THE WORLD'S LARGEST HOTEL CHAIN. Insegne esterne

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "THE WORLD'S LARGEST HOTEL CHAIN. Insegne esterne"

Transcript

1 THE WORLD'S LARGEST HOTEL CHAIN Insegne esterne Standard grafici delle insegne esterne Requisiti generali delle insegne Insegne Property Identification Opzione 1 - Monumental Opzione 1 - Verticale Opzione 2 - Orizzontale Ozione 3 - Logo Best Western e nome dell'albergo con lettere montate singolarmente Pannelli aggiuntivi Reader Boards Insegne su pensiline e tende Insegne direzionali e insegne all'entrata Insegne condivise Insegne con solo il logo o le parole Best Wester Insegne secondarie Insegne informative Adeguamenti di cassonetti esistenti Targa "Independently Owned and Operated" Targa - Campagna World s Largest Targa "Property to Property" Insegne esterne

2 Insegne esterne Mostriamo la qualità Best Western al mondo. Come è ben noto, la prima impressione del cliente è spesso quella che conta di più. Le insegne accolgono i clienti al loro arrivo ed aiutano ad attrarre nuovi clienti potenziali. Questi sono i motivi per cui è così importante esporre correttamente il logo Best Western sulle insegne degli alberghi. Le insegne Best Western sono state disegnate con coerenza d'immagine da un albergo all'altro con lo scopo di fissarla nella mente del cliente. Tutte le insegne devono essere realizzate usando i migliori materiali per ottenere un'immagine di qualità duratura nel tempo. Un utilizzo coerente ed accurato favorisce il riconoscimento immediato di Best Western da parte dei viaggiatori e dà loro garanzia di qualità, comfort ed accessibilità. Questi standard nascono in risposta al desiderio dei soci e degli uffici affiliati di un'immagine coerente e facilmente riconoscibile, nonché dalla volontà di fornire indicazioni minime ma chiare a livello di design, realizzazione e qualità delle insegne degli alberghi. Tutte le insegne che si trovano presso l'albergo e che espongono il nome dell'albergo, il logo Best Western o le parole Best Western devono rispettare le specifiche di questa sezione. Il logo Best Western non può essere riprodotto su insegne rotonde, ovali, triangolari o di altre forme irregolari. Tutte le insegne che, prima del 1 gennaio 2005, sono state considerate conformi da Best Western International, o identificate come insegne che possono omettere l'identificazione Best Western oppure che, pur non essendo identificate correttamente, non necessitano di correzione, possono rimanere inalterate fino al cambiamento o alla sostituzione delle stesse. Ogni ufficio affiliato deve fornire copia degli standard grafici delle insegne ad ogni albergo candidato che ha intenzione di acquistare nuove insegne e ad ogni albergo socio che ha intenzione di sostituire le insegne esistenti o di acquistarne di nuove. 10.1

3 Requisiti generali delle insegne REALIZZAZIONE E MATERIALI 1) Le insegne Best Western devono essere realizzate conformemente agli standard delle insegne e ai Best Western Brand Identity Exterior Sign Program Design Intent Drawings and Specifications. 2) Il logo Best Western traslucente (NL), il logo opaco (NLO), il logo al neon (NE), le insegne in stile monumental o verticali (NM), le insegne orizzontali (NH) e le insegne direzionali (ND) sono marchi registrati di Best Western. Tutti i loghi devono avere la come previsto dai Best Western Brand Identity Exterior Sign Program Design Intent Drawings and Specifications. 3) Tutte le insegne devono essere realizzate con speciale vinile di qualità in grado di garantire l'uniformità del colore, sia in caso di luce riflessa che indiretta, e garantire la resistenza anche nelle condizioni più avverse. Questi vinili speciali garantiscono inoltre chiarezza e qualità dell'immagine superiori ad insegne simili che si scoloriscono e si danneggiano più facilmente. Gli unici vinili approvati per le insegne sono elencati a fondo pagina. Attenzione: Questo manuale non è sufficiente per realizzare insegne conformi. (I fornitori devono utilizzare anche le specifiche che verranno fornite dall'ufficio affiliato.) 4) Quando si utilizza il vinile, le varie sezioni (i colori) devono essere ritagliati con precisione in modo da evitare che un colore si sovrapponga ad un altro per più di 3,2 mm. Le varie sezioni non devono essere semplicemente stratificate colore su colore perché questo causerebbe variazioni di colore da una parte all'altra dell'insegna e, di conseguenza, il colore dello strato superiore sarebbe modificato dai colori sottostanti. 5) Le insegne possono essere installate su strutture portanti adeguate all'architettura dell'edificio, direttamente a muro, a bandiera, sul tetto o su pali, e possono essere cassonetti monofacciali o bifacciali. 6) Quando le insegne sono illuminate internamente, i colori devono essere omogenei e non apparire a macchie o a strisce a causa di un'illuminazione disomogenea. 7) Quando le insegne sono illuminate internamente, la parte grigia deve essere opaca. Gli unici vinili/pellicole approvati per le insegne conformi sono: ARLON - with FX SignTech Substrate Blue 860 Opaque Blue 5-49 Red 861 Yellow 2500 Opaque Gray M VINYLS with 945 Panaflex Substrate Blue VT3629 Opaque Blue VS4431 Red VT5567 Yellow VT3728 Opaque Gray VS

4 Requisiti generali delle insegne 8) Le insegne Property Identification devono essere illuminate. L'illuminazione interna è preferibile. Deve essere fornita luce sufficiente per assicurare la visibilità giorno e notte. Se il nome dell'albergo è illuminato, il logo Best Western (o le parole Best Western) deve essere illuminato in modo simile. 9) Il nome dell'albergo e il logo Best Western devono essere realizzati con materiali e stile simili. Se il nome dell'albergo è riprodotto con singole lettere scatolate, il cassonetto con il logo Best Western o le lettere Best Western devono avere una spessore simile. 10)Il logo Best Western non deve essere dipinto su nessuna superficie. Questo darebbe un'immagine di bassa qualità al logo che apparirebbe distorto. Il logo Best Western deve essere posizionato su una superficie liscia utilizzando il vinile. 11)Se il nome dell'albergo è dipinto su una parete, anche le parole Best Western possono essere dipinte direttamente sulla parete. 12)Le stelle e gli altri simboli di classificazione non possono essere posizionati troppo vicino alle parole Best Western o al logo (devono essere posizionati sotto o alla destra del nome dell'albergo) a meno che le stelle (o altri simboli di classificazione) non siano incorporate nel logo dell'albergo e ne siano parte integrante. I simboli di classificazione devono essere assegnati da autorità riconosciute. QUALITA' E ASPETTO 1) Gli standard delle insegne si basano su condizioni generalmente accettate e non devono essere necessariamente intesi come definitivi ed applicabili a tutte le circostanze. 2) Le realizzazioni di bassa qualità come il compensato dipinto, il metallo dipinto, la plastica dipinta o i loghi Best Western dipinti direttamente sulle pareti degli edifici non sono accettabili. 3) La superficie delle insegne deve essere liscia e solida, senza buchi visibili. 4) La serigrafia e la pittura con spray di solito risultano in applicazioni disomogenee con effetti a strisce e a chiazze non accettabili. 5) Quando le insegne sono illuminate dall'esterno, la luce deve essere distribuita omogeneamente senza apparire a macchie o con aree nere. 6) Insegne di bassa qualità non sono accettabili. 10.3

5 Requisiti generali delle insegne DIMENSIONI E PROPORZIONI 1) Qualunque logo Best Western utilizzato come insegna esterna o come parte di un'insegna esterna deve misurare almeno 200 mm di larghezza. 2) Il logo Best Western o le parole Best Western devono rappresentare almeno il 20% dell'area totale dell'insegna (incluso il logo Best Western o le parole Best Western e il nome e il logo dell'albergo) a meno che specificato altrimenti in questa sezione del manuale. 3) Con l'approvazione di Best Western International e in caso di limitazioni strutturali, il logo Best Western o le parole Best Western devono rappresentare almeno il 10% dell'area totale dell'insegna. 4) Le insegne Property Identification devono avere un logo Best Western a tre colori la cui superficie rappresenti: a. Per l'opzione 1 monumental - esattamente il 70% dell'area totale dell'insegna b. Per l'opzione 1 verticale - non meno del 30% dell'area totale dell'insegna c. Per l'opzione 2 orizzontale - esattamente il 30% dell'area totale dell'insegna d. Per l'opzione 3 - non meno del 30% dell'area totale dell'insegna 5) Le insegne Property Identification devono avere una dimensione minima di 4180 cm quadrati 6) La dimensione minima dell'insegna non include i pannelli aggiuntivi e i reader board. CARATTERI 1) Il nome dell'albergo deve essere nel carattere ITC Century Book Condensed o nel carattere proprio dell'albergo. LIMITAZIONI LOCALI E ARCHITETTONICHE 1) Il logo Best Western sulle insegne deve sempre essere riprodotto a tre colori. Materiali naturali e/o loghi in uno solo dei colori ammessi non saranno permessi a meno che le autorità locali vietino l'utilizzo di altri materiali (vinile) e/o di loghi a tre colori e che Best Western International conceda una deroga. 2) Materiali alternativi come i materiali naturali, la pietra, il legno e l'intonaco possono essere approvati da Best Western International nel caso in cui le autorità locali non permettano l'uso degli altri materiali ammessi e/o dei loghi a tre colori o nel caso in cui ci siano ovvie e convincenti ragioni architettoniche per l'utilizzo di questi materiali alternativi. Per materiali naturali si intendono: ottone, ferro, rame, pietra, legno, ecc. L'utilizzo di questi materiali alternativi per le insegne con logo Best Western necessita di approvazione scritta da parte di Best Western International prima della realizzazione delle insegne stesse. 3) Se le autorità locali non permettono l'installazione delle insegne Property Identification, può essere richiesta l'installazione di insegne aggiuntive presso l'albergo. 4) Targhe storiche, incisioni, targhe rilasciate dalle autorità locali e opere d'arte con il nome dell'albergo possono omettere l'identificazione Best Western se approvate da Best Western International. 5) Tutte le richieste per insegne a logo con materiali alternativi devono essere approvate da Best Western International. 10.4

6 OPZIONE 1 MONUMENTAL Insegne Property Identification Tutti gli alberghi devono installare un'insegna Property Identification (Opzione 1, Opzione 2 o Opzione 3) in una posizione prominente e visibile. Identity Exterior Sign Program Design colore grigio Best Western opaco. 1) Il logo Best Western deve essere centrato e posizionato sopra al riquadro con il nome dell'albergo, deve avere la stessa larghezza del riquadro con il nome dell'albergo e ci deve essere la stessa porzione di sfondo grigio attorno al logo Best Western e attorno al riquadro con il nome dell'albergo. 2) Il logo Best Western deve essere a tre colori e deve rappresentare il 70% dell'area totale dell'insegna, come indicato nei Best Western Brand Intent Drawings and Specifications. 3) Il cassonetto e il fronte dell'insegna devono seguire la forma del logo Best Western (arrotondato, in parallelo con la forma della parte superiore del logo). 4) Un'insegna su una pensilina o su una tenda che rispetti tutti i requisiti di un'insegna Opzione 1 verrà considerata un'insegna Property Identification conforme. 5) Le insegne Property Identification Opzione 1 devono avere uno sfondo di 6) Sulle insegne Property Identification Opzione 1 il nome dell'albergo può essere riprodotto in qualunque carattere, in bianco sullo sfondo blu Best Western. Il logo dell'albergo può essere riprodotto in bianco sullo sfondo blu Best Western. 7) Sulle insegne Property Identification Opzione 1 i simboli di classificazione (stelle) devono essere bianchi e posizionati sotto al nome dell'albergo. OPACO DI GIORNO OPACO DI NOTTE TRASLUCIDO DI GIORNO TRASLUCIDO DI NOTTE 10.5

7 OPZIONE 1 VERTICALE Insegne Property Identification Tutti gli alberghi devono installare un'insegna Property Identification (Opzione 1, Opzione 2 o Opzione 3) in una posizione prominente e visibile. 1) Il logo Best Western deve essere centrato e posizionato sopra al riquadro con il nome dell'albergo, deve avere almeno la stessa larghezza del riquadro con il nome dell'albergo e ci deve essere la stessa porzione di sfondo grigio attorno al logo Best Western e attorno al riquadro con il nome dell'albergo. 2) La parte superiore dell'insegna deve seguire la forma del logo Best Western (arrotondato, in parallelo con la forma della parte superiore del logo). 3) Il logo Best Western deve essere a tre colori e deve rappresentare almeno il 30% dell'area totale dell'insegna. 4) Le lettere del nome dell'albergo devono essere centrate nel riquadro blu. 5) Le insegne Property Identification Opzione 1 devono avere uno sfondo di colore grigio Best Western opaco. 6) Sulle insegne Property Identification Opzione 1 il nome dell'albergo può essere riprodotto in qualunque carattere, in bianco sullo sfondo blu Best Western. Il logo dell'albergo può essere riprodotto in bianco sullo sfondo blu Best Western. 7) Sulle insegne Property Identification Opzione 1 i simboli di classificazione (stelle) devono essere bianchi e posizionati sotto al nome dell'albergo. 10.6

8 Insegne Property Identification Tutti gli alberghi devono installare un'insegna Property Identification (Opzione 1, Opzione 2 o Opzione 3) in una posizione prominente e visibile. OPZIONE 2 ORIZZONTALE 1) Il logo Best Western deve essere centrato e posizionato alla sinistra del riquadro con il nome dell'albergo, deve avere la stessa altezza del riquadro con il nome dell'albergo e ci deve essere la stessa porzione di sfondo grigio attorno al logo Best Western e attorno al riquadro con il nome dell'albergo. 2) Il logo Best Western deve essere a tre colori e deve rappresentare il 30% dell'area totale dell'insegna, come indicato nei Best Western Brand Identity Exterior Sign Program Design Intent Drawings and Specifications. 3) Un'insegna su una pensilina o su una tenda che rispetti tutti i requisiti di un'insegna Opzione 2 verrà considerata un'insegna Property Identification conforme. 4) Le insegne Property Identification Opzione 2 devono avere uno sfondo di colore grigio Best Western opaco. 5) Sulle insegne Property Identification Opzione 2 il nome dell'albergo può essere riprodotto in qualunque carattere, in bianco sullo sfondo blu Best Western. Il logo dell'albergo può essere riprodotto in bianco sullo sfondo blu Best Western. 6) Sulle insegne Property Identification Opzione 2 i simboli di classificazione (stelle) devono essere bianchi e posizionati sotto al nome dell'albergo. 10.7

9 Insegne Property Identification Tutti gli alberghi devono installare un'insegna Property Identification (Opzione 1, Opzione 2 o Opzione 3) in una posizione prominente e visibile. OPZIONE 3 LOGO BEST WESTERN E NOME DELL'ALBERGO CON LETTERE MONTATE SINGOLARMENTE 1) Il logo Best Western e il nome dell'albergo possono essere installati su una parete, un edificio, un tetto o una struttura autoportante coordinata allo stile architettonico dell'edificio. Cassonetti con il nome dell'albergo non sono ammessi come insegne Opzione 3 conformi. 2) Il logo Best Western deve essere a tre colori, deve precedere (sopra o alla sinistra) il nome dell'albergo e deve rappresentare almeno il 30% dell'area totale dell'insegna. 3) Il cassonetto e il fronte dell'insegna con il logo Best Western devono seguire la forma del logo Best Western (arrotondato, in parallelo con la forma della parte superiore del logo). 4) Le lettere con il nome dell'albergo devono essere montate singolarmente e possono essere in uno dei colori Best Western approvati: nero, bianco, rosso Best Western, blu Best Western, giallo Best Western, grigio Best Western, oro Best Western. Materiali alternativi come pietra, rame, oro, argento, ottone, bronzo, alluminio, acciaio e altre versioni di questi materiali possono essere usati con l'approvazione di Best Western International. 5) Un'insegna su una pensilina o su una tenda che rispetti tutti i requisiti di un'insegna Opzione 3 verrà considerata un'insegna Property Identification conforme. 6) Il nome dell'albergo può essere in qualunque carattere. 10.8

10 Pannelli aggiuntivi 1) I pannelli aggiuntivi non sono obbligatori. I pannelli aggiuntivi hanno scritte permanenti e descrivono i vari servizi offerti presso l'albergo. 2) I pannelli aggiuntivi possono essere installati sotto a: un'insegna Opzione 1, un'insegna Opzione 2, un'insegna con il solo logo Best Western o un'insegna secondaria con il nome dell'albergo e devono avere la stessa larghezza del cassonetto soprastante. 3) Sui pannelli aggiuntivi posizionati sotto ad un'insegna Opzione 1, Opzione 2 o con il solo logo Best Western, il testo deve essere in bianco e contenuto nel riquadro blu Best Western. Se il pannello aggiuntivo è posizionato sotto ad un'insegna secondaria con il nome dell'albergo, lo sfondo e il colore delle lettere devono essere uguali a quelli dell'insegna secondaria con il nome dell'albergo. 4) Un pannello aggiuntivo posizionato sotto ad un'insegna Opzione 1 deve essere alto almeno la metà, e non più del doppio, dell'altezza della parte con il nome dell'albergo. 5) Un pannello aggiuntivo posizionato sotto ad un'insegna Opzione 2 o sotto ad un'insegna secondaria con il nome dell'albergo deve essere alto almeno la metà dell'altezza dell'insegna Opzione 2 o dell'insegna secondaria con il nome dell'albergo e non può essere più alto dell'insegna stessa. 6) Un pannello aggiuntivo posizionato sotto ad un'insegna con il solo logo Best Western deve essere alto almeno un quarto dell'altezza del logo Best Western e, comunque, non deve mai essere più alto del logo. 7) Il contorno grigio attorno al pannello aggiuntivo non è obbligatorio ma, se utilizzato, deve avere lo stesso spessore del contorno grigio dell'insegna Property Identification. 8) Il testo contenuto nel pannello aggiuntivo deve essere nel carattere ITC Century Book Condensed. LOGO BEST WESTERN CON PANNELLO AGGIUNTIVO OPZIONE 1 MONUMENTAL CON PANNELLO AGGIUNTIVO OPZIONE 2 ORIZZONTALE CON PANNELLO AGGIUNTIVO 10.9

11 Readerboards 1) I readerboards non sono obbligatori. Il testo dei readerboards può essere permanente, modificabile o elettronico e descrive i vari servizi offerti presso l'albergo o annuncia eventi speciali. 2) I readerboards possono essere installati sotto a: un'insegna Opzione 1, un'insegna Opzione 2, un'insegna con il solo logo Best Western o un'insegna secondaria con il nome dell'albergo. 3) I readerboards devono essere nel colore blu Best Western, bianco o nero e le lettere del testo devono essere in uno dei seguenti colori approvati: blu Best Western, rosso Best Western, giallo Best Western, nero o bianco (o elettronico). 4) Readerboards portatili o readerboards con ruote non sono permessi. 5) Un readerboard posizionato sotto ad un'insegna Opzione 1 deve essere alto almeno la metà, e non più del doppio, dell'altezza della parte con il nome dell'albergo e deve essere largo almeno la metà, e non più del doppio, della larghezza dell'insegna stessa. 6) Un readerboard posizionato sotto ad un'insegna Opzione 2 deve essere largo come l'insegna soprastante e deve essere alto almeno la metà dell'altezza dell'insegna Opzione 2 e non può comunque mai essere più alto dell'insegna stessa. 7) Un readerboard posizionato sotto ad un'insegna con il solo logo Best Western deve essere alto almeno un quarto dell'altezza del logo Best Western e, comunque, non deve mai essere più alto del logo. In questo caso il readerboard deve essere largo almeno quanto il logo Best Western e non più del doppio della larghezza del logo Best Western. 8) Sui readerboards sono ammessi tutti i caratteri. 9) Un readerboard posizionato sotto ad un'insegna secondaria con il nome dell'albergo non deve essere né più alto né più largo dell insegna secondaria stessa. ESEMPI DI INSEGNE CON READER BOARDS 10.10

12 Insegne su pensiline e tende 1) Su pensiline e tende sono ammessi: il logo Best Western da solo, le parole Best Western, il logo Best Western con il nome dell'albergo o le parole Best Western con il nome dell'albergo. 2) Il logo o le parole Best Western non sono necessari se non compare il nome dell'albergo. 3) Devono essere utilizzati materiali di qualità. 4) Il logo Best Western deve essere a tre colori oppure ad un colore: nero, blu Best Western, grigio Best Western o oro Best Western come illustrato nella sezione 1 Applicazione dei colori a pagina 1.5 di questo manuale. 5) Il nome dell'albergo può essere nei caratteri propri dell'albergo. 6) Il nome dell'albergo deve essere in uno dei seguenti colori approvati: blu Best Western, rosso Best Western, giallo Best Western, grigio Best Western, oro Best Western, nero, bianco o in materiali alternativi. 7) Il logo o le parole Best Western devono occupare almeno il 20 % dell'area totale dell'insegna. (Incluso il logo o le parole Best Western e il nome e il logo dell'albergo) 8) Con l'approvazione di Best Western International e in caso di limitazioni strutturali, il logo o le parole Best Western possono occupare anche una superficie inferiore ma pari almeno al 10% dell'area totale dell'insegna. 9) Quando si utilizzano le parole Best Western devono essere in uno dei seguenti colori approvati: blu Best Western, rosso Best Western, giallo Best Western, grigio Best Western, oro Best Western, nero, bianco. 10)Non ci sono limitazioni per quanto riguarda il colore dello sfondo, purché il logo Best Western, le parole Best Western e il nome dell'albergo siano nei colori corretti

13 Insegne direzionali e insegne all'entrata Le insegne informative, installate presso l'albergo, guidano i clienti verso le varie parti della struttura. 1) Il logo o le parole Best Western, se utilizzati, devono essere posizionati immediatamente sopra o alla sinistra del nome dell'albergo. 2) Se il logo Best Western è riprodotto in forma di cassonetto deve essere a tre colori. 3) Le vetrofanie possono essere a tre colori, in uno dei colori approvati per il logo Best Western oppure sembrare vetro smerigliato. 4) Cassonetti in stile Opzione 1 e Opzione 2 possono essere utilizzati come insegne direzionali e/o insegne all'entrata con le informazioni direzionali e/o il nome dell'albergo, in bianco, all'interno del riquadro blu. Le frecce possono essere in bianco o in giallo ma sempre all'interno del riquadro blu. 5) Presso l'entrata principale dell'albergo deve essere esposto il logo o le parole Best Western. Il logo Best Western deve essere a tre colori o in un materiale alternativo. 6) Il logo o le parole Best Western devono sempre avere una larghezza non inferiore a 200 mm. 7) Insegne e targhe che possono essere posizionate accanto all'entrata: a. Logo Best Western da solo; b. Insegna su pensilina o tenda (sopra all'entrata); c. Vetrofanie su porte /finestre d. Targa "Independently owned and Operated" e. Insegna Property Identification 8) Le insegne all'entrata non possono essere posizionate ad un altezza inferiore ad 1 m dal livello della strada. 9) Quando si utilizzano le parole Best Western devono essere in uno dei seguenti colori approvati: blu Best Western, rosso Best Western, giallo Best Western, grigio Best Western, oro Best Western, nero, bianco. FRECCIA ENTRATA DIREZIONALE ENTRATA - TARGA INDEPENDENTLY OWNED AND OPERATED ENTRATA - VETRO SMERIGLIATO 10.12

14 Insegne condivise 1) Se vengono rispettati i requisiti 2) Le insegne condivise, per poter informazioni. minimi per la realizzazione di tutte le insegne presso l'albergo, saranno ammesse insegne condivise con le parole o il logo Best Western (prima del nome dell'albergo) senza il riquadro blu e il contorno grigio. essere ritenute tali, devono contenere almeno il riferimento a due società/attività diverse. 3) Il logo Best Western può essere posizionato solamente su uno sfondo grigio. 4) Vedi pagina per ulteriori 5) Si raccomanda fortemente la posizione più alta per la sezione di insegna dedicata all'albergo Best Western

15 Insegne con solo il logo o le parole Best Western 1) Il logo o le parole Best Western possono essere utilizzati anche senza il nome dell'albergo. 2) Il logo o le parole Best Western possono essere installati direttamente su un muro, su un edificio, sul tetto o su una struttura autoportante coordinata allo stile architettonico dell edificio. 3) Nel caso di insegna con il solo logo Best Western, il cassonetto e il fronte dell'insegna devono seguire la forma del logo (arrotondato, in parallelo con la forma della parte superiore del logo). 4) Il logo Best Western deve essere riprodotto a tre colori, a meno che specificato diversamente in questa sezione del manuale. 5) Quando si utilizzano le parole Best Western devono essere in uno dei seguenti colori approvati: blu Best Western, rosso Best Western, giallo Best Western, grigio Best Western, oro Best Western, nero, bianco o materiali alternativi. 6) L'illuminazione del logo o delle parole Best Western non è obbligatoria ma è raccomandata. 7) Quando si usano le parole Best Western, le singole lettere devono essere affisse al muro e non possono essere contenute in un cassonetto. LOGO AL NEON LETTERE MONTATE SINGOLARMENTE LETTERE MONTATE SINGOLARMENTE CASSONETTO 10.14

16 Insegne secondarie con il nome dell'albergo (DIVERSE DA INSEGNE PROPERTY IDENTIFICATION) 1) Le insegne devono presentare il Condensed oppure nei caratteri 9) Se il logo Best Western è nome dell'albergo e il logo o le parole Best Western come specificato nelle pagine ) Il logo Best Western deve sempre essere riprodotto a tre colori. 3) Quando si utilizza il logo Best Western, il nome dell'albergo e tutto il testo addizionale devono essere in uno dei seguenti colori approvati: blu Best Western, rosso Best Western, giallo Best Western, grigio Best Western, oro Best Western, nero, bianco o materiali alternativi. 4) Il nome dell'albergo può essere nel carattere ITC Century Book propri dell'albergo. 5) Le parole Best Western (e non il logo Best Western) devono essere utilizzate quando compare il logo dell'albergo. 6) Quando le parole Best Western sono utilizzate con il logo/nome dell'albergo si può utilizzare qualunque colore. 7) Eventuale testo aggiuntivo deve essere nel carattere ITC Century Book Condensed e può essere in qualunque colore. 8) Se l'insegna non è un'opzione 3, il colore di sfondo deve essere in uno dei colori approvati: blu Best Western, grigio Best Western, nero, bianco o off-white. accompagnato dal nome dell'albergo con lettere montate singolarmente (simile all'opzione 3), il cassonetto e il fronte dell'insegna con il logo Best Western devono seguire la forma del logo (arrotondato, in parallelo con la forma della parte superiore del logo). 10)Tutte le insegne devono essere contenute in un unico cassonetto eccetto quando il logo Best Western è accompagnato dal nome dell'albergo come l'opzione 3 (con lettere installate singolarmente)

17 Insegne informative 1) Possono contenere il logo o le parole Best Western con informazioni sui servizi, indicazioni direzionali o altre informazioni anche senza il nome dell'albergo. 2) Il logo Best Western deve essere riprodotto a tre colori. 3) Quando si utilizza il logo Best Western lo sfondo dell'insegna deve essere in uno dei seguenti colori approvati: blu Best Western, grigio Best Western, nero, bianco o off-white. 4) Quando si utilizza il logo Best Western il testo deve essere in uno dei seguenti colori approvati: blu Best Western, grigio Best Western, rosso Best Western, giallo Best Western, oro Best Western, nero o bianco. 5) Se si utilizza il logo Best Western e se il testo è bianco e contenuto nel riquadro blu, allora lo sfondo dell'insegna (e lo sfondo su cui appoggia il logo Best Western) deve essere grigio Best Western. 6) Le parole Best Western, se si utilizzano, possono essere in qualunque colore. 7) Quando si utilizzano le parole Best Western il testo informativo può essere in qualunque colore. 8) Quando si utilizzano le parole Best Western lo sfondo può essere in qualunque colore. 9) Il nome dell'albergo può essere nel carattere ITC Century Book Condensed oppure nei caratteri propri dell'albergo. Ogni altro testo aggiuntivo deve essere nel nel carattere ITC Century Book Condensed oppure nel carattere Adobe Helvetica Neue

18 Adeguamenti di cassonetti esistenti 1) In un'insegna con il logo Best Western alla sinistra del nome dell'albergo, il logo Best Western deve rappresentare il 30% dell'area totale dell'insegna e il nome dell'albergo il 70% dell'area totale dell'insegna, come specificato nei Brand Identity Design Intent Drawings and Specifications. 2) In un'insegna con il logo Best Western alla sinistra di un riquadro con i servizi dell'albergo, il logo Best Western non deve necessariamente rappresentare il 30% dell'area totale dell'insegna. 3) Un'insegna può avere un SOLO CASSONETTI ESISTENTI pannello aggiuntivo (con informazioni sui servizi o con informazioni direzionali) lungo il lato inferiore dell'insegna stessa, per rispettare la corretta proporzionalità tra il logo Best Western e il riquadro con il nome dell'albergo nella parte superiore dell'insegna. 1) CONFORME QUESTO LAYOUT E CONFORME PER LE INSEGNE PROPERTY IDENTIFICATION OPZIONE 2 CON PANNELLO AGGIUNTIVO 4) Un'insegna con il logo BW posizionato sopra al nome dell'albergo contenuto in un riquadro blu deve seguire la forma del logo BW (arrotondato, 2) CONFORME QUESTO LAYOUT E CONFORME PER LE INSEGNE INFORMATIVE in parallelo con la forma della parte superiore del logo, come specificato nei Brand Identity Design Intent Drawings and Specifications) EXISTING CABINETS ONLY 3) CONFORME QUESTO LAYOUT E CONFORME PER LE INSEGNE SECONDARIE CON IL NOME DELL HOTEL 5) Un'insegna con il logo BW posizionato sopra alle informazioni direzionali o alle informazioni sui servizi può non seguire la forma del logo. 4a) CONFORME QUESTO LAYOUT E CONFORME PER LE INSEGNE DIREZIONALI 4b) CONFORME QUESTO LAYOUT E CONFORME PER LE INSEGNE SECONDARIE CON IL NOME DELL HOTEL 5) CONFORME QUESTO LAYOUT E CONFORME PER LE INSEGNE INFORMATIVE 10.17

19 Targa "Independently Owned and Operated" La targa "Independently Owned and Operated" (Membership Plaque) è disegnata per rispettare i Global Quality Assurance Minimum Standards ed è obbligatoria. La targa serve a far capire al cliente che sta entrando in un albergo Best Western che è di proprietà e gestione indipendente. Il testo "Independently Owned and Operated" deve essere presente almeno in lingua inglese e può essere ripetuto anche nella lingua locale. La targa o la vetrofania deve essere installata in una posizione ben visibile all'entrata principale dell'albergo. La posizione migliore sarebbe sulla parete appena fuori dall'entrata principale. Un'altra buona soluzione potrebbe essere una vetrofania sulla porta di vetro o su una finestra adiacente. Nel caso in cui nessuna di queste posizioni fosse sufficientemente prominente, si consiglia di installare la targa all'interno dell'albergo, nei pressi dell'entrata principale o nell'area del ricevimento. La targa deve essere posizionata in modo che la parte inferiore si trovi tra 1 e 2 metri da terra. La misura minima del logo Best Western deve essere di 180 mm di larghezza. Le targhe sottostanti rappresentano solo alcuni esempi di targhe "Independently Owned and Operated" conformi. TARGA IN ACRILICO CON LOGO A TRE COLORI TARGA IN ACRILICO ORO E NERO OTTONE VETRO SMERIGLIATO CON LOGO 10.18

20 Targhe - Campagna "World's Largest" Le targhe sottostanti rappresentano alcuni esempi di come promuovere la posizione "World's Largest". Le targhe "World's Largest" possono essere: - In materiale acrilico a tre colori; - In materiale acrilico oro e grigio; - In ottone; - Vetrofanie. In questo tipo di targhe il testo "World's Largest" deve comparire almeno in inglese e può essere ripetuto anche nella lingua locale. QUESTE TARGHE NON SONO OBBLIGATORIE E NON SOSTITUISCONO LE TARGHE "INDEPENDENTLY OWNED AND OPERATED". TARGA IN ACRILICO CON LOGO A TRE COLORI TARGA IN ACRILICO ORO E NERO OTTONE VETRO SMERIGLIATO CON LOGO 10.19

Costruzioni in legno: nuove prospettive

Costruzioni in legno: nuove prospettive Costruzioni in legno: nuove prospettive STRUZION Il legno come materiale da costruzione: origini e declino Il legno, grazie alla sua diffusione e alle sue proprietà, ha rappresentato per millenni il materiale

Dettagli

Guida sull utilizzo del logo

Guida sull utilizzo del logo Centro di Servizio per il Volontariato della provincia di Vicenza http://www.csv-vicenza.org 2011 Perché questa Guida? La Guida fornisce indicazioni sull utilizzo del logo del CSV di Vicenza al fine di

Dettagli

Pannelli Solari Termici. Parete esterna verticale. Tipologia di. inserimento. I pannelli solari termici sono inseriti sulla parete esterna verticale

Pannelli Solari Termici. Parete esterna verticale. Tipologia di. inserimento. I pannelli solari termici sono inseriti sulla parete esterna verticale Pannelli Solari Termici Parete esterna verticale I pannelli solari termici sono inseriti sulla parete esterna verticale dell edificio. Pannelli Solari Termici Parete esterna verticale e parapetti Legenda

Dettagli

profili per il fai da te

profili per il fai da te Profilpas S.p.A. profili in alluminio anodizzato (con etichetta codice a barre) lunghezza m.1 lunghezza m.2 misure argento argento piatto 12x2 10100 10104 15x2 10108 10112 20x2 10116 10120 25x2 10124 10128

Dettagli

IL NUOVO VOLTO DELL EURO. Scopri la nuova banconota da 10. www.nuove-banconote-euro.eu www.euro.ecb.europa.eu

IL NUOVO VOLTO DELL EURO. Scopri la nuova banconota da 10. www.nuove-banconote-euro.eu www.euro.ecb.europa.eu IL NUOVO VOLTO DELL EURO Scopri la nuova banconota da 10 www.euro.ecb.europa.eu LA SERIE EUROPA : CARATTERISTICHE DI SICUREZZA Facili da controllare e difficili da falsificare Le nuove banconote da 5 e

Dettagli

PONTE SU RUOTE A TORRE (trabattelli)

PONTE SU RUOTE A TORRE (trabattelli) SCHEDA TECNICA N 25 PONTE SU RUOTE A TORRE (trabattelli) SERVIZIO PREVENZIONE E PROTEZIONE V I A M A S S A R E N T I, 9-4 0 1 3 8 B O L O G N A 0 5 1. 6 3. 6 1 4. 5 8 5 - FA X 0 5 1. 6 3. 6 4. 5 8 7 E-mail:

Dettagli

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali di I.Stat 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della lingua 7 Individuazione

Dettagli

DECORAZIONE 03. Posare la carta da parati

DECORAZIONE 03. Posare la carta da parati DECORAZIONE 03 Posare la carta da parati 1 Scegliere la carta da parati Oltre ai criteri estetici, una carta da parati può essere scelta in funzione del luogo e dello stato dei muri. TIPO DI VANO CARTA

Dettagli

Sistema FS Uno Istruzione di montaggio. 1 Generalità 2. 2 Palificazione 3. 3 Montaggio dei singoli gruppi dei componenti 4. 4 Elenco dei componenti 6

Sistema FS Uno Istruzione di montaggio. 1 Generalità 2. 2 Palificazione 3. 3 Montaggio dei singoli gruppi dei componenti 4. 4 Elenco dei componenti 6 Sistema FS Uno Istruzione di montaggio CONTENUTO Pagina 1 Generalità 2 2 Palificazione 3 3 Montaggio dei singoli gruppi dei componenti 4 4 Elenco dei componenti 6 5 Rappresentazione esplosa del sistema

Dettagli

LA TRASMITTANZA TERMICA DEGLI INFISSI: COS'E' E COME SI CALCOLA

LA TRASMITTANZA TERMICA DEGLI INFISSI: COS'E' E COME SI CALCOLA LA TRASMITTANZA TERMICA DEGLI INFISSI: COS'E' E COME SI CALCOLA 1. La trasmittanza termica U COS'E? La trasmittanza termica U è il flusso di calore medio che passa, per metro quadrato di superficie, attraverso

Dettagli

Approvato: con delibera di Consiglio Comunale n. 30 del 21.04.2009 Revisioni: Note:

Approvato: con delibera di Consiglio Comunale n. 30 del 21.04.2009 Revisioni: Note: REGOLAMENTO COMUNALE PER LA COLLOCAZIONE DI INSEGNE DI ESERCIZIO, CARTELLI, ALTRI MEZZI PUBBLICITARI, SEGNALI TURISTICI E DI TERRITORIO E SEGNALI CHE FORNISCONO INDICAZIONE DI SERVIZI UTILI Approvato:

Dettagli

Pannello agli infrarossi con lampada alogena ELIR Per tutte le applicazioni esterne in cui si desidera un'elevata flessibilità.

Pannello agli infrarossi con lampada alogena ELIR Per tutte le applicazioni esterne in cui si desidera un'elevata flessibilità. 1200 W Riscaldamento elettrico 1 model Pannello agli infrarossi con lampada alogena ELIR Per tutte le applicazioni esterne in cui si desidera un'elevata flessibilità. Applicazioni ELIR offre un riscaldamento

Dettagli

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org.

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Nuovo documento Anteprima di stampa Annulla Galleria Apri Controllo ortografico Ripristina Sorgente dati Salva Controllo

Dettagli

Alimentazione Switching con due schede ATX.

Alimentazione Switching con due schede ATX. Alimentazione Switching con due schede ATX. Alimentatore Switching finito 1 Introduzione...2 2 Realizzazione supporto...2 3 Realizzazione Elettrica...5 4 Realizzazione meccanica...7 5 Montaggio finale...9

Dettagli

Uso della Guida Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate Uso della Guida Uso della finestra Come fare per Uso di altre funzioni di supporto

Uso della Guida Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate Uso della Guida Uso della finestra Come fare per Uso di altre funzioni di supporto Uso della Guida Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate Uso della Guida Uso della finestra Come fare per Uso di altre funzioni di supporto Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL SISTEMA SEGNALETICO INFORMATIVO E PUBBLICITARIO

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL SISTEMA SEGNALETICO INFORMATIVO E PUBBLICITARIO COMUNE DI BRIGNANO GERA D ADDA PROVINCIA DI BERGAMO REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL SISTEMA SEGNALETICO INFORMATIVO E PUBBLICITARIO Allegato A alla delibera del C.C. n. 5 del 08.02.2011 1 INDICE CAPO

Dettagli

E.P. VIT s.r.l. 004 02 048 025 ZB FINITURA LUNGHEZZA DIAMETRO MATERIALE TIPOLOGIA PRODOTTO

E.P. VIT s.r.l. 004 02 048 025 ZB FINITURA LUNGHEZZA DIAMETRO MATERIALE TIPOLOGIA PRODOTTO LISTINO PREZZI E.P. VIT s.r.l. opera da oltre un decennio nel mercato della commercializzazione di VITERIA, BULLONERIA E SISTEMI DI FISSAGGIO MECCANICI. L azienda si pone quale obiettivo l offerta di prodotti

Dettagli

... Printed by Italsoft S.r.l. - www.italsoft.net

... Printed by Italsoft S.r.l. - www.italsoft.net ........... COMUNITA' MONTANA MUGELLO Oggetto dei lavori: REALIZZAZIONE DI NUOVO LOCALE TECNICO - I DIACCI II LOTTO Progettista: Geom. Francesco Minniti COMPUTO METRICO ESTIMATIVO 2 LOTTO - COMPUTO METRICO

Dettagli

IL MINISTRO DELL INTERNO

IL MINISTRO DELL INTERNO D.M. 16 maggio 1987, n. 246 (G.U. n. 148 del 27 giugno 1987) NORME DI SICUREZZA ANTINCENDI PER GLI EDIFICI DI CIVILE ABITAZIONE IL MINISTRO DELL INTERNO Vista la legge 27 dicembre 1941, n. 1570: Vista

Dettagli

GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI

GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI Introduzione Le dimensioni delle cabine degli ascensori debbono rispettare valori minimi stabiliti dalle normative vigenti,

Dettagli

Guide Guide su rotelle, guide su sfera Quadro, e sistema di estrazione portatastiere

Guide Guide su rotelle, guide su sfera Quadro, e sistema di estrazione portatastiere Guide Guide su rotelle, guide su sfera Quadro, e sistema di estrazione portatastiere Sommario Kit di assemblaggio InnoTech 2-3 Guida Quadro 6-7 Guide su sfere 8-11 Guide su rotelle 12-13 Portatastiere

Dettagli

AUTOLIVELLI (orizzontalità ottenuta in maniera automatica); LIVELLI DIGITALI (orizzontalità e lettura alla stadia ottenute in maniera automatica).

AUTOLIVELLI (orizzontalità ottenuta in maniera automatica); LIVELLI DIGITALI (orizzontalità e lettura alla stadia ottenute in maniera automatica). 3.4. I LIVELLI I livelli sono strumenti a cannocchiale orizzontale, con i quali si realizza una linea di mira orizzontale. Vengono utilizzati per misurare dislivelli con la tecnica di livellazione geometrica

Dettagli

THEATRON Linea GLASS. Sistemi per Balconi

THEATRON Linea GLASS. Sistemi per Balconi www.metrawindows.it THEATRON Linea GLASS Sistemi per Balconi METRA. LO STILE CHE DA VALORE AL TUO HABITAT METRA. Design, Colore, Emozione. Lo stile italiano che il mondo ci invidia. I sistemi integrati

Dettagli

HI- MACS vous presente son nouveau mobilier contemporain

HI- MACS vous presente son nouveau mobilier contemporain Communiqué de presse Octobre 2013 HI- MACS vous presente son nouveau mobilier contemporain Minimal e asimmetrici, due tavoli firmati Mjiila in HI-MACS Il design, è l arte di progettare degli oggetti per

Dettagli

Informazioni su CI/CD dei mezzi di comunicazione nel layout di RailAway FFS.

Informazioni su CI/CD dei mezzi di comunicazione nel layout di RailAway FFS. Informazioni su CI/CD dei mezzi di comunicazione nel layout di RailAway FFS. Ultimo aggiornamento: dicembre 2014 Inhalt. 1 Indicazioni generali sul CI/CD delle FFS.... 2 1.1 Principi relativi all immagine

Dettagli

OPERE PREFABBRICATE INDUSTRIALI

OPERE PREFABBRICATE INDUSTRIALI Cap. XIV OPERE PREFABBRICATE INDUSTRIALI PAG. 1 14.1 OPERE COMPIUTE Opere prefabbricate in cemento armato. Prezzi medi praticati dalle imprese specializzate del ramo per ordinazioni dirette (di media entità)

Dettagli

Vetro e risparmio energetico Controllo solare. Bollettino tecnico

Vetro e risparmio energetico Controllo solare. Bollettino tecnico Vetro e risparmio energetico Controllo solare Bollettino tecnico Introduzione Oltre a consentire l ingresso di luce e a permettere la visione verso l esterno, le finestre lasciano entrare anche la radiazione

Dettagli

Trasmissione del suono attraverso una parete. Prof. Ing. Cesare Boffa

Trasmissione del suono attraverso una parete. Prof. Ing. Cesare Boffa Trasmissione del suono attraverso una parete Prof. ng. Cesare offa W t W i scoltatore W r orgente W a La frazione di energia trasmessa dalla parete è data dal fattore di trasmissione t=w t /W i. Più spesso

Dettagli

MANUALE D USO Linee guida per l uso dell identità visiva del marchio Italiangas

MANUALE D USO Linee guida per l uso dell identità visiva del marchio Italiangas MANUALE D USO Linee guida per l uso dell identità visiva del marchio Italiangas Uso del Manuale Il nuovo Manuale fornisce ai vari settori le indicazioni riguardanti le applicazioni per un uso corretto

Dettagli

Sussidi didattici per il corso di PROGETTAZIONE, COSTRUZIONI E IMPIANTI. Prof. Ing. Francesco Zanghì FONDAZIONI - II

Sussidi didattici per il corso di PROGETTAZIONE, COSTRUZIONI E IMPIANTI. Prof. Ing. Francesco Zanghì FONDAZIONI - II Sussidi didattici per il corso di PROGETTAZIONE, COSTRUZIONI E IMPIANTI Prof. Ing. Francesco Zanghì FONDAZIONI - II AGGIORNAMENTO 12/12/2014 Fondazioni dirette e indirette Le strutture di fondazione trasmettono

Dettagli

Edizione Agosto 2006. Il grande cerchio per una protezione naturale

Edizione Agosto 2006. Il grande cerchio per una protezione naturale Edizione Agosto 2006 Il grande cerchio per una protezione naturale FERRONDO -Innovazione astuto dinamico di valore Con un unico profilo FERRONDO GRANDE combina protezione dai rumori e Design. La sua forma

Dettagli

ECO PLA Form Futura Opaco 1240 Kg/m³ 210 C 40 / 80 mm/s 0,75 Kg ± 2% Premium PLA Form Futura Semi trasparente 1250 Kg/m³ 180 C - 200 C -- 1 Kg ± 2%

ECO PLA Form Futura Opaco 1240 Kg/m³ 210 C 40 / 80 mm/s 0,75 Kg ± 2% Premium PLA Form Futura Semi trasparente 1250 Kg/m³ 180 C - 200 C -- 1 Kg ± 2% Materiale Venduto da Trasparenza Densità (21.5 ) Temperatura di fusione Velocita' consigliata Bobina (peso netto) ECO PLA Opaco 1240 Kg/m³ 210 C 40 / 80 mm/s 0,75 Kg ± 2% Premium PLA Semi trasparente 1250

Dettagli

I Grafici. La creazione di un grafico

I Grafici. La creazione di un grafico I Grafici I grafici servono per illustrare meglio un concetto o per visualizzare una situazione di fatto e pertanto la scelta del tipo di grafico assume notevole importanza. Creare grafici con Excel è

Dettagli

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA PROGETTAZIONE DEI SISTEMI DI PROTEZIONE CONTRO LE CADUTE DALL ALTO

ISTRUZIONI PER LA PROGETTAZIONE DEI SISTEMI DI PROTEZIONE CONTRO LE CADUTE DALL ALTO Dipartimento di Prevenzione SERVIZIO SPISAL Via S. Andrea, 8 32100 Belluno Tel. 0437 516927 Fax 0437 516923 e-mail: serv.spisal.bl@ulss.belluno.it Dipartimento di Prevenzione SERVIZIO SPISAL Via Borgo

Dettagli

S.F.S. Scuola per la Formazione e Sicurezza in Edilizia della provincia di Massa Carrara - Ing. Antonio Giorgini

S.F.S. Scuola per la Formazione e Sicurezza in Edilizia della provincia di Massa Carrara - Ing. Antonio Giorgini CADUTE DALL ALTO CADUTE DALL ALTO DA STRUTTURE EDILI CADUTE DALL ALTO DA OPERE PROVVISIONALI CADUTE DALL ALTO PER APERTURE NEL VUOTO CADUTE DALL ALTO PER CEDIMENTI O CROLLI DEL TAVOLATO CADUTE DALL ALTO

Dettagli

Guida rapida all uso di ECM Titanium

Guida rapida all uso di ECM Titanium Guida rapida all uso di ECM Titanium Introduzione Questa guida contiene una spiegazione semplificata del funzionamento del software per Chiputilizzare al meglio il Tuning ECM Titanium ed include tutte

Dettagli

dai vita alla tua casa

dai vita alla tua casa dai vita alla tua casa SEMPLICE MENTE ENERGIA bioedilizia Una STRUTTURA INNOVATIVA PARETE MEGA PLUS N 10 01 struttura in legno 60/60 mm - 60/40 mm 02 tubazione impianto elettrico ø 21 mm 03 struttura portante

Dettagli

PERSIANE FINSTRAL. Estetica e funzionalità nel rispetto della tradizione

PERSIANE FINSTRAL. Estetica e funzionalità nel rispetto della tradizione PERSIANE FINSTRAL Estetica e funzionalità nel rispetto della tradizione PERSIANE 2 Oscuramento e protezione visiva nel rispetto della tradizione Le persiane, oltre al loro ruolo principale di elemento

Dettagli

NOVO CULT L innovazione nel segno della tradizione

NOVO CULT L innovazione nel segno della tradizione NOVO CULT L innovazione nel segno della tradizione L innovazione nel segno della tradizione 30 anni da quando, nel 1981, Irsap presentava per la prima volta in Italia il radiatore diventato poi il simbolo

Dettagli

Nuova edificazione in prossimità di un elettrodotto esistente

Nuova edificazione in prossimità di un elettrodotto esistente tel. 055.32061 - fax 055.5305615 PEC: arpat.protocollo@postacert.toscana.it p.iva 04686190481 Nuova edificazione in prossimità di un elettrodotto esistente Guida pratica per le informazioni sulle fasce

Dettagli

Grazie al calore, le quattro mura si trasformano in un luogo di. comfort e di sogni. Le stanze da bagno oggi, sono sempre più un`area di Wellness.

Grazie al calore, le quattro mura si trasformano in un luogo di. comfort e di sogni. Le stanze da bagno oggi, sono sempre più un`area di Wellness. I radiatori da bagno della Systec Therm sono molto più di un semplice distributore di calore. Il design moderno e individuale, come anche la lavorazione accurata, caratterizzano qualsiasi bagno. Radiatori

Dettagli

Interruttori di posizione precablati serie FA

Interruttori di posizione precablati serie FA Interruttori di posizione precablati serie FA Diagramma di selezione 01 08 10 11 1 15 1 0 guarnizione guarnizione esterna in esterna in gomma gomma AZIONATORI 1 51 5 54 55 56 5 leva leva regolabile di

Dettagli

SPECIFICHE DISEGNI TECNICI

SPECIFICHE DISEGNI TECNICI SPECIFICHE DISEGNI TECNICI ISTRUZIONI DI LAVORO IO_SUP02_R1 Cod. file: IO_02_R1-Specifiche tecniche.docx Pagina 1 di 9 INDICE 1. GENERALITA 2. DENOMINAZIONE DISEGNI TECNICI 3. LAYER, LINEE, COLORI E SPESSORI

Dettagli

CERTIFICATO ACUSTICO DI PROGETTO (D.P.C.M. 5 dicembre 1997)

CERTIFICATO ACUSTICO DI PROGETTO (D.P.C.M. 5 dicembre 1997) CERTIFICATO ACUSTICO DI PROGETTO (D.P.C.M. 5 dicembre 1997) Progetto per la realizzazione di: Edificio residenziale Località: Ancona Indirizzo: via Menicucci, 3 Il tecnico competente Ancona, 20/09/2011

Dettagli

MONDIALE NELLE SOLUZIONI PER L ISOLAMENTO

MONDIALE NELLE SOLUZIONI PER L ISOLAMENTO L innovativo sistema per la ristrutturazione delle pareti dall interno LEADER MONDIALE NELLE SOLUZIONI PER L ISOLAMENTO Costi energetici elevati e livello di comfort basso: un problema in crescita La maggior

Dettagli

U.D.: LABORATORIO ELETTRICITA

U.D.: LABORATORIO ELETTRICITA U.D.: LABORATORIO ELETTRICITA 1 ATTREZZI MATERIALI 2 Tavoletta compensato Misure: 30cmx20-30 cm spellafili punteruolo cacciavite Nastro isolante Metro da falegname e matita Lampadine da 4,5V o 1,5V pinza

Dettagli

Lezione su Informatica di Base

Lezione su Informatica di Base Lezione su Informatica di Base Esplora Risorse, Gestione Cartelle, Alcuni tasti di scelta Rapida Domenico Capano D.C. Viterbo: Lunedì 21 Novembre 2005 Indice Una nota su questa lezione...4 Introduzione:

Dettagli

N O EATR THI. NO LC A B ER I P TEM IS S etra.it.m w w w

N O EATR THI. NO LC A B ER I P TEM IS S etra.it.m w w w www.metra.it SISTEMI PER BALCONI. THEATRON METRA. LO STILE CHE DA VALORE AL TUO HABITAT METRA. Design, Colore, Emozione. Lo stile italiano che il mondo ci invidia. I sistemi integrati METRA sono stati

Dettagli

Scotchcal serie 100 Pellicola autoadesiva decorativa per intaglio

Scotchcal serie 100 Pellicola autoadesiva decorativa per intaglio 3M Italia, Novembre 2010 Scotchcal serie 100 Pellicola autoadesiva decorativa per intaglio Bollettino Tecnico 3M Italia Spa Via Norberto Bobbio, 21 20096 Pioltello Fax: 02 70058174 E-mail itgraphics@mmm.com

Dettagli

Creazione di un disegno realistico con CorelDRAW

Creazione di un disegno realistico con CorelDRAW Creazione di un disegno realistico con CorelDRAW Hugo Hansen L'autore L'autore Hugo Hansen vive appena fuori dalla splendida città di Copenhagen. Esperto professionista nell'ambito del design grafico,

Dettagli

Efficienza, comfort, e semplicità

Efficienza, comfort, e semplicità UM UM Efficienza, comfort, e semplicità La gamma UM offre diffusori con tecnologia MesoOptics. I vantaggi di questa tecnologia (altissima efficienza e distribuzione grandangolare della luce) uniti ad un

Dettagli

glazer union soluzioni per il rispetto delle norme HACCP nel settore alimentare

glazer union soluzioni per il rispetto delle norme HACCP nel settore alimentare CHE COS'È L'HACCP? Hazard Analysis and Critical Control Points è il sistema di analisi dei rischi e di controllo dei punti critici di contaminazione per le aziende alimentari. Al fine di garantire la completa

Dettagli

OPERE PROVVISIONALI CADUTE DALL ALTO

OPERE PROVVISIONALI CADUTE DALL ALTO CORSO DI INFORMAZIONE PER STUDENTI PREVENZIONE E SICUREZZA NEI CANTIERI EDILI OPERE PROVVISIONALI CADUTE DALL ALTO DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE MEDICA Servizio Prevenzione Ambienti Lavoro RISCHI DI CADUTA

Dettagli

Focolari ad alto livello

Focolari ad alto livello 34 & 35 1 Focolari ad alto livello Contura 34T e 35T sono due innovativi modelli di stufa in pietra ollare, caratterizzati da un desig n più moderno e slanciato, una migliore visibilità del fuoco e l usuale

Dettagli

COMUNE DI BARLETTA PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI E DELLE PUBBLICHE AFFISSIONI REGOLAMENTO DI ATTUAZIONE: NORME TECNICHE

COMUNE DI BARLETTA PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI E DELLE PUBBLICHE AFFISSIONI REGOLAMENTO DI ATTUAZIONE: NORME TECNICHE COMUNE DI BARLETTA PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI E DELLE PUBBLICHE AFFISSIONI REGOLAMENTO DI ATTUAZIONE: NORME TECNICHE Approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 03 del 19 gennaio 2005

Dettagli

/ * " 6 7 -" 1< " *,Ê ½, /, "6, /, Ê, 9Ê -" 1/ " - ÜÜÜ Ìi «V Ì

/ *  6 7 - 1<  *,Ê ½, /, 6, /, Ê, 9Ê - 1/  - ÜÜÜ Ìi «V Ì LA TRASMISSIONE DEL CALORE GENERALITÀ 16a Allorché si abbiano due corpi a differenti temperature, la temperatura del corpo più caldo diminuisce, mentre la temperatura di quello più freddo aumenta. La progressiva

Dettagli

CONSIGLI UTILI PER UNA CORRETTA ESECUZIONE DELLE MURATURE

CONSIGLI UTILI PER UNA CORRETTA ESECUZIONE DELLE MURATURE CONSIGLI UTILI PER UNA CORRETTA ESECUZIONE DELLE MURATURE a cura del Consorzio POROTON Italia VERSIONE ASPETTI GENERALI E TIPOLOGIE MURARIE Le murature si dividono in tre principali categorie: murature

Dettagli

How to Develop Accessible Linux Applications

How to Develop Accessible Linux Applications How to Develop Accessible Linux Applications Sharon Snider Copyright 2002 IBM Corporation v1.1, 2002-05-03 Diario delle Revisioni Revisione v1.1 2002-05-03 Revisionato da: sds Convertito in DocBook XML

Dettagli

ESEDRA ENERGIA. S o c i e t à C o o p. S o c. SISTEMI DI FISSAGGIO PER PANNELLI SOLARI C A T A L O G O 2 0 1 1

ESEDRA ENERGIA. S o c i e t à C o o p. S o c. SISTEMI DI FISSAGGIO PER PANNELLI SOLARI C A T A L O G O 2 0 1 1 ESEDRA ENERGIA S o c i e t à C o o p. S o c. SISTEMI DI FISSAGGIO PER PANNELLI SOLARI C A T A L O G O 2 0 1 1 La decennale esperienza di Esedra nel mondo delle energie rinnovabili ha dato vita alla linea

Dettagli

IL CLASSICO NEL PENSIERO E NELLE FORME

IL CLASSICO NEL PENSIERO E NELLE FORME - CEREA, VERONA IL CLASSICO NEL PENSIERO E NELLE FORME DALL AGNELLO F.LLI & C. s.n.c. di Dall Agnello Luigi Via Muselle, 377-37050 ISOLA RIZZA (VR) Tel. +39 045 6970644 - +39 045 7135697 - Fax +39 045

Dettagli

S.p.a. 24050 ZANICA (BG) Italia Via Stezzano, 16 tel +39 035 671 013 fax +39 035 672 265 www.styl-comp.it infostylcomp@styl-comp.

S.p.a. 24050 ZANICA (BG) Italia Via Stezzano, 16 tel +39 035 671 013 fax +39 035 672 265 www.styl-comp.it infostylcomp@styl-comp. CATTANEO & Co. - BG SC_I 01/2005 S.p.a. 24050 ZANICA (BG) Italia Via Stezzano, 16 tel +39 035 671 013 fax +39 035 672 265 www.styl-comp.it infostylcomp@styl-comp.it Realizzare un connubio perfetto fra

Dettagli

Guida all utilizzo del Portaltermico per i privati che installano un sistema di riscaldamento a biomassa

Guida all utilizzo del Portaltermico per i privati che installano un sistema di riscaldamento a biomassa Guida all utilizzo del Portaltermico per i privati che installano un sistema di riscaldamento a biomassa (intervento 2.B - art. 4, comma 2, lettera b) D.M. 28 dicembre 2012 Agosto 2013 AIEL Annalisa Paniz

Dettagli

Pietra dei solstizi di Montevila Perca (Alto Adige)

Pietra dei solstizi di Montevila Perca (Alto Adige) Dott. Huber Josef Pietra dei solstizi di Montevila Perca (Alto Adige) La pietra dei solstizi di Montevila é un blocco di granito con un volume di ca. 1,3 m³. Ha cinque fori con un diametro di ca. 3 cm

Dettagli

Termometro Infrarossi ad Alte Temperature con Puntatore Laser

Termometro Infrarossi ad Alte Temperature con Puntatore Laser Manuale d Istruzioni Termometro Infrarossi ad Alte Temperature con Puntatore Laser MODELLO 42545 Introduzione Congratulazioni per aver acquistato il Termometro IR Modello 42545. Il 42545 può effettuare

Dettagli

Valutazione della vulnerabilità e interventi per le costruzioni ad uso produttivo in zona sismica

Valutazione della vulnerabilità e interventi per le costruzioni ad uso produttivo in zona sismica Valutazione della vulnerabilità e interventi per le costruzioni ad uso produttivo in zona sismica 1 Ambito operativo e inquadramento normativo Tenuto conto del rilevante impatto che gli eventi sismici,

Dettagli

3. Passate la superficie con carta vetrata per facilitare la presa della colla.

3. Passate la superficie con carta vetrata per facilitare la presa della colla. Il lavoro di posa dei rivestimenti murali, è oggi, estremamente semplificato ed è una soluzione di ricambio interessante, in quanto applicare carta da parati non è più difficile che verniciare. Le spiegazioni

Dettagli

Serrature a 3 punti di chiusura. a cilindro europeo per porte in alluminio e ferro

Serrature a 3 punti di chiusura. a cilindro europeo per porte in alluminio e ferro Serrature a 3 punti di chiusura a cilindro europeo per porte in alluminio e ferro Serrature a 3 punti di chiusura a cilindro europeo per porte in alluminio e ferro ElEvata sicurezza - Catenaccio laterale

Dettagli

2 Editor di... stile. 2 Colonna... metrica. 6 Percentuale... di carotaggio. 10 Colonne... libere/utente 11 Colonne... grafico

2 Editor di... stile. 2 Colonna... metrica. 6 Percentuale... di carotaggio. 10 Colonne... libere/utente 11 Colonne... grafico I Parte I Introduzione 1 1 Introduzione... 1 2 Editor di... stile 1 Parte II Modello grafico 4 1 Intestazione... 4 2 Colonna... metrica 4 3 Litologia... 5 4 Descrizione... 5 5 Quota... 6 6 Percentuale...

Dettagli

Data warehouse.stat Guida utente

Data warehouse.stat Guida utente Data warehouse.stat Guida utente Versione 3.0 Giugno 2013 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 Il browser 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della

Dettagli

1 Stampanti HP Deskjet 6500 series

1 Stampanti HP Deskjet 6500 series 1 Stampanti HP Deskjet 6500 series Per trovare la risposta a una domanda, fare clic su uno dei seguenti argomenti: HP Deskjet 6540-50 series Avvisi Funzioni speciali Introduzione Collegamento alla stampante

Dettagli

Costruire una pila in classe

Costruire una pila in classe Costruire una pila in classe Angela Turricchia, Grazia Zini e Leopoldo Benacchio Considerazioni iniziali Attualmente, numerosi giocattoli utilizzano delle pile. I bambini hanno l abitudine di acquistarle,

Dettagli

Il miglior investimento che tu possa fare. Riscaldamento sottopavimento per ogni ambiente

Il miglior investimento che tu possa fare. Riscaldamento sottopavimento per ogni ambiente Il miglior investimento che tu possa fare Riscaldamento sottopavimento per ogni ambiente Il miglior investimento che tu possa fare Se progettate di rinnovare o costruire un nuovo bagno, una cucina o un

Dettagli

Moto sul piano inclinato (senza attrito)

Moto sul piano inclinato (senza attrito) Moto sul piano inclinato (senza attrito) Per studiare il moto di un oggetto (assimilabile a punto materiale) lungo un piano inclinato bisogna innanzitutto analizzare le forze che agiscono sull oggetto

Dettagli

Un ripasso di aritmetica: Conversione dalla base 10 alla base 16

Un ripasso di aritmetica: Conversione dalla base 10 alla base 16 Un ripasso di aritmetica: Conversione dalla base 1 alla base 16 Dato un numero N rappresentato in base dieci, la sua rappresentazione in base sedici sarà del tipo: c m c m-1... c 1 c (le c i sono cifre

Dettagli

loro sedi OGGETTO: Risposta a quesiti su questioni antincendio.

loro sedi OGGETTO: Risposta a quesiti su questioni antincendio. Milano lì Ns. Rif.: 13 novembre 2013 820038.309 Agli Ordini e Collegi aderenti al C.I.P.I. loro sedi K:\Ufficio\07 Documenti\CIPI\820038 Comitato interpr. prevenzione incendi\820038 corrispondenza dal

Dettagli

NOVITA! Sono in via di pubblicazione la nuova norma sulle reti idranti UNI 10779 e la specifica tecnica TS sulle reti idranti a secco

NOVITA! Sono in via di pubblicazione la nuova norma sulle reti idranti UNI 10779 e la specifica tecnica TS sulle reti idranti a secco NOVITA! Sono in via di pubblicazione la nuova norma sulle reti idranti UNI 10779 e la specifica tecnica TS sulle reti idranti a secco Ing. Marco Patruno Forum Prevenzione Incendi Milano : 1 ottobre 2014

Dettagli

StandBandiere. Personalizza ADESIVI. EspositoriSTRISCIONI. Tavoli accoglienza. la tua presenza con. Tappeti. GAZEBORealizzazione grafica

StandBandiere. Personalizza ADESIVI. EspositoriSTRISCIONI. Tavoli accoglienza. la tua presenza con. Tappeti. GAZEBORealizzazione grafica Personalizza la tua presenza con PARTNER UFFICIAE StandBandiere EspositoriSTRISCIONI DG Idea S.r.l. Via Vercelli, 35/A 13030 Caresanablot (VC) A soli 50 metri da VercelliFiere Tel. e Fax 0161-232945 Tappeti

Dettagli

Come realizzare una buona presentazione (traduzione libera a cura della redazione di EpiCentro)

Come realizzare una buona presentazione (traduzione libera a cura della redazione di EpiCentro) Come realizzare una buona presentazione (traduzione libera a cura della redazione di EpiCentro) Quando si realizzano dei documenti visivi per illustrare dati e informazioni chiave, bisogna sforzarsi di

Dettagli

E SE IL TUO SMARTPHONE INDOSSASSE GLI OCCHIALI?

E SE IL TUO SMARTPHONE INDOSSASSE GLI OCCHIALI? E SE IL TUO SMARTPHONE INDOSSASSE GLI OCCHIALI? Buona Caccia e Buon Volo, giovani amici di Eureka! Siete tra gli eletti che hanno deciso di passare al livello successivo: site pronti? Questo mese vi proponiamo

Dettagli

2009 Elite Computer. All rights reserved

2009 Elite Computer. All rights reserved 1 PREMESSA OrisDent 9001 prevede la possibilità di poter gestire il servizio SMS per l'invio di messaggi sul cellulare dei propri pazienti. Una volta ricevuta comunicazione della propria UserID e Password

Dettagli

PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI DI AFFISSIONE E ALTRI MEZZI PUBBLICITARI

PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI DI AFFISSIONE E ALTRI MEZZI PUBBLICITARI COMUNE DI SIRIGNANO PROVINCIA DI AVELLINO Piazza Aniello Colucci 83020 SIRIGNANO (AV) Tel. 081-5111570 Fax 081-5111625 CF 80004370641 P. IVA 00256240649 PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI DI AFFISSIONE E ALTRI

Dettagli

Livellazione Geometrica Strumenti per la misura dei dislivelli

Livellazione Geometrica Strumenti per la misura dei dislivelli Università degli studi di Brescia Facoltà di Ingegneria Corso di Topografia A Nuovo Ordinamento Livellazione Geometrica Strumenti per la misura dei dislivelli Nota bene: Questo documento rappresenta unicamente

Dettagli

Scatole da incasso. Scatole da incasso per pareti in muratura - CARATTERISTICHE TECNICHE

Scatole da incasso. Scatole da incasso per pareti in muratura - CARATTERISTICHE TECNICHE Scatole da incasso Scatole da incasso per pareti in muratura - CARATTERISTICHE TECNICHE Principali caratteristiche tecnopolimero ad alta resistenza e indeformabilità temperatura durante l installazione

Dettagli

SCHEDA TECNICA PRODOTTO PUBBLICAZIONE INFORMATIVA NO PROFIT

SCHEDA TECNICA PRODOTTO PUBBLICAZIONE INFORMATIVA NO PROFIT SCHEDA TECNICA PRODOTTO PUBBLICAZIONE INFORMATIVA NO PROFIT APRILE 2011 INDICE INDICE... 2 DOCUMENTI CITATI... 3 1 CARATTERISTICHE GENERALI... 3 1.1 OBIETTIVI DI QUALITÀ... 3 1.2 PREREQUISITI DI AMMISSIBILITÀ...

Dettagli

INFORMATIVA FINANZIARIA

INFORMATIVA FINANZIARIA Capitolo 10 INFORMATIVA FINANZIARIA In questa sezione sono riportate le quotazioni e le informazioni relative ai titoli inseriti nella SELEZIONE PERSONALE attiva.tramite la funzione RICERCA TITOLI è possibile

Dettagli

Oggetto dell imposta comunale sulla pubblicità permanente

Oggetto dell imposta comunale sulla pubblicità permanente Oggetto dell imposta comunale sulla pubblicità permanente L applicazione dell imposta sulla pubblicità permanente si realizza individuando una fattispecie impositiva, consistente in un mezzo o supporto,

Dettagli

06/09/2013. Gianfranco Tripi. Deroghe

06/09/2013. Gianfranco Tripi. Deroghe CORSO BASE DI SPECIALIZZAZIONE DI PREVENZIONE INCENDI Analisi di rischio e individuazione delle misure di sicurezza equivalenti. Individuazione delle misure di prevenzione e/o di protezione che permettono

Dettagli

Tecnologia Facciate continue Finestre e porte a battente V E Finestre e porte in Alluminio-Legno Finestre e porte scorrevoli

Tecnologia Facciate continue Finestre e porte a battente V E Finestre e porte in Alluminio-Legno Finestre e porte scorrevoli www.metrawindows.it PERSIANA SCORREVOLE Sistemi oscuranti METRA. LO STILE CHE DA VALORE AL TUO HABITAT METRA. Design, Colore, Emozione. Lo stile italiano che il mondo ci invidia. I sistemi integrati METRA

Dettagli

MINI-ESCAVATORE. ViO20-4. 2230/2335 kg. Call for Yanmar solutions

MINI-ESCAVATORE. ViO20-4. 2230/2335 kg. Call for Yanmar solutions MINI-ESCAVATORE 2230/2335 kg Call for Yanmar solutions COMPATTEZZA Il è un mini-escavatore con sporgenza posteriore realmente nulla. Il contrappeso e la parte posteriore del telaio superiore della macchina

Dettagli

7 PROGETTAZIONE PER AZIONI SISMICHE

7 PROGETTAZIONE PER AZIONI SISMICHE 7 PROGETTAZIONE PER AZIONI SISMICHE Il presente capitolo disciplina la progettazione e la costruzione delle nuove opere soggette anche all azione sismica. Le sue indicazioni sono da considerare aggiuntive

Dettagli

- Seminario tecnico -

- Seminario tecnico - Con il contributo di Presentano: - Seminario tecnico - prevenzione delle cadute dall alto con dispositivi di ancoraggio «linee vita» Orario: dalle 16,00 alle 18,00 presso GENIOMECCANICA SA, Via Essagra

Dettagli

COMUNE DI SASSARI. Provincia di Sassari

COMUNE DI SASSARI. Provincia di Sassari COMUNE DI SASSARI Provincia di Sassari Azienda ISTITUTO COMPRENSIVO MONTE ROSELLO ALTO VIA MANZONI N. 1/A 07100 SASSARI TEL 079/244074 FAX 079/2590926 Email: ssic84900t@istruzione.it Datore di Lavoro Dott.

Dettagli

14. Controlli non distruttivi

14. Controlli non distruttivi 14.1. Generalità 14. Controlli non distruttivi La moderna progettazione meccanica, basata sempre più sull uso di accurati codici di calcolo e su una accurata conoscenza delle caratteristiche del materiale

Dettagli

Kingston Technology Programma di personalizzazione DataTraveler

Kingston Technology Programma di personalizzazione DataTraveler Kingston Technology Programma di personalizzazione DataTraveler KINGSTON.COM/US/USB/CUSTOMIZATION Inviare il modulo compilato al nostro responsabile vendite, via fax o email. Lato A: Logo Kingston Lato

Dettagli

la differenza è Zanzar .it

la differenza è Zanzar .it la differenza è Zanzar.it 2014 SOLO PER IPAD CERCA ZANZAR SISTEM SU APP STORE IL QR CODE TI PERMETTERÀ DI ACCEDERE A INFORMAZIONI MAGGIORI SEMPLICEMENTE FOTOGRAFANDO CON IL TUO SMARTPHONE. PER SAPERNE

Dettagli

4.1 COSTRUZIONI DI CALCESTRUZZO.. 7.4 COSTRUZIONI DI CALCESTRUZZO..

4.1 COSTRUZIONI DI CALCESTRUZZO.. 7.4 COSTRUZIONI DI CALCESTRUZZO.. E. Cosenza NORME TECNICHE Costruzioni di calcestruzzo Edoardo Cosenza Dipartimento di Ingegneria Strutturale Università di Napoli Federico II 4.1 COSTRUZIONI DI CALCESTRUZZO.. 7.4 COSTRUZIONI DI CALCESTRUZZO..

Dettagli

ITCG Cattaneo via Matilde di canossa n.3 - Castelnovo ne' Monti (RE) SEZIONE I.T.I. - Corso di Fisica - prof. Massimo Manvilli

ITCG Cattaneo via Matilde di canossa n.3 - Castelnovo ne' Monti (RE) SEZIONE I.T.I. - Corso di Fisica - prof. Massimo Manvilli ITCG C. CATTANEO via Matilde di Canossa n.3 - Castelnovo ne' Monti (Reggio Emilia) Costruzione del grafico di una funzione con Microsoft Excel Supponiamo di aver costruito la tabella riportata in figura

Dettagli

Passaporti. della. Repubblica Italiana

Passaporti. della. Repubblica Italiana Passaporti della Repubblica Italiana Passaporti Elettronici I nuovi passaporti elettronici italiani rappresentano un documento di nuova generazione conforme alle norme ICAO e alla risoluzione dell Unione

Dettagli

COMUNE DI TROPEA (Provincia di Catanzaro)

COMUNE DI TROPEA (Provincia di Catanzaro) COMUNE DI TROPEA (Provincia di Catanzaro) PROGETTO DEFINITIVO-ESECUTIVO Comune di TROPEA Interventi manutentivi alla rete idrica comunale per fronteggiare l emergenza idrica sul territorio di Tropea Completamento,

Dettagli