viaggio nel cuore del popolo bianconero

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "viaggio nel cuore del popolo bianconero"

Transcript

1 cover story Juve Nation innamorati Arturo Vidal cuore bianconero. viaggio nel cuore del popolo bianconero di fabrizio salvio le più belle immagini della festa e una domanda: da cosa si riconosce oggi un vero juventino? abbiamo provato a capirlo anche con l aiuto di una serie di tifosi illustri, da Walter veltroni a margherita granbassi 35

2 JUVE NATION/La festa MOMENTI DI GIOIA Chiellini dà il la alla festa in campo dopo la fine di Juve Palermo. Poi arrivano i tifosi, a destra. Se lo stile-juve ha un senso, una identità precisa che travalica vuote formulette, slogan retorici e l inopportuno 31, a proposito degli scudetti vinti, ostentato a mo di sfida nei confronti di istituzioni e sentenze, quel senso e quella identità emergono dai ricordi di Claudio Marchisio, bianconero nell anima, cresciuto calcisticamente nel club e oggi a buon diritto ribattezzato Capitan Futuro: «Giocavo negli Esordienti e poi nei Giovanissimi. Ero poco più di un bambino, ma ancora ho ben presenti le raccomandazioni che allenatore e dirigenti rivolgevano a me e ai miei compagni, sempre: infilate la maglia nei pantaloni, dite buongiorno e buonasera, accostate la sedia al tavolo dopo esservi alzati a fine pasto». Eccola, l essenza più autentica e profonda del tanto reclamizzato, e a volte abusato, stile-juve. Nei giorni del godimento sfrenato, dei baccanali del tifo per uno scudetto, il 29, che ancora di più allontana la Juventus dalle rivali tradizionali, Inter e Milan, per titoli vinti in Italia, le parole di Marchisio restituiscono al trionfo dignità e compostezza tipicamente juventine. Ancor più,tipicamente sabaude e agnelliane. Perché lo stile-juve è innanzi tutto lo stile vezzoso ma non spocchioso, aristocratico senza essere snob di chi ha fatto grande la Juventus dopoaverla già vista, da tifoso, grande: Gianni Agnelli. «La Juventus è la compagna della mia vita», diceva l Avvocato. «Prima ancora è un emozione. Accade quando vedo entrare quelle maglie in campo. Sono stato 36

3 Il condottiero Per Antonio Conte due scudetti in due anni di Juve: l anno scorso è rimasto imbattuto. un appassionato viziato, perché negli Anni 30 si vinceva sempre, mi pareva inconcepibile poter perdere». Quell emozione, unita alla sensazione di onnipotenza e invincibilità, Agnelli la trasferì poco alla volta dal 47, anno in cui divenne presidente del club, fino al 2002, quando Lippi gli regalò il suo ultimo scudetto ai 10 milioni di tifosi sparsi per tutto lo Stivale, da nord a sud. Ecco un altro tratto distintivo del mondo Juve: la capacità di attrarre a sé tifosi di ogni parte d Italia. «Se giocassimo le partite interne a Palermo faremmo il record d incassoogni domenica», ha detto una volta Darwin Pastorin, giornalista e scrittore con il bianconero tatuato sul cuore. «Noi siamo una squadra autenticamente nazionale, non apparteniamo solo a una città, non ne portiamo neanche il nome. Noi siamo la Juventus, la gioventù, che non è un età che passa, ma un sentimento che per definizione non muore mai, perché il calcio, come ha sintetizzato Javier Marias, è la nostra giovinezza ripresa per mano. E la Juve rappresenta questa giovinezza». Rappresenta anche molto altro, per la verità. Rappresenta quello che un altro scrittore juventino, Edmondo Berselli, definì «l idea del potere bianconero: quella combinazione di carisma agnelliano e ricchezza calcistica (figlia di quella economica)». Questo potere si è via via tradotto in vittorie, e, si sa, nulla più della prospettiva del successo attrae gli individui e un popolo specie quello italiano, storicamente abilissimo a schierarsi col vincitore a costo di voltare le spalle a chi SEGUE A PAG

4 JUVE NATION/La festa la sfilata Il pullman scoperto con a bordo giocatori e tecnici juventini in mezzo alla folla che gremisce piazza Castello, a Torino. 38

5 39

6 JUVE NATION/La festa come AllO stadio Piazza Castello, Torino: i tifosi accendono fumogeni e intonano cori a scudetto vinto. SEGUE DA PAG. 37 era alleato fino a un attimo prima. Negli Anni 70 si sono scritti fior di saggi sulla juventinità che superava le barriere non soltanto geografiche, ma anche sociali. Alla domenica non esisteva più differenza di ceto tra il padrone Agnelli, la Fiat e l operaio di uno dei suoi stabilimenti; pure lui stretto, idealmente, alla bandiera bianconera. E quando all operaio, nella maggior parte dei casi di origini meridionali, si chiedeva: Ma tu, che nemmeno sei di Torino o piemontese, perché tifiper la squadra del padrone?, quello rispondeva, serafico e convinto: Perché, così, almeno di domenica vinco anch io. Logico che, tenendo per la squadra di cui la Real Casa era proprietaria, i comuni mortali abbiano cercato, di quel potere, di acchiappare almeno le briciole. Del resto, è noto che, al momento delle trattative sindacali alla Fiat, i nodi tra l Avvocato e Luciano Lama, principe dei sindacalisti, iniziavano a sciogliersi allorché i due cominciavano a parlare di Juve. Vincere, dunque: alla fine è questo che conta e che contribuisce a creare uno stile. A patto che, ovviamente, si resti dentro i confini del lecito, del buoncostume, dell eleganza, come alla Juventus non è successo secondo la giustizia sportiva negli anni della Triade. Il ritorno di un Agnelli al timone dopo la guida eccessivamente disinvolta di Moggi e Giraudo, ha restituito alla società prestigio e onorabilità. Diretta conseguenza di ciò che per decenni la Famiglia ha rappresentato per l Italia: il simbolo del potere economico e forse anche politico. 40

7 belli di NOTTE Si accendono falò nella notte di festa bianconera, domenica scorsa sotto la pioggia, a Torino. Naturalmente, la juventinità trae nutrimento anche dalle gesta dei tanti campioni che hanno vestito questa maglia: intere generazioni di tifosi si sono formate negli Anni 60 nel mito del Gigante Buono, John Charles, e del terribile nanetto Omar Sivori. E,un decennio dopo, identificandosi nei Causio, Cuccureddu, Anastasi, il cui successo di meridionali emigrati a Torino dimostrava (illudeva) che sì, chiunque ce la può fare. Juventinità è la tradizionale amichevole difine ritiro Juve A-Juve B a VillarPerosa. È il concetto, l idea che Marchisio riassume in quattro valori: storia, stile della famiglia Agnelli, fair-play e mentalità vincente. È la capacità di rinascere dalle ceneri della retrocessione in B decretata dai tribunali, e sbranare avversari e campionato per due anni di fila attingendo furore agonistico dagli occhi di brace di Antonio Conte. Juventinità è stata, infine, da sempre, la capacità di nutrirsi del rancore, dell invidia, dell odio diciamolo dell avversario: in campo e sugli spalti. Si può dunque parlare di Juve-nation, di una nazione Juve. In un Paese dove, 152 anni dopo la proclamazione dell Unità, siamo ancora a interrogarci sul nostro senso di appartenenza e sul comune sentire di un popolo cui piace definire Patria il territorio in cui vive solo quando fa comodo, c è una bandiera sotto la quale, piaccia o no, si riconosce una larga fetta di italiani. I suoi colori simboleggiano gli opposti, gli estremi che non si toccano. La faglia che separa gli juventini dagli altri. Quei colori: il bianco e il nero. riproduzione riservata 41

8 JuVE nation/i protagonisti 21 Andrea Pirlo un artista col sorriso malinconico È urbanista più che architetto, direttore d orchestra più che solista. con lui ho capito che il calciatore può essere fuoco. in lui, il tifoso vede la stella polare per me, prima di Fellini c è stato Luisito Suarez. È stato lui il primo regista che ho conosciuto nella mia vita. E ho capito vedendo quell uomo scarsocrinito, fsico da travet e cervello da scienziato, che quella parola era una parola magica. Dunque il regista era quel talento divino capace della creazione. Era colui che dal niente inventa non un singolo gesto, non un isolato episodio di bellezza, ma una intera trama, una organizzazione che molto prevede e tutto rende possibile. È urbanista più che architetto, direttore d orchestra più che solista. Con Pirlo ho capito che il calciatore può essere ancora di più: può essere fuoco d artificio e planetario. Quando i tre di difesa, spalle forti e piedi buoni, gli danno la palla il tifoso comincia a vedere la Stella Polare, prepara gli occhi alla meraviglia e dentro di sé è tranquillo. Sa, con l antica sapienza del malato di calcio, che come Trinità o Hulk ilsuo eroe si scrollerà di dosso come una piuma fastidiosa i malcapitati attaccanti avversariaiqualiilloro mister ha detto, guardando Pirlo, Go and kill, alzerà la testa come un capitano fa scrutando le onde e il suo piede si farà mano e pennellerà ciò che di walter ( politico e nessuno si aspetta: una palla depositata proprio sul piede del centravanti. Il pacco tondo arriverà proprio nel luogo dove lui, il centravanti, e lui, il regista, sanno deve essere consegnato, in quel preciso momento, con quella determinata forza. Pirlo ha restituito a quel ruolo la sua dignità storica, quella inverata da Bobby Charlton e Gerson, da Overath e Rivera. Era un mestiere dimenticato, come l amanuense. Quell uomo taciturno, genio antieroe, con un sorriso malinconico e gli anni portati come una T-shirt, arrivato alla Juve come un grande pistolero al tramonto, ceduto a parametro zero da sconsiderati concorrenti, ha acceso il cielo e fatto vedere il Piccolo e Grande Carro, Sirio e Andromeda anche alle tre del pomeriggio. Poi, quando la palla viene fermata, per un fallo altrui, è il tempo dei fuochi d artificio. Aspetta che l inutile barriera si disponga, non esibisce la volgarità delle gambe larghe di Cristiano Ronaldo e poi spara il suo colpo che, come nel tiro all orso, può prendere il tapino portiere avversario in alto, in basso, a destra o sinistra. Una sola cosa non sa fare perfettamente l artista Andrea Pirlo: battere i rigori. Ma chi chiederebbe ad Einstein di fare una sottrazione? veltroni ) scrittore riproduzione riservata 42

9 43 letale Andrea Pirlo, 34 anni, 441 gare e 50 gol in A, qui contro la Fiorentina a Torino.

10 juve nation/i protagonisti 3 Giorgio Chiellini IL bassista che regge La juve-band come in un gruppo rock, resta defilato sul palco rispetto al cantante, ma È essenziale. e poi mi piace la sua sportività: le prende e le dà senza mai lamentarsi cosa volete, sono un tipo romantico. Per esempio, mi piace il pugilato perché se le suonano di santa ragione ma alla fne sul ring ci si abbraccia e lo sconftto solleva il braccio del vincitore. Per questo scelgo Chiellini quale simbolo di questo scudetto: perché ha la faccia da pugile. Ma soprattutto perché, come chi fa boxe, le prende e le dà, però quando è fnita tende la mano al rivale. Durante la partita parla molto con l attaccante avversario, lo rialza da terra, insomma mi pare che abbia un atteggiamento conciliante, da sportivo autentico. E poi Giorgio è juventino dentro: anche se giovane, rappresenta meglio di altri l attaccamento alla maglia e un senso di continuità generazionale all interno della Juventus. Delle squadre importanti ha giocato solo qui: in questo senso, lui e di Bufon sono dei pilastri del club. Gli sono afezionato anche se non lo conosco di persona. L afetto nasce dall impressione che ogni tanto venga un po dimenticato, nei riconoscimenti del tifoso come in quelli degli esperti. È come per una band, della quale ci si ricorda solo del cantante o al massimo del chitarrista. Chiellini è come un eccellente bassista: forse, in apparenza, un po deflato sul palco rispetto ad altri componenti del gruppo, ma fondamentale per fare della buona musica. Nel suo caso, per vincere. Facciamo una cosa, Chiello : una volta, vieni a Radio Deejay, vieni a trovarmi in trasmissione. Sei addirittura laureato (in Economia e Commercio, ndr): sono sicuro che tu abbia da dire qualcosa su qualsiasi argomento, non soltanto sul calcio. E in ogni caso, anche solo parlare di calcio con te sarebbe un piacere. linus ( deejay ) riproduzione riservata 44

11 45 al tiro Giorgio Chiellini, 28 anni, difensore, 230 partite e 19 gol in Serie A.

12 JUVe nation/i protagonisti 8 Claudio Marchisio È il nostro picasso, pieno di sorprese forse l avvocato l avrebbe chiamato così: per l estrosità, la capacità di sorprendere. io, che ammiro il suo spirito di sacrificio, vorrei un giorno chiamarlo capitano chissà quale soprannome avrebbe scelto per lui l Avvocato, che a Del Piero, per le sue pennellate in porta, diede quello di Pinturicchio. Di Claudio si sente spesso lodare l estrosità, la grande creatività in campo, la capacità di sorprendere con azioni imprevedibili, di alternare calma olimpica e aggressività agonistica, caratteri che messi tuttiinsieme danno l identikit di un atle- ta poliedrico, originale, fantasioso, artista appunto. Ecco, forse lo avrebbe chiamato Picasso: certe sue fgure (di Claudio, non di Pablo) in campo possono evocare la dolcezza, la calma del periodo rosa o di quello blu, per lasciare subito spazio a impennate che sembrano l esplosione di certe tele cubiste o a fgure grottesche di potente espressività. E qua e là, qualcuno dei magici, veloci, meravigliosi disegni che il grande Pablo sfornò tutta la vita e che Claudio inventa quando gioca. Ma spesso il creativo è anche un folle, un di margherita granbassi ( fiorettista artista maledetto, genio e sregolatezza, Claudio no. È un ragazzo con la faccia pulita, marito e papà, i modi educati e uno stile classico e curato. Qualcuno lo chiama il principino, ma personalmente non mi piace, più che un diminutivovezzeggiativo mi pare un riduttivo ; eppoi ilsuo cognome evoca già un titolo di rango, quello di marchese, senza doverne inventare uno fasullo. Diversamente da un principino, Claudio è un giocatore che si sacrifca, lo ha sempre fatto, fn da bambino. Allora percorreva ogni giorno chilometri per raggiungere il campo di allenamento del vivaio bianconero, ora i chilometri li fa sul manto erboso: corre forte e corre tanto. E ancora, al contrario di un principino lo trovo maturo, umile e schivo, esattamente l opposto dell immagine superba che questo nome potrebbe evocare. Concludo con una proposta: continuate a chiamarlo principino, per me in campo rimane Picasso, ma sarebbe bello un giorno gridargli in coro forza capitano. ) riproduzione riservata 46

13 cuore bianconero claudio Marchisio, 27 anni, centrocampista, 174 gare e 25 gol in Serie a. valer o penn c no 47

14 Juve nation/i protagonisti 6 Paul Pogba un nuovo ale con cui invecchiare gli auguro di unire tre generazioni di tifosi come ha fatto del piero. paul rappresenta il futuro. e ancora non È chiaro quali siano i suoi limiti avevo dato incarico a un amico di inscrivere il mio nome, come quello di tanti altri tifosi, all ingresso dello Juventus Stadium, accanto a una delle 50 stelle che simboleggiano altrettanti campioni che hanno vestito la nostra maglia, messe a disposizione dalla società. Avevo scelto quelle di Platini o Del Piero, ma sono arrivato tardi. Guardando quella di Ale, al mio amico è venuto in mente che negli ultimi 20 anni della sua vita il padre ha sempre visto la Juve con Del Piero, e che suo fglio, da quando aveva preso a tifare, mai aveva visto la Juve senza Del Piero. Ecco, io spero che Paul Pogba possa restare alla Juve tanto da unire tre generazioni di tifosi come ha fatto il Capitano. Pogba è il futuro, per questo scelgo lui. Quando si è piccoli si è portati a preferire, tra i propri beniamini, quello che fa i gol. Così è stato per me con Bettega. Poi è venuto Anastasi. Dopo ancora, Platini. di ( sergio conduttore Conducevo Bar Sport alla radio, all epoca, e ricordo che la mia frase-tipo era: Dio esiste, è francese e gioca nella Juventus. Oggi le mie scelte poggiano su criteri diversi da quello della prolifcità sotto porta, per questo dico Pogba. Perché, ripeto, lo immagino come ponte verso il futuro. Mi entusiasma per due motivi specialmente: unisce potenza e tecnica, tanto da ricordarmi il Vieira giovane; e mi piace il fatto che lo abbiamo strappato al Manchester United. Mi sembra un inversione di tendenza rispetto a quello che succede di solito, con i grandi club stranieri che ci portano via i migliori giocatori. Io credo che Pogba abbia scelto noi perché memore delle gesta che altri francesi prima di lui, Platini e Zidane su tutti, hanno compiuto in bianconero. Mi auguro perciò che possa diventare un punto di riferimento per questa squadra e di invecchiare serenamente ammirandolo con la nostra maglia. ferrentino ) radiofonico riproduzione riservata 48

15 acrobazia Paul Pogba, 20 anni, centrocampista, 27 gare e 5 gol in serie a. alberto sabatt n 49

16 JuVe nation/i protagonisti 1 Gianluigi Buffon numero uno in coraggio e umanità la maglia che mi ha regalato a sorpresa. l sms che mi ha mandato in un momento di difficoltà. la forza di riconoscere i suoi errori. che onore essere amico di gigi ricordo un vecchio striscione mostrato dalla curva quando scendemmo in B. I giocatori se ne vanno, gli uomini restano, diceva. Bufon è rimasto, e questo dice molto non soltanto sulla sua juventinità a prova di retrocessione, ma innanzi tutto sulla sua persona. Sul suo essere uomo. Uomo vero. Avesse deciso di andarsene al Milan o al Barcellona, l estate di Calciopoli, probabilmente oggi avrebbe in vetrina, a casa, un Pallone d oro. Invece è rimasto. Perché della Juve e per i tifosi è un simbolo. E perché, come sempre si ricorda, prima del giocatore, una società deve scegliere l uomo. E con Gigi, la Juventus ha azzeccato inpieno la scelta. Bufon è uomo non soltanto perché nel calcio come nella vita ha vinto tantissimo ha una splendida moglie e due meravigliosi bambini ma anche perché quando ha sbagliato, e non è successo una volta sola, ci ha sempre messo la faccia. È facile mettere la faccia quando si vince: per farlo quando si perde bisogna avere coraggio. Bisogna essere uomini. Bisogna esserlo anche per parlare di sé e confessare le proprie debolezze. ( di massimo giletti conduttore Gigi ha rivelato a tutti la propria lotta alla depressione. Lo ha fatto in un libro, ma c è voluto lo stesso un gran fegato. Il fatto è che la diferenza tra gli individui la fanno gli occhi. E con lui basta uno sguardo, per capire di che pasta è fatto. Sono amico di Gigi. È uno col quale ti siedi e puoi parlare di tutto. Ha una grande generosità: una volta sono andato per un servizio dai nostri militari in Afghanistan, e gli ho detto: «Gigi, voglio portare loro un regalo. La tua maglia che mi hai dato quando abbiamo vinto lo scudetto. E fa niente se ho solo quella». Quando sono tornato in Italia, a casa ne ho trovata un altra che lui mi aveva fatto recapitare, a sorpresa. Conservo un suo sms, scritto in un momento di grande difcoltà. È un messaggio molto lungo, in cui si apre e mette a nudo le proprie emozioni. Se ne rivelassi il contenuto fnirebbe sulle prime pagine di tutti i giornali. Ma non lo farò mai, nemmeno se mi ofrissero milioni di euro. Mandarmi quel messaggio è stata da parte sua una prova di fducia. E la fducia di un amico di un uomo non si tradisce mai. ) televisivo riproduzione riservata 50

17 SicureZZa Gigi buffon, 35 anni, 488 partite in a, è il ponte fra la Juve di ieri e di oggi. alberto sabatt n 51

18 Juve nation/protagonisti 29 Tutti gli altri e io scelgo giovincucinic vidagli... È stato lo scudetto dell uno per tutti e tutti per tutti. una filosofia da moschettieri, suggerita da uno stratega come conte: il faro, la scintilla della resurrezione tra Vidal e Barzagli scelgo... Vidagli, anzi no Bardal!!! Ma come si fa a scegliere tra due mastini così? No, scusate amici di SportWeek, non ce la faccio. Ce la fa? Non ce la fa... non ce la fa. Tirare fuori un nome da una squadra dove anche chi ha giocato poco ha dato il proprio contributo convinto e appassionato è impossibile. Il segreto della squadra è questo concetto da moschettieri: uno per tutti, tutti per tutti. Un Presidente come Andrea giovane, ma molto deciso nelle sue convinzioni. Un direttore sportivo come Marotta che ha capito rapidamente cos è la Juve e che ci ha messo a disposizione tutta la sua esperienza e il suo fiuto (all inizio quando arrivò a Torino, Beppe, che adoro, penso mi abbia odiato un di ( po quando parlavamo di Juve e di uomini non da Juve che avevamo comprato e gli rompevo le palle settimanalmente per convincerlo a liberarci da certi brasiliani che abbiamo dimenticato in fretta). E un allenatore come Antonio? Ma ne vogliamo parlare: la sua straordinaria capacità di esprimere gioco in campo è inversamente proporzionale al suo modo di esprimersi durante le interviste. Conte che ha la Juve nel sangue e spero resti per almeno altri 3 anni, è la scintilla, il faro dellanostraresurrezione. Bardal, Vidagli. Ma anche Bufrlo, Matrarella, Chiellucci, Asampogbà, Marchisiosteiner, Giovincucinic... Uno per tutti, tutti per tutti. Questa è la Juve, la mia storia di un grande amore nata con Sivori, passata per Platini e con Alex sempre nel cuore. ezio greggio conduttore ) televisivo riproduzione riservata 52

Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo.

Concorso La Fiorentina che vorrei. Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Mi chiamo Chiara abito a Sesto Fiorentino e per iniziare voglio fare una premessa. Io di calcio ci capisco

Dettagli

L ARTE DI VINCERE AL FANTACALCIO

L ARTE DI VINCERE AL FANTACALCIO Matteo Freddi L ARTE DI VINCERE AL FANTACALCIO Youcanprint Self-Publishing Titolo L arte di vincere al fantacalcio Autore Matteo Freddi Immagine di copertina a cura dell Autore ISBN 978-88-91122-07-0 Tutti

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà.

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà. NATALE SARA Su nel cielo che gran movimento, su tra gli angeli del firmamento: quelli addetti agli effetti speciali si rimboccano tutti le ali. C'è chi pensa ai fiocchetti di neve, chi compone una musica

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio.

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio. articolo N.40 MARZO 2007 RIVISTA ELETTRONICA DELLA CASA EDITRICE WWW.ALLENATORE.NET REG. TRIBUNALE DI LUCCA N 785 DEL 15/07/03 DIRETTORE RESPONSABILE: FERRARI FABRIZIO COORDINATORE TECNICO: LUCCHESI MASSIMO

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

E vestirti coi vestiti tuoi DO#-7 SI4 dai seguimi in ciò che vuoi. e vestirti coi vestiti tuoi

E vestirti coi vestiti tuoi DO#-7 SI4 dai seguimi in ciò che vuoi. e vestirti coi vestiti tuoi SOGNO intro: FA#4/7 9 SI4 (4v.) SI4 DO#-7 Son bagni d emozioni quando tu FA# sei vicino sei accanto SI4 DO#-7 quando soltanto penso che tu puoi FA# FA#7/4 FA# SI trasformarmi la vita. 7+ SI4 E vestirti

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

1. Lo sport mens sana in corpore sano

1. Lo sport mens sana in corpore sano 1. Lo sport mens sana in corpore sano Mens sana in corpore sano è latino e vuol dire che lo sport non fa bene soltanto al corpo ma anche alla mente. E già ai tempi dei romani si apprezzavano le attività

Dettagli

FULGOR ACADEMY 2014-15

FULGOR ACADEMY 2014-15 PRIMI CALCI 2009-2010 OBIETTIVI: Conoscenza del proprio corpo (giochi ed esercizi coordinativi) Rispetto delle regole e del gruppo di cui si fa parte Conoscenza del pallone Capacità di eseguire un gesto

Dettagli

Lo sai, sono la tua anima gemella perchè...

Lo sai, sono la tua anima gemella perchè... Clémence e Laura Lo sai, sono la tua anima gemella perchè... Se fossi un paio di scarpe sarei i tuoi lacci Se fossi il tuo piede sarei il tuo mignolo Se fossi la tua gola sarei la tua glottide Se fossi

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

Discorso diretto e indiretto

Discorso diretto e indiretto PERCORSI DIDATTICI di: Mavale Discorso diretto e indiretto scuola: Cremona area tematica: Lingua italiana pensato per: 8-11 anni scheda n : 1 OBIETTIVO DIDATTICO: Saper riconoscere ed usare il discorso

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

www.noinoncilasceremomai.it

www.noinoncilasceremomai.it www.noinoncilasceremomai.it Chi siamo: la storia Il progetto trae ispirazione dalla vita di Vigor Bovolenta e sua moglie Federica Lisi che hanno, con il loro amore, sfidato il destino e la vita stessa.

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA Il ciclo di Arcabas Arcabas è lo pseudonimo dell artista francese Jean Marie Pirot, nato nel 1926. Nella chiesa della Risurrezione a Torre de Roveri (BG) negli anni 1993-1994 ha realizzato un ciclo di

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

Il canale protettivo del Kundalini Yoga

Il canale protettivo del Kundalini Yoga Il canale protettivo del Kundalini Yoga PER COMINCIARE E consigliabile avere un ora ed un luogo determinati dedicati allo yoga. Tempo e spazio sono le coordinate della relatività della nostra esistenza

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Ospitalità stagione sportiva 2014-2015

Ospitalità stagione sportiva 2014-2015 Ospitalità STAGIONE SPORTIVA 2014-2015 BENVENUTI A SAN SIRO Il nuovo modo di vivere la partita Amala e colora un emozione di nero e d azzurro. Inter Corporate 2014-15 è l esclusivo programma di Corporate

Dettagli

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B.

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A. Ignone - M. Pichiassi unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A B 1. È un sogno a) vuol dire fare da grande quello che hai sempre sognato

Dettagli

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO Sono arrivata in Italia in estate perché i miei genitori lavoravano già qui. Quando ero in Cina, io e mia sorella Yang abitavamo con i nonni, perciò mamma e papà erano tranquilli.

Dettagli

LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI

LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI Promesse di Gesù per coloro che reciteranno questa preghiera per 12 anni. Attraverso Santa Brigida, Gesù ha fatto meravigliose promesse alle anime

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore Sac. Don Giuseppe Pignataro L oratorio: centro del suo cuore L'anima del suo apostolato di sacerdote fu l'oratorio: soprattutto negli anni di Resina, a Villa Favorita per circa un decennio, dal 1957 al

Dettagli

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM XXVIII TEMPO ORDINARIO 11 ottobre 2009 VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM Mc 10, 17-30 [In quel tempo], mentre Gesù andava per la strada, un tale gli corse incontro

Dettagli

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA DE ACCESO A LA UNIVERSIDAD MAYORES DE 25 Y 45 AÑOS PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA 2013ko MAIATZA MAYO 2013 L incontro con Guido Dorso Conobbi Dorso quando ero quasi un ragazzo. Ricordo che un amico

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

4.Che cosa... di bello da vedere nella tua città? (A) c'è (B) è (C) ci sono (D) e

4.Che cosa... di bello da vedere nella tua città? (A) c'è (B) è (C) ci sono (D) e DIAGNOSTIC TEST - ITALIAN General Courses Level 1-6 This is a purely diagnostic test. Please only answer the questions that you are sure about. Since this is not an exam, please do not guess. Please stop

Dettagli

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Affermazioni incentrate sulla Verità per le dodici categorie del Codice di Guarigione Troverete qui di seguito una

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

NEL SEGNO DI VETTEL LA STORIA DI UN PILOTA CHE ARRIVA IN FERRARI PER LASCIARE UN IMPRONTA UNICA E INDIMENTICABILE + SPECIALE MONDIALE FORMULA UNO 2015

NEL SEGNO DI VETTEL LA STORIA DI UN PILOTA CHE ARRIVA IN FERRARI PER LASCIARE UN IMPRONTA UNICA E INDIMENTICABILE + SPECIALE MONDIALE FORMULA UNO 2015 NEL SEGNO DI VETTEL LA STORIA DI UN PILOTA CHE ARRIVA IN FERRARI PER LASCIARE UN IMPRONTA UNICA E INDIMENTICABILE + SPECIALE MONDIALE FORMULA UNO 2015 ANNO 16. N. 10 (726), 14 marzo 2015. Poste Italiane

Dettagli

DELL UNO CONTRO UNO DIFENSIVO

DELL UNO CONTRO UNO DIFENSIVO M A G A Z I N E PRINCIPI BASE DELL UNO CONTRO UNO DIFENSIVO w w w. a l l f o1 o t b a l l. i t IL TUTOR MARIO BERETTA 1959 Milano, è ex calciatore e attuale allenatore professionista. Diplomato Isef e

Dettagli

Il Test dei Tre Filtri di Socrate da meditare e applicare. È Natale ogni volta che... di Madre Teresa di Calcutta

Il Test dei Tre Filtri di Socrate da meditare e applicare. È Natale ogni volta che... di Madre Teresa di Calcutta Il Test dei Tre Filtri di Socrate da meditare e applicare Nell antica Grecia, Socrate era stimato avere una somma conoscenza. Un giorno, un conoscente incontrò il grande filosofo e disse: "Socrate, sapete

Dettagli

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di gioco d azzardo patologico Testo redatto sulla

Dettagli

Andrea Bajani Tanto si doveva

Andrea Bajani Tanto si doveva Andrea Bajani Tanto si doveva Quando muoiono, gli uccelli cadono giù. Non se ne accorge quasi nessuno, di solito, salvo il cacciatore che l ha colpito e il cane che deve dargli la caccia. Il cacciatore

Dettagli

Q84 A1073 K92 J65 VALENTINO DOMINI

Q84 A1073 K92 J65 VALENTINO DOMINI VALENTINO DOMINI L attacco iniziale, prima azione di affrancamento della coppia controgiocante, è un privilegio e una responsabilità: molti contratti vengono battuti o realizzati proprio in rapporto a

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT SEGUI LE STORIE DI IGNAZIO E DEL SUO ZAINO MAGICO Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma.

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94 DAL MEDICO A: Buongiorno, dottore. B: Buongiorno. A: Sono il signor El Assani. Lei è il dottor Cannavale? B: Si, piacere. Sono il dottor Cannavale. A: Dottore, da qualche giorno non mi sento bene. B: Che

Dettagli

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ====================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO www.lachiesa.it/liturgia ====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

Uno contro uno in movimento attacco

Uno contro uno in movimento attacco Uno contro uno in movimento attacco Utilizzando gli stessi postulati di spazio/tempo, collaborazioni, equilibrio analizziamo l uno contro uno in movimento. Esso va visto sempre all interno del gioco cinque

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

Kamon & Drive Garuburn

Kamon & Drive Garuburn Kamon & Drive Garuburn Drive Garuburn È il B-Daman dall emblema Uccello di Fuoco. Solitamente è calmo e rimane al fianco di Kamon, il ragazzo dal sangue caldo, anche se ogni tanto il suo carattere irascibile

Dettagli

Guai a me se non predicassi il Vangelo

Guai a me se non predicassi il Vangelo Guai a me se non predicassi il Vangelo (1 Cor 9,16) Io dunque corro 1 Cor 9,26 La missione del catechista come passione per il Vangelo Viaggio Esperienza L esperienza di Paolo è stata accompagnata da un

Dettagli

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte)

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte) La canzone dei colori Rosso rosso il cane che salta il fosso giallo giallo il gallo che va a cavallo blu blu la barca che va su e giù blu blu la barca che va su e giù Arancio arancio il grosso cappello

Dettagli

Un amore che desidera. (di Giacomo Mambriani, 44 anni, Parma)

Un amore che desidera. (di Giacomo Mambriani, 44 anni, Parma) Un amore che desidera (di Giacomo Mambriani, 44 anni, Parma) Lei: A che cosa stai pensando? Io: Lei: Oh, dico a te Io: Eh? Lei: A che cosa stai pensando? Io: Mmmh a niente Lei: Ah a niente Io: Sì, a niente

Dettagli

Riflessioni a margine dei Campionati Italiani di kendo, Novara 2010

Riflessioni a margine dei Campionati Italiani di kendo, Novara 2010 Riflessioni a margine dei Campionati Italiani di kendo, Novara 2010 di Luca Navaglia Campionati Italiani dunque. Saprete già i risultati (Serena Ricciuti, Giuseppe Giannetto e Kodokan Alessandria). Per

Dettagli

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale?

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Copione natalizio in rima per i bambini della Scuola dell Infanzia. Autore: Silvia Di Castro (Bisia) UNA PULCE SULL ALBERO DI BABBO NATALE? 1 Copione natalizio in

Dettagli

SIGNIFICATO LETTERALE E SIGNIFICATO METAFORICO. Indica per ogni coppia di frasi, quando la parola in stampato maiuscolo ha SIGNIFICATO

SIGNIFICATO LETTERALE E SIGNIFICATO METAFORICO. Indica per ogni coppia di frasi, quando la parola in stampato maiuscolo ha SIGNIFICATO SIGNIFICATO LETTERALE E SIGNIFICATO METAFORICO Indica per ogni coppia di frasi, quando la parola in stampato maiuscolo ha SIGNIFICATO LETTERALE e quando ha SIGNIFICATO METAFORICO (FIGURATO). Questa non

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Celebriamo Colui che tu, o Vergine, hai portato a Elisabetta Sulla Visitazione della beata vergine Maria Festa del Signore Appunti dell incontro

Dettagli

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale.

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione - CNR progetto internazionale "La città dei bambini" Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Non mi mancava la memoria o l intelligenza,

Dettagli

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare 1 Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare.. 1. LA RAPPRESENTAZIONE DEI MEDIA Dal 23 aprile 2010 dai mezzi di comunicazione italiani, tramite: Agenzie stampa;

Dettagli

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS PIANO DI LETTURA dagli 11 anni DA CHE PARTE STARE ALBERTO MELIS Illustrazioni di Paolo D Altan Serie Rossa n 78 Pagine: 144 Codice: 566-3117-3 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTORE Alberto Melis, insegnante,

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere!

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Anna La Prova Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Chi sono i bambini Oppositivi e Provocatori? Sono bambini o ragazzi che sfidano l autorità, che sembrano provare piacere nel far

Dettagli

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ ΤΕΛΙΚΕΣ ΕΝΙΑΙΕΣ ΓΡΑΠΤΕΣ ΕΞΕΤΑΣΕΙΣ ΣΧΟΛΙΚΗ ΧΡΟΝΙΑ: 2014-2015 Μάθημα: Ιταλικά Επίπεδο: Ε1 Διάρκεια: 2 ώρες Υπογραφή

Dettagli

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Attivita` culturali e Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 scuola@unicef.it pubblicazioni@unicef.it

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

COSA CERCA UN CANE IN UN LEADER

COSA CERCA UN CANE IN UN LEADER COSA CERCA UN CANE IN UN LEADER LEADER: 1. Colui che conduce o guida. 2. Colui che ha la responsabilità o il comando di altri. 3. Colui che ha influenza o potere. ESSERE LEADER: Innanzitutto avere una

Dettagli

COME ALLENERO QUEST ANNO?

COME ALLENERO QUEST ANNO? COME ALLENERO QUEST ANNO? Io sono fatto così!!! Io ho questo carattere!!! Io sono sempre stato abituato così!!!! Io ho sempre fatto così!!!!!! Per me va bene così!!!!! Io la penso così!!! Quando si inizia

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

Giovedì 13/11/2014. Un ora con Dio. Dov'è tuo fratello?

Giovedì 13/11/2014. Un ora con Dio. Dov'è tuo fratello? Giovedì 13/11/2014 Un ora con Dio Dov'è tuo fratello? Canto d inizio: Invochiamo la tua presenza Invochiamo la tua presenza, vieni Signor Invochiamo la tua presenza, scendi su di noi. Vieni luce dei cuori,

Dettagli

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa TUTTO CIO CHE FA Furon sette giorni così meravigliosi, solo una parola e ogni cosa fu tutto il creato cantava le sue lodi per la gloria lassù monti mari e cieli gioite tocca a voi il Signore è grande e

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 2 La mamma diceva che ero dimagrito e così mi portò dal medico. Il dottore guardò le urine, trovò dello

Dettagli

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Qualche giorno dopo la fine della competizione olimpica di judo è venuto il momento di analizzare quanto successo a Londra. Il mondo del

Dettagli

EDUCARE. TRA ALLENATORI, GENITORI E DIRIGENTI

EDUCARE. TRA ALLENATORI, GENITORI E DIRIGENTI PER INIZIARE EDUCARE. TRA ALLENATORI, GENITORI E DIRIGENTI Dicesi dirigente un signore che dovrebbe non dirigere ma animare; non solo animare ma testimoniare, non solo testimoniare, ma motivare. Insomma,

Dettagli

2) Se oggi la sua voce. Rit, 1) Camminiamo incontro al Signore

2) Se oggi la sua voce. Rit, 1) Camminiamo incontro al Signore Parrocchia Santa Maria delle Grazie Squinzano 1) Camminiamo incontro al Signore 2) Se oggi la sua voce Rit, Camminiamo incontro al Signore Camminiamo con gioia Egli viene non tarderà Egli viene ci salverà.

Dettagli

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato L amicizia tra uomo e donna. Questo tipo di relazione può esistere? Che rischi comporta?quali sono invece i lati positivi? L amicizia tra uomini e donne è possibile solo in età giovanile o anche dopo?

Dettagli

Venite, saliamo sul monte del Signore, al tempio quanto è mirabile il tuo nome su tutta la terra! (Sal 8,10) Rit.

Venite, saliamo sul monte del Signore, al tempio quanto è mirabile il tuo nome su tutta la terra! (Sal 8,10) Rit. OTTOBRE: Giornata del Carisma Introduzione TEMA: Fede e missione La mia intenzione è solamente questa: che [le suore] mi aiutino a salvare anime. (Corrispondenza, p. 7) Questa lapidaria intenzione, che

Dettagli

SCHEMA SETTIMANA TIPO CON TRE SEDUTE DI ALLENAMENTO

SCHEMA SETTIMANA TIPO CON TRE SEDUTE DI ALLENAMENTO U.S. ALESSANDRIA CALCIO 1912 SETTORE GIOVANILE ALLENAMENTO PORTIERI SCHEDA TIPO DELLA SETTIMANA ALLENATORE ANDREA CAROZZO GRUPPO PORTIERI STAGIONE 2009/2010 GIOVANISSIMI NAZIONALI 1995 ALLIEVI REGIONALI

Dettagli

D: QUALI SONO I REQUISITI DI RESIDENZA PER CHI VUOLE COMPETERE? R: Questo evento è limitato ai residenti in Italia, quindi:

D: QUALI SONO I REQUISITI DI RESIDENZA PER CHI VUOLE COMPETERE? R: Questo evento è limitato ai residenti in Italia, quindi: FAQ D: QUANTE PARTITE VERRANNO GIOCATE PER DETERMINARE I VINCITORI DI OGNI SCONTRO? R: Il torneo prevede dei 5v5 nella Landa degli evocatori in stile "sudden death" (ossia a eliminazione diretta, al meglio

Dettagli

abbonamenti 2015.2016

abbonamenti 2015.2016 abbonamenti 2015.2016 FARE DEL NOSTRO STADIO UNA FORTEZZA Caro Interista, San Siro e piu bello quando ci sei tu, io lo so bene. L ho visto vibrare nelle sue notti piu belle. Ho sentito la spinta, la voglia

Dettagli

REGOLAMENTO DI GIOCO MASTER 2015

REGOLAMENTO DI GIOCO MASTER 2015 REGOLAMENTO DI GIOCO MASTER 2015 Art. 1 PRINCIPI GENERALI Il football a 9 contro 9 Master (o 7 contro 7) verrà giocato secondo le regole del regolamento ufficiale NCAA per i campionati a 11 giocatori,

Dettagli

UNA CONFESSIONE E LA PISTA SEGUITA

UNA CONFESSIONE E LA PISTA SEGUITA UNA CONFESSIONE E LA PISTA SEGUITA Confesso tutta la mia difficoltà a presentarvi questo brano che ho pregato tante volte. La paura è quella di essere troppo scontata oppure di dare troppe cose per sapute.

Dettagli

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58 format nell accostare gli ingredienti e da raffinatezza della presentazione che fanno trasparire la ricchezza di esperienze acquisite nelle migliori cucine di Europa e Asia da questo chef 45enne d origini

Dettagli