CURRICULUM VITAE SCIENTIFICO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CURRICULUM VITAE SCIENTIFICO"

Transcript

1 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA CIVILE, ARCHITETTURA, TERRITORIO, AMBIENTE E DI MATEMATICA DICATAM Prof. Ing. Maurizio TIRA Ordinario di Tecnica e Pianificazione urbanistica nell'università degli Studi di Brescia (Facoltà di Ingegneria) Docente di Tecnica Urbanistica e Urban Planning and risk mitigation CURRICULUM VITAE SCIENTIFICO Indirizzo Università: Indirizzo studio: Dipartimento di Ingegneria civile, architettura, territorio e ambiente Università degli Studi di Brescia Via Branze, 43 Via Roma, 48 I BRESCIA I Desenzano del Garda (BS) Tel Cell Fax ALBO INGEGNERI DELLA PROV. DI BRESCIA N. 2085

2 CURRICULUM VITAE NOME: NAZIONALITÀ: Maurizio TIRA Italiana DATA DI NASCITA: 9 luglio 1961 TITOLO DI STUDIO: QUALIFICA ACCADEMICA: Laurea in Ingegneria civile per la difesa del suolo e la pianificazione territoriale presso il Politecnico di Milano (1987) Professore Ordinario di Tecnica e pianificazione urbanistica nell Università degli Studi di Brescia Facoltà di Ingegneria Conoscenza delle lingue straniere Inglese Francese Spagnolo letto, scritto, compreso e parlato letto e compreso letto e compreso Maurizio Tira svolge attività di ricerca dal 1991 nell Università degli Studi di Brescia. Dal 1995 svolge anche attività professionale nel campo della pianificazione urbanistica e della mobilità.

3 Qualifiche in campo didattico universitario Dall A.A. 1994/95 ha insegnato Innovazioni tecnologiche e trasformazioni territoriali, Ingegneria del territorio, Analisi e valutazione ambientale e Environmental Analysis and assessment nella Facoltà di Ingegneria dell Ateneo bresciano. Dall A.A. 1998/99 all A.A. 2000/01 ha insegnato Tecnica Urbanistica nella Facoltà di Ingegneria dell Università degli Studi di Parma e dall A.A. 2001/02 all A.A. 2008/2009 Analisi dei sistemi urbani e territoriali nella Facoltà di Architettura della stessa Università. Ha insegnato inoltre Bioingegneria applicata alla disabilità negli A.A. 2006/07 e 2007/08 nell Università degli Studi di Brescia, Facoltà di Medicina, Corso di laurea in Scienze motorie e il corso integrato Mobilità, infrastrutture, sicurezza nel Dottorato Pianificazione urbana, territoriale ed ambientale consorziato tra Politecnico di Milano e Università degli Studi di Brescia. Membro del collegio dei Docenti del Dottorato di ricerca in Luoghi e tempi della città e del territorio (Sedi consorziate: Università degli Studi di Brescia, Politecnico di Milano, Università degli Studi di Padova, Università degli Studi di Genova, Università degli Studi di Bologna), dall A.A. 2004/2005. Ha insegnato nel Corso di aggiornamento in Urbanistica tecnica del Politecnico di Milano, tenuto lezioni all Università degli Studi di Firenze e allo IUAV di Venezia, Scuola di specializzazione in pianificazione territoriale e urbana nei paesi in via di sviluppo. È stato Condirettore del Corso di formazione per Esperti ambientali (ai sensi della L.R. Lombardia 18/97 e con il riconoscimento della Regione Lombardia) Tecniche per la conservazione del paesaggio: il caso della Lombardia orientale (febbraio-marzo 1999). È relatore di oltre 90 tesi di laurea, tra cui: - Il quadro della pianificazione territoriale in Lombardia - Percezione, tutela, valorizzazione del paesaggio dei castelli: uno studio per la Valtenesi - Trasformazioni e persistenze dell uso del suolo in Provincia di Brescia: la Valle Camonica - La prevenzione del rischio geologico attraverso una corretta pianificazione del territorio - Accessibilità stradale in un area a rischio fisico: il caso di studio della Provincia di Brescia - La valutazione dei piani urbanistici - Il contributo urbanistico alla localizzazione degli impianti per la riorganizzazione del ciclo integrato dei rifiuti nella Valle del fiume Oglio - Effetti della pianificazione dell uso del suolo sui processi di formazione del deflusso superficiale - Una riflessione metodologia a partire dalle prime esperienze di valutazione ambientale strategica - Progetto di una rete ecologica nella media Valle Camonica - Stato dell arte e prassi nella valutazione di impatto ambientale in Europa - Trasformazioni dell uso del suolo in Franciacorta - Trasformazioni dell uso del suolo nella Bassa bresciana - Oneri di urbanizzazione e costo delle trasformazioni territoriali - La ricostruzione dell Aquila: un analisi del progetto C.A.S.E. È stato per tre volte membro di Commissione finale di Dottorato di ricerca all Ecole nationale des ponts et chaussées - Champs-sur-Marne (F):

4 - Rapporteur de thèse de Doctorat de Brahim Megherbi: Scénarios types d accidents de la circulation sur autoroute: élaboration, méthodes de reconnaissance et applications pour le diagnostic et la prévention (2001) - Rapporteur della tesi di Dottorato in Trasporti di Marine Millot: Développement urbain et insécurité routière: l'influence complexe des formes urbaines (Directeur de thèse: Dominique Fleury, presidente di commisisone Gabriel Dupuy) (2003) - Rapporteur della tesi di Dottorato in Trasporti di Nicolas Clabaux: Prévention de risques routiers en ville. Contribution au développement et à l évaluation d outils d aide au diagnostic s appuyant sur des types d accident (Directeur de thèse: Dominique Fleury, presidente di commisisone P. Orfeuil) (2006). È stato membro di Commissione finale di Dottorato di ricerca all Università Paul Cézanne di Marsiglia (F): - Rapporteur della tesi di dottorato in Aménagement de l espace, urbanisme di Sofia Bouceddour: La prise en considération de la sécurité routière dans l aménagement des réseaux de voirie. L évolution des pratiques et des valeurs de la DDE et du Conseil Général dans le contexte de la décentralisation. Etude de cas des Bouches-du-Rhône È stato inoltre membro di Commissione finale di Dottorato di ricerca all Università di Caen Basse -Normandie (F): - Rapporteur della tesi di dottorato in Géographie physique, humaine, économique et régionale di Mohand Medjkane: L espace des risques routiers : apports conceptuels et méthodologiques de la géographie aux problématiques territoriales de sécurité routière..

5 Qualifiche in campo accademico, scientifico e professionale Delegato del Rettore per le disabilità nell Ateneo di Brescia (ex. L. 17/99), dal novembre 1999 Presidente del Consiglio di Coordinamento Didattico dei Corsi di laurea in Ingegneria Civile e Ingegneria per l Ambiente e il Territorio dal 1 novembre 2009 Rappresentante della Facoltà di Ingegneria dell Università degli Studi di Brescia in sede CoPI Membro del Consiglio della ricerca dell Ateneo, dal 1 novembre 2002 al 31 ottobre 2010 Presidente del Centro Studi Città Amica (CeSCAm), presso il Dipartimento di Ingegneria civile dell Università degli Studi di Brescia, dal 2006 Membro del Comitato d indirizzo strategico di cui all art.4 dell Accordo quadro siglato da Regione Lombardia e sistema universitario lombardo l 1 luglio 2009, su delega del Rettore. Membro ordinario dell'ateneo di Brescia, Accademia di Scienze, Lettere ed Arti Membro del Gruppo di lavoro del Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti per l elaborazione degli schemi di norme tecniche per la classificazione tecnico-funzionale delle strade esistenti e per la progettazione degli interventi di adeguamento delle strade esistenti Membro del Direttivo nazionale della Società italiana degli Urbanisti (SIU) dal marzo 2011 Membro della Commissione UNI per la stesura della normativa tecnica sulle Barriere paramassi, dal 2000 al Membro del Comitato scientifico della rivista Recherche, transports, sécurité, Editore Lavoisier, Cachan CEDEZ (F) Membro del Comitato scientifico della rivista Periodica Polytechnica Transportation Engineering della Budapest University of Technology and economics (H) Membro del Comitato scientifico della Rivista Marcheterritorio Membro del Comitato scientifico della Collana Città e territorio dell Editore Franco Angeli di Milano Membro invitato del «Comité d experts PLU, déplacements et sécurité» del Centre d Études sur les réseaux, les transports, l urbanisme et les constructions publiques (CERTU) del Ministero francese de l Équipement des Transports et du Logement, avente come scopo la redazione di una guida sul tema, in attuazione dei principi della legge «Solidarité et renouvellement urbains», nel Membro del comitato scientifico delle Conferenze internazionali Velo-city: Paris 2003, Velocity: Dublin 2005 e Velomondial Capetown 2006, il più importante congresso mondiale su ciclabilità e territorio. Membro del Consiglio scientifico del Centro di Studi e Ricerche sulle tecnologie appropriate per i paesi in via di sviluppo (CeTAmb), presso il Dipartimento di Ingegneria civile dell Università degli Studi di Brescia, dal settembre Rappresentante del CeSCAm nel Consiglio Direttivo dell European Transport Safety Council (ETSC), organismo non governativo di consulenza della Commissione europea, con sede a Bruxelles, dal 31 ottobre Membro del Direttivo del Centro nazionale studi urbanistici (CeNSU) presso il Consiglio nazionale degli Ingegneri, dal Presidente del Centro Provinciale di Studi urbanistici (CPSU) presso l Ordine degli Ingegneri della Provincia di Brescia, articolazione provinciale del CeNSU, dal 16 ottobre Già delegato del Presidente della Consulta degli Ordini degli Ingegneri della Lombardia nel gruppo di lavoro per le osservazioni alla proposta di Legge urbanistica regionale lombarda per il Governo del territorio. Mobility Manager del Comune di Desenzano del Garda dal 2003 al 2004.

6 Presidente della Commissione edilizia del Comune di Desenzano del Garda, dal dicembre 2003 al Presidente della Commissione consultiva Mobilità e urbanistica del Comune di Desenzano del Garda, dal gennaio 2003 al maggio Assessore a mobilità, urbanistica e territorio del Comune di Desenzano del Garda dal giugno 2005 al maggio Membro del Consiglio di Amministrazione di Sintesi S.p.A. (società pubblica di gestione dei parcheggi e dei semafori nella città di Brescia), dal 2002 al 2005 Membro della Commissione consultiva permanente Urbanistica dell Ordine degli ingegneri della Provincia di Brescia, dal Principali attività scientifiche in campo nazionale e internazionale Consulente per la Regione Emilia-Romagna nel Progetto regionale Sviluppo di un sistema di sorveglianza dei rischi da incidenti stradali in aree urbane, finanziato dal Ministero della Sanità, nel Responsabile dell U.O. di Brescia nel progetto Europeo Ranking of european road safety (RANKERS). Responsabile dell U.O. di Brescia nel progetto Europeo Urban transport benchmarking initiative (UTB). Chairman del gruppo di lavoro Evaluation of road safety policies del progetto SEC-belt, coordinato dall European Transport Safety Council (ETSC) di Bruxelles, dal Chairman del gruppo di lavoro Road safety policy integration del progetto SEC-belt, coordinato dall European Transport Safety Council (ETSC) di Bruxelles, dal Chairman dell Azione COST TU0602: Land agement for urban dynamics (European cooperation in the field of transport and urban development), dal Vice-chairman dell Azione COST C19: Proactive Crisis Management of Urban Infrastructure (European cooperation in the field of scientific and technical research - Urban civil engineering), dal 2004 al Membro esperto del Gruppo di lavoro Road infrastructures dell European Transport Safety Council (ETSC) di Bruxelles, dal Membro esperto del Gruppo di lavoro Risk assessment and target settings dell European Transport Safety Council (ETSC) di Bruxelles, dal 2001 al Membro esperto del Gruppo di lavoro su Transport safety organisation in private and public sectors dell European Transport Safety Council (ETSC) di Bruxelles, dal 2002 al Visiting researcher all INRETS, Salon de Provence (F) su invito - (agosto 2002). Visiting researcher all INRETS, Salon de Provence (F) su invito - (luglio-agosto 2007). Membro esperto del Gruppo di lavoro Pedestrian safety, Urban space and health dell International Transport Forum (Joint OECD/ITF Transport Research Committee) Membro esperto del Gruppo di lavoro Cycling safety dell International Transport Forum (Joint OECD/ITF Transport Research Committee) dal Membro del Progetto UE-IEE SPECIAL Pubblicazioni più recenti Maurizio Tira è autore di oltre 180 pubblicazioni. Si riportano, qui di seguito, gli estremi di alcune delle più recenti.

7 - Tira M., La pianificazione urbanistica in aree a rischio fisico: problematiche di gestione dell ambiente urbano in attuazione dei piani di assetto idrogeologico, Atti del FORUM su Piani di assetto idrogeologico (PAI) (Associazione Idrotecnica italiana sotto la direzione del Prof. Ugo Maione, Roma 21 maggio 2002), L Acqua, n. 1/2003, pp Tira M., Aspetti urbanistici nell applicazione degli elementi di moderazione del traffico, Atti del V Corso di aggiornamento Tecniche per la sicurezza in ambito urbano, in R. Busi e M. Tiboni (a cura di), Integrazione tra autoveicoli e traffico non motorizzato (Atti del Corso di aggiornamento, Desenzano del Garda, 2001), Egaf, Forlì, Tira M., Sicurezza d uso, in Lauria A. (a cura di), Persone reali e progettazione dell ambiente costruito, Maggioli Editore, Rimini, 2003; pp Fleury D. e M. Tira, Sistemi di moderazione del traffico, in Lauria A., Persone reali e progettazione dell ambiente costruito, Maggioli Editore, Rimini, 2003; pp Tira M., Safety of pedestrians and cyclists in Europe: the DUMAS approach, in Tolley R. (ed.) Sustainable transport, Woodhead Publishing, Cambridge (UK), 2003; pp AA.VV., Transport safety organisation in private and public sectors, European Transport Safety Council, Brussels, AA.VV., Assessing risk and setting targets in transport safety programmes, European Transport Safety Council, Brussels, Tira M., Sustainable management and design of urban mobility networks and public space as if safety for vulnerable road users mattered, in: Yearbook 2005, European Transport Safety Council, Brussels - Tira M., Le implicazioni della classificazione funzionale delle strade urbane nei piani urbanistici, in Busi R. e L. Zavanella (a cura di), La classificazione funzionale delle strade, (Atti del II Corso di aggiornamento, Brescia, 1998), Egaf, Forlì, Yerpez J. et M. Tira, (2002), Les plans de déplacements urbains français (PDU) et les Plans urbains de trafic italiens (PUT), au delà des différences de procédure in Revue Méditerranée Numéro spécial Systèmes de transport en mutation dans l espace Euro méditerranéen, Institut de Géographie, Université de Provence, Aix en Provence, Tome 98, , pp Tira M., Tiboni M. and B. Badiani, High Speed/High Capacity railway and regional development: evaluation of effects on spatial accessibility, Proceedings of the 42 nd European Congress of the Regional Science Association - ERSA, Dortmund, August 27 th -31 st, Tira M. and B. Badiani, Improvement of public transport and effects on pedestrian mobility: the case study of Brescia, Proceedings of the III International walking Conference San Sebastian 2002, Proceedings on CD anche in: Technical Report del Dipartimento di Ingegneria civile dell Università degli Studi di Brescia, Brescia, 2004, n. 6 - Tira M., Tiboni M. and B. Badiani, The expected urban transformations of an innovative transport system: the role of urban plan, Proceeding of the International Symposium FOVUS Networks for mobility, Volume II, Centre of Transportation Research University of Stuttgart, Sept. 18 th -20 th, Tira M., Zones 30 informelles et autres zones in Italie, Actes del la journée du samedi 19 octobre 2002 à Lyon; la Rue de l avenir, Lyon, Menerault Ph., Yerpez J. et M. Tira, Le renouveau des outils de planification locaux à l échelle européennee: éléments de comparaisons entre PDU français, PUT italiens et LTP anglais, in Yerpez J (ed) Le plan de déplacements urbains, un processus sous le regard des chercheurs (Actes du colloque des 12 et 13 juin 2003 Aix en Provence), Les collections de l INRETS, Arcueil, Tira M. and J. Yerpez, Managing mobility: reflecting on the French and Italian planning tools at local scale, Proceedings of the AESOP 2004 Congress, Grenoble, 2004

8 - Tira M. (a cura di), Metropoli e mobilità: Progetti infrastrutturali e nuove centralità territoriali, n. 7, Sintesi Editrice, Brescia (in stampa) - Tira M., Badiani B. e E. Di Dio, Il potenziamento dei nodi infrastrutturali: trasformazioni nel sistema delle comunicazioni e sviluppo di nuove centralità, Atti della IX Conferenza nazionale SIU, Terre d Europa e fronti mediterranei (Palermo, 2005), Università degli Studi di Palermo, Facoltà di architettura e SIU, Palermo e Milano, 2005; pp Busi R. e M. Tira, Lombardia, in Rolli G. L. (a cura di), QUATER. L Italia dei piani, Ministero delle infrastrutture e dei trasporti e Alinea, Roma e Firenze, Tira M. e E. Di Dio, Aeroporti e territorio, in: Martellini M. (a cura di) Aeroporti: aspetti strategici ed operativi, Franco Angeli, Milano, Tira M. e M. Zazzi, Itinerari ciclabili a valenza territoriale. criteri per la pianificazione di una rete provinciale, Atti della IX Conferenza internazionale "Vivere e camminare in città. La mobilità ciclabile" (Brescia-Cremona-Piacenza, 2002) - Zazzi M. e M. Tira, Programmare la fruizione ambientale del territorio. La valutazione del progetto degli itinerari ciclabili nei piani di area vasta, Atti della X Conferenza internazionale Vivere e camminare in città. Mobilità non motorizzata e risorse territoriali» (Brescia, Piacenza e Milano, 2003) - Tira M., Rischio sismico e sicurezza dell ambiente urbano: verso una ridefinizione del pubblico interesse nella pianificazione comunale, Atti del Convegno nazionale Rischio sismico, territorio e centri storici (San remo, 2-3 luglio 2004), Franco Angeli, Milano, 2005, pp Tira M. e AA.VV., A methodological approach to national road safety policies, European Transport Safety Council, Brussels, Tira M., Tiboni M., Badiani B. and C. Confortini, Urban infrastructures and physical hazards: a challenge for planning, Proceedings of the International Conference Risk Analysis 2006 (Malta June 2006) - Tira M., Temi e prospettive della ricerca in Tecnica e pianificazione urbanistica, in UrbIng- Quadernetti per la didattica, Università di Salerno, n pp Tira M., Badiani B. e C. Confortini, Il terremoto di Salò del 24 novembre 2004: primi elementi per uno scenario ex-post, in Menoni S. (a cura di) La salvaguardia dei valori storici, culturali e paesistici nelle zone sismiche italiane. Proposta per un manuale, Gangemi, Roma, 2006, pp Tira M. e M. Zazzi, Un nuovo rango per la città, in Monti C. e M.R. Ronzoni (a cura di) L Italia di trasforma. Città in competizione, BE-MA Editrice, Bologna, 2006 pp Bresciani C. e M. Tira, Il tema della mobilità nelle riforme urbanistiche in Italia e in Europa, Franco Angeli, Milano (in corso di stampa) - Tira M., Nuove regole per la città sostenibile, Marcolinianamente, Brescia, n. 2/2006, pp Tira M., Pileri P e C. Molteni, OS.I.MO.S. Obiettivi, politiche, indicatori per la mobilità (urbana) sostenibile. Una guida tecnica partecipata per migliorare insieme le nostre città, Ed. Libreria Clup, Milano, Bresciani C. e M. Tira, Il tema della mobilità nelle riforme urbanistiche in Italia e in Europa, in Lanzani A. e S. Moroni (eds.) Città e azione pubblica, Carocci, Roma, 2007, ISBN Tira M., M. Zazzi; Pianificare le reti ciclabili territoriali, Gangemi, Roma, Bresciani C., Costa F. e M. Tira, A decision support tool to improve road safety for cyclists and pedestrians. Velo-city: from vision to reality. Munich June (pp. 49). - Tira M. e G. Lieutier, Interventi per incentivare la mobilità ciclabile. In: Maternini G. e S. Foini, Interventi per incentivare la mobilità non motorizzata, (vol. IX, pp ). ISBN: , Egaf Edizioni, Forlì, Tira M., C. Bresciani and F. Costa, A decision tool for improving road safety: from e-book to solutions, Proceedings of the International Conference Road Safety and Simulation RSS 2007,

9 7-9 November 2007, Rome - Tira M., Accessibilità e sicurezza degli spazi pubblici urbani, in Arenghi A. (a cura di), Design for all. Progettare senza barriere architettoniche, UTET, Milano, 2008, pp Tira M. and C. Confortini, Safety in urban environment and emergency notice boards, Mercea, Tira M. e S. Mazzata (a cura di), Franciacorta sostenibile. Venti comuni progettano insieme il governo del territorio, Quaderni della Fondazione COGEME, Rovato, 2008, ISBN: Tira M., Blancher P., Badiani B. and C. Confortini, Setting a safety policy, in Røstum J., Novembre V. and J. Vatn (eds.) Proactive crisis management of urbran infrastructure, Final report of the COST Action C19, SINTEF Byggforsk (N), 2008, ISBN , pp Tira M., Badiani B. and C. Confortini (2008), The earthquake of 24 november 2004 in Garda area (Brescia-Italy), in Røstum J., Novembre V. and J. Vatn (eds.) Proactive crisis management of urbran infrastructure, Final report of the COST Action C19, SINTEF Byggforsk (N), 2008, ISBN , pp Tira M., Temi e problemi della ricerca in tecnica e pianificazione urbanistica, in: Gerundo R., UrbIng - Quadernetti per la didattica, vol. 3, p , Salerno: Università degli Studi, Tira M., Ristabilire la prossimità per una città sostenibile, in: Bragaglio C.: I quartieri a Brescia, Comune di Brescia, Brescia, 2008, pp Tira M., Pezzagno M. e M. Zazzi, La rilevanza economico-sociale della realizzazione di itinerari ciclabili territoriali, in: Provincia di Verona. Alpigardamare, Realizzazione di un sistema di percorsi sportivo-ricreativi, ambientali e culturali dalle Alpi al Mare Adriatico, lungo i fiumi Adige, Mincio e Po, p , Trento: Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale, Tira M., Bresciani C. e F. Costa, A decision tool for improving road safety for pedestrians, in: Walk with Barcelona. A moving city, Barcelona, 8-10 October 2008, Barcelona: Camina - Tira M. e S. Mazzata (a cura di), Pianura sostenibile, Rovato, Quaderni della Fondazione COMEGE Onlus, 2009, ISBN: Feriani A., Clerici A. and M. Tira, Overview of the workshop Rischio sismico nella Lombardia orientale. Seismic risk in Eastern Lombardy, Bollettino della Società Geologica Italiana, Vol. 128; p , 2009, ISSN: Tira M. and B. Badiani (eds.), Urban Containment: the Italian approach in the European perspective, Maggioli, Rimini, Tira M. e S. Lombardi, La scelta della localizzazione ottimale delle fermate del TPL nella tecnica urbanistica, in Maternini G. e S. Foini (a cura di), Linee guida per la realizzazione delle fermate del trasporto pubblico locale, (Atti del XIII Corso di aggiornamento, Brescia, 2009), Egaf, Forlì, 2009, pp. - Badiani B., Bacchi B. e M. Tira (a cura di), Il bacino idrografico del fiume Oglio, Rovato: Fondazione COMEGE Onlus, 2009, ISBN: Tira M., C. Bresciani and F. Costa, A decision tool for analysing road safety problems of pedestrians, in: M. Caglioni, F. Scarlatti: Representation of Geographical Information for Planning, vol. unico, p , Bologna: Esculapio, 2009, ISBN/ISSN: Tira M., Tiboni M. e F. Garlanda, Geographical Information System, a support to urban and country planning, in: M. Caglioni, F. Scarlatti: Representation of Geographical Information for Planning, vol. unico, p , Bologna: Esculapio, 2009, ISBN/ISSN: Tira M. "Words from the Action Chair." COST Action TU Land Management and Mobilization in Europe: Regimes, Policies and Processes - A Comparison Framework Applied to Gland, Switzerland. Ed. Lachance-Bernard N., Pinto N.N., Havel B. and Ploegmakers H., Ecole Polytechnique fédérale de Lausanne and Department of Civil Engineering of the

10 University of Coimbra, Lausanne, 2010, ISBN , pages Faccin C., Rossini P., Zavanella L., Tira M., Chiaf E., Marini C. e A. Ortogni, Gestione della sicurezza stradale e monitoraggio degli incidenti mediante l utilizzo del sistema WebGIS, in: Atti della 14a Conferenza Nazionale ASITA, Brescia 9-12 novembre Richiedei A e M. Tira, Impatti e costi della crescita urbana, in: Atti della XXXI Conferenza Scientifica AISRe - XLVII Colloque de l'asrdlf, Aosta, Settembre 2010, pubblicato in CD, Fleury D. et M. Tira, «Etat des recherches sur l appréhension de la sécurité par le territoire», Actes du XLVII Colloque AISRE - ASRDLF 2010, Aosta, Settembre 2010, pubblicato in CD, Tira M., Effetti ambientali delle trasformazioni territoriali e politiche per il contenimento dell'uso del suolo urbanizzabile, in: Abis E., Dalla conoscenza al piano. Scritti in onore di Giancarlo De Plano, (in corso di stampa) - Tira M., Potenzialità e limiti della legge urbanistica regionale lombarda e qualche significato per il Piano urbanistico, in: La Greca P., Scritti in onore di Giuseppe Dato, (in corso di stampa) - Tira M., L indispensabile integrazione fra pianificazione urbanistica e della mobilità: l esempio del Transport Oriented Development, Marcheterritorio, n. 1/2011, Ancona, (in corso di stampa) - Bonotti R., Rossetti S., Tiboni M. e M. Tira (2011), Servizi, mobilità e territorio: prospettive alla luce della realizzazione della metropolitana leggera, in: Atti della XVIII Conferenza Living and walking in cities, Brescia, 2011, (in corso di stampa) - Tira M., Mobilità e città: ragionando su integrazione e sostenibilità, Etica per le professioni. Questioni di etica applicata, Fondazione Lanza, Padova, (in corso di stampa) - AA.VV. (with the contribute of Tira M.) (2011), Pedestrian Safety, Urban Space and Health, International transport Forum, Paris - Tira M., Van der Krabben E. and Zanon B. (2011), Land management for urban dynamics. Innovative methods and practices in a changing Europe, Maggioli, Rimini, ISBN Tira M. (2011), Mobilità pedonale in ambiente urbano, in Maternini G. e Foini S., Attraversamenti pedonali: progettazione e tecniche, Egaf, Forlì, ISBN Tira M. e Zazzi M. (2012), Pianificazione territoriale e difesa del suolo - Quarant anni dopo la Relazione De Marchi, Gangemi, Roma, ISBN Brescia, maggio 2013 In fede: (Prof. Ing. Maurizio TIRA)

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)...

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... INDICE 0. Profilo Sintetico... 2 I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... 3 II. Titoli scientifici o di progettazione (ultimi 5 anni)... 4 III. Titoli di formazione post- laurea... 6 IV.

Dettagli

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI (Versione Abbreviata) Ultimo Aggiornamento: 24 Febbraio 2011 1 Posizioni Enrico Nardelli si è laureato nel 1983 in Ingegneria Elettronica (110/110 con lode) presso l

Dettagli

Premessa. 11100 Aosta (Ao) 2/A, via Promis telefono +39 0165272866 telefax +39 0165272840

Premessa. 11100 Aosta (Ao) 2/A, via Promis telefono +39 0165272866 telefax +39 0165272840 Assessorat des Ouvrages Publics de la protection des sols et du logement public Assessorato Opere Pubbliche, Difesa del Suolo e Edilizia Residenziale Pubblica Premessa Le fondamentali indicazioni riportate

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

CODICE DELL URBANISTICA E DELL EDILIZIA

CODICE DELL URBANISTICA E DELL EDILIZIA PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Assessorato all Urbanistica, enti locali e personale CODICE DELL URBANISTICA E DELL EDILIZIA SETTEMBRE 2010 Dipartimento Urbanistica e ambiente Servizio Urbanistica e tutela

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Laura Bacci, PMP Via Tezze, 36 46100 MANTOVA Telefono (+39) 348 6947997 Fax (+39) 0376 1810801

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

Art. 2 (Procedimento di approvazione e variazione) PARTE PRIMA

Art. 2 (Procedimento di approvazione e variazione) PARTE PRIMA 4 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 162 suppl. del 15-10-2009 PARTE PRIMA Corte Costituzionale LEGGE REGIONALE 7 ottobre 2009, n. 20 Norme per la pianificazione paesaggistica. La seguente

Dettagli

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 DATI ANAGRAFICI Cavarretta Giuseppe Alfredo Nato a CROTONE (KR) il 16/02/1954 Residente a 87036 RENDE (CS) Via R.

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome INTORBIDA STEFANO Data di Nascita 15/01/1962 Qualifica Dirigente Ingegnere Amministrazione ASUR - AREA VASTA N. 4 Incarico attuale DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE Master MES - Management of Education and School 4 a EDIZIONE APRILE 2015 - NOVEMBRE 2016 partner MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT

Dettagli

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55 Gestione della Manutenzione e compliance con gli standard di sicurezza: evoluzione verso l Asset Management secondo le linee guida della PAS 55, introduzione della normativa ISO 55000 Legame fra manutenzione

Dettagli

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki Conférence des Régions Périphériques Maritimes d Europe Conference of Peripheral Maritime Regions of Europe ANALYSIS PARTICIPATION TO THE FP THROUGH A TERRITORIAL AND REGIONAL PERSPECTIVE MEETING WITH

Dettagli

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia NetworkNetwor erpreneurship Enterpreneu Network L Enterpreneurship Passion Leadership Istituzione indipendente per la formazione

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

CALENDARIO CORSI 2015

CALENDARIO CORSI 2015 SAFER, SMARTER, GREENER DNV GL - Business Assurance Segreteria Didattica Training Tel. +39 039 60564 - Fax +39 039 6058324 e-mail: training.italy@dnvgl.com www.dnvba.it/training BUSINESS ASSURANCE CALENDARIO

Dettagli

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO L USO DEI NOMI A DOMINIO di Maurizio Martinelli Responsabile dell Unità sistemi del Registro del cctld.it e Michela Serrecchia assegnista di ricerca

Dettagli

Torino, 03 Gennaio 1963 Cod. Fisc. DLPLRA63A43L219E

Torino, 03 Gennaio 1963 Cod. Fisc. DLPLRA63A43L219E Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DELPIANO Laura Indirizzo Via Torino n. 112 int. 2 10036 SETTIMO TORINESE Telefono 011.898.26.34 Mobile: 333.10.60.176 Fax 011.898.26.34 E-mail laura.delpiano@cespi-centrostudi.it

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Degl Innocenti Alessandro Data di nascita 4/10/1951 Qualifica Dirigente Amministrazione Comune di Pontassieve Incarico attuale Dirigente Area Governo del Territorio

Dettagli

Opere di urbanizzazione

Opere di urbanizzazione Opere di urbanizzazione di Catia Carosi Con il termine opere di urbanizzazione si indica l insieme delle attrezzature necessarie a rendere una porzione di territorio idonea all uso insediativo previsto

Dettagli

l_debellis@libero.it PUBBLICA AMMINSTRAZIONE - REGIONE MARCHE

l_debellis@libero.it PUBBLICA AMMINSTRAZIONE - REGIONE MARCHE CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome PASQUALE DE BELLIS Indirizzo Via Piave, nr. 20-60027 Osimo Stazione (AN) ITALIA Telefono 347 8228478 071 7819651 Fax E-mail pasquale.de.bellis@regione.marche.it

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL Care Colleghe, Cari Colleghi, prosegue la nuova serie di Newsletter legata agli Schemi di Certificazione di AICQ SICEV. Questa volta la pillola formativa si riferisce alle novità dell edizione 2011 dello

Dettagli

Trasport@ndo: l Osservatorio TPL on line.

Trasport@ndo: l Osservatorio TPL on line. Provincia di Cosenza Dipartimento di Economia e Statistica Università della Calabria Trasport@ndo: l Osservatorio TPL on line. Il trasporto pubblico locale della Provincia di Cosenza in rete - 1 - Premessa

Dettagli

General Taxonomy of Planology [Tassonomia generale della Planologia] (TAXOCODE) Reduced form [Forma ridotta] Classification Code for all sectors of

General Taxonomy of Planology [Tassonomia generale della Planologia] (TAXOCODE) Reduced form [Forma ridotta] Classification Code for all sectors of General Taxonomy of Planology [Tassonomia generale della Planologia] (TAXOCODE) Reduced form [Forma ridotta] Classification Code for all sectors of study and research according the Information System for

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

e r r e 3 s t u d i o t e c n i c o a s s o c i a t o a r c h. c r i s t i n a r o s t a g n o t t o

e r r e 3 s t u d i o t e c n i c o a s s o c i a t o a r c h. c r i s t i n a r o s t a g n o t t o Come disposto nelle norme di attuazione, artt. 15, 16, 17 e dall Allegato 5 alle NTA del PTC2 gli strumenti urbanistici generali e le relative varianti assumono l obbiettivo strategico e generale del contenimento

Dettagli

INTELLIGENT TRANSPORT SYSTEMS IN SOUTH EAST EUROPE

INTELLIGENT TRANSPORT SYSTEMS IN SOUTH EAST EUROPE Progetto SEE-ITS in breve SEE-ITS è un progetto transnazionale che mira a stimolare la cooperazione, l'armonizzazione e l'interoperabilità tra Sistemi di Trasporto Intelligenti (ITS) nel Sud-Est Europa.

Dettagli

1.4 LA PROVINCIA: IL RUOLO E LE COMPETENZE ISTITUZIONALI

1.4 LA PROVINCIA: IL RUOLO E LE COMPETENZE ISTITUZIONALI 1.4 LA PROVINCIA: IL RUOLO E LE COMPETENZE ISTITUZIONALI La Provincia è un istituzione pubblica territoriale; gli organi di governo sono eletti dalla popolazione residente nel territorio e hanno il compito

Dettagli

P R E S E N T A ZI ONE

P R E S E N T A ZI ONE Continuing Education Seminars LA PIANIFICAZIONE DI DISTRETTO IDROGRAFICO NEL CONTESTO NAZIONALE ED EUROPEO 15 e 22 Maggio - 12 e 19 Giugno 2015, ore 14.00-18.00 Aula A Ingegneria sede didattica - Campus

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

Informazioni generali: Ha conseguito il Diploma di maturità scientifica presso il Liceo Scientifico Statale "G.

Informazioni generali: Ha conseguito il Diploma di maturità scientifica presso il Liceo Scientifico Statale G. CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM FRANCO FRATTOLILLO Informazioni generali: Ha conseguito il Diploma di maturità scientifica presso il Liceo Scientifico Statale "G. Rummo" di Benevento, con votazione 60/60.

Dettagli

SUA-RD. Presidio Qualità Ateneo Università di Ferrara. 8 Gennaio 2015 Presidio Qualità Ateneo 1

SUA-RD. Presidio Qualità Ateneo Università di Ferrara. 8 Gennaio 2015 Presidio Qualità Ateneo 1 SUA-RD Presidio Qualità Ateneo Università di Ferrara 8 Gennaio 2015 Presidio Qualità Ateneo 1 Finalità della presentazione Questa presentazione ha lo scopo di esaminare le modalità di compilazione della

Dettagli

La filosofia di Idecom è idee e comunicazione con contenuti, che sviluppa nei seguenti diversi ambiti di attività:

La filosofia di Idecom è idee e comunicazione con contenuti, che sviluppa nei seguenti diversi ambiti di attività: Idecom è una società nata dal gruppo Ladurner che da anni è specializzato nella progettazione, costruzione e gestione di impianti nel campo dell ecologia e dell ambiente, in particolare in impianti di

Dettagli

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

il ruolo del Service Manager e i vantaggi conseguiti

il ruolo del Service Manager e i vantaggi conseguiti il ruolo del Service Manager e i vantaggi conseguiti Alessandro Bruni CIO at Baglioni Hotels Workshop AICA: "Il Service Manager: il ruolo e il suo valore per il business" 8/ 2/2011 Il gruppo Baglioni Hotels

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

Convegno. riflessioni PRESENTAZIONE. Copernico, 38. Via. Rev. 0 del 19/10/2010. pag. 1 di 6

Convegno. riflessioni PRESENTAZIONE. Copernico, 38. Via. Rev. 0 del 19/10/2010. pag. 1 di 6 Convegno AL TERMINE DI TELEMACO riflessioni a margine dell esperienza svolta www.telemaco.regione.lombardia.it Codice evento: SDSS 10092/AE VENERDI 12 NOVEMBRE 2010, ore 10.000 18.00 Politecnico di Milano

Dettagli

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA Viabilità Via Frà Guittone, 10 52100 Arezzo Telefono +39 0575 3354272 Fax +39 0575 3354289 E-Mail rbuffoni@provincia.arezzo.it Sito web www.provincia.arezzo.it C.F. 80000610511 P.IVA 00850580515 AVVISO

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

AALBORG+10 ISPIRARE IL FUTURO

AALBORG+10 ISPIRARE IL FUTURO AALBORG+10 ISPIRARE IL FUTURO LA NOSTRA VISIONE COMUNE Noi, governi locali europei, sostenitori della Campagna delle Città Europee Sostenibili, riuniti alla conferenza di Aalborg+10, confermiamo la nostra

Dettagli

Indice degli elaborati del PdG PIANO DI GESTIONE. Ambito territoriale dei Monti di Trapani. versione conforme al DDG ARTA n 588 del 25/06/09

Indice degli elaborati del PdG PIANO DI GESTIONE. Ambito territoriale dei Monti di Trapani. versione conforme al DDG ARTA n 588 del 25/06/09 Unione Europea Regione Siciliana Dipartimento Regionale Azienda Foreste Demaniali Codice POR: 1999.IT.16.1.PO.011/1.11/11.2.9/0334 Ambito territoriale dei Monti di Trapani PIANO DI GESTIONE versione conforme

Dettagli

2. Cos è una buona pratica

2. Cos è una buona pratica 2. Cos è una buona pratica Molteplici e differenti sono le accezioni di buona pratica che è possibile ritrovare in letteratura o ricavare da esperienze di osservatori nazionali e internazionali. L eterogeneità

Dettagli

QUEST La certificazione per le politiche di mobilità urbana. ISIS Istituto di Studi per l Integrazione dei Sistemi MobyDixit Bologna 23.05.

QUEST La certificazione per le politiche di mobilità urbana. ISIS Istituto di Studi per l Integrazione dei Sistemi MobyDixit Bologna 23.05. QUEST La certificazione per le politiche di mobilità urbana ISIS Istituto di Studi per l Integrazione dei Sistemi MobyDixit Bologna 23.05.2013 Il progetto QUEST Gli obiettivi Offrire supporto alle città

Dettagli

I NUOVI INDIRIZZI DELLA VAS PROPOSTI DALLA ASSOCIAZIONE INTERNAZIONALE PER LA VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIETALE

I NUOVI INDIRIZZI DELLA VAS PROPOSTI DALLA ASSOCIAZIONE INTERNAZIONALE PER LA VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIETALE I NUOVI INDIRIZZI DELLA VAS PROPOSTI DALLA ASSOCIAZIONE INTERNAZIONALE PER LA VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIETALE Ing Giuseppe Magro Presidente Nazionale IAIA 1 Italia 2 La Valutazione Ambientale Strategica

Dettagli

LINEE GUIDA per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD)

LINEE GUIDA per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) LINEE GUIDA per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) Indice 1. Le basi normative e aspetti generali 2. Parte I: obiettivi, risorse e gestione del Dipartimento

Dettagli

29, 19 30 2010, 240 24 2014, 478) INDICE

29, 19 30 2010, 240 24 2014, 478) INDICE Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19 della legge 30 dicembre 2010, n. 240 (emanato con decreto rettorale 24 ottobre 2014, n. 478) INDICE

Dettagli

XX EDIZIONE. Diventa manager del sociale MASTER UNIVERSITARIO IN GESTIONE DI IMPRESE SOCIALI A.A. 2015/2016 NOVEMBRE 2015 - OTTOBRE 2016 / TRENTO

XX EDIZIONE. Diventa manager del sociale MASTER UNIVERSITARIO IN GESTIONE DI IMPRESE SOCIALI A.A. 2015/2016 NOVEMBRE 2015 - OTTOBRE 2016 / TRENTO XX EDIZIONE MASTER UNIVERSITARIO IN GESTIONE DI IMPRESE SOCIALI A.A. 2015/2016 NOVEMBRE 2015 - OTTOBRE 2016 / TRENTO Diventa manager del sociale IN BREVE DESTINATARI neo-laureati in lauree triennali, specialistiche

Dettagli

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Sede: Dipartimento di Scienze Ambientali, sez. Botanica ed Ecologia - Via Pontoni, 5

Dettagli

SLAM: UN PROGETTO PER LA MAPPATURA E IL MONITORAGGIO DELLE FRANE

SLAM: UN PROGETTO PER LA MAPPATURA E IL MONITORAGGIO DELLE FRANE ORDINE REGIONALE DEI GEOLOGI PUGLIA SLAM: UN PROGETTO PER LA MAPPATURA E IL MONITORAGGIO DELLE FRANE Antonio Buonavoglia & Vincenzo Barbieri Planetek Italia s.r.l. n 2/2004 pagg. 32-36 PREMESSA Il progetto

Dettagli

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI ALBERTO AGAZZI GENERALI IMMOBILIARE ITALIA Alberto Agazzi è nato a Milano il 18/06/1977 ed laureato in Ingegneria Edile presso il Politecnico

Dettagli

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA Scuola Politecnica, Dipartimento di Scienze per l Architettura Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività Corso di Laurea TRIENNALE IN DISEGNO

Dettagli

Dr. Maurizio Apicella

Dr. Maurizio Apicella Dr. Maurizio Apicella Nato a Campagna (SA) il 2.2.1962 Residente in Roma Coniugato con 2 figli FORMAZIONE 1985 Laurea in Giurisprudenza, Università di Salerno 1987 Master Formez per Consulenti di Direzione

Dettagli

ATTIVITA DELLA REGIONE LIGURIA NELL AMBITO DEGLI STUDI E INDAGINI SULLA MICROZONAZIONE SISMICA

ATTIVITA DELLA REGIONE LIGURIA NELL AMBITO DEGLI STUDI E INDAGINI SULLA MICROZONAZIONE SISMICA STUDI DI MICROZONAZIONE SISMICA: TEORIA ED APPLICAZIONI AOSTA, Loc. Amérique Quart (AO), 18-19 Ottobre 2011 Assessorato OO.PP., Difesa Suolo e Edilizia Residenziale Pubblica - Servizio Geologico ATTIVITA

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Con esame ufficiale di certificazione ITIL V3 Foundation INTRODUZIONE Un numero crescente di organizzazioni appartenenti ai più diversi settori produttivi

Dettagli

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA Premessa La struttura dipartimentale rappresenta il modello ordinario di gestione operativa delle

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

draco dottorato in architettura e costruzione

draco dottorato in architettura e costruzione draco dottorato in architettura e costruzione XXIX ciclo ANTONIADIS STEFANOS LOCURCIO MARCO CIOTOLI PINA CAMPOREALE ANTONIO DESIDERI ANDREA OLTREMARINI ALESSANDRO LEFOSSE DEBORAH CHIARA SALAMONE GIANCARLO

Dettagli

Porta uno SMILE nella tua città

Porta uno SMILE nella tua città Co-Finanziato dal Programma di Cooperazione Territoriale MED SMart green Innovative urban Logistics for Energy efficient Newsletter 3 Siamo lieti di presentare la terza newsletter del progetto SMILE SMILE

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l università, l alta formazione artistica, musicale e coreutica e per la ricerca ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework

Dettagli

Università degli Studi di Bergamo Policy sull accesso aperto (Open Access) alla letteratura scientifica

Università degli Studi di Bergamo Policy sull accesso aperto (Open Access) alla letteratura scientifica Università degli Studi di Bergamo Policy sull accesso aperto (Open Access) alla letteratura scientifica Indice 1 Definizioni 2 Premesse 3 Commissione di Ateneo per l Accesso aperto 4 Gruppo di lavoro 5

Dettagli

ITIL. Introduzione. Mariosa Pietro

ITIL. Introduzione. Mariosa Pietro ITIL Introduzione Contenuti ITIL IT Service Management Il Servizio Perchè ITIL ITIL Service Management life cycle ITIL ITIL (Information Technology Infrastructure Library) è una raccolta di linee guida,

Dettagli

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni.

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. 8 regioni settentrionali: il Piemonte (Torino), la Val d Aosta (Aosta),

Dettagli

IL METODO SPEDITIVO NEL SIT PER L EMERGENZA DA RISCHIO CHIMICO- INDUSTRIALE. Pasquale DI DONATO

IL METODO SPEDITIVO NEL SIT PER L EMERGENZA DA RISCHIO CHIMICO- INDUSTRIALE. Pasquale DI DONATO IL METODO SPEDITIVO NEL SIT PER L EMERGENZA DA RISCHIO CHIMICO- INDUSTRIALE Pasquale DI DONATO Cos è il Metodo Speditivo? Controllo di attività comportanti rischi di incidente rilevante è regolato da:

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1115 Prot. n 8165 Data 23.04.2009 Titolo III Classe V UOR Post Laurea - Master VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004,

Dettagli

PROJECT & CONSTRUCTION MANAGEMENT NEL SETTORE DELLE COSTRUZIONI

PROJECT & CONSTRUCTION MANAGEMENT NEL SETTORE DELLE COSTRUZIONI ANNO ACCADEMICO 2007/2008 MASTER UNIVERSITARIO DI 1 LIVELLO IN PROJECT & CONSTRUCTION MANAGEMENT NEL SETTORE DELLE COSTRUZIONI presso la Facoltà di Ingegneria dell Università degli Studi di Brescia MASTER

Dettagli

Schede SUA-RD 2011-2013: Istruzioni per l Uso

Schede SUA-RD 2011-2013: Istruzioni per l Uso Schede SUA-RD 2011-2013: Istruzioni per l Uso Breve Introduzione Questo è un documento di lavoro per la composizione delle schede SUA-RD 2011, 2012 e 2013. In questa prima sezione vengono rapidamente ricapitolate

Dettagli

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO Il disegno di legge 1212 Disposizioni sulle Città metropolitane, sulle Province, sulle unioni e fusioni di Comuni approvato dal Senato ha

Dettagli

Laboratorio di Urbanistica. Il piano regolatore nella legislazione italiana recente: ruolo, critica, innovazioni. Prof.

Laboratorio di Urbanistica. Il piano regolatore nella legislazione italiana recente: ruolo, critica, innovazioni. Prof. Laboratorio di Urbanistica Corso di Fondamenti di Urbanistica Il piano regolatore nella legislazione italiana recente: ruolo, critica, innovazioni Prof. Corinna Morandi 20 maggio 2008 1 Dalla iper-regolazione

Dettagli

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello STATO DELLE REVISIONI rev. n SINTESI DELLA MODIFICA DATA 0 05-05-2015 VERIFICA Direttore Qualità & Industrializzazione Maria Anzilotta APPROVAZIONE Direttore Generale Giampiero Belcredi rev. 0 del 2015-05-05

Dettagli

EFFICIENZA E AUTOGESTIONE ENERGETICA A SCALA DI EDIFICIO

EFFICIENZA E AUTOGESTIONE ENERGETICA A SCALA DI EDIFICIO Forum Internazionale Green City Energy MED LO SVILUPPO DELLE SMART CITIES E DEI GREEN PORTS NELL AREA MEDITERANEA Convegno La produzione di energia rinnovabile nella Smart City Sessione Integrazione dei

Dettagli

BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO

BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO Requisiti d'ammissione Dal Regolamento didattico del Conservatorio di Como Ex Art. 24: Ammissione ai corsi di

Dettagli

A BEST PRACTICE APPROACH PER PROMUOVERE SALUTE

A BEST PRACTICE APPROACH PER PROMUOVERE SALUTE A BEST PRACTICE APPROACH PER PROMUOVERE SALUTE IL MODELLO PRECEDE-PROCEED E L INTERACTIVE DOMAIN MODEL A CONFRONTO A cura di Alessandra Suglia, Paola Ragazzoni, Claudio Tortone DoRS. Centro Regionale di

Dettagli

Master in Hospital Risk Management

Master in Hospital Risk Management Master in Hospital Risk Management XII Edizione (2014-2015) in memoria di Leonardo la Pietra con il patrocinio di* SIC SIOT * i patrocini sono in fase di aggiornamento. Master Destinatari Il master è rivolto

Dettagli

MOD. A DOMANDA TIPO. Al Comune di Mandanici Via Roma n. 20 98020 Mandanici (ME)

MOD. A DOMANDA TIPO. Al Comune di Mandanici Via Roma n. 20 98020 Mandanici (ME) MOD. A DOMANDA TIPO Al Comune di Mandanici Via Roma n. 20 98020 Mandanici (ME) Il sottoscritto (cognome e nome)..., nato a..., prov...., il... codice fiscale..., partita I.V.A.... e residente a..., prov....,

Dettagli

dott. Roberto Andreatta Trento, February 20 th, 2015

dott. Roberto Andreatta Trento, February 20 th, 2015 dott. Roberto Andreatta Trento, February 20 th, 2015 History Integrated Mobility Trentino Transport system TRANSPORTATION AREAS Extraurban Services Urban Services Trento P.A. Rovereto Alto Garda Evoluzione

Dettagli

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE 7 TH QUALITY CONFERENCE Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE INFORMAZIONI DI BASE 1. Stato: Italia 2. Nome del progetto: La diffusione di Best Practice presso gli Uffici Giudiziari

Dettagli

DELF DALF ESAMI 2014-2015 IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO. www.testecertificazioni.it ITALIA

DELF DALF ESAMI 2014-2015 IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO. www.testecertificazioni.it ITALIA DELF DALF Le certificazioni ufficii della lingua francese ESAMI 2014-2015 IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO www.testecertificazioni.it IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO

Dettagli

Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni

Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni! Statuto del Politecnico di Torino TITOLO 2 - ORGANI DI GOVERNO DEL POLITECNICO Art. 2.3 - Senato Accademico 1. Il Senato Accademico è

Dettagli

Relazioni triennali - Prima sessione 2014. Relazioni triennali - Prima sessione 2014 Data Chiusura 30/05/2014. Dipartimento di Studi Umanistici

Relazioni triennali - Prima sessione 2014. Relazioni triennali - Prima sessione 2014 Data Chiusura 30/05/2014. Dipartimento di Studi Umanistici Relazioni triennali - Prima sessione 2014 Relazioni triennali - Prima sessione 2014 Data Chiusura 30/05/2014 Cognome Nome Qualifica Dipartimento Ha usufruito di un periodo di congedo per motivi di studio

Dettagli

CURRICULUM VITAE. Dr. BRUNO DEI nato a Scandicci il 16 novembre 1946 e residente in Via Pietro Dazzi n. 9 Firenze.

CURRICULUM VITAE. Dr. BRUNO DEI nato a Scandicci il 16 novembre 1946 e residente in Via Pietro Dazzi n. 9 Firenze. CURRICULUM VITAE Dr. BRUNO DEI nato a Scandicci il 16 novembre 1946 e residente in Via Pietro Dazzi n. 9 Firenze. Titolo di Studio: Laurea Economia e Commercio conseguita il 17.04.1973 presso l Università

Dettagli

0.414.994.541. Accordo

0.414.994.541. Accordo Testo originale 0.414.994.541 Accordo tra il Consiglio Federale Svizzero ed il Governo della Repubblica Italiana sul reciproco riconoscimento delle equivalenze nel settore universitario Concluso il 7 dicembre

Dettagli

84, via Angelica Balabanoff,00155, Roma

84, via Angelica Balabanoff,00155, Roma F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Franco Leccese 84, via Angelica Balabanoff,00155, Roma Telefono 3461722196 Fax Email Nazionalità

Dettagli

LICEO GINNASIO STATALE VIRGILIO SIMULAZIONE III PROVA ESAMI DI STATO

LICEO GINNASIO STATALE VIRGILIO SIMULAZIONE III PROVA ESAMI DI STATO SIMULAZIONE III PROVA ESAMI DI STATO Classe V F Liceo Internazionale Spagnolo Discipline: Francese/Inglese, Filosofia, Matematica, Scienze, Storia dell'arte Data 12 dicembre 2013 Tipologia A Durata ore

Dettagli

Problem Management proattivo di sicurezza secondo ITIL: attività di Etichal Hacking

Problem Management proattivo di sicurezza secondo ITIL: attività di Etichal Hacking Seminario associazioni: Seminario a cura di itsmf Italia Problem Management proattivo di sicurezza secondo ITIL: attività di Etichal Hacking Andrea Praitano Agenda Struttura dei processi ITIL v3; Il Problem

Dettagli

Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia

Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia Perugia, 17 febbraio 2013 Ai Soci CIPUR Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia Cari colleghi, la progressiva implementazione

Dettagli

Dagli indicatori alla Governance dello sviluppo del contesto campano

Dagli indicatori alla Governance dello sviluppo del contesto campano N UCLEO DI VALUTAZIONE E VERIFICA DEGLI I NVESTIMENTI PUBBLICI Dagli indicatori alla Governance dello sviluppo del contesto campano Melania Cavelli Sachs NVVIP regione Campania Conferenza AIQUAV, Firenze,

Dettagli

Interreg IIIB CADSES. Common best practices in spatial planning for the promotion of sustainable POLYcentric DEVelopment

Interreg IIIB CADSES. Common best practices in spatial planning for the promotion of sustainable POLYcentric DEVelopment Interreg IIIB CADSES Common best practices in spatial planning for the promotion of sustainable POLYcentric DEVelopment POLY.DEV. Seminario Progetti INTERREG III Sala Verde, Palazzo Leopardi - 8 novembre

Dettagli

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO CenTer - SCHEDA DOCUMENTO N 2467 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso universitario TIPO DI CORSO: Master di 1 Livello TITOLO: Gestione Integrata dei Patrimoni Immobiliari

Dettagli

VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Verbale n. 1/2012

VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Verbale n. 1/2012 VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO Verbale n. 1/2012 Il giorno 20 marzo 2012 alle ore 15.00 presso la sede universitaria di Via dei Caniana n. 2, si

Dettagli

Convegno Prospettive e Impatto dell Automatica nello Sviluppo del Paese e nelle Relazioni Internazionali Accademia delle Scienze dell Istituto di

Convegno Prospettive e Impatto dell Automatica nello Sviluppo del Paese e nelle Relazioni Internazionali Accademia delle Scienze dell Istituto di Cent anni di scienza del controllo Sergio Bittanti Politecnico di Milano Convegno Prospettive e Impatto dell Automatica nello Sviluppo del Paese e nelle Relazioni Internazionali Accademia delle Scienze

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCALA UMBERTO Nazionalità Italiana Data di nascita 28/02/1956 ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE Dal 01-05-2003 a tutt oggi Indirizzo sede

Dettagli