MONITORAGGIO DEI PROGETTI DI E-GOVERNMENT FASE I. Cruscotto: Manuale d uso Utente Generico

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MONITORAGGIO DEI PROGETTI DI E-GOVERNMENT FASE I. Cruscotto: Manuale d uso Utente Generico"

Transcript

1 Centro Nazionale per l Informatica nella Pubblica Amministrazione AIREL Monitoraggio dei progetti di e-government MONITORAGGIO DEI PROGETTI DI E-GOVERNMENT FASE I Cruscotto: Manuale d uso Utente Generico A cura di:

2 Centro Nazionale per l Informatica nella Pubblica Amministrazione AIREL Monitoraggio dei progetti di e-government INDICE 1. INTRODUZIONE 1 2. IL SITO Struttura generale 1 3. IL CRUSCOTTO 2 4. IL SITO PRINCIPALE 2 5. PROGETTI AVANZAMENTO E RITARDO Avanzamento e ritardo - Aree geografiche Pagina dei grafici Pagina dei trend Avanzamento e ritardo Classi di dimensione economica Avanzamento e ritardo Livello amministrativo Avanzamento e ritardo Numero di enti aggregati Avanzamento e ritardo Classi di avanzamento Avanzamento e ritardo Classi di ritardo 9 6. PROGETTI POSIZIONAMENTO PROGETTI 9 7. PROGETTI RISCHIO RILASCI SERVIZI AREA TEMATICA E TIPOLOGIA Area Tematica e tipologia Situazione Complessiva Area Tematica e tipologia Matrice previsti Area Tematica e tipologia Matrice rilasciati Area Tematica e tipologia Matrice percentuale RILASCI SERVIZI AREA TEMATICA RILASCI SERVIZI TIPOLOGIA RILASCI SERVIZI SERVIZI AI CITTADINI RILASCI SERVIZI EVENTI DELLA VITA RILASCI SERVIZI CANALI DI EROGAZIONE 21

3 Centro Nazionale per l Informatica nella Pubblica Amministrazione AIREL Monitoraggio dei progetti di e-government 14. RILASCI SERVIZI LIVELLI DI INTERATTIVITÀ RILASCI SERVIZI SERVIZI ALLE IMPRESE RILASCI SERVIZI INFRASTRUTTURE DISPONIBILITÀ SERVIZI Filtro sulle tipologie dei servizi Cartine geografiche legenda dei pallini sulla cartina geografica, e riepilogo dei dati totali Modalità di visualizzazione (cartina o istogramma) e filtro sulle regioni 28

4 1. INTRODUZIONE Il presente documento si propone di definire la documentazione d uso dell applicazione CRUSCOTTO di monitoraggio, visitabile al sito web Si farà riferimento all utilizzo dell applicazione da parte dell utente Utente Generico. 2. IL SITO 2.1. Struttura generale Il sito è strutturato nelle zone definite di seguito una barra di menu in alto una colonna di navigazione sul lato sinistro il corpo, dove vengono visualizzate le informazioni La barra di menu in alto, a sfondo blu, contiene: i bottoni principali, a sfondo arancione, che aprono le diverse voci di menu il simbolo home, rappresentato da una casetta, che permette di tornare rapidamente alla pagina principale del sito principale Questa è mostrata nella figura sottostante: La colonna di navigazione a sinistra contiene delle informazioni di dettaglio che variano in modo dipendente alla sezione del sito che si sta visitando; è comunque sempre presente l informazione relativa alla data di aggiornamento dei dati. Il corpo della pagina contiene le informazioni di dettaglio relative alla sezione scelta. Le informazioni di dettaglio possono essere rappresentate da grafici oppure da maschere che permettono all utente di configurare alcuni parametri di rappresentazione. Pagina 1 di 32

5 3. IL CRUSCOTTO Il cruscotto, come già detto, presenta una serie di grafici ad istogramma e a bolle. Questa sezione serve per dare un riepilogo globale dello stato di avanzamento dei succitati progetti di e-government. 4. IL SITO PRINCIPALE Nella prima pagina del sito principale è rappresentato un insieme di dati che servono per dare una sintesi globale dello stato dei progetti. Questo insieme di dati è evidenziato sia in forma grafica, tramite due quartili, sia in forma tabellare. A fianco ai quartili sono riportati i valori di avanzamento previsto, effettivo e ritardo accumulato, ed è presente il pulsante Stampa che permette di stampare i due grafici. Come già menzionato, il sito principale è navigabile attraverso una serie di menu in alto, attivati attraverso i bottoni Progetti, Rilasci Servizi, Disponibilità Servizi. I menu dei bottoni è mostrato nelle immagini seguenti: Riepilogando, le voci di menu sotto ogni bottone sono le seguenti. Bottone Progetti: Pagina 2 di 32

6 Avanzamento e ritardo Posizionamento progetti Rischio Bottone Rilasci Servizi: Area tematica e tipologia Servizi ai cittadini Servizi alle imprese Infrastrutture Bottone Disponibilità Servizi: Tutti i servizi Servizi ai cittadini Servizi alle imprese 5. PROGETTI AVANZAMENTO E RITARDO Scegliendo questa voce di menu, appare nella colonna a sinistra un albero di navigazione che comprende le seguenti voci: Aree geografiche Classi di dimensione economica Livello amministrativo Numero di Enti aggregati Classi di avanzamento Classi di ritardo Mentre la pagina principale mostra i seguenti grafici: Pagina 3 di 32

7 Sopra ogni grafico c è il titolo, a fianco di ogni grafico c è un informazione di riepilogo, in questo caso il totale dei progetti, e sono presenti i due pulsanti Esporta e Stampa, che permettono rispettivamente l esportazione del grafico in formato Microsoft Excel, e la stampa del grafico su carta. Nota: tutti i grafici presenti sul sito rispecchiano queste impostazioni generali: titolo, informazione di riepilogo, e pulsanti di esporta e stampa; pertanto, nella descrizione dei grafici seguenti verrà omessa questa descrizione. Come già detto, l albero di navigazione a sinistra comprende le seguenti voci: Aree geografiche Classi di dimensione economica Livello amministrativo Numero di Enti aggregati Classi di avanzamento Classi di ritardo Queste verranno espletate nei paragrafi successivi Pagina 4 di 32

8 5.1. Avanzamento e ritardo - Aree geografiche Scegliendo questa voce di menu, è possibile visualizzare le informazioni raggruppate per area geografica. La suddivisione avviene su due livelli: Zone: Italia nord-occidentale, nord-orientale, centrale, meridionale e isole Regioni: le regioni geografiche Di seguito è mostrato un esempio di albero aperto: Scegliendo una delle sotto-voci di menu, si accede alle informazioni relative. Queste sono organizzate su tre pagine: Grafici, Dati, Trend Pagina dei grafici La pagina dei grafici contiene due grafici ad istogramma, uno per lo stato di avanzamento, e l altro per il ritardo. L immagine seguente ne mostra un esempio: Pagina 5 di 32

9 Cliccando col mouse su una barra di istogramma, si scende nel dettaglio della zona (o regione) scelta, facendo comparire la pagina di dettaglio dei dati interessati Pagina dei trend Nella pagina dei trend sono riportate le stesse informazioni della pagina dei grafici, viste però in un contesto temporale; in genere lo scostamento temporale è definito come: dati ad oggi dati a 4 mesi fa dati a 8 mesi fa L immagine seguente ne mostra un esempio: Pagina 6 di 32

10 È possibile navigare tra le viste (grafici trend) attraverso i bottoni nell angolo in alto a destra di ogni pagina. Nota: La presentazione delle informazioni attraverso le viste (grafici trend) è comune alla massima parte delle pagine del sito; in futuro se ne ometterà la spiegazione in dettaglio Avanzamento e ritardo Classi di dimensione economica Scegliendo questa voce di menu, è possibile visualizzare le informazioni raggruppate per classi di dimensione economica. Le dimensioni economiche scelte sono le seguenti < 1000 K, meno di di euro K, tra e di euro K, tra e di euro > 4000 K, oltre di euro Come per la visualizzazione precedente, i valori vengono presentati nelle forme grafici trend. Pagina 7 di 32

11 5.3. Avanzamento e ritardo Livello amministrativo Scegliendo questa voce di menu, è possibile visualizzare le informazioni raggruppate per classi di livello amministrativo. Le classi scelte sono le seguenti: Regione Provincia Comune Com.montana Come per la visualizzazione precedente, i valori vengono presentati nelle forme grafici trend Avanzamento e ritardo Numero di enti aggregati Scegliendo questa voce di menu, è possibile visualizzare le informazioni raggruppate per numero di enti aggregati. I raggruppamenti sono i seguenti: 1 un ente; 2-8 da due a otto enti 9-30 da nove a trenta enti da trentuno a novanta enti > 90 oltre novanta enti Come per la visualizzazione precedente, i valori vengono presentati nelle forme grafici trend Avanzamento e ritardo Classi di avanzamento Scegliendo questa voce di menu, è possibile visualizzare le informazioni raggruppate per classi di avanzamento. Le classi scelte sono le seguenti: 0 % 1% - 20% 21% - 40% 41% - 60% 61% - 80% 81% - 99% 100% Pagina 8 di 32

12 Come per la visualizzazione precedente, i valori vengono presentati nelle forme grafici trend 5.6. Avanzamento e ritardo Classi di ritardo Scegliendo questa voce di menu, è possibile visualizzare le informazioni raggruppate per classi di ritardo. Le classi scelte sono le seguenti: < 4 mesi 4-6 mesi 6-8 mesi 8-10 mesi mesi mesi mesi mesi > 18 mesi Come per la visualizzazione precedente, i valori vengono presentati nelle forme grafici trend. L'unica differenza è data dal fatto che è presente un solo grafico ad istogramma per i dati, ed un solo grafico per i trend. 6. PROGETTI POSIZIONAMENTO PROGETTI Scegliendo questa voce di menu, appare nella colonna a sinistra un albero di navigazione che comprende le seguenti voci: Avanzamento stimato o Italia Nord-Occidentale o Italia Nord-Orientale o Italia Centrale o Italia Meridionale o Italia Insulare Avanzamento verificato Pagina 9 di 32

13 o Italia Nord-Occidentale o Italia Nord-Orientale o Italia Centrale o Italia Meridionale o Italia Insulare Mentre nella parte centrale è presente il primo pallogramma, quello dell avanzamento stimato. L immagine successiva ne mostra il contenuto: È visibile al centro il pallogramma, con 134 bolle rappresentanti gli altrettanti progetti, nell asse delle ascisse si può leggere il ritardo di ogni progetto, nell asse delle ordinate si può leggere la percentuale di avanzamento, mentre la dimensione di ogni bolla rappresenta il volume economico del progetto. Il pallogramma è diviso in cinque fasce orizzontali: da 0% a 20% da 20% a 40% da 40% a 60% da 60% a 80% Pagina 10 di 32

14 da 80% a 100% A differenza delle Aree geografiche, suddivise in grafici trend, questa navigazione è suddivisa in pallogramma torta. Si possono vedere in alto a destra dell immagine i bottoni per passare dalla visualizzazione pallogramma alla visualizzazione torta, e viceversa; l immagine di sotto mostra un esempio di visualizzazione a torta: Così come tutti i grafici, anche questi sono stampabili, attraverso il pulsante Stampa, oppure esportabili col tasto Esporta in formato Microsoft Excel. 7. PROGETTI RISCHIO Scegliendo questa voce di menu, appare nella colonna a sinistra un albero di navigazione che comprende le seguenti voci: Rischio bassissimo (BB) Rischio basso (B) Rischio medio (M) Rischio alto (A) Rischio altissimo (AA) Pagina 11 di 32

15 Mentre nella parte centrale sono presenti i grafici mostrati nell immagine seguente: Per questa sezione non esiste una presentazione dei dati sotto forma di trend. 8. RILASCI SERVIZI AREA TEMATICA E TIPOLOGIA Questa sezione è divisa in quattro sottosezioni, selezionabili dalle linguette in alto a destra, come nella figura successiva: Le sottosezioni sono: Situazione Complessiva Matrice previsti Matrice rilasciati Pagina 12 di 32

16 Matrice percentuale. Nella colonna di sinistra appaiono le seguenti voci: Situazione complessiva Area tematica Tipologia Che permettono di navigare nelle tre rispettive sezioni Area Tematica e tipologia Situazione Complessiva Nel corpo principale è presente una tabella riepilogativa dei dati relativi ai servizi previsti, rilasciati, percentuale dei servizi rilasciati e numero progetti che li erogano. Sotto, è presente un grafico rappresentante il trend del rilascio dei servizi. La seguente figura ne mostra un esempio: Pagina 13 di 32

17 8.2. Area Tematica e tipologia Matrice previsti Nel corpo principale è presente la seguente matrice, che mostra il numero dei servizi previsti suddivisi per area tematica e tipologia: 8.3. Area Tematica e tipologia Matrice rilasciati Nel corpo principale è presente la seguente matrice, che mostra il numero dei servizi rilasciati suddivisi per area tematica e tipologia: Pagina 14 di 32

18 8.4. Area Tematica e tipologia Matrice percentuale L ultima schermata mostra il rapporto tra le due precedenti matrici, in formato percentuale, come dalla seguente figura: Pagina 15 di 32

19 9. RILASCI SERVIZI AREA TEMATICA Scegliendo questa voce di menu, appare nella colonna a sinistra un albero di navigazione che comprende l elenco delle aree tematiche possibili, mentre il corpo della pagina mostra il seguente grafico: Pagina 16 di 32

20 Anche questa sezione è suddivisa in grafici trend, e l immagine di sotto mostra un esempio di trend di area tematica: Pagina 17 di 32

21 10. RILASCI SERVIZI TIPOLOGIA Scegliendo questa voce di menu, appare nella colonna a sinistra un albero di navigazione che comprende l elenco delle tipologie possibili, mentre il corpo della pagina mostra il seguente grafico: Anche questa sezione è suddivisa in grafici trend. 11. RILASCI SERVIZI SERVIZI AI CITTADINI Scegliendo questa voce di menu, appare nella colonna a sinistra un albero di navigazione che comprende le seguenti voci: Eventi della vita Canali di erogazione Livelli di interattività Mentre nel corpo della pagina è mostrato il seguente grafico: Pagina 18 di 32

22 Nella parte superiore è presente un riepilogo tabellare dei dati mostrati, mentre sotto è mostrato il trend del rilascio dei servizi 12. RILASCI SERVIZI EVENTI DELLA VITA Scegliendo questa voce di menu, appare nella colonna a sinistra un albero di navigazione che comprende l elenco dei possibili eventi della vita relativi ai cittadini, mentre i grafici nel corpo sono quelli dell immagine seguente: Pagina 19 di 32

23 Come per le sezioni precedenti, è presente la vista grafici trend. La particolarità di questa serie di pagine sta nel fatto che è possibile filtrare sia i grafici che i trend per area geografica. Le possibili aree geografiche sono: Italia nord-occidentale, nord-orientale, centrale, meridionale e isole, ed è possibile applicare il filtro scegliendo una voce dal menù visibile a fianco ai bottoni grafici trend. Per comodità, l immagine di sotto mostra il menu aperto: Pagina 20 di 32

24 13. RILASCI SERVIZI CANALI DI EROGAZIONE Scegliendo questa voce di menu, appare nella colonna a sinistra un albero di navigazione che comprende l elenco dei possibili canali di erogazione relativi ai cittadini, mentre i grafici nel corpo sono quelli dell immagine seguente: Come per la sezione precedente, è possibile visualizzare grafici e trend, è possibile filtrare per zona geografica. 14. RILASCI SERVIZI LIVELLI DI INTERATTIVITÀ Scegliendo questa voce di menu, appare nella colonna a sinistra un albero di navigazione che comprende l elenco dei possibili livelli di interattività relativi ai cittadini, mentre i grafici nel corpo sono quelli dell immagine seguente: Pagina 21 di 32

25 Come per la sezione precedente, è possibile visualizzare grafici e trend, è possibile filtrare per zona geografica. 15. RILASCI SERVIZI SERVIZI ALLE IMPRESE La sezione dei rilasci dei servizi alle imprese è omologa a quella dei servizi ai cittadini, e le pagine sono identiche. L unica differenza sta nel fatto che i dati si riferiscono alle imprese, anzichè ai cittadini. 16. RILASCI SERVIZI INFRASTRUTTURE Scegliendo questa voce di menu, appare nella colonna a sinistra un albero di navigazione che comprende le seguenti voci: Carte servizi Infrastrutture di cooperazione applicativa Pagina 22 di 32

26 Infrastrutture di trasporto Protocollo informatico Servizi informativi territoriali Mentre nella pagina principale è presente la tabella mostrata nella seguente immagine: Scegliendo una delle voci della colonna di sinistra, è possibile visualizzare il grafico di trend relativo alla voce scelta-. L unica visualizzazione possibile in tutta questa sezione e quella dei trend, come si può desumere dalla seguente immagine: Pagina 23 di 32

27 17. DISPONIBILITÀ SERVIZI Questa sezione comprende la parte cartografica del sito. In essa vengono rappresentate le cartine dell Italia e delle Regioni, specificando per ogni capoluogo di provincia il numero dei servizi previsti/rilasciati. Questa sezione è raggiungibile attraverso il pulsante Disponibilità Servizi, che comprende tre voci di menu: Tutti i servizi Servizi ai cittadini Servizi alle imprese Queste tre sezioni sono identiche dal punto di vista delle maschere presentate, e dei dati mostrati; l unica differenza sta nel fatto che attraverso la prima voce di menu (Tutti i servizi) è possibile vedere i dati non filtrati, mentre attraverso la seconda voce (Servizi ai cittadini) vengono mostrati i soli dati relativi ai cittadini, mentre attraverso la terza voce (Servizi alle imprese) vengono mostrati i dati relativi alle sole imprese. Scegliendo una qualsiasi delle voci di menù la prima schermata che appare è quella rappresentata dalla figura seguente: Questa schermata può essere suddivisa idealmente in quattro colonne verticali, identificate nel modo seguente: Pagina 24 di 32

28 colonna di sinistra, filtro sulle tipologie dei servizi 2 colonna, cartina geografica dell Italia (o delle regioni, come si vedrà in seguito) 3 colonna, legenda dei pallini sulla cartina geografica, e riepilogo dei dati totali colonna di destra, modalità di visualizzazione (cartina o istogramma) e filtro sulle regioni Filtro sulle tipologie dei servizi È possibile filtrare i dati mostrati sulla cartina geografica applicando un filtro sui servizi. Questi servizi sono divisi nelle seguenti tipologie: Eventi vita Area tematica Tipologia Canali di erogazione Livelli di interattività Facendo clic con il mouse su una delle tipologie di servizi sopra elencate, appare una maschera che elenca tutti i possibili servizi appartenenti alla categoria scelta. Di seguito viene mostrata un immagine relativa alla maschera che appare scegliendo la categoria Eventi Vita: Pagina 25 di 32

29 Evidentemente vengono mostrati i servizi filtrati a seconda della voce di menu scelta. Così ad esempio se si è scelta la voce di menu Tutti i servizi vengono mostrati tutti i servizi della categoria Eventi Vita, se si è scelta la voce di menu Servizi ai cittadini vengono mostrati i soli servizi per i cittadini della categoria Eventi Vita, se si è scelta la voce di menu Servizi alle imprese vengono mostrati i soli servizi per le imprese della categoria Eventi Vita. A seconda del filtro sui servizi applicato, la cartina geografica della seconda colonna verrà aggiornata mostrando un sottoinsieme dei dati Cartine geografiche La seconda colonna mostra una cartina geografica dell Italia (oppure di una regione vedere sezione filtro sulle regioni) su cui sono mostrati dei pallini in corrispondenza dei Pagina 26 di 32

30 capoluoghi di provincia. I pallini sono colorati in accordo alla legenda della terza colonna (vedere sezione successiva), di seguito riepilogata: province con pallini blu: il numero di servizi erogati è compreso tra 1 e 25; province con pallini verdi: il numero di servizi erogati è compreso tra 26 e 90; province con pallini rossi: il numero di servizi erogati è superiore a 90 Passando il mouse sopra una provincia, viene mostrata una legenda con il nome della provincia stessa e il numero dei servizi in essa erogati, come dalla seguente figura: Le province dove non sono presenti dati vengono mostrate come cerchi vuoti, e la legenda mostrerà il nome della provincia e un numero di servizi pari a zero: legenda dei pallini sulla cartina geografica, e riepilogo dei dati totali Nella terza colonna viene mostrata la legenda relativa ai pallini, e un riepilogo sul totale dei servizi disponibili e sul totale dei progetti che li erogano: Pagina 27 di 32

31 17.4. Modalità di visualizzazione (cartina o istogramma) e filtro sulle regioni La quarta colonna della schermata principale mostra in alto i filtri applicabili alla schermata corrente, come mostrato dall immagine seguente: I filtri applicabili abbracciano le seguenti possibilità: la modalità di visualizzazione dei dati, cartina geografica oppure istogramma filtro sulle regioni La modalità di visualizzazione può essere scelta tra cartina geografica oppure istogramma; è già stato mostrato un esempio di visualizzazione per cartina geografica, e di seguito viene mostrato un esempio di visualizzazione per istogramma: Pagina 28 di 32

32 L istogramma mostra il numero di servizi erogati per ogni regione, delle sole regioni dove sono erogati servizi, ed è ordinato a partire dalla regione dove sono presenti più servizi. Questo grafico è stampabile ed esportabile in formato Microsoft Excel Il filtro sulle regioni mostra una lista comprendente l Italia e le venti regioni che la compongono. È possibile visualizzare la cartina geografica di una specifica regione, selezionandola da questa lista. Nella parte centrale apparirà la cartina geografica della regione selezionata: Pagina 29 di 32

33 Come per la cartina dell Italia, passando il mouse su un capoluogo di provincia ne verrà visualizzato il nome e il numero di servizi erogati. Come per la cartina dell Italia, applicando uno dei filtri della colonna di sinistra, il numero dei servizi mostrati verrà limitato a seconda del filtro applicato: Attraverso il filtro sulle regioni, è anche possibile visualizzare l istogramma relativo alla regione selezionata, come nell immagine seguente: Pagina 30 di 32

34 Come si può notare, questo istogramma si differenzia dal precendente in quanto vengono mostrate le province della sola regione selezionata. L istogramma è ordinato a partire dalla provincia con un numero di servizi più alto, ed è stampabile ed esportabile in formato Microsoft Excel. Come per l istogramma dell Italia, applicando uno dei filtri della colonna di sinistra, il numero dei servizi mostrati verrà limitato a seconda del filtro applicato: Pagina 31 di 32

Corso di introduzione all informatica. Microsoft Excel. Tutorial. Prof. Elena Spera

Corso di introduzione all informatica. Microsoft Excel. Tutorial. Prof. Elena Spera Corso di introduzione all informatica Microsoft Excel Tutorial Prof. Elena Spera Sommario Introduzione Formattazione del foglio di lavoro Formule e funzioni Grafici e cartine Manipolazione dei dati Integrazione

Dettagli

LABORATORIO-EXCEL N. 2-3 XLSTAT- Pro Versione 7 VARIABILI QUANTITATIVE

LABORATORIO-EXCEL N. 2-3 XLSTAT- Pro Versione 7 VARIABILI QUANTITATIVE LABORATORIO-EXCEL N. 2-3 XLSTAT- Pro Versione 7 VARIABILI QUANTITATIVE DESCRIZIONE DEI DATI DA ESAMINARE Sono stati raccolti i dati sul peso del polmone di topi normali e affetti da una patologia simile

Dettagli

1 Premessa... 2. 1.1. A cosa serve il servizio... 2 1.2. Chi usa il servizio... 2

1 Premessa... 2. 1.1. A cosa serve il servizio... 2 1.2. Chi usa il servizio... 2 Indice 1 Premessa... 2 1.1. A cosa serve il servizio... 2 1.2. Chi usa il servizio... 2 2 Accesso al servizio... 3 2.1 Configurazione minima per l utilizzo... 3 2.2 Accesso alla home page del servizio...

Dettagli

ControlloCosti. Cubi OLAP. Controllo Costi Manuale Cubi

ControlloCosti. Cubi OLAP. Controllo Costi Manuale Cubi ControlloCosti Cubi OLAP I cubi OLAP Un Cubo (OLAP, acronimo di On-Line Analytical Processing) è una struttura per la memorizzazione e la gestione dei dati che permette di eseguire analisi in tempi rapidi,

Dettagli

A destra è delimitata dalla barra di scorrimento verticale, mentre in basso troviamo una riga complessa.

A destra è delimitata dalla barra di scorrimento verticale, mentre in basso troviamo una riga complessa. La finestra di Excel è molto complessa e al primo posto avvio potrebbe disorientare l utente. Analizziamone i componenti dall alto verso il basso. La prima barra è la barra del titolo, dove troviamo indicato

Dettagli

USO DI EXCEL COME DATABASE

USO DI EXCEL COME DATABASE USO DI EXCEL COME DATABASE Le funzionalità di calcolo intrinseche di un foglio di lavoro ne fanno uno strumento eccellente per registrarvi pochi dati essenziali, elaborarli con formule di vario tipo e

Dettagli

Operazioni fondamentali

Operazioni fondamentali Foglio elettronico Le seguenti indicazioni valgono per Excel 2007, ma le procedure per Excel 2010 sono molto simile. In alcuni casi (per esempio, Pulsante Office /File) ci sono indicazioni entrambe le

Dettagli

sistemapiemonte Osservatorio Regionale per l'infanzia e l'adolescenza Manuale d'uso sistemapiemonte.it

sistemapiemonte Osservatorio Regionale per l'infanzia e l'adolescenza Manuale d'uso sistemapiemonte.it sistemapiemonte Osservatorio Regionale per l'infanzia e l'adolescenza Manuale d'uso sistemapiemonte.it INDICE 1. INTRODUZIONE 3 1.1 CARATTERISTICHE GENERALI 3 1.2 OBIETTIVI 3 2. ACCESSO 4 3. ANALISI MULTIDIMENSIONALE

Dettagli

Excel Guida introduttiva

Excel Guida introduttiva Excel Guida introduttiva Informativa Questa guida nasce con l intento di spiegare in modo chiaro e preciso come usare il software Microsoft Excel. Questa è una guida completa creata dal sito http://pcalmeglio.altervista.org

Dettagli

LITESTAR 4D v.2.01. Manuale d Uso. WebCatalog Catalogo Elettronico interattivo su Internet. Luglio 2013

LITESTAR 4D v.2.01. Manuale d Uso. WebCatalog Catalogo Elettronico interattivo su Internet. Luglio 2013 LITESTAR 4D v.2.01 Manuale d Uso WebCatalog Catalogo Elettronico interattivo su Internet Luglio 2013 Sommario Webcatalog Catalogo Elettronico interattivo su Internet... 3 Introduzione e Accesso... 3 Metodi

Dettagli

One Click Analysis. Gecom MULTI. One Click Analysis. ( Rif. rilascio MULTI vers. 2012.00.08 )

One Click Analysis. Gecom MULTI. One Click Analysis. ( Rif. rilascio MULTI vers. 2012.00.08 ) Gecom One Click Analysis ( Rif. rilascio vers. 2012.00.08 ) One Click Analysis - Folder Analisi Dati ADVANCED PRINT One Click Analysis - Analisi Dati All interno del programma di richiesta stampe Advanced

Dettagli

Lezione 6 Introduzione a Microsoft Excel Parte Terza

Lezione 6 Introduzione a Microsoft Excel Parte Terza Lezione 6 Introduzione a Microsoft Excel Parte Terza I grafici in Excel... 1 Creazione di grafici con i dati di un foglio di lavoro... 1 Ricerca del tipo di grafico più adatto... 3 Modifica del grafico...

Dettagli

Portale SestoSenso KM

Portale SestoSenso KM Portale SestoSenso KM Indice 1. La tua sicurezza, prima di tutto 3 2. La home Page del Portale SestoSenso KM 5 3. Report Mensile 6 3.1. Visualizzazione dei dati per mese 7 3.2. Riepilogo del mese 8 3.3.

Dettagli

EasyPrint v4.7. Impaginatore Album. Manuale Utente

EasyPrint v4.7. Impaginatore Album. Manuale Utente EasyPrint v4.7 Impaginatore Album Manuale Utente Lo strumento di impaginazione album consiste in una nuova funzione del software da banco EasyPrint 4 che permette di organizzare le immagini in maniera

Dettagli

TUTORIAL PER UTILIZZO CATALOGO RICAMBI WEB

TUTORIAL PER UTILIZZO CATALOGO RICAMBI WEB TUTORIAL PER UTILIZZO CATALOGO RICAMBI WEB 1. COME ACCEDERE AL CATALOGO... 2 2. DESCRIZIONE BARRA DEL MENU... 3 2.1 LINGUE... 3 2.2 ACCEDI/RESET... 4 2.3 RICERCA RICAMBI... 4 2.3.1 RICERCA PER DESCRIZIONE...

Dettagli

Documenti Tecnici Informatica e Farmacia Vega S.p.A.

Documenti Tecnici Informatica e Farmacia Vega S.p.A. Nuova gestione Offerte al pubblico Wingesfar: istruzioni per le farmacie Novembre 2009 Documenti Tecnici Informatica e Farmacia Vega S.p.A. Premessa La gestione delle Offerte al pubblico è stata oggetto

Dettagli

Sistemi di Elaborazione delle Informazioni

Sistemi di Elaborazione delle Informazioni Corso di Laurea Magistrale in Scienze Infermieristiche e Ostetriche Sistemi di Elaborazione delle Informazioni - Metodologia della Ricerca applicata - A.A. 2013/14 Docente: Gianni Pantaleo Dipartimento

Dettagli

Foglio di calcolo. Il foglio di calcolo: Excel. Selezione delle celle

Foglio di calcolo. Il foglio di calcolo: Excel. Selezione delle celle Foglio di calcolo Il foglio di calcolo: Excel I dati inseriti in Excel sono organizzati in Cartelle di lavoro a loro volta suddivise in Fogli elettronici. I fogli sono formati da celle disposte per righe

Dettagli

g. Ferrari m. cerini d. giallongo Piattaforma matematica Informatica Aritmetica 1 trevisini EDITORE

g. Ferrari m. cerini d. giallongo Piattaforma matematica Informatica Aritmetica 1 trevisini EDITORE g. Ferrari m. cerini d. giallongo Piattaforma matematica Aritmetica 1 trevisini EDITORE 2 Excel: la matematica con i fogli di calcolo Excel è il programma di fogli di calcolo, o fogli elettronici, più

Dettagli

1. I database. La schermata di avvio di Access

1. I database. La schermata di avvio di Access 7 Microsoft Access 1. I database Con il termine database (o base di dati) si intende una raccolta organizzata di dati, strutturati in maniera tale che, effettuandovi operazioni di vario tipo (inserimento

Dettagli

GESTIONE CONTO CORRENTE BANCARIO

GESTIONE CONTO CORRENTE BANCARIO GESTIONE CONTO CORRENTE BANCARIO parte seconda LA GESTIONE DEL CONTO CORRENTE PER TUTTI manuale seconda parte pag. 1 La gestione dei movimenti Prima di caricare i movimenti, è indispensabile aprire il

Dettagli

MANUALE PORTALE UTENTE IMPRENDITORE

MANUALE PORTALE UTENTE IMPRENDITORE MANUALE PORTALE UTENTE IMPRENDITORE Indice 1. REQUISITI MINIMI DI SISTEMA E CONTATTI PROGETTO RIGENER@... 3 2. IL PORTALE RIGENER@... 4 2.1 ACCESSO ALLE AREE PRIVATE... 7 2.1.1 Accesso al sito con Windows

Dettagli

MICROSOFT ACCESS. Fabrizio Barani 1

MICROSOFT ACCESS. Fabrizio Barani 1 MICROSOFT ACCESS Premessa ACCESS è un programma di gestione di banche dati, consente la creazione e modifica dei contenitori di informazioni di un database (tabelle), l inserimento di dati anche mediante

Dettagli

Customer delivery system Manuale di utilizzo dei sistemi di analisi delle consegne

Customer delivery system Manuale di utilizzo dei sistemi di analisi delle consegne Customer delivery system Manuale di utilizzo dei sistemi di analisi delle consegne Bertani trasporti S.p.A 07/10/2012 1 Il sistema di controllo della certificazione delle consegne si basa su alcune applicazioni

Dettagli

MICROSOFT EXCEL INTRODUZIONE PRIMI PASSI

MICROSOFT EXCEL INTRODUZIONE PRIMI PASSI MICROSOFT EXCEL INTRODUZIONE Si tratta di un software appartenente alla categoria dei fogli di calcolo: con essi si intendono veri e propri fogli elettronici, ciascuno dei quali è diviso in righe e colonne,

Dettagli

Esercitazione n. 7: Presentazioni

Esercitazione n. 7: Presentazioni + Strumenti digitali per la comunicazione A.A 2013/14 Esercitazione n. 7: Presentazioni Scopo: Creare una presentazione con Microsoft PowerPoint 2010. Scegliere uno sfondo, uno stile per i caratteri, diversi

Dettagli

Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 4. Lezione 3: Grafici Impostazione e verifica del foglio Opzioni di stampa. Anno 2011/2012 Syllabus 5.

Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 4. Lezione 3: Grafici Impostazione e verifica del foglio Opzioni di stampa. Anno 2011/2012 Syllabus 5. Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 4 Lezione 3: Grafici Impostazione e verifica del foglio Opzioni di stampa Anno 2011/2012 Syllabus 5.0 Una delle funzioni più importanti di un foglio elettronico

Dettagli

ESPORTAZIONE DEI DATI IN MUDCOMUNI.IT MUD 2015 dati 2014 (DPCM 17 dicembre 2014)

ESPORTAZIONE DEI DATI IN MUDCOMUNI.IT MUD 2015 dati 2014 (DPCM 17 dicembre 2014) ESPORTAZIONE DEI DATI IN MUDCOMUNI.IT MUD 2015 dati 2014 (DPCM 17 dicembre 2014) 1 Esportazione da Orso 1 2 La procedura generale non è cambiata rispetto agli ultimi tre anni, per cui il trasferimento

Dettagli

Nuova funzione Contatti veloci

Nuova funzione Contatti veloci Nuova funzione Contatti veloci Con la funzione Contatti veloci hai la possibilità di salvare i dati relativi ad alcuni pagamenti o ricariche che effettui di frequente; in questo modo non dovrai procedere

Dettagli

ControlloCosti. Manuale d istruzioni. Controllo Costi Manuale d istruzioni

ControlloCosti. Manuale d istruzioni. Controllo Costi Manuale d istruzioni ControlloCosti Manuale d istruzioni Manuale d istruzioni Informazioni generali ed accesso al sistema ControlloCosti si presenta agli utenti come un applicativo web ed è raggiungibile digitando l indirizzo

Dettagli

FastPRESS WEB. In questa schermata è possibile scegliere il tipo di consultazione che si desidera effettuare.

FastPRESS WEB. In questa schermata è possibile scegliere il tipo di consultazione che si desidera effettuare. FastPRESS WEB Benvenuti nel sito FastPRESS per la distribuzione della rassegna stampa. Questa è la schermata principale del sito: In questa schermata è possibile scegliere il tipo di consultazione che

Dettagli

FIDAWORKSTATION: MANUALE UTENTE

FIDAWORKSTATION: MANUALE UTENTE FIDAWORKSTATION: MANUALE UTENTE 1. Introduzione 2 2. Accesso a FIDAworkstation 2 3. Ricerca 4 3.1 Scheda Prodotto 5 4. Clienti 9 4.1 Anagrafica Clienti 9 4.2 Analisi Esigenze 11 4.3 Profilo di Rischio

Dettagli

Il nuovo sito internet della Fondazione Forense Bolognese Guida alla navigazione

Il nuovo sito internet della Fondazione Forense Bolognese Guida alla navigazione Il nuovo sito internet della Fondazione Forense Bolognese Guida alla navigazione La home page del sito nuovo sito è divisa in tre principali colonne: a sinistra la Formazione Continua, al centro informazioni

Dettagli

Il nuovo sito internet della Fondazione Forense Bolognese Guida alla navigazione

Il nuovo sito internet della Fondazione Forense Bolognese Guida alla navigazione Il nuovo sito internet della Fondazione Forense Bolognese Guida alla navigazione La home page del sito nuovo sito è divisa in tre principali colonne: a sinistra la Formazione Continua, al centro informazioni

Dettagli

Guida all installazione e all utilizzo di VeriFile Data Reports

Guida all installazione e all utilizzo di VeriFile Data Reports Guida all installazione e all utilizzo di VeriFile Data Reports Lo strumento VeriFile Data Reports è disponibile sul sito di Kroll Ontrack all indirizzo: www.ontrackdatarecovery.it/supporto/ontrack-verifile/

Dettagli

Il foglio elettronico. Excel 2013 3 PARTE

Il foglio elettronico. Excel 2013 3 PARTE Il foglio elettronico Excel 2013 3 PARTE Versione 15/10/2013 Le tabelle PIVOT Tabelle PIVOT Le tabelle pivot sono tabelle interattive che consentono all'utente di raggruppare e riassumere grandi quantità

Dettagli

Esercitazione n. 9: Creazione di un database relazionale

Esercitazione n. 9: Creazione di un database relazionale + Strumenti digitali per la comunicazione A.A 2013/14 Esercitazione n. 9: Creazione di un database relazionale Scopo: Scopo di questa esercitazione è la creazione di una base dati relazionale per la gestione

Dettagli

FUNZIONALITÀ DI REPORTISTICA DEL PROGRAMMA Gestione Negozi Benetton

FUNZIONALITÀ DI REPORTISTICA DEL PROGRAMMA Gestione Negozi Benetton FUNZIONALITÀ DI REPORTISTICA DEL PROGRAMMA Gestione Negozi Benetton SOMMARIO CENNI GENERALI... 3 STAMPA ORDINI... 18 STAMPA PACKING LIST... 21 STAMPA SCONTRINI... 24 STAMPA ARTICOLI VENDUTI... 30 STAMPA

Dettagli

Traccia delle lezioni svolte in laboratorio Excel 2003. Excel 2003 Excel 2010

Traccia delle lezioni svolte in laboratorio Excel 2003. Excel 2003 Excel 2010 Traccia delle lezioni svolte in laboratorio Excel 2003 Excel 2003 Excel 2010 INTRODUZIONE A EXCEL EXCEL è un programma di Microsoft Office che permette di analizzare grandi quantità di dati (database)

Dettagli

SoftWare DMGraphics. Indice. Manuale d uso. 1) Introduzione. 2) Pagine grafiche. 3) Grafici. 4) Menù

SoftWare DMGraphics. Indice. Manuale d uso. 1) Introduzione. 2) Pagine grafiche. 3) Grafici. 4) Menù SoftWare DMGraphics Manuale d uso Indice 1) Introduzione 2) Pagine grafiche. 2.1) Pagina grafica 2.2) Concetti generali 2.3) Scale dei valori 2.4) Posizionamento elementi nel grafico 3) Grafici 3.1) Grafici

Dettagli

Guida all utilizzo di Banco Farmaceutico OnLine. GRF - Sedi

Guida all utilizzo di Banco Farmaceutico OnLine. GRF - Sedi Guida all utilizzo di Banco Farmaceutico OnLine GRF - Sedi Per entrare nel portale andare sul sito www.bfonline.it Per entrare nel programma cliccare il bottone Banco Farmaceutico Data di Emissione: 08/02/2012

Dettagli

8.9 CREARE UNA TABELLA PIVOT

8.9 CREARE UNA TABELLA PIVOT 8.9 CREARE UNA TABELLA PIVOT Utilizziamo la tabella del foglio di Excel Consumo di energia elettrica in Italia del progetto Aggiungere subtotali a una tabella di dati, per creare una Tabella pivot: essa

Dettagli

ESSE3 ESSE3 GUIDA ALLA COMPILAZIONE DEL PIANO DI STUDI ON-LINE. Autori: Distribuito a: Modifiche rispetto alle revisioni precedenti:

ESSE3 ESSE3 GUIDA ALLA COMPILAZIONE DEL PIANO DI STUDI ON-LINE. Autori: Distribuito a: Modifiche rispetto alle revisioni precedenti: ESSE3 Autori: Distribuito a: Modifiche rispetto alle revisioni precedenti: Gruppo di progetto Esse3 Studenti Ateneo Rev. 1.0 del 17 nov 2014 Codice Documento: S3_PdSOnLine Pagina 1 di 20 Sommario ESSE3...

Dettagli

Progetto Monitoraggio

Progetto Monitoraggio MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO DIPARTIMENTO PER LO SVILUPPO E LA COESIONE ECONOMICA Progetto Monitoraggio Sistema Gestione Progetti Query (SGPQ) Manuale Utente Report Operativi Contenuti 1. Premessa...

Dettagli

Manuale delle funzioni client per lo scambio dei dati tra cassa ed enti esterni

Manuale delle funzioni client per lo scambio dei dati tra cassa ed enti esterni Manuale delle funzioni client per lo scambio dei dati tra cassa ed enti esterni Edilnet Soldo Edilnet Web Sistema On Line Denunce Operai Sportello virtuale per gli utenti aperto h24 Cfp Informatica Srl

Dettagli

Portale cartografico del Servizio Geologico, Sismico e dei Suoli Guida utente

Portale cartografico del Servizio Geologico, Sismico e dei Suoli Guida utente Portale cartografico del Servizio Geologico, Sismico e dei Suoli Guida utente 1. Introduzione Il Portale cartografico del Servizio Geologico, Sismico e dei Suoli (SGSS) rappresenta l evoluzione dell ambiente

Dettagli

2009 Elite Computer. All rights reserved

2009 Elite Computer. All rights reserved 1 PREMESSA OrisDent 9001 prevede la possibilità di poter gestire il servizio SMS per l'invio di messaggi sul cellulare dei propri pazienti. Una volta ricevuta comunicazione della propria UserID e Password

Dettagli

Foglio di calcolo con Microsoft Excel 2003 III

Foglio di calcolo con Microsoft Excel 2003 III Foglio di calcolo con Microsoft Excel 2003 III 1. Scrittura di formule con Autocomposizione Funzione 2. Tabelle Pivot per l'analisi dei dati 1. Scrittura di formule con Autocomposizione Funzione Somme

Dettagli

Indice dei contenuti

Indice dei contenuti Gesttiione Knowlledge Base Serrviiziio dii Conttactt Centterr 055055 Manualle dii consullttaziione Indice dei contenuti 1. Introduzione... 4 2. Modalità di accesso alle informazioni... 5 2.1. Accesso diretto

Dettagli

Istruzioni per una corretta installazione

Istruzioni per una corretta installazione INDICE > Premessa 2 Istruzioni per una corretta installazione 3 > Nuova Installazione 4 Installazione prerequisiti 5 Installazione di excellent Computi 6 > Aggiornamento di excellent Computi 10 Disinstallazione

Dettagli

Manuale d istruzione SBS

Manuale d istruzione SBS Manuale d istruzione SBS Sommario MODALITA REGISTRAZIONE... 2 MODALITA LOGIN... 7 ACQUISTO CORSI... 12 CARRELLO ACQUISTI... 18 Inizio.... 18 Fase 1.... 19 Fase 2.... 20 Fase 3.... 21 Fase 3 bis.... 22

Dettagli

INDICE. Sistema Gestione Qualità certificato da Isoqar, ISO 9001:2000, n. 6166QMS001. Pagina 1 di 64

INDICE. Sistema Gestione Qualità certificato da Isoqar, ISO 9001:2000, n. 6166QMS001. Pagina 1 di 64 INDICE INDICE...1 INDICE DELLE FIGURE...4 1 INTRODUZIONE...6 2 MODALITA DI ACCESSO...7 2.0 HOME PAGE...7 2.1 NORME GENERALI DI NAVIGAZIONE...7 3 SEZIONE ARCHIVI...9 3.0 ISTITUTO...9 3.0.0 Classi...9 3.0.1

Dettagli

Le formule possono essere scritte utilizzando un insieme di funzioni predefinite che Excel mette a disposizione, raggruppate per argomento.

Le formule possono essere scritte utilizzando un insieme di funzioni predefinite che Excel mette a disposizione, raggruppate per argomento. Excel: le funzioni Le formule possono essere scritte utilizzando un insieme di funzioni predefinite che Excel mette a disposizione, raggruppate per argomento. DEFINIZIONE: Le funzioni sono dei procedimenti

Dettagli

L interfaccia di P.P.07

L interfaccia di P.P.07 1 L interfaccia di P.P.07 Barra Multifunzione Anteprima delle slide Corpo della Slide Qui sotto vediamo la barra multifunzione della scheda Home. Ogni barra è divisa in sezioni: la barra Home ha le sezioni

Dettagli

n. 30 / luglio 2011 Banca Dati Elettorale Confronto tra elezioni

n. 30 / luglio 2011 Banca Dati Elettorale Confronto tra elezioni n. 30 / luglio 2011 Banca Dati Elettorale Confronto tra elezioni 1 INDICE 1 INDICE...1 2 PREMESSA: LA BDE E LE SUE NOVITA...3 3 I SISTEMI WEB GIS...5 4 ARCHITETTURA DEL SISTEMA...6 5 PAGINA DI ACCCESSO

Dettagli

Università degli Studi di Napoli Federico II Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea in Infermieristica

Università degli Studi di Napoli Federico II Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea in Infermieristica Università degli Studi di Napoli Federico II Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea in Infermieristica Corso di Sistemi di Elaborazione delle Informazioni A.A. 2011/2012 Prof. Ing. Ivan Giammona

Dettagli

Statistica 4038 (ver. 1.2)

Statistica 4038 (ver. 1.2) Statistica 4038 (ver. 1.2) Software didattico per l insegnamento della Statistica SERGIO VENTURINI, MAURIZIO POLI i Il presente software è utilizzato come supporto alla didattica nel corso di Statistica

Dettagli

GUIDA alla COMPILAZIONE della procedura di gestione degli INTERVENTI AMMESSI al FINANZIAMENTO

GUIDA alla COMPILAZIONE della procedura di gestione degli INTERVENTI AMMESSI al FINANZIAMENTO GUIDA alla COMPILAZIONE della procedura di gestione degli INTERVENTI AMMESSI al FINANZIAMENTO Pagina 1 di 144 INDICE 1 CONFIGURAZIONE HARDWARE E SOFTWARE CONSIGLIATA... 4 1.1 VERIFICA DELLE IMPOSTAZIONI

Dettagli

Dalla a alla zeta: Guida facile ALCUNE NOTE SU COME UTILIZZARE vers. 1 Dicembre 2010 per le assicurazioni non profit

Dalla a alla zeta: Guida facile ALCUNE NOTE SU COME UTILIZZARE vers. 1 Dicembre 2010 per le assicurazioni non profit Indice Generalità Le principali funzionalità della Guida 1. SCORRIMENTO ALL INTERNO DI UNA SOTTOSEZIONE 2. NAVIGAZIONE FRA LE VARIE PARTI DELLA GUIDA 3. I SUPPORTI PER FACILITARE LA LETTURA 4. LA STAMPA

Dettagli

GUIDA ALL INSERIMENTO DEI DATI PAES

GUIDA ALL INSERIMENTO DEI DATI PAES GUIDA ALL INSERIMENTO DEI DATI PAES Indice 1 MENU PAES... 5 1.1 ADESIONE AL PATTO DEI SINDACI... 5 1.2 CARICAMENTO DATI... 6 1.2.1 Il template vuoto... 6 1.2.2 Caricamento file PAES compilato... 7 1.3

Dettagli

Istruzioni per una corretta installazione

Istruzioni per una corretta installazione INDICE > Premessa 2 Istruzioni per una corretta installazione 3 Configurazione Hardware e Software excellent Computi 3 > Nuova Installazione 4 Installazione di excellent Computi 5 > Aggiornamento di excellent

Dettagli

Introduzione...3 Accesso al sistema...3 Interrogazione Base Dati...4 Come ottenere i dati...5 Filtri...6 Raggruppamenti...

Introduzione...3 Accesso al sistema...3 Interrogazione Base Dati...4 Come ottenere i dati...5 Filtri...6 Raggruppamenti... Introduzione...3 Accesso al sistema...3 Interrogazione Base Dati...4 Come ottenere i dati...5 Filtri...6 Raggruppamenti...7 Criteri di ordinamento...7 Applicare le impostazioni richieste...8 Esportare

Dettagli

MINISTERO DELLA GIUSTIZIA Notifiche telematiche degli atti per il settore penale presso gli uffici giudiziari

MINISTERO DELLA GIUSTIZIA Notifiche telematiche degli atti per il settore penale presso gli uffici giudiziari MINISTERO DELLA GIUSTIZIA Notifiche telematiche degli atti per il settore penale presso gli uffici giudiziari MANUALE UTENTE Versione SNT: 1.4.4 Versione 2.2 09 Febbraio 2015 Indice 1. Generalità... 4

Dettagli

Nuovo sito e-commerce - Guida all utilizzo

Nuovo sito e-commerce - Guida all utilizzo Nuovo sito e-commerce - Guida all utilizzo Ricerca degli articoli Accedere al sito e-commerce inserendo l indirizzo e-mail e la password. L utente già in possesso delle credenziali per il vecchio sito

Dettagli

I Grafici. La creazione di un grafico

I Grafici. La creazione di un grafico I Grafici I grafici servono per illustrare meglio un concetto o per visualizzare una situazione di fatto e pertanto la scelta del tipo di grafico assume notevole importanza. Creare grafici con Excel è

Dettagli

Manuale delle funzioni client per lo scambio dei dati tra cassa ed enti esterni

Manuale delle funzioni client per lo scambio dei dati tra cassa ed enti esterni Manuale delle funzioni client per lo scambio dei dati tra cassa ed enti esterni Edilnet Soldo EdilnetWeb Sistema On Line Denunce Operai Sportello virtuale per gli utenti aperto h24 Cfp Informatica Srl

Dettagli

corretta Domanda testo lunedì 28 dicembre 2009 Pagina 1 di 34 Cosa indicano i cerchi rappresentati in figura?

corretta Domanda testo lunedì 28 dicembre 2009 Pagina 1 di 34 Cosa indicano i cerchi rappresentati in figura? Cosa indicano i cerchi rappresentati in figura? che quei valori sono ricavati da una formula che quei valori non sono ammessi dalle regole di convalida dei dati che quei valori sono sbagliati perché nell'esercizio

Dettagli

Uso portale e-commerce B2B DICEMBRE 2013

Uso portale e-commerce B2B DICEMBRE 2013 Uso portale e-commerce B2B DICEMBRE 2013 imparare facendo Sommario Accesso al portale:... 2 Il sito... 3 Home:... 3 Integra:... 3 Catalogo:... 4 Effettuare un ordine:... 4 Download:... 5 Frenocar spa rev.

Dettagli

Autorizzazioni Kronos Web

Autorizzazioni Kronos Web Autorizzazioni Kronos Web Inserimento Richieste All apertura la funzione si presenta così: Da questa funzione è possibile inserire le mancate timbrature e le richieste di giustificativi di assenza o autorizzazione.

Dettagli

Guida OpenOffice.org Impress

Guida OpenOffice.org Impress Guida OpenOffice.org Impress Introduzione ad Impress IMPRESS è un programma nato per creare presentazioni e lezioni di aspetto professionale. È un programma inserito nella versione standard del pacchetto

Dettagli

Database e Microsoft Access. Ing. Antonio Guadagno

Database e Microsoft Access. Ing. Antonio Guadagno Database e Microsoft Access Ing. Antonio Guadagno Database e Microsoft Access Un Database non è altro che un insieme di contenitori e di strumenti informatici che ci permette di gestire grossi quantitativi

Dettagli

Aggiornato alla data 10/05/2013 GARSIA WE. Gruppo Sportello

Aggiornato alla data 10/05/2013 GARSIA WE. Gruppo Sportello Aggiornato alla data 10/05/2013 GARSIA WE Gruppo Sportello i M A N U A L E U T E N T E SofTech srl SofTech srl Via G. Di Vittorio 21/B2 40013 Castel Maggiore (BO) Tel 051-704.112 (r.a.) Fax 051-700.097

Dettagli

Obiettivi del corso. Creare, modificare e formattare un semplice database costituito da tabelle, query, maschere e report utilizzando Access 2000.

Obiettivi del corso. Creare, modificare e formattare un semplice database costituito da tabelle, query, maschere e report utilizzando Access 2000. ECDL Excel 2000 Obiettivi del corso Creare, modificare e formattare un semplice database costituito da tabelle, query, maschere e report utilizzando Access 2000. Progettare un semplice database Avviare

Dettagli

Monitor Orientamento. Manuale Utente

Monitor Orientamento. Manuale Utente Monitor Orientamento Manuale Utente 1 Indice 1 Accesso al portale... 3 2 Trattamento dei dati personali... 4 3 Home Page... 5 4 Monitor... 5 4.1 Raggruppamento e ordinamento dati... 6 4.2 Esportazione...

Dettagli

Manuale Utente Vincoli In Rete

Manuale Utente Vincoli In Rete Ministero per i Beni e le Attività Culturali Istituto Superiore per la Conservazione ed il Restauro Manuale Utente Vincoli In Rete Sommario 1 Scopo... 3 2 Introduzione... 3 3 Funzionalità Utente... 3 3.1

Dettagli

LA GESTIONE DEI VEICOLI AZIENDALI CON MICROSOFT OUTLOOK

LA GESTIONE DEI VEICOLI AZIENDALI CON MICROSOFT OUTLOOK LA GESTIONE DEI VEICOLI AZIENDALI CON MICROSOFT OUTLOOK 1. PREMESSA Microsoft Outlook è un programma destinato alla gestione di informazioni relative ai contatti aziendali, alle attività da svolgere ed

Dettagli

Il personale docente e la segreteria didattica per effettuare la gestione degli scrutini dovranno eseguire semplici operazioni.

Il personale docente e la segreteria didattica per effettuare la gestione degli scrutini dovranno eseguire semplici operazioni. GESTIONE SCRUTINI SEGRETERIA - DOCENTI Il personale docente e la segreteria didattica per effettuare la gestione degli scrutini dovranno eseguire semplici operazioni. Per quanto riguarda il personale Docente

Dettagli

L uso del software Excel per la costruzione di un documento ipertestuale con giochi per la verifica.

L uso del software Excel per la costruzione di un documento ipertestuale con giochi per la verifica. L uso del software Excel per la costruzione di un documento ipertestuale con giochi per la verifica. Il lavoro si presenta piuttosto lungo, ma per brevità noi indicheremo come creare la pagina iniziale,

Dettagli

GUIDA UTENTE PRIMA NOTA SEMPLICE

GUIDA UTENTE PRIMA NOTA SEMPLICE GUIDA UTENTE PRIMA NOTA SEMPLICE (Vers. 2.0.0) Installazione... 2 Prima esecuzione... 5 Login... 6 Funzionalità... 7 Prima Nota... 8 Registrazione nuovo movimento... 10 Associazione di file all operazione...

Dettagli

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE Leonardo da VINCI FASANO (BR) P.O.N. ANNUALITÀ 2013 - Obiettivo C1 MODULO ECDL4 MODULO 4

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE Leonardo da VINCI FASANO (BR) P.O.N. ANNUALITÀ 2013 - Obiettivo C1 MODULO ECDL4 MODULO 4 ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE Leonardo da VINCI FASANO (BR) P.O.N. ANNUALITÀ 2013 - Obiettivo C1 MODULO ECDL4 MODULO 4 Il Foglio elettronico: Excel 2010 Lisa Donnaloia - lisa.donnaloia@libero.it

Dettagli

L amministratore di dominio

L amministratore di dominio L amministratore di dominio Netbuilder consente ai suoi clienti di gestire autonomamente le caselle del proprio dominio nel rispetto dei vincoli contrattuali. Ciò è reso possibile dall esistenza di un

Dettagli

Manuale delle funzioni client per lo scambio dei dati tra cassa ed enti esterni

Manuale delle funzioni client per lo scambio dei dati tra cassa ed enti esterni Manuale delle funzioni client per lo scambio dei dati tra cassa ed enti esterni EdilnetSoldo EdilnetWeb Sistema On Line Denunce Operai Sportello virtuale per gli utenti aperto h24 CfpInformaticaSrl Release1.4

Dettagli

Versione aggiornata al 11.11.2014

Versione aggiornata al 11.11.2014 Word Processing Versione aggiornata al 11.11.2014 A cura di Massimiliano Del Gaizo Massimiliano Del Gaizo Pagina 1 SCHEDA (RIBBON) HOME 1. I L G R U P P O C A R AT T E R E Word ci offre la possibilità,

Dettagli

UTILIZZO DI WORD PROCESSOR

UTILIZZO DI WORD PROCESSOR UTILIZZO DI WORD PROCESSOR (ELABORAZIONE TESTI) Laboratorio Informatico di base A.A. 2013/2014 Dipartimento di Scienze Aziendali e Giuridiche Università della Calabria Dott. Pierluigi Muoio (pierluigi.muoio@unical.it)

Dettagli

09/10/2013. Potente strumento con cui elaborare calcoli e rappresentare i risultati. Giuseppe Guarino

09/10/2013. Potente strumento con cui elaborare calcoli e rappresentare i risultati. Giuseppe Guarino Potente strumento con cui elaborare calcoli e rappresentare i risultati 1 coordinata contenuto Fogli di Lavorio Zoom 2 3 4 5 Utilizzo avanzato 6 + + + 7 Risultato 8 Risultato Risultato 9 1) Larghezza colonne

Dettagli

Esercizio 1. Nella Tabella A sono riportati i tempi di percorrenza, in minuti, di un tratto autostradale da parte di 40 autoveicoli.

Esercizio 1. Nella Tabella A sono riportati i tempi di percorrenza, in minuti, di un tratto autostradale da parte di 40 autoveicoli. Esercizio 1 Nella Tabella A sono riportati i tempi di percorrenza, in minuti, di un tratto autostradale da parte di 40 autoveicoli. Tabella A 138 150 144 149 164 132 125 157 161 135 150 145 145 142 156

Dettagli

Manuale di istruzioni sulle maschere per il calcolo del punteggio e del voto (unico) degli studenti che sostengono la Prova nazionale 2011

Manuale di istruzioni sulle maschere per il calcolo del punteggio e del voto (unico) degli studenti che sostengono la Prova nazionale 2011 Manuale di istruzioni sulle maschere per il calcolo del punteggio e del voto (unico) degli studenti che sostengono la Prova nazionale 2011 (CLASSI NON CAMPIONE) Prova nazionale 2010 11 1 A.S. 2010 11 Pubblicato

Dettagli

Digitando nel browser https://db.issfacilityservices.it si accede al portale. (disponibile da 2/7/12)

Digitando nel browser https://db.issfacilityservices.it si accede al portale. (disponibile da 2/7/12) Manuale utente per l ordine online del materiale pubblicitario e modulistica, biglietti da visita e timbri Versione 1.0 del 18/6/12 Login Digitando nel browser https://db.issfacilityservices.it si accede

Dettagli

Note webinar Ponderazione per Beta in IB Risk Navigator

Note webinar Ponderazione per Beta in IB Risk Navigator Note webinar Ponderazione per Beta in IB Risk Navigator Panoramica Il nostro Risk Navigator è stato potenziato, accessibile all'interno di Trader Workstation, offre ora le metriche ponderate per il beta.

Dettagli

Moda.PLN. Schedulazione della produzione

Moda.PLN. Schedulazione della produzione Schedulazione della produzione Modasystem è una sofware house, leader nel settore, nata e strutturata per realizzare e proporre software applicativo per industrie di abbigliamento e calzature. Il personale

Dettagli

Ri.Um. Gestione Risorse Umane

Ri.Um. Gestione Risorse Umane RiUm Ri.Um. Gestione Risorse Umane SOMMARIO 1. INTRODUZIONE 4 1.1. COS E RI.UM.... 4 1.2. PREREQUISITI... 4 2. RI.UM. 5 2.1. AVVIO... 5 2.2. CONSULTAZIONE TABELLE... 6 2.3. GESTIONE TABELLE... 6 2.3.1

Dettagli

Archimede ver. 3.0.0. 2013 GUIDA FUNZIONALE ARCHIMEDE VER. 3.0.0.

Archimede ver. 3.0.0. 2013 GUIDA FUNZIONALE ARCHIMEDE VER. 3.0.0. GUIDA FUNZIONALE ARCHIMEDE VER. 3.0.0. 1 Scopo della guida: La presente guida ha lo scopo di fornire una visione globale delle funzionalità del programma. La spiegazione particolareggiata dei campi e del

Dettagli

EXCEL PER WINDOWS95. sfruttare le potenzialità di calcolo dei personal computer. Essi si basano su un area di lavoro, detta foglio di lavoro,

EXCEL PER WINDOWS95. sfruttare le potenzialità di calcolo dei personal computer. Essi si basano su un area di lavoro, detta foglio di lavoro, EXCEL PER WINDOWS95 1.Introduzione ai fogli elettronici I fogli elettronici sono delle applicazioni che permettono di sfruttare le potenzialità di calcolo dei personal computer. Essi si basano su un area

Dettagli

FATTURE PROFESSIONISTI 1.5 MANUALE UTENTE. ultima revisione: 21/05/07

FATTURE PROFESSIONISTI 1.5 MANUALE UTENTE. ultima revisione: 21/05/07 FATTURE PROFESSIONISTI 1.5 MANUALE UTENTE ultima revisione: 21/05/07 Indice Panoramica... 1 Navigazione... 2 Selezionare una Vista Dati... 2 Individuare una registrazione esistente... 3 Inserire un nuova

Dettagli

ITCG Cattaneo via Matilde di canossa n.3 - Castelnovo ne' Monti (RE) SEZIONE I.T.I. - Corso di Fisica - prof. Massimo Manvilli

ITCG Cattaneo via Matilde di canossa n.3 - Castelnovo ne' Monti (RE) SEZIONE I.T.I. - Corso di Fisica - prof. Massimo Manvilli ITCG C. CATTANEO via Matilde di Canossa n.3 - Castelnovo ne' Monti (Reggio Emilia) Costruzione del grafico di una funzione con Microsoft Excel Supponiamo di aver costruito la tabella riportata in figura

Dettagli

Guida all uso di. a cura dell Area Economia Applicata (AEA) - IPI

Guida all uso di. a cura dell Area Economia Applicata (AEA) - IPI Guida all uso di a cura dell Area Economia Applicata (AEA) - IPI 1. Introduzione pag. 2 2. Scelta dell area tematica e del dato pag. 4 3. Criteri di selezione pag. 7 4. Esportazione pag. 9 1 Questa guida

Dettagli

I link o collegamenti ipertestuali

I link o collegamenti ipertestuali I link o collegamenti ipertestuali Lo sviluppo mondiale di Internet è cominciato all inizio degli anni 90 quando un ricercatore del CERN ha inventato un sistema di mostrare le pagine basato su due semplici

Dettagli

SOGEAS - Manuale operatore

SOGEAS - Manuale operatore SOGEAS - Manuale operatore Accesso La home page del programma si trova all indirizzo: http://www.sogeas.net Per accedere, l operatore dovrà cliccare sulla voce Accedi in alto a destra ed apparirà la seguente

Dettagli

AlfaDesk. Il Gestionale per Android e Pc. Documentale Aggiornamenti ver. 2.51. Lascia un commento su GooglePlay..

AlfaDesk. Il Gestionale per Android e Pc. Documentale Aggiornamenti ver. 2.51. Lascia un commento su GooglePlay.. AlfaDesk Il Gestionale per Android e Pc Documentale Aggiornamenti ver. 2.51 Lascia un commento su GooglePlay..non ti costa nulla Sostieni le modifiche con delle ricariche libere info@mamosoftware.it Tutti

Dettagli

RILEVAZIONE PRESENZE-ASSENZE PERSONALE

RILEVAZIONE PRESENZE-ASSENZE PERSONALE MANUALE UTENTE RILEVAZIONE PRESENZE-ASSENZE PERSONALE REGIONALE MANUALE UTENTI WEB - DIPENDENTI PROGETTO 00132009195 ATTIVITÀ Formazione CLIENTE Regione Autonoma Valle d Aosta RIFERIMENTO CLIENTE PROTOCOLLO

Dettagli