n marzo 2014

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "n. 264 24 marzo 2014"

Transcript

1 n marzo 2014 Cambiano le regole in Moto Gp ma al contrario della F.1 i campioni in pista si esaltano offrendo spettacolo puro, e a contrastare Marc Marquez ci ha pensato un grande Vale ROSSI DI GIOIA

2 Registrazione al tribunale Civile di Bologna con il numero 4/06 del 30/04/2003 L editoriale VALORE AGGIUNTO Tutti gli articoli e le immagini contenuti nel Magazine Italiaracing sono da intendersi a riproduzione riservata ai sensi dell'art. 7 R.D. 18 maggio 1942 n.1369 Direttore responsabile: Massimo Costa Redazione: Stefano Semeraro Marco Minghetti Collaborano: Carlo Baffi Antonio Caruccio Marco Cortesi Alfredo Filippone Dario Lucchese Claudio Pilia Guido Rancati Dario Sala Silvano Taormina Filippo Zanier Tecnica: Paolo D Alessio Produzione: Marco Marelli Fotografie: Photo4 Actualfoto Photo Pellegrini MorAle Realizzazione: Inpagina srl Via Giambologna, Bologna Tel Fax Stefano Semeraro Per una settimana siamo stati a discutere e ancora discutiamo di Formula Noia, di regolamenti indecifrabili e avvilenti (per i piloti e per gli appassionati), di controllori del flusso, di motori-zanzara, di calcoli insipidi e via deprimendoci. Poi, Bang! È arrivata la MotoGp a siringarci in cuore adrenalina a litri. Eppure anche la vigilia del Mondiale a due ruote, come quella del Circus a quattro ruote, era stata tormentata da dubbi e polemiche, dalle discussioni su regolamenti astrusi, con quel minuetto imbarazzante fra specifiche 'factory' e 'open' e il voltafaccia finale della Ducati. Solo che la MotoGp è per sua natura selvaggia, individualista, incontrollabile. Ci eravamo preparati ad un dominio spagnolo, ad un duello Marquez- Lorenzo con Pedrosa terzo incognito, e invece ecco rispuntare il Dottore, che chiamato d'urgenza per curare un possibile attacco di torpore ha risposto alla sua maniera, come non gli vedevamo fare da anni, come molti pensavano non sarebbe più stato in grado di fare. Invece il suo regolamento di conti con il baby-fenomeno catalano è stato uno show folle e magnifico, che ha riportato alla mente i duelli antichi con Gibernau, le sportellate con Stoner, le faide con Lorenzo. E che ci ha fatto capire come in Moto Gp, a differenza di ciò che è accaduto in F.1, i regolamenti hanno sì livellato i valori, ma non annullato, umiliato il carattere dei campioni. E' vero, le moto non sono le macchine, il fattore umano, la fisicità estrema delle gare sono di per sé una garanzia contro gli eccessi tecnologici. Ma la rivincita di Vale, di Marc e degli altri, del fattore umano su quello tecnologico, va oltre l'ovvio, è una testimonianza di quello che erano, che sono, che dovrebbero continuare ad essere le corse: una sfida fra uomini, prima ancora che fra sensori e simulatori. Non è un obiettivo facile da ottenere, nel mondo virtualizzato che ci è cresciuto attorno. Ma forse, ci hanno spiegato Vale & Company in Qatar, è un traguardo ancora possibile. 2

3 Il graffio di Baffi

4 FORMULA 1 IL DUELLO BRACCIO DI FERRO Ecclestone ha sparato ad alzo zero sulla limitazione dei consumi e soprattutto suoi nuovi propulsori troppo educati. Una posizione condivisa da molti degli addetti ai lavori e dei fan, e che ha costretto Todt a dimostrarsi aperto ad un parziale ritorno al passato. Ma per questa stagione sarà difficile vedere veri cambiamenti 4

5 5

6 FORMULA 1 IL DUELLO Stefano Semeraro Ha ormai 83 anni, qualche non trascurabile carico pendente con la giustizia tedesca, e sua figlia Tamara gli ha appena dato un'erede, la piccola Sofia. Ma non riesce proprio a trattenersi. Nelle ultime settimane Bernie Ecclestone aveva fatto sapere che sì, il pensierino di ritirarsi gli aveva attraversato i pensieri, ma deve essere stata la malinconia di un pomeriggio, visto che all'indomani della gara di Melbourne il Supremo, imbeccato dalla squalifica di Daniel Ricciardo e dalle polemiche sul GP, ha ricominciato a sparare missili e granate sul quartier generale della Fia, all'indirizzo del suo (ex) amico Jean Todt «Se c'è un dispositivo che controlla il consumo di benzina ha detto al Daily Mirror non vedo che bisogno ci sia di stabilire quanta benzina bisogna avere all'inizio della gara. Se ne consumi troppa, la finisci: è molto semplice, e così dovrebbe essere». Quello che fa imbufalire il boss inglese è soprattutto il pericolo che la F.1 si snaturi, e non solo per colpa delle limitazioni al carburante. «La prima cosa da non fare era di cambiare i motori ha continuato - I vecchi V8 andavano benissimo, anche perché la maggior parte della gente, anche di quella che frequenta i Gran Premi, non ha la minima idea di quanti cilindri abbia un motore: se l'anno scorso fossi andato a chiederlo sulle tribune in pochi mi avrebbero saputo rispondere. Noi siamo una categoria di anti-endurance, per l'endurance c'è già una cosa che si chiama 24 Ore di Le Mans. Non dimentichiamoci che la F.1 fa parte dello show business, la gente vuole vedere una gara, non il raggiungimento di un obiettivo tecnico». A disturbare Bernie, e non è certo una novità vista la preventiva (e perdente) campagna che aveva condotto, è anche il poco rumore prodotto dai nuovi V6. «Mercedes, Ferrari, Renault hanno messo il silenziatore ai propulsori, ora ci devono restituire il rumore ha dichiarato alla Sport Bild - C'è una clausola che li obbliga a fornire un minimo di volume in F.1 (ma Klaus Klotnzer, presidente dell'adac, ha smentito). Fa parte del glamour della F.1, tutti iniziano ad eccitarsi quando si accendono i motori. Mi hanno chiamato molti organizzatori degli altri GP, dopo Melbourne sono tutti preoccupati di non vendere abbastanza biglietti». Conclusione: «Questi motori vanno cambiati, e lo si può fare nel giro di tre gare, agendo sui collettori». Ecclestone, contrariamente ai motori che critica, è bravissimo a sollevare molto rumore con le sue parole, a suonare costantemente la grancassa, ma stavolta ha toccato un punto veramente sensibile. Ron Walker, presidente dell'australian Grand Prix Corporation, ad esempio, ha fatto sapere di «Non essere disposto a pagare milioni di dollari per sentire una specie di ronzio in pista», e molti nell'ambiente la pensano come lui. Il risultato è che persino Jean Todt, che pure sul downsizing dei propulsori e dei costi ha giocato tutto il futuro della F.1 (e dell'automobilismo) ha ammesso che se davvero gli addetti ai lavori e i tifosi ritengono che si siano commessi degli errori, è possibile correggerli. «Non voglio una F.1 basata sull'economia dei consumi si è difeso il Presidente della FIA il limite di 100 kg è stato proposto dai team, per me non sarebbe un problema portarlo a 110 o comunque alzarlo. Inoltre a Melbourne c'è stato un problema legato all'aerodinamica del circuito, che non è mai stato favorevole ai sorpassi, sono convinto che nei prossimi GP ne vedremo molti più. Bisogna aspettare prima di giudicare». Anche sul rumore Todt si è mostrato possibilista: «Personalmente trovo il rumore dei nuovi propulsori affascinante, ma se i fan ritengono che c'è un problema e i team sono d'accordo, possiamo trovare un modo di aumentarlo». Un pentimento vero, o una astuta concessione dialettica dietro la quale si nasconde la ferma convinzione a lasciare tutto come sta? Modificare i motori in corsa, dopo essere stati costretti a progettarli in fretta e in furia, non deve essere davvero ai primi posti delle priorità dei team, alle prese con mille problemi di affidabilità. L'impressione è che, sempre che vada bene, questi motori-zanzara dovremo tenerceli almeno per una stagione. 6

7 7

8 FORMULA 1 IL PARERE Dal top al flop: questo secondo Briatore è il percorso compiuto dalla massima serie per colpa dei nuovi regolamenti. Che umiliano la classe dei piloti e rischiano di allontanare i fan. Se si trattasse di un reality-show, insomma, il Circus avrebbe rimediato già una sonora bocciatura. E Valentino Rossi gli dà ragione Stefano Semeraro Un giochino da ingegneri. Un economy run che limita i costi, ma distrugge le emozioni. Dopo la prima gara del Mondiale di F.1, il Circus si è beccato una mitragliata di critiche, in arrivo anche da celebrità come Valentino Rossi e Flavio Briatore. Per il Doctor, che a Doha ha ricominciato a divertirsi e a farci divertire alla vecchia maniera, la gara di Melbourne è stata una vera delusione. «Sì, mi aspettavo qualcosa di più dai nuovi regolamenti ha ammesso Valentino sono dell'idea che le macchine debbano correre con la benzina di cui hanno bisogno. Così come è adesso è solo un esercizio per gli ingegneri». Ancora più pesante c'è andato Briatore, l'uomo del crash-gate, che adesso seleziona apprendisti manager in tv l'ultima è stata una donna e non esiterebbe a puntare il dito contro il suo ex-ambiente sentenziando con accento piemontese: «Formula 1, sei fuori!». «La gente non capisce perché i piloti non attaccano, perché e come devono risparmiare benzina, o perché i campioni rinunciano addirittura a difendere la loro posizione», ha dichiarato l'ex boss della Renault alla Gazzetta dello Sport. E stavolta è davvero difficile dargli torto. «Quello di Melbourne è stato uno spettacolo strano a cui assistere, a rimetterci è stato lo sport più bello del mondo. E' incredibile come la F.1 abbia delegato la scrittura dei regolamenti a ingegneri che non si preoccupano dello spettacolo da offrire ai fan. E il risultato è terribile. Ovviamente i principi a cui si ispirano le nuove regole sono giuste, ma non bisogna mai dimenticare che il succo della F.1 sta nella competizione fra i piloti». E qui scatta il paragone con il calcio, l'altra grande passione sportiva di Briatore, che cade a pennello dopo lo straordinario show offerto da Real Madrid e Barcellona nel clàsico di domenica. «Obbligare i piloti a guidare piano è un controsenso attacca il manager è come introdurre una regola nel calcio che impedisce a Cristiano Ronaldo di toccare la palla più di dieci volte. I piloti più forti ora sono costretti a comportarsi in pista come contabili». Il pericolo vero, secondo Briatore, è quello di disamorare i fan: «Se in futuro le cose non cambieranno, l'audience se ne andrà. Basta guardare i commenti su Twitter e su Facebook, il GP di Australia non è piaciuto a nessuno. E' stato uno show indecifrabile e deprimente. A contribuire sono stati i pochi test che sono stati concessi dopo un cambio regolamentare del genere, il risultato è che Hamilton e Vettel si sono ritrovati subito fuori dalla gara: questo è inaccettabile, e ora dobbiamo fronteggiare il caos». Eh, sì, Briatore stavolta ha davvero ragione, a patto che per vivacizzare le gare non proponga... gli autoscontri pilotati dai box. Neppure il più melenso del talk-show televisivi annoia come questa Formula Confusione. «VOGLIO PILOTI, 8

9 NON CONTABILI» 9

10 FORMULA 1 MERCEDES FRECCIATA VINCENTE Rosberg incita il team a non risposare sugli allori, e Aldo Costa, progettista italiano silurato tre anni fa da Maranello e ora inserito perfettamente nel meccanismo anglo-tedesco è d accordo. Costa rivela che fra Malesia e Cina sono in arrivo nuovi sviluppi. E riserva un po' di veleno alla Rossa spiegando che in Germania ha trovato amici, prima ancora che colleghi 10

11 11

12 FORMULA 1 MERCEDES Stefano Semeraro Per Nico Rosberg, vincitore nemmeno troppo a sorpresa del GP d'australia, il peccato mortale della Mercedes ora sarebbe quello di riposarsi, anzi addormentarsi sugli allori. «Ci sono ancora tante cose da migliorare ha dichiarato il tedesco ora si tratta di sfruttare il momento e impedire che gli avversari recuperino terreno. La macchina è velocissima, siamo i migliori, ma non ha senso esaltarsi. Che figura ci faremmo se tutto fosse vanificato da problemi di affidabilità? Non dobbiamo addormentarci, ma continuare a spingere come pazzi». Una raccomandazione che, conoscendo la determinazione teutonica (anzi, anglo-teutonica, che è anche... peggio) del team, fa un po' sorridere. Fra i responsabili dello strepitoso avvio di stagione delle Frecce d'argento c'è però anche una dose di italianità doc, quella dell'ingegner Aldo Costa. Tecnico d'eccellenza a Maranello ai tempi di Schumacher e dei Mondiali a ripetizione, Costa è stato «tagliato» quando le cose in Ferrari hanno iniziato ad andare peggio. Colpa forse di un feeling mai scattato con Alonso, in parte del bisogno di trovare un capro espiatorio. Quel siluramento però al dottor Costa non è mai andato giù, e l'attuale momento di gloria della Mercedes, il team che lo accolse a braccia aperte, ha un sapore agro-dolce di rivincita. «Questa vittoria mi rende particolarmente orgoglioso perché è il frutto di tre anni di lavoro, della crescita costante della squadra», ha dichiarato il progettista parmense alla Gazzetta dello Sport. «La macchina è buona, ben bilanciata, dotata di sistemi molto sofisticati. Abbiamo fatto un buon lavoro». Anche Costa però è d'accordo con Rosberg: guai a schiacciare pisolini. «Dobbiamo tenere il piede pigiato sull'acceleratore. Abbiamo sviluppi aerodinamici già testati nelle prove libere e che tra due settimane introdurremo in gara, inoltre stiamo lavorando ad un ulteriore pacchetto per la Cina. E dobbiamo continuare a lavorare sull'affidabilità, una priorità assoluta». Secondo Costa la Mercedes è arrivata solo ora a pareggiare il livello della Ferrari, e resta nonostante tutto ancora inferiore a quello messo in campo dalla Red Bull. Anche se il team di Stoccarda un po' gli ricorda la Rossa dei tempi favolosi di Schumi, Brawn e Byrne. «E' un team speciale ha concluso Costa con uno spirito di unità notevole, e ciò fa particolarmente piacere nei momenti in cui sei sotto pressione, perché puoi contare su amici, più che su colleghi». Impossibile non notare una allusione amara al modo in cui la Ferrari, il team dove si sentiva a casa, lo ha scaricato in un momento di difficoltà. Una freccia, anzi una frecciatina al curaro che ha colto nel segno. 12

13 13

14 14 FORMULA 1 GASTALDI

15 «CHI HA VINTO IN PASSATO CI AIUTERÀ A TORNARE GRANDI» Federico Gastaldi, il nuovo vice-team principal della Lotus spiega come la squadra ha vissuto un weekend difficile come quello australiano, nel quale dopo un inverno privo di test si è ritrovata indietro nelle qualifiche e non è riuscita a portare al traguardo nessuna delle due vetture. Da Sepang, assicura il manager che fu parte della Benetton campione del mondo, inizierà la rimonta grazie ai vecchi del taem 15

16 FORMULA 1 GASTALDI Gastaldi, quello di Melbourne è stato un weekend interessante, nel suo nuovo ruolo di vice team principal della Lotus? «Penso che sarebbe giusto dire che l'inizio di stagione ha rappresentato una bella sveglia per tutti. Sapevo che in principio non sarebbe stato facile, sono in F.1 da abbastanza tempo per capire cosa stava per succedere. La cosa più frustrante è stato vedere il team lavorare così duramente; tutti hanno passato le notti in bianco, purtroppo senza che in pista arrivassero grandi risultati. Mentre seguivo la gara la domenica ho pensato che in realtà avevamo completato il nostro primo, vero test, considerato che quello di due settimane prima in Bahrain si era rivelato un'esperienza frustrante per tutti. A Melbourne in gara è stata la prima volta che siamo riusciti a completare un po' di giri con entrambe le vetture, considerato che nelle libere avevamo incontrato tante difficoltà. Insomma, è stata dura, considerata la mole di lavoro svolta da ciascuno». Quale crede sia l'apporto che può dare al team con la sua esperienza? «Sono stato in F.1 per tanti anni, con ruoli diversi. Ero con il Team Enstone ai tempi della Benetton, e nel team da allora sono rimaste tante persone, fatto che dimostra come fosse solido quello zoccolo duro. Mi sento davvero parte del team, e il mio compito è quello di fare in modo che il rendimento in pista sia quello che la squadra si merita. Quello è il mio vero obiettivo. Sono ancora coinvolto nello sviluppo commerciale e nella ricerca di partner e investitori. L'altro mio obiettivo è di far funzionare insieme tutti i talenti di questa squadra, di assicurami che arrivino i risultati. Ovviamente non dipende solo da noi, la Renault Sport F.1 gioca un ruolo di primo piano in questa struttura operativa, quindi alla fine si tratta di collaborare al meglio insieme per rendere al massimo. So che il nostro team è il migliore del paddock, non ho assolutamente alcun dubbio al riguardo. Abbiamo alcuni degli elementi più esperti e dedicati che ci siano in giro, e hanno tutti una mentalità vincente». Come vede Romain Grosjean quest'anno, e come sta reagendo a una situazione così difficile? «Romain è molto maturato negli ultimi anni. Il suo approccio al team è molto positivo. Capisce che stiamo tutti compiendo un grande sforzo, proprio come 16

17 lui fa il massimo dentro l'abitacolo. E' frustrato, come tutti noi, è ovvio. Ma nonostante ciò si sta dimostrando molto collaborativo e cerca di capire cosa è necessario fare da parte sua per andare nella giusta direzione. In Australia è stata dura per lui, con delle prove libere molto complicate e delle qualifiche disastrose. La gara è stata quel che è stata, essenzialmente un test, ma alla fine Romain è dimostrato molto positivo, perché sa di far parte di un grande team che produce ottime macchine ed è in grado di vincere delle gare». Come se la sta cavando invece Pastor Maldonado? «Per Pastor è tutto nuovo, e sta affrontando la situazione nel migliore dei modi. Possiede una grande etica del lavoro, è uno che si dà da fare con grande serietà. E' frustrato al pari di Romain, ma credo sia normale. Grosjean è qui da più tempo e Pastor lo sta molto ad ascoltare e osserva molto il metodo di lavoro durante il weekend. E' stato assai costruttivo, si merita un bravo per come ha saputo dare il massimo in una situazione temporaneamente molto difficile». Parliamo della Malesia: qual è realisticamente il vostro obiettivo? «Continuare a imparare. Farei il passo più lungo della gamba se dicessi qualcosa di diverso. Dobbiamo continuare a imparare e, se tutto andrà come prevediamo, in collaborazione con la Renault, saremo nella posizione di migliorare ancora in vista del Bahrain e poi quando il Circus si sposterà in Europa». Che cosa risponde a chi dubita di voi? «Di aspettare per vedere cosa davvero saremo in grado di combinare con la E22. Se si guarda razionalmente alla situazione, la Renault è il motorista campione del mondo in carica, quindi come è possibile che sia passata dal tutto al nulla? Alla fine forniranno il giusto pacchetto a tutti, e la Lotus sarà così in grado di tornare di nuovo in cima alla griglia. Siamo un piccolo team, non siamo la Mercedes o la Ferrari o la McLaren, ma possediamo un enorme spirito 'corsaiolo'. E' un team che esiste da molto tempo, di cui fa parte molto personale che ha vissuto i giorni più gloriosi e che ha trasmesso la filosofia e l'etica ad un team rinnovato nello spirito e nella passione. Siamo pronti a combattere!» 17

18 18 FORMULA 1 NICO HULKENBERG

19 LA PRIMA VOLTA CHE... Nella vita ci sono sempre tante prime volte, e Nico Hulkenberg ha rivelato un po' delle sue. Dal primo eroe al primo casco... 19

20 FORMULA 1 NICO HULKENBERG Chi è stato il tuo primo eroe da bambino? Ayrton Senna. Qual è stato il primo GP che ti ricordi di aver visto? Ero a Spa nel 1998, con il grande incidente al primo giro. Più tardi nella stessa gara Schumacher finì per tamponare Coulthard e alla fine vinse Damon Hill sulla Jordan. E' stata una gara divertente ed un'esperienza stupenda. Non me lo dimenticherò mai. Quanti anni avevi quando hai sognato per la prima volta di diventare un pilota di F1? Avevo sette anni, è stato dopo che ho scoperto il karting. Quando è stato il tuo primo grosso incidente? E' stato abbastanza presto, quando correvo in kart. Ma non mi sono mai fatto male seriamente. Di che colore è stato il tuo primo casco? Quello me lo ricordo bene. Era un giallo chiaro che da lontano dava l'impressione di essere troppo grande. Sembravo un marziano con la testa gialla! Quando hai vinto il tuo primo trofeo? Com'era fatto? Il primo trofeo arrivò con la mia seconda gara in kart. Era solo una piccola coppa, ma ne ero comunque super orgoglioso e felice. Qual è stata la prima macchina stradale che hai guidato? Sicuramente è stata la Volkswagen Golf di mia madre. Dove si trova la prima casa in cui hai vissuto? E' la casa della mia famiglia a Emmerich. Sono nato lì. Qual è stato il primo disco che hai comprato? Direi che l'ho comprato quando ho corso per la prima volta a livello internazionale coi kart in Italia. Ero a Corridonia. Ero solo un ospite, ma conquistai la pole position battendo gente come Robert Kubica e l'altro Nico, Rosberg. E stato molto divertente e ne valse la pena. Doveva essere qualcosa di italiano strappalacrime. Qual è stato il primo sport che hai praticato? Il calcio, ma mi sono dovuto arrendere per mancanza di talento. Non andavo molto bene Quando hai dato il tuo primo bacio? Da teenager, avevo 17 anni. Quand'è che ti hanno chiesto un autografo per la prima volta? Domanda difficile. Non sono sicuro ma dovrebbe essere successo all'inizio della carriera in monoposto. Direi nel Quando hai provato lo champagne per la prima volta? Non ho ricordi al riguardo perché non mi piace. Cosa mangeresti prima? Della frutta o del cioccolato? Il cioccolato, mi piacciono i dolci! Qual è stata la tua prima parola da bambino? Non ne ho idea, ma non penso sia stata auto"! Quanto eri nervoso il primo giorno di scuola? Non mi ricordo, ma ovviamente ero nervoso. Però sono andato a scuola per la prima volta insieme ad alcuni amici, e non è stato così male. Qual è stato il primo piatto che hai cucinato? Non ne ho idea, probabilmente schupfnudeln (spaghetti) in padella. Qualcosa di facile per un giovane e ambizioso chef! Qual è stata la prima cosa che hai fatto stamattina? Dato che sono tormentato dal jet-lag, è stato guardare il soffitto. Avevo finito le pecore da contare! Qual è stata la prima cosa che hai fatto dopo aver conquistato il primo posto in F1? Ho immediatamente chiamato i miei genitori per dirglielo. 20

21 21

22 MOTO GP LOSAIL Q È SPETTA 22

23 La stagione è iniziata alla grande: grande equilibrio, e vittoria di Marquez al termine di un duello fenomenale con un Rossi tornato a livelli assoluti. Merito dei campioni, ma anche di un regolamento magari complicato, ma che non ha stravolto i valori in campo limitandosi a livellare il rendimento delle moto Luigi Ansaloni UESTO COLO! 23 Se queste sono le premesse, signori, verrebbe da dire: tenetevi forte e rimanete incollati su questi canali, perché ne vedremo davvero delle belle. Marc Marquez e Valentino Rossi hanno inaugurato una delle stagioni sulla carta tra le più interessanti degli ultimi anni con una serie di duelli incredibili sul circuito di Losail. Il GP del Qatar è sembrato un affare privato tra il presente e il futuro del motociclismo e il passato che si candida fortemente ad essere qualcosa in più che solo presente. Ha vinto il piccolo Diavolo col numero 93 stampato sulla carena della sua Honda (a quanto pare mettere il numero 1 è fuori moda ), che proprio lo scorso anno in Qatar aveva iniziato a sfidare il grande rivale. Una vittoria, quella di Marquez, che fa sinceramente più spavento (per gli avversari) che altro: il campione del mondo si era fracassato una gamba durante l inverno e aveva per questo saltato più della metà dei test. Si aspettava dunque un po di sofferenza da parte sua, una breccia nel muro. Ma quando mai. Pole, giro veloce e vittoria come nulla fosse. Semplicemente mostruoso e oltre.

24 MOTO GP LOSAIL 15 % di share in tv per il duello fra Rossi e Marquez Grandi ascolti per la MotoGP su Sky e Cielo: il primo Gran Premio della stagione e' stato visto in media da spettatori (12,02% di share) e spettatori unici. Su Sky Sport MotoGP HD la gara e' stata seguita in media da spettatori: piu' di quelli che su Sky hanno assistito ai posticipi di Serie A Catania-Juventus ( ), Lazio-Milan ( ), e a Real Madrid-Barcellona ( ). Su Cielo gli spettatori medi sono stati , e alle 20.42, per il finale del duello Marquez-Rossi, su Sky Sport MotoGP HD e Cielo è stato toccato un picco di spettatori (15,1% di share) QUESTIONE DI GOMMA Valentino Rossi gli ha tenuto testa con una gara se vogliamo ancora più mostruosa, visto che il Dottore è risalito fino in cima dopo una qualifica pessima (decimo tempo). Gli ultimi giri contro tra i due sono stati un opera d arte. «Lo scorso anno era andata meglio a me - ha detto Rossi - ma stavolta mi sarebbe piaciuto vincere, ma non ci sono riuscito. È stata una bella gara comunque. Dovevo partire più avanti, per avvantaggiarmi di più. Certo che se le gare quest'anno saranno tutte così ci sarà da divertirsi davvero. Eravamo tutti davanti, abbiamo fatto degli errori, ma avevamo tutti lo stesso ritmo. Gare così sono veramente belle». La prima gara, dopo 19 anni di battaglie, restituisce un Valentino Rossi pronto a giocarsi di nuovo le sue chance, anche se l'uomo di Tavullia è ormai un atleta di 35 anni. Marquez ha giocato bene le sue carte, anche se non era scontato che fosse così competitivo. «Il punto di domanda più grande per me - ha detto il campione del mondo - non era sulle condizioni della mia gamba infortunata in allenamento, ma su quali gomme usare. Solo poco prima di entrare in pista per schierarmi ho chiesto ai miei meccanici di montare le gomme dure. Ho provato e credo di aver fatto la scelta giusta soprattutto per il duello finale con Valentino. Alla fine con Rossi ci siamo proprio divertiti, è stata una battaglia bellissima». LA RABBIA DI LORENZO Prossimo round negli Stati Uniti, ad Austin, pista che lo scorso anno ha visto la prima vittoria del campione del mondo e un sostanziale dominio Honda. Rossi e Marquez negli Usa ritroveranno anche un Jorge Lorenzo più inviperito che mai, vittima in Qatar della sfortuna e del suo nervosismo, visto che era primo quando è andato per terra per un suo (inspiegabile) errore. Il maiorchino vorrà rientrare nel campionato, anche perchè con un livello così alto, iniziare con uno zero in classifica non aiuta. L altro favorito per il titolo, Dani Pedrosa, è arrivato terzo nella sua (quasi) usuale gara senza infamia e senza lode. Forse la botta ricevuta da Marquez lo scorso anno lo ha messo definitivamente KO: questo è l ottavo anno di Motogp per Dani, e l età avanza. Bene ma non benissimo la Ducati, con Dovizioso quinto e Crutchlow sesto. Niente di eccezionale ma rispetto al 2013 è grasso che cola. Peccato Per Iannone: senza la caduta, poteva essere tra i protagonisti. ESPARGARO PRIMO DEGLI OPEN La prima gara della stagione 2014 consegna invece un verdetto chiaro. Le novità regolamentari fortemente volute dall'organizzatore non hanno cambiato gli equilibri in gara. I primi tre classificati sono piloti ufficiali, due con Honda, uno - Rossi - con Yamaha. Nulla cambia al vertice dunque, se non il ritmo, che 24

25 L'ORDINE DI ARRIVO DOMENICA 23 MARZO Marc Marquez (Honda) - Honda Team - 42'40" Valentino Rossi (Yamaha) - Yamaha Factory - 0" Dani Pedrosa (Honda) - Honda Team - 3" Aleix Espargaro (FTR Yamaha) - Forward - 11" Andrea Dovizioso (Ducati) - Ducati Team - 12" Cal Crutchlow (Ducati) - Ducati Team - 28" Scott Redding (Honda) - Gresini - 32" Nicky Hayden (Honda) - Aspar - 32" Colin Edwards (FTR Yamaha) - Forward - 39" Andrea Iannone (Ducati) - Pramac - 43" Hiroshi Aoyama (Honda) - Aspar - 46" Yonny Hernandez (Ducati) - Pramac - 46" Karel Abraham (Honda) - AB - 50" Danilo Petrucci (ART) - Iodaracing - 1'03" Broc Parkes (PBM) - Bird - 1'14" Michael Laverty (PBM) - Bird - 1'32" Mike Di Meglio (Avintia) - Avintia - 1'36"085 Giro più veloce: Alvaro Bautista 1'54"507 Ritirati Alvaro Bautista (Honda) - Gresini Bradley Smith (Yamaha) - Tech 3 Pol Espargaro (Yamaha) - Tech 3 Stefan Bradl (Honda) - LCR Hector Barbera (Avintia) - Avintia Jorge Lorenzo (Yamaha) - Yamaha Factory La classifica 1.Marquez 25; 2.Rossi 20; 3.Pedrosa 16; 4.A.Espargaro 13; 5.Dovizioso 11; 6.Crutchlow 10; 7.Redding 9; 8.Hayden 8; 9.Edwards 7; 10.Iannone 6. rispetto al passato è diventato molto più sostenuto. Il primo dei piloti in sella ad una Open è Alex Espargarò, lo stesso che era riuscito nelle prime libere del GP del Qatar a imporsi. Lo spagnolo, però, in gara è scomparso, così come ha fatto malissimo nelle prove ufficiali dove è addirittura caduto due volte. Espargarò ha chiuso la gara in quarta posizione a circa 12 secondi da Marquez, ma non è mai stato in grado di impensierire i primi. Lorenzo in testa alla gara pochi attimi prima della rovinosa caduta IL REBUS REGOLAMENNTI «Se l'organizzazione voleva avere gare più emozionanti con questo nuovo regolamento - ha detto Rossi - credo che ci siano riusciti. Sarà un anno molto interessante». Valentino, però si riferisce al ritmo in gara e in prova ufficiale, che ha visto tanti piloti vicino e in lotta tra loro fino alla fine. La questione regolamentare è molto sentita nel paddock e sta diventando un vero e proprio rebus per appassionati e addetti ai lavori. Il regolamento attuale prevede due categorie di MotoGP, le Factory e le Open. Le prime utilizzano la centralina unica introdotta quest'anno dalla Dorna, ma con software sviluppato dalle case e per questo subiscono limitazioni nella quantità di motori a disposizione e nei litri nel serbatoio. Le Open hanno centralina elettronica e software dell'organizzazione, 24 litri a disposizione per il carburante (20 le Factory) e 12 motori da usare nella stagione (5 per le Factory). A complicare le cose ha pensato una categoria di mezzo che viene introdotta nei casi una Open faccia dei risultati. In caso di una vittoria oppure due secondi posti o tre terzi posti nel biennio , le Open non diventano Factory, ma hanno a loro volta delle limitazioni: il serbatoio si restringe a 22 litri e i motori a disposizione diventano da 12, solo 9. Un vero e proprio rompicapo, che tra i piloti non ha però sconvolto le certezze dei piloti. 25

CRG-MAXTER CON DE CONTO MATTATORE ALLA WSK CHAMPIONS CUP

CRG-MAXTER CON DE CONTO MATTATORE ALLA WSK CHAMPIONS CUP CRG RACING TEAM CRG-MAXTER CON DE CONTO MATTATORE ALLA WSK CHAMPIONS CUP De Conto su CRG-Maxter si aggiudica una spettacolare Finale ad Adria nella prima prova internazionale in KZ. Prestazione positiva

Dettagli

1985: Il sogno diventa realtà

1985: Il sogno diventa realtà Riprende il nostro viaggio all interno del Minardi Team e, in questo nuovo capitolo, affronteremo insieme il momento più importante, l esordio nel Mondiale di Formula 1, al Gran Premio del Brasile sul

Dettagli

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 CLAUDIO BELOTTI LA VITA COME TU LA VUOI La belotti1.indd vita come tu 2 la vuoi_testo intero.indd 3 23/05/11 10/06/11 14.02 15:35 la vita come tu la vuoi Proprietà Letteraria

Dettagli

BASKET: UNA SCUOLA DI VITA

BASKET: UNA SCUOLA DI VITA BASKET: UNA SCUOLA DI VITA Un incontro speciale con il mondo della pallacanestro Lunedì 7 aprile 2014, le classi terze hanno incontrato il giocatore Jacopo Balanzoni della squadra della pallacanestro Cimberio

Dettagli

Un racconto di Guido Quarzo. Una gita in LA BUONA STRADA DELLA SICUREZZA

Un racconto di Guido Quarzo. Una gita in LA BUONA STRADA DELLA SICUREZZA Un racconto di Guido Quarzo Una gita in LA BUONA STRADA DELLA SICUREZZA Una gita in Un racconto di Guido Quarzo è una bella fortuna che la scuola dove Paolo e Lucia frequentano la seconda elementare, ospiti

Dettagli

OTTOBRE 2011 ANNO XX NUMERO 176 3,00. www.paddock.it FORMULA 1 IL MIRAGGIO RED BULL IL FUTURO È AD EST

OTTOBRE 2011 ANNO XX NUMERO 176 3,00. www.paddock.it FORMULA 1 IL MIRAGGIO RED BULL IL FUTURO È AD EST ANNO XX NUMERO 176 OTTOBRE 2011 www.paddock.it 3,00 Poste Italiane Spa - Spedizione in A. P. D.L. 353/2003 (conv. in L.27/02/2004 n. 46) art. 1 comma 1 DCB (Torino) - Nr. 176 - ottobre 2011 - Editore Promit

Dettagli

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST -

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - INIZIO Ricominciare una nuova vita da zero mi spaventa peró so che tante persone ce la fanno, posso farcela anch io! preferirei continuare

Dettagli

FORMULA RENAULT 2.0 ITALIA. www.renaultsportitalia.it

FORMULA RENAULT 2.0 ITALIA. www.renaultsportitalia.it FORMULA RENAULT 2.0 ITALIA STAGIONE 2012 www.renaultsportitalia.it SOMMARIO 03 PRIMO GRADINO PER LE CATEGORIE SUPERIORI 04 LA SERIE GIUSTA PER CRESCERE 05 CALENDARIO 2012 06 FORMAT DEI WEEKEND 07 LE VETTURE

Dettagli

Numero 3 Maggio 2008. A cura di Giuseppe Prencipe

Numero 3 Maggio 2008. A cura di Giuseppe Prencipe Numero 3 Maggio 2008 A cura di Giuseppe Prencipe Il nostro campione Meggiorini Riccardo nazionalità: Italia nato a: Isola Della Scala (VR) il: 4 Settembre 1985 altezza: 183 cm peso: 75 kg Società di appartenenza:

Dettagli

Formula1 27 Marzo 15/ 15

Formula1 27 Marzo 15/ 15 27 Marzo 15/ 15 Pal. 17389 Avv. 10, Scom. 1 Vincente Qualifica Ufficiale - Sabato 28/03, 10.00 1 HAMILTON 1,60 2 ROSBERG 2,70 3 VETTEL 25 6 RAIKKONEN 25 4 BOTTAS 33 5 MASSA 40 7 RICCIARDO 75 8 KVYAT 100

Dettagli

KING LEWIS GP GRA N BRETA GNA

KING LEWIS GP GRA N BRETA GNA n. 279 7 luglio 2014 GP GRA N BRETA GNA Nell'estate nera dello sport britannico Hamilton approfitta dei guai di Rosberg e trionfa a Silverstone, rilanciando la sfida nel mondiale. Ma la Mercedes è contenta?

Dettagli

Scegliere cosa fare dopo la terza media era quindi per lui una questione un po complicata, anche se non troppo preoccupante.

Scegliere cosa fare dopo la terza media era quindi per lui una questione un po complicata, anche se non troppo preoccupante. I RAGAZZI E LE RAGAZZE RACCONTANO Daniele Quando aveva 13 anni Daniele viveva vicino a Milano con la sua famiglia: mamma, papà e Emanuele, il fratello maggiore, con cui andava molto d accordo; anzi, possiamo

Dettagli

Impariamo a volare...

Impariamo a volare... Impariamo a volare... Francesca Maccione IMPARIAMO A VOLARE... www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Francesca Maccione Tutti i diritti riservati L amore è longanime, è benigno, l amore non ha invidia,

Dettagli

IPNOTICA DOMENICA un racconto horror-splatter-sentimentale di marco montanaro ***

IPNOTICA DOMENICA un racconto horror-splatter-sentimentale di marco montanaro *** IPNOTICA DOMENICA un racconto horror-splatter-sentimentale di marco montanaro *** Dormi. Lo ricordavo bene il tuo sonno: fragile e immobile di notte, inquieto e sfuggente al mattino. Ho messo su il disco

Dettagli

Nozioni di psicologia applicata ai giovani atleti. Dott.ssa Claudia Fiorini, psicologa

Nozioni di psicologia applicata ai giovani atleti. Dott.ssa Claudia Fiorini, psicologa Nozioni di psicologia applicata ai giovani atleti Un po di teoria: cos è la motivazione L allenatore quale costruttore di un ambiente motivante Motivare la squadra e l atleta PER QUALE MOTIVO, QUESTA SERA,

Dettagli

L INTERVISTA ESCLUSIVA CON LAURA BRUNO, A TU PER TU CON LA FORTE LATERALE DELLA FUTSAL P5.

L INTERVISTA ESCLUSIVA CON LAURA BRUNO, A TU PER TU CON LA FORTE LATERALE DELLA FUTSAL P5. L INTERVISTA ESCLUSIVA CON LAURA BRUNO, A TU PER TU CON LA FORTE LATERALE DELLA FUTSAL P5. 1) Ciao Laura e ben trovata, parliamo del Campionato appena terminato, un ottimo risultato della vostra squadra

Dettagli

LA FURIA MURCIANA SCHIERATA DA LORENZO METTE LA FIRMA SU ENTRAMBE LE GARE

LA FURIA MURCIANA SCHIERATA DA LORENZO METTE LA FIRMA SU ENTRAMBE LE GARE LA FURIA MURCIANA SCHIERATA DA LORENZO METTE LA FIRMA SU ENTRAMBE LE GARE Doppia gara e doppia vittoria per Pedro Javier Castano Illàn, mentre Cristian di Lonardo non azzarda, vince il titolo e si aggiudica

Dettagli

2.Cos è il nuoto sincronizzato...4-3. Penalità... 7-8. 4.Conclusione... 9

2.Cos è il nuoto sincronizzato...4-3. Penalità... 7-8. 4.Conclusione... 9 1.Introduzione... 2.Cos è il nuoto sincronizzato...4-3. Penalità... 7-8 4.Conclusione... 9 Elisa Boffi 2009/2010 Opzione Storia 2 1) Introduzione In questo lavoro parlerò del mio sport, il nuoto sincronizzato.

Dettagli

GALATEO DI GUIDA. REGOLE DI COMPORTAMENTO IN PISTA DI ARISTOTELIS Aris VASILAKOS. Questo documento è parte integrante dei regolamenti ROTW

GALATEO DI GUIDA. REGOLE DI COMPORTAMENTO IN PISTA DI ARISTOTELIS Aris VASILAKOS. Questo documento è parte integrante dei regolamenti ROTW GALATEO DI GUIDA REGOLE DI COMPORTAMENTO IN PISTA DI ARISTOTELIS Aris VASILAKOS Questo documento è parte integrante dei regolamenti ROTW 1 Esiste una regola principale che ogni pilota (virtuale e non)

Dettagli

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Continuers. (Section I Listening and Responding) Transcript

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Continuers. (Section I Listening and Responding) Transcript 2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: Ciao, Flavia. Mi sono

Dettagli

LAMBORGHINI CONTENUTO

LAMBORGHINI CONTENUTO LAMBORGHINI CONTENUTO 1 piano di gioco con due circuiti, 5 miniature Murcielago Lamborghini scala 1:87, 5 carte Automobili, 10 carte Piloti, 39 carte Tecnologia (13 di marca Rossa, 13 di marca Gialla e

Dettagli

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE INTRODUZIONE AL QUESTIONARIO Questo questionario viene usato per scopi scientifici. Non ci sono risposte giuste o sbagliate. Dopo aver letto attentamente

Dettagli

L inizio di una grande passione

L inizio di una grande passione Innanzitutto un saluto a tutti i nostri lettori che decideranno di intraprendere con noi questo viaggio all interno del mondo giallo-blu del Minardi Team e delle corse. In questi mesi cercheremo di conoscere

Dettagli

F.1 SHOW GP GERMA NIA

F.1 SHOW GP GERMA NIA n. 281 21 luglio 2014 GP GERMA NIA Rosberg ha vinto alla grande, ma dietro di lui a Hockenheim è stato spettacolo dal primo all'ultimo giro. Soprattutto grazie ad Hamilton e ai duelli di A lonso con le

Dettagli

Immagini durante la partita tra giovani ticinesi

Immagini durante la partita tra giovani ticinesi Immagini durante la partita tra giovani ticinesi Report fotografico dell evento IL GRANDE TENNIS TORNA IN TICINO Si ringraziano tutti i nostri sponsor che senza di loro questo evento non sarebbe stato

Dettagli

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript 2013 H I G H E R S C H O O L C E R T I F I C A T E E X A M I N A T I O N Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: SILVIO:

Dettagli

FORMULA 1 ORARIO DELLE PROVE E DELLE GARE. Gran Premio di ABU DHABI del 2/3/4 Novembre. Circuito di Yas Marina. Prova Libera 1 10.00-11.

FORMULA 1 ORARIO DELLE PROVE E DELLE GARE. Gran Premio di ABU DHABI del 2/3/4 Novembre. Circuito di Yas Marina. Prova Libera 1 10.00-11. FORMULA 1 Gran Premio di ABU DHABI del 2/3/4 Novembre 31 Ottobre 12 / 33 ORARIO DELLE PROVE E DELLE GARE GIORNO AVVENIMENTO ORARIO DI PARTENZA E FINE Venerdì 02/11/12 Prova Libera 1 10.00-11.30 Prova Libera

Dettagli

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B Il Quotidiano in Classe Classe III sez. B Report degli articoli pubblicati Dagli studenti sul HYPERLINK "iloquotidiano.it" Ilquotidianoinclasse.it Allestimento di Lorenzo Testa Supervisione di Chiara Marra

Dettagli

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA.

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Di tutto quello che anche quest anno abbiamo cercato di fare, dei bambini della scuola dell Infanzia che continuano a giocare

Dettagli

Luisa Mattia Sibilla nel cappello

Luisa Mattia Sibilla nel cappello Luisa Mattia Sibilla nel cappello Prima edizione settembre 2015 Copyright 2015 biancoenero edizioni srl www.biancoeneroedizioni.com Testo di Luisa Mattia Illustrazioni di Andrea Mongia Font biancoenero

Dettagli

NEL MARE DELLA NOSTRA FANTASIA OGNI PESCE E DIVERSO NELLE SUE FORME E COLORI, COME NOI RAGAZZI CHE ABBIAMO ESPRESSO QUESTO BELLISSIMO DISEGNO.

NEL MARE DELLA NOSTRA FANTASIA OGNI PESCE E DIVERSO NELLE SUE FORME E COLORI, COME NOI RAGAZZI CHE ABBIAMO ESPRESSO QUESTO BELLISSIMO DISEGNO. SEMPLICEMENTE INSIEME per condividere esperienze, notizie, gioie, conquiste, vittorie, delusioni, difficoltà, sofferenze come in famiglia, senza giudizi, rispettando l opinione di ciascuno, certi che ognuno

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

RIACCENDI LA TUA PASSIONE PER LA FISIOTERAPIA IN 5 PASSI

RIACCENDI LA TUA PASSIONE PER LA FISIOTERAPIA IN 5 PASSI RIACCENDI LA TUA PASSIONE PER LA FISIOTERAPIA IN 5 PASSI WWW.FISIOPROGRAM-INTENSIVE.COM Come accendere e coltivare la tua passione per la Fisioterapia: Nell articolo precedente FISIOTERAPISTI MOTIVATI

Dettagli

Silvio Trivelloni, maratoneta: la testa è il vero motore del nostro corpo

Silvio Trivelloni, maratoneta: la testa è il vero motore del nostro corpo Silvio Trivelloni, maratoneta: la testa è il vero motore del nostro corpo Matteo SIMONE Silvio Trivelloni sceglie l Atletica Leggera alla scuola media con il Concorso Esercito Scuola e poi diventa un Atleta

Dettagli

TORNEO FANTAPRONOSTICI 2015-2016

TORNEO FANTAPRONOSTICI 2015-2016 Numero squadre partecipanti : 80 TORNEO FANTAPRONOSTICI 2015-2016 IL NUOVO TORNEO PREVEDERA VARIE SFIDE E COMPETIZIONI TRA I CONCORRENTI : Ci saranno infatti : CAMPIONATI : quattro campionati da 20 squadre

Dettagli

IL MITO DI VALENTINO ROSSI

IL MITO DI VALENTINO ROSSI IL MITO DI VALENTINO ROSSI NELLE PAGINE DE a cura di UMBERTO ZAPELLONI prefazione di VALENTINO ROSSI sommario 52 19 agosto 1996 54 14 aprile 1997 55 5 maggio 1997 56 19 maggio 1997 90 Gli anni nella 500

Dettagli

nostre «certezze» sul fatto che senza di lui non potremo mai più essere felici, che durano fino a una nuova... relazione!) continueremo a infilarci

nostre «certezze» sul fatto che senza di lui non potremo mai più essere felici, che durano fino a una nuova... relazione!) continueremo a infilarci Pensieri. Perché? Cara dottoressa, credo di avere un problema. O forse sono io il problema... La mia storia? Stavo con un ragazzo che due settimane fa mi ha lasciata per la terza volta, solo pochi mesi

Dettagli

Nella palestra la parete attrezzata fu presto pronta e Simone si appassionò tantissimo.

Nella palestra la parete attrezzata fu presto pronta e Simone si appassionò tantissimo. Nella palestra la parete attrezzata fu presto pronta e Simone si appassionò tantissimo. Gli sembrava di scalare il mondo e di salire in alto nel cielo, oltre le nuvole, per vedere la terra dallo spazio.

Dettagli

METODOLOGIA DELL INSEGNAMENTO ALLENAMENTO DELLA TECNICA

METODOLOGIA DELL INSEGNAMENTO ALLENAMENTO DELLA TECNICA METODOLOGIA DELL INSEGNAMENTO ALLENAMENTO DELLA TECNICA Non possiamo parlare di un unica metodologia per allenare la pallavolo, in quanto essa cambia in rapporto al livello di gioco: non può essere la

Dettagli

Sin da quando sono molto piccoli, i bambini sperimentano il mondo attraverso le

Sin da quando sono molto piccoli, i bambini sperimentano il mondo attraverso le Indice Introduzione 7 Miagolina si presenta 11 Quella volta che Miagolina è caduta nel buco della vasca 24 Quando è nato Spigolo 44 Miagolina e le parole storte 56 Spigolo va all asilo 75 Miagolina si

Dettagli

La lunga strada per tornare a casa

La lunga strada per tornare a casa Saroo Brierley con Larry Buttrose La lunga strada per tornare a casa Traduzione di Anita Taroni Proprietà letteraria riservata Copyright Saroo Brierley 2013 2014 RCS Libri S.p.A., Milano Titolo originale

Dettagli

Perché è sempre troppo tardi quando inizi a occuparti della tua salute?

Perché è sempre troppo tardi quando inizi a occuparti della tua salute? Perché è sempre troppo tardi quando inizi a occuparti della tua salute? Succede spesso ed è un comportamento molto diffuso. Troviamo la motivazione per occuparci della nostra persona (fisico e mente) solo

Dettagli

Io..., papà di... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015

Io..., papà di... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015 Io..., papà di...... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015 Lettura albo, strumento utilizzato in un Percorso di Sostegno alla Genitorialità biologica EMAMeF - Loredana Plotegher, educatore professionale

Dettagli

Una guida per avviare il tuo business e guadagnare online. chi non ha un lavoro, è precario, è in condizioni economiche difficili

Una guida per avviare il tuo business e guadagnare online. chi non ha un lavoro, è precario, è in condizioni economiche difficili COME PARTIRE Una guida per avviare il tuo business e guadagnare online Questo report si pone l obiettivo di dare una concreta speranza a chi non ha un lavoro, è precario, è in condizioni economiche difficili

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

CHI È ALBERTO CHI È ALBERTO 2001

CHI È ALBERTO CHI È ALBERTO 2001 CHI È ALBERTO 2001 2001 CHI È ALBERTO Alberto Viberti è nato ad Alba il 17-09-1994. Spinto dalla passione Alby esordisce in gara a soli 7 anni. Partecipa a numerose gare nazionali di go-kart tenutesi sui

Dettagli

REGOLAMENTO FANTACALCIO 2015/2016

REGOLAMENTO FANTACALCIO 2015/2016 1. REGOLAMENTO GENERALE REGOLAMENTO FANTACALCIO 2015/2016 1.1. ISCRIZIONE E QUOTE L iscrizione è di 25,00 e deve essere versata al momento dell Asta iniziale. Sarà versata un ulteriore quota di 25,00 il

Dettagli

..conoscere il Servizio Volontario Europeo

..conoscere il Servizio Volontario Europeo ..conoscere il Servizio Volontario Europeo 1. LʼEDITORIALE 1. LʼEDITORIALE Cari amici, il tempo dell estate è un tempo che chiede necessariamente voglia di leggerezza. Proprio di questa abbiamo bisogno

Dettagli

Trasmettiamo Emozioni. Produzioni Televisive

Trasmettiamo Emozioni. Produzioni Televisive Trasmettiamo Emozioni. Produzioni Televisive Mettetevi comodi. A trasmettere emozioni ci pensiamo NOI. INDICE Go-TV : il gruppo 2 Go-KartTv 4 On-Race Tv 6 Talenti Da Corsa 8 Il Tuo Sogno In Pista 10 Pacchetti

Dettagli

Domenica, 19 aprile 2009. Il Signore è con te

Domenica, 19 aprile 2009. Il Signore è con te Domenica, 19 aprile 2009 Il Signore è con te Marco 16:15-20- E disse loro: Andate per tutto il mondo, predicate il vangelo a ogni creatura. Chi avrà creduto e sarà stato battezzato sarà salvato; ma chi

Dettagli

Italian Continuers (Section I Listening and Responding)

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) 2010 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text [Ring, ring] SIGNORA ROSSI: Pronto casa Rossi. CARLO: Buonasera signora

Dettagli

L allenamento del talento e l equilibrio con la vita personale

L allenamento del talento e l equilibrio con la vita personale L allenamento del talento e l equilibrio con la vita personale A cura di Luca Stanchieri, Scuola Italiana di Life & Corporate Coaching Roma, 16 e 17 maggio 5/23/2013 GLI AUTORI Equipe di Ricerca: Scuola

Dettagli

8. Credi che le materie scolastiche che ti vengono insegnate ti preparino per questo lavoro? No.

8. Credi che le materie scolastiche che ti vengono insegnate ti preparino per questo lavoro? No. Intervista 1 Studente 1 Nome: Dimitri Età: 17 anni (classe III Liceo) Luogo di residenza: città (Patrasso) 1. Quali fattori ti hanno convinto ad abbandonare la scuola? Io volevo andare a lavorare ed essere

Dettagli

MAGAZINE PUBLISHED BY DALLARA

MAGAZINE PUBLISHED BY DALLARA 05/2010 MAGAZINE PUBLISHED BY DALLARA GP2 DIDIER PERRIN SPIEGA I MOTIVI DEL SUCCESSO DELLA LA SERIE CHE ADDESTRA I PILOTI DI TALENTO ALLA F.1 INDY 500 IL PIÙ GRANDE SPETTACOLO DEL MONDO DELLE CORSE HA

Dettagli

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di RACCONTO TRATTO DAL LIBRO DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di Roberta Griffini, Francesca Matichecchia, Debora Roversi, Marzia Tanzini Disegno di Pat Carra Filcams Cgil Milano Margherita impiegata

Dettagli

La Sagrada Famiglia 2015

La Sagrada Famiglia 2015 La Sagrada Famiglia 2015 La forza che ti danno i figli è senza limite e per fortuna loro non sanno mai fino in fondo quanto sono gli artefici di tutto questo. Sono tiranni per il loro ruolo di bambini,

Dettagli

EBOOK GIAN PAOLO MONTALI CREDERE NEL GIOCO DI SQUADRA. www.forumeccellenze.it

EBOOK GIAN PAOLO MONTALI CREDERE NEL GIOCO DI SQUADRA. www.forumeccellenze.it EBOOK GIAN PAOLO MONTALI CREDERE NEL GIOCO DI SQUADRA. www.forumeccellenze.it 1. Del sogno dell essere sognatore Il primo dovere di un buon Capo è non accontentarsi, essere il più esigente possibile nella

Dettagli

Paola Dell Orto presidentessa di Agedo (L Associazione di genitori di omosessuali)

Paola Dell Orto presidentessa di Agedo (L Associazione di genitori di omosessuali) Paola Dell Orto presidentessa di Agedo (L Associazione di genitori di omosessuali) Al mare, verso gli undici anni, avevo fatto amicizia con un bagnino. Una cosa innocentissima, ma mia madre mi chiedeva

Dettagli

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un attimo assentarmi, ma è una questione di cinque minuti. Devo uscire,

Dettagli

La commovente storia di Fabiola a C è Posta per te : rivediamola

La commovente storia di Fabiola a C è Posta per te : rivediamola La commovente storia di Fabiola a C è Posta per te : rivediamola La splendida storia d amore di Ferruccio e Fabiola, due coniugi brindisini, ha fatto commuovere tutta l Italia. Ieri sera, i due sono stati

Dettagli

Un pinguino in seconda A o forse più di uno?

Un pinguino in seconda A o forse più di uno? Un pinguino in seconda A o forse più di uno? Immaginiamo, per un momento, che una cicogna un po distratta voli con un fagotto tra le zampe. Nel fagotto c è un pinguino. Un delizioso, buffo e tenero pinguino.

Dettagli

INTERVISTA LICIA TROISI ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ

INTERVISTA LICIA TROISI ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ INTERVISTA LICIA TROISI ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ Licia Troisi ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ Licia Troisi, di professione astrofisica, è senza dubbio l autrice fantasy italiana più amata. All

Dettagli

VOLARE E PERICOLOSO? LA RISPOSTA E DENTRO NOI STESSI. volare diventa MOLTO PERICOLOSO se si riducono i margini di sicurezza

VOLARE E PERICOLOSO? LA RISPOSTA E DENTRO NOI STESSI. volare diventa MOLTO PERICOLOSO se si riducono i margini di sicurezza VOLARE E PERICOLOSO? È certamente una domanda legittima, che molti piloti, più o meno consciamente, presto o tardi si pongono. Sorprendentemente, la risposta è a portata di mano: LA RISPOSTA E DENTRO NOI

Dettagli

PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA

PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA Intervento dell Amministratore Delegato della Fiat, Sergio Marchionne Pomigliano d Arco (NA) - 14 dicembre 2011 h 9:00 Signore e signori, buongiorno a tutti. E un piacere

Dettagli

All interno: VIDEO NOVITA + GUIDA PRATICA IL POTERE DEL MOMENTUM GUIDA COMPLETA!

All interno: VIDEO NOVITA + GUIDA PRATICA IL POTERE DEL MOMENTUM GUIDA COMPLETA! ROBBINS n. 4 Il Magazine Multimediale di Anthony Robbins, Formatore n. 1 al mondo 2009: L ANNO MIGLIORE DELLA TUA VITA All interno: VIDEO NOVITA + GUIDA PRATICA TONY IL POTERE DEL MOMENTUM GUIDA COMPLETA!

Dettagli

Australia. Il sogno infranto di un giovane emigrante italiano

Australia. Il sogno infranto di un giovane emigrante italiano Australia Il sogno infranto di un giovane emigrante italiano Ogni riferimento a fatti realmente accaduti o luoghi e/o a persone realmente esistenti è da ritenersi puramente casuale. Antonino Santamaria

Dettagli

Il mister, la squadra, i genitori, la società. Mister Roberto Babini descrive il suo ruolo e le sue competenze.

Il mister, la squadra, i genitori, la società. Mister Roberto Babini descrive il suo ruolo e le sue competenze. Il mister, la squadra, i genitori, la società. Mister Roberto Babini descrive il suo ruolo e le sue competenze. Roberto Babini (Allenatore di base con Diploma B UEFA) svolge da 13 anni l attività di allenatore.

Dettagli

ECCO LA MIA ESPERIENZA COME HO VISSUTO LO SPORT DA DISABILE

ECCO LA MIA ESPERIENZA COME HO VISSUTO LO SPORT DA DISABILE ECCO LA MIA ESPERIENZA COME HO VISSUTO LO SPORT DA DISABILE Ciao a tutti, io sono Andrea referente locale Ferrara-Bologna per Aismac. Sono affetto da una Siringomielia traumatica dorsale e da una amputazione

Dettagli

Mauro. Simone. Mamy Jara

Mauro. Simone. Mamy Jara Trebisonda è un programma per ragazzi su RAI 3, dove si fanno dei giochi educativi a cui partecipano ragazzi di una scuola. Stavolta è toccato alla mia classe, la 2^A, e a una di Coldirodi. Noleggiato

Dettagli

L idea dunque di ritrovarsi dei tutori, per di più sconosciuti, anche in vacanza, non era il massimo. Carlo però ci aveva subito tranquillizzati, ci

L idea dunque di ritrovarsi dei tutori, per di più sconosciuti, anche in vacanza, non era il massimo. Carlo però ci aveva subito tranquillizzati, ci CAPITOLO 1 La donna della mia vita Oggi a un matrimonio ho conosciuto una donna fantastica, speciale. Vive a Palermo, ma appena se ne sente la cadenza, adora gli animali, cani e cavalli soprattutto, ma

Dettagli

Storie di uomini e moto veloci

Storie di uomini e moto veloci Storie di uomini e moto veloci morbidelli il documentario Prima della velocità, del rischio, dell adrenalina e del rumore, c era lei. La passione. Quando Giancarlo Morbidelli è entrato nel retrobottega

Dettagli

MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI!!

MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI!! MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI Ciao e Benvenuta in questo straordinario percorso che ti permetterà di compiere un primo passo per IMPARARE a vedere finalmente il denaro in modo DIFFERENTE Innanzitutto

Dettagli

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013 per Bambini dai 7 ai 10 anni DIOCESI DI FOSSANO Commissione Diocesana Pastorale Ragazzi Ehi!!

Dettagli

XXI Ciclo di incontri 2007-2008

XXI Ciclo di incontri 2007-2008 XXI Ciclo di incontri 2007-2008 LA PERSONA UMANA CUORE DELLA PACE X INCONTRO - DOMENICA 9-3-2008 ORE 15,00 Educazione: rispondere al bisogno di crescere.educare è possibile e si deve Relatore: Prof. Don

Dettagli

INTERVISTA A WOLFGANG EGGER

INTERVISTA A WOLFGANG EGGER INTERVISTA A WOLFGANG EGGER Domande a cura di Carlo Alberto Monti, Presidente Club Alfa Sport Trascrizione: Mapelli Paolo, Responsabile Stampa Fotografie: Mapelli Paolo per Club Alfa Sport Come vive la

Dettagli

Motivazione e Atletica Leggera: la consapevolezza delle proprie risorse

Motivazione e Atletica Leggera: la consapevolezza delle proprie risorse Presenza ai Raduni Regionali Estivi a Schio ed Asiago Motivazione e Atletica Leggera: la consapevolezza delle proprie risorse Nel corso del raduno estivo 2010 si è idealmente proseguito il lavoro dell

Dettagli

Angeli - Voglio Di Piu' Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 01:19

Angeli - Voglio Di Piu' Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 01:19 01 - Voglio Di Piu' Era li', era li', era li' e piangeva ma che cazzo hai non c'e' piu',non c'e' piu',non c'e' piu' e' andato se ne e' andato via da qui Non c'e' niente che io possa fare puoi pensarmi,

Dettagli

LA BIBLIOTECA PER I PAZIENTI. La Biblioteca per i Pazienti. Impressioni dei Volontari

LA BIBLIOTECA PER I PAZIENTI. La Biblioteca per i Pazienti. Impressioni dei Volontari LA BIBLIOTECA PER I PAZIENTI SERVIZIO CIVILE VOLONTARIO Anno 2005/2006 La Biblioteca per i Pazienti Impressioni dei Volontari Gloria Lombardo, Valeria Bonini, Simone Cocchi, Francesca Caffarri, Riccardo

Dettagli

Scuola Primaria Statale 2 Circolo Didattico plesso Balilla. Progetto di ceramica CREO IN ALLEGRIA. Classe 2ª I

Scuola Primaria Statale 2 Circolo Didattico plesso Balilla. Progetto di ceramica CREO IN ALLEGRIA. Classe 2ª I Scuola Primaria Statale 2 Circolo Didattico plesso Balilla Progetto di ceramica CREO IN ALLEGRIA Classe 2ª I LA CERAMICA: 1ª FASE Un esperienza stupenda! Stamattina, 7 Marzo, la maestra Mina ha detto che

Dettagli

COME SUPERARE MOMENTI DIFFICILI!

COME SUPERARE MOMENTI DIFFICILI! COME SUPERARE MOMENTI DIFFICILI! sono un ragazzo di sedici anni trasferito da quasi due anni in Germania e ho avuto la strana idea di esporre un libro sulla vita di ognuno di noi.. A me personalmente non

Dettagli

Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla!

Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla! Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla! Quarta Primaria - Istituto Santa Teresa di Gesù - Roma a.s. 2010/2011 Con tanto affetto... un grande grazie anche da me! :-) Serena Grazie Maestra

Dettagli

PSICOTERAPIA DELLA GESTALT APPLICATA ALLO SPORT Autoconsapevolezza, attenzione, respirazione, visualizzazioni

PSICOTERAPIA DELLA GESTALT APPLICATA ALLO SPORT Autoconsapevolezza, attenzione, respirazione, visualizzazioni PSICOTERAPIA DELLA GESTALT APPLICATA ALLO SPORT Autoconsapevolezza, attenzione, respirazione, visualizzazioni Dott. Matteo SIMONE Psicologo, Psicoterapeuta Gestalt, Terapeuta EMDR "Se desiderate compiere

Dettagli

IL COLORE ROSSO DELLE GINESTRE

IL COLORE ROSSO DELLE GINESTRE IL COLORE ROSSO DELLE GINESTRE Rappresentazione teatrale degli Alunni dell'ic di San Cipirello Esplorazione della Memoria Alle radici del Primo Maggio A.S. 2014 / 15 Narratore È il primo maggio. Un'anziana

Dettagli

ITALIA 1 agosto 2010 Nuovi Membri del GET Team

ITALIA 1 agosto 2010 Nuovi Membri del GET Team Nuovi Membri del GET Team Maria Cristina De Leo e Marco Piermarteri Mi Chiamo Maria Cristina, ho 42 anni ed abito a Genzano in provincia di Roma. Da molti anni ero in sovrappeso ed è bruttissimo passare

Dettagli

La rivelazione della Parola di Dio

La rivelazione della Parola di Dio Domenica, 26 settembre 2010 La rivelazione della Parola di Dio Salmo 119:130- La rivelazione delle tue parole illumina; rende intelligenti i semplici. Apro la bocca e sospiro, per il desiderio dei tuoi

Dettagli

Racconti di me. Un regalo

Racconti di me. Un regalo 1 Racconti di me di Cetta De Luca Un regalo Io non regalo oggetti. Magari un sogno, un emozione qualcosa che rimanga nella vita di valore. A volte solo un ricordo, a volte me stessa. 2 Apparenza Tu che

Dettagli

La felicità per me è un sinonimo del divertimento quindi io non ho un obiettivo vero e proprio. Spero in futuro di averlo.

La felicità per me è un sinonimo del divertimento quindi io non ho un obiettivo vero e proprio. Spero in futuro di averlo. Riflessioni sulla felicità.. Non so se sto raggiungendo la felicità, di certo stanno accadendo cose che mi rendono molto più felice degli anni passati. Per me la felicità consiste nel stare bene con se

Dettagli

Perché un libro di domande?

Perché un libro di domande? Perché un libro di domande? Il potere delle domande è la base per tutto il progresso umano. Indira Gandhi Fin dai primi anni di vita gli esseri umani raccolgono informazioni e scoprono il mondo facendo

Dettagli

STATURA E VOLLEY A cura di Valeria Benedetti, Gian Luca Pasini e Mario Salvini

STATURA E VOLLEY A cura di Valeria Benedetti, Gian Luca Pasini e Mario Salvini STATURA E VOLLEY A cura di Valeria Benedetti, Gian Luca Pasini e Mario Salvini (da "La Gazzetta dello Sport" - Pallavolo - 25 Ottobre 2001) "I centimetri contano, ma la tecnica resta decisiva". Il più

Dettagli

La XXIV giornata mondiale della salute mentale: il 10 Ottobre 2015

La XXIV giornata mondiale della salute mentale: il 10 Ottobre 2015 La XXIV giornata mondiale della salute mentale: il 10 Ottobre 2015 Evento Flashmob Pensieri raccolti nel gruppo: Sabato ci siamo trovati al Centro e dopo aver indossato le magliette siamo andati tutti

Dettagli

IL POTERE DELLA MENTE

IL POTERE DELLA MENTE PARTE PRIMA IL POTERE DELLA MENTE Dimagrisci senza dieta_ testo.indd 1 28/02/13 09.28 Aspettati di farcela Ci sono cose che vi posso insegnare, altre che potete imparare dai libri. Ma ci sono cose che,

Dettagli

Giornale degli Alunni della Scuola Media "Virgilio" Via Trebbia - CREMONA. Sono in terza media Che cosa provo? Preoccupazione, gioia, speranza,

Giornale degli Alunni della Scuola Media Virgilio Via Trebbia - CREMONA. Sono in terza media Che cosa provo? Preoccupazione, gioia, speranza, Noi in poche pagine Giornale degli Alunni della Scuola Media "Virgilio" Via Trebbia - CREMONA XVI EDIZIONE ~ ANNO 2014-2015 9 ottobre 2014 SOMMARIO SPECIALE CLASSE 3^B Ø RIFLESSIONI DEI PRIMI GIORNI DI

Dettagli

C eraunavoltaunalbumdifotoscolorite

C eraunavoltaunalbumdifotoscolorite C eraunavoltaunalbumdifotoscolorite C era una volta un album di foto scolorite. Un vecchio album di nome Sansone. Sansone era stato acquistato nel 1973 in un mercatino di Parigi da una certa signora Loudville.

Dettagli

Anno 4 - N 24 - Sabato 19 marzo 2011. Il sito costantemente aggiornato sullo sport partenopeo Settimanale di scommesse sportive QUOTE

Anno 4 - N 24 - Sabato 19 marzo 2011. Il sito costantemente aggiornato sullo sport partenopeo Settimanale di scommesse sportive QUOTE Anno 4 - N 24 - Sabato 19 marzo 2011 Il sito costantemente aggiornato sullo sport partenopeo Settimanale di scommesse sportive QUOTE IL PRONOSTICO DI... Per il doppio ex mister di Napoli e Cagliari, il

Dettagli

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.)

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) 23 febbraio 2014 penultima dopo l Epifania h. 18.00-11.30 (Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) Celebriamo la Messa vigiliare

Dettagli

Amministrazione federale delle dogane (AFD), Basilea

Amministrazione federale delle dogane (AFD), Basilea Amministrazione federale delle dogane (AFD), Basilea Enzo De Maio, datore di lavoro Nella mia funzione di case manager e consulente HR della Direzione generale delle dogane, ho ricevuto una comunicazione

Dettagli

E così il Calendario della Serie A 2014-2015 è uscito. Lo riassumo qui concentrato ovviamente sulla nostra squadra, prima di commentarlo:

E così il Calendario della Serie A 2014-2015 è uscito. Lo riassumo qui concentrato ovviamente sulla nostra squadra, prima di commentarlo: E così il Calendario della Serie A 2014-2015 è uscito. Lo riassumo qui concentrato ovviamente sulla nostra squadra, prima di commentarlo: 1) Toro-Inter 2) Sampdoria Toro 3) Toro Verona 4) Cagliari Toro

Dettagli

TEST GRAMMATICALE DI LIVELLO

TEST GRAMMATICALE DI LIVELLO 1.- "Ciao, come?" a) sta b) vai 2.- "Sono francese" " " a) Da dove? b) Dove sei? TEST GRAMMATICALE DI LIVELLO c) va d) siete c) Di dove? d) Dove? 3.- "Ciao Marina, ci vediamo domani" "D'accordo " a) presto

Dettagli

La vita dei numeri ultimi

La vita dei numeri ultimi La vita dei numeri ultimi Orazio La Boccetta LA VITA DEI NUMERI ULTIMI racconto Dedicato a tutta la mia famiglia e i miei migliori amici a Pietro soprattutto ed in particolare a mio padre Andrea e mia

Dettagli