FEDERCHIMICA CONFINDUSTRIA OBIETTIVI E MODALITA OPERATIVE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "FEDERCHIMICA CONFINDUSTRIA OBIETTIVI E MODALITA OPERATIVE"

Transcript

1 FEDERCHIMICA CONFINDUSTRIA OBIETTIVI E MODALITA OPERATIVE 2007

2 SOMMARIO INTRODUZIONE Pag. 1 S.E.T. (SERVIZIO EMERGENZE TRASPORTI) ATTIVAZIONE DEL S.E.T OPERATIVITA' DEL S.E.T SISTEMA INFORMATIVO S.E.T. A PORTO MARGHERA Dotazione Hardware Sistemi per la gestione delle emergenze Apparati di connettività Gruppo di continuità Dotazione software Applicazioni speciali Centralino Cruscotto Gestione on-line Incidenti Trasporto Pagine asincrone Memorizzazione/Consultazione Incidenti 22 5 CENTRO DI RISPOSTA NAZIONALE S.E.T LIVELLI DI INTERVENTO Livello intervento 1 (informazioni prodotto) Livello intervento 2 (tecnico qualificato) Livello intervento 3 (squadra) Composizione tipo Squadra di intervento S.E.T Equipaggiamento tipo Squadra di intervento S.E.T COSTI COPERTURA ASSICURATIVA RESPONSABILITA MANUALE S.E.T ALLEGATI A B B1 C Rapporto incidente e interventi Modulo ICE Richiesta informazioni per emergenza Procedura di chiamata ICE Equipaggiamento Squadra di Intervento S.E.T.

3 INTRODUZIONE Il CEFIC (Conseil Européen de l'industrie Chimique) ha promosso a livello internazionale il Programma ICE (International Chemical Environment), applicato al sistema dei trasporti che oltre ad aspetti di prevenzione (v. p. es. il sistema S.Q.A.S mirante a testare in termini di qualità e di sicurezza i servizi offerti dal vettore), persegue anche obiettivi di efficienza nell'ambito della gestione delle emergenze fornendo supporto alle Pubbliche Autorità. Il Programma ICE si propone come iniziativa volontaria dell'industria chimica europea e si colloca nel più ampio Programma definito "Responsible Care" riconoscendosi quindi nella sua politica di miglioramento continuo per la sicurezza, la salute e l'ambiente. Il Programma ICE nasce dall'esigenza che le operazioni per la gestione delle emergenze nel trasporto di prodotti chimici siano tempestive e corrette ed è finalizzato alla creazione di una rete europea di intervento al cui sviluppo concorrono attualmente 17 Paesi: Italia, Germania, Austria, Belgio, Francia, Svizzera, Regno Unito, Finlandia, Svezia, Danimarca, Olanda, Spagna, Repubblica Ceca, Slovacchia, Ungheria, Polonia e Norvegia. Detta rete, che agisce da coordinamento tra i Centri di Risposta Nazionali dei Paesi europei, è volta a promuovere un sistema integrato di assistenza alle Pubbliche Autorità modellato su criteri di uniformità internazionalmente condivisi. Hanno manifestato interesse al Programma ICE anche Croazia, Slovenia e Grecia. Il CEFIC ha stabilito contatti formali anche con due altri centri che operano nel Settore delle emergenze relativamente al trasporto marittimo; essi sono il REMPEC (Regional Marine Pollution Emergency Response Centre for the Mediterranean Coastal States) a Malta e il CEDRE (Centre de Documentation de Recherche et d'experimentations sur les Pollutions Accidentelles des Eaux) con sede a Brest in Bretagna, agente anche da Centro di Risposta ICE per la Francia. L'industria chimica italiana non è nuova a questi temi avendo già da anni avviato iniziative di collaborazione con i Vigili del Fuoco che si sono concretizzate ad esempio nel Piano di Emergenza Cloro (1975) e nel SIET (1985). Con riferimento a quest'ultimo, l'esigenza di una sua profonda rivisitazione per collegarlo al sistema europeo e quella di raccogliere l'adesione di un numero allargato di aziende con l'assunzione di connotati tali da conferire allo stesso carattere di rappresentatività a livello nazionale, ha indotto Federchimica a promuovere, nell'ambito del proprio Programma "Responsible Care", un nuovo progetto, chiamato appunto S.E.T. al cui sviluppo si è provveduto con la costituzione di tre gruppi di lavoro che ne hanno orientato le strategie relativamente alla gestione della banca-dati, all'organizzazione dei Punti di Contatto, alla definizione delle responsabilità e degli aspetti assicurativi ad esso associati.

4 RVK (Oslo) ERC (Stoccolma) TINTERC (Helsinki) RVK (Copenaghen) CHEMSAFE (Culham) TRC (Schiedam) SPOT (Plock) TRANSAID (Brest) BELINTRA (Antwerpen) CHEMIEFACHBERATUNG (Basilea) TUIS (Ludwigshafen) TUIS/ERS TRINS (Litvinov) DINS (Sal a) VERIK (Szazhalombatta) S.E.T. (Porto Marghera) CERET (Madrid) REMPEC (Malta) Figura 1: Rete Europea Centri di Risposta Nazionali ICE

5 1. S.E.T. (SERVIZIO EMERGENZE TRASPORTI) S.E.T. è un iniziativa volontaria promossa da Federchimica (Federazione Nazionale dell Industria Chimica), orientata alla prevenzione ed alla gestione delle emergenze nel trasporto di prodotti chimici. Facendo leva sul principio della volontarietà e del "mutuo soccorso" tra le Società e Associazioni aderenti, S.E.T., che si riconosce nel Programma Responsible Care e quindi nella sua politica di miglioramento continuo per la sicurezza, la salute e l ambiente, si propone di fornire collaborazione alle Pubbliche Autorità (Vigili del Fuoco, Polizia, Protezione Civile, A.S.L., ecc ) relativamente all'informazione sui prodotti e alla mobilitazione sul luogo dell incidente di tecnici qualificati e squadre di emergenza aziendali. L attività del S.E.T. è disciplinata da un Protocollo di intesa, siglato in data 9 gennaio 1998 dal Dipartimento della Protezione Civile della Presidenza del Consiglio dei Ministri di concerto con la Federchimica e la Direzione Generale Protezione Civile e Servizi Antincendi del Ministero dell Interno. S.E.T. ha sede operativa a Porto Marghera, agente da Centro di Risposta Nazionale, collegato in linea telefonica e fax ai Punti di Contatto aziendali chiamati a fornire alle Pubbliche Autorità l assistenza richiesta. S.E.T. si riconosce a sua volta a livello internazionale nel sistema europeo ICE, coordinato dal CEFIC a Bruxelles, ove dialoga in rete con i Centri di Risposta degli altri Paesi partecipanti. L attivazione del Servizio S.E.T. è riservata alle Pubbliche Autorità a cui compete istituzionalmente la responsabilità della gestione dell'emergenza e, limitatamente alla richiesta, di informazioni sui prodotti chimici coinvolti in incidenti su rete ferroviaria, a Trenitalia - Divisione Cargo. Le aziende di Federchimica impegnate nel S.E.T., ove siano a conoscenza di incidenti coinvolgenti un loro carico, possono darne segnalazione al Centro di Risposta Nazionale poiché a sua volta si attivi nei confronti del competente Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco dichiarando la propria disponibilità a intervenire se confermata. In Tabella 1 sono indicate le Aziende e Associazioni di Federchimica impegnate nel S.E.T.; in Tabella 2 le Società, Associazioni ed Enti esterni al sistema Federchimica ugualmente coinvolti nel S.E.T. 1

6 AIR LIQUIDE Italia ARKEMA ASSOGASLIQUIDI (*) ASTRAZENECA BASELL Poliolefine Italia BASF Italia BAYER BORREGAARD Italia BRACCO e BRACCO IMAGING AZIENDE / ASSOCIAZIONI DI FEDERCHIMICA CIBA SPECIALTY CHEMICALS Italia CLARIANT (Italia) COGNIS CRAY VALLEY Italia DOW Italia DU PONT DE NEMOURS Italiana ELANTAS CAMATTINI ESSO Italiana HENKEL HENKEL LOCTITE ADESIVI INEOS Vinyls Italia INFINEUM Italia LANXESS Italia POLYNT Italia MAKTESHIM AGAN Italia MAPEI NUOVA SOLMINE POLIMERI EUROPA PPG Italia Business Support S.r.l. RIVOIRA ROHM AND HAAS Italia SANOFI AVENTIS SASOL ITALY SIAD SIPCAM OXON SNIA (Caffaro) SOLVAY CHIMICA Italia SOLVAY SOLEXIS SYNDIAL S.p.A. Attività Diversificate SYNGENTA CROP. PROTECTION TAZZETTI FLUIDS VINAVIL WICTOR YARA Italia (*) Associazione di settore Tabella 1 - Aziende e Associazione di Federchimica aderenti al S.E.T. ALTRI PARTECIPANTI AssICC AXSE (P.I.A.) CAMPOVERDE FONDAZIONE MAUGERI (C.N.I.T.) REAL SERVICE (P.I.E.) REMPEC TECNOPARCO V B A TRENITALIA Divisione Cargo Tabella 2 - Società, Associazioni ed Enti esterni partecipanti al S.E.T. 2

7 2. ATTIVAZIONE DEL S.E.T. Le Pubbliche Autorità chiamate a gestire l'emergenza cercano di stabilire, con l'ausilio p. es.del manuale di riferimento S.E.T., di cui al successivo punto 10, un contatto diretto con il produttore, il rivenditore o il destinatario del prodotto coinvolto nell incidente per disporre delle informazioni necessarie e dell'eventuale assistenza tecnica (tecnico qualificato e/o squadra di intervento) sul posto per gestire l emergenza. Soltanto nei casi in cui ciò non fosse possibile, quali per esempio: chiamata in fascia oraria non presidiata dall'azienda impossibilità a collegarsi con l'azienda ove trattasi di prodotti di importazione difficoltà di identificazione dei prodotti in caso p. es. di carichi gravemente danneggiati difficoltà a collegarsi con il committente o destinatario del prodotto o, a causa della eccessiva distanza, a richiederne l'intervento sul posto le Pubbliche Autorità attivano il Numero dedicato S.E.T. in grado di pilotare la ricerca e l'identificazione di persone e mezzi da mobilitare e fornire eventuale consulenza tecnico/informativa. Il Centro di Risposta Nazionale provvede alla registrazione fonica di tutte le chiamate di soccorso e all annotazione delle informazioni da inviare al Punto di Contatto aziendale che è stato individuato per soddisfare la richiesta. A intervento effettuato, nel caso di mobilitazione sul posto di un tecnico qualificato o di una squadra, il Punto di Contatto aziendale attivato informa sui risultati dell'operazione. L'attivazione del S.E.T. avviene tramite la formazione del Numero dedicato istituito presso il Centro di Risposta Nazionale che è presidiato 24 ore/giorno. L'accesso al Numero dedicato è consentito solo alle Pubbliche Autorità oltreché agli analoghi Centri di Risposta ICE dei Paesi Europei, a Trenitalia Divisione Cargo e alle Aziende aderenti. La mobilitazione in ambito S.E.T. di tecnici qualificati o di squadre di intervento può essere richiesta solo da rappresentanti delle Pubbliche Autorità di adeguato livello (ad es. Comandi Regionali e Provinciali dei Vigili del Fuoco, Prefetture, ecc.) e non direttamente dalle Aziende e più in generale da strutture private. L accesso diretto al S.E.T. è consentito a Trenitalia - Divisione Cargo per la richiesta di informazioni sui prodotti coinvolti in un incidente ferroviario (livello di intervento 1). Con la Convenzione siglata il 2 marzo 2001 da Federchimica con Trenitalia - Divisione Cargo, la capacità di risposta del S.E.T. si è estesa anche agli incidenti di prodotti chimici nel trasporto su rete ferroviaria. Il 15 giugno 2004 Federchimica e REMPEC di Malta hanno firmato il Protocollo di Intesa per assicurare, attraverso S.E.T., il supporto di esperti di Imprese di Federchimica all Unità di Soccorso MAU, coordinata dal REMPEC, per gestire emergenze nel Mare Mediterraneo in cui siano coinvolti prodotti chimici e petroliferi. L iniziativa si inquadra nell ambito della Convenzione di Barcellona che ha assegnato al REMPEC, in quanto Centro di Risposta per il Mediterraneo, facente capo al Programma Ambientale delle Nazioni Unite (UNEP) e dell Organizzazione Marittima Internazionale (IMO), la responsabilità di organizzare e dirigere gli interventi di soccorso. 3

8 3. OPERATIVITÀ' DEL S.E.T. Il S.E.T. si sviluppa sulla base dei tre livelli di intervento: livello di intervento 1: consiste nell'invio della scheda di sicurezza (SDS) del prodotto coinvolto nell'incidente alle Pubbliche Autorità supportandole anche, preferibilmente, con una lettura critica del documento e con commenti analitici, relativamente allo scenario considerato, forniti telefonicamente da un Tecnico Qualificato; livello di intervento 2: consiste nell'individuazione di un Tecnico Qualificato che possa essere convocato sul posto su richiesta delle Pubbliche Autorità; livello di intervento 3: consiste nell'individuazione di una Squadra di Intervento che possa essere mobilitata sul posto su richiesta delle Pubbliche Autorità. La gestione di tutti i livelli di intervento è effettuata dal Centro di Risposta Nazionale che si avvale della Banca-Dati per individuare il Punto di Contatto Aziendale in grado di soddisfare le richieste delle Pubbliche Autorità; la capacità di risposta dovrà tenere conto del carattere di urgenza, del tipo di incidente e della natura dei rischi connessi con l'incidente secondo le informazioni ricevute e delle esigenze aziendali. Con riferimento invece ai soli livelli di intervento 2 e 3, qualora l Azienda chiamata a collaborare con le Pubbliche Autorità si trovasse nell impossibilità di rispondere all appello per cause di forza maggiore, nessuna responsabilità potrà da ciò derivare in capo a chi è responsabile della gestione del S.E.T. I Punti di Contatto Aziendali devono essere anch essi presidiati 24 ore per 365 giorni / anno; il Centro Nazionale di Informazione Tossicologica (CNIT) di Pavia, con cui Federchimica ha stipulato apposita Convenzione, agisce da Punto di Contatto per molte Aziende S.E.T. di Federchimica che per necessità organizzative o politiche interne hanno scelto di delegare la loro capacità di risposta, per emergenze nel trasporto, a questa struttura fornendo preventivamente ad essa tutte le informazioni relative ai propri prodotti. Il Punto di Contatto Aziendale S.E.T. di Trenitalia - Divisione Cargo è il Centro Operativo Cargo di Milano, autorizzato a richiedere direttamente l attivazione del Livello 1; per i Livelli 2 e 3 la richiesta deve essere comunque avallata dalle Pubbliche Autorità. Il S.E.T. non comprende nel suo campo di attività le operazioni di bonifica e smaltimento conseguenti all'incidente che restano pertanto a carico dei soggetti preposti. Il Punto di contatto del REMPEC è a Malta che provvede direttamente ad organizzare il trasferimento sul posto dell incidente degli esperti delle Imprese che hanno aderito al Protocollo di Intesa. Essi sono attivati dal Centro di Risposta Nazionale a cui REMPEC inoltra la richiesta per avvalersi delle loro competenze professionali. 4

9 La mappa dei Punti di Contatto aziendali collegati al S.E.T. è riportata in Fig. 2. BASF (Cesano Maderno) LANXESS (Milano) BAYER (Milano) RE.AL Service / P.I.E. (Ceriano Laghetto) AIR LIQUIDE (Milano) FEDERCHIMICA(Milano) AXE / P.I.A. (Ceriano Laghetto) TRENITALIA -Cargo (Milano) CAMPOVERDE (Milano) ARKEMA (Rho) CLARIANT (Palazzolo Milanese) DOW (Milano) DU PONT DE NEMOURS (Bolzano) MAPEI; VINAVIL (Villadossola-VB) SOLVAY (SGIM) (Angera -VA) OXON (Mezzana Bigli -PV) ROHM & HAAS (Mozzanica - BG) SYNDIAL - INEOS Vinyls - POLIMERI EUROPA SIAD (Osio - BG) (Porto Marghera - VE) SNIA-CAFFARO (Brescia) SASOL (Terranova Passerini) CNIT (1) SIPCAM (Salerano LO) (Pavia) SOLVAY SOLEXIS (Spinetta Marengo AL) INFINEUM (Vado Ligure - SV) CRAY VALLEY (Boretto - RE) MIGAS (2) (Modena) CIBA SPECIALTY CHEMICALS (Sasso Marconi -BO) BASELL; YARA (Ferrara) SOLVAY (SBD) (Massa Carrara) POLYNT (S.G. Valdarno - AR) SOLVAY (Rosignano - LI) NUOVA SOLMINE (Scarlino - GR) BASELL (Terni) RIVOIRA; BORREGAARD (San Salvo - CH) TECNOPARCO VBA (Pisticci -MT) (1) Punto di contatto aziendale di: Astrazeneca, AssICC, Bracco e Bracco Imaging, Camattini, Cognis, Esso Italiana, Guido Tazzetti & C., Henkel, Henkel Loctite Adesivi S.r.l., Makhteshim Agan, PPG Industries Italia, Sanofi - Aventis, S.I.A.D., Syngenta Crop. Protection, Wictor. (2) Punto di contatto aziendale di: Assogasliquidi. Figura 2: Rete Punti di contatto aziendali S.E.T. 5

10 La distribuzione geografica dei siti delle aziende chimiche di Federchimica presenti nel S.E.T., di cui alla Tabella 3, è riportata In Fig. 3 Figura 3: Distribuzione geografica dei siti delle aziende chimiche di Federchimica presenti nel S.E.T. 6

11 AIR LIQUIDE Italia ASTRAZENECA ARKEMA Azienda BASELL Poliolefine Italia BASF Italia BAYER Italia BORREGAARD Italia BRACCO BRACCO IMAGING CAMATTINI CIBA SPECIALTY CHEMICALS CLARIANT Italia COGNIS CRAY VALLEY Italia DOW Italia Equipolymers S.r.l. Dow Agroscience B.V. Dow Poliuretani Italia S.r.l. DU PONT DE NEMOURS Italiana Sito Caserta (CE) Castelnuovo (VR) Catania (CT) Liscate (MI) Padova (PD) Pergine Valdarno (AR) Sarroch (CA) Terni (TR) Torino (TO) Caponago (MI) Porto Marghera (VE) Rho (MI) Spinetta Marengo (AL) Ferrara (FE) Terni (TR) Cesano Maderno (MI) Filago (BG) Garbagnate Milanese (MI) Madone (BG) Ravenna (RA) Milano (MI) Ceriano Laghetto (MI) Collecchio (PR) Origgio (VA) Pontecchio Marconi (BO) Lomagna (LC) Merate (LC) Palazzolo (MI) Pogliano (MI) Torino (TO) Triuggio (MI) Fino Mornasco (CO) Boretto (RE) Correggio (RE) Fombio (LO) Livorno (LI) Pisticci Scalo (MT) Ottana (NU) Bologna (BO) Mozzanica (BG) Porto Marghera (VE) Cardano al Campo (VA) Bolzano (BZ) 7

12 ESSO Italiana Milano (MI) Azienda Sito GUIDO TAZZETTI & C. HENKEL HENKEL LOCTITE Adesivi INEOS Vinyls Italia (*) INFINEUM Italia LANXESS POLYNT MAKTESHIM AGAN Italia MAPEI NUOVA SOLMINE POLIMERI EUROPA PPG RIVOIRA ROHM AND HAAS SANOFI AVENTIS (***) 8 Casale Monferrato (AL) S. Vittoria di Gualtieri (RE) Volpiano (TO) Ferentino (FR) Lomazzo (CO) Brugherio (MI) Caleppio di Settala (MI) Casarile (MI) Cerano (NO) Zingonia (BA) Porto Marghera (VE) Porto Torres (SS) Ravenna (RA) Vado Ligure (SV) Filago (BG) San Giovanni Valdarno (AR) Scanzarosciate (BG) Bergamo (BG) Latina (LT) Robbiano di Mediglia (MI) Scarlino (GR) Mantova (MN) Ravenna (RA) Sarroch (CA) Brindisi (BR) Ferrara (FE) Gela (CL) Marghera (VE) Porto Torres (SS) Priolo (SR) Ragusa (RG) Caivano (NA) Quattordio (AL) Anagni (FR) Chieti (CH) Chivasso (TO) Firenze (FI) Novara (NO) Ravenna (RA) Terni (TR) Mozzanica (BG) Garessio (CN)

13 SASOL Italy S.p.A. Brindisi (BR) Augusta (SR) Crotone (CR) Paderno Dugnano (MI) Porto Torres (SS) Sarroch (CA) Terranova dei Passerini (LO) Azienda Sito SIPCAM - OXON S.I.A.D. SNIA (Caffaro) SOLVAY CHIMICA ITALIA S G I M S B D SOLVAY CHIMICA BUSSI SOLVAY FLUOR ITALIA SOLVAY SOLEXIS SYNDIAL Attività Diversificate (**) SYNGENTA CROP PROTECTION VINAVIL WICTOR YARA Italia Salerano sul Lambro (LO) Mezzana Bigli (PV) Carlino (UD) Cinisello Balsamo (MI) Costa Volpino (BG) - Osio Sopra (BG) Macomer (NU) Ozzano Emilia (BO) Ponzano Veneto (TV) Trieste (TS) Brescia (BS) Cesano Maderno (MI) Torviscosa (UD Rosignano Solvay (LI) Angera (VA) Massa Carrara (MS) Bussi sul Tirino (PE) Porto Marghera (VE) Spinetta Marengo (AL) Assemini (CA) Brindisi (BR) Porto Marghera (VE) Porto Torres (SS) Priolo (SR) Milano (MI) Ravenna (RA) Villadossola (VB) Palazzolo sull Oglio (BS) Ferrara (FE) Ravenna (RA) (*) Ex EVC Italia (**) Ex ENICHEM (***) Ex AVENTIS BULK Tabella 3 Siti delle aziende chimiche di Federchimica presenti nel S.E.T. 9

14 In Tab. 4 sono indicati i livelli di intervento S.E.T. forniti dagli operatori coinvolti nell iniziativa. Operatori Liv. Operatori Liv. AIR LIQUIDE Italia 1,2 INEOS Vinyls Italia 1,2 AssICC (*) 1 INFINEUM Italia 1,2 ASSOGASLIQUIDI (*) 1,2,3 LANXESS 1 ASTRAZENECA 1 POLYNT 1 ARKEMA 1,2,3 MAKTESHIM AGAN Italia 1 AXSE / P.I.A. 3 MAPEI 1 BASELL Poliolefine Italia 1,2,3 NUOVA SOLMINE 1,2,3 BASF Italia 1,2 POLIMERI EUROPA 1,2,3 BAYER 1 PPG Italia Business support S.r.l. 1,2 BORREGAARD Italia 1 RE. AL. Service / P.I.E. 3 BRACCO e BRACCO IMAGING 1 RIVOIRA 1 CAFFARO (SNIA) 1 ROHM AND HAAS Italia 1 CAMATTINI 1 SANOFI - AVENTIS 1 CAMPOVERDE 2,3 SASOL Italy 1 CIBA SPECIALTY CHEMICALS Italia 1,2,3 S.I.A.D. 1 CLARIANT (Italia) 1 SIPCAM OXON Group 1,2 COGNIS 1 SOLVAY CHIMICA Italia 1,2,3 CRAY VALLEY Italia 1,2 SOLVAY SOLEXIS 1,2,3 DOW Italia 1,2 SYNDIAL Attività Diversificate 1,2,3 DU PONT DE NEMOURS Italiana 1 SYNGENTA Crop Protection 1 ESSO Italiana 1 TECNOPARCO V B A 3 GUIDO TAZZETTI 1 VINAVIL 1 HENKEL 1 WICTOR 1 HENKEL LOCTITE Adesivi 1 YARA Italia 1,2 (*) Associazione di settore Tabella 4 Livelli di intervento forniti dagli operatori coinvolti nel S.E.T. 10

15 Le Squadre di intervento di livello 3, operanti nell ambito del S.E.T., sono fornite da: Arkema a Rho (MI) AXSE / Pronto Intervento Ambientale (P.I.A.) a Brà (CN), Ceriano Laghetto (MI), Cesi (TR), Corleto Perticara (PZ), Monterotondo (RM), Napoli (NA) ( ), Ortona (CH), Padernello di Paese (TV), Palmi (RC), Porto Torres (SS), Pradamano (UD), Pula (CA), Ragusa (RG), Rovereto (TN), Sambruson di Dolo (VE), San Lorenzo (FC), Taranto (TA), Vado Ligure (SV) Basell Poliolefine Italia a Terni (TE) Campoverde a Milano Ciba Specialty Chemicals a Sasso Marconi fraz. Pontecchio (BO) Consorzio BSG a Brindisi (BR) (*) Consorzio IFM a Ferrara (FE) (**) Consorzio SPM a Porto Marghera (VE) (***) Consorzio RSI a Ravenna (RA) (****) Nuova Solmine a Scarlino (GR) Polimeri Europa S.p.A. a Mantova (MN) e Sarroch (CA) RE.AL.Service / Pronto Intervento Ecologico (P.I.E.) a Ceriano Laghetto (MI), Marghera (VE), Livorno (LI), Palestrina (RM), Castel Frentano (CH), Pomarico (MT), Viggiano (PZ), S. Onofrio (VV), Catania (CT), Palermo (PA), Senorbì (CA), Bacoli (NA), Rapagnano(AP), Calcinate (BG) Solvay Chimica Italia a Rosignano (LI) Solvay Solexis a Spinetta Marengo (AL) Syndial Attività Diversificate S.p.A. a Assemini (CA) e Porto Torres (SS) Tecnoparco VBA (in collaborazione con DOW Italia) a Pisticci Scalo (MT) (*) Il Consorzio è costituito da: Basell, Chemgas, ENI Power, Polimeri Europa, Syndial (**) Il Consorzio è costituito da: ABB Estense Service, Basell, Centro Energia(Ceof), Crion, ENI Ambiente, Nylco, S.E.F. S.p.A. (Società Enipower Ferrara), Polimeri Europa, Syndial, Yara Italia (***) Il Consorzio è costituito da: Arkema, Crion, Dow Poliuretani Italia, Fluor Italia, INEOS Vinyls, Montefibre, Polimeri Europa, Solvay, Syndial, Transped (****) Il Consorzio è costituito da: Borregard, Ecofuel, Endura, ENI-Power, Great Lakes, Polimeri Europa, Rivoira, Vinavil, Yara Italia. ( ) 2 Squadre La rete delle squadre di intervento del S.E.T. è riportata in Fig. 4. I tempi delle squadre di Intervento S.E.T., per area geografica, sono riportati in Fig

16 RETE SQUADRE DI INTERVENTO S.E.T. Legenda: Squadre di intervento di: Rho Calcinate Rovereto Pradamano Impresa chimica aderente al S.E.T. (emergenze nel trasporto di prodotti chimici in generale) Brà Ceriano L. Spinetta M. Vado Ligure Milano Padernello di Paese Mantova P. Marghera Sambruson di Dolo Ferrara Sasso Ravenna Marconi S. Lorenzo Impresa partecipante al S.E.T. (emergenze nel trasporto di prodotti chimici in generale) Impresa partecipante al S.E.T. (emergenze nel trasporto di materie e rifiuti radioattivi) Rosignano Livorno Scarlino Cesi Terni Rapagnano Ortona Palestrina Monte Rotondo Castel Frentano Porto Torres Napoli Bacoli Corleto Perticara Pomarico Brindisi Viggiano Pisticci Taranto Assemini Senorbì Sarroch Pula S. Onofrio Palermo Palmi Catania Ragusa Figura 4: Rete Squadre di Intervento S.E.T. 12

17 Legenda: Squadre di intervento di: Brà Ceriano L. Spinetta M. Vado Ligure Rho Calcinate Milano Padernello di Paese S. Lorenzo Pradamano Ma ntova P. Marghera Sambruson di Dolo Ferrara Sasso Ravenna Marconi Rosignano Rovereto Impresa chimica aderente al S.E.T. (emergenze nel trasporto di prodotti chimici in generale) Impresa partecipante al S.E.T. (emergenze nel trasporto di prodotti chimici in generale) Impresa partecipante al S.E.T. (emergenze nel trasporto di materie e rifiuti radioattivi) Territorio coperto: Entro 2 ore Entro 3 ore Livorno Scarlino Cesi Terni Rapagnano Ortona Palestrina Mo nte Rotondo Caste l Frentano Porto Torres Napoli Bacoli Corleto Perticara Pomarico Brindisi Viggiano Pisticci Taranto Assemini Senorbì Pula Sarroch S. Onofrio Paler mo Palmi Catania Ragusa Figura 5: Rete delle squadre di intervento S.E.T. (Copertura territoriale e tempi di intervento) 13

18 Divisione Cargo Figura 6: Collegamento TRENITALIA Divisione Cargo al S.E.T. 14

19 4. SISTEMA INFORMATIVO SET A PORTO MARGHERA 4.1 Dotazione Hardware Sistemi per la gestione delle emergenze Sono disponibili due PC IBM NETVISTA PIII con monitor LCD da 17 ; i PC sono gemelli per garantire la continuità del servizio; in caso di guasto del PC Master viene acceso il PC di backup in attesa dell intervento per la riparazione. E disponibile un sistema automatico di allerta quando si ricevono chiamate al numero di emergenza: un PC HP E800 Scsi Linux con doppia scheda per gestione fonia e monitor LCD da 15 è dedicato per questa funzione; ogni telefonata entrante viene trasferita al cellulare di servizio, in dotazione al tecnico di turno, e automaticamente vengono inviati un e un sms alla Direzione Tecnico Scientifica di Federchimica. Una stampante multifunzione Fax e Scanner viene utilizzata per ricevere le schede di sicurezza e le comunicazioni dei VF Apparati di connettività Per la telefonia sono presenti due linee ISDN una assegnata al numero di emergenza, l altra per le chiamate in uscita oltre ad una linea dedicata per il fax; da ottobre 2004 è stata attivata una connessione ADSL flat per disporre dei servizi di posta elettronica e internet. Per le connessioni internet sono collegati un router ADSL, un router ISDN (emergenza), per i fax un modem ISDN per poter inviare fax dal PC. In occasione della nuova sede è stato realizzato un impianto con cablaggio strutturato con un permutatore per la distribuzione delle connessioni LAN e telefoniche Gruppo di continuità Per garantire il funzionamento di tutti gli apparati in caso di blackout è stato installato un apparato UPS di elevata potenza con doppie batterie; il tempo di alimentazione di tutti gli apparati è stimato in circa 30 minuti. 15

20 Figura 7: Apparecchiature Centro di Risposta Nazionale S.E.T. 16

21 4.2 Dotazione software I due PC IBM, simili come hardware, sono configurati esattamente con gli stessi sistemi informatici: come sistema operativo è stato utilizzato Windows 2000 Professional (SP4), sistema collaudato e stabile; per le gestione dei documenti si utilizza Office 2000 Pro con Word, Excel, PowerPoint e Access; per la gestione dei database è stato installato anche MSDE. Sono presenti diversi programmi di servizio come: Acrobat Reader, Winzip per la decompressione dei files, Adobe Photoshop per la visualizzazione delle immagini; Vi sono anche programmi specifici per ricercare informazioni sulle sostanze chimiche: sistema Tomes Plus modulato su più banche dati, per informazioni chimiche e tossicologiche relativa a migliaia di prodotti; gli archivi vengono aggiornati ogni trimestre. schede CEFIC Tremcard (istruzione per i conducenti) schede CEFIC EriCard (istruzioni per le squadre di emergenza) Per la traduzione automatica delle informazioni recuperate da banche estere viene utilizzato Power Translator, che permette la traduzione immediata dei testi dall inglese all italiano; la qualità della traduzione è sufficiente per comprendere la pericolosità dei prodotti. 4.3 Applicazioni speciali Ad oggi il Centro di Risposta Nazionale dispone di due applicativi: un programma per la ricerca dei prodotti e dei punti di contatto e un database locale per la memorizzazione degli incidenti in cui è stato richiesto l intervento del SET. L esperienza acquisita e le nuove esigenze di gestione sono state utilizzate per migliorare le funzioni del Centralino e per realizzare due nuove progetti: il programma Cruscotto SET e la Banca Dati Incidenti. Entrambe le applicazioni sono state installate sperimentalmente a Porto Marghera Centralino Lo sviluppo della tecnologia Voice Over IP (VOIP) è stata utilizzata per la realizzazione di un programma in grado intercettare le chiamate entranti ed eseguire operazioni automatiche di avviso. Le funzionalità di questo centralino sono molto più ampie e saranno realizzate in futuro per il controllo immediato del numero con visualizzazione dei dati anagrafici del chiamante se questo è presente nel database dei soggetti autorizzati a contattare il SET ed invio di messaggi a destinatari predefiniti in base a regole che potranno essere configurate direttamente dalle Aziende aderenti. Attualmente il sistema si limita a trasferire la chiamata entrante direttamente al cellulare del tecnico di turno e contemporaneamente inviare un messaggio e un sms a Federchimica. L , con il messaggio S.E.T.: Il Centro Risposta Nazionale ha ricevuto una telefonata viene inviata ad un indirizzo di Federchimica, e successivamente potrà essere inoltrato alle Imprese che ne faranno richiesta. 17

22 4.3.2 Cruscotto Nella progettazione di questo programma si è voluto raccogliere in un unica maschera video tutte le informazioni che vengono di solito ricercate quanto viene richiesto l intervento del SET. Il risultato è stata una maschera a pieno schermo con tante finestre che visualizzano i dati del Comando Provinciale VF che ha chiesto l intervento, del prodotto coinvolto, del Punto di Contatto, del Sito Aziendale, della scheda Tremcard, della scheda Ericard, le informazioni estratte da TomesPlus, ecc, proprio come un cruscotto. E stata inserita una nuova funzionalità che permette la registrazione dei dati memorizzati sullo schermo per l attivazione del livello di intervento richiesto, con la possibilità di rivedere successivamente le informazioni selezionate e gli appunti inseriti in quell occasione. Sono state impostate due finestre, non operative, una da collegare con il sistema on-line su Internet per la gestione asincrona delle informazioni sull evoluzione dello scenario incidentale e l altra, ancora in fase di studio, da collegare alla Banca-Dati per la reperibilità delle cisterne per le operazioni di travaso. Il software è stato sviluppato per l ambiente web in modo da facilitare l integrazione con altri applicati web presenti e futuri. Figura 8: Cruscotto 18

23 4.3.3 Gestione on-line Incidenti Trasporto Il sistema internet (www.emergenze-set.it ) permette due funzionalità: gestione delle pagine asincrone e memorizzazione/consultazione degli incidenti Pagine asincrone Nel sito, composto da quattro sezioni: Analisi incidenti (permette la visualizzazione di tutti gli incidenti); Caricamento dati (permette l inserimento delle informazioni relative all incidente); Statistiche ( sono riportate le statistiche degli incidenti registrati nell anno precedente); Glossario (documentazione on-line della funzionalità del sito) per il caricamento on-line dei dati dell incidente (seconda sezione), ogni soggetto potrà completare quelli inseriti dall operatore CRN con informazioni di propria competenza. Le informazioni sull incidente sono richiamate in cinque pagine: Segnalazione ; Informazioni ; Rapporto CRN ; Rapporto intervento Punto di Contatto aziendale ; Relazione V.F.. Utilizzando la modalità di aggiornamento asincrona, ogni soggetto potrà aggiungere dati di propria competenza indipendentemente dagli altri; è prevista anche la possibilità di utilizzare la pagina relativa alle informazioni sull incidente durante lo svolgimento delle operazioni di emergenza in modo da essere documentati in tempo reale sull evoluzione dello scenario incidentale. Di seguito si riportano le cinque pagine asincrone della sezione Caricamento dati. 19

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO L USO DEI NOMI A DOMINIO di Maurizio Martinelli Responsabile dell Unità sistemi del Registro del cctld.it e Michela Serrecchia assegnista di ricerca

Dettagli

CERTIFICATO RIGUARDANTE L AGGREGAZIONE DEI PERIODI DI ASSICURAZIONE, OCCUPAZIONE O RESIDENZA. Malattia maternità decesso (assegno) invalidità

CERTIFICATO RIGUARDANTE L AGGREGAZIONE DEI PERIODI DI ASSICURAZIONE, OCCUPAZIONE O RESIDENZA. Malattia maternità decesso (assegno) invalidità COMMISSIONE AMMINISTRATIVA PER LA SICUREZZA SOCIALE DEI LAVORATORI MIGRANTI E 104 CH (1) CERTIFICATO RIGUARDANTE L AGGREGAZIONE DEI PERIODI DI ASSICURAZIONE, OCCUPAZIONE O RESIDENZA Malattia maternità

Dettagli

ANALISI DELL IMPORT/EXPORT EXTRA UE DEI PRINCIPALI PORTI ITALIANI. Anni 2009-2011. Ufficio Centrale Antifrode - Ufficio Studi economico-fiscali 1

ANALISI DELL IMPORT/EXPORT EXTRA UE DEI PRINCIPALI PORTI ITALIANI. Anni 2009-2011. Ufficio Centrale Antifrode - Ufficio Studi economico-fiscali 1 Analisi statistiche Giugno 2012 ANALISI DELL IMPORT/EXPORT EXTRA UE DEI PRINCIPALI PORTI ITALIANI Anni 2009-2011 Ufficio Centrale Antifrode - Ufficio Studi economico-fiscali 1 ANALISI DELL IMPORT/EXPORT

Dettagli

BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza

BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza AN001 Centro di Ateneo di Documentazione - Polo Villarey - Facoltà

Dettagli

Dispositivi di comunicazione

Dispositivi di comunicazione Dispositivi di comunicazione Dati, messaggi, informazioni su vettori multipli: Telefono, GSM, Rete, Stampante. Le comunicazioni Axitel-X I dispositivi di comunicazione servono alla centrale per inviare

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA 1. Definizioni La vendita dei prodotti offerti sul nostro sito web www.prada.com (di seguito indicato come il Sito") è disciplinata dalle seguenti Condizioni Generali di

Dettagli

PROGETTO PON SICUREZZA 2007-2013 Gli investimenti delle mafie

PROGETTO PON SICUREZZA 2007-2013 Gli investimenti delle mafie PROGETTO PON SICUREZZA 27-213 Gli investimenti delle mafie SINTESI Progetto I beni sequestrati e confiscati alle organizzazioni criminali nelle regioni dell Obiettivo Convergenza: dalle strategie di investimento

Dettagli

Presentazione aziendale Technology General Services

Presentazione aziendale Technology General Services Presentazione aziendale Technology General Services T.G.S.. S.r.l. Uffici/Officine: Via Sandro Pertini 9 27050 Casei Gerola (PV) Tel. 0383.398009 e-mail: info@srltgs.com www.srltgs.com C.F. e P.IVA 024615550184

Dettagli

Telefono Sirio lassico

Telefono Sirio lassico GUIDA USO Telefono Sirio lassico 46755H Aprile 2013 3 Indice INTRODUZIONE...1 CARATTERISTICHE TECNICHE E FUNZIONALI...1 CONTENUTO DELLA CONFEZIONE...1 INSTALLAZIONE...2 DESCRIZIONE DELL APPARECCHIO...3

Dettagli

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL?

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? archiviazione ottica, conservazione e il protocollo dei SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? Il software Facile! BUSINESS Organizza l informazione

Dettagli

GESTIONE ATTREZZATURE

GESTIONE ATTREZZATURE SOLUZIONE COMPLETA PER LA GESTIONE DELLE ATTREZZATURE AZIENDALI SWSQ - Solution Web Safety Quality srl Via Mons. Giulio Ratti, 2-26100 Cremona (CR) P. Iva/C.F. 06777700961 - Cap. Soc. 10.000,00 I.V. -

Dettagli

Bonifico e RID lasciano il posto ai nuovi strumenti di pagamento SEPA. Informati, ti riguarda!

Bonifico e RID lasciano il posto ai nuovi strumenti di pagamento SEPA. Informati, ti riguarda! Bonifico e RID lasciano il posto ai nuovi strumenti di pagamento SEPA Informati, ti riguarda! 3 La SEPA (Single Euro Payments Area, l Area unica dei pagamenti in euro) include 33 Paesi: 18 Paesi della

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31

Scheda di dati di sicurezza ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31 Pagina: 1/5 * 1 dentificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1 dentificatore del prodotto 1.2 Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela e usi sconsigliati Non sono

Dettagli

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro.

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro. La collana TOP è una famiglia di applicazioni appositamente studiata per il Terzo Settore. Essa è stata infatti realizzata in continua e fattiva collaborazione con i clienti. I programmi di questa collana

Dettagli

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement BRM BusinessRelationshipManagement Tutte le soluzioni per la gestione delle informazioni aziendali - Business Intelligence - Office Automation - Sistemi C.R.M. I benefici di BRM Garantisce la sicurezza

Dettagli

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti QUELLI CHE CONDIVIDONO INNOVAZIONE QUALITÀ ECCELLENZA LAVORO PASSIONE SUCCESSO SODDISFAZIONE ESPERIENZA COMPETENZA LEADERSHIP BUSINESS IL

Dettagli

PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ

PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ LE SOLUZIONI AMBIENTALI INTEGRATE DI UN GRUPPO LEADER SOLYECO GROUP ha reso concreto un obiettivo prezioso: conciliare Sviluppo e Ambiente. Questa è la mission

Dettagli

ECC-Net: Travel App2.0

ECC-Net: Travel App2.0 ECC-Net: Travel App2.0 In occasione del 10 anniversario dell ECC- Net, la rete dei centri europei per i consumatori lancia la nuova versione dell ECC- Net Travel App. Quando utilizzare questa applicazione?

Dettagli

SCHEDE DI SICUREZZA ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31

SCHEDE DI SICUREZZA ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31 SCHEDE DI SICUREZZA ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Nome prodotto 1.3.

Dettagli

STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO LIV. Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro.

STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO LIV. Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro. STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO LIV Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro. N. LIV Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA ECO-TRAP DATA DI COMPILAZIONE: MAGGIO 2006 PAGINA: 1 DI 5 IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETA /IMPRESA

SCHEDA DI SICUREZZA ECO-TRAP DATA DI COMPILAZIONE: MAGGIO 2006 PAGINA: 1 DI 5 IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETA /IMPRESA SCHEDA DI SICUREZZA ECO-TRAP DATA DI COMPILAZIONE: MAGGIO 2006 PAGINA: 1 DI 5 1 Nome commerciale IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETA /IMPRESA ECO-TRAP Utilizzazione della sostanza

Dettagli

Guida ai Servizi Voce per il Referente. Guida ai Servizi Voce per il Referente

Guida ai Servizi Voce per il Referente. Guida ai Servizi Voce per il Referente Guida ai Servizi Voce per il Referente Guida ai Servizi Voce per il Referente 1 Sommario 1 Introduzione... 3 1.1 Accesso al Self Care Web di Rete Unica... 4 2 Servizi Aziendali... 6 2.1 Centralino - Numero

Dettagli

PRONTI PER L INVERNO 2014-2015

PRONTI PER L INVERNO 2014-2015 PRONTI PER L INVERNO 2014-2015 Automobile Club Reggio Emilia Non rimanere bloccato... usa il trasporto pubblico con MI MUOVOCARD o tieni in tasca il tuo biglietto multicorsa MI MUOVO CARD Abbonamenti mensili

Dettagli

Evola. Evolution in Logistics.

Evola. Evolution in Logistics. Evola. Evolution in Logistics. Viaggiamo nel tempo per farvi arrivare bene. Siamo a vostra disposizione ed operiamo per voi dal 1993, inizialmente specializzati nel mercato italiano e successivamente come

Dettagli

Gestione Email Gruppo RAS Carrozzerie Convenzionate

Gestione Email Gruppo RAS Carrozzerie Convenzionate Email Ras - CARROZZIERI Pag. 1 di 17 Gestione Email Gruppo RAS Carrozzerie Convenzionate Notizie Generali Email Ras - CARROZZIERI Pag. 2 di 17 1.1 Protocollo Gruppo RAS Questo opuscolo e riferito al Protocollo

Dettagli

CORSO ANTINCENDIO BASE

CORSO ANTINCENDIO BASE Evento formativo Corso di addestramento CORSO ANTINCENDIO BASE 1. Premessa Il D.Lgs. 81/2008 e D.M. 10.03.98 stabiliscono, tra l altro, i criteri per la valutazione dei rischi incendio nei luoghi di lavoro

Dettagli

IL MINISTRO DELL'AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE

IL MINISTRO DELL'AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE DECRETO 24 gennaio 2011, n. 20: Regolamento recante l'individuazione della misura delle sostanze assorbenti e neutralizzanti di cui devono dotarsi gli impianti destinati allo stoccaggio, ricarica, manutenzione,

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31

Scheda di dati di sicurezza ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31 Pagina: 1/5 1 Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa Identificatore del prodotto Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela e usi sconsigliati Utilizzazione della

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31

Scheda di dati di sicurezza ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31 Pagina: 1/6 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1 Identificatore del prodotto Articolo numero: 10002430, 10002066, 10033113 Numero CAS: 67-68-5 Numeri CE:

Dettagli

C.A.P.A.C. Politecnico del Commercio e del Turismo

C.A.P.A.C. Politecnico del Commercio e del Turismo AVVISO FOR.TE 3/12 OFFERTA FORMATIVA CAPAC POLITECNICO DEL COMMERCIO E DEL TURISMO CF4819_2012 Sicurezza: formazione specifica basso rischio - aggiornamento 4 ore Lavoratori che devono frequentare il modulo

Dettagli

Termini e condizioni dell iniziativa Scopri il valore di stare con Samsung

Termini e condizioni dell iniziativa Scopri il valore di stare con Samsung Termini e condizioni dell iniziativa Scopri il valore di stare con Samsung Samsung Electronics Italia S.p.A., con sede legale in Cernusco sul Naviglio (MI), Via C. Donat Cattin n. 5, P.IVA 11325690151

Dettagli

Servizio HP Hardware Support Exchange

Servizio HP Hardware Support Exchange Servizio HP Hardware Support Exchange Servizi HP Il servizio HP Hardware Support Exchange offre un supporto affidabile e rapido per la sostituzione dei prodotti HP. Studiato in modo specifico per i prodotti

Dettagli

APPENDICE A. DATI CLIMATICI

APPENDICE A. DATI CLIMATICI APPENDICE A. DATI CLIMATICI A.1 Temperature esterne invernali di progetto UNI 5364 Torino -8 Reggio Emilia -5 Alessandria -8 Ancona -2 Asti -8 Ascoli Piceno -2 Cuneo -10 Macerata -2 Alta valle cuneese

Dettagli

OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE

OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE FOGLIO INFORMATIVO OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione e forma giuridica Cassa di

Dettagli

Gestione della sicurezza antincendio nei cantieri temporanei e mobili

Gestione della sicurezza antincendio nei cantieri temporanei e mobili Gestione della sicurezza antincendio nei cantieri temporanei e mobili RICHIAMO AL TESTO UNICO PER LA SICUREZZA D.lgs.vo 9 aprile 2008 n 81 Dott. Ing Luigi ABATE DPR N NN 37 3712 12 gennaio 1998 regolamento

Dettagli

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA Allegato n.3 Schema di contratto per il comodato d uso gratuito di n. 3 autoveicoli appositamente attrezzati per il trasporto di persone con disabilità e n. 2 autoveicoli per le attività istituzionali

Dettagli

I NUOVI SERVIZI SEPA: BONIFICI E ADDEBITI DIRETTI.

I NUOVI SERVIZI SEPA: BONIFICI E ADDEBITI DIRETTI. I NUOVI SERVIZI SEPA: BONIFICI E ADDEBITI DIRETTI. BancoPosta www.bancoposta.it numero gratuito: 800 00 33 22 COME CAMBIANO INCASSI E PAGAMENTI CON LA SEPA PER I TITOLARI DI CONTI CORRENTI BANCOPOSTA DEDICATI

Dettagli

CIMSA SUD CHIMICA INDUSTRIALE MERIDIONALE SRL SCHEDA DI SICUREZZA PROCESS OIL Conforme al regolamento CE n 1907/2006 del 18.12.

CIMSA SUD CHIMICA INDUSTRIALE MERIDIONALE SRL SCHEDA DI SICUREZZA PROCESS OIL Conforme al regolamento CE n 1907/2006 del 18.12. 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/MISCELA E DELL IMPRESA 1.1 Identificazione della sostanza o preparato -Tipologia Reach : Miscela -Nome commerciale : PROCESS OIL 32-46-68 1.2 Utilizzo : Olio per usi generali

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza

Scheda di dati di sicurezza Pagina: 1/6 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1 Identificatore del prodotto 1.2 Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela e usi sconsigliati

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza a norma dell'articolo 31, regolamento (CE) n. 1907/2006

Scheda di dati di sicurezza a norma dell'articolo 31, regolamento (CE) n. 1907/2006 Pagina: 1/5 1 Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa Data di compilazione: 13.04.2010 Identificatore del prodotto Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela e

Dettagli

Guida ai Servizi Voce per l Utente. Guida ai ai Servizi Voce per l Utente

Guida ai Servizi Voce per l Utente. Guida ai ai Servizi Voce per l Utente Guida ai Servizi Voce per l Utente Guida ai ai Servizi Voce per l Utente 1 Indice Introduzione... 3 1 Servizi Voce Base... 4 1.1 Gestione delle chiamate... 4 1.2 Gestione del Numero Fisso sul cellulare...

Dettagli

Software Emeris Communication Manager

Software Emeris Communication Manager ecm Software Emeris Communication Manager Manuale operativo Fantini Cosmi S.p.A. Via dell Osio 6 20090 Caleppio di Settala MI Tel 02.956821 - Fax 02.95307006 e-mail: info@fantinicosmi.it http://www.fantinicosmi.it

Dettagli

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ope Facility management per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ingegneria dell efficienza aziendale Società per i Servizi Integrati

Dettagli

Scheda di sicurezza FULCRON CASA RIMUOVI MUFFA ML500

Scheda di sicurezza FULCRON CASA RIMUOVI MUFFA ML500 Scheda di sicurezza del 4/12/2009, revisione 2 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETÀ/IMPRESA Nome commerciale: Codice commerciale: 2544 Tipo di prodotto ed impiego: Agente antimuffa

Dettagli

Software di gestione delle partecipate per l ente l

Software di gestione delle partecipate per l ente l Software di gestione delle partecipate per l ente l locale Obiettivo Governance Le necessità di governo del sistema delle partecipate comportano l esigenza di dotarsi di un software adeguato, che permetta

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

Elaidon Web Solutions

Elaidon Web Solutions Elaidon Web Solutions Realizzazione siti web e pubblicità sui motori di ricerca Consulente Lorenzo Stefano Piscioli Via Siena, 6 21040 Gerenzano (VA) Telefono +39 02 96 48 10 35 elaidonwebsolutions@gmail.com

Dettagli

TARIFFA PROFESSIONALE INGEGNERIA ANTINCENDIO

TARIFFA PROFESSIONALE INGEGNERIA ANTINCENDIO TARIFFA PROFESSIONALE INGEGNERIA ANTINCENDIO La presente tariffa individua le prestazioni che il professionista è chiamato a fornire : A per la richiesta del parere di conformità B per il rilascio del

Dettagli

Prot. n. 505 Verona, 11/02/2015 LA FONDAZIONE ARENA DI VERONA

Prot. n. 505 Verona, 11/02/2015 LA FONDAZIONE ARENA DI VERONA LA FONDAZIONE ARENA DI VERONA procede alla raccolta di domande al fine di effettuare selezioni per eventuali assunzioni con contratto subordinato, a tempo determinato, relativamente al Festival Areniano

Dettagli

NEUTROMED - TI DÀ UNA MANO

NEUTROMED - TI DÀ UNA MANO codice manifestazione: 14/011 REGOLAMENTO DEL CONCORSO A PREMI DENOMINATO: NEUTROMED - TI DÀ UNA MANO Promosso da HENKEL ITALIA S.p.A. Divisione Cosmetica Soggetto Promotore HENKEL ITALIA S.p.A. Divisione

Dettagli

Individuazione delle aree a maggior rischio di incidenti stradali

Individuazione delle aree a maggior rischio di incidenti stradali Convegno PREVENZIONE E SALUTE UN BINOMIO INSCINDIBILE SANIT Roma, 25 giugno 2009 Individuazione delle aree a maggior rischio di incidenti stradali I Ciaramella SISP - ASL RM B In collaborazione con D D

Dettagli

COORDINAMENTO PROVINCIALE FP-CGIL VIGILI DEL FUOCO LA SPEZIA

COORDINAMENTO PROVINCIALE FP-CGIL VIGILI DEL FUOCO LA SPEZIA COORDINAMENTO PROVINCIALE FP-CGIL VIGILI DEL FUOCO LA SPEZIA Al comando prov.le VV.F.La Spezia Ai funzionari responsabili Ai responsabili gestione tecnica E p.c. alle altre OO.SS. Oggetto: problematiche

Dettagli

Profilo Commerciale Collabor@

Profilo Commerciale Collabor@ Profilo Commerciale Collabor@ 1. DESCRIZIONE DEL SERVIZIO E REQUISITI Collabor@ è un servizio di web conferenza basato sulla piattaforma Cisco WebEx, che consente di organizzare e svolgere riunioni web,

Dettagli

Tavola 1 Incidenti stradali, morti e feriti

Tavola 1 Incidenti stradali, morti e feriti PRINCIPALI EVIDENZE DELL INCIDENTALITÀ STRADALE IN ITALIA I numeri dell incidentalità stradale italiana Nel 2011, in Italia si sono registrati 205.638 incidenti stradali, che hanno causato 3.860 morti

Dettagli

Presentazione del prodotto Easy-TO versione 5.1

Presentazione del prodotto Easy-TO versione 5.1 Presentazione del prodotto Easy-TO versione 5.1 Easy-TO è il software professionale per il Tour Operator moderno. Progettato e distribuito in Italia e all estero da Travel Software srl (Milano), un partner

Dettagli

Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5. 9356197 Edizione 1

Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5. 9356197 Edizione 1 Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5 9356197 Edizione 1 DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ Noi, NOKIA CORPORATION, dichiariamo sotto la nostra esclusiva responsabilità che il prodotto SU-5 è conforme alle

Dettagli

POS: Piano Operativo di Sicurezza. D.Lgs 81/08 art. 96 c.1. Contenuti minimi del POS in presenza di rischi elettrici

POS: Piano Operativo di Sicurezza. D.Lgs 81/08 art. 96 c.1. Contenuti minimi del POS in presenza di rischi elettrici Servizio Prevenzione e Sicurezza degli Ambienti di Lavoro Azienda Sanitaria Locale della Provincia di Mantova D.Lgs 81/08 art. 96 c.1 Contenuti minimi del POS in presenza di rischi elettrici Azienda Sanitaria

Dettagli

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A.

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A. Mobile Messaging SMS Copyright 2015 VOLA S.p.A. INDICE Mobile Messaging SMS. 2 SMS e sistemi aziendali.. 2 Creare campagne di mobile marketing con i servizi Vola SMS.. 3 VOLASMS per inviare SMS da web..

Dettagli

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento minilector/usb minilector/usb...1 Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento...1 1. La segnalazione luminosa (led) su minilector lampeggia?... 1 2. Inserendo una smartcard il led si accende

Dettagli

Aiuto alle vittime in caso di reati all estero. secondo la legge federale del 23 marzo 2007 concernente l aiuto alle vittime di reati

Aiuto alle vittime in caso di reati all estero. secondo la legge federale del 23 marzo 2007 concernente l aiuto alle vittime di reati Dipartimento federale di giustizia e polizia DFGP Ufficio federale di giustizia UFG Ambito direzionale Diritto pubblico Settore di competenza Progetti e metodologia legislativi 1 gennaio 2015 Aiuto alle

Dettagli

GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it

GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI 21 aprile 2015 www.sistri.it DISCLAIMER Il presente documento intende fornire agli Utenti SISTRI informazioni di supporto

Dettagli

May Informatica S.r.l.

May Informatica S.r.l. May Informatica S.r.l. Brochure Aziendale Copyright 2010 May Informatica S.r.l. nasce con il preciso scopo di dare soluzioni avanzate alle problematiche legate all'information Technology. LA NOSTRA MISSIONE

Dettagli

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto 2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto previsto in Avvisi legali. 23 giugno 2014 Indice 3 Indice...5

Dettagli

TELECAMERA SUBACQUEA MINI DV RD31 DIVERS

TELECAMERA SUBACQUEA MINI DV RD31 DIVERS www.gmshopping.it TELECAMERA SUBACQUEA MINI DV RD31 DIVERS MANUALE UTENTE Questo documento è di proprietà di Ciro Fusco ( Cfu 2010 ) e protetto dalle leggi italiane sul diritto d autore (L. 633 del 22/04/1941

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2011 Progetto Istanze On Line 21 febbraio 2011 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 PROGETTO ISTANZE ON LINE... 4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO... 4 2.2 NORMATIVA

Dettagli

Le nuove fonti di energia

Le nuove fonti di energia Le nuove fonti di energia Da questo numero della Newsletter verranno proposti alcuni approfondimenti sui temi dell energia e dell ambiente e sul loro impatto sul commercio mondiale osservandone, in particolare,

Dettagli

molto più lontano Intelligent solutions for HGV drivers

molto più lontano Intelligent solutions for HGV drivers Servizi che vi portano molto più lontano Intelligent solutions for HGV drivers L innovazione al servizio dell autotrasporto: AS 24 apre la strada 1 a rete europea di stazioni dedicate ai mezzi pesanti,

Dettagli

Consigli per una guida in sicurezza

Consigli per una guida in sicurezza Consigli per una guida in sicurezza cosa fare prima di mettersi in viaggio cosa fare durante il viaggio Stagione invernale 2014-2015 In caso di neve INDICE Prima di mettersi in viaggio 1 2 3 4 5 PAG 4-

Dettagli

www.queen.it info@mbox.queen.it Gruppo Queen.it Listino Utente Finale Gennaio 2001

www.queen.it info@mbox.queen.it Gruppo Queen.it Listino Utente Finale Gennaio 2001 Listino Gennaio 2001 pag. 1 Gruppo Queen.it Listino Utente Finale Gennaio 2001 Profilo aziendale Chi è il Gruppo Queen.it Pag. 2 Listino connettività Listino Connettività RTC Pag. 3 Listino Connettività

Dettagli

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 2015/25992 Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

TABELLA B. RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8

TABELLA B. RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8 TABELLA B RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8 1 B1) Disponibilità dei locali B1.1) Scansione del documento di disponibilità esclusiva dei locali della sede operativa per almeno tre

Dettagli

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting. explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.it Procedura di gestione per Laboratori di Analisi Cliniche Pag.

Dettagli

DELL IPS G. RAVIZZA SECONDO LA NORMA ISO 9001:2008

DELL IPS G. RAVIZZA SECONDO LA NORMA ISO 9001:2008 IL SISTEMA GESTIONE QUALITA DELL IPS G. RAVIZZA SECONDO LA NORMA ISO 9001:2008 Col termine know-how ( so come ) si definisce il patrimonio brevettuale e brevettabile di un azienda, per la quale rappresenta

Dettagli

LA guida DI CHI è ALLA GUIDA

LA guida DI CHI è ALLA GUIDA la guida DI CHI è alla guida SERVIZIO CLIENTI Per tutte le tue domande risponde un solo numero Servizio Clienti Contatta lo 06 65 67 12 35 da lunedì a venerdì, dalle 8.30 alle 18.00 o manda un e-mail a

Dettagli

F10101 Autovetture Compresi ricambi e materiali di consumo. F10201 Veicoli Commerciali Pesanti (autotelaio) Compresi ricambi e materiali di consumo

F10101 Autovetture Compresi ricambi e materiali di consumo. F10201 Veicoli Commerciali Pesanti (autotelaio) Compresi ricambi e materiali di consumo BARRARE CATEGORIA DI INTERESSE CATEGORIA ISCRIZIONE DESCRIZIONE NOTE VEICOLI F10101 Autovetture F10201 Veicoli Commerciali Pesanti (autotelaio) F10301 Veicoli Commerciali Leggeri (autotelaio) F10501 Macchine

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31

Scheda di dati di sicurezza ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31 Pagina: 1/5 * 1 Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa Identificatore del prodotto Articolo numero:chr../cosvud../cosvue../ CR../COSVI../TENDERFP Usi pertinenti identificati

Dettagli

E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI

E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI E-MAIL INTEGRATA Ottimizzazione dei processi aziendali Con il modulo E-mail Integrata, NTS Informatica ha realizzato uno strumento di posta elettronica

Dettagli

SEZIONE I LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11

SEZIONE I LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11 SEZIONE I 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11 LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI LEGGE REGIONALE 3 aprile 2006, n. 12 Norme in materia di polizia comunale. IL CONSIGLIO REGIONALE

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli

Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese.

Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese. Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese. Sistema di telecomunicazione Promelit ipecs MG. Descrizione del Sistema: L azienda di oggi deve saper anche essere estesa : non confinata in

Dettagli

1. DESCRIZIONE BLACK VOICE... 2 2. COME EFFETTUARE LE CHIAMATE... 4 3. COME TRASFERIRE UNA CHIAMATA ALL'INTERNO DELL'AZIENDA... 4

1. DESCRIZIONE BLACK VOICE... 2 2. COME EFFETTUARE LE CHIAMATE... 4 3. COME TRASFERIRE UNA CHIAMATA ALL'INTERNO DELL'AZIENDA... 4 INDICE GENERALE 1. DESCRIZIONE BLACK VOICE... 2 2. COME EFFETTUARE LE CHIAMATE... 4 3. COME TRASFERIRE UNA CHIAMATA ALL'INTERNO DELL'AZIENDA... 4 4. COME DEVIARE LE CHIAMATE SU UN ALTRO APPARECCHIO...

Dettagli

GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it

GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI 21 aprile 2015 www.sistri.it DISCLAIMER Il presente documento intende fornire agli Utenti SISTRI informazioni di

Dettagli

Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015

Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015 IL PRESIDENTE IN QUALITA DI COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 2 DEL D.L.N. 74/2012 CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA LEGGE N. 122/2012 Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015 Modalità attuative

Dettagli

Freight&Shipping. www.sp1.it. TRASPORTO marittimo TRASPORTO VIA TERRA TRASPORTO AEREO. business intelligence. doganale

Freight&Shipping. www.sp1.it. TRASPORTO marittimo TRASPORTO VIA TERRA TRASPORTO AEREO. business intelligence. doganale Freight&Shipping www.sp1.it marittimo AEREO VIA TERRA dogana magazzino doganale business intelligence SP1, il Freight & Shipping entra spedito nel futuro SP1 è un nuovo applicativo web. Non si installa

Dettagli

BRILLANTE ANCHE NELLA CONVENIENZA

BRILLANTE ANCHE NELLA CONVENIENZA codice manifestazione: 14/013 REGOLAMENTO DELL OPERAZIONE A PREMIO BRILLANTE ANCHE NELLA CONVENIENZA Promosso da HENKEL ITALIA S.p.A. - Divisione Cosmetica Soggetto Promotore HENKEL ITALIA S.p.A. Divisione

Dettagli

Denuncia di Malattia Professionale telematica

Denuncia di Malattia Professionale telematica Denuncia di Malattia Professionale telematica Manuale utente Versione 1.5 COME ACCEDERE ALLA DENUNCIA DI MALATTIA PROFESSIONALE ONLINE... 3 SITO INAIL... 3 LOGIN... 4 UTILIZZA LE TUE APPLICAZIONI... 5

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

CODE-STAT 9.0 SOFTWARE PER REVISIONE DATI BROCHURE ILLUSTRATIVA

CODE-STAT 9.0 SOFTWARE PER REVISIONE DATI BROCHURE ILLUSTRATIVA CODE-STAT 9.0 SOFTWARE PER REVISIONE DATI BROCHURE ILLUSTRATIVA La più potente analisi retrospettiva dei dati relativi a un evento cardiaco. Prestazioni migliorate. Livello di assistenza più elevato. 1

Dettagli

COME E FATTA E COME DEVE ESSERE APPOSTA

COME E FATTA E COME DEVE ESSERE APPOSTA COME E FATTA E COME DEVE ESSERE APPOSTA E composta dalla sigla CE e, nel caso un Organismo Notificato debba intervenire nella fase del controllo della produzione, contiene anche il numero d identificazione

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31

Scheda di dati di sicurezza ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31 Pagina: 1/6 1 Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa Identificatore del prodotto Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela e usi sconsigliati Utilizzazione della

Dettagli

eco adhoc La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti

eco adhoc La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti eco adhoc 2000 La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti eco adhoc 2000 è la soluzione specifica per ogni impresa che opera nel settore rifiuti con una completa copertura funzionale e la

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA DEL PRODOTTO In conformità con il D.L.65/03 e i suoi relativi emendamenti.

SCHEDA DI SICUREZZA DEL PRODOTTO In conformità con il D.L.65/03 e i suoi relativi emendamenti. 1. ELEMENTI IDENTIFICATIVI DELLA SOSTANZA O DEL PREPARATO E DELLA SOCIETÀ/IMPRESA PRODUTTRICE Nome commerciale : Società : Dow Corning S.A. rue Jules Bordet - Parc Industriel - Zone C B-7180 Seneffe Belgio

Dettagli

Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili

Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili 2012 NETGEAR, Inc. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte della presente pubblicazione può essere riprodotta, trasmessa, trascritta,

Dettagli

La risorsa idrica sotterranea tra pressione antropica e salvaguardia ambientale

La risorsa idrica sotterranea tra pressione antropica e salvaguardia ambientale La risorsa idrica sotterranea tra pressione Marco Petitta Società Geologica Italiana Dipartimento di Scienze della Terra Università di Roma La Sapienza Compiti del geologo (idrogeologo) sul tema acqua

Dettagli

Guida all uso. Come ricevere ed inviare Fax ed Sms tramite E-mail in 3 semplici passi.

Guida all uso. Come ricevere ed inviare Fax ed Sms tramite E-mail in 3 semplici passi. Guida all uso Come ricevere ed inviare Fax ed Sms tramite E-mail in 3 semplici passi. Legenda Singolo = Fax o SMS da inviare ad un singolo destinatario Multiplo = Fax o SMS da inviare a tanti destinatari

Dettagli

Regolamento del Concorso a premi Con Penny vinci 20 Toyota Ai sensi dell art. 11 del Decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 2001 n 430.

Regolamento del Concorso a premi Con Penny vinci 20 Toyota Ai sensi dell art. 11 del Decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 2001 n 430. Regolamento del Concorso a premi Con Penny vinci 20 Toyota Ai sensi dell art. 11 del Decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 2001 n 430. Ditta Promotrice Billa Aktiengesellschaft sede secondaria

Dettagli

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 telecamere. I sistemi di acquisizione ed archiviazione

Dettagli

L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE

L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE I rapporti di Eurydice PREMESSA Questo breve rapporto sull adozione dei libri di testo è nato in seguito a una specifica richiesta all unità italiana

Dettagli