Flero, il paese infausto 2

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Flero, il paese infausto 2"

Transcript

1 Flero, il paese infausto 2

2 La seconda parte inizia con avvenimenti (belli o brutti) che partono da ottobre 2011 (era del sindaco Pedersoli). Apriamo (come ordine d apparizione del tempo) con l argomento che riguarda i sikh. Sic! (no, non si tratta di una rettifica; è il mio verso piangente, perché quando tiro in ballo loro beh, si capisce!). Un paradosso! Di questo ottobre 2011, a Borgo San Giacomo (da Flero, una distanza di circa 25 km), il tempio sikh è rimasto chiuso. Motivo? Inizio da qui Un impresa andata a monte delle donne di religione sikh salite in Municipio a mani giunte e con occhi supplichevoli. Il sindaco Sora ne ha ordinato la chiusura ritenuta necessaria, per evitare che indiani provenienti da altre provincie arrivassero la domenica a creare scompiglio tra i connazionali in preghiera! Una sciocchezza che fa ben ridere! Molto seria la situazione in Flero, invece! Il tempio sikh (seppur posto in zona industriale e del rione Zerbino dove vivono tante famiglie), ora considerato il terzo come ampiezza in Italia,è un ricettacolo per l adunata pazzesca; una media di 700 persone e una ridda d automobili e pullman. Le vie adiacenti la zona sono invase come notare il raduno della maratona di New York, per smaltire pian piano l afflusso che dura fino oltre le ore quattordici. Agli abitanti la zona non è gradito notare tutte le sfumature delle diversità della società; li abbiamo sentiti indignati durante la campagna delle amministrative (2011), all incontro nella sala consigliare, al gazebo del mercato; non racconto cosa combinavano gli stranieri per non urtare la loro personalità, ma nelle frasi degli indignati parole ricche di ostilità.

3 Ancora oggi, transitando in auto per mia curiosità, io vedo questi sikh, ogni domenica, come un formicaio interminabile, e le cinque sei famiglie della via Neruda le immagino barricate in casa in attesa dello sgombero totale che viene sempre sul tardi. Borgo San Giacomo Flero: una bella differenza! Il sindaco (signora) Pedersoli, appena eletta, ha distribuito un volantino nel quale in una riga ammetteva: Auguro a tutti proprio a tutti di poter vivere a Flero serenamente e responsabilmente! Impossibile: a me non proprio! Questa è la pag. 21, dell edizione del 26 ott. 2011, di Bresciaoggi ; in basso, a sinistra, l articolo: Sikh, scatta la protesta ma il tempio non riapre (riguardante Borgo San Giacomo), ma a lato un trafiletto (non ben visibile) riguardante Flero:

4

5 Esso cita: L ALTRO CASO L ESODO SIKH MANDA IN TILT I RESIDENTI. È il terzo luogo di culto sikh per capienza in Italia e spesso diventa metà di un pellegrinaggio di centinaia di fedeli. L esodo di auto e pullman verso il centro di preghiera di Flero, fino a poco tempo fa molto ordinato, sta ultimamente creando disagi alle famiglie del rione Zerbino e di via Neruda. In particolare l ultimo raduno di settecento sikh ha fatto precipitare i rapporti di buon vicinato. Le proteste e le lamentele si stanno moltiplicando, tanto che è partita una raccolta di firme per sollecitare al Comune controlli più incisivi in occasione dei raduni. Non vogliamo far chiudere il centro specificano i residenti ma ottenere una maggiore attenzione ai problemi legati all afflusso di così tante persone! Cara gente flerese, sapete che prima di occupare Flero, il tempio sikh stava a Montirone, paese ribelle che è riuscito a mandare via gente del Pakistan e India? Ma non state lì grattare i coglioni, bisognerebbe sapere MANDARLA VIA DA FLERO! Come potrei sentirmi socievole e amico degli stranieri, quando poi quella coglionazza dell Inps (creata dal Duce), nel 2010, ha stanziato circa per neo mamme, casalinghe o disoccupate, che sono stati suddivisi: ITALIANE 18,75% STRANIERE 81,25% Per quanto riguarda il Contributo sostegno affitto, Regione e Comune, nel 2010 hanno stanziato ,97 che sono stati suddivisi: ITALIANI 47,50%

6 STRANIERI 52,50% Debiti mensa e scuola. Ci sono alcuni genitori che hanno debiti col Comune di Flero per la mensa e lo scuolabus, per il 2011 e anni precedenti. Cifre e percentuali sono così suddivise: ITALIANI: 7.337,23 (32,20%) STRANIERI: ,84 (67,80) RIASSUMENDO: gli stranieri regolari a Flero, nel 2010, erano solo il 9% della popolazione, ma hanno preso il 52,50% dal fondo sostegno affitto; 81,25% dell assegno di maternità e hanno il 67,80% del debito per mensa e scuolabus! Tutta la colpa alla Giunta precedente (giunta Prandelli). Ma ora, con l evento della Giunta Pedersoli, il Comune è sfaccendato! Trallallì, trallallà, somarelli son fleresi Trallallì, trallallà, paga paga per donar Trallallì, trallallà, portafogli da svuotar trallallì, trallallà, il Comune il cazzo fa!... Trallallì, trallallà Trallallì, trallallà Trallallì, trallallà Fra i mille trallallì e trallallà la Giunta flerese va ad aderire alla campagna per i diritti di cittadinanza e voto agli stranieri. Approvata il ! Si capisce: è stata una corsa forsennata e affamata per dare più potere alle sinistre.

7 L impressione nell'esprimere il proprio convincimento che è doveroso per gli immigrati rispettare le nostre tradizioni, storia, cultura, religione ecc., ritengano esaurita la loro funzione sull'argomento. Non credo che basti. Gli immigrati sanno bene che devono rispettare le leggi del Paese che li ospita. Il problema è che noi non dobbiamo dar loro, e mi riferisco solo agli immigrati di fede musulmana, la possibilità, attraverso l'ottenimento della cittadinanza, di esercitare il diritto di voto e quindi di modificare le nostre leggi. Una volta eletti non sarà loro necessario neppure diventare ago della bilancia per barattare l'introduzione di barbare usanze. Ogni musulmano che vota in Italia o in Europa è una vittoria per l'islam che non contempla il rispetto e la coesistenza di altre religioni. Si obietterà che non si possono fare discriminazioni nell'attribuzione della cittadinanza, ma dovremo pure inventarci qualcosa per escludere gli islamici dal voto.

8 Novembre 2011: nel Salone degli Specchi, Napolitano ha incontrato i «nuovi cittadini italiani» affermando che «senza gli immigrati il fardello del debito pubblico sarebbe più difficile da sostenere». Vero, ma il sottoscritto vede solamente la punta dell'iceberg che sostiene l'italia: stranieri che vedo nel mondo dell'edilizia, delle fabbriche e dell'agricoltura; nel mondo campagnolo vedo bravissimi lavoratori asiatici, molto affidabili ed esperti nella cura del bestiame e ci sono venuti volentieri anche perchè assomiglia alla loro terra. Molti di questi utili «extra» immigrati si sono stabilizzati, si sono sposati, hanno figli ed hanno persino comprato casa. Con tutta facilità esiste un probabile rischio, già analizzato: fra qualche decennio avremo lavori che gli immigrati (evoluti nel frattempo) rifiuteranno. Arriveremo, senza ombra di dubbio, al fatto che gli attuali figli d'immigrati non vorranno più fare certi lavori eseguiti dai familiari, ma con ogni probabilità ne arriveranno altri, da altri Paesi più poveri che prenderanno il loro posto. Mai sentito da avvenenti politici d'alta carica istituzionale parlare e analizzare l'altro lato della medaglia, proprio laddove io vedo che le nostre carceri sono colme del 42% di stranieri, e non solo. Dove vedo un mondo di uomini stranieri che praticano accattonaggio, vendite abusive, volantinaggio e vedo clandestini che vivono indisturbati: tutti costoro non depositano il fisco nelle casse statali! Dove vedo, a guerra già finita in Libia, le migliaia di profughi ancora trattenuti da noi e coccolati con vitto e alloggio. Dove vedo nei Tribunali regionali i «colpevoli» che hanno avvocati con il gratuito patrocinio a spese dello Stato (ragione in più per continuare a compiere azioni illegali indisturbati). Dove vedo che infiniti milioni di euro ogni anno lasciano l'italia: somme di tutte le rimesse dei lavoratori stranieri da spedire ai propri familiari in patria. Dove vedo (accertato da una fonte d'indagine) che una folla di ucraine, polacche, romene non ambisce che a portare all'altare un ottantenne per prendere in un sol colpo i classici due piccioni: la cittadinanza subito e la pensione di reversibilità entro breve tempo. Dove vedo tante altre

9 cose imperfette, accidiose, eversive... Mi perdonino, ma io vedo non molto bene gli stranieri da noi! Non vedo il trionfo sul «fardello del debito pubblico». In che modo il nostro Presidente e i nostri parlamentari vedono il perfetto panorama italiano? Evidentemente a molti sta bene così. (P.s. questo argomento è stato anche pubblicato su Bresciaoggi nell edizione del 23 novembre 2011). Ritorniamo dentro Flero e veniamo al primo anno della Amministrazione Pedersoli-Ghisi (maggio 2012). È il primo anno della polleria comunale. Iniziamo col citare le ire del signor Ghisi quando, nel periodo dell opposizione, emanò furie infernali contro la Giunta Prandelli accusandola (ben bene e giustamente) di avere cementificato il paese. E, durante la campagna amministrativa, al candidato sindaco Cominelli (adoratore del cemento armato, anziché del verde )scrisse su un volantino: Che hai fatto in 10 anni? Hai cementificato Flero rendendolo sempre più simile a una anonima periferia urbana. Questa è la verità dei fatti ed è sotto gli occhi di tutti. E se gli elettori non ti fermeranno, proseguirai a cementificare, finché non ci sarà più un filo d erba; altro che proteggere l ambiente! Porca vacca, adesso che cosa fa il signor Ghisi? Ha trovato cinque- sei parchi da cementare dopo le sgridate a Cominelli? Ha scoperto la voglia di trasformare da verde pubblico a terreno edificabile le aree verdi piccole? La maggioranza Pedersoli-Ghisi, dichiaratasi ecologista, mangia parola e scopre che il cemento è indice di beltà! Eh, no! Ho preso carta e penna e due lettere ai Giornali locali. Lettere 29 giugno 2012

10 Gli spazi verdi a Flero Gentile direttore, l'amministrazione comunale di Flero è decisa a trasformare due mini-parchi pubblici, definiti «reliquati», in aree di housing sociale. Il primo fazzoletto di terra è posto tra via Olivelli e via Paradiso. È uno dei tanti «polmoni» rimasti nei vari quartieri; ha giochi per bambini e non capisco la ragione per cui sopprimerlo. Il secondo è situato in via Battisti, dotato di nove piante (da abbattere, certamente). Sono piccoli e quindi vuol dire che l'housing sociale occuperà poco spazio. Questi parchi hanno la loro funzionalità, sono usufruiti dalla gente e dai pargoli, e non si trovano nei luoghi deserti; funzionano da 30 anni. Perchè strappare due mini-terreni per inserire dei probabili pochi alloggi e servizi per quelli che non riescono a soddisfare il proprio bisogno abitativo sul mercato, cercando di rafforzare la loro condizione? In paese esistono quasi 500 appartamenti nuovi e vuoti da anni; che cosa costa a chi ha competenza trovare e accordare risorse anche per la fascia dei meno abbienti? Dal canto suo l'assessore Ghisi ha visto altri quattro - cinque pezzetti di terreno da cementare perchè considerati dei pezzi residuali piccoli e, tutto sommato, già compensati da altri parchi che ci sono intorno. Il sindaco promise, durante la campagna elettorale, che avrebbe valutato tutte le aree verdi derelitte, indirizzandole a degli interventi correttivi. Promessa mantenuta sì, ma assurdo che i piccoli parchi non abbiano chances. Gianmarco Dosselli FLERO

11 ********* FLERO Salvare i piccoli parchi e pure l'housing sociale

12 Ore: 06:00 giovedì, 5 luglio 2012 L'Amministrazione comunale di Flero è decisa a trasformare due mini parchi pubblici, definiti «reliquati», in aree di housing sociale. Il primo fazzoletto di terra è posto tra via Olivelli e via Paradiso: è uno dei tanti «polmoni» rimasti nei vari quartieri; ha dei giochi per i bambini e non capisco la ragione per cui sopprimerlo. Il secondo è situato in via Battisti, dotato di nove piante (da abbattere, certamente). Sono piccoli e quindi vuol dire che l'housing sociale (un intervento dal forte valore sociale) occuperà poco spazio! Questi parchi hanno la loro funzionalità, sono usati dalla gente e dai pargoli, e non si trovano nei luoghi deserti; hanno funzionato da trent'anni. Perché strappare due mini-terreni per inserire pochi alloggi e servizi per quelli che non riescono a soddisfare il proprio bisogno abitativo sul mercato (per ragioni economiche o per assenza di un'offerta adeguata)? In paese esistono quasi cinquecento appartamenti nuovi e vuoti da anni; perché guardare in questa direzione? Dal canto suo, l'assessore Ghisi (paladino del verde, che tanto combatté contro l'amministrazione precedente accusandola di avere cementato il paese) ha visto altri quattro-cinque pezzetti di terreno da cementare perché considerati «dei pezzi residuali, piccoli e tutto sommato già compensati da altri parchi che ci sono intorno». Il sindaco promise, durante la campagna elettorale, che avrebbe preso in considerazione tutte le aree verdi «derelitte» migliorandole con interventi correttivi. Promessa mantenuta, sì, ma assurdo che i piccoli parchi non abbiano chance! Gianmarco Dosselli Flero riproduzione riservata

13 Ma ecco la difesa trasudata e impennata della Giunta, tramite volantino: il rischio di dover cedere i due appezzamenti è sfumato. Bene, complimenti, dieci più! Altra tiritera da far ballare.

14 Piacevole apprendere che una imprenditrice agricola decide tramutare la sua cascina in agriturismo con tanto di ristoro, centro fitness e camere d albergo; questo anche grazie al piano di recupero approvato dalla Giunta flerese. Un fatto curioso al momento dell approvazione: secondo le regole usate a Flero negli ultimi anni, la signora avrebbe dovuto versare al Comune una certa somma, che per il sindaco era troppo eccessiva perché ha trovato le regole non eque. Considerato che la signora è moglie del consigliere comunale dell attuale maggioranza, signor Luigi Pirlo, e mamma di Andrea, l Amministrazione decide alla signora uno sconto di ,00. Una faccenda del genere che sa troppo di tanfo; a me non piace! La notizia si è sparsa nel paese tramite volantinaggio, lasciando stupefatta la gente; e, durante un mio volantinare, c era chi mi chiedeva la ragione di quello sconto, ma io non avevo risposta reale da porre perché non so come il sindaco avesse visto non eque quelle regole.! Ho fatto conoscere la vicenda al Giornale di Brescia ; la notizia è stata edita in bellezza il 13 luglio Per visualizzare e leggere clicca qui

15 La risposta del sindaco è una cantilena universale; tutti sanno ammettere: parole che non meritano commenti, si vuole fare la polemica, sfruttare notorietà di un personaggio, infangare il buon nome, accuse senza fondamento Insomma, affermazioni da mondovisione che sono atte di fare un buco nell acqua! Vere ciarlatanate! Poi, appare il volantino della Giunta comunale. Illuminami d immenso : che gioia, ho capito che sono passati alla controffensiva con tale incipit: È apparso in questi giorni un volantino attraverso cui la Lega Nord probabilmente nel goffo tentativo di far dimenticare ai cittadini gli imbarazzanti scandali che hanno interessato la famiglia Bossi negli ultimi mesi, prova a gettare un po di fango sull Amministrazione comunale sostenuta dalla nostra lista. Volendo evitare che i cittadini vengano fuorviati, ci vediamo costretti a intervenire per smontare le assurde accuse che ci sono state rivolte. Bravi! Bravi! Il volantino leghista parlava solo di problemi locali, e voi avete fatto di una mosca un elefante tale avviso inserendo scandali nazionali fatti da Bossi, trota e compagnia Che cazzo c entrano loro della nostra vicenda di casa! La Lega ha recuperato consensi fino al 7,3% ( : fonte Spincon.it.) dopo una giusta puòizia morale che ci soddisfa. Che il Pd flerese pensi a Penati e Lusi (seppur questi ex Margherita ha dato la spada di Damocle sulle teste anche a dei dirigenti del Pd). Molti nomi sono già stati tirati in ballo, per accenni, dallo stesso Lusi: da Bianco a Rutelli, ovviamente, ma anche Franceschini, Bindi, Fioroni, Letta, Donato Mosella. Accanto ai loro nomi, somme destinate a spese telefoniche o informatiche, pagamenti di multe, trasporti o parcelle di avvocati. Nel tema riguardante la scuola flerese di alfabetizzazione per stranieri, si son divertiti un mondo ad accennare il trota Renzo accusato di avere acquistato lauree in Albania! Ma che cosa c entra; è tema da trattare in altra sede! Siete usciti dal seminato! Certo che ci interessa che imparino la nostra lingua,

16 ma inviateli a Brescia dove le opere capitalistiche cristiane organizzano corsi adatti, perché quelle briciole di donate da Flero fanno gola ai meno abbienti locali in qualche cosa di utile. Pensi ai fleresi, non a quei succulenti e futuri elettori di stampo pidiessino, e neppure alle benevolenze dei Sikh invadenti e che per loro mai un cenno è stato trattato dalla Giunta sulle esigenze e lamentele della gente locale asserragliata e incazzata da costoro *******

17 Ritorniamo a parlare del volantino pidiessino che dice: L insinuazione, peraltro amplificata da un tendenzioso titolo apparso sul Giornale di Brescia che utilizza come autorevole fonte un certo Gianmarco Dosselli pare riferirsi all azienda Pratum Coller che attraverso un piano di recupero, ha chiesto di ristrutturare e riaprire l agriturismo, un tempo chiamato La Fazenda. L affermazione della Lega Nord per cui con le regole in vigore nelle Amministrazioni precedenti, l azienda avrebbe dovuto pagare per monetizzare i parcheggi, è priva di senso: infatti, nel piano regolatore precedente al nostro PGT, nessun parcheggio era richiesto per la realizzazione di un agriturismo. Quindi, con le regole precedenti, Pratum Coller non avrebbe dovuto pagare nulla. In ogni caso, la valutazione al metro quadrato del prezzo dell area monetizzata dell azienda è stata effettuata da una società specializzata della Camera di Commercio di Brescia, che ha stabilito un valore al metro pari a 14. Il Comune ha ritenuto di maggiorare questo prezzo del 50%, applicando una tariffa pari a 21. Risultato? Pratum Coller ha versato in più di quanto avrebbe dovuto pagare con l Amministrazione Prandelli. A testimonianza del fatto che per noi tutti i cittadini sono uguali, senza alcuna distinzione o trattamento privilegiato. Bella spiegazione! Questa è la testimonianza? Agriturismo! Nella Bassa bresciana un mio conoscente ha un agriturismo da nove anni. I primi cinque anni (come per tutti gli Agriturismo ) non ha pagato tasse statali; per il resto ha dovuto ottemperare la normativa sull Agriturismo, come sotto menzionato:

18 Legge Nazionale sull'agriturismo n. 730/85 I soggetti di cui al primo comma dell'art. 2, che intendono svolgere attività agrituristiche, devono presentare al comune, ove ha sede l'immobile, apposita domanda contenente la descrizione dettagliata delle attività proposte, con l'indicazione delle caratteristiche dell'azienda, degli edifici e delle aree da adibire ad uso agrituristico, della capacità ricettiva, dei periodi di esercizio dell'attività e delle tariffe che intendono praticare nell'anno in corso. La regione stabilisce i documenti, pareri e autorizzazioni da allegare alla domanda, fra i quali in ogni caso la documentazione dei requisiti di cui agli articoli 11 e 92 del testo unico approvato con regio decreto 18 giugno 1931, n. 773, e all'art. 5 della legge 9 febbraio 1963, n. 59. Fino a quando la regione non abbia disciplinato la materia, la domanda deve essere corredata, oltre che dalla documentazione di cui al precedente secondo comma, da: a) copia del libretto sanitario rilasciato alla o alle persone che eserciteranno l'attività; b) parere favorevole dell'autorità sanitaria competente relativo ai locali da adibire all'attività; c)copia della concessione edilizia, ove necessaria, corredata della relativa documentazione; d) certificato di iscrizione nell'elenco di cui all'art. 6 della Legge Nazionale sull Agriturismo. L articolo 8 sulla Autorizzazione Comunale dice ben la sua. Ecco quanto dice:

19 Il sindaco provvede sulle domande di cui al precedente art. 7 entro novanta giorni dalla loro presentazione. Trascorso tale termine senza pronuncia la domanda si intende accolta. Il sindaco, entro trenta giorni dall'accoglimento della domanda o dalla scadenza senza pronuncia del termine di cui al primo comma, rilascia un'autorizzazione che abilita allo svolgimento delle attività nel rispetto dei limiti e delle modalità stabilite nell'autorizzazione medesima. L'autorizzazione è sostitutiva di ogni altro provvedimento amministrativo. Al provvedimento di autorizzazione si applica l'art. 19, commi quarto e quinto, del decreto del Presidente della Repubblica 24 luglio 1977, n Non si applicano le disposizioni di cui alla legge 16 giugno 1939, n Ho sentito il troppo trambusto a Flero per questa vicenda che ho sollevato nell occhio del ciclone. La gente ha dato la sua idea; la Giunta comunale il suo controbattere che mi dà problemi credere perché la lettera di un cittadino flerese al Giornale di Brescia fa sollevare altri dubbi. Vedi sotto: A FLERO Più trasparenza sui Piani di recupero Ore: 06:00 mercoledì, 18 luglio 2012

20 Dopo aver letto l'articolo pubblicato sul suo giornale il 13 luglio u.s. relativo alla polemica in merito ad un certo Piano di recupero approvato dal Consiglio comunale di Flero mi è sorta spontanea la voglia di esprimere delle considerazioni in merito ad alcune scelte dell'attuale maggioranza in Consiglio comunale capitanata dal sindaco, signora Nadia Pedersoli, che destano non poche perplessità e malumori nei concittadini di Flero. Partendo dal Piano di recupero di via Coler, al di là di chi sono i proprietari che non è, e non dev'essere, significativo, il sindaco dovrebbe spiegare a chiare lettere ai cittadini perché (si vocifera in paese) si sarebbe dovuto far ricorso alla modifica del Regolamento di competenza per poter definire gli oneri a carico della proprietà anziché provvedere alla quantificazione di tali oneri in seduta stante all'atto dell'approvazione del Piano di recupero in discussione anche solo per trasparenza amministrativa citando eventualmente gli estremi delle leggi di riferimento, se ci sono, perché la gente comune fa fatica ad accontentarsi di un semplice «per legge» come riportato nell'articolo del Giornale di Brescia. Un'altra scelta spinosa è invece quella fatta dal sindaco e dal proprio staff di trasformare due aree, da anni adibite a verde pubblico (giardinetti attrezzati per lo svago dei bimbi della zona) all'interno di due zone già sufficientemente edificate, in aree edificabili a tutti gli effetti. Infatti appare quantomeno strano che questa operazione non sia stata meglio esplicata sul periodico della Giunta Comunale «Flero informa» quasi a far credere che non se ne voglia parlare oppure, peggio ancora, che si vogliano tacitare le polemiche in atto già sfociate in una raccolta spontanea di firme di gente contraria a tale scelta. Perché non dire chiaramente ai cittadini quali sono le vere intenzioni dell'amministrazione comunale piuttosto che liquidare il tutto con semplici dichiarazioni quali ad esempio: non è detto che si costruisca, possono anche rimanere come sono adesso. C'è un terzo punto che vorrei citare, anche se probabilmente

21 poche persone ne sono al corrente, che riguarda una piccola area verde, posta in fianco a degli edifici costruiti in cooperativa da sempre al di fuori della recinzione privata a suo tempo realizzata dalla cooperativa stessa, che viene concessa a tutti gli effetti in proprietà agli attuali proprietari degli appartamenti. Mi risulta che questa area verde, nei diversi Prg approvati, fosse identificata come capezzagna di accesso al terreno agricolo confinante per cui il proprietario del terreno potrebbe pretenderne l'utilizzo in un qualsiasi momento, così come (a memoria) mi pare che nel progetto edificatorio della cooperativa, a suo tempo approvato (circa 25 anni fa), fosse stata prevista quella capezzagna per non intercludere quel terreno agricolo confinante. Ritengo che se l'attuale conduttore del terreno, non il proprietario, non utilizza quell'accesso perché preferisce utilizzare altri attraversamenti non può essere un motivo valido per rendere intercluso un appezzamento di terreno, così come credo legittimo pensare che alla cessione di aree ai privati l'amministrazione comunale debba contrapporre dei validi e concreti motivi affinché tale decisione non debba apparire un semplice e gratuito favoritismo a determinate persone. La mia non vuole essere una polemica fine a se stessa ma vorrebbe essere una esposizione costruttiva che dovrebbe invogliare chi di dovere, il sindaco in primo luogo, ad essere chiari e trasparenti per evitare polemiche e malumori generalizzati in paese che non portano vantaggio all'immagine di Flero ne tantomeno ai suoi attuali amministratori. Franco Savoldi Flero riproduzione riservata

22 Se la Giunta è arrabbiata con la Lega Nord per tale volantino, beh.. che i Consiglieri all opposizione dedichino protezione; ma se con me proprio me ne frega un cazzo alla Rocco Siffredi! Della vicenda Pirlo, meglio precisare (anche se è fuori programma) sulla troppo storia dei Pirlo di origine Sinti. Molti fleresi (e non solo) non sanno che cosa ne è stato delle troppe chiacchiere tra forum e pezzulli giornalistici sparati si Internet! Insomma, chi smentirà che non sono di origine rom? Stento credere, ma alcuni scrittori e giornalisti ne danno conferma, però un po di tutto sono riuscito a racimolare qualcosa. Lo faccio da L'Espresso e Agora Vox (per citarne alcuni)... da L Espresso La vera storia di Pirlo lo 'zingaro' di Gianfrancesco Turano I tifosi avversari lo chiamano così, pensando di insultarlo. Viene da una famiglia che lavora i metalli secondo la tradizione Rom. E che nel tempo ha creato un piccolo impero siderurgico. A cui anche lui si dedica appena esce dal campo. (14 maggio 2012) ****

23

24 L ha rabbuiato un fresco articolo su di lui, apparso sull Espresso, che ha tirato fuori la sua (presunta) ascendenza sinti (i sinti sono i «cugini» dei rom) e i suoi investimenti nel siderurgico. Intervista ad Andrea. Chiariamo: lei è un sinti o no? «Non è vero. Sono anni che questa storia circola, e non sono mai riuscito a capire chi l abbia messa in giro. Io, come tutta la mia famiglia, sono di Brescia. L articolo conteneva falsità: non so perchè sia stato scritto, ma procederò per vie legali» Non ci sarebbe niente di male. «Lo so, però non è uno cosa vera». La storia degli investimenti industriali, invece, lo è? Sì, ma sono affari miei. Sono cose che abbiamo da tanti anni, con la mia famiglia. E, soprattutto, sono cose che non devono essere scritte. Perchè? Perchè può sembrare che abbiamo troppi soldi, che ho guadagnato troppo, e a me non piace quando si parla di soldi. Non parlo mai di soldi. Se ho guadagnato tanto, è perchè me lo meritavo. La gente non deve essere invidiosa. Soffre molto l invidia? L Italia ha un problema di invidia, soprattutto quando si parla di soldi e in particolare nei confronti di noi calciatori. Sembra sempre che tutto sia regalato. Però preferisco lasciar perdere questo discorso.

25 Ma, dico io, Andrea sarà venuto a conoscenza che a mettere in giro la voce è stato Costel Antonescu (classe 1988). Non è un romeno: è uno mascalzoncello studente ferrarese. Si è scoperto che Costel Antonescu è un italiano di Ferrara che si finge romeno per mettere odio tra romeni, serbi, e albanesi. Infatti, senza conoscere la storia dei romeni, dei serbi (dei slavi) e la storia degli albanesi, diciamo che si è peccato spudoratamente; però nel libro: Non chiamarmi zingaro, edito da Chiarelettere, lo scrittore Pino Petruzzelli ha dedicato a storie di personaggi rom e sinti: Pirlo è citato come «un famoso calciatore sinti che ha sfiorato il Pallone d oro». Di fronte al silenzio di Pirlo, Petruzzelli commenta: «Chi dichiara di essere rom o sinti, poi deve giustificarsi, spiegare, difendere... Ma spiegare cosa? Di essere un essere umano come tutti?». **** l regista azzurro è uno dei centrocampisti più forti del mondo. Sembra sia di etnia Romani Sinti (da antiche origini paterne), anche se lui ha smentito e addirittura minacciato di querelare chiunque lo consideri zingaro. Pirlo ignora che essere Sinti non è un'offesa, ma tant'è. Il numero 21 degli azzurri si distingue per la visione di gioco, il tocco delicato del pallone e la classe sopraffina. In carriera ha vinto praticamente tutto. Il campionato del mondo del 2006 resta l'apice della carriera, ma anche tre scudetti, due coppe dei campioni, una coppa del mondo per club e un campionato europeo under 21 (e un campo sportivo rozzo e derelitto in suo onore! N.B. In corsivo nota dell Autore di questo sito) ****

26 da Wikipedia Secondo alcune fonti (smentite però dall'interessato) anche Andrea Pirlo avrebbe origini sinti. ****

27 Da un servizio Internet si afferma che fuori dal campo, Pirlo è un difensivista vecchia scuola. Parla poco e piano, misura le parole, non scopre mai il fianco e dà l idea che le conversazioni siano solo un inutile seccatura tra una partita e l altra. O un tentativo di scardinare la sua normalità. No, ha nessun vezzo da calciatore contemporaneo («Non mi pettino, non mi asciugo i capelli, mi rado due volte a settimana») e l unica concessione all isterica è un tatuaggio tra le scapole (il nome del primo figlio, Niccolò, in caratteri giapponesi, e l iniziale della figlia, Angela). Per il resto, si è sposato a 22 anni con Deborah. Di lui non si ricordano scorribande mondane. E i gol che non accetta di subire sono quelli contro la privacy sua e della sua famiglia. Per questo motivo, come afferma un lettore quando lo incontriamo è di cattivo umore. E, a Flero, come vede la gente il suo consigliere Luigi Pirlo?La vergogna di ammettere o il non sapere come difendersi dalle menzogne altrui?io, niente di male, confesso di sentirmi un po spagnolo; difatti, stando al racconto di mia madre, la mia trisnonna materna era spagnola, sposò un italiano e venne a stare in Italia Da un servizio Internet:

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

CASA DI CHARLIE. In scena la mamma che cucina, la nonna che cuce e Charlie che fa i compiti. Entra il nonno.

CASA DI CHARLIE. In scena la mamma che cucina, la nonna che cuce e Charlie che fa i compiti. Entra il nonno. NONNO: Sera a tutti. MAMMA: Ciao papà. CASA DI CHARLIE In scena la mamma che cucina, la nonna che cuce e Charlie che fa i compiti. Entra il nonno. CHARLIE: Ciao nonno. NONNA: Ciao caro. MAMMA: La zuppa

Dettagli

Parlare in famiglia. Annella Bartolomeo s.p.a.e.e. Università Cattolica Milano 26 febbraio 2015 CUGGIONO

Parlare in famiglia. Annella Bartolomeo s.p.a.e.e. Università Cattolica Milano 26 febbraio 2015 CUGGIONO Parlare in famiglia Annella Bartolomeo s.p.a.e.e. Università Cattolica Milano 26 febbraio 2015 CUGGIONO Perché è importante? IMPORTANZA DEL DIALOGO IN FAMIGLIA stili educativi: autoritario, democratico,

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 CLAUDIO BELOTTI LA VITA COME TU LA VUOI La belotti1.indd vita come tu 2 la vuoi_testo intero.indd 3 23/05/11 10/06/11 14.02 15:35 la vita come tu la vuoi Proprietà Letteraria

Dettagli

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di RACCONTO TRATTO DAL LIBRO DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di Roberta Griffini, Francesca Matichecchia, Debora Roversi, Marzia Tanzini Disegno di Pat Carra Filcams Cgil Milano Margherita impiegata

Dettagli

Quello Che Non Ti Dicono Sul Network Marketing

Quello Che Non Ti Dicono Sul Network Marketing Quello Che Non Ti Dicono Sul Network Marketing Ciao da Matteo Nodari di Network Marketing Top Strategy! Come ti dicevo il network marketing è uno dei settori più controversi e fraintesi di tutti i tempi.

Dettagli

Amore in Paradiso. Capitolo I

Amore in Paradiso. Capitolo I 4 Amore in Paradiso Capitolo I Paradiso. Ufficio dei desideri. Tanti angeli vanno e vengono nella stanza. Arriva un fax. Lo ha mandato qualcuno dalla Terra, un uomo. Quando gli uomini vogliono qualcosa,

Dettagli

PROGETTI PER IL FUTURO

PROGETTI PER IL FUTURO PROGETTI PER IL FUTURO 77 LA NOSTRA ANTOLOGIA La mia vita la vivo io Oggi mi sento integrato molto bene qui perché ho perso le paure che avevo, ho cambiato molti pensieri: adesso non ho più paura di quello

Dettagli

CAP I. Note. Parte prima KATE

CAP I. Note. Parte prima KATE 7 Parte prima KATE CAP I - Mi chiamo Kate Maxwell. Nell ufficio dell investigatore Antonio Esposito sono le nove e mezza di una fredda mattina d ottobre. La donna è venuta senza appuntamento. Ha circa

Dettagli

Louise L. Hay. vivi bene adesso. Ebook

Louise L. Hay. vivi bene adesso. Ebook Louise L. Hay vivi bene adesso Ebook Traduzione: Katia Prando Editing: Enza Casalino Revisione: Martina Marselli, Gioele Cortesi Impaginazione: Matteo Venturi 2 E ora parliamo di autostima. Non avrai mai

Dettagli

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript 2013 H I G H E R S C H O O L C E R T I F I C A T E E X A M I N A T I O N Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: SILVIO:

Dettagli

Ad Armando Sanna Cover Mapei

Ad Armando Sanna Cover Mapei Introduzione: Ci sentiamo verso le 22 non so bene come iniziare, in fondo è un ragazzo. Un ragazzo dal viso pulito. - Pronto ciao sono Armando- - Ciao mi chiamo Gilberto, lo sai che domenica, mentre trionfavi,

Dettagli

Dimmi che è solo un sogno!

Dimmi che è solo un sogno! Mariuccia FADDA Istituto Tecnico Commerciale G. Dessì, classe 4 a E Dimmi che è solo un sogno! Tutto è iniziato con uno stupido intervento alla gamba, in quello stupido ospedale, con quello stupido errore

Dettagli

La lunga strada per tornare a casa

La lunga strada per tornare a casa Saroo Brierley con Larry Buttrose La lunga strada per tornare a casa Traduzione di Anita Taroni Proprietà letteraria riservata Copyright Saroo Brierley 2013 2014 RCS Libri S.p.A., Milano Titolo originale

Dettagli

Canti per i funerali. Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese

Canti per i funerali. Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese Canti per i funerali Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese SYMBOLUM 77 (84) 1. Tu sei la mia vita, altro io non ho Tu sei la mia strada, la mia verità Nella tua parola io camminerò

Dettagli

A- All inizio ho trovato delle difficoltà in banca per accedere ai crediti

A- All inizio ho trovato delle difficoltà in banca per accedere ai crediti INTERVISTA 8 I- Ha avuto qualche altra esperienza lavorativa prima di mettere in piedi questa attività A- Io ho 50 anni, ho iniziato a lavorare a 17 anni e per 10 anni ho lavorato in un impresa stradale,

Dettagli

Briciola e la pulce: recensioni V B scuola Quasimodo

Briciola e la pulce: recensioni V B scuola Quasimodo Briciola e la pulce: recensioni V B scuola Quasimodo Apro gli occhi e mi accorgo si essere sdraiata su un letto. [ ] La prima cosa che mi viene in mente di chiedere è come mi chiamo e quanti anni ho. È

Dettagli

La famiglia. La famiglia fa notizia Collega le foto all articolo corrispondente. Donne in carriera l ora del dietrofront

La famiglia. La famiglia fa notizia Collega le foto all articolo corrispondente. Donne in carriera l ora del dietrofront La famiglia La famiglia fa notizia Collega le foto all articolo corrispondente. b. a. c. d. f. e. Nonni a scuola dai nipoti oggi lezione di Internet Nove scuole, 900 anziani, 900 ragazzi Obiettivo: creare

Dettagli

La maestra Stefania G.

La maestra Stefania G. A 90 anni dalla fine della 1 guerra mondiale, mi è sembrato particolarmente importante ricordare con i miei alunni di classe 3 della Scuola Primaria di Liedolo i fatti senza retorica, ma in modo chiaro

Dettagli

Mercoledì 15 aprile 2009

Mercoledì 15 aprile 2009 Mercoledì 15 aprile 2009 EVANGELIZZAZIONE E CONSOLIDAMENTO - Uno dei problemi maggiori non è tanto evangelizzare, quanto fare in modo che le persone che hanno accettato Gesù come personale Salvatore rimangano

Dettagli

Cosa ti porti a casa?

Cosa ti porti a casa? 8. L o p i n i o n e d e i r a g a z z i e d e l l e r a g a z z e Cosa ti porti a casa? A conclusione dell incontro di restituzione è stato richiesto ai ragazzi di riportare in forma anonima una valutazione

Dettagli

FAMIGLIA ED EDUCAZIONE

FAMIGLIA ED EDUCAZIONE FAMIGLIA ED EDUCAZIONE Card. Carlo Caffarra Cari genitori, ho desiderato profondamente questo incontro con voi, il mio primo incontro con un gruppo di genitori nel mio servizio pastorale a Bologna. Sono

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Dicembre 2009 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi o messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo.

Dettagli

Come imparare a disegnare

Come imparare a disegnare Utilizzare la stupidità come potenza creativa 1 Come imparare a disegnare Se ti stai domandando ciò che hai letto in copertina è vero, devo darti due notizie. Come sempre una buona e una cattiva. E possibile

Dettagli

Intervista con Elsa Moccetti

Intervista con Elsa Moccetti Intervista con Elsa Moccetti [L intervista è condotta da Sonja Gilg di Creafactory SA. Intervengono altre due persone di cui un ospite: Antonietta Santschi] Dicevo, che è stata una mia scelta di venire

Dettagli

Logopedia in musica e. canzoni

Logopedia in musica e. canzoni Logopedia in musica e canzoni Un Lavoro di Gruppo, Giugno 2013 INTRODUZIONE Siamo un gruppo di persone, chi ricoverato in Degenza e chi in Day Hospital, del Presidio Ausiliatrice-don Gnocchi di Torino

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

Carissimi bambini, siamo ormai vicinissimi alle vacanze estive e questo numero lo vogliamo dedicare a Gesù e al suo dolcissimo Cuore.

Carissimi bambini, siamo ormai vicinissimi alle vacanze estive e questo numero lo vogliamo dedicare a Gesù e al suo dolcissimo Cuore. ... stanno arrivando... cosa????... le vacanze!!! Inserto N. 2 2008 Carissimi bambini, siamo ormai vicinissimi alle vacanze estive e questo numero lo vogliamo dedicare a Gesù e al suo dolcissimo Cuore.

Dettagli

Corso ITALIANO Prof.ssa S. DOTTI Liv. 3

Corso ITALIANO Prof.ssa S. DOTTI Liv. 3 24 CHE invariabile senza preposizioni PRONOMI RELATIVI CHE = Il quale - i quali masch. La quale -le quali femm. Es. Le persone, che vedi, sono i miei amici = Le persone, le quali vedi, sono i miei amici

Dettagli

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO ESERCIZI PUNTATA N 4 GLI UFFICI COMUNALI A cura di Marta Alaimo Voli Società Cooperativa - 2011 GLI UFFICI COMUNALI DIALOGO PRINCIPALE A- Buongiorno. B- Buongiorno. A- Scusi

Dettagli

tutto tranne l amore giuseppe di costanzo ad est dell equatore

tutto tranne l amore giuseppe di costanzo ad est dell equatore tutto tranne l amore giuseppe di costanzo ad est dell equatore 2013 ad est dell equatore vico orto, 2 80040 pollena trocchia (na) www.adestdellequatore.com info@adestdellequatore.com [uno] Milano. Un ufficio

Dettagli

ULTIMO SABATO DI NOVEMBRE

ULTIMO SABATO DI NOVEMBRE Dicembre 2009 ULTIMO SABATO DI NOVEMBRE Sabato 28 novembre si è svolta la tredicesima edizione della Giornata Nazionale della Colletta Alimentare. Anche nella nostra provincia la mobilitazione è stata

Dettagli

- 1 reference coded [0,86% Coverage]

<Documents\bo_min_9_M_18_ita_stu> - 1 reference coded [0,86% Coverage] - 1 reference coded [0,86% Coverage] Reference 1-0,86% Coverage E le altre funzioni, le fotografie, o, non so le altre cose che può offrire il cellulare sono cose che

Dettagli

Questa è la nostra vita un figlio a tutti i costi.

Questa è la nostra vita un figlio a tutti i costi. Questa è la nostra vita un figlio a tutti i costi. Una sera, dopo aver messo a letto mio figlio, stanca dopo una giornata molto impegnata, ho deciso di andare a letto presto, ma non riuscivo ad addormentarmi,

Dettagli

REGIONE LOMBARDIA L.R.

REGIONE LOMBARDIA L.R. REGIONE LOMBARDIA L.R. 31 gennaio 1992, n. 3: Disciplina regionale dell'agriturismo e valorizzazione del territorio rurale. (Pubblicata nel Suppl. Ord. del B.U.R. n. 6 del 4 febbraio 1992) Art. 1 - Finalità

Dettagli

MACARIOPOLI POLLUTION CITY? Racconto con immagini realizzato dagli studenti della Classe I B della Scuola Secondaria di I Grado di San Macario

MACARIOPOLI POLLUTION CITY? Racconto con immagini realizzato dagli studenti della Classe I B della Scuola Secondaria di I Grado di San Macario MACARIOPOLI O POLLUTION CITY? Racconto con immagini realizzato dagli studenti della Classe I B della Scuola Secondaria di I Grado di San Macario La Terra sembra essere divisa in due parti Una di queste

Dettagli

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

Grido di Vittoria.it

Grido di Vittoria.it COME ENTRARE A FAR PARTE DELLA FAMIGLIA DI DIO La famiglia di Dio del Pastore Mario Basile Il mio intento è quello di spiegare in parole semplici cosa dice la Bibbia sull argomento, la stessa Bibbia che

Dettagli

Udienza a bambini e ragazzi di Scuole italiane, partecipanti alla manifestazione promossa da La Fabbrica della Pace

Udienza a bambini e ragazzi di Scuole italiane, partecipanti alla manifestazione promossa da La Fabbrica della Pace N. 0358 Lunedì 11.05.2015 Udienza a bambini e ragazzi di Scuole italiane, partecipanti alla manifestazione promossa da La Fabbrica della Pace Dialogo del Papa con i bambini partecipanti all incontro Discorso

Dettagli

L amore viene considerato il motore del mondo, per amore (o pseudo tale) noi compiamo la

L amore viene considerato il motore del mondo, per amore (o pseudo tale) noi compiamo la Il vero Amore L amore viene considerato il motore del mondo, per amore (o pseudo tale) noi compiamo la maggior parte delle nostre azioni, inoltre credo che esso sia la cosa più bella che Dio ci ha donato,

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

FAMIGLIA E SOGGETTI SOCIALI

FAMIGLIA E SOGGETTI SOCIALI MOD. ISTAT/IMF-10/B1.03 SISTEMA STATISTICO NAZIONALE ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA Provincia INDAGINE STATISTICA MULTISCOPO SULLE FAMIGLIE FAMIGLIA E SOGGETTI SOCIALI 1 2... Comune... Sezione di Censimento...

Dettagli

PER LA PSICANALISI LAICA INTERVENTO M. PLON

PER LA PSICANALISI LAICA INTERVENTO M. PLON PER LA PSICANALISI LAICA INTERVENTO M. PLON C è un libro sui ragazzini agitati, dal titolo On agite un enfant: è un gioco di parole, perché c era una pubblicità di una bevanda gassata che se non ricordo

Dettagli

ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011

ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011 ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011 Μάθημα: Ιταλικά Δπίπεδο: 2 Γιάρκεια: 2 ώρες Ημερομηνία: 23 Μαΐοσ

Dettagli

COME FARE SOLDI E CARRIERA NEL FOTOVOLTAICO RESDIENZIALE

COME FARE SOLDI E CARRIERA NEL FOTOVOLTAICO RESDIENZIALE SPECIAL REPORT COME FARE SOLDI E CARRIERA NEL FOTOVOLTAICO RESDIENZIALE Crea la tua indipendenza economica con la Rivoluzione Industriale del Ventunesimo Secolo. www.energymarker.it Complimenti! Se stai

Dettagli

So quello che voglio! Compro quello che voglio!

So quello che voglio! Compro quello che voglio! So quello che voglio! Compro quello che voglio! Le persone con disturbi dell apprendimento hanno la capacità di scegliere i loro servizi di assistenza. Questo libricino è scritto in modo che sia facile

Dettagli

Nel nostro paese è possibile divorziare grazie alla legge 898 del 1970. Da allora sono

Nel nostro paese è possibile divorziare grazie alla legge 898 del 1970. Da allora sono IL FUNERALE DEL MATRIMONIO Nel nostro paese è possibile divorziare grazie alla legge 898 del 1970. Da allora sono sempre in crescendo le coppie che decidono di intraprendere questa strada, basti pensare

Dettagli

cercare casa unità 8: una casa nuova lezione 15: 2. Lavora con un compagno. Secondo voi, quale casa va bene per i Carli? Perché?

cercare casa unità 8: una casa nuova lezione 15: 2. Lavora con un compagno. Secondo voi, quale casa va bene per i Carli? Perché? unità 8: una casa nuova lezione 15: cercare casa 2. Lavora con un compagno. Secondo voi, quale casa va bene per i Carli? Perché? palazzo attico 1. Guarda la fotografia e leggi la descrizione. Questa è

Dettagli

MILENA GABANELLI IN STUDIO È qui voltiamo pagina e certamente c è qualcuno che sa molte cose su di noi.

MILENA GABANELLI IN STUDIO È qui voltiamo pagina e certamente c è qualcuno che sa molte cose su di noi. LA CENTRALE RISCHI Di Emanuele Bellano MILENA GABANELLI IN STUDIO È qui voltiamo pagina e certamente c è qualcuno che sa molte cose su di noi. Noi volevamo avere qualche informazione per un mutuo. Allora

Dettagli

Matrimonio e bambini per la coppia omosessuale

Matrimonio e bambini per la coppia omosessuale Matrimonio e bambini per la coppia omosessuale Oscar Davila Toro MATRIMONIO E BAMBINI PER LA COPPIA OMOSESSUALE www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Oscar Davila Toro Tutti i diritti riservati Dedicato

Dettagli

L idea dunque di ritrovarsi dei tutori, per di più sconosciuti, anche in vacanza, non era il massimo. Carlo però ci aveva subito tranquillizzati, ci

L idea dunque di ritrovarsi dei tutori, per di più sconosciuti, anche in vacanza, non era il massimo. Carlo però ci aveva subito tranquillizzati, ci CAPITOLO 1 La donna della mia vita Oggi a un matrimonio ho conosciuto una donna fantastica, speciale. Vive a Palermo, ma appena se ne sente la cadenza, adora gli animali, cani e cavalli soprattutto, ma

Dettagli

INTERVENTO CONCLUSIVO

INTERVENTO CONCLUSIVO Bene signori avete sentito i professori parlare di amianto. Hanno parlato di malattia, di legalità. Non è facile che tutto quello che è stato detto possa restare come quando si andava a scuola dentro la

Dettagli

Io a casa faccio la raccolta differenziata però non la faccio io ma la fanno mia mamma e mia sorella. Tutte le mattine del sabato e della domenica

Io a casa faccio la raccolta differenziata però non la faccio io ma la fanno mia mamma e mia sorella. Tutte le mattine del sabato e della domenica Io a casa faccio la raccolta differenziata però non la faccio io ma la fanno mia mamma e mia sorella. Tutte le mattine del sabato e della domenica guardano cosa c è dentro al bidone poi prendono le bottiglie

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Dettato. DEVI SCRIVERE IL TESTO NEL FOGLIO DELL ASCOLTO PROVA N.1 - DETTATO. 2 Ascolto Prova n. 2 Ascolta il testo: è un dialogo tra due ragazzi

Dettagli

«Vado e tornerò da voi.»

«Vado e tornerò da voi.» sito internet: www.chiesasanbenedetto.it e-mail: info@chiesasanbenedetto.it 5 maggio 2013 Liturgia delle ore della Seconda Settimana Sesta Domenica di Pasqua/c Giornata di sensibilizzazione per l 8xmille

Dettagli

Come ti immagini gi insegnanti?

Come ti immagini gi insegnanti? a Come ti immagini gi insegnanti? Quello dell insegnante è un ruolo complesso, in cui entrano in gioco diverse caratteristiche della persona che lo esercita e della posizione che l insegnante occupa nella

Dettagli

2. Il Denaro è la radice di ogni sorta di cose dannose. Per questo i capi religiosi e le organizzazioni religiose lo tengono stretto.

2. Il Denaro è la radice di ogni sorta di cose dannose. Per questo i capi religiosi e le organizzazioni religiose lo tengono stretto. 1. La Mafia ormai sta nelle maggiori città italiane dove ha fatto grossi investimenti edilizi, o commerciali e magari industriali. A me interessa conoscere questa accumulazione primitiva del capitale mafioso,

Dettagli

ITALIANO: corso multimediale d'italiano Per stranieri. Percorso

ITALIANO: corso multimediale d'italiano Per stranieri. Percorso unità 7 - quattro chiacchiere con gli amici lezione 13: un tè in compagnia 64-66 lezione 14: al telefono 67-69 vita italiana 70 approfondimenti 71 unità 8 - una casa nuova lezione 15: cercare casa 72-74

Dettagli

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST -

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - INIZIO Ricominciare una nuova vita da zero mi spaventa peró so che tante persone ce la fanno, posso farcela anch io! preferirei continuare

Dettagli

Questionario COMPASS*

Questionario COMPASS* Questionario COMPS* Istruzioni Il presente questionario viene utilizzato per addestrarsi a discriminare fra le varie modalità di reazione a situazioni sociali specifiche in casa e fuori. Consta di 30 casi

Dettagli

Cagliari e la pedonalizzazione dei quartieri storici

Cagliari e la pedonalizzazione dei quartieri storici 1 Cagliari e la pedonalizzazione dei quartieri storici Le opinioni dei cagliaritani e gli effetti della pedonalizzazione di Marina e Villanova in una prospettiva multitarget Modulo popolazione Cagliari,

Dettagli

Capodimonte. Fonte Wikipedia

Capodimonte. Fonte Wikipedia Capodimonte Fonte Wikipedia Il Museo nazionale di Capodimonte è un museo di Napoli, fu progettato dagli architetti Giovanni Antonio Medrano e Antonio Canevari ubicato all'interno della reggia omonima,

Dettagli

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Continuers. (Section I Listening and Responding) Transcript

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Continuers. (Section I Listening and Responding) Transcript 2014 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: Ciao, Flavia. Mi sono divertito moltissimo sabato

Dettagli

Ogni fatto e personaggio è puramente casuale, nomi e cognomi sono puramente di fantasia e quindi non riconducibili alla realtà, anche il racconto è

Ogni fatto e personaggio è puramente casuale, nomi e cognomi sono puramente di fantasia e quindi non riconducibili alla realtà, anche il racconto è I fogli bianchi Ogni fatto e personaggio è puramente casuale, nomi e cognomi sono puramente di fantasia e quindi non riconducibili alla realtà, anche il racconto è frutto di immaginazione e non ha nessuna

Dettagli

Apparizione della Madonna (non c è data)

Apparizione della Madonna (non c è data) Apparizione della Madonna (non c è data) Si tratta di un messaggio preoccupante. Le tenebre di Satana stanno oscurando il mondo e la Chiesa. C è un riferimento a quanto la Madonna disse a Fatima. L Italia

Dettagli

http://www.sprachkurse-hochschule.de

http://www.sprachkurse-hochschule.de Lingua: Italiana Livello: A1/A2 1. Buongiorno, sono Sandra, sono di Monaco. (a) Buongiorno, sono Sandra, sono da Monaco. Buongiorno, sono Sandra, sono in Monaco. 2. Mia sorella chiama Kerstin. (a) Mia

Dettagli

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 25 ottobre 2013 INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 Audio da min. 12:00 a 20:45 su http://www.radio24.ilsole24ore.com/player.php?channel=2&idprogramma=focuseconomia&date=2013-10-25&idpuntata=gslaqfoox,

Dettagli

Offerte lavoro psicologi: consigli per trovare lavoro in psicologia Pag. 1 di 5 Stefano Sirri, Psico-Pratika N 16

Offerte lavoro psicologi: consigli per trovare lavoro in psicologia Pag. 1 di 5 Stefano Sirri, Psico-Pratika N 16 Offerte lavoro psicologi: consigli per trovare lavoro in psicologia Pag. 1 di 5 OFFERTE LAVORO PSICOLOGI: Consigli per trovare lavoro in psicologia Trovare lavoro come psicologi non è sempre semplice.

Dettagli

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B Il Quotidiano in Classe Classe III sez. B Report degli articoli pubblicati Dagli studenti sul HYPERLINK "iloquotidiano.it" Ilquotidianoinclasse.it Allestimento di Lorenzo Testa Supervisione di Chiara Marra

Dettagli

C eraunavoltaunalbumdifotoscolorite

C eraunavoltaunalbumdifotoscolorite C eraunavoltaunalbumdifotoscolorite C era una volta un album di foto scolorite. Un vecchio album di nome Sansone. Sansone era stato acquistato nel 1973 in un mercatino di Parigi da una certa signora Loudville.

Dettagli

BLOG -5 grandi errori da evitare e 5 cose essenziali da fare by Christian Consilvio www.chefblog.it

BLOG -5 grandi errori da evitare e 5 cose essenziali da fare by Christian Consilvio www.chefblog.it Aprire un Blog 5 grandi errori da evitare e 5 cose essenziali da fare realizzato da Christian Consilvio distribuito gratuitamente esclusivamente dal mio sito www.chefblog.it Questo e-book è gratuito e

Dettagli

Questa non è una lezione

Questa non è una lezione Questa non è una lezione Sono appunti, idee su Internet tra rischi e opportunità. Che vuol dire non dobbiamo stare a guardare? È il Web 2.0... i cui attori siete voi Chi vi ha insegnato ad attraversare

Dettagli

I 3 fattori determinanti il successo o fallimento della tua azienda su Internet!

I 3 fattori determinanti il successo o fallimento della tua azienda su Internet! I 3 fattori determinanti il successo o fallimento della tua azienda su Internet! Analisi delle problematiche più comuni di un investimento sul web con evidenziazione dei principali fattori di fallimento

Dettagli

LUCA CHIANCA Perché non avete accettato il finanziamento pubblico?

LUCA CHIANCA Perché non avete accettato il finanziamento pubblico? Perché non avete accettato il finanziamento pubblico? Si è deciso di completamente essere liberi innanzitutto nei confronti di qualsiasi partito politico. E anche di non avere l atteggiamento classico

Dettagli

DOLCI RICORDI - Adattamento e riduzione -

DOLCI RICORDI - Adattamento e riduzione - PROVA DI ITALIANO DOLCI RICORDI - Adattamento e riduzione - Molti anni fa vivevo con la mia famiglia in un paese di montagna. Mio padre faceva il medico, ma guadagnava poco perché i suoi malati erano poveri

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

Via Belzoni 80 Via Belzoni 80 35121 Padova 35121 Padova tel +39 049 8278464 tel +39 049 8278458 fax +39 049 8278451 fax +39 049 8278451

Via Belzoni 80 Via Belzoni 80 35121 Padova 35121 Padova tel +39 049 8278464 tel +39 049 8278458 fax +39 049 8278451 fax +39 049 8278451 La.R.I.O.S. Laboratorio di Ricerca ed Intervento per l Orientamento alle Scelte DPSS Dipartimento di Psicologia dello Sviluppo e della Socializzazione Centro di Ateneo di Servizi e Ricerca per la Disabilità,

Dettagli

Grafico del livello di attività per 90 giorni

Grafico del livello di attività per 90 giorni Grafico del livello di attività per giorni "Gli agenti immobiliari di Successo fanno quello che gli agenti immobiliari normali non amano fare." Salvatore Coddetta. Il lavoro di agente immobiliare è quello

Dettagli

LA COLONIA MARITTIMA VITTORIO EMANUELE III V. CANTALUPO - D. CERAUDO - V. FRASCA - S. MASTROGIACOMO

LA COLONIA MARITTIMA VITTORIO EMANUELE III V. CANTALUPO - D. CERAUDO - V. FRASCA - S. MASTROGIACOMO LA COLONIA MARITTIMA VITTORIO EMANUELE III V. CANTALUPO - D. CERAUDO - V. FRASCA - S. MASTROGIACOMO 1 Argomento FASE STORICA 1 FASE : La prima colonia marina di Ostia nacque nel 1916, su progetto dell'architetto

Dettagli

Il Quotidiano in Classe

Il Quotidiano in Classe Il Quotidiano in Classe Classe III sez. B Report degli articoli pubblicati dagli studenti sul HYPERLINK "../Downloads/ ilquotidiano.it"ilquotidianoinclasse.it Allestimento di Laura Torelli Supervisione

Dettagli

SOS GIOCO! ARTICOLO 31

SOS GIOCO! ARTICOLO 31 ARTICOLO 31 1. Gli Stati parti riconoscono al fanciullo il diritto al riposo ed allo svago, a dedicarsi al gioco e ad attività ricreative proprie della sua età, ed a partecipare liberamente alla vita culturale

Dettagli

<< La mia vita si consuma nel dolore; dammi forza secondo la tua Parola.>>

<< La mia vita si consuma nel dolore; dammi forza secondo la tua Parola.>> Salmo 119:28 > Cari fratelli e care sorelle in Cristo, Il grido di sofferenza del Salmista giunge fino a noi! Il grido di sofferenza

Dettagli

un nuovo lavoro 3 Le parole dell attività 2 fanno parte di un dialogo fra due ragazze. Secondo voi, di quale inizio parlano?

un nuovo lavoro 3 Le parole dell attività 2 fanno parte di un dialogo fra due ragazze. Secondo voi, di quale inizio parlano? Per cominciare... 1 Osservate le foto e spiegate, nella vostra lingua, quale inizio è più importante per voi. Perché? una nuova casa un nuovo corso un nuovo lavoro 2 Quali di queste parole conoscete o

Dettagli

Bianca Maria Toccagni Insegnante Scuola Elementare La Roccia SPORT, GIOCO E FAIR PLAY NELLA SCUOLA ELEMENTARE

Bianca Maria Toccagni Insegnante Scuola Elementare La Roccia SPORT, GIOCO E FAIR PLAY NELLA SCUOLA ELEMENTARE Bianca Maria Toccagni Insegnante Scuola Elementare La Roccia SPORT, GIOCO E FAIR PLAY NELLA SCUOLA ELEMENTARE Saluti alle autorità Presidente dott. Silvagni Segretario di stato alla cultura Segretario

Dettagli

Maschere a Venezia VERO O FALSO

Maschere a Venezia VERO O FALSO 45 VERO O FALSO CAP I 1) Altiero Ranelli è il direttore de Il Gazzettino di Venezia 2) Altiero Ranelli ha trovato delle lettere su MONDO-NET 3) Colombina è la sorella di Pantalone 4) La sera di carnevale,

Dettagli

CASTELLO NEWS N 1 SUBITO AL LAVORO. Cari castellani,

CASTELLO NEWS N 1 SUBITO AL LAVORO. Cari castellani, CASTELLO NEWS N 1 SUBITO AL LAVORO Cari castellani, è la prima occasione utile per sentirci con un po' più di calma dopo queste due settimane, a parte qualche post su Facebook che ha tentato di dar conto

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Ernesto Riggi POI VENNE L AURORA

Ernesto Riggi POI VENNE L AURORA Poi venne l aurora Ernesto Riggi POI VENNE L AURORA Romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright 2014 Ernesto Riggi Tutti i diritti riservati A tutti i giovani coraggiosi, capaci di lottare pur di realizzare

Dettagli

Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013

Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013 Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013 Obiettivi: - informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara - dare alcune indicazioni pratiche - suggerire alcuni

Dettagli

CONSIGLIO COMUNALE DELL 11.07.2013 Interventi dei Sigg.ri Consiglieri. Approvazione verbali seduta precedente

CONSIGLIO COMUNALE DELL 11.07.2013 Interventi dei Sigg.ri Consiglieri. Approvazione verbali seduta precedente CONSIGLIO COMUNALE DELL 11.07.2013 Interventi dei Sigg.ri Consiglieri Approvazione verbali seduta precedente Buonasera a tutti i cittadini presenti, al signor Sindaco, al segretario Emanuele dott. Mirabile,

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

E quindi un emorragia di cervelli

E quindi un emorragia di cervelli Intervistato: Angelo Colaiacovo, Sindaco di Aliano Soggetto: prospettive per i giovani, Parco Letterario Carlo Levi, vivibilità di Aliano Luogo e data dell intervista: Aliano, agosto 2007 Audio file: Colaiacovo_2

Dettagli

Tavolo: VERDE URBANO

Tavolo: VERDE URBANO Contributi dai cittadini Tavolo: VERDE URBANO 24 0 5 Più verde in città a) Preservare e Aumentare il Verde comune in città. b) Se un albero va tagliato per qualunque motivo automaticamente se ne pianta

Dettagli

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript 2014 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: Ciao Roberta! Da quanto tempo che non ci vediamo Dove vai?

Dettagli

HO PERSO IL COSO PER LAVARE I DENTI

HO PERSO IL COSO PER LAVARE I DENTI HO PERSO IL COSO PER LAVARE I DENTI Elisa Riedo conversa con Maria, 8 febbraio 2007. Il nome della paziente e ogni altro dato che possa permetterne l identificazione è stato alterato per rispettarne la

Dettagli

IL CREATO DONO DI DIO. Dio Padre ha pensato a me come dono per gli altri

IL CREATO DONO DI DIO. Dio Padre ha pensato a me come dono per gli altri IL CREATO DONO DI DIO I bambini sono abituati a vedere gli elementi del creato come oggetti usuali in quanto facenti parte del loro universo percettivo, per questo è importante che possano scoprire il

Dettagli

Newsletter Ufficio Programmi Internazionali

Newsletter Ufficio Programmi Internazionali Newsletter Ufficio Programmi Internazionali Università degli Studi di Bergamo 01/06/2015 Bimestrale, Numero 4 Prepararsi alla partenza. Pronti? Via!!! Aspettative vs realtà Ogni partenza porta con sé,

Dettagli

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile Novembre 2011 Nel primo incontro di questo giornalino ognuno di noi ha proposto la sua definizione di lavoro minorile e ha raccontato la sua esperienza. personale.

Dettagli

APPARIZIONI DI NOSTRA SIGNORA DI ANGUERA (BRASILE), 1987-

APPARIZIONI DI NOSTRA SIGNORA DI ANGUERA (BRASILE), 1987- APPARIZIONI DI NOSTRA SIGNORA DI ANGUERA (BRASILE), 1987- Anguera, 05 giugno 2010 Ciò che vi ho rivelato qui non l ho mai rivelato prima in nessuna delle mie apparizioni nel mondo. Solo in questa terra

Dettagli