Audit-Tools. lo strumento elettronico che in maniera semplice ed intuitiva consentirà di gestire il lavoro di revisione legale

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Audit-Tools. lo strumento elettronico che in maniera semplice ed intuitiva consentirà di gestire il lavoro di revisione legale"

Transcript

1 Audit-Tools lo strumento elettronico che in maniera semplice ed intuitiva consentirà di gestire il lavoro di revisione legale Audit Tools consente di gestire in locale la revisione legale seguendo una metodologia collaudata del dr Antonio Cavaliere, attraverso uno strumento elettronico immediato quale excel. Ogni file andra` stampato ed archiviato seguendo le indicazioni previste. Partendo da un "cruscotto" riepilogativo delle attivita` svolte e da svolgere, e` possibile accedere ai modelli di formalizzazione ed impostazione delle carte di lavoro. Da qui per mezzo tutta una serie di link a fogli interni ed esterni, esclusivamente word e/o excel, e seguendo la numerazione riportata nel Cruscotto individuanti i vari steps di lavoro, si potra` svolgere tutta la revisione legale, con la tranquillita` di accuratezza e completezza del lavoro svolto.

2 Questo strumento consente di gestire in locale la revisione legale seguendo una metodologia collaudata del dr Antonio Cavaliere, attraverso uno strumento elettronico immediato quale excel. Ogni file andrà stampato ed archiviato seguendo le indicazioni previste. Aprendo il file excel Kick-off AUDIT-TOOLS, ci si trova davanti una pagina che si chiama Capo scheda, in pratica un cruscotto da dove si parte con il modello di formalizzazione ed impostazione delle carte di lavoro. Se sei interessato ad acquistare il prodotto clicca qui e poi sul carrello... Eccolo:

3 Rif. Cart a di Dat a 1) Acce ttazione & Mante nime nto Area Audit chiusa? St am pa Cart aceo 2) Pianificazione Area Audit chiusa? St am pa Cartaceo 1.1. Accettazione-Mantenimento si DG 2.1. Materialità (Significatività) si DG 1.2. Indipendenza si DG 2.2. Rischio di revisione si DG 1.3. Offerta si DG 2.3. Campionamento si DG 1.4. Budget ore si DP 2.4. Piano di revisione si DG 1.5. Consuntivo ore si DG 2.5. Indice-Organizzazione carte lavoro si DG 3) Ve rifiche Pe riodiche Area Audit chiusa? St am pa Cart aceo 4) Ve rifica B ilancio Area Audit chiusa? St am pa Cartaceo 3.1. Trimestre 1 si DC VT Analisi del sistema di controllo interno si DC R 3.2. Trimestre 2 si DC VT Circolarizzazioni si DC R 3.3. Trimestre 3 si DC VT Inventario si DC R 3.4. Trimestre 4 si DC VT Carte lavoro si DC R 3.5. Incontro con Collegio Sindacale si DC 4.5. Riepilogo rettifiche/riclassifiche si DC R 5) Conclusione Area Audit chiusa? St am pa Cart aceo 5.1. Eventi successivi si DC R Struttura file cartaceo 5.2. Conclusioni lavoro di revisione si DG DP : Dossier Permanente 5.3. Relazione di revisione si DG DC : Dossier Corrente 5.4. Lettera di attestazione si DG DG : Dossier Generale

4 Il cruscotto iniziale è suddiviso in 5 sezioni ovvero le 5 fasi fondamentali di ogni revisione: 1. Accettazione e mantenimento 2. Pianificazione 3. Verifiche periodiche 4. Verifica bilancio 5. Conclusione Ogni fase è suddivisa in attività per ognuna delle quali sono previsti dei documenti, excel e/o word, da compilare e in particolare: 1) Accettazione & Mantenimento 1.1. Accettazione-Mantenimento: link a un documento word impostato a modo di check list; Com pilata ed Allegat a Firmata? Rif. Carta di Dat a Test Accettazione-Mantenimento Cliente link FILE WORD (si o no) si

5 1.2. Indipendenza: link a un documento word per la rilevazione dell indipendenza del revisore e dei suoi collaboratori; Com pilat a ed Allegat a Firmata? Rif. Cart a di Dat a (si o no) Modulo Indipendenza link FILE WORD si 1.3. Offerta: link a due documenti alternativi in formato word, uno come offerta per il revisore legale ed uno come offerta per il collegio sindacale; Offerta REVISORE UNICO Offerta COLLEGIO SINDACALE link FILE WORD link FILE WORD Compilat a ed Allegat a Firmata? (si o no) si Rif. Carta di 1.4. Budget ore: link a un documento excel per la predisposizione del budget ore per risorsa e voce di bilancio;

6 GENERALE Totale Ore Partner Manager Senior Assistant 909,0 40,0 153,0 320,0 396,0 ACCETTAZIONE 8,0 4,0 4,0 PIANIFICAZIONE 36,0 4,0 8,0 12,0 12,0 CIRCOLARIZZAZIONI 20,0 8,0 12,0 INVENTARIO 28,0 4,0 24,0 CONTROLLO CARTE LAVORO 40,0 8,0 16,0 16,0 RELAZIONE DI REVISIONE 20,0 4,0 8,0 8,0 LETTERA DI ATTESTAZIONE 10,0 2,0 4,0 4,0 ALTRO 0,0.... BUDGET ORE GESTIONE LAVORO

7 1.5. Consuntivo ore: link a un documento excel per la predisposizione del consuntivo ore per risorsa e voce di bilancio tenuto conto dell offerta di cui al punto sub

8 2) Pianificazione 2.1. Materialità (Significatività): link a un documento excel dove imputando alcuni dati di bilancio del cliente in automatico viene calcolata la materialità, l errore tollerabile e il key items con l indicazione della definizione per ognuna e del livello (Alto, Medio e Basso); CALCOLO M ATERIALITA' Il re visore sce glierà la mate rialità in base al rischio di revisione de te rminato. Pertanto in un cliente dove il rischio di re visione è alto sce glie rà presumibilme nte una mate rialità bassa; mentre in un cliente dove il rischio di re visione è basso, sce glie rà pre sumibilme nte una materialità alta. Valuta: Euro 31-dic dic-09 Ricavi di vendita A Totale attività B Risultato ante imposte C Patrimonio Netto D

9 2.2. Rischio di revisione: link a dei documenti excel e word dove compilando alcune check list verrà determinato il rischio di revisione per ogni sua componente: rischio inerente, rischio impresa, rischio controllo e rischio individuazione con l indicazione della definizione per ognuna e del livello (Alto, Medio e Basso); VALUTAZIONE RISCHIO DI REVISIONE Determinare il rischio di revisione finale inserendo nella colonna "score" il risultato mediato (con valori da 1 (basso) a 5 (alto)) del rischio individuato con i documenti della colonna "note operative" e successivamente commentare il tutto nella colonna a dx. In basso commentare il risultato finale del rischio. Rischio Score Note operative Commenti revisore al valore del rischio individuato Per la valutazione del rischio impresa fare affidamento su: Rischio Impresa - Valutazione accettazione => - Valutazione mantenimento => - Valutazione continuità => Link documento Link documento DG - Valutazione impresa => Link documento DG Dal valore medio ottenuto dall'esame dei quattro documenti sopra indicati si determina il rischio impresa da riportare a sinistra in "Score". Per la valutazione del rischio controllo fare affidamento su: - a) Valut. Generale Sist. Contr. Inter. => Link documento DG - b) Esito analisi Sist. Contr. Int. => Link lavoro Rischio Controllo Dal valore ottenuto dall'esame sub a) si ottiene una prima valutazione "generale" del rischio controllo; questa poi andrà monitorata e approfondita con le verifiche indicate nell'esame sub b). Quindi ci sarà una valutazione preliminare ed una successiva valutazione che confermerà o modificherà la valutazione Campionamento: link a un documento excel dove compilando una check list verrà definito a scelta del revisore la tipologia di campionamento per ogni area di bilancio; CAMPIONAMENTO La dimensione del campione è inversamente proporzionale al rischio di revisione che si è disposti ad accettare ATTIVO IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI IMMOBILIZZAZIONI FINANZIARIE Tutto Vedi nota 1 in basso Voci specifiche Vedi nota 2 in basso Aproccio S istemico Vedi nota 3 in basso Approccio Accidentale Vedi nota 4 in basso inserire una "x" in corrispondenza del metodo scelto Rif. Carta di....

10 2.4. Piano di revisione: link a un documento excel dove compilando una check list verrà determinato, anche tenuto conto di quanto svolto nelle sezioni precedenti, il piano di revisione; PIANO DI REVISIONE 1. Informazioni generali dell azienda cliente Rif. Carta di Lav oro Con tro llo Denominazione sociale Sede legale e secondarie, indirizzi postali, telefonici e di posta elettronica....

11 2.5. Indice-Organizzazione carte lavoro: link a un documento excel che spiega l organizzazione e la metodologia di formalizzazione delle carte di lavoro. INDICE ORGANIZZAZIONE CARTE DI LAVORO DOSSIER PERMANENTE => DP DOSSIER GENERALE => DG DOSSIER CORRENTE => DC Le carte contengono dati storici sul cliente che abbiano una rilevanza continuativa per la revisione: contratti, piano dei conti, statuto, ecc. ecc. L'identificativo può essere DP con la numerazione da 100 e multipli per ogni sezione relativa. Le carte includono invece le informazioni e i dati relativi all incarico per l esercizio in corso ma non inerenti il lavoro operativo per la revisione: accettazione, mantenimento, pianificazione, ecc. ecc. L'identificativo può essere DG con la numerazione da 100 e multipli per ogni sezione relativa. Le carte includono le carte di lavoro tradizionali inerenti il lavoro Dossier Corrente - Verifiche Trimestrali:....

12 3) Verifiche Periodiche 3.1. Trimestre 1): link a un documento excel dove viene riportata una lista di attività che il revisore/sindaco deve espletare per il Primo trimestre con il link a file esterni, word e/o excel a modo di check list. Il documento prevedere un modello standard di verbale periodico; Ogni trimestre VERIFICA TRIMESTRALE nr. 1 Rif. Cart a di Lavo ro Dat a Lista da consegnare al cliente per il lavoro da svolgere e doc. da preparare prima della visita Esame dei registri fiscali e previdenziali (IVA, Giornale, ecc.) Esame dei versamenti periodici fiscali e previdenziali Verifica della riconciliazione bancaria (a rotazione) Esame dei libri obbligatori (Libro soci, verbali CDA, Collegio Sindacale e Assemblee) Colloquio con il management Rilevare eventuali significativi cambiamenti nel sistema di controllo interno Riepilogare/Aggiornare le irregolarità eventualmente riscontrate in occasione delle verifiche correnti/precedenti I trimestre Rif. Cart a di Lavo ro Dat a Aggiornamento del sistema di Controllo Interno (ciclo tesoreria)..

13 3.2. Trimestre 2): link a un documento excel dove viene riportata una lista di attività che il revisore/sindaco deve espletare per il Secondo trimestre con il link a file esterni, word e/o excel a modo di check list. Il documento prevedere un modello standard di verbale periodico; Ogni trimestre VERIFICA TRIMESTRALE nr. 2 Rif. Cart a di Lista da consegnare al cliente per il lavoro da svolgere e doc. da preparare prima della visita Esame dei registri fiscali e previdenziali (IVA, Giornale, ecc.) Esame dei versamenti periodici fiscali e previdenziali Verifica della riconciliazione bancaria (a rotazione) Esame dei libri obbligatori (Libro soci, verbali CDA, Collegio Sindacale e Assemblee) Colloquio con il management Rilevare eventuali significativi cambiamenti nel sistema di controllo interno Riepilogare/Aggiornare le irregolarità eventualmente riscontrate in occasione delle verifiche correnti/precedenti II trimestre Rif. Cart a di Aggiornamento del sistema di Controllo Interno (ciclo passivo) Contabilità generale (analisi dei movimenti di conto economico legati al ciclo passivo)..

14 3.3. Trimestre 3): link a un documento excel dove viene riportata una lista di attività che il revisore/sindaco deve espletare per il Terzo trimestre con il link a file esterni, word e/o excel a modo di check list. Il documento prevedere un modello standard di verbale periodico; Ogni trimestre VERIFICA TRIMESTRALE nr. 3 Rif. Cart a di Lista da consegnare al cliente per il lavoro da svolgere e doc. da preparare prima della visita Esame dei registri fiscali e previdenziali (IVA, Giornale, ecc.) Esame dei versamenti periodici fiscali e previdenziali Verifica della riconciliazione bancaria (a rotazione) Esame dei libri obbligatori (Libro soci, verbali CDA, Collegio Sindacale e Assemblee) Colloquio con il management Rilevare eventuali significativi cambiamenti nel sistema di controllo interno Riepilogare/Aggiornare le irregolarità eventualmente riscontrate in occasione delle verifiche correnti/precedenti III trimestre Rif. Cart a di Aggiornamento del sistema di Controllo Interno (ciclo attivo) Consistenza di cassa..

15 3.4. Trimestre 4): link a un documento excel dove viene riportata una lista di attività che il revisore/sindaco deve espletare per il Quarto trimestre con il link a file esterni, word e/o excel a modo di check list. Il documento prevedere un modello standard di verbale periodico; Ogni trimestre VERIFICA TRIMESTRALE nr. 4 Rif. Cart a di Lista da consegnare al cliente per il lavoro da svolgere e doc. da preparare prima della visita Esame dei registri fiscali e previdenziali (IVA, Giornale, ecc.) Esame dei versamenti periodici fiscali e previdenziali Verifica della riconciliazione bancaria (a rotazione) Esame dei libri obbligatori (Libro soci, verbali CDA, Collegio Sindacale e Assemblee) Colloquio con il management Rilevare eventuali significativi cambiamenti nel sistema di controllo interno Riepilogare/Aggiornare le irregolarità eventualmente riscontrate in occasione delle verifiche correnti/precedenti IV trime stre Rif. Cart a di Aggiornamento del sistema di Controllo Interno (ciclo produzione/magazzino) Contabilità generale (analisi dei movimenti legati al cut-off di magazzino) Esame dell anzianità dei crediti verso clienti..

16 3.5. Incontro con Collegio Sindacale: link a un documento excel dove viene riportata una linea guida da seguire nell incontro con il Collegio Sindacale per il revisore. INCONTRO COLLEGIO SINDACALE Applicabilità Note Riferimento Carte Firma a) Incontrarsi con il Collegio Sindacale al fine di scambiare dati e informazioni rilevanti per l'espletamento dei propri compiti. In particolare, per gli emittenti quotati, richiedere al Collegio Sindacale informazioni:.. 4) Verifica Bilancio 4.1. Analisi del sistema di controllo interno: link a un documento excel dove viene riportata una lista di attività che il revisore/sindaco deve espletare per ogni ciclo e processo aziendale (Tesoreria, Attivo, Passivo, Rimanenze, Cespiti e II) con il link a check list in formato word;..

17 4.2. Circolarizzazioni: link a un documento excel dove viene riportata un quadro preimpostato per il riepilogo delle circolarizzazioni per soggetto (Clienti, Fornitori, Agenti, Legali, ecc.) con il link a un documento in formato word con tutti gli standard delle lettere di circolarizzazione; Codice Contabilità Generale Clienti Nominativo Ref. Carte lavoro RIEPILOGO CIRCOLARIZZAZIONI 1 invio Risposta si/no 2 invio Risposta si/no Procedure Alternative Ref. Carte lavoro Totale verificato Totale da bilancio % di copertura.. Assicurazioni Link agli standard lettera circolarizzazione da consegnare al cliente per la preparazione delle lettere: Link Standard Circolarizzazione..

18 4.3. Inventario: link a un documento excel dove vengono riportati due file word uno con le istruzioni che il revisore dovrebbe seguire durante il controllo dell inventario a modo di check list ed uno per il cliente come procedure standard che lo stesso dovrebbe seguire nello svolgimento dell inventario; INVENTARIO Rif. Cart a di Dat a Programma di lavoro per il revisore Procedura d'inventario per il cliente da suggerire Link File Word Link File Word Com pilat a ed Allegat a Firmata? Rif. Cart a di Controllo (si o no) si

19 4.4. Carte lavoro: link a un documento excel dove vengono riportati il link a tre documenti: - uno word con la lista dei documenti standard che il cliente deve preparare per la revisione del bilancio; - uno excel con il bilancio in IV direttiva dove imputando i dati in automatico si determinano riclassificati, indici e soprattutto le capo schede di lavoro di ogni sezione di bilancio; - uno word con tutti i programmi di lavoro per ogni sezione di bilancio. Promemoria per il cliente documentazione da preparare Bilancio IV Direttiva e Capo schede Programmi di lavoro CARTE LAVORO Link File Word Link File XLS Link File Word Rif. Carta di Compilata ed Allegata Firmata? Rif. Carta di Controllo (si o no) si

20 4.5. Riepilogo rettifiche/riclassifiche: link a un documento excel dove riportare il riepilogo delle rettifiche e delle riclassifiche. RIEPILOGO RETTIFICHE / RICLASSIFICHE Descrizione rettifica Rif. Carta lavoro Euro migliaia Recepita (si/no) Totale Rettifiche -

21 5) Conclusione 5.1. Eventi successivi: link a un documento word a modo di check list da predisporre prima della predisposizione della relazione e con la stessa data. EVENTI SUCCESSIVI Rif. Carta di Eventi successivi Link File Word Com pilata ed Allegata Firmata? Rif. Carta di Controllo (si o no) si

22 5.2. Conclusioni lavoro di revisione: link a un documento excel che modo di check list consente di verificare la completezza e l accuratezza del lavoro svolto per area di bilancio. CONCLUSIONI LAVORO REVISIONE Rif. Carta di Controllo lavoro revisione Conclusioni lavoro revisione Link File Xls Link File Word Compilata ed Allegata Firmata? Rif. Carta di Controllo (si o no) si

23 5.3. Relazione di revisione: link a documenti word riportanti varie ipotesi di relazione: senza rilievi, con rilievi, giudizio negativo, no giudizio; sia per il revisore sia per il collegio sindacale.

24 5.4. Lettera di attestazione: link a un documento word con esempio standard di lettera di attestazione da far predisporre al cliente e far firmare con la stessa data della relazione da parte del cliente. NOTA BENE: 1. In tutti i file excel bisognerà compilare solo le parti evidenziati in giallo. Mentre tutti i file word vanno compilati normalmente nelle parti indicate. 2. Il file originale ancora non compilato va salvato in una cartella Master. Per ogni cliente si utilizza il file Master dando ad ognuno il nome del cliente e la data del bilancio. Quindi ad esempio: per un cliente = Bilancio , per un altro cliente = XYZ Srl Bilancio

25 La prima cosa da fare è inserire il nome del cliente in alto a sx e la data del bilancio da certificare: Questi dati vengono poi riportati in automatico in ogni foglio, salvo quelli colorati di giallo che bisognerà compilare. Successivamente compilare la parte in alto a dx con il rif. Della carta di lavoro, la data e la sigla. Ogni sezione prevede poi delle attività per ognuna delle è previsto un collegamento automatico alle attività successive con i documenti da predisporre. A destra di ogni attività di ogni sezione ci sono due colonne: - Area audit chiusa?: ha un link ad ogni pagina successiva e pertanto non va toccata. In pratica ogni attività richiede la sigla di chi ha completato la stessa nonché la risposta si / no che in automatico viene richiamata nel cruscotto. Questo consente di avere evidenza immediata circa il livello di completezza del lavoro svolto. Quindi ad esempio, nella sezione Accettazione e mantenimento, se faccio click sull attività 1.1. Accettazione il file mi rimanda ad un foglio il quale mi fornisce intanto la caposcheda da stampare, poi il nome del test da svolgere e in più il link al file da compilare (colorato in arancione) a destra del quale ci sono 4 colonne (che si ripeteranno in ogni carta di lavoro): o Compilata ed allegata firmata?: inserendo qui si o no viene ripresa nel file iniziale cruscotto; o Rif. Carta di lavoro: qui bisognerà mettere il riferimento della carta di lavoro dove si troverà il test da svolgere; Per una migliore spiegazione circa l organizzazione delle carte di lavoro si rimanda alle sezione Pianificazione, attività 2.5.; o ; o, ovvero la firma di chi ha fatto cosa. - Stampa cartaceo: in pratica è l indicazione di quale dox cartaceo deve contenere tale documentazione. In questo caso DG ovvero Dossier Generale. Per una migliore spiegazione circa l organizzazione delle carte di lavoro si rimanda alle sezione Pianificazione, attività 2.5. Il foglio di ogni attività di ogni sezione prevede in alto a sx un link chiamato Capo scheda di colore arancione, che schiacciando sopra riporta al cruscotto iniziale. Ogni foglio è già pronto per la stampa. NOTA BENE: Alcune parti in giallo del file sono già compilate ma a solo titolo di esempio e quindi modificabili.

26 Nella sezione Pianificazione, attività 2.5. è riportata la spiegazione circa l organizzazione delle carte di lavoro secondo il ns metodo (metodo dr Antonio Cavaliere). Tuttavia a seguire è riportata per comodità. Si raccomanda cmq di stampare sempre la sezione ed inserirla nelle carte di lavoro quale spiegazione per chi le dovesse prendere in mano. DOSSIER PERMANENTE => DP DOSSIER GENERALE => DG DOSSIER CORRENTE => DC Le carte contengono dati storici sul cliente che abbiano una rilevanza continuativa per la revisione: contratti, piano dei conti, statuto, ecc. ecc. L'identificativo può essere DP con la numerazione da 100 e multipli per ogni sezione relativa. Le carte includono invece le informazioni e i dati relativi all incarico per l esercizio in corso ma non inerenti il lavoro operativo per la revisione: accettazione, mantenimento, pianificazione, ecc. ecc. L'identificativo può essere DG con la numerazione da 100 e multipli per ogni sezione relativa. Le carte includono le carte di lavoro tradizionali inerenti il lavoro operativo per la revisione così suddiviso: Dossier Corrente - Verifiche Trimestrali: VT-1: Le carte includono le carte di lavoro relative alla Prima Verifica Trimestrale dell'anno. L'identificativo può essere VT-1 con la numerazione da 100 e multipli per ogni sezione relativa. VT-2: Le carte includono le carte di lavoro relative alla Seconda Verifica Trimestrale dell'anno. L'identificativo può essere VT-1 con la numerazione da 100 e multipli per ogni sezione relativa. VT-3: Le carte includono le carte di lavoro relative alla Terza Verifica Trimestrale dell'anno. L'identificativo può essere VT-1 con la numerazione da 100 e multipli per ogni sezione relativa. VT-4: Le carte includono le carte di lavoro relative alla Quarta Verifica Trimestrale dell'anno. L'identificativo può essere VT-1 con la numerazione da 100 e multipli per ogni sezione relativa. Dossier Corrente - Revisione: A-100: Le carte includono il bilancio in IV direttiva referenziato e "spuntato" con il bilancio di verifica (in B-100 e ss). L'identificativo può essere A con la numerazione da 100 in poi. B-100: Le carte includono il bilancio di verifica referenziato e "spuntato" con il resto delle carte di lavoro (in C-Z). L'identificativo può essere B con la numerazione da 100 in poi. da C100 fino a Z100: Le carte includono le carte di lavoro di tutte le sezioni del bilancio. L'identificativo può essere: C-100 Imm. Immateriali D-100 Imm. Materiali E-100 Imm. Finanziarie F-100 Rimanenze G-100 Crediti commerciali H-100 Altri crediti I-100 Tesoreria J-100 Ratei e risconti

27 K-100 Patrimonio netto L-100 Fondi oneri e rischi M-100 Debiti commerciali N-100 Altri debiti O-100 Crediti e debiti infragruppo P-100 Conti d'ordine Q-100 Imposte R-100 Personale S-100 Conto economico T-100 Analisi del sist. di controllo int. U-100 Circolarizzazioni V-100 Inventario Z-100 Eventi successivi X-100 Riepilogo Rettifiche/Riclassifiche Se sei interessato ad acquistare il prodotto clicca qui e poi sul carrello...

Rischio impresa. Rischio di revisione

Rischio impresa. Rischio di revisione Guida alla revisione legale PIANIFICAZIONE del LAVORO di REVISIONE LEGALE dei CONTI Formalizzazione delle attività da svolgere nelle carte di lavoro: determinazione del rischio di revisione, calcolo della

Dettagli

I GIUDIZI (LA RELAZIONE ) SUL BILANCIO

I GIUDIZI (LA RELAZIONE ) SUL BILANCIO I GIUDIZI (LA RELAZIONE ) SUL BILANCIO I GIUDIZI SUL BILANCIO Articolo 2409-ter 1. Il revisore o la società incaricata del controllo contabile: a).; b) verifica se il bilancio di esercizio e, ove redatto,

Dettagli

GESTIONE STUDIO. Compatibile con: Win 7, Vista, XP

GESTIONE STUDIO. Compatibile con: Win 7, Vista, XP GESTIONE ADEMPIMENTI FISCALI Blustring fornisce la stampa dei quadri fiscali, cioè dei quadri del modello UNICO relativi alla produzione del reddito d impresa, o di lavoro autonomo (RG, RE, RF, dati di

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012 STUDIARE SVILUPPO SRL Sede legale: Via Vitorchiano, 123-00189 - Roma Capitale sociale 750.000 interamente versato Registro delle Imprese di Roma e Codice fiscale 07444831007 Partita IVA 07444831007 - R.E.A.

Dettagli

IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI

IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI STATO PATRIMONIALE CONSOLIDATO ATTIVO A) CREDITI VS STATO E ALTRI AA.PP. PARTECIPAZIONE FONDO DI DOTAZIONE B) IMMOBILIZZAZIONI I IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI 1 Costi di impianto ed ampliamento 2 Costi

Dettagli

ANALISI DI BILANCIO LA RICLASSIFICAZIONE FINANZIARIA E FUNZIONALE. Dott. Elbano De Nuccio

ANALISI DI BILANCIO LA RICLASSIFICAZIONE FINANZIARIA E FUNZIONALE. Dott. Elbano De Nuccio ANALISI DI BILANCIO LA RICLASSIFICAZIONE FINANZIARIA E FUNZIONALE Dott. Elbano De Nuccio L analisi di bilancio si propone di formulare un giudizio sull EQUILIBRIO ECONOMICO e FINANZIARIO/PATRIMONIALE della

Dettagli

COLLEGIO dei SINDACI dell A.GE.S. S.p.A. di Paderno Dugnano

COLLEGIO dei SINDACI dell A.GE.S. S.p.A. di Paderno Dugnano A.GE.S. S.p.A. Sede in Paderno Dugnano (Mi) Via Oslavia 21 Capitale sociale euro 850.000,00 interamente versato Codice fiscale e Partita Iva : 02286490962 Iscritta al Registro delle Imprese di Milano Società

Dettagli

eco adhoc La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti

eco adhoc La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti eco adhoc 2000 La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti eco adhoc 2000 è la soluzione specifica per ogni impresa che opera nel settore rifiuti con una completa copertura funzionale e la

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Modulo DATI INFORMATIVI FINANZIARI ANNUALI per gli emittenti industriali LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Data : 03/05/2011 Versione : 1.3 1 Revisioni Data Versione Cap./ Modificati 03/05/2010 1.0-13/05/2010

Dettagli

Speedy procedura per spedizionieri internazionali e doganali

Speedy procedura per spedizionieri internazionali e doganali Speedy procedura per spedizionieri internazionali e doganali La procedura è multi aziendale. L'accesso al software avviene tramite password e livello di accesso definibili per utente. L'interfaccia di

Dettagli

1. Archivio Diciture per Indici di Bilancio

1. Archivio Diciture per Indici di Bilancio INDICI DI BILANCIO 1. Archivio Diciture per Indici di Bilancio Perché sia possibile un calcolo automatico degli indici di bilancio (ratios) è necessario che le informazioni siano memorizzate seguendo i

Dettagli

Guida all uso. Come ricevere ed inviare Fax ed Sms tramite E-mail in 3 semplici passi.

Guida all uso. Come ricevere ed inviare Fax ed Sms tramite E-mail in 3 semplici passi. Guida all uso Come ricevere ed inviare Fax ed Sms tramite E-mail in 3 semplici passi. Legenda Singolo = Fax o SMS da inviare ad un singolo destinatario Multiplo = Fax o SMS da inviare a tanti destinatari

Dettagli

Il bilancio con dati a scelta. Classe V ITC

Il bilancio con dati a scelta. Classe V ITC Il bilancio con dati a scelta Classe V ITC Il metodo da seguire Premesso che per la costruzione di un bilancio con dati a scelta si possono seguire diversi metodi, tutti ugualmente validi, negli esempi

Dettagli

COMPRENSIONE DELL IMPRESA E DEL SUO CONTESTO E LA VALUTAZIONE DEI RISCHI DI ERRORI SIGNIFICATIVI

COMPRENSIONE DELL IMPRESA E DEL SUO CONTESTO E LA VALUTAZIONE DEI RISCHI DI ERRORI SIGNIFICATIVI COMPRENSIONE DELL IMPRESA E DEL SUO CONTESTO E LA VALUTAZIONE DEI RISCHI DI ERRORI SIGNIFICATIVI UNIVERSITA ROMA TRE FACOLTA DI ECONOMIA PROF. UGO MARINELLI Anno accademico 007-08 1 COMPRENSIONE DELL IMPRESA

Dettagli

Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale

Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale Gestisci. Organizza. Risparmia. Una lunga storia, uno sguardo sempre rivolto al futuro. InfoSvil è una società nata nel gennaio 1994 come

Dettagli

BILANCIO AL 31/12/2012

BILANCIO AL 31/12/2012 BILANCIO AL 31/12/2012 S T A T O P A T R I M O N I A L E - A T T I V O - B IMMOBILIZZAZIONI I IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI 1 COSTI DI IMPIANTO E DI AMPLIAMENTO 12201 Spese pluriennali da amm.re 480,00

Dettagli

OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO

OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO I NUOVI PRINCIPI CONTABILI. LA DISCIPLINA GENERALE DEL BILANCIO DI ESERCIZIO E CONSOLIDATO. OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO GABRIELE SANDRETTI MILANO, SALA

Dettagli

Bilancio finale di liquidazione e piano di Riparto

Bilancio finale di liquidazione e piano di Riparto Bilancio finale di liquidazione e piano di Riparto Natura e composizione Non vi sono specifiche indicazioni in merito alle modalità di redazione del bilancio; Il bilancio finale di liquidazione dovrebbe

Dettagli

Il bilancio delle imprese è un documento contabile che descrive la situazione patrimoniale, finanziaria ed economica dell esercizio.

Il bilancio delle imprese è un documento contabile che descrive la situazione patrimoniale, finanziaria ed economica dell esercizio. IL BILANCIO DELLE IMPRESE Le imprese sono aziende che hanno come fine il profitto. Il bilancio delle imprese è un documento contabile che descrive la situazione patrimoniale, finanziaria ed economica dell

Dettagli

Il consolidamento negli anni successivi al primo

Il consolidamento negli anni successivi al primo Il consolidamento negli anni successivi al primo Il rispetto del principio della continuità dei valori richiede necessariamente che il bilancio consolidato degli esercizi successivi sia strettamente dipendente

Dettagli

Manuale Software. www.smsend.it

Manuale Software. www.smsend.it Manuale Software www.smsend.it 1 INTRODUZIONE 3 Multilanguage 4 PANNELLO DI CONTROLLO 5 Start page 6 Profilo 7 Ordini 8 Acquista Ricarica 9 Coupon AdWords 10 Pec e Domini 11 MESSAGGI 12 Invio singolo sms

Dettagli

PRINCIPIO DI REVISIONE (SA Italia) 250B LE VERIFICHE DELLA REGOLARE TENUTA DELLA CONTABILITÀ SOCIALE

PRINCIPIO DI REVISIONE (SA Italia) 250B LE VERIFICHE DELLA REGOLARE TENUTA DELLA CONTABILITÀ SOCIALE PRINCIPIO DI REVISIONE (SA Italia) 250B LE VERIFICHE DELLA REGOLARE TENUTA DELLA CONTABILITÀ SOCIALE (In vigore per le verifiche della regolare tenuta della contabilità sociale svolte dal 1 gennaio 2015)

Dettagli

CURATORI E INFORMATIZZAZIONE PROCEDURE CONCORSUALI. presentazione novità Legge 221/2012 e Legge Stabilità

CURATORI E INFORMATIZZAZIONE PROCEDURE CONCORSUALI. presentazione novità Legge 221/2012 e Legge Stabilità CURATORI E INFORMATIZZAZIONE PROCEDURE CONCORSUALI presentazione novità Legge 221/2012 e Legge Stabilità Zucchetti Software Giuridico srl - Viale della Scienza 9/11 36100 Vicenza tel 0444 346211 info@fallco.it

Dettagli

STAMPA DEI REGISTRI CONTABILI E DEL LIBRO INVENTARI

STAMPA DEI REGISTRI CONTABILI E DEL LIBRO INVENTARI STAMPA DEI REGISTRI CONTABILI E DEL LIBRO INVENTARI La stampa dei registri contabili tenuti con sistemi meccanografici deve essere effettuata entro 3 mesi dalla scadenza prevista per la presentazione della

Dettagli

Istruzioni per la compilazione del Piano economico rendicontativo

Istruzioni per la compilazione del Piano economico rendicontativo I MATERIALI FORMATIVI costituiscono un supporto pratico alla rendicontazione dei progetti; la loro funzione principale è quella di mostrare l applicazione delle regole a casi concreti con l ausilio degli

Dettagli

REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI. Art. 1 - Fonti

REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI. Art. 1 - Fonti REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI Art. 1 - Fonti 1. Il presente Regolamento disciplina la composizione, la durata e le modalità di funzionamento del Collegio dei Revisori

Dettagli

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA COMUNE DI COLLESANO Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA DETERMINAZIONE N. _791_ DEL _16.12.2013 (n int. _299_ del _16.12.2013_) OGGETTO: Lavori di Riqualificazione Quartiere Bagherino-Stazzone

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

Capitolo 7 Le scritture di assestamento

Capitolo 7 Le scritture di assestamento Edizioni Simone - vol. 39 Compendio di economia aziendale Capitolo 7 Le scritture di assestamento Sommario 1. Il completamento. - 2. Le scritture di assestamento dei valori di conto secondo il principio

Dettagli

Rendiconto finanziario

Rendiconto finanziario OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Rendiconto finanziario Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica

Dettagli

La soluzione di gestione aziendale per le piccole e medie imprese Overview della soluzione

La soluzione di gestione aziendale per le piccole e medie imprese Overview della soluzione La soluzione di gestione aziendale per le piccole e medie imprese Overview della soluzione Indice dei contenuti Introduzione 3 SAP Business One: le caratteristiche 4 Vantaggi per le aziende 5 Panoramica

Dettagli

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement BRM BusinessRelationshipManagement Tutte le soluzioni per la gestione delle informazioni aziendali - Business Intelligence - Office Automation - Sistemi C.R.M. I benefici di BRM Garantisce la sicurezza

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

1 BI Business Intelligence

1 BI Business Intelligence K Venture Corporate Finance Srl Via Papa Giovanni XXIII, 40F - 56025 Pontedera (PI) Tel/Fax 0587 482164 - Mail: info@kventure.it www.kventure.it 1 BI Business Intelligence Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

Dettagli

Importazione dati da Excel

Importazione dati da Excel Nota Salvatempo Spesometro 4.3 19 MARZO 2015 Importazione dati da Excel In previsione della prossima scadenza dell'invio del Modello Polivalente (Spesometro scadenza aprile 2015), è stata implementata

Dettagli

OIC 23 - Lavori in corso su ordinazione

OIC 23 - Lavori in corso su ordinazione Luca Bilancini (Commercialista, Pubblicista, coordinatore scientifico MAP) OIC 23 - Lavori in corso su ordinazione 1 OIC 23 - Principali novità Non ci sono più i paragrafi relativi alle commesse in valuta

Dettagli

PASSEPARTOUT SPA Contenuti aggiornati a Giugno 2013

PASSEPARTOUT SPA Contenuti aggiornati a Giugno 2013 UNA SOLUZIONE INNOVATIVA Businesspass è la soluzione Cloud Computing, usufruibile anche tramite Tablet, ipad, iphone o Smartphone, per gestire l intero processo amministrativo e gestionale dello Studio,

Dettagli

ROMA SOLIDALE ONLUS. Nota integrativa abbreviata ex Art. 2435 bis C.C. al bilancio chiuso il 31/12/2012

ROMA SOLIDALE ONLUS. Nota integrativa abbreviata ex Art. 2435 bis C.C. al bilancio chiuso il 31/12/2012 ROMA SOLIDALE ONLUS Codice fiscale 08060901009 Partita iva 09559981007 BORGO PIO 10-00193 ROMA RM Numero R.E.A. 1176430 Fondo di dotazione Euro 350.000 Nota integrativa abbreviata ex Art. 2435 bis C.C.

Dettagli

SCUOLANET UTENTE DOCENTE

SCUOLANET UTENTE DOCENTE 1 ACCESSO A SCUOLANET Si accede al servizio Scuolanet della scuola mediante l'indirizzo www.xxx.scuolanet.info (dove a xxx corrisponde al codice meccanografico della scuola). ISTRUZIONI PER IL PRIMO ACCESSO

Dettagli

3 PASSI NELL IMPRESA E NEL LAVORO AUONOMO. Appunti di Finanza Aziendale Dott. Vulpinari Gianluigi

3 PASSI NELL IMPRESA E NEL LAVORO AUONOMO. Appunti di Finanza Aziendale Dott. Vulpinari Gianluigi 3 PASSI NELL IMPRESA E NEL LAVORO AUONOMO Gli elementi utili per aprire un attività imprenditoriale Rovigo, 14 maggio 2008 Appunti di Finanza Aziendale Dott. Vulpinari Gianluigi La scelta di intraprendere

Dettagli

STATUTO ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE

STATUTO ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE STATUTO L Associazione denominata CORILA - Consorzio per il coordinamento delle ricerche inerenti al sistema lagunare di Venezia, è costituita ai sensi degli artt. 14

Dettagli

Operazioni, attività e passività in valuta estera

Operazioni, attività e passività in valuta estera OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Operazioni, attività e passività in valuta estera Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito,

Dettagli

Guida al programma 1

Guida al programma 1 Guida al programma 1 Vicenza, 08 gennaio 2006 MENU FILE FILE Cambia utente: da questa funzione è possibile effettuare la connessione al programma con un altro utente senza uscire dalla procedura. Uscita:

Dettagli

ASPETTI FISCALI, AMMINISTRATIVI ED ACCERTAMENTO NELLE A.S.D.

ASPETTI FISCALI, AMMINISTRATIVI ED ACCERTAMENTO NELLE A.S.D. ASPETTI FISCALI, AMMINISTRATIVI ED ACCERTAMENTO NELLE A.S.D. Convegno del 7 dicembre 2010 Dott. ssa Mariangela Brunero Il rendiconto: criteri e modalità di redazione ed approvazione Introduzione Attività

Dettagli

DIRETTORE SANITARIO. Legale e Risk Management.

DIRETTORE SANITARIO. Legale e Risk Management. DIRETTORE SANITARIO OGGETTO: liquidazione dei compensi del 1 trimestre 2015 spettanti ai Medici delle Commissioni per il riconoscimento della disabilità, operanti presso la Medicina Legale e Risk Management.

Dettagli

Roma, 19 settembre 2014

Roma, 19 settembre 2014 CIRCOLARE N. 27 Direzione Centrale Amministrazione, Pianificazione e Controllo Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti Roma, 19 settembre 2014 OGGETTO: Modalità di presentazione delle deleghe di pagamento

Dettagli

StarRock S.r.l. Bilancio 2014

StarRock S.r.l. Bilancio 2014 StarRock S.r.l. Bilancio 2014 Pagina 1 StarRock S.r.l. Sede legale in Milano 20135, Viale Sabotino 22 Capitale sociale sottoscritto Euro 35.910,84 i.v. Registro Imprese di Milano, Codice Fiscale, P.IVA

Dettagli

L E A D E R I N S E M P L I C I T A SOFTWARE GESTIONALE

L E A D E R I N S E M P L I C I T A SOFTWARE GESTIONALE L E A D E R I N S E M P L I C I T A SOFTWARE GESTIONALE IL MONDO CAMBIA IN FRETTA. MEGLIO ESSERE DINAMICO Siamo una società vicentina, fondata nel 1999, specializzata nella realizzazione di software gestionali

Dettagli

IL PRINCIPIO CONTABILE N. 10 RENDICONTO FINANZIARIO di Nicola Lucido

IL PRINCIPIO CONTABILE N. 10 RENDICONTO FINANZIARIO di Nicola Lucido IL PRINCIPIO CONTABILE N. 10 RENDICONTO FINANZIARIO di Nicola Lucido Sommario: 1. Il rendiconto finanziario 2. L OIC 10 ed il suo contenuto 3. La costruzione del rendiconto finanziario: il metodo diretto

Dettagli

Relazione del collegio

Relazione del collegio Relazione del collegio revisori i dei conti RELAZIONE DEL COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI SUL RENDICONTO DELL'ESERCIZIO 2013 DEL PARTITO "IL POPOLO DELLA L1BERTA'" Il Collegio dei revisori composto dai

Dettagli

Imprese individuali e società Le aziende possono essere distinte in: 1. aziende individuali, quando il soggetto giuridico è una persona fisica; 2.

Imprese individuali e società Le aziende possono essere distinte in: 1. aziende individuali, quando il soggetto giuridico è una persona fisica; 2. Imprese individuali e società Le aziende possono essere distinte in: 1. aziende individuali, quando il soggetto giuridico è una persona fisica; 2. aziende collettive, quando il soggetto giuridico è costituito

Dettagli

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN La nuova impresa nasce da un idea, da un intuizione: la scoperta di una nuova tecnologia, l espansione della

Dettagli

CL Produzioni Animali. Anno Accademico 2013-134. Schemi sintetici per analisi patrimoniale e del reddito. Approfondimenti

CL Produzioni Animali. Anno Accademico 2013-134. Schemi sintetici per analisi patrimoniale e del reddito. Approfondimenti CL Produzioni Animali Anno Accademico 2013-134 Schemi sintetici per analisi patrimoniale e del reddito Approfondimenti Analisi efficienza Approfondimenti 1 2 La formazione degli indici di bilancio! gli

Dettagli

LA TRASFORMAZIONE DEI SISTEMI AMMINISTRATIVI E CONTABILI: IL PASSAGGIO DALLA CONTABILITÀ FINANZIARIA AI NUOVI SISTEMI CONTABILI (CO.GE.

LA TRASFORMAZIONE DEI SISTEMI AMMINISTRATIVI E CONTABILI: IL PASSAGGIO DALLA CONTABILITÀ FINANZIARIA AI NUOVI SISTEMI CONTABILI (CO.GE. LA TRASFORMAZIONE DEI SISTEMI AMMINISTRATIVI E CONTABILI: IL PASSAGGIO DALLA CONTABILITÀ FINANZIARIA AI NUOVI SISTEMI CONTABILI (CO.GE. E COAN) Prof.ssa Claudia SALVATORE Università degli Studi del Molise

Dettagli

REGOLAMENTO INTERNO DELL UFFICIO SEGRETERIA

REGOLAMENTO INTERNO DELL UFFICIO SEGRETERIA REGOLAMENTO INTERNO DELL UFFICIO SEGRETERIA PREMESSA Le attività dell Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri di Ravenna sono regolate dal DLCPS 233/1946, dal DPR 221/1950 e dalla legge 409/1985

Dettagli

Lavoro Occasionale Accessorio. Manuale Utente Internet

Lavoro Occasionale Accessorio. Manuale Utente Internet Lavoro Occasionale Accessorio Internet 1. Introduzione... 3 1.1 Obiettivo del documento... 3 1.2 Normativa... 3 1.3 Attori del Processo... 4 1.4 Accesso Internet... 5 1.4.1 Accesso Internet da Informazioni...

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0 Documentazione Servizio SMS WEB Versione 1.0 1 Contenuti 1 INTRODUZIONE...5 1.1 MULTILANGUAGE...5 2 MESSAGGI...7 2.1 MESSAGGI...7 2.1.1 INVIO SINGOLO SMS...7 2.1.2 INVIO MULTIPLO SMS...9 2.1.3 INVIO MMS

Dettagli

Relazione di valutazione

Relazione di valutazione Tribunale Civile e Penale di Milano Esecuzioni Immobiliari N. 10967/2009 RG Giudice: dott. Boroni Valentina * * * * Con provvedimento del Giudice dott. Boroni Valentina del 24 giugno 2010 il sottoscritto

Dettagli

Il sistema informativo aziendale

Il sistema informativo aziendale Albez edutainment production Il sistema informativo aziendale III classe ITC 1 Alla fine di questo modulo sarai in grado di: conoscere funzioni, obiettivi e struttura del sistema informativo aziendale;

Dettagli

L idea. 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta

L idea. 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta Guardare oltre L idea 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta I nostri moduli non hanno altrettante combinazioni possibili, ma la soluzione è sempre una, PERSONALIZZATA

Dettagli

IL RENDICONTO DELLA GESTIONE NEGLI ENTI LOCALI

IL RENDICONTO DELLA GESTIONE NEGLI ENTI LOCALI SOMMARIO IL RENDICONTO DELLA GESTIONE NEGLI ENTI LOCALI 1. Premessa 2. Funzioni del rendiconto della gestione 3. Quadro normativo di riferimento 4. Attività operative per la predisposizione del rendiconto

Dettagli

ALLEGATO. DATA SCADENZA Definitivo STATO --- pubblico 1/9. Legenda

ALLEGATO. DATA SCADENZA Definitivo STATO --- pubblico 1/9. Legenda SERVIZI INGEGNERIA DI ALLEGATO C LINEAMENTI METODOLOGICI PER LA VALUTAZIONE ECONOMICO-FINANZIARIA DEGLI OPERATORI ECONOMICI 25 novembre 21 Stato: Bozza, In Approvazione, Documento al documento 1/9 1. PRINCIPI

Dettagli

Programma di gestione per service audio, luci, video Manuale operativo

Programma di gestione per service audio, luci, video Manuale operativo Programma di gestione per service audio, luci, video Manuale operativo Presentazione ServiceControl è l evoluzione del primo programma, scritto per gestire il mio service circa 12 anni fa. Il programma

Dettagli

I componenti straordinari di reddito

I componenti straordinari di reddito I componenti straordinari di reito Possono essere così classificati: - PLUSVALENZE E MINUSVALENZE. Si originano nel caso di cessione di un cespite, se il valore contabile è diverso dal prezzo di vendita.

Dettagli

GESTIONE DELLA PROCEDURA

GESTIONE DELLA PROCEDURA Manuale di supporto all utilizzo di Sintel per Stazione Appaltante GESTIONE DELLA PROCEDURA Data pubblicazione: 17/06/2015 Pagina 1 di 41 INDICE 1. Introduzione... 3 1.1 Obiettivo e campo di applicazione...

Dettagli

PROGETTO CONTABILITA FINANZIARIA, ECONOMICA E CONTROLLO DI GESTIONE

PROGETTO CONTABILITA FINANZIARIA, ECONOMICA E CONTROLLO DI GESTIONE PROGETTO CONTABILITA FINANZIARIA, ECONOMICA E CONTROLLO DI GESTIONE Come tutte le organizzazioni, le pubbliche amministrazioni, sono caratterizzate da un obiettivo da raggiungere: soddisfare i bisogni

Dettagli

Software di gestione delle partecipate per l ente l

Software di gestione delle partecipate per l ente l Software di gestione delle partecipate per l ente l locale Obiettivo Governance Le necessità di governo del sistema delle partecipate comportano l esigenza di dotarsi di un software adeguato, che permetta

Dettagli

Presentazione di alcuni casi di successo. Paolo Piffer 28 Maggio 2007

Presentazione di alcuni casi di successo. Paolo Piffer 28 Maggio 2007 Presentazione di alcuni casi di successo Paolo Piffer 28 Maggio 2007 AZIENDA 1 DEL SETTORE CERAMICO Il problema presentato L azienda voleva monitorare il fatturato in raffronto ai 2 anni precedenti tenendo

Dettagli

L Evoluzione del Software per la Gestione Aziendale

L Evoluzione del Software per la Gestione Aziendale L Evoluzione del Software per la Gestione Aziendale GAMMA EVOLUTION Caratteristiche Funzionali Con la sua impostazione modulare, GAMMA EVOLUTION fornisce gli strumenti per una completa ed efficace gestione

Dettagli

Manuale d uso. Gestione Aziendale. Software per l azienda. Software per librerie. Software per agenti editoriali

Manuale d uso. Gestione Aziendale. Software per l azienda. Software per librerie. Software per agenti editoriali Manuale d uso Gestione Aziendale Software per l azienda Software per librerie Software per agenti editoriali 1997-2008 Bazzacco Maurizio Tutti i diritti riservati. Prima edizione: settembre 2003. Finito

Dettagli

Valutazione di intangibili e impairment

Valutazione di intangibili e impairment IMPAIRMENT EVIDENZE DAI MEDIA ITALIANI Valutazione di intangibili e impairment -Valutazione di attività immateriali in aziende editoriali -Valutazioni per impairment test 1 La valutazione di asset si ha

Dettagli

I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI

I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI LO STRUMENTO PER GESTIRE A 360 LE ATTIVITÀ DELLO STUDIO, CON IL MOTORE DI RICERCA PIÙ INTELLIGENTE, L UNICO CHE TI CAPISCE AL VOLO. www.studiolegale.leggiditalia.it

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E CONSIGLIO NAZIONALE DEI RAGIONIERI

CONSIGLIO NAZIONALE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E CONSIGLIO NAZIONALE DEI RAGIONIERI CONSIGLIO NAZIONALE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E CONSIGLIO NAZIONALE DEI RAGIONIERI COMMISSIONE PARITETICA PER I PRINCIPI DI REVISIONE LA COMPRENSIONE DELL IMPRESA E DEL SUO CONTESTO E LA VALUTAZIONE DEI

Dettagli

RETTIFICHE SU ACQUISTI E SU VENDITE

RETTIFICHE SU ACQUISTI E SU VENDITE RETTIFICHE SU ACQUISTI E SU VENDITE Le rettifiche su acquisti (vendite) determinano componenti positivi (negativi) di reddito corrispondenti ad una riduzione dei costi di acquisto (ricavi di vendita) rilevati

Dettagli

PMS (PROJECT MANAGEMENT SYSTEM) SOFTWARE PER LA GESTIONE DI UN UNITÁ DI PROJECT MANAGEMENT

PMS (PROJECT MANAGEMENT SYSTEM) SOFTWARE PER LA GESTIONE DI UN UNITÁ DI PROJECT MANAGEMENT PMS SYSTEM PMS (PROJECT MANAGEMENT SYSTEM) SOFTWARE PER LA GESTIONE DI UN UNITÁ DI PROJECT MANAGEMENT Giovanni Serpelloni 1), Massimo Margiotta 2) 1. Centro di Medicina Preventiva e Comunitaria Azienda

Dettagli

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 Installazione GEST-L 4 Versione per Mac - Download da www.system-i.it 4 Versione per Mac - Download da Mac App Store 4 Versione per Windows 4 Prima apertura del programma

Dettagli

FOR SCHOOL. GESTIONE BIBLIOTECA E MENSA + Controllo sul servizio bibliotecario e nel coordinamento della mensa

FOR SCHOOL. GESTIONE BIBLIOTECA E MENSA + Controllo sul servizio bibliotecario e nel coordinamento della mensa Tutti a posto con... STEP Accounting FOR SCHOOL IL GESTIONALE CLOUD INTEGRATO FACILE DA INTERROGARE PER UNA SCUOLA UNO STEP AVANTI GESTIONE SEGRETERIA SCOLASTICA + Rapidità nelle procedure di pre-iscrizione,

Dettagli

PROCEDURE DEL MODELLO ORGANIZZATIVO 231 PROCEDURE DI CONTROLLO INTERNO (PCI)

PROCEDURE DEL MODELLO ORGANIZZATIVO 231 PROCEDURE DI CONTROLLO INTERNO (PCI) Pag. 1 di 16 PROCEDURE DEL MODELLO Pag. 2 di 16 Indice PROCEDURE DEL MODELLO... 1 PCI 01 - VENDITA DI SERVIZI... 3 PCI 02 PROCEDIMENTI GIUDIZIALI ED ARBITRALI... 5 PCI 03 AUTORIZZAZIONI E RAPPORTI CON

Dettagli

Pacchetto verticale vitivinicolo

Pacchetto verticale vitivinicolo Pacchetto verticale vitivinicolo Descrizione della soluzione Pag. 1 La Cooperativa Seled ha realizzato una completa copertura delle procedure informatiche per Cooperative Vitivinicole in ambiente Windows,

Dettagli

COMUNE DI CAMINO (AL) REGOLAMENTO SUI CONTROLLI INTERNI. Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 3 del 25/1/2013

COMUNE DI CAMINO (AL) REGOLAMENTO SUI CONTROLLI INTERNI. Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 3 del 25/1/2013 COMUNE DI CAMINO (AL) REGOLAMENTO SUI CONTROLLI INTERNI Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 3 del 25/1/2013 INDICE TITOLO I PRINCIPI GENERALI... 3 Articolo 1 Oggetto... 3 Articolo 2 Sistema

Dettagli

Introduzione... 2 GLI INDICI DI BILANCIO... 2 Classificazione... 2 Indici finanziari... 3 Indici (finanziari) patrimoniali... 3 Indebitamento ed

Introduzione... 2 GLI INDICI DI BILANCIO... 2 Classificazione... 2 Indici finanziari... 3 Indici (finanziari) patrimoniali... 3 Indebitamento ed Appunti di Economia Capitolo 8 Analisi di bilancio Introduzione... 2 GLI INDICI DI BILANCIO... 2 Classificazione... 2 Indici finanziari... 3 Indici (finanziari) patrimoniali... 3 Indebitamento ed indipendenza

Dettagli

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali di I.Stat 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della lingua 7 Individuazione

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA CORRETTA REGISTRAZIONE AL SITO PER POTER ACCEDERE ALL'AREA PRIVATA E PER L INSERIMENTO DELLE ISCRIZIONI.

ISTRUZIONI PER LA CORRETTA REGISTRAZIONE AL SITO PER POTER ACCEDERE ALL'AREA PRIVATA E PER L INSERIMENTO DELLE ISCRIZIONI. ISTRUZIONI PER LA CORRETTA REGISTRAZIONE AL SITO PER POTER ACCEDERE ALL'AREA PRIVATA E PER L INSERIMENTO DELLE ISCRIZIONI. REGISTRAZIONE: Cliccare su Registrati La procedura di registrazione prevede tre

Dettagli

ACEL Service S.r.l. BILANCIO D ESERCIZIO al 31.12.2014

ACEL Service S.r.l. BILANCIO D ESERCIZIO al 31.12.2014 Sede in Lecco - Via Amendola, n 4 Capitale Sociale 2.473.194 interamente versato Registro Imprese di Lecco n 02686430139 Rea C.C.I.A.A. di Lecco n 295486 BILANCIO D ESERCIZIO al 31.12.2014 Bilancio 2014

Dettagli

S T A T O P A T R I M O N I A L E 31/12/2012 31/12/2011

S T A T O P A T R I M O N I A L E 31/12/2012 31/12/2011 Ditta 005034 Data: 05/04/2013 Ora: 15.13 Pag.001 A.I.R. - ASSOCIAZIONE ITALIANA RETT - ONLUS VIALE BRACCI 1 53100 SIENA SI ESERCIZIO DAL 01/01/2012 AL 31/12/2012 BILANCIO IN FORMA ABBREVIATA AI SENSI DELL'ART.2435

Dettagli

PROCEDURA CAMBIO ANNO SCOLASTICO IN AREA ALUNNI

PROCEDURA CAMBIO ANNO SCOLASTICO IN AREA ALUNNI PROCEDURA CAMBIO ANNO SCOLASTICO IN AREA ALUNNI GENERAZIONE ARCHIVI Per generazione archivi si intende il riportare nel nuovo anno scolastico tutta una serie di informazioni necessarie a preparare il lavoro

Dettagli

BILANCIO CONSOLIDATO AL 31 DICEMBRE 2012 NOTA INTEGRATIVA

BILANCIO CONSOLIDATO AL 31 DICEMBRE 2012 NOTA INTEGRATIVA MEP S.p.A. Sede in Milano (MI), Piazza del Liberty, n. 2 Capitale sociale Euro 10.372.791 interamente versato Codice Fiscale 13051480153 Iscritta al Registro dell Imprese di Milano al n. 1611128 BILANCIO

Dettagli

Dal 1985 collaboriamo con Clienti competitivi, aperti al cambiamento.

Dal 1985 collaboriamo con Clienti competitivi, aperti al cambiamento. Valutare la storia, osservare e analizzare il presente, progettare insieme il futuro. Trasformare la conoscenza in valori. Promuovere innovazione e semplificazione dei processi. Modellare il controllo

Dettagli

RISCONTO ATTIVO = Costo sospeso = costo che riguarda il futuro esercizio

RISCONTO ATTIVO = Costo sospeso = costo che riguarda il futuro esercizio LE SCRITTURE DI RETTIFICA: Attraverso le scritture di rettifica si rinviano al futuro esercizio componenti positivi e negativi di reddito che si sono manifestati nell esercizio, e quindi sono stati in

Dettagli

Nasce un nuovo modo di pensare alla posta DAL TUO PC STAMPI UN DOCUMENTO E SPEDISCI UNA BUSTA LA TUA POSTA IN UN CLICK

Nasce un nuovo modo di pensare alla posta DAL TUO PC STAMPI UN DOCUMENTO E SPEDISCI UNA BUSTA LA TUA POSTA IN UN CLICK Nasce un nuovo modo di pensare alla posta DAL TUO PC STAMPI UN DOCUMENTO E SPEDISCI UNA BUSTA LA TUA POSTA IN UN CLICK LA TUA POSTA IN UN CLICK Clicca&Posta è una soluzione software per la gestione della

Dettagli

6963 Lugano-Cureggia Telefono/Fax 091 966 03 35. L originale. Sterchi I Mattle I Helbling Piano dei conti svizzero per PMI

6963 Lugano-Cureggia Telefono/Fax 091 966 03 35. L originale. Sterchi I Mattle I Helbling Piano dei conti svizzero per PMI Associazione dei contabilicontroller diplomati federali 6963 Lugano-Cureggia Telefono/Fax 091 966 03 35 L originale Sterchi I Mattle I Helbling Piano dei conti svizzero per PMI Piano dei conti svizzero

Dettagli

Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela

Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela Pagina 1 di 9 Indice generale 1 Accesso alla raccolta... 3 2 Il pannello di controllo della raccolta e attivazione delle maschere...

Dettagli

CIRCOLARE N.3. J't?UM?/.:ce

CIRCOLARE N.3. J't?UM?/.:ce ~ ~ ID: 292415 MEF - RGS - Prot. 2565 del 14/01/2015 - U ' J/tn~o ~//'g'cononu;a, e~~ w::- J't?UM?/.:ce DIPARTIMENTO DELLA RAGIONERIA GENERALE DELLO STATO!SPETTO RATO GENERALE DEL BILANCIO UFFICIO II -

Dettagli

Relazione sul data warehouse e sul data mining

Relazione sul data warehouse e sul data mining Relazione sul data warehouse e sul data mining INTRODUZIONE Inquadrando il sistema informativo aziendale automatizzato come costituito dall insieme delle risorse messe a disposizione della tecnologia,

Dettagli

ENTE: APOF-IL PROVINCIA: POTENZA ALTRI ALLEGATI

ENTE: APOF-IL PROVINCIA: POTENZA ALTRI ALLEGATI ALTRI ALLEGATI Anno 2014 Procedura realizzata da Publisys S.p.A. C.da Santa Loja - Tito (PZ) Pagina 2 di 15 CAPACITA' DI INDEBITAMENTO Anno 2014 Procedura realizzata da Publisys S.p.A. C.da Santa Loja

Dettagli

BANDI 2015 2. 1) Come presentare un progetto sui bandi della Fondazione. 2) La procedura di selezione e valutazione dei progetti

BANDI 2015 2. 1) Come presentare un progetto sui bandi della Fondazione. 2) La procedura di selezione e valutazione dei progetti BANDI 2015 2 Guida alla presentazione La Fondazione Cariplo è una persona giuridica privata, dotata di piena autonomia gestionale, che, nel quadro delle disposizioni della Legge 23 dicembre 1998, n. 461,

Dettagli

LA RICLASSIFICAZIONE DEL BILANCIO:

LA RICLASSIFICAZIONE DEL BILANCIO: LA RICLASSIFICAZIONE DEL BILANCIO: STATO PATRIMONIALE ATTIVO: + ATTIVO IMMOBILIZZATO: Investimenti che si trasformeranno in denaro in un periodo superiore ad un anno + ATTIVO CIRCOLANTE: Investimenti che

Dettagli