I contatti:

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "I contatti: http://liceobanfi.forumfree.it/"

Transcript

1

2 2 redazione IL BANFO anno XVIiI Professore responsabile: Prof. Marco Arcioni Redattori: Francesco Arcioni 4B Carolina Bisson 4D Irina Bordogna 5A GN Emilia Brugali 3E Stefano Caiazzo 3F Chiara Cappelletti 4C Giorgia Caruso 1A LC Lavinia Cerato 1B LC Francesca Fornaciari 3B LC Silvia Fornaro 4C Pietropaolo Guffanti 3F Andrea Incatasciato 4E Giacomo Invernizzi 3E Federica Lallo 5F Katarina Maffei 5A GN Giulia Mangili 2B LC Simone Mattavelli 4E Elena Mendicino 4C Vera N Guyen 3E Fabio Nava 5D Elisa Pirovano 3E Alice Pitingolo 4B Eleonora Sala 5D Marco Sesana 5D Giulia Signorini 4D Matteo Spreafico 5D Carlotta Teruzzi 4B Alberto Testa 4E Simona Stambazzi 1I Ouelkobaa Fouad 3D Disegni: Carlotta Teruzzi Foto: Lavinia Cerato Copertina: Carlotta Teruzzi Retrocopertina: Carlotta Teruzzi Impaginazione: Cappelletti Chiara 4B 1B LC 4B 4B 4C I contatti:

3 Numero 2 EDITORIALE dicembre 2010 COICA: coordinadora de los organizaciones indigenas de la cuenca amazonica, l'organizzazione dei popoli autoctoni del bacino amazonico che hanno come impegno prioritario la salvaguardia del loro modo di vivere e la protezione delle foreste pluviali. Forse non ne avete mai sentito parlare dai nostri sette ( o sono dieci o forse 12) telegiornali che invece raccontano ogni sera di qualche "cuenca" più interessante di quella amazonica. Nata in seguito ad un incontro tenuto a Lima nel lontano 1984 tra i rappresentanti di cinque organizzazioni nazionali degli indiani amazonici di Perù, Brasile, Equador, Bolivia e Columbia, la COICA rappresenta quindi un passo importante nel processo dell'auto organizzazione dei popoli amazonici. Ma forse poco si è detto ( sempre in tutti i nostri telegiornali liberi e aperti) di un'altra COICA (ma perchè negli USA avranno proprio scelto termini le cui iniziali sono C, O, I, C, A, come quelle della povera organizzazione degli indios?) cioè Combating Online Infrigement and Counterfeits Act. Stiamo parlando di un progetto di legge presentato dal senatore Patrick Leahy che, se approvato, permetterà di perseguire tutti quei siti che si occupano di file shoring e di condivisione di materiale protetto da copyright. La proposta di legge è ora discussa dalla Commissione Giudiziaria del Senato degli Stati Uniti che ha già approvato all'unanimità la norma che autorizza il Dipartimento di Giustizia americano ad ordinare alle Corti Distrettuali di emettere ingiunzioni contro i siti pirata di tutto il mondo e, di fatto, di farli chiudere attraverso il blocco della registrazione del dominio di primo livello. Per quanto riguarda il controllo dei domini di internet è bene ricordare che il registro dei domini generici di primo livello ( ".com", ".net", ".org", ecc) risiede appunto negli Stati Uniti. Se questa legge dovesse essere approvata, si prevede prima del termine dell'anno, il Dipartimento di Giustizia potrà bloccare l'accesso da parte dei cittadini di tutto il mondo a qualunque dominio registrato negli USA considerato coinvolto in violazioni del copyright. Questa proposta di legge è stata definita viziata dall Electronic Frontier Foundation perchè, se messa in atto, " permetterebbe al Ministro della Giustizia ed al Dipartimento di giustizia di distrugge internet un dominio alla volta, impedendo l'attività ad un gran numero di siti Web, semplicemente basandosi su presunte pratiche illegali dedotte dal nome del dominio di secondo livello". In realtà sembra sia già state creata una "black list" Soprannominata la grande "firewall" d'america la proposta di legge ha ricevuto come previsto il plausi di MPAA (Motion Picture Association of America) e RIAA (Record Industry Association of America) mentre la EFF, come detto, pensa che anzichè tutelare gli artisti e l'industria dell 'intrattenimento, finirebbe col diventare un nuovo ed efficace strumento nelle mani di coloro che sono favorevoli alle pratiche di censura in rete, limitando così la libertà di espressione. Ma tutto queste cose sulla COICA nella cuenca amazonica le sapranno? Non so, ma ora entro in facebbok per capire meglio. prof. Marco Arcioni 3

4 4 LIBERTA IL BANFO anno XVIIi The coming months will see a new world, where global history is redefined. No, non è il proclamo di un profeta che annuncia la nuova venuta del Messia, e non è nemmeno il politicante di turno che promette rivoluzioni immaginarie. Questo è un messaggio apparso qualche settimana fa sulla pagina di Wikileaks, un sito di libera informazione che negli ultimi giorni è diventato molto famoso per aver pubblicato una rassegna di documenti segreti appartenenti al governo americano. Subito si sono alzate voci di condanna dal mondo politico internazionale, poiché si ritiene che tali informazioni mettano a rischio gli equilibri diplomatici tra le varie nazioni; dall altro lato però, c è chi festeggia per questa splendida quanto insperata manifestazione di libertà e di trasparenza dell informazione. Ma questo avvenimento è davvero così raro da sconvolgere il mondo intero e, addirittura, da attirare sul capo del fondatore del sito, il giornalista e hacker australiano Julian Assange, un mandato di arresto internazionale? A quanto pare sì, dato che già 188 nazioni si sono messe alla caccia di Assange; evidentemente la fuga di notizie riservate è troppo perfino per Internet, da sempre ritenuto il difensore più tenace della libera circolazione di pensieri e parole. Per la cronaca, il motivo ufficiale per cui Assange è ricercato è un accusa di violenza sessuale, che però risale all agosto scorso e che era già stata presentata, e successivamente ritirata, a settembre; improvvisamente, il caso è stato riaperto, guarda caso proprio in concomitanza con le rivelazioni degli ultimi giorni. Tutto ciò fa pensare che in realtà gliela vogliano far pagare proprio per la vicenda di Wikileaks, viste anche alcune dichiarazioni di esponenti del mondo politico internazionale, come il Segretario di Stato americano Hilary Clinton, che ha promesso misure aggressive contro chi ha diffuso le informazioni, e un membro del governo canadese, il quale ha addirittura detto che l hacker australiano dovrebbe essere assassinato. Ma scendiamo nei particolari, cos ha pubblicato Wikileaks di così segreto da scatenare l ira di alcuni tra i più importanti stati della Terra? Guardando al passato troviamo già documenti riguardanti argomenti scottanti come la guerra in Afghanistan, la corruzione del governo del Kenya, le banche svizzere e la gestione del carcere di Guantanamo. Invece quelli resi pubblici negli ultimi giorni appartengono in gran parte agli ambasciatori statunitensi e riguardano le loro opinioni personali su diversi

5 Numero 2 LIBERTA 5 dicembre 2010 leader mondiali: in particolare l ambasciatore americano a Roma confessa al governo in patria di essere preoccupato per i rapporti troppo stretti tra Berlusconi e Putin e di ritenere lo stesso Berlusconi "incapace, vanitoso e inefficace come moderno leader europeo. In generale con la pubblicazione di queste note i rapporti internazionali vengono spogliati delle monotone dichiarazioni di convenienza, espresse con il solito politichese; al contrario, capiamo che non è tutto rose e fiori in campo diplomatico, le relazioni tra gli stati sono caratterizzate spesso da continue pressioni, da segreti e ricatti che sono stati sempre nascosti agli occhi dei cittadini di tutto il mondo, prima dell avvento di Wikileaks. Assange è stato sempre considerato, anche prima che raggiungesse la notorietà, un difensore della libertà d informazione più assoluta ed estrema, ed in queste settimane non lo sta di certo smentendo, dato che pochi prima di lui avevano avuto il coraggio di fare informazione con la consapevolezza di mettersi contro quasi il mondo intero. Dico quasi, perché alcuni stati sudamericani, il Venezuela di Hugo Chávez e l Ecuador, si sono espressi favorevolmente nei confronti dell attività sua e di Wikileaks e, di fronte al mandato di ricerca internazionale, gli hanno offerto asilo. Non sappiamo quale sarà il futuro del sito internet né quello del suo fondatore, al giorno d oggi Wikileaks è attaccato dai più esperti hacker al soldo degli Stati Uniti e forse verrà oscurato, per limitare la diffusione delle informazioni segrete. Ma nonostante questo, resta sicuramente l esempio (moralmente discutibile, certo) di quanto Internet e la sua capacità di mettere in comunicazione miliardi di persone risultino pericolosi a chi ha qualcosa da nascondere: l informazione libera va difesa, sempre, in tutti i suoi aspetti, per far sì che possiamo diventare dei cittadini più consapevoli della realtà in cui viviamo. Andrea Incatasciato 4E Link yourself: (wikileaks by torrent)

6 6 ITALIA IL BANFO anno XVIIi L Italia si sgretola Italia, al primo posto per il numero di siti che sono considerati patrimonio dell Unesco. Italia, il paese delle colonie greche, dei villaggi etruschi e dell impero romano. Italia dei grandi artisti e dei grandi architetti. Italia di Dante e di Manzoni. Quella in cui viviamo noi oggi è sempre quell Italia? È un Italia degna di portare quel nome, che da sempre è stato associato al sapere, all arte, alla storia e all antico? Certo noi, noi che nel bel paese ci viviamo, ci rendiamo ogni giorno sempre più conto di quanto non siano solo rose e siepi ben tagliate quelle che crescono nei giardini italiani. Ci accorgiamo, con disgusto, di quante pecche abbia il nostro stato, il nostro sistema politico, le nostre leggi, la nostra giustizia. Ed è terribile dover rimanere osservatori impassibili, immobili, inermi davanti ad un Italia che, così fragile, sembra sgretolarsi tra le nostre mani. E con questo verbo voglio indicare la perdita di moralità, la mancanza di coerenza e di principi validi che ci guidino, il disinteresse per tutto e tutti, il desiderio inconsueto di prevaricazione che spinge l uomo a voler spiccare non più per i suoi meriti ma per ben altri motivi; mi riferisco, insomma, alla diffusa decadenza morale e civile in cui ci troviamo. Gli ultimi avvenimenti parlano chiaro: il nostro bellissimo patrimonio artistico, quello su cui, in un momento di crisi come questo, dovremmo puntare è nelle mani di persone incompetenti. E i risultati si sono visti. Pompei cade a pezzi e nessuno se ne occupa. Non c è un sovrintendente, il controllo e la gestione di questo sito archeologico, indubbiamente uno dei più famosi al mondo, sono affidati a persone senza cultura archeologica e inadatte a questo ruolo (commissari straordinari, o membri della protezione civile). I soldi non sembrano essere mai abbastanza né per garantire una svolta organizzativa e gestionale, creando un area adatta ad ospitare le migliaia di turisti, né men che meno per un restauro e una corretta manutenzione del sito.

7 Numero 2 dicembre 2010 ITALIA Evidentemente le autorità in merito ritengono più opportuno dare fondi a cause che, a loro parere, sono più nobili; il mantenimento e l integrità del patrimonio artistico dello stato non sembrano essere motivazioni sufficienti. E pensare che solo la biglietteria del sito archeologico campano rende 22 milioni di euro l anno. In effetti se il problema si limitasse a qualche crollo qua e là si potrebbe (ma molto ipoteticamente) chiudere un occhio. Eppure il degrado non regna sovrano solo a Pompei. Pensiamo alla Domus Aurea: probabilmente - in tutta la nostra scuola - quelli che hanno avuto l onore di visitarla possono essere contati sulla punta delle dita. Sul sito del Ministero per i Beni e le Attività Culturali sotto la voce orario e giorni di apertura troverete scritto: chiuso a tempo indeterminato. Lasciatemelo dire: ridicolo. Ma non finisce qui, nel nostro Paese nemmeno i musei funzionano al meglio, non riuscendo a sfruttare le loro enormi potenzialità. Pensiamo alle miriadi di reperti chiusi in scatoloni polverosi, nei magazzini o negli archivi dove rimangono inutilizzati per anni. All estero i musei sono all avanguardia, super tecnologici e interattivi. Anche solo con un decimo dei reperti che possiamo avere noi, loro riescono spesso a creare una vera e propria attrazione non solo per i turisti, ma anche per i cittadini stessi. E questo forse è un altro dei grandi problemi della società. Il disinteresse nei confronti di tutto ciò che è cultura e arte; non capendo che solo conoscendo le proprie origini, la propria cultura, il proprio passato si può costruire un pensiero corretto, coerente, sensato e soprattutto una coscienza di sé. E questa è la triste realtà di una società come la nostra, che va verso una massificazione sempre più evidente e verso un drastico abbassamento dei prerequisiti culturali, un tempo ritenuti necessari, ora considerati un di più a cui solo pochi possono aspirare. È questa la triste realtà di uno Stato amato e valorizzato più dai turisti che dai suoi stessi abitanti. È questa la triste realtà di un Italia che non rende più giustizia a ciò che è stata la sua storia, non considerando più il suo grande passato. È questa la triste e purtroppo inevitabile realtà cui sta andando incontro lo Stato italiano, quello in cui ormai sono rimasti in pochi a identificarsi. 7 Francesca Fornaciari 3B LC

8 8 YOUTUBE IL BANFO anno XVIIi YOU TUBE: Video e Violenza Come tutti sappiamo YouTube è un sito web, di proprietà di Google, che consente la condivisione di video online. Attualmente è il terzo sito più visitato al mondo, dopo Google e Facebook. Infatti, fin dal momento della sua fondazione, nel febbraio del 2005, oppure, per essere più precisi, dal giorno in cui è stato caricato il primo video, nell aprile dello stesso anno, il sito ha iniziato una rapida crescita fino a raggiungere la fama attuale. Già nel Giugno del 2006, dopo circa un anno dalla fondazione, su Youtube, quotidianamente, venivano visualizzati circa 100 milioni di video e ne venivano caricati circa La rapida crescita e il grande successo del sito è stato però accompagnato da grandi difficoltà. Una di esse,ad esempio, è il tentativo di impedire la diffusione di materiale protetto da Copyright, in quanto, fin dal 2006, diverse società hanno fatto causa al sito, chiedendo fino ad un miliardo di euro di risarcimento, per la presenza sul sito di materiale di loro proprietà; questa problematica si presenta tutt ora. Youtube è stato anche accusato, insieme agli altri siti di video-sharing di incoraggiare la violenza e il bullismo tra i giovani ed è possibile ricollegare a quest idea diversi eventi, sia recenti che meno. Questa accusa fu formulata per la prima volta da un notiziario inglese, che si riferiva al fatto che molti ragazzi filmavano combattimenti con i cellulari, o si divertivano a praticare il cosiddetto happy slapping, usanza che consiste nel tirare ceffoni a sconosciuti e riprendere il tutto con una videocamera. Da questi comportamenti, derivanti probabilmente da uno smisurato esibizionismo e dalla necessità di mettersi in mostra credendo di essere divertenti e di riscuotere successo, si è poi passati ad eventi di maggior gravità.

9 Numero 2 YOUTUBE 9 dicembre 2010 Risale al settembre del 2006 un evento verificatosi in Italia, in un istituto tecnico torinese; comparve su Youtube un video in cui alcuni ragazzi umiliavano in diversi modi un loro compagno di classe disabile. L evento ha naturalmente suscitato varie reazioni, a partire dalla denuncia sia da parte della famiglia del ragazzo in questione, sia dall associazione Vividown, che hanno portato naturalmente alla più che giusta eliminazione del video e all identificazione dei responsabili. I provvedimenti che sono stati presi contro i responsabili sono abbastanza discutibili: I ragazzi che hanno girato il video e umiliato il compagno disabile sono stati sospesi per un anno, e sono state imposte loro delle ore di volontariato a favore dei disabili, essendo protetti, in quanto minorenni, da pene peggiori. Tre dirigenti di Google Italia sono stati invece condannati a 6 mesi di reclusione per diffamazione e violazione della privacy, con sospensione della pena, per la presenza del video in questione, per oltre due mesi, su YouTube. Questo provvedimento ha suscitato grande clamore: sulla vicenda sono addirittura intervenuti gli USA, tramite il loro ambasciatore, e il commissario dell informazione della Gran Bretagna. L idea condivisa da coloro che sono intervenuti a criticare questo provvedimento preso dal tribunale non ha naturalmente lo scopo di sminuire la gravità di ciò che è presente nel video, ma vuole opporsi all idea secondo la quale la responsabilità preventiva dei contenuti caricati dagli utenti ricada sugli internet service provider. Anche perché, se così fosse, sarebbe comunque impossibile impostare una serie di filtri preventivi per evitare che questi video vengano anche solo caricati, e nello specifico caso, Google non avrebbe potuto fare niente per evitare la pubblicazione del video incriminato, nonostante sia rimasto in rete due mesi; magari sarebbe stata necessaria una maggiore tempestività nell eliminarlo. Resta comunque il fatto che eliminare preventivamente un video costituirebbe una violazione della libertà di internet e della libertà di espressione: eventi come questo non devono quindi essere una scusa per limitare questa libertà, ma, viste le prove, sarebbe stata magari necessaria una punizione maggiore per i veri colpevoli e anche un opera di sensibilizzazione nei confronti dell intera classe in questione, che non ha partecipato attivamente all abuso, ma vi ha assistito senza opporsi. La libera diffusione di video non deve quindi essere considerata esclusivamente negativa, basti pensare al fatto che alcune organizzazioni, come per esempio le organizzazioni animaliste, diffondono volontariamente video cruenti, di maltrattamenti di animali, ma non lo fanno naturalmente per inquinare internet, ma per sensibilizzare l opinione pubblica, per far sì che ci sia comunque una maggior informazione, anche riguardo a situazioni che non tutti conoscono. Simone Mattavelli 4E

10 10 DEMO IL BANFO anno XVIIi come la democrazia uccise GESU CRISTO C era una volta un intellettuale di nome Ponzio Pilato. Ponzio Pilato, particolarmente ottimista quel giorno, pensò che il popolo fosse pronto per decidere da solo, fosse cioè finalmente pronto ad un assaggio di democrazia. Voi potete certamente capire quanto il popolo fu entusiasta della decisione dell intellettuale. Davanti a lui infatti in pochi minuti si radunò un immensa folla, desiderosa di esprimere il proprio parere su qualunque cosa. Ponzio Pilato prese due uomini arrestati poco prima e li condusse davanti al popolo pensando di riporre nelle mani della comunità la libertà di uno dei due. Tuttavia prima di chiedere la sua opinione si arrestò e esclamò: Popolo! Sei consapevole che la tua decisione segnerà non solo il loro destino ma anche il tuo? Il popolo dopo un attimo di indeciso silenzio reagì festante. L intellettuale allora disse: Popolo! Democrazia! Chi vuoi liberare fra quest uomo e quest altro? il popolo, non sapendo chi fossero, rimase attonito, sconcertato. Ponzio Pilato, che era proprio in vena di democrazia, decise allora di aiutarlo nella decisione: Popolo! Il nome dell uomo alla mia destra è Barabba; quello dell uomo alla mia sinistra è Gesù Cristo. La reazione del popolo fu ancora più attonita e sconcertata di prima. Ponzio Pilato, che era un intellettuale e sempre in vena di democrazia, decise allora di aiutarlo per una seconda volta: L uomo alla mia destra, Barabba, è un ladro di polli; l uomo alla mia sinistra, Gesù Cristo, si proclama Dio sceso in terra. Allora, popolo! Chi vuoi liberare? Il popolo scelse di liberare il ladro di polli. Il popolo scelse Barabba. Ponzio Pilato, seppur incerto sulla decisione presa dal popolo, non poteva certo dire che la democrazia era una scemenza, poiché era stato lui stesso ad averla introdotta. Se ne lavò le mani, decise di accogliere la sentenza: Non sono responsabile di questo sangue; vedetevela voi!" disse.

11 Numero 2 CRAZIA 11 dicembre Questa storia, ripresa e riadattata da uno spettacolo di Ascanio Celestini, può far capire come la democrazia, senza la consapevolezza della responsabilità e del peso della propria decisione, non sia positiva, ma anzi, pericolosa. Il voto rappresenta per ognuno la possibilità, la speranza di cambiamento. Il voto è libertà, è speranza, il voto è l espressione dell uomo che vuol vivere con gli uomini. Ma oggi non si ha più la consapevolezza della forza, della responsabilità che il voto comporta.la speranza non c è, è svanita, l espressione della propria opinione è solamente uno sterile diritto, c è distacco dalla politica, c è disinteresse, non si va più neanche a votare e ormai la concezione del voto come diritto-dovere è scomparsa. Intendiamoci anche l astensionismo può essere una forma di voto; come si fa infatti a tacciare di sterile menefreghismo chi non vota? Potrebbe essere un rifiuto forte e cosciente di "questa" politica. Potrebbe esprimere il disagio di non appartenere più a niente, di essere diventato totalmente impotente. C'è dentro il dolore di essere diventati così poveri di ideali, senza più uno slancio, un sogno, una proposta, una fede. È come una specie di resa. L entusiasmo iniziale della prima democrazia ha terminato il suo slancio, si vota ormai per inerzia, i voti si tramandano spesso da generazione in generazione e allora come si fa a considerare questa democrazia il potere del popolo se nemmeno lo stesso ha la consapevolezza di averlo? C è la necessità di ricreare una politica, di conferirle importanza, una vitale importanza. Infatti al di là di chi vota e di chi non vota, al di là dell'intervento, al di là del fare o non fare politica, l'importante sarebbe iniziare di nuovo a "essere" politici. Perché in ogni parola, in ogni gesto, in qualsiasi azione normale, in qualsiasi momento della nostra vita, ognuno di noi ha la possibilità di esprimere il suo pensiero di uomo e soprattutto di uomo che vuol vivere con gli uomini. E questo non è un diritto. È un dovere (Giorgio Gaber). Matteo Spreafico 5D

12 12 NATALE IL BANFO anno XVIIi A NATALE NON TUTTI POsSONO Si avvicina questo periodo dell'anno pieno di gioia, di luci colorate, di pranzi e cene in famiglia, di vacanze, di colori e di allegria: il NATALE. In questo periodo ci sentiamo più felici, più allegri; le mamme, di solito sempre impegnate, durante le vacanze cominciano a preparare dolci e tutta la famiglia si ritrova a fare l'albero di Natale ed il Presepe. Tutti comprano e ricevono dei regali, tutti escono e vanno per negozi, nei centri commerciali o ai mercatini di Natale. A Natale diventa piacevole stare con la propria famiglia, ascoltare canzoni natalizie, sentire il profumo di festa, farci avvolgere dall'atmosfera magica e magari vedere anche qualche fiocco di neve scendere dal cielo. Il Natale è una festa che tutti noi amiamo passare in famiglia; quante volte da piccoli tentavamo in tutti i modi di vedere Babbo Natale? Ma non appena andavamo in cucina ecco che i regali apparivano in salotto. I regali. I regali sono ormai diventati il punto principale del Natale. I bambini non aspettano altro e gli adulti non vedono l'ora di vedere la faccia dei loro figli mentre scartano i mille pacchetti e gioiscono quando vi trovano dentro tutto quello che avevano scritto nella loro letterina. Il Natale non è solo regali. Il Natale è amore,

13 Numero 2 natale 13 dicembre magia. Il Natale non può consistere solo nell'ossessione di "trovare il regalo giusto" o nella speranza di "ricevere il regalo desiderato". Il Natale è magia per come riesce a trasformarci a farci sentire allegri, felici, pieni di vita. A Natale bisogna pensare non solo a noi stessi o ai nostri amici. Bisogna pensare a tutti. Ai più poveri di noi, ai bambini che desidererebbero un semplice dolcetto come regalo, ma che purtroppo non ricevono nulla. Non parlo solo dei bambini poveri, parlo di tutti quei bambini che ANCHE a Natale si trovano soli; parlo di tutti i bambini malati, di tutti i bambini orfani. Parlo di tutte quelle persone che si trovano a vivere in questo periodo pieno di gioia e che dentro non possono fare altro che sentirsi più tristi a causa della loro povertà, della loro solitudine. Persone che si trovano in altre parti del Mondo, ma anche persone che molto spesso sono più vicine a noi di quanto immaginiamo. Non dico di non essere felici a Natale, di non fare regali e di non passare le giornate a mangiare dolci e giocare a tombola. Dico solo di rivolgere un pensiero a tutti. Di sperare in un futuro migliore per tutti. Di cercare di diffondere il nostro amore, la nostra gioia, la nostra speranza a tutti. Di regalare agli altri la cosa migliore e più rara che si possa donare: il nostro amore. Non dico di fare tutto ciò solo il 24 ed il 25 Dicembre, ma di approfittare di questa gioia, di questo periodo di festa, di allegria e di pace per riflettere su questo e per aprire il nostro cuore a tutti. I bambini della NOSTRA televisione, del NOSTRO Natale cantano "A Natale PUOI.." ma la verità è che molte persone NON POSSONO nemmeno a Natale. Eleonora Sala 5D

14 14 istruzione IL BANFO anno XVIIi Schools in progress Ogni anno le famiglie degli studenti nelle scuole superiori sono costrette a sborsare una cifra media di 200 euro per una serie di libri che oltre a pesare, mettono in difficoltà economiche le famiglie più numerose e meno agiate. Questo problema non è ancora stato risolto, né tanto meno preso seriamente in considerazione. Che la riforma attuale nel mentre stia cercando di prendere i dovuti provvedimenti? Mah.. Nonostante tutto sono riuscite a muoversi verso il progresso tecnologico della scuola il Liceo Scientifico Statale Lussana di Bergamo e L ITIS Majorana di Brindisi. Il primo ha introdotto l uso dell ipad in una classe del quarto anno, trasformando uno strumento tecnologico e all avanguardia nell ufficiale libro di testo. Ciò ha comportato l essenziale presenza di una connessione wi-fi all interno dell aula (che ad avviso di molti dovrebbe per comodità esserci in ogni classe, favorendo così la consultazione di Internet tramite computer in ogni momento) e ha reso ancora più agevole lo studio, permettendo di svolgere esercizi per casa e compiti in classe tramite uno schermo pratico da utilizzare. Inutile precisare che durante le verifiche la connessione ad Internet viene staccata, per vantaggio e sollievo di molti! Vi chiederete a questo punto da dove il liceo sia riuscito a trovare la somma di denaro necessaria, punto critico che attualmente accomuna ingiustamente ogni scuola statale. Il finanziamento di 10,000 euro è stato ottenuto dall ufficio scolastico regionale, ed ha permesso di fornire la classe anche di sei ebook reader, un proiettore da pc e un maxischermo. Ci sono pro e contro a riguardo : le cartelle risultano di peso praticamente pari a 0, ma in compenso il nostro lato conserva-

15 Numero 2 istruzione dicembre tore si preoccupa della perdita delle tradizionali tecniche di studio (leggere, sfogliare, sottolineare ). Un altro importante passo avanti è stato realizzato prendendo ispirazione dal metodo di studio delle classi universitarie: l idea prende il nome di Book In Progress e non si tratta d altro che della stesura per iscritto delle lezioni da parte di ogni docente dell ITIS Majorana. L iniziativa è accompagnata dall uso di un efficiente stampante e permette agli studenti di risparmiare fino ai 200 euro. Queste iniziative sono ovviamente nate come esperimenti, ma incentivandole e permettendo loro di raggiungere un certo successo, potranno essere estese a tutte le realtà didattiche italiane. In un futuro anche noi ragazzi del Liceo Banfi magari potremo entrare a scuola abbracciando un moderno strumento di studio o contando sugli economici appunti distribuiti dai nostri professori, che per alcune materie si rivelano di gran lunga più efficaci dei paragrafi di testo. Insomma, L Italia ha bisogno di sentirsi perfettamente alla pari con le altre nazioni europee, e perché non iniziare questa scalata agevolando in primis la scuola? Probabilmente questo concetto non è ancora entrato nella mente di coloro che possono.. Katarina Maffei 5A GN Link yourself:

16 16 EMA IL BANFO anno XVIIi j EMA j E' già sera avanzata a Madrid, il 7 novembre di quest'anno. Gli EMA i noti European Music Awards attirano sempre molti spettatori, perciò alla Caja Màgica il fermento è evidente. I soliti prologhi, poi i vincitori: sin dai primi nomi il morale di molti si abbassa visibilmente Lady Gaga si aggiudica il Best Pop, Best Female e Best Song con 'Bad Romance'; Kesha il Best New Act; Justin Bieber con ben due premi, il Best Male e il Best Push Act. Ma non finisce qui: nella categoria Best World Stage Performance primeggiano i Tokio Hotel, seguiti da un Best Video per Katy Perry con 'California Girls', e da Eminem che ottiene un Best Hip Hop. Si conclude con la sezione Alternative-Rock, che vede tra i vincitori i Linkin Park per il Best Live Act, i 30 seconds to Mars per il Best Rock, i Paramore per il Best Alternative. Per coronare la serata, i Bon Jovi ottengono un più che meritato premio per i lunghi anni di attività e influsso sulla musica rock dai tempi d'oro: un Global Icon Award, che per un poco risolleva il morale di molti spettatori. Piccola medaglia d'onore per l'italia, con Marco Mengoni a Best European Act, che vede la neo pop-star italiana gettato sul panorama musicale euorpeo. Infine, un Mtv Free Your Mind Award a Shakira per il suo impegno nell'ambito sociale. Le telecamere di Mtv si spengono insieme ai televisori. Le reazioni che si riscontrano sono molteplici, e spaziano dall'esaltazione al più crudo disgusto. Gli spettatori più oggettivi guardano scetticamente ai risultati della serata, che ha come protagonisti artisti che non meritano in alcun modo tale titolo. E questo perchè un artista è notoriamente colui che fa arte, colui che è in grado molto banalmente - di tramutare le sue sensazioni in musica. E non di mettersi in topless davanti ad una telecamera cantando una canzone che qualche ricco discografico ti mette nelle mani solo perchè hai un bel viso. Irina Bordogna 5A GN

17 Numero 2 dicembre 2010 ema 17

18 18 WEB IL BANFO anno XVIIi WEB S KIN Avete mai pensato a quanto la tecnologia sia una forte parte integrante della nostra vita? A con che facilità possiamo ottenerla ed acquistarla? Alla quantità e alle dissimili forme di tecnologia a cui abbiamo facilmente accesso? Ma è sempre stato così? Facciamo qualche passo indietro. Ricordo dai racconti di mio padre e di mio nonno, anni in cui l'avanzamento tecnologico principale era la radio e il radiotelegrafo di epoca bellica e post. Qual è stato il primo vero intervento tecnologico mondiale? Ovviamente parlo di nostra signora televisione ( o,da alcuni detto, dispensa pattume). La televisione, con i suoi video lanciati da un piccolo studio a migliaia di ancor più piccoli schermi casalinghi del mondo. Pesandoci, l'idea in sè è geniale, ma demoniaca se capita in menti e mani perverse (ma citiamoli pure il signor Dr. Gobbels e il Silviolo, due MUST del ramo pubblicitario televisivo e venditori di FF, falsa felicità! Chi a favore di un partito, chi per se stesso). Via via la TV si è evoluta aggiungendo canali, programmi di intrattenimento, satelliti, reti a pagamento ( ricordate TELE +?) e tante altre porcherie. Ma che cosa sarebbe stato il nostro scatolone di balocchi animati senza accessori dai nomi intricati peggio di una Selva Oscura ( Libera citaz.. TI CI PUOI PERDERE, ATTENTO!) come "Videoregistratore ( o Mangiacassette. GNAM!), Antenna, Decoder, DVD, Schermo ultrapiatto da 42π/4 x 180 pollici". Tutti progressi tecnologici ai quali preferisco un bel libro di Benni ( o piuttosto un Topolino), a meno che io non sia a letto con 39 e mezzo di febbre e non stia dormendo. Qual è, a vostro giudizio, l'altra invenzione che è entrata con forza nella nostra vita? Non avete capito?... Ok, mi aspettavo interlocutori più svegli...allora niente, basta, mi fermo qui e non vado più avanti.... Ok, va bene non insistete, continuo... Il PC no? Il Personal Computer, con i suoi esotici gadget; Cd, Stampante, Toner, Scanner, USB, Mouse, Joystick e mi fermo qui. E come non parlare della nostra " Tower" (Per chi non sapesse il pratico linguaggio informatico, tecnicamente significa Computer, è per non ripetere la parola sempre, capitemi) senza citare Internet? Internet. La gigantesca Web che avvolge il mondo come un ragno avvolge sua preda ( Oddio, vuol dire che se il ragno con la rete cattura le vittime per mangiarle, la rete informatica ci avvolge e ci prepara ad essere mangiati da qualcosa di più grosso?!ho paura...). Cos'è Internet per noi oramai? O almeno, per noi giovani?

19 Numero 2 dicembre 2010 WEB 19 Non è il modo più facile, veloce, diffuso di comunicare tra noi con sicurezza (siamo proprio sicuri? )? Non siamo noi quelli che passiamo 8 ore di fila su F***Book (non sarebbe ironico scrivere Facebook) a commentare lo stato della sorella del cugino? A scrivere sulla bacheca del vicino di casa? A gridare le proprie depressioni sul Network? A tentare di salire sugli Account altrui per scoprine la Privacy? A Linkare cuoricini alla tipa? Non siamo noi che spendiamo centinaia di euro annuali per trillare su Msn alle nostre BimbeLoveEmoXXXLuvu4m0r3 o a bloggare le foto dei personaggi Disney come fossero Centerfold di Playboy? Ecco perchè anche Internet sta diventando una merda. Ci imboniamo ogni giorno con le stesse stronzate. Perchè non utilizzare un mezzo simile, che contiene qualsiasi informazione mondiale ( compresa lo sviluppo in percentuale della soia cinese del XIII secolo... Confermo), in un modo più sano e consono? Capisco che un FUUU o un EPIC FAIL ci fan cascar dalla cadrega dal ridere, ma non c'è solo questo. Lo usiamo male, Internet, seghiamo i nostri rapporti Inter-Personam, miniamo la nostra cultura, ci bruciamo gli occhi, perdiamo molte reazioni vitali e momenti di aggregazione perchè presi a commentare l'ultima foto X o a Downlodare la song di Y. Usiamolo come si deve! Ok, voi direte, ma siamo uomini, cioè animali sociali, e dobbiamo comunicare, siamo giovani, ancora di più.. ma non c'è solo FB o MSN o BADOO... C'è anche il nostro cellulare con ultracamera da ventordici MegaPixel, stereo, radio CD, registratore digitale, touchscreen, climatizzatore, chitarra e magari fa anche il caffè, con cui non dobbaimo giocare solo a poker con mezzo mondo, o nutrite le nostre DIGI- MINI - Mucche confinate in 5 pollici di fattoria. Possiamo a volte prenderlo e fare una più o meno semplice combinazione numerica (alcuni forse lo hanno dimenticato, ma non è un codice alieno e c'è pure il telefono di casa, ma non esageriamo..) e chiamare un altro possessore del Cellulare ultratutto, megaquesto, e IperSuper ( ha pure l'ombrello!!!) che chiamiamo amico e fare 4 chiacchere così e magari programmare un uscitina (uscite in coppia ad umani di sesso opposto, più o meno attraenti non sono sconsigliate). Quindi, dato che siamo giovani e TDC ( Tecnicmanete Possessori più o meno consci Di Teste di forma più o meno vagamente Fallica), non incateniamoci a questi cliché dei nostri tempi. Ragioniamo con la nostra testa su cosa è giusto fare e a volte prendiamo in mano un libro ( che non sono mai scritti a caso e non si usano per equiparare il tavolo del soggiorno) e spegniamo Jerry Scotti che si fa il riso e la nostra TATINATVTTB!KDLOVEmiaobauCIPCIP<3 al pc. Prendiamo la nostra Bike ( suggerimento interno: Biciletta. Per chi ne ha ancora una... Ah si, ne esistono ancora tranquilli, rare, ma ci sono.. credo...) e andiamo a trovare il nostro Friend, la nostra Girl e facciamo una pedalata al Parco. Io spengo tutto ed esco un po'... E TU??? Francesco Arcioni 3B

20 20 web IL BANFO anno XVIIi

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

I 5 errori più frequenti

I 5 errori più frequenti I 5 errori più frequenti degli ottici su di Mauro Gamberini In questo report scoprirai: i 5 errori più frequenti commessi dagli Ottici su FB Qual è l errore principale e perché non commetterlo i 5 motivi

Dettagli

- 1 reference coded [0,86% Coverage]

<Documents\bo_min_9_M_18_ita_stu> - 1 reference coded [0,86% Coverage] - 1 reference coded [0,86% Coverage] Reference 1-0,86% Coverage E le altre funzioni, le fotografie, o, non so le altre cose che può offrire il cellulare sono cose che

Dettagli

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 CLAUDIO BELOTTI LA VITA COME TU LA VUOI La belotti1.indd vita come tu 2 la vuoi_testo intero.indd 3 23/05/11 10/06/11 14.02 15:35 la vita come tu la vuoi Proprietà Letteraria

Dettagli

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B Il Quotidiano in Classe Classe III sez. B Report degli articoli pubblicati Dagli studenti sul HYPERLINK "http:// luigisettembrini.gov.it/wp-content/uploads/ 2014/02/iloquotidiano.it"Ilquotidianoinclasse.it

Dettagli

C eraunavoltaunalbumdifotoscolorite

C eraunavoltaunalbumdifotoscolorite C eraunavoltaunalbumdifotoscolorite C era una volta un album di foto scolorite. Un vecchio album di nome Sansone. Sansone era stato acquistato nel 1973 in un mercatino di Parigi da una certa signora Loudville.

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

PROGETTI PER IL FUTURO

PROGETTI PER IL FUTURO PROGETTI PER IL FUTURO 77 LA NOSTRA ANTOLOGIA La mia vita la vivo io Oggi mi sento integrato molto bene qui perché ho perso le paure che avevo, ho cambiato molti pensieri: adesso non ho più paura di quello

Dettagli

Il Potere delle Affermazioni

Il Potere delle Affermazioni Louise L. Hay Il Potere delle Affermazioni Ebook Traduzione: Katia Prando Copertina e Impaginazione: Matteo Venturi 2 È così bello essere qui. Sono venuta in Italia, a Roma, tante volte, ma ogni volta

Dettagli

Cosa ti porti a casa?

Cosa ti porti a casa? 8. L o p i n i o n e d e i r a g a z z i e d e l l e r a g a z z e Cosa ti porti a casa? A conclusione dell incontro di restituzione è stato richiesto ai ragazzi di riportare in forma anonima una valutazione

Dettagli

1. Il nome utente: NON può essere modificato 2. Il tuo nome (ne trovate prescritto uno generico): metti il tuo vero nome SENZA il cognome

1. Il nome utente: NON può essere modificato 2. Il tuo nome (ne trovate prescritto uno generico): metti il tuo vero nome SENZA il cognome Guida NetPupils Un social network è un sito che dà la possibilità alle persone di entrare in contatto e condividere informazioni. I social network si basano su quella che viene definita amicizia : concedendo

Dettagli

Da questo articolo, consultabile per intero ( clicca qui ), ho tradotto alcuni punti che ritengo illuminanti per ognuno di noi.

Da questo articolo, consultabile per intero ( clicca qui ), ho tradotto alcuni punti che ritengo illuminanti per ognuno di noi. "Successo senza paura nel lavoro e nella vita" di Geshe Michael Roach Da questo articolo, consultabile per intero ( clicca qui ), ho tradotto alcuni punti che ritengo illuminanti per ognuno di noi. Note

Dettagli

MINI GUIDA PER NAVIGARE SICURI NEL WEB CLASSI 5 A 5 B SCUOLA PRIMARIA DI LIBANO ANNO SCOLASTICO 2012-2013

MINI GUIDA PER NAVIGARE SICURI NEL WEB CLASSI 5 A 5 B SCUOLA PRIMARIA DI LIBANO ANNO SCOLASTICO 2012-2013 MINI GUIDA PER NAVIGARE SICURI NEL WEB CLASSI 5 A 5 B SCUOLA PRIMARIA DI LIBANO ANNO SCOLASTICO 2012-2013 1 CHE COS È INTERNET? INTERNET (connessione di rete) E' la "rete delle reti" perché collega fra

Dettagli

Non mi resta che augurarvi buona lettura, sperando di aiutarvi a diventare tanti Papà Ricchi! 1. IL RICCO NON LAVORA PER DENARO

Non mi resta che augurarvi buona lettura, sperando di aiutarvi a diventare tanti Papà Ricchi! 1. IL RICCO NON LAVORA PER DENARO Credo che nella vita sia capitato a tutti di pensare a come gestire al meglio i propri guadagni cercando di pianificare entrate ed uscite per capire se, tolti i soldi per vivere, ne rimanessero abbastanza

Dettagli

Una guida per avviare il tuo business e guadagnare online. chi non ha un lavoro, è precario, è in condizioni economiche difficili

Una guida per avviare il tuo business e guadagnare online. chi non ha un lavoro, è precario, è in condizioni economiche difficili COME PARTIRE Una guida per avviare il tuo business e guadagnare online Questo report si pone l obiettivo di dare una concreta speranza a chi non ha un lavoro, è precario, è in condizioni economiche difficili

Dettagli

QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI. elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013

QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI. elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013 QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013 F= risposta degli alunni/figli G = risposta dei genitori F: 1- Cosa pensi della dipendenza elettronica?

Dettagli

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B Il Quotidiano in Classe Classe III sez. B Report degli articoli pubblicati Dagli studenti sul HYPERLINK "iloquotidiano.it" Ilquotidianoinclasse.it Allestimento di Ottavia Ferrannini Supervisione di Chiara

Dettagli

Louise L. Hay. vivi bene adesso. Ebook

Louise L. Hay. vivi bene adesso. Ebook Louise L. Hay vivi bene adesso Ebook Traduzione: Katia Prando Editing: Enza Casalino Revisione: Martina Marselli, Gioele Cortesi Impaginazione: Matteo Venturi 2 E ora parliamo di autostima. Non avrai mai

Dettagli

Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013

Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013 Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013 Obiettivi: - informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara - dare alcune indicazioni pratiche - suggerire alcuni

Dettagli

Quello Che Non Ti Dicono Sul Network Marketing

Quello Che Non Ti Dicono Sul Network Marketing Quello Che Non Ti Dicono Sul Network Marketing Ciao da Matteo Nodari di Network Marketing Top Strategy! Come ti dicevo il network marketing è uno dei settori più controversi e fraintesi di tutti i tempi.

Dettagli

La Famiglia nell era digitale

La Famiglia nell era digitale La Famiglia nell era digitale sabato 22 gennaio 2011 Firenze - Convitto della Calza Alcuni siti web che possono essere utilmente consultati per Navigare sicuri bambini e adulti Siti che possono essere

Dettagli

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript 2014 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: Ciao Roberta! Da quanto tempo che non ci vediamo Dove vai?

Dettagli

Lucio Battisti - E penso a te

Lucio Battisti - E penso a te Lucio Battisti - E penso a te Contenuti: lessico, tempo presente indicativo. Livello QCER: A2/ B1 (consolidamento presente indicativo) Tempo: 1h, 10' Sicuramente il periodo degli anni Settanta è per l'italia

Dettagli

La spiaggia di fiori

La spiaggia di fiori 37 La spiaggia di fiori U na nuova alba stava nascendo e qualcosa di nuovo anche in me. Remai per un po in direzione di quella luce all orizzonte, fino a che l oceano di acqua iniziò pian piano a ritirarsi

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Dettato. DEVI SCRIVERE IL TESTO NEL FOGLIO DELL ASCOLTO PROVA N.1 - DETTATO. 2 Ascolto Prova n. 2 Ascolta il testo: è un dialogo tra due ragazzi

Dettagli

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript 2013 H I G H E R S C H O O L C E R T I F I C A T E E X A M I N A T I O N Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: SILVIO:

Dettagli

Ogni fatto e personaggio è puramente casuale, nomi e cognomi sono puramente di fantasia e quindi non riconducibili alla realtà, anche il racconto è

Ogni fatto e personaggio è puramente casuale, nomi e cognomi sono puramente di fantasia e quindi non riconducibili alla realtà, anche il racconto è I fogli bianchi Ogni fatto e personaggio è puramente casuale, nomi e cognomi sono puramente di fantasia e quindi non riconducibili alla realtà, anche il racconto è frutto di immaginazione e non ha nessuna

Dettagli

LOCUZIONI AL MONDO. Il mistero di ogni persona (22/4/2013 24/4/2013) Testi tradotti dai messaggi originali pubblicati sul sito Locutions to the World

LOCUZIONI AL MONDO. Il mistero di ogni persona (22/4/2013 24/4/2013) Testi tradotti dai messaggi originali pubblicati sul sito Locutions to the World LOCUZIONI AL MONDO Il mistero di ogni persona (22/4/2013 24/4/2013) Testi tradotti dai messaggi originali pubblicati sul sito Locutions to the World 2 Sommario 1. La decisione della SS. Trinità al tuo

Dettagli

LA PERLA IL TESORO PREZIOSO

LA PERLA IL TESORO PREZIOSO LA PERLA E IL TESORO PREZIOSO In quel tempo, Gesù disse alla folla: Il regno dei cieli è simile a un tesoro nascosto in un campo; un uomo lo trova e lo nasconde di nuovo, poi va, pieno di gioia, vende

Dettagli

ARCTIC RISING A DOWNLOADABLE TOOLKIT

ARCTIC RISING A DOWNLOADABLE TOOLKIT ARCTIC RISING A DOWNLOADABLE TOOLKIT 1 Per salvare l'artico dobbiamo spingere ad agire milioni di persone in tutto il mondo. Insieme dobbiamo creare un movimento di opinione globale che dica ai governi

Dettagli

Preventivo vacanze. Carlo Romanelli. (in collaborazione con Franco Favilli e Laura Maffei) Nucleo: Numeri, relazioni e funzioni

Preventivo vacanze. Carlo Romanelli. (in collaborazione con Franco Favilli e Laura Maffei) Nucleo: Numeri, relazioni e funzioni Carlo Romanelli (in collaborazione con Franco Favilli e Laura Maffei) Nucleo: Numeri, relazioni e funzioni Introduzione Tematica: Costruzione, entro un budget assegnato, di un preventivo per le proprie

Dettagli

1 Consiglio. Esercizi 1 1

1 Consiglio. Esercizi 1 1 1 Consiglio Prima di andare a dormire scrivi cinque parole italiane che ti interessano. La mattina dopo, prima di alzarti, cerca di ricordarti le parole scritte la sera prima. 1 Animali Fai il cruciverba.

Dettagli

Mario Basile. I Veri valori della vita

Mario Basile. I Veri valori della vita I Veri valori della vita Caro lettore, l intento di questo breve articolo non è quello di portare un insegnamento, ma semplicemente di far riflettere su qualcosa che noi tutti ben sappiamo ma che spesso

Dettagli

www.avg.it Come navigare senza rischi

www.avg.it Come navigare senza rischi Come navigare senza rischi 01 02 03 04 05 06.Introduzione 01.Naviga in Sicurezza 02.Social Network 08.Cosa fare in caso di...? 22.Supporto AVG 25.Link e riferimenti 26 [02] 1.introduzione l obiettivo di

Dettagli

Un sondaggio rivela che il 70% delle donne detesta questa ricorrenza Marte & Venere a confronto il 14 Febbraio

Un sondaggio rivela che il 70% delle donne detesta questa ricorrenza Marte & Venere a confronto il 14 Febbraio Un sondaggio rivela che il 70% delle donne detesta questa ricorrenza Marte & Venere a confronto il 14 Febbraio Sapevate che sia le donne single che quelle in coppia hanno gli incubi pensando alla Festa

Dettagli

Primi Passi Guadagno

Primi Passi Guadagno Primi Passi Guadagno Online Questo è un report gratuito. E possibile la sua distribuzione, senza alterare i contenuti, gratuitamente. E vietata la vendita INTRODUZIONE Mai come in questo periodo è scoppiato

Dettagli

ITALIANO: corso multimediale d'italiano Per stranieri. Percorso

ITALIANO: corso multimediale d'italiano Per stranieri. Percorso unità 7 - quattro chiacchiere con gli amici lezione 13: un tè in compagnia 64-66 lezione 14: al telefono 67-69 vita italiana 70 approfondimenti 71 unità 8 - una casa nuova lezione 15: cercare casa 72-74

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

CONVERSAZIONE CLINICA. Classe VA

CONVERSAZIONE CLINICA. Classe VA CONVERSAZIONE CLINICA Classe VA 1) Che cosa ti fa venire in mente la parola ''volontariato''? -Una persona che aiuta qualcuno in difficoltà. (Vittoria) -Una persona che si offre per aiutare e stare con

Dettagli

Riepilogo Vedi le risposte complete

Riepilogo Vedi le risposte complete 1 di 11 risposte Riepilogo Vedi le risposte complete 1. Quanti anni hai? 12 anni 77 16% 13 anni 75 16% 14 anni 134 28% 15 anni 150 32% 16 anni 27 6% Other 8 2% 2. Quale scuola stai frequentando? Medie

Dettagli

GIANLUIGI BALLARANI. I 10 Errori di Chi Non Riesce a Rendere Negli Esami Come Vorrebbe

GIANLUIGI BALLARANI. I 10 Errori di Chi Non Riesce a Rendere Negli Esami Come Vorrebbe GIANLUIGI BALLARANI I 10 Errori di Chi Non Riesce a Rendere Negli Esami Come Vorrebbe Individuarli e correggerli VOLUME 3 1 GIANLUIGI BALLARANI Autore di Esami No Problem Esami No Problem Tecniche per

Dettagli

Ora puoi studiare ed insegnare musica. nella comodità di casa tua!

Ora puoi studiare ed insegnare musica. nella comodità di casa tua! Ora puoi studiare ed insegnare musica nella comodità di casa tua! Se stai leggendo questo report vuol dire che ti sei iscritto alla mia lista di utenti interessati a questo nuovo progetto. Mille grazie

Dettagli

Italian Beginners (Section I Listening) Transcript

Italian Beginners (Section I Listening) Transcript 2013 H I G H E R S C H O O L C E R T I F I C A T E E X A M I N A T I O N Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MARINO: RENATA: MARINO: RENATA: MARINO: RENATA: Ciao Renata.

Dettagli

Poesia segnalata al premio Silvano Ceccherelli della Banca di Credito Cooperativo di Cascia

Poesia segnalata al premio Silvano Ceccherelli della Banca di Credito Cooperativo di Cascia I COLORI Poesia segnalata al premio Silvano Ceccherelli della Banca di Credito Cooperativo di Cascia I colori sono tanti almeno cento: marrone come il legno, bianco come la nebbia, rosso come il sangue,

Dettagli

Guida al CouchSurfing

Guida al CouchSurfing Guida al CouchSurfing TUTTO QUELLO CHE DEVI SAPERE Introduzione Quante volte vi è capitato di dover rinunciare ad una vacanza, o di dover cambiare meta, perché i costi degli alloggi erano troppo alti?

Dettagli

Carissimi bambini, siamo ormai vicinissimi alle vacanze estive e questo numero lo vogliamo dedicare a Gesù e al suo dolcissimo Cuore.

Carissimi bambini, siamo ormai vicinissimi alle vacanze estive e questo numero lo vogliamo dedicare a Gesù e al suo dolcissimo Cuore. ... stanno arrivando... cosa????... le vacanze!!! Inserto N. 2 2008 Carissimi bambini, siamo ormai vicinissimi alle vacanze estive e questo numero lo vogliamo dedicare a Gesù e al suo dolcissimo Cuore.

Dettagli

<< La mia vita si consuma nel dolore; dammi forza secondo la tua Parola.>>

<< La mia vita si consuma nel dolore; dammi forza secondo la tua Parola.>> Salmo 119:28 > Cari fratelli e care sorelle in Cristo, Il grido di sofferenza del Salmista giunge fino a noi! Il grido di sofferenza

Dettagli

Ass. di volontariato per portatori di handicap L.go Martiri 2 Agosto- Galliate ( NO) CF 94016410030

Ass. di volontariato per portatori di handicap L.go Martiri 2 Agosto- Galliate ( NO) CF 94016410030 Ass. di volontariato per portatori di handicap L.go Martiri 2 Agosto- Galliate ( NO) CF 94016410030 COPIA OMAGGIO 1 Noi come Voi è un associazione che accoglie tutti i giorni mol ti giovani con disabilità

Dettagli

PROPOSTE DI ATTIVITA PER PREPARAZIONE ALLA FESTA DELLA PACE 2014

PROPOSTE DI ATTIVITA PER PREPARAZIONE ALLA FESTA DELLA PACE 2014 PROPOSTE DI ATTIVITA PER PREPARAZIONE ALLA FESTA DELLA PACE 2014 Carissimi Educatori, come anticipato prima di Natale con alcune informazioni sulla Festa diocesana della Pace del 16 febbraio 2014, vi proponiamo

Dettagli

DOLCI RICORDI - Adattamento e riduzione -

DOLCI RICORDI - Adattamento e riduzione - PROVA DI ITALIANO DOLCI RICORDI - Adattamento e riduzione - Molti anni fa vivevo con la mia famiglia in un paese di montagna. Mio padre faceva il medico, ma guadagnava poco perché i suoi malati erano poveri

Dettagli

DOMANDA APERTA: COSA TI PIACE DEL CELLULARE a me del cellulare piace tutto a me il cellulare non piace ma in alcune occasioni, per esempio se fai un

DOMANDA APERTA: COSA TI PIACE DEL CELLULARE a me del cellulare piace tutto a me il cellulare non piace ma in alcune occasioni, per esempio se fai un a me del cellulare piace a me il cellulare non piace ma in alcune occasioni, per esempio se fai un incidente è molto utile a me il cellulare piace ma me lo prendono solo a 12 anni. La cosa più bella è

Dettagli

Questa è la nostra vita un figlio a tutti i costi.

Questa è la nostra vita un figlio a tutti i costi. Questa è la nostra vita un figlio a tutti i costi. Una sera, dopo aver messo a letto mio figlio, stanca dopo una giornata molto impegnata, ho deciso di andare a letto presto, ma non riuscivo ad addormentarmi,

Dettagli

Titivillus presenta. la nuova collana I Diavoletti curata da Anna Dimaggio per piccini e grandi bambini. Buon viaggio, si parte!

Titivillus presenta. la nuova collana I Diavoletti curata da Anna Dimaggio per piccini e grandi bambini. Buon viaggio, si parte! Titivillus presenta la nuova collana I Diavoletti curata da Anna Dimaggio per piccini e grandi bambini. I Diavoletti per tutti i bambini che amano errare e sognare con le storie. Questi racconti arrivano

Dettagli

La redazione giornalistica di Oggimedia ha l'incredibile onore e sorpresa di poter intervistare Anna Frank.

La redazione giornalistica di Oggimedia ha l'incredibile onore e sorpresa di poter intervistare Anna Frank. Anna Frank era una ragazza ebrea-tedesca, oggi divenuto simbolo dell'olocausto, ovvero dello sterminio degli Ebrei per mano della Germania nazista e dai suoi alleati ai tempi della seconda guerra mondiale.

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Giugno 2013 Livello: A2

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Giugno 2013 Livello: A2 per Stranieri di Siena Centro CILS : Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi. Sono brevi dialoghi o annunci. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Social Network : Tra Rischi e Opportunità

Social Network : Tra Rischi e Opportunità Social Network : Tra Rischi e Opportunità Analisi Cosa non fare Cosa fare Franco Battistello Imprenditore IT battistello.franco@ibs.vi.it WEB : evoluzione velocissima Quiz : valore di un cellulare Quiz

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

Polizia di Stato. L uso sicuro della Rete e dei social network

Polizia di Stato. L uso sicuro della Rete e dei social network L uso sicuro della Rete e dei social network LA POLIZIA POSTALE E DELLE COMUNICAZIONI Servizio Centrale 20 Compartimenti regionali 80 Sezioni provinciali Compartimenti Polizia Postale Sezioni della Polizia

Dettagli

La rete siamo noi. Uso della rete internet e dei social network. Bologna, 19 maggio 2011

La rete siamo noi. Uso della rete internet e dei social network. Bologna, 19 maggio 2011 La rete siamo noi Uso della rete internet e dei social network Bologna, 19 maggio 2011 Il progetto La Rete Siamo Noi è un progetto nato dalla collaborazione tra il Difensore Civico e il CORECOM Emilia-Romagna.

Dettagli

Livello CILS A2 Modulo bambini

Livello CILS A2 Modulo bambini Livello CILS A2 Modulo bambini MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI

Dettagli

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un attimo assentarmi, ma è una questione di cinque minuti. Devo uscire,

Dettagli

Codice Deontologico del Volontario adottato dalla Federazione Cure Palliative

Codice Deontologico del Volontario adottato dalla Federazione Cure Palliative Art.5. Agisce senza fini di lucro anche indiretto e non accetta regali o favori, se non di modico valore. ASSOCIAZIONE VOLONTARI ASSISTENZA PAZIENTI ONCOLOGICI Codice Deontologico del Volontario adottato

Dettagli

Come imparare a disegnare

Come imparare a disegnare Utilizzare la stupidità come potenza creativa 1 Come imparare a disegnare Se ti stai domandando ciò che hai letto in copertina è vero, devo darti due notizie. Come sempre una buona e una cattiva. E possibile

Dettagli

Una guida per i genitori su. 2015 ConnectSafely.org

Una guida per i genitori su. 2015 ConnectSafely.org Una guida per i genitori su 2015 ConnectSafely.org Le 5 PRINCIPALI domande che i genitori hanno su Instagram 1. Perché i ragazzi adorano Instagram? Perché adorano i contenuti multimediali e amano condividerli

Dettagli

18. Cercare, scaricare, organizzare e condividere le fotografie digitali

18. Cercare, scaricare, organizzare e condividere le fotografie digitali 18. Cercare, scaricare, organizzare e condividere le fotografie digitali 18. Cercare, scaricare, organizzare e condividere le fotografie digitali In questo capitolo impareremo a cercare immagini su Internet,

Dettagli

Questionario DAPHNE: Qualcosa di te

Questionario DAPHNE: Qualcosa di te Questionario DAPHNE: Qualcosa di te Questo questionario ci dirà qualcosa di te, della tua famiglia, e di come ti senti riguardo a te stesso. È strutturato in quattro sezioni. Il questionario è segreto

Dettagli

..conoscere il Servizio Volontario Europeo

..conoscere il Servizio Volontario Europeo ..conoscere il Servizio Volontario Europeo 1. LʼEDITORIALE 1. LʼEDITORIALE Cari amici, il tempo dell estate è un tempo che chiede necessariamente voglia di leggerezza. Proprio di questa abbiamo bisogno

Dettagli

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Continuers. (Section I Listening and Responding) Transcript

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Continuers. (Section I Listening and Responding) Transcript 2014 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: Ciao, Flavia. Mi sono divertito moltissimo sabato

Dettagli

SEDUTA DEL 15.02.2011: ti racconto la mia esperienza al CCR.

SEDUTA DEL 15.02.2011: ti racconto la mia esperienza al CCR. Se ascolto dimentico, se vedo ricordo, se faccio capisco. (Confucio) Numero 3 SEDUTA DEL 15.02.2011: ti racconto la mia esperienza al CCR. Nell ultima seduta del Consiglio sono state graditissime ospiti

Dettagli

rielaborazione dal fascicolo I SOCIAL NETWORK RIFLESSIONI E PRECAUZIONI reperibile su: www.garanteprivacy.it

rielaborazione dal fascicolo I SOCIAL NETWORK RIFLESSIONI E PRECAUZIONI reperibile su: www.garanteprivacy.it rielaborazione dal fascicolo I SOCIAL NETWORK RIFLESSIONI E PRECAUZIONI reperibile su: www.garanteprivacy.it 1 COSA SONO? piazze virtuali, luoghi in cui, via Internet, ci si ritrova portando con sé e condividendo

Dettagli

TABBY PLAYS ISTRUZIONI

TABBY PLAYS ISTRUZIONI TABBY PLAYS ISTRUZIONI INDEX REQUISITI TECNICI... 2 REGISTRAZIONE... 2 LA TUA STANZA... 3 STATUS... 3 LA CITTA... 4 SOCIAL NETWORK... 4 INTERAZIONI... 6 SFIDE... 6 NEGOZI... 7 ATTI DI BULLISMO... 7 LA

Dettagli

Mafia, amore & polizia

Mafia, amore & polizia 20 Mafia, amore & polizia -Ah sì, ora ricordo... Lei è la signorina... -Francesca Affatato. -Sì... Sì... Francesca Affatato... Certo... Mi ricordo... Lei è italiana, non è vero? -No, mio padre è italiano.

Dettagli

Avete mai sentito parlare della corsa del topo?

Avete mai sentito parlare della corsa del topo? Avete mai sentito parlare della corsa del topo? Avete presente il criceto che corre nella ruota fino allo sfinimento tutti i giorni? Beh, forse non ne avete piena consapevolezza ma anche voi, anche noi

Dettagli

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi.

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Nome studente Data TEST DI AMMISSIONE AL LIVELLO B1.1 (Medio 1) 1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Es. Ieri sera non ti (noi-chiamare) abbiamo chiamato

Dettagli

A cura di. Pubblicato da. Prima edizione 2010. Grafica. Illustrazioni

A cura di. Pubblicato da. Prima edizione 2010. Grafica. Illustrazioni 1 A cura di Sarah Di Giglio, Carlotta Bellini, Corinna Muzi, Diane Risopoulos, Camilla Caccia, Laura Lagi Pubblicato da Save the Children Italia Onlus Via Volturno, 58 00185 Roma, Italia Prima edizione

Dettagli

un nuovo lavoro 3 Le parole dell attività 2 fanno parte di un dialogo fra due ragazze. Secondo voi, di quale inizio parlano?

un nuovo lavoro 3 Le parole dell attività 2 fanno parte di un dialogo fra due ragazze. Secondo voi, di quale inizio parlano? Per cominciare... 1 Osservate le foto e spiegate, nella vostra lingua, quale inizio è più importante per voi. Perché? una nuova casa un nuovo corso un nuovo lavoro 2 Quali di queste parole conoscete o

Dettagli

SOS GIOCO! ARTICOLO 31

SOS GIOCO! ARTICOLO 31 ARTICOLO 31 1. Gli Stati parti riconoscono al fanciullo il diritto al riposo ed allo svago, a dedicarsi al gioco e ad attività ricreative proprie della sua età, ed a partecipare liberamente alla vita culturale

Dettagli

Mondo digitale: Agiamo di competenza Udine 22 maggio 2014

Mondo digitale: Agiamo di competenza Udine 22 maggio 2014 Mondo digitale: Agiamo di competenza Udine 22 maggio 2014 Paola Stefanelli Provincia di Treviso EDUMECOM Centro di Eccellenza per l'educazione ai Media e alla Comunicazione MONDO DIGITALE L'assetto e l'andamento

Dettagli

QUESTIONARIO. Genere Maschio Femmina Età. Dove sei nato? Italia Paese estero (specificare )

QUESTIONARIO. Genere Maschio Femmina Età. Dove sei nato? Italia Paese estero (specificare ) Genere Maschio Femmina Età QUESTIONARIO Dove sei nato? Italia Paese estero (specificare_) Che scuola stai frequentando? Liceo scientifico Liceo classico Liceo linguistico Liceo socio-psico-pedagogico Liceo

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Livello CILS A2 Modulo adolescenti

Livello CILS A2 Modulo adolescenti Livello CILS A2 Modulo adolescenti MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

ELDY - CINISELLO BALSAMO ELDY- Train the trainer Corsi di formazione con ELDY CORSI DI FORMAZIONE. Friday, 16 March 2012

ELDY - CINISELLO BALSAMO ELDY- Train the trainer Corsi di formazione con ELDY CORSI DI FORMAZIONE. Friday, 16 March 2012 ELDY - CINISELLO BALSAMO ELDY- Train the trainer Corsi di formazione con ELDY CORSI DI FORMAZIONE 1 Da più di 5 anni promuoviamo lʼinclusione sociale di persone meno giovani e di persone con disabilità:

Dettagli

Tanti doni bellissimi!

Tanti doni bellissimi! Tanti doni bellissimi! Io sono dono di Dio e sono chiamato per nome. Progetto Educativo Didattico Religioso Anno Scolastico 2015 2016 Premessa Il titolo scelto per la programmazione religiosa 2015 2016

Dettagli

5 PASSI NEL WiFi Free

5 PASSI NEL WiFi Free 5 PASSI NEL WiFi Free Innanzitutto voglio complimentarmi con Voi per aver scelto di acquisire le informazioni che ho deciso di condividere gratuitamente in questa piccola GUIDA Pdf. Complimenti anche per

Dettagli

ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011

ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011 ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011 Μάθημα: Ιταλικά Δπίπεδο: 2 Γιάρκεια: 2 ώρες Ημερομηνία: 23 Μαΐοσ

Dettagli

Mauro. Simone. Mamy Jara

Mauro. Simone. Mamy Jara Trebisonda è un programma per ragazzi su RAI 3, dove si fanno dei giochi educativi a cui partecipano ragazzi di una scuola. Stavolta è toccato alla mia classe, la 2^A, e a una di Coldirodi. Noleggiato

Dettagli

ANNA PEIRETTI BRUNO FERRERO SINDONE BAMBINI RACCONTATA. Disegni di César

ANNA PEIRETTI BRUNO FERRERO SINDONE BAMBINI RACCONTATA. Disegni di César BRUNO FERRERO ANNA PEIRETTI La SINDONE RACCONTATA ai BAMBINI Disegni di César INSERTO REDAZIONALE DE L ORA DI RELIGIONE L OGGETTO più MISTERIOSO del MONDO G «uarda, è qui! C è scritto MUSEO!», grida Paolo.

Dettagli

Pochi minuti possono cambiare la tua vita

Pochi minuti possono cambiare la tua vita Pochi minuti possono cambiare la tua vita Caro amico/cara amica, i pochi minuti spesi per la lettura di questa presentazione saranno quelli spesi meglio in tutta la tua vita! Lo so che questa affermazione

Dettagli

STRANGE MUSIC HERO COME AVERE SUCCESSO SUONANDO UNO STRUMENTO STRANO DI PIETRO FESTA

STRANGE MUSIC HERO COME AVERE SUCCESSO SUONANDO UNO STRUMENTO STRANO DI PIETRO FESTA STRANGE MUSIC HERO COME AVERE SUCCESSO SUONANDO UNO STRUMENTO STRANO DI PIETRO FESTA PREFAZIONE DI MAURO VENTOLA Ci troviamo in un particolare momento storico, in cui dobbiamo affrontare una nuova grande

Dettagli

Cultura digitale e consapevolezza critica. Riflessioni su potenzialità e rischio della rete tra alunni e genitori

Cultura digitale e consapevolezza critica. Riflessioni su potenzialità e rischio della rete tra alunni e genitori Cultura digitale e consapevolezza critica. Riflessioni su potenzialità e rischio della rete tra alunni e genitori Marco Grollo Responsabile Nazionale Progetti, Associazione Media Educazione Comunità www.edumediacom.it

Dettagli

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo di Redazione Sicilia Journal - 09, ott, 2015 http://www.siciliajournal.it/il-trailer-di-handy-sbarca-al-cinema-una-mano-protagonista-sul-grandeschermo/

Dettagli

Australia. Il sogno infranto di un giovane emigrante italiano

Australia. Il sogno infranto di un giovane emigrante italiano Australia Il sogno infranto di un giovane emigrante italiano Ogni riferimento a fatti realmente accaduti o luoghi e/o a persone realmente esistenti è da ritenersi puramente casuale. Antonino Santamaria

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

La Domanda Perfetta Scopri Subito Chi ti Mente

La Domanda Perfetta Scopri Subito Chi ti Mente La Domanda Perfetta Scopri Subito Chi ti Mente Una tecnica di Persuasore Segreta svelata dal sito www.persuasionesvelata.com di Marcello Marchese Copyright 2010-2011 1 / 8 www.persuasionesvelata.com Sommario

Dettagli

LA RETE SIAMO NOI QUESTIONARIO N

LA RETE SIAMO NOI QUESTIONARIO N LA RETE SIAMO NOI QUESTIONARIO N CIAO! Abbiamo bisogno di te. Vogliamo sapere come i ragazzi e le ragazze della tua età usano il cellulare e la rete Internet. Non scrivere il tuo nome. 1. Sei? 1 Un ragazzo

Dettagli

Piera De Giorgi, insieme ad alcune riflessioni di due studenti del Canudo : Simone Ungaro e Tiziano D Ambrosio

Piera De Giorgi, insieme ad alcune riflessioni di due studenti del Canudo : Simone Ungaro e Tiziano D Ambrosio Al termine del progetto Comenius che ha portato a Gioia studenti e docenti provenienti dalla Turchia, si torna tutti alla solita routine, ma con tanti bei ricordi e nuovi amici. Di seguito un breve resoconto

Dettagli

LAURA, IN CINA TRA KUNG FU E CANTI TRADIZIONALI (Come un estate in 中 国 ha cambiato la mia vita)

LAURA, IN CINA TRA KUNG FU E CANTI TRADIZIONALI (Come un estate in 中 国 ha cambiato la mia vita) LAURA, IN CINA TRA KUNG FU E CANTI TRADIZIONALI (Come un estate in 中 国 ha cambiato la mia vita) Credevo di essere pronta a questa esperienza. Credevo di essere pronta a passare un intero mese dall altra

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Non ho idea se è la prima volta che vedi un mio prodotto oppure se in passato le nostre strade si sono già incrociate, poco importa

Non ho idea se è la prima volta che vedi un mio prodotto oppure se in passato le nostre strade si sono già incrociate, poco importa Benvenuto/a o bentornato/a Non ho idea se è la prima volta che vedi un mio prodotto oppure se in passato le nostre strade si sono già incrociate, poco importa Non pensare di trovare 250 pagine da leggere,

Dettagli

La vita di Madre Teresa Gabrieli

La vita di Madre Teresa Gabrieli La vita di Madre Teresa Gabrieli 2 Centro Studi Suore delle Poverelle Testo di Romina Guercio 2007 La vita di Madre Teresa Gabrieli Note per l animatrice Teresa Gabrieli è nata a Bergamo il 13 settembre

Dettagli