Siamo I Nuovi Giornalisti SING I TGI SARANNO LIBERI?

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Siamo I Nuovi Giornalisti SING I TGI SARANNO LIBERI?"

Transcript

1 Siamo I Nuovi Giornalisti Giugno 2010 SING Da Gutemberg a noi Anche il 2010 riserva delle sorprese scolastiche. Il giornalino: un avventura incredibile!!! Un gruppo di alunni della scuola media Taramelli di Mogoro alle prese col giornalino La prima giornata al giornalino è stata fantastica Eravamo tutti ansiosi e insistenti per sapere cosa dovevamo fare. Appena entrati in aula siamo stati divisi in due gruppi: scrittori in erba e giornalisti in erba (che siamo noi). Entrati in aula marte abbiamo visto un video su power point che rappresentava il menabò (non un tabù ma lo schema della prima pagina di un giornale), e il video del cast dell anno precedente e della loro visita all Unione Sarda. Quindi abbiamo imparato quali sono le varie parti di un giornalino. Abbiamo anche fantasticato su alcune parole Tante parole che conoscevamo con i loro significati ovvi, si sono presentate nuove ai nostri occhi Il corsivo? Le manchette?. L occhiello.? E la testata??? - Ma cosa vorranno mai dire ste parole? - (continua a pag. 4) I TGI SARANNO LIBERI? Di sicuro leggendo questo titolo tutti si chiederanno di che cosa parleremo in questo articolo beh. A dire la verità non lo sappiamo nemmeno noi! Perché in realtà questo titolo non è altro che l anagramma di giornalisti in erba il nome del nostro progetto Allora, perché dobbiamo scrivere questo articolo? Oggi ci siamo ritrovati ad affrontare un compito davvero strano fare l anagramma della frase (come abbiamo gia visto) giornalisti in erba per trovare un titolo al nostro giornale. Una di queste è stata appunto i tgi saranno liberi Ma non solo sono anche saltate fuori frasi tipo: stranieri in liboga oppure gli strani orimbaie o ancora stranieri giolimba, giorni bilista nera, gara e libri in stani, rigiob in lista nera, o meglio ancora giorni in stile bara. Risultato? Nessun titolo ma tante risate solo qualche spunto che alla fine non ci ha portato da nessuna parte! E mentre ci resta il pensiero che non abbiamo trovato nessun titolo ora stiamo in aula marte a battere le lettere della tastiera del computer per comporre i nostri mini articoli, che anche se non sono molto importanti come quelli di un giornale famoso, per noi hanno comunque un significato E forse è vero che i tgi saranno liberi. Con tutte quello che abbiamo da dirvi nel nostro giornale, non avrete di certo il bisogno di accendere la televisione e guardare il telegiornale! Giulia Podda Gli emo chi sono? E i truzzi?? Metallari?? Un mondo di schifezze PATATINE O PANINO? Il mal di pancia del bambino Pino Un giorno, a Mogoro, in un negozio di alimentari, Fighetti????? Mondo sc-emo!? I ragazzi d oggi hanno degli stili molto vari...non si sa più quale sia e se esista una vera normalità. (continua a pag. 5) arrivò Pino.che non seppe decidere che cosa prendere: patatine o panino?. (continua a pag. 3) Sommario: Il camion del latte L alimentazione: una cosa importante. Il bullismo: un fenomeno sempre più frequente... Gli anni di studio degli alunni in Romania Generazione internet Solo un mondo di pixel nella mente dei giovani!!! Videogiochi: che passione! Una cultura di dischetti per un infinita avventura Guerra, corse clandestine, sport, malattie da combattere, medioevo un insieme di cose esistite realmente, riassunte in un piccolo schermo ad alta definizione, che da reali sensazioni come fosse realtà. (continua a pag. 6) Fare goal: una passione per molti Avatar: un successo in 3D Festival di Sanremo Giochi

2 Economia e salute Pagina 2 Intervista speciale a Sebastiano Piras Un ragazzo: racconta la vita del padre Il camion del latte In campagna Sebastiano stava passeggiando e vide un camion del latte. Il tutto è nato quando in redazione vidi Sebastiano che disegnava un camion del latte. Allora mi venne in mente di fargli una intervista speciale. Come è nata l idea di disegnare questo camion? L idea è nata quando sono andato in campagna e ho visto passare il camion del latte. Cosa ti è venuto in mente quando lo hai visto? Ho pensato che prima si mungeva sempre a mano, poi nel 2001 hanno inventato un macchinario in grado di mungere più velocemente. È dove possiamo recarci per vedere alcuni siti di raccolta del latte? Si possono trovare a Sassari,Fenosu (OR) e nella provincia di Cagliari. Che tipo di lavorazione subisce il latte? Viene raccolto il latte e posto nelle cisterne dei camion, poi viene portato ai Caseifici. Nei caseifici subisce delle lavorazioni, e non si fa solo il formaggio, ma anche il latte da bere per la colazione, yogurt etc Questi prodotti genuini vengono persino trasportati oltre mare, anche in America, Australia e in Austria. Ti piace disegnare? Si Perché? Perché quando mancano i prof. penso a mio padre e al suo lavoro. Il disegno ti aiuta ad esprimerti in maniera creativa? Si Perché? Perché attraverso il disegno riesco ad esprimere più rapidamente il lavoro di mio padre. Parlaci di quello che sai. Le pecore vengono portate nelle colline per farle mangiare, più mangiano più latte producono; mentre se mangiano foraggio producono meno latte. Le pecore partoriscono a partire da novembre fino alla fine di febbraio. Gli agnelli alla metà di febbraio lasciano le loro mamme. Poi vanno a mangiare foraggio o erba, gli agnelli femmine vanno da quelli maschi. Davide Piras Sebastiano Piras Disegno realizzato da Sebastiano Piras Tra il mondo dei giovani si diffonde il fenomeno dell'obesità. L'alimentazione: una cosa importante per la nostra salute...ma che noi trascuriamo...! Nei nostri giorni l alimentazione scorretta tra i giovani è molto diffusa Tutti sappiamo che mangiare troppo o scorrettamente fa male, eppure mangiamo sempre fuori orario e consumiamo cibi molto grassi e oleosi. Tutto questo è dovuto alla nostra golosità e alla pubblicità. Si, proprio la pubblicità della tv che ci dice solo la bella facciata degli alimenti senza dirne gli effetti negativi che possono nuocere la nostra salute in quanto contengono elementi come il sale, l olio, acidi rari ( il più famoso è l acido solforico contenuto nella coca-cola ), ecc

3 Economia e salute Pagina 3 PATATINE O PANINO? (continua dalla pag. 1) Allora decise di prendere tutt e due. Andò a scuola, parlò come al solito coi suoi amici ed entrò in classe. Finalmente suonò la campana della ricreazione e Pino mangiò le patatine ma si sentì molto male. Allora si mangiò un bel panino e si sentì molto meglio. Da quel giorno mangiò solo un panino e non tocco più le patatine. Pino, dopo la sua esperienza, disse a tutti di non comprare e soprattutto di non Una sana alimentazione contribuisce al nostro star bene e soprattutto a tenere a bada il nostro peso, che sbadatamente ( o no ) viene messo in secondo piano, dopo i cibi. Perciò l obesità, che diventa sempre più frequente nel mondo contemporaneo occidentale, viene spesso chiamata globesità, cioè globalizzazione dell obesità. Tutto questo avviene quando i cibi che ingeriamo vengono trasformati in energia con la digestione. Gli alimenti, quindi, sono molto importanti perché danno energia all organismo per far crescere il corpo, per far produrre le mangiare le patatine, ma invece, cose più salutari come il panino, cracher e biscotti della nonna. Insomma cibo più sano. Tutti da quel giorno, temendo di avere la brutta esperienza di Pino, mangiarono solo cibo genuino e buttarono tutte le schifezze non salutari. Roberta Spanu e Laura Garau sostanze necessarie per vivere, ma anche per tutte le attività che dobbiamo compiere nel corso della giornata (lavorare, studiare, camminare, correre ). Con queste azioni il corpo consuma calorie il cui fabbisogno è condizionato dal sesso, dal lavoro e dall età. Bisogna stare ben attenti alle calorie, perché se il corpo non riesce a smaltirle si ha il conseguente ingrassamento dell individuo. Così l obesità è un problema che riguarda soprattutto i giovani e che si manifesta sino all età adulta quando è poi difficile uscirne. Per questo si è detto che bisogna avere un alimentazione corretta sin da piccoli e che ci vuole una costante ed equilibrata attività motoria anche perché l attività fisica aiuta la mente a rilassarsi e ad allontanare le preoccupazioni, inoltre distrae l individuo dalla tentazione del mangiare ottenendo un ottimo modo per avere un buon rapporto con se stesso e con gli altri. L alimentazione influisce quindi sullo stile di vita, nel modo di vivere sia fisico che psicologico. Negli aspetti psicologici, l alimentazione è condizionata dai modelli delle riviste e della tv, che propongono diete poco raccomandabili, mettendo in ballo altri fenomeni molto diffusi come l obesità: l anoressia e la bulimia. Per avere un alimentazione corretta è fondamentale che alla base di questa sana dieta ci sia la frutta, la verdura, la carne e il latte, che sono i cibi più nutrienti. Le parti più importanti dell alimentazione sono l acqua e i sali minerali (alimenti inorganici che provengono dai minerali), le proteine, le vitamine, gli zuccheri e i grassi (alimenti organici che sono d origine animale o vegetale). Si può mangiare, quindi, tutto ma tenendo conto alle porzioni e alle quantità, praticando una leggera attività motoria per stare bene con il proprio corpo. Ilaria Schiavo Miriana Cau

4 Pagina 4 Il giornalino: un avventura incredibile!!! (da pag. 1) La testata non è quella presa alla finestra, bensì è il nome del giornale. La spalla... non una componente del nostro corpo ma l'articolo in alto a sinistra. Il fondo (che non abbiamo ancora toccato! :-) ) sarebbe questo articolo un po pazzo! :-) Il corsivo e l'occhiello??? Il corsivo è l'articolo pungente, e si chiama così perché di solito è scritto in corsivo. L'occhiello invece non ha a che fare con i nostri occhi ma è l'introduzione di un titolo. Le civette, i simpatici uccelli notturni, passano il posto a delle piccole introduzioni di articoli in un giornale... e le manchette, forse una parola estranea, sono in genere le pubblicità che stanno a destra e a sinistra della testata. Quindi tutti pronti a realizzare il menabò del nostro giornalino! Ma prima di pubblicare, tutto è passato in mano ai correttori di bozze... ohi ohi...! :-) Miriana Cau e Ilaria Schiavo Allarme bullismo! Troppa paura nei ragazzi nelle scuole Il bullismo: un fenomeno sempre più frequente nelle scuole Tante storie di ragazzi che vivono nella paura... Vi racconto una storia inventata, che parla di un ragazzo di 15 anni che ha subito atti di bullismo da parte dei suoi coetanei più grandi. Questo racconto è inventato, ma è in ogni caso una testimonianza di tanti ragazzi che vivono nel terrore e che spesso trovano la loro storia nella prima pagina di un giornale. Queste sono vicende e fatti di cronaca che si sentono spesso nei telegiornali. Il bullismo viene sempre sottovalutato ma il numero dei bulli nelle scuole cresce sempre di più provocando alle vittime fobie, paure e problemi psicologici. Mi chiamo M. e ho 15 anni: non so perché, non so cosa io abbia fatto, ma da due anni vengo perseguitato a scuola da un gruppetto di 6 ragazzi.: uno si trova nella mia stessa classe, ma gli altri sono tutti più grandi di me. Ho cercato di reagire e mi hanno picchiato; allora ho pensato di non reagire, ed è stato anche peggio, perché hanno cominciato a picchiarmi e ad offendermi, con insulti e scherzi per qualsiasi cosa. Non ricordo esattamente com è cominciata: da pochissimo avevo cominciato il liceo, dove portavo da casa un panino per la ricreazione. Inutile dire che, cominciarono a rovistare nella cartella per prendermi la mia merenda, ma non per mangiarla, solo per giocarci, solo per farmi dispetto, quasi come dei gatti con le loro prede; ma loro non sono gatti: e giocare fino a disintegrare qualcosa non è nel loro istinto. Dissi a mia madre che preferivo comprarmi direttamente la merenda a scuola: dolce come sempre, non se la prese, ma cominciò a darmi una paghetta per le mie piccole necessità. Nel momento in cui non trovarono più niente nella mia cartella, s infuriarono. Pretesero i miei soldi. Io non ne avevo moltissimi, mi servivano solo per una merendina a scuola per tutta la settimana: davo comunque loro tutto ciò che avevo, proprio per essere lasciato in pace. Ma quando non avevo soldi da dare iniziarono a picchiarmi innervositi. Per i professori che non si accorgevano di niente, sembrava quasi un innocente gioco fra ragazzi. Il fatto che venissero persone dalle altre classi per "divertirsi" con me, non interessava loro assolutamente.

5 Mondo e società Pagina 5 Ci sono ad esempio gli emo,i truzzi, i metallari, i cremini e tanti altri. Gli emo sono dei ragazzi e delle ragazze strani. Si dice siano dei depressi, o almeno lo sembrano soprattutto per come si vestono o truccano. Portano dei vestiti solitamente neri o comunque scuri con delle borchie e hanno dei capelli tutti strani, sembrano quasi finti. Di solito hanno dei tagli di capelli che coprono il viso o un occhio con un ciuffo o con la frangia. Si truccano tantissimo!! Soprattutto negli occhi, hanno uno spesso contorno nero che gli nasconde lo sguardo. Si dicono Mondo Sc-emo! tante cose di loro! Come il fatto che a causa della depressione si auto-lesionano con delle lamette. Non si capisce molto bene che genere di musica ascoltano, perché e una musica indefinita: tra il metal e il pop. I principi dei ragazzi e delle ragazze truzzi sono alquanto vari e complessi. Disprezzati se non addirittura odiati dal resto dei gruppi di giovani, i truzzi sopravvivono alla grande. Legata alla figura del truzzo, c è una corrente di pensiero negativo che tende a vederli particolarmente tamarri, poco intelligenti e dediti esclusivamente all aspetto esteriore e alla musica unz-unz, la musica da discoteca! Alcuni di loro sanno anche ballare la tecktonik. I cosiddetti metallari dark, di quelli ce ne sono a milioni, il fatto è che si dice che vogliano stare in solitudine con le candeline accese a fare riti satanici ad ascoltare metal.e poi? Si iscrivono su tutti i social network per conoscere altre persone come loro come si può vivere in solitudine avendo liste di amici di persone????????? I cosiddetti cremini son considerati i più normali tra tutti, i fighetti son semplici, indossano per esempio i levi s ma non fanno notare che son levi s, la loro polo fred perry ha solo un piccolo simbolino. Questo a differenza per esempio dei truzzi che fanno notare il più possibile i loro abiti firmati. Ci sono anche tantissimi altri stili ma per elencarli ci vorrebbe una settimana!!!!!!! Ci sono poi degli stili che derivano da altri come le lolite e le seen queen che derivano dallo stile EmO. Tutti questi stili dalle persone più adulte sono considerate come delle pure pazzie e i giovani vengono considerate persone senza valori. Sara Floris Gli altri miei compagni di classe avrebbero voluto reagire, ma erano terrorizzati che quegli altri se la potessero prendere anche con loro. Così lasciavano fare, guardandomi con compatimento. Io avevo paura e non osavo confidarmi con nessuno. Avevo paura di parlarne ai miei: perché tremavo al pensiero che, dopo, quelli avrebbero potuto vendicarsi. Spesso tornavo a casa col sangue dal naso, ma inventavo sempre goffe e patetiche scuse (caduto dalle scale, sbattuto ad una porta) su come mi fossi fatto male. Scuse a cui, i miei genitori non credevano. Ero triste e solo: il mio carattere cominciò a cambiare e mi vennero strani tic nervosi, che ancora di più erano oggetto di scherno da parte di quei bulli. Un giorno in cui tornai a casa conciato peggio del solito, mia madre mi costrinse a denunciare tutti quei ragazzi, facendo nomi e cognomi. Ovviamente ho cambiato città, scuola, mondo, amici, ma almeno sto trovando un minimo di serenità. Ilaria Schiavo

6 Pagina 6 Mondo e società Romania Italia troppo diversa Gli anni di studio degli alunni in Romania I ragazzi sono Angeli in confronto a quelli italiani Facebook si diffonde in tutto il mondo Generazione internet Il social network non è più utilizzato solo dagli studenti universitari La scuola rumena ricorda la scuola italiana di qualche tempo fa. I professori molto severi e diffidenti ma forse anche i ragazzi più gestibili. La Romania si differenzia dall Italia per tante cose fondamentali come la scuola. La vita scolastica inizia a sei anni con un anno di asilo obbligatorio. Alla fine di ogni anno gli alunni migliori vengono premiati in base al comportamento e alla media scolastica. È stata fatta una riforma che permette di entrarealle scuole elementari a sei anni, è escluso l anno di asilo obbligatorio. La scuola media dura quattro anni e si conclude con un esame finale per entrare alla scuola superiore in base alla media. In base alla città e alla scuola tutti gli studenti si alternano nelle classi nei differenti orari. Alla fine di ogni quadrimestre tutti gli alunni devono fare una verifica che riguarda tutti gli argomenti trattati nel corso di quel periodo scolastico. Il risultato della verifica fa la media con tutti gli altri voti della disciplina. Questa prova viene proposta solo nelle materie : rumeno, matematica, storia o geografia. La scuola superiore dura quattro anni e poi c è la maturita. Ervin Molnar Chiara Piras Luca Porta Facebook è un sito web di social network ad accesso gratuito. Il nome del sito significa in italiano libro delle facce, perché ogni utente inserisce una sua foto nel proprio profilo. Infatti facebook originariamente era il nome di un libro, un annuario, in cui si trovavano tutte le foto dei nuovi studenti dei college americani. Facebook è nato il 4 febbraio 2004 da Mark Zuckerberg, al tempo studente diciannovenne presso l università di Harvard. Dall 11 settembre 2006 chiunque abbia più di 12 anni può iscriversi. Se inizialmente lo scopo era quello di mantenere il contatto tra gli studenti universitari, ora è diventato una rete sociale che abbraccia tutti gli utenti internet. Il sito è gratuito per gli utenti, essi creano profili che spesso contengono fotografie e liste di interessi personali, scambiano messaggi privati o pubblici e fanno parte di gruppi di amici. La visione dei dati dettagliati è ristretta ad una lista di amici. Gli utenti possono chiedere o accettare le amicizie. Secondo un sondaggio svolto nella classe del giornalino, la maggioranza dei ragazzi sono iscritti su facebook, 9 su 15. I restanti sei hanno scritto la ragione per cui non sono iscritti: la maggioranza non ha il permesso dei genitori. Dal sondaggio risulta che è un social network facile da usare, infatti gli iscritti e addirittura alcuni non iscritti lo sanno usare bene. I ragazzi stanno abbastanza tempo su facebook, 3 ore in media al giorno; quando stanno su facebook chattano con gli amici, giocano e cercano nuovi amici. Secondo una scala di votazione da 1 a 10, il voto che i ragazzi danno a facebook è 9. Lorenzo Maccioni Videogiochi che passione! (continua da pagina 1) I giovani d oggi, passano ore e ore, giorni e giorni davanti allo schermo, incantati dalle emozioni e dalle speranze di vittoria: ci mettono tutto l impegno possibile!. Tanta fantasia, tanto divertimento, ma anche tanto tempo: se pensiamo a tutto il tempo che trascorriamo nel corso degli anni a giocare!!!... È sicuro(o almeno lo dicono le statistiche), che un ragazzo passa sulle 730 ore all anno ad impegnarsi davanti ad uno schermo!!! Ora direte: Ma questo è troppo!,basta con gli insulti! vi capisco perché anche io sono come voi!!!.quindi torniamo al nostro discorso. Si può dire che esistano decine di migliaia di videogame, dai più vecchi, ai più moderni; si può dire che i videogame che vanno più di moda sono quelli che danno più divertimento, come quelli di guerra, di corse, di sport e di fantascienza( god of war ). È quindi giunto il momento di lanciare un appello agli adulti e ai nostri genitori: Stop alle punizioni!!! I videogiochi sono l unico mezzo che abbiamo per crearci una cultura!!! Per terminare, la lista che preferiscono gli adolescenti al giorno d oggi: -1.God of war -2.Dante s inferno -3.Need for speed Undercover -4.Medal of honor -5.Guitar hero -6.The sims -7.Monster hunter -8.Fina fantasy Antero Maccioni

7 Pagina 7 Sport Ormai è diventato per molti un hobby, un mercato e un gioco violento. Fare goal: una passione per molti. Come si è trasformato il calcio dall antichità a oggi. L antico Giappone e l antica Cina ebbero l idea di creare un passatempo che negli anni seguenti si trasformerà in un bellissimo sport: il calcio. Siamo nel 2600 a.c. Nasce in ambito militare per aiutare i soldati all addestramento. Il vero calcio nacque in Inghilterra grazie alla nascita del Football Association, il 26 Ottobre Il calcio ebbe un gran successo sin dalla sua nascita perché le regole erano così semplici che si potevano capire subito. Nel 1897 fu fondata a Roma un associazione di giocatori britannici che poi si trasformò nel PFA. Dopo essere stata formata la federazione inglese, furono introdotte nuove regole, che hanno lo scopo di avere lealtà tra i giocatori. Una regola importante è il fuorigioco. Nel 1904 le sette diverse associazioni nazionali avevano fondato a Parigi la FIFA la più importante lega calcistica esistente al mondo. Questa federazione aveva reso il calcio unico. La FIFA diventa l unica associazione che può cambiare le regole; decise di iniziare a formare le prime partite cioè quelle amichevoli, poi partite di grande importanza erano seguite con grande interesse dal pubblico e dallo sponsor. Infine in Italia la FIGC decise di gestire il calcio trovando la loro sede a Roma. Il calcio col passare del tempo si sviluppò da tutte le parti. La prima gara a livello nazionale si svolse in Inghilterra nel 1889, in Argentina nel 1893, in Francia nel 1894, in Belgio nel 1895 e in Olanda e in Svizzera nel Il primo mondiale si svolse fra l Austria e l Ungheria il 12 ottobre del 1802 con il punteggio di 5 a 0. Il prossimo mondiale si disputerà in Sud-Africa nel Il calcio si disputa a livello professionale in tutto il mondo. Molte persone vanno ad ammirare allo stadio questo spettacolare sport seguito addirittura in televisione. Il gioco consiste nel tirare il pallone e cercare di farlo entrare nella porta avversaria che è delimitata da tre aste: 2 verticali, i pali e 1 orizzontale, la traversa. La regola più importante è quella dove non si può toccare la palla con le mani: solo il portiere la può toccare con le sue mani ma dentro la sua area di rigore; ma nel 1912 la regola era diversa, infatti, la poteva prendere con le mani sino alla propria metà campo. Però le regole non vanno del tutto rispettate, infatti, si trovano vari esempi sulla mancanza del rispetto delle regole: -il presidente della juventus aveva dichiarato in diretta che lui aveva pagato della partite in molti campionati italiani, pagando gli arbitri per far vincere la sua squadra: la juventus. La juve poi retrocesse in serie B per colpa del presidente.- Ecco qua la storia di un bellissimo sport e della sua trasformazione, delle vittorie e delle sconfitte, della lealtà e degli imbrogli che dividono i tifosi del calcio in persone leali e truffatori pur di difendere e incoraggiare la propria squadra. Riccardo Cruccas

8 Pagina 8 Cultura e spettacolo Tutti davanti allo schermone! Avatar: un successo in 3D Occhiali, bibita e pop corn: tutti eccitati prima di vedere il film di tutti i tempi. Tutti al cinema, pronti a spendere quei nove euro, e tutti ansiosi per gli occhiali 3D, ma comunque pronti a vedere Avatar, il film che verrà ricordato come successo del La storia dell incredibile James Cameron ebbe inizio ben 15 anni fa, quando gli venne in mente l idea di creare un bel film fantascientifico ma ancora non sapeva che stava creando la leggenda di tutti i film! Secondo alcune statistiche, chiunque abbia visto Avatar, è rimasto stupito e ha dedicato almeno tre delle sue notti sognandolo. Si può inoltre dire che grazie a questo film, l economia cinematografica ha avuto un rilancio, visto che negli ultimi anni era in crisi. Dicono che i miliardi che abbia procurato questo film siano incontabili. La cosa che ha però lasciato pensare, è che pur non avendo vinto l oscar, è il film più bello del mondo. Avatar, è inoltre apprezzato da tutti perché non è solo un film d azione, ma anche la storia d amore tra un umano e un indigena. C è però stata confusione con gli occhialini: rubati, sporchi, infetti di malattie, o addirittura i più sfortunati hanno persino perso la vista. È per questo uscita la legge che vieta di usare occhialini che non siano usa e getta. Ma a parte le critiche, Avatar rimarrà per sempre nella storia del cinema. Antero Maccioni Una grande occasione per i ragazzi: grazie a cosa? Festival di Sanremo E poi tutta la musica del mondo, dentro un quadratino di cinque centimetri quadrati Il sessantesimo San Remo è stato vinto dal mitico sardo Valerio Scanu ; commentano: già il secondo sardo a vincere Sanremo dopo Marco Carta! Al secondo posto il trio di Pupo (Emanuele Filiberto e il Tenore), mentre al terzo posto Marco Mengoni. La notizia che ha influenzato di più i telegiornali è stata quella di quando tutto il pubblico ha gridato venduti, venduti mentre i musicisti tiravano gli spartiti al principe e compagni. Ma secondo voi la canzone che ha vinto è davvero la migliore? Beh questo non si sa! Dipende solo dalla giuria in studio e da voi a casa. Ma come nascono i nuovi talenti come Valerio Scanu? Beh, grazie ai talent show. Insomma un vera rivoluzione per i ragazzi, questi talent show fanno veramente dei miracoli, e fanno nascere nuove stelle della tv. E poi se vi volete portare appresso tutta la musica. che mi dite degli i-phod o degli MP4? Beh una vera rivoluzione della tecnologia moderna, tutta la musica del mondo dentro cinque centimetri quadrati. Davide Piras

9 Giochi Pagina 9 i draghi locopei giochiamo insieme con i giochi di parole (a cura di Ervin Molnar e Chiara Piras) Acrostici Gioca con le parole: scegli e scrivi in verticale la parola scelta. Componi il tuo acrostico scegliendo come iniziale di ogni nuova parola le lettere della parola scelta. Società Che Uccide Ogni Libero Alunno Balla Amica Ridente Balla Antico Rondò Amichevolmente Prova a comporre l acrostico del tuo nome!!!! CAMPI SEMANTICI Completa i seguenti campi semantici aggiungendo le lettere mancanti abbigliamento elettrodomestici alberi bibite M _ i ta L _ v _t_ ice A_ e_ e S_ c_ o pantaloni _i r ol_e _e _ e_ o A n_ i a C _ l _ e c i t_r_ce Q_ e_c i_a B_ t_ e o n _ a frigo M_ l_ t_ e S _ pe a ov_ g l_e C t_gno C_ i _to

10 Pagina 10 Indovinelli Prova ad indovinare quali altre lettere si nascondono dietro le lettere j, k, x, y, z e risolvi gli indovinelli. Buon divertimento!!!! 1) Zxyk = si possono scuotere Xyzk = si possono agitare Yzxk = si dovrebbero eliminare Zkxy = in questo istante la sentite fare 2) Xjzky = è solo un gioco Xzykj = si cuoce al forno Xykzj = vale una lira Kjxyz = è una specialità di pesce Xyzkj = non ha dubbi. 3) Kxzyj = è come un seme Yjkxz = non ha chicchi Xyzkj = non è poesia Jkxyz = è un kjxzy Kjxzy = può essere jkxyz (soluzione: 1.rami, mari, armi, rima; 2. carte, creta, cetra, tacer, certa; 3.spora,raspo, prosa, aspro, sapor.)

11 Pagina 11 Cerca le parole in orizzontale, verticale e obliquo; le lettere che rimangono formano una frase. C E C I R T A V A L E A S I N O V A B U R I R A N A V A B U O A O T S C C O T O T O R R I L E A O E T O R R E N T E S R O C O E R E A U O E D O N A T O R E L A ASINO- AEREO- ASINO- CARTINA- CECI- CEROTTO- DONATORE- ERE- LAVATRICE- LUPO- RANA- TORRI- TORRENTE- VASO.

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

- 1 reference coded [3,14% Coverage]

<Documents\bo_min_11_M_16_ita_stu> - 1 reference coded [3,14% Coverage] - 1 reference coded [3,14% Coverage] Reference 1-3,14% Coverage quindi ti informi sulle cose che ti interessano? sì, sui blog dei miei amici ah, i tuoi amici hanno dei

Dettagli

1 Consiglio. Esercizi 1 1

1 Consiglio. Esercizi 1 1 1 Consiglio Prima di andare a dormire scrivi cinque parole italiane che ti interessano. La mattina dopo, prima di alzarti, cerca di ricordarti le parole scritte la sera prima. 1 Animali Fai il cruciverba.

Dettagli

QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI. elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013

QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI. elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013 QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013 F= risposta degli alunni/figli G = risposta dei genitori F: 1- Cosa pensi della dipendenza elettronica?

Dettagli

Paola Dell Orto presidentessa di Agedo (L Associazione di genitori di omosessuali)

Paola Dell Orto presidentessa di Agedo (L Associazione di genitori di omosessuali) Paola Dell Orto presidentessa di Agedo (L Associazione di genitori di omosessuali) Al mare, verso gli undici anni, avevo fatto amicizia con un bagnino. Una cosa innocentissima, ma mia madre mi chiedeva

Dettagli

Giornale degli Alunni della Scuola Media "Virgilio" Via Trebbia - CREMONA. Sono in terza media Che cosa provo? Preoccupazione, gioia, speranza,

Giornale degli Alunni della Scuola Media Virgilio Via Trebbia - CREMONA. Sono in terza media Che cosa provo? Preoccupazione, gioia, speranza, Noi in poche pagine Giornale degli Alunni della Scuola Media "Virgilio" Via Trebbia - CREMONA XVI EDIZIONE ~ ANNO 2014-2015 9 ottobre 2014 SOMMARIO SPECIALE CLASSE 3^B Ø RIFLESSIONI DEI PRIMI GIORNI DI

Dettagli

Mi presento 1. CIAO, MI CHIAMO 2. SONO UN RAGAZZO UNA RAGAZZA 3. HO ANNI 4. VENGO DA 5. SONO IN ITALIA DA 1 MESE 3 MESI 6 MESI 1 ANNO PIU DI UN ANNO

Mi presento 1. CIAO, MI CHIAMO 2. SONO UN RAGAZZO UNA RAGAZZA 3. HO ANNI 4. VENGO DA 5. SONO IN ITALIA DA 1 MESE 3 MESI 6 MESI 1 ANNO PIU DI UN ANNO Mi presento 1. CIAO, MI CHIAMO 2. SONO UN RAGAZZO UNA RAGAZZA 3. HO ANNI 4. VENGO DA 5. SONO IN ITALIA DA 1 MESE 3 MESI 6 MESI 1 ANNO PIU DI UN ANNO 6. ABITO A 7. QUESTA E LA MIA FAMIGLIA: 1 8. A CASA

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript 2013 H I G H E R S C H O O L C E R T I F I C A T E E X A M I N A T I O N Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: SILVIO:

Dettagli

Io..., papà di... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015

Io..., papà di... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015 Io..., papà di...... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015 Lettura albo, strumento utilizzato in un Percorso di Sostegno alla Genitorialità biologica EMAMeF - Loredana Plotegher, educatore professionale

Dettagli

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B Il Quotidiano in Classe Classe III sez. B Report degli articoli pubblicati Dagli studenti sul HYPERLINK "iloquotidiano.it" Ilquotidianoinclasse.it Allestimento di Ottavia Ferrannini Supervisione di Chiara

Dettagli

E ora inventiamo una vita.

E ora inventiamo una vita. E ora inventiamo una vita. - Venga Cristina, facciamo due chiacchiere. Il ragioniere dell'ufficio personale si accomoda e con un respiro inizia il suo discorso. Lei sa vero che ha maturato l'età per il

Dettagli

8. Credi che le materie scolastiche che ti vengono insegnate ti preparino per questo lavoro? No.

8. Credi che le materie scolastiche che ti vengono insegnate ti preparino per questo lavoro? No. Intervista 1 Studente 1 Nome: Dimitri Età: 17 anni (classe III Liceo) Luogo di residenza: città (Patrasso) 1. Quali fattori ti hanno convinto ad abbandonare la scuola? Io volevo andare a lavorare ed essere

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO BUONARROTI CORSICO PROGETTO TEATRO SCUOLA SECONDARIA I GRADO BUONARROTI A.S. 2012-2013

ISTITUTO COMPRENSIVO BUONARROTI CORSICO PROGETTO TEATRO SCUOLA SECONDARIA I GRADO BUONARROTI A.S. 2012-2013 ISTITUTO COMPRENSIVO BUONARROTI CORSICO PROGETTO TEATRO SCUOLA SECONDARIA I GRADO BUONARROTI A.S. 2012-2013 Il Progetto Teatro viene proposto ogni anno a gruppi di classe individuati in base alle scelte

Dettagli

1 Completate il cruciverba.

1 Completate il cruciverba. Esercizi 1 Completate il cruciverba. Orizzontali 1. Giulia scrive messaggini a tutti con il... 2. Che bello... gli amici! 3. Amo... lezione d italiano. 4. Il primo giorno di scuola conosco nuovi... Verticali

Dettagli

PROGETTI PER IL FUTURO

PROGETTI PER IL FUTURO PROGETTI PER IL FUTURO 77 LA NOSTRA ANTOLOGIA La mia vita la vivo io Oggi mi sento integrato molto bene qui perché ho perso le paure che avevo, ho cambiato molti pensieri: adesso non ho più paura di quello

Dettagli

Abitudini e stili di vita degli adolescenti 2005

Abitudini e stili di vita degli adolescenti 2005 Abitudini e stili di vita degli adolescenti 2005 Tu sei: 1 Maschio 2 Femmina In che città abiti? Prov Quanti anni hai? Nella compilazione del questionario leggi attentamente le indicazioni riportate e

Dettagli

Lucio Battisti - E penso a te

Lucio Battisti - E penso a te Lucio Battisti - E penso a te Contenuti: lessico, tempo presente indicativo. Livello QCER: A2/ B1 (consolidamento presente indicativo) Tempo: 1h, 10' Sicuramente il periodo degli anni Settanta è per l'italia

Dettagli

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. ( Section I Listening) Transcript

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. ( Section I Listening) Transcript 2015 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners ( Section I Listening) Transcript Familiarisation Text Ciao Roberta! Da quanto tempo che non ci vediamo Dove vai? Ehh Francesco! Sono stata

Dettagli

PAOLO COLOSSO LE MIE ESPERIENZE CON IL PERSONAL COMPUTER COME RAGAZZO DIVERSAMENTE ABILE - 1 -

PAOLO COLOSSO LE MIE ESPERIENZE CON IL PERSONAL COMPUTER COME RAGAZZO DIVERSAMENTE ABILE - 1 - PAOLO COLOSSO LE MIE ESPERIENZE CON IL PERSONAL COMPUTER COME RAGAZZO DIVERSAMENTE ABILE - 1 - Indice: 1. Presentazione di me stesso. 2. Come ho imparato ad usare il p. c. 3. Che programmi ci sono nel

Dettagli

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile Novembre 2011 Nel primo incontro di questo giornalino ognuno di noi ha proposto la sua definizione di lavoro minorile e ha raccontato la sua esperienza. personale.

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

L ambiente in cui vivi

L ambiente in cui vivi L ambiente in cui vivi 1. Cosa vorresti fare da grande? (indica per esteso il lavoro che ti piacerebbe fare) 2. Potendo scegliere, cosa ti piacerebbe diventare? (1 sola risposta) Un divo televisivo o del

Dettagli

Ad A ol o esce c n e t n i t Anno 2008

Ad A ol o esce c n e t n i t Anno 2008 nno 2008 dolescenti Prova di Comprensione della Lettura CELI 1 dolescenti 2008 PRTE PROV DI COMPRENSIONE DELL LETTUR.1 Leggere i messaggi da 1 a 4. Guardare le illustrazioni sotto i messaggi. Solo una

Dettagli

..conoscere il Servizio Volontario Europeo

..conoscere il Servizio Volontario Europeo ..conoscere il Servizio Volontario Europeo 1. LʼEDITORIALE 1. LʼEDITORIALE Cari amici, il tempo dell estate è un tempo che chiede necessariamente voglia di leggerezza. Proprio di questa abbiamo bisogno

Dettagli

Impariamo a volare...

Impariamo a volare... Impariamo a volare... Francesca Maccione IMPARIAMO A VOLARE... www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Francesca Maccione Tutti i diritti riservati L amore è longanime, è benigno, l amore non ha invidia,

Dettagli

RETE DI TREVISO INTEGRAZIONE ALUNNI STRANIERI. a.s. 2006/07. Proposta di lavoro stratificata

RETE DI TREVISO INTEGRAZIONE ALUNNI STRANIERI. a.s. 2006/07. Proposta di lavoro stratificata RETE DI TREVISO INTEGRAZIONE ALUNNI STRANIERI 1 a.s. 2006/07 Attività prodotta da: Silvia Fantina- Silvia Larese- Mara Dalle Fratte. Proposta di lavoro stratificata Materiali: test ITALIANO COME LINGUA

Dettagli

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

apre lavora parti parla chiude prende torno vive

apre lavora parti parla chiude prende torno vive 1. Completa con la desinenza della 1 a (io) e della 2 a (tu) persona singolare dei verbi. 1. - Cosa guard...? - Guardo un film di Fellini. 2. - Dove abiti? - Abit... a Milano. 3. - Cosa ascolt...? - Ascolto

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Dettato. DEVI SCRIVERE IL TESTO NEL FOGLIO DELL ASCOLTO PROVA N.1 - DETTATO. 2 Ascolto Prova n. 2 Ascolta il testo: è un dialogo tra due ragazzi

Dettagli

Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Bambini. Università per Stranieri di Siena.

Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Bambini. Università per Stranieri di Siena. Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla

Dettagli

LA RETE SIAMO NOI QUESTIONARIO N

LA RETE SIAMO NOI QUESTIONARIO N LA RETE SIAMO NOI QUESTIONARIO N CIAO! Abbiamo bisogno di te. Vogliamo sapere come i ragazzi e le ragazze della tua età usano il cellulare e la rete Internet. Non scrivere il tuo nome. 1. Sei? 1 Un ragazzo

Dettagli

Realizzato dai bambini del Primo Circolo Didattico Classe 4^ C Sede Moretti

Realizzato dai bambini del Primo Circolo Didattico Classe 4^ C Sede Moretti Realizzato dai bambini del Primo Circolo Didattico Classe 4^ C Sede Moretti Va bene diventare cameriere però, mangiare tutto quel cibo e bere prima, durante e dopo il pasto è esagerato! Per fortuna che

Dettagli

- 1 reference coded [1,02% Coverage]

<Documents\bo_min_2_M_17_ita_stu> - 1 reference coded [1,02% Coverage] - 1 reference coded [1,02% Coverage] Reference 1-1,02% Coverage Sì, adesso puoi fare i filmati, quindi alla fine se non hai niente da fare passi anche un ora al cellulare

Dettagli

Ciao Musica! di Riccardo Nardozzi

Ciao Musica! di Riccardo Nardozzi Ciao Musica! di Riccardo Nardozzi Sono nell aula, vuota, silenziosa, e li aspetto. Ogni volta con una grande emozione, perché con i bambini ogni volta è diverso. Li sento arrivare, da lontano, poi sempre

Dettagli

GIORNATA DELLA MEMORIA. Per non dimenticare CINEMA A SCUOLA. Film di R. Benigni

GIORNATA DELLA MEMORIA. Per non dimenticare CINEMA A SCUOLA. Film di R. Benigni 27 gennaio 2013 GIORNATA DELLA MEMORIA Per non dimenticare CINEMA A SCUOLA Film di R. Benigni Attività di approfondimento svolte in VB - Scuola Primaria A. Schmid PRIMA DEL FILM : conversazione con la

Dettagli

Italian Continuers (Section I Listening and Responding)

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) 2010 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text [Ring, ring] SIGNORA ROSSI: Pronto casa Rossi. CARLO: Buonasera signora

Dettagli

Bianca Maria Toccagni Insegnante Scuola Elementare La Roccia SPORT, GIOCO E FAIR PLAY NELLA SCUOLA ELEMENTARE

Bianca Maria Toccagni Insegnante Scuola Elementare La Roccia SPORT, GIOCO E FAIR PLAY NELLA SCUOLA ELEMENTARE Bianca Maria Toccagni Insegnante Scuola Elementare La Roccia SPORT, GIOCO E FAIR PLAY NELLA SCUOLA ELEMENTARE Saluti alle autorità Presidente dott. Silvagni Segretario di stato alla cultura Segretario

Dettagli

PER LA PREGHIERA (M. QUOIST PARLAMI D AMORE )

PER LA PREGHIERA (M. QUOIST PARLAMI D AMORE ) PER LA PREGHIERA Ho bisogno, ragazzi, della vostra amicizia, come voi avete bisogno della nostra. Ma non ho bisogno che uno dopo l altro mi diciate: ti amo, perché quando verrà il mio Amore, che aspetto,

Dettagli

Indagine su abitudini alimentari, attività motoria e benessere fisico dei bambini di 6-11 anni e dei giovani di 12-17 anni

Indagine su abitudini alimentari, attività motoria e benessere fisico dei bambini di 6-11 anni e dei giovani di 12-17 anni Indagine su abitudini alimentari, attività motoria e benessere fisico dei bambini di 611 anni e dei giovani di 1217 anni Sintesi dei risultati Aprile 2004 S. 0402930 Premessa Nelle pagine seguenti vengono

Dettagli

OLIVIERO TOSCANI. SOVVERSIVO CREATIVO a cura della redazione

OLIVIERO TOSCANI. SOVVERSIVO CREATIVO a cura della redazione OLIVIERO TOSCANI SOVVERSIVO CREATIVO a cura della redazione D. Quando si nasce e si cresce in una famiglia dove si respira fotografia, diventare fotografo è un atto dovuto o può rappresentare, in ogni

Dettagli

AL CENTRO COMMERCIALE

AL CENTRO COMMERCIALE AL CENTRO COMMERCIALE Ciao Michele, come va? Che cosa? Ciao Omar, anche tu sei qua? Sì, sono con Sara e Fatima: facciamo un giro per vedere e, forse, comprare qualcosa E dove sono? Voglio regalare un CD

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE INTRODUZIONE AL QUESTIONARIO Questo questionario viene usato per scopi scientifici. Non ci sono risposte giuste o sbagliate. Dopo aver letto attentamente

Dettagli

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013 per Bambini dai 7 ai 10 anni DIOCESI DI FOSSANO Commissione Diocesana Pastorale Ragazzi Ehi!!

Dettagli

La vita dei numeri ultimi

La vita dei numeri ultimi La vita dei numeri ultimi Orazio La Boccetta LA VITA DEI NUMERI ULTIMI racconto Dedicato a tutta la mia famiglia e i miei migliori amici a Pietro soprattutto ed in particolare a mio padre Andrea e mia

Dettagli

Un racconto di Guido Quarzo. Una gita in LA BUONA STRADA DELLA SICUREZZA

Un racconto di Guido Quarzo. Una gita in LA BUONA STRADA DELLA SICUREZZA Un racconto di Guido Quarzo Una gita in LA BUONA STRADA DELLA SICUREZZA Una gita in Un racconto di Guido Quarzo è una bella fortuna che la scuola dove Paolo e Lucia frequentano la seconda elementare, ospiti

Dettagli

TESTO SCRITTO DI INGRESSO

TESTO SCRITTO DI INGRESSO TESTO SCRITTO DI INGRESSO COGNOME NOME INDIRIZZO NAZIONALITA TEL. ABITAZIONE/ CELLULARE PROFESSIONE DATA RISERVATO ALLA SCUOLA LIVELLO NOTE TOTALE DOMANDE 70 TOTALE ERRORI Test Livello B1 B2 (intermedio

Dettagli

A B B I A M O P E N S A T O D I S C R I V E R E U N G I O R N A L I N O D I C L A S S E P E R C H Ė O G N I B A M B I N O P U Ó S C R I V E R E L A

A B B I A M O P E N S A T O D I S C R I V E R E U N G I O R N A L I N O D I C L A S S E P E R C H Ė O G N I B A M B I N O P U Ó S C R I V E R E L A Periodico della classe IV A Scuola elementare A. Sabin Anno Scolastico 2011/2012 INDICE 1. Presentazione: perché un giornalino 2. Cosa succede a scuola: elezioni del consiglio dei ragazzi 3. Scrittori

Dettagli

Dalle aspirazioni giovanili al mondo dei mestieri e delle professioni: le aspettative e la realtà

Dalle aspirazioni giovanili al mondo dei mestieri e delle professioni: le aspettative e la realtà Dalle aspirazioni giovanili al mondo dei mestieri e delle professioni: le aspettative e la realtà Numero del Questionario Completato Attenzione! Ogni questionario completato deve riportare il numero progressivo

Dettagli

MI PRESENTO. ( da adattare all età dello studente e alla limitazione del funzionamento) 0 1 2 3 Più di 3

MI PRESENTO. ( da adattare all età dello studente e alla limitazione del funzionamento) 0 1 2 3 Più di 3 ISO 9001:2000 Certificato N 2607 Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Istituto di Istruzione Superiore Statale CESARE PESENTI Via Ozanam, 27 24126 Bergamo 035-319416 035-319351 e-mail

Dettagli

La Felicità con gli occhi di

La Felicità con gli occhi di La Felicità con gli occhi di Di Paolo Sichel, Giorgia Zanierato e Sidney Fontana Classe 4 BSU Indice Felicità: Con la spensieratezza di un bambino Con la grinta dell adolescente Con la serenità di un adulto

Dettagli

Maria ha mandato una lettera a sua madre.

Maria ha mandato una lettera a sua madre. GRAMMATICA LE PREPOSIZIONI Osservate: Carlo ha regalato un mazzo di fiori a Maria per il suo compleanno. Vivo a Roma. La lezione inizia alle 9:00. Sono ritornata a casa alle 22:00. Ho comprato una macchina

Dettagli

QUESTIONARIO. Indagine nazionale sullo stato di salute e di benessere degli studenti di scuola secondaria di I grado

QUESTIONARIO. Indagine nazionale sullo stato di salute e di benessere degli studenti di scuola secondaria di I grado Indagine nazionale sullo stato di salute e di benessere degli studenti di scuola secondaria di I grado QUESTIONARIO scrivi il codice personale che hai creato 0 ASL CN Alba-Bra Piemonte, Eclectica, Università

Dettagli

Scegliere cosa fare dopo la terza media era quindi per lui una questione un po complicata, anche se non troppo preoccupante.

Scegliere cosa fare dopo la terza media era quindi per lui una questione un po complicata, anche se non troppo preoccupante. I RAGAZZI E LE RAGAZZE RACCONTANO Daniele Quando aveva 13 anni Daniele viveva vicino a Milano con la sua famiglia: mamma, papà e Emanuele, il fratello maggiore, con cui andava molto d accordo; anzi, possiamo

Dettagli

AUTORI: ALUNNI DELLE CLASSI QUINTE

AUTORI: ALUNNI DELLE CLASSI QUINTE FEBBRAIO 2014 ANNO III N. 7 SCUOLA PRIMARIA STATALE DI GRANTORTO AUTORI: ALUNNI DELLE CLASSI QUINTE Questo numero parla di un argomento un po scottante : IL BULLISMO! I PROTAGONISTI LA VITTIMA Nel mese

Dettagli

- 1 reference coded [1,06% Coverage]

<Documents\bo_min_1_M_18_ita_stu> - 1 reference coded [1,06% Coverage] - 1 reference coded [1,06% Coverage] Reference 1-1,06% Coverage Ti lega il computer? Sì. Io l ho sempre detto. Io ho una visione personale. Anche quelli che vanno a cercare

Dettagli

Destinazione 13. Buongiorno Maria!

Destinazione 13. Buongiorno Maria! Destinazione 13 Buongiorno Maria! Mmmm... Oh Mari! Ohi! Tutto bene? Ciao Leonardo! Come va la vita? Mio piccolo amico! Mio piccolo amico? No eh? No! No, no! Giochi con i pupazzetti, sei troppo gentile

Dettagli

Tabelle descrittive al tempo zero. Tabella 1. Dati socio-demografici e clinici dei pazienti

Tabelle descrittive al tempo zero. Tabella 1. Dati socio-demografici e clinici dei pazienti Tabelle relative ai pazienti con depressione maggiore e ai loro familiari adulti e minori che hanno partecipato allo studio e sono stati rivalutati a sei mesi - dati preliminari a conclusione dello studio

Dettagli

Mauro. Simone. Mamy Jara

Mauro. Simone. Mamy Jara Trebisonda è un programma per ragazzi su RAI 3, dove si fanno dei giochi educativi a cui partecipano ragazzi di una scuola. Stavolta è toccato alla mia classe, la 2^A, e a una di Coldirodi. Noleggiato

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

Titivillus presenta. la nuova collana I Diavoletti curata da Anna Dimaggio per piccini e grandi bambini. Buon viaggio, si parte!

Titivillus presenta. la nuova collana I Diavoletti curata da Anna Dimaggio per piccini e grandi bambini. Buon viaggio, si parte! Titivillus presenta la nuova collana I Diavoletti curata da Anna Dimaggio per piccini e grandi bambini. I Diavoletti per tutti i bambini che amano errare e sognare con le storie. Questi racconti arrivano

Dettagli

Numero 3 Maggio 2008. A cura di Giuseppe Prencipe

Numero 3 Maggio 2008. A cura di Giuseppe Prencipe Numero 3 Maggio 2008 A cura di Giuseppe Prencipe Il nostro campione Meggiorini Riccardo nazionalità: Italia nato a: Isola Della Scala (VR) il: 4 Settembre 1985 altezza: 183 cm peso: 75 kg Società di appartenenza:

Dettagli

IL 23 FEBBRAIO SIAMO ANDATI ALLA SCUOLA CARMINATI PER PARLARE CON I RAGAZZI DI 2B DELL ARTICOLO 3 DELLA COSTITUZIONE ITALIANA.

IL 23 FEBBRAIO SIAMO ANDATI ALLA SCUOLA CARMINATI PER PARLARE CON I RAGAZZI DI 2B DELL ARTICOLO 3 DELLA COSTITUZIONE ITALIANA. IL 23 FEBBRAIO SIAMO ANDATI ALLA SCUOLA CARMINATI PER PARLARE CON I RAGAZZI DI 2B DELL ARTICOLO 3 DELLA COSTITUZIONE ITALIANA. COME AL SOLITO CI SIAMO MESSI IN CERCHIO ABBIAMO ASCOLTATO LA FIABA DEI Mille

Dettagli

L attimo fuggente. Charlot soldato. Charlot soldato

L attimo fuggente. Charlot soldato. Charlot soldato L attimo fuggente Charlot soldato L attimo fuggente Charlot soldato Due sequenze tratte da due film assai diversi e lontani nel tempo: Charlot soldato di Charlie Chaplin (1918) e L attimo fuggente di Peter

Dettagli

Sedurla e soddisfarla. Le regole del suo piacere

Sedurla e soddisfarla. Le regole del suo piacere Sedurla e soddisfarla Le regole del suo piacere Disegni realizzati da Denise Maltese. Vincenzo Emanuele Todaro SEDURLA E SODDISFARLA Le regole del suo piacere www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Vincenzo

Dettagli

Mafia, amore & polizia

Mafia, amore & polizia 20 Mafia, amore & polizia -Ah sì, ora ricordo... Lei è la signorina... -Francesca Affatato. -Sì... Sì... Francesca Affatato... Certo... Mi ricordo... Lei è italiana, non è vero? -No, mio padre è italiano.

Dettagli

SCUOLA INFANZIA RINASCITA

SCUOLA INFANZIA RINASCITA SCUOLA INFANZIA RINASCITA ******************** PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE MANGIARE E' UN GIOCO NON E' MAI TROPPO PRESTO PER IMPARARE A MANGIARE BENE PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE E' importante,

Dettagli

Le principali tappe dello sviluppo tra i 6 mesi e i 6 anni

Le principali tappe dello sviluppo tra i 6 mesi e i 6 anni Le principali tappe dello sviluppo tra i 6 mesi e i 6 anni I bambini si sviluppano con un ritmo individuale, per questo è impossibile dire esattamente quando acquisiranno una data capacità. Le tappe dello

Dettagli

18. No perché, ti dico è talmente particolare, ma in modo positivo eh (alza leggermente tono di voce per sottolineare l inciso), 19.

18. No perché, ti dico è talmente particolare, ma in modo positivo eh (alza leggermente tono di voce per sottolineare l inciso), 19. Insegnante intervistata: 12 anni di insegnamento; al momento dell intervista insegna nelle classi II di una scuola primaria Durata intervista: 30 minuti 1. Ti chiederei gentilmente di pensare ad un bambino

Dettagli

Come hai iniziato la tua carriera? Ci riassumi in due parole per quei pochi che non ti conoscono?

Come hai iniziato la tua carriera? Ci riassumi in due parole per quei pochi che non ti conoscono? io sono l alternativa non alternativa L'Aura Abela è l'artista forse più conosciuta presente nel nuovo cd di Enrico Ruggeri dal titolo "Le canzoni ai testimoni" uscito il 24 gennaio. L'Aura è colei che

Dettagli

Sondaggio sulla diffusione di pregiudizi e stereotipi tra i ragazzi fra i 14 e i 17 anni EXECUTIVE SUMMARY

Sondaggio sulla diffusione di pregiudizi e stereotipi tra i ragazzi fra i 14 e i 17 anni EXECUTIVE SUMMARY Sondaggio sulla diffusione di pregiudizi e stereotipi tra i ragazzi fra i 14 e i 17 anni EXECUTIVE SUMMARY Progetto N. 280-2014 Novembre 2014 METODOLOGIA L indagine è stata realizzata dal 5 al 12 Novembre

Dettagli

COME SUPERARE MOMENTI DIFFICILI!

COME SUPERARE MOMENTI DIFFICILI! COME SUPERARE MOMENTI DIFFICILI! sono un ragazzo di sedici anni trasferito da quasi due anni in Germania e ho avuto la strana idea di esporre un libro sulla vita di ognuno di noi.. A me personalmente non

Dettagli

2.Cos è il nuoto sincronizzato...4-3. Penalità... 7-8. 4.Conclusione... 9

2.Cos è il nuoto sincronizzato...4-3. Penalità... 7-8. 4.Conclusione... 9 1.Introduzione... 2.Cos è il nuoto sincronizzato...4-3. Penalità... 7-8 4.Conclusione... 9 Elisa Boffi 2009/2010 Opzione Storia 2 1) Introduzione In questo lavoro parlerò del mio sport, il nuoto sincronizzato.

Dettagli

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 CLAUDIO BELOTTI LA VITA COME TU LA VUOI La belotti1.indd vita come tu 2 la vuoi_testo intero.indd 3 23/05/11 10/06/11 14.02 15:35 la vita come tu la vuoi Proprietà Letteraria

Dettagli

Luisa Mattia Sibilla nel cappello

Luisa Mattia Sibilla nel cappello Luisa Mattia Sibilla nel cappello Prima edizione settembre 2015 Copyright 2015 biancoenero edizioni srl www.biancoeneroedizioni.com Testo di Luisa Mattia Illustrazioni di Andrea Mongia Font biancoenero

Dettagli

Briciola e la pulce: recensioni V B scuola Quasimodo

Briciola e la pulce: recensioni V B scuola Quasimodo Briciola e la pulce: recensioni V B scuola Quasimodo Apro gli occhi e mi accorgo si essere sdraiata su un letto. [ ] La prima cosa che mi viene in mente di chiedere è come mi chiamo e quanti anni ho. È

Dettagli

LA RAGAZZA DELLA FOTO

LA RAGAZZA DELLA FOTO dai 9 anni LA RAGAZZA DELLA FOTO LIA LEVI Illustrazioni di Desideria Guicciardini Serie Arancio n 78 Pagine: 240 Codice: 978-88-566-3995-7 Anno di pubblicazione: 2014 L AUTRICE Lia Levi, di famiglia ebrea,

Dettagli

ITALIANO: corso multimediale d'italiano Per stranieri. Percorso

ITALIANO: corso multimediale d'italiano Per stranieri. Percorso unità 7 - quattro chiacchiere con gli amici lezione 13: un tè in compagnia 64-66 lezione 14: al telefono 67-69 vita italiana 70 approfondimenti 71 unità 8 - una casa nuova lezione 15: cercare casa 72-74

Dettagli

Vuoi andartene presto? No, voglio avere il tempo di innamorarmi di tutto... E piango perché tutto è così bello e così breve.

Vuoi andartene presto? No, voglio avere il tempo di innamorarmi di tutto... E piango perché tutto è così bello e così breve. Il contrario della solitudine «Vivrò per l amore, il resto dovrà cavarsela da solo» furono le parole di Marina il giorno della sua laurea, l ultima volta in cui la vedemmo. Il contrario della solitudine

Dettagli

La mia classe è composta da diciotto alunni tra cui un bambino fantastico di nome Francesco. Siamo insieme dall'asilo, ed ora frequentiamo la scuola

La mia classe è composta da diciotto alunni tra cui un bambino fantastico di nome Francesco. Siamo insieme dall'asilo, ed ora frequentiamo la scuola La mia classe è composta da diciotto alunni tra cui un bambino fantastico di nome Francesco. Siamo insieme dall'asilo, ed ora frequentiamo la scuola elementare. E un bambino molto allegro e vivace, a volte

Dettagli

Ogni fatto e personaggio è puramente casuale, nomi e cognomi sono puramente di fantasia e quindi non riconducibili alla realtà, anche il racconto è

Ogni fatto e personaggio è puramente casuale, nomi e cognomi sono puramente di fantasia e quindi non riconducibili alla realtà, anche il racconto è I fogli bianchi Ogni fatto e personaggio è puramente casuale, nomi e cognomi sono puramente di fantasia e quindi non riconducibili alla realtà, anche il racconto è frutto di immaginazione e non ha nessuna

Dettagli

Narrativa Aracne 140

Narrativa Aracne 140 Narrativa Aracne 140 Monica Blesi Un imprevedibile estate Si consiglia ai teenager e ai loro genitori Copyright MMX ARACNE editrice S.r.l. www.aracneeditrice.it info@aracneeditrice.it via Raffaele Garofalo,

Dettagli

RIACCENDI LA TUA PASSIONE PER LA FISIOTERAPIA IN 5 PASSI

RIACCENDI LA TUA PASSIONE PER LA FISIOTERAPIA IN 5 PASSI RIACCENDI LA TUA PASSIONE PER LA FISIOTERAPIA IN 5 PASSI WWW.FISIOPROGRAM-INTENSIVE.COM Come accendere e coltivare la tua passione per la Fisioterapia: Nell articolo precedente FISIOTERAPISTI MOTIVATI

Dettagli

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA.

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Di tutto quello che anche quest anno abbiamo cercato di fare, dei bambini della scuola dell Infanzia che continuano a giocare

Dettagli

Ciao a tutti! Volevo come scritto sul gruppo con questo file spiegarvi cosa è successo perché se non ho scelto la cucciola senza pedigree e controlli (e come sto per spiegare non solo) è anche grazie ai

Dettagli

NOI BAMBINI in cammino verso i DIRITTI

NOI BAMBINI in cammino verso i DIRITTI NOI BAMBINI in cammino verso i DIRITTI I bisogni dei bambini e delle bambine sono stati chiamati DIRITTI. Un diritto stabilisce quello che ci è permesso fare e quello che deve fare chi si occupa di noi

Dettagli

La Domanda Perfetta Scopri Subito Chi ti Mente

La Domanda Perfetta Scopri Subito Chi ti Mente La Domanda Perfetta Scopri Subito Chi ti Mente Una tecnica di Persuasore Segreta svelata dal sito www.persuasionesvelata.com di Marcello Marchese Copyright 2010-2011 1 / 8 www.persuasionesvelata.com Sommario

Dettagli

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST -

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - INIZIO Ricominciare una nuova vita da zero mi spaventa peró so che tante persone ce la fanno, posso farcela anch io! preferirei continuare

Dettagli

*** SASHA per SEMPRE ***

*** SASHA per SEMPRE *** *** SASHA per SEMPRE *** Siamo una coppia di portoghesi che abita in Italia da più di 10 anni. Abbiamo un figlio piccolo e nel 2010 abbiamo deciso di avventurarci in un progetto di solidarietà e di Amore:

Dettagli

Nuovi stili di vita attivi per bambini e famiglie. Guida per gli insegnanti

Nuovi stili di vita attivi per bambini e famiglie. Guida per gli insegnanti Nuovi stili di vita attivi per bambini e famiglie Guida per gli insegnanti insegnanti-interno Marco 18-10-2006 17:30 Pagina 3 Cari insegnanti, Cosa intendiamo per stile di vita sano? come certamente sapete

Dettagli

QUESTIONARI PER GENITORI E BAMBINI

QUESTIONARI PER GENITORI E BAMBINI QUESTIONARI PER GENITORI E BAMBINI UISP SEDE NAZIONALE Largo Nino Franchellucci, 73 00155 ROMA tel. 06/43984345 - fax 06/43984320 www.diamociunamossa.it www.ridiamociunamossa.it progetti@uisp.it ridiamociunamossa@uisp.it

Dettagli

TEST DI GRAMMATICA 1 NOME e COGNOME INIZIO CORSO. COMPLETARE CON GLI ARTICOLI DETERMINATIVI O INDETERMINATIVI Esempio: Il mio amico è un architetto.

TEST DI GRAMMATICA 1 NOME e COGNOME INIZIO CORSO. COMPLETARE CON GLI ARTICOLI DETERMINATIVI O INDETERMINATIVI Esempio: Il mio amico è un architetto. TEST DI GRAMMATICA 1 NOME e COGNOME INIZIO CORSO COMPLETARE CON GLI ARTICOLI DETERMINATIVI O INDETERMINATIVI Esempio: Il mio amico è un architetto. 1) studente abita a Firenze. 3) Io conosco città italiane.

Dettagli

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B.

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A. Ignone - M. Pichiassi unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A B 1. È un sogno a) vuol dire fare da grande quello che hai sempre sognato

Dettagli

Lia Levi. La portinaia Apollonia. orecchio acerbo DISEGNI DI EMANUELA ORCIARI

Lia Levi. La portinaia Apollonia. orecchio acerbo DISEGNI DI EMANUELA ORCIARI Lia Levi La portinaia Apollonia DISEGNI DI EMANUELA ORCIARI orecchio acerbo Premio Andersen 2005 Miglior libro 6/9 anni Super Premio Andersen Libro dell Anno 2005 Lia Levi La portinaia Apollonia DISEGNI

Dettagli

Intervista a Stella Laurini

Intervista a Stella Laurini Intervista a Stella Laurini Parliamo di un area del benessere primario l alimentazione, ne parliamo con: Dr.ssa Stella Laurini, Trainer e Coach in PNL e ideatrice del metodo DcG, Dimagrire con Gusto. Dal

Dettagli

Ricordi, giochi, poesie e abitudini dell infanzia e della gioventù. Poesia della mia prima elementare

Ricordi, giochi, poesie e abitudini dell infanzia e della gioventù. Poesia della mia prima elementare Ricordi, giochi, poesie e abitudini dell infanzia e della gioventù Poesia della mia prima elementare Sebbene faccio la classe prima Non mi è difficile parlare in rima, teco l augurio che il cuor mi detta

Dettagli

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript 2014 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: Ciao Roberta! Da quanto tempo che non ci vediamo Dove vai?

Dettagli