PERCORSO EXECUTIVE IN MANAGEMENT DELLE ASSICURAZIONI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PERCORSO EXECUTIVE IN MANAGEMENT DELLE ASSICURAZIONI"

Transcript

1 Milano, dal 2 aprile 2008 PERCORSO EXECUTIVE IN MANAGEMENT DELLE ASSICURAZIONI Governance, Solvency e principali aspetti gestionali

2

3 MANAGEMENT DELLE ASSICURAZIONI 3 PRESENTAZIONE Negli ultimi anni le imprese di assicurazione hanno dovuto affrontare numerosissimi cambiamenti che ne hanno radicalmente modificato struttura, modelli organizzativi e procedure. Le nuove disposizioni di legge hanno, in particolare: imposto nuovi modelli e nuove procedure per l organizzazione interna (Governance, Solvency II e controlli interni), modificato la fisionomia del bilancio imponendo il rispetto dei nuovi principi contabili internazionali (IAS/IFRS), riformato il sistema previdenziale e creato un nuovo mercato di riferimento in cui proporre prodotti sempre più evoluti. La complessità del mercato e la sempre maggiore consapevolezza della clientela di riferimento hanno reso inoltre necessari l elaborazione e l utilizzo di nuove strategie di marketing non convenzionale. Tale contesto, in continua evoluzione, impone a tutti i manager e funzionari del settore un aggiornamento tempestivo sugli aspetti di maggiore attualità e una preparazione trasversale, non più limitata allo specifico ruolo ricoperto ma sempre più orientata ad una visione globale delle strategie aziendali. Per soddisfare le esigenze di crescita delle figure di riferimento del settore assicurativo Il Sole 24 ORE Formazione ed IRSA hanno dato vita al PERCORSO EXECUTIVE IN MANAGEMENT DELLE ASSICURAZIONI un importante progetto che si distingue per il prestigio del corpo docente e per l efficace metodologia didattica. La modularità del percorso consente di scegliere le aree di specializzazione e di aggiornamento a completamento delle proprie competenze professionali. Innovazione, attualità dei temi e prestigio del corpo docente sono le caratteristiche distintive della collaborazione tra due aziende leader del settore.

4 4 MANAGEMENT DELLE ASSICURAZIONI IL SOLE 24 ORE FORMAZIONE Il Sole 24 ORE Formazione, con l obiettivo di soddisfare esigenze di aggiornamento e formazione di manager e professionisti, nel corso degli ultimi 15 anni ha sviluppato e ampliato offerte sempre più differenziate. Le tipologie di prodotto sono state strutturate in modo diversificato per consentire diversi livelli di formazione, interazione e approfondimento con gli Esperti del gruppo editoriale. La completezza dell offerta trova una continua fonte di innovazione e di stimolo per l aggiornamento sia nel quotidiano che nella produzione editoriale e multimediale di un brand leader nel settore economico-finanziario. La scelta dei temi attinge dall esperienza delle redazioni specializzate in formazione, dal confronto con esperti, giornalisti e dalle richieste di formazione di oltre manager delle più affermate imprese del mercato che frequentano annualmente le nostre aule. L offerta dell Area Formazione è così strutturata: convegni e conferenze annuali per un confronto con i maggiori esperti di istituzioni e rappresentanti di governo sui grandi temi dell economia e delle riforme istituzionali; oltre 270 corsi di formazione per approfondire con taglio operativo e interattivo argomenti relativi alla gestione dell impresa e delle persone; E-learning come sistema complementare che va ad aggiungere valore all offerta tradizionale realizzata in aula: dai servizi interattivi ai vari percorsi di aggiornamento on line ai cd-rom multimediali; corsi in house con l ottica di una personalizzazione sempre più mirata ai settori di mercato e ravvicinata a obiettivi e strategie della singola impresa pubblica o privata; 11 Master post laurea e diversi corsi di specializzazione rivolti ai giovani neo inseriti in azienda.

5 MANAGEMENT DELLE ASSICURAZIONI 5 IRSA IRSA, Istituto per la Ricerca e lo Sviluppo delle Assicurazioni, è un associazione senza fine di lucro, promossa dall ANIA - Associazione Nazionale fra le Imprese Assicuratrici; ad IRSA aderiscono le principali imprese del settore assicurativo italiano, corrispondenti a circa l 80% del mercato. La missione dell Istituto è promuovere e diffondere la cultura assicurativa e concorrere allo sviluppo ed all innovazione del settore con la formazione del personale dipendente e degli intermediari, la consulenza, le ricerche e gli studi e l organizzazione di eventi culturali. IRSA contribuisce allo sviluppo delle competenze professionali delle imprese assicurative, bancarie e finanziarie offrendo servizi di consulenza e formazione. Tra i servizi offerti sia alle Imprese che ai singoli operatori trovano spazio anche i corsi di preparazione agli esami per l iscrizione all albo professionale dei promotori finanziari, al registro degli agenti e broker e al ruolo dei periti assicurativi, realizzati con moderne metodologie che prevedono, spesso integrandole tra loro, sia la formazione in aula che la formazione a distanza. IRSA coopera con numerosi centri universitari italiani, contribuendo allo sviluppo della ricerca scientifica assicurativa e favorendo l incontro fra l università e le imprese. Contribuisce inoltre alla realizzazione di corsi universitari e post universitari per la formazione delle figure professionali del settore. ANIA, ASSOCIAZIONE NAZIONALE FRA LE IMPRESE ASSICURATRICI Fondata nel 1944, l ANIA è l associazione che rappresenta le imprese di assicurazione operanti in Italia. La sua finalità principale, riconosciuta dallo Statuto, è tutelare gli interessi della categoria coniugandoli con gli interessi generali del Paese nella costruzione di un modello di sviluppo sostenibile riconosciuto dalle Istituzioni e dall opinione pubblica. L Associazione rappresenta i soci ed il mercato assicurativo italiano nei confronti delle principali istituzioni politiche ed amministrative, inclusi il Governo ed il Parlamento, le organizzazioni sindacali e le altre forze sociali. Studia e collabora alla risoluzione di problemi di ordine tecnico, economico, finanziario, amministrativo, fiscale, sociale, giuridico e legislativo, riguardanti l industria assicurativa. Fornisce assistenza tecnica ai soci e promuove la formazione e l istruzione professionale degli addetti. Le imprese associate all ANIA sono 210 e le assistite 5, per un totale di 215 imprese, pari al 98% del mercato assicurativo in termini di premi. La sua sede legale è a Roma, Via della Frezza, 70 e la rappresentanza è a Milano, Piazza San Babila, 1.

6 6 MANAGEMENT DELLE ASSICURAZIONI DESTINATARI Il percorso è rivolto a manager e funzionari del settore assicurativo che vogliono acquisire una visione integrata e approfondita dei meccanismi di gestione e delle strategie di sviluppo delle imprese assicuratrici. LE CARATTERISTICHE DEL PERCORSO EXECUTIVE DOCENTI La docenza è affidata a Giornalisti, Consulenti, Manager e operatori del settore che, attraverso una collaudata metodologia didattica, assicurano un apprendimento graduale e completo della materia. Sono professionisti che da anni collaborano alle diverse attività editoriali del Sole 24 ORE, nonché Esperti Formatori del Sole 24 ORE Formazione e IRSA. OBIETTIVI Il percorso si propone di fornire un quadro completo dei principali temi relativi all attività ed alla gestione delle imprese assicurative, con particolare attenzione agli aspetti innovativi e alle evoluzioni intercorse negli ultimi anni a seguito di un nuovo mercato di riferimento e di un nuovo contesto normativo. Con l obiettivo di formare figure professionali in grado di avere una visione interfunzionale dell impresa assicuratrice e di operare in maniera trasversale nei diversi ambiti di responsabilità, durante il percorso verrà utilizzata una metodologia didattica estremamente operativa affiancando all analisi dei singoli argomenti case history e esercitazioni pratiche. METODOLOGIA DIDATTICA Tutti gli argomenti del Percorso Executive sono affrontati con taglio operativo e con una metodologia didattica interattiva. Sono previste: Testimonianze, a cura di professionisti del mondo assicurativo, per fornire un confronto diretto con la realtà di diverse organizzazioni; Simulazioni sui temi trattati in aula, per apprendere attraverso la pratica esperienziale; Project Work, per applicare, all interno di un gruppo di lavoro, gli strumenti appresi; Tavole rotonde con Esperti del settore per approfondire le principali novità e gli impatti sul settore La partecipazione è a numero chiuso in modo da offrire l opportunità di un confronto diretto con gli Esperti del Sole 24 ORE e IRSA.

7 MANAGEMENT DELLE ASSICURAZIONI 7 STRUTTURA DEL PERCORSO Il percorso modulare, a numero chiuso, si sviluppa nell arco di 4 mesi. Ogni modulo è costituito da 2 giorni consecutivi ogni 2 settimane circa, per un totale di 14 giornate in aula. La formula rappresenta una soluzione ideale per coloro che devono conciliare l esigenza di aggiornamento con lo svolgimento continuativo della propria attività professionale. Il percorso è costituito da 7 moduli formativi frequentabili anche singolarmente: 1 MODULO La Governance e il bilancio delle imprese assicuratrici 2-3 aprile MODULO Marketing tradizionale e non convenzionale nelle imprese di assicurazione aprile MODULO Risk management e controllo delle performance 7-8 maggio MODULO Le novità sulla riforma previdenziale. Impatto su: TFR, fondi pensione e prodotti assicurativi vita maggio MODULO L evoluzione della finanza per le assicurazioni vita giugno MODULO Solvency II: regole e ambiti di applicazione giugno MODULO Negoziazione e leadership 7-8 luglio 2008 MATERIALE DIDATTICO Grazie alle sinergie esistenti all interno del Gruppo Il Sole 24 ORE, i partecipanti avranno la possibilità di usufruire di molteplici strumenti di aggiornamento e di approfondimento delle tematiche oggetto del percorso. Oltre al quotidiano Il Sole 24 ORE a tutti i partecipanti saranno distribuiti per ogni modulo: una dispensa strutturata ad hoc dai docenti; una copia di PLUS 24; un libro edito da Il Sole 24 ORE sulle tematiche affrontate in aula. ATTESTATO DI PARTECIPAZIONE Al termine di ciascun modulo del percorso sarà distribuito a ciascun partecipante l attestato di partecipazione.

8 8 MANAGEMENT DELLE ASSICURAZIONI FORMAZIONE FINANZIATA Questo percorso formativo può essere inserito nel contesto della formazione finanziata, chiedendone il finanziamento attraverso FONDIR (Fondo Paritetico Interprofessionale per la Formazione Continua dei Dirigenti del Terziario) oppure attraverso FOR.TE (Fondo Paritetico Interprofessionale Nazionale per la Formazione Continua del Terziario). Chi fosse interessato ad avere informazioni sugli executive e sulle loro possibilità di finanziamento, potrà contattare: Nicole Belliti Tel FORMAZIONE IN HOUSE L intero percorso e ciascun modulo di esso possono essere personalizzati sulla base delle specifiche esigenze dell Azienda/Ente e organizzati direttamente presso la sede richiesta. Per informazioni: Elisabetta Panerai Tel

9 MANAGEMENT DELLE ASSICURAZIONI 9 LE DISPOSIZIONI IN MATERIA DI ACCESSO ED ESERCIZIO DELLE ATTIVITÀ DI INTERMEDIAZIONE L istituzione e il funzionamento del registro unico LA GOVERNANCE ASSICURATIVA Struttura monistica Vs struttura dualistica La struttura di controllo: ruoli e componenti (CdA, Alta Direzione, Sindaci, ODV, Comitati, IA, ecc.) Attività dell Internal Audit e interrelazioni con l Organizzazione aziendale PROGRAMMA I MODULO LA GOVERNANCE E IL BILANCIO DELLE IMPRESE ASSICURATRICI IL QUADRO NORMATIVO DI RIFERIMENTO E LA GOVERNANCE: LE IMPLICAZIONI SUI PROCESSI E L ORGANIZZAZIONE DELL IMPRESA ASSICURATIVA Scenario normativo e autorità preposte Le novità introdotte dal Codice delle Assicurazioni e dalla riforma dell Authority L impatto della Legge sulla Tutela del Risparmio nell attività assicurativa Market abuse, MIFID, Compliance LA STRUTTURA DI BILANCIO DELLE IMPRESE ASSICURATIVE: INDIVIDUALE E CONSOLIDATO Struttura di Conto Economico, Stato Patrimoniale e Nota Integrativa I principali indicatori di bilancio Impatti organizzativi connessi agli IAS/IFRS: il processo di formazione del bilancio e l attribuzione di ruoli e responsabilità LE NOVITÀ LEGISLATIVE IN MATERIA DI IAS/IFRS E APPLICAZIONE NEL SETTORE ASSICURATIVO Gli aspetti rilevanti dello IAS 39 La valutazione delle scelte in tema di classificazione degli strumenti finanziari IFRS 4 Insurance Contracts: la classificazione dei contratti assicurativi e impatti sul bilancio IFRS 4 Insurance Contracts phase II: preliminary view del maggio 2007 ESERCITAZIONE Il processo di formazione del bilancio: l identificazione dei flussi di lavoro e dei punti di controllo Raccordo fra bilancio individuale e bilancio consolidato Milano, 2-3 aprile 2008 Sede: Il Sole 24 ORE Formazione Via Monte Rosa, Milano

10 10 MANAGEMENT DELLE ASSICURAZIONI II MODULO MARKETING TRADIZIONALE E NON CONVENZIONALE NELLE IMPRESE DI ASSICURAZIONE PROFILI INNOVATIVI DEL MARKETING ASSICURATIVO IL MARKETING ASSICURATIVO: EVOLUZIONE E PROSPETTIVE Strategie competitive del marketing dei servizi Peculiarità del marketing dei servizi Specificità, potenzialità e vincoli del marketing assicurativo Evoluzione dei modelli di consumo Strumenti e analisi di segmentazione Valore e posizionamento competitivo Dal marketing di massa al marketing interattivo Customer satisfaction e customer relationship management LE AZIONI DI MARKETING La ricerca come premessa alle scelte L identificazione e la valutazione del potenziale del mercato di riferimento Lo studio delle funzionalità del prodotto I plus nel mercato assicurativo La distribuzione La comunicazione e il mercato IL MARKETING NON CONVENZIONALE L APPROCCIO NON CONVENZIONALE AL MARKETING Cosa si intende per non convenzionalità nelle strategie di Marketing Come trovare il giusto mix tra l approccio convenzionale e non convenzionale L evoluzione del rapporto non convenzionale tra consumatore e marca L IMPATTO DEI MODELLI DI MARKETING NON CONVENZIONALE SULLE STRATEGIE AZIENDALI Dal nuovo cliente alla nuova strategia: i modelli di business emergenti L approccio non convenzionale : creatività innovativa o solida strategia? LE NUOVE FRONTIERE DELLA COMUNICAZIONE: IL BLOG COME STRUMENTO DI BUSINESS La blogosfera : quantità e tipologia di blog in Italia e nel mondo, audience raggiunta, interazione con i consumatori L influenza del blog sulle decisioni di acquisto LA BLOGOSFERA COME CANALE NELLE STRATEGIE DI MARKETING E COMUNICAZIONE Il ruolo di Networking e Viral Marketing nella diffusione della notizia I blogger come giornalisti e opinion leader Definizione degli obiettivi per la gestione di un blog aziendale: creazione dell audience, awareness, ritorno economico, crisis management La tipologia dei contenuti in un blog: come coniugare news e promozione dell immagine e del brand aziendale Ranking sui motori di ricerca e distribuzione delle informazioni attraverso i Feed RSS Blog e Crisis Management: gestire in tempo reale la comunicazione sul Web durante le crisi aziendali Milano, aprile 2008 Sede: Il Sole 24 ORE Formazione Via Monte Rosa, Milano

11 MANAGEMENT DELLE ASSICURAZIONI 11 III MODULO RISK MANAGEMENT E CONTROLLO DELLE PERFORMANCE IL SISTEMA DI PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO La pianificazione strategica Dal controllo strategico al controllo operativo I centri di responsabilità IL GOVERNO DEI COSTI E IL SISTEMA DELLE DECISIONI Analisi e classificazione dei costi Metodologie di configurazione dei costi TECNICHE PER IL CONTROLLO DEI COSTI La contabilità analitica La contabilità per centri di costo/ricavo I metodi di allocazione ed imputazione dei costi LE NUOVE ESIGENZE IN TEMA DI CONTROLLO DI GESTIONE NELLE ASSICURAZIONI: DALLE LOGICHE DI BILANCIO AL VALUE MANAGEMENT Gli indicatori contabili di redditività Le misure evolute di redditività rapportate con il capitale assorbito IL SISTEMA DI REPORTING E LA MISURAZIONE DELLE PERFORMANCE L Activity Based Costing (ABC) Il Budget Il Tableau de Bord La Balanced Scorecard Beyond Budgeting IL RISK MANAGEMENT IN SOLVENCY II I fondamenti e le logiche operative Il superamento dei modelli tradizionali di gestione e di controllo Le grandezze da calcolare e da gestire (Best estimate e Risk margin, Solvency Capital Requirement, Minimum Capital Requirement) Specificità del controllo dei rischi nei rami vita e nei rami danni Modelli interni e modelli standard: alcune esperienze dai QIS Impatti della nuova disciplina sui controlli interni e sul risk management: circolare ISVAP 577, modello di risk management e requisiti organizzativi Una nuova qualità dei sistemi informatici per rispondere a Solvency II RISK MANAGEMENT E ASSET LIABILITY MANAGEMENT NELLE COMPAGNIE DI ASSICURAZIONE Gli obiettivi di un sistema ALM: immunizzazione del valore netto, controllo del rendimento della gestione finanziaria, uso ottimale dei mezzi propri I flussi finanziari di una compagnia di assicurazione: analisi, metodologie di previsione, valutazione I modelli ALM: esempi di applicazione Verso una visione unitaria di ALM e Risk Management La redditività corretta per il rischio Controllare la redditività dei centri di vendita : un esempio di applicazione al mercato italiano Milano, 7-8 maggio 2008 Sede: ANIA, Piazza San Babila, Milano

12 12 MANAGEMENT DELLE ASSICURAZIONI IV MODULO LE NOVITÀ SULLA RIFORMA PREVIDENZIALE IMPATTO SU: TFR, FONDI PENSIONE E PRODOTTI ASSICURATIVI VITA IL NUOVO MERCATO DELLA PREVIDENZA Il risparmio e la previdenza integrativa in Italia: la struttura e la dinamica della raccolta dei fondi pensione e dei piani assicurativi La domanda di previdenza complementare e il ruolo dell assicurazione Le nuove disposizioni sulle forme pensionistiche complementari L EVOLUZIONE DELLA PREVIDENZA OBBLIGATORIA: REGOLE, ANZIANITÀ, FINESTRE DI USCITA La progressiva destinazione del TFR come previdenza complementare L utilizzo del TFR e l equiparazione fra fondi pensione e prodotti individuali Il posizionamento di Fondi Pensione Negoziali, Aperti e Fip LE NOVITÀ ATTUARIALI ALLA LUCE DEL NUOVO QUADRO NORMATIVO DI RIFERIMENTO Problematiche attuariali riguardanti la previdenza complementare Riflessi sulle valutazioni sul TFR GLI ASPETTI FINANZIARI DI RIVALUTAZIONE DEL TFR Il mercato dei capitali e la riforma previdenziale Effetti sulla struttura dell offerta dei fondi pensione Gestione finanziaria e contratti di garanzia. LA DISTRIBUZIONE DI PREVIDENZA DOPO LA RIFORMA E LE STRATEGIE COMPETITIVE GLI IMPATTI SUI PRODOTTI ASSICURATIVI E PREVIDENZIALI L IMPATTO FISCALE La nuova disciplina di deducibilità dei contributi: i nuovi limiti, le agevolazioni per i giovani, etc. Il regime sostitutivo di tassazione delle prestazioni sia in capitale che in rendita La nuova disciplina di tassazione di anticipazioni e riscatti TAVOLA ROTONDA La nuova disciplina delle forme pensionistiche complementari: quadro normativo di riferimento, disposizioni attuative e impatto dell entrata in vigore della riforma Milano, maggio 2008 Sede: ANIA, Piazza San Babila, Milano

13 MANAGEMENT DELLE ASSICURAZIONI 13 SELEZIONE E GESTIONE DI PORTAFOGLI DI INVESTIMENTO L asset allocation e le strategie di gestione Gli indicatori di rendimento e rischio dei portafogli rischiosi La costruzione della frontiera efficiente Le politiche di gestione passive e le politiche di gestione attive V MODULO L EVOLUZIONE DELLA FINANZA PER LE ASSICURAZIONI VITA LA VALUTAZIONE DEGLI INVESTIMENTI FINANZIARI NELL ASSICURAZIONE SULLA VITA INVESTIMENTI OBBLIGAZIONARI E AZIONARI Prezzo e rischio di un investimento obbligazionario La valutazione di obbligazioni a tasso fisso e a tasso variabile Esempi dal mercato italiano dei titoli di Stato Investimento obbligazionario vs investimento azionario MERCATO OBBLIGAZIONARIO E STRUTTURA PER SCADENZA DEI TASSI DI INTERESSE Tassi di interesse a pronti e a termine, la curva zero coupon swap Gli spread creditizi Logiche di calibratura e d uso di modelli per i tassi di interesse IL MERCATO DEGLI STRUMENTI DERIVATI: LE OPZIONI FINANZIARIE Opzioni finanziarie: definizioni e gergo Esempio di embedded option: investimento azionario con minimo garantito Introduzione alla valutazione di una opzione scritta su un sottostante azionario Effetti della natura del sottostante: opzioni su prezzo vs opzioni su tasso di interesse LA VALUTAZIONE DELLE POLIZZE SULLA VITA LA VALUTAZIONE DI POLIZZE RIVALUTABILI TRADIZIONALI Un rapporto informativo per il controllo di un portafoglio di polizze tradizionali Struttura finanziaria delle polizze tradizionali Le garanzie di rendimento minimo implicite nelle polizze (embedded options) Valutazione e controllo delle garanzie: rendimento prevedibile e modelli stocastici Effetti dei mandati di gestione: strategie di investimento, struttura del sottostante LA VALUTAZIONE DI POLIZZE UNIT-LINKED Polizze unit-linked senza garanzie di rendimento minimo I problemi nel caso di polizze unit-linked con garanzia VALUTAZIONE DI POLIZZE INDEX-LINKED Un rapporto informativo per il controllo di strutturati a copertura di polizze index-linked Struttura finanziaria delle polizze index-linked Concetti e criticità della valutazione di polizze indexlinked attraverso un esempio Un catalogo di strutturati a copertura di polizze indexlinked Milano, giugno 2008 Sede: ANIA, Piazza San Babila, Milano

14 14 MANAGEMENT DELLE ASSICURAZIONI VI MODULO SOLVENCY II: REGOLE E AMBITI DI APPLICAZIONE IL PROGETTO SOLVENCY II Il nuovo concetto di solvibilità L approccio risk based L evoluzione da Solvency I a Solvency II LA GESTIONE DEI RISCHI: PROCESSI, RUOLI E COMPETENZE Identificazione dei rischi nei processi e nelle unità organizzative Il processo di risk management assicurativo Punti chiave della funzione Risk Management L interazione con le altre funzioni aziendali LE GRANDEZZE DI RISCHIO La perdita inattesa nei rischi assicurativi Calcolo di Var e di risk capital Il capitale economico e quello di vigilanza L allocazione del capitale IL NUOVO STILE DEL CONTROLLO DELLA GESTIONE ASSICURATIVA IAS/IFRS, Solvency II e nuovo stile del controllo Paradigmi della fair valuation e pay-off tipici dei contratti di assicurazione sulla vita La rappresentazione asset-liability del portafoglio Fair value, solvibilità, embedded value IMPATTI ORGANIZZATIVI Revisione dei processi assuntivi (pricing, riservazione, ecc.) e delle deleghe Integrazione del reporting Impatti sulle strutture di vendita L IMPIANTO DEL PROGETTO I tre pilastri Parallelo con Basilea II I conglomerati finanziari Le attese del quarto studio di fattibilità (QIS4) Milano, giugno 2008 Sede: Il Sole 24 ORE Formazione Via Monte Rosa, Milano

15 MANAGEMENT DELLE ASSICURAZIONI 15 VII Modulo NEGOZIAZIONE E LEADERSHIP PRIMA DELLA NEGOZIAZIONE Ogni negoziazione è uno scambio di concessioni/compromessi La psicologia della negoziazione nelle assicurazioni Il modo più efficace di negoziare una polizza, un contratto La prima negoziazione è con sé stessi Pianificare la strategia prima dell incontro con il cliente Analisi degli obiettivi altrui Analisi dei propri bisogni e obiettivi, priorità e opportunità Anticipare i bisogni e le opportunità degli interlocutori Negoziare singolarmente o in gruppo? DURANTE LA NEGOZIAZIONE Negoziare tutto o una parte? Condividere le informazioni di base della polizza Tecniche di comunicazione: il linguaggio non verbale Tecniche di comunicazione: il rispecchiamento Il controllo delle emozioni o la simulazione? Parole da usare e non usare nella presentazione e durante la stesura del contratto Tecniche di negoziazione e suggerimenti pratici DOPO LA NEGOZIAZIONE Riassumere gli accordi presi Scrivere e cementare accordi per il futuro Non ottenere tutto, non significa essere più deboli ESERCITAZIONI ESSERE LEADER GENERATIVO E INNOVATORE NEL MONDO ASSICURATIVO Le nuove logiche organizzative Le strategie per innovare in ambito assicurativo Concetto di azienda sistema integrato dinamico L Azienda come sistema di poteri Inventare e innovare Management e leadership con il cliente, interno ed esterno Centralità della risorsa umana nelle assicurazioni Tipologia di leadership Evoluzione della leadership Concetto di leadership situazionale Profilo professionale e psicologico di un leader Il leader: uomo di business Il leader generativo e innovatore: logiche di fondo e proiezione futura Gestire l incertezza e la complessità Facilitare l innovazione di prodotto e servizio del mondo assicurativo Pensare positivo ed evitare lo stress Analisi delle forze in campo Milano, 7-8 luglio 2008 Sede: Il Sole 24 ORE Formazione Via Monte Rosa, Milano

16 16 MANAGEMENT DELLE ASSICURAZIONI COMITATO SCIENTIFICO Giovanni Barbara Avvocato Partner, K Studio Associato Marco Casu Direttore Generale Eurizon Stefano Cordero di Montezemolo Docente di Finanza Aziendale Università di Firenze Dario Focarelli Capo economista ANIA Giampiero Gelmi Direttore Generale Aurora Francesco La Gioia Amministratore Delegato Zurich Angelo Pasquarella Direttore Generale IRSA Riccardo Sabbatini Giornalista Il Sole 24 ORE Gianfranco Vecchiet Direttore Aggiunto Assicurazioni Generali Salvo Vitale Direttore Generale Sara Assicurazioni DOCENTI Osvaldo Adinolfi Vice President Marketing Edelman Emerico Amari Partner MacFin Management Consultants Regional Director - PRMIA Aurelio Donato Candian Professore Ordinario di Diritto Privato Comparato, Università Carlo Cattaneo LIUC Docente di Diritto delle Assicurazioni, Università L. Bocconi Alessandra Carleo Professore Associato di Matematica Generale Università Roma 3 Fabio Carniol Direttore, Bancassicurazione e Previdenza Cattolica Assicurazioni Giuliano Cazzola Docente di Diritto della Previdenza Sociale Università di Bologna Domenico Comegna Dirigente Struttura Tecnica Presidenza INPS

17 MANAGEMENT DELLE ASSICURAZIONI 17 Viviana Dabusti Responsabile Area Previdenza IRSA Luca D Agostino Direttore Generale Alef - servizi Massimo De Felice Università La Sapienza di Roma Antonia Di Bella Director Internal Audit and Controls Jefferson Welles Andrea Donato Partner Gruppo StudioBase Paolo Fumagalli Presidente, Intesa Previdenza Professore di Fondi Pensione e Previdenza Complementare Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano Mario Gibertoni Presidente Gruppo StudioBase Federico Guerreri Partner Ernst & Young Financial Business Advisory Tiziana Lamberti Direttore Marketing SARA Marco Liera Caporedattore, Responsabile Plus 24 Il Sole 24 ORE Massimiliano Maggioni Senior Manager, Business Advisory Financial Services KPMG Advisory Gaetano Megale Presidente Progetica Franco Moriconi Università degli Studi di Perugia Carlo Mottura Professore Ordinario di Matematica Finanziaria e Modelli di Risk Management Università Roma 3 Stefano Piattelli Partner MacFin Management Consultants Ezio Paolo Reggia Esperto in gestione e strategia delle imprese di assicurazione Fabrizio Restione Responsabile Risk Management Tecnico e Finanziario FONSAI Giuseppe Turchetti Professore di Economia e Gestione delle Imprese Scuola Superiore S. Anna di Pisa

18 18 MANAGEMENT DELLE ASSICURAZIONI Advance Booking Sconto 10% valido sino al 22/02/2008 OFFERTE SPECIALI ADVANCE BOOKING valido sino al 22/02/2008 (Offerta valida per l acquisto dell intero percorso) Iscrizione all intero percorso: 4.860,00 + IVA anziché 5.400,00 + IVA INFORMAZIONI COME ISCRIVERSI Dal sito internet: Telefonicamente: con successivo invio della scheda di iscrizione con successivo invio della scheda di iscrizione Via fax: inviando la scheda di iscrizione al Servizio Clienti QUOTA DI PARTECIPAZIONE Iscrizione all intero Percorso (14 gg) 5.400,00 + IVA 20% Iscrizione al singolo Modulo (2 gg) 990,00 + IVA 20% LA QUOTA INCLUDE COFFE BREAK E MATERIALE DIDATTICO ISCRIZIONI MULTIPLE (sconto cumulabile con Advance Booking) 2 iscrizioni: sconto del 10% 3 o più iscrizioni: sconto del 15% ABBONATI (sconto non cumulabile con le altre offerte) Offerta Abbonato Riviste Specializzate del Sole 24 ORE Sconto del 10% sulla quota di iscrizione SOCI ANIA (sconto non cumulabile con le altre offerte) Sconto del 10% sulla quota di iscrizione MODALITÀ DI PAGAMENTO La quota deve essere versata all atto dell iscrizione effettuando il pagamento tramite Bonifico bancario, indicando il codice del modulo prescelto, intestato a Il Sole 24 ORE S.p.A. Coordinate Bancarie: Banca Popolare Italiana Sede Piazza Mercanti, Milano IBAN IT 29 E Assegno bancario o circolare, intestato a: Il Sole 24 ORE S.p.A. da consegnare il giorno del corso all atto della registrazione Il Sole 24 ORE si riserva la valutazione di ammettere al corso solo gli iscritti in regola con il pagamento della quota di partecipazione

19 SCHEDA DI ISCRIZIONE Percorso Executive in Management delle Assicurazioni L iscrizione si intende perfezionata al momento del ricevimento, da parte del Sole 24 ORE Formazione, della presente scheda da inviarsi via fax debitamente compilata in tutte le sue parti e sottoscritta per accettazione. Allegare copia del bonifico bancario e/o assegno bancario/circolare. Il Servizio Clienti invierà la comunicazione di conferma dell iniziativa e della sede via fax o almeno 7 giorni lavorativi prima della data di inizio. Cod. TZ 3611: Percorso Executive in Management delle Assicurazioni - Intero Percorso Cod. TA 3611: 1 MODULO - La Governance e il bilancio delle imprese assicuratrici Cod. TA 3612: 2 MODULO - Marketing tradizionale e non convenzionale nelle imprese di assicurazione Cod. TA 3613: 3 MODULO - Risk Management e controllo delle performance Cod. TA 3614: 4 MODULO - Le novità sulla riforma previdenziale Cod. TA 3615: 5 MODULO - L evoluzione della finanza per le assicurazioni vita Cod. TA 3616: 6 MODULO - Solvency II: regole e ambiti di applicazione Cod. TA 3617: 7 MODULO - Negoziazione e leadership DATI DEL PARTECIPANTE Nome Cognome Funzione Settore di attività Società Indirizzo Città Cap. Prov. Tel. Fax Cellulare DATI PER LA FATTURAZIONE Intestatario fattura P.IVA o C.F. N. d ordine dell azienda da indicare nella fattura del Sole 24 ORE Indirizzo Città Cap. Prov. AGEVOLAZIONI Abbonato Rivista n. Firma In caso di Ente Pubblico esente ex Art. 10 D.P.R. 633/72 come modificato dall Art.14 L. 537/93, barrare la casella Modalità di pagamento: Bonifico bancario Assegno bancario Assegno circolare Modalità di disdetta È attribuito a ciascun partecipante il diritto di recedere ai sensi dell art Cod. Civ. che dovrà essere comunicato con disdetta da inviare in forma scritta via fax al numero 02/ e potrà essere esercitato con le seguenti modalità: - entro 5 gg. lavorativi precedenti la data dell iniziativa (compreso il sabato), il partecipante potrà recedere senza dover alcun corrispettivo alla nostra società che, pertanto, provvederà al rimborso dell intera quota, se già versata; - oltre il termine di cui sopra e fino al giorno stesso dell iniziativa, il partecipante potrà recedere pagando un corrispettivo pari al 25% della quota di iscrizione, che potrà essere trattenuta direttamente dalla nostra società, se la quota è già stata versata. La nostra società provvederà ad emettere la relativa fattura. Se l iscrizione dovesse pervenire nei 5 giorni precedenti l iniziativa, in caso di disdetta sarà comunque applicata la penale di cui sopra. In caso di mancata partecipazione senza alcuna comunicazione di disdetta, il partecipante dovrà corrispondere l intera quota. Ai sensi dell Art C.C. approvo espressamente la clausola relativa alla disdetta. Firma L adesione all iniziativa dà diritto a ricevere offerte di prodotti e servizi delle Società del Gruppo Il Sole 24 ORE e degli Sponsor dell iniziativa. Se non desidera ricevere offerte da parte delle Società del Gruppo Il Sole 24 ORE e degli Sponsor barri la seguente casella Informativa ex D. Lgs. n. 196/03 Tutela della privacy. I dati personali raccolti con questa scheda sono trattati per la registrazione all iniziativa, per elaborazioni di tipo statistico, e per l invio, se lo desidera, di informazioni commerciali su prodotti e servizi delle Società del Gruppo Il Sole 24 ORE e degli Sponsor, con modalità, anche automatizzate, strettamente necessarie a tali scopi. Il conferimento dei dati è facoltativo ma serve per l esecuzione del servizio, che comprende, a Sua discrezione, l invio di informazioni commerciali. Titolari del trattamento sono Il Sole 24 ORE S.p.A., Via Monte Rosa 91, Milano il cui Responsabile del trattamento è la società Simad S.r.l., con sede in Treviglio (BG) Via Casnida 22 e gli Sponsor dell iniziativa. Potrà esercitare i diritti di cui all articolo 7 del D. Lgs. n. 196/03 (accesso, integrazione, correzione, opposizione, cancellazione) scrivendo a Il Sole 24 ORE Formazione, Via Monte Rosa 91, Milano o al sopraindicato Responsabile del trattamento dei dati personali ed agli Sponsor. L elenco completo e aggiornato di tutti i Responsabili del trattamento de Il Sole 24 ORE S.p.A. è disponibile presso l Ufficio Privacy, Via Monte Rosa 91, Milano. I dati saranno trattati, per il Sole 24 ORE, da addetti preposti alla gestione dell iniziativa, al marketing ed all amministrazione e potranno essere comunicati alle società del Gruppo per le medesime finalità della raccolta, agli istituti bancari e a società esterne per l invio del materiale promozionale. Consenso Letta l informativa, con la consegna della presente scheda consento al trattamento dei miei dati personali con le modalità e per le finalità indicate nella stessa informativa attraverso il conferimento dell indirizzo , del numero di telefax e/o del numero di telefono (del tutto facoltativi) consento all utilizzo di questi strumenti per l invio di informazioni commerciali.

20 IL SOLE 24 ORE FORMAZIONE Via Monte Rosa, Milano IRSA Corso Matteotti, Milano Il Sole 24 ORE Formazione: organizzazione con sistema di qualità certificato ISO 9001:2000

AGGIORNAMENTO ON LINE LA LIQUIDAZIONE DEI DANNI ALLA PERSONA

AGGIORNAMENTO ON LINE LA LIQUIDAZIONE DEI DANNI ALLA PERSONA AGGIORNAMENTO ON LINE LA LIQUIDAZIONE DEI DANNI ALLA PERSONA 24 ottobre 2013 WEB CONFERENCE LEZIONE LIVE IN VIDEOCONFERENZA PROGRAMMA La partecipazione è valevole ai fini IVASS per l aggiornamento professionale

Dettagli

FORMAZIONE PROFESSIONALE

FORMAZIONE PROFESSIONALE FORMAZIONE PROFESSIONALE Le coperture a tutela dell impresa EDIZIONE 21 maggio 2014 DOCENZA IN WEBCONFERENCE PROGRAMMA La partecipazione è valevole ai fini IVASS per il conseguimento della formazione professionale

Dettagli

PROJECT MANAGEMENT CORSO DI PREPARAZIONE ALLA CERTIFICAZIONE PMP

PROJECT MANAGEMENT CORSO DI PREPARAZIONE ALLA CERTIFICAZIONE PMP www.formazione.ilsole24ore.com PROJECT MANAGEMENT CORSO DI PREPARAZIONE ALLA CERTIFICAZIONE PMP ROMA, DAL 19 NOVEMBRE 2012-1 a edizione MASTER DI SPECIALIZZAZIONE In collaborazione con: PER PROFESSIONISTI

Dettagli

ANTIRICICLAGGIO: LE NOVITÀ DELLA IV DIRETTIVA E LA POSSIBILE EVOLUZIONE DELLA NORMATIVA NAZIONALE.

ANTIRICICLAGGIO: LE NOVITÀ DELLA IV DIRETTIVA E LA POSSIBILE EVOLUZIONE DELLA NORMATIVA NAZIONALE. ANTIRICICLAGGIO: LE NOVITÀ DELLA IV DIRETTIVA E LA POSSIBILE EVOLUZIONE DELLA NORMATIVA NAZIONALE. Casi pratici sulla corretta registrazione delle operazioni attinenti la gestione collettiva del risparmio

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

GESTIONE DEI CONFLITTI AZIENDALI E DELLE RELAZIONI SINDACALI MASTER PART TIME. When you have to be right

GESTIONE DEI CONFLITTI AZIENDALI E DELLE RELAZIONI SINDACALI MASTER PART TIME. When you have to be right MASTER PART TIME GESTIONE DEI CONFLITTI AZIENDALI E DELLE RELAZIONI SINDACALI 2 0 1 4 TERZA EDIZIONE R E G G I O E M I L I A When you have to be right LA SCUOLA DI FORMAZIONE IPSOA La Scuola di Formazione

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Lezione di Corporate e Investment Banking Università degli Studi di Roma Tre Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Massimo Caratelli, febbraio 2006 ma.caratelli@uniroma3.it

Dettagli

MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management

MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management Il Master universitario di 1 livello Banking and Financial Services Management è nato dall accordo tra la Scuola di Amministrazione Aziendale

Dettagli

Conoscere le Tecnologie e le Strategie innovative di ANALISI dei DATI per fare business Real Time

Conoscere le Tecnologie e le Strategie innovative di ANALISI dei DATI per fare business Real Time NOVITÀ 2013! CONSUMER INTELLIGENCE FORUM 7 Aziende: Conoscere le Tecnologie e le Strategie innovative di ANALISI dei DATI per fare business Real Time > Nicola Aliperti Global It Project Manager Marketing

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione Con questa Guida la COVIP intende illustrarti, con un linguaggio semplice e l aiuto di alcuni esempi,

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare 1 COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione guida introduttiva alla previdenza complementare www.covip.it 3 Questa Guida è stata realizzata dalla COVIP Indice grafica e illustrazioni Studio Marabotto

Dettagli

1 BI Business Intelligence

1 BI Business Intelligence K Venture Corporate Finance Srl Via Papa Giovanni XXIII, 40F - 56025 Pontedera (PI) Tel/Fax 0587 482164 - Mail: info@kventure.it www.kventure.it 1 BI Business Intelligence Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

Dettagli

Disturbi dell Apprendimento

Disturbi dell Apprendimento Master in Disturbi dell Apprendimento in collaborazione con IPS nelle sedi di MILANO ROMA PADOVA BARI CAGLIARI CATANIA RAGUSA Questo modulo d iscrizione, unitamente alla fotocopia della ricevuta del versamento

Dettagli

Seminario Europrogettazione - I nuovi programmi comunitari a gestione diretta per il periodo 2014-2020

Seminario Europrogettazione - I nuovi programmi comunitari a gestione diretta per il periodo 2014-2020 DATA: 29/8/2013 N. PROT: 475 A tutte le aziende/enti interessati Seminario Europrogettazione - I nuovi programmi comunitari a gestione diretta per il periodo 2014-2020 Roma, 15-16 ottobre 2013 Bruxelles,

Dettagli

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School.

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. Avviso 2014C-01 del 30/12/2014 Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. La Fondazione Bologna University Business School (d ora in poi

Dettagli

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a:

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a: 1 1.Obiettivi Il master ha l obiettivo di favorire lo sviluppo delle competenze manageriali nelle Aziende Sanitarie e Ospedaliere, negli IRCCS, nei Policlinici e nelle strutture di cura private approfondendo,

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE Master MES - Management of Education and School 4 a EDIZIONE APRILE 2015 - NOVEMBRE 2016 partner MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT

Dettagli

25 Ottobre 2011-3 Convegno Nazionale ITALIAN PROJECT MANAGEMENT ACADEMY

25 Ottobre 2011-3 Convegno Nazionale ITALIAN PROJECT MANAGEMENT ACADEMY 25 Ottobre 2011-3 Convegno Nazionale ITALIAN PROJECT MANAGEMENT ACADEMY Milano, ATAHOTELS Via Don Luigi Sturzo, 45 LA GESTIONE DEI PROGETTI NELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE DEL FUTURO. I SUOI RIFLESSI NEI

Dettagli

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello STATO DELLE REVISIONI rev. n SINTESI DELLA MODIFICA DATA 0 05-05-2015 VERIFICA Direttore Qualità & Industrializzazione Maria Anzilotta APPROVAZIONE Direttore Generale Giampiero Belcredi rev. 0 del 2015-05-05

Dettagli

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & 2013 GENNAIO-MARZO 9 CORSI: MARKETING STRATEGY BRANDING & VIRAL-DNA CONTENT STRATEGY DESIGN & USABILITY WEB MARKETING CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT SOCIAL

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

MONITORARE IL TERRITORIO CON SISTEMI RADAR SATELLITARI

MONITORARE IL TERRITORIO CON SISTEMI RADAR SATELLITARI MONITORARE IL TERRITORIO CON SISTEMI RADAR SATELLITARI Dalla tecnica PSInSAR al nuovo algoritmo SqueeSAR : Principi, approfondimenti e applicazioni 30 Novembre - 1 Dicembre 2010 Milano Il corso è accreditato

Dettagli

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Con esame ufficiale di certificazione ITIL V3 Foundation INTRODUZIONE Un numero crescente di organizzazioni appartenenti ai più diversi settori produttivi

Dettagli

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria di UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria Master di I livello in Manager delle imprese sociali e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale Indirizzi: - Manager delle Imprese

Dettagli

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA JEN UNDERWOOD ADVANCED WORKSHOP ROMA 6 MAGGIO 2015 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA, 231

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA JEN UNDERWOOD ADVANCED WORKSHOP ROMA 6 MAGGIO 2015 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA, 231 LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA JEN UNDERWOOD ADVANCED ANALYTICS WORKSHOP ROMA 6 MAGGIO 2015 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA, 231 info@technologytransfer.it www.technologytransfer.it ADVANCED ANALYTICS

Dettagli

Per saperne di più. L evoluzione del sistema pensionistico in Italia

Per saperne di più. L evoluzione del sistema pensionistico in Italia Nel corso degli ultimi trent anni il sistema previdenziale italiano è stato interessato da riforme strutturali finalizzate: al progressivo controllo della spesa pubblica per pensioni, che stava assumendo

Dettagli

FONDO MARIO NEGRI GUIDA AL TFR. Le risposte alle domande più frequenti

FONDO MARIO NEGRI GUIDA AL TFR. Le risposte alle domande più frequenti FONDO MARIO NEGRI GUIDA AL TFR Le risposte alle domande più frequenti Scelta sulla 1. destinazione del Tfr Linee di investimento 2. dedicate al Tfr 3. Prestazioni Regime fiscale delle 4. prestazioni previdenziali

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu sigla: SH66 Pag. 1 di 7 SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL

Dettagli

FAR CRESCERE LA CULTURA DI MARCA IN AZIENDA

FAR CRESCERE LA CULTURA DI MARCA IN AZIENDA novembre 2004 FAR CRESCERE LA CULTURA DI MARCA IN AZIENDA CICLO DI FORMAZIONE SUL RUOLO E SULLA VALORIZZAZIONE DELLA MARCA NELLA VITA AZIENDALE 3, rue Henry Monnier F-75009 Paris www.arkema.com TEL (+33)

Dettagli

I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica

I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica I Edizione 28 Settembre 2012 II Edizione 23 Novembre 2012 Martinengo - Sala Congressi Diapath L evento è stato

Dettagli

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI Organizzato da Impact Hub Rovereto in collaborazione con TrentunoTre con la supervisione scientifica di ISIPM SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling settembre dicembre

Dettagli

Il master è in collaborazione con

Il master è in collaborazione con Il Master in Turismo Sostenibile e Responsabile - Imprenditorialità e Management ideato dal Centro Studi CTS, giunto alla XII edizione, in collaborazione con Scuola di Comunicazione IULM e AITR - Associazione

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente 1 INDICE Premessa 4 Soggetti Destinatari 6 - Indicazione nominativa dei destinatari che sono componenti del Consiglio di Amministrazione dell Emittente, delle società controllanti e di quelle, direttamente

Dettagli

Esempio basato sullo Schema di Comunicazione periodica. Iris

Esempio basato sullo Schema di Comunicazione periodica. Iris Uno Assicurazioni S.p.A. (Gruppo Lungavita) Iris PIANO INDIVIDUALE PENSIONISTICO DI TIPO ASSICURATIVO - FONDO PENSIONE Iscritto all Albo tenuto dalla COVIP con il n. **** Comunicazione periodica agli iscritti

Dettagli

CORSO ECM. Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento. Sede corso: Viale Angelico 20/22- ROMA

CORSO ECM. Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento. Sede corso: Viale Angelico 20/22- ROMA ISTITUTO «LEONARDA VACCARI» PER LA RIEDUCAZIONE DEI FANCIULLI MINORATI PSICO - FISICI CORSO ECM Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento Sede corso:

Dettagli

MOD. 7A 7B, E PRIVACY UNIFICATI

MOD. 7A 7B, E PRIVACY UNIFICATI MOD. 7A 7B, E PRIVACY UNIFICATI Mod. 7A COMUNICAZIONE INFORMATIVA SUGLI OBBLIGHI DI COMPORTAMENTO CUI GLI INTERMEDIARI SONO TENUTI NEI CONFRONTI DEI CONTRAENTI La preghiamo di leggere con attenzione il

Dettagli

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Nicola Romito Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Esperienza Presidente at Power Capital aprile 2013 - Presente (1 anno 4 mesi) * Consulenza per gli investimenti, gestione di portafoglio

Dettagli

Organismo per la gestione degli elenchi degli agenti in attività finanziaria e dei mediatori creditizi. Circolare n. 19/14

Organismo per la gestione degli elenchi degli agenti in attività finanziaria e dei mediatori creditizi. Circolare n. 19/14 Organismo per la gestione degli elenchi degli agenti in attività finanziaria e dei mediatori creditizi Circolare n. 19/14 contenente disposizioni inerenti gli obblighi di formazione e di aggiornamento

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015 Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

Dettagli

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014 Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano Agosto 2014 Banca Generali in pillole Banca Generali è uno degli assetgathererdi maggior successo e in grande crescita nel mercato italiano, con oltre

Dettagli

PROTEZIONE E CRESCITA PIÙ

PROTEZIONE E CRESCITA PIÙ Società del Gruppo ALLIANZ S.p.A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE A VITA INTERA A PREMIO UNICO E PRESTAZIONI RIVALUTABILI PROTEZIONE E CRESCITA PIÙ IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTENENTE: SCHEDA SINTETICA

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE. Documento aggiornato il 28 maggio 2015

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE. Documento aggiornato il 28 maggio 2015 DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE Documento aggiornato il 28 maggio 2015 DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE Decreto Legislativo 5 dicembre 2005, n. 252 Documento aggiornato 28 maggio 2015 Via Savoia, 82-00198 Roma,

Dettagli

Corso di Alta Formazione in Finanza Quantitativa

Corso di Alta Formazione in Finanza Quantitativa Corso di Alta Formazione in Finanza Quantitativa 2 a EDIZIONE MILANO NOVEMBRE 2011 - MAGGIO 2012 In collaborazione con Corso di Alta Formazione in Finanza Quantitativa NOVEMBRE 2011 - MAGGIO 2012 orso

Dettagli

MASTER MAGPA Argomenti Project Work

MASTER MAGPA Argomenti Project Work MASTER MAGPA Argomenti Project Work MODULO I LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE: PROFILO STORICO E SFIDE FUTURE Nome Relatore: Dott.ssa Ricciardelli (ricciardelli@lum.it) 1. Dal modello burocratico al New Public

Dettagli

L Offerta di cui al presente Prospetto è stata depositata in CONSOB in data 31 gennaio 2008 ed è valida dal 1 febbraio 2008.

L Offerta di cui al presente Prospetto è stata depositata in CONSOB in data 31 gennaio 2008 ed è valida dal 1 febbraio 2008. Offerta pubblica di sottoscrizione di CAPITALE SICURO prodotto finanziario di capitalizzazione (Codice Prodotto CF900) Il presente Prospetto Informativo completo si compone delle seguenti parti: Parte

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30

Iniziativa : Sessione di Studio a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30 Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza Gentili Associati, Il Consiglio Direttivo è lieto di informarvi che, proseguendo nell attuazione delle iniziative promosse dall' volte al processo di miglioramento,

Dettagli

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI)

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) - 1 - LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

Cos è e come si costituisce una cooperativa. Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna

Cos è e come si costituisce una cooperativa. Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna Cos è e come si costituisce una cooperativa Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna 1 Che cos è una cooperativa un'associazione autonoma di persone che si uniscono volontariamente per soddisfare i propri

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

L ASSET LIABILITY MANAGEMENT NELLE IMPRESE DI ASSICURAZIONE SULLA VITA

L ASSET LIABILITY MANAGEMENT NELLE IMPRESE DI ASSICURAZIONE SULLA VITA La vigilanza e le garanzie finanziarie QUADERNI 12 L ASSET LIABILITY MANAGEMENT NELLE IMPRESE DI ASSICURAZIONE SULLA VITA PARTE PRIMA INDICE L Asset-Liability Management nelle imprese di assicurazione

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

Lettera agli azionisti

Lettera agli azionisti Lettera agli azionisti Esercizio 24 2 Messaggio dei dirigenti del gruppo Gentili signore e signori Rolf Dörig e Patrick Frost Il 24 è stato un anno molto positivo per Swiss Life. Anche quest anno la performance

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

DICHIARAZIONE AI FINI DELLA LIQUIDAZIONE DEL TFR

DICHIARAZIONE AI FINI DELLA LIQUIDAZIONE DEL TFR Al Dirigente Scolastico DICHIARAZIONE AI FINI DELLA LIQUIDAZIONE DEL TFR Il/La sottoscritto/a Cognome: Nome: -C.F. Luogo di nascita: (Prov. )- data di nascita: Luogo di residenza -Prov. - C.A.P. Indirizzo:

Dettagli

Risk management come opportunità per un nuovo welfare

Risk management come opportunità per un nuovo welfare Risk management come opportunità per un nuovo welfare Il contesto economico e sociale in cui operano i comitati Uisp condiziona la loro attività mettendoli di fronte a criticità di natura organizzativa,

Dettagli

Contratto di assicurazione mista a premio unico con rivalutazione del capitale e cedola annua (Tariffa 21CM)

Contratto di assicurazione mista a premio unico con rivalutazione del capitale e cedola annua (Tariffa 21CM) Certezza Più Contratto di assicurazione mista a premio unico con rivalutazione del capitale e cedola annua (Tariffa 21CM) Il presente Fascicolo Informativo, contenente la Scheda Sintetica, la Nota Informativa,

Dettagli

Termini e condizioni dell iniziativa Scopri il valore di stare con Samsung

Termini e condizioni dell iniziativa Scopri il valore di stare con Samsung Termini e condizioni dell iniziativa Scopri il valore di stare con Samsung Samsung Electronics Italia S.p.A., con sede legale in Cernusco sul Naviglio (MI), Via C. Donat Cattin n. 5, P.IVA 11325690151

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di Sintesi - Documento adottato con delibera del Consiglio di Amministrazione del 07/07/ 2009 Ai sensi degli artt, 45-46-47-48 del Regolamento

Dettagli

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità Armundia Group è un azienda specializzata nella progettazione e fornitura di soluzioni software e consulenza specialistica per i settori dell ICT bancario, finanziario ed assicurativo. Presente in Italia

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA REGOLAMENTO 16 luglio 2014, n. 6 Regolamento per la formazione continua IL CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE nella seduta del 16 luglio 2014 visto l art. 11 della legge 31 dicembre 2012, n. 247, rubricato Formazione

Dettagli

Economia e Finanza delle. Assicurazioni. Introduzione al corso. Mario Parisi. Università di Macerata Facoltà di Economia

Economia e Finanza delle. Assicurazioni. Introduzione al corso. Mario Parisi. Università di Macerata Facoltà di Economia Economia e Finanza delle Assicurazioni Università di Macerata Facoltà di Economia Mario Parisi Introduzione al corso 1 Inquadramento del corso 1996: Gruppo di ricerca sulle metodologie di analisi, sugli

Dettagli

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE -

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - UNIVERSITÀ TELEMATICA LEONARDO DA VINCI A.A 2012/2013 MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - Direttore Prof. Massimo Sargiacomo Università G. d Annunzio

Dettagli

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Fornite ai sensi degli artt. 46 c. 1 e. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera Consob

Dettagli

Crescere e far crescere. Finalmente la composizione ideale per i tuoi investimenti.

Crescere e far crescere. Finalmente la composizione ideale per i tuoi investimenti. Crescere e far crescere. Finalmente la composizione ideale per i tuoi investimenti. LINEA INVESTIMENTO GUIDA AI PRODOTTI Crescere e far crescere. Finalmente la composizione ideale per i tuoi investimenti!

Dettagli

La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità

La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità La sezione relativa all esposizione sintetica e analitica dei dati relativi al Tfr, alle indennità equipollenti e alle altre indennità e somme,

Dettagli

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO Settore di intervento: Assistenza agli anziani Sede di attuazione del Benevento 1- VIA DEI LONGOBARDI 9 progetto: Numero di volontari richiesti: 4 Attività di

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Corso di Certificazione in Business Process Management Progetto Didattico 2015 con la supervisione scientifica del Dipartimento di Informatica Università degli Studi di Torino Responsabile scientifico

Dettagli

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Romano Stasi Responsabile Segreteria Tecnica ABI Lab Roma, 4 dicembre 2007 Agenda Il percorso metodologico Analizzare per conoscere: la mappatura

Dettagli

R I S K M A N A G E M E N T & F I N A N C E

R I S K M A N A G E M E N T & F I N A N C E R I S K M A N A G E M E N T & F I N A N C E 2010 Redexe S.u.r.l., Tutti i diritti sono riservati REDEXE S.r.l., Società a Socio Unico Sede Legale: 36100 Vicenza, Viale Riviera Berica 31 ISCRITTA ALLA CCIAA

Dettagli

nel mondo delle professioni e della salute

nel mondo delle professioni e della salute Una Aggiornamento storia che e si formazione rinnova nel mondo delle professioni e della salute una rete di professionisti, la forza dell esperienza, l impegno nell educazione, tecnologie che comunicano.

Dettagli

Caratteristiche del Fondo

Caratteristiche del Fondo Caratteristiche del Fondo EQUI MEDITERRANEO FUND e un fondo costituito sotto forma di SICAV SIF ed è un comparto dedicato della piattaforma EQUI SICAV - SIF, una Società a capitale Variabile Lussemburghese

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

La funzione di Compliance: profili organizzativi e costi

La funzione di Compliance: profili organizzativi e costi La funzione di Compliance: profili organizzativi e costi Survey Risultati INDICE Pagina 1 Prefazione... 4 2 Premessa... 6 3 Informazioni generali...7 3.1 3.2 3.3 3.4 4 7 8 11 12 Organizzazione della funzione

Dettagli

Aviva Top Valor Contratto di Assicurazione a Vita Intera a Premio Unico a Prestazioni Rivalutabili

Aviva Top Valor Contratto di Assicurazione a Vita Intera a Premio Unico a Prestazioni Rivalutabili Aviva Top Valor Contratto di Assicurazione a Vita Intera a Premio Unico a Prestazioni Rivalutabili IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTENENTE: Scheda Sintetica; Nota Informativa; Condizioni di Assicurazione

Dettagli

MODULARE. Chi non prova a crearsi il futuro che desidera deve accontentarsi del futuro che gli capita Draper L. Kaufman.

MODULARE. Chi non prova a crearsi il futuro che desidera deve accontentarsi del futuro che gli capita Draper L. Kaufman. La nuova PENSIONE MODULARE per gli Avvocati Chi non prova a crearsi il futuro che desidera deve accontentarsi del futuro che gli capita Draper L. Kaufman Edizione 2012 1 LA NUOVA PENSIONE MODULARE PER

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

Condizioni generali di fornitura

Condizioni generali di fornitura Condizioni generali di fornitura 1) Responsabilità di trasporto Resa e imballo a ns. carico. 2) Custodia dopo consegna in cantiere Dopo la posa da parte ns. del materiale / macchine in cantiere la responsabilità

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno (delibera CdA 17 Dicembre 2012) LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive

Dettagli

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI ALBERTO AGAZZI GENERALI IMMOBILIARE ITALIA Alberto Agazzi è nato a Milano il 18/06/1977 ed laureato in Ingegneria Edile presso il Politecnico

Dettagli

Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT. (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione

Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT. (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione Art. 1 ATTIVAZIONE L Università degli Studi Niccolò Cusano Telematica Roma attiva il Master di

Dettagli

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

Parc Hotel Villa Immacolata

Parc Hotel Villa Immacolata SEMINARIO di presentazione del corso: USO EFFICIENTE DELLE RISORSE ENERGETICHE: L AZIENDA E L ENERGY MANAGEMENT Pescara, 13 Marzo 2009 Segreteria organizzativa Centro Congressi Strada Comunale San Silvestro,

Dettagli

Il sistema di controllo interno e di gestione dei rischi nel nuovo Codice di Autodisciplina. Roma, 18/10/2012. Francesco La Manno Borsa Italiana

Il sistema di controllo interno e di gestione dei rischi nel nuovo Codice di Autodisciplina. Roma, 18/10/2012. Francesco La Manno Borsa Italiana Il sistema di controllo interno e di gestione dei rischi nel nuovo Codice di Autodisciplina Roma, 18/10/2012 Francesco La Manno Borsa Italiana Il Codice di Autodisciplina 1999: Prima versione del Codice

Dettagli

PER AZIENDE AVENTI ALLE PROPRIE DIPENDENZE SOLO IMPIEGATI (VERSIONE AGGIORNATA AL 23 GENNAIO 2015)

PER AZIENDE AVENTI ALLE PROPRIE DIPENDENZE SOLO IMPIEGATI (VERSIONE AGGIORNATA AL 23 GENNAIO 2015) Procedura relativa alla gestione delle adesioni contrattuali e delle contribuzioni contrattuali a Prevedi ex art. 97 del CCNL edili-industria del 1 luglio 2014 e ex art. 92 del CCNL edili-artigianato del

Dettagli

Evento annuale dei Confidi Siciliani. Confidi Day 2014 ABBAZIA SANTA ANASTASIA CASTELBUONO (PALERMO) 15 OTTOBRE 2014

Evento annuale dei Confidi Siciliani. Confidi Day 2014 ABBAZIA SANTA ANASTASIA CASTELBUONO (PALERMO) 15 OTTOBRE 2014 Evento annuale dei Confidi Siciliani Confidi Day 2014 ABBAZIA SANTA ANASTASIA CASTELBUONO (PALERMO) 15 OTTOBRE 2014 Un ruolo maggiore nella filiera del credito per la sostenibilità del sistema dei Confidi

Dettagli