IL SITO DEI TIFOSI DELLA LAZIO RIPROVA A VOLARE A.A.A. CERCASI ATTACCANTE METTE LA TRECCIA È UN CANDREVA A METÀ

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "WWW.CITTACELESTE.IT IL SITO DEI TIFOSI DELLA LAZIO RIPROVA A VOLARE A.A.A. CERCASI ATTACCANTE METTE LA TRECCIA È UN CANDREVA A METÀ"

Transcript

1 VOGLIAMO LA CHAMPIONS pag. 3 È UN CANDREVA A METÀ pag. 11 ECLISSI DI HERNANES pag. 13 A PAG. 9 TERRIBILI VECCHIETTI DEL GOL anno 7 - n Agosto ,50 Copia Omaggio ALL INTERNO Mercato A.A.A. CERCASI ATTACCANTE Eddy Onazi RIPROVA A VOLARE Cavanda METTE LA TRECCIA L EDITORIALE Ricomincia il campionato ora alziamo l asticella Stefano Benedetti Ci siamo. Si ricomincia. Con il cuore in gola a dire il vero. Manca infatti l'ultimo acquisto. Quello che farebbe diventare la Lazio una squadra competitiva, temibile. Un attaccante. La logica dice che la Lazio dovrebbe fare del tutto pur di prenderlo. Che si chiami Yilmaz, Matri, Quagliarella, Matavz o Gilardino. Fate voi, basta che si chiami. Basta che si appalesi. Si manifesti. Altrimenti saremo alle solite. Una squadra incompiuta che potrà "galleggiare" tra color che son sospesi. Proprio come nella scorsa stagione. Dove qualcuno ha per forza di cose rimosso il settimo posto maturato in campionato a causa dell'ubriacatura in Coppa Italia. Un attaccante darebbe senso al grande sforzo realizzato per acquistare i volti nuovi di questa Lazio. Una Lazio che oggi riparte proprio dall'udinese. Quella squadra, che ai blocchi di partenza sembra non essere un problema, un pericolo. Ma che negli ultimi tre anni le ha soffiato per due volte l'ingresso in Champions League e uno in Europa League (poi recuperato grazie alla vittoria della Coppa Italia). Che si dia vita dunque a un nuovo ciclo in attesa di ringiovanire questa squadra continua a pag. 5 IL SITO DEI TIFOSI DELLA LAZIO

2

3 26 Agosto PETKOVIC: VOGLIAMO LA CHAMPIONS Riscatteremo la sconfitta in Supercoppa, si riparte da zero Ètempo di riscatto. Dopo la sonora sconfitta rimediata in finale di Supercoppa contro la Juventus, la Lazio si getta a capofitto nel campionato per ritrovare consensi nella sfida di campionato contro l'udinese. Petkovic è chiamato a ridisegnare una squadra che sembra aver perso le sue certezze nel giro di una settimana, causa il fallimento dello schema presentato contro i bianconeri. Qualche certezza in meno dopo la Juve? Non eravamo fenomeni prima e non siamo brocchi adesso. Questi 4 gol non ci volevano. Abbiamo subìto la partita per quindici minuti. Vedendo gli ultimi venti minuti della gara non abbiamo mollato come si è scritto, ma abbiamo cercato di migliorare il risultato. Se non ci siamo riusciti, non è stata solo colpa nostra. Ci rendiamo conto che si poteva e doveva fare meglio. E' stata una battaglia persa, ma la guerra è davanti a noi. Sconfitta che può fare bene? Dalle sconfitte può arrivare qualcosa di buono. Abbiamo pagato quest'euforia degli ultimi tre mesi con la prestazione vista contro la Juve. Ora inizia una nuova era e dobbiamo scrivere un nuovo capitolo. Puntiamo alla Champions e ad arrivare più in alto possibile. Si cambia formazione? Non c'entra niente. I gol presi sono stati molto ingenui, non può succedere in tutte le partite. Dobbiamo essere concentrati al 100%, domani voglio vedere una rabbia positiva. E' soddisfatto del mercato e della rosa a disposizione, anche senza un attaccante? Io sono sempre soddisfatto di ciò che ho a disposizione. Farò di tutto per ottenere il massimo con la rosa attuale. Sicuramente per avere una visione ottimale del futuro ci serve forse qualcosa in più. E' anche difficile lavorare con troppi elementi, qualcuno forzatamente dovrà andare via. Se arriva un giocatore più forte di quelli in rosa, sarà il benvenuto. Però ho piena fiducia in chi ho lì davanti. Quest'anno una pressione diversa dall'anno passato. Come si sente dal punto di vista mentale? Non la sento. Io mi faccio pressione da solo, mi concentro su me stesso e la squadra. Sicuramente dopo l'ultima sconfitta non cambierà la voglia di ottenere certi risultati. Dopo la batosta di domenica, è più opportuno modificare alcune cose o dare fiducia agli stessi? A posteriori sceglierei gli stessi che hanno giocato con la Juve. Non hanno fatto male, poi possiamo discutere questi quindici minuti di sbandamento, ma dobbiamo essere più affamati in fase di possesso e avere la voglia di imporsi, andare uno contro uno, inserirsi e avere superiorità numerica in fase offensiva. PROBABILI FORMAZIONI Domani sarà una Lazio aggressiva? Questa dovrebbe essere sempre una nostra caratteristica. L'Udinese domani sarà arrabbiata dopo la sconfitta in Europa League. Ma anche noi saremo arrabbiati. Cosa teme di più dell'udinese? Ho tanto rispetto, ma non temo nulla. Loro sono una squadra collaudata, con lo stesso allenatore da anni e giocatori come Di Natale, che fa sempre la differenza. Dovremo essere convinti, ma prudenti, per non incappare negli errori visti contro la Juve. Cosa pensa della questione Curva vuota? Dispiace discutere e dare spazio a questo tema, che nel 2013 non dovrebbe essere neanche un tema, ma noi è già la terza volta che subiamo squalifiche per poche persone. Siamo coscienti di questo e speriamo di combatterle insieme a tutto il resto del mondo, con piccoli gesti come quello di domani sulla maglia. Per condannare ed eliminare questa gente, e avere un calcio pulito. Hernanes a che punto è? Come tutti i nazionali, non è al top, ma a un buon punto. Da lui, come da altri che hanno fatto la differenza, ci si augura prenda per mano la squadra per vincere contro l'udinese. Si continuerà con Biglia e Ledesma? Insisterò sui giocatori e sui principi, sulla convivenza dei giocatori che possano dare qualità alla squadra. E' casuale il raddoppio della Juve dopo un calcio d'angolo? Abbiamo subito pochi gol in preparazione. Qualche responsabilità individuale c'è stata. Dovevamo avere più furbizia, fare qualche piccolo fallo per permettere di tornare a qualcuno dei nostri, ma certe cose non succederanno più. Si parla di Matavz e Yilmaz, si aspetta l'arrivo di un attaccante? Io aspetto solo che il mercato si chiuda il prima possibile. Francesco Pagliaro Stadio Olimpico - Ore Marchetti 3 Radu 20 Dias Biava Ledesma Cavanda 15 Gonzalez 87 Candreva 19 Lulic 8 Hernanes 11 Klose ALLENATORE Vladimir Petkovic IN PANCHINA 1 Bizzarri, 95 Strakosha, 27 Cana, 85 Novaretti, 2 Ciani, 33 Stankevicius, 23 Onazi, 5 Biglia, 10 Ederson, 9 Rozzi, 18 Kozak, 99 Floccari INDISPONIBILI Konko, Anderson, Vinicius, Alfaro, Pereirinha S.S. Lazio ALLENATORE Francesco Guidolin IN PANCHINA 99 Benussi, 6 Bubnjic, 25 Coda, 4 Naldo, 26 Pasquale, 7 Badu, 66 Pinzi, 94 Zielinski, 18 Jadson, 17 Lopez, 70 Maicosuel INDISPONIBILI Brkic Udinese Calcio Kelava 5 Domizzi 21 Gabriel Silva 75 Danilo 3 Lazzari Heurtaux Allan Pereyra 9 Di Natale 8 Muriel Basta

4 4 26 Agosto 2013 PRIMA MISSIONE: SUBIT Avversaria diretta per l Europa, la Lazio deve v Pronto, buongiorno è la sveglia! Quella ricevuta in dono dalla Juventus e passata di mano in mano da Conte a Petkovic dopo il match di SuperCoppa, eccola risuonare forte sul comodino in quel di Formello, ed è bene che Vlado & Co non la ritardino nemmeno di 5 minuti. Oggi inizia il campionato e anche chi, dopo le 4 sberle tricolori, era faticosamente riuscito a chiudere gli occhi lasciandosi così abbracciare dal Dio Morfeo, è chiamato a scattare come una molla in piedi, dritto davanti al sergente Petkovic, il quale non ha certamente voglia di scherzare. Dopo essersi sentito dire - da qualche fenomeno - che la responsabilità dell'aver preso 3 gol in venti secondi contro la Juve, era praticamente tutta sua, il tecnico Campione di Roma si è rimesso a lavoro con i suoi ragazzi, pronto a mordere alle caviglie un'altra stagione che, senza dubbio, sarà lunga e complicata. Prima sfidante: la pulce Udinese. E se per la Lazio il prologo dell'opera calcistica è stato amaro, per i friulani non è stato meno nero. Atene piange, Sparta non ride e viene sotterrata dai tre schiaffoni firmati Slovan Liberec. Nessuna novità per la squadra della famiglia Pozzo, team "materasso" fra le 7 sorelle in Italia, quasi sempre presa violentemente a cuscinate in Europa, League e non solo. E anche quest'anno, fra Lazio e Udinese, sarà quello il premio in palio: il palscoscenico Europeo, sopratutto quello riservato alle stelle più grandi, che la Lazio non calpesta con le proprie scarpette da cal- I precedenti: All Negli ultimi tre incontri Lazio e Udinese, la sfida eterna. Un amore sbocciato ma senza preliminari, si fa subito sul serio. Sì, perché il destino delle due società ha finito sempre per incrociarsi nel cammino che porta al tabellone principale della Champions. Nei tre anni precedenti infatti, in due occasioni, la Lazio si è vista scippare di mano il preliminare dal buon pretino Guidolin che, senza fare troppo la predica, ha estromesso la società capitolina da questa opportunità, il terzo scontro ha riguardato invece l' accesso all' Europa League che, per la Lazio, è avvenuto dalla porta principale grazie alla vittoria trionfale in Coppa Italia. Ma il Diavolo, si sa, ci mette sempre lo zampino e neanche l' esorcista ha salvato l'udinese da una doppia estromissione dalla Champions, con tanti cari saluti a Lotito e Tare. Le sfide dell'olimpico sono state sempre molto avvincenti negli ultimi anni. Lo scorso anno era la SuperPetkoLazio quella che ha affrontato e abbattuto la squadra friulana con un secco tre a zero, grazie ai gol del Tata Gonzalez, di Klose e del profeta Hernanes. Una delle più emozionanti sfide dell' Olimpico però, risale a tre stagioni fa quando, a sedere sulla panchina della Lazio, c'era Edy

5 26 Agosto O NEL POZZO L UDINESE incere per abbattere il tabù degli anni passati cio,da tanto, troppo tempo. Sbagliato dire che "è la prima di un campionato lungo" dove "tutto può cambiare di giornata in giornata". Sì, perché in palio ci sono i soliti 3 punti: molti di più rispetto a quelli che negli scorsi anni, proprio a vantaggio dell'udinese, hanno negato alla Lazio la gioia della partecipazione alla Champions League. Quindi, sarà bene mettere in chiaro tutto a partire da oggi, subito, per far crescere dritto il nuovo alberello biancoceleste. Petko ha dimostrato immediatamente, nel suo primo anno Italiano, di avere il pollicione bianco, rosso e verde, tanto da fregiarsi in tempo record di un trofeo e della gloria eterna donata da mamma Roma lo scorso 26 Maggio. Lo sta annaffiando, senza troppa foga, il suo alberello. Il fusto rimane Klose: rami portanti Marchetti e Ledesma. C'è anche più di qualche fogliolina verde, verdissima, su cui fare affidamento per il futuro. Onazi, Cavanda, Anderson, Elez: per citarne qualcuna. La Lazio si mostra al nuovo campionato, verde e rigogliosa, come raramente è accaduto negli ultimi anni e come è bello sottolineare oggi, guardando intelligentemente oltre quanto avvenuto in Supercoppa, match ratto, che va assimilato, analizzato e immediatamente superato senza troppi crucci, da tutti. I tifosi della Lazio, ad esempio, hanno applaudito comunque i loro ragazzi, dopo la débâcle ottenuta contro la 'Vecchia Signora' e, cori razzisti e idioti a parte (figli di qualche imbecille, probabilmente nemmeno cosciente delle proprie ululate azioni) si sono dimostrati ancora una volta grandi, almeno tanto quanto lo è la storia della Lazio, che di momenti bui ne ha passati a bizzeffe, rialzandosi sempre, e che nonostante il legittimo dispiacere, con il poker dei Campioni D'Italia, ci si stuzzica i denti. Non era il caso di fermarsi a piangere sul latte versato sul prato dell'olimpico e salvo qualche sospiro a pieni polmoni, alcuna lacrima ha bagnato il volto di ogni cuore biancoceleste. Non c'è tempo per piangersi addosso: i dispiaceri, c'è da lasciarli già da oggi all'udinese e se ne avanzano un po', pure ai romanisti. Rob.Ma. Olimpico i friulani fanno meno paura casalinghi, due vittorie biancocelesti e un pareggio Reja e Mauro Zarate faceva ancora impazzire i tifosi della Lazio a suon di magie. La Lazio passa in vantaggio grazie al goal di Hernanes che, con un sinistro chirurgico dal limite dell' area, beffa Handanovic. L' Udinese però non ci sta e pareggia i conti con il blaugrana Alexis Sanchez su assit al bacio, manco a dirlo, di Totò Di Natale. La Lazio si porta nuovamente in vantaggio grazie ad una girata da attaccante puro di Biava che mette il pallone sotto l' incrocio dei pali dagli sviluppi di un'azione di calcio d'angolo. Una disattenzione di Muslera regala il pareggio al Tanke Denis, molto abile a sfruttare un cross di Isla dalla destra. Le aquile indomite non ci stanno e trovano il goal-vittoria con il partente Libor Kozak che, grazie a una inzuccata dal settimo cielo, porta in tripudio i tifosi della Lazio a una manciata di secondi dal gong finale. In assoluto, tra campionato, coppe e competizioni internazionali, Lazio ed Udinese si sono affrontate 76 volte con un trend leggermente favorevole alla squadra di casa che ha collezionato 31 vittorie contro le 24 degli ospiti, a fronte di ventuno pareggi. In tutto sono stati messi a segno 213 gol, 115 a favore della Lazio e 98 per l'udinese. La vittoria interna più larga si registra nella stagione con un netto 5 a 0 per i padroni di casa. La vittoria esterna più larga invece risale alla stagione 1984/85 quando il match si è fermato su l-4 per l' Udinese di sua maestà Zico. La Lazio sembra trovare grosse difficoltà al Friuli dove la vittoria manca dalla stagione 2006/07 un 2 a 4 senza storie. Discorso diverso vale invece per le sfide interne, dove il trand si mantiene positivo: negli ultimi tre confronti allo Stadio Olimpico infatti ci sono stati due successi biancocelesti e un pareggio. L' ultima sconfitta dei padroni di casa contro l' Udinese risale alla stagione 2008/09, quando la squadra bianconera si è imposta con il punteggio di 1-3. Tra le mura amiche inoltre la Lazio ha sconfitto i friulani, nel campionato di Serie A, 16 volte contro i dieci successi bianconeri al contrario dei pareggi che sono stati 8. Per quanto riguarda i bomber del match all' Olimpico, da quando Lotito è presidente della Lazio, al primo posto troviamo Tommaso Rocchi con quattro reti, seguito da Floro Flores e Mauri fermi a quota due marcature. Nei match disputati a Roma sono stati messi a segno 100 gol, 52 a favore dei padroni di casa contro le 48 marcature degli ospiti. Federico Terenzi segue dalla prima pagina che in attacco e in difesa ha bisogno di volti nuovi. Di calciatori con talento e l'energia dei giovani. Ma serve questo benedetto attaccante. Il suo arrivo darebbe fiducia al gruppo. Darebbe concorrenza nel reparto offensivo. Consentirebbe a Petkovic di avere delle alternative. Darebbe moltissimo e per tantissimi motivi. Certo, se ci voltiamo indietro e analizziamo il comportamento del duo Lotito-Tare, non è così difficile pensare che l'attaccante possa essere Perea. Ma questa volta bisogna alzare l'asticella. E cercare di puntare in alto. (Anche) Questa volta basta poco per centrare un obiettivo. Crederci e soprattutto sperarci non costa nulla. Stefano Benedetti Direttore responsabile Stefano Benedetti FAR 11 Srl Editrice Via Bomarzo, Roma Tel. 06/ Fax 06/ Pubblicità Stampa Poligrafico Sannio s.r.l. località Colle Marcangeli Oricola (AQ) Pubblicazione Periodica Aut. Trib. di Roma N. 365/2007 del 27/7/2007

6

7 26 Agosto UNA PARTITA A SCACCHI I due tecnici si sfidano puntando su strategie tattiche differenti Inizia il campionato e per la Lazio significa sfida immediata contro quella squadra che ormai da troppo tempo blocca la strada dei biancocelesti verso la Champions League. All'Olimpico arriva l'udinese e con lei l'allenatore che tanto ha dato, negli ultimi anni, alla squadra del presidente Pozzo. Francesco Guidolin sarà un avversario ostico per mister Petkovic. Il tecnico biancoceleste si troverà davanti uno tra i tecnici più esperti del campionato. Lo scorso anno le sfide di campionato videro una vittoria per parte: tre a zero all Olimpico, con una Lazio padrona del campo, e una vittoria di misura al Friuli griffata da Di Natale che portò le due squadre a pari punti. Petkovic e Guidolin sono due maestri, entrambi capaci di far esprimere un bellissimo calcio alle loro squadre. Maestri con una differenza di fondo. I due utilizzano metodi esattamente opposti. Il laziale è legato a un modulo fisso, nel quale fonde alla perfezione le caratteristiche tecniche e tattiche dei giocatori a disposizione; l'altro ha la capacità di modulare la propria squadra in modo tale da opporsi all'avversario di turno nella maniera migliore. Abbiamo visto come nella finale di Supercoppa Italiana Petkovic abbia sperimentato il , formazione con due registi davanti alla difesa, e con Hernanes più avanti. Tentativo che ha fatto più male che bene e che - ormai è certo - verrà difficilmente riproposto. L'allenatore bosniaco tornerà al suo vecchio e caro schieramento, quel con cui la Lazio nella passata stagione si è esaltata arrivando a vincere la coppa Italia. La debacle contro la Juventus ha messo in evidenza, in modo straordinariamente chiaro, che lì in mezzo, nel centrocampo, c'è bisogno di un giocatore di rottura, un recupera palloni, un giocatore alla Gonzalez per intenderci. Soprattutto contro l'udinese di Guidolin che usa schierare, nella parte centrale del campo, un numero elevato di giocatori in modo da fare un filtro molto ben articolato. Nello scorso campionato i friulani hanno affrontato la Lazio con un all'andata e con un al ritorno. Chiaro è come, l'utilizzo di una sola punta da parte dei biancocelesti, permetta a Guidolin di schierare una difesa a tre con la conseguente possibilità di aumentare il numero di centrocampisti. L'allenatore bianconero, per questa sfida, sembra intenzionato ad adottare un , cercando di arginare le scorribande dei due esterni biancocelesti, Lulic e Candreva, potendo allo stesso momento creare uno scudo contro le iniziative che potrebbero partire dal centro, esattamente dai piedi del brasiliano Hernanes. Sono principalmente questi i rischi che l'udinese cercherà di evitare: riuscendo ad annullare i rifornimenti per il panzer biancoceleste, tale Miroslav Klose, la spinta offensiva della Lazio diminuirebbe notevolmente. Lo schieramento che l'udinese potrebbe adottare in questa sfida ricorda da vicino quello utilizzato, solo pochi giorni fa, dalla Juventus in Supercoppa. Petkovic dovrà stare molto attento a non commettere gli stessi errori: bloccare i centrocampisti bianconeri sarà fondamentale per poi ripartire con l'azione dai piedi del regista schierato davanti la difesa. La sfida si deciderà sicuramente sulle fasce, dove i terzini saranno chiamati a compiere un lavoro duro per coprire gli attacchi e aiutare i loro compagni schierati poco più avanti. Questo Petkovic lo sa e allo stesso tempo lo sa bene anche Guidolin. Faccia a faccia, sulle due panchine i due allenatori faranno tutto ciò che possono per iniziare il campionato nel miglior modo possibile. Francesco D'Andrea

8

9 26 Agosto TERRIBILI VECCHIETTI DEL GOL Klose e Di Natale, 71 anni in due e un fiuto unico sotto porta La rete che si gonfia, le esultanze nell abbraccio con i propri tifosi. Per loro è pane quotidiano. Vivono per questo, giocano per segnare. Di fronte i due bomber, ai vertici delle loro squadre. Non più giovanissimi, ma con la voglia e l entusiasmo di stupire ancora. Da una parte Miro Klose, la stella. Dall altra Totò Di Natale, ormai cittadino acquisito di Udine. E proprio lui, partito dalla sua Napoli, ma mai passato calcisticamente per il club partenopeo, ha scoperto di essere un campione dopo il muro dei 30. Son ben 104 le firme nelle ultime quattro stagioni, quasi sempre in crescendo e capace di vincere la classifica dei marcatori per ben 3 volte. Simbolo di una città che lo ama come fosse un figlio, Di Natale è al suo decimo anno con la maglia bianconera. E a proposito di motivi cromatici, il bomber rifiutò l allettante proposta della Juventus, una decisione che ha rafforzato ancor di più il suo personale rapporto con la tifoseria. Lasciare il nido Udine, sarebbe stata la scelta sbagliata e il tempo gli ha dato ragione. Corre per la storia invece Miroslav Klose. Al terzo anno con la maglia della Lazio, si tiene stretto il suo posto da titolare. Insostituibile, punto di riferimento per Petkovic, il tedesco non ha voglia di smettere. Altro che vice Klose, uno come lui vestito di biancoceleste lo devono ancora inventare. La Lazio lo ha portato a Roma a parametro 0, lui ha ripagato Una vita in Germania e poi l approdo in Italia, ma il leitmotivdel suo credo calcistico è rimasto sempre lo stesso, buttarla dentro. Mai come quest anno Klose vuol fare brillare gli occhi tinti di biancoceleste dei suoi tifosi. Alle porte c è il mondiale e il buon Miro freme per l avventura in Brasile. L obiettivo per adesso è quello di superare Gerd Muller, il bomber tedesco anni 70 capace di segnare per ben 68 volte con la nazionale. Ed è proprio questa la forza di Klose. Anche quando cambia pelle il rendimento rimane lo stesso. Bayern, Lazio o Germania, non fa differenza. Rimane però il doppio rimpianto nel mondiale di Corea e Giappone del Miro si traveste da bomber col Kimono, ma è troppo forte il Brasile di Ronaldo che gli strappa in 90 il titolo e lo scettro di capocannoniere. Ma l entusiasmo e la voglia di stupire, portano Klose ad imporsi quattro anni più tardi. Questa volta le sue 5 reti nel mondiale tedesco, lo fanno salire sul gradino più alto tra i bomber. Per Di Natale invece, è l abito a fare il monaco. Il numero 10 bianconero è mostruoso solo con questa maglia. L azzurro della nazionale non gli calza proprio. Trapattoni, Donadoni, Lippi e infine Prandelli gli danno la possibilità di girare il mondo. Il destino di Totò con l Italia, passa soprattutto per la Spagna. Nel 2008, in occasione dell Europeo di Austria e Svizzera, nei quarti contro le Furie rosse di Aragones, il suo e quello di De Rossi sono gli errori fatali dal dischetto che rispediscono a casa la truppa azzurra. Passano quattro anni e la storia in parte si ripete. Nel primo match sempre contro la Spagna, Totò segna all esordio. La sua sarà l unica rete che subirà Iker Casillas nell edizione poi vinta dagli uomini di Del Bosque. Da sempre c è stato l orgoglio di vestire la maglia azzurra, la fortuna di rappresentare il proprio Paese, ma Totò è schiavo della sua personale saudade. Sguazzare ad Udine, alla corte di Guidolin, è la sua vita preferita. Ed è proprio del tecnico veneto, l intuizione che farà le fortune del suo pupillo. Di Natale non parte più largo a sinistra, ma viene trasformato in una prima punta, come fosse un centravanti di peso, ma le sue caratteristiche sono ben altre. Rapido, veloce, con un piede dolcissimo, scandisce il destino friulano in ogni stagione. Il gol a giro è uno dei suoi marchi di fabbrica, per non parlare delle punizioni. E di testa? Per quello passa la palla a Klose. Il tedesco, seppur non altissimo, è uno degli attaccanti più forti nello stacco aereo. Due modi di interpretare l area di rigore. Totò ispira e realizza, Miro è l ultimo tratto del sentiero che porta al gol. E la carta d identità? Per adesso è ben riposta dentro al cassetto. Per il tedesco 35 candeline, per Di Natale è alle porte il traguardo dei 36 insieme ne fanno ben 71, un numero magico. Simone Ippoliti

10 IL SITO DEI TIFO

11 26 Agosto È UN CANDREVA A METÀ Ieri il vertice per il contratto, stasera l incrocio con l Udinese Èun Candreva a metà: diviso fra Lazio-Udinese e il nuovo contratto. L incontro società-procuratori c'è stato ieri, vis a vis a Cortina Lotito-Pastorello. I giorni di Candreva, il top player della Lazio, il più ambito sul mercato, ma anche il più blindato. La Lazio ha studiato il piano-rinnovi e ha iniziato a metterlo in atto: c è stato il faccia a faccia con Joseph Lee, il manager di Hernanes, poi quello col rappresentate di Candreva. Il match di stasera riapre gli scenari, all Olimpico s incroceranno i dirigenti biancocelesti e quelli friulani. Candreva è a metà tra i due club, non sono da escludere colloqui strategici tra le società (chissà che i friulani non tornino a chiedere informazioni su Kozak). Candreva resterà a Roma almeno per tutta la prossima stagione, su questo non ci piove. Lotito ha riscattato metà cartellino e ha blindato il suo gioiello sino al Se Lazio e Udinese non s accorderanno entro il 2 settembre per la cessione a titolo definitivo, il destino dell azzurro verrà però deciso a giugno. Il rischio di dover ricorrere alle buste è concreto. Candreva e la Lazio si vogliono, non è una scoperta, devono incontrarsi a metà strada. Lotito sa che il giocatore s è guadagnato sul campo un premio per quanto fatto vedere: percepisce circa 800 mila euro, l ingaggio non rispecchia più il valore di mercato, il rendimento offerto l anno scorso. I primi contatti si sono registrati nelle scorse settimane, sul prato del vecchio stadio Nikolaidis di Atene, un ora dopo l amichevole disputata dai laziali col Panathinaikos, furono avvistati Tare e Candreva. Erano uno di fronte all altro, parlottavano. Non a caso in Costa Azzurra, in occasione del test con il Nizza, il diesse incontrò Federico Pastorello, uno dei procuratori del centrocampista. La Lazio si è mossa, ha gettato le basi per intavolare la trattativa. Sabato pomeriggio l'ha ripresa e portata avanti. In tanti negli ultimi due mesi hanno bussato alla porta di Antonio proponendo contratti milionari, lui ha rispedito al mittente ogni proposta: Voglio la Lazio. Candreva ha un contratto sino al 2017, riconoscendogli un adeguamento economico il club allungherebbe l accordo di una stagione. Sono i giorni di Candreva, sarà la sua sfida stasera. L Udinese l ha sedotto e abbandonato, lo prelevò nel 2007 dalla Ternana, era un trequartista coi piedi fatati, un jolly adattabile in varie posizioni. Candreva sbarcò a Udine, ma nessun allenatore puntò mai su di lui. E uno dei pochi colpi sprecati dai friulani, se non fosse stato per l exploit vissuto con la Lazio il cartellino del giocatore si sarebbe deprezzato definitivamente. Lotito ha rilanciato Candreva, dovrà riconoscere una parte consistente del suo valore ai Pozzo, ma s aspetta anche un segno di ringraziamento. Antonio no, con tutto il rispetto non vuole sentire parlare dell Udinese. Negli anni è stato costretto a girovagare senza mai avere una grande occasione in bianconero. Certo, avrà avuto le sue colpe, non sarà stato continuo, ma un po di fiducia in più l avrebbe meritata. Petkovic gliel'ha restituita, il furetto l'ha ripagata con gli interessi: 7 assist in movimento e 6 su angolo, senza dimenticare la galleria dei bolidi. Pronti via, Candreva è atteso di nuovo alla cassa. Riccardo Focolari

12

13 26 Agosto BIGLIA O LEDESMA, QUESTO È IL PROBLEMA La Supercoppa ha subito alimentato i dubbi sulla compatibilità dei due registi Ètempo d' estate e di tormentoni estivi, sì, quella serie di canzoni pensate per questa stagione dell'anno e destinate a morire con il tempo. Ebbene anche a Formello, e precisamente in casa Lazio, era scoppiato il tormentone Biglia-Ledesma. Possono i due giocatori giocare insieme?ma non hanno le stesse caratteristiche? Sapranno dare equilibrio alla squadra? Petkovic ha mescolato le carte in tavola e ha scoperto i suoi assi proprio al cospetto della Madama Bianconera, in occasione della Supercoppa. Il buon Conte, non ha fatto sconti, e ha calato un poker difficile da digerire. Petkovic, il re degli esperimenti nei momenti chiave, alla fine ha deciso di farli scendere in campo insieme. La manovra sembrava lenta come una tartaruga, mandando a nozze i vari Pogba e Pirlo che entravano nella mediana biancoceleste come una lama tagliente nel burro, alzando i ritmi e facendo ballare il Tango ai due argentini. Un po' di asado renderà la vita un po' più leggera e nel calice di Petkovic sarà servito questo dubbio amletico che lo accompagnerà per molti mesi ancora. Il buon Petko si rigira nel letto piuttosto affaticato e agitato: Ma non è che mi hanno preso un doppione di Ledesma e adesso come farò a farli convivere insieme? Ledesma sembra donare un equilibrio inaudito alla squadra, ma inevitabilmente non possiede le doti tecniche del Principito, abile a danzare sul pallone come un Tanghero d' altri tempi e dotato di una grande visione di gioco, a differenza del suo connazionale, più avvezzo a tagliare la legna della Pampa e lavorare al servizio della squadra recuperando palloni a profusione. Contro la Juventus si sono spesso pestati i piedi lasciando scoperta una zona nevralgica del campo, come quella della mediana. Indubbiamente Biglia rappresenta il miglior acquisto della campagna acquisti della Lazio, capitano dell'anderlecht, con cui ha saputo vincere quattro scudetti da leader indiscusso, oltre ad essere un punto fermo nella nazionale Argentina preferito dal tecnico Sabella, a un certo Mascherano e, come dice Diego Abbatantuono, scusate se è poco! L' esperimento doppio regista sembra momentaneamente accantonato, a meno che, a fianco di uno dei due, in un ipotetico , venga inserito uno tra Onazi e Gonzalez, dotati di un dinamismo che nessuno dei due interpreti sembra avere. Ledesma, negli ultimi tre campionati, ha disputato oltre 150 partite senza riposare mai, invocando a più riprese un elemento che possa rimpiazzarlo e fargli tirare il fiato per una stagione che, a meno di clamorose sorprese, vedrà la Lazio impegnata su tre fronti e con più di 50 partite da disputare. Lo stratega Petkovic è chiamato ancora una volta a tirare fuori dal cilindro una nuova magia capace di far girare la squadra a meraviglia, come i primi mesi della passata stagione. Biglia o Ledesma non fa differenza, purché gli ingranaggi funzionino bene, al cospetto di un'udinese, poco avvezza a fare regali Di...Natale. Federico Terenzi

14

15 26 Agosto ECLISSI DI HERNANES Inesistente contro la Juve, dubbi sul rinnovo: il Profeta deve ritrovarsi Dopo un'estate all'insegna delle chiacchiere di mercato, per Anderson Hernanes, era finalmente arrivata l'ora dei fatti. Contro la Juventus, nella sciagurata finale di Supercoppa, c'è stato il primo giro di carte per convincere la Lazio a puntare su di lui. Non che la società non sia cosciente della bontà del suo asso, anzi. Lo è abbastanza da aver offerto un rinnovo in stile Klose, mettendo due milioni e mezzo di euro sul piatto, subendo il rilancio verdeoro di ulteriori 500 mila euro. Però, per dimostrare la bontà delle sue velleità milionarie, il profeta aveva bisogno di fare certamente qualche fiches in più. Così non è stato e, per di più, ha abbandonato il tavolo verde dell'olimpico letteralmente a mani vuote: non una giocata degna del sue estro, né una conclusione pericolosa, tantomeno un rifornimento per i compagni. La prima uscita stagionale del brasiliano è stata un disastro. Nè più e nè meno del resto di coloro che sono scesi in campo domenica scorsa, ai quali però, tolti Klose e Marchetti, non viene certo chiesto di fare la differenza. D'altronde, le ambizioni mai celate dell'ex fantasista del San Paolo di potersi misurare con la realtà di un top team, per la proprietà transitiva, farebbero di lui un top player. Dunque un campione. E da un campione ci si aspetta la capacità di prendere per mano la squadra, per tentare nel caso specifico, in considerazione del valore assoluto dell'avversario bianconero, di gettare il cuore oltre l'ostacolo. Così non è stato. Il numero 8 laziale si è perso tra le maglie di Pirlo, Vidal, Marchisio e Pogba, per essere semmai stritolato da quelle dei difensori juventini. Una prestazione anonima, tanto da porre mano al telefono per comporre il numero di "Chi l'ha visto". L'aspicio pubblico di Vladimir Petkovic, che, alla vigilia in conferenza, aveva chiesto a Hernanes di mettere in mostra i muscoli del capobranco, attingendo alle sue doti di leadership, è stato ampiamente disatteso. E anche il tecnico ci ha messo del suo, componendo un inedito trio di centrocampo con Biglia e Ledesma, nonchè assegnando un probabile eccesso di compiti tattici al talento verdeoro: in prima battuta pressare Chiellini, Barzagli e Bonucci in tandem con Miro Klose, dopodichè mettersi a uomo su Andrea Pirlo in fase di non possesso. Un rigurgito di ballardiniana memoria. Tant'è che il nazionale brasiliano ha subito rigettato un ruolo che, già ai tempi di Edy Reja, digeriva a stento nonostante la maggior libertà tattica a disposizione. Dopo aver riconquistato la Selecao nel ruolo di mezz'ala, dove può guardare in faccia l'avversario e avere una visione frontale della sua metà campo, tornare spalle alla porta non ha fatto che contribuire all'eclisse. Come trequartista si sa, le sue virtù tendono alla penombra, sebbene la prova contro la Vecchia Signora sia stata totalmente priva di luci. E allora meglio tornare all'antico, al partire dal match con l'udinese, che poi tanto vecchio non è. Perchè è stato proprio Petkovic, nemmeno un anno fa, che ha cucito addosso a Hernanes il , restituendolo alla linea mediana con risultati eccezionali. Un passo indietro da una parte, uno avanti dall'altra: e tutto tornerà come prima. Francesco Pagliaro

16 SERIE A TIM GIORNATA Cagliari - Atalanta Fiorentina - Catania Inter - Genoa LAZIO - Udinese Livorno - Roma Napoli - Bologna Parma - Chievo Sampdoria - Juventus Torino - Sassuolo Verona - Milan GIORNATA Atalanta - Torino Bologna - Sampdoria Catania - Inter Chievo - Napoli Genoa - Fiorentina Juventus - LAZIO Milan - Cagliari Roma - Verona Sassuolo - Livorno Udinese - Parma GIORNATA Fiorentina - Cagliari Inter - Juventus LAZIO - Chievo Livorno - Catania Napoli - Atalanta Parma - Roma Sampdoria - Genoa Torino - Milan Udinese - Bologna Verona - Sassuolo GIORN Atalanta - Bologna Cagliari - Catania Chievo - Genoa - Juventus Milan - Roma - Sassuol GIORNATA Atalanta - Udinese Cagliari - Inter Catania - Chievo Fiorentina - Parma Genoa - Napoli Milan - Sampdoria Roma - Bologna Sassuolo - LAZIO Torino - Juventus Verona - Livorno GIORNATA Bologna - Verona Catania - Genoa Chievo - Atalanta Inter - Roma Juventus - Milan LAZIO - Fiorentina Napoli - Livorno Parma - Sassuolo Sampdoria - Torino Udinese - Cagliari GIORNATA Atalanta - LAZIO Cagliari - Catania Fiorentina - Juventus Genoa - Chievo Livorno - Sampdoria Milan - Udinese Roma - Napoli Sassuolo - Bologna Torino - Inter Verona - Parma GIORN Bologna Catania - Chievo - F Inter - Juventus LAZIO Napoli Parma Sampdoria Udinese GIORNATA Bologna - Inter Livorno - Juventus Milan - Genoa Napoli - Parma Roma - Cagliari Sampdoria - LAZIO Sassuolo - Atalanta Torino - Catania Udinese - Fiorentina Verona - Chievo GIORNATA Atalanta - Roma Cagliari - Sassuolo Catania - Milan Chievo - Livorno Fiorentina - Verona Genoa - Torino Inter - Sampdoria Juventus - Udinese LAZIO - Napoli Parma - Bologna GIORNATA Bologna - Juventus Cagliari - Genoa Inter - Parma Livorno - Milan Napoli - Udinese Roma - Fiorentina Sampdoria - Catania Sassuolo - Chievo Torino - LAZIO Verona - Atalanta GIORN Catania Chievo - S Fiorentina Genoa - Juventus LAZIO Milan Napoli Parma - Udinese

17 ATA Fiorentina - Torino ampdoria - Parma Udinese Livorno - Verona Napoli LAZIO o - Inter ATA Livorno Sassuolo iorentina Verona - Genoa - Cagliari - Torino - Milan - Atalanta - Roma GIORNATA Bologna - Milan Chievo - Juventus Inter - Fiorentina LAZIO - Catania Livorno - Cagliari Napoli - Sassuolo Parma - Atalanta Sampdoria - Roma Torino - Verona Udinese - Genoa GIORNATA Atalanta - Inter Cagliari - Bologna Fiorentina - Napoli Genoa - Parma Juventus - Catania Livorno - Torino Milan - LAZIO Roma - Chievo Sassuolo - Udinese Verona - Sampdoria CALENDARIO SOSTE - domenica 08/09/2013 (qualif. Mondiali Brasile) - domenica 13/10/2013 (qualif. Mondiali Brasile) - domenica 17/11/2013 (qualif. Mondiali Brasile) - domenica 29/12/2013 (sosta Natalizia) GIORNATA Bologna - Chievo LAZIO - Genoa Livorno - Atalanta Milan - Fiorentina Napoli - Catania Parma - Juventus Sampdoria - Sassuolo Torino - Roma Udinese - Inter Verona - Cagliari GIORNATA Atalanta - Bologna Cagliari - Torino Catania - Udinese Chievo - Milan Fiorentina - Sampdoria Genoa - Verona Inter - Livorno Juventus - Napoli Parma - LAZIO Roma - Sassuolo ATA GIORNATA GIORNATA GIORNATA Verona ampdoria - Bologna Atalanta - Sassuolo - Livorno - Roma - Inter Cagliari - Torino Atalanta - Juventus Bologna - Genoa Cagliari - Napoli Inter - Milan Livorno - Udinese Roma - Catania Sampdoria - Parma Sassuolo - Fiorentina Torino - Chievo Verona - LAZIO Catania - Bologna Chievo - Cagliari Fiorentina - Livorno Genoa - Sassuolo Juventus - Roma LAZIO - Inter Milan - Atalanta Napoli - Sampdoria Parma - Torino Udinese - Verona Atalanta - Catania Bologna - LAZIO Cagliari - Juventus Inter - Chievo Livorno - Parma Roma - Genoa Sampdoria - Udinese Sassuolo - Milan Torino - Fiorentina Verona - Napoli

18 18 26 Agosto 2013 A.A.A. CERCASI ATTACCANTE DISPERATAMENTE Nonostante i trentasei giocatori in rosa, l organico biancoceleste resta incompleto Come diceva Alberto Sordi nella parte del Marchese del Grillo? " Bella la Brasserie, bello l'armadio, bella la cassapanca, bello, bello, bello tutto". Che riferito alla Lazio suonerebbe così: Bello Biglia, Bello Anderson, bello Vinicius, bello, bello, bello tutto ma......bello tutto, ma datece una punta! e scusate lo slang romanesco... Perché se c'è una cosa che alla Lazio manca - e non da questa stagione - è un attaccante che possa rimpiazzare Klose in caso di necessità. E anche di affiancarlo, permettendo a Petkovic di cambiare modulo quando la partita lo richiede. I fatti (cioè le ultime due stagioni) lo dimostrano: Miro Klose non può giocare tutte le partite. Nella prima stagione ha messo insieme ventisette presenze; nella seconda ventinove. Con la costante del calo biancoceleste nel girone di ritorno, quando il tedesco era assente, lasciando la Lazio senza un centravanti capace di fare reparto da solo. La Lazio ha frenato nella prima stagione, è addirittura crollata nella seconda quando - perso Klose ai primi di febbraio - ha tirato il freno a mano perdendo quattro posizioni in classifica nel giro di due mesi, battendo unicamente il disastroso Pescara. E questo, una squadra che vuol puntare in alto, non può permetterselo. Lezione servita? Evidentemente no. Perché la Lazio ha comprato molto, con brillantezza e senso degli affari. Ma ha lasciato sullo scaffale tutti gli attaccanti in offerta. Troppo caro Matavs, troppo caro Matri, eccessivamente oneroso il prezzo di Quagliarella. La Lazio, che a conti fatti ha un passivo di 17 milioni nel saldo di mercato, aveva offerto 10 milioni per Gabbiadini, ma la Juventus ha preferito girarlo alla Sampdoria. E ora con gli stessi soldi vorrebbe convincere il Galatasaray a cedere Burak Ylmaz, già inseguito un anno fa, e ora in rotta con Terim che gli preferisce Drogba. I turchi però non ci sentono: di milioni ne vogliono 15 e lasciano la Lazio senza un vero centravanti di scorta. E se non c'è dubbio che... bello Biglia che sa giocare a pallone; bello Felipe Anderson che ha la cresta e i piedi magici; bello Vinicius che e' brasiliano e può spingere più di Radu, ma.ws.....possibile che alle spalle di Klose la Lazio non riesca a tesserare nemmeno Perea?!... Gabriele Gerini

19 26 Agosto OPPOSTE STRATEGIE Lotito-Pozzo: due modi diversi di fare affari Lazio e Udinese negli ultimi anni si sono battute per accaparrarsi l'ultimo posto disponibile per la Champions League. Stesso obiettivo, metodi di lavoro diversi. Le due società differiscono di molto riguardo alle strategie di mercato adottate. I due presidenti lavorano in modo diametralmente opposto. Claudio Lotito da sempre imposta la sua campagna acquisti cercando di rinforzare la Lazio. Tra acquisti giusti e sbagliati, la regola del presidente biancoceleste è sempre stata quella di non vendere i suoi gioielli cercando di ripartire da loro in ogni stagione e portando - quando possibile - altri giocatori, spesso molto giovani, capaci di dare qualcosa alla squadra. Con una gestione ferrea e racchiusa in quelli che ormai sono divenuti famosi come i tre parametri (compatibilità economica, qualità tecnica e moralità), Lotito è sempre stato, positivamente o negativamente, protagonista delle ultime finestre di mercato. Il presidente Pozzo, invece, gestisce il mercato con un metodo che molti club europei invidiano. Da anni riesce a trovare giovani talenti in giro per il mondo, sfruttando al massimo le loro capacità durante la stagione, per poi rivenderli a grandi club realizzando plusvalenze enormi. La cosa straordinaria del suo metodo è che riesce sempre a mantenere la squadra a ottimi livelli, anche vendendo i giocatori che, di volta in volta, si rivelano fondamentali per la squadra. Finora l'udinese è sempre riuscita ad avere la meglio sulla Lazio, la speranza è che pian piano il lavoro di Lotito riesca a far fare quel passo in avanti necessario per sorpassare i bianconeri e magari anche qualche altra avversaria davanti alla Lazio. Francesco D'Andrea IL MERCATO INUTILE DEGLI ACCESSORI Irrisolte le priorità: il bomber e il difensore. E in uscita quasi tutto bloccato Accessori griffati, niente abiti. Lazio, ma come ti vesti? Così non vale: e certo che più spendi, più non vinci. Alitiamo il pensiero impuro: è il mercato più costoso, ma inutile, degli ultimi anni? Venticinque milioni per rafforzare la Lazio, cifra record nella gestione Lotito, senza colmare le vere pecche della scorsa stagione. E' la ratio delle scelte, il principio di ogni perplessità: è vero, la questione dei ricambi-rosa inadeguata era stato un nodo cruciale dell'ultima annata, specie quando a febbraio crollavano a una a una le pedine dello scacchiere di Petkovic. E precipitavano pure i sogni Champions biancocelesti. A centrocampo qualcosa è cambiato: finalmente c'è un'alternativa a Ledesma, più un diamante grezzo Felipe Anderson da lucidare e far splendere. Un gioiellino che con altri giovani di belle speranze abbassa pure l'età media della Lazio. Un esborso che però, almeno prima di valutarlo, avrebbe avuto un senso con l'addio a Hernanes e 30 milioni in saccoccia da reinvestire su un bomber delle meraviglie. Due applausi, insomma, Tare e Lotito se li meritano pure. Uno in più da sprone si sa mai lo richiudesse con un gesto di stizza riserviamolo al presidente, per aver riaperto un istante il portafoglio. Con intelligenza? Rispondono i fatti: la priorità era un centravanti - Perea è una scommessa, ancora neppure giocata alla ricevitoria - intercambiabile con Klose, serviva un nome centrale (Novaretti è un rincalzo, Vinicius - come terzino - anche) dello stesso spessore di Biglia, a centrocampo, per intenderci su cui rifondare una difesa non più verde. Erano queste le questioni scottanti, che a pochi giorni dal gong bruciano più di prima. Che, sette giorni dopo i quattro schiaffi bianconeri, riaprono ferite coperte da qualche cerotto. Strappato domenica sera con crudele ferocia. Una ceretta al cuore. Si spera che al fotofinish almeno il bomber arrivi. Ma non è l'unica questione scottante a una settimana dalla chiusura del mercato: Petkovic dovrà dirigere un esercito, se non dovesse muoversi qualcosa in uscita. E meno male che almeno Matuzalem è stato riscattato dal Genoa. Da Sculli e Barreto i casi più spinosi a Kozak, Stankevicius, Ciani, Bizzarri e Alfaro. 35 giocatori in rosa, diversi sul bancone del supermarket bianconceleste. L'attaccante calabrese sembrava a un passo dal ritorno a Pescara, ma sinora ci sono state solo fumate grigie. La trattativa continua, ma non si sa neppure dove si alleni il giocatore. Su Alfaro è calato il silenzio (le piste francesi?), su Kozak tanti brusii per nulla. Lotito chiede troppo per il ceco, ancora non Libor di coccolare la sua voglia matta di giocare. Il fantasma Stankevicius è ricomparso a Formello qualche mese fa, dopo una vita passata ai box. Pare che il Galatasaray si sia fatto grosse risate all'inserimento del Marcantonio delle rimesse nella trattativa per Yilmaz. Ciani - sbarcato solo a gennaio - viene ormai proposto a chiunque: c'è il Celtic, il Napoli ci sta davvero pensando? Bizzarri non è certo un portiere da piazzare, si è messo lui sul mercato: la Lazio non lo lascerà andare, senza aver prima strappato Berisha al Chievo. E Gonzalo Barreto? Sembra che il Virtus Lanciano ci stia facendo un pensierino. E pensare che la Lazio c'aveva investito quasi 3 milioni nel 2009 per quel gioiellino diciassettenne...e per non arrivare a Martinez. Quanti vestiti passati di moda nell'armadio. Alberto Abbate

20 20 26 Agosto 2013 CHIUSA LA CURVA, RESTANO I TIFOSI I supporters presidiano la Nord, la società lancia messaggi antirazzisti Nella città eterna, un'idiozia eterna. Si riparte dagli ululati e dalle squalifiche: anno nuovo, vita vecchia. Il Giudice Sportivo squalifica subito la Nord. E ora prendetevela ancora con Platini. Voi che domenica ululavate, voi che spostate lo sguardo altrove, voi che giustificate l'ingiustificabile, voi che v'aggrappate alla goliardia d'un buu, voi che abbagliati dai colori non tifate per la civiltà. Ma soltanto alla Lazio viene sempre rimarcato tutto, è il ritornello di parte. E chi se ne frega. Chi perdona, è stupido quanto chi spalanca la boccaccia razzista. Dimenticate quella maledetta risposta, accantonate il libretto delle giustificazioni, isolate l'indecenza delle solitudini aggregate allo stadio. Già leggete populismo da bar, quanto vi piace la difesa delle piume contro chi sputa questi finti moralismi. Eppure qui, altro che aquile, ci sono polli pasciuti per far male alla povera Lazio. Che ci rimette per quei bambinoni, travestiti da hooligans, caduti dal seggiolone. Ha ragione Lotito, pure la madre li rinnegherebbe. Perché se le rotelle non girano, girano invece parecchio le scatole. Chiusa la Curva stasera con l'udinese per colpa di quattro cafoni che uheggiavano contro Asamoah, Ogbonna e Pogba, domenica sera. Indichiamoli pure a Papa Francesco, col tono laico del pallone, quest'infedeli dell'intelligenza. Stasera a rimetterci saranno i veri tifosi, quelli che avrebbero voluto incitare e sostenere la Lazio. Quelli che proveranno comunque a farlo. Ricorso respinto, porte chiuse, cuori aperti, canti pronti: Gli ultras della Lazio vivono in Curva Nord. Se ci chiudono la casa noi non la cambiamo, ma restiamo a guardia di essa. Domenica presidio fuori la Nord. La mentalità prima di tutto!. Non resteranno a casa i tifosi, quelli veri, perché la loro casa è la Curva. La squadra stasera scenderà in campo con una maglia speciale, la casacca porterà sul petto un immagine e uno slogan scelti dai tifosi scrivendo su Facebook (è top secret, non è stato svelato). Il club ha invitato alcuni ospiti, tra questi ci potrebbe essere Dabo, è un simbolo dei laziali, il colore della pelle non è mai stato oggetto di scherno o offese. Non è tutto, la Lazio entrerà in campo accompagnata da bambini di colore, sarà un altro segnale antirazzista. Un messaggio coloratissimo. Alberto Abbate

Anno 5 - N 7 - Sabato 29 ottobre 201 1. Settimanale di scommesse sportive QUOTE

Anno 5 - N 7 - Sabato 29 ottobre 201 1. Settimanale di scommesse sportive QUOTE Anno 5 - N 7 - Sabato 29 ottobre 201 1 Settimanale di scommesse sportive QUOTE 2 LA SCOMMESSA Puntiamo su Napoli, Milan, Cesena e Palermo. OVER in Genoa-Roma Prevalenza del fattore casalingo di Vincenzo

Dettagli

Anno 4 - N 24 - Sabato 19 marzo 2011. Il sito costantemente aggiornato sullo sport partenopeo Settimanale di scommesse sportive QUOTE

Anno 4 - N 24 - Sabato 19 marzo 2011. Il sito costantemente aggiornato sullo sport partenopeo Settimanale di scommesse sportive QUOTE Anno 4 - N 24 - Sabato 19 marzo 2011 Il sito costantemente aggiornato sullo sport partenopeo Settimanale di scommesse sportive QUOTE IL PRONOSTICO DI... Per il doppio ex mister di Napoli e Cagliari, il

Dettagli

Inserto settimanale di scommesse sportive. il sito costantemente aggiornato sul Calcio Napoli. www.pianetazzurro.it QUOTE

Inserto settimanale di scommesse sportive. il sito costantemente aggiornato sul Calcio Napoli. www.pianetazzurro.it QUOTE Inserto settimanale di scommesse sportive www.pianetazzurro.it il sito costantemente aggiornato sul Calcio Napoli QUOTE IL PRONOSTICO L ex centrocampista azzurro si augura però che la squadra di Mazzarri

Dettagli

FANTACALCIO Bar La Posta Stagione 2010-2011

FANTACALCIO Bar La Posta Stagione 2010-2011 FANTACALCIO Bar La Posta Stagione 2010-2011 REGOLAMENTO UFFICIALE - Il Presidente di Lega I compiti del presidente di lega sono fondamentalmente i seguenti: 1. Gestione dell asta di calciomercato 2. Contabilità

Dettagli

Regolamento Lega FantaGranPremio Edizione 2014/2015

Regolamento Lega FantaGranPremio Edizione 2014/2015 Regolamento Lega FantaGranPremio Edizione 2014/2015 REGOLA 1: OGGETTO DEL GIOCO 1. Il fantacalcio è una simulazione del gioco del calcio, che permette di gestire una squadra virtuale (fantasquadra), formata

Dettagli

Terza giornata di ritorno Roma 31,01,2010 Ore 15,00. Roma Siena 2 1 Roma 31,01,2010 Stadio Olimpico ROMA 31 GENNAIO 2010

Terza giornata di ritorno Roma 31,01,2010 Ore 15,00. Roma Siena 2 1 Roma 31,01,2010 Stadio Olimpico ROMA 31 GENNAIO 2010 Terza giornata di ritorno Roma 31,01,2010 Ore 15,00 Roma Siena 2 1 Roma 31,01,2010 Stadio Olimpico ROMA 31 GENNAIO 2010 TROPPI ASSENTI IN AVANTI OKAKA LONDRA ROMA LONDRA E una Roma in chiara emergenza

Dettagli

L iscrizione al fantacalcio è di Euro 25 a squadra da consegnare al contabile prima dell inizio

L iscrizione al fantacalcio è di Euro 25 a squadra da consegnare al contabile prima dell inizio REGOLAMENTO FANTA PLAZET: ISCRIZIONE E SOLDI L iscrizione al fantacalcio è di Euro 25 a squadra da consegnare al contabile prima dell inizio del mercato. Oltre ai 25 Euro dovranno essere consegnati ulteriori

Dettagli

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.)

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) 23 febbraio 2014 penultima dopo l Epifania h. 18.00-11.30 (Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) Celebriamo la Messa vigiliare

Dettagli

E così il Calendario della Serie A 2014-2015 è uscito. Lo riassumo qui concentrato ovviamente sulla nostra squadra, prima di commentarlo:

E così il Calendario della Serie A 2014-2015 è uscito. Lo riassumo qui concentrato ovviamente sulla nostra squadra, prima di commentarlo: E così il Calendario della Serie A 2014-2015 è uscito. Lo riassumo qui concentrato ovviamente sulla nostra squadra, prima di commentarlo: 1) Toro-Inter 2) Sampdoria Toro 3) Toro Verona 4) Cagliari Toro

Dettagli

LA TATTICA SI IMPARA CON LE DONNE

LA TATTICA SI IMPARA CON LE DONNE LA TATTICA SI IMPARA CON LE DONNE Il calcio è ormai uno sport mondiale, si gioca infatti in ogni angolo del pianeta, anche i più remoti; i praticanti appartengono ad ogni età, razza, religione e sesso.

Dettagli

CORSO ALLENATORI 2 livello. Fare sport: tra tradizione e innovazione

CORSO ALLENATORI 2 livello. Fare sport: tra tradizione e innovazione Fare sport: tra tradizione e innovazione Lo sai papa, che quasi mi mettevo a piangere dalla rabbia, quando ti sei arrampicato alla rete di recinzione, urlando contro l arbitro? Io non ti avevo mai visto

Dettagli

Menzione speciale per i cucchiai di legno Bella Fica e Water Team, che nonostante un ottimo campionato, se so attaccati

Menzione speciale per i cucchiai di legno Bella Fica e Water Team, che nonostante un ottimo campionato, se so attaccati REGOLAMENTO FANTA PLAZET: Ciao a tutti ragazzi! Anche questa edizione è passata più o meno in maniera perfetta Le piccole cosa da sistemare sono state riviste, tipo qualche partecipante furbetto! Quindi

Dettagli

SCUOLA CALCIO HELLAS VERONA STAGIONE 2012/13 Categoria pulcini 2003/04

SCUOLA CALCIO HELLAS VERONA STAGIONE 2012/13 Categoria pulcini 2003/04 SCUOLA CALCIO HELLAS VERONA STAGIONE 2012/13 Categoria pulcini 2003/04 Mesociclo: settembre/ottobre Obiettivo motorio/coordinativo: sviluppo cap. oculo-manuale, oculo-podale, di anticipazione e scelta

Dettagli

Come Lavorare in Rugbystories.it

Come Lavorare in Rugbystories.it Come Lavorare in Rugbystories.it Una guida per i nuovi arrivati IL PUNTO DI PARTENZA PER I NUOVI ARRIVATI E UN PUNTO DI RITORNO PER CHI NON RICORDA DA DOVE E ARRIVATO. 1 Come Lavorare in Rugbystories.it

Dettagli

Regolamento Lega FantaGranPremio Edizione 2015/2016

Regolamento Lega FantaGranPremio Edizione 2015/2016 Regolamento Lega FantaGranPremio Edizione 2015/2016 REGOLA 1: OGGETTO DEL GIOCO 1. Il fantacalcio è una simulazione del gioco del calcio, che permette di gestire una squadra virtuale (fantasquadra), formata

Dettagli

5^ giornata campionato GIOVANISSIMI B: PETRARCA C5 - FENICE C5 B 1-9 (1-6 d.p.t.)

5^ giornata campionato GIOVANISSIMI B: PETRARCA C5 - FENICE C5 B 1-9 (1-6 d.p.t.) Stagione 2014-2015 5^ giornata campionato GIOVANISSIMI B: PETRARCA C5 - FENICE C5 B 1-9 (1-6 d.p.t.) 27-10-2014 18:25 - Campionato GIOVANISSIMI B Nella 5 gara di campionato i giovanissimi B incontrano

Dettagli

LE SQUADRE. A.C. SCOCCI87 (CARLO ALBERTO 328/3796681 stefanopanizzi@libero.it) A.C. SEVEN81 (ANTONIO CANNARILE 331/3608472- seven81.antonio@libero.

LE SQUADRE. A.C. SCOCCI87 (CARLO ALBERTO 328/3796681 stefanopanizzi@libero.it) A.C. SEVEN81 (ANTONIO CANNARILE 331/3608472- seven81.antonio@libero. 1 LE SQUADRE A.C. SCOCCI87 (CARLO ALBERTO 328/3796681 stefanopanizzi@libero.it) BAICO (PAOLO BIGI 333/6459529 baigo2002@virgilio.it) BRIGATA ROSSONERA (GIANLUCA MURRU 349/1294057 gianlu.murru@alice.it)

Dettagli

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING!

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING! COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING Grazie per aver scaricato questo EBOOK Mi chiamo Fabio Marchione e faccio network marketing dal 2012, sono innamorato e affascinato da questo sistema di business

Dettagli

..Carlo Giorgi.. Comandante vigili urbani. Gne volevino tutti bè, era 'n gigante bbonu...

..Carlo Giorgi.. Comandante vigili urbani. Gne volevino tutti bè, era 'n gigante bbonu... ..Carlo Giorgi.. Comandante vigili urbani Gne volevino tutti bè, era 'n gigante bbonu... ..Gaetanu.. Ù mattu canta li stornelli de Genzano: N mezzo a lo petto tuo ce sta n canale, ce curre l acqua e nun

Dettagli

ANALIZE MATCH: ROMA-LAZIO 2-2 (Serie A 11-01-2015)

ANALIZE MATCH: ROMA-LAZIO 2-2 (Serie A 11-01-2015) ANALIZE MATCH: ROMA-LAZIO 2-2 (Serie A 11-01-2015) MARCATORI Mauri (L) al 25', Felipe Anderson (L) al 29' p.t.; Totti (R) al 2' e 19' s.t. ROMA De Sanctis; Maicon, Manolas, Astori, Holebas; Pjanic, De

Dettagli

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST -

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - INIZIO Ricominciare una nuova vita da zero mi spaventa peró so che tante persone ce la fanno, posso farcela anch io! preferirei continuare

Dettagli

Porta imbattuta Valore: +1 Descrizione: viene assegnato al portiere che prende voto e che non subisce reti. Un portiere SV non riceve tale bonus.

Porta imbattuta Valore: +1 Descrizione: viene assegnato al portiere che prende voto e che non subisce reti. Un portiere SV non riceve tale bonus. Per determinare il risultato delle partite si calcola il punteggio totale di ogni squadra e lo si converte in gol equivalenti in base ad opportune fasce di punteggio che definiremo elastiche. Il significato

Dettagli

PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA

PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA Intervento dell Amministratore Delegato della Fiat, Sergio Marchionne Pomigliano d Arco (NA) - 14 dicembre 2011 h 9:00 Signore e signori, buongiorno a tutti. E un piacere

Dettagli

REGOLAMENTO FANTACALCIO 2014/2015:

REGOLAMENTO FANTACALCIO 2014/2015: REGOLAMENTO FANTACALCIO 2014/2015: Premessa: Questo regolamento è aggiornato a Settembre 2014. Per il calcolo dei punteggi, si fa riferimento alla Gazzetta dello Sport. 1) Campione uscente La squadra campione

Dettagli

LISTA DIALOGHI. Non ti aspettavo. di barbara rossi prudente

LISTA DIALOGHI. Non ti aspettavo. di barbara rossi prudente LISTA DIALOGHI Non ti aspettavo di barbara rossi prudente - EST. GIORNO Oggi è 28 maggio? 28 maggio? Sì, forse sì PAOLO: 29 al massimo Come 29? No, 30 PAOLO: Secondo me è 29. Comunque, quanti giorni fa

Dettagli

ASSENZE DI CALCIATORI DA PARTITE UFFICIALI CAUSA INFORTUNIO NEL CAMPIONATO DI SERIE A TIM 2014-2015

ASSENZE DI CALCIATORI DA PARTITE UFFICIALI CAUSA INFORTUNIO NEL CAMPIONATO DI SERIE A TIM 2014-2015 ASSENZE DI CALCIATORI DA PARTITE UFFICIALI CAUSA INFORTUNIO NEL CAMPIONATO DI SERIE A TIM 2014-2015 Prof. R. Sassi, E. Gastaldi Pubblichiamo l analisi di confronto degli infortuni dei giocatori delle squadre

Dettagli

PROGRAMMA CORSO LND PER ALLENATORI DI PRIMA, SECONDA, TERZA CATEGORIA E JUNIORES REGIONALI TECNICA E TATTICA INDIVIDUALE

PROGRAMMA CORSO LND PER ALLENATORI DI PRIMA, SECONDA, TERZA CATEGORIA E JUNIORES REGIONALI TECNICA E TATTICA INDIVIDUALE PROGRAMMA CORSO LND PER ALLENATORI DI PRIMA, SECONDA, TERZA CATEGORIA E JUNIORES REGIONALI TECNICA E TATTICA INDIVIDUALE Recupero della palla ( anticipo, intercettamento, contrasto) Marcamento ( principi

Dettagli

E Penelope si arrabbiò

E Penelope si arrabbiò Carla Signoris E Penelope si arrabbiò Rizzoli Proprietà letteraria riservata 2014 RCS Libri S.p.A., Milano ISBN 978-88-17-07262-5 Prima edizione: maggio 2014 Seconda edizione: maggio 2014 E Penelope si

Dettagli

Angeli - Voglio Di Piu' Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 01:19

Angeli - Voglio Di Piu' Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 01:19 01 - Voglio Di Piu' Era li', era li', era li' e piangeva ma che cazzo hai non c'e' piu',non c'e' piu',non c'e' piu' e' andato se ne e' andato via da qui Non c'e' niente che io possa fare puoi pensarmi,

Dettagli

SETTORE TECNICO F.I.G.C.

SETTORE TECNICO F.I.G.C. SETTORE TECNICO F.I.G.C. CORSO MASTER 200-2005 TESI CARATTERISTICHE DEI TRE CENTROCAMPISTI IN UN CENTROCAMPO A TRE Relatore: Prof. Franco FERRARI Candidato: Massimiliano ALLEGRI Coverciano 7 luglio 2005

Dettagli

I SEGRETI DEL LAVORO PIU RICHIESTO NEGLI ANNI DELLA CRISI

I SEGRETI DEL LAVORO PIU RICHIESTO NEGLI ANNI DELLA CRISI SPECIAL REPORT I SEGRETI DEL LAVORO PIU RICHIESTO NEGLI ANNI DELLA CRISI Come assicurarti soldi e posto di lavoro nel bel mezzo della crisi economica. www.advisortelefonica.it Complimenti! Se stai leggendo

Dettagli

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

Scommesse Antepost: CALCIO

Scommesse Antepost: CALCIO Scommesse Antepost: ANTEPOST Vincente: Si deve pronosticare la squadra che si classifica al primo posto. Vincente Gruppo Si deve pronosticare la squadra che si classifica al primo posto del proprio gruppo.

Dettagli

Articolo giornale campo scuola 2014

Articolo giornale campo scuola 2014 Articolo giornale campo scuola 2014 Condivisione, stare assieme sempre, conoscersi? In queste tre parole racchiuderei la descrizione del campo estivo. Sono sette giorni bellissimi in cui si impara prima

Dettagli

L INTERVISTA ESCLUSIVA CON LAURA BRUNO, A TU PER TU CON LA FORTE LATERALE DELLA FUTSAL P5.

L INTERVISTA ESCLUSIVA CON LAURA BRUNO, A TU PER TU CON LA FORTE LATERALE DELLA FUTSAL P5. L INTERVISTA ESCLUSIVA CON LAURA BRUNO, A TU PER TU CON LA FORTE LATERALE DELLA FUTSAL P5. 1) Ciao Laura e ben trovata, parliamo del Campionato appena terminato, un ottimo risultato della vostra squadra

Dettagli

FAVOLA LA STORIA DI ERRORE

FAVOLA LA STORIA DI ERRORE FAVOLA LA STORIA DI ERRORE C era una volta una bella famiglia che abitava in una bella città e viveva in una bella casa. Avevano tre figli, tutti belli, avevano belle auto e un bel giardino, ben curato,

Dettagli

COLLOQUIO DI SELEZIONE ESERCIZIO PER L ACQUISIZIONE DEI DATI

COLLOQUIO DI SELEZIONE ESERCIZIO PER L ACQUISIZIONE DEI DATI COLLOQUIO DI SELEZIONE ESERCIZIO PER L ACQUISIZIONE DEI DATI 1. Qual è lo scopo del colloquio di selezione? Lo scopo del colloquio di selezione è: CAPIRE L INVESTIMENTO CHE DOVREMO FARE SULLA PERSONA IN

Dettagli

Regolamento ufficiale

Regolamento ufficiale Regolamento ufficiale FANTAMONDIALE 2014 Al Fantamondiale partecipano le 16 squadre della Lega. ASTA "Ogni fantallenatore versa 30,00 euro come quota di iscrizione. Non ci sarà la consueta asta, ma ognuno

Dettagli

Corso di perfezionamento I giochi di transizione

Corso di perfezionamento I giochi di transizione Contenuto della lezione pratica Osservazioni preliminari Corso di perfezionamento I giochi di transizione La durata del gioco dipende dall intensità. L allenatore deve controllare lo stato fisico dei suoi

Dettagli

Turno A Riconosci i seguenti storici corrispondenti del 90 Minuto :

Turno A Riconosci i seguenti storici corrispondenti del 90 Minuto : Turno A Riconosci i seguenti storici corrispondenti del 90 Minuto : A1...... A2...... A3... paolo Cont... Turno A Riconosci i seguenti storici corrispondenti del 90 Minuto : A4...... A5...... A6... paolo

Dettagli

Logopedia in musica e. canzoni

Logopedia in musica e. canzoni Logopedia in musica e canzoni Un Lavoro di Gruppo, Giugno 2013 INTRODUZIONE Siamo un gruppo di persone, chi ricoverato in Degenza e chi in Day Hospital, del Presidio Ausiliatrice-don Gnocchi di Torino

Dettagli

SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013]

SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013] SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013] 1. La risposta a Dio che ci parla; a Dio che intende vivere con noi; a Dio che ci fa una proposta di vita, è la fede. Questa sera cercheremo

Dettagli

Catalogo 2013 2014 Serie A

Catalogo 2013 2014 Serie A Catalogo 2013 2014 Serie A www.sportmaniatravel.it S P O R T S W O R L D W I D E Segui le tue Passioni!! JUVENTUS 2013/2014 La Juventus Football Club S.p.A., nota anche come Juventus o, più semplicemente,

Dettagli

La scuola Calcio Barcellona

La scuola Calcio Barcellona La scuola Calcio Barcellona di Raffaele Barra Istruttore CONI FIGC, laureando in Comunicazione, dopo varie esperienze in altre società (nelle categorie pulcini ed esordienti) da 2 anni milita nel Sottomarina

Dettagli

REGOLAMENTO FANTACALCIO 2015/2016

REGOLAMENTO FANTACALCIO 2015/2016 1. REGOLAMENTO GENERALE REGOLAMENTO FANTACALCIO 2015/2016 1.1. ISCRIZIONE E QUOTE L iscrizione è di 25,00 e deve essere versata al momento dell Asta iniziale. Sarà versata un ulteriore quota di 25,00 il

Dettagli

ALCUNE PROPOSTE PER INSEGNARLO

ALCUNE PROPOSTE PER INSEGNARLO I primi Giochi Easy : Il Palleggio ALCUNE PROPOSTE PER INSEGNARLO Insalata Mista. (stimolare l abitudine all utilizzo del palleggio) Dal palleggio in libertà tuttocampo dei bambini, dividere il campo in

Dettagli

Domenica, 19 aprile 2009. Il Signore è con te

Domenica, 19 aprile 2009. Il Signore è con te Domenica, 19 aprile 2009 Il Signore è con te Marco 16:15-20- E disse loro: Andate per tutto il mondo, predicate il vangelo a ogni creatura. Chi avrà creduto e sarà stato battezzato sarà salvato; ma chi

Dettagli

L economia: i mercati e lo Stato

L economia: i mercati e lo Stato Economia: una lezione per le scuole elementari * L economia: i mercati e lo Stato * L autore ringrazia le cavie, gli alunni della classe V B delle scuole Don Milanidi Bologna e le insegnati 1 Un breve

Dettagli

GIOVANILI: SCHEMI OFFENSIVI Matteo Picardi

GIOVANILI: SCHEMI OFFENSIVI Matteo Picardi GIOVANILI: SCHEMI OFFENSIVI Matteo Picardi Ogni squadra necessita di un attacco organizzato in maniera da creare spazi liberi per guadagnare punti facili. Tuttavia, soprattutto con le squadre giovani,

Dettagli

OLIMPIA ARMANI JEANS MILANO

OLIMPIA ARMANI JEANS MILANO OLIMPIA ARMANI JEANS MILANO HEAD COACH ATTILIO CAJA DIFESA SUL PICK AND ROLL Nell analizzare le tendenze offensive delle squadre avversarie ci siamo resi conto di come una grandissima percentuale degli

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

NEWS 26 APRILE 2015 PARTITA CAMPIONATO PULCINI 2004 REAL 2000 ROZZANO-ROZZANO CALCIO. Articolo di Enrico Carlotti (Direttore Sportivo)

NEWS 26 APRILE 2015 PARTITA CAMPIONATO PULCINI 2004 REAL 2000 ROZZANO-ROZZANO CALCIO. Articolo di Enrico Carlotti (Direttore Sportivo) NEWS 26 APRILE 2015 PARTITA CAMPIONATO PULCINI 2004 REAL 2000 ROZZANO-ROZZANO CALCIO Articolo di Enrico Carlotti (Direttore Sportivo) Siamo così giunti all ultima partita di campionato e, i nostri ragazzi

Dettagli

Un calciatore venduto non potrà più essere riacquistato durante la stagione dalla stessa squadra.

Un calciatore venduto non potrà più essere riacquistato durante la stagione dalla stessa squadra. 1. Cos'è Lega Fantacalcio Alessandria? E torneo che simula un campionato di calcio, la Serie A italiana secondo le regole del Fantacalcio-scontri diretti. 2. Asta iniziale L asta iniziale si svolge in

Dettagli

Scritto da Simona Straforini Martedì 03 Marzo 2015 11:27 - Ultimo aggiornamento Mercoledì 04 Marzo 2015 15:29

Scritto da Simona Straforini Martedì 03 Marzo 2015 11:27 - Ultimo aggiornamento Mercoledì 04 Marzo 2015 15:29 Sono qui da 15 giorni e ho già avuto il primo grosso scombussolamento emotivo: un ondata di dubbi, paure, rabbia, senso di inadeguatezza, solitudine e chi più ne ha, più ne metta. Il tutto stimolato da

Dettagli

Regolamento FANTAGENIUS PRO

Regolamento FANTAGENIUS PRO Regolamento FANTAGENIUS PRO 1. MODALITA DI PARTECIPAZIONE / SVOLGIMENTO 1.1 registrazione Si partecipa al gioco registrandosi dopo aver ricevuto il link di invito sul sito pro.fantagenius.com. All atto

Dettagli

Turno 1: Campionato Serie A

Turno 1: Campionato Serie A Turno 1: Campionato Serie A 1.1 Solo due giocatori nello scorso campionato hanno segnato sia contro il Milan, che contro l Inter e la Juventus, chi sono? / 2 1.2 Tra le squadre che partecipano a questo

Dettagli

Quella baldanza tutt altro che ingenua

Quella baldanza tutt altro che ingenua Quella baldanza tutt altro che ingenua Quest anno, per cause di forza maggiore, ho dovuto lasciare la Lidl di Campi Bisenzio e mi sono ritrovato a fare il capo equipe, diciamo in compartecipazione, alla

Dettagli

11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa

11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa 11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio raccolta integrato dei rifiuti solidi urbani. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa delibera di Consiglio,

Dettagli

QUESTIONARI PER GENITORI E BAMBINI

QUESTIONARI PER GENITORI E BAMBINI QUESTIONARI PER GENITORI E BAMBINI UISP SEDE NAZIONALE Largo Nino Franchellucci, 73 00155 ROMA tel. 06/43984345 - fax 06/43984320 www.diamociunamossa.it www.ridiamociunamossa.it progetti@uisp.it ridiamociunamossa@uisp.it

Dettagli

COME FARE SOLDI E CARRIERA RA NEGLI ANNI DELLA CRISI

COME FARE SOLDI E CARRIERA RA NEGLI ANNI DELLA CRISI SPECIAL REPORT COME FARE SOLDI E CARRIERA RA NEGLI ANNI DELLA CRISI Scopri i Segreti della Professione più richiesta in Italia nei prossimi anni. www.tagliabollette.com Complimenti! Se stai leggendo questo

Dettagli

IL TIRO IN PORTA. Corso CONI FIGC stagione 2011 Melegnano 02 Dicembre 2011. Rubiu Stefano

IL TIRO IN PORTA. Corso CONI FIGC stagione 2011 Melegnano 02 Dicembre 2011. Rubiu Stefano Rubiu Stefano Corso CONI FIGC stagione 2011 Melegnano 02 Dicembre 2011 IL TIRO IN PORTA Il tiro in porta rappresenta l azione conclusiva delle varie strategie di gioco, al fine di raggiungere l obiettivo

Dettagli

Estate_. - Se fosse per te giocheremmo solo a pallamuso. - aggiunse Morbidoso, ridendo.

Estate_. - Se fosse per te giocheremmo solo a pallamuso. - aggiunse Morbidoso, ridendo. Estate_ Era una giornata soleggiata e piacevole. Né troppo calda, né troppo fresca, di quelle che ti fanno venire voglia di giocare e correre e stare tra gli alberi e nei prati. Bonton, Ricciolo e Morbidoso,

Dettagli

*** SASHA per SEMPRE ***

*** SASHA per SEMPRE *** *** SASHA per SEMPRE *** Siamo una coppia di portoghesi che abita in Italia da più di 10 anni. Abbiamo un figlio piccolo e nel 2010 abbiamo deciso di avventurarci in un progetto di solidarietà e di Amore:

Dettagli

REGOLAMENTO UFFICIALE FANTACALCIO

REGOLAMENTO UFFICIALE FANTACALCIO REGOLAMENTO UFFICIALE FANTACALCIO 1. La squadra Con il termine squadra si intende l insieme di rosa e staff tecnico. 1.1. La rosa Con il termine rosa si comprendono tutti i giocatori acquistati durante

Dettagli

E ora inventiamo una vita.

E ora inventiamo una vita. E ora inventiamo una vita. - Venga Cristina, facciamo due chiacchiere. Il ragioniere dell'ufficio personale si accomoda e con un respiro inizia il suo discorso. Lei sa vero che ha maturato l'età per il

Dettagli

Doppietta di Llorente e la Juventus ristabilisce gli 8 punti di distacco dalla Roma. Il Milan rincorre l Europa

Doppietta di Llorente e la Juventus ristabilisce gli 8 punti di distacco dalla Roma. Il Milan rincorre l Europa di NICOLO' AMORUSO I posticipi del Lunedì Doppietta di Llorente e la Juventus ristabilisce gli 8 punti di distacco dalla Roma. Il Milan rincorre l Europa 1 / 6 Juventus 2 Livorno 0. Con questo successo

Dettagli

Paola, Diario dal Cameroon

Paola, Diario dal Cameroon Paola, Diario dal Cameroon Ciao, sono Paola, una ragazza di 21 anni che ha trascorso uno dei mesi più belli della sua vita in Camerun. Un mese di volontariato in un paese straniero può spaventare tanto,

Dettagli

TORNEO FANTAPRONOSTICI 2015-2016

TORNEO FANTAPRONOSTICI 2015-2016 Numero squadre partecipanti : 80 TORNEO FANTAPRONOSTICI 2015-2016 IL NUOVO TORNEO PREVEDERA VARIE SFIDE E COMPETIZIONI TRA I CONCORRENTI : Ci saranno infatti : CAMPIONATI : quattro campionati da 20 squadre

Dettagli

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo di Redazione Sicilia Journal - 09, ott, 2015 http://www.siciliajournal.it/il-trailer-di-handy-sbarca-al-cinema-una-mano-protagonista-sul-grandeschermo/

Dettagli

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 25 ottobre 2013 INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 Audio da min. 12:00 a 20:45 su http://www.radio24.ilsole24ore.com/player.php?channel=2&idprogramma=focuseconomia&date=2013-10-25&idpuntata=gslaqfoox,

Dettagli

REGOLAMENTO UFFICIALE

REGOLAMENTO UFFICIALE Edizione 9 REGOLAMENTO UFFICIALE STAGIONE 2012-13 STAGIONE 2012-13 DURATA Il campionato avrà svolgimento dalla seconda giornata fino giornata del campionato di Calcio di serie A. Saranno giocate un totale

Dettagli

Cinema, La bugia bianca : il dramma dello stupro etnico raccontato da un siciliano

Cinema, La bugia bianca : il dramma dello stupro etnico raccontato da un siciliano Cinema, La bugia bianca : il dramma dello stupro etnico raccontato da un siciliano di Redazione Sicilia Journal - 25, ott, 2015 http://www.siciliajournal.it/cinema-la-bugia-bianca-il-dramma-dello-stupro-etnico-raccontato-da-unsiciliano/

Dettagli

Amore in Paradiso. Capitolo I

Amore in Paradiso. Capitolo I 4 Amore in Paradiso Capitolo I Paradiso. Ufficio dei desideri. Tanti angeli vanno e vengono nella stanza. Arriva un fax. Lo ha mandato qualcuno dalla Terra, un uomo. Quando gli uomini vogliono qualcosa,

Dettagli

REGOLAMENTO UFFICIALE G.C.S.G. 2013/14

REGOLAMENTO UFFICIALE G.C.S.G. 2013/14 REGOLAMENTO UFFICIALE G.C.S.G. 2013/14 Ciao, tu non mi conosci ma io conosco te. Voglio fare un gioco. Regola numero uno: rispetta le regole del gioco! Regola numero due: ricorda, io sono l Enigmista:

Dettagli

GUIDA AL SITO ~ ~ STAGIONE 2012/13

GUIDA AL SITO ~ ~ STAGIONE 2012/13 GUIDA AL SITO ~ ~ STAGIONE 2012/13 Guida al Sito 2012/13 HOME PAGE 1 2 4 5 6 7 3 9 13 8 10 14 15 16 11 12» 2 « Guida al Sito 2012-13 1 - Menu di navigazione: qui potete trovare le informazioni sulle squadre,

Dettagli

LA BALLERINA. Chiara Boscolo IIIA

LA BALLERINA. Chiara Boscolo IIIA Sulle ali del tempo, sorvolo il vento. Viaggio per conoscere i luoghi del mondo. Il sentiero è la scia dell arcobaleno. Nei miei ricordi il verde della foresta, il giallo del sole, l azzurro ed il blu

Dettagli

Sembra ieri, ma sono già 107 anni! BUON COMPLEANNO ATALANTA!

Sembra ieri, ma sono già 107 anni! BUON COMPLEANNO ATALANTA! Sembra ieri, ma sono già 107 anni! BUON COMPLEANNO ATALANTA! Il 17 Ottobre 1907, dalla scissione della Giovane Orobia, 5 studenti liceali Eugenio Urio, Giulio e Ferruccio Amati, Alessandro Forlini e Giovanni

Dettagli

FANTACAMPIONATO www.nerazzurra.tk

FANTACAMPIONATO www.nerazzurra.tk FANTACAMPIONATO www.nerazzurra.tk PRIMA FASE L ISCRIZIONE REGOLAMENTO Prima di tutto tengo a precisare che l iscrizione al fantacalcio del sito nerazzurra.tk dell anno 2004-2005, è assolutamente gratuita.

Dettagli

CAP I. Note. Parte prima KATE

CAP I. Note. Parte prima KATE 7 Parte prima KATE CAP I - Mi chiamo Kate Maxwell. Nell ufficio dell investigatore Antonio Esposito sono le nove e mezza di una fredda mattina d ottobre. La donna è venuta senza appuntamento. Ha circa

Dettagli

Lia Levi. La portinaia Apollonia. orecchio acerbo DISEGNI DI EMANUELA ORCIARI

Lia Levi. La portinaia Apollonia. orecchio acerbo DISEGNI DI EMANUELA ORCIARI Lia Levi La portinaia Apollonia DISEGNI DI EMANUELA ORCIARI orecchio acerbo Premio Andersen 2005 Miglior libro 6/9 anni Super Premio Andersen Libro dell Anno 2005 Lia Levi La portinaia Apollonia DISEGNI

Dettagli

Numero 3 Maggio 2008. A cura di Giuseppe Prencipe

Numero 3 Maggio 2008. A cura di Giuseppe Prencipe Numero 3 Maggio 2008 A cura di Giuseppe Prencipe Il nostro campione Meggiorini Riccardo nazionalità: Italia nato a: Isola Della Scala (VR) il: 4 Settembre 1985 altezza: 183 cm peso: 75 kg Società di appartenenza:

Dettagli

REGOLAMENTO REV 2015.06

REGOLAMENTO REV 2015.06 REV 2015.06 REGOLAMENTO Indice 1 L asta iniziale... 3 1.1 Il metodo: il DRAFT... 3 1.2 L ordine di chiamata... 3 2 La Formula... 4 2.1 I partecipanti e il nome del Team... 4 2.2 Il calendario... 4 2.3

Dettagli

REGOLAMENTO FANTACALCIO 2012/2013

REGOLAMENTO FANTACALCIO 2012/2013 REGOLAMENTO FANTACALCIO 2012/2013 ASTA E GESTIONE CREDITI DATA DELL ASTA Sabato 8 Settembre 2012 Ore 20:00 LISTA RUOLI SU http://www.fantacalcio.kataweb.it/stat/index.php?page=calciatori Ogni fantallenatore

Dettagli

MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI!!

MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI!! MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI Ciao e Benvenuta in questo straordinario percorso che ti permetterà di compiere un primo passo per IMPARARE a vedere finalmente il denaro in modo DIFFERENTE Innanzitutto

Dettagli

campionato serie D FEMMINILE : GRUPPO FASSINA C5 - FENICE C5 7-1

campionato serie D FEMMINILE : GRUPPO FASSINA C5 - FENICE C5 7-1 Stagione 2013-2014 campionato serie D FEMMINILE : GRUPPO FASSINA C5 - FENICE C5 7-1 26-01-2014 13:46 - serie D Femminile - campionato FENICE C5 - COMPAGNIA MONTE DI MALO 0-1 19-01-2014 11:26 - serie D

Dettagli

RITORNO ALLA CAVA. LA SI (per 3 volte) LA2 SIb7 LA2

RITORNO ALLA CAVA. LA SI (per 3 volte) LA2 SIb7 LA2 Volto che sfugge, nebbia di idee, 9 tu sei solo una grossa bugia! SIb7+ Ti dicono tutti che hai dei talenti, LA9 in fondo ci speri che così sia! RITORNO ALLA CAVA RAP Questo è il mio mondo, qui sono il

Dettagli

FIORENTINA - MILAN. Firenze - Stadio Artemio Franchi Domenica 23 agosto 2015 - ore 20:45. Copia Omaggio EFFETTO SOUSA

FIORENTINA - MILAN. Firenze - Stadio Artemio Franchi Domenica 23 agosto 2015 - ore 20:45. Copia Omaggio EFFETTO SOUSA FIORENTINA - MILAN Firenze - Stadio Artemio Franchi Domenica 23 agosto 2015 - ore 20:45 Copia Omaggio 191 2015 EFFETTO SOUSA 2 3 Editore: Publialpi sas Direttore Editoriale: Massimo Pieri Direttore responsabile:

Dettagli

Giochi di posizione per un modulo di gioco 4 3-3

Giochi di posizione per un modulo di gioco 4 3-3 Giochi di posizione per un modulo di gioco 4 3-3 2 CONTRO 2 Esercizio n 1: 2 contro 2 + 2 jolly ( difensore centrale e centravanti 9 ) Obiettivi: insegnare passaggi filtranti e appoggi Misure campo: 12

Dettagli

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA HEAL YOUR LIFE WORKSHOP 4/5 OTTOBRE 2014 PRESSO CENTRO ESTETICO ERIKA TEMPIO D IGEA 1 E il corso dei due giorni ideato negli anni 80 da Louise Hay per insegnare il

Dettagli

Torneodelvenerdì CUP 2015 REGOLAMENTO

Torneodelvenerdì CUP 2015 REGOLAMENTO Torneodelvenerdì CUP 2015 REGOLAMENTO GENERALITA' Il Torneodelvenerdì nasce nel 2009 per iniziativa di alcuni ragazzi desiderosi di creare un appuntamento calcistico settimanale per la propria squadra

Dettagli

Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo.

Concorso La Fiorentina che vorrei. Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Mi chiamo Chiara abito a Sesto Fiorentino e per iniziare voglio fare una premessa. Io di calcio ci capisco

Dettagli

Alla conclusione del torneo saranno assegnati i seguenti premi: persone Miglior Giocatore, Miglior Portiere e Capocannoniere

Alla conclusione del torneo saranno assegnati i seguenti premi: persone Miglior Giocatore, Miglior Portiere e Capocannoniere La ROMA NORD CHAMPIONSHIP organizza la SERIE A, torneo di calcio a 5 infrasettimanale e serale; il torneo, che si svolgerà tutti gli anni, vuole caratterizzarsi per il livello tecnico e la serietà di tutti

Dettagli

ISLAND FUN VILLAGE REGOLAMENTO CAMPIONATO 2013/2014

ISLAND FUN VILLAGE REGOLAMENTO CAMPIONATO 2013/2014 ISLAND FUN VILLAGE REGOLAMENTO CAMPIONATO 2013/2014 -TESSERAMENTO GIOCATORI I tesseramenti dei calciatori / dirigenti saranno ammessi fino al 31/12/2012 senza alcuna deroga. I giocatori che non avranno

Dettagli

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione I poeti generalmente amano i gatti, perché i poeti non nutrono dubbi sulla loro superiorità. Marion C. Garrety che per prima leggi nel mio dolore e silenziosamente ti offri a lenirlo senza chiedere nulla

Dettagli

LA TRADER'S TRICK. Lo scopo della entrata Trader s Trick (TTE) è di permetterci di iniziare un trade prima dell entrata di altri trader.

LA TRADER'S TRICK. Lo scopo della entrata Trader s Trick (TTE) è di permetterci di iniziare un trade prima dell entrata di altri trader. LA TRADER'S TRICK Lo scopo della entrata Trader s Trick (TTE) è di permetterci di iniziare un trade prima dell entrata di altri trader. Siamo realistici. Il trading è un business in cui chi ha più conoscenza

Dettagli

Quale pensi sia la scelta migliore?

Quale pensi sia la scelta migliore? Quale pensi sia la scelta migliore? Sul nostro sito www.respect4me.org puoi vedere le loro storie e le situazioni in cui si trovano Per ogni storia c è un breve filmato che la introduce Poi, puoi vedere

Dettagli

GALATEO DI GUIDA. REGOLE DI COMPORTAMENTO IN PISTA DI ARISTOTELIS Aris VASILAKOS. Questo documento è parte integrante dei regolamenti ROTW

GALATEO DI GUIDA. REGOLE DI COMPORTAMENTO IN PISTA DI ARISTOTELIS Aris VASILAKOS. Questo documento è parte integrante dei regolamenti ROTW GALATEO DI GUIDA REGOLE DI COMPORTAMENTO IN PISTA DI ARISTOTELIS Aris VASILAKOS Questo documento è parte integrante dei regolamenti ROTW 1 Esiste una regola principale che ogni pilota (virtuale e non)

Dettagli

Palla a muro con una mano sola su un piede solo girando le spalle al muro

Palla a muro con una mano sola su un piede solo girando le spalle al muro Palla a muro Il gioco è molto semplice e consiste nel tirare una palla contro un muro per poi riprenderla senza farla cadere. Le regole che governano il gioco sono dettate dalle stesse filastrocche che

Dettagli

L attimo fuggente. Charlot soldato. Charlot soldato

L attimo fuggente. Charlot soldato. Charlot soldato L attimo fuggente Charlot soldato L attimo fuggente Charlot soldato Due sequenze tratte da due film assai diversi e lontani nel tempo: Charlot soldato di Charlie Chaplin (1918) e L attimo fuggente di Peter

Dettagli

2. Il Denaro è la radice di ogni sorta di cose dannose. Per questo i capi religiosi e le organizzazioni religiose lo tengono stretto.

2. Il Denaro è la radice di ogni sorta di cose dannose. Per questo i capi religiosi e le organizzazioni religiose lo tengono stretto. 1. La Mafia ormai sta nelle maggiori città italiane dove ha fatto grossi investimenti edilizi, o commerciali e magari industriali. A me interessa conoscere questa accumulazione primitiva del capitale mafioso,

Dettagli