Periodico del Codacons Ambiente, Consumatori e Utenti

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Periodico del Codacons Ambiente, Consumatori e Utenti"

Transcript

1 Periodico del Codacons Ambiente, Consumatori e Utenti Spedizione in abbonamento postale comma 20/c art.2 legge 662/96 Milano - Abbonamento, vaglia postale intestato a Codacons Nazionale Lombardia, Viale Abruzzi, Milano - Internet: Tessera abbonamento 50,00- n /27 giugno 2010 IN QUESTO NUMERO: Pag.2 MONDIALI DI CALCIO: SEMPRE ILLEGGIBILE L'ORARIO DELLA PARTITA Pag.2 MOZZARELLE BLU: IL CODACONS STUDIA AZIONI LEGALI IN FAVORE DEI CONSUMATORI Pag.3 MATURITA : IL CODACONS VIGILERA' SUGLI ESAMI Pag.3 GB: ORA LEGALE TUTTO L'ANNO, OGGI PROPOSTA IN PARLAMENTO Pag.3 MATURITA': TRACCE SVOLTE INVIATE VIA SMS Pag.4 MANOVRA: RACCA, PROBABILE STOP FARMACI IN REGIME SSN Pag.4 ROMA: ALEMANNO, SU STRISCE BLU CORTE CONTI CI DA' RAGIONE Pag.4 SALDI ESTIVI: ACQUISTI STABILI O IN LIEVE FLESSIONE Pag.6 MOZZARELLE BLU: IL CODACONS VUOLE I NOMI DI GROSSISTI E DETTAGLIANTI CHE HANNO COMMERCIALIZZATO IL PRODOTTO IN ITALIA Pag.6 MANOVRA: FAZIO, MODIFICHE PER GENERICI SU MECCANISMO PREZZI Pag.6 TELECOM: ISPEZIONE ANTITRUST, VERSO APERTURA ISTRUTTORIA Pag.6 IL CODACONS: SI INDAGHI SULLE ATTIVITA' DELLO IOR DEGLI ULTIMI 20 ANNI Pag.7 P.A.: 90 MILA AUTO 'PUBBLICHE', 30 MILA LE BLUIL CODACONS: NUMERI SPROPOSITATI, ESPOSTO ALLA CORTE DEI CONTI Pag.7 FERROVIE: CDA NOMINA CARDIA PRESIDENTE

2 2 OSSERVATORIO TV 21/06/2010 MONDIALI DI CALCIO: SEMPRE ILLEGGIBILE L'ORARIO DELLA PARTITA LE LAMENTELE DEI TIFOSI: MIGLIORANO LE VUVUZELAS Il Codacons ha monitorato le proteste dei tifosi dopo la partita di calcio Italia - Nuova Zelanda, raccogliendo tutte le segnalazioni pervenute all'associazione e facendone una graduatoria che non ha pretese di avere valore statistico. Migliorano le vuvuzelas, che la volta scorsa erano al vertice della classifica ed erano seconde solo alle contestazioni di tipo calcistico (convocazioni, formazione, cambi). Persistono le segnalazioni relative all'orario della partita, sempre troppo piccolo ed illeggibile per chi ha uno schermo inferiore ai 28 pollici ed in formato 4:3. Entrano nella top ten le domande dei giornalisti durante la conferenza stampa, considerate poco ficcanti e troppo generiche. Di seguito la graduatoria delle segnalazioni pervenute al Codacons: 1) Convocazioni. Al primo posto gli italiani contestano a Lippi di non aver portato giocatori come Cassano o Balotelli. Seguono tutte le altre contestazioni a Lippi, colpevole di aver creduto al blocco Juventus nonostante il pessimo campionato. 2) Formazione. Contestata la formazione. Le segnalazioni in questo caso sono estremamente varie. Prevale la contestazione al capitano Cannavaro, considerato responsabile di tutti e due i gol subìti dalla Nazionale, segue Gilardino, colpevole di non aver segnato (al suo posto i nomi si sprecano, anche se prevale Pazzini, seguito da Di Natale fin dal primo minuto, per chiudere con Quagliarella). Al terzo posto viene contestato Marchisio, colpevole di non aver lasciato traccia nella partita. 3) Cambi. Contestati i cambi di Lippi, sia per l'uscita di Pepe, considerato tra i migliori, nonostante la prestazione meno brillante rispetto alla partita con il Paraguay, sia per l'ingresso di Camoranesi, colpevole di perdere troppi palloni e sbagliare continuamente passaggi. 4) Orario piccolo. L'orario della partita continua ad essere troppo piccolo ed illeggibile. 5) Vuvuzelas. Scendono decisamente le segnalazioni. Il frastuono, a quanto pare, è diminuito, non sappiamo se perchè i tecnici hanno migliorato il livello audio, se è stata data una stanza CODACONS NEWS n.26 21/27 giugno 2010 insonorizzata ai telecronisti o se i tifosi questa volta si sono musicalmente contenuti. 6) Telecronaca e non commento. I tifosi vorrebbero più telecronaca e meno commento. A quanto pare non interessa molto ai tifosi italiani sapere dove è nata la madre di un giocatore o se ha preso una laurea. Vorrebbero più semplicemente sapere chi prende la palla. 7) Conferenza stampa. Considerate poco ficcanti le domande dei giornalisti, colpevoli, secondo le segnalazioni pervenute, di non aver chiesto a Lippi se considerava Cannavaro responsabile per il gol subito o di domandare cose troppo generiche come: cosa le dispiace, oppure, regala una speranza ai tifosi 8) Arbitro. Come tradizione non potevano mancare gli insulti all'arbitro, colpevole, secondo alcune segnalazioni, di non aver espulso i giocatori della Nuova Zelanda dal gomito decisamente troppo facile 9) Moviola. Non tutti gli italiani sono così sicuri, a differenza dei moviolisti, che ci sia stato il fuorigioco sul gol della Nuova Zelanda. Secondo alcuni la palla non avrebbe cambiato direzione dopo il presunto colpo di testa del giocatore neozelandese, secondo una esigua minoranza, invece, il tocco involontario di Cannavaro avrebbe reso regolare il gol. Anche sul rigore dato all'italia, alcuni tifosi sono convinti che De Rossi abbia accentuato la caduta (per altri si sarebbe addirittura buttato..). 10) Torino. Secondo tempo della partita perso causa guasto tecnico. Decisamente arrabbiati i torinesi che ci hanno scritto, chiedendoci addirittura ALIMENTAZIONE 21/06/2010 MOZZARELLE BLU: IL CODACONS STUDIA AZIONI LEGALI IN FAVORE DEI CONSUMATORI LO STATO ITALIANO SI ACCORDI CON LA GERMANIA PER INDENNIZZI DIRETTI DURO ATTACCO DELL'ASSOCIAZIONE ALL'EFSA: COSA FA DI CONCRETO? L'ufficio legale del Codacons ha avviato le pratiche per studiare azioni legali risarcitorie nei confronti di produttori e distributori delle c.d. "mozzarelle blu', finite nel mirino dei Nas e della Procura di Torino. "Indipendentemente dalla reale tossicità del prodotto, sulla quale stanno indagando gli esperti, i cittadini italiani che hanno acquistato le mozzarelle in questione devono essere

3 risarciti per i danni subiti, anche solo quelli legati alla paura e all'ansia per aver consumato un alimento potenzialmente pericoloso per la salute - spiega il Presidente Codacons, Carlo Rienzi - A tal fine, le autorità sanitarie italiane devono accordarsi con il governo tedesco al fine di studiare meccanismi di indennizzo diretto in favore dei consumatori'. "Resta da capire quale sia il ruolo dell'efsa in tutta questa vicenda - prosegue Rienzi - E' intollerabile che un'autorità, il cui compito principale è quello di tutelare la sicurezza alimentare in Europa, non abbia saputo evitare l'ennesimo scandalo alimentare che danneggia ancora una volta solo ed unicamente i consumatori!'. SCUOLA 21/06/2010 MATURITA : IL CODACONS VIGILERA' SUGLI ESAMI IN CASO DI FUGHE DI NOTIZIE E SITI INTERNET CHE PUBBLICHERANNO IN ANTICIPO LE TRACCE E LE SOLUZIONI DELLE PROVE SCRITTE, L'ASSOCIAZIONE CHIEDERA' LA RIPETIZIONE DEGLI ESAMI Come ogni anno il Codacons vigilerà sugli esami di maturità che si apriranno domani con la prima prova scritta. Da qualche anno a questa parte - spiega l'associazione - il diffondersi di internet e di strumenti telefonici mobili sempre più all'avanguardia, ha permesso il divulgarsi delle tracce d'esame e delle soluzioni delle prove scritte in tempi brevissimi. Capita così, ad esempio, che una scuola a Milano inizi la prova scritta mezz'ora prima di una scuola a Roma; il tempo necessario perchè le tracce arrivino su internet e possano essere raggiunte da chi dispone di un cellulare con connessione al web, oppure comunicate via sms da chi sta a casa. L'esperienza degli anni passati dimostra come i telefonini siano attivissimi durante le ore delle prove d'esame, nonostante l'obbligo di consegnarli alla commissione. "Per questo - afferma il Presidente Codacons, Carlo Rienzi - chiediamo rigore massimo contro apparecchi telefonici e palmari, che in nessun caso devono essere introdotti in aula o utilizzati durante gli esami. Verificheremo domani eventuali fughe di notizie su internet o situazioni anomale e, in caso di violazione delle disposizioni vigenti, chiederemo la ripetizione degli esami di maturità'. ENERGIA 21/06/2010 GB: ORA LEGALE TUTTO L'ANNO, OGGI PROPOSTA IN PARLAMENTO CODACONS: ANCHE L'ITALIA ELIMINI L'ORA SOLARE FAVOREVOLE ALLA PROPOSTA L'80% DEGLI ITALIANI La proposta di mantenere l'ora legale tutto l'anno in Gran Bretagna, verrà presentata oggi in Parlamento, sostenuta da una nuova ricerca che ne evidenzia i risparmi energetici. Il Codacons da anni propone l'eliminazione dell'ora solare. Secondo una ricerca effettuata dall'associazione nel 2008, infatti, l'iniziativa sarebbe condivisa dall'80% degli italiani, stufi dei continui cambi tra ora solare e ora legale. L'associazione di consumatori ha dimostrato fin da allora come l'iniziativa consentirebbe di avere il vantaggio di recuperare l'ora di luce anche di inverno, senza subire però il costo economico legato all'aggiustamento dell'orario: aggiornamenti sistemi informatici, orari dei treni, termostati temporizzati, videoregistratori, dvd, agende elettroniche, radiosveglie, orologi nelle auto problemi nelle transazioni finanziarie. Inoltre nel risparmio vanno conteggiati tutti i costi relativi ai problemi di insonnia e sonnolenza che incidono pesantemente sulla produttività nella prima settimana lavorativa successiva al cambio. Ricordiamo che in farmacia aumentano anche le vendite di prodotti contro il jetlag. Per questo il Codacons da anni chiede che si cambi la Direttiva 2000/84/CE e che, almeno in Europa, si elimini definitivamente l'ora solare. Ebbene, la Gran Bretagna sta finalmente discutendo di questa proposta. Il Codacons, ovviamente, auspica che anche il Parlamento italiano faccia altrettanto SCUOLA 22/06/2010 MATURITA': TRACCE SVOLTE INVIATE VIA SMS IL CODACONS: INDAGHI LA PROCURA E LA POLIZIA POSTALE CODACONS NEWS n.26 21/27 giugno

4 Il Codacons conferma che non vi sarebbero al momento segnalazioni giunte all'associazione circa fughe di notizie prima dell'apertura delle buste relative alla prova scritta sostenuta oggi dai maturandi. Tuttavia per il Codacons resta il problema delle tracce inviate via sms pochi minuti dopo l'annuncio dei titoli, circostanza confermata anche da un sito specializzato. "L'invio dello svolgimento della prova scritta direttamente sui telefonini degli studenti pochi minuti dopo l'inizio dell'esame, ha creato evidenti disparità, avvantaggiando non poco i maturandi che hanno potuto avvalersi di tale possibilità - spiega il Presidente Codacons, Carlo Rienzi - e danneggiando tutti gli altri. Per questo la Procura della Repubblica di Roma e la Polizia Postale devono indagare per verificare i destinatari degli sms contenenti le tracce, e annullare la prova sostenuta da costoro. Dovranno essere accertate anche le responsabilità del sito internet che ha avvantaggiato gli studenti inviando loro le tracce svolte' - conclude Rienzi. ECONOMIA E FINANZA mancata approvazione della terza lenzuolata' ha concluso Donzelli. Per l'associazione di consumatori, cioè, si deve al più presto consentire di vendere nei supermercati non solo i farmaci da banco ma anche i farmaci di fascia «C». Infatti, o si elimina l'obbligo per i supermercati di far vendere i medicinali da un farmacista, risparmiando così sui costi, o si consente loro di vendere anche gli altri farmaci. Solo così potrà riprendere la discesa dei prezzi ormai interrotta. TRASPORTI 23/06/2010 ROMA: ALEMANNO, SU STRISCE BLU CORTE CONTI CI DA' RAGIONE IL CODACONS: GIUSTA LA DECISIONE DEL COMUNE. DOPO IL NOSTRO RICORSO HA SANATO UNA SITUAZIONE DI DIFFUSA ILLEGITTIMITA' 22/06/2010 MANOVRA: RACCA, PROBABILE STOP FARMACI IN REGIME SSN CODACONS: PRONTE LE DENUNCE ALLA PROCURA DELLA REPUBBLICA IL GOVERNO LIBERALIZZI LA VENDITA DEI FARMACI DI FASCIA C In relazione alla dichiarazione del presidente di Federfarma, Annarosa Racca, secondo la quale la manovra varata dal Governo sarebbe così pesante ed iniqua per le farmacie da costringerle a sospendere la dispensazione dei farmaci in regime di SSN, costringendo i cittadini a pagarli di tasca propria e chiedere poi il rimborso alla ASL, il Codacons annuncia fin d'ora che se questa ipotesi si verificasse per davvero, scatterebbero immediatamente le denunce alla Procura della Repubblica contro le farmacie inadempienti per accertare gli eventuali profili penalmente rilevanti. "Non è accettabile che per difendere i propri interessi di categoria si intimoriscano i consumatori con questi annunci' ha dichiarato il presidente del Codacons, Marco Donzelli. "In realtà i farmacisti, anche dopo le liberalizzazioni di Bersani, continuano ad essere una categoria privilegiata. Il Codacons, anzi, invita il Governo ed il Parlamento a proseguire nell'opera di liberalizzazioni iniziata con la prima lenzuolata Bersani e poi interrotta con la 4 CODACONS NEWS n.26 21/27 giugno 2010 Il sindaco di Roma Gianni Alemanno si comportò in modo corretto, e fece bene a non ricorrere contro la decisione del Tar, che accolse un nostro ricorso contro le "strisce blu'. Così il Codacons commenta l'archiviazione da parte della Corte dei Conti del fascicolo relativo alla decisione adottata dal Comune di Roma di non ricorrere in appello contro la sospensiva del Tar in merito alla sosta tariffata. "Come si ricorda, fu il Codacons a far dichiarare illegittimi dal Tribunale Amministrativo i parcheggi a pagamento, poichè nella capitale non rispettavano le disposizioni di legge - spiega il Presidente Codacons, Carlo Rienzi - La decisione del Comune fu allora giusta, perchè tesa a sanare una situazione di grave illegittimità diffusa, che danneggiava ingiustamente i cittadini della capitale. Di conseguenza, la Corte dei Conti non poteva non archiviare il fascicolo contro il sindaco di Roma, confermando al contempo la correttezza del suo operato'. ECONOMIA E FINANZA 23/06/2010 SALDI ESTIVI: ACQUISTI STABILI O IN LIEVE FLESSIONE

5 LA SPESA A FAMIGLIA SI MANTERRA' SUI 180 EURO. ECCO I CONSIGLI PER EVITARE FREGATURE I saldi estivi che prenderanno ufficialmente il via il prossimo 2 luglio, faranno registrare acquisti stabili o in lieve calo rispetto a quelli del Dato comunque non positivo - sottolinea il Codacons - considerando le forti flessioni registrate negli ultimi anni. "Sulla base delle nostre stime, prevediamo una spesa a famiglia in linea con quella dello scorso anno, spesa che si aggirerà attorno ai 180 euro, mentre solo una percentuale compresa tra il 45 e il 50% dei cittadini potrà avvalersi degli sconti di fine stagione - spiega il Presidente Codacons, Carlo Rienzi - Tuttavia, è necessario considerare l'aspetto meteorologico, fondamentale visto il periodo in cui scatteranno i saldi. Molti consumatori, infatti, in caso di bel tempo si riverseranno in massa nelle spiagge, specie nei week end, circostanza che potrebbe determinare una lieve flessione delle vendite, compresa tra il 3 e il 5%'. "Crediamo che i saldi estivi debbano essere anticipati al mese di giugno - prosegue Rienzi - soprattutto se si vuole ridare fiato al commercio, specie quello della piccola distribuzione, che appare sempre più in crisi'. Ecco i consigli del Codacons per acquistare in tutta sicurezza durante i saldi. 1. Conservate sempre lo scontrino: non è vero che i capi in svendita non si possono sostituire. Il negoziante è obbligato a sostituire l'articolo difettoso anche se dichiara che i capi in saldo non si possono cambiare. Ma la grande novità è che non c'è più bisogno, come stabilito dall'art del cod. civ., di denunziare ''i vizi al venditore entro otto giorni dalla scoperta''. Il D.lgs n. 24/2002 ha stabilito, infatti, che il consumatore deve denunciare ''al venditore il difetto di conformità entro il termine di due mesi dalla data in cui ha scoperto il difetto'. 2. Le vendite devono essere realmente di fine stagione: la merce posta in vendita sotto la voce ''Saldo'' deve essere l'avanzo di quella della stagione che sta finendo e non fondi di magazzino. State alla larga da quei negozi che avevano gli scaffali semivuoti poco prima dei saldi e che poi si sono magicamente riempiti dei più svariati articoli. E' improbabile, per non dire impossibile, che a fine stagione il negozio sia provvisto, per ogni tipo di prodotto, di tutte le taglie e colori. 3. Girate. Non fermatevi mai al primo negozio che propone sconti ma confrontate i prezzi con quelli esposti in altri esercizi. Eviterete di mangiarvi le mani. A volte basta qualche giro in più per evitare l'acquisto sbagliato o per trovare prezzi più bassi. 4. Consigli per gli acquisti. Cercate di avere le idee chiare sulle spese da fare prima di entrare in negozio: sarete meno influenzabili dal negoziante e correrete meno il rischio di tornare a casa colmi di cose, magari anche a buon prezzo, ma delle quali non avevate alcun bisogno e che non userete mai. Pagare un prezzo alto non significa comprare un prodotto di qualità. Diffidate dei marchi molto simili a quelli noti. 5. Diffidate degli sconti superiori al 50%, spesso nascondono merce non proprio nuova, o prezzi vecchi falsi. Un commerciante non può avere, infatti, ricarichi così alti e dovrebbe vendere sottocosto. 6. Servitevi preferibilmente nei negozi di fiducia o acquistate merce della quale conoscete già il prezzo o la qualità in modo da poter valutare liberamente e autonomamente la convenienza dell'acquisto. 7. Negozi e vetrine. Ricordate che sulla merce è obbligatorio il cartellino che indica il vecchio prezzo, quello nuovo ed il valore percentuale dello sconto applicato. Il prezzo deve essere inoltre esposto ''in modo chiaro e ben leggibile'' (Dlg n. 114/98). Controllate che fra la merce in saldo non ce ne sia di nuova a prezzo pieno. La merce in saldo deve essere separata in modo chiaro dalla "nuova". Diffidate delle vetrine coperte da manifesti che non vi consentono di vedere la merce. 8. Prova dei capi: non c'è l'obbligo. E' rimesso alla discrezionalità del negoziante. Il consiglio è di diffidare dei capi di abbigliamento che possono essere solo guardati. 9. Pagamenti. Nei negozi che espongono in vetrina l'adesivo della carta di credito o del bancomat, il commerciante è obbligato ad accettare queste forme di pagamento anche per i saldi, senza oneri aggiuntivi. 10. Fregature. Se pensate di avere preso una fregatura rivolgetevi al Codacons, oppure all'ufficio Comunale per il commercio o ai Vigili Urbani. ALIMENTAZIONE 23/06/2010 CODACONS NEWS n.26 21/27 giugno

6 MOZZARELLE BLU: IL CODACONS VUOLE I NOMI DI GROSSISTI E DETTAGLIANTI CHE HANNO COMMERCIALIZZATO IL PRODOTTO IN ITALIA POSSIBILE AVVIARE UNA CLASS ACTION EUROPEA Il Codacons ha chiesto formalmente oggi al Ministero della salute di rendere pubblici i nominativi delle aziende, dei grossisti e dei dettaglianti che hanno commercializzato in Italia le cosiddette "mozzarelle blu'. "Non importa se le mozzarelle in questione sono risultate non tossiche - afferma il Presidente Codacons, Carlo Rienzi - la presenza di un batterio in grado di modificarne l'aspetto, rappresenta senza dubbio un danno per i consumatori che hanno acquistato il prodotto, senza contare il danno morale legato alla paura circa possibili rischi per la salute umana connessi al consumo dell'alimento'. "E' addirittura ipotizzabile una class action europea in favore di tutti i consumatori che hanno acquistato le mozzarelle blu - prosegue Rienzi - Azione di risarcimento che, come prevede la legge, può essere intentata non solo verso i produttori, ma anche nei confronti dei venditori, in tal caso grossisti e dettaglianti'. ECONOMIA E FINANZA 23/06/2010 MANOVRA: FAZIO, MODIFICHE PER GENERICI SU MECCANISMO PREZZI IL CODACONS: TROPPO LUNGHI I BREVETTI DEI FARMACI. L'INDUSTRIA FARMACEUTICA DEVE ABBASSARE I PREZZI Il ministro della Salute Ferruccio Fazio ha annunciato oggi una modifica per la riduzione dei prezzi dei farmaci generici che non avverrà su base di una gara fra i prezzi più bassi ma con un meccanismo di riduzione progressiva. Per il Codacons il ministro dovrebbe affrontare innanzitutto il problema della durata eccessiva che viene concessa alle industrie farmaceutiche per sfruttare i loro brevetti, durata che ritarda l'introduzione dei farmaci equivalenti ed il conseguente risparmio. Inoltre se in Italia, come confermato dal ministro, i prezzi dei farmaci generici sono più alti del 25% della media dei prezzi europei, innanzitutto è perchè le industrie da un lato sfruttano la scarsa concorrenza nel settore per imporre prezzi più alti rispetto al resto d'europa, e dall'altro perchè compensano quanto fanno risparmiare allo Stato per i prezzi dei farmaci a carico del SSN (classe A e H), rivalendosi sui poveri consumatori ed innalzando i prezzi di tutti gli altri medicinali (fascia C, Sop e Otc). "Fanno bene i farmacisti a chiedere un ribasso alla fonte dei prezzi dei medicinali - spiega il Presidente Codacons, Carlo Rienzi - e il primo passo in questa direzione è senza dubbio la riduzione della durata dei brevetti, che si ripercuote negativamente sui listini'. TELEFONIA 24/06/2010 TELECOM: ISPEZIONE ANTITRUST, VERSO APERTURA ISTRUTTORIA IL CODACONS: BENE ANTITRUST, POSIZIONE DOMINANTE DI TELECOM DANNEGGIA GLI UTENTI Il Codacons appoggia pienamente l'azione dell'antitrust, che oggi ha eseguito una ispezione nella sede di Telecom per l'ipotesi di abuso di posizione dominante, pratiche scorrette contro i concorrenti e 'margin squeeze'. "Da tempo denunciamo all'antitrust i comportamenti anticoncorrenziali di Telecom - spiega il Presidente Codacons, Carlo Rienzi - comportamenti che si ripercuotono negativamente sulle tariffe praticate dai concorrenti, danneggiando gli utenti finali, costretti a subire prezzi più elevati'. "Invitiamo l'autorità ad aprire una istruttoria al riguardo, sanzionando pesantemente qualsiasi politica lesiva dei diritti dei consumatori, i quali - prosegue Rienzi - qualora verranno accertate pratiche illecite, potranno chiedere alla società telefonica il rimborso delle maggiori somme pagate negli ultimi anni'. VARIE 24/06/2010 INCHIESTA G8, 6 CODACONS NEWS n.26 21/27 giugno 2010

7 IL CODACONS: SI INDAGHI SULLE ATTIVITA' DELLO IOR DEGLI ULTIMI 20 ANNI I CITTADINI NON DIANO L'8 PER MILLE ALLA CHIESA, COME FORMA DI PUNIZIONE PER I MANCATI CONTROLLI INTERNI E' necessario indagare sull'attività dello Ior degli ultimi 20 anni, e verificare in modo scrupoloso altre circostanze anomale che possano destare sospetti. Questa la richiesta avanzata oggi dal Codacons alle Procure della Repubblica di Perugia e Roma, dopo i fatti inquietanti emersi dalle indagini della magistratura, che hanno visto coinvolti illustri esponenti della Chiesa. "Crediamo si debba andare a fondo nella questione, analizzando l'intera attività dello Ior (più volte al centro di dubbi e sospetti) nell'ultimo ventennio - afferma il Presidente Codacons, Carlo Rienzi - Ciò che appare palese, è la mancanza di controlli all'interno della Chiesa, che ha contribuito alla situazione non certo serena venutasi a determinare. I cittadini, da parte loro, valutino bene se assegnare l'8 per Mille alla Chiesa Cattolica, alla luce dei fatti emersi in questi ultimi giorni. Riteniamo sia certamente più indicato al momento effettuare donazioni di questo tipo (come il 5 per mille) ad organismi che, come il Codacons, si battono proprio contro le truffe e contro le furbizie degli speculatori' - conclude Rienzi. ECONOMIA E FINANZA 25/06/2010 P.A.: 90 MILA AUTO 'PUBBLICHE', 30 MILA LE BLU IL CODACONS: NUMERI SPROPOSITATI, ESPOSTO ALLA CORTE DEI CONTI AUTO PUBBLICHE COSTANO ALLO STATO 297 MILIONI DI EURO ALL'ANNO Ministero della Funzione Pubblica è allarmante - afferma il Presidente Codacons, Carlo Rienzi - Non solo in Italia il parco delle auto pubbliche è assai più elevato rispetto ad altri paesi europei (in base alle ultime stime: Francia 65mila, Gran Bretagna 55mila, Germania 54mila, Spagna 44mila) ma il loro costo medio annuale, pari a euro, appare non indifferente, e determina uscite per lo Stato pari a 297mila euro annui'. "Soldi che - prosegue Rienzi - se venisse ridotto il numero di vetture di servizio a politici e alti burocrati, potrebbero essere utilizzati per sostenere i pensionati e le famiglie più povere'. Il Codacons annuncia quindi un esposto alla Corte dei Conti, affinchè analizzi i risultati dell'indagine del Ministero, ed individui quelle situazioni in cui si configura uno spreco di denaro pubblico a danno della collettività. TRASPORTI 25/06/2010 FERROVIE: CDA NOMINA CARDIA PRESIDENTE IL CODACONS: CON CARDIA UTENTI "DALLA PADELLA ALLA BRACE' Una pessima notizia per gli utenti italiani la nomina di Lamberto Cardia alla presidenza delle Ferrovie. Lo afferma il Presidente Codacons, Carlo Rienzi, che spiega: "Con Cardia al vertice delle Fs, gli italiani che utilizzano il trasporto ferroviario sono passati "dalla padella alla brace'! Visti i precedenti di tale signore al vertice della Consob, la gestione non certo eccezionale dell'ente, e la scarsa attenzione mostrata negli anni nei confronti di cittadini e risparmiatori, non possiamo che accogliere in modo estremamente negativo questa nomina, che non favorirà affatto gli utenti'. Il primo monitoraggio ufficiale relativo alle "auto blu' circolanti in Italia, dimostra come i numeri di questo "fenomeno' siano spropositati, soprattutto se rapportati alla situazione di altri paesi europei. "Crediamo che il numero reale delle auto blu nel nostro paese sia più elevato, ma già così come appare dall'indagine condotta dal CODACONS NEWS n.26 21/27 giugno

8 La pubblicazione Codacons News è iscritta all elenco speciale, annesso all Albo dei giornalisti di Milano e registrata presso il Tribunale di Milano n.609. Codacons News viene distribuito nei mercati rionali gratuitamente. -Non contiene pubblicità - Abbonamento annuale 50,00 da versare attraverso vaglia postale intestato a: Codacons Nazionale Lombardia, Viale Abruzzi, Tel Direttore responsabile: Giuseppe Ursini Coordinamento editoriale: Marco Donzelli Comitato di redazione: Stefano Zerbi, Pietro Valentini, Nicola Basilico (Coordinamento delle associazioni per la difesa dell ambiente e dei diritti degli utenti e consumatori) E un associazione nata nel 1986 e volta al perseguimento di un mirato rapporto tra l uso individuale e collettivo delle risorse umane ed un razionale sviluppo della società, improntato al rispetto della dignità della persona umana e della salvaguardia dell interesse fondamentale della salute e della sicurezza, attuale e futura delle singole persone. L associazione ha inoltre la finalità di tutelare, con ogni mezzo legittimo, gli interessi dei consumatori e degli utenti nei confronti dei soggetti pubblici o privati, produttori e/o erogatori di beni e servizi (art.7 Statuto Codacons). Il Codacons è un associazione di volontariato ai sensi della legge 266/91, per la difesa dell ambiente e dei consumatori, è riconosciuta ai sensi della legge 349/1986 Istitutiva del Ministero dell Ambiente, è un organizzazione non lucrativa di utilità sociale ai sensi del d.lgs. 460/1997 ed è membro del Consiglio Nazionale dei Consumatori e Utenti al Ministero dell Industria ai sensi della legge 281/98 COLLEGIO DI PRESIDENZA CODACONS Carlo Rienzi Marco Maria Donzelli Marco Ramadori Giuseppe Ursini SEDI SPORTELLO SULLA CITTA BARI BOLOGNA CAMPOBASSO CATANIA CATANZARO CIVITANOVA MARCHE (MACERATA) GENOVA FIRENZE MILANO MARANO D ISERA (TRENTO) MATERA MESTRE (VENEZIA) NAPOLI PERUGIA PESCARA PORDENONE ROMA SALERNO SASSARI TORINO

ESPOSTO-DENUNCIA. in considerazione dei poteri di indagine della AGCM, di cui all'art. 12 della l. 287/'90, diretti a

ESPOSTO-DENUNCIA. in considerazione dei poteri di indagine della AGCM, di cui all'art. 12 della l. 287/'90, diretti a Spett.le AUTORITA' GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO Piazza G. Verdi, 6/a 00198 Roma Alla c.a. dell Ill.mo Presidente ESPOSTO-DENUNCIA Ill.mo Sig. Presidente, in considerazione dei poteri di indagine

Dettagli

RASSEGNA STAMPA &DQRQH 5$, 23 IHEEUDLR 201

RASSEGNA STAMPA &DQRQH 5$, 23 IHEEUDLR 201 RASSEGNA STAMPA 23 201 Agenzia Dire (ER) RAI. CNA: DIETROFRONT SU CANONE PER PC, LA PROTESTA PAGA ALLA SODDISFAZIONE SI SOMMA STOP SENATO A NORMA RISARCIMENTO AUTO (DIRE) Bologna, 22 feb. - "La dura presa

Dettagli

Audizione 5 novembre 2015 Legge annuale per il mercato e la concorrenza

Audizione 5 novembre 2015 Legge annuale per il mercato e la concorrenza 1 Audizione 5 novembre 2015 Legge annuale per il mercato e la concorrenza In un momento in cui l economia inizia a riprendersi e il Paese a crescere, sono importanti le parole dell Autorità Garante della

Dettagli

www.dirittoambiente. net

www.dirittoambiente. net ACCORDI DI PROGRAMMA PER IL RITIRO DEI RAEE: NOVITÀ INTRODOTTE A SETTEMBRE 2012 A cura della Dott.ssa Barbara Zecchin Nel marzo scorso Anci e CdC RAEE hanno siglato il nuovo accordo di programma, in sostituzione

Dettagli

DOSSIER Sabato, 04 luglio 2015

DOSSIER Sabato, 04 luglio 2015 DOSSIER Sabato, 04 luglio 2015 DOSSIER Sabato, 04 luglio 2015 Articoli 04/07/2015 Gazzetta di Modena Pagina 12 Negozi, oggi il via ai saldi: «Valgono 30 milioni» 1 04/07/2015 Il Resto del Carlino (ed.

Dettagli

Periodico informativo n. 67/2012. R.c. auto nel D.L. liberalizzazione

Periodico informativo n. 67/2012. R.c. auto nel D.L. liberalizzazione Periodico informativo n. 67/2012 R.c. auto nel D.L. liberalizzazione Gentile cliente, con la stesura del presente documento informativo intendiamo metterla a conoscenza che il decreto liberalizzazione

Dettagli

Federcarrozzieri. Federazione Italiana Carrozzieri Indipendenti

Federcarrozzieri. Federazione Italiana Carrozzieri Indipendenti Federazione Italiana Carrozzieri Indipendenti Disegno di legge n. 2085, recante «Legge annuale per il mercato e la concorrenza», relativa alle tematiche concernenti il meccanismo per il risarcimento dei

Dettagli

USCITE STAMPA SU DATI ANIA SUL CALO DEI PREZZI DELLE POLIZZE RC AUTO

USCITE STAMPA SU DATI ANIA SUL CALO DEI PREZZI DELLE POLIZZE RC AUTO USCITE STAMPA SU DATI ANIA SUL CALO DEI PREZZI DELLE POLIZZE RC AUTO Rc auto: Ania, prezzi -6% in 2014, si riduce gap con

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA. Commissione Finanze e Tesoro

SENATO DELLA REPUBBLICA. Commissione Finanze e Tesoro SENATO DELLA REPUBBLICA Commissione Finanze e Tesoro Segnalazione del Presidente dell'autorità Garante della Concorrenza e del Mercato in merito agli effetti pregiudizievoli per il consumatore derivanti

Dettagli

CLASS ACTION. Dal primo gennaio 2010, anche in Italia è possibile, come ormai da. moltissimi anni in tanti Paesi, procedere alle cause di gruppo.

CLASS ACTION. Dal primo gennaio 2010, anche in Italia è possibile, come ormai da. moltissimi anni in tanti Paesi, procedere alle cause di gruppo. CLASS ACTION Dal primo gennaio 2010, anche in Italia è possibile, come ormai da moltissimi anni in tanti Paesi, procedere alle cause di gruppo. La class action, regolamentata dall art. 140 bis del codice

Dettagli

CURIOSITÀ E DOMANDE PIÙ FREQUENTI VADEMECUM2012

CURIOSITÀ E DOMANDE PIÙ FREQUENTI VADEMECUM2012 CURIOSITÀ E DOMANDE PIÙ FREQUENTI VADEMECUM2012 CAMBI MERCE: QUANDO E OBBLIGATORIO CAMBIARE LA MERCE E QUANDO E OBBLIGATORIO, INVECE, RESTITUIRE IL PREZZO PAGATO? Preliminarmente il D.LGS. 206/05 (Codice

Dettagli

DISPOSIZIONI IN MATERIA SANITARIA

DISPOSIZIONI IN MATERIA SANITARIA FEDERAZIONE ORDINI FARMACISTI ITALIANI Roma, 29/12/2007 Ufficio: DRE/MDT Protocollo: 20060011058/A.G. Oggetto: Legge 296/2006 - Finanziaria 2007 Circolare n. 6911 SS AI PRESIDENTI DEGLI ORDINI DEI FARMACISTI

Dettagli

Contributo di Altroconsumo

Contributo di Altroconsumo Contributo di Altroconsumo Disegno di Legge 3221 di conversione del decreto-legge integrativo dei decreti liberalizzazioni e consolidamento conti pubblici X Commissione Senato Industria Commercio e turismo

Dettagli

mini guida Tipologia del risarcimento del danno

mini guida Tipologia del risarcimento del danno mini guida Tipologia del risarcimento del danno Guida realizzata da Con il patrocinio ed il contributo finanziario del TIPOLOGIA DEL RISARCIMENTO DEL DANNO: IN FORMA SPECIFICA O PER EQUIVALENTE Sono frequenti

Dettagli

Èuna situazione complessa e per

Èuna situazione complessa e per LE RISORSE PER IL VOLONTARIATO NELLA CRISI: COME QUADRARE IL CERCHIO? Investire nella qualità della progettazione, ricerca di nuovi potenziali finanziatori, ricorso a campagne di sottoscrizione popolare.

Dettagli

XVI Congresso AIV, 10-11 Aprile2014, Napoli. Relazione allegata al bilancio consuntivo 2013 e note sul bilancio preventivo 2014

XVI Congresso AIV, 10-11 Aprile2014, Napoli. Relazione allegata al bilancio consuntivo 2013 e note sul bilancio preventivo 2014 XVI Congresso AIV, 10-11 Aprile2014, Napoli Relazione allegata al bilancio consuntivo 2013 e note sul bilancio preventivo 2014 Nel bilancio di previsione 2013, il precedente direttivo aveva previsto un

Dettagli

Nota. Incontro con il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca. On. Stefania Giannini

Nota. Incontro con il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca. On. Stefania Giannini Nota Incontro con il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca On. Stefania Giannini Roma, 28 maggio 2014 Premessa Come è noto le Province si occupano del funzionamento, della manutenzione

Dettagli

ASPETTI PARTICOLARI: LE LIMITAZIONI ALL USO DEI CONTANTI E DEI TITOLI AL PORTATORE

ASPETTI PARTICOLARI: LE LIMITAZIONI ALL USO DEI CONTANTI E DEI TITOLI AL PORTATORE ASPETTI PARTICOLARI: LE LIMITAZIONI ALL USO DEI CONTANTI E DEI TITOLI AL PORTATORE L art. 49 del DLGS n. 231/07 vieta il trasferimento di denaro contante, libretti e/o titoli al portatore fra soggetti

Dettagli

ORDINE DEI CONSULENTI DEL LAVORO CONSIGLIO PROVINCIALE DI NAPOLI NOTIZIE DALL ORDINE N. 02/2012

ORDINE DEI CONSULENTI DEL LAVORO CONSIGLIO PROVINCIALE DI NAPOLI NOTIZIE DALL ORDINE N. 02/2012 ORDINE DEI CONSULENTI DEL LAVORO CONSIGLIO PROVINCIALE DI NAPOLI NOTIZIE DALL ORDINE N. 02/2012 Napoli 11 Gennaio 2012 L ANTITRUST FA SENTIRE LA SUA VOCE AL GOVERNO ED AL PARLAMENTO CON LA SEGNALAZIONE

Dettagli

Natale, aumentano gli acquisti on line In cima generi alimentari e vestiario

Natale, aumentano gli acquisti on line In cima generi alimentari e vestiario Natale, aumentano gli acquisti on line In cima generi alimentari e vestiario Sabato 19 Dicembre alle 08:59 C'è chi la corsa sfrenata agli acquisti per i regali la eviterà volentieri e ovvierà grazie al

Dettagli

CITTÀ DI ISPICA Provincia di Ragusa

CITTÀ DI ISPICA Provincia di Ragusa Letto, confermato e sottoscritto IL SEGRETARIO GENERALE IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO F.TO: B. BUSCEMA F.TO: G. QUARRELLA CERTIFICATO DI PUBBLICAZIONE La presente deliberazione verrà affissa all albo Pretorio

Dettagli

Tratterò un argomento che riguarda, in questo momento particolare, il rapporto delle piccole e

Tratterò un argomento che riguarda, in questo momento particolare, il rapporto delle piccole e Parlamento della Padania Sarego, 4 febbraio 2012 On. Maurizio Fugatti Grazie, buongiorno a tutti. Tratterò un argomento che riguarda, in questo momento particolare, il rapporto delle piccole e medie imprese

Dettagli

DIREZIONE AFFARI ECONOMICI E CENTRO STUDI IL MERCATO IMMOBILIARE RESIDENZIALE

DIREZIONE AFFARI ECONOMICI E CENTRO STUDI IL MERCATO IMMOBILIARE RESIDENZIALE DIREZIONE AFFARI ECONOMICI E CENTRO STUDI IL MERCATO IMMOBILIARE RESIDENZIALE Estratto dall Osservatorio Congiunturale sull Industria delle Costruzioni Luglio 1985 1986 1987 1988 1989 1990 1991 1992 1993

Dettagli

L anomalia dell offerta

L anomalia dell offerta L anomalia dell offerta Avv. Daniela Anselmi 8 maggio 2007 La verifica in contraddittorio dell offerta: procedimento e voci oggetto di verifica. Esclusione automatica delle offerte anormalmente basse:

Dettagli

Audizione Disegno di Legge

Audizione Disegno di Legge 2015 Senato della Repubblica 10 a Commissione Industria, commercio, turismo Audizione Disegno di Legge Legge annuale per il mercato e la concorrenza (AS 2085) Vice Presidente Assopetroli-Assoenergia Giovanni

Dettagli

ASSOCIAZIONE ITALIANA DI GROSSISTI DI ENERGIA E TRADER

ASSOCIAZIONE ITALIANA DI GROSSISTI DI ENERGIA E TRADER Milano, 20 novembre 2012 Spett.le Autorità per l energia elettrica e il gas Direzione Infrastrutture Piazza Cavour 5 20121 Milano OSSERVAZIONI AL DCO 453/2012/R/COM ORIENTAMENTI IN MATERIA DI AGEVOLAZIONI

Dettagli

DISEGNO DI LEGGE. Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 931

DISEGNO DI LEGGE. Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 931 Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 931 DISEGNO DI LEGGE d iniziativa dei senatori LANNUTTI, BELISARIO, ASTORE, BUGNANO, CAFORIO, CARLINO, DE TONI, DI NARDO, GIAMBRONE, LI GOTTI, MASCITELLI, PARDI,

Dettagli

DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Lunedì, 16 giugno 2014

DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Lunedì, 16 giugno 2014 DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Lunedì, 16 giugno 2014 15/06/2014 Gazzetta di Modena Pagina 11 15/06/2014 Il Resto del Carlino (ed. Modena) Pagina 5 15/06/2014 Gazzetta di Modena Pagina 9 DOSSIER CONFCOMMERCIO

Dettagli

FARMAVALDARNO S.p.A. RELAZIONE SULLA GESTIONE

FARMAVALDARNO S.p.A. RELAZIONE SULLA GESTIONE FARMAVALDARNO S.p.A. Via C. Pisacane 33/37 - Figline e Incisa Valdarno Iscritta al Registro imprese di Firenze al n. 05374530482 Capitale sociale 636.000,00 i.v. RELAZIONE SULLA GESTIONE Signori azionisti,

Dettagli

Le novita del correttivo su formazione e organismi paritetici

Le novita del correttivo su formazione e organismi paritetici Le novita del correttivo su formazione e organismi paritetici Alcuni quesiti per chiarire dubbi interpretativi sulla formazione dei lavoratori prevista dal Testo Unico: cosa significa collaborare con gli

Dettagli

Carige prepara l'aumento In campo investitori esteri Il titolo è salito in Borsa

Carige prepara l'aumento In campo investitori esteri Il titolo è salito in Borsa APPROVATO IL BILANCIO Carige prepara l'aumento In campo investitori esteri Il titolo è salito in Borsa Banca Carige prepara l'aumento di capitale da 800 milioni e se l'obiettivo è fare in modo che resti

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. ALBI Le pagelle della formazione Il sole24ore pag 6 del 08/02/2016

RASSEGNA STAMPA. ALBI Le pagelle della formazione Il sole24ore pag 6 del 08/02/2016 lunedì 8 febbraio 2016 RASSEGNA STAMPA ALBI Le pagelle della formazione Il sole24ore pag 6 del 08/02/2016 PROFESSIONI Corte dei Conti all angolo Italia Oggi pag. 34 del 06/02/2016 ORDINI Scuole gestite

Dettagli

S T U D I O M I S U R A C A, A v v o c a t i, F i s c a l i s t i & A s s o c i a t i S t u d i o l e g a l e / L a w F i r m

S T U D I O M I S U R A C A, A v v o c a t i, F i s c a l i s t i & A s s o c i a t i S t u d i o l e g a l e / L a w F i r m . POLONIA TUTELA DEL CONSUMATORE IN POLONIA di Avv. Francesco Misuraca www.smaf-legal.com Premessa Le fonti della normativa di tutela dei consumatori sono: - Legge del 16 aprile 1993 contro la concorrenza

Dettagli

SOCIAL SUMMIT CONSULTAZIONE CON LE PARTI SOCIALI E LE ORGANIZZAZIONI INTERNAZIONALI

SOCIAL SUMMIT CONSULTAZIONE CON LE PARTI SOCIALI E LE ORGANIZZAZIONI INTERNAZIONALI SOCIAL SUMMIT CONSULTAZIONE CON LE PARTI SOCIALI E LE ORGANIZZAZIONI INTERNAZIONALI Domenica 29 marzo 2009 Sala delle Conferenze Internazionali Ministero degli Affari Esteri Intervento del Vice Presidente

Dettagli

CONFESERCENTI Sabato, 04 luglio 2015

CONFESERCENTI Sabato, 04 luglio 2015 CONFESERCENTI Sabato, 04 luglio 2015 CONFESERCENTI Sabato, 04 luglio 2015 04/07/2015 Gazzetta di Modena Pagina 12 «A Carpi sì, a Modena no: La disputa dei dehors» 1 04/07/2015 Gazzetta di Modena Pagina

Dettagli

M-Payment, il futuro nei sistemi di pagamento

M-Payment, il futuro nei sistemi di pagamento ITALIA, il futuro nei sistemi di pagamento All alba di una nuova tecnologia nei sistemi di pagamento, indagine sulla propensione all utilizzo del telefonino come strumento d acquisto. 90 Nuove frontiere

Dettagli

I sistemi di informazioni creditizie SIC -: il codice deontologico e la tutela dei soggetti censiti

I sistemi di informazioni creditizie SIC -: il codice deontologico e la tutela dei soggetti censiti I sistemi di informazioni creditizie SIC -: il codice deontologico e la tutela dei soggetti censiti I SIC - sistemi di informazioni creditizie sono delle banche dati che raccolgono e gestiscono informazioni

Dettagli

QUADERNO N.2: IL PEDAGGIO DELLE RETI FERROVIARIE IN EUROPA

QUADERNO N.2: IL PEDAGGIO DELLE RETI FERROVIARIE IN EUROPA Ufficio Studi di NTV QUADERNO N.2: IL PEDAGGIO DELLE RETI FERROVIARIE IN EUROPA Le tariffe che le Imprese ferroviarie (IF) pagano al Gestore dell infrastruttura (GI) sono molto più che un semplice strumento

Dettagli

Trasporto pubblico, servono 40 mld per colmare il gap con gli altri paesi Ue

Trasporto pubblico, servono 40 mld per colmare il gap con gli altri paesi Ue Rassegna Stampa del 3 aprile 2015 Trasporto pubblico, servono 40 mld per colmare il gap con gli altri paesi Ue E' QUANTO EMERGE DALL ANALISI CONDOTTA A LIVELLO MONDIALE DALLA SOCIETÀ GLOBALE DI CONSULENZA

Dettagli

- comunicato stampa -

- comunicato stampa - - comunicato stampa - SPESA PUBBLICA E FEDERALISMO : L ITALIA SPRECA 26 MILIARDI DI EURO Il presidente Tessari: Gli enti periferici gestiscono il 37% della spesa pubblica complessiva col 42% del personale,

Dettagli

Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive

Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive Dipartimento della Pubblica Sicurezza Stagione sportiva 2011/2012 Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive Determinazione n. 26/2012 del 30 maggio 2012 L Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni

Dettagli

Che fare quando un RLS vede una situazione di rischio o di disagio per i lavoratori?

Che fare quando un RLS vede una situazione di rischio o di disagio per i lavoratori? Le proposte emerse dai gruppi di RLS 1 Che fare quando un RLS vede una situazione di rischio o di disagio per i lavoratori? Il RLS consulta il documento di valutazione dei rischi e verifica se il rischio

Dettagli

PROPOSTA DI INCHIESTA PARLAMENTARE

PROPOSTA DI INCHIESTA PARLAMENTARE SENATO DELLA REPUBBLICA XIV LEGISLATURA Doc. XXII n. 21 PROPOSTA DI INCHIESTA PARLAMENTARE d iniziativa dei senatori PONTONE e FLORINO COMUNICATA ALLA PRESIDENZA IL 17 OTTOBRE 2003 Istituzione di una Commissione

Dettagli

Il principio di buona fede nei contratti di franchising

Il principio di buona fede nei contratti di franchising Il principio di buona fede nei contratti di franchising In questo articolo verrà analizzato il principio di buona fede applicato ai contratti di franchising, anche grazie all analisi della giurisprudenza

Dettagli

L IMPRESA PRESENTA IL CONTO! Perché?

L IMPRESA PRESENTA IL CONTO! Perché? 1 L IMPRESA PRESENTA IL CONTO! Perché? La crisi che ormai da alcuni anni sta sconvolgendo la nostra economia ed il nostro lavoro ha colpito più di altri, alcuni comparti, caratterizzati dalla presenza

Dettagli

LA MOROSITA NEI SERVIZI SCOLASTICI IN TEMPO DI CRISI ECONOMICA: MENSE, TRASPORTI, NIDI. COME AFFRONTARE IL PROBLEMA.

LA MOROSITA NEI SERVIZI SCOLASTICI IN TEMPO DI CRISI ECONOMICA: MENSE, TRASPORTI, NIDI. COME AFFRONTARE IL PROBLEMA. LA MOROSITA NEI SERVIZI SCOLASTICI IN TEMPO DI CRISI ECONOMICA: MENSE, TRASPORTI, NIDI. COME AFFRONTARE IL PROBLEMA. Premessa. L esperienza illustrata di seguito è quella del comune di Cologno Monzese,

Dettagli

COMUNE DI CASTIGLIONE DELLA PESCAIA Provincia di Grosseto

COMUNE DI CASTIGLIONE DELLA PESCAIA Provincia di Grosseto COMUNE DI CASTIGLIONE DELLA PESCAIA Comunicato stampa venerdì 13 gennaio 2012 INCHIESTA DELL ASSESSORATO AL TURISMO SUL NATALE APPENA TRASCORSO: I CITTADINI RISPONDONO In conclusione del Natale, il Comune

Dettagli

N. 62 FISCAL NEWS. Circolazione del contante: il rimborso delle trasferte 08.02.2012. Premessa. La circolare di aggiornamento professionale

N. 62 FISCAL NEWS. Circolazione del contante: il rimborso delle trasferte 08.02.2012. Premessa. La circolare di aggiornamento professionale a cura di Antonio Gigliotti www.fiscal-focus.it www.fiscal-focus.info N. 62 FISCAL NEWS La circolare di aggiornamento professionale 08.02.2012 Circolazione del contante: il rimborso delle trasferte Categoria

Dettagli

IL MERCATO IMMOBILIARE RESIDENZIALE ITALIANO

IL MERCATO IMMOBILIARE RESIDENZIALE ITALIANO UBH MARKET REPORT IL MERCATO IMMOBILIARE RESIDENZIALE ITALIANO Primo Trimestre 2010 Aprile 2010 Sembra rallentare la tendenza alla discesa dei comuni non capoluogo, si rianima il mercato dei capoluoghi.

Dettagli

Regione Calabria NOTA INFORMATIVA SUGLI ONERI E GLI IMPEGNI DERIVANTI DA CONTRATTI RELATIVI A STRUMENTI FINANZIARI DERIVATI

Regione Calabria NOTA INFORMATIVA SUGLI ONERI E GLI IMPEGNI DERIVANTI DA CONTRATTI RELATIVI A STRUMENTI FINANZIARI DERIVATI Regione Calabria NOTA INFORMATIVA SUGLI ONERI E GLI IMPEGNI DERIVANTI DA CONTRATTI RELATIVI A STRUMENTI FINANZIARI DERIVATI (Art. 62 del D.L n. 112 /2008,convertito, con modificazioni, dalla legge n. 133/08,

Dettagli

NEWSLETTER WWW.6SICURO.IT: IL PRIMO SERVIZIO ON-LINE IN ITALIA DI COMPARAZIONE DELLE TARIFFE ASSICURATIVE E VENDITA DI POLIZZE

NEWSLETTER WWW.6SICURO.IT: IL PRIMO SERVIZIO ON-LINE IN ITALIA DI COMPARAZIONE DELLE TARIFFE ASSICURATIVE E VENDITA DI POLIZZE ANNO VI - NUMERO 26 - III BIMESTRE 2000 www.gruppoassiteca.com: la newsletter è on-line! NEWSLETTER GRUPPO ASSITECA WWW.6SICURO.IT: IL PRIMO SERVIZIO ON-LINE IN ITALIA DI COMPARAZIONE DELLE TARIFFE ASSICURATIVE

Dettagli

B ECONOMIA SIC. E SINDACALE

B ECONOMIA SIC. E SINDACALE B ECONOMIA SIC. E SINDACALE Cooperativa Cesame. Berretta (Pd): Rinascita Cesame motivo di soddisfazione per tutta la città. Sapere che il marchio Cesame tornerà sul mercato e pensare che questa battaglia

Dettagli

Contributo di Altroconsumo

Contributo di Altroconsumo Contributo di Altroconsumo Audizione sulla filiera dell automotive in Italia a seguito della grande crisi del gruppo Volkswagen presso la X Commissione (Attività produttive, commercio e turismo) della

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato FLUVI

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato FLUVI Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 1221 PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa del deputato FLUVI Disposizioni per la tutela della concorrenza e dei diritti dei consumatori nel settore

Dettagli

CNEL IV Commissione Istruttoria per le Reti, le Infrastrutture, l'energia e l'ambiente SUPERAMENTO DEL CONTANTE E DIFFUSIONE DELLA MONETA ELETTRONICA

CNEL IV Commissione Istruttoria per le Reti, le Infrastrutture, l'energia e l'ambiente SUPERAMENTO DEL CONTANTE E DIFFUSIONE DELLA MONETA ELETTRONICA CNEL IV Commissione Istruttoria per le Reti, le Infrastrutture, l'energia e l'ambiente SUPERAMENTO DEL CONTANTE E DIFFUSIONE DELLA MONETA ELETTRONICA Roma, 27 maggio 2013 Premessa Operare per il graduale

Dettagli

MEDIAZIONE E GIUSTIZIA ORDINARIA: TEMPI E COSTI PER LE IMPRESE ITALIANE

MEDIAZIONE E GIUSTIZIA ORDINARIA: TEMPI E COSTI PER LE IMPRESE ITALIANE MEDIAZIONE E GIUSTIZIA ORDINARIA: TEMPI E COSTI PER LE IMPRESE ITALIANE maggio 2010 commissione conciliazione Marcello Guadalupi Laura Pigoli Massimo Oldani Pietro Biagio Monterisi PREMESSA Il presente

Dettagli

Gli italiani hanno smesso di chiedere prestiti: -3,3% nei primi nove mesi dell anno rispetto al 2012 ma -24% rispetto agli anni pre crisi.

Gli italiani hanno smesso di chiedere prestiti: -3,3% nei primi nove mesi dell anno rispetto al 2012 ma -24% rispetto agli anni pre crisi. BAROMETRO CRIF DELLA DOMANDA DI PRESTITI DA PARTE DELLE FAMIGLIE Gli italiani hanno smesso di chiedere prestiti: -3,3% nei primi nove mesi dell anno rispetto al 2012 ma -24% rispetto agli anni pre crisi.

Dettagli

Il 2014 sarà l anno della pompa di calore? 2014 riscaldamento pompa di calor clienti tariffa dedicata risparmiare tariffazione calcolo

Il 2014 sarà l anno della pompa di calore? 2014 riscaldamento pompa di calor clienti tariffa dedicata risparmiare tariffazione calcolo Il 2014 sarà l anno della pompa di calore? di Maghdi Abo Abia - 12/01/2014 - L'Autorità per l'energia elettrica ed il gas ha dato il via libera ad una tariffa sperimentale studiata per questi sistemi con

Dettagli

- Rinegoziazione: pro e contro dell accordo Governo Abi. Istruzioni per l uso a cura di Adiconsum

- Rinegoziazione: pro e contro dell accordo Governo Abi. Istruzioni per l uso a cura di Adiconsum Coordinato da Valeria Lai Agenzia Adiconsum - anno XX - n. 29-30 maggio 2008 Stampato in proprio in maggio 2008 In questo numero: Speciale mutui: Rinegoziazione, pro e contro dell accordo Governo Abi Istruzioni

Dettagli

REGOLAMENTO OPERAZIONE A PREMIO RACCOLTA PUNTI DETERMARKET 2013/2014

REGOLAMENTO OPERAZIONE A PREMIO RACCOLTA PUNTI DETERMARKET 2013/2014 REGOLAMENTO OPERAZIONE A PREMIO RACCOLTA PUNTI DETERMARKET 2013/2014 La sottoscritta Società D.M.O. Dettaglio Moderno Organizzato SpA con sede a Boara Pisani (PD) Via Boniole 8/a al fine di incentivare

Dettagli

Il Rugby in 5 minuti

Il Rugby in 5 minuti FEDERAZIONE ITALIANA RUGBY Il Rugby in 5 minuti a cura della 3^ edizione 2009-10 IL TERRENO Il Terreno è la superficie totale di gioco, indicata nella pianta. Esso comprende: Il Campo di Gioco è l area

Dettagli

Le 5 cose da sapere prima di scegliere un preventivo per un nuovo sito web

Le 5 cose da sapere prima di scegliere un preventivo per un nuovo sito web Le 5 cose da sapere prima di scegliere un preventivo per un nuovo sito web Sono sempre di più i liberi professionisti e le imprese che vogliono avviare o espandere la propria attività e hanno compreso

Dettagli

93 del 12 OTTOBRE 2004 PROT. N. 32654 1

93 del 12 OTTOBRE 2004 PROT. N. 32654 1 93 del 12 OTTOBRE 2004 PROT. N. 32654 1 OGGETTO: ADESIONE AL PROGETTO METANO PROMOSSO DAL COMUNE DI TORINO E PREORDINATO A LIMITARE GLI EFFETTI INQUINANTI SULL AMBIENTE DEI TRADIZIONALI GAS DI SCARICO.

Dettagli

QUALITÀ LIBERTÀ SICUREZZA

QUALITÀ LIBERTÀ SICUREZZA QUALITÀ LIBERTÀ SICUREZZA Riparazioni senza compromessi a tutela della sicurezza e dei consumatori Davide Galli presidente Federcarrozzieri Il marchio di qualità In ambito internazionale, la strategia

Dettagli

ANIA. focus rcauto. Executive Summary. Statistica Trimestrale - Dati al 30/06/2005. Andamento degli indicatori tecnici

ANIA. focus rcauto. Executive Summary. Statistica Trimestrale - Dati al 30/06/2005. Andamento degli indicatori tecnici Executive Summary Andamento degli indicatori tecnici Nella prima metà dell anno, la frequenza dei sinistri denunciati al settore assicurativo per il complesso dei veicoli analizzati (pari al 9,00%), risulta

Dettagli

ll sito dove si fanno i migliori affari LA NOSTRA FILOSOFIA acquistiamo dai grossisti i migliori prodotti e li proponiamo a prezzi eccezionali

ll sito dove si fanno i migliori affari LA NOSTRA FILOSOFIA acquistiamo dai grossisti i migliori prodotti e li proponiamo a prezzi eccezionali ll sito dove si fanno i migliori affari LA NOSTRA FILOSOFIA acquistiamo dai grossisti i migliori prodotti e li proponiamo a prezzi eccezionali PROVARE PER CREDERE ma sopratutto provare per fare comunque

Dettagli

Questa presentazione fornisce informazioni su quali sono gli sbocchi occupazionali dei laureati del 2009 che hanno terminato gli studi e si sono

Questa presentazione fornisce informazioni su quali sono gli sbocchi occupazionali dei laureati del 2009 che hanno terminato gli studi e si sono 1 Questa presentazione fornisce informazioni su quali sono gli sbocchi occupazionali dei laureati del 2009 che hanno terminato gli studi e si sono presentati sul mercato del lavoro. Tali informazioni provengono

Dettagli

Protocollo operativo per la gestione delle segnalazioni di condotte illecite da parte del dipendente dell Asl di Bergamo e relative forme di tutela

Protocollo operativo per la gestione delle segnalazioni di condotte illecite da parte del dipendente dell Asl di Bergamo e relative forme di tutela Protocollo operativo per la gestione delle segnalazioni di condotte illecite da parte del dipendente dell Asl di Bergamo e relative forme di tutela Art. 1 Finalità, oggetto e natura dell istituto 1) L

Dettagli

ITALIANI E E-COMMERCE: SEMPRE PIÙ NUMEROSI, ANCHE IN PREVISIONE DEGLI ACQUISTI DI NATALE

ITALIANI E E-COMMERCE: SEMPRE PIÙ NUMEROSI, ANCHE IN PREVISIONE DEGLI ACQUISTI DI NATALE ITALIANI E E-COMMERCE: SEMPRE PIÙ NUMEROSI, ANCHE IN PREVISIONE DEGLI ACQUISTI DI NATALE Luca Cassina Milano, 22 novembre 2011 Ricerca commissionata da PayPal Italia a GFK-Eurisko sugli atteggiamenti e

Dettagli

RASSEGNA STAMPA GLI ANESTESISTI RIANIMATORI BOCCIANO I TEST A MEDICINA

RASSEGNA STAMPA GLI ANESTESISTI RIANIMATORI BOCCIANO I TEST A MEDICINA RASSEGNA STAMPA GLI ANESTESISTI RIANIMATORI BOCCIANO I TEST A MEDICINA Carpino: «Facoltà aperta a tutti per i primi due anni. E dopo vanno avanti solo i migliori» Roma, 12 settembre 2007 AGENZIE 12/09/2007

Dettagli

NOTA CONGIUNTURALE SUL MERCATO IMMOBILIARE A FEBBRAIO 2013 1. Provincia di Salerno Indicatori socio-economici -0,60% -28,3%

NOTA CONGIUNTURALE SUL MERCATO IMMOBILIARE A FEBBRAIO 2013 1. Provincia di Salerno Indicatori socio-economici -0,60% -28,3% Osservatorio sul Mercato Immobiliare, Marzo 13 SALERNO NOTA CONGIUNTURALE SUL MERCATO IMMOBILIARE A FEBBRAIO 13 1 Provincia di Indicatori socio-economici Figura 1 Negli ultimi dieci anni la popolazione

Dettagli

STATUTO DELLA FEDERCONSUMATORI DI PAVIA

STATUTO DELLA FEDERCONSUMATORI DI PAVIA 1 STATUTO DELLA FEDERCONSUMATORI DI PAVIA COSTITUZIONE E SCOPI Art. 1 La Federconsumatori di Pavia ha sede a Pavia in via G.Cavallini 9 Art. 2 La Federconsumatori di Pavia è una Associazione senza fini

Dettagli

Alla Conferenza Stampa erano presenti:

Alla Conferenza Stampa erano presenti: Alla Conferenza Stampa erano presenti: Edilizia e Territorio (Il Sole 24 ore) Agi Omniroma Uilweb.tv Sat 2000 (canale 801 del satellite) Tecnostrutture Il Diario del Lavoro (La notizia dovrebbe essere

Dettagli

C 188/6 Gazzetta ufficiale dell Unione europea 11.8.2009

C 188/6 Gazzetta ufficiale dell Unione europea 11.8.2009 C 188/6 Gazzetta ufficiale dell Unione europea 11.8.2009 Comunicazione della Commissione Criteri per l'analisi della compatibilità degli aiuti di stato a favore dei lavoratori svantaggiati e disabili soggetti

Dettagli

IL MERCATO DEI MUTUI NEL 2010

IL MERCATO DEI MUTUI NEL 2010 IL MERCATO DEI MUTUI NEL 2010 Nel IV trimestre del 2010 le famiglie italiane hanno ricevuto finanziamenti per l acquisto dell abitazione per 15.041,15 milioni di euro. Rispetto allo stesso trimestre del

Dettagli

DECRETO LIBERALIZZAZIONI (D.L. 1/2012) E L RCA

DECRETO LIBERALIZZAZIONI (D.L. 1/2012) E L RCA IL DECRETO LIBERALIZZAZIONI (D.L. 1/2012) E L RCA IL DECRETO LIBERALIZZAZIONI E L RCA Il c.d. decreto liberalizzazioni (D.L. 1/2012) interessa anche l RCA e, per essa, tutti gli operatori del settore,

Dettagli

DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Venerdì, 27 giugno 2014

DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Venerdì, 27 giugno 2014 DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Venerdì, 27 giugno 2014 26/06/2014 Emilianet 27/06/2014 Gazzetta di Modena Pagina 17 27/06/2014 Il Resto del Carlino (ed. Modena) Pagina 13 27/06/2014 La Nuova Prima Pagina

Dettagli

BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO

BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO La banca è un istituto che compie operazioni monetarie e finanziarie utilizzando il denaro proprio e quello dei clienti. In particolare la Banca effettua

Dettagli

TASSE COMUNALI AL TOP A BOLOGNA, ROMA E BARI

TASSE COMUNALI AL TOP A BOLOGNA, ROMA E BARI TASSE COMUNALI AL TOP A BOLOGNA, ROMA E BARI Sindaci costretti ad aumentare il prelievo fiscale: in 5 anni i tagli ai trasferimenti in queste 3 città sono stati del 48 per cento. A Milano del 63 per cento

Dettagli

LA BACHECA ELETTRONICA

LA BACHECA ELETTRONICA 30-34 gestire il comando:layout 1 21-05-2014 17:02 Pagina 30 LA BACHECA ELETTRONICA 30 La Voce dei Vigili Urbani, in quanto luogo di scambio diretto di esperienze tra Comandi, offre uno nuovo spazio all

Dettagli

Sirio Tardella Direttore Servizio Statistico e Amministrativo. Bologna, 15 Maggio 2008

Sirio Tardella Direttore Servizio Statistico e Amministrativo. Bologna, 15 Maggio 2008 Sirio Tardella Direttore Servizio Statistico e Amministrativo Bologna, 15 Maggio 2008 Il mercato dell auto in Italia 5.500.000 5.000.000 4.500.000 4.000.000 3.500.000 3.000.000 2.500.000 2.000.000 1.500.000

Dettagli

SOMMARIO DEL 19 LUGLIO 2012. Cassa a Pomigliano, colpa del mercato. Alla Fiat di Pomigliano due settimane di stop

SOMMARIO DEL 19 LUGLIO 2012. Cassa a Pomigliano, colpa del mercato. Alla Fiat di Pomigliano due settimane di stop SOMMARIO DEL 19 LUGLIO 2012 Corriere della Sera Uff.Stampa Fismic La Stampa Agi Asca Gr1/TM News Prima Pagina Cassa a Pomigliano, colpa del mercato Alla Fiat di Pomigliano due settimane di stop Fismic,

Dettagli

Mini Guida. Lotta alle frodi nella RC Auto

Mini Guida. Lotta alle frodi nella RC Auto Mini Guida Lotta alle frodi nella RC Auto Guida realizzata da Con il patrocinio ed il contributo finanziario del LOTTA ALLE FRODI NELLA RC AUTO Le frodi rappresentano un problema grave per il settore della

Dettagli

MANOVRA ECONOMICA 2009

MANOVRA ECONOMICA 2009 MANOVRA ECONOMICA 2009 Rassegna stampa on line 25 luglio 2008 a cura dell ufficio stampa Anaao Assomed CONTRO LA MANOVRA SCIOPERO D'OTTOBRE L'INTERSINDACALE PRESENTA INIZIATIVE DI PROTESTA. UNA DELLE

Dettagli

REGOLAMENTO 1. Partecipanti 2. Norme di partecipazione 3. Modalità di iscrizione 4. Durata 5. Il gioco

REGOLAMENTO 1. Partecipanti 2. Norme di partecipazione 3. Modalità di iscrizione 4. Durata 5. Il gioco REGOLAMENTO 1. Partecipanti Possono iscriversi al 1 Campionato di Fantacalcio Magic CSI, promosso e organizzato dal Comitato Provinciale CSI di Siena, tutti i soci e gli atleti tesserati per una delle

Dettagli

DELIBERA N. 33/12/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA. STUDIO MCM XXX / EUTELIA XXX in XXX IL CORECOM LAZIO

DELIBERA N. 33/12/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA. STUDIO MCM XXX / EUTELIA XXX in XXX IL CORECOM LAZIO DELIBERA N. 33/12/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA STUDIO MCM XXX / EUTELIA XXX in XXX IL CORECOM LAZIO NELLA riunione del Comitato Regionale per le Comunicazioni del Lazio (di seguito, per brevità,

Dettagli

L OSSERVATORIO. 3 Febbraio 2014 CATEGORIA: POLITICA LA CRISI CHE INFRANGE IL SOGNO EUROPEO

L OSSERVATORIO. 3 Febbraio 2014 CATEGORIA: POLITICA LA CRISI CHE INFRANGE IL SOGNO EUROPEO L OSSERVATORIO 3 Febbraio 2014 CATEGORIA: POLITICA LA CRISI CHE INFRANGE IL SOGNO EUROPEO LA CRISI CHE INFRANGE IL SOGNO EUROPEO 3 Febbraio 2014 E un Europa sospesa tra l essere minaccia e rappresentare

Dettagli

Lavoro intermittente: nel caso di immediata necessità di un lavoratore basta un SMS

Lavoro intermittente: nel caso di immediata necessità di un lavoratore basta un SMS CIRCOLARE A.F. N. 172 del 6 Novembre 2012 Ai gentili clienti Loro sedi Lavoro intermittente: nel caso di immediata necessità di un lavoratore basta un SMS Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla

Dettagli

L Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ai sensi e per gli effetti di tutela dei consumatori di cui all articolo 47 della legge 23 luglio

L Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ai sensi e per gli effetti di tutela dei consumatori di cui all articolo 47 della legge 23 luglio L Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ai sensi e per gli effetti di tutela dei consumatori di cui all articolo 47 della legge 23 luglio 2009, n. 99, intende formulare alcune osservazioni in

Dettagli

INSIEME PER IL VOLONTARIATO

INSIEME PER IL VOLONTARIATO INSIEME PER IL VOLONTARIATO FARE SISTEMA AL SERVIZIO DELLA COMUNITÀ BERGAMASCA Bergamo, 24 gennaio 2013 Intervento di Carlo Vimercati Presidente Comitato di Gestione Fondi Speciali Lombardia Il convegno

Dettagli

COMUNICAZIONE AI MEMBRI

COMUNICAZIONE AI MEMBRI PARLAMENTO EUROPEO 2009-2014 Commissione per le petizioni 28/2/2014 COMUNICAZIONE AI MEMBRI Oggetto: Petizione 1331/2010, presentata da Fausto Benzone, cittadino italiano, sulla disparità nel pagamento

Dettagli

INFORMAZIONI STANDARD EUROPEE RELATIVE AL CREDITO SU TITOLI

INFORMAZIONI STANDARD EUROPEE RELATIVE AL CREDITO SU TITOLI INFORMAZIONI STANDARD EUROPEE RELATIVE AL CREDITO SU TITOLI 1 IDENTITÀ E DATI DI CONTATTO DELL ISTITUTO DI CREDITO EROGANTE Istituto di credito erogante: DEGIRO B.V. Indirizzo: Rembrandt Tower 9 th floor

Dettagli

Porta imbattuta Valore: +1 Descrizione: viene assegnato al portiere che prende voto e che non subisce reti. Un portiere SV non riceve tale bonus.

Porta imbattuta Valore: +1 Descrizione: viene assegnato al portiere che prende voto e che non subisce reti. Un portiere SV non riceve tale bonus. Per determinare il risultato delle partite si calcola il punteggio totale di ogni squadra e lo si converte in gol equivalenti in base ad opportune fasce di punteggio che definiremo elastiche. Il significato

Dettagli

RISPOSTE A DOMANDE FREQUENTI. 1 = Sono un vecchio pensionato: devo comunicarvi la mia PEC (Posta Elettronica Certificata)?

RISPOSTE A DOMANDE FREQUENTI. 1 = Sono un vecchio pensionato: devo comunicarvi la mia PEC (Posta Elettronica Certificata)? RISPOSTE A DOMANDE FREQUENTI 1 = Sono un vecchio pensionato: devo comunicarvi la mia PEC (Posta Elettronica Certificata)? Secondo il testo recentemente aggiornato dell art.207 Legge Fall. richiamato dall

Dettagli

Autorità Nazionale Anticorruzione Presidente

Autorità Nazionale Anticorruzione Presidente Autorità Nazionale Anticorruzione Presidente Regolamento in materia di esercizio del potere sanzionatorio dell Autorità Nazionale Anticorruzione per l omessa adozione dei Piani triennali di prevenzione

Dettagli

della Regione Toscana Si allega la proposta di legge al Parlamento in oggetto d iniziativa del consigliere Gabriele Chiurli Relazione illustrativa

della Regione Toscana Si allega la proposta di legge al Parlamento in oggetto d iniziativa del consigliere Gabriele Chiurli Relazione illustrativa REGIONE TOSCANA Consiglio Regionale Gruppo Consiliare Gruppo Misto Firenze, 22 maggio 2014 Al Presidente del Consiglio della Regione Toscana On. Alberto Monaci OGGETTO: Proposta di legge al Parlamento

Dettagli

Liberalizzazione dei mercati dell energia: prime misure per tutelare e accompagnare gli utenti verso la totale apertura del mercato elettrico

Liberalizzazione dei mercati dell energia: prime misure per tutelare e accompagnare gli utenti verso la totale apertura del mercato elettrico Liberalizzazione dei mercati dell energia: prime misure per tutelare e accompagnare gli utenti verso la totale apertura del mercato elettrico La Direttiva 2003/54/CE prevede che gli Stati membri mettano

Dettagli

Vantaggi della sottoscrizione di più servizi associati alle tariffe ADSL e. telefono: stima del risparmio

Vantaggi della sottoscrizione di più servizi associati alle tariffe ADSL e. telefono: stima del risparmio Vantaggi della sottoscrizione di più servizi associati alle tariffe ADSL e telefono: stima del risparmio Indice: Introduzione 1 Il panorama delle Telecomunicazioni in Italia 1 L'evoluzione delle tariffe

Dettagli

SONDAGGIO IPSOS Acri Responsabilità individuali e collettive rispetto al risparmio

SONDAGGIO IPSOS Acri Responsabilità individuali e collettive rispetto al risparmio Via Mauro Macchi, 61 20124 MILANO Public Affairs S.r.l. SONDAGGIO IPSOS Acri Responsabilità individuali e collettive rispetto al risparmio NOTA INFORMATIVA da allegare al sondaggio (in ottemperanza al

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. (Approvata dal Comitato di Ateneo nella sua riunione del 25.06.2009)

CARTA DEI SERVIZI. (Approvata dal Comitato di Ateneo nella sua riunione del 25.06.2009) UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA STRUTTURA PER L INTEGRAZIONE DEGLI STUDENTI DISABILI CARTA DEI SERVIZI (Approvata dal Comitato di Ateneo nella sua riunione del 25.06.2009) Art.1 - Principi e finalità

Dettagli