La programmazione web: lato client e lato server

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "La programmazione web: lato client e lato server"

Transcript

1 La programmazione web: lato client e lato server Parlando di PHP e di altri linguaggi di scripting può capitare di sentir citare le espressioni "lato client" e "lato server": per chi non è esperto della materia, tali definizioni possono suonare un po' misteriose. Proviamo a chiarire questi concetti: vediamo come funziona, in maniera estremamente semplificata, la richiesta di una pagina Web. L'utente apre il suo browser e digita un indirizzo Internet, ad esempio a questo punto il browser si collega al server e gli chiede la pagina pagina1.html. Tale pagina contiene esclusivamente codice HTML: il server la prende e la spedisce al browser, così com'è (insieme ad eventuali file allegati, ad esempio immagini). Il nostro utente quindi avrà la possibilità di visualizzare questa pagina. Supponiamo ora che l'utente richieda invece la pagina pagina2.php: questa, contrariamente a quella di prima, non contiene solo codice HTML, ma anche PHP. In questo caso il server, prima di spedire la pagina, esegue il codice PHP, che in genere produce altro codice HTML: ad esempio, PHP potrebbe controllare che ore sono e generare un messaggio di questo tipo: "Buon pomeriggio, sono le 17.10!" oppure: "Ehi, che ci fai alzato alle 4 del mattino?". Dopo l'esecuzione del codice php, la pagina non conterrà più codice PHP, ma dall interprete php verrà generata una pagina HTML. A questo punto è pronta per essere spedita al browser. (Ovviamente, il file che non contiene più codice PHP non è quello "originale", ma la "copia" che viene spedita al browser. L'originale rimane disponibile per le prossime richieste.) Quindi l'utente vede solo il codice HTML, e non ha accesso al codice PHP che ha generato la pagina, che resta sul server. Nell'esempio che abbiamo visto prima, pagina1 aveva l'estensione.htm o.html, mentre pagina2 aveva l'estensione.php: sulla base di questo, il server sa che nel secondo caso deve eseguire PHP, mentre nel primo può spedire il file così com'è. In realtà il server deve essere istruito per poter fare ciò: generalmente gli si dice di eseguire PHP per le pagine che hanno estensione.php. PHP e l'html PHP è un linguaggio la cui funzione fondamentale è quella di produrre codice HTML, che è quello dal quale sono formate le pagine web. Ma, poichè PHP è un linguaggio di programmazione, abbiamo la possibilità di analizzare diverse situazioni (l'input degli utenti, i dati contenuti in un database) e di decidere, di conseguenza, di produrre codice HTML condizionato ai risultati dell'elaborazione. Questo è, in parole povere, il Web dinamico. Come abbiamo visto precedentemente, quando il server riceve una richiesta per una pagina PHP, la fa analizzare dall'interprete del linguaggio, il quale restituisce un file contenente solo il codice che deve essere inviato al browser (in linea di massima HTML, ma può esserci anche codice JavaScript, fogli di stile CSS o qualunque altro contenuto fruibile da un browser, come immagini e documenti Pdf). Detto questo, come avviene la produzione di codice HTML? La prima cosa da sapere è come fa l'interprete PHP a discernere quale porzione di un file contiene codice da elaborare e quale codice da restituire solamente all'utente. Questa fase di riconoscimento è molto importante, dato che permette a PHP di essere incluso all'interno di normale codice HTML in modo da renderne dinamica la creazione. Il codice PHP deve essere compreso fra appositi tag di apertura e di chiusura, che sono i seguenti: //tag di apertura //tag di chiusura (le due slash // identificano l inizio di un commento) Tutto ciò che è contenuto fra questi tag deve corrispondere alle regole sintattiche del PHP, ed è codice che sarà eseguito dall'interprete PHP (lato server) e non sarà inviato direttamente al browser (lato client). Per generare l'output da inviare al browser attraverso codice PHP viene normalmente utilizzato il costrutto echo. Vediamo un semplice esempio, composto da codice HTML e codice PHP

2 (il codice PHP è evidenziato in grassetto): <html> <head> <title> Pagina di prova PHP </title> </head> <body> echo "Buona giornata!"; </body> </html> Questo banalissimo codice produrrà un file HTML il cui contenuto sarà semplicemente: <html> <head> <title> Pagina di prova PHP </title> </head> <body> Buona giornata! </body> </html> E quindi l'utente vedrà sul suo browser la riga "Buona giornata!". Il titolo della pagina sarà invece Pagina di prova PHP. La sintassi del PHP PHP necessita di una coppia di tag per l'apertura e la chiusura del codice contenuto in un file richiesto da un Web Server. Si tratta dei tag...codice php... I commenti. Sono possibili diverse soluzioni per inserire commenti all interno del codice php: echo ciao ; // stampa la parola ciao [commento in stile C++, sempre a fine riga, senza chiusura] echo /* funzione per la stampa di codice */ <br /> [stile C, con apertura e chiusura] Tutto ciò che noi inseriamo nei commenti verrà ignorato dall interprete che andrà ad elaborare il codice.

3 Le variabili. Possiamo immaginare una variabile come una specie di contenitore alla quale associamo un nome all'interno del quale viene conservato il valore che ci interessa che può cambiare di volta in volta. All interno del programma potremo richiamare il contenitore indicandone unicamente il nome così da poter ottenere il suo contenuto che può variare (..variabile). In PHP possiamo scegliere il nome delle variabili usando lettere, numeri e underscore (_). Il primo carattere del nome non può essere un numero. Dobbiamo inoltre ricordarci che il nome delle variabili è sensibile all'uso delle maiuscole e delle minuscole. Nello script PHP il nome delle variabili è preceduto dal simbolo del dollaro ($). PHP, a differenza di molti altri linguaggi, non richiede che le variabili vengano dichiarate prima del loro uso. $a = 5; //assegna alla variabile a il valore 5 echo $a; //stamperà la varaibile a, quindi 5 Con le variabili possiamo eseguire somme, sottrazioni, moltiplicazioni ecc: $a = 74; $b = 29; $risultato = $a + $b; echo $risultato; //stamperà il risultato di a+b I tipi di dato. Come abbiamo detto in php non è necessario dichiarare le variabili. Possiamo dunque inserire qualsiasi contenuto al suo interno seguendo i seguenti criteri: $vero = true; //valore booleano, non sono necessari gli apici $falso = false; $int1 = 129; //numeri interi, non sono necessari gli apici $int2 = -715; $int3 = 5 * 8; //$int3 vale 40 $vm1 = 4.153; // equivale a 4,153 $vm2 = 3.2e5; // equivale a 3,2 * 10^5, cioè $vm3 = 4E-8; // equivale a 4 * 10^-8, cioè 4/ = 0, $frase = oggi c è il sole ; //stringhe, sono obbligatori gli apici o di apertura e chiusura $frase = oggi piove ; Da ricordare che l uso degli apici è obbligatorio anche se stampiamo delle frasi: echo ciao ; Per utilizzare apici all interno di stringhe aperte dallo stesso apice: echo Disse \ no \ e scappai ; Prima dell apice da inserire nel testo utilizzare lo slash \, stamperà : disse no e me ne andai $frase = Disse \ no \ e me ne andai ;

4 Gli operatori aritmetici Gli operatori sono un altro degli elementi di base di qualsiasi linguaggio di programmazione, in quanto ci consentono non solo di effettuare le tradizionali operazioni aritmetiche, ma più in generale di manipolare il contenuto delle nostre variabili. Il più classico e conosciuto degli operatori è quello di assegnazione: $nome = Pippo ; /*il simbolo = assegna alla variabile che sta alla sua destra il valore che sta alla sua sinistra*/ Operazioni aritmetiche: $a = 3 + 7; //addizione $b = 5-2; //sottrazione $c = 9 * 6; //moltiplicazione $d = 8 / 2; //divisione $e = 7 % 4; //modulo altri casi: $a = $a + 10; //il valore di $a aumenta di 10 $a++; ++$a; //incrementa di 1 a $a--; --$a; //decrementa di 1 a Gli operatori di confronto Anche php, come tutti i linguaggi di programmazione, può determinare se due valori messi a confronto da una condizione restituiscono un valore vero o falso (booleano: true, false) == : uguale (NB: l uguale si ripete due volte!!)!= : diverso > : maggiore >= : maggiore o uguale < : minore <= : minore o uguale Potremo dunque mettere a confronto due variabili, una variabile e una stringa o un numero, ed eseguire operazioni diverse a seconda che una determinata condizione sia vera o falsa. if ($età > 13) { echo puoi passare ; //se la tua età è maggiore di 13 anni puoi passare. La sintassi per le condizioni IF in php è la seguente: if (condizione1) { azione1 //se la condizione1 è vera allora eseguirà azione1 elseif (condizione2) { azione2 //se la condizione1 è falsa e condizione2 è vera eseguirà azione1 else { azione3 //se le condizioni 1 e 2 sono false eseguirà azione3 E possibile utilizzare unicamente IF, senza ELSE, IF ed ELSE, senza ELSEIF a seconda delle necessità. E anche possibile concatenare più condizioni utilizzando dei connettivi logici. Per esempio per tradurre in php la seguente frase se ti chiami Alfredo e suoni la chitarra allora puoi accedere. : if (($nome == Alfredo ) && ($suoni == true)) { puoi accedere ; Da notare: l uso della parentesi che racchiude le due condizioni, l uso dell operatore && per tradurre e. Altre situzioni: se ti chiami Alfredo o suoni la chitarra o hai meno di 20 anni allora puoi accedere. if (($nome == Alfredo ) ($suoni == true) ($canti == true)) { puoi accedere ;

5 da notare l uso di per tradurre o. Attraverso questa sintassi possiamo porre qualsiasi condizione seguendo le regole della logica proposizionale. I cicli. Un ciclo ci permette di eseguire in maniera ripetitiva una determinata operazione finché una determinata condizione è vera o falsa. FOR: Il ciclo for esegue un ciclo di informazioni fino a quando la condizione iniziale non diviene falsa. La sintassi è la seguente: for (espressione iniziale; condizione; aggiornamento){...operazioni... Esempio: for ($a=0; $a<=3; $a++){ echo "ciao $a <br>"; Ottiene come risultato: ciao 0 ciao 1 ciao 2 ciao 3 WHILE: Il ciclo while dura mentre la condizione è vera. Per far questo dobbiamo necessariamente far variare la condizione all'interno del ciclo. Esempio: $a = 0; while($a<=3){ echo "ciao $a <br>"; $a++; In questo caso il ciclo while continua fino a quando $a non raggiunge il valore 3. DO WHILE: Il ciclo DO WHILE è molto simile al ciclo WHILE. La differenza sostanziale è che il ciclo WHILE può non essere eseguito, questo se la condizione risulta falsa fin dall'inizio. Il ciclo DO WHILE si esegue sempre, almeno per una volta. Questo perché il ciclo DO WHILE inserisce prima le azioni da fare e dopo la condizione. Il server esegue le prime istruzioni, poi legge la condizione e se è sempre vera riesegue le istruzioni. Esempio: do {...azioni... while (condizione) Le funzioni. Una delle caratteristiche principali di php è la possibilità di gestire le funzioni. Il vantaggio di una funzione è paragonabile a quella di una macro: è possibile cioè eseguire una stessa operazione (per esempio il MCD di 3 numeri) più volte in diversi punti del codice senza necessariamente dover riscrivere tutto il codice dell operazione ma semplicemente richiamando il nome della funzione nella quale è contenuto l insieme delle operazioni.

6 Vediamo un esempio: function il_maggiore($num1, $num2, $num3) { if (($num1 > $num2) && ($num1 > $num3) ) return $num1 //se num1 è maggiore di num2 e num3 allora num1 è il maggiore elseif (($num2 > $num1) && ($num1 > $num2) ) return $num2 elseif (($num3 > $num1) && ($num1 > $num2) ) return $num3 Questa funzione restituisce (return) il valore maggiore tra tre numeri inseriti (num1, num2, num3). Nelle operazioni all interno della funzione, come si vede dal codice, possiamo richiamare le variabili num1, num2, num3 che vengono assegnate quando noi andremo ad utilizzare la funzione: echo il_maggiore(10, 2, 3); richiama la funzione il_maggiore che restituirà il massimo dei tre valori inseriti. Ovviamente potremo modificare a piacere i tre valori ma non potremo utilizzarne di più o di meno! Non potremo cioè inserire 10 numeri il_maggiore(10, 23, 42, 43, 12, 2, ecc) e 2 il_maggiore(23, 21), ma potremo solo inserire il numero di valori dichiarato nella funzione: function il_maggiore($num1, $num2, $num3) //sono dichiarate 3 variabili e dunque potremo usare tre valori. La pagina dinamica: come inviare richieste al server. La principale peculiarità del web dinamico è la possibilità di variare i contenuti delle pagine in base alle richieste degli utenti. Questa possibilità si materializza attraverso i meccanismi che permettono agli utenti, oltre che di richiedere una pagina ad un web server, anche di specificare determinati parametri che saranno utilizzati dallo script PHP per determinare quali contenuti la pagina dovrà mostrare. In alcuni casi, i dati che devono essere trasmessi allo script sono piuttosto numerosi: pensiamo ad esempio ad un modulo di registrazione per utenti, nel quale vengono indicati nome, cognome, indirizzo, telefono, casella ed altri dati personali. In questo caso lo script, dopo averli ricevuti, andrà a salvarli in database. Vedremo ora come il PHP riceve dati dall'utente. Esistono due sistemi per passare dati ad uno script php: il metodo GET e il metodo POST. ESEMPIO: Supponiamo di voler inviare i valori di base e altezza di un rettangolo al file area.php, il quale calcolerà l area del rettangolo e la visualizzerà nel browser. A questo scopo dobbiamo creare due file, il primo di tipo html, a cui diamo il nome leggi_dati.htm, contenente i moduli per l acquisizione dell input, il secondo di tipo php, con il nome area.php. Il file leggi_dati.htm produrrà i seguenti moduli: Base Altezza Questo modulo verrà tradotto in html inserendo la funzione post e action: <form action="area.php" method="post"> Base <input type="text" name="base"> Altezza <input type="text name="altezza > <input type="submit" name="submit" value="invia"> </form>

7 Inserendo method= post, e action= area.php, una volta che premiamo il tasto INVIA (submit) invieremo ad area.php, tutte le variabili identificate con il nome dell input (BASE e ALTEZZA) con il valore che noi andremo a scrivere dentro al singolo campo del modulo. Dopo aver creato il file html, creiamo il file area.php che collocheremo sul server, il cui scopo è quello di recuperare i dati inviati dal file leggi_dati.htm, calcolare l area, creare la pagina web da inviare al browser per visualizzare l area: <html><head><title>calcola Area</title></head> <body> $bas=$_post["base"]; $alt=$_post["altezza"]; $AREA= $bas * $alt; echo "IL RISULTATO VALE $AREA"; </body> </html> Nelle due istruzioni: $bas=$_post["base"]; $alt=$_post["altezza"]; vengono recuperati i valori contenuti nelle variabili BASE e ALTEZZA (dal file leggi_dati.htm). Questi valori sono assegnati alle nuove variabili php, $bas e $alt. Nell istruzione successiva avviene il calcolo del prodotto delle due variabili e il risultato viene assegnato alla variabile $AREA. Infine, il comando echo provvede alla visualizzazione sul browser del valore contenuto nella variabile AREA. Le variabili $_SERVER Quando ci colleghiamo ad una qualsiasi pagina web il nostro browser (Internet Explorer, Firefox) invia di nascosto al server alcune informazioni relative al nostro software: sistema operativo utilizzato, risoluzione, lingua, ecc. Tutte queste informazioni vengono trasformate dal server in delle variabili che possono essere richiamate nel codice php. Vediamo la lista di queste variabili: $_SERVER['HTTP_REFERER'] : restituisce l indirizzo (url) di provenienza. Possiamo quindi determinare l indirizzo della pagina dalla quale l utente proviene. Utile per creare statistiche: salvando tutti gli indirizzi di provenienza in un database, per esempio, potremo sapere in che percentuale la nostra utenza si suddivide. Potremo così sapere se accedono da google, da altri siti, direttamente senza passare da altre pagine, ecc. $_SERVER['REQUEST_TIME'] : restituisce l ora esatta in cui lo script viene eseguito. Disponibile solo dalla versione 5.1 di php. $_SERVER['HTTP_ACCEPT_LANGUAGE'] : restituisce la lingua corrente utilizzata dal nostro browser. Utile per siti multi-lingua: potremo adattare una pagina automaticamente a seconda della provenienza dell utente. $_SERVER['HTTP_USER_AGENT'] : restituisce una stringa dalla quale possiamo determinare il programma utilizzato per accedere alla nostra pagina. Possiamo così fare una statistica dei programmi utilizzati per visualizzare il nostro sito (Firefox, Explorer, Safari, Opera ecc) ma anche sapere quando un BOT (i programmino dei motori di ricerca che girano per la rete alla ricerca di contenuti) visita una nostra pagina. Un esempio: Mozilla/4.5 [en] (X11; U; Linux i586). Possiamo anche determinare il sistema operativo utilizzato.

8 Ve ne sono molte altre ma meno utili. Rimando alla reference guide del php in dove potete trovare tutto ciò che volete sul php (molte pagine sono anche tradotte in italiano). Il database: MYSQL Fin ora il php sembrerebbe un linguaggio estremamente potente e versatile: è effettivamente un linguaggio paragonabile ai più complessi C o C++ (dalla versione php 5 c è il pieno supporto per la programmazione ad oggetti) ma a cui puoi avere accesso attraverso internet. Ma se non introduciamo l uso di un database l uso che ne possiamo fare è estremamente ridotto. Possiamo eseguire operazioni, anche complesse, ma non avendo la possibilità alcuna di salvare i nostri risultati la cosa risulta abbastanza limitativa. I database vengono appunto incontro a questo inconveniente. Sono dei server, separati rispetto all host che stiamo utilizzando come spazio web, che utilizzano un protocollo particolare, e nella quale possiamo salvare dati in particolari tabelle. Queste tabelle possono essere elaborate, incrociate, eseguendo direttamente operazioni dal php. CLIENT SERVER http Database MYSQL Il server http, dove sono contenuti i nostri codici php, può collegarsi ad un database, inserire, ritirare o modificare informazioni e restituire dei risultati al client. E tutto questo lo possiamo fare tramite il php. Possiamo quindi per esempio gestire un servizio di news ad inserimento ed aggiornamento automatico. Il client (utente) vuole inserire una news. Compila un form (modulo html) in creanews.php, attraverso il metodo POST il browser invierà i dati al server dov è contenuta la pagina php, per esempio inseriscinews.php: il codice php di inseriscinews.php provvederà ad inserire all interno del database la news. Creando queste due pagine (creanews.php, dove c è il modulo da compilare, e inseriscinews.php, dove il server andrà a salvare i dati ricevuti da creanews nel database) qualsiasi utente potrà creare delle news. Passiamo alla loro visualizzazione. L utente, lato client, vuole leggere tutte le news presenti. Si collegherà quindi a legginews.php. All interno del codice ci saranno le istruzioni necessarie affinché il server si colleghi al database mysql, richieda tutte le news, e le stampi nella pagina. Possiamo così avere automaticamente tutte le news stampate nella pagina. Creando questi 3 file e avendo a disposizione un database mysql, potremo inserire e leggere infinite news. Se nel database inseriamo per esempio anche la data di creazione della news potremo interrogare il database richiedendo solo le news scritte negli ultimi 10 giorni, o tutte le news che contengano la parola astronauta, o tutte le news scritte da un determinato utente. Un database funziona per tabelle. Ogni database può contenere centinaia di tabelle con dati diversi che possono, volendo, essere incrociati. Per quello che vogliamo realizzare (inserimento di news) abbiamo unicamente bisogno di una tabella. Vediamola: ID Autore Data Oggetto Testo 1 DylanDog 02/feb/07 Incubo Ricordi? quando, secondo te, avevo fatto qualcosa di male, mi rinchiu 2 Paperino 03/feb/07 Paperone? Zio Paperone alzò gli occhi al soffitto, e sospirò ma si può lavorare 3 Rai News 06feb/07 Scoop Ciccio litiga con Nonna papera la quale vorrebbe licenziarlo per aver Questa è una classica tabella che possiamo trovare in un database mysql per la gestione di news. ID, Autore, Oggetto, Testo, Data sono i titoli di ogni colonna ai quali faremo riferimento per richiamare le news. Un altra tabella, con solo due colonne, possiamo averla per esempio gestire le statistiche del sito:

9 Statistica Pagine Visitate Accessi singoli Contatore Vediamo ora come possiamo modificare queste tabelle all interno del codice php per aggiungerci dei dati. Essendo il database mysql un server separato da quello che utilizziamo per eseguire codice php perché utilizza un protocollo differente dovremo prima connetterci, inserendo l indirizzo IP dell host, il nome utente e la password relativa al server. Assegneremo quindi ad una variabile un valore particolare che identifica la connessione ad un server mysql: $db = mysql_connect("nomehost","nomeutente","password"); Ogni server mysql può contenere più database, dovremo quindi selezionare il nome del database che vogliamo: $db = mysql_connect("nomehost","nomeutente","password"); mysql_select_db("nomedatabase"); Tutte queste informazioni (nomehost, nomeutente ecc) vengono date da chi ci fornisce il servizio. Ora siamo collegati al nostro database e possiamo fare ciò che vogliamo. La gestione del database può esser effettuata attraverso un tool, chiamato phpmyadmin, che ci permette di modificare e creare le tabelle. Per iniziare ad inserire le news dovremo quindi creare questa tabella, e lo possiamo fare su phpmyadmin, solitamente servizio messo a disposizione dal fornitore del servizio. Nel creare la tabella dovremo specificare il contenuto di ogni colonna, che essa sia una stringa, un valore intero, e ci dovremo comportare come fossero variabili da dichiarare. Quello che vogliamo fare ora, invece che gestire news, è gestire dei commenti che ogni studente può inserire riguardanti la cogestione di questi giorni: il concetto è lo stesso, ma invece che news, sono commenti. Per quello che vogliamo fare dovremo creare una tabella con 4 colonne: id, che identifica il numero del commento (campo fondamentale per poterle poi richiamare), autore, testo del commento, data di creazione del commento. Abbiamo chiamato la tabella commenti I campi li abbiamo nominati id, testo, autore, data. Per inserire un commento dovremo utilizzare la seguente sintassi: dopo esserci connessi al server mysql (vedi sopra) possiamo inserire all interno del codice php la query: mysql_query("insert INTO nometabella (campo1, campo2, campo3.) VALUES ('valore1, valore2, valore3 ); ", $db); NB: valore1, valore2 ecc che siano esse stringhe o variabili devono essere sempre tra apici. Dopo l inserimento della query dovremo inserire la variabile $db, che se guardate sopra, identifica la connessione a quel determinato server MySql.

10 Quindi: mysql_query("insert INTO commenti (autore, testo, data) VALUES ('$autore', '$testo', $time); ", $db); le variabili autore e testo possono provenire da una pagina precedente, inviate, per esempio, tramite il metodo POST. A $time viene assegnato il valore time() [ $time = time(); ], ora corrente espressa in numero di secondo passati dal primo gennaio del 1970 (?). ID, non inserito all interno dei campi, è un campo particolare che si autoincrementa man mano che inseriamo nuovi commenti. Fin ora abbiamo visto come inserire un commento. Per leggere tutti i commenti dovremo creare invece un nuovo file, riconnetterci al server mysql, ed eseguire la seguente richiesta: $db = mysql_connect("nomehost","nomeutente","password"); mysql_select_db("nomedatabase"); $risultato = mysql_query("select * FROM commenti ", $db); //seleziona tutti i dati contenuti nella tabella commenti Più complesso è ora capire come stampare tutti i commenti. La cosa può essere fatta sfruttando un ciclo while e una particolare funzione di php per gestire le tabelle mysql: Ad ogni ciclo alla variabile $row, che è un array di valori con tutti i campi della tabella commenti, verranno assegnati i valori di una determinata riga della tabella: while ($row = mysql_fetch_array($risultato)) { echo Commento numero.$row[id]. :.$row[autore]: <br />; Questo ciclo si ripete per tutte le righe contenute nella nostra tabella. Attraverso la variabile $row possiamo all interno del ciclo richiamare i singoli campi (autore, testo ecc). Per farlo dovremo inserire all interno delle parentesi quadre il nome del campo: $row[testo], $row[autore] ecc. Conoscendo l html sarà possibile creare strutture più complesse, come tabelle e altre strutture. Alla fine quindi: $db = mysql_connect("nomehost","nomeutente","password"); mysql_select_db("nomedatabase"); $risultato = mysql_query("select * FROM commenti ", $db); //seleziona tutti i dati contenuti nella tabella commenti while ($row = mysql_fetch_array($risultato)) { echo Commento numero.$row[id]. :.$row[autore]: <br />; //stampa tutti i commenti inseriti nella tabella MySql ha un vastissimo campo di applicazione, e quello esposto qui è solo una minima punta di un iceberg. Fate riferimento alle guide di html.it per avere maggiori dettagli sull utilizzo dei database.

2. Costruire un database con Apache, PHP e MySql

2. Costruire un database con Apache, PHP e MySql 2. Costruire un database con Apache, PHP e MySql Lo scopo di questa esercitazione è realizzare un server web e costruire un database accessibile attraverso Internet utilizzando il server Apache, il linguaggio

Dettagli

PHP. Per poter interagire con i dati che si trovano sul server remoto occorrono strumenti server-side.

PHP. Per poter interagire con i dati che si trovano sul server remoto occorrono strumenti server-side. PHP Il linguaggio HTML e i linguaggi di scripting come Javascript impongono alcune limitazioni alle applicazioni che si possono realizzare : per esempio non è possibile costruire un sito Web che consenta

Dettagli

Nozioni di base sull utilizzo di PHP e di MySQL

Nozioni di base sull utilizzo di PHP e di MySQL Nozioni di base sull utilizzo di PHP e di MySQL Che cos è PHP? Mi sento in dovere prima di iniziare ad illustrare le nozioni di base di PHP introdurre dicendo PHP che cos è in sostanza; fino a qualche

Dettagli

La principale particolarità del web dinamico è la possibilità di variare i contenuti delle pagine in base alle richieste degli utenti.

La principale particolarità del web dinamico è la possibilità di variare i contenuti delle pagine in base alle richieste degli utenti. La principale particolarità del web dinamico è la possibilità di variare i contenuti delle pagine in base alle richieste degli utenti. Questa possibilità si materializza attraverso i meccanismi che permettono

Dettagli

PHP. A. Lorenzi, R. Giupponi, D. Iovino LINGUAGGI WEB. LATO SERVER E MOBILE COMPUTING Atlas. Copyright Istituto Italiano Edizioni Atlas

PHP. A. Lorenzi, R. Giupponi, D. Iovino LINGUAGGI WEB. LATO SERVER E MOBILE COMPUTING Atlas. Copyright Istituto Italiano Edizioni Atlas PHP A. Lorenzi, R. Giupponi, D. Iovino LINGUAGGI WEB. LATO SERVER E MOBILE COMPUTING Atlas Copyright Istituto Italiano Edizioni Atlas Programmazione lato server PHP è un linguaggio che estende le funzionalità

Dettagli

Guida a PHP. Primi esempi

Guida a PHP. Primi esempi Guida a PHP Php è un modulo aggiuntivo per web server che permette di creare delle pagine web dinamiche. Una pagina in Php è composta sia da tag html, sia da parti in codice di programmazione Php. Ogni

Dettagli

BASI DI DATI http://www.diee.unica.it/~giacinto/bd. Cos è il PHP. Cos è il PHP. Esercitazione su PHP & MySQL

BASI DI DATI http://www.diee.unica.it/~giacinto/bd. Cos è il PHP. Cos è il PHP. Esercitazione su PHP & MySQL Università degli Studi di Cagliari Corso di Laurea in Ingegneria Elettronica Contatti BASI DI DATI http://www.diee.unica.it/~giacinto/bd Esercitazione su PHP & MySQL! Roberto Tronci! e-mail: roberto.tronci@diee.unica.it!

Dettagli

PHP E MYSQL CREAZIONE DI UN NUOVO DATABASE DAL PHPMYADMIN

PHP E MYSQL CREAZIONE DI UN NUOVO DATABASE DAL PHPMYADMIN PHP E MYSQL CREAZIONE DI UN NUOVO DATABASE DAL PHPMYADMIN Il metodo migliore per creare nuovi DB è quello di usare l interfaccia del PHPMYADMIN (che viene installata automaticamente con il pacchetto easy

Dettagli

Utilizzare PHP 5. Le variabili GET e POST

Utilizzare PHP 5. Le variabili GET e POST Utilizzare PHP 5 Corso Interazione Uomo Macchina AA 2005/2006 Le variabili GET e POST La principale particolarità del web dinamico è la possibilità di variare i contenuti delle pagine in base alle richieste

Dettagli

Introduzione allo sviluppo Web. Studium Generale, a.a. 2013-2014, II semestre

Introduzione allo sviluppo Web. Studium Generale, a.a. 2013-2014, II semestre Introduzione allo sviluppo Web Studium Generale, a.a. 2013-2014, II semestre 1 Contatto Daniel Graziotin daniel.graziotin@unibz.it http://ineed.coffee/teaching/ introduzione-allo-sviluppo-web 2 Esame Esame

Dettagli

AJAX. Goy - a.a. 2006/2007 Servizi Web 1. Cos'è il Web 2.0

AJAX. Goy - a.a. 2006/2007 Servizi Web 1. Cos'è il Web 2.0 AJAX Goy - a.a. 2006/2007 Servizi Web 1 Cos'è il Web 2.0 Web 2.0 = termine introdotto per la prima volta nel 2004 come titolo di una conferenza promossa dalla casa editrice O Reilly L'idea è che ci si

Dettagli

MODULO 1 PARTE 3. Programmazione (scripting) server-side con PHP 3.a HTTP request e HTTP response (form e link)

MODULO 1 PARTE 3. Programmazione (scripting) server-side con PHP 3.a HTTP request e HTTP response (form e link) MODULO 1 PARTE 3 Programmazione (scripting) server-side con PHP 3.a HTTP request e HTTP response (form e link) Goy - a.a. 2009/2010 Programmazione Web 1 Gli oggetti HTTP request e HTTP response -I Vi ricordate?

Dettagli

Esercitazione 8. Basi di dati e web

Esercitazione 8. Basi di dati e web Esercitazione 8 Basi di dati e web Rev. 1 Basi di dati - prof. Silvio Salza - a.a. 2014-2015 E8-1 Basi di dati e web Una modalità tipica di accesso alle basi di dati è tramite interfacce web Esiste una

Dettagli

Tecnologie e Programmazione Web

Tecnologie e Programmazione Web Presentazione 1 Tecnologie e Programmazione Web Html, JavaScript e PHP RgLUG Ragusa Linux Users Group SOftware LIbero RAgusa http://www.solira.org - Nunzio Brugaletta (ennebi) - Reti 2 Scopi di una rete

Dettagli

Corso di Informatica. Prerequisiti. Modulo T3 B3 Programmazione lato server. Architettura client/server Conoscenze generali sui database

Corso di Informatica. Prerequisiti. Modulo T3 B3 Programmazione lato server. Architettura client/server Conoscenze generali sui database Corso di Informatica Modulo T3 B3 Programmazione lato server 1 Prerequisiti Architettura client/server Conoscenze generali sui database 2 1 Introduzione Lo scopo di questa Unità è descrivere gli strumenti

Dettagli

Obiettivi d esame PHP Developer Fundamentals on MySQL Environment

Obiettivi d esame PHP Developer Fundamentals on MySQL Environment Obiettivi d esame PHP Developer Fundamentals on MySQL Environment 1.0 Ambiente di sviluppo 1.1 Web server e database MySQL Comprendere la definizione dei processi che si occupano di fornire i servizi web

Dettagli

APPUNTI DI PHP : V INFORMATICA SEZIONE G

APPUNTI DI PHP : V INFORMATICA SEZIONE G APPUNTI DI PHP : V INFORMATICA SEZIONE G Prof. Conti R. mysql_connect() Apre una connessione verso un DB MySQL. $db = mysql_connect([$db_host[, $db_username[, $db_password[, $newlink[,$clientflags]]]]]);

Dettagli

Corso di PHP. Prerequisiti. 1 - Introduzione

Corso di PHP. Prerequisiti. 1 - Introduzione Corso di PHP 1 - Introduzione 1 Prerequisiti Conoscenza HTML Principi di programmazione web Saper progettare un algoritmo Saper usare un sistema operativo Compilazione, link, esecuzione di programmi Conoscere

Dettagli

Laboratorio di Calcolo, Facoltà di Fisica, Università Roma 1. MiniGuida PHP. http://labcalc.phys.uniroma1.it/sharedwindowsdocs/

Laboratorio di Calcolo, Facoltà di Fisica, Università Roma 1. MiniGuida PHP. http://labcalc.phys.uniroma1.it/sharedwindowsdocs/ Laboratorio di Calcolo, Facoltà di Fisica, Università Roma 1 MiniGuida PHP http://labcalc.phys.uniroma1.it/sharedwindowsdocs/ Liberamente adottata ed adattata a soli scopi didattici e senza fini di lucro

Dettagli

Università degli Studi di Cagliari Corso di Laurea in Ingegneria delle Telecomunicazioni. http://www.diee.unica.it/~giacinto/bd

Università degli Studi di Cagliari Corso di Laurea in Ingegneria delle Telecomunicazioni. http://www.diee.unica.it/~giacinto/bd Università degli Studi di Cagliari Corso di Laurea in Ingegneria delle Telecomunicazioni BASI DI DATI http://www.diee.unica.it/~giacinto/bd Esercitazione su PHP & PostgreSQL Docente: Giorgio Giacinto A.A.

Dettagli

Basi di Dati. Programmazione e gestione di sistemi telematici

Basi di Dati. Programmazione e gestione di sistemi telematici Basi di Dati. Programmazione e gestione di sistemi telematici Coordinatore: Prof. Paolo Nesi Docenti: Prof. Paolo Nesi Dr.sa Michela Paolucci Dr. Emanuele Bellini Php: come nasce Il World Wide Web è stato

Dettagli

Corso di PHP. Prerequisiti. 6.1 PHP e il web 1. Conoscenza HTML Tecnica della programmazione Principi di programmazione web

Corso di PHP. Prerequisiti. 6.1 PHP e il web 1. Conoscenza HTML Tecnica della programmazione Principi di programmazione web Corso di PHP 6.1 PHP e il web 1 1 Prerequisiti Conoscenza HTML Tecnica della programmazione Principi di programmazione web 2 1 Introduzione In questa Unità illustriamo alcuni strumenti di programmazione

Dettagli

PHP 1. Scripting lato server. Come funziona uno script. Che cosa è PHP 1. Esempio. Elementi del linguaggio. Più pseudo-tag nello stesso documento

PHP 1. Scripting lato server. Come funziona uno script. Che cosa è PHP 1. Esempio. Elementi del linguaggio. Più pseudo-tag nello stesso documento Scripting lato server Elementi del linguaggio PHP 1 L'URL che il browser richiede identifica una risorsa presente in un server http costituita da Codice HTML Pezzi di codice scritti in un linguaggio di

Dettagli

Progettazione Web Applicazioni client-server

Progettazione Web Applicazioni client-server Progettazione Web Applicazioni client-server Sviluppo di un'applicazione Web integrando: HTML MySQL PHP Apache Applicativi utilizzabili: gestione database: JDER, MySQL Workbench, HeidiSQL (Win), DBeaver

Dettagli

19. LA PROGRAMMAZIONE LATO SERVER

19. LA PROGRAMMAZIONE LATO SERVER 19. LA PROGRAMMAZIONE LATO SERVER Introduciamo uno pseudocodice lato server che chiameremo Pserv che utilizzeremo come al solito per introdurre le problematiche da affrontare, indipendentemente dagli specifici

Dettagli

MySQL Database Management System

MySQL Database Management System MySQL Database Management System http://www.mysql.com/ DATABASE RELAZIONALI Un database è una collezione strutturata di informazioni. I database sono delle strutture nelle quali è possibile memorizzare

Dettagli

Applicazione client-server in PHP con database MySQL

Applicazione client-server in PHP con database MySQL Applicazione client-server in PHP con database MySQL Emanuele Scapin 1 1 Liceo Statale F.Corradini, via Milano 1, 36016 Thiene 30/05/2012 1 Premessa Dopo la trattazione di argomenti teorici di progettazione

Dettagli

Corso di Web Programming

Corso di Web Programming Corso di Web Programming 8. PHP Parte I Paolo Milazzo Dipartimento di Informatica, Università di Pisa http://www.di.unipi.it/ milazzo milazzo di.unipi.it Corso di Laurea in Informatica Applicata A.A. 2010/2011

Dettagli

Lavorare con MySQL Parte Seconda.

Lavorare con MySQL Parte Seconda. Lavorare con MySQL Parte Seconda. PHP, dalla versione 4.0, usufruisce difunzioni native per colloquiare con MySQL, senza appoggiarsi ad alcuna libreria o modulo esterno. In questa lezione verranno esaminate

Dettagli

Lezione nr. 7. >> Come posso recuperare un valore da un campo TEXT?

Lezione nr. 7. >> Come posso recuperare un valore da un campo TEXT? Lezione nr. 7 >> Come posso recuperare i valori di un modulo web? Siamo finalmente giunti alla lezione che inizierà ad introdurti nel mondo della programmazione web avanzata. Niente di difficile, ovviamente,

Dettagli

PHP e MySQL. Scripting server-side per accesso a DB MySQL

PHP e MySQL. Scripting server-side per accesso a DB MySQL PHP e MySQL Scripting server-side per accesso a DB MySQL Connessione a un DB MySQL Prima di accedere ai dati è necessario creare una connessione con il DB In PHP si utilizza la funzione mysql_connect,

Dettagli

Introduzione a PHP Gestione dei Dati e della Conoscenza

Introduzione a PHP Gestione dei Dati e della Conoscenza Introduzione a PHP Gestione dei Dati e della Conoscenza Diego De Cao, Roberto Basili {decao,basili}@info.uniroma2.it a.a. 2008/2009 PHP Overview PHP (acronimo ricorsivo per "PHP: Hypertext Preprocessor")

Dettagli

Introduzione ad AJAX

Introduzione ad AJAX Introduzione ad AJAX Asynchronous Javascript And XML (PWLS 6.9, 6.10) Complementi di Tecnologie Web A.A. 2011-2012 M.Franceschet, V.Della Mea e I.Scagnetto - 1 Limitazioni delle applicazioni web tradizionali

Dettagli

Richiesta pagina PHP (es: index.php)

Richiesta pagina PHP (es: index.php) PHP PHP = personal home page SERVER Richiesta pagina PHP (es: index.php) Server Web (Apache) in ascolto sulla porta 80, si accorge che la pagina richiesta è una pagina PHP in base all'estensione o con

Dettagli

Introduzione a PHP. Simone Baldassin Webdesign

Introduzione a PHP. Simone Baldassin Webdesign Introduzione a PHP Phpè un linguaggio di programmazione nato nel 1995 per mano di RasmusLerdof utilizzando un set di caratteri binari scritto in C (altro linguaggio di programmazione) e gran parte della

Dettagli

PHP: Professional Hypertext Preprocessor

PHP: Professional Hypertext Preprocessor PHP: Professional Hypertext Preprocessor Corso di Base Lezione 1 Per iniziare Docente Prof. Antonio Curci 1 Capitolo 1: Per iniziare Introduzione: che cosa è il PHP? A metà degli anni Novanta il Web era

Dettagli

Laboratorio Progettazione Web PHP e MySQL - Lezione 9. Andrea Marchetti IIT-CNR andrea.marchetti@iit.cnr.ita 2011/2012

Laboratorio Progettazione Web PHP e MySQL - Lezione 9. Andrea Marchetti IIT-CNR andrea.marchetti@iit.cnr.ita 2011/2012 Laboratorio Progettazione Web PHP e MySQL - Lezione 9 Andrea Marchetti IIT-CNR andrea.marchetti@iit.cnr.ita 2011/2012 Architettura di una applicazione Web Browser Web HTTP Server Web PHP Dati View Control

Dettagli

PHP Survival Kit (Ovvero gestire un database MySQL tramite PHP)

PHP Survival Kit (Ovvero gestire un database MySQL tramite PHP) PHP Survival Kit (Ovvero gestire un database MySQL tramite PHP) Augusto Scatolini (webmaster@comunecampagnano.it) (a.scatolini@linux4campagnano.net) Miniguida n. 183 Ver. 1.0 aprile 2013 La prima guida

Dettagli

Introduzione allo sviluppo Web. Studium Generale, a.a. 2013-2014, II semestre

Introduzione allo sviluppo Web. Studium Generale, a.a. 2013-2014, II semestre Introduzione allo sviluppo Web Studium Generale, a.a. 2013-2014, II semestre 1 Contatto Daniel Graziotin daniel.graziotin@unibz.it http://ineed.coffee/teaching/introdu zione-allo-sviluppo-web 2 Esame Esame

Dettagli

Per accedere clicca su START o AVVIO (in basso a sinistra sul tuo schermo), poi su PROGRAMMI, ACCESSORI e infine su BLOCCO NOTE.

Per accedere clicca su START o AVVIO (in basso a sinistra sul tuo schermo), poi su PROGRAMMI, ACCESSORI e infine su BLOCCO NOTE. Cos'è l'html HTML è una sigla che viene da una frase inglese che vuol dire: " Linguaggio di contrassegno di ipertesti" (Hyper Text Markup Language) L'Html non è un vero e proprio linguaggio di programmazione,

Dettagli

Architettura a tre livelli (1)

Architettura a tre livelli (1) Elaborazione Automatica dei Dati Php e MySQL Enrico Cavalli Anno Accademico 2012-2013 Architettura a tre livelli (1) Le applicazioni sono sviluppate secondo una architettura a tre livelli, affermatasi

Dettagli

Interazione con l utente : i moduli.

Interazione con l utente : i moduli. Interazione con l utente : i moduli. Nelle lezioni fin qui riportate, non abbiamo mai trattato l input di utente. Nelle applicazioni web, l input dell utente si acquisisce tramite i moduli (o FORM) HTML.

Dettagli

Applicazione ASP di esempio

Applicazione ASP di esempio Applicazione ASP di esempio Database in rete Prof. Claudio Maccherani Un server web è un programma che gira su un computer sempre collegato ad Internet e che mette a disposizione file, pagine e servizi.

Dettagli

bool mysql_select_db([string database_name [,resource link_identifier]]) Connessione ad un server MySQL vuole conettere

bool mysql_select_db([string database_name [,resource link_identifier]]) Connessione ad un server MySQL vuole conettere Connessione ad un server MySQL resource mysql_connect ([string server [, string username [, string password [, bool new_link [, int client_flags]]]]]) server nome o indirizzo del server username nome utente

Dettagli

PHP e MySQL. Guida scaricata da www.webstyling.it

PHP e MySQL. Guida scaricata da www.webstyling.it Home -> Manuali & Tutorials -> Guida PHP PHP e MySQL E' possibile realizzare delle applicazioni in php appoggiandosi ad un database, quale ad esempio MySQL. Con le novità introdotte ai tempi di MySQL 4.1

Dettagli

Remote SQL Command Execution

Remote SQL Command Execution Remote SQL Command Execution Spesso si ha a che fare con SQL Injection se ci si trova nel campo della sicurezza informatica, ma non sempre si è a conoscenza di quanto una vulnerabilità del genere può essere

Dettagli

Costruzione di Siti Web con PHP e MySQL. Lezione 5: Cicli, Funzioni, Operazioni con Stringhe e Date

Costruzione di Siti Web con PHP e MySQL. Lezione 5: Cicli, Funzioni, Operazioni con Stringhe e Date Costruzione di Siti Web con PHP e MySQL Lezione 5: Cicli, Funzioni, Operazioni con Stringhe e Date Argomenti della lezione In questa lezione si riprenderanno le strutture di controllo, verrà introdotto

Dettagli

Linguaggio HTML. Reti. Il Linguaggio HTML. Il Linguaggio HTML

Linguaggio HTML. Reti. Il Linguaggio HTML. Il Linguaggio HTML Reti Linguaggio HTML 1 HTML = Hypertext Markup Language E il linguaggio usato per descrivere documenti ipertestuali Ipertesto = Testo + elementi di collegamento ad altri testi (link) Linguaggio di markup:

Dettagli

Programma. Corso di Php e MySql. Struttura dettagliata per il partecipante. (a cura di Paolo Bruno)

Programma. Corso di Php e MySql. Struttura dettagliata per il partecipante. (a cura di Paolo Bruno) Programma Corso di Php e MySql Struttura dettagliata per il partecipante (a cura di Paolo Bruno) GENIUS Academy of Visual Communication Via La Spezia, 34 00182 Roma www.geniusacademy.it - info@geniusacademy.it

Dettagli

1) Il client(browser utilizzato) invia al server i dati inseriti dall utente. Server

1) Il client(browser utilizzato) invia al server i dati inseriti dall utente. Server 2) Il Server richiama l'interprete PHP il quale esegue i comandi contenuti nel file.php specificato nell'attributo action del tag form creando un file HTML sulla base dei dati inviati dall utente 1) Il

Dettagli

MANUALE IMMEDIATO DI HTML

MANUALE IMMEDIATO DI HTML MANUALE IMMEDIATO DI HTML Realizzato da NiktorTheNat Iniziato il giorno 9 aprile 2010 - terminato il giorno 22 aprile 2010 email autore: niktorthenat@tiscali.it canale youtube: http://www.youtube.com/user/niktorthenat

Dettagli

Richiami sugli elementi del linguaggio HTML

Richiami sugli elementi del linguaggio HTML Richiami sugli elementi del linguaggio HTML Un documento in formato Web può essere aperto con un browser, attraverso un collegamento a Internet oppure caricandolo dal disco del proprio computer senza connettersi

Dettagli

Laboratorio di reti II: PHP

Laboratorio di reti II: PHP Laboratorio di reti II: PHP Stefano Brocchi brocchi@dsi.unifi.it 2 marzo, 2009 Stefano Brocchi Laboratorio di reti II: PHP 2 marzo, 2009 1 / 55 Il PHP Il PHP è un linguaggio di scripting che si può inserire

Dettagli

Pagine Asp. Pagine Asp

Pagine Asp. Pagine Asp Pagine Asp Architettura web Esistono alcune limitazioni alle applicazioni che si possono realizzare in HTML, ad esempio non è possibile costruire un sito web che consenta all utente di accedere ai dati

Dettagli

PHP 5. Accesso a database

PHP 5. Accesso a database PHP 5 Accesso a database PHP ed i database PHP funziona con molti database relazionali che includono: Oracle Access Postgres SQL Server MySQL Useremo MySQL poiché è semplice da usare, gratuito e molto

Dettagli

Dato un form contenente

Dato un form contenente <input type=text name=weight size=20 /> Dato un form contenente Lo script PHP inserisce l input dell utente in una variabile speciale chiamata $_REQUEST['weight']il cui argomento è uguale al corrispondente

Dettagli

RELAZIONE SCRITTA RELATIVA AL PROGRAMMA DI GESTIONE SITO E-COMMERCE

RELAZIONE SCRITTA RELATIVA AL PROGRAMMA DI GESTIONE SITO E-COMMERCE RELAZIONE SCRITTA RELATIVA AL PROGRAMMA DI GESTIONE SITO E-COMMERCE CHIARA FERRARI 5I MERCURIO INDICE: 1. TRACCIA DEL PROBLEMA 2. SVILUPPO DEL PROGETTO (ENTITA, ATTRIBUTI) 3. SCHEMA E-R DELLA BASE DEI

Dettagli

Alla base del web: il protocollo HTTP

Alla base del web: il protocollo HTTP Alla base del web: il protocollo HTTP Programmazione lato server Serie di tecniche che consentono di creare dinamicamente risorse da distribuire tramite un server Web Questo può essere ottenuto tramite

Dettagli

WEB TECHNOLOGY. Il web connette. LE persone. E-book n 2 - Copyright Reserved

WEB TECHNOLOGY. Il web connette. LE persone. E-book n 2 - Copyright Reserved WEB TECHNOLOGY Il web connette LE persone Indice «Il Web non si limita a collegare macchine, ma connette delle persone» Il Www, Client e Web Server pagina 3-4 - 5 CMS e template pagina 6-7-8 Tim Berners-Lee

Dettagli

Dott.ssa Adriana Pietramala

Dott.ssa Adriana Pietramala Corso di Informatica Laurea Triennale - Comunicazione&Dams Dott.ssa Adriana Pietramala a.pietramala@mat.unical.it Riferimenti Sito del corso: Manuale PHP http://www.php.net/download-docs.php Editor di

Dettagli

Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca M070 ESAME DI STATO DI ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE

Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca M070 ESAME DI STATO DI ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE Pag. 1/1 Sessione ordinaria 2010 Seconda prova scritta Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca M070 ESAME DI STATO DI ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE CORSO DI ORDINAMENTO Indirizzo: INFORMATICA

Dettagli

Lezione nr. 3. >> Le basi della tecnologia PHP per scrivere applicazioni per il web.

Lezione nr. 3. >> Le basi della tecnologia PHP per scrivere applicazioni per il web. Lezione nr. 3 >> Le basi della tecnologia PHP per scrivere applicazioni per il web. Ciao, spero tu abbia installato l editor di testo preferito o quello che ti ho consigliato e che tu sia riuscito a creare

Dettagli

PHP 5. PHP ed i database. Database e tabelle. Struttura di un DB relazionale. Accesso a database

PHP 5. PHP ed i database. Database e tabelle. Struttura di un DB relazionale. Accesso a database PHP ed i database PHP 5 Accesso a database PHP funziona con molti database relazionale che includono: Oracle Access Postgres SQL Server MySQL Useremo MySQL poiché è semplice da usare, gratuito e molto

Dettagli

PYTHON Inviare dati con i form A cura di Silvio Bonechi [sabandini_at_tiscali_dot_it] per http://www.pctrio.com

PYTHON Inviare dati con i form A cura di Silvio Bonechi [sabandini_at_tiscali_dot_it] per http://www.pctrio.com PYTHON Inviare dati con i form A cura di Silvio Bonechi [sabandini_at_tiscali_dot_it] per http://www.pctrio.com 10.07.2006 Ver. 1.0 In questo articolo vedremo come gestire con un FORM l invio di dati ad

Dettagli

I FORM. L'attributo action contiene l'url del file php a cui devono essere inviati i file per essere elaborati.

I FORM. L'attributo action contiene l'url del file php a cui devono essere inviati i file per essere elaborati. I FORM Che cosa sono e che caratteristiche hanno Un form contiene molti oggetti che permettono di inserire dati usando la tastiera. Tali dati verranno poi inviati alla pagina php che avrà il compito di

Dettagli

Connessione ad internet

Connessione ad internet Introduzione al C++ Connessione ad internet Istruzioni per la connessione internet: - una volta connessi, aprire un browser (firefox) - in Modifica/preferenze/avanzate/rete/impostazioni - attivare la modalità

Dettagli

Il linguaggio PHP Introduzione

Il linguaggio PHP Introduzione Pagina 1 di 11 Il linguaggio PHP Introduzione Il nome PHP, acronimo per Professional Home Pages, già la dice lunga sulla sua vocazione per la Rete: lo scopo del linguaggio è quello di consentire agli sviluppatori

Dettagli

Aurora Martina Angelo Raffaele Meo Clotilde Moro Mario Scovazzi. Passo dopo passo impariamo a programmare con PYTHON

Aurora Martina Angelo Raffaele Meo Clotilde Moro Mario Scovazzi. Passo dopo passo impariamo a programmare con PYTHON Aurora Martina Angelo Raffaele Meo Clotilde Moro Mario Scovazzi Passo dopo passo impariamo a programmare con PYTHON Usare Python come calcolatrice Sul tuo computer clicca su: start, programmi, Python,

Dettagli

CAPITOLO 10 - TECNOLOGIA ASP.NET - WEB FORM

CAPITOLO 10 - TECNOLOGIA ASP.NET - WEB FORM INTRODUZIONE Nel capitolo 5, dedicato all ambiente di sviluppo, si è descritto come implementare un progetto Web tramite lo strumento di sviluppo Microsoft Visual Studio 2010. Un progetto web (o sito web)

Dettagli

Lezione nr. 4. >> Usare PHP per creare delle pagine DINAMICHE con un pizzico di Web Marketing!

Lezione nr. 4. >> Usare PHP per creare delle pagine DINAMICHE con un pizzico di Web Marketing! Lezione nr. 4 >> Usare PHP per creare delle pagine DINAMICHE con un pizzico di Web Marketing! Siamo ormai giunti a metà corso e spero tu abbia fatto un pò di esercizi e chiarito ogni aspetto delle precedenti

Dettagli

Libreria standard Java possiede un enorme libreria di classi standard organizzata in vari package che raccolgono le classi secondo un organizzazione

Libreria standard Java possiede un enorme libreria di classi standard organizzata in vari package che raccolgono le classi secondo un organizzazione Libreria standard Java possiede un enorme libreria di classi standard organizzata in vari package che raccolgono le classi secondo un organizzazione basata sul campo d utilizzo. I principali package sono:

Dettagli

Uso di un browser (con riferimento a Microsoft Internet Explorer 7.0)

Uso di un browser (con riferimento a Microsoft Internet Explorer 7.0) Uso di un browser (con riferimento a Microsoft Internet Explorer 7.0) Nota Bene: Si raccomanda di leggere queste dispense di fronte al computer, provando passo dopo passo le funzionalità descritte. Per

Dettagli

Modulo 8. Sviluppo di pagine e siti Creare pagine Web

Modulo 8. Sviluppo di pagine e siti Creare pagine Web Pagina 1 di 6 Sviluppo di pagine e siti Creare pagine Web HTML è l'acronimo di HyperText Markup Language; si tratta di un linguaggio utilizzato per la marcatura ipertestuale. A differenza dei comuni linguaggi

Dettagli

Corso di Web Programming

Corso di Web Programming Corso di Web Programming 11. PHP - Complementi Paolo Milazzo Dipartimento di Informatica, Università di Pisa http://www.di.unipi.it/ milazzo milazzo di.unipi.it Corso di Laurea in Informatica Applicata

Dettagli

Uso di un browser (con riferimento a Microsoft Internet Explorer 6.0)

Uso di un browser (con riferimento a Microsoft Internet Explorer 6.0) Uso di un browser (con riferimento a Microsoft Internet Explorer 6.0) Nota Bene: Si raccomanda di leggere queste dispense di fronte al computer, provando passo dopo passo le funzionalità descritte. Per

Dettagli

www.mtcube.com Manuale di ASP

www.mtcube.com Manuale di ASP Manuale di ASP Sommario degli argomenti Che cosa sono le Active Server Pages... 3 Struttura, creazione ed esecuzione della pagina Asp... 3 Variabili e tipi di dati... 4 Numero Intero... 4 Numeri in virgola

Dettagli

Accesso a basi di dati con ASP. Algoritmo per visualizzare un DB

Accesso a basi di dati con ASP. Algoritmo per visualizzare un DB Accesso a basi di dati con ASP 1 Algoritmo per visualizzare un DB 1. creare una connessione tra lo script ASP e il database 2. Costruire una QUERY in linguaggio SQL che opera sul database 3. Recuperare

Dettagli

L interfaccia a riga di comando di MySql

L interfaccia a riga di comando di MySql L interfaccia a riga di comando di MySql Una volta completata la procedura di installazione possiamo finalmente testare le funzionalità di MySQL. Sia che ci si trovi in ambiente Linux che Windows, l'interfaccia

Dettagli

A. Lorenzi Pagine ASP

A. Lorenzi Pagine ASP Pagine ASP Web server software per la gestione di un computer host Internet oppure di un server di rete, che mette a disposizione dati o applicativi per gli utenti della rete Web server IIS (Internet Information

Dettagli

Lezione nr. 8. Allora ecco come fare per recuperare le ultime tre tipologie di campo che ci sono rimaste da vedere.

Lezione nr. 8. Allora ecco come fare per recuperare le ultime tre tipologie di campo che ci sono rimaste da vedere. Lezione nr. 8 Ciao e benvenuto all ultima lezione del corso base. Innanzitutto voglio complimentarti con te per essere arrivato fino a qui. E stato un percorso un po duro e sei stato bravo nel superare

Dettagli

Data Base. Master "Bio Info" Reti e Basi di Dati Lezione 6

Data Base. Master Bio Info Reti e Basi di Dati Lezione 6 Data Base 1 Sommario I concetti fondamentali. Database Relazionale.. Query e SQL MySql, Creazione di un db in MySQL con PHPmyAdmin Creazione database e delle Tabelle Query Inserimento Ricerca Modifica

Dettagli

Costruzione di Sit Web con PHP e MySQL. Lezione 7 - Esercitazione - Introduzione a MySQL: le tabelle, i tpi di dato, le query

Costruzione di Sit Web con PHP e MySQL. Lezione 7 - Esercitazione - Introduzione a MySQL: le tabelle, i tpi di dato, le query Costruzione di Sit Web con PHP e MySQL Lezione 7 - Esercitazione - Introduzione a MySQL: le tabelle, i tpi di dato, le query Esercitazione In questa lezione si farà insieme una seconda esercitazione che

Dettagli

Costruzione di Siti Web con PHP e MySQL. Lezione 4: Operatori, Array, Controlli e Cicli

Costruzione di Siti Web con PHP e MySQL. Lezione 4: Operatori, Array, Controlli e Cicli Costruzione di Siti Web con PHP e MySQL Lezione 4: Operatori, Array, Controlli e Cicli Argomenti della lezione In questa lezione si riprenderà il concetto di Array, nel suo aspetto basilare, ed in particolare

Dettagli

1 JavaScript: generalità

1 JavaScript: generalità 1 JavaScript: generalità JavaScript (di seguito abbreviato in JS) è un linguaggio di scripting (linguaggio usato per definire degli script, dei piccoli programmi di utilità, composti anche di sole poche

Dettagli

introduzione a SUITEMAIL

introduzione a SUITEMAIL formazione SUITEMAIL introduzione a SUITEMAIL Raggiungi tutti i tuoi clienti in un solo click: Network Service ti aiuta a massimizzare i tuoi profitti delle tue campagne di mail marketing! Anche le e-mail,

Dettagli

Siti interattivi e dinamici. in poche pagine

Siti interattivi e dinamici. in poche pagine Siti interattivi e dinamici in poche pagine 1 Siti Web interattivi Pagine Web codificate esclusivamente per mezzo dell HTML non permettono alcun tipo di interazione con l utente, se non quella rappresentata

Dettagli

Utilizzo del linguaggio Basic utilizzando l interfaccia di Excel Silvia Patacchini

Utilizzo del linguaggio Basic utilizzando l interfaccia di Excel Silvia Patacchini Introduzione all utilizzo di Visual Basic for Application Utilizzo del linguaggio Basic utilizzando l interfaccia di Excel Silvia Patacchini PROGRAMMAZIONE Insieme delle attività da svolgersi per creare

Dettagli

Le espressioni regolari.

Le espressioni regolari. Lezione 8 Le espressioni regolari. Le espressioni regolari. Corrispondenze e classi di caratteri. Le regular expressions (espressioni regolari) servono per descrivere dei modelli di stringa. E possibile

Dettagli

Corso di Informatica Modulo T3 B1 Programmazione web

Corso di Informatica Modulo T3 B1 Programmazione web Corso di Informatica Modulo T3 B1 Programmazione web 1 Prerequisiti Architettura client/server Elementi del linguaggio HTML web server SQL server Concetti generali sulle basi di dati 2 1 Introduzione Lo

Dettagli

Un client su arduino invia i dati acquisiti ad un database

Un client su arduino invia i dati acquisiti ad un database Un client su arduino invia i dati acquisiti ad un database PROBLEMA Si vogliono inviare, periodicamente, i dati acquisiti da alcuni sensori ad un database presente su di un server. Arduino con shield Ethernet

Dettagli

Laboratorio Progettazione Web PHP e MySQL - Lezione 9. Andrea Marchetti IIT-CNR andrea.marchetti@iit.cnr.ita 2012/2013

Laboratorio Progettazione Web PHP e MySQL - Lezione 9. Andrea Marchetti IIT-CNR andrea.marchetti@iit.cnr.ita 2012/2013 Laboratorio Progettazione Web PHP e MySQL - Lezione 9 Andrea Marchetti IIT-CNR andrea.marchetti@iit.cnr.ita 2012/2013 Architettura di una applicazione Web Browser Web HTTP Server Web API Dati Presentation

Dettagli

Siti web e Dreamweaver. La schermata iniziale

Siti web e Dreamweaver. La schermata iniziale Siti web e Dreamweaver Dreamweaver è la soluzione ideale per progettare, sviluppare e gestire siti web professionali e applicazioni efficaci e conformi agli standard e offre tutti gli strumenti di progettazione

Dettagli

FUNZIONI AVANZATE DI EXCEL

FUNZIONI AVANZATE DI EXCEL FUNZIONI AVANZATE DI EXCEL Inserire una funzione dalla barra dei menu Clicca sulla scheda "Formule" e clicca su "Fx" (Inserisci Funzione). Dalla finestra di dialogo "Inserisci Funzione" clicca sulla categoria

Dettagli

HTML INFORMATICA PER LE APPLICAZIONI ECONOMICHE PROF.SSA BICE CAVALLO

HTML INFORMATICA PER LE APPLICAZIONI ECONOMICHE PROF.SSA BICE CAVALLO HTML INFORMATICA PER LE APPLICAZIONI ECONOMICHE PROF.SSA BICE CAVALLO Introduzione 2 HTML è l'acronimo di Hypertext Markup Language ("Linguaggio di contrassegno per gli Ipertesti") e non è un linguaggio

Dettagli

Test Excel conoscenze di Base

Test Excel conoscenze di Base Test Excel conoscenze di Base 1)Che tipo di barra ha un foglio di calcolo, che un elaboratore testi non ha? a. La barra dei menu b. La barra della formula c. La barra del titolo d. La barra della formattazione

Dettagli

Dott.ssa Adriana Pietramala. Dott.ssa Maria Vittoria Avolio

Dott.ssa Adriana Pietramala. Dott.ssa Maria Vittoria Avolio Corso di Informatica Laurea Triennale - Comunicazione&Dams Dott.ssa Adriana Pietramala a.pietramala@mat.unical.it Dott.ssa Maria Vittoria Avolio avoliomv@unical.it Funzioni predefinite substr(stringa,

Dettagli

Flavio De Paoli depaoli@disco.unimib.it

Flavio De Paoli depaoli@disco.unimib.it Flavio De Paoli depaoli@disco.unimib.it 1 Il web come architettura di riferimento Architettura di una applicazione web Tecnologie lato server: Script (PHP, Pyton, Perl), Servlet/JSP, ASP Tecnologie lato

Dettagli

APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DELLE RICHIESTE DI ACQUISTO DEL MATERIALE INFORMATICO. Francesco Marchione e Dario Richichi

APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DELLE RICHIESTE DI ACQUISTO DEL MATERIALE INFORMATICO. Francesco Marchione e Dario Richichi APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DELLE RICHIESTE DI ACQUISTO DEL MATERIALE INFORMATICO Francesco Marchione e Dario Richichi Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia Sezione di Palermo Indice Introduzione...

Dettagli

In questo capitolo verrà impostato un ambiente per

In questo capitolo verrà impostato un ambiente per Capitolo 3 Il primo script in JavaScript 3.1 Gli strumenti software 3.2 Impostazione dell ambiente di authoring 3.3 Cosa farà il primo script 3.4 Inserimento del primo script 3.5 Analisi dello script 3.6

Dettagli

TUTTOEASY.COM PORTALE DI E-COMMERCE PER CREATIVI. Un progetto di: Progetto per Strumenti per Applicazioni Web. Prof.

TUTTOEASY.COM PORTALE DI E-COMMERCE PER CREATIVI. Un progetto di: Progetto per Strumenti per Applicazioni Web. Prof. TUTTOEASY.COM PORTALE DI E-COMMERCE PER CREATIVI Un progetto di: Matteo Dallaglio Matricola 191909 Nicolò Strozzi Matricola 193114 Davide Valeriani Matricola 190883 URL: www.daddy88.com/tuttoeasy Progetto

Dettagli