«Foggia sporca e incivile»

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "«Foggia sporca e incivile»"

Transcript

1 diretto da: Antonio Blasotta Anno XVI, n 302 :::... 06ottobre costo copia 0,50 Il Corriere del Sud online... resta informato su CORIANDOLI I TAMBURRI DI TAMBURRINO antonioblasotta::. E ra ora che la Chiesa tuonasse contro questa città distratta, indifferente, per molti aspetti amorfa. Tamburino, arcivescovo di Foggia, non è Casale. I nomi che porta, Francesco e Pio, lo spingono ad un azione pastorale indulgente piuttosto che caustica rispetto alla politica e alla società nostrana che il bastone di Giuseppe (Casale), suo predecessore, percuoteva spesso e volentieri. Ma pure Francesco Pio, evidentemente, di fronte all appiattimento morale, civile e culturale in cui è scaduta Foggia non può restare indifferente. Resta da capire fin dove ha la forza di giungere la eco dei suoi tamburi, quale palingenetica (cioè rigenerante) penetrazione riesce ad ottenere il suo ammonimento nelle coscienze di coloro che quotidianamente, nelle famiglie come nelle istituzioni, sono chiamati a concorrere al miglioramento della propria vita e della comunità in cui esistono. E in cui la Chiesa per prima è invocata a dare buon esempio, attraverso l azione pastorale e associativa che coinvolge soprattutto i giovani. Perché, come ricordava il poeta americano Ezra Looomis Pound, «Se un uomo non è disposto a lottare per le sue idee, o le sue idee non valgono nulla, o non vale nulla lui». (www.antonioblasotta.it) La presenza di prostitute sulla 16 tra S. Severo e Cerignola, fa dimuire i sinistri. Incredibile? Ora le lucciole evitano gli incidenti A a pag.2 FOGGIA -Fa i conti in tasca al sindaco Mongelli, ma dimentica di guardare tra i propri Le controversioni del senatore Morra la denuncia «Foggia sporca e incivile» NEL GIORNO DI SAN FRANCESCO LA DURA REPRIMENDA DELL ARCIVESCOVO TAMBURRINO ALLA CITTA «EGOISTA» ASCOLI S. Il Comune affoga nei debiti SERVIZIO a pag.19 CERIGNOLA Elezioni Comunali, è necessario dialogare Un ragionamento tra quanti conservano da un lato le leve e dall altro la passione per le cose politiche nella grande area moderata locale è necessario per scegliere quali persone siano le più indicate per governare la nostra città. LABIA a Pag. 8 SERVIZIO a pag.3 S. GIOVANNI Continuano gli incendi di auto in città TEDESCO a pag.15 Ti interessa guadagnare, vuoi lavorare con noi? Inviaci la tua richiesta di disponibilita e ti spiegheremo come A pag.21 Classifica provvisoria pag 14 CULTURA Arriva la Fiera del Vino Presentato il Vinitaly del Sud che sarà organizzato a Foggia SERVIZIO a pag.23 MANFREDONIA Presentata la nuova stagione teatrale sipontina FERRARA a pag.17 Scopri come funziona la nostra iniziativa: chiamaci al o invia una mail a Corriere Network

2 6ottobre PrimoPiano Il Senatore Pdl chiede a Maroni di fare luce sui conti del Comune di Foggia Carmelo Morra. Al centro Gianni Mongelli. Sotto Paolo La Torre Il senatore Pdl Carmelo Morra, esautorato dalla presidenza della Comunità dei Monti dauni meridionali dal consiglio comunale del suo paese, Monteleone di Puglia, ha chiesto al Governo italiano, con un interrogazione rivolta al ministro dell Interno Roberto Maroni, di fare chiarezza sui conti pubblici del Comune di Foggia, avviando «immediatamente le procedure di propria competenza per inviare a Foggia una commissione ministeriale con ampi poteri di accertamento e indagine». Perché, scrive Morra nell interrogazione, «I debiti a medio-lungo termine già in essere del comune di Foggia corrispondono ad oltre 291 milioni di euro (somma dei debiti di finanziamento, debiti di funzionamento, IVA, anticipi, debiti verso altri soggetti e altre passività, che includono altri debiti e ratei e risconti passivi)», aggiungendo che «sempre relativamente alla solidità patrimoniale dell Ente, la situazione appare molto compromessa, considerato che, tenendo conto anche dei nuovi debiti individuati dalla task force relativamente all esercizio finanziario 2008 (pari ad oltre 82 milioni di euro), i mezzi di terzi sono superiori ai mezzi propri ed il debito da funzionamento è pari all incirca, ormai, ad oltre la metà dei mezzi propri». Per il senatore del PDL Foggia «vive una situazione di drammatica crisi: i decreti ingiuntivi sono quasi all ordine del giorno, l amministrazione non è in grado di assicurare i trasferimenti finanziari dovuti alle società di servizi controllate e queste, non potendo pagare nemmeno gli stipendi ed i pezzi di ricambio, non assicurano giornalmente l esecuzione dei servizi di pubblica utilità (raccolta dei rifiuti urbani, pulizia delle strade, trasporto pubblico, eccetera). Particolarmente drammatica è la situazione delle controllate AMICA, società incaricata della raccolta e smaltimento dei rifiuti, ed AMGAS, la società addetta alla distribuzione del Gas, alle quali il Comune deve oltre 32 milioni di euro (rispettivamente 25 e 7 milioni di euro) e che sono costrette Morra dà lezione (sic!) di trasparenza a Mongelli Ma tace sulle rendicontazioni e i progetti mai partiti alla Comunità Montana dov è presidente, finanziati con gli oltre 50 milioni di euro dei PIT erogati dalla Regione Puglia. La replica del sindaco: «Pure Morra ha ritrovato la parola. Peccato che non la utilizzi per chiedere al suo Governo di centrodestra che fine hanno fatto gli impegni statali per Foggia sull Authority e sui progetti di sviluppo per la città» a vivere alla giornata». Infine, Morra fa notare a Maroni che «la Sezione regionale di Puglia della Corte dei Conti ha avviato più indagini conoscitive sullo stato delle finanze comunali e sulla gestione dell ente» e che «come rilevato dalla Corte dei Conti, il Comune ha ingenti residui passivi e cospicui residui attivi la cui riscossione è andata progressivamente scemando negli ultimi cinque anni, contribuendo non poco all attuale situazione di quasi dissesto del Comune». DA CHE PULPITO VIENE LA PREDICA Nello spingere il ministro dell Interno a fare i conti in tasca al sindaco Mongelli (che, peraltro, si è appena insediato e al quale, quindi, andrebbe lasciato almeno il tempo di fare ordine nel groviglio delle finanze comunali che ha ereditato non solo da Ciliberti ma anche dall amministrazione comunale di centrodestra capeggiata da Agostinacchio), il senatore Morra dimentica di fare i conti in tasca prima a se stesso. Sarebbe interessante, infatti, sapere a che punto sono, per esempio, le rendicontazioni dei soldi spesi per gli appalti del PIT, a cui la la Regione Puglia ha erogato oltre 50milioni di euro, presso la Comunità Montana di cui Morra è presidente. Così come sarebbe interessante sapere le modalità di spesa degli enti collaterali alla stessa Comunità Montana. Così come sarebbe interessante sapere le ragioni per cui il progetto Get local finanziato dalla Regione, sempre nell ambito del PIT, per oltre 600mila euro per monitorare i flussi turistici nei comuni dei Monti Dauni non riesce a partire da oltre un anno e mezzo. Insomma, se Maroni viene invocato per fare chiarezza sui conti pubblici di Foggia, Vendola dovrebbe essere interessato per fare chiarezza su come la Comunità Montana di Morra ha speso il fiume di denaro finanziato coi PIT. A meno che, parafrasando il Vangelo, Morra può permettersi di scagliare tutte le pietre che vuole perché è proprio senza alcun peccato. LA REPLICA DI MONGELLI Il sindaco di Foggia, Gianni Mongelli, intanto risponde a tono alla reprimenda del senatore del PDL. «Pure Morra - dice il primo cittadino - ha ritrovato la parola. Peccato che non la utilizzi per chiedere al suo Governo di centrodestra che fine hanno fatto gli impegni statali per Foggia. Mi sarei aspettato da Morra, parlamentare della provincia di Foggia, un interrogazione al Governo sugli impegni mancati del Governo per l Authority, per i finanziamenti strutturali dei tanti progetti che consentirebbero a Foggia e alla Capitanata di fare un importante salto di qualità. Se proprio vuole adoperarsi per la nostra terra, Morra ci dia una mano nel sensibilizzare la maggioranza di Governo, di cui fa parte, a risolvere i tanti problemi che attanagliano la provincia e la città capoluogo». E, intanto, anche Paolo La Torre abbandona il Senatur P rimo dei non eletti alle elezioni provinciali, primo dei non eletti alle scorse elezioni al Comune di Foggia (con 719 preferenze), Paolo La Torre, assessore alle Risorse Umane con l ex sindaco Agostinacchio, si è stancato di fare il portatore Senza il fuoriclasse delle preferenze, Morra a Foggia non conta più nulla di voti per i pescecani del suo partito, il PDL, senza avere nulla in cambio. Neppure la riconoscenza del senatore Carmelo Morra che, assumendolo come punto di riferimento a Foggia, lo aveva blandito con promesse d incarico alla Provincia (dove il presidente Pepe lo ha invece ignorato) o di affidamento di un ruolo di primo piano nello scacchiere decisionale del Popolo delle Libertà di Capitanata. Allora Paolino, il fuoriclasse dei consensi elettorali nei quartieri difficili della Foggia storica, ha sbattuto la porta in faccia al Senatore, stanco di essere considerato un eterno gregario, mandando al diavolo il suo mentore fedigrafo. Così, Morra perde a Foggia il suo Alfiere di maggior pregio e il suo posizionamento a Foggia non conta più nulla. Defenestrato da coordinatore provinciale di Forza Italia, messo in minoranza nel consiglio comunale di Monteleone di Puglia, esautorato da presidente della Comunità Montana, a Carmelo Morra rimane solo il titolo di senatore, ancora per qualche anno. Forse per questo si sforza di cercare un po di visibilità con le interrogazioni sui conti del Comune di Foggia, una città che neppure sa che esiste politicamente. Soprattutto adesso che ha person anche Paolo La Torre, l unico che riusciva ancora a far circolare il suo nome negli ambienti politici foggiani, in cui si decide il futuro del centrodestra.

3 GRAZIE A LONIGRO, DIPENDENTI REGIONALI IN PENSIONE Colomba Mongiello dipendenti regionali, quelli degli Enti strumentali e delle Società partecipate della Regione Puglia, che I abbiano raggiunto i 35 anni di servizio per conseguire la pensione di anzianità, possono chiedere l esonero dal servizio. Lo prevede una proposta di legge regionale avanzata dal consigliere regionale foggiano Pino Lonigro (nella foto) e condivisa da tutto il consiglio regionale. Solo per l anno 2009 la domanda può essere eccezionalmente presentata entro il 1 novembre prossimo. Il personale collocato in posizione di esonero avrà diritto ad un trattamento economico temporaneo pari al 50% di quello complessivamente goduto al momento del collocamento nella nuova posizione. Tale trattamento sarà elevato al 70% nel caso in cui, durante il periodo di esonero, il dipendente svolga in modo continuativo ed esclusivo attività di volontariato opportunamente documentata e certificata. 03 Crisi agricoltura, la senatrice Mongiello chiede responsabilità al Governo E necessario uno sforzo straordinario per permettere al settore di risollevarsi, di conquistare nuove quote di mercato e mantenerle. Lo ha dichiarato la senatrice foggiana Colomba Mongiello, Responsabile nazionale Pd agricoltura, a margine della terza Conferenza economica della Cia-Confederazione italiana agricoltori sul tema Agricoltura: le nuove sfide. Federalismo, Europa e Mercato, venerdì scorso a Lecce. Per fare questo occorre concentrarsi sulle debolezze del sistema, per superarle e per capitalizzare l enorme vantaggio di cui godono le nostre produzioni in termini di appeal presso il consumatore mondiale. Possiamo difendere il nostro ruolo nella politica agricola comune, affrontare la sfida dell area di libero scambio del Mediterraneo soltanto se saremo capaci di tutelare, in modo adeguato, le nostre tipicità, le nostre eccellenze, ma anche, se saremo in grado di affrontare le nostre criticità, che non sono poche. Chiediamo all attuale Governo - conclude Mongiello - una prova di responsabilità in occasione della prossima finanziaria, riattivando misure urgenti e non più procrastinabili tra le quali: il ripristino delle risorse per il piano irriguo, la previsione di incentivi per la rottamazione delle macchine agricole, la stabilizzazione delle agevolazioni previdenziali nelle zone svantaggiate e una parola definitiva in tema di rifinanziamento del Fondo di Solidarietà Nazionale. 6ottobre2009 Foggia «Foggia, incivile, ha bisogno di pulizia» Mons. Francesco Pio Tamburrino, arcivescovo di Foggia, sceglie la tradizionale festa di San Francesco per rivolgere ai foggiani una reprimenda durissima. Sul palco improvvisato in via della Repubblica, di fronte la piazza dedicata al santo dei poveri, il presule, che aveva di fianco il sindaco Gianni Mongelli e Pasquale Pellegrino, assessore alle Politiche sociali e della famiglia, lancia un durissimo monito ad una LA CITTA SPORCA «Foggia che ha profondamente bisogno di pulizia. Non solo per l immondizia dilagante sparsa per la città: chi arriva in città da via Napoli, via Lucera, via San Severo, via Manfredonia, si trova di fronte ad un cumulo d immondizia, al cospetto di una città indecente; che idea può farsi della nostra comunità? Certo, non è colpa di questo sindaco, c è qualche problema con la società incaricata di raccogliere i rifiuti, ma l immagine che diamo a coloro che giungono da noi è davvero pessima, non è pensabile di vivere in questo disordine. Nei giorni scorsi mi sono recato a Salerno e poi a Napoli; ebbene, tornato a Foggia non mi è parso di aver notato una differenza con quelle città soffocate dai rifiuti. No, non è possibile che una città come Alla festa di San Francesco, dura reprimenda di Mons. Tamburrino sull indifferenza e la dissolutezza dei foggiani La reprimenda dell arcivescovo Tamburrino alla festa di S. Francesco Nella foto, a sinistra, il sindaco Mongelli e l assessore Pellegrino Foggia sprofondi in questo disordine», apostrofa l arcivescovo. Come a voler dire che i servizi essenziali sono intoccabili per il vivere civile. Già, quel vivere civile che tanto manca agli stessi cittadini foggiani. LA CITTA INCIVILE Perché «dispiace dirlo - tuona l arcivescovo - ma Foggia è una città incivile. Basta considerare come sono state ridotte le fioriere che l amministrazione comunale aveva posizionato lungo il corso, o come sono state distrutte le panchine del centro, per non parlare di come sono state disastrare le infrastrutture delle periferie. Che direbbe San Francesco del modo in cui è stato ridotto l ambiente in cui viviamo? Ecco perché - è l invito di Mons. Tamburrino - non solo l amministrazione comunale ma tutti noi foggiani dobbiamo rimboccarci le maniche e impegnarci affinché Foggia non sia più un deserto, un luogo in cui è diventato molto difficile vivere». Tanto difficile che parlare di accoglienza delle persone più bisognose, gli immigrati, diventa un tabù. Eppure, al cospetto del santo dei poveri, l arcivescovo di Foggia non si fa sfuggire l occasione di sottolineare «l importante opera di carità che la chiesa svolge al Conventino, dove vengono serviti 380 pasti al giorno non solo ad extracomunitari senza dimora ma anche a molti cittadini foggiani che vivono in condizione di povertà. E pensare che dal Conventino la Regione Puglia stava per cacciarci fuori; poi abbiamo risolto in qualche modo, ma la convenzione non è ancora definita, il rischio lo corriamo ancora». LA CITTA EGOISTA E CRIMINALE Ma il male vero che l arcivescovo di Foggia intercetta nei foggiani è quello dell egoismo. «La città non decolla perché se qualcuno vuole fare qualcosa, glielo si impedisce, gli si salta addosso: non si fa e non si vuole far fare neppure agli altri. Si, questa è una città devastata dall egoismo. Mentre Foggia ha bisogno di imprenditori generosi, di gente che si adopera a favore del bene comune, per poter crescere. Invece, è stretta nella morsa dell usura che strangola la vita dei poveri, dei più deboli, di coloro che non hanno possibilità. Foggia è preda della criminalità dilagante, che ha fatto registrare ben 13 morti dall inizio dell anno. E davvero difficile vivere in questa città, che può risorgere solo se ognuno di noi, nel piccolo come nel grande di ogni giorno, saprà rinunciare all egoismo e all indifferenza». Ecco la sfida che Mons. Tamburrino lancia a tutti i cittadini foggiani: una scommessa che si gioca sul piano della maturazione culturale, della mentalità, prima ancora che sociale. A proposito della manifestazione a Roma sulla libertà di stampa Le ipocrisie della CGIL e l informazione locale Natale LABIA Vogliamo che i media raccontino la vita reale del Paese, dei suoi cittadini, le difficoltà di quei milioni di lavoratori e pensionati che sono i più colpiti dalla crisi economica e finanziaria, sottraendosi al diktat del capo del Governo di inneggiare ad un vuoto ottimismo. Il nodo dell informazione, della concentrazione dei media, del conflitto d interessi, hanno a che fare con la democrazia di un Paese. E tutti dobbiamo sentirci chiamati in causa, a parlare così in un grigio comunicato è la Cgil di Capitanata che, con grande ipocrisia, motiva la gita a Roma sabato 3 ottobre con un pulmann autogestito con le quote prese in busta paga per partecipare, dicono, alla manifestazione della federazione nazionale della stampa per l informazione libera. Ma che faccia di bronzo la Cgil di Capitanata, se ne va nella capitale a passeggio e a Foggia? Forse è necessario spiegare ai gitanti del sindacato com è lo stato dell informazione in Capitanata. Cara Cgil sfugge ai tuoi uffici dedicati che, per limitarci a Foggia, vengono innalzate le antennne di tre tv e mezzo. Tre tv i cui proprietari (o nella fattispecie chi tira fuori i soldi per Teleblu, Telfoggia e Teleradioerre) fanno politica attiva da almeno un quarto di secolo. Che i tre proprietari di Teleblu, Telefoggia e Teleradioerre hanno affari con la pubblica amministrazione: costruzioni, sanità, finanze. Saranno conflitti di interesse? Per quanto riguarda la carta stampata, il monopolio in edicola de La Gazzetta di Capitanata è garantito dai cinque euro a pezzo con cui vengono pagati gli oltre 40 collaboratori della testata i quali per la massima parte e ognuno con la propria peculiarità compensano le entrate con vicinanze politiche e incarichi pubblici. Forse micro conflitti di interesse a diffusione capillare? Delle altre testate, escluso ovviamente e per quel che mi riguarda il Corriere del sud, la gestione simile a quella delle Tv locali conduce al medesimo risultato di house organ. Cara Cgil come ti viene di andartene a Roma? Non potevi e non puoi rimanere a Foggia e organizzare una bella manifestazione per impedire alla Vanna Marchi de noantri di pontificare tutti i giorni dagli schermi locali? Non puoi promuovere una marcetta contro le notizie non date? Non puoi riempire le caselle di posta elettronica con articolati comunicati contro i conflitti di interesse di editori e giornalisti locali? E proprio a Roma te ne dovevi andare. Vabbeh che l ottobrata romana merita una gita, ma almeno non essere ipocrita: dì che ti è stato liberamente ordinato per far numero e non potevi sottrarti ai diktat del tuo capo.

4 6ottobre IN PISCINA NUOTANO LE PROTESTE DEI CITTADINI In piscina comunale, a Foggia (foto), ora a nuotare sono le proteste di tantissimi genitori che lamentano il totale monopolio delle associazioni sui turni di frequentazione delle vasche. Praticamente, le associazioni che operano presso la struttura acquatica comunale - secondo i genitori - hanno occupato tutte le fasce di frequentazione dell impianto sportivo; «per cui - protestano molti genitori - residuano scorci di tempo serale per portare i nostri bambini in piscina. Un fatto vergognoso e ingiusto, su cui invochiamo l intervento risoluto dell Amministrazione comunale». PrimoPiano I VIGILI DEL FUOCO DI FOGGIA IN SOCCORSO DELL UNICEF Fioccano le polemiche per chiusura di piazza Cesare Battisti Commercianti sul piede di guerra Anche quelli di via della Repubblica lamentano: «finiamo sul lastrico» D i là gli ambientalisti e i signori dello struscio domenicale; di qua i commercianti che per tutta la settimana ci lavorano e stanno soffrendo l assenza di tran-tran che ha sempre ossigenato le proprie finanze. Ecco tra chi si consuma il braccio di ferro per la chiusura di piazza Cesare Battisti, prospiciente il teatro Giordano, con in mezzo l amministrazione comunale a mediare una situazione che sta surriscaldandosi soprattutto per le proteste dei commercianti. Cioè di coloro che, dopo la chiusura al traffico del tratto di strada tra il teatro e Corso Garibaldi, non beccano più un euro. «O, meglio, il guadagno che al massimo riesco a realizzare in una giornata non supera i 20 euro. E da lì bisogna togliere l ICI, le altre tasse da pagare, la rata del mutuo che mi sono accollato per mettere su una struttura più dignitosa per la città. Se gli amministratori comunali e gli ambientalisti della domenica tranquilla invitano me e la mia famiglia a mangiare a casa loro, allora potremmo anche discuterne», lamenta Claudio, il titola- LA CITTA DEI FIDO IN VILLA PER LA GIORNATA DI SAN FRANCESCO re dell edicola di fronte all arcivescovado. La musica non cambia neppure su via della Repubblica. «I corrieri che ci forniscono i prodotti sono costretti a venire di mattina prestissimo, perché non esiste un area carico e scarico e i clienti durante la giornata ci passano oltre perché non è consentito loro neppure di sostare per accedere al negozio. Poi scopri le aree di sosta create ad hoc agli amici degli amministratori... Una vergogna», sbotta Stefania Giovannozzi della tabaccheria su via della Repubblica. Insomma, una situazione insopportabile per gli esercenti di qua e di là del teatro, pronti a scendere sul piede di guerra per evitare di finire sul lastrico da un momento all altro. LA NUOVA ORDINANZA DEL SINDACO PER FACILITARE L ACCESSO DA VIA DELLA REPUBBLICA La risposta concreta di Gianni Mongelli e Lucia Lambresa ambiano i sensi di marcia su via CDiomede e nelle strade limitrofe per facilitare l accesso da via delle Repubblica a corso Vittorio Emanuele. Il sindaco, Gianni Mongelli, venerdì scorso ha firmato l ordinanza che contiene i provvedimenti per regolare la circolazione dopo la definitiva chiusura al traffico di piazza Cesare Battisti e l istituzione dell isola pedonale in via Oberdan. Diversi gli interventi previsti, a partire dalla installazione del semaforo all incrocio tra via Diomede e corso Vittorio Emanuele (all altezza dell ingresso dell isola pedonale). A questo incrocio affluiranno i mezzi diretti a corso Cairoli e provenienti da piazza San Francesco, evitando così di ingolfare via Santa Maria della Neve ed accorciando i tempi di percorrenza. Istituito un altro senso unico su via Ginnetto, che si potrà percorrere da via Diomede a vico Fornello; mentre chi è diretto al parcheggio La Maddalena potrà accedervi esclusivamente da vico M ovimentata domenica di solidarietà, quella appena trascorsa a Foggia. Ad attirare l attenzione è stata soprattutto l iniziativa dei Vigili del Fuoco di Foggia, tenuta di fronte la villa comunale, per raccogliere fondi finalizzati ad aiutare i bambini poveri del terzo mondo, a sostegno della giornata in cui l Unicef ha distribuito in tutt Italia orchidee di solidarietà per i bambini. I vigili del fuoco di Foggia hanno tenuto delle spettacolari esercitazioni, alle quali hanno ammesso a partecipare i bambini della città in cambio, appunto, del contributo assicurato dalle famiglie con l acquisto delle orchidee. I piccoli Vigili del Fuoco per un giorno hanno sperimentato, ben imbracati nelle tute protettive, le discese con le funivie delle motogru utilizzare dai Vigili per il salvataggio delle persone e l andirivieni sulle scale di soccorso. Una giornata emozionante, oltre che benefica. al Piano e uscirne da via Saverio Altamura. Per conseguenza, ci sarà divieto di fermata su entrambi i lati di vico al Piano, nel tratto compreso tra via della Repubblica e la stradina di accesso al parcheggio. Sempre allo scopo di velocizzare lo scorrimento del traffico, sono istituiti i divieti di fermata su diversi tratti di via della Repubblilca: tra via Lustro e via Eolo, sul lato destro; tra via Arpi e la farmacia agricola Agrienol ; tra vico Teatro e via Saverio Altamura, sul lato destro. Infine saranno perimetrale 3 aree di carico-scarico merci a piazza San Francesco (1) e via della Repubblica (2). L ordinanza avrà efficacia solo a seguito dell installazione dei segnali precisa la vice sindaco, Lucia Lambresa operazione che sarà effettuata nel corso della prossima settimana. D accordo con il sindaco, abbiamo deciso di anticipare la manovra di riorganizzazione della mobilità i cui problemi si sono acuiti con la San Francesco santo dei poveri, ma anche degli animali. Così, domenica scorsa, come ogni anno, la villa comunale di Foggia è stata presa d assalto da fantastici e bizzarri amici dell uomo per la messa e la benedizione loro dedicata. La funzione religiosa è stata ufficiata quest anno dal padre francescano don Walter Arrigoni (nella foto), a cui l amministrazione comunale, grazie al personale impegno dell assessore Angelo Castelluccio, non ha fatto mancare la collaborazione organizzativa. «Incredibile - sottolinea Castelluccio - come di anno in anno cresca sempre più la presenza degli animali, dovuta all aumento positivo della sensibilità dei loro proprietari» Nella foto grande Claudio, il titolare dell edicola in piazza Cesare Battisti. Di lato il vicesindaco di Foggia con delega alla mobilità urbana, Lucia Lambresa definitiva ripresa delle attività dopo la pausa estiva. Allo stesso tempo, stiamo concertando con Amica l organizzazione di una diversa modalità di raccolta dei rifiuti urbani, eliminando il cassonetto di via Oberdan. Ora attendiamo l ultimazione e la consegna dei lavori di piazza Cesare Battisti per attivare l isola pedonale, così come concertato circa 2 mesi fa con le associazioni di categorie e la gran parte dei residenti della zona. Comprendo che non tutti siano favorevoli a questo intervento, e rispetto opinioni e argomentazioni di questi cittadini anche quando sono espresse con gesti goliardici e pseudoartistici conclude la vice sindaco ma l Amministrazione comunale ha il dovere di operare a tutela degli interessi generali della comunità, e tra questi rientra la riduzione dell impatto ambientale del traffico nelle aree storiche della città e il miglioramento della qualità dei servizi e dell arredo urbano nelle zone a vocazione commerciale.

5 Rifiuti nelle strade di Foggia, Adiconsum condivide protesta WWF l degrado ambientale nel quale sono stati costretti a vivere i cittadini di Foggia è assolutamente inaccettabile. Lo afferma Il Adiconsum provinciale di Foggia che tramite il suo presidente, Giuseppe Potenza, assicura l avvio di iniziative in difesa degli utenti consumatori del Comune capoluogo. I nostri associati di Foggia sono fortemente indignati per la cattiva gestione del sistema di raccolta dei rifiuti in Città. L Adiconsum condivide sottolinea il presidente Potenza - le motivazioni della protesta evidenziate dal WWF di Foggia, relativamente all indecorosa vicenda dello smaltimento dei rifiuti. In questa direzione, stiamo predisponendo preannuncia il responsabile Adiconsum le opportune azioni legali a carico dei responsabili. E il Villaggio artigiani finì in un tombino Le tragedie sono sempre dietro l angolo e ogni qualvolta capita una disgrazia c é sempre qualcuno che afferma di aver avvisato gli enti competenti alla messa in sicurezza dei luoghi. Speriamo che questo non succeda anche con la segnalazione che come giornale inviamo ai cittadini e agli uffici preposti che vede la presenza di un pozzetto profondo aperto in pieno Villaggio artigiani. Nonostante qualcuno abbia transennato sommariamente l area, il pozzo resta un vero pericolo per l incolumità dei cittadini e soprattutto dei bambini ignari del fatto che una transenna mal messa possa significare un segnale di pericolo. Il pozzo si trova sul marciapiede di Via Feudo D Ascoli, poco distante da grandi attività commerciali particolarmente affollate. Il pozzo è coperto parzialmente da un pannello di trucciolato ormai sfaldato dalla pioggia ed inoltre alla sommità dell intercapedine vi è un quadro elettrico, ovviamente aperto che si spera sia privo di alimentazione energetica. Speriamo quanto prima che l area sia mesa in sicurezza, per evitare di ribadire tragicamente la frase l avevamo detto. and.gis. Gli Ecologisti Democratici denunciano l ennesimo caso di taglio selvaggio Foggia sempre meno verde ARTE 05 6ottobre2009 Foggia Eliana Re in mostra A ncora una volta a Foggia si tagliano alberi per far posto ad un nuovo palazzo: è accaduto nella scorsa settimana in via Vittime Civili, nell area adiacente alla clinica Villa Igea, dove è in corso la costruzione di un nuovo edificio. In un area già intensamente urbanizzata, quasi per miracolo erano sopravvissuti fino ad oggi alcuni esemplari di abete, di cui due dell altezza di oltre venti metri, che, nella quasi totale assenza di verde che caratterizza questa parte della città, arrecavano un po di frescura agli abitanti degli edifici circostanti. Ma nella città dove regna incontrastato il cemento, evidentemente non c era più posto per loro e, tra lo sconcerto dei cittadini che numerosi hanno chiesto l intervento della polizia municipale, gli operai dell impresa costruttrice hanno provveduto ad abbatterli. Sembra purtroppo ripetersi il copione di via Lenotti, dove qualche mese fa è stata fatta fuori una pineta per la costruzione di un condominio. Ma se in via Lenotti le zone verdi ci sono ancora, in via Vittime Civili è rimasto solamente lo spazio per qualche sparuto esemplare di albero tra i palazzi. Ora anche questi pochi sopravvissuti vengono eliminati, lasciando solo un unica colata di grigio. Naturalmente anche questa volta qualcuno ci spiegherà che le carte sono a posto e che il permesso di costruire è stato rilascia- to prima dell entrata in vigore del regolamento comunale sulla tutela del verde cittadino. Ma resta il fatto che alla gente del quartiere è stato tolto un altro pezzo di ossigeno. Sull accaduto si sta muovendo il Circolo degli Via Lenotti com era Ecologisti Democratici di Foggia che alzando il polverone sull accaduto hanno programmato alcune iniziative di sensibilizzazione.«gli ecologisti democratici, - commenta l organizzazione - accogliendo le sollecitazioni dei cittadini e sulla scia dell esperienza di via Lenotti dove a seguito delle proteste dei residenti l impresa si è impegnata per la piantumazione di 50 nuovi alberi nella zona fanno appello al nuovo as- Il Falso Movimento un faro per la città Mauro Palma in un intervista afferma che la strttura non è in pericolo per questioni economiche ma per disegni politici S icuramente abbiamo contribuito alla crescita culturale della città : così si congeda Mauro Palma, direttore del cinema Falso movimento, nonché ex gestore della multisala, nell intervista da lui rilasciata al Corriere. L avvento della multisala ha rappresentato una nuova concorrenza per le piccole salette del centro dice Palma, sottolineando la sostanziale differenza tra le due: se la multisala attira un pubblico giovane, rapito dai film di massa e dal complessivo servizio che la struttura offre (cosa che per altro tende a rendere la visione dello spettacolo come un contorno a tutto il resto), il Falso movimento, seppur ancora incatenato ai problemi relativi al locale, che, a quanto pare, sarebbe stato improvvisamente rivendicato dalla Curia di Foggia, offre invece un livello culturale più alto e dunque riservato a strati di popolazione diversi, i quali, è facile pensare, non opterebbero mai per un film al multisala. A differenza di altri cinema dunque, il Falso movimento non pare accusare problemi di Via Lenotti com è sessore all ambiente, Pasquale Russo, affinché si attivi per garantire anche ai cittadini di via Vittime Civili un adeguato intervento di compensazione ambientale che li risarcisca per questo nuovo scempio. Mostra Per- dell arti- Usonale sta di ELIANA RE sarà aperta dal 10 al 25 ottobre 2009 presso la Contemporanea Galleria d arte di Viale Michelangelo, 65. l Inaugurazione è prevista per sabato 10 ottobre alle ore 18,30 con la presenza dell artista e di noti esponenti dell arte foggiana. Eliana Re, nata nel 1960, vanta numerose mostre e rasssegnr. Artista a tutto tondo, come tutte le persone poliedriche ha abbracciato la corrente surrealista e espressionista Il Falso Movimento. Sotto Mauro Palma bilancio. «Lasciamo a loro i consumisti, e teniamoci gli amanti del cinema», continua nell affermare il gestore del cinema, forte di numerose iniziative, dagli incontri con le scuole alle rassegne cinematografiche, e di una sempre più corposa presenza del pubblico. «La valorizzazione del centro come faro culturale della città - continua Palma - questa la sfida, in cui le piccole salette giocano ovviamente un ruolo fondamentale; i cosiddetti film impegnati diventano il futuro non troppo lontano e motore trainante dei cinematografi foggiani, ben lontani dai risuonanti colossal americani, la quale proiezione sarebbe bene lasciarla esclusivamente alla multisala. Degli schermi, dunque, in grado di soddisfare il pubblico che poco gradisce il fascino e la spettacolarità della produzione Hollywoodiana, e che invece preferisce raccogliersi in una calda atmosfera, condita da uno di quei film che fanno riflettere e pensare, ma soprattutto offrono un esclusivo arricchimento culturale per chiunque si presti alla visione». Andrea Santamaria

6 6ottobre Festival Giordaniano, ancora successi per gli eventi oragnizzati dall A.Gi.Mus di Foggia Proseguono i Concerti per il Festival Giordaniano della sezione A.Gi.Mus. di Foggia: il 2 ottobre nella Sala del Tribunale della Dogana, il duo Alexander Ziuombrowskj (violoncello) - Sabrina Lanzi (pianoforte), hanno deliziato il pubblico con la Romanza e la Sonata n.1 di Mendelssohn, il celebre Vocalise e la Sonata op.19 di Rachmaninoff. In molti hanno affollato la sede storica dell Ente Provincia plaudendo alla bravura dei musicisti e alla particolare atmosfera creata dall organizzazioneil prossimo appuntamento è in calendario per il 9 ottobre con una Schubertiana, Ensemble da Camera del Festival Giordaniano e una serie di lieder di Schubert proposti dal soprano M. Gabriella Cianci e dal basso Davide Longo; al pianoforte Nunzio Aprile. «Tutto questo è possibile - commenta il responsabile dell evento- grazie anche alla collaborazione di Liberopensare, Fabbrini, Unitre, Conservatorio di Musica di Foggia, Associazione Bel Canto e l IMAIE, garantebdo all iniziativa l ingresso libero e uno spessore culturale notevole». Gli agricoltori sono al collasso. L Ugl cobas ascolta la protesta N egli scorsi giorni si è tenuto a Foggia presso la blibiotecaprovinciale un convegno-protesta patrocinato da UGL Cobas. Protagonisti dell evento gli agricoltori della Capitanata, attori della protesta, per l ennesima volta sal centro di una crisi in Capitanata che costringe il compartimento a domandarsi se è ancora conveniente produrre vista la mole di debiti che minacciano la maggior parte delle aziende agricole di Capitanata. Inutile l intervento di Gino Inneo della copagri che in cuor suo ha cercato di addolcire la pillola, esponendo quanto importante sia per gli agricoltori la costituzione in O.P., infatti è stato più volte interrotto dagli agricoltori presenti. «Ci troviamo sotto pressione, da banche, INPS, ecc. - hanno risposto gli agricoltori alle sollecitazioni di Inneo -L equazione da risolvere è presto detta: prezzo di mercato- costi di produzione. A paragone di altri paesi Europei l Italia ha costi più alti e prezzi di vendita più bassi giusto». Su questa linea d onda ha continuato Luigi Tricarico, che nel suo intervento ha ribadito l impossibilità di uscire dalla crisi se non cambiano le tendenze del mercato. Alla ricerca di un rimedio è l Assessore provinciale alle politiche agricole, Nino Santarella, che ha ribadito una serie di azioni messe in campo per il camparto. Purtroppo però ci sono sistemi così ossidati che non permettono di smuovere radicalmente la realtà, paralizzando l intero settore e con esso migliaia di agricoltori. Gino Schiavone A.S.I.O.T. e U.S.A.E. organizzano incontri per addetti ai servizi Assistenza e servizi: il sindacato in prima linea Giuseppe Bonaccorso Tra il 30 settembre e l 1 ottobre si è tenuto un corso di formazione per gli operatori dell assistenza sociale e fiscale promosso dal sindacato dell USAE, tramite la sede locale del sindacato ad esso confederato, l A.S.I.O.T. Ad aprire il corso, che si è tenuto presso la sede della CON.AR.T. (Confederazione Artigiani del Tavoliere) in Villaggio Artigiani, è stata la lezione del dott. Stefano Castagnola, Segretario Nazionale F.S.I. (Federazione Sindacati Indipendenti) e Presidente del Consiglio d Amministrazione del CAF-USAE. L iniziativa è stata promossa per permettere agli addetti ai lavori, e non solo, di acquisire A cquistare cibi genuini rispettando l ambiente e i lavoratori:ora è possibile anche a Foggia grazie al GAS, Gruppo di Acquisto Solidale nato in collaborazione con la cooperativa Emmaus, prima azienda biologica ad aver aderito all iniziativa locale. Un gruppo d acquisto è costituito da un insieme di persone che decidono di comprare all ingrosso i prodotti alimentari: il loro principio guida è la solidarietà competenza di quelli che sono i meccanismi della tutela fiscale e dei servizi erogabili dagli Enti Pubblici nei confronti della cittadinanza. Parte del corso è stata dedicata all assistenza fiscale, assicurata dai CAF, e tema sempre delicato, nonché in continuo mutamento per quanto concerne norme e leggi. L aumentare dei CAF, che ricordiamo sono uffici aperti e legati ai sindacati, dimostra una maggiore attenzione da parte del cittadino, nei confronti del fisco; merito, questo, anche dei giri di vite da parte dello Stato per combattere l evasione fiscale. Tale esigenza ha favorito lo sviluppo di queste realtà assistenziali, ormai indispensabili per qualsiasi operazione, soprattutto nei rapporti con Il centro Gas di Foggia Presso la sede della CON.AR.T. dirigenti nazionali hanno formato su CAF, Patronato e CAA l INPS e a tutela dei servizi per i pensionati e gli invalidi. Categorie, queste, coperte dalle attività di patronato, offerte sempre dai sindacati, che assicurano al cittadino un continuo monitoraggio e una continua assistenza per tutte quelle pratiche utili alla vita quotidiana, dalla regolarizzazione delle badanti alla pensione di reversibilità. Altra assistenza fornita dai sindacati come l USAE e dai loro affiliati è quella del CAA (Centro Assistenza Agricoltura), fondamentale per le realtà come quella meridionale che fa del settore primario la principale fonte di ricchezza. L imprenditore agricolo, quindi, ha la possibilità di accedere ad un pacchetto qualificato di assistenza servizi che gli permettono di essere in costante aggiornamento sui La sala conferenza CONART finanziamenti dell UE e di dichiarare puntualmente e con sicurezza tutte le sue quote e produzioni agli organismi di governo competenti. Nasce un nuovo modo per fare la spesa aiutando il prossimo Gruppo di Acquisto Solidale per dar Gas alla città praticata tra i membri del gruppo ed estesa anche ai fornitori, solitamente piccoli produttori locali in grado di offrire ancora un prodotto ecologico e biologico, realizzato rispettando i reali tempi di lavoro. La cooperativa Emmaus, che coltiva con metodo biologico da oltre quindici anni dei terreni in località Torre Guiducci, è risultata la partner ideale per concretizzare questo modo alternativo di fare la spesa: è possibile infatti richiedere la cassetta dei prodotti della cooperativa come verdura, frutta, uova e marmellata; altri prodotti appartenenti al circuito del commercio equo e solidale sono invece reperibili presso il Centro Interculturale Baobab di Foggia in viale Candelaro 90F. Ogni martedì una mail informativa su prezzi e disponibilità dei prodotti permette ai membri del GAS di effettuare la prenotazione della loro cassetta; raggiunte le tre prenotazioni minime, una volta a settimana avviene la distribuzione in alcuni precisi punti della città. Essere membri di un GAS significa innanzitutto non sentirsi soli nella propria critica al consumismo come si legge dal volantino che informa della costituzione del gruppo foggiano. I GAS partono quindi da un approccio critico al consumo e cercano di dimezzarlo in ogni sua forma: non solo applicando i principi di equità e solidarietà agli acquisti,ma prodigandosi per reperire i prodotti e organizzarne la distribuzione, riducendo così l inquinamento e lo spreco di energia che ne deriverebbe dal trasporto e dal successivo confezionamento. E importante ricordare che il gruppo d acquisto solidale è un soggetto associativo senza scopo di lucro il cui unico fine è l acquisto e la distribuzione di beni collettivi. Ogni GAS nasce per varie motivazioni ma alla base di ogni gruppo c è una forte volontà di praticare un alternativa al modello economico globale imposto, proprio per questo i principi di solidarietà ed equità vengono estesi anche a tutti i popoli del Sud del mondo. Per info mail: com : sito Dalila Campanile GIUSTIZIA Foggia Più personale al tribunale La giunta distrettuale di Bari dell Associazione Nazionale Magistrati ha inviato una lettera al ministro della Giustizia, Angelino Alfano, chiedendogli un incontro per chiedere un forte incremento degli organici dei magistrati professionali per i Tribunali di Bari e Foggia, oltre ad una revisione delle circoscrizioni giudiziarie. In particolare i magistrati chiedono un aumento degli organici nelle sezioni Lavoro dei due tribunali, ormai al collasso. A Bari l organico della sezione è di 12 magistrati oltre al presidente. Ciascun magistrato ha in media fascicoli in ruolo, con punte di , e nel solo 2007 sono stati iscritti processi. A Foggia, al 30 giugno 2008, risultano pendenti procedimenti, con sei magistrati in servizio, uno dei quali applicato; a questi dovrebbero aggiungersi a giorni tre magistrati ordinari tirocinanti. Il Presidente della giunta distrettuale Salvatore Casciaro ha dichiarato in una conferenza stampa: per il Tribunale di Bari c è una situazione paradossale: negli ultimi mesi è stata liquidata una somma di euro circa per risarcimenti in base all ex legge Pinto per la lungaggine dei procedimenti. La somma si riferisce solo ad un terzo dei procedimenti incardinati dinanzi alla corte d Appello di Lecce, il che significa che la somma finale potrebbe sfiorare i due milioni di euro. Il Tribunale di Bari ha in carico inoltre il 25% delle cause previdenziali italiane. Casciaroha quindi rivolto un appello ai politici del distretto perché intervengano contro una situazione ormai indecente per evitare la perdita di prestigio e di rispetto dei Tribunali di Bari e Foggia. Antonella Soldo

7 Periodico indipendente d informazione politica, sport e cultura ANNO XIV, n Ottobre 2009 Autorizzazione Tribunale di Foggia Registro Periodici, n. 8/92 del 3/7/1992 Diffusione gratuita nei locali commerciali di Foggia, Tavoliere, Gargano, Monti Dauni SPAZIO APERTO DIRETTORE RESPONSABILE Antonio Blasotta COORDINATORI Natale Labia (Tavoliere) Gennaro Tedesco (Gargano) IN REDAZIONE Amalia Americo, Andrea Gisoldi Attrazione e appuntamento di Michele Iorio COLLABORATORI Antonio Lo Vecchio, Claudio Capraro, Dalila Campanile, Dino Alice, Fabio Lattuchella, Francesco Brescia, Gennaro Tedesco, Germano Sarcone, Gina Saracino, Giuseppe Bonaccorso, Giovanni Soldano, Italo Magno, Luis Napolitano, Matteo Bancone, Michele Cirulli, Michele Iorio, Romano Bucci, Sissi Ferrara, Tina Imbrice, Tiziano Errichiello, Vincenzo Tommasone. PROGETTO GRAFICO Alessandro Gisoldi C è una legge non scritta secondo cui non c è cosa al mondo più efficace per attirare un appuntamento di... un altro appuntamento. Ok non l ha scoperta Einstein, l ha enunciata Carrie Bradshow in una puntata di Sex and the City, ma la sua validità è al limite della scienza esatta. Mercoledì mattina. Penso a cosa mettere per il primo appuntamento ufficiale con Angela, la studentessa conosciuta sette giorni prima all Edicolè. Per essere originale la porto allo stadio a guardare una partita del mitico Foggia Calcio. Non sono particolarmente interessato a ventuno ragazzoni che rincorrono un pallone per 90 minuti, ma sempre meglio del solito bar-per-bere-una-cosa. La maglietta a righe mi offre tre chili extra, la felpa blu è troppo pesante, la giacca decisamente troppo formale. La mia personale risposta alla settimana della moda di Milano viene bruscamente interrotta da un trillo del buon LG. Col solito ottimismo penso sia Angela che cancella l appuntamento. Apri messaggio. EDITORE: EDIZIONI IL CASTELLO AB Communication soc.coop. a r.l. Via Conte Appiano n. 60 (IV piano) Foggia Tel fax STAMPA: MARTANO - LECCE PUBBLICITA : Corriere Network Abbonamento annuale: 50 euro, da versarsi, in un unico importo, tramite bollettino di conto corrente postale sul c.c.p. n , intestato a Edizioni il Castello - Ab Communication, Uff. postale FG/2, FOGGIA. IVA assolta dall Editore ai sensi dell art. 74DPR n. 633 del 27/10/1972. L esperienza di Paolo Delli Carri nella struttura realizzata per servire il sociale Qui i giovani sono di casa 07 Nicla: Miki come stai? Non ci si vede da due vite e mezzo! Il mio impegno a Milano finisce questa settimana e la prossima sono nella Grande Spiga... riprendiamo dai navigli? N.. Se una collaudatrice d aerei foggiana che hai conosciuto a una festa ai navigli a Milano due anni fa si ripresenta nella tua vita, senza alcun segnale di preavviso, proprio allo scoccare della tua prima uscita ufficiale con Angela, un pensierino alla legge di attrazione da appuntamento ce lo fai. Mentre sei in macchina alla volta dello Stadio pensi a quanto siano diverse le tue corteggiatrici : limpida, dolce, infantilmente pura la studentessa e intrigante, decisa, sicura di sé la transfuga milanese. Per un attimo ti sfiora l idea di vivere le due storie parallelamente. Gli ambienti frequentati sarebbero così diversi che nessuna delle due verrebbe mai a sapere dell altra. Solo per un po, prima di fare una scelta. Poi ti siedi allo stadio e ti accorgi che, con la stessa passione con cui il pubblico guarda i giocatori ed esulta ad ogni possibile occasione-goal, Angela guarda te, sorridendo con gli occhi ogniqualvolta tu accenni un sorriso. Sì, Carrie Bradshow forse ha ragione. Ma nella vita vera non c è qualcuno che ti scrive i dialoghi. Urge una scelta. E spetta a me farla. 6ottobre2009 Viaggio tra le associazioni L a Casa del Giovane Emmaus nasce nel 1997 per volontà del Comune di Foggia, che è proprietario della struttura, con apporto della ASL. Esso è un centro di prevenzione primaria con un largo raggio di attività mirate a valorizzare il tempo libero di minori e giovani con l intento di sviluppare in loro le risorse positive. Nel corso del tempo è diventato anche un centro giovanile polifunzionale, aperto anche a tanti giovani, anche senza problematiche, ma volenterosi di passare del tempo insieme. La Casa è finanziata dal Comune di Foggia - Assessorato alle Politiche Sociali - è gestita dall associazione Comunità sulla strada di Emmaus di cui è presidente Don Vito Cecere. Direttrice della Casa del Giovane è la dott.ssa Rita De Padova, coordinatrice la Dott.ssa Cornelia Hunger. Ne parliamo con Paolo Delli Carri, uno dei 6 operatori della struttura. Paolo, cosa può spingere un giovane ad avvicinarsi alla Casa? Ci sono delle l Italia di Italo FABIO LATTUCHELLA attività proposte proprio perché sono accattivanti, quali laboratori, attività artistiche, culturali, musicali, sportive, ma anche manuali, espressive ed hanno un grosso successo tra i 17-20enni, ad esempio abbiamo a disposizione una sala musicale pubblica, cosa introvabile in tutta la città, che permette a un cinquantina di ragazzi riuniti in band, di suonare senza dover pagare il prezzo di una sala privata. Ci sono anche iniziative temporanee come ultimamente la collettiva d arte a cui hanno partecipato una decina di artisti e ai quali nei prossimi anni, ripetendola, speriamo di trascinarne altri. C è anche una finalità educativa? Certo, il nostro spirito è quello sale- Paolo Delli Carri siano di Emmaus, seguiamo il metodo di Don Bosco basato sui tre principi, amorevolezza, ragione, religione, rispolverati e calati nella realtà dei giorni nostri. Il ragazzo deve innanzitutto essere stimolato a valorizzare ciò che ha a partire dal proprio cervello, non indottrinato ma aiutato a ragionare, non solo essere amato, ma fargli accorgere di essere amato, e poi la religione intesa non come un culto forzato, ma accompagnamento alla scoperta di Dio come Padre. Siete aperti alle novità che il mondo giovanile propone? Si, infatti stiamo organizzando anche attività nuove come la breakdance e la creazione di murales, due attività che pensiamo possano attirare l attenzione di molti giovani che non hanno l opportunità di esprimersi al meglio al di fuori della nostra struttura. Come si diventa operatori della Casa? Cosa molto importante è la preparazione, perché siamo dei veri e propri educatori. Incontrare i ragazzi per le strade, accompagnare i minori affidatici dai servizi sociali e sottoposti a misure penali, L autismo è un disturbo dello sviluppo, ad esordio precoce, caratterizzato da un complesso profilo neuropsicologico. Interessa 1-2 casi su mille soggetti, con una netta prevalenza nella popolazione maschile rispetto a quella femminile, in un rapporto di 4:1. Si manifestano precocemente deficit affettivi, comportamentali e cognitivi. La comunicazione non verbale è compromessa e, quando presente, il linguaggio è acquisito con grave ritardo o alterato sia nei suoi aspetti formali che pragmatici.le neuroscienze e i recenti studi sui neuroni specchio delineano con crescente precisione le gravi anomalie, presenti nell autismo, nelle capacità di rappresentazione degli stati mentali dell altro per cui il soggetto non è Rubrica a cura di Italo Magno - IL GRANDE SOGNO U n tempo il sogno si proiettava verso il futuro. Si sognava una diversa società, una scuola più accogliente, una sanità all altezza di una società civile, parità di diritti per le donne. Dopo quello che abbiamo vissuto, possiamo solo sognare con la testa rivolta all indietro perché, mentre noi sognavamo, c è stato qualcuno che ha pensato di guastarci la vita, trasformando in peggio l intera società. Da qui nasce una generazione senza sogni, per cui l unico mondo valido è quello che si vive adesso; una generazione senza futuro. Il bellissimo film diretto da Michele Placido, Il GRANDE SOGNO, ha rischiato di farmi piangere, non per nostalgia del tempo andato, quanto piuttosto per la crudezza di questa terribile realtà e la domanda: è possibile vivere senza sogni? Ma subito dopo, da inguaribile sessantottino, mi sono chiesto: si può coniugare passato e futuro? La risposta me l ha data il film, riportandomi a quelle lotte, alle assemblee rumorosissime e piene di slancio, al tempo della giovinezza, delle idee intrecciate all amore finalmente liberato; soprattutto facendomi vedere la grande capacità che avevamo di mobilitazione, attraverso un informazione alternativa a quella del sistema allora imperante: i ciclostili e i tazebao. Vedere ora la sinistra che sta a raccattar le briciole, lasciate dal sistema comunicativo del padrone di tutte le televisioni e di quasi tutti i giornali, è davvero deprimente. Nelle città sono quasi scomparsi i manifesti politici, sistema tradizionale ma molto incisivo di comunicazione; i comizi; i tabelloni murali. Le stesse sezioni, un giorno vera palestra di democrazia, sono adesso deserte e servono solo a ratificare scelte già prese altrove da certi notabili, che berlusconianamente si riuniscono, con i propri accoliti, in luoghi lontani dalle sezioni, per porre queste sotto ricatto. Ma davvero qualcuno pensa si sconfiggere Berlusconi con i berluschini? Ecco cosa sogno: un ritorno all indietro, quando la politica non era fatta di notabili, ma di partecipazione. non è un compito semplice quindi c è una supervisione e una formazione continua alla quale siamo sottoposti. SALUTE/Rubrica di LOGOPEDIA a cura della Dott.ssa MARCELLA VENTURA La comunicazione nell autismo capace di adeguare il suo comportamento. L imitazione dei gesti dell altro è in genere assente e, se presente, non presuppone una reale comprensione dell azione imitata. Nella maggior parte dei casi viene raggiunta la conoscenza dell uso funzionale degli oggetti a lui noti, non arrivando però all uso simbolico degli stessi (il gioco del far finta ). È molto ripetitivo nel comportamenti ed è disturbato dai cambiamenti, si evidenziano stereotipie ed ecolalia. L autismo è inoltre strettamente connesso a ritardo mentale e a deficit dell attenzione e delle capacità di organizzazione dell azione. In un quadro così complesso gli specialisti propendono per un intervento multidisciplinare ben programmato e ponderato sulle singole abilità del bambino, proponendo uno o più metodi di trattamento tra i numerosi esistenti. Un intervento logopedico risulta essere molto utile sia per l aspetto linguistico strettamente considerato, sia per gli elementi cognitivi ad esso collegato. Per le vostre domande

8 Grafica di copertina di Cosimo Bulgarelli 6ottobre Cerignola&BassoTavoliere R isse parlamentari: Cesso corroso l epiteto più creativo. I banali carogna e porco, ma non solo. Un libro racconta la politica attraverso gli scontri tra i banchi. È il 24 gennaio 2008: durante il voto di fiducia che sancisce la caduta del governo di Romano Prodi, il senatore di An Nino Strano, fra i banchi di Palazzo Madama, dopo aver sventolato un paio di fette di mortadella se le infila in bocca per celebrare la caduta dell esecutivo di centrosinistra. È solo una della lunghissima serie di scene che hanno costellato la storia parlamentare nel corso dei sessant anni di repubblica e che, talvolta, hanno trasformato la politica in un arena nella quale gli onorevoli hanno dato il peggio di sé come protagonisti di risse Ilpuntopolitico Matteo Biancofiore nuovo presidente Confcommercio Puglia Matteo Biancofiore (nella foto), presidente provinciale della Confcommercio PMI di Foggia è il nuovo presidente della Confcommercio Puglia. Biancofiore succede a Emanuele Papalia che ha ricoperto l incarico negli ultimi 8 anni. L elezione, per acclamazione, è avvenuta questa mattina a Bari al termine del Assemblea regionale Confcommercio di cui fanno parte tanto i rappresentanti delle organizzazioni provinciali confederali che i presidente regionali dei sindacati di categoria. Nato a Cerignola 49 anni fa, residente a Foggia, sposato con un figlio, Matteo Biancofiore è imprenditore del settore auto ed è presidente della Confcommercio PMI di Foggia dal 2001, oltre che membro della Giunta Nazionale dell organizzazione. Inoltre è componente del Comitato Esecutivo di Amministrazione dell Enasco nazionale a Roma. La conferenza stampa della Polizia senza esclusione di colpi. Dall Assemblea costituente a oggi nel Parlamento italiano le seconde linee dei partiti, quelli che non decidono le sorti del Paese ma che sono nei banchi di Camera e Senato a cercare il loro momento di notorietà, si sono resi protagonisti di esibizioni degne dei migliori attori di B movie: battute, lanci di oggetti, riprese di Il Buco Nero del riciclaggio: 4 arresti a Cerignola Un buco nero come quello delle galassie, dove le auto entravano intere ma non uscivano più. E la similitudine utilizzata per rappresentare l operazione odierna della Polizia di Stato Buco Nero contro quella che a Cerignola è stata definita una holding del riciclaggio di vetture rubate prevalentemente nel sud barese. Stamani gli agenti del commissariato hanno eseguito un ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 4 persone. Carcere per i pregiudicati Gerardo Traversi 47enne e Mario De Santis di 40, ma anche per Agostino La Macchia 46enne e il rumeno Claudiu Velea di 25. Altri due componenti della banda sono stati fermati nei mesi scorsi mentre smontavano un autovettura provento di furto. Si tratta di due rumeni di 39 e 23 anni. L attività illecita Una lunghissima serie di scene tragicomiche si è verificata nel corso di sessant anni di storia repubblicana nel Parlamento italiano, protagonisti i rappresentanti del popolo che, una volta abbandonato il loro ruolo istituzionale, hanno assunto i panni di lanciatori di oggetti, di pugili e di saltatori senz asta, di arrampicatori di scranni e di strateghi d aula. Dall epoca della Costituzione, quando i parlamentari erano quasi tutti reduci dalla lotta partigiana, come il colonnello Audisio che giustiziò Mussolini, i fratelli Pajetta che avevano trascorso numerosi anni di carcere o Giorgio Amendola, passando per la prima legislatura e lo scontro tra De Gasperi e Togliatti, sino allo scandalo della loggia massonica P2 negli anni Ottanta, con il duo radicale Cicciomessere-Aglietta, attraverso gli anni Novanta con Tangentopoli e la Seconda Repubblica, quando, con i governi Berlusconi e Prodi, una nuova classe dirigente venne alla ribalta e i rappresentanti del Carroccio, comandante Cè in testa, diventarono sempre più agguerriti e guerrafondai. Attraverso gli atti parlamentari e le trascrizioni stenografiche, il volume ricostruisce i momenti più tesi, e in molti casi anche i più grotteschi, della storia repubblicana italiana. Un ritratto lucido e spietato della politica del nostro Paese. Un libro sulle virtù (poche) e sui vizi (tanti) della classe dirigente italiana. boxe, salti fra i banchi. Tutto per scagliarsi lancia in resta contro l avversario di turno, magari farsi giustizia per un offesa ricevuta. Tumulti in aula. Il presidente sospende la seduta (editore Aliberti), scritto dal cerignolano Sabino Labia, collaboratore di Panorama, è un libro che ripercorre, attraverso i resoconti stenografici, i momenti salienti di quei dibattiti par- si consumava, prevalentemente, all interno di un autoparco di Trinitapoli. Poi in un box avveniva la mattanza dei mezzi: le auto venivano completamente smontate e successivamente caricate su di un furgone Fiat Iveco. Materiale interamente destinato al mercato parallelo. Fondamentale ai fini investigativi la presenza delle telecamere per la videosorveglianza piazzata nell autoparco. Come per i componenti del Grande Fratello, anche qui gli affiliati del gruppo, a loro insaputa, venivano ripresi mentre smontavano i mezzi. Dunque, quella del riciclaggio è divenuta, secondo gli investigatori della Polizia l attività principale dei gruppi criminali del centro ofantino che a mano a mano sta soppiantando anche il traffico di stupefacenti. «Aprile 98, interrogazione dopo Juve-Inter (rigore non dato su Ronaldo) Gramazio scatenato: quante fiat hanno guadagnato gli arbitri?, l ex juventino Mauro: buffone, che dici (e giù botte)» ONOREVOLI SFANCULAMENTI In un libro del dal cerignolano Sabino Labia le tragicomiche scene parlamentari di 60 anni di storia repubblicana Sabino Labia autore del libro Tumulti 15,00 in aula (copertina a lato) Comunali cerignolane, è necessario dialogare Sabino Labia TumulTi in aula. il presidente sospende la seduta lamentari sfociati in risse da stadio, con aneddoti e curiosità che aiutano a capire anche i periodi difficili della storia repubblicana. Sceneggiate come quella che ha avuto come protagonista Nino Strano (che prima di assaporare in diretta televisiva la mortadella si era rivolto al collega dell Udc Nuccio Cusumano, apostrofandolo con un Sei un cesso corroso ) non erano rare, sebbene con un lessico differente, agli albori del Parlamento repubblicano. In aula si fronteggiavano uomini che, in gran parte, avevano combattuto la Seconda guerra mondiale, che avevano imbracciato un fucile (qualcuno lo conservava ancora sotto il letto) e quindi non si facevano scrupoli ad affrontare un avversario politico con le parole o con le mani.per esempio, durante il dibattito per l adesione dell Italia al Patto atlantico, nel marzo 1949, durato 52 ore vivacizzate da un interminabile sequela di insulti e aggressioni. Oppure in occasione dell approvazione al Senato della cosiddetta legge truffa nel marzo del 1953: dopo 70 ore di seduta ci fu una rissa di 40 minuti che vide Sandro Pertini rivolgersi al presidente Meuccio Ruini con un Lei non è un presidente, è una carogna! Un porco!. O ancora, sempre nella stessa seduta, il senatore Elio Spano (Pci) affrontò a muso duro il giovane sottosegretario Giulio Andreotti, che in quel momento aveva in testa il cestino della carta per proteggersi dagli oggetti che piovevano dai banchi della sinistra, urlandogli: Dopo il voto avrete un nuovo piazzale Loreto!.Una volta si è sfiorato anche uno scontro fra titani, era il 14 febbraio 1950 e Palmiro Togliatti decise di affrontare a muso duro Alcide De Gasperi per una frase infelice pronunciata nel corso del suo intervento. Parlando dei funerali di sei operai uccisi dalla polizia nel corso degli scontri a Modena (ai quali aveva partecipato tutto lo stato maggiore del Pci), l allora presidente del Consiglio li aveva definiti una parata. Togliatti si alzò urlando Vergogna! e scese minaccioso le scale dell emiciclo fermandosi a pochi centimetri da De Gasperi. Allora il buon senso ebbe la meglio e il Migliore se ne andò. D altronde i leader non si abbassano a tanto: le risse sono roba da peones. M i raccontano di un episodio gustoso accaduto a margine del congresso cittadino del Pd, svoltosi domenica 27 settembre. Quella sera, oltre alle votazioni pidiste era in programma un incontro del Pdl con Rocco Bottiglione, il deputato centrista in predicato per qualche giorno di essere candidato alla presidenza della regione Puglia. Al suo arrivo davanti alla villa, Bottiglione ha notato la folla ed ha pensato che quella gente fosse lì per lui, ignaro che contestualmente si votava per la segreteria democratica. A fregarsi le mani per quella inaspettata bella figura i dirigenti locali del Pdl che, però, hanno dovuto poi giustificare la scarsa partecipazione al dibattito che ha convinto Bottiglione dell inutilità di una sua candidatura a presidente della Regione. Ma tant è, capita che una candidatura non si possa costruire solo a tavolino. Così come capita che a marzo si voti per il rinnovo del consiglio comunale. Ad oggi, dopo quasi sei mesi di commissariamento l idea che probabilmente la scelta del sindaco non sarà solo una questione di pruriti personali, anche da parte di seconde file politiche, inizia ad emergere con più chiarezza. Infatti, la persistenza con cui Franco Metta sta costruendo la sua proposta impone che, in particolare nel centrodestra, qualunque dovesse essere la scelta non si potrà non discutere con lo stesso Metta. Anche l eventuale investitura di Onofrio Giuliano, tra i più quotati esponenti di peso dell area moderata a rappresentare quella opzione di qualità che possa offrire a Cerignola delle ipotesi concrete di ripresa amministrativa passa per il dialogo con Metta. E non solo con lui. Di conseguenza, un ragionamento tra quanti conservano da un lato le leve e dall altro la passione per le cose politiche nella grande area moderata locale è necessario per scegliere quali persone siano le più indicate per governare la nostra città. Alla stessa maniera, nel centrosinistra, la virulenza con cui si stanno combattendo le diverse componenti del Pd non spiana la strada verso quell orgoglioso riscatto che avrebbe dovuto caratterizzare la proposta politica democratica dopo la scoppola del commissariamento. natalelabia::.

9 Una lettera del Vescovo per la giovinezza dello spirito B enedetto XVI in occasione della ricorrenza del 150 anniversario della morte del Santo Curato d Ars, Giovanni nazione. La chiamata ha il sapore di un cammino che implica il nità dei credenti, luogo generativo della vocazione e della ordi- Maria Vianney, ha indetto un anno speciale che va dal 19 distacco dalla vita ordinaria e comporta una totale comunione giugno 2009 al 19 giugno 2010, con l obiettivo di far percepire con Cristo che li ha voluti per sé, nella missione al servizio della l importanza del ruolo e della missione del sacerdote sia nella Chiesa, divenendo suoi testimoni e rappresentanti visibili della Chiesa che nella società contemporanea. Questo è stato il punto sua autorità. Essere servi premurosi di Cristo, per essere stati da di leva che ha impegnato don Felice di Molfetta, vescovo della lui scelti e inviati al servizio degli altri dando testimonianza di diocesi di Cerignola-Ascoli Satriano, nel redigere la nuova lettera una vita povera sull esempio delle tante figure sacerdotali, con pastorale Guardate a Lui e sarete raggianti (Sal 34,6), commentata in cattedrale giovedì sera 1 ottobre. Le indicazioni e gli Dio, don Antonio Palladino. Nella gratuità del proprio servizio, speciale riferimento al Santo Curato d Ars e al più vicino Servo di orientamenti pastorali per l Anno Sacerdotale , che il il sacerdote dovrà diventare conforme a Cristo, animando il suo Vescovo rivolge a tutta la comunità credente, ministri sacri e fedeli laici, assumono la sferzante veste di monito interagente. L invito la sua pasqua con i suoi. Pungente l incisivo del Vescovo a ri- cuore, dello stesso ardore che Gesù ha avuto prima di mangiare ai sacerdoti è chiaro e diretto, riscoprire la dignità presbiterale guardo dell aspetto teatrale della Liturgia durante le celebrazioni. Il Mistero esige il silenzio, condizione prima di ogni azione rinnovandosi in quella giovinezza dello spirito di cui sono stati insigniti nel momento della loro ordinazione, finalizzato alla realizzazione del sacerdozio comune. Il sacerdote è l immagine lettera con chiaro riferimento ad una più coinvolgente Liturgia sacra, sono le parole che don Felice fa tuonare all interno della speculare della vita e missione della Trinità Santissima, così come che si svesta del suo carattere chiassoso e frastornante, svolta in Cristo è stato inviato dal Padre fra la gente per far conoscere maniera sciatta e maldestra, per divenire autentica, accogliendo il Veniente in una continua riscoperta del dono e del gratuito Mons. Felice Di Molfetta e attuare il disegno di Dio, il sacerdote chiamato, ricevendo lo Spirito, ha il compito di diffondere il Logos salvitico nella comu- del Sempre Presente. Tina Imbrice Vescovo della Diocesi di Cerignola Fassino: «Per la segreteria i giochi sono ancora aperti» Intervista al coordinatore nazionale della mozione Franceschini,Piero Fassino Michele CIRULLI M entre alla Camera si discute delle misure anticrisi, scudo fiscale incluso, Piero Fassino arriva a Cerignola per portare a termine la campagna congressuale che lo vede impegnato nella promozione della mozione Franceschini, contrapposto all altro contendente, Pierluigi Bersani. Il primo riscontro parla di un Bersani avvantaggiato, «ma è ancora tutto da vedere». Come giudica i primi risultati emersi dal primo step di votazioni? «A me sono sembrati dei risultati abbastanza equilibrati, perché è vero che guardando le percentuali c è un distacco netto, ma è altrettanto vero che questo distacco, in termini numerici di voto, non è poi così allarmante: la partita è ancora da giocare. È evidenti che la differenza dei voti, al contrario delle percentuali, risulta essere molto contenuta: lo stesso è accaduto anche a Cerignola». La Puglia, attualmente, è una Regione più particolare delle altre. Quanto hanno influito le note vicende giudiziarie di sesso e politica? «Considerando il coinvolgimento e la partecipazione della gente, EVENTI IN CUCINA credo che si possa parlare di un evento comunque straordinario nel complesso. Vi sono stati, infatti, 400 mila elettori mobilitati e saranno ancora di più il 25 ottobre, arriveremo a qualche milione. In Puglia il dibattito è stato ancora più vivace con la candidatura di Michele Emiliano: le inchieste non offuscano il valore del partito fatto da gente perbene. Piena fiducia nell azione della magistratura, ma è bene che le indagini siano celeri, ovviamente senza interferenza alcuna». La turbolenza in Puglia riguarda anche le alleanze: come gestire un accordo con l UDC alla luce di tematiche morali, di bioetica, di diritti civili? «Noi puntiamo ad essere forti, solidi e compatti come PD, al di là delle ipotetiche alleanze. Con l UDC ci sono diverse convergenze, S arà Rosario Didonna con tutta l equipe dell Enoiteca U vulèsc di Cerignola, a curare il service gastronomico in occasione dell inaugurazione della nuova sede di rappresentanza di Regione Puglia, presso il Parlamento Europeo a Bruxelles, che avrà luogo giovedì 9 ottobre. L incarico conferito al noto Di Donna e il suo staff cabarettista, nonchè ristoratore, nasce da una lunga serie di collaborazioni con Slow Food Puglia, accreditate dal suo presidente, Michele Bruno, nell ampio scenario che abbraccia la gastronomia sia a livello nazionale che, come in questo caso, internazionale. «La ricerca della tradizione culinaria locale, prende sempre più piede - chiosa Didonna - e i prodotti della nostra terra, con i loro profumi, la loro genuinità, sono in grado di soddisfare e sedurre il mercato pubblico». Una sottile vena d imprenditorialità si avverte tra le righe, mentre Didonna racconta soddisfatto dei vari eventi che via via hanno dato vita al suo lavoro e che lo hanno portato ad allargare gli orizzonti con la determinata caparbietà, di promuovere i prodotti locali nell ambito di un più ampio territorio. Tra le diverse collaborazioni che lo hanno visto protagonista, particola rmente Paolo Mongiello inoltre non dimentichiamo che insieme stiamo facendo opposizione al governo Berlusconi. Brindisi, Foggia, Torino, sono esperienze che dimostrano Minervini: «Cambiamento radicale, noi con Franceschini lo pretendiamo» È ancora il congresso del Partito Democratico a tenere banco nella Città: ad intervenire al dibattito è, per la seconda volta in pochi giorni, l assessore regionale alla trasparenza Guglielmo Minervini (nella foto): «Con le primarie la battaglia sarà sulle idee, sulle soluzioni, sui precari, sul lavoro, e non su vincoli partiti o su limiti imposti dalle scuderie». Circa 35 mila i pugliesi mobilitati per questa prima votazione conclusasi con la vittoria di Pierluigi Bersani. Ma quanto pesa fare politica in questi giorni diffidenza rispetto alla politica stessa? «il consenso raccolto in certi modi non ci appartiene, è necessario che la questione morale venga discussa senza ipocrisie. Via dal partito chi non è trasparente, serve un cambiamento radicale. Noi la pensiamo così, non credo che altre mozioni possano dire lo stesso». Per il 25 ottobre, poi, sono già state scelte le modalità di voto: escluse le sezioni, giudicate troppo convenzionali, e accesso a più seggi, dislocati in zone diverse della città, per permettere una votazione celere e diffusa. m.c. che si può convivere». E sulle tematiche delicate? «Non sono soltanto quelle a determinare un piano di governo: ovviamente ci saranno anche punti di sintesi su tutti gli argomenti. Oltretutto ricordo che l UDC si è mostrata, ad esempio, molto aperta alla difesa della Legge 194. Non è impossibile trovare un intesa». Invece, quali sono le 09 6ottobre2009 Cerignola&BassoTavoliere urgenze per la Puglia? «Investimenti, invogliare le imprese ad investire nel Mezzogiorno, modernizzazione delle infrastrutture, potenziamento della portualità e puntare ad un incremento e miglioramento della qualità dei servizi sociali e gli strumenti per l infanzia. Sono solo alcuni dei punti a cui dovremo guardare con molta attenzione». Adesso i Riformisti vanno all attacco del segretario Summa N on ci stanno i Riformisti alle accuse lanciate la settimana scorsa da Antonello Summa, segretario del PD: «Contestiamo l accusa di aver remato contro spiega il movimento guidato da Franco Palumboperché il comitato Riformisti per Franceschini si è mosso con forza propositiva, equilibrio e rispetto nei confronti delle altre mozioni, convinti della necessità del confronto aperto al fine di costruire il partito che possa divenire punto di riferimento del paese e degli enti locali». E ancora sul segretario: «L uscita infelice di Antonello Summa denota quanto da noi già in passato evidenziato, ovvero la sua inadeguatezza rispetto al ruolo di coordinatore cittadino. Le accuse infondate a noi rivolte appaiono più un tentativo di coprire la delusione del coordinatore per un risultato inferiore alle attese dovuto essenzialmente ai difficili rapporti tra i promotori locali della mozione Bersani accusano i riformisti-, difficoltà che si sono palesate anche durante il dibattito congressuale, dove a fronte di numerosi interventi a sostegno della mozione Franceschini, nessun intervento si è registrato a sostegno della mozione Bersani, svuotando in tal modo di utilità e contenuti il confronto politico». In quell occasione, la lista Bersani di Summa aveva ricevuto il 48% dei consensi e quella di Palumbo il 23.5%. m.c. Di Donna alla corte dell UE rimarchevole è stato l evento svoltosi lo scorso aprile a Marcinelle, in Francia. All interno del museo dell industria della cittadina, Didonna è stato chiamato ad organizzare un buffet itinerante che ha segnato, per il ristoratore, un passaggio importante, procurando più attenzione presso l istutuzione regionale, grazie alla cura nella scelta e presentazione dei prodotti proposti. Tuttavia questa non è stata l unica performance all estero che ha visto l equipe de U vulèsc, dare dimostrazione della propria arte culinaria. In 8 anni di attività, muovendo i primi passi, in collaborazione del GAL e del GEIE, città come Stoccolma, Bucarest, Malta, Montreal e non ultima Bruxelles, li ha visti in cucina, protagonisti in un confronto con l esperienza di cuochi anche di altra nazionalità, le cui ricette elaborate non hanno fatto ombra alla ricchezza dei menù da loro proposti, basati su prodotti originari definiti qualitativamente alti, che ben assemblati hanno esaltato il loro aspetto autogarantendo il territorio di provenienza. E un lavoro di sinergia tra diverse componenti, quello che garantisce il sicuro successo alla cucina Didonna, che scaturisce non solo dall intraprendenza e simpatia del poliedrico Rosario, come coordinatore dell attività, ma soprattutto dalla stretta collaborazione dello staff, costituito da 7 componenti capeggiati da mamma Giuseppina. Un ambiente familiare, nel quale ognuno svolge l incarico assegnato in una sorta di tacita intesa con l intero gruppo. «Il nostro è un mestiere che impegna parecchio ma che dà grandi soddisfazioni - conclude Didonna -, in 50 anni di attività, l esperienza di mio padre, ha portato ad una scelta di campo, continuando a proporre la qualità. Se è buono mangialo, se è meglio offrilo, questo è stato il suo slogan e continua ad essere l insegna della nostra impresa, un invito a quanti con fiducia ci hanno sempre seguiti e che mi piace proporre ancora una volta». Tina Imbrice

10 6ottobre2009 Nessuna denuncia per i genitori senza permesso di soggiorno In Puglia non ci sarà nessuna segnalazione all autorità giudiziaria per i genitori senza permesso di soggiorno che vogliano riconoscere o registrare all anagrafe i figli. Lo annuncia l assessore regionale alle politiche della salute, Tommaso FIORE, che ha inviato una direttiva ai dirigenti degli ospedali nella quale sono indicate le procedure da adottare. 10 È precisato, pertanto, che «le pratiche burocratiche di stato civile per i neonati saranno espletate senza la paura di dover incorrere nelle sanzioni previste. I cittadini stranieri - continua Tommaso FIORE - avranno così la possibilità di effettuare la dichiarazione di nascita direttamente alle direzioni sanitarie e potranno delegare il medico, l ostetrica o qualsiasi altra persona che abbia assistito al parto». Cerignola&BassoTavoliere PRIMI PASSI PER Riconoscimento IGP del carciofo della Daunia S i è tenuto presso l Assessorato alle Risorse Agroalimentari della Regione Puglia un IGP. L Assessore Dario Stefàno ha affermato: Il procedure per ottenere il riconoscimento della incontro preparatorio per valutare ed approfondire il percorso che porti al riconoscimengiate di Puglia. Avviare i procedimenti per la carciofo è una delle specialità orticole più preto IGP del carciofo della Daunia. Alla riunione IGP, significa promuovere e valorizzare un prodotto che si va sempre più affermando sui mer- hanno partecipato i dirigenti regionali, i Sindaci dei Comuni di Trinitapoli, San Ferdinando di Puglia, Cerignola e gli Assessori della Provincia di basi della sua tracciabilità e della sua identità, cati nazionali ed esteri e, nel contempo, porre le Foggia in rappresentanza anche dei cinque Siti a garanzia dei produttori e dei consumatori. I Reali (Comuni di Carapelle, Ordona, Stornara, Sindaci dei Comuni presenti alla riunione si sono Stornarella, Ortanova) e della Provincia BAT. aggiornati al 12 ottobre prossimo presso il Comune di Trinitapoli. Nel corso dell incontro sono state illustrate le La politica irreale dei Reali Siti A riflettere sull insussistenza della politica dei sindaci dei 5 Reali Siti, verrebbe da dire sotto il vestito, niente, parafrasalo un film del 1985 diretto da Carlo Vanzina, ambientato nel mondo della moda milanese. La moda a cui si sono lasciati andare i signori amministratori dell Unione dei comuni di Orta Nova, Stornara, Stornarella, Ordona, Carapelle, è invece quella dell inconcludenza. Basti considerare che sono già trascorsi 2 anni e tre mesi dalla nascita dell Unione (i consigli comunali dei rispettivi comuni deliberavano l approvazione dello Statuto dei Cinque Reali Siti più o meno nel mese di giugno del 2007) e non si vede neppure l ombra di un solo atto politico e/o amministrativo che abbia avviato concretamente una, diconsi una, delle iniziative proclamate con lo Statuto. «L Unione di Comuni ORTA NOVA Cinque Reali Siti recita la carta costituzionale dell Unione - rappresenta le comunità di coloro che risiedono nel territorio che la delimita, ne cura gli interessi ne promuove lo sviluppo. Sono obiettivi prioritari dell Unione: promuovere lo sviluppo socio-economico dei territori dei Comuni e dell area di propria competenza,favorendo la partecipazione dell iniziativa economica dei soggetti pubblici e privati alla realizzazione di strutture di interesse generale. A tal fine l Unione promuove l equilibrato assetto del territorio nel rispetto e nella salvaguardia dell ambiente naturale e della salute dei cittadini; favorire la qualità della vita delle popolazioni per meglio rispondere alle esigenze connesse al completo ed armonico sviluppo della persona; valorizzare il patrimonio storico-artistico dei centri storici e delle tradizioni economico culturali locali con A due anni dalla nascita, l Unione dei Comuni ha le sembianze di una barca fantasma tra i flutti dell incapacità dei sindaci di fare sistema particolare riferimento alla valorizzazione prodotti tipici dei territori ricompresi nell Unione. Bei propositi, che continua a naufragare piuttosto tra le fluttuanti ambizioni di questo o quel sindaco, questi o quei consiglieri comunali, di assicurarsi una poltrona, una nomina; insomma in una Il primo consiglio dell Unione politica litigiosa speculare delle beghe che in ognuno dei cinque comuni soffocano la crescita economica ed occupazionale delle popolazioni. Dispiace per la nobiltà che il sindaco di Carapelle, Palombo, ha inteso attribuire al sogno di un unione tra i comuni di volare sopra i cortili dei L ass.re Minervini esprime solidarietà al giornalista Stampa in pericolo? Lannes è un caso N ello scorso week end a Roma si si è manifestato per denunciare i pericoli alla libertà di stampa. Per l occasione Giuglielmo Minervini, assessore alla Trasparenza e cittadinanza attiva della Regione Gianni Lannes Puglia, esprime piena solidarietà al giornalista Gianni lannes residente ad Orta Nova. «Condivido questa preoccupazione, ma non si trascuri il tentativo di imbavagliare la libera informazione che arriva anche dalla criminalità - afferma l assessore con riferimento al caso pugliese di Gianni Lannes. - Il giornalista freelance - ricorda l assessore - promotore di molteplici inchieste per importanti testate nazionali su traffici illeciti, ecomafie, armi e Echelon, ha subito recentemente minacce di morte e l incendio della sua autovettura, proprio in seguito al suo coraggioso lavoro per la testata giornalistica Italiaterranostra fondata in Capitanata, attraverso la quale sta svolgendo un puntuale lavoro di inchiesta sui problemi ambientali pugliesi. A tutt oggi, Lannes e i suoi cari - sostiene Minervini - non godono ancora di alcuna protezione da parte dello Stato ma il suo lavoro non si è fermato. Risale a pochi giorni fa la sua ultima denuncia riguardo la mancata messa in sicurezza del sito di Alghisa a Lucera, scoperto dallo stesso giornalista oltre 13 mesi fa, pieno di rifiuti nocivi e scorie tossiche. A Gianni va tutta la mia solidarietà - conclude l assessore Minervini - Non bisogna arrendersi ma spogliare le mafie del loro potere più forte, quello economico. Approfondirò alcune sue segnalazioni e mi farò interprete nelle sedi opportune di istanze di intervento. Mentre per la Puglia l ambiente sta diventando una fondamentale risorsa pubblica per lo sviluppo, per le ecomafie è solo un bene da saccheggiare, uno spazio da depredare». Ad Orta Nova arriva il fotovoltaico P untare sulle rinnovabili è la linea di aziione del futuro se si tiene conto che nel corso dei prossimi 9 mesi Convert Italia realizzerà impianti ad Ortanova e Cerignola per un valore energetico di 7,5Mw con l investimento di 32 milioni di euro. I cantieri di due impianti partiranno tra dieci giorni, mentre la conclusione dei lavori è prevista per giugno con l impiego di 50 unità lavorative per cinque mesi. Una volta consegnati gli impianti Convert si occuperà della gestione degli stessi che verrà affidata alla società con un contratto ventennale. L investimento, pari a 26 milioni di euro, prevede la realizzazione di questi primi parchi fotovoltaici singoli reali siti; ma la realtà è che l Unione dei Reali Siti assume sempre più le sembianze di una barca fantasma tra i flutti dell incapacità di tutti e cinque i sindaci di fare seriamente sistema, a beneficio delle comunità che sono stati eletti a rappresentare. L opera da 7,5Mw ha un valore di 32 milioni di euro di dimensioni di 6 MWp (Orta Nova Cerignola) per poi arrivare, con il Fondo Sistema Infrastruttureattiva, ad un ulteriore potenziamento della centrale per una potenza complessiva di 11,4 MWp. Si tratta di un primato che vede la Puglia sul più alto scalino nazionale e la provincia di Foggia tra le aree più produttive nel campo delle rinnovabili con eolico, biomasse e fotovoltaico. Nell intera regione saranno implementati altri cinque nuovi impianti da 18,9 megawatt (pari ad un fabbisogno di 9mila e 200 famiglie) per un investimento di 58milioni di euro e di questi i primi quattro saranno costruiti nella provincia di Foggia. L impianto di Rocchetta

11 Distribuiamo in tutta la provincia di Foggia 30mila copie, eppure ti capita di non riuscire a trovare il Corriere? Fatti furbo! ABBONATI a Con soli 50 l anno (13 centesimi al giorno) puoi assicurarti di ricevere ogni settimana il giornale direttamente a casa per posta, o scaricarlo in Pdf dal nostro sito prima ancora che venga stampato e diffuso. E i vantaggi non finiscono qui. Abbonandoti a Il Corriere, riceverai per un anno, gratuitamente: 3 notizie al giorno tramite Sms sul tuo telefonino beneficerai di uno sconto del 20% su tutti i libri pubblicati da Edizioni il Castello (consultabili su avrai diritto ad un buono di 20 su ogni corso di formazione personale e professionale organizzato da ABCommunication (di cui avrai informazione direttamente sulla tua mail, oltre a poterli consultare sul sito Infine, potrai chiederci di pubblicare gratuitamente, ogni volta che lo vorrai, gli auguri e le commemorazioni dei tuoi cari. Cosa aspetti? Non farti scappare l occasione Inviaci una mail a: con il tuo nome, cognome, luogo e data di nascita, città e indirizzo di residenza, numero di telefono cellulare, e ti contatteremo per attivare immediatamente l abbonamento e i benefici che ti abbiamo riservato.

12 fo us 06ottobre2009 MONTELEONE di P. TUROK, da randagio a a cane premiato! DINO ALICE::. C on l iscrizione nel Libro Italiano Riconosciuti, si certifica che Turok è un pastore maremmano abruzzese.ie il traguardo raggiunto dal cagnolone di Antonio Apruzzese, 47enne di Monteleone di Puglia. Una storia bella, emozionante e con un lieto fine quella tra Antonio e Turok. Tra un uomo e un cane. «Era giugno 2007 quando ho incontrato per la prima volta il mio Turok. Era stato abbandonato e girovagava per strada. Era diventato il capo di un branco di randagi» racconta Antonio. «E scattato un colpo di fulmine, è nato un vero e proprio amore. Ma prima di riuscire ad accarezzarlo è passato quasi un anno». A Monteleone di Puglia il randagismo è diffuso come in tanti altri comuni. Spesso si vedono scorrazzare in giro branchi di cani, con notevoli rischi per la popolazione e soprattutto per i bambini. Bianco, forte, austero, con l aria del vero capo. Così si presenta Turok. «Era schivo, molto diffidente degli uomini, pronto a difendersi alla prima mossa falsa precisa Antonio Era malnutrito ma la sua forza era sbalorditiva. Il nome è venuto spontaneo: Turok, come l eroe dei fumetti, il nativo americano precolombiano in cerca di una via di fuga da una valle popolata da dinosauri. Ho iniziato a dargli da mangiare. Poi pian piano mi sono avvicinato e solo dopo quasi un anno gli ho potuto fare la prima carezza. Ma in questi mesi ho dovuto sopportare tante lamentele. Mi hanno accusato di essere un raccoglitore di cani, di mettere a repentaglio la sicurezza altrui. Ma Turok, ormai, mi aveva scelto e io non potevo e non volevo tradirlo. Non sono stato io a decidere alcunché, ha fatto tutto lui. Anche altre persone gli davano da mangiare ma Turok si fidava solo di me e solo da me si lasciava avvicinare e accarezzare». «La fase più delicata racconta Antonio Apruzzese è stata quella di convincerlo a venire a stare da me. Aveva una strana congiuntivite e con l aiuto di un amico veterinario di Accadia, Franco Picariello, ho iniziato a curarlo. Le persone che mi vedevano mentre mettevo la pomata sugli occhi di un cane randagio, mi prendevano per pazzo. Ma io ero sicuro di ciò che stavo facendo ed ero felicissimo vedendo i suoi miglioramenti. A poco alla volta Turok è diventato un compagno inseparabile. Ha avuto la certezza di aver trovato un uomo di cui fidarsi. E ora vive con me. Ha la sua cuccia, i suoi spazi e, a volte, va a trovare i suoi vecchi compagni di avventure». E ancora un incontro a dare un ulteriore svolta alla vita di Turok. «Sono stato sempre sicuro che il mio fosse un ottimo cane - sottolinea Antonio - e ne ho avuto la conferma addirittura da un esperto di pastori maremmani abruzzesi. Angelo Giannelli, figlio di un noto allevatore nonché giudice internazionale, il compianto Gen. Gianfranco Giannelli, venuto a Monteleone per qualche giorno di vacanza, mi ha visto mentre passeggiavo con Turok. Si è avvicinato, ha osservato il cane e mi ha obbligato ad andare ad una esposizione a Teramo, il 5 luglio scorso, per ottenere il riconoscimento della razza. È stata una vera emozione ritrovarci con altri cani. Turok è stato valutato dai giudici ed è stato riconosciuto come uno dei migliori esemplari. Il mio Turok, un randagio diventato campione». 1)Il Vincitore è solo Coelho mondadori 2) La grande storia di Gesù Mayer mondadori 3)Il bambino che sognava la fine del mondo Scurati bompiani 4)La versione di Mike Bongiorno mondadori 5)L insonnia del Tarlo Di Primio Il Castello edizioni L a s Preferisco i fornelli al pallone così Alessandro La Salvia, classe 1993, ha commentato la notizia che lo vede raggiungere il primato del più giovane talento culinario della provincia e della Puglia. Grazie alla sua famiglia, che gestisce un ristorante in Rocchetta Sant Antonio, l Antica Osteria, è riuscito a trovare e a conservare la sua passone: la cucina. Sono ormai 7 anni che il fanciullo si reca nel suo ristorante, inizialmente solo per gestione, ma Dati della Libreria Dante Alessandro, il pizzaiolo Nell Osteria di Rocchetta potrete gustare la piz In questa foto l Antica osteria di Rocchetta Nella foto al centro Alessandro LA Salvia doriana RAMUNDO ora per pura passione. I fornelli non si toccano e non sono sostituibili con un qualsiasi altro hobbie. Alex, così chiamato dagli amici, oggi ringrazia lo zio Gerry, Gerardo D Agostino, per avergli

13 più giovane di Puglia za fatta dal più piccolo dei pizzaioli pugliesi trasmesso non solo quella che è la pssione per la cucina, ma anche l applicazione pratica. Con il tempo l allievo è riuscita superae il maestro. La sua specialità? La pizza! «Oltre ad essere il mio piatto preferito - racconta il il piccolo cuoco - quando sei tu a cucinarla e poi a mangiarla insieme ad amici e familiari, la pizza ha tutto un altro sapore, e non è di certo merito dei pomodorini o della mozzarella». Ed è proprio da lì che ha iniziato, difatti, la sua prima pizza è stata a 14 anni per poi non fermarsi sperimentando sapori nuovi e formati particolari. Riceve spesso complimenti, ma non ama le critiche se infondate. Alcuni, data la sua età, a stento sono riusciti a credere nel talento del little cook. I diffidenti però hanno dovuto ricredersi. Non è la prima volta che cucina in presenza dei commensali. Ha le idee ben chiare sul suo futuro. Si vede già nei panni del gestore del suo lavoro e desidera viaggiare per l italia, non solo per conoscere nove culture gastronomiche, ma soprattutto per far apprezzare a tutta italia la propria cucina locale. E un obiettivo impegnativo quello di Alessandro, e per questo che è ben evidente la soddisfazione della sua famiglia e dei clienti. I nostri auguri agli amici di Facebook di Edizioni il Castello che questa settimana festeggiano il loro compleanno. Per esserci anche tu, diventa nostro amico rintracciandoci su FACEBOOK col nome Edizioni il Castello. Francesco Celentano 4 ottobre gli AUGURI ai nostri amici di Tiziano Erichiello 4 ottobre Lucia Blonna 7 ottobre Roberto Nicoletti 10 ottobre Daniela Brescia 11 ottobre Donato Zoppo 11 ottobre Fabio e Valentina anni di me e di te Quando dalla uggiosa Torino si è trasferita nel piccolo comune di Rocchetta Sant Antonio, la bella Valentina non avrebbe mai immaginato di coronare il sogno di una vita arrivando dinanzi all altare a pronunciare il fatidico Si. Quel sogno invece si è trasformato in realtà lo scorso 28 settembre quando Valentina D Alessio è convolata a nozze con Fabio Gisoldo nella stupenda cornice della chiesa matrice di Rocchetta tra l affetto di tanti amici e parenti che in questi anni l hanno fatta sentire sempre più rocchettana e meno torinese. Auguri e come si dice da noi... figli maschi.

14 Ecco le concorrenti di quest anno VOTATE LA VOSTRA PREFERITA Adriana Di Giorgio Alessia Basile Barbara Meraglia Eliana Santamaria Emilia Iacovone Federica La Gatta Rita Di Santo Alessia Basile Angela Erinnio Angelica Quinto Arianna Bonavita Floriana Colapietra Fortunata La Torre Giovanna Ferraro Tea Bonavita Stefania Tenace Caterina Calvio Cristina Danes Cristina Di Pace Giulia Scarnecchia Isabella Perruccci Maria Gisina Viviana Zambetti Valeria Lombardi Daniela Colapietra Deborah Matera Dina Spagnuolo Maria Grazia Barbone Marilia Cosmai Marta Pizzi Valeria Esposito Classifica provvisoria Rosa Mandriano Dal 12 settembre al 31 ottobre 2009 potrete votare la ragazza che più vi piace. Andate su registratevi e votate. VOTATE ANCHE VOI Le Aziende che desiderano personalizzare con il proprio marchio il calendario 2010 delle belle di Capitanata possono contatarci allo o via mail a:

15 Peppe Voltarelli al Palladino il 29 ottobre Sarà Peppe Voltareli, il noto cantautore fondatore del gruppo musicale Il Parto delle Nuvole Pesanti, a chiudere la terza edizione della serata di beneficenza organizzata dall Associazione Terre Senza Confini e, da questa edizione, dal Rotary Club di San Giovanni Rotondo. L appuntamento è per giovedì 29 ottobre al teatro Palladino, costo del biglietto otto euro. Voltarelli ha accetto di partecipare alla kermesse che da tre anni si pone l obiettivo di raccogliere fondi per progetti educativi nelle zone più svantaggiate del Brasile che, insieme ad altri ospiti, darà vita ad uno degli appuntamenti più attesi nella cittadina garganica. Da questa settimana è aperta la prevendita, i biglietti si possono acquistare chiamando il numero di telefono oppure presso Planet Music, Studio Trottain Piazza Europa e Bar XVI in Corso Umberto Sull alluvione il comandante dei vigili Acquaviva rispone: «abbiamo lavorato bene» 15 6ottobre2009 SanGiovanni&Gargano I l Comandante dei Vigili Urbani, Antonio Acquaviva, non ha digerito le polemiche post alluvione timanale si dice che i volontari sono stati utilizzati tezione Civile. Nell articolo apparso sul vostro set- e ci riceve nel suo ufficio dove con una copia del per il traffico, io dico che sono stati utilizzati anche Antonio Acquaviva Corriere del Sud analizza l articolo, si sofferma prima di tutto sul titolo giudicandolo eccessivo( vedi Corriere 301). «Quella notte sono stato svegliato alle 4.30 dai Carabinieri che mi comunicavano lo stato di emergenza- ci spiega il comandante- da quel momento in poi ho cercato di fare il possibile per garantire ai cittadini i soccorsi necessari. Sono convinto che oltre alle polemiche strumentali di per il traffico. Abbiamo liberato nelle prime ore del sabato la strada che conduce a Casa Sollievo per permettere ad eventuali feriti, all ambulanza, di arrivare al pronto soccorso. Poi, aggiungo, che tutte le operazioni di soccorso diretto agli alluvionati, sono state giustamente coordinate dai Vigili del Fuoco dotati di attrezzature idonee. Adesso stiamo comprando anche noi una pompa utile in questi cas qualcuno, bisogna far emergere il ruolo della Pro- i.» Gennaro Tedesco Bruciano ancora le automobili Al rogo le macchine dell ex sindaco Squarcella e Cisternino Gennaro TEDESCO S arebbe lunghissima la lista di tutte quelle persone che hanno avuto minacce attraverso l utilizzo di sistemi intimidatori come appiccare incendi alle automobili o arrivare a piazzare bombe come l episodio accaduto al bar Sottozero. A questo punto, dopo l ennesimo incendio che ha colpito l ex sindaco Squarcella e il coordinatore del neo nato movimento politico MPS Pio Cisternino, possiamo tranquillamente parlare di prassi consolidata, di sistema utilizzato tranquillamente per avvisare, per comunicare qualcosa. La prima do- L auto bruciata a Pio Cisternino manda è: che cosa? Domanda a cui non vi è stata mai nessuna risposta dai Carabinieri. In nessuno dei numerosissimi casi in cui è stato usato questo sistema mafioso vi è stato un arresto, un fermo, una pista concreta. Un atto grave e brutale, viene definito nel comunicato stampa del movimento politico a cui sono iscritti Squarcella e Cisternino- che getta un ombra inquietante sulla sicurezza nella nostra città, che evidentemente annovera ancora al suo interno dei loschi figuri capaci di simili azioni. Condanniamo senza esitazioni e con grande fermezza questo atto, indegno per una città civile come la nostra. Proprio in questi giorni- continua la nota stampa- gli amici Cisternino e Squarcella, insieme a diversi partiti, movimenti e gruppi di persone, hanno dato il loro fattivo contributo alla nascita del nostro nuovo Movimento (l M.P.S.), della quale Pio Cisternino è stato designato all unanimità coordinatore, per dare giusto proseguimento al grande impegno profuso, al fine di dar vita ad una grande area moderata e popolare nella nostra città. Solidarietà anche dalle altre forze politiche e da molti altri cittadini, anche se sarebbe utile, questa volta, una risposta seria da parte di Carabinieri e autorità. La città ha il diritto di sapere chi si cela dietro questi gesti arcaici e non degni di una città civile. Triangolare benefico tra Bari, Manfredonia e A.C. San Giovanni Rotondo 7 edizione Trofeo Padre Pio LA DICHIARAZIONE Pio Cisternino: «è emergenza sicurezza» Pio Cisternino Coordinatore movimento MPS Chi le ha bruciato la macchina? I vigili del fuoco parlano ancora di autocombustione. Ad ogni modo penso che siano episodi gravissimi e che in questa città da anni sia una prassi consolidata. Che cosa ha pensato quella notte? Ho pensato e continuo a pensare a mia figlia, alla mia famiglia. Io credo che sia grave che una bambina piccola possa vedere l auto di famiglia che brucia. Voglio continuare a dare il mio contributo per una città migliore dove non succedano più episodi simili. Ha avuto la solidarietà della politica? Ho avuto la solidarietà anche di politici nazionali. La cosa che mi dispiace è che il sindaco Giuliani non ha detto una parola, non si può convocare un consiglio comunale per atti intimidatori nei confronti di esponenti del Pd e non fare neanche una telefonata a chi non è vicino alla sua area politica. Il sindaco è il sindaco di tutti. Mi dispiace. g.t. A ppuntamento a Giovedì 8 ottobre alle ore 14,30 allo stadio Antonio Massa per la 7 edizione del Trofeo Padre Pio. Il triangolare benefico quest anno vedrà la partecipazione del Bari, rivelazione del campionato di serie A, del Manfredonia Calcio e dell A.C. San Giovanni Rotondo. Organizzato dall omonimo Comitato, in collaborazione con la Scuola Calcio Real San Giovanni, l evento si avvale del Patrocinio del Comune di San Giovanni Rotondo. «Questa manifestazione - spiega Antonio Colella, Presidente del Comitato organizzatore - è stata voluta per ren- dere omaggio al Santo di Pietrelcina e per portare il grande calcio in periferia, intersecando due elementi importanti della società: lo Sport e la Solidarietà, che insieme possono rappresentare uno strumento di elevazione della dignità umana. Un ringraziamento doveroso ai dirigenti e giocatori delle squadre par- tecipanti che, con la loro presenza, intendono sottolineare l opera sociale di San Pio da Pietrelcina. Ringrazio per la collaborazione la Scuola Calcio Real San Giovanni nella persona del Presidente Domenico Piano e di Salvatore Germano che mi hanno affiancato, dal primo momento, in questo progetto». L incasso della partita sarà devoluto in beneficenza all ospedale Casa Sollievo della Sofferenza. Il costo dei biglietti è di 8,00 euro per la tribuna e 5,00 euro per la gradinata. I tagliandi sono in prevendita presso il campo della Scuola Calcio del Real San Giovanni in via Sapri. La Lombardi Ecologia subentra alla Medusa Cambio della guardia sulla nettezza urbana S i è svolto lo scorso 30 settembre, presso la sala consiliare del comune di San Giovanni Rotondo l incontro che ha definito il passaggio del servizio di raccolta e smaltimento rifiuti dalla ditta Medusa, ormai in stato di liquidazione, alla Lombardi Ecologia. All incontro hanno partecipato per l Amministrazione comunale l assessore all Ambiente Gaetano Cusenza e l ingegner Benedetto Di Lullo, i liquidatori della ditta Medusa, i rappresentanti della Lombardi Ecologia, i rappresentanti delle sigle sindacali: CISL, CGIL, UIL, FIALS,UGL e FIDAL. A seguito del dibattito le parti hanno concordemente stabilito che tutte le formalità legate al passaggio dei mezzi, servizi e della forza lavoro, dalla Medusa alla Lombardi, saranno adempite entro il 18 ottobre 2009, così da garantire l operatività del nuovo servizio gestito dalla ditta Lombardi a partire dal 19 ottobre L incontro ha visto inoltre, le parti confrontarsi su problematiche di non minore importanza come l assenza di incontri programmatici circa la logistica, l organizzazione del lavoro ma soprattutto la necessità per alcuni dipendenti di ottenere una stabilizzazione all interno dell azienda. L Amministrazione comunale si è fatta garante sull organizzazione del servizio a seguito dell approfondimento del capitolato d appalto. Per quanto riguarda il passaggio del contratto da part-time a full-time, l Amministrazione comunale ritiene possibile questo passaggio contrattuale non appena si perfezioneranno nuovi servizi come da capitolato.

16 6ottobre Gargano Dal Gargano al Salento volando in elicottero ncrementare il turismo e contemporaneamente potenziare il soccorso aereo, il tutto grazie all utilizzo di elicotteri che, dal 2010, colleghe- il Gargano al Salento. Questo il programma della Regione Puglia, in accordo con l Enac ed Aeroporti di Puglia. 10 le Iranno postazioni disseminate lungo il territorio, due già attive sul Gargano: quella di San Domino nelle Tremiti e quella di Vieste, alle quali si aggiungeranno quelle di San Nicola, sempre nell arcipelago Diomedeo, Peschici, San Giovanni Rotondo, Celenza Valfortore e Foggia. Queste le postazioni in Capitanata da collegare alla stazione già attiva al policlinico di Bari e a quelle da realizzare a Supersano e Melendugno. Il programma, fanno sapere dalla Regione, è già in via di attuazione. Investimento previsto 4milioni e 900mila. Soldi che vanno ad aggiungersi ai fondi già stanziati dalla stessa Regione Puglia per l acquisto di un nuovo elicottero omologato per il trasporto di 15 passeggeri. I Cala la Sera Cala la sera... su Torino L a musica la danza il ritmo e la poesia della terra del gargano conquistano per due giorni il capoluogo piemontese. Dal 26 al 27 settembre, infatti, i componenti del progetto Cala la sera, hanno tenuto uno stage di tarantelle del gargano e chitarra battente a Torino, cui hanno fatto seguito due esibizioni in serata presso i locali Rosso di sera e L Imbarchino. Il Po incontra il gargano e si innamora delle dolci strofe delle tarantelle di San Giovanni Rotondo, e si perde nei passi frenetici delle tarantelle di Carpino. Ospite d eccezione è stato infatti Nicola Briuolo, unico allievo di Matteo Salvatore, il poeta e cantastorie di Apricena scomparso nel Briuolo fino al 2000 aveva lavorato come metalmeccanico prima, e come imbianchino poi, prima di aver incontrato Matteo Salvatore non aveva mai preso una chitarra in mano, ma è a lui che il maestro sceglie di svelare i segreti della sua musica ed affidare le parole della sua poesia. Gli anziani sono la nostra enciclopedia- spiega Nunzio Mangiacotti, voce del gruppo, al pubblico piemontese- che sono la memoria non solo della nostra musica ma anche di tutta la nostra cultura. Cala la sera non si definisce come un gruppo musicale ma come un progetto di riscoperta delle tradizioni di trasmissione orale di San Giovanni Rotondo, e quindi a ricerca non si ferma solo ai canti, suoni e balli ma sconfina in tutta tradizione che è trasmissione di esperienza e di conoscenza, ai messaggi nascosti dietro gli stornelli. Tutti i brani vengono suonati con strumenti tradizionali, prime tra tutti le chitarre battenti, così sensibili all umidità del Po che ai musicisti tocca fare una piccola pausa durante il concerto per riaccordarle. Antonella Soldo L Alberghiero fa scuola, è un modello da esportare Gennaro TEDESCO La delegazione in visita al comune di San Giovanni accolti dal Sindaco (ph Trotta) D ieci giorni di permanenza sul Gargano, con pernottamento all Istituto Alberghiero di Vieste e visite studio a San Giovanni Rotondo, Foggia e Lucera guidati dal Preside Andrea Cariglia. La visita a San Giovanni Rotondo si è svolta mercoledì 30 settembre, la delegazione composta da rappresentanti del Ministero del Lavoro e quello dell Istruzione Argentino e responsabili amministrativi e didattici di Istituti professionali, in tutto undici, sono stati ricevuti in mattinata a Palazzo San Francesco dal sindaco Gennaro Giuliani e dagli Assessori Cusenza, Macrini e Fini. Una cerimonia dove i delegati argentini, tra cui una signora nipote di una sangiovannese, Nel giorno della chiusura della salma nella cripta era presente un reliquiario Una delegazione Argentina in visita nella città di S. Pio hanno spiegato l importanza della visita e l utilità del progetto: Ponte Interscolastico ItaloArgentino pensato per la formazione professionale, lo scambio culturale con il fine di istituire anche in Argentina le scuole alberghiere. Dopo la cerimonia a Palazzo San Francesco la delegazione e le autorità sono state ospiti per il pranzo preparato con cura dagli alunni dall Istituto Alberghiero Michele Lecce. A fare gli onori di casa il preside Antonio Borda che ha dichiarato che dal 15 al 23 novembre ci sarà una delegazione che ricambierà la visita e lo studio in Argentina. Insomma le scuole Alberghiere del Gargano come modello da esportare. La Il mistero delle reliquie di S. Pio È mistero sulla presenza di un reliquiario nella cripta di San Pio a pochi centimetri dalla salma durante la celebrazione di chiusura del periodo di ostensione del corpo del frate con le stimmate. È risaputo che un importante reliquia è stata donata al Pontefice Benedetto XVI durante la vista a San Giovanni Rotondo. In quell occasione un reliquiario in argento contenete il cuore di Padre Pio fu offerto da Fr. Aldo e fr. Carlo nelle mani del Papa. Ora a distanza di mesi da quell evento un reliquiario simile se non identico a quello donato a sua Santità era presente proprio mentre il corpo del Santo veniva chiuso. La domanda che nasce spontanea il cuore di padre Pio donato al Pontefice è se altre parti del corpo siano state prelevate a mo di reliquia. Una questione non spiegata nell intera celebrazione che ha visto anche la diretta di trasmissioni televisive nazionali. Inoltre nessuno sa allo stato attuale che fine hanno fatto gli indumenti che padre pio indossava nell ora della morte rinvenuti durante l esumazione. Anche quei Il reliquiario presente in cripta al momento della chiusura paramenti costituiscono un valore immenso essendo una reliquia da contatto e quindi particolarmente importante per i fedeli. Dino Alice professionalità degli insegnanti uniti all impegno degli alunni stanno trasformando queste scuole in creatori di talenti. Il sindaco e lo stesso preside Borda hanno sottolineato più volte il successo e l impegno dei ragazzi che frequentano la scuola, importantissima per una città che vive di turismo, ed è sempre più un modo per rendere professionale l accoglienza nella città di San Pio. Al pranzo hanno partecipato anche i cantori di San Giovanni guidati da Michele Rinaldi che hanno suonato i canti tradizionali del Gargano e qualche tango argentino. Il pranzo Cultura Arriva Five Days Puglia 2009 Orienteering D al 5 al 9 ottobre, il Gargano diventa capitale di Orienteering, una disciplina sportiva sempre più diffusa in Europa. 400 gli atleti, 300 dei quali provenienti dall estero in rappresentanza di 15 nazioni, che bussola e mappa alla mano si sfideranno nella Five Days Puglia 2009 Orienteering. A Vico del Gargano, quartier generale dell orienteering, fervono i preparativi con l appoggio di enti, associazioni locali e volontari, tutti desiderosi di sentirsi partecipi della piena riuscita organizzativa di questo evento e di far ben figurare il Gargano e la Puglia tutta, considerando che l assegnazione del Campionato del Mondo 2012, per il quale l Italia ha candidato il Gargano, avverrà il 7 novembre a Losanna. Ricco il programma della manifestazioni, che oltre alle gare sportive, prevede delle feste e degustazioni in piazza di prodotti tipici, un convegno internazionale ed un particolare aperitivo pomeridiano in piazza ad Ischitella. L evento è patrocinato e sponsorizzato da: Regione Puglia, Provincia di Foggia, Parco Nazionale del Gargano, CONI Puglia, Ufficio Scolastico Regionale di Educazione Fisica, dai comuni di Vico del Gargano, Peschici, Ischitella, Vieste, Monte Sant Angelo, Rodi Garganico e Carpino.

17 EuroBirdwatch 3-4 Ottobre 2009 sponsors Unisciti a noi nell evento internazionale di Birdwatching più grande d Europa C era la Regione, c era il Comune e c era il Teatro. Così comincia una storia di cultura e impegno. Quella della nuova stagione teatrale a Manfredonia. Giovedì 1 ottobre, presso la Biblioteca Comunale, si è infatti tenuto un incontro a più voci, per presentare ciò che è stato fatto e ciò che si farà, tra l Ass. regionale al Mediterraneo Silvia Godelli, l Ass. alle Politiche Sociali e Culturali del Comune di Manfredonia Paolo Cascavilla, il Presidente del Teatro Pubblico Pugliese (T.P.P.) Carmelo Grassi e il direttore artistico della Bottega degli Apocrifi Cosimo Severo. La città si trasforma, nella nostra comunità nascono nuove Ente Parco, siglato il contratto integrativo. Soddisfatti i sindacati Siglato il primo Contratto Integrativo di Ente al Parco del Gargano, presso la sede di Monte Sant Angelo. Le organizzazioni sindacali FP CGIL, CISL FPS e UIL PA con la rappresentanza dell Ente hanno trovato, dopo un decennio - riferisce Michele Della Penna, della Segreteria provinciale della CISL FPS - il punto di incontro per ratificare l accordo di secondo livello, che porterà notevoli benefici sia di carriera che economici ai lavoratori, e nel contempo permetterà all Ente di poter disporre di un formidabile strumento gestionale finalizzato alla promozione del territorio del Gargano. E da sottolineare - continua Della Penna - la sensibilità e lungimiranza della Presidenza dell Ente stesso che ha consentito di portare a buon fine le trattative. L oasi di Lago Salso. Nel particolare la locandina dell evento L Eurobirdwatch fa tappa a lago Salso È tornato anche quest anno l appuntamento con l EuroBirdwatch, il più grande evento europeo dedicato al birdwatching. La manifestazione, che si svolta lo scorso weekend a Lago SALSO e nelle SALINE di Margherita di Savoia oltre che contemporaneamente in tutti i paesi europei, ha vista molti appassionati affollare il centro naturalistico del WWF e della Lipu. A livello nazionale EuroBirdwatch è patrocinata dal Corpo forestale dello Stato, da FederParchi e dal Ministero Ambiente. L EuroBirdwatch, coordinato da BirdLife International, la più grande rete mondiale di associazioni per la tutela della natura e degli uccelli selvatici (LIPU è il rappresentante italiano), ha visto il coinvolgimento di partecipanti nell osservazione diretta della fauna selvatica. In modo particolare la LIPU ha proposto due visite presso le zone umide del golfo di Manfredonia considerata uno dei comprensori naturali tra quelli di maggiore interesse nel Mediterraneo. Germano Sarcone Presentata la nuova stagione teatrale manfredoniana Dove il teatro c è Sissi Ferrara forme di aggregazione. Il teatro può essere uno dei luoghi di confronto, di incontro, di dialogo. Il teatro a Manfredonia c è. L auspicio è che aumentino gli spettatori, gli abbonati, soprattutto i giovani. Nonostante il contributo del Comune e gli sforzi del T.P.P., andare a teatro costa. Bisogna ricordare però che un euro dato alla cultura è un euro dato allo sviluppo economico e il sud deve cominciare a puntare sulle proprie risorse, spendendo con qualità, dichiara Cascavilla. Concorde sul progetto qualitativo a lungo termine è Cosimo Severo, che ha presentato un trend positivo per la scorsa stagione teatrale, sottolineando che rispetto alla stagione si è avuta una diversificazione dell offerta. Non La compagnia sipontina offre 3 posti per i nuovi spettacoli abbiamo provveduto a fare promozione solo con i classici mezzi, ma ci siamo impegnati con la TEATRO Operazione contro la commercializzazione illegale di pesce Manfredonia&Gargano CRONACA Apocrifi in cerca di attori E la Guardia Costiera non scherza A pocrifi in cerca di attori. Può sembrare un titolo di una commedia del tipo Sei personaggi in cerca d autore famoso dramma di Luigi Pirandello, invece èp un vero annuncio che Bottega degli Apocrifi/ Teatro Comunale Manfredonia ha lanciato attraverso un dispaccio per torvare due attori e una attrice (di età compresa tra i 19 e 35 anni) per le due nuove produzioni. Il progetto di selezione prevede la possibilità per gli attori scelti di essere aggiunti all organico della Compagnia. La selezione avverrà tramite un laboratorio intensivo che avrà come filo rosso le opere di Arthur Schnitzler. Il laboratorio prevede una prima fase a Ottobre 2009, due appuntamenti intensivi, rispettivamente il 18 e il 21, si svolgerà nella sede della compagnia, presso il Teatro Comunale di Manfredonia; ognuno dei due giorni prevede sessioni di lavoro dalle alle 14 e dalle 15 alle 19. La seconda fase avverrà a Gennaio 2010, con altri tre appuntamenti intensivi che avverranno nella settimana dal 18 al 20. La compagnia consiglia ai partecipanti di leggere un testo a scelta Schnitzler. Inoltre gli interessati sono pregati di inviare all indirizzo curriculum con foto, breve scritto in cui raccontano la loro motivazione alla partecipazione. Indicando nell oggetto laboratorio/selezione attori. Per informazioni relative al laboratorio o per consigli logistici la Segreteria Organizzativa (Stefania Marrone) è a disposizione da lunedì a venerdì, dalle alle al nr Sopra da sin: Godelli, Cascavilla, Grassi, Severo. Sotto l esterno del teatro formazione teatrale cercando di avvicinare il più possibile il pubblico a teatro. Ci stiamo riuscendo. Abbiamo anche vinto, unica realtà teatrale in Puglia con il punteggio più alto, un bando a livello 17 6ottobre2009 comunitario per garantire un progetto formativo a quindici stranieri che verranno da noi per seguire un laboratorio teatrale. Il Presidente T.P.P. Grassi ritiene che Manfredonia sia tra i migliori esempi in regione nell ambito del progetto Teatri Abitati, grazie al processo di promozione e formazione del pubblico con le iniziative proposte da Cosimo e grazie ad un amministrazione che dimostri di voler investire in cultura. Conclude l assessore Godelli, soddisfatta del lavoro condotto in regione affinché prenda piede un sistema stabile dello spettacolo, organico, per far crescere qualità e quantità delle produzioni e la tipologia di pubblico. Da cittadina ritengo che in uno spettacolo dal vivo lo spettatore aderisca come una pelle alla qualità del prodotto. Per questo l amministrazione regionale ha deciso di investire nel settore culturale con duplice obiettivo: sviluppo e civiltà. Altrimenti si rischia un usa e getta, che ci butta o nella disperazione o nella migrazione. A ncora operazioni congiunte sul litorale sipontino per il controllo serrato della pesca. il primo ottobre scorso i militari della Guardia Costiera hanno svolto un importante azione di repressione della commercializzazione illegale di prodotti ittici nel comune di Manfredonia. In particolare, il personale della Capitaneria, a seguito di attività svolta unitamente a personale del locale Commissariato di P.S., della locale Compagnia dei Carabinieri e del personale medico dell A.U.S.L. di Foggia, ha sequestrato 100 kg di prodotto e denunciato due ambulanti non autorizzati intenti alla vendita di detto pescato esposto alla polvere e ai gas di scarico delle automobili e di provenienza ignota. E stata inoltre elevata la prevista sanzione amministrative da Il pescato, dopo gli accertamenti sanitari previsti, verrà avviato, su disposizione del Magistrato, alla distruzione. Le attività di repressione, poste in essere dalla Guardia Costiera, contro la pesca, detenzione, commercializzazione e trasporto di prodotti ittici non autorizzati continueranno nei prossimi giorni sempre con il massimo impegno allo scopo di garantire il rispetto delle leggi a tutela della salute dei cittadini. Unitamente alla Guardia Costiera anche le Fiamme Gialle stanno svolgendo in questi giorni diverse operazioni atte a reprimere reati che non solo causano problemi al patrimonio ambientale ma nello stesso tempo mettono a duro rischio la salute dei cittadini ignari di acquistare dei prodotti non a norma.

18 6ottobre2009 MontiDauni 18 MONTELEONE RITORNA IN CARREGGIATA Sono quasi terminati i lavori per il rifacimento del manto stradale della s.p. 136 bis che collega Monteleone di Puglia a Savignano Irpino e Ariano Irpino, nel tratto di competenza della Provincia di Foggia. Ancora pochi giorni per predisporre la segnaletica orizzontale e verticale e quella che era diventata ormai una groviera, dopo più di un decennio, potrà tornare a chiamarsi strada. «Un risultato ottenuto grazie alla sinergia tra il Comune di Monteleone e la Provincia di Foggia afferma il Sindaco Giovanni Campese un successo raggiunto grazie all interessamento dell assessore provinciale Vito Guerrera a cui non posso che rivolgere un ringraziamento». L ultimo tratto di questa arteria che collega il piccolo centro dei Monti Dauni alla Campania era divenuto ormai un campo minato. Da più di dieci anni non veniva attuata una manutenzione. Ascoli, la classe di ferro del 49 diventa associazione I nati nel 1949 di Ascoli Satriano hanno spento tutti associazione culturale. La nuova associazione, commenta il presidente Giuseppe Melezio, vuole essere insieme le 60 candeline nel paese natio. La classe di ferro, così chiamata da tutti gli ascolani per indicare i nati nel 1949 come una buona annata, hanno di banco, che il tempo ha allontanato sempre di più. un punto di ricongiunzione con i nostri vecchi amici voluto riunirsi tutti insieme per celebrare questo grande evento. Tutti i 51 neosessantenni hanno condiviso del 1949 stanno a testimoniare la grande vigorosità Non solo i compagni di scuola ma anche gli altri nati momenti emozionanti a partire dalla Santa messa celebrata da Padre Michele Centola per fare poi tappa faremo altri incontri in cui verranno inserite manife- della classe di quell anno. Noi come associazione ad Ariano Irpino per il banchetto augurale. La novità stazioni culturali e non solo. Voglio personalmente che differenzia quest iniziativa dalle altre promosse ringraziare tutti i partecipanti e coloro che hanno organizzato insieme a me tutta la giornata. La classe 1949 di Ascoli nella maggior parte dei centri della Capitanata è che dalla rimpatriata è nato un sodalizio organizzato in Germano Sarcone Bovino, alla conquista della Comunità Mario Marchitelli: «Lavoriamo per una giunta di programma, che non sia Morra dipendente» Entro fine mese la convocazione del nuovo consiglio. Il senatore, defenestrato a Monteleone, cerca di recuperare una maggioranza trasversale per rientrare in gioco da esterno C acciato dalla porta della Comunità Montana, perché il suo comune di Monteleone di Puglia, dov è consigliere comunale, non l ha designato quale rappresentante in senso all ente dei monti dauni, il senatore Carmelo Morra tenta disperatamente di rientrarvi dalla finestra. L unica speranza che ha di continuare a decidere dell amministrazione della Comunità Montana, e del fiume di danaro da gestire coi PIT, è quella di farsi nominare quale assessore esterno nella nuova giunta, che però deve essere espressione politica di una maggioranza vicina a lui. Per questo, beffato nella sua Monteleone, il senatore sta facendo di tutto perché negli altri comuni vengano designati rappresentanti a lui vicini nel nuovo consiglio dell ente che dovrà, entro la fine del mese, eleggere il nuovo governo montano. La partita, per lui, però è molto difficile. «Perché una maggioranza, nei fatti, non ce l ha», taglia secco Mario Marchitelli, ex assessore ai Lavori Pubblici dell ente. A FAVORE DI MORRA. Morra può contare sul sostegno certo del fido sindaco di Deliceto, Antonio Montanino; MARIO MARCHITELLI Ex assessore ai LL.PP. sull appoggio dell allineato e coperto sindaco di Bovino, Michele Dedda, e dell amico sindaco di Castelluccio dei Sauri, Antonio Del Priore; così come dalla sua parte sta certamente il sindaco di Faeto Antonio Marella. E poi potrebbe trovare sostegno nel sindaco di Troia, Beccia, e in quello di Rocchetta, Castelli (la cui amministrazione, pur essendo di sinistra, è intimamente legata al senatore). Quindi, con Morra vi sono certamente solo 6 comuni. CONTRO MORRA. Contro di lui sono invece schierati la sua Monteleone di Puglia, Sant Agata di Puglia, Ascoli Satriano, Orsara di Puglia, Celle San Vito e Candela (sia che ritorni all Ente il sindaco Santarella, contrastato da Morra alle elezioni provinciali; sia che venga designato Gatta, vicino a Lucio Tarquinio). Quindi, contro Morra vi sono certamente 6 comuni. Insomma, la partita, a bocce ferme, è pari. A fare la differenza saranno le scelte dei comuni di Anzano, Accadia e Castelluccio Valmaggiore. Che faranno il sindaco di Anzano, Tonino Rossi (legato da amore-odio a Morra)? E il sindaco di Accadia, Murgante, riuscirà a governare l opposizione al senatore o dovrà cedere a qualche suo assessore che freme scondinzolii per il senatore? «Agli amici degli altri comuni io chiedo di sottrarsi alla dipendenza da Morra e di lavorare per una giunta di programma, per il bene del territorio. Proprio come accadde il 7 gennaio 2000, quando Morra (allora socialista) fu eletto presidente di una giunta di programma sostenuta da 2 consiglieri Pd di Deliceto, dal sindaco di An di celle e da altri membri del centrodestra. Basta con lo strapotere di Morra e con le giunte Morradipendenti», è l appello di Mario Marchitelli. PER LA COMUNITA MONTANA E a Rocchetta il Pdl vota Pd Venerdì prossimo l udienza del processo che lo vede nel banco degli imputati per concussione Il sindaco Rolla torna in tribunale presente all udienza di venerdì e Forte che per ora non sarà trasferito al tribunale di Agrigento, come R iparte il processo che vede come imputato per il reato di concussione il sindaco di Ascoli Satriano, Antonio Rolla. Nonostante gli annunci di luglio, che ipotizzavano l allungamento dei tempi processuali a causa del trasferimento dei giudici a latere, sembrerebbe tutto Il sindaco in aula con l avvocato Sarcone tornato alla normalità con la conferma dello stesso collegio giudicante. Difatti nella prossima udienza fissata per venerdì 9 ottobre alle ore 9,30 è stata confermata la presenza sia del Presidente, Antonio Diella che dei giudici De Palma, già nominata presso il tribunale di Cerignola ma comunque annunciato. Nell udienza del 9 dovrebbe essere ascoltato il sindaco Rolla, che dovrà dare risposte chiare al giudice sulla mole di intercettazioni e testimonianze a suo carico che lo vedono coinvolto nella gestione di appalti privati per la costruzione di alcuni opifici industriali nella zona del patto di Ascoli e per l implementazione del parco eolico dell Ivpc. Sarà dunque questa una delle udienze cruciali dell intero processo, che secondo indiscrezioni, è ormai prossimo all epilogo con le arringhe finali e la sentenza. Nonostante le prime indiscrezioni, resta il fatto che i margini di definizione dell intera vicenda giudiziaria si potranno avere soltanto nell udienza prossima dove il Presidente Antonio Diella metterà in calendario le prossime fasi del processo. La lunga attesa di circa due mesi non ha affievolito però nella popolazione la voglia di arrivare alla conclusione di una brutta parentesi della storia politico-amministrativa di Ascoli Satriano. In molti si aspettano da questa sentenza le nuove linee guida per i prossimi disegni politici attribuendo ad un collegio giudicante mansioni che dovrebbero essere espletate dai partiti e dagli uomini della politica locale. Andrea Gisoldi PDL e PD dirimpettaie fisicamente e metaforicamente C ome avevamo già scritto, a Rocchetta Sant Antonio Pd e Pdl vanno a braccetto. Se prima erano solo supposizioni di piazza ora la prova è data dal voto in Consiglio Comunale, lo scorso 30 settembre, per la nomina del nuovo rappresentante del comune in seno al consiglio della Comunità Montana dei Monti Dauni Meridionali. Difatti, nell elezione a scrutinio segreto il sindaco del paese, Ranieri Castelli, nonché presidente del locale circolo del Partito Democratico, ha registrato la totalità dei voti presenti, ottenendo quindi anche il voto dell unico esponente di minoranza presente, ossia Giuseppe Ramundo, coordinatore del Partito delle Libertà di Rocchetta. Un voto di appoggio che la dice lunga sui movimenti tellurici in corso causati dall approssimarsi delle elezioni comunali. Dall altro canto i consiglieri di minoranza Michele Mangino (Pdl), Angelo Tullio e Giovanni D Errico (entrambi facenti parte del gruppo La sinistra ) non hanno neanche varcato le porte dell aula consigliare lanciando per l ennesima volta l assise priva dell opposizione. Per Castelli, sempre se sarà ricandidato, si profila una campagna elettorale liscia come l olio che al massimo vedrà alleanze trasversali e un ennesima opposizione di carta pesta. Intanto resta l immagine significativa delle due sedi, Pdl e Pd, ormai buone dirimpettaie sia fisicamente che metaforicamente.

19 UN MUSEO DI ARTE SACRA PER SALVARE IL PATRIMONIO DI ACCADIA L Associazione Culturale IL DIALOGO, in collaborazione con la Parrocchia SS. Pietro e Paolo, promuove un progetto di recupero e di restauro delle statue di santi, degli oggetti e dei paramenti non più utilizzati nelle funzioni liturgiche, ma che costituiscono retaggio e segni del passato in ambito cultuale, testimonianza dei cambiamenti della sfera sacra, memoria storicizzata degli oggetti di culto che hanno contraddistinto la nostra comunità nelle passate generazioni. L Associazione e la Parrocchia, attraverso questo progetto, mirano a costituire un Museo di Arte Sacra, la cui funzione non è solo quella di preservare gli oggetti dall usura del tempo e di evitare la dispersione del patrimonio storico-religioso accadiese, ma anche quella di farsi promotore e diffusore di cultura. Monteleone, SCIOPERO DEI LAVORATORI CONTRO LA FUTURA Casa di riposo gestita dalla Futura a Monteleone L a cooperativa Futura di Monteleone di Puglia, vicina al senatore del Pdl Carmelo Morra, che gestisce a Foggia e provincia 7 centri di assistenza ai disagiati mentali, continua a prendere in giro i lavoratori. Nonostante abbia intascato dalla Asl di Foggia, che finanzia l assistenza, ben ,528 euro (Determina dirigenziale 5593 del ) per le mensilità da febbraio a marzo del 2009; e ,74 euro (Determina 8223 del ), quindi ,602 euro complessivi, la Futura ancora non paga ai dipendenti lo stipendio di Aprile, Maggio, Giugno, Luglio, Agosto e Settembre La Corte dei Conti bacchetta Rolla per circa un milione di euro non preventivati Il comune di Ascoli Satriano in un mare di debiti... fuori bilancio Andrea euro parimenti GISOLDI l importo complessivo dei residui passivi a A scoli Satriano città piena di debiti fuori bilancio. A dirlo evidenza - continua la nota L istruttoria inoltre poneva in non solo le voci di piazza, che spesso si dilungano nel puro populismo che paragona le casse del comune al così detto paga pantalone, della Corte dei Conti - la notevole evoluzione dei debiti fuori bilancio dell eserrcio 2007 pari a rispetto all esercizio precedente ma una ufficiale pronunzia del 2006 ove ammontavano Il Sindaco Rolla, l ex segretario Comunale Cifaldi della Corte dei Conti, che a ed all esercizio e l ass.re al Bilancio Mastracchio spulciando tra i flussi economici 2005 ove risultavano pari a del comune di Ascoli ha e la collocazione tra Ruscigno sferrano un duro at- Una politica economica puntualizzato un eccesso di debiti fuori bilancio. Nella nota pervenuta al comune di Ascoli Satriano, la Corte dei Conti fa riferimento alla relazione economica dell ente ribadendo che: «La relazione evidenzia criticità inerenti i servizi per conto terzi della somma di riveniente da un anticipazione di spesa dell energia elettrica posta a carico dell impresa appaltatrice del servizio di pubblica illuminazione. Tra gli altri euro sono tacco alla poltica gestionale di Rolla. «La pronuncia della Corte dei Conti affermano congiunti Cautillo Mitola - Ruscigno - rappresenta un forte monito per il piccolo manipolo di oligarchi, gruppetto silenzioso guidato dal giornaliera, estemporanea, che utilizza somme destinate a bilanci futuri. Riteniamo, quindi, che il richiamo della Corte- ad una sana e corretta gestione finanziaria rappresenti una vera e propria bastonata al modo il consistente ammontare di imputabili all acquisto di tandem Rolla-Cera. Una di fare politica di questa residui attivi e passivi antecedenti beni e servizi in assenza di gestione economica, quella maggioranza. Esprimiamo all esercizio 2003, atteso che l importo complessivo dei residui attivi ammontava a euro mentre il totale dei residui attivi antecedenti all esercizio impegno di spesa». Un richiamo a tornare nei ranghi che ha suscitato non poche polemiche nel dibattito politico. Difatti sull accaduto i consiglieri Francesco Cautil- operata dalla giunta, volta a perseguire un progetto non organico e non consequenziale. Una gestione fatta di debiti fuori bilancio, di variazioni di bilancio, di entrate forte preoccupazione e con grande senso di responsabilità continueremo nella nostra opera di controllo, nella consapevolezza che questa fase politica ormai volge al 2003ammontava a lo, Rocco Mitola e Donato previste e mai realizzate. termine» Il Sindaco conferisce le deleghe settoriali a tutti gli amministratori L o slogan era chiaro Biccari Cambia. E lentamente Mignogna, sindaco di Biccari ma con metodicità la politica biccarese tenta di innovarsi. Uno degli imperativi della scorsa campagna elettorale è stato quello di coinvolgere, al di là degli Assessori, tutti i componenti dell Amministrazione nella gestione della cosa pubblica responsabilizzandoli e facendoli sentire parte di un progetto unico. Infatti Gianfilippo Mignogna, il Sindaco di Biccari, ha formalizzato la nomina dei consiglieri delegati. Si tratta ha dichiarato il Sindaco di un altra importante novità introdotta nell organizzazione della squadra amministrativa perché consente di aumentare il grado di partecipazione alla vita pubblica, valorizzando appieno il ruolo di ogni singolo consigliere comunale e seguendo efficacemente ogni singolo aspetto dell attività amministrativa attraverso un referente appositamente individuato. D altronde la democrazia è partecipazione. La composizione della Giunta già rappresenta per Biccari A Biccari anche i consiglieri contano una novità assoluta non rispondendo a logiche di spartizione partitocratica in quanto si è cercato di badare alle competenze ed alle attitudini di ogni componente precisa Mignogna e con la figura del consigliere delegato si esalta il coinvolgimento di tutti gli eletti nei vari settori costituendo una vera e propria squadra di governo. Tra le innovazioni più significative la nomina di Giuseppe Marino a consigliere delegato ai Gemellaggi e biccaresi emigrati che ha già preso contatti con la comunità biccarese residente in Brianza per organizzare progetti di cooperazione con il Comune di Cesano Maderno. Gli altri consiglieri delegati sono il capogruppo Michele Virgilio, storico collaboratore di Mignogna, che si occuperà di Centro Storico ed Arredo Urbano, Servizi Cimiteriali, Viabilità ed area Montana, Rosanna Tursilli con delega a Cultura, Musei e Biblioteca, Bibbiana De Brita con delega ad Infanzia e Politiche per la famiglia e Rita Sciscio allo Sport ed alle Politiche Giovanili. Intanto l opposizione, dopo un periodo di smarrimento, sembra essersi ripresa dalla batosta elettorale ed appare pronta a riprendere il confronto sulle tematiche più importanti come l eolico. Vincenzo Tommasone Per questo i rappresentanti aziendali di Cgil, Cisl e Uil hanno indetto per il 28 ottobre prossimo lo sciopero dei dipendenti, con una manifestazione di protesta presso la sede legale della Futura che si trova in via V. Emanuele 33 a Monteleone di Puglia. Non è la prima volta che i dipendenti scendono sul sentiero di guerra contro la cooperativa, che già in passato ha più volte disatteso di corrispondere ai propri lavoratori le spettanti retribuzioni, e che ha richiamato l attenzione anche per una gestione non proprio trasparente denunciata anche dal sindaco di Monteleone Giovanni Campese. 19 6ottobre2009 MontiDauni La risposta del sindaco di Rocchetta «Sugli impianti sportivi stiamo lavorando per voi» «I tempi di attesa diminuiscono, e i risultati saranno tra i migliori». Così il sindaco di Rocchetta Sant Antonio, Ranieri Castelli (nella foto), risponde alle sollecitazioni sollevate sullo scorso numero del nostro giornale che denunciava la mancanza o l uso improprio delle strutture sportive. «Il motivo per cui molte delle nostre strutture, come campo da calcio, da tennis, parcogiochi, sono stati temporaneamete chiusi, è stato per migliorare la sicurezza e la fruibilità delle stesse - risponde il sindaco - inoltre sono stati anche i vari atti di vandalismo da parte di alcuni, che hanno portato alla chiusura di queste risorse, compromettendo l incolumità dei cittadini. Il campo sportivo è stato preda di tanti atti, obbligando vari interventi; una prima volta per sistemare il problema della tenuta, quindi per ricostruire il terreno, che più volte è stato cambiato, il che ha di conseguenza portato ad una non fruibilità, e quindi alla chiusura dello stesso; poi, un secondo intervento, in atto tutt ora, per una ristrutturazione generale e definitiva, e speriamo anche sia l ultima. Saranno create nuove gradinate per il pubblico, e gli spogliatoi saranno mesi a nuovo. Inoltre ci sarà anche una novità riguardante il campo da calcio, ovvero, saranno fatti nuovi impianti di illuminazione, che permetteranno alla gioventù di potervi accedere anche di sera. Ho già mandato una variante agli uffici di Roma, approvata dalla Coni, e si ritiene che i tempi siano stretti. Per quanto riguarda la palestra, invece, temporaneamente è sede comunale, ed è limitata a solo uso scoastico; ma ben presto anch essa sarà resa accessibile a tutta la cittadinanza, non appena saranno terminati gli ultimi lavori di arredo al nuovo comune». Rossella La Salvia Il parlamentare sollecita il Ministro Cultura Ascoli simbolo del risorgimento M ichele Bordo, deputato del Partito Democratico ha presentato un interrogazione al ministro per i Beni culturali per sollecitare attenzione al progetto elaborato dall Amministrazione comunale BORDO di Ascoli Satriano per il 150 anniversario dell unità d Italia. Nelle file garibaldine, infatti, hanno militato 5 cittadini ascolani, 2 dei quali sono morti nella battaglia dell Aspromonte tra i volontari guidati da Giuseppe Garibaldi e l esercito regio. L Amministrazione comunale di Ascoli Satriano, cogliendo appieno lo spirito dell evento prossimo venturo ed operando con serietà e sentita partecipazione, ha inteso attivare iniziative culturali che a giudizio di Bordo dovrebbero essere incentivate e esportate anche nelle altre piccole realtà dello stivale.

20 6ottobre Il Lucera Via ai lavori di messa in sicurezza dell immobile di via Ciaburri Comune di Lucera comunica che in data odierna, da parte dell Ufficio Urbanistica, Sisma e Servizi Geologici, è stato rilasciato il permesso a costruire, n.614, inerente i lavori di messa in sicurezza con miglioramento sismico dell immobile sito alla Via Ciaburri nn. 84, 86, 88, 90, 92, 94 - angolo P.zza San Giacomo. Con l espletamento dei lavori, pertanto, verrà riaperto al traffico l importante svincolo stradale del centro storico lucerino, tra P.zza San Giacomo e Via Ciaburri, da tempo ostruito dalle transenne. L Avis in parrocchia fa incetta di donazioni G rande soddisfazione per il risultato ottenuto in occasione della giornata della donazione, organizzata donazione, ed hanno chiesto informazioni e confermato la ti curiosi si sono avvicinati alle sale in cui si svolgeva la con la collaborazione del gruppo della Parrocchia loro disponibilità a donare. In molti non hanno potuto farlo, San Francesco Antonio Fasani, a Lucera, nella giornata anche per motivi banali: piccoli problemi di salute (raffreddori, assunzione di medicinali, valori pressori insufficienti) di domenica scorsa. Al termine della giornata, ben trentuno sacche di sangue intero sono state raccolte e dodici o perchè non digiuni; altri ancora, semplicemente, non sapevano dei limiti di età. Tanti, infatti, i ragazzi non mag- nuovi amici e sostenitori, hanno deciso di sottoscrivere la loro adesione all AVIS e diventare, così, donatori volontari giorenni, che hanno dimostrato il loro entusiasmo. Tutto ciò periodici. Ma, al di là dei numeri, importanti, la soddisfazione è stata ancor più grande per aver potuto verificare il proseguire su questa strada, nella convinzione che niente è incoraggia gli appartenenti alla Sezione Comunale AVIS, a grande interesse che la giornata ha suscitato. Infatti, mol- mai abbastanza per raggiungere traguardi ambiziosi. A Lucera la politica fa le ore piccole Ancora scosse di assestamento per la giunta Dotoli. La speranza è che non sia uno sciame sismico. Vincenzo TOMMASONE L a situazione politica lucerina è sempre ondivaga tanto che qualche esponente politico locale sostiene, sussurrandolo tra i denti, che l Amministrazione potrebbe durare ancora pochi mesi. Ma nonostante qualche cassandra o profeta che dir si voglia essa, anche se ancora con il passo del giaguaro, prosegue nel suo cammino istituzionale. Il 28 Settembre infatti si è riunito, per la terza volta dal ritiro delle dimissioni da parte del Sindaco, il Consiglio comunale che è filato liscio, almeno esteriormente, durando fino a mezzanotte. Il ricco menù conte- nuto nell Ordine del giorno consiliare, composto da ben 23 punti, proponeva una messe di temi dagli ormai sedimentati debiti fuori bilancio ad argomenti di più ordinaria amministrazione quali l approvazione del Piano Comunale di Protezione Civile e da picchi più interessanti per il tessuto socio-economico lucerino come l adeguamento urbanistico e l ampliamento della zona ASI di Lucera. Ma dallo stesso ordine del girono consiliare sono stati eliminati due punti a dir la verità alquanto scottanti. Quello relativo alla Zona 167, altro tema di vetusta origine, e quello riguardante le determinazioni sulle convenzioni per le centrali eoliche che sorgeranno a breve (pare che la loro costruzione potrebbe iniziare nei primi mesi del prossimi anno e che saranno erette centinaia di pale eoliche ndr). Probabilmente proprio le divergenze di vedute sullo sviluppo delle energie rinnovabili, la cui delega giuntale il Sindaco ha trattenuto per sé, erano state tra le cause del gran rifiuto estivo da parte di Dotoli a continuare a ricoprire la carica di Sindaco. Infatti i Consiglieri del PDL il 30 Luglio scorso avevano diffuso un comunicato in cui, invitando Dotoli a ritirare le dimissioni, lo accusavano di averli tenuti fuori da decisioni importanti come quelle relative alle convenzioni sull eolico. Da questi temi cassati dall Ordine del giorno consiliare discende il sospetto da parte di alcuni cittadini che forse il Consiglio comunale non sarebbe stato così placido se si fosse discusso di eolico. Ma lo stesso Sindaco ha spiegato chiaramente che il tema dell eolico è stato rinviato ad una prossima seduta sia a causa del sovrapporsi di altri impegni amministrativi, come il problema della zona ASI, che per espressa richiesta della commissione consiliare ad hoc costituita per poter riflettere meglio sugli schemi di convenzione proposti ed infatti, ha assicurato, è stata già elaborata una calendarizzazione degli incontri della commissione. D altronde se ben giocata la partita relativa alle convenzioni che il Comune si accinge a stipulare con le società eoliche potrebbe portare un ingente introito per le anoressiche casse comunali e rappresentare una rivoluzione copernicana per le possibilità di sviluppo di una città da sempre potenzialmente pronta a riceverlo. Nel corso della seduta è stato invocato anche il nome dell Ing. Giuseppe Mastropieri (consulente per il Sud Italia di Nomisma Energia ed uno dei massimi esperti nazionali del settore delle energie rinnovabili da noi intervistato nello scorso numero del giornale ndr) per affidargli una consulenza nella stesura delle convenzioni. Allora il dilemma è vi pare possibile che un identità di vedute si stia finalmente impossessando della Il sindaco di Lucera Dotoli compagine amministrativa? Intanto malumori in piazza quando il consigliere Antonio Tutolo, della lista omonima, in uno dei suoi comizi alla Speaker s corner inglese ha comunicato alla cittadinanza che una determina comunale ha assegnato euro circa per provvedere all arredo dell ufficio del City Manager che è una figura che la maggioranza di centro destra ha deciso di istituire al Comune di Lucera e che pare percepirà euro l anno. Un comitato contro le ecomafie T erra, Aria ed Acqua: la tutela degli elementi fondamentali per la nostra vita è lo scopo per cui è nata da due anni il Comitato intercomunale Salute e Territorio-Lucera. L ex granaio d Italia, la Capitanata, si è trasformato, a causa delle eco-mafie, in un immensa pattumiera che quotidianamente attenta alla nostra salute. Contrastare, prevenire e proporre è l obiettivo che è uno degli impegni che il comitato si prefigge esercitando la cittadinanza attiva nel controllo dei centri istituzionali che dovrebbero tutelarci esercitando la prevenzione, la Impegno quotidiano per la denuncia degli abusi, ecco Salute e Territorio Lucera repressione con l applicazione delle leggi. «Un territorio inquinato produce la politica inquinata e collusa - fanno sapere dal comitato - Disinquinare in ogni dove è, perciò, la priorità del nostro agire. Per dare più forza alle iniziative di contrasto all inquinamento e al saccheggio prodotti dalla politica della rapina dei beni comuni che interessa, purtroppo, tutto il territorio della Capitanata e dell intera Puglia, stiamo costituendo, dal mese di luglio, con più incontri già tenuti a Bari e Modugno, il Coordinamento delle Associazioni, dei Comitati e dei Movimenti Bari/ Puglia. Aree tematiche di interesse su cui confrontarsi e promuovere iniziative sono : ambiente,lavoro, salute e cultura. Il convergere di tante realtà diffuse ed attive sul territorio della Puglia nel Coordinamento ha l obiettivo d interscambiare esperienze, consulenze tecniche, giuridiche ed informative per conseguire più capacità mobilitativa della Società Civile nel controllo e nella gestione dei beni comuni. Autonomia e apartiticità sono il nostro fondamento per stare assieme : presupposto indispensabile per incidere con più forza, anche, nei territori dove l inquinamento e la progettazione del sottosviluppo avvengono e possono avvenire per la debolezza sociale e/o l isolamento geografico. Il percorso costituente del Coordinamento Regionale che, proprio per le motivazioni suddette, è e vuole essere itinerante e non Baricentrico, vedrà un ulteriore accelerazione per la sua costituzione in un incontro di tutto rilievo che il Comitato Salute e Territorio sta organizzando a Lucera. Per l occasione affluiranno nella nostra città oratori qualificati in materia ambientale, e non solo, che comunicheremo prossimamente. Il nostro Comitato non smette di dare continuità alle iniziative già intraprese a difesa del nostro territorio. Dopo l impegno assunto dal Commissario Prefettizio di Lucera, a seguito degli incontri intercorsi tra una nostra delegazione e il dott. Di Bari in merito alla costituzione di parte civile da parte dell Ente Locale nei processi contro chi inquina e,dopo l insediamento dell attuale Sindaco di Lucera e la sua Giunta, abbiamo richiesto più volte di poter incontrare il dott. Pasquale Dotoli. La segreteria personale del Sindaco di Lucera ci ha risposto che per motivi istituzionali il sindaco ha sospeso il ricevimento del pubblico. Per motivi istituzionali il sindaco di Lucera non assolve al suo compito istituzionale di ascoltare le esigenze dei suoi concittadini!»

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO La riorganizzazione dell ospedale dev essere affrontata in Consiglio In Consiglio comunale si parlerà ancora di riorganizzazione ospedaliera.

Dettagli

LA STORIA DI UN VIAGGIO ACCIDENTATO PER LE SCELTE DELLA POLITICA.

LA STORIA DI UN VIAGGIO ACCIDENTATO PER LE SCELTE DELLA POLITICA. DOV'ERA LA CGIL? Al quesito post ideologico che as silla il presidente del consiglio dei ministri, Matteo Renzi, tentiamo di dare una risposta per i fatti e non per l'ideologia. Era il 2009 e la CGIL scriveva

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Attivita` culturali e Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 scuola@unicef.it pubblicazioni@unicef.it

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

PIANO A.S. 2015/2016

PIANO A.S. 2015/2016 Direzione Didattica Statale 1 Circolo De Amicis Acquaviva delle Fonti (BA) BAEE03600L@ISTRUZIONE.IT - BAEE03600L@PEC.ISTRUZIONE.IT www.deamicis.gov.it PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A.S. 2015/2016 Prendete

Dettagli

La cooperativa Fai compie 30 anni

La cooperativa Fai compie 30 anni Anziani e assistenza La cooperativa Fai compie 30 anni TRENTO Fai, la prima cooperativa sociale che si occupa di assistenza domiciliare in Trentino, si prepara a festeggiare ben 30 anni di attività. Sabato

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI. Art. 1-

All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI. Art. 1- All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI Art. 1- Diritti e doveri degli studenti I diritti e i doveri degli studenti sono disciplinati dagli art. 2 e 3 del D.P.R. 21

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale.

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione - CNR progetto internazionale "La città dei bambini" Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Non mi mancava la memoria o l intelligenza,

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà.

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà. NATALE SARA Su nel cielo che gran movimento, su tra gli angeli del firmamento: quelli addetti agli effetti speciali si rimboccano tutti le ali. C'è chi pensa ai fiocchetti di neve, chi compone una musica

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia Scuola Primaria Istituto Casa San Giuseppe Suore Vocazioniste Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar Classe IV Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia È il 19 febbraio 2011

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria Il luogo: la storia Castello Sforzesco Accademia Brera Montenapoleone Il complesso dei Chiostri dell Umanitaria nasce insieme all adiacente Chiesa di Santa Maria della Pace, voluta da Bianca di Visconti

Dettagli

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola IC n 5 L.Coletti Progetto GREEN SCHOOL Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola GREEN SCHOOL Principio fondante del Progetto GREEN SCHOOL..Coniugare conoscenza, ambiente, comportamenti nell

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

1. Lo sport mens sana in corpore sano

1. Lo sport mens sana in corpore sano 1. Lo sport mens sana in corpore sano Mens sana in corpore sano è latino e vuol dire che lo sport non fa bene soltanto al corpo ma anche alla mente. E già ai tempi dei romani si apprezzavano le attività

Dettagli

Elaidon Web Solutions

Elaidon Web Solutions Elaidon Web Solutions Realizzazione siti web e pubblicità sui motori di ricerca Consulente Lorenzo Stefano Piscioli Via Siena, 6 21040 Gerenzano (VA) Telefono +39 02 96 48 10 35 elaidonwebsolutions@gmail.com

Dettagli

Tra reale e ideale: come gestire e far crescere un organizzazione non profit.

Tra reale e ideale: come gestire e far crescere un organizzazione non profit. Tra reale e ideale: come gestire e far crescere un organizzazione non profit. NID Non profit Innovation Day Università Bocconi Milano, 12 novembre 2014 18/11/2014 1 Mi presento, da dove vengo? E perché

Dettagli

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA DE ACCESO A LA UNIVERSIDAD MAYORES DE 25 Y 45 AÑOS PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA 2013ko MAIATZA MAYO 2013 L incontro con Guido Dorso Conobbi Dorso quando ero quasi un ragazzo. Ricordo che un amico

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA

SENATO DELLA REPUBBLICA 10^ COMMISSIONE INDUSTRIA SENATO DELLA REPUBBLICA AUDIZIONE MARTEDI 8 MAGGIO 2012 ORE 14,30 I CONTRATTI D AREA ED I PATTI TERRITORIALI UN ESPERIENZA DI VALORE PER LO SVILUPPO DEL TERRITORIO Via degli Uffici

Dettagli

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio.

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio. articolo N.40 MARZO 2007 RIVISTA ELETTRONICA DELLA CASA EDITRICE WWW.ALLENATORE.NET REG. TRIBUNALE DI LUCCA N 785 DEL 15/07/03 DIRETTORE RESPONSABILE: FERRARI FABRIZIO COORDINATORE TECNICO: LUCCHESI MASSIMO

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Il primo maggio 2015 si inaugura a Milano l EXPO, un contenitore di tematiche grandi come l universo: "Nutrire il pianeta. Energia per la vita. Una

Dettagli

Sono gocce, ma scavano il marmo

Sono gocce, ma scavano il marmo Sono gocce, ma scavano il marmo di Alberto Spampinato G occiola un liquido lurido e appiccicoso. Cade a gocce. A gocce piccole, a volte a goccioloni. Può cadere una sola goccia in due giorni. Possono caderne

Dettagli

La Carta dei diritti fondamentali : un testo essenziale per i diritti sociali e sindacali

La Carta dei diritti fondamentali : un testo essenziale per i diritti sociali e sindacali La Carta dei diritti fondamentali : un testo essenziale per i diritti sociali e sindacali I. Introduzione : una Carta essenziale per tutti i lavoratori europei II. Contesto storico : come è stata elaborata

Dettagli

GLI ITALIANI E LO STATO

GLI ITALIANI E LO STATO GLI ITALIANI E LO STATO Rapporto 2014 NOTA INFORMATIVA Il sondaggio è stato condotto da Demetra (sistema CATI) nel periodo 15 19 dicembre 2014. Il campione nazionale intervistato è tratto dall elenco di

Dettagli

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum La prima operazione da fare, una volta ricevuti i moduli per la raccolta, è quella della Vidimazione. La vidimazione. Viene effettuata dal

Dettagli

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS MA IL CIELO È SEMPRE PIÙ BLU di Rino Gaetano Didattizzazione di Greta Mazzocato Univerisità Ca Foscari di Venezia Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

RENATO BRUNETTA PER IL FOGLIO Un Nazareno digitale. Perché l Italia riparte solo se informatizzata

RENATO BRUNETTA PER IL FOGLIO Un Nazareno digitale. Perché l Italia riparte solo se informatizzata a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia - Il Popolo della Libertà - Berlusconi Presidente 918 RENATO BRUNETTA PER IL FOGLIO Un Nazareno digitale. Perché l Italia riparte solo

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

Il ruolo delle terze parti nelle azioni di lobbying

Il ruolo delle terze parti nelle azioni di lobbying by Cattaneo Zanetto & Co. Il ruolo delle terze parti nelle azioni di lobbying di Alberto Cattaneo Partner, Cattaneo Zanetto & Co. Il ruolo delle terze parti nelle azioni di lobbying Ormai è diventato un

Dettagli

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Celebriamo Colui che tu, o Vergine, hai portato a Elisabetta Sulla Visitazione della beata vergine Maria Festa del Signore Appunti dell incontro

Dettagli

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO Il disegno di legge 1212 Disposizioni sulle Città metropolitane, sulle Province, sulle unioni e fusioni di Comuni approvato dal Senato ha

Dettagli

Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info

Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info Ogni essere umano uomo, donna, bambino, bambina è immagine di Dio; quindi ogni essere umano è una persona

Dettagli

Meno carte più sicurezza. Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E

Meno carte più sicurezza. Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E FUOCO DEL VIGILI Meno carte più sicurezza Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E Premessa La semplificazione per le procedure di prevenzione incendi entra in vigore

Dettagli

Il Sindaco presenta la sua Giunta

Il Sindaco presenta la sua Giunta Comunicato stampa Il Sindaco presenta la sua Giunta Il primo cittadino ha svelato i nomi e le deleghe degli assessori che comporranno la Giunta. «Scelte condivise ha commentato Checchi, adottate sulla

Dettagli

Corte Europea dei Diritti dell Uomo. Domande e Risposte

Corte Europea dei Diritti dell Uomo. Domande e Risposte Corte Europea dei Diritti dell Uomo Domande e Risposte Domande e Risposte COS È LA CORTE EUROPEA DEI DIRITTI DELL UOMO? Queste domande e le relative risposte sono state preparate dalla cancelleria e non

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

DIALOGHI SUL COMPORRE

DIALOGHI SUL COMPORRE TORRI DELL ACQUA 2 workshop di composizione assistita da computer. Seminari, lezioni e concerti dal 28 al 30 dicembre presso le Torri dell'acqua di Budrio Il fondamentale ruolo interpretato dalle Torri

Dettagli

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO PRINCIPI FONDANTI 1. Volontario è la persona che, adempiuti i doveri di ogni cittadino, mette a disposizione il proprio tempo e le proprie capacità per gli altri, per

Dettagli

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM XXVIII TEMPO ORDINARIO 11 ottobre 2009 VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM Mc 10, 17-30 [In quel tempo], mentre Gesù andava per la strada, un tale gli corse incontro

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

QUALI RISCHI PER IL NOSTRO PAESE?

QUALI RISCHI PER IL NOSTRO PAESE? TERRITORIO BENE COMUNE IN MOVIMENTO Camerano, 30 GENNAIO 2015 QUALI RISCHI PER IL NOSTRO PAESE? Maurizio Sebastiani Italia Nostra Marche 1 I RISCHI DELLO «SBLOCCA ITALIA» Sblocca Italia, allarme di Bankitalia:

Dettagli

Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio.

Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio. Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio. Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio, recita un noto proverbio africano. Perché la famiglia

Dettagli

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione Economia > News > Italia - mercoledì 16 aprile 2014, 12:00 www.lindro.it Sulla fame non si spreca La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo

Dettagli

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale Protocollo N. del. Deliberazione N. del ASSESSORATO SERVIZI SOCIALI Proposta N. 66 del 24/03/2015 SERVIZIO SERVIZI SOCIALI Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Dettagli

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 COMUNICATO STAMPA La Regione che vogliamo: la CIDA organizza il confronto con i candidati alla Presidenza della regione Toscana 29 Aprile

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

" CI SON DUE COCCODRILLI... "

 CI SON DUE COCCODRILLI... PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 " CI SON DUE COCCODRILLI... " Le attività in ordine all'insegnamento della religione cattolica, per coloro che se ne avvalgono, offrono

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio CREDO IN GESÙ CRISTO, IL FIGLIO UNIGENITO DI DIO La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio Incominciamo a sfogliare il Catechismo della Chiesa Cattolica. Ce ne sono tante edizioni. Tra le mani abbiamo

Dettagli

LEGGI - REGOLAMENTI - DECRETI - ATTI DELLA REGIONE

LEGGI - REGOLAMENTI - DECRETI - ATTI DELLA REGIONE 6 PARTE PRIMA LEGGI - REGOLAMENTI - DECRETI - ATTI DELLA REGIONE Sezione I LEGGI REGIONALI LEGGE REGIONALE 17 settembre 2013, n. 16. Norme in materia di prevenzione delle cadute dall alto. Il Consiglio

Dettagli

AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO

AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO Premessa Il Centro Servizi Culturali Santa Chiara propone annualmente una Stagione di Teatro che si compone di differenti

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

I Militari possono far politica?

I Militari possono far politica? I Militari possono far politica? Il personale in servizio attivo delle Forze Armate (Esercito, Marina, Aeronautica, Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza) può fare politica? Siccome ci sono tanti mestatori,

Dettagli

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ====================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO www.lachiesa.it/liturgia ====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

Il pianeta ci nutre nutriamo il pianeta!

Il pianeta ci nutre nutriamo il pianeta! Il pianeta ci nutre nutriamo il pianeta! Scuola dell Infanzia Istituto di Cultura e di Lingue Marcelline Progettazione Didattica Annuale a.s. 2014-2015 Dimensione valoriale L idea fondante del progetto

Dettagli

dall introduzione dell Assessore Luppi

dall introduzione dell Assessore Luppi Presenti: Giulia Luppi Assessore alla scuola Alessandra Caprari pedagogista Maurizia Cocconi insegnante Scuola Primaria De Amicis Giuliana Bizzarri insegnante Scuola d infanzia A.D Este Tondelli Rita insegnante

Dettagli

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Affermazioni incentrate sulla Verità per le dodici categorie del Codice di Guarigione Troverete qui di seguito una

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 E, P.C. EGREGIO DOTT. MATTEO CLAUDIO ZARRELLA PRESIDENTE DEL TRIBUNALE DI LAGONEGRO Via Lagonegro - 85042 LAGONEGRO (Pz) Trasmissione al telefax 0973.2333115

Dettagli

CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO

CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO GRUPPOPRIMAMEDIA Scheda 03 CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO Nella chiesa generosita e condivisione Leggiamo negli Atti degli Apostoli come è nata la comunità cristiana di Antiochia. Ad Antiochia svolgono

Dettagli

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi Tra Il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, con sede in Via Cristoforo Colombo, 44, 00187

Dettagli

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

4. Conoscere il proprio corpo

4. Conoscere il proprio corpo 4. Conoscere il proprio corpo Gli esseri viventi sono fatti di parti che funzionano assieme in modo diverso. Hanno parti diverse che fanno cose diverse. Il tuo corpo è fatto di molte parti diverse. Alcune

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

LA STORIA DEL VECCHIO F di Patrizia Toia

LA STORIA DEL VECCHIO F di Patrizia Toia Patrizia Toia Patrizia Toia (born on 17 March 1950 in Pogliano Milanese) is an Italian politician and Member of the European Parliament for North-West with the Margherita Party, part of the Alliance of

Dettagli

Dichiarazione Popolazione e cultura

Dichiarazione Popolazione e cultura IX/11/1 Dichiarazione Popolazione e cultura I Ministri delle Parti contraenti della Convenzione delle Alpi attribuiscono agli aspetti socio economici e socio culturali indicati all art 2, comma 2, lettera

Dettagli