Terminale CPX. Nodo bus CPX-FB37. Descrizione. Protocollo di rete EtherCAT NH [ ]

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Terminale CPX. Nodo bus CPX-FB37. Descrizione. Protocollo di rete EtherCAT 8029678 1406NH [8029667]"

Transcript

1 Terminale CPX Nodo bus CPX-FB37 Descrizione Protocollo di rete EtherCAT NH [ ]

2 CPX-FB37 Traduzione delle istruzioni originali P.BE-CPX-FB37-IT EtherCAT,TwinCAT,CANopen,SPEEDCON,Torx,Windows sono marchi registrati dei singoli proprietari in determinati paesi. Identificazione dei pericoli e indicazioni su come evitarli: Allarme Pericoli che possono causare morte o lesioni di grave entità. Prudenza Pericoli che possono causare lesioni di lieve entità o gravi danni materiali. Altri simboli: Attenzione Danni materiali o perdita di funzionamento. Raccomandazione, suggerimento, rimando ad altre documentazioni. Accessorio necessario o utile. Informazioni per un impiego nel rispetto dell'ambiente. Indicazioni nel testo: Attività che possono essere eseguite nella sequenza desiderata. 1. Attività che devono essere eseguite nella sequenza indicata. Enumerazioni generiche. 2 Festo P.BE-CPX-FB37-IT 1406NH

3 CPX-FB37 Indice generale CPX-FB37 1 Sicurezza Avvertenze generali di sicurezza Utilizzo conforme Condizioni di utilizzo Requisiti tecnici Qualifica del personale specializzato (requisiti del personale) Campo di impiego e omologazioni Panoramica Funzioni (breve panoramica) Elementi di connessione e segnalazione Montaggio e installazione Smontaggio e montaggio Smontare il nodo bus Montare il nodo bus Impostazione degli interruttori DIL sul nodo bus Smontaggio e montaggio della placchetta di copertura di interruttori DIL Disposizione degli interruttori DIL Impostazione degli interruttori DIL Impostazione del modo operativo Configurazione del tipo di indirizzamento EtherCAT Impostazione del modo diagnostico (modo operativo Remote I/O) Impostazione del modo I/O (modo operativo Remote Controller) Avvio del modo Bootloader Impostazione dell'indirizzo EtherCAT Collegamento alla rete EtherCAT Indicazioni generali sulle reti EtherCAT Interfaccia di rete Connettori di rete Specifica cavi Misure per garantire il grado di protezione IP65/IP Alimentazione della tensione Messa in servizio Istruzioni di carattere generale Inserzione dell alimentazione di tensione Indirizzamento, configurazione e parametrizzazione Occupazione degli indirizzi Festo P.BE-CPX-FB37-IT 1406NH Italiano 3

4 CPX-FB Indirizzamento degli ingressi/uscite, accesso ai dati Fondamenti di indirizzamento Differenze nell'indirizzamento tra Modular Device Profile e grandezza I/O fissa Accesso dati (oggetti di dati) Indirizzamento delle unità Assegnazione di un indirizzo dell'unità EtherCAT indipendente tramite interruttore DIL Assegnazione di un indirizzo dell'unità EtherCAT indipendente con tool di configurazione Configurazione Trasferimento delle caratteristiche dell'utenza nel programma di configurazione Configurazione nel Modular Device Profile (MDP) Configurazione con grandezza I/O fissa (modo CPX-FB38) Configurazione nel modo operativo Remote Controller Parametrizzazione Introduzione nella parametrizzazione Metodi di parametrizzazione Parametrizzazione con l'unità di gestione e visualizzazione CPX-MMI Parametrizzazione con Festo Maintenance Tool (CPX-FMT) Parametrizzazione tramite EtherCAT nel Modular Device Profile (MDP) Note sui parametri per le impostazioni del sistema CPX Sequenza della parametrizzazione iniziale all'accensione (start del sistema) Parametrizzazione della modalità Fail-safe Webserver Configurazione Update del firmware/ripristino del firmware Aggiornamento del firmware tramite FoE (File Access over EtherCAT) Ripristino del firmware con Festo Field Device Tool (FFT) Lista di controllo per la messa in servizio di un terminale CPX Sostituzione del nodo bus Diagnosi Panoramica delle possibilità diagnostiche Diagnosi tramite i LED LED sul nodo bus CPX-FB Condizioni di funzionamento normali LED specifici CPX LED specifici EtherCAT Diagnosi tramite bit di stato Diagnosi tramite interfaccia diagnostica I/O (STI) Festo P.BE-CPX-FB37-IT 1406NH Italiano

5 CPX-FB Diagnosi tramite EtherCAT Informazioni base Diagnosi mediante accesso SDO Diagnosi mediante storico delle diagnosi Die Emergency Message Reazione agli errori (modalità Fail-Safe) Tipi di errore A Appendice tecnica A.1 Dati tecnici A.2 Archivi degli oggetti A.2.1 Archivio degli oggetti modo CPX-FB37 (Modular Device Profile) A.2.2 Archivio degli oggetti modo CPX-FB38 (grandezza I/O fissa) B Glossario Festo P.BE-CPX-FB37-IT 1406NH Italiano 5

6 CPX-FB37 Istruzioni relative alla presente documentazione La presente descrizione riporta informazioni su installazione e configurazione del nodo bus CPX per informazioni specifiche EtherCAT relative a parametrizzazione, messa in servizio, programmazione e diagnosi di un terminale CPX in una rete EtherCAT. CPX-FB37 Descrizione Tecnica di collegamento Nodo bus CPX su base Ethernet per EtherCAT Presa 2 per M12, codifica D, a 4 poli, secondo IEC , compatibile SPEEDCON Tab. 1 Panoramica Ulteriori informazioni inerenti EtherCAT sono riportate su Internet ( Informazioni specifiche inerenti il sistema di comando (IPC, PLC o controllore I/O) sono riportate nella documentazione del costruttore allegata al prodotto. Informazioni generali e basilari su funzionamento, montaggio, installazione e messa in servizio del terminale CPX sono riportate nella descrizione del sistema CPX (P.BE-CPX-SYS-...). Informazioni su altri moduli CPX sono contenute nelle singole descrizioni. Una panoramica della struttura della documentazione utente del terminale CPX è riportata nella descrizione del sistema CPX. Tutti i documenti sono anche disponibili sulla pagina internet di Festo ( Servizio assistenza Per eventuali domande tecniche rivolgersi al partner di riferimento regionale di Festo. 6 Festo P.BE-CPX-FB37-IT 1406NH Italiano

7 1 Sicurezza e condizioni di utilizzo 1 Sicurezza 1.1 Avvertenze generali di sicurezza Osservare le avvertenze generali di sicurezza nei capitoli corrispondenti. Le norme di sicurezza speciali si trovano direttamente prima delle istruzioni di comportamento operativo. Attenzione Danni al prodotto a causa di una manipolazione impropria. Prima dei lavori di montaggio ed installazione disinserire le tensioni di alimentazione. Inserire le tensioni di alimentazione se i lavori di montaggio e manutenzione sono completamente conclusi. Non estrarre o inserire mai il prodotto se sotto tensione! Osservare le prescrizioni di impiego dei componenti sensibili alle correnti elettrostatiche. 1.2 Utilizzo conforme Il nodo bus CPX-FB37 è destinato esclusivamente all'utilizzo nel terminale CPX, come utente sul sistema Fieldbus EtherCAT, e deve essere utilizzato nel modo seguente: in uno stato tecnicamente perfetto nello stato originale, senza apportare modifiche non autorizzate entro i limiti definiti nei dati tecnici del prodotto ( Appendice A.1) in ambito industriale Attenzione In caso di danni, riconducibili ad interventi impropri o ad un uso non conforme all'utilizzo previsto, si perde il diritto di garanzia e di responsabilità nei confronti del produttore. Allarme Pericolo di scossa elettrica con fonti di tensione senza misure di sicurezza. Per l'alimentazione logica elettrica utilizzare esclusivamente circuiti elettrici PELV secondo IEC/EN (Protective Extra-Low Voltage, PELV). Inoltre, osservare i requisiti generali per i circuiti elettrici PELV secondo IEC/EN Utilizzare solo sorgenti di tensione in grado di garantire un sezionamento elettrico sicuro della tensione d'esercizio secondo IEC/EN Festo P.BE-CPX-FB37-IT 1406NH Italiano 7

8 1 Sicurezza e condizioni di utilizzo La protezione contro le scosse elettriche (protezione dal contatto diretto e indiretto) viene ottenuta impiegando circuiti PELV a norma IEC/EN Osservareleinformazioniinerentil'alimentazioneditensioneelemisuredimessaaterra da adottare riportate nella descrizione del sistema CPX (P.BE-CPX-SYS- ). 8 Festo P.BE-CPX-FB37-IT 1406NH Italiano

9 1 Sicurezza e condizioni di utilizzo 1.3 Condizioni di utilizzo La presente documentazione deve essere messa a disposizione del progettista, dell'installatore e del personale addetto alla messa in servizio della macchina o dell'impianto su cui viene montata questa unità. Provvedere affinché vengano sempre verificate le condizioni indicate nella documentazione. A questo scopo tenere in considerazione anche la documentazione sugli ulteriori componenti e moduli. (ad es. descrizione del sistema CPX P.BE-CPX-SYS- ). Osservare le disposizioni legali valide per il luogo di destinazione del prodotto nonché: prescrizioni e norme regolamenti delle organizzazioni di controllo e delle compagnie di assicurazioni norme nazionali Requisiti tecnici Indicazioni generali da seguire attentamente per garantire il funzionamento sicuro e corretto del prodotto: Rispettare le condizioni di collegamento e ambientali specificate nei dati tecnici del prodotto ( Appendice A.1) e di tutti i componenti collegati. Solo l osservanza dei valori limite e dei limiti di carico permette di impiegare il prodotto secondo le norme di sicurezza vigenti. Osservare le indicazioni e avvertenze riportate nella presente documentazione Qualifica del personale specializzato (requisiti del personale) Il prodotto può essere messo in esercizio solo da esperti qualificati nella tecnica dell'automazione e di comando, che abbiano esperienza con: l'installazione, la messa in servizio, la programmazione e la diagnosi di utenze nel sistema Fieldbus EtherCAT le disposizioni vigenti per l'esercizio di impianti tecnici di sicurezza, le disposizioni vigenti sulla prevenzione degli infortuni e la sicurezza del lavoro e la documentazione del prodotto Campo di impiego e omologazioni Le norme e i valori di prova, rispettati e osservati dal prodotto, sono riportati nel paragrafo Dati tecnici ( Appendice A.1). Le direttive CE significative del prodotto sono riportate nella dichiarazione di conformità. Le certificazioni e la dichiarazione di conformità relativa a questo prodotto sono riportate alla pagina Internet di Festo ( Il nodo bus CPX-FB37 ha superato con successo il test con il EtherCAT Conformance Test Tool (CTT). Festo P.BE-CPX-FB37-IT 1406NH Italiano 9

10 2 Panoramica 2 Panoramica 2.1 Funzioni (breve panoramica) Comunicazione Ethernet real time (EtherCAT) Trasmissione dati deterministica Architettura di sistema Master-Slave Configurazione modulare dell'unità di valvole (MDP) Dati diagnostici mediante CoE Parametrizzazione in testo chiaro tramite CoE Funzione Hot Connect per l'accoppiamento/il disaccoppiamento delle unità con esercizio in corso Indirizzo modulo impostabile mediante interruttore DIL Attivazione della modalità compatibilità al nodo bus CPX-FB38 tramite interruttore DIL Attivazione della modalità Bootloader tramite interruttore DIL Comportamento Fail-safe regolabile Modo diagnostico CPX regolabile 10 Festo P.BE-CPX-FB37-IT 1406NH Italiano

11 2 Panoramica 2.2 Elementi di connessione e segnalazione Il nodo bus dispone dei seguenti elementi di connessione e segnalazione: LED stato di rete specifici EtherCAT e LED specifici CPX 2 Attacco di rete 1 (ingresso X1 In ) 3 Attacco di rete 2 (uscita X2 Out ) 4 Copertura degli interruttori DIL Fig. 2.1 Elementi di connessione e segnalazione del nodo bus 5 Interfaccia di servizio per unità di gestione e visualizzazione CPX-MMI e adattatore USB (per CPX-FMT) 6 Targhetta di identificazione Attenzione Chiudere le connessioni inutilizzate con calotte di copertura. In tal modo è garantito il grado di protezione IP65/IP67 ( Sezione 3.4). Festo P.BE-CPX-FB37-IT 1406NH Italiano 11

12 3 Montaggio e installazione 3 Montaggio e installazione 3.1 Smontaggio e montaggio Allarme Pericolo di lesioni, danni alla macchina e all'impianto dovuti a movimenti incontrollati dell'attuatore e da stati di commutazione non definiti Disinserire l'alimentazione della tensione d'esercizio e di carico. Disinserire l'alimentazione dell'aria compressa. Disaerare il sistema pneumatico dell'unità di valvole. Attenzione Anomalia di funzionamento o danneggiamento dell'elettronica Il nodo bus CPX per EtherCAT contiene elementi sensibili alle cariche elettrostatiche. Pertanto non toccare i componenti. Osservare le prescrizioni di impiego dei componenti sensibili alle correnti elettrostatiche. Attenzione Anomalia di funzionamento o danneggiamento del nodo bus Il montaggio/lo smontaggio del nodo bus devono comunque avvenire con il modulo non sotto tensione. Scollegare quindi completamente il terminale CPX corrispondente dall'alimentazione di tensione corrispondente o disattivare l'alimentazione di tensione. Per informazioni circa il montaggio del terminale CPX si rimanda alla descrizione del sistema CPX (P.BE-CPX-SYS-...). 12 Festo P.BE-CPX-FB37-IT 1406NH Italiano

13 3 Montaggio e installazione Il nodo bus è montato in un blocco di interconnessione del terminale CPX Nodo bus 2 Blocco di interconnessione Fig. 3.1 Montaggio/smontaggio del nodo bus 3 Barre conduttrici 4 Viti TORX T10 Attenzione Perdita delle impostazioni Se il LED M del nodo bus si accende costantemente, la parametrizzazione del terminale CPX è memorizzata localmente nel nodo bus. In questo caso la parametrizzazione viene persa in caso di sostituzione del nodo bus. Salvare le impostazioni necessarie prima della sostituzione del nodo bus e ripristinare le impostazioni dopo la sostituzione Smontare il nodo bus 1. Sbloccare le 4 viti del nodo bus con un cacciavite TORX, misura T Sfilare il nodo bus facendolo scorrere sulle guide del blocco di interconnessione con cautela e senza inclinarlo. Festo P.BE-CPX-FB37-IT 1406NH Italiano 13

14 3 Montaggio e installazione Montare il nodo bus Attenzione Danneggiamento del blocco di interconnessione In base al materiale del blocco di interconnessione (metallo o plastica), utilizzare in linea di massima le apposite viti per il blocco di interconnessione: periblocchidiinterconnessioneinplastica: viti autoformanti per blocchi di interconnessione in metallo: viti con filettatura metrica Se il nodo bus viene ordinato come pezzo singolo di vendita, vengono forniti entrambi i tipi di vite. 1. Controllare la guarnizione e le superfici di tenuta. Sostituire le parti danneggiate. 2. Inserire il nodo bus nel blocco di interconnessione senza inclinarlo, fino al riscontro. 3. Avvitare le viti nella filettatura prevista. 4. Serrare le viti operando in diagonale. Coppia di serraggio: 0,9 1,1 Nm. 14 Festo P.BE-CPX-FB37-IT 1406NH Italiano

15 3 Montaggio e installazione 3.2 Impostazione degli interruttori DIL sul nodo bus Prima di procedere all'impostazione del nodo bus CPX è necessario rimuovere la copertura degli interruttori DIL. Attenzione Anomalia di funzionamento o danneggiamento dell'elettronica Il nodo bus CPX per EtherCAT contiene elementi sensibili alle cariche elettrostatiche. Pertanto non toccare i componenti. Osservare le prescrizioni di impiego dei componenti sensibili alle correnti elettrostatiche Smontaggio e montaggio della placchetta di copertura di interruttori DIL Per smontare e montare la copertura degli interruttori DIL è necessario un cacciavite TORX misura T10. Attenzione Per smontare o montare la placchetta di copertura, seguire le indicazioni qui riportate: disinserire l'alimentazione di tensione prima di smontare la copertura. All'applicazione del la copertura verificare che la guarnizione sia correttamente posizionata. Stringere le due viti di fissaggio applicando una coppia di serraggio di max. 0,4 Nm. Festo P.BE-CPX-FB37-IT 1406NH Italiano 15

16 3 Montaggio e installazione Disposizione degli interruttori DIL Per la configurazione del nodo bus sono a disposizione 3 interruttori DIL. Essi si trovano sotto la copertura degli interruttori DIL Interruttore DIL 1: Modo operativo del nodo bus 2 Interruttore DIL 2: Modo diagnostico, numero dei byte I/O, Bootloader Fig. 3.2 Interruttore DIL sul nodo bus 3 Interruttore DIL 3: Indirizzo EtherCAT del nodo bus Impostazione degli interruttori DIL 1. Scollegare l alimentazione elettrica. 2. Rimuoverelacopertura( Sezione 3.2.1). 3. Eseguire le impostazioni necessarie ( Tab. 3.1 Tab. 3.6). 4. Ricollocare la copertura ( Sezione 3.2.1). Le modifiche agli interruttori sono applicate solo dopo il riavvio del nodo bus. 16 Festo P.BE-CPX-FB37-IT 1406NH Italiano

17 3 Montaggio e installazione Impostazione del modo operativo Intervenendo sull'elemento DIL 1.1 dell'interruttore DIL 1, è possibile impostare il modo operativo del nodo bus. Modo operativo Impostazione dell interruttore DIL 1 Remote I/O DIL 1.1: OFF Tutte le funzioni del terminale CPX vengono gestite direttamente dal controllore EtherCAT o da un PLC principale. Il nodo bus stabilisce il collegamento sulla rete EtherCAT. (Impostazione di fabbrica) Remote Controller DIL 1.1: ON Una CPX-FEC o CPX-CEC integrata nel terminale gestisce tutte le funzioni. Il nodo bus stabilisce il collegamento sulla rete EtherCAT. Tab. 3.1 Impostazione del modo operativo Configurazione del tipo di indirizzamento EtherCAT Con l'elemento dell'interruttore DIL 1.2 dell'interruttore DIL 1 commutare tra Modular Device Profile e grandezza I/O fissa ( Sezione 4.5.1). Tipo di indirizzamento EtherCAT Impostazione dell interruttore DIL 1 Modular Device Profile (MDP) attivo DIL 1.2: OFF (Impostazione di fabbrica) Dimensione I/O fissa attiva (64 byte I/O) (compatibile con il nodo bus CPX-FB38) DIL 1.2: ON Tab. 3.2 Configurazione del tipo di indirizzamento EtherCAT Festo P.BE-CPX-FB37-IT 1406NH Italiano 17

18 3 Montaggio e installazione Impostazione del modo diagnostico (modo operativo Remote I/O) Il modo diagnostico è disponibile solo nel modo operativo Remote I/O. Attenzione 1. Il modo diagnostico riduce il volume indirizzi disponibile. L'impiego del modo diagnostico (bit di stato o modulo di interfacciamento diagnostico I/O) occupa 16 bit I o 16 bit I/O e quindi riduce il numero di bit I/O che sono disponibili per la comunicazione del modulo. Si riduce così eventualmente il numero dei moduli indirizzabili a favore di altre informazioni di stato e diagnostiche supplementari. 2. Con l'utilizzo della grandezza I/O fissa (modo CPX-FB38) l'attivazione successiva del modo diagnostico richiede una riconfigurazione. Una descrizione dettagliata dell'indirizzamento e dei diversi esempi di indirizzamento per il modo CPX-FB38 è disponibile nella descrizione del nodo bus CPX-FB38 ( P.BE-CPX-FB38). Con l'interruttore DIL 2 si imposta il modo diagnostico del nodo bus. Modo diagnostico (modo operativo Remote I/O) Impostazione dell interruttore DIL 2 L'interfaccia diagnostica I/O e i bit di stato sono disattivati DIL 2.1: OFF (+ 0 bit I/O) DIL 2.2: OFF (Impostazione di fabbrica) Bit di stato attivati DIL 2.1: OFF (+ 8 (16) bit I) 1) DIL 2.2: ON Interfaccia diagnostica I/O è attivata DIL 2.1: ON (+ 16 bit I/O) 1) DIL 2.2: OFF 1) Il modo diagnostico (bit di stato o interfaccia diagnostica I/O) occupa uno spazio di indirizzamento a 2 byte o a 4 byte (16 bit I o 16 bit I/O; in modo bit di stato 8 bit I rimangono inutilizzati) Tab. 3.3 Impostazione del modo diagnostico (modo operativo Remote I/O) 18 Festo P.BE-CPX-FB37-IT 1406NH Italiano

19 3 Montaggio e installazione Impostazione del modo I/O (modo operativo Remote Controller) Il modo I/O è disponibile solo nel modo operativo Remote Controller. Con l'interruttore DIL 2 si imposta il modo I/O del nodo bus. Numero di byte I/O (modo operativo Remote Controller) Impostazione dell interruttore DIL 2 8byteI/8byteO DIL 2.1: OFF per la comunicazione del nodo bus con il CPX-FEC o DIL 2.2: OFF CPX-CEC (Impostazione di fabbrica) 16 byte I/16 byte O DIL 2.1: OFF per la comunicazione del nodo bus con il CPX-FEC o CPX-CEC DIL 2.2: ON Riservato per espansioni future DIL 2.1: ON DIL 2.2: OFF Tab. 3.4 Impostazione del numero di byte I/O (modo operativo Remote Controller) Avvio del modo Bootloader Il modo Bootloader è disponibile in ogni modo operativo. Con l'interruttore DIL 2 avviare il modo Bootloader. Nel modo Bootloader è possibile rendere nuovamente funzionante il nodo bus (ad es. dopo un fallimento del download del firmware tramite FoE) ( Sezione 4.9.2). Avviodel Bootloader Impostazione dell interruttore DIL 2 per restore del firmware DIL 2.1: ON DIL 2.2: ON Tab. 3.5 Avviare il Bootloader. Festo P.BE-CPX-FB37-IT 1406NH Italiano 19

20 3 Montaggio e installazione Impostazione dell'indirizzo EtherCAT Con l'interruttore DIL 3 è possibile assegnare al nodo bus un indirizzo EtherCAT libero (Explicit Device ID). L'impostazione di un indirizzo EtherCAT è opzionale (ad es. per la funzione Hot-Connect). L'indirizzo EtherCAT può essere impostato con codice binario tramite gli elementi dell'interruttore da 1 a8. Se è impostato l'indirizzo EtherCAT 0, viene utilizzato l'indirizzo programmato in EEPROM (impostazione di fabbrica). Così sono a disposizione come possibili indirizzi EtherCAT da 1 a 255. Esempio: Indirizzo EtherCAT impostato 77 Interruttore DIL Elemento interruttore DIL Posizione dell'interruttore ON OFF ON ON OFF OFF ON OFF Binario Potenza (valore di posizione) Valore numerico (decimale) Indirizzo EtherCAT =77 Tab. 3.6 Impostazione dell'indirizzo EtherCAT con interruttore DIL 3 L'indirizzo EtherCAT impostato (Explicit Device ID) deve essere attivato. Nel tool di configurazione TwinCAT 3.x ciò avviene in: EtherCAT Advanced settings General Identification Explicit Device Identification (ADO 0x0134) ( Fig. 3.3). Fig. 3.3 Selezionare Explicit Device Identification (ADO 0x0134) (TwinCAT 3.x) 20 Festo P.BE-CPX-FB37-IT 1406NH Italiano

21 3 Montaggio e installazione Il Explicit Device ID impostato del nodo bus compare nel TwinCAT 3.x nella scheda CoE Online. Fig. 3.4 Explicit Device ID del nodo bus (TwinCAT 3.x) Un altra possibilità per assegnare in modo fisso al nodo bus un indirizzo EtherCAT, è la scrittura dell'indirizzo dell'unità nell'eeprom con un tool di configurazione ( Sezione ). Festo P.BE-CPX-FB37-IT 1406NH Italiano 21

22 3 Montaggio e installazione 3.3 Collegamento alla rete EtherCAT Indicazioni generali sulle reti EtherCAT Attenzione Il moduli con interfacce EtherCAT possono essere azionati solo nelle reti in cui tutti i componenti collegati vengono alimentati con alimentazioni PELV o incorporate dotate di protezione equivalente. Istruzioni di installazione Specifiche, indicazioni per l'installazione e istruzioni possono essere acquisite tramite l'organizzazione utenti EtherCAT ( Attenzione Accessi non autorizzati al dispositivo possono causare danni o malfunzionamenti. In caso di allacciamento del dispositivo alla rete: Proteggere la rete da accessi non autorizzati. Misure per la protezione della rete sono, per es.: Firewall Intrusion Prevention System (IPS) segmentazione di rete LANvirtuale(VLAN) Virtual Private Network (VPN) sicurezza a livello di accesso fisico (Port Security). Altre indicazioni sono riportate nelle direttive e norme per la sicurezza nella tecnologia delle informazioni, per es. IEC 62443, ISO/IEC Attenzione Errori di installazione e velocità di trasmissione elevate possono dare luogo a errori di trasmissione dati dovuti a fenomeni di riflessione e attenuazione dei segnali. 22 Festo P.BE-CPX-FB37-IT 1406NH Italiano

23 3 Montaggio e installazione Interfaccia di rete Per il collegamento alla rete sul nodo bus si trovano due prese M12 a 4 poli con codice D (per l'utilizzo Ethernet industriale, secondo IEC ). Le prese sono compatibili con i connettori SPEEDCON. Presa M12, Pin Segnale Spiegazione codifica D 1 TD+ Dati di trasmissione (Transmit Data, TD) + 2 RD+ Dati di ricezione (Receive Data, RD) + 3 TD- Dati di trasmissione 4 RD- Dati di ricezione Corpo FE Schermo/terra funzionale (FE) Tab. 3.7 Occupazione dei pin dell'interfaccia di rete Connettori di rete Attenzione Per assicurare il grado di protezione IP65/67: Utilizzare connettori Festo. Chiudere le interfacce non utilizzate ( Sezione 3.4). Gli accessori del nodo bus sono disponibili sulla pagina internet di Festo ( Specifica cavi Utilizzare cavi schermati Industrial Ethernet della categoria Cat 5 o superiore. Ulteriori informazioni relative alle specifiche delle linee sono riportate in Tab Il nodo bus CPX FB37 supporta Crossover Detection: Per il collegamento del nodo bus alla rete, al sistema di comando o a un PC si possono utilizzare sia i cavi Patch sia i cavi Crossover (Auto-MDIX). Attenzione In caso di installazione del terminale CPX su un elemento mobile di una macchina, è necessario dotare il cavo di rete di uno scarico della trazione sulla parte mobile della macchina. Osservare anche le relative disposizioni contenute nella norma IEC/EN60204 parte 1. Festo P.BE-CPX-FB37-IT 1406NH Italiano 23

24 3 Montaggio e installazione Specifica cavi Tipo di cavo Cavo Twisted Pair Ethernet schermato (Shielded Twisted Pair STP) Classe di trasmissione Categoria Cat 5 o superiore Diametro cavo 6 8mm Sezione conduttori 0,14 0,75 mm 2 ;22AWG 1) Lunghezza di collegamento max. 100 m 1) Necessari per la lunghezza di collegamento massima tra le utenze di rete Tab. 3.8 Panoramica specifica cavi 3.4 Misure per garantire il grado di protezione IP65/IP67 Per garantire il grado di protezione IP65/IP67, chiudere i collegamenti con connettori o le calotte di copertura: Collegamento Connettore Calotta di copertura 1) X1 In, X2 Out (M12) NECU-M-S-D12G4-C2-ET ISK-M12 Interfaccia diservizio (M12) Connettore dell'unità di gestione e visualizzazione (CPX-MMI) ISK- M12 2) Connettore per l'adattatore USB per CPX-FMT 1) se il collegamento è inutilizzato 2) Incluso nella fornitura Tab. 3.9 Collegamenti, connettori e calotte di copertura per grado di protezione IP65/IP Alimentazione della tensione Allarme Pericolo di scossa elettrica con fonti di tensione senza misure di sicurezza. Pel l alimentazione elettrica utilizzare esclusivamente circuiti elettrici PELV secondo IEC/EN (Protective Extra-Low Voltage, PELV). Inoltre, osservare i requisiti generali per i circuiti elettrici PELV previsti dalle norme IEC/EN Utilizzare esclusivamente sorgenti di tensione in grado di garantire un sezionamento elettrico sicuro della tensione d'esercizio secondo IEC/EN La protezione contro le scosse elettriche (protezione dal contatto diretto e indiretto) viene ottenuta impiegando circuiti PELV a norma IEC/EN L'assorbimento di corrente di un terminale CPX dipende dal numero e dal tipo dei moduli e dei componenti che lo compongono. 24 Festo P.BE-CPX-FB37-IT 1406NH Italiano

25 3 Montaggio e installazione Osservare le informazioni inerenti l'alimentazione di tensione e le misure di messa a terra da adottare riportate nella descrizione del sistema CPX (P.BE-CPX-SYS ). Il terminale CPX viene alimentato con tensione d'esercizio e di carico tramite sottobasi di collegamento dotate di alimentazione del sistema, supplementare e delle valvole. L'occupazione dei pin delle sottobasi di collegamento CPX è riportata nella descrizione del sistema CPX e nel foglio illustrativo allegato al prodotto della sottobase di collegamento CPX. Festo P.BE-CPX-FB37-IT 1406NH Italiano 25

26 4 Messa in servizio 4 Messa in servizio 4.1 Istruzioni di carattere generale Inserzione dell alimentazione di tensione Attenzione Osservare le istruzioni di inserzione riportate nel manuale del sistema di comando (PLC/IPC). Qualora sia prevista l'alimentazione separata del sistema di comando e delle utenze Fieldbus, allora osservare la seguente sequenza di inserzione: 1. alimentazione della tensione d'esercizio a tutte le utenze bus (I/O-Devices). 2. introdurre l alimentazione della tensione di esercizio al sistema di comando Indirizzamento, configurazione e parametrizzazione L'indirizzamento, la configurazione e la parametrizzazione si differenziano, a seconda se viene utilizzato il Modulare Device Profile (MDP) o la grandezza I/O fissa (modo CPX-FB38). 4.2 Occupazione degli indirizzi Attenzione Il nodo bus determina autonomamente nel MDP il numero di ingressi e uscite dei moduli installati nel terminale CPX. Il nodo bus CPX mette a disposizione del terminale CPX un volume indirizzi fino a 64 byte per ingressi (I) e 64 byte per uscite (O). Nell'ambito della comunicazione ogni modulo del terminale CPX occupa un determinato numero di bit I/O, byte o parole I/O. Anche determinate funzioni, ad es. l'interfaccia diagnostica I/O (STI) riducono il numero di byte I/O disponibili (a favore delle funzioni di stato o di diagnosi). L occupazione degli indirizzi all'interno dei singoli moduli CPX è riportata nella relativa descrizione dei singoli moduli CPX. Sulla scorta del tipo di modulo CPX si può determinare il numero di ingressi/uscite occupati dal modulo CPX. Sul CPX-FMT o CPX-MMI vengono visualizzati i singoli moduli con la relativa sigla. Nei moduli I/O la sigla del modulo è rappresentata nell'area superiore del modulo vicino ai LED (ad es. 8DI per un modulo con 8 ingressi digitali). 26 Festo P.BE-CPX-FB37-IT 1406NH Italiano

27 4 Messa in servizio Le informazioni dettagliate sui moduli CPX elettrici e pneumatici sono riportate sul sito internet di Festo ( 4.3 Indirizzamento degli ingressi/uscite, accesso ai dati Fondamenti di indirizzamento Il nodo bus viene considerato un modulo con 0 ingressi e 0 uscite se i bit di stato e l'interfaccia diagnostica I/O sono disattivati. A tale scopo osservare le indicazioni relative all'occupazione di indirizzi riportate al punto 4.2. I moduli con meno di 8 bit occupano un volume indirizzi a 8 bit o 1 byte, però non lo utilizzano completamente. Lasequenzadell'indirizzamentosidifferenziatraMDPelagrandezzaI/Ofissa(modoCPX-FB38). In caso di bisogno si possono attivare bit di stato o l'interfaccia diagnostica I/O tramite l'interruttore DIL ( Tab. 3.3): Quando sono attivati, gli 8 bit di stato occupano 16 ingressi nel range di indirizzi (8 utilizzati). Quando è attivata, l interfaccia diagnostica I/O occupa 16 ingressi e uscite del range di indirizzi Differenze nell'indirizzamento tra Modular Device Profile e grandezza I/O fissa Ordine di indirizzamento Modular Device Profile (modo CPX-FB37) Gli indirizzi I/O vengono assegnati in ordine crescente in base alla posizione del modulo. Ordine di indirizzamento per grandezza I/O fissa (modo CPX-FB38) Se il nodo bus viene ipostato sulla grandezza I/O fissa con l'interruttore DIL 2 ( Sezione 3.2.5) valgono le seguenti regole ( Tab. 4.1): Ordine di indirizzamento Descrizione 1. Bit di stato o interfaccia diagnostica I/O Fornisce informazioni di stato e diagnostiche; attivare tramite interruttore DIL; occupa i premi 16 ingressi o ingressi e uscite 2. Moduli analogici Moduli con ingressi/uscite analogici 3. Modulo tecnologia ad es. interfaccia CP, controller Front-End (CPX-FEC), controller CoDeSys (CPX-CEC) 4. Moduli digitali Moduli con uscite/ingressi analogici Tab. 4.1 Ordine di indirizzamento nel modo CPX-FB38 Festo P.BE-CPX-FB37-IT 1406NH Italiano 27

FAS-420-TM rivelatori di fumo ad aspirazione LSN improved version

FAS-420-TM rivelatori di fumo ad aspirazione LSN improved version Sistemi di Rivelazione Incendio FAS-420-TM rivelatori di fumo ad FAS-420-TM rivelatori di fumo ad Per il collegamento alle centrali di rivelazione incendio FPA 5000 ed FPA 1200 con tecnologia LSN improved

Dettagli

Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I)

Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I) Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I) 5. MOTORE ELETTRICO 2 Generalità 2 CONFIGURAZIONE PART-WINDING 2 CONFIGURAZIONE STELLA-TRIANGOLO 3 Isolamento del motore elettrico 5 Dispositivi di

Dettagli

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 MANUALE UTENTE DN-16100 SALVAGUARDIA IMPORTANTE Tutti i prodotti senza piombo offerti dall'azienda sono a norma con i requisiti della legge Europea sulla restrizione per l'uso

Dettagli

Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi. Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione.

Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi. Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione. Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione. Indice Trovare le informazioni necessarie... 3 Ripristino e backup... 4 Cos'è il ripristino

Dettagli

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi.

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi. I server di stampa vengono utilizzati per collegare le stampanti alle reti. In tal modo, più utenti possono accedere alle stampanti dalle proprie workstation, condividendo sofisticate e costose risorse.

Dettagli

Istruzioni per l uso Sartorius

Istruzioni per l uso Sartorius Istruzioni per l uso Sartorius Descrizione dell interfaccia per le bilance Entris, ED, GK e GW Indice Impiego previsto Indice.... 2 Impiego previsto.... 2 Funzionamento.... 2 Uscita dati.... 3 Formato

Dettagli

Manuale d uso SUNNY BOY 6000TL

Manuale d uso SUNNY BOY 6000TL Pagina del titolo Manuale d uso SUNNY BOY 6000TL SB6000TL-21-BE-it-10 IMIT-SB60TL21 Versione 1.0 ITALIANO SMA Solar Technology AG Indice Indice 1 Note relative al presente documento...7 2 Sicurezza...9

Dettagli

Introduzione delle nuove banconote Europa da 10

Introduzione delle nuove banconote Europa da 10 Introduzione delle nuove banconote Europa da 10 Il 23 settembre sarà introdotta la nuova versione della banconota da 10. CPI ha perciò il piacere di annunciare che i prodotti delle serie MEI Cashflow 2000

Dettagli

Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo WAGO INGRESSI/USCITE remoti e Fieldbus

Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo WAGO INGRESSI/USCITE remoti e Fieldbus Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo 86-W Sistema integrato compatto di valvole con I/O elettronici Sistemi personalizzati premontati e collaudati per il pilotaggio del

Dettagli

BOATRONIC M-420. Indice. Manuale di istruzioni 7134.8/5--IT

BOATRONIC M-420. Indice. Manuale di istruzioni 7134.8/5--IT Manuale di istruzioni 7134.8/5--IT BOATRONIC M-2, M-420 BOATRONIC M-2 BOATRONIC M-420 Indice Pagina 1 Generalità... 2 2 Sicurezza... 2 2.1 Contrassegni delle indicazioni nel manuale... 2 2.2 Qualifica

Dettagli

Sensore di temperatura ambiente TEMPSENSOR-AMBIENT

Sensore di temperatura ambiente TEMPSENSOR-AMBIENT Sensore di temperatura ambiente TEMPSENSOR-AMBIENT Istruzioni per l'installazione TempsensorAmb-IIT110610 98-0042610 Versione 1.0 IT SMA Solar Technology AG Indice Indice 1 Avvertenze su queste istruzioni.....................

Dettagli

Manuale d uso SUNNY TRIPOWER 5000TL / 6000TL / 7000TL 8000TL / 9000TL / 10000TL / 12000TL

Manuale d uso SUNNY TRIPOWER 5000TL / 6000TL / 7000TL 8000TL / 9000TL / 10000TL / 12000TL Manuale d uso SUNNY TRIPOWER 5000TL / 6000TL / 7000TL 8000TL / 9000TL / 10000TL / 12000TL STP5-10TL-20-BE-it-13 98-108600.03 Versione 1.3 ITALIANO Disposizioni legali SMA Solar Technology AG Disposizioni

Dettagli

Manuale per l utilizzo di Orderman Sol e Sol+

Manuale per l utilizzo di Orderman Sol e Sol+ Manuale per l utilizzo di Orderman Sol e Sol+ 2010 by Orderman GmbH Bachstraße 59, 5023 Salisburgo Austria www.orderman.it Salvo errori e refusi. Non è consentita la copia - anche di estratti - senza l'autorizzazione

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

ABB i-bus KNX Accoppiatore di linea LK/S 4.2 Manuale del prodotto

ABB i-bus KNX Accoppiatore di linea LK/S 4.2 Manuale del prodotto Accoppiatore di linea LK/S 4.2 Manuale del prodotto Indice Indice Pagina 1 Generale... 3 1.1 Uso del manuale del prodotto...3 1.1.1 Struttura del manuale del prodotto...3 1.1.2 Note...4 1.2 Panoramica

Dettagli

Nota di applicazione: impostazione della comunicazione

Nota di applicazione: impostazione della comunicazione Nota di applicazione: impostazione della comunicazione Questa nota di applicazione descrive come installare e impostare la comunicazione tra l'inverter e il server di monitoraggio SolarEdge. Questo documento

Dettagli

FCS-320_TM rivelatori di fumo ad aspirazione convenzionali

FCS-320_TM rivelatori di fumo ad aspirazione convenzionali Sistemi di Rivelazione Incendio FCS-320_TM rivelatori di fumo ad aspirazione convenzionali FCS-320_TM rivelatori di fumo ad aspirazione convenzionali Per il collegamento a centrali di rivelazione incendio

Dettagli

Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode

Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode Istruzioni sull aggiornamento per i modelli di navigazione: AVIC-F40BT, AVIC-F940BT, AVIC-F840BT e AVIC-F8430BT

Dettagli

E-VISION Tempo. Timer luci a microprocessore. Manuale d uso e installazione

E-VISION Tempo. Timer luci a microprocessore. Manuale d uso e installazione E-VISION Tempo Timer luci a microprocessore Manuale d uso e installazione ELOS E-VISION - Tempo Controllo Luci Acquario a Microprocessore. 1. Semplice da programmare 2. Gestisce sia lampade a led sia lampade

Dettagli

Modulo di ricezione radio NBFP490 con telecomando master Istruzioni di montaggio, uso e manutenzione

Modulo di ricezione radio NBFP490 con telecomando master Istruzioni di montaggio, uso e manutenzione WWW.FUHR.DE Modulo di ricezione radio NBFP490 con telecomando master Istruzioni di montaggio, uso e manutenzione Le presenti istruzioni dovranno essere trasmesse dall addetto al montaggio all utente MBW24-IT/11.14-8

Dettagli

Boot Camp Guida di installazione e configurazione

Boot Camp Guida di installazione e configurazione Boot Camp Guida di installazione e configurazione Indice 3 Introduzione 4 Panoramica dell'installazione 4 Passo 1: Verificare la presenza di aggiornamenti 4 Passo 2: Per preparare il Mac per Windows 4

Dettagli

Documentazione didattica SCE per una soluzione di automazione omogenea Totally Integrated Automation (TIA)

Documentazione didattica SCE per una soluzione di automazione omogenea Totally Integrated Automation (TIA) Documentazione didattica SCE per una soluzione di automazione omogenea Totally Integrated Automation (TIA) Siemens Automation Cooperates with Education Modulo TIA Portal 020-011 Avvio alla programmazione

Dettagli

Dispositivi di comunicazione

Dispositivi di comunicazione Dispositivi di comunicazione Dati, messaggi, informazioni su vettori multipli: Telefono, GSM, Rete, Stampante. Le comunicazioni Axitel-X I dispositivi di comunicazione servono alla centrale per inviare

Dettagli

Serie 12 - Interruttore orario 16 A. Caratteristiche SERIE 12 12.01 12.11 12.31

Serie 12 - Interruttore orario 16 A. Caratteristiche SERIE 12 12.01 12.11 12.31 Serie - nterruttore orario 16 A SERE Caratteristiche.01.11.31 nterruttore orario elettromeccanico - Giornaliero * - Settimanale ** Tipo.01-1 contatto in scambio 16 A larghezza 35.8 mm Tipo.11-1 contatto

Dettagli

Manuale d'istruzioni. Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280

Manuale d'istruzioni. Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280 Manuale d'istruzioni Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280 382280 Introduzione Congratulazioni per aver acquistato l'alimentatore DC Programmabile 382280 della Extech.

Dettagli

GUIDA CONFIGURAZIONE ED UTILIZZO GPS SAFE COME ANTIFURTO PER MOTO

GUIDA CONFIGURAZIONE ED UTILIZZO GPS SAFE COME ANTIFURTO PER MOTO GUIDA CFIGURAZIE ED UTILIZZO GPS SAFE COME ANTIFURTO PER MOTO Sommario: Download ed aggiornamento firmware GPS SAFE... 3 Track Manager, download ed installazione.... 4 Configurazione GPS SAFE ed utilizzo

Dettagli

GUIDA DELL UTENTE IN RETE

GUIDA DELL UTENTE IN RETE GUIDA DELL UTENTE IN RETE Memorizza registro di stampa in rete Versione 0 ITA Definizione delle note Nella presente Guida dell'utente viene utilizzata la seguente icona: Le note spiegano come intervenire

Dettagli

Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5. 9356197 Edizione 1

Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5. 9356197 Edizione 1 Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5 9356197 Edizione 1 DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ Noi, NOKIA CORPORATION, dichiariamo sotto la nostra esclusiva responsabilità che il prodotto SU-5 è conforme alle

Dettagli

Milliamp Process Clamp Meter

Milliamp Process Clamp Meter 771 Milliamp Process Clamp Meter Foglio di istruzioni Introduzione La pinza amperometrica di processo Fluke 771 ( la pinza ) è uno strumento palmare, alimentato a pile, che serve a misurare valori da 4

Dettagli

In questo manuale, si fa riferimento a ipod touch 5a generazione e iphone 5 con il solo termine iphone con connettore Lightning.

In questo manuale, si fa riferimento a ipod touch 5a generazione e iphone 5 con il solo termine iphone con connettore Lightning. In questo manuale, si fa riferimento a ipod touch 5a generazione e iphone 5 con il solo termine iphone con connettore Lightning. Per collegare un iphone con connettore Lightning ad SPH-DA100 AppRadio e

Dettagli

Access Point WiFi Powerline 500 XWNB5201 - Guida all installazione

Access Point WiFi Powerline 500 XWNB5201 - Guida all installazione Access Point WiFi Powerline 500 XWNB5201 - Guida all installazione Assistenza tecnica Grazie per aver scelto i prodotti NETGEAR. Una volta completata l'installazione del dispositivo, individuare il numero

Dettagli

Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP

Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP Protocolli di rete Sommario Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP Configurazione statica e dinamica

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

Trattamento aria Regolatore di pressione proporzionale. Serie 1700

Trattamento aria Regolatore di pressione proporzionale. Serie 1700 Trattamento aria Serie 7 Serie 7 Trattamento aria Trattamento aria Serie 7 Serie 7 Trattamento aria +24VDC VDC OUTPUT MICROPROCESS. E P IN EXH OUT Trattamento aria Serie 7 Serie 7 Trattamento aria 7 Trattamento

Dettagli

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A Leggere attentamente questo manuale prima dell utilizzo e conservarlo per consultazioni future Via Don Arrigoni, 5 24020 Rovetta

Dettagli

1 Stampanti HP Deskjet 6500 series

1 Stampanti HP Deskjet 6500 series 1 Stampanti HP Deskjet 6500 series Per trovare la risposta a una domanda, fare clic su uno dei seguenti argomenti: HP Deskjet 6540-50 series Avvisi Funzioni speciali Introduzione Collegamento alla stampante

Dettagli

Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink

Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink Questa guida riporta i passi relativi all'installazione ed all'utilizzo dell'app "RxCamLink" per il collegamento remoto in mobilità a sistemi TVCC basati

Dettagli

Sostituzione del contatore di energia elettrica

Sostituzione del contatore di energia elettrica Istruzioni di montaggio per il personale specializzato VIESMANN Sostituzione del contatore di energia elettrica per Vitotwin 300-W, tipo C3HA, C3HB e C3HC e Vitovalor 300-P, tipo C3TA Avvertenze sulla

Dettagli

FS-1118MFP. Guida all'installazione dello scanner di rete

FS-1118MFP. Guida all'installazione dello scanner di rete FS-1118MFP Guida all'installazione dello scanner di rete Introduzione Informazioni sulla guida Informazioni sul marchio Restrizioni legali sulla scansione Questa guida contiene le istruzioni sull'impostazione

Dettagli

Sepam Serie 20: note per la regolazione da tastierino frontale o da software SFT2841 secondo norma CEI 0-16

Sepam Serie 20: note per la regolazione da tastierino frontale o da software SFT2841 secondo norma CEI 0-16 Sepam Serie 20: note per la regolazione da tastierino frontale o da software SFT2841 secondo norma CEI 0-16 Sepam Serie 20: note per la regolazione da tastierino frontale o da software SFT2841 secondo

Dettagli

Garmin Dash Cam 10/20 Manuale Utente

Garmin Dash Cam 10/20 Manuale Utente Garmin Dash Cam 10/20 Manuale Utente Dicembre 2013 190-01711-31_0A Stampato a Taiwan Tutti i diritti riservati. Ai sensi delle norme sul copyright, non è consentito copiare integralmente o parzialmente

Dettagli

VIP X1/VIP X2 Server video di rete

VIP X1/VIP X2 Server video di rete VIP X1/VIP X2 Server video di rete IT 2 VIP X1/VIP X2 Guida all'installazione rapida Attenzione Leggere sempre attentamente le misure di sicurezza necessarie contenute nel relativo capitolo del manuale

Dettagli

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Il software descritto nel presente

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento minilector/usb minilector/usb...1 Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento...1 1. La segnalazione luminosa (led) su minilector lampeggia?... 1 2. Inserendo una smartcard il led si accende

Dettagli

Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino

Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino TITOLO ESPERIENZA: Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino PRODOTTI UTILIZZATI: OBIETTIVO: AUTORE: RINGRAZIAMENTI: Interfacciare e controllare un modello di nastro trasportatore

Dettagli

Trasmissione Seriale e Parallela. Interfacce di Comunicazione. Esempio di Decodifica del Segnale. Ricezione e Decodifica. Prof.

Trasmissione Seriale e Parallela. Interfacce di Comunicazione. Esempio di Decodifica del Segnale. Ricezione e Decodifica. Prof. Interfacce di Comunicazione Università degli studi di Salerno Laurea in Informatica I semestre 03/04 Prof. Vincenzo Auletta auletta@dia.unisa.it http://www.dia.unisa.it/professori/auletta/ 2 Trasmissione

Dettagli

[Operazioni Preliminari]

[Operazioni Preliminari] [Operazioni Preliminari] Si consiglia di leggere interamente questo manuale prima di procedere alle operazioni di aggiornamento del KeyB Organ. 1] Per aggiornare firmware, suoni e parametri del KeyB Organ

Dettagli

IDom. Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it

IDom. Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it IDom MANUALE UTENTE Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it 2 COPYRIGHT Tutti i nomi ed i marchi citati nel documento appartengono ai rispettivi proprietari. Le informazioni

Dettagli

Inizializzazione degli Host. BOOTP e DHCP

Inizializzazione degli Host. BOOTP e DHCP BOOTP e DHCP a.a. 2002/03 Prof. Vincenzo Auletta auletta@dia.unisa.it http://www.dia.unisa.it/~auletta/ Università degli studi di Salerno Laurea e Diploma in Informatica 1 Inizializzazione degli Host Un

Dettagli

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto 2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto previsto in Avvisi legali. 23 giugno 2014 Indice 3 Indice...5

Dettagli

SIRe Competent Fan Heater Electric. SIReFCX. With quick guide. For wiring diagram, please see last pages SE... 2 ES... 70 ... 155 ...

SIRe Competent Fan Heater Electric. SIReFCX. With quick guide. For wiring diagram, please see last pages SE... 2 ES... 70 ... 155 ... Original instructions SIRe Competent Fan Heater Electric With quick guide SIReFCX SE... 2 GB... 19 DE... 36 FR... 53 ES... 70 IT... 87 NL... 104 NO... 121 PL... 138 RU... 155 For wiring diagram, please

Dettagli

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP.

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP. Configurazione di indirizzi IP statici multipli Per mappare gli indirizzi IP pubblici, associandoli a Server interni, è possibile sfruttare due differenti metodi: 1. uso della funzione di Address Translation

Dettagli

Caratteristiche principali

Caratteristiche principali Il regolatore semaforico Hydra nasce nel 1998 per iniziativa di CTS Engineering. Ottenute le necessarie certificazioni, già dalla prima installazione Hydra mostra sicurezza ed affidabilità, dando avvio

Dettagli

G e s t i o n e U t e n z e C N R

G e s t i o n e U t e n z e C N R u t e n t i. c n r. i t G e s t i o n e U t e n z e C N R G U I D A U T E N T E Versione 1.1 Aurelio D Amico (Marzo 2013) Consiglio Nazionale delle Ricerche - Sistemi informativi - Roma utenti.cnr.it -

Dettagli

Schema Tipologia a Stella

Schema Tipologia a Stella Cos'e' esattamente una rete! Una LAN (Local Area Network) è un insieme di dispositivi informatici collegati fra loro, che utilizzano un linguaggio che consente a ciascuno di essi di scambiare informazioni.

Dettagli

PT-27. Torcia per il taglio con arco al plasma. Manuale di istruzioni (IT)

PT-27. Torcia per il taglio con arco al plasma. Manuale di istruzioni (IT) PT-27 Torcia per il taglio con arco al plasma Manuale di istruzioni (IT) 0558005270 186 INDICE Sezione/Titolo Pagina 1.0 Precauzioni per la sicurezza........................................................................

Dettagli

2capitolo. Alimentazione elettrica

2capitolo. Alimentazione elettrica 2capitolo Alimentazione elettrica Regole fondamentali, norme e condotte da seguire per gestire l'interfaccia tra la distribuzione elettrica e la macchina. Presentazione delle funzioni di alimentazione,

Dettagli

feeling feeling rf Bedienungsanleitung Operating Manual Mode d emploi Instruzioni per l uso Instrucciones de uso Manual de instruções

feeling feeling rf Bedienungsanleitung Operating Manual Mode d emploi Instruzioni per l uso Instrucciones de uso Manual de instruções feeling feeling rf D GB F E P NL CZ Bedienungsanleitung Operating Manual Mode d emploi nstruzioni per l uso nstrucciones de uso Manual de instruções Bedieningshandleiding Návod k obsluze 2 42 82 122 162

Dettagli

74 319 0350 0 B3144x2. Controllore universale RMU7... Istruzioni operative. Synco 700

74 319 0350 0 B3144x2. Controllore universale RMU7... Istruzioni operative. Synco 700 74 319 0350 0 B3144x2 74 319 0350 0 Istruzioni operative Synco 700 Controllore universale RMU7... Sommario B3144x2...1 Elementi operativi...4 Display...4 Pulsante INFO...4 Manopola per selezione e conferma

Dettagli

INDUSTRY PROCESS AND AUTOMATION SOLUTIONS. Lo strumento universale per la messa in esercizio e la diagnosi

INDUSTRY PROCESS AND AUTOMATION SOLUTIONS. Lo strumento universale per la messa in esercizio e la diagnosi Con Vplus, BONFIGLIOLI VECTRON offre uno strumento per la messa in esercizio, la parametrizzazione, il comando e la manutenzione. VPlus consente di generare, documentare e salvare le impostazioni dei parametri.

Dettagli

Manuale di installazione e d uso

Manuale di installazione e d uso Manuale di installazione e d uso 1 Indice Installazione del POS pag. 2 Funzionalità di Base - POS Sagem - Accesso Operatore pag. 2 - Leggere una Card/braccialetto Cliente con il lettore di prossimità TeliumPass

Dettagli

Inverter FV SUNNY MINI CENTRAL 4600A / 5000A / 6000A

Inverter FV SUNNY MINI CENTRAL 4600A / 5000A / 6000A Inverter FV SUNNY MINI CENTRAL 4600A / 5000A / 6000A Istruzioni per l installazione SMC46-60A11-IA-it-81 IMI-SMC50A_60A Versione 8.1 IT SMA Solar Technology AG Indice Indice 1 Avvertenze sull'impiego

Dettagli

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Uno degli aspetti progettuali più importanti di un sistema Control4 è la rete. Una rete mal progettata, in molti casi, si tradurrà

Dettagli

Configurazione Area51 e Bilance Bizerba

Configurazione Area51 e Bilance Bizerba Configurazione Area51 e Bilance Bizerba Ultimo Aggiornamento: 20 settembre 2014 Installazione software Bizerba... 1 Struttura file bz00varp.dat... 5 Configurazione Area51... 6 Note tecniche... 8 Gestione

Dettagli

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i!

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! Manuale Utente S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! INDICE INDICE... 3 INTRODUZIONE... 3 Riguardo questo manuale...3 Informazioni su VOLT 3 Destinatari 3 Software Richiesto 3 Novità su Volt...3

Dettagli

Telefono Sirio lassico

Telefono Sirio lassico GUIDA USO Telefono Sirio lassico 46755H Aprile 2013 3 Indice INTRODUZIONE...1 CARATTERISTICHE TECNICHE E FUNZIONALI...1 CONTENUTO DELLA CONFEZIONE...1 INSTALLAZIONE...2 DESCRIZIONE DELL APPARECCHIO...3

Dettagli

2 Requisiti di sistema 4 2.1 Requisiti software 4 2.2 Requisiti hardware 5 2.3 Software antivirus e di backup 5 2.4 Impostazioni del firewall 5

2 Requisiti di sistema 4 2.1 Requisiti software 4 2.2 Requisiti hardware 5 2.3 Software antivirus e di backup 5 2.4 Impostazioni del firewall 5 Guida introduttiva Rivedere i requisiti di sistema e seguire i facili passaggi della presente guida per distribuire e provare con successo GFI FaxMaker. Le informazioni e il contenuto del presente documento

Dettagli

Manuale d uso. Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche

Manuale d uso. Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche Manuale d uso Regolatore di carica EP5 con crepuscolare Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche ITALIANO IMPORTANTI INFORMAZIONI SULLA SICUREZZA Questo manuale contiene importanti informazioni sulla

Dettagli

VAV-EasySet per VARYCONTROL

VAV-EasySet per VARYCONTROL 5/3.6/I/3 per VARYCONTROL Per la sanificazione di regolatori di portata TROX Italia S.p.A. Telefono 2-98 29 741 Telefax 2-98 29 74 6 Via Piemonte 23 C e-mail trox@trox.it 298 San Giuliano Milanese (MI)

Dettagli

Pollicino Tracking F12 MANUALE UTENTE. 1. F12 Caratteristiche

Pollicino Tracking F12 MANUALE UTENTE. 1. F12 Caratteristiche F12 MANUALE UTENTE 1. F12 Caratteristiche Progettato per sopravvivere in condizioni difficili, fornendo regolari ed accurate registrazioni di posizione sfruttando un GPS all avanguardia sulla rete cellulare,

Dettagli

Determinare la grandezza della sottorete

Determinare la grandezza della sottorete Determinare la grandezza della sottorete Ogni rete IP possiede due indirizzi non assegnabili direttamente agli host l indirizzo della rete a cui appartiene e l'indirizzo di broadcast. Quando si creano

Dettagli

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis Descrizione Generale Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis EOLO DAVIS rappresenta una soluzione wireless di stazione meteorologica, basata su sensoristica Davis Instruments, con possibilità di mettere

Dettagli

: acciaio (flangia in lega d alluminio)

: acciaio (flangia in lega d alluminio) FILTRI OLEODINAMICI Filtri in linea per media pressione, con cartuccia avvitabile Informazioni tecniche Pressione: Max di esercizio (secondo NFPA T 3.1.17): FA-4-1x: 34,5 bar (5 psi) FA-4-21: 24 bar (348

Dettagli

MODBUS-RTU per. Specifiche protocollo di comunicazione MODBUS-RTU per controllo in rete dispositivi serie. Expert NANO 2ZN

MODBUS-RTU per. Specifiche protocollo di comunicazione MODBUS-RTU per controllo in rete dispositivi serie. Expert NANO 2ZN per Expert NANO 2ZN Specifiche protocollo di comunicazione MODBUS-RTU per controllo in rete dispositivi serie Expert NANO 2ZN Nome documento: MODBUS-RTU_NANO_2ZN_01-12_ITA Software installato: NANO_2ZN.hex

Dettagli

Samsung Data Migration v2.6 Introduzione e Guida all'installazione

Samsung Data Migration v2.6 Introduzione e Guida all'installazione Samsung Data Migration v2.6 Introduzione e Guida all'installazione 2013. 12 (Revisione 2.6.) Esclusione di responsabilità legale SAMSUNG ELECTRONICS SI RISERVA IL DIRITTO DI MODIFICARE I PRODOTTI, LE INFORMAZIONI

Dettagli

Accessori per inverter SMA Kit ventola aggiuntiva FANKIT01-10

Accessori per inverter SMA Kit ventola aggiuntiva FANKIT01-10 Accessori per inverter SMA Kit ventola aggiuntiva FANKIT01-10 Istruzioni per l installazione FANKIT01-IA-it-12 IMIT-FANK-TL21 Versione 1.2 IT SMA Solar Technology AG Indice Indice 1 Indicazioni relative

Dettagli

Wi-Fi Personal Bridge 150 AP Router Portatile Wireless

Wi-Fi Personal Bridge 150 AP Router Portatile Wireless AP Router Portatile Wireless HNW150APBR www.hamletcom.com Indice del contenuto 1 Introduzione 8 Caratteristiche... 8 Requisiti dell apparato... 8 Utilizzo del presente documento... 9 Convenzioni di notazione...

Dettagli

SIMATIC FM 351. Getting Started Edizione 02/2000

SIMATIC FM 351. Getting Started Edizione 02/2000 SIATIC F 351 Getting Started Edizione 02/2000 Le presenti informazioni guidano l utente, sulla base di un esempio concreto articolato in cinque fasi, nell esecuzione della messa in servizio fino ad ottenere

Dettagli

AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0

AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0 AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0 Con questo aggiornamento sono state implementate una serie di funzionalità concernenti il tema della dematerializzazione e della gestione informatica dei documenti,

Dettagli

SIMATIC S7. Primi passi ed esercitazioni con STEP 7. Benvenuti in STEP 7, Contenuto. Introduzione a STEP 7 1

SIMATIC S7. Primi passi ed esercitazioni con STEP 7. Benvenuti in STEP 7, Contenuto. Introduzione a STEP 7 1 s SIMATIC S7 Primi passi ed esercitazioni con STEP 7 Getting Started Benvenuti in STEP 7, Contenuto Introduzione a STEP 7 1 SIMATIC Manager 2 Programmazione con nomi simbolici 3 Creazione di un programma

Dettagli

MODULO TERMOSTATO A PANNELLO VM148

MODULO TERMOSTATO A PANNELLO VM148 MODULO TERMOSTATO A PANNELLO VM148 Modulo termostato a pannello 4 COLLEGAMENTO 9-12V DC/ 500mA L1 L2 ~ Riscaldatore/Aria condizionata Max. 3A Max. 2m Sensore di temperatura Per prolungare il sensore, utilizzare

Dettagli

Arcserve Replication and High Availability

Arcserve Replication and High Availability Arcserve Replication and High Availability Guida operativa per Oracle Server per Windows r16.5 La presente documentazione, che include il sistema di guida in linea integrato e materiale distribuibile elettronicamente

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

SIRe Competent Air Curtains Electric With quick guide. SIReAC. For wiring diagram, please see last pages SE... 2 ES... 78 ... 173 ...

SIRe Competent Air Curtains Electric With quick guide. SIReAC. For wiring diagram, please see last pages SE... 2 ES... 78 ... 173 ... Original instructions SIRe Competent Air Curtains Electric With quick guide SIReAC SE... 2 GB... 21 DE... 40 FR... 59 ES... 78 IT... 97 NL... 116 NO... 135 PL... 154 RU... 173 For wiring diagram, please

Dettagli

UBUNTU SERVER. Installazione e configurazione di Ubuntu Server. M. Cesa 1

UBUNTU SERVER. Installazione e configurazione di Ubuntu Server. M. Cesa 1 UBUNTU SERVER Installazione e configurazione di Ubuntu Server M. Cesa 1 Ubuntu Server Scaricare la versione deisiderata dalla pagina ufficiale http://www.ubuntu.com/getubuntu/download-server Selezioniare

Dettagli

Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (secondo NFPA T 3.10.17)

Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) FILTRI OLEODINAMICI Filtri sul ritorno con cartuccia avvitabile Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Corpo filtro Attacchi:

Dettagli

XM100GSM SCHEDA GSM PER CENTRALI SERIE XM

XM100GSM SCHEDA GSM PER CENTRALI SERIE XM 1 Stato del combinatore direttamente sul display della Consolle XM Interrogazione credito residuo tramite SMS e inoltro SMS ricevuti Messaggi di allarme pre-registrati Completa integrazione con centrali

Dettagli

VIDEOREGISTRATORE DIGITALE STAND ALONE H264 CON 4 8 16 INGRESSI

VIDEOREGISTRATORE DIGITALE STAND ALONE H264 CON 4 8 16 INGRESSI VIDEOREGISTRATORE DIGITALE STAND ALONE H264 CON 4 8 16 INGRESSI ART. SDVR040A SDVR080A SDVR160A Leggere questo manuale prima dell uso e conservarlo per consultazioni future 0 Indice Capitolo 1 - Descrizione

Dettagli

5.5.2.2 Configurazione 111 controllo sensorless semplice con regolatore PI. 5.5.2.3 Configurazione 410 controllo sensorless a orientamento di campo

5.5.2.2 Configurazione 111 controllo sensorless semplice con regolatore PI. 5.5.2.3 Configurazione 410 controllo sensorless a orientamento di campo 5.5.2.2 Configurazione 111 controllo sensorless semplice con regolatore PI La configurazione 111 amplia la configurazione di controllo con un controllore PI per applicazioni specifiche tipiche di regolazione

Dettagli

SubnetMask: come funzionano e come si calcolano le sottoreti (SpySystem.it)

SubnetMask: come funzionano e come si calcolano le sottoreti (SpySystem.it) SubnetMask: come funzionano e come si calcolano le sottoreti (SpySystem.it) In una rete TCP/IP, se un computer (A) deve inoltrare una richiesta ad un altro computer (B) attraverso la rete locale, lo dovrà

Dettagli

Guida alle impostazioni generali

Guida alle impostazioni generali Istruzioni per l uso Guida alle impostazioni generali 1 2 3 4 5 6 7 8 9 Collegamento della macchina Impostazioni di sistema Impostazioni Copiatrice/Document server Impostazioni fax Impostazioni Stampante

Dettagli

Progetto VirtualCED Clustered

Progetto VirtualCED Clustered Progetto VirtualCED Clustered Un passo indietro Il progetto VirtualCED, descritto in un precedente articolo 1, è ormai stato implementato con successo. Riassumendo brevemente, si tratta di un progetto

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 10 Server for Windows Acronis Backup & Recovery 10 Workstation

Acronis Backup & Recovery 10 Server for Windows Acronis Backup & Recovery 10 Workstation Acronis Backup & Recovery 10 Server for Windows Acronis Backup & Recovery 10 Workstation Guida introduttiva 1 Informazioni sul documento Questo documento descrive come installare e iniziare ad utilizzare

Dettagli

Porta di Accesso versione 5.0.12

Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 1 di 22 Controlli da effettuare in seguito al verificarsi di ERRORE 10 nell utilizzo di XML SAIA Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 2 di 22 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. VERIFICHE DA ESEGUIRE...3

Dettagli

Installazione di GFI Network Server Monitor

Installazione di GFI Network Server Monitor Installazione di GFI Network Server Monitor Requisiti di sistema I computer che eseguono GFI Network Server Monitor richiedono: i sistemi operativi Windows 2000 (SP4 o superiore), 2003 o XP Pro Windows

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli