1 Circolo Didattico di Abbiategrasso

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "1 Circolo Didattico di Abbiategrasso"

Transcript

1 1 Circolo Didattico di Abbiategrasso Anno Scolastico 2011/2012 1

2 Indice Mappa pag. 3 La struttura del Circolo pag. 4 Premessa pag. 5 Obiettivi formativi Scuola dell Infanzia pag. 7 Obiettivi Formativi Scuola Primaria pag. 8 Finalità pag. 9 Analisi della situazione : Il contesto pag. 10 La Scuola dell Infanzia pag. 11 La Scuola Primaria pag. 14 Risorse umane e professionali nel circolo pag.17 Risorse esterne pag. 18 Risorse economiche pag. 24 Articolazione del Collegio Docenti pag.24 Organizzazione didattica - pag. 27 Valutazione pag. 33 Progetti Scuola dell Infanzia pag.39 Progetti Scuola Primaria pag. 39 Accoglienza pag.43 UNICEF: Progetto Pilota pag.43 Integrazione degli alunni diversamente abili pag.44 Integrazione degli alunni stranieri pag.46 Attività alternativa all insegnamento della Religione Cattolica pag.47 Autonomia e attività sperimentali pag.48 Criteri per la sostituzione del personale assente pag.48 Gestione permessi e cambi orari pag. 48 Piano delle visite guidate Viaggi di istruzione pag. 49 Piano annuale delle 40 ore pag.50 Attività di formazione e aggiornamento dei docenti pag.50 Riferimenti normativi pag.51 2

3 3 IDENTITA PERSONALE SENSO CIVICO AUTONOMIA DI GIUDIZIO CAPACITA CRITICA offron o una F O R M A Z I O N E CONOSCENZE COMPETENZE VALORI In cu i gl i attravers o ARRICCHIMENTO FORMATIVO O P E R A T O R I PROGETTI LABORATORI COLLABORAZIONI ESTERNE offron o una PROGRAMMAZIONE DIDATTICA UNITA DI APPRENDIMENTO INDIVIDUALIZZAZION E P R I M O C I R C O L O D I D A T T I C O U N A S C U O L A P E R C R E S C E R E P R O G E T T A Z I O N P

4 Direttore dei Servizi Generali Amministrativi: Rosina MariaLuisa Organizzazione dei servizi amministrativi e coordinamento del personale Segreteria Tel Fax Assistenti di Segreteria: Bossoni Manetta Panebianco Santangelo - Portaluppi Servizi generali di segreteria Archivio,Protocollo Anagrafe alunni e personale Attività amministrativo-contabili Collaboratori Scolastici Accoglienza e sorveglianza alunni e pubblico Vigilanza alunni Pulizia locali, spazi e arredi. Direzione Scuola U. e M. di Savoia,Viale S.dell Uomo,44 Dirigente: Dott. Grande Sebastiano Direzione,coordinamento,promozione e valorizzazione delle risorse umane e professionali Collegio Docenti Docenti Scuola dell Infanzia: Abbiategrasso I Circolo, Ozzero, Morimondo. Docenti Scuola Primaria: Abbiategrasso I Circolo, Ozzero, Morimondo Docenti Collaboratori del Dirigente Inss. Daghetta M. Fantaguzzi P. Docenti Referenti di plesso Scuola dell Infanzia Abbiategrasso: inss.baietta - Finocchiaro Primaria infanzia Morimondo ins. Castiglioni Infanzia Ozzero ins. Bissacco Primaria Ozzero: ins. Andreoni Coordinatori di fascia Classi 1^ - ins. Sisti Classe 2^ - ins. Sichetti Classe 3^ - ins. Bernacchi Classe 4^ - ins. Portalupi Classe 5^ -ins. Zanoni Responsabile della Sicurezza Legge 626 Dirigente Dott. S. Grande Collaboratori sicurezza Infanzia Abbiategrasso ins. Baietta Primaria Abbiategrasso ins. Sichetti Infanzia Morimondo ins. Castiglioni Primaria Morimondo ins. Sacchi Infanzia Ozzero ins. Barenghi Primaria Ozzero ins. PERCORSI METODI TEMPI Famiglie Interclassi Intersezioni Consiglio di Circolo Insediato nell'a.s. 2007/2008 con durata triennale Docenti Scuola dell Infanzia: ins. Baietta-Gambaretti- Nobilio Docenti Scuola Primaria: inss. Castoldi - Daghetta M- Pietrasanta-Sacchi- Tagliabue Personale ATA: Cavalieri- Vigorelli Giunta esecutiva ins. Daghetta Maria DGA Rosina Luisa Funzioni Strumentali Gestione Piano dell'offerta Formativa Inss. Daghetta L. Continuità Inss. Re Zanoletti A. Comunicazione e sito Web Ins. Bighiani Referenti Mensa Abbiategrasso: inss.villa Morimondo : ins. Ozzero: ins. Semplici M.L. Cineforum: ins. Villa Comitato di Valutazione Ins.Lissi Ins. Andreoni Ins. Gualeni Ins. Franzese Inss. supplenti Agosti - Calati RSU ins. Bighiani ins. Broglia ins. Pietrasanta RSL ins. Amodeo 4

5 Premessa Il presente Piano dell Offerta Formativa ( POF) è da intendersi come progetto finalizzato alla qualità del servizio educativo che l istituzione scolastica intende rendere all utenza. La nostra scuola, pertanto, si connota per la costante ricerca di coerenza metodologico-didattica, per lo spessore dei riferimenti culturali condivisi dal Collegio dei Docenti, per la varietà di esperienze di crescita e formazione offerte, per le iniziative di coinvolgimento e collaborazione con e tra Enti ed istituzioni varie presenti sul territorio (consorzi tra scuole), per la disponibilità e l utilizzo progressivo delle nuove tecnologie per la qualificazione professionale degli operatori culturali impegnati in continue azioni di formazione e aggiornamento. La nostra scuola si pone in un ottica di promozione ed integrazione culturale in un ampio contesto sociale. Il POF, partendo dall analisi delle risorse interne ed esterne, definisce le finalità ed i criteri organizzativi dell azione educativa e didattica, le scelte di Progettazione e valutazione. Rende visibile e trasparente l attività e la progettualità dell istituto e descrive l offerta formativa. Attraverso il POF si intende garantire la qualità del servizio offerto dalla scuola; coniugare la collegialità con la libertà di insegnamento; promuovere la progettualità dei docenti; valorizzare il rapporto con l utenza, promuovendo la condivisione degli obiettivi, potenziare azioni didattiche condivise dai docenti; individuare i punti di forza e le aree di crisi e di possibile sviluppo; favorire l apertura a tutte le agenzie formative valide, presenti sul territorio; coinvolgere tutti gli operatori scolastici nella valutazione dell offerta formativa. 5

6 L ambiente di apprendimento La presenza di una società multietnica e multiculturale sempre più differenziata e dalle dimensioni sempre più ampie, evidenzia il valore universale della persona e induce a sviluppare una comune cultura necessaria per favorire l arricchimento e la maturazione civile. Ne deriva, per la scuola, la necessità di adottare varie strategie educative e di attivare molteplici percorsi didattici al fine di considerare le differenze individuali come norma da riconoscere e da valorizzare. Altro aspetto che caratterizza la società odierna è la forte accelerazione delle conoscenze e la continua molteplicità di stimoli anche esterni alla scuola a cui sono sottoposti i bambini. Da ciò nasce l esigenza che la scuola sappia con il suo intervento aiutare ogni alunno a interiorizzare e rielaborare le varie sollecitazioni, trasformandole in una personalità unitaria ed armoniosa. Alla luce di tali considerazioni la scuola si costituisce come un contesto idoneo a promuovere apprendimenti significativi e a garantire il successo formativo per tutti gli alunni. Per questo la scuola pone al centro dei suoi obiettivi la formazione e l insegnamento in condizioni di serenità e benessere, creando un ambiente di apprendimento nel quale si instauri un rapporto interattivo fra adulto e bambino, che abbia come sfondo la passione per la ricerca di nuove conoscenze e il desiderio di apprendere. Lo stile d insegnamento terrà conto dei bisogni formativi dei bambini della società contemporanea: bisogno di rispetto della loro personalità e della maturazione dell identità personale; dei loro punti di vista, delle esperienze e dei tempi di apprendimento. bisogno di essere riconosciuti come persona nella loro specificità e identità. bisogno di comunicazione positiva e rassicurante tesa a favorire lo sviluppo di fiducia e autostima. bisogno di avere più modelli di identificazione, tra i quali poter individuare delle figure di riferimento adeguate alla loro personalità. bisogno di comportamenti coerenti e responsabili da parte degli adulti. bisogno di riconoscimento della loro emotività. bisogno di socializzare e comunicare. bisogno di sperimentare momenti di autonomia e di confronto attraverso l uso di strumenti democratici e di partecipazione bisogno di essere aiutati ad integrare le diverse esperienze per avviarsi ad una progressiva consapevolezza e autonomia. bisogno del gioco per un corretto rapporto con i coetanei e, nei primi anni, come clima di sfondo nelle attività didattiche. 6

7 Sviluppare l identità personale Significa imparare a stare bene e a sentirsi sicuri nell affrontare nuove esperienze in un ambiente sociale allargato. Sviluppare il senso della cittadinanza Significa scoprire gli altri, i loro bisogni e comprendere la necessità di gestire i contrasti attraverso regole condivise Sviluppare l autonomia Comporta l acquisizione della capacità di conoscere il proprio corpo e di sperimentarne le potenzialità sensoriali, espressive e relazionali. Sviluppare le competenze Significa imparare a riflettere sull esperienza attraverso l esplorazione e l osservazione SCUOLA DELL INFANZIA 7

8 Elaborare Il senso della propria esperienza Significa fornire all alunno le occasioni per capire se stesso, per imparare a leggere le proprie emozioni e a gestirle, per prendere consapevolezza delle sue potenzialità e risorse SCUOLA PRIMARIA Promuovere l alfabetizzazione di base Comporta l opportunità di sviluppare le dimensioni cognitive, emotive, affettive, sociali, corporee, etiche, religiose e di acquisire i saperi irrinunciabi Educare alla cittadinanza attiva Significa sviluppare un adesione consapevole a valori condivisi e atteggiamenti cooperativi e collaborativi. 8

9 SCUOLA dell INFANZIA PROMUOVERE LO SVILUPPO DELL IDENTITA, DELL AUTONOMIA, DELLA COMPETENZA, DELLA CITTADINANZA. SCUOLA PRIMARIA PROMUOVERE IL PIENO SVILUPPO DELLA PERSONA ATTRAVERSO L ELABORAZIONE DEL SENSO DELLA PROPRIA ESPERIENZA, L EDUCAZIONE ALLA PRATICA CONSAPEVOLE DELLA CITTADINANZA ATTIVA E L ACQUISIZIONE DEGLI ALFABETI DI BASE DELLA CULTURA. FINALITA 9

10 Analisi della situazione Il contesto Il 1 Circolo Didattico di Abbiategrasso comprende tre plessi di scuola dell infanzia e tre di scuola primaria ubicati nei comuni di Abbiategrasso,Morimondo e Ozzero. MORIMONDO La scuola dell infanzia di Morimondo è situata in via Comolli,2,è annessa alla scuola primaria con la quale condivide i locali destinati alla mensa. La scuola primaria di Morimondo è stata costruita nel 1952: dal 1990 fa parte del I Circolo di Abbiategrasso. Negli ultimi anni sono state introdotte importanti modifiche e adeguamenti: la mensa, la palestra, la scala antincendio,l aula di informatica e l eliminazione delle barriere architettoniche. ABBIATEGRASSO La scuola dell infanzia di V.le P.Giovanni XXIII è sita nel centro storico di Abbiategrasso, la costruzione risale ai primi del 900. L edificio scolastico è stato ristrutturato nel La scuola Umberto e Margherita Di Savoia di Abbiategrasso è stata costruita nel Nel corso degli anni gli edifici hanno subito importanti modifiche e considerevoli interventi per adeguarsi alle sempre nuove esigenze didattiche, sociali e di sicurezza. La scuola U. e M. di Savoia è sede della Direzione Didattica e della Segreteria. E ubicata in zona centrale non lontano dalle Scuole dell infanzia di V.le Papa Giovanni(statale)e Casa del Rosario (privata) e dalle Scuole Secondarie di primo grado Carducci (statale) ed Europea (privata). OZZERO La scuola dell infanzia e la scuola primaria G.Falcone e F.Morvillo di Ozzero sono ubicate nel nuovo polo scolastico unitamente alla Scuola Secondaria di primo grado, alla mensa e alla palestra comunale. Il nuovo centro scolastico sorge nell ampio giardino Cagnola ove hanno sede anche il Municipio e la Biblioteca Comunale. 10

11 La scuola dell infanzia L utenza SCUOLA DELL INFANZIA Abbiategrasso Morimondo Ozzero N sezioni N totale alunni di tre anni di quattro anni - 87 di cinque anni 28-6 di tre anni - 13 di quattro anni - 9 di cinque anni di tre anni - 13 di quattro anni - 20 di cinque anni N alunni pdh 3 / / N alunni stranieri N alunni avvalentisi dell IRC N alunni non avvalentisi dell IRC Tipologia delle sezioni Scuola dell infanzia di V.le Papa Giovanni: N 10 sezioni : sei eterogenee su due fasce di età (A C F G H - I) quattro eterogenee su tre fasce di età (B D E L ) Scuola dell infanzia di Morimondo Via Comolli,2 una sezione eterogenea su tre fasce di età Scuola dell infanzia di Ozzero - Via Pavese, 1 due sezioni eterogenee su tre fasce d età 11

12 L orario PLESSO DI V.LE P.GIOVANNI La scuola dell infanzia funziona per 8.30 ore al giorno,dalle 7.30 alle dal lunedì al venerdì. E previsto un servizio aggiuntivo di prolungamento ( post-scuola ) fino alle 17.30, durante il quale sono previste due uscite: dalle ore 16,30 alle ore 16,45 e dalle ore 17,15 alle ore 17, Pre-scuola (solo per i bambini che hanno entrambi i genitori che lavorano) Accoglienza Attività organizzate in sezione in base alla Progettazione Pranzo Uscita straordinaria per occasionali motivi di famiglia o di carattere personale, previo avviso scritto alle insegnanti Attività ludica in salone Completamento attività organizzate in sezione in base alla Progettazione Uscita PLESSO DI MORIMONDO La scuola dell infanzia funziona per otto ore al giorno,dalle 8.30 alle dal lunedì al venerdì Accoglienza nelle sezioni Attività didattiche ,45 Igiene personale e preparazione al pranzo 11, Pranzo Prima uscita Attività ludica in salone o giardino Organizzazione attività pomeridiane Merenda e attività ludica Uscita A giorni alterni a partire dalle ore 10.30/11,00 sono presenti le insegnanti di sezione per attività di ampliamento della Progettazione. 12

13 PLESSO DI OZZERO Accoglienza Svolgimento attività didattiche Igiene personale e preparazione al pranzo Pranzo Attività libere Prima uscita Completamento attività in sezione in base alla Progettazione Uscita Gli spazi 10 sezioni. Un salone. Un refettorio. Un locale adibito ad aula insegnanti. Un cortile interno alla scuola. 3 laboratori : informatica psicomotricità linguistico biblioteca. V.LE P.GIOVANNI MORIMONDO 1 sezione. Un locale laboratorio. Un salone polifunzionale. Un refettorio. Un cortile adiacente alla scuola. Una palestra in comune con la scuola primaria. OZZERO 2 sezioni. Un salone polifunzionale. Aula dormitorio. Un refettorio. Un locale adibito ad aula insegnanti. Una palestra in comune con la scuola primaria e secondaria di primo grado. Un cortile adiacente alla scuola. 13

14 La scuola primaria L utenza SCUOLA PRIMARIA Abbiategrasso Morimondo Ozzero N classi N alunni N alunni pdh N alunni avvalentisi dell IRC N alunni non avvalentisi dell IRC N alunni stranieri Tipologia delle classi SCUOLA PRIMARIA STATALE U.E M. DI SAVOIA Le classi prime, seconde e terze sono organizzate a 40 ore settimanali. Le classi quarte e quinte sono organizzate a 30 ore settimanali + 6 ore (mensa), in queste classi la frequenza del venerdì pomeriggio è facoltativa per gli alunni le cui famiglie ne abbiano fatto richiesta all atto dell iscrizione. Le richieste vengono accolte compatibilmente alla disponibilità di risorse interne di personale docente (è prevista la presenza di non più di due insegnanti per interclasse). SCUOLA PRIMARIA STATALE DI MORIMONDO Nell anno scolastico in corso vengono realizzate 28 ore di attività didattica e 8 ore di tempo mensa (copertura con personale comunale). 14

15 SCUOLA PRIMARIA STATALE F.MORVILLO E G.FALCONE DI OZZERO L attività didattica è articolata in cinque giorni settimanali con quattro rientri pomeridiani, nel rispetto del monte ore annuale. L orario Classi prime, seconde e terze del plesso U. e M. di Savoia LUNEDI MARTEDI MERCOLEDI GIOVEDI VENERDI Lezione Lezione Lezione Lezione Lezione ,30 Mensa e intervallo Mensa e intervallo Mensa e intervallo Mensa e intervallo Mensa e intervallo Lezione Lezione Lezione Lezione Lezione Classi quarte e quinte del plesso U. e M. di Savoia. LUNEDI MARTEDI MERCOLEDI GIOVEDI VENERDI Lezione Lezione Lezione Lezione Lezione Uscita* Uscita* Uscita* Uscita* Uscita Rientro* Rientro* Rientro* Rientro* Lezione Lezione Lezione Lezione Facoltativo * Solo per gli alunni che non usufruiscono del servizio mensa N.B. Nel plesso di Abbiategrasso funzionano i servizi aggiuntivi di pre e post-scuola comunali: pre-scuola dalle ore 7,30 alle ore 8,25 post-scuola dalle ore 16,30 alle ore 17,30. Gli spazi 25 aule per l attività didattica. Palestra. Aula psicomotricità. Biblioteca. Mensa (due aree). Laboratorio informatica. Laboratorio scientifico. Aula pre e post scuola. PLESSO DI ABBIATEGRASSO 3 aule per l attività didattica. PLESSO DI MORIMONDO 15

16 Palestra (in comune con la scuola dell infanzia). Biblioteca e aula audiovisivi. Mensa. Aula laboratorio di informatica. PLESSO DI OZZERO 5 aule per l attività didattica. Laboratorio informatica audiovisivi sostegno- biblioteca. Salone polifunzionale. Palestra(in comune con scuola dell infanzia e scuola secondaria inferiore). Mensa. 16

17 Risorse umane e professionali nel Circolo 26 docenti i di Scuola dell Infanzia 53 docenti di Scuola Primaria 2 docenti di sostegno per la Scuola dell Infanzia 12 docenti di sostegno per la Scuola Primaria 1 docente di Religione Cattolica per la Scuola dell infanzia 2 docenti più 11 ore di Religione Cattolica per la Scuola Primaria 5 assistenti amministrativi 1 direttore generale dei servizi amministrativi 17 collaboratori scolastici 17

18 Risorse esterne Il nostro Circolo Didattico, attraverso l azione congiunta delle sue diverse componenti (docenti, direzione, componente genitori, personale Ata ecc),intende continuare la collaborazione con l extrascuola (in particolare con l Amministrazione Comunale, l A.S.L. le diverse Agenzie formative presenti sul territorio), affinchè la scuola assuma sempre più la caratteristica di comunità che interagisce con la più vasta comunità sociale e civile ( secondo quanto dettato dalla normativa vigente). In particolare si perseguiranno i seguenti obiettivi: sollecitare l Ente Locale ad una crescente attenzione al mondo della scuola, sia attraverso la proposta di interventi vari (assistenza sociale,iniziative culturali, corsi, dibattiti, progetti didattici ecc.), sia richiedendo la sempre più piena funzionalità delle strutture scolastiche attraverso un piano di interventi efficace che garantisca la sicurezza, la manutenzione dei Plessi; potenziare la già consolidata collaborazione con l ASL per rendere sempre più tempestivi ed efficaci gli interventi diagnostici, terapeutici e di sostegno per gli alunni diversamente abili nel corso del presente anno scolastico tutte le scuole del Circolo si avvarranno dei seguenti interventi esterni (sia a livello didattico, sia di assistenza psico-pedagogica ecc.): V.LE P.GIOVANNI PROGETTO INTERVENTO COLLABORAZIONE Post- scuola dalle 16,00 alle 17,30 CLASSI INTERESSATE Tutte Comune ENTE O ASSOCIAZIONE Trasporto Tutte Comune Servizi offerti dalla biblioteca Tutte Comune Cineforum Tutte Comune-Cinecircolo Fabbri Spettacoli teatrali Tutte Comune 18

19 Compagnie teatrali varie Attività psicomotricità 4 anni Comune Polisportiva EDES Inglese ludico Collaborazione con ASL,servizi sociali,centro di neuropsichiatria infantile. 5 anni Classi coinvolte ASL MORIMONDO PROGETTO INTERVENTO COLLABORAZIONE CLASSI INTERESSATE ENTE O ASSOCIAZIONE Trasporto Tutte Comune Servizi offerti dalla biblioteca Tutte Comune Utilizzo scuolabus per uscite didattiche Tutte Comune Cineforum Tutte Comune-Cinecircolo Fabbri Inglese ludico Alunni di 5 anni Comune Utilizzo palestra comunale Tutte Comune Psicomotricità Tutte Comune Materiale di facile consumo Tutte Comune Collaborazione con ASL, servizi sociali,centro di neuropsichiatria infantile. Classi coinvolte ASL OZZERO PROGETTO INTERVENTO COLLABORAZIONE CLASSI INTERESSATE ENTE O ASSOCIAZIONI Trasporto Tutte Comune Servizi offerti dalla biblioteca Tutte Comune 19

20 Animazione teatrale Tutte Comune Utilizzo palestra comunale Tutte Comune Cineforum Tutte Comune-Cinecircolo Fabbri Inglese 5 anni Comune Materiale di facile consumo Tutte Comune Psicomotricità Tutte Comune Collaborazione con ASL, servizi sociali,centro di neuropsichiatria infantile Classi coinvolte ASL PLESSO DI ABBIATEGRASSO PROGETTO INTERVENTO COLLABORAZIONE Ed. ambientale Educatamente CLASSI INTERESSATE 3^ - 4^ - 5^ ENTE O ASSOCIAZIONE Comune Fondo Festa della scuola - Dott. G. Starone Scuola Ambiente e Territorio 3^ Comune I Leprotti Scuola Ambiente e Territorio 3^ Comune La Maschera Scuola Ambiente e Territorio 4^ Comune Scuola Ambiente e Territorio 5^ Comune - Archeologo Progetto Infoenergia 3^ Comune Ed. all assaggio 4^ Comune Spettacoli teatrali Tutte Comune Compagnie teatrali varie Cineforum Tutte Comune Cinecircolo Fabbri Scacchi 4^ - 5^ Comune Per non dimenticare 5^ Comune 20

21 Ed.stradale 3^ Polizia municipale Attività motoria con gli insegnanti della coop.edes 1^ - 2^ - 3^ Comune Polisportiva EDES Nuoto 4^ - 5^ Comune Piscina comunale Mini-volley 4^ Comune Arci-volley Giochi della gioventù Tutte Comune Coop. Edes Ed. musicale 1^ Comune - Fondo Festa della scuola Musicoterapia Alunni PDH Comune Fondo Festa della scuola Flauto 3^ - 4^- 5^ Comune Banda Filarmonica Banda Garibaldi Laboratorio teatrale 2^ Comune Fondo Festa della scuola Consiglio comunale ragazzi e festa UNICEF Tutte Comune UNICEF - Pigotte Tutte Unicef Servizi offerti dalla biblioteca Tutte Biblioteca comunale Educatori per alunni PDH Tutte Comune Facilitatori di apprendimento per bambini stranieri Completamento orario (pre e post-scuola) Classi coinvolte Tutte Comune Ass. La Tribù Comune Trasporto Tutte Comune Utilizzo Teatro Fiera Tutte Comune Fondazione Fiera Collaborazione con ASL,servizi sociali,centro di neuropsichiatria infantile Raccolta differenziata Classi coinvolte Tutte ASL Ed. alla salute 5^ AVIS Alimentarsi e crescere con stile. Progetto di Educazione Classi coinvolte ASL 21

22 Alimentare. Puliamo il mondo Classi interessate Comune - Legambiente PEGASO Classi interessate Provincia PLESSO DI MORIMONDO PROGETTO INTERVENTO COLLABORAZIONE CLASSI INTERESSATE ENTE O ASSOCIAZIONE Trasporto Tutte Comune Uscite didattiche con scuolabus Tutte Comune Mensa scolastica Tutte Comune Flauto 3^ - 4^ - 5^ Comune Banda Filarmonica Contributo per la realizzazione di progetti didattici di educazione ambientale e/o teatrale Tutte Comune Ed.alla salute 5^ AVIS Materiale di facile consumo Tutte Comune Utilizzo palestra comunale Tutte Comune Laboratorio teatrale Tutte Comune-Compagnia teatrale Pane Mate Spettacoli teatrali Tutte Comune-Compagnie teatrali varie Cineforum Tutte Comune-Cinecircolo Fabbri PEGASO Tutte Provincia Contratto annuale per fotocopiatrice Tutte Comune Contributo agli alunni con Tutte Comune 22

23 famiglie in difficoltà economica per poter accedere a spettacoli teatrali proposti Facilitatore di apprendimento per alunni stranieri Collaborazione con ASL,servizi sociali,centro di neuropsichiatria infantile Utilizzo scuolabus per uscite sul territorio e per una uscita didattica di un intero giorno Classi coinvolte Tutte Tutte Comune ASL Comune PLESSO DI OZZERO PROGETTO INTERVENTO COLLABORAZIONE CLASSI INTERESSATE ENTE O ASSOCIAZIONE Trasporto Tutte Comune Mensa scolastica Tutte Comune Servizi offerti dalla biblioteca Tutte Comune Spettacoli teatrali Tutte Comune Cineforum Tutte Comune-Cinecircolo Fabbri Flauto 3^ - 4^ - 5^ Comune Corso di canto 1^ - 2^ Comune Alfabetizzazione informatica Tutte Comune Ed. stradale 5^ Polizia municipale PEGASO Tutte Provincia Materiale di facile consumo Tutte Comune Collaborazione con ASL servizi sociali,centro di neuropsichiatria infantile Tutte ASL Utilizzo scuolabus per uscite Tutte Comune 23

24 sul territorio Utilizzo palestra comunale per festa di Natale e per altre iniziative Tutte Comune Il nostro Circolo si avvarrà come in passato della collaborazione di Enti ed Associazioni varie(unicef, ANFASS, AVIS, WWF, Lega Ambiente, IRRSAE, Provincia,ecc.) Verranno inoltre utilizzate, secondo necessità, strutture non appartenenti alla scuola (impianti sportivi, sala cinematografica, oratori, parchi pubblici o aree attrezzate). Risorse economiche della scuola Il 1 Circolo dispone di entrate ordinarie garantite dallo Stato in proporzione al numero degli alunni, delle classi, delle sezioni e dei plessi. Con tali entrate vengono coperte le spese per il pagamento del canone telefonico, per l acquisto del materiale di facile consumo, per le fotocopie, per la manutenzione delle strumentazioni e dei laboratori, per l acquisto di libri e riviste, per il materiale e gli strumenti ad uso della Segreteria,per la liquidazione del fondo di istituto ed ogni altra spesa ritenuta necessaria dal Consiglio di Circolo. Le Amministrazioni Locali ed i genitori, pur con modalità diverse, investono risorse nella scuola per dotare i plessi di strumenti sempre più adeguati alle esigenze didattiche. Articolazione del Collegio Docenti Patto regolativo dei docenti responsabili delle attività educative e didattiche(equipe pedagogica) A Conseguimento degli obiettivi educativi attraverso interventi di promozione e di controllo Conoscere l alunno nelle sue molteplici dimensioni e contesti di vita. Osservare in modo sistematico il comportamento di ogni bambino nelle varie forme associative(gioco libero,gioco guidato,lavoro di gruppo, discussioni,uscite). Promuovere attività(giochi,discussioni,letture ) mirate a sviluppare comportamenti adeguati. 24

25 Approfondire le ragioni delle eventuali difficoltà di apprendimento(stili cognitivi,approcci al problema,livello di consapevolezza,uso delle strategie ) Instaurare con l alunno un colloquio educativo efficace,aiutarlo di fronte alle difficoltà (personali,scolastiche,relazionali,cognitive ),mediare le emozioni e le preoccupazioni,rassicurare,aiutare,dare fiducia. Stimolare il conseguimento dell autonomia. B Condivisione delle attività educative e didattiche Condividere l attività educativa attraverso obiettivi comuni,percorsi,iniziative e attività. Ricercare azioni unitarie :progetti,attività trasversali,laboratori. Organizzare in comune l orario e le contemporaneità. C Relazioni con le famiglie Partecipare agli incontri con i genitori per condividere progetti,attività,orari. Confrontarsi sui comportamenti dell alunno e condividere le strategie di intervento. Affrontare situazioni problematiche(comportamento,rendimento.)e condividere interventi. Condividere con le famiglie le iniziative della scuola (accoglienza,attività ricreative,feste.). Collaboratori e responsabili di plesso Per garantire efficienza e funzionalità al servizio scolastico, il Dirigente Scolastico si avvale del supporto di due docenti collaboratori (inss. Daghetta M. e Fantaguzzi P.) e di un docente responsabile per ogni plesso. Le docenti responsabili dei plessi informano la segreteria dell assenza del personale scolastico; le responsabili per le sedi di Ozzero e Morimondo e di V.le Papa Giovanni XXIII provvedono in caso di assenza o impedimento del Dirigente scolastico, dopo aver informato la segreteria, alla sostituzione degli insegnanti assenti utilizzando: docenti tenuti al recupero di ore di permesso breve, prioritariamente sulla propria classe; docenti già presenti per attività didattiche (compresenze). Collaboratori e responsabili di plesso hanno i seguenti incarichi: in occasione di assemblea del personale in orario di lavoro o di sciopero, acquisiscono la dichiarazione di partecipazione da parte dei singoli docenti; coordinano il calendario degli incontri docenti genitori ( colloqui e schede di valutazione); curano e coordinano l organizzazione delle visite guidate e dei viaggi,disponendo gli eventuali adattamenti di orario; 25

26 formulano al Capo di Istituto proposte per l organizzazione dei lavori del Collegio dei Docenti e delle attività del Piano dell Offerta Formativa propongono la concessione di cambi di orario e di permessi brevi, dopo aver verificato che la loro fruizione è compatibile con le esigenze di servizio. Funzioni strumentali Per contribuire alla realizzazione delle finalità della Scuola, nell ambito del Collegio Docenti sono state individuate alcune Funzioni Strumentali da ripartire tra le seguenti aree: 1. Continuità (inss. Re e Zanoletti A.) : organizzazione e coordinamento delle attività di continuità verticale tra Scuola dell Infanzia Primaria Secondaria di primo grado; 2. Comunicazione (ins. Bighiani) : organizzazione, cura ed aggiornamento del sito Web; gestione laboratorio di informatica; 3. POF (ins.daghetta L.) : revisione e aggiornamento del Piano dell Offerta Formativa; valutazione intermedia e finale dei progetti realizzati all interno della Scuola; stesura e valutazione del Piano del Diritto allo Studio; Commissioni e Referenti Nell ambito del Collegio Docenti sono state istituite le seguenti commissioni al fine di curare la realizzazione di particolari progetti e/o di affiancare le Funzioni Strumentali: Gruppo di lavoro sull handicap Commissione Continuità Commissione Eventi Commissione UNICEF Consiglio Comunale Commissione Festa della scuola di fine anno Commissione Elettorale Commissione Ambiente Commissione Sicurezza Referenti teatro e cineforum Referente mensa 26

27 Organizzazione didattica Organizzazione didattica Nello svolgimento della propria attività ogni docente porrà la massima attenzione al rispetto per i diritti e gli interessi degli alunni e pertanto si attiverà affinché : - il tempo-scuola sia funzionale alla qualità del progetto educativo ideato per gli alunni; - gli scolari vivano in un clima di classe stimolante, accogliente e rispettoso delle individualità; - la motivazione ad apprendere sia costantemente stimolata negli alunni, al fine di suscitare in essi la passione del conoscere; - gli alunni acquisiscano competenze comunicative adeguate; - gli alunni siano guidati e supportati nel loro impegno rispettandone tempi e stili di apprendimento; - sia rispettato il giusto equilibrio tra sviluppo individuale e capacità di cooperazione in gruppo ; - sia favorita l unitarietà e l integrazione tra le diverse discipline; - il tempo scolastico trascorra in ambienti sicuri e idonei dal punto di vista igienico- sanitario. Progettazione educativa nella scuola dell infanzia Le insegnanti delle scuole dell infanzia del Circolo seguono una Progettazione educativa comune. Nell ambito dei tre plessi viene sviluppata una Progettazione didattica suddivisa in unità di apprendimento (allegato 1-2 ). Tutte le unità di apprendimento avranno come protagonista un personaggio motivante,che favorirà un collegamento fra le varie esperienze, stimolando la curiosità e l espressione del proprio io. Progettazione didattica nella scuola primaria Il collegio dei Docenti, in linea con la normativa vigente e il POF, organizza il proprio lavoro sulla base di un Curricolo di Circolo nel quale sono stati individuati: FINALITA EDUCATIVE FINALITA DISCIPLINARI OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO E CONTENUTI SPECIFICI DI OGNI SINGOLA DISCIPLINA TRAGUARDI DI COMPETENZE 27

LA SCUOLA PRIMARIA. Le parole insegnano, gli esempi trascinano solo i fatti danno credibilità alle parole. Sant Agostino

LA SCUOLA PRIMARIA. Le parole insegnano, gli esempi trascinano solo i fatti danno credibilità alle parole. Sant Agostino LA SCUOLA PRIMARIA Le parole insegnano, gli esempi trascinano solo i fatti danno credibilità alle parole. Sant Agostino 1 Istituto Comprensivo Savignano sul Panaro PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA 2014-2015

Dettagli

5.1. OBIETTIVI EDUCATIVI GENERALI

5.1. OBIETTIVI EDUCATIVI GENERALI PARTE SECONDA 5. LA SCUOLA PRIMARIA DELL'ISTITUTO 5.1. OBIETTIVI EDUCATIVI GENERALI La scuola Primaria promuove il benessere dei bambini e si impegna ad educarli tenendo conto delle diverse dimensioni

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE F. MASCI FRANCAVILLA AL MARE. referente ins. MASCI LUANA

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE F. MASCI FRANCAVILLA AL MARE. referente ins. MASCI LUANA ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE F. MASCI FRANCAVILLA AL MARE referente ins. MASCI LUANA 1 Con l anno scolastico 2013-14 entrano pienamente in vigore le Indicazioni Nazionali per il Curricolo della Scuola

Dettagli

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Scuola primaria XII OTTOBRE Via Galeazzo,28 - tel 010506665

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Scuola primaria XII OTTOBRE Via Galeazzo,28 - tel 010506665 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE SAN FRUTTUOSO ad indirizzo musicale Via Berghini, 1-16132 Genova TEL. 010352712 fax 0105220210 e-mail geic808008@istruzione.it - www.icsanfruttuoso.it PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA

Dettagli

INDICE. Nella Programmazione Didattica, suddivisa per campi di esperienza, si potranno trovare: - L INTRODUZIONE, che motiva le scelte educative;

INDICE. Nella Programmazione Didattica, suddivisa per campi di esperienza, si potranno trovare: - L INTRODUZIONE, che motiva le scelte educative; INDICE Nella Programmazione Didattica, suddivisa per campi di esperienza, si potranno trovare: - L INTRODUZIONE, che motiva le scelte educative; - LE LINEE DI METODO, che individuano le esperienze di apprendimento,

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE. Scuola dell INFANZIA Via Nigoline, n 16 SCUOLA DELL INFANZIA 25030 ADRO. Mail Segreteria : Bsic835008@istruzione.

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE. Scuola dell INFANZIA Via Nigoline, n 16 SCUOLA DELL INFANZIA 25030 ADRO. Mail Segreteria : Bsic835008@istruzione. Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Istituto Comprensivo Statale di Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di Primo Grado Via Nigoline, 16 25030 ADRO (BS) ISTITUTO COMPRENSIVO

Dettagli

Istituto Comprensivo Ugo Betti - Piano dell Offerta Formativa

Istituto Comprensivo Ugo Betti - Piano dell Offerta Formativa SCUOLA DELL INFANZIA Dimensione didattico - pedagogica La scuola dell infanzia, liberamente scelta dalle famiglie, si rivolge a tutti i bambini dai 2,5 ai 6 anni di età ed è la risposta al loro diritto

Dettagli

(n tel. 011/4099923) PIANO DELL'OFFERTA FORMATIVA

(n tel. 011/4099923) PIANO DELL'OFFERTA FORMATIVA (n tel. 011/4099923) PIANO DELL'OFFERTA FORMATIVA ANNO SCOLASTICO 2012-2013 Premessa La sintesi del Piano dell Offerta Formativa (P.O.F.) descritto nelle pagine seguenti, contiene le linee essenziali riferite

Dettagli

Anno scolastico 2008/09

Anno scolastico 2008/09 ISTITUTO COMPRENSIVO AZZANO SAN PAOLO Il presente opuscolo, che racchiude le linee programmatiche essenziali utili ad identificare la nostra scuola, costituisce una sintesi del Piano dell Offerta Formativa;

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI REMEDELLO. Sintesi del Piano dell offerta formativa. Scuola Secondaria di Primo Grado

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI REMEDELLO. Sintesi del Piano dell offerta formativa. Scuola Secondaria di Primo Grado ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI REMEDELLO Sintesi del Piano dell offerta formativa Scuola Secondaria di Primo Grado ANNO SCOLASTICO 2014-2015 SEDI ED INDIRIZZI DELL ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE L Istituto

Dettagli

In base alla nuova legislazione L.169/ 08 ed ai decreti attuativi correlati ( regolamenti) la scuola primaria può essere organizzata ;

In base alla nuova legislazione L.169/ 08 ed ai decreti attuativi correlati ( regolamenti) la scuola primaria può essere organizzata ; In base alla nuova legislazione L.169/ 08 ed ai decreti attuativi correlati ( regolamenti) la scuola primaria può essere organizzata ; 1. Orario 24 ore settimanali 2. Orario 27 ore settimanali 3. Orario

Dettagli

SCUOLA DEL PRIMO CICLO Il primo ciclo di istruzione comprende la scuola primaria e la scuola secondaria di primo grado.

SCUOLA DEL PRIMO CICLO Il primo ciclo di istruzione comprende la scuola primaria e la scuola secondaria di primo grado. c) Compilazione del quadro sintetico riassuntivo d) Analisi dei dati a cura dei docenti e Funzione Strumentale e individuazione degli alunni a rischio e) Valutazione approfondita alunni a rischio entro

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI OSIO SOTTO (BG) SCUOLA PRIMARIA PIANO OFFERTA FORMATIVA

ISTITUTO COMPRENSIVO DI OSIO SOTTO (BG) SCUOLA PRIMARIA PIANO OFFERTA FORMATIVA ISTITUTO COMPRENSIVO DI OSIO SOTTO (BG) SCUOLA PRIMARIA PIANO OFFERTA FORMATIVA 2014/2015 1 PREMESSA Come specificato nelle Nuove Indicazioni la scuola primaria, insieme alla scuola secondaria di I grado

Dettagli

CURRICOLO SCUOLA DELL INFANZIA a.s. 2014.2015

CURRICOLO SCUOLA DELL INFANZIA a.s. 2014.2015 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE F. MASCI FRANCAVILLA AL MARE CURRICOLO SCUOLA DELL INFANZIA a.s. 2014.2015 Coordinatrice Luana Masci Con l anno scolastico 2013-14 entrano pienamente in vigore le Indicazioni

Dettagli

Scuola dell Infanzia A. Gallo Via Flero, 29

Scuola dell Infanzia A. Gallo Via Flero, 29 Comune di Brescia Settore Scuole dell Infanzia Scuola dell Infanzia A. Gallo Via Flero, 29 Piano Offerta Formativa anno scolastico 2013/2014 PROGETTO EDUCATIVO Profilo territorio La scuola comunale dell

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA AGAZZI SORBOLO (PR) Via Beethoven n 5 Telefono: 0521690123 Fax: 0521690123

SCUOLA DELL INFANZIA AGAZZI SORBOLO (PR) Via Beethoven n 5 Telefono: 0521690123 Fax: 0521690123 SCUOLA DELL INFANZIA AGAZZI SORBOLO (PR) Via Beethoven n 5 Telefono: 0521690123 Fax: 0521690123 ORGANIZZAZIONE La scuola accoglie i bambini da 3 a 6 anni. E aperta dal lunedì al venerdì dalle ore 7,30

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2015 / 2016 PROPOSTE FORMATIVE. ATTIVITA di AMPLIAMENTO dell OFFERTA FORMATIVA

ANNO SCOLASTICO 2015 / 2016 PROPOSTE FORMATIVE. ATTIVITA di AMPLIAMENTO dell OFFERTA FORMATIVA ANNO SCOLASTICO 2015 / 2016 PROPOSTE FORMATIVE di AMPLIAMENTO dell OFFERTA FORMATIVA I tre ordini di scuola, in accordo fra loro per garantire una continuità dalla scuola dell Infanzia alla scuola Superiore

Dettagli

POF 2014-2015 CLIMA POSITIVO: PARTECIPAZIONE ATTIVA E COOPERATIVA APPRENDIMENTO SOCIALIZZATO: RELAZIONI CON ALTRI, CON I LIBRI, CON I MEDIA

POF 2014-2015 CLIMA POSITIVO: PARTECIPAZIONE ATTIVA E COOPERATIVA APPRENDIMENTO SOCIALIZZATO: RELAZIONI CON ALTRI, CON I LIBRI, CON I MEDIA ISTITUTO PARITARIO NAZARETH SCUOLA DELL INFANZIA-PRIMARIA-SECONDARIA DI I GRADO - LICEI CLASSICO-LINGUISTICO-SCIENTIFICO POF 2014-2015 Il piano offerta formativa è il documento fondamentale che rappresenta

Dettagli

Primaria Rosciate (Oratorio) sede temporanea

Primaria Rosciate (Oratorio) sede temporanea ISTITUTO COMPRENSIVO A. DA ROSCIATE - BERGAMO VIA CODUSSI, 7 TEL 035243373 FAX 035270323 e-mail: segreteria@darosciate.it bgic81400p@pec.istruzione.it Sito web: www.darosciate.it Infanzia Girasoli Infanzia

Dettagli

Piano dell Offerta Formativa

Piano dell Offerta Formativa IL P O F NEL PLESSO SCUOLA PRIMARIA GIANNI RODARI DI INTIMIANO Anno Scolastico 2015 /2016 INDICE PRESENTAZIONE DEL PLESSO 3 IL PIANO FORMATIVO DEL PLESSO 1. ACCOGLIENZA 5 2. CONTINUITÀ E ORIENTAMENTO 6

Dettagli

4. PROGETTI FORMATIVI IN ATTO NELL ISTITUTO

4. PROGETTI FORMATIVI IN ATTO NELL ISTITUTO 4. PROGETTI FORMATIVI IN ATTO NELL ISTITUTO Il sistema scolastico deve essere efficace ed efficiente affinché l alunno raggiunga il successo formativo e sia in grado di decodificare ed interagire in modo

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI OSIO SOTTO (BG) SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO PIANO OFFERTA FORMATIVA

ISTITUTO COMPRENSIVO DI OSIO SOTTO (BG) SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO PIANO OFFERTA FORMATIVA ISTITUTO COMPRENSIVO DI OSIO SOTTO (BG) SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO PIANO OFFERTA FORMATIVA 2015/2016 1 PREMESSA Come specificato nelle Nuove Indicazioni, la scuola primaria, insieme alla scuola secondaria

Dettagli

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con:

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: V E NIDO DIPARTIMENTO MATERNO INFANTILE R ENTI LOCALI T QUARTIERE I C SCUOLA DELL INFANZIA FAMIGLIA

Dettagli

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Anno scolastico 2012 / 2013 Scuola Comunale dell infanzia Pollicinia Via Roma Potenza Tel. 0971 / 273041 DOVE SIAMO CHI SIAMO Potenza, capoluogo di regione, è la città della

Dettagli

Continuità tra i diversi ordini di scuola

Continuità tra i diversi ordini di scuola Continuità tra i diversi ordini di scuola Criteri Formazione Classi Prime La commissione continuità è composta da docenti della scuola dell infanzia, della scuola primaria e della scuola secondaria di

Dettagli

Piano dell offerta formativa

Piano dell offerta formativa Piano dell offerta formativa Linee di indirizzo pedagogico delle scuole comunali dell infanzia Quale scuola La scuola dell infanzia costituisce il primo fondamentale livello del sistema scolastico nazionale,

Dettagli

Progettazione annuale di sezione

Progettazione annuale di sezione ISTITUTO COMPRENSIVO GANDHI Via Mannocci, 23 59100 PRATO Scuola dell Infanzia Gandhi Progettazione annuale di sezione Sez. 1 ANNO SCOLASTICO 2014-15 PROGETTAZIONE ANNUALE DI SEZIONE SEZ. 1) CAMPI DI ESPERIENZA

Dettagli

LA PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA DELLA SCUOLA PRIMARIA

LA PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA DELLA SCUOLA PRIMARIA LA PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA DELLA SCUOLA PRIMARIA Obiettivi generali del processo formativo Costituiscono la base progettuale degli aspetti pedagogico didattici ed organizzativi dell attività didattica.

Dettagli

CURRICOLO FORMATIVO CONTINUO

CURRICOLO FORMATIVO CONTINUO CURRICOLO FORMATIVO CONTINUO E' un percorso educativo e didattico perseguito nei tre ordini di scuola che rende più organico il lavoro compiuto dai docenti; sono state condivise le mete comuni ed è in

Dettagli

scelte educative sostenere orientare attraverso percorsi significativi che mettono in gioco sapere saper fare saper essere saper stare insieme

scelte educative sostenere orientare attraverso percorsi significativi che mettono in gioco sapere saper fare saper essere saper stare insieme Lo sviluppo umano riguarda l essere di più e non l avere di più scelte educative La nostra Scuola si impegna per sostenere motivazione riflessione l imparare ad imparare orientare stili di vita buone pratiche

Dettagli

Infanzia. Girasoli. Primaria. A. da Rosciate. Infanzia. Arcobaleno. Secondaria. Galgario. Primaria. Secondaria. Codussi. Ghisleri

Infanzia. Girasoli. Primaria. A. da Rosciate. Infanzia. Arcobaleno. Secondaria. Galgario. Primaria. Secondaria. Codussi. Ghisleri ISTITUTO COMPRENSIVO A. DA ROSCIATE - BERGAMO VIA CODUSSI, 7 TEL 035243373 FAX 035270323 e-mail: segreteria@darosciate.it bgic81400p@pec.istruzione.it Sito web: www.darosciate.it Infanzia Girasoli (Via

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

Anno scolastico 2015-16 Scuole dell Infanzia

Anno scolastico 2015-16 Scuole dell Infanzia Anno scolastico 2015-16 Scuole dell Infanzia Scuola dell Infanzia A.Gramsci Via Motrassino, 10 Scuola dell Infanzia H.C.Andersen Via Buozzi di fronte al Liceo Juvarra Scuola dell Infanzia G.Rodari via

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA DI CAPITONE

SCUOLA DELL INFANZIA DI CAPITONE SCUOLA DELL INFANZIA DI CAPITONE PROGETTO EDUCATIVO DIDATTICO a. s. 2008/2009 INSEGNANTI DI SEZIONE : CANAL Chetti FRANCIA Meri VALUTAZIONE DELLA SITUAZIONE INIZIALE La scuola dell infanzia di Capitone

Dettagli

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Anno scolastico 2013-2014

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Anno scolastico 2013-2014 ISTITUTO COMPRENSIVO I. C. LEONARDO DA VINCI - BUSSOLENGO (VR) LEONARDO DA VINCI PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Anno scolastico 2013-2014 Per una cultura della comunicazione, della cittadinanza e della flessibilità

Dettagli

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA SCUOLA DELL INFANZIA 2014-2015 ISCRIZIONI

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA SCUOLA DELL INFANZIA 2014-2015 ISCRIZIONI ISTITUTO COMPRENSIVO DI SASSO MARCONI SCUOLA DELL INFANZIA PRIMARIA - SECONDARIA DI PRIMO GRADO Via Porrettana 258 40037 SASSO MARCONI tel.051.841185 fax 051-843224 e-mail: ic.sassomarconi@libero.it -

Dettagli

VI ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE B.CIARI

VI ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE B.CIARI VI ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE B.CIARI Via Madonna del Rosario, 148 35100 PADOVA Tel. 049/617932 fax 049/607023 - CF 92200190285 e-mail: pdic883002@istruzione.it sito web:6istitutocomprensivopadova.gov.it

Dettagli

2 FINALITA FORMATIVE DELLA SCUOLA PRIMARIA

2 FINALITA FORMATIVE DELLA SCUOLA PRIMARIA 2 FINALITA FORMATIVE DELLA SCUOLA PRIMARIA Il nostro impianto educativo vuol porre al centro la ricerca del sé nella scoperta della necessità dell altro. Noi siamo tutti gli altri che abbiamo incontrato

Dettagli

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO STATALE FILIPPO MEDA DI INVERIGO

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO STATALE FILIPPO MEDA DI INVERIGO SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO STATALE FILIPPO MEDA DI INVERIGO Tel. 031. 607321 - E-mail: sms.inverigo@tiscali.it - Sito: www.icsinverigo.gov.it Direzione e Segreteria dell Istituto Comprensivo: Via

Dettagli

4.0 IL PROGETTO EDUCATIVO

4.0 IL PROGETTO EDUCATIVO 4.0 IL PROGETTO EDUCATIVO 4. 1 LA MISSION La Direzione Didattica San Giovanni conferma le scelte educative delineate nel corso degli ultimi anni, coerenti con le finalità e gli obiettivi del sistema nazionale

Dettagli

A tutti i genitori degli alunni e delle alunne delle classi quinte della Scuola primaria

A tutti i genitori degli alunni e delle alunne delle classi quinte della Scuola primaria Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca ISTITUTO COMPRENSIVO DI BOTTICINO Via Udine, 6 25080 Botticino Mattina - CF 80064290176 - Tel. 030 2693113 Fax: 030 2191205 email: ddbottic@provincia.brescia.it

Dettagli

Istituto comprensivo M. Anzi di Bormio

Istituto comprensivo M. Anzi di Bormio Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca ISTITUTO COMPRENSIVO M. ANZI DI BORMIO Piazza V Alpini, 5-23032 Bormio (SO) - Tel. e fax: 0342/901467 C.F. 93022020148 Sito web: http://www.comprensivobormio.gov.it/

Dettagli

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Anno Scolastico 2006/2007 Il V Circolo E. De Amicis, con l attuazione dell Autonomia, si rapporta al territorio nella prospettiva di un sistema formativo integrato, attrezzato

Dettagli

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA ISTITUTO COMPRENSIVO N. 1 DI BOLOGNA

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA ISTITUTO COMPRENSIVO N. 1 DI BOLOGNA PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA ISTITUTO COMPRENSIVO N. 1 DI BOLOGNA Anno scolastico 2014-2015 LE NOSTRE SCUOLE scuola dell infanzia FUTURA scuola primaria GIOVANNI XXIII scuola secondaria 1^ grado GIUSEPPE

Dettagli

PROGETTO D ISTITUTO: IN CONTINUITA SCUOLA INFANZIA SCUOLA PRIMARIA. Anno scolastico 2015/2016

PROGETTO D ISTITUTO: IN CONTINUITA SCUOLA INFANZIA SCUOLA PRIMARIA. Anno scolastico 2015/2016 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE CESALPINO PROGETTO D ISTITUTO: IN CONTINUITA SCUOLA INFANZIA SCUOLA PRIMARIA Anno scolastico 2015/2016 MOTIVAZIONE La continuità didattica è parte determinante del processo

Dettagli

PROGETTO EDUCATIVO TRIENNALE

PROGETTO EDUCATIVO TRIENNALE Scuole dell infanzia di Baraggiole e Calderara PROGETTO EDUCATIVO TRIENNALE Anni scolastici 2012-13/2014-15 Le scuole dell infanzia dell Istituto Comprensivo T. Croci si pongono come obiettivo, nel corso

Dettagli

Il bisogno speciale della scuola è un desiderio : superare le cornici e godere di un nuovo paesaggio. Andrea Canevaro

Il bisogno speciale della scuola è un desiderio : superare le cornici e godere di un nuovo paesaggio. Andrea Canevaro 1 3.1 PROGETTO INTEGRAZIONE ALUNNI DISABILI Il bisogno speciale della scuola è un desiderio : superare le cornici e godere di un nuovo paesaggio. Andrea Canevaro Integrazione degli alunni disabili Obiettivi

Dettagli

P.O.F. Piano dell offerta formativa a. s. 2012/2013

P.O.F. Piano dell offerta formativa a. s. 2012/2013 P.O.F. Piano dell offerta formativa a. s. 2012/2013 Asilo Infantile Ricca-Via Asilo Ricca, 1 - NOVARA Tel/Fax 0321628673 Cell. 3356158723 E-mail:asilo.ricca@fastwebnet.it asilo.ricca@tin.it C.F. 80014260030

Dettagli

Piano dell Offerta formativa anno scolastico 2011/12

Piano dell Offerta formativa anno scolastico 2011/12 CURRICOLO Il curricolo di Circolo nasce dalla necessità di consolidare e innalzare i livelli formativi dei nostri alunni attraverso adeguati processi di insegnamento-apprendimento. Nella costruzione del

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI BALANGERO

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI BALANGERO ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI BALANGERO PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA Scuola Primaria Anno scolastico 2013/2014 Il Collegio dei Docenti della Scuola Primaria dell Istituto Comprensivo di Balangero condivide

Dettagli

L'OFFERTA FORMATIVA DELLE NOSTRE SCUOLE

L'OFFERTA FORMATIVA DELLE NOSTRE SCUOLE L'OFFERTA FORMATIVA DELLE NOSTRE SCUOLE 4. LA SCUOLA DELL INFANZIA 4.1 L OFFERTA FORMATIVA DELLA SCUOLA DELL INFANZIA LA SCUOLA DELL INFANZIA rimane aperta dalle ore 8.00 alle ore 15.45 ed offre un servizio

Dettagli

Scuola dell Infanzia Leonessa Via Palazzina, 27

Scuola dell Infanzia Leonessa Via Palazzina, 27 Comune di Brescia Settore Pubblica Istruzione Servizio scuole dell infanzia Scuola dell Infanzia Leonessa Via Palazzina, 27 Piano Offerta Formativa anno scolastico 2012/2013 PROGETTO EDUCATIVO Profilo

Dettagli

Via Sismondi, 17 - tel. 0572 476298 51017 Pescia (PT)

Via Sismondi, 17 - tel. 0572 476298 51017 Pescia (PT) Via Sismondi, 17 - tel. 0572 476298 51017 Pescia (PT) La Scuola Primaria di Valchiusa è situata in una zona verdeggiante meglio conosciuta come Valchiusa e occupa parte della sede centrale dell Istituto

Dettagli

Istituto Comprensivo Matese Vinchiaturo A.S. 2015-2016

Istituto Comprensivo Matese Vinchiaturo A.S. 2015-2016 Istituto Comprensivo Matese Vinchiaturo A.S. 2015-2016 Funzione Strumentale Giovanna Perrella Un po di normativa I perché della Continuità L itinerario scolastico dai tre ai quattordici anni, pur abbracciando

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Direzione Scolastica Regionale per il Piemonte ISTITUTO SCOLASTICO COMPRENSIVO STATALE DI

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Direzione Scolastica Regionale per il Piemonte ISTITUTO SCOLASTICO COMPRENSIVO STATALE DI Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Direzione Scolastica Regionale per il Piemonte ISTITUTO SCOLASTICO COMPRENSIVO STATALE DI PIANEZZA (TO) 1 Le nostre Scuole Primarie DIRIGENTE

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Montebelluna 1

Istituto Comprensivo Statale Montebelluna 1 Istituto Comprensivo Statale Montebelluna 1 MONTEBELLUNA- TV SINTESI DELL OFFERTA FORMATIVA A.S. 2015-2016 scuola Primaria G. Marconi Via XXX Aprile, 28 31044 Montebelluna G. Pascoli Via Contea, 74 31044

Dettagli

Anno Scolastico 2007-2008

Anno Scolastico 2007-2008 Tutti i bambini sono semi di luce che cercano ispirazione, guida, armonia e generosità Agli adulti spetta la grande responsabilità di offrire loro un terreno in cui far germogliare la luce che c è in ognuno

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Bartolomeo Lorenzi Via Pio Brugnoli, 36 37022 Fumane VERONA Tel. 045.7701272 / Fax. 045.6801405. Scuola Primaria di

Istituto Comprensivo Statale Bartolomeo Lorenzi Via Pio Brugnoli, 36 37022 Fumane VERONA Tel. 045.7701272 / Fax. 045.6801405. Scuola Primaria di Attività didattiche, proposte educative, impegno della scuola, dei genitori e degli alunni Istituto Comprensivo Statale Bartolomeo Lorenzi Via Pio Brugnoli, 36 37022 Fumane VERONA Tel. 045.7701272 / Fax.

Dettagli

LA NOSTRA PEDAGOGIA. Obiettivo primario: IMPARARE AD IMPARARE! Obiettivi formativi: ESSERE E DIVENTARE

LA NOSTRA PEDAGOGIA. Obiettivo primario: IMPARARE AD IMPARARE! Obiettivi formativi: ESSERE E DIVENTARE LA NOSTRA PEDAGOGIA Obiettivo primario: IMPARARE AD IMPARARE! Obiettivi formativi: ESSERE E DIVENTARE Obiettivi specifici: SAPERE E SAPER FARE AUTONOMAMENTE Il contesto educativo: LA SCUOLA E UN ALTRA

Dettagli

PROGETTO RACCORDO SCUOLA DELL INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA

PROGETTO RACCORDO SCUOLA DELL INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA PROGETTO RACCORDO SCUOLA DELL INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA FINALITÀ Creare le condizioni ed i presupposti per un sereno passaggio dei bambini dalla Scuola dell Infanzia alla scuola primaria, con particolare

Dettagli

LA PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA D ISTITUTO

LA PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA D ISTITUTO Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo Statale Via F.lli Cervi, 4 27011 Belgioioso (PV) Tel. 0382 969143 0382 960306-fax. 038 2972315 e-mail uffici : sms.adanegri.belg@libero.it

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO «V.MUZIO» SCUOLA DELL INFANZIA

ISTITUTO COMPRENSIVO «V.MUZIO» SCUOLA DELL INFANZIA ISTITUTO COMPRENSIVO «V.MUZIO» SCUOLA DELL INFANZIA LA SCUOLA DELL INFANZIA La scuola dell infanzia si rivolge a tutte le bambine e i bambini dai tre ai sei anni di età E la risposta al loro diritto all

Dettagli

CONTINUITA EDUCATIVA E DIDATTICA. Scuole dell Infanzia e Scuole Primarie

CONTINUITA EDUCATIVA E DIDATTICA. Scuole dell Infanzia e Scuole Primarie CONTINUITA EDUCATIVA E DIDATTICA Scuole dell Infanzia e Scuole Primarie Porre al centro del progetto educativo l alunno significa attribuire una grande attenzione all originalità di ciascuno, rispettare

Dettagli

METODOLOGIA Scuola dell infanzia La progettazione, l organizzazione e la valorizzazione degli spazi e dei materiali

METODOLOGIA Scuola dell infanzia La progettazione, l organizzazione e la valorizzazione degli spazi e dei materiali METODOLOGIA Scuola dell infanzia La scuola dell infanzia è un luogo ricco di esperienze, scoperte, rapporti, che segnano profondamente la vita di tutti coloro che ogni giorno vi sono coinvolti, infatti

Dettagli

Anno scolastico 2012-2013 INTRODUZIONE

Anno scolastico 2012-2013 INTRODUZIONE ISTITUTO COMPRENSIVO BOZZAOTRA SCUOLA DELL INFANZIA, PRIMARIA, SECONDARIA DI 1 GRADO Via Roma, 27-80061 MASSA LUBRENSE(NA) Cod. Mecc. NAIC8D8002 C. F. n 90078340636 Tel e/o fax. 081/8789205-8089695 Sito

Dettagli

Istituto Comprensivo Cepagatti anno scolastico 2015-2016

Istituto Comprensivo Cepagatti anno scolastico 2015-2016 Finalità della Scuola del primo ciclo Compito fondamentale della scuola del primo ciclo d istruzione, che comprende la Scuola Primaria e la Scuola Secondaria di primo grado, è la promozione del pieno sviluppo

Dettagli

I.C. FUTURA SCUOLA PRIMARIA

I.C. FUTURA SCUOLA PRIMARIA I.C. FUTURA SCUOLA PRIMARIA FINALITÀ TRASVERSALI Sviluppa autostima Sviluppa competenze disciplinari e trasversali Impara a cooperare e vivere in gruppo Impara a superare ansie e difficoltà Impara a conoscere

Dettagli

I PROGETTI PROGETTO MUSICA

I PROGETTI PROGETTO MUSICA I PROGETTI I progetti di lavoro fanno parte dei programmi rivolti ai bambini da tre a sei anni. Progetto di lavoro per indicare gli studi approfonditi che, piccoli gruppi di bambini, portano avanti su

Dettagli

Istituto Comprensivo di Sedegliano. Tutti a scuola. Piccola guida alle nostre scuole dell infanzia

Istituto Comprensivo di Sedegliano. Tutti a scuola. Piccola guida alle nostre scuole dell infanzia Istituto Comprensivo di Sedegliano Tutti a scuola Piccola guida alle nostre scuole dell infanzia gennaio 2009 Presentazione Istituto Comprensivo di Sedegliano Questo opuscolo contiene alcune informazioni

Dettagli

Mini P.O.F. scuole dell infanzia 2012-2013

Mini P.O.F. scuole dell infanzia 2012-2013 Mini P.O.F. scuole dell infanzia 2012-2013 Il Piano dell Offerta Formativa Esplicita la progettazione curricolare, extracurricolare, educativa ed organizzativa che una scuola adotta nell ambito della sua

Dettagli

EMANA IL SEGUENTE ATTO DI INDIRIZZO

EMANA IL SEGUENTE ATTO DI INDIRIZZO Castiglione delle Stiviere, 05/10/2015 Prot. n. 9298/C6 Al Collegio dei Docenti Alla DSGA All albo E p.c. al Consiglio di Istituto Oggetto: ATTO DI INDIRIZZO RIGUARDANTE LA DEFINIZIONE E LA PREDISPOSIZIONE

Dettagli

5. AREA PEDAGOGICO DIDATTICA

5. AREA PEDAGOGICO DIDATTICA I.C. MAHATMAGANDHI,VIA CORINALDO 41 ROMA 5. AREA PEDAGOGICO DIDATTICA - Continuità- Integrazione Orientamento Nido-Infanzia Infanzia- Primaria Primaria- Secondaria - Diversità, integrazione e inclusione

Dettagli

Piano Offerta Formativa I.C. G.Montezemolo Via A. di Bonaiuto, 16 - Roma

Piano Offerta Formativa I.C. G.Montezemolo Via A. di Bonaiuto, 16 - Roma Linee programmatiche Pof 2013/2014 Scuola Primaria e Secondaria di Primo grado Nella consapevolezza della relazione che unisce cultura, scuola e persona, la finalità della scuola è lo sviluppo armonico

Dettagli

Progetto educativo per i bambini anticipatari

Progetto educativo per i bambini anticipatari Progetto educativo per i bambini anticipatari PREMESSA La questione dell anticipo deve essere affrontata facendo riferimento a discipline quali la psicologia dello sviluppo, la pedagogia e l organizzazione

Dettagli

DIREZIONE DIDATTICA I CIRCOLO UMBERTIDE GIOCO, LIBERA TUTTI! A volte il mondo io non lo comprendo Però se giochiamo lo prendo Bruno Tognolini

DIREZIONE DIDATTICA I CIRCOLO UMBERTIDE GIOCO, LIBERA TUTTI! A volte il mondo io non lo comprendo Però se giochiamo lo prendo Bruno Tognolini GIOCO, LIBERA TUTTI! A volte il mondo io non lo comprendo Però se giochiamo lo prendo Bruno Tognolini PROGETTO DI PLESSO SCUOLA PRIMARIA PIERANTONIO a. s. 2014/2015 PREMESSA La scuola rappresenta lo spazio

Dettagli

Che cos è il Piano dell Offerta Formativa (POF)

Che cos è il Piano dell Offerta Formativa (POF) Che cos è il Piano dell Offerta Formativa (POF) DEFINIZIONE COME NASCE CHI LO APPROVA DURATA E AGGIORNAMENTO Documento fondamentale dell Istituto Comprensivo: lo identifica dal punto di vista culturale

Dettagli

PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA INFANZIA SCUOLA PRIMARIA

PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA INFANZIA SCUOLA PRIMARIA ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE CESALPINO Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1 grado Via Porta Buia - Arezzo Tel. 0575/20626 Fax 0575/28056 e mail: media.cesalpino@tin.it sito internet: www.iccesalpino.it

Dettagli

Istituto Comprensivo Via Casal Bianco

Istituto Comprensivo Via Casal Bianco MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA - Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio Istituto Comprensivo Via Casal Bianco PIANO DI LAVORO EDUCATIVO-DIDATTICO COORDINATO ANNO SCOLASTICO

Dettagli

INDICAZIONI NAZIONALI 2012

INDICAZIONI NAZIONALI 2012 FISM VENEZIA 2012 1 Il DPR 89/2009 prevedeva che le Indicazionidel 2007 potevano essere riviste dopo il triennio 2009-2010, 2010-2011, 2011-2012. La Circolare Ministeriale n 101 del 4 novembre 2011 ha

Dettagli

CURRICOLO il sapere, il saper fare, il saper essere. SAPERE, SAPER ESSERE SAPER FARE COMPETENZA VALORIZZAZIONE

CURRICOLO il sapere, il saper fare, il saper essere. SAPERE, SAPER ESSERE SAPER FARE COMPETENZA VALORIZZAZIONE CURRICOLO Il Curricolo è il complesso organizzato delle esperienze di apprendimento che una scuola intenzionalmente progetta e realizza per gli alunni al fine di conseguire le mete formative desiderate.

Dettagli

OBIETTIVI EDUCATIVI TRASVERSALI SCUOLA DELL INFANZIA SCUOLA PRIMARIA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO

OBIETTIVI EDUCATIVI TRASVERSALI SCUOLA DELL INFANZIA SCUOLA PRIMARIA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO OBIETTIVI EDUCATIVI TRASVERSALI SCUOLA DELL INFANZIA SCUOLA PRIMARIA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO 10 OBIETTIVI EDUCATIVI TRASVERSALI AUTOCONTROLLO ATTENZIONE E PARTECIPAZIONE ATTEGGIAMENTO E COMPORTAMENTO

Dettagli

POF I.C. VIA RICASOLI Via Ricasoli, 30-10153 Torino Tel.011/889166- fax 011/883959. www.icviaricasoli.it

POF I.C. VIA RICASOLI Via Ricasoli, 30-10153 Torino Tel.011/889166- fax 011/883959. www.icviaricasoli.it POF I.C. VIA RICASOLI Via Ricasoli, 30-10153 Torino Tel.011/889166- fax 011/883959 www.icviaricasoli.it Il P.O.F. è il documento fondamentale dell identità culturale e progettuale delle istituzioni scolastiche.

Dettagli

SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO STATALE "GUIDO CAVALCANTI

SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO STATALE GUIDO CAVALCANTI SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO STATALE "GUIDO CAVALCANTI Via G. Guerrazzi 178, 50019 Sesto Fiorentino (FI) Tel 055/4210541/2 FAX 055/4200419 E-mail: fimm495000x@istruzione.it Sito Web: www.scuolacavalcanti.gov.it

Dettagli

Istituto Comprensivo Aldo Moro Saronno OPEN DAY 2011

Istituto Comprensivo Aldo Moro Saronno OPEN DAY 2011 Istituto Comprensivo Aldo Moro Saronno OPEN DAY 2011 L alunno al centro RISPETTO DELLE INDIVIDUALITA ATTENZIONE ALLE SPECIFICITA PERSONALI ATTENZIONE AI DIVERSI STILI DI APPRENDIMENTO CURA DELLE RELAZIONI

Dettagli

Scuola Primaria Gramsci Via Motrassino, 10. Scuola Primaria Romero Via Guarini, 19

Scuola Primaria Gramsci Via Motrassino, 10. Scuola Primaria Romero Via Guarini, 19 Scuola Primaria Gramsci Via Motrassino, 10 Scuola Primaria Rigola Via G.Amati, 134 Scuola Primaria Romero Via Guarini, 19 a.s. 2015-2016 Scuola Primaria A.Gramsci Via Motrassino, 10 Scuola Primaria O.Romero

Dettagli

Piano dell offerta formativa a.s. 2011/2012

Piano dell offerta formativa a.s. 2011/2012 Piano dell offerta formativa a.s. 2011/2012 Dirigente Scolastico Dott.ssa PELLEGRINI MADDALENA Autonomia scolastica 37SA281 Via Adriana 84012 Angri (Salerno) Tel/fax 081940941 e-mail angri.primo@libero.it

Dettagli

POF ANNO SCOLASTICO 2014-15 SCUOLA DELL INFANZIA RIVA- PETIVA

POF ANNO SCOLASTICO 2014-15 SCUOLA DELL INFANZIA RIVA- PETIVA POF ANNO SCOLASTICO 2014-15 SCUOLA DELL INFANZIA RIVA- PETIVA Maestra, insegnami il fiore ed il frutto - Col tempo, ti insegnerò tutto. Insegnami fino al profondo dei mari. - Ti insegno fin dove tu impari.

Dettagli

PRINCIPI E FINALITÀ GENERALI OFFERTA FORMATIVA CURRICOLARE

PRINCIPI E FINALITÀ GENERALI OFFERTA FORMATIVA CURRICOLARE PRINCIPI E FINALITÀ GENERALI LA SCUOLA: Concorre alla formazione dell uomo e del cittadino secondo i principi stabiliti dalla Costituzione. Rispetta e valorizza le diversità individuali, sociali e culturali.

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale C. Govoni:

Istituto Comprensivo Statale C. Govoni: Istituto Comprensivo Statale C. Govoni: Scuola secondaria di primo grado T. Tasso Scuola primaria C. Govoni Scuola Primaria M. Poledrelli Scuola Primaria G. Leopardi Scuola Primaria A. Volta-Doro 1 PREMESSA

Dettagli

Scuola Primaria Arcivescovile Dame Inglesi

Scuola Primaria Arcivescovile Dame Inglesi Scuola Primaria Arcivescovile Dame Inglesi Che cosa offriamo? Il Progetto educativo d Istituto La Scuola si propone di contribuire alla formazione integrale dell alunno, accompagnandolo in una crescita

Dettagli

5.1.1. - Anticipo scolastico nella scuola primaria

5.1.1. - Anticipo scolastico nella scuola primaria 5.1.1. - Anticipo scolastico nella scuola primaria Istituzione scolastica: Direzione Didattica statale 2 Circolo di Capannori Via C. Piaggia 55012 Capannori (Lucca) Tel. e fax 0583 / 935233 e-mail luee023003@istruzione.it

Dettagli

La Scuola Primaria. Affrontare insieme le difficoltà

La Scuola Primaria. Affrontare insieme le difficoltà La Scuola Primaria Un percorso di crescita fondamentale nello sviluppo delle competenze e delle conoscenze. Un ambiente educativo sereno e inclusivo nel quale è possibile promuovere, sostenere ed accompagnare

Dettagli

Collegio dei docenti dell Istituto Comprensivo E. Mattei Meolo. Criteri di valutazione. del comportamento e degli apprendimenti degli alunni

Collegio dei docenti dell Istituto Comprensivo E. Mattei Meolo. Criteri di valutazione. del comportamento e degli apprendimenti degli alunni Collegio dei docenti dell Istituto Comprensivo E. Mattei Meolo Criteri di valutazione del comportamento e degli apprendimenti degli alunni Con questo documento il Collegio dei Docenti dell Istituto Comprensivo

Dettagli

SITUAZIONE DI PARTENZA

SITUAZIONE DI PARTENZA CLASSE ISTITUTO COMPRENSIVO VIA POSEIDONE SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO PIANO DI LAVORO EDUCATIVO-DIDATTICO ANNO SCOLASTICO 2013/14 CLASSE SEZ COORDINATORE Alunni Maschi Femmine Ripetenti Altre culture

Dettagli

Direzione Didattica S. G. Bosco Campobello di Licata

Direzione Didattica S. G. Bosco Campobello di Licata Direzione Didattica S. G. Bosco Campobello di Licata Via Generale Cascino, 128 Tel 0922 877093 Tel e fax 0922 877036 Cod. Fiscale: 82002120846 email: agee00900c@istruzione.it pec agee00900c@ecert.it sito

Dettagli

Appunti tratti dal nostro. Anno scolastico 2015-2016 SCUOLA DELL INFANZIA. DIRIGENTE: prof. Giorgio Becilli. VICE PRESIDE: prof.

Appunti tratti dal nostro. Anno scolastico 2015-2016 SCUOLA DELL INFANZIA. DIRIGENTE: prof. Giorgio Becilli. VICE PRESIDE: prof. DIRIGENTE: prof. Giorgio Becilli VICE PRESIDE: prof. Daniela Volpi INSEGNANTE RESPONSABILE: Ada Sanarica segreteria: presso la Scuola Franchi DIRETTORE SGA: Dino Luccarelli Appunti tratti dal nostro orari

Dettagli

Direzione didattica di Pavone Canavese. Progetto formativo integrato per il tempo pieno previsto dall art. 4 (7 comma) del Regolamento sul I ciclo

Direzione didattica di Pavone Canavese. Progetto formativo integrato per il tempo pieno previsto dall art. 4 (7 comma) del Regolamento sul I ciclo Direzione didattica di Pavone Canavese Progetto formativo integrato per il tempo pieno previsto dall art. 4 (7 comma) del Regolamento sul I ciclo Nel circolo didattico di Pavone il modello di tempo pieno

Dettagli

Istituto Comprensivo Donadoni via Torquato Tasso Bergamo. Scuole per l'infanzia - Scuola Primaria - Scuola Potenziata - Scuola Secondaria di 1

Istituto Comprensivo Donadoni via Torquato Tasso Bergamo. Scuole per l'infanzia - Scuola Primaria - Scuola Potenziata - Scuola Secondaria di 1 SCUOLA DELL INFANZIA SCUOLA DELL'INFANZIA La scuola dell infanzia per bambini dai 3 ai 6 anni di età non è obbligatoria, ma è di fondamentale importanza per la promozione di competenze essenziali, quali:

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DON PIERO POINTINGER ROVAGNATE (LC) PROGETTO AREA A FORTE PROCESSO IMMIGRATORIO

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DON PIERO POINTINGER ROVAGNATE (LC) PROGETTO AREA A FORTE PROCESSO IMMIGRATORIO ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DON PIERO POINTINGER ROVAGNATE (LC) PROGETTO AREA A FORTE PROCESSO IMMIGRATORIO Anno scolastico 2010/11 1 PROGETTO PER IL QUALE SI RICHIEDE IL FINANZIAMENTO PER L ANNO SCOLASTICO

Dettagli