GAZZETTA DEGLI AURUNCI GAZZETTA DEGLI AURUNCI. PERIODICO DEL MONDO AURUNCO Anno XXIV - n. 10 OTTOBRE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "GAZZETTA DEGLI AURUNCI GAZZETTA DEGLI AURUNCI. PERIODICO DEL MONDO AURUNCO Anno XXIV - n. 10 OTTOBRE 2014. www.gazzettadegliaurunci."

Transcript

1 Pag. 1 PERIODICO DEL MONDO AURUNCO Anno XXIV - n. 10 OTTOBRE 2014 BCE: MPS E CARIGE BOCCIATE La Bce boccia 25 banche europee, tra queste anche Mps e Carige. Sono i risultati degli stress test sulla verifica di solidità degli istituti finanziari in Europa condotti su 131 istituti europei. Dodici delle 25 banche europee che non hanno passato gli stress test della Bce hanno già varato misure di rafforzamento del capitale. Nonostante tutti gli sforzi fatti dagli ultimi Governi italiani a danno dei cittadini per salvare le banche, Montepaschi ha ancora bisogno di un ulteriore rafforzamento del capitale da milioni, mentre a Carige servono altri 814 milioni per superare lo scenario avverso degli stress test Bce. Lo comunica Bankitalia. Le banche italiane hanno subito la svalutazione dei propri attivi più forte fra gli istituti europei dalla asset quality review della Bce. Lo si legge in una nota, che indica in 12 miliardi di euro (3,5% degli asset) la correzione. Seconda la Grecia con 7,6 miliardi. La Germania è a 6,7 miliardi di riduzione. Le bocciate hanno due settimane per presentare piani - Entro due settimane le banche che non hanno superato lo stress test della Bce dovranno presentare i piani per la ricapitalizzazione. RIPRISTINARE LA TRATTA FERRATA GAETA-FORMIA a pag. 2 ITRI VENDITA OLIO E OLIVE LOCALI di Orazio Ruggieri Mentre l'assillante sirena mediatica continua a pubblicizzare il grande risparmio economico che si ottiene installando sui tetti delle proprie abitazioni il sistema fotovoltaico, a Itri e in altri comuni gli abitanti del centro storico si lamentano per questa occasione negata loro dal netto divieto a impiantare tali apparecchi sulle loro case. A parte il fatto che il millantato risparmio si otterrebbe dopo anni di utilizzo dei pannelli, utilizzo che permetterebbe di far rientrare le spese iniziali affrontate, resta in piedi l'altro problema rappresentato dal fatto che, dopo alcuni anni, l'impianto è logoro e va pertanto sostituito, per cui riparte il processo del recupero della somma investita per il secondo e gli eventuali successivi interventi. Di IL NOSTRO FRANTOIO E APERTO ATUTTI Olio Extra Vergine di Oliva ITRI (LT) - S. P. Itri-Sperlonga, Km. 1,400 Tel Fax MINI PALE EOLICHE NEI CENTRI STORICI PER RISPARMIARE ENERGIA di Giovanni Meschino Spending review significa, tradotto in italiano, revisione o controllo della spesa. In parole semplici, vedere come vengono spesi i soldi dei contribuenti e dove è possibile risparmiare. Il governo continua a parlare di tagli ma di tagli veri ancora nessuno si è accorto, la spesa pubblica aumenta ogni giorno insieme al debito pubblico. Le tasse, che sono il vero problema degli italiani e delle imprese italiane, non diminuisco nonostante i proclami di Renzi che continua con il gioco delle tre carte: sposta parte delle tasse dal governo alle regioni e ai comuni e purtroppo anche alle province, che esistono ancora, e trasferisce il carico fiscale da una categoria sociale a un'altra, togliendo agli impiegati e aggiungendo ai pensionati e cosi via. La spending review deve essere usata a tutti i livelli, i soldi dei cittadini devono essere spesi in modo da Micro eolica fronte, comunque, all'esclusione dalla possibilità di far ricorso al fotovoltaico, gli abitanti dei centri storici hanno avanzato la pretesa, per nulla da scar- SPENDING REVIEW garantire, se possibile, un ritorno produttivo o vantaggio sociale. Immaginate una famiglia in difficoltà che invece di comprare pane, pasta e latte si abbona a Sky o Premium! I soldi dei cittadini devono essere spesi bene sempre, ma nei periodi di crisi devono essere spesi ancora meglio. Difficile capire perché nei comuni SLOW FOOD EDITORE FRANCESCO CAPIRCHIO PREMIATO ANCHE QUEST ANNO a pag. 3 A SCUOLA DI INTERNET CON FEDERANZIANI a pag. 5 tare, di ottenere uno sconto sul costo delle forniture energetiche, quale compenso per l'handicap che li penalizza nel senso sopra descritto. Oltre a questa ipotesi, ne sta prendendo piede un'altra che appare sicuramente meno invasiva rispetto al fotovoltaico, per quanto riguarda l'impatto ambientale, e sicuramente non superiore all'antiestetica presenza di parabole per la ricezione dei programmi TV dei grandi gruppi che lucrano su questa attività. Stiamo parlando delle mini pale eoliche. Ecco di che cosa si tratta. Con le mini pale eoliche domestiche è possibile portare energia pulita in casa mediante un dispositivo che converte la forza del vento in potenza elettrica. Quando si parla di eolico segue a pag. 2 vediamo spendere soldi per rifare marciapiedi quando in alcuni quartieri e zone i marciapiedi non ci sono o sono pericolosi perché non finiti. Impossibile capire perché viene lastricata inutilmente una piazza quando presso una stazione ferroviaria non ci sono parcheggi! Vediamo rifare palazzi comunali ed edifici che nessuno usa, ma le scuole cadono a pezzi, sono insufficienti ed, ancora peggio, la maggior parte degli edifici scolastici non rispettano le norme di sicurezza vigenti. Impossibile capire perché siamo obbligati a mantenere le comunità montane e tanti altri enti e società inutili (3 parchi naturali e altrettanti sotto parchi nel comprensorio aurunco), ma poi chiudono o declassano gli ospedali. Basta con le spese inutili, è arrivato il momento di coordinare le spese in modo da avere un ritorno produttivo per la collettività. DULCIS IN... FONDI apag.7 RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO IL GARIGLIANO: GRANDE RISORSA PER IL COMPRENSORIO AURUNCO apag.8

2 Pag. 2 Attualità segue da pag. 1 domestico si fa riferimento sia a turbine mini eoliche che pale microeoliche. La differenza tra le due categorie di impianti sta nella capacità in kilowatt (kw): mentre le mini pale eoliche possono arrivare a produrre fino a 30 kw, la potenza massima per una turbina micro eolica è di 1 solo kilowatt. In Italia, il settore dell eolico domestico è ancora un po acerbo ma le proposte del mercato non mancano. Dalle mini pale eoliche Bornay (alcune sono così piccole che pesano meno di 30 kg!), alle turbine eoliche più innovative e dalle forme meno convenzionali come la EcoWhisper(caratterizzata dalla massima silenziosità), senza dimenticare la WindOrcharld, dai prezzi piuttosto competitivi con un buon rapporto qualità/prezzo e la pala eolica Harmowind progettata per l installazione da cortile. In questo contesto non mancano le proposte che associano una pala mini eolica a una batteria per lo storage energetico o addirittura dei kit che combinano mini pale eoliche domestiche a piccoli impianti fotovoltaici. E il caso delle proposte di mercato della SolarShop che offre kit che combinano moduli fotovoltaici al mini eolico. SolarShop offre mini pale eoliche per uso domestico a un prezzo che parte da euro. Tornando a parlare delle combinazioni, vediamo che un kit dal prezzo più accessibile e piuttosto completo, prevede un impianto a isola con 8 moduli fotovoltaici policristallini; mini eolico da 1,5 kw; 8 batterie al piombo per l accumulo energetico. Il kit comprende anche inverter, quadro elettrico e caricabatterie multiingresso per consentire lo storage dell energia proveniente sia dalla turbina eolica che dal mini impianto fotovoltaico. Chi non volesse un kit del genere può semplicemente acquistare una turbina eolica: molto diffuse sono quelle da 3 kw di potenza. Aut. n. 530 del 23 maggio 1991 Tribunale di Latina edito a cura: Edizioni Emme Piazza Annunziata, 20 - ITRI (Latina) Direttore Responsabile: Anna Zarra Stampa: Tipografia Fabrizio - Itri (LT) GAETA/METRO DEL GOLFO RIPRISTINARE LA TRATTA FERRATA GAETA-FORMIA Ripristinare al più presto la tratta ferrata Gaeta-Formia sollecitando la Regione a finanziare l ultimo tratto per completare l opera che potrà essere utilizzata sia per il trasporto merci che per il trasporto passeggeri con l uso di una moderna littorina. Questo il contenuto della lettera che il 14 ottobre il sindaco Cosmo Mitrano ha fatto pervenire sulle scrivanie del Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti e dell'assessore regionale alla mobilità Michele Civita. In effetti, Mitrano riprende e ribadisce i contenuti di un documento del 2012 indirizzato al presidente della regione Lazio e sottoscritto dai sindaci dei comuni di Gaeta, Formia, Castelforte, Santi Cosma e Damiano oltre che dal presidente del Consorzio per lo sviluppo industriale del sud pontino (Consind) con cui si chiedeva la riattivazione della tratta ferroviaria Gaeta- Formia estendibile a Minturno, Castelforte, Santi Cosma e Damiano. In particolare, il documento era finalizzato a chiedere il finanziamento dell ultimo tratto della linea ferroviaria Gaeta-Formia ed a rendere funzionale l infrastruttura anche in considerazione dei successivi collegamenti con le città del golfo di Minturno, Castelforte e Santi Cosma e Damiano. Attualmente la tratta già realizzata che da Formia arriva fino a Bevano appare in stato di abbandono con evidenti segni di degrado ambientale. In effetti, il primo cittadino di Gaeta chiede che le opere di completamento della tratta che da Bevano conduce a Gaeta siano realizzate al più presto CROCE ROSSA ITALIANA Il Presidente Nazionale della Croce Rossa Italiana, Francesco Rocca comunica il cambio al vertice del Corpo delle Infermiere Volontarie della Croce Rossa Italiana: dopo undici anni l'ispettrice nazionale Mila Brachetti Peretti passa il testimone all'attuale Segretaria Generale Monica Dialuce Gambino. L'attività dalla infermiere volontarie della Croce Rossa Italiana si anche per evitare che la tratta già completata con finanziamenti regionali abbia a degradarsi a causa della sua mancata utilizzazione e del trascorrere del tempo che potrebbe comprometterne la funzionalità. «La sistemazione della linea spiega il primo cittadino avrebbe risvolti positivi sul piano della mobilità, andando ad alleggerire il traffico su gomma e favorendo quello su rotaie attraverso l utilizzo di una moderna automotrice leggera adibita al trasporto di passeggeri». Ancora è vivo nei gaetani e nei formiani il ricordo della vecchia littorina dismessa 48 anni fa. Oggi la strada ferrata costituirebbe una validissima alternativa al traffico su gomma: basti pensare ai lunghi tempi di percorrenza che occorrono per spostarsi, specialmente nei mesi estivi, lungo la direttrice Minturno- Formia-Gaeta. Si tratta di un patrimonio importante che potrebbe rappresentare, debitamente valorizzato ed attentamente svolge senza sosta in Italia e all'estero. Una presenza sempre in prima linea, quella delle 12mila crocerossine italiane. Una cinquantina di infermiere sono pronte ad intervenire in Africa centrale per eventuali interventi nell'ambito dell'emergenza Ebola. Ed altre 850 aspiranti volontarie si sono presentate al corso di amministrato, una risposta adeguata alle moderne necessità di trasporto, oltre che costituire un opportunità di sviluppo turistico del territorio. All utilizzo delle rotaie per la mobilità dei passeggeri - attraverso la realizzazione della metropolitana del golfo - va aggiunto anche quello del treno merci che potrà apportare vantaggi legati al potenziamento di alcune infrastrutture, allo sviluppo portuale e all intermodalità». E conclude: «Il ripristino della linea ferroviaria Gaeta-Formia da estendere a Minturno, Castelforte e Santi Cosma e Damiano rappresenta una opportunità di sviluppo socio-economico che va sostenuto perché, oltre che lo spostamento di merci su rotaie, permetterebbe nuovi e più veloci collegamenti con le località balneari, con le stazioni ferroviarie Formia- Gaeta e Minturno, con le Terme di Suio, con il porto commerciale di Gaeta e con altre realtà industriali e commerciali». CAMBIO AL VERTICE DELLE INFERMIERE VOLONTARIE formazione per entrare a far parte attiva del Corpo.

3 Attualità Pag. 3 SLOW FOOD EDITORE FRANCESCO CAPIRCHIO PREMIATO ANCHE QUEST ANNO Ennesimo riconoscimento, a livello di eventi nazionali, per Francesco Capirchio, cuoco de Lo Francesco Capirchio Stuzzichino, rinomata struttura del settore della ristorazione, da anni operante nella frazione Taverna di Campodimele. A Salice Salentino, in provincia di Brindisi, il giovane chef ha ricevuto l ennesima attestazione per i suoi meriti professionali nel corso della 25^ edizione della manifestazione, promossa dalla guida Osterie d Italia, sussidiario del mangiar bene all italiana e curata dallo Slow Food Editore nazionale, che si è svolta presso i locali dello storico castello Monaci. La manifestazione ha inteso premiare e dare il giusto risalto -come recita l attestato a firma di Marco Bolasco ed Eugenio Signoroni, responsabili dell associazione organizzatrice- a delle attività che sono fedeli interpreti della tradizione e piacevole luogo di accoglienza e convivialità. Ecco perché abbiamo deciso di assegnare la chiocciola, massimo riconoscimento di questa guida, a Francesco Capirchio. Per lui un riconoscimento dopo l altro. Nel 2013, dopo i riconoscimenti degli anni precedenti, era stato premiato, sempre da parte dello Slow Food, ad Alba, la terra del tartufo bianco. Quest anno, nella terra dei vini. In futuro potrebbe capitare anche fuori dei confini nazionali. Lo chef, infatti, è in procinto di recarsi a Tokyo, dove darà prova della sua bravura nel corso di un importante manifestazione culinaria nella terra del Sol Levante. ITRI: FRANCESCA BURALI D AREZZO PREMIATA ALL'UNIVERSITA' DI CAMBRIDGE Mai nessuna donna, prima di lei, aveva ricevuto il prestigioso riconoscimento. A Francesca Burali d Arezzo (nella foto), di Itri, è stato assegnato il Turner Prize, il prestigioso premio conferito ai ricercatori del laboratorio Schofield Centre dell'università di Cambridge. Con questa attestazione alla ventinovenne itrana, figlia dell ins. Pietro Burali d Arezzo e di Rosalba Di Biase, laureatasi, anni fa, presso l Università Torvergata di Roma con il voto di 110 e lode, è stata scritta una pagina epocale nel celebre ateneo di Cambridge, capoluogo dell omonima contea, situato sul fiume Cam, dove insegnarono Erasmo da Rotterdam, Newton, Bacone e Byron. La ricercatrice aurunca ha avuto il merito, si legge nella motivazione, di aver contribuito in modo innovativo alla ricerca sperimentale. In particolare, il premio è rivolto a coloro che lavorano con la centrifuga geotecnica. Francesca Burali d Arezzo, nel corso della sua breve ma già prestigiosa carriera, ha collaborato con l Università Technion, in Israele, per l utilizzo di nuovi sensori, poi implementati nell Università di Cambridge. Comprensibile la soddisfazione, oltre che per i genitori, per gli amici di Itri dove è solita ritornare e tuffarsi, con la semplicità comportamentale delle persone culturalmente "ricche", in mezzo alla gente. ITRI SINGOLARE COMPLEANNO PER L 85ENNE FERDINANDO FAIOLA di Orazio Ruggieri Oltre che il nutrito stuolo di parenti, hanno voluto festeggiare i suoi 85 anni, il 3 ottobre scorso, i tanti amici che Ferdinando Faiola (nella foto), icona di quel buonumore che soprattutto i Fondani sanno trasmettere, conta a Itri. E a preparargli il momento tanto singolare è stato Mario Maggiacomo, presidente del club Juventus di Itri. Presso il suo salone, dove si può incontrare ogni giorno l arzillo nonno Ferdinando, juventino da quando iniziò a seguire il calcio, il presidente Maggiacomo ha radunato uno stuolo di amici del decano dei supporter zebrati che hanno ricordato l evento con dolci e spumante. Significativo il gesto del festeggiato che da anni segue le partite della squadra del cuore presso la sede del club bianconero e che ha comunicato: penalizzato nella vista, per cui non riesco a vedere le fasi di gioco, e sapendo di disturbare gli astanti con le mie continue richieste per avere informazioni sui protagonisti delle azioni commentate dal telecronista, ho deciso di lasciare il mio posto a qualcun altro che vede bene e di liberare la sala dalla mia fastidiosa presenza. Nonostante questo, ho voluto pagare la quota di spettatore per altri cinque anni, durante i quali seguirò le fasi di gioco attraverso la radio, a casa mia. Sarò comunque, spiritualmente presente in mezzo a voi e, soprattutto sul terreno di gioco dove scende in campo la mia squadra. Un gesto che ha commosso tutti, che ha strappato un applauso toccante e sincero e che suona, comunque, di buon auspicio, per nonno Fernando almeno, per ora, fino ai novanta anni. FORMIA IL RUGBY AURUNCO APRE ALLE DONNE Ha la sua sede sociale a Formia, ma porta alto il nome del popolo aurunco. Anche nello sport. Si tratta del Formia Rugby Aurunci, la formazione del basso Lazio che milita nel campionato regionale di C2 di questa disciplina. Dopo un periodo di assenza dalle competizioni ufficiali, il XV del coach Cosmo Capodiferro sta dimostrando, in questo avvio di campionato, di avere le carte in regola per ben figurare, pur nella matura convinzione, tipica di chi mostra tanta responsabilità, di non coltivare, per ora, sogni di primato. Positiva è anche l aggregazione di molti atleti che provengono dal comprensorio che va da Fondi a Formia, passando per Itri. E, oltre alla convincente prima vittoria in campionato (3-0 contro il Ceccano) l altra bella novità per il sodalizio aurunco è l apertura alla pratica sportiva per le donne, esperienza messa in atto, già in un paio di allenamenti che si tengono a Itri il venerdi (le gare interne vengono disputate a Castellonorato, dove ci si allena il martedi) e che hanno visto, seppur inizialmente in modo timido, accostarsi alla disciplina un numero crescente di neopraticanti in rosa. Via V. Emanuele II ITRI (LT) Tel Fax

4 Pag. 4 Cultura L IMMORTALITÀ DELL ANIMA DELLA GENTE CIOCIARA L EREDITA ATAVICA DELLE FAMIGLIE BRACCIADIFERRO di Luigi Muccitelli Villaggio di Capanne dei Pastori Ciociari Prime abitazioni-ovili in pietra a secco Carretto e Copertura a Canali per Cavallo Le prime comunità pastorali della Ciociaria, come le altre nel mondo, vivevano ramificandosi, spesso accasate con consanguinei e trasferendo gli stessi nomi dei nonni cugini ai primi figli e nipoti cugini, nella volontà di continuare a migliorare la propria specie. Era come un passaggio dell anima,quasi la credenza nella transustanzazione predicata da Pitagora, che ammoniva di non uccidere nemmeno gli animali e nè mangiarli, per non reincarnarsi a loro sembianze o degli spiriti dannati. Lo stesso succedeva nelle zone piú a valle, nel mandamento di Fondi: da Campodimele a Itri, Sperlonga, Monte S.Biagio, Lenola e nelle contrade prospicienti sull ambita pianura che offriva terra da coltivare per ricavarne abbondanti frutti. Una delle antiche famiglie era soprannominata Bracciadiferro, la cui origine risaliva pure ai primi insediamenti del popolo aurunco, distinguendosi per caratteri somatici differenti, per bontà e forza fisica eccezionale. Come diversi erano i nuclei di pastori abbarbicati fra gli anfratti del massiccio appenninico del frusinate. Tutti erano lí nati da stirpi di antichi popoli le cui radici affondavano nelle remote origini mediterranee intrecciatesi fra le coste greche e turche, di cui era biblico l esodo delle popolazioni verso gli approdi del sud italiano, laddove trovare terreni da dissodare, o facilmente sbarcare nelle scorrerie dei pirati musulmani che tanti danni arrecarono lungo la costa jonica. Quella famiglia Bracciadiferro, era composta dai genitori, Paolo e Assunta, cinque figli, di cui tre maschi e due femmine, tutti di forte tempra, capaci di accoppare un bue con un pugno sulla fronte. E così facevano ogni volta stordendo qualche pecora, per non farle provare dolore mentre la scuoiavano e sezionavano nel procurarsi la carne necessaria all alimentazione o per racimolare qualche soldo nella vendita. Sia gli uomini che le donne della famiglia, avevano un fisico possente, con larghe spalle e braccia robuste capaci di sollevare massi di pietre come sassolini, quando venivano chiamati per costruire recinti per gli stazzi degli animali o terrazzi a secco da riempire di terra che le donne trasportavano in sacchi sulla testa arrampicandosi per le montagne ed allo stesso tempo afferrando con una mano la cavezza dell asino stracarico anche di barilotti d acqua attinta dalle sorgenti. Paolo, il capo famiglia, superava due metri d altezza, ma anche la moglie e tutti i figli, benché meno alti, sembrava appartenessero a una razza di giganti d origine mitologica. Tutti avevano grandi occhi azzurri, specie il primogenito Luigino, che s illuminavano come due stelle nel cielo, quando cantava a squarciagola o la sua risa echeggiava con le onde sonore effondendosi nelle valli circostanti. Probabilmente, i Bracciadiferro avevano lontane origini greche, come Sotero che per la sua grande carica di umanità lo fecero prima Papa e poi Santo, anche lui appartenente alla millenaria generazione dei Laconi del V secolo avanti Cristo che costruirono Amyclae, la città palustre intorno al lago di Fondi, fra quelli scampati all eccidio delle truppe di Enea, che si rifugiarono sulle alture appenniniche spargendosi in tutte le valli ausoniche e aurunche. Era gente semplice, solare, capace di affrontare senza paura finanche i fantasmi che apparissero nelle lunghe notti di tempesta, come nei racconti dei pastori nella transumaza che facevano rabbrividire, specie quando non c era la luna e fra le scure nubi nel cielo rimbombavano tuoni e saettavano lampi in tutta la Ciociaria, come se i diavoli da un momento all altro volessero far franare il massiccio montuoso. E nelle tetre giornate d inverno, in realtà, era duro procurarsi il sostentamento per la famiglia, senza alcuna alternativa nelle valli ancora allo stato selvaggio, fra anfratti di strame e mortelle, e piú duro era l assillo di non poter mettere a frutto la propria abilità lavorativa, trovare i mezzi per una vita piú dignitosa, magari per un risparmio possibile e necessario soprattutto alle dote delle donne. Un giorno dovevano pur sistemarsi con un matrimonio adeguato. Invece, ai maschi, bastava costruire una capanna o una casetta di pietre a secco, per vivere accanto agli animali e una moglie di polso dai fianchi larghi che desse loro tanti figli sani e belli. Così, una bella sera, mentre cenavano ingurgitando una fumante zuppa di fagioli con le cotiche, Paolo, il padre che parlava poco ma capiva profondamente lo stato d animo dei figli, compreso quello delle sue ragazze ormai in età da marito che sognavano d incontrare un uomo di favola. E mentre spezzettava con le grosse mani una pagnotta fatta con la grezza farina rossa di granturco, distribuendola con una sbirciatina furba sui volti dei figli, disse: Uagliú, sendéteme bbóne...ché uléme fà?...io agge deciso ca daccà ciàma spustà... nzómm ama cagnà ària, pecché m agge arrangàto de veté se fàcce sèmb sconzulàt é de fà sta brutta vida...accà fà iórn é fà nòtt ma la museca ié sèmb la stéss...agnu iórn ce sderenàmo de fatiya sule pe ce magnà sta zupp de fasule é mbrufumàrce la vócch cu dúie cepòll salvàteche...é nòh èh! M agge pròvet stufàto!... I figli s illuminarono nei volti sgranando i grandi occhi azzurri in cui prese corpo la speranza di cambiar vita in un paese popoloso che offrisse mezzi alternative di lavoro, provando una vampata di calore come un rivolo che attraversava i loro petti. Solo la moglie restò a testa china, con il volto sbiancato dalla cupa tristezza. Ma i figli entusiasmati tempestarono il padre di domande: Oie Tà...é andó ce vu purtà?...finalmènt Tà, ciàme stufàto pur nuie accómm a té...fàcém tutt chéll ca vu tu, Tate nóst bèy...iàmm ià... òy Tà, le sàie accómm se dice: chi càgne paése càgne furtuna...accusí nuie fórse putarémo truvà nu bbóne partito é ce sestemàmo... Dissero quasi in coro le figlie. E scesero alla pianura per scrivere una nuova storia di vita diversa, continuando a crescere e ramificarsi. Poi, con occhi sognanti risposero al richiamo del mare per continuare la loro predestinazione navigando per tutti gli oceani, approdando in altre terre da dissodare e propagare i loro semi ai quali dettero i nomi di: Giuseppe, Luigi, Paolo, Antonio, Vincenzo, Onofrio, Giovanni, Salvatore, Leone, Biagio, Assunta, Immacolata, Lucia, Concetta, Maria Grazia, Maria Civita, che sono oggi la reincarnazione delle anime dei loro avi i cui nomi si ripetono e risuonano nella grande Campana del Cielo. IMMOBILIARE GIOVENCO S.R.L. VENDE APPARTAMENTI E BOX A GAETA (SERAPO) E ITRI ITRI - Via Ripa, 2 - Tel

5 Cultura - Attualità Pag. 5 IL NUOVO LIBRO DI LEONE D AMBROSIO VERRÀ PRESENTATO AL PISA BOOK FESTIVAL IL FUOCO SACRO DELLA POESIA. CONVERSAZIONI CON MARIA LUISA SPAZIANI di Federico Meschino Si intitola Il fuoco sacro della poesia. Conversazioni con Maria Luisa Spaziani (pag. 104, Ensemble, Roma, 2014) e raccoglie tutte le interviste di Leone D Ambrosio uscite su vari quotidiani e riviste letterarie, alla grande poetessa romana, morta il 30 giugno scorso all età di 91 anni. Gli anni di riferimento riguardano dal 2005 al 2014 e non comprendono le recensioni ai suoi libri. Il nuovo libro di Leone Leone D Ambrosio e Maria Luisa Spaziani D Ambrosio verrà presentato in anteprima al Pisa Book Festival che si terrà dal 7 al 9 novembre e successivamente a Più Libri più libri, la tradizionale fiera dell editoria che si tiene a Roma dal 4 all 8 dicembre prossimo. Maria Luisa Spaziani è stata sicuramente la protagonista assoluta della poesia del secondo Novecento non solo italiano- scrive D Ambrosio nella sua introduzione al libro- È vero, tanto è stato scritto su di lei e sulla sua poesia, non sempre però si è cercato d intraprendere un viaggio, a mio avviso fondamentale, assieme al poeta per ritrovare la sua compostezza e la sua identità. Per questo ho pensato di riunire, senza rispettare una cronologia di apparizione, piuttosto per continuità tematica, apportando qualche lieve modifica e l aggiunta dalle registrazioni di alcuni inediti, le interviste più significative pubblicate durante la nostra ultradecennale amicizia. Il libro contiene anche in appendice una piccola antologia critica, la vita e le opere, una poesia inedita, per meglio inquadrare il poeta, come amava definirsi, secondo il giudizio dei critici che si sono interessati alla sua poesia. In queste Conversazioni D Ambrosio parla anche dei frequenti e memorabili incontri nella sua casa romana di via Cola di Rienzo, delle gradevoli conversazioni telefoniche e delle prefazioni che Maria Luisa Spaziani ha scritto a due dei suoi libri di poesie. D altronde ho avuto la fortuna di approfondire con lei- scrive sempre l autore- il suo immenso amore per la poesia e per la vita. Nella sua casa ricordo Maria Luisa sempre ospitale e gentile, elegante nella sua semplicità a raccontare la sua vita lunga e fortunata. Nelle interviste vengono evidenziati alcuni aneddoti e alcuni eventi indimenticabili e straordinari, come la grande festa tenutasi al Teatro Argentina per i suoi novant anni e per l uscita dei Meridiani Mondadori; oppure gli Incontri in Biblioteca nella storica sede di Palazzo San Macuto in via del Seminario, 76 a Roma, in particolare l incontro con Rita Levi Montalcini su Le correlazioni tra il cervello e l attività poetica ; ma anche la lectio magistralis su Poesia: asso vincente delle sfide del tempo tra simmetria e asimmetria tenutasi nell imponente aula magna del Rettorato dell Università La Sapienza. Inoltre vengono ricordate le due trasferte letterarie pontine, a Sezze invitata a parlare di Alda Merini e a Fondi di Libero De Libero. Proprio su un De Libero inedito di Leone D Ambrosio, che è ricercatore in italianistica all università di Roma Tor Vergata, verrà pubblicato prossimamente un interessante saggio critico. Questo libro dedicato a Maria Luisa, non vuole avere alcuna presunzione, vuole essere invece una testimonianza- tiene a precisare D Ambrosio-. La letteratura è testimonianza e Maria Luisa Spaziani è stata testimone incisiva del suo tempo; è figlia della sua vita, ma soprattutto è figlia della sua poesia, è colei che esprime l esigenza di ritrovare nella poesia la possibilità della verità e della concentrazione di tutti i significati. "A SCUOLA DI INTERNET CON FEDERANZIANI" di Claudia Giuliani Nella società odierna è sempre più difficile riuscire a superare la distanza tra le generazioni, specialmente quando si affrontano temi riguardanti la tecnologiae le loro applicazioni e favorire, in questo modo, un incontro tra fasce d età così diverse. Per uscire da questo divario, FEDE- RANZIANI ha sposato e promuove il Progetto creato da Fondazione VodafoneItalia "A SCUOLA DI INTERNET, che fa della formazione degli over cinquanta il suo leit motiv. L'idea è semplice ma efficace: mandare dei formatori su tutto il territorio nazionale per tenere corsi di Alfabetizzazione Informatica destinati alla popolazione frequentante i centri anziani comunali. Così facendo si agevola e si stimola l'interazione tra le persone con più di 55 anni e le nuove tecnologie, riducendo la distanza tra queste e le generazioni future. Mediante questo percorso formativo si avvicina maggiormente l'anziano a tutti quei servizi disponibili via telematica e si implementano, inoltre, le relazioni sociali tra persone fisiche anche a notevoli distanze. Recentemente si sono svolti dei Corsi presso le Sezioni ANFI (Associazione Nazionale Finanzieri Italiani) presenti sul territorio della provincia pontina (Terracina, Formia, Aprilia, Latina, Gaeta) grazie ad una sempre maggiore interazione con FEDERANZIANI. Di questi corsi sul territorio pontino se ne occupa il Formatoredi FederAnziani, Marrella Massimo, giovane e brillante docente che con la sua professionalità, curando i rapporti istituzionali sul territorio, riesce a creare una buona empatia con la sala. Noi lo abbiamo incontrato durante una lezione presso la sede ANFI di Terracina, notando come, con altrettanta professionalità, rispondeva alle domande che gli venivano presentate."non è facile dice Marrella riuscire a spiegare con termini chiari e di immediata comprensione concetti o app che la maggior parte dei miei "alunni" non ha mai sentito nominare. Si parte da azioni di uso quotidiano o si richiama alla memoria un'esperienza da loro fatta, al fine di favorire l'immedesimazione esperienziale". La risposta del pubblico, seppur con qualche scetticismo iniziale, è sempre in aumento e si sta estendendo anche all'area dei Castelli Romani. I corsi risultano sempre affollati, merito di una sempre crescente richiesta della società odierna ad avere un anziano dinamico ed attivo in ogni aspetto della propria vita, evitando di esser posti come figure marginali."a SCUOLA DI INTER- NET" è sicuramente un Progetto dalla straordinaria importanza: avvicina ad un mondo per molti rimasto sconosciuto per troppo tempo con semplicità e serenità, permettendo di dimostrare come non si debba aver paura di usare Internet, non si deve aver paura di conoscere le nuove tecnologie. Sbagliando s'impara ma con gli strumenti giusti e con l'alta professionalità che i formatori mettono a disposizione nel territorio, l'approcci o diventa una sano divertimento. Chiuso il martedì TAVERNA FRA DIAVOLO RISTORANTE Piazza A. Diaz ITRI (LT) - Tel

6 Pag. 6 Attualità UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL AQUILA GENTILEZZA E CORTESIA... FORTUNATAMENTE ANCORA DI MODA di Loredana Spezzaferro Le segreterie che offrono i migliori servizi sono quelle dell Università dell Insubria. Questo è ciò che emerso dall indagine condotta nell ambito del progetto Good Practice, coordinato dalla Scuola di management per le università e gli enti di ricerca del Politecnico di Milano. Il progetto, al quale hanno aderito ventuno atenei, ha l obiettivo di valutare le performance dei servizi amministrativi delle università. Tra gli Atenei, che hanno aderito all iniziativa, purtroppo non c era l Università dell Aquila perché, ne sono certa, avrebbe occupato il primo posto, in quanto cortesia, gentilezza e umanità sono le doti che contraddistinguono il personale della segreteria studenti dell Area di Scienze della Formazione, coordinati dalla Dottoressa Monica Michetti. Tale affermazione scaturisce da una constatazione de facto, ovvero dalla mia iscrizione all Università dell Aquila. Dopo aver valutato attentamente se fare questo passo o meno e grazie alla spinta emotiva della mia amica Marina, che si è iscritta con me, ho preparato tutti i documenti necessari e siamo partite alla volta dell Aquila per l immatricolazione. Prese dall entusiasmo di tornare ad essere Matricole, ci siamo presentate allo sportello della Segreteria Studenti, dove ci ha accolto un signore, simpaticissimo e gentilissimo, il quale (avrà pensato tra se e se: guarda che carine queste due mamme che vengono a consegnare i documenti per i loro pargoli!!! ) quando ha constatato che dovevamo consegnare i NOSTRI documenti, per la NOSTRA immatricolazione, con espressione rammaricata e dispiaciuta ci ha comunicato che AVEVAMO SBAGLIATO INDI- RIZZO!!!! e che, data l ora, la Segreteria Studenti di Via Nizza (cioè quella giusta per la consegna dei documenti) aveva già chiuso i battenti. Insomma, vuoi l età avanzata (scherzo!!), vuoi un qui pro quo, invece di recarci presso la Segreteria Studenti di Scienze della Formazione, sita appunto in Via Nizza, ci siamo presentate presso quella di Coppito, situata nella parte opposta. A quel punto, intenerito dalle nostre espressioni (tipo pesce lesso con la bocca aperta!!!) e dalla frase O mio dio veniamo da Terracina è tornare qui un'altra volta per noi e complicato in un battibaleno ha composto il numero dell ufficio di Via Nizza ed ha parlato con la Signora Monica (abbiamo scoperto in seguito essere la Responsabile), la quale si è messa subito a disposizione e ci ha consigliato sul da farsi, risolvendo la problematica della presentazione dei documenti. Ma non poteva essere tutto così semplice!! Infatti, due giorni dopo, la Dottoressa Michetti ci ha ricontattato perché la documentazione non era completa e, anche questa volta, ci ha indirizzate verso la soluzione più congrua. Fatto sta che nell arco di 2 giorni la Segreteria Studenti ha messo in ordine tutti i documenti prodotti cosicché, io e Marina, siamo diventate, a tutti gli effetti, due ATTEMPATE MATRI- COLE!!!. Questo è solo un piccolissimo esempio di gentilezza e cortesia verso l altro, che se venisse emulato da ognuno di noi, porterebbe ad un leggero miglioramento del vissuto quotidiano, con la consapevolezza di aver adempiuto innanzitutto al proprio dovere e, nello stesso tempo, di aver compiuto una buona azione. Grazie Dott.ssa Michetti per l ottimo problem solving; grazie a tutto lo Staff della Segreteria per l impegno e la pazienza; grazie anche al Signore (di cui non ricordiamo il nome ma la simpatia si!!!) con il codino che, oltre a tirarci su il morale, si è prodigato per aiutarci. LA RIFORMA DEL DIVORZIO TRA DIVORZIO BREVE E DIVORZIO FACILE di Giuseppe Cece La riforma del divorzio nel nostro paese si sta muovendo, almeno per il momento in maniera scoordinata sul doppio binario del divorzio breve e del divorzio facile. Ad oggi è ancora fermo l iter di approvazione del disegno di legge sul divorziobreve (cheaccorciada3annia12 mesi il periodo di separazione necessario per chiedere il divorzio, o addiritturaa6mesiincasodidomandacongiunta) che è già stato approvato alla Camera ed è in attesa di calendarizzazione per la discussione in Senato. Al contrario accelera il divorzio facile in quanto la Commissione Giustizia ha inserito nel decreto legge di riforma della giustizia civile le norme sul cosiddetto divorzio facile. Con questa espressione si intende una negoziazione assistita da due avvocati tesa ad evitare il passaggio davanti al giudice per alleggerire il carico di lavoro dei Tribunali. Tuttavia, la Commissione Giustizia ha ritenuto di dover salvaguardare almeno i figli di coppie separate minori o disabili prevedendo in tali casi un passaggio presso un pubblico ministero. Questo dovrà valutare se l accordo risponde all interesse dei L associazione socio culturale di promozione sociale L Albero Verde della Vita, ha presentato presso la raccolta location de Il Conte Max in Roma, Il Colore dell Arte : mostra pittorica a cura del M Ercole FURIA. Dipinti olio su tela magistralmente interpretati attraverso un linguaggio quasi fotografico, l alternarsi in un gioco di luci ed ombre delle più sofisticate e ricercate sfumature, l illusione del volume, della profondità, della distanza, l illuminazione forte e brusca del Caravaggio o delicata e soffusa del Leonardo da Vinci, l accostamento delle figure in quella sintesi tra volume e prospettiva tipica degli bambini. Se favorevole alla prole lo autorizzerà, altrimenti dovrà trasmetterlo entro cinque giorni al presidente del Tribunale. Quest ultimo dovrà convocare le parti entro 30 giorni per valutare la situazione. Il decreto, oltre ad occuparsi di arbitrato, ferie dei magistrati, semplificazione delle esecuzioni civili, testimonianza scritta, previdenza degli avvocati e tutta una serie di questioni molto eterogenee, parla anche di separazioni e divorzi. Due articoli, in particolare, il 6 ed il 12, promettono, in poche righe, di rivoluzionare il diritto di famiglia, prevedendo la possibilità di stipulare accordi di separazione e divorzio al di fuori dei Tribunali, davanti ai soli avvocati o addirittura direttamente davanti all Ufficiale di Stato civile. Si auspica che in sede di conversione oltre che migliorare il testo del decreto nel senso indicato dagli avvocati matrimonialisti di un rafforzamento dei meccanismi di tutela dei minori e dei diritti fondamentali e personalissimi in gioco in ogni contenzioso familiare sia possibile anche pervenire all inserimento e al coordinamento delle norme sul divorzio breve. IL COLORE DELL ARTE artisti del primo Rinascimento, il colore e la forma dei Veneti, l attenzione lenticolare agli effetti luminosi dei Fiamminghi, l attenta analisi fotografica e storica che il Maestro FURIA riserva alle sue piccole, grandi creazioni Il valore di un opera d arte espresso con le pennellate precise di un artista di altri tempi che vuole ripercorrere la storia tramite particolari soggetti spaziali ed aeronautici. Figlio del realismo aereonautico, corrente artistica nata negli Stati Uniti negli anni 60 e diffusasi in Inghilterra prima ed in Russia poi, il Maestro coniuga con tocchi di stile e di colore, di delicatezza, di passione e di grande umanità artistica, gli scopi didattico-scientifici con le finalità sociali e culturali de L Albero Verde della Vita ; in una parola far avvicinare i giovani alla cultura e far rivivere alle generazioni più mature, l emozione del bello. Il Presidente Mariagrazia Mazzaraco

7 Cultura - Attualità Pag. 7 ISCHIA DI ALFREDO SACCOCCIO Prosegue la preziosa ricognizione di siti incantevoli e dal forte richiamo storico-artistico-gastonomico-letterario-salutare e, perché no?, ricchi anche di intense storie che hanno condito il gossip nostrano e quello internazionale, da parte di Alfredo Saccoccio. Dopo l apprezzato excursus su Capri, l isola che non ammette paragoni, è ora la volta di Ischia, definita l <isola che ingemma il golfo partenopeo>. Il lavoro, curato con la meticolosa precisione e la gradevole scorrevolezza del linguaggio che tutti riconoscono all enciclopedico studioso itrano, ha visto la luce in questi giorni per i tipi della casa editrice Odisseo e, c è da scommetterci, salirà, come per le altre opere dello stesso autore, ai vertici delle classifiche del gradimento da parte dei lettori. DULCIS IN FONDI di Thomas Allocca Quando si parla di agricoltura in Italia, ormai si associa il concetto ad uno stato di crisi che non riguarda solo gli aspetti economici di imprese agricole al tracollo finanziario che stentano a tenere vive le proprie produzioni, ma anche gli aspetti ambientali che ne conseguono per l abbandono di quelle stesse terre che costano troppo rispetto ad un qualunque altro lavoro dal reddito certo e costante. Sono così sempre di più le aziende che rinunciano alle medie e piccole produzioni o che non trovano nelle nuove generazioni la giusta passione e tornano ad essere selvatiche, abbandonate, sempre meno produttive. Lo scorso anno ho calcolato su dati nazionali essere ormai almeno un milione gli ettari abbandonati un tempo regolarmente coltivati o in forte declino produttivo. Una straordinaria quanto spaventevole risorsa primaria che proprio non si addice ad una storia incantevole e di genio come quella italiana che per qualità e prestigio agroalimentare ha sempre regnato sui mercati non solo nazionali ma anche internazionali. I prodotti agroalimentari italiani sono i più contraffatti al mondo e questo dato la dice lunga su quanto siano considerati e richiesti ma anche quanto si perda a non produrre original italiano. Quella agricola non è solo una questione economica ma di una cultura che deve essere tutelata ad ogni costo. La lingua inglese insegna che il termine più appropriato è agriculture ovvero agricultura, e sarebbe questo il termine più appropriato da usare anche nella nostra lingua: agricultura e non piuttosto agricoltura. Ciò che si coltiva non è solo affare di tecnica agraria ma di testa e cuore, di storia, di passione. E sulla base di queste considerazioni e dal riscontro che anche in un polo agroalimentare come il territorio Pontino la crisi agricola si sta manifestanto in modo esponenziale, con abbandono di terreni un tempo altamente produttivi, oggi preda o della speculazione edilizia e delle ecomafie o con costante perdita di valore immobiliare per incuria e produttività, che nasce il progetto Dulcis, una iniziativa privata di esperti che attraverso la loro esperienza tecnica e mediatica sui bamboo ad uso alimentare hanno come obiettivo il recupero dei terreni abbandonati e la messa in produzione di una cultura innovativa per l Italia ma dalla resa già sperimentata da millenni in Asia. Fondatori del progetto sono Thomas Allocca giornalista e studioso di bamboo esperto di fama internazionale e collaboratore sia della American Bamboo Society che della European Bamboo Society, e già fondatore a livello nazionale del Madake Project per piantagioni da legno pregiato da bamboo giapponese gigante, e l agronomo Roberto Sinapi di Itri, con esperienza specifica nel settore vivaistico e riproduttivo dei bamboo di alto pregio ornamentale e agroalimentare. Per maggiori informazioni sul progetto, le modalità di adesione, le finalità, e quant altro necessario a creare impresa con i bamboo, si rimanda ai contatti. In linea generale si consideri che ad oggi sono circa 2000 i tipi di bamboo classificati al mondo e molte le specie adatte al clima italiano, ma se non si ha le dovute conoscenze si rischia non solo di piantare le specie sbagliate dalla resa minima ma anche di procurarsi specie da laboratorio destinate al mercato vivaistico di massa a scopo ornamentale e in quel caso anche avendo la specie giusta si rimarrà delusi sulla produzione. Affidarsi ad esperti è dunque fondamentale ma progetto Dulcis non nasce con l intento di fornire solo la consulenza per l attivazione dell impresa, bensì come organismo di controllo, di garanzia, coordinatore e promotore delle produzioni, non speculando cioè come farebbe un consorzio ma in forma di Corporazione, portare dunque ogni produttore ad ottenere il massimo accordo possibile e diretto con il compratore della materia prima. THOMAS ALLOCCA ROBERTO SINAPI HOTEL VILLAGGIO GAETA Tel

8 Pag. 8 RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO IL GARIGLIANO: GRANDE RISORSA PER IL COMPRENSORIO AURUNCO Finalmente è arrivato l autunno dopo settimane di temperatura mite e sole generoso, tanto da fare invadere le spiagge nostrane da quelli che sanno apprezzare l aria aperta e la brezza marina. Il clima autunnale invita a fare gite, anche perché ci sono meno villeggianti e turisti e le tariffe bassa stagione sono più abbordabili. Abbiamo la fortuna di avere, si può dire, a portata di mano, Gli Appennini, con dei paesetti pieni di storia, come dove nacque Cicerone (la cui tomba si trova sull Appia tra Formia e Itri), luoghi curati pieni di antiche tradizioni e ristoranti tipici. Ricordo che durante una gita in alta montagna fummo invitati a conoscere un luogo dove c è un lago non grandissimo, ma di grande bellezza, rifletteva sulle sue acque tranquille le montagne che lo circondavano con le cime innevate e delle cristalline alte cascate, una delle zone protette. Noi siamo arrivati un po ansanti per andare al passo dei più entusiasti. Una volta ripresi e fotografato panorama e amici spuntò una voce : - Ma che c è qui? Il lago gli fu risposto, :- Ma tutta questa fatica per questo? Ma noi abbiamo il Garigliano!. Ci fu uno scambio d occhiate tra i presenti che udirono tale commento, era inutile qualsiasi ragionamento. Sappiamo anche noi che il Garigliano è qualcosa di prezioso ma potrebbe esserlo ancora di più se venissero sfruttate le sue qualità, tra le quali spiccano le zone termali e la navigabilità del percorso per profondità e portata fin alla diga. Dopo questa, si potrebbe navigare fino a Cassino. Percorso molto bello tra le montagne, un interesse indiscutibile per il turismo, progetto proposto più volte ma mai realizzato. Il percorso da Cassino alla foce, trascorso in un battello con delle classiche caratteristiche proprie del turismo, significherebbe un introito non indifferente, con soste su punti particolari e sicuramente un biglietto abbordabile. Una novità, permettendo di arrivare al mare evitando il traffico stradale e il rischio d incidenti, che sappiamo bene Fiume Garigliano sono frequenti durante l estate, senza contare i limiti di velocità che talvolta ci sfuggono. Sarebbe bello se all arrivo al mare trovassimo una spiaggia pulita durante tutto l anno; i fiumi trascinano tutto ciò che il vento butta giù: rami vecchi e ciò che la natura scarta. Ma ciò è prevedibile il vegetale è deperibile e fa parte del circolo riproduttivo. Una gran parte di ciò che trascina non è deperibile, è quello che l uomo abbandona sulle rapide correnti del Garigliano come bottiglie di plastica e di vetro, contenitori vari, stracci e qualvolta carcasse d animali in semi-putrefazione. Tutta questa immondizia trascinata dalla corrente del fiume va a versarsi sul mare, formando delle onde e delle piccole voragini e mandando in subbuglio quello scarto. Come si dice il mare ritorna tutto e butta sulla sabbia o scogli che siano a chilometri distanti o meno quelle cose che la saggezza del mare non accetta, specialmente durante i temporali. Non è uno spettacolo che stimoli a fare passeggiate sulla riva, prendendo profonde boccate d aria iodata, tanto salubre raccomandata per i bambini e adulti sofferenti di problemi respiratori cronici. Preferibilmente a prima mattina. Sul fiume c è il Ponte Borbonico, parallelo al ponte moderno dell Appia. Vi ricordo che il fiume Garigliano è il confine naturale della regione Lazio, a pochi metri sull Appia c è il Teatro Romano, dove durante l estate si celebrano spettacoli vari. Possiamo ammirare i perfetti archi dell antico acquedotto romano, un area di grande storia, completata con un triste ricordo della guerra mondiale che è il cimitero inglese. Da quel livello, alzando lo sguardo, vediamo la cime del redentore a picco sul mare, altezza m. sul mare che si può ammirare da diversi punti. Al calare del sole sono numerose le persone a contemplare il magnifico tramonto, in inverno sul mare creando riflessi di luce favolosi. Durante i giorni d estate il grande spettacolo si crea sulle cime del PER LA PUBBLICITÀ SU QUESTO PERIODICO TEL redentore e oltre, ogni giorno è un disegno diverso. Tutto ciò è bellissimo mentre si guarda in alto ma si deve stare attenti a dove si poggiano i piedi! Il degrado dilaga dove magari, con maggiore attenzione, potrebbe essere un luogo da farci sentire orgogliosi! La pulizia non si può fare soltanto una volta all anno, le strade sono parte del nostro comune, abitacolo come l interno delle nostre abitazioni. L esterno deve essere pulito regolarmente, se non per altro, almeno per evitare infezioni dovute ad insetti, topi e randagi. Inoltre allo scempio noi siamo abituati, ma per chi viene in Italia con il desiderio di ammirare la tante bellezze che non valorizziamo più, ciò rappresenta uno scempio incomprensibile, sconcertante. Con un pò di buona volontà da parte di ognuno, possiamo liberarci dell arretratezza IMPRESE TAGLIANO POSTI PER I RITARDI Lo Sblocca Italia del Governo Renzi "non fa ripartire l'economia. Ci aspettavamo molto di più da questo dl che doveva creare le condizioni per la crescita e invece s infrange sul muro dell'austerità". E' la stroncatura del presidente Ance, Paolo Buzzetti. Di fronte ad un'edilizia "allo stremo". Nel primo semestre 2014, l'81% delle imprese edili registra ancora e dell etichetta di paese quasi del terzo mondo. Ultimamente con grande gioia da parte dei sancosimesi, la parrocchia è stata innalzata a santuario, il che crea sicuramente un afflusso di visitatori maggiore. Sarebbe un bene fare un accoglienza dignitosa, con delle strade pulite e assenti dei secchi gialli, ormai deteriorati dall intemperie. I suddetti secchi sono solo da mettere vicino al portone per essere svuotati dall addetto al raccolto, ma poi devono essere tolti dalle strade e conservati in casa. La nostra immondizia non la dobbiamo esporre 24 h su 24. E alquanto sgradevole dover scendere dal marciapiede per l ingombro degli antiestetici secchi gialli. Sarebbe molto più bello un semplice vaso di fiori. PAGAMENTI DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI Pilar Boix Raluy ritardi nei pagamenti della P.A.. A fronte del mancato pagamento, il 53% delle imprese ha ridotto gli investimenti previsti ed il 36% ha dovuto ridurre il numero dei dipendenti. E' quanto emerge dagli ultimi dati dell'ance, evidenziati nel corso di un'audizione alla Camera. Il Governo Renzi continua con la politica delle parole ma bisogna trovare prima le coperture finanziarie!

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

IL RIMARIO IL RICALCO

IL RIMARIO IL RICALCO Preparare un rimario: IL RIMARIO - gli alunni, a coppie o singolarmente, scrivono su un foglio alcune parole con una determinata rima; - singolarmente, scelgono uno dei fogli preparati e compongono nonsense

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela di Kristiina Salmela Gole di Fara San Martino (CH) Hei! Ciao! Sono un bel TONTTU - uno gnometto mezzo finlandese mezzo abruzzese, e mi chiamo Cristian alias Rikke. Più di sei anni fa sono nato nel Paese

Dettagli

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI!

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI! ESTATE 2015 EVENTI LABORATORI ESCURSIONI Con il patrocinio di: In collaborazione con www.sopraesottoilmare.net ESTATE 2015 UNA PROPOSTA INNOVATIVA SOPRA E SOTTO IL MARE PROPONE UN ATTIVITA UNICA IN ITALIA

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia Scuola Primaria Istituto Casa San Giuseppe Suore Vocazioniste Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar Classe IV Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia È il 19 febbraio 2011

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

Il matrimonio sia rispettato da tutti (Eb 13,4) Una parola sul matrimonio oggi

Il matrimonio sia rispettato da tutti (Eb 13,4) Una parola sul matrimonio oggi Il matrimonio sia rispettato da tutti (Eb 13,4) Una parola sul matrimonio oggi Lettera pastorale per la Quaresima 2012 di Mons. Dr. Vito Huonder Vescovo di Coira Questa Lettera pastorale va letta in chiesa

Dettagli

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS PIANO DI LETTURA dagli 11 anni DA CHE PARTE STARE ALBERTO MELIS Illustrazioni di Paolo D Altan Serie Rossa n 78 Pagine: 144 Codice: 566-3117-3 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTORE Alberto Melis, insegnante,

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni.

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. 8 regioni settentrionali: il Piemonte (Torino), la Val d Aosta (Aosta),

Dettagli

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it -

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - info@giulianovaparcodeiprincipi.it La Vostra Vacanza Benvenuti La Famiglia

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI

REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI Presentazione per le scuole primarie A cura di Enrico Forcucci, Paola Di Giacomo e Alessandra Santini ni Promuovere la conoscenza e la diffusione delle energie provenienti

Dettagli

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Dialoghi tra scuole d Europa: esperienze e curricola a confronto Scuola media Manzoni Lucarelli di Bari - Carbonara 21

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Nella prima parte dell anno scolastico 2014-2015 alcune classi del

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Il silenzio per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Istituto Comprensivo Monte S. Vito Scuola dell infanzia F.lli Grimm Gruppo dei bambini Farfalle Rosse (3 anni) Anno Scolastico 2010-2011 Ins. Gambadori

Dettagli

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58 format nell accostare gli ingredienti e da raffinatezza della presentazione che fanno trasparire la ricchezza di esperienze acquisite nelle migliori cucine di Europa e Asia da questo chef 45enne d origini

Dettagli

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15 Istituto «San Giuseppe» Scuole Primaria e dell Infanzia Paritarie 71121 Foggia, via C. Marchesi, 48-tel. 0881/743467 fax 744842 pec: istitutosangiuseppefg@pec.it e-mail:g.vignozzi@virgilio.it sito web:

Dettagli

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE un indagine demoscopica svolta da Astra Ricerche per Telefono Amico Italia con il contributo di Nokia Qui di seguito vengono presentati i principali risultati

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Affermazioni incentrate sulla Verità per le dodici categorie del Codice di Guarigione Troverete qui di seguito una

Dettagli

LUPI DIETRO GLI ALBERI

LUPI DIETRO GLI ALBERI dai 7 anni LUPI DIETRO GLI ALBERI Roberta Grazzani Illustrazioni di Franca Trabacchi Serie Azzurra n 133 Pagine: 176 Codice: 978-88-566-2952-1 Anno di pubblicazione: 2014 L Autrice Scrittrice milanese

Dettagli

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata Osservatorio internazionale Cardinale Van Thuân La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata + Giampaolo Crepaldi Arcivescovo-Vescovo Relazione introduttiva al Convegno del 3 dicembre 2011

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo.

Concorso La Fiorentina che vorrei. Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Mi chiamo Chiara abito a Sesto Fiorentino e per iniziare voglio fare una premessa. Io di calcio ci capisco

Dettagli

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore g Dimore di La o Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore Dimore di Lago Dimore di Lago, terzo volume storico della Collana

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS MA IL CIELO È SEMPRE PIÙ BLU di Rino Gaetano Didattizzazione di Greta Mazzocato Univerisità Ca Foscari di Venezia Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano

Dettagli

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore Sac. Don Giuseppe Pignataro L oratorio: centro del suo cuore L'anima del suo apostolato di sacerdote fu l'oratorio: soprattutto negli anni di Resina, a Villa Favorita per circa un decennio, dal 1957 al

Dettagli

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ====================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO www.lachiesa.it/liturgia ====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

Dettagli

Conferenza Episcopale Italiana. MESSAGGIO PER LA 37 a GIORNATA NAZIONALE PER LA VITA (1 febbraio 2015)

Conferenza Episcopale Italiana. MESSAGGIO PER LA 37 a GIORNATA NAZIONALE PER LA VITA (1 febbraio 2015) Conferenza Episcopale Italiana MESSAGGIO PER LA 37 a GIORNATA NAZIONALE PER LA VITA (1 febbraio 2015) SOLIDALI PER LA VITA «I bambini e gli anziani costruiscono il futuro dei popoli; i bambini perché porteranno

Dettagli

Il sei gennaio, c è la festa dell Epifania. In quel giorno la Befana, una buona vecchietta con una scopa fra le gambe, porta regali per i bambini.

Il sei gennaio, c è la festa dell Epifania. In quel giorno la Befana, una buona vecchietta con una scopa fra le gambe, porta regali per i bambini. A) Le feste italiane Naturalmente la più grande festa per i bambini e gli italiani è Natale. In Italia non mancano mai l albero di Natale, il presepio e molti regalini: la sera della Vigilia, il ventiquattro

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

CHE COS È L INDULGENZA?

CHE COS È L INDULGENZA? CHE COS È L INDULGENZA? La dottrina dell'indulgenza è un aspetto della fede cristiana, affermato dalla Chiesa cattolica, che si riferisce alla possibilità di cancellare una parte ben precisa delle conseguenze

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI MATEMATICA Scuola Primaria Classe Quinta Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale Protocollo N. del. Deliberazione N. del ASSESSORATO SERVIZI SOCIALI Proposta N. 66 del 24/03/2015 SERVIZIO SERVIZI SOCIALI Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo?

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? In Italia, secondo valutazioni ISTAT, i nonni sono circa undici milioni e cinquecento mila, pari al 33,3% dei cittadini che hanno dai 35 anni in su. Le donne

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

Una storia vera. 1 Nome fittizio.

Una storia vera. 1 Nome fittizio. Una storia vera Naida 1 era nata nel 2000, un anno importante, porterà fortuna si diceva. Era una ragazzina come tante, allegra, vivace e che odiava andare a scuola. Era nata a Columna Pasco, uno dei tanti

Dettagli

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) Savignano SI FEST 2014 a cura di Italo Zannier di Io sono una forza della natura.. Io sono una forza del Passato. Solo nella tradizione

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

Trieste, 25 ottobre 2006

Trieste, 25 ottobre 2006 Trieste, 25 ottobre 2006 PRESENTAZIONE DEL BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2005 DEL GRUPPO GENERALI AGLI STUDENTI DELL UNIVERSITA DI TRIESTE INTERVENTO DELL AMMINISTRATORE DELEGATO GIOVANNI PERISSINOTTO Vorrei

Dettagli

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

APPUNTAMENTO CON GLI ITINERARI DI SPIRITUALITA E INCONTRI ECUMENICI INTERRELIGIOSI

APPUNTAMENTO CON GLI ITINERARI DI SPIRITUALITA E INCONTRI ECUMENICI INTERRELIGIOSI APPUNTAMENTO CON GLI ITINERARI DI SPIRITUALITA E INCONTRI ECUMENICI INTERRELIGIOSI PELLEGRINAGGIO IN TERRA SANTA con visita della Samaria e dei Monasteri della Palestina dal 28 Maggio al 4 Giugno 2015

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

Tra reale e ideale: come gestire e far crescere un organizzazione non profit.

Tra reale e ideale: come gestire e far crescere un organizzazione non profit. Tra reale e ideale: come gestire e far crescere un organizzazione non profit. NID Non profit Innovation Day Università Bocconi Milano, 12 novembre 2014 18/11/2014 1 Mi presento, da dove vengo? E perché

Dettagli

DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA

DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA ANNARITA RUBERTO http://scientificando.splinder.com DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA per i piccoli Straws akimbo by Darwin Bell http://www.flickr.com/photos/darwinbell/313220327/ 1 http://scientificando.splinder.com

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

Il paracadute di Leonardo

Il paracadute di Leonardo Davide Russo Il paracadute di Leonardo Il sogno del volo dell'uomo si perde nella notte dei tempi. La storia è piena di miti e leggende di uomini che hanno sognato di librarsi nel cielo imitando il volo

Dettagli

Io ò bevuto circa due. mesi sera e mattina. d una aqqua d una. fontana che è a. quaranta miglia presso. Roma, la quale rompe. la pietra; e questa à

Io ò bevuto circa due. mesi sera e mattina. d una aqqua d una. fontana che è a. quaranta miglia presso. Roma, la quale rompe. la pietra; e questa à Io ò bevuto circa due mesi sera e mattina d una aqqua d una fontana che è a quaranta miglia presso Roma, la quale rompe la pietra; e questa à rotto la mia e fàttomene orinar gran parte. Bisògniamene fare

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente)

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) TU Per San Lazzaro Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) Territorio: Urbanistica: Cosa: Agevolazioni per la riqualificazione dell esistente:

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

ASSOVINI SICILIA, L ASSOCIAZIONE CHE FA IMPRESA

ASSOVINI SICILIA, L ASSOCIAZIONE CHE FA IMPRESA ASSOVINI SICILIA, L ASSOCIAZIONE CHE FA IMPRESA Promuovere la Sicilia del vino di qualità come se fosse una grande azienda, dotata di obiettivi, strategia e know-how specifico. Ecco il segreto dell associazione

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

1. Lo sport mens sana in corpore sano

1. Lo sport mens sana in corpore sano 1. Lo sport mens sana in corpore sano Mens sana in corpore sano è latino e vuol dire che lo sport non fa bene soltanto al corpo ma anche alla mente. E già ai tempi dei romani si apprezzavano le attività

Dettagli

ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati

ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati VISTO DAI BAMBINI E DAI RAGAZZI ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati in questa sezione riguardano progetti e proposte in aree di verde pubblico. Se il primo lavoro è finalizzato all arredo

Dettagli

dall introduzione dell Assessore Luppi

dall introduzione dell Assessore Luppi Presenti: Giulia Luppi Assessore alla scuola Alessandra Caprari pedagogista Maurizia Cocconi insegnante Scuola Primaria De Amicis Giuliana Bizzarri insegnante Scuola d infanzia A.D Este Tondelli Rita insegnante

Dettagli

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO Sono arrivata in Italia in estate perché i miei genitori lavoravano già qui. Quando ero in Cina, io e mia sorella Yang abitavamo con i nonni, perciò mamma e papà erano tranquilli.

Dettagli

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio CREDO IN GESÙ CRISTO, IL FIGLIO UNIGENITO DI DIO La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio Incominciamo a sfogliare il Catechismo della Chiesa Cattolica. Ce ne sono tante edizioni. Tra le mani abbiamo

Dettagli

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Il primo maggio 2015 si inaugura a Milano l EXPO, un contenitore di tematiche grandi come l universo: "Nutrire il pianeta. Energia per la vita. Una

Dettagli

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola IC n 5 L.Coletti Progetto GREEN SCHOOL Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola GREEN SCHOOL Principio fondante del Progetto GREEN SCHOOL..Coniugare conoscenza, ambiente, comportamenti nell

Dettagli

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Celebriamo Colui che tu, o Vergine, hai portato a Elisabetta Sulla Visitazione della beata vergine Maria Festa del Signore Appunti dell incontro

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

PIAN DELLE BETULLE - L'ultimo Paradiso

PIAN DELLE BETULLE - L'ultimo Paradiso PIAN DELLE BETULLE - L'ultimo Paradiso L'ULTIMO PARADISO Lasciarsi alle spalle la vita caotica della città a partire alla volta di località tranquille, senza rumori nel completo relax sentendosi in paradiso,

Dettagli