L INFORMATORE. L INFORMATORE LO TROVATE NEL SITO: PER LE VOSTRE SEGNALAZIONI INVIATE UNA MAIL A:

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "L INFORMATORE. L INFORMATORE LO TROVATE NEL SITO: WWW.AMACAPACI.IT. PER LE VOSTRE SEGNALAZIONI INVIATE UNA MAIL A: informatore@amacapaci."

Transcript

1 1 Agosto 2011 Anno 4 n. 08 Aut. Trib. Palermo n. 45 del 04/11/2008 Direttore responsabile: Francesco Siino Si stanno svegliando dal lungo letargo?...vedremo!!! Nel corso del Consiglio Comunale del 24 Agosto c.a. il pezzo forte dell ordine del giorno era la relazione annuale, un documento di sole 33 pagine che descrive cosa è stato fatto da questa Amministrazione. Ora, a parte che la relazione è stata presentata con sei- sette mesi di ritardo, francamente la nostra opinione in merito è totalmente negativa. La relazione è priva di qualsiasi forma di attività positiva, non si fa nessun accenno a progetti realizzati né posti in essere in quanto non ne esistono. Nessun accenno alla disastrosa gestione della farmacia comunale, idem per quanto riguarda il piano regolatore generale, a proposito è stato commissariato, ancor meno per il bilancio comunale che andrà in c.c. il 30 di agosto. Ma la mia attenzione è stata attirata da una mozione che è stata presentata dal Vice Presidente del Consiglio Comunale Giusto Rizzo. La mozione propone l idea di realizzare un sottopasso che collega la dismessa stazione ferroviaria e il cimitero comunale. Devo dire che con grande stupore, ma anche con immensa soddisfazione ho accolto la proposta della mozione (votata all unanimità dei presenti in c.c.) come un risveglio (da parte di quest Amministrazione) da un lungo letargo. La proposta è di chiedere alle ferrovie di creare un sottopasso largo almeno 5 metri e alto 3,50 quattro metri partendo dalla stazione fino al cimitero. Sicuramente la realizzazione di questo sottopasso sarebbe ottima cosa in quanto andrebbe ad alleggerire il traffico che incombe davanti al cimitero nei giorni della celebrazione dei morti nel mese di Novembre. Per adesso è soltanto una proposta speriamo che l amministrazione si attivi e contatti i responsabili delle ferrovie dello stato aprendo cosi una trattativa. Già con l interramento il paese di Capaci è stato tanto penalizzato, vi PIÙ CONTROLLO DEL TERRITORIO È SINONIMO DI SICUREZZA Qualche giorno fa mi trovavo in piazza e sono stato avvicinato da alcune persone anziane che mi hanno manifestato le loro preoccupazioni sulla sicurezza nel nostro Paese. In questi giorni infatti nel nostro Comune sono successi diversi fatti di criminalità. Uno dei fatti che ha disgustato e sconvolto tutta la Cittadinanza riguarda il furto ai danni della famiglia del Signor Pino Scalici nel giorno del suo funerale, avvenuto qualche settimana fa. Un altro fatto di cui sono venuto a conoscenza riguarda lo scasso di un portoncino con un piede di porco ( arnese indispensabile per questo tipo di attività) nel cuore della notte. Meno male che il proprietario, sentiti i rumori, assieme al figlio si è alzato e ha messo in fuga i rapinatori. Altri fatti di criminalità sono successi nei pressi della posta ai danni dei nostri vecchietti che vanno a ritirare la loro pensione; sono pedinati e poi rapinati all uscita. Fatti del genere fanno venire i brividi perché prima o poi potrebbe anche scapparci il morto. Questa denuncia non vuole essere un accusa nei confronti delle nostre Forze dell Ordine che rischiano la loro vita quotidianamente. Sappiamo bene che nel periodo estivo il Comune di Capaci è invaso da turisti e che fatti di microcriminalità diventano più frequenti. Insomma con l aumento della popolazione e del traffico che spesso va in tilt e fatti del genere i Carabinieri con le poche unità disponibili non riescono a far fronte ai numerosi problemi. D altro canto non possiamo dimenticare che i nostri anziani e il paese sono in balia di questi delinquenti che ci fanno perdere tranquillità e qualità della nostra vita. Dunque, io credo che un maggiore controllo del territorio possa>>>

2 2 ricordo che la nostra stazione non c è più. Ma come si suole dire, non tutti i mali vengono per nuocere. Nello stesso consiglio comunale del 24 agosto 2011 è venuta fuori anche la proposta da parte di un Consigliere di chiedere l assegnazione (al comune di Capaci) della dismessa stazione ferroviaria per poi trasferirci la caserma dei Carabinieri. Per adesso sono solo delle proposte, speriamo che in futuro diventino realtà. Il paese ha tanto bisogno di uscire da questo stallo Politico-Amministrativo lungo tre anni. Opere pubbliche questa Amministrazione non ne ha realizzata nemmeno una, errori ne ha fatti tanti. Comunque noi del Movimento AmaCapaci nell interesse dei nostri Concittadini e con senso di responsabilità metteremo da parte la nostra contrarietà nei confronti di questa maggioranza e la sosterremo nella realizzazione di progetti che mirino al miglioramento della vita di tutti. Sindaco ricordi che l interesse di tutti è superiore all interesse di pochi. In questo avrai sempre il sostegno del Movimento che io modestamente rappresento, diversamente troverai una opposizione durissima, ma sempre leale e rispettosa della persona. riportare più serenità a tutti i Cittadini di Capaci. Non spetta a me dire come!!! Non ne ho né l Autorità, né la competenza. A nome di tutti i Cittadini del nostro Comune invito il Signor Sindaco del Comune di Capaci Benedetto Salvino, il Signor Presidente del Consiglio Comunale Lino Foti, il Maresciallo della Stazione dei Carabinieri Michelangelo Girgenti, affinché di concerto tra Loro possano attuare delle strategie necessarie per tornare alla normalità. Sicuro di una risposta in senso positivo mi preme ribadire a nome del Movimento AmaCapaci, di cui sono Presidente, l appoggio incondizionato nella lotta al crimine nel rispetto delle competenze. L informatore organo ufficiale del Movimento AmaCapaci sarà a fianco delle forze sane del Paese e denuncerà sempre qualsiasi atto contro la Civile convivenza. FRANCESCO BOLOGNA FRANCESCO BOLOGNA L INFORMATORE. L INFORMATORE LO TROVATE NEL SITO: PER LE VOSTRE SEGNALAZIONI INVIATE UNA MAIL A:

3 3 UN ESTATE COSÌ NON SI ERA MAI VISTA!!! Non c è che dire, quest anno grazie al mio Sindaco ho passato un estate indimenticabile. Ogni sera in piazza ad ascoltare tanti concerti, ad assistere alle più belle commedie della compagnia Zappalà e altre grandi compagnie teatrali, a ballare a ritmo della musica disco e dance più in voga del momento; quest estate la piazza Calogero Troia è stata un vero e proprio teatro di emozioni per tutti i cittadini di Capaci. La parte più bella del programma estivo è stata la 3 giorni di Ferragosto. Il lungomare affollatissimo con tantissime bancarelle, un palcoscenico da fare invidia a quello del Festivalbar ed una marea di giovani provenienti da tutta la provincia ed infine una spiaggia pulita dove passare una nottata indimenticabile. Whao, non dimenticherò mai nemmeno la festa in onore di Sant Erasmo, con i giochi d artificio offerti dal Comune che sono durati ore e ore per tutta la notte. Il grande cantante che è venuto per attirare turisti dalla Sicilia per non parlare di tutte le sagre mangerecce come l Augustfest, la sagra della Salsiccia e tutte quelle sagre che non venivano fatte da un po di tempo e che sono state riportate in vita. L estate 2011 capacense è stata, come dire, instancabile, ogni sera sempre qualcosa da fare, un estate che mi ha fatto innamorare del mio Paese e che mi fa pensare di non lasciarlo mai... Poi mi sono svegliato dal mio sogno di un estate perfetta. Mi sono ritrovato in un Paese che vive di turismo balneare che non ha un programma di intrattenimento serale per i turisti e per i residenti, in un Paese dove il Sindaco viene sempre ringraziato in tutte le manifestazione organizzate dalle parrocchie ed ogni volta che sento questi ringraziamenti non capisco i motivi. Dove sono i concerti? Dove sono le commedie? Dove sono le Sagre popolari? Dove sono le bancarelle e il corso tutto illuminato? Dove sono le giostre per i bambini? Io non vedo niente. L unico scorcio di festa estiva l abbiamo visto grazie solo e soltanto grazie al comitato di Sant Erasmo che grazie al loro instancabile impegno sono riusciti a racimolare tra soldi propri e quelli offerti dalla cittadinanza una modesta somma per un degno gioco pirotecnico e una bella manifestazione con la classica barca da pescatore (pochino l impegno economico del comune); l unico inconveniente è stato il tempo che, stranamente e sfortunatamente, per il secondo anno consecutivo si è messo contro la volontà dei seguaci del culto di Sant Erasmo di rendergli onore con una rievocazione del suo arrivo nel Nostro paese. Ora aspettiamo con ansia la festa in onore della Santuzza (S.Rosalia) per rivedere e risentire nell aria del nostro paese quella sensazione e quell aria che manca da molto tempo: LA FESTA MADE IN CAPACI!!!!!!! NOTO ALESSANDRO ********************************************************************************************* PURTROPPO PER LA PRIMA VOLTA QUEST ANNO CAPACI NON HA AVUTO IL SUO PROGRAMMA ESTIVO COME MERITA UNA CITTADINA TURISTICA. ABBIAMO SOLAMENTE ASSISTITO A QUALCHE PICCOLA MANIFESTAZIONE ORGANIZZATA ALL ULTIMO MINUTO SENZA ALCUNA PUBBLICITA E QUINDI SENZA ALCUN RITORNO DI IMMAGINE PER IL PAESE. CERTAMENTE ERA IMPOSSIBILE PROGRAMMARE UN ESTATE SENZA BILANCIO DI PREVISIONE. QUEST ULTIMO E STATO APPROVATO SOLAMENTE POCHI GIORNI ADDIETRO E COMUNQUE CON POCHI SPICCIOLI DESTINATI PER LE MANIFESTAZIONI. L AMMINISTRAZIONE SICURAMENTE SARA BRAVA AD UTILIZZARE BUONA PARTE DEL FONDO DI RISERVA PER ORGANIZZARE MANIFESTAZIONI CHE DI FATTO GIA VENGONO PUBBLICIZZATE IN TELEVISIONE SENZA CHE ANCORA VI SIA NESSUNA DELIBERA CHE PREVEDE TALI MANIFESTAZIONI. CHE IMPORTANZA POTREBBE AVERE IL FATTO CHE L AMMINISTRAZIONE UTILIZZI L AVANZO DI AMMINISTRAZIONE PER FINANZIARE MANIFESTAZIONI AD ESTATE ORMAI FINITA??? SOLAMENTE IL RISCHIO DI SFORARE IL PATTO DI STABILITA E QUINDI AUMENTARE NUOVAMENTE LE IMPOSTE LOCALI COME LA TASSA SUI RIFIUTI ED I SERVIZI A DOMANDA INDIVIDUALE. MOVIMENTO AMACAPACI E mail: -

4 4 CCHIU' SCURU DI MEZZANOTTI UN PO' FARI L'Amministrazione Comunale continua a coprirsi di ridicolo dimostrando la propria incapacità: 11 bilancio del Comune approda in Consiglio Comunale dopo che una prima delibera di Giunta è stata revocata a causa delle considerazioni tecniche dei Revisori dei Conti e le valutazioni politiche dei Consiglieri Comunali dell'opposizione. Solo dopo una più attenta rivisitazione che ha portato ad una diminuzione delle voci di spesa superflue per oltre 340 mila euro, il bilancio è stato nuovamente approvato dalla Giunta e depositato in Segreteria per l'approvazione del Consiglio. Un paese a vocazione turistica non può permettersi di discutere il bilancio di previsione solo il 31 Agosto, approvato solo grazie al senso di responsabilità dei consiglieri di opposizione. In questo modo, sarà in grado il Comune di mantenere l'equilibrio finanziario? Aumentano il numero di contenziosi ai quali l'ac deve far fronte: sono notizie di questi giorni le notifiche di decreti ingiuntivi da parte di vari professionisti e fornitori; di finanziamenti quasi ormai perenti come quelli per il progetto per il costone roccioso e per la realizzazione del belvedere e finanziamenti sicuramente lasciati sfuggire quali quello per i lavori di ristrutturazione dell' asilo nido di circa 450 mila euro e, da ultimo, un finanziamento regionale per la stabilizzazione dei precari di oltre 50 mila euro la cui domanda è stata presentata in ritardo. E il Sindaco scarica la colpa ai funzionari verso i quali fioccano i provvedimenti disciplinari!! La vicenda del "muro": con delibera di G.M. n 133 del 29/07/2011 è stato presentato appello avverso la sentenza n 165/11 di condanna in contumacia; tale delibera è stata revocata perché alla votazione ha partecipato il Sindaco che non poteva votarla oltre che per le ovvie ragioni di opportunità, perché si trova in situazione di incompatibilità; è stato dunque necessario un altro atto di Giunta. Ancora oggi molti aspetti della questione rimangono oscuri, soprattutto non sono noti i responsabili amministrativi e politici di uno spreco di denaro pubblico (costi di realizzazione del muro, costi di ripristino, spese di risarcimento e legali) che non può ricadere sulle spalle dei cittadini trasformandosi in un debito fuori bilancio che grava sulla collettività. E non è finita qui: i cantieri continuano ad essere interrotti e mancano i soldi per comprare le piante ornamentali, la Farmacia sempre più in crisi, la spiaggia di Capaci è ritornata alla cronaca giornalistica per la mancata pulizia del litorale, per le risse notturne e lo spaccio di stupefacenti, la ludoteca rimane chiusa, la Giunta commissariata sul PRG; II Consigliere SALVO LUNA ed ERASMO VASSALLO, esprimono forte preoccupazione per le solite falsità dichiarate dal Sindaco alla vostra emittente, che vuole fare passare le nostre dichiarazioni sui finanziamenti come bugie. I due Consiglieri dichiarano altresì che il Sindaco Salvino non può più prendere in giro i Cittadini di Capaci che sono delusi e amareggiati. 1 FATTI CI DANNO ANCORA UNA VOLTA RAGIONE: L'INCAPACITÀ, LA NONCURANZA, LA MANCANZA DI ARGOMENTI DEL SINDACO E LA INDIFFERENZA DELLA SUA AMMINISTRAZIONE STANNO PORTANDO IL PAESE AL BUIO PIÙ TOTALE I Consiglieri Comunali Salvatore Luna Erasmo Vassallo E mail: -

5 5

6 6 BONUS REGIONALE NASCITA FIGLIO ANNO 2011 LE ISTANZE PER OTTENERE IL CONTRIBUTO DI 1.000,00, RELATIVAMENTE AI FIGLI NATI O ADOTTATI TRA IL 1 GENNAIO E IL 31 AGOSTO 2011, DEVONO ESSERE PRESENTATE ENTRO IL 26 SETTEMBRE UN SECONDO AVVISO RIGUARDERA LE NASCITE E LE ADOZIONI DAL 1 SETTEMBRE FINO AL 31 DICEMBRE. TRA I REQUISITI OCCORRE AVERE UN INDICATORE I.S.E.E. DEL NUCLEO FAMILIARE NON SUPERIORE AD 5.000,00 PER OTTENERE IL BONUS OCCORRONO I SEGUENTI REQUISITI: Residenza in questo comune e cittadinanza italiana o comunitaria o in caso di cittadinanza extracomunitaria titolarità di permesso di soggiorno; Residenza nel territorio della Regione Siciliana al momento del parto o dell adozione; le persone in possesso di soggiorno devono essere residenti nel territorio della regione Siciliana da almeno dodici mesi al momento del parto; Nascita del bambino nel territorio della Regione Siciliana; Indicatore I.S.E.E. del nucleo familiare del richiedente non superiore ad 5.000,00; INOLTRE BISOGNA ALLEGARE ALLA DOMANDA I SEGUENTI DOCUMENTI: Fotocopia del documento di riconoscimento di chi presenta l istanza e attestato I.S.E.E. riferito all anno 2010; In caso di persona extracomunitaria va allegata copia del permesso di soggiorno in corso di validità; In caso di adozione copia dell eventuale provvedimento di adozione. Al beneficio verranno ammesse 600istanze in tutto il territorio della Regione, per 1.000,00 euro a beneficiario, per ogni quadrimestre del 2011.

7 7 PROSECUZIONE VIA RAPALLO VERSO LO SVINCOLO AUTOSTRADALE DI CARINI L Amministrazione Provinciale di Palermo nel mese di Luglio ha inviato una nota a diversi enti, tra cui il Comune di Capaci, (forse mai pervenuta al Sindaco) con la quale chiedeva un apposito incontro con la stessa per valutare la fattibilità tecnica, ambientale ed economica delle opere proposte dal Comune di Capaci. Infatti, il comune di Capaci, si è mostrata favorevole al proseguimento di via Rapallo sino allo svincolo autostradale di Carini a condizione che preventivamente vengano realizzate delle opere per migliorare la viabilità interessata a tale zona anche in previsione dell aumento del traffico veicolare. Le opere richieste sono: Allargamento delle sedi viarie di via Rapallo e di via Riccione, fino in via Kennedy Rifunzionalizzazione a sede carrabile con allargamento della sede viaria dello scatolare sotto la sede autostradale ed in corrispondenza della via Portofino Rifunzionalizzazione dei due passaggi pedonali sotto la sede autostradale e tra le vie Riccione e Rapallo Realizzazione dei conseguenti interventi tecnologici a corredo delle opere di cui sopra. Siamo a conoscenza del fatto che, grazie al Presidente dell ASSIACO Paolo Crimi, l Amministrazione è stata informata della predetta nota e ci auguriamo che tale incontro si svolga al più presto possibile in quanto riteniamo importante e utile la realizzazione del proseguimento di via Rapallo con via Riccione ma riteniamo ancora più utile la realizzazione delle opere di miglioramento delle vie Rapallo e Riccione. MOVIMENTO AMACAPACI UN CASO DI MALA AMMINISTRAZIONE Era da qualche giorno che in Paese girava una voce di mala amministrazione. In piazza ancora tutti ne parlano di questi 90 mila euro circa che non arriveranno ad ingrassare le nostre casse comunali. Ogni anno la Regione Siciliana mette a disposizione dei 350 comuni siciliani circa 26 milioni di euro come premio per avere riconvertito i L.S.U. in dipendenti comunali part-time. Al Comune di Capaci in base al numero di abitanti spettavano circa 90 mila, soldi che per questo anno non vedremo mai. I fatti: la richiesta per accedere a questo finanziamento doveva essere presentata all Assessorato Regionale alle Autonomie Locali entro il 30 Aprile c.a e non oltre, pena la decadenza. A quanto pare l ufficio ha dimenticato di inoltrare la richiesta in tempo utile e la premialità è andata perduta. Il Sindaco Benedetto Salvino ha dichiarato di essere fiducioso di potere rimediare (motivando adeguatamente le ragioni del ritardo). In caso di recupero, ma noi ne dubitiamo queste somme non potranno essere inserite nel bilancio di previsione. Ecco, questo è uno dei casi di mala amministrazione che si perpetua al Sud e nei comuni siciliani per disinteresse a discapito dei cittadini. In un momento così particolarmente difficile per i comuni e addirittura drammatico dal punto di vista economico, infatti aumenta il costo di quasi tutti i servizi, fatti del genere non dovrebbero verificarsi. Noi del Movimento AmaCapaci vigileremo su fatti del genere nell interesse della cittadinanza. Il nostro augurio è che fatti del genere non si verifichino più. MOVIMENTO AMACAPACI

8 8 Vieni e porta chi vuoi tu, le iscrizioni sono aperte ai Bambini Con Età tra gli 8 e i 12 anni, agli adolescenti tra i 12 e i 16 anni e ai ragazzi dai 16 ai 20 anni, ma tu che sei più grande e fuori da queste fasce di età vieni lo stesso c e posto anche per te, gioca con noi magari scoprirai L AVVENTURA dentro di te!!!!! Per info. Rivolgersi in parrocchia sant Erasmo O al Responsabile scout Antonino Chiofalo Tel : /

9 9 RISPETTO PER FACCHETTI E PER LA JUVE In riferimento all articolo pubblicato lo scorso mese da Alessandro Noto (JUVENTINI GIU LE MANI DA FACCHETTI), mi sembra doveroso pubblicare una replica tenendo conto anche del pensiero dei nostri lettori di fede juventina, e non sono pochi. Tengo a sottolineare la grande disponibilità del nostro INFORMATORE, un giornale libero che dà la possibilità a chiunque ne ritenga necessario di esprimere le proprie opinioni e il proprio pensiero. Precisando e sottolineando il rispetto per una leggenda del calcio come Giacinto Facchetti, simbolo di tanti tifosi interisti e non solo, ed è apprezzabile la difesa del popolo interista a cui giustifico il loro sdegno e reazione per una faccenda che riguarda un uomo che non può più difendersi, un uomo a detta di tutti onesto e di grande spessore morale. Ma qua si deve parlare d illecito sportivo con prove documentate, da cui Facchetti purtroppo non può più difendersi, ma con tutto il rispetto, la giustizia sportiva non può neanche processarlo. PARLIAMO DI FATTI : Tutto inizia con il reclamo fatto dalla Juventus F.C. sul discusso scudetto 2006 assegnato all Inter a tavolino dopo lo scandalo calciopoli. Il procuratore federale Palazzi, ottiene solo dopo 5 anni nuove intercettazioni telefoniche che riguardano alti dirigenti dell Inter, queste intercettazioni, sempre per Palazzi, sarebbero prove sufficienti a condannare l Inter e i suoi dirigenti per illecito sportivo. Insomma, calciopoli non era solo Moggi, Juventus, Milan o Fiorentina ma quasi tutte le squadre di serie A erano protagoniste di quella cupola calcistica che voleva gestire il campionato e fare pressioni ai designatori arbitrali in cerca di favori. Parole e musica di Palazzi, che sicuramente non è un tifoso juventino, poiché nel 2006 ha chiesto e ottenuto la retrocessione con penalizzazione della Juventus. Un danno enorme, a parte le perdite sportive (scudetti tolti e squadra smantellata)c è stato un grande danno d'immagine ed economico causato da calciopoli e dalle sue sentenze. La fortuna dell Inter è che queste prove schiaccianti arrivano proprio quando il reato cade in prescrizione, quindi per la giustizia sportiva non è più giudicabile...che tempismo cronometrico!!! La decisione sullo scudetto del 2006 passa dunque al Consiglio federale della F.I.G.C. che... testuali parole : non si sente in grado di giudicare la questione, in altre parole non vogliono problemi e se ne lavano le mani. Solo il Presidente della F.I.G.C. Abete lancia una proposta all'inter e al suo presidente Massimo Moratti chiedendogli di rinunciare alla prescrizione e farsi processare dalla giustizia sportiva. Naturalmente Moratti non è scemo e non prende neanche in considerazione la proposta del Presidente della F.I.G.C. però non ditemi che questo è un atteggiamento da "scudetto degli onesti". Questi sono i fatti, poi c è da aggiungere che i tifosi juventini sportivi e intelligenti si dissociano dalle ingiurie e offese scritte su facebook contro la memoria di Giacinto Facchetti, bisogna però rilevare che la Juventus e i suoi tifosi hanno pagato e continuano a pagare le colpe (causate da Moggi e Giraudo) di calciopoli 2006, mentre l Inter non solo non sarà mai giudicata ma addirittura ha ricevuto solo vantaggi da quella vicenda, e questo un pò di rabbia al popolo bianconero la crea parecchio. Speriamo di non dover più parlare di queste vicende extracalcistiche ma di puro sport, bel gioco e tanti goal, soprattutto ora che un nuovo campionato sta per iniziare sperando che i veleni rimangano nel passato e che naturalmente vinca il migliore sul campo. Un in bocca al lupo al nostro Palermo che quest anno ne avrà tanto bisogno dopo la cessione di Pastore e Sirigu ed inoltre un grande in bocca al lupo alla squadra di calcio del nostro paese, il Città di Capaci, augurandogli un buon lavoro e l augurio di far crescere i nostri ragazzi, soprattutto i piccoli della scuola calcio nel rispetto dello sport e della lealtà. BUON CAMPIONATO A TUTTI PROVENZA ANTONINO

10 10 È MORTO MINO MARTINAZZOLI ULTIMO SEGRETARIO DELLA DEMOCRAZIA CRISTIANA Ieri mattina, nella sua Brescia, è morto Mino Martinazzoli (classe 1931), ex segretario della Democrazia cristiana e più volte ministro. L'ex sindaco di Brescia, nato a Orzinuovi, era ammalato da tempo. Martinazzoli è stato uno dei principali esponenti della corrente della sinistra politica, la famosa "Base" della Dc, di cui è stato l'ultimo segretario politico sino alla trasformazione, avvenuta nel 1994, in Partito popolare italiano (Ppi). Martinazzoli venne eletto senatore, per la prima volta, nel Nel 1983 fu eletto ministro della Giustizia, carica che mantenne fino al Dal 1986 al 1989 si confermò uno tra i più importanti dirigenti democristiani, a seguito della sua elezione a presidente dei deputati della Dc in Parlamento. Nel 1989 tornò a fare il ministro, questa volta alla Difesa, ma si dimise dopo l'approvazione della legge Mammì (allora ministro del governo Craxi); un provvedimento molto discusso anche oggi, che regolamentò (in palese favore del fondatore di Mediaset, Silvio Berlusconi) il sistema televisivo italiano. Nel , Martinazzoli fu nominato ministro delle Riforme istituzionali e degli Affari regionali nel settimo governo Andreotti. Il 12 ottobre 1992, una volta esploso lo scandalo di Tangentopoli, venne eletto nuovo segretario del partito dal Consiglio nazionale della Dc, con il compito gravoso ed assai difficile, di salvare il partito dal crollo di immagine e di fiducia. Nel 1994, dopo l'affondamento della Democrazia cristiana e la successiva nascita del Partito popolare italiano, Martinazzoli ritenne opportuno accettare la candidatura a sindaco di Brescia, in una coalizione di centrosinistra che, qualche mese dopo, prese il nome de L'Ulivo. L'esponente democristiano riuscì a vincere al ballottaggio contro Vito Gnutti e divenne primo cittadino di Brescia. Amministrò il Comune per l'intera legislatura, ovvero fino al novembre del 1998, quando decise di non ripresentare la propria candidatura per alcuni contrasti politici nati all'interno della coalizione. Nel 2000 accettò di candidarsi alla presidenza della Regione Lombardia, in una sfida molto difficile contro il presidente uscente Roberto Formigoni, sostenuto anche dalla Lega Nord. Il suo risultato si dimostrò deludente, ottenendo il 32 per cento dei consensi; ciò, tuttavia, non impedì a Martinazzoli, di svolgere il ruolo di consigliere regionale fino al 2005.

11 11 Arcipretura di Capaci Parrocchia S. Erasmo Via pio IX Capaci (PA) Al Signor Sindaco del Comune di Capaci Al Comandante Carabinieri Capaci Al Parroco della Parr. Beata Pina Suriano Capaci Ai sigg. superiori e Presidenti delle Confraternite Ai sigg. Presidenti dei Comitati festeggiamenti Ai sigg. Presidenti dei Comitati festeggiamenti Oggetto: Tragitto processionale In seguito alle lamentele originate da un recente tragitto professionale, stabilito dal comitato, assente l Arciprete per motivi di salute e riguardante S. Erasmo, somigliante più ad uno stancante corteo folkloristico che ad una vera manifestazione di fede, si evidenzia che nessuno può arrogarsi il diritto di stabilire il percorso delle processioni, tale compito,. Spetta esclusivamente alle parrocchie. Si precisa, inoltre, che ogni decisione, inerente le processioni, deve essere concordata, nei minimi particolari, con i parroci di entrambe le parrocchie. Chi non concorda con tale decisione, può soffermarsi all organizzazione dei festeggiamenti esterni, senza occuparsi delle processioni. La processione è una manifestazione di fede da sostenere con la preghiera e da animare con canti religiosi. È impensabile che venga trasformata, come purtroppo è successo in passato, in un corteo carnevalesco che ha come unico scopo quello della raccolta delle offerte. Preghiamo vivamente tutte le autorità interessate a non apporre firma di autorizzazione alle richiesta di processioni, presentate dalle confraternite o dai comitati, se queste non sono state vistate dalla parrocchia di appartenenza. Si allega a tal fine copia dell itinerario professionale approvato in data 22/01/1988 e sottoscritto dai Parroci, dal Sindaco, dal Comandante dei carabinieri e dai Presidenti delle Confraternite e dei Comitati festeggiamenti. Con Osservanza Dall Arcipretura di Capaci, lì L Arciprete Mons. Giovambattista Vassallo L itinerario delle processioni stabilito in data e sottoscritto dalle confraternite e dalle autorità interessate prevede il seguente tragitto: via Trinità, via F.sco Crispi, corso Domenico Sommaria, via Vitt. Emanuele, Via Raffo Rosso, Via Catania, via L. Pirandello, via Piano Regolatore, via Risorgimento, via Kennedy, via Sant Erasmo, via Cesare Battisti e P.zza Matrice

12 12 Viva Santa Rosalia La prima settimana di settembre si celebra la memoria liturgica di Santa Rosalia, vergine palermitana, ricorrenza molto sentita dalla nostra comunità cittadina. Infatti la Santuzza rientra in quella schiera di Santi particolarmente amati e venerati a Capaci. Il culto di Santa Rosalia è antichissimo e sicuramente Capaci fu tra i primi paesi a venerarla dopo il rinvenimento delle reliquie sul Monte Pellegrino avvenuto il 15 luglio 1624 e a cui venne attribuita la fine della peste che imperversava in Sicilia mietendo migliaia di vittime. Nel repertorio della visita pastorale del 1639 di Mons. Giovanni Spinola, nelle pagine relative alla Chiesa Madre, così si legge: vi è nella cappella del SS. Rosario nella Matrice Chiesa di questa Terra di Capaci, un busto in legno addorato, con sua reliquia in petto, della gloriosa Vergine Santa Rosalia, con suo diadema e corona in argento, che si suole processionare il 4 di settembre con grande concorso di clero e di popolo. Nella relazione non viene fatta menzione del Santuario, ma era già ben radicata la tradizione che la Santuzza, nel suo peregrinare sui monti del palermitano, si fosse anche soffermata per qualche giorno nelle grotte della collina di Capaci e per questo motivo i devoti compivano un pellegrinaggio a piedi raggiungendo la collinetta ed in particolare una piccola grotta in cui si diceva che la giovane Santa avesse lasciato l impronta delle mani sulla roccia. In un documento del 1718 la Santa viene inserita con la Madonna Addolorata e S. Erasmo tra i santi protettori della comunità e nello stesso documento si legge del miracolo operato dalla stessa in favore di una sua devota, tale Agata Bologna, che l aveva prontamente invocata durante il crollo del tetto della sua casa travolgendola insieme al marito e alla figlioletta e non arrecando loro alcun male. Ma l evento che più di ogni altro ha caratterizzato l esplosione della devozione a Santa Rosalia nel nostro paese è stato sicuramente il colera del 1835/37 la cui cessazione venne attribuita alla Sua intercessione e a quella dell Addolorata. Tale evento portò i giurati del popolo a decretare la realizzazione di una chiesa rupestre a somiglianza di quello esistente sul Monte Pellegrino. Tra le carte storiche troviamo citata per la prima volta la chiesetta sul monte nella relazione della visita pastorale di Mons. Luigi Scalabrini del 1842 in cui si descrive anche la statua lignea della Santa tutt ora venerata. Costatando la grande devozione dei capacioti, l Arciprete Mons. Giovambattista Vassallo, si è fatto promotore presso l Arcivescovo Mons. Salvatore Cassisa, per la fondazione della Confraternita di Santa Rosalia avvenuta nel gennaio del 1984, mentre con decreto del 18 giugno 2006, Mons. Cataldo Naro, Arcivescovo di venerata memoria, ha elevato la chiesa rupestre di Santa Rosalia alla dignità di Santuario diocesano. Da circa due anni il Santuario, purtroppo, non è fruibile ai fedeli e ai turisti a causa dell instabilità della grotta e la statua della Santa è rimasta nella Chiesa Madre, a tal fine è stato redatto un progetto di manutenzione straordinaria a cura dell attuale amministrazione comunale, che speriamo venga approvato dagli organi competenti per fare in modo che al più presto la nostra Santa Rosalia possa tornare nella sua casa e dall alto continui a vegliare sul suo popolo devoto. ROCCO BATTAGLIA

13 13 COSA TUA, COSA MIA, COSA NOSTRA Il titolo di questo articolo porterebbe a pensare che si stia parlando di mafia, invece no. Oggi parleremo di qualcosa che interessa tutti: di cosa è nostro e di cosa è l interesse di tutti; conoscere come si amministra la cosa pubblica. La cosa pubblica è COSA TUA, ma è anche COSA MIA e di conseguenza diventa COSA NOSTRA. L ispirazione di questo articolo nasce da un momento particolarmente drammatico che stiamo vivendo tutti: una crisi economica mondiale e una decadenza della vita politica senza precedenti. E allora, analizzare alcuni aspetti della vita politica e amministrativa del nostro comune ci aiuterà a capire dove stiamo andando a finire. Di questa Amministrazione l Informatore ne ha ampiamente illustrato le gesta. L incompetenza ed il menefreghismo spesso portano all indebitamento ed al disfacimento dei comuni. Nel numero di Luglio è stata ampiamente illustrata da Michele Guastella la condanna subita dal comune di Capaci a pagare circa ,00. Dei nostri Concittadini hanno subito dei danni a causa delle forti piogge, avvenute qualche anno addietro, che hanno allagato dei loro locali, fin qui il disastro naturale. La colpa dell allagamento sembrerebbe dovuta alla realizzazione di un muretto tra la via Primo Carnera e P.ggio del Timo, qui l incompetenza. A chi addebitare la colpa di questo disastro? È chiaro che chi ha dato disposizione agli operai di eseguire questi lavori dovrebbe essere stato l Assessore al ramo o il Capo dell Area della Manutenzione. La spesa per il rimborso dei danni sarà però a carico tuo, a carico mio e quindi a carico nostro. Sembrerebbe un chiaro sperpero di denero pubblico. E cosa dire dei possibili finanziamenti persi per opere pubbliche? A volte non si attivano nemmeno le procedure di accesso! Il Sud sfrutta i finanziamenti europei per la realizzazione di servizi ed opere in bassissima percentuale rispetto alle regioni del Nord Italia. Addirittura, rispetto agli altri paesi europei, il divario in merito è abissale; certamente ci sarà qualche colpa delle amministrazioni locali, degli impiegati e della burocrazia italiana. Fino a quando non riusciremo a capire che LA COSA TUA, LA COSA MIA, è COSA NOSTRA, andremo sempre peggio e molto presto si arriverà al fallimento. Purtroppo la società civile non partecipa più in modo attivo come negli anni passati e questo non fa che peggiorare le cose. Essere controllore della gestione pubblica, mettere il fiato sul collo dell Amministratore, partecipare più attivamente alla gestione del Paese potrebbe aiutare il politico ad assumersi maggiore responsabilità. Certo il politico, i dirigenti, gli impiegati, tutti noi dobbiamo essere più responsabili, essere consapevoli che la conseguenza delle nostre azioni può ripercuotersi negativamente nei confronti della collettività con conseguenze disastrose. MOVIMENTO AMACAPACI SISTEMAZIONE ASFALTO ALL ANGOLO TRA LA VIA M. G. COSTANZO E VIA R/3 In prossimità dell avvio dell anno scolastico 2011/2012 si invita l Amministrazione comunale ad attivarsi affinché venga ripristinato il manto stradale e venga anche predisposto un attraversamento pedonale all angolo tra la via M.G. Costanzo e la via A. De Curtis tenuto conto che tale asse viario sarà molto trafficato in considerazione del fatto che al momento risulta essere una delle poche vie utilizzabili per raggiungere sia la scuola elementare sia la scuola media. MOVIMENTO AMACAPACI E mail: -

14 14 BIGLIETTI PREPAGATI PER PARCHEGGIARE NEL PIAZZALE XXIII MAGGIO ABBIAMO RICEVUTO DA ALCUNI CITTADINI DELLE SEGNALAZIONE IN MERITO ALLE SCHEDE PREPAGATE UTILIZZATE PER PARCHEGGIARE NEL PIAZZALE XXIII MAGGIO. SEMBREREBBE CHE IL COMUNE DI CAPACI, AVENDO ESAURITO LE SCHEDE PREPAGATE DA UN EURO, ABBIA UTILIZZATO LE SCHEDE PREPAGATE DA 0.50 SOLITAMENTE UTILIZZATE PER PARCHEGGIARE IN PIAZZA. A TALI SCHEDE INIZIALMENTE VENIVA APPLICATO UN ADESIVO CON SCRITTO VALIDITA UN ORA SULLA SCRITTA IL COMUNE SUCCESSIVAMENTE, AVENDO TERMINATO ANCHE GLI ADESIVI, HA PROCEDUTO A CANCELLARE LA SCRITTA 0.50 CON UN PENNARELLO E SCRIVENDO 1.00 CON UNA SEMPLICE PENNA. QUI DI SEGUITO POTETE PRENDERE VISIONE DEL FRUTTO DI UNA RADICALE POLITICA DEL RISPARMIO. MOVIMENTO AMACAPACI

15 15 IL PATRONATO RICEVE DAL LUNEDI AL VENERDI DALLE ORE ALLE ORE ATTENZIONE!!! NON OCCORRONO TESSERE DI SINDACATI PER QUALSIASI NECESSITA CONTATTATE IL

16 16 COPIA GRATUITA,,,,,, CHIUSO IN REDAZIONE GIORNO 05 SETTEMBRE 2011 ALLE ORE E mail: -

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

I Militari possono far politica?

I Militari possono far politica? I Militari possono far politica? Il personale in servizio attivo delle Forze Armate (Esercito, Marina, Aeronautica, Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza) può fare politica? Siccome ci sono tanti mestatori,

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 Norme sui procedimenti e giudizi di accusa (Gazzetta Ufficiale 13 febbraio 1962, n. 39) Artt. 1-16 1 1 Articoli abrogati dall art. 9 della legge 10 maggio 1978, n. 170. Si

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS PIANO DI LETTURA dagli 11 anni DA CHE PARTE STARE ALBERTO MELIS Illustrazioni di Paolo D Altan Serie Rossa n 78 Pagine: 144 Codice: 566-3117-3 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTORE Alberto Melis, insegnante,

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

Articolo 55 D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 Elettorato passivo

Articolo 55 D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 Elettorato passivo ALL. 1) Articolo 55 D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 Elettorato passivo 1. Sono eleggibili a sindaco, presidente della provincia, consigliere comunale, provinciale e circoscrizionale gli elettori di un qualsiasi

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

COMUNE di VANZAGO (Provincia di Milano) REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI E BENEFICI ECONOMICI A PERSONE ED ENTI PUBBLICI O PRIVATI

COMUNE di VANZAGO (Provincia di Milano) REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI E BENEFICI ECONOMICI A PERSONE ED ENTI PUBBLICI O PRIVATI COMUNE di VANZAGO (Provincia di Milano) REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI E BENEFICI ECONOMICI A PERSONE ED ENTI PUBBLICI O PRIVATI INDICE CAPO I - NORME GENERALI ART: 1 - FINALITA ART.

Dettagli

I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto

I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto ARTICOLO 1- COSTITUZIONE E' costituito il Club denominato I Borghi più Belli d'italia ai sensi dello Statuto dell Associazione Nazionale Comuni Italiani, in breve ANCI.

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

PRONTUARIO. DELLE PRINCIPALI NOVITA IN MATERIA DI PROCEDIMENTI E TERMINI PROCESSUALI (ad uso delle segreterie)

PRONTUARIO. DELLE PRINCIPALI NOVITA IN MATERIA DI PROCEDIMENTI E TERMINI PROCESSUALI (ad uso delle segreterie) Codice del processo amministrativo - Commissione per l esame dei profili organizzativi ed informatici - PRONTUARIO DELLE PRINCIPALI NOVITA IN MATERIA DI PROCEDIMENTI E TERMINI PROCESSUALI (ad uso delle

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

Cos'è e come si recita la Liturgia delle Ore

Cos'è e come si recita la Liturgia delle Ore Cos'è e come si recita la Liturgia delle Ore Tante volte mi è stato chiesto come si recita l Ufficio delle Ore (Lodi, Vespri, ecc.). Quindi credo di fare cosa gradita a tutti, nel pubblicare questa spiegazione

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS MA IL CIELO È SEMPRE PIÙ BLU di Rino Gaetano Didattizzazione di Greta Mazzocato Univerisità Ca Foscari di Venezia Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

ALBA PRIVATE EQUITY S.P.A. www.alba-pe.com

ALBA PRIVATE EQUITY S.P.A. www.alba-pe.com ALBA PRIVATE EQUITY S.P.A. www.alba-pe.com RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLE PROPOSTE CONCERNENTI LE MATERIE POSTE ALL ORDINE DEL GIORNO DELLA ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI DEL

Dettagli

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale Protocollo N. del. Deliberazione N. del ASSESSORATO SERVIZI SOCIALI Proposta N. 66 del 24/03/2015 SERVIZIO SERVIZI SOCIALI Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum La prima operazione da fare, una volta ricevuti i moduli per la raccolta, è quella della Vidimazione. La vidimazione. Viene effettuata dal

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI RIMBORSI DELLE SPESE SOSTENUTE DAL PERSONALE DIPENDENTE INVIATO IN MISSIONE

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI RIMBORSI DELLE SPESE SOSTENUTE DAL PERSONALE DIPENDENTE INVIATO IN MISSIONE I REGOLAMENTI PROVINCIALI: N. 59 PROVINCIA DI PADOVA REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI RIMBORSI DELLE SPESE SOSTENUTE DAL PERSONALE DIPENDENTE INVIATO IN MISSIONE Approvato con D.G.P. in data 19.4.2012

Dettagli

OGGETTO: Piano coordinato di interventi per la sicurezza urbana e il decoro

OGGETTO: Piano coordinato di interventi per la sicurezza urbana e il decoro A Sua Eccellenza il Signor Prefetto di Roma OGGETTO: Piano coordinato di interventi per la sicurezza urbana e il decoro Signor Prefetto, come abbiamo concordato nei nostri precedenti incontri, Le scrivo

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare 1 Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare.. 1. LA RAPPRESENTAZIONE DEI MEDIA Dal 23 aprile 2010 dai mezzi di comunicazione italiani, tramite: Agenzie stampa;

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Celebriamo Colui che tu, o Vergine, hai portato a Elisabetta Sulla Visitazione della beata vergine Maria Festa del Signore Appunti dell incontro

Dettagli

SEZIONE PRIMAVERA PROGETTO DI AMPLIAMENTO DELL OFFERTA FORMATIVA RIVOLTO AI BAMBINI DAI 24 36 MESI A.S. 2012/13

SEZIONE PRIMAVERA PROGETTO DI AMPLIAMENTO DELL OFFERTA FORMATIVA RIVOLTO AI BAMBINI DAI 24 36 MESI A.S. 2012/13 Con l Europa investiamo nel vostro futuro DIREZIONE DIDATTICA STATALE Circolo San Giovanni Bosco C.so Fornari, 68-70056 - MOLFETTA (Ba) Tel 080809 Fax 0808070 Codice Fiscale N 80047079 Distretto n. 6 Molfetta

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE del Ministero della Giustizia

BOLLETTINO UFFICIALE del Ministero della Giustizia Anno CXXXVI - Numero 1 Roma, 15 gennaio 2015 Pubblicato il 15 gennaio 2015 BOLLETTINO UFFICIALE del Ministero della Giustizia PUBBLICAZIONE QUINDICINALE SOMMARIO PARTE PRIMA CONCORSI E COMMISSIONI DIPARTIMENTO

Dettagli

Bando speciale BORSE LAVORO 2015

Bando speciale BORSE LAVORO 2015 Bando speciale BORSE LAVORO 2015 PREMESSA La Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia considera la mancanza di occasioni di lavoro per i giovani, in misura non più conosciuta da decenni, come

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

COMUNE DI PREGNANA MILANESE Provincia di Milano REGOLAMENTO DEL PREMIO DI LAUREA EUGENIO ZUCCHETTI

COMUNE DI PREGNANA MILANESE Provincia di Milano REGOLAMENTO DEL PREMIO DI LAUREA EUGENIO ZUCCHETTI REGOLAMENTO DEL PREMIO DI LAUREA EUGENIO ZUCCHETTI 1 OGGETTO DEL PREMIO l Amministrazione Comunale di Pregnana Milanese Assessorato alla Cultura istituisce un premio annuale di laurea intitolato alla memoria

Dettagli

Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo.

Concorso La Fiorentina che vorrei. Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Mi chiamo Chiara abito a Sesto Fiorentino e per iniziare voglio fare una premessa. Io di calcio ci capisco

Dettagli

CHE COS È L INDULGENZA?

CHE COS È L INDULGENZA? CHE COS È L INDULGENZA? La dottrina dell'indulgenza è un aspetto della fede cristiana, affermato dalla Chiesa cattolica, che si riferisce alla possibilità di cancellare una parte ben precisa delle conseguenze

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI

REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI Art. 1 Oggetto. Il Comune di Varedo, nell ottica di garantire una sempre maggiore attenzione alle politiche sportive e ricordando i principi ispiratori del

Dettagli

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO La riorganizzazione dell ospedale dev essere affrontata in Consiglio In Consiglio comunale si parlerà ancora di riorganizzazione ospedaliera.

Dettagli

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI INFO BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI Le informazioni contenute in questo documento non vanno in alcun modo a sostituire i contenuti dei bandi e

Dettagli

Piano Stralcio di Bacino per l Assetto Idrogeologico (P.A.I.) (ART.1 D.L. 180/98 CONVERTITO CON MODIFICHE CON LA L.267/98 E SS.MM.II.

Piano Stralcio di Bacino per l Assetto Idrogeologico (P.A.I.) (ART.1 D.L. 180/98 CONVERTITO CON MODIFICHE CON LA L.267/98 E SS.MM.II. REPUBBLICA ITALIANA Regione Siciliana Assessorato Regionale del Territorio e dell Ambiente DIPARTIMENTO REGIONALE DELL AMBIENTE Servizio 3 "ASSETTO DEL TERRITORIO E DIFESA DEL SUOLO (P.A.I.) (ART.1 D.L.

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata Osservatorio internazionale Cardinale Van Thuân La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata + Giampaolo Crepaldi Arcivescovo-Vescovo Relazione introduttiva al Convegno del 3 dicembre 2011

Dettagli

La cooperativa Fai compie 30 anni

La cooperativa Fai compie 30 anni Anziani e assistenza La cooperativa Fai compie 30 anni TRENTO Fai, la prima cooperativa sociale che si occupa di assistenza domiciliare in Trentino, si prepara a festeggiare ben 30 anni di attività. Sabato

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME ART. 1 Oggetto Il presente regolamento disciplina le procedure per la trasformazione dei rapporti di lavoro da tempo pieno a tempo parziale dei dipendenti

Dettagli

EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 RAPPORTO NAZIONALE

EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 RAPPORTO NAZIONALE Standard Eurobarometer European Commission EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 Standard Eurobarometer 63.4 / Spring 2005 TNS Opinion & Social RAPPORTO NAZIONALE ITALIA

Dettagli

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia Scuola Primaria Istituto Casa San Giuseppe Suore Vocazioniste Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar Classe IV Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia È il 19 febbraio 2011

Dettagli

OSSIGENO. Perché un ennesimo osservatorio

OSSIGENO. Perché un ennesimo osservatorio OSSIGENO Osservatorio Fnsi-Ordine Giornalisti su I CRONISTI SOTTO SCORTA E LE NOTIZIE OSCURATE Perché un ennesimo osservatorio Alberto Spampinato* Il caso dei cronisti italiani minacciati, costretti a

Dettagli

OGGETTO: Sospensione feriale: si riparte il 17 settembre

OGGETTO: Sospensione feriale: si riparte il 17 settembre Informativa per la clientela di studio N. 131 del 05.09.2012 Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: Sospensione feriale: si riparte il 17 settembre Gentile Cliente, con la stesura del presente documento

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

L ARTE DI VINCERE AL FANTACALCIO

L ARTE DI VINCERE AL FANTACALCIO Matteo Freddi L ARTE DI VINCERE AL FANTACALCIO Youcanprint Self-Publishing Titolo L arte di vincere al fantacalcio Autore Matteo Freddi Immagine di copertina a cura dell Autore ISBN 978-88-91122-07-0 Tutti

Dettagli

LA guida DI CHI è ALLA GUIDA

LA guida DI CHI è ALLA GUIDA la guida DI CHI è alla guida SERVIZIO CLIENTI Per tutte le tue domande risponde un solo numero Servizio Clienti Contatta lo 06 65 67 12 35 da lunedì a venerdì, dalle 8.30 alle 18.00 o manda un e-mail a

Dettagli

STATUTO DELLA CORTE DI GIUSTIZIA DELL UNIONE EUROPEA

STATUTO DELLA CORTE DI GIUSTIZIA DELL UNIONE EUROPEA VERSIONE CONSOLIDATA DELLO STATUTO DELLA CORTE DI GIUSTIZIA DELL UNIONE EUROPEA Il presente testo contiene la versione consolidata del Protocollo (n. 3) sullo Statuto della Corte di giustizia dell Unione

Dettagli

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA REGOLAMENTO PER IL CONSEGUIMENTO DELL IDONEITA PROFESSIONALE PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI CONSULENZA PER LA CIRCOLAZIONE DEI MEZZI DI TRASPORTO - Approvato con deliberazione

Dettagli

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente)

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) TU Per San Lazzaro Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) Territorio: Urbanistica: Cosa: Agevolazioni per la riqualificazione dell esistente:

Dettagli

I VERSAMENTI VOLONTARI

I VERSAMENTI VOLONTARI I VERSAMENTI VOLONTARI Le Guide Inps Direttore Annalisa Guidotti Capo Redattore Iride di Palma Testi Daniela Cerrocchi Fulvio Maiella Antonio Silvestri Progetto grafico Peliti Associati Impaginazione Aldo

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI Art. 1 - Oggetto del Regolamento Il presente documento regolamenta l esercizio del diritto di accesso ai documenti amministrativi in conformità a quanto

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

CONCORSO A PREMI DENOMINATO #MilionidiNomi CL 141/2015

CONCORSO A PREMI DENOMINATO #MilionidiNomi CL 141/2015 CONCORSO A PREMI DENOMINATO #MilionidiNomi CL 141/2015 SOGGETTO PROMOTORE: F.C. Internazionale Milano Spa, Corso Vittorio Emanuele II 9, 20122 Milano P.IVA 04231750151 (di seguito Promotore ). SOGGETTO

Dettagli

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio CREDO IN GESÙ CRISTO, IL FIGLIO UNIGENITO DI DIO La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio Incominciamo a sfogliare il Catechismo della Chiesa Cattolica. Ce ne sono tante edizioni. Tra le mani abbiamo

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL PART - TIME, DELLE INCOMPATIBILITÀ E DEI SERVIZI ISPETTIVI.

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL PART - TIME, DELLE INCOMPATIBILITÀ E DEI SERVIZI ISPETTIVI. REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL PART - TIME, DELLE INCOMPATIBILITÀ E DEI SERVIZI ISPETTIVI. APPROVATO CON DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 244 IN DATA 28 OTTOBRE 1997. MODIFICATO CON DELIBERAZIONI

Dettagli

STATUTO DEL CONSIGLIO PARROCCHIALE PER GLI AFFARI ECONOMICI. La Parrocchia

STATUTO DEL CONSIGLIO PARROCCHIALE PER GLI AFFARI ECONOMICI. La Parrocchia STATUTO DEL CONSIGLIO PARROCCHIALE PER GLI AFFARI ECONOMICI La Parrocchia Art. 1. La parrocchia è una persona giuridica pubblica, costituita con decreto dell Ordinario Diocesano (can. 515,3 ), riconosciuta

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 C 1 I V I T A S E M P L I T Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 SCUOLA CIVICA DI MUSICA DI TEMPIO PAUSANIA In collaborazione con i comuni

Dettagli

abbonamenti 2015.2016

abbonamenti 2015.2016 abbonamenti 2015.2016 FARE DEL NOSTRO STADIO UNA FORTEZZA Caro Interista, San Siro e piu bello quando ci sei tu, io lo so bene. L ho visto vibrare nelle sue notti piu belle. Ho sentito la spinta, la voglia

Dettagli

Flame of Hope maggio 2015

Flame of Hope maggio 2015 Flame of Hope maggio 2015 Cari amici, Quand è che si apprezza maggiormente la vita e si è consapevoli di essere vivi e ne siamo grati? Quando quel dono prezioso è minacciato e poi si apprezza la vita il

Dettagli

GTECH S.p.A. REGOLAMENTO DELL ORGANISMO DI VIGILANZA. ex D.Lgs. n. 231/2001

GTECH S.p.A. REGOLAMENTO DELL ORGANISMO DI VIGILANZA. ex D.Lgs. n. 231/2001 GTECH S.p.A. REGOLAMENTO DELL ORGANISMO DI VIGILANZA ex D.Lgs. n. 231/2001 Approvato dal consiglio di amministrazione in data 31 luglio 2014 INDICE ARTICOLO 1 - SCOPO ED AMBITO DI APPLICAZIONE... 3 ARTICOLO

Dettagli

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco?

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Le elezioni per il prossimo Parlamento europeo sono state fissate per il 22-25 maggio 2014. Fra pochi mesi quindi i popoli europei

Dettagli

Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti l attività di mediatore disciplinata dalla legge 3 febbraio

Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti l attività di mediatore disciplinata dalla legge 3 febbraio Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti l attività di mediatore disciplinata dalla legge 3 febbraio 1989, n. 39, in attuazione degli articoli 73 e 80 del decreto

Dettagli

AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO

AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO Premessa Il Centro Servizi Culturali Santa Chiara propone annualmente una Stagione di Teatro che si compone di differenti

Dettagli

DECRETO LEGISLATIVO LUOGOTENENZIALE 23 novembre 1944, n. 382

DECRETO LEGISLATIVO LUOGOTENENZIALE 23 novembre 1944, n. 382 DECRETO LEGISLATIVO LUOGOTENENZIALE 23 novembre 1944, n. 382 Norme sui Consigli degli Ordini e Collegi e sulle Commissioni centrali professionali Pubblicato nella Gazzetta ufficiale n. 98 del 23 Dicembre

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

Furto con scasso: cosa potevo fare che non ho fatto? Furto con destrezza: si possono evitare? Cosa fare per non trovarsi beffati?

Furto con scasso: cosa potevo fare che non ho fatto? Furto con destrezza: si possono evitare? Cosa fare per non trovarsi beffati? ESPERTI RIFERME SERRATURE ITALIA - 20090 FIZZONASCO (MI) - V.LE UMBRIA 2 TEL. 02/90724526 FAX 02/90725558 E-mail: info@ersi.it Web Site: www.ersi.it Furto con scasso: cosa potevo fare che non ho fatto?

Dettagli

Nel procedimento per la sospensione dell esecuzione del provvedimento impugnato (art. 5, L. 742/1969).

Nel procedimento per la sospensione dell esecuzione del provvedimento impugnato (art. 5, L. 742/1969). Il commento 1. Premessa La sospensione feriale dei termini è prevista dall art. 1, co. 1, della L. 07/10/1969, n. 742 1, il quale dispone che: Il decorso dei termini processuali relativi alle giurisdizioni

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006)

REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006) REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006) Articolo 1 - Ente gestore, denominazione, natura e sede della scuola 1. L Ente Ispettoria Salesiana Lombardo Emiliana, Ente Ecclesiastico

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR

REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR Indice degli articoli Art. 1 Definizioni...2 Art. 2 Oggetto ed ambito di applicazione...2 Art. 3 Deroghe al divieto di circolazione

Dettagli

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA ai sensi dell art. 20 della L.P. 3 gennaio 1983 n.2 e s.m. e i. e del relativo Regolamento

Dettagli

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Consiglio di Stato. in sede giurisdizionale (Sezione Sesta) DECISIONE

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Consiglio di Stato. in sede giurisdizionale (Sezione Sesta) DECISIONE N. 01133/2010 01471/2009 REG.DEC. REG.RIC. R E P U B B L I C A I T A L I A N A ha pronunciato la presente IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Consiglio di Stato in sede giurisdizionale (Sezione Sesta) DECISIONE

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 039 del Consiglio comunale. OGGETTO: nomina del Revisore dei Conti del Comune per il triennio 2014 2017.

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 039 del Consiglio comunale. OGGETTO: nomina del Revisore dei Conti del Comune per il triennio 2014 2017. Comune di Folgaria Provincia di Trento Via Roma, 60 - C.A.P. 38064 Tel. 0464/729333 - Fax 0464/729366 Codice Fiscale e P. IVA 00323920223 E-mail: info@comune.folgaria.tn.it PEC: comune@pec.comune.folgaria.tn.it

Dettagli

BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ

BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ Tra le modifiche introdotte nell agosto 2010 all art. 186, C.d.S., vi è anche l inserimento del nuovo comma 9 bis, che prevede l applicazione del lavoro

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO SANTO

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO SANTO STATUTO DELL ASSOCIAZIONE RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO SANTO Il presente testo di statuto è stato approvato dal Consiglio Episcopale Permanente nella sessione del 22-25 gennaio 2007. Si consegna ufficialmente

Dettagli

CITTÀ di ORTONA Medaglia d oro al valor civile PROVINCIA DI CHIETI

CITTÀ di ORTONA Medaglia d oro al valor civile PROVINCIA DI CHIETI CITTÀ di ORTONA Medaglia d oro al valor civile PROVINCIA DI CHIETI Repertorio generale n. 1638 Settore Servizi sociali, culturali e tempo libero Servizi Culturali, Educativi e Tempo Libero DETERMINAZIONE

Dettagli

DELIBERA N. 23/13/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA XXX MIGLIARUCCI/TELETU XXX IL CORECOM LAZIO

DELIBERA N. 23/13/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA XXX MIGLIARUCCI/TELETU XXX IL CORECOM LAZIO DELIBERA N. 23/13/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA XXX MIGLIARUCCI/TELETU XXX IL CORECOM LAZIO NELLA riunione del Comitato Regionale per le Comunicazioni del Lazio (di seguito, per brevità, Corecom Lazio

Dettagli