LA PRIMAVERA RIFLESSIONE SULLA NATURA DELLA PRIMAVERA SENSAZIONI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LA PRIMAVERA RIFLESSIONE SULLA NATURA DELLA PRIMAVERA SENSAZIONI"

Transcript

1 GRATIS marzo/aprile 2012 LA PRIMAVERA N.1 SCUOLA PRIMARIA S.MARIA IN STELLE/CLASSE 5^ Una nuova stagione RIFLESSIONE SULLA NATURA DELLA PRIMAVERA SENSAZIONI di Amina Housni segue a pag.2 di Ludovico Bresciani I dolci boccioli e le forme belle della primavera suscitano in noi gioia e speranza. E' come se non fossimo noi a decidere le emozioni che inevitabilmente ci trasmette, come se fosse talmente pura da inebriarci in un mondo beato di amorevoli carezze. Tutto il mondo è ombrato di rose e mormora fresca l acqua nei ruscelli, tacitamente. La sua innocente bellezza richiama l amore e tutto freme di vita.quando capisci la primavera ti sembra che lei voglia essere aria per farti respirare, che voglia essere acqua per lavare le tue paure, che voglia essere vento per accarezzare la tua pelle. La primavera è la stagione della NATUR A!I suoi colori, i suoi profumi insomma le sue bellezze sono uniche. Questa stagione merita la nostra attenzione e le nostre cure per essa, così che tutti la possano ammirare. Non ha difetti, anzi forse l unico è che, per i miei gusti,dura troppo poco. Pensando ai suoi pregi invece ne ho in mente a montagne, per farvi un piccolo esempio pensate ad una giornata soleggiata ma con comunque una sua lieve brezza, giocare o divertirsi, i raggi del sole che ti riscaldano, un delizioso p r o f u m o p r o ve n i e n t e d a d e i meravigliosi e coloratissimi fiori che decorano tutti i prati e il L angolo della poesia cinguettio degli uccelli. E un piacere essere risvegliati dagli uccellini di primo mattino! I suoi colori, i suoi mille colori, sono uno spettacolo incredibile che ti mette subito di buon umore,e la sua meravigliosa brezza...di quella non potrei mai farne a meno!i rami d e g l i a l b e r i s o n o fi n a l m e n t e rigogliosi e pieni di piccoli boccioli che dopo poco diventeranno dei fiori. L aria profuma di tutti i fiori: di biancospini, di viole,di primule Per me la primavera è come la felicità, quando arriva tutti stanno bene e non vogliono più sbarazzarsene ma si rassicurano sapendo che questa meraviglia tornerà prima o poi. segue a pag.2 continua a pagina 2 QUANDO E PRIMAVERA di Desirè Tommasi Il giorno è più lungo e quando vien sera Si sente nell aria che è già primavera Il sole al mattino con lieve tepore Riscalda sui prati primule e viole Farfalle leggere multicolori A tratti si inseguon e si posan sui fiori I panni si agitano al vento E un bimbo all aperto gioca contento Le rondini ritornano dai lidi lontani E cinguettan festosi nei nidi e sui rami Emilia Dal Maso E guardo l azzurro con aria leggera Mi sento rinata quand è primavera.

2 RIFLESSIONE SULLA NATURA DELLA PRIMAVERA TOP TEN DI PRIMAVERA di Elisa Verdari di Amina Housni segue da pag.1 Ma noi non siamo gli unici che ci accorgiamo di questo stupendo cambiamento. Infatti se provate ad osservare attentamente un albero forse, se siete fortunati, potrete veder sbucare da qualche ramo fiorito un piccolo scoiattolo e saprete che la primavera risveglia anche gli animali. E non solo anche noi ne risentiamo: questo sole e queste stupende giornate ci mettono allegria e i prati si riempiono di bambini che giocano. Quest anno la primavera si sta facendo desiderare perché ci ha regalato qualche giorno di sole ma come dice un vecchio detto Marzo pazzerello,prima il sole poi l ombrello, quindi è solo questione di giorni e il sole tornerà a splendere riscaldandoci sempre di più. 1. Gioco con gli amici 2. Sole 3. Passeggiate 4. Praticare sport 5. Colori 6. La Pioggia 7. Fare i compiti 8. Stare chiuso/a a casa 9. Guardare la televisione 10. Non fare niente di Greta Adami

3 Il REAL GREZZANA LUGO PAGINA DELLO SPORT Finale di stegione di Giovanni De Paoli Lo scorso mese il Real Grezzana ha iniziato il torneo di Arco al quale partecipano 64 squadre del Veneto e del Trentino.Ai quarti di finale, il Real elimina il Mezzocorona, la squadra favorita, aggiudicandosi la semifinale contro Mori, Varonese e Vallagarina. Il Real passa il turno e va in finale. Quindi il 17 marzo si schierano in campo: Nuova Vallagarina, Varonese, Juventus Club Bolzano e il Real. Dopo due partite questa è la situazione: Juve 6, Real 6, Varonese 0, Altaval 0. E subito evidente che la finale sarà tra Juve e Real. La partita si sblocca subito con un goal a favore della Juve, poi Giovanni De Paoli, giocatore del Real, la passa ad un compagno, poi la riprende e segna. Il risultato è 1 a 1.Nell azione successiva il Real riguadagna la palla e un giocatore del Real, Christian Marogna fa il 2 a 1. Manca 1 minuto, il Real è agitato, ma poco dopo l arbitro fischia. Il Real vince il torneo. Quinto LA GRANDE SFIDA di Leonardo Negrini S a b a t o 2 3 m a r z o n e l pomeriggio la squadra del Quinto ha sfidato il Montorio dove attualmente gioca Giovanni Peruso l ex calciatore del Quinto. Il Montorio è secondo classificato, quindi per il Quinto la vittoria sembrava difficile, anche se la squadra è tra le prime quattro classificate. Sarà uno scontro tra titani, perché tutte e due le squadre sono molto forti. Il capo cannoniere del Quinto è Andrea Micheletto seguito da Leonardo Negrini. QUAL È IL NOSTRO SPORT? La partita è iniziata con alcune pericolose azioni del Montorio, ma il Quinto è riuscito a fermarlo e a partire in contropiede con Andrea che ha tirato e segnato mettendo il pallone nell angolo destro della porta avversaria. Il Montorio ancora più arrabbiato prova la rimonta facendo mille passaggi e segnando uno splendido goal. La partita stava per finire e il punteggio era uno a uno. Entrambe le squadre si sono impegnate al massimo per portare a casa una vittoria ma la partita è finita e le due squadre guadagnano entrambe il punto del pareggio. calcio 23% basket 14% ginn. artistica o ritm Il 18 marzo siamo stati allo Sport-expo dove abbiamo provato alcuni sport foto a cura dell Ins. Daniela Pellegrini ica 14% atletica 9% tennis 9% volley 9% sci 9% arti marziali 4% danza 4%

4 Primavera:quando erano piccole le mamme di Giovanni Benedetti intervista al mamma Gabriella Ciao, sono Giovanni Benedetti oggi e d i c o o g g i i n t e r v i s t e r ò u n a cinquantenne di nome Orlandi Gabriella. Le farò qualche domanda che riguarda la sua infanzia in primavera. Iniziamo l intervista. Stavi bene in primavera? No, ricordo che in primavera il primo tepore e il primo calore mi rendevano molto stanca. Avevi caldo o freddo? Dipende dalla giornata, mi dava fastidio la pioggia e il vento in primavera. Con chi giocavi? Principalmente giocavo con mia sorella, mio fratello e mio cugino. Chi erano le tue amiche? Le mie amiche erano Chiara e sua sorella Nazarena. Che giochi facevate? In primavera facevamo giri in bici, il gioco della campana, il salto della corda e a volte a nascondino. In primavera eri felice o malinconica? Ero quasi sempre felice ma certe volte avevo malinconia per il tempo. Ti divertivi o ti annoliavi? Non mi annoiavo. COSTUME E SOCIETA I bambini di Santa Maria in Stelle si ritrovano al parco giochi per giocare insieme I GIOCHI DEI BAMBINI IN PRIMAVERA Quanti giochi si possono fare in primavera di Beatrice Zecchini Nel paesino di Santa Maria in Stelle ci abitano molte famiglie con bambini piccoli. Questi bambini si divertono a giocare insieme al parcogiochi o nei piazzali davanti a casa. I bambini si danno appuntamento in uno di questi posti e giocano insieme divertendosi un mondo. I piccoli abitanti di questo paesino non amano stare fermi senza fare niente e allora o s inventano nuovi giochi o giocano a quelli già conosciuti. I giochi più apprezzati sono: calcio (anche se non è gradito a tutti), nascondino(necessariamente al buio perché ci si diverte molto di più),prendere, peta, rialzo, salto della corda, tiro alla fune, tennis, basket, pallavolo, baseball Comunque questi bambini riescono sempre a creare stupore, inventandosi nuovi giochi e viaggiando con la fantasia. I fiori, il caldo, gli uccelli, stimolano i bambini ad andare fuori a giocare con i propri amici.volevo infatti raccomandare a tutte le mamme che stanno leggendo che se i loro bambini chiedono di andare fuori, loro, senza pensarci due volte li devono lasciare andare. Grezzana, 23 marzo 2013 Giochi e lavori di primavera di Mosé Montolli intervista al mamma Maria Abbiamo intervistato la signora Maria, mamma di un bambino di nome Mosè. Nei suoi pensieri ricorda che la primavera non era come quella di oggi: non si faceva attendere e a Marzo si mettevano già le maniche corte, i mandorli erano in fiore, le rondini arrivavano e i prati diventano più verdi, le giornate erano tiepide e soleggiate. Si giocava a campana, all elastico e si saltava la corda.maria andava con le sue sorelle ad una festa che si faceva in primavera, dove si giocava, si mangiava e si festeggiava l inizio della bella stagione. Con la primavera il buio tardava ad arrivare e poteva fare più cose: raccogliere fiori, fare passeggiate e aiutare il nonno a preparare la terra per la semina. Dopo la scuola e i compiti, Maria si preoccupava di cibare i suoi animali insieme al nonno e alcune volte accompagnava la nonna a fare passeggiate. Secondo lei i bambini si divertivano con poco, ma più di oggi. Primavera : quando erano piccole le nonne di Matteo Verdari Mia nonna mi racconta che quando lei era piccola, le stagioni non erano veloci come ora che subito dopo il freddo dell inverno arriva subito il caldo estivo. Quando era piccola lei c erano le mezze stagioni, cioè l autunno e la primavera avevano una temperatura media. A tutti i bambini piaceva molto la primavera, perché per il cambio di stagione veniva loro comprato un vestito o un paio di scarpe nuove.questo era un evento straordinario perché le famiglie non avevano molti soldi e quando veniva la primavera i genitori facevano ai bambini un bel regalo. La primavera aveva molti più colori di adesso e molti più prati fioriti. Mia nonna aveva due capre e ogni primavera le portava a pascolare. Le passeggiate nei boschi e nei prati erano il divertimento più bello che potessero avere

5 di Giovanni Caramazza L ANGOLO DELLA RISATA SULLA NEVE LA VIPERA Due sciatori alla loro prima gita sulla neve. A scuola la maestra domanda a un -Ehi,perché hai messo le catene attorno ragazzino: agli sci? -Dimmi il nome di un rettile. -Per non scivolare! -Una vipera! -Molto bene!sapresti nominare un altro? -Un altra vipera a cura di Camilla Braghi di Michael Scotto

6 VIAGGI E TURISMO A Santa Maria in Stelle 35^FESTA DI PRIMAVERA Siamo pronti, anche quest'anno, a dire tutti insieme: Benvenuta, Primavera! di Carlo Zarattini Sbocciano i primi fiori. Le giornate si allungano. E così mentre la natura si risveglia, a Santa Maria in Stelle iniziano i preparativi per la FESTA DELLA PRIMAVERA, sagra del paese organizzata dagli alpini. La piastra in cui ci troviamo tutto l'anno per giocare insieme, in questi cinque giorni di primavera si trasforma in un allegro punto di ritrovo per festeggiare l'inizio di questa nuova stagione. Il programma di questi giorni è molto vario : ci sono clown, momenti di gioco e intrattenimento per bambini, serate di musica e la lotteria finale. E anche il menù offre una vasta scelta: dal classico risotto tastasal alle trippe, dalla mitica polenta e renga al pollo allo spiedo, hot dog, wurstel e patatine fritte. La primavera in Brasile di Lorenzo Ottaviani In Brasile le stagioni sono invertite rispetto all Italia. La primavera va dal 23 Settembre al 21 Dicembre, mentre da noi in Italia è Autunno. Il territorio del Brasile è attraversato dalla fascia equatoriale a nord, e dalla fascia tropicale a sud. Quindi la temperatura non cambia così tanto durante l'anno, come in Italia. Sorprendente è la differenza tra i due Paesi. In Italia la natura nel giro di poche settimane si trasforma completamente, gli alberi spogli si caricano di fiori e foglie, mentre in Brasile il cambiamento è meno appariscente, si passa da un verde spento a un verde acceso. Una curiosità: le piante che noi siamo abituati a vedere in appartamento nei vasi, là in Brasile, sono alberi enormi. Insomma, non manca niente! Ci saranno, inoltre, stand, la serata della solidarietà e per concludere, domenica 7 Aprile, la festa della famiglia per passare insieme una giornata anche a contatto con la natura. Mancano pochi giorni e poi si festeggia... La locandina della festa e la sede degli alpini foto a cura di Carlo Zarattini

7 LA PAGINA DELLA CULTURA Un libro da leggere: Harry Potter di Carlo Benetollo Consiglio vivamente a qualunque lettore i libri della famosa scrittrice J.K. Rowling: 1. La pietra filosofale 2. La camera dei segreti 3. Il prigioniero di Azkaban 4. Il Calice di Fuoco 5. L Ordine della Fenice 6. Il Principe Mezzosangue 7. I Doni Della Morte Secondo me sono molto interessanti perché parlano di un ragazzo che affronta molte situazioni, anche complicate.un esagerata fama che comporta per lui fan assillanti e poca libertà di movimento.poi calunnie che insinuano che é un pazzo bugiardo in cerca di fama, la morte del padrino Sirius Black Animagus, amico del padre, ingiustamente accusato di vari omicidi. Inoltre viene posseduto da Tu-Sai-Chi e, ultima ma non meno importante, l amore.tuttavia riesce a salvare il mondo magico e babbano cioè non magico. Harry però, ha amici di cui fidarsi: Ronald Ron Weasley, Hermione Granger, Ginny Weasley, Neville Longbotton/ Paciock (alcuni cognomi cambiano a seconda della casa editrice), Luna Lovegood. Purtroppo, durante le numerose lotte, non mancano le morti: fra tutte quelle di Albus Silente, Sirius Black, Remus Lupin, Ninfadora Tonks, Colin e IL FILM : La guerra dei mondi Dennis Creevey/Canon, Fred Weasley e Dobby. Sono tutti sette libri coinvolgenti e affascinanti da leggere. DELL'EDITORE Enim ridiculus aliquet penatibus amet, tellus at morbi, mi hac, mus sit mauris facere. Natoque et. Sit nam duis montes, arcu pede elit molestie, amet quisque sed egestas urna non, vestibulum nibh suspendisse. Molestie eros leo placerat porttitor, et felis faucibus id urna, quam luctus ante eros etiam tellus, vel diam. Nec etiam dui accusamus, morbi at elit. TRAMA Un avventura da far tremare la Terra. I protagonisti di questo film sono tre componenti di una famiglia americana, i quali si trovano a dover fuggire da un esercito alieno di tripoidi assassini che annientano tutto ciò che incontrano. Ray Ferrier il capo famiglia tenta di portare in salvo i suoi due figli riuscendo nell intento. In questa battaglia è in gioco tutto il destino dell umanità. COMMENTO Questo film l ho trovato bello in quanto parla di altre forme di vita nell universo, anche se in questo film gli alieni sono cattivi. C è un lieto fine perché gli esseri umani e il loro amore per la vita sono sopravvissuti alla distruzione. REGIA Steven Spielberg DURATA 112 minuti circa ANNO 2005 a cura di Sebastian Motta

8 Il cane San Bernardo I NOSTRI AMICI ANIMALI di Emilia Dal Maso E sempre molto attaccato al proprio padrone (con il quale resta cucciolo per tutta la vita) e a coloro che considera amici, particolarmente ai bambini con i quali ha un ottimo rapporto.inoltre è un cane molto socievole, con una forte personalità. È un cane noto per il suo carattere mite: può passare ore sdraiato accanto al padrone senza far notare la sua presenza. Determinato, pronto alla difesa (senza per questo essere mai aggressivo con l'uomo), è dotato di una struttura estremamente poderosa (i maschi possono superare anche i 100 kg), ed è perciò in grado di essere un valido cane da guardia ed avvisatore con fulminea percezione del pericolo e ottima reattività nervosa. Ancora oggi, se addestrato, può svolgere al meglio i suoi antichi compiti di cane da soccorso in montagna. La sua resistenza al freddo ed alla fatica in altitudine sono proverbiali. Eccellente anche come cane da catastrofe e per la "pet-therapy". Come prendersi cura delle tartarughe d acqua dolce Le tartarughe d acqua dolce Alimentazione, esigenze, spazi, abitudini di Giovanni Caramazza Tra gli animali più comuni nelle nostre case c è di sicuro la tartaruga d acqua dolce (Scripta,si divide in dieci sottospecie). Appena comprate sono poco più grandi di una moneta da due euro, ma in circa cinque anni sono grandi otto volte di quando sono state comprate. Chi decidesse di comprarne una deve prima possedere un acquario grande o un laghetto esterno per ospitare la tartaruga quando crescerà. Normalmente questi animali accettano dal padrone i gamberetti venduti nei negozi ma via via che crescono dovrete abituarli anche a mangiare foglie di verdura e un po di frutta. I gamberetti non vanno mangiati secchi altrimenti il carapace e le ossa dell animale tenderanno a deformarsi. In una bella giornata di sole potrete trasferire la vostra tartaruga in una vaschetta abbastanza grande da permettergli di nuotare con una pietra al centro. La pietra al centro serve alla tartaruga per salirci e rimanere in posa per prendere il sole che gli servirà per rafforzare il proprio carapace. Molte tartarughe vengono avvistate in fiumi o laghi perché il padrone, una volta che l animale è cresciuto a dismisura se ne vuole disfare e lo libera dove gli capita. Alcuni animali riescono a sopravvivere, ma causano un disastro ambientale. Perché invece di liberarle dove vi pare non le portate ad un centro di recupero o un parco naturale?se voi volete comprarne una, pensateci più di una volta perché sono ani mali che crescono molto. Ancora oggi delle tartarughe azzannatrici si aggirano per l Italia a causa della loro vendita negli anni scorsi. I NOSTRI ANIMALI DOMESTICI Tutti noi amiamo gli animali e molti di noi ne possiedono uno che tengono in casa. Qualcuno ne ha addirittura più di uno!! Nel riquadro potete vedere quanti e quali sono gli abitanti non umani delle nostre case. La quinta gatti 17 tartarughe 13 cani 8 pesci 3 pappagalli 2 tritoni 2 criceto 1

9 LA RICETTA DI PRIMAVERA PIZZA GIALLA E TEMPO LIBERO Lavoretto di primavera FOGLIE DI CAMPO Ingredienti 800 g. di farina di m ais 5-6 patate MATER IALE 1 spicchio di aglio 1 kg. Di ve rd ur a di campo (bietol ina, bo rr ag in e, cic oria di ca m po, ra pe, ve rz a, tarassaco) acqua ben calda olio extra verg ine d oliva IL LAVORETTO DI PRIMAVERA CHE COSTRUIREMO SARÀ UNA GABBIETTA PER UCCELLI CON DENTRO UN UCCELLINO (FINTO), SARÀ POI DECORATA DA FIORI. sale e pepe PROCEDIMENTO. Prendete 1 dei 2 cartoncini e metteteli in orizzontale, misurate 5cm dalla base e Sulla spianatoia fate la fontana con la tracciate una linea, poi farina gialla e impastate con acqua ben tagliatela e fatene un altra e calda, aggiungendone poca per volta, un tagliate anche quella.unite le po di olio e una presa di sale. due strisce con la pinzatrice e infine chiudetele formando un Quando l impasto ha raggiunto una cerchio. Poi una volta formato consistenza morbida, trasferitelo in una il cerchio tracciate su un pezzo teglia da forno e schiacciatelo con la di gommapiuma con una mano bagnata dandogli una forma matita il perimetro del circolare di circa 3-4 cm di spessore. cerchio, tagliate la Cuocete nel forno preriscaldato a 160 gommapiuma secondo il per 15 min o comunque fino a quando la disegno e poi mettetela dentro pizza non assume un bel colorito dorato. il cerchio. Per fare le sbarre usate l altro cartoncino, mettetelo in orizzontale e Nel frattempo mondate le verdure e misurate 1,5cm dalla base, lessatele in abbondante acqua salata tracciate 8 linee e dopo averle insieme alle patate tagliate a pezzi. Una tagliate unitele due a due con volta cotte, trasferitele in un recipiente la pinzatrice. Poi sempre con capiente e aggiungete la pizza gialla Preparazione sbriciolata grossolanamente. Amalgamate bene il tutto e condite con olio crudo oppure, per i più golosi, con olio appena soffritto con l aglio. Aggiustate di sale e pepe, infine servite. di Sofia Pernigo la pinzatrice fissatele alla base del cartoncino.una volta fissate tutte quante unitele in alto con uno dei due nastrini, con l altro invece formate il gancio. Con i rotoli di carta igienica formate i fiori: schiacciate i rotoli e tagliate 4 cerchi schiacciati, colorate dentro e fuori col colore che preferite, poi uniteli con la pinzatrice (fig. n.1) 4 rotoli di carta igienica 2 cartoncini colorati (colori diversi foglio A4) Gommapiuma (spessore 3cm) 3! Con la colla fissateli alle sbarre in modo casuale.finito di attaccarli inserite gli uccellini.tagliate lo stuzzicadenti in modo che gli uccellini tocchino la gommapiuma (la si può trovare anche al Verde Valle). Così potrete tenere la primavera in casa! di Maddalena Mandola uccellini con stuzzicadenti attaccato. 2 nastrini corti

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

INDAGINE SUI GIOCHI E SUI GIOCATTOLI Classe 2 a A A. S. 2007/08. Intervista

INDAGINE SUI GIOCHI E SUI GIOCATTOLI Classe 2 a A A. S. 2007/08. Intervista Allegato 11 INDAGINE SUI GIOCHI E SUI GIOCATTOLI Classe 2 a A A. S. 2007/08 Proponi ai nonni e ai genitori la seguente intervista Intervista 1. Con che cosa giocavi? 2. Chi ti comprava i giochi? 3. Ne

Dettagli

LA VOCE DEGLI ANTA. Autunno

LA VOCE DEGLI ANTA. Autunno È lieta di presentarvi LA VOCE DEGLI ANTA Numero 10, Ottobre 2015 Autunno La terra si veste del giallo delle foglie in autunno. Il vento raccoglie i sussurri dei trepidi uccelli e gioca coi rami avvizziti

Dettagli

Livello CILS A2 Modulo bambini

Livello CILS A2 Modulo bambini Livello CILS A2 Modulo bambini MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI

Dettagli

Il mio cane. Il mio cane si chiame Carmen è un Golden Retriver femmina di 10 anni molto buono ed intelligente.

Il mio cane. Il mio cane si chiame Carmen è un Golden Retriver femmina di 10 anni molto buono ed intelligente. Il mio cane. Il mio cane si chiame Carmen è un Golden Retriver femmina di 10 anni molto buono ed intelligente. Le piace molto stare in compagnia,le piace giocare con me con papà e con Alessandro anche

Dettagli

La poesia per mia madre

La poesia per mia madre La poesia per mia madre Oggi scrivo una poesia per la mamma mia. Lei ha gli occhi scintillanti come dei diamanti i capelli un po chiari e un po scuri il corpo robusto come quello di un fusto le gambe snelle

Dettagli

RISCRIVI SUL FOGLIO CHE VIENE DOPO QUESTE FRASI IN ORDINE:

RISCRIVI SUL FOGLIO CHE VIENE DOPO QUESTE FRASI IN ORDINE: RISCRIVI SUL FOGLIO CHE VIENE DOPO QUESTE FRASI IN ORDINE: La frase la maestra scrive sulla lavagna Chiara una foto ai bambini fa Una torta prepara la mamma al cioccolato Giocano con la corda i ragazzi

Dettagli

POESIE PER IL POETA DELL ANNO SCUOLA SECONDARIA MONTERADO

POESIE PER IL POETA DELL ANNO SCUOLA SECONDARIA MONTERADO POESIE PER IL POETA DELL ANNO SCUOLA SECONDARIA MONTERADO FAMIGLIA Famiglia è un insieme di persone che riescono a scaldarti il cuore; ti aiutano a passare i momenti peggiori, sanno sempre che fare, sanno

Dettagli

Livello CILS A1 Modulo bambini

Livello CILS A1 Modulo bambini Livello CILS A1 Modulo bambini MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI

Dettagli

Poesia segnalata al premio Silvano Ceccherelli della Banca di Credito Cooperativo di Cascia

Poesia segnalata al premio Silvano Ceccherelli della Banca di Credito Cooperativo di Cascia I COLORI Poesia segnalata al premio Silvano Ceccherelli della Banca di Credito Cooperativo di Cascia I colori sono tanti almeno cento: marrone come il legno, bianco come la nebbia, rosso come il sangue,

Dettagli

Mi presento 1. CIAO, MI CHIAMO 2. SONO UN RAGAZZO UNA RAGAZZA 3. HO ANNI 4. VENGO DA 5. SONO IN ITALIA DA 1 MESE 3 MESI 6 MESI 1 ANNO PIU DI UN ANNO

Mi presento 1. CIAO, MI CHIAMO 2. SONO UN RAGAZZO UNA RAGAZZA 3. HO ANNI 4. VENGO DA 5. SONO IN ITALIA DA 1 MESE 3 MESI 6 MESI 1 ANNO PIU DI UN ANNO Mi presento 1. CIAO, MI CHIAMO 2. SONO UN RAGAZZO UNA RAGAZZA 3. HO ANNI 4. VENGO DA 5. SONO IN ITALIA DA 1 MESE 3 MESI 6 MESI 1 ANNO PIU DI UN ANNO 6. ABITO A 7. QUESTA E LA MIA FAMIGLIA: 1 8. A CASA

Dettagli

POESIE SULLA FAMIGLIA

POESIE SULLA FAMIGLIA I S T I T U T O S. T E R E S A D I G E S Ù Scuola Primaria POESIE SULLA FAMIGLIA A CURA DEI BAMBINI DELLA QUARTA PRIMARIA a.s. 2010/2011 via Ardea, 16-00183 Roma www.stjroma.it La gratitudine va a mamma

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

Test A2 Carta CE. Prove di comprensione del testo: LETTURA. Primo esempio

Test A2 Carta CE. Prove di comprensione del testo: LETTURA. Primo esempio Test A2 Carta CE Prove di comprensione del testo: LETTURA Primo esempio 1 Secondo esempio 2 Terzo esempio Leggi attentamente il testo, poi rispondi scegliendo una delle tre proposte. Segna la risposta

Dettagli

1 Consiglio. Esercizi 1 1

1 Consiglio. Esercizi 1 1 1 Consiglio Prima di andare a dormire scrivi cinque parole italiane che ti interessano. La mattina dopo, prima di alzarti, cerca di ricordarti le parole scritte la sera prima. 1 Animali Fai il cruciverba.

Dettagli

C eraunavoltaunalbumdifotoscolorite

C eraunavoltaunalbumdifotoscolorite C eraunavoltaunalbumdifotoscolorite C era una volta un album di foto scolorite. Un vecchio album di nome Sansone. Sansone era stato acquistato nel 1973 in un mercatino di Parigi da una certa signora Loudville.

Dettagli

POESIE DAL CUORE. Concorso "Don Bosco 2012. Prendimi per mano... Don Bosco

POESIE DAL CUORE. Concorso Don Bosco 2012. Prendimi per mano... Don Bosco POESIE DAL CUORE Concorso "Don Bosco 2012 Prendimi per mano... Don Bosco di Matteo Melis, 3 a A (primo classificato) Proprio tu sei l amico più importante PeR ragazzi come me PiEno di ideali, desideri

Dettagli

Luisa Mattia Sibilla nel cappello

Luisa Mattia Sibilla nel cappello Luisa Mattia Sibilla nel cappello Prima edizione settembre 2015 Copyright 2015 biancoenero edizioni srl www.biancoeneroedizioni.com Testo di Luisa Mattia Illustrazioni di Andrea Mongia Font biancoenero

Dettagli

Attimi d amore. Scende come la pioggia un petalo di rose e quando ti vedo perdo la testa per te mia cara ragazza

Attimi d amore. Scende come la pioggia un petalo di rose e quando ti vedo perdo la testa per te mia cara ragazza Attimi d amore Scende come la pioggia un petalo di rose e quando ti vedo perdo la testa per te mia cara ragazza Distesa davanti alla collina Occhi verdi come il prato distesa e non pensi a nulla. Ricordo

Dettagli

RETE DI TREVISO INTEGRAZIONE ALUNNI STRANIERI. a.s. 2006/07. Proposta di lavoro stratificata

RETE DI TREVISO INTEGRAZIONE ALUNNI STRANIERI. a.s. 2006/07. Proposta di lavoro stratificata RETE DI TREVISO INTEGRAZIONE ALUNNI STRANIERI 1 a.s. 2006/07 Attività prodotta da: Silvia Fantina- Silvia Larese- Mara Dalle Fratte. Proposta di lavoro stratificata Materiali: test ITALIANO COME LINGUA

Dettagli

Ricordi, giochi, poesie e abitudini dell infanzia e della gioventù. Poesia della mia prima elementare

Ricordi, giochi, poesie e abitudini dell infanzia e della gioventù. Poesia della mia prima elementare Ricordi, giochi, poesie e abitudini dell infanzia e della gioventù Poesia della mia prima elementare Sebbene faccio la classe prima Non mi è difficile parlare in rima, teco l augurio che il cuor mi detta

Dettagli

Lo sai mamma che... Il giornalino della Scuola dell Infanzia di Ponte nelle Alpi gestito dai genitori con la collaborazione delle insegnanti.

Lo sai mamma che... Il giornalino della Scuola dell Infanzia di Ponte nelle Alpi gestito dai genitori con la collaborazione delle insegnanti. Pronti per colorare? Lo sai mamma che... Il giornalino della Scuola dell Infanzia di Ponte nelle Alpi gestito dai genitori con la collaborazione delle insegnanti. Ringraziamo tutte le maestre e le mamme

Dettagli

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript 2014 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: Ciao Roberta! Da quanto tempo che non ci vediamo Dove vai?

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

L idea dunque di ritrovarsi dei tutori, per di più sconosciuti, anche in vacanza, non era il massimo. Carlo però ci aveva subito tranquillizzati, ci

L idea dunque di ritrovarsi dei tutori, per di più sconosciuti, anche in vacanza, non era il massimo. Carlo però ci aveva subito tranquillizzati, ci CAPITOLO 1 La donna della mia vita Oggi a un matrimonio ho conosciuto una donna fantastica, speciale. Vive a Palermo, ma appena se ne sente la cadenza, adora gli animali, cani e cavalli soprattutto, ma

Dettagli

Le idee, i ricordi dei ragazzi sul paesaggio e le loro categorizzazioni

Le idee, i ricordi dei ragazzi sul paesaggio e le loro categorizzazioni Le idee, i ricordi dei ragazzi sul paesaggio e le loro categorizzazioni Le risposte dei ragazzi, alcune delle quali riportate sotto, hanno messo in evidenza la grande diversità individuale nel concetto

Dettagli

DAL SEME ALLA PIANTA

DAL SEME ALLA PIANTA SCHEDA N 3 DAL SEME ALLA PIANTA Un altra esperienza di semina in classe potrà essere effettuata a piccoli gruppi. Ogni gruppo sarà responsabile della crescita di alcuni semi, diversi o uguali. Es. 1 gruppo:

Dettagli

Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla!

Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla! Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla! Quarta Primaria - Istituto Santa Teresa di Gesù - Roma a.s. 2010/2011 Con tanto affetto... un grande grazie anche da me! :-) Serena Grazie Maestra

Dettagli

PROGETTI PER IL FUTURO

PROGETTI PER IL FUTURO PROGETTI PER IL FUTURO 77 LA NOSTRA ANTOLOGIA La mia vita la vivo io Oggi mi sento integrato molto bene qui perché ho perso le paure che avevo, ho cambiato molti pensieri: adesso non ho più paura di quello

Dettagli

I piccoli poeti della 5^ A Scuola Primaria

I piccoli poeti della 5^ A Scuola Primaria I piccoli poeti della 5^ A Scuola Primaria ins. Antonietta Scarcella Il Natale. Ogni anno arriva il Natale E noi bambini felici siamo. Tutti contenti per i doni che riceviamo, Anche gli adulti sono contenti,

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

LA BALLERINA. Chiara Boscolo IIIA

LA BALLERINA. Chiara Boscolo IIIA Sulle ali del tempo, sorvolo il vento. Viaggio per conoscere i luoghi del mondo. Il sentiero è la scia dell arcobaleno. Nei miei ricordi il verde della foresta, il giallo del sole, l azzurro ed il blu

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO CARPI NORD SCUOLA PRIMARIA SALTINI ANNO SCOLASTICO 2015/2016 CLASSE 2ª B ANNO

ISTITUTO COMPRENSIVO CARPI NORD SCUOLA PRIMARIA SALTINI ANNO SCOLASTICO 2015/2016 CLASSE 2ª B ANNO ISTITUTO COMPRENSIVO CARPI NORD SCUOLA PRIMARIA SALTINI ANNO SCOLASTICO 2015/2016 CLASSE 2ª B DI UN ANNO A tutti gli alunni Abbiamo imparato l alfabeto, infatti abbiamo i serpenti dell alfabeto sull armadio.

Dettagli

Maria ha mandato una lettera a sua madre.

Maria ha mandato una lettera a sua madre. GRAMMATICA LE PREPOSIZIONI Osservate: Carlo ha regalato un mazzo di fiori a Maria per il suo compleanno. Vivo a Roma. La lezione inizia alle 9:00. Sono ritornata a casa alle 22:00. Ho comprato una macchina

Dettagli

ANGELA RAINONE POESIE

ANGELA RAINONE POESIE 1 ANGELA RAINONE POESIE EDIZIONE GAZZETTA DIE MORRESI EMIGRATI Famiglia Rainone Angela Lugano Svizzera 2 3 PREFAZIONE Tra i giovani che hanno sporadicamente inviato delle poesie per pubblicarle sulla Gazzetta

Dettagli

DI MARIO LODI Analisi e rielaborazione del libro BANDIERA Realizzato dall insegnante Micheletti Angela e dagli alunni di 2 A e B LA FONTE anno

DI MARIO LODI Analisi e rielaborazione del libro BANDIERA Realizzato dall insegnante Micheletti Angela e dagli alunni di 2 A e B LA FONTE anno DI MARIO LODI Analisi e rielaborazione del libro BANDIERA Realizzato dall insegnante Micheletti Angela e dagli alunni di 2 A e B LA FONTE anno scolastico 2013/14 LA STORIA Questa storia comincia il primo

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

Poesie, filastrocche e favole per bambini

Poesie, filastrocche e favole per bambini Poesie, filastrocche e favole per bambini Jacky Espinosa de Cadelago Poesie, filastrocche e favole per bambini Ai miei grandi tesori; Elio, Eugenia ed Alejandro, coloro che ogni giorno mi fanno crescere

Dettagli

Articolo giornale campo scuola 2014

Articolo giornale campo scuola 2014 Articolo giornale campo scuola 2014 Condivisione, stare assieme sempre, conoscersi? In queste tre parole racchiuderei la descrizione del campo estivo. Sono sette giorni bellissimi in cui si impara prima

Dettagli

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE INTRODUZIONE AL QUESTIONARIO Questo questionario viene usato per scopi scientifici. Non ci sono risposte giuste o sbagliate. Dopo aver letto attentamente

Dettagli

Accoglienza: storie La storia del piccolo Arco Baleno

Accoglienza: storie La storia del piccolo Arco Baleno Accoglienza: storie La storia del piccolo Arco Baleno Il piccolo Arco Baleno viveva tutto solo sopra una nuvola. La sua nuvoletta aveva tutte le comodità: un letto con una grande coperta colorata, tantissimi

Dettagli

Il tempo e le stagioni

Il tempo e le stagioni Unità IV Il tempo e le stagioni Contenuti - Tempo atmosferico - Stagioni - Mesi - Giorni Attività AREA ANTROPOLOGICA 1. Roberto osserva L Orsoroberto guarda fuori dalla finestra e commenta il tempo atmosferico.

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO CURSI Scuola Primaria Bagnolo del Salento A.s. 2009-2010

ISTITUTO COMPRENSIVO CURSI Scuola Primaria Bagnolo del Salento A.s. 2009-2010 ISTITUTO COMPRENSIVO CURSI Scuola Primaria Bagnolo del Salento A.s. 2009-2010 2010 RELAZIONE FINALE Il progetto Scuola fiorita, realizzato nella Scuola Primaria di Bagnolo del Salento nel secondo quadrimestre

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN 1 CIRCOLO SPINEA ANNO SC. 2007-08 IL BARATTO GRUPPO ANNI 4 INS: AIOLFI ANNA L ACQUISTO

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN 1 CIRCOLO SPINEA ANNO SC. 2007-08 IL BARATTO GRUPPO ANNI 4 INS: AIOLFI ANNA L ACQUISTO SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN 1 CIRCOLO SPINEA ANNO SC. 2007-08 IL BARATTO GRUPPO ANNI 4 INS: AIOLFI ANNA L ACQUISTO DIVISI IN TRE PICCOLI GRUPPI I BAMBINI OSSERVANO E COMMENTANO L IMMAGINE A.Ajello -A.S.

Dettagli

Scuola elementare Vivaldi Spinea (VE) marzo 2002 Classe prima Ins. Nadia Paterno. 5 marzo 2002

Scuola elementare Vivaldi Spinea (VE) marzo 2002 Classe prima Ins. Nadia Paterno. 5 marzo 2002 . Associazione di insegnanti e ricercatori sulla didattica della storia Scuola elementare Vivaldi Spinea (VE) marzo 2002 Classe prima Ins. Nadia Paterno 5 marzo 2002 Ho comunicato ai bambini che avremo

Dettagli

NOTIZIE DALL INTERNO

NOTIZIE DALL INTERNO Istituto Comprensivo Cantù2 Scuola Primaria di Fecchio Anno 7. Numero 3 Giugno 2012 SCUOLA IN...FORMA Pag. 2 NOTIZIE DALL INTERNO (CURIOSANDO NELLA SCUOLA) A CURA DI ALICE, TABATA, MATTEO CAMESASCA (QUINTA)

Dettagli

Giulia Loscocco. Hao Zhaou

Giulia Loscocco. Hao Zhaou Giulia Loscocco dolce e morbida è piccina piccina e ha il cappello rosso. È sempre triste e certe volte felice. è fatta per essere abitata. La cosa che mi piace di più è il materasso della mia camera.

Dettagli

INCONTRO CON L AUTORE JACOPO OLIVIERI

INCONTRO CON L AUTORE JACOPO OLIVIERI INCONTRO CON L AUTORE JACOPO OLIVIERI Lo scrittore Jacopo Olivieri ha incontrato gli alunni delle classi quarte e quinte della scuola A. Aleardi del plesso di Quinto nelle giornate del 18 e 19 febbraio

Dettagli

Al mare. Al mare. Al mare

Al mare. Al mare. Al mare domani al mare andrò e tanti bagni io farò Poi la crema spalmerò così la pelle non brucerò e se il sole brucia un po' sotto l'ombrellone io starò Ludovica Belmonte 3^C Oggi ho deciso di viaggiare e andare

Dettagli

INTERVISTA LICIA TROISI ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ

INTERVISTA LICIA TROISI ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ INTERVISTA LICIA TROISI ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ Licia Troisi ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ Licia Troisi, di professione astrofisica, è senza dubbio l autrice fantasy italiana più amata. All

Dettagli

PADRE MAESTRO E AMICO

PADRE MAESTRO E AMICO PADRE MAESTRO E AMICO Padre, di molte genti padre, il nostro grido ascolta: è il canto della vita. Quella perenne giovinezza che tu portavi in cuore, perché non doni a noi? Padre, maestro ed amico noi

Dettagli

Autunno: storie L aquilone

Autunno: storie L aquilone Autunno: storie L aquilone In autunno c è un giorno speciale: dal mare comincia a soffiare un dolce vento, che si fa sempre più forte e va nelle città, nei paesi, nei boschi, alla ricerca degli aquiloni.

Dettagli

Dopo aver riflettuto e discusso sulla vita dei bambini che lavoravano, leggi questo brano:

Dopo aver riflettuto e discusso sulla vita dei bambini che lavoravano, leggi questo brano: Imparare a "guardare" le immagini, andando al di là delle impressioni estetiche, consente non solo di conoscere chi eravamo, ma anche di operare riflessioni e confronti con la vita attuale. Abitua inoltre

Dettagli

I bambini si soffermano su fiori e piante, osservando con la lente di ingrandimento. Proviamo a chiamare per nome le piante e i fiori conosciuti:

I bambini si soffermano su fiori e piante, osservando con la lente di ingrandimento. Proviamo a chiamare per nome le piante e i fiori conosciuti: Cari bambini, l altro giorno ho sentito le vostre voci in cortile, quanto sono stato felice. Vorrei tanto che mi raccontaste dei vostri giochi, dei posti che conoscete e che andrete a conoscere, di quello

Dettagli

LABORATORIO SUI COLORI INSIEME A BETTY E MORENA

LABORATORIO SUI COLORI INSIEME A BETTY E MORENA OTTOBRE-NOVEMBRE 2009 LABORATORIO SUI COLORI INSIEME A BETTY E MORENA CAMPO DI ESPERIENZA PRIVILEGIATO: LINGUAGGI, CREATIVITA, ESPRESSIONE OBIETTIVI Scoprire i colori derivati:(come nascono, le gradazioni,

Dettagli

Numero 3 Maggio 2008. A cura di Giuseppe Prencipe

Numero 3 Maggio 2008. A cura di Giuseppe Prencipe Numero 3 Maggio 2008 A cura di Giuseppe Prencipe Il nostro campione Meggiorini Riccardo nazionalità: Italia nato a: Isola Della Scala (VR) il: 4 Settembre 1985 altezza: 183 cm peso: 75 kg Società di appartenenza:

Dettagli

Giovani poeti crescono.

Giovani poeti crescono. Giovani poeti crescono. L amicizia Passa un aereo Passa un treno Ma cosa si portano sul loro sentiero? E un qualcosa di luminoso Sarà la notte che fugge via o forse solo la vita mia?. Ora ho capito che

Dettagli

QUESTIONARI PER GENITORI E BAMBINI

QUESTIONARI PER GENITORI E BAMBINI QUESTIONARI PER GENITORI E BAMBINI UISP SEDE NAZIONALE Largo Nino Franchellucci, 73 00155 ROMA tel. 06/43984345 - fax 06/43984320 www.diamociunamossa.it www.ridiamociunamossa.it progetti@uisp.it ridiamociunamossa@uisp.it

Dettagli

SPETTACOLO DI NATALE 2014

SPETTACOLO DI NATALE 2014 Sabato 20 Dicembre 2014 SPETTACOLO DI NATALE 2014 TUTTO IL MONDO FESTEGGIA IL NATALE Carissime famiglie, mamme, papà, fratelli, sorelle, nonni, zii Benvenuti a tutti! Eccoci anche quest anno alle porte

Dettagli

S a n a. Gioca con noi! A l i m e n t a z i o n e

S a n a. Gioca con noi! A l i m e n t a z i o n e Regole per 10 una S a n a Gioca con noi! A l i m e n t a z i o n e Ti ricordi quando hai imparato ad andare in bicicletta? La parte più importante è stata cercare il giusto equilibrio. Una volta che l

Dettagli

RITORNO ALLA CAVA. LA SI (per 3 volte) LA2 SIb7 LA2

RITORNO ALLA CAVA. LA SI (per 3 volte) LA2 SIb7 LA2 Volto che sfugge, nebbia di idee, 9 tu sei solo una grossa bugia! SIb7+ Ti dicono tutti che hai dei talenti, LA9 in fondo ci speri che così sia! RITORNO ALLA CAVA RAP Questo è il mio mondo, qui sono il

Dettagli

Sin da quando sono molto piccoli, i bambini sperimentano il mondo attraverso le

Sin da quando sono molto piccoli, i bambini sperimentano il mondo attraverso le Indice Introduzione 7 Miagolina si presenta 11 Quella volta che Miagolina è caduta nel buco della vasca 24 Quando è nato Spigolo 44 Miagolina e le parole storte 56 Spigolo va all asilo 75 Miagolina si

Dettagli

Progetto TRAMPOLINO ANIMAZIONE DI STRADA A POLIN

Progetto TRAMPOLINO ANIMAZIONE DI STRADA A POLIN Progetto TRAMPOLINO ANIMAZIONE DI STRADA A POLIN Il progetto è nato nel 2005 dopo un confronto tra Servizio Sociale, l Amministrazione Comunale di Tione in collaborazione con la Cooperativa Sociale L Ancora.

Dettagli

Un pinguino in seconda A o forse più di uno?

Un pinguino in seconda A o forse più di uno? Un pinguino in seconda A o forse più di uno? Immaginiamo, per un momento, che una cicogna un po distratta voli con un fagotto tra le zampe. Nel fagotto c è un pinguino. Un delizioso, buffo e tenero pinguino.

Dettagli

Intervista con Elsa Moccetti

Intervista con Elsa Moccetti Intervista con Elsa Moccetti [L intervista è condotta da Sonja Gilg di Creafactory SA. Intervengono altre due persone di cui un ospite: Antonietta Santschi] Dicevo, che è stata una mia scelta di venire

Dettagli

LA NEWSLETTER DEI RAGAZZI DELL ODA

LA NEWSLETTER DEI RAGAZZI DELL ODA LA NEWSLETTER DEI RAGAZZI DELL ODA Edizione Nr. 4 uscita del 27 ottobre 2014 All interno trovi Curiosità Racconti personali Tante fotografie Le nostre attività Informazioni ed eventi E tanto altro Via

Dettagli

LA VITA QUOTIDIANA CON UN CANE DI ASSISTENZA

LA VITA QUOTIDIANA CON UN CANE DI ASSISTENZA C A N I D A S S I S T E N Z A F I D E S LA VITA QUOTIDIANA CON UN CANE DI ASSISTENZA r Mirjam Spinnler e Bayou Caro Bayou, che cosa farei senza di te? Con te la mia vita è più semplice, allegra e colorata.

Dettagli

A B B I A M O P E N S A T O D I S C R I V E R E U N G I O R N A L I N O D I C L A S S E P E R C H Ė O G N I B A M B I N O P U Ó S C R I V E R E L A

A B B I A M O P E N S A T O D I S C R I V E R E U N G I O R N A L I N O D I C L A S S E P E R C H Ė O G N I B A M B I N O P U Ó S C R I V E R E L A Periodico della classe IV A Scuola elementare A. Sabin Anno Scolastico 2011/2012 INDICE 1. Presentazione: perché un giornalino 2. Cosa succede a scuola: elezioni del consiglio dei ragazzi 3. Scrittori

Dettagli

Scuola Secondaria di I grado di Lavagno Istituto Comprensivo don Lorenzo Milani LAVAGNO - VR

Scuola Secondaria di I grado di Lavagno Istituto Comprensivo don Lorenzo Milani LAVAGNO - VR Scuola Secondaria di I grado di Lavagno Istituto Comprensivo don Lorenzo Milani LAVAGNO - VR PERSONE DA AIUTARE Ci sono persone che piangono dal dolore, li potremmo aiutare, donando pace e amore. Immagina

Dettagli

Scuola Primaria Statale 2 Circolo Didattico plesso Balilla. Progetto di ceramica CREO IN ALLEGRIA. Classe 2ª I

Scuola Primaria Statale 2 Circolo Didattico plesso Balilla. Progetto di ceramica CREO IN ALLEGRIA. Classe 2ª I Scuola Primaria Statale 2 Circolo Didattico plesso Balilla Progetto di ceramica CREO IN ALLEGRIA Classe 2ª I LA CERAMICA: 1ª FASE Un esperienza stupenda! Stamattina, 7 Marzo, la maestra Mina ha detto che

Dettagli

E UN SEME O NON E UN SEME?

E UN SEME O NON E UN SEME? E UN SEME O NON E UN SEME? SCIENTIAM INQUIRENDO DISCERE Progetto di sperimentazione didattica dell IBSE- Inquiry Based Science Education Classi 3^ A - 3^ B Istituto Comprensivo A. Manzoni - Uboldo Scuola

Dettagli

POESIA DEI BAMBINI. Guarda con stupore, un dono da dio, contando le ore, chiusa nel buio, sola soletta con un berretto, dove pareva scomparsa,

POESIA DEI BAMBINI. Guarda con stupore, un dono da dio, contando le ore, chiusa nel buio, sola soletta con un berretto, dove pareva scomparsa, POESIA DEI BAMBINI Guarda con stupore, un dono da dio, contando le ore, chiusa nel buio, sola soletta con un berretto, dove pareva scomparsa, una bambinetta tanto magra, e soddisfatta, senza una famiglia,

Dettagli

Briciola e la pulce: recensioni V B scuola Quasimodo

Briciola e la pulce: recensioni V B scuola Quasimodo Briciola e la pulce: recensioni V B scuola Quasimodo Apro gli occhi e mi accorgo si essere sdraiata su un letto. [ ] La prima cosa che mi viene in mente di chiedere è come mi chiamo e quanti anni ho. È

Dettagli

A pesca di lucci in Svezia

A pesca di lucci in Svezia A pesca di lucci in Svezia Eccomi a raccontare una nuova esperienza di pesca..per chi non lo sapesse io sono nato in Svezia e quindi dopo diverse esperienze di pesca in giro per il mondo quest anno ho

Dettagli

Le scarpe nuove di Kathryn Jackson e Richard Scarry

Le scarpe nuove di Kathryn Jackson e Richard Scarry I NONNI Obiettivo: riconoscere il sentimento che ci lega ai nonni. Attività: ascolto e comprensione di racconti, conversazioni guidate. Le scarpe nuove di Kathryn Jackson e Richard Scarry Quando Roberto

Dettagli

LA CHIESA I SUOI SIMBOLI ED I SUOI SIGNIFICATI. Maggio-Giugno

LA CHIESA I SUOI SIMBOLI ED I SUOI SIGNIFICATI. Maggio-Giugno LA CHIESA I SUOI SIMBOLI ED I SUOI SIGNIFICATI Maggio-Giugno Le campane nel campanile suonano a festa. E risorto Gesù E Pasqua senti come suonano allegre! ascoltiamole Queste suonano forte! Maestra perchè

Dettagli

I colori dell autunno

I colori dell autunno I quaderni di Classe II A Scuola Secondaria di I Grado A. Zammarchi Castrezzato (BS) I colori dell autunno Haiku Poëtica Novembre 2009 Poëtica Classe II A - Scuola Secondaria di I Grado A. Zammarchi -

Dettagli

Nonni si diventa. Il racconto di tutto quello che non sapete

Nonni si diventa. Il racconto di tutto quello che non sapete Nonni si diventa Il racconto di tutto quello che non sapete Introduzione Cari nipoti miei, quando tra qualche anno potrete leggere e comprendere fino in fondo queste pagine, forse vi chiederete perché

Dettagli

Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Bambini. Università per Stranieri di Siena.

Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Bambini. Università per Stranieri di Siena. Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla

Dettagli

Minivolley: un età d oro per sviluppare, con i giochi, l entusiasmo di stare con gli amici in palestra

Minivolley: un età d oro per sviluppare, con i giochi, l entusiasmo di stare con gli amici in palestra 1 Minivolley: un età d oro per sviluppare, con i giochi, l entusiasmo di stare con gli amici in palestra Giochi di motricità generale con l utilizzo della palla. Dopo aver organizzato la palestra in tanti

Dettagli

VERIFICA DI GRAMMATICA La frase: IL SOGGETTO

VERIFICA DI GRAMMATICA La frase: IL SOGGETTO La frase: IL SOGGETTO Leggi le seguenti frasi e sottolinea il soggetto: 1. Marco va a trovare la nonna. 2. Il cane ha morso il postino. 3. E caduta la bottiglia del latte. 4. Sono solito fare i compiti

Dettagli

Bianca Maria Toccagni Insegnante Scuola Elementare La Roccia SPORT, GIOCO E FAIR PLAY NELLA SCUOLA ELEMENTARE

Bianca Maria Toccagni Insegnante Scuola Elementare La Roccia SPORT, GIOCO E FAIR PLAY NELLA SCUOLA ELEMENTARE Bianca Maria Toccagni Insegnante Scuola Elementare La Roccia SPORT, GIOCO E FAIR PLAY NELLA SCUOLA ELEMENTARE Saluti alle autorità Presidente dott. Silvagni Segretario di stato alla cultura Segretario

Dettagli

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. ( Section I Listening) Transcript

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. ( Section I Listening) Transcript 2015 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners ( Section I Listening) Transcript Familiarisation Text Ciao Roberta! Da quanto tempo che non ci vediamo Dove vai? Ehh Francesco! Sono stata

Dettagli

Colori e pensieri per i. bambini emiliani 04/06/2012. Colori e pensieri per i bambini emiliani 04/06/2012

Colori e pensieri per i. bambini emiliani 04/06/2012. Colori e pensieri per i bambini emiliani 04/06/2012 Colori e pensieri per i Colori e pensieri per i bambini emiliani bambini emiliani 04/06/2012 04/06/2012 Ass. Culturale B-Side in Spazio Luce, Milano. Da una idea di: Dott.ssa Anna La Guzza, Psicologa Noi

Dettagli

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO ESERCIZI PUNTATA N 7 IL TEMPO LIBERO A cura di Marta Alaimo Voli Società Cooperativa 2011 1 IL TEMPO LIBERO DIALOGO PRINCIPALE DIALOGO PRINCIPALE A- Tatiana, ti ricordi che

Dettagli

LA NEVE SOFFICE. Lorenzo Belgrano, 1 C

LA NEVE SOFFICE. Lorenzo Belgrano, 1 C LA NEVE SOFFICE La neve non si sa dov'è ma è bello se c'è. Soffice come un letto dove puoi fare un angioletto, se vai al sole la vedi brillare ma con gli occhiali gli occhi devi riparare. La neve si scioglie

Dettagli

VENERDì 5 GIUGNO 2009 ALLE ORE 17 - PRESSO LA SCUOLA DELL INFANZIA

VENERDì 5 GIUGNO 2009 ALLE ORE 17 - PRESSO LA SCUOLA DELL INFANZIA ISTITUTO COMPRENSIVO E. TOTI - Scuola statale dell Infanzia di Musile di Piave - A.S..2008-09 VENERDì 5 GIUGNO 2009 ALLE ORE 17 - PRESSO LA SCUOLA DELL INFANZIA Siete invitati alla nostra festa che si

Dettagli

Sofia Signorelli. Giorgio Giannone

Sofia Signorelli. Giorgio Giannone Sofia Signorelli Nei miei occhi Nei miei occhi sbocciano teneri tulipani gialli, si accendono piccole lampade come stelle gioiose che danzano tra le ciglia. Le mie palpebre si muovono su e giù a ritmo

Dettagli

1 modulo. CREAZIONE DI POESIE tra metafore e similitudini

1 modulo. CREAZIONE DI POESIE tra metafore e similitudini 1 modulo CREAZIONE DI POESIE tra metafore e similitudini Con questo primo modulo si vuole intraprendere un percorso di individuazione di immagini e comportamenti diffusi fra i bambini riguardo alle figure

Dettagli

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE...

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... Una volta si fece la festa degli alberi nel bosco e io e una bimba, che non lo sapevo chi era, giocavamo con gli alberi

Dettagli

Logopedia in musica e. canzoni

Logopedia in musica e. canzoni Logopedia in musica e canzoni Un Lavoro di Gruppo, Giugno 2013 INTRODUZIONE Siamo un gruppo di persone, chi ricoverato in Degenza e chi in Day Hospital, del Presidio Ausiliatrice-don Gnocchi di Torino

Dettagli

Come si fa a stare bene insieme?

Come si fa a stare bene insieme? Come si fa a stare bene insieme? Stare insieme è bello. Alle volte per noi bambini è difficile. Abbiamo intrapreso questo viaggio alla scoperta di un modo migliore per vivere a scuola e non solo. Progetto

Dettagli

E poi aggiunse - Non voglio giocare a pallamuso, è solo per la fontanella, giuro! Gli avversari_

E poi aggiunse - Non voglio giocare a pallamuso, è solo per la fontanella, giuro! Gli avversari_ Gli avversari_ (leggi la prima parte) Dopo un po che si allenavano, Zio Champion disse loro di fermarsi e di bere qualcosa, sgridandoli, quando scoprì che non avevano portato nulla da bere! - È importante

Dettagli

GESU E UN DONO PER TUTTI

GESU E UN DONO PER TUTTI GESU E UN DONO PER TUTTI OGGI VIENE ANCHE DA TE LA CREAZIONE IN PRINCIPIO TUTTO ERA VUOTO E BUIO NON VI ERANO NE UOMINI NE ALBERI NE ANIMALI E NEMMENO CASE VI ERA SOLTANTO DIO NON SI VEDEVA NIENTE PERCHE

Dettagli

AUGURI MAMME! FESTA DELLA MAMMA 2011 CLASSE 4C DE FILIPPO. La mia mamma

AUGURI MAMME! FESTA DELLA MAMMA 2011 CLASSE 4C DE FILIPPO. La mia mamma AUGURI MAMME! FESTA DELLA MAMMA 2011 CLASSE 4C DE FILIPPO La mia mamma La mia mamma con la giacca in mano, sempre pronta a portarmi ovunque sia, con gli occhioni color terra. Io la guardo e penso a tante

Dettagli

UN ARCOBALENO. Ho colto per te, un fiore tutto colorato sotto un arcobaleno colorato con di fronte a me un paradiso stellato. Matteo Bertoli, 1B

UN ARCOBALENO. Ho colto per te, un fiore tutto colorato sotto un arcobaleno colorato con di fronte a me un paradiso stellato. Matteo Bertoli, 1B UN ARCOBALENO Ho colto per te, un fiore tutto colorato sotto un arcobaleno colorato con di fronte a me un paradiso stellato Matteo Bertoli, 1B VELOCE Andare veloce come un fulmine o una saetta. Vincere

Dettagli

Il significato dell educazione ambientale nella pratica dell ecoliteracy

Il significato dell educazione ambientale nella pratica dell ecoliteracy Idee, strumenti e ricette del Parco Regionale di Montevecchia e della Valle del Curone Il significato dell educazione ambientale nella pratica dell ecoliteracy Lezione a cura di Teresa Fresu 8 novembre

Dettagli

GAIA: sono andata sotto nel mare e ho visto i pesciolini: sono stata molto sott acqua

GAIA: sono andata sotto nel mare e ho visto i pesciolini: sono stata molto sott acqua Questo progetto è rivolto al gruppo di bambini di cinque anni ed è finalizzato a creare un filo conduttore tra il tempo dell estate che si è conclusa e il ritorno a scuola. Un tempo quindi unico, non frammentato,

Dettagli