SPORTIELLO MASIELLO TOLOI PALETTA DRAME' CARMONA CIGARINI KURTIC ESTIGARRIBIA PINILLA A.GOMEZ

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SPORTIELLO MASIELLO TOLOI PALETTA DRAME' CARMONA CIGARINI KURTIC ESTIGARRIBIA PINILLA A.GOMEZ"

Transcript

1

2

3 4 3 3 SPORTIELLO MASIELLO TOLOI PALETTA DRAME' CARMONA CIGARINI KURTIC ESTIGARRIBIA PINILLA A.GOMEZ

4 Cigarini [35%] Carmona [35%] de Roon [30%] (per due posti) Estigarribia [40%] Moralez [40%] D'Alessandro [20%] Pinilla [55%] Denis [45%] La spiegazione dei ballottaggi la trovate nelle annotazioni tattiche. KURTIC Sassuolo, Centrocampista, Definitivo BASSI Empoli, Portiere, Svincolato VALZANIA Cesena, Centrocampista, Definitivo DE LUCA Varese, Attaccante, Definitivo CERIA Juventus, Attaccante, Definitivo BOAKYE Juventus, Attaccante, Definitivo BRIVIO Hellas Verona, Difensore, Fine prestito ALIMI Chievo Verona, Attaccante EMMANUELLO Juventus, Centrocampista, Definitivo CASON Siena, Difensore, Definitivo BENTACOURT Defensor, Attaccante, Fine prestito CANINI Tokio FC, Difensore, Fine prestito GIORGI Cesena, Centrocampista, Fine prestito NICA Cesena, Difensore, Fine prestito CAZZOLA Cesena, Centrocampista, Fine prestito MARILUNGO Cesena, Attaccante, Fine prestito DE ROON Heerenveen, Centrocampista, Definitivo DE PAULA Svincolato, Attaccante RADUNOVIC FK Rad Belgrado, Portiere, Definitivo MONACHELLO Monaco, Attaccante, Definitivo BALDRIGHI Caravaggio, Definitivo TOLOI San Paolo, Difensore, Definitivo PALETTA Milan, Difensore, Prestito SZABO Gyori Eto, Attaccante, Definitivo GASPERONI Cesena, Prestito BIAVA Svincolato, Difensore BIANCHI Bologna, Attaccante, Fine prestito SCALONI Svincolato, Difensore BARLOCCO Juventus, Difensore, Definitivo CAIS Juventus, Attaccante, Definitivo MADONNA Spezia, Difensore, Definitivo TANTARDINI Feralpi Salò, Centrocampista, Definitivo VARANO Cesena, Attaccante, Definitivo CAVAGNA Trapani, Centrocampista, Prestito MILESI Arezzo, Difensore AVRAMOV Svincolato, Portiere VALZANIA Cesena, Centrocampista, Fine prestito KONE Cesena, Centrocampista EMANUELSON Roma, Centrocampista, Fine prestito

5 CALDARA Cesena, Difensore, Prestito GATTO Vicenza, Attaccante, Titolo temporaneo REDOLFI Pro Vercelli, Difensore, Prestito MOLINA Cesena, Centrocampista, Fine prestito CAPELLI Cesena, Difensore CONTINI Bari, Difensore, Prestito SCOZZARELLA Trapani, Centrocampista, Definitivo NICA Avellino, Difensore, Prestito ARDEMAGNI Perugia, Attaccante, Prestito DE LUCA Bari, Attaccante, Prestito FORGACS Pisa, Difensore, Prestito ZAPPACOSTA Torino, Difensore, Definitivo BASELLI Torino, Centrocampista, Definitivo GAGLIARDINI Vicenza, Centrocampista, Prestito BENALOUANE Leicester, Difensore, Definitivo KESSIE Cesena, Difensore, Prestito PUGLIESE Arezzo, Attaccante, Prestito CERIA Arezzo, Attaccante, Prestito DEL GROSSO Bari, Difensore, Prestito con obbligo di riscatto MARILUNGO Lanciano, Attaccante, Prestito BOAKYE Roda, Attaccante, Prestito ALIMI Maceratese, Attaccante, Prestito BANGAL TuttoCuoio, Attaccante, Prestito CAZZOLA Livorno, Centrocampista, Prestito NAPOL Avellino, Attaccante, Prestito ROSSI Prato, Portiere, Prestito 30. BASSI Davide (1985) Piede:Dx Portiere Anno 2014/2015 Squadra Empoli Presenze 7 MV 5,86 FM 3, Stagione da dimenticare quella passata ad Empoli. Arriva a Bergamo come secondo di Sportiello. 1. RADUNOVIC Boris (1996) Piede:Dx Portiere Anno 2014/2015 Squadra FK Rad Belgrado Presenze Colpo estivo in prospettiva firmato Atalanta. Il giovane portiere della nazionale serba U19 parte come terzo portiere nerazzurro. 57. SPORTIELLO Marco (1992) Piede:Dx Portiere Anno 2014/2015 Squadra Atalanta Presenze 37 MV 6,36 FM 4, Dopo l'ottima stagione passata, non poteva che venir confermato tra i pali. Squadre straniere hanno bussato alla sua porta ma Marco è rimasto, pronto per la stagione della consacrazione. Pesano i 55 gol incassati e la difesa, ad ora, non sembra essere migliorata molto, ma la MV è di tutto rispetto. Portiere da tenere in forte considerazione per chi utilizza il modificatore di difesa. Si spera nell'acquisto di un paio di elementi difensivi per rafforzare la retroguardia.

6 6. BELLINI Gianpaolo (1980) Piede:Dx Terzino destro Anno 2014/2015 Squadra Atalanta Presenze 15 MV 5,73 FM 5, Presente, passato e futuro atalantino. Gianpolo Bellini ha rinnovato per un'altra stagione il contratto, ed a partire da quella 2016/2017 la Società gli affiderà un incarico dirigenziale. Esperienza e carisma al servizio della squadra. Rappresenta un'alternativa sull'out di destra difensivo. 28. BRIVIO Davide (1988) Piede:Sx Terzino Sinistro Anno 2014/2015 Squadra Hellas Verona Presenze 13 MV 5,65 FM 5, Stagione a Verona non certo esaltanate e probabile nome in uscita in chiave mercato. Non particolarmente amato dai tifosi, rimane come alternativa a Dramé sulla corsia mancina. 13. CANINI Michele (1985) Piede: Dx Difensore Centrale Anno 2014/2015 Squadra FC Tokyo Presenze Dopo un anno e mezzo trascorso in Giappone con la maglia del FC Tokyo, torna in Italia per completare il reparto difensivo nerazzurro. 33. CHERUBIN Nicolò (1986) Piede:Dx Difensore centrale Anno 2014/2015 Squadra Atalanta Presenze 13 MV 5,58 FM 5, In queste due prime gare di campionato ha giocato molto bene in coppia con Stendardo, soprattutto a Milano contro l'inter. Con gli arrivi di Toloi e Paletta dovrebbe rappresentare l'alternativa all'italo argentino sul centro sinistra. 24. CONTI Andrea (1994) Piede:Dx Terzino Destro Anno 2014/2015 Squadra SS Virtus Lanciano Presenze 24 MV 5,85 FM 5, Piccola giovane promessa in casa bergamasca. Nelle amichevoli estive sembra aver guadagnato la considerazione di Reja ma ha davanti Masiello (e forse anche Raimondi) per il ruolo di terzino destro. 93. DRAME' Boukary (1985) Piede:Sx Terzino sinistro Anno 2014/2015 Squadra Atalanta Presenze 29 MV 5,55 FM 5, Terzino sinistro titolare della difesa a 4 di Edy Reja. In queste amichevoli estive sembra essere partito con il piglio giusto, anche in ottica assist. La sua utilità fantacalcistica però è nell'essere un discreto 'tappabuchi' per il vostro reparto difensivo. Salvo clamorose defezioni, ha il posto da titolare ma quanto a MV e bonus meglio guardare altrove. 5. MASIELLO Andrea (1986) Piede:Dx Difensore Centrale Anno 2014/2015 Squadra Atalanta Presenze 13 MV 5,65 FM 5, Nel pre campionato è stato utilizzato da Reja esclusivamente come difensore centrale. Con i due nuovi arrivi di Toloi e Paletta andrà ad occupare la corsia di destra della linea difensiva. Titolare dal possibile 6 specialmente in casa senza pretese per bonus. 29. PALETTA Gabriel (1986) Piede:Dx Difensore centrale Anno 2014/2015 Squadra Parma/Milan Presenze 21 MV 5,71 FM 5, Arriva in prestito dal Milan dopo una stagione con poche luci e moltissime ombre. Con l'europeo in vista, questa può essere la sua occasione per rilancarsi e fare vedere, nuovamente, di che pasta è fatto. Viene per fare il titolare andando ad occupare, probabilmente, il centro sinistra nella linea a quattro di Reja. Siamo fiduciosi possa ricalcare le gesta di due anni fa a Parma. 77. RAIMONDI Cristian (1981) Piede:Dx Terzino Destro Anno 2014/2015 Squadra Atalanta Presenze 4 MV 6,25 FM 6, CR77 quando chiamato in causa ha sempre risposto con ottime prestazioni. Ci piacerebbe vederlo giocare con più continuità ma purtroppo viene spesso falcidiato da infortuni e problemi fisici. Rimane principalmente

7 come uomo spogliatoio e come possibile alternativa a Masiello peril ruolo di terzino destro. 2. STENDARDO Guglielmo (1981) Piede:Dx Difensore centrale Anno 2014/2015 Squadra Atalanta Presenze 24 MV 5,83 FM 5, Finale di stagione, quello passato, non proprio impeccabile ma l'avvocato è pronto a giocarsi nuovamente le sue carte. Il rapporto con Reja sembra essere migliorato ma la concorrenza è molta. Agendo sul centrodestra, rappresenterebbe l'alternativa a Toloi. 22. TOLOI Rafael (1990) Piede:Dx Difensore centrale Anno 2014/2015 Squadra San Paolo Presenze Una vecchia conoscenza del calcio italiano. Nella stagione 2013/2014 militò nella Roma realizzando però appena 5 presenze. Investimento importante per l'atalanta che lo ha acquistato a titolo definitivo. Arriva per fare il titolare ma, dato che l'alternativa è Stendardo (non certo un primo arrivato), dovrà comunque sudarsi il posto ogni giornata. Giocatore dotato di un buon piede, abile ad impostare l'azione e molto efficace. Occhio che potrebbe incaricarsi di tirare calci di punizione dalla distanza. 17. CARMONA Carlos (1987) Piede:Dx Centrocampista\Mezzala Anno 2014/2015 Squadra Atalanta Presenze 32 MV 5,81 FM 5, E' un pilastro del centrocampo nerazzurro ma quest'anno sembra esserci più concorrenza nel reparto con l'arrivo dell'olandese de Roon. Parte in vantaggio per una maglia da titolare ma per mantenerla ci sarà bisogno del miglior Carmona. 21. CIGARINI Luca (1986) Piede:Dx Centrocampista\Regista basso Anno 2014/2015 Squadra Atalanta Presenze 33 MV 5,98 FM 5, Con la partenza di Baselli rimane l'unico vero 'metronomo' della squadra orobica. Pronto a prendersi sulle spalle il centrocampo bergamasco. Giocatore avvezzo ai cartellini ma qualche +1 da palla inattiva lo può regalare. 7. D'ALESSANDRO Marco (1992) Piede:Dx Esterno destro d'attacco Anno 2014/2015 Squadra Atalanta Presenze 20 MV 5,83 FM 5, Il giovane talento italiano è apparso in grande spolvero in queste amichevoli estive. Sempre nel vivo dell'azione e pronto a sfornare assist ai compagni. Anche in fase realizzativa si è fatto trovare pronto. Ma quando il gioco si fa duro saprà essere all'altezza? 15. DE ROON Marten (1991) Piede:Dx Centrocampista\Regista basso\mezzala Anno 2014/2015 Squadra SC Heerenveen Presenze Arrivato in estate dal campionato olandese, ha subito impressionato il tecnico nelle uscite estive, e noi nelle prime due gara di campionato. Adesso è qualcosa di più di una semplice alternativa al terzetto Carmona Cigarini Kurtic. Molto diligente tatticamente, può occupare tutti i ruoli del centrocampo. Di bonus ne dovrebbe portare pochi ma la MV (media voto) può essere di tutto rispetto. 20. ESTIGARRIBIA Marcelo Alejandro (1987) Piede:Sx Esterno destro d'attacco Anno 2014/2015 Squadra Atalanta Presenze 9 MV 5,83 FM 6, Un grave infortunio ha compromesso la sua stagione 2014/2015. Adesso è pronto a ripartire e sembra avere tutta la stima del tecnico. Grazie alla sua utilità tattica, è il favorito per affiancare A.Gomez e la punta centrale nel tridente offensivo, ma c'è da valutare la sua condizione fisica non ancora ottimale. 4. GIORGI Luigi (1987) Piede:Dx Centrocampista Anno 2014/2015 Squadra Cesena Presenze 27 MV 5,78 FM 5, Torna alla base dopo la sfortunata parentesi di Cesena che si è conclusa con la retrocessione. Può ricoprire il ruolo di mezz'ala nel 433 anche se sembra piuttosto indietro nelle gerarchie.

8 10. GOMEZ Alejandro (1988) Piede:Dx Esterno sinistro d'attacco Anno 2014/2015 Squadra Atalanta Presenze 22 MV 6,07 FM 6, Il Papu è tornato finalmente ai suoi livelli. Il cambio di allentore, ed il conseguente cambio di modulo, hanno giovato alle sue prestazioni. E' già ripartito da dove aveva lasciato. E' sicuramente l'uomo su cui puntare in casa Atalanta. 88. GRASSI Alberto (1995) Piede:Dx Centrocampista Anno 2014/2015 Squadra Atalanta Presenze 3 MV 6 FM Nell'immaginario dei tifosi ha preso il posto di Baselli, a differenza del neo granata è più deciso e carismatico oltre che giovanissimo. Lo scorso anno ha assaggiato la serie A, in questa stagione punta a confermarsi come una seria alternativa ai titolari. 27. KURTIC Jasmin (1989) Piede:Dx Centrocampista\Mezzala Anno 2014/2015 Squadra Fiorentina Presenze 19 MV 5,47 FM 5, A Firenze non è riuscito ad imporsi. Bergamo può rappresentare l'ambiente a lui ideale per trovare continuità e serenità. La Società ha fatto un investimento importante con il suo acquisto. Il posto da titolare lo ha garantito ed i suoi inserimenti potrebbero essere una chiave tattica da tener d'occhio in ottica Fantacalcio. 8. MIGLIACCIO Giulio (1981) Piede:Dx Centrocampista\Mezzala Anno 2014/2015 Squadra Atalanta Presenze 17 MV 5,91 FM 5, Mette a disposizione la sua esperienza quotidianamente, si è ben disimpegnato quando è stato chiamato in causa, forse ha trovato la sua dimensione ora che è arrivato a quasi 34 anni. 11. MORALEZ Maximiliano (1987) Piede:Dx Trequartista\Esterno d'attacco Anno 2014/2015 Squadra Atalanta Presenze 30 MV 6,12 FM 6, Il 'Frasquito' sembra non trovarsi completamente a proprio agio nel 433 di Reja ma di talento e tecnica ne ha da vendere. Nelle amichevoli estive è apparso molto ispirato in fase realizzativa. Può rappresentare anche un'ottima arma per un eventuale cambio di modulo a partita in corso. Dovrà sfoggiare tutte le sue doti per potersi guadagnare un posto nell'undici iniziale. 19. DENIS German (1981) Piede:Dx Prima Punta Anno 2014/2015 Squadra Atalanta Presenze 31 MV 5,58 FM 6, Estate tormentata per il 'Tanque' dalle continue voci di mercato. Non sembra più trovarsi a casa come una volta ma, se dovesse rimanere, scommettiamo sul suo professionalismo. Rimane il rigorista designato ma si gioca una maglia da titolare per il ruolo di punta centrale con Pinilla. 45. MONACHELLO Gaetano (1994) Piede:Sx Prima Punta Anno 2014/2015 Squadra SS Virtus Lanciano Presenze 35 MV 6,08 FM 6, Il 'giramondo', così come viene chiamato per aver già militato in diversi campionati stranieri, può ricoprire tutti i ruoli del tridente offensivo ma Reja ha detto di vederlo punta centrale. Pronto a ripagare la fiducia della società, dovrà sforzarsi e non poco per ritagliarsi spazio. 51. PINILLA Mauricio (1984) Piede:Dx Punta centrale Anno 2014/2015 Squadra Genoa Atalanta Presenze 24 MV 6,02 FM 6, Di grande impatto il suo arrivo all'atalanta nella scorsa stagione. Chiude con 6 gol e 2 assist in 14 presenze. La società ha detto di volerci puntare fortemente, e lui è pronto a prendersi sulle spalle l'attacco nerazzurro.

9 Edy Reja avrà l'arduo compito di ripercorrere le orme di Colantuono alla guida della dea, anche se è giusto sottolineare come abbia già ottenuto i primi consensi grazie alla salvezza conquistata nelle ultime 10 giornate della passata stagione. L'esperto tecnico già del Napoli probabilmente non incarna i tipici valori bergamaschi, un "popolo" sanguigno ed istintivo un po' come il suo vecchio tecnico, tuttavia tra Edy e i sostenitori atalantini si è avvertito fin da subito un grande feeling. Questo perché Reja ha grandi qualità morali, vive la città, sa rapportarsi con giocatori, stampa e tifoseria con eleganza ed intelligenza, perché lavora senza lamentarsi o cercare scuse, questo la Bergamo neroazzurra lo ha visto ed apprezzato fin da subito. Da un punto di vista tattico è uno di quelli del partito "nel calcio non ci si inventa nulla", prende atto delle risorse che ha e cerca di trovare un sistema da portare avanti, se possibile, per tutta la stagione. In questo c'è una certa linea di continuità con Colantuono, dal quale però non ha ereditato il modulo che ha fatto la fortuna della dea nel passato più recente. L'intenzione del nuovo mister è infatti quella di continuare con il 433 già visto nelle ultime giornate del campionato appena concluso visti i buoni riscontri avuti in termini di risultati più che di gioco. È un 433 dove tutti lavorano per la squadra, c'è poco spazio all'estro se non negli esterni d'attacco, vero punto focale del suo sistema di gioco. Equilibrio e prudenza, da trovare tramite una continuità tattica che è mancata lo scorso anno e che ha contribuito a minare l'affidabilità difensiva della squadra. Reja non è un integralista, nella sua lunga carriera ha sperimentato più moduli, all'inizio della sua avventura con l'atalanta si era appoggiato ad un 4231, poi abbandonato perché non ritenuto idoneo alla rosa a disposizione. Per questo ha cercato di mettere ogni calciatore nel ruolo a lui più congeniale, anche sul mercato ci si è mossi in questo senso: esemplari le cessioni di Baselli e Zappacosta, che mal si inquadravano nel nuovo disegno tattico, o gli acquisti di centrocampisti con capacità di inserimento. Come ampiamente detto il 433 è il modulo prescelto per la prossima stagione. Andiamo ora ad esaminare reparto per reparto: Nessun dubbio sulle gerarchie in porta. Il titolare sarà Sportiello con Bassi arrivato a fare il secondo portiere dopo l'esperienza ad Empoli. Il giovane Radunovic per il momento parte come terza scelta. Spoiler: Mostra PT Sportiello, Bassi, Radunovic In grassetto i probabili titolari I giocatori sono disposti in ordine decrescente di possibilità d'impiego Reparto rivoluzionato dai nuovi arrivi di Toloi e Paletta. Il brasiliano andrà ad occupare il centro destra della linea di difesa con l'italo argentino al suo fianco, nella posizione di centro sinistra. L'ex San Paolo è un difensore dotato di un buon piede, abile quindi nell'impostare l'azione (fattore molto gradito a Reja) ma molto efficace in fase difensiva. L'ex Milan invece lo conosciamo meglio. Bravissimo marcatore, rude ma che sa dare tanta sostanza. Stendardo e Cherubin, che bene han comunque fatto in queste due prime giornate di campionato, rappresentanto l'alternativa ai due nuovi acquisti, rispettivamente Stendarso a Toloi e Cherubin e Paletta. Masiello, nonostante nel pre campionato sia stato utilizzato sempre da centrale, andrà invece ad occupare

10 l'out di destra della linea di difesa. Elemento molto gradito al tecnico che difficilmente se ne priverà. Raimondi ed il giovane Conti le sue prime alternative. La fascia mancina verrà occupata dal senegalese Dramé, con Brivio come rincalzo (causa anche la partenza di Del Grosso). Completano il reparto Bellini (uomo spogliatoio al quale l'anno prossimo verrà affidato un incarico dirigenziale) e Canini. Spoiler: Mostra TD Masiello, Raimondi, Conti, Bellini DC Paletta, Cherubin, Canini DC Toloi, Stendardo, Masiello, Bellini, Canini TS Dramè, Brivio In grassetto i probabili titolari I giocatori sono disposti in ordine decrescente di possibilità d'impiego Reja è ripartito dalla mediana a tre. Quello che si era delineato come "terzetto titolare" di centrocampo, rischia adesso di coinvolgere una quarta persona. Già, perchè l'olandese de Roon continua a scalare posizioni asuon di prestazioni di altissimo livello. Arrivato in punta di piedi, ha subito colto la palla al balzo. L'infortunio di Cigarini lo ha lanciato come vertice basso del centrocampo. Nonostante non abbia un piede da regista puro, è di un'intelligenza tattica enorme. Reja ne rimase impressionato nel pre campionato ed adesso lo siamo anche noi. Cigarini rappresenta l'univo vero metronomo della squadra. A lui il compito di impostare l'azione e lanciare gli esterni. La sua titolarità viene però minata dal sopra citato de Roon. Carmona, sul centro destra, è quello che da sostanza al reparto. Tanta corsa e tanta quantità al servizio della squadra. Ogni anno è sul punto di partire ma poi prontamente rimane. Ha iniziato male la stagione con un rosso rimediato la prima giornata a Milano contro l'inter. Quest'anno non sarà più un intoccabile, considerando che de Roon può agire anche da mezzala. Premesso questo, quello che evidenziamo è una sorta di ballottaggio a tre per due posti. Ballottaggi che non prevedono titolari fissi ne panchinari. Gara per gara, a seconda dell'avversario e di chi sta meglio, verranno prese le decisioni in una sorta di normale rotazione dei giocatori a disposizione. Lo sloveno Kurtic, sul centro sinistra, è il tipo di centrocampista che mancava. Sa unire quantità e qualità in un ottimo mix. Bravo negli inserimenti ed ottimo tiro dalla media distanza. E' quello che dovrebbe soffrire meno le eventuali rotazioni a centrocampo, essendo veramente unico come tipologia di centrocampista in rosa. Grassi ha già visto il campo in questa stagione. E' stato preferito e Migliaccio per sopperire all'assenza per squalifica di Carmona. Artefice di una buona gara, giocata con personalità, il giovane centrocampista di Brescia si candida a raccogliere un buon numero di presenze. Migliaccio, grazie alla sua esperienze, è sempre pronto a non far mancare il suo contributo. Per finire troviamo Giorgi. Sembrava sul punto di partenze ed invece è rimasto per completare il reparto. Gli esterni meritano grande attenzione perché sono molto valorizzati nell'impianto di gioco di Reja. Un nome su tutti è quello di A.Gomez, che, oltre ad aver trovato una condizione fisica ottimale, è stato riproposto nel ruolo a lui più congeniale. I risultati si sono visti fin da subito, inoltre resta il primo sfogo offensivo della manovra atalantina. Se l'azione si svilupperà soprattutto a sinistra con le iniziative del Papu, a destra saranno richiesti compiti di chiusura dell'azione con Estigarribia, il paraguaiano ha un'importanza tattica non indifferente, a lui spettano i principali compiti di ripiego sulla linea di centrocampo per dare equilibrio alla squadra. L'ex Juventus non ha il posto assicurato infatti Moralez resta uno dei giocatori più importanti in rosa. Nonostante il Frasquito questa estate sia stato sul punto di partenza (o, per meglio dire, praticamente ceduto), adesso sembra essere entrato nelle grazie di Reja anche da esterno d'attacco, essendo stato lanciato dal 1' nelle prime due gare di campionato. Infine ma non ultimo D'alessandro. E' un'ala classica, salta l'uomo e da imprevedibilità alla manovra. Potrebbe dare la scossa a partita in corso, ma il mister gli ha già dato più volte fiducia anche dall'inizio.

11 Spoiler: Mostra CD Kurtic, De Roon, Grassi, Giorgi CC Cigarini, De Roon, Grassi, Migliaccio CS Carmona, De Roon, Grassi, Migliaccio AD Estigarribia, Moralez, D'Alessandro AS Gomez, Moralez In grassetto i probabili titolari I giocatori sono disposti in ordine decrescente di possibilità d'impiego Un solo posto a disposizione: Denis e Pinilla sono pronti a prendere per mano l'attacco neroazzurro, ma solo uno dei due bomber si guadagnerà i gradi da titolare. In ogni caso il lavoro richiesto è simile, giocare di sponda, lavorare per la squadra e occupare l'area per finalizzare le iniziative e i cross di esterni e terzini. Con le partenze di Boakye e Marilungo, a completare il reparto rimane il giramondo Monachello. Spoiler: Mostra AC Pinilla, Denis, Monachello In grassetto i probabili titolari I giocatori sono disposti in ordine decrescente di possibilità d'impiego Spoiler: Mostra Sportiello Masiello Toloi Paletta Dramè Cigarini Carmona Estigarribia Moralez A.Gomez Pinilla 1) Denis 2) Pinilla/Gomez - Punizioni: Cigarini Gomez Moralez Denis Kurtic Toloi - Angoli: Gomez Cigarini Moralez

12 - GOMEZ: El Papu, dopo una stagione, quella passata, che possiamo definire bipolare, sembra ormai pronto per affermarsi come possibile perno per la vostra Fantasquadra. Come molti di voi avranno provato

13 amaramente sulla propria pelle, la prima parte della stagione passata del centrocampista argentino non si concluse sotto i migliori auspici. Il giocatore che tanto apprezzammo a Catania sembrava solo un lontano ricordo, e di bonus neanche a parlarne. In primavera però ecco la rinascita. In realtà tutto è coinciso con il cambio di allenatore, ed il conseguente cambio di modulo. Edy Reja ha preso le redini della squadra orobica ed ha, sin da subito, mosso i meccanismi per il Gomez ha risentito immediatamente di questo cambiamento, diventando fulcro dell azione nerazzurra, ripagando con ottime prestazioni ed un discreto numero di bonus. D altronde proprio con il 433 di Rolando Maran a Catania avvenne la sua definitiva consacrazione. Già da queste prime settimane si è capito come Reja voglia continuare il cammino impostando la squadra su tale sistema di gioco. L Atalanta ha già disputato diverse amichevoli in questo mese, e Gomez è apparso subito pimpante, nel vivo del gioco, e con tanta voglia di ripartire da dove ha lasciato. Rappresenta, ad oggi, un perno fondamentale per la società e per il tecnico. HABEMUS PAPU - PALETTA: Qui ci sbilanciamo un po' ma siamo fiduciosi nel fatto che l'italo argentino possa essere protagonista di un'ottima stagione con la casacca nerazzurra. Reja è un tecnico che cura molto la fase difensiva e con gli arrivi dello stesso Paletta e di Toloi, il reparto è stato considerevolmente rafforzato. L'ex Milan viene da un'annata travagliata e questo potrebbe essere un vantaggio in fase d'asta per voi, nel senso che potreste aggiudicarvelo a poco. Lo conosciamo, sappiamo di cosa è capace quando si trova in un ambiente a lui consono, come quello di Parma di due anni fa. Con l'europeo in vista poi, le motivazioni per lui di certo non mancheranno. E' l'occasione per il rilancio personale, non sono ammessi più passi falsi. PICCOLO IN UNA GRANDE, GRANDE IN UNA PICCOLA. - STENDARDO/CHERUBIN: I due nuovi acquisti di Toloi e Paletta fanno tremare la coppia che comunque bene ha fatto in queste due prime gare di campionato. Il rapporto tra Stendardo e Reja non è mai stato dei più felici, sin dai tempo della Lazio. Adesso le cose sembrano leggermente migliorate ma la considerazione pare non aver subìto particolari sviluppi. Cherubin è un difensore roccioso, che si fa trovare sempre disponibile quando chiamato in causa. Rimane l'unico mancino nel reparto dei difensori centrali ma questo potrebbe non bastargli per guadagnarsi i gradi di titolare. Reja chiese espressemamente due acquisti in estate ed è stato accontentato. Su Toloi la Società ha fatto uno sforzo importante, acquistandolo a titolo definitivo. Paletta non è venuto di certo a fare panchina. Insomma, i presupposti che sia Stendardo che Cherubin possano fare da riserve ci sono tutti. In casa Atalanta, meglio buttarsi su qualche altro nome. RINCALZI DI LUSSO? - CIGARINI/CARMONA: Un duo fino a qualche settimana fa praticamente intoccabile. Adesso però, con l'arrivo dell'olandese de Roon, le cose potrebbero cambiare. Il centrocampista ex Herenveen si è subito messo in mossa in mostra agli occhi di Reja (e nostri) con ottime prestazioni sia nel pre campionato, sia (soprattutto) nelle prime due gare di campionato, giocando da regista basso al posto dell'infortunato Cigarini. Il discorso è il seguente: Cigarini e Carmona già di per se sono due giocatori non particolarmente produttivi, fantacalcisticamente parlando. Molto avvezzi ai cartellini e con pochissimi bonus in canna ma, considerando la loro intatta titolarità, rimanevano utili comunque o come tappabuchi, o come giocatori da schierare in determinate partite, magari casalinghe, per strappare almeno un bel voto. Adesso che però anche la titolarità viene minata dalla presenza di de Roon, non possiamo che suggerirvi di virare altrove, qualora cerchiate qualche centrocampista della stessa tipologia. GLI INTOCCABILI...? - KURTIC: Forse il colpo di mercato più importante della sessione estiva è proprio lo sloveno, che va a colmare una delle lacune principali del 433 proposto dal mister. Infatti Jasmin è un centrocampista completo, che ha nelle sue corde i tempi di inserimento e il tiro da fuori, caratteristiche rare tra i centrocampisti a disposizione per la nuova annata. Se l'azione sarà sviluppata prevalentemente sugli esterni, i compiti di rifinitura, oltre ovviamente alla punta centrale, potrebbero toccare proprio all'ex viola, dal quale è lecito aspettarsi qualche bonus pesante. E il suo nome potrebbe passare sotto traccia..shhhh

14 - ESTIGARRIBIA: Ecco una delle possibili sorprese in un ruolo nevralgico per lo sviluppo del gioco della dea. L'ala destra non ha ancora un padrone designato, a differenza del dirimpettaio Gomez, sicuro del posto. Esti potrebbe rivelarsi un fattore qualora riuscisse a guadagnarsi i gradi di titolare, vuoi perché gli esterni sono molto coinvolti, vuoi perché giocano vicino alla porta e possono portare bonus. Il centrocampista paraguaiano dovrà però sudarsi il posto con Maxi Moralez che, dopo essere stato praticamente ceduto, sembra essere tornato nelle grazie di Reja anche da esterno d'attacco. La concorrenza quindi è delle peggioti ma il Mister sembra comunque volerci puntare. Qualche dubbio rimane sulla sua tenuta fisica ma se dovesse riuscire a lasciarsi gli acciacchi alle spalle, potrebbe risultare una gradita sorpresa per la vostra Fantasquadra. ESTI ESTI ARRIBA ARRIBA ARRIBA! - PINILLA: È estate ma si sta come d'inverno. Già, solo pochi mesi fa il cileno è arrivato nella nebbiosa e fredda Bergamo, mille dubbi attraversavano la mente di tutti i fantallenatori: Denis o Pinilla? Sei mesi per vederci chiaro, ma i due sudamericani hanno pensato bene di dividersi le partite tra squalifiche ed infortuni, così, giusto per lasciarci col dubbio. Ora la resa dei conti e noi che non siamo ignavi patteggiamo più per il cileno: il motivo principale è l'aria negativa che aleggia su Denis in questo precampionato, accostato a mezza serie A e spesso provato con le riserve. In più Pinilla ha fin da subito stregato i tifosi con la sua forza e la su ferocia, negli occhi di tutti i bergamaschi si intravede finalmente un erede ed il passaggio di consegne potrebbe verificarsi proprio in questa stagione. Ovviamente si parla di Mauricio, mi sembra doveroso aggiungere, infortuni permettendo.. PINIGOL - GRASSI: L'unico tra gli under 20 che potrebbe scalare posizioni nelle preferenze di Reja è il giovane Alberto Grassi. Non è certamente un nome nuovo, ha disputato per intero le ultime due gare dello scorso campionato, mostrando carattere e personalità. Tanti tifosi lo vorrebbero vedere più in campo, ma il tempo è dalla sua parte. Ennesimo talento che esce da una delle migliori scuole d'italia. BASELLI? NO GRASSI Spoiler: Mostra :Arrow Che stagione vi aspettate dall'atalanta? Ad oggi difficile da dire, a sensazione credo che una salvezza tranquilla sia l'ipotesi più plausibile. I giocatori per arrivare a tale obiettivo non mancano, dal centrocampo in su probabilmente vale quasi le prime dieci del campionato. Puntellando la difesa penso che con un allenatore esperto come Reja si possa disputare un buon campionato. Possibile vedere un cambio di modulo in corsa? Si è teoricamente possibile perché il mister non ha preclusioni a riguardo, però per ora non c'è un piano B già pronto per l'uso. Se le cose non dovessero andare bene ovviamente si proverà a cambiare qualcosa, magari tornando a sfruttare il trequartista, Maxi per gli amici, che in questi anni è stato uno dei punti di forza di questa squadra. Fino a quando i risultati arrivano avanti col 433. Cosa pensate che possa cambiare il mercato? Le operazioni in entrata saranno principalmente fatte per la difesa, per questo è bene sottolineare come la retroguardia neroazzurra sia tutto fuorché definitiva. Sicuramente verrà acquistato un centrale, più probabilmente due, non di escludono acquisti di terzini. Dal centrocampo in su la situazione è più stabile, potrebbe giusto arrivare un esterno offensivo per avere un'alternativa in più a Gomez. In uscita, tolto qualche esubero, la situazione più spinosa riguarda Denis.

15 Situazione portiere: Sportiello da evitare visti i problemi in difesa? Il discorso andrebbe rimandato all'1 di Settembre, ora la difesa e ancora un cantiere aperto e naturalmente il primo ad andarci di mezzo è il portiere. In ogni caso potrebbe volerci del tempo per trovare i giusti automatismi visto che gli eventuali nuovi acquisti sarebbero integrati solo a ridosso dell'inizio del campionato. Insomma per ora guarderei altrove, lo terrei comunque buono da incrociare con altri due portieri. Ma questo De Roon può ritagliarsi un posto da titolare? Ho visto che ha segnato in questo precampionato De Roon è un buonissimo giocatore che al momento risulta essere la prima alternativa ai titolari a centrocampo. È stato provato spesso come mezz'ala sinistra al posto di Carmona, dato che per caratteristiche è più un interditore. Nasce infatti come difensore centrale, ora è il tipico centrocampista che da sostanza ed equilibrio, paragonato dai più a Van Bommel. Recentemente è stato provato anche davanti alla difesa dato che Cigarini non ha una riserva naturale, forse il solo Grassi. I tre titolari sono ottimi elementi, non sarà facile scalzarli, però finalmente da quest anno potrebbe esserci una valida alternativa. Due parole su Denis? Indirettamente, ma neanche troppo, ne abbiamo parlato prima in relazione alla situazione di Pinilla. Non siamo troppo ottimisti ma neanche disfattisti sugli scenari del tanque: il pessimismo deriva dalla scorsa stagione, che probabilmente ha ridimensionato il suo status in squadra, non è più un intoccabile e ciò potrebbe aver avuto degli effetti negativi anche sulla sua tranquillità. Inoltre ci sono molte voci intorno a lui che lo vorrebbero lontano dalla sua Bergamo, è un'ipotesi credibile e lo stesso Reja, suo estimatore, ne è consapevole e sta valutando anche gli altri attaccanti in rosa. Infine c'è un Pinilla che ha impattato alla grande con la realtà bergamasca, andando a colmare in poco tempo il vuoto che aveva lasciato Denis nel girone di andata. I motivi per credere in lui ripartono proprio dal cileno. Ha fatto vacanza fino ad agosto, si infortuna spesso e ogni tanto incappa in squalifiche del tutto evitabili. L'argentino potrebbe approfittare fin da subito di questa situazione cominciando la stagione da titolare, poi starà a lui e al suo rendimento. Poi c'è da dire che Denis è sempre Denis e se non lo vendi è difficile da accantonare, Bergamo lo ama e lui da tutto per ricambiare in campo l'affetto dei tifosi. Ultimo, ma non ultimo, stando alle statistiche lo scorso anno con Reja, pugni a parte, ha fatto bene. In definitiva non sconsiglio di prenderlo come scommessa perché potrebbe andare via a poco, però siate consci che non è più la certezza di sempre. Ho letto la scheda.. Tutti i contenuti redatti dal Gruppo Esperti presenti nelle Schede Estive, Schede Partita, Topic Squadra sono riservati e di proprietà di Gruppo Esperti.it. L'art. 65 LDA prevede la libera riproduzione di articoli se la riproduzione non è stata espressamente riservata; ne è pertanto vietata la riproduzione parziale e/o totale in assenza di nostra autorizzazione. Alle violazioni si applicano le sanzioni previste dagli art. 171, 171 bis, 171 ter, 174 bis e 174 ter della legge 22 aprile 1941, n /09/2015

16 4 3 3 MIRANTE KRAFTH ROSSETTINI GASTALDELLO MASINA TAIDER CRISETIG DONSAH BRIENZA DESTRO GIACCHERINI

17 Krafth [40%] Mbaye [30%] Ferrari [30%] Gastaldello [51%] Oikonomou [49%] Taider [80%] Crisetig [60%] Pulgar [40%] Diawara [10%] Rizzo [10%] (Per due posti) Giaccherini [55%] Mounier [35%] Falco [10%] La spiegazione dei ballottaggi la trovate nelle annotazioni tattiche. STOJANOVIC Crotone, Portiere. MIRANTE Parma, Portiere. ROSSETTINI Cagliari, Difensore. DIAWARA San Marino, Centrocampista. PULZETTI Cesena, Centrocampista. YAISIEN Arezzo, Centrocampista. RIZZO Sampdoria, Centrocampista. CRISETIG Cagliari, Centrocampista. BRIGHI Sassuolo, Centrocampista. BRIENZA Cesena, Centrocampista. PULGAR Universidad Catolica, Centrocampista. CRIMI Latina, Centrocampista DESTRO Roma, Attaccante KRAFTH Helsinborg, Difensore FALCO Lecce, Centrocampista DONSAH Cagliari, Centrocampista TAIDER Inter, Centrocampista MOUNIER Montpellier, Centrocampista GIACCHERINI Sunderland, Centrocampista COPPOLA Verona, Portiere. KRSTICIC Sampdoria, Centrocampista. PEREZ svincolato, Centrocampista. MATUZALEM svincolato, Centrocampista. PAZIENZA Vicenza, Centrocampista. CASARINI svincolato, Centrocampista. LARIBI Sassuolo, Centrocampista. BUCHEL Juventus, Centrocampista. SANSONE Bari, Attaccante. IMPROTA Cesena, Attaccante. TROIANELLO Palermo, Attaccante. BIANCHI svincolato, Attaccante. ABERO Nacional Montevideo, Difensore. GARICS svincolato, Difensore. PAPONI Latina, Attaccante

18 1. DA COSTA Angelo (1983) Piede:Dx Portiere Anno 2014/2015 Squadra Bologna Presenze 13 MV 6,40 FM 5, Da costa fresco di rinnovo da parte della società è stato uno dei protagonisti chiave della promozione e sopratutto dei playoffs nella scorsa stagione. E' il portiere di riserva, secondo in carica. 83. MIRANTE Antonio (1983) Piede:Dx Portiere Anno 2014/2015 Squadra Parma Presenze 33 MV 6,17 FM 4, Ingaggiato a parametro zero dal Parma dove ha militato per ben 6 anni, Mirante è il portiere titolare del Bologna, ottimo sui calci di rigori e buona media voto, tutta da valutare però la tenuta difensiva della squadra di Delio Rossi. 32. STOJANOVIC Dejan (1993) Piede:Sx Portiere Anno 2014/2015 Squadra Crotone Presenze 7 MV 6,05 FM 5, Stojanovic in prestito al Crotone la scorsa stagione ha fatto molto poco,sia in termini di presenze che di prestazione.al momento è il terzo portiere ma non è detto che possa nuovamente partire in prestito in una lega minore. 24. FERRARI Alex (1994) Piede:Dx Difensore Centrale Anno 2014/2015 Squadra Bologna Presenze 11 MV 5,90 FM 5, Ottimo prospetto per il futuro. Può giocare sia come centrale di difesa come terzino destro. E' in ballottaggio per una maglia ma parte sfavorito. Dei tre terzini che si giocano il posto è quello più difensivo e in partite dove ci sarà da difendersi potrrebbe avere la possibilità di partire titolare. 28. GASTALDELLO Daniele (1983) Piede:Dx Difensore centrale Anno 2012/2013 Squadra Bologna Presenze 12 MV 5,91 FM 5, Deve rientrare rientrare dal bruttissimo infortunio al ginocchio. Il rientro sarà graduale, si allena in gruppo solamente dagli ultimi giorni di agosto. Una volta però riacquisita la giusta forma fisica per noi probabilmente sarà il titolare accanto a Rossettini ( si giocherà il posto con Oikonomou), la sua esperienza è fondamentale per guidare il reparto difensivo dei rossoblu. 4. KRAFTH Emil (1994) Piede:Dx Terzino Destro Anno 2014/2015 Squadra Helsinborg Presenze 12 MV n.d FM n.d Il quinto giocatore più giovane di sempre a vestire la maglia dell'under 21 svedese ( a 17 anni e 309 giorni). A gennaio 2014 a soli 19 anni è stato convocato dalla nazionale maggiore per due amichevoli. Titolare nell'helsingborg dal Ha saltato la preparazione per un lungo problema alla schiena. Dovrà recuperare dall'infortunio e ambientarsi, però se rispetterà le aspettative, ha l'energia e la freschezza per essere il titolare sulla fascia destra. 20. MAIETTA Domenico (1982) Piede:Dx Difensore centrale Anno 2014/2015 Squadra Bologna Presenze 35 MV 5,93 FM 5, Per il centrale ex Hellas sembra profilarsi un futuro da seconda riserva. A meno di stravolgimenti dal mercato si può tranquillamente evitare.

19 25. MASINA Adam (1994) Piede:Dx Terzino Sinistro Anno 2014/2015 Squadra Bologna Presenze 21 MV 6,04 FM 6, Ottima scommessa questo ragazzo del 94, autore di un bel campionato lo scorso anno. E' un terzino di spinta molto efficace, e potrebbe essere la rivelazione della difesa rossoblu. Da prendere come ultimo slot. 15. MBAYE Ibrahima (1994) Piede:Dx Terzino Destro Anno 2014/2015 Squadra Bologna Presenze 8 MV 5,69 FM 5, Riscattato dall'inter per 3,5 milioni di euro, il Bologna punta su di lui per la fascia destra. Le doti ci sono, ancora un po' acerbo nel gestire le situazioni. Come terzino si giocherà il posto con Krafth e Ferrari. Tatticamente indisciplinato ma grande forza fisica 3. MORLEO Archimede (1983) Piede:Dx Terzino Sinistro Anno 2014/2015 Squadra Bologna Presenze 22 MV 5,89 FM 5, Anche lui è un difensore di buona affidabilità, probabilmente farà da chioccia per Masina. Non ci sembra valga la pena puntarci in fase di mercato. 2. OIKONOMOU Marius (1992) Piede:DxDifensore centrale Anno 2012/2013 Squadra Bologna Presenze 28 MV 6,10 FM 6, Bella stagione per il difensore greco in serie B, si è rivelato essere un difensore affidabile e con il vizietto del gol. Si gioca il posto con Gastaldello al centro della retroguardia rossoblu (parte dietro nel ballottaggio), potrebbe rivelarsi una sorpresa per la serie A vista anche una certa fragilità fisica del suo compagno. 13. ROSSETTINI Luca (1985) Piede:Dx Difensore centrale Anno 2014/2015 Squadra Cagliari Presenze 32 MV 5,77 FM 5, Buon difensore di categoria, arrivato a Bologna per sistemare un reparto arretrato già abbastanza affidabile. Titolare low cost per le vostre fantarose. 23. BRIENZA Franco (1979) Piede:Sx Trequartista Anno 2014/2015 Squadra Cesena Presenze 30 MV 6,10 FM 6, Grande acquisto del Bologna, si tratta di uno svincolato il che è tutto dire. Reduce dalla buona esperienza di cesena nonostante la retrocessione dei romagnoli Brienza ha dimostrato che nonostante l'età può ancora dire la sua nel campionato di serie A. Ottime doti tecniche, ha collezionato più di 260 presenze nel massimo campionato con 40 gol all'attivo di cui 8 nell'ultimo campionato. Molto propenso anche all'assist, si inserisce perfettamente nel 433 di Delio Rossi. Uomo assist, con Destro si conoscono a meraviglia vista l'esperienza a Siena. Sicuro titolare, potreste sfruttare lo scetticismo per l'età dei vostri compagni di lega per piazzare un buon colpo low cost. 33. BRIGHI Matteo (1981) Piede:Dx Centrocampista Centrale Anno 2014/2015 Squadra Sassuolo Presenze 20 MV 5,72 FM 5, Svincolato dal Sassuolo dove ha sicuramente deluso. Negli ultimi anni ha subìto molte noie fisiche. Dopo i nuovi acquisti a centrocampo ci sarà meno spazio per Matteo tra i titolari. Farà da chioccia ai giovani centrocampisti rossoblu. 90. CRIMI Marco (1990) Piede:Dx Centrocampista Centrale, Mediano Anno 2014/2015 Squadra Latina Presenze 39 MV n.d FM n.d Arrivato a Bologna nello scambio di mercato con il Latina con Paponi. E' un incontrista, avrà poco spazio e a livello fantacalcistico non sarà utile. 6. CRISETIG Lorenzo (1993) Piede:Dx Centrocampista Centrale, Regista Anno 2014/2015 Squadra Cagliari Presenze 28 MV 5,77 FM 5, Giocatore molto interessante, giovane ma con già una buona esperienza in serie A. Viene da un'annata

20 difficile a Cagliari, ma le qualità ci sono tutte e giocherà nel suo ruolo di centrale di centrocampo a seguito del mancato rinnovo di Matuzalem. A lui sono stata affidate le chiavi del centrocampo rossoblu, non ha convinto nel ritiro e le prime due giornate ha steccato. Adesso la concorrenza c'è, per mantenere il posto da titolare c'è bisogno di prestazioni di livello, Pulgar e Diawara scalpitano DIAWARA Amadou (1997) Piede:Dx Centrocampista Centrale, Mediano Anno 2014/2015 Squadra San Marino Presenze 15 MV n.d FM n.d 0 n.d 4 0 La piacevolissima sorpresa delle prime due giornate di campionato. Arriva dal San Marino ma non ha sofferto il doppio salto di categoria. Nonostante la giovane età ha grande personalità e forza fisica, gioca a testa alta cercando sempre di verticalizzare. Nessuno se lo aspettava ma già 2 presenze nelle prime due giornate. Insidia il posto a Crisetig. Ancora acerbo ma avrà le sue possibilità. 30. DONSAH Godfred (1996) Piede:Dx Centrocampista Centrale Anno 2014/2015 Squadra Cagliari Presenze 16 MV 6.22 FM 6, Cercato dalle big alla fine arriva a Bologna. Giovane ma come abbiamo visto lo scorso anno a Cagliari pronto per giocare in questo campionato. Strapotere fisico e buon senso tattico che compensano una tecnica ancora non eccelsa. Titolare, bravo negli inserimenti, ottimo per chiudere il reparto dei centrocampisti a basso costo. 7. FALCO Filippo (1992) Piede:Sx Ala, Trequartista Anno 2014/2015 Squadra Lecce Presenze 34 MV n.d FM n.d 2 n.d 5 0 Nei primissimi anni di carriera si parlava di Falco come una grande promessa del calcio italiano, chiamato addirittura "il Messi del salento" dopo un gran gol in slalom con la primavera del Lecce. Un carattere un pò difficile (ad inizio agosto ha lasciato senza autorizzazione il ritiro del Lecce perchè voleva trasferirsi in serie A). Ha un ottimo piede, il sinistro. E' un attaccante destro (ama rientrare sul sinistro), si adatta benissimo ma può giocare anche seconda punta. Piccolo fisicamente (171 cm) ma dotato di una grande tecnica e molto rapido nello stretto. Un talento che deve sbocciare, sta a lui sfruttare la possibilità e mantenere le buone buone parole che in molti hanno spesso negli anni passati. La concorrenza c'è (Giaccherini e Mounier) ma avrà le possibilità per mettersi in mostra per provare a conquistarsi il posto. X. GIACCHERINI Emanuele (1985) Piede:Dx Ala, Esterno Anno 2014/2015 Squadra Sunderland Presenze 8 MV n.d. FM n.d Torna per riconquistarsi la nazionale e l'europeo. Sarà motivatissimo per riprendersi tutto il tempo perso in Inghilterra. Giocatore duttilissimo che può ricoprire tutti i ruoli di attacco (ad eccezione della punta) e addirittura giocare anche nei tre di centrocampo. Un'incognita grossa però, la sua integrità fisica, nell'ultima stagione solo 8 presenze di cui 2 da titolare per un problema alla caviglia. Per questo motivo non possiamo considerarlo una sicurezza ma una scommessa... X. MOUNIER Anthony (1987) Piede:Sx Ala, Esterno Anno 2014/2015 Squadra Montpellier Presenze 36 MV nd FM nd 9 n.d 1 0 Esterno di attacco, può giocare sia a destra che a sinistra. Uomo assist, nell'ultima stagione è stato prolifico sotto porta con ben 9 gol nella ligue 1. Con scadenza di contratto nel 2016 Corvino ha ricevuto lo sconto dal Montpellier pagandolo poco meno di 2 mln. Le aspettative sul francese ci sono, anche se sulla carta parte dietro a Brienza e Giaccherini. Avrà lo spazio per mettersi in mostra e convincere il mister, starà lui a convincere e magari approfittare di una condizione fisica di Giaccherini non ottima. 5. PULGAR Erick Antonio (1994) Piede:Dx Mediano / Centrocampista centrale Anno 2014/2015 Squadra Universidad Catolica Presenze 28 MV n.d. FM n.d Nonostante la giovane età ha già esordito in nazionale maggiore, giocatore dotato di buona stazza fisica su cui il Bologna ha investito 2,5 milioni di euro prendendolo a titolo definitivo e battendo la concorrenza di Napoli e Fiorentina. Parte come prima alternativa al centro, può giocare in qualsiasi zona dei tre di centrocampo, appena ambientato avrà buone possibilità di conquistare il posto da titolare. 22. RIZZO Luca (1992) Piede:Dx Centrocampista Centrale

21 Anno 2014/2015 Squadra Sampdoria Presenze 13 MV 5,96 FM 6, Acquistato dalla Samp, ha dimostrato lo scorso anno di poter giocare in serie A ed è adesso chiamato ad una conferma. Non è certamente una certezza a livello fantacalcistico, né ha particolari propensioni al bonus che ne giustifichino un acquisto. Il suo ruolo è interno di centrocampo nella mediana a tre di Delio Rossi. Acquistato a titolo definitivo dalla società parte dietro nelle gerarchie, acquisto in prospettiva per Corvino. X. TAIDER Saphir (1992) Piede:Dx Centrocampista Centrale Anno 2014/2015 Squadra Sassuolo Presenze 21 MV 5,93 FM 6, Graditissimo ritorno per Taider. Buona la sua ultima stagione a Sassuolo. Porta a Bologna corsa, dinamicità e gran tiro da fuori. Nel centrocampo a 3 di Rossi sarà preziosissimo. 18. ACQUAFRESCA Robert (1987) Piede:Dx Punta Centrale Anno 2014/2015 Squadra Bologna Presenze 23 MV 5,67 FM 6, Anche qui abbiamo di fronte un giocatore di esperienza con le sue quasi 200 presenze in serie A, ma che sembra essere inesorabilmente in parabola discendente della sua carriera. Anche l'anno scorso in B la miseria di 3 gol per lui all'attivo, e uno scarno contributo alla promozione in A. Ha ancora due anni di contratto e tutte le qualità per far bene, ma con queste premesse non possiamo consigliarvi un suo acquisto, neanche come riserva della vostra fantasquadra. Per Robert ci sarà poco spazio, in questo momento anche Mancosu è davanti nelle gerarchie come vice Destro. 9. CACIA Daniele (1983) Piede:Dx Punta Centrale Anno 2014/2015 Squadra Bologna Presenze 36 MV 5,83 FM 6, Fuori dal progetto,in vendita fin dal primo giorno di mercato. Corvino non è riuscito a trovare un acquirente, rimarrà a Bologna senza giocare, alla riapertura del mercato si proverà nuovamente a cederlo. 10. DESTRO Mattia (1991) Piede:Dx Punta Centrale Anno 2014/2015 Squadra Roma/ Milan Presenze 31 MV 5,77 FM 6, Tantissima voglia di riscatto, una squadra e un modulo al suo servizio e forse rigorista. Speriamo di non rivedere gli spettri dello scorso anno con una squadra che storicamente fatica a costruire, Mattia ne risentirebbe tantissimo. Titolare indiscusso, per noi è un top della seconda fascia nelle leghe a 8 e a MANCOSU Matteo (1984) Piede:Dx Punta Centrale Anno 2014/2015 Squadra Bologna Presenze 31 MV 5,69 FM 6, Chiarissima delusione della passata stagione, con lo score di zero gol all'attivo che gridano vendetta. Per lui attaccante rapido e bravo nell'attaccare gli spazi in verticale è stato difficile giocare in una squadra che aveva tutt'altra impostazione di gioco. Prima alternativa in attacco, con lui si può passare al Il modulo preferito del "profeta" Delio Rossi, soprannome attribuitogli dopo l'esperienza di Pescara, è senza dubbio il 433 in tutte le sue sfaccettature e moduli derivati; utilizza infatti quasi sempre la difesa a 4, un centrocampo a 3, e gli uomini offensivi da scaglionare secondo le loro caratteristiche. Nelle ultime sue esperienze in Serie A, a Palermo ed a Roma, ha utilizzato maggiormente il modulo 4312 ed il 451 ancellottiano ad "albero di Natale". Anche a Bologna dopo delle prove iniziali ha schierato con continuità la squadra con il Tipo di gioco: L'esperienza bolognese del tecnico romagnolo è stata tutt'altro che esaltante dal punto di vista del gioco

22 espresso; una novità assoluta nella carriera del Mister, che è in contrasto alla sua filosofia che si è sempre distinto per la qualità del suo gioco e la capacità di organizzare la fase di possesso palla. Molti addetti ai lavori hanno addirittura ribattezzato Rossi come il "nuovo Zeman. Invece il Bologna di Rossi ha puntato probabilmente solo a fare risultato e centrare un obiettivo importante e vitale, senza preoccuparsi del modo in cui sarebbe arrivato. In effetti è stato chiamato, da subentrante, proprio per ottenere la promozione e l'ha ottenuta. In poche settimane sono impossibili da modificare i principi e sottoprincipi di gioco, e la filosofia di gioco di una squadra, a maggior ragione durante un momento delicatissimo e da "sliding doors" come play off. La scarsa qualità del gioco si giustifica in questo senso, ovvero con una attenzione dedicata esclusivamente alla ricerca del risultato chiesto dalla società, completamente nuova ed anche piuttosto ambiziosa del Bologna. Probabilmente la prossima stagione potremo assistere ad una squadra più coerente con la filosofia di mister Rossi, che sia più propositiva in fase d'attacco e si prenda qualche rischio in più. Il tecnico, in tutte le squadre in cui gli è stata data la possibilità di allenare con continuità, ha sempre offerto l'abbinamento straordinario di gioco gradevole e risultati ottenuti. Il concetto di calcio offensivo di Delio Rossi tuttavia non prevede necessariamente la presenza di tre attaccanti, ma di almeno tre punti di riferimento in fase offensiva, "assemblati" nella maniera più logica e complementare. "La scelta dei giocatori che utilizzo dipende dalle loro caratteristiche: quelle della punta centrale sono legate alla scelta dei due esterni offensivi. Se i due esterni hanno caratteristiche di velocitàe resistenza, la punta deve essere brava tecnicamente, perché anche lui ha il compito di collegare le due catene laterali e il compito di far salire la squadra quando l azione inizia dal lato opposto da cui non si è riusciti a bucare. Mentre, se uno dei due esterni offensivi ha le caratteristiche da tornante e l altro da trequartista, allora la punta centrale può anche non essere molto brava tecnicamente e quindi non collaborare continuamente con i suoi compagni, ma deve avere le caratteristiche di finalizzatore." Con questo mix di giocatori Delio Rossi completa il reparto in maniera equilibrata, perchè ciò che perde con la punta in fase di manovra, lo recupera col trequartista, e così via. Per quanto riguarda il centrocampo, Delio Rossi ha utilizzato sia giocatori con caratteristiche da registi puri(ledesma, Liverani, etc) sia giocatori contraddistinti da altre qualità: meno tecniche ma più "tattiche". Sul ruolo di mediano davanti alla difesa Delio Rossi dice: "Il mediano metodista può anche non avere grandi doti di regista in quanto questo giocatore ha il compito di collegare le due catene laterali e innescare quella opposta, quando non si riesce a sfondare da un lato. I movimenti sono tutti studiati sia alla lavagna sia sul campo. Questo giocatore non deve inventare nulla, ha solo il compito di recitare lo spartito che gli viene assegnato. Per il compito che svolge non è necessario che lui possieda un calcio lungo e preciso(50 mt), mentre il suo raggio di azione è limitato dentro i 30 mt." In fase di non possesso palla il 433(4312) di mister Rossi si modifica in un 451 o 442, più frequente il secondo caso che permette alla squadra di avere due uomini più "freschi" in fase di transizione. Lo scaglionamento difensivo dipende comunque, come al solito, dalle caratteristiche dei giocatori in special modo degli uomini offensivi, ma difficilmente prescinde dai 4 difensori centrali e dai 3 centrocampisti in zona nevralgica. Giocatori più sostituiti: Le sostituzioni interessano prevalentemente i giocatori offensivi, non si notano anomalie. Ruoli e reparti chiave: - Come già accennato il calcio visto fin'ora a Bologna ha lasciato a desiderare dal punto di vista delle idee offensive ma "conoscendo" il mister ci sbilanciamo dicendo che probabilmente, il prossimo anno in Serie A, non vedremo un Bologna così remissivo ma più coerente con le idee di Delio Rossi. IL mister è sempre stato abituato a lavorare con "poco", basta che gli si garantisca fiducia, e gli uomini offensivi hanno sempre reso al massimo. - Il mediano metodista per stessa ammissione del Mister risulta fondamentale nella manovra di costruzione bassa e in questo caso a Bologna Delio Rossi ha ritrovato una sua vecchia conoscenza, Matuzalem, che non a caso ha fornito prestazioni di alto livello nelle ultime partite del Bologna dando un contributo non indifferente per il raggiungimento della promozione in serie A.

23 - Se tutto dovesse andare secondo i "nostri" piani, [b]il Bologna potrebbe e dovrebbe essere squadra più offensiva di quella vista nella appena passata stagione, e di conseguenza meno propensa al gioco difensivo subendo più situazioni pericolose e più goal. Il portiere quindi potrebbe mettersi più in "mostra" negli interventi aumentando la media voto da modificatore. Rischio esonero: Rischio esonero medio. Da un lato si tratta di un allenatore navigato, con ottime capacità e un'esperienza di primissimo livello con le stagioni a Firenze, Roma e Genova. Questo riduce il rischio esonero, unito al plusvalore che Rossi ha dato nella promozione del Bologna portando una squadra stanca sulle gambe e con lo spogliatoio non certo compatto a centrare l'obiettivo serie A : Delio Rossi ha capito i limiti della sua rosa e l'ha fatta giocare nell'unico modo possibile,cioè grande compattezza difensiva e ripartenze, un calcio non certo bello ma alla fine vincente, pur con una buona dose di fortuna. Dall'altro lato però ci sono le incognite: rosa da rifondare per gran parte, mancanza di uno zoccolo duro nel gruppo che garantisca il massimo impegno e su cui fare affidamento come nelle altre neopromosse, costituiscono un pericolo nonostante l'abilità di assemblaggio di Rossi. Inoltre la capacità economica della società è molto ampia: se da un lato questo è certamente un grande aiuto all'allenatore che può contare su una rosa di maggior caratura, dall'altro lato prospetta anche una maggiore possibilità di esonero se i risultati non dovessero immediatamente arrivare, visto che per Saputo, proprietario del club, non sarebbe certo un problema tenere a libro paga più allenatori. Il Bologna parte la stagione 2015/2016 con Mirante titolare indiscusso. Il secondo durante il campionato sarà Da Costa che a me no di infortuni dell'ex parmense, siederà in panchina. Stojanovic se non verrà ceduto in prestito, sarà il terzo come gerarchie. Spoiler: Mostra Mirante, DaCosta, Stojanovic In grassetto i probabili titolari I giocatori sono disposti in ordine decrescente di possibilità d'impiego La difesa di Delio Rossi sarà formata da quattro elementi, come difensori centrali al momento giocheranno Rossettini ed il greco Oikonomou in attesa del rientro dall'infortunio di Gastaldello, il quale ristabilitosi toglierà probabilmente il posto al greco. Seconda alternativa dei centrali è Maietta. Per il ruolo di Il terzino destro, sono in 3 a giocarsi il posto. Inizialmente Mbaye sarà il titolare. Il gioiellino svedese Krafth una volta ristabilito dal problema alla schiena potrebbe diventare il titolare della fascia, grande energia e senso tattico, quando si sarà ambientato potrebbe diventare una possibile sorpresa, bisognerà avere solo pazienza. Terza alternativa Ferrari che può giocare anche come centrale. A sinistra sicuro del posto Masina, unica alternativa Morleo. Molti acquisti a centrocampo nell'ultima parte di mercato. Il bologna in questo ruolo giocherà a 3. Sicuro del posto è il gioiellino Donsah. Taider è tornato per giocare, se confermerà quanto fatto di buono nelle ultime

24 stagioni non avrà problemi a giocare titolare. Crisetig è arrivato a Bologna per fare il regista. Tanta volontà ma è partito male, dietro scalpita l'ottimo Pulgar (il quale può ricoprire tutti i ruoli di centrocampo) e il giovanissimo Diawara che ha fatto benissimo in questo inizio di stagione. Rimane favorito Crisetig ma per mantenere il posto da titolare deve alzare il livello delle sue prestazioni. Completano la panchina Crimi un incontrista, Brighi che farà da chioccia ai giovani e Rizzo, prelevato dalla Samp, è di proprietà rossoblu, giovane che piano piano crescerà ma almeno questa stagione non avrà molto spazio. Spoiler: Mostra CC Crisetig, Pulgar, Diawara CD Taider, Pulgar, Diawara, Brighi CS Donsah, Rizzo, Crimi In grassetto i probabili titolari I giocatori sono disposti in ordine decrescente di possibilità d'impiego Sono arrivati tanti esterni che permetteranno a Delio Rossi di giocare con il tridente. Questo modulo è pronto ad esaltare le doti di finalizzatore di Destro. Sicuro del posto e pronto ad una stagione da protagonista. Dietro all'ex Roma giocheranno due ali. Sicuro del posto l'eterno Brienza. Capace di svolgere le due fasi in maniera perfetta, conosce Destro dai tempi di Siena, i due sanno come trovarsi. Per il posto di seconda ala sono in tre a giocarsi il posto. Se sarà apposto fisicamente sarà Giaccherini a completare il tridente. L'ex Juve però arriva da due stagioni in chiaroscuro, nell'ultima in inghilterra solo 8 presenze (2 da titolare) per un noioso problema alla caviglia. Per questo non consideriamo Giaccherini una sicurezza ma una scommessa. Dietro di lui scalpita l'ottimo Mounier, gran sinistro, uomo assist, può giocare sia a destra che a sinistra. L'ultima stagione ha fatto benissimo con il Montpellier, 8 gol. Con questo modulo inizialmente potrebbe non avere spazio tra i titolare ma avrà comunque la possibilità di mettersi in mostra e chissà conquistare il posto da titolare. Altra alternativa il "Messi del Salento" Falco, grande dribling ed ottimo sinistro, carattere particolare, il mister apprezza la qualità. Per lui doppio salto di categoria, nessuna paura ma tanta voglia di dimostrare che vale la serie A. Ci sta mettendo tanto impegno e farà di tutto per sfruttare i minuti che avrà a disposizione. In organico c'è pure Mancosu,può giocare sia al posto di Destro che fare la seconda punta. Con questo modulo per lui però ci saranno solo scampoli di partita. Acquafresca in grande calo dopo le ultime stagioni avrà pochissimo spazio. Cacia è fuori dal progetto e sarà ceduto al mercato di Gennaio. Spoiler: Mostra ALA DX Brienza, Falco AC Destro, Mancosu, Acquafresca ALA SX Giaccherini, Mounier In grassetto i probabili titolari I giocatori sono disposti in ordine decrescente di possibilità d'impiego

25 1) Destro Brienza 50 50% Il rigorista migliore che abbiamo in rosa è sicuramente Brienza. Appena arrivato a Bologna Destro ha battuto un rigore (sbagliandolo) in amichevole contro gli allievi. Forse per venire a Bologna Destro ha avuto anche la garanzia di battere i rigori. Se dovrà sbloccarsi probabilmente Brienza lascerà il primo rigore a Destro e se l'ex Roma dovesse realizzarlo poi successivamente lascerà l'incarico a Brienza? Al momento quindi è difficile prevedere chi sarà il rigorista, dipenderà molto anche dalle condizioni mentali e realizzative in cui sarà Destro quando verrà assegnato il primo rigore. - Punizioni: Brienza Crisetig Destro Cacia Falco Mounier - Angoli: Brienza Crisetig Falco Mounier

26

27 BRIENZA: Lo scorso anno al Cesena 8 reti e ottime giocate. Si tratta di un giocatore,nonostante i 36 anni di età, in grado di regalare giocate e bonus..manna per ogni fantacalcista che si rispetti. Il 433 esalterà le sue caratteristiche giocando a destra con la possibilità di rientrare sul suo sinistro. Davanti poi c'è Destro e i due si conoscono a meraviglia dai tempi di Siena... - DESTRO: tantissima voglia di riscattarsi e conquistare l'europeo. Rossi ha addirittura cambiato il modulo passando al 433 per sfruttare le sue doti di finalizzatore. Ci aspettiamo per forza di cose la doppia cifra, dai suoi gol passa la salvezza dei rossoblu. - CRISETIG: tanto interesse sull'ex Cagliari. Rossi gli ha assegnato le chiavi del centrocampo ma il ragazzo stenta a fare il salto di qualità. Anzi le alternative in panchina scalpitano e le prime due giornate ha deluso. Partito come titolare sicuro adesso è in ballottaggio. - BRIGHI: giocatore a fine carriera, spesso fuori per problemi fisici, farà da chioccia ai giovani centrocampisti rossoblu. - MASINA: Ha disputato un ottimo campionato di serie B, si propone molto ed è un terzino di spinta molto propositivo anche in fase di attacco. Ha gli occhi addosso di Juve,Inter e Roma. La serie A per lui è una scoperta ma potrebbe stupire molto e andare via a pochissimi crediti risultando comunque un titolare affidabile. - MOUNIER: super scommessa, da prendere come ottavo centrocampista a pochissimi crediti. Inizialmente dovrà ambientarsi alla nuova realtà ma occhio il ragazzo ci sa fare, si trova a meraviglia nel 433. Grande uomo assist, nell'ultima stagione ha dimostrato che sa vedere la porta. Nonostante abbia Giaccherini davanti, avrà le sue possibilità e se confermerà le buone prestazioni dell'ultimo campionato potrebbe convincere Rossi a trovargli un posto tra i titolari. Spoiler: Mostra Ad oggi chi sono i titolari sicuri del posto? In difesa, Rossettini e Masina. A centrocampo Donsah e in attacco Brienza e Destro. Una sicurezza e una scommessa per ruolo? In difesa, dopo le prime due giornate come sicurezza possiamo fare il nome del terzino Masina. Come sorpresa Krafth. A centrocampo la super sicurezza è Brienza e come scritto in scheda, la scommessa è Mounier. In attacco la sicurezza ( tendente alla sorpresa) è Destro. Come scommesse ahimè non c'è nessuno su cui puntare.

28 3 5 2 BRKIC ROMAGNOLI BUBJNIC GAGLIOLO LETIZIA LOLLO MARRONE FEDELE G.SILVA BORRIELLO MATOS

29 G.Silva [55%] Gagliolo [45%] (come terzino sinistro in caso di passaggio al 433) Letizia [50%] G.Silva [30%] Wallace [20%] (due posti per tre) Marrone [80%] Bianco [10%] Cofie [5%] Gino [5%] Fedele [40%] Lazzari [35%] Cofie [20%] Iniguez [5%] Matos [41%] Lasagna [39%] Di Gaudio [20%] Borriello [50%] Mbakogu [50%] La spiegazione dei ballottaggi la trovate nelle annotazioni tattiche. SPEROTTO Cosenza, Difensore. WILCZEK Piast Gliwice, Attaccante. FRANCHINI Chievo, Difensore. BENUSSI Libero, Portiere. RYDER MATOS Fiorentina, Attaccante. MARRONE Juventus, Centrocampista. BRKIC Udinese, Portiere. LAZZARI Libero, Centrocampista. WALLACE Chelsea, Difensore. BUBNJIC Udinese, Difensore. SPOLLI Libero, Difensore. MARTINHO Libero, Centrocampista. FEDELE Sion, Centrocampista. GABRIEL SILVA Udinese, Difensore INIGUEZ Granada, Centrocampista HIWAT Libero, Centrocampista ZACCARDO Milan, Difensore COFIE Genoa, Centrocampista BELEC Libero, Portiere BORRIELLO Libero, Attaccante GINO Defensor Sporting, Centrocampista GABRIEL Milan, Portiere. SUAGHER Atalanta, Difensore. MODOLO Parma, Difensore. PASINI Genoa, Difensore. STRUNA Palermo, Difensore. M.MBAYE Chievo, Centrocampista. LANER H.Verona, Centrocampista. GATTO Chievo, Attaccante. MOLINA Atalanta, Attaccante. INGLESE Chievo, Attaccante. BRUNELLI Chievo, Portiere. DOSSENA Libero, Portiere. MAURANTONIO Libero, Portiere.

30 TORELLI Siena, Centrocampista. BORON Siena, Difensore. SPEROTTO Arezzo, Difensore. SARZI PUTTINI Sud Tirol, Difensore. LOI Reggiana, Attaccante. MURANO Fondi, Portiere. PUGLIESE Arezzo, Centrocampista PORCARI Bari, Centrocampista SABBIONE Crotone, Centrocampista HIWAT Arezzo, Centrocampista POLI Novara, Difensore 22.BENUSSI Francesco (1981) Piede:Dx Portiere Anno 2014/2015 Squadra Hellas Verona Presenze 16 MV 6,06 FM 4, Arriva a Carpi con la consapevolezza di fare il secondo di Brkic ma anche con il ricordo della scorsa stagione dove, partito in panchina, dal oggi al domani si è trovato titolare dell' Hellas... Farà di tutto per mettere in difficoltà il mister Castori ma al momento parte dietro nelle gerarchie e la sua inaffidabilità fa si che potete guardare altrove per prendere un portiere della vostra fantasquadra 1.BRKIC Zeljko (1986) Piede:Dx Portiere Anno 2014/2015 Squadra Udinese Presenze 21 MV 6.17 FM 4, Portiere di 194 dotato di un buon fisico e nonostante l'altezza anche agile, ha come caratteristica principale la reattività che ne fa un portiere discretamente affidabile per una squadra che punta alla salvezza. Arriva in prestito dall'udinese con la pesante eredità di non far rimpiangere Gabriel, miglior portiere dello scorso anno nella serie cadetta.. Le caratteristiche del gioco di Castori, molto difensivo e fisico, potrebbero renderlo interessante da alternare con un portiere "semibig". Ottima personalità, mostra sicurezza nelle uscite sulle palle alte ma, a volte, forse per la troppa sicurezza, pecca di concentrazione facendo "cappellate" assurde 27. BELEC Andrea (1990) Piede:Dx Portiere Anno 2014/2015 Squadra Konyaspor Presenze 15 MV nd FM nd Sarà il terzo portiere. Era svincolato dopo l'esperienza turca. 18. BUBNJIC Igor (1992) Piede:Sx Difensore Centrale Anno 2014/2015 Squadra Udinese Presenze 5 MV 5,70 FM 5, Difensore croato classe 92 che quando chiamato in causa la scorsa stagione a Udine per sostituire Domizzi non ha demeritato ma anzi si è fatto notare in area avversaria sulle palle da fermo ed è sembrato abbastanza sicuro e con una buona personalità. Rende di più in una difesa a 4 rispetto a quella a 3 in cui giocava a Udine, segno questo che a Carpi possa far bene.. 2/3 gol li può garantire ma occhio ai cartellini, essendo un difensore rude negli interventi e abbastanza lento e macchinoso spesso finisce nel taccuino del direttore di gara. 6. GAGLIOLO Riccardo (1990) Piede:Sx Difensore centrale, Terzino Sinistro Anno 2014/2015 Squadra Carpi Presenze 34 MV 6,26 FM 6, Buttiamo subito benzina sul fuoco... Ha segnato 5 reti vero ( in 70 partite di serie B ha fatto 8 gol), manna dal cielo per i fantallenatori ma nella sola scorsa stagione ha preso 13 cartellini gialli e uno rosso ( in 70 partite 26 ammonizioni e 2 espulsioni) a dimostrazione del fatto che Thor, come viene nominato per la sua fisicità da compagni e tifosi, fa del gioco rude e di fisico il suo biglietto da visita.nel girone di andata dello scorso campionato ha giocato da terzino sinistro, nel ritorno complici le assenze di Saugher e Romagnoli spostato al centro non ha demeritato dimostrando una grande duttilità e spirito di sacrificio. Molto sicuro di

31 se è raro che perda la concentrazione. Non male il suo piedino mancino con il quale spesso tenta "bordate" dalla lunga distanza 3. LETIZIA Gaetano (1990) Piede:Ambidestro Terzino destro, Difensore Centrale, Terzino Sinistro Anno 2014/2015 Squadra Carpi Presenze 36 MV 6,27 FM 6, Il Philipp Lahm di Scampia inizia da terzino destro lo scorso campionato e finisce a sinistra per fare spazio a Struna. I 9 assist e la buona media voto della scorsa stagione fanno si che molti fantallenatori gli abbiamo messo gli occhi addosso. Può giocare anche esterno di attacco nel 433 avendo della fase offensiva la sua migliore caratteristica e di conseguenza lascia un po a desiderare in fase difensiva. Molto veloce, gran facilità di corsa e progressione lo scorso anno è stato il miglior assistman del Carpi. Solo 4 i gialli presi da lui in stagione ROMAGNOLI Simone (1990) Piede:Dx Difensore centrale Anno 2014/2015 Squadra Carpi Presenze 31 MV 6,37 FM 6, Con Gagliolo è stato lo scorso anno uno dei punti fermi della difesa... Lo scorso anno dopo un infortunio nel derby di andata con il Modena che lo ha tenuto fuori per parecchio tempo è rientrato e si è subito ripreso il posto da titolare, simbolo questo che il mister ha molta fiducia in lui e nei suoi mezzi e difficilmente chiunque arrivi dal mercato lo possa scalzare dal posto di titolare. Roccioso e possente, molto forte fisicamente ( 193 per 86 Kg di peso), ha come sia ovvio pensare del colpo di testa e della elevazione le sue doti migliori e in aerea avversaria è sempre il primo a salire risultando un attaccante aggiunto nei calci da fermo. Se dobbiamo trovare un difetto non è velocissimo e va in difficoltà nello stretto e nei movimenti rapidi ma sopperisce a ciò con un ottimo senso della posizione... Giocatore di scuola Zemaniana quindi abituato al duro lavoro e al sacrifico.considerando le ultime due stagioni vanta 64 partite giocate e 5 gol fatti ma sono davvero tante le volte che ci è andato vicino di un soffio 24.SILVA Gabriel (1991) Piede:Sx Terzino Sinistro Anno 2014/2015 Squadra Udinese Presenze 10 MV 5,40 FM 5, Lascia Udine dopo una stagione passata soprattutto in infermeria per cercare di conquistarsi da subito il posto da titolare... Scoperto da un "certo" Felipe Scolari è un terzino sinistro che puo giocare anche come esterno di centrocampo veloce, abile e scattante, una spina nel fianco sulla fascia se è in giornata... Di contro se in fase di spinta è molto propositivo e positivo, pecca molto in quella difensiva e di copertura oltre al fatto di essere molto fragile e spesso bersagliato oltremodo dalla Gazzetta nei giudizi 33.SPOLLI Nicolàs (1983) Piede:Dx Difensore centrale Anno 2014/2015 Squadra Catania/Roma Presenze 15/1 MV 5,76/5,50 FM 5,46/5,50 0/0 0/0 7/0 1/0 Arriva per portare esperienza al reparto difensivo ma senza la certezza di avere un posto da titolare... Il ballottaggio è forte con Romagnoli ma al momento il mister tenderà a restare con l'ossatura della squadra che tanto bene ha fatto lo scorso anno e starà al buon Nicolas farsi trovare pronto quando ve ne sarà bisogno... E' un centrale difensivo che in questo ruolo può stare sia a destra che a sinistra, il suo maggior pregio è la grinta e il non mollare fino alla fine, buona elevazione e pericoloso nei calci da fermo 2.WALLACE Oliveira Dos Santos (1992) Piede:Dx Terzino Destro Anno 2014/2015 Squadra Vitesse Presenze 23 MV nd FM nd Dopo una pessima esperienza italiana, il "maicon del Carpi" ci riprova dopo due anni e arriva con il prestito gratuito con diritto di riscatto fissato a 10 milioni di euro dal Chelsea dove spazio non ne ha neanche come magazziniere... Il suo ruolo è difensore destro ed è stato preso per fare il titolare ai danni di Poli che nel ruolo era adattato ma in situazioni di emergenze può essere utilizzato anche alto come attaccante aggiunto visto che è uno che "spinge" molto e bene.. Lo scorso anno partì bene e da titolare nel Vitesse ma un infortunio al ginocchio fece si che al ritorno in campo non è riuscito a riprendersi il posto. I suoi pregi sono la grande velocità, una buona gamba che gli permette di mettere in aerea cross interessanti ma pecca tantissimo in fase difensiva da buon brasiliano, spingendo sempre e rientrando poco e male ( questo il motivo del fallimento nel nostro calcio). Starà a Castori plasmarlo e renderlo più disciplinato tatticamente altrimenti se viene puntato saranno dolori sulla fascia destra 5. ZACCARDO Cristian (1981) Piede:Dx Difensore Centrale/Terzino destro

32 Anno 2014/2015 Squadra Milan Presenze 3 MV 5,83 FM 6, Zaccardo lo conosciamo un po' tutti, può giocare sia difensore centrale che terzino destro, è stato acquistato proprio per questa sua polivalenza oltre che per l'esperienza che può dare ad un gruppo abbastanza giovane. Non partirà titolare, ma sicuramente sarà usato spesso in caso di necessità, soprattutto visto che è l'unico terzino di contenimento in squadra 8. BIANCO Raffaele (1987) Piede:Dx Centrocampista Centrale, Mediano, Centrocampista Destro Anno 2014/2015 Squadra Carpi Presenze 35 MV 6,35 FM 6, Dopo alcune oscure vicende extracalcistiche che lo hanno tenuto fuori parecchio tempo il Carpi gli ha dato fiducia e lui ha ripagato alla grande. Molto soggetto anche a infortuni, la scorsa stagione è l unica che è riuscito a giocare dall'inizio alla fine senza dover restare ai box ma convivendo con un fastidioso dolore alla schiena e stringendo i denti ad ogni partita. Carattere forte, grande personalità, aggressivo ma con un ottimo tocco di palla. E alla prima stagione in serie A nonostante in carriera abbia vinto tre campionato cadetti con la Juve nel 2007, il Bari nel 2009 e appunto il Carpi. La scorsa stagione chiude con 2 gol all'attivo ma non è quello che gli chiede mister Castori, il suo compito è pressare l avversario per 90 minuti e oltre. Buoni voti ma tanti gialli. 4. COFIE Isaac (1991) Piede:Dx Centrocampista centrale/mezzala Anno 2014/2015 Squadra Chievo Verona Presenze 14 MV 5,75 FM 5, Centrocampista proveniente da una mediocre stagione al Chievo Verona. Può giocare sia da centrocampista centrale che da mezzala, le sue caratteristihe principali sono l'interdizione e la corsa. È stato acquistato per rinfoltire il centrocampo e al momento parte dietro nelle gerarchie, anche se tra i nuovi acquisti, è forse quello più pronto avendo già calcato i campi della A parecchie volte. 11. DI GAUDIO Antonio (1989) Piede:Dx Ala Sinistra, Seconda punta Anno 2014/2015 Squadra Carpi Presenze 35 MV 6,35 FM 7, Fedelissimo del Carpi arriva nel 2010 scoperto da Giuntoli dal Castelfranco. Mai stato un grande goleador anzi spesso arrivava alla porta poco lucido ( nella stagione prima erano state 3 le reti ad esempio ) ma lo scorso anno ha sorpreso tutti con i suoi 8 gol giocando nel tridente avanzato sulla fascia sinistra, di cui 5 solo nel girone di ritorno. Un bel "peperino" ha nella velocità e nel gran dribbling le sue principali caratteristiche. Dietro Pasciuti con le sue 155 presenze e un contratto che scade nel 2017 è il giocatore con più gettoni di presenza del Carpi e quello che ha segnato di più con questa maglia dietro Mabakogu con 20 reti complessive spalmate nei suoi 5 anni con la maglia emiliana 58.FEDELE Matteo (1992) Piede:Dx Centrocampista centrale, Mezz'ala, Difensore Anno 2014/2015 Squadra Sion Grasshoper Presenze 12 MV nd FM nd Arriva in prestito dal Sion con la formula del prestito con riscatto al favore del Carpi questo svizzero che ha convinto nel ritiro a puntare su di lui mister Castori ( era in prova e dopo due amichevoli ha firmato ). Giocatore duttile e poilivalente rende meglio nella posizione di mezzala ma lo scorso campionato è stato impiegato a centrocampo, in mediana e persino nelle emergenze come difensore. Fa della grande corsa e dello spirito di sacrificio il suo credo, ha piacevolmente sorpreso nella partita contro l'inter... si giocherà il posto alla pari degli altri GINO Federico (1993) Piede:Dx Mediano/Centrocampista centrale Anno 2014/2015 Squadra Defensor Sporting Club Presenze 23 MV nd FM nd Federico Gino è uno dei giovani più promettenti dell'uruguay. Cresciuto nella cantera del Defensor, rinomata in tutto il sudamerica, Gino ha già fatto un buon numero di presenze nell'uruguay under20. Gioca principalmente davanti alla difesa, abbinando aggressività a buone doti nella costruzione del gioco. Per capirci, gli esperti lo paragonano a metà tra Verratti e Gargano. Un gran prospetto per questo Carpi insomma... dopo un periodo di ambientamento, potrebbe avere qualche possibilità da titolare. 94. INIGUEZGaspar (1994) Piede:Dx Centrocampista centrale, Mediano, Trequartista

33 Anno 2014/2015 Squadra Argentinos Juniors Presenze 14 MV nd FM nd Giocatore polivalente che ricopre vari ruoli del centrocampo dalla mediana fino a ridosso delle punte arriva dal Granada con la formula del prestito ed è alla sua prima esperienza in Italia. In patria paragonato a Mascherano fa dell'interdizione e dell'impostazione le sue caratteristiche principali. Classe 94 ha già assaggiato la nazionale giovanile argentina ( In under presenze) e in patria se ne parla un gran bene... In Argentina ha vestito 70 volte la maglia dell'argentinos Juniores, squadra che lanciò tra i professionisti tale Diego Armando Maradona ma anche i vari Biglia, Riquelme, Cambiasso, Redondo... Finito il periodo di ambientamento, il posto da titolare potrebbe essere il suo... Occhio però ai cartellini,perché ha un modo di giocare rude al limite del falloso ed alla sua lentezza che dovrà senz'altro migliorare se vuole giocare stabilmente in serie A. 10.LAZZARI Andrea (1984) Piede:sx Centrocampista centrale, Trequartista, Ala Sinistra Anno 2014/2015 Squadra Fiorentina Presenze 1 MV 6,00 FM 6, Giocatore di grandissima esperienza e molto duttile, può giocare sia come interno di sinistra di centrocampo che come trequartista, arriva a Carpi per cercare di mettere in difficoltà il mister e guadagnarsi il suo spazio nello scacchiere che tanto bene ha fatto lo scorso anno.. Viene da annate dove ha giocato poco e male ( lo scorso anno solo 3 presenza con la Viola ), si rimette in gioco ma al momento parte dietro nelle gerarchie.. Le qualità per fa bene le avrebbe anche, sta a lui dimostrarlo e far vedere a tutti che non è un giocatore finito... Ora o mai, Carpi è la sua ennesima nuova occasione LOLLO Lorenzo (1990) Piede:Dx Centrocampista Centrale, Trequartista Anno 2014/2015 Squadra Carpi Presenze 34 MV 6,22 FM 6, Arrivato nel 2013 dallo Spezia con la formula del prestito con diritto di riscatto fu subito riscattato e da allora ha avuto una crescita esponenziale che lo ha reso un giocatore insostituibile per Castori. Insieme a Bianco e Porcari fa parte dei tre "mastini" di centrocampo che fanno del pressing la loro caratteristiche principale. Centrocampista moderno e con un buon tiro dalla distanza, dei tre è quello più portato ad offendere ed alle sortite in avanti, infatti complice la squalifica di Concas a volte è stato schierato anche trequartista ma non aspettatevi grandi bonus da lui ( 6 reti e 9 assist in 124 presenze ma anche 37 gialli e 2 rossi ) perchè fa del "lavoro sporco" il suo pane quotidiano tanto è che è il primo dei centrocampista che vanno ad aggredire gli avversari.. Nel corso della stagione qualche problemino fisico lo ha avuto ma niente di preoccupante... Non ha ancora rinnovato il suo contratto che scadrà nel 2017 ma con queste promesse la firma sarà solo una formalità 29.MARTINHO Raphael (1988) Piede:Sx Ala sinistra, Terzino sinistro Anno 2014/2015 Squadra Catania Presenze 20 MV 5,90 FM 6, Giocatore mancino che può giocare indifferentemente in tutta la fascia sinistra,sia da terzino che come ala. A volte è stato impiegato anche interno di centrocampo ma sempre sulla sinistra mentre in queste amichevoli mister Castori un po a sorpresa lo ha impiegato a destra sia in avanti sia come centrocampista nel 442. Giocatore molto veloce, con un buon dribbling e un ottimo tiro. La sua migliore stagione in termini realizzativi lo ha visto chiudere a 10 reti nel quando giocava a Verona in serie B. Ha rescisso il contratto con il Catania e così come Spolli giunge a Carpi lo stesso giorno della rescissione firmando un contratto di 3 anni. Attenti agli infortuni, il giocatore è "di cristallo" e passa spesso gran parte della stagione in infermeria 39.MARRONE Luca (1990) Piede:Dx Mediano, Difensore Centrale Anno 2014/2015 Squadra Juventus Presenze 0 MV FM Considerato uno dei migliori giovani centrocampisti classe 1990, dove è finito Luca Marrone? Una carriera fatta di pochi alti e tanti bassi, più le presenze in panchina e tribuna che quelle in campo, arriva dopo un stagione alla Juve dove non ha mai visto il campo... Tristissimo il dato che dal 2009, in 6 stagione abbia fatto solo 48 presenza con 2 gol ( di cui 18 in serie B nel Siena nel 2010 ). Buona tecnica di base e buon fisico ma scarsa capacità di inserirsi, può giocare indifferentemente a centrocampo come in difesa, ha un buon tiro da fuori e sa impostare l'azione con buoni lanci verso gli attaccanti... I paragoni con i grandissimi big si sono sprecati, e allora ci piace ricordarlo come il nuovo Pirlo, il De Rossi del futuro, lo Yaya Tourè italiano o il giocatore con la visione di gioco di Liverani e Pizarro... Soggetto a infortuni e ricadute a catena neanche a pochi chilometri da Carpi ( Sassuolo ) ha fatto bene... Chissà che sia finalmente l anno buono... I treni sono tutti passati o lo prende ora o meglio che scenda e vada a piede...

34 19. PASCIUTI Lorenzo (1989) Piede:Dx Esterno Destro, Esterno Sinistro, Centrocampista Centrale, Trequartista Anno 2014/2015 Squadra Carpi Presenze 34 MV 6,38 FM 6, Giocatore duttile arrivato a Carpi nel 2009 in serie D e con il Carpi ha praticamente giocato in tutti i ruoli, sia in difesa ( poco lo scorso anno e molto di più nei campionati precedenti ) che a centrocampo, sia come esterno avanzato ( viste le assenze di Molina e Concas) che in passato anche in attacco ( nella beretti della Massese infatti era centravanti). Ha segnato in tutte le categorie con la maglia biancorossa e gli basta un solo gol in serie A per entrare nella storia del calcio italiano. E' il giocatori del Carpi in attività con più presenze in assoluto ( 174 ) e il terzo come gol segnati 18 ( dietro a Di Gaudio e Mbakogu ). Piedino niente male grande velocità e buona capacità di inserimento sono il suo marchio di fabbrica, di contro un occhio ai cartellini gialli, parecchi per un giocatore dalle spiccate doti offensive 12. BORRIELLO Marco (1982) Piede:Sx Punta centrale Anno 2014/2015 Squadra Genoa Presenze 6 MV 6,08 FM 6, Anche il Carpi con Borriello, ha avuto il suo botto finale di mercato. Borriellone sono anni che non gioca con continuità, a Carpi ha la possibilità di farlo, se quindi il fisico tiene dovrebbe garantire un buon numero di partite con un buon numero di gol. Le sue caratteristiche le conosciamo tutti, gran fisico, buon colpitore di testa, poco mobile, ma con un buon fiuto del gol. Attenzione però al ballottaggio con Mbakogu, che non è di certo l'ultimo arrivato. 15. LASAGNA Kevin (1992) Piede:Sx Attaccante Centrale, Ala Anno 2014/2015 Squadra Carpi Presenze 30 MV 6,00 FM 6, Al contrario di come molti pensano, Lasagna non è un ala, ma una vera e propria punta, infatti ha fatto vedere le cose migliori nel Carpi proprio quando ha giocato al posto dell infortunato Mbakogu. Castori in ogni caso, lo ha fatto giocare anche ala nel 433 o dietro la punta nel Insomma, grazie alla sua duttilità può ricoprire più ruoli nello scacchiere di Castori. La sua qualità maggiore è sicuramente la progressione da duecentometrista, grazie al quale lascia sul posto la maggior parte dei difensori. Non è però solo veloce, ha anche un gran sinistro che gli ha permesso più volte di trafiggere i portieri avversari con i suoi tiri in diagonale. Raramente prende ammonizioni ed è un giocatore che solitamente per il suo tipo di gioco pur non facendo grandi prestazioni difficilmente prende una insufficienza.forse l unica vera pecca del giocatore veneto è che Castori lo fa entrare spesso a partita in corso per sfruttare il contropiede, quindi sarà difficile prendere i suoi gol 7. MATOS Ryder (1992) Piede:Sx Seconda punta, Ala Anno 2014/2015 Squadra Cordoba Presenze 3 MV nd FM nd Arrivato dalla Fiorentina con la formula del prestito con diritto di riscatto controriscatto è una seconda punta che si trova bene anche a giocare come attaccante esterno sia a destra che a sinistra prediligendo e facendo meglio comunque sul lato sinistro dei tre di attacco. Classico brasiliano agile, molto veloce e che ama molto il dribbling a volte si intestardisce troppo nel provare la giocata ad effetto perdendo palla ed è questo il maggior difetto che mister Castori deve curare in lui. Deve trovare più freddezza davanti la porta avversaria perchè nonostante giochi stabilmente in avanti ha fatto troppi pochi gol, sintomo questo di poca lucidità ( in carriera sono solo 4 i gol realizzati, uno con la magia del Bahia e tre in europa league con la Fiorentina ). Praticamente è fermo da un anno e avrà bisogno di tempo per trovare la condizione ottimale, ad oggi parte dietro nelle gerarchie di attacco del Carpi e di Castori che preferisce affidarsi ai tre davanti che lo hanno portato in serie A 99. MBAKOGU Jerry (1992) Piede:Dx Attaccante Centrale Anno 2014/2015 Squadra Carpi Presenze 30 MV 6,51 FM 7, Mbakogu è un attaccante moderno, forte fisicamente, ma anche molto veloce e tecnico. Praticamente nel Carpi fa reparto da solo essendo molto bravo sia nel puntare gli avversari, sia a proteggere il pallone o a giocare di sponda oltre ad avere una grande accellerazione nonostante la mole.titolare inamovibile e punta di diamante dell attacco del Carpi, la maggior parte delle occasioni della squadra emiliana passeranno dai

35 suoi piedi. Oltre questo, è sicuramente da prendere in considerazione il fatto che sia il rigorista della squadra, ha trasformato tutti e 6 i rigori tirati (4 l anno scorso), dimostrandosi un buon tiratore dagli undici metri. Passando ai contro, non si può non notare di come Mbakogu sia molto spesso soggetto ad infortuni, soprattutto muscolari. Inoltre l attaccante nigeriano è un giocatore piuttosto indisponente, ci sono quelle partite dove non gli riesce niente e tende a balotellizzarsi, in queste partite ovviamente i giornalisti non avranno pietà, affibbiandogli voti ben al di sotto della sufficienza. 9.WILCZEK Kamil (1988) Piede:Sx Attaccente Centrale Anno 2014/2015 Squadra Piast Gliwice Presenze 35 MV nd FM nd Arriva a Carpi con i "galloni" di capocannoniere della serie A polacca ma non fatevi ingannare da ciò perché quella appena passata e' stata la prima stagione che andava in doppia cifra della sua carriera. Il campionato polacco è sicuramente di livellio inferiore rispetto al nostro e quindi qui in Italia il giocatore è tutto da valutare con difesa più arcigne e fisiche... Mettiamogli anche i vari mesi per ambientarsi al nostro calcio ed il gioco è fatto...attaccante di 186 ma molto longilineo, la sua "forza" è lo stacco aereo e l' ottimo tiro con il mancino ( suo piede naturale ), da il meglio di se giocando a uno massimo due tocchi ma di contro è lento, aspetta sempre che la palla gli arrivi di sopra e il piede destro non sa neanche cosa sia...parte dietro nelle gerarchie dell' attacco carpigiano e in queste amichevoli giocate non ha fatto nulla perchè la situazione cambi a breve... [i]la descrizione dell'allenatore ci è stata gentilmente offerta da Billy Costigan ed Ed&Al con la supervisione di noi esperti. Moduli utilizzati: Modulo preferito di Castori che esordirà per la prima volta in A a 60 anni, e fatto più volte in carriera è il 433 alternato a 451 modulo che ha applicato generalmente al Carpi, in alcune situazioni di "emergenza" ha utilizzato il 352. In questo precampionato ha provato anche il Tipo di gioco: Come fa una squadra con il peggior possesso palla medio a vincere un campionato? La risposta sta proprio nel Carpi di Castori che ha vinto la serie B con il peggior possesso palla. Indicativo come dato perchè la squadra sembra conoscere perfettamente i propri pregi e difetti: il difetto di non riuscire a mantenere la gestione del pallone viene compensato dall'atteggiamento ultraoffensivo nel pressing e nel lasciare l'iniziativa bassa all'avverario, con la maggior parte dei palloni riconquistati nei 35 mt avversari..il Carpi è stata la squadra che ha creato più occasioni pur gestendo per meno tempo il pallone, grazie a questa riconquista nei pressi della porta avversaria che ha portato a creare molte situazioni di transizione "avanzata" e un grande numero di conclusioni a rete. La soluzione più adottata nella gestione del pallone in fase di costruzione, è proprio per questi motivi il lancio lungo del difensore centrale o nella maggioranza dei casi del mediano, verso la prima punta (Mbakogu) che diventa quindi fondamentale e deve fare reparto da solo, proprio perchè diventa ammortizzatore di gioco e primo riferimento in impostazione. E' molto bravo a fare lavoro di protezione palla o di sponda quando possibile. Si può pensare che il Carpi sia a questo punto squadra monotematica ma la sua organizzazione quasi perfetta ha portato quasi tutti i suoi giocatori a marcare il tabellino almeno una volta, grazie anche ad una buona gestione dei calci piazzati a favore, ed è interessante il contributo nelle signature di tutto il reparto difensivo. Di contro non ha un tiratore di punizioni che finalizzi, non ha mai segnato direttamente da punizione. Il rovescio della medaglia/punto debole è che questo atteggiamento in non possesso palla, con quest'aggressività e questo pressing ultraoffensivo, genera molti falli a sfavore e anche un maggior numero di cartellini. In Serie A la situazione potrebbe peggiorare sia per l'atteggiamento degli arbitri (che non si fanno scrupoli a punire le piccole squadre) che per il livello tecnico degli avversari. Il primo difensore e il primo a contribuire al pressing è l'attaccante e Mbakogu oltre ad andare in doppia cifre in signature, ha mancato per poco quella dei cartellini presi (ben 7).

36 Altra conseguenza di questo atteggiamento è che il fallo porta ad una punizione contro e di conseguenza una occasione per gli avversari..il Carpi è stata una delle squadre più fallose in serie B, di conseguenza uno dei modi più utilizzati per fargli goal son stati i calci da fermo, e nel salto di categoria con giocatori più forti/fisici questo difetto può diventare ancora più accentuato. In queste occasioni il Carpi è stato più volte salvato da Gabriel, un vero portento lo scorso anno. Da sottolineare comunque che questa fase difensiva e questo atteggiamento gli ha garantito la miglior difesa della cadetteria. Inoltre servirebbe anche un giocatore da "ultimo tocco".. Quello che ti manda in porta con un lancio. Giocatori più sostituiti: Esterni, centrocampisti e punta. In particolare da notare Di Gaudio, esterno sinistro, sostituito 24 volte su 31 presenze da titolare. Ruoli e reparti chiave: - L'attaccante Mbagoku, se rimane, è il giocatore chiave sia per presenza in zona rete, sia per mole di gioco e per riferimento offensivo con numeri di palloni toccati, quindi anche non segnando è un giocatore che potrebbe garantire la sufficienza. Attenzione come già detto al rischio cartellini. - Avvantaggiati dal gioco di Castori oltre l' attacco sono giocatori delle corsie esterne che sono coloro che devono garantire superiorità numerica e alternative di scarico e di gioco alla prima punta. - Ruolo fondamentale in Castori è quello del mediano metodista che è quello che generalmente innesca la punta ma deve garantire anche copertura e aiuto ai due centrali difensivi. Il ruolo è stato interpretato soprattutto da Porcari e talvolta da Bianco che tuttavia ha le caratteristiche da interno di cc, giocatori completi ma come sempre attenzione ai malus delle ammonizioni. Da valutare l'utilità fantacalcistica. I tre centrocampisti sono tre "cagnacci" (Lollo, Bianco, Porcari), tra i più ammoniti della squadra. - Molti difensori con Castori sono avvezzi al goal, ripetiamo che nel carpi grazie all'organizzazione offensiva ed ai calci piazzati a favore han segnato più o meno quasi tutti i giocatori(13), ma nel reparto arretrato chi si è distinto per presenza in zona rete sono sicuramente Gagliolo(5 goal che ha segnato soprattutto quando giocava terzino sinistro), Romagnoli (3gol) e Letizia (2 gol 9 assist). Occhio comunque ai gialli, Gagliolo ne ha beccati ben 13. Nell'area sono fissi Poli, Romagnoli e Gagliolo in quelle occasioni. Rischio esonero: Essendo il Presidente del Carpi Caliumi, una persona a modo e mai sopra le righe, a meno di un inizio disastroso, Castori sarà a basso rischio esonero. Come potrebbe andare il campionato: Cambiamento fondamentale nel Carpi è stato a livello societario: arrivato Sogliano, dirigente di alte capacità e tralaltro cercato anche dal Milan in passato ai tempi dello scontro interno Galliani Barbara Berlusconi, l'obiettivo di Sean è quello di costruire una squadra con un buon mix di giovani e giocatori di esperienza utili ad affrontare la Serie A. Arrivano infatti Brkic e Benussi in porta, Lazzari a centrocampo e Spolli in difesa, tutti giocatori con buon livello esperenziale in serie A, con i giovani Marrone(in prestito dalla Juve), Matos dalla Fiorentina e Wallace dal Chelsea. A completare la rosa l'acquisto a parametro zero del capocannoniere del campionato polacco Wlczek. Sarà il Carpi il nuovo empoli come molti dicono? In realtà con l'empoli il Carpi ha poco a che fare. Inanzitutto l'empoli, dalla B alla A, aveva mantenuto quasi tutto l'11 della promozione(a eccezione di Sepe e Vecino nuovi acquisti), ma soprattutto a livello tattico la squadre sono quasi all'opposto: l'empoli difendeva alto, grande pressing e un possesso palla ragionato e rasoterra, il Carpi invece è opposto nel difendersi(basso) e nell'organizzazione della copertura degli spazi bassi, ed in possesso palla il calcio espresso è quasi "banale" anche con molti lanci che scavalcano i reparti, con Mbakogu punto cardine della fase offensiva e che era a metà tra centravanti fisico boa e attaccante mobile, supportato da un esterno rapido e dribblomane (di gaudio) e uno più equilibrato in fase difensiva(pasciuti), con un trequartista centrocampista aggiunto pronto ad inserirsi ed a scalare a centrocampo in fase di non possesso(lollo). Riuscirà il Carpi a salvarsi? A mio parere molto dipenderà assolutamente dalla partenza o conferma di Mbakogu, un giocatore determinante l'anno scorso insieme al portiere Gabriel(andato a napoli); il nigeriano fa reparto da solo ed è importantissimo nell'organizzazione delle transizioni, ma è logico anche aspettarsi dalla squadra che ha vinto la serie B con il peggior possesso palla un campionato in cui molto dipenderà dall'organizzazione in non possesso palla; il Carpi passa molto tempo senza avere il pallone ed è ovvio che da una fase difensiva efficace dipenderà la

37 permanenza in Serie A o meno. Con l'arrivo di Brkic, diventa lui il titolare della squadra, il secondo sarà Benussi, pronto a giocare in caso di forfait del portiere serbo. Il terzo sarà Belec, relegando quindi Liotti alla Primavera. Spoiler: Mostra Brkic, Benussi, Belec In grassetto i probabili titolari I giocatori sono disposti in ordine decrescente di possibilità d'impiego Castori l'anno scorso ha utilizzato principalmente la difesa a 4, ma al momento sembra orientato verso la difesa a 5, vista la maggiore copertura che da il modulo,grande confusione quindi al momento... prendendo in considerazione le amichevoli estive, i tre centrali titolari, da sinistra verso destra sono Gagliolo, Bubjnic e Romagnoli, con l'ex Udinese che sembra il più titolare al momento, a seguire Romagnoli e Gagliolo, che però può giocare anche terzino sinistro, sia nella difesa a 4 che in quella a 5. Come terzino destro agirà Letizia, in ballottaggio con Wallace e più indietro con Pasciuti, mentre a sinistra G. Silva sarà il titolare, in ballottaggio sempre con Wallace. Gli altri due centrali sono Spolli, un po' indietro nelle gerarchie a causa della sua condizione precaria e Zaccardo, arrivato l'ultimo giorno di mercato. Lui può giocare sia come centrale nella difesa a 5 che come terzino destro nella difesa a 4, difficile un suo impiego come tornante nella difesa a 5. Al momento partirà dalla panchina, darà però una grossa mano nel corso della stagione grazie anche alla sua esperienza. In caso di difesa a 4, sembra che i due centrali titolari siano Bubnjic e Romagnoli, con Gagliolo subito dietro nelle gerarchie, mentre il nuovo arrivato Spolli, vista la sua precaria forma fisica, è al momento il quarto centrale, comprato soprattutto per dare esperienza. L'anno scorso la coppia centrale titolare è stata Gagliolo Romagnoli, il primo più falloso e arcigno, il secondo più pulito ed elegante, quindi non escludo che Castori la possa proporre in campionato, e che quindi, queste amichevoli siano state solo per provare il nuovo arrivato dall'udinese. I due terzini titolari sono Letizia a destra e G. Silva a sinistra, ma anche in questo caso è tutto molto in dubbio, infatti a destra Letizia ha la spietata concorrenza di Wallace, che però sembra non convincere in fase difensiva Castori ( è stato provato molte volte in avanti). Mentre a sinistra G.Silva ha la concorrenza di Gagliolo, terzino che consente una copertura maggiore. In definitiva tra i quattro terzini, Letizia è quello che ha più possibilità di giocare sapendo giocare sia a destra che a sinistra, poi G.Silva, infine Gagliolo (che può benissimo essere spostato al centro) e Wallace. Con l'arrivo di Zaccardo, nel caso in cui Castori si voglia particolarmente difendere, come terzino destro potrebbe giocarci anche lui. L'anno scorso il Carpi è stata la migliore difesa della serie B. Questo perchè Castori bada molto alla fase difensiva, con un centrocampo fatto di interditori che aiuta tantissimo i difensori. Differentemente da come si possa pensare, i due terzini spingono molto, partecipando quindi alla fase offensiva della squadra. In caso di difesa a 5. Spoiler: Mostra TD Letizia, Wallace, Pasciuti. DC Romagnoli, Zaccardo, Poli. DC Bubjnic, Spolli, Zaccardo.

38 DC Gagliolo, Zaccardo, Spolli. TS G.Silva, Wallace, Di Gaudio. In grassetto i probabili titolari I giocatori sono disposti in ordine decrescente di possibilità d'impiego In caso di difesa a 4. Spoiler: Mostra [size=150]td Letizia, Wallace, Zaccardo. DC Romagnoli, Zaccardo, Spolli,. DC Bubjnic, Gagliolo, Spolli. TS Gabriel Silva, Gagliolo, Wallace. In grassetto i probabili titolari I giocatori sono disposti in ordine decrescente di possibilità d'impiego Il centrocampo di Castori è un centrocampo fatto di pressing a tutto campo e di falli sistematici per non far giocare la squadra avversaria, per questo non c'è nessuno che spicca particolarmente fantacalcisticalmente parlando, sempre in riferimento a chi giocherà nei tre di centrocampo, non prendendo in considerazione quindi Di Gaudio e Pasciuti. Al momento i tre titolari sono Marrone, Fedele e Lollo. Il primo è il mediano/regista, il più falloso, ma anche quello che verticalizza di più, il secondo gioca mezzala sinistra, mentre il terzo mezzala destra, e l'anno scorso era quello che partecipava di più alla manovra offensiva, inserendosi spesso in area. Tra i tre il più sicuro del posto è Lollo. Marrone, dopo aver soffiato il posto a Porcari (ora al Bari), è piuttosto sicuro del posto, gli unici a poterlo insidiare sono Bianco, Cofie e Gino, che però al momento partono molto dietro di lui. Per il posto da mezzala sinistra c'è parecchia bagarre: Fedele, dopo la partita contro l'inter sembra aver convinto Castori, infatti grazie a lui la squadra è stata molto dinamica. Il giocatore svizzero è in ballottaggio con Lazzari, Cofie ed Iniguez. Mentre però gli ultimi due partono un po' indietro, in quanto appena arrivati, con Lazzari il ballottaggio è serrato, e Castori potrebbe scegliere lui nelle partite in cui serve più fosforo e tecnica. Tra i nuovi acquisti può giocare mezzala anche Martinho, il giocatore brasiliano è il più offensivo delle mezzali, per ora Castori lo sta inserendo a partita in corso per rendere la squadra più votata all'attacco, ma non sembra aver tanto impressionato. L'anno scorso anche il polivalente Pasciuti ha giocato sia mezzala destra che mezzala sinistra, quindi è un'ipotesi da non tralasciare in caso di necessità. Gino e Iniguez, probabilmente verranno più utilizzato lungo il corso della stagione, a differenza di Cofie, che pare più pronto. In caso di 352, dei due terzini/centrocampisti ne abbiamo parlato in precedenza, e come si può notare, Di Gaudio e Pasciuti, vengono un po' penalizzati in termini di titolarità da questo modulo (vedere FAQ). In caso di 433, passiamo alle due ali del tridente, che però sono listate a centrocampo: Pasciuti e Di Gaudio. Pasciuti solitamente gioca ala destra, mentre Di Gaudio ala sinistra. Martinho mette un po' in dubbio queste gerarchie, il giocatore brasiliano ha sempre giocato a sinistra, ma potrebbe prendere il posto di uno o dell'altro. Anche Matos è salito fortemente alla ribalta, e, nel caso in cui Castori voglia una squadra offensiva, potrebbe puntare su di lui.tra gli altri centrocampisti in rosa abbiamo Markovic, giovane per ora in prova. Nel caso in cui Castori proponga un 4411, i due centrali di centrocampo saranno Marrone e Lollo, il centrocampista destro Pasciuti (suo ruolo naturale), mentre centrocampista sinistro Di Gaudio. L'anno scorso, in questo modulo, è capitato che il finto trequartista lo facesse Lollo, o in casi rari Pasciuti (avanzando Letizia come centrocampista a destra), quest'anno, invece ci hanno giocato Matos o Letizia. Martinho è stato provato sia a destra che a sinistra nel centrocampo a 4, quindi entra in competizione con le ali titolari. In caso di 352: Spoiler: Mostra TD Letizia, Wallace, Pasciuti.

39 CD Lollo, Cofie, Iniguez. CC Marrone, Bianco, Gino. CS Fedele, Lazzari, Cofie. TS G.Silva, Wallace, Di Gaudio. In grassetto i probabili titolari I giocatori sono disposti in ordine decrescente di possibilità d'impiego In caso di 433: Spoiler: Mostra CC Marrone, Bianco, Gino. CD Lollo, Cofie, Iniguez. CS Fedele, Lazzari, Cofie, Iniguez. AD Pasciuti, Matos, Lasagna, Martinho. AS Di Gaudio, Matos, Lasagna, Martinho. In grassetto i probabili titolari I giocatori sono disposti in ordine decrescente di possibilità d'impiego Arriviamo ora all'attacco, precisiamo che il ballottaggio tra Mbakogu e Borriello sarà veramente da 50 e 50. Noi pensiamo che Borriello, visto anche il grande esborso economico che hanno fatto per prenderlo, giocherà titolare una volta recuperata la forma. Questo non vorrà dire che Mbakogu non giocherà più, si daranno spesso il cambio a partita in corso, e dato che entrambi sono piuttosto propensi all'infortunio, si divideranno le presenze. In caso di 352, Borriello ovviamente occuperà un posto, l'altro sarà occupato nell'ordine da Matos, Lasagna e Di Gaudio, Tra Lasagna e Matos il ballottaggio è serrato, e la scelta dipenderà molto da come vorrà giocare Castori visto che i due giocatori hanno caratteristiche completamente diverse, Di Gaudio invece parte un po' più dietro in questo ruolo. Nel 433, l'unico attaccante è Borriello, punto fisso della squadra di Castori e fondamentale per il suo gioco. Lasagna l'anno scorso ha giocato soprattutto a partita in corso, sia per sfruttare il contropiede, sia per mettere in difficoltà, grazie alla sua velocità, le difese avversarie stanche. Il suo ruolo naturale è quello di punta centrale (e anche quello dove l'anno scorso ha fatto vedere le cose migliori), ma nel 433 ha giocato anche come ala destra o ala sinistra, può quindi adattarsi a qualsiasi evenienza. Il nuovo acquisto Ryder Matos è un'ala sinistra, che può giocare anche a destra, si gioca quindi il posto con Di Gaudio e Pasciuti.Infine, l'attaccante polacco Wilczek è una punta centrale, molto forte di testa, ma poco mobile, secondo me, col gioco di Castori fa un po' a pugni, ma probabilmente è stato acquistato per quando la squadra è in svantaggio e bisogna sfruttare i tanti palloni buttati in area, è comunque un attaccante con caratteristiche molto diverse da tutti gli altri, parte inevitabilmente molto indietro rispetto Borriello e Mbakogu. In caso di 4411, la prima punta è sempre Borriello, mentre nel caso Castori voglia dare un'impronta più offensiva alla squadra, come seconda punta/trequartista sono stati provati in amichevole sia Matos che Lasagna. Sempre loro, possono affiancare Borriello anche in caso il mister voglia giocare con le due punte. In caso di 352 Spoiler: Mostra AC Borriello, Mbakogu, Wilczek.

40 AC Matos, Lasagna, Di Gaudio. In grassetto i probabili titolari I giocatori sono disposti in ordine decrescente di possibilità d'impiego In caso di 433 Spoiler: Mostra AD Pasciuti, Lasagna, Matos, Martinho. AC Borriello, Mbakogu, Lasagna, Wilczek. AS Di Gaudio, Matos, Lasagna, Martinho, Pugliese. In grassetto i probabili titolari I giocatori sono disposti in ordine decrescente di possibilità d'impiego

41 Spoiler: Mostra 433 BRKIC LETIZIA ROMAGNOLI BUBJNIC G.SILVA FEDELE MARRONE LOLLO PASCIUTI BORRIELLO DI GAUDIO G.Silva [55%] Gagliolo [45%] Letizia [70%] Zaccardo [30%] Fedele [50%] Lazzari [40%] Cofie [10%] Di Gaudio [80%] Matos [20%] Pasciuti [51%] Matos [49%] La spiegazione dei ballottaggi la trovate nelle annotazioni tattiche.

42 Spoiler: Mostra BRKIC LETIZIA ROMAGNOLI BUBJNIC G.SILVA(GAGLIOLO) PASCIUTI(MARTINHO) MARRONE LOLLO DI GAUDIO(MARTINHO) MATOS (LOLLO/LASAGNA) BORRIELLO(MBAKOGU) Spoiler: Mostra BRKIC LETIZIA ROMAGNOLI BUBJNIC G.SILVA(GAGLIOLO) PASCIUTI MARRONE LOLLO MARTINHO (DI GAUDIO) MATOS (LASAGNA) BORRIELLO(MBAKOGU) 1) Mbakogu 2) Borriello 3) Lazzari 4) Matos - Punizioni: Lazzari - Marrone - Matos - Pasciuti - Letizia - Angol i:matos - Lazzari - Bianco - Pasciuti - Marrone

43

44 - MBAKOGU: Nonostante l'arrivo di Borriello, non possiamo non consigliare Jerry Mbakogu. L'anno scorso con 15 gol e 6 assist ha chiuso la stagione con una fanta media del 7,94... roba da leccarsi i baffi insomma. La serie A è un'altra cosa, ma confidiamo nel gioco di Castori, che basa tutto sulla velocità e sullo strapotere fisico della puna centraleo... insomma, se il Carpi segna, ci sono buone probabilità che il gol lo abbia siglato lui. Inoltre è il rigorista ufficiale della squadra (negli ultimi due anni ha segnato tutti i rigori tirati). Dopo un rapido consulto, crediamo quindi che Mbakogu sia il principale consigliato di questa squadra... acquistatelo, se gli infortuni lo lasceranno in pace, non ve ne pentirete. Ovviamente con l'arrivo di Borriello, non vi garantirà più una titolarità certa, rimane consigliato, ma solo se non avete problemi di titolarità nel vostro attacco. [b] Per approfondimenti > (http://www.fantamagazine.com/benvenuti )... del carpi/ LETIZIA: Il terzino ambidestro è cresciuto tantissimo in quest'ultimi anni. Non è bravissimo in fase difensiva, ma, grazie alla sua velocità, crea parecchi grattacapi alle difese avversarie quando si propone in avanti (l'anno scorso 2 gol e 9 assist). Una freccia nell'arco di Castori da non sottovalutare, visto che molte azioni offensive partono dai suoi scambi in velocità. La concorrenza è aumentata, ma lui può giocare sia a destra che a sinistra e addirittura alcune volte è stato proposto come ala, il mister difficilmente lo terrà in panchina, e siamo sicuri che anche voi, una volta acquistato, più e più volte ci farete un pensierino. Acquisto low cost assolutamente da provare. - BIANCO: Partendo dal presupposto che noi sconsiglieremmo tutti e tre i centrocampisti centrali, dato che, con il gioco di Castori sono più propensi al malus che al bonus. Bianco dei tre ci sembra quello che meno possa essere utile fantacalcisticalmente parlando, tra l'altro è anche quello che rischia più il posto con i nuovi acquisti. - WILCZEK: Sarà che a noi questi fantomatici bomber dell'est non entusiasmano, ma questo Wilczek proprio non ci convince. Ha caratteristiche completamente differenti dagli altri attaccanti in squadra, caratteristiche che cozzano un po' con il gioco di Castori fatto di pressing e ripartenze. Wilczek infatti è un giocatore abbastanza bravo di testa e con un buon fisico, ma lento e macchinoso. Molte testate lo danno addirittura titolare, per noi non giocherà molto, o comunque non vi darà gioie fantacalcistiche. - MARRONE: Dopo aver visto le prime partite, anche lui entra nella lista dei cattivi. Lento e macchinoso, rallenta il più delle volte la manovra della squadra emiliana. Garantisce una buona titolarità, ma a livello fantacalcistico vi consigliamo di virare altrove. - [b]lasagna: Secondo noi è la maggiore e anche la più suggestiva possibile sorpresa della squadra emiliana. Abbiamo studiato molto durante questa estate Kevin Lasagna, e per noi è potenzialmente fortissimo grazie alla sua accelerazione e ai suoi mezzi fisici imponenti. Finisce nelle possibili sorprese, sia perchè non parte titolare, sia perchè il salto dalla serie D alla serie A in due anni, non sarà facile da digerire, ma siamo sicuri che con la sua umiltà e la sua voglia di dare sempre il massimo si adatterà presto a questi palcoscenici così importanti. Per approfondimenti > (http://www.fantamagazine.com/benvenuti )... n lasagna/

45 DI GAUDIO: Listato centrocampista, non può che finire tra le possibili sorprese. Immagino che Totò Di Gaudio abbia già stuzzicato più di uno di voi... e avete fatto benissimo a puntarlo, un centrocampista che nella maggior parte delle partite gioca in avanti, non è un fattore da trascurare, in più è ben dentro gli oliati meccanismi della squadra di Castori (8 gol e 1 assist l'anno scorso) a differenza dei nuovi arrivati. Insomma io qualche creditino su di lui lo butterei... il nuovo Brienza. Per approfondimenti > DI GAUDIO - ROMAGNOLI: Pensiamo che i centrali di Castori possano far bene, noi tra i tanti scegliamo di puntare su Romagnoli, il meno pubblicizzato tra i citati, acquisto sicuramente che andrà via a 1 credito. Castori si fida molto di lui, pericoloso sui calci d'angolo (3 gol l'anno scorso) e poco falloso (4 ammonizioni in 30 partite)... unica pecca la sua tenuta fisica. A voi la scelta... - BORRIELLO: Arrivato dopo settimane di corteggiamenti, il bomber, amante della bella vita, è pronto a mettersi in gioco in una piccola realtà come quella di Carpi. Il posto da titolare, non appena trovata la giusta forma, dovrebbe essere il suo... ma non lo consigliamo in quanto le incognite sono molte e la concorrenza di Mbakogu spietata. Da acquistare solo se siete coperti in attacco e non avete problemi di titolarità, avrete comunque una punta, abituata alla doppia cifra, che potrebbe fare il crack... scommessa ad alto rischio. Per approfondimenti > (http://www.fantamagazine.com/16302/borr)... antacalcio - NESSUNO Spoiler: Mostra [b]chi è il più titolare dei difensori? Al momento il più titolare del reparto difensivo ci pare Letizia. Il terzino napoletano infatti può giocare sia come terzino destro che come terzino sinistro essendo ambidestro, inoltre a volte è stato impiegato anche come ala... Castori punterà molto sulla sua velocità, lo vedremo spesso in campo. Ormai possiamo definire titolari anche Romagnoli e Bubjnic.[/i] Borriello o Mbakogu? Noi consigliamo Mbakogu, anche se non dovrebbe partire titolare. Questo perchè, l'attaccante nigeriano conosce bene Castori, sa quello che vuole il mister e le sue caratteristiche combaciano perfettamente con quello che cerca il mister per la sua squadra, inoltre avrà una voglia matta di mettersi in mostra per questa sua nuova esperienza in A. Le incognite per Borriello invece sono molte di più, ci viene difficile quindi consigliarlo... è comunque un attaccante che se ingrana è capace di andare ben oltre la doppia cifra, inoltre dovrebbe partire titolare. Borriello e Mbakogu giocheranno mai insieme? Difficile. Succederà per lo più a partita in corso. Ma Castori utilizzerà il 352 o il 433? Non possiamo soffermarci troppo su un modulo in particolare, perchè Castori utilizzerà entrambi i

46 moduli, in base all'avversario e al momento della partita. Sembra che al momento voglia iniziare il campionato col 352 perchè gli permette di utilizzare due attaccanti rimanendo comunque abbastanza coperto, però non possiamo pensare che il 433 venga abbandonato completamente, sia perchè l'anno scorso è stato un punto di forza del Carpi, sia perchè ci sono molti giocatori che lo sanno interpretare perfettamente (Di Gaudio, Pasciuti). Se quindi ci chiedete chi ne risentirà maggiormente del cambio di modulo, ci sentiamo di dirvi "nessuno", perchè appunto i moduli si intercambieranno praticamente sempre, e tutti avranno la possibilità di giocare. 03/09/2015 ore 19:00

47 4 4 2 BIZZARRI FREY DAINELLI CESAR GOBBI BIRSA HETEMAJ RADOVANOVIC CASTRO M'POKU PALOSCHI_

48 Spoiler: Mostra BIZZARRI FREY DANIELLI CESAR GOBBI CHRISTIANSEN RADOVANOVIC HETEMAJ CASTRO PALOSCHI PEPE BIZZARRI FREY DAINELLI GAMBERINI GOBBI RADOVANOVIC HETEMAJ PEPE M'POKU CASTRO PALOSCHI M'Poku 60% Meggiorini 25% Pellissier 15% Frey 45% Gobbi 45% Cacciatore 10% (per due maglie) Birsa 60% Pepe 40% Gianpiero Pinzi Udinese, Centrocampista Simone Pepe Juventus, Centrocampista Fabrizio Cacciatore Sampdoria, Difensore Lucas Castro Catania, Centrocampista Massimo Gobbi Parma, Difensore Valter Birsa Milan, Centrocampista Federico Mattiello Juventus, Difensore Nicola Bellomo Bari, Centrocampista Raffaele Pucino Pescara, Difensore Matteo Brunelli Carpi, Centrocampista Adrian Stoian Roma, Attaccante Paul Jose M'Poku Cagliari, Attaccante Walter Bressan Cesena, Portiere Christian Puggioni Sampdoria, Portiere Diego Farias Cagliari, Attaccante Giannis Fetfatzidis Genoa, Centrocampista Francesco Bardi Inter, Portiere Ruben Botta Inter, Attaccante Cristiano Biraghi Inter, Difensore Tomasz Kupisz Brescia, Centrocampista Marco Calderoni Latina, Difensore Dejan Lazarević Antalyaspor, Attaccante Ervin Zukanovic Sampdoria, Difensore Alessio Sestu Virtus Entella, Centrocampista Armando Vajushi Livorno, Centrocampista Fraga Edimar Rio Ave, Difensore

49 1. BIZZARRI Albano (1977) Piede:Dx Portiere Anno 2014/2015 Squadra Chievo Presenze 28 MV 6,29 FM 5, Numero uno di grande esperienza, è stato scelto da Rolando Maran anche per questa stagione per governare la difesa clivense. E' reduce da una stagione a livelli altissimi, per questo sarà ancora lui il primo portiere. Portiere che parla molto e riesce a trasmettere ai propri compagni difensori la tranquillità giusta per rendere al massimo. La scorsa stagione il Chievo è riuscito a subire pochi gol sui piazzati grazie all'abilità di Bizzarri di farsi valere all'interno della propria area. Nonostante l'età ha ancora una buona reattività che gli permette di essere efficace anche tra i pali. Potrebbe essere un ottimo colpo low cost soprattutto tra le mura amiche dove il Chievo generalmente subisce poco. APPROFONDIMENTO: la (http://www.fantamagazine.com/quando la )... sa stessa/ 32. BRESSAN Walter (1981) Piede:Dx Portiere Anno 2014/2015 Squadra Cesena Presenze 1 MV 5,5 FM 0, L'esperto portiere torna ad essere allenato dal suo allenatore dopo i tempi della promozione col Varese. Farà securamente il secondo 90. SECULIN Andrea (1990) Piede:Dx Portiere Anno 2014/2015 Squadra Chievo Presenze 0 MV ND FM ND Portiere fatto rientrare alla base due stagioni fa dopo l'ottima esperienza in B con l'avellino. Seculin ha mostrato il suo valore quando è stato impiegato stupendo tutti con ottime prestazioni. Discrete le qualità tecniche. Ovviamente parte alle spalle di Bizzarri ma il suo processo di maturazione può sicuramente proseguire e magari sfociare nella titolarità nel prossimo futuro del Chievo. 29. CACCIATORE Fabrizio (1986) Piede:Sx Terzino Destro, Terzino Sinistro Anno 2014/2015 Squadra Sampdoria Presenze 10 MV 5,85 FM 5, Venuto in luogo di Zukanovic, può fare sia il terzino destro che sinistro, ma presumibilmente partirà come riserva nelle gerarchie. 12. CESAR Bostjan (1982) Piede:Sx Difensore centrale Anno 2014/2015 Squadra Chievo Presenze 28 MV 5,89 FM 5, Lo sloveno è un solido punto di riferimento del reparto arretrato. Fisico imponente e più che buona esperienza internazionale, l'imperatore ha scelto il Chievo come casa fino al Magari un po' ruvido ma è una certezza. 3. DAINELLI Dario (1979) Piede:Dx Difensore centrale Anno 2014/2015 Squadra Chievo Presenze 30 MV 6,03 FM 5, Centrale che regala prove di assoluta affidabilità, difensore esperto che alla faccia dell'età da' riferimenti e tranquillità ai compagni di reparto. Pedina importante per i meccanismi difensivi. 21. FREY Nicolas (1984) Piede:Dx Terzino destro Difensore centrale Anno 2014/2015 Squadra Chievo Presenze 30 MV 5,82 FM 5,

50 Il terzino francese è ormai un veterano di questa squadra e si è conquistato la titolarità grazie alla sua efficacia e semplicità nelle giocate. Utile anche se chiamato a fare il suo vecchio ruolo di centrale difensivo. 5. GAMBERINI Alessandro (1981) Piede:Dx Difensore centrale Anno 2014/2015 Squadra Chievo Presenze 19 MV 5,79 FM 5, Stagione altalenante per lui quella appena trascorsa. Complici una serie di infortuni non è mai riuscito ad imporsi come titolare fisso, finendo spesso in ballottaggio. 18. GOBBI Massimo (1980) Piede:Sx Terzino sinistro Anno 2014/2015 Squadra Parma Presenze 32 MV 5.72 FM 5.56 / Nuovo acquisto a parametro zero dal defunto Parma. Classico medio man che può ricoprire più ruoli. Giocatore che raramente prende insufficienze pesanti ma che altrettanto difficilmente potrà risultare decisivo con i voti o con i bonus. Insomma è il classico giocatore che oscilla tra il 5,5 e il 6,5 e garantisce una buona dose di presenze, per via della sua duttilità. Per ora, vista la partenza di Zukanovic, dovrebbe ricoprire il ruolo di terzino sinistro (da titolare), ma ma potrebbe anche dare il cambio agli interni di centrocampo, ruolo che ha ricoperto in maniera efficace negli ultimi anni al Parma. 11. MATTIELLO Federico (1995) Piede:Dx Terzino/Centrocampista destro Anno 2014/2015 Squadra Juventus/Chievo Presenze 3 MV 6,33 FM 6, Sfortunato laterale scuola Juventus, sta ancora smaltendo i pustumi dell'infortunio rimediato nel contrasto con Nainggolan lo scorso anno. Dovrebbe rientrare a pieno regime per ottobre, se recupera un buono stato di forma può trovare un posto nell'11. Giocatore versatile, Può fare sia il terzino che il centrocampista destro, sa adattarsi anche a sinistra. 20. SARDO Gennaro (1979) Piede:Dx Terzino destro Anno 2014/2015 Squadra Chievo Presenze 8 MV 5,75 FM 5, Il buon Gennaro è ormai relegato a ruolo di ultima riserva, gioca solamente per far rifiatare i suoi compagni. 23. BIRSA Valter (1986) Piede:Sx Trequartista Regista Anno 2014/2015 Squadra Chievo Presenze 34 MV 5,91 FM 5, Maran ha deciso di farlo giocare nel suo ruolo, il regista. Inizio di stagione pazzesco per lui, uomo in più del Chievo. APPROFONDIMENTO: un esterno (http://www.fantamagazine.com/15638/birs) 19. CASTRO Lucas Martin (1989) Piede:Dx Ala sinistra Anno 2014/2015 Squadra Catania Presenze 25 MV 5,74 FM 6, Ala argentina dai buoni colpi ma parecchio discontinua. Maran lo ha allenato ai tempi del Catania e sa di cosa è in grado. Lucas dovrà calarsi bene nella parte di esterno nel 4 4 2, fatto di sacrificio e corsa, ma dà anche l'opportunità al mister di provare il Da monitorare. 10. CHRISTIANSEN Anders (1990) Piede:Dx Mezzala Trequartista Anno 2014/2015 Squadra Chievo Presenze 3 MV 5,5 FM 5, Arrivato a gennaio come ultimissima tra le riserve, potrebbe quest'anno riuscire a ritagliarsi qualche spazio in più. La concorrenza è tanta e di buon livello, vediamo se usciranno le qualità del mediano danese. 56. HETEMAJ Perparim (1986) Piede:Dx Centrocampista centrale Mezzala Anno 2014/2015 Squadra Chievo Presenze 31 MV 6,03 FM 5, L'incursore finlandese è uno dei punti di forza del centrocampo. Vero e proprio jolly che oltre ad essere un distruttore di gioco può lanciarsi anche in sortite solitarie: da mediano di rottura a trequartista. Polmoni, corsa e buon rendimento.

51 APPROFONDIMENTO: hetem (http://www.fantamagazine.com/izco hetem)... ssicurato/ 13. IZCO Mariano Julio (1983) Piede:Dx Mezzala Centrocampista centrale Anno 2014/2015 Squadra Chievo Presenze 28 MV 5,98 FM 6, Centrocampista di grande esperienza e temperamento. Inesauribile «jolly della fatica» che va a ricoprire tutti i ruoli della mediana ma anche di esterno di difesa. Multiuso. Dovrà purtroppo fare i conti con un brutto infortunio patito nel precampionato. Per lui previsto un lungo stop. 7. PEPE Simone (1983) Piede:Dx Esterno destro Anno 2014/2015 Squadra Juventus Presenze 8 MV 5,5 FM 5, Dopo 5 anni trascorsi in bianconero, tra fortune ed infortuni gravi, Simone ha accettato questa grande sfida per rimettersi in gioco. Le sue doti fisiche e tecniche possono permettere alla squadra della Diga di fare il tanto atteso salto di qualità. Capace di agire sia da esterno in un centrocampo a 4, che da seconda punta, Pepe rende il massimo quando impiegato come esterno d'attacco in un 4 3 3, modulo che mister Maran ha già annunciato di poter prendere in considerazione. APPROFONDIMENTO: on s (http://www.fantamagazine.com/focus on s)... il chievo/ 6. PINZI Giampiero (1981) Piede:Dx Mezz'ala Anno 2014/2015 Squadra Udinese Presenze 18 MV 5,89 FM 5, Centrocampista reduce da una stagione costellata da continui problemini fisici. Giocatore duttile, venuto per rimpiazzare numericamente l'infortunio di Izco, in sua assenza dovrà scalzare la concorrenza di Rigoni e Radovanovic. Fantacalcisticamente poco appetibile, pochissimi bunos e molti malus in carriera per lui. 8. RADOVANOVIĆ Ivan (1988) Piede:Dx Centrocampista centrale Anno 2014/2015 Squadra Chievo Presenze 30 MV 5,98 FM 5, Mastino serbo, classe 1988, che in mezzo al campo morde le caviglie avversarie. Il suo ruolo naturale è quello di centrale davanti alla difesa. Può ricoprire il ruolo di mediano centrale sia in un centrocampo a 3 sia in un classico centrocampo a 4 con gli esterni. 8. RIGONI Nicola (1990) Piede:Dx Centrocampista centrale Anno 2014/2015 Squadra Cittadella Presenze 30 MV 6,30 FM 6, Centrocampista centrale dotato di buona visione di gioco, è rimasto al Chievo sperando di ricalcare le orme del fratello maggiore Luca. Per lui si sono aperti scenari interessanti dopo gli infortuni di alcuni compagni di reparto. 69. MEGGIORINI Riccardo (1985) Piede:Sx Seconda punta Anno 2014/2015 Squadra Chievo Presenze 29 MV 6,09 FM 6, Seconda punta perfetta per il calcio di Maran che dai suoi attaccanti vuole gol ma anche il giusto sacrificio. Si è ben distinto come spalla di Paloschi o di Pellissier. Il suo spirito battagliero rappresenta la mentalità Chievo. 40. M'POKU Paul Jose (1992) Piede:Dx Esterno offensivo Anno 2014/2015 Squadra Cagliari Presenze 16 MV 6,03 FM 6, M'Poku, congolese con passaporto belga, corrisponde all'identikit di attaccante con cui i gialloblù rinforzano il reaprto offennsivo. L'attaccante, classe 1992, l'anno scorso ha giocato col Cagliari da gennaio collezionando 16 gare e segnando 3 gol. Il ragazzo ha confermato, pur in mesi difficili per il club sardo, di poter fare bene in A: forza fisica, tecnica e anche gran tiro dalla distanza, qualità che a Maran è piaciuta parecchio. APPROFONDIMENTO: on m (http://www.fantamagazine.com/focus on m)... plasmare/

52 43. PALOSCHI Alberto (1990) Piede:Dx Prima punta Anno 2014/2015 Squadra Chievo Presenze 37 MV 5,93 FM 6, Ormai si è lasciato gli infortuni cronici alle spalle e viene da due stagioni da 13 e 9 gol. La doppia cifra è sempre un obbiettivo alla portata. 31. PELLISSIER Sergio (1979) Piede:Dx Prima punta Anno 2014/2015 Squadra Chievo Presenze 21 MV 6,21 FM 7, Ancora insieme Pelliccia e il Chievo. Il capitano, simbolo gialloblù, resta la bandiera di questa squadra. L'anno appena trascorso Maran ha saputo dosarlo il giusto, e i risultati si sono visti. APPROFONDIMENTO: (http://www.fantamagazine.com/pellissier)... clivense/ 31. INGLESE Roberto (1991) Piede:Dx Prima punta Rolando MARAN. Arrivato al timone del Chievo al posto dell'esonerato Eugenio Corini. Rolly ha militato in gialloblù per nove stagioni, contribuendo pure all'ascesa della squadra dei Campedelli dalla serie C2 alla B. «Mi piace poco parlare di numeri. Non chiedetemi di moduli, i moduli li lascio agli addetti ai lavori. Importante è arrivare con molti giocatori in area avversaria». A oggi Maran potrebbe sbizzarirsi e schierare il oppure andare su due moduli più usati, il oppure il Più probabile che apra di più il gioco affidandosi agli esterni che ha in casa. Interessante questa sua intervista dal punto di vista fantacalcistico: INTERVISTA: (http://www.fantamagazine.com/fantamagaz)... risponde/ PORTIERI Albano Bizzarri si è conquistato lo scorso anno la fiducia del mister quindi per lui quest'anno la riconferma come numero uno clivense. La cura nella fase difensiva da parte di Maran fa di Bizzarri un top nel suo ruolo, nonostante giochi in una squadra che lotta per la salvezza. Il numero di gol subiti la scorsa stagione ne è la piena dimostrazione. La sicurezza trasmessa ai compagni, molto esperti anche loro, ha fatto sì che soprattutto tra le mura amiche il Chievo riuscisse a subire molto poco anche con squadre dal potenziale offensivo alto. Ad affiancarlo ci sarà Walter Bressan, arrivato dal Cesena per sostituire Bardi. Terzo portiere sarà ancora Andrea Seculin, riconfermato dopo la scorsa stagione dove purtroppo non è riuscito a fare il debutto. DIFESA E' ben noto che la fase difensiva ed in particolare i meccanismi del pacchetto arretrato sono tra i punti di forza del Chievo. Per avere il massimo dell'affidabilità la società ha deciso di puntare ancora una volta sui "vecchi" che negli ultimi anni hanno fatto le fortune della banda clivense. Qualche nuovo innesto ma sempre gente che assicura affidabilità e concretezza. Dario Dainelli rappresenta forse al meglio lo stereotipo del difensore centrale clivense, forte fisicamente, bravo nel gioco aereo e nella marcatura a uomo. Ormai un punto di riferimento per i compagni e per i tifosi, Darione si appresta ad affrontare un'altra stagione da protagonista. Suoi fedeli compagni di reparto saranno Bostjan Cesar e Alessandro Gamberini, entrambi riconfermati. Lo sloveno ha forse disputato dal punto di vista tattico e disciplinare forse la miglior stagione col Chievo, pur essendo mancato in zona gol. Le aspettative su Gamberini erano leggermente più alte di

53 quello che poi è realmente stato, complici una serie di infortuni che hanno impossibilitato il centrale ad imporsi come titolare stabile. La certezza è che entrambi costituiscono con Dainelli una coppia centrale di assoluta affidabilità, difficile da affrontare anche per i migliori attacchi del campionato. Altra colonna difensiva è il francese Nicolas Frey, cresciuto anno dopo anno fino ad essere un terzino affidabile ed ordinato. La sua duttilità gli permette di essere impiegato anche come centrale di difesa, soprattutto quando si è optato per la difesa a 3. La sua intelligenza tattica gli consente di ricoprire tutti i ruoli difensivi, compreso il terzino di sinistra. Veramente un jolly preziosissimo. Ormai più uomo spogliatoio che uomo di campo è Gennaro Sardo, stabile nella rosa del Chievo ormai da anni dove in passato ha regalato non poche gioie ai tifosi clivensi. Vuoi l'età che avanza, vuoi i nuovi arrivi sempre di livello, il nostro Gennaro ora fatica sempre di più a vedere il campo. Arriviamo quindi alle new entry: Fabrizio Cacciatore e Massimo Gobbi, due terzini esperti che ormai hanno diversi anni di militanza in serie A. Il primo, arrivato dalla Sampdoria a metà luglio, rappresenterà un'importante alternativa ai due terzini, mettendo a disposizione della squadra la sua nota capacità di saltatore in area avversaria. Gobbi, arrivato dal Parma, è chiamato ad una stagione di riscatto, più come soddisfazioni personali e di squadra che come prestazioni, visto che nonostante tutto la sua ultima stagione coi ducali è stata di discreto livello. L'importanza di questo acquisto sta soprattutto nel poter contare su un giocatore capace di ricoprire più ruoli ed interpretare diversi moduli a seconda delle necessità. Troviamo poi Federico Mattiello, fresco di rinnovo di prestito dalla Juventus. Il giovane talento è stato fermato sul più bello lo scorso anno da un brutto infortunio, ma la voglia di dimostrare il suo valore lo sta facendo recuperare alla grande. Nel momento in cui il fisico lo consentirà, siamo certi che Federico potrà dare un importante contributo alla squadra, grazie alla sua forza fisica ed atletica. CENTROCAMPO A centrocampo Maran può contare su una serie di giocatori molto diversi tra loro dal punto di vista tattico. Riscattato dal Milan dopo aver già passato una stagione in riva all'adige, Valter Birsa proverà ad imporsi e consacrarsi nel Chievo, dove nell'ultima stagione è emerso per la sua duttilità e il suo prezioso contributo alla squadra, ma è notevolmente mancato in zona gol. Per lui nessuna segnatura ma la fiducia incondizionata di mister e società che hanno deciso di investire su di lui conoscendo bene ciò di cui è capace. Riconfermatissimo Mariano Izco, che nello scorso anno ha dimostrato di avere gamba e intelligenza tattica per fare davvero molto bene. Da lui ci si può aspettare anche qualche gol, visti i suoi numerosi inserimenti in fase offensiva. Dovremo aspettare qualche mese prima di vederlo in campo visto il grave infortunio che lo ha visto protagonista nei primi giorni di agosto. Troveremo sicuramente l'inamovibile Perparim Hetemaj, uno dei migliori centrocampisti che possiamo trovare tra le non big. Corsa, grinta e buona tecnica fanno di Perpa un uomo insostituibile in questo Chievo. Importantissimo da mediano, prezioso anche se utilizzato come esterno di centrocampo. Per lui si prospetta l'ennesima stagione positiva, sperando di vederlo trovare finalmente la via del gol. Metronomo e uomo d'ordine è ancora una volta Ivan Radovanovic, adattabile sia come vertice basso, sia come mediano in un centrocampo a 4. Dotato di un ottimo tiro dalla distanza, è utile alla squadra soprattutto come schermo davanti alla difesa e per dettare i ritmi di gioco in fase di possesso. In cerca di occasioni per mettersi in mostra c'è Anders Christiansen, arrivato lo scorso anno e quindi ancora in fase di ambientamento al campionato italiano. Parte sicuramente svantaggiato nelle gerarchie, ma con le sue buoni doti tecniche potrebbe riuscire a strappare qualche importante spezzone per rendersi utile alla causa. Nuovo acquisto importante è sicuramente Lucas Castro, arrivato da Catania e fortemente voluto da mister Maran. Al Chievo ritrova il tecnico trentino appunto ed il connazionale Izco. Su di lui ci sono molte aspettative, soprattutto in fase offensiva dove i clivensi sono spesso stati carenti. Dalla cintola di centrocampo in su sa ricoprire tutti i ruoli quindi l'allenatore ha solo l'imbarazzo della scelta sul modulo da adottare e dove collocare l'argentino. Grande arrivo d'agosto è Simone Pepe, che dopo la serie di scudetti conquistati con la Juventus, alcuni da protagonista altri purtroppo in tribuna infortunato, ha deciso di fare un'esperienza in riva all'adige. L'incognita maggiore che l'avvolge è proprio la tenuta fisica, visto che gli ultimi anni della sua carriera sono stati costellati da una serie di infortuni gravi, che l'hanno tenuto lontano dai campi di gioco a lungo. La voglia di riscatto e la sua qualità hanno fatto sì che il matrimonio con il Chievo andasse a buon fine ed ora Simone è pronto a riprendersi la sua fascia destra. Che si tratti di o di Pepe può certamente essere decisivo ed importante, vista la sua grande esplosività e capacità di sfornare assist ai compagni. Arrivato all'ultimo respiro di mercato, il gradito ritorno di Giampiero Pinzi, che sfrutterà la sua esperienza per aiutare i compagni di reparto. Poco appetibile fantacalcisticamente, rimane comunque un giocatore molto utile per far rifiatare i compagni. A completare il reparto troviamo Nicola Rigoni. Dato inizialmente per partente è poi rimasto alla corte di Maran per sopperire agli infortuni dei compagni di reparto.

54 ATTACCO L'attacco vedrà come punto fermo e pressochè insostituibile Paloschi, sia con il modulo a una punta, che a due, che con le tre punte. Le soluzioni ai suoi lati sono molteplici, come M'Poku (altro innesto estivo di rilievo che tanto bene ha fatto nel girone di ritorno a Cagliari, esterno offensivo, trequartista e seconda punta di qualità. La sua esplosività può essere fondamentale per una squadra che spesso punta a colpire gli avversari in contropiede) e castro come ali, o M'Poku seconda punta. La sua spalla dell'anno precedente, Meggiorini, dovrebbe inizialmente partire dalla panchina. L'eterno Pellissier invece sarà riserva di fatto, ma l'utilizzo della passata stagione lo ha fatto rendere molto bene quando è stato chiamato in causa. 1) Paloschi 2) Pellissier 3) M'Poku - Punizioni: M'Poku Birsa Radovanovic - Angoli: Birsa Castro Pepe

55 - BIZZARRI: Il portiere si è calato perfettamente nella parte, fornendo spesso prestazioni importanti. Inoltre, ocme da tradizione, il Chievo si conferma difesa piuttosto solida, soprattutto in casa. - HETEMAJ: insostiuibile motorino di centrocampo, sa fare esattamente quello che il mister gli chiede. Recupera palloni, si propone e fa segnare, ma comunque sovente pericoloso quindi non è da escludere che possa iniziare a trovare la via del gol. Costanza condita da qualche bonus - PALOSCHI: attaccante principe della squadra, finalizzatore, uomo squadra. La doppia cifra è sempre più o meno garantita, la classica quarta punta da poter alternare al fantacalcio.

56 - CESAR: difensore ruvido, e anche abnegato alla causa, ma troppi gialli e la concorrenza di qualità, ci fanno propendere per sconsigliarlo. - RADOVANOVIC: Lo scorso anno ha avuto molte possibilità, ed il suo rendimento è stato al limite della sufficienza. L'infortunio di Izco lo rilancia tra gli 11 titolari ma è spesso soggetto a lacune pericolose per la squadra e per il suo voto. - CASTRO: viene per garantire superiorità sulla fascia, deve non far rimpiangere Schelotto, presumibilmente sarà meno stakanovista, ma ci si aspettano dei bonus pesanti dalla giovane ala argentina. - M'POKU: l'acquisto più "curioso" del mercato estivo, ha potenziale per fare benissimo, anche se poi risulta un pò fumantino sotto porta. Sa calciare benissimo le punizioni, sa saltare l'uomo, potrebbe essere la vera sorpresa di quest'anno, giocando presumibilmente alle spalle di Paloschi. - PEPE: Arrivato un pò a sorpresa ora Simone ha grande voglia di riscatto. L'ambiente Chievo è sicuramente l'ideale per rilanciarsi ed il gioco di Maran improntato sulle ripartenze e le iniziative degli esterni pare fatto su misura per lui. Magari ci metterà un pò ad ingranare ma siamo certi che potrà essere una lieta sorpresa. TROIANI Michele (1996) Terzino Dotato di una buona corsa, nasce esterno di centrocampo ma viene lentamente adattato al ruolo di terzino. Destro di piede, si può adattare sulla corsia mancina ma chiaramente è lungo l out di destra che riesce a brillare. Un paragone forse azzardato lo vede come il nuovo Zambrotta. Rientrato dal prestito al Torino, dove ha conquistato lo scudetto primavera, è pronto a dare il suo contributo al Chievo ed alla nazionale under 20. Spoiler: Mostra Quale sarà il modulo del Chievo? , o altro? Maran non va in una direzione sola, non ha in testa un solo modulo ma concetti di calcio variabili soprattutto a livello offensivo. I giocatori in rosa permettono di cambiare modulo anche a gara in corsa. Di base dovrebbe orientarsi sul rodato 4 4 2, con la seconda punta d'aiuto al centrocampo, ma non è da escludere il con gli esterni più offensivi. In qualche caso potremmo anche vedere il In porta chi ci sarà? Confermatissimo Albano Bizzarri. Quanti terzini.. ma chi giocherà? Frey e Gobbi dovrebbero essere i primi in lista, ma Cacciatore e Mattiello offrono garanzie importanti. Chi ci sarà al fianco di Dainelli? Lo scorso anno abbiamo visto per la maggior parte della stagione Dainelli in coppia con Cesar. Questa sarà la coppia iniziale con Gamberini riserva di lusso.

57 C'è da puntare su Izco? Fino ad inizio agosto sarebbe stato uno dei punti fermi del Chievo. L'operazione al ginocchio lo terrà lontani dai campi almeno fino a gennaio. Evitate di occupare uno slot inutilmente. Dovendo scegliere un uomo a centrocampo quale consigliate di prendere? Diremmo ancora Hetemaj, una pedina su cui investire senza grossi esborsi di crediti. Ma Castro è una validissime alternativa che potrebbe costarvi qualcosina in più ma darvi maggiori soddisfazioni come bonus. Per chi vuole tentare il colpaccio c'è anche Simone Pepe. Birsa farà meglio dello scorso anno? Se il Chievo lo ha riscattato è perchè Valter ha guadagnato la fiducia del mister. Sotto il profilo realizzativo non può fare peggio dello scorso anno, una chance gliela si può dare. Castro è da prendere? Innanzitutto sarà curioso capire dove verrà collocato nello scacchiere clivense. E' comunque un centrocampista dinamico che può portare bonus. Cosa fare di M'Poku? Giocherà? Si è messo in luce la scorsa stagione a Cagliari ed ha grande voglia di riconfermarsi e perchè no migliorarsi. Può essere un buon affare. Ma Christiansen? Appena cinque reti in due anni e mezzo in Danimarca. Al fantacalcio corre il rischio di non essere così utile. E Vajushi è da prendere? In Bulgaria ha incantato a suon di gol e assist ma si sa che non c'è mai da fidarsi di chi è all'impatto con la serie A. Fantacalcisticamente quindi è da non tenere in considerazione. Scusate ma Meggiorini è titolare? Il livello della concorrenza si è alzato, ma il Meggio è un giocatore difficilmente sostituibile soprattutto per il gran lavoro che fa in fase di non possesso. Magari non titolare fisso come lo scorso anno ma avrà un ampio minutaggio. Cosa prevedete per Pellissier? Il vecchio Pelliccia potrebbe tornare utile in corso d'opera, mettendo a servizio la sua esperienza. Si consiglia l'acquisto solo in leghe numerose però! Ditemi che fare con Paloschi... Alberto ne ha messi 9 anche lo scorso anno. Non un bottino da urlo, ma comunque discreto considerando le palle gol create dalla squadra. Anche quest'anno sarà il terminale offensivo della squadra quindi quello più portato per prendersi i bonus. Tutti i contenuti redatti dal Gruppo Esperti presenti nelle Schede Estive, Schede Partita, Topic Squadra sono riservati e di proprietà di Gruppo Esperti.it. L'art. 65 LDA prevede la libera riproduzione di articoli se la riproduzione non è stata espressamente riservata; ne è pertanto vietata la riproduzione parziale e/o totale in assenza di nostra autorizzazione. Alle violazioni si applicano le sanzioni previste dagli art. 171, 171 bis, 171 ter, 174 bis e 174 ter della legge 22 aprile 1941, n. 633.

58 SKORUPSKI LAURINI BARBA TONELLI MARIO RUI PAREDES MAIELLO CROCE SAPONARA LIVAJA MACCARONE

59 Laurini [60%] Zambelli [20%] Bittante [20%] Maiello[50%] Dioussè [40%] Ronaldo [10%] Paredes [60%] Zielinski [40%] Livaja[65%] Pucciarelli [35%] La spiegazione dei ballottaggi la trovate nelle annotazioni tattiche. PELAGOTTI Pisa, Portiere. SKORUPSKI Roma, Portiere. RONALDO Pro Vercelli, Centrocampista. BITTANTE Avellino, Difensore. CAMPORESE Bari, Difensore. COSTA Parma, Difensore. DERMAKU Melfi, Difensore. KRUNIC Borac Cacak, Centrocampista. MAIELLO Crotone, Centrocampista. ZAMBELLI Brescia, Difensore. PAREDES Roma, Centrocampista. LIVAJA Rubin Kazan, Attaccante. COSIC Pescara, Difensore. BUCHEL Bologna, Centrocampista. SEPE Napoli, Portiere. BASSI Atalanta, Portiere. RUGANI Juventus, Difensore. VECINO Fiorentina, Centrocampista. VALDIFIORI Napoli, Centrocampista. VERDI Torino, Centrocampista. TAVANO Avellino, Attaccante. HYSAJ Napoli, Difensore. BRILLANTE Como, Centrocampista. SIGNORELLI Ternana, Centrocampista. 23. PELAGOTTI Alberto (1989) Piede:Dx Portiere Anno 2014/2015 Squadra Pisa Presenze 36 MV, FM, 0 Ragazzo molto amato dalla tifoseria in quanto unico empolese in rosa, torna dopo il prestito al Pisa, sarà il vice Skorupski 1. PUGLIESI Maurizio (1976) Piede:Dx Portiere Anno 2014/2015 Squadra Empoli Presenze MV, FM, 0 Terzo portiere. 28. SKORUPSKI Lukasz (1991) Piede:Dx Portiere

60 Anno 2014/2015 Squadra Roma Presenze 3 MV 5,83 FM 4, Portierone polacco nel giro della nazionale, arriva in prestito biennale dalla Roma. Sarà indubbiamente il titolare, rimane il portiere di una piccola, tenetelo in considerazione solo per un incrocio favorevole se amate prendere tre titolari di squadre medio piccole...ma se soprassedete sul suo acquisto forse è meglio 19. BARBA Federico (1993) Piede:Sx Difensore centrale Anno 2014/2015 Squadra Empoli Presenze 17 MV 6,06 FM 6, Il ragazzo scuola Roma è diventato di proprietà azzurra al 100% (salvo il diritto di recompra dei giallorossi), viene da una stagione in cui si è fatto trovare sempre pronto dietro la coppia centrale titolare e adesso è pronto ad una stagione da protagonista. Buon portatore di bonus (2 gol lo scorso anno in una manciata di presenze). Inizio balbettante ma i mezzi ci sono tutti. Se volete approfondire c'è un Articolo dedicato su Fantamagazine 6. BITTANTE Luca (1993) Piede:Dx Terzino destro Anno 2014/2015 Squadra Avellino Presenze 32 MV 5,92 FM 5, Promettente esterno destro preso dalla Fiorentina ma che nell'ultima stagione è stato protagonista di un'ottima stagione a Avellino; nel se la gioca insieme a Zambelli come riserva di Laurini a destra in difesa e adattandosi anche di Rui a sinistra. Per saperne di più guarda il suo Focus On su Fantamagazine 31. CAMPORESE Michele (1992) Piede:Dx Difensore Centrale Anno 2014/2015 Squadra Bari Presenze 21 MV 5,83 FM 5, Ex enfant prodige della primavera della Fiorentina, a 18 anni era praticamente diventato titolare della squadra viola, poi per qualche infortunio e scelta sbagliata di troppo si è un po'perso...cerca riscatto a Empoli, parte per ora come alternativa ai centrali di difesa ma se ritrova lo smalto di un tempo potrà trovare spazio. Anche per lui c'è una Analisi dedicata su Fantamagazine. COSIC Uros (1992) Piede:Dx Difensore Centrale Anno 2014/2015 Squadra Bari Presenze MV, FM, Centrale/esterno sinistro preso a titolo definitivo dal Pescara dopo una stagione da riserva a Frosinone in B...fantacalcisticamente da non considerare anche perchè deve pure riprendersi da un intervento al menisco di fine luglio 15. COSTA Andrea (1986) Piede:Sx Difensore Centrale Anno 2014/2015 Squadra Parma Presenze 22 MV 5,82 FM 5, Rinforzo difensivo arrivato gratuitamente dal fallimento del Parma, ad oggi se la gioca con Camporese come prima riserva dei centrali difensivi 4. DERMAKU Kastriot (1992) Piede:Dx Diensore Centrale Anno 2014/2015 Squadra Melfi Presenze 35 MV FM Nuovo acquisto dal Melfi, partirà probabilmente in prestito in qualche squadra ripescata che ha la deroga del mercato e se rimarrà giocherà al massimo scampoli di partite 2. LAURINI Vincent (1989) Piede:Dx Terzino Destro Anno 2014/2015 Squadra Empoli Presenze 15 MV 5,73 FM 5, Frenato dagli infortuni la scorsa stagione, inizia pure questa in salita con un guaio muscolare che probabilmente lo terrà fuori per le prime due partite...una volta ristabilitosi pienamente, parte comunque in netto vantaggio con Zambelli e Bittante per occupare il ruolo di terzino destro 21. MARIO RUI (1991) Piede:Sx Terzino Sinistro Anno 2014/2015 Squadra Empoli Presenze 33 MV 5,92 FM 5, Forse la più grande sorpresa della stagione scorsa, ha dimostrato di avere buone doti difensive oltre a quelle

61 offensive che erano il suo punto forte...attenzione: nel sarebbe un terzino con compiti prettamente difensivi, con il modulo alternativo (che al momento pare comunque accantonato) sarebbe l'esterno sinistro titolare e potrebbe essere fantacalcisticamente molto più appetibile 55. MARTINELLI Luca (1988) Piede:Dx Difensore Centrale Anno 2014/2015 Squadra Juve Stabia Presenze 26 MV FM Iniziato il ritiro come sicuro partente, sta forse convincendo il mister a tenerlo in squadra per completare il reparto...ad ogni modo fantacalcisticamente da non considerare 26. TONELLI Lorenzo (1990) Piede:Dx Difensore Centrale Anno 2014/2015 Squadra Empoli Presenze 27 MV 5,96 FM 6, Da giocatore da sconsigliare a top/semitop di ruolo: questa è stata l'evoluzione del calciatore fiorentino dal cuore azzurro. Salvo cessioni, sarà al centro della difesa pronto a regalarvi qualche capocciata vincente...ma occhio ai cartellini!. ZAMBELLI Marco 1985 Piede Dx Ruolo Difensore Centrale Terzino Destro Stagione 2014/2015 Squadra Brescia Presenze MV, FM, Prelevato dagli svincolati, lo storico difensore del Brescia è stato proposto dall'inizio nelle prime due uscite stagionali offrendo anche delle discrete prestazioni...al rientro di Laurini dovrebbe tornare in panchina e giocarsela con Bittante per un posto a destra e in caso di emergenza, da centrale. BUCHEL Marcel 1991 Piede Sx Ruolo Centrocampista Centrale Stagione 2014/2015 Squadra Bologna Presenze MV, FM, Giocatore inseguito per un mese, alla fine pareva destinato al Novara ed invece il 31 agosto è arrivato a giocarsi la serie A dopo due buone stagioni in B a Lanciano e a Bologna (con 4 gol totali)...giocatore che può disimpegnarsi bene come regista o come interno, parte per il momento indietro nelle gerarchie in attesa di spazio 11. CROCE Daniele (1982) Piede:Dx Centrocampista Centrale Anno 2014/2015 Squadra Empoli Presenze 37 MV 6,24 FM 6, Una delle pedine più importanti dell'empoli "sarriano" rimarrà un punto fermo anche quest'anno nel ruolo di interno sinistro di centrocampo...non chedetegli i gol, al massimo qualche assist ma rimane un 5 6 slot affidabilissimo vista la sua ottima media voto 14. DIOUSSE Assane (1997) Piede:Dx Centrocampista Centrale Anno 2014/2015 Squadra Empoli Primavera Presenze MV, FM, Giovanissimo ghanese su cui sembra si siano già focalizzati gli interessi di alcuni club più importanti; si allena in prima squadra già dall'anno scorso pur non avendo mai esordito, ma Giampaolo ha grande considerazione di lui. Dopo le due ottime prestazioni in campionato, possiamo dire che a questo punto se la gioca con Maiello per un posto da regista 33. KRUNIC Rade (1993) Piede:Dx Trequartista/Esterno Anno 2014/2015 Squadra FK Donji Srem Pecinci Presenze 24 MV n.d. FM n.d. 3 n.d. 7 0 Trequartista under 21 bosniaco, strappato alla Stella Rossa, arriva in punta di piedi per cercare il suo spazio se non verrà mandato in prestito...al momento però è poco appetibile 13. MAIELLO Raffaele (1991) Piede:Dx Centrocampista Centrale Anno 2014/2015 Squadra Crotone Presenze 38 MV 6,17 FM 6,26 3 n.d. 9 1 Cresciuto nel vivaio del Napoli, ha un pò faticato ad emergere in prima squadra ed è sempre stato girato in B per farsi le ossa. I quattro anni passati fra Crotone e Ternana gli sono serviti per maturare e il centrocampista tuttofare ha trovato finalmente una sua dimensione e una continuità di rendimento giocando davanti alla difesa, non dimenticando però le doti di inserimento tipiche della mezzala (altro ruolo in grado di ricoprire). L'Empoli lo ha seguito a lungo prima di prenderlo in prestito biennale e punta molto su di lui, potrebbe

62 guadagnarsi presto i galloni da titolare.. PAREDES Leandro (1994) Piede:Sx Trequartista/Centrocampista interno Anno 2014/2015 Squadra Roma Presenze 7 MV 5.57 FM Stella del calcio argentino da giovanissimo, vanta una manciata di presenze in serie A con la Roma in cui ha dimostrato buone cose ma di essere ancora acerbo per una big...a Empoli può trovare la sua dimensione per tornare ai massimi livelli, dovrebbe giocarsi il posto con Zielinski come interno sinistro in un ballotaggio che lo vede per il momento davanti al polacco ex Udinese. Dotato anche di un ottimo tiro da fuori (caratteristica unica nel centrocampo empolese), nel Boca batteva pure qualche punizione diretta...scommessa da provare 12. RONALDO Pompeu Da Silva (1990) Piede:Dx Centrocampista Centrale Anno 2014/2015 Squadra Pro Vercelli Presenze 16 MV n.d. FM n.d. 3 n.d. 5 0 Sì, proprio lui, Luis Nazario da Lima si è rimesso in forma e giocherà da regista con gli azzurri! A parte le battute, il biondo centrocampista sembrava destinato a prendere il posto di Valdifiori, ma al momento sta faticando enormemente a tenere il ritmo della serie A e partita dopo partita è scivolato indietro nelle gerarchie superato da Diousse e adesso dal nuovo acquisto Maiello. 5. SAPONARA Riccardo (1991) [i]piede:dx Trequartista Anno 2014/2015 Squadra Milan/Empoli Presenze 18 MV 6,44 FM 7, Eccoci all'unico vero top della squadra: lo scorso anno in 6 mesi si è dimostrato un vero e proprio crack fantacalcisticamente e non. Se come pare non sarà ceduto, saràil trequartista titolarissimo: puntateci su, non svenatevi ma se in sede d'asta sarà sottovalutato rispetto agli altri top, prendetelo e non ve ne pentirete! Articolo su Fantamagazine 17. ZIELINSKI Piotr (1994) Piede:Sx Trequartista Anno 2014/2015 Squadra Empoli Presenze 24 MV 6,00 FM 5, Il polacco di proprietà udinese al momento è in ballottaggio con Paredes...però...un credito ce lo punterei, il mister lo vede di buon occhio come interno di centrocampo visto il suo dinamismo e capacità di entrare in fretta in partita anche dalla panchina...scommessa che alla lunga potrebbe rivelarsi interessante. LIVAJA Marko 1993 Piede Dx Ruolo Punta Centrale Seconda Punta Stagione 2014/2015 Squadra Rubin Kazan Presenze 11 MV, FM, Carattere di fuoco, messi tecnici notevolissimi, il giovanissimo croato aveva lasciato l'italia in polemica con tutto e tutti accasandosi in Russia dove ha trovato poco spazio...torna a mettersi in gioco in una piazza tranquilla, senza pressioni esterne ma in un gruppo che non vuole assolutamente primedonne ma attaccamento alla causa salvezza...che succedera? Secondo noi non ci sono mezze misure, o molto bene o molto male, al momento dovrebbe giocarsela con Pucciarelli ma alla lunga dovrebbe prendersi la maglia...ve la sentite di giocare questa scommessona a basso prezzo? 7. MACCARONE Massimo (1979) Piede:Dx Punta centrale Anno 2014/2015 Squadra Empoli Presenze 34 MV 6,16 FM 7, Big mac: what else? Lo troverete sempre lì a sgomitare davanti con la maglia n.7 e la fascia di capitano al braccio: giocatore imprescindibile, viene da una stagione in doppia cifra e crediamo che nonostante l'età avanzata, possa ripetersi...o almeno avvicinarcisi! 9. MCHEDLIDZE Levan (1990) Piede:Dx Punta Centrale Anno 2014/2015 Squadra Empoli Presenze 18 MV 5,86 FM 6, Il gigante buono anche a 25 anni si porta dietro sempre la fama di "mancata" promessa. Parte come riserva, non è da considerare come fantacalcisticamente buono se non in leghe numerosissime...e se invece il bruco si trasformasse finalmente in farfalla? 22. PIU Alessandro (1996) Piede:Dx Seconda Punta

63 Anno 2014/2015 Squadra Empoli Primavera Presenze MV, FM, Punta di diamante della primavera, andrà in prestito e anche se rimanesse, per quest'anno farebbe solo la comparsa 20. PUCCIARELLI Manuel (1991) Piede:Dx Seconda punta Anno 2014/2015 Squadra Empoli Presenze 32 MV 6,00 FM 6, Pressochè sconosciuto in sede d'asta iniziale, pagato come quasi top di centrocampo nelle aste invernali...qual'è il vero Pucciarelli? La verità come spesso accade sta nel mezzo, non è un brocco ma nemmeno un fenomeno (quanti gol s'è mangiato l'anno scorso!)...si gioca con Livaja la maglia come seconda punta titolare a fianco di Big Mac...in leghe numerose si può prendere ma assolutamente non da strapagare Gerarchia abbastanza definita in porta: il titolare sarà Skorupski, il secondo Pelagotti mentre l'esperto Pugliesi sarà ancora una volta il terzo portiere. Spoiler: Mostra Skorupski, Pelagotti, Pugliesi In grassetto i probabili titolari I giocatori sono disposti in ordine decrescente di possibilità d'impiego Reparto che ha visto molti innesti e poche idee chiare in questo inizio di campionato. Giampaolo si è presentato dicendo di voler puntare sulla difesa a 3 e ha così giocato fino alla vigilia delle partite ufficiali; in coppa però fa dietrofront e torna allo schieramento a 4 e il gioco espresso, sensibilmente migliora. L'impressione di noi esperti è che il mister abbia voluto far lavorare la squadra su un sistema di gioco alternativo per poi tornare a mettere in campo le pedine nel modo a loro più consono. Il titolare a destra, appena avrà un pò di pace dagli infortuni, è Laurini, le sue alternative Zambelli, Martinelli e Bittante, che però pare più idoneo per fare il quinto di destra del (così almeno Giampaolo sembra vederlo). Sulla corsia opposta c'è un solo padrone e risponde al nome di Mario Rui, ogni altro giocatore in rosa che può ricoprire tale posizione infatti non è un terzino puro ma si dovr ebbe adattare: parliamo di Costa, Barba e volendo Bittante. Al centro i due titolari designati sono Tonelli e Barba, col primo inamovibile e il secondo che deve guardarsi le spalle dai vari Costa, Camporese, Cosic, Dermaku. Quest'ultimo assieme al già citato Martinelli è un outsider e non è scontato che vengano ceduti a qualche ripescata con la proroga del mercato e/o svincolati, percui non teneteli di conto. Spoiler: Mostra Anche per questo reparto le idee iniziali si sono dovute scontrare con le realtà viste sul campo. Ronaldo ad esempio doveva essere l'erede di Valdifiori ma dopo un precampionato deludente ha perso il posto in favore del baby Dioussè e del neoacquisto Maiello, preso appositamente per risolvere la questione "volante" davanti alla difesa. Sulle mezzali Croce è un titolarissimo, con Buchel a fargli da alternativa mentre sull'altra

64 mattonella c'è più incertezza e Paredes dovrebbe scalzare Zielinski, che mantiene una certa appetibilità in quanto duttile e schierabile anche sulla trequarti e sulla parte di campo opposta. Più avanti c'è il mammasantissima Saponara, praticamente intoccabile. Il giovane Krunic o il sopracitato Zielinski le sue riserve. Spoiler: Mostra CC Maiello, Diousse, Buchel, Ronaldo CD Paredes, Zielinski, Maiello CS Croce, Buchel, Zielinski (TQ Saponara, Zielinski, Krunic) In grassetto i probabili titolari I giocatori sono disposti in ordine decrescente di possibilità d'impiego Anche questa stagione le fortune di questo reparto saranno affidate al sempreverde Maccarone, chiamato a ripetere l'ottima annata appena trascorsa. Il suo partner probabilmente sarà l'ultimo arrivato Livaja più che l'evanescente Pucciarelli, sperando che il croato metta da parte il suo caratterino e cominci a bucare le porte come ai tempi della primavera. Mchelidze non parte coi favori da titolare ma avrà molti minuti a disposizione, soprattutto a gara in corso, in quanto unica punta fisica a disposizione. Il giovane Piu approda direttamente dalla primavera e, se rimarrà in rosa e non finirà a farsi le ossa, giocherà almeno inizialmente molto poco. Spoiler: Mostra ATT Maccarone, Mchelidze ATT Livaja, Pucciarelli, Piu In grassetto i probabili titolari I giocatori sono disposti in ordine decrescente di possibilità d'impiego 1) Maccarone 2) Saponara - Punizioni: Saponara, Mario Rui - Angoli: Saponara, Mario Rui

65 - SAPONARA: Riccardo da quando è tornato ad Empoli si è definitivamente consacrato ed ha fatto vedere le grandi cose che, sfortunatamente, al Milan non è riuscito a fare. Fortunatamente per chi ci ha puntato prima dell'inizio del campionato, Saponara ha ricominciato così come aveva finito: segnando. Già due gol nelle prime due giornate, l'ambiente punta su di lui per riuscire a bissare la salvezza. - MACCARONE: Tornare in serie A a 35 anni ai suoi livelli non è da tutti. La piazza gli chiede un altro anno di sacrificio per dare tempo ai giovani di metabolizzare la categoria e Big Mac cercherà di accontentarli a suon di gol e assist (delizioso quello contro il Milan). Ancora più responsabilizzato dalla fascia di capitano sarà nuovamente il rigorista designato, al giusto prezzo potrebbe rivelarsi un vero affare.

66 - CROCE: Un altro veterano, Croce è un centrocampista tuttofare dal 6 fisso, spesso anche 6.5. Non possiamo certo dire che porti molti bonus, ma qualche assist e 1 2 gol in saccoccia ci sono sempre. Il classico tappabuchi di lusso che nelle rose serve sempre. - PUCCIARELLI: Ci sono diversi fattori che lo rendono fantacalcisticamente meno appetibile rispetto alla scorsa stagione. In primis il cambio di ruolo, da punta perde molto. In più l'arrivo di Livaja che lo mette in ballottaggio. Insomma se vi piace puntateci qualche credito ma non aspettatevi voti certi o bonus. - SKORUPSKI: Facciamo una somma. Cosa ottenete se unite una difesa colabrodo a un portiere insicuro e goffo? Vi lasciamo studiare sulla risposta. - MAIELLO: Dopo l'esperienza positiva al Crotone, questo centrocampista tuttofare viene girato dal Napoli all'empoli in prestito per due anni per suggellarne una definitiva consacrazione. Maiello nasce mezzala ma nella passata stagione si è destreggiato, benissimo, come regista, ruolo che dovrebbe ricoprire anche ad Empoli. Molto affine ai bonus (3 gol su inserimenti per lui l'anno scorso) ma anche ai cartellini gialli (9), potrebbe essere una scommessa interessante a 1 credito in leghe da 10 in su. Adesso che è finalmente entrato in condizione dovrebbe diventare titolare. - TONELLI: L'addio di Valdifiori ne intacca l'appetibilità da bonus, ma Lorenzo si fa sempre notare sui piazzati e c'è bisogno di tutta la sua esperienza per salvare l'empoli. Da prendere a poco prezzo. - PAREDES Per chi ama le scommesse, il giovane proveniente dalla Roma è quel mix di qualità e sfrontatezza che ad Empoli può esaltarsi. Da provare a 1 credito. - DIOUSSE: Il giovanissimo classe '96 è stato aggregato alla prima squadra e ha fatto subito vedere buone cose nelle prime due giornate, segnalandosi come uno dei migliori in campo nonostante le sconfitte. Non è una prima scelta ma qualche gettone dovrebbe collezionarlo, anche da subentrante,che per un primavera è sicuramente un valore aggiunto. Ma Ronaldo, non era fra le probabili sorprese? Come mai adesso non lo citate più? Avevamo inserito il brasiliano perchè secondo i piani della società doveva essere una specie di "nuovo valdifiori", pur avendo saltato metà della scorsa stagione per infortunio. I problmemi sono sorti durante il ritiro e le prime amichevoli, aldilà del ritardo di condizione comprensibile, dove il centrocampista ha fatto capire di non avere i ritmi giusti per la serie A. Pensate che spesso Giampaolo ha schierato dal primo minuto il baby Diousse per lasciare solo gli ultimi minuti a Ronaldo. L'arrivo di Maiello è stata la ciliegina sulla torta.

67 02/09/2015 ore 17:00 Tutti i contenuti redatti dal Gruppo Esperti presenti nelle Schede Estive, Schede Partita, Topic Squadra sono riservati e di proprietà di Gruppo Esperti.it.

68

69 TĂTĂRUŞANU,_TOMOVIĆ,_ RODRÍGUEZ ASTORI_._M. ALONSO MARIO SUÁREZ_BORJA VALERO, BŁASZCZYKOWSKI_ FERNÁNDEZ ILIČIĆ KALINIĆ

70 Tomović 60% Roncaglia 35% Gilberto 5% Astori 70% Roncaglia 30% Marcos Alonso 55% Pasqual 45% Fernández 35% Rossi 33% Iličić 32% Iličić 65% Błaszczykowski 60% Bernardeschi 55% Gilberto 20% (per due posti) Kalinić 40% Babacar 35% Rossi 25% Spiegazione dei ballottaggi nelle annotazioni tattiche BAKIĆ Spezia, centrocampista, fine prestito REBIĆ RB Lipsia (GER), attaccante, fine prestito RONCAGLIA Genoa, difensore, fine prestito VECINO Empoli, centrocampista, fine prestito YAKOVENKO ADO L'Aia (NED), attaccante, fine prestito MAKAROV Cesena, portiere, 0.05 mln SEPE Napoli, portiere, prestito GILBERTO Botafogo (BRA), difensore, 2 mln MARIO SUÁREZ Atlético Madrid (ESP), centrocampista, 10 mln ASTORI Cagliari, difensore, prestito oneroso 1.5 mln KALINIĆ Dnipro Dnipropetrovs'k (UKR), attaccante, 5.5 mln VERDÚ Baniyas (UAE), centrocampista, svincolato BÁEZ Juventud de Las Piedras (URU), attaccante, 2.3 mln BŁASZCZYKOWSKI Borussia Dortmund (GER), centrocampista, prestito oneroso 1 mln N.B.: alla voce "Acquisti" sono elencati solo i giocatori rimasti alla Fiorentina dopo esservi tornati per fine prestito. AQUILANI Sporting Lisbona (POR), centrocampista, svincolato DIAMANTI Guangzhou Evergrande (CHN), centrocampista, fine prestito EL HAMDAOUI attaccante, svincolato GILARDINO Guangzhou Evergrande (CHN), attaccante, fine prestito KURTIĆ Sassuolo, centrocampista, fine prestito LAZZARI Carpi, centrocampista, svincolato LUPATELLI portiere, fine carriera NETO Juventus, portiere, svincolato OCTÁVIO Botafogo (BRA), centrocampista, fine prestito PIZARRO Santiago Wanderers (CHL), centrocampista, svincolato RICHARDS Manchester City (ENG), difensore, fine prestito ROSI Genoa, difensore, fine prestito SALAH Chelsea (ENG), centrocampista, fine prestito VARGAS Betis Siviglia (ESP), centrocampista, svincolato

71 MANCINI Perugia, difensore, prestito PERALTA Pisa, attaccante, prestito ROSATI Perugia, portiere, 0.5 mln SAVIĆ Atlético Madrid (ESP), difensore, 25 mln GIGLI Lecce, difensore, prestito GÓMEZ Beşiktaş (TUR), attaccante, prestito GONDO Ternana, attaccante, prestito ZANON Virtus Entella, difensore, prestito PETRICCIONE Pistoiese, centrocampista, prestito BASANTA Monterrey (MEX), difensore, prestito JOAQUÍN Betis Siviglia (ESP), centrocampista, 2.5 mln N.B.: alla voce "Cessioni" sono elencati solo i giocatori ceduti dopo avere concluso la stagione con la Fiorentina, non quelli di nuovo passati ad altra società in seguito all'essere temporaneamente rientrati da prestiti o comproprietà. 24 LEZZERINI Luca 1995 Piede dx Stagione 2014/2015 Squadra Fiorentina Presenze 0 MV n.d. FM n.d Prospetto molto interessante che qualche anno fa Sir Alex Ferguson voleva "rubare" per il proprio United, da allora però non è più cresciuto: dopo quasi due stagioni da quando ha lasciato i pali della Primavera, infatti, non ha ancora esordito in prima squadra né è andato a farsi le ossa altrove, per quanto sia ancora molto giovane. Urgerebbe farlo ma, complici forse anche le nuove regole FIGC sui ragazzi del vivaio in rosa, per ora è rimasto come terzo portiere. 33 SEPE Luigi 1991 Piede sx Stagione 2014/2015 Squadra Empoli Presenze 31 MV 6,1 FM 4, Il calcio è davvero strano: alzi la mano chi, fino a poche settimane fa, avrebbe pensato che il napoletano Sepe, nonostante due buone stagioni con l'empoli e il recente arrivo a Napoli del fiorentino Sarri, sarebbe dovuto tornare a Firenze stavolta tra i pali viola per trovare quello spazio necessario a completare il proprio processo di maturazione, confermando quanto di buono fatto tra Virtus Lanciano ed Empoli ed eliminando certi ultimi difetti che, ad alti livelli, non puoi permetterti. Secondo in campionato, dovrebbe trovare tale spazio nelle coppe. 12 TĂTĂRUŞANU Anton Ciprian 1986 Piede dx/sx Stagione 2014/2015 Squadra Fiorentina Presenze 9 MV 6,17 FM 4, Primo anno italiano tra luci e ombre, quello del nazionale romeno: riuscito a conquistarsi la maglia da titolare grazie a ottime prestazioni ed al siluramento di Neto seguito al mancato rinnovo contrattuale del medesimo, l'ha ri persa quasi subito per dei problemi di lombalgia che lo hanno tenuto fuori diverse settimane, durante le quali il brasiliano era intanto tornato in auge a suon di paratone. Ora che Neto non c'è più, un altro avversario si era parato tuttavia all'orizzonte: Sepe. A testimonianza della sua grande personalità, oltre che delle sue ottime doti tecniche, Tata ha comunque continuato a lavorare e vinto il ballottaggio con l'ex empolese e napoletano per il posto da titolare principale, quello in campionato. 13 ASTORI Davide 1987 Piede sx Ruolo difensore centrale Stagione 2014/2015 Squadra Roma Presenze 24 MV 5,83 FM 5, Solo un anno fa era uno degli uomini mercato più appetiti, alla fine preso in prestito dalla Roma dopo un lungo

72 corteggiamento. A livello personale non è però andata completamente come si aspettava, e così ha fatto ritorno al Cagliari. Che stava per cederlo al Napoli, sennonché la Fiorentina è andata in pressing dopo il passaggio di Savić all'atlético e lui ha così preferito l'arno al Vesuvio, con l'intento di rifarsi e ritrovare quella nazionale ultimamente perduta. Sulla carta la coppia con Gonzalo, per quanto un po' lenta, è tra le migliori per qualità tecniche e fisiche: l'importante è che i due riescano a integrarsi nonostante le caratteristiche tecnico tattiche abbastanza simili. Ci vorranno un po' di tempo e relativa pazienza da parte di coloro i quali lo annoverino nella propria fantarosa. 15 BAGADUR Ricardo 1995 Piede dx Ruolo difensore centrale Stagione 2014/2015 Squadra Fiorentina Presenze 0 MV n.d. FM n.d A Sousa il possente difensore croato della Primavera piace parecchio, tanto da avergli concesso molto spazio nelle amichevoli di lusso giocate quest'estate. Durante le quali ha tuttavia dimostrato di non essere ancora pronto per certi palcoscenici: sembrava destinato al prestito, ma all'ultimo è rimasto per fare numero almeno fino a gennaio, dato che, nel frattempo, i sagaci uomini mercato viola si erano resi conto troppo tardi di avere ceduto quasi tutti gli altri difensori centrali... 3 GILBERTO Moraes Júnior 1993 Piede dx Ruolo terzino destro Stagione 2014/2015 Squadra Botafogo (BRA) Presenze 9 MV n.d. FM n.d Cresciuto tra Botafogo con cui ha vinto il titolo carioca due anni fa e Internacional, titolare del Brasile Under 20 col quale ha conquistato il Torneo di Tolone e parte dell'under 23 con cui ha appena centrato il bronzo ai Giochi Panamericani di Toronto; di sicuro le referenze così come i soliti paragoni altisonanti e fuori luogo, nella fattispecie con Maicon, Cafu & C. non sono quelle del carneade, ma in realtà il ragazzo ha pregi e difetti tipici del terzino brasiliano: veloce, generoso e discreto tecnicamente, molto migliorabile in fase difensiva. Non a caso, finora è stato impiegato esclusivamente a centrocampo. Vedi anche il FANTAMAGAZINE 28 MARCOS ALONSO Mendoza 1990 Piede sx Ruolo terzino sinistro Stagione 2014/2015 Squadra Fiorentina Presenze 22 MV 5,57 FM 5, Con Montella era il titolare delle grandi occasioni, il tecnico campano difatti lo preferiva quasi sempre a Pasqual, quando il gioco si faceva serio, perché ha più "gamba" e maggiori capacità di copertura dell'intera corsia mancina. In realtà il figlio e nipote d'arte spagnolo ha palesato e continua a palesare limiti tecnicotattici che le due esperienze in terra inglese non sono riuscite a limare del tutto: gli errori in marcatura e in fase di cross si sono susseguiti per l'intera stagione, ragion per cui con Sousa, che dai terzini pretende molto, il ballottaggio con Pasqual potrebbe un po' riequilibrarsi. A meno che l'ex madridista non sfrutti l'occasione per maturare definitivamente, cosa che almeno a giudicare dalle super prestazioni d'inizio stagione sembrerebbe possibile. 23 PASQUAL Manuel 1982 Piede sx Ruolo terzino sinistro Stagione 2014/2015 Squadra Fiorentina Presenze 20 MV 6,11 FM 6, Dopo una prima stagione pazzesca, come non si vedeva da tempo, nelle ultime due annate montelliane il rendimento del capitano è andato calando pur non avendo fatto per nulla schifo, media voto e fantamedia alla mano..., fino al punto di farsi scavalcare nel ballottaggio per la fascia sinistra dal sopra citato Alonso. Il terzino veneto continua però ad essere un elemento importante per la nazionale di Conte, contraddicendo perciò chi pensi a un definitivo calo dettato da questioni anagrafiche. Paulo Sousa, come detto, chiede agli esterni bassi un grande lavoro di supporto all'azione in entrambe le fasi e questo, pur presupponendo un notevole dispendio di energie soprattutto per un ultratrentenne, potrebbe riportarlo in auge, dato che dal punto di vista offensivo è sicuramente migliore di Alonso. 2 RODRÍGUEZ Prado Gonzalo Javier 1984 Piede dx Ruolo difensore centrale Stagione 2014/2015 Squadra Fiorentina Presenze 30 MV 5,97 FM 6, Stagione straordinaria, quella vissuta dal centrale argentino, che ha raggiunto il record personale di gol difensore più prolifico del campionato insieme al granata Glik, nonostante qualche errore di troppo dal dischetto e si è confermato come il leader indiscusso, dal punto di vista caratteriale e tecnico, di una retroguardia che pure con Montella ha ballato fin troppo, spesso aggrappandosi unicamente a lui per non naufragare. Ciò ha comportato anche qualche sporadico errore, ma nel colabrodo messo in campo l'anno scorso dal tecnico campano era difficile non commetterne. Sousa sembra curare e proteggere un po' di più la difesa, Gonzalo potrebbe quindi beneficiarne dal punto di vista del rendimento.

73 32 RONCAGLIA Facundo Sebastián 1987 Piede dx Ruolo difensore centrale Stagione 2014/2015 Squadra Genoa Presenze 32 MV 5,78 FM 5, Sembrava tutto fatto per il suo trasferimento alla corte di Bielsa ma alla fine le trattative con l'om sono saltate, complici un po' le dimissioni del Loco ma soprattutto il parere estremamente positivo che Sousa ha espresso nei confronti del Torito. Il tecnico portoghese lo ritiene infatti il difensore aggressivo...fin troppo, anche se con Gasperini da questo punto di vista è un po' migliorato, rapido e duttile che gli serve per il proprio tipo di gioco. Vista anche la penuria di centrali dopo gli ultimi e assai poco spiegabili tagli di mercato, il nazionale argentino si renderà molto utile sia come riserva di centrali e terzini destri, sia nella difesa a tre. Ma Sousa dovrà smussarne un po' gli angoli caratteriali, per evitare che si confermi essere la solita mina vagante. 4 TOMOVIĆ Nenad 1987 Piede dx Ruolo terzino destro Stagione 2014/2015 Squadra Fiorentina Presenze 24 MV 5,67 FM 5, Non essendo arrivato nessuno nel ruolo di terzino destro ed essendo stati casomai tagliati diversi centrali che potevano essere utili alla causa, il nazionale serbo si accingerà quindi a disputare da probabile titolare l'ennesima stagione che all'inizio lo aveva invece visto nei panni della semplice riserva con cui occasionalmente sostituire qualcuno più forte di lui. Affidabilità di rendimento al netto di qualche limite tecnico tattico di troppo, facilità di corsa e soprattutto duttilità restano i suoi punti forti, ma un allenatore come Sousa, che vuole terzini molto propositivi, dovrà fare un lavorone per migliorare un centrale adattatosi col tempo alla fascia e che, in quanto tale, su dieci cross ne sbaglia almeno cinque o sei. 5 BADELJ Milan 1989 Piede dx Ruolo mediano Stagione 2014/2015 Squadra Fiorentina Presenze 21 MV 5,53 FM 5, Nel suo primo anno fiorentino il mediano croato ha ripetuto il rendimento a corrente alternata che ne aveva caratterizzato l'esperienza in Bundesliga: periodi di difficoltà alternati ad altri nei quali sembrava invece l'assoluto padrone del centrocampo e del gioco viola per fisico e tecnica, tanto da riuscire anche a riconquistare la nazionale. Nella coppia di mediani che Sousa sembra avere in mente, nonostante non rivesta certo un ruolo da titolare, potrebbe migliorare ancora, ma dovrà sveltire il proprio gioco per guardarsi dalla concorrenza nel ruolo di prima alternativa. 27 BAKIĆ Marko 1993 Piede dx Ruolo trequartista Stagione 2014/2015 Squadra Spezia Presenze 21 MV 6,1 FM 6, Una stagione in chiaroscuro nel campionato cadetto e un infortunio al legamento collaterale rimediato in una delle prime amichevoli stagionali faranno sì che il giovane nazionale montenegrino debba restare ai margini della rosa fino almeno a gennaio. Quando, una volta ristabilitosi, dovrebbe tornare a fare esperienza altrove. 16 BŁASZCZYKOWSKI Jakub 1985 Piede dx Ruolo ala destra Stagione 2014/2015 Squadra Borussia Dortmund (GER) Presenze 13 MV n.d. FM n.d Due volte calciatore polacco dell'anno, tra i leader non solo tecnici del grande Dortmund di Jürgen Klopp, Kuba è reduce da un grave infortunio ai legamenti crociati che lo ha tenuto fuori per quasi un anno e mezzo, minandone lo status di uno tra i migliori esterni d'europa. Bazzecole, per uno che ha vissuto l'infanzia sotto il regime comunista assistendo all'omicidio della madre per mano del padre, tuttora in galera: e così, nel corso della stagione appena passata, rieccolo andare avanti e indietro per la fascia destra. Un piano di recupero che ha come obiettivo finale gli Europei della prossima estate, e che dovrà essere portato a termine con la maglia viola indosso. Dal punto di vista tecnico vedremo, molto dipenderà da quanto tempo il nazionale polacco giocatore meno estroso ma molto più generoso e concreto, anche sotto porta impiegherà per tornare in piena forma, ma da quello caratteriale la Fiorentina, rispetto a Joaquín e alle sue paturnie betiche, sembra averci già guadagnato qualcosa. 20 BORJA VALERO Iglesias 1985 Piede dx Ruolo mezzala Stagione 2014/2015 Squadra Fiorentina Presenze 28 MV 5,94 FM 6, Difficile capire cosa sia successo l'anno scorso al centrocampista spagnolo, nelle due precedenti stagioni

74 assoluto protagonista e presenza fissa tra i migliori giocatori del campionato quanto a rendimento. Forse un po' di appannamento fisico, forse altri e non meglio precisabili problemini, fatto sta che Borja nella stagione appena conclusa ha visto calare drasticamente media voto, numero di presenze, di gol e soprattutto di assist. Sousa sta pensando a lui in chiave più "tattica", da mediano di supporto al connazionale Mario Suárez davanti alla difesa: forse questo diminuirà la sua appetibilità fantacalcistica, ma l'essere stabilmente al centro del gioco, specie adesso che Pizarro non c'è più, potrebbe stimolarlo quantomeno a tornare sulle passate medie voto. 98 DIAKHATÉ Abdou Lahat 1998 Piede dx Ruolo mezzala Stagione 2014/2015 Squadra Fiorentina Presenze 0 MV n.d. FM n.d Il ragazzino/ one senegalese scoperto per caso mentre giocava con gli amici nel parco di piazza Indipendenza è forse il più importante di tutti i talenti del settore giovanile. Fisico debordante, ottima tecnica, capacità di fare entrambe le fasi, personalità... Malgrado non sia ancora maggiorenne domina già da un paio di stagioni il campionato Primavera, dove pure affronta ragazzi di due o tre anni più grandi di lui. I paragoni con Pogba forse sono ancora prematuri, ma gli interessamenti del Manchester City e del solito Mino Raiola risultano ben più reali: per questo la Fiorentina è corsa ai ripari, facendogli firmare il primo vero contratto della sua carriera. 14 FERNÁNDEZ Fernández Matías Ariel 1986 Piede dx Ruolo trequartista Stagione 2014/2015 Squadra Fiorentina Presenze 29 MV 6,21 FM 6, Cercare di inquadrare l'appetibilità fantacalcistica di Matigol è abbastanza complicato. Dovessimo basarci solo su quanto visto durante gli ultimi trecentosessantacinque giorni non potremmo infatti non consigliare un giocatore che, pur avendo segnato poco unico neo, è reduce da quella che senza dubbio è la sua migliore stagione: dopo avere scavalcato Aquilani nelle gerarchie di Montella e giocato una signora annata in maglia viola, il cileno ha difatti riconquistato la nazionale e contribuito alla vittoria della Copa América casalinga, storico primo successo della Roja; se però pensiamo al che Sousa ha in mente, Mati potrebbe essere in ballottaggio continuo sulla trequarti, per quanto in leggero vantaggio sugli altri contendenti per quella maglia da titolare. Sicuramente le sue presenze le farà, ma non siamo in grado di quantificarle né di garantire la sua titolarità. 18 MARIO SUÁREZ Mata 1987 Piede dx Ruolo mediano Stagione 2014/2015 Squadra Atlético Madrid (ESP) Presenze 20 MV n.d. FM n.d Finalmente, verrebbe da esclamare: erano anni che la Fiorentina scendeva in campo senza un giocatore di spessore atletico e caratteriale davanti alla difesa, acuendo le magagne della medesima. Lo spagnolo va a colmare in pieno questa lacuna, portando un po' della garra colchonera propria di uno che fino ad un paio di stagioni fa era leader indiscusso dell'atlético, prima di perdere il posto da titolare in seguito a qualche dissapore di troppo col Cholo Simeone. Lo scambio con Savić ha rappresentato perciò l'occasione di salutare Madrid con l'obiettivo di riconquistare la nazionale. Preferendo Firenze alle lusinghe di mezza Europa, in primis di quel Rafa Benítez che avrebbe fatto carte false per portarlo prima a Milano, poi a Napoli e adesso nella tana dei nemici blancos: impossibile, per chi nelle vene ha sangue biancorosso. 8 VECINO Falero Matías 1991 Piede dx Ruolo mezzala Stagione 2014/2015 Squadra Empoli Presenze 36 MV 6,33 FM Due anni di "cura Sarri" hanno profondamente trasformato questo lungagnone il quale, appena arrivato dall'uruguay, era solo un dinoccolato trequartista dal passo troppo lungo che a Montella proprio non piaceva, tanto che al massimo gli faceva giocare qualche scampolo delle amichevoli estive e per giunta da ala (!) Con indosso la maglia azzurra dei cuginetti è invece diventato un centrocampista completo, di tecnica e fisico, capace sì di giocare dietro le punte, ma anche di sacrificarsi davanti alla difesa: tornato alla base, non sarà titolare fisso, ma comunque una preziosa alternativa che con potrebbe ritagliarsi il proprio spazio. 25 VERDÚ Fernández Joan 1983 Piede dx/sx Ruolo trequartista Stagione 2014/2015 Squadra Baniyas (UAE) Presenze 18 MV n.d. FM n.d Oggetto misterioso solo per per coloro i quali non conoscano il calcio spagnolo, il catalano è stato considerato per anni come uno dei centrocampisti più tecnici della Liga, non proprio un campionato di scarsoni, da questo punto di vista... Cresciuto nella fertilissima Masia, il settore giovanile del Barcellona, questo trequartista/regista di ottima tecnica, buone capacità balistiche sia su azione, sia su palla inattiva e discrete capacità d'inserimento ha da allora collezionato duecentosessantanove presenze e trentasei reti tra

75 campionato e coppa del Re con Barça, Deportivo, Espanyol del quale è stato per anni capitano e uomo simbolo, proprio lui ex blaugrana e Betis. Dopo la pessima stagione in biancoverde ha "riparato" per un anno negli Emirati ma adesso, fatti i soldi, El geni de l'eixample è pronto per tornare al calcio che conta. Sarà comunque riserva. 30 BABACAR El Hadji Khouma 1993 Piede dx Ruolo centravanti Stagione 2014/2015 Squadra Fiorentina Presenze 20 MV 6,18 FM 7, Nonostante la sfortuna diversi problemi muscolari, culminati poi con l'infortunio al ginocchio che lo ha tenuto fuori nella parte conclusiva della stagione e la concorrenza di Gómez, il primo anno da (quasi) titolare in maglia viola del ragazzone senegalese non è andato affatto male, nei numeri: sette gol più altri due nelle coppe, di cui molti decisivi, in venti presenze delle quali più d'una non dal primo minuto sono un bottino più che discreto, che sostanzialmente conferma i progressi fatti da Baba nel suo precedente e straordinario anno in quel di Modena, dove fu vice capocannoniere della cadetteria. Ora che Gómez non c'è più è arrivata la concorrenza di Kalinić, ma d'altronde il posto va guadagnato, salendo quell'ultimo gradino. Questa può essere l'annata decisiva. 90 BÁEZ Stábile Jaime 1995 Piede dx Ruolo seconda punta Stagione 2014/2015 Squadra Juventud de Las Piedras (URU) Presenze 20 MV n.d. FM n.d Talentuoso attaccante reduce dal Mondiale Under 20 giocato con la giovane Celeste campione uscente, è una seconda o prima punta mobile, agile ma fisicamente compatta, che sa svariare su tutto il fronte offensivo. In Uruguay lo considerano per questo il nuovo Suárez ma, al di là dei soliti e assurdi paragoni sudamericani, è soprattutto un ragazzo che dovrà crescere molto, prima di avere spazio tra i grandi. 10 BERNARDESCHI Federico 1994 Piede sx Ruolo mezzapunta esterna Stagione 2014/2015 Squadra Fiorentina Presenze 7 MV 5,86 FM 6, Beh, non si può certo dire che il ragazzo manchi di personalità: prendere il numero dieci a Firenze, quando tutta la tifoseria ripone in te grandi speranze fin dai tempi della Primavera, quando torni da un infortunio che ti ha fatto saltare più di metà stagione e quando tutti ti paragonavano a Baggio già dai tempi in cui giocavi col ventinove a Crotone, significa che magari i livelli del Divin Codino non li raggiungerai ruolo e caratteristiche sono un po' diversi, tra l'altro, ma che oltre a due piedi d'oro sicuramente tienes huevos, per dirla nella lingua di uno dei tuoi tanti compagni di squadra spagnoli o sudamericani. Quelle che servono per riscattarsi da una stagione sfortunata sia in viola sia con l'azzurro dell'under 21. Diventando un campione. 72 ILIČIĆ Josip 1988 Piede sx Ruolo mezzapunta esterna Stagione 2014/2015 Squadra Fiorentina Presenze 25 MV 6,08 FM 7, L'annata del lungagnone sloveno ha di fatto ricalcato quelle precedenti: nulla cosmico nella migliore delle ipotesi, perché è ancora peggio quando, anziché sparire, lo vedi eccome e ti accorgi di quanto stia facendo schifo alternato a qualche sporadica bella prestazione da settembre ad aprile, poi quell'ultimo ed inspiegabile mese nel quale osservi lo stesso giocatore, in precedenza avulso da tutto, trasformarsi e mettere a ferro e fuoco tutto ciò che lo circondi con prestazioni da quel campione che ha sempre "minacciato" di diventare, senza mai riuscirci completamente. La speranza è che anche quest'anno non si debba aspettare la bella stagione, e che si muova ben prima: ok l'infanzia difficile, ok le incomprensioni, ma è ora di mettersi il passato alle spalle e crescere, Josip. 9 KALINIĆ Nikola 1988 Piede dx/sx Ruolo centravanti Stagione 2015/2016 Squadra Dnipro Dnipropetrovs'k (UKR) Presenze 4 MV n.d. FM n.d Elegante e mobile centravanti di manovra ormai divenuto principale alternativa al neo juventino Mandžukić nell'attacco della nazionale croata, riprova ora l'esperienza nel "calcio che conta" dopo avere fallito, causa età troppo giovane e squadra troppo scarsa, il grande salto in Premier tentato anni fa col Blackburn. Le successive quattro stagioni in Ucraina sono servite a rimetterlo in carreggiata, facendolo maturare anche sul piano realizzativo. La scorsa annata è stata infatti la sua migliore: dodici gol, due assist, due gialli e un rosso su ventitré presenze in campionato; due reti e un'ammonizione su sei presenze in coppa d'ucraina; una presenza

76 e zero gol nei preliminari di Champions ma soprattutto diciassette presenze con tre gialli e ben cinque marcature compresa una, per quanto vana, in finale utili per spingere il Dnipro là dove non era mai arrivato, cioè all'atto conclusivo dell'europa League. 11 REBIĆ Ante 1993 Piede dx Ruolo seconda punta Stagione 2014/2015 Squadra RB Lipsia (GER) Presenze 10 MV n.d. FM n.d Stagione disastrosa, quella vissuta in Germania dal giovane attaccante che, tuttavia, in Croazia è talmente considerato da continuare ad essere punto fermo di una delle migliori nazionali del continente, la quale pure in avanti può contare su dei signori che di cognome fanno Mandžukić, Olić, Perišić, Kramarić e il neo viola Kalinić. Problemi più caratteriali e fisici che tecnici, perché si tratta di una punta esterna veloce e combattiva, seppure talvolta un po' troppo egoista: serve ripartire da qui e migliorare con l'aiuto di Sousa, sebbene almeno fino a gennaio lo spazio sarà poco. 22 ROSSI Giuseppe 1987 Piede sx/dx Ruolo seconda punta Stagione 2014/2015 Squadra Fiorentina Presenze 0 MV n.d. FM n.d Beh, cosa dire di Pepito che non sia già stato detto? Ormai tutti conoscono le straordinarie qualità e, purtroppo, anche l'altrettanto straordinaria sfortuna avuta dal ragazzo del New Jersey nelle stagioni precedenti. L'ultima delle quali non ha certo fatto eccezione, vedendolo disputare solo un paio di amichevoli estive prima di salutare la compagnia fino all'anno successivo per un infortunio al menisco. Logico, quindi, che da parte dello staff di Sousa si cerchi di preservare il più possibile un simile e fragile tesoro: si dividerà verosimilmente tra il ruolo di seconda e quello di prima punta, fornendo un'alternativa importante non solo a gara in corso, ma da titolare anche nelle partite più importanti. Quelle per vincere le quali servono i Campioni con la "C" maiuscola. Paulo Manuel Carvalho Sousa, al secolo PAULO SOUSA, sarà da questa stagione il nuovo allenatore della Fiorentina. Della carriera da calciatore del quarantacinquenne portoghese di Viseu si sa tutto: gli esordi e i primi successi col Benfica, il controverso passaggio ai rivali cittadini dello Sporting Lisbona, l'approdo alla Juventus coi trionfi in Italia e in Europa ma anche con un divorzio tutt'altro che consensuale e la cessione al Borussia Dortmund, che gli permise di vendicarsi dei bianconeri in quella finale di Champions dell'anno successivo solo Desailly ed Eto'o l'hanno vinta due volte di fila come lui cui avrebbe fatto seguito l'intercontinentale, con Scala in panchina; nel frattempo le partecipazioni mondiali ed europee con un Portogallo cui tuttavia la geração dourada generazione d'oro di Sousa, Rui, Figo & C. non sarebbe mai riuscita, fatto salvo il Mondiale Under 20 dell'89, a regalare quel primo titolo internazionale che del resto CR7 e soci inseguono tuttora; poi però anche i tanti problemi fisici con Inter, Parma, Panathinaïkos ed Espanyol a sancire la prematura fine di una carriera comunque importante, quella cioè di uno dei migliori centrocampisti metodisti degli anni Novanta. Meno nota è la finora giovane ma non per questo ridotta esperienza da allenatore, iniziata nel 2005 col doppio ruolo di vice del proprio mentore Queiroz sulla panchina del Portogallo e di c.t. dell'under 16 lusitana. Il primo incarico a livello di club gli viene invece assegnato nientemeno che da Briatore, il quale nel 2008 lo chiama a guidare un Queens Park Rangers molto meno attrezzato di quello che poi conquisterà la Premier; Sousa tiene comunque a galla gli Hoops, salvo essere esonerato per avere rivelato anzitempo la cessione dell'attaccante Blackstock al Nottingham Forest, contravvenendo così alle direttive del club londinese. Quella col QPR è la prima di una serie di esperienze dall'esito alterno in Championship, il campionato di seconda divisione inglese: bene allo Swansea City, dove contribuisce a creare quella mentalità di gioco ariosa che ancora oggi contraddistingue i cigni gallesi, male ad un Leicester City dove finisce rapidamente nel tritacarne insieme a diversi manager esonerati da un altro club ben diverso in peggio rispetto a quello che ha attualmente riconquistato la Premier. Lasciate le Foxes, Sousa incomincerà a girare e vincere per campionati di seconda fascia: supercoppa e coppa di Lega ungherese col Videoton, titolo d'israele col Maccabi Tel Aviv e, nell'ultima stagione, campionato elvetico, ottavi di Champions eliminando il Liverpool e tenendo testa al Real e finale di coppa di Svizzera col Basilea, squadra sulla cui panchina si proporrà come uno dei tecnici emergenti più interessanti d'europa. Il resto è storia recente. MODULI E TIPO DI GIOCO Paulo Sousa è uomo e allenatore intelligente e flessibile, non ancorato a una sola visione del calcio. Lo ha dimostrato coi fatti, in passato: allo Swansea proseguì come detto nell'opera di

77 "spagnolizzazione" iniziata dal suo predecessore, l'attuale manager dell'everton Roberto Martínez, e poi continuata ulteriormente dai vari Brendan Rodgers, Michael Laudrup e Garry Monk; in Israele si trovò di fronte una situazione simile a quella attuale, con l'addio dell'allenatore l'altro spagnolo García e di molti dei giocatori che nella stagione precedente avevano riportato il Maccabi al vertice dopo ben dieci anni d'insuccessi, ma riuscì comunque a mantenere inalterata l'anima della squadra, vincendo un altro titolo nazionale; anche a Basilea, nella passata stagione, ha battuto la strada dei cambiamenti mirati, non stravolgendo quanto di buono fatto dal predecessore Murat Yakın e così continuando a vincere in Svizzera e ad andare molto avanti in Europa, nonostante una squadra meno attrezzata delle rivali di Champions. Viene perciò da credere che anche a Firenze non si vedrà da parte sua un colpo di spugna troppo netto rispetto al triennio montelliano, pur nel rispetto delle differenze abbastanza evidenti tra i due: Sousa difatti imposta quasi sempre la squadra con centrocampisti più fisici e d'interdizione rispetto ai soli palleggiatori mandati in campo dal tecnico napoletano; nello specifico, l'allenatore lusitano ha spiegato che la sua squadra potrà giocare, nel mezzo, con un pivote, un centrocampista offensivo come appunto il nazionale cileno, come Verdú od uno tra gli stessi Borja e Vecino avanzati di posizione, oppure può mandare in campo una mezzapunta/seconda punta che giochi in posizione maggiormente avanzata, occupandosi più di affiancare la prima punta che non di partecipare all'impostazione della manovra. Giuseppe Rossi e Iličić i favoriti in questo caso, senza dimenticare Bernardeschi. Volendo fare maggiore chiarezza, diciamo che il ballottaggio è più che altro tra Mati, Pepito e Iličić, mentre le altre sono più o meno tutte soluzioni d'emergenza. Sulle fasce invece troviamo due esterni offensivi con compiti differenti tra di loro: uno da ala pura, l'altro più da seconda punta che taglia, si accentra e va ad aggiungersi al centravanti, sfruttando gli spazi lasciati da quest'ultimo. Kuba Błaszczykowski quando pienamente recuperato e i già citati Iličić e Bernardeschi i profili al momento più indicati tra i quali trovare, di volta in volta, i due giocatori preposti a coprire questi due ruoli, con l'avanzamento di Gilberto come soluzione non proprio d'emergenza, ma sicuramente un po' posticcia. Rebić e Báez che può fare pure la seconda punta in situazioni di turnover profondo potrebbero anche agire da punta esterna sinistra, mentre l'altrettanto giovane Bakić rimarrà ai margini in attesa di guarire dall'infortunio e cercare una nuova sistemazione in gennaio. Discorso leggermente diverso per l'enfant prodige Diakhaté, che piace da matti al mister portoghese e qualche sporadica e breve comparsata potrebbe pure farla, ma più facilmente nei primi turni di coppa. Spoiler: Mostra MED Mario Suárez, Badelj, Vecino, Verdú, Diakhaté MED Borja Valero, Vecino, Verdú, Badelj, Diakhaté, Bakić ADX Błaszczykowski, Bernardeschi, Iličić, Gilberto TQ/SP Fernández, Rossi, Iličić, Borja Valero, Verdú, Bernardeschi, Vecino, Báez, Bakić ASX Iličić, Bernardeschi, Błaszczykowski, Rebić, Báez In grassetto i probabili titolari I giocatori sono disposti in ordine decrescente di possibilità d'impiego Kalinić Babacar Giuseppe Rossi: chi giocherà? Impossibile trovare una soluzione a un ballottaggio che probabilmente sarà uno dei leitmotiv della stagione. Paulo Sousa ama affidarsi a un centravanti di peso che lavori per la squadra e apra gli spazi agli inserimenti dei trequartisti: anche a Basilea, per esempio, il veterano Streller ha segnato meno di Embolo e Gashi, i due esterni offensivi. Kalinić possiede in questo momento tutte le caratteristiche atte a ricoprire questo ruolo; forte fisicamente per quanto abbastanza filiforme, abile di testa, mobile, bravo coi piedi, è uno che segna ma soprattutto fa segnare. Ecco perché il nazionale croato potrebbe avere, specie nelle partite importanti, un cinque per cento di possibilità in più di partire titolare rispetto a Baba; il giovane senegalese il fisico per giocare anche di sponda e spalle alla porta ce l'avrebbe pure, ma un po' per mancanza d'esperienza nel proteggere il pallone e un po' per caratteristiche diverse è più finalizzatore puro, cerca maggiormente la profondità non sembra ancora abbastanza propenso a fare quello che l'allenatore gli richiede. Qualche punto percentuale in meno, in base a quanto si è detto e alle ovvie precauzioni inerenti le sue condizioni fisiche, per l'ipotesi Pepito centravanti, ma anche quello di Rossi è un nome che in più di una circostanza può tornare buono per questo ruolo, del resto ricoperto dall'italoamericano per quasi tutto il precampionato. Iličić falso nueve invece è una soluzione d'emergenza alla quale si

78 spera di non dovere mai ricorrere, così come all'impiego dei talentuosi ma non ancora pronti Báez e Rebić. Spoiler: Mostra CAV Kalinić, Babacar, Rossi, Iličić, Báez, Rebić In grassetto i probabili titolari I giocatori sono disposti in ordine decrescente di possibilità d'impiego 1) Rossi 2) Rodríguez / Iličić / Fernández / Kalinić / Babacar / Bernardeschi / Verdú CALCI DI PUNIZIONE DAL LIMITE: 1) Iličić 2) Fernández / Pasqual / Marcos Alonso / Verdú / Vecino CALCI DI PUNIZIONE DALLA DISTANZA: Borja Valero / Fernández / Verdú / Błaszczykowski / Pasqual (cross/lancio) Iličić / Marcos Alonso (tiro) CALCI D'ANGOLO: Iličić / Błaszczykowski / Fernández / Borja Valero / Pasqual / Vecino / Verdú COLPITORI DI TESTA SU PALLA INATTIVA: Rodríguez / Kalinić / Astori / Babacar / Mario Suárez / Roncaglia / Marcos Alonso

79

80 RODRÍGUEZ da diverse stagioni uno dei migliori, se non IL miglior difensore per il fantacalcio. La Gazzetta non lo vede talvolta di buon occhio, ma di soluzioni migliori non sembrano essercene tante. ILIČIĆ LISTATO CENTROCAMPISTA sembra finalmente avere messo la testa a posto, e se il rendimento si stabilizza su buoni livelli, poi doti fisiche, tecniche, balistiche e realizzative sono senz'altro quelle del potenziale campione, si sa. BORJA VALERO di bonus "pesanti", leggasi gol, non ne ha mai messi in carniere tantissimi, neppure quando ha giocato a ridosso delle punte. L'essere impiegato davanti alla difesa, quindi, non dovrebbe rappresentare un deterrente eccessivo per chi, nelle scorse stagioni, ne ha apprezzata soprattutto la continuità di rendimento ad alti livelli. E, paradossalmente, per lui giocare in cabina di regia potrebbe essere meglio che fare il trequartista: stazionando davanti alla difesa ha difatti la possibilità di mettere più in risalto le proprie caratteristiche, oltre al non trascurabile fattore dell'avere anche minore concorrenza per una maglia da titolare. ILIČIĆ LISTATO ATTACCANTE le liste della Gazzetta hanno privato molti fantacalcisti della gioia di schierare a centrocampo uno dei fantasisti del nostro campionato con il gol maggiormente nel sangue. Soprattutto considerando che, sulla carta, il gioco di Paulo Sousa dovrebbe addirittura tendere a valorizzare più gli esterni e i trequartisti in generale che non le punte. MARIO SUÁREZ centrocampista di spessore internazionale e di caratteristiche tecnico tattiche fondamentali per la Fiorentina, a livello fantacalcistico invece non dovrebbe essere di molta utilità. Non fatevi scappare di mano troppi crediti. Vedi anche il FANTAMAGAZINE RONCAGLIA Paulo Sousa vuole fare in modo che non commetta più le solite... roncagliate, frutto di eccessiva irruenza e talvolta poca concentrazione. Per il momento non sembra essere riuscito a centrare questo difficile obiettivo, per cui voi non lasciatevi ingolosire dal ritrovato spazio del nazionale argentino nelle rotazioni difensive viola. KALINIĆ BABACAR sono in ballottaggio, lo saranno per tutta la stagione, per cui dovrebbero "spartirsi il bottino". Ma se cercate un attaccante a basso costo, facendo pure leva sulla ulteriore e possibile concorrenza di Rossi, il gioco potrebbe valere la candela. BŁASZCZYKOWSKI tutto sta a capire quanto ci metterà Kuba per tornare in piena forma. Perché per impegno dote, questa, sempre molto apprezzata dai pagellisti e capacità di trovare il bonus, il giocatore ammirato prima dell'infortunio era senza ombra di dubbio un top del ruolo a livello europeo. ROSSI idem come sopra, con qualche dubbio in più a livello fisico perché la "storia clinica" di Pepito è certamente molto più complicata.

81 DIAKHATÉ magari quest'anno potrà servire a poco o niente occhio però, perché a Sousa piace da matti lanciare giovani(ssimi) e schierare mediani di grande spessore fisico, e lui è entrambe le cose, ma se non si perde e/o monta la testa, tra un paio d'anni vi ritrovate il nuovo crack del campionato praticamente a gratis, potete starne certi. Vedi anche il FANTAMAGAZINE Spoiler: Mostra AKA: LA SEZIONE PER L'UTENTE CHE NON DEVE LEGGERE. MAI. Che modulo/i userà Paulo Sousa? e i più gettonati tra quelli finora provati. Tata o Sepe? Il nazionale romeno ha vinto il ballottaggio. Gonzalo e Astori titolari? Salgono sui corner? Sì e sì. Pasqual e Marcos Alonso continueranno ad alternarsi? Sì, dovrebbero. Borja davanti alla difesa? Così pare. Mati quindi sarà titolare? Titolare probabilmente, titolare fisso no, perché anche in caso di , seppure Borja Valero giocherà più indietro, alle spalle della prima punta potranno giocare pure Rossi e Iličić.

82 ...e allora Mati o Borja? Borja o Mati? Forse Borja. Però attenzione ai possibili bonus di Mati in posizione più avanzata. Kuba titolare fisso? Come lo considerate? Titolare fisso è difficile, perché viene da un lungo infortunio, il ruolo è dispendioso e la concorrenza è qualificata. Ma, una volta ripresosi, avrà senza dubbio le carte in regola per essere considerato un punto di riferimento di questa squadra. Di Iličić e Berna che dite? Il primo deve finalmente compiere il passo definitivo per diventare un giocatore "vero", il secondo deve esplodere: anche se nessuno dei due ha il posto assicurato, e anche se la Gazzetta li ha listati attaccanti, un tentativo può essere fatto. Meglio tuttavia le liste in cui lo sloveno è ancora centrocampista. Kalinić, Babacar o Pepito? Saranno probabilmente in ballottaggio per una maglia da prima punta per tutto l'anno, coi primi due altrettanto probabilmente favoriti dato che Rossi più probabilmente potrebbe giocare alle loro spalle. Impossibile comunque capire chi sia meglio: forse occorre prendere i due centravanti "veri", che per come la pensa Paulo Sousa assai raramente resteranno entrambi fuori dalla formazione titolare....e soprattutto, il classico intramontabile:...ma...il rigorista?!?

83 Tutti i contenuti redatti dal Gruppo Esperti presenti nelle Schede Estive, Sche de Parti ta, Topic Squadra sono riservati e di proprietà di Gruppo Esperti.it. L'art. 65 LDA prevede la libera riproduzione di articoli se la riproduzione non è stata espressamente riservata; ne è pertanto vietata la riproduzione parziale e/o totale in assenza di nostra autorizzazione. Alle violazioni si applicano le sanzioni previste dagli art. 171, 171 bis, 171 ter, 174 bis e 174 ter della legge 22 aprile 1941, n. 633.

84 LEALI ROSI DIAKITE' BLANCHARD CRIVELLO PAGANINI GORI GUCHER SODDIMO DIONISI CIOFANI D.

85 Gori Chisbah 80% 20% Soddimo Verde 55% 45% La spiegazione dei ballottaggi la trovate nelle annotazioni tattiche. LEALI Juventus, Portiere ROSI Genoa, Difensore. DIAKITE' Svincolato, Difensore PAVLOVIC Grassophers, Difensore CHISBAH Sassuolo, Centrocampista VERDE Roma, Centrocampista GOMIS Trapani, Portiere CASTILLO Club Bruges, Attaccante TONEV Celtic, Centrocampista SANTANA Genoa, Centrocampista. PAMIC Svincolato, Difensore. FRAIZ Svincolato, Difensore. LUPOLI Pisa, Attaccante. ZANON Ternana, Difensore. PIGLIACELLI Pro Vercelli, Portiere. 22. GOMIS Lys (1989) Piede:Dx Portiere Anno 2014/2015 Squadra Trapani Presenze 30 MV 6 FM Viene a sostituire Pigliacelli come terzo portiere. RINCALZO 33. LEALI Nicola (1993) Piede:Sx Portiere Anno 2014/2015 Squadra Cesena Presenze 28 MV 5.84 FM Portiere che arriva in prestito dalla Juventus dopo aver giocato la scorsa stagione con la neopromossa Cesena. Questo giovane classe '93 fu etichettato fin da subito(e forse prematuramente) come il nuovo Gigi BUffon ma la verità ad oggi è un'altra. Leali è un buon portiere che durante la scorsa stagione ha fatto intravedere grandi cose inframezzate anche però da topiche clamorose. Tutto ciò frutto sicuramente di un bagaglio di esperienza non proprio elevato vista anche la giovane età. Arriva a Frosinone con motivazione pronto a dimostrare ciò che vale; dietro di lui ha due clienti scomodi, anche partendo davanti a tutti il rischio di perdere il posto può essere sempre dietro l' angolo.noi tutti ci auguriamo che in terra ciociara possa finalmente sbocciare così tanto da dare senso alla pesante etichetta che si porta dietro. OK IL MOMENTO E' GIUSTO? 1. ZAPPINO Massimo Zenildo (1981) Piede:Sx Portiere Anno 2014/2015 Squadra Frosinone Presenze 25 MV 6,06 FM 5, Inutile star qui a parlare di quanto questo portiere abbia fatto la storia del Frosinone Calcio, parliamo piuttosto di cosa è riuscito a fare per questa squadra solo l' anno scorso. Partiva come sempre da titolare

86 salvo poi l' avvento di Pigliacelli. Zappino si è comportato da vero professionista accettando la decisione del mister che non lo vedeva più adatto a difendere la porta di una squadra di serie b. Ma il destino si sà, a volte gioca brutti scherzi; le non eccelse prestazione di Pigliacelli hanno fatto propendere l' ago della bilancia di nuovo verso di lui che ha risposto presente più che mai. Ha dimostrato nonostante l' età di valere ancora molto, la voglia di trascinare il "suo" Frosinone in serie A(dopo averlo fatto per ben due volte con le promozioni in serie b) era troppa ed ha messo in campo tutto ciò di cui si aveva bisogno. Anche lui,ahinoi, ha dei punti deboli; occhio alle palle alte, occhio ai suoi "colpi di testa" (anche se nell' anno trascorso li ha notevolmente limitati). Siamo convinti tuttavia che farà sentire il fiatto sul collo a Leali fin da subito. Lui è uno che non si arrende e siamo sicuri che voglia giocare in quella categoria che lui stesso ha conquistato. MAI DOMO 69. BERTONCINI Davide (1991) Piede:Dx Difensore centrale Anno 2014/2015 Squadra Frosinone Presenze 8 MV 6,19 FM 6, Nasce terzino destro, salvo poi essere spostato in pianta stabile nel ruolo di difensore centrale. l' anno scorso fu impiegato solo per necessità dovuta ad infortuni e squalifiche, crediamo che sarà cosi anche quest' anno. Inoltre il probabile arrivo di un nuovo difensore gli chiude ancor di più uno spazio già molto residuo. PANCHINARO 6. BLANCHARD Leonardo (1988) Piede:Sx Difensore centrale Anno 2014/2015 Squadra Frosinone Presenze 35 MV 6,24 FM 6, Toscanaccio DOC, esplode sotto la guida di Stellone proprio nell' anno appena trascorso. Infatti, nonostante in lega pro si fosse già comportato discretamente, nella serie cadetta ha dimostrato davvero di valere molto. Forte nel gioco aereo, roccioso e rude quando serve, leader nel reparto difensivo. Sale costantemente sui corner e tende ad essere spesso pericoloso( i 3 gol realizzati sono arrivati tutti di testa su azioni di palla inattiva). Siamo sicuro che affiancato ad un centrale con esperienza nella massima serie possa fare ancora meglio. Occhio ai cartellini e al salto di categoria, si troverà di fronte attaccanti ben piu rognosi di quelli cadetti, il numero delle sanzioni potrebbe lievitare. AL MATUSA NON SI PASSA 13. CIOFANI Matteo (1988) Piede:Dx Terzino destro Anno 2014/2015 Squadra Frosinone Presenze 25 MV 5.96 FM 5, Il fratello del nostro bomber Daniel partiva l' anno scorso dietro Zanon(salvo poi prendersi il posto sulla corsia destra) e quest' anno crediamo che non avrà scampo nel vedersela con Rosi per un posto da titolare. Stellone farà il bene del Frosinone e non sarà di certo un grado di parentela con Daniel ad aprire scenari insperati di titolarità. VIRATE ALTROVE 3. CRIVELLO Roberto (1991) Piede:Sx Terzino Sinistro Anno 2014/2015 Squadra Frosinone Presenze 29 MV 6,12 FM 5, Corsa, spinta, cuore, grinta, cattiveria. Chiunque dovesse parlarvi di Crivello vi consigliamo di non ascoltarlo se non mette nel mezzo del discorsi i suddetti aggettivi. Classico terzino tutta corsa e sostanza con la ciliegina di avere anche un discreto piede. Autore di 3 assist nella passata stagione, occhio però a qualche infortunio che già l anno scorso lo ha tenuto ai box per qualche partita. Vero portafortuna del Frosinone, senza di lui i canarini non hanno mai vinto! Può essere una lieta sorpresa nella massima serie, il suo modo di giocare a calcio può mettere in seria difficoltà più di qualche avversario. Sta per realizzare il sogno di giocare nella sua Palermo(anche se da avversario). Interista sfegatato, anche per questo, per tutti i tifosi Ciociari, Crivello è conosciuto come EL TRACTOR 24. DIAKITE' Modibo (1987) Piede:Dx Difensore centrale Anno 2014/2015 Squadra Cagliari Presenze 9 MV 5,67 FM 5, Difensore Centrale con esperienza in serie a con Lazio, Fiorentina e Cagliari. Lo scorso anno dopo sole due presenze con il Deportivo si accasa al Cagliari dove colleziona 9 presenze senza particolari guizzi. Forte fisicamente e nel gioco aereo grazie anche alle sue caratteristiche(1.92 m x 88 kg). Complice anche l annata no del Cagliari il difensore francese è andato in difficoltà in diverse occasioni durante la stagione appena

87 trascorsa; Contiamo comunque che faccia valere la sua esperienza nella massima serie in una squadra in cui la quasi totalità dei calciatori calcherà per la prima volta i campi di serie a. Ad ogni modo non è un giocatore che a nostro avviso debba essere preso troppo in considerazione, puntateci come ultimo slot e a prezzo stracciato. LOW COST 30. PAVLOVIC Daniel (1988) Piede:Sx Terzino Sinistro Anno 2014/2015 Squadra Grassophers Presenze 1 MV 6,00 FM 6, Terzino sinistro croato naturalizzato svizzero, questo giocatore classe '88 vestiva i panni di titolare e capitano del Grassophers. Nella scorsa stagione ha collezionato 31 presenze(25 in campionato, 4 in coppa di svizzera e 2 nei playoff di Champions League) facendo 3 assist. Sicuramente porterà una buona dose di esperienza alla squadra ma al momento il suo acquisto è stato ufficilaizzato per avere un ricambio all' altezza della massima serie su quella corsia che ad oggi sarà sicuramente occupata da Crivello. FOLLETTO SVIZZERO 28. ROSI Aleandro (1987) Piede:Dx Terzino Destro Anno 2014/2015 Squadra Genoa/Fiorentina Presenze 7 MV 5,71 FM 5, In prestito dal Genoa dove era rientrato dopo aver giocato la seconda parte di stagione alla Fiorentina senza lasciare il segno. il Frosinone cercava da tempo un terzino destro e l ha trovato in Aleandro Rosi. Sicuro titolare vista la non eccelsa concorrenza attuale, Rosi vorrà riscattare la non esaltante esperienza passato.da troppo tempo ormai è una scomessa del mondo del calcio e ora che può vestire le vesti del titolare è chiamato alla prova del nove, questa è l occasione che non deve fallire. Allo stato attuale crediamo che possiate puntare su di lui solo ed esclusivamente come utimo slot, sperando che piu avanti possa dimostrare quello che fino ad ora non ha fatto vedere. ETERNA PROMESSA? 4. RUSSO Adriano (1987) Piede:Dx Difensore Centrale Anno 2014/2015 Squadra Frosinone Presenze 23 MV 5,91 FM 5, Difensore centrale, vero e proprio trascinatore della retroguardia canarina nei due anni appena passati. in b gioca 23 partite salvo poi infortunarsi ed essere scavalcato nelle gerarchie da Cosic(non a caso il Frosinone voleva riscattarlo); quest anno sarà il ricambio a diakitè quindi non è assolutamente titolare. Allo stato attuale potrebbe prendersi il posto solo in caso di annus horribilis del francese. Ringraziamo per quanto fatto ma ad oggi è una RISERVA 29. CARLINI Massimiliano (1986) Piede:Dx esterno destro Anno 2014/2015 Squadra Frosinone Presenze 23 MV 6,28 FM 6, Seconda linea brevilinea, tutta corsa e movimento. Unico giocatore in rosa che era sotto contratto al Frosinone in occasione di ben 5 promozioni. E' riuscito a mettersi in mostra nell' ultima parte di stagione complice sia l' infortunio di Paganini sia la sua forma fisica veramente devastante. Può essere utilizzato sia come seconda punta sia come esterno di centrocampo in caso di defezioni. Tuttavia quest' anno non dovrebbe essere un protagonista della stagione; ad ora si trova subito dietro Ciofani e Dionisi ma è anche vero che gli attaccanti disponibili sono soltanto tre al momento. Arriveranno altri giocatori offensivi e lui avrà sempre meno spazio. JOLLY 22. CHIBSAH Raman (1993) Piede:Dx Centrocampista Centrale Anno 2014/2015 Squadra Sassuolo Presenze 8 MV 5,88 FM È un regista che, all occorrenza, può giocare anche da interno di centrocampo. Giocatore dal gran fisico, fa della potenza e dell esplosività le sue armi migliori, ma è dotato anche di una discreta tecnica e di una buona visione di gioco. La scorsa stagione non è stato chiamato in causa spesso ma il fatto che abbia esordito in serie A lo rende un giocatore molto utile per il Frosinone Calcio; Ha tutte le carte in regole per potersi prendere il posto da titolare visto il già lieve ballottaggio che lo vede di poco sfavorito contro Gori. Avrà voglia di mettersi in mostra, per il fantacalcio in questa squadra ci sono calciatori più appetibili, in ogni caso chi volesse lo prenda solo come ultimo slot. Di sicuro sarà più utile al Calcio che al Fanta. RAMA(DA)N

88 7. FRARA Alessandro (1982) Piede:Dx Centrocampista Centrale Anno 2014/2015 Squadra Frosinone Presenze 23 MV 6,00 FM 6, Semplicemente il capitano, poco da dire su di lui fantacalcisticamente parlando; la nota positiva della sua stagione è stata rappresentata dal gol vittoria in quel di Terni che ha sancito una vittoria importantissima per le sorti della squadra ciociara. Verrà ricordato per diverse generazioni di tifosi per il gol vittoria contro il Lecce nella finale Playoff con annessa dedica al padre scomparso poco tempo prima. Per quest' anno avrà un ruolo marginale in campo ma risulterà fondamentale per la compattezza del gruppo. UOMO SPOGLIATOIO 5. GORI Mirko (1993) Piede:Sx Centrocampista Centrale Anno 2014/2015 Squadra Frosinone Presenze 28 MV 6,36 FM 6, Ciociaro DOC, nato a poco più di 4 km dallo stadio Matusa, nessuno meglio di lui può capire cosa significa avere il Frosinone in serie A. Parte titolare nell' 11 di Stellone ma la pressione di Chibsah sarà costante, il che non gli permette di prendersi troppe pause durante la stagione. Fantacalcisticamente parlando il suo apporto non è da tenere in considerazione, in due anni in prima squadra ha siglato solo due gol(contro Lecce e Vicenza) complice anche il fatto che nasce come rubapalloni; capirete quindi che il suo pezzo forte non sono i tiri in porta. Il tutto condito da un numero non proprio basso di cartellini dovuti soprattutto al ruolo che ricopre. I centrocampisti su cui puntare sono altri. ORGOGLIO CIOCIARO 8. GUCHER Robert (1991) Piede:Dx Centrocampista Centrale Anno 2014/2015 Squadra Frosinone Presenze 35 MV 6,44 FM 6, Eccoci arrivati a disquisire del vero faro del centrocampo del Frosinone Calcio. Personalmente sono innamorato di questo giocatore e siamo sicuri che farà innamorare anche voi. Calciatore che ha avuto una crescita esponenziale negli ultimi due anni, Robert ha dimostrato di saper abbinare qualità e quantità in mezzo al campo facendo le fortune della squadra. Non disdegna il tiro in porta(3 gol nell' ultima stagione, tra l altro di qualità sopraffina), calcia corner e piazzati(7 assist l' anno scorso); ha tutte le carte in regola per poter ben figurare anche nella massima serie. Punto debole i cartellini(ben 12 gialli e un espulsione) ma fossimo in voi un pensierino ce lo faremmo lo stesso. Noi esperti scommettiamo su di lui. AUSTROCIOCIARO 17. PAGANINI Luca (1993) Piede:Dx Esterno Sinistro Anno 2014/2015 Squadra Frosinone Presenze 28 MV 6,16 FM 6, Figlio del celebre ballerino Raffaele, Luca è un esterno offensivo giovane e molto interessante. Dote fondamentale è la tenuta fisica; la dimostrazione lampante è il fatto che molti dei suoi gol sono arrivati tutti nei minuti finali di gioco, segno che quando tutti sono stanchi lui cè ancora! Grazie alla società che ha deciso di non vendere nessun big potrà maturare ulteriormente per un anno qui in Ciociaria. Nonostante un infortunio che lo ha tenuto lontano dal campo per diversi mesi ha collezionato 4 gol e 4 assist, la posizione che ricopre e la discreta affinità sotto porta lo portano ad essere una vera mina vagante di questo campionato. Le carte in regola per esplodere ci sono tutte, forse per voi fantallenatori il fatto che sia stato fermo negli ultimi mesi del campionato potrebbe essere un' arma da sfruttare; non dovete infatti sottovalutare la poca visibilità che ha avuto quando la squadra viaggiava spedita verso la conquista della serie a, quando lui appunto non figurava tra i titolari. Rimane una scommessa ma se riuscirete a prenderlo a poco prezzo per riempire il vostro centrocampo potrebbe diventare un vero e proprio crack di stagione. PAGANINI MANIA 21. SAMMARCO Paolo (1983) Piede:Dx Centrocampista Centrale Anno 2014/2015 Squadra Frosinone Presenze 16 MV 6,03 FM 6, Approdato alla corte di Stellone durante la sessione invernale di mercato. Sammarco ha messo subito a disposizione la propria classe ed esperienza al servizio della squadra andando a disputare 16 partite e collezionando 1 gol. Anche sul forum non se ne sente parlare tantissimo in quanto sicuramente non ha un' appetibilità tale da poter essere il fiore all' occhiello del centrocampo ma crediamo nonostante questo che possa dire la sua. All' inizio non partirà titolare ma saprà far valere le sue doti tecniche e l' esperienza passata in serie a per poter essere un buon rincalzo sia per voi che per il Frosinone. NAVIGATO 10. SODDIMODanilo (1987) Piede:Dx Esterno Destro Anno 2014/2015 Squadra Frosinone Presenze 29 MV 6,22 FM 6, Giocatore che l' anno scorso si è dimostrato essere lontano parente di quello visto all' opera il lega pro in cui non azzeccava un match. Quest' anno dopo un inizio in sordina è riuscito pian piano a salire in cattedra risultando uno degli artefici principali della promozione. Dotato di un buon dribbling(anche se personalmente

89 troppo spesso si intestardisce cercando sempre qualcosa di troppo senza servire compagni smarcati), non ha paura di provare il tiro appena ne ha la possibilità. Autore di tre gol e tre assist la scorsa stagione, quest' anno crediamo che partirà titolare ma ipotizziamo che il neo acquisto Verde possa scalzarlo nemmeno troppo tardi dal ruolo che ricopre. Occhio anche ai cartellini e alla "testa calda" che si ritrova, non sarà ai livelli di Balotelli ma non è nemmeno un Del Piero in fatto di calma e signorilità in mezzo al campo. INCOGNITA 19. TONEV Alexsandar (1990) Piede:Dx Esterno Sinistro Anno 2014/2015 Squadra Celtic Presenze 6 MV 6 FM Tonev, bulgaro classe 1990, è un esterno offensivo che può ricoprire sia il fronte sinistro che quello destro. All occorrenza può essere utilizzato anche come trequartista. Grazie alla suo polivalenza, Tonev sa calciare sia col destro che con il sinistro. Le sue doti sono la velocità ed il tiro potente.ragazzo di indubbie qualità dovrà sicuramente riscattare le due stagioni un po opache vissute al di là della Manica. Dovrà anche cancellare il brutto episodio di razzismo che l ha visto coinvolto nell avventura con il Celtic, che in pratica gli ha precluso l intera stagione. La fame di riscatto del giocatore non potrà che giovare al Frosinone, che dovrà lottare con le unghie e con i denti per centrare la salvezza nel massimo campionato nazionale. POSSIBILE SORPRESA 20. CASTILLO Nicolás Ignacio (1993) Piede:Dx Prima Punta Anno 2014/2015 Squadra Club Bruges Presenze 18 MV 6 FM Castillo, nato il 14 febbraio nel 1993 a Santiago del Cile, nonostante il suo fisico non possente (177 cm per 76 Kg.) è una prima punta, abile di testa e con un destro preciso e potente al tempo stesso. Possiede grandi doti tecniche e, grazie ad esse, in Cile è paragonato si ad Ibrahimovic che all ex attaccante del Real Madrid, Santillana.La scorsa stagione Castillo inizia in Belgio e in 18 presenze sigla 8 reti, 6 presenze e 2 reti in Europa League e 3 presenze nella Coppa di Belgio. A gennaio arriva il Mainz e l attaccante passa in prestito nel club tedesco. L attaccante cileno colleziona 1 sola presenza a causa della rottura parziale del legamento collaterale laterale. Vanta anche 11 presenze e 9 reti con la maglia della Nazionale Under 20 cilena ed 1 presenza con la Nazionale maggiore. Quando pienamente recuperato può insidiare il posto da titolare di Dionisi. Le doti ci son tutte per stupire in Serie A. UN ALTRO TALENTO CILENO 9. CIOFANI Daniel (1985) Piede:Dx Prima Punta Anno 2014/2015 Squadra Frosinone Presenze 39 MV 6,25 FM 7, Il nostro consigliato per eccellenza: DANIEL CIOFANI! Giocatore semplicemente esplosivo, lontano parente di quello che qualche anno fa nella sua prima esperienza al Gubbio in serie b fece 9 gol. Negli ultimi due anni a Frosinone è stato magico; in lega pro autore di 17 segnature compresi i playoff, in serie b 13 gol con due rigori all' attivo. Cosa ce lo fa consigliare cosi tanto? il modo di giocare, di segnare, di arrabbiarsi quando sbaglia un passaggio. In due stagione ha segnato in tutti i modi(a voi basta guardare il gol nell' ultima di campionato con il Crotone per innamorarvi); di testa di destro, di sinistro, in girata, al volo. Giocatore che grazie alla stazza fisica fa reparto da solo, si rende utile per i compagni facendo salire la squadra. Istinto del killer ma anche intelligenza tattica per non risultare individualsta. Rigorista della squadra, Ciofani, a 30 anni, è pronto a prendersi quella ribalta che si è conquistato con tanta gavetta. A noi ricorda qualcuno che sta spopolando in serie a in questi anni e che anch' esso è sbocciato tardi, il nome non ve lo diciamo ma questo commento deve bastarvi per prendere il vostro taccuino e inserirlo tra i vostri prossimi acquisti. BOMBER 18. DIONISI Federico (1987) Piede:Dx Seconda Punta Anno 2014/2015 Squadra Frosinone Presenze 35 MV 6,36 FM 7, Eccoci arrivati a commentare un altro dei principali artefici della promozione. Arrivato nel mercato estivo dell' anno scorso, Dionisi si presentava come il vero fiore all' occhiello di questa squadra, un giocatore che grazie a esperienza e bravura avrebbe potuto portato al Frosinone tanta qualità. Non ha deluso le attese, fino all' ultima giornata Federico è uscito dal campo con la maglia sudata fradicia fino all' apoteosi della doppietta durante la partita promozione. Giocatore che fa del dribbling, della velocità e dell' istinto dell' attaccante le sue doti migliori. A differenza di Ciofani qualche volta pecca di egoismo davanti la porta ma in linea di massima non possiamo lamentarci del suo altruismo(9 assist quest' anno). Ha dimostrato di essere un giocatore che può giocare in serie a risultando spesso "troppo forte" per la serie cadetta. Noi continuiamo a preferire Ciofani, non per questo stiamo dicendo che Dionisi farà male, anzi! Il lavoro di un esperto è anche

90 questo, prendersi dei rischi sbilanciandosi su chi secondo loro farà meglio dell' altro. Vice rigorista della squadra, quasi sicuramente riuscirete a prenderlo a un prezzo più basso di Daniel e se punterete su di lui potrebbe diventare anch' esso una piacevole sorpresa. CAVALLO PAZZO 18. LONGO Samuele (1987) Piede:Dx Punta Centrale Anno 2014/2015 Squadra Cagliari Presenze 7 MV 5.53 FM Punta centrale che ha come suo punto forte la stazza fisica e la presenza in area di rigore. forse troppo presto e' stato classificato come un prodigio senza aver mai avuto esperienze nemmeno nella massima serie. A Cagliari in effetti non ha fatto vedere granche' facedno molto spesso la riserva di Sau, Cop ecc... Anche in Ciociaria non parte assolutamente da titolare, dovra conquistarsi il posto contro chi la promozione l`ha resa possibile sul campo. Non sara' facile per lui, secondo noi non ha le carte in regola per viviere una stagione da portagonista. inoltre occhio perche' potrebbe arrivare anche un altra punta alla corte di Stellone. RISERVA DI CATEGORIA? 11. VERDE Daniele (1996) Piede:Sx Esterno Destro Anno 2014/2015 Squadra Roma Presenze 7 MV 6,1 FM 6, Il folletto napoletano cresciuto nelle giovanili della Roma sbarca in Ciociaria dopo aver esordito l' anno scorso in serie a con Rudi Garcia. questo esterno classe '96 ha dimostrato nelle poche apparizioni di essere un giocatore dotato di ottima corsa, grinta, sacrificio oltre che una discreta personalità nonostante la giovane età. Autore di due assist nella scorsa stagione, Verde arriva a Frosinone con la voglia di far vedere quanto vale, una piazza come questa può valorizzarlo a dovere; pur partendo inizialmente dietro Soddimo, siamo certi che possa prendersi ben presto ilposto da titolare e siamo sicuri che porterà tanta vivacità al reparto offensivo canarino. Non sappiamo quanti bonus pesanti potrà portare (rimane comunque pur sempre un cc che gioca praticamente in attacco) ma con due animali come Ciofani e Dionisi potrebbe scapparci piu di qualche assist. Preso come ultimo slot può essere un grande acquisto. VAI DANIELE, VAI! ROBERTO STELLONE Moduli utilizzati: Nella carriera di allenatore di Stellone, l'allenatore con meno panchine all'attivo nella Serie A , si segnala l'utilizzo di due moduli principali: il 433 è stato il sistema di gioco che ha utilizzato sopratutto nelle giovanili della squadra ciociara. Passato in prima squadra, il 433 è stato alternato soprattutto al 442, diventato ultimamente il modulo più utilizzato ("Ho capito che era più giusto giocare con due attaccanti più vicini ed allo stesso tempo credo che il miglior modo di difendere, ed il più semplice, sia schierandosi con il 442"). Per Stellone dopo il campionato Giovanile vinto ed il seguente settimo posto in Lega Pro con la prima squadra, si tratta della seconda promozione consecutiva. Tipo di gioco: Roberto Stellone ha basato i suoi successi soprattutto sul fattore casa. Il Frosinone ha chiuso da imbattutto la Lega Pro di due anni fa, e nella stagione appena passata ha perso solo una volta tra le mura amiche. La sua squadra si è distinta nell'applicazione di una buona fase difensiva per poi affidarsi alla veocità e tecnica degli esterni offensivi in transizione, che combinano con gli attaccanti che in coppia hanno reso moltissimo in cadetteria. Risultano infatti una delle coppie più prolifiche del campionato. Nell'impostazione in possesso palla la squadra di Stellone porta molto spesso

91 contemporaneamente gli esterni in posizione altissima ed alla ricerca della profondità in ampiezza, disegnando uno scaglionamento che potremmo definire quasi 424. L'obiettivo è garantire almeno 4 alternative di gioco diverse ai difensori chiamati ad impostare (sopratutto Blanchard) ed centrocampisti centrali che impostano (generalmente Gucher), non disdegnando la soluzione lunga a scavalcare le prime linee avversarie. In linea generale però, la squadra gialloblu' è definibile come squadra che gioca "sull'avversario" cercando di bloccare le fonti di gioco forzando giocate rischiose, coprendo glispazi, e affidandosi alle transizioni positive grazie alla gamba e tecnica in velocità dei suoi esterni. La fase offensiva è generalmente affidata a questi 4 giocatori(2 ali+2 punte) ai quali è richiesto di "chiudere" sempre l'azione onde evitare pericoli e ribaltamenti di campo, che sono in ogni caso gestibili dai 6 giocatori che tendono ad "accompagnare" l'azione offensiva ma senza salire oltre la linea del pallone. Una squadra che fa dell'equilibrio la sua dote migliore unita al gioco in velocità degli esterni e l'intesa delle due punte. La coppia Ciofani Dionisi ha quasi sfiorato la soglia dei 30 gol totali ed il Frosinone, in Serie B, è stato il secondo miglior attacco con 62 goal totali messi a segno. In conclusione, probabilmente al Frosinone spetta il compito più "difficile" tra le neopromosse. L'ossatura principale non ha esperienza nel massimo campionato così come l'allenatore stesso. Tuttavia Stellone è un allenatore che al primo tentativo ha ottenuto la promozione, così come gli stessi giocatori alla loro prima esperienza in serie B. La squadra parte con uno leggero "svantaggio" nella lotta alla salvezza puramente "teorico" dovuto alle capacità economiche più basse rispetto a Bologna e Carpi(che se vuole monetizzare ha un paio di gioielli da vendere che valgono molto) ma la società ha una filosofia ben precisa che ha pagato nel corso degli anni: la valorizzazione del settore Giovanile. Giocatori più sostituiti: Le sostituzioni interessano prevalentemente i giocatori offensivi, non si notano anomalie. Ruoli e reparti chiave: - Non vorrei esagerare dicendo che il Frosinone ha il miglior settore Giovanile italiano, perchè non ne conosco i metodi, ma non ho dubbi affermando che è la squadra nel nostro panorama calcistico che ci punta maggiormente. Mister Stellone stesso viene dalla Beretti, ed al primo anno il Lega Pro ha svecchiato la squadra portando con sè i migliori giovani del Vivaio reduci dalla vittoria del campionato nazionale. Una covata fatta di ragazzi classe 1993, come Gori, Paganini, Altobelli, etc. Gori e Paganini sono probabilmente i più futuribili e, Paganini sopratutto, si è distinto raggiungendo la doppia cifra nelle marcature(11) e sfiorandola negli assist(8). - I due attaccanti come già detto sono il fulcro del gioco di Stellone ed in Serie B hanno segnato davvero molto. Concludendo mister Stellone se vuole centrare una storica salvezza, dovrà continuare a fare quello che fin'ora è riuscito a far bene: valorizzazione del materiale a disposizione, miglioramento e spazio dei giovani/giovanissimi, calcio organizzato e semplice con predisposizione alla fase offensiva e di ripartenza; i giocatori d'attacco sembrano all'altezza così come qualche elemento in difesa ed in zona nevralgica, ma probabilmente servono un paio di innesti per competere quasi ad armi pari con le altre contendenti alla salvezza. Come potrebbe andare il campionato: La squadra di Stellone è quella che si è mossa di meno in sede di mercato con il minor numero di operazioni, ma questo non significa che sia condannato a retrocede; in effetti le squadre che cambiano meno nel passaggio dalla B alla A, storicamente, sono quelle che fanno meglio. Il frosinone è in effetti una squadra già collaudata, specialmente in casa dove ha subito pochissimo ed ha costruito la sua promozione. I ciociari hanno comunque puntellato la rosa inserendo un nuovo portiere (Leali), rinforzando la difesa con Rosi(a destra), Diakitè(che

92 dovrebbe forse fare il titolare con Blanchard) e Pavlov(a sinistra), ed a centrocampo prendendo in prestito Verde dalla Roma, un esterno offensivo molto promettente e che con un altro giovane, Paganini, potrebbe far vedere ottime cose. La coppia Ciofani Dionisi è da verificare in serie A ma è stata in cadetteria la coppia più prolifica e che ha segnato di più. La salvezza prescinderà soprattutto dal rendimento casalingo, vero punto di forza del Frosinone che se riuscirà a mantere questo trend potrebbe rivelarsi una bella sorpresa. La porta del Frosinone dovrebbe essere difesa dal nuovo arrivato Nicola Leali. Attenzione però perchè a Frosinone, Zappino rappresenta più di un'icona e Leali, al primo errore grave, potrebbe subito accomodarsi in panchina. Come terzo c'è un altro portiere molto affidabile che potrebbe, prima del termine del calciomercato, partire in prestito: Pigliacelli Spoiler: Mostra Leali, Zappino, Pigliacelli In grassetto i probabili titolari I giocatori sono disposti in ordine decrescente di possibilità d'impiego L'arrivo di Rosi sulla destra e Diakitè in mezzo, dovrebbe far sedere in panchina rispettivamente M.Ciofani e Russo. Di fianco a Diakité giostrerà Blanchard vero e proprio perno della difesa canarina. A sinistra, nonostante l'arrivo di Pavlovic dal Grassophers, sarà sicuramente confermato Crivello. Sicuramente Panchina per il difensore centrale Bertoncini, mentre Zanon dovrebbe lasciare il Frosinone prima della fine del calciomercato Spoiler: Mostra TD Rosi, M.Ciofani, Zanon, Diakité DC Blanchard, Russo, Bertoncini, M.Ciofani DC Diakité, Russo, Bertoncini, M.Ciofani TS Crivello, Pavlovic In grassetto i probabili titolari I giocatori sono disposti in ordine decrescente di possibilità d'impiego Il centrocampo, vero e proprio punto forte di questa squadra, sarà a 4 con gli esterni che in fase di possesso palla diventano esterni alti d'attacco. Vero perno centrale di questo reparto è Gucher che è anche il vice capitano del Frosinone, di fianco a lui sarà un ballottaggio serrato partita dopo partita con il nuovo arrivato Chisbah e il ciociaro di nascita Gori, con quest'ultimo che dovrebbe partire leggermente favorito. Altro elemento d'esperienza di centrocampo è Sammarco che dovrebbe essere utilizzato come vice Gucher. Jolly del

93 reparto è il capitano Frara che può giocare in qualsiasi zona del centrocampo, ma che partirà sicuramente dalla panchina. Sugli esterni gran bagarre tra Soddimo e Verde per una maglia da titolare sulla sinistra, con il primo che, almeno inizialmente, dovrebbe essere preferito all'ex Roma. Sulla destra spazio a Paganini anche se 1) reduce D.Ciofani da un 2) brutto Dionisi infortunio (pubalgia), il numero 17 canarino è fondamentale negli schemi di Stellone e non dovrebbe aver problemi di titolarità, anche se nel mercato è arrivato il nazionale bulgaro Tonev che potrebbe farlo rifiatare in qualche partita Carlini sarà invece utilizzato per lo più a gara in corso. - Punizioni: Gucher Soddimo Verde Spoiler: Mostra CC Gucher, Sammarco, Frara CC Gori,Chibsha, Frara, Sammarco CS Soddimo, Verde, Carlini, Frara CD Paganini, Verde, Carlini, Frara In grassetto i probabili titolari I giocatori sono disposti in ordine decrescente di possibilità d'impiego Come ribadito più volte dalla società anche con un arrivo importante di un attaccante, la coppia titolare dell'attacco canarino sarà ancora D.Ciofani Dionisi.Coppia che è complementare tra loro e che si intende davvero alla perfezione. Al momento come terza scelta c'è Castillo che, appena recuperato dall'infortunio, dovrebbe seriamente insidiare Dionisi. Quarto e ultimo nelle gerarchie Longo Spoiler: Mostra ATT D.Ciofani, Lupoli ATT Dionisi, Lupoli, Carlini In grassetto i probabili titolari I giocatori sono disposti in ordine decrescente di possibilità d'impiego Spoiler: Mostra ZAPPINO ROSI_DIAKITE_BLANCHARD_CRIVELLO PAGANINI_CHISBAH_GUCHER _VERDE D.CIOFANI_DIONISI 1) D.Ciofani 2) Dionisi - Punizioni: Gucher Soddimo Verde

94

95 - BLANCHARD: Ha recentemente dichiarato al nostro patinho di ambire, al termine di questo campionato, alla convocazione in Nazionale. Un sogno irrealizzabile? Non crediamo! Blanchard ha tutti i mezzi per poter sfondare anche in Serie A. Un difensore centrale roccioso e con il vizietto del gol, una manna per un fantacalcista. - GUCHER: L'austrociociaro (ormai conosciuto cosi tra i tifosi giallazzurri) è alla sua prima esperienza in Serie A, ma è sicuramente il giocatore giallazzurro più pronto per affermarsi nel massimo palcoscenico italiano. Il centrocampista canarino può ripetere le gesta di Valdifiori dell'empoli con una differenza: Gucher sa anche segnare. L'austriaco, infatti, non disdegna affatto i tiri da fuori e può garantirvi 4 o 5 gol in una stagione. Gucher batterà, inoltre, tutti i piazzati. Tanti i bonus quindi possibili, ma anche tanti malus vista la sua posizione in campo. Un suo acquisto, che passerà sicuramente inosservato, sarà comunque molto redditizio. - D.CIOFANI: Questa può essere la sua stagione. Cresciuto molto da quando è in Ciociaria, Ciofani può davvero far grandi cose in massima serie. Un attaccante possente ma con doti tecniche molto buone, non è difficile infatti, nonostante la sua mole, vederlo segnare dopo una serpentina o da fuori area. Un attaccante completo che può trascinare voi e il Frosinone verso grandi traguardi. Sarà inoltre il rigorista della squadra. - I PORTIERI: Dopo la non esaltante esperienza con il Cesena, a Frosinone è arrivato Leali. Il portiere, di proprietà della Juve, partirà quasi sicuramente da titolare ma al primo sbaglio, perderà quasi sicuramente il posto per Zappino. Quindi noi sconsigliamo l'acquisto dei portieri giallazzurri, visto l'incertezza della titolarità di Leali. Un peccato perché avere un portiere del Frosinone quando si giocava al "Matusa", era molto stuzzicante. - M.CIOFANI: Stellone è solito impiegarlo in tutte le zone della difesa, ma M.Ciofani quando non gioca sulla destra fa soltanto disastri. Inutile al fantacalcio, prenderà tanti gialli e sempre brutti voti. Sarà, inoltre, al 99% una riserva. - CARLINI: Come M.Ciofani, anche Carlini verrà utilizzato in tutte le zone del campo all'occorrenza. Nasce attaccante, ma Stellone lo utilizza, per lo più, sugli esterni di centrocampo. Non vedrà molto in campo in questa stagione. Sconsigliamo un suo acquisto. - CRIVELLO: El "tractor", soprannome dato a Crivello molto tempo fa, è un terzino sinistro tutta corsa e sacrificio. è il giocatore giallazzurro che farà più chilometri in ogni partita, dato che sicuramente sarà premiato in termini di voto. Crivello sa fare bene sia la fase difensiva che quella offensiva, quindi probabilmente può garantirvi qualche assist, cosa che sicuramente non farà con i gol visto che il numero 3 canarino non va praticamente mai alla conclusione. Sarà comunque un difensore che vi garantirà quasi sempre la sufficienza. - PAGANINI: Insieme a Verde, che non abbiamo messo tra le sorprese perchè listato purtroppo attaccante, può essere la vera sorpresa di questa stagione. Un centrocampista offensivo che sa segnare oltre che far segnare. Il giovane centrocampista canarino ha tutto per far bene in questo campionato e può essere un colpaccio per il vostro fantacalcio. Dotato di una velocità e una resistenza impressionante, Paganini è molto stimato da Stellone quindi, se sta bene, sarà un titolare inamovibile anche con la concorrenza di gente come Verde e Soddimo. Una scommessa low cost che va fatta assolutamente!

96 - DIONISI: Dopo la brutta esperienza di Livorno, Dionisi si riaffaccia in Serie A. L'anno scorso, per la vittoria del campionato, è stato uno dei giocatori canarini più determinante. Agirà di fianco a Ciofani, muovendosi tra le linee. Una seconda punta che comunque può fare anche diversi gol, ma noi lo vediamo leggermente dietro a Ciofani come utilità fantacalcistica. Può essere comunque una piacevole e possibile sorpresa - CASTILLO: Ultimo acquisto del mercato giallazzurro. L'attaccante cileno è un giocatore che ha attirato su di sè l'interesse del mondo intero nel mondiale under 20 di due anni fa. Voluto da mezzo mondo (Inter, Roma e Udinese incluse), Castillo fin' nel Bruges dove collezionò 39 presenze e 14 gol. L'anno scorso però, causa rottura del legamento collaterale, la sua ascesa subì una brusca frenata. Se Castillo smaltisce pienamente l'infortunio patito l'anno scorso, ne vedremo delle belle - NESSUNO 03/09/2015 ore 00:10

97 3 4 3 PERIN MUÑOZ DE MAIO BURDISSO D. FIGUEIRAS RINCON TINO COSTA ANSALDI LAZOVIĆ PAVOLETTI PEROTTI_

98 Muñoz [40%] Izzo [35%] Marchese [25%] Figueiras [55%] Cissokho [45%] Ansaldi [40%] Dz i [35%] Laxalt [25%] Lazović [35%] Gakpé [35%] Capel [30%] La spiegazione dei ballottaggi la trovate nelle annotazioni tattiche. PANDEV Galatasaray, Attaccante. LAZOVIC Stella Rossa, Centrocampista. GAKPÉ Nantes, Attaccante. TATCHSIDIS Verona, Centrocampista. DIOGO FIGUEIRAS Siviglia, Difensore. MUNOZ Sampdoria, Difensore. CISSOKHO Nantes, Difensore. UJKANI Palermo, Portiere. NTCHAM Manchester City, Centrocampista. DIEGO CAPEL Sporting Lisbona, Centrocampista ANSALDI Zenit San Pietroburgo, Difensore. DZ I Galatasaray, Centrocampista. BERTOLACCI Roma, Centrocampista. EDENILSON Udinese, Difensore. NIANG Milan, Attaccante. BORRIELLO svincolato, Attaccante. IAGO FALQUE Roma, Centrocampista. LESTIENNE Al Arabi, Centrocampista. RONCAGLIA Fiorentina, Difensore. BERGDICH Real Valladolid, Difensore. ARIAUDO Sassuolo, Difensore. KRAJNC Cagliari, Difensore. RAGUSA Cesena, Attaccante. ROSI Frosinone, Difensore. MANDRAGORA Pescara, Centrocampista. FETFATZIDIS Al Ahli, Centrocampista. KUCKA Milan, Centrocampista. 23. LAMANNA Eugenio (1990) Piede:Dx Portiere Anno 2014/2015 Squadra Genoa Presenze 8 MV 6,31 FM 6, È pronto a non far rimpiangere Perin, alle prese con la rieducazione alla spalla operata. Ventisette anni, diverse esperienze nelle serie minori, e l'opportunità di mettersi in mostra quando il titolare è rimasto fuori causa. In più dalla sua ha anche la fama di para rigori (sono 3 quelli neutralizzati nello scorso

99 campionato). 1. PERIN Mattia (1992) Piede:Dx Portiere Anno 2014/2015 Squadra Genoa Presenze 32 MV 6,52 FM 5, È lui Il numero uno designato del Genoa, pochi dubbi in merito. Eppure il portiere di Latina deve fare i conti con un infortunio alla spalla, che l'ha portato a farsi operare e che lo terrà fuori causa sino alla metà di ottobre. Addio alle prime gare di campionato quindi. 39. SOMMARIVA Daniele (1997) Piede:Dx Portiere Anno 2014/2015 Squadra Genoa Presenze 0 MV FM nd // nd Giovanissimo numero uno della Primavera rossoblù ancora a disposizione del mister, come terzo portiere, sino a quando Perin non sarà recuperato. 27. UJKANI Samir (1988) Piede:Dx Portiere Anno 2014/2015 Squadra Palermo Presenze 3 MV 5,83 FM 4, Si tratta di una buona alternativa a Lamanna in attesa del ritorno di Perin. Il 27enne portiere kosovaro non ha rinnovato il contratto con il Palermo scaduto a giugno. In rosanero è già stato allenato proprio da Gasperini. 3. ANSALDI Cristian Daniel (1986) Piede:Dx Terzino sinistro Terzino destro Anno 2014/2015 Squadra Atletico Madrid Presenze 7 MV FM nd // nd Difensore polivalente in grado di giocare sia sulla fascia sinistra che su quella destra. Ultima stagione all'atletico Madrid, in Liga, dove ha giocato pochissimo per via di un infortunio al ginocchio durato più di tre mesi. Corsa, dinamicità, un buon sinistro, ma soprattutto una spinta costante sulla fascia. Molto versatile, l'argentino non ha nessun problema a giocare in difesa ma anche in posizione più avanzata a centrocampo. 8. BURDISSO Nicolàs (1981) Piede:Dx Difensore centrale Anno 2014/2015 Squadra Genoa Presenze 30 MV 5,87 FM 5, La sua conferma è il punto fermo da cui ripartire, vista l'importanza che ha avuto con la professionalità dimostrata all'interno dello spogliatoio. 34 anni, il difensore ha incarnato ancor più il ruolo del leader, del giocatore di maggiore esperienza che ha il compito di guidare la difesa. Senatore del Grifone. 90. CISSOKHO Issa (1985) Piede:Dx Terzino destro Anno 2014/2015 Squadra FC Nantes Presenze 33 MV FM nd // nd Terzino franco senegalese che sprinta sulla corsia di destra, si tratta di un esterno con un'ottima facilità di corsa, bravo in entrambe le fasi: sa difendere ma è anche molto efficace quando si spinge in avanti. Un giocatore non più giovanissimo ma sicuramente di buon rendimento e che rappresenta il classico motorino esplosivo. Pedina che fa davvero al caso di Gasperini 4. DE MAIO Sebastien (1987) Piede:Dx Difensore centrale Anno 2014/2015 Squadra Genoa Presenze 33 MV 5,94 FM 5, Ad oggi il francese si è rivelato uno dei punti di forza dei rossoblù, un titolare fisso. Il difensore è riuscito ad imporsi all'attenzione generale grazie alle convincenti prestazioni e dimostrando un'ottima duttilità. La sua stazza gli permette di prevalere sugli avversari per quanto riguarda il gioco aereo, senza togliergli velocità nello scatto. Non esita poi a rendersi pericoloso su calci piazzati e sui corner. 11. FIGUEIRAS Diogo José Rosário Gomes (1991) Piede:Dx Terzino destro Esterno destro Anno 2014/2015 Squadra Siviglia Presenze 38 MV FM nd // nd Esterno destro, 24 anni, che arriva in prestito con diritto di riscatto dal Siviglia. Diogo è il nuovo "pendolino" messo a disposizione di Gasperini, un esterno polivalente. Il portoghese predilige giocare sulla corsia di destra

100 ma è stato spesso schierato anche a sinistra. Difensore laterale brevilineo, rapidissimo e specializzato soprattutto nei cross. Un giocatore decisamente adatto al del mister. 5. IZZO Armando (1992) Piede:Dx Difensore centrale Anno 2014/2015 Squadra Genoa Presenze 20 MV 6,07 FM 6, Dalla serie B all'europeo con l'under 21: per il difensore campano il suo primo anno di A è stato da incorniciare con tante presenze e positive, anche se con degli errori di gioventù commessi in alcune circostanze. Nella stagione passata Izzo è stato anche lui uno dei protagonisti e ora per lui questa dovrà essere la stagione della consacrazione dopo un anno di apprendistato. 15. MARCHESE Giovanni (1984) Piede:Sx Terzino sinistro Difensore centrale Anno 2014/2015 Squadra Genoa Presenze 11 MV 6 FM 6, Annata disgraziata per lui, quella passata, con appena 11 presenze in campionato e il gol bellissimo segnato ad Udine. Un'assenza importante la sua, visto che garantisce qualità e quantità sulla sinistra ed è prezioso grazie ai suoi traversoni. Il difensore siciliano piace moltissimo al mister perché capace di interpretare al meglio il ruolo soprattutto in fase d'impostazione. Adesso è in cerca di rilancio per la prossima stagione. 24. MUÑOZ Ezequiel Matías (1990) Piede:Dx Difensore centrale Terzino destro Anno 2014/2015 Squadra Sampdoria Presenze 4 MV 6,06 FM 6, Difensore fisicamente molto forte e possente, buon marcatore, l'argentino spicca per il gioco aereo e il senso della posizione. Nel dovrà prendere il posto di Roncaglia. Per Gasperini che l'ha avuto come giocatore nella sua sfortunata avventura palermitana un rinforzo di qualità e temperamento per il reparto difensivo. Un elemento che al Genoa si può rilanciare e che può giocarsi le sue carte. 2. TAMBÉ Alassane (1992) Piede:Dx Terzino destro Difensore centrale Anno 2014/2015 Squadra Genoa Presenze 6 MV 5,67 FM 5, Difensore di origini maliane abile a giocare centrale di destra in una difesa a tre ma che può giocare anche esterno in una retroguardia a quattro giocatori. Arrivato a gennaio aveva bisogno di conoscere il nuovo campionato e di adattarsi ai nuovi ritmi ma i primi mesi non sono stati certamente entusiasmanti. Ora è fermo a causa della frattura al malleolo tibiale procuratasi in ritiro. 16. CAPEL Diego Ángel (1988) Piede:Sx Esterno offensivo Ala Anno 2014/2015 Squadra Sporting Lisbona Presenze 22 MV FM nd // nd Esterno d'attacco che all'occorrenza può giocare laterale di centrocampo. Lo spagnolo ha una discreta tecnica, un buon dribbling ed il tempo giusto per inserirsi negli spazi. Capel ha grande esperienza per potersi inserire nel nuovo sistema di gioco. Chissà che Gasperini non riesca a valorizzarlo come accaduto per Iago Falque quale «ala al contrario». 20. COSTA "Tino" Facundo Alberto (1985) Piede:Sx Centrocampista centrale Regista basso Anno 2014/2015 Squadra Genoa Presenze 6 MV 6,2 FM 7, Con la partenza di Bertolacci nel ruolo di regista resta il solo argentino, a cui Gasperini è pronto ad affidare le chiavi del centrocampo. El canon zurdo (il cannone mancino) i colpi dovrà esploderli col suo sinistro micidiale: arma perfetta per contributo in mediana e abilità sui calci da fermo. Playmaker combattente ma lucido in fase d'impostazione. Se sta bene, è un giocatore di altissimo livello che ha qualità tecniche ottime. La prossima stagione per lui dovrà essere quella della definitiva consacrazione in Italia per meritarsi la conferma al Grifone.

101 31. DŽ I Blerim (1986) Piede:Dx Centrocampista Mezzala Anno 2014/2015 Squadra Galatasaray Presenze 11 MV FM nd // nd Come Pandev, Dz i torna in Italia dopo un'esperienza difficile in Turchia. Lo svizzero conosce bene il campionato italiano per averci giocato dal 2008 al 2014 ed è pronto per affrontare l'ennesima stagione di serie A. Centrocampista completo, duttile, che gioca sia al centro che da trequartista, non solo incontrista. Rinforzo chiamato ad alzare il livello di qualità della mediana rossoblù. 93. LAXALT Diego (1993) Piede:Sx Mezzala Centrocampista centrale Ala Anno 2014/2015 Squadra Genoa Presenze 8 MV 5,82 FM 5, L'uruguaiano ha avuto poco spazio nei mesi scorsi ma non ha deluso quando è stato chiamato in causa, dimostrando una buona duttilità tattica. Jolly del centrocampo. Il sudamericano è un tuttofare: può fare la mezzala o l'esterno sinistro di centrocampo, ma può disimpegnarsi pure nel tridente. Ha tecnica e corsa ma deve dimostrare maggiore concretezza. 22. LAZOVIĆ Darko (1990) Piede:Dx Esterno offensivo Ala Anno 2014/2015 Squadra Stella Rossa Presenze 28 MV FM nd // nd Centrocampista offensivo che andrà inserito nel tridente. Le referenze del serbo sono ottime: corsa, dribbling e anche un discreto tiro dalla media distanza. Predilige giocare a sinistra per poi rientrare e tentare la conclusione oppure il passaggio smarcante verso i compagni. Lazović si presenta con 10 gol nell'ultimo torneo, miglior marcatore della Stella Rossa. È sicuramente l'acquisto più atteso. 18. NTCHAM Olivier Jules (1996) Piede:Dx Centrocampista centrale Anno 2014/2015 Squadra Manchester City Presenze MV FM nd // nd Enfant prodige classe '96. Centrocampista dotato di un fisico da corazziere e di una buona tecnica individuale unita ad una personalità di tutto rispetto. Può fare la mezzala, l'incontrista ma anche l'incursore ed è stato grande protagonista nel Youth Champions League con la maglia del City. È considerato un grande talento tanto che in patria è stato paragonato a Desailly e a Vieira. Ha le caratteristiche giuste per dare equilibrio e fisicità ma dovrà essere educato tatticamente dal mister. 10. PEROTTI Diego (1988) Piede:Dx Ala Trequartista Anno 2014/2015 Squadra Genoa Presenze 27 MV 6,41 FM 6, Di sicuro un idolo per i tifosi, al Grifo Perotti è riuscito a riprendersi il palcoscenico. Preso quando nessuno sembrava più credere in lui è stato coccolato, protetto, e rilanciato in campo dal mister. Così il numero 10 è rinato. In maglia rossoblù 28 partite giocate e 4 gol: gli infortuni che ne hanno minato la carriera quando era al Siviglia sono ormai un vecchio ricordo. Tutto l'ambiente l'ha aiutato a ritrovarsi e a tornare lo straordinario giocare che si era conquistato una maglia nella nazionale argentina. Diego è l'ultimo re. El Diez. 88. RINCON Tomás (1988) Piede:Dx Centrocampista centrale Esterno destro Anno 2014/2015 Squadra Genoa Presenze 29 MV 6,16 FM 6, Il venezuelano è ormai diventato una pedina fondamentale del Genoa di Gasperini, grazie alla duttilità tattica che gli consente di ricoprire più ruoli a centrocampo e alle sue doti di combattente instancabile. El General ha giocato in una mediana a tre o a quattro, a volte per necessità sulla corsia di destra, ma per lui fa poca differenza. Tuttocampista che si esalta nel gioco fisico. 77. TACHTSIDIS Panagiotis (1991) Piede: Sx Centrocampista centrale Mezzala Anno 2014/2015 Squadra Hellas Verona Presenze 34 MV 5,87 FM 5, Il centrocampista è tesserato per il Genoa dall'estate 2010 ma non ha mai avuto una chance in rossoblù. Questa volta, forse, può davvero essere la volta buona per provare a scrivere le sue prime pagine di storia con questa maglia. A Verona ha fatto molto bene: 34 presenze e 3 gol. Buon giocatore, con caratteristiche difensive, ecco allora che il greco potrebbe tornare utile alla causa e convincere l'allenatore.

102 13. GAKPÉ Serge (1987) Piede:Dx Seconda punta Esterno offensivo Anno 2014/2015 Squadra FC Nantes Presenze 33 MV FM nd // nd Attaccante che ha scelto la nazionalità togolese nel 2009 dopo le esperienze con le formazioni giovanili francesi. Abile contropiedista che può giocare come esterno d'attacco sia a destra sia a sinistra, anche se dà il meglio nella prima posizione, per poi rientrare e tirare dal limite dell'area. Si tratta di un giocatore piuttosto veloce ma forte fisicamente, un jolly capace di ricoprire tutti e tre i ruoli dell'attacco. Ha chiuso l'esperienza con il Nantes con 15 gol in 64 presenze. 21. PANDEV Goran (1983) Piede:Sx Seconda punta Prima punta Trequartista Anno 2014/2015 Squadra Galatasaray Presenze 4 MV FM nd // nd Vecchia conoscenza della serie A, reduce dall'esperienza non proprio positiva con il Galatasaray. 32 anni, elemento molto duttile che possiede le caratteristiche per diventare un vero e proprio jolly nel gasperiniano: punta centrale, ala e all'occorrenza seconda punta al fianco di Pavoletti. Talento e piede sinistro sono un marchio che neppure il brutto anno in Turchia possono cancellare. Il macedone ha tutte le qualità per tornare di nuovo protagonista nel campionato italiano. 19. PAVOLETTI Leonardo (1988) Piede:Dx Punta centrale Anno 2014/2015 Squadra Genoa Presenze 34 MV 6,17 FM 7, «Pavogol» sotto la guida di Gasperini ha trovato confidenza col gol anche in serie A: 6 centri nei 524 minuti giocati (media stratosferica di un gol ogni 87 minuti). Per l'attaccante, pallino del presidente Preziosi, il Grifone ha così esercitato il diritto di riscatto. Autore di un girone di ritorno da assoluto protagonista Pavoletti ha conquistato i tifosi con il fiuto del gol e con la grinta messa in campo in ogni gara. Centravanti operaio. Gian Piero GASPERINI. Probabimente l'allenatore dal punto di vista tattico più camaleontico della Serie A. Mourinho, dopo un Inter Genoa, disse: «L'allenatore che mi ha messo più in difficoltà in questi anni in serie A è Gasperini. Ha cambiato modulo 4 5 volte per mettermi in difficoltà». L'esigenza tecnica di Gasperini è quella di avere in rosa giocatori disponibili e che lo seguano in tutto. Nonostante le solite sirene di mercato, anche questa stagione sarà Perin a difendere i pali della porta rossoblù... con leggero ritardo sull'inizio del campionato: il suo rientro è infatti previsto intorno alla metà di ottobre. Nel frattempo è pronto a sostituirlo il solito affidabilissimo Eugenio Lamanna, messosi in luce anche come strepitoso pararigori nella scorsa stagione. Chiude il trio il neo acquisto Ujkani, con il giovane Sommariva che farà il terzo nel periodo di recupero di Perin. Spoiler: Mostra POR Perin, Lamanna, Ujkani, Sommariva In grassetto i probabili titolari I giocatori sono disposti in ordine decrescente di possibilità d'impiego

103 Dopo una discreta alternanza tra disposizione a 3 e a 4 nella prima parte della scorsa stagione, Gasperini si è orientato verso un utilizzo sempre più frequente del 343 e dei tre centrali di ruolo. Un ritorno alle origini per l'allenatore del Grifone, che ne ha sempre fatto il suo credo, dalla prima esperienza rossoblù passando per i meno felici trascorsi tra Inter e Palermo. La tendenza sembra potersi protrarre anche per la nuova stagione, anche se non è comunque da escludere che in determinate occasioni in particolare quando si affronteranno squadre con un solo riferimento offensivo possa essere riproposta la retroguardia a 4, con l'inserimento di un centrocampista al posto di un centrale, e il conseguente arretramento dei due laterali. Il reparto per ora non ha subito grandi modifiche col mercato: l'unica partenza del non riscattato Roncaglia ha liberato un posto... prontamente coperto dall'arrivo a parametro zero del connazionale Munoz, già alla corte di Gasperini ai tempi di Palermo e che conosce quindi già i dettami del tecnico, oltre che il compagno di reparto Burdisso. Un cambio che vede la retroguardia acquistare maggiore fisicità e centimetri, ma allo stesso tempo perdere qualcosa in termini di velocità. Dovrebbe essere lui il prescelto per affiancare Burdisso e De Maio (freschi di rinnovo) sul centrodestra. Attenzione peró a Izzo, che a suon di ottime prestazioni si è guadagnato la fiducia di Gasperini e punta a scalare le gerarchie più di quanto non abbia già fatto lo scorso anno: parte come primo ricambio dei titolari, ma collezionerà sicuramente un buon bottino di presenze a fine anno, magari riuscendo anche ad insidiare l'ex Palermo. Marchese oltre a giocarsi una maglia sulla fascia sinistra, potrà essere abbassato anche nella posizione di centrosinistra che ha ricoperto più volte lo scorso anno: farà valere la sua duttilità per ottenere un buon bottino di presenze a fine anno. Infine També, al momento infortunato, completa il reparto: farà anche lui da jolly tra difesa e centrocampo, ma con frequenza decisamente minore rispetto al suo collega. Spoiler: Mostra DD Munoz, Izzo, De Maio, També DC Burdisso, De Maio, Munoz, Izzo DS De Maio, Marchese, Ansaldi In grassetto i probabili titolari I giocatori sono disposti in ordine decrescente di possibilità d'impiego Con le tante partenze tra comproprietà e rientri dai prestiti il reparto viene sostanzialmente rivoluzionato, in maniera quasi analoga a quello offensivo. Se le sicurezze della stagione scorsa erano rappresentate dal giovane Sturaro e da un Bertolacci in rampa di lancio per quella che si sarebbe poi rivelata essere la stagione della sua esplosione calcistica, quest'anno il Grifone riparte da un Rincon richiesto da mezza Bundesliga e tra le tante rivelazioni dello scorso anno e da quel Tino Costa che tra un infortunio e l'altro ha lasciato intravedere qualità importanti e che si appresta a prendere le rendini del centrocampo rossoblù nella prossima stagione. Ne andrà valutata accuratamente la condizione fisica visti i tanti problemi accusati nella seconda parte di stagione scorsa che ne hanno inevitabilmente compromesso il rendimento in questa prima parte di avventura sotto le ali del Grifone, perché, se riuscisse a trovare una certa continuità sotto l'aspetto fisico, le notevoli qualità di regia e in particolare di calcio (anche e soprattutto piazzato) potrebbero farne un elemento estremamente interessante in ottica fantacalcistica. Saranno loro due a comporre la mediana. L' alternativa si chiama Blerim Dz i, ex Torino e Napoli. Partito Kucka, serviva un centrocampista completo, e in grado di fare le due fasi. Tachtsidis, rientrato dal prestito al Verona pare intenzionato a giocarsi le sue chances. Da tenere d'occhio il francesino, prelevato dal Manchester City con la formula del prestito (con diritto di riscatto e controriscatto), Ntcham: è giovane ma ha numeri già importanti. Gli addetti ai lavori ne parlano un gran bene, presentandolo come uno dei migliori interpreti dell'ultima edizione della Youth Champions League. Il prestito biennale lascia pensare ad un anno di transizione e apprendimento dei metodi di lavoro del tecnico, ma sappiamo come Gasperini sia solito lanciare giocatori anche molto giovani, se con la mentalità giusta (Sturaro, giusto per fare un esempio recente). Parte quindi indietro nelle gerarchie idealmente dovrebbe fare da riserva al centrocampista di maggiore quantità, piuttosto che al regista ma non

104 è detto non possa avere la sua occasione prima di quanto non ci si aspetti. Sulle fasce è rivoluzione vera e propria, visto che le partenze costringono la società a tornare sul mercato. Arrivano Diogo Figueiras e Issa Cissokho (fratello del più noto Aly, il cui trasferimento al Milan nell'estate del 2009 saltò appena prima della definitiva conclusione) per la fascia destra ed eventualmente anche per quella sinistra. Il portoghese prelevato dal Siviglia ennesima scoperta del team di osservatori capeggiati da Milanetto (che, tra gli altri, hanno scovato Rincon, Iago e Perotti la scorsa stagione) parte con i favori del pronostico per un posto sulla corsia di destra e potrebbe rivelarsi una bella sorpresa se preso a prezzi contenuti. Anche il trentenne prelevato dal Nantes ha tutte le credenziali per disimpegnarsi al meglio in un ruolo molto delicato nello schema tattico del tecnico di Grugliasco: possiede fisico e velocità ottimali, così come una buona conoscenza della fase difensiva. Considerando le sue caratteristiche e la sua duttilità, potrebbe essere uno degli uomini chiave nelle idee di Gasperini: nonostante non parta in vantaggio per un posto sulle due corsie, è comunque ipotizzabile un buon bottino di presenze a fine stagione per lui. A sinistra adesso c'è Cristian Ansaldi, 29 anni, argentino, terzino sinistro proveniente dallo Zenit San Pietroburgo. È lui il laterale mancino che serviva a Gasperini per tappare il buco sul binario di sinistra. Un'ulteriore opzione per la fascia sinistra è invece rappresentata da Laxalt: l'uruguaiano sta trovando discreto spazio come laterale sinistro in queste prime amichevoli e con risultati piuttosto positivi... entra di diritto in corsa per una maglia, ma rimane principalmente un opzione in più da sfruttare a partita in corso. C'è infine la possibilità come successo d'altronde piuttosto frequentemente nel corso della scorsa stagione che di tanto in tanto venga allargato Rincon nella sua originale posizione di laterale destro per fare spazio a un centrale in più e creare maggiore densità al centro del campo. Spoiler: Mostra CD D. Figueiras, Cissokho, Rincon, Ansaldi CC Rinco, Dž i, Ntcham, Tachtsidis CC Tino Costa, Dž i, Tachtsidis, Ntcham CS Ansaldi, Laxalt, Rincon, Marchese In grassetto i probabili titolari I giocatori sono disposti in ordine decrescente di possibilità d'impiego Come sempre il reparto che con la sessione estiva di calciomercato cambia di più è quello offensivo, in cui per il momento rimangono il solo Perotti e quel Pavoletti riscattato dal Sassuolo che nel finale della scorsa stagione aveva stupito positivamente il pubblico rossoblù. A loro si aggiungono i tre parametri zero già ufficializzati nei primissimi giorni di mercato, che andranno a completare il reparto. All'ex giocatore del Sassuolo contenderà una maglia una vecchia conoscenza della nostra Serie A: Goran Pandev, di ritorno da una brutta esperienza in Turchia e con una grande voglia di rilanciarsi ad alti livelli. Le qualità del giocatore sono fuori discussione, da valutare sarà più che altro la tenuta fisica vista l'età avanzata e la lunghissima serie di panchine della passata stagione. Al momento non c'è un reale favorito per il posto da titolare: potrebbero ruotare in base alle caratteristiche dell'avversario di turno e trovare quindi entrambi spazio con una certa continuità... o meno. Gasperini non si è sbilanciato a riguardo ed entrambi hanno dato buone risposte nei primi test estivi. Sono giocatori con caratteristiche sostanzialmente opposte, per cui è probabile che, se non si dovesse trovare la perfetta quadratura del cerchio con un'unica soluzione, possano essere alternati, preservandone magari uno per i match più impegnativi sulla carta (il Pinilla dello scorso anno) e uno per quelli meno (il Matri dello scorso anno). Il consiglio in questo caso rimane quello di prenderli entrambi oppure scommettere su uno, tenendo però in conto che non garantisce una presenza costante dal primo minuto. Lazovic e Gakpé sono invece le due scommesse del Genoa 2015/16: il primo con talento e tecnica dalla sua parte, il secondo con grande corsa e quel pizzico di esperienza in più che può fare la differenza. Non è più una scommessa invece Diego Capel, esterno d'attacco spagnolo di piede mancino arrivato dallo Sporting Lisbona. Per lui parlano i numeri e il palmares internazionale. In Portogallo nell'ultima stagione ha fatto tanta panchina ma il talento resta e a 27 annipuò rilanciarsi al Grifone. Con Perotti confermatissimo sulla sinistra, si contenderanno una maglia sulla destra per andare a comporre

105 un tridente nuovo, ma di grande prospettiva. Parte in leggero vantaggio il serbo (su cui Gasperini ha riposto particolare attenzione in questa prima parte di precampionato) ma non è detto la situazione non possa invertirsi. Spoiler: Mostra AD Lazović, Gakpé, Diego Capel AC Pavoletti, Pandev, Gakpé AS Perotti, Lazović, Diego Capel, Gakpé In grassetto i probabili titolari I giocatori sono disposti in ordine decrescente di possibilità d'impiego Spoiler: Mostra PERIN CISSOKHO BURDISSO DE MAIO ANSALDI RINCON TINO COSTA DZ I CAPEL PANDEV PEROTTI 1) Perotti 2) Tino Costa 3) Pandev - Punizioni: Tino Costa Perotti Dž i Lazović - Angoli: Tino Costa Lazović Gakpé

106 - PEROTTI: Rimane o non rimane? Questo è il problema... Chiaro che se rimane diventa il giocatore più appetibile dell'intera rosa rossoblu. Quest'anno, poi, potrebbe pure migliorare le sue performance sapendo già di essere un idolo della tifoseria. Numero 10 intoccabile. - TINO COSTA: Non fosse così fragile fisicamente, sarebbe quasi da 2 slot di centrocampo. Al di là di questa opinione personale rimane un centrocampista che, nel momento in cui gioca, può risultare decisivo in ogni momento. Lo scorso anno in poche apparizioni ha fatto ben vedere di che pasta è fatto. Quest'anno, senza Bertolacci, le chiavi del centrocampo del grifone sono le sue. E solo gli infortuni possono togliergliele di mano.

107 Tocchiamo ferro e diamo fiducia al Tino. - DE MAIO: Quando un difensore ti garantisce presenza e titolarità, condita da voti quasi sempre sulla sufficienza, cosa chiedere di più? In molte leghe poi è facile che venga snobbato o preso poco in considerazione, ma voi da vecchie volpi che siete sapete già che varrà la pena spendere un paio di milioncini per il nostro DeMaio. Segnato? Fatto il video? Bravi. - MUNOZ: Non ha pienamente convinto durante la preparazione estiva il suo rendimento. Al momento quindi lasciate perdere, anche perchè potrebbe soffrire la concorrenza in difesa e avere poco spazio a prescindere se ci dovessere essere altri arrivi dal calciomercato. - NTCHAM: Dispiace tantissimo metterlo qui, ma c'è il rischio che almeno per il momento non possa rendere secondo le aspettative. Bisognerà trovargli la giusta collocazione. Lo inseriamo tra gli sconsigliati ora, ad inizio torneo, consci del fatto che potrebbe smentirci e che potrebbe pure tornare tra i desiderabili. Ma è meglio aspettare e vedere se sarà così oppure no. - LAXALT: Nonostante l'impegno profuso in campo l'uruguaiano non dovrebbe rientrare nei piani rossoblù. Nel precampionato si è disimpegnato da laterale sinistro, adattandosi abbastanza bene, e con la speranza di poter tornare utile al mister... Tuttavia il suo appeal fantacalcistico è quasi nullo e la titolarità non garantita. - LAZOVIĆ: Le credenziali che si porta dietro sono elevate: capitano della Stella Rossa, nel giro della nazionale, Prosinecki (che lo ha allenato) ne dice un gran bene "giocatore eccellente, grande talento". Inoltre come esterno d'attacco tatticamente ha tutto per piacere al Gasp: corsa, velocità, dribbling, tecnica, tendenza sia al goal che all'assist e, cosa non da poco, capace soprattutto di rincorrere l'avversario che ha la palla e riuscire a rubargliela (messaggio per Lestienne: questo ti ricorda nulla?). Insomma, se riesce ad adattarsi al calcio italiano (questa è la vera incognita: tanti giocatori serbi arrivano qui da noi con mille credenziali e poi si perdono per strada) potrebbe rivelarsi un vero e proprio crack per le vostre leghe. Da centrocampista acquista notevole interesse. Consigliato se volete azzardare una possibile sorpresa. - PAVOLETTI: Le sensazioni su di lui sono positive. La stagione scorsa ha chiuso con un'ottima media realizzativa, considerando che era alla sua prima esperienza in A e che ha usufruito di poche chance dal primo minuto. Quest'anno partendo da potenziale titolare potrebbe esplodere definitivamente e calarsi nei panni del bomber. Preso a cifre ragionevoli potrebbe rivelarsi una piacevolissima sorpresa. - FIGUEIRAS: Lo scorso anno Edenilson è riuscito a ritagliarsi il meritato spazio grazie alla corsa e allo spirito di sacrificio utilissimo alla causa gasperiniana, e questo nonostante due piedi equivalenti a dei ferri da stiro. Il nostro Diogo tecnicamente sembra meglio e, avendo dalla sua pure la corsa, ha tutto per fare bene. Listato difensore diventa molto interessante. Scommessa che presa a pochi crediti ci sta alla grande. Inoltre piace al nostro vecchio Alobrasil... Da prendere, no?

108 - PANICO (1997): Talento classe '97, prodotto della cantera del Genoa. Il giovanissimo attaccante ha chiuso la sua stagione 2014/2015 coronando il sogno di ogni bambino che inizia a tirare caldi ad un pallone: esordire in Serie A. Lo ha fatto nel finale del match contro il Sassuolo, nel quale mister Gasperini lo ha mandato in campo manifestando la stima nei confronti di un ragazzo che potrebbe guidare l'attacco del Grifone nei campionati a venire. Il giocatore napoletano non si è perso d'animo dopo un brutto infortunio al ginocchio operazione e tre mesi di stop e ha ripreso subito il volo a suon di gol. Spoiler: Mostra F.A.Q. GENOA 2015/2016 Modulo sempre 3 4 3? La base è il tradizionale di stampo gasperiniano a cui si aggiunge la variante del con un trequartista (Perotti) alle spalle di due punte. In tempi recenti però il mister ha optato specie a gara in corso anche per il Quando tornerà Perin in porta? È lui il titolare? Il titolare del Genoa è assolutamente Perin. Allora bisogna prendere Lamanna più Perin? Mossa azzeccata che difficilmente rimpiangerete. Munoz? Titolare? Bonus? Arrivato per accomodarsi al posto del partente Roncaglia può rivelarsi un degno sostituto del connazionale. Fantacalcisticamente parlando potrebbe andare ma tenendo conto anche dei cartellini gialli nell'arco della stagione non è così consigliabile. Prospettive per Izzo? Giocherà? Per lui lanciato da Gaperini la passata stagione la titolarità non è assicurata. Dovrà contendere il posto proprio all'argentino Munoz ma su di lui qualche credito lo investiremmo. Si può fare affidamento su Ansaldi? Dove giocherà? Nel giocherà sulla corsia sinistra di centrocampo. Pochi bonus e qualche infortunio di troppo, proprio per questo valutate bene il suo acquisto. Può andare come 6 o 7 di difesa. Marchese che farà? Un jolly da utilizzare al momento opportuno o in difesa o sull'esterno di centrocampo. Potrebbe essere un'alternativa per le vostre fantasquadre ma meglio se in coppia ad un altro difensore del Grifone. Che mi dite di Cissokho? Ci sta prenderlo come tappabuchi? È un giocatore di forza che ben si sposa con il terzino prototipo del Genoa in grado di giocare su entrambe le fasce. Preso a poco può essere un buon affare. E questo Diogo? Che ruolo avrà nel Genoa?

109 Preso per fare il titolare a destra ha corsa e mezzi tecnici decisamente buoni. Fantacalcisticamente sarebbe un buon sostituto nelle vostre linee difensive ma pecca sotto il profilo delle ammonizioni alla voce malus. In buona sostanza è giocatore dal 5 slot in su. Cioè Dz i non gioca per far spazio a Rincon? Mah Rincon è determinante nell'undici del Grifone e ha un posto assicurato. Dz i tornerà utile sicuramente in molte gare nell'arco del campionato ma non ha la titolarità assoluta. Va preso in coppia con uno dei titolari volendo. Tino Costa farà meglio di Bertolacci secondo voi? Tino è un pezzo da novanta della mediana del nuovo Genoa, senz'altro ha le qualità giuste per fare bene e dalla sua avrà anche qualche calcio di punizione da tirare. Ottimisticamente 4/5 gol li ha nelle corde. Ne vale la pena di spendere qualche credito per Laxalt? La sua duttilità e la sua corsa sono state molto aprrezzate da Gasperini che l'ha provato sia sulla sinistra di centrocampo che in attacco. La sua appetibilità fantacalcistica è basso ma chissà che non possa crescere nel corso della stagione. Come mai Lazović non è un titolare certo? Questo è forte! Sulle qualità del giocatore possiamo essere d'accordo ma è da vedere l'inserimento nel campionato italiano. Il tridente gasperiniano poggia su uomini di gamba e di classe e Lazović (anche trequartista seguendo le novità Gazzetta) potrebbe rappresentare la canonica scommessa da fare a poco per il vostro reparto di centrocampo. Quanto ci metto per Diego Capel? È titolare? Per un posto nel tridente Capel dovrà sfidare sia Lazović che Gakpé. In ogni caso darà il suo contributo alla causa genoana ed il consiglio è quello di prenderelo come 6 /7 slot di centrocampo. E Gakpé che farà? Il ballottaggio sulle ali lo vede interessato, anche se il giocatore (listato attaccante, oppure trequartista per chi ha optato per il nuovo ruolo Gazzetta) ha le carte in regola per confermarsi come esterno del tridente rossoblù. Gol non proprio tantissimi ma occhio agli assist. Pavoletti sicuro del posto? L'arrivo di Pandev ha acceso la sfida tra attaccanti, c'è da dire però che il buon Pavoletti ha maturato un credito di riconoscenza nei sei mesi passati al Grifone in cui si è fatto ben volere con 6 gol in 10 gare. Lo prendo o non lo prendo Pandev? A quanti gol può arrivare? Il macedone si è fatto trovare subito pronto sin dalle prime amichevole e se non avrà intoppi di natura fisica può tornare un giocatore di primo piano al fantacalcio. Convivendo con Pavoletti i bonus potrebbero arrivare ugualmente: ottimistica la quota doppia cifra. Cosa ne facciamo di questo Ntcham? È da prendere? Il centrocampista diciannovenne è arrivato in rossoblù con la formula del prestito biennale e quindi con la possibilità di essere plasmato con calma da mister Gasperini. Al momento resta tra le alternative del Grifone ma in ottica riconferme è un acquisto da fare. 03/09/2015 ore 15:30

110 4 3 3 HANDANOVIC SANTON MIRANDA MURILLO TELLES GUARIN F. MELO KONDOGBIA JOVETIC ICARDI PERISIC

111 MODULI ALTERNATIVI Spoiler: Mostra HANDANOVIC SANTON MIRANDA MURILLO TELLES GUARIN F. MELO KONDOGBIA PERISIC ICARDI JOVETIC

112 HANDANOVIC SANTON MIRANDA MURILLO TELLES F. MELO KONDOGBIA GUARIN JOVETIC PERISIC ICARDI Santon[40%] Montoya [30%] D'Ambrosio [30%] Telles [50%] Juan Jesus [25%] D'Ambrosio [15%] Murillo [80%] Ranocchia [20%] F. Melo [60%] Medel[40%] Jovetic [40%] Palacio [40%] Ljajic [20%] Ballottaggi nel Perisic [60%] Ljajic [40%]

113 Ballottaggi nel F. Melo [40%] Medel[20%] Guarin [20%] Brozovic[20%] Guarin [50%] Palacio[30%] Ljajic [20%] Jovetic [55%] Ljajic [45%] La spiegazione dei ballottaggi la trovate nelle annotazioni tattiche. BIABIANY svincolato, centrocampista CRISETIG Cagliari (f.p.), centrocampista KONDOGBIA Monaco, centrocampista FELIPE MELO Galatasaray, centrocampista JOVETIC Manchester City, attaccante LJAJIC Roma, attaccante MANAJ Cremonese, attaccante MIRANDA Granada, difensore MONTOYA Barcellona, difensore MURILLO Granada, difensore PERISIC Wolfsburg, centrocampista TELLES Galatasaray, difensore ANDREOLLI Siviglia, difensore BARDI Espanyol, portiere BESSA Como, centrocampista BONAZZOLI Sampdoria (f.p.), attaccante BOTTA Pachuca, attaccante CAMARA Bari, centrocampista CAMPAGNARO svincolato, difensore CRISETIG Bologna, centrocampista FELIPE svincolato, difensore HERNANES Juve centrocampista JONATHAN svincolato, difensore KHRIN Granada, centrocampista KOVACIC Real Madrid, centrocampista KUZMANOVIC Basilea, centrocampista LONGO Frosinone, attaccante OBI Torino, centrocampista PODOLSKI Arsenal (f.p.), attaccante PUSCAS Bari, attaccante SCHELOTTO svincolato, centrocampista SHAQIRI Stoke City, centrocampista TAIDER Bologna, centrocampista

114 46. BERNI Tommaso (1983) Piede:dx Portiere Anno 2014/2015 Squadra Inter Presenze 0 MV FM Terzo portiere affidabile e di lunga esperienza ma difficilmente vedrà il campo. 30. CARRIZO Juan Pablo (1984) Piede:dx Portiere Anno 2014/2015 Squadra Inter Presenze 1 MV 7 FM Il portierone argentino sarà ancora il vice di Handanovic, pronto a rispondere presente quando ce ne sarà l'occasione. 1. HANDANOVIC Samir (1984) Piede:dx Portiere Anno 2014/2015 Squadra Inter Presenze 37 MV 6,24 FM 5, Lo scorso anno ha subito troppi goal e si è deciso in sede di mercato di rinforzare la difesa in maniera concreta e questo dovrebbe sicuramente avvantaggiarlo. In più resta sempre il miglior pararigori della serie A, la scorsa stagione ben quattro. Top di ruolo. 33. D'AMBROSIO Danilo (1988) Piede:dx Difensore laterale sx/dx Anno 2014/2015 Squadra Inter Presenze 21 MV 5,64 FM 5, E' capace di interpretare il ruolo su entrambe le fasce. Potrebbe essere una delle prime riserve, ma l'abbondanza di terzini impone una certa attenzione. Attualmente le gerarchie non sono ancora ben definite e per questo consigliamo di evitare di puntare e di spendere eccessivamente sui terzini nerazzurri. 93. DIMARCO Federico (1997) Piede:sx Difensore laterale sx Anno 2014/2015 Squadra Inter Primavera Presenze 16 MV nd FM nd Mancini lo ha voluto in prima squadra e con i giovani il tecnico ha un grande feeling. E' un prospetto molto interessante forse non ancora pronto al 100%, ma potrebbe essere la scoperta del DODO'José Rodolfo Pires Ribeiro (1992) Piede:sx Difensore laterale sx Anno 2014/2015 Squadra Inter Presenze 19 MV 5,61 FM 5, L'operazione della scorsa stagione lo ha tenuto per molto tempo ai box e il recupero sarà graduale. A pieno ritmo si candiderà come alternativa sulla fascia sinistra. 5. JUAN JESUS (1991) Piede:sx Difensore centrale sx Anno 2014/2015 Squadra Inter Presenze 32 MV 5,69 FM 5, E' rimasto a Milano e sarà un rincalzo ai due centrali. All'occorrenza può essere utilizzato come terzino sinistro bloccato, ma attualmente è una riserva. 25. MIRANDA de Souza Filho João (1984) Piede:dx Difensore centrale dx/sx Anno 2014/2015 Squadra Atlético Madrid Presenze 23 MV nd FM nd Il grande colpo difensivo dell'inter. Ha tutte le caratteristiche per imporsi nel nostro campionato e per diventare il leader difensivo della squadra, ha esperienza da vendere e gli anni all'atletico Madrid ricchi di successi, anche personali, lasciano ben sperare per questo giocatore arrivato alla corte di Mancini all'apice della sua carriera. E' pure un ottimo colpitore di testa nonostante non sia altissimo, forse la sua unica pecca è la velocità ma con le grandi doti di marcatura e intuito può sopperire a questa lacuna. 14. MONTOYA Torralbo Martin (1991) Piede:dx Difensore laterale dx/centrocampista laterale dx Anno 2014/2015 Squadra Barcellona Presenze 8 MV nd FM nd

115 4/9/2015 Leggi argomento INTER [TOPIC UNICO] GruppoEsperti.it Consigli Fantacalcio 2015/2016 Fantaconsigli Probabili Formazioni Serie A Voti F Fortemente voluto da Mancini, ha deluso le aspettative e l'allenatore con un precampionato non all'altezza. Sembra esser stato scavalcato da Santon ma come per la fascia sinistra ancora la gerarchia non è definita né definitiva. Avrà le sue chance per dimostrare di non essere un brocco. 24. MURILLO Cerón Jeison Fabián (1992) Piede:dx Difensore centrale dx/sx Anno 2014/2015 Squadra Granada Presenze 19 MV nd FM nd Etichettato come erede di Ivan Ramiro Cordoba, ha brillato nel precampionato e anche in questo avvio di campionato non ha mal figurato. E' sembrato un po' irruento e potrebbe pagare questa indole con qualche cartellino di troppo. 55. NAGATOMO Yuto (1986) Piede:ambidestro Difensore laterale sx Anno 2014/2015 Squadra Inter Presenze 13 MV 5,62 FM 5, Stagione completamente da dimenticare per il giapponese, che sembrava giunto al capolinea della sua avventura italiana, ma il rifiuto a ogni offerta ricevuta lo candida al ruolo di riserva, e forse, jolly, vista anche la duttilità con la quale può ricoprire più ruoli. 23. RANOCCHIA Andrea (1988) Piede:Dx Difensore centrale dx Anno 2014/2015 Squadra Inter Presenze 33 MV 5,85 FM 5, Anche Andrea è stato sul mercato fino all'ultimo, ma la mancanza di offerte concrete lo ha fatto restare alla corte del Mancio. Attualmente è una riserva, e sarà difficile scalzare la coppia titolare. 21. SANTON Davide (1991) Piede:Dx Difensore laterale sx/difensore laterale dx Anno 2014/2015 Squadra Inter Presenze 9 MV 6,11 FM 6, Sembrerebbe essersi ripreso la fascia destra a suon di buone prestazioni nel precampionato, facendosi preferire a Montoya. Come media voto è più che discreto e nelle leghe numerose potrebbe essere un buon colpo. Non puntateci eccessivamente dal momento che la situazione terzini è ingarbugliatissima e lungi da definirsi. 12. TELLES Alex Nicolao (1992) Piede:sx Difensore laterale sx Anno 2014/2015 Squadra Galatasaray Presenze 22 MV nd FM nd Arrivato l'ultimo giorno di mercato dal Galatasaray insieme a Felipe Melo. Mancini lo conosce bene perché lo acquistò lui in Turchia e più di noi sa cosa può dare in termini di qualità e quantità all'inter. Addetti ai lavori lo hanno definito come uno dei migliori terzini sinistri in circolazione ed è capace di fare tutta la fascia. Probabilmente, essendo un terzino brasiliano mostrerà qualche lacuna in difesa e sarà più dotato nella spinta, ha un buon calcio e all'occorrenza potrà anche battere qualche piazzato. Si candida prepotentemente come titolare della fascia sinistra ma l'abbondanza in quel ruolo non può fargli dormire sonni tranquilli. 15. VIDIC Nemanja (1981) Piede: dx Difensore centrale Anno 2014/2015 Squadra Inter Presenze 23 MV 5,67 FM 5, Primo dei tanti flop nerazzurri della scorsa stagione, è rimasto per via dell'infortunio che lo terrà fuori quasi fino all'inizio del girone di ritorno, ma è rimasto fuori dalla lista dei 25 e non potrà essere impiegato. 77. BROZOVIC Marcelo (1992) Piede:Ambidestro Centrocampista Centrale / Interno dx sx Anno 2014/2015 Squadra Inter Presenze 14 MV 5,89 FM 5, E' l'unico arrivato nello scorso mercato invernale ad essersi meritato la fiducia piena di Mancini. Al netto di nuovi importanti arrivi nel reparto, anche non dovesse partire sempre come titolare, sarà una pedina preziosissima grazie alla sua duttilità, dinamicità e capacità di svolgere bene entrambe le fasi di gioco. 83. FELIPE MELO de Carvalho (1983) Piede:dx Mediano Anno 2014/2015 Squadra Galatasaray Presenze 20 MV nd FM nd Mancini lo ha allenato in Turchia e ha voluto portarlo all'inter per farne il leader carismatico del suo nuovo centrocampo tutta aggressività, muscoli e tecnica. Avrà tanta voglia di rivincita dopo le precedenti esperienze

116 italiane poco fortunate. 27. GNOUKOURI Assane Demoya (1996) Piede:Dx Centrocampista centrale Anno 2014/2015 Squadra Inter Presenze 2 MV 6,5 FM 6, Il giovane ivoriano ha messo in mostra le sue grandi doti davanti alla difesa nel finale della scorsa stagione, tanto da meritarsi prima il posto da titolare nel derby di ritorno, poi il ritiro con la nuova Inter. In attesa di sviluppi di mercato che potrebbero garantirgli altrove la continuità di rendimento e l'esperienza in serie A fondamentali per diventare un mediano di ottimo livello. 13. GUARIN Vasquez Fredy Alejandro (1986) Piede:Dx Interno dx Anno 2014/2015 Squadra Inter Presenze 28 MV 6,02 FM 6, Potenzialmente devastante come interno destro in un centrocampo a tre, da quando veste il nerazzurro ha deluso sistematicamente le attese. Vedremo se Mancini sarà in grado di rilanciarlo. 7. KONDOGBIA Geoffrey (1993) Piede:Dx Interno sx / Regista Anno 2014/2015 Squadra Monaco Presenze 23 MV nd FM nd Gran colpo del mercato estivo, Kondo si candida a nuovo leader del centrocampo. Per fisico, tecnica e senso della posizione ricorda un certo Vieira. Ha iniziato bene fuori dal campo, saltellando al coro "chi non salta rossonero è", ma il pubblico di San Siro vuol vederlo dominare gli avversari in mezzo al campo. 17. MEDEL Gary (1987) Piede:Dx Mediano / Difensore centrale Anno 2014/2015 Squadra Inter Presenze 35 MV 5,94 FM 5, Il Pitbull è reduce da una strepitosa vittoria col suo Cile in Coppa America, nella quale ha ribadito di essere un centrale di difesa di grande spessore. Ah, avete notato anche voi che Mancini continua a schierarlo a centrocampo? 44. PERISIC Ivan (1989) Piede:ambidestro Ala dx sx / Trequartista Anno 2014/2015 Squadra Wolfsburg Presenze 24 MV nd FM nd Fortemente voluto dal Mancio e pagato a suon di milioni, è l'esterno offensivo che trasformerà l'impianto tattico della squadra. Autentico ambidestro, potente tiro da fuori, gran corsa e spirito di sacrificio sono le caratteristiche più apprezzate del croato, che dovrà far dimenticare in fretta due flop clamorosi come Shaqirie Podolski. 11. BIABIANY Jonathan Ludovic (1988) Piede:Dx Ala dx Anno 2014/2015 Squadra Parma Presenze 1 MV 5,5 FM 5, Ci sono tutti i presupposti perchè la sua favola abbia un meraviglioso lieto fine. Ci vorrà un pò di tempo, forse ancora diversi mesi, ma l'inter ha deciso di aspettarlo e goderselo. 20. LJAJIC Adem (1991) Piede:dx Ala sx/dx / Trequartista / Seconda punta Anno 2014/2015 Squadra Roma Presenze 29 MV 6 FM Arrivato solo all'ultimo minuto utile al posto di Eder ma giovane, integro e già pronto all'uso. Grande feeling con Jovetic dai tempi della viola, sarà un'arma preziosa per dare ancora più soluzioni offensive al Mancio sia dal primo che a gara in corso. 10. JOVETIC Stevan (1989) Piede:Dx Seconda punta Anno 2014/2015 Squadra Manchester City Presenze 17 MV nd FM nd Rientra in Italia dopo soli due anni al Man.City tra panchine e soliti infortuni. Ma questo è un ragazzo che in A ha già lasciato il segno con 116 partite, 35 gol e 23 assist ICARDI Mauro Emanuel (1993) Piede:Dx Prima punta Anno 2014/2015 Squadra Inter Presenze 35 MV 6,09 FM 7, Capocannoniere dello scorso torneo a soli 22 anni. Cosa chiedergli di più? Ripetersi e superarsi, lui può.

117 97. MANAJ Rey (1997) Piede:Dx Prima punta Anno 2014/2015 Squadra Cremonese Presenze 22 MV nd FM nd Giovanissimo attaccante albanese preso in prestito dalla Cremonese, farà la spola tra la prima squadra e la primavera. 8. PALACIO Rodrigo (1981) Piede:Dx Seconda Punta / Prima punta Anno 2014/2015 Squadra Inter Presenze 32 MV 5,91 FM 6, Senza Mondiale e noie alla caviglia, c'è da scommettere che il Trenza sarà ancora decisivo per questa Inter, nonostante rumors continui di mercato che sembrano ogni volta dovergli togliere spazio. PALMARES Roberto Mancini (Jesi, 27 novembre 1964) è tornato dopo 10 anni all'inter con un CV di livello internazionale che l'ha visto allenare in Premier League il Manchester City, col quale si è aggiudicato una FA Cup nel , uno scudetto nel e la Community Shield nel 2012, e in Turchia il Galatasaray, col quale la stagione scorsa ha conquistato la coppa Nazionale. Nominato due volte (dicembre 2010 e ottobre 2011) FA Premier League Manager of the Month, ha vinto anche la Panchina d'oro come miglior allenatore italiano della stagione LA TATTICA Il suo credo tattico degli ultimi anni è stato soprattutto il , con interpreti di grande caratura tecnica, difesa solida con terzini in grado di giocare su tutta la fascia per appoggiare le azioni offensive e centrali rocciosi e capaci di affrontare l'1vs1 avversario, centrocampo molto fisico che sia in grado di fare filtro per dare buona copertura alla difesa, ali veloci che assicurino superiorità numerica in fascia in fase offensiva e giusti scalamenti a supporto del centrocampo in fase di non possesso e centravanti di manovra e sacrificio finalizzati agli inserimenti da dietro e al primo pressing sulla costruzione avversaria. L anno scorso ha chiuso la stagione utilizzando un incentrando il gioco sempre sul trequartista, ruolo sempre a lui caro, fin da giocatore, ma abbandonando il gioco sulle fasce che inizialmente lo ossessionava. LA PRIMA MEZZA STAGIONE ALL'INTER I risultati sono stati nettamente inferiori alle aspettative tanto è che non si è riusciti a raggiungere il traguardo di una qualificazione per competizioni europee. Mancini ha ammesso di aver sbagliato tanto e troppo tardi ha capito che questa squadra non era fisiologicamente in grado di supportare il , nonostante gli specifici innesti di gennaio che sono risultati tutti dei flop, un po per colpa loro, un po del tecnico. Ha messo fuori ruolo tanti giocatori, sia inizialmente che nel finale di stagione dove nel ha finalmente riscoperto un Hernanes, prima assolutamente non considerato, ma ha utilizzato come terzino sinistro titolare un Juan Jesus, probabilmente migliore di Nagatomo nella fase difensiva, ma bloccato e nullo in quella offensiva. LA NUOVA STAGIONE L Inter, nel momento in cui scriviamo, è un cantiere aperto per stessa ammissione del tecnico jesino. Tutti gli acquisti di gennaio sono stati bocciati e la rosa è stata completata poco prima della scadenza del calcio mercato. Mancini è stato accontentato in termini di numeri, infatti aveva chiesto nove nuovi giocatori e nove sono arrivati, finanziati da cessioni illustri e dalla convinzione di poter centrare la qualificazione alla prossima Champions Leaugue, che, qualora sfumasse significherebbe la mano pesante del FFP. La preparazione ha visto come modulo principale il della passata stagione che potrebbe, visti gli interpreti, essere il modulo ideale. Magari con qualche contaminazione ed esperimenti di che però sarebbe una sorta di novità nel credo tattico manciniano, tutto incentrato sul trequartismo. Vedremo perché il forse resterà sempre sullo sfondo delle volontà di Mancini, ma bisognerà convincere alcuni giocatori a sacrificarsi per la squadra, e un tipo speciale ci è riuscito arrivando a vincere praticamente tutto.

118 PORTIERI Handanovic titolare. Carrizo suo secondo e Berni terzo. Confermato il terzetto della stagione precedente Spoiler: Mostra P Handanovic, Carrizo, Berni In grassetto i probabili titolari I giocatori sono disposti in ordine decrescente di possibilità d'impiego DIFESA La difesa a 4 è un must, e solo raramente, magari a partita in corso, vedremo configurazioni diverse per il reparto arretrato. Miranda è stato chiamato a guidare la difesa e dovrebbe agire sul centro destra mentre sul centro sinistra ecco Murillo in ballottaggio con Ranocchia ma nettamente favorito. Vidic è infortunato elo rivedremo in gruppo solo a gennaio mentre Juan Jesus sarà solo un comprimario. Sugli esterni, sembrava sicuro del posto Montoya che però è stato scavalcato da Santon, ma attenzione anche a D'Ambrosio. La gerarchia per la maglia del terzino destro è tutt'altro che definita e i tre saranno sovente in ballottaggio; il terzino sinistro titolare dovrebbe essere l'ultimo arrivato Alex Telles che manteniamo in ballottaggio però con Juan Jesus, D'Ambrosio, Santon e Nagatomo. Più staccato Dodò per i soliti problemi fisici. Infine ricordiamo sempre che Medel sarebbe in grado di farsi valere anche come difensore (magari però di una difesa a tre) e lo ha dimostrato ancora una volta in Copa America, anche se Mancini preferisce centrali molto più alti. Spoiler: Mostra TD Santon, Montoya, D'Ambrosio, Nagatomo CD Miranda, Ranocchia, Medel, Vidic CS Murillo, Ranocchia, Juan Jesus, Medel TS Alex Telles, Juan Jesus, Santon, D'Ambrosio, Nagatomo, Dimarco, Dodò In grassetto i probabili titolari I giocatori sono disposti in ordine decrescente di possibilità d'impiego CENTROCAMPO Sicuro titolare Kondogbia! Il francese è stato il colpo di inizio mercato e difficilmente andrà in panchina, anche in caso di centrocampo a 2 dove dovrebbe essere affiancato da uno tra il nuovo arrivato Felipe Melo e Medel davanti alla difesa, il brasiliano sembra in netto vantaggio. Guarin dovrebbe completare il reparto con Brozovic sempre pronto a subentrare in qualsiasi ruolo (anche trequartista in questo momento). Il giovanissimo Gnoukouri, classe '96, continua a scalare posizioni, e qualora fosse inserito nella mischia non sarebbe più una sorpresa.

119 Nel sono due gli indiziati principali per il ruolo di trequartista. Da una parte il corteggiatissimo Perisic capace di interpretare bene anche questo ruolo ma che negli ultimi anni ha svolto con dedizione e ottimi risultati il ruolo di esterno offensivo abbinando anche un grande spirito di sacrificio, e il ripiego dell'ultimo momento, quel Ljajic che, sfumati Eder e Perotti, ha un identikit decisamente diverso dagli altri due obiettivi falliti. Infatti più che un'ala/attaccante esterno è una sorta di trequartista/seconda punta a cui piace svariare su tutta la trequarti, e che ama andare a ricevere il pallone all'altezza del centrocampo, e dall'indole decisamente anarchica e non propensa al sacrificio. Nel caso, più probabile. di 4 3 3, Perisic stazionerebbe sull'esterno e a seconda delle fasi di gioco scalerebbe nel ruolo di trequartista formando una sorta di ibrido tra i due moduli. Infine nel caso di (mai provato nella prima fase di preparazione per assenza delle ali) gli esterni sarebbero Guarin ed appunto Perisic. Ci sarebbe anche Biabiany, ma dopo un anno di inattività è più probabile vederlo più in là, magari a gennaio, ma solo come riserva in caso di indisponibilità dei titolari. Spoiler: Mostra CD Guarin, Brozovic, Gnoukouri CC Felipe Melo, Medel, Brozovic, Gnoukouri CS Kondogbia, Brozovic, Gnoukouri, TreqC Perisic, Ljajic, Brozovic, Jovetic In grassetto i probabili titolari I giocatori sono disposti in ordine decrescente di possibilità d'impiego

120 ATTACCO Con il o è ovvio che il terminale offensivo centrale è Maurito Icardi con Palacio vice. Nel ecco che si può la coppia argentina dello scorso anno con il Trenza però non più titolare inamovibile ma in probabile rotazione con il neo acquisto Jovetic, in pressante ascesa (tre gol nelle prime due partite ma non dimentichiamoci che contro l'atalanta era partito dalla panchina), e che sembrerebbe già pronto a caricarsi la squadra sulle spalle. Quando sarà attuato il Perisic sarà il titolare con compiti di copertura, con Jovetic molto vicino a Icardi. Ljajic sarà un'arma nel fodero di Mancini, pronto a subentrare dalla panchina e capace di svolgere più ruoli, dall'esterno puramente offensivo al trequartista passando per la seconda punta come vera alternativa a Jovetic. Il giovane Manaj sarà una sorta di ariete di riserva. Nel caso di Palacio e Perisic agirebbero sugli esterni con più Ljajic che Jovetic a sostegno di Icardi. Spoiler: Mostra Spoiler: Mostra HANDANOVIC SANTON_MIRANDA_MURILLO_TELLES F. MELO_KONDOGBIA GUARIN_JOVETIC_PERISIC ICARDI HANDANOVIC SANTON_MIRANDA_MURILLO_TELLES GUARIN_F. MELO_KONDOGBIA PERISIC _ICARDI_JOVETIC 1) Icardi 2) Jovetic 3) Palacio - Punizioni: Jovetic Perisic Guarin Ljajic Telles - Angoli: Jovetic Perisic Ljajic Brozovic Telles

121

122 ICARDI Consiglio scontato. A 22 anni è il capocannoniere della passata stagione con 22 gol in un'inter che non è neanche riuscita a qualificarsi per l'el. Quest'Inter non sarà da scudetto ma sulla carta si avvicina fortemente alle posizioni di vetta e vuole almeno il terzo posto... ecco che Maurito è uno dei pochi bomber che garantisce in partenza 20 gol! costerà tanto, tantissimo! Dovrete sperimentare tutti i trucchi possibili per accaparrarvelo! Di seguito un approfondimento sul fantamagazine: ICARDI 2.0 MIRANDA Dopo Icardi e Kondogbia, rappresenta una delle sicurezze del nuovo progetto tecnico con cui iniziare questo ennesimo anno zero interista. Non è un giocatore sul viale del tramonto come Vidic, è grandicello (31 anni) ma è nel pieno delle sue capacità calcistiche! Su di lui è stato fatto un investimento importante in modo da avere per i prossimi 3 anni una guida sicura per la bistrattata difesa interista. Infine, non disdegna qualche sortita offensiva e dovrebbe avere in canna 2 3 bonus pesanti. RANOCCHIA L'anno scorso è stato esposto a tante brutte figure, lui c'ha messo del suo ma essere lasciato solo in campo aperto, viso a viso contro gli attaccanti avversari, non è facile per nessuno; e lui non è certo arrivato a giocare in serie A per le sue doti dinamiche! In un contesto organizzato potrebbe tornare a dire la sua (contro giocatori alti e possenti riesce sempre a fare bella figura) ma l'ombra di Murillo, ed i continui fischi di San Siro, consigliano di guardarlo con occhi scettici. JUAN JESUS In continua involuzione. Mancini lo ha spostato esterno sinistra di difesa, lì fa meno danni che al centro ma durante la fase offensiva siamo uno in meno con lui in campo; sempre meglio che averlo al centro della difesa. FELIPE MELO Nell'estenuante ricerca di comporre una rosa muscolare ecco che arriva il fidato Felipe Melo; antica conoscenza del campionato italiano ed apprezzato da Mancini alla guida del Galatasaray. Medel ad oggi ha giocato sempre ma le alternative non c'erano quindi F. Melo dovrebbe essere il titolare al centro ma in realtà non è un regista, farebbe meglio in coppia con un altro mediano nel Sappiamo che è maturato ma da lui ci aspettiamo sempre qualche uscita estemporanea negativa, e inoltre è il tipo di giocatore che porta più malus che bonus. KONDOGBIA E' sulla strada per diventare un top. Potrebbe essere pagato troppo in virtù del suo attuale valore di mercato... ma voi sminuitelo: "è stato pagato troppo... non li vale 40 mln... segna poco... è un centrocampista difensivo... può prendere cartellini... ecc ecc"... perchè forse tutto ciò non è vero! PERISIC L'eredità di Shaqiri gli toglie il verde! ci andiamo piano ma questo qui è forte perchè sa giocare ovunque sulla trequarti e finalmente accontenterà Mancini, smanioso di avere almeno un'ala! Listato a centrocampo poi se non è un top quasi, solo l'ambientamento al calcio italiano (e qualche piccola noia fisica) potrebbero frenarlo! Ma non si può continuare a sbagliare, Perisic non fallirà. Listato attaccante, invece, perde parecchio. 13/23

123 4/9/2015 Leggi argomento INTER [TOPIC UNICO] GruppoEsperti.it Consigli Fantacalcio 2015/2016 Fantaconsigli Probabili Formazioni Serie A Voti F JOVETIC Inizio con il botto pre sosta! Tre gol in due partite, ma non era partito titolare all'esordio interista in campionato contro l'atalanta... poi il lampo allo scadere e la doppietta di Carpi lo hanno lanciato nella stratosfera! Ma senza l'infortunio di Icardi probabilmente staremmo raccontando un'altra storia. Ciò non di meno sembra lui il titolare per il posto alle spalle di Icardi oggi, con buona pace di Palacio che se ne starà buono ad aspettare la sua occasione, nonostante la flessibilità dell'argentino; in realtà Jovetic è poco propenso ad interpretare ruoli diversi da quello della seconda punta. Il suo talento è enorme però, è rimasto sopito al City ma adesso è pronto per riesplodere, e nell'intervista dopo il Carpi ha raccontato di provare una grande rabbia, quella rabbia agonistica per aver perso due anni tra infortuni e panchine, quella rabbia che potrebbe farlo tornare quel giocatore che incantò mezza Europa. GUARIN Giocatore rinato con la cura Mancini già l'anno scorso. Esordio alla seconda di campionato con una prova decisamente convincente (determinante nelle due azioni gol dell'inter) soprattutto se consideriamo il fatto che veniva da un periodo fisicamente complesso per diversi piccoli infortuni e non può essere al top della condizione atletica; lui che, solitamente, per rendere deve stare almeno al 95% della condizione. Il centrocampo interista si è rafforzato in termini di interdizione e fisicità, in questo centrocampo a tre (a due sarebbe diverso) potrebbe tornare ad interpretare il suo solito ruolo di "cavallo pazzo" ma con le spalle decisamente coperte, pronto a stupirci. GNOUKOURI Un centrocampista primavera con questa personalità non si vedeva da tempo alla Pinetina. Utilizzato l'anno scorso in alcune partite importanti (subito titolare nel derby), ha destato ottime impressioni e sembra poter dire la sua in caso di permanenza in rosa. Ovviamente non può essere considerato in caso di fantacalcio tradizionale, ma chi ha necessità di un giovane '96 può contare su di lui per qualche presenza nel corso della stagione. Spoiler: Mostra :Arrow Dodò esiste? Ahinoi si, soprattutto per le casse dell'inter, dato quello che lo si è pagato. Ancora mezzo rotto, resta in rosa fino al completo recupero perchè oggi non c'è nessuno che lo può prendere... speriamo solo che a gennaio acquisisca sufficiente condizione per essere messo sul mercato. Brozovic può diventare titolare? Brozovic non è un titolare di questa squadra; è il primo cetrocampista utilizzato, un pò dappertutto, appena qualcuno si fa male o non convince in partita. è una mezzala che può giocare mediano, ha giocato anche esterno ed ora lo abbiamo visto anche trequartista... "sa fare tutto ma non eccelle in niente" (cit.). è un tappabuchi, un dodicesimo uomo. certo, ad inizio campionato, con la cessione di Kovacic mentre sia Hernanes che Guarin sono ai box avrà spazio. ma a ranghi completi non è titolare.

124 Chi è il titolare tra Jovetic e Palacio? Sono due grandissimi giocatori, molto diversi ma entrambi funzionali al progetto. Inizialmente vediamo favorito Palacio che, dopo gli stenti dell'inizio passata stagione, in questo momento sembra garantire una maggiore "presenza" del montenegrino che viene da due anni di Premier che gli hanno fatto un pò perdere il filo dell'immenso talento che abbiamo ammirato a Firenze. Ma nel corso della stagione nessuno può sapere quello che potrà succedere, probabile un'alternanza sulla base del momentaneo periodo di forma. Al giusto prezzo sono quindi da prendere entrambi anche se adesso, dopo tre gol in due partite, Jovetic appare in vantaggio, ma non è detto! Chi è il titolare tra F. Melo e Medel? Il cileno ha giocato sempre con Amncini ma le alternative erano di modesto livello; l'anno scorso Kuzmanovic e quest'anno addirittura era stato provato Kovacici li in mezzo. Mancini voleva un regista ed ha chiesto a lungo e fortemente quel Felipe Melo che conosce perfettamente, avendolo avuto al Galatasaray. Sembra qundi scontato un accicendamento ma atenzione che il pitbull non è l'ultimo arrivato, ha il difetto di non essere alto e per questo Mancini non lo vede al 100%, ma la sua grinta è un fattore che Mancini potrà pensare di utilizzare all'occorrenza. 02/09/2015 ore 18:00 Tutti i contenuti redatti dal Gruppo Esperti presenti nelle Schede Estive, Schede Partita, Topic Squadra sono riservati e di proprietà di Gruppo Esperti.it. L'art. 65 LDA prevede la libera riproduzione di articoli se la riproduzione non è stata espressamente riservata; ne è pertanto vietata la riproduzione parziale e/o totale in assenza di nostra autorizzazione. Alle violazioni si applicano le sanzioni previste dagli art. 171, 171 bis, 171 ter, 174 bis e 174 ter della legge 22 aprile 1941, n. 633.

125 BUFFON LICHTSTEINER BONUCCI CHIELLINI A. SANDRO KHEDIRA * MARCHISIO POGBA HERNANES MORATA MANDZUKIC

126 A. Sandro [70%] Evra [30%] - Khedira [60%] Pereyra [20%], Lemina [10%], Sturaro [10%] - Hernanes [50%] Pereyra [30%], Cuadrado [20%] (con il colombiano ) - Mandzukic [55%] Morata [45%] (per il ruolo di prima punta) - Morata [50%] Dybala [35%] Cuadrado [15%] (per il ruolo di seconda punta. Con Cuadrado ) La spiegazione dei ballottaggi la trovate nelle annotazioni tattiche. NETO Fiorentina, Portiere. (Parametro zero) RUGANI Empoli, Difensore. (Acquisto) A. SANDRO Porto, Difensore. (Acquisto) CUADRADO Chelsea, Centrocampista. (Prestito ddr) LEMINA Marsiglia, Centrocampista. (Acquisto) HERNANES Inter, Centrocampista. (Acquisto) ISLA Q.P.R. Centrocampista. (Rientro prestito) KHEDIRA Real Madrid, Centrocampista. (Parametro zero) VADALA' Boca Juniors, Attaccante (Acquisto) DYBALA Palermo, Attaccante. (Acquisto) ZAZA Sassuolo, Attaccante. (Acquisto) MANDZUKIC A.Madrid, Attaccante. (Acquisto) STORARI Cagliari, Portiere (Svincolato) OGBONNA West Ham, Difensore (Cessione) DE CEGLIE Marsiglia, Difensore (Prestito) ISLA Marsiglia, Centrocampista (Prestito ddr) ROMULO Hellas, Centrocampista (Fine prestito) PEPE Chievo, Centrocampista (Svincolato) PIRLO New York City, Centrocampista (Cessione) VIDAL Bayern Monaco, Centrocampista (Cessione) TEVEZ Boca Juniors, Attaccante (Cessione) MATRI Milan, Attaccante (Fine prestito) LLORENTE Siviglia, Attaccante (Cessione) COMAN Bayern Monaco, Attaccante (Prestito biennale ddr) 1. BUFFON Gianluigi (1978) Piede:Dx Portiere Anno 2014/2015 Squadra Juventus Presenze 33 MV 6,33 FM 5, Miglior portiere del campionato, con davanti la miglior difesa del campionato degli ultimi anni, poco altro da aggiungere, il top. Da notare inoltre che da quando gioca nella Juve è risultato il portiere meno battuto della stagione ben 8 volte su NETO Norberto (1989) Piede:Sx Portiere Anno 2014/2015 Squadra Fiorentina Presenze 29 MV 6,24 FM 4,

127 Passa da primo portiere della Fiorentina a secondo di Gigi, alterna grandi parate a qualche strafalcione di troppo ma come vice è un lusso che poche squadre possono permettersi. Da acquistare sempre in coppia con Buffon. 34. RUBINHO Fernando (1982) Piede:Dx Portiere Anno 2014/2015 Squadra Juventus Presenze 0 MV nd FM nd Portiere che ormai da troppi anni non è più su buoni livelli, ha rinnovato ancora per fare il terzo senza avanzare assolutamente nelle gerarchie salvo casi di assurda e impensabile emergenza. 12. ALEX SANDRO Lobo Silva (1991) Terzino sinistro Anno 2014/2015 Squadra Porto Presenze 28 MV nd FM nd Arriva dal Porto per una cifra decisamente importante (oltre 20 milioni) questo terzino classe 91, sicuramente tra gli esterni mancini più forti e dal potenziale più alto di tutto il panorama europeo. Grande corsa, grande spinta, senza disdegnare la fase difensiva dove però qualcosina deve migliorare. Ottimo sia in una difesa a 4 che esterno in un 3 5 2, è un abilissimo crossatore mentre è decisamente meno efficace in termini di marcature. Viene a Torino a fare il titolare, giocandosi inizialmente il posto con Evra, con cui si alternerà per un primo periodo di ambientamento. 15. BARZAGLI Andrea (1981) Piede:Dx Difensore centrale Anno 2014/2015 Squadra Juventus Presenze 9 MV 6,28 FM 6, Barzagli sta vivendo un finale di carriera molto travagliata. E' stato infatti spesso fuori tra infortuni vari, dolori post operatori e ricadute. L'anno scorso ha giocato poco e quando è tornato in pianta stabile tra i convocati ha fatto prevalentemente da rincalzo alla coppia Chiellini Bonucci ed è stato sfruttato come cambio difensivo a partita in corso. Per anni è stato il pilastro della difesa (e il miglior difensore da sempre per quel che riguarda la media voto) ma ormai le incognite attorno al suo nome sono tante. Quando giocherà siamo certi che lo farà benissimo ma attualmente è difficile prevedere se riuscirà a mettere in fila molti gettoni di presenza come in passato. Si può definire infatti un'alternativa di lusso alla coppia titolare. 19. BONUCCI Leonardo (1987) Piede:Dx Difensore centrale Anno 2014/2015 Squadra Juventus Presenze 34 MV 6,15 FM 6, Bonucci è ormai la certezza della difesa bianconera, sta mettendo in fila stagioni incredibili una dietro l'altra e ha raggiunto sia maturità che leadership da grande giocatore anche in Europa. Al fanta è assolutamente da considerare un top visto il rendimento e i golletti che a volte può portare. 4. CACERES Martin (1987) Piede:Sx Difensore centrale/terzino destro e sinistro Anno 2014/2015 Squadra Juventus Presenze 10 MV 6,20 FM 6, Martin è il classico jolly difensivo: può sostituire entrambi i terzini o i centrali permettendo alla squadra di passare anche alla difesa a 3. Quando gioca rende molto bene e in genere piace a tanti fantallenatori ma non è titolare e inoltre è uno di quei giocatori che ogni anno finisce per un periodo in infermeria, al fanta quindi alla lunga non è molto utile. 3. CHIELLINI Giorgio (1984) Piede:Sx Difensore centrale/terzino sinistro Anno 2014/2015 Squadra Juventus Presenze 28 MV 6,04 FM 5, Chiellini è un difensore che conosciamo bene: molto rude e deciso, frequente il giallo con lui ma anche qualche bonus. Se sta bene è sempre titolare ma negli ultimi anni le sue prestazioni fantacalcistiche sono in calo. Ottima pedina ma non bisogna svenarsi per acquistarlo. 33. EVRA Patrice (1981) Piede:Sx Terzino sinistro/centrocampista laterale sinistro Anno 2014/2015 Squadra Juventus Presenze 21 MV 5,98 FM 6, Di sicuro non è l'evra dei vecchi tempi... però il suo lo fa. Semplicemente un buon gregario che strappa quasi sempre la sufficienza ma da quest'anno dovrà vedersela per una maglia da titolare con il più giovane Alex Sandro. E' quindi eventualmente da acquistare solo accoppiato al brasiliano.

128 26. LICHTSTEINER Stephan (1984) Piede:Dx Terzino destro/centrocampista laterale destro Anno 2014/2015 Squadra Juventus Presenze 32 MV 5,97 FM 6, Un giocatore fisicamente sempre al massimo, che copre la fascia come pochi, fino ad ora poco propenso agli infortuni e che viene sempre amato dai suoi allenatori nonostante i piedi tutt'altro che fatati. Per il fanta è una garanzia di buoni voti ma anche di cartellini per proteste, i bonus da quando si è passati alla difesa a 4 sono leggermente diminuiti ma lo svizzero al fanta resta un buon acquisto. 24. RUGANI Daniele (1994) Piede:Dx Difensore centrale Anno 2014/2015 Squadra Empoli Presenze 38 MV 6,12 FM 6, L'anno scorso per il fantacalcio è stato indiscutibilmente un top di reparto, quest'anno dovrà sudarsi la maglia con compagni ben più affermati di lui ma che spesso soffrono di acciacchi vari, le occasioni le avrà ma la titolarità che garantisce non è più la stessa di prima. Si può prendere in accoppiata con un titolare, per valutarne invece il singolo acquisto o riconferma dipende tutto dalla vostra lega. Senza Pirlo e Vidal cambia tutto 22. ASAMOAH Kwadwo (1988) Piede:Dx Terzino sinistro/mediano/centrocampista laterale sinistro Anno 2014/2015 Squadra Juventus Presenze 7 MV 6,00 FM 5, Il ghanese nella scorsa stagione ha avuto veramente sfortuna: si è operato al ginocchio e quando è rientrato a fine campionato ha accusato subito problemi che ancora non sono stati pienamente risolti, la sua situazione è da monitorare perchè se recupera pienamente come ci auguriamo può diventare una pedina importantissima anche per il fantacalcio visto che per la prima volta da quando è a Torino potrebbe tornare a giocare nel ruolo di centrocampista che ricopriva egregiamente a Udine. Non è stato messo in lista Champions quindi qualora risolvesse i suoi problemi fisici giocherebbe solo in campionato. Da acquistare solo come super scommessa da ultimo slot. 16. CUADRADO Juan Guilherme (1988) Piede:Dx Ala destra, esterno destro Anno 2014/2015 Squadra Fiorentina Chelsea Presenze 17 MV 6.12 FM Dopo 6 mesi non esaltanti al Chelsea di Mourinho, torna in Italia, alla Juventus in prestito con diritto di riscatto. Un' occasione di mercato che i bianconeri non si sono lasciati sfuggire, dopo aver inseguito il colombiano per le ultime due sessioni di mercato. Arriva a Torino per offrire ad Allegri una pedina di qualità in grado di offrire nuove e diverse soluzioni tattiche alla squadra. Nel modulo di partenza non parte come titolare, ma le sue accelerazioni potranno rivelarsi molto utili specie a gara in corso. Un semi titolare che da titolare o subentrante ne giocherà parecchie. Da prendere senza strapagarlo, sperando torni ad essere quello ammirato a Firenze, nella Juve potrà aiutare molto grazie alla sua duttilità. 11. HERNANES (1985) Piede:Dx Trequartista Anno 2014/2015 Squadra Real Madrid Presenze 26 MV 6.13 FM E' lui il trequartista su cui si è deciso di puntare in casa Juve dopo la beffa Draxler. Giocatore polivalente in grado di calciare bene con entrambi i piedi, si torna ad avere un giocatore in grado di battere (bene) i piazzati, dopo gli addii di Pirlo e Tevez. Accolto con un po' di scetticismo frutto della delusione per aver visto sfumare colpi più prestigiosi prima di lui, sarà chiamato a far ricredere tutti. Parte in vantaggio nel ballottaggio per il ruolo di trequartista con Pereyra, e se dovesse tornare quello visto a Roma, allora il posto per lui sarebbe al sicuro. In ogni caso la sua appetibilità alla Juventus è cresciuta 6. KHEDIRA Sami (1987) Piede:Dx Centrocampista centrale Anno 2014/2015 Squadra Real Madrid Presenze 11 MV nd FM nd Giocatore di caratura internazionale preso a parametro zero anche a causa della sua fragilità, infatti dopo sole due amichevoli disputate ha subito un brutto infortunio muscolare. Può essere un occasione ghiotta se preso al prezzo giusto ma questo inizio con handicap potrebbe creare non pochi problemi. Dovrebbe mancare un mesetto al suo pieno recupero. 18. LEMINA Mario (1993) Piede:Dx Centrocampista centrale

129 Anno 2014/2015 Squadra Marsiglia Presenze 23 MV nd FM nd Talentino classe 1993 che arriva dal Marsiglia per circa 12 milioni. E' un centrocampista centrale più di quantità che di qualità ma che rappresenta comunque un prospetto interessante, specie per la sua duttilità tattica che gli permette di ricoprire ugualmente bene il ruolo sia di interno che di mediano davanti alla difesa. Non parte come titolare, ma sarà sfruttato in caso di turn over per far rifiatare qualcuno dei titolari e in quel caso potrebbe mettersi notevolmente in mostra. 8. MARCHISIO Claudio (1986) Piede:Sx Centrocampista centrale Anno 2014/2015 Squadra Juventus Presenze 34 MV 6,40 FM 6, Con l'infortunio di Khedira il posto di "nuovo Pirlo" è ufficialmente suo, garantisce tanti buoni voti e titolarità assoluta come da anni forse non accadeva, qualcuno sta anche sussurrando possa calciare i rigori... Vedremo. Per ora resta il solito buon acquisto che difficilmente va sotto al PADOIN Simone (1984) Piede:Dx Terzino, centrocampista centrale o laterale destro e sinistro Anno 2014/2015 Squadra Juventus Presenze 16 MV 5,75 FM 5, Simone è ormai relegato al ruolo di ultimo gregario del centrocampo e idolo dei social network. Vedrà davvero poco il campo in campionato se non quando servirà una mano sulle fasce e a centrocampo e mancherà parecchia gente. Calciatore duttile è fondamentale in una rosa ma inutile ai fini fantacalcistici. 37. PEREYRARoberto (1991) Piede:Dx Centocampista centrale o laterale destro e sinistro/ Trequartista Anno 2014/2015 Squadra Juventus Presenze 32 MV 6,17 FM 6, Per il secondo anno di seguito parte con l'incognita del posto da titolare non sicuro e noi crediamo che per il secondo anno ne giocherà davvero tante. Ad Allegri piace moltissimo, può giocare sia trequartista che mezzala e si muove molto, forse gli manca solo il feeling con il gol visto che le occasioni divorate sono molte. Questo senza più Vidal davanti però potrebbe essere l'anno buono per consacrarsi ed Hernanes non può essere considerato intoccabile sempre e comunque come lo era il cileno. 10. POGBA Paul (1993) Piede:Dx Centrocampista centrale Anno 2014/2015 Squadra Juventus Presenze 25 MV 6,46 FM 7, L'anno scorso ha iniziato a rendere dopo qualche giornata di troppo ma vi avevamo avvisati che i postumi del mondiale si sarebbero fatti sentire. Quest'anno invece già nelle amichevoli è sembrato il più in forma di tutti e senza Pirlo, Tevez e Vidal è rimasto probabilmente il più importante top player della squadra, le prime due gare di campionato hanno deluso un po tutti ma con gli acquisti che sono stati fatti e il recupero degli infortunati anche Paul non potrà che migliorare. Si punta sempre alla doppia cifra! 27. STURARO Stefano (1993) Piede:Dx Centrocampista centrale Anno 2014/2015 Squadra Genoa + Juventus Presenze 22 MV 6,00 FM 5, Appena acquistato per 8 milioni ha suscitato scetticismo e ilarità da parte di molti poi però quando Allegri ha deciso di schierarlo titolare in semifinale di Champions contro il Real Madrid e ha disputato una partita perfetta salvando anche un gol sicuro è entrato subito nel cuore di molti tifosi bianconeri. Quest'anno sarà utilizzato certamente più dell'anno scorso ma resta sempre un incontrista col vizio del giallo senza il posto da titolare garantito, nelle leghe non numerose per il fantacalcio c'è senz'altro di meglio anche se ad oggi (aspettando Asamoah) potrebbe trovare spazio con Khedira ancora out per un po. In cerca del nuovo Tevez 21. DYBALA Paulo (1993) Piede:Sx Attaccante centrale/seconda punta Anno 2014/2015 Squadra Palermo Presenze 34 MV 6,47 FM 7, Dopo un anno incredibile a Palermo dove è andato in doppia cifra sia di gol che di assist è arrivato a Torino con una cifra altissima a mettergli pressione sulle spalle, per alleggerirgliela ci doveva essere Tevez ma ora che l'apache non c'è più, i guizzi di talento davanti spetteranno a Paulo e Morata. Ci aspettiamo da lui molte

130 presenze sia da titolare che da subentrante, tirerà molte punizioni e calci d'angolo e finchè non si saprà chi è il rigorista il dubbio rimarrà anche per lui. Chissà che non sbocci già al primo anno. In supercoppa pur non partendo titolare ha già timbrato il cartellino. 17. MANDZUKIC Mario (1986) Piede:Dx Attaccante centrale Anno 2014/2015 Squadra Atletico Madrid Presenze 28 MV nd FM nd Nella Juve è il giocatore d attacco con il curriculum più pesante (ha vinto tutto nel Bayern di Heynckes) e questo fattore non sarà sottovalutato da Allegri. Il croato inoltre è un giocatore dal grandissimo temperamento e che oltre segnare ama combattere, pur non essendo dotato della tecnica e della classe cristallina di Tevez. Dotato di un fisico possente (187 cm, 84 kg), pur garantendo sempre impegno e movimenti intelligenti per favorire i compagni ha grande necessità di essere servito adeguatamente per risultare letale sotto porta. Un po come Llorente, non un giocatore capace di inventarsi il gol da solo con un dribbling o un tiro da media distanza. Ci aspettiamo dunque sia premiato dai pagellisti per i suoi sforzi ma pur essendo un buon finalizzatore non lo vediamo come capocannoniere del campionato a meno che non si cominci a rifornirlo a dovere di palle gol. Il discorso potrebbe leggermente cambiare qualora calciasse i rigori. 9. MORATA Alvaro (1992) Piede:Dx Attaccante centrale Anno 2014/2015 Squadra Juventus Presenze 28 MV 6,27 FM 7, Dopo l'exploit sul finire della stagione passata non possiamo che aspettarci dall'attaccante madrileno un netto miglioramento anche in campionato. Senza Tevez a monopolizzare il gioco offensivo, gli sprint e la tecnica di Alvaro possono essere delle grandi armi per la Juve e se vuole davvero diventare un campione Morata deve sfruttare (come l'anno scorso in coppa) questo momento e tutta la fiducia che il mondo bianconero ripone in lui. Ci aspettiamo qualora giocasse sempre titolare che almeno riesca a raddoppiare i gol segnati l'anno scorso in serie A. L'infortunio patito in ritiro ne ritarderà semplicemente l'ascesa e potrebbe abbassarne leggermente il prezzo in sede d'asta. 7. ZAZA Simone (1991) Piede:Dx Attaccante centrale Anno 2014/2015 Squadra Sassuolo Presenze 31 MV 5,87 FM 6, Viene a Torino in punta di piedi, molti infatti non sono entusiasti del suo acquisto e avrebbero preferito uno come Berardi. La dirigenza ha invece pensato che Simone potrà da subito rendersi utile col suo fisico e la sua tecnica per dare una mano ai compagni. Se riuscirà a stare al suo posto senza sollevare polemiche e sfruttando i minuti che gli verranno concessi potrà togliersi anche delle belle soddisfazioni, per ora parte leggermente dietro nelle gerarchie ma sarà il campo a dire chi ha ragione. La descrizione dell'allenatore ci è stata gentilmente offerta da Billy Costigan ed Ed&Al con la supervisione di noi esperti. Difficile definire un modulo preferito per un allenatore che ha come dote maggiore quella dell'adattabilità alla rosa a disposizione e dell'elasticità mentale, e nelle sue esperienze Max Allegri è passato dal 442(SPAL e Sassuolo), al 433(Cagliari, Milan) e ad i suoi sottotipi(4321, 4312), passando anche per il 352 della Juventus. In generale possiamo affermare che il calcio che predilige Allegri è fatto da difesa a 4, 3 centrocampisti centrali, e 3 riferimenti offensivi che sono gestiti diversamente a seconda delle loro caratteristiche. Allegri in effetti esce da Coverciano proprio con una tesi sulle caratteristiche dei 3 centrocampisti in una mediana appunto a 3, contestualizzata nel modulo 433. Con la Juventus e partito dal di Conte ed è passato poi si ad un / Da tenere d'occhio il mercato per un possibile passaggio al / Per altre importantissime informazioni aprite lo spoiler in basso o visitate ANALISI ALLENATORI. Spoiler: Mostra

131 Tipo di gioco: Da un ex centrocampista di qualità e discepolo di Galeone è logico aspettarsi un calcio che predilige la gestione del pallone ed il possesso palla; in effetti questo è il calcio di allegri che negli anni però è soprattutto maturato, come si è già detto, a non avere una filosofia precisa ma ad adattarsi alle caratteristiche dei giocatori. Di conseguenza, il cagliari era squadra che faceva calcio propositivo e bello da vedere, un pò meno bello da vedere era il suo Milan costruito invece sullo strapotere fisico e tecnico di Ibrahimovic e con un centrocampo "operaio". Nella Juve dopo aver avuto l'intelligenza iniziale di non stravolgere l'idea tattica di Conte, ha introdotto concetti nuovi ed il più importante è stato il passaggio alla difesa a 4 dando anche una impostazione più europea e lavorando anche su qualche aspetto psicologico, come l'aumento di autostima nei giocatori, che ha portato la Juventus in finale di Champions league. La Juve di allegri è la squadra in serie A che ha il maggior possesso palla, a parimerito con la Roma, ma rispetto a quest'ultima tira molto di più in porta e sopratutto è un possesso palla che maggiormente staziona nella trequarti avversaria e dà vita a passaggi vincenti/assist. Allegri nel tempo ha cambiato i principi di gioco della Juve di conte: in fase di costruzione e, soprattutto, in rifinitura, le giocate sono meno rapide e frenetiche, meno fretta e più ragionamento. In costruzione bassa rispetto al passato la squadra ricerca con più insistenza il gioco corto, senza buttare palla (Bonucci è passato dalla media di 10 lanci lunghi a partita nel alla media di 2 lanci quest'anno) con lo scopo di far uscire gli avversari dalle posizioni attirandoli per liberare un uomo tra le linee di difesa e centrocampo (Vidal o Tevez sopratutto) o per ricercare talvolta la verticalizzazione lunga dietro la linea difensiva avversaria approfittando della grande mobilità ed abilità nei tagli verticali di Morata. E' lo spagnolo che grazie a questa capacità nella scelta dei tempi di gioco per eseguire tracce profonde allunga le difese avversarie e crea spazio utile in cui giostrano i compagni. E' proprio il compito dei due attaccanti ad essere cambiato con Allegri rispetto agli anni di Conte: mentre con l'allenatore salentino le due punte erano vicine tra loro per scambiarsi il pallone dopo magari una verticalizzazione improvvisa della difesa, con Allegri gli attaccanti sono più mobili e spaziano in tutto il fronte d'attacco, e sopratutto basano il loro gioco su movimenti contrari: uno lungo uno corto, uno incontro uno in profondità, uno largo uno che si inserisce centralmente. La difficoltà di Llorente sta proprio in questo tipo di gioco che dagli attaccanti vuole più mobilità ed attacco allo spazio. In fase difensiva la Juventus, da quando è passata alla difesa a 4, si è schierata la maggior parte delle volte con un 442 in linea e da qui nasce l'importanza tattica in non possesso che assume il trequartista, che lavora molto in ripiegamento e va a formare una linea a 4 con gli altri 3 mediani, in alcuni casi lavorando per linee esterne facendo l'esterno del lato debole, in altri invece scalando centralmente; in ogni caso è da sottolineare che, in non possesso palla, Allegri vuole sacrificio da almeno uno dei 3 uomini prettamente offensivi che solitamente schiera. Giocatori più sostituiti: Le sostituzioni interessano prevalentemente i giocatori offensivi, non si notano anomalie. Ruoli e reparti chiave: - Con Allegri assumono connotazione particolare i 3 giocatori offensivi(cossu matri Jeda a cagliari, El sharaawy Ibrahimovic robinho, Tevez Morata Pereyra) che come detto sono coloro segnano con continuità e chi si mette in mostra maggiormente è il giocatore che fa da pendolo tra il centrocampo e l'attacco(a cagliari è stato Cossu a turno con Jeda, nel Milan El Sharaawy con allegri ha fatto la sua miglior stagione, Pereyra pur non giocando tutte le partite titolare quest'anno partendo in sordina è esploso ed ha garantito equilibrio risultato importante per le sue caratteristiche), c'è da dire che nel momento in cui scriviamo la Juve non ha ancora completato il mercato e manca proprio il giocatore "mister X" che ha annunciato lo stesso Allegri e che dovrebbe avere queste caratteristiche da poter giocare tra il centrocampo e l'attacco e consentire il passaggio definitivo al Mandzukic è una prima punta quasi vecchio stile, quindi si potrebbe pensare in controtendenza rispetto allo standard di allegri, ma a quanto pare è stato scelto dallo stesso mister e pur essendo un uomo d'area ha le caratteristiche fisiche e tecniche e spirito di sacrificio per adattarsi al gioco di Allegri. Il sostituto di Tevez risulta essere Dybala non tanto per caratteristiche tecniche (diverse da Tevez) ma per caratteristiche tattiche essendo una "prima" punta atipica che gioca la maggior parte del tempo fuori

132 dall'area, arretrando di molto il suo raggio d'azione e a Palermo perfettamente compatibile con una prima punta pura(belotti). - Menzione per i 3 centrali di centrocampo dai quali allegri vuole equilibrio ed intelligenza tattica (mediano metodista), fantasia ed imprevedibilità (un interno) e corsa e agonismo (altro interno). La Juventus è stata la TOP squadra del sia calcisticamente che fantacalcisticamente quindi ogni suo giocatore titolare è stato da primo o mal che vada da secondo Slot. Difficile dire quali siano i ruoli o i giocatori che possano render meno, c'è solo un discorso psicologico da fare..la Juve vince da 4 anni di fila e trovare motivazioni in questo contesto non è facile, ma il ricambio che la Juventus ha fatto svecchiando la rosa e cedendo qualche giocatore importante per altri può facilitare da questo punto di vista. Dall'altro lato possono esserci difficoltà a trovare subito equilibrio ed amalgama in una squadra che perde 2 titolari in ruoli chiave(pirlo e Tevez) ma i sostituti dal punto di vista tecnico tattico sembrano all'altezza. L'aquisto di alcuni giocatori ed il rientro di altri da infortuni gravi(caceres asamoah) allargano la rosa e la disponibilità di far girare più giocatori, e lasciano presagire un ricorso più massiccio al turnover rispetto allo scorso anno. Occhio a questo aspetto dal punto di vista fantacalcistico e qualche riserva potrebbe rivelarsi top, o qualche potenziale titolare deludere. La mia impressione è che Allegri girerà molto spesso i giocatori specialmente nel reparto offensivo e c'è il rischio che nessuno arrivi a segnare più di 20 goal alla tevez dello scorso anno, ma si verifichi una distribuzione più equa delle marcature e dei bonus. Come potrebbe andare il campionato: Se con l'addio di Conte la stagione scorsa c'erano le avvisaglie e la sensazione di assistere alla "fine di un ciclo", con gli addii di Tevèz, Pirlo e Vidal quest'anno ne abbiamo la conferma, e soprattutto gli ultimi due sono giocatori simbolo della "rinascita" della Juventus che per diversi motivi hanno scelto, insieme alla società, di separare le proprie strade facendo nuove esperienze professionali. La Juventus a mio avviso ha saggiamente deciso di svecchiare la rosa puntando su alcuni giovani tra i più promettenti del panorama europeo (dybala, Draxler, Rugani) e puntellando l'organico con un paio di giocatori di assoluto livello e di grande esperienza internazionale (Khedira, Mandzukic). Cosa cambierà rispetto l'anno scorso? Difficile dire se la Juventus "ammazzerà" il campionato o no, questo dipenderà non tanto da lei ma dalle avversarie, ma è chiaro che è una squadra nettamente più giovane della precedente, che ha cambiato molto a livello di uomini, di idee, e con un nuovo progetto tattico, rispetto all'anno scorso potrebbe perdere qualcosa a livello di risultati e sopratutto nella famosa "continuità", magari lasciando qualche punto in più per strada. Si tratta comunque della squadra, sulla carta, più forte, ma che probabilmente prima di trovare un equilibrio ed una fisionomia di base potrebbe impiegare un pò di tempo. Una squadra più giovane e sicuramente in una stagione di "transizione" ma che rimane sulla carta una delle migliori in Europa a livello di prospettiva tecnica. Poche cose da dire: Buffon è il portiere della nazionale, fisicamente è un po in calo ma la sua forte personalità da sicurezza a tutto il reparto difensivo, il suo ruolo in questa squadra è dunque indiscutibile. Neto è probabilmente il miglior secondo portiere presente nel calcio italiano e farà praticamente le veci di Storari. Rubinho è il 3 portiere. Serve solo come rincalzo. Spoiler: Mostra P: Buffon Neto Rubinho

133 In grassetto i probabili titolari I giocatori sono disposti in ordine decrescente di possibilità d'impiego In caso di difesa a 4 e in condizioni di forma ottimali i titolari saranno Lichtsteiner sulla destra, Bonucci e Chiellini in mezzo e Alex Sandro a sinistra. Da notare che Barzagli è qualcosa in più di un semplice rincalzo ma come accade a Chiellini (seppur non così spesso) può subire degli infortuni con facilità. Rugani coprirà dunque le spalle a entrambi. Studiamo insieme le alternative ruolo per ruolo: Spoiler: Mostra TD: Lichtsteiner Caceres Padoin DC: Bonucci Barzagli Rugani Caceres DC: Chiellini Barzagli Rugani Caceres TS: Alex Sandro Evra Asamoah Padoin Caceres In grassetto i probabili titolari I giocatori sono disposti in ordine decrescente di possibilità d'impiego In caso invece di difesa a 3 e in condizioni di forma ottimali i titolari saranno Barzagli sul centro destra, Bonucci nel mezzo e Chiellini sul centro sinistra. Caceres Potrebbe sostituire tranquillamente i due esterni mentre Rugani sarebbe un ottimo difensore che imposta e funge da sostituto di Bonucci. Studiamo insieme le alternative ruolo per ruolo: Spoiler: Mostra DCD: Barzagli Caceres Rugani DC: Bonucci Rugani DCS: Chiellini Caceres Rugani In grassetto i probabili titolari I giocatori sono disposti in ordine decrescente di possibilità d'impiego Questa è la zona di campo che negli ultimi anni ha fatto le fortune della Juventus ma che quest'anno con gli addi di Pirlo e Vidal è cambiata molto. In caso di centrocampo a 3 il "nuovo" regista bianconero sarà Marchisio dopo qualche anno di apprendistato in quella posizione. In quel ruolo all'occorrenza può giocare anche Khedira ma Allegri ha da poco spiegato che secondo lui rende meglio da interno. In condizioni di forma ottimali Pogba e appunto Khedira saranno le mezzali titolari. Con l'arrivo di Hernanes dovrebbe essere l'ex interista a ricoprire il ruolo di trequartita, con Pereyra che sarebbe la prima alternativa sia sulla trequarti che in mezzo al campo in caso di assenza di Khedira o Pogba. A questi aggiungiamo Lemina, in grado di ricoprire il ruolo di interno ed eventualmente anche di mediano davanti alla difesa, e Sturaro, anch'egli preziosa alternativa ai due interni, senza dimenticare Asamoah (che potrebbe pagare però la lunga assenza dai campi da gioco) e Padoin (adattabile a tutti i ruoli del centrocampo). In caso invece di centrocampo a 5, sulle fasce Alex Sandro partirebbe nettamente favorito rispetto ad Evra mentre Lichtsteiner partirebbe dietro a Cuadrado nelle gerarchie. Ma studiamo meglio le alternative ruolo per ruolo:

134 Spoiler: Mostra CC: Marchisio Khedira Lemina Padoin Sturaro MS Pogba Pereyra Asamoah Lemina Sturaro Padoin MD: Khedira Pereyra Lemina Sturaro Padoin TRQ: Hernanes Pereyra Dybala In grassetto i probabili titolari I giocatori sono disposti in ordine decrescente di possibilità d'impiego In attacco senza Tevez cambierà molto: il gioco non si baserà più su un singolo regista offensivo al quale servire il pallone ma il movimento senza palla delle punte diventerà ancor più fondamentale. Praticamente partono tutti alla pari o quasi e probabilmente alternando i periodi di forma di ognuno si otterrà comunque un discreto score di reti diviso però in più giocatori. Mandzukic vista la sua esperienza e Morata vista la sua precedente militanza alla Juve per ora nelle gerarchie sono (seppur di poco) avanti a Dybala che sarà comunque utilizzato tanto viste le sue caratteristiche che gli permettono di poter fare molto bene anche entrando a gara in corso e avrà le sue occasioni per prendersi una maglia da titolare magari giocando anche trequartista. Occhio anche a Cuadrado, che potrebbe essere impiegato in caso di come uno dei due trequartisti dietro l'unica punta. Zaza invece dovrà sudarsela di più ma se riuscirà ad entrare bene quando chiamato in causa potrà dire la sua anche in breve tempo, Allegri non è per niente un integralista ed un intoccabile come Tevez non c'è più. Si è praticamente tornati all'epoca del primo Conte in cui la mole di gol la faceva il gruppo e non un singolo attaccante. Spoiler: Mostra PC: Mandzukic Morata Zaza SP: Morata Dybala Cuadrado In grassetto i probabili titolari Spoiler: Mostra BUFFON BARZAGLI BONUCCI CHIELLINI CUADRADO KHEDIRA MARCHISIO POGBA ALEX SANDRO MORATA MANDZUKIC

135 BUFFON LICHTSTEINER BONUCCI CHIELLINI ALEX SANDRO KHEDIRA MARCHISIO POGBA CUADRADO DYBALA MANDZUKIC?) Marchisio?) Dybala?) Hernanes?) Mandzukic?) Morata In ogni caso è ancora DA STABILIRE - Punizioni: Hernanes Dybala Pogba Bonucci - Angoli: Hernanes Dybala Marchisio

136 - POGBA: Non ingannino queste prime due partite. Pogba ha forse mostrato ancora qualche limite quando si tratta di caricarsi la squadra sulle spalle, ma con il rientro di Marchisio siamo sicuri che tornerà a giocare con più libertà e tranquillità. E' la nostra stella più lucente, a giugno ci saranno gli europei nella sua Francia, e vorrà arrivarci da protagonista assoluto. - MARCHISIO: Sarà lui a prendere in mano la pesante eredità di Pirlo, in un ruolo in cui è già stato provato diverse volte lo scorso anno con ottimi risultati. Non è più il Marchisio da 7 8 gol a stagione, ma con gli anni ha trovato una continuità di rendimento altissima che lo rende comunque tra i più appetibili centrocampisti del campionato anche in termini fantacalcistici. Se cercate una sicurezza assoluta, il principino

137 fa al caso vostro. - BONUCCI: Ormai è sempre più tranquillo e disinvolto, il ruolo di regista difensivo gli calza a pennello e nelle partite chiave che agli inizi sbagliava adesso è sempre uno dei migliori. Se mette dentro qualche gol in più su mischia diventa qualcosa di illegale anche al fantacalcio. - BARZAGLI: Il buon Andrea è sempre un gran difensore e l'ha dimostrato anche in finale di Champions contro dei mostri sacri, il problema è la sua condizione fisica. Se a questo aggiungiamo che la coppia preferita di Allegri è quella formata da Chiellini e Bonucci capite bene come il suo acquisto (non va mai a 1 credito) possa risultare problematico. Ci auguriamo tutti che la muraglia bianconera torni al top della forma ma attualmente meglio andarci cauti perchè potrebbe lasciarvi di nuovo a terra. - MORATA: Dopo l'incredibile exploit in Champions League dell'anno scorso non può esimersi dal raccogliere l'eredità pesantissima di Tevez. Ha la fiducia di tutti, allenatore compreso (che lo pungola molto), deve mantenere un atteggiamento sempre positivo e segnare come ha dimostrato di saper fare contro le big d'europa. I fantallenatori che ci puntavano saranno preoccupati da questo infortunio ma Alvaro ha comunque le qualità per segnare con regolarità pur partendo in ritardo di condizione. Diamo tempo al tempo, se uno segna in semifinale e finale di Champions a 22 anni contro Real e Barcellona non può che diventare un campione. - DYBALA: Se in campo tutti i piazzati potrebbero essere suoi, è un giocatore che vede la porta, è altruista e inoltre sembra non aver espresso ancora a pieno il suo potenziale. Ora non è titolare certo ma può approfittare dell' infortunio di Morata, tra qualche mese però chissà... - HERNANES: E' lui il trequartista designato che arriva dal mercato per sostituire tatticamente Vidal nello scacchiere di Allegri. La Juve trova un centrocampista polivalente e ritrova dopo l'addio di Pirlo un ottima pedina per i piazzati. Potrebbe quindi essere lui l'incaricato per le punizioni dal limite e per gli angoli, e chissà, magari anche per qualche rigore. Potrebbe quindi essere una buonissima scommessa specie per chi gioca con gli assist da fermo, ma occhio a non strapagarlo. - VADALA': In Europa si conosce poco ma in Argentina sono sicuri che la Juve abbia preso dal Boca un nuovo crack del calcio Argentino, i paragoni ovviamente si sprecano.. Vedremo dunque se riuscirà ad emergere dalla primavera bianconera o se rimarrà lì come tanti altri baby prodigio. 03/09/2015 ore 22:30 Scheda a cura di: ilmastro

138 MARCHETTI BASTA DE VRIJ GENTILETTI RADU PAROLO BIGLIA LULIC CANDREVA MATRI F. ANDERSON Lulic [35%] Mauri [35%] Cataldi [30%] (con Mauri modulo )

139 Matri [34%] Djordjevic [33%] Klose [33%] La spiegazione dei ballottaggi la trovate nelle annotazioni tattiche. HOEDT Az Alkmaar, Difensore. PATRIC Barcellona, Difensore. A. GONZALEZ Torino, Centrocampista. MORRISON Cardiff via West Ham, Centrocampista. KISHNA Ajax, Centrocampista. MILINKOVIC SAVIC Genk, Centrocampista. S. MAURI Svincolato, Centrocampista. MATRI Milan, Attaccante. STRAKOSHA Salernitana, Portiere. CANA Nantes, Difensore. CAVANDA Trabzonspor, Difensore. CIANI Svincolato, Difensore. NOVARETTI Svincolato, Difensore. PEREIRINHA Svincolato, Difensore. EDERSON Svincolato, Centrocampista. GONZALEZ A. Atlas, Centrocampista. LEDESMA Svincolato, Centrocampista. MAURI Svincolato, Centrocampista. SCULLI Svincolato, Centrocampista. PEREA Troyes, Attaccante. 99. BERISHA Etrit (1989) Piede:Sx Portiere Anno 2014/2015 Squadra Lazio Presenze 10 MV 6,15 FM 5, Secondo portiere di qualità. Nella scorsa stagione sembrava poter insidiare Marchetti ma in questa sarà relegato a sua riserva. Portiere longilineo ma dotato di buona reattività. Giocherà, come nella scorsa stagione, le partite di coppa Italia. 55. GUERRIERI Lorenzo (1996) Piede:Dx Portiere Anno 2014/2015 Squadra Lazio Primavera Presenze 28 MV n.d. FM n.d n.d. n.d. Da diverse stagioni uno dei migliori portieri del campionato Primavera italiano. Con il prestito di Strakosha scala in pianta stabile in prima squadra come terzo portiere con vista sul futuro. 22. MARCHETTI Federico (1983) Piede:Sx Portiere Anno 2014/2015 Squadra Lazio Presenze 30 MV 6,13 FM 5, Dopo un anno di totale appannamento, nella scorsa stagione si è ripreso la porta della Lazio grazie a prestazioni costanti e pochissimi errori. Non ha subito moltissimi gol ma qualche cartellino di troppo a causa dell'alta linea difensiva biancoceleste. Fa della reattività e del controllo dell'area di rigore i suoi punti di forza.

140 8. BASTA Dusan (1984) Piede:Dx Terzino dx Anno 2014/2015 Squadra Lazio Presenze 30 MV 6,15 FM 6, Conoscevamo l'esterno Serbo come portatore sano di bonus, ma nella difesa a 4 della Lazio ha portato solamente due assist nella scorsa stagione. Al contrario si è dimostrato un ottimo difensore da modificatore avendo avuto una delle medie voto migliori tra i difensori del nostro campionato (3 posto per GdS). Sono pochi in Italia gli esterni difensivi con lo stesso mix di quantità e qualità ed i numeri ci dicono che può tranquillamente essere considerato un top/semi top di reparto. 5. BRAAFHEID Edson (1983) Piede:Sx Terzino sx Anno 2014/2015 Squadra Lazio Presenze 15 MV 5,8 FM 5, Terzino di spinta con lacune difensive abbastanza evidenti. E' un giocatore che comunque si impegna sempre ma ha limiti appurati. Sarà la riserva di Radu e potrà essere inserito quando servirà più spinta sulla fascia sinistra. 3. DE VRIJ Stefan (1992) Piede:Dx Difensore centrale Anno 2014/2015 Squadra Lazio Presenze 27 MV 6,07 FM 5, Un top di reparto per valore assoluto e qualità individuali. Uno dei pochi difensori capace in Italia di giocare sempre il pallone senza gettarlo via; presenza fisica, posizionamento e tempismo nell'1 contro 1 sono i suoi punti di forza. Dopo un iniziale appannamento (durato non più di 4 5 giornate) si è preso la leadership della difesa biancoceleste; in parte penalizzato dalla GdS nel girone di andata ha poi convinto anche i più scettici. Nella scorsa stagione gli è mancato solo il gol che in nazionale trova con continuità pertanto è lecito aspettarsi qualche +3 quest'anno. Nel mese di giugno ha risolto con un piccolo intervento gli acciacchi muscolari subiti durante la parte finale della stagione scorsa. 18. GENTILETTI Santiago Juan (1985) Piede:Sx Difensore centrale Anno 2014/2015 Squadra Lazio Presenze 5 MV 6,2 FM 6, Troppo poche 5 presenze per giudicare completamente l'ex capitano del San Lorenzo che si è comunque dimostrato un difensore roccioso e con un gran carisma. E' lecito pensare che sia lui la spalla ideale per De Vrij nonché uno dei nuovi leader dello spogliatoio biancoceleste. 2. HOEDT Wesley (1994) Piede:Sx Difensore centrale Anno 2014/2015 Squadra Az Alkmaar Presenze 24 MV n.d. FM n.d. 2 n.d. 4 0 Difensore imponente che si spera possa ripercorrere le gesta di De Vrij. Prospetto interessante da considerare nel lungo periodo in termini di avvicendamenti per infortuni, squalifiche o turnover. Sulla carta è un centrale di sinistra, quindi potrebbe a volte insidiare Gentiletti, ma non è escluso a priori che in caso di necessità possa giocare anche sul centro destra sostituendo il connazionale orange. Sa rendersi pericoloso sui calci piazzati grazie alla sua imponente stazza fisica. 33. MAURICIO Dos Santos Nascimento (1988) Piede:Dx Difensore centrale Anno 2014/2015 Squadra Lazio Presenze 15 MV 5,6 FM 5, Il difensore brasiliano è arrivato lo scorso gennaio per salvare un reparto orfano dell'infortunato Gentiletti. Non si è dimostrato malvagio ma nemmeno un ottimo giocatore, diciamo nella media. Sarà sulla carta il 4 centrale e attenzione ai tanti cartellini: ben 7 gialli ed un rosso collezionati in sole 15 presenze di campionato. 4. PATRIC Patricio Gabarrón Gil (1993) Piede:Dx Terzino dx Anno 2014/2015 Squadra Barcellona II Presenze 32 MV n.d. FM n.d. 3 n.d Giovane terzino destro proveniente dalla cantera blaugrana. E' dotato di ottima tecnica che gli permette, in caso di bisogno, di giocare anche da mezzala o ala. Attenzione all'elevato numero di cartellini collezionati nella scorsa stagione con il Barcellona II. 26. RADU Stefan Andrei (1985) Piede:Sx Terzino sx Anno 2014/2015 Squadra Lazio Presenze 24 MV 5,85 FM 5, Senza dubbio il punto debole della linea arretrata della Lazio: si pensava ad una sua cessione ma pare che il terzino rumeno sia confermato per un'altra stagione. Bonus rarissimi, molti cartellini, tecnicamente lacunoso e spesso infortunato; può essere preso come 5 6 slot.

141 20. BIGLIA Lucas Rodrigo (1986) Piede:Dx Regista/Mediano Anno 2014/2015 Squadra Lazio Presenze 27 MV 6,31 FM 6, Metronomo sopraffino della compagine biancoceleste nonché della nazionale argentina. Ha un'ottima capacità di recupero dei palloni e di verticalizzazione; un giocatore elegante e bello da vedere con una media voto molto alta accompagnata da qualche bonus che arriva soprattutto dalla sua capacità sui calci di punizione. Soffre sovente di acciacchi fisici. 87. CANDREVA Antonio (1987) Piede:Dx Ala dx Anno 2014/2015 Squadra Lazio Presenze 33 MV 6,44 FM 7, Da anni il centrocampista che tutti vogliono in fase d'asta: gol assicurati, tanti assist e prestazioni devastanti che ne fanno un top di ruolo capace di fare la differenza nella stagione di un fantallenatore. Romoletto oramai è una certezza, anche quest'anno sarà rigorista. Ala con un ritmo insistente e senza sosta, dotato di gran tiro e gran cross. 32. CATALDI Danilo (1995) Piede:Dx Mezzala/Mediano Anno 2014/2015 Squadra Lazio Presenze 14 MV 6 FM 5, Uno dei migliori prospetti italiani per questa e per le stagioni a venire. Ha ampiamento dimostrato di avere il carattere per le occasioni più importanti, ora gli manca solo di sfoderare i colpi e rendersi più pericoloso in zona gol. Ottima fisicità e grinta, buone le doti tecniche; Pioli gli permetterà sicuramente un ampissimo minutaggio e diverse partite da titolare. 10. FELIPE ANDERSON Pereira Gomes (1993) Piede:Dx Ala sx dx/trequartista Anno 2014/2015 Squadra Lazio Presenze 30 MV 6,38 FM 7, Il non plus ultra tra i centrocampisti della scorsa stagione. Chi lo ha preso come scommessa sta ancora festeggiando: una fantamedia stratosferica che lo ha portato in testa alla graduatoria dei pari ruolo con almeno metà della presenze. Da bidone a top assoluto in pochi mesi, quest'anno per riprenderlo ci saranno le guerre puniche in fase d'asta. Accellerazioni devastanti, dribbling, assist e conslusioni con entrambi i piedi i suoi marchi di fabbrica. Può giocare indistintamente su entrambe le fasce o anche da trequartista 88. KISHNA Ricardo (1995) Piede:Sx Ala/Seconda punta Anno 2014/2015 Squadra Ajax Presenze 26 MV n.d. FM n.d Giovanissimo talento dell'ajax che ricorda il primissimo Van Persie: ha una gran fisicità (1,87 m di altezza) ma gioca sull'esterno di attacco. Meglio a sinistra dove può sfruttare la sua ottima vena di assistman, ma anche a destra sa farsi valere sfruttando il suo gran tiro di mancino. Sarà la prima riserva ad Anderson e Candreva, giocherà molte partite ed andrà spesso a voto. Possibile sorpresona. 19. LULIC Senad (1980) Piede:Dx Mezzala/Ala sx Anno 2014/2015 Squadra Lazio Presenze 24 MV 6,13 FM 6, La sua situazione contrattuale e l'esplosione di Cataldi non lo rendono un centrocampista così appetibile come gli anni scorsi. Mantiene comunque la sua grande capacità di inserimento ed il suo fiato infinito; può ricoprire più ruoli sulla zona sinistra del campo, non si sottrae mai alle battaglie compreso quando c'è da prendersi un cartellino. Troppi infortuni ne hanno in parte minato il rendimento nella scorsa stagione. 6. MAURI Stefano (1985) Piede:Sx Trequartista Anno 2014/2015 Squadra Lazio Presenze 27 MV 6,13 FM 7, Risolti i problemi personali il capitano laziale ritorno e si riprende la fascia da capitano nonché l'importantissimo ruolo di 12 della squadra. Nota a tutti la sua capacità tattica e di inserimento, tantissimi i bonus che porta solitamente ai suoi possessori. 21. MILINKOVIC SAVIC Sergej (1995) Piede:Dx Regista/Mediano Anno 2014/2015 Squadra Genk Presenze 24 MV n.d. FM n.d Giovanissimo centrocampista della nazionale serba che ha incantato al mondiale under 20. Regista davanti alla difesa dotato di un gran fisico (1,92 m) e di un'ottima visione di gioco; ha un discreto tiro da fuori ma segna (spesso) soprattutto da inserimento su calcio piazzato. Sarà essenzialmente la riserva di Biglia che

142 fisicamente ha già dimostrato di avere spesso problemi, quindi il ragazzo avrà diverse occasioni; potrà essere anche impiegato come mezzala. 7. MORRISON Ravel (1993) Piede:Dx Mezzala/Trequartista Anno 2014/2015 Squadra Cardiff City Presenze 7 MV n.d. FM n.d Tanta tecnica, tantissima qualità ma un carattere decisamente fumantino ed imprevedibile di cui ha già dato prova nei primi mesi a Roma. Pioli lo vede come mezzala di qualità ma, in caso di , potrà anche esprimersi nel ruolo di trequartista. Una scommessa assoluta da prendere solo come 8 slot a non più di 1 2 crediti. 70. OIKONOMIDIS Christopher James (1995) Piede:Dx Mezzala/Trequartista/Ala Anno 2014/2015 Squadra Lazio Primavera Presenze 20 MV n.d. FM n.d. 13 n.d. n.d. n.d. Nuovo goiellino della primavera biancoceleste. Si presenta in prima squadra con tantissimi gol segnati nella stagione precedente e con il giovanissimo esordio nella nazionale maggiore australiana. Può giocare da ala, mezzala o trequartista con ottimi risultati in tutti i casi. Da prendere solo come super scommessa e solo se sarà listato come centrocampista. 23. ONAZI Ogenyi Eddy (1992) Piede:Dx Mezzala/Mediano Anno 2014/2015 Squadra Lazio Presenze 12 MV 5,79 FM 5, Nella scorsa stagione è stato poco visto ed utilizzato da Pioli che gli ha sempre preferito giocatori dal maggior tasso tecnico. In questa stagione, con i numerosi impegni, avrà più opportunità. Il giocatore è ancora molto giovane ed è dotato di una grande fisicità; prima del grave infortunio al mondiale 2014 era considerato un ottimo prospetto a livello europeo, speriamo possa riemergere. 16. PAROLO Marco (1985) Piede:Dx Mezzala Anno 2014/2015 Squadra Lazio Presenze 34 MV 6,22 FM 6, Due polmoni infiniti e una grande capacità di inserimento e tiro da fuori che lo hanno portato addirittura in doppia cifra nella scorsa stagione. A volte non bellissimo a vedersi ma sicuramente efficace, rappresenta un secondo slot pieno in qualunque lega. Attenzione ai cartellini visto che spesso si sacrifica lui sulle ripartenze avversarie quando la Lazio si trova sbilanciata. 9. DJORDJEVIC Filip (1987) Piede:Sx Centravanti Anno 2014/2015 Squadra Lazio Presenze 23 MV 5,96 FM Punta serba fisicamente forte e potente con un mancino al fulmicotone. Molto forte di testa, gioca principalmente all'interno dell'area di rigore. Il grave infortunio a metà della scorsa stagione ne ha frenato una probabile annata da gol al primo anno di serie A. Deve migliorare come cattiveria sotto porta ed essere a volte meno altruista; rimane comunque un buon giocatore. 14. KEITA Balde Diao (1995) Piede:Dx Ala/Seconda punta Anno 2014/2015 Squadra Lazio Presenze 21 MV 5,93 FM Annus horribilis quello appena concluso dal giovane ispanico senegalese. Partiva come un potenziale crack invece si sono intravisti tutti i suoi limiti specie caratteriali tipici della giovanissima età. Migliorare sotto porta è l'imperativo categorico assoluto per esplodere finalmente ed emulare le gesta del suo compagno Felipe Anderson, le qualità per farlo le ha tutte ma perde un po' di appetibilità con l'arrivo di Kishna. 11. KLOSE Miroslav (1978) Piede:Dx Centravanti Anno 2014/2015 Squadra Lazio Presenze 31 MV 6,08 FM 7, Eterno, immortale Miro Klose che non ha bisogno di presentazioni! Dopo un girone di andata a soffrire in panchina gli si è presentata l'occasione di poter dire la sua e a concluso con ben 13 gol contando poco più di 20 presenze da titolare. I tanti impegni ed i possibili infortuni di quest'anno ne limiteranno il raggio di azione pertanto è consigliabile acquistarlo come sorpresa da 5 /6 slot. 17. MATRI Alessandro (1984) Piede:Dx Centravanti Anno 2014/2015 Squadra Genoa/Juventus Presenze 21 MV 5,93 FM 6, Centravanti con la valigia pronta e con medie realizzative di tutto rispetto che viene a rafforzare il pacchetto

143 offensivo di Pioli apparso quantomai fragile dal punto di vista fisico. Matri porterà gol "sporchi" e decisivi che ha sempre realizzato in carriera e che daranno una possibilità in più allo scacchiere di Pioli troppo spesso costretto in questo inizio di stagione ad adattare il proprio gioco d'attacco. Spoiler: Mostra Moduli utilizzati: Stefano Pioli si diploma nel 2000 a Coverciano con una tesi sul 442, modulo che tuttavia ha proposto meno volte rispetto al 4231, 352 e sopratutto 433, con le relative sfaccettature(4321, 451) sistema di gioco che possiamo adesso definire marchio di fabbrica di Pioli. Pioli è uno di quegli allenatori che sa adattarsi alle caratteristiche fisiche e tecniche dei propri giocatori; per esempio al Bologna non faceva un gioco così offensivo ma si affidava spesso al contropiede. In generale, a differenza di molti allenatori che praticano un gioco offensivo, non snobba l'avversario e anzi proprio in questa stagione si è "inventato" per la prima volta il nel derby di andata con la Roma ed il nella finale di coppa Italia con la Juve: due sfide di certo non facili che richiedevano coraggio e analisi dell'avversario per proporre proprio in queste occasioni un cambio di modulo. Tipo di gioco: Il calcio di Pioli è un calcio offensivo e verticale. Nel caso particolare la Lazio in serie A risulta la squadra che, in relazione al possesso palla, sbaglia più passaggi ed ha la minor percentuale di passaggi riusciti. questo perchè i giocatori della Lazio cercano con insistenza la verticalizzazione improvvisa, il passaggio filtrante, sopratutto in ampiezza, e prendono più rischi nella giocata. Conseguenza di questo principio è che la lazio è la squadra che raggiunge con più facilità la zona cross in campionato, ed è stata addirittura in Europa la squadra che ha segnato più volte tramite azione che prevedeva un cross dal fondo. Questo è dovuto sia alle capacità tecniche e fisiche di giocatori come candreva e Anderson, sia di giocatori esperti e bravi nei tagli in area e nell'attacco frontale della porta(klose e Parolo su tutti) e al contributo(seppur in maniera minore) di giocatori come Lulic e Basta, sia dalla capacità di pioli di sfruttare appunto questi giocatori con manovre che permettono la conquista della profondità in ampiezza. La squadra di pioli anche in costruzione bassa rispetta questo trend: l'obiettivo in circolazione davanti alla propria porta, è quello di attirare gli avversari al pressing alto e far uscire dalle posizioni i giocatori avversari per poi attaccare la profondità con rapide verticalizzazioni nello spazio creato o con cambi di gioco. Da sottolineare anche l'importanza di avere due centrali (o alm eno un o dei due) capaci di giocare subito sul vertice basso o sull'ala facendo ripartire l'azione senza buttar via la palla; esempio di questa importanza sono state le difficoltà della Lazio durante l'assenza di De Vrij non tanto nel rendimento puramente difensivo quanto proprio nella velocità di riproposizione. La lazio gioca un calcio "diretto", veloce e verticale, spregiudicato in fase di non possesso con difesa che si alza e che ha aumentato di molto il baricentro medio. L'altezza media della squadra la spinge ad un recupero palla in zona medio alta ed è infatti, dopo la juventus, la squadra che ha recuperato più palloni nella 3/4 avversaria. "voglio sopratutto compattezza dalla mia squadra e sono convinto che difendere alti sia un grande vantaggio perchè gli avversari non costruiscano in modo pulito l'azione" questa è una frase del mister che riassume il concetto. Questa spregiudicatezza ha consentito alla lazio di essere una delle migliori difese della Serie A. Giocatori più sostituiti: Le sostituzioni interessano molto spesso i 3 4 giocatori offensivi schierati dall'inizio.

144 Ruoli e reparti chiave: - Il centrocampista arretrato(biglia), mediano d'impostazione, considerando il tipo di gioco verticale di pioli, s'è messo in luce proprio perchè da lui è rischiesto l'innesco e la verticalizzazione principale che scavalca le prime linee avversarie. Importanti risultano anche gli interni di centrocampo, che danno equilibrio ma nello stesso tempo garantiscono inserimenti frontali alla porta ed attacchi dello spazio. Parolo è un giocatore che in carriera, sopratutto nel parma, ha fatto praticamente l'attaccante aggiunto avanzando molto volte anche più di Cassano e amauri che agivano fuori dall'area, nella lazio in parte ha confermato il trend ma c'è da dire che in alcune occasioni è stato quasi "limitato" da klose nella zona da attaccare. Con un attaccante più mobile(ma che di conseguenza segna meno) come Djordjievic lo score di Parolo potrebbe essere ancora più interessante e sostanzioso. Un contributo fantacalcistico superiore all'anno scorso potrebbe essere quello di lulic, giocatore utilissimo tatticamente perchè polivalente e che potrebbe offrire più soluzioni di gioco a Pioli. inoltre il mister aveva puntato forte su Lulic per tutta la preparazione anche a costo di cambiare ruolo a Parolo. - Alla manovra offensiva partecipano sopratutto i giocatori esterni, che toccano mediamente molti palloni proprio per la capacità della lazio di trovare l'ampiezza sia per quanto riguarda gli esterni offensivi che gli esterni bassi. Difficile sconsigliare qualche ruolo nella Lazio di Pioli vista quest'anno, ma nella prossima stagione potrebbe pagare il triplo impegno(coppa nazionale campionato coppa europea) con prestazioni meno continuative e risultati più altalenanti; questo è l'anno decisivo per pioli che dovrà confermarsi, per quanto riguarda il fantacalcio, occhio al turnover...giocatori come Klose e Mauri potrebbero giocare di meno e di conseguenza segnare meno, lo stesso Anderson vera punta di diamante potrebbe avere più occasioni per esser risparmiato ma la cosa positiva è che avranno più spazio le seconde linee(keita?) La stagione scorsa ha fissato le gerarchie: Marchetti sarà il portiere titolare, alle sue spalle Berisha che giocherà anche in coppa Italia; cambia il terzo portiere: Strakosha va in prestito e il terzo diventa Guerrieri, ottimo prospetto proveniente dalla vincentissima Primavera degli ultimi anni. Spoiler: Mostra Marchetti, Berisha, Guerrieri In grassetto i probabili titolari I giocatori sono disposti in ordine decrescente di possibilità d'impiego La difesa titolare resta quella dello scorso anno che era stata privata anticipatamente da Gentiletti colpito da un grave infortunio al ginocchio; accanto a lui, sul centro destra, giocherà De Vrij, la vera colonna della difesa laziale. Il nuovo acquisto Hoedt dovrebbe essere la prima alternativa ai due con Mauricio quarto nelle gerarchie. A destra posto assicurato per Basta (Patric prima e Konko dopo le sue riserve), mentre a sinistra Radu dovrà fare meglio dello scorso anno per non farsi scavalcare dallo scalpitante Braafheid. Lulic a terzino sinistro solo in caso di emergenza. Spoiler: Mostra TD Basta, Patric, Konko DC De Vrij, Hoedt, Mauricio

145 DC Gentiletti, Hoedt, Mauricio TS Radu, Braafheid, Lulic In grassetto i probabili titolari I giocatori sono disposti in ordine decrescente di possibilità d'impiego Biglia (la sua riserva sarà il nuovo acquisto Milinkovic Savic) e Parolo intoccabili nei rispettivi ruoli, mentre ballottaggio serrato tra Lulic e Cataldi per il ruolo di mezzala sinistra; quest'ultimo è anche la prima alternativa nelle altre due posizioni. Posibile inserimento di Morrison per una squadra più offensiva o per il Onazi resta un jolly di emergenza, briciole per il giovane Oikonomidis. Mauri sarà come di conseuto il jolly di collegamento tra centrocampo e attacco. Spoiler: Mostra CC Biglia, Milinkovic Savic, Cataldi CD Parolo, Cataldi, Mauri, Onazi, Morrison CS Lulic, Cataldi, Milinkovic Savic, Onazi, Oikonomidis In grassetto i probabili titolari I giocatori sono disposti in ordine decrescente di possibilità d'impiego Le ali della Lazio sono il suo punto di forza: Candreva e Felipe Anderson sono la massima espressione della squadra. Nel ruolo di centravanti ci sarà molta alternanza tra Djordjevic, Klose e il nuovo acquisto Matri. L'attacco è molto mutevole e nel corso della stagione dovrebbero trovare più o meno spazio anche i giovani Keita e Morrison con meno opportunità per il giovanissimo Oikonomidis; ma la prima riserva ai due esterni d'attacco sarà il nuovo acquisto Kishna. Mauri sarà come di conseuto il jolly di collegamento tra centrocampo e attacco. Lulic come esterno d'attacco a sinistra per coprirsi un po'. Spoiler: Mostra AD Candreva, Felipe Anderson, Kishna, Mauri, Keita AC Matri, Djordjevic, Klose, Keita, Mauri AS Felipe Anderson, Kishna, Keita, Lulic, Mauri, Oikonomidis In grassetto i probabili titolari I giocatori sono disposti in ordine decrescente di possibilità d'impiego

146 Spoiler: Mostra MARCHETTI BASTA_DE VRIJ_GENTILETTI_RADU PAROLO_BIGLIA CANDREVA_MAURI/KISHNA_F. ANDERSON MATRI/DJORDJEVIC/KLOSE 1) Candreva 2) Biglia 3) Felipe Anderson Punizioni: Biglia Candreva Djordjevic Parolo Angoli: Candreva Biglia Felipe Anderson

147

148 - BASTA: La media voto dello scorso anno è da top per il modificatore difesa, qualche bonus in più e diventerà una prima scelta assoluta in ogni lega. - CANDREVA: Da due anni in doppia cifra, rigorista della squadra e tiratore della maggior parte dei piazzati e portatore frequentissimo di assist... serve altro? - DE VRIJ: Lo consideriamo, come valore assoluto, tra i tre migliori difensori del nostro campionato. Ora che anche la GdS sembra essersi tolta il prosciutto dagli occhi serve solo aspettare gli inevitabili +3 che arriveranno da inserimenti su calcio piazzato. - FELIPE ANDERSON: Migliore fantamedia tra i centrocampisti della scorsa stagione: quando parte palla al piede è tritolo puro! L'unico limite è ancora la discontinuità e qualche acciacco fisico ma che a fronte dell'enorme potenziale di bonus non reggono il confronto. - LULIC: Il motivo principale di aver piazzato Lulic qui è la questione contratto che lo tiene ancora in bilico e rischia di farvi perdere crediti in caso di cessione a fine agosto o a gennaio; poi c'è anche l'esplosione di Cataldi che gli toglie la certezza della titolarità. Nel potrà ancora dire la sua ma in caso di sarà quasi sicura panchina per lui. Non puntateci come avreste fatto nelle scorse stagioni. - RADU: Amnesie tecnico tattiche, falli e cartellini, acciacchi fisici. Troppo per puntare ancora sul terzino rumeno. - CATALDI: Il "capitan futuro" (cit.) biancoceleste ha ricevuto il passaggio dei gradi e la benedizione da una bandiera laziale come Ledesma. Ha dimostrato di avere carattere e grinta. Giocherà molto e dovrà solo proporsi di più in zona bonus per completare la definitiva esplosione. - MATRI/DJORDJEVIC/KLOSE: Uno dei 3 farà tanti gol? ma chi? Puntate solo su uno senza spenderci una follia e se siete fortunati potrete avere un'ottima plus valenza in termini di bonus. Di seguito un'analisi approfondimento sui 3: MATRI DJORDJEVIC KLOSE - KISHNA: Il ragazzo arriva con un pedigree niente male; è la prima riserva del duo Candreva/Anderson e con i multipli impegni sarà una pedina importante della squadra. Di seguito un focus di approfondimento su Fantamagazine: FOCUS KISHNA - PAROLO: Quantità e gol. Spesso è costretto al cartellino sulle ripartenze avversarie ma i 10 gol della scorsa stagione sono un bottino incredibile che ne fa una delle mezzali più interessanti del nostro campionato. Attenzione però perché potrebbe essere uno di quelli a soffrire di più i doppi impegni settimanali. - OIKONOMIDIS: Il giovanissimo attaccante greco australiano si è messo in evidenza nella gloriosa stagione passata della Lazio primavera. E' un trequartista con spiccate dote tecniche e senso del gol. Ha già esordito con la nazionale aussie ed è stato con merito promosso in prima squadra da mister Pioli.

149 Candreva e Felipe Anderson risentiranno del turnover? Un po' di turnover questa stagione ci sarà per forza di cose; dipenderà anche molto dalla competizione che giocherà la Lazio, Europa League o Champions, e da nuovi acquisti importanti nello stesso ruolo (Kishna). Di seguito un focus di approfondimento su Fantamagazine: CANDREVA FELIPE Meglio De Vrij o Gentiletti? De Vrij ha dimostrato ampiamente di valere molto per tanti aspetti, fantacalcisticamente si sbloccherà anche sotto porta, è sicuramente lui il top tra i centrali laziali. Vale la pena prendere Milinkovic Savic? Il serbo è stato comprato per fare il vice Biglia, per cui non è un titolare, ma grazie alle coppe dovrebbe comunque trovare spazio. Ci sta come ottavo slot, soprattutto se accoppiato proprio al regista argentino. Di seguito un focus di approfondimento su Fantamagazine: FOCUS MILINKOVIC SAVIC [/spoiler] 01/09/2015 ore 16:00 Tutti i contenuti redatti dal Gruppo Esperti presenti nelle Schede Estive, Schede Partita, Topic Squadra sono riservati e di proprietà di Gruppo Esperti.it. L'art. 65 LDA prevede la libera riproduzione di articoli se la riproduzione non è stata espressamente riservata; ne è pertanto vietata la riproduzione parziale e/o totale in assenza di nostra autorizzazione. Alle violazioni si applicano le sanzioni previste dagli art. 171, 171 bis, 171 ter, 174 bis e 174 ter della legge 22 aprile 1941, n. 633.

150 DIEGO LOPEZ ABATE MEXES ROMAGNOLI ANTONELLI KUCKA DE JONG BERTOLACCI BONAVENTURA LUIZ ADRIANO BACCA

151 Mexes [40%] Zapata [30%] Ely [30%] Abate [55%] De Sciglio[45%] Kucka [60%] Montolivo[40%] Bonaventura [60%] Honda[40%] Luiz Adriano [70%] Balotelli [30%] ELY Avellino, Difensore. VERGARA Avellino, Difensore. ROMAGNOLI Roma, Difensore BERTOLACCI Genoa, Centrocampista NOCERINO Parma, Centrocampista MAURI J. Parma, Centrocampista BACCA Siviglia, Attaccante LUIZ ADRIANO Shaktar Donetsk, Attaccante NIANG Genoa, Attaccante MATRI Genoa, Attaccante VERDI Empoli, Attaccante BALOTELLI Liverpool, Attaccante KUCKA Genoa, Centrocampista ALBERTAZZI Verona, Difensore. BOCCHETTI Spartak Moska, Difensore. BONERA Svincolato, Difensore RAMI Siviglia, Difensore MUNTARI Svincolato, Centrocampista VAN GINKEL Chelsea, Centrocampista. ESSIEN Svincolato, Centrocampista DESTRO Roma, Attaccante. EL SHARAAWY Monaco, Attaccante. PAZZINI Verona, Attaccante. ROBINHO Svincolato, Attaccante. VERDI Elibar, Attaccante. PALETTA Atalanta, Difensore. 32. ABBIATI Christian (1977) Piede:Sx Portiere Anno 2014/2015 Squadra Milan Presenze 10 MV 6,1 FM 5, Un altro anno, un altro rinnovo a stagione praticamente conclusa per il portiere ormai 38enne. Ha accettato di buon grado il ruolo di vice Diego Lopez: necessario acquistarlo in coppia col portiere spagnolo per evitare brutte sorprese in caso di infortuni, Abbiati ormai si avvia alla pensione, ma quando chiamato in causa

152 raramente tradisce. Con alle spalle 374 presenze (e 373 goal subiti), è una vera bandiera rossonera. Unica pecca: non sa comandare la difesa nell'area piccola e non sempre prende l'iniziativa giusta nelle uscite, quindi sui calci piazzati c'è spesso la sua compartecipazione nei goal presi. VETERANO. 99. DONNARUMMA Gianluigi (1999) Piede: Dx Portiere Anno 2014/2015 Squadra Primavera Milan Presenze 5 MV ND FM ND Giovanissimo portiere della Primavera, da quest'anno sarà aggregato alla Prima Squadra come terzo (al posto di Agazzi, finito al Boro). Di lui si parla un gran bene, è ancora presto in ottica fantacalcio ma potrebbe essere il futuro guardiano della porta rossonera. Debutto da ricordare per tutta la vita nella lotteria dei rigori contro il Real Madrid in Cina. Curiosità: è il fratello minore del Donnarumma portiere del Genoa, passato anche lui da Milanello: quando il portiere è una tradizione di famiglia. GIOVANE PROMESSA. 1.LOPEZ Diego (1981) Piede: Dx Portiere Anno 2014/2015 Squadra Milan Presenze 28 MV 6,29 FM 4, Nonostante un avvio stentato (papera di Parma in primis), Diego Lopez la scorsa stagione non si è scoraggiato e si è preso la fiducia di tutto l'ambiente rossonero: saracinesca della porta del Milan, nessuno osa metterlo in discussione, anzi è lui la prima figurina nella difficoltosa ricostruzione di un'identità del Diavolo. Portiere dalle grandi doti, William Vecchi ex preparatore dei portieri del Real e del Milan con Ancelotti lo ha messo sul podio dei portieri più forti che abbia mai allenato con Buffon e Casillas: a Madrid in molti lo rimpiangono ancora. Portiere da modificatore, abile para rigori (l'anno scorso ha neutralizzato i tiri dagli 11 metri di Candreva e Higuain), spesso chiamato ad interventi dall'alto coefficiente di difficoltà, sicuramente una delle prime scelte del listone portieri, merita un investimento alla sua portata: la solidità di una squadra si basa anche e soprattutto sul suo numero 1. Unico neo: la difesa del Milan non ci appare così solida come sembra, quindi Diego Lopez difficilmente uscirà imbattuto la domenica. Portiere più da 7 2 che da 6 pulito ogni giornata. DIEGOESMIPORTERO. 20. ABATE Ignazio (1986) Piede:Dx Terzino Destro Anno 2014/2015 Squadra Milan Presenze 18 MV 5,8 FM 5, Dopo 6 stagioni da titolare, Abate è ormai il padrone della fascia destra del Milan. Non si è verificata quella tanto agognata esplosione alla Zambrotta, dopo il suo arretramento da ala del Toro a terzino del Milan, ma Ignazio resta comunque un buon terzino nel giro della Nazionale. Parte favorito sulla carta, rispetto a De Sciglio che ancora deve capire cosa vuole fare da grande e alla new entry Calabria, ma attenzione alla sua nota tendenza alla barella e all'infermeria, che guarda caso si è verificata pure in questo inizio stagione. Il nostro auspicio è che con in giro Sinisa Telepass Abate solchi la fascia come De Silvestri alla Samp l'anno scorso. Guai a strapagarlo, non ha mai garantito tanti bonus (aspettatevi più +1 che +3) ma come 4 5 difensore in lega a 10 calza a pennello, magari in coppia con De Sciglio per evitare brutte sorprese. TELEPASS. 33.ALEX Rodrigo Dias da Costa (1982) Piede:Sx Difensore centrale Anno 2014/2015 Squadra PSG Presenze 18 MV 5,78 FM 5, Uno dei flop della stagione 2014/2015, ad un certo punto della stagione i tifosi si sono ripetutamente chiesti se il brasiliano fosse fatto di burro: prima il problema muscolare, poi la frattura del setto nasale, poi l'affaticamento... morale: solo 21 presenze e 1 misero goal per un difensore storicamente col vizietto del +3. Tra l'età, gli acciacchi e la concorrenza, non si profila una gran stagione per l'ex Chelsea e Psg, ormai relegato tra le riserve. A differenza dell'anno scorso, non parte nell'11 titolare, anzi sia Mexes (oltre a Zapata ed Ely) che Romagnoli gli sono davanti sulla carta. Un investimento molto rischioso e che non vi consigliamo di fare. BOLLITO. 31. ANTONELLI LUCA (1987) Piede:sx Terzino Sinistro Anno 2014/2015 Squadra Genoa Presenze 31 MV 6,02 FM 6, La notizia più attesa dell'estate: se siete dei veri fantacalcisti, l'attesa è stata tutta per il ruolo nel listone di Antonelli. Dopo anni da difensore, lo scorso anno la promozione a centrocampista ha scontentato molti fedeli possessori, che quest'anno se lo ritrovano arretrato di ruolo. Antonelli è un terzino di spinta col vizietto del goal, sicuramente il difensore fantacalcisticamente più appetibile della rosa rossonera: paga solo, rispetto ai

153 tempi del Genoa, il passaggio dal 343 al 4312, ma come dimostrato dai primi mesi in rossonero la porta la vede ancora e pure bene. E' il candidato numero 1 per fare il titolare a sinistra, con De Sciglio e Calabria più indietro nelle gerarchie. Resta un giocatore fragile (come Abate), ma dopo aver coronato il sogno da bambino di giocare per il sodalizio rossonero (come il padre), chissà chi fermerà il Gareth Bale di Lissone City. Garantisce la triade di esperti rossoneri. DUSTIN. 96. CALABRIA Davide (1999) Piede:Dx Terzino Sinistro/Terzino Destro Anno 2014/2015 Squadra Primavera Milan Presenze 19 MV ND FM ND La nota più lieta del precampionato rossonero, il terzino della Primavera appena diciottenne che Sinisa ha definito "Un grande prospetto, se non si monta la testa avrà un grande futuro". Si ispira a Carvajal, il suo idolo è Maldini (da buon rossonero) nasce terzino destro, ma come De Sciglio (di cui sembra stia ripercorrendo le orme) può giocare anche a sinistra; viso sbarbato da ragazzino, non parte come titolare ma occhio alla fragilità di Abate e alla poca continuità di De Sciglio. Calabria scalpita, come prospetto Primavera per ora. In futuro chissà... PROSPETTO PRIMAVERA 2. DE SCIGLIO Mattia (1992) Piede:Dx Terzino Sinistro/Terzino Destro Anno 2014/2015 Squadra Milan Presenze 17 MV 5,21 FM 4, Le quotazioni di De Sciglio sono in calo da qualche anno ormai, non c'è stato il salto di qualità da giovane promessa a colonna della squadra, forse hanno pesato da un lato i paragoni eccessivi con Maldini e dall'altro la fragilità fisica e psicologica di un ragazzo molto timido. E' ancora molto giovane fortunatamente (23 anni ad ottobre), ma serve un cambio di marcia: terzino utilizzabile alternativamente a destra e sinistra, sarà la prima alternativa sia di Abate che di Antonelli, con possibilità di guadagnarsi una maglia da titolare nel corso della stagione. Scommessa per temerari, De Sciglio in pratica deve riconquistarsi una maglia da titolare in un Milan che non giocherà le coppe e avrà un impegno a settimana. Come Abate, facile tendenza all'infortunio predica prudenza nell'acquisto. Vantaggio: viste le ultime stagioni deludenti, sarà vostro ad un prezzo quasi da saldi estivi. IL FU MATTIA DE SCIGLIO. 15. ELY Rodrigo (1992) Piede:Dx Terzino Sinistro/Terzino Destro Anno 2014/2011 Squadra Avellino Presenze 15 MV 6,5 FM 6, Il difensore della Nazionale Olimpica brasiliana, dopo la stagione da protagonista in Serie B all'avellino (premiato miglior difensore del torneo, nonostante i tanti malus ben 4 rossi), torna al Milan, che detiene il suo cartellino dal Difensore elegante, poco cattivo in area avversaria nonostante spesso si faccia trovare al posto giusto nel momento giusto, ha da subito stupito Miha, che lo ha addirittura lanciato titolare con Romagnoli a Firenze, con risultati disastrosi (doppia ammonizione e doccia anticipata). Resta nel giro dei papabili titolari, anche se la coppia con Romagnoli sembra troppo giovane e inesperta, per questo Ely è insidiato da gente che calca il palcoscenico della Serie A da anni ormai, ovvero Mexes e Zapata. Scommessa intrigante a pochi crediti, ma non assicura titolarità. BRASILIANO ATIPICO 5. MEXES Philippe (1982) Piede:Dx Difensore centrale Anno 2014/2015 Squadra Milan Presenze 19 MV 5,76 FM 5, La nostra Philippa ha rinnovato sul gong, un altro anno per il folkloristico difensore centrale del Milan. Un caratterino mica male (16 espulsioni in carriera) con un allenatore come Sinisa che non le manda a dire: una coppia pronta a scoppiare da un momento all'altro e non sembra essere scoppiato l'amore tra i due. Mexes è un difensore elegante, col vizio del goal meglio se spettacolare (che al fanta non fa mai male) peccato che ad un certo punto della stagione esploda la sua rabbia repressa e tra prove tv e rossi diretti si prenda sempre le sue belle giornate di squalifica. Mexes rischia come succede ogni anno ormai di partire riserva e diventare titolare grazie al suo carisma (vedi il famoso video "Sono bambini questi" rivolto ai giocatori del PSV nel preliminare): dopo Antonelli e Romagnoli, è lui il difensore più appetibile della rosa. E' il favorito per partire titolare al fianco dell'ex Samp, ma la concorrenza in primis di Ely e Zapata è agguerrita. E i suoi animi focosi sono sempre in agguato. BOMBA AD OROLOGERIA. 13. ROMAGNOLI Alessio (1995) Piede:sx Difensore Centrale Anno 2014/2015 Squadra Sampdoria Presenze 29 MV 5,9 FM 5, Fortemente voluto da Sinisa, uno degli investimenti più cospicui degli ultimi anni per un difensore centrale (25+5 di bonus), arriva al Milan da titolare dell'u21 e reduce da una stagione ad alti livelli alla Sampdoria, guidato dal suo mentore serbo che ritrova appunto in rossonero. Difensore di prospettiva, secondo in Italia solo a Rugani, rappresenta il futuro del Milan e della Nazionale: difensore elegante, capace di far partire l'azione, non disdegna le sortite in avanti (3 goal in 43 presenze in Serie A tra Roma e Samp). Vista la

154 valutazione iperbolica, avrà un posto assicurato in difesa, probabilmente al fianco di Mexes, per una coppia dal sapore giallorosso. Come per Bertolacci, sulle sue spalle il peso di tanti milioni versati alla Roma, se saprà reggere la pressione potrà confermarsi ad alti livelli... qualcuno ha scomodato addirittura paragoni con Sandro Nesta, Romagnoli vedi di far piangere Sabatini. ROMAGNA MIA. 17. ZAPATA Cristian (1986) Piede:Dx Difensore Centrale Anno 2014/2015 Squadra Milan Presenze 12 MV 5,83 FM 5, Nell'estate della Coppa America, un atteso rientro dalla Colombia è quello di Zapata, praticamente assente lo scorso anno tra infortuni e scelte tecniche di Inzaghi. In questi 4 anni di Milan non è mai riuscito a guadagnarsi in pianta stabile i galloni di titolare, che ha indossato solo temporaneamente: Miha ha detto di volere 5 centrali di livello, Zapata al momento è tra questi ma non sembra garantire titolarità vista la concorrenza (in primis di Mexes, ma anche di Ely) e la sua fragilità intrinseca. Dotato di grandi mezzi fisici, ogni tanto pecca in concentrazione ma difficilmente lo vedremo sempre in campo: scommessa intrigante ma pericolosa, a meno che vi chiamiate Draug e sia vostro di diritto. MAGNIFICA PRESENZA. 91. BERTOLACCI Andrea (1991) Piede:Dx Ala sinistra Anno 2014/2015 Squadra Genoa Presenze 34 MV 6,29 FM 6, Dopo una stagione da protagonista alla corte di Gasperini (34 presenze e 6 goal), l'ex canterano giallorosso è stato portato a Milanello con un assegno molto pesante indirizzato verso Trigoria (20mln ). Il vero limite del suo acquisto al fantacalcio sta proprio qui, nel peso psicologico sulle sue spalle e della critica per un giocatore dall'indubbio talento ma sicuramente pompato come valutazione. Mezzala dall'inserimento facile, giocatore che può ripercorrere nel Milan le orme del Nocerino anni d'oro. Voluto fortemente da Mihajlovic, ha il posto pressoché garantito a centrocampo e si spera possa confermarsi anche in termini di goal come nell'ultima stagione al Genoa, per far rosicare chi a Roma ha preferito i soldi al talentino che mai ha indossato la maglia giallorossa. L'inizio non è stato dei migliori (eufemismo), ma è presto per dare giudizi ai primi di settembre. Non fate come Galliani, puntatelo con giudizio ma non superate l'asticella della decenza nella valutazione. INCURSORE. 28. BONAVENTURAGiacomo (1989) Piede:Dx trequartista, mezz'ala Anno 2014/2015 Squadra Milan Presenze 34 MV 6,1 FM 6, Ma che stagione ha fatto Giacomino Bonaventura? Forse, insieme a Menez, l'unica nota lieta dei giocatori di movimento stagione 2014/2015. Arrivato a fine mercato estivo al posto di Biabiany, si è preso subito una maglia da titolare, prima da trequartista/esterno e poi da mezzala: centrocampista tuttofare, ottima MV, 5 6 goal in media garantiti, il vero esperto di fantacalcio adora alla follia Jack Bonaventura. Difficile riuscire a strapparlo ad un prezzo di favore, ma se peschi Jack peschi bene. Vivaio Atalanta è garanzia di successo. Dopo la scorsa stagione diventa automaticamente un semi top a centrocampo, anche se un suo costante arretramento da mezzala ne farebbe perdere in parte di appetibilità come successo sul finale dell'anno scorso: a seconda delle partite infatti potrà agire da trequartista o da mezzala, ma difficilmente starà fuori dall'11 titolare. JACK DI CUORI. 34. DE JONG Nigel (1984) Piede:Sx Mediano Anno 2014/2015 Squadra Milan Presenze 29 MV 5,86 FM 5, Il rischio di perderlo a parametro zero era altino, ma alla fine Nigel non ha ascoltato le sirene della Premier ed è rimasto a Milanello. Mediano di rottura, centrocampista che assicura il voto tutte le giornate (discreta la sua MV) e nonostante la nomea di "taglialegna" non disdegna i bonus: un colpo in sordina, a pochi crediti avreste un titolare e un portatore neanche troppo sporadico di bonus (7 goal in 90 presenze in rossonero). Mastino del centrocampo rossonero, a molti ricorda il Pitbull per eccellenza: Edgar Davids. TAGLIAERBA. 10. HONDAKeisuke (1986) Piede:Sx Trequartista/Esterno destro Anno 2014/2015 Squadra Milan Presenze 29 MV 5,67 FM 6, Il 4312 sembra il modulo perfetto per esaltare le caratteristiche del giapponese, anche se al momento la concorrenza è agguerrita e Keysuke non parte titolare (molto dipende dalla collocazione di Bonaventura, mezzala o trq). La prima alternativa all'atalantino è proprio il trequartista del Sol Levante, che interpreta il

155 ruolo vecchio stile, ovvero con ritmo cadenzato e predilezione per il passaggio illuminante o il tiro da fuori. Sicuramente non un top del ruolo, chi crede in lui spera in un exploit stile autunno 2014, col rischio però di cadere nell'oblio della prima metà del Colpo molto rischioso, ma a pochi crediti gli amanti del soldatino giapponese tanto caro a Inzaghi possono fare il rischiatutto: in caso di Bonaventura mezzala resta pur sempre lui il favorito per il ruolo di trequartista, anche se Miha nelle prime due giornate lo ha relegato in panchina lui non demorde. MADE IN JAPAN. 27. KUCKAJuraj (1987) Piede:Dx Mezz'ala Anno 2014/2015 Squadra Genoa Presenze 32 MV 6,03 FM 6, Arrivato sull'asse Galliani Preziosi, ormai più trafficato dell'a14 nei giorni di esodo, Kucka arriva al Milan dopo anni di lungo corteggiamento. Juraj è un centrocampista che conosce bene la Serie A (122 presenze e 9 goal al Genoa) ed aggiunge al reparto fisicità e dinamismo, anche se forse sarebbero serviti meno muscoli e più cervello. Centrocampista da inserimento, ottimo tiratore dalla distanza, abbastanza incline all'infortunio purtroppo. E' un jolly nello scacchiere di Sinisa, per voi un'alternativa di lusso come già ai tempi del Genoa, dove non garantiva titolarità fissa. Al Milan sarà utilizzato da mezzala e il posto se lo dovrà conquistare a seconda della posizione di Bonaventura (con Bonaventura mezzala calano drasticamente le sue chances, mentre con Bonaventura trequartista aumentano). Soprannominato il "carrarmato", portatore sano di 0,5 ma anche di abnegazione e spirito di sacrificio. CARRARMATO. 4. MAURI Josè (1996) Piede:Dx Mediano/Mezzala Destra Anno 2014/2015 Squadra Parma Presenze 33 MV 6,14 FM 6, Il talentino classe '96 del Parma, autentica rivelazione della scorsa stagione sotto la gestione Donadoni, giunge da svincolato dopo il crac dell'ex società di Ghirardi. Le speranze di vederlo come vice Montolivo si sono eclissate ben presto: Josè Mauri ha rifiutato il prestito altrove e vuole restare in rossonero a giocarsi le sue carte, purtroppo la concorrenza non è dalla sua. Centrocampista centrale, dotato di abilità di inserimento e tiro da fuori (come sa bene la Juve), non disdegna la fase difensiva: il suo idolo e fonte d'ispirazione è il "Jefecito" Mascherano. Attenzione, occhi puntati su Mauri, che potrebbe iniziare in sordina la stagione e stupire tutti. Al limite del prospetto primavera se non fosse già conosciuto al grande pubblico, è un classe '96 dal sicuro avvenire. SARANNO FAMOSI. 18. MONTOLIVO Riccardo (1985) Piede:Dx Mediano/Mezzala Destra Anno 2014/2015 Squadra Milan Presenze 9 MV 5,33 FM 5, Montolivo è fermo praticamente da fine maggio 2014, pochi giorni al Mondiale in Brasile e Riccardo si frattura tibia e perone. Poche apparazioni con Inzaghi, ma il suo fisico ha patito non poco lo stop forzato: da valutare quindi la sua tenuta fisica a lungo termine. Sinisa lo ha già allenato ai tempi della Fiorentina ed erano mesi difficili, col capitano in scadenza ma comunque confermato da Miha tra i titolari, fino alla inevitabile rottura con la Fiesole. Siamo molto scettici su un suo ritorno ad alti livelli, Montolivo già prima non era un affare per il fantacalcio, adesso è una scommessa molto molto rischiosa per non dire destinata a fallire. Se a luglio compariva nella formazioni titolari, ad inizio stagione è ben presto sparito dalle formazioni sui giornali: Montolivo deve riconquistare ambiente e allenatore, fisico permettendo. Gli unici due ruoli a cui può ambire sono quello di mezzala (con spiccate doti di impostazione) o di mediano al posto di De Jong. Capitano caduto in disgrazia. DORMOLIVO. 22. NOCERINO Antonio (1985) Piede:Dx Mediano/Mezzala Destra Anno 2014/2015 Squadra Parma Presenze 25 MV 5,82 FM 6, Il giramondo Nocerino: in due stagioni ha girato West Ham, Torino e Parma. Il suo ritorno al Milan doveva essere solo momentaneo, non parte sicuramente come prima scelta ma il Noce lo conosciamo, suda e lotta per la maglia. L'unico motivo per puntarlo sarebbe stato legato al ritorno di Ibrahimovic, che avrebbe potuto riportarlo ai fasti della stagione 2011/2012 con l'ormai famosa doppia cifra in campionato. Ha davvero troppa concorrenza davanti (da Bertolacci a Kucka, passando per Poli) per sperare in un suo ritorno in pianta stabile tra i titolari. NOCERINHO. 16. POLI Andrea (1989) Piede:Dx Mezzala Sinistra/Mezzala Destra Anno 2014/2015 Squadra Milan Presenze 29 MV 6,03 FM 6, Precampionato da protagonista per Andrea Poli, che ha iniziato la stagione sugli scudi per tentare di conquistarsi un posto nell'11 titolare. La concorrenza è agguerrita, se la dovrà vedere sia con l'esercito di mezzali in organico: difficilmente sarà titolare fisso, ma può essere considerato uno dei giocatori di

156 movimento che vedremo più spesso in campo, soprattutto a partita in corso. Mihajlovic apprezza le sue doti di inserimento, noi lo stimiamo da anni ma adesso sta a Poli confermarsi. Utile come 6 7 centrocampista per un reparto già coperto, se fosse titolare sarebbe ancora più appetibile. WHATS APP. 8. SUSO Jesus Fernandez Saes (1993) Piede:Sx Esterno Sinistro/ Trequartista Anno 2013/2014 Squadra Liveropool Presenze 5 MV 5,7 FM 5, Oggetto misterioso dello scorso mercato invernale, Suso non ha mai pienamente convinto sotto la gestione Inzaghi e continua a lasciare molte incognite anche con Mihajlovic. Sulla trequarti c'è molta folla e concorrenza, Suso non parte sicuramente tra i titolari ma la sua duttilità tattica (può fare il trequartista ma anche la mezzala e la seconda punta) potrebbe farne un jolly. Resta comunque difficile consigliarlo al fantacalcio, vista la concorrenza e le poche garanzie di titolarità per un giovane classe '93 che deve ancora farsi le ossa nel grande calcio. PERDONAME. 70. BACCA Carlos (1986) Piede:Dx Attaccante Anno 2014/2015 Squadra Siviglia Presenze 37 MV ND FM ND Bomber Bacca, basta questo appellativo per celebrare il capocannoniere delle ultime due edizioni di Europa League. Fino a 6 anni fa faceva il pescatore in Colombia, adesso è appena passato dal Siviglia al Milan per la cifra di 30mln. Siamo abbastanza convinti che non sarà un Fernando Torres bis, Bacca è nel pieno della carriera e ha scelto il Milan con tutto se stesso pur tra molte offerte anche più appetibili. Potenziale uomo da 20 goal a campionato, sarà il terminale offensivo del Milan: finalizzatore d'area, sa concludere bene sia col destro che col sinistro e non disdegna l'incornata nonostante un fisico non da corazziere. Titolarissimo, probabile rigorista (Balo permettendo), sarà nella top10 degli attaccanti più pagati in ogni lega da Aosta a Agrigento. Chi lo acquista si aspetti bacche di goal. PERBACCA. 45. BALOTELLI Mario (1990) Piede:Dx Seconda punta, Punta, trequartista Anno 2014/2015 Squadra Liverpool Presenze 16 MV ND FM ND Il ritorno di Mario: esattamente un anno dopo la sua dipartita direzione Liverpool, SuperMario fa mea culpa e torna a Milano sponda rossonera, casa sua. In Premier non ha mai legato con squadra e ambiente e i Reds sono stati più che felici di disfarsi del pacco Balotelli, rimettendoci pure fior di quattrini. Mario torna a Milano conscio che questa è davvero l'ultima occasione della sua vita: Sinisa lo ha incontrato e i due hanno stretto un patto da veri uomini. Balotelli inizia la stagione da alternativa di lusso a Luiz Adriano (ma anche a Bacca, in emergenza), se finalmente avrà messo la stessa a posto sarà un valore aggiunto per questa squadra, memore dei 26 goal in 43 partite del periodo rossonero. Con lui in campo, punizioni e rigori passeranno obbligatoriamente dai suoi piedi; ovviamente il contro di avere in rosa Balotelli sono i malus (soprattutto gialli, 1 solo rosso nella sua avventura al Milan) e le pagelle, non certo esaltanti. Il declino di Mario passa anche dal suo slot: se prima era di diritto una prima fascia, adesso è una 3 scelta in lega a 10. Ma a Mario basta una scintilla per tornare Super(Mario). BALO B THE RAPPER. 11. CERCI Alessio (1987) Piede:Sx Attaccante esterno, seconda punta Anno 2014/2015 Squadra Atletico Madrid Presenze 12 MV 5,46 FM 5, Cerci, arrivato lo scorso gennaio in prestito dall'atletico Madrid, non è riuscito a convincere appieno l'ambiente milanista, complice anche la disgraziata stagione sotto la gestione Inzaghi. Con Miha si riparte da zero per tutti ma non per lui, che già era stato agli ordini del serbo ai tempi della Fiorentina: un rapporto di amore ed odio tra i due, culminato nel con l'esonero del serbo e l'addio a fine stagione di Cerci direzione Toro. Famosi i diverbi tra i due, Sinisa spesso rimproverava Alessio di non fare adeguata copertura difensiva sulla fascia; in altri periodi invece Miha aveva difeso a spada tratta l'esterno di Velletri, ripreso dai tifosi. Difficile che Cerci sia titolare, oltretutto listato attaccante perde ulteriore appetibilità, bisogna essere proprio innamorati del Robben italiano per puntare ancora su di lui in maniera pesante. Inizia la stagione come riserva di lusso, non vediamo margini di miglioramento per lui. ROBBEN ITALIANO. 9.LUIZ ADRIANO de Souza da Silva (1987) Piede:dx Attaccante Anno 2014/2015 Squadra Shakhtar Donetsk Presenze 21 MV ND FM ND Il capocannoniere della storia dello Shakhtar Donetsk (128 gol segnati in 266 partite) arriva con 6 mesi di anticipo al Milan e si candida a ricoprire il ruolo di spalla di Bacca, seppur qualche metro più indietro rispetto

157 al colombiano. Una coppia tutta da valutare come compatibilità, ma che sulla carta garantisce più goal di qualsiasi altro duo in SerieA. Luiz Adriano ha fatto vedere di essere un bomber di razza in Ucraina, bisognerà valutare il suo impatto col calcio europeo di un certo livello, ma è dura mettere in discussione uno che nella scorsa Champions League ha segnato scorpacciate di goal (5 in un colpo solo contro il Bate Borisov). Se Bacca è un primo slot, Luiz Adriano lo segue a ruota come 2, ma solo per una questione di feeling, di vicinanza con la porta e dell'incognita Balotelli (riserva di entrambi, ma leggermente più di LA che di Bacca). Se i riflettori (e i fantamilioni degli avversari) sono puntati su Bacca, una occasione low cost potrebbe essere appunto Luiz Adriano. LUIGI ADRIANO. 7. MENEZ Jeremy (1987) Piede:Dx Esterno Destro/Seconda Punta Anno 2014/2015 Squadra Milan Presenze 33 MV 5,85 FM 7, Autentica rivelazione della passata stagione (consigliato in pompa magna da Gruppo Esperti), quest'anno è chiamato alla difficile riconferma. Non sarà più la stella della squadra, non sarà più rigorista probabilmente e nemmeno avrà il posto garantito (di falso nueve nemmeno più si parla): ad oggi non è nell'11 titolare, paradossi di un talento tanto amato quanto bistrattato per il suo egoismo sul terreno di gioco. Con una nuova mentalità, più aperta al dialogo coi compagni, potrebbe ritagliarsi uno spazio da seconda punta, ma siamo sicuri che sia nelle sue corde di discolo un tale atteggiamento? Al momento comunque il rischio di sottopagarlo dopo la scorsa stagione ad altissimi livelli e capocannoniere dei rossoneri è molto concreto, visto che ha passato praticamente tutto il precampionato in infermeria per i postumi di un'intervento di ernia del disco. Il calvario di Milan Lab sembra aver colpito Menez. Nel dubbio, non lo riconfermeremmo. GEREMIA. 78. NIANG M'Baye (1994) Piede:Dx Esterno Destro/Seconda Punta Anno 2014/2015 Squadra Genoa Presenze 16 MV 6,28 FM 7, mesi al Genoa (14 presenze e 5 goal) per il promettente 20enne francese, che torna al Milan con un pieno di autostima e fiducia nei suoi mezzi. Niang deve ancora psicologicamente scrollarsi di dosso l'etichetta di "Egidio Calloni" sotto porta, si spera che i mesi a Marassi lo abbiano sbloccato sotto questo punto di vista: torna sicuramente migliorato dall'esperienza rossoblu. Partiva come riserva di Luiz Adriano e come sorpresa da ultimi slot, peccato che salterà i primi 3 mesi di campionato per una frattura metatarsale. Si spera che il binomio Niang Alobrasil continui, lungo la A7 che da Genova porta a Milano. FOREVER YOUNG. S. Mihajlovic Milan Spoiler: Mostra Moduli utilizzati: La descrizione dell'allenatore ci è stata gentilmente offerta da Billy Costigan ed Ed&Al con la supervisione di noi esperti. Sinisa preferisce impostare la squadra con il 433, o meglio 451, ma si sono viste variazioni specialmente della gestione dei 3 mediani che a volte son stati schierati a triangolo "rovesciato" con 2 mediani+un trequartista, formando una sorta di Mihajlovic nella Sampdoria ha anche utilizzato il rombo ed in alcune partite, complici defezioni e anche caratteristiche dell'avversario, è passato alla difesa con 3 centrali schierandosi con il 532(esempio Sampdoria Fiorentina). Quest'anno c'è la concreta possibilità che adotti il tanto amato modulo presidenziale Mihajlovic ha confermato, in conferenza stampa, che il modulo di base sarà il rombo (4312), senza escludere variazioni specie a partita in corso (penso si riferisca al 4231) Tipo di gioco: Si potrebbe pensare che Mihajlovic sia un allenatore sergente di ferro, l'impressione infatti è quella ma in realtà il Mister delega molti compiti al suo staff lasciando molta libertà professionale, e la gestione della squadra è più a livello inglese manageriale. Uno dei collaboratori che più s'è messo in luce è sicuramente

158 Emilio De Leo il tattico di Mihajlovic e "match analyser", che ha introdotto diverse novità tattiche nell'analisi e raccolta dati. La Sampdoria basa il suo gioco su un paio di principi cardine: dopo aver recuperato palla ci deve essere una giocata semplice e la squadra si deve aprire per sfruttare l ampiezza del campo. In caso di perdita della palla, si cerca immediatamente di riconquistarla muovendosi in avanti e mai scappando indietro. Per capire il tipo di gioco di Mihajlovic basta analizzare un paio di dati: la Sampdoria ha una media del 46% di possesso palla medio, una delle peggiori della serie A(dietro Cagliari, Milan, Inter, Torino, Genoa, Empoli, etc) ed è una delle peggiori squadre per presenza nella trequarti avversaria, ma risulta tra le prime squadre del campionato per la media di passaggi riusciti e pericolosità. Questo significa che la Sampdoria è una squadra che attacca "poco" e che preferisce attendere nella propria 3/4 per poi recuperare palla e verticalizzare. I 3 centrocampisti rimangono molto distanti tra loro in fase di impostazione e questo non aiuta di certo una circolazione bassa, ma questo aspetto è intenzionale perchè il Mister non vuole avanzare mediante palleggio corto. Le posizioni dei centrocampisti non sono fisse durante il match ma cambiano in continuazione(per cui l'interno sx lo vedremo sul centro dx, il mediano avanzare, e così via). Vien da sé che molti si chiederanno come la Samp è riuscita a segnare così tanto pur avendo poco possesso palla e poca presenza nella trequarti avversaria. Il nocciolo sta proprio nel vecchio e caro contropiede, nel calcio moderno ribattezzato come transizione, fase curata molto da Mihajlovic ed in effetti gran parte dei goal sono avvenuti in ripartenza bassa (con passaggi rasoterra) o alta con lanci nello spazio per i vari Gabbiadini Eder Muriel o sull'uomo per il centro boa Okaka. Okaka è stato un giocatore fondamentale e l'attaccante in serie A che ha tirato meno in porta in relazione ai minuti giocati, il dato è sorprendente ma fa capire cosa chiedeva Mihajlovic alla sua punta centrale. D'altro canto Okaka è il miglior attaccante del campionato per duelli aerei vinti, e la Sampdoria in generale la seconda squadra in Serie A per duelli vinti in attacco, e la quarta squadra per falli totali commessi. Questo aspetto della fallosità è dovuto all'atteggiamento aggressivo di squadra una volta perso il pallone, e gli attaccanti con Mihajlovic fanno un grande lavoro tattico e sono i primi a pressare e "scappare" in avanti in zona palla, una volta perso il possesso della stessa. Quando questo meccanismo, del pressing in avanti, non è riuscito o non è stato attuato, e per alcuni motivi la squadra è scappata all'indietro sono arrivate occasioni pericolose e i goal degli avversari. L'impressione comunque dal punto di vista del non possesso è che Mihajlovic sappia dare solidità alle proprie squadre e infonda spirito di sacrificio a tutti i giocatori, compreso l'attaccante che non è il finalizzatore ma gioca per gli altri, la squadra è corta e compatta ed aggressiva in tutti i suoi 10 in campo. Mihajlovic è un allenatore che sa dare identità alle proprie squadre, pur avendo dei limiti o comunque poche idee nella gestione del possesso palla(che ripetiamo non è mai ragionato ricercato). Giocatori più sostituiti: Non ci sono percentuali altissime per determinati ruoli. Comunque tra i più sostituiti ci sono i giocatori che si sacrificano maggiormente e che quindi consumano maggiore energia, specie gli esterni d'attacco o la stessa punta centrale. Ruoli e reparti chiave: - Il simbolo dello spirito di Mihajlovic lo riassume il comportamento di un giocatore come Eder. Grandissimo talento e tecnica, ma era un intoccabile non tanto per questi motivi ma per l'abnegazione e il sacrificio in non possesso palla e la generosità nel recuperare spazio alle sue spalle venendo spesso a fare l'esterno classico di centrocampo con le relative scalate e diagonali. Secondo voi Menez potrebbe fare questo lavoro? E' un giocatore che si sacrifica e soprattutto che si inserisce in un contesto di squadra o è troppo anarchico e solista? Io ritengo che parlando di Menez parliamo di un giocatore di estremo talento ma troppo solista per piacere a Mihajlovic, quindi o Sinisa scende ad un compromesso o il fuoriclasse francese cambia modo di giocare non tanto in possesso palla ma nella fase di non possesso. - In una squadra in cui tutti devono saper difendere è chiaro che tutti devono anche saper attaccare, in una frase random che dicono tutti gli allenatori "tutti devono saper fare tutto" ed anche ai difensori viene chiesto di giocare il pallone con personalità, senza timore di sbagliare il lancio o di mandare la palla in

159 tribuna. Per Mihajlovic il difensore deve saper verticalizzare in questo caso al Milan qualche elemento che abbia un buon calcio c'è, e potrebbe rivelarsi inaspettatamente utile. Nella Sampdoria un ragazzino come Romagnoli è quello che si è distinto meglio nel ruolo di cercare con frequenza il passaggio difficile, ed infatti la sua personale statistiche che riguarda la precisione di passaggi è la più bassa tra i difensori centrali sampdoriani(solo il 76%). D'altro canto però è stato il miglior difensore dell'annata blucerchiata. La squadra di Mihajlovic è la settima squadra del campionato per numero di lanci lunghi effettuati a partita. - Le squadre di Mihajlovic si sono sempre distinte per la capacità nella gestione dei calci da fermo a favore ed anche quest'anno si è confermato questo trend, con la Sampdoria quarta squadra del campionato per numero di realizzazioni su calci da fermo e seconda nelle segnature da calcio d'angolo. E' chiaro che la realizzazione di schemi dipende sopratutto dalla capacità di calcio di chi li batte, infatti alla Sampdoria la media si è abbassata da quando Gabbiadini è passato al Napoli. Un problema del Milan storico, ma sopratutto degli ultimi anni, è stata la gestione dei calci da fermo. Con Mihajlovic, a patto di poter contare su un tiratore di qualità (quest'anno al Milan è mancato Montolivo), questo dato potrebbe migliorare. C'è da dire che il problema più grave del Milan non è stato tanto quello dei calci da fermo a favore, è stato in parte ma passa in secondo piano rispetto alla gestione delle palle inattive a sfavore. Riassumendo, la filosofia di Mihajlovic si riassume con pochi concetti: pochi goal subiti, sacrificio(anche delle punte), fisicità ed aggressività, verticalizzazioni improvvise e transizioni, pochi tiri in porta ma un indice di pericolosità elevato. La squadra di Inzaghi aveva una impostazione remissiva e puntava anch'essa alla transizione. Il problema è che non aveva idee nella gestione della ripartenza e si affidava quando andava bene ai colpi dei singoli (soprattuttto Menez). Di positivo c'è l'abitudine del Milan a giocare bassi ed in questo aspetto Mihajlovic parte avvantaggiato nella didattica e nella trasmissione dei principi di gioco. Se la squadra assorbe bene i concetti probabilmente parliamo di una possibile sorpresa dei giocatori del reparto arretrato, con un salto di qualità importante. Rischio esonero: Sinisa dal mio punto di vista ha un indice basso di esonero. - Il Milan quest'anno ha già tre allenatori sotto contratto (Seedorf, Inzaghi e appunto Mihajlovic) e difficilmente può far peggio del suo predecessore. - Ha personalità e un carattere forte e saprà convivere anche con la figura "pesante" di Berlusconi. Inoltre saprà farsi rispettare dallo spogliatoio, come sergente di ferro alla Fabio Capello. - L'ambiente è fiducioso. Quindi non si partità con lo scetticismo dell'ambiente/tifosi che potrebbe portare a contestazioni ai primi problemi. Come potrebbe andare il campionato: L'acquisto migliore del Milan targato è senza dubbio Sinisa Mihajlovic, che pur non essendo a mio parere un grandissimo allenatore è comunque un bell'upgrade rispetto al suo predecessore Inzaghi. Perchè il problema più grande del Milan, l'anno scorso, è stato sicuramente Inzaghi ovvero un allenatore incapace di dare idee e principi di gioco, sempre in confusione ed incapace di gestire il gruppo. Il Milan era una squadra con molti difetti a livello di rosa, sicuramente, ma di certo sulla carta poteva garantire risultati migliori di quelli ottenuti con Inzaghi. Il cambiamento di tecnico è importante perchè ripeto pur essendo probabilmente sopravvalutato Mihajlovic, è comunque un allenatore con grande cultura del lavoro, carismatico e che trasmette grinta, anche piuttosto bacchettone e martellante. Le linee guida dal punto di vista tattico espresse dallo stesso Mihajlovic sono difesa a 4, centrocampo a rombo e due punte(i nuovi acquisti Bacca Luis Adriano, con il primo con caratteristiche da vero centravanti ed il secondo che può giocare anche più dietro), con Bonaventura che per caratteristiche si avvicina meglio al profilo del 3/4ista di Mihalovic. Azzardando un trio di centrocampo non avrei dubbi nel dire Montolivo De Jong Bertolacci, i più adatti a interpretare il ruolo in cui Miha vuole continue rotazioni interne, dinamismo, copertura di ampie fette di campo e soprattutto precisione dei passaggi in verticale. Proprio perchè Miha vuole "allungare" le squadre avversarie(con attaccanti che scattano in profondità, e trequartista tra le linee), le distanza aumentano e deve aumentare la precisione nei passaggi. L'unico reparto con poche novità e la

160 difesa ma sulla carta, a differenza di molti io credo che il Milan abbia buoni giocatori che dovrebbero comunque giovare dell'atteggiamento abbastanza "guardingo" di Mihajlovic. PORTIERI Diego Lopez sarà il titolare, con Abbiati suo vice e Donnarumma terzo portiere. Il portierone spagnolo DIEGO LOPEZ, 196 cm distribuiti su 90 kg, è uno delle poche note liete della stagione scorsa. Taciturno, entrato in sordina nell'ambiente, ha risposto alla grande con continuità per tutta la stagione. Le sue capacità fisiche unite all esplosività e al fatto che sente la porta fanno sì che con un balzo sia in grado di raggiungere ogni punto dello specchio, dominatore delle palle alte è forte anche mentalmente, ne testimonia come ha superato alla grande il "piccolo" incidente dopo la papera di Parma (ricordate il retropassaggio di De Sciglio?. Sarà lui a difendere con i suoi guantoni la porta rossonera, portiere da modificatore, quest'anno ci si può puntare tenendo presente che Sinisa cura molto con i suoi collaboratori il reparto difensivo sperando venga rinforzato con un top di reparto. Abbiati sarà più uomo spogliatoio, aiuterà a maturare negli allenamenti il nostro giovane portiere Donnarumma che passa dalla primavera in prima squadra. Un consiglio al giovincello: non guardare Abbiati sulle uscite e cerca di imparare in fretta lo "spagnolo" di Diego Lopez lui si che è maestro. Spoiler: Mostra PR Diego Lopez, Abbiati, Donnarumma In grassetto i probabili titolari I giocatori sono disposti in ordine decrescente di possibilità d'impiego DIFESA Il dogma di Milanello è la difesa a 4!! Ma cosa vuole Sinisa dal suo reparto arretrato? La linea difensiva, ovviamente, resta alta per non allungare la squadra e i difensori sono sempre pronti a uscire per coprire lo spazio coi centrocampisti. Le distanze tra i reparti sono corte e il risultato è una squadra che difende compatta ed è aggressiva con tutti i suoi giocatori. Detto questo ha bisogno di un centrale forte tecnicamente possibilmente mancino per far ripartire l'azione velocemente, dicasi Romagnoli che dovrebbe formare la coppia titolare con Mexes (voluto fortemente dal presidente il rinnovo). Zapata e Ely sono pseudotitolari, non compaiono nell'11 titolare e difficilmente avranno un posto stabile; Alex lento, macchinoso e con i consueti problemi fisici, è indietro nelle gerarchie. Da tenere d'occhio quindi il giovane Ely, grande personalità il brasiliano, che gestisce sempre con ordine la posizione e sciupa pochi palloni tra i piedi, rischia di sorprendere davvero tutti diventando un punto fermo accanto a Romagnoli. A destra piedino Ignazio Abate in ballottaggio con De Sciglio (sarà la stagione del riscatto?) pronto a sfornare stelle cadenti per i terminali offensivi rossoneri, ma occhio al "bambino prodigio" CALABRIA promosso dalla

161 primavera di Brocchi in prima squadra che in queste prime amichevoli ha impressionato per personalità grinta e anche qualità, ambidestro può giocare su entrambe le fasce. A sinistra troviamo naturalmente freccia bianca Luca Antonelli. L'ex genoano quest'anno a livello fantacalcistico, listato difensore è un grande acquisto. Sinisa chiede molto agli esterni che dovranno avere una condizione ottimale ed essere in grado di accorciare la squadra aiutando i centrocampisti nella fase offensiva e pronti a ripiegare agli attacchi avversari aiutati da uno dei due centrali. Ognuno dovrà sapere sempre quello che deve fare, mai improvvisazioni, tutti i reparti si devono conoscere a memoria. CENTROCAMPO Partiamo subito dalla bomba in conferenza su ElSharaawy. Si tenterà di provarlo come interno di centrocampo, parole uscite dalla bocca di Silvio e confermate da Sinisa. Risultato? Tempo una settimana è stato venduto. Ciao Stephan Ora parliamo dei centrocampisti in rosa. Nella testa di Mihajlovic, Bonaventura e il nuovo acquisto Bertolacci sono entrambi titolari, mentre nella finestra finale del mercato è arrivato carrarmato Kucka a giocarsi le sue chanche come mezzala. Ad ora possiamo azzardare questo schieramento: Kucka (Bonaventura/Montolivo/Poli) De Jong (Montolivo) Bertolacci(Kucka/Poli) Bonaventura (Honda, Menez, Suso) Bonaventura è l'ago della bilancia può ricoprire più ruoli, un autentico Jolly di centrocampo, giocatore duttile e molto apprezzato da ogni mister anche per le due fasi di gioco che sa fare. Bertolacci dovrebbe avere il posto assicurato, le aspettative su di lui sono molte anche per l'elevato prezzo di acquisto del suo cartellino, nasce come centrocampista centrale (ruolo di De Jong ) ma fa benissimo anche la mezzala. Molto bravo negli inserimenti e tiro dalla distanza, ottima anche la tecnica e buona visione di gioco. Non ha il passo di Bonaventura ma i due si integrano benissimo. Puntate su uno di loro due, non entrambi perché non consigliamo le coppie. In leghe numerose possono essere tranquillamente un terzo/quarto slot per il vostro centrocampo. Montolivo è un punto interrogativo, arriva da una stagione molto tribolata dove è stato un'anno ai box. Vediamo se l'eterna promessa con Mihajlovic può diventare il principe che noi tutti tifosi ci auguriamo, ma siamo molto scettici. La concorrenza è aumentata, Sinisa in alcune occasioni ha detto che può giocare anche giocatore che ha bisogna di fiducia e pecca di personalità. A complicargli i piani è l'arrivo anche del carrarmato Kucka. Mihajlovic ha detto che è il centrocampista che gli mancava, perchè ha carattersitiche diverse tra tutti quelli che ha in rosa, quindi anche se in ballottaggio lo consideriamo avanti nelle gerarchie rispetto agli stessi Montolivo, Poli, Jose Mauri, Nocerino. JOSE MAURI arrivato a parametro zero dal Parma poteva essere la sorpresa nel centrocampo rossonero, il nostro trottolino amoroso tuttofare tascabile al momento da quello che ci riferiscono da Milanello è lontano parente del giocatore ammirato l'anno scorso, tanto che fino all'ultimo giorno di mercato si è pensato di cederlo in prestito per farlo giocare. Ma allora è da prendere? In leghe numerosissime, per pochi crediti un posticino si può trovare, soprattutto se giocate con le riconferme e gennaio è vicino... De Jong ha rinnovato e sarà il guardiano davanti alla difesa, titolare pressoché certo. Non è solo un semplice tappabuchi che garantisce il voto tutte le domeniche, è anche un discreto portatore di bonus (7 goal in 3 anni non sono pochissimi)per uno con i suoi piedi. Talvolta però potrebbe anche sedersi in panchina a discapito di Montolivo. Noi continuamo a vederlo meglio come mezzala(ricordate Gattuso?), perchè non ha i piedi e i tempi per far ripartire l'azione. Poli Sarà il jolly di Sinisa, autentico tappabuchi su cui puoi sempre fare affidamento, goleador delle prime amichevoli estive, amato dai tifosi e dagli allenatori per il suo impegno e la sua professionalità. Cosa può dare per le nostre fantarose? tanto e poco, la concorrenza è agguerrita anche se pensiamo che possa ritagliarsi un'adeguato minutaggio. In leghe numerosissime può essere preso come uno degli ultimi slot. "O Nocerino picchia duro facci un goal, chiamato mister X, per due soldi è giunto qua, adesso corre segna ed

162 esulta per gli ultrà", scusate euforia dei tempi d'oro, che dire lui sarebbe felicissimo di restare e ritrovare colui che l'ha fatto "diventare grande" ma la nostra sensazione è che entro fine mercato possa cambiare aria. Chi sarà il trequartista? Bonaventura e Menez li ha menzionati Sinisa nella conferenza stampa al raduno di Casa Milan. Jack al momento lo vediamo in vantaggio anche se è stato utilizzato poche volte nel ruolo e più da mezzala, ma è un giocatore che aiuta nelle due fasi e più dinamico di Honda, questo lo porta ad essere più considerato dal mister. Menez è fermo ai box e ne avrà ancora per parecchio tempo, siamo tutti curiosi di vederlo all'opera e anche lo stesso allenatore, per ora è un grosso punto interrogativo. E Honda? Il giapponese è un professionista serio e sarebbe il suo ruolo ideale ma abbiamo il sentore che l'ambiente non ci punti molto. In questo primo scorcio di stagione il nipponico è stato il più impiegato nel ruolo da trequartista con risultati alterni. Più indietro nelle gerarchie lo spagnolo Suso. Per finire è importante dirvi che se Bonaventura fosse spostato a centrocampo sarebbe probabilmente uno tra Kucka e Bertolacci e fargli posto. Spoiler: Mostra MED De Jong, Montolivo MED Kucka, Bonaventura, Montolivo, Poli, Jose Mauri MEZ Bertolacci, Bonaventura, Poli TRQ Bonaventura, Honda, Menez, Suso In grassetto i probabili titolari I giocatori sono disposti in ordine decrescente di possibilità d'impiego ATTACCO Sinisa Mihajlovic giocherà tendenzialmente con le due punte, ed ecco che arrivano dal mercato due ottimi innesti: Carlos Bacca (inseguito da mezza Europa) e Luiz Adriano constantemente accostato al Milan ad ogni sessione di mercato negli ultimi 3 anni e finalmente approdato alla corte di Milanello. Cosa portano entrambi in dote dai rispettivi campionati? Un bottino di goal su questo non ci sono dubbi. Carlos Bacca è il fiore all'occhiello della campagna acquisti di Galliani. BACCA, centravanti dotato di ottima tecnica, abile con entrambi i piedi e nel gioco aereo, sa difendere molto bene palla ed ha un senso del gol innato. Con l'allenatore Emery ha aggiunto qualità al suo stile di gioco, come la maggiore attenzione difensiva. Attacca la profondità, gioca di sponda per i compagni, ama partecipare attivamente alla manovra offensiva ed è un vero e proprio specialista degli assist: una qualità che lo rende un giocatore ancora più interessante, i 22 assist parlano chiaro e non da punti di riferimento. E' una via di mezzo tra Pippo Inzaghi e Diego Milito, è stato voluto fortemente da Sinisa Mihajlovic ed i tifosi rossoneri sperano di aver trovato il grande bomber. L'incognita è l'adattamento al calcio italiano, per il resto non abbiamo dubbi potete puntare sul colombiano per le vostre fantarose senza svenarvi. Giocatore da doppia cifra, se poi tirasse i rigori allora la sua quotazione potrebbe salire, in leghe numerose può considerarsi un primo slot. Chi affiancherà il colombiano? Tutti gli indizi ad ora portano all'atipico brasiliano LUIZ ADRIANO. E' il classico attaccante moderno, capace di fare a sportellate, ma anche di eseguire dribbling e tocchi raffinati. Un ottimo fiuto del gol abbinato a una grande capacità tecnica ne fanno sicuramente uno degli attaccanti più completi. Dotato di buon tiro è spesso

163 utilizzato come punta centrale, ma all occorrenza non avrebbe certo difficoltà da seconda punta o anche da esterno alto. Il compito principale di Mihajlovic sarà farlo coesistere con Bacca e dalle prime partite abbiamo una buona sensazione, i presupposti ci sono e le sue qualità non si discutono. Può arrivare alla doppia cifra e regalarci buone soddisfazioni. All'asta non puntateci come un big da primissima fascia, in leghe numerose può essere un secondo terzo slot su cui puntare. Sconsigliamo l'acquisto in coppia con Bacca. Balotelli is back : La prima alternativa della coppia titolare, naturalmente è lui Mario Balotelli. E' tprnato per rimettersi in gioco per l'ennesima volta, è veramente il suo ultimo treno per poter restare aggrappato ai grossi palcoscenici. Arriva in prestito secco, questo fa capire che il Milan non ci punti molto, sembra più un'operazione di "favore" all'amico Raiola da parte di Galliani. Da prendere al fantacalcio? Sicuramente si, è la prima alternativa come detto sopra e ne giocherà parecchie. Ad un budget intorno all' 8 10% può rilevarsi una piacevole sorpresa. Punizioni e forse rigori se in campo pensiamo possa batterli lui. Secondo terzo slot per leghe numerose. Nel restante pacchetto offensivo c'è un certo NIANG Il francese stava guadagnado punti e scalando le gerarchie, grazie ai sei mesi della cura Gasperini a Genova che lo hanno maturato. Purtroppo per lui poi è arrivata la tegola della frattura del quinto metatarso rimediaa contro il Tottenham era stato una delle note liete dell'attacco rossonero in queste primi tre amichevoli. Dovrà stare fuori 3 mesi e quando ritornerà il percorso per una maglia da titolare sarà pieno di ostacoli ma con la sua voglia e caparbietà che ha dimostrato siamo certi che coglierà le occasioni al volo appena gli capiteranno. Ma MENEZ è possibile che non lo prendete in considerazione dopo la stagione passata? Nessuno discute le sue qualità, la stagione scorsa ha dato gioia ai suoi possessori e qualche lacrima, ma nel complesso si è riveltato un top del reparto. Schierato come punta centrale è stata la rivelazione per l'attacco rossonero, giocatore anarchico molte volte fastidioso per come si estranea nel match ma capace di accendersi e decidere la partita. Quest'anno Sinisa dovrà affrontare il "problema": le soluzioni sono due o cessione con relativa plusvalenza o trovargli una collocazione tattica. In conferenza il mister ha detto che può fare il trequartista e in alcune circostanze la seconda punta. Gli interrogativi sono molti e conoscendo il carattere del ragazzo che se non si sente parte integrante del progetto può fare molta fatica. Doveroso parlare del mio pupillo Matri, per lo sventrapassere delle veline, la nostra stima è infinita, ora ci ha lasciati per altri lidi e non vedremo più la Nargi a San Siro Capitolo a parte Cerci: Alessio ha iniziato la preparazione alla grande, in queste prime apparizioni non ha trovato spazio e si pensava potesse essere ceduto, invece resta come alternativa per cambio modulo (4 3 3 ) o riserva da seconda punta. Sconsigliamo tuttavia il suo acquisto perchè parte dietro nelle gerarchie dell'attacco rossonero.

164 Spoiler: Mostra PC Bacca, Luiz Adriano, Balotelli, Niang, Cerci SP Luiz Adriano, Balotelli, Menez, Cerci, Niang In grassetto i probabili titolari I giocatori sono disposti in ordine decrescente di possibilità d'impiego Spoiler: Mostra DIEGO LOPEZ ABATE ELY ROMAGNOLI ANTONELLI BONAVENTURA DE JONG BERTOLACCI(KUCKA) MENEZ LUIZ ADRIANO BACCA 1) BACCA 2) LUIZ ADRIANO/BALOTELLI/MENEZ/DE JONG - Punizioni: Honda, Balotelli, Bonaventura, Menez, Montolivo,Suso, Bertolacci - Angoli: Honda, Montolivo, Menez, Bertolacci, Bonaventura, Suso

165 DIEGO LOPEZ: Sangue spagnolo che gli scorre nelle vene, pronto alla corrida, pronto a non farsi infilare, portierone da modificatore. TORERO ANTONELLI: Se sentite un rumore man mano assordante fate attenzione, Luca Antonelli sta per asfaltarvi, tornato in difesa sarà il vostro valore aggiunto nelle rose. FRECCIA BIANCA

166 BONAVENTURA: Il vostro Jack di grifone. ARCOBALENO, corsa e fantasia, sarà il vostro Stefano Eranio dei tempi del BACCA : Il nome è tutto un programma e noi ci auguriamo che abbia successo come Kakà. la Bacca è un frutto tondeggiante (come la palla), ricoperto di polpa all'interno. La polpa è ricca di goal, Carlos vi renderà felici. BACCHE DI GOAL MONTOLIVO: Dopo l'ultima stagione non ci resta che sconsigliarlo, il bello addormentato riuscirà a trasfomarsi in principe, chi riuscirà nel miracolo? TITTY AIUTALO MENEZ: "Ma siete matti?" Vedo già la vostra reazione nel vedere il francese tra gli sconsigliati. Autentico mattatore e sorpresa della stagione scorsa difetta di continuità e personalità. Verrà spostato in attacco e secondo noi difficilmente si ripeterà. Altro ruolo, tanta concorrenza e un allenatore che vuole sacrificio. PULCINO BAGNATO CERCI : Da dimenticare la scorsa stagione, quest'anno la concorrenza è addirittura aumentata, il mercato è lungo ma se resterà avrà poco appeal in questo Milan. ABBANDONATO LUIZ ADRIANO : Arriva sotto traccia, forse sarà snobbato nelle aste, ma il suo pedigree da goleador parla chiaro: faccia simpatica, brasiliano atipico, sarà il nostro POPEYE BERTOLACCI: Dategli qualsiasi ruolo a centrocampo, da regista a mezzala per finire trequartista lui risponderà sempre presente, qualche bonus in canna e buoni voti sarà il vostro. FASHION GEL ROMAGNOLI : Eccolo il centrale mancino tanto voluto da Sinisa. Difensore perfetto per il mod, garantisce la media del 6 e qualche bonus pesante. Sicuro investimento, a meno che facciate l'asta con Sabatini e ve lo faccia pagare un rene. ROMAGNA MIA BALOTELLI : Avolte ritornano, anxi per lui possiamo sbilanciarci e dire spesso ritornano. Grosso punto interrogativo che può rivelarsi un fiore all'occhiello o un parassita a seconda della sua volontà e di quanto potrà resistere al militarismo di Milanello: BOMBA AD OROLOGERIA CALABRIA : Giovanissimo giocatore della primavera consegnato alla prima squadra in pianta stabile. Da tenere d'occhio. UNA MARGHERITA FA PRIMAVERA?

167 Spoiler: Mostra Ciao ho letto le annotazioni tattiche Meno male Scusa ma come ti chiami? Alobrasil Ma sei esperto? Dipende di che settore parli Lo sai che scrivi tanto forse troppo mi stavo annoiando a leggerti Lo faccio per utenti come te altrimenti fanno mille domande, sempre le solite, il mio obiettivo è non darvi la possibilità di fare domande perchè qui trovate tutte le risposte Ma capisci di fantaclacio? Poco ma mi impegno, Herbert e Cristiano sono più competenti mi hanno dato campo e carta bianca per farmi conoscere Allora ti metto alla prova posso? Certo Un nome tra Bacca e Luiz Adriano Carlos Bacca, ma Luigino(cit.Herbert Aiuto è arrivato Balotelli e ho già fatto l'asta ora che faccio l'accoppio? ) a seconda di come va l'asta è da farci più di un pensierino. Sconsiglio l'accoppiamento con Balotelli ha già seminato abbastanza... A parte gli scherzi, riperto può rivelarsi una piacevole sorpresa ma occhio all bomba ad orologeria. Chi meglio tra Bonaventura e Bertolacci? Entrambi sono appetibili e titolari, propendo leggermente di Jack, ma attenzione lo ripeto alla nausea, non prendeteli entrambi perchè sconsiglio le coppie( non lo scambio di coppie :mmmmmm ), non pretendete bonus in fase realizzativa come lo scorso anno, sarà difficle ripetersi. La difesa è disastrosa, ma proprio nessuno su cui puntare? Se hai letto le annotazioni tattiche consigliamo Diego Lopez e Anton elli I centrali titolari difesa ad ora chi sono? Romagnoli e uno tra Mexes(in vantaggio), Ely e Zapata. Rigorista? Bacca o Luiz Adriano comunque a breve Sinisa me lo comunicherà Menez sconsigliato ma sei matto? E' rischioso lo so, mi sono confrontato con Herbert Cristiano alla fine abbiamo deciso. I fattori sono molteplici. Cambio ruolo liste gazzetta, concorrenza in attacco,cambio modulo(non sarà più la punta di riferimento), forse non sarà neanche rigorista e dovrà adattarsi alle imposizioni tattiche di Sinisa. Può bastare? Lo amate, volete prenderlo o riconfermarlo? Va bene ma non svenatevi Montolivo si sveglierà dal suo torpore? Ci speriamo, (potrebbe essere un valore aggiunto ma non abbiamo mai intravisto in lui il ragazzo che possa far fare il salto di qualità al centrocampo rossonero) ma in fin dei conti siamo rassegnati Giocatori su cui puntare pochi crediti in leghe numerose? Calabria come prospetto primavera e riconferme, per il resto dipende dall'andamento delle vostre aste. Trequartista? Sinisa sta mischiando le carte. In ordine Bonnaventura,Honda, Suso. Aspettando Menez che sta ancora lavorando a parte.

168 Grazie ho segnato tutto Prego a disposizione Tutti i contenuti redatti dal Gruppo Esperti presenti nelle Schede Estive, Schede Partita, Topic Squadra sono riservati e di proprietà di Gruppo Esperti.it. L'art. 65 LDA prevede la libera riproduzione di articoli se la riproduzione non è stata espressamente riservata; ne è pertanto vietata la riproduzione parziale e/o totale in assenza di nostra autorizzazione. Alle violazioni si applicano le sanzioni previste dagli art. 171, 171 bis, 171 ter, 174 bis e 174 ter della legge 22 aprile 1941, n Scheda aggiornata 02/09/2015

169 REINA HISAJ R.ALBIOL CHIRICHES GHOULAM ALLAN VALDIFIORI HAMSIK INSIGNE HIGUAIN GABBIADINI

170 Albiol 70% Koulibaly 30% Hisaj 70% Ghoulam 70% Maggio 60% Insigne 70% El Kaddouri 20% Mertens 10% Gabbiadini 35% Mertens 35% Callejon 30% La spiegazione dei ballottaggi la trovate nelle annotazioni tattiche. Reina Bayern Monaco, Portiere. Gabriel Milan, Portiere. Chiriches Tottenham, Difensore. Hisaj Empoli, Difensore Luperto Lecce, Difensore. Dezi Crotone, Centrocampista. Allan Udinese, Centrocampista. Valdifiori Empoli, Centrocampista El Kaddouri Torino, Centrocampista Chalobah Chelsea, Centrocampista Andujar Estudiantes, Portiere. Colombo Cagliari, Portiere. Sepe Fiorentina, Portiere. Mesto Svincolato, Difensore. Britos Watford, Difensore Maiello Empoli, Centrocampista. Radosevic FC Rijeka, Centrocampista. Gargano Monterrey, Centrocampista. Vargas Hoffenheim, Attaccante. Inler Leicester, Centrocampista. Zapata Udinese, Attaccante. 1. GABRIEL Vasconcelos Ferreira (1992) Piede:Dx Portiere Anno 2014/2015 Squadra Carpi Presenze 39 MV x,xx FM x,xx Arriva in prestito dal Milan dopo una grande stagione da leader e trascinatore in serie B al Carpi. Grandi parate, buona agilità, sarà il secondo portiere designato nello scacchiere azzurro. Se prendete Reina..compratelo vista la fragilità dello spagnolo, altrimenti rischiate lo zero.

171 XX. RAFAEL Cabral Barbosa (1990) Piede:Dx Portiere Anno 2014/2015 Squadra Napoli Presenze 23 MV 5,87 FM 4, Nella prima stagione al Napoli da vice Reina sembrava un predestinato. L'anno scorso gli viene affidato l'arduo compito di blindare la porta azzurra, ma tutti sappiamo come è andata a finire. Insicurezza, papere a non finire che sono costate fin troppo al Napoli e alla sua carriera in azzurro. Destinato a fare il terzo nella gerarchia portieri, a gennaio magari gli si troverà collocazione altrove per farlo giocare. 25. REINA Josè Manuel (1982) Piede:Dx Portiere Anno 2014/2015 Squadra Bayern Monaco Presenze 3 MV n.d. FM n.d Certi amori sono così..si lasciano..fanno dei lunghi giri..e poi ritornano. E' questa la storia di Reina e del Napoli, pronti a riabbracciarsi dopo una stagione. Il buon Pepe pur di tornare qui si è ridotto consistentemente lo stipendio e si è liberato a zero dal Bayern. Grande colpo per la squadra, uomo spogliatoio, leader del gruppo, capace di guidare la difesa e molto bravo con i piedi a rilanciare l'azione. Occhio..che qualche volta capita la cappellata. Da prendere obbligatoriamente in coppia con il secondo portiere (una volta che si è capito chi sarà) visto che complessivamente almeno sei sette partite le salterà per problemini vari. 33. ALBIOL Raul Tortajada (1985) Piede:Dx Difensore centrale Anno 2014/2015 Squadra Napoli Presenze 35 MV 5,6 FM 5, Male, molto molto male l'anno scorso. Si è dimostrato completamente scarico, avvezzo ai cali di concentrazione e poco incline a giocare con Koulibaly e a fargli da guida. A sua discolpa c'è da dire che la protezione ricevuta dal centrocampo è stata pressochè nulla, e questo lo ha esposto alla mercè delle ripartenze delle squadre avversarie, se ci si aggiunge che nell'uno contro uno non è per niente impeccabile, il quadro che ne emerge è chiaramente negativo. Tuttavia, noi riteniamo che il buon Raul non possa essere così scarso come visto l'anno scorso, anche perchè alla sua prima stagione in azzurro aveva tutt'altro che sfigurato. L'unica speranza per vederlo rigenerato si trova all'interno della cura Sarri, la maniacale attenzione per la fase difensiva e la grande importanza data agli schemi su palla inattiva potrebbero renderlo un discreto elemento, un quarto/quinto slot da prendere senza strapagare. 21. CHIRICHES Vlaad (1989) Piede:Dx e Sx Difensore centrale Anno 2014/2015 Squadra Totthenam Presenze 10 MV n.d. FM n.d Dopo l'impasse per la trattativa Astori in meno di 48 ore il Napoli riesce a chiudere per l'arrivo (a prezzo molto contenuto) di questo 25enne rumeno che prima di approdare al Tottenham era considerato uno dei difensori più importanti del panorama calcistico Europeo. Forte di testa..abbastanza bravo nell'uno contro uno e molto bravo nella gestione del pallone coi piedi. La pecca grossa è che è un pò lento. Viene da due stagioni in cui ha trovato pochissimo spazio in Premier...è già entrato nelle grazie del mister e si è imposto fin da subito tra i titolari...si lancia spesso in proiezione offensiva e questo è un dato da non sottovalutare,se è vero che una sgroppata palla al piede può far lievitare i voti,è pur vero che se perdi palla a centrocampo regalandola agli avversari fioccano i 4,5. Da monitorare...ma come scommessa a poco...lui ha convinto il Mister..convincerà anche voi? 31. GHOULAM Faouzi (1991) Piede:Sx Terzino sinistro Anno 2014/2015 Squadra Napoli Presenze 21 MV 5,62 FM 5, Terzino sinistro e mancino naturale. Si e' messo in mostra per le grandi doti di spinta, unite a una discreta (ma a volte poco curata) fase difensiva e accompagnate dalla capacità di saper mettere palloni molto interessanti a centro area. Sarà in ballottaggio per una maglia da titolare con gli altri terzini disponibili, ma visto l'impegno su tre fronti le sue apparizioni le farà. 4. HENRIQUE Adriano Buss (1986) Piede:Dx Difensore centrale/terzino Destro/Mediano Anno 2014/2015 Squadra Napoli Presenze 9 MV 5,39 FM 5, Onesto e duttilissimo gregario, ricoprirà il ruolo di quarto (se non quinto qualora Luperto dovesse scalzarlo) difensore in rosa.

172 2. HISAJ Elseid (1991) Piede:Dx Terzino destro e sinistro Anno 2014/2015 Squadra Empoli Presenze 36 MV 5,81 FM 5, Dopo Valdifiori ecco il secondo colpo Napoli targato Empoli. Terzino capace di fare abbastanza bene le due fasi e che ha ampi margini di miglioramento. Troverà il suo mentore, Sarri, che lo ha lanciato nel calcio che conta e che conosce perfettamente le sue capacità. Nei primi tempi a Napoli ha alternato cose buone a cose decisamente rivedibili, il ragazzo è in forte competizione con Maggio e Ghoulam per due maglie, ma considerato lo stato pietoso del primo e la non impeccabile capacità difensiva del secondo sarà probabilmente a fine anno il terzino azzurro che più volte sarà andato a voto. 26. KOULIBALY Kalidou (1991) Piede:Dx Difensore centrale/terzino destro Anno 2014/2015 Squadra Napoli Presenze 27 MV 5,81 FM 5, Qui siamo di fronte al tipico caso umano, capace di sfornare partite mostruose da 7,5 e di alternarle a prove veramente indecenti da 4 spaccato in pagella. Molto forte fisicamente, dotato di grandissima corsa e resistenza, abbastanza rapido e bravissimo nel gioco aereo. E' un difensore estremamente duttile perchè può giocare anche da terzino destro, ma il meglio di se lo da ovviamente come difensore centrale. In alcuni casi ha dato l'impressione di essere deconcentrato, la materia prima c'è, toccherà al mister insegnargli i trucchi del mestiere e limare le sue esuberanze che spesso hanno mandato in crisi tutto il reparto l'anno scorso. Pagatelo non poco, ma pochissimo, perchè la concorrenza è agguerrita e molto più folta dell'anno scorso...e Chiriches fin da subito non è rimasto a guardare. Adesso toccherà a lui dimostrare di poter rimeritare la maglia da titolare...magari a scapito del difensore spagnolo. Ci Riuscirà? 11. MAGGIO Christian (1982) Piede:Dx Terzino destro Anno 2014/2015 Squadra Napoli Presenze 29 MV 5,67 FM 5, L'età avanza, il fiato viene meno, e scalare a terzino è stato tutt'altro che un giovamento, sia in termini calcistici che in termini fantacalcistici. Il fatto è che lui è sempre li ad arare la fascia, il problema è che ormai non riesce a mettere più un cross decente in mezzo. Assolutamente Non consigliato, se non come ottavo difensore preso a poco. XX. LUPERTO Sebastiano (1996) Piede:Sx Difensore centrale Anno 2014/2015 Squadra Napoli Presenze 1 MV n.d. FM n.d Questo qui è un prospetto niente male, ragazzino di grande personalità, ha fatto l'esordio per una manciata di minuti l'anno scorso sotto la guida tecnica di benitez. Bravo nell'anticipo, grande capacità di lettura delle situazioni difensive. Considerata la giovanissima età è difficile che possa imporsi fin da subito, ma è un elemento che va assolutamente monitorato. Stiamo parlando pur sempre di un mancino di piede...e i mancini sono ormai merce rara. Il Rugani..il Romagnoli..potremmo avercelo già in casa e non lo sappiamo. Da tenere d'occhio come prospetto primavera. 3. STRINIC Ivan (1987) Piede:Sx Terzino Sinistro Anno 2014/2015 Squadra Napoli Presenze 9 MV 5,67 FM 5, Arrivato a parametro zero nello scorso Gennaio e dopo un inizio veramente promettente, il croato si è un po perso...vittima specialmente di tutti i problemi fisici che lo tormentano (il polpaccio non gli lascia pace). E' un buon elemento...ma parte inizialmente come riserva di Ghoulam (e dietro anche ad Hisaj). XX. ZUNIGA Juan Camilo (1985) Piede:Dx Terzino Sinistro e Destro Anno 2014/2015 Squadra Napoli Presenze 6 MV 5,42 FM 5, Dopo aver firmato il faraonico prolungamento del contratto non si è più visto, se non con la nazionale colombiana (dove tra l'altro ha sempre dato il massimo e fornito buone prestazioni). Spinge tanto, è molto veloce, sa crossare ormai con tutti e due i piedi, può essere proposto sia come terzino che come esterno alto, ormai è un giocatore universale. Il problema è la tenuta fisica, anche se delle malelingue parlano di un rapporto ai minimi termini con Benitez che lo reputava un giocatore ormai finito. Da prendere, se volete rischiare, come scommessa a un credito e basta, stiamo pur sempre parlando di un vero e proprio caso da X Files.

173 5. ALLAN Marques Loureiro (1991) Piede:Dx Mediano/Interno sinistro Anno 2014/2015 Squadra Udinese Presenze 35 MV 6,09 FM 6, E' decisamente l'uomo di cui aveva bisogno il nostro centrocampo. Sostanza, quantità, qualità e soprattutto corsa. Il tutto unito a una grande capacità di recupero palla e di rilancio dell'azione. Le sue caratteristiche (assolutamente uniche in rosa) lo eleggono fin da subito a uomo dal voto pressochè sicuro e dalla media voto molto elevata, nella speranza che riesca ad arrivare qualche bonus in più rispetto all'anno scorso. XX. CHALOBAH Nathaniel (1994) Piede:Dx Mediano / difensore centrale Anno 2014/2015 Squadra Chelsea Presenze 15 MV n.d FM n.d Ragazzino di belle speranze, classe 94, di proprietà del Chelsea che arriva al Napoli con la formula del prestito con diritto di riscatto e controriscatto. Fino ad adesso si è visto solo ed esclusivamente nei campionati cadetti inglesi dove ogni allenatore che lo ha allenato ne ha elogiato le sue buone doti di rubapalloni e la sua capacità di essere un leader, un punto di riferimento nonostante la giovane età, per gli altri giocatori. Stiamo parlando di un giovanotto che già per caratteristiche non è appetibilissimo, poi, a meno di eventuali colpi di scena, difficilmente diventerà titolare. Potrebbe fare qualche sporadica apparizione...con il compito prevalente di fungere da elemento da utilizzare in caso di emergenza. Il prospetto c'è...lo spazio un po meno. 6. DE GUZMAN Jonathan (1987) Piede:Dx Interno destro / Trequartista Anno 2014/2015 Squadra Napoli Presenze 22 MV 5,66 FM 6, Jolly di centrocampo, può giocare da play basso, da interno, da esterno e perfino da trequartista (ruolo che, in assoluto, predilige). In evidenza le sue capacità di interdizione e di impostazione di gioco. In realtà Sarri pare non averlo apprezzato e per questo gli è stata cercata una sistemazione fino all'ultimo giorno di mercato. Nel caso dovesse rimanere probabilmente lo farà da separato in casa...a meno che non si cominci a riaprire qualche spiraglio. XX. DEZI Jacopo (1992) Piede:Dx Centrocampista centrale/ Interno Anno 2014/2015 Squadra Crotone Presenze 32 MV n.d. FM n.d Insieme a Luperto, è stato riscattato perchè la società crede molto in questo 23enne. Pare Difficile, però, che a Napoli riesca a ritagliarsi un ruolo importante. 17. HAMSIK Marek (1987) Piede:Dx e Sx Trequartista/Mezz'ala sx/interno sx Anno 2014/2015 Squadra Napoli Presenze 27 MV 5,83 FM 6, Il primo anno con Benitez è stato quasi un calvario, il secondo anno è andato a intermittenza. A prescindere dalle controversie relative alla posizione in campo (che hanno comunque inciso sul suo rendimento, in quanto troppo in avanti Marek non ha mai trovato spazio sufficiente per i suoi letali inserimenti) pare che l'amore tra il capitano slovacco e il tecnico spagnolo non sia mai sbocciato. Adesso c'è un nuovo mister, che ha ascoltato le sue preferenze e che lo ha ricollocato nel ruolo a lui più congeniale, ovvero quello di mezz'ala sinistra di un centrocampo a tre. C'è da scommetterci, che finalmente, Marek possa tornare quello di un tempo. Capitano, simbolo, anima di questa squadra. Tornerà ad essere un titolare pressochè certo. 8. JORGINHO Jorge Luiz Frello Filho (1991) Piede:Dx e Sx Playmaker basso Anno 2014/2015 Squadra Napoli Presenze 20 MV 5,55 FM 5, Il più grande fallimento della gestione Benitez porta il nome di questo ragazzo qui. Immolato alla rigidità tattica del 4231 in cui era un pesce fuor d'acqua. Jorginho è un regista (all'occorrenza mezz'ala da impostazione), non un mediano. Ha bisogno di giocare protetto da qualcuno che corra per lui, libero dalle pressioni della fase difensiva. Il modulo di Sarri gli si addice alla perfezione, e a giudicare da come il nuovo mister lo sta coccolando di spazio ne avrà, per far vedere quelle qualità messe in mostra a Verona e che nel biennio azzurro si sono viste fin troppo poco. Parte come riserva di Valdifiori, ma nel lungo periodo ha tutte le carte in regola per insidiarlo. Occhio ai rigori...è il nostro miglior rigorista ed è verosimile pensare che, se in

174 campo in assenza di Higuain, sia lui a occuparsi dei tiri dagli 11 metri. 14. MERTENS Dries (1987) Piede:Dx Ala Sinistra o Destra/ trequartista/ Seconda punta Anno 2014/2015 Squadra Napoli Presenze 30 MV 5,95 FM 6, L'anno scorso è stata una vera e propria delusione, l'avevamo pubblicizzato in pompa magna, l'avete sicuramente strapagato memori di quanto fatto l'anno prima. Ebbene il piccolo genietto belga non è riuscito a ripetersi, ciò nonostante la sua stagione non può essere definita in tutto e per tutto negativa. Dribbling, velocità, imprevedibilità al servizio della squadra. Mette in campo sempre tutto ciò che può e per questo è diventato l'idolo della tifoseria che si oppone alla sua cessione. Può fare il trequartista, può fare la spalla di Higuain o di Gabbiadini, può tornare a giocare largo nel tridente sulla sinistra. Si è messo a disposizione del mister, il suo spazio (viste le caratteristiche) lo avrà...eccome se lo avrà...voi però, abbassate le vostre aspettative, dovrà sempre e comunque sgomitare per una maglia da titolare. Il ballottaggio con Insigne, Callejon e Gabbiadini sarà tosto. 13. EL KADDOURI Omar (1990) Piede:Dx Mediano Anno 2014/2015 Squadra Torino Presenze 31 MV 5,97 FM 6, Attenzione attenzione...quella di El Kaddouri è una situazione tutta da esplorare...sta facendo valere molto le sue qualità, e gli attestati di stima da parte di Sarri non mancano, alla fine ha addirittura rinnovato e ora si potrebbe considerare in tutto e per tutto un'ottimo trequartista di scorta, che potrebbe sgomitare(e guadagnarsi) molto spazio soprattutto in ottica turnover. 16. VALDIFIORI Mirko (1986) Piede:Dx Playmaker basso Anno 2014/2015 Squadra Empoli Presenze 36 MV 6,35 FM 6, Finalmente il Napoli ha un regista, erano anni che volevo giocare col regista puro ma per una motivazione o per un'altra non me l'hanno fatto mai prendere. Parola di Presidente Aurelio De Laurentiis. Ebbene si, finalmente abbiamo un giocatore capace di verticalizzare, di dettare i tempi di gioco. Fidato soldatino di Sarri, elemento prezioso per trasmettere quanto prima e quanto meglio possibile le metodiche del mister alla squadra. Avrà le chiavi del centrocampo azzurro, un dato molto interessante è che l'anno scorso è stato insieme a Pirlo il centrocampista capace di effettuare più passaggi decisivi corretti in stagione. Batterà tutte le punizioni da scodellare in area, è probabile che arriveranno parecchi assist. Occhio che però, alla lunga, potrebbe soffrire la concorrenza di Jorginho. 7. CALLEJON Josè Maria (1987) Piede:Dx Ala destra o sinistra/ Trequartista /Seconda punta Anno 2014/2015 Squadra Napoli Presenze 38 MV 5,83 FM 6, Passare dallo status di "intoccabile" allo status di "in seria discussione" perchè il tuo allenatore fidanzato è andato via e ne è arrivato uno che predilige un modulo completamente diverso è sicuramente una brutta botta per Callejon. Alla fine lo spagnolo si è adattato, ha accettato i nuovi dettami in silenzio e come sempre sta trovando il suo spazio. Il fatto è che noi come seconda punta vicino a Higuain noi non ce lo vediamo proprio bene, dovrebbe aprire varchi al pipita..in realtà lui è uno che ha nelle corde l'attacco alla profondità. XX. GABBIADINI Manolo (1991) Piede:Sx Prima e Seconda punta/ Trequartista/ Ala sinistra Anno 2014/2015 Squadra Samp/Napoli Presenze 31 MV 6,24 FM 7, Prelevato dalla Samp l'anno scorso Manolo si è ambientato benissimo a Napoli. Benitez lo ha apprezzato e lo ha fatto entrare immediatamente nelle sue rigide rotazioni e avvicendamenti. Può agire largo sulla destra, potrà fare da sparring partner in avanti con Higuain. Quello che è certo è che stiamo parlando di un attaccante completo, sa inserirsi, ha un mancino fatato (occhio alle punizioni verso la porta), sa staccare di testa e ha una buonissima tecnica. La sua unica pecca è che ogni tanto si assenta totalmente. E' atteso al momento della consacrazione, l'intesa con il Pipita è buona...c'è da giurarci che sarà protagonista nella prossima stagione..nonostante un inizio molto in ombra e con poche occasioni per mettersi in mostra.

175 9. HIGUAIN Gonzalo (1987) Piede:Dx e Sx Centravanti Anno 2014/2015 Squadra Napoli Presenze 37 MV 6,03 FM 7, Attaccante veramente completo che svaria tanto, si mette al servizio dei compagni e fa girare tutta la squadra. Peccato per la scarsa lucidità sotto porta. Ogni tanto attraversa periodi di scarsa forma che lo rendono quasi irritante, ed è per questo che i suoi possessori spesso si lamentano delle prestazioni del pipita, ma è uno dei tutelati per eccellenza della gazza e la cosa non si può sottovalutare. Sarà anche quest'anno al centro del progetto azzurro, e con un allenatore che tiene tutti sulla corda potrebbe avere quegli stimoli e quella concentrazione giusta per migliorare sotto il profilo della continuità delle prestazioni, cosa che, gli è decisamente mancata nei suoi primi due anni in azzurro. 24. INSIGNE Lorenzo (1991) Piede:Dx Ala sinistra e destra / Seconda punta/ Trequartista Anno 2014/2015 Squadra Napoli Presenze 17 MV 5,88 FM 6, Ha cominciato male, salvo poi cominciare ad esprimersi su livelli quasi favolosi. Poi il crack del crociato ne ha inevitabilmente compromesso la stagione. Estro e visione di gioco sono di gran lunga le sue armi migliori, rispetto alla capacità di finalizzazione. E' per questo che ha chiesto a Sarri di agire da numero 10, da trequartista tutta fantasia al servizio delle punte. Si sta calando molto bene nel nuovo ruolo,fantacalcisticamente parlando ha tutto da guadagnare, ma non vi aspettate faville in zona gol. M. Sarri Napoli Sarri e il Napoli Spoiler: Mostra "Sono figlio di operai, quello che prendo mi basta ed avanza. Mi pagano per una cosa che molti fanno, ed ho fatto io stesso, la sera dopo il lavoro e gratis. Mi ritengo un uomo fortunato" M. S. Moduli utilizzati: Il 4312 visto ad Empoli è una novità nella carriera di Sarri che in passato era cultore del Molti anni fa qualcuno si ricorderà un Milan allenato da carlo ancelotti in Coppa Italia quasi venire eliminato da un Arezzo corsaro, allenato da Sarri. Quella squadra faceva Anche ad Empoli ha cominciato con questo sistema di gioco, ma dopo dei risultati non soddisfacenti, ha provato diverse soluzioni, tra cui il 343 ed il 442. Tutti senza risultato... finchè dopo un allenamento in cui s'è confrontato per molto tempo con i giocatori, ha provato il "Dopo 5 minuti capii che quello era il modulo giusto". Rombo o 4231? come già detto il 4231 è stato un modulo prediletto di Sarri che secondo alcuni potrebbe riproporre a Napoli. In realtà, l'arrivo di Valdifiori, giocatore poco inquadrabile in un 4231, lascia pensare che il rombo venga riproposto. Tipo di gioco: Ci sono diversi tipi di allenatori. I gestori, i manager, i gestori massmediologi alla Mourinho, i cultori dell'estetica. Sarri appartiene ad un'altra categoria, ormai in via d'estinzione, quella dei Guidolin, dei Carlo Mazzone, dei Gasperini. Insomma la categoria dei maestri insegnanti di calcio. E' un didatta, uno studioso, talmente meticoloso che all'empoli ha introdotto i droni per riprendere dall'alto gli allenamenti e rivederli. E' uno che lavora con il materiale a disposizione, lo sfrutta e lo plasma e cerca di tirare fuori il meglio da ogni giocatore a disposizione. Ha allenato 19 squadre in 21 anni di carriera partendo dai Dilettanti della Seconda Categoria.

176 Cosa sorprende dell'empoli? Sicuramente la fase difensiva. Difficilmente, neppure in serie A quindi a livelli TOP, si vede una squadra muoversi e difendere come un blocco unico. I difensori sembrano quattro ballerini della Scala talmente coordinati da fare il passettino in avanti nello stesso istante. Il pallone è l'unico riferimento, o meglio il primo riferimento, come da ABC del calcio e dei principi della zona purissima, l'avversario passa in secondo piano. La difesa sale quasi all'altezza del cerchio del centrocampo compattando la squadra e restringendo gli spazi di giocata all'avversario. La riconquista del pallone diventa automatica con questa densità ma il pericolo maggiore è dovuto proprio a questa filosofia che non ammette il minimo errore. I meccanismi devono essere puntuali e mai in ritardo, nel malaugurato caso si prendono ripartenze pericolose e si aprono praterie per gli avversari. La coordinazione, la scelta di tempo e l'applicazione aggressiva dell'elastico difensivo sono i principi cardine del non possesso di Sarri ma che richiedono ore ed ore di lavoro e di esercitazioni anche ripetitive e "noiose" per gli stessi giocatori. Dal punto di vista del possesso palla, Sarri è un allenatore che insiste sul concetto di verticalità e verticalizzazioni. Non vuole mai che il pallone sia giocato e passato da giocatori dello stesso reparto salvo eccezioni o situazioni preindirizzate con schemi preposti alla verticalizzazione. Al trequartista, il Mister non chiede contributo in costruzione nè compiti di regia, non vedrete il trequartista "abbassarsi" per smistare ma tutto all'opposto, da questo giocatore Sarri vuole l'attacco allo spazio in relazione al movimento contrario della punta che va incontro e che crea spazio alle proprie spalle. In questo spazio deve inserirsi il trequartista sempre alla ricerca costante della verticalità e dell'attacco frontale alla porta. E' chiaro che in questo caso parliamo di un attaccante "aggiunto" o incursore. Il regista è invece il giocatore che ha il compito di smistare più possibile il pallone, preferibilmente in verticale o per la punta o per il trequartista, dando l'alternativa e la possibilità di scarico ai difensori ed ai terzini. Giocatori più sostituiti: Punta centrale in primis 19 su 31 partite e poi gli altri giocatori offensivi. Ruoli e reparti chiave: - Il movimento degli attaccanti, soprattutto di uno dei due (all'empoli è stato Maccarone), è imprescindibile nel calcio di Sarri ed è lui con il suo movimento, generalmente incontro, a dare il via per le giocate ed i movimenti degli altri giocatori offensivi, e lo sviluppo dell'azione. Il movimento senza palla della prima punta è fondamentale per creare spazio alle proprie spalle sul quale deve "buttarsi" poi il trequartista. Negli schemi è il movimento della punta che dà il "via". In gergo si chiamano "movimenti ad innesco" e nell'empoli fondamentale lo è stato Maccarone, così come Higuain ha la capacità di giocare spalle alla porta, il lavoro senza palla dell'attaccante è talmente fondamentale e dispendioso che nell'empoli Maccarone e Pucciarelli sono stati i giocatori più sostituiti. - Sarri ha portato con sè Valdifiori piuttosto che gli altri giocatori, e questo è fattore indicativo. L'empoli girava attorno al suo regista, che consentiva verticalizzazioni e accelerazioni nel gioco. Valdifiori secondo le statistiche è il giocatore nell'annata che ha effettuato il maggior numero di passaggi chiave in Serie A, con una media rispetto ai minuti giocati superiori ad altri registi come Pirlo. - I terzini devono dare, come gli attaccanti, grande contributo all'azione con salite e sovrapposizioni ripetute, e formano le cosiddette "catene laterali" con l'interno di centrocampo del proprio lato più l'attaccante che si defila. Tutti gli spazi e le aperture, i movimenti in ampiezza, hanno l'obiettivo di garantire più spazio possibile da far sfruttare al trequartista. Da cosa nascono i dubbi? Può un insegnante di calcio come Sarri, uno stakanovista, essere apprezzato in un solo anno di lavoro? Obiettivamente un allenatore che firma per una sola stagione non è un buon biglietto da visita per i giocatori e non sembra ideale nella volontà di costruzione di un progetto, è un discorso generale ma che vale ancor di più per un allenatore con le caratteristiche di Sarri. Sarri ha bisogno del lungo periodo e questo va in antitesi con il tipo di contratto offertogli. La società dà l'impressione di non voler tutelare l'allenatore e di non proteggerlo nel caso in cui i risultati tardino ad arrivare o

177 comunque nel caso in cui, com'è logico aspettarsi, gli automatismi non siano ancora "automatici" come nel contesto empolese (ma lì Sarri allenava da 3 anni). La sensazione è che la società si "lava le mani" e che le responsabilità, in caso di fallimento (fallimento è una parola grossa, diciamo "rallentamento" dei risultati), si attribuiscano tutte all'allenatore. Come potrebbe andare il campionato: Totale rivoluzione di guida tecnica in casa Napoli che lascia un allenatore di fama e livello internazionale come Benitez per offrire un'occasione importante, e strameritata, a Maurizio Sarri. Difficile che Sarri si lasci sfuggire questa occasione e i primi giorni di ritiro confermano grande dedizione, molto lavoro e un rapporto umano con i giocatori già formato. L'arrivo di Valdifiori è un colpo importante che da una certa garanzia a Sarri di poter fare il suo gioco, centrocampo completato da allan giocatore straordinario instancabile per km percorsi e palloni recuperati, primo giocatore della Serie a nella percentuale dei takle riusciti(uno ogni 20 minuti). Il Napoli per assecondare l'udinese ha perso Zapata e britos, ma mentre in attacco gli azzurri sono molto ben coperti. A centrocampo la novità, oltre quelle di valdifiori ed allan, è Hamsik in posizione di interno a formare praticamente un centrocampo inedito nel napoli , con lo slovacco che ha chiesto al mister di poter giocare in quel ruolo chiamandosi fuori per quello da trequartista. Ruolo in cui è stato provato Insigne e che inevitabilmente cambia le carte in tavola perchè i compiti sono diversi da quelli di un Saponara o di quelli che poteva avere lo stesso Hamsik, non avendo quindi solo compiti di inserimento ma considerando il livello tecnico del furetto Napoletano, il trequartista avrà anche compiti di "manovra" e nelle prime esercitazioni si è notato che rappresenta la sponda ideale del regista. Reina sarà il titolare. Ad Gabriel spetterà il ruolo di vice. Per Rafael il ruolo di terzo portiere Spoiler: Mostra P Reina,Gabriel, Rafael In grassetto i probabili titolari I giocatori sono disposti in ordine decrescente di possibilità d'impiego I due terzini di Sarri si sganciano a turno, uno sale e l'altro rimane giù a seconda di come si sviluppa l'azione offensiva. Sugli esterni dal lato destro abbiamo Maggio come terzino di ruolo e, Hysaj che insieme azuniga è valido per entrambe le corsie (anche se Camilo sarà veramente difficilissimo vederlo all'opera ). L ex empoli si sta ritagliando ampi spazi, mentre a sinistra duelleranno Ghoulam e Strinic quando e solo quando Strinic offrirà delle concrete garanzie sul piano fisico. Al momento tra i mancini il più titolare è Ghoulam..mentre tra i destri il più titolare è Hisaj. Il fatto che l'albanese può giocare ovunque spariglia non poco le carte e apre la strada ad un ballottaggio a tre per due maglie Maggio/Hisaj/Ghoulam davvero molto molto serrato. Al centro della difesa dovrebbero esserci quest'anno Raul Albiol e Chiriches con Koulibaly come prima alternativa di reparto (almeno inizialmente...perchè Albiol non convince affatto...e allora il francese potrebbe avere la possibilità di tornare prepotentemente a dire la sua) e Luperto ed Henrique in caso di emergenza.

178 Spoiler: Mostra TD Hisaj, Maggio, Zuniga, DC Chiriches, Koulibaly, Henrique, Luperto. DC Albiol, Chiriches, Koulibaly, Henrique, Luperto. TS Ghoulam, Hisaj, Strinic, Zuniga In grassetto i probabili titolari I giocatori sono disposti in ordine decrescente di possibilità d'impiego Partiamo dalle certezze. Allan, Valdifiori, Hamsik il centrocampo titolare e rispettivamente David Lopez, Jorginho, le loro riserve. Chalobah e De Guzman più indietro nelle gerarchie per ragioni diverse. Per il ruolo di trequartista in pole c'è Insigne ma occhio che (nell'ordine) El Kaddouri, Mertens, Hamsik, e Callejon potrebbero insidiarlo dando vita a delle differenti varianti tattiche. Alta attenzione ad El Kaddouri..che ha stupito il mister e potrebbe essere una sorpresa come trequartista. Completa il repartodezi. Spoiler: Regista Valdifiori, Jorginho, Chalobah. MD Allan,David Lopez, Chalobah, Dezi. MS Hamsik,De Guzman, David Lopez, Chalobah, Dezi. TRQ Insigne, Mertens, El Kaddouri, Hamsik, Callejon. [size=85]in grassetto i probabili titolari I giocatori sono disposti in ordine decrescente di possibilità d'impiego In avanti uno dei due posti disponibili sarà sicuramente del pipita Higuain. Con Gabbiadini Mertens e Callejon che si divideranno le presenze a fargli da spalla. Per il ruolo di seconda punta allo stato attuale non ci sono certezze e crediamo che anche durante il corso della stagione regnerà la totale incertezza. Chi acquista uno dei tre sparring partner di Higuain tenga ben conto questa cosa Spoiler: Mostra SP Gabbiadini, Mertens, Callejon, Vargas. ATT Higuain, Gabbiadini, Mertens, Callejon, Vargas In grassetto i probabili titolari I giocatori sono disposti in ordine decrescente di possibilità d'impiego

179 Spoiler: Mostra 1) Higuain 2)Jorginho / Mertens / Gabbiadini 3) Insigne / Hamsik - Punizioni: Mertens Gabbiadini Insigne Valdifiori Callejon - Angoli: Valdifiori Mertens Insigne Jorginho Gabbiadini Callejon[/i]

180 HIGUAIN : Ha bisogno di maggiore calma, concentrazione, applicazione e meno comportamenti da

181 primadonna irritabile..in tal modo potrebbe finalmente diventare un Top indiscusso. Ci Riuscirà? CI VUOLE FIDUCIA - HAMSIK : La posizione in campo e i compiti che gli saranno assegnati lo faranno tornare quello di un tempo. CAPITANO - VALDIFIORI E ALLAN: Il primo è un metronomo, il secondo è un rubapalloni. Sono entrambi già nelle grazie della rosea. Da prendere come elementi che garantiscono una media voto molto molto alta. MENTE E CUORE - MAGGIO:Non è completamente sconsigliato dato che potrebbe essere il titolare sulla fascia destra(salvo sorprese di mercato), ma dimenticate il giocatore che fece impazzire la Genova blucerchiata. C'ERA UNA VOLTA - DAVID LOPEZ: L'arrivo di Allan chiude gli spazi allo spagnolo che qualcosa aveva fatto intravedere nell'era Benitez, senza mai convincere del tutto. VIRARE ALTROVE - KOULIBALY:Se non avete problemi di fegato e di cuore...potete correre questo rischio incalcolabile...altrimenti state alla larga. 4 o 7? - CHIRICHES : Viene da due stagioni in chiaroscuro, arriva al Napoli dove potrebbe rilanciarsi...e in chiave bonus potrebbe essere molto interessante, grazie agli schemi da calcio d'angolo di Mister Sarri. Da prendere a pochissimi crediti come scomessa. SCOMMESSA A POCO - GABBIADINI : Il modulo lo avvicina notevolmente alla porta, con Higuain c'è una straordinaria intesa (Ma pure con Mertens e Insigne), c'è da giurare che sarà la stagione della sua consacrazione. Occhio che la concorrenza di Mertens e Callejon sarà dura da vincere SINISTRO FATATO - INSIGNE / MERTENS : come Higuain entrambi potrebbero essere verdi, ma per entrambi alcune incognite di modulo(sono entrambi adattati nel 4312) e di concorrenza(leggi Gabbiadini e Callejon)ci fanno consigliare di prenderli con cautela in termini di prezzo. FOLLETTI - LUPERTO:: acquistato dal Lecce, questo ragazzo ha dimostrato umilità e attitudine al lavoro, tanto da meritare l'aggregazione con la prima squadra per il secondo anno di fila. Spoiler: Mostra - Salve esperti Napoli - Salve a lei - Andiamo con ordine, partiamo dai portieri, chi sarà il secondo?

182 - Gabriel, ovviamente. Lo ha detto Sarri. - Reina, può essere un top? - Se il fisico lo assiste, considerata la fase difensiva molto curata di Sarri sicuramente. Ricordate di accoppiare a lui il secondo portiere del Napoli, per evitare spiacevoli inconvenienti. - Passiamo in difesa...quale giocatore consigliate fortemente? - Praticamente nessuno. In questa squadra non troverete il Rugani e il Tonelli. Mi dispiace. Di sicuro non potranno far cagare in modo indecente come l'anno scorso, c'è da attendersi in modo lecito un miglioramento, ma nessuno ha quelle qualità tali da poter essere caldamente consigliato. Una menzione speciale va a Chiriches, per le motivazioni espresse in scheda. I titolari li trovate un po più su. - E a centrocampo? le gerarchie sono ben delineate? - Si, Allan Valdifiori e Hamsik tutti e tre titolarissimi...e tutti e tre consigliati..per varie ragioni. - Passiamo al caso più spinoso, tenuto conto che Higuain sarà titolarissimo..chi lo affiancherà? Quali sono le gerarchie? Chi dovrei preferire? - Qui è come scoperchiare il vaso di pandora cari miei. Impossibile fare un pronostico a priori e allo stesso modo è assolutamente impensabile ipotizzare come gestirà il turnover Sarri. Mertens Gabbiadini Insigne e Callejon sgomiteranno duramente per le due maglie disponibili a supporto del pipita. Ognuno di loro per una ragione o per un'altra è appetibilissimo al fanta, quando li comprerete, se li comprerete, tenete conto del fattore concorrenza, anche se tra i quattro...io preferirei di sicuro puntare sui primi tre. - Quanto spendereste per tizio? In che slot collochereste caio? - La spesa per tizio è inquantificabile...semplicemente perchè ogni asta ha le sue dinamiche...nella mia lega ad esempio per un'insigne si arriverebbe anche a 200/ ma chi di voi li spenderebbe?? - Lo slot per caio ve lo posso indicare...ma le mie valutazioni sono confacenti a una lega a 10...di qui traetene le vostre conseguenze. Reina 1 Maggio 8 Albiol 4 Koulibaly 5 Chiriches 4 Ghoulam 5 Strinic 6 Hisaj 4 Zuniga 8 (non più di 1 credito su di lui) Allan 3 Valdifiori 3 Hamsik 1 Mertens 1/2 Jorginho 6 (solo in coppia con valdi, altrimenti 8) De Guzman 6 Higuain 1 Gabbiadini 2 Insigne 4 Callejon 4. Tutti i contenuti redatti dal Gruppo Esperti presenti nelle Schede Estive, Schede Partita, Topic Squadra sono riservati e di proprietà di Gruppo Esperti.it. L'art. 65 LDA prevede la libera riproduzione di articoli se la riproduzione non è stata espressamente riservata; ne è pertanto vietata la riproduzione parziale e/o totale in assenza di nostra autorizzazione. Alle violazioni si applicano le sanzioni previste dagli art. 171, 171 bis, 171 ter, 174 bis e 174 ter della legge 22 aprile 1941, n DATA ULTIMO AGGIORNAMENTO 03/09/2015

183 3 5 2 SORRENTINO _VITIELLO GONZALEZ EL KAOUTARI RISPOLI RIGONI JAJALO CHOCHEV LAZAAR VAZQUEZ GILARDINO

184 Vitiello [70%] Struna [20%] Goldaniga [10%] Rispoli [80%] Struna [20%] La spiegazione dei ballottaggi la trovate nelle annotazioni tattiche. CASSINI Corinthians, attaccante. BENALI Brescia, centrocampista. TRAJKOVSKI Zulte Waregem, attaccante. GOLDANIGA Perugia, difensore. STRUNA Carpi, difensore. VELAZQUEZ Gaz Metan Mediaș, difensore. BURGMAN Pescara, centrocampista. COLOMBI Cagliari, portiere. HILJEMARK PSV Ehindoven, centrocampista. EL KAOUTARI Montpellier, difensore. DJIUDJEVIC Vitesse, attaccante. GILARDINO Guangzhou, attaccante. BARRETO Sampdoria, centrocampista. DYBALA Juventus, attaccante. MAKIENOK Charlton, attaccante. UJKANI Genoa, portiere. EMERSON Santos, difensore. TERZI Spezia, difensore. VELAZQUEZ Hajduk Spalato, difensore. BELOTTI Torino, attaccante. JOAO SILVA rescissione consensuale, attaccante. DELLA ROCCA rescissione consensuale, centrocampista. BENALI Pescara, centrocampista. MILANOVIC Ascoli, difensore. BENTIVEGNA Como, attaccante. 53. ALASTRA Fabrizio (1997) Piede:Dx Portiere Anno 2014/2015 Squadra Palermo Primavera Presenze 30 MV n.d. FM n.d Il classico terzo portiere dalla Primavera. 91. COLOMBI Simone (1991) Piede:Dx Portiere Anno 2014/2015 Squadra Cagliari Presenze 3 MV 5,5 FM 2, Sarà la riserva di Sorrentino, senza pretese.

185 70. SORRENTINO Stefano (1979) Piede:Dx Portiere Anno 2014/2015 Squadra Palermo Presenze 35 MV 6,17 FM 4, Sicurezza e leader della squadra, con lui la difesa è decisamente più sicura. Probabilmente sarà capitano ma è in scadenza di contratto. l insieme delle due cose non è un bene, visti i due precedenti dello scorso anno, ma siamo ottimisti per la mancanza di alternative valide alle sue spalle. 4. ANDELKOVIC Sinisa (1986) Piede:Dx Difensore centrale Anno 2014/2015 Squadra Palermo Presenze 32 MV 5,64 FM 5, Anello debole della difesa a 3 dello scorso anno, l'arrivo di El Kaoutari lo ha relegato in panchina, anche se lo sloveno ha dimostrato di avere sette vite. Giocatore molto fisico, buon stacco di testa anche se poco preciso, molto soggetto ad amnesie e svarioni da evitare senza nemmeno la scusa della titolarità. 33. DAPRELA' Fabio (1991) Piede:Sx Terzino sinistro Anno 2014/2015 Squadra Palermo Presenze 22 MV 5,66 FM 5, Buon esterno di sinistra che svolge il suo, più difensivo di Lazaar e per questo utilizzato tal volta come difensore centrale sinistro (con scarsi risultati). Dato per partente, alla fine è rimasto per la partenza di Emerson e avrà le sue occasioni in caso di forfait di Lazaar. 34. EL KAOUTARI Abdelhamid (1990) Piede:Sx Difensore centrale Anno 2014/2015 Squadra Montplellier Presenze 37 MV n.d. FM n.d Arrivato in sordina tra lo scetticismo di noi esperti Palermo (memori della fine fatta fare a Bamba), è stato provato fin da subito come titolare del centrosinistra a al posto dell'impresentabile Andelkovic. Probabilmente il gol all'esordio è stato solo un episodio (secondo gol in carriera), ma il buon curriculum in ligue1 e una propensione modesta ai cartellini gialli possono farne una sorpresa sulla quale puntare. 6. GOLDANIGA Edoardo (1993) Piede:Ambientazione Difensore centrale Anno 2014/2015 Squadra Perugia Presenze 36 MV 5,957 FM 5,8, Interessante prospetto. Si tratta di un difensore centrale ambidestro molto forte fisicamente e con ottimo senso della posizione. Pericoloso in area avversaria ma molto fisico e quindi propenso a cartellini. Proprio su quest'aspetto dovrà lavorare Iachini che, come ogni giovane proveniente da un altro campionato, procederà gradualmente al suo inserimento. 12. GONZALEZ Giancarlo (1988) Piede:Dx Difensore centrale Anno 2014/2015 Squadra Palermo Presenze 28 MV 6,09 FM 6, "Servirebbero tre Gonzalez : così si è espresso Zamparini in merito a questo bel giocatore scoperto lo scorso anno. Leader indiscusso in difesa, ottimo stacco aereo sia in fase difensiva che offensiva, pulito, atletico ed elegante. Qualche rara amnesia lo scorso anno, con l attenuante che non ha giocato con dei top accanto. Rappresenta senza dubbio il top in difesa del Palermo soprattutto per chi cerca regolarità per il modificatore (solo 4 insufficienze in 28 presenze). 7. LAZAAR Achraf (1992) Piede:Sx Terzino sinistro, Esterno sinistro Anno 2014/2015 Squadra Palermo Presenze 29 MV 5,86 FM 6, Esterno sinistro molto propositivo, fa benissimo la fase offensiva, andando spesso al tiro, pecca un po in quella difensiva ma difficilmente si risparmia. Potrebbe essere l anno della consacrazione, tenuta fisica permettendo. Interessante 89. MORGANELLA Michel (1989) Piede:Dx Terzino destro Anno 2014/2015 Squadra Palermo Presenze 20 MV 5,95 FM 5, Brutto infortunio nel finale di stagione che gli consentirà di rientrare a fine ottobre. Rapporto speciale con i tifosi con alcune presenze in curva tra gli ultras.

186 Cresciuto tantissimo lo scorso anno tanto da diventare un moto perpetuo della fascia, non molto propenso ai bonus ma garanzia di rendimento assicurata, tanto da meritarsi applausi a lui mai concessi prima. Se torna il Morganella dello scorso anno, potrebbe essere un ottimo colpo per i vostri mercati di riparazione. 3. RISPOLI Andrea (1988) Piede:Dx Terzino destro Anno 2014/2015 Squadra Palermo Presenze 15 MV 5,71 FM 5, Esterno destro voluto da Iachini, al momento è titolare a causa del mancato rinnovo di Morganella (che comunque è infortunato) e lo sarà sicuramente sino a fine ottobre data dell eventuale rientro. Non disdegna le sortite offensive e non è terribile neanche in fase difensiva, ma da quanto visto lo scorso anno, non pensiamo gli si possano chiedere dei bonus. 23. STRUNA Aljaz (1990) Piede:Dx Terzino destro Anno 2014/2015 Squadra Carpi Presenze 34 MV 6,235 FM 6, Rientro alla base con tanto di rinnovo contrattuale per lo sloveno che tanto bene ha fatto a Carpi. Capace di coprire sia il ruolo di esterno destro che di centrale difensivo. In entrambi i casi parte indietro nelle gerarchie, soprattutto da centrale. Il ragazzo ha carattere e farà di tutto per mettere in difficoltà Iachini, ma non ci aspettiamo tantissimi bonus da lui 2. VITIELLO Roberto (1983) Piede:Dx Terzino destro, Difensore centrale Anno 2014/2015 Squadra Palermo Presenze 19 MV 5,86 FM 5, Onesto mestierante che ha trovato spazio grazie al gentile saluto di Munoz, non ha fatto assolutamente rimpiangere l argentino facendosi trovare pronto ed efficace in tutte le occasioni. Al momento parte titolare anche se dei tre dietro è quello nella posizione più traballante. Difficilmente va a bonus 5. BOLZONI Francesco (1989) Piede:Dx Centrocampista Centrale, Interno destro Anno 2014/2015 Squadra Palermo Presenze 23 MV 5,85 FM 5, Il buon Bolzo tutto polmoni (e con pochi piedi), dopo la non esaltante sua scorsa stagione da comprimario, si candida a ultima ruota del carro del centrocampo rosanero. Lo ricordiamo con affetto per la promozione, per il resto dimentichiamoci fantaclcisticamente della sua presenza. 16. BRUGMAN Gastòn (1992) Piede:Dx Centrocampista centrale Anno 2014/2015 Squadra Pescara Presenze 24 MV 6,107 FM 6, Il regista richiesto da Iachini è arrivato, ma si tratta di un giovane senza esperienza in A che lo scorso anno ha subito anche un grave infortunio. Ecco perché inizialmente partirà dalla panca sperando possa tornare utile nel corso della stagione. In Iachini (e nei consigli di chioccia Maresca) we trust. 18. CHOCEV Ivajlo (1993) Piede:Sx Interno sinistro Anno 2014/2015 Squadra Palermo Presenze 18 MV 5,94 FM 6, Arrivato in sordina dal CSKA Sofia, il giovane bulgaro è un jolly di centrocampo, prettamente utilizzato da interno sinistro con spiccata capacità d'inserimento. L infortunio di Barreto gli ha spianato la strada e lui ne ha approfittato come pochi altri a suon di prestazioni e gol. il futuro è suo e, nonostante la concorrenza più agguerrita, si candida ad essere una delle più solide scommesse delle vostre fantasquadre. 10. HILJEMARK Oscar (1992) Piede:Dx Centrocampista centrale, Interno Anno 2014/2015 Squadra PSV Eindhoven Presenze 11 MV n.d. FM n.d Fresco vincitore degli europei under 21 nel ruolo di regista, il divo di Hollywood (è arrivato in ritiro in stile Beckham) arriva alla corte di Iachini che lo considera un interno. Gran carattere e tanta grinta, in allenamento e nei primi minuti in campionato ha confermato la forte personalità e mostrato buone capacità d'inserimento. La partenza di Benali potrebbe promuoverlo da riserva di Rigoni a primo cambio degli interni. Anche per lui, come Brugman, un brutto infortunio lo scorso anno ormai alle spalle. IN IACHINI WE TRUST parte 2.

187 28. JAJALO Mato (1988) Piede:Dx Centrocampista centrale Anno 2014/2015 Squadra Palermo Presenze 16 MV 5,9 FM Colpo di gennaio del Presidente (che ha scippato a parametro zero il giocatore dal Rijeka), il croato si è subito integrato e gli sono state affidate, quasi a sorpresa, le chiavi del centrocampo rosanero. Non è un regista puro, ma ciononostante svolge in maniera egregia il suo lavoro (anche se ci piacerebbe vederlo da interno). Inizierà sicuramente da titolare in cabina di regia, l'eventuale crescita di Brugman stabilirà la sua permanenza in quella posizione o il ritorno da interno in concorrenza con i compagni più giovani. 25. MARESCA Enzo (1980) Piede:Dx Centrocampista centrale Anno 2014/2015 Squadra Palermo Presenze 19 MV 5,94 FM 5, L ottimo Maresca è ormai in fase calante. Anche lo scorso anno il suo apporto non è stato incisivo, anche se la sua presenza è stata decisiva per permettere a Iachini lo spostamento di Rigoni nel ruolo d'interno con tutte le fortune che abbiamo visto in termini di bonus dell'ex Chievo. Con l'arrivo di Brugman e la presenza di Jajalo era quasi certa la sua partenza, ma alla fine è stato confermato per la sua grande esperienza da mettere soprattutto al servizio dei giovani. Chioccia. 21. QUAISON Robin (1993) Piede:Dx Interno, Ala destra, Trequartista Anno 2014/2015 Squadra Palermo Presenze 19 MV 6,15 FM 6, Altro vincitore degli Europei under 21 ma con un anno di esperienza in rosanero alle spalle, lo svedese è il vero è proprio jolly di centrocampo che può giocare un po' ovunque: Sorrentino è avvisato.. Scherzi a parte, il ragazzo ha un grandissimo potenziale anche se è un po un oggetto misterioso, alternando grandi spunti e giocate a momenti di apatia, e il fatto di non aver avuto un ruolo fisso di certo non l'ha aiutato. Quest'anno tuttavia potrebbe avere più chance nel suo ruolo naturale da trequartista, fantacalcisticamente resta una scommessa ben più rischiosa di Chochev. 27. RIGONI Luca (1984) Piede:Dx Centrocampista centrale, Interno destro Anno 2014/2015 Squadra Palermo Presenze 31 MV 6,16 FM 6, Inizialmente utilizzato da regista sembrava d aver preso un giocatore qualunque: tanta legna, tanti gialli e stop. Poi, come accennato, il colpo di genio di Iachini di spostarlo a interno di centrocampo con licenza (pienamente sfruttata) d'inserimento. Con la conferma del 3 5 2, è assolutamente da mettere in lista tra i centrocampisti alle spalle dei big di centrocampo, anche se bisogna fare attenzione alla storica tendenza ai cartellini. 9. CASSINI Matheus (1996) Piede:Sx Seconda Punta Anno 2014/2015 Squadra Corinthians Primavera Presenze n.d. MV n.d. FM n.d Piccoli Dybala crescono, nuovo tentativo della dirigenza rosanero sempre alla ricerca di nuovi craque, ma come per Dybala ci vorrà del tempo. Probabilmente un po' di più della Joya, non avendo mai giocato in prima squadra neanche nel Corinthians. Per questo, più probabile una spola tra Primavera e prima squadra per questo primo anno. Ci rivediamo l'anno prossimo. 99. DJURDJEVIC Uros (1994) Piede:Dx Punta centrale Anno 2014/2015 Squadra Vitesse Presenze 17 MV n.d. FM n.d Arrivato un po' a sorpresa nel pieno della ricerca di un attaccante mobile, ha ricevuto subito una discreta pressione dal Presidente ("E' più forte di Belotti") prontamente sgonfiata dal mister. Quest'ultimo, dopo aver sottolineato di averlo visto solo in cassetta, ha detto che il ragazzo deve migliorare ancora tatticamente e che c'è un po' di lavoro da fare. Considerati anche i numeri non irresistibili della scorsa stagione (dovuti secondo il giocatore allo scarso feeling con il tecnico del Vitesse), difficile non pensare a un Makienok bis. 11. GILARDINO Alberto (1982) Piede:Dx Punta centrale Anno 2014/2015 Squadra Fiorentina Presenze 14 MV 5,96 FM 7, Il Gila gioca per la prima volta al Sud dopo un lungo peregrinare che l'ha visto impegnato prevalentemente in

188 squadre del Centro Nord Italia. La parentesi dorata cinese appartiene al passato e già lo scorso anno a Firenze ha fatto vedere qualche suo numero nonostante la concorrenza e una condizione precaria che potrebbe penalizzarlo anche in quest'avvio di campionato data la preparazione in solitaria vissuta quest'estate. Ciononostante il giocatore è arrivato con grande entusiasmo e determinazione e la stessa società pare puntarci molto con uno stipendio fuori il tetto societario. Che sia il nostro Toni? 8. TRAJKOVSKI Alexandar (1992) Piede:Ambidestro Ala, Seconda Punta Anno 2014/2015 Squadra Zulte Waregem Presenze 36 MV n.d. FM n.d Il macedone, arrivato un po' in sordina, si è comportato molto bene in ritiro, mettendosi in mostra sia da trequartista che da seconda punta. Anche l'esordio in serie A è stato positivo e, nonostante la concorrenza, avrà le sue chance soprattutto da subentrante. 20. VAZQUEZ Franco (1989) Piede:Sx Trequartista. Seconda punta Anno 2014/2015 Squadra Palermo Presenze 37 MV 6,28 FM 7, Crediamo si commenti da solo: 10 gol, 7 assist e tantissimi pali nella scorsa stagione. Numeri da top di centrocampo, un po' meno nel nuovo ruolo di attaccante affibiatogli dalla Gazzetta. Resta comunque un buon terzo slot in lega a 10 e a tra terzo e quarto slot in lega a 8, giocatore su cui poter puntare sia per il ruolo di leader indiscusso della squadra sia per gli Europei all'orizzonte da conquistare. Spoiler: Mostra G. Iachini Palermo Spoiler: Mostra Moduli utilizzati: Il modulo principale utilizzato dal mister ascolano a Palermo è stato il Variazioni tattiche si sono viste in alcune partite sia dall'inizio che come soluzione a match in corso, come il ( ) con Vazquez dietro Dybala Belotti, ed il 4 5 1( ) ad albero di Natale con 2 mezzepunte alle spalle di Dybala (che comunque anche schierato come prima punta, agisce sempre da falso attaccante). Il ( ) è stato utilizzato in qualche partita durante la fase iniziale del campionato nel quale però si è subito più gol del solito. Tipo di gioco: Iachini è stato il secondo tecnico, dopo Guidolin, a concludere una intera stagione nel Palermo di Zamparini. Dal punto di vista statistico nella stagione si nota un equilibrio tra goal fatti e goal subiti. Dato in

189 sé per sé inutile e insignificante ma associato ad altri dati dà una idea del gioco espresso quest'anno. Il Palermo non ha eccelso nel possesso palla (46 % circa), né per percentuale di passaggi riusciti (77%) e nemmeno per media di conclusioni in porta(10 conclusioni a partita, 15ima squadra della Serie A). Una squadra che preferisce verticalizzare, se possibile, giocare nello spazio e difendersi nella propria metà campo per rinconquistare bassi il pallone ed aprirsi in spazi aperti. Giocatori dribblomani ed altamente tecnici, come Dybala e Vazquez, hanno trovato la dimensione e la filosofia di gioco ideale per esprimersi al meglio. La coppia rosanero infatti, sommando goal ed assist risultano la più prolifica della Serie A. Il Palermo inoltre è la terza squadra per percentuale di dribbling riusciti e, pur essendo una squadra che tira poco in porta mediamente, è la miglior squadra del campionato per tiri negli ultimi 20 metri. Merito oltre della miglior coppia di attaccanti non attaccanti della Serie A anche degli inserimenti frontali dei centrocampisti, a rimorchio della manovra offensiva, come Rigoni. Dato interessante è che i terzini, Morganella(fino all'infortunio) e Lazaar, pur partecipando alla manovra offensiva di transizione salendo contemporaneamente, toccano poco il pallone e non effettuano quasi mai il cross (Palermo penultimo per cross dal fondo), ma il loro compito è finalizzato ad allargare le maglie della difesa avversaria per "portarsi" gli uomini cercando di creare spazio centrale per gli inserimenti di un attaccante e del centrocampista incursore. Il fine essenziale del palermo di iachini è l'allargamento degli avversari sulle fasce con movimenti e palloni "esca" per creare spazio centrale da sfruttare con giocate convergenti e sfruttando le capacità di rifinitura di Dybala e Vazquez, che molte volte, da posizione defilata, hanno servito in appoggio il compagno centrale che arrivava frontale per consentirgli di tirare in porta. Non a caso il Palermo è la squadra che ha concluso di più sui 20 metri avversari. Le combinazioni nella catena laterale tra Lazaar, Barreto (e poi Chochev) e i movimenti ad allargarsi a turno di Dybala e Vazquez hanno reso il Palermo la squadra che utilizza di più in serie A la corsia di sinistra. Il rendimento difensivo è stato di buonissimo livello specialmente nella gestione delle palle alte e nei duelli aerei (settima miglior squadra del campionato) e risulta essere una delle prime squadre della Serie A per contrasti effettuati. Giocatori più sostituiti: Uno dei più sostituiti durante la passata stagione è stato il trequartista (Vazquez) ma è un dato "finto" in quanto la media dei minuti giocati nelle sole partite in cui è uscito è di quasi 82 minuti, quindi esce spesso negli ultimi minuti. Il più sostituito è stato Lazaar quest'anno, 18 volte su 28 da titolare. Il cambio principale comunque è fatto di solito a centrocampo per far entrare la seconda punta. Lo scorso anno Belotti è entrato dalla panchina ben 30 volte, oppure un centrocampista offensivo come Quaison che dovrebbe ereditare dal Gallo il ruolo di principale cambio offensivo. Ruoli e reparti chiave: - Cosa cambierà e come cambierà il palermo senza Dybala? Chiaro che un giocatore del genere è quasi insostituibile per capacità tecniche, tattiche ed atletiche(non a caso l'ha comprato la Juventus per una cifra che può arrivare a 40 milioni), ma Iachini ha dimostrato di sapersi adattare al materiale concessogli. Già durante il ritiro con Belotti si è cercato di adattare il gioco con la presenza di un attaccante con le tipiche caratteristiche da prima punta,cercando[/b], più che trovare conclusioni tramite manovre di allargamento/convergenza, l'imbeccata alla punta finalizzatrice e chiedendo ai terzini/esterni di tentare maggiormente il cross. L'arrivo di Gilardino non potrà che confermare questa tendenza. Senza Dybala la squadra perde qualcosina in imprevedibilità, visto che Dybala Vazquez non erano vere prime punte, non giocando quasi mai dentro l'area che lasciavano come terra di conquista delle incursioni dei centrocampisti. Con un attaccante d'area e prevalentemente finalizzatore come Gilardino, le cose potrebbero cambiare e lo score delle marcature pur mantenendosi invariato potrebbe cambiare nella "distribuzione", con più reti messe a segno dalla prima punta e minor contributo in zona goal dei centrocampisti. Tuttavia, lo stesso Iachini ha parlato dell'ex viola come un giocatore che ama attaccare la profondità e gli spazi, favorendo gli inserimenti dei compagni. Il reparto difensivo ha dato buoni riscontri come già detto, nelle palle alte, anche rendendosi pericoloso nei calci piazzati, e alcuni giocatori si sono esaltati dal tipo di gioco di Iachini che prevede una certa aggressività e contrasti tentati nei propri metri. Come potrebbe andare il campionato:

190 Palermo chiamato all'ennesima stagione di "transizione" dopo una cessione importante, quella di Dybala alla Juventus per 32+8 milioni. Dybala è stato il vero trascinatore del Palermo l'anno scorso, ed in coppia con Vazquez hanno formato il duo più prolifico del campionato. Iachini dovrà cambiare in parte modo di gioco ed inventarsi nuove soluzioni offensive. Difficile dire se il nuovo Dybala rinascerà proprio in rosanero, ma il Palermo è la squadra che dal punto di vista fantacalcistico potrebbe riservare le migliori sorprese, considerando gli acquisti interessantissimi di Trajkovsky, Hiljemark, Brugman e Goldaniga, giocatori di talento e di buone prospettive. Partito per manifesta inferiorità Ujkani, per la porta resta un uomo solo al comando. Capitan Sorrentino resterà sicuramente il titolare e leader della difesa, nonostante il rinnovo tardi ad arrivare. Alle sue spalle, infatti, Colombi non offre garanzie, men che meno il giovane Alastra. Spoiler: Mostra Sorrentino, Colombi, Alastra In grassetto i probabili titolari I giocatori sono disposti in ordine decrescente di possibilità d'impiego Reparto che ha visto un deciso rinnovamento tra i centrali laterali, con gli arrivi di Goldaniga e El Kaoutari. Solo quest'ultimo per ora è entrato nel terzetto titolare, con Andelkovic in panchina dopo aver fatto fuori i concorrenti dello scorso anno. Se al centro Gonzalez resta una sicurezza assoluta, più movimentata la situazione sul centrodestra con Vitiello che parte titolare ma che si deve guardare alle spalle dal giovane Goldaniga che scalpita. L'ex difensore del Perugia, inoltre, si candida anche ad essere il primo cambio di Gonzalez, anche se in quella posizione è stato provato più volte lo stesso Vitiello. Sulle fasce, in attesa del rinnovo di di Morganella (che comunque rientrerebbe in autunno, agiranno a destra Rispoli e a sinistra Lazaar. Alle loro spalle, rispettivamente Struna (provato anche come centrale di destra e Daprelà (dato in partenza ma bloccato dalla partenza di Emerson). Spoiler: Mostra TD Rispoli, Struna DCD Vitiello, Struna, Goldaniga DC Gonzalez, Vitiello, Goldaniga DCS El Kaoutari, Andelkovic, Daprelà TS Lazaar, Daprelà In grassetto i probabili titolari I giocatori sono disposti in ordine decrescente di possibilità d'impiego Stesso discorso fatto per i centrali difensivi vale anche per il centrocampo, con la differenza che nessuno dei nuovi arrivati sembra impensierire il terzetto titolare formato da Jajalo in cabina di regia e i due interni e Rigoni e Chochev. Iachini, si sa, difficilmente getta nella mischia i nuovi, specie se giovani e provenienti da altri campionati o categorie. Il primo a farne le conseguenze è stato il promettente Benali, rispedito in serie B.

191 Con la partenza del libico, c'è il solo Hiljemark a candidarsi come primo cambio per i ruoli di interno (nonostante abbia giocato e vinto l'europeo under21 da centrale). Brugman e Maresca, invece, saranno le alternative a Jajalo che potrebbe anche tornare nell'originario ruolo d'interno in caso di necessità o esplosione dell'ex regista pescarese. Un discorso a parte va fatto per Quaison, che "paga" la sua grande duttilità risultando di fatto il dodicesimo uomo della squadra, pronto a subentrare dove ce ne sarà più bisogno (molto difficilmente interno, sicuramente trequartista in caso di passaggio al o ala offensiva in caso di svantaggio). Da non prendere in considerazione, infine, Bolzoni, rimasto a scaldare la panchina fino alla riapertura del mercato. Spoiler: Mostra CC Jajalo, Brugman, Maresca CD Rigoni, Hiljemark, Jajalo, Bolzoni CS Chochev, Hiljemark, Jajalo, Quaison In grassetto i probabili titolari I giocatori sono disposti in ordine decrescente di possibilità d'impiego L'arrivo di Gilardino ha messo fine a un terremoto iniziato con la partenza di Dybala (prevedibile) e che ha avuto il momento di maggior scossa nella cessione di Belotti e la prima giornata di campionato giocata senza punte di ruolo. Sarà dunque l'ex campione del mondo ad affiancare la certezza Vazquez. Alle loro spalle la concorrenza risulta assai modesta con il solo Trajkovski che ha ben impressionato nel ruolo di seconda punta/trequartista, ma che si giocherà il posto di opzione offensiva con il sopraccitato Quaison. Per ora rimane invece un oggetto misterioso Djurdjevic (che pagherà tantissimo l'esser arrivato a fine mercato), mentre Cassini, nonostante le aspettative, quest'anno sarà più in orbita Primavera che prima squadra. Spoiler: Mostra AC Gilardino, Trajkovski, Djurdjevic, Cassini ATT Vazquez, Quaison, Trajkovski In grassetto i probabili titolari I giocatori sono disposti in ordine decrescente di possibilità d'impiego

192 Spoiler: Mostra SORRENTINO RISPOLI GONALEZ EL KOUTARI LAZAAR RIGONI JAJALO CHOCHEV VAZQUEZ QUAISON GILARDINO Quaison 70% Trajkovski 30% 1) Vazquez 2) Gilardino - Punizioni: Vazquez Jajalo - Angoli: Jajalo Vazquez Lazaar

193

194 - GONZALEZ: L'anno scorso è diventato una sicurezza non appena ha iniziato a giocare, sia per la difesa del Palermo (che da quel momento ha iniziato a subire molto meno) sia per le fantasquadre che avevano creduto in lui, in particolare nel contesto del modificatore. Un po' in calo nel finale di stagione ma comunque praticamente sempre sufficiente e ben visto dai giornali, siamo sicuri che anche in questa stagione sarà lui il leader del reparto arretrato, e con un po' di fortuna potrebbe anche portare qualche bonus in più. - RIGONI: Arrivato l'anno scorso come regista ha avuto un rendimento non esaltante, sia calcisticamente che fantacalcisticamente. Le cose sono cambiate quando è stato spostato come interno, in cui ha collezionato diverse buone prestazioni e la bellezza di nove gol. Si rischia di pagarlo più del dovuto, ma se nella vostra lega non dovesse godere di tanta considerazione potete puntarlo, togliergli il posto sarà molto difficile e i suoi inserimenti sono sempre pericolosissimi, per cui magari non ripeterà i bonus dell'anno precedente ma vi darà comunque diverse soddisfazioni. Unica cosa su cui fare attenzione, il modulo: se e quando si giocherà con tre giocatori offensivi, potrebbe limitare sensibilmente le sortite offensive. - VAZQUEZ: Il Mudo è chiamato a una stagione da protagonista, e dopo l'ottima stagione appena trascorsa (media voto buona, 10 gol, 7 assist, una decina anche di pali ) riteniamo possa mantenersi su livelli simili. Intendiamoci, non è un attaccante nemmeno di seconda fascia, però il fatto che giochi dietro la punta e che passi da centrocampista a attaccante potrebbe far storcere il naso a molti, e potrebbe creare l'occasione di prenderlo a un prezzo ben inferiore al suo valore, che è quello di terzo/quarto attaccante abbastanza affidabile come voti e presenze, e dai discreti bonus. - ANDELKOVIC: Le sue media voto e fantamedia della stagione precedente parlano da sole, se aggiungiamo gli episodi che l'hanno caratterizzata il quadro diventa raccapricciante. Statene alla larga anche se cercate solo un titolare senza pretese, visto che con l'arrivo di El Kaoutari anche lui non è esente da concorrenza, e per quello che ha mostrato la scorsa stagione non sembra esattamente in grado di sconfiggerla. - ESAGERARE, SOPRATTUTTO A CENTROCAMPO: Vista l'organizzazione della rosa "a coppie" di Iachini può venire la tentazione di prendere tanti giocatori rosanero, in particolare una o più coppie di centrocampisti o difensori per avere la certezza di avere il titolare. Da una parte questo discorso non è sbagliato ai fini della titolarità, dall'altra le gerarchie non sono mai completamente fisse ma molte sono definite abbastanza bene, per cui prendere un giocatore e la riserva può rivelarsi controproducente, dato che per quello slot si potrebbe benissimo prendere un titolare di un'altra squadra, il che vi permetterebbe di differenziare maggiormente il reparto e legarvi meno alle sorti di una singola squadra. - LAZAAR: Inizio un po' stentato per il marocchino la scorsa stagione complici anche gli infortuni, non ha fatto un campionato eccezionale ma ha fatto vedere delle belle cose, buone partite contro grandi squadre e una buona propensione alla conclusione che gli ha portato due gol. Gli infortuni rappresentano un po' un'incognita, ma se lo lasceranno finalmente in pace potrebbe fare una buona stagione. - CHOCHEV: Venuto fuori nel finale della scorsa stagione con tre gol, il bulgaro ha mostrato di saper interpretare bene il ruolo di mezzala nello schema di Iachini, con tutto ciò che esso comporta, bonus compresi (vedi Rigoni ). Anche per lui vale lo stesso discorso sul modo di giocare della squadra; a differenza dell'italiano offre meno garanzie un po' su tutti i fronti, ma probabilmente proprio per questo lo pagherete di

195 meno, e potrebbe regalarvi diverse soddisfazioni. - GILARDINO: Alla fine è arrivato l'attaccante che s'è cercato per tutta l'estate. Un nome un po' a sorpresa, in quanto non è esattamente quello con le caratteristiche che ci si aspettava per il gioco di Iachini; rimane quindi l'incognita di come Gila si adatterà al gioco del Palermo, e di quanto quest'ultimo possa cercare di venire incontro a lui. Per contro però Gilardino è uno che sa benissimo come si segna e la doppia cifra è alla sua portata, tenendo conto anche del fatto che non ha una grandissima concorrenza alle spalle. - CASSINI: Arrivato circa in contemporanea all'addio di Dybala, più o meno alla stessa età dell'argentino quando arrivò qui, i paragoni e la nomea di "nuovo Dybala" sono già iniziati. Non sappiamo se ripercorrerà le sue orme, ma anche lui è un mancino abile nel dribbling, e fisicamente è leggermente più basso e più pesante. È in grado di giocare un po' in tutti i ruoli del reparto avanzato, dal trequartista all'attaccante esterno, dalla prima alla seconda punta. Con il probabile arrivo di un altro attaccante a Palermo potrebbe non trovare molto spazio in questa stagione, ma siamo sicuri che, se non ora, negli anni a venire potrà giocarsi le sue opportunità. Spoiler: Mostra - In che slot mettereste X? LEGA A 6 D Gonzalez: quarto slot D Lazaar: sesto slot C Rigoni: terzo quarto slot C Chochev: ottavo slot scommessa A Vazquez: quarto quinto slot A Gilardino: quarto quinto slot LEGA A 8 D Gonzalez: terzo quarto slot D Lazaar: quarto quinto slot D El Kaoutari: ottavo slot scommessa C Rigoni: terzo slot C Chocehv: sesto slot C Quaison: settimo slot A Vazquez: quarto slot A Gilardino: quarto slot LEGA A 10 D Gonzalez: terzo slot D Lazaar: quarto slot D El Kaoutari: settimo slot D Vitiello/Goldaniga: ottavo slot scommessa C Rigoni: terzo slot C Chochev: quarto quinto slot C Quaison sesto slot C Hiljemark: ottavo slot scommessa C Jajalo: ottavo slot titolarità

196 A Vazquez: terzo slot A Gilardino: terzo slot LEGA A 12 D Gonzalez: secondo slot D Lazaar: terzo quarto slot D El Kaoutari: quinto sesto slot D Vitiello: settimo slot D Goldaniga: ottavo slot scommessa C Rigoni: secondo terzo slot C Chochev: quarto slot C Jajalo: sesto settimo slot C Quaison: quinto sesto slot C Hiljemark: ottavo slot scommessa A Vazquez: terzo slot A Gilardino: terzo slot - Sorrentino sarà affidabile anche quest'anno? Per quale slot me lo consigliate? - Su Sorrentino grava la scadenza di contratto, che ultimamente ha lasciato brutti ricordi a Palermo. Al di fuori di questo è un portiere affidabile, che fa il suo e subisce una quantità media di gol (il numero dell'anno scorso è altino, però le partite senza Gonzalez hanno lasciato il loro contributo, e quest'anno la difesa dovrebbe essere più solida). L'ideale sarebbe prenderlo insieme ad altri due portieri di medio livello, meglio ancora se ben incrociati, o come secondo di un top/semitop se può coprire le sue partite importanti. - Oltre a Gonzalez e Lazaar, un difensore su cui puntare? - Visto come ha iniziato la stagione potreste dare un'occasione a El Kaoutari. Non aspettatevi tanti gol, ne ha fatto solamente uno in carriera prima di venire a Palermo; però s'è presentato bene, soprattutto dal punto di vista dei voti e della solidità, e Andelkovic è veramente poca roba per contendergli il posto. Aggiungete il fatto che non ha mai preso tanti cartellini (viaggia sui tre gialli a stagione), e avete un difensore che potrebbe rendere più di quanto lo pagherete. - Goldaniga riuscirà a ritagliarsi spazio in stagione? Ci punto? - Goldaniga al momento attuale è una scommessa, e come tale va trattata all'asta. Le qualità per prendersi un posto le ha, al momento se lo gioca con Vitiello, che è un onestissimo mestierante ma non un fenomeno, e il giovane ha tutte le carte in regola per superarlo nelle gerarchie. Che ci riesca o meno dipenderà da lui ed eventualmente da quanto ci vorrà per vedergli data una chance. In sintesi: ci si può puntare come scommessa, ma accertatevi di essere un minimo coperti come titolarità, dato che probabilmente la conquisterà ma non c'è modo per saperlo con certezza. - E invece su Struna? - Per quanto riguarda Struna le cose sono più complicate. Iachini sembra vederlo più come centrale che come esterno, e le cose non sono andate bene alla prima occasione, per cui la possibilità di vederlo in campo, già bassa, sembra essere ulteriormente diminuita, seppur di poco. - Jajalo può andare a basso prezzo e tirerà le punizioni, è un buon affare? - In realtà no, a meno che quello che cercate non sia un titolare a basso costo. Innanzitutto non è detto che sia lui a tirare le punizioni, essendoci anche il Mudo in grado di farlo (hanno piedi diversi però, per cui nel caso il croato potrebbe provare da sinistra). Poi, anche se fosse, i bonus in più che mi aspetterei sono decisamente pochi, dato che non sembra esattamente un cecchino. Aggiungiamo il fatto che gioca in una posizione in cui le occasioni da gol sono davvero poche, e abbiamo il quadro di un giocatore buono come titolarità e discreto come voti, ma che non ha molto da offrire oltre quelli. - Quaison per quale slot si può prendere? Lo consigliate? - Quaison è una scommessa già "testata" l'anno scorso, quest'anno potrebbe avere anche più spazio come minutaggio, non mi aspetto di vederlo però titolare se non in qualche sporadica occasione, in particolare se e quando si dovesse giocare Qualche bonus in canna ce l'ha, potete prenderlo dal sesto slot in giù

197 in una lega a otto dieci se avete il reparto già messo abbastanza bene, ma mi aspetterei solo discrete presenze e bonus a meno di esplosioni improvvise. - Chochev o Quaison? - Dunque: - con il Chochev è titolare e avrà parecchie occasioni per inserimenti, questo dovrebbe garantirgli un discreto numero di bonus nonostante non sia freddissimo sottoporta. Quaison è invece il "dodicesimo uomo", il che vuol dire che non sarà titolare ma subentrerà quasi sempre, un po' come il Belotti dell'anno scorso. - con il sono entrambi titolari, però Chochev avrà compiti più difensivi e probabilmente meno occasioni per spingersi in avanti, mentre Quaison giocherebbe in un ruolo offensivo, per cui avrebbe buone possibilità di bonus. Dal momento che Iachini, almeno inizialmente, difficilmente abbandonerà il 3 5 2, tra i due a oggi mi sentirei di puntare maggiormente su Chochev. Quaison tuttavia può rappresentare una buona scommessa da ultimi slot (tipo da sesto in giù), e può valere la pena investire un paio di crediti su di lui. - Che ve ne pare di Hiljemark? Ci si può puntare? - Su Hiljemark ci si può puntare solo come scommessa da ultimo slot, dal momento che ora come ora non è titolare. Inizialmente riserva di Rigoni, con la partenza di Benali si candida come primo cambio per gli interni, ruolo notoriamente appetibile nello schema di Iachini. Come detto inizialmente non sarà titolare, ma nel precampionato e alla prima ha mostrato personalità e anche piedi non male, per cui nell'arco della stagione potrebbe avere le sue occasioni di giocare, e magari anche di ritagliarsi un posto o almeno competere per questo, anche se quest'ultimo fatto rimane un'incognita. È la classica "scommessa a uno", un po' come Chochev e Quaison la scorsa stagione. - Secca: Vazquez o Gilardino? - Dipende. Vazquez lo conoscete, è di fatto la stella della squadra, quello che può accendere la luce e che lo fa spesso e volentieri. È capace di portare buoni voti, assist e gol, anche se gli ultimi difficilmente saranno più di dieci. Gilardion per contro dovremmo vederlo più vicino alla porta ed è più finalizzatore del Mudo, però rischia l'insufficienza qualora il Palermo non dovesse riuscire a segnare o a creare gioco. Inoltre sui due grava l'incognita dei rigori, e nel loro caso avere l'attaccante rigorista non è assolutamente detto che sia un bene. In definitiva: se voglio solo i +3 forse butterei qualche credito in più su Gilardino, ma Vazquez probabilmente avrà la fantamedia più alta a fine stagione, ed è un ottimo giocatore per completare l'attacco. Vedete voi come gestite gli attaccanti di questi due tipi. - Un attaccante a un credito da suggerire? - Il nome migliore per queste caratteristiche è Trajkovski. S'è messo in mostra durante l'emergenza della prima giornata facendo bene, meno in evidenza alla seconda; durante la stagione potrebbe collezionare qualche presenza da subentrante, e magari portare qualche bonus, anche se visto il suo storico non me ne aspetto tanti nemmeno in relazione al minutaggio. È la tipica scommessa da ultimo slot in attacco, se può interessarvi un giocatore per quello slot. 01/09/2015 Tutti i contenuti redatti dal Gruppo Esperti presenti nelle Schede Estive, Schede Partita, Topic Squadra sono riservati e di proprietà di Gruppo Esperti.it. L'art. 65 LDA prevede la libera riproduzione di articoli se la riproduzione non è stata espressamente riservata; ne è pertanto vietata la riproduzione parziale e/o totale in assenza di nostra autorizzazione.

198 SZCZESNY FLORENZI MANOLAS CASTAN DIGNE PJANIC DE ROSSI NAINGGOLAN SALAH DZEKO IAGO FALQUE

199 Castan [60%] Rudiger [30%] De Rossi [10%] De Rossi [70%] Keita [30%] Iago F. [60%] Iturbe [20%] Gervinho [20%] La spiegazione dei ballottaggi la trovate nelle annotazioni tattiche. NAINGGOLAN (Cen, Cagliari, D), ROMAGNOLI (Dif, Sampdoria, FP), SOMMA (Dif, Empoli, FP), CRESCENZI (Dif, Perugia, FP), BALASA (Cen, Crotone, FP), VIVIANI (Cen, Latina, FP), MARQUINHO (Cen, Al Ittihad, FP), MENDEZ (Att, Perugia, FP), TALLO (Att, Bastia, FP), PETTINARI (Att, Pescara, FP), DESTRO (Att, Milan, FP), BERTOLACCI (Cen, Genoa, D), POLITANO (Att, Pescara, D), IAGO F. (Att, Genoa, D), SALAH (Att, Chelsea, P), DZEKO (Att, Manchester City), GERSON (Cen, Fluminense), RUDIGER (Dif, Stoccarda, P), GYOMBER (Dif, Catania, P), DIGNE (Dif, PSG, P), PONCE (Att, Newell's Old Boys, D). CURCI (Por, svincolato), BALZARETTI (Por, svincolato), SPOLLI (Dif, Catania, FP), ASTORI (Dif, Cagliari, FP), ANTEI (Dif, Sassuolo, D), STOIAN (Att, Chievo, D), BARBA (Dif, Empoli, D), CAPRARI (Att, Pescara, D), BERTOLACCI (Cen, Milan, D), VIVIANI (Cen, H.Verona, D), SKORUPSKI (Por, Empoli, P), PELLEGRINI (Cen, Sassuolo, D), HOLEBAS (Dif, Watford, D), POLITANO (Att, Sassuolo, P), VERDE (Att, Frosinone, P), TALLO (Att, Lille, D), PETTINARI (Att, Vicenza, P), VESTENICKY (Att, Modena, P), CRESCENZI (Dif, Pescara, P),

200 DOUMBIA (Att, CSKA Mosca, P), ROMAGNOLI (Dif, Milan, D), SANABRIA (Att, Sportin Gijòn, P), YANGA MBIWA (Dif, Lione, D), DESTRO (Att, Bologna, D), LJAJIC (Att, Inter, P), IBARBO (Att, Watford, D). 26. DE SANCTIS Morgan (1977) Piede:Dx Portiere Anno 2014/2015 Squadra Roma Presenze 35 MV 6.05 FM Ancora una stagione per Morgan, ancora una sfida da superare. La Roma, dopo aver mandato in prestito Skorupski all'empoli, ha deciso di scommettere su Szczesny che viene a Roma a giocarsi le sue carte. Il protere italiano parte dietro nelle gerarchie, ma non è escluso un cambio di poltrona trai pali giallorossi a stagione in corso. E' una scommessa, da prendere in coppia con il polacco. DAL FANTAMAGAZINE: INTRIGO A PORTA ROMANA... CHI SARA' IL TITOLARE?? (http://www.fantamagazine.com/intrigo porta romana giochera titolare/) 1. LOBONT Bogdan (1978) Piede:Dx Portiere Anno 2014/2015 Squadra Roma Presenze 0 MV ND FM ND Sarà ancora una volta il terzo portiere in organico. Da prendere solo se in coppia con gli altri due (se si gioca con i pacchetti completi). Uomo spogliatoio! 25. SZCZESNY Wojciech (1985) Piede:Dx Portiere Anno 2014/2015 Squadra Arsenal Presenze 17 MV ND FM ND Szczesny benvenuto a Roma! Cala dall'albione wengeriana con i presupposti di lasciare dietro di se le voci, ed anche i fatti, legate alle sue intemperanze caratteriali. Dotato di ottimi mezzi fisici e tecnici, soffre di cali di attenzione che a volte ne compromettono le sue prestazioni oltre ad avere qualche problema con le uscite che portano a delle papere colossali. In ogni caso la solidità della difesa giallorossa lo rende uno tra i migliore nel suo reparto, è consigliato prenderlo in coppia con il suo vice De Sanctis. Fumatore clandestino! 5. CASTAN Leandro (1986) Piede:Sx Difensore centrale Anno 2014/2015 Squadra Roma Presenze 1 MV 5.5 FM Leandro è tornato! La stagione scorsa nessun altro centrale è riuscito a infondere tranquillità e sicurezza alla squadra come invece riesce a fare lui. E' un centrale che molto spesso gioca nell'ombra ma è continuo nelle prestazioni e fa rendere al massimo il suo compagno di reparto (nessuno con lui accanto ha toppato. Da Marquinhos a Benatia fino a passare a Toloi e Burdisso). Bisognerà vedere se la delicata operazione effettuata alla scatola cranica lascerà strascichi. Al momento possiamo dire che i segnali sono senz'altro più positivi rispetto all'altro lungodegente Strootman, lo stato di forma però non almeno attualmente non è dei migliori ma l'entusiasmo di tornare in campo è al massimo. Al fanta dopo vari scetticismi in molti avevano imparato ad apprezzare la sua continuità. Potrebbe essere tornata di nuovo l'occasione di acquistarlo a prezzo bassissimo e magari affiancarlo a qualche top di reparto. 23. GYOMBER Norbert (1992) Piede:Dx Difensore centrale Anno 2014/2015 Squadra Catania Presenze 8 MV n.d FM n.d Al fantacalcio, Gyömber potrebbe rappresentare un colpo a basso costo da impiegare in rare occasioni, considerando però che il ventitreenne non sarà un titolare inamovibile e che quindi le sue presenze in

201 campionato saranno limitate. Si tratta certamente di una scommessa che se dovesse esplodere, porterebbe punteggi alti con pochi crediti spesi. DAL FANTAMAGAZINE: FOCUS ON GYOMBER (http://www.fantamagazine.com/14671/focus gyomber un altro giovane difensore la roma garcia) 33. EMERSON Palmieri dos Santos (1994) Piede:Sx Terzino sinistro Anno 2014/2015 Squadra Palermo Presenze 9 MV 5.60 FM Emerson Palmieri, dopo le sole 9 presenze dello scorso anno con il Palermo, si presenta a Roma senza paura pur avendo davanti nelle gerarchie Lucas Digne. Rimarrà la prima scelta a sinistra, ma non titolare assolutamente. Nonostante il nome importante per un brasiliano a Roma forse meglio guardare verso altri orizzonti dato che il suo compagno è nettamente più pronto e le sue chances rimarranno limitate. 13. MAICON Douglas Sisenando (1981) Piede:Dx Terzino Destro Anno 2014/2015 Squadra Roma Presenze 12 MV 5.92 FM Più silenzioso rispetto a Cole ma ugualmente allo sbando da un punto di vista calcistico. La Roma spera in una sua riabilitazione e lo stesso Garcia proverà a rilanciarlo, ma per quanto riguarda voi è un rischio puntare su di lui in maniera netta. Dopo una grande stagione e una da dimenticare rientra nello slot delle scommesse. A destra non essendoci ancora tanta concorrenza può ritagliarsi il suo spazio se riesce a tornare in forma.. il che per quanto visto non sarà un traguardo così facile da raggiungere. Garcia nei suoi momenti migliori era riuscito quasi a sfruttarlo da ala per creare le sovrapposizioni in fase offensiva (ruolo poi ritagliato su un altro giocatore di corsa come Florenzi). 44. MANOLAS Konstantinos (1991) Piede:Dx Difensore Centrale Anno 2014/2015 Squadra Roma Presenze 30 MV 6.07 FM Stagione in cui ha dimostrato di essere un ottimo marcatore ma un discreto (se non mediocre nei momenti di maggiore sofferenza) gestore del pallone e della pressione ammessa in atto dalla squadra avversaria. E' ancora un giocatore in fase di maturazione e crediamo che quest'anno conoscendo già molti aspetti del campionato italiano possa avere un miglioramento nel rendimento complessivo. Avrà però bisogno accanto lui di una spalla sicura sui cui contare come del resto ha sempre fatto Castan (una sicurezza il brasiliano da questo punto di vista). Le premesse sono quindi ottimistiche e c'è da dire che, in ogni caso, sulla carta rimane un centrale di livello da tenere in considerazione per le vostre rose (il discorso è valido anche in caso di problmatiche di rientro da parte di Castan). Per via dell'intervento chirurgico subìto dal suo probabile compagno di reparto, attualmente Manolas è il difensore più appetibile dell'organico giallorosso. 2. RUDIGER Antonio (1993) Piede:Dx Difensore centrale Anno 2014/2015 Squadra Stoccarda Presenze 19 MV n.d FM n.d E una bella scommessa da fare, soprattutto perché dovrebbe trovare spazio nel turn over, con un costo in crediti relativamente basso. La forma fisica non perfetta di Castan potrebbe favorirlo e garantirgli la possibilità di giocare qualche partita in più, le sue chance le avrà sicuramente fare meglio della coppia Yanga Mbiwa e Astori non dovrebbe nemmeno essere troppo complicato. Potrebbe essere una buona scommessa. Inoltre se una scelta oculata potrebbe essere quella di prenderlo in coppia con uno dei due centrali di difesa per avere sempre la certezza di un titolare, specie in leghe numerose. DAL FANTAMAGAZINE: ANTONIO RUDIGER (http://www.fantamagazine.com/14350/focus on antonio rudiger e lui il nuovo centrale della roma) 35. TOROSIDIS Vasilis (1985) Piede:Dx Terzino Destro/sinistro Anno 2014/2015 Squadra Roma Presenze 20 MV 5.72 FM Se il nuovo preparatore riesce e ripianare i danni lasciati dalla vecchia gestione è auspicabile che Torosidis possa tornare ad essere il terzino affidabile, duttile che quando necessario non fa rimpiangere i titolari. Una buona spalla per il fanta ma da non puntarci più di una misera manciata di crediti. Rimane un jolly per Garcia che potrà schierarlo sia a destra che a sinistra, anche se sul lato mancino ha dimostrato tutti i suoi limiti tecnici e tattici e non rende al meglio.

202 3. DIGNE Lucas (1993) Piede:Sx Terzino sinistro Anno 2014/2015 Squadra PSG Presenze 14 MV n.d FM n.d Complessivamente è un buon difensore, potrebbe sfornare qualche bonus soprattutto se parliamo di assist. Titolare indiscusso, lo collochiamo nelle prime fasce delle vostre scelte. Ottimo investimento, ma occhio al prezzo finale! DAL FANTAMAGAZINE: FOCUS ON LUCAS DIGNE (http://www.fantamagazine.com/15349/digne il terzino per la roma e per il fantacalcio) 16. DE ROSSI Daniele (1983) Piede:Dx Centrocampista Centrale Anno 2014/2015 Squadra Roma Presenze 26 MV 5.88 FM De Rossi come ogni anno che giochi bene o male sarà inamovibile dalla mediana. Un po' per mancanza di valide alternative un po' per quello che rappresenta. Quest'anno le cose potrebbero cambiare nel caso Strootman si riprenda completamente (il recupero dell'olandese però non sembra essere trai più rapidi). La sua media voto sarà strettamente collegata all'umore stagionale della squadra. Se credete in questa Roma può essere un tassello che garantisce costanza al vostro centrocampo nonostante sia incline all'ammonizione e i bonus sporadici. Segnali di ripresa l'anno scorso, ma come detto si dimostra sempre più altalenante nella media voto e fuori dalle manovre offensive della squadra per via di un dinamismo sempre meno accentuato col passare degli anni. 48. FLORENZI Alessandro (1991) Piede:Dx Terzino destro/esterno destro sinistro Anno 2014/2015 Squadra Roma Presenze 35 MV 6.16 FM Ha giocato in ogni ruolo. Ha fatto la gavetta e alla fine ha conquistato anche i più scettici. La Roma vuole ripartire da lui che sta sempre diventando uno dei giocatori più rappresentativi di questa squadra. Con una rosa ancora in costruzione non è dato sapere in che ruolo giocherà e se lo farà in maniera fissa. Al momento ci sono ancora le possibilità venga riproposto terzino. Di sicuro è certo che lui non si tirerà indietro e garantirà la solita tenacia che l'ha portato a prendere ottimi voti e bonus soddisfacenti. Anche da terzino avendo un'ottima progressione si è dimostrato utile per chi ce l'ha avuto listato a centrocampo. E' uno dei pochi casi in cui la retrocessione di ruolo non ha lasciato eccessivi strascichi. L'unico difetto è che Florenzi ha un andamento di rendimento con varie pause. Di solito cala nella fase centrale del campionato mentre parte e chiude sempre al massimo. Da questo punto di vista però ci si può aspettare una maturazione visti i recenti miglioramenti e la grinta messa dal giocatore. Giocatore da tenere sotto osservazione nelle vostre aste. Chi l'ha comprato non si è mai sentito insoddisfatto nonostante alcuni alti e bassi che come detto potrebbero essere ripianati in questo suo percorso di crescita. DAL FANTAMAGAZINE: Alessandro Florenzi: il jolly a disposizione di Rudi Garcia (http://www.fantamagazine.com/focus on alessandro florenzi provare per credere/) 20. KEITA Seydou (1980) Piede:Dx Centrocampista interno Anno 2014/2015 Squadra Roma Presenze 24 MV 6.21 FM A sorpresa la Roma ha deciso di confermarlo. Nulla da dire sul suo buon campionato, ma l'età comincia a farsi sentire. La valutazione del "Professore" è più o meno la stessa dell'anno scorso: giocatore di buon rendimento che però inevitabilmente non sarà continuo nelle presenze. Bonus sporadici. Ammonizioni no rari. La sua esperienza per la squadra potrà risultare utile. Al fanta può andare bene in cc con numerosi titolari o riserva nel caso si voglia puntare un appurato titolare centrocampista giallorosso. Non vale la pena comunque spenderci più di qualche credito. 4. NAINGGOLAN Radja (1988) Piede:Dx Centrocampista interno/centrale Anno 2014/2015 Squadra Roma Presenze 33 MV 6.41 FM Giocatore cardine del centrocampo giallorosso e probabilmente ormai inamovibile. Come Flroenzi col passare

203 dei mesi è un giocatore che ha messo in atto un percorso di maturazione molto soddisfacente. E' un giocatore inesauribile che rischia qualche ammonizione ma che spesso viene ripianata da voti piuttosto alti. In serie A è tra i giocatori che prova più frequentemente il tiro in porta, ma la precisione non è ancora come quella di un top. A forza di partecipare alla manovra offensiva però è riuscito a portare in cascina un numero di bonus soddisfacente per il fantallenatore che ha puntato su di lui. Nainggolan può essere definita una sicurezza e come è normale che sia è probabile che nelle vostre aste il prezzo non sarà economico. Il nome sui vostri taccuini però va segnato nella rosa degli acquistabili di prima/seconda fascia. 15. PJANIC Miralem (1990) Piede:Ambidestro Trequartista/Regista/Esterno Anno 2014/2015 Squadra Roma Presenze 33 MV 6.08 FM Come ogni anno ci si aspetta il definitivo salto di qualità da parte del bosniaco che forse non avverrà mai o forse sì nel caso giochi fisso da trequartista come si spera avvenga in questa stagione dove probabilmente verrà presa una prima punta. Con queste premesse Pjanic può tornare ad essere il giocatore che può dare una svolta alle vostre stagioni, anche se crediamo che un minimo di discontinuità nelle prestazioni per le caratteristiche del giocatore sia sempre da mettere in conto. Il cambio di ruolo però può segnare un miglioramento che in molti magari sottovaluteranno in sede d'asta. Pjanic avrà anche una buona probabilità di calciare gran parte dei piazzati durante i 90' minuti come del resto sta già avvenendo dalle ultime stagioni. Fisicamente non è sempre al top e più che in gravi infortuni è soggetto a piccoli e fastidiosi stop. 6. STROOTMAN Kevin (1990) Piede:sx Centrocampista Centrale/Interno Sinistro Anno 2014/2015 Squadra Roma Presenze 5 MV 5.7 FM Non c'è molto da dire purtroppo: Strootman è finito di nuovo sotto i ferri e per lui si allunga il calvario. Tecnicamente dovrebbero bastare i canonici 6 mesi dall'intervento, quindi Febbraio potrebbe essere una plausibile data di rientro, ma dopo quasi 2 anni di inattività chi può dirlo? Scommessona a 1 credito in rose ampie oppure per chi gioca con le riconferme... #dajekevin DAL FANTAMAGAZINE: ENNESIMA OPERAZIONE PER STROOTMAN (http://www.fantamagazine.com/16334/kevin strootman si riopera stamattina la roma ed i fantallenatori in ansia) 94. UÇAN Salih (1994) Piede:Sx Centrocampista interno Anno 2014/2015 Squadra Roma Presenze 2 MV 5.75 FM Altro giovane talento dal futuro in sospeso. Non è dato sapere cosa l'abbia frenato nell'inserimento all'interno della Roma. Probabilmente ha avuto problemi di ambientamento uniti a problemi fisici e scarsa fiducia da parte di Garcia (deludente nella gestione dei più giovani). Il turco appare ancora molto motivato e le volte che è entrato ha dimostrato ottime le ottime qualità tecniche di cui avevamo già parlato nelle precedenti schede. Se supera i problemi di ambientamento può essere catalogata come una scommessa molto interessante... Garcia permettendo. Avrà lo spazio necessario per esprimersi in questa stagione?. 21. VAINQUEUR William (1988) Piede:Dx Centrocampista interno Anno 2014/2015 Squadra Dinamo Mosca Presenze 27 MV n.d FM n.d Pochi bonus e sicuramente poche presenze. La concorrenza a centrocampo nella Roma è micidiale. La selezione naturale da parte di Rudi Garcia lo metterà dietro nelle gerarchie. Da regista basso avrà sicuramente davanti De Rossi e Keità; qualora De Rossi venga arretrato in difesa in casi sporadici, avrà davanti a se una colonna come Keità da superare, quindi al metto di infortuni nel ruolo, avrà poche chance di giocare. La sua scarsa predisposizione al bonus ne abbassa ancora di più l'appetibilità quindi non soffermatevi sulla "V" di Vanquieur. DAL FANTAMAGAZINE: FOCUS ON VAINQUEUR (http://www.fantamagazine.com/16413/focus william vainqueur della roma) 9. DŽEKO Edin (1986) Piede:Ambidestro Punta centrale

204 Anno 2014/2015 Squadra Manchester City Presenze 22 MV n.d FM n.d La Roma sceglie lui per guidare un reparto d'attacco che l'anno scorso si è rivelato essere il più lacunoso. Si sentiva la mancanza di una punta di spessore e con qualità sopra la media. Fino ad oggi la Roma ha trovato la strada della rete sempre attraverso il gioco e gli inserimenti e questo è stato il canovaccio sia nei momenti migliori che peggiori. Il bosniaco invece ha qualità per fare reparto da solo e Garcia dovrà quindi essere in grado a cambiare l'impronta di gioco di questa Roma. Al momento il tecnico si è dimostrato poco avvezzo al cambiamento, ma se ci riuscirà è evidente come Dzeko possa diventare un top per il campionato italiano e per il fantacalcio. Oltre al punto interrogativo tattico rimane dubbi anche sulla sua passata stagione dove solo in rare occasioni ha lasciato il segno. I momenti migliori della sua carriera forse sono già passati, ma a trent'anni nemmeno compiuti i giocatori possono ancora dare tanto a maggior ragione giocando con continuità (cosa che al City per ovvi motivi non capitava più) in un campionato con ritmi meno frenetici (non fatevi ingannare quindi dal fattore età che non ha motivo di esistere). Le incognite sono quindi presenti, ma decisamente minori rispetto a punte prese nel passato. A Roma è già Gecomania! Dzeko, il nuovo bomber della Roma (http://www.fantamagazine.com/focus on edin dzeko il nuovo bomber della roma/) 14. FALQUE Iago (1987) Piede:Sx Attaccante esterno Anno 2014/2015 Squadra Genoa Presenze 31 MV 6.24 FM Esterno alto di centrocampo, fascia destra: Iago Falque. Proveniente dal Genoa di Gasperini dove ha fatto benissimo, si propone alla ribalta delle grandi, giocandosi le sue chanche. Nel ritiro estivo ha ben impressionato, convincendo anche Rudi Garcia che gli concederà molte occasioni da titolare o subentrante. Perde appetibilità fantacalcistica in quanto listato come attaccante, ma è una buona scommessa da fare. Provare per credere! 27. GERVINHO (1987) Piede:Dx Attaccante esterno Anno 2014/2015 Squadra Roma Presenze 23 MV 5.98 FM Dalle stelle alle stalle. Incredibile parabola discendente della "perla nera" ivoriana che ora sembra dover conquistare posto e fiducia dello spogliatoio. Aveva già trovato un accordo con una società estera, ma è saltato tutto. Coccolato da Garcia siamo certi avrà le sue chance. 7. ITURBE Juan (1993) Piede:Sx Attaccante esterno Anno 2014/2015 Squadra Roma Presenze 25 MV 5.95 FM Manuel, ora o mai più. Chiamato a consacrarsi dopo un anno di transizione, Iturbe cerca la marcia giusta da ingranare sulle strade della Roma. Certo ci sarà da faticare, parte leggermente dietro nelle gerarchie ma ha voluto la permanenza alla Roma a tutti i costi. Aveva già un accordo con il Genoa ed è rimasto. Ha grandi motivazioni. Potrebbero fare la differenza. X. PONCE Ezequiel (1997) Piede:Dx Punta centrale Anno 2014/2015 Squadra Newell's Old Boy Presenze 10 MV n.d FM n.d È un attaccante robusto e dinamico, molto dotato tecnicamente e abile nel dribbling. Tatticamente può giocare in molti ruoli offensivi, prediligendo il ruolo di prima punta. Per il suo modo di giocare è stato paragonato al connazionale Carlos Tevez, ma andiamo piano con i paragoni, il ragazzo è soltanto un classe 97. E stato comunque definito dagli addetti al lavoro come un vero e proprio craque, appellativo confermato anche da David Trezeguet quale scouting per il Sud America per la Juventus. Ezequiel Ponce (http://www.fantamagazine.com/16532/ponce gioiellino della roma del fantacalcio) 11. SALAH Mohamed (1991) Piede:Sx Ala Anno 2014/2015 Squadra Fiorentina Presenze 26 MV 6.34 FM Finalmente Salah. Superate le avverse vicissitudini contrattuali, Rudi Garcia acquisisce un giocatore importante duttile e poliedrico. Seconda punta o largo sulla fascia garantisce corsa e dribbling per creare la superiorità numerica. Titolare e top, peccato che sia listato attaccante.

205 10. TOTTI Francesco (1976) Piede:Ambidestro Trequartista/esterno/punta centrale Anno 2014/2015 Squadra Roma Presenze 25 MV 5.94 FM ma stagione per il Capitano giallorosso. Si presenta in grande forma al ritiro estivo e porta avanti la carretta per tutta l'estate! Certo, l'arrivo di una punta centrale di peso ridurrà sicuramente il minutaggio di Totti e quindi la possibilità di richiedergli garanzie e grandi numeri. Non mancheranno exploit, ma saranno saltuari così come la titolarità. Nel vostro reparto è la punta di scorta da sfruttare al massimo nei momenti di buona forma. Soprattutto nelle partite in casa. NEVER SURRENDER Spoiler: Mostra Allenatore della Roma, giunto alla terza stagione nella Capitale, ha collezionato 2 secondi posti in classifica alle spalle di una strepitosa Juventus. E un allenatore molto attento, si avvale di un team di esperti che curano le fasi di attacco e di difesa, un preparatore atletico ed un tattico che, solitamente, segue le partite dalla tribuna nel primo tempo, scendendo poi all'intervallo negli spogliatoi per un confronto con il mister e la squadra. Moduli utilizzati: Il modulo preferito di Garcia è senza dubbio il 433; l'esperienza italiana con la Roma ha visto anche l'utilizzo di alcune variazioni come i moduli 4312 ed il 4231, ma sono stati più che altro delle parentesi ed esperimenti. Il 433 di Garcia è tuttavia un modulo atipico che ha poco a che fare con il 433 classicamente concepito ed è maggiormente inquadrabile in un Tipo di gioco: La sua difesa ideale è composta da un centrale fisicamente prestante e un altro che sia bravo ad impostare il gioco, mentre i suoi terzini devono garantire un certo contributo in fase d'attacco. Le due ali d'attacco sono complementari: una tecnica e di manovra ed una veloce e capace di garantire le ripartenze e la profondità atta a far salire anche la squadra: per non parlare solo della Roma attuale, il Lille delle vittorie schierava Gervinho ed Hazard, ai lati di Moussa Sow. Nella stagione il calcio proposto da Rudi Garcia è stato senza dubbio il più bello e funzionale visto in Italia, forse anche più della Juventus contiana. Finché per vari motivi non è stato perso, il gioco messo in mostra dalla Roma di Garcia era il più interessante ed esteticamente gradevole. Esaltazione della tecnica di Totti e Pjanic, sopratutto fuori dall'area e le combinazioni con il terzino (Maicon). La gestione del pallone in costruzione bassa era di livello europeo. Uno dei concetti importati è la cosiddetta "salita lavolpiana" con il mediano metodista (De Rossi) che scalava tra i due centrali difensivi per dare superiorità numerica contro gli attaccanti avversari, e la contemporanea "salida" dei due terzini a creare un 343 in fase di possesso palla. De Rossi è stato un uomo chiave nell'impostazione bassa e nell'ottenimento dell'equilibrio tattico grazie alla sua completezza e intelligenza. Benatia aveva la personalità per uscire palla al piede in caso di soluzioni "bloccate" dal pressing avversario. Già da queste considerazioni si capisce come mai la Roma abbia avuto una involuzione nel secondo anno di Garcia, dopo perdite di giocatori chiave nell'anno precedente (Benatia, De Rossi, Strootmann, Maicon). La Roma del è diventata invece squadra prevedibile con problemi non tanto a livello di non possesso palla, dove ripiegava comunque in 9 giocatori su 10 dietro la linea del pallone, ma in fase di possesso: è una squadra che girava il pallone lentamente e per molto tempo e nella propria trequarti. La lentezza nella costruzione bassa ha concesso agli avversari di riposizionarsi. Scarso il movimento senza palla che ha reso la squadra sterile con il possesso (56% di media, il migliore della Serie A con la Juventus).

206 Un dato indicativo è che la Roma è la squadra tra le TOP che ha passato il tempo più alto a palleggiare nella propria trequarti. La squadra ha fatto molta fatica quest'anno e lo testimoniano le statistiche individuali: Astori (media 55,4 passaggi a partita) e Yanga Mbiwa (58) hanno giocato più palloni rispetto ai due titolari del primo anno di garcia, solo Manolas (43,4) ne fa meno di quanti ne facevano Castan (46,5) e Benatia (48). Come detto precedentemente il dato è giustificabile considerando la maggior personalità della coppia dello scorso anno: molti dei passaggi di Astori e Yanga Mbiwa sono tra di loro (o al portiere) mentre sopratutto Benatia, in particolare, aveva le capacità di aggirare la pressione avversaria e uscire palla al piede verso il centrocampo. A questo si aggiunge un problema di livello generale e cioè la difficoltà che ha trovato la Roma quest'anno nel creare linee di gioco, dato dal poco movimento senza palla...il dato di quest'anno è attribuibile ad un calo psico fisico (avvenuto dopo i 7 gol di Monaco) e la Roma in generale ha mantenuto il possesso palla proprio per evitare "pericoli" e danni maggiori, da qui si spiega anche la sfilza di pareggi avvenuta nel periodo peggiore della stagione. la mia filosofia dice che quando hai la palla rischi meno sono le parole di Garcia durante una intervista di qualche anno fa. Giocatori più sostituiti: Le sostituzioni interessano prevalentemente i giocatori offensivi, non si notano anomalie. Ruoli e reparti chiave: Premettiamo che attualmente la Roma è un cantiere apertissimo e mancano ancora dei giocatori chiave ed acquisti che presumiamo importanti. basiamo l'analisi alla luce di quello che s'è visto nei 2 anni di Garcia a Roma. - Gli attaccanti mobili. Che gli attaccanti non siano statici ma mobili è fondamentale per Garcia (chiedere a Destro), lo stesso Totti è un giocatore che pur correndo poco non "intasa" l'area avversaria ma anzi viene fuori portandosi fuori gli uomini e creando spazio dietro di sè. Le combinazioni Totti terzino sono stati un must nella stagione meno frequenti quest'anno per defezioni e problemi di salute vari. - Il terzino "fluidificante" che offre soluzioni di scarico e combinazioni con la punta e che guadagna il fondo, Florenzi è probabilmente il giocatore che può garantire una adeguata copertura del ruolo avendo le capacità aereobiche e tecniche necessarie ed una generosità, duttilità ed intelligenza tattica superiori alla media. - Il "blocco" di centrocampo che risulta un reparto chiave nel calcio in generale e ancor di più nella filosofia di Rudi Garcia. La Roma è una squadra che riesce a creare molto soprattutto nei secondi tempi con palleggio finalizzato a verticalizzare; quello che è mancato quest'anno è la presenza costante nella trequarti avversaria ed il baricentro alto. Ci si aspetta, rispetto alla scorsa stagione, un contributo maggiore di uomini di qualità che hanno fatto la fortuna della Roma negli anni passati, una presenza più costante di Pjanic nella trequarti avversaria (2 anni fa giocava solo qualche metro dietro Totti) così da non costringere gli attaccanti esterni ad arretrare per creare gioco e a perdere la profondità e spazi in ampiezza. Il rientro di alcuni giocatori chiave fanno tuttavia ben sperare per la stagione Cosa può andare storto? Il problema è tendenzialmente psicologico e di coesione nello spogliatoio. Dopo un episodio negativo (i 7 goal di Monaco) l'impressione generale è che lo spogliatoio sia imploso per poi ricompattarsi. Nel calcio e negli sport di squadra il gruppo sta prima di ogni cosa, prima della tattica e dei valori tecnici. Dopo aver superato l'annata precedente e il periodo nero la Roma è diventata più forte, o basterà un altro episodio negativo per rivedere i "fantasmi" del passato? Rudi Garcia ha ancora "ruggini" con una parte dello spogliatoio e è stato tutto superato in nome dell'amore comune verso la Roma? Sono quesiti a cui non possiamo rispondere purtroppo ma solo farci un'idea. L avvento di un attaccante centrale TOP potrebbe aumentare ancora la vena realizzativa di squadra, favorendo anche il lavoro degli esterni d attacco e dei centrocampisti. Discorso diverso qualora ci sia un cambio di modulo, orientandoci su un 4312 salirebbero molto le quotazioni di quel giocatore che si schiererebbe a ridosso delle punte, verosimilmente un centrocampista. Perderebbero un po di appeal gli altri centrocampisti ma la punta centrale, coadiuvato da una seconda, potrebbe fare veramente grandi numeri avendo sulle spalle l intera responsabilità dell attacco.

207 La stagione incomincia subito con un dualismo per la maglia da titolare che rischia di mettere in difficoltà i fantallenatori. De Sanctis ha giurato battaglia per mantenere il posto; dall'altra parte c'è Szczesny, arrivato in prestito dall'arsenal e con la voglia di tornare ad essere protagonista tra i pali. Il fattore freschezza potrebbe giocare a favore del polacco che sembra essere in ottime condizioni fisiche, ma De Sanctis garantisce ancora una certa affidabilità conoscendo già ambiente e compagni di squadra e almeno inizialmente potrebbe partire davanti. Probabile che possano esserci dei colpi di scena con il passare delle giornate. Lobont ormai presenza fissa nello spogliatoio della Roma... ancora una volta sarà lui il terzo portiere e senza avere come sempre possibilità di risalita nelle gerarchie delineate. Approfondimenti sulla questione portiere dal nostro FantaMagazine a questo link Intrigo a porta romana: chi sarà il titolare? (http://www.fantamagazine.com/intrigo porta romana giochera titolare/) Spoiler: Mostra De Sanctis, Szczesny, Lobont Lobont In grassetto i probabili titolari I giocatori sono disposti in ordine decrescente di possibilità d'impiego Situazione definita a chiusura mercato: Il terzino destro sarà Florenzi con possibili apparizioni di Maicon sempre in base alle condizioni fisiche del brasiliano. Al centro Manolas e Castan partono in vantaggio su tutti, segue il buon Rudiger e Gyomber. In casi di emergenza c'è sempre De Rossi disponibile ad arretrare. A sinistra siamo il benventuo a Digne che occuperà stabilmente il ruolo di terzino. Nelle gerarchie lo seguirà Emerson Palmieri e Torosidis in caso di necessità. Cole fuori rosa. Spoiler: Mostra TD Florenzi, Maicon, Torosidis, DC Manolas, Rudiger, Gyomber, De Rossi, DC Castan, Rudiger, De Rossi TS Digne, Emerson, Torosidis, Cole In grassetto i probabili titolari I giocatori sono disposti in ordine decrescente di possibilità d'impiego Reparto cardine di ogni squadra e della Roma ancor di più. De Rossi sarà al centro del campo come vertice basso, e potrà alternarsi in alcune partite con Keità, che per ora rimane una riserva di lusso e pronto a subentrare. Pjanic mezzala destra con "licenza di uccidere" sarà il centrocampista con compiti più offensivi. La sua riserva naturale sembra essere Salih Ucan, ma Garcia non ha mai lasciato intravedere fiducia nel ragazzo

208 turco. Mezala sinistra Nainggolan, giocatore duttile e roccioso elemento imprescindibile per questa squadra. Ancora dietro nelle gerarchie Vainqueur duttile ma non fondamentale. Fuori concorso Strootman che operatosi al ginocchio sarà fuori almeno fino ad inizio anno. Approfondimenti sulla gestione del centrocampo dal nostro FantaMagazine a questo link L'anno che verrà con Kevin Strootman (http://www.fantamagazine.com/lanno verra kevin strootman/) Spoiler: Mostra CC De Rossi, Keita, Strootman (da valutare), Vanquieur CD Pjanic, Keita, Uçan, CS Nainggolan, Keita, Uçan, In grassetto i probabili titolari I giocatori sono disposti in ordine decrescente di possibilità d'impiego E' il reparto che sarà maggiormente rivoluzionato e che come al solito vivrà gran parte dei ballottaggi domenicali a maggior ragione in una stagione in cui nemmeno Gervinho è più un insostituibile come ai bei tempi. La scheda è aggiornata con le due new entry Dzeko e Salah. Il più delle volte saranno loro di fatto i protagonisti delle domeniche sia che si parta col solito sia che Garcia decida di utilizzare il (provato più frequentemente nelle ultime amichevoli e con qualche schema in più). Sulla punta centrale quindi non ci sono quindi molti dubbi, sugli esterni invece lotta dura in primis tra Falque e Gervinho per la fascia destra. Più chiara forse invece la situazione a sinistra: Salah in linea teorica sarà avanti a tutti lasciando in seconda linea un dualismo tra Iturbe e Ljajic per il ruolo di riserva pronta a subentrare. Come l'anno scorso è facile che ci sarà molto turn over in virtù delle tre competizioni tanto che nel caso venga assestato il ruolo di terzino lo stesso Florenzi potrebbe collaborare a far rifiatare gli attaccanti esterni. La duttilità di questo giocatore suggerisce sempre di non sottovalutare il suo valore all'interno della squadra Totti sarà il jolly da giocare all'occorrenza e sicuro si cercherà di non svenarlo come lo scorso anno in modo da farlo rendere al meglio. Ibarbo sarà prevalentemente un giocatore da sfruttare a partita in corso. Approfondimenti sulla gestione dell'attacco dal nostro FantaMagazine a questo link Dzeko, il nuovo bomber della Roma (http://www.fantamagazine.com/focus on edin dzeko il nuovo bomber della roma/) Spoiler: Mostra AD Iago Falque, Iturbe AC Dzeko, Totti, Ponce, AS Salah, Gervinho, In grassetto i probabili titolari I giocatori sono disposti in ordine decrescente di possibilità d'impiego

209 Spoiler: Mostra SZCZESZNY FLORENZI_MANOLAS_CASTAN_DIGNE KEITA_DE ROSSI_NAINGGOLAN PJANIC SALAH_DZEKO 1) Totti 2) Dzeko 3) Pjanic/Florenzi/Iago Falque - Punizioni: Totti Pjanic Iturbe - Angoli: Florenzi Totti Pjanic Iturbe

210 - NAINGGOLAN: nessuno è come Radja. Costanza, buoni voti e qualche bonus che non guasta, cosa chiedere di meglio da un centrocampista? Top assoluto!

211 - MANOLAS: Baluardo difensivo della Roma di Garcia. Se la Roma ha una delle migliori difese, oltre all'ottimo filtro a centrocampo, molto dipende da lui. Il rientro di Castan accrescerà la sua appetibilità! Da prendere! - DZEKO: E' un giocatore che rivoluzionerà il modo di giocare della Roma. E' molto probabile che sarà lui a trascinare la squadra se le cose verranno ben impostate dal tecnico. Ha voglia di riscatto dopo una stagione passata perlopiù in panchina. Il bosniaco non ha ancora trent'anni e può dare ancora tantissime soddisfazioni. Attenzione che in carriera i rigori li ha sempre calciati e in assenza di Totti potrebbe essere proprio lui ad andare dal dischetto. - TOROSIDIS: Poco spazio per il buon Vasilis che avrà davanti una miriade di terzini, anche di qualità. - STROOTMAN: L'ennesima operazione lo lascia fuori dai giochi. Non è il momento di puntare sulla lavatrice. - SALAH: L'anno passato è arrivato in Italia a Firenze dopo che la Roma alla ricerca di una prima punta aveva riempito lo slot da extracomunitario con Doumbia. Questa estate dopo una vera e propria guerra la Roma è riuscita a "scipparlo" alla Fiorentina. A livello di merchandising i giallorossi ci hanno sicuramente guadagnato dato dal boom mediatico che ha portato il suo acquisto nel Medio Oriente, però Garcia lo aspetta soprattutto in campo dove con le sue accelerazioni alla Gervinho può fare molto male dato che rispetto al compagno ivoriano è nettamente migliore in fase realizzativa. Boom! - PJANIC: Ora o mai più. Dopo stagioni altalenanti in cui Pjanic ci ha fatto vedere di cosa è capace tra geometrie, inserimenti e calci piazzati, e cosa succede invece quando sparisce in amnesie lunghe e tempestose. Giocando da trequartista il suo valore potrebbe accrescere in maniera significativa, ma Garcia non sembra essere ancora orientato a utilizzarlo in quel ruolo in maniera fissa. Puntarci potrebbe essere un buon affare, ma senza esagerare con i crediti! In Miralem we trust! - CASTAN: Ci andiamo cauti... con quello che ha dovuto superare ce ne vuole di coraggio. La partenza non è stata delle migliori subito una brutta prestazione contro il Verona e una panchina contro la Juventus, ma d'altra parte era impossibile pensare che il giocatore tornasse ai livelli di due anni fa fin da subito. Diamogli tempo almeno fino a fine ottobre per capire se possa riprendersi totalmente o meno, può essere una buona scommessa se dovesse essere sottopagato, in caso contrario lasciatelo senza troppi rimpianti. Bentornato Leo! - IAGO FALQUE: Arrivato in sordina a inizio sessione di mercato dal Genoa dove aveva fatto benissimo, fin dalle prime amichevoli è stato un punto fermo nello scacchiere di Garcia andando a rendere possibile il 433 del tecnico francese garantendo l'equilibrio di squadra, un po' lo stesso lavoro che faceva Florenzi due anni fa. Ha la possibilità di diventare un titolare fisso affermandosi su Gervinho e Iturbe suoi concorrenti, nel caso ci riuscisse diversi assist e qualche goal sono nelle sue corde. Iago Iago Iago. - PONCE: Acerbo e assolutamente giovane, ha dimostrato però in Argentina con il Newell s Old Boys di avere importantissime doti. La Roma lo integra nella rosa della prima squadra ma farà la sponda con la Primavera di Alberto De Rossi. Se volete fare una scommessa e avete uno dei famosi slot primavera libero direi

212 che potete inserirlo nella vostra lista. 02/09/2015 ore Tutti i contenuti redatti dal Gruppo Esperti presenti nelle Schede Estive, Schede Partita, Topic Squadra sono riservati e di proprietà di Gruppo Esperti.it. L'art. 65 LDA prevede la libera riproduzione di articoli se la riproduzione non è stata espressamente riservata; ne è pertanto vietata la riproduzione parziale e/o totale in assenza di nostra autorizzazione. Alle violazioni si applicano le sanzioni previste dagli art. 171, 171 bis, 171 ter, 174 bis e 174 ter della legge 22 aprile 1941, n. 633.

213 VIVIANO CASSANI* SILVESTRE MOISANDER ZUKANOVIC SORIANO FERNANDO BARRETO CORREA MURIEL EDER

214 *Non appena sarà ristabilito giocherà De Silvestri al posto di Cassani Correa 80% Carbonero 10% Cassano 10% Muriel 80% Cassano 20% La spiegazione dei ballottaggi la trovate nelle annotazioni tattiche. BRIGNOLI Ternana, Portiere. PUGGIONI Chievo, Portiere. CASSANI Parma, Difensore. MOISANDER Ajax, Difensore. PEREIRA Benfica, Difensore. SALAMON Pescara, Difensore. ZUKANOVIC Chievo, Difensore. BARRETO Palermo, Centrocampista. FERNANDO Shakhtar, Centrocampista. KRSTICIC Bologna, Centrocampista. CARBONERO Cesena, Centrocampista. CHRISTODOULOPOULOS Hellas Verona, Centrocampista. BONAZZOLI Inter, Attaccante. CASSANO svincolato, Attaccante. RODRIGUEZ Cesena, Attaccante. FRISON Catania, Portiere. ROMERO svincolato, Portiere. CACCIATORE Chievo, Difensore. MUNOZ Genoa, Difensore. ROMAGNOLI Roma, Difensore. SALAMON Pescara, Difensore. ACQUAH Torino, Centrocampista. OBIANG West Ham, Centrocampista. RIZZO Bologna, Centrocampista. WSZOLEK Bologna, Centrocampista. BERGESSIO Atlas, Attaccante. DJORDJEVIC Zenit, Attaccante. ETO'O Antalyaspor, Attaccante. OKAKA Anderlecht, Attaccante.

215 57. BRIGNOLI Alberto (1991) Piede:Dx Portiere Anno 2014/2015 Squadra Ternana Presenze 38 MV 6,21 FM 5, Giovane portiere arrivato dalla Juve in prestito secco; dopo delle ottime stagione alla Ternana in serie B, dove è anche stato premiato come miglior portiere della cadetteria, fa il grande salto e arriva qui alla Sampdoria a fare il secondo a Viviano 1. PUGGIONI Christian (1981) Piede:Dx Portiere Anno 2014/2015 Squadra Chievo Verona Presenze 0 MV n.d FM n.d Finalmente dopo anni di pellegrinaggio è tornato a casa sua, da sempre tifoso Sampdoriano è molto carico di iniziare questa nuova avventura e metterà la sua esperienza a beneficio dei più giovani.parte come terzo portiere ma cercherà di insidiare il posto di secondo al giovane Brignoli 2. VIVIANO Emiliano (1985) Piede:Dx Portiere Anno 2014/2015 Squadra Sampdoria Presenze 29 MV 6,19 FM 5, Ottima stagione la sua la scorsa in cui si è imposto come titolare ed è diventato uno dei leader dello spogliatoio, a Genova sta molto bene e ha fatto di tutto per rimanere come la società ha fatto di tutto per trattenerlo. I dubbi più che su di lui possono essere su come il cambio di allenatore andrà ad incidere sulla solidità difensiva della squadra, in ogni caso crediamo che in casa sarà quasi sempre schierabile e sia un ottimo portitere da far ruotare grazie a buoni incroci 5. CASSANI Mattia (1983) Piede:Dx Terzino Destro Anno 2014/2015 Squadra Parma Presenze 18 MV 5,53 FM 5, Torna dove tutto è cominciato, aveva iniziato la sua carriera proprio a Genova e a detta sua il ritorno qui è un po' come chiudere un cerchio. Dopo la brutta stagione vissuta a Parma viene alla Samp a sostituire temporaneamente l'infortunato De silvestri e cercando di mettere la sua esperienza a servizio della squadra 6. CODA Andrea (1985) Piede:Dx Difensore centrale Anno 2014/2015 Squadra Sampdoria Presenze 2 MV 6 FM Arrivato lo scorso anno dall'udinese come condizone all'arrivo di Muriel, più utile nello spogliatoio che in campo. Un brutto infortunio lo terrà fuori dai campi di gioco probabilmente per tutta la stagione 29. DE SILVESTRI Lorenzo (1988) Piede:Dx Terzino Destro Anno 2014/2015 Squadra Sampdoria Presenze 33 MV 5,94 FM 6, Una delle certezze dello scorso anno, per lui l'annata non è ancora iniziata per colpa di un brutto infortunio subito in una gara con la nazionale sul finire della scorsa stagione. Grazie ad un recupero record è già clinicamente guarito deve solo entrare in forma 3. MESBAH Djamel (1984) Piede:Sx Terzino sinistro/esterno sinistro Anno 2014/2015 Squadra Sampdoria Presenze 16 MV 5,53 FM 5, Visto l'affollamento della rosa al momento è stato fuori squadra per quasi tutta la preparazione estiva, non avendo trovato una sistemazione è stato reintegrato. 4. MOISANDER Niklas (1985) Piede:Sx Difensore Centrale Anno 2014/2015 Squadra Ajax Presenze 25 MV n.d FM n.d Esperto difensore centrale in arrivo dall'ajax di cui era anche il capitano, non molto alto e con doti fisiche nella media, i suoi punti forti sono un piede sinistro non certo comune per un difensore con cui imposta molto bene la manvora partendo dalla difesa e con il quale non disdegna di fare qualche goal con la botta da fuori.

216 13. PEREIRA Pedro (1998) Piede:Dx Terzino destro Anno 2014/2015 Squadra Primaver Benfica Presenze n.d MV n.d FM n.d n.d n.d n.d 0 Prospetto interessantissimo preso da Pecini dalla primavera del Benfica, in precampionato ha fatto molto bene, dovrebbe essere la riserva di Cassani fino al rientro di De silvestri. 19. REGINI Vasco (1990) Piede:Sx Terzino Sinistro, Difensore Centrale Anno 2014/2015 Squadra Sampdoria Presenze 28 MV 5,63 FM 5, Dopo le prestazioni orribili della scorsa stagione la società è corsa ai ripari comprando un altro terzino sinistro, il posto per lui quindi è diminuito ma potrebbe fare più presenze del previsto dato la penuria di difensori 26. SILVESTRE Matias (1984) Piede:Dx Difensore centrale Anno 2014/2015 Squadra Sampdoria Presenze 29 MV 6,07 FM 5, Nemmeno i più ottimisti si potevano aspettare da lui un ottima stagione come la scorsa dopo gli anni bui vissuti a Milano; la società ha fatto di tutto per trattenerlo offrendogli un contratto molto importante e lui si è detto ben contento di accettare perchè la Samp era la sua prima opzione. Lui è la vera certezza della retroguardia blucerchiata. 87. ZUKANOVIC Ervin (1987) Piede:Sx Terzino Sinistro, Difensore centrale Anno 2014/2015 Squadra Chievo Presenze 29 MV 5,90 FM 6, Una delle sorprese più belle della scorsa stagione dove si è imposto come uno dei migliori terzini sinistri del campionato, ottimo piede sinistro con cui può mettere cross tagliati in mezzo o provare la conclusione anche su punizione. Molto voluto dalla società per coprire il buco evidente del terzino sinistro, ora tutti ci aspettiamo possa ripetere quello fatto lo scorso anno, le premesse ci sono tutte. 8. BARRETO Edgar (1984) Piede:Dx Mezzala Anno 2013/2014 Squadra Palermo Presenze 24 MV 6,19 FM 6, Ottima metà di stagione a Palermo lo scorso anno fino a quando è stato messo fuori rosa per via della situazione contrattuale. Arriva alla Samp con grande entusiasmo, farà la mezz'ala di quantità e possibilmente con un po' di qualità A Palermo si è fatto notare anche per la botta da fuori e la capacità negli inserimenti, speriamo possa ripetersi anche al Doria. 77 CARBONERO Emiliano (1990) Piede:Sx Portiere Anno 2014/2015 Squadra Cesena Presenze 20 MV 5.58 FM 5, Scorsa stagione in chiaroscuro ma chiusa sicuramente in crescendo, il giocatore è buono e ha colpi da campione fatti però solo parzialmente vedere a Cesena, arrivato in prestito con diritto di riscatto e dovrebbe essere la prima riserva sia delle mezz'ali che del trequartista, sta a lui conquistarsi il posto 18 CHRISTODOULOPOULOS Lazaros (1986) Piede:Dx Mezzala Anno 2014/2015 Squadra Hellas Verona Presenze 20 MV 6 FM Brutta stagione la sua lo scorso anno a Verona, arrivato a fine mercato grazie ad uno scambio con Wszolek. Sarà una delle mezzali di riserva, vediamo se riuscirà a rilanciarsi a Genova 10. CORREA Carlos Joaquin (1994) Piede:Dx Trequartista, Attaccante esterno Anno 2014/2015 Squadra Sampdoria Presenze 6 MV 5,70 FM 5, Giovane trequartista argentino veramente molto promettente, arrivato lo scorso anno a Gennaio ha passato i primi sei mesi a irrobustirsi e a cercare di capire il campionato italiano ed ora è arrivato il momento di fare il salto di qualità e dimostrare che l'investimento importante fatto su di lui non è stato perso. Tutta la società punta su di lui e anche i tifosi si aspettano molto

217 7. FERNANDO Lucas Martins (1992) Piede:Dx Mediano Anno 2014/2015 Squadra Shakhtar Presenze 13 MV n.d FM n.d Finalmente un regista Giocatore brasiliano di qualità veramente importanti, arrivato dallo shaktar per 8 milioni di euro, cifra molto importante per le casse societarie e che fa capire quanto la Samp punti sul giocatore. Già dalle prime uscite stagionali possiamo dire che il giocatore è veramente forte e può fare molto bene il prossimo anno. 95. IVAN David (1995) Mezzala Anno 2014/2015 Squadra Sampdoria Primavera Presenze 22 MV n.d FM n.d / Giovanissimo centrocampista proveniente dal Vivaio della Sampdoria, ha convinto il mister a tenerlo in rosa per quest'anno a suon di prestazioni ottime durante il precampionato. 20. KRSTICIC Nenad (1990) Piede:Sx Jolly di Centrocampo Anno 2014/2015 Squadra Sampdoria Presenze 12 MV 5,83 FM 5, Anno 2014/2015 Squadra Bologna Presenze 12 MV 5,75 FM 5, Uno dei giocatori più amati dai tifosi della Samp per via della sua favola, purtoppo l'infortunio patito nel derby ormai quasi 2 anni e mezzo fa non sembra essere mai passato, troppa la differenza tra il giocatore pre e post infortunio Lo scorso anno è anche stato mandato in serie B a Bologna ma anche li non è riuscito a ritrovarsi, ora è tornato alla casa madre e si spera prima o poi di poter rivedere il giocatore ammirato qualche anno fa. Sarà uno dei rimpiazzi dei titolari. 17. PALOMBO Angelo (1981) Piede:Dx Mediano Anno 2014/2015 Squadra Sampdoria Presenze 36 MV 5,96 FM 5, Con l'acquisto di Fernando la maggior parte dei tifosi Sampdoriani aveva tirato un sospiro di sollievo nel non doverlo vedere più in campo come titolare, purtroppo Zenga aveva altre idee e ha voluto riproporlo alla prima uscita stagionale, speriamo per l'ultima volta. Sarà probabilmente la prima riserva di Fernando 21. SORIANO Roberto (1989) Piede:Dx Mezzala Anno 2014/2015 Squadra Sampdoria Presenze 33 MV 5,98 FM 6, E' vero lo scorso ha deluso un po' tutti quelli che hanno creduto in lui, ma le qualità ci sono tutte ed il giocatore per me è molto bravo, può giocare sia da mezzala che da trequartista, è uno degli uomini migliori della Sampdoria e sono sicuro che il prossimo anno lo dimostrerà, migliorando la media voto e anche i bonus 11. BONAZZOLI Federico (1997) Piede:Sx Attaccante Esterno, Centravanti Anno 2014/2015 Squadra Inter Presenze 4 MV 5,83 FM 5, Giovanissimo attaccante cresciuto nel Viavaio dell'inter dove con i pari età ha dimostrato di avere qualità non comuni. Se si pensa all'enorme cifra spesa per lui si può capire quanto questo giocatore è ritenuto dalla Samp e da tutti gli addetti ai lavori uno degli attaccanti più promettenti nel panorama mondiale. Molto alto con un fisico importante ma con una ottima capacità tecnica cosa non facilmente riscontrabile in giocatori così alti diciamo che se dovessi fare un paragone sarebbe Ibra 99. CASSANO Antonio (1982) Piede:Dx Seconda Punta, Falso Nueve Anno 2014/2015 Squadra Parma Presenze 19 MV 5,95 FM 6, Fantantonio è tornato a casa dopo qualche anno, stavolta però non più come salvatore della patria. Reduce da mesi di inattività, non può iniziare la stagione al 100% e quindi al momento è la prima alternativa ai due davanti ma c'è sempre la possibilità che il mister decida di fare il tridente pesante; In ogni caso dovrebbe entrare a voto pure quando partirà dalla panchina e a 33 anni vuole dimostrare di non essere un giocatore

218 finito. 23. EDER Citadin Martins (1987) Piede:Dx Attaccante Esterno, Seconda Punta Anno 2014/2015 Squadra Sampdoria Presenze 30 MV 6,27 FM 7, Senza alcun dubbio miglior giocatore di questa Sampdoria, ormai da due anni è la certezza di questa squadra e anche il prossimo anno sarà cosi. Attaccante da sicura doppia cifra e con una media voto molto alta, dove altro lo trovate uno così 24. MURIEL Luis (1991) Piede: Dx Attaccante esterno, Centravanti Anno 2014/2015 Squadra Udinese/Sampdoria Presenze 27 MV 5,88 FM 6, Preso lo scorso anno dall'udinese per sostituire il partente Gabbiadini e per come sono andate le cose la scelta non si è rivelata giusta soprattutto perchè si è rivelato completamente inadatto a fare l'ala destra essendo lui una prima punta, la Società sembra averlo capito e si è comunque trovata tra le mani un'attaccante potenzialmete fortissimo che però ha bisogno sempre di quel qualcosa in più per esplodere e diventare definitivamente uno dei grandi. Chissà come reagirà alla nuova concorrenza di Cassano... 9 RODRIGUEZ Alejandro (1991) Piede:Dx Centravanti Anno 2014/2015 Squadra Cesena Presenze 20 MV 5.78 FM Arrivato l'ultimo giorno di mercato come opzione in più per l'attacco, sarà la 4/5 punta Spoiler: Mostra Moduli utilizzati: "Ci sono allenatori che scelgono un modulo e lo giocano per tutto l'anno. Io non faccio parte di questa categoria, ognuno la vede alla sua maniera ma io non ho un sistema predefinito, non gioco solo con un modulo, ma prendo in considerazione diverse soluzioni. Questo perchè ritengo che nel calcio moderno e con i giocatori che ci sono al giorno d'oggi, cambiare durante la partita e durante la stagione non sia sinonimo di debolezza e confusione ma invece significhi avere forza e consapevolezza nei propri mezzi." Questa è la filosofia di Walter Zenga che in carriera ha utilizzato più moduli, dal 442 al 433, talvolta ricorrendo anche alla difesa a 3. Si segnala negli anni da tecnico un maggiore utilizzo del modulo Tipo di gioco: "Appena arrivo in una squadra, quando m'è capitato anche da subentrato, la prima persona che porto a cena fuori e con cui voglio parlare è il magazziniere. Nelle squadre di club è l'unica persona che rimane nello stesso posto per molto tempo, forse da 30 forse da 40 anni, è l'unico che mi può dire tutto. Il materiale umano a disposizione è fondamentale e devo guardare cosa ho a disposizione per poi compiere delle scelte. La parola chiave è l'adattamento ed il pensare positivo. Quando la vita ti dà i limoni, fatti una limonata. Bisogna fare di necessità virtù." Particolarità di Zenga è quella di relegare molti compiti al suo staff. La Sampdoria ha introdotto due nuove figure collaborative come Gigi Cagni (allenatore della fase difensiva) e Bellucci (allenatore della fase offensiva) sotto coordinamento ovviamente di Mister zenga. Il gioco del Mister è di difficile inquadramento proprio perchè Zenga ha fatto vedere doti "camaleontiche" in carriera. Possiede grande capacità di adattamento tattico alle caratteristiche dell'avversario per sfruttare al massimo le proprie potenzialità, con i relativi accorgimenti e modifiche a gara in corso. Generalmente il tecnico cura molto la chiusura degli spazi nei propri 30 metri, ma con scelte "coraggiose": nel modulo visto più volte applicare, 4231 che diventava 442 in non possesso, il pressing degli attaccanti non indirizza la manovra avversaria classicamente su linee esterne, ma in zona centrale: dai 4

219 centrocampisti Zenga vuole maglie strette e copertura centrale, stando molto vicini tra loro: questo creadensità e recupero facilitato tramitte intercetto o contrasto in zona nevralgica. Zenga in questo modo vuole costringere l'avversario a giocare lungo verso le punte, o verso gli esterni alti. Nel primo caso i difensori hanno il compito di giocare sull anticipo "forte" e di non lasciare tempo e spazio per la giocata agli attaccanti avversari; nel secondo caso veniva inizialmente lasciata libera la giocata, per poi andare in chiusura attraverso un lavoro coordinato di un attaccante, di un centrocampista e del terzino. Zenga ama molto la concretezza ed i suoi, generalmente, giocano un calcio simile a quello visto applicare dalla Sampdoria di Mihajlovic. Quindi squadra che non ama molto il possesso palla ma che resta ugualmente pericolosa con folate offensive, verticalizzazioni. Cura particolarmente in allenamento la gestione della fase di transizione "la fase più importante del calcio moderno". Ruoli e reparti chiave: - Il pacchetto arretrato, viste le capacità tattiche di Zenga nel "non" far giocare l'avversario e considerando che è stata introdotta una nuova figura nello staff appositamente per il miglioramento della fase difensiva, vale a dire Gigi Cagni tecnico con esperienza trentennale nel mondo del calcio e grande conoscenza dei principi di tattica individuale e collettiva, il numero di goal subiti potrebbe ricalcare il trend della stagione sotto la guida di Sinisa. Molto ovviamente dipenderà dalla qualità degli uomini e dal mercato in entrata. - LE PALLE INATTIVE. La scorsa stagione la Sampdoria è stata una delle migliori squadre del campionato per marcature arrivate su sviluppi di palla inattiva. Lo score potrebbe essere riconfermato anche il prossimo anno, considerando che uno storico collaboratore di Zenga esperto nelle palle inattive a favore, Gianni Vio, appena scaricato dal Milan insieme a tutto lo staff di Inzaghi, potrebbe ricongiungersi al Mister della Sampdoria. Il Milan lo scorso anno ha deluso le aspettative ma c'è da dire che molti han fatto confusione tra palle inattive a favore ed a sfavore: prima di tutto il vero problema della squadra rossonera sono state le palle inattive battute dagli avversari (Vio invece è un curatore della parte offensiva e basta), e sopratutto è da verificare le possibilità e lo spazio che Inzaghi ha dato e concesso a Vio durante la settimana; gli schemi hanno bisogno di essere provati almeno dedicandogli un paio di sedute durante la settimana, considerando che bisogna cambiarli spesso per sorprendere gli avversari, al Milan probabilmente non c'è stata dispinibilità di tempo. Il Milan di quest'anno aveva ben altri problemi più gravi e solitamente quando vai male e deludi, durante la settimana più che "perdere tempo" provando gli schemi su angoli e punizioni ti dedichi ad altro e alla correzione di principi più importanti. Inutile provare gli schemi da calcio d'angolo se su azione crei un 2 3 occasioni a partita: meglio curare i principi di possesso palla, poi gli angoli la Domenica li tiri in mezzo e "come và, và". Con Zenga invece siamo abbastanza sicuri che la collaborazione possa dare maggiori risultati, sopratuttto perchè c'è sinergia tra Vio e Zenga ed il Mister lascerà sicuramente spazio ed autonomia, durante la settimana, per la cura delle palle inattive a favore. Nessun dubbio sui portieri Viviano sarà il titolare e Brignoli la sua riserva, il terzo portiere invece sarà Puggioni. La società ha fatto uno sforzo importante per trattenere Viviano che certo non ha iniziato bene, con una brutta papera nella prima uscita stagionale contro il Vojvodina,il suo posto comunque non è assolutamente indiscussione in quanto oltre a venire da un ottima stagione è uno dei veri leader dello spogliatoio ed è molto amato dai tifosi visto che ha dimostrato più volte che il blucerchiato gli è entrato nel cuore. Si prospetta quindi una stagione da numero due per Brignoli che per quanto promettente è comunque in prestito secco dalla Juventus e dunque la Samp non ha alcun guadagno nel valorizzarlo.

220 Spoiler: Mostra Viviano, Brignoli, Puggioni In grassetto i probabili titolari I giocatori sono disposti in ordine decrescente di possibilità d'impiego La fase difensiva della Sampdoria in questa prima parte di stagione non ha certo entusiasmato, nelle partite ufficiali giocate finora (Vovjodina, Napoli e Carpi) si sono visti parecchi errori sia dei singoli sia come movimenti difensivi. Le cose crediamo possano migliorare quando la squadra sarà al completo grazie al recupero di giocatori importanti come Moisander e Zukanovic e col passare del tempo quando i giocatori si saranno abituati a giocare insieme. Ora però veniamo ai nomi Il terzino destro titolare è De Silvestri che è ancora fermo per colpa di un brutto infortunio patito con la Nazionale, il suo sembra però essere un recupero lampo infatti il ginocchio è già clinicamente guarito e ora devo solo rientrare in forma, non sappiamo esattamente quanto gli ci vorrà perché è stato un infortunio comunque importante e quindi saranno prese tutte le precauzioni del caso; per tamponare la momentane mancaza di De silvestri la società ha deciso di prendere l'esperto Cassani che si è svincolato dopo il fallimento del Parma e che sarà temporaneamente il titolare, se mancherà anche quest ultimo sarà sostituito da Pereira, giovanissimo terzino destro classe '98 preso dalla primavera del Benfica che ha ben impressionato nelle amichevoli estive. Per quanto riguarda i centrali di difesa la certezza è Silvestre che è stato confermato dopo lo splendido scorso anno, accanto a lui ci saràmoisander ex capitano dell'ajax e profilo dal respiro internazionale, il Finlandese è stato fermo praticamente dal primo giorno di ritiro per mal di schiena ed è tornato in gruppo da poco, il suo posto non è comunque in discussione e dovrebbe partire dal primo minuto già dalla prossima partita di campionato; le alternative ai due centrali non sono molte, la più accreditata è lo spostamento di Zukanovic dal suo ruolo solito di terzino con l'inserimento di Regini se mancasse anche il Bosniaco ad accentrarsi invece sarebbe Regini con il reintegrato Mesbah in fascia. Il terzino sinistro sarà Zukanovic che ha fatto veramente molto bene lo scorso anno a Chievo Verona e che purtroppo fin'ora è rimasto fuori per un piccolo problema fisico che però sarà superato in brevissimo tempo, Regini la sua riserva. Il povero Coda si è infortunato gravemente contro il Napoli e la sua stagione potrebbe essere addirittura finita qui. Spoiler: Mostra TD De Silvestri, Cassani, Pereira DC Silvestre, Zukanovic, Regini DC Moisander, Zukanovic, Regini TS Zukanovic, Regini, Mesbah In grassetto i probabili titolari I giocatori sono disposti in ordine decrescente di possibilità d'impiego Il terzetto titolare di centrocampo è composto da: Soriano, il più tecnico del trio, il suo compito è supportare la fase offensiva con giocate di qualità che ha nel repertorio, per lui questo è un anno fondamentale per la carriera perchè dopo lo scorso in chiaroscuro deve dimostrare di essere un giocatore veramente importante e siamo sicuri che lotterà per guadagnarsi un

221 biglietto per gli Europei, noi scommettiamo su di lui ; Fernando, un incrocio tra un regista puro (i piedi sono brasiliani) e un mastino, prenderà il posto che lo scorso anno era di Palombo come regista davanti alla difesa, già dalle prime uscite possiamo dire che il giocatore è parecchio forte Barreto, i cui compiti principali saranno difensivi ma che comunque dovrà dare il suo contributo anche in fase offensiva grazie ai suoi inserimenti e al tiro da fuori che è da sempre una specialità della casa. Le riserve per le mezzali sono molte, Carbonero, Ivan, Lazaros e Kristicic, al momento appetibili nel ruolo di prima riserva esattamente nell ordine in cui sono scritti, Angelo Palombo invece sarà la riserva di Fernando. Tenendo fisso il centrocampo a tre il modulo principale sarà il con Correa nelle vesti di trequartista, molte responsabilità dunque per il giovane argentino che è molto ben visto da Zenga e da tutto la staff tecnico e che ha cucito questo modulo apposta per lui; in mancanza di Correa verrà avanzando Soriano con l ingresso di un'altra mezzala. Un piccolo pericolo per la titolarità titolarità del giovane argentino è arrivato dal mercato ed è il colombiano Carbonero, lo scorso anno a Cesena ha fatto una stagione in chiaroscuro però crescendo molto verso il finale di stagione, il giocatore è forte e per ora ha mostrato solo una parte del suo potenziale. Io però sbilanciandomi vi direi di puntare sicuramente su Correa. Spoiler: Mostra CC Barreto, Carbonero, Ivan, Lazaros, Kristicic CC Fernando, Palombo CC Soriano, Carbonero, Ivan, Lazaros, Kristicic TC Correa, Carbonero In grassetto i probabili titolari I giocatori sono disposti in ordine decrescente di possibilità d'impiego Poco da dire sull'attacco Eder è una super sicurezza, la Samp ha resistito alle offerte dell inter per il suo gioiello che guiderà ancora per quest anno l attacco doriano; accanto a lui il gemello Muriel che ha iniziato veramente bene la stagione e speriamo tutti possa continuare così. Dietro a loro l ingombrante presenza di Antonio Cassano, il giocatore è ancora fuori forma e in evidente sovrappeso, starà a lui ritornare il giocatore che era per cercare di mettere in difficoltà Zenga. Rodriguez e Bonazzoli saranno la 4 e 5 punta Poche possibilità di un con il tridente pesante Muriel Cassano Eder che porterebbe la squadra a sbilanciarsi troppo. Spoiler: Mostra PC Muriel, Cassano, Rodriguez, Bonazzoli SP Eder, Cassano, Rodriguez, Bonazzoli

222 Spoiler: Mostra Viviano De Silvestri, Silvestre, Moisander, Zukanovic Soriano, Fernando, Barreto Eder, Cassano, Muriel 1) Eder 2) Cassano 3) Muriel - Punizioni: Eder Fernando Cassano Barreto Zukanovic - Angoli: Fernando Barreto Kristicic

223

224 - EDER: Se si vuole una vera sicurezza bisogna andare su di lui, chiunque sia l'allenatore, qualunque sarà il modulo lui non deluderà; ormai si può dire che è uno dei giocatori più importanti del campionato italiano e proprio alla nazionale italiana lui fa più di un pensierino, dopo l'ottimo esordio un infortunio lo ha fermato ma tra i 23 per gli europei vuole esserci anche lui. Media voto ottima e doppia cifra assicurata - SORIANO: Quest'anno non sembra che possa giocare sulla trequarti, almeno finchè l'allenatore è Zenga, ma anche da mezzala ha tutte le qualità per sfondare definitivamente, deve solo essere più continuo e cercare maggiore concretezza in fase offensiva rispetto a giocate fine a sè stesse, oltre chiaramente a darsi una calmata dal punto di vista delle ammonizioni - SILVESTRE:Certezza del reparto difensivo della Sampdoria, la fase difensiva va registrata e tutto passerà da lui. Quando si troverà accanto a compagni all'altezza si alzeranno anche i suoi voti - PALOMBO: Sono finiti i tempi in cui Angelo era un punto fermo per media voto nonchè incredibile cocco gazza, ormai è solo una riserva e rischia di vedere pochissimo il campo. - MOISANDER: Messo qui non certo per le sue qualità, però il problema alla schiena è uno di quelli più soggetti a recidività, da prendere solo come scommessa da ultimo slot senza spenderci molto, altrimenti girare a largo - CORREA: Giovane trequartista argentino classe 94, che altro vi serve sapere per puntare su di lui? Il giocatore le qualità le ha sempre avute e questi 6 mesi in italia lo hanno aiutato sotto l'aspetto fisico e tecnico, ora è pronto per fare la differenza nel nostro campionato dopo avere incantato in argentita Lo staff tecnico punta moltissimo su di lui, Cagni è arrivato a dire che secondo lui in 2 anni può diventare uno dei migliori d'europa - MURIEL: Eccoci qui, la possibile sorpresa per eccellenza Di lui Sinisa diceva che potenzialmente avrebbe potuto fare un goal a partita, e chi siamo noi per contraddirlo? Credo che condizioni migliori di quest'anno per lui non ci possano essere, la società punta su di lui e i tifosi anche, sembra essersi allenato bene e rispetto all'anno scorso è pungolato dall'ingombrante presenza di Cassano. Se non esplode quest'anno non lo farà mai più - FERNANDO: Giocatore dalle qualità indiscutibili, può essere uno dei migliori centrocampisti per media voto del campionato è da prendere sicuramente per la titolarità indiscussa e i voti ma potrebbe anche stupire con qualche bonus in più del previsto se continua a battere le punizioni come visto fare nel primo turno preliminare di Europa League e contro il Carpi:mmmmmm

225 - IVAN: Giovane prospetto proveniente dalla primavera blucerchiata, ha convinto Zenga a tenerlo grazie ad un ottimo precampionato ed è anche stato mandato in campo da titolare alla prima di campionato sfoderando una buonissima prestazione.quest'anno difficilmente farà molte presenze da titolare ma può essere un ottima idea per le leghe con riconferme Spoiler: Mostra Meglio Muriel o Eder? A parità di costo ovviamente meglio il brasiliano, se invece come prevedibile il costo dei due sarà diverso vedete come è composto il vostro attacco, se vi serve una certezza prendete Eder mentre se potete permettervi una scommessa andate con Muriel Viviano sarà una sicurezza come lo scorso anno? A questo punto del precampionato dopo la sconfitta bruciante contro il Vovojdina verrebbe da dire di no, comunque alla fine si rivelerà un buon portiere principalmente in casa dove storicamente la Samp ha sempre fatto bene. E' il classico portiere da ruotare con altri due medi 03/09/2015 ore 22:50 Tutti i contenuti redatti dal Gruppo Esperti presenti nelle Schede Estive, Schede Partita, Topic Squadra sono riservati e di proprietà di Gruppo Esperti.it. L'art. 65 LDA prevede la libera riproduzione di articoli se la riproduzione non è stata espressamente riservata; ne è pertanto vietata la riproduzione parziale e/o totale in assenza di nostra autorizzazione. Alle violazioni si applicano le sanzioni previste dagli art. 171, 171 bis, 171 ter, 174 bis e 174 ter della legge 22 aprile 1941, n. 633.

226 CONSIGLI VRSALJKO CANNAVARO ACERBI PELUSO MISSIROLI MAGNANELLI DUNCAN BERARDI DEFREL SANSONE

227 Sansone Floro Flores = 50% 50% La spiegazione dei ballottaggi la trovate nelle annotazioni tattiche. PELLEGRINI Roma, Centrocampista. SBRISSA Vicenza, Centrocampista. POLITANO Roma, Attaccante (prestito). DUNCAN Sampdoria, Centrocampista (prestito). DELL'ORCO Svincolato Parma, Difensore. LARIBI Bologna, Centrocampista (fine prestito). FALCINELLI Perugia, Attaccante (fine prestito). ARIAUDO Genoa, Difensore (fine prestito). ANTEI Roma, Difensore. DEFREL Cesena, Attaccante. MANFREDINI Vicenza, Difensore. CHIBSAH Frosinone, Centrocampista (prestito). TAIDER Inter, Centrocampista (fine prestito). ZAZA Juventus, Attaccante. PAVOLETTI Genoa, Attaccante. SBRISSA Vicenza, Centrocampista (prestito). KURTIC Atalanta, Centrocampista. LAZAREVIC Chievo, Centrocampista (fine prestito). NATALI Svincolato, Difensore. POLITO Svincolato, Portiere. BIANCO Ritirato, Difensore. BRIGHI Svincolato, Centrocampista. DELL'ORCO Novara, Difensore (prestito). 47. CONSIGLI Andrea (1987) Piede:Dx Portiere Anno 2014/15 Squadra Sassuolo Presenze 35 MV 6,2 FM 4, A fine campionato è risultato tra i migliori della squadra. I tanti gol subiti sono da attribuire anche ai sette subiti a Milano contro l'inter, una serie di infortuni a metà stagione che ha colpito principalmente il reparto difensivo, e al periodo di rilassamento della squadra quando la salvezza era quasi raggiunta. Sarà il portiere titolare anche quest'anno e, anche se dobbiamo preventivare comunque un certo numero di gol subiti, garantirà un rendimento buono e costante in termini di voti. Portiere per lo più casalingo, tra le mure amiche può essere quasi sempre schierato. 79. PEGOLO Gianluca (1981) Piede:Sx Portiere Anno 2014/15 Squadra Sassuolo Presenze 0 MV n.d. FM n.d Dopo due ottime stagioni con il Siena ed il Sassuolo, un brutto infortunio (frattura prossimale della tibia sinistra) l'ha tenuto fuori gioco per tutto il campionato scorso. Ora non è più lui il portiere titolare ma dovrebbe essere il vice di Consigli.

228 1. POMINI Alberto (1981) Piede:Dx Portiere Anno 2014/15 Squadra Sassuolo Presenze 4 MV 6,63 FM 5, Sarà la sua dodicesima stagione a Sassuolo, ormai il suo ruolo è quello del secondo portiere, quest'anno rischia di fare il terzo. Quando è stato chiamato in causa ha sempre svolto il suo lavoro in maniera egregia, non facendosi mai trovare impreparato. Grande professionista. 15. ACERBI Francesco (1988) Piede:Sx Difensore Centrale Anno 2014/15 Squadra Sassuolo Presenze 32 MV 6 FM 6, Quella passata è stata una buona stagione per lui, con una media voto sufficiente che fa del giocatore un buon difensore anche in ottica modificatore; in più è riuscito anche ha segnare tre reti. Sarà lui il pilastro della difesa nero verde, un giocatore su cui si può tranquillamente puntare al fantacalcio. L'essere rientrato nel giro della nazionale nell'anno dell'europeo potrebbe dargli una spinta in più a confermarsi sugli stessi livelli dell'anno scorso. Approfondimento su Fantamagazine 5. ANTEI Luca (1992) Piede:Dx Difensore Centrale Anno 2014/15 Squadra Sassuolo Presenze 8 MV 5,93 FM 5, Un infortunio che lo ha tenuto fuori praticamente tutta la seconda metà della stagione, ed una folta concorrenza, non gli hanno permesso molte presenze lo scorso anno. Ora il Sassuolo ha riscattato la seconda metà del suo cartellino dalla Roma, dimostrando di voler puntare sul giovane centrale difensivo; lui si giocherà con Terranova il ruolo di primo sostituto dei due centrali titolari. In caso di emergenza può giocare anche da terzino destro. 20. ARIAUDO Lorenzo (1989) Piede:Sx Difensore Centrale Terzino Sinistro Anno 2014/15 Squadra Sassuolo/Genoa Presenze 2 MV 4,75 FM 4, Ceduto a gennaio in prestito al Genoa, subisce un brutto infortunio e non gioca mai. Ora torna a Sassuolo, ma il giocatore è fuori dalle rotazioni del mister. Al momento potrebbe giocare solo in caso di emergenze. Giocatore pressoché inutile al fantacalcio. 28. CANNAVARO Paolo (1981) Piede:Dx Difensore Centrale Anno 2014/15 Squadra Sassuolo Presenze 25 MV 5,83 FM 5, Il difensore napoletano ha trovato a Sassuolo la sua giusta dimensione, e con Acerbi forma una coppia difensiva di buon valore, con la sua esperienza sarà ancora utile alla causa della squadra di Di Francesco. Il suo punto di forza per noi fantallenatori è soprattutto la titolarità, perché qualche cartellino di troppo gli fa scendere la sua fanta media voto. Rimane un buon acquisto a pochi crediti, soprattutto per chi gioca senza modificatore. 21. FONTANESI Leonardo (1996) Piede:Dx Difensore Centrale Anno 2014/15 Squadra Sassuolo Presenze 3 MV 6,17 FM 6, Il giovane difensore del Sassuolo ha firmato il suo primo contratto da professionista. Dotato di buona tecnica e discreta velocità, è bravo nel costruire il gioco da dietro. Nella squadra primavera ha giocato come difensore centrale, ma all'occorrenza può fare il terzino destro; infatti, complice qualche infortunio di Vrsaljko e Gazzola, ha già giocato tre volte in quel ruolo l'anno scorso in prima squadra, disimpegnandosi piuttosto bene. Giocatore che può essere preso in considerazione nei prossimi anni ma ad oggi, complice la giovane età e chiaramente il fatto che sarà solo una riserva, il suo acquisto non è consigliato. 23. GAZZOLA Marcello (1985) Piede:Dx Terzino Destro Anno 2014/15 Squadra Sassuolo Presenze 18 MV 5,61 FM 5, Classico giocatore più di sostanza che di qualità, fa il suo compito senza eccedere, anche quest'anno sarà la riserva di Vrsaljko come terzino destro. Data la predisposizione di quest'ultimo agli infortuni, Gazzola potrebbe giocare qualche partita in più, anche se c'è il rischio che durante il campionato possa essere insidiato dai giovani Fontanesi e Antei come primo rincalzo.

229 3. LONGHI Alessandro (1989) Piede:Sx Terzino Sinistro Anno 2014/15 Squadra Sassuolo Presenze 19 MV 5,74 FM 5, Vale più o meno lo stesso discorso fatto per Gazzola, svolge il suo lavoro soprattutto di copertura, senza dedicarsi troppo alla spinta sulla fascia. Sarà la riserva come terzino sinistro di Peluso. In ottica fantacalcistica è un giocatore da non prendere in considerazione neanche in leghe numerose. 13. PELUSO Federico (1984) Piede:Sx Terzino Sinistro Anno 2014/15 Squadra Sassuolo Presenze 28 MV 5,61 FM 5, È arrivato al Sassuolo l'anno scorso per dare maggiore forza, insieme a Vrsaljko, al ruolo dei terzini, punto debole della squadra neroverde. Da lui ci si aspettava sicuramente qualcosa in più. Nella Juventus, da dove il giocatore era stato prelevato, aveva avuto poco spazio, ma quando aveva giocato si era ben comportato; in più si pensava che una realtà come quella di Sassuolo si avvicinasse molto a quella di Bergamo, dove Peluso si era messo in mostra. Purtroppo i voti sono stati spesso deludenti e ci sono pure due espulsioni da segnalare. Si può acquistare a pochissimi crediti, perché sarà ancora lui il titolare a sinistra, sperando torni ad offrire le stesse prestazioni che gli abbiamo visto fare nell'atalanta. 26. TERRANOVA Emanuele (1987) Piede:Dx Difensore Centrale Anno 2014/15 Squadra Sassuolo Presenze 9 MV 5,67 FM 5, Doveva essere il difensore più appetibile della squadra quando il Sassuolo arrivò in serie A due anni fa, essendone il rigorista; purtroppo, la rottura del crociato per due anni consecutivi lo ha condannato a restare fuori dai campi da gioco per tanto tempo, esattamente 6 mesi il primo anno e 4 mesi il secondo. Il giocatore ha voglia di riscattarsi, ma di fatto è anche retrocesso nelle gerarchie del mister, quindi potrebbe essere rischioso affidarsi a lui in ottica fantacalcio perché potrebbe giocare poco. 11. VRSALJKO Sime (1992) Piede:Dx Terzino Destro / Terzino Sinistro / Centrocampista di Destra Anno 2014/15 Squadra Sassuolo Presenze 20 MV 6,13 FM 6, Il giovane terzino croato ha già dimostrato il suo valore percorrendo tutta la trafila nelle nazionali giovanili ed esordendo in nazionale maggiore già a 19 anni; anche in Italia lo abbiamo potuto ammirare prima al Genoa e poi al Sassuolo. Dotato di buona facilità di corsa, spinge molto sulla fascia destra portando diversi assist a noi fantallenatori (3 in 20 presenze quest'anno). Purtroppo come nota negativa i suoi numerosi infortuni, che rendono la sua presenza in campo molto discontinua. Corteggiato per tutta estate dal Napoli, alla fine è rimasto in Emilia. 8. BIONDINI Davide (1983) Piede:Dx Centrocampista Centrale Mediano Anno 2014/15 Squadra Sassuolo Presenze 24 MV 5,9 FM 5, Ormai la maggior parte dei fantallenatori lo conosce bene: tantissima corsa, voglia, gran cuore, ma anche piedi non propriamente educati. Il "Biondo" farà ancora parte della squadra questa stagione, avendo dimostrato solidità e affidabilità. Non sarà nell'ipotetico 11 titolare, ma entrerà certamente nelle rotazioni con un'alta possibilità di andare a voto a partita in corso essendo, al momento, la prima riserva a centrocampo. Tuttavia, fantacalcisticamente parlando, è meglio guardare altrove in quanto non porta bonus (13 goal in carriera su 403 partite) ed è sicuramente più a rischio malus; inoltre non dovrebbe partire titolare. 32. DUNCAN Joseph Alfred (1993) Piede:Sx Centrocampista Mediano Anno 2014/15 Squadra Sampdoria Presenze 22 MV 5,91 FM 6, Il giovane centrocampista ghanese è cresciuto in Italia, ed ha fatto parte di quell'inter primavera di Stramaccioni che vinse lo scudetto e la NextGen Series (una sorta di Champions League giovanile). Duncan è un mediano, mancino di piede, dotato di grande forza muscolare ed ottima capacità di contrastare l azione avversaria, ma può anche sfruttare un ottimo tiro che lo rende spesso pericoloso in fase offensiva quando si inserisce con o senza palla al piede. Può giocare come incontrista in un centrocampo a 4 o come mezzala in un centrocampo a tre. Probabilmente giocherà a sinistra, come spesso accaduto nel pre campionato, come già accaduto a Livorno e a Genova, anche se non è detto che possa spostarsi a destra ogni tanto. Dato

230 l'investimento (prestito, con obbligo di riscatto a 6 milioni) è facile immaginare che sarà il titolare in quella posizione. Per il fantacalcio, se cercate un giocatore con buona titolarità e media voto sufficiente, allora lui fa al caso vostro. Per quanto riguarda i bonus, ci sono sicuramente centrocampisti migliori di lui; tuttavia durante le partite di pre stagione ha mostrato di poter rendersi pericoloso in questo modulo, segnando qualche goal e fornendo pure qualche assist. Restiamo dell'idea che i bonus non siano proprio nelle sue corde, ma 3/4 goal all'anno ve li potrebbe regalare. 10. LARIBI Karim (1991) Piede:Sx Centrocampista di Sinistra Attaccante Esterno Sinistro Anno 2014/15 Squadra Bologna Presenze 37 MV 6,07 FM 6, Il ragazzo rientra a Sassuolo dopo un anno e mezzo di prestito nella serie cadetta, prima al Latina e poi lo scorsa stagione al Bologna, con cui ha conquistato la promozione. Potrebbe aver acquisito quell'esperienza che mancava e che non gli avevano permesso la conferma il primo anno del Sassuolo in Serie A. Col Bologna 43 presenze tra campionato, play off e Coppa Italia, condite da 8 reti e 12 assist, a confermare che a 24 anni è forse pronto al definitivo salto di qualità. Unico problema? La collocazione tattica. Di Francesco, nelle 10 presenze nella massima serie, lo aveva quasi sempre utilizzato nel centrocampo a 3, mentre il suo ruolo naturale è di ala sinistra con attitudini maggiormente offensive. Resta una validissima alternativa in casa nero verde, sebbene parta decisamente come riserva nelle gerarchie del Mister. Inoltre, l'allenatore potrebbe cercare di fare con Laribi lo stesso percorso di adattamento alla nuova posizione fatto con Missiroli. 4. MAGNANELLI Francesco (1984) Piede:Dx Centrocampista Centrale Mediano Anno 2014/15 Squadra Sassuolo Presenze 29 MV 5,91 FM 5, L'agognato rinnovo è finalmente arrivato, e il "Puma" è pronto a riprendersi le chiavi del centrocampo. La scorsa stagione è stata certamente positiva in quanto ha dimostrato di poter benissimo giocare a certi livelli nel ruolo di regista nel centrocampo a 3, lui che aveva caratteristiche più vicine al ruolo di interditore. Non parliamo di giocate alla Pirlo, ma comunque di un modo intelligente e semplice di gestire la squadra dando però anche molta importanza alla fase difensiva. Questa evoluzione è stata confermata dalle statistiche, che lo hanno visto tra i primi sia per palloni recuperati che per passaggi effettuati con successo. Anche qui, tuttavia, fantacalcisticamente parlando non è un top a centrocampo in quanto i bonus arrivano col contagocce, a differenza dei malus (250 partite tra A e B, appena 4 reti ma 60 ammonizioni). Ha però dalla sua due pregi: media voto buona e continua, e titolarità fissa; magari non la chiave delle vostre fantasquadre, ma un ottimo ed affidabile tappabuchi da mettere in caso di emergenza, specialmente nelle leghe numerose. 7. MISSIROLI Simone (1986) Piede:Dx Centrocampista Trequartista Anno 2014/15 Squadra Sassuolo Presenze 32 MV 5,98 FM 6, Probabilmente una delle sorprese più liete della scorsa stagione, dopo aver deluso decisamente le aspettative la stagione precedente, si è rifatto in quella appena conclusa. Lui che è un pallino di Di Francesco, ha dovuto riadattarsi al ruolo e ai compiti che gli sono stati richiesti, più di copertura e di impostazione, rispetto alle sue caratteristiche decisamente più offensive. Come nel caso di Magnanelli, si è conquistato una titolarità fissa con una media voto certamente positiva e costante. Inoltre, il "Missile" è riuscito a portare a casa anche 4 reti e 6 assist in 35 partite, risultando il 4 miglior marcatore della squadra e il primo se non si contano gli attaccanti. Questo non deve trarre in inganno, in quanto il centrocampo del Sassuolo non regala molti bonus, tuttavia Missiroli sembra aver scalato le gerarchie in molte fantasquadre; in leghe numerose si può giocare il posto per un 4 /5 slot. Approfondimento su Fantamagazine 6. PELLEGRINI Lorenzo (1996) Piede:Dx Centrocampista Centrale Anno 2014/15 Squadra RomaPrimavera Presenze 18 MV n.d. FM n.d Giovanili della Roma e arrivato in silenzio, ma non troppo, Pellegrini è stato pagato 1,25 milioni dal club di Squinzi; cifra che, se rapportata alla giovane età del ragazzo (classe 1996) e alla quasi totale inesperienza al di fuori delle giovanili (solo 23' contro il Cesena), diventa subito rilevante. Tra gli addetti ai lavori se ne parla un gran bene, lui che è un centrocampista centrale naturale. Tuttavia, non invitiamo a puntarci molto perché dovrebbe avere poco spazio essendo, quantomeno, la 2 riserva del reparto dopo Biondini, o forse addirittura la 3. Buon prospetto per il futuro, da prendere solo se si utilizza nella propria lega la formula coi primavera. 16. POLITANO Matteo (1993) Piede:Sx Attaccante Esterno Destro / Seconda Punta Anno 2014/15 Squadra Pescara Presenze 41 MV 6,11 FM 6,

231 Arrivato in prestito dalla Roma dopo un paio di stagioni molto positive a Pescara, con cui ha anche sfiorato la promozione. Completa il reparto degli esterni d'attacco, lui che gioca a destra nel tridente; sarà, quindi, il cambio di Berardi, anche se all'occorrenza può essere schierato sia come punta che come esterno a sinistra (dove però ha molta concorrenza). Profilo giovane e molto interessante, avrà tuttavia spazio solo da subentrante in quanto Berardi è titolare indiscusso e quindi, a differenza di Sansone Floro in perenne ballottaggio col primo in vantaggio, Politano giocherà da titolare solo in assenza di Berardi. Può essere preso in considerazione come scommessa, perché è stato quotato centrocampista, ma tenendo sempre presente del suo punto debole: la titolarità. 25. BERARDI Domenico (1994) Piede:Sx Attaccante Esterno Destro / Seconda Punta Anno 2014/15 Squadra Sassuolo Presenze 32 MV 6,33 FM 7, Non è più una sorpresa. 31 goal e 20 assist in 61 partite in Serie A a 20 anni, più di quanto preventivato pure da noi esperti. Numeri da capogiro e, al di là delle cifre, una classe cristallina che chi l'ha visto giocare non può negare. E' il centro del gioco del Sassuolo e quando non c'è la squadra segna circa la metà, facendo più fatica a giocare. E' stato riscattato interamente dal Sassuolo per 10 milioni, anche se la Juventus ha conservato il diritto di riacquisto per 18 milioni (e molto probabilmente verrà esercitato la prossima estate come accaduto con Zaza). Unico problema, come al solito, sono i cartellini gialli che continua ad accumulare per molti "falletti" inutili, sintomo che sotto questo punto di vista deve ancora maturare. Per questo motivo, che capita ne condizioni ogni tanto il voto, non è da considerarsi un primo slot. Tuttavia, a maggior ragione nelle leghe numerose, il secondo slot potrebbe ormai esserselo conquistato. Da non sottovalutare il ruolo di rigorista in una squadra che di tiri dal dischetto nelle ultime 2 stagioni ne ha conquistati ben 14 (7 per stagione). 92. DEFREL Grégoire (1991) Piede:Sx Seconda Punta / Ala Anno 2014/15 Squadra Cesena Presenze 34 MV 5,99 FM 6, Di nazionalità francese è cresciuto calcisticamente a Parma. Dopo aver giocato un anno nel Foggia in lega pro, viene acquistato dal Cesena, due anni in serie B, e poi finalmente la sua maturazione calcistica l'anno scorso in serie A, con 9 gol e 2 assist all'attivo. Ora arriva a Sassuolo per sostituire Zaza, come punta centrale, un ruolo non propriamente il suo, visto che il giocatore, dotato di ottima tecnica e rapidità, ama svariare su tutto il fronte offensivo, cercando inserimenti partendo da più lontano per sfruttare la sua rapidità. È stato comunque uno degli obiettivi del Sassuolo, quindi vedremo come intende inserirlo Di Francesco nella squadra, magari anche come "falso nueve". Per le nostre rose può essere un buon acquisto, potrebbe arrivare a ridosso, se non proprio in doppia cifra, un terzo slot in lega a FALCINELLI Diego (1991) Piede:Sx Punta Centrale Anno 2014/15 Squadra Perugia Presenze 37 MV 6,14 FM 7, Tornato in Emilia dopo il prestito al Perugia, Falcinelli potrebbe finalmente diventare un elemento fisso nella rosa del Sassuolo la prossima stagione. Ha vissuto le ultime quattro in prestito nella Juve Stabia, a Lanciano e a Perugia, mostrando importanti miglioramenti sia a livello di gioco che di cifre. E' una punta centrale, che all'occorrenza può agire come attaccante esterno a sinistra. Ha ben impressionato durante il pre campionato e pare aver definitivamente superato Floccari nelle gerarchie. Dovrebbe essere il primo cambio di Defrel come punta centrale, ma data la duttilità dell'ex Cesena, che gli permette di giocare anche da esterno, Falcinelli potrebbe avere più spazio di quello previsto per il classico "cambio". 83. FLORO FLORES Antonio (1983) Piede:Dx Seconda Punta / Esterno Sinistro / Punta Centrale Anno 2014/15 Squadra Sassuolo Presenze 25 MV 5,86 FM 6, La scorsa stagione non è stato all'altezza delle aspettative. Ci si aspettava, come il campionato precedente, un giocatore in grado di giocare con regolarità, anche da titolare, e portare a casa bonus importanti (perfetto in coppia con Sansone). Purtroppo, sebbene non siano mancate le presenze, la media voto è stata insufficiente e i bonus appena un paio. E' un grandissimo professionista, rispettato dalla piazza, ma a livello fantacalcistico la sua appetibilità cala anche a causa dell'approccio tattico imposto da Di Francesco la scorsa stagione, fatto molto di ripartenze; così lui, che già si è dovuto riadattare alla posizione di attaccate esterno, si trovava, inoltre, defilato e molto lontano dalla porta, faticando a rendersi pericoloso. In questo inizio di

232 stagione è invece stato l'uomo in più del Sassuolo, con 2 goal in 2 partite, e lo abbiamo visto decisamente in forma sin dalle amichevoli di pre campionato. Prenderlo da solo è comunque rischioso perché il ballottaggio con Sansone è serratissimo; non in coppia può essere tranquillamente acquistato in leghe numerose. 99. FLOCCARI Sergio (1981) Piede:Dx Punta Centrale Anno 2014/15 Squadra Sassuolo Presenze 20 MV 5,7 FM Un profilo che ormai conosciamo bene: giocatore di grande esperienza con una carriera più che discreta. In molte uscite nel pre campionato non è stato utilizzato, e per la partita di Coppa Italia col Modena nemmeno convocato. Alla fine è rimasto in nero verde, ma dovrebbe essere l'ultima scelta nelle gerarchie di Di Francesco per quanto riguarda il reparto offensivo. 17. SANSONE Nicola (1991) Piede:Dx Attaccante Esterno Sinistro / Seconda Punta Anno 2014/15 Squadra Sassuolo Presenze 34 MV 5,94 FM 6, Una delle pochissime delusioni la scorsa stagione, fantacalcisticamente parlando. Prestazioni altalenanti, a volte molto positive, altre incolori, tanto che sul finire del campionato si è seduto spesso in panchina (forse anche complici le sirene di mercato). A livello di bonus ci si aspettava di più: la prima stagione in maglia neroverde mise a segno 5 reti in 12 presenze, mentre la scorsa stagione ha mantenuto lo stesso quantitativo di goal con il doppio delle partite giocate. Detto ciò, è comunque importante ricordare che stiamo parlando di un giocatore molto interessante, rapido e con un ottimo dribbling, nel giro della nazionale e che ha nelle sue corde almeno 2/3 goal in più rispetto alla cifra dello scorso anno. Da prendere perché ha ampi margini di crescita soprattutto a livello mentale, vista la giovane età. Dovrebbe essere il titolare a sinistra, ma in fortissimo ballottaggio con Floro; in leghe numerose può essere il classico colpo: 5 /6 slot titolare a pochissimi crediti. Eusebio Di Francesco è un allenatore classe 69, dunque giovane, e di grande prospettiva. Ex giocatore di alto livello, ha vestito la maglia tra gli altri della Roma e della Nazionale, con ottimi risultati. E al suo sesto anno in panchina, con risultati davvero positivi : due promozioni, dalla C alla B con il Pescara e dalla B alla A con il Sassuolo, due salvezze sempre con le medesime squadre, e un esonero in serie A con il Lecce. Caratterialmente è un mister coriaceo, grintoso come era da giocatore. E un discepolo di Zeman, dunque adotta il 4 3 3, ma non è un emulo del maestro: se la prima stagione in A aveva adottato uno stile con maggiore possesso palla, lo scorso anno ha cambiato il suo approccio e, volendo sfruttare la rapidità dei suoi 3 attaccanti, ha adottato uno stile più attento dietro e mirato a sfruttare le ripartenze. Questo ha portato la squadra a subire meno reti e a dare una solidità difensiva che la stagione precedente non aveva (almeno fino alla serie di infortuni che hanno colpito proprio la difesa). Dei terzini, solo Vrsaljko tende a spingere, se no fanno un ruolo di maggiore copertura, e i centrali salgono solo sui tiri dalla bandierina. I centrocampisti devono essere ordinati, effettuare principalmente ruolo di copertura ed essere pronti a lanciare le punte in velocità; le due mezzali si impegnano anche in qualche taglio inserimento in area, anche se non è una priorità. Gli attaccanti fanno un grandissimo lavoro, dovendo pressare i portiere e difensori avversari quando sono in fase di possesso palla, coprire fino alla propria area (lavoro che impegna i due esterni di attacco) ed essere pronti a ripartire in contropiede per punire in velocità non appena si riconquista il possesso. Importante ricordare che questo gioco ha confermato di riuscire, anche grazie all'abilità nel saltare l'uomo degli esterni, di poter portare alla squadra di Di Francesco un certo numero di rigori a favore. Questo stile di gioco ha fatto sì che il Sassuolo, la scorsa stagione, facesse più fatica con le squadre mediopiccole, tendenzialmente più chiuse e che attaccano di meno pur di non lasciare spazi, che con le grandi, che tendono ad impostare la manovra e a dominare il gioco. Importante sottolineare che Di Francesco, seppur molto legato al 4 3 3, in casi di emergenza non disdegna il cambio modulo con il e il le possibili alternative.

233 Consigli sarà il titolare anche questa stagione, dopo la scorsa stagione, sicuramente positiva, e l'investimento economico importante fatto per portarlo in Emilia. Poi c'è Pegolo che nonostante abbia avuto richieste da squadre soprattutto di serie B ha deciso di rimanere a Sassuolo dove gli spetterá il ruolo di secondo portiere. Infine Pomini, che ha appena rinnovato, farà parte della rosa anche la prossima stagione, la dodicesima, ma questa volta lo farà da terzo portiere molto probabilmente. Spoiler: Mostra POR Consigli, Pegolo, Pomini In grassetto i probabili titolari I giocatori sono disposti in ordine decrescente di possibilità d'impiego La difesa titolare è: Vrsaljko Cannavaro Acerbi Peluso. In panchina pronti a sostituire eventuali infortunati o squalificati ci saranno Antei e Terranova per quanto riguarda il reparto centrale e Gazzola e Longhi sugli esterni. Più indietro nei ballottaggi abbiamo il giovane Fontanesi che pur essendo un centrale, può essere utilizzato anche da terzino destro, come è già capitato lo scorso anno ed infine Ariaudo che è rimasto a Sassuolo ma sarà l'ultima scelta come centrale o come terzino sinistro. Spoiler: Mostra TD Vrsaljko, Gazzola, Fontanesi DC Cannavaro, Terranova, Antei, Fontanesi DC Acerbi, Terranova, Antei, Ariaudo TS Peluso, Longhi, Ariaudo In grassetto i probabili titolari I giocatori sono disposti in ordine decrescente di possibilità d'impiego Nel centrocampo a 3 di Di Francesco è certo del posto capitan Magnanelli, protagonista di tante battaglie e importante nell economia del gioco neroverde. Missiroli è certo del posto come mezzala destra. Duncan sará invece il titolare nel ruolo di mezzala sinistra. Tuttavia, è importante sottolineare che le posizioni di Missiroli e Duncan non saranno fisse in quanto durante le amichevoli di pre campionato sono stati usati entrambi sia a destra che a sinistra (soprattutto Missiroli giocherà probabilmente a destra quando in campo ci sarà il ghanese, e a sinistra quando giocherà Biondini). In panchina abbiamo Biondini che sarà il primo cambio a destra e Laribi che lo sarà a sinistra, attenzione però che il giocatore ex Bologna può essere utilizzato in caso di emergenza anche nel tridente offensivo, o a destra o a sinistra, questo potrebbe portarlo ad avere un buon minutaggio. Il giovane Pellegrini sembra più indietro nelle gerarchie vista l'età e la poca esperienza nella massima serie. Spoiler: Mostra Confermato Berardi sulla destra; Il talento di Cariati Marina avrà spazio con Di Francesco al massimo livello, grande fiducia su di lui e conoscenza esatta dei movimenti del mister. Ci sono tutti gli ingredienti per

234 confermarsi ad alti livelli. Il cambio di Berardi a destra sarà molto probabilmente Politano, in prestito dalla Roma. Defrel giocherà quasi sicuramente al centro dell'attacco, con Falcinelli che sarà la sua riserva, considerato che Floccari è ormai più indietro nelle gerarchie. Sulla sinistra invece il ballottaggio tra Sansone e Floro Flores è praticamente alla pari; noi mettiamo Sansone titolare perché più bravo nella fase difensiva, mentre Floro Flores può essere anche più pericoloso da subentrante. Resta il fatto che chi resta in panchina sarà il più delle volte il primo ad entrare. Attenzione però, perché le caratteristiche di Defrel, più una seconda punta o un esterno di attacco che una punta centrale vera e propria, potrebbero portare Di Francesco a diverse rotazioni durante l'arco della stagione, a maggior ragione di fronte ad eventuali squalifiche o infortuni. Quindi, solo Berardi ha la posizione fissa a destra e Falcinelli e Floccari al centro. Tutti gli altri potrebbero essere schierati nei vari settori dell'attacco (Floro e Defrel sia da esterno che da centrale, Politano e Sansone su entrambe le fasce). Non è quindi scontata la posizione di Defrel al centro dell'attacco. Spoiler: Mostra AD Berardi, Politano, Sansone AC Defrel, Falcinelli, Floccari AS Sansone, Floro Flores, Laribi In grassetto i probabili titolari I giocatori sono disposti in ordine decrescente di possibilità d'impiego Spoiler: Mostra CONSIGLI ANTEI_CANNAVARO_ACERBI _VRSALJKO MAGNANELLI_MISSIROLI_PELUSO BERARDI_DEFREL SANSONE 1) Berardi 2) Floro Flores 3) Falcinelli - Punizioni: Floro Berardi Laribi Sansone - Angoli: Berardi Sansone Duncan Floro Magnanelli

235 - BERARDI: A 21 anni ha già alle spalle due campionati di serie A da protagonista, con numeri eccezionali per un giovane della sua età. In questi due anni è cresciuto anche come continuità di rendimento, migliorando sensibilmente la media voto, oltre al bottino di bonus che già abitualmente porta con se. Sarà l'uomo in più della squadra, con un allenatore che sa metterlo sempre nelle condizioni per esprimersi al meglio. Unico neo, le tante ammonizioni inutili che prende, ma sempre in ottica di crescita, si può anche pensare che queste potrebbero se non altro diminuire.

236 - ACERBI: Grandissima stagione quella scorsa per lui, grazie alla quale ha anche conquistato la convocazione in nazionale. Dopo il tumore che lo aveva colpito, il ragazzo è guarito e si è conquistato un posto da titolare fisso a suon di ottime prestazioni. Ottima media voto, quindi utile anche in ottica modificatore, si è rende pericoloso anche in fase offensiva (3 reti per lui lo scorso anno). Unico neo sono i cartellini, con una media di 1 ogni 4 partite; ma essendo un difensore, è anche abbastanza normale. In un reparto difensivo ormai collaudato dovrebbe confermare quanto fatto vedere lo scorso anno, e se i tanti infortuni non colpiranno la difesa come accaduto la scorsa stagione, potrebbe anche migliorare il suo rendimento. Approfondimento su Fantamagazine - PELUSO: Se l'anno scorso poteva essere un buon acquisto low cost, quest'anno possiamo dire di lasciarlo perdere. È sicuramente il meno appetibile tra i difensori titolari del Sassuolo, media voto pessima con due espulsioni all'attivo nel campionato scorso. Partirà titolare, ma nel corso della stagione se dovesse mantenere certi standard bassi, potrebbe anche rischiare di finire in panchina. Il fatto che la società sia interessata all'acquisto di un terzino sinistro, la dice lunga sul fatto che ormai stia perdendo la fiducia nel giocatore. - BIONDINI: Di sicuro quello che non manca a questo giocatore è l'impegno, la grinta e la voglia di rendersi utile per la squadra, ma sono caratteristiche che a noi fantallenatori non interessano. Quello che ci interessa sapere, è che il giocatore è predisposto ai malus più che ai bonus, che non offre nessuna garanzia di titolarità, ed ha voto ci andrà per lo più da subentrante. Insomma, un giocatore di nessuna utilità al fantacalcio, meglio guardare altrove. - DUNCAN: Le qualità del giovane centrocampista ghanese le conosciamo, forza fisica e tanta corsa; doti che ha già messo ampiamente in mostra in questo inizio di campionato e che lo portano ad avere un buon rendimento in termini di voti. Se la fase difensiva quindi gli viene naturale, l'abilità di mister Di Francesco nel lavorare con i giovani potrebbe portarlo ad avere un miglioramento anche nella fase offensiva. E' quindi in grado di offrirvi titolarità, buoni voti e magari anche qualche bonus in più di quello che ci si potrebbe aspettare; e scusate se è poco. - DEFREL: Non aveva mai segnato così tanto come l'anno scorso, perché dovrebbe fermarsi ora? Ci si aspetta tanto da lui, in termini di bonus, potenzialmente è un attaccante da doppia cifra, con Berardi potrebbe formare una bella "coppia del gol" - FLORO FLORES: L'anno scorso aveva promesso 10 gol al presidente Squinzi, ma poi sappiamo tutti come è andata a finire, quest'anno poche parole ma sta già dimostrando in questo pre campionato di essere in forma, segnando più di tutti in queste prime uscite stagionali. Come detto, l'approccio tattico di Di Francesco lo costringe ad un lavoro di sacrificio nella fase difensiva ed a volte si trova molto lontano dalla porta, ma ora il giocatore sta dimostrando di poter fare questo lavoro. Che magari sia questo l'anno dei 10 gol? - LEONARDO FONTANESI:: Può giocare sia come centrale che come terzino destro, ed è proprio in

237 questo ruolo che lo abbiamo visto le ultime partite di campionato, complici gli infortuni di Vrsaljko e Gazzola e la salvezza raggiunta in anticipo. Il ragazzo ha giocato ottime partite, dove la squadra conquistò 1 pareggio e 2 vittorie, tra cui quella contro il Milan. Questa stagione, dovrebbe avere poco spazio, ma data la possibile partenza di Vrsaljko, e la tendenza agli infortuni del croato, non è detto che non possa essere utilizzato da mister Di Francesco, che certo non disdegna a dare anche ai più giovani responsabilità importanti. Spoiler: Mostra Sicuri che Pegolo non si riprenderà il posto da titolare? Assolutamente sì. Consigli è il titolare e Pegolo, se resterà in nero verde, giocherà solo se l'ex Atalanta sarà infortunato o squalificato. Possibile qualche cambiamento gerarchico in difesa? Quella segnalata è la difesa centrale e difficilmente accadrà qualcosa per scelte tattiche e non per infortuni o squalifiche. Tuttavia è importante sottolineare che Antei e Terranova potrebbero avere spazio ogni tanto, visto che Di Francesco tende comunque a fare girare i centrali (comunque raramente e con poche possibilità di previsione). Secondo voi Missiroli confermerà le prestazioni della scorsa stagione? Ovviamente ce lo auguriamo, ma non siamo degli indovini, purtroppo. Sicuramente sarà titolare e potrebbe aver definitivamente trovato la sua collocazione tattica. Il rendimento è stato costante e fondamentale per la squadra, della quale è risultato uno dei migliori durante tutta la stagione. Resta un centrocampista che garantisce titolarità e una discreta media voto, mentre sui bonus meglio essere più cauti. Centrocampista da leghe numerose. Bonus a centrocampo e in difesa? Pochi e poco prevedibili; come al solito, quasi tutti i goal arriveranno dagli attaccanti, mentre per gli altri resteranno solo le briciole. Difensori e centrocampisti del Sassuolo da valutare principalmente per titolarità e media voto, meno sotto il punto di vista dei bonus. In attacco chi consigliate? Berardi sicuramente, anche perché batte i rigori in una squadra che tende e portare a casa un discreto numero di tiri dal dischetto durante l'arco di tutta la stagione. Poi Defrel che è appena arrivato dal Cesena e che dovrà garantire la doppia cifra in termini di reti segnate. Gli altri, Sansone e Floro Flores in primis, sono da considerarsi più a rischio visto il rendimento altalenante, anche se appetibili se pensiamo alle leghe numerose. Tutti i contenuti redatti dal Gruppo Esperti presenti nelle Schede Estive, Schede Partita, Topic Squadra sono riservati e di proprietà di Gruppo Esperti.it. L'art. 65 LDA prevede la libera riproduzione di articoli se la riproduzione non è stata espressamente riservata; ne è pertanto vietata la riproduzione parziale e/o totale in assenza di nostra autorizzazione. Alle violazioni si applicano le sanzioni previste dagli art. 171, 171 bis, 171 ter, 174 bis e 174 ter della legge 22 aprile 1941, n. 633.

238 3 5 2 PADELLI MAKSIMOVIC*** GLIK MORETTI PERES BENASSI GAZZI BASELLI AVELAR BELOTTI QUAGLIARELLA

239 Avelar [50%] Zappacosta [50%] Benassi [70%] Acquah [30%] Gazzi [60%] Vives [40%] Belotti [40%] Maxi Lopez [30%] Martinez [30%] La spiegazione dei ballottaggi la trovate nelle annotazioni tattiche. ***a causa della rottura del quinto metatarso il giocatore si dovrà operare e starà fuori circa 2 mesi. Vedi annotazioni tattiche. ACQUAH Hoffenheim, Centrocampista. AVELAR Cagliari, Difensore. OBI Inter, Centrocampista. BASELLI Atalanta, Centrocampista. ZAPPACOSTA Atalanta, Difensore. ICHAZO Danubio, Portiere. BELOTTI Palermo, Attaccante. PRCIC Rennes, Centrocampista. EL KADDOURI Napoli, Centrocampista. A. GONZALEZ Lazio, Centrocampista. BASHA Svincolato, Centrocampista. MASIELLO Svincolato, Difensore. BARRETO Svincolato, Attaccante. DARMIAN Man. United, Difensore. LARRONDO Rosario Central, Attaccante. STEVANOVIC Rescissione del contratto, Centrocampista. GOMIS Lys Frosinone, Portiere (prestito). VESOVIC Spezia, Difensore. SUCIU Lecce, Centrocampista (prestito). 13. CASTELLAZZI Luca (1975) Piede: Dx Portiere Anno 2014/2015 Squadra Torino Presenze 0 MV n.d. FM n.d Ha rinnovato ancora per una stagione ma il 40enne ex Inter difficilmente vedrà mai il campo.

240 28. ICHAZO Salvador (1992) Piede: Dx Portiere Anno 2014/2015 Squadra Torino Presenze 1 MV 6,00 FM 6, Nonostante i problemi nel riscatto a fine stagione, alla fine è stato confermato nella rosa granata ed acquistato a titolo definitivo. Sarà il vice Padelli. 1. PADELLI Daniele (1985) Piede: Dx Portiere Anno 2014/2015 Squadra Torino Presenze 25 MV 5,97 FM 4, Nonostante non sia un fenomeno e la papera sia sempre dietro l angolo pare inspiegabilmente godere della fiducia completa del Mister e della società. Sarà il titolare ma pensateci bene prima di comprarlo. 26. AVELAR Danilo Fernando (1989) Piede: Sx Terzino sinistro Anno 2014/2015 Squadra Cagliari Presenze 31 MV 5,63 FM 5, È il primo colpo del mercato estivo di Petrachi. È stato rilevato a titolo definitivo dal Cagliari e, nonostante la retrocessione, l anno scorso ha fatto capire di avere buone doti di spinta ed una discreta tecnica che gli ha permesso di tirare rigori e punizioni. Difficilmente lo farà anche qui ma sotto la sapiente guida di Ventura i giocatori danno il meglio e pure lui non sarà da meno. L unica incognita è sulla titolarità vista la presenza in rosa di Zappacosta e Peres. 5. BOVO Cesare (1983) Piede: Sx Difensore centrale Anno 2014/2015 Squadra Torino Presenze 14 MV 6,04 FM 5, L esperto difensore centrale classe 83 si farà trovare pronto ogni qual volta sarà chiamato in causa. Sarà il prescelto a sostituire l'infortunato Maksimovic ma fate attenzione: pure lui non è una roccia e spesso accuserà qualche acciacco. 25. GLIK Kamil (1988) Piede: Dx Difensore centrale Anno 2014/2015 Squadra Torino Presenze 32 MV 6,33 FM 6, Il Capitano incarna tutto lo spirito granata: grinta, attaccamento alla maglia, onore. 18. JANSSON Pontus (1991) Piede: Dx Difensore centrale Anno 2014/2015 Squadra Torino Presenze 7 MV 5,71 FM 5, Lo svedesone offre buone prove quando gioca, soprattutto in casa. L altezza e la prestanza fisica lo rendono bravo nell anticipo e discretamente pericoloso nei piazzati offensivi. Il vice Glik per antonomasia. 19. MAKSIMOVIC Nikola (1991) Piede: Dx Difensore centrale, Terzino destro Anno 2014/2015 Squadra Torino Presenze 25 MV 5,78 FM 5, Il mercato estivo si è acceso anche intorno al suo nome nonostante le prestazioni non sempre siano state all altezza della valutazione che la società fa per lui. In casa si può benissimo schierare anche grazie al fattore mura amiche che nel Torino è molto rimarcato ma per rivederlo in campo dovremo attendere: durante un allenamento con la Nazionale si è rotto il metatarso, infortunio che lo costringerà ad uno stop di circa 2 mesi. 3. MOLINARO Cristian (1983) Piede: Sx Terzino sinistro Anno 2014/2015 Squadra Torino Presenze 22 MV 5,77 FM 5, È reduce da una stagione deludente nella quale non ha mai impressionato deficitando un po in fase di spinta. Quando ha giocato difficilmente è riuscito a fare più del semplice compitino. Con l arrivo di Avelar è una riserva. 24. MORETTI Emiliano (1981) Piede: Sx Difensore centrale Anno 2014/2015 Squadra Torino Presenze 35 MV 6,06 FM 6, Vero Stakanovista della squadra. Il 33enne si è guadagnato la chiamata in Nazionale da parte di Conte grazie a prestazioni sicure ed impeccabili. Certezza per quanto riguarda la titolarità, difficilmente incappa in

241 sbavature. Ottima pedina da modificatore di difesa. 33. PERES Bruno (1990) Piede: Dx Terzino destro Anno 2014/2015 Squadra Torino Presenze 33 MV 6,02 FM 6, Che sorpresa Peres! La scorsa estate è arrivato in sordina ma si è guadagnato la maglia da titolare grazie a prestazioni al di sopra di ogni previsione. Esplosivo sulla fascia, corre dribbla crossa e tira. Il suo gol nel derby è probabilmente nella Top 3 dei gol più belli dello scorso campionato, se riuscisse ad essere più costante e si facesse ammonire di meno sarebbe un Top assoluto del reparto. 21. SILVA Gastòn (1994) Piede: Sx Difensore centrale, Terzino sinistro Anno 2014/2015 Squadra Torino Presenze 4 MV 6 FM 5, Lo scorso anno non ha avuto troppo modo di dimostrare le proprie capacità: per lui solo 4 presenze in tutto il Campionato e qualche apparizione in Europa League. Il ruolo è di vice Moretti ma in quel poco che abbiamo visto purtroppo non sembra all altezza del titolare. 7. ZAPPACOSTA Davide (1992) Piede: Dx Terzino destro Anno 2014/2015 Squadra Atalanta Presenze 28 MV 5,95 FM 6, Ottimo acquisto nato dall asse Torino Bergamo, il nazionale U21 ha affascinato Ventura per capacità e duttilità con la maglia dell Atalanta. È impiegabile in tutti i ruoli della fascia destra ma presumibilmente interpreterà l esterno del centrocampo a 5 mettendo a disposizione della squadra corsa e qualità. 6. ACQUAH Afriyie (1992) Piede: Dx Mezzala destra, Mediano Anno 2014/2015 Squadra Sampdoria Presenze 24 MV 5,67 FM 5, È stato liquidato forse troppo frettolosamente dalla Sampdoria ed il Torino ne ha approfittato. Ufficialmente arriva dall Hoffenheim ma lo conosciamo molto bene visto l ultimo anno passato con la casacca blucerchiata: mediano/centrocampista di presenza, può essere impiegato come mezz ala di contenimento oppure come mediano di rottura. Non parte in cima alle gerarchie ma farà le sue presenze. 16. BASELLI Daniele (1992) Piede: Dx Regista, Mezzala Anno 2014/2015 Squadra Atalanta Presenze 20 MV 5,95 FM 5, Ecco il colpaccio dall Atalanta! Gli addetti ai lavori reputano il ragazzo uno dei più talentuosi della sua generazione. Nel giro della Nazionale come Benassi e Zappacosta, si aggiunge al gruppo di giovani italiani sotto la guida sapiente di Ventura. Può interpretare sia il regista che la mezz ala ma il Mister sembra intenzionato a dargli il ruolo che fu di El Kaddouri: mezz ala destra che unisce tecnica e velocità di pensiero. È dotato di un buon piede quindi è probabile che gli angoli e qualche punizione saranno affidate a lui. 15. BENASSI Marco (1994) Piede: Dx Mezzala Anno 2014/2015 Squadra Torino Presenze 23 MV 5,87 FM 6, Benassi nell ultimo anno è migliorato molto. Certo, ancora ha dei limiti di continuità e spesso si fa ammonire troppo ingenuamente ma il ragazzo ha tutto per diventare un buonissimo giocatore. Il suo inserirsi in area lo rendono abbastanza appetibile al fantacalcio grazie alla potenzialità di bonus. Se solo aggiustasse la mira 8. FARNERUD Alexander (1984) Piede: Sx Mezzala sinistra Anno 2014/2015 Squadra Torino Presenze 19 MV 5,97 FM 6, Al termine della stagione scorsa il nostro vikingo si è rotto di nuovo il crociato. È quindi alle prese con un infortunio piuttosto lungo e difficilmente lo rivedremo a breve in campo. 14. GAZZI Alessandro (1983) Piede: Sx Mediano Anno 2014/2015 Squadra Torino Presenze 29 MV 6,07 FM 5, A seguito di un 2013/2014 da dimenticare il 2014/2015 è stato un grandissimo anno per lui: ha dimostrato come il suo contributo possa essere fondamentale per gli equilibri di squadra nonostante non eccella in tecnica. Il suo ruolo di frangiflutti davanti alla difesa è stata di fondamentale importanza e si presume che

242 anche quest anno verrà tenuto in grande considerazione dal Mister. 4. OBI Joel (1991) Piede: Sx Mezzala sinistra Anno 2014/2015 Squadra Inter Presenze 9 MV 5,67 FM 5, È utilizzabile come interno, come mezz ala e perfino come esterno di centrocampo. Questa sua duttilità lo rende quasi un Jolly nella rosa di Ventura anche se il Mister nelle amichevoli lo ha sempre alternato a Baselli come mezz ala sinistra. 23. PRCIC Sanjin (1993) Piede: Dx Centrocampista centrale/regista Anno 2014/2015 Squadra Rennes Presenze 17 MV nd FM nd E arrivato come ultimo colpo di questo fantastico mercato granata. Il giovane bosniaco era stato notato anche dagli scout del PSG grazie alle buone prestazioni offerte lo scorso anno con la maglia del Rennes. E un centrocampista centrale di qualità che all occorrenza può anche essere impiegato come regista basso e perfino come ala. Oltre alla giovane età ha quindi dalla sua anche caratteristiche come duttilità e tecnica. Sotto la guida di Ventura può diventare un giocatore interessante. 20. VIVES Giuseppe (1980) Piede: Dx Mediano Anno 2014/2015 Squadra Torino Presenze 27 MV 5,85 FM 5, Vives lo scorso anno è stato irriconoscibile: lento, macchinoso, senza idee. Il regista che avevamo ammirato solo 2 anni fa sembra essersi perso per strada ed i suoi 35 anni non depongono troppo a suo favore. Farà qualche presenza alternandosi con Gazzi ma fantacalcisticamente non è molto utile. 22. AMAURI Carvalho de oliveira (1980) Prima Punta Anno 2014/2015 Squadra Torino Presenze 17 MV 5,82 FM 5, BELOTTI Andrea (1993) Piede: Dx Punta Anno 2014/2015 Squadra Palermo Presenze 31 MV 5,97 FM 6, Il rinforzo in attacco tanto atteso, Il Gallo arriva a Torino su esplicita richiesta di Ventura pronto a sgrezzare questo talento. Tutto l'ambiente crede molto in lui ed è pronto a ripagare queste aspettative. La coppia con la Quaglia sembra ben promettere, i due sono complementari e ci aspettiamo da parte sua una buona stagione. 11. LOPEZ Maximilian Gaston (1984) Piede: Dx Punta Centrale Anno 2014/2015 Squadra Torino Presenze 29 MV 5,95 FM 6, Io per prima non avrei mai creduto che Maxi Lopez potesse fare quello che ha fatto in maglia granata. La galina de oro sembra rinata sotto l ombra della Mole e lui stesso sembra trovarsi a meraviglia con compagni e società. Il rinnovo con conguaglio economico dovrebbe essere ad un passo e sicuramente Maxi avrà un ruolo centrale nella squadra di Ventura. Magari non sarà sempre titolare ma ha dimostrato di saper colpire anche a gara in corso. 17. MARTINEZ Josef (1993) Piede: Sx Seconda Punta Anno 2014/2015 Squadra Torino Presenze 23 MV 5,54 FM 5, Altro giovane che nel corso della stagione è cresciuto moltissimo. Martinez ha le capacità per diventare un buonissimo giocatore ma prima deve imparare ad essere più cinico sottoporta anche per poter sfruttare al meglio la velocità straripante delle sue ripartenze. Si alternerà con Maxi, mercato permettendo. 27. QUAGLIARELLA Fabio (1983) Piede: Dx Seconda punta/prima punta Anno 2014/2015 Squadra Torino Presenze 34 MV 6,28 FM 7, La Quaglia è l inamovibile della coppia d attacco. Se non si fosse infortunato sul finale di stagione avrebbe potuto tranquillamente superare il record personale di gol in stagione (13). Rigorista designato ed a volte tira anche le punizioni dirette. Da lui dovete aspettarvi buona media voto e bonus.

243 La descrizione dell'allenatore ci è stata gentilmente offerta da Billy Costigan ed Ed&Al con la supervisione di noi esperti. Spoiler: Mostra Moduli utilizzati: Giampiero Ventura è il padre del 442 "moderno" ma che lui stesso definisce 424, straordinariamente interpretato in provincia, a Pisa, Bari ed inizialmente a Torino, ed ispirando moltissimi altri allenatori italiani (Conte su tutti). Si diploma a Coverciano tuttavia con una tesi sul "possesso palla nel 343" modulo che lui predilige nettamente più degli altri e che ha riproposto, seppur con qualche variante tattica a Torino, ormai squadra che gioca a memoria un sistema di gioco figlio del 343, vale a dire il Attualmente utilizza un 3 5 2, evoluzione del 424, che in fase di non possesso diventa un Tipo di gioco: Il tecnico ligure è ormai definito il Demiurgo del calcio italiano. E' una accezione senza dubbio azzeccatissima e calzante per un allenatore che, nel corso degli anni, è riuscito a fare esprimere a tutte le squadre che ha allenato un calcio propositivo e divertente riuscendo a tirare fuori il meglio dai giocatori a disposizione. Alla fine della scorsa stagione gran parte degli addetti ai lavori ed appassionati riteneva che le fortune del Torino in Serie A, e di Ventura, fossero attribuibili a giocatori come Cerci ed Immobile. Il rendimento del Torino dopo la stagione attuale, ed allo stesso tempo quello(scarso mediocre) dei giocatori in questione in altri lidi, confermano invece le capacità del tecnico genovese. Per capire l'evoluzione del 424 di Ventura al 352, ed i motivi del passaggio a quest'ultimo sistema di gioco, bisogna partire da un concetto fondamentale del mister: in costruzione bassa non si butta MAI palla, nemmeno il portiere salvo rarissimi casi rinvia lungo. Ventura preferisce il giropalla basso tra i difensori piuttosto che rinviare lungo con il 50% di possibilità di mantenere il possesso palla. L'introduzione di un centrale in più garantisce di ottenere generalmente sempre la superiorità numerica 3vs2 sulle punte avversarie ed evitare con più facilità le manovre di pressing avversario. La maggior parte delle volte, dopo un giropalla tra i 3 difensori+portiere(a cui è chiesta una tecnica di base buona nel passaggio e controllo orientato), si cerca di liberare spazio e tempo di giocata per un centrale difensivo che cerca generalmente la giocata lunga sulle punte alle quali è chiesto di rimanere sempre vicine. A questo punto intervengono a rimorchio i centrocampisti che sono chiamati ad accorciare velocemente per raccogliere lo scarico dell'attaccante. Una delle mancanze del Torino di quest'anno è stato l'apporto dei centrocampisti centrali che non avevano nelle loro caratteristiche l'incursione, pagando anche la leggera involuzione di un giocatore talentuoso come El Kaddouri e soprattutto le difficoltà di ambientamento di Sanchez Mino giocatore con le caratteristiche ideali. La manovra quindi, constatando queste mancanze, si spostava sulle fasce cercando il fondo e l'imbeccata della punta su cross; il Torino della scorsa stagione ha avuto una leggera involuzione dal punto di vista della vena realizzativa, attribuibile comunque alla diversa caratura tecnica di giocatori come Immobile e Cerci rispetto a quagliarella ed amauri. Giocatori di buonissimo livello ma ai quali mancavano caratteristiche ideali per la gestione di un'altra fase prediletta di Ventura, vale a dire le transizioni mediante ricerca della profondità dei tagli della punta(immobile) e dell'uno contro uno in campo aperto(cerci). Con quella tipologia di giocatori il Torino poteva permettersi di difendere più basso o comunque di lasciare per più tempo l'iniziativa all'avversario puntando sui capovolgimenti di fronte. L'abilità di Ventura è stata di adattarsi alle caratteristiche diverse dei giocatori a disposizione non a caso il Toro ha aumentato quest'anno la percentuale di possesso palla e l'altezza media del baricentro. In fase di non possesso palla il Torino si schiera con un 532, con la linea difensiva che copre bene gli spazi in

244 ampiezza ed i 3 centrocampisti a garantire con i centrali difensivi un blocco di 3+3 in zona nevralgica. Il Torino ha mostrato grande capacità nelle letture difensive e nelle coperture reciproche degli spazi tanto da essere una delle migliori difese tra le mura amiche, ed in generale in Serie A. Questo aspetto è conseguenza sia dell'atteggiamento di squadra sia delle capacità difensive individuali di giocatori come Moretti, Glik, etc. La squadra tende ad attendere l'avversario nella propria metà campo restando corta in 35 metri e "forzando" le giocate avversarie che per "sfondare" debbono ricorrere necessariamente all'aggiramento tramite le corsie laterali o a verticalizzazioni rischiose. Da queste giocate rischiose scaturivano, 2 stagioni fa, le ripartenze letali di giocatori come Cerci ed Immobile. Le ripartenze di quest'anno invece sono state basate sopratutto dalle folate dei giocatori di fascia(darmian e soprattutto Bruno Peres), ma hanno reso meno semplicemente perchè i giocatori in fase di non possesso dovevano abbassarsi sulla linea dei difensori per formare una linea a 5 e di conseguenza nel capovolgimento di fronte avevano troppo campo davanti prima di raggiungere la porta avversaria. Dal mercato estivo dipenderà il "destino" di questa squadra e se l'intenzione è migliorare la fase offensiva sulle fasce o tornare alle "origini" con giocatori più contropiedisti in attacco. E' un Torino comunque, quello di quest'anno, che si è evoluto come squadra più attenta alla fase difensiva e che di conseguenza ha perso qualcosina nella pericolosità offensiva, pur seguendo in sostanza la filosofia del Mister ovvero giocando un calcio propositivo e bello da vedere. Giocatori più sostituiti: Le sostituzioni interessano prevalentemente i giocatori offensivi, non si notano anomalie. Ruoli e reparti chiave: - Il blocco difensivo portiere+centrali si è distinto in questi anni per continuità e solidità. Il Torino è squadra che tende a subire poco e le manovre di mercato estivo ci faranno capire se l'intenzione è di mantenere questo trend oppure se si vuole osare qualcosina in più. - Gli esterni essendo gli unici uomini in fascia sono chiamati ad un grande lavoro di ripiegamento e proposizione. Ventura ha fatto girare molto questi giocatori applicando molto turnover, e risultano comunque un ruolo chiave nelle sue squadre. Bruno Peres e Darmian sono giocatori con grandi capacità condizionali e corsa, il brasiliano soprattutto ha dimostrato di essere un giocatore di alto livello nell'attacco allo spazio e nell'abilità di conduzione del pallone importante nella gestione delle transizioni. - Al torino quest'anno è mancato più di ogni altro il contributo del centrocampista "incursore". Nel gioco di Ventura è fondamentale avere un centrocampista che accorci dopo le verticalizzazioni dei difensori facendo da "rimorchio" alla punta. E' tutto da vedere se Ventura punterà alla rivalutazione dei giocatori a disposizione nel ruolo o se il Torino interverrà sul mercato per coprire questo ruolo. - Gli attaccanti sono sfruttati a seconda delle loro caratteristiche: amauri pur segnando pochissimo s'è rivelato utile nell'ammortizzazione del palloni e nel gioco di sponda spalle alla porta. Quagliarella è stato sfruttato nelle sue caratteristiche migliori, il movimento e la finalizzazione nonchè l'inventiva e la tecnica di tiro. Ventura in questo ruolo tuttavia preferisce giocatori che abbinino la tecnica alla velocità all'attacco allo spazio, ideali per il gioco in transizione, alla luce di questo si capisce come mai Ventura abbia provato quando possibile un giocatore come Martinez. E' probabile che dopo il mercato estivo si aggiunga in rosa un attaccante con queste caratteristiche. Rischio esonero: Percentuali di esonero sotto zero, ventura è il top player del torino non si muove. Come potrebbe andare il campionato: Il Toro si distingue per colpi di altissimo livello sotto il punto di vista dell' "utilità" tattica, in relazione a quello che chiede/vuole Ventura. Perso Darmian con un colpo da 18 milioni, grandissima plusvalenza ai livelli di Cerci Immobile, copre il ruolo di esterno "venturiano" con l'accoppiata Zappacosta+Avelar. Conferma Benassi e acquista Baselli, due dei centrocampisti più talentuosi dell'under 21, e completa il reparto con acquah ed Obi centrocampisti affidabili dal punto di vista del rendimento e della prestanza atletica. Chiude con il botto Belotti. Ottimo mercato del Torino che potrebbe rivelarsi una delle "sorprese"

245 del campionato, relativamente parlando perchè Ventura è abituato a queste imprese ed il Torino si conferma da un paio di stagioni una delle migliori squadre su cui fare affidamento. PORTIERI Padelli sarà il titolare, Ichazo il suo secondo pronto a subentrare in caso di necessità. Ad ora l'italiano non è in discussione ma qualche incertezza di troppo potrebbe minarne la titolarità. Castellazzi sarà il terzo portiere. Spoiler: Mostra Por. Padelli, Ichazo, Castellazzi In grassetto i probabili titolari I giocatori sono disposti in ordine decrescente di possibilità d'impiego DIFESA Classica difesa a 3 per il Torino. Maksimovic è il centrale di destra titolare ma a causa dell'infortunio occorsogli in Nazionale dovrà stare fermo circa 2 mesi. Sarà l'esperto Bovo a farne le veci in campo con capitan Glik inamovibile nel ruolo di difensore centrale a comandare il reparto. Chiude l'affidabile Moretti sul centrosinistra. Jansson è il vice Glik e Gaston Silva sarà la riserva di Moretti. I difensori "di scorta" giocheranno solo in caso di necessità, quindi in presenza di infortuni e/o squalifiche dei titolari. La difesa titolare offre ampie garanzie e non ci sono spiragli per dei cambiamenti. Spoiler: Mostra CD Maksimovic, Bovo, Glik C Glik, Jansson, Bovo CS Moretti, Gaston Silva, Bovo In grassetto i probabili titolari I giocatori sono disposti in ordine decrescente di possibilità d'impiego CENTROCAMPO Situazione delicata sugli esterni, da sempre fulcro del gioco di Ventura. Sicuro del posto Bruno Peres a destra o a sinistra, si apre poi un ballottaggio tra Zappacosta ed Avelar per il restante posto. Se a spuntarla sarà l'italiano allora avremo Zappacosta sulla destra e Peres sulla sinistra. Viceversa dovesse prevalere l'ex cagliari allora Peres agirà nel ruolo naturale di esterno destro con Avelar a coprire la fascia mancina. Nel breve periodo vediamo Avelar in vantaggio, nel precampionato si è comportato molto bene e il mister sembra voler dargli fiducia, almeno per il momento, perchè crediamo che alla lunga la spunterà Zappacosta sia per le qualità che per l'investimento effettuato, ma l'ex Cagliari non è da sottovalutare. Entrambi faranno comunque un cospicuo numero di presenze nel corso della stagione, sia da titolari che da subentranti. Molinaro parte molto indietro nelle gerarchie e sembra più un tappabuchi che altro. Da monitorare la situazione del jolly Obi che potrebbe essere impiegato sporadicamente sull'out mancino.

246 Spoiler: Mostra ED Peres, Zappacosta, Maksimovic ES Peres, Avelar, Molinaro, Obi In grassetto i probabili titolari I giocatori sono disposti in ordine decrescente di possibilità d'impiego - Nei tre di centrocampo ecco il gioco delle coppie. Davanti la difesa l'inossidabile Gazzi parte favorito su Vives. Come mezzala destra, quella più di contenimento, si alterneranno Benassi, in vantaggio, e Acquah, che ha comunque colpito in positivo l'ambiente e che potrebbe trovare un suo spazio soprattutto da subentrante. Come mezzala sinistra il nuovo acquisto Baselli sarà titolare a scapito di Obi. Giocheranno tutti, la stagione è lunga e siamo sicuri che sapranno farsi valere. Il neo acquisto Prcic parte indietro nelle gerarchie ma se saprà impressionare in allenamento sicuramente Ventura gli darà qualche chance. E il giocatore in rosa più simile a Baselli e presumibilmente giocherà nella stessa posizione nonostante possa fare anche altri ruoli. Il guerriero vikingo Farnerud reduce da un brutto infortunio non calcherà il campo prima dell'anno nuovo, difficile ad ora ipotizzare un suo impiego anche se come sappiamo si è ben espresso nel tempo come mezzala sinistra. Spoiler: Mostra CD Benassi, Acquah, Obi C Gazzi, Vives, Acquah, Baselli CS Baselli, Prcic, Obi, Farnerud In grassetto i probabili titolari I giocatori sono disposti in ordine decrescente di possibilità d'impiego ATTACCO - Attacco a 2 per i granata, come seconda punta agirà l'inamovibile Quagliarella, vero punto di riferimento del reparto. Come prima punta giocherà Il Gallo Belotti. Maxi Lopez è in ballottaggio con Belotti per partire dall'inizio ma parte in svantaggio, più probabile un suo impiego a gara in corso dove nelle ultime mezzore di gioco può risultare decisivo. Martinez oltre ad essere la naturale riserva di Quagliarella potrebbe far rifiatare anche una delle due prime punte e giocare alle spalle della Quaglia in un attacco leggero. Amauri molto indietro nelle gerarchie è ormai il motivatore della squadra, praticamente nulle le chance di vederlo giocare. Spoiler: Mostra SP Quagliarella, Martinez PC Belotti, Maxi Lopez, Quagliarella, Amauri In grassetto i probabili titolari I giocatori sono disposti in ordine decrescente di possibilità d'impiego

247 Spoiler: Mostra PADELLI ZAPPACOSTA_MAKSIMOVIC_GLIK_MORETTI PERES_ACQUAH_GAZZI_AVELAR BELOTTI_QUAGLIARELLA 1) Quagliarella 2) Maxi Lopez 3) Bovo/Avelar Punizioni: Quagliarella, Baselli, Avelar, Bovo, Peres Angolo sx: Baselli, Avelar, Peres Angolo dx: Baselli, Avelar, Peres

248

249 - GLIK: il miglior difensore al fantacalcio della passata stagione per distacco. Il capitano granata è maturato ogni anno in modo esponenziale fino ad attirare su di lui le attenzioni dei maggiori club europei. Averlo in rosa significa possedere una certezza, buoni voti e gol sono garantiti. Da limare il fattore cartellini ma difensori goleador come lui che ti risolvono le partite da soli ce ne sono ben pochi. IL CAPITANO - PERES: destra o sinistra non farà differenza, il nostro brasiliano è pronto ad arare le fasce e seminare gli avversari. Il gol alla Juventus lo ha fatto entrare di diritto tra i beniamini del popolo granata e siamo sicuri che saprà conquistare anche voi con le sue accelerazioni infermabili. PENDOLINO - QUAGLIARELLA: additato dai tifosi per non esultare mai dopo i gol ai fini del nostro gioco è indifferente. Continua a segnare che a noi il +3 fa sempre comodo. Ha tutto per migliorarsi, una squadra più forte alle spalle, il ruolo di rigorista finalmente designato e dei compagni di reparto che potrebbero lasciarlo più libero dalle strette marcature patite da unico finalizzatore nella precedente stagione. Buoni voti, bonus leggeri, bonus pesanti è quello che vi porterà. VOLA VOLA QUAGLIA - PADELLI: la difesa regge bene ma lui si è reso più volte protagonista di indecisioni clamorose, trasmette poca sicurezza al reparto e la media voto ne risente. Non sconsigliamo il portiere granata a prescindere ma vi raccomandiamo di non svenarvi e di puntarci con prudenza, alcuni buoni incroci sono interessanti è vero ma dovrete coprirvi con ichazo perché conoscendo il nostro una minima possibilità che perda il posto c'è. - MOLINARO: la concorrenza sulle fasce è tanta e lui parte ultimo nelle gerarchie, improbabile che riesca a scalarle, giocherà a sprazzi quando e se ci saranno infortuni o squalifiche. - VIVES: scordatevi il giocatore che qualche anno fa garantiva presenze e una media sufficiente, non è più da considerarsi un tappabuchi ma solo un mediano panchinaro. - ZAPPACOSTA: l'erede di Darmian arriva a Torino dopo la sua prima stagione in serie A che l'ha fatto conoscere a livello nazionale. Un periodo iniziale di ambientamento ad assimilare le dottrine venturiane sembra fisiologico ma una volta passato potrebbe essere uno di quei giocatori pronti a fare la differenza per questa e per le vostre squadre. MACINA KILOMETRI - BASELLI: qualità al servizio della squadra, mister Ventura è pronto a trasformare questo brutto anatroccolo in uno splendido cigno, preso già sotto la sua ala protettiva gli sta insegnando tutti i movimenti più idonei ad interpretare quel ruolo di mezzala di inserimento che sembra ritagliato su misura per lui. SPICCHIAMO IL VOLO - BELOTTI: arrivato nelle ultime settimane di mercato dovrà capire da subito quello che vuole il mister da lui ed applicarsi, ha mezzi importanti per imporsi a questi livelli. Parte con la fiducia di tutto l'ambiente, e se ingranasse potrebbe non fermarsi più. IL GALLO - NESSUNO: nella rosa della prima squadra non figura nessun under20, i giocatori della primavera campione d'italia a meno di scossoni imprevisti non troveranno spazio, probabile per loro esperienze in serie

250 minori per tornare pronti per i prossimi anni. 03/09/2015 Tutti i contenuti redatti dal Gruppo Esperti presenti nelle Schede Estive, Schede Partita, Topic Squadra sono riservati e di proprietà di Gruppo Esperti.it. L'art. 65 LDA prevede la libera riproduzione di articoli se la riproduzione non è stata espressamente riservata; ne è pertanto vietata la riproduzione parziale e/o totale in assenza di nostra autorizzazione. Alle violazioni si applicano le sanzioni previste dagli art. 171, 171 bis, 171 ter, 174 bis e 174 ter della legge 22 aprile 1941, n. 633.

251 3 5 2 KARNEZIS HEURTAUX DANILO PIRIS EDENILSON KONE GUILHERME FERNANDES ADNAN DI NATALE THEREAU

252 Edenilson [90%] Adnan [70%] Widmer [40%] (per due posti) Kone [40%] Badu [35%] Marquinho [30%] Thereau [51%] D.Zapata [49%] La spiegazione dei ballottaggi la trovate nelle annotazioni tattiche. EDENILSON Genoa, Difensore * ALI ADNAN Rizespor, Difensore ROMO Mineros, Portiere * MERKEL Grasshoppers, Centrocampista * PIRIS Deportivo Maldonado, Difensore D. ZAPATA Napoli, Attaccante ** ITURRA Granada, Centrocampista INSUA Granada, Difensore FELIPE Svincolato, Difensore *fine prestito ** prestito BOCHNIEWICZ Granada B, Difensore ** JAADI Granada B, Centrocampista ** JANKTO Ascoli, Centrocampista ** BRKIC Carpi, Portiere ** ALLAN Napoli, Centrocampista BUBNJIC Carpi, Difensore ** SILVA Carpi, Difensore ** VERRE Pescara, Centrocampista ** ALHASSAN Perugia, Difensore A. ZAPATA Perugia, Attaccante** HALLBERG Valerenga, Centrocampista ** SCUFFET Como, Portiere ** N.LOPEZ Granada, Attaccante ** FARAONI Novara, Difensore ** GEIJO Brescia, Attaccante ** PINZI Chievo, Centrocampista *fine prestito ** prestito

253 31. KARNEZIS Orestis (1985) Piede:Dx Portiere Anno 2014/2015 Squadra Udinese Presenze 37 MV 6,33 FM 5, A suon di prestazioni si è guadagnato la riconferma fra i pali. Oreste si appresta ad essere uno dei protagonisti dell'udinese 2015/16 dopo una stagione in cui si è distinto per media voto ma non per fantamedia, affossata dai troppi gol subiti. Potrebbe essere una lieta sorpresa nel caso in cui l'udinese ritrovasse quella solidità difensiva che è andata persa l'anno scorso. Rispetto ad altre stagioni, la porta dell'udinese va presa solo con un valido incrocio. 97. MERET Alex (1997) Portiere Anno 2014/2015 Squadra Udinese Presenze 0 MV n.d. FM n.d Altro prodotto tutto friulano del settore giovanile che negli ultimi anni ha dato frutti eccellenti. Dovrebbe restare a completare il reparto ma non è escluso che venga mandato in giro in prestito: Meret è riconosciuto dagli addetti ai lavori come un prospetto dal sicuro avvenire: c'è chi dice che sia già piu' forte di Scuffet. 90. ROMO Rafael (1990) Portiere Anno 2014/2015 Squadra Mineros Presenze 23 MV n.d. FM n.d L'Udinese setaccia tutto il globo alla ricerca di giovani talenti: un venezuelano in porta potrebbe anche far storcere il naso ai piu' ma questo ragazzotto ha fatto vedere nel precampionato di poterci stare con la casacca friulana. Sarà lui il secondo portiere. 53. ADNAN Ali Khadim (1993) Piede:Sx Esterno sinistro Anno 2014/2015 Squadra Rizerspor Presenze 10 MV n.d. FM n.d Il suo arrivo ha comportanto un flusso anomalo di commenti sui social network, centinaia di commenti da parte di connazionali iracheni che lo inneggiavano a vero e proprio top player di caratura internazionale. Con tanto di petizione per far pubblicare le notizie dei bianconeri pure in arabo. Il giocatore da quando è arrivato ha mostrato già molto del suo repertorio, ottimo fisico, piede più che discreto ed una voglia matta di cercare la giocata che per un difensore però non è sempre una cosa positiva. Colantuono in queste amichevoli lo ha sempre schierato da titolare per cui sembra proprio che abbia ben impressionato il mister nonostante il problema della lingua. Al momento visto che non ha ancora esperienza con il campionato italiano è da considerarsi non più di una scommessa, ma con parecchio potenziale. 5. DANILO Larangeira (1984) Piede:Dx Difensore centrale Anno 2014/2015 Squadra Udinese Presenze 37 MV 6 FM 6, Se Adnan è una scommessa lui invece è la certezza per eccellenza nel reparto arretrato bianconero, ormai è da considerarsi uno dei senatori visto che sta per iniziare la sua quinta stagione ad Udine. Lo scorso anno anno è stato l'unico difensore dell'udinese ad avere sia la MV che la FM sufficienti sintomo che anche in una stagione tutt'altro che positiva lui sia stato in grado di assicurare un'ottimo rendimento. Oltre ad una titolarità certa, quest'anno ne ha saltata una sola per squalifica, il buon Danilo è anche uno dei difensori più pericolosi in area avversaria garantendo quasi sempre almeno 1/2 reti a campionato. 11. DOMIZZI Maurizio (1980)[/b] Piede:[b]Sx Difensore centrale Anno 2014/2015 Squadra Udinese Presenze 11 MV 5,86 FM 5, Molte testate lo davano in panchina con l'arrivo di Colantuono, e d'altronde c'erano tutte le ragione per farlo

254 visto che l'ex Napoli durante la scorsa stagione ha fornito pessime prestazioni unite ai suoi cronici problemi fisici. Sembrava però aver convinto il tecnico a puntare su di lui, ma qualche errore di troppo lo hanno fatto nuovamente scendere nelle gerarchie in favore di Piris, al momento quindi è una riserva. Evitatelo tranquillamente, ormai il calciatore non riesce più a garantire una tenuta fisica adeguata e soprattutto quando gioca è costretto spesso a ricorrere al fallo per fermare l'avversario rischiando quasi sempre la sanzione arbitraria. 12. EDENILSON Andrade Dos Santos (1989) Piede:Dx Esterno Destro Anno 2014/2015 Squadra Genoa Presenze 29 MV 6,03 FM 6, Ad un certo punto della scorsa stagione si temeva non sarebbe più tornato in quel di Udine, vista l'ottima stagione con la maglia del Genoa. Invece Edenilson è rientrato alla base e da subito ha voluto mettere in chiaro che è tornato per giocare da titolare Widmer o non Wimder, Colantuono del resto sembra dargli ragione avendolo schierato praticamente sempre titolare con lo svizzero a subentrare nel secondo tempo. Volendo l'esterno brasiliano potrebbe agire anche a sinistra, con Widmer a destra, ma al momento sembra più una possibilità dettata dall'emergenza visto il buon avvio di Adnan. Nella testa di Colantuono è lui l'esterno più titolare e salvo infortunii e squalifiche è probabile che giocherà tutte le partite. //. FELIPE Dias da Silva dal Belo (1984) /[/b] Piede:Dx Difensore Centrale Anno 2014/2015 Squadra Parma/Inter Presenze 15 MV 5,46 FM 5, Lanciato nel calcio che conta dieci anni fa dall'udinese, Felipe si è poi smarrito senza piu' tornare ai livelli di quei tempi dove è stato protagonista nel primo, storico, girone di Champions League. Torna pero' solo per chiudere il numero dei giocatori cresciuti in casa, date le nuove regole sulle rose. Assolutamente inacquistabile. 75. HEURTAUX Thomas (1988) Piede:Dx Difensore centrale Anno 2014/2015 Squadra Udinese Presenze 26 MV 5,75 FM 5, Pure lui vittima di un'annata disastrosa, vittima di numerosi acciacchi, amnesie difensive e solamente 1 goal, dopo la scorsa stagione in cui erano state ben 4 le reti realizzate. Quest'anno vorrà sicuramente riprendersi, e il mister sembra averli affidato la maglia da titolare per il di centrale a destra. Per adesso è da considerarsi titolare, ma occhio perchè non è detto che rimanga tale per tutta la stagione. //. INSUA Emanuel Mariano Zapata (1991) Piede:Sx Esterno/Terzino Sx Anno 2014/2015 Squadra Granada Presenze 19 MV n.d. FM n.d Terzino sinistro cresciuto nel Boca, Insua resta a Udine dopo che il passaggio al Genoa dal Granada sembrava cosa fatta. Si metterà a disposizione di Colantuono ma con le presenza di Adnan, Marquinho e Pasquale non sembra esserci molto spazio per lui. Probabilmente partirà nella prossima sessione di mercato. 26. PASQUALE Giovanni (1982) Piede:Sx Esterno/Terzino Sx Anno 2014/2015 Squadra Udinese Presenze 19 MV 5,63 FM 5, L'eroe di Liverpool ormai è un giocatore senza più grosse motivazioni, ad Udine si trova parecchio bene anche da panchinaro senza alcuna velleità di titolarità. Sarà la riserva di Adnan e nel caso di necessità si farà trovare pronto. 89. PIRIS Ivan (1989) Piede:Dx Difensore centrale, Esterno destro/sinistro Anno 2014/2015 Squadra Udinese Presenze 31 MV 5,82 FM 5, Quando si dice mettersi a completa disposizione dell'allenatore, Piris nella scorsa stagione ha agito da esterno destro e sinistro nel 3 5 2, terzino destro e sinistro nel e centrale sia di destra che di sinistra nel Nonostante non fosse propriamente un titolare la sua polivalenza gli hanno permesso di collezionare ben 31 presenze tutte dal primo minuto. Colantuono in queste prime uscite sembra vederlo come un centrale avendolo impiegato sia a destra che a sinistra, possiamo quindi considerarlo il maggior indiziato per il ruolo di vice Domizzi sul centro sinistra mentre potrebbe giocarsi il posto con Heurtaux e Wague sul centro destra. Giocando da centrale scordatevi i bonus, può essere un discreto colpo low cost visto che data la fragilità di Domizzi il paraguayano ne giocherà parecchie.

255 2. WAGUE Molla (1991) Piede:Dx Difensore centrale Anno 2014/2015 Squadra Udinese Presenze 10 MV 5,75 FM 6, Molla è stato un oggetto misterioso per tutta la prima parte di stagione, rientrato dalla coppa d'africa è stato inserito un po' giocoforza da Stramaccioni viste le tante defezioni. L'ex Caen ha sorpreso tutti segnando due reti importantissime e facendo venire l'acquolina a molti fantallenatori, peccato che poco dopo si sia infortunato mettendo praticamente fine alla sua stagione. Nella testa del mister sembra essere una riserva, starà lui cercare durante la stagione di ribaltare queste gerarchie. 27. WIDMER Silvan (1993) Piede:Dx Esterno Destro Anno 2014/2015 Squadra Udinese Presenze 35 MV 5,87 FM 6, L'anno scorso venne listato centrocampista perdendo parecchia appetibilità, ma quest'anno è finalmente tornato ad essere listato difensore cosa che farà sicuramente salire l'acquilina a molti fantallenatori. Un campionato il suo, il primo da titolare, tutto sommato positivo anche se forse ci si aspettava qualcosa di più da lui, tante le amnesie difensive costate tanto in termini di media voto. In fase offensiva però non ha di certo sfigurato concludendo la stagione con 2 goal 5 assist e almeno un paio di tiri infranti su pali o traverse. Quest'anno però il posto se lo dovrà sudare visto il rientro di un'ottimo elemento come Edenilson, la scelta più saggia sarebbe quella di prendere entrambi perchè ci troviamo davanti a due esterni che potrebbero giocare titolari in quasi tutta la serie A. 7. BADU Emmanuel (1990) Piede:Dx Mezz'ala Anno 2014/2015 Squadra Udinese Presenze 25 MV 5,8 FM 5, Il ghanese, al centro di voci di mercato per tutto luglio, arriva da una stagione non felicissima, in linea con tutta la squadra. Il contratto in scadenza non lo pone al riparo da eventuali cessioni negli ultimi giorni di mercato o nella sessione invernale. Se resta non ha il posto da titolare assicurato anche se la sua dinamicità farà comodo durante la stagione. L'anno scorso non è riuscito a bissare l'expolit in zona gol fatto registrare l'ultimo anno di Guidolin. Attenzione alle motivazioni. 95. EVANGELISTA Lucas Santana de Oliveira (1994) Piede:Dx Trequartista/Esterno Anno 2014/2015 Squadra Udinese Presenze 4 MV 5,25 FM 5, Dopo una prima stagione di ambientamento, Evangelista è atteso ad una graduale maturazione. Fisicamente è sembrato pronto, Colantuono dovrà lavorare bene su di lui per trovargli una collocazione idonea in campo. Nelle prime amichevoli è stato impiegato come mezzala sinistra evidenziando buoni tempi di inserimento. Pare ancora acerbo ma nell'ultima, non eccezzionale, nidiata di giovani arrivata a Udine, è quello andato meno peggio. In un 442, potrebbe ritagliarsi spazio come esterno alto di sinistra, il ruolo che pare essergli piu' congeniale. Si puo' prendere come slot primavera, quest'anno potrebbe fare diverse presenze. 8. FERNANDES Bruno (1994) Piede:Dx Mezz'ala/ Trequartista Anno 2014/2015 Squadra Udinese Presenze 28 MV 5,75 FM 5, Bruno Bruno, quanto hai fatto patire chi ha puntato su di te dopo la bella stagione di due anni fa. Se non fosse che poi, guardando la carta d'identità scopriamo che è un calciatore che compirà 21 anni soltanto a settembre ma ha già messo a curriculum 21 presenze e 4 gol in serie B e la bellezza di 55 presenze e 7 reti in serie A. Numeri da tenere altamente in considerazione, anche alla luce del fatto che vorrà rifarsi dall'annata insoddisfacente e che ha ampi margini di crescita, fattori che inducono a credere che prima o poi possa spiccare il salto definitivo trovando quella continuità necessaria per diventare un giocatore importante anche nelle vostre rose. Sempre che gli si trovi la giusta collocazione in campo. 19. GUILHERME Dos Santos Torres (1991) Piede:Dx Mezz'ala/Regista Anno 2014/2015 Squadra Udinese Presenze 34 MV 5,62 FM 5,

256 Una delle note piu' stonate della stagione scorsa. Il brasiliano non è parso a suo agio con i tempi e i ritmi di gioco europei, subendo ben presto le critiche feroci di tifosi e stampa. La società pare voler ancora puntare su di lui e in questo precampionato è stato proposto spesso da mister Colantuono nei panni di regista davanti alla difesa, ruolo che secondo alcuni non è proprio fatto per lui, troppo lento nel pensiero prima ancora che nell'azione. Qualcosa di buono si è anche intravisto, non basta pero' un'azione buona nell'arco dei 90' per poter essere preso in considerazione: ad oggi sembra ben poco utile ai nostri fini, a meno che non ci si accontenti della sola titolarità specie in leghe numerose. 16. ITURRA Manuel (1984) Piede:Dx Mezz'ala/Regista Anno 2014/2015 Squadra Granada Presenze 30 MV n.d. FM n.d Iturra è l'acquisto a sopresa, o meglio, un dirottamento interno del gruppo Pozzo dal centrocampo del Granada a quello di Colantuono. Serviva un giocatore per rimpiazzare il partente Allan e si è scelto di guardare in famiglia, portando il cileno in Italia. Caratteristiche non certo uguali al brasiliano ma tanta esperienza con oltre 30 presenze con la maglia della nazionale cilena, piedi discreti e molta, molta "garra" saranno utili in un reparto che negli ultimi anni è stato via via impoverito fino al picco piu' basso registrato l'anno scorso. Non è pero' un giocatore da bonus, potrà rendersi utile smistando palloni e creando gioco per la squadra mettendosi in concorrenza per il ruolo di vertice basso con Guilherme. Ha un contratto di un anno con opzione per il secondo. Saprà meritarsi la conferma? 33. KONE Panagiotis Panajot Gkergki (1987) Piede:Dx Trequartista/Mezz'ala Anno 2014/2015 Squadra Udinese Presenze 25 MV 5,7 FM 5, Una delle piu' grandi delusioni della passata annata: arrivato a Udine spompato dai mondiali, ha fatto ben presto pentire Gino Pozzo di aver assecondato i desideri di Stramaccioni con un'acquisto già "pronto" ma che si è dimostrato poco utile e in controtendenza con la politica friulana. Quest'anno deve assolutamente darsi da fare per riguadagnare la stima persa dopo un'annata orribile. Colantuono lo impiegherà prevalentemente da mezzala nel 352 iniziale. Puo' fare anche il trequartista dietro la punta e, a livello fantacalcio, se ci crediamo è il momento di tentarne l'acquisto, dato che sarà ipersvalutato all'asta. 23. MARQUINHO Marco Antônio de Mattos Filho (1986) Piede:Sx Mezzala/Esterno sinistro Anno 2014/2015 Squadra Al Ittihad Gedda Presenze 26 MV n.d. FM n.d Dopo una stagione di passaggio in Arabia nelle fila dell' Al Hittiad, torna in Italia e si accasa all'udinese, firmando un quadriennale. Marquinho è un centrocampista mancino dalla buona tecnica che sa giocare in piu' ruoli, esterno basso o ala offensiva ma predilige essere schierato come mezzala. La sua polivenza tornerà utile a Colantuono, probabilmente non da subito in quanto è in ritardo di condizione: ci vorrà un mesetto per vederlo al meglio. Parte indietro nelle gerarchie ma è un profilo da non trascurare dato che è uno di quei centrocampisti che vede bene la porta e non è escluso che strada facendo possa diventare un titolare di questa squadra sbaragliando la concorrenza. 52. MERKEL Alexander (1992) Piede:Dx Mezz'ala/Regista Anno 2014/2015 Squadra Grasshoppers Presenze 6 MV n.d. FM n.d Dopo aver girovagato in prestito fra Watford e Grasshopers, il kazako torna di nuovo a Udine con la speranza di guadagnarsi un posto in rosa. Sarà dura pero', potrebbe essere mandato nuovamente a giocare. Colantuono lo ha provato nel precampionato come regista davanti alla difesa, se dovesse rimanere è molto indietro nelle gerarchie. 94. AGUIRRE Rodrigo (1994) Seconda Punta, Punta Centrale Anno 2014/2015 Squadra Empoli/Udinese Presenze 4 MV 5,38 FM 6, In questo precampionato è stato di gran lunga l'attaccante più in forma, ottimi guizzi ed anche una buonissima freddezza sottoporta. L'attaccante uruguayano sembra essere molto maturato rispetto al giocatore grezzo e spaesato "visto" nella prima parentesi italiana ad Empoli. Al momento sembra essere la quarta punta in organico, lo spazio non sarà molto e potrebbe essere per lo più un'arma da gara in corso. Ma potrebbe stupire.

257 10. DI NATALE Antonio (1977) Piede: Dx Prima Punta Anno 2014/2015 Squadra Udinese Presenze 31 MV 6,32 FM 7, È sempre complesso parlare di un giocatore come Di Natale, qualunque cosa si scriva sembra una banalità. Il giocatore è indiscutibile e nonostante l'età si faccia sentire la classe cristallina e il fiuto del vero bomber riescono a metterci sempre una pezza. Parliamo di un giocatore che va in doppia cifra dalla stagione 2006/2007, cifre pazzesche se si pensa che la maggior parte son state raccolte quando aveva più di trent'anni. Se l'anno scorso l'obbiettivo erani i 205 goal di Baggio quest'anno sono la coppia Meazza Altafini a 216 goal. Ne mancano 10 per superarli. Niente che l'eterno Totò non possa e non voglia fare. 18. PERICA Stipe (1995) Piede:Dx Punta centrale Anno 2014/2015 Squadra Udinese Presenze 5 MV 5,25 FM 5, Il giocatore arrivato a Gennaio in prestito dal Chelsea avrà ancora questa stagione per convincere il club friulano a riscattarlo. Giocatore generoso, con buona motilità e un buon controllo del proprio corpo, deve migliorare molto la sua freddezza sottoporta, nelle poche presenze raccolte lo scorso anno è andato spesso al tiro mancando però spesso il bersaglio. L'arrivo di Zapata gli toglie certamente, viste le caratteristiche simili, parecchio spazio. Vedremo se riuscirà a ritagliarsi lo stesso un discreto minutaggio. 77. THEREAU Cyril (1983) Piede:Dx Seconda punta Trequartista Anno 2014/2015 Squadra Udinese Presenze 36 MV 5,96 FM 6, Nessuno si sarebbe mai aspettato il raggiungimento della doppia cifra da parte sua, partito fortissimo ha pagato dazio nella seconda parte di stagione dove non è riuscito a mantenere la media goal dell'andata. Giocatore tatticamente utilissimo che può fare sia la prima punta che la seconda, può giocare sia fronte che spalle alla porta e questa sua duttilità sarà sicuramente apprezzata dal mister. Rispetto allo scorso anno sarà in ballottaggio con Zapata e questo potrebbe portargli via minuti e goal. Da prendere ma occhio a non strapagarlo. 9. ZAPATA Duvan (1991) Piede:Dx Punta centrale Anno 2014/2015 Squadra Napoli Presenze 14 MV 6,07 FM 7, Colantuono sembra avere grande fiducia in Zapata avendolo schierato titolare dopo appena un allenamento nell amichevole contro il Panathinaikos, per cui le prospettive sembrano ottime per il colombiano. Bisogna però capire quale sarà la veste tattica dell Udinese, in coppia con Thereau ha mostrato un discreto feeling ma bisognerà attendere l utilizzo in tandem con il capitano Di Natale. Sembrano due profili compatibili, e se così dovesse essere entrambi potrebbero beneficiare della presenza dell altro, Totò avrebbe un attaccante che lo aiuterebbe a far salire la squadra ed a combattere contro i difensori avversari permettendoli un minor dispendio di energie. Mentre Zapata potrà solo che guadagnarci a giocare al fianco di un fuoriclasse come il numero 10 bianconero. Al momento il colombiano parte in ballottaggio con Thereau per affiancare Di Natale, molto probabilmente Colantuono sceglierà in base alla partita e all avversario quale coppia schierare. Per il fantacalcio è sicuramente una scommessa da fare, se l Udinese saprà sopportare e supportare due prime punte come Zapata e Di Natale allora il colombiano potrebbe regalare molte soddisfazione ai suoi possessori, ma se Colantuono non dovesse riuscirci allora è probabile che vedremo una sola punta in campo con un trequartista a supporto. In quel caso i due entreranno in ballottaggio con il colombiano chiaramente sfavorito rispetto al capitano. Bisognerà fare anche attenzione a come chiuderà la stagione l Udinese, dovesse raggiungere in anticipo una tranquilla salvezza è molto probabile che Zapata, essendo in prestito secco, resti in panchina a favore dell utilizzo di giovani di proprietà come Aguirre o Perica.

258 Spoiler: Mostra S. Colantuono Udinese Moduli utilizzati: L'allenatore laziale è stato uno dei tecnici più longevi sulla panchina dell'atalanta: i risultati conseguiti nei 3 anni e mezzo di gestione li ha ottenuti sulla base del modulo 4411 con le relative varianti (442 con due punte pure ed un esterno prevalentemente offensivo). Non è comunque un'integralista quindi ci potrebbero essere delle variazioni date dai nuovi giocatori che avrà a disposizione nella sua nuova esperienza ad Udine. Nei momenti di difficoltà o contro determinate squadre, spesso le big in trasferta, il mister può scegliere di adattarsi e mettersi a specchio rispetto allo schieramento avversario, casi classici si sono presentati contro squadre che utilizzavano il 352 (il Toro), della serie "giochiamo uomo contro uomo e cerchiamo di strappare il punto". In trasferta è sempre molto conservativo: se una squadra ha caratteristiche di attesa e contropiede state certi che lui cercherà di farle fare la partita e di colpirla con la sua stessa arma. In un'intervista con la Gazzetta ad una domanda relativa al modulo ha risposto che al momento il sembra il modulo migliore per gli uomini a disposizione. Quindi potrebbe riproporre, all'inizio, il per virare più avanti con il suo classico Tipo di gioco: Il 4411 di Mister Colantuono risulta semplice ed efficace, ideale per fare risultato in una medio piccola. Il modulo visto negli anni di Bergamo è altamente organizzato ed ordinato e basato su pochi concetti e semplici da applicare. In fase di possesso palla in costruzione bassa, un centrocampista centrale a turno (più Cigarini che altri) si abbassa per offrire soluzione di giocata corta. L'obiettivo comunque è quello di indirizzare il gioco sull' esterno basso e liberargli più spazio possibile in modo da garantigli più spazio di giocata e di conseguenza più tempo per ragionare e scegliere il gesto più giusto da fare. La maggior parte delle volte al terzino viene chiesta una giocata diretta verso l'esterno di centrocampo o, internamente, verso la punta centrale che va incontro. In ogni caso il gioco di Colantuono si concentra soprattutto sui due riferimenti offensivi che vengono innescati in 2 3 passaggi o addirittura con rinvii lunghi. Colantuono probabilmente ha voluto sfruttare le capacità aeree di Denis uno dei migliori attaccanti del campionato nei duelli su palloni alti e nelle spizzate. Se una punta va incontro, così come il centrocampista esterno del lato forte, l'altro attaccantemezzapunta e l'esterno del lato opposto sono chiamati all'attacco della profondità frontalmente alla porta. Una giocata tipo è, con palla al terzino, la verticalizzazione sulla prima punta che scarica sul centrocampista centrale e quest'ultimo, dopo un controllo, innesca i 2 giocatori che sono andati in profondità. In fase di progressione del gioco, quindi quando la squadra è in posizione avanzata sulla trequarti avversaria, la richiesta del Mister è quella di sfruttare il più possibile le fasce cercando costantemente di creare situazioni di superiorità numerica. Un grande lavoro dinamico è preteso dalla mezzapunta che deve allargarsi ed anche dei centrocampisti

259 centrali che devono offrire soluzione di passaggio "dentro" il campo per a loro volta allargare il gioco sul lato opposto, cambiando fronte di gioco. Pochi concetti, semplici ma estremamente efficaci. Il gioco di Colantuono si basa sulle catene laterali e la ricerca di superiorità numerica nelle corsie esterne, ma a questa filosofia viene alternata anche da tagli convergenti del centrocampista esterno che talvolta va a ricevere lo scarico della prima punta. Vien da sè che la fase di conclusione del gioco in una squadra che attacca sopratutto dalle fasce avviene sopratutto tramite cross e con almeno 3 giocatori che attaccano l'area + un centrocampista centrale, solitamente dotato di buon tiro, a rimorchio i 20 metri per attaccare la seconda palla/respinta avversaria. In fase di non possesso palla, la squadra di Colantuono non prende rischi: cerca di ricompattarsi il più possibile avvicinando i reparti, anche schiacciandosi sui propri 35 metri. In ogni caso porta sempre 9 giocatori dietro la linea della palla, mai meno di 8. Difendendosi piuttosto bassi sono importanti le letture situazionali dei due centrocampisti centrali che devono "scaglionarsi" correttamente, mai in linea tra loro, dandosi coperture reciproche e non facendosi attrarre contemporaneamente dal pallone. Su situazione di palla laterale e zona cross a sfavore, il terzino del lato opposto stringe molto verso il centro e si compatta molto centralmente con gli altri due difensori centrali ad occupare la zona del dischetto del rigore, con la conseguenza di lasciare molto spazio nel lato opposto; sarebbe zona da presidiare dell'esterno di centrocampo ma molti motivi(sforzo fisico etc) non sempre il giocatore riesce ad occuparla lasciando a volte una fetta di campo invitanteper l'avversario. Un punto debole dello schieramento delle squadre di Colantuono. Colantuono è un tattico e basa il suo sistema di gioco sull'equilibrio, il vero credo del tecnico di Anzio. Ogni reparto è pensato in funzione degli altri, è infatti molto attento alla distribuzione della qualità e lo schieramento finale è il risultato di accorgimenti tattici per non rischiare mai di restare scoperto in fase di non possesso. Giocatori più sostituiti: Le sostituzioni interessano prevalentemente i giocatori offensivi, in ordine, gli esterni alti, la mezzapunta e poi la punta.. Ruoli e reparti chiave: - Vien da sè che una squadra che predilige le corsie laterali punti molto sulle capacità dei terzini ed esterni alti. Una rivalutazione ulteriore dei giocatori di fascia dell'udinese potrebbe avvenire con mister Colantuono. - Il ruolo del trequartista mezzapunta è altrettanto importante perchè garantisce superiorità numerica sulle fasce e rifinitura; Toto' di Natale ha sicuramente le caratteristiche tecniche per svolgere il ruolo ma dal punto di vista aereobico non può garantire i movimenti che Colantuono richiedeva a Maxi Moralez ad esempio; probabili che ci siano dei cambiamenti tattici rilevanti nel ruolo e che Di Natale agisca più da trequartista puro che atipico, ma non è escluso l'impiego centellinato o addirittura come attaccante puro. - La prima punta è chiamata ad un grande lavoro tattico, perchè fa movimenti incontro per creare spazio dietro di sè, è chiamato alla spizzata su palla alta, a duelli aerei ed è il classico attaccante da cui prescinde tutta la fase d'attacco ed è lui che, con i movimenti ad innesco, dà il via alle giocate dei compagni. La punta è chiamata anche a concludere l'azione perchè nello sviluppo della stessa ha il compito di entrare in area e cercare di raccogliere i cross dalle fasce. Come potrebbe andare il campionato: Pozzo si dimostra dirigente di grandissimo livello nella programmazione e gestione della società, il Friuli nella prossima stagione avrà un nuovo look più moderno e più consono alla

260 dimensione Udinese, una delle migliori realtà della Serie A ormai da tantissimi anni. Dal punto di vista tecnico, Stramaccioni pur raggiungendo la salvezza ed i famosi 40 punti in maniera piuttosto tranquilla e mai stando sotto pressione, non ha convinto del tutto dal punto di vista del gioco e soprattutto nell'aspetto della valorizzazione dei giocatori e dei giovani che la società scova in giro per il Mondo. Questo è un requisito fondamentale che Pozzo richiede ai propri allenatori ed anche quella di Stramaccioni l'anno scorso come "erede" di guidolin è stata una scelta fatta in quel senso, consci del fatto che l'allenatore romano è cresciuto professionalmente come tecnico del Settore Giovanile della Roma e quindi ritenuto adatto per allenare i numerosi giovani dell'udinese. Questo non è successo, o meglio è successo in parte, con pochi giocatori valorizzati(widmer, Allan) e altri lasciati un pò nel "dimenticatoio", e a Colantuono si richiede maggior utilizzo di giocatori come Bruno Fernandes, ecc. Dal punto di vista del mercato, la perdita di Allan è sicuramente grave nell'economia del centrocampo perchè il giocatore è di livello assoluto dal punto di vista tecnico, della fisicità e presenza in campo, nel pressing e nell'abilità di riconquista del pallone. In attacco arriva Duvan Zapata attaccante con una media goal/minuti giocati impressionante, un buonissimo finalizzatore ma per il quale è necessario costruire una certa mole di gioco e "imboccarlo" il più possibile. Karnezis sarà il numero 1 indiscusso. Scuffet si è sistemato al Como, cosi' il ruolo di secondo portiere sarà occupato da Romo con la concorrenza di Meret. Spoiler: Mostra POR Karnezis, Romo, Meret In grassetto i probabili titolari I giocatori sono disposti in ordine decrescente di possibilità d'impiego Nella difesa a 3 spicca l'onnipresente Danilo che guida la retroguardia composta da Heurtaux e Piris che ci ha messo solo quindici giorni per prendersi il posto da titolare ai danni di Domizzi. A concludere il reparto ci sono Wague, la prima riserva dei centrali e Felipe, rientrato alla casa madre nell'ultimo giorno di mercato. Spoiler: Mostra DCd Heurteaux, Wague, Piris DC Danilo, Domizzi, Wague DCs Piris, Domizzi, Felipe In grassetto i probabili titolari I giocatori sono disposti in ordine decrescente di possibilità d'impiego

261 In mezzo al campo, perso Allan, il migliore centrocampista della passata stagione, c'è piu' bagarre, con Fernandes che si candida per essere titolare sulla mezzala sinistra con Guilherme davanti alla difesa. Il terzo posto fra i centrali di centrocampo puo' essere occupato da Konè, Badu o il nuovo arrivato Marquinho mentre Iturra sarà la riserva di Guilherme. Sulle fasce Widmer ed Edenilson si contenderanno un posto sulla destra anche se il brasiliano ha iniziato la stagione in netto vantaggio. Dalla parte opposta il titolare è Ali Adnan con lo stesso Edenilson prima alternativa. Pasquale e Insua si giocheranno il posto nel caso mancasse Adnan, difficile l'utilizzo come esterno di Marquinho. Spoiler: Mostra Cd Edenilson, Widmer Ccd Kone, Badu, Merkel CC Guilherme, Iturra Ccs Fernandes, Marquinho,Merkel Cs Adnan, Edenilson, Pasquale, Insua In grassetto i probabili titolari I giocatori sono disposti in ordine decrescente di possibilità d'impiego Come ogni anno la certezza davanti è il capitano Di Natale, al suo fianco ci sarà un ballottaggio tra Thereau ed il neoarrivo D.Zapata. Colantuono potrebbe decidere chi schierare dei due in base all'avversario, senza dimenticare che soprattutto in trasferta Di Natale potrebbe riposare e quindi ci sarebbe spazio dall'inizio per entrambi. Come quarta punta ci sarà Aguirre reduce da un'ottimo precampionato e con tanta voglia di guadagnarsi minuti, leggermente indietro nelle gerarchie Perica. Spoiler: Mostra ATT Thereau, D.Zapata, Aguirre ATT Di Natale, D.Zapata, Aguirre, Perica In grassetto i probabili titolari I giocatori sono disposti in ordine decrescente di possibilità d'impiego 1) Di Natale 2) Thereau 3) Zapata - Punizioni: Di Natale Kone Guilherme - Angoli: Di Natale Kone Fernandes Guilherme

262

263 - DI NATALE : È vecchio, potrebbe non ripetersi e poi ogni anno lui si conferma come uno dei migliori attaccanti del listone facendo le fortune dei fedelissimi del nostro numero 10. Quest'anno cosa cambia? Poco o nulla rispetto alle precedenti stagioni, sarà sempre il riferimento d'attacco bianconero anche se sappiamo benissimo la sua propensione al bonus casalingo. Molto probabilmente sarà ancora una volta il miglior attaccante di prima fascia per rendimento/costo. - KARNEZIS : Pensereste mai che un portiere che chiude la stagione con 51 reti subite possa essere 4 per media voto e 8 per fantamedia? Ed invece il portierone greco grazie ai suoi interventi è stato uno dei migliori nel suo ruolo. La cura Colantuono, e il nuovo stadio potranno di certo giovare al nostro Oreste rendendolo ancora più appetibile. - EDENILSON: Se un giocatore di prospettiva e di valore come Widmer sta vedendo la sua titolarità vacillare un motivo ci sarà. Il brasiliano è reduce da una buonissima stagione in prestito al Genoa dove è stato uno dei difensori più costanti in termini di rendimento. Perché consigliamo lui e non Widmer? Perchè in questo primo mese di lavoro Edenilson ci ha convinto molto più dello svizzero, il che è tutto dire. - DOMIZZI:un'altra stagione in piu' sulle spalle del veterano della difesa: ha ormai mollato gli ormeggi da qualche tempo e il suo rendimento ne ha risentito parecchio: non riesce neppure a farsi trovare in area per l'inzuccata come faceva fino a qualche anno fa. Declino fisiologico per lui che tanti anni fa veniva astato come difensore di prima fascia. Come sono lontani quei tempi. - ITURRA:il valore calicistico del giocatore non ne giustifica la sua presenza qui ma per il fantacalcio c'è bisogno di ben altro. Propensione al bonus radente lo zero, attitudine al malus alla Pinzi. Anche se dovesse prendere qualche bel voto durante la stagione, non sarebbe comuque sufficiente per portarlo in rosa. Piu' utile all'udinese che a noi. - B. FERNANDES : La delusione della scorsa stagione è ancora cocente in molti fantacalcisti, sembrava dovesse essere la sua stagione invece si è perso negli equivoci tattici di Stramaccioni. Colantuono invece sembra averlo inquadrato e messo al centro della sua Udinese, Bruno giocherà come mezzala e avrà il compito di supportare le due punte. In questo precampionato è apparso molto motivato ed in palla, sintomo che lui è il primo a voler mettersi alle spalle la scorsa stagione e a gettarsi in quella nuova. - D. ZAPATA : Farà gola a molti, un goal ogni 102' minuti giocando pochissimo sono cifre molto molto importanti, ma saprà fare altrettanto con un minutaggio maggiore? Ad Udine sicuramente avrà spazio, piace a Colantuono, ed ha caratteristiche uniche per integrarsi sia con Di Natale che con Thereau. È assolutamente una scommessa da fare, ma occhio a quanto potreste pagarlo, le probabilità di riuscita sono alte ma persiste qualche incertezza sul suo possibile rendimento. - THEREAU : Stando a questo precampionato sarebbe dovuto finire negli sconsigliati, il francese sembra un pesce fuor d'acqua in questa Udinese, nonostante l'impianto di gioco sia pressoché lo stesso. Probabilmente ciò sarà dovuto alla condizione non ottimale, ma è indubbio che l'ex Chievo visto anche l'arrivo di Zapata avrà parecchie difficoltà a bissare la scorsa stagione.

264 - AGUIRRE:viene da una mezza stagione di ambientamento a Udine dove è riuscito a marcare un gol nelle poche presenze raccattate. Nel precampionato si sta mettendo in mostra, il ragazzo vede la porta ed ha il fisico per giocare in serie a. Si candida come una delle prime alternative al trio d'attacco. Potrebbe essere una lieta sorpresa. - EVANGELISTA: anche lui sembra cresciuto al punto da poter essere preso in considerazione sia da Colantuono che dal mister che lo avrà a disposizione se andrà in prestito. Uno slot primavera per lui si puo' dedicare, soprattutto se listato a centrocampo. - PERICA: il lungagnone in prestito dal Chelsea ha assaggiato la serie a nel girone di ritorno mettendo a segno una rete ma anche mandando spesso la palla fuori dallo specchio della porta. Deve fare esperienza, è un giocatore generoso che punta piu' al bonus che ai bei voti. Qualche spicciolo ma non di piu' in ottica investimento per il futuro si puo' mettere. Spoiler: Mostra Buongiorno Mister, partiamo con una domanda a bruciapelo, chi affiancherà Danilo? Per il ruolo di centrale di destra ho tre ottimi elementi come Heurtaux Piris e Wague, tutti e tre con caratteristiche uniche. Per il momento vedo Heurtaux come titolare nel mio 3 5 2, per il ruolo di centrosinistra Piris ha sopravanzato Domizzi perchè mi garantisce più mobilità e abilità nel difendere nell'1vs1. Ottimo, e riguardo alla fascia destra chi sarà il titolare? Ogni allenatore vorrebbe due alternative di livello come Edenilson e Widmer. Entrambi hanno qualità offensive importanti mentre tra i due Silvan è quello che deve migliore di più nella fase difensiva. Un consiglio a voi fantallenatori? Provate a prenderli in coppia perchè per me sono entrambi titolari e non ne vedo uno in vantaggio sull'altro. E cosa ci dice di Fernandes? Il ragazzo ha talento, tecnica e un grande potenziale e ci punto molto. Nel lo vedo come mezzala indifferentemente a destra o sinistra, ma sicuramente può giocare anche più avanzato alle spalle delle due punte. Ultima domanda mister, chi giocherà tra Thereau e Zapata?

265 Thereau può agire da raccordo tra centrocampo e attacco, è sia in grado di abbassare il suo raggio d'azione per aiutare i nostri centrocampisti sia di giocare in profondità. Zapata è un giocatore diverso, fisicamente può darci una grossa mano a far salire la squadra e in area si saprà far valere. In determinate partite potrebbe risultare più utile far giocare uno o l'altro, senza dimenticare che possono benissimo giocare insieme quando Di Natale verrà preservato. Tutti i contenuti redatti dal Gruppo Esperti presenti nelle Schede Estive, Schede Partita, Topic Squadra sono riservati e di proprietà di Gruppo Esperti.it. L'art. 65 LDA prevede la libera riproduzione di articoli se la riproduzione non è stata espressamente riservata; ne è pertanto vietata la riproduzione parziale e/o totale in assenza di nostra autorizzazione. Alle violazioni si applicano le sanzioni previste dagli art. 171, 171 bis, 171 ter, 174 bis e 174 ter della legge 22 aprile 1941, n /9/2015

266 RAFAEL PISANO MARQUEZ MORAS SOUPRAYEN SALA VIVIANI HALLFREDSSON JANKOVIC TONI GOMEZ_

267 Marquez [55%] Helander [45%] Pisano [80%] Romulo [20%] Sala [80%] Romulo [20%] Jankovic [55%] Siligardi [45%] [Con modulo a due punte] Gomez [60%] Siligardi [40%] [Esterno di centrocampo o trequartista] La spiegazione dei ballottaggi la trovate nelle annotazioni tattiche. LANER Carpi, Centrocampista. ROMULO Juventus, Centrocampista. ZACCAGNI Venezia, Centrocampista. BIANCHETTI Spezia, Difensore. VIVIANI Roma, Centrocampista. SOUPRAYEN Svincolato, Difensore. SILIGARDI Svincolato, Attaccante. PAZZINI Svincolato, Attaccante. COPPOLA Svincolato, Portiere. WINCK Internacional, Difensore. HELANDER Malmoe, Difensore. ALBERTAZZI Milan, Difensore. WSZOLEK Sampdoria, Centrocampista. BENUSSI Svincolato, Portiere. AGOSTINI Svincolato, Difensore. MARQUES Svincolato, Difensore. SAVIOLA Svincolato, Attaccante. BRIVIO Atalanta, Difensore. SORENSEN Juventus, Difensore. OBBADI Monaco, Centrocampista. CAMPANHARO Bragantino, Centrocampista. TACHTSIDIS Genoa, Centrocampista. NICO LOPEZ Udinese, Attaccante. FERNANDINHO Gremio, Attaccante. NICOLAS Trapani, Portiere. TORREGROSSA Trapani, Attaccante. VALOTI Pescara, Centrocampista. ZAMPANO Pescara, Difensore. CAPPELLUZZO Pescara, Attaccante. NENE' Spezia, Attaccante. MARTIC Spezia, Difensore. LANER Chiasso, Centrocampista. GONZALEZ Cagliari, Difensore. LAZAROS Sampdoria, Centrocampista.

268 37. COPPOLA Ferdinando (1978) Piede:Dx Portiere Anno 2014/2015 Squadra Bologna Presenze 30 MV 6,172 FM 5, Portiere dalla grande esperienza che viene a ricoprire il ruolo lasciato vagante da Benussi, che non aveva intenzione di fare il terzo alle spalle di Rafael e Gollini. Difficilmente vedrà il campo, anche se Mandorlini potrebbe preferirlo come secondo in caso di partite più impegnative. 95. GOLLINI Pierluigi (1995) Piede:Dx Portiere Anno 2014/2015 Squadra Verona Presenze 3 MV 6,50 FM 4, Giovane molto promettente che ha fatto intravedere buone cose nelle poche partite in cui è stato schierato e si è rivelato tra i migliori giocatori del torneo di Viareggio. Quest'anno dovrebbe essere promosso come secondo e anche nelle amichevoli sta trovando tanto spazio (complice un infortunio di Rafael), da prendere se si vuole avere la riserva del brasiliano. 1. RAFAEL De Andrade Bittencourt (1982) Piede:Dx Portiere Anno 2014/2015 Squadra Verona Presenze 20 MV 6,13 FM 4, Annata strana per uno degli ultimi reduci della lega pro nonché autentica bandiera di questo Verona: A campionato in corso è stato improvvisamente spedito in panchina da Mandorlini senza una ragione plausibile e ogni volta che si sollevava la questione arrivavano risposte criptiche. Sta di fatto che il portierone brasiliano si è ripreso il posto che gli compete e difenderà la nostra porta anche nella prossima stagione, garantendo una media voto più che accettabile (L'anno scorso ha aggiunto anche tre rigori parati). Purtroppo la scarsa solidità difensiva gli fa perdere molto appeal, ma nelle partite contro le pari livello si può schierare tranquillamente. 6. ALBERTAZZI Michelangelo (1991) Piede:Sx Terzino sinistro Anno 2014/2015 Squadra Milan Presenze 0 MV n.d. FM n.d Per lui è un ritorno a Verona dopo la breve parentesi Milanista caratterizzata dalle tante panchine. Probabilmente è l'ultimo treno per poter dimostrare di valere la categoria, il ragazzo lo sa e a 24 anni ormai non può più appellarsi al nomignolo di giovane promessa. A sinistra dovrà giocarsi il posto principalmente con Pisano e Souprayen, dovrà lavorare sodo per convincere Mandorlini, nella speranza che le lacune intraviste due anni fa siano diminuite. 22. BIANCHETTI Matteo (1993) Piede:Dx Difensore centrale Anno 2014/2015 Squadra Spezia Presenze 0 MV 6,05 FM 5, Il Verona ha deciso di richiamarlo alla base dopo anni di girovagamento in prestito tra A e B, anche se solo in quest'ultima ha trovato spazio da titolare. Classica eterna promessa dalle belle speranze finora disattese, sarà un anno cruciale per lui perché sembra avere la fiducia della società e dell'allenatore. Come per Albertazzi, dunque, deve essere l'anno definitivo in cui esplodere e far vedere finalmente il suo valore. Tecnicamente non è malvagio, deve migliorare molto sotto l'aspetto mentale che lo porta ad essere non sempre efficace in marcatura e a compiere errori di distrazione potenzialmente fatali. 5. HELANDER Filip (1993) Piede:Sx Difensore centrale Anno 2014/2015 Squadra Malmoe Presenze 12 MV n.d. FMn.d Giovane svedese con esperienza in champions league e fresco campione negli europei under 21 con la sua nazionale. Il "gigante buono" è dotato di ottimo senso della posizione e una gran capacità nelle palle aeree (Complice un fisco possente), che però sembra non sfruttare in zona offensiva visto il misero bottino di gol

269 raccolto nel corso degli anni. Come tutti i giocatori scandinavi è un gran lavoratore e fa della grinta uno dei suoi punti forti, qualità che potrebbero plasmarlo come leader difensivo a lungo andare. Ovviamente non è tutto oro ciò che luccica, essendo molto grosso potrebbe fare fatica contro attaccanti veloci e sguscianti e non è proprio dotato di un gran piede, il che lo rende poco adatto in fase di impostazione. Ci sarà da lavorare per farlo adattare al calcio nostrano, quindi inizialmente partirà spesso dalla panchina, ma potrebbe diventare una scommessa interessante nel corso della stagione. 4. MARQUEZ Rafael (1979) Piede:Dx Difensore centrale Anno 2014/2015 Squadra Verona Presenze 26 MV 5,56 FM 5, Dopo la grande delusione della scorsa stagione ormai non ci crediamo più, troppi gli errori e le disattenzioni per poter sperare in una miracolosa ripresa nel campionato che verrà. Se dovesse confermarsi agli infimi livelli visti in passato potrebbe finire facilmente in panchina, quindi un suo acquisto non conviene nemmeno per chi cerca una titolarità assicurata. Il giocatore dichiara di avere una gran voglia di riscatto, non possiamo far altro che augurarci sia vero e limiti perlomeno i cartellini rossi e rigori causati. 18. MORAS Vangelis (1981) Piede:Dx Difensore centrale Anno 2014/2015 Squadra Verona Presenze 0 MV 5,77 FM 5, Il difensore più affidabile della retroguardia gialloblu, riesce quasi sempre a raggiungere la sufficienza e ogni tanto si rende pericoloso anche sulle palle inattive. L'anno scorso ha avuto un momento di appannamento a metà campionato che ha compromesso la MV finale, ma in linea generale è un buon difensore sul quale puntare negli incroci e da mettere nelle partite casalinghe non proibitive. Peccato per qualche maldestro e sfortunato autogol, senza la FM finale sarebbe stata senz'altro più alta. 3. PISANO Eros (1987) Piede:Dx Terzino Destro Anno 2014/2015 Squadra Palermo/Verona Presenze 19 MV 5,55 FM 5, Arrivato tra i caroselli dei Palermitani e le perplessità dei Veronesi, dopo un inizio molto difficile si è dimostrato meno pessimo di quanto ci si potesse aspettare (Mandorlini sicuramente gli è stato utile per riottenere fiducia e consapevolezza). Buon lavoro sulla fascia dove assicura entrambe le fasi con profitto, va spesso al cross e se giocassero sia Pazzini che Toni potrebbe assicurare qualche assist. La media voto purtroppo è bassa, complice valutazioni non sempre veritiere da parte dei giornalisti di turno. 69. SOUPRAYEN Samuel (1989) Piede:Sx Terzino Sinistro Anno 2014/2015 Squadra Digione Presenze 28 MV n.d. FM n.d Difensore sconosciuto ai più, è forse l'unica vera scommessa tentata da Bigon. Terzino sinistro atipico visto il fisico che si ritrova (1,87 di altezza per un peso di soli 70 kg), viene da tanti anni da titolare in Francia (due stagioni in league 1 e il resto in league 2) e ora sembra pronto per il grande salto. Se la cava egregiamente nella fase difensiva con interventi puliti e coperture efficaci, anche nell'uno contro uno. Di contro, non dovrebbe garantire una gran fase di spinta, ma a sinistra Mandorlini ha sempre preferito terzini che sapessero coprire piuttosto che attaccare. 41. WINCK Claudio (1994) Piede:Sx Terzino Sinistro Anno 2014/2015 Squadra Internacional Presenze 1 MV n.d. FM n.d L'esatto opposto di Souprayen: Difensore di spinta molto veloce e tecnico che sa affondare bene sulla fascia e può andare anche alla conclusione essendo dotato di un ottimo piede. Viste le caratteristiche e vista anche la buona qualità del dribbling, non è escluso che Mandorlini lo possa provare anche più avanzato in caso di necessità, l'unica cosa certa è che arriva da un anno di stop causa grave infortunio e quindi per vederlo al meglio bisognerà aspettare un po'. Allo stato attuale si gioca un posto a destra ed è da prendere solo come scommessa. 19. GRECO Leandro (1986) Piede:Sx Centrocampista Centrale Anno 2014/2015 Squadra Verona Presenze 18 MV 5,75 FM 5, Giocatore che piace a Mandorlini (la chiara dimostrazione è il suo utilizzo immediato dopo l'acquisto a

270 Gennaio) e con mezzi tecnici importanti, ma dopo un inizio promettente si è sempre limitato al minimo indispensabile e non ha mai mostrato il suo vero potenziale. Resta un jolly di centrocampo che può giocare in praticamente tutti i ruoli, tra infortuni e squalifiche troverà sicuramente il suo spazio durante il corso della stagione. 10. HALLFREDSSON Emil (1984) Piede:Sx Centrocampista Interno Sinistro Anno 2014/2015 Squadra Verona Presenze 27 MV 5,96 FM 6, Stagione da protagonista quella dell'islandese: Solito leader e tuttofare in mezzo al campo, non si contano i palloni recuperati dal nostro vichingo preferito. Il suo apporto ovviamente non si ferma alla fase difensiva, perché Emil si è ben distinto anche nelle proiezioni offensive dove spesso i suoi inviti si tramutavano in gol per Toni e compagni. Rispetto al passato sembra anche aver diminuito i periodi di pausa, ormai è al top della sua carriera e il suo importante apporto non mancherà nemmeno nella prossima stagione. 23. IONITA Artur (1990) Piede:Sx Centrocampista Centrale Anno 2014/2015 Squadra Verona Presenze 16 MV 6,03 FM 6, Sicuramente una delle più liete sorprese della scorsa stagione: Un inizio col botto con due gol consecutivi e tante partite di sostanza e sacrificio al servizio della squadra. Purtroppo anche lui è stato frenato da tanti, troppi, infortuni e ha finito la stagione anzitempo. Sicuramente il suo recupero tornerà utile al Verona, che ha bisogno di giocatori con il suo atletismo e la sua voglia, soprattutto se si giocasse con le due punte. 7. JANKOVIC Bosko (1984) Piede:Dx Esterno Destro Anno 2014/2015 Squadra Verona Presenze 17 MV 5,79 FM 5, Giocatore plasmato da Mandorlini e adorato dal tecnico perché è uno dei pochi, insieme a Gomez, che riesce a fare con diligenza ciò che gli chiede. Purtroppo sono lontani i tempi in cui riusciva ad essere efficace in zona offensiva, ma con il suo lavoro sulla fascia riesce a dare l'equilibrio tanto caro al mister (Non a caso con le assenze di Jankovic e Gomez il Verona ha fatto una fatica immane). Quest'anno ha un valido avversario con cui contendersi il posto e quindi rischia qualche panchina in più, soprattutto nelle partite interne dove dovremo attaccare (Siligardi è molto più adatto al compito). 26. SALA Jacopo (1991) Piede:Dx Centrocampista Interno Destro Anno 2014/2015 Squadra Verona Presenze 15 MV 6,23 FM 6, Doveva prendersi il ruolo lasciato vagante da Romulo e tutti si sfregavano le mani pregustando una stagione da top player, ma qualcosa è andato storto e una serie inquietante di infortuni muscolari ha tarpato le ali ad uno dei giovani Italiani più promettenti. Quando è rientrato sono cresciuti i rimpianti, perché si è capito una volta di più che la sua stagione (E di conseguenza quella del Verona) poteva toccare livelli ben più alti. Questa sarà la stagione della consacrazione, facendo tutti gli scongiuri del caso e augurandoci che i problemi fisici del passato gli diano tregua. 2. ROMULO Souza Orestes Caldeira (1987) Piede:Dx Centrocampista Interno Destro Anno 2014/2015 Squadra Juventus Presenze 3 MV 6,17 FM 6, Altro giocatore da ritrovare causa i soliti problemi fisici che non gli hanno dato tregua per tutta la stagione. Sicuramente Mandorlini e la società hanno tutta l'intenzione di rilanciarlo, ma con la presenza di Sala l'unico slot disponibile è quello da terzino destro e così la sua appetibilità per forza di cose cala. Vedremo se entro la fine del mercato cambierà qualcosa, ma al momento è inevitabilmente una scommessa da bassi slot. 24. VIVIANI Federico (1992) Piede:Dx Centrocampista Centrale Anno 2014/2015 Squadra Latina Presenze 31 MV 6,11 FM 6, L'acquisto più oneroso della storia recente del Verona avrà sulle spalle il peso del centrocampo e quello dell'intero gioco Scaligero, compito gravoso per un giovane che si affaccia verso la serie A per la prima volta. Purtroppo un infortunio ha bloccato anche lui durante il ritiro e non abbiamo potuto testarlo all'interno del sistema Mandorliniano, la speranza è che torni in fretta e si adatti alla perfezione nel ruolo, ne va della nostra stagione. 13. WSZOLEK Simon (1992) Piede:Dx Esterno Destro o Sinistro Anno 2014/2015 Squadra Sampdoria Presenze 4 MV 5.5 FM L'ultimo "colpo" del mercato Hellas è lui, scambiato con Lazaros. Il giocatore è molto rapido, ma i commenti

271 dei tifosi sampdoriani nei suoi confronti non sono molto rassicuranti...e non credo che vedrà spesso il campo. 20. ZACCAGNI Mattia (1995) Piede:Dx Centrocampista Centrale Anno 2014/2015 Squadra Venezia Presenze 33 MV n.d. FM n.d Stagione molto positiva in Lega Pro dove ha fatto intravedere le sue qualità, ma chiaro che la A è un'altra cosa e il salto non è affatto piccolo. Nelle amichevoli sta trovando parecchio spazio che sta sfruttando bene, anche se pecca ancora nel posizionamento e per questo è stato sgridato più volte da Mandorlini. Potrebbe restare in rosa e chissà che una volta assorbito gli insegnamenti del Mister non possa avere una possibilità come vice Viviani. Questo lo sapremo solo a mercato finito, nel frattempo non ci resta che monitorare la situazione. 93. FARES Mohamed Salim (1996) Piede:Dx Ala Destra Anno 2014/2015 Squadra Verona Presenze 1 MV n.d. FM n.d Uno degli elementi di maggiore prospettiva della primavera del Verona, ormai si allena in pianta stabile con la prima squadra e durante la stagione potrebbe essere convocato in più di un'occasione. Per maggiori info consultate la sezione prospetto primavera. 21. GOMEZ Taleb Juan Ignacio (1985) Piede:Dx Ala Sinistra Anno 2014/2015 Squadra Verona Presenze 25 MV 6,12 FM 6, L'idolo Juanito è il classico giocatore silenzioso e dalla faccia pulita che non ama stare al centro delle cronache, ma che di fatto dopo Toni è il giocatore più importante e prezioso che il Verona può vantare: Quale altro giocatore in A sgobba correndo lungo tutto il campo? Non è raro vederlo difendere nei pressi della nostra area e nell'azione successiva attaccare correndo come un pazzo. Quale altro giocatore nonostante il lavoro detto prima riesce ad essere più volte decisivo? I suoi gol non saranno tantissimi, ma sono tutti bellissimi e dannatamente pesanti, senza considerare gli assist ai compagni. Gomez è il giocatore che ogni tecnico al mondo vorrebbe avere, uno che non si risparmia mai e da veramente tutto alla causa, uno che difende e nello stesso tempo riesce ad essere una spina del fianco agli avversari. Non esiste il Verona di Mandorlini senza di lui, parlano i fatti. 11. PAZZINI Giampaolo (1984) Piede:Dx Punta Centrale Anno 2014/2015 Squadra Milan Presenze 19 MV 5,50 FM 6, Di lui in queste settimane abbiamo abbondantemente parlato, giocatore sicuramente molto importante che fino a poco tempo fa potevamo solo sognare di averlo in rosa, ora addirittura potremmo permetterci il lusso di farlo partire dalla panchina. Ovviamente non sarà facile lasciarlo fuori, Mandorlini sta provando con insistenza il e lo stesso Giampaolo è fermamente convinto di poter convivere con l'amico Luca. Soltanto il tempo ci dirà se aveva ragione, restiamo ancorati a terra con la giusta diffidenza del caso perché severamente scottati dal caso Saviola, anche se al contrario dell'argentino il Verona e l'allenatore puntano tantissimo su Pazzini. 16. SILIGARDI Luca (1988) Piede:Sx Ala Destra Anno 2014/2015 Squadra Livorno Presenze 23 MV 5,76 FM 6, Dopo una "caccia" lunga anni finalmente Siligardi approda a Verona e lo fa con tutta l'intenzione di lasciare il segno. Ha tutto per fare bene, giocatore disposto a sacrificarsi per la squadra ma che al contrario di Jankovic ha una pericolosità offensiva molto più elevata: Gran tiro, dribbling secco e passo veloce, tutte caratteristiche che potrebbero esaltarlo e far esaltare il Verona. Non partirà subito titolare, ma siamo quasi sicuri che a stagione iniziata avrà sempre più spazio, un po' come accadde ad un certo Iturbe TONI Luca (1977) Piede:Dx Punta Centrale Anno 2014/2015 Squadra Verona Presenze 38 MV 6,36 FM 7, Potremmo scrivere un romanzo con le sue gesta, ma probabilmente non basterebbe per descrivere ciò che ha fatto Luca in questi due anni in gialloblu. Alla veneranda età di 38 anni riesce a vincere il titolo di

272 capocannoniere trascinando quasi in solitaria la squadra alla salvezza, il tutto senza gli assist di Iturbe, Romulo e Jorginho vari. 22 Gol da attaccante di razza e mai banali, un predatore d'aria simile con le sue capacità in Italia non esiste più e quindi è bene godercelo prima che saluti definitivamente il calcio giocato. Non solo i gol, ma anche tanto lavoro per la squadra e gli incalcolabili falli subiti dai difensori avversari di turno. L'arrivo di Pazzini non cambierà molto, così come non fu scalfito dai tanti cambiamenti dell'anno passato: Toni resterà per sempre nella nostra storia e avrà un altro anno a disposizione per scrivere nuove avvincenti pagine. A. Mandorlini Verona Spoiler: Mostra Moduli utilizzati: Il modulo preferito di Mister Mandorlini è il 433 con relative variazioni specie nello scaglionamento degli uomini offensivi(4321, 451). Vista la presenza di Pazzini il mister sta provando con una certa insistenza il 442, modulo che secondo il tecnico garantisce molto più equilibrio sulle fasce, zona dove l'hellas in passato ha sofferto molto (Per questo motivo ha usato quasi "controvoglia" il 352, unico modulo possibile l'anno scorso per mettere le due punte, non essendoci gli uomini adatti per un 442). Tipo di gioco: Il mister ravennate, a parte delle parentesi in carriera ed all'hellas stesso, non possiamo certo definirlo cultore dell'estetica e del bel calcio. Tuttavia per rimanere sempre sulla cresta dell'onda ad alti livelli non è necessario esprimere un calcio sempre bello da vedere ma ottenere risultati. Mandorlini si è distinto in questo aspetto con indubbie capacità di giocare un calcio concreto ed estremamente funzionale, sfruttando le caratteristiche degli uomini a disposizione. Dal punto di vista tattico Mandorlini si schiera con un 433 in cui però 9 giocatori di movimento su 10 arretrano dietro la linea del pallone. Il concetto base è quello di non concedere spazi centrali all'avversario e sfruttare le transizioni positive. La squadra deve essere corta e compatta, mantenendo i reparti vicini tra loro. E' richiesto lavoro in non possesso anche dagli esterni offensivi: devono preferibilmente stazionare in zona centrale e pressare ad "invito" sulle giocate in palla centrale degli avversari per forzare la loro manovra sulle fasce ed impedire verticalizzazioni centrali "dentro" il campo. Su questa situazione di palla in ampiezza dalle mezzepunte Mandorlini vuole generalmente lo scivolamento laterale serrando il centrocampo e chiudendo gli spazi in tutta la larghezza del campo in un classico 451. Le mezzepunte comunque si scambiano i ruoli in pressione con gli interni di centrocampo, per cui è stato possibile osservare anche interscambio di posizioni tra mezzapunta(che rimane centrale perché s'è alzata in pressing su palla centrale) e l'interno di centrocampo che scivola lateralmente per coprire preventivamente la giocata laterale sul'esterno avversario. Quando l'avversario ricorre ad una palla a scavalcare le prime linee di pressing, come nella giocata classica difensore centrale > attaccante centrale, è compito prima di tutto dei centrocampisti centrali scavalcati accorciare verso la zona di caduta del pallone cercando di contrastare il più in fretta possibile l'attaccante ed evitare la presa 1 contro 1 dei compagni di squadra difensori contro gli attaccanti avversari. Di vitale importanza risulta il lavoro del mediano metodista a cui è richiesta grande capacità di lettura situazionale per scalare con i tempi giusti ed aiutare i difensori centrali, tappando anche i loro "buchi"

273 tramite le classiche diagonali in situazione di uscita del compagno difensore sull'attaccante avversario venuto incontro per magari ricevere il pallone tra le linee. In parole povere gioco in non possesso di Mandorlini è fatto di pressing altamente tattico e ricerca continua della superiorità numerica per difendersi meglio. La squadra di Mandorlini se la cava egregiamente nei duelli aerei(una delle migliori della Serie A) complice la stazza di molti giocatori chiave, ma soffre terribilmente le verticalizzazioni basse ed infatti Mandorlini cerca di schierare la squadra proprio preventivando e non dando spazio agli avversari per passaggi verticali bassi. Dal punto di vista offensivo, la squadra fa tesoro di questo dato e queste caratteristiche: cerca infatti di alzare il pallone non prediligendo il gioco manovrato ma giocando il più possibile alla ricerca della punta centrale, Luca Toni, estremamente abile nei duelli aerei e nell'addomesticare i palloni alti. L'ariete gialloblu' è sfruttato nelle sue caratteristiche migliori: spizzate, sponde, conclusioni in finalizzazione. La stagione scorsa un giocatore come Iturbe abile nell'allungo e nell'attacco allo spazio si è rivelato fondamentale nelle transizioni e quest'anno il suo rendimento è stato sostituito, in parte, da giocatori come Juanito Gomez e Nico Lopez, con caratteristiche tecnico fisiche molto simili al neogiallorosso. Giocatori più sostituiti: Le sostituzioni interessano prevalentemente gli esterni d'attacco e i centrali di centrocampo. Ruoli e reparti chiave: - Il reparto difensivo, seppur protetto dall'organizzazione di Mandorlini, ha tendenzialmente subito moltissimi goal. Le motivazioni sono attribuibili sia alle difficoltà dei difensori negli uno contro uno e nelle squadre che mantengono basso il pallone, sia ad errori dei singoli giocatori dovuti a lettura sbagliate/lacune tecniche. I difensori del Verona sono molto bravi nella gestione dei palloni alti ma vanno in estrema difficoltà nella circolazione avversaria palla a terra, e nel recupero dello spazio. Mandorlini ama lavorare con due centrali molto fisici e possenti, che garantiscono una buona diga davanti al portiere e restano tendenzialmente molto bassi per colmare alla loro lentezza. È compito dei terzini (che al contrario devono essere dotati di ottima corsa e lettura di gioco) aiutare i centrali nel chiudere l'avversario e impedire tagli o sovrapposizioni agli avversari. - Un ruolo chiave Hellas dovrebbe essere anche il centrocampista centrale. Il verona ha sempre sofferto la mancanza di un regista che, non solo sappia innescare le mezze e piene ali, ma soprattutto che faccia da collante tra difesa e centrocampo, garantendo una certa copertura e un equilibrio tra i reparti. Ciò è sintomo delle difficoltà dei centrali, che - a causa di ciò sono maggiormente esposti ad errori individuali. Taxi quest'anno è andato in affanno diverse volte, e ha messo in serie difficoltà la difesa. A parte la breve parentesi Jorginho, non c'è stato un cc fisico e carismatico (un leader insomma) che potesse svolgere quel ruolo così importante per l'equilibrio del gioco di Mandorlini...equilibrio che deficita tutt'ora. Viviani sembra rispondere alle caratteristiche che da tempo il Verona ricerca, ma è alla sua prima stagione di A e sicuramente ha bisogno di essere affiancato da un giocatore esperto, in modo da non mettergli troppe pressioni. - La manovra offensiva è strettamente indirizzata verso la prima punta, che con il suo lavoro anche spalle alla porta e duellando con i centrali avversari si è distinta per un rendimento straordinario. Il gioco del Verona è strettamente connesso a Luca Toni e possiamo definirlo come il giocatore fondamentale della squadra, capitano e rigorista. anche se il suo score dovesse diminuire, il suo lavoro di sacrificio ed "ammortizzazione" dal punto di vista fantacalcistico è garanzia di una buona media voto. In caso di presenza contemporanea di Pazzini non cambierebbe molto il credo tattico, l'obiettivo è sempre la ricerca delle due punte con palloni messi in mezzo dalle fasce e con fraseggi tra i due

274 attaccanti, che dovranno essere abili a coesistere. - Le mezzepunte / attaccanti esterni sono i maggiori fruitori degli spazi in transizione e sono i giocatori che sfruttano maggiormente, assieme al centrocampista incursore che accorcia, il lavoro di sponda e le spizzate di Toni. Dopo i vari misteri della scorsa stagione con la misteriosa sparizione del brasiliano e il famoso motto "Rafael è il titolare ma gioca Benussi", la situazione dovrebbe stabilizzarsi e Rafael dovrebbe confermarsi come numero uno. Alle sue spalle è stato preso Coppola, portiere d'esperienza che si giocherà il posto da vice con il giovane Gollini. Spoiler: Mostra Rafael,Gollini, Coppola In grassetto i probabili titolari I giocatori sono disposti in ordine decrescente di possibilità d'impiego Complice un numero di reti subite decisamente elevato, il ds Bigon ha deciso di rivoluzionare il reparto: Via, dunque, i vari Marques, Sorensen, Martic, Agostini e Rodriguez, una vera e propria epurazione che si spera porterà i frutti in un reparto che è sempre stato il tallone d'achille del Verona. Difficile inquadrare ad oggi i candidati titolari, sono pochi infatti che possono vantare una titolarità pressoché certa e non mancano i punti interrogativi, ad iniziare dai centrali: L'arrivo del promettente Helander scompiglia le carte nel ruolo dei centrali, probabile che lo svedese a lungo andare possa conquistarsi un posto da titolare a discapito di Marquez, in quanto Moras da più garanzie e parte quindi avvantaggiato. Al momento i titolari sono Marquez e Moras, ma è il messicano che rischia di più, in quanto Moras è da sempre il difensore più affidabile del reparto. L'alternativa, ma indietro nelle gerarchie, è Bianchetti. Souprayen ha dimostrato di dare garanzie, ed è lui il titolare di sinistra (Bigon ci ha visto giusto). Albertazzi e un adattato Pisano sono le sue alternative. A destra il titolare è Pisano, ma a stagione in corso è probabile che si alternerà con uno tra Romulo e Sala, ma ciò dipenderà da partita in partita. Winck è un interessante terzino di spinta e all'occorrenza potrebbe giocare anche più avanzato, ma le sue chance di giocare sono molto limitate a causa dell'abbondanza di giocatori del versante destro. Spoiler: Mostra TD Pisano, Romulo, Sala, Winck DC Marquez, Helander, Bianchetti DC Moras, Marquez, Bianchetti TS Souprayen, Pisano, Albertazzi In grassetto i probabili titolari I giocatori sono disposti in ordine decrescente di possibilità d'impiego

275 Sul centrocampo ci sono da fare due discorsi a parte: Uno con lo storico modulo e l'altro con l'attacco a due punte, partiamo dalla prima opzione: In questo caso la base è molto simile a quella della passata stagione, Sala giocherebbe da mezz'ala destra e Hallfredsson a sinistra, l'unica ma sostanziale novità riguarderebbe il delicatissimo ruolo di regista, che sarà affidato a Viviani. Le basi per fare bene ci sono tutte, anche se manca un vice mediana di ruolo. In caso di assenza Sala potrebbe avanzare Romulo che tanto bene aveva fatto due anni fa, mentre a sinistra Hallfredsson è coperto dal buon Ionita. Greco è invece il Jolly della squadra che può ricoprire ogni posizione del centrocampo; la buona prestazione all'esordio come vice Viviani ha convinto Mandorlini, e sarà lui il regista in assenza di Viviani. Occhio a Romulo che è sia la riserva di Pisano che la riserva di Sala; questo gli permette di essere uno dei primi cambi a partita in corso, ma non è escluso che possa partire titolare con Sala, a discapito di Pisano. Il ruolo di mezz'ala se lo contendono entrambi, ed entrambi possono fare il terzino; non è facile stabilire delle gerarchie, ma al momento è Sala la mezz'ala titolare, mentre Romulo è il primo cambio a centrocampo. Con il modulo a due punte Mandorlini potrebbe optare per un o un , due varianti interessanti che possono essere un'arma in più per la squadra e renderebbe il Verona molto meno prevedibile. Nel l'unica differenza la troviamo sulla fascia sinistra, dove al trio già citato prima si aggiungerebbe uno tra Gomez e Siligardi, più il primo che il secondo essendo un pupillo del mister e, soprattutto, è avvezzo a questo tipo di lavoro. Nel il ballottaggio è il medesimo, con la differenza che come trequartista potrebbe giocare anche Greco, ma sarebbe di fatto la terza scelta. Spoiler: Mostra CC Viviani, Greco, Ionita CD Sala, Romulo, Greco CS Hallfredsson, Ionita, Greco CC Viviani, Greco, Ionita CC Hallfredsson, Ionita, Greco CD Sala, Romulo, Greco CS Gomez, Siligardi, Hallfredsson CC Viviani, Greco, Ionita CD Sala, Romulo, Greco CS Hallfredsson, Ionita, Greco TRQ Gomez, Siligardi, Greco In grassetto i probabili titolari I giocatori sono disposti in ordine decrescente di possibilità d'impiego

276 L'attacco è il reparto che forse è stato potenziato di più e che offre più possibilità per far male agli avversari. Probabile che almeno all'inizio la base di partenza non cambi, con l'intoccabile Toni e il tuttofare Gomez sicuri del posto. A destra si giocano un posto Siligardi e Jankovic: alla lunga l'italiano dovrebbe prendersi un posto in pianta stabile, non è da escludere però che per le prime partite Mandorlini si affidi all'usato "sicuro" che risponde al nome di Bosko. L'alternativa a Toni è senza dubbio Pazzini, che all'occorrenza poter far rifiatare ilnostro bomber o affiancarlo quando ci sarà da recuperare il risultato. A destra, come detto, oltre a Siligardi c'è Jankovic, in caso di necessità sia Romulo che Sala potrebbero ricoprire quella posizione per un Hellas molto sulla difensiva. L'unica perplessità è a sinistra, oltre a Juanito non ci sono molte opzioni percorribili, potrebbe adattarsi uno tra Jankovic e Siligardi. In caso di due punte siam certi di vedere la TOPA (TOni PAzzini), Gomez e Siligardi sarebbero le ottime alternative da affiancare a Luca come seconde punte. Spoiler: Mostra AS Gomez, Siligardi, Jankovic AC Toni, Pazzini AD Jankovic, Siligardi, Sala, Romulo Modulo a 2 punte AC Toni, Pazzini AC Pazzini,Gomez, Siligardi In grassetto i probabili titolari I giocatori sono disposti in ordine decrescente di possibilità d'impiego Spoiler: Mostra RAFAEL PISANO_MARQUEZ_MORAS_PISANO SALA_VIVIANI_HALLFREDSSON GOMEZ/SILIGARDI TONI_PAZZINI RAFAEL PISANO_MARQUEZ_MORAS_HELANDER SALA_VIVIANI_HALLFREDSSON_GOMEZ/SILIGARDI TONI_PAZZINI

277 1) Toni 2) Pazzini 3) Gomez - Punizioni: Viviani Hallfredsson Marquez Jankovic - Angoli: Hallfredsson Viviani Greco

278

SPORTIELLO RAIMONDI CHERUBIN MASIELLO DRAME' KURTIC CIGARINI CARMONA ESTIGARRIBIA PINILLA A.GOMEZ

SPORTIELLO RAIMONDI CHERUBIN MASIELLO DRAME' KURTIC CIGARINI CARMONA ESTIGARRIBIA PINILLA A.GOMEZ 4 3 3 SPORTIELLO RAIMONDI CHERUBIN MASIELLO DRAME' KURTIC CIGARINI CARMONA ESTIGARRIBIA PINILLA A.GOMEZ Cherubin [60%] [40%] Stendardo Raimondi [70%] [30%] Conti Estigarribia [40%] Moralez [30%] D'Alessandro

Dettagli

Sembra ieri, ma sono già 107 anni! BUON COMPLEANNO ATALANTA!

Sembra ieri, ma sono già 107 anni! BUON COMPLEANNO ATALANTA! Sembra ieri, ma sono già 107 anni! BUON COMPLEANNO ATALANTA! Il 17 Ottobre 1907, dalla scissione della Giovane Orobia, 5 studenti liceali Eugenio Urio, Giulio e Ferruccio Amati, Alessandro Forlini e Giovanni

Dettagli

REPORT STATISTICHE SERIE A 2015-2016. Giornata 7 GIANLUCA VUOTO. Guardalinee: SERGIO RANGHETTI Quarto Uomo: GIORGIO PERETTI

REPORT STATISTICHE SERIE A 2015-2016. Giornata 7 GIANLUCA VUOTO. Guardalinee: SERGIO RANGHETTI Quarto Uomo: GIORGIO PERETTI Arbitro: DOMENICO CELI Guardalinee: GIANLUCA VUOTO Giudice di Porta: MAURIZIO MARIANI Guardalinee: SERGIO RANGHETTI Giudice di Porta: FABRIZIO PASQUA Quarto Uomo: GIORGIO PERETTI FORMAZIONE ENTUS GIANLUIGI

Dettagli

SETTORE TECNICO F.I.G.C.

SETTORE TECNICO F.I.G.C. SETTORE TECNICO F.I.G.C. CORSO MASTER 200-2005 TESI CARATTERISTICHE DEI TRE CENTROCAMPISTI IN UN CENTROCAMPO A TRE Relatore: Prof. Franco FERRARI Candidato: Massimiliano ALLEGRI Coverciano 7 luglio 2005

Dettagli

Terza giornata di ritorno Roma 31,01,2010 Ore 15,00. Roma Siena 2 1 Roma 31,01,2010 Stadio Olimpico ROMA 31 GENNAIO 2010

Terza giornata di ritorno Roma 31,01,2010 Ore 15,00. Roma Siena 2 1 Roma 31,01,2010 Stadio Olimpico ROMA 31 GENNAIO 2010 Terza giornata di ritorno Roma 31,01,2010 Ore 15,00 Roma Siena 2 1 Roma 31,01,2010 Stadio Olimpico ROMA 31 GENNAIO 2010 TROPPI ASSENTI IN AVANTI OKAKA LONDRA ROMA LONDRA E una Roma in chiara emergenza

Dettagli

La tesi di fine corso di Mister Maurizio Viscidi.

La tesi di fine corso di Mister Maurizio Viscidi. N. FEBBRAIO 006 RIVISTA ELETTRONICA DELLA CASA EDITRICE WWW.ALLENATORE.NET REG. TRIBUNALE DI LUCCA N DEL /0/0 DIRETTORE RESPONSABILE: FERRARI FABRIZIO COORDINATORE TECNICO: BONACINI ROBERTO SEDE VIA E.FRANCALANCI

Dettagli

Anno 5 - N 7 - Sabato 29 ottobre 201 1. Settimanale di scommesse sportive QUOTE

Anno 5 - N 7 - Sabato 29 ottobre 201 1. Settimanale di scommesse sportive QUOTE Anno 5 - N 7 - Sabato 29 ottobre 201 1 Settimanale di scommesse sportive QUOTE 2 LA SCOMMESSA Puntiamo su Napoli, Milan, Cesena e Palermo. OVER in Genoa-Roma Prevalenza del fattore casalingo di Vincenzo

Dettagli

Numero 3 Maggio 2008. A cura di Giuseppe Prencipe

Numero 3 Maggio 2008. A cura di Giuseppe Prencipe Numero 3 Maggio 2008 A cura di Giuseppe Prencipe Il nostro campione Meggiorini Riccardo nazionalità: Italia nato a: Isola Della Scala (VR) il: 4 Settembre 1985 altezza: 183 cm peso: 75 kg Società di appartenenza:

Dettagli

FIORENTINA - MILAN. Firenze - Stadio Artemio Franchi Domenica 23 agosto 2015 - ore 20:45. Copia Omaggio EFFETTO SOUSA

FIORENTINA - MILAN. Firenze - Stadio Artemio Franchi Domenica 23 agosto 2015 - ore 20:45. Copia Omaggio EFFETTO SOUSA FIORENTINA - MILAN Firenze - Stadio Artemio Franchi Domenica 23 agosto 2015 - ore 20:45 Copia Omaggio 191 2015 EFFETTO SOUSA 2 3 Editore: Publialpi sas Direttore Editoriale: Massimo Pieri Direttore responsabile:

Dettagli

AGGIORNATA AL 1.09.2015 1

AGGIORNATA AL 1.09.2015 1 AGGIORNATA AL 1.09.2015 1 L Arte Del Fantacalcio Presenta GUIDA ALL'ASTA INFALLIBILE Ci pare opportuno come starting up step alla nostra intro spiegare, ancora una volta, al mondo del fantacalcio chi siamo.

Dettagli

Regolamento FANTAGENIUS PRO

Regolamento FANTAGENIUS PRO Regolamento FANTAGENIUS PRO 1. MODALITA DI PARTECIPAZIONE / SVOLGIMENTO 1.1 registrazione Si partecipa al gioco registrandosi dopo aver ricevuto il link di invito sul sito pro.fantagenius.com. All atto

Dettagli

SERIE A Cifre e curiosità 17^ Giornata

SERIE A Cifre e curiosità 17^ Giornata SERIE A Cifre e curiosità 17^ Giornata Sono in totale 24116 i match disputati fino ad oggi nella massima serie. Si annoverano 16752 vittorie (di cui 11904 in casa e 4848 in trasferta) e 7364 pareggi totali;

Dettagli

E così il Calendario della Serie A 2014-2015 è uscito. Lo riassumo qui concentrato ovviamente sulla nostra squadra, prima di commentarlo:

E così il Calendario della Serie A 2014-2015 è uscito. Lo riassumo qui concentrato ovviamente sulla nostra squadra, prima di commentarlo: E così il Calendario della Serie A 2014-2015 è uscito. Lo riassumo qui concentrato ovviamente sulla nostra squadra, prima di commentarlo: 1) Toro-Inter 2) Sampdoria Toro 3) Toro Verona 4) Cagliari Toro

Dettagli

LA DIDATTICA DELLA DIFESA A TRE

LA DIDATTICA DELLA DIFESA A TRE Corso MSTER nno 2000 / 2001 L DIDTTIC DELL DIFES TRE di DVIDE BLLRDINI relatori : prof. prof. Roberto Clagluna Franco Ferrari 1 INDICE : PREMESS 4 LE CRTTERISTICHE DEI DIFENSORI 6 L DIDTTIC. 7 CONCLUSIONI.

Dettagli

Autore: Maurizio Bruni Sito proponente: Alleniamo.com MESE DI SETTEMBRE 2007 CATEGORIA ESORDIENTI 1995. Allenatore Maurizio Bruni

Autore: Maurizio Bruni Sito proponente: Alleniamo.com MESE DI SETTEMBRE 2007 CATEGORIA ESORDIENTI 1995. Allenatore Maurizio Bruni Autore: Maurizio Bruni Sito proponente: Alleniamo.com MESE DI SETTEMBRE 2007 CATEGORIA ESORDIENTI 1995 Allenatore Maurizio Bruni MESE DI SETTEMBRE OBIETTIVI TECNICI Palleggio individuale Conduzione della

Dettagli

Allenare nel settore giovanile

Allenare nel settore giovanile ALLENARE NEL SETTORE GIOVANILE: la sovrapposizione, sviluppo tattico offensivo ANDREA PAGAN Allenatore di BASE diploma B UEFA PREMESSA Credo che la programmazione e l allenamento della fase offensiva sia

Dettagli

La stagione sarà divisa (secondo calendario, vedi sezione 9) tra campionato di SERIE A e COPPA ITALIA.

La stagione sarà divisa (secondo calendario, vedi sezione 9) tra campionato di SERIE A e COPPA ITALIA. REGOLAMENTO FANTALION S 2012/2013 1. REGOLE GENERALI Ogni squadra partecipante al Fantalion deve avere una rosa formata da 28 calciatori. L unico vincolo è il possedere minimo 1 portiere (i due di riserva

Dettagli

Menzione speciale per i cucchiai di legno Bella Fica e Water Team, che nonostante un ottimo campionato, se so attaccati

Menzione speciale per i cucchiai di legno Bella Fica e Water Team, che nonostante un ottimo campionato, se so attaccati REGOLAMENTO FANTA PLAZET: Ciao a tutti ragazzi! Anche questa edizione è passata più o meno in maniera perfetta Le piccole cosa da sistemare sono state riviste, tipo qualche partecipante furbetto! Quindi

Dettagli

COMUNICATO UFFICIALE N. 25 DEL 2 SETTEMBRE 2015

COMUNICATO UFFICIALE N. 25 DEL 2 SETTEMBRE 2015 COMUNICATO UFFICIALE N. 25 DEL 2 SETTEMBRE 2015 REGOLAMENTO DEL CAMPIONATO PRIMAVERA TIM 2015/2016 TROFEO GIACINTO FACCHETTI 1) SOCIETA PARTECIPANTI ED ORGANICO DELLA MANIFESTAZIONE La Lega Nazionale Professionisti

Dettagli

ASSENZE DI CALCIATORI DA PARTITE UFFICIALI CAUSA INFORTUNIO NEL CAMPIONATO DI SERIE A TIM 2014-2015

ASSENZE DI CALCIATORI DA PARTITE UFFICIALI CAUSA INFORTUNIO NEL CAMPIONATO DI SERIE A TIM 2014-2015 ASSENZE DI CALCIATORI DA PARTITE UFFICIALI CAUSA INFORTUNIO NEL CAMPIONATO DI SERIE A TIM 2014-2015 Prof. R. Sassi, E. Gastaldi Pubblichiamo l analisi di confronto degli infortuni dei giocatori delle squadre

Dettagli

Anno 4 - N 24 - Sabato 19 marzo 2011. Il sito costantemente aggiornato sullo sport partenopeo Settimanale di scommesse sportive QUOTE

Anno 4 - N 24 - Sabato 19 marzo 2011. Il sito costantemente aggiornato sullo sport partenopeo Settimanale di scommesse sportive QUOTE Anno 4 - N 24 - Sabato 19 marzo 2011 Il sito costantemente aggiornato sullo sport partenopeo Settimanale di scommesse sportive QUOTE IL PRONOSTICO DI... Per il doppio ex mister di Napoli e Cagliari, il

Dettagli

il MODIFICATORE DEL PORTIERE ed il MODIFICATORE DELLA DIFESA (Vedi regolamento alla fine)

il MODIFICATORE DEL PORTIERE ed il MODIFICATORE DELLA DIFESA (Vedi regolamento alla fine) REGOLAMENTO FANTACALCIO 2013/14 Le squadre saranno 8 Si gioca con: il MODIFICATORE DEL PORTIERE ed il MODIFICATORE DELLA DIFESA (Vedi regolamento alla fine) CAMPIONATO a 35 giornate Dalla 3 di serie A

Dettagli

DELL UNO CONTRO UNO DIFENSIVO

DELL UNO CONTRO UNO DIFENSIVO M A G A Z I N E PRINCIPI BASE DELL UNO CONTRO UNO DIFENSIVO w w w. a l l f o1 o t b a l l. i t IL TUTOR MARIO BERETTA 1959 Milano, è ex calciatore e attuale allenatore professionista. Diplomato Isef e

Dettagli

Doppietta di Llorente e la Juventus ristabilisce gli 8 punti di distacco dalla Roma. Il Milan rincorre l Europa

Doppietta di Llorente e la Juventus ristabilisce gli 8 punti di distacco dalla Roma. Il Milan rincorre l Europa di NICOLO' AMORUSO I posticipi del Lunedì Doppietta di Llorente e la Juventus ristabilisce gli 8 punti di distacco dalla Roma. Il Milan rincorre l Europa 1 / 6 Juventus 2 Livorno 0. Con questo successo

Dettagli

AGGIORNATA AL 18.08.2015

AGGIORNATA AL 18.08.2015 1 AGGIORNATA AL 18.08.2015 L Arte Del Fantacalcio Presenta GUIDA ALL'ASTA INFALLIBILE Ci pare opportuno come starting up step alla nostra intro spiegare, ancora una volta, al mondo del fantacalcio chi

Dettagli

Regole Fantacalcio 2013/14 di Alberto Schiariti

Regole Fantacalcio 2013/14 di Alberto Schiariti Regole Fantacalcio 2013/14 di Alberto Schiariti Premessa Il nostro Fantacalcio segue quasi interamente le regole di un Fantacalcio classico, con qualche piccola modifica che verrà illustrata nei paragrafi

Dettagli

PROGRAMMA CORSO LND PER ALLENATORI DI PRIMA, SECONDA, TERZA CATEGORIA E JUNIORES REGIONALI TECNICA E TATTICA INDIVIDUALE

PROGRAMMA CORSO LND PER ALLENATORI DI PRIMA, SECONDA, TERZA CATEGORIA E JUNIORES REGIONALI TECNICA E TATTICA INDIVIDUALE PROGRAMMA CORSO LND PER ALLENATORI DI PRIMA, SECONDA, TERZA CATEGORIA E JUNIORES REGIONALI TECNICA E TATTICA INDIVIDUALE Recupero della palla ( anticipo, intercettamento, contrasto) Marcamento ( principi

Dettagli

Inserto settimanale di scommesse sportive. il sito costantemente aggiornato sul Calcio Napoli. www.pianetazzurro.it QUOTE

Inserto settimanale di scommesse sportive. il sito costantemente aggiornato sul Calcio Napoli. www.pianetazzurro.it QUOTE Inserto settimanale di scommesse sportive www.pianetazzurro.it il sito costantemente aggiornato sul Calcio Napoli QUOTE IL PRONOSTICO L ex centrocampista azzurro si augura però che la squadra di Mazzarri

Dettagli

L iscrizione al fantacalcio è di Euro 25 a squadra da consegnare al contabile prima dell inizio

L iscrizione al fantacalcio è di Euro 25 a squadra da consegnare al contabile prima dell inizio REGOLAMENTO FANTA PLAZET: ISCRIZIONE E SOLDI L iscrizione al fantacalcio è di Euro 25 a squadra da consegnare al contabile prima dell inizio del mercato. Oltre ai 25 Euro dovranno essere consegnati ulteriori

Dettagli

..Carlo Giorgi.. Comandante vigili urbani. Gne volevino tutti bè, era 'n gigante bbonu...

..Carlo Giorgi.. Comandante vigili urbani. Gne volevino tutti bè, era 'n gigante bbonu... ..Carlo Giorgi.. Comandante vigili urbani Gne volevino tutti bè, era 'n gigante bbonu... ..Gaetanu.. Ù mattu canta li stornelli de Genzano: N mezzo a lo petto tuo ce sta n canale, ce curre l acqua e nun

Dettagli

REGOLAMENTO UFFICIALE FANTACALCIO

REGOLAMENTO UFFICIALE FANTACALCIO REGOLAMENTO UFFICIALE FANTACALCIO 1. La squadra Con il termine squadra si intende l insieme di rosa e staff tecnico. 1.1. La rosa Con il termine rosa si comprendono tutti i giocatori acquistati durante

Dettagli

Sistema di gioco Mantra

Sistema di gioco Mantra Sistema di gioco Mantra 1. DEFINIZIONE DEI RUOLI DEI CALCIATORI Ogni calciatore in lista ha il suo ruolo specifico e dovrà essere inserito coerentemente in uno degli schemi di gioco disponibili (vedere

Dettagli

FANTACAMPIONATO www.nerazzurra.tk

FANTACAMPIONATO www.nerazzurra.tk FANTACAMPIONATO www.nerazzurra.tk PRIMA FASE L ISCRIZIONE REGOLAMENTO Prima di tutto tengo a precisare che l iscrizione al fantacalcio del sito nerazzurra.tk dell anno 2004-2005, è assolutamente gratuita.

Dettagli

FANTACALCIO Bar La Posta Stagione 2010-2011

FANTACALCIO Bar La Posta Stagione 2010-2011 FANTACALCIO Bar La Posta Stagione 2010-2011 REGOLAMENTO UFFICIALE - Il Presidente di Lega I compiti del presidente di lega sono fondamentalmente i seguenti: 1. Gestione dell asta di calciomercato 2. Contabilità

Dettagli

PARTITE A TEMA. Introduzione

PARTITE A TEMA. Introduzione PARTITE A TEMA Introduzione Per partita a tema o anche gioco a tema s intende un confronto tra due o più squadre che, all interno di una sessione di allenamento, devono rispettare un vincolo, una restrizione

Dettagli

Attaccare con il modulo 4-2-3-1: gli sviluppi offensivi del Manchester United.

Attaccare con il modulo 4-2-3-1: gli sviluppi offensivi del Manchester United. articolo N. NOVEMBRE 200 RIVISTA ELETTRONICA DELLA CASA EDITRICE WWW.ALLENATORE.NET REG. TRIBUNALE DI LUCCA N DEL /0/0 DIRETTORE RESPONSABILE: FERRARI FABRIZIO COORDINATORE TECNICO: LUCCHESI MASSIMO SEDE

Dettagli

Giochi di posizione per un modulo di gioco 4 3-3

Giochi di posizione per un modulo di gioco 4 3-3 Giochi di posizione per un modulo di gioco 4 3-3 2 CONTRO 2 Esercizio n 1: 2 contro 2 + 2 jolly ( difensore centrale e centravanti 9 ) Obiettivi: insegnare passaggi filtranti e appoggi Misure campo: 12

Dettagli

CS - CUS AD MAIORA RUGBY 1951: Lucas D'Angelo è il nuovo direttore tecnico del CUS Ad Maiora Rugby 1951.

CS - CUS AD MAIORA RUGBY 1951: Lucas D'Angelo è il nuovo direttore tecnico del CUS Ad Maiora Rugby 1951. CS - CUS AD MAIORA RUGBY 1951: Lucas D'Angelo è il nuovo direttore tecnico del CUS Ad Maiora Rugby 1951. Lucas D Angelo: Nato a: Rosario (Argentina) Età: 38 anni Carriera: ha giocato per 19 anni nel Jockey

Dettagli

CAMPIONATO DI CALCIO SERIE A 2014-2015 CALENDARIO

CAMPIONATO DI CALCIO SERIE A 2014-2015 CALENDARIO CAMPIONATO DI CALCIO SERIE A 2014-2015 CALENDARIO 1 31/08/2014 2 14/09/2014 ATALANTA VERONA CAGLIARI ATALANTA CESENA PARMA EMPOLI ROMA CHIEVO JUVENTUS FIORENTINA GENOA GENOA NAPOLI VERONA PALERMO MILAN

Dettagli

Periodico di approfondimento sportivo regionale

Periodico di approfondimento sportivo regionale COPIA OMAGGIO - Anno XIII n 2 - Venerdì 28 agosto 2015 Periodico di approfondimento sportivo regionale All interno il poster del Napoli 2015/16 È GIÀ TEMPO DI ESAMI 2 OBIETTIVO NAPOLI Pessimo inizio di

Dettagli

LE SQUADRE. A.C. SCOCCI87 (CARLO ALBERTO 328/3796681 stefanopanizzi@libero.it) A.C. SEVEN81 (ANTONIO CANNARILE 331/3608472- seven81.antonio@libero.

LE SQUADRE. A.C. SCOCCI87 (CARLO ALBERTO 328/3796681 stefanopanizzi@libero.it) A.C. SEVEN81 (ANTONIO CANNARILE 331/3608472- seven81.antonio@libero. 1 LE SQUADRE A.C. SCOCCI87 (CARLO ALBERTO 328/3796681 stefanopanizzi@libero.it) BAICO (PAOLO BIGI 333/6459529 baigo2002@virgilio.it) BRIGATA ROSSONERA (GIANLUCA MURRU 349/1294057 gianlu.murru@alice.it)

Dettagli

LEGA NAZIONALE PROFESSIONISTI SERIE A COMUNICATO UFFICIALE N. 125 DEL 19 gennaio 2015

LEGA NAZIONALE PROFESSIONISTI SERIE A COMUNICATO UFFICIALE N. 125 DEL 19 gennaio 2015 LEGA NAZIONALE PROFESSIONISTI SERIE A COMUNICATO UFFICIALE N. 125 DEL 19 gennaio 2015 A) RISULTATI DI GARE Si rendono noti i risultati delle gare sotto indicate con riserva dell'assunzione di altre eventuali

Dettagli

REGOLAMENTO FANTACALCIO 2015/2016

REGOLAMENTO FANTACALCIO 2015/2016 1. REGOLAMENTO GENERALE REGOLAMENTO FANTACALCIO 2015/2016 1.1. ISCRIZIONE E QUOTE L iscrizione è di 25,00 e deve essere versata al momento dell Asta iniziale. Sarà versata un ulteriore quota di 25,00 il

Dettagli

REGOLAMENTO FANTABARMARIO 2014-2015*

REGOLAMENTO FANTABARMARIO 2014-2015* REGOLAMENTO FANTABARMARIO 2014-2015* * evidenziate in verde le modifiche apportate al Regolamento 201 3-201 4 * testo barrato arancione i paragrafi eliminati rispetto al Regolamento 201 3-201 4 INDICE:

Dettagli

Porta imbattuta Valore: +1 Descrizione: viene assegnato al portiere che prende voto e che non subisce reti. Un portiere SV non riceve tale bonus.

Porta imbattuta Valore: +1 Descrizione: viene assegnato al portiere che prende voto e che non subisce reti. Un portiere SV non riceve tale bonus. Per determinare il risultato delle partite si calcola il punteggio totale di ogni squadra e lo si converte in gol equivalenti in base ad opportune fasce di punteggio che definiremo elastiche. Il significato

Dettagli

COMUNICATO UFFICIALE N. 27 DEL 2 SETTEMBRE 2015

COMUNICATO UFFICIALE N. 27 DEL 2 SETTEMBRE 2015 COMUNICATO UFFICIALE N. 27 DEL 2 SETTEMBRE 2015 PRIMAVERA TIM CUP 2015/2016 REGOLAMENTO 1) ORGANIZZAZIONE Organizzatrice esclusiva della Primavera TIM Cup 2015/2016 è la Lega Nazionale Professionisti Serie

Dettagli

Calendario Serie A Tim 2014-15

Calendario Serie A Tim 2014-15 Calendario Serie A Tim 2014-15 31/08/2014 15:00:00 1 ATALANTA VERONA HELLAS 31/08/2014 15:00:00 1 CESENA PARMA 31/08/2014 15:00:00 1 CHIEVO JUVENTUS 31/08/2014 15:00:00 1 GENOA NAPOLI 31/08/2014 15:00:00

Dettagli

Giovanissimi fascia B

Giovanissimi fascia B Giovanissimi fascia B Stagione calcistica 2012-13 Preparazione precampionato Allenatore: Erbetta Maurizio La preparazione proposta è relativa agli allenamenti precampionato della squadra giovanissimi 99

Dettagli

CALENDARIO FANTACALCIO STAGIONE 2015/2016

CALENDARIO FANTACALCIO STAGIONE 2015/2016 1a Giornata (Mezza) 2a Serie A (30-08-15) 1a Serie B (06-09-15) 1a Campionato 1a Coppa ATALANTA - FROSINONE BARI - SPEZIA FC Giobbe Uppi Biroi - FC Giobbe FC Viperetta - BOLOGNA - SASSUOLO CAGLIARI - CROTONE

Dettagli

REGOLAMENTO FANTACALCIO NAPOLI LEAGUE

REGOLAMENTO FANTACALCIO NAPOLI LEAGUE REGOLAMENTO FANTACALCIO NAPOLI LEAGUE ASTA INIZIALE L'Asta iniziale è il momento più importante della stagione. Qui vengono assegnati i 25 calciatori che costituiranno la Rosa di ogni fantallenatore. La

Dettagli

campionato serie D FEMMINILE : GRUPPO FASSINA C5 - FENICE C5 7-1

campionato serie D FEMMINILE : GRUPPO FASSINA C5 - FENICE C5 7-1 Stagione 2013-2014 campionato serie D FEMMINILE : GRUPPO FASSINA C5 - FENICE C5 7-1 26-01-2014 13:46 - serie D Femminile - campionato FENICE C5 - COMPAGNIA MONTE DI MALO 0-1 19-01-2014 11:26 - serie D

Dettagli

FANTACALCIO 2014/2015

FANTACALCIO 2014/2015 FANTACALCIO 2014/2015 Sommario INTRODUZIONE... 3 SQUADRE PARTECIPANTI E QUOTA DI PARTECIPAZIONE... 4 Squadre Partecipanti... 4 COMPETIZIONI E PREMI... 5 CAMPIONATI... 5 COPPE NAZIONALI... 6 COPPE EUROPEE...

Dettagli

2013-14. Campionato di Calcio di Serie A

2013-14. Campionato di Calcio di Serie A 2013-14 Campionato di Calcio di Serie A Calendario e risultati di Serie A, Stagione 2013/2014 Andata 1ª giornata (24 ago - 1 8 gen) Ritorno 24/08/2013 2-1 Verona - AC Milan 0-1 19/01/2014 24/08/2013 0-1

Dettagli

Categoria Esordienti: il lavoro di campo dell Empoli Giovani FC.

Categoria Esordienti: il lavoro di campo dell Empoli Giovani FC. N.66 LUGLIO-AGOSTO 2009 RIVISTA ELETTRONICA DELLA CASA EDITRICE WWW.ALLENATORE.NET REG. TRIBUNALE DI LUCCA N 785 DEL 15/07/03 SEDE VIA E.FRANCALANCI 418 55054 BOZZANO (LU) TEL. 0584 976585 - FAX 0584 977273

Dettagli

di Andrea Monteverdi

di Andrea Monteverdi di Andrea Monteverdi PULCINI Stagione sportiva 2005/2006 Saranno effettuati due allenamenti al campo dove si cureranno gli obiettivi tecnico-tattici, e un allenamento in palestra dove sarà curato in particolar

Dettagli

Silvio Trivelloni, maratoneta: la testa è il vero motore del nostro corpo

Silvio Trivelloni, maratoneta: la testa è il vero motore del nostro corpo Silvio Trivelloni, maratoneta: la testa è il vero motore del nostro corpo Matteo SIMONE Silvio Trivelloni sceglie l Atletica Leggera alla scuola media con il Concorso Esercito Scuola e poi diventa un Atleta

Dettagli

Basi cognitive del gioco difensivo e del gioco offensivo. Sviluppo attraverso la creazione di superiorità numerica e inferiorità numerica

Basi cognitive del gioco difensivo e del gioco offensivo. Sviluppo attraverso la creazione di superiorità numerica e inferiorità numerica Da 3 contro 3 a 1 contro 1 Basi cognitive del gioco difensivo e del gioco offensivo - Ho il pallone / non ho il pallone / recupero il pallone/ perdo il pallone Sviluppo attraverso la creazione di superiorità

Dettagli

ANNO 2011-12 AQUILOTTI. Data di inizio: 26-11-2011 Data di fine: 29-11-2012. Gironi. girone B

ANNO 2011-12 AQUILOTTI. Data di inizio: 26-11-2011 Data di fine: 29-11-2012. Gironi. girone B ANNO 2011-12 AQUILOTTI Data di inizio: 26-11-2011 Data di fine: 29-11-2012 Gironi girone B girone B Data di inizio: 26-11-2011 Data di fine: 29-01-2011 calendario giornata 1 26-11-2011 16:30 PALESTRA TREBESCHI

Dettagli

I PREREQUISITI MOTORI DELL APPRENDIMENTO DELLA TECNICA * * * * * *

I PREREQUISITI MOTORI DELL APPRENDIMENTO DELLA TECNICA * * * * * * 21 Lunedì 26 Agosto, ore 13,00 Prof. MARCO TAMANTINI Premessa I PREREQUISITI MOTORI DELL APPRENDIMENTO DELLA TECNICA * * * * * * Il messaggio che vorrei lanciare è di porre in risalto l obiettivo di migliorare

Dettagli

PIVOTTI GIORGIO I GOL IMPARABILI VIDEOCASSETTA VHS 4 - DVD 4 GOL PARTITE DA 340 A 461 - (STAGIONI 200/7/8/910/11)

PIVOTTI GIORGIO I GOL IMPARABILI VIDEOCASSETTA VHS 4 - DVD 4 GOL PARTITE DA 340 A 461 - (STAGIONI 200/7/8/910/11) VIDEOCASSETTA VHS 4 - DVD 4 GOL PARTITE DA 340 A 461 - (STAGIONI 200/7/8/910/11) (inevitabili) si riferiscono a quei gol a fronte dei quali il portiere poco o nulla può fare per impedire alla palla di

Dettagli

COMUNICATO UFFICIALE N. 5 DEL 13 LUGLIO 2012 PRIMAVERA TIM CUP 2012/2013 REGOLAMENTO

COMUNICATO UFFICIALE N. 5 DEL 13 LUGLIO 2012 PRIMAVERA TIM CUP 2012/2013 REGOLAMENTO COMUNICATO UFFICIALE N. 5 DEL 13 LUGLIO 2012 PRIMAVERA TIM CUP 2012/2013 REGOLAMENTO 1) ORGANIZZAZIONE Organizzatrice esclusiva della Primavera TIM Cup 2012/2013 è la Lega Nazionale Professionisti Serie

Dettagli

Il Tchoukball: una breve presentazione

Il Tchoukball: una breve presentazione FEDERAZIONE TCHOUKBALL ITALIA Via Varese, 172 21047 Saronno (Varese) Tel. 0238595552 Fax 029625552 Email tchoukballitalia@yahoo.it www.tchoukball.it Il Tchoukball: una breve presentazione www.tchoukball.it

Dettagli

Memorial Silvano Recalcati Fanta Calcio Techno Sky

Memorial Silvano Recalcati Fanta Calcio Techno Sky Memorial Silvano Recalcati Fanta Calcio Techno Sky COMPETIZIONI Il campionato vedrà le squadre suddivise in due gironi: serie A - squadre risultate prime nella fase regolare e le 3 promosse della stagione

Dettagli

Fantacalciovv 2015-16

Fantacalciovv 2015-16 Fantacalciovv 2015-16 Sommario Fantacalcio... 2 Premi... 2 Pagamenti... 3 Penalità per ritardato pagamento... 3 Squadra... 3 Asta iniziale... 4 Mercato di riparazione... 4 Vincoli pluriennali dei giocatori...

Dettagli

REGOLE DEL GIOCO 2013-2014

REGOLE DEL GIOCO 2013-2014 1 - Iscrizione. REGOLE DEL GIOCO 2013-2014 Il gioco si svolge interamente sul sito www.fantacalcioparolise.com Il quota d iscrizione a Fantacalcio Parolise per l anno 2014/2015 è di 40,00euro (quaranta/00),

Dettagli

REGOLA 2: LA ROSA 25 calciatori: (3 Portieri 8 Difensori 8 Centrocampisti 6 Attaccanti) Capitale sociale: 500 f.ml + 120 f.ml a partire da Gennaio

REGOLA 2: LA ROSA 25 calciatori: (3 Portieri 8 Difensori 8 Centrocampisti 6 Attaccanti) Capitale sociale: 500 f.ml + 120 f.ml a partire da Gennaio REGOLA 1: QUOTIDIANO UFFICIALE I tabellini e le pagelle delle partite - ovvero marcatori, ammonizioni ed espulsioni - pubblicati dalla GAZZETTA DELLO SPORT costituiscono i dati ufficiali per il calcolo,

Dettagli

Serie B 2015-16 Incontro della 5ª giornata ASCOLI-BRESCIA. Sabato, 26 settembre 2015. Incontri recenti. Data GG Incontro Ris. Data GG Incontro Ris.

Serie B 2015-16 Incontro della 5ª giornata ASCOLI-BRESCIA. Sabato, 26 settembre 2015. Incontri recenti. Data GG Incontro Ris. Data GG Incontro Ris. PT G V N P F S ASCOLI casa BRESCIA trasferta ASCOLI totale BRESCIA totale 3 2 1 1 2 3 2 3 4 1 3 2 6 4 4 1 1 2 2 1 5 5 7 ASCOLI Incontri recenti BRESCIA Data GG Incontro Ris. Data GG Incontro Ris. 12-09-2015

Dettagli

FIGC-LND COMITATO REGIONALE UMBRIA "Sei Bravo a... Scuola di Calcio" 2014-15

FIGC-LND COMITATO REGIONALE UMBRIA Sei Bravo a... Scuola di Calcio 2014-15 CRITERI GENERALI - Le squadre devono presentarsi con almeno 14 giocatori. - 14 Bambini iscritti nella lista dovranno cimentarsi nei 3 giochi previsti e nel gioco partita 7c7. - La durata di ciascuna "partita

Dettagli

Schema di mesociclo di 4 settimane preparazione precampionato per categoria Allievi. Premessa

Schema di mesociclo di 4 settimane preparazione precampionato per categoria Allievi. Premessa Schema di mesociclo di 4 settimane preparazione precampionato per categoria Allievi Premessa Si presentano N 21 sedute allenanti comprensive di N 4 partite amichevoli e la 1^ di campionato, suddivise in

Dettagli

SCUOLA CALCIO HELLAS VERONA STAGIONE 2012/13 Categoria pulcini 2003/04

SCUOLA CALCIO HELLAS VERONA STAGIONE 2012/13 Categoria pulcini 2003/04 SCUOLA CALCIO HELLAS VERONA STAGIONE 2012/13 Categoria pulcini 2003/04 Mesociclo: settembre/ottobre Obiettivo motorio/coordinativo: sviluppo cap. oculo-manuale, oculo-podale, di anticipazione e scelta

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CONCORSO A PREMI Vivi la tua squadra del cuore con Sky

REGOLAMENTO DEL CONCORSO A PREMI Vivi la tua squadra del cuore con Sky REGOLAMENTO DEL CONCORSO A PREMI Vivi la tua squadra del cuore con Sky Versione integrata per proroga IMPRESA PROMOTRICE SKY ITALIA S.r.l. con sede legale in Milano Via Monte Penice, 7 - C.F. e P.I. 04619241005

Dettagli

Sei Bravo a Scuola di Calcio 2015

Sei Bravo a Scuola di Calcio 2015 Sei Bravo a Scuola di Calcio 2015 SOCIETA PARTECIPANTI - ZOLA PREDOSA VIA GESSO 26 - DOMENICA 24 maggio 2015 Il Settore Giovanile e Scolastico del Comitato Regionale Emilia Romagna si congratula per il

Dettagli

(Relazione agli Allenatori della provincia di Brescia del 21/01/2007)

(Relazione agli Allenatori della provincia di Brescia del 21/01/2007) (Relazione agli Allenatori della provincia di Brescia del 21/01/2007) ATTACCO ALLA UOMO BASATO SU PRINCIPI DI GIOCO COLLETTIVO - Quello che gli americani chiamano Reading Offense, cioè Attacco basato sulla

Dettagli

Un calciatore venduto non potrà più essere riacquistato durante la stagione dalla stessa squadra.

Un calciatore venduto non potrà più essere riacquistato durante la stagione dalla stessa squadra. 1. Cos'è Lega Fantacalcio Alessandria? E torneo che simula un campionato di calcio, la Serie A italiana secondo le regole del Fantacalcio-scontri diretti. 2. Asta iniziale L asta iniziale si svolge in

Dettagli

Al Fantacalcio Scugnizzi 2014/2015 partecipano 12 squadre. Per collegarsi al sito web : www.fantascugnizzi.altervista.org

Al Fantacalcio Scugnizzi 2014/2015 partecipano 12 squadre. Per collegarsi al sito web : www.fantascugnizzi.altervista.org REGOLAMENTO FANTACALCIO SCUGNIZZI 2014-2015 Al Fantacalcio Scugnizzi 2014/2015 partecipano 12 squadre. Per collegarsi al sito web : www.fantascugnizzi.altervista.org ART.1 DURATA DEL CAMPIONATO Il calendario

Dettagli

Federazione InterLeghe Forum Associate

Federazione InterLeghe Forum Associate Federazione InterLeghe Forum Associate REGOLAMENTO FANTACOPPE 2013 / 2 014 REGOLA 1 FANTACOPPE 1. La F.I.L.F.A. organizza e promuove una serie di tornei in cui si confrontano i migliori fantallenatori

Dettagli

REGOLAMENTO UFFICIALE "LEGA FANTACAZZUTI" - STAGIONE 2012/2013

REGOLAMENTO UFFICIALE LEGA FANTACAZZUTI - STAGIONE 2012/2013 REGOLAMENTO UFFICIALE "LEGA FANTACAZZUTI" - STAGIONE 2012/2013 REGOLA 1: MODALITÀ DEL GIOCO Il gioco è basato sulle reali prestazioni dei calciatori del campionato italiano di Serie A e si articola nelle

Dettagli

La scuola Calcio Barcellona

La scuola Calcio Barcellona La scuola Calcio Barcellona di Raffaele Barra Istruttore CONI FIGC, laureando in Comunicazione, dopo varie esperienze in altre società (nelle categorie pulcini ed esordienti) da 2 anni milita nel Sottomarina

Dettagli

C.N. POSILLIPO Lunedì, 28 settembre 2015

C.N. POSILLIPO Lunedì, 28 settembre 2015 Lunedì, 28 settembre 2015 Lunedì, 28 settembre 2015 28/09/2015 GIANLUCA VERNA Migliaccio, un uomo in più per la Canottieri 1 28/09/2015 DIESCA Sara Centanni suona la carica: «L'Acquachiara non ha paura»

Dettagli

La lealtà ed il puro divertimento sono alla base del nostro Fantacalcio

La lealtà ed il puro divertimento sono alla base del nostro Fantacalcio 1 La lealtà ed il puro divertimento sono alla base del nostro Fantacalcio 1. Composizione formazioni Le formazioni dovranno essere composte da 3 portieri 8 difensori 8 centrocampisti 6 attaccanti 2. Schieramenti

Dettagli

PARTECIPAZIONE VIA SMS

PARTECIPAZIONE VIA SMS REGOLAMENTO TP49/15 DEL CONCORSO A PREMI INDETTO DA KIMBO S.P.A. CON SEDE IN VIA BERNINI 20 80129, NAPOLI (NA) DENOMINAZIONE: IL PIACERE CHE CI UNISCE PERIODO: dal 1 gennaio al 15 maggio 2016 DESTINATARI:

Dettagli

FANTACALCIO 2010/2011

FANTACALCIO 2010/2011 FANTACALCIO 2010/2011 Siamo giunti alla settima edizione del nostro fantacalcio anzi del nostro FANTACHAMPIONSHIP. Anche quest anno iniziamo facendo i complimenti per lo svolgimento della scorsa edizione

Dettagli

LEGA NAZIONALE PROFESSIONISTI SERIE A COMUNICATO UFFICIALE N. 239 DEL 18 maggio 2015

LEGA NAZIONALE PROFESSIONISTI SERIE A COMUNICATO UFFICIALE N. 239 DEL 18 maggio 2015 LEGA NAZIONALE PROFESSIONISTI SERIE A COMUNICATO UFFICIALE N. 239 DEL 18 maggio 2015 A) RISULTATI DI GARE Si rendono noti i risultati delle gare sotto indicate con riserva dell'assunzione di altre eventuali

Dettagli

''Ciao Stefano, Eroe"

''Ciao Stefano, Eroe FAIR PLAY NEWS Comitato Nazionale Italiano FAIR PLAY Member du Comitè International pour le Fair Play Member European Fair Play Movement FAIR PLAY NEWS * 28 giugno 2013 (Aut. Trib. di Roma n.411 del 7.10.2004

Dettagli

Corso di perfezionamento I giochi di transizione

Corso di perfezionamento I giochi di transizione Contenuto della lezione pratica Osservazioni preliminari Corso di perfezionamento I giochi di transizione La durata del gioco dipende dall intensità. L allenatore deve controllare lo stato fisico dei suoi

Dettagli

divertire USCITA ALTA

divertire USCITA ALTA INTRODUZIONE In questo mio piccolo e modesto pensiero di lavoro, vorrei farvi partecipi della mia realtà (oppure da condividere), dove essendo l unico nella mia zona che si preoccupa della cura tecnica

Dettagli

REGOLAMENTO FantaLegaSalento 2014-2015

REGOLAMENTO FantaLegaSalento 2014-2015 Pagina 1 di 8 REGOLAMENTO FantaLegaSalento 2014-2015 SITO UFFICIALE: http://fantalegasalento.altervista.org/ E-MAIL: fantalegasalento@gmail.com N partecipanti: 8 1) ASTA INIZIALE e MERCATO DI RIPARAZIONE

Dettagli

IL GIOCO NEL MINIBASKET

IL GIOCO NEL MINIBASKET 88 Premessa IL GIOCO NEL MINIBASKET Inizierò con un gioco di collaborazione e di rapidità per immergerci subito nel cuore di questa lezione. Poichè l argomento è Il Gioco nel Minibasket, vorrei partire

Dettagli

Regolamento Super Master League

Regolamento Super Master League Regolamento Super Master League Crediti iniziali per squadra: 700 Le rose delle squadre partecipanti NON potranno contenere calciatori uguali per la fase a gironi. Nella fase finale invece il le rose potranno

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

FANTACHEVANTON 2015/2016 http://fantachevanton.altervista.org/index.php

FANTACHEVANTON 2015/2016 http://fantachevanton.altervista.org/index.php FANTACHEVANTON 2015/2016 http://fantachevanton.altervista.org/index.php REGOLA 1: LA LEGA 1. La lega è costituita da quattordici società. 2. La Lega è governata dal Presidente di Lega, Giovanni Borraccino

Dettagli

REGOLAMENTO. L asta iniziale

REGOLAMENTO. L asta iniziale REGOLAMENTO Le competizioni Fantacalcio è un torneo che simula un campionato di calcio, la Serie A italiana. È nel formato con asta iniziale, Mercato Libero con offerte durante la stagione, recupero dei

Dettagli

REGOLAMENTO FANTA MANACORE LEAGUE. Stagione 2005-2006. (Versione BETA 1.1b)

REGOLAMENTO FANTA MANACORE LEAGUE. Stagione 2005-2006. (Versione BETA 1.1b) REGOLAMENTO FANTA MANACORE LEAGUE Stagione 2005-2006 (Versione BETA 1.1b) I N D I C E # REGOLA 01: OGGETTO DEL GIOCO # REGOLA 02: MODALITA DEL GIOCO # REGOLA 03: LA LEGA # REGOLA 04: LE SOCIETA # REGOLA

Dettagli

Regolamento Fantacalcio Fancazzisti Fanta League 2015/2016

Regolamento Fantacalcio Fancazzisti Fanta League 2015/2016 Estratto, adattato e integrato dal Regolamento Ufficiale Federazione Fantacalcio FFC Regolamento Fantacalcio Fancazzisti Fanta League 2015/2016 Articolo 1: LA LEGA Questo regolamento si riferisce alla

Dettagli

REGOLAMENTO PUNTEGGIO

REGOLAMENTO PUNTEGGIO REGOLAMENTO I moduli ammessi sono i seguenti: 4-3-3 5-3-2 6-3-1 4-4-2 5-4-1 4-5-1 3-5-2 3-4-3 (con malus, vedi mod. centrocampo) Scegli gli 11 titolari e le 10 riserve (le riserve non hanno vincoli di

Dettagli

ASTE & BUDGET Sommario (Clicca per raggiungere la pagina desiderata)

ASTE & BUDGET Sommario (Clicca per raggiungere la pagina desiderata) ASTE & BUDGET Sommario (Clicca per raggiungere la pagina desiderata) 1. L ASTA INIZIALE... 1 2. BUDGET E SISTEMA A INTROITI... 2 3. MERCATO DI RIPARAZIONE INVERNALE...3 4. VINCOLI CONTRATTUALI...4 5. MERCATO

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA RED BOX FANTALEAGUE

REGOLAMENTO DELLA RED BOX FANTALEAGUE REGOLAMENTO DELLA RED BOX FANTALEAGUE STAGIONE 2014/2015 PREFAZIONE Benvenuti all'ottava edizione del nostro amato gioco. Si apre una nuova era della nostra lega. Gli anni passano ma la passione e il bisogno

Dettagli

REGOLE DEL GIOCO v1.7.3

REGOLE DEL GIOCO v1.7.3 REGOLE DEL GIOCO v1.7.3 REGOLE GENERALI 1. Il presente regolamento si applica a tutti i partecipanti del Fantacalcio; la risoluzione di una qualsiasi situazione non prevista dal regolamento, o non chiarita

Dettagli

FANTACALCIO FantaFolleRaul 2014/2015

FANTACALCIO FantaFolleRaul 2014/2015 FANTACALCIO FantaFolleRaul 2014/2015 REGOLAMENTO 1. Numero Fantasquadre 16 2. Quotazioni e punteggi di riferimento presso www.fantagazzetta.com sezione di Milano 3. Sito ufficiale www.fantafolleraul.altervista.org

Dettagli

SCUOLA CALCIO SETT. GIOV. AGON. TECNICA MARCHI ERNESTO

SCUOLA CALCIO SETT. GIOV. AGON. TECNICA MARCHI ERNESTO CONSULENZA categoria: categorie correlate: titolo / oggetto: SCUOLA CALCIO SETT. GIOV. AGON. TECNICA COME ALLENARE LA TECNICA INDIVIDUALE NELLA SCUOLA CALCIO E NEL SETTORE GIOVANILE autore / docente /

Dettagli