Pleiadi UN GRUPPO PROGETTATO PER CRESCERE! Diventiamo una famiglia sempre piu grande. Nasce Pleiadi Giovanni De Censi

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Pleiadi UN GRUPPO PROGETTATO PER CRESCERE! Diventiamo una famiglia sempre piu grande. Nasce Pleiadi Giovanni De Censi"

Transcript

1 PLEIADI - periodico trimestrale spedizione AP 70% - Sondrio - n ottobre 2003 UN GRUPPO PROGETTATO PER CRESCERE! Cresta della via normale al Bernina Foto di Luca Merisio Diventiamo una famiglia sempre piu grande. Nasce Giovanni De Censi Mitico Trap!! Intervista al c.t. della Nazionale di calcio Giovanni Trapattoni Conto Armonia: una linea innovativa che si adatta al tuo profilo!

2 SOMMARIO pag EDITORIALE Diventiamo una famiglia sempre più grande. Nasce. 4. FLASH ECONOMIA Segnali di ripresa in USA e Giappone. 6. PERSONAGGI Mitico Trap!! Intervista al c.t. della Nazionale di calcio Giovanni Trapattoni. GIOVANNI TRAPATTONI pag UNA FINESTRA SUL TERRITORIO Il nuovo Rifugio Marco e Rosa De Marchi - Agostino Rocca al Bernina. 9. NUOVI PRODOTTI ha superato ogni limite. 10. QUI IMPRESE Il nuovo accordo Basilea FOCUS ARTE Una grande mostra su Ambrogio e Agostino. pag QUI FONDAZIONE Le gallerie d'arte. 14. LA BANCA NEL SOCIALE Iniziative culturali e sportive. 16. OGGI PARLIAMO DI Banche: parte il progetto "PattiChiari", svolta allo sportello. 17. L EDICOLA Rassegna stampa. S. AMBROGIO pag LA BANCA VIRTUALE La ricchezza del nostro Sito. 19. LA BANCA VIRTUALE Basta Carta!! 20. SPECIALSOCIO Relazione andamento gestione primo semestre OGGI PARLIAMO DI L'area Selfservice della Filiale No-stop. Attiva 24 ore su 24 per 365 giorni all'anno. TARGA FLORIO 23. I CONTI ARMONIA Conto Armonia: una linea innovativa che si adatta al tuo profilo! PLEIADI periodico trimestrale del Gruppo bancario Credito Valtellinese spedizione AP 70% - Sondrio - n ottobre 2003 Autorizz. del Trib. Di Sondrio n. 167 del 15 gennaio 1985 Fascicolo stampato da Arti Grafiche Ramponi Sondrio Direttore responsabile: Mario Cotelli Responsabile di redazione: Michele De Dosso Comitato di redazione: Alfredo Bertolini, Maurizio Benatti, Umberto Colli, Tiziana Colombera, Raffaella Cristini, Miro Fiordi, Roberto Grazioli, Renato Merlino, Cristina Moltoni, Renato Orsi, Antonio Perabò, Raffaella Premoli, Cristina Quadrio Curzio, Franco Sala, Claudio Snider, Lorenzo Tagni.

3 EDITORIALE Diventiamo una famiglia sempre più grande. Nasce. Giovanni De Censi - Presidente del Credito Valtellinese Anno dopo anno, il Gruppo bancario Credito Valtellinese è diventato una famiglia sempre più grande, incrementando sia il numero dei dipendenti che le dimensioni. In meno di un decennio, al nucleo rappresentato dalla Capogruppo e dalle società di produzione si sono infatti aggiunte numerose banche territoriali e nuove società specializzate. La presenza territoriale, che oggi ha superato l importante traguardo dei 300 sportelli, si è ampliata ben oltre i confini dell Alta Lombardia - tradizionale area di riferimento della Capogruppo - arrivando ad interessare oltre al Milanese e al Bresciano, la Toscana, il Lazio e, più recentemente, la Sicilia dove, grazie alla costituzione del Credito Siciliano, il Gruppo ha gettato le basi per replicare il successo di mercato fatto registrare prima dal Credito Valtellinese e poi dal Credito Artigiano. Il processo che ha portato il Gruppo a raggiungere una visibilità nazionale ed a triplicare la dimensione aziendale ha potuto costantemente contare sull impegno continuo dei Collaboratori, oggi quasi 3.000, e sul sostegno degli oltre Soci delle diverse banche territoriali. All interno dell intenso processo di rafforzamento dimensionale ed organizzativo descritto, valori quali la solidarietà e la cooperazione ma anche l integrità morale e l autonomia hanno continuato a rappresentare i principi ispiratori di un comportamento aziendale che valorizza le caratteristiche originarie e le peculiarità del credito popolare mettendo l individuo, sia esso Socio, Cliente o Collaboratore, al centro della nostra considerazione. Il senso di responsabilità che nutriamo verso tutti i nostri interlocutori ci ha portato ad incrementare le occasioni di dialogo e confronto e a redigere, tra i primi in Italia, il Bilancio Sociale. In una fase del rapporto Banca- Società che a livello di sistema bancario sta facendo emergere alcune tensioni, il nostro Gruppo, facendo sue le indicazioni dell Associazione Bancaria Italiana sulla necessità di adottare regole comportamentali improntate alla massima trasparenza, ha avvertito l esigenza di accrescere ulteriormente gli spazi e gli strumenti di comunicazione esterna attraverso l avvio di una nuova importante iniziativa editoriale:. La rivista che prende il nome dal celebre gruppo di stelle appartenenti alla costellazione del Toro intende, infatti, contraddistinguersi come momento di informazione ed approfondimento della vita aziendale del Gruppo Credito Valtellinese. La pubblicazione, che avrà cadenza trimestrale, pone particolare enfasi sull illustrazione delle novità relative a prodotti e servizi e presenta una completa rassegna delle manifestazioni culturali, artistiche e sportive promosse dalle diverse banche del Gruppo. Non mancano inoltre le rubriche di approfondimento su specifici temi tecnici relativi al mondo dell economia e della finanza, le interviste, le pagine dedicate alla conoscenza ed alla promozione del territorio. Infine, potrete ritrovare anche la Specialsocio, la newsletter che ormai da diversi anni fornisce un rendiconto dettagliato dei principali avvenimenti gestionali. Auspicando per la fortuna che un iniziativa di questo tipo merita, non mi resta che augurarvi buona lettura. Palazzo Sertoli, sede della Direzione Generale del Credito Valtellinese (Sondrio). 3

4 FLASH ECONOMIA Analisi economica trimestrale a cura di Bancaperta Segnali di ripresa in USA e Giappone. ECONOMIA: la svolta E andata crescendo l evidenza empirica di una ripresa congiunturale negli USA. Già iniziata nel secondo trimestre (PIL + 3,1%) grazie al calo record dei tassi che ha alimentato un effetto ricchezza sul versante immobiliare, durante il periodo in esame è arrivata la spinta fiscale: i rimborsi spediti ai contribuenti sono stati immediatamente impiegati in maggiori consumi. Le imprese pertanto hanno iniziato a registrare incrementi degli ordini e, dopo aver smaltito le scorte, hanno cominciato ad aumentare la produzione. Manca però all appello la ripresa dell occupazione sempre frenata dall elevata capacità produttiva inutilizzata (25%). Nel frattempo, mentre l Europa stenta con la domanda interna compressa tra redditi stagnanti ed inflazione al consumo crescente, l area asiatica riprende a marciare a pieno ritmo trascinando anche il Giappone, i cui indici produttivi riprendono a salire grazie alle maggiori esportazioni verso la Cina. CAMBI: la svalutazione dell euro E stato un periodo di svolta anche nel mondo dei cambi, dove si è invertita la tendenza alla rivalutazione della moneta europea, che era arrivata nel secondo trimestre fino a 1,19 con il dollaro e a 140 con lo yen. Proprio una diversa politica nelle riserve asiatiche ha infatti messo in moto una caduta dell euro, amplificata da fattori tecnici, portandolo fino a 1,08 con il dollaro e a 125 con lo yen; quest ultimo ha guadagnato anche contro il dollaro arrivando fino a 116. Si tratta di una evoluzione ben vista dagli esportatori europei, ma con dei riflessi negativi sull inflazione nell area euro, già risalita infatti al 2%. MATERIE PRIME: rally Le quotazioni di tutte le materie prime sono salite con decisione, portando l indice generale CRB ai suoi massimi, 4

5 FLASH ECONOMIA con un incremento superiore al 10%. Da un lato infatti il petrolio è tornato stabilmente su quota 30 dollari, e le materie prime industriali hanno risentito della crescente domanda cinese; dall altro i preziosi hanno beneficiato dell effetto rifugio in presenza di una tensione geopolitica sempre elevata su vari fronti (Medio-Oriente, Corea del Nord): l oro è tornato verso quota 380, rompendo la correlazione con il dollaro, ed è quindi ai massimi dell anno in termini di euro. alcuni indici principali, quali ad esempio lo S&P 500 restato a cavallo di quota mille, oppure gli indici nostrani come il Mibtel ed il MIB30, anche loro oscillanti all interno di una fascia del 5% circa per tutto il bimestre, in realtà le borse hanno continuato ad avere il vento in poppa grazie al settore tecnologico. Così gli indici più tech nella loro composizione hanno fatto bene: il Nikkey giapponese (+10%) ha superato quota 10 mila, il Dax tedesco (+10%) è arrivato a quota 3500, sulla scia del Nasdaq che ha concluso il bimestre a quota 1800; in Italia è tornata la speculazione sul Nuovo Mercato, in quello che sembra un replay del *Nota redatta sulla base delle informazioni disponibili al OBBLIGAZIONI: l impennata Vi è stata ovunque una netta inversione di tendenza sui tassi a lungo termine, (negli USA il decennale è salito al 4,5% ed in Germania al 4,2%) ma che ha coinvolto anche le scadenze brevi, nonostante la reiterata promessa delle autorità di mantenere fermi i tassi ufficiali. I mercati infatti hanno mostrato di credere invece che la ripresa economica porterà ad un rialzo di questi ultimi già da inizio Negli USA la continua espansione della quantità di moneta, unita ai rialzi record nei prezzi delle case, fa temere una prossima impennata dell inflazione, nonostante la Fed continui a sottolineare il rischio deflazionistico e l indice dell aumento dei prezzi al consumo - ancora nel secondo trimestre - sia risultato inferiore all 1% (al netto di alimentari ed energia). Fonte: REUTERS BORSE: positive Nonostante una lateralità di fondo per 5

6 PERSONAGGI Intervista al c.t. della Nazionale di calcio Giovanni Trapattoni Mitico Trap!! Non è esagerato definire Giovanni Trapattoni un mito del calcio italiano. Le vittorie ottenute come calciatore ed allenatore non si contano nemmeno più. Mediano del Milan che marcò Pelé, mister dei tanti trionfi bianconeri (cinque scudetti e una Coppa dei Campioni), allenatore dell Inter dei miracoli (uno scudetto), l italiano più celebre in Germania (uno scudetto con il Bayern) la bacheca del Trap è un pullulare di trofei. Ma per noi Giovanni Trapattoni non è solo il famoso c.t. degli Azzurri, riveste anche un ruolo extracalcistico: è trovato a vivere in un mondo che lo ha sempre appassionato. Un mondo, quello del calcio, che in quarant anni di attività mi ha dato successi e notorietà ma non mi ha mai fatto perdere la testa, non mi ha allontanato dai valori in cui ho sempre creduto. Ritengo infatti di essere una persona semplice, legata alle radici del proprio paese, Cusano Milanino. La famiglia per me è sacra. E sempre stata il mio rifugio. Oltre al calcio, qual è lo sport che segue con più passione? Mi appassionano un po tutti gli sport. Conosco personalmente grandi campioni di varie discipline sportive e mi piace seguirli nelle loro performances. Se devo dare però delle priorità, direi ciclismo, tennis, basket, Formula 1. E anche lo sci. Quali sono i valori che uno sportivo dovrebbe tenere sempre presenti? Un vero sportivo dovrebbe avere dei sani principi morali, quali l educazione e il rispetto degli avversari. E fondamentale però il gusto della competizione, che è assai formativo e prepara ad affrontare le difficoltà della vita. uno stimato cliente del Credito Artigiano! L abbiamo incontrato a Cusano Milanino, dove è nato 64 anni fa e vive oggi con la famiglia. Disponibile, ha risposto volentieri alle nostre domande. Mister, se dovesse definire Giovanni Trapattoni, che parole userebbe? Ieri un ragazzo e oggi un uomo che si è Quale è stata la sua più grande soddisfazione sportiva? Ho avuto la fortuna di giocare in squadre importanti come il Milan e dirigere poi formazioni quali Juve, Inter, Bayern, ottenendo più di un successo. Mi è difficile stilare però graduatorie e ordini di merito. Tutti i traguardi raggiunti mi hanno dato grandi gioie. Parliamo della sua famiglia: tra mille impegni, quanto tempo riesce a dedicarle? La famiglia per me è sacra. E sempre stata il mio rifugio, sia nei momenti di grande euforia sia, soprattutto, nelle delusioni. Indirettamente, è stata anche l artefice dei miei successi. Nei lunghi periodi in cui, per lavoro, ero lontano da casa, sapevo che mia moglie era vicina ai figli, dedicava loro cura e attenzione. Questo mi rendeva sereno, mi aiutava ad affrontare le sfide del calcio con la tranquillità necessaria. Andavo spesso anche a Villa di Tirano, a comprare il vino e le mele. Mister, una curiosità: conosce la Valtellina? Essendo poco distante da casa mia (un centinaio di chilometri, n.d.r. ), da giova- 6

7 PERSONAGGI ne ci andavo spesso. Frequentavo le stazioni sciistiche invernali, Chiesa in Valmalenco, Livigno, l Aprica. A Bormio poi ero di casa, perché c era mia sorella suora. Andavo spesso anche a Villa di Tirano, a comprare il vino e le mele prodotti che apprezzo ancora moltissimo. Una domanda interessata : perché ha scelto come banca il Credito Artigiano? Sono cliente del Credito Artigiano da molti anni. Sono sempre stato consigliato e seguito nei miei affari con serietà e competenza, lo dico con sincerità, senza piaggeria. Vorrei sottolineare anche gli ottimi rapporti che intrattengo con il Vice Direttore Generale e il Direttore Generale di questa banca, ai quali sono legato da stima ed amicizia. A suo avviso quali sono le differenze principali tra il calcio di ieri e quello di oggi? Le differenze sono profonde. Un tempo il calcio era legato a valori come passione e divertimento, era, a mio modo di vedere, forse più umano. Oggi gli enormi interessi economici che circondano il mondo del pallone hanno talvolta esasperato l ambiente, allontanandolo dallo spirito genuinamente sportivo del passato. Un ultima domanda: quanto è forte il calcio italiano? Ripercorrendo la storia del calcio italiano, troviamo sia la Nazionale sia le squadre di club sempre al vertice delle Sono cliente del Credito Artigiano da molti anni. Sono sempre stato consigliato e seguito nei miei affari con serietà e competenza. classifiche mondiali. Come tutte le attività della vita, il nostro calcio ha subito e subirà alcune flessioni, toccherà alti e bassi, ma a mio avviso, e concordano anche noti colleghi in campo internazionale, potrà non apparire sempre bello esteticamente ma sicuramente è molto efficace. I risultati lo dimostrano. LA CARRIERA Giovanni Trapattoni nasce a Cusano Milanino (MI) il 17/3/1939. Della sua carriera di calciatore si ricordano soprattutto le straordinarie vittorie conquistate con la maglia rossonera: 2 scudetti (1962 e 1968), una Coppa Italia (1967), due Coppe dei Campioni (1963 e 1969), una Coppa delle Coppe (1968). Dopo aver concluso l attività calcistica nel Varese, intraprende la carriera di allenatore guidando Milan, Juventus, Inter, Bayern Monaco, Cagliari, Fiorentina. Anche in questo ruolo, il Trap vince tutto: 7 scudetti italiani, uno scudetto tedesco, una Supercoppa di lega, 2 Coppe Italia, una Coppa di Germania, una Coppa di lega tedesca, una Coppa dei Campioni, 3 Coppe Uefa, una Coppa delle Coppe, una Coppa Intercontinentale, una Super-coppa europea, un Mundialito clubs. Da luglio 2000 è il trainer della Nazionale. 7

8 UNA FINESTRA SUL TERRITORIO All eccezionale realizzazione ha contribuito anche il Credito Valtellinese Il nuovo rifugio Marco e Rosa De Marchi - Agostino Rocca al Bernina. L ascensione al Pizzo Bernina, che con i suoi 4050 metri è la più alta vetta delle Alpi Centrali, ha sempre costituito motivo di forte attrazione per gli alpinisti provenienti sia dal versante italiano della Valmalenco sia dal lato svizzero dell Engadina. Là dove termina la vedretta che scende dalla Spalla del Bernina, sul bordo delle roccette che strapiombano sul ghiacciaio di Scerscen Superiore, nel 1913 Alfredo Corti costruì un piccolo rifugio che venne intitolato a Marco e Rosa De Marchi; poco più a monte dello storico rifugio nel 1964 la Sezione Valtellinese del CAI realizzò una nuova struttura di lamiera con circa 50 posti. Dopo quasi quarant anni di onorato servizio il rifugio non era più in grado di accogliere adeguatamente gli alpinisti ed il CAI ha deciso, in occasione del 2002, Anno Internazionale delle Montagne, di rinnovarlo completamente. Costruito su un possente basamento di pietrame e malta, il nuovo rifugio è interamente realizzato in legno con strutture, sia di parete sia di solaio, prefabbricate; le facciate sono rivestite da tavole di larice naturale e la copertura è in tegole di fibrocemento. La particolarità del progetto sta nelle scelte costruttive originali e nelle soluzioni di alta tecnologia che sono state sperimentate; il rifugio è infatti completamente alimentato da energia solare; un grande campo fotovoltaico produce tutta l energia elettrica necessaria per l illuminazione e per gli elettrodomestici, mentre speciali vetrazioni, spesse 17 centimetri ed accoppiate a pannelli di massa dipinti di nero, riscaldano gli ambienti senza La nuova Marco e Rosa ( 3610 m.s.l.m.). Ora la Marco e Rosa è funzionante e può accogliere 50 alpinisti in comode cuccette necessità di alcun impianto, né l uso di alcun combustibile. Tutti i rifiuti sia solidi che liquidi sono divallati con l elicottero ed in tal modo si può dire che il nuovo rifugio è quasi completamente inerte rispetto al luogo in cui è collocato. Il cantiere più alto d Europa è stato caratterizzato nell estate del 2002 da nevicate, tempeste, vento e gelo che non hanno però impedito che si compissero le opere e tutti i montaggi eseguiti utilizzando, sia per il trasporto che per il varo, gli elicotteri. Il 13 luglio scorso, presenti moltissimi alpinisti e appassionati di montagna, si è svolta l inaugurazione del nuovo rifugio. Alla cerimonia hanno partecipato autorità civili e religiose, tra le quali il Presidente Generale del CAI Gabriele Bianchi, Il Presidente del CAI Valtellinese Lucia Foppoli, il Consigliere regionale lombardo Gian Maria Bordoni, il Vicepresidente della Provincia di Sondrio Gianpietro Scherini, il Sindaco di Lanzada Marco Negrini, Olga Zanchetta in rappresentanza della famiglia Rocca, il Direttore Generale del Credito Valtellinese Miro Fiordi e il grande alpinista Walter Bonatti a testimonianza dell amicizia che lo legava ad Agostino Rocca al quale è stato cointitolato il rifugio. Ora la Marco e Rosa è funzionante e può accogliere 50 alpinisti in comode cuccette ed in un accogliente sala da pranzo assistita da una moderna cucina. Nella definizione del progetto esecutivo, nella direzione lavori e nel coordinamento dell iniziativa determinante è stato il ruolo svolto dai tecnici della Società Stelline Servizi Immobiliari S.p.A. del Gruppo Credito Valtellinese, che ha affiancato il Club Alpino Italiano in questa eccezionale realizzazione. Stefano Tirinzoni Architetto, Progettista e Direttore dei Lavori 8

9 NUOVI PRODOTTI La carta prepagata ricaricabile del Gruppo bancario Credito Valtellinese si arricchisce di nuove funzioni ha superato ogni limite: non solo bancomat. Il Credito Valtellinese, che già nel 1985 in occasione dei mondiali di sci di Bormio aveva lanciato la Tellcard, la prima carta a microprocessore in Italia, ora lancia Vediamo di che cosa si tratta. è l innovativo strumento di pagamento che le Banche del Gruppo offrono alla clientela dagli ultimi mesi del La carta svolge le funzioni del vecchio bancomat e si utilizza con la semplice digitazione del PIN ma, grazie alla tecnologia applicata, offre molto di più. è una carta nominativa ricaricabile rilasciata anche in assenza di un conto corrente d'appoggio ed è realizzata per dare una risposta efficace alle varie necessità del cliente. La possibilità di utilizzare il canale Internet per attivare le molteplici funzioni di assicura al possessore la piena autonomia gestionale. Concepita con il preciso obiettivo di essere a misura di ogni esigenza del cliente questa carta è destinata ad accrescere nel tempo il numero delle proprie funzioni; un esempio in tal senso è lo sviluppo di un esclusiva innovazione come la personalizzazione degli automatismi di ricarica. Oggi, il titolare di può attivare e personalizzare i servizi di ricarica automatica e periodica via internet, con il servizio o presso una filiale del Gruppo. Le ricariche automatiche sono particolarmente adatte a soddisfare la diffusa esigenza dei clienti utilizzatori abituali del servizio Bancomat che desiderano avere sempre delle disponibilità al fine di evitare i noti problemi connessi all esaurimento della capacità di spesa o prelievo contante tramite carta. L utilizzo di queste funzioni è semplice: ad esempio, si potrebbe scegliere di disporre la ricarica automatica definendo il limite di giacenza minima di 250 euro e il livello massimo di euro, impostando la ricarica automatica con frequenza settimanale. Se nel corso della giornata il saldo dovesse scendere al di sotto dei 250 euro, il saldo stesso sarà riportato immediatamente al livello minimo di disponibilità prescelto (cioè 250 euro). Se alla fine della settimana il saldo della carta dovesse essere pari a 250 euro, la procedura riporterà la disponibilità a 2.000,00 euro. L altro automatismo è la ricarica periodica, ove il cliente dispone, via internet o in filiale, la carica di un importo fisso con una cadenza temporale da giornaliera a mensile. Altra novità in senso assoluto è la possibilità di ricaricare la propria anche tramite bonifico da altre banche, utilizzando le coordinate bancarie che identificano la singola carta. La carta può essere caricata, mediante l attivazione dei diversi canali (internet, filiali, self service, bonifici, ecc) fino al raggiungimento del massimale prescelto dal portatore della carta che, altra novità, può raggiungere (per ora) i euro, cifra in grado di soddisfare le esigenze dei grandi utilizzatori di carte di pagamento. La gestione a misura di ogni esigenza del cliente è stata applicata anche nella visualizzazione delle spese. Oggi, oltre al saldo ed alla lista dei movimenti in tempo reale, attraverso internet, si accede anche al rendiconto: il prospetto riassuntivo delle spese effettuate tramite raggruppate per tipo di spesa e per punto di vendita. Nei prossimi mesi sono previste altre interessanti novità. 9

10 QUI IMPRESE Le nuove regole per il sistema del credito Il nuovo accordo Basilea 2. In questo autunno, al termine della terza fase di consultazione con l industria bancaria e finanziaria, il Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria pubblicherà il testo definitivo del Nuovo Accordo sul capitale, che entrerà in vigore alla fine del L Accordo, generalmente noto come Basilea 2 perché sostituisce quello del 1988, mira a rafforzare la stabilità del sistema finanziario internazionale e a garantire la parità di condizioni tra gli intermediari dei diversi Paesi che vi aderiranno. Una volta definiti, i principi stabiliti dall Accordo verranno trasposti nei singoli ordinamenti nazionali secondo il processo di produzione normativa proprio di ciascuno di essi; nel caso italiano l introduzione avverrà con il recepimento di una direttiva europea, già in avanzata fase di elaborazione. L Accordo è strutturato in tre parti, denominate Pilastri, che disciplinano rispettivamente i requisiti patrimoniali minimi, la vigilanza prudenziale sull adeguatezza patrimoniale, l informativa da rassegnare al mercato. Veduta di Basilea. Fotografia di Stephan Engler. Per gentile concessione di Svizzera Turismo. Destinatari della disciplina sono i gruppi bancari e le banche operanti a livello internazionale, cui viene richiesta una dotazione patrimoniale adeguata a fronte dei rischi (di mercato, di credito ed operativi) assunti. Benché rivolti essenzialmente alle banche, i principi di Basilea 2 hanno tuttavia sollevato un ampio dibattito - soprattutto nei Paesi che, come l Italia, sono caratterizzati dalla prevalenza di piccole e medie imprese (PMI) sull accesso al credito per tale tipologia di operatori economici. Si è infatti temuto, inizialmente non senza qualche ragione, che la maggiore rischiosità individuale delle PMI rispetto alle grandi imprese avrebbe determinato una restrizione del credito (credit crunch) e/o un aggravamento del suo costo. Alla prima preoccupazione si è ovviato con una più favorevole ponderazione dei prestiti alle PMI (che comporta un minor requisito patrimoniale), fondata sul riconoscimento che i portafogli crediti delle banche verso tali imprese sono generalmente ben diversificati. Quanto al costo del credito, una differenziazione del pricing più strettamente correlata al merito di credito di ciascun prenditore pare un effetto desiderabile, se si colloca nel quadro di condizioni mediamente invariate. Le imprese, infatti, oltre a vedere riconosciuto il proprio merito di credito corrente, che può essere espresso in sintesi da un rating, vengono incentivate ad adottare comportamenti virtuosi in termini di maggiore patrimonializzazione, ampiezza e affidabilità delle informazioni fornite alle banche, rafforzamento delle relazioni creditizie con un intermediario di riferimento. 10

11 F O C U S A R T E 8 dicembre maggio 2004 Una grande mostra su Ambrogio e Agostino. Milano. Le sorgenti dell Europa si incontrano a Milano. Una grande mostra su S. Ambrogio e S. Agostino, articolata su due differenti sedi espositive, verrà proposta il prossimo dicembre nel Capoluogo lombardo. L esposizione Opere e Lettori di Agostino. Manoscritti in mostra si terrà presso la Galleria Gruppo Credito Valtellinese Refettorio delle Stelline, contemporaneamente avrà luogo presso il Museo Diocesano la mostra 387 d.c. Ambrogio e Agostino, le sorgenti dell Europa. Un ponte cronologico e culturale unisce le due esposizioni. La prima si concentra sui testi e gli scritti di Ambrogio e Agostino, in particolare nell epoca degli Umanisti. La seconda, più ampia e articolata, intende rappresentare il tempo e i luoghi dei due Santi, evidenziando i cambiamenti epocali suscitati dal loro incontro già nel corso del IV secolo e S. Ambrogio. Milano, Basilica di S. Ambrogio, sacello di San Vittore in ciel d oro. S. Agostino. Roma, San Giovanni in Laterano. l eredità che hanno lasciato a fondamenta dell Europa. L idea di una mostra sull incontro tra queste due grandi figure della cultura e della spiritualità, culminato a Milano con il battesimo di Agostino nel 387 d.c., nasce dalla volontà di coinvolgere l Europa intera nella scoperta delle proprie radici. Un appuntamento di importanza internazionale e di grande valore storico e artistico che vuole essere l affresco di un epoca, un momento di tempo nel tempo direbbe T.S. Eliot, offerto alla comprensione sia del grande pubblico sia dello specialista. La Mostra è a cura delle Professoresse Mariangela Regoliosi e Donatella Coppini dell Università degli Studi di Firenze. Galleria Gruppo Credito Valtellinese Refettorio delle Stelline C.so Magenta, 59 Milano OPERE E LETTORI DI AGOSTINO. MANOSCRITTI IN MOSTRA 8 dicembre maggio 2004 Orari: Martedì Domenica 10,00-18,00 Lunedì non festivi chiuso Informazioni: Tel Museo Diocesano, Chiostri di Sant Eustorgio Corso di Porta Ticinese, 95 Milano 387 D.C. AMBROGIO E AGOSTINO, LE SORGENTI D EUROPA 8 dicembre maggio 2004 Orari: Martedì Domenica 10,00-18,00 Lunedì non festivi chiuso Servizio informazioni: Tel

12 QUI FONDAZIONE Le gallerie d arte. Galleria Gruppo Credito Valtellinese Refettorio delle Stelline. 12/9-15/11/2003 Georges Mathieu, retrospettiva. Etoiles indélébiles 1999, acrilico su carta 56x73 cm collezione dell'artista. Hommage hèrètique 1951, olio su tela 35x190cm collezione Calatchi. Milano. La retrospettiva dell opera pittorica di Georges Mathieu, promossa dalla Galerie Nationale du Jeu de Paume di Parigi e dalla Galleria Gruppo Credito Valtellinese, è la prima mostra importante consacrata a quest artista che ha segnato profondamente il rinnovamento dell astrazione a livello internazionale nel dopo guerra. Georges Mathieu, infatti, ha lavorato, a partire dal 1944, per un arte liberata da ogni costrizione formale, rimettendo completamente in discussione il concetto di astrazione geometrica. Per questo è apparso agli occhi della critica americana come il solo artista europeo di un importanza paragonabile a quella dei pittori della Scuola di New York. L esposizione Georges Mathieu, retrospettiva curata da Daniel Abadie e Dominique Stella riunisce 65 dipinti, principalmente oli su tela, ma anche alcuni acrilici, che illustrano l evoluzione dell opera di Mathieu dai primi quadri astratti del 1946 fino agli acrilici su carta datati In occasione della mostra è stato realizzato il catalogo Georges Mathieu. Retrospettiva, Silvana Editoriale. E inoltre consultabile un estratto del catalogo sul sito Cenni biografici Georges Mathieu nasce a Boulogne sur Mer nel Comincia a dipingere quadri non figurativi nel 1942, praticando un astrazione libera e gestuale. A partire dal 1947 si fa notare per la sua applicazione del colore direttamente dal tubetto. Nel vivo del dibattito teorico, organizza diverse mostre in favore dell Abstraction Lyrique, di cui diventa l ardente paladino. Questa nuova astrazione, gestuale, lirica, informale o tachiste, si spoglia delle tradizioni e delle regole fino ad allora predominanti per mettere in primo piano i fenomeni puramente pittorici. Il pensiero filosofico del tempo contribuiva a sostenere le convinzioni degli artisti impegnati a sviluppare una forma di pittura gestuale, a vivere l esperienza pittorica in modo nuovo, con un coinvolgimento corporeo totale. Mathieu sarà il primo ad imporre la gestualità all interno della Scuola di Parigi, prima del 1950, dando il proprio contributo analogamente a Fautrier, Hartung, Wols, Soulages, ma anche ai pittori della Scuola di New York. E il primo ad essere consapevole delle affinità tra la pratica dell astrazione lirica e l espressionismo astratto e a mettersi in contatto con le gallerie americane. Espone per la prima volta nel 1946 alla Galerie des Beaux-Arts di Parigi e nel 1950 tiene la sua prima mostra personale alla Galerie René Drouin, sempre a Parigi. Nel 1951 Mathieu espone a una mostra, Véhémences Confrontées, da lui stesso organizzata insieme al critico d arte Michel Tapié, dove si evidenziano le estreme tendenze della pittura non figurativa. La sua prima personale oltre atlantico si tiene nel 1952 alla The Stable Gallery di New York. La produzione artistica e culturale di Mathieu nei decenni successivi è incessante. Espone, pubblica libri, dipinge, tiene conferenze, partecipa vivamente al dibattito culturale francese firmando articoli sui maggiori quotidiani nazionali. Nel 1963 Marie Claude Dane, conservatore al Musèe d Art moderne de la Ville de Paris organizza la prima grande retrospettiva di Mathieu che comprende novantasei dipinti, diciotto opere su carta e nove incisioni. L ultima sua esposizione in Italia risale al 1991, alla Galleria Arte 92 di Milano. Nel 2002 la Galerie Nationale du Jeu de Paume presenta la più grande retrospettiva dedicata all artista. 12

13 QUI FONDAZIONE Galleria Credito Valtellinese Palazzo Sertoli. 25/7-27/9/2003 Arturo Martini. Donna al sole 1930, Bronzo dall'originale in gesso 44x145x68 cm. Sondrio. In mostra ventidue opere in bronzo di Arturo Martini di medie e grandi dimensioni, come La Pisana, La Donna al sole e La Dormiente, tutte appartenenti alla collezione del Credito Valtellinese. I lavori sono stati realizzati nel periodo compreso tra il 1921 (Testa di ragazza, bronzo da originale in terracotta) e il 1943 (La Vacca e Pegaso cadu to, bronzo da modello in gesso). Particolarmente numerose, nella rassegna, le opere eseguite nel 1935: Il Giudizio di Salomone, Ulisse, Il Ratto delle Sabine, Maternità della montagna, Susanna, Morte dell amazzone, Laocoonte, Nudino e Il Centometrista. Il catalogo virtuale delle opere di Arturo Martini è consultabile sul sito Cenni biografici Arturo Martini nasce a Treviso nel Le sue prime opere sono datate Nel1907 Martini partecipa con successo, alla Prima mostra d arte trevigiana. Nel 1911 espone a Ca Pesaro di Venezia e l anno dopo al Salon d Automne di Parigi. Quando espone alla Quadriennale di Roma, nel 1931 si consacra artista affermato vincendo il primo premio per la scultura. Nel Ercole che atterra il leone, bronzo dal calco originale in gesso 29x18x gli vengono commissionati cinque bassorilievi di marmo per l Arengario di Milano, l anno successivo incomincia ad insegnare all Accademia delle Belle Arti di Venezia. Muore a Milano il 22 marzo Galleria Credito Valtellinese Palazzo Sertoli. 23/5-18/7/2003 Aldo Raimondi, il re dell'acquerello. Sondrio. Dal 23 maggio al 18 luglio, presso la Galleria Credito Valtellinese di Palazzo Sertoli si è tenuta la mostra Aldo Raimondi, Il Re dell acquerello. Raimondi, Interno del Duomo di Milano, 1961 acquarello 95x70 Collezione Raimondi. nato a Roma nel 1902, è stato un personaggio da leggenda. Ha ritratto (memorabili le copertine della Domenica del Corriere e dell Illustrazione del Popolo ) Re ed Imperatori, umili contadini ed operai, soldati ed ufficiali, scienziati e cantanti, diplomatici e gerarchi del regime fascista. E' stato il pittore ufficiale dell'italia al noto convegno di Stresa del 1935, in preparazione del 'Patto a quattro', con i Presidenti del Consiglio ed i Ministri degli Esteri di Francia ed Inghilterra. Grazie a lui per la prima volta l'acquerello assumeva grande importanza entrando di peso nella storia dell'arte del Novecento. Muore il 22 luglio 1998 a Barni, in provincia di Como. CALENDARIO MOSTRE Galleria Gruppo Credito Valtellinese Refettorio delle Stelline - Milano Georges Mathieau mostra di pittura 12/9 15/11/ 2003 Ambrogio e Agostino Mostra d arte 7/12/ /5/2004 SpazioFoto Credito Artigiano Firenze Francesco Gnot Mostra fotografica 27/9-23/12/2003 Martino Marangoni Mostra fotografica 4/12/ /1/2004 Galleria Credito Valtellinese Palazzo Sertoli - Sondrio Ruggero Savinio Mostra di Pittura 6/11/2003 6/1/

14 LA BANCA NEL SOCIALE Iniziative culturali e sportive. Convegno a Catania sponsorizzato dal Credito Siciliano Finanza di progetto per opere pubbliche. Catania. Sabato 5 luglio, Presso l Aula Magna della Facoltà di Economia dell Università di Catania si è tenuto un convegno sul tema Infrastrutture e finanza di Progetto come motore per lo sviluppo del Mezzogiorno. L iniziativa, che ha annoverato tra gli sponsor il Credito Siciliano, ha voluto essere un momento di approfondimento di uno strumento, il Project financing, che nacque in Inghilterra come tecnica finanziaria innovativa volta a rendere possibile il finanziamento di iniziative economiche sulla base della valenza tecnico-economica dei progetti e che venne utilizzato per le prime volte in Italia a partire dal 92, con una impennata di notorietà nel 98 in seguito alla legge 415/98 Merloni-ter. L argomento, che ha visto tra i relatori anche il Preside della Facoltà di economia dell Università di Catania Elita Schillaci, è quanto mai attuale per la Sicilia in considerazione dell eclatante esempio di Project financing rappresentato dalla realizzazione del futuro Ponte sullo Stretto. Tra i diversi interventi è stato particolarmente interessante quello del Vice Presidente ed Amministratore Delegato Carlo Negrini che ha posto l accento sul peculiare ruolo del sistema bancario nelle dinamiche legate alla finanza di progetto. Cultura e folklore Iniziative estive sponsorizzate dal Credito Siciliano. Nel mese di luglio la Banca ha sponsorizzato a Caltagirone l Estate calatina, avvenimento di grande richiamo turistico caratterizzato da una molteplicità di iniziative culturali e folkloristiche. Altro appuntamento rilevante nelle giornate dal 25/29 agosto allorquando, con il patrocinio del Credito Siciliano, si è svolta nella Diocesi di Acireale, città nella quale ha sede la Direzione Generale della Banca, la 54^ Settimana Liturgica Nazionale, avvenimento di grande importanza anche per la coincidenza con il 40 anniversario della promulgazione della Costituzione Liturgica del Concilio Vaticano II. Per tale ricorrenza si è registrata la presenza, nella città ionica, di oltre mille partecipanti da tutta Italia. Auto d epoca Targa Florio, 15 Giro di Sicilia. La Targa Florio, gara automobilistica nata nel 1912, poi sospesa per diversi anni, si è presentata alla 15a edizione 14

15 LA BANCA NEL SOCIALE con il Giro di Sicilia, diventando uno dei tradizionali appuntamenti internazionali per auto d'epoca. Storicamente gemella della Mille Miglia, questa manifestazione, oggi a carattere retrò, era ed è uno dei tradizionali appuntamenti per gli appassionati internazionali di questo settore automobilistico. Il giro si è snodato (4-8 giugno 2003) lungo le tortuose e impervie strade dell'isola e ha raggiunto il suo culmine con la prova speciale sullo storico Circuito della Targa Florio. L'intervento del Credito Siciliano in questa manifestazione ha testimoniato l'impegno della banca alla valorizzazione del territorio in cui opera. Il grande sport in provincia di Sondrio Valtellina Azzurra. Valtellina. Un estate all insegna del grande sport in Valtellina, che ha visto la presenza di ben cinque Nazionali italiane: la Nazionale di Basket Seniores Maschile, la Nazionale Universitaria di Basket Femminile, la Nazionale di Canottaggio Femminile 8 con, la Nazionale Juniores Maschile di Pallacanestro, la Nazionale Juniores Femminile di Pallavolo. Diciassette inoltre le Nazionali straniere che hanno partecipato, in una cornice di grande pubblico, a manifestazioni ed incontri disputati nelle stazioni turistiche più rinomate della provincia di Sondrio. Tra gli sponsor principali, il Credito Valtellinese. Il Credito Artigiano sponsor di Da vicino nessuno è normale. ESTATE DI MUSICA IN VALTELLINA Musica Viva Jazz Workshop 2003 Sondrio. Musica Viva Jazz è giunta quest anno alla quinta edizione. I Corsi si sono tenuti presso la Civica Scuola di Musica della Provincia di Sondrio da sabato 9 agosto a venerdì 15 agosto 2003, con una particolare e piacevole giornata di studio all aperto ( Jam on the green ) in alta montagna. Di assoluto rilievo artistico il team dei docenti: Guido Manusardi, pianista, ricopre un ruolo di primo piano nella scena italiana ed europea; Rachel Gould, voce, artista americana di fama mondiale; Sandro Gibellini, chitarrista, collabora con i grandi del jazz quali Enrico Rava, Lee Konitz, Gerry Mulligan; Lucio Terzano, contrabbassista, con esperienze nei più importanti festival jazzistici internazionali; Mauro Negri, clarinettista e saxofonista, membro fisso del quartetto del batterista francese Aldo Romano; Mauro Beggio, tra i più richiesti batteristi dell ultima generazione. Milano. Da vicino nessuno è normale è la rassegna culturale che l associazione Olinda organizza da sette anni all ex Ospedale Psichiatrico Paolo Pini di Milano e che si è consolidata come uno degli appuntamenti più interessanti dell'estate milanese. Quarantaquattro giorni di musica, cinema, teatro, feste, spettacoli per bambini e tornei di calcio, seguiti da più di ventimila persone. Con il contributo di ViviMilano e Credito Artigiano, anche quest anno la rassegna (14/6-27/7/2003) è stata molto vicina ai cittadini, che hanno potuto toccare con mano il senso profondo di questa impresa: trasformare il vecchio manicomio di Milano in una grande piazza pubblica di cultura e servizi. 15

16 OGGI PARLIAMO DI Dal 15 ottobre 2003 Banche: parte il progetto PattiChiari, svolta allo sportello. PattiChiari nasce da un dato di fatto: le relazioni tra le banche e la società in generale cittadini, imprese, istituzioni, opinione pubblica presentano ancora grandi opportunità di sviluppo. Aspetti, questi, che nel corso degli ultimi due anni sono stati al centro di un approfondita riflessione da parte dell ABI (Associazione Bancaria Italiana) con l obiettivo di riscrivere i rapporti tra le banche e le varie componenti della società. Individuate le aree dove era necessario ed urgente intervenire, PattiChiari entra ora nella sua fase operativa. Dal risparmio al conto corrente, dai prestiti al servizio bancario di base, dal bancomat agli assegni, novità importanti in arrivo allo sportello per famiglie ed imprese. Obiettivo? Fatti concreti per semplificare la vita a cittadini e imprenditori con regole chiare, informazioni semplici e facili da comprendere. IL CALENDARIO: da ottobre, iniziative ogni mese 15 ottobre 2003 Faro: il servizio (Funzionamento Atm Rilevato On line) che via telefonino o via internet indica lo sportello automatico perfettamente funzionante più vicino, ovunque ci si trovi. Dice anche qual è lo sportello automatico della propria banca più facile da raggiungere. 15 novembre 2003 Obbligazioni a basso rischio-rendimento: un elenco di obbligazioni a basso rischio e quindi a basso rendimento per orientare il risparmiatore privo di esperienza finanziaria che intende investire in titoli particolarmente semplici da valutare. Primo tassello di un piano più generale per rendere i risparmiatori pienamente consapevoli che ad un alto rendimento corrisponde un alto rischio. 15 novembre 2003 Informazioni chiare su obbligazioni bancarie strutturate e subordinate: informazioni chiare e facili da leggere e comprendere per chi investe in questo tipo di obbligazioni, con lo scopo di rendere l investitore pienamente consapevole dei rischi degli investimenti finanziari. 15 dicembre 2003 Criteri di valutazione della capacità di credito: un manifesto con l indicazione chiara e semplice dei criteri con cui le banche valutano generalmente i prestiti. 15 gennaio 2004 Conti correnti a confronto: una carta di identità con l indicazione chiara e facilmente comprensibile delle caratteristiche, dei servizi e dei prezzi dei conti correnti. Con la possibilità di confrontare le offerte delle diverse banche e anche grazie ad una Guida alla scelta su internet di individuare il prodotto che meglio risponde alle proprie esigenze. 15 febbraio 2004 Servizio bancario di base: un conto che mette a disposizione tutti i servizi bancari di base dal bancomat all accredito dello stipendio o della pensione, al pagamento delle bollette, ai bonifici, alle informazioni su saldo e movimenti facilmente accessibile per semplicità e costo (pochi euro al mese). Dai giovani ai pensionati. Rivolto cioè a quei milioni di italiani che oggi non hanno un conto corrente. 15 marzo 2004 Tempi medi di risposta sul credito alle Pmi: conoscere in anticipo il numero di giorni che mediamente una banca impiega per dare una risposta su un prestito, per importo e area geografica. Con la possibilità per il cliente di mettere a confronto la velocità di risposta dei diversi istituti in relazione alle proprie esigenze specifiche. 15 marzo 2004 Tempi certi di disponibilità delle somme versate con assegno: tempi certi e più rapidi per la disponibilità giuridica sul proprio conto delle somme versate con assegni. Per semplificare l attività di chi, specie commercianti e piccoli imprenditori, emette e riceve un gran numero di assegni. 16

17 L EDICOLA Rassegna stampa. Popolari, i grandi vecchi Giancarlo Ferrario, Direttore Editoriale di Bloomberg Investimenti, in un lungo servizio fa un ritratto dei banchieri ai vertici delle banche popolari che hanno portato alla ribalta alcuni dei più importanti istituti di credito italiani. Tra gli altri, vi è anche il ritratto del Presidente del Creval Giovanni De Censi. Le sue doti di banchiere le ha esplicitate trasformando un piccolo istituto in un interessante gruppo ben presente in Lombardia e nel Sud De Censi è stato anche un banchiere innovatore: nel 97 ha dato vita a Bancaperta, una banca internet interessante. Nel giugno 2003 ha costituito la Julius Baer Creval Private Banking, rafforzando la sua collaborazione con il partner elvetico 23/08/2003 Una banca da territorio In una lunga intervista apparsa sull inserto economico de Il Giorno La Nazione Il Resto del Carlino, il Direttore Generale del Credito Artigiano Luciano Camagni traccia, tra le altre cose, un bilancio dell attività dell Istituto. Negli ultimi anni abbiamo perseguito un trend di crescita accelerato avendo comunque molta cura a preservare uno sviluppo armonico e compatibile con gli assetti patrimoniali e organizzativi. Siamo passati da 43 a 83 sportelli aumentando l occupazione complessiva da 660 a 788 unità. Il reddito aziendale netto è passato da 5 a 15 milioni di euro. 24/05/2003 Negrini, Credito Siciliano: Best practice del Gruppo già in uso Il giornale ha realizzato un inchiesta interpellando banche e associazioni presenti sull isola per capire come le varie realtà si stanno preparando ad affrontare il cambiamento imposto da Basilea 2. Tra gli intervistati anche il Vice Presidente e Amministratore Delegato del Credito Siciliano, Carlo Negrini. Sul versante interno la banca, anticipando molti degli aspetti previsti dalla prossima normativa, già opera secondo i principi che entreranno in vigore con Basilea 2. Il Credito Siciliano grazie alla piena integrazione nelle rete bancaria del gruppo di appartenenza, il Gruppo Credito Valtellinese, ha il vantaggio di trarre dalle cosiddette best practice (ndr procedura di successo) di Gruppo, poste a fattor comune, un supporto tecnico-professionale già sperimentato con successo in altre realtà bancarie della stessa famiglia. Beneficio questo che coniugato all esperienza, frutto della storica relazione pre-esistente tra le banche costituenti il credito Siciliano ed il territorio in cui opera, sviluppa quel circolo virtuoso che consentirà alla banca di andare serenamente e proficuamente a braccetto con l imprenditoria siciliana. è chiara la nostra volontà di assistere con agilità e praticità le aziende siciliane nell accesso al credito 26/07/2003 Il Credito Valtellinese giudicato tra i migliori gruppi bancari dal settimanale Il Mondo Riprendendo i risultati di una pagella degli Istituti bancari stilata dal settimanale Il Mondo, Alessandra Polloni commenta con il Direttore Generale del Credito Valtellinese Miro Fiordi il piazzamento della banca. In particolare il gruppo di piazzetta Quadrivio ha ottenuto la sufficienza alle voci solidità, sulla base dei coefficienti di solvibilità della Banca d Italia, e rischio, sulla base dell incidenza delle sofferenze nette sui crediti e sui mezzi propri, ma anche sui crediti dubbi. E ha ottenuto un giudizio buono sul fronte della redditività. E un risultato che ci lusinga commenta il direttore Generale del Credito Valtellinese, Miro Fiordi ma che non fa che fotografare una gestione bancaria che segue delle direttrici precise e confermare che ci stiamo muovendo secondo una impostazione corretta. Certo dobbiamo puntare a salire un altro gradino, ma già dire che da gruppo medio pluriregionale siamo al decimo posto tra i grandi gruppi bancari è un risultato incoraggiante 27/08/

18 LA BANCA VIRTUALE Nuova home page per il sito La ricchezza del nostro Sito. Il sito internet del Gruppo bancario Credito Valtellinese ha una nuova, accattivante home page! I contenuti della pagina iniziale sono stati riorganizzati con lo scopo principale di agevolare l utente nella navigazione e nella ricerca delle informazioni. Si è cercato di contemperare dunque due interessi, quello di una grafica gradevole e quello della semplicità di utilizzo. 18

19 LA BANCA VIRTUALE il nuovo strumento di comunicazione elettronica Basta Carta!! Pile di lettere, buste, carte che vanno perse. Ma ora non avrai più la necessità di ricevere la corrispondenza nel modo tradizionale! Utilizzando i servizi via Internet, potrai avvalerti di un nuovo strumento di comunicazione elettronica veloce, comodo ed innovativo, che ti consentirà di gestire via web tutte le comunicazioni relative ai tuoi rapporti bancari. Usare è semplice: 1. entri in 2. nel menù principale del servizio trovi lo spazio dedicato a 3. selezioni la funzione basta carta ; 4. scegli su quali tipologie di comunicazione attivare il servizio. VANTAGGI: ricevi immediatamente e con la massima riservatezza le comunicazioni in formato elettronico sul tuo computer; leggi e stampi facilmente tutte o solo le comunicazioni che ti interessano in qualunque momento e ovunque; archivi tutta la corrispondenza e la consulti rapidamente ogni volta che ne hai l esigenza; vedi tutte le comunicazioni inerenti ai rapporti di cui sei intestatario o cointestatario, legale rappresentante o delegato; concedi ad altre persone (ad esempio: delegati) l autorizzazione a visualizzare, attraverso l apposita funzione Caselle Virtuali di le comunicazioni relative ai tuoi rapporti; sei avvisato subito dell arrivo di nuova corrispondenza via e, fra breve, anche via SMS, se lo desideri. PUOI GIÀ FARE TUTTO QUESTO SENZA ALCUN COSTO AGGIUNTIVO. 19

20 SPECIALSOCIO I nuovi vertici della Capogruppo e di Bancaperta. Il Consiglio di Amministrazione del Credito Valtellinese, in data 26 aprile 2003, ha nominato Presidente del Consiglio di Amministrazione Giovanni De Censi e Amministratore Delegato Renato Bartesaghi. La carica di Direttore Generale è stata affidata a Miro Fiordi, mentre quella di Vice Direttore Generale Vicario a Giovanni Paolo Monti; a questi I nuovi vertici del Credito Valtellinese: da sinistra il Presidente Giovanni De Censi, l Amministratore Delegato Renato Bartesaghi, il Direttore Generale Miro Fiordi. ultimi si affianca il Vice Direttore Generale Franco Sala. Il consiglio di Amministrazione di Bancaperta, in data 4 settembre 2003, ha nominato Amministratore delegato Silvio Bagiotti e Direttore Generale Norberto Gualteroni. Vice Direttore Generale Luigi Tavasci. Al via Julius Baer Creval Private Banking. Nel corso del mese di giugno è stata perfezionata la cessione del 51% del capitale sociale della Julius Baer Creval Private Banking SpA dal Credito Valtellinese Scarl alla Julius Baer Holding Ltd di Zurigo. Julius Baer Creval Private Banking S.p.A., costituita nel novembre 2002, è nata dalla joint venture tra il Gruppo Julius Baer e il Gruppo bancario Credito Valtellinese con lo scopo di offrire servizi di Private Banking di alto profilo qualitativo. Proprio in questo settore Julius Baer vanta un esperienza maturata in oltre cento anni di storia come confermano i dati al 31 dicembre 2002, che evidenziano un patrimonio gestito pari a 106 miliardi di franchi svizzeri, di cui 55 miliardi derivanti dal Private Banking. La solida esperienza maturata dal Gruppo Julius Baer, associata all efficienza riconosciuta alla struttura del Credito Valtellinese, consentirà alla nuova realtà di mettere a disposizione del mercato italiano servizi capaci di soddisfare la clientela più esigente. Il Consiglio di Amministrazione della nuova società è composto da Giovanni De Censi (Presidente), Thomas Baer (Vice Presidente), Renato Bartesaghi, Raymond Baer, Miro Fiordi e Filippo La Scala (Consiglieri). Maurizio Sella è stato nominato Direttore Generale. Julius Baer Italian Stock Fund ai vertici delle classifiche europee per la categoria fondi azionari Italia. Per il secondo anno consecutivo il comparto Julius Baer Italian Stock Fund, di cui Bancaperta è advisor, ha ottenuto un ottimo posizionamento nelle classifiche della categoria fondi/sicav azionari Italia. Dall analisi della graduatoria 2002, realizzata da Standard&Poor s Fund Services, emerge che il Fondo si è posizionato al 1 posto in Germania e in Austria su un totale rispettivamente di 23 e di 20 fondi, al 2 posto in Svizzera e in Lussemburgo (24 e 35 fondi), al 4 posto in Italia su un totale di 102 fondi. Il comparto ha inoltre ottenuto il riconoscimento Lipper Leaders For Preservation, marchio di eccellenza della gestione di fondi e sicav, aggiudicandosi un buon posizionamento nella graduatoria di categoria. Questa certificazione assegnata a Bancaperta per i risultati conseguiti dal Julius Baer Italian Stock Fund riflette la capacità di preservare il capitale nel tempo dimostrata dal comparto rispetto all asset class di riferimento. Credito Siciliano: ampliata la certificazione di qualità. Nel mese di giugno il Credito Siciliano ha ottenuto dal Comitato di Certificazione del CISQCERT la conferma della certificazione UNI EN ISO 9001: 2000, rilascia- 20

Pubblica Amministrazione Turistica. Aspetti generali Compiti

Pubblica Amministrazione Turistica. Aspetti generali Compiti Pubblica Amministrazione Turistica Aspetti generali Compiti Cenni storici Nel periodo tra le due guerre iniziò a maturare una maggiore consapevolezza del ruolo che il turismo poteva svolgere nell economia

Dettagli

Il Gruppo Cariparma FriulAdria consolida la crescita e il sostegno a famiglie e imprese, rafforzando i fondamentali

Il Gruppo Cariparma FriulAdria consolida la crescita e il sostegno a famiglie e imprese, rafforzando i fondamentali Comunicato stampa RISULTATI DEL 1 SEMESTRE DEL GRUPPO CARIPARMA FRIULADRIA Il Gruppo Cariparma FriulAdria consolida la crescita e il sostegno a famiglie e imprese, rafforzando i fondamentali Utile Netto

Dettagli

Cerimonia di Consegna dei Premi Leonardo 2014. Roma, Palazzo del Quirinale - 27 Aprile 2015

Cerimonia di Consegna dei Premi Leonardo 2014. Roma, Palazzo del Quirinale - 27 Aprile 2015 Cerimonia di Consegna dei Premi Leonardo 2014 Roma, Palazzo del Quirinale - 27 Aprile 2015 Discorso del Vice Ministro allo Sviluppo Economico, Carlo CALENDA Signor Presidente della Repubblica, Autorità

Dettagli

Gli italiani hanno smesso di chiedere prestiti: -3,3% nei primi nove mesi dell anno rispetto al 2012 ma -24% rispetto agli anni pre crisi.

Gli italiani hanno smesso di chiedere prestiti: -3,3% nei primi nove mesi dell anno rispetto al 2012 ma -24% rispetto agli anni pre crisi. BAROMETRO CRIF DELLA DOMANDA DI PRESTITI DA PARTE DELLE FAMIGLIE Gli italiani hanno smesso di chiedere prestiti: -3,3% nei primi nove mesi dell anno rispetto al 2012 ma -24% rispetto agli anni pre crisi.

Dettagli

LA CRISI DELLE COSTRUZIONI

LA CRISI DELLE COSTRUZIONI Direzione Affari Economici e Centro Studi COSTRUZIONI: ANCORA IN CALO I LIVELLI PRODUTTIVI MA EMERGONO ALCUNI SEGNALI POSITIVI NEL MERCATO RESIDENZIALE, NEI MUTUI ALLE FAMIGLIE E NEI BANDI DI GARA I dati

Dettagli

PER EUROFIDI ED EUROCONS UN RINNOVATO IMPEGNO PER LE IMPRESE E I LORO TERRITORI

PER EUROFIDI ED EUROCONS UN RINNOVATO IMPEGNO PER LE IMPRESE E I LORO TERRITORI comunicato stampa PER EUROFIDI ED EUROCONS UN RINNOVATO IMPEGNO PER LE IMPRESE E I LORO TERRITORI Le due società, attive in Lazio da alcuni anni, presentano il loro Rendiconto Sociale. Il documento rappresenta

Dettagli

II SESSIONE - 19 GENNAIO 2005 IDEE A CONFRONTO: PROTAGONISTI NAZIONALI. Desidero ringraziare il Sindaco dr. Veltroni per l invito rivoltomi ad

II SESSIONE - 19 GENNAIO 2005 IDEE A CONFRONTO: PROTAGONISTI NAZIONALI. Desidero ringraziare il Sindaco dr. Veltroni per l invito rivoltomi ad II SESSIONE - 19 GENNAIO 2005 IDEE A CONFRONTO: PROTAGONISTI NAZIONALI Matteo ARPE: Desidero ringraziare il Sindaco dr. Veltroni per l invito rivoltomi ad intervenire a questo Convegno, al quale, come

Dettagli

PATTICHIARI: LE BANCHE CAMBIANO LA NUOVA STRATEGIA NEL CAMPO DEL RISPARMIO, PER DARE AI CLIENTI MAGGIORE INFORMAZIONE E CAPACITÀ DI SCELTA

PATTICHIARI: LE BANCHE CAMBIANO LA NUOVA STRATEGIA NEL CAMPO DEL RISPARMIO, PER DARE AI CLIENTI MAGGIORE INFORMAZIONE E CAPACITÀ DI SCELTA PATTICHIARI: LE BANCHE CAMBIANO LA NUOVA STRATEGIA NEL CAMPO DEL RISPARMIO, PER DARE AI CLIENTI MAGGIORE INFORMAZIONE E CAPACITÀ DI SCELTA Il sistema bancario italiano ha deciso di accettare la sfida della

Dettagli

info Prodotto Investment Solutions by Epsilon Valore Cedola x 5-11/2014 A chi si rivolge

info Prodotto Investment Solutions by Epsilon Valore Cedola x 5-11/2014 A chi si rivolge info Prodotto è un Comparto del fondo comune di diritto lussemburghese Investment Solutions by Epsilon, promosso da Eurizon Capital S.A. e gestito da Epsilon SGR. Il Comparto mira ad ottenere un rendimento

Dettagli

Comunicato stampa. L identikit e le scelte dei diplomati calabresi

Comunicato stampa. L identikit e le scelte dei diplomati calabresi Comunicato stampa L identikit e le scelte dei diplomati calabresi I diplomati calabresi si raccontano prima e dopo il diploma. Quest anno la Regione Calabria ha esteso il progetto AlmaDiploma - l associazione

Dettagli

INTERVENTI. L ACCORDO DI BASILEA 2 Nuovi rapporti tra imprese e banche

INTERVENTI. L ACCORDO DI BASILEA 2 Nuovi rapporti tra imprese e banche INTERVENTI L ACCORDO DI BASILEA 2 Nuovi rapporti tra imprese e banche di MAURIZIO CALELLO È arrivato a conclusione dopo un lungo e intenso lavoro il nuovo accordo internazionale sui requisiti patrimoniali

Dettagli

Un network dinamico e leader nel settore immobiliare pag. 1. Il Gruppo e le sue attività pag. 2. L organizzazione del network pag.

Un network dinamico e leader nel settore immobiliare pag. 1. Il Gruppo e le sue attività pag. 2. L organizzazione del network pag. DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA Un network dinamico e leader nel settore immobiliare pag. 1 Il Gruppo e le sue attività pag. 2 L organizzazione del network pag. 5 Le partnership commerciali pag.

Dettagli

Congiuntura (dati aggiornati al 2 ottobre 2015)

Congiuntura (dati aggiornati al 2 ottobre 2015) La Congiuntura (dati aggiornati al 2 ottobre 2015) 1 ECONOMIA IN ITALIA In Italia, dopo tre cali annuali consecutivi (2012-2,8%, 2013-1,7%, 2014-0,4%), il CSC prevede una crescita del PIL dell 1%. quest

Dettagli

CREDITO E SVILUPPO delle PMI nel Lazio: opportunità, vincoli e proposte per il sistema regionale

CREDITO E SVILUPPO delle PMI nel Lazio: opportunità, vincoli e proposte per il sistema regionale CREDITO E SVILUPPO delle PMI nel Lazio: opportunità, vincoli e proposte per il sistema regionale Realizzato dall EURES Ricerche Economiche e Sociali in collaborazione con il Consiglio Regionale dell Economia

Dettagli

Fondazione dei Dottori Commercialisti di Milano

Fondazione dei Dottori Commercialisti di Milano Fondazione dei Dottori Commercialisti di Milano Rassegna Stampa 1 Convegno Garanzie e Tutele Sociali Piccole e medie imprese Sviluppo, finanziamento e governance etica di mercato e garanzie sociali 12

Dettagli

LE BANCHE PER LA CULTURA

LE BANCHE PER LA CULTURA LE BANCHE PER LA CULTURA PIANO D AZIONE 2014-2015 II AGGIORNAMENTO L OBIETTVO: VALORIZZARE L IMPEGNO NELLA CULTURA DELLE IMPRESE BANCARIE ABI, con la collaborazione degli Associati, promuove un azione

Dettagli

Il ruolo del Credito in Sardegna

Il ruolo del Credito in Sardegna Il ruolo del Credito in Sardegna Seminario del 16 luglio 2007 Vorrei circoscrivere il perimetro del mio intervento alle problematiche che coinvolgono il target di clientela di Artigiancassa. Noi infatti

Dettagli

Facciamo emergere i vostri valori.

Facciamo emergere i vostri valori. Facciamo emergere i vostri valori. www.arnerbank.ch BANCA ARNER SA Piazza Manzoni 8 6901 Lugano Switzerland P. +41 (0)91 912 62 22 F. +41 (0)91 912 61 20 www.arnerbank.ch Indice Banca: gli obiettivi Clienti:

Dettagli

ROAD SHOW 2008 Company Results

ROAD SHOW 2008 Company Results ROAD SHOW 2008 Company Results Milano, 24 marzo 2009 1 Relatori Luca Bronchi Direttore Generale Ugo Borgheresi Investor Relator 2 Agenda Company Highlights 31 Dicembre 2008 Linee Guida Piano Industriale

Dettagli

GRUPPO BANCO DESIO RELAZIONE TRIMESTRALE CONSOLIDATA

GRUPPO BANCO DESIO RELAZIONE TRIMESTRALE CONSOLIDATA GRUPPO BANCO DESIO RELAZIONE TRIMESTRALE CONSOLIDATA AL 31 MARZO 2006 1 INDICE Prospetti contabili pag. 03 Note di commento ed osservazioni degli Amministratori pag. 04 Nota informativa pag. 04 La struttura

Dettagli

Aiutare le popolazioni povere delle aree rurali a sconfiggere la povertà L IFAD IN BREVE

Aiutare le popolazioni povere delle aree rurali a sconfiggere la povertà L IFAD IN BREVE Aiutare le popolazioni povere delle aree rurali a sconfiggere la povertà L IFAD IN BREVE Lo scopo dell IFAD La finalità del Fondo Internazionale per lo Sviluppo Agricolo (IFAD) è mettere le popolazioni

Dettagli

IL SISTEMA BANCARIO ITALIANO. Gli effetti di una profonda trasformazione

IL SISTEMA BANCARIO ITALIANO. Gli effetti di una profonda trasformazione IL SISTEMA BANCARIO ITALIANO Gli effetti di una profonda trasformazione 1 LA TRASFORMAZIONE DEL SISTEMA BANCARIO TENDENZE DI FONDO DELLO SCENARIO MACROECONOMICO LA RISPOSTA DELLE BANCHE Progresso tecnologico

Dettagli

law firm of the year Chambers Europe Awards

law firm of the year Chambers Europe Awards Oltre 360 avvocati 4 volte Law Firm of the Year agli IFLR Awards nell ultimo decennio (2011, 2010, 2006, 2004) 9 sedi, 5 in Italia e 4 all estero law firm of the year Chambers Europe Awards for excellence

Dettagli

Fondo Raiffeisen Strategie Fonds

Fondo Raiffeisen Strategie Fonds Relazione Semestrale al 30.06.2013 Fondo ADVAM Partners SGR S.p.A. Sede Legale: Via Turati 9, 20121 Milano Tel 02.620808 Telefax 02.874984 Capitale Sociale Euro 1.903.000 i.v. Codice Fiscale, Partita IVA

Dettagli

L economia italiana nella Relazione della Banca d Italia

L economia italiana nella Relazione della Banca d Italia L economia italiana nella Relazione della Banca d Italia Paolo Sestito Servizio struttura Economica, Banca d Italia Modena, 4 giugno 215 Il contesto internazionale e l area dell euro 2 Nei paesi emergenti,

Dettagli

SURVEY. Credito e private equity: il punto di vista delle imprese e le tendenze in atto. 17 Luglio 2014

SURVEY. Credito e private equity: il punto di vista delle imprese e le tendenze in atto. 17 Luglio 2014 SURVEY Credito e private equity: il punto di vista delle imprese e le tendenze in atto 17 Luglio 2014 Il CLUB FINANCE La mission Il Club rappresenta a livello nazionale un centro di riferimento, di informazione

Dettagli

IL BUSINESS DEL CAMPIONATO DI CALCIO SERIE A 2009/2010. agosto 2009

IL BUSINESS DEL CAMPIONATO DI CALCIO SERIE A 2009/2010. agosto 2009 IL BUSINESS DEL CAMPIONATO DI CALCIO SERIE A 2009/2010 agosto 2009 Sommario 2 Introduzione Analisi dei bacini d utenza L interesse per la Serie A Le sponsorizzazioni Le scommesse Introduzione - LA STAGIONE

Dettagli

GLI ANDAMENTI TERRITORIALI 35 Macroarea Nord 35 Macroarea Centro 36 Macroarea Sud1 40 Macroarea Sud2 43

GLI ANDAMENTI TERRITORIALI 35 Macroarea Nord 35 Macroarea Centro 36 Macroarea Sud1 40 Macroarea Sud2 43 RAPPORTO BANCHE SOMMARIO E CONCLUSIONI 3 LA CONGIUNTURA BANCARIA IN EUROPA 7 L attivo bancario 8 Gli impieghi 8 I crediti deteriorati 14 I titoli in portafoglio 17 Le azioni e partecipazioni 19 Le passività

Dettagli

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali COMUNICATO STAMPA CREDITO, CATANIA: NUOVI STRUMENTI PER L AGRICOLTURA ITALIANA Il nostro Paese sta attraversando una congiuntura difficile ed uno

Dettagli

1. BILANCIO CONSUNTIVO AL 31.12.2003 DELLA GESTIONE AMMINISTRATIVA DI PREVIAMBIENTE

1. BILANCIO CONSUNTIVO AL 31.12.2003 DELLA GESTIONE AMMINISTRATIVA DI PREVIAMBIENTE 1. BILANCIO CONSUNTIVO AL 31.12.2003 DELLA GESTIONE AMMINISTRATIVA DI PREVIAMBIENTE Il bilancio consuntivo al 31/12/03 di Previambiente è stato redatto con l ausilio tecnico del Collegio dei Revisori Contabili

Dettagli

Indagine conoscitiva sul sistema di finanziamento delle imprese agricole

Indagine conoscitiva sul sistema di finanziamento delle imprese agricole XIII Commissione Agricoltura Indagine conoscitiva sul sistema di finanziamento delle imprese agricole Giorgio Gobbi Servizio Studi di struttura economica e finanziaria della Banca d Italia Camera dei Deputati

Dettagli

La prima banca per i lavoratori dipendenti Pag. 1. L offerta: personalizzazione e sicurezza Pag. 3

La prima banca per i lavoratori dipendenti Pag. 1. L offerta: personalizzazione e sicurezza Pag. 3 DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA La prima banca i lavoratori dipendenti Pag. 1 L offerta: sonalizzazione e sicurezza Pag. 3 Il credito al consumo: un settore in evoluzione Pag. 5 I dati economico-finanziari

Dettagli

SCENARI IMMOBILIARI ISTITUTO INDIPENDENTE DI STUDI E RICERCHE

SCENARI IMMOBILIARI ISTITUTO INDIPENDENTE DI STUDI E RICERCHE SCENARI IMMOBILIARI ISTITUTO INDIPENDENTE DI STUDI E RICERCHE OSSERVATORIO NAZIONALE IMMIGRATI E CASA 9 RAPPORTO LUGLIO 2012 VIA LORENZO MAGALOTTI, 15 00197 ROMA TEL. 06/8558802 FAX 06/84241536 E' in corso

Dettagli

Consegna dei diplomi DFA 22 giugno 2012

Consegna dei diplomi DFA 22 giugno 2012 Consegna dei diplomi DFA 22 giugno 2012 Intervento di Franco Gervasoni, direttore SUPSI SALUTO - Consigliere di Stato, Manuele Bertoli - Capodicastero Educazione, culto e partecipazioni comunali del Municipio

Dettagli

LA GESTIONE DEL PORTAFOGLIO CREDITI 2002

LA GESTIONE DEL PORTAFOGLIO CREDITI 2002 Convegno LA GESTIONE DEL PORTAFOGLIO CREDITI 2002 Finanziamenti alle Imprese: nuove politiche di prezzo e nuove strategie commerciali delle Banche Perché la disciplina sul capitale di vigilanza delle banche

Dettagli

La Città della Musica Una risorsa per Milano

La Città della Musica Una risorsa per Milano La Città della Musica Una risorsa per Milano Sandro Lecca Milano - 16 dicembre 2008 Obiettivi della ricerca Una prima rappresentazione di Milano Città della Musica Individuare alcune possibili linee di

Dettagli

Aci Brescia: il futuro dell Ente è un bene comune

Aci Brescia: il futuro dell Ente è un bene comune Aci Brescia: il futuro dell Ente è un bene comune di Attilio Camozzi Presidente Aci Brescia C i siamo lasciati alle spalle un anno complesso. Il 2014 va negli archivi della storia recente. Confido che

Dettagli

NICOLETTA MARASCHIO Presidente dell Accademia della Crusca. Intervento fuori programma

NICOLETTA MARASCHIO Presidente dell Accademia della Crusca. Intervento fuori programma NICOLETTA MARASCHIO Presidente dell Accademia della Crusca Intervento fuori programma Buona sera. Grazie a Giovanni Puglisi che mi ha dato la parola. La mia è una voce diversa da tutte quelle che mi hanno

Dettagli

info Prodotto Eurizon GP Unica Facile A chi si rivolge

info Prodotto Eurizon GP Unica Facile A chi si rivolge Eurizon Eurizon è il Servizio di Gestione di Portafogli di Eurizon Capital SGR dove l investitore può scegliere tra due Componenti differenziate su tre dimensioni: classi di attività finanziarie (azioni,

Dettagli

Le banche LA STRUTTURA DEL SISTEMA FINANZIARIO ITALIANO LA STRUTTURA DEL SISTEMA FINANZIARIO

Le banche LA STRUTTURA DEL SISTEMA FINANZIARIO ITALIANO LA STRUTTURA DEL SISTEMA FINANZIARIO LA STRUTTURA DEL SISTEMA FINANZIARIO ITALIANO Banche Intermediari creditizi non bancari Intermediari della securities industry Assicurazioni LA STRUTTURA DEL SISTEMA FINANZIARIO Fonte Banca d Italia, Relazione

Dettagli

Le iniziative del settore bancario a favore della patrimonializzazione delle imprese

Le iniziative del settore bancario a favore della patrimonializzazione delle imprese II Conferenza regionale sul credito e la finanza per lo sviluppo Le iniziative del settore bancario a favore della patrimonializzazione delle imprese David Sabatini Resp. Ufficio Finanza Il sistema industriale

Dettagli

CREDITO ALLE INDUSTRIE

CREDITO ALLE INDUSTRIE CREDITO ALLE INDUSTRIE COFIRE: CONSORZIO FIDI DELL INDUSTRIA DI REGGIO EMILIA ASSEMBLEA DI BILANCIO 2015. OLTRE 36 MILIONI DI EURO EROGATI NELL ESERCIZIO NETTA CRESCITA SU ANNO PASSATO. RIPRESI GLI INVESTIMENTI

Dettagli

Comunicato stampa. Bellinzona, venerdì 16 dicembre 2011

Comunicato stampa. Bellinzona, venerdì 16 dicembre 2011 Bellinzona, venerdì 16 dicembre 2011 Comunicato stampa Bernardino Bulla nominato Presidente della Direzione generale della Banca dello Stato del Cantone Ticino Bernardino Bulla nominato Presidente della

Dettagli

I fondi riservati: prospettive e criticità

I fondi riservati: prospettive e criticità I fondi riservati: prospettive e criticità Claudio Cacciamani Università degli Studi di Parma Claudio.cacciamani@unipr.it Sala Capranichetta, Piazza di Montecitorio, 127 Roma Martedì, 18 gennaio 2010 1

Dettagli

L investimento immobiliare delle Casse e degli Enti di Previdenza privatizzati: cosa è cambiato nell ultimo anno

L investimento immobiliare delle Casse e degli Enti di Previdenza privatizzati: cosa è cambiato nell ultimo anno L investimento immobiliare delle Casse e degli di Previdenza privatizzati: cosa è cambiato nell ultimo anno Pubblicato su Il Settimanale di Quotidiano Immobiliare del 27/04/2013 n. 19 Introduzione Dopo

Dettagli

MIO FIGLIO OGGI FESTEGGIA 3 ANNI. DI MATRIMONIO.

MIO FIGLIO OGGI FESTEGGIA 3 ANNI. DI MATRIMONIO. MIO FIGLIO OGGI FESTEGGIA 3 ANNI. DI MATRIMONIO. Il tuo domani è più vicino di quello che pensi. Progettalo già da oggi risparmiando passo dopo passo. L importanza di pianificare già da oggi per essere

Dettagli

Indagine conoscitiva sui rapporti di lavoro presso i call center presenti sul territorio italiano. Audizione dell Istituto nazionale di statistica:

Indagine conoscitiva sui rapporti di lavoro presso i call center presenti sul territorio italiano. Audizione dell Istituto nazionale di statistica: VERSIONE PROVVISORIA Indagine conoscitiva sui rapporti di lavoro presso i call center presenti sul territorio italiano Audizione dell Istituto nazionale di statistica: Dott. Roberto Monducci Direttore

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA Commissione speciale dei prezzi

SENATO DELLA REPUBBLICA Commissione speciale dei prezzi SENATO DELLA REPUBBLICA Commissione speciale dei prezzi Indagine conoscitiva sulle determinanti della dinamica del sistema dei prezzi e delle tariffe, sull'attività dei pubblici poteri e sulle ricadute

Dettagli

RAFFORZATE SOLIDITA PATRIMONIALE E LIQUIDITA ; LA GESTIONE OPERATIVA TRAINA LA REDDITIVITA (+23%): UTILE NETTO 2013: 150 MILIONI

RAFFORZATE SOLIDITA PATRIMONIALE E LIQUIDITA ; LA GESTIONE OPERATIVA TRAINA LA REDDITIVITA (+23%): UTILE NETTO 2013: 150 MILIONI RAFFORZATE SOLIDITA PATRIMONIALE E LIQUIDITA ; LA GESTIONE OPERATIVA TRAINA LA REDDITIVITA (+23%): UTILE NETTO 2013: 150 MILIONI In un contesto ancora debole, il esprime una redditività in crescita continuando

Dettagli

Scopri il Conto di base

Scopri il Conto di base Un conto con spese molto contenute per tutti, senza canone né imposta di bollo per chi oggi è in difficoltà economiche e a canone zero o ridotto per i pensionati. LOGO BANCA Il Conto di base 6 Il Conto

Dettagli

MIGLIORA PER LE IMPRESE ITALIANE L ACCESSO AI FINANZIAMENTI

MIGLIORA PER LE IMPRESE ITALIANE L ACCESSO AI FINANZIAMENTI MIGLIORA PER LE IMPRESE ITALIANE L ACCESSO AI FINANZIAMENTI Silvano Carletti * Nei suoi primi cinque appuntamenti (l ultimo a fine settembre 2015) il Targeted Longer-Term Refinancing Operations (TLTRO)

Dettagli

SINTESI DEI PRINCIPALI RISULTATI DELL ULTIMA EDIZIONE DEL MONITORAGGIO DEL MICROCREDITO (dati 2014)

SINTESI DEI PRINCIPALI RISULTATI DELL ULTIMA EDIZIONE DEL MONITORAGGIO DEL MICROCREDITO (dati 2014) SINTESI DEI PRINCIPALI RISULTATI DELL ULTIMA EDIZIONE DEL MONITORAGGIO DEL MICROCREDITO (dati 2014) A cura dell Ente Nazionale per il Microcredito, Team di monitoraggio Il monitoraggio condotto dall Ente

Dettagli

RAPPORTO 2010 SULLA PRESENZA DELLE IMPRESE DI COSTRUZIONE ITALIANE NEL MONDO

RAPPORTO 2010 SULLA PRESENZA DELLE IMPRESE DI COSTRUZIONE ITALIANE NEL MONDO RAPPORTO 2010 SULLA PRESENZA DELLE IMPRESE DI COSTRUZIONE ITALIANE NEL MONDO OTTOBRE 2010 a cura della Direzione Affari Economici e Centro Studi e dell Ufficio Lavori all Estero e Relazioni Internazionali

Dettagli

CoStrUirE Un patrimonio mese dopo mese ControLLando il rischio Con nord ESt fund

CoStrUirE Un patrimonio mese dopo mese ControLLando il rischio Con nord ESt fund CoStrUirE Un patrimonio mese dopo mese ControLLando il rischio Con nord ESt fund piano di accumulo gennaio 100 febbraio 50 marzo 150 agosto 50 aprile 15o maggio 100 LUgLio 100 giugno 50 La SoLUzionE per

Dettagli

NEWSLETTER Periodico di informazione del Fondo Espero N 05/2014

NEWSLETTER Periodico di informazione del Fondo Espero N 05/2014 NEWSLETTER Periodico di informazione del Fondo Espero N 05/2014 Caro associato, con grande piacere ti informiamo che Fondo Espero ha raggiunto i 100.000 aderenti! Espero è da sempre un associazione in

Dettagli

Ridurre i divari tra il Nord e il Sud del mondo

Ridurre i divari tra il Nord e il Sud del mondo Ridurre i divari Il problema Fino alla fine degli anni sessanta, la cooperazione allo sviluppo si identificava esclusivamente con la cooperazione economica o con l aiuto umanitario di emergenza. Questa

Dettagli

SEDE DI CAGLIARI. Il credito all economia regionale: Il ruolo degli Intermediari e la nuova regolamentazione di settore

SEDE DI CAGLIARI. Il credito all economia regionale: Il ruolo degli Intermediari e la nuova regolamentazione di settore FORUM PERMANENTE SUL CREDITO E LA FINANZA II^ CONFERENZA REGIONALE SUL CREDITO E LA FINANZA PER LO SVILUPPO Il credito all economia regionale: Il ruolo degli Intermediari e la nuova regolamentazione di

Dettagli

UN MONDO DI OPPORTUNITÀ PER LA TUA IMPRESA.

UN MONDO DI OPPORTUNITÀ PER LA TUA IMPRESA. UN MONDO DI OPPORTUNITÀ PER LA TUA IMPRESA. Al tuo fianco, sempre. DIREZIONE ESTERO E SISTEMI DI PAGAMENTO. Scopri la differenza. Forte delle sue radici, Banca d Alba è oggi più che mai la banca di riferimento

Dettagli

www.ic16verona.gov.it Relazione A.S. 2013-2014

www.ic16verona.gov.it Relazione A.S. 2013-2014 www.ic16verona.gov.it Relazione A.S. 2013-2014 Statistiche, linee di lavoro, considerazioni finali circa la gestione 2013-2014 del sito web dell IC 16 Valpantena. Mariacristina Filippin 16 giugno 2014

Dettagli

INAUGURAZIONE ANNO ACCADEMICO 2014/15 INTERVENTO DEL RAPPRESENTANTE DEGLI STUDENTI NEL CDA SIMONE MAGNANO

INAUGURAZIONE ANNO ACCADEMICO 2014/15 INTERVENTO DEL RAPPRESENTANTE DEGLI STUDENTI NEL CDA SIMONE MAGNANO INAUGURAZIONE ANNO ACCADEMICO 2014/15 INTERVENTO DEL RAPPRESENTANTE DEGLI STUDENTI NEL CDA SIMONE MAGNANO Castellanza, 10 novembre 2014 Signor Presidente, Magnifico Rettore, colleghi Studenti, Autorità

Dettagli

BAROMETRO CRIF DELLA DOMANDA DI PRESTITI DA PARTE DELLE FAMIGLIE

BAROMETRO CRIF DELLA DOMANDA DI PRESTITI DA PARTE DELLE FAMIGLIE BAROMETRO CRIF DELLA DOMANDA DI PRESTITI DA PARTE DELLE FAMIGLIE Ad aprile continua la flessione della domanda di credito da parte di famiglie e imprese: -3% i prestiti, -9% i mutui richiesti dalle famiglie;

Dettagli

Investimento e Sviluppo Mediterraneo spa. Il CdA approva i risultati al 31 marzo 2008

Investimento e Sviluppo Mediterraneo spa. Il CdA approva i risultati al 31 marzo 2008 Comunicato Stampa Investimenti e Sviluppo Mediterraneo S.p.A.: Il CdA approva i risultati al 31 marzo 2008 Trimestre: gennaio 2008 marzo 2008 Margine di interesse pari a euro 327.660 Margine di intermediazione

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA PER LO SVILUPPO E LA CRESCITA DELLE IMPRESE A PREVALENTE PARTECIPAZIONE FEMMINILE E DELLE LAVORATRICI AUTONOME PREMESSO CHE

PROTOCOLLO D INTESA PER LO SVILUPPO E LA CRESCITA DELLE IMPRESE A PREVALENTE PARTECIPAZIONE FEMMINILE E DELLE LAVORATRICI AUTONOME PREMESSO CHE PROTOCOLLO D INTESA PER LO SVILUPPO E LA CRESCITA DELLE IMPRESE A PREVALENTE PARTECIPAZIONE FEMMINILE E DELLE LAVORATRICI AUTONOME PREMESSO CHE l Unione Europea incoraggia la partecipazione delle donne

Dettagli

info Prodotto Investment Solutions by Epsilon A chi si rivolge

info Prodotto Investment Solutions by Epsilon A chi si rivolge info Prodotto è un Comparto del fondo comune di diritto lussemburghese Investment Solutions by Epsilon, promosso da Eurizon Capital SA e gestito da Epsilon SGR. Il Comparto mira ad ottenere un rendimento

Dettagli

Il sistema creditizio in provincia di Pisa

Il sistema creditizio in provincia di Pisa Il sistema creditizio in provincia di Pisa Consuntivo anno 2013 Pisa, 31 luglio 2014. La presenza bancaria in provincia di Pisa risente del processo di riorganizzazione che sta attraversando il sistema

Dettagli

Il mercato elvetico, il Made in Italy e la CCIS

Il mercato elvetico, il Made in Italy e la CCIS Quadro di riferimento Il mercato elvetico, il Made in Italy e la CCIS Tendenze primo semestre 2012 L economia svizzera è una delle più ricche e solide dell Occidente, fortemente orientata ai servizi ed

Dettagli

L INDICATORE SINTETICO DI COSTO DEL CONTO CORRENTE

L INDICATORE SINTETICO DI COSTO DEL CONTO CORRENTE L INDICATORE SINTETICO DI COSTO DEL CONTO CORRENTE Per capire meglio quanto ti costa il conto e per confrontare le offerte con più facilità Indice 4 Cos è l ISC, l Indicatore Sintetico di Costo del conto

Dettagli

Michele Pizzarotti: lezione di famiglia e visione del futuro

Michele Pizzarotti: lezione di famiglia e visione del futuro Michele Pizzarotti: lezione di famiglia e visione del futuro Guardando al domani mi sento di dire con certezza che continueremo a promuovere l'organizzazione perché possa esprimere sempre più le capacità

Dettagli

Con BANCA CARIGE ITALIA ti conviene sempre. Sei iscritto all Ordine degli Avvocati di Monza e Brianza?

Con BANCA CARIGE ITALIA ti conviene sempre. Sei iscritto all Ordine degli Avvocati di Monza e Brianza? Con BANCA CARIGE ITALIA ti conviene sempre. Sei iscritto all Ordine degli Avvocati di Monza e Brianza? Fai crescere la tua attività con Carige Stile Affari. Avrai un conto a tua misura, con tutti i servizi

Dettagli

Il Programma per la formazione permanente.

Il Programma per la formazione permanente. Anno VII 15 dicembre 2008 Numero speciale a cura di Giuseppe Anzaldi NUMERO SPECIALE: IL PROGRAMMA PER LA FORMAZIONE PERMANENTE Introduzione Obiettivi e struttura I quattro pilastri Comenius Erasmus Leonardo

Dettagli

PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE

PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE I dati utilizzati per le elaborazioni sono aggiornati al 30/04/201 Pagina 1 Questa

Dettagli

Sintesi dell Osservatorio Risparmi delle Famiglie 2013

Sintesi dell Osservatorio Risparmi delle Famiglie 2013 VALORI % Sintesi dell Osservatorio Risparmi delle Famiglie 2013 Abbiamo alle spalle ancora un anno difficile per le famiglie La propensione al risparmio delle famiglie italiane ha evidenziato un ulteriore

Dettagli

Nel modello organizzativo di Intesa Sanpaolo è più volte affermato il. ruolo centrale della relazione con il cliente. Essere una delle più

Nel modello organizzativo di Intesa Sanpaolo è più volte affermato il. ruolo centrale della relazione con il cliente. Essere una delle più Nel modello organizzativo di Intesa Sanpaolo è più volte affermato il ruolo centrale della relazione con il cliente. Essere una delle più importanti banche del Paese (In Italia: 5.809 sportelli, 11,4 mln.

Dettagli

DALLA PARTE DEI SENIOR. Prodotti e servizi che semplificano la vita.

DALLA PARTE DEI SENIOR. Prodotti e servizi che semplificano la vita. DALLA PARTE DEI SENIOR Prodotti e servizi che semplificano la vita. LA BANCA COME TU LA DALLA PARTE DEI SENIOR Prodotti e servizi che semplificano la vita. VUOI Per Una banca che sia il mio consulente

Dettagli

p r e s e n ta z i o n e u f f i c i a l e e d i z i o n e 2 0 1 2

p r e s e n ta z i o n e u f f i c i a l e e d i z i o n e 2 0 1 2 c o n i l p a t r o c i n i o d i Città di Lugano 10 p r e s e n ta z i o n e u f f i c i a l e e d i z i o n e 2 0 1 2 s v i z z e r a, lu g a n o 1 6-1 8 N o v e m b r e, 2 0 1 2 s u p p o r t e d b

Dettagli

L ACCESSO AL CREDITO PER LE PMI Lo scenario attuale e gli strumenti a disposizione per imprenditori e consulenti di impresa

L ACCESSO AL CREDITO PER LE PMI Lo scenario attuale e gli strumenti a disposizione per imprenditori e consulenti di impresa L ACCESSO AL CREDITO PER LE PMI Lo scenario attuale e gli strumenti a disposizione per imprenditori e consulenti di impresa La situazione dell accesso al credito per le piccole e medie imprese che costituiscono

Dettagli

La carta bancomat a misura di cliente Laura Torre Responsabile Ufficio Sistemi di Pagamento

La carta bancomat a misura di cliente Laura Torre Responsabile Ufficio Sistemi di Pagamento La carta bancomat a misura di cliente Laura Torre Responsabile Ufficio Sistemi di Pagamento ABI Convegno Carte 2007 Martedì, 27 novembre 2007 Il Gruppo Carige oggi Fondazione CR Genova e Imperia CNCE Assicurazioni

Dettagli

Comunicato stampa CONTINUA LA CRESCITA SOSTENIBILE E LA CREAZIONE DI VALORE

Comunicato stampa CONTINUA LA CRESCITA SOSTENIBILE E LA CREAZIONE DI VALORE Comunicato stampa GRUPPO CARIPARMA FRIULADRIA: I RISULTATI DI BILANCIO 2008 CONTINUA LA CRESCITA SOSTENIBILE E LA CREAZIONE DI VALORE Dati economici consolidati riclassificati Proventi Operativi Netti

Dettagli

Il mandato di gestione patrimoniale. La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione

Il mandato di gestione patrimoniale. La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione Il mandato di gestione patrimoniale La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione Il mandato di gestione patrimoniale LGT l assistenza professionale per i suoi investimenti Le

Dettagli

CADERE SETTE VOLTE...RIALZARSI OTTO

CADERE SETTE VOLTE...RIALZARSI OTTO CADERE SETTE VOLTE...RIALZARSI OTTO Dal fallimento al successo La storia di un uomo che affronta la vita, estratto del libro in anteprima È il 1990: ho 42 anni e sono praticamente fallito. Sono con l acqua

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. RISULTATO DELLA GESTIONE OPERATIVA Euro 44,4 milioni (ex Euro 2 milioni)

COMUNICATO STAMPA. RISULTATO DELLA GESTIONE OPERATIVA Euro 44,4 milioni (ex Euro 2 milioni) COMUNICATO STAMPA IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELLA BANCA POPOLARE DI SPOLETO S.P.A. HA APPROVATO IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2015 NOTA: A SEGUITO DELL AVVENUTO CONFERIMENTO

Dettagli

Roberto Ghiretti Presidente Studio Ghiretti & Associati

Roberto Ghiretti Presidente Studio Ghiretti & Associati Roberto Ghiretti Presidente Studio Ghiretti & Associati 1 Lo Sport come strumento educativo Lo sport per i bambini e ragazzi rappresenta una straordinaria opportunità di crescita. Grazie all attività motoria,

Dettagli

FONDAZIONE GRUPPO CREDITO VALTELLINESE

FONDAZIONE GRUPPO CREDITO VALTELLINESE FONDAZIONE GRUPPO CREDITO VALTELLINESE Statuto STATUTO FONDAZIONE GRUPPO CREDITO VALTELLINESE Articolo 1 È costituita ai sensi dell art. 12 e seguenti del Codice Civile per volontà del CREDITO VALTELLINESE

Dettagli

Roma, gennaio 2011. EcclesiaStudio

Roma, gennaio 2011. EcclesiaStudio La Chiesa ha bisogno di santi, lo sappiamo, ma essa ha bisogno anche di artisti bravi e capaci; gli uni e gli altri, santi e artisti, sono testimoni dello spirito vivente in Cristo. PAOLO VI Lettera ai

Dettagli

METTI IN MOTO IL TALENTO

METTI IN MOTO IL TALENTO METTI IN MOTO IL TALENTO Laboratorio di sviluppo, al femminile e non solo. Progetto di valorizzazione del personale rivolto ai dipendenti dell Amministrazione Provinciale di Pesaro e Urbino Provincia di

Dettagli

Confi ndustria Modena. Gruppo Giovani Imprenditori

Confi ndustria Modena. Gruppo Giovani Imprenditori Confi ndustria Modena Gruppo Giovani Imprenditori Il Gruppo Giovani Imprenditori Modena CHI SIAMO Il Gruppo Giovani Imprenditori di Modena è elemento integrante della vita associativa di Confi ndustria

Dettagli

! Perché si chiama Bridge? Perché rappresenta un ponte di collegamento tra la realtà universitaria e il mondo del lavoro.

! Perché si chiama Bridge? Perché rappresenta un ponte di collegamento tra la realtà universitaria e il mondo del lavoro. FAQ (frequently asked questions) DOMANDE GENERICHE! Cosa è IntesaBridge? È un nuovo servizio che i Politecnici propongono ai propri studenti: un prestito personale (sotto forma di scoperto di conto corrente)

Dettagli

CONFINDUSTRIA - CGIL, CISL, UIL TAVOLO SU FORMAZIONE E VALORIZZAZIONE DELLE RISORSE UMANE

CONFINDUSTRIA - CGIL, CISL, UIL TAVOLO SU FORMAZIONE E VALORIZZAZIONE DELLE RISORSE UMANE Premessa CONFINDUSTRIA - CGIL, CISL, UIL TAVOLO SU FORMAZIONE E VALORIZZAZIONE DELLE RISORSE UMANE La formazione è una delle leve cardine per il rilancio di un'efficace politica di sviluppo, dei diritti

Dettagli

BOLLETTA ELETTRICA: UN 2015 FAVOREVOLE ALLE IMPRESE

BOLLETTA ELETTRICA: UN 2015 FAVOREVOLE ALLE IMPRESE BOLLETTA ELETTRICA: UN 2015 FAVOREVOLE ALLE IMPRESE I trimestre 2015: forte contrazione dei prezzi dell energia Milano, marzo 2015 I primi mesi del 2015 restituiscono un quadro di timida ripresa dell attività

Dettagli

Viaggio di classe I risultati dell Osservatorio sul Turismo Scolastico del Centro Studi TCI A.S. 2009/2010

Viaggio di classe I risultati dell Osservatorio sul Turismo Scolastico del Centro Studi TCI A.S. 2009/2010 Viaggio di classe I risultati dell Osservatorio sul Turismo Scolastico del Centro Studi TCI A.S. 2009/2010 L Osservatorio TCI sul Turismo Scolastico Perché? L idea di costituire un Osservatorio sul Turismo

Dettagli

formazione e lavoro Sabrina Laura Nart scegliere il master in affari e finanza Guida alla formazione e all esercizio della professione

formazione e lavoro Sabrina Laura Nart scegliere il master in affari e finanza Guida alla formazione e all esercizio della professione formazione e lavoro Sabrina Laura Nart scegliere il master in affari e finanza Guida alla formazione e all esercizio della professione Perché e come scegliere un master in Affari e Finanza, i master universitari

Dettagli

Regolamento per la gestione del patrimonio

Regolamento per la gestione del patrimonio Regolamento per la gestione del patrimonio Approvato dall Organo di indirizzo nella seduta del 19 aprile 2013 Art. 1 (Ambito di applicazione) Il presente regolamento, adottato ai sensi dell'art. 6 dello

Dettagli

DALLA PARTE DEGLI ARTIGIANI. La nostra risposta alle esigenze della tua attività.

DALLA PARTE DEGLI ARTIGIANI. La nostra risposta alle esigenze della tua attività. DALLA PARTE DEGLI ARTIGIANI La nostra risposta alle esigenze della tua attività. LA BANCA COME TU LA VUOI DALLA PARTE DEGLI ARTIGIANI La nostra risposta alle esigenze della tua attività. Gestisci un attività

Dettagli

DALLA PARTE DEI SENIOR. Prodotti e servizi che semplificano la vita.

DALLA PARTE DEI SENIOR. Prodotti e servizi che semplificano la vita. DALLA PARTE DEI SENIOR Prodotti e servizi che semplificano la vita. LA BANCA COME TU LA DALLA PARTE DEI SENIOR Prodotti e servizi che semplificano la vita. VUOI Per Una banca che sia il mio consulente

Dettagli

Esempio basato sullo schema di Scheda sintetica. SCHEDA SINTETICA Informazioni chiave per gli aderenti (in vigore dal ******)

Esempio basato sullo schema di Scheda sintetica. SCHEDA SINTETICA Informazioni chiave per gli aderenti (in vigore dal ******) Esempio basato sullo schema di Scheda sintetica OMEGA FONDO P E N S I O N E N E G O Z I A L E P E R I L A V O R A T O R I D E L S E T T O R E ALFA ( O M E G A ) iscritto all Albo tenuto dalla COVIP con

Dettagli

INFO FINAX S.p.A. Spunti di riflessione per il Convegno Banche e Sicurezza ABI

INFO FINAX S.p.A. Spunti di riflessione per il Convegno Banche e Sicurezza ABI INFO FINAX S.p.A. Spunti di riflessione per il Convegno Banche e Sicurezza ABI Giuseppe Ricciuti. Roma, 10 giugno 2010 Lo Scenario: La recente crisi economico finanziaria che ha colpito l Italia, ha prodotto

Dettagli

GAM. I nostri servizi di società di gestione

GAM. I nostri servizi di società di gestione GAM I nostri servizi di società di gestione Una partnership con GAM assicura i seguenti vantaggi: Forniamo sostanza e servizi di società di gestione in Lussemburgo Offriamo servizi di alta qualità abbinati

Dettagli

INCONTRO ANNUALE CONSOB CON IL MERCATO FINANZIARIO MILANO, 9 MAGGIO 2011

INCONTRO ANNUALE CONSOB CON IL MERCATO FINANZIARIO MILANO, 9 MAGGIO 2011 INCONTRO ANNUALE CONSOB CON IL MERCATO FINANZIARIO MILANO, 9 MAGGIO 2011 RINGRAZIO IL PRESIDENTE VEGAS PER AVERMI INVITATO IN OCCASIONE DELLA SUA PRIMA RELAZIONE ANNUALE. IL FATTO CHE SIAMO QUI OGGI TESTIMONIA

Dettagli

Pianificare il futuro

Pianificare il futuro Pianificare il futuro THINK private. Linea Planning Banca Fideuram Banca Fideuram è uno dei principali protagonisti del private banking in Europa, con oltre 50 miliardi di euro di attività in gestione.

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO 1 programmazionescinfdonmandirc14.15 ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO 2 GIORNATA SCOLASTICA

Dettagli