PIANO INDUSTRIALE 2014/2015. In questa presentazione del Piano industriale 2014/2015 è omessa la parte di

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PIANO INDUSTRIALE 2014/2015. In questa presentazione del Piano industriale 2014/2015 è omessa la parte di"

Transcript

1 PIANO INDUSTRIALE 2014/2015 In questa presentazione del Piano industriale 2014/2015 è omessa la parte di introduzione. Tale scelta è imposta da motivi di sintesi perché in realtà le premesse relative alla maturazione dello stato di crisi, alla situazione economica e del mercato dei servizi alle imprese costituisce parte integrante e fondamentale del piano stesso. La Società CAF Imprese CNA di Padova intende intraprendere alcuni percorsi di rilancio dell attività per agevolare il mantenimento dell occupazione. In un contesto di semplificazione, di crescente utilizzo della telematica e di forte concorrenza a tariffe e prezzi decrescenti, il mercato tende a valorizzare la consulenza e non l adempimento. Si è dimostrato necessario intercettare imprese più strutturate, che manifestino bisogni e necessità di livello elevato, in quanto il mercato delle imprese più marginali ha esigenze più facili da assecondare ma è un mercato volatile, meno fidelizzabile e più incline all insolvenza. Va chiarito che per imprese strutturate si intendono imprese artigiane e quindi con un numero di dipendenti intorno ai 5\6 e non la piccola industria. Cna Nazionale ha definito alcuni standard nazionali di riferimento sulla produttività per addetto (calcolata comprendendo le fasi di elaborazione e di consulenza): 200 buste paga (circa 42 imprese) per ogni addetto al settore Paghe e Consulenza del lavoro, 90 aziende in regime di contabilità semplificata o 15 in regime di contabilità ordinaria per addetto al settore Fiscale. Nella recente

2 Conferenza Nazionale dei Servizi si é evidenziato come sia necessario procedere alla creazione di back office specializzati per aumentare la produttività. La scelta di CAF è di mantenere all interno dello stesso perimetro societario imputazione/controllo e consulenza. Non tutto il sistema CNA è di questo avviso e la scelta padovana deve essere suffragata da risultati economici. La Società CAF, allo scopo di raggiungere i livelli minimi di produttività procederà a centralizzare le fasi di imputazione, elaborazione e controllo e al fine di rispondere alle richieste d consulenza più specifica, procederà a specializzare le fasi di consulenza nel territorio. Questa opzione organizzativa è in parte stata improntata nel settore Paghe e Consulenza del lavoro, con più modalità di relazione tra servizio e cliente (accentramento di alcune parti del processo, accentramento totale, altre modalità), assecondando prioritariamente le richieste del cliente, ma facendole rientrare nelle nuove modalità organizzative. Tale scelta ottimizza i tempi dedicati all imputazione/controllo e permette di poter svolgere questa operazione in prossimità dei responsabili che dirigono e organizzano il servizio e che hanno maggiori skill professionali, azzerando i tempi di risposta ed efficientando il ciclo dell informazione. L obiettivo è creare un back-office in grado gestire l elaborazione di 2400 cedolini, di cui la consulenza sia prestata presso le sedi periferiche e almeno 400 con riferimento anche consulenziale presso la sede centrale. Per raggiungere tale scopo si ritiene necessario concentrare in un ufficio collocato presso il provinciale 6/8 colleghi (equivalenti di tempo

3 pieno) con la previsione che ognuno di loro elabori 400 cedolini. Il personale è già operante presso il provinciale e dovrebbe essere collocato in uno spazio apposito che si sta realizzando in questi giorni. A questi colleghi sarà dedicata una formazione apposita come da piano formativo allegato. Nelle sedi rimane il personale dedicato al front office e/o alla consulenza diretta alle imprese. Questi colleghi saranno chiamati anche all elaborazione di un certo numero di cedolini. Tra il front office e il back office dovrà esistere una certa elasticità dovuta a sostituzioni, malattie, ferie, ecc o a scelte della direzione. I percorsi formativi avranno quindi (come oggi) delle sovrapposizioni. Anche nel settore Fiscale si sta organizzando un processo di imputazione e controllo centralizzato. In questo settore si pensa di poter centralizzare inserimento dati e controllo di circa 540 aziende in regime semplificato e 90 in regime di contabilità ordinaria, quindi circa 1/3 dell attuale numero di clienti. Si ipotizza che i colleghi coinvolti in questo back office della contabilità saranno circa 4/6. Il recupero di produttività avrà un valore strategico per la riduzione delle tariffe, da portare in linea con il mercato. La tempistica prevista per la strutturazione del back office è di 6 mesi, da settembre 2014 a febbraio Tale periodo serve a testare problemi di gestione e gradimento da parte delle imprese di tale soluzione. Una questione rilevante è lo spostamento del materiale (fatture) dalla sede periferica al centro di imputazione e riveste una certa criticità. Su questo tema esiste però la possibilità di utilizzare strumenti elettronici di rilevante

4 potenza a partire dalla registrazione delle fatture in uscita (fatturazione elettronica). E inoltre in discussione l accentramento di alcuni altri servizi. In particolare si pensa ad una totale ristrutturazione del servizio di avvio dell impresa grazie al percorso avviato con la Agenzia per le imprese. Si pensa alla strutturazione di tre poli provinciali per l elaborazione delle pratiche di avvio. Nelle sedi sarà intercettato il bisogno, trasmesso al provinciale che nel momento del colloquio con il neo imprenditore (che avviene comunque nella sede) ha già fornito una scheda di massima degli adempimenti. In questo modo si vuole limitare il tempo impiegato per gli appuntamenti ed economizzare il tempo investito nella ricerca di informazioni. Altro tema prioritario è la capacità di intercettare nuovi clienti. Tale funzione è stata per anni delegata alla forza del richiamo associativo. I mutamenti culturali e generazionali hanno fortemente eroso tale capacità promozionale e hanno azzerato il numero di imprese che entra nelle sedi della Società spontaneamente, a chiederne i servizi. Si attiverà una funzione marketing e promozione tipica di un azienda di servizi, attraverso l avvio di un ufficio marketing che sarà specializzato nel geomarketing. Si procederà ad inserire nei diversi processi un CRM. L obiettivo è quello promuovere i servizi con i clienti che non li utilizzano, con i gli associati Cna che utilizzano la concorrenza e con le imprese esterne al sistema associativo. Questo ufficio avrà una base di 3/4 dipendenti impegnati nel

5 contatto delle azienda, promozione servizi o appuntamenti per preventivi, alimentazione del CRM. I colleghi saranno individuati attraverso un percorso seguito da una sociatà specializzata (Bicego). Si intende potenziare il servizio ambiente e sicurezza: si è proceduto ad avviare una collaborazione con la società ECIPA del sistema regionale CNA al fine utilizzare dei software in tema di rifiuti e sicurezza per permettere di gestire in modo più efficiente il servizio. Si è anche proceduto ad internalizzare alcuni servizi, per ridurre la concorrenza da parte di consulenti esterni. Nell ambito della ristrutturazione verranno avviati progetti formativi utili al possibile mantenimento in servizio dei lavoratori che usufruiranno del contratto di solidarietà ed in particolare su: Geomarketing; Vendita e relazione col cliente; CRM; Specializzazione tecnico-normativa su elaborazione e calcolo buste paga e relativi dichiarativi fiscali, previdenziali e assicurativi del lavoro; Specializzazione tecnico-normativa su tenuta contabilità e dichiarativi fiscali; Specializzazione tecnico- normativa su elaborazione adempimenti legati alle specifiche normative per categorie di attività; Specializzazione tecnico-normativa-software sugli strumenti inerenti la digitalizzazione della pubblica amministrazione (fattura elettronica, mepa, ecc); Avvio d impresa e business plan; Consulenza gestionale d impresa; Incentivi fiscali e contributi legati ad innovazione nell impresa. Si procederà quindi: con la creazione di un ufficio marketing, connesso ad una rete commerciale;

6 con una sempre maggior diffusione del monitoraggio cliente e attività, attraverso il CRM; ad un raggruppamento dei tecnici addetti ai servizi, al fine di dare l opportunità agli incaricati di accedere a tutte le informazioni in tempo reale sulle soluzioni ai problemi tecnici-normativi e software; creazione di un ufficio Avvio d impresa, a supporto tecnico anche della rete commerciale. Oltre a questo si sta avviando una riflessione sulla creazione di altri servizi come la consulenza finanziaria, le assicurazioni, l energia. Tali servizi possono integrare servizi già storicamente forniti dall associazione o essere nuovi filoni d intervento. La previsione del piano è quella di riqualificare ad altri servizi circa 10 dipendenti (4 marketing, 4 agenzia per le imprese, 2 in nuovi servizi).

VERBALE DI ACCORDO AI SENSI E PER GLI EFFETTI DELL ART. 1, LEGGE 19 DICEMBRE 1984. N. 863 e ART. 5, C.5, LEGGE 236/1993. CONTRATTO DI SOLIDARIETA

VERBALE DI ACCORDO AI SENSI E PER GLI EFFETTI DELL ART. 1, LEGGE 19 DICEMBRE 1984. N. 863 e ART. 5, C.5, LEGGE 236/1993. CONTRATTO DI SOLIDARIETA VERBALE DI ACCORDO AI SENSI E PER GLI EFFETTI DELL ART. 1, LEGGE 19 DICEMBRE 1984 N. 863 e ART. 5, C.5, LEGGE 236/1993. CONTRATTO DI SOLIDARIETA In data 23 luglio 2014, presso la Provincia di Padova si

Dettagli

UNA RETE DI PROFESSIONISTI PER DARE AD OGNI PROBLEMA LA GIUSTA SOLUZIONE IN UN MONDO CHE CAMBIA MISSION

UNA RETE DI PROFESSIONISTI PER DARE AD OGNI PROBLEMA LA GIUSTA SOLUZIONE IN UN MONDO CHE CAMBIA MISSION PROFILO E MISSION UNA RETE DI PROFESSIONISTI PER DARE AD OGNI PROBLEMA LA GIUSTA SOLUZIONE IN UN MONDO CHE CAMBIA M.C.& Partners consulenze integrate aziendali - srl è una società di consulenza e servizi

Dettagli

Come costituire una società

Come costituire una società 1 Nel dettaglio verrà analizzato: Lo start up La gestione delle attività Le certificazioni L acquisizione delle fonti Le responsabilità dell impresa 2 Lo start up Una volta pianificato il Business Plan,

Dettagli

gestione del personale

gestione del personale La gestione del personale della tua impresa in mani esperte e sicure Servizi ed Informatica gestione del personale IL VALORE DELLA QUALITÀ E DELLA COMPETENZA CNA garantisce all imprenditore analisi e soluzioni

Dettagli

SERVIZI ALL INTERNAZIONALIZZAZIONE

SERVIZI ALL INTERNAZIONALIZZAZIONE SERVIZI ALL INTERNAZIONALIZZAZIONE Per rispondere in modo mirato ed efficace alle esigenze ed agli interrogativi delle imprese interessate ad intraprendere iniziative di varia natura sui mercati esteri,

Dettagli

ACCORDO TRA INAIL DIREZIONE REGIONALE LAZIO CNA ROMA

ACCORDO TRA INAIL DIREZIONE REGIONALE LAZIO CNA ROMA ACCORDO TRA INAIL DIREZIONE REGIONALE LAZIO e CNA ROMA L'Istituto Nazionale per l'assicurazione contro gli infortuni sul Lavoro - Direzione Regionale Lazio (di seguito denominato INAIL Lazio), nella persona

Dettagli

Curriculum Aziendale

Curriculum Aziendale Società del sistema CNA Roma Confederazione Nazionale Artigianato e Piccola Media Impresa Curriculum Aziendale INDICE: 1) Chi siamo e ruoli istituzionali 2) Servizi offerti 3) Staff tecnico, organigramma

Dettagli

Federazione Industria Artigianato per i Servizi Amministrativi

Federazione Industria Artigianato per i Servizi Amministrativi Federazione Industria Artigianato per i Servizi Amministrativi GRUPPO IMPRESE ARTIGIANE - INDUSTRIALI TERZIARIE Nel 1982 l UNIONE PARMENSE DEGLI INDUSTRIALI FIASA e il GRUPPO IMPRESE ARTIGIANE costituiscono

Dettagli

PROGETTO ORGANIZZATIVO PER LA GESTIONE ECONOMICO E PREVIDENZIALE DEL PERSONALE DIPENDENTE E ASSIMILATO IN FORMA ASSOCIATA

PROGETTO ORGANIZZATIVO PER LA GESTIONE ECONOMICO E PREVIDENZIALE DEL PERSONALE DIPENDENTE E ASSIMILATO IN FORMA ASSOCIATA PROGETTO ORGANIZZATIVO PER LA GESTIONE ECONOMICO E PREVIDENZIALE DEL PERSONALE DIPENDENTE E ASSIMILATO IN FORMA ASSOCIATA Cesena, 2 novembre 2009 IL MODELLO ORGANIZZATIVO Il modello organizzativo proposto

Dettagli

PROGETTO LOCAL CASA Local Casa è il progetto mirato sul territorio

PROGETTO LOCAL CASA Local Casa è il progetto mirato sul territorio PROGETTO LOCAL CASA Il mercato immobiliare ha trovato in internet un utile alleato per dare risposte rapide ed efficaci come mai era stato possibile in passato. Il trend degli ultimi anni conferma tale

Dettagli

COMMERCIALISTI CONSULENTI DEL LAVORO IL PORTALE PER COMUNICARE E COLLABORARE CON I TUOI CLIENTI

COMMERCIALISTI CONSULENTI DEL LAVORO IL PORTALE PER COMUNICARE E COLLABORARE CON I TUOI CLIENTI COMMERCIALISTI CONSULENTI DEL LAVORO IL PORTALE PER COMUNICARE E COLLABORARE CON I TUOI CLIENTI My Infinity Portal è la soluzione web sviluppata da Zucchetti che permette al Commercialista e al Consulente

Dettagli

Paghe Servizio Integrato

Paghe Servizio Integrato Paghe Servizio Integrato Addetti pratiche collocamento Rapporti con Istituti e Fisco SCOPRIRE COSA FANNO PER TE SCOPRIRE COME Azienda Invia/consegna file o documenti a Feinar Rileva le presenze del personale

Dettagli

SOSTEGNO ALLO START UP DI NUOVE IMPRESE INNOVATIVE 2016 Attività 1.4.1 POR FESR 2014 2020

SOSTEGNO ALLO START UP DI NUOVE IMPRESE INNOVATIVE 2016 Attività 1.4.1 POR FESR 2014 2020 SOSTEGNO ALLO START UP DI NUOVE IMPRESE INNOVATIVE 2016 Attività 1.4.1 POR FESR 2014 2020 D.G.R. 11/2016 Regione Emilia Romagna PARMA 25/02/2016 COS È IL POR FESR 2014 2020 STRUMENTO OPERATIVO DI PROGRAMMAZIONE

Dettagli

Piano per il miglioramento del Parco Naturale Adamello Brenta per il periodo 2013-2015. Strembo, 29 luglio 2013

Piano per il miglioramento del Parco Naturale Adamello Brenta per il periodo 2013-2015. Strembo, 29 luglio 2013 Piano per il miglioramento del Parco Naturale Adamello Brenta per il periodo 2013-2015 Strembo, 29 luglio 2013 Indice Riorganizzazione del Parco Naturale Adamello Brenta pag. 3 Semplificazione amministrativa

Dettagli

Indagine Cna su 1630 imprendiotri Artigiani e piccole imprese promuovono il Jobs Act

Indagine Cna su 1630 imprendiotri Artigiani e piccole imprese promuovono il Jobs Act CENTRO STUDI Indagine Cna su 1630 imprendiotri Artigiani e piccole imprese promuovono il Jobs Act Nota CNA N. 10/DICEMBRE 2014 CONFEDERAZIONE NAZIONALE DELL ARTIGIANATO E DELLA PICCOLA E MEDIA IMPRESA

Dettagli

Non Profit: competenze e risposte ai bisogni della comunità

Non Profit: competenze e risposte ai bisogni della comunità Non Profit: competenze e risposte ai bisogni della comunità Proposta formativa per le Organizzazioni non profit della Provincia Autonoma di Bolzano Premessa Con grande piacere presentiamo questo nuovo

Dettagli

INDICE 2. I SERVIZI DI CONSULENZA CHE SARANNO EROGATI

INDICE 2. I SERVIZI DI CONSULENZA CHE SARANNO EROGATI P.S.M. PROGRAMMA DI PROMOZIONE DELL INCLUSIONE SOCIALE E LOTTA ALLA POVERTÀ LINEA 2 INCLUSIONE NEL MDL DELLE PERSONE A RISCHIO DI ESCLUSIONE INTRAPRENDO PIANO ESECUTIVO INDICE 1. DESCRIZIONE ATTIVITÀ 2.

Dettagli

Move Your Future. Laboratorio di Orientamento e Scoperta dell imprenditorialità e della cultura d impresa

Move Your Future. Laboratorio di Orientamento e Scoperta dell imprenditorialità e della cultura d impresa Move Your Future Laboratorio di Orientamento e Scoperta dell imprenditorialità e della cultura d impresa Progetto corso sperimentale indirizzo imprenditorialità L attuale situazione di mercato pone la

Dettagli

PORTALE PER LA GESTIONE DEL PERSONALE CONSULENTE DEL LAVORO/ASSOCIAZIONE AZIENDE CLIENTI COMUNICAZIONE / COLLABORAZIONE AMMINISTRAZIONE ORGANIZZAZIONE

PORTALE PER LA GESTIONE DEL PERSONALE CONSULENTE DEL LAVORO/ASSOCIAZIONE AZIENDE CLIENTI COMUNICAZIONE / COLLABORAZIONE AMMINISTRAZIONE ORGANIZZAZIONE HR Infinity è la suite Zucchetti per la gestione del personale studiata e realizzata specificatamente per permettere a consulenti del lavoro e associazioni di offrire servizi innovativi e consulenza strategica

Dettagli

Pianificazione Strategica dello Studio

Pianificazione Strategica dello Studio Modulo 1 Pianificazione Strategica dello Studio Gianfranco Barbieri Partner di Barbieri & Associati Dottori Commercialisti Presidente di ACEF 1 Modulo 1 Pianificazione Strategica dello Studio Giacomo Barbieri

Dettagli

ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI e DEGLI ESPERTI CONTABILI Circoscrizioni di Ivrea-Pinerolo-Torino

ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI e DEGLI ESPERTI CONTABILI Circoscrizioni di Ivrea-Pinerolo-Torino Torino, 7 marzo 2008 NOTIZIARIO 8/2008 S O M M A R I O ANTIRICICLAGGIO GLI ADEMPIMENTI ED I FAC-SIMILI DI INFORMATIVA ALLA CLIENTELA Documentazione di supporto a cura del Consiglio Nazionale. IL BILANCIO

Dettagli

Blue Line Consulting srl

Blue Line Consulting srl CHI SIAMO BLC srl è un centro servizi contabili integrato con la consulenza di professionisti esperti in gestione d impresa, operante sul territorio nazionale. A fianco delle attività tradizionali tipiche

Dettagli

I SERVIZI ASSOCIATIVI: CARATTERISTICHE,

I SERVIZI ASSOCIATIVI: CARATTERISTICHE, I SERVIZI ASSOCIATIVI: CARATTERISTICHE, ORGANIZZAZIONE E SVILUPPO DI GIULIANO NICOLINI PRIMA PARTE: CENNI GENERALI SUI SERVIZI ASSOCIATIVI 1 Le associazioni di rappresentanza delle imprese hanno come funzione

Dettagli

Pianificazione Strategica dello Studio

Pianificazione Strategica dello Studio Modulo 1 Pianificazione Strategica dello Studio Alessandra Damiani Managing Partner di Barbieri & Associati Dottori Commercialisti alessandra.damiani@barbierieassociati.it 1 Guida alla gestione dei PMstudi

Dettagli

1. RICERCA, INFORMAZIONE, SENSIBILIZZAZIONE

1. RICERCA, INFORMAZIONE, SENSIBILIZZAZIONE 1. RICERCA, INFORMAZIONE, SENSIBILIZZAZIONE 6 Non appena si è avviato il progetto, le prime iniziative che la Spazio - Lavoro ha intrapreso sono state quelle relative alla preparazione del territorio nel

Dettagli

Esempio 6 Esempio di mappature 1) Ciclo attivo 2) Ciclo personale

Esempio 6 Esempio di mappature 1) Ciclo attivo 2) Ciclo personale Esempio 6 Esempio di mappature 1) Ciclo attivo 2) Ciclo personale 1 1) Voci di bilancio impattate dal processo CICLO ATTIVO Ricavi e crediti per vendite effettuate 2) Descrizione del ciclo personale rilevato

Dettagli

Art. 1 Oggetto, importo e spese ammissibili al contributo camerale

Art. 1 Oggetto, importo e spese ammissibili al contributo camerale Bando per la concessione di contributi alle imprese per la realizzazione o integrazione di siti web con sistemi di gestione completa della transazione e pagamento elettronico (e-commerce) 1. La Camera

Dettagli

La Guida IFAC alla Gestione dei Piccoli e Medi Studi Professionali LA PIANIFICAZIONE STRATEGICA DELLO STUDIO

La Guida IFAC alla Gestione dei Piccoli e Medi Studi Professionali LA PIANIFICAZIONE STRATEGICA DELLO STUDIO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO La Guida IFAC alla Gestione dei Piccoli e Medi Studi Professionali LA PIANIFICAZIONE STRATEGICA DELLO STUDIO ALESSANDRA DAMIANI 8 novembre 2012 - ODCEC di

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato MOSCA

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato MOSCA Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 2158 PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa del deputato MOSCA Agevolazioni fiscali e contributive per l assunzione di temporary manager da parte

Dettagli

SOLUZIONE ICT: SOFTWARE GESTIONALE INTRODUZIONE SINTESI DEL CASO AZIENDALE

SOLUZIONE ICT: SOFTWARE GESTIONALE INTRODUZIONE SINTESI DEL CASO AZIENDALE SOLUZIONE ICT: SOFTWARE GESTIONALE INTRODUZIONE Non vi è dubbio che nello scenario economico attuale per incrementare il proprio vantaggio competitivo sia importante focalizzare l attenzione sugli aspetti

Dettagli

con riferimento al Quadro Regionale degli Standard Professionali di Regione Lombardia

con riferimento al Quadro Regionale degli Standard Professionali di Regione Lombardia con riferimento al Quadro Regionale degli Standard Professionali di Regione Lombardia Irecoop Lombardia tel. 031 308175 fax 031268387 www.irecooplombardia.confcooperative.it PREMESSA AVVISO DOTE UNICA

Dettagli

3. I vantaggi della condivisione immediata delle informazioni con i clienti e i dipendenti: il caso Adecco Italia

3. I vantaggi della condivisione immediata delle informazioni con i clienti e i dipendenti: il caso Adecco Italia 3. I vantaggi della condivisione immediata delle informazioni con i clienti e i dipendenti: il caso Adecco Italia Davide Brembati 1 Il caso Adecco Italia è emblematico di come la digitalizzazione dei processi

Dettagli

Strumenti per la gestione del personale a portata di mano PROFESSIONISTI E ASSOCIAZIONI

Strumenti per la gestione del personale a portata di mano PROFESSIONISTI E ASSOCIAZIONI Strumenti per la gestione del personale a portata di mano PROFESSIONISTI E ASSOCIAZIONI HR Infinity è la suite Zucchetti per la gestione del personale studiata e realizzata specificatamente per permettere

Dettagli

DOMANDA DI AMMISSIONE A SOCIO ai sensi dell art. 7 del vigente Statuto

DOMANDA DI AMMISSIONE A SOCIO ai sensi dell art. 7 del vigente Statuto 65015 Montesilvano (PE) Tel/fax 085.4454523 Cell. 338.2427789 Cod. Fisc. 01836690683 P.iva 01929340683 Alla Giunta Esecutiva dell Associazione PMI AbruzzoMolise DOMANDA DI AMMISSIONE A SOCIO ai sensi dell

Dettagli

La Regione Puglia finanzia il 50% degli investimenti in Hardware e Software

La Regione Puglia finanzia il 50% degli investimenti in Hardware e Software La Regione Puglia finanzia il 50% degli investimenti in Hardware e Software Nuovo bando TIC 2011 (Tecnologie dell Informazione e della Comunicazione) Obiettivi del bando Diffondere le Tecnologie dell Informazione

Dettagli

Audizione informale in sede di 6 Commissione Finanze e Tesoro del Senato Atto del Governo nr.162 relativo a Schema di Dlgs in materia di trasmissione

Audizione informale in sede di 6 Commissione Finanze e Tesoro del Senato Atto del Governo nr.162 relativo a Schema di Dlgs in materia di trasmissione Audizione informale in sede di 6 Commissione Finanze e Tesoro del Senato Atto del Governo nr.162 relativo a Schema di Dlgs in materia di trasmissione telematica delle operazioni IVA e di controllo delle

Dettagli

1. Voucher per misure di accompagnamento all innovazione (a valere su ADP)

1. Voucher per misure di accompagnamento all innovazione (a valere su ADP) PROPOSTE PROGETTUALI BILANCIO CAMERALE 2013 Considerato il costante diminuire delle risorse pubbliche e di conseguenza dei contributi per le imprese, abbiamo ritenuto opportuno segnalare qui di seguito

Dettagli

Scegliere l abito. Laboratori gratuiti formativi ed informativi per la creazione d impresa 4 ORE

Scegliere l abito. Laboratori gratuiti formativi ed informativi per la creazione d impresa 4 ORE Scegliere l abito Distinguere le forme giuridiche per svolgere l attività imprenditoriale e individuare la forma più idonea in funzione dell idea d impresa Spesso le persone che intendono orientarsi all

Dettagli

Firma del protocollo di intesa per il miglioramento della comunicazione banca-impresa in provincia di Torino

Firma del protocollo di intesa per il miglioramento della comunicazione banca-impresa in provincia di Torino Firma del protocollo di intesa per il miglioramento della comunicazione banca-impresa in provincia di Torino Torino Palazzo Cisterna 05 luglio 2011 PROTOCOLLO D INTESA PER IL MIGLIORAMENTO DELLA COMUNICAZIONE

Dettagli

FONDO MICROCREDITO FSE

FONDO MICROCREDITO FSE FONDO MICROCREDITO FSE DIRETTIVE DI ATTUAZIONE Art. 1- OGGETTO E RIFERIMENTI NORMATIVI Il presente documento costituisce il riferimento e la base per l attuazione del Fondo Microcredito FSE, che ha l obiettivo

Dettagli

SOSTEGNO ALLO START UP DI NUOVE IMPRESE INNOVATIVE 2016

SOSTEGNO ALLO START UP DI NUOVE IMPRESE INNOVATIVE 2016 SOSTEGNO ALLO START UP DI NUOVE IMPRESE INNOVATIVE 2016 Attività 1.4.1del POR FESR 2014-2020 D.G.R. 11/2016 Regione Emilia-Romagna COS È IL POR FESR 2014-2020 STRUMENTO OPERATIVO DI PROGRAMMAZIONE LOCALE

Dettagli

E NATO GEOVALUE, LO STRUMENTO CHE PERMETTE :

E NATO GEOVALUE, LO STRUMENTO CHE PERMETTE : Lo Studio, tramite un network di consulenti che da anni collabora con gli Enti datoriali ha realizzato una ricerca sui nuovi fabbisogni del mondo associativo finalizzato alla corretta impostazione della

Dettagli

DCO 253/2013/R/COM Bonus elettrico e bonus gas per i clienti domestici economicamente disagiati: prime proposte per una

DCO 253/2013/R/COM Bonus elettrico e bonus gas per i clienti domestici economicamente disagiati: prime proposte per una DCO 253/2013/R/COM Bonus elettrico e bonus gas per i clienti domestici economicamente disagiati: prime proposte per una semplificazione della disciplina Commenti e proposte Anigas Milano, 16 luglio 2013

Dettagli

Portalis e. Tutte le soluzioni software per il vostro business. Chiama gratuitamente l 800 130 300 e comunica con la Linea Diretta Business

Portalis e. Tutte le soluzioni software per il vostro business. Chiama gratuitamente l 800 130 300 e comunica con la Linea Diretta Business Portalis e Chiama gratuitamente l 800 130 300 e comunica con la Linea Diretta Business Tutte le soluzioni software per il vostro business. www. atlanet.it Portalis e Da più di vent anni Dylog ha installato

Dettagli

TECNICO SUPERIORE PER L AMMINISTRAZIONE ECONOMICO FINANZIARIA ED IL CONTROLLO DI GESTIONE

TECNICO SUPERIORE PER L AMMINISTRAZIONE ECONOMICO FINANZIARIA ED IL CONTROLLO DI GESTIONE ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE SETTORE INDUSTRIA E ARTIGIANATO TECNICO SUPERIORE PER L AMMINISTRAZIONE ECONOMICO FINANZIARIA ED IL CONTROLLO DI GESTIONE STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO

Dettagli

Marketing & Sales: le reazioni alla crisi

Marketing & Sales: le reazioni alla crisi Marketing & Sales: le reazioni alla crisi I risultati di un indagine empirica 1 1. IL CAMPIONE ESAMINATO 2 Le imprese intervistate Numero imprese intervistate: 14 Imprese familiari. Ruolo centrale dell

Dettagli

OBIETTIVI PRIMARI. Il Modello Organizzativo dell Ufficio Associato. Comunità Montana Partenio Vallo Di Lauro

OBIETTIVI PRIMARI. Il Modello Organizzativo dell Ufficio Associato. Comunità Montana Partenio Vallo Di Lauro Progetto di Gestione Associata di Servizi Comunali IL MODELLO ORGANIZZATIVO DELL UFFICIO ASSOCIATO Pag. 1 OBIETTIVI PRIMARI Un modello ottimale deve raggiungere il miglior equilibrio possibile tra gli

Dettagli

Perché una carta dei servizi

Perché una carta dei servizi Via Repubblica 56-13900 Biella Tel: 015 351121 - Fax: 015 351426 - C. F. 81067160028 Internet: www.biella.cna.it - email: mailbox@biella.cna.it Certificato n IT07/0030 Perché una carta dei servizi Edizione

Dettagli

A.B.M. Consulting Group

A.B.M. Consulting Group A.B.M. Consulting Group Chi siamo La A.B.M. Consulting Group è uno studio di consulenza di direzione aziendale e strategica. Nasce dall idea di due consulenti aziendali con l obiettivo di creare un network

Dettagli

PININFARINA S.p.A. RELAZIONE SULLA REMUNERAZIONE 2014

PININFARINA S.p.A. RELAZIONE SULLA REMUNERAZIONE 2014 PININFARINA S.p.A. RELAZIONE SULLA REMUNERAZIONE 2014 (Art. 123 ter, D.Lgs. 58/1998) (Approvata dal Consiglio di Amministrazione in data 19/03/2015) (Sito web: www.pininfarina.com) 2 SEZIONE I a) Per quanto

Dettagli

COMUNE DI VIGONZA COMUNICAZIONE ISTITUZIONALE

COMUNE DI VIGONZA COMUNICAZIONE ISTITUZIONALE COMUNE DI VIGONZA Provincia di Padova REGOLAMENTO DI DISCIPLINA DELL ATTIVITA DI COMUNICAZIONE ISTITUZIONALE Approvato con delibera di C.C. n. 22 del 12.03.2012 TITOLO I PRINCIPI GENERALI Art. 1 Oggetto

Dettagli

PININFARINA S.p.A. RELAZIONE SULLA REMUNERAZIONE 2012

PININFARINA S.p.A. RELAZIONE SULLA REMUNERAZIONE 2012 PININFARINA S.p.A. RELAZIONE SULLA REMUNERAZIONE 2012 (Art. 123 ter, D.Lgs. 58/1998) (Approvata dal Consiglio di Amministrazione in data 21/03/2013) (Sito web: www.pininfarina.com) 2 SEZIONE I a) Per quanto

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome PISANU GIUSEPPE Indirizzo Via Mons. Virgilio n.14-08048 Tortolì (Og) Telefono 0782/626100 Cellulare 3287566494

Dettagli

Indice. Consulenza sul. Lavoro Pag. 10-11. Bandi e Finanziamenti europei e regionali Pag. 6-7. Formazione a Catalogo. Sicurezza sul.

Indice. Consulenza sul. Lavoro Pag. 10-11. Bandi e Finanziamenti europei e regionali Pag. 6-7. Formazione a Catalogo. Sicurezza sul. Indice sul Pag. 4-5 Pag. 6-7 Pag. 8-9 Pag. 10-11 Pag. 12-13 Pag. 14-15 Pag. 16-17 Forniamo consulenza settoriale sulla normativa del lavoro, filtrata in base al contratto applicato e alle caratteristiche

Dettagli

CITTÀ DI BORGARO TORINESE PROVINCIA di TORINO C.A.P. 10071

CITTÀ DI BORGARO TORINESE PROVINCIA di TORINO C.A.P. 10071 CITTÀ DI BORGARO TORINESE PROVINCIA di TORINO C.A.P. 10071 www.comune.borgaro-torinese.to.it REGOLAMENTO GENERALE PER LA DISCIPLINA DELLE ENTRATE COMUNALI INDICE Articolo D E S C R I Z I O N E 1 2 3 4

Dettagli

BANDO DI CONCORSO PER L AVVIO DI NUOVE ATTIVITÀ IMPRENDITORIALI FEMMINILI - PROGETTO OVER 40 ANNO 2013. Disposizioni generali

BANDO DI CONCORSO PER L AVVIO DI NUOVE ATTIVITÀ IMPRENDITORIALI FEMMINILI - PROGETTO OVER 40 ANNO 2013. Disposizioni generali BANDO DI CONCORSO PER L AVVIO DI NUOVE ATTIVITÀ IMPRENDITORIALI FEMMINILI - PROGETTO OVER 40 ANNO 2013 Disposizioni generali Art. 1 Azione dell intervento La Camera di Commercio di Reggio Emilia, su indicazione

Dettagli

Internazionalizzare l impresa

Internazionalizzare l impresa Internazionalizzare l impresa Identificazione e analisi di comparazione Paese/area/location Questa è la prima risorsa necessaria a strutturare un valido studio di fattibilità sulla localizzazione prescelta

Dettagli

Gli obiettivi del progetto sono dunque molteplici: favorire la diffusione della cultura imprenditoriale dei ricercatori, in modo che la

Gli obiettivi del progetto sono dunque molteplici: favorire la diffusione della cultura imprenditoriale dei ricercatori, in modo che la REGIONE PIEMONTE BOLLETTINO UFFICALE N. 40 DEL 8/10/2009 Finpiemonte S.p.A. - Torino Avviso ad evidenza pubblica - Progetto Sovvenzione Globale "Percorsi integrati per la creazione di imprese innovative

Dettagli

Consultazione ART sui diritti aeroportuali

Consultazione ART sui diritti aeroportuali Milano, 16 giugno 2014 Consultazione ART sui diritti aeroportuali I corrieri aerei soci AICAI si avvalgono come utenti dei servizi degli aeroporti di Fiumicino, Napoli, Catania, Bologna, Linate, Venezia,

Dettagli

quality fashion shop

quality fashion shop quality fashion shop Introduzione quality fashion shop Il MADE IN ITALY è molto più di un marchio, è passione, lavoro, garanzia. Siamo noi, la nostra identità, la nostra cultura, la nostra storia. È l

Dettagli

PROCEDURA DI MOBILITA ESTERNA VOLONTARIA

PROCEDURA DI MOBILITA ESTERNA VOLONTARIA PROCEDURA DI MOBILITA ESTERNA VOLONTARIA ai sensi dell art. 30 del D.Lgs. 30.3.2001 n. 165 per la copertura di n. 12 posti nella categoria C e di n. 1 posto nella categoria D accesso D.1, a tempo pieno,

Dettagli

CRM / WEB CRM CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT

CRM / WEB CRM CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT CRM / WEB CRM CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT Il CRM di NTS Informatica Una fidelizzazione del cliente realmente efficace, ed i principi fondamentali alla base della sua

Dettagli

La digitalizzazione delle richieste di finanziamento: il caso Coopfidi. Samir Derbal, Responsabile ICT Coopfidi Roma, 11 giugno 2015

La digitalizzazione delle richieste di finanziamento: il caso Coopfidi. Samir Derbal, Responsabile ICT Coopfidi Roma, 11 giugno 2015 La digitalizzazione delle richieste di finanziamento: il caso Coopfidi Samir Derbal, Responsabile ICT Coopfidi Roma, 11 giugno 2015 L azienda Coopfidi opera per facilitare l accesso al credito delle imprese

Dettagli

PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo

PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo Agenzia del Lavoro Provincia Autonoma di Trento DESCRIZIONE PROFILO PROFESSIONALE PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo DENOMINAZIONE FIGURA PROFESSIONALE - ADDETTO ALLA CONTABILITA

Dettagli

Relatore: Giuseppe Polimeni Sales & Marketing Manager

Relatore: Giuseppe Polimeni Sales & Marketing Manager Forum PA Maggio 27 th, 2015 Relatore: Giuseppe Polimeni Sales & Marketing Manager CORPORATE COUNSELS SEGMENTAZIONE ATTIVITA Invio elettronico degli atti Gestione delle scadenze Indipendentemente dal settore

Dettagli

PARTNERSHIP 2014 STUDI PROFESSIONALI. Consulenti. Unione

PARTNERSHIP 2014 STUDI PROFESSIONALI. Consulenti. Unione PARTNERSHIP 2014 STUDI PROFESSIONALI Consulenti Unione PROGRAMMA 2014 PER STUDI PROFESSIONALI Il Partner ideale di Unione Consulenti Group è uno Studio Professionale con clienti che operano nei settori

Dettagli

REGOLAMENTO INTERNO DISCIPLINA DEI RAPPORTI MUTUALISTICI TRA COOPERATIVA E SOCI COOOPERATORI

REGOLAMENTO INTERNO DISCIPLINA DEI RAPPORTI MUTUALISTICI TRA COOPERATIVA E SOCI COOOPERATORI REGOLAMENTO INTERNO DISCIPLINA DEI RAPPORTI MUTUALISTICI TRA COOPERATIVA E SOCI COOOPERATORI PREMESSE - Il presente regolamento viene adottato, ai sensi dell art. 4 dello statuto sociale, per la disciplina

Dettagli

IL PUNTO NUOVA IMPRESA

IL PUNTO NUOVA IMPRESA 1 IL PUNTO NUOVA IMPRESA Aree di competenza Lo Sportello Punto Nuova Impresa offre informazione sulla costituzione di nuove imprese; eroga informazioni sulle procedure burocratiche, amministrative e legislative

Dettagli

AVVISO AD EVIDENZA PUBBLICA PROGETTO SOVVENZIONE GLOBALE. sociale. Periodo 2014/2015

AVVISO AD EVIDENZA PUBBLICA PROGETTO SOVVENZIONE GLOBALE. sociale. Periodo 2014/2015 AVVISO AD EVIDENZA PUBBLICA PROGETTO SOVVENZIONE GLOBALE Percorsi integrati per la creazione d imprese innovative spin off della ricerca pubblica estesi anche alle imprese innovative che intendono avviare

Dettagli

Presentazione del progetto PROCESSO DI DISTRIBUZIONE INTEGRATA

Presentazione del progetto PROCESSO DI DISTRIBUZIONE INTEGRATA PROCESSO DI DISTRIBUZIONE INTEGRATA Il mercato 1. IL PROGETTO DI PARTNERSHIP Il Progetto nasce da una forte visione condivisa sul mercato di riferimento (le Imprese) e dalle modifiche in tema di mediazione

Dettagli

servizi e soluzioni per aziende e professionisti

servizi e soluzioni per aziende e professionisti servizi e soluzioni per aziende e professionisti www.supermercato.it Il Supermercato dell ìnformazione è il portale informativo della Zucchetti che risponde con rapidità, efficienza e sicurezza alle esigenze

Dettagli

SOLUZIONE ICT: SOFTWARE GESTIONALE INTRODUZIONE SINTESI DEL CASO AZIENDALE

SOLUZIONE ICT: SOFTWARE GESTIONALE INTRODUZIONE SINTESI DEL CASO AZIENDALE SOLUZIONE ICT: SOFTWARE GESTIONALE INTRODUZIONE Non vi è dubbio che nello scenario economico attuale per incrementare il proprio vantaggio competitivo sia importante focalizzare l attenzione sugli aspetti

Dettagli

COSTO CONTABILITÀ SEMPLIFICATA

COSTO CONTABILITÀ SEMPLIFICATA COSTO CONTABILITÀ SEMPLIFICATA Compenso professionale per adempimenti contabili e fiscali a favore di contribuenti che adottano la contabilità semplificata o la contabilità per professionisti Descrizione

Dettagli

Facoltà di Ingegneria. prof. Sergio Mascheretti

Facoltà di Ingegneria. prof. Sergio Mascheretti UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO Sistemi i di controllo di gestione prof. Sergio Mascheretti BUDGET ICT SCG-L11 Pagina 0 di 17 OBIETTIVI DELLA LEZIONE SPIEGARE LE LOGICHE DI COSTRUZIONE DEL BUDGET ICT

Dettagli

L assistenza fiscale e l obbligo della ricezione telematica dei risultati dei conguagli nel modello 730-4

L assistenza fiscale e l obbligo della ricezione telematica dei risultati dei conguagli nel modello 730-4 Focus di pratica professionale di Roberto Chiumiento L assistenza fiscale e l obbligo della ricezione telematica dei risultati dei conguagli nel modello 730-4 I termini dell assistenza fiscale Com è noto

Dettagli

Bando 2015. per l insediamento nell incubatore di impresa di Ferrara Polo Tecnologico

Bando 2015. per l insediamento nell incubatore di impresa di Ferrara Polo Tecnologico Bando 2015 per l insediamento nell incubatore di impresa di Ferrara Polo Tecnologico PREMESSA Il sistema provinciale degli incubatori si configura come un intervento a sostegno dell economia dell area,

Dettagli

ESPERTO DI AMMINISTRAZIONE

ESPERTO DI AMMINISTRAZIONE ESPERTO DI AMMINISTRAZIONE Obiettivi Il progetto promuove un intervento formativo, finalizzato alla formazione e all aggiornamento di giovani diplomati, interessati a svolgere attività nel settore amministrativo

Dettagli

REGIMI CONTABILI E FISCALI DICHIARAZIONI FISCALI

REGIMI CONTABILI E FISCALI DICHIARAZIONI FISCALI Obiettivo 2 = Imprese Avviare un attività: elementi fondamentali 16 ottobre 2007 REGIMI CONTABILI E FISCALI DICHIARAZIONI FISCALI Dott. Giorgio Cavallari REGIMI CONTABILI E FISCALI REGIMI DI DETERMINAZIONE

Dettagli

STANDARD DI QUALITA DEI SERVIZI INFORMAGIOVANI SIRG REGIONE CAMPANIA

STANDARD DI QUALITA DEI SERVIZI INFORMAGIOVANI SIRG REGIONE CAMPANIA SETTORE POLITICHE GIOVANILI E DEL FORUM REGIONALE DELLA GIOVENTU STANDARD DI QUALITA DEI SERVIZI INFORMAGIOVANI SIRG ALLEGATO REGIONE 1 CAMPANIA AZIONE A DI SISTEMA COMUNE DI Allegato F SETTORE POLITICHE

Dettagli

P.O.R. Sardegna 2000 2006. Misura 3.13 Ricerca e sviluppo tecnologico nelle imprese e territorio. Azione CREAZIONE IMPRESE INNOVATIVE

P.O.R. Sardegna 2000 2006. Misura 3.13 Ricerca e sviluppo tecnologico nelle imprese e territorio. Azione CREAZIONE IMPRESE INNOVATIVE P.O.R. Sardegna 2000 2006 Misura 3.13 Ricerca e sviluppo tecnologico nelle imprese e territorio Azione CREAZIONE IMPRESE INNOVATIVE CRITERI DI AMMISSIBILITÀ DEI COSTI Piano di sviluppo aziendale VRT 02/08-00

Dettagli

GLOBAL IN REACH, LOCAL IN TOUCH. Servizi contabili ed amministrativi in outsourcing

GLOBAL IN REACH, LOCAL IN TOUCH. Servizi contabili ed amministrativi in outsourcing GLOBAL IN REACH, LOCAL IN TOUCH Servizi contabili ed amministrativi in outsourcing 1 Competenza, flessibilita, innovazione Conoscenze diversificate e concrete. Sensibilità alle esigenze delle Aziende.

Dettagli

PIANIFICAZIONE STRATEGICA, QUALITA, CONTROLLO DI GESTIONE

PIANIFICAZIONE STRATEGICA, QUALITA, CONTROLLO DI GESTIONE PIANIFICAZIONE STRATEGICA, QUALITA, CONTROLLO DI GESTIONE Alessandra Damiani Managing Partner di Barbieri & Associati Dottori Commercialisti Consulente per l Organizzazione degli Studi professionali 1

Dettagli

Da sempre abbiamo creduto in un sogno, la nascita di una Società Finanziaria attenta ai desideri dei nostri clienti.

Da sempre abbiamo creduto in un sogno, la nascita di una Società Finanziaria attenta ai desideri dei nostri clienti. 13 1 2 Da sempre abbiamo creduto in un sogno, la nascita di una Società Finanziaria attenta ai desideri dei nostri clienti. Credion Società Finanziaria Spa nasce nel 2006 grazie alla grinta e alla determinazione

Dettagli

Roberto Del Bo. CAMERA di COMMERCIO di MILANO Palazzo Turati Via Meravigli 9/b (Sala Conferenze) Milano 9 maggio 2011.

Roberto Del Bo. CAMERA di COMMERCIO di MILANO Palazzo Turati Via Meravigli 9/b (Sala Conferenze) Milano 9 maggio 2011. CAMERA di COMMERCIO di MILANO Palazzo Turati Via Meravigli 9/b (Sala Conferenze) relazione di Roberto Del Bo (Presidente Commissione Energia Assopetroli/Assoenergia) 1 È possibile ridurre le spese di riscaldamento

Dettagli

N CORSO DESCRIZIONE ORE

N CORSO DESCRIZIONE ORE PACCHETTO FORMAZIONE FINANZIATA ANTI CRISI La Q110 offre una consulenza gratuita da parte di un esperto, direttamente presso l impresa per aiutarti a scegliere i corsi più adatti alle esigenze attuali

Dettagli

AFM AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING

AFM AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING AFM AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING CLASSE TERZA AFM Correlazioni, calcolo e analisi del fabbisogno Fonti di finanziamento nelle diverse forme giuridiche d impresa Teoria e principi di organizzazione

Dettagli

BANDO PER LA CREAZIONE DI NUOVE IMPRESE GIOVANILI - ANNO 2014. Disposizioni generali

BANDO PER LA CREAZIONE DI NUOVE IMPRESE GIOVANILI - ANNO 2014. Disposizioni generali BANDO PER LA CREAZIONE DI NUOVE IMPRESE GIOVANILI - ANNO 2014 Disposizioni generali Art. 1 Finalità e destinatari Nell ambito delle iniziative promozionali volte a favorire lo sviluppo del sistema economico

Dettagli

IMPRESE IN LOMBARDIA: AGEVOLAZIONE E AIUTI

IMPRESE IN LOMBARDIA: AGEVOLAZIONE E AIUTI DIVIPLUS 2 SRL Via della Vittoria, 47 20025 Legnano (Mi) Telefono 0331.592931 0331.592720 Fax 0331.457504 Pec : diviplus@secmail.it Legnano, Ottobre 2014 Circolare Informativa n. 22/2014 A tutti i gentili

Dettagli

C O M U N E D I S A S S O M A R C O N I PROVINCIA DI BOLOGNA. COPIA DETERMINAZIONE N 401 DEL 11/09/2014 Ufficio Resp Area di Staff

C O M U N E D I S A S S O M A R C O N I PROVINCIA DI BOLOGNA. COPIA DETERMINAZIONE N 401 DEL 11/09/2014 Ufficio Resp Area di Staff C O M U N E D I S A S S O M A R C O N I PROVINCIA DI BOLOGNA COPIA DETERMINAZIONE N 401 DEL 11/09/2014 Ufficio Resp Area di Staff OGGETTO: ATTIVAZIONE TIROCINIO FORMATIVO PRESSO ERGON - IATTONI LUCA E

Dettagli

INFORMAZIONI e ISCRIZIONI www.100corsi.it

INFORMAZIONI e ISCRIZIONI www.100corsi.it VITAMINE CREATIVE... per l industria culturale Soggetto ATTUATORE Soggetti PROMOTORI CODICE PG.12.02.4I.048 Il progetto Vitamine Creative è finalizzato a rendere disponibile un ampia e diversificata offerta

Dettagli

CRM / WEB CRM CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT

CRM / WEB CRM CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT CRM / WEB CRM CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT Il CRM di NTS Informatica Una fidelizzazione del cliente realmente efficace, ed i principi fondamentali alla base della sua

Dettagli

Sportello Unico Attività Produttive SUAP REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA

Sportello Unico Attività Produttive SUAP REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Sportello Unico Attività Produttive SUAP Premessa Il progetto Sportelli Unici per le imprese portato avanti dall Assessorato dell'industria ha tra i suoi punti di forza l approvazione di una normativa

Dettagli

Canvass promozionali, sconti a volumi per linee di prodotto, con Sales siamo riusciti a gestire sul cliente la massima flessibilità.

Canvass promozionali, sconti a volumi per linee di prodotto, con Sales siamo riusciti a gestire sul cliente la massima flessibilità. Una perfetta integrazione con SAP. L'applicazione agenti ha mostrato in questi cinque anni flessibilità ed affidabilità. Volantini, promo, sconti merce ed omaggi, fasce di sconti gestiti centralmente=

Dettagli

DESK SVILUPPO RETI Il punto di riferimento per reti dirette e franchising

DESK SVILUPPO RETI Il punto di riferimento per reti dirette e franchising DESK SVILUPPO RETI Il punto di riferimento per reti dirette e franchising CONFIMPRESE IN BREVE Confimprese nasce nel 1999 dall esigenza dei principali player del settore di avere una propria Associazione

Dettagli

Ottimizzare i processi e migliorare l efficienza di gestione del personale Il ruolo dell ICT

Ottimizzare i processi e migliorare l efficienza di gestione del personale Il ruolo dell ICT Ottimizzare i processi e migliorare l efficienza di gestione del personale Migliorare le perfomance e ridurre i costi di gestione del personale attraverso l informatizzazione aziendale Per un azienda di

Dettagli

La società di informatica delle Camere di Commercio

La società di informatica delle Camere di Commercio La società di informatica delle Camere di Commercio InfoCamere, il braccio tecnologico delle Camere di Commercio InfoCamere, il braccio tecnologico delle Camere di Commercio italiane, è la struttura di

Dettagli

Al Presidente Ai Consiglieri di Amministrazione

Al Presidente Ai Consiglieri di Amministrazione Direzione centrale delle entrate contributive Direzione centrale organizzazione Direzione centrale pianificazione e controllo di gestione Direzione centrale prestazioni Direzione centrale prestazioni a

Dettagli

Implementazione di strutture di servizio all impresa nei rapporti con i SUAP: Progetto Semplifica 2

Implementazione di strutture di servizio all impresa nei rapporti con i SUAP: Progetto Semplifica 2 Implementazione di strutture di servizio all impresa nei rapporti con i SUAP: Progetto Semplifica 2 1 Scenario di riferimento La riforma della disciplina degli Sportelli Unici per le attività produttive

Dettagli