4 Pubblicare i dati MySQL

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "4 Pubblicare i dati MySQL"

Transcript

1 4 Pubblicare i dati MySQL sul Web Eccoci: questo è ciò che probabilmente vi interessava di più! In questo capitolo imparerete le procedure per prendere delle informazioni contenute in un database per poi mostrarle su una pagina Web in modo che tutti possano vederle. Fino a qui avete installato e imparato i principi di base di MySQL, un database relazionale e PHP, un linguaggio di scripting lato-server. Ora vedrete come utilizzare questi due strumenti insieme per creare un sito Web! Una ripassata ai principi di base Prima di andare avanti vale la pena dare una breve occhiata indietro per ricordarci il nostro scopo ultimo. Abbiamo due strumenti molto potenti a nostra disposizione: il linguaggio di scripting e un database MySQL. È importante capire come questi possano operare insieme. L idea è quella di un sito Web il cui contenuto risiede in un database che viene richiamato dinamicamente per creare delle pagine Web visibili con un normale browser. In questo modo da una parte avrete un visitatore del vostro sito che usa un browser Web per richiedere una pagina e che si aspetta di ricevere un documento HTML standard. Dall altro lato avrete il contenuto del vostro sito che sta in più tabelle di in un database MySQL che, a sua volta, sa solo rispondere a delle query (comandi) SQL. Come è mostrato nella figura 4.1, il linguaggio di scripting PHP è il tramite che unisce i due linguaggi. Processa la pagina richiesta, va a cercare i dati dal database MySQL e li consegna come una pagina HTML ben formattata. Con PHP potete scrivere gli aspetti di presentazione del vostro sito (tutte le grafiche e i layout di pagina) come i template del normale HTML. Dove ci dovrebbe essere il contenuto, in questi template, utilizzerete del codice PHP per connettervi al database MySQL in modo che, utilizzando le query SQL già usate per creare una tabella di barzellette nel Capitolo 2, Primi passi con MySQL, il contenuto venga recuperato e visualizzato. Solo perché sia chiaro nella vostra testa, questo è quello che succederà quando qualcuno visiterà una pagina sul vostro sito Web costruito su un database:

2 Creare siti Web con PHP e MySQL Figura 4.1. PHP recupera i dati da MySQL per produrre pagine Web. 1. Il browser del visitatore richiede la pagina con un URL normale. 2. Il software del server Web (Apache, IIS, o qualsiasi altro) riconosce che il file richiesto è uno script PHP e allora, sul server, interpreta il file usando il suo plug-in PHP, prima di rispondere alla richiesta della pagina. 3. Alcuni comandi PHP (che dovete ancora imparare) si connetteranno al database MySQL e richiederanno il contenuto della pagina Web. 4. Il database MySQL risponderà mandando il contenuto richiesto allo script PHP. 5. Lo script PHP immagazzinerà il contenuto in una o più variabili PHP e quindi utilizzerà una dichiarazione echo per proporlo come output e parte della pagina Web. 6. Il plug-in PHP termina, con una copia dell HTML per il server Web. 7. Il server Web manda l HTML al browser come se fosse un file HTML normale, con la sola eccezione che, anziché venire direttamente da un file HTML, la pagina è un output fornito dal plug in PHP. Connettersi a MySQL con PHP Prima che possiate ricavare dei contenuti dal vostro database MySQL, da includere poi in una pagina Web, dovete sapere come stabilire una connessione a MySQL con uno script PHP. In precedenza, nel Capitolo 2, Primi passi con MySQL, avete usato un programma chiamato mysql che vi ha permesso di creare tale connessione dal prompt dei comandi. PHP non ha bisogno di nessun programma speciale, comunque; la possibilità di connettersi a MySQL è insita nello stesso linguaggio. La funzione integrata mysql_connect stabilisce la connessione: mysql_connect(address, username, password) In questo caso address è l indirizzo IP o il nome host del computer sul quale il server MySQL è in esecuzione ( localhost se è in esecuzione nello stesso computer del software del Web Server) e username e password sono gli stessi nome utente e password di MySQL che avete usato per connettervi al server MySQL, nel Capitolo 2, Primi passi con MySQL. 60

3 Capitolo 4: Pubblicare i dati MySQL sul Web Dovreste ricordarvi che le funzioni in PHP fanno risultare un valore (output) solo quando vengono richiamate. Non preoccupatevi se questo non vi fa risuonare alcun campanello è un dettaglio su cui abbiamo glissato quando abbiamo parlato inizialmente delle funzioni, nel Capitolo 3, Primi passi con PHP. Oltre a fare qualcosa di utile quando sono richiamate, la maggior parte delle funzioni ha come output un valore; questo valore potrebbe essere immagazzinato in una variabile per un uso successivo. La funzione mysql_connect mostrata in precedenza, per esempio, ha come risultato un numero che identifica la connessione che è stata stabilita. Poiché abbiamo intenzione di usare questa connessione dovremo tener presente questo valore. Ecco un esempio di come potremmo connetterci al nostro server MySQL. $dbcnx = mysql_connect( localhost, root, mypasswd ); Come descritto prima, i valori dei tre parametri di funzione potrebbero variare in base al vostro server MySQL. Quello che è importante da vedere è che il valore risultato di mysql_connect (che è chiamato identificatore di connessione) è salvato un una variabile chiamata $dbcnx. Poiché il server MySQL è un software completamente a sé stante, dobbiamo considerare la possibilità che il server possa essere indisponibile o inaccessibile, a causa di un blackout del network o perché la combinazione nome utente/password che avete fornito non viene accettata. In questi casi, la funzione mysql_connect non ha come risultato un identificatore di connessione, non essendo stabilita alcuna connessione; al contrario ha un risultato di falso. Questo ci permette di reagire a questo fallimento usando una dichiarazione if: $dbcnx localhost, root, mypasswd ); if (!$dbcnx) { echo <p>unable to connect to the. database server at this time.</p> ); exit(); Ci sono tre trucchi nuovi in questa porzione di codice. In primo luogo abbiamo posizionato un davanti alla funzione mysql_connect. Molte funzioni, compresa mysql_connect, mostrano automaticamente terribili messaggi d errore quando non funzionano. Mettere un (conosciuto anche come operatore di soppressione errori) di fronte al nome della funzione dice alla funzione, eventualmente, di funzionare silenziosamente e ci permette di mostrare un nostro messaggio di errore, più amichevole. Successivamente abbiamo messo un punto esclamativo (!) davanti alla variabile $dbcnx,nella condizione della dichiarazione if. Il punto esclamativo è l operatore di negazione di PHP che tramuta un valore falso in uno vero o viceversa. Quindi, se la connessione fallisce e mysql_connect ha un risultato di falso,!$dbcnx sarà vero e porterà in esecuzione il corpo della nostra dichiarazione if. Alternativamente, se viene creata una connessione, l identificatore di connessione immagazzinato in $dbcnx sarà vero (qualsiasi numero maggiore di zero è considerato true da PHP), in questo modo sarà valutato falso!$dbcnx e la dichiarazione nella dichiarazione if non sarà eseguita. 61

4 Creare siti Web con PHP e MySQL L ultimo trucco è nella funzione exit, che è il primo esempio di funzione che abbiamo incontrato e che può essere richiamata senza parametri. Se viene richiamata in questo modo, tutto quello che fa è obbligare PHP a smettere di leggere la pagina in quel punto. Questa è una buona risposta a una connessione a un database non riuscita, perché nella maggior parte dei casi la pagina non sarà in grado di mostrare alcuna informazione utile senza quella connessione. Come anche visto nel Capitolo 2, Primi passi con MySQL, una volta stabilita la connessione, il passo successivo è quello di selezionare un database con il quale lavorare. Diciamo di lavorare con il database di barzellette che abbiamo creato nel Capitolo 2, Primi passi con MySQL.Il database che abbiamo creato si chiamava ijdb. Selezionare quel database in PHP è solo questione di usare un altra funzione: mysql_select_db( ijdb, $dbcnx); Da notare che usiamo la variabile $dbcnx, che contiene la connessione all identificatore di connessione per dire alla funzione quale connessione di database utilizzare. Questo parametro è effettivamente opzionale. Quando è omesso la funzione userà automaticamente il link dell identificatore dell ultima connessione aperta. Questa funzione ha un risultato vero quando ha successo e falso quando c è un errore. Ancora una volta è prudente usare una dichiarazione if per gestire gli errori: if ijdb )) { exit( <p>unable to locate the joke. database at this time.</p> ); Questa volta bisogna notare che, anziché assegnare il risultato della funzione a una variabile e dopo aver controllato se la variabile è vera o falsa, abbiamo semplicemente usato la funzione come condizione. Potrebbe sembrare un po strano, ma è usato molto comunemente come shortcut. Per verificare se la condizione è vera o falsa, PHP esegue la funzione e quindi controlla il suo valore di risposta esattamente ciò che avevamo bisogno accadesse. Un altro shortcut che abbiamo utilizzato è richiamare exit con un parametro di stringa. Quando viene richiamato con un parametro, exit funziona come una dichiarazione echo, eccetto per il fatto che lo script comincia a esistere dopo che la stringa è eseguita. Far riferimento a exit, in questo modo, è uguale a far riferimento a una dichiarazione echo seguita da exit senza alcun parametro, che è quella che abbiamo usato sopra mysql_connect. Con una connessione stabilita e un database selezionato siamo pronti a utilizzare i dati immagazzinati nel database. Inviare le query SQL con PHP Nel Capitolo 2, Primi passi con MySQL, ci siamo connessi al server database MySQL usando un programma chiamato mysql, che ci permetteva di digitare le query (comandi) di SQL e di 62

5 Capitolo 4: Pubblicare i dati MySQL sul Web vedere immediatamente i risultati di quelle query. In PHP esiste un meccanismo simile: la funzione mysql_query mysql_query(query[, connection_id]) In questo caso query è la stringa che contiene i comandi SQL che vogliamo eseguire. Come anche con mysql_select_db, il parametro dell identificatore di connessione è opzionale. Il risultato di questa funzione dipenderà dal tipo di query eseguita. Per la maggior parte dei comandi SQL mysql_query ha come risultato o vero o falso (true o false), per indicare rispettivamente il successo o l insuccesso. Considerate i seguenti esempi che mirano a creare la tabella di barzellette che abbiamo già creato nel Capitolo 2, Primi passi con MySQL: $sql = CREATE TABLE joke ( id INT NOT NULL AUTO_INCREMENT PRIMARY KEY, joketext TEXT, jokedate DATE NOT NULL ) ; if { echo <p>joke table successfully created!</p> ; else { exit( <p>error creating joke table:. mysql_error(). </p> ); Usiamo di nuovo il per evitare ogni messaggio di errore prodotto da mysql_query e lo sostituiamo con un messaggio di errore più amichevole. La funzione mysql_error qui ha avuto come responso una stringa di testo che descrive l ultimo messaggio di errore che è stato inviato dal server MySQL. Per le query DELETE, INSERT e UPDATE (che sono utilizzate per modificare i dati immagazzinati), MySQL conserva una traccia del numero delle righe di tabelle (record) che sono state interessate dalle query. Considerate il comando SQL, che abbiamo usato nel Capitolo 2, Primi passi con MySQL per modificare la data di tutte le barzellette che contenevano la parola chicken : $sql = UPDATE joke SET jokedate= WHERE joketext LIKE %chicken% ; Quando eseguiamo questa query, possiamo usare la funzione mysql_affected_rows per vedere il numero di righe che sono interessate da questo aggiornamento: if { echo <p>update affected. mysql_affected_rows(). rows.</p> ; else { exit( <p>error performing update:. mysql_error(). </p> ); 63

6 Creare siti Web con PHP e MySQL Le query con SELECT devono essere trattate in un modo leggermente differente, perché possono interessare una grande quantità di dati e PHP deve fornire dei modi per gestire queste informazioni. Gestire i set di risultati del comando SELECT Per la maggior parte delle query di SQL, la funzione mysql_query ha come risultato o true (successo) o false (insuccesso). Per le query SELECT questo non è sufficiente. Vi ricorderete che le query SELECT sono utilizzate per visionare i dati immagazzinati nel database. PHP, oltre a indicare se la query ha avuto successo o meno, deve anche ricevere i risultati della query. Quindi, quando processa la query SELECT, mysql_query ha come risultato un numero che identifica una serie di risultati e che contiene l elenco delle righe (record) che si sono avute come risultati della query. Il risultato false viene dato se la query fallisce per qualche ragione. $result SELECT JokeText FROM Jokes ); if (!$result) { exit( <p>error performing query:. mysql_error(). </p> ); Dopo essersi assicurato che non è stato incontrato alcun errore nel processare la query, il codice posizionerà un numero all interno della variabile $result. Questo numero corrisponde al set dei risultati che contiene il testo di tutte le barzellette nella tabella degli scherzi. Non essendoci nessun limite pratico al numero di scherzi nel database, il risultato può essere considerevolmente grande. Abbiamo detto prima che il ciclo while è un utile struttura di controllo per gestire grandi quantità di dati. Quello che segue è un possibile abbozzo di codice che processerà le righe di un set di risultati una alla volta: while ($row = mysql_fetch_array($result)) { // process the row... La condizione per il ciclo while probabilmente non assomiglia alle condizione a cui siete abituati, quindi lasciateci spiegare come funziona. Considerate la condizione come una dichiarazione separata: $row = mysql_fetch_array($result); La funzione mysql_fetch_array accetta il numero del set di risultati come un parametro (immagazzinato nella variabile $result in questo caso) e mostra come risultato la riga successiva nel set di risultati come in un array (ritornate al Capitolo 3, Primi passi con PHP per una discussione sugli array). Quando non ci sono più righe nella serie di risultati, mysql_fetch_array dà come risultato false. 64

7 Capitolo 4: Pubblicare i dati MySQL sul Web La dichiarazione assegna un valore alla variabile $row ma, allo stesso tempo, l intera dichiarazione prende lo stesso valore. Questo è ciò che vi permette di usare la dichiarazione come una condizione nel ciclo while. Poiché un ciclo while continuerà a lavorare finché la sua condizione viene valutata falsa, questo ciclo avverrà tante volte quante sono le righe nella serie di risultati, mentre $row prenderà il valore della riga successiva ogni volta che il loop verrà eseguito. Tutto quello che rimane da fare è capire come ricavare i valori dalla variabile $row ogni volta che è eseguito il loop. Le righe di una serie di risultati che si sono avute come risultato da mysql_fetch_array sono rappresentate come array associativi. Gli indici prendono il nome dalla colonna della tabella nel set di risultati. Se $row è una riga del nostro set di risultati, allora $row[ joketext ] è il valore nella colonna joketext di quella riga. Ed ecco come dovrebbe apparire il nostro ciclo while se volessimo stampare il testo di tutte le barzellette nel nostro database: while ($row = mysql_fetch_array($result)) { echo <p>. $row[ joketext ]. </p> ; Ricapitolando: questo è il codice completo di una pagina Web PHP che si connetterà al nostro database, andrà a trovare il testo di tutte le barzellette nel database e le mostrerà in paragrafi HTML: Esempio 4.1. jokelist.php <!DOCTYPE html PUBLIC -//W3C//DTD XHTML 1.0 Strict//EN > <html xmlns= > <head> <title>our List of Jokes</title> <meta http-equiv= content-type content= text/html; charset=iso /> </head> <body> <?php // Connettiti col server database $dbcnx localhost, root, mypasswd ); if (!$dbcnx) { exit( <p>unable to connect to the. database server at this time.</p> ); // Seleziona il database delle barzellette if ijdb )) { exit( <p>unable to locate the joke. database at this time.</p> );?> <p>here are all the jokes in our database:</p> 65

8 Creare siti Web con PHP e MySQL <blockquote> <?php // Richiedi il testo di tutte le barzellette $result SELECT joketext FROM joke ); if (!$result) { exit( <p>error performing query:. mysql_error(). </p> ); // Mostra il testo di ogni barzelletta in un paragrafo while ($row = mysql_fetch_array($result)) { echo <p>. $row[ joketext ]. </p> ;?> </blockquote> </body> </html> La figura 4.2 mostra come appare questa pagina una volta che avete aggiunto una paio di barzellette al database. Figura 4.2. Tutto il mio repertorio in una sola pagina! Inserire i dati nel database In questa sezione vedremo come utilizzare gli strumenti a nostra disposizione per permettere ai visitatori del sito di aggiungere le loro barzellette al database. Se vi piacciono le sfide potreste cercare di pensare un modo da soli, prima di andare avanti a leggere. Ci sono un paio di cose nuove in questa sezione, ma per la maggior parte è solo un applicazione di esempio che comprende tutto quello che abbiamo imparato fino a qui. Se volete che i visitatori del vostro sito inseriscano nuove barzellette avrete ovviamente bisogno di un form. Ecco un codice per un form che fa al caso nostro: 66

9 Capitolo 4: Pubblicare i dati MySQL sul Web Esempio 4.2. jokes.php (esercitazione) <form action= <?php echo $_SERVER[ PHP_SELF ];?> method= post > <label>type your joke here:<br /> <textarea name= joketext rows= 10 cols= 40 > </textarea></label><br /> <input type= submit value= SUBMIT /> </form> La figura 4.3 mostra come appare questo form in un browser. Figura 4.3. Un altra perla di comicità è aggiunta al database. Come abbiamo visto prima, una volta inviato, questo form caricherà la stessa pagina (poiché abbiamo la variabile $_SERVER[ PHP_SELF ] per l attributo di azione del form) con una differenza: una variabile sarà compresa nella richiesta. La variabile joketext conterrà il testo della barzelletta come è stato digitato nell area di testo e apparirà negli array $_POST e $_REQUEST creati da PHP. Per inserire la barzelletta inviata al database usiamo mysql_query per eseguire una query INSERT, utilizzando il valore immagazzinato in $_POST[ joketext ] per completare la colonna joketext nella query: Esempio 4.3. jokes.php (esercitazione) if (isset($_post[ joketext ])) { $joketext = $_POST[ joketext ]; $sql = INSERT INTO joke SET joketext= $joketext, 67

10 Creare siti Web con PHP e MySQL jokedate=curdate() ; if { echo <p>your joke has been added.</p> ; else { echo <p>error adding submitted joke:. mysql_error(). </p> ; Il nuovo trucco in questo esempio è mostrato in grassetto. La funzione MySQL CURDATE() è utilizzata qui per assegnare la data corrente come valore della colonna jokedate. MySQL effettivamente ha dozzine di queste funzioni, ma le mostreremo solo se sarà necessario. Per i riferimenti completi alle funzioni MySQL fate riferimento all Appendice B, Funzioni MySQL. Abbiamo il codice che permetterà di digitare una barzelletta e aggiungerla al nostro database. Tutto quello che rimane da fare è inserirla nella nostra pagina esistente in un modo efficace. Poiché la maggior parte degli utenti vorrà visualizzare le barzellette, non vogliamo rovinare la nostra pagina con grossi e brutti caratteri, a meno che l utente non esprima interesse nell aggiungere nuove barzellette. Per questa ragione la nostra applicazione è ben progettata per implementare pagine multiuso. Ecco il codice completo: Esempio 4.4. jokes.php <!DOCTYPE html PUBLIC -//W3C//DTD XHTML 1.0 Strict//EN > <html xmlns= > <head> <title>the Internet Joke Database</title> <meta http-equiv= content-type content= text/html; charset=iso /> </head> <body> <?php if (isset($_get[ addjoke ])): // L utente vuole aggiungere una barzelletta?> <form action= <?php echo $_SERVER[ PHP_SELF ];?> method= post > <label>type your joke here:<br /> <textarea name= joketext rows= 10 cols= 40 > </textarea></label><br /> <input type= submit value= SUBMIT /> </form> <?php else: // Default page display // Connettiti al server database $dbcnx localhost, root, mypasswd ); if (!$dbcnx) { exit( <p>unable to connect to the. database server at this time.</p> ); 68

11 Capitolo 4: Pubblicare i dati MySQL sul Web // Seleziona il database delle barzellette if ijdb )) { exit( <p>unable to locate the joke. database at this time.</p> ); // Se una barzelletta viene inviata // aggiungila al database if (isset($_post[ joketext ])) { $joketext = $_POST[ joketext ]; $sql = INSERT INTO joke SET joketext= $joketext, jokedate=curdate() ; if { echo <p>your joke has been added.</p> ; else { echo <p>error adding submitted joke:. mysql_error(). </p> ; echo <p>here are all the jokes in our database:</p> ; // Richiedi il testo di tutte le barzellette $result SELECT joketext FROM joke ); if (!$result) { exit( <p>error performing query:. mysql_error(). </p> ); // Mostra il testo di ogni barzelletta in un paragrafo while ($row = mysql_fetch_array($result)) { echo <p>. $row[ joketext ]. </p> ; // Questo link caricherà la pagina // con il form di invio della barzelletta echo <p><a href=. $_SERVER[ PHP_SELF ].?addjoke=1 >Add a Joke!</a></p> ; endif;?> </body> </html> Caricatela e aggiungete al database una barzelletta o due utilizzando il vostro browser. La pagina risultante dovrebbe essere come mostrato nella figura 4.4. Perfetto! Con un singolo file che contiene un po di codice PHP siamo in grado di vedere le barzellette esistenti e aggiungerne di nuove. 69

12 Creare siti Web con PHP e MySQL Figura 4.4. Guarda, Ma! Niente SQL! Una sfida Come compitino provate a immaginare come posizionare sulla pagina, a fianco di ogni barzelletta, un link con un pulsante Delete this joke (Elimina questa barzelletta) che, quanto viene attivato, rimuove quella barzelletta dal database e mostra un elenco di barzellette aggiornato. Ecco un paio di suggerimenti per iniziare: Sarete in grado di farlo sempre in una pagina multiuso. Dovrete usare il comando SQL DELETE che abbiamo visto per la prima volta nel Capitolo 2, Primi passi con MySQL. Questo è il suggerimento più importante: per cancellare una barzelletta in modo specifico, dovrete essere in grado di identificarla univocamente. La colonna id nella tabella delle barzellette è stata progettata per questo motivo. Dovrete far passare l id della barzelletta da cancellare assieme alla richiesta di cancellazione della barzelletta. La stringa della query del pulsante Delete this joke è un posto perfetto in cui posizionare questo valore. Se pensate di avere la risposta, o se vi piacerebbe vedere la soluzione voltate pagina. Buona fortuna! Riepilogo In questo capitolo avete imparato le funzioni PHP in grado di interfacciarvi con il server database MySQL. Usando queste funzioni avete costruito il vostro primo sito Web basato su un database che mostra on-line il database ijdb e che permette ai visitatori di aggiungere le barzellette. 70

13 Capitolo 4: Pubblicare i dati MySQL sul Web Nel Capitolo 5, Progettazione di database relazionali, torneremo indietro alle righe di comando MySQL. Impareremo a usare i principi dei database relazionali e le query avanzate per rappresentare tipi più complessi di informazione e per dare ai nostri visitatori il merito delle barzellette che inseriscono. Soluzione della sfida Ecco la soluzione al compitino dato prima. Bisognava fare questi cambiamenti per inserire un pulsante Delete this joke a fianco di ogni barzelletta: In precedenza abbiamo fatto passare una variabile addjoke con il pulsante Add a Joke! alla fine di ogni pagina, per segnalare che il nostro script avrebbe dovuto mostrare il form di immissione della barzelletta, invece del solito elenco di barzellette. Allo stesso modo dobbiamo far passare una variabile deletejoke con il nostro pulsante Delete this joke per indicare il nostro desiderio di cancellare una barzelletta. Per ogni barzelletta rintracciamo la colonna id dal database insieme alla colonna joketext, in modo da sapere quale id è associato con ogni barzelletta nel database. Dobbiamo far coincidere il valore della variabile $_GET[ deletejoke ] all id della barzelletta che stiamo cancellando. Per fare ciò inseriamo il valore dell id trovato nel database all interno del codice HTML apposta per il pulsante Delete this joke di ogni barzelletta. Usando una dichiarazione if verifichiamo se $_GET[ deletejoke ] è configurata su un valore specifico (attraverso la funzione isset), quando la pagina si carica. Se è così, utilizziamo il valore sulla quale è configurata (l id della barzelletta da cancellare) con una dichiarazione DELETE di SQL, che cancella la barzelletta in questione. Questo è il codice completo. Se avete qualche domanda non esitate a sottoporla al sito di SitePoint! Esempio 4.5. challenge.php <!DOCTYPE html PUBLIC -//W3C//DTD XHTML 1.0 Strict//EN > <html xmlns= > <head> <title>the Internet Joke Database</title> <meta http-equiv= content-type content= text/html; charset=iso /> </head> <body> <?php if (isset($_get[ addjoke ])): // L utente vuole aggiungere una barzelletta?> <form action= <?php echo $_SERVER[ PHP_SELF ];?> method= post > <label>type your joke here:<br /> <textarea name= joketext rows= 10 cols= 40 > </textarea></label><br /> 71

14 Creare siti Web con PHP e MySQL <input type= submit value= SUBMIT /> </form> <?php else: // Mostra la pagina di default // Connettiti al server database $dbcnx localhost, root, mypasswd ); if (!$dbcnx) { exit( <p>unable to connect to the. database server at this time.</p> ); // Seleziona il database delle barzellette if ijdb )) { exit( <p>unable to locate the joke. database at this time.</p> ); // Se una barzelletta è stata inviata, // aggiungila al database. if (isset($_post[ joketext ])) { $joketext = $_POST[ joketext ]; $sql = INSERT INTO joke SET joketext= $joketext, jokedate=curdate() ; if { echo <p>your joke has been added.</p> ; else { echo <p>error adding submitted joke:. mysql_error(). </p> ; // Se una barzelletta è stata cancellata // rimuovila dal database. if (isset($_get[ deletejoke ])) { $jokeid = $_GET[ deletejoke ]; $sql = DELETE FROM joke WHERE id=$jokeid ; if { echo <p>the joke has been deleted.</p> ; else { echo <p>error deleting joke:. mysql_error(). </p> ; echo <p> Here are all the jokes in our database: </p> ; // Richiedi l ID e il testo di tutte le barzellette $result SELECT id, joketext FROM joke ); if (!$result) { exit( <p>error performing query:. mysql_error(). </p> ); 72

15 Capitolo 4: Pubblicare i dati MySQL sul Web // Mostra il testo di ogni barzelletta in un paragrafo // con un pulsante Delete this joke a fianco di ognuna. while ($row = mysql_fetch_array($result)) { $jokeid = $row[ id ]; $joketext = $row[ joketext ]; echo <p>. $joketext. <a href=. $_SERVER[ PHP_SELF ].?deletejoke=. $jokeid. >. Delete this joke</a></p> ; // Quando viene premuto, il link caricherà questa pagina // con mostrato il form di immissione della barzelletta. echo <p><a href=. $_SERVER[ PHP_SELF ].?addjoke=1 >Add a Joke!</a></p> ; endif;?> </body> </html> 73

16

PHP: form, cookies, sessioni e. Pasqualetti Veronica

PHP: form, cookies, sessioni e. Pasqualetti Veronica PHP: form, cookies, sessioni e mysql Pasqualetti Veronica Form HTML: sintassi dei form 2 Un form HTML è una finestra contenente vari elementi di controllo che consentono al visitatore di inserire informazioni.

Dettagli

Un client su arduino invia i dati acquisiti ad un database

Un client su arduino invia i dati acquisiti ad un database Un client su arduino invia i dati acquisiti ad un database PROBLEMA Si vogliono inviare, periodicamente, i dati acquisiti da alcuni sensori ad un database presente su di un server. Arduino con shield Ethernet

Dettagli

Introduzione a MySQL

Introduzione a MySQL Introduzione a MySQL Cinzia Cappiello Alessandro Raffio Politecnico di Milano Prima di iniziare qualche dettaglio su MySQL MySQL è un sistema di gestione di basi di dati relazionali (RDBMS) composto da

Dettagli

DBMS (Data Base Management System)

DBMS (Data Base Management System) Cos'è un Database I database o banche dati o base dati sono collezioni di dati, tra loro correlati, utilizzati per rappresentare una porzione del mondo reale. Sono strutturati in modo tale da consentire

Dettagli

APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DELLE RICHIESTE DI ACQUISTO DEL MATERIALE INFORMATICO. Francesco Marchione e Dario Richichi

APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DELLE RICHIESTE DI ACQUISTO DEL MATERIALE INFORMATICO. Francesco Marchione e Dario Richichi APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DELLE RICHIESTE DI ACQUISTO DEL MATERIALE INFORMATICO Francesco Marchione e Dario Richichi Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia Sezione di Palermo Indice Introduzione...

Dettagli

Luca Mari, Sistemi informativi applicati (reti di calcolatori) appunti delle lezioni. Architetture client/server: applicazioni client

Luca Mari, Sistemi informativi applicati (reti di calcolatori) appunti delle lezioni. Architetture client/server: applicazioni client Versione 25.4.05 Sistemi informativi applicati (reti di calcolatori): appunti delle lezioni Architetture client/server: applicazioni client 1 Architetture client/server: un esempio World wide web è un

Dettagli

I FORM. L'attributo action contiene l'url del file php a cui devono essere inviati i file per essere elaborati.

I FORM. L'attributo action contiene l'url del file php a cui devono essere inviati i file per essere elaborati. I FORM Che cosa sono e che caratteristiche hanno Un form contiene molti oggetti che permettono di inserire dati usando la tastiera. Tali dati verranno poi inviati alla pagina php che avrà il compito di

Dettagli

Codici sorgenti di esempio per l'invio di email da pagine WEB per gli spazi hosting ospitati presso ITESYS SRL.

Codici sorgenti di esempio per l'invio di email da pagine WEB per gli spazi hosting ospitati presso ITESYS SRL. Data: 8 Ottobre 2013 Release: 1.0-15 Feb 2013 - Release: 2.0 - Aggiunta procedura per inviare email da Windows con php Release: 2.1-20 Mar 2013 Release: 2.2-8 Ottobre 2013 - Aggiunta procedura per inviare

Dettagli

CORSO DI ALGORITMI E PROGRAMMAZIONE. JDBC Java DataBase Connectivity

CORSO DI ALGORITMI E PROGRAMMAZIONE. JDBC Java DataBase Connectivity CORSO DI ALGORITMI E PROGRAMMAZIONE JDBC Java DataBase Connectivity Anno Accademico 2002-2003 Accesso remoto al DB Istruzioni SQL Rete DataBase Utente Host client Server di DataBase Host server Accesso

Dettagli

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Le informazioni contenute in questo manuale di documentazione non sono contrattuali e possono essere modificate senza preavviso. La fornitura del software

Dettagli

ESEMPI DI FORM (da www.html.it)

ESEMPI DI FORM (da www.html.it) ESEMPI DI FORM (da www.html.it) Vediamo, nel particolare, tutti i tag che HTML 4.0 prevede per la creazione di form. Questo tag apre e chiude il modulo e raccoglie il contenuto dello stesso,

Dettagli

Database, SQL & MySQL. Dott. Paolo PAVAN Maggio 2002

Database, SQL & MySQL. Dott. Paolo PAVAN Maggio 2002 Database, SQL & MySQL Dott. Paolo PAVAN Maggio 2002 1 Struttura RDBMS MYSQL - RDBMS DATABASE TABELLE 2 Introduzione ai DATABASE Database Indica in genere un insieme di dati rivolti alla rappresentazione

Dettagli

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete.

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete. Premessa. La traccia di questo anno integra richieste che possono essere ricondotte a due tipi di prove, informatica sistemi, senza lasciare spazio ad opzioni facoltative. Alcuni quesiti vanno oltre le

Dettagli

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli

Lezione III: Oggetti ASP e interazione tramite form HTML

Lezione III: Oggetti ASP e interazione tramite form HTML Lezione III: Oggetti ASP e interazione tramite form HTML La terza lezione, come le precedenti, ha avuto una durata di due ore, di cui una in aula e l altra in laboratorio, si è tenuta alla presenza della

Dettagli

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers La procedura di installazione è divisa in tre parti : Installazione dell archivio MySql, sul quale vengono salvati

Dettagli

P a s q u a l e t t i V e r o n i c a

P a s q u a l e t t i V e r o n i c a PHP: OOP Pasqualetti Veronica Oggetti Possiamo pensare ad un oggetto come ad un tipo di dato più complesso e personalizzato, non esistente fra i tipi tradizionali di PHP, ma creato da noi. 2 Gli oggetti

Dettagli

Scrivere uno script php che, dato un array associativo PERSONE le cui chiavi sono i

Scrivere uno script php che, dato un array associativo PERSONE le cui chiavi sono i Esercizi PHP 1. Scrivere uno script PHP che produca in output: 1. La tabellina del 5 2. La tavola Pitagorica contenuta in una tabella 3. La tabellina di un numero ricevuto in input tramite un modulo. Lo

Dettagli

Basi di Dati prof. Letizia Tanca lucidi ispirati al libro Atzeni-Ceri-Paraboschi-Torlone. SQL: il DDL

Basi di Dati prof. Letizia Tanca lucidi ispirati al libro Atzeni-Ceri-Paraboschi-Torlone. SQL: il DDL Basi di Dati prof. Letizia Tanca lucidi ispirati al libro Atzeni-Ceri-Paraboschi-Torlone SQL: il DDL Parti del linguaggio SQL Definizione di basi di dati (Data Definition Language DDL) Linguaggio per modificare

Dettagli

SQL Injection: le tecniche, i tool ed esempi pratici OWASP. The OWASP Foundation

SQL Injection: le tecniche, i tool ed esempi pratici OWASP. The OWASP Foundation SQL Injection: le tecniche, i tool ed esempi pratici SMAU E- Academy 2006 Antonio Parata collaboratore -Italy http://www.ictsc.it antonio.parata@ictsc.it http://www.owasp.org/index.php/italy Copyright

Dettagli

Manuale di installazione e d uso

Manuale di installazione e d uso Manuale di installazione e d uso 1 Indice Installazione del POS pag. 2 Funzionalità di Base - POS Sagem - Accesso Operatore pag. 2 - Leggere una Card/braccialetto Cliente con il lettore di prossimità TeliumPass

Dettagli

Come installare e configurare il software FileZilla

Come installare e configurare il software FileZilla Come utilizzare FileZilla per accedere ad un server FTP Con questo tutorial verrà mostrato come installare, configurare il software e accedere ad un server FTP, come ad esempio quello dedicato ai siti

Dettagli

FileMaker Server 13. Pubblicazione Web personalizzata con PHP

FileMaker Server 13. Pubblicazione Web personalizzata con PHP FileMaker Server 13 Pubblicazione Web personalizzata con PHP 2007-2013 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 Stati Uniti FileMaker

Dettagli

Le Reti Informatiche

Le Reti Informatiche Le Reti Informatiche modulo 10 Prof. Salvatore Rosta www.byteman.it s.rosta@byteman.it 1 Nomenclatura: 1 La rappresentazione di uno schema richiede una serie di abbreviazioni per i vari componenti. Seguiremo

Dettagli

Museo&Web CMS Tutorial: installazione di Museo&Web CMS Versione 0.2 del 16/05/11

Museo&Web CMS Tutorial: installazione di Museo&Web CMS Versione 0.2 del 16/05/11 Museo&Web CMS Tutorial: installazione di Museo&Web CMS Versione 0.2 del 16/05/11 Museo & Web CMS v1.5.0 beta (build 260) Sommario Museo&Web CMS... 1 SOMMARIO... 2 PREMESSE... 3 I PASSI PER INSTALLARE MUSEO&WEB

Dettagli

La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net. di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email.

La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net. di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email. La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email.it) Introduzione In questa serie di articoli, vedremo come utilizzare

Dettagli

Si prega di comunicare eventuali errori o inesattezze riscontrate, scrivendo una mail a: otebac@beniculturali.it

Si prega di comunicare eventuali errori o inesattezze riscontrate, scrivendo una mail a: otebac@beniculturali.it TEMPLATE IN MWCMS D A N I E L E U G O L E T T I - G R U P P O M E T A Si prega di comunicare eventuali errori o inesattezze riscontrate, scrivendo una mail a: otebac@beniculturali.it C ONTENTS I template

Dettagli

RefWorks Guida all utente Versione 4.0

RefWorks Guida all utente Versione 4.0 Accesso a RefWorks per utenti registrati RefWorks Guida all utente Versione 4.0 Dalla pagina web www.refworks.com/refworks Inserire il proprio username (indirizzo e-mail) e password NB: Agli utenti remoti

Dettagli

NetMonitor. Micro guida all uso per la versione 1.2.0 di NetMonitor

NetMonitor. Micro guida all uso per la versione 1.2.0 di NetMonitor NetMonitor Micro guida all uso per la versione 1.2.0 di NetMonitor Cos è NetMonitor? NetMonitor è un piccolo software per il monitoraggio dei dispositivi in rete. Permette di avere una panoramica sui dispositivi

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

Comandi filtro: sed. Se non si specificano azioni, sed stampa sullo standard output le linee in input, lasciandole inalterate.

Comandi filtro: sed. Se non si specificano azioni, sed stampa sullo standard output le linee in input, lasciandole inalterate. Comandi filtro: sed Il nome del comando sed sta per Stream EDitor e la sua funzione è quella di permettere di editare il testo passato da un comando ad un altro in una pipeline. Ciò è molto utile perché

Dettagli

Configuration Managment Configurare EC2 su AWS. Tutorial. Configuration Managment. Configurare il servizio EC2 su AWS. Pagina 1

Configuration Managment Configurare EC2 su AWS. Tutorial. Configuration Managment. Configurare il servizio EC2 su AWS. Pagina 1 Tutorial Configuration Managment Configurare il servizio EC2 su AWS Pagina 1 Sommario 1. INTRODUZIONE... 3 2. PROGRAMMI NECESSARI... 4 3. PANNELLO DI CONTROLLO... 5 4. CONFIGURARE E LANCIARE UN ISTANZA...

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

GUIDA alla configurazione di un DVR o Router su dyndns.it. in modalità compatibile www.dyndns.org

GUIDA alla configurazione di un DVR o Router su dyndns.it. in modalità compatibile www.dyndns.org GUIDA alla configurazione di un DVR o Router su dyndns.it in modalità compatibile www.dyndns.org Questa semplice guida fornisce le informazioni necessarie per eseguire la registrazione del proprio DVR

Dettagli

Windows Compatibilità

Windows Compatibilità Che novità? Windows Compatibilità CODESOFT 2014 é compatibile con Windows 8.1 e Windows Server 2012 R2 CODESOFT 2014 Compatibilità sistemi operativi: Windows 8 / Windows 8.1 Windows Server 2012 / Windows

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

R.Focardi Laboratorio di Ingegneria del Software 6. 1

R.Focardi Laboratorio di Ingegneria del Software 6. 1 Networking Java permette comunicazioni in rete basate sul concetto di socket, che permette di vedere la comunicazione in termini di flusso (stream), in modo analogo all input-output di file, usando Stream

Dettagli

Lezione n 1! Introduzione"

Lezione n 1! Introduzione Lezione n 1! Introduzione" Corso sui linguaggi del web" Fondamentali del web" Fondamentali di una gestione FTP" Nomenclatura di base del linguaggio del web" Come funziona la rete internet?" Connessione"

Dettagli

I file di dati. Unità didattica D1 1

I file di dati. Unità didattica D1 1 I file di dati Unità didattica D1 1 1) I file sequenziali Utili per la memorizzazione di informazioni testuali Si tratta di strutture organizzate per righe e non per record Non sono adatte per grandi quantità

Dettagli

Import Dati Release 4.0

Import Dati Release 4.0 Piattaforma Applicativa Gestionale Import Dati Release 4.0 COPYRIGHT 2000-2005 by ZUCCHETTI S.p.A. Tutti i diritti sono riservati.questa pubblicazione contiene informazioni protette da copyright. Nessuna

Dettagli

Questo é il link all altra pagina

<a href= page2.html > Questo é il link all altra pagina </a> <a href= page2.html > <img src= lamiaimmagine.jpg/> </a> Tutorial 4 Links, Span e Div È ora di fare sul serio! Che ci crediate o no, se sei arrivato fino a questo punto, ora hai solo bisogno di una cosa in più per fare un sito reale! Al momento hai una pagina

Dettagli

Laboratorio di Sistemi Fattoriale di un numero Jsp [Java]

Laboratorio di Sistemi Fattoriale di un numero Jsp [Java] Desideriamo realizzare una applicazione web che ci consenta di calcolare il fattoriale di un numero. L'esercizio in sé non particolarmente difficile, tuttavia esso ci consentirà di affrontare il problema

Dettagli

Basi di Dati. S Q L Lezione 5

Basi di Dati. S Q L Lezione 5 Basi di Dati S Q L Lezione 5 Antonio Virdis a.virdis@iet.unipi.it Sommario Gestione eventi Gestione dei privilegi Query Complesse 2 Esercizio 9 (lezione 4) Indicare nome e cognome, spesa e reddito annuali

Dettagli

Ultimo aggiornamento sett13

Ultimo aggiornamento sett13 Ultimo aggiornamento sett13 INDICE 1. Invio singolo SMS tramite richiesta POST/GET HTTP...3 1.1 - Messaggi singoli concatenati...4 2. Invio multiplo SMS tramite richiesta POST/GET HTTP...4 2.1 - Messaggi

Dettagli

Cicli in Visual Basic for Application. For contatore = inizio To fine istruzioni Next contatore

Cicli in Visual Basic for Application. For contatore = inizio To fine istruzioni Next contatore Cicli in Visual Basic for Application Le strutture del programma che ripetono l'esecuzione di una o più istruzioni sono chiamate Cicli. Alcune strutture per i cicli sono costruite in modo da venire eseguite

Dettagli

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Le funzionalità di X-Cross La sofisticata tecnologia di CrossModel, oltre a permettere di lavorare in Internet come nel proprio ufficio e ad avere una

Dettagli

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata Giampiero Carboni Davide Travaglia David Board Rev 5058-CO900C Interfaccia operatore a livello di sito FactoryTalk

Dettagli

Editor vi. Editor vi

Editor vi. Editor vi Editor vi vi 1 Editor vi Il vi è l editor di testo standard per UNIX, è presente in tutte le versioni base e funziona con qualsiasi terminale a caratteri Permette di visualizzare una schermata alla volta

Dettagli

Creare una pen drive bottabile con Zeroshell oppure installarlo su hard disk. by Gassi Vito info@gassielettronica.com

Creare una pen drive bottabile con Zeroshell oppure installarlo su hard disk. by Gassi Vito info@gassielettronica.com Creare una pen drive bottabile con Zeroshell oppure installarlo su hard disk by Gassi Vito info@gassielettronica.com Questa breve guida pratica ci consentirà installare Zeroshell su pen drive o schede

Dettagli

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i!

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! Manuale Utente S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! INDICE INDICE... 3 INTRODUZIONE... 3 Riguardo questo manuale...3 Informazioni su VOLT 3 Destinatari 3 Software Richiesto 3 Novità su Volt...3

Dettagli

Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER

Installazione ed attivazione della SUITE OFFIS versione SERVER Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER Premessa La versione server di OFFIS può essere installata e utilizzata indifferentemente da PC/Win o Mac/Osx e consente l'accesso contemporaneo

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis Descrizione Generale Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis EOLO DAVIS rappresenta una soluzione wireless di stazione meteorologica, basata su sensoristica Davis Instruments, con possibilità di mettere

Dettagli

Che Cos'e'? Introduzione

Che Cos'e'? Introduzione Level 3 Che Cos'e'? Introduzione Un oggetto casuale e' disegnato sulla lavagna in modo distorto. Devi indovinare che cos'e' facendo click sull'immagine corretta sotto la lavagna. Piu' veloce sarai piu'

Dettagli

SMS API. Documentazione Tecnica YouSMS SOAP API. YouSMS Evet Limited 2015 http://www.yousms.it

SMS API. Documentazione Tecnica YouSMS SOAP API. YouSMS Evet Limited 2015 http://www.yousms.it SMS API Documentazione Tecnica YouSMS SOAP API YouSMS Evet Limited 2015 http://www.yousms.it INDICE DEI CONTENUTI Introduzione... 2 Autenticazione & Sicurezza... 2 Username e Password... 2 Connessione

Dettagli

ASTA IN GRIGLIA PRO. COSA PERMETTE DI FARE (per ora) Asta In Griglia PRO:

ASTA IN GRIGLIA PRO. COSA PERMETTE DI FARE (per ora) Asta In Griglia PRO: ASTA IN GRIGLIA PRO Asta in Griglia PRO è un software creato per aiutare il venditore Ebay nella fase di post-vendita, da quando l inserzione finisce con una vendita fino alla spedizione. Il programma

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer 1. Prima emissione certificato 1 2. Rilascio nuovo certificato 10 3. Rimozione certificato 13 1. Prima emissione certificato Dal sito

Dettagli

Parallels Plesk Panel

Parallels Plesk Panel Parallels Plesk Panel Notifica sul Copyright ISBN: N/A Parallels 660 SW 39 th Street Suite 205 Renton, Washington 98057 USA Telefono: +1 (425) 282 6400 Fax: +1 (425) 282 6444 Copyright 1999-2009, Parallels,

Dettagli

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito, semplice da utilizzare e fornisce

Dettagli

Dati importati/esportati

Dati importati/esportati Dati importati/esportati Dati importati Al workspace MATLAB script Dati esportati file 1 File di testo (.txt) Spreadsheet Database Altro Elaborazione dati Grafici File di testo Relazioni Codice Database

Dettagli

SOGEAS - Manuale operatore

SOGEAS - Manuale operatore SOGEAS - Manuale operatore Accesso La home page del programma si trova all indirizzo: http://www.sogeas.net Per accedere, l operatore dovrà cliccare sulla voce Accedi in alto a destra ed apparirà la seguente

Dettagli

Configurazione avanzata di IBM SPSS Modeler Entity Analytics

Configurazione avanzata di IBM SPSS Modeler Entity Analytics Configurazione avanzata di IBM SPSS Modeler Entity Analytics Introduzione I destinatari di questa guida sono gli amministratori di sistema che configurano IBM SPSS Modeler Entity Analytics (EA) in modo

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

Come difendersi dai VIRUS

Come difendersi dai VIRUS Come difendersi dai VIRUS DEFINIZIONE Un virus è un programma, cioè una serie di istruzioni, scritte in un linguaggio di programmazione, in passato era di solito di basso livello*, mentre con l'avvento

Dettagli

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone Paragrafo 1 Prerequisiti Definizione di applicazione server Essa è un servizio che è in esecuzione su un server 1 al fine di essere disponibile per tutti gli host che lo richiedono. Esempi sono: il servizio

Dettagli

Ora possiamo specificare la dimensione della casella di immissione dati.

Ora possiamo specificare la dimensione della casella di immissione dati. 1 di 6 17/04/2012 6.37 D'ora in poi, per maggiore chiarezza, scriverò solo quello che sta fra i due tag . Tralascerò i tag head, body, title e form. Ovviamente nei tuoi documenti è necessario che

Dettagli

Manipolazione di testi: espressioni regolari

Manipolazione di testi: espressioni regolari Manipolazione di testi: espressioni regolari Un meccanismo per specificare un pattern, che, di fatto, è la rappresentazione sintetica di un insieme (eventualmente infinito) di stringhe: il pattern viene

Dettagli

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA STRUMENTI DI GESTIONE BIBLIOGRAFICA I software di gestione bibliografica permettono di raccogliere, catalogare e organizzare diverse tipologie di materiali, prendere appunti, formattare

Dettagli

Dal modello concettuale al modello logico

Dal modello concettuale al modello logico Dal modello concettuale al modello logico Traduzione dal modello Entita - Associazione al modello Relazionale Ciclo di sviluppo di una base di dati (da parte dell utente) Analisi dello scenario Modello

Dettagli

CONFIGURAZIONE DEI SERVIZI (seconda parte)

CONFIGURAZIONE DEI SERVIZI (seconda parte) Corso ForTIC C2 LEZIONE n. 10 CONFIGURAZIONE DEI SERVIZI (seconda parte) WEB SERVER PROXY FIREWALL Strumenti di controllo della rete I contenuti di questo documento, salvo diversa indicazione, sono rilasciati

Dettagli

GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE DELLA POSTA iphone/ipad. (v. 1.0.0 Maggio 2014)

GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE DELLA POSTA iphone/ipad. (v. 1.0.0 Maggio 2014) GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE DELLA POSTA iphone/ipad (v. 1.0.0 Maggio 2014) Benvenuto alla guida di configurazione della posta elettronica per dispositivi mobili tipo iphone/ipad. Prima di proseguire, assicurati

Dettagli

GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8

GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8 GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8 GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8 1) Introduzione Pg 3 2) L area amministratore Pg 3 2.1) ECM Pg 4 2.1.1) Sezione Struttura Pg 5 2.1.2) Sezione Documento Pg 7 2.1.3) Sezione Pubblicazione

Dettagli

I name server DNS. DNS: Domain Name System. Esempio di DNS. DNS: Root name server. DNS: queries ripetute

I name server DNS. DNS: Domain Name System. Esempio di DNS. DNS: Root name server. DNS: queries ripetute DNS: Domain Name System I name DNS Persone: identificatori: CF, nome, Numero di Passaporto Host e router Internet: Indirizzo IP ( bit) - usato per instradare i pacchetti nome, per es., massimotto.diiie.unisa.it

Dettagli

Introduzione alle reti radiomobili. Meglio wireless o wired???

Introduzione alle reti radiomobili. Meglio wireless o wired??? GSM - GPRS Introduzione alle reti radiomobili Wireless Vs Wired L unica differenza sembra consistere nel mezzo trasmissivo radio, eppure: Le particolari caratteristiche del mezzo trasmissivo hanno un grosso

Dettagli

ARP (Address Resolution Protocol)

ARP (Address Resolution Protocol) ARP (Address Resolution Protocol) Il routing Indirizzo IP della stazione mittente conosce: - il proprio indirizzo (IP e MAC) - la netmask (cioè la subnet) - l indirizzo IP del default gateway, il router

Dettagli

GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno

GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno La Vista CAS L ambiente di lavoro Le celle Assegnazione di una variabile o di una funzione / visualizzazione

Dettagli

IDom. Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it

IDom. Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it IDom MANUALE UTENTE Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it 2 COPYRIGHT Tutti i nomi ed i marchi citati nel documento appartengono ai rispettivi proprietari. Le informazioni

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello della Web Application 5 3 Struttura della web Application 6 4 Casi di utilizzo della Web

Dettagli

Protocollo HTTP. Alessandro Sorato

Protocollo HTTP. Alessandro Sorato Un protocollo è un insieme di regole che permettono di trovare uno standard di comunicazione tra diversi computer attraverso la rete. Quando due o più computer comunicano tra di loro si scambiano una serie

Dettagli

Manuale installazione KNOS

Manuale installazione KNOS Manuale installazione KNOS 1. PREREQUISITI... 3 1.1 PIATTAFORME CLIENT... 3 1.2 PIATTAFORME SERVER... 3 1.3 PIATTAFORME DATABASE... 3 1.4 ALTRE APPLICAZIONI LATO SERVER... 3 1.5 ALTRE APPLICAZIONI LATO

Dettagli

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci Manuale di Remote Desktop Connection Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci 2 Indice 1 Introduzione 5 2 Il protocollo Remote Frame Buffer 6 3 Uso di Remote Desktop

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali di I.Stat 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della lingua 7 Individuazione

Dettagli

Client di Posta Elettronica PECMailer

Client di Posta Elettronica PECMailer Client di Posta Elettronica PECMailer PECMailer è un semplice ma completo client di posta elettronica, ovvero un programma che consente di gestire la composizione, la trasmissione, la ricezione e l'organizzazione

Dettagli

Installazione LINUX 10.0

Installazione LINUX 10.0 Installazione LINUX 10.0 1 Principali passi Prima di iniziare con l'installazione è necessario entrare nel menu di configurazione del PC (F2 durante lo start-up) e selezionare nel menu di set-up il boot

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads.

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads. MailStore Proxy Con MailStore Proxy, il server proxy di MailStore, è possibile archiviare i messaggi in modo automatico al momento dell invio/ricezione. I pro e i contro di questa procedura vengono esaminati

Dettagli

Guida al sistema Bando GiovaniSì

Guida al sistema Bando GiovaniSì Guida al sistema Bando GiovaniSì 1di23 Sommario La pagina iniziale Richiesta account Accesso al sistema Richiesta nuova password Registrazione soggetto Accesso alla compilazione Compilazione progetto integrato

Dettagli

Virtualizzazione e installazione Linux

Virtualizzazione e installazione Linux Virtualizzazione e installazione Linux Federico De Meo, Davide Quaglia, Simone Bronuzzi Lo scopo di questa esercitazione è quello di introdurre il concetto di virtualizzazione, di creare un ambiente virtuale

Dettagli

Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino

Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino TITOLO ESPERIENZA: Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino PRODOTTI UTILIZZATI: OBIETTIVO: AUTORE: RINGRAZIAMENTI: Interfacciare e controllare un modello di nastro trasportatore

Dettagli

HTTPD - Server web Apache2

HTTPD - Server web Apache2 Documentazione ufficiale Documentazione di Ubuntu > Ubuntu 9.04 > Guida a Ubuntu server > Server web > HTTPD - Server web Apache2 HTTPD - Server web Apache2 Apache è il server web più utilizzato nei sistemi

Dettagli

Introduzione alle applicazioni di rete

Introduzione alle applicazioni di rete Introduzione alle applicazioni di rete Definizioni base Modelli client-server e peer-to-peer Socket API Scelta del tipo di servizio Indirizzamento dei processi Identificazione di un servizio Concorrenza

Dettagli

C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D

C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D Se avete un tablet android, ma non avete la minima idea di come accenderlo, usarlo e avviarlo, seguite queste nostre indicazioni 1. ATTIVAZIONE

Dettagli

Il linguaggio SQL: transazioni

Il linguaggio SQL: transazioni Il linguaggio SQL: transazioni Sistemi Informativi T Versione elettronica: 4.8.SQL.transazioni.pdf Cos è una transazione? Una transazione è un unità logica di elaborazione che corrisponde a una serie di

Dettagli

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux.

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux. FAQ su GeCo Qual è la differenza tra la versione di GeCo con installer e quella portabile?... 2 Esiste la versione per Linux di GeCo?... 2 Quali sono le credenziali di accesso a GeCo?... 2 Ho smarrito

Dettagli

Configurazioni Mobile Connect

Configurazioni Mobile Connect Mailconnect Mail.2 L EVOLUZIONE DELLA POSTA ELETTRONICA Configurazioni Mobile Connect iphone MOBILE CONNECT CONFIGURAZIONE MOBILE CONNECT PER IPHONE CONFIGURAZIONE IMAP PER IPHONE RUBRICA CONTATTI E IPHONE

Dettagli

Installazione di GFI Network Server Monitor

Installazione di GFI Network Server Monitor Installazione di GFI Network Server Monitor Requisiti di sistema I computer che eseguono GFI Network Server Monitor richiedono: i sistemi operativi Windows 2000 (SP4 o superiore), 2003 o XP Pro Windows

Dettagli