Marco Onado Università Bocconi Trent anni di scandali finanziari in Italia. Il difficile rapporto fra imprese e finanza

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Marco Onado Università Bocconi Trent anni di scandali finanziari in Italia. Il difficile rapporto fra imprese e finanza"

Transcript

1 MarcoOnado UniversitàBocconi Trent annidiscandalifinanziariinitalia.ildifficilerapportofraimpreseefinanza Versioneprovvisoria Sipregadinoncitare 1. Premessa Nonèsemplicetracciareilquadrodeirapporticomplessifraleimpreseitalianeeilmondo dellafinanzainun otticadimedio lungoperiodo.glistoricieglieconomistihannocontribuito amettereinlucemoltecaratteristichefondamentalidelcapitalismoitaliano:isuoipuntidi forza(nonmoltissimi,allaprovadeifatti)eisuoinonpochielementididebolezza. Inquestarelazionevorreisoffermarmisuduetemiapparentementeseparatifraloro,mache amioparererappresentanoduefondamentaliproblemidifondodelcapitalismoitaliano.il primotemaèquellodell usodellafinanza(bancariaedelleimprese)perpuriscopidipoteree corruzione.ilsecondotemaèquellodellecaratteristicheessenzialidelsistema imprenditorialeitalianonegliultimidecenni,ladecelerazionedellacrescitanegliultimi decenni,lanaturaconsociativadeirapportifraimprese,ancheconcorrenti,chefinisceperfar prevaleregliaspettidipotererispettoaquelliastrattamentedimercato. Questiduetemisisonointrecciatistrettamentenelcorsodegliultimidecenni,hanno comportatograviproblemieconseguenzespessotragiche,maperentrambinonsonomai statetrovatesoluzionisoddisfacenti.lastessastagionedelleprivatizzazionicheaveva suscitatomoltesperanzediunanuovaepiùevolutafasedelcapitalismoitaliano,haportato piùdelusionicherisultaticoncreti. L ipotesidifondochevogliocercaredidimostrareècheiproblemifinanziaridiogginon rappresentanounarealtàprimasconosciuta,maaffondanolelororadiciinunpassatoincui nonsièriuscitiadindividuaresoluzionidegnediunpaesedemocratico,cioèperdirlacon SylosLabini,nonsièriuscitiaprodurreglianticorpinecessariperdebellareifenomenipiù patologicidelmondofinanziario.conilrisultatodifardiventareiproblemiendemiciedi creareunenormeostacolononsoloalnormalegiocodemocratico,maancheallosviluppo economico. Inparticolareintendosoffermarelamiaattenzionesutrepunti. Primo.Daglianni 70adoggi,l Italiahaavutounalungaseriediscandalifinanziariediepisodi dicorruzionelegatialleimpreseeinparticolareaquellepiùgrandi.anchealtripaesihanno avutocasimoltogravi,ma: a) pochihannouna fedinapenale lungacomelanostra; b) intuttigliscandalifinanziariitaliani,adifferenzadialtripaesi,sirilevanofenomenidi corruzioneodipesantecoinvolgimentodellaclassepolitica. Secondo.Glianni 70rappresentanounpuntodisvoltafondamentaleinquanto: a) emergonoiprimigraviscandalideldopoguerra; b) sidelineanopesantiresponsabilitàpolitiche: c) sirinunciaacolpirequelleresponsabilità. 1

2 L ovviaconseguenzaèstatalasostanzialeimpunitàdigranpartedeiresponsabiliaziendalie soprattuttodeilororeferentipolitici. Terzo.Tuttoquestohaavutoconseguenzenegativeperiltessutoproduttivoitaliano. a) èsparitalagrandeimpresadalsettorepiùapertoallaconcorrenzainternazionale; b) sièridottalapropensioneadimmetterecapitalidapartedegliimprenditori; c) siconfermaeanzisiaccentuailcarattereconsociativo,quindidigestionechiusadel potere. 2. Madamina,ilcatalogoèquesto Comedicevoinpremessa,l elencodegliscandalifinanziariitalianièstraordinariamente lungo.ilcatalogo,perdirlaconleporello,puòarrivarea 1003,mainquestocasoèl Italia, nonlaspagna,avantareilprimato.sevogliamopartiredagliannisettanta,lafaseincui avremmodovutoconsolidarelostraordinariobalzoinavantideiprimiventiannidi dopoguerra,possiamocominciaredasindona(1974),proseguendoconifondineriche coinvolgonograndiimpreseitaliane(petrolieriefondinerideiprimiannidivitadi Montedison);Eni Petromin(1980);ilBancoAmbrosianoeloIor(1982);leloschetramedi affaridegliaffiliatiallap2(inparticolarelevicendedelcorrieredellasera);lasirelesue scandalosesentenzecherisarcisconoglieredidelfallito,fruttodicorruzionedeigiudicicome quellasullodomondadori;enimont(lamadreditutteletangenti);ilcrollodelgruppo FerruzziediMontedison(1993);ilBancodiNapolieilBancodiSicilia;einfinenegliannipiù recenticirio(2003);parmalat(2004);lescalatebancarieconcopiosemanipolazionidi mercato(2005);gliimmobiliaristidioggiecertamentefacciotortoaqualcuno. Sipuòobiettarechenessunpaeseèesentedascandali:dall inglesemaxwell(1991)chesi appropriòdifondipensionedeisuoidipendentiaigrandiscandaliusacomeenrone Worldcomtuttiipaesihannopagatounpesantetributodidissesticlamorosideterminatida comportamentiillecitietruffaldini.quellochecaratterizzailnostropaesesonotreelementi: lacontinuità(nonc èpraticamenteunapausanelnostroelenco);l intensità(sitrattasempre didissestisignificativichecoinvolgonoimpreseoistituzionifinanziariedigranderilievo); connessioneconfenomenidicorruzionepolitica. Suquest ultimopuntoèbenesoffermarel attenzione.neglialtripaesi,ilfenomenodi corruzioneaccertataeconclamatadapartedellagrandeimpresaèl eccezione,nonlaregola. Certo,tuttiitruffatorihannocercatodiguadagnarsiifavoridellaclassepoliticacongenerose donazioni.enron,perfarel esempiopiùsignificativoeralegataadoppiofiloallafamigliabush eavevacontribuitoinmodocospicuoallacampagnapresidenzialedipadreefiglio.manon avevatrascuratodifinanziareancheilpartitodemocraticoecomunqueavevafattotuttoalla lucedelsole.sipotràdiscuteresuidifettidelsistemaamericanodifinanziamentodella politicaesullacapacitàdellelobbydispostareledecisionipoliticheapropriofavore,mail casoenronnonèavvenutoperchéipoliticiamericani,dalpresidenteingiùavevanoaccettato sommepiùomenocospicueatitoloillecito. 3. FinanzaecorruzioneinItalia:duecasiesemplari Ilmondodellafinanzanonèfrequentatodatimorateeducandeedunqueènaturalechesotto tuttiicielieinogniepocatroviamounalungalistadicomportamenticheoccupanotuttala gammadaldisinvolto,alpredatorio,alcriminalepuroesemplice.mailpuntoèproprioche 2

3 3 pochipaesipresentanounasequenzacosìlunga,vastaeimpressionantediscandalifinanziari digrandeimpattoeconomicoepolitico. Ilpuntodipartenza(maancheunosnodocrucialedellosviluppodelpaese)sonoglianni Settanta:un epocaincuil Italiaavrebbedovutoconsolidareirisultatidellastraordinaria crescitadeiduedecenniprecedenti(il miracoloeconomico italiano)eriformareleproprie struttureeistituzioniperrenderlealpassodiuncapitalismoavanzato. Molteforzesiopposeroaquestoprocesso(ecertononvadimenticatoilcontributotragicodel terrorismo)maalcunediquestevannoindividuateproprionelcampodellafinanzaevorrei citarnedueproprioperchéparadigmatichedelperchénonsiècambiatoabbastanzaallorae perchél ariacherespiriamooggiècosìdrammaticamentesimileemaleodoranterispettoa quellacherespiravamoallora. LeduevicendesonoquelladellebanchediSindona(edellelunghepressioneperrevocareil fallimento,costatelavitaagiorgioambrosoli)equelladellachimicaitaliana. LoscandaloSindonaèilprimogrande,verocampanellodiallarmedialcuniproblemidifondo dellafinanzaitalianaesoprattuttodeisuoirapporticonlapolitica.quellocheoccorre ricordaredisindonaèilsuoruolodigrandeelemosiniere(comesidisseallora)deipartitie dellademocraziacristianainparticolare,mailterminetecnicoègrandecorruttore.coluiche Andreottidefinì salvatoredellalira pochimesiprimadelcrollo,elargìsommecospicue (tuttedocumentatenellacommissioneparlamentared inchiesta)nelleformepiùdisparate: pagamentiinneroallesegreteriedipartito;tassidiinteressedifavoreadamicieamicidegli amici;investimentipersonaliprivilegiatieinviolazionedellenormevalutariediallora(la listadei500). LacorruzioneeraperSindonaunagigantescapolizzaassicurativaperchécostruivaintornoal suoimperounaretediprotezionechegliassicuravadivoltainvoltailconsensopolitico necessarioperilraggiungimentodeisuoiobiettivi,chenormalmenteeranodipura speculazione. MezzaItalia comedisseugolamalfa simosseperrenderglipossibile l ultimarapinaaidannideirisparmiatoriconl aumentodicapitalefinambroapochimesidal crack. MezzaItalia simossequalcheannodopopercercaredirevocarelaliquidazione coattaamministrativadellabancaedunqueperrimettereinsellasindona. Comeènoto,inentrambiicasiquella mezzaitalia nonprevalse.nelprimocaso,perchéil ministrodeltesoro,ugolamalfa,nonconvocandoilcicrreseimpossibilelanecessaria autorizzazione.e,vaaggiunto,ilsemplicefattocheabbiadecisodiricorrereaquesto espedienteirritualesignificachetemevafortementediesseremessoinminoranzaall interno delcomitatointerministeriale. Nelsecondocaso,lasoluzioneaccomodatoriadelfallimentofusbarratadalcommissario liquidatoreambrosolichepagòconlavitailsuorigore.econlui,iverticidellabancad Italia cheloavevanosostenuto:baffisidimisedalìaqualchemeseesarcinellipassòalladirezione generaledelministerodeltesoro. Ma,nonostantequesto,lavicendaSindonanonpuòesserelettacomeunastoriaincuiallafine lagiustiziahatrionfato.nonsoloperchésindonamorìmisteriosamenteperuncaffè avvelenatonelcarcere(dimassimasicurezza!)divoghera.masoprattuttoperchéle

4 4 responsabilitàpolitiche(quelledellamezzaitaliachesieramossaperilfinanziere) risultaronototalmenteimpunite. LarelazionedimaggioranzadellaCommissioneparlamentaresultemadeifinanziamenti illecititoccòlevettedell ipocrisiaemeritadiessereriportatatestualmente(pp ): Dopoaverammessochesipuòaffermare concertezza[che]sindona,tramitesocietàdalui controllate,haerogatosommeapartitipolticieadaltricentridirettidaesponentipolitici, affermachenonbisognastigmatizzarepiùditanto( ifinanziamentidescrittieranofenomeno abbastanzadiffusoegeneralizzatoprimadel1974 ),assolveipoliticiperchésindonahadato sìdeisoldi,masiccomeeranoevidentementeunoscioccoounoscialacquatoreotutt eduele coseinsieme,nonnehatrattoalcunvantaggio.testualmente: Malacircostanzapiù importantedaaccertareeraseifinanziamentieleelargizionigodutedallademocrazia cristianafosserolacontropartitadifavoriillecitirichiestieottenutidamichelesindona.in altreparole,siccomeèfallito,èevidentechenonhatrattovantaggio. Eallafine(p.205) Sindonanonèinalcunmodolarappresentazionediunmomentodi degradazionediuominieistituzionidelnostropaeseesarebbeingiustamentediffamatorio affermarecheessesonostatepiegateperfelloniadiesponentipoliticioamministratoriai torbididissegnidisindona. EcosìilgrandeprotettorepoliticodiSindona,GiulioAndreotti,vieneassoltoequasigli chiedonoscusa. EvaricordatocheildissestoSindona(1974)siripeteottoannidopoconCalvi,ilBanco Ambrosiano.LoIORepersonaggipoilegatiallaP2sonoigrandidenominatoricomuni.Ma anchelacommissioneparlamentarediinchiestasullap2nonaffonderàilcolpo.rileggiamo quantoscrivemassimoteodori,unodeicomponenti(dientrambelecommissioni)a propositodellap2: MoltosièscrittodellaP2ediGelli,malaveritàsullaloggiaesulsuoimpossessamentodel poteredell Italiadioggiètenutanascosta.Contrariamenteaquantoaffermalarelazione Anselmivotataamaggioranzaaconclusionedell attivitàdellacommissioneparlamentare d inchiestasullap2,laloggianonèstataun organizzazioneperdelinquereesternaaipartiti, mainternaallaclassedirigente.lapostaingiocoperlap2èstatailpotereeilsuoesercizio illegittimoeoccultoconl usodiricatti,dirapinesuvastascala,diattivitàeversiveedi giganteschiimbroglifinanziarifinoalricorsoall eliminazionefisica. 1 Veniamoallasecondastoriaesemplare.Piùomenoneglianniincuisisnodalaparaboladi Sindona,siconsumaildisastrodellachimicaitaliana,chesipuòsintetizzareinunasolafrae. All iniziodegliannisettantal Italiaeraunleadermondialedellachimicainmolticomparti; oggiètotalmenteassente.ilcontributoalprodottolordoeall occupazioneèassaimodesto.la Montedisonchenel1969eradecimanellagraduatoriamondialedelsettoreèscomparsa (dopoesserestataprotagonistadiscandaliaripetizione),mentrelealtreimprese(comprese quellechelaseguivanoarispettosadistanzacomebasfedowchemical)nonsolosono sopravvissute,masonoancoraprotagonisteperinnovazionetecnologicaecontributoallo 1 Percomprenderel intensitàdelloscontrocheavvenneinquestacommissioned inchiesta, bastiricordarechelapresidente,tinaanselmi,nonfirmòlarelazionedimaggioranza.

5 5 sviluppocomplessivo.etuttoquestononostanteun autenticapioggiadifondipubblici, erogatiintutteleformepossibili,prima,duranteedopolacrisimondialedelsettore. Dueelementifuronodasubitoevidenti.Primo:l ampiadiffusionediaspettiillegali:i fondi nerimontedison furonounodeiproblemicheimpedironochelasocietànatadallafusionedi MontecatiniedEdisonraggiungesseilsuoscopodirilanciarelachimicaitalianaeindusseroil presidentedesignatomerzagoraadimmediatedimissioni. Ilsecondoaspettoèilcinicoutilizzodellagrandeimpresa pubblica,privataequella derivantedall alleanzafraprimaeseconda comepurocentrodipotereecomeverae propriaarmadibattagliapolitica.tuttalastoriadellachimicadiqueglianni(quindidiuna partetrainantedellagrandeimpresa)puòesserelettainquestachiave.dallafusionefra MontecatiniedEdison,vistacomemezzoperbilanciareimpresapubblicaeimpresaprivata (cioèiprincipalicentridipoteredelpaese)echesiriveleràtecnicamentevelleitariae inefficace.lostessopuòdirsidellascalatadieniamontedison,realizzataconilcompito specificodi farrigaredritto (sibasiilterminemussoliniano)l impresaprivata Lostessopuòdirsideltentativodicrearepolialternativi,comequellodiUrsinioquellodi Rovelli,destinataridifiumididenaropubblicoevotatialdisastro.Inquegliannisiaccusavail sindacatodiconsiderareilsalario variabiledipendente,manonsidicevachgranpartedegli industrialinonprendevaneppureinconsiderazionevariabilicomelalogicaimprenditorialee lalegalità. Lachimicaitalianaèdunqueuncasoparadigmaticodell usopoliticodellagrandeimpresae dellapervasivitàdell areadell illegalitànellagrandeimpresaitalianadelperiodo.ilsigillo finalefulafamosasentenzadeltribunalediromachepremiòglieredidelfallito(lafamiglia Rovelli)econdannòlabancafinanziatricecheavevaorganizzatolacomplessaprocedura liquidatoria.quellochenonerariuscitoasindonaeaisuoireferentipolitici,riuscìarovelli. Equiciavviciniamoalpresenteealtemacentralediquestoconvegno,perchélasentenzaImi Sirfuoperadicorruzionedigiudici;comeaffermalacoraggiosasentenzadelTribunaledi Milano,essaferìgravemente unodeiganglivitalidiunmodernostatodemocratico:quello dellaimparzialitàdellagiurisdizione espinseal degradodellagiustiziachedaciecafu trasformataingiustiziaadusoprivato. Comeènoto,neglistessianni,ilcopionedellacorruzionedeigiudicivenivareplicatodagli stessiattoriperconsentireaberlusconidiacquisiremondadoriequindidiallargare significativamenteilsuoimperomediatico. SianelcasoSindona,sianelletorbidevicendedellachimicaitaliana,lascopertadiareecosì vastediillegalitànonhaportatoalleconclusioniseverechesarebberostatedoverose,datala gravitàdeifattiaccertati.laclassepolitica comesièvistonellerelazionidelledue commissioniparlamentaricitate siautoassolse.lacondannadeicomportamentiemersiè statatotalmentedemandataall autoritàgiudiziaria,mentrequellamorale(percertiversi ancorapiùimportante)dapartedellacomunitàeconomicaedellasocietàcivileèstata largamenteassente. Perfareunesempio,ifattiaccertatidallecommissioniparlamentarid inchiestasulcaso SindonaesullaP2sarebberostatipiùchesufficientiafarspariredallascenaeconomicamolti banchieri(osedicentitali)omoltipolitici.adesempio,ferdinandoventrigliaogiulio

6 6 Andreotti.Mabastòl assoluzione sièvistoquantofarisaica dapartedellacommissione parlamentared inchiestaperconsentirealprimodidiventarepresidentedelbancodinapoli (eportarloaldissestoinpochianni)ealsecondodiguidaredilìapocoilprimogovernoconi comunisti. Ecosìlatragicasequenzadegliscandalifinanziariitalianiproseguesenzasosta;Montedison fallisceall iniziodeglianninovantainungorgodifondineriedidebitinascostisottoil tappeto.saltano,oltrealbancodinapolieaisuoisatelliti,ancheilbancodisiciliaebuona partedell interosistemabancariomeridionale.elaserieprosegue,inunacollanadiscandali cheesplodeconilnuovosecoloconcirio,parmalat,lescalatebancarie,gliimmobiliaristi,fino aquandoquest estate,apochichilometridaqui,ilcommissariamentodiunapiccolabancadi creditocooperativodimostral esistenzadiunareteoccultadicorruzione,immediatamente ribattezzatap3epresiedutadalcoordinatoredelpdl.forseilnomeèinappropriato,macerto derivadallafortesensazionecheimalidioggi,altrononsianochelametastasidiquellidiieri. Perconcludere.Sec èunfilorossochelegatantiscandaliitaliani siripeteununicumper intensitàecontinuitàrispettoaglialtripaesi èlastrettaconnessioneconlacorruzione politicaelamancanzadicondannamoraleprimaancorachegiudiziaria.e lìchedobbiamo cercareilbrododicolturadelberlusconismo. 4. Leconseguenzesulsistemaproduttivoitaliano Mentresisnodavaquestalungasequenzadiscandaliecorruzione,cosasuccedeva nell economiaitaliananelsuocomplesso?cerchiamodicambiareprospettivaepassaredalla dimensionemicrodeisingolicasiaquellamacrodelsistemaproduttivonelsuocomplesso. Ebbene,ifattistilizzatidegliultimidecennipossonoesserecosìsintetizzati. Primo.L economiaitalianarallentavistosamente,sianelconfrontocongliannisessantae Settanta,sianelconfrontoconglialtripaesiindustrializzatiedeuropeiinparticolare. Secondo.Lagrandeimpresamanifatturieraitalianaspariscedallascenainternazionale.Frale prime100impresedifortunetroviamooggisoloquattroimpreseitalianedicuiuna finanziaria(generali,19^);duelegateamonopolinaturali(enieenelrispettivamente24^e 60^)eFiat,l unicamanifatturieracheè85^,conricavitotalicircalametàdivolkswagen.nel gruppocheoccupafralacentesimaeladuecentesimaposizionetroviamosolobanchee TelecomItalia. Nessunaltropaese,neancheipiccolicomeBelgio,Olandaoipaesiscandinavipresentauna caratteristicacosìspiccata. Insomma,lagrandedimensioneinItaliasembraincompatibileconlacompetizionesul mercatoglobale,tipicodellaproduzionemanifatturiera.questoincaricoèstatoassegnatoalla piccolaemediaimpresa,chenelfrattempoèdiventatal asseportantedellanostrastruttura produttiva.maèlecitoavanzarel ipotesichel esserestatagestitasoprattuttocomecentrodi potereharappresentatoperlagrandeimpresauncompitoincompatibileconleinnovazioni diprocessoediprodottoegliinvestimentinecessariperaffrontarelaconcorrenza internazionale. Terzo.Lafortedecelerazionedell economiaitalianaèbenvisibileanchedeidatichemeglio riflettonoicomportamentidelleimprese,cioèquellidibilancio.inpropositodisponiamodi

7 unarilevazionestatisticadiimportanzastraordinaria,quelladimediobanca,checoprequasi quarant anni,concampionichiusianalizzaticiascunoperdiecianni.conriferimentoall ultima indagine,sitrattadel75%circadelleimpreseitalianeedel50%diquellemedie. DaidatiMediobancaemergeunprogresivorallentamentodeitassidicrescita.Soprattuttoper legrandezzecomeiltotaledegliimmobilizzitecnicilordichesonoilcuoreproduttiva dell impresa.apartiredal1980,iltassodiaumentonominaledegliimmobilizzisuperaquello dell inflazionedipocopiùdiduepuntiall anno.nonsorprendentmenteilnumerodei dipendenti(cresciutodi1puntopercentualeall annodal1969al1980)diminuiscedioltre duepuntiall annonelperiodo eancoradipiùnegliultimiduedecenni. 7

8 8

9 9 Nulladiparticolarmentesorprendente,vistol andamentogeneraledell economiaitaliana. Menoscontatoèlasituazionecheemergeseandiamoavedereidatirelativiallapropensione degliimprenditoriametterecapitalifreschinell azienda. Seguardiamoagliaumentidicapitaleapagamento,troviamocheilflussoneiquattroperiodi inproporzionedeimezzipropridiinizioperiodo,diminuiscevistosamente,finoadarrivare nell ultimodecennioal31percento.unaumentodimenodiunterzoindiecianninonappare certoun iniezionedicapitaleparticolarmentetonificante. Manonètutto.Oltreall immissionedicapitalidapartedegliazionisti,bisognaanchetener contodelflussoinsensocontrario,quellochevadall impresaagliazionistiperidividendi pagati.ebbene,mentrenelprimo decennioidividendipagatieranola metàdegliapportidicapitalea pagamento,nell ultimodecennio sonopiùdeltriplo.intermini puramentedicassa,gliazionisti incassanocioèmediamenteeuro perogninuovoeurocheimmettono nell azienda. Ecisistupiscecheinquestecondizionileimpreseeilpaesecrescanopoco? Quarto.Ilcapitalismoitalianoètradizionalmentebasatosurelazionipersonaliesuintrecci societari,chetendonoacostruireunaretedialleanze.ancoraunavolta,l aspettodelpotere prevalesuquelloastrattamenteimprenditoriale. Laristrutturazionebancariahasegnatol occasioneperricomporrequellealleanze,inuna ragnatelachemarcellomessoriharicostruitoconcertosinapazienza.peraggiungereun tasselloaquestocomplessomosaico,èopportunoricordarechepersinol Antitrustha denunciatoilfenomenodeirapporticollusiviall internodelsistemafinanziarioitaliano (anchesesenzapoiprendereiniziativeconcrete). 2 l Autoritàritienecheilegamitra concorrenti,siaazionarichepersonali,possanodeterminaresignificativieffettidistorsivi dellaconcorrenzaepossanoincidere,soprattuttosesitrattadilegamicheinvestonosoggetti simultaneamentefinanziatori(inquantospessoazionistiinpiùbancheconcorrenti)e finanziati,sullastessastabilitàereputazionedelsistemainterminiestremamentenegativi. L antitrust,dopoavernotatochenelpanoramafinanziarioitalianoèestremamenteelevatoil numerodicomponentidegliorganisocialicherivestonocaricheinimpresedellostesso settore,cioèconcorrenti(esattamenteil96percentodellebancheeil94percentodelle 2 AutoritàGaranteperlaConcorrenzaeilMercato,Interventidiregolazionesullagovernance dibancheeassicurazioni,as496,roma,2febbraio2009.

10 assicurazioni).rilevapoicheilfenomenonontrovariscontroinaltripaesieuropei. Inaltreparole,ilsistemaimprenditorialeitalianohaaccentuatolanaturaconsociativadei rapporti,utilizzandolebanchecomesnodifondamentalidellaragnateladelpotere.finoagli anninovanta,lacontrapposizioneerafraimpresapubblicaeimpresaprivataeglistretti rapportiall internodellasecondavenivanogiustificaticonlapretesadidifenderelalibera imprenditoriarispettoall invadenzadelsettorestatale,maeranoinrealtàilmodoper consolidareirapportidipotereenellostessotempoperconsentireaimprenditorinon dispostiadaumentareilloroimpegnoazionariodiesercitareilpienoedincontrastato controllosulleproprieimprese.apartiredaglianninovanta,lagrandeimpresaprivata italianarisultasemprepiùpiccolanelconfrontointernazionaleesidedicaasettoriprotetti dallaconcorrenzainternazionale.laretedegliintrecciazionariedipoterenonsolononviene smantellata,macopreaquestopuntol interosistemaproduttivonazionale. Sisonocosìcreatelecondizioniidealiperchéunimprenditore,operanteappuntoinun settoreprotettocomequellodellecomunicazioniprimavedarafforzareilpropriopoteredi mercatograziealsostegnopolitico(edèdimostratalaresponsabilitàinquestopassaggio crucialedeigovernidicentro sinistra,inparticolarequellipresiedutidabettinocraxi)epoi possaassumere,ovviamenteaseguitodilibereelezioni,ilgovernodelpaese. L analisisvoltaèancorapreliminareeidatiutilizzati,cometuttiquelliaggregati,nonrendono giustiziadidueimportantiaspettichehannocaratterizzatogliultimidecenni.inprimoluogo, lafortespintainnovativacheèvenutadallapiccolaimpresa,cheèlargamenteassentenella rilevazionemediobanca(manonlamedia).insecondoluogo,ifortiprocessidi ristrutturazioneavvenutidopolacrisidegliannisettantaeinoccasionedell ingresso nell euro. Madettociòèundatodifattochelecifrecommentatecitrasmettonol immaginediun sistemaimprenditorialechehaesauritolasuaspintapropulsiva,comeavrebbedetto Berlinguer,epreoccupatosoprattuttodiriempireletaschedegliazionisti.Insomma,se KeyneseSchumpetermettevanoinevidenzal importanzadeglianimalspiritsedelleenergie innovative,ilquadrocheemergeèquellodell adelantepedrosipuedesconjuicio.eglispiriti animalisembranoricordanopiùilplantigradogolosocheilcoraggiosofelino. 5. Allaricercadiunnesso 10

11 11 Aquestopuntoladomandaèmoltosemplice.C èunnessofraquestoquadroelalungalistadi scandalidicuiabbiamoparlatoall inizio? E evidentecheunnessocausaleinsensostrettamentescientificononèproponibileetanto menodimostrabile.maèaltrettantoverochequestasingolarepropensionedelleimprese italiane(soprattuttograndi)all illecitoeallacorruzionepoliticacostituisceunfattore ambientalediestremaimportanzachecondizionalesceltediinvestimentoedisviluppodella generalitàdelleimprese. Labassacrescitaitalianaèstataattribuitaall esistenzadistratisemprepiùdiffusidi criminalitàorganizzataealcattivofunzionamentodellagiustizia.menoattenzionesiè prestato(forsenonacaso)alladiffusionedeicriminideicollettibianchieallalorocontiguità allacorruzionepolitica. Lecronachecidiconocheunapartesignificativadell attualeclasseimprenditorialeè propensacomeepiùdiprimaaicomportamentiillecitidelpassato.quellochestaemergendo proprioquiafirenzenelleindaginisulcreditocooperativo,presiedutodalcoordinatoredel partitodiberlusconi,neèlaprovapiùlampante. Malacorruzionedioggiaffondalesueradiciinanaloghiepisodidelpassatochesonorimasti sostanzialmenteimpuniti,soprattuttosottoilprofilomoraleepolitico.c èdameravigliarsise nelgirodiunagenerazionesonodivenutiunacomponentedelpaesaggio?c èdameravigliarsi sequestopesacomeunmacignosullescelteimprenditoriali pure diinvestimento, innovazione,ampliamentodellabaseproduttiva? Dueconsiderazioniperconcluderesullecausedifondo.Laprimarichiamaunodeiproblemi piùdiffusinelcostumenazionale:difronteacomportamentiillecitidiqualsiasitipo,la condannamoraledeicittadini,acominciaredaquellionesti,èdebole.comedicevalonganesi degliitaliani, quandosuonailcampanellod allarmedellalorocoscienza,fingonodinon essereincasa.ecomenoncisiindignaabbastanzaquandoqualcunosuperauningorgo autostradalesullacorsiadiemergenzaoparcheggianeglispaziriservatiagliinvalidi,néperla microevasionefiscalechetocchiamoconmanotuttiigiorni.eciòchevalenelquotidianoper ciascuncittadinofiniscepervalereancheperl interopaeseperifattipiùgravi.ecosì l imprenditorechehacorrotto,ilpoliticochesièfattocorrompere,magaridopounbel patteggiamentochecomeognunsanonèammissionedicolpevolezza,possonotornarein Parlamento,acapodiimprese,neiconsiglidiamministrazione.Finoallacomicafinalediieri. IlpresidentedellaCommissioneAntimafiaPisanu,scopreconorrorechec èstata disinvolturanellaformazionedellelisteelettorali[chesono]gremitedipersonechenon sonocertodegnedirappresentarenessuno. C èunsecondoaspettodatenerpresentecheèinuncertosensolegatoalprimo.nella battagliapolitica,laquestionemoraleèstatapostaaparole,spessoancheinterminiforti.ma allaseveritànominalehannofattoseguitocomportamentituttosommatoconciliantiche hannoinevitabilmenteavutoeffettinegativisuicomportamenticollettivi.perché equi ritornoalpuntodacuieropartito nonèbastatoquellocheavevanoaccertatola CommissioneSindonaequellasullaP2persbarrarelastradapoliticaadAndreottietantialtri compresol intestariodellatessera1816,silvioberlusconi?

12 Iocredochebisognameditareseriamentesuperchéladomandadiatteggiamentiveramente severierigorosinonèstatasoddisfattaadeguatamenteinpassatoeperchéoggivisiatanto spazioperraggruppamentipoliticiemovimentichespessosembranosolocavalcarel onda delpopulismo. Eppurenelnostropaeseesistonoampistratidicittadinidesiderosidicambiamentoecapaci dicomportamenticoraggiosi.laprovapiùevidenteèlasemprepiùvastaareadicittadinie imprenditoricherifiutanoecombattonolamafiaelacamorraincircostanzeambientalidi estremadifficoltà.diffonderequelcoraggioècondizionenecessaria,maancoranon sufficiente.occorreanchediffonderelacondannamoraleneiconfrontidituttii comportamentiilleciti,daquellideicollettibianchiaquellidellapiccolaillegalitàdituttii giorni.irisultaticoncretichesistannoottenendoinsiciliaecampaniaeintantealtrezone delpaese,sonolamiglioresperanzaperilfuturo. 12

NELLA PRIMA COLONNA L'IMPORTO DELLA RATA E NELLA SECONDA COLONNA IL COSTO TOTALE DEL PRESTITO.

NELLA PRIMA COLONNA L'IMPORTO DELLA RATA E NELLA SECONDA COLONNA IL COSTO TOTALE DEL PRESTITO. PRESTITI DA 500 A 5.000 EURO 500 1.000 1.500 2.000 2.500 3.000 3.500 4.000 4.500 5.000 24 22,16 531,84 44,32 1.063,68 66,48 1.595,52 88,64 2.127,36 110,80 2.659,20 132,96 3.191,04 155,12 3.722,88 177,28

Dettagli

COMUNE DI LIVO. PROVINCIA DI TRENTO MODELLO - C Pagina. 1 ANNO DI STAMPA :2014 NUMERO CODICE PATRIMONIALE UBICAZIONE DATA INSER.

COMUNE DI LIVO. PROVINCIA DI TRENTO MODELLO - C Pagina. 1 ANNO DI STAMPA :2014 NUMERO CODICE PATRIMONIALE UBICAZIONE DATA INSER. PROVINCIA DI TRENTO MODELLO - C Pagina. 1 1 120300 14,06 14,06 2 120300 659,06 659,06 3 120300 656,25 656,25 4 120300 5 120300 0,00 0,00 PROVINCIA DI TRENTO MODELLO - C Pagina. 2 6 120300 148,13 148,13

Dettagli

DEPOSITI A RISPARMIO AL PORTATORE CON SALDO < 100,00 NON MOVIMENTATI DAL 2005 AL 2010

DEPOSITI A RISPARMIO AL PORTATORE CON SALDO < 100,00 NON MOVIMENTATI DAL 2005 AL 2010 DATA CONTABILE IMPORTO SEGNO CODICE DIVISA DESCRIZIONE CAUSALE 29/01/2015 0,01 A EUR giroconto per estinzioned'ufficio - 014/080077 29/01/2015 0,03 A EUR giroconto per estinzioned'ufficio - 005/060045

Dettagli

CODICE DELL URBANISTICA E DELL EDILIZIA

CODICE DELL URBANISTICA E DELL EDILIZIA PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Assessorato all Urbanistica, enti locali e personale CODICE DELL URBANISTICA E DELL EDILIZIA SETTEMBRE 2010 Dipartimento Urbanistica e ambiente Servizio Urbanistica e tutela

Dettagli

Progetto familink EGF

Progetto familink EGF Progetto familink EGF FAMILINK EGF Integrazione degli eventi «Estate Giovani e Famiglia» in familink Accordo di collaborazione PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO AGENZIA PROVINCIALE PER LA FAMIGLIA LA NATALITA'

Dettagli

Ai genitori degli alunni della classe 1/A attuale della scuola primaria. Oggetto: libri per le vacanze. Gentili genitori,

Ai genitori degli alunni della classe 1/A attuale della scuola primaria. Oggetto: libri per le vacanze. Gentili genitori, della classe 1/A attuale ONDA SU ONDA 1 AA.VV., ed. Raffaello euro 7,50 BUBBLES SUMMER 1 AA.VV., ed. Raffaello euro 6,50 della classe 1/B SOLE MIO 1 AA.VV. ed. I saperi, euro 7,30 BUBBLES SUMMER 1 AA.VV,

Dettagli

BANCA MONTE PARMA S. p. A. AVVISO DI INCREMENTO DELL IMPORTO NOMINALE MASSIMO COMPLESSIVO DEL PRESTITO OBBLIGAZIONARIO

BANCA MONTE PARMA S. p. A. AVVISO DI INCREMENTO DELL IMPORTO NOMINALE MASSIMO COMPLESSIVO DEL PRESTITO OBBLIGAZIONARIO Si comunica che a far data dal 30 ottobre 2009, l Ammontare Totale del prestito obbligazionario L Ammontare Totale dell emissione è, pertanto, pari a Euro 10 milioni, per un totale di massime n. 10.000

Dettagli

1. La disciplina di cui al presente regolamento si informa ai seguenti principi generali: - 1 -

1. La disciplina di cui al presente regolamento si informa ai seguenti principi generali: - 1 - Regolamento di disciplina dei profili formativi dell apprendistato per la qualifica e per il diploma professionale, ai sensi degli articoli 4, comma 1, lettera c) e 53 della legge regionale 16 novembre

Dettagli

Alpi Fondi è una società di gestione indipendente del

Alpi Fondi è una società di gestione indipendente del Chi siamo Alpi Fondi è una società di gestione indipendente del risparmio ed ispirataa principi distintivi nel proprio mercato di riferimento. Ogni giorno il nostro team di gestione si impegna con determinazione

Dettagli

PSICOLOGIA DEL TRADING

PSICOLOGIA DEL TRADING PSICOLOGIA DEL TRADING Torino, 08 aprile 2006 A cura di: Andrea Savio Sommario : Breve introduzione sull analisi tecnica: cos è e cosa può fornire -Le insidie dell operatività: accenno alla psicologia

Dettagli

Casa#singola#ristrutturata#in#zona#ospedale# Totale!Locali:!5# N.!Camere!da!Letto:!2!!!! N.!Bagni:!!2#!

Casa#singola#ristrutturata#in#zona#ospedale# Totale!Locali:!5# N.!Camere!da!Letto:!2!!!! N.!Bagni:!!2#! Invendita Indipendente RE/MAXEsclusivoMLS 33053LatisanaUDFRIULIVENEZIAGIULIA Casasingolaristrutturatainzonaospedale TotaleLocali:5 N.CameredaLetto:2 N.Bagni:2 TotalSqM:110 Superficietotale(m²): BoxePostiAuto:Superficie(~m²)::

Dettagli

VENETO SVILUPPO S.P.A. La finanziaria che fa crescere il Veneto

VENETO SVILUPPO S.P.A. La finanziaria che fa crescere il Veneto VENETO SVILUPPO S.P.A. La finanziaria che fa crescere il Veneto 2 Veneto Sviluppo: la Finanziaria della Regione del Veneto Istituita con Legge Regionale n. 47 del 1975 LA MISSION: FAVORIRE CRESCITA SISTEMA

Dettagli

ATTIVITÀ PER LE QUALI È RICHIESTA L ISCRIZIONE ALL ALBO NAZIONALE GESTORI AMBIENTALI IMPORTI DEL DIRITTO ANNUALE E DELLA GARANZIA FINANZIARIA (D.M.

ATTIVITÀ PER LE QUALI È RICHIESTA L ISCRIZIONE ALL ALBO NAZIONALE GESTORI AMBIENTALI IMPORTI DEL DIRITTO ANNUALE E DELLA GARANZIA FINANZIARIA (D.M. ATTIVITÀ PER LE QUALI È RICHIESTA L ISCRIZIONE ALL ALBO NAZIONALE GESTORI AMBIENTALI IMPORTI DEL DIRITTO ANNUALE E DELLA GARANZIA FINANZIARIA (D.M. 3 giugno 2014, n. 120, artt. 8, 9, 17 e 24) Categoria

Dettagli

Movimento 5 Stelle beppegrillo.it Gruppo Assembleare Regione Emilia-Romagna INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA. tenuto conto che

Movimento 5 Stelle beppegrillo.it Gruppo Assembleare Regione Emilia-Romagna INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA. tenuto conto che Movimento 5 Stelle beppegrillo.it Al Presidente dell Assemblea Legislativa Matteo Richetti INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA Il sottoscritto consigliere premesso che Il Pubblico Ministero Rossella Poggioli

Dettagli

Real estate. Economia del Mercato Mobiliare. Massimo Caratelli, dicembre 2014 massimo.caratelli@uniroma3.it

Real estate. Economia del Mercato Mobiliare. Massimo Caratelli, dicembre 2014 massimo.caratelli@uniroma3.it Real estate Economia del Mercato Mobiliare Massimo Caratelli, dicembre 2014 massimo.caratelli@uniroma3.it 1 Argomenti Fondi comuni di investimento Fondi immobiliari 2 Fondi comuni di investimento 3 Forma

Dettagli

la carta a Scalare valida su tutti i servizi della Provincia autonoma di trento ISTRUZIONI PER L USO

la carta a Scalare valida su tutti i servizi della Provincia autonoma di trento ISTRUZIONI PER L USO la carta a Scalare valida su tutti i servizi della Provincia autonoma di trento ISTRUZIONI PER L USO Provincia autonoma di Trento Servizio Trasporti Pubblici Via Vannetti 32-38122 TRENTO Tel. 0461-497979/80

Dettagli

I Workshop: Pianificazione e gestione dei costi della sicurezza

I Workshop: Pianificazione e gestione dei costi della sicurezza I Workshop: Pianificazione e gestione dei costi della sicurezza I costi della mancata sicurezza in Italia e secondo l Europa Lorenzo Fantini Avvocato giuslavorista, già dirigente (2003-2013) divisioni

Dettagli

Tassi Effettivi Globali Medi 1.1.2013-31.3.2013

Tassi Effettivi Globali Medi 1.1.2013-31.3.2013 Osservatorio Credito e Risparmio Adiconsum Tassi Effettivi Globali Medi 1.1.2013-31.3.2013 in euro Scoperti senza affidamenti commerciali e altri finanziamenti alle 11,32 18,1500 10,14 16,6750 fino a 1.500

Dettagli

art. 2 offerta formativa pubblica

art. 2 offerta formativa pubblica Regolamento di disciplina dell offerta formativa pubblica rivolta ad apprendisti assunti con contratti di apprendistato professionalizzante, ai sensi degli articoli 4, comma 1, lettera c) e 53 della legge

Dettagli

Informativa al pubblico Stato per Stato Situazione al 31 dicembre 2014

Informativa al pubblico Stato per Stato Situazione al 31 dicembre 2014 Informativa al pubblico Stato per Stato Ai sensi delle Disposizioni di vigilanza per le banche Circolare Banca d Italia n. 285/2013 Parte Prima Titolo III Capitolo 2 09 aprile 2015 SOMMARIO Premessa...

Dettagli

BERLUSCONI DEVE CADERE

BERLUSCONI DEVE CADERE 1100 www.freenewsonline.it i dossier www.freefoundation.com BERLUSCONI DEVE CADERE Per soldi e per potere Il complotto estate-autunno 2011 23 febbraio 2016 a cura di Renato Brunetta 2 Timothy Geithner

Dettagli

Informativa dei delegati Cassa Geometri relativa al Comitato delegati dei giorni 23/24/25 maggio c.a.. Il referente regionale Geom.

Informativa dei delegati Cassa Geometri relativa al Comitato delegati dei giorni 23/24/25 maggio c.a.. Il referente regionale Geom. Informativa dei delegati Cassa Geometri relativa al Comitato delegati dei giorni 23/24/25 maggio c.a.. Il referente regionale Geom. Betti Elio comunica ai collegi della Regione i risultati del bilancio

Dettagli

Sesta edizione PREMIO MARCO ROSSI Raccontare il lavoro

Sesta edizione PREMIO MARCO ROSSI Raccontare il lavoro Sesta edizione PREMIO MARCO ROSSI Raccontare il lavoro Con il patrocinio della FNSI Federazione Nazionale Stampa italiana BANDO DI PARTECIPAZIONE 1) In data odierna viene indetta la sesta edizione del

Dettagli

Comune di Agropoli Provincia di Salerno. Piano del Colore

Comune di Agropoli Provincia di Salerno. Piano del Colore Provincia di Salerno Piano del Colore Mappa cromatica di uno spazio urbano Redazione del Piano del Colore in attuazione della Legge Regionale 18 Ottobre 2002, n. 26 Norme ed incentivi per la valorizzazione

Dettagli

INDICE TABELLA N 5 2A COEFFICIENTI DI UTILIZZO DELLE COMPONENTI DI RETE DA PATE DEI SERVIZI DI INTERCONNESSIONE

INDICE TABELLA N 5 2A COEFFICIENTI DI UTILIZZO DELLE COMPONENTI DI RETE DA PATE DEI SERVIZI DI INTERCONNESSIONE CONTABILITA REGOLATORIA Contabilità dei costi e separazione contabile Risultati dell esercizio 2004 Tabelle di dettaglio In adempimento alla Delibera 152/02/CONS, G.U. n 153 del 27/06/02 SEPARAZIONE CONTABILE

Dettagli

a Federazione Trentina della Cooperazione Assemblea dei Soci Venerdì 12 giugno 2015 venerdì 12 giugno 2015

a Federazione Trentina della Cooperazione Assemblea dei Soci Venerdì 12 giugno 2015 venerdì 12 giugno 2015 a Federazione Trentina della Cooperazione Assemblea dei Soci Venerdì 12 giugno 2015 Molte CRISI, un solo problema L ECONOMIA 1ª 2ª Le persone e il pianeta al servizio dell ECONOMIA ECONOMIA al servizio

Dettagli

DOW JONES grafico daily. Aggiornamento del 17/03/13

DOW JONES grafico daily. Aggiornamento del 17/03/13 DOW JONES grafico daily Se per S&P500 la correzione è stata breve quella sul Dow Jones è stata inesistente, un consolidamento sui massimi è stato sufficiente per assorbire le prese di beneficio e riprendere

Dettagli

Una nuova asset class per investitori qualificati. Nuovi valori per un rapporto virtuoso tra industria, finanza e investitori

Una nuova asset class per investitori qualificati. Nuovi valori per un rapporto virtuoso tra industria, finanza e investitori Nuovi valori per un rapporto virtuoso tra industria, finanza e investitori Mercato delle fonti energetiche rinnovabili INVESTIMENTI CAPITALE / CREDITO? INVESTITORI QUALIFICATI PLAYER INDUSTRIALI CARATTERIZZATI

Dettagli

STATUTO AZIENDA CONSORZIALE TRASPORTI - A.C.T.

STATUTO AZIENDA CONSORZIALE TRASPORTI - A.C.T. STATUTO AZIENDA CONSORZIALE TRASPORTI - A.C.T. Forma giuridica: CONSORZIO DI CUI AL DLGS 267/2000 Sede legale: REGGIO EMILIA RE VIALE TRENTO TRIESTE 11 Numero Rea: RE - 128373 Indice... 2 Pag. 2 di Pag.

Dettagli

SANITA': ANAAO SU ERRORI MEDICI, MALASANITA' O MALAINFORMAZIONE?

SANITA': ANAAO SU ERRORI MEDICI, MALASANITA' O MALAINFORMAZIONE? SANITA': ANAAO SU ERRORI MEDICI, MALASANITA' O MALAINFORMAZIONE? Roma, 27 dic. (Adnkronos Salute) - "I dati prodotti dalla Commissione parlamentare di inchiesta sugli errori sanitari, frutto di una indagine

Dettagli

RomaTriEvents: il grande Triathlon nel cuore della Capitale Date: 21/22 maggio e 26 giugno 2016 Location: Laghetto dell'eur, Roma

RomaTriEvents: il grande Triathlon nel cuore della Capitale Date: 21/22 maggio e 26 giugno 2016 Location: Laghetto dell'eur, Roma ! "#$!"#$%& '()* RomaTriEvents: il grande Triathlon nel cuore della Capitale Date: 21/22 maggio e 26 giugno 2016 Location: Laghetto dell'eur, Roma Con il Patrocinio della Regione Lazio, del Municipio IX

Dettagli

PROFESSIONE FUTURO Piano individuale pensionistico di tipo assicurativo Fondo Pensione INFORMAZIONI SULL ANDAMENTO DELLA GESTIONE

PROFESSIONE FUTURO Piano individuale pensionistico di tipo assicurativo Fondo Pensione INFORMAZIONI SULL ANDAMENTO DELLA GESTIONE PROFESSIONE FUTURO Piano individuale pensionistico di tipo assicurativo Fondo Pensione INFORMAZIONI SULL ANDAMENTO DELLA GESTIONE Le informazioni sono aggiornate alla data del 31 dicembre 2013. RI.ALTO

Dettagli

ATTIVITÀ PER LE QUALI È RICHIESTA L ISCRIZIONEALL ALBO GESTORI AMBIENTALI RELATIVO DIRITTO ANNUALE E IMPORTO GARANZIA FINANZIARIA DA PRESTARE

ATTIVITÀ PER LE QUALI È RICHIESTA L ISCRIZIONEALL ALBO GESTORI AMBIENTALI RELATIVO DIRITTO ANNUALE E IMPORTO GARANZIA FINANZIARIA DA PRESTARE ATTIVITÀ PER LE QUALI È RICHIESTA L ISCRIZIONEALL ALBO GESTORI AMBIENTALI Categoria 1 raccolta e trasporto di rifiuti urbani; attività di gestione dei centri di raccolta; diritto annuale* Quantità annua

Dettagli

RASSEGNA STAMPA UN ESTATE AL LAGO 12-19 Luglio 2014. A cura di. Agenzia Comunicatio

RASSEGNA STAMPA UN ESTATE AL LAGO 12-19 Luglio 2014. A cura di. Agenzia Comunicatio RASSEGNA STAMPA UN ESTATE AL LAGO 12-19 Luglio 2014 A cura di Agenzia Comunicatio COMUNICATO STAMPA CALDO: DA CEIS E UNITALSI "UN'ESTATE AL LAGO" PER I DISABILI DELLE PERIFERIE ROMANE Per l'assistenza

Dettagli

Rassegna Stampa sabato 25 ottobre 2014

Rassegna Stampa sabato 25 ottobre 2014 Rassegna Stampa sabato 25 ottobre 2014 Rassegna Stampa 25-10-2014 CONFINDUSTRIA SOLE 24 ORE 25/10/2014 2 CORRIERE DELLA SERA 25/10/2014 5 SOLE 24 ORE 25/10/2014 8 MESSAGGERO 25/10/2014 2 SOLE 24 ORE 25/10/2014

Dettagli

SELEZIONE STRAORDINARIA DI INTERCULTURA ONLUS PER UN SOGGIORNO ESTIVO IN CINA

SELEZIONE STRAORDINARIA DI INTERCULTURA ONLUS PER UN SOGGIORNO ESTIVO IN CINA Per informazioni: Intercultura Trento Via Veneto 24 Trento giov e ven 17.00 19.00 329 350 45 60 invio@interculturatrento.it www.interculturatrento.it www.intercultura.it SELEZIONE STRAORDINARIA DI INTERCULTURA

Dettagli

Dalla crisi economica alla crisi sociale: cause e rimedi

Dalla crisi economica alla crisi sociale: cause e rimedi Dalla crisi economica alla crisi sociale: cause e rimedi I numeri della disoccupazione Cercano lavoro 3 milioni 12% Scoraggiati 3 milioni 12% TOTALE 6 MILIONI 24% DISOCCUPAZIONE GIOVANILE 40% (700mila)

Dettagli

ASSOCIAZIONE AMBIENTE E LAVORO

ASSOCIAZIONE AMBIENTE E LAVORO Schema di disegno di legge recante: Delega al Governo per l emanazione di un testo unico per il riassetto normativo e la riforma della salute e sicurezza sul lavoro bozza aggiornata al 30 dicembre 2006

Dettagli

SOLUZIONI ESERCIZI PROGRAMMATI MODULO 1 UNITÀ 2

SOLUZIONI ESERCIZI PROGRAMMATI MODULO 1 UNITÀ 2 Esercizi programmati modulo 1 unità 2 pag. 1 di 6 SOLUZIONI ESERCIZI PROGRAMMATI MODULO 1 UNITÀ 2 I calcoli percentuali riferiti alle imprese CALCOLI PERCENTUALI DIRETTI E INVERSI 1. Completa la seguente

Dettagli

Stampa catalogo. 24-11-2010 16:04:22 Pag. 1 di 129. SebinaOpenLibrary2.2 DataManagement Spa CR CONSIGLIO REGIONALE PUGLIA Gestore2 Domenica VIII 6

Stampa catalogo. 24-11-2010 16:04:22 Pag. 1 di 129. SebinaOpenLibrary2.2 DataManagement Spa CR CONSIGLIO REGIONALE PUGLIA Gestore2 Domenica VIII 6 Pag. 1 di 129 N. inv. 49078 APU CUT N. inv. 49695 APU CUT VIII 6 VIII 68 N. inv. 49427 APU CUT II 81 N. inv. 50264 APU CUT VI 10 N. inv. 49413 APU CUT VI 9 N. inv. 49338 APU CUT VI 1 Pag. 2 di 129 N. inv.

Dettagli

Visura per immobile Visura n.: T14719 Pag: 1 Situazione degli atti informatizzati al 21/08/2013

Visura per immobile Visura n.: T14719 Pag: 1 Situazione degli atti informatizzati al 21/08/2013 Data: 21/08/2013 - Ora: 09.25.18 Visura per immobile Visura n.: T14719 Pag: 1 Catasto Terreni Foglio: 28 Particella: 394 N. DATI IDENTIFICATIVI DATI CLASSAMENTO 1 28 394 - BOSCO 1 57 00 Euro 5,89 Euro

Dettagli

Informazione Regolamentata n. 0134-31-2016

Informazione Regolamentata n. 0134-31-2016 Informazione Regolamentata n. 0134-31-2016 Data/Ora Ricezione 30 Giugno 2016 14:21:23 MTA Societa' : GABETTI PROPERTY SOLUTIONS Identificativo Informazione Regolamentata : 76399 Nome utilizzatore : GABETTIN01

Dettagli

RASSEGNA STAMPA UNIFARCO MARZO 2013

RASSEGNA STAMPA UNIFARCO MARZO 2013 RASSEGNA STAMPA UNIFARCO MARZO 2013 Marzo 2013 7 marzo 2013 Unifarco premiata come azienda cosmetica più innovativa d Italia Lo scorso 7 febbraio, nella splendida cornice delle Officine del volo,

Dettagli

COMUNE DI LEDRO PROVINCIA DI TRENTO

COMUNE DI LEDRO PROVINCIA DI TRENTO ORIGINALE COMUNE DI LEDRO PROVINCIA DI TRENTO VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 97 della GIUNTA del COMUNE DI LEDRO OGGETTO: Esame ed approvazione dello schema di convenzione tra il Comune di Ledro e l Associazione

Dettagli

Servizio Rapporti Internazionali e Studi Sezione Studi e Statistica. Indagine sui prezzi R.C.A. al 1 ottobre 2012

Servizio Rapporti Internazionali e Studi Sezione Studi e Statistica. Indagine sui prezzi R.C.A. al 1 ottobre 2012 Servizio Rapporti Internazionali e Studi Sezione Studi e Statistica Indagine sui prezzi R.C.A. al 1 ottobre 2012 Roma, 18 gennaio 2013 INDAGINE SUI PREZZI R.C.A. AL 1 OTTOBRE 2012 L IVASS esegue un monitoraggio

Dettagli

Previdenza privata ed investimento immobiliare: tendenze e potenzialità

Previdenza privata ed investimento immobiliare: tendenze e potenzialità Previdenza privata ed investimento immobiliare: tendenze e potenzialità di Daniela Percoco Pubblicato ne Il Settimanale n. 41 09/11/2013 127 miliardi di Euro, oltre l 8% del PIL italiano: questa la stima

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO AGENZIA PER LA FAMIGLIA, LA NATALITA' E LE POLITICHE GIOVANILI Prot. n. DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE N. 123 DI DATA 22 Aprile 2015 O G G E T T O: Legge provinciale 23 luglio

Dettagli

RESIDENZA AI PORTICI. LA VOSTRA CASA, SUBITO, AL COSTO DI UN AFFITTO. LA CUCINA IN REGALO PER LE GIOVANI COPPIE!*

RESIDENZA AI PORTICI. LA VOSTRA CASA, SUBITO, AL COSTO DI UN AFFITTO. LA CUCINA IN REGALO PER LE GIOVANI COPPIE!* RESIDENZA AI PORTICI. LA VOSTRA CASA, SUBITO, AL COSTO DI UN AFFITTO. LA CUCINA IN REGALO PER LE GIOVANI COPPIE!* MUTUI CASA FINO AL 90% DEL VALORE DELL IMMOBILE, SPREAD1,75% PER TUTTA LA DURATA DEL MUTUO

Dettagli

IL CALDO E LA SICCITA DEL MESE DI LUGLIO 2006 (a cura di Serenella Saibanti e Roberto Barbiero)

IL CALDO E LA SICCITA DEL MESE DI LUGLIO 2006 (a cura di Serenella Saibanti e Roberto Barbiero) IL CALDO E LA SICCITA DEL MESE DI LUGLIO 26 (a cura di Serenella Saibanti e Roberto Barbiero) Il mese di luglio 26 si è distinto per le temperature elevate osservate in gran parte d Italia e per la scarsità

Dettagli

Programmi Operativi Fondo Sociale Europeo (FSE) e Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR)

Programmi Operativi Fondo Sociale Europeo (FSE) e Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR) Programmi Operativi Fondo Sociale Europeo (FSE) e Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR) Programmazione 2014/2020 Provincia autonoma di Trento I Programmi Operativi della Provincia autonoma di Trento

Dettagli

DISEGNO DI LEGGE. Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 3112

DISEGNO DI LEGGE. Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 3112 Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 3112 DISEGNO DI LEGGE d iniziativa del senatore PETERLINI COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 25 GENNAIO 2012 Delega al Governo per la separazione delle attività bancarie

Dettagli

Informativa periodica al 31 dicembre 2014

Informativa periodica al 31 dicembre 2014 COMUNICATO STAMPA Informativa periodica al 31 dicembre 2014 Milano, 30 gennaio 2015 - In ottemperanza alla richiesta di Consob, ai sensi dell art. 114 del D.Lgs 58/98, relativa agli obblighi di informativa

Dettagli

Matteo Trotta, Vice-Direttore Ufficio Studi e Ricerche Consultique

Matteo Trotta, Vice-Direttore Ufficio Studi e Ricerche Consultique Matteo Trotta, Vice-Direttore Ufficio Studi e Ricerche Consultique OBIETTIVO DERIVATI La copertura dai rischi finanziari L attività di impresa è caratterizzata da una serie di rischi finanziari, principalmente

Dettagli

RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEGLI AMMINISTRATORI SUL RAGGRUPPAMENTO DELLE AZIONI DELLA SOCIETÀ

RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEGLI AMMINISTRATORI SUL RAGGRUPPAMENTO DELLE AZIONI DELLA SOCIETÀ RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEGLI AMMINISTRATORI SUL RAGGRUPPAMENTO DELLE AZIONI DELLA SOCIETÀ predisposta ai sensi dell art. 72 e secondo lo schema n. 3 dell Allegato 3A del Regolamento adottato con Delibera

Dettagli

I servizi minimi garantiti per legge, nei soli giorni feriali, sono individuati per linea,numero di treno e orario effettivo di partenza.

I servizi minimi garantiti per legge, nei soli giorni feriali, sono individuati per linea,numero di treno e orario effettivo di partenza. Servizi minimi garantiti del trasporto locale nelle fasce orarie di maggiore frequentazione ( dalle ore 06.00 alle ore 09.00 e dalle ore 18.00 alle ore 21.00 dei giorni feriali) I servizi minimi garantiti

Dettagli

Dal 2011 Cinecittà ha strutturato un progetto specifico di Attività educative destinato alle scuole.

Dal 2011 Cinecittà ha strutturato un progetto specifico di Attività educative destinato alle scuole. Alla scoperta di Cinecittà e del cinema. Dal 2011 Cinecittà ha strutturato un progetto specifico di Attività educative destinato alle scuole. Il nostro obiettivo è quello di offrire proposte didattiche

Dettagli

I Servizi di MondoAlternative

I Servizi di MondoAlternative L abbonamento PREMIUM UCITS prevede: I Servizi di MondoAlternative I SERVIZI ON LINE Accesso al Database dedicato ai Fondi Ucits alternativi: Il Database dedicato ai fondi Ucits alternativi di MondoAlternative

Dettagli

Indice analitico. Il tempo e i numeri

Indice analitico. Il tempo e i numeri Indice analitico Il tempo e i numeri Esercizio 1 e 2 Il lunedì il parrucchiere è chiuso Il martedì faccio la spesa Il mercoledì accompagno i bambini in piscina Il giovedì c è mercato Al venerdì vado alla

Dettagli

Diversifica et Impera La forza tranquilla del Fondo Comune - Citywire

Diversifica et Impera La forza tranquilla del Fondo Comune - Citywire Pagina 1 di 10 Diversifica et Impera La forza tranquilla del Fondo Comune DiSimone Funghi / 28 luglio 2015 Ebbene sì. Esiste. Non è una leggenda metropolitana. Non è come il Bigfoot o Nessy a Lochness.

Dettagli

L ultima classifica di Transparency International, che misura la percezione della corruzione, ci vede scivolare al 69 posto. Tale graduatoria segnala

L ultima classifica di Transparency International, che misura la percezione della corruzione, ci vede scivolare al 69 posto. Tale graduatoria segnala L ultima classifica di Transparency International, che misura la percezione della corruzione, ci vede scivolare al 69 posto. Tale graduatoria segnala un guaio molto grave: godiamo di una pessima reputazione.

Dettagli

NORME IN MATERIA DI SOSTEGNO ALLA INNOVAZIONE DELLE ATTIVITÀ PROFESSIONALI INTELLETTUALI

NORME IN MATERIA DI SOSTEGNO ALLA INNOVAZIONE DELLE ATTIVITÀ PROFESSIONALI INTELLETTUALI NORME IN MATERIA DI SOSTEGNO ALLA INNOVAZIONE DELLE ATTIVITÀ PROFESSIONALI INTELLETTUALI Art. 1 (Finalità e oggetto della legge) 1. La presente legge, nel rispetto del decreto legislativo 2 febbraio 2006,

Dettagli

Gli europei di fronte alla crisi greca Risultati principali 25 marzo 2010

Gli europei di fronte alla crisi greca Risultati principali 25 marzo 2010 Gli europei di fronte alla crisi greca Risultati principali 25 marzo 2010 per La causa principale della crisi greca Domanda 1 : Come forse sa, la Grecia, che fa parte della zona euro, attraversa attualmente

Dettagli

COMUNE DI LEDRO Provincia di Trento SETTORE TECNICO. DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SETTORE TECNICO n. 58 di data 12 febbraio 2015

COMUNE DI LEDRO Provincia di Trento SETTORE TECNICO. DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SETTORE TECNICO n. 58 di data 12 febbraio 2015 COMUNE DI LEDRO Provincia di Trento SETTORE TECNICO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SETTORE TECNICO n. 58 di data 12 febbraio 2015 OGGETTO: Lavori di ripristino del danno causato da un veicolo ad un

Dettagli

COPIA BOZZA FINALE PER PRESENTAZIONE EMENDAMENTI STATUTO. Testo vigente Bozza finale Note

COPIA BOZZA FINALE PER PRESENTAZIONE EMENDAMENTI STATUTO. Testo vigente Bozza finale Note COPIA BOZZA FINALE PER PRESENTAZIONE EMENDAMENTI STATUTO Testo vigente Bozza finale Note Art. 22 - Contributo soggettivo Art. 22 - Contributo soggettivo Art. 22 - Contributo soggettivo 22.1 - Il contributo

Dettagli

Real Estate Insurance. La sicurezza ha solide basi

Real Estate Insurance. La sicurezza ha solide basi Real Estate Insurance La sicurezza ha solide basi Real Estate Insurance: sicurezza per chi investe in proprietà immobiliari. Esperienza, vicinanza e competenza. Investire in proprietà immobiliari presenta

Dettagli

AUTO USATE: CLIENTELA E MERCATO

AUTO USATE: CLIENTELA E MERCATO AUTO USATE: CLIENTELA E MERCATO Intervento di Gian Primo Quagliano INCHIESTA SUI CONCESSIONARI Gennaio 2007 LA SUA AZIENDA ACQUISTA USATO DA SOGGETTI DIVERSI DAI VOSTRI CLIENTI DEL NUOVO PER RIVENDERLO?

Dettagli

linea SOLUTIO Protection Medici SCHEDA PRODOTTO Nome del prodotto:

linea SOLUTIO Protection Medici SCHEDA PRODOTTO Nome del prodotto: linea SOLUTIO SCHEDA PRODOTTO Nome del prodotto: Protection Medici Tipologia di prodotto: Protection Medici è un prodotto assicurativo a contraenza collettiva e individuale dedicato al libero professionista

Dettagli

CASINO DI SAINT-VINCENT PACCHETTI NEW 2012

CASINO DI SAINT-VINCENT PACCHETTI NEW 2012 CASINO DI SAINT-VINCENT PACCHETTI NEW 2012 A Saint-Vincent TI ASPETTA UN SOGNO...VIENI A VIVERLO! Le Formule che ti proponiamo ti offrono la possibilità di acquistare suggestivi soggiorni al Grand Hotel

Dettagli

Guida alla lettura dell estratto conto 2009

Guida alla lettura dell estratto conto 2009 Guida alla lettura dell estratto conto 2009 Rendimento polizza Capitale differito 3,94% netto L anno scorso, proprio in questo stesso periodo, si faceva un bilancio dell instabilità finanziaria dovuta

Dettagli

LE VACANZE DEGLI ITALIANI NEL 2006 11.288.000 0 5.000.000 10.000.000 15.000.000 20.000.000 25.000.000 30.000.000 35.000.000

LE VACANZE DEGLI ITALIANI NEL 2006 11.288.000 0 5.000.000 10.000.000 15.000.000 20.000.000 25.000.000 30.000.000 35.000.000 ABSTRACT LE VACANZE DEGLI ITALIANI PRIMO SEMESTRE 2006 Sono 17,8 milioni gli italiani che nel primo semestre 2006 hanno effettuato almeno un periodo di vacanza (35,9% della popolazione). Nel complesso,

Dettagli

COMUNE DI RACCONIGI VERBALE DI DELIBERAZIONE

COMUNE DI RACCONIGI VERBALE DI DELIBERAZIONE COMUNE DI RACCONIGI PROVINCIA DI CUNEO VERBALE DI DELIBERAZIONE della GIUNTA COMUNALE N. 145 Oggetto: Criteri in materia di applicazione delle sanzioni amministrative pecuniarie previste dall art. 37 del

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato SGOBIO. Modifiche al codice civile in materia di condominio negli edifici

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato SGOBIO. Modifiche al codice civile in materia di condominio negli edifici Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 1199 PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa del deputato SGOBIO Modifiche al codice civile in materia di condominio negli edifici Presentata il 26

Dettagli

COM E ANDATA A FINIRE LE MANI SULLE PENSIONI AGGIORNAMENTO DEL 21/5/2006 di Piero Riccardi e Michele Buono

COM E ANDATA A FINIRE LE MANI SULLE PENSIONI AGGIORNAMENTO DEL 21/5/2006 di Piero Riccardi e Michele Buono COM E ANDATA A FINIRE LE MANI SULLE PENSIONI AGGIORNAMENTO DEL 21/5/2006 di Piero Riccardi e Michele Buono MILENA GABANELLI IN STUDIO Nel 2006 ci eravamo occupati dei fondi pensione, che sono quei fondi

Dettagli

Allegato Le spese dello Stato nelle Regioni e nelle Province Autonome

Allegato Le spese dello Stato nelle Regioni e nelle Province Autonome Allegato Le spese dello Stato nelle Regioni e nelle Province Autonome Presentato dal Presidente del Consiglio dei Ministri Mario Monti e dal Ministro dell Economia e delle Finanze Vittorio Grilli Deliberato

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO AREA 3 - MOBILITÀ - INFRASTRUTTURE - EDILIZIA - PATRIMONIO - PROTEZIONE CIVILE SERVIZIO 3.4 - TRASPORTI E MOBILITÀ

PROVINCIA DI PESARO E URBINO AREA 3 - MOBILITÀ - INFRASTRUTTURE - EDILIZIA - PATRIMONIO - PROTEZIONE CIVILE SERVIZIO 3.4 - TRASPORTI E MOBILITÀ PROVINCIA DI PESARO E URBINO AREA 3 - MOBILITÀ - INFRASTRUTTURE - EDILIZIA - PATRIMONIO - PROTEZIONE CIVILE SERVIZIO 3.4 - TRASPORTI E MOBILITÀ Allegato A alla determinazione dirigenziale n. 4010 del 20/11/2006

Dettagli

Otto x mille: Esonero ICI immobili commerciali Esenzione da altre tasse e imposte

Otto x mille: Esonero ICI immobili commerciali Esenzione da altre tasse e imposte impaginato_casta 5-05-2008 16:51 Pagina 145 I costi per lo stato Qui di seguito riportiamo alcune cifre esemplificative dei costi per lo Stato e per gli enti pubblici italiani, e quindi per tutti i cittadini,

Dettagli

OGGETTO: "CENSIMENTO DEI MANUFATTI CONTENENTI AMIANTO PRESENTI NEL TERRITORIO DEL COMUNE DI TOLENTINO"

OGGETTO: CENSIMENTO DEI MANUFATTI CONTENENTI AMIANTO PRESENTI NEL TERRITORIO DEL COMUNE DI TOLENTINO AL SIGNOR PRESIDENTE DEL CONSIGLIO AL SIGNOR SINDACO MOVIMENTO 5 STELLE TOLENTINO CONSIGLIERE: GIAN MARIO MERCORELLI TOLENTINO, 12 DICEMBRE 2012 OGGETTO: "CENSIMENTO DEI MANUFATTI CONTENENTI AMIANTO PRESENTI

Dettagli

DENOMINAZIONE OFFERTA ALTERNATYVA HOME 8 MEGA

DENOMINAZIONE OFFERTA ALTERNATYVA HOME 8 MEGA DOCUMENTAZIONE RELATIVA ALLA TRASPARENZA TARIFFARIA ex Del. AGCOM 96/07/CONS Allegato B Di seguito vengo elencati i Piani Tariffari relativi ai servizi AlternatYva attualmente sottoscrivibili DENOMINAZIONE

Dettagli

Primavera / Estate PRODOTTO ITALIANO

Primavera / Estate PRODOTTO ITALIANO Primavera / Estate 2016 PRODOTTO In occasione della collezione Primavera Estate 2016 Davema vi presenta l innovativa linea Lipwalk. 100% made in Italy è realizzata con prodotti naturali in grado di regalare

Dettagli

ITALIA S.P.A. uno Stato Patologico Avanzato in vendita di Gianni Cavinato L Italia è in vendita! Noi no!!!

ITALIA S.P.A. uno Stato Patologico Avanzato in vendita di Gianni Cavinato L Italia è in vendita! Noi no!!! ITALIA S.P.A. uno Stato Patologico Avanzato in vendita di Gianni Cavinato L Italia è in vendita! Noi no!!! A comprare il nostro Paese sono pronte le maggiori istituzioni finanziarie internazionali che,

Dettagli

COMUNITA DELLA VAL DI NON con sede in CLES. Verbale di deliberazione N.191. della Giunta della Comunità della Val di Non

COMUNITA DELLA VAL DI NON con sede in CLES. Verbale di deliberazione N.191. della Giunta della Comunità della Val di Non COMUNITA DELLA VAL DI NON con sede in CLES Verbale di deliberazione N.191 della Giunta della Comunità della Val di Non OGGETTO: Concessione di un contributo di euro 500,00.= all Associazione Volontari

Dettagli

(BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LIGURIA N. 10 DEL 3 LUGLIO 2013) Il Consiglio regionale Assemblea Legislativa della Liguria ha approvato.

(BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LIGURIA N. 10 DEL 3 LUGLIO 2013) Il Consiglio regionale Assemblea Legislativa della Liguria ha approvato. REGIONE LIGURIA ------------ LEGGE REGIONALE 2 LUGLIO 2013 N. 18 MODIFICHE ALLA LEGGE REGIONALE 14 MAGGIO 2013, N. 14 (DISPOSIZIONI DI ADEGUAMENTO E MODIFICA DELLA NORMATIVA REGIONALE), ALLA LEGGE REGIONALE

Dettagli

RASSEGNA STAMPA OLTRE IL DIRITTO Lunedì, 26 gennaio 2015

RASSEGNA STAMPA OLTRE IL DIRITTO Lunedì, 26 gennaio 2015 RASSEGNA STAMPA OLTRE IL DIRITTO Lunedì, 26 gennaio 2015 26/01/2015 L'Adige Pagina 12 Bruno occupato, conto da 467 mila euro 1 25/01/2015 ladige.it Il Centro Sociale Bruno deve pagare l' occupazione La

Dettagli

D.P.C.M. 29 settembre 2004, n. 295 (1).

D.P.C.M. 29 settembre 2004, n. 295 (1). D.P.C.M. 29 settembre 2004, n. 295 (1). Regolamento recante modalità di riconoscimento dei titoli post-universitari considerati utili ai fini dell'accesso al corsoconcorso selettivo di formazione dirigenziale,

Dettagli

Ufficio Documentazione e Studi Gruppo PD Camera dei deputati

Ufficio Documentazione e Studi Gruppo PD Camera dei deputati Ufficio Documentazione e Studi Gruppo PD Camera dei deputati Norme in materia di riduzione dei contributi pubblici in favore dei partiti e movimenti politici, nonché misure per garantire la trasparenza

Dettagli

Microsoft e CSR. futuro@lfemminile La tecnologia al servizio delle pari opportunità. Roberta Cocco Direttore Marketing Centrale

Microsoft e CSR. futuro@lfemminile La tecnologia al servizio delle pari opportunità. Roberta Cocco Direttore Marketing Centrale Microsoft e CSR futuro@lfemminile La tecnologia al servizio delle pari opportunità Roberta Cocco Direttore Marketing Centrale Roma, 25 ottobre 2006 Corporate Social Responsibility Migliorare la sicurezza

Dettagli

ARTICOLATO DELLA DELIBERAZIONE N. 34/05, COME MODIFICATO E INTEGRATO DALLE DELIBERAZIONI N. 49/05, N. 64/05, N. 165/05, N. 256/05 E N.

ARTICOLATO DELLA DELIBERAZIONE N. 34/05, COME MODIFICATO E INTEGRATO DALLE DELIBERAZIONI N. 49/05, N. 64/05, N. 165/05, N. 256/05 E N. ARTICOLATO DELLA DELIBERAZIONE N. 34/05, COME MODIFICATO E INTEGRATO DALLE DELIBERAZIONI N. 49/05, N. 64/05, N. 165/05, N. 256/05 E N. 300/05 Articolo 1 Definizioni 1.1. Ai fini dell applicazione delle

Dettagli

S&P 500 INDEX grafico daily

S&P 500 INDEX grafico daily S&P 500 INDEX grafico daily Punto di controllo della posizione rialzista a 1844: la tenuta garantirà la formazione di nuovi massimi, la rottura produrrà l inversione del ciclo mensile partito da 1814.

Dettagli

Sentito il Ministro dei lavori pubblici che ha espresso il proprio parere con la nota prot. n. 258 del 23 marzo 2000;

Sentito il Ministro dei lavori pubblici che ha espresso il proprio parere con la nota prot. n. 258 del 23 marzo 2000; DECRETO MINISTERIALE 3 agosto 2000, n. 294 Regolamento concernente individuazione dei requisiti di qualificazione dei soggetti esecutori dei lavori di restauro e manutenzione dei beni mobili e delle superfici

Dettagli

Lavori di Manutenzione Ordinaria in fabbricati di proprietà o gestiti dall A.L.E.R di Brescia-Cremona-Mantova. Unità Operativa Gestionale di Cremona

Lavori di Manutenzione Ordinaria in fabbricati di proprietà o gestiti dall A.L.E.R di Brescia-Cremona-Mantova. Unità Operativa Gestionale di Cremona Lavori di Manutenzione Ordinaria in fabbricati di proprietà o gestiti dall A.L.E.R di Brescia-Cremona-Mantova Unità Operativa Gestionale di Cremona OPERE DI SOSTITUZIONE CALDAIE E RISCALDAMENTO ANNO 2016-17

Dettagli

Laureati 2013 interviste a 12 mesi dalla laurea. Composizione per genere (%) Maschio 30.0 Femmina 70.0 Totale 100.0

Laureati 2013 interviste a 12 mesi dalla laurea. Composizione per genere (%) Maschio 30.0 Femmina 70.0 Totale 100.0 POPOLAZIONE OBIETTIVO Numero di laureati Numero di intervistati 14 10 Composizione per genere (%) Maschio 30.0 Femmina 70.0 Età alla laurea (%) 23-25 90.0 >30 10.0 Voto di laurea (%) 66-90 20.0 91-100

Dettagli

2) RISCHI GENERALI CONNESSI ALL'INVESTIMENTO FINANZIARIO AIG

2) RISCHI GENERALI CONNESSI ALL'INVESTIMENTO FINANZIARIO AIG LA PRESENTE PARTE I E VALIDA A PARTIRE DAL 01/04/2008. PARTE I DEL PROSPETTO INFORMATIVO - INFORMAZIONI SULL'INVESTIMENTO FINANZIARIO E SULLE COPERTURE ASSICURATIVE A) INFORMAZIONI GENERALI 1) L'IMPRESA

Dettagli

MAGNETE MILANO: UN ATTRATTORE DI ATTIVITÀ TECNOLOGICHE E INNOVAZIONE

MAGNETE MILANO: UN ATTRATTORE DI ATTIVITÀ TECNOLOGICHE E INNOVAZIONE MAGNETE MILANO: UN ATTRATTORE DI ATTIVITÀ TECNOLOGICHE E INNOVAZIONE La proposta del Gruppo Prelios per la rifunzionalizzazione del Padiglione 1 e 2 del Portello Milano PREMESSA (1/2) Prelios S.p.A. è

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 171 della Giunta Comunale. OGGETTO: Iniziativa di volontariato denominata AAA-Anziani Ancora Attivicercasi :

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 171 della Giunta Comunale. OGGETTO: Iniziativa di volontariato denominata AAA-Anziani Ancora Attivicercasi : COMUNE DI FOLGARIA Provincia di Trento Via Roma, 60 - C.A.P. 38064 Tel. 0464/729333 - Fax 0464/729366 Codice Fiscale e P. IVA 00323920223 E-mail: info@comune.folgaria.tn.it PEC: comune@pec.comune.folgaria.tn.it

Dettagli

FOCUS TURISMO TRENTINO. Provincia autonoma di Trento PATRIMONIO DEL TRENTINO S.P.A.

FOCUS TURISMO TRENTINO. Provincia autonoma di Trento PATRIMONIO DEL TRENTINO S.P.A. Provincia autonoma di Trento PATRIMONIO DEL S.P.A. IMPRESA INNOVAZIONE MARKETING TERRITORIALE Associazione Albergatori ed Imprese Turistiche della Provincia di Trento UNIONE ALBERGATORI del TREND CRESCENTE

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato GIANNI

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato GIANNI Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 4536 PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa del deputato GIANNI Disposizioni per ridurre il disagio abitativo mediante la partecipazione delle regioni

Dettagli

La bilancia dei pagamenti

La bilancia dei pagamenti La bilancia dei pagamenti Significato della bilancia dei pagamenti: registrazione dei flussi di moneta tra i residenti di un paese e il resto del mondo le entrate di moneta dall estero sono crediti le

Dettagli

1 Effettuare l accesso... 1 2 Creare una nuova fattura... 2 3 Compilare la fattura... 2 4 Inserire altri dati... 6 5 Salvataggio e invio...

1 Effettuare l accesso... 1 2 Creare una nuova fattura... 2 3 Compilare la fattura... 2 4 Inserire altri dati... 6 5 Salvataggio e invio... Sommario 1 Effettuare l accesso... 1 2 Creare una nuova fattura... 2 3 Compilare la fattura... 2 4 Inserire altri dati... 6 5 Salvataggio e invio... 8 1 Effettuare l accesso Dopo la registrazione su Fattura

Dettagli

w w w. i t a l i a s v i l u p p o r e t a i l. c o m

w w w. i t a l i a s v i l u p p o r e t a i l. c o m C o m p a n y P r o f i l e 2 0 1 5 w w w. i t a l i a s v i l u p p o r e t a i l. c o m G U A R D A N D O I L P R E S E N T E, P O S S I A M O P R E V E D E R E C H I V I N C E R A N E L F U T U R O

Dettagli

C O M U N E D I V I C E N Z A

C O M U N E D I V I C E N Z A C O M U N E D I V I C E N Z A DETERMINA N. 297 DEL 02/03/2015 INCARICATO ALLA REDAZIONE: Cantele Gabriella RESPONSABILE DEL SERVIZIO: Castagnaro Micaela SETTORE PROPONENTE: SETTORE SISTEMA INFORMATIVO

Dettagli