Il portale Vis.Per. (VISualizzazione PERsonale)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il portale Vis.Per. (VISualizzazione PERsonale)"

Transcript

1 Dipartimento Innovazione e Sviluppo Ufficio Servizi Informatici Il portale Vis.Per. (VISualizzazione PERsonale) Manuale di Gestione e di Amministrazione Lecce, maggio 2007

2 Titolo Il portale Vis.Per (VISualizzazione PERsonale) Manuale di gestione e di amministrazione Versione documento 2.0 Data documento 03/05/2007 A cura di Antonio Marra (Ufficio Servizi Informatici)

3 Sommario 1. Riferimenti normativi Introduzione Interfaccia di amministrazione e gestione Attività di gestione previste Caricamento cedolini stipendi Creazione automatica di nuovi utenti Stampa credenziali utenti Gestione utenti Gestione codici orologi Gestione codici causali Gestione gerarchie Aggiorna pianta organica

4 4

5 1. Riferimenti normativi Nella Legge Finanziaria 2005, all'art.1 comma 197 si legge: Entro sei mesi dalla data di entrata in vigore della presente legge, i cedolini per il pagamento delle competenze stipendiali del personale delle amministrazioni di cui all articolo 1 del decreto legislativo 12 febbraio 1993, n. 39, purché sia già in possesso di caselle di posta elettronica fornite dall amministrazione, sono trasmessi, tenuto conto del diritto alla riservatezza, esclusivamente per via telematica all indirizzo di posta elettronica assegnato a ciascun dipendente. Con decreto di natura non regolamentare del Ministro dell economia e delle finanze, di concerto con il Ministro per l innovazione e le tecnologie, sono emanate le relative norme attuative. Secondo le norme attuative contenute nel decreto interministeriale del 12/01/06 pubblicato in G.U n.60 del 13/03/06, la posta elettronica non è l unico mezzo per la fruizione del cedolino elettronico. Infatti, all art. 5 sono definiti modalità e tempi di accesso al proprio cedolino, da parte del dipendente, tramite sito Web dell Amministrazione accessibile tramite Intranet/Internet. Al comma 3 dello stesso art. si specifica che l accesso al cedolino tramite web deve avvenire attraverso l autenticazione informatica del dipendente. L «Autenticazione informatica» è definita all Art.1. comma b del D.Lgs.159/2006 Disposizioni integrative e correttive al Decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82, recante codice dell'amministrazione digitale, come: la validazione dell'insieme di dati attribuiti in modo esclusivo e univoco a un soggetto, che ne distinguono l'identità nei sistemi informativi, effettuata attraverso opportune tecnologie anche al fine di garantire la sicurezza dell'accesso. Il cedolino elettronico è assimilabile ad un servizio erogato dall Amministrazione, per cui vale quanto disposto all art.64 del Codice dell Amministrazione Digitale, relativamente a Modalità di accesso ai servizi erogati in rete dalla PP:AA.. Al comma 2 dell art.64 è data la possibilità alle Amministrazioni di utilizzare strumenti diversi da CIE e CNS purché tali strumenti consentano di accertare l identità del soggetto che richiede l accesso Introduzione Il portale Vis.Per. nasce come evoluzione del servizio Vis.Tim., pubblicato dall'ufficio Servizi Informatici nel mese di gennaio 2006 per consentire al personale tecnico-amministrativo dell'università di Lecce di visualizzare le proprie timbrature effettuate sugli orologi marcatempo dell'ateneo. Vis.Per. si propone come un portale di servizi per tutti i dipendenti dell'ateneo, docenti e non docenti. Oltre a riprendere il servizio di visualizzazione timbrature già offerto da Vis.Tim. offre la possibilità di visualizzare e stampare i propri cedolini stipendio, mantenendone lo storico. E' stata inoltre aggiunta la possibilità di inserire delle brevi note di testo per ciascuna giornata in visualizzazione timbrature, consentendo quindi all'utente di appuntare dei memorandum, ad es. per le uscite per servizio, giorni di recupero, malattia, ferie, ecc. Tali note possono essere visualizzate solo dal diretto interessato e possono essere modificate o eliminate. Una specifica attenzione è stata posta nella tutela della privacy degli utenti del portale. La connessione allo stesso può avvenire solo attraverso il protocollo https, cioè in modo criptato. Le informazioni relative ai cedolini stipendio sono memorizzate nella base dati di Vis.Tim. criptate con una chiave diversa da utente a utente. Ogni utente può cambiare in qualsiasi momento la propria password. In caso di smarrimento della stessa gli amministratori del portale possono solo generarne una nuova che deve essere poi cambiata dall'utente interessato al primo accesso. Il sistema è stato implementato utilizzando strumenti e tecnologie open source. In particolare si è 5

6 utilizzato il server web Apache 2.0.x, il linguaggio di scripting lato server PHP 4.0.x, il database engine MySQL 4; l'applicazione è ospitata su un server Linux; l'interfaccia utente è generata in HTML 4 e Javascript con l'integrazione della recente tecnologia AJAX (Asyncronous Javascript and XML) per una migliore interazione utente/applicazione. L'interfaccia utente è stata sviluppata e testata positivamente con i più diffusi browser del momento: Microsoft Internet Explorer 6, Mozilla Firefox 1.5 e Safari. Si è utilizzato codice Javascript crossbrowser e pertanto l'applicazione probabilmente funziona correttamente anche con altri browser grafici moderni quali Konqueror 3.5 (parzialmente testato) e Opera Interfaccia di amministrazione e gestione L'applicazione è dotata di una interfaccia di amministrazione/gestione integrata, accessibile dal login standard del portale inserendo le opportune credenziali. Attualmente sono stati creati due utenti di gestione: admin : accesso totale alle funzioni di amministrazione e gestione; stipendi: accesso alle funzioni di caricamento/gestione cedolini e stampa credenziali degli utenti creati automaticamente (pensato per l'uso da parte degli incaricati dell'ufficio Stipendi). usi: accesso alle funzioni di gestione utenti e di sincronizzazione tabelle codici orologi e causali tra RILP e Vis.Per. Possono essere definiti ulteriori utenti di amministrazione / gestione con un diverso profilo di funzioni accessibili. La creazione degli utenti di amministrazione / gestione non può avvenire dall'interfaccia di amministrazione (la quale permette invero la creazione e la gestione degli utenti standard ) ma deve essere codificata direttamente nelle tabelle del database dell'applicazione e nel file di parametri dell'applicazione e sarà meglio specificata in una apposita sezione del presente manuale. L'immagine seguente mostra l'interfaccia di amministrazione con la totalità delle funzioni previste (utente admin): Fig. 1 Menù principale interfaccia di amministrazione Vis.Per. 6

7 Gli altri utenti di amministrazione/gestione possono non avere accesso a determinate funzioni, che quindi non appariranno nel suddetto menù. Si riassumono qui di seguito le funzionalità delle voci del menu di amministrazione: 1) Caricamento nuovi cedolini: consente di caricare i file.pdf contenenti le stampe dei cedolini stipendio generati dall'applicazione di gestione degli stipendi. I file PDF caricati vengono elaborati da Vis.Per. per smistare opportunamente i cedolini agli utenti del portale; 2) Verifica cedolini caricati: consente agli operatori incaricati del caricamento dei cedolini in Vis.Per. di verificare il corretto caricamento e la corretta assegnazione dei dati agli utenti del portale; 3) Modifica/elimina cedolini caricati: consente di modificare le descrizioni (metadati) associate ai singoli file PDF caricati, di rendere pubblici in blocco tutti i cedolini contenuti in un file PDF caricato o di eliminare dal sistema un intero blocco di cedolini (sempre per file PDF). I cedolini caricati non vengono resi accessibili agli utenti se non si effettua la pubblicazione tramite questa funzione; 4) Gestione dati utente: comprende tutte le funzioni di gestione degli utenti standard del portale Vis.Per.: creazione nuovo utente, visualizzazione dati utente, modifica dati utente; 5) Stampa credenziali utenti: consente di stampare in blocco le lettere di assegnazione delle credenziali di accesso (nome utente e password) per gli utenti creati automaticamente dal sistema in fase di caricamento dei cedolini stipendi; 6) Gestione gerarchie: funzione per la gestione degli accessi gerarchici alle timbrature del personale tecnico-amministrativo; 7) Gestione codici orologi: consente di visualizzare i codici numerici e le descrizioni assegnati agli orologi marcatempo, e/o di allineare automaticamente gli stessi tra il sistema di rilevazione presenze RILP e Vis.Per.; 8) Gestione codici causali: consente di visualizzare i codici numerici e le descrizioni assegnati alle causali timbrature utilizzabili dai dipendenti sugli orologi marcatempo, e/o allineare automaticamente gli stessi tra RILP e Vis.Per. (come per i codici orologio); 9) Aggiorna pianta organica: aggiornamento dati della pianta organica e delle assegnazioni del personale TA; 10) Cambia password: consente all'utente amministratore collegato di cambiare la propria password; 11) Esci: esce dall'interfaccia di amministrazione / gestione. Tutte le funzioni verranno descritte più dettagliatamente nel seguito di questo manuale. 7

8 2.2. Attività di gestione previste Si specificano nella tabella seguente le attività di gestione/amministrazione previste a regime per il sistema Vis.Per. La tabella dettaglia gli attori (Chi), i tempi (Quando) e le modalità (Come) di ciascuna attività. Attività Caricamento cedolini stipendi Creazione automatica nuovi utenti Stampa lettere assegnazione credenziali nuovi utenti Chi Quando Come Ufficio Stipendi Ogni volta che vengono generati nuovi cedolini (tipicamente una volta al mese). Funzioni Caricamento nuovi cedolini, Verifica cedolini caricati e Modifica/elimina cedolini caricati Ufficio Stipendi Al caricamento di nuovi cedolini se vi sono dati relativi a persone non ancora presenti nel data base. L'attività viene svolta dal sistema Vis.Per. in maniera automatica. Il sistema segnala all'operatore l'avvenuta creazione di nuovi utenti. Ufficio Stipendi Ogni volta che il sistema segnala la creazione di nuovi utenti (v. attività precedente) Funzione Stampa credenziali utente Riassegnazione password Su richiesta dell'utente interessato, in caso di Ufficio Servizi Informatici smarrimento delle credenziali. Allineamento codici orologi marcatempo Ogni volta che viene Funzione Gestione Ufficio Servizi Informatici installato un nuovo orologio orologi marcatempo. Allineamento dati gerarchie e accessi gerarchici alle timbrature Ogni volta che vengono modificate le assegnazioni Ufficio Servizi Informatici del PTA e la gerarchia dell'ateneo Funzione Gestione dati utente Funzioni Aggiorna pianta organica e Gestione gerarchie Caricamento cedolini stipendi Il caricamento dei cedolini stipendi nel sistema Vis.Per. avviene di regola una volta al mese, all'atto della produzione della stampa degli stessi cedolini dall'applicazione di gestione dei stipendi. Tale operazione di stampa produce uno o più file.pdf dalla struttura prefissata, in cui ogni dipendente ha assegnate due pagine contigue. Grazie alla struttura fissa di tale stampa, Vis.Per. può elaborare direttamente questi file PDF dopo averli trasformati in testo semplice (senza formattazione) e andando ad assegnare il testo di ogni singolo cedolino al dipendente interessato, utilizzando a tal scopo la matricola del dipendente ed il codice fiscale dello stesso, presenti in posizioni prefissate all'interno della stampa del cedolino. Gli operatori dell'ufficio Stipendi producono generalmente più stampe mensili, effettuando una stampa per ciascun ruolo presente nell'ateneo (personale tecnico-amministrativo, dirigente, professore ordinario, ecc.). Ciascuno dei file PDF prodotti viene attualmente stampato, imbustato ed inviato per posta interna. Con Vis.Per. gli stessi file PDF dovranno essere caricati nel sistema ed 8

9 andrà a costituire anche un archivio storico degli stessi cedolini, sempre consultabile dagli utenti di Vis.Per. A tutela della privacy, il caricamento NON comporta l'immediata pubblicazione dei cedolini caricati. Questi sono infatti mantenuti in forma privata e devono essere esplicitamente pubblicati dagli incaricati dell'ufficio Stipendi dopo aver effettuato una verifica a campione sulla correttezza dell'associazione dei cedolini con gli utenti di Vis.Per. Tutte le elaborazioni dei cedolini avvengono per blocchi, dove un blocco è costituito dall'insieme dei cedolini contenuti nello stesso file PDF. Un blocco viene quindi, nell'ordine, caricato, verificato, pubblicato o cancellato. Si illustra di seguito la procedura dettagliata. Funzione Caricamento nuovi cedolini Si riporta di seguito la maschera di caricamento in Vis.Per. dei file dei cedolini stipendi. Fig. 2 Maschera di caricamento cedolini stipendi Per il corretto caricamento di un file PDF di cedolini, occorre indicare a Vis.Per. il mese e l'anno di riferimento del blocco di cedolini che si sta procedendo a caricare, nonché l'intestazione da associare ai cedolini stessi (possibili scelte: Università di Lecce per i cedolini pre-2007, Università del Salento per quelli correnti) utilizzando le opportune caselle a discesa. Occorre quindi inserire una breve descrizione della tipologia dei cedolini che si stanno caricando (il sistema propone per default la descrizione Retribuzione mensile ). Tale descrizione, oltre a caratterizzare insieme al mese/anno di riferimento il cedolino, viene visualizzata agli utenti in testa al cedolino stesso e consente, nei mesi in cui sono stati generati più cedolini, a selezionare quello desiderato (v. fig. 7 del Manuale utente di Vis.Per.) tra, ad es. Retribuzione mensile, Straordinario, ecc. Infine, attraverso il pulsante Sfoglia... si va a selezionare dal proprio disco fisso il file PDF dei cedolini che si intende caricare. Il caricamento viene eseguito dopo aver fatto click sul pulsante giallo Invia file. Il pulsante Torna al menu consente di tornare al menu principale di amministrazione senza effettuare il caricamento. Se si preme il pulsante Invia file il sistema chiede conferma del caricamento riportando il 9

10 percorso completo del file che si sta inviando. Fig. 3 Conferma del caricamento del file PDF Confermando con il pulsante OK viene dato il via all'operazione, la cui esecuzione viene tracciata nella schermata seguente: Fig. 4 Report del caricamento dei cedolini Il riquadro Log elaborazione contiene la registrazione di tutti i passi effettuati nel caricamento, insieme con l'elenco delle matricole e dei codici fiscali di ciascun cedolino caricato. Il dato Dimensione presente in ciascuna riga indica la dimensione in byte del testo del cedolino caricato, seguita dalla dimensione in byte del testo compresso del cedolino come viene memorizzato nel database di Vis.Per. Il registro di log termina con l'indicazione del numero delle pagine del PDF elaborate e del numero dei cedolini caricati. Il testo del cedolino compresso viene criptato con l'algoritmo 3DES utilizzando una chiave che dipende dalla matricola del cedolino stesso, prima di essere memorizzato nel database di Vis.Per., ad ulteriore garanzia della privacy degli utenti di Vis.Per. Il pulsante Carica altro file consente di ripetere l'intera operazione dall'inzio per un altro file PDF, mentre il pulsante Torna al menu fa ritornare al menu principale di amministrazione. 10

11 Funzione Verifica cedolini caricati Come già detto, il caricamento di un blocco di cedolini non comporta l'automatica pubblicazione del contenuto degli stessi in Vis.Per. Infatti, per ulteriore precauzione, è stata implementata la funzione Verifica cedolini caricati che consente ad un operatore dell'ufficio Stipendi di verificare a campione la corretta corrispondenza dei cedolini caricati in un blocco. Fig. 5 Verifica cedolini caricati L'operatore deve richiamare il mese/anno di riferimento del blocco di cedolini che intende verificare. Tale operazione aggiorna istantaneamente il contenuto della casella File caricato che a questo punto conterrà i singoli blocchi caricati per il mese/anno selezionato. Se nessun blocco è stato caricato per il mese selezionato, la casella File caricato conterrà il messaggio -- nessun file per il mese selezionato --. Selezionando un blocco di cedolini in File caricato si aggiornerà la casella Cod. fiscale che consente quindi di selezionare un cedolino tra quelli contenuti nel blocco selezionato. La casella contiene il codice fiscale dell'utente a cui il cedolino è stato associato. Selezionando un codice fiscale da questa casella, nel riquadro grigio verrà visualizzato il testo completo del cedolino relativo. La verifica consiste quindi nel controllare la corrispondenza tra il codice fiscale nella casella e quello contenuto nel cedolino visualizzato. Dopo aver selezionato a campione e verificato con successo alcuni dei cedolini elencati, si potrà procedere alla pubblicazione del blocco mediante la funzione Modifica / elimina cedolini caricati che ci apprestiamo ad illustrare. 11

12 Fig. 6 Verifica della corrispondenza dei codici fiscali Funzione Modifica / elimina cedolini caricati Con questa funzione è possibile modificare la descrizione associata ad un blocco di cedolini, pubblicare un blocco di cedolini o anche eliminare un intero blocco di cedolini dal database di Vis.Per. Fig. 7 Funzione di Modifica / elimina cedolini caricati Dopo aver selezionato il mese e l'anno di riferimento, verranno elencati nel riquadro grigio tutti i blocchi di cedolini caricati per il mese selezionato. A questo punto è possibile eliminare ogni 12

13 singolo blocco utilizzando il pulsante elimina posto in corrispondenza di ciascuna riga relativa ad un blocco di cedolini, oppure è possibile modificare la descrizione del blocco nella casella di testo relativa (apparirà quindi il pulsante salva nella riga modificata) o procedere alla pubblicazione del blocco di cedolini mettendo il segno di spunta nella checkbox Pubblico in corrispondenza (ed anche in questo caso apparirà il pulsante salva nella riga relativa). Si faccia presente che le modifiche apportate alla descrizione e/o allo stato del blocco di cedolini verranno rese effettive solo facendo click sul relativo pulsante salva. La eliminazione di un blocco verrà invece eseguita direttamente alla pressione del pulsante elimina, previa richiesta di conferma da parte del sistema. Analogamente è possibile riportare off-line un blocco di cedolini togliendo il segno di spunta dalla checkbox Pubblico e salvando la modifica effettuata. Con la pubblicazione dei blocchi di cedolini caricati si conclude la fase di caricamento dei cedolini Creazione automatica di nuovi utenti Il sistema Vis.Per. prevede la creazione automatica delle credenziali per i nuovi utenti incontrati in fase di caricamento dei cedolini. Infatti, se durante il caricamento di un blocco di cedolini si incontra un cedolino relativo ad un codice fiscale non presente nell'anagrafica utenti di Vis.Per., il sistema procede all'inserimento nell'anagrafica utenti dei dati dello stesso come estrapolati dal cedolino (cognome, nome, codice fiscale, matricola). Inoltre provvede alla generazione di una password casuale associata all'utente che viene inserita criptata nell'anagrafica utenti, ed in chiaro in una tabella nuovi utenti, il cui scopo è quello di consentire agli operatori dell'uffico Stipendi di generare e stampare le lettere di assegnazione delle credenziali ai nuovi utenti. Fig. 8 Generazione automatica utenti La generazione è contestuale al caricamento dei cedolini. Come si evince dalla schermata sopra 13

14 riportata, l'operatore che effettua il caricamento vedrà in corrispondenza dei cedolini che causano la creazione di un nuovo utente l'indicazione dell'avvenuta creazione ( nuovo utente (xxx yyy) ) ed in coda al log dell'operazione, il numero di nuovi utenti creati. E' sufficiente quindi che l'operatore controlli l'ultima riga del log per verificare se sono stati o no creati nuovi utenti. Solo in questa circostanza dovrà quindi effettuare la stampa delle credenziali attraverso la funzione Stampa credenziali utenti, illustrata nel paragrafo successivo. L'utente generato in automatico è forzato al cambio della password alla prima connessione al sistema Vis.Per Stampa credenziali utenti Questa funzione consente di stampare, per blocco di cedolini caricati, tutti i nuovi utenti creati. Selezionando dall'intestazione della maschera il mese/anno di riferimento, verranno elencati i file di cedolini caricati nel mese che hanno causato la generazione di nuovi utenti. Quindi occorre valorizzare correttamente i campi in rosa Data lettera: e Protocollo lettera: affinché le lettere contengano il riferimento di protocollo corretto. Basterà quindi azionare il pulsante stampa sulla riga relativa per avviare automaticamente la stampa delle credenziali. Fig. 9 Stampa credenziali utenti Il pulsante verde st.tutte consente di stampare le credenziali degli utenti generati in tutto il mese selezionato. Il pulsante stampa lettera generica consente di stampare il modello della lettera con i riferimenti di protocollo indicati, necessaria per la protocollazione elettronica in Titulus. Il checkbox suddividi elenchi per struttura, se attivato, consente di generare le lettere e gli elenchi nominativi suddividendoli per struttura di appartenenza. E' stata introdotta inoltre la possibilità di stampare le etichette con il nome e la struttura per ciascuno dei nuovi utenti, da incollare sulle ricevute di ritorno delle raccomandate di invio. I campi 14

15 presenti di seguito a stampa etichette consentono di configurare il formato di stampa delle etichette, adeguandolo al tipo di etichette disponibili. Per default la stampa è configurata per un foglio A4 di 12x3 etichette, comunemente utilizzato. Per attivare la stampa delle etichette occorre fare click su uno dei pulsanti etic presenti accanto all'elenco dei file (per stampare le etichette relative al file) o il pulsante etic presente nell'intestazione dell'elenco dei file per stampare tutte le etichette del mese. Il testo della lettera delle credenziali è codificato in HTML all'interno di una apposita tabella del database di Vis.Per., insieme con un elenco di possibili firmatari. Prima di lanciare la stampa delle credenziali è possibile selezionare, dalla casella a discesa Firmatario presente nella maschera, la firma da apporre alle lettere generate. Ad ogni stampa vengono allegati uno o piu elenchi nominativi, generati automaticamente e divisi per ufficio, che serviranno nella distribuzione delle credenziali per raccogliere le firme per ricevuta degli utenti interessati Gestione utenti La funzione di gestione utenti dà accesso ad una maschera a tab mediante la quale è possibile vedere i dati di un utente, modificare i dati di un utente esistente o inserire manualmente un nuovo utente. Per selezionare la funzione cui si vuole accedere occorre fare click con il mouse sulla linguetta appropriata tra Visualizza dati utente (attiva per default), Modifica dati utente o Nuovo utente. Fig. 10 Maschera gestione utenti La maschera presenta i campi non modificabili con sfondo grigio e quelli modificabili con sfondo giallo. In ogni momento la colorazione dello sfondo di un campo suggerisce all'utente quali utilizzare e quali no. Questo è importante in quanto la maschera utilizza la tecnologia AJAX per una più immediata interazione con l'utente (vedi ad es. la funzione di modifica dati utente). 15

16 In Visualizza dati utente è possibile ricercare un utente tramite la sua matricola (che costituisce l'identificativo univoco per l'anagrafe degli utenti) inserendola nell'apposito campo e premendo Invio o il pulsante recupera dati. La ricerca aggiornerà istantaneamente il contenuto dei vari campi della maschera riempiendoli con le informazioni recuperate dal database. In Modifica dati utente è necessario richiamare l'anagrafica di un utente specifico, sempre attraverso una ricerca per matricola. Se l'utente cercato esiste, i suoi dati correnti saranno caricati nei vari campi della maschera e quindi l'utente potrà modificarne il contenuto e salvare le modifiche premendo sul pulsante Salva (che apparirà dopo aver effettuato la ricerca). Il campo password, se compilato, consente di cambiare la password dell'utente: in tal caso alla pressione del pulsante Salva Vis.Per. chiederà se si vuole procedere anche con la stampa della lettera di assegnazione credenziali. Se il campo password viene lasciato vuoto, sarà mantenuta la password precedente. In Nuovo utente l'operatore può inserire direttamente nella maschera tutti i dati richiesti ed al termine utilizzare, in modo analogo a quanto visto per la funzione di modifica, il pulsante Salva. Le funzioni di modifica e di inserimento nuovo utente prevedono un controllo sulla validità del campo Codice fiscale basato sul confronto tra la cifra di controllo inserita e quella calcolata secondo l'algoritmo relativo. Il controllo viene effettuato all'atto della memorizzazione dei dati (pulsante Salva ) ma, ovviamente, prima dell'effettiva memorizzazione dei dati che non viene effettuata se prima non si corregge l'eventuale errore Gestione codici orologi La funzione di gestione codici orologi consente agli amministratori di Vis.Per. di vedere l'attuale tabella di associazione tra i codici numerici e le descrizioni degli orologi marcatempo dell'ateneo. Tale tabella di associazione consente di visualizzare all'utente finale la descrizione dell'orologio presso cui si è effettuata una timbratura. Si è scelto di non effettuare la join diretta tra le timbrature degli utenti e le definizioni degli orologi direttamente nel database del sistema RILP di rilevazione presenze, per non appesantire inutilmente il server database di quest'ultimo servizio. La tabella di associazione è mantenuta in Vis.Per. sotto forma di file sorgente PHP che viene incluso dallo script di visualizzazione timbrature. Il suo aggiornamento (allineamento) deve essere effettuato ogni qualvolta vi siano modifiche o inserimenti nella omologa tabella RILP (e cioè, tipicamente, solo in caso di installazione di nuovi orologi marcatempo). 16

17 Fig. 11 Visualizzazione tabella di associazione codici orologi marcatempo L'accesso a tale funzione consente di visualizzare la tabella degli orologi attualmente attiva in Vis.Per. Il pulsante arancione aggiorna lista da RILP consente con un solo click di aggiornare immediatamente la tabella con i dati presi dalle opportune tabelle di RILP Gestione codici causali La funzione di gestione codici causali consente agli amministratori di Vis.Per. di vedere l'attuale tabella di associazione tra i codici numerici e le descrizioni delle causali delle timbrature utilizzabili dal personale sugli orologi marcatempo dell'ateneo. Tale tabella di associazione consente di esplicitare all'utente finale il codice di causale eventualmente inserito per una timbratura. Come per i codici orologio, si è scelto di non effettuare la join diretta tra le timbrature degli utenti e le definizioni delle causali direttamente nel database del sistema RILP, per non appesantire inutilmente il server database di quest'ultimo servizio. La tabella di associazione è mantenuta in Vis.Per. sotto forma di file sorgente PHP che viene incluso dallo script di visualizzazione timbrature. Il suo aggiornamento (allineamento) deve essere effettuato ogni qualvolta vi siano modifiche o inserimenti nella omologa tabella RILP (e cioè, 17

18 tipicamente, solo in caso di definizione di nuove causali di timbratura). Fig. 12 Visualizzazione tabella di associazione codici causali timbrature L'accesso a tale funzione consente di visualizzare la tabella delle causali attualmente definite in Vis.Per. Il pulsante arancione aggiorna lista da RILP consente con un solo click di aggiornare immediatamente la tabella con i dati presi dalle opportune tabelle di RILP. 18

19 Gestione gerarchie La funzione Gestione gerarchie consente di assegnare ad alcuni utenti del sistema dei privilegi speciali che consentano loro di visualizzare le timbrature effettuate dai propri collaboratori. Questa funzione è stata implementata per consentire ai capi struttura di accedere alle timbrature del PTA assegnato al proprio ramo gerarchico. Tramite la maschera qui presentata è possibile selezionare le strutture visibili da un determinato utente del sistema. Le timbrature del personale assegnato alle strutture selezionate saranno quindi accessibili dall'utente privilegiato selezionato. Fig. 13 Maschera gestione gerarchie 19

20 Aggiorna pianta organica Mediante questa funzione è possibile scaricare dal database dell'applicazione di gestione delle presenze (RILP) lo stato aggiornato dell'organigramma dell'ateneo e delle assegnazioni del PTA ai vari uffici/dipartimenti. Fig. 14 Maschera aggiorna pianta organica E' stata comunque implementata una funzione di aggiornamento batch della pianta organica, schedulata sul server di Vis.Per. mediante il demone crontab ogni sera alle 20:50 per non andare in conflitto con i batch schedulati sul server RILP. Pertanto non dovrebbe mai essere necessario attivare manualmente la funzione Aggiorna pianta organica 20

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0)

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0) Indice generale PREMESSA... 2 ACCESSO... 2 GESTIONE DELLE UTENZE... 3 DATI DELLA SCUOLA... 6 UTENTI...7 LISTA UTENTI... 8 CREA NUOVO UTENTE...8 ABILITAZIONI UTENTE...9 ORARI D'ACCESSO... 11 DETTAGLIO UTENTE...

Dettagli

Portale Unico dei Servizi NoiPA

Portale Unico dei Servizi NoiPA Portale Unico dei Servizi NoiPA Guida all accesso al portale e ai servizi self service Versione del 10/12/14 INDICE pag. 1 INTRODUZIONE... 3 2 MODALITÀ DI PRIMO ACCESSO... 3 2.1 LA CONVALIDA DELL INDIRIZZO

Dettagli

G e s t i o n e U t e n z e C N R

G e s t i o n e U t e n z e C N R u t e n t i. c n r. i t G e s t i o n e U t e n z e C N R G U I D A U T E N T E Versione 1.1 Aurelio D Amico (Marzo 2013) Consiglio Nazionale delle Ricerche - Sistemi informativi - Roma utenti.cnr.it -

Dettagli

ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE

ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE Guida d uso per la registrazione e l accesso Ver 3.0 del 22/11/2013 Pag. 1 di 16 Sommario 1. Registrazione sul portale GSE... 3 2. Accesso al Portale... 8 2.1 Accesso alle

Dettagli

Guida al sistema Bando GiovaniSì

Guida al sistema Bando GiovaniSì Guida al sistema Bando GiovaniSì 1di23 Sommario La pagina iniziale Richiesta account Accesso al sistema Richiesta nuova password Registrazione soggetto Accesso alla compilazione Compilazione progetto integrato

Dettagli

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 Installazione GEST-L 4 Versione per Mac - Download da www.system-i.it 4 Versione per Mac - Download da Mac App Store 4 Versione per Windows 4 Prima apertura del programma

Dettagli

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli

Client PEC Quadra Guida Utente

Client PEC Quadra Guida Utente Client PEC Quadra Guida Utente Versione 3.2 Guida Utente all uso di Client PEC Quadra Sommario Premessa... 3 Cos è la Posta Elettronica Certificata... 4 1.1 Come funziona la PEC... 4 1.2 Ricevuta di Accettazione...

Dettagli

SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie [COB] Import massivo XML. ver. 1.0 del 14.05.2008 (ver. COB 3.13.01)

SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie [COB] Import massivo XML. ver. 1.0 del 14.05.2008 (ver. COB 3.13.01) SINTESI Comunicazioni Obbligatorie [COB] XML ver. 1.0 del 14.05.2008 (ver. COB 3.13.01) Questo documento è una guida alla importazione delle Comunicazioni Obbligatorie: funzionalità che consente di importare

Dettagli

Posta Elettronica Certificata

Posta Elettronica Certificata Posta Elettronica Certificata Manuale di utilizzo del servizio Webmail di Telecom Italia Trust Technologies Documento ad uso pubblico Pag. 1 di 33 Indice degli argomenti 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 Obiettivi...

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Configurazione Zimbra mail per accedere alla propria casella di posta tramite il browser.

Configurazione Zimbra mail per accedere alla propria casella di posta tramite il browser. Configurazione Zimbra mail per accedere alla propria casella di posta tramite il browser. Se vogliamo accedere alla nostra casella di posta elettronica unipg.it senza usare un client di posta (eudora,

Dettagli

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione)

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione) CONFIGURAZIONE DELLA CASELLA DI POSTA ELETTRONICA La consultazione della casella di posta elettronica predisposta all interno del dominio patronatosias.it può essere effettuata attraverso l utilizzo dei

Dettagli

Come installare e configurare il software FileZilla

Come installare e configurare il software FileZilla Come utilizzare FileZilla per accedere ad un server FTP Con questo tutorial verrà mostrato come installare, configurare il software e accedere ad un server FTP, come ad esempio quello dedicato ai siti

Dettagli

Comunicazione scuola famiglia

Comunicazione scuola famiglia Manuale d'uso Comunicazione scuola famiglia INFOZETA Centro di ricerca e sviluppo di soluzioni informatiche per la scuola Copyright InfoZeta 2013. 1 Prima di iniziare l utilizzo del software raccomandiamo

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

SCUOLANET UTENTE DOCENTE

SCUOLANET UTENTE DOCENTE 1 ACCESSO A SCUOLANET Si accede al servizio Scuolanet della scuola mediante l'indirizzo www.xxx.scuolanet.info (dove a xxx corrisponde al codice meccanografico della scuola). ISTRUZIONI PER IL PRIMO ACCESSO

Dettagli

La procedura di registrazione prevede cinque fasi: Fase 4 Conferma

La procedura di registrazione prevede cinque fasi: Fase 4 Conferma Guida Categoria alla registrazione StockPlan Connect Il sito web StockPlan Connect di Morgan Stanley consente di accedere e di gestire online i piani di investimento azionario. Questa guida offre istruzioni

Dettagli

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i!

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! Manuale Utente S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! INDICE INDICE... 3 INTRODUZIONE... 3 Riguardo questo manuale...3 Informazioni su VOLT 3 Destinatari 3 Software Richiesto 3 Novità su Volt...3

Dettagli

Figura 1 - Schermata principale di Login

Figura 1 - Schermata principale di Login MONITOR ON LINE Infracom Italia ha realizzato uno strumento a disposizione dei Clienti che permette a questi di avere sotto controllo in maniera semplice e veloce tutti i dati relativi alla spesa del traffico

Dettagli

Di seguito sono descritti i prerequisiti Hardware e Software che deve possedere la postazione a cui viene collegata l Aruba Key.

Di seguito sono descritti i prerequisiti Hardware e Software che deve possedere la postazione a cui viene collegata l Aruba Key. 1 Indice 1 Indice... 2 2 Informazioni sul documento... 3 2.1 Scopo del documento... 3 3 Caratteristiche del dispositivo... 3 3.1 Prerequisiti... 3 4 Installazione della smart card... 4 5 Avvio di Aruba

Dettagli

MEGA Process. Manuale introduttivo

MEGA Process. Manuale introduttivo MEGA Process Manuale introduttivo MEGA 2009 SP4 1ª edizione (giugno 2010) Le informazioni contenute nel presente documento possono essere modificate senza preavviso e non costituiscono in alcun modo un

Dettagli

IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE

IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE Access permette di specificare una maschera che deve essere visualizzata automaticamente all'apertura di un file. Vediamo come creare una maschera di

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE

Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE Il presente documento applica il Regolamento sulla gestione delle segnalazioni e dei reclami

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2011 Progetto Istanze On Line 21 febbraio 2011 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 PROGETTO ISTANZE ON LINE... 4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO... 4 2.2 NORMATIVA

Dettagli

Banche Dati del Portale della Trasparenza. Manuale del sistema di gestione. Versione 2.4

Banche Dati del Portale della Trasparenza. Manuale del sistema di gestione. Versione 2.4 Banche Dati del Portale della Trasparenza Manuale del sistema di gestione Versione 2.4 Sommario Introduzione e definizioni principali... 3 Albero dei contenuti del sistema Banche Dati Trasparenza... 3

Dettagli

AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0

AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0 AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0 Con questo aggiornamento sono state implementate una serie di funzionalità concernenti il tema della dematerializzazione e della gestione informatica dei documenti,

Dettagli

Sportello Telematico CERC

Sportello Telematico CERC CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA - BRESCIA Sportello Telematico CERC PROCEDURA AGGIORNATA 2012 Brescia, 11 dicembre 2012 1 SERVIZIO WEB PER IL DEPOSITO DELLE DOMANDE DI CONTRIBUTI

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005 Appunti sugli Elaboratori di Testo D. Gubiani Università degli Studi G.D Annunzio di Chieti-Pescara 19 Luglio 2005 1 Cos è un elaboratore di testo? 2 3 Cos è un elaboratore di testo? Cos è un elaboratore

Dettagli

Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT

Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT Il Titolare di una nuova casella PEC può accedere al sistema sia tramite Web (Webmail i ), sia configurando il proprio account

Dettagli

Manuale utilizzo CresoWeb per il profilo Dirigente

Manuale utilizzo CresoWeb per il profilo Dirigente Manuale utilizzo CresoWeb per il profilo Dirigente 1 Sommario Operazioni Iniziali... 3 Operazioni preliminari... 3 Aggiornamento Specifiche... 4 Specifiche Generali... 5 Specifiche Generali... 6 Specifiche

Dettagli

PROGRAMMA IMPORT C/59 ISTAT MANUALE UTENTE

PROGRAMMA IMPORT C/59 ISTAT MANUALE UTENTE PROGRAMMA IMPORT C/59 ISTAT MANUALE UTENTE SETTEMBRE 2013 DATASIEL S.p.A Pag. 2/23 INDICE 1. INTRODUZIONE...3 1.1. Scopo...3 1.2. Servizio Assistenza Utenti...3 2. UTILIZZO DEL PROGRAMMA...4 2.1. Ricevere

Dettagli

APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DELLE RICHIESTE DI ACQUISTO DEL MATERIALE INFORMATICO. Francesco Marchione e Dario Richichi

APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DELLE RICHIESTE DI ACQUISTO DEL MATERIALE INFORMATICO. Francesco Marchione e Dario Richichi APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DELLE RICHIESTE DI ACQUISTO DEL MATERIALE INFORMATICO Francesco Marchione e Dario Richichi Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia Sezione di Palermo Indice Introduzione...

Dettagli

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB...

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 5 1.3.1 CREAZIONE GUIDATA DELLA FATTURA IN FORMATO XML

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

MANUALE D USO G.ALI.LE.O GALILEO. Manuale d uso. Versione 1.1.0. [OFR] - Progetto GALILEO - Manuale d uso

MANUALE D USO G.ALI.LE.O GALILEO. Manuale d uso. Versione 1.1.0. [OFR] - Progetto GALILEO - Manuale d uso [OFR] - - G.ALI.LE.O Versione 1.1.0 MANUALE D USO pag. 1 di 85 [OFR] - - pag. 2 di 85 [OFR] - - Sommario 1 - Introduzione... 6 2 - Gestione ALbI digitale Ordini (G.ALI.LE.O.)... 7 2.1 - Schema di principio...

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2014 Progetto Istanze On Line 09 aprile 2014 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 GESTIONE DELL UTENZA... 4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO... 4 2.2 NORMATIVA

Dettagli

SOGEAS - Manuale operatore

SOGEAS - Manuale operatore SOGEAS - Manuale operatore Accesso La home page del programma si trova all indirizzo: http://www.sogeas.net Per accedere, l operatore dovrà cliccare sulla voce Accedi in alto a destra ed apparirà la seguente

Dettagli

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Guida all'installazione di SLPct Manuale utente Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Premessa Il redattore di atti giuridici esterno SLpct è stato implementato da Regione

Dettagli

Scrivere uno script php che, dato un array associativo PERSONE le cui chiavi sono i

Scrivere uno script php che, dato un array associativo PERSONE le cui chiavi sono i Esercizi PHP 1. Scrivere uno script PHP che produca in output: 1. La tabellina del 5 2. La tavola Pitagorica contenuta in una tabella 3. La tabellina di un numero ricevuto in input tramite un modulo. Lo

Dettagli

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido SISSI IN RETE Quick Reference guide guida di riferimento rapido Indice generale Sissi in rete...3 Introduzione...3 Architettura Software...3 Installazione di SISSI in rete...3 Utilizzo di SISSI in Rete...4

Dettagli

LA POSTA ELETTRONICA

LA POSTA ELETTRONICA LA POSTA ELETTRONICA Nella vita ordinaria ci sono due modi principali di gestire la propria corrispondenza o tramite un fermo posta, creandosi una propria casella postale presso l ufficio P:T., oppure

Dettagli

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali di I.Stat 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della lingua 7 Individuazione

Dettagli

ACCREDITAMENTO EVENTI

ACCREDITAMENTO EVENTI E.C.M. Educazione Continua in Medicina ACCREDITAMENTO EVENTI Manuale utente Versione 1.5 Maggio 2015 E.C.M. Manuale utente per Indice 2 Indice Revisioni 4 1. Introduzione 5 2. Accesso al sistema 6 2.1

Dettagli

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone è pronto per le aziende. Supporta Microsoft Exchange ActiveSync, così come servizi basati su standard, invio e ricezione di e-mail, calendari

Dettagli

La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net. di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email.

La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net. di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email. La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email.it) Introduzione In questa serie di articoli, vedremo come utilizzare

Dettagli

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Introduzione generale Autenticazione dell operatore https://sebina1.unife.it/sebinatest Al primo accesso ai servizi di Back Office, utilizzando

Dettagli

Windows Mail Outlook Express 6 Microsoft Outlook 2003 Microsoft Outlook 2007 Thunderbird Opera Mail Mac Mail

Windows Mail Outlook Express 6 Microsoft Outlook 2003 Microsoft Outlook 2007 Thunderbird Opera Mail Mac Mail Configurare un programma di posta con l account PEC di Il Titolare di una nuova casella PEC può accedere al sistema sia tramite Web (Webmail i ), sia configurando il proprio account ii nel programma di

Dettagli

Procedura Import tracciato ministeriale

Procedura Import tracciato ministeriale Progetto SINTESI Dominio Provinciale Modulo Applicativo:COB Procedura Import tracciato ministeriale 1 INDICE 1 INTRODUZIONE... 3 2 LETTURA DEL FILE... 4 3 IMPORT DEI FILE... 10 4 VERIFICA DELLE BOZZE E

Dettagli

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0 Documentazione Servizio SMS WEB Versione 1.0 1 Contenuti 1 INTRODUZIONE...5 1.1 MULTILANGUAGE...5 2 MESSAGGI...7 2.1 MESSAGGI...7 2.1.1 INVIO SINGOLO SMS...7 2.1.2 INVIO MULTIPLO SMS...9 2.1.3 INVIO MMS

Dettagli

Dipartimento Comunicazione. Guida all Identificazione al Portale di Roma Capitale

Dipartimento Comunicazione. Guida all Identificazione al Portale di Roma Capitale Dipartimento Comunicazione Guida all Identificazione al Portale di Roma Capitale Sommario 1. Premessa... 3 2. Identificazione al Portale di Roma Capitale tramite documento d identità... 4 2.1 Registrazione

Dettagli

Università degli Studi Roma Tre. Prenotazione on-line

Università degli Studi Roma Tre. Prenotazione on-line Università degli Studi Roma Tre Prenotazione on-line Istruzioni per effettuare la prenotazione on-line degli appelli presenti sul Portale dello Studente Assistenza... 2 Accedi al Portale dello Studente...

Dettagli

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org.

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Nuovo documento Anteprima di stampa Annulla Galleria Apri Controllo ortografico Ripristina Sorgente dati Salva Controllo

Dettagli

INFORMATIVA SUI COOKIE

INFORMATIVA SUI COOKIE INFORMATIVA SUI COOKIE I Cookie sono costituiti da porzioni di codice installate all'interno del browser che assistono il Titolare nell erogazione del servizio in base alle finalità descritte. Alcune delle

Dettagli

Denuncia di Malattia Professionale telematica

Denuncia di Malattia Professionale telematica Denuncia di Malattia Professionale telematica Manuale utente Versione 1.5 COME ACCEDERE ALLA DENUNCIA DI MALATTIA PROFESSIONALE ONLINE... 3 SITO INAIL... 3 LOGIN... 4 UTILIZZA LE TUE APPLICAZIONI... 5

Dettagli

Accesso all Area di Lavoro

Accesso all Area di Lavoro Accesso all Area di Lavoro Una volta che l Utente ha attivato le sue credenziali d accesso Username e Password può effettuare il login e quindi avere accesso alla propria Area di Lavoro. Gli apparirà la

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Le informazioni contenute in questo manuale di documentazione non sono contrattuali e possono essere modificate senza preavviso. La fornitura del software

Dettagli

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer 1. Prima emissione certificato 1 2. Rilascio nuovo certificato 10 3. Rimozione certificato 13 1. Prima emissione certificato Dal sito

Dettagli

Guida Studenti per i servizi online: compilazione dei questionari per la valutazione della didattica Iscrizione agli appelli

Guida Studenti per i servizi online: compilazione dei questionari per la valutazione della didattica Iscrizione agli appelli Guida Studenti per i servizi online: compilazione dei questionari per la valutazione della didattica Iscrizione agli appelli v 4.0 1. Requisiti software Lo studente deve essere dotato di connessione internet

Dettagli

Installazione di GFI Network Server Monitor

Installazione di GFI Network Server Monitor Installazione di GFI Network Server Monitor Requisiti di sistema I computer che eseguono GFI Network Server Monitor richiedono: i sistemi operativi Windows 2000 (SP4 o superiore), 2003 o XP Pro Windows

Dettagli

WEB Conference, mini howto

WEB Conference, mini howto Prerequisiti: WEB Conference, mini howto Per potersi collegare o creare una web conference è necessario: 1) Avere un pc con sistema operativo Windows XP o vista (windows 7 non e' ancora certificato ma

Dettagli

LINEE GUIDA PER L UTILIZZO DEL SITAR RS - SISTEMA INFORMATIVO TELEMATICO DEGLI APPALTI REGIONALI. della Regione Siciliana -

LINEE GUIDA PER L UTILIZZO DEL SITAR RS - SISTEMA INFORMATIVO TELEMATICO DEGLI APPALTI REGIONALI. della Regione Siciliana - Assessorato Regionale delle Infrastrutture e della Mobilità OSSERVATORIO REGIONALE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via Camillo Camilliani, 87 90145 PALERMO LINEE GUIDA PER L UTILIZZO

Dettagli

Guida al nuovo sistema di posta. CloudMail UCSC. (rev.doc. 1.4)

Guida al nuovo sistema di posta. CloudMail UCSC. (rev.doc. 1.4) Guida al nuovo sistema di posta CloudMail UCSC (rev.doc. 1.4) L Università per poter migliorare l utilizzo del sistema di posta adeguandolo agli standard funzionali più diffusi ha previsto la migrazione

Dettagli

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Le funzionalità di X-Cross La sofisticata tecnologia di CrossModel, oltre a permettere di lavorare in Internet come nel proprio ufficio e ad avere una

Dettagli

Data warehouse.stat Guida utente

Data warehouse.stat Guida utente Data warehouse.stat Guida utente Versione 3.0 Giugno 2013 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 Il browser 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della

Dettagli

GUIDA UTENTE PRATICA DIGITALE

GUIDA UTENTE PRATICA DIGITALE GUIDA UTENTE PRATICA DIGITALE (Vers. 4.4.0) Installazione... 3 Prima esecuzione... 6 Login... 7 Funzionalità... 8 Pratiche... 10 Anagrafica... 13 Documenti... 15 Inserimento nuovo protocollo... 17 Invio

Dettagli

Piattaforma Applicativa Gestionale. Import dati. Release 7.0

Piattaforma Applicativa Gestionale. Import dati. Release 7.0 Piattaforma Applicativa Gestionale Import dati Release 7.0 COPYRIGHT 2000-2012 by ZUCCHETTI S.p.A. Tutti i diritti sono riservati. Questa pubblicazione contiene informazioni protette da copyright. Nessuna

Dettagli

Altre opzioni Optralmage

Altre opzioni Optralmage di Personalizzazione delle impostazioni............ 2 Impostazione manuale delle informazioni sul fax......... 5 Creazione di destinazioni fax permanenti................ 7 Modifica delle impostazioni di

Dettagli

Lavoro Occasionale Accessorio. Manuale Utente Internet

Lavoro Occasionale Accessorio. Manuale Utente Internet Lavoro Occasionale Accessorio Internet 1. Introduzione... 3 1.1 Obiettivo del documento... 3 1.2 Normativa... 3 1.3 Attori del Processo... 4 1.4 Accesso Internet... 5 1.4.1 Accesso Internet da Informazioni...

Dettagli

Import Dati Release 4.0

Import Dati Release 4.0 Piattaforma Applicativa Gestionale Import Dati Release 4.0 COPYRIGHT 2000-2005 by ZUCCHETTI S.p.A. Tutti i diritti sono riservati.questa pubblicazione contiene informazioni protette da copyright. Nessuna

Dettagli

Firma Digitale Remota. Manuale di Attivazione, Installazione,Utilizzo

Firma Digitale Remota. Manuale di Attivazione, Installazione,Utilizzo Firma Digitale Remota Manuale di Attivazione, Installazione,Utilizzo Versione: 0.3 Aggiornata al: 02.07.2012 Sommario 1. Attivazione Firma Remota... 3 1.1 Attivazione Firma Remota con Token YUBICO... 5

Dettagli

Se il corso non si avvia

Se il corso non si avvia Se il corso non si avvia Ci sono quattro possibili motivi per cui questo corso potrebbe non avviarsi correttamente. 1. I popup Il corso parte all'interno di una finestra di popup attivata da questa finestra

Dettagli

GESTIONE DELLA PROCEDURA

GESTIONE DELLA PROCEDURA Manuale di supporto all utilizzo di Sintel per Stazione Appaltante GESTIONE DELLA PROCEDURA Data pubblicazione: 17/06/2015 Pagina 1 di 41 INDICE 1. Introduzione... 3 1.1 Obiettivo e campo di applicazione...

Dettagli

GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8

GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8 GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8 GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8 1) Introduzione Pg 3 2) L area amministratore Pg 3 2.1) ECM Pg 4 2.1.1) Sezione Struttura Pg 5 2.1.2) Sezione Documento Pg 7 2.1.3) Sezione Pubblicazione

Dettagli

WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso. Struttura di un Documento Complesso

WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso. Struttura di un Documento Complesso Parte 5 Adv WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso 1 di 30 Struttura di un Documento Complesso La realizzazione di un libro, di un documento tecnico o scientifico complesso, presenta

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition Guida introduttiva Questo documento descrive come installare e iniziare a utilizzare Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition.

Dettagli

Lezione su Informatica di Base

Lezione su Informatica di Base Lezione su Informatica di Base Esplora Risorse, Gestione Cartelle, Alcuni tasti di scelta Rapida Domenico Capano D.C. Viterbo: Lunedì 21 Novembre 2005 Indice Una nota su questa lezione...4 Introduzione:

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

Invio di SMS con FOCUS 10

Invio di SMS con FOCUS 10 Sommario I Sommario 1 1 2 Attivazione del servizio 1 3 Server e-service 3 4 Scheda anagrafica 4 4.1 Occhiale... pronto 7 4.2 Fornitura... LAC pronta 9 4.3 Invio SMS... da Carico diretto 10 5 Videoscrittura

Dettagli

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 2015/25992 Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate

Dettagli

GUIDA UTENTE PROTOCOLLO FACILE

GUIDA UTENTE PROTOCOLLO FACILE GUIDA UTENTE PROTOCOLLO FACILE (Vers. 4.4.0) Installazione... 3 Prima esecuzione... 6 Login... 7 Funzionalità... 8 Protocollo... 9 Inserimento nuovo protocollo... 11 Invio SMS... 14 Ricerca... 18 Anagrafica...

Dettagli

Università degli Studi Roma Tre. Prove di Ammissione / Valutazione della Preparazione Iniziale

Università degli Studi Roma Tre. Prove di Ammissione / Valutazione della Preparazione Iniziale Università degli Studi Roma Tre Prove di Ammissione / Valutazione della Preparazione Iniziale Istruzioni per l individuazione della propria Prematricola e della posizione in graduatoria Introduzione...

Dettagli

Import Sisam. Manuale utente. Maggio 2012. Sistema di raccolta dei dati statistici in ambito Socio-Assistenziale Minori

Import Sisam. Manuale utente. Maggio 2012. Sistema di raccolta dei dati statistici in ambito Socio-Assistenziale Minori Maggio 2012 Sistema di raccolta dei dati statistici in ambito Socio-Assistenziale Minori SOMMARIO Invio in RER dei dati Socio-Assistenziali Minori... 3 Home... 3 Elenco dati caricati... 4 Parametri di

Dettagli

Il programma è articolato in due parti. Nella Prima parte: cosa è il mondo NoiPA, con un focus sulla posizione dell utente all interno dell intero

Il programma è articolato in due parti. Nella Prima parte: cosa è il mondo NoiPA, con un focus sulla posizione dell utente all interno dell intero 1 Il programma è articolato in due parti. Nella Prima parte: cosa è il mondo NoiPA, con un focus sulla posizione dell utente all interno dell intero sistema e sui servizi a disposizione sia in qualità

Dettagli

Gestione Email Gruppo RAS Carrozzerie Convenzionate

Gestione Email Gruppo RAS Carrozzerie Convenzionate Email Ras - CARROZZIERI Pag. 1 di 17 Gestione Email Gruppo RAS Carrozzerie Convenzionate Notizie Generali Email Ras - CARROZZIERI Pag. 2 di 17 1.1 Protocollo Gruppo RAS Questo opuscolo e riferito al Protocollo

Dettagli

Guida all utilizzo del dispositivo USB

Guida all utilizzo del dispositivo USB Guida all utilizzo del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1. Glossario... 3 2. Guida all utilizzo del dispositivo USB... 4 2.1 Funzionamento del

Dettagli

INFORMATIVA FINANZIARIA

INFORMATIVA FINANZIARIA Capitolo 10 INFORMATIVA FINANZIARIA In questa sezione sono riportate le quotazioni e le informazioni relative ai titoli inseriti nella SELEZIONE PERSONALE attiva.tramite la funzione RICERCA TITOLI è possibile

Dettagli

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux.

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux. FAQ su GeCo Qual è la differenza tra la versione di GeCo con installer e quella portabile?... 2 Esiste la versione per Linux di GeCo?... 2 Quali sono le credenziali di accesso a GeCo?... 2 Ho smarrito

Dettagli

Manuale installazione DiKe Util

Manuale installazione DiKe Util Manuale installazione DiKe Util Andare sul sito Internet: www.firma.infocert.it Cliccare su software nella sezione rossa INSTALLAZIONE: comparirà la seguente pagina 1 Selezionare, nel menu di sinistra,

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2013 Progetto Istanze On Line ESAMI DI STATO ACQUISIZIONE MODELLO ES-1 ON-LINE 18 Febbraio 2013 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 COMPILAZIONE DEL MODULO

Dettagli

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads.

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads. MailStore Proxy Con MailStore Proxy, il server proxy di MailStore, è possibile archiviare i messaggi in modo automatico al momento dell invio/ricezione. I pro e i contro di questa procedura vengono esaminati

Dettagli

Simplex Gestione Hotel

Simplex Gestione Hotel Simplex Gestione Hotel Revisione documento 01-2012 Questo documento contiene le istruzioni per l'utilizzo del software Simplex Gestione Hotel. E' consentita la riproduzione e la distribuzione da parte

Dettagli

Traduzione di TeamLab in altre lingue

Traduzione di TeamLab in altre lingue Lingue disponibili TeamLab è disponibile nelle seguenti lingue nel mese di gennaio 2012: Traduzioni complete Lingue tradotte parzialmente Inglese Tedesco Francese Spagnolo Russo Lettone Italiano Cinese

Dettagli

Gestione posta elettronica (versione 1.1)

Gestione posta elettronica (versione 1.1) Gestione posta elettronica (versione 1.1) Premessa La presente guida illustra le fasi da seguire per una corretta gestione della posta elettronica ai fini della protocollazione in entrata delle mail (o

Dettagli