UNI EN ISO (Sistemi di Gestione Ambientale) e regolamento EMAS;

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "UNI EN ISO 14001 (Sistemi di Gestione Ambientale) e regolamento EMAS;"

Transcript

1 PrometeoQualità PrometeoQualità è un software applicativo progettato e realizzato per la gestione del sistema Qualità aziendale. Il software è articolato in moduli indipendenti ma collegati fra loro, eccezionali per funzionalità, prestazioni, semplicità d'uso, potenza dell'interfaccia grafica. Tutto il software PrometeoQualità è stato: progettato dai nostri consulenti esperti nella progettazione e realizzazione di Sistemi di Gestione della Qualità in modo da soddisfare i requisiti previsti dalle normative e da consentire anche ai meno esperti l'utilizzo professionale dei programmi in tempi estremamente ridotti; I moduli di PrometeoQualità soddisfano tutti i requisiti della norma: UNI EN ISO 9001 Ed (Vision 2000) (Sistemi per la Gestione della Qualità) e sono implementabili per gestire in modo analogo anche le altre norme collegate; UNI EN ISO (Sistemi di Gestione Ambientale) e regolamento EMAS; OHSAS (Sicurezza). ISO/TS (Automotive). SEMPLIFICAZIONE. L'utilizzo dei programmi di PrometeoQualità consente di semplificare considerevolmente la documentazione del Sistema di gestione della Qualità (fra le quali molte procedure gestionali e istruzioni operative, oltre a ridurre il numero di registrazioni cartacee) e di ridurre i tempi di registrazione dei dati e delle informazioni. La configurazione utente è gestita automaticamente in funzione dei diritti di accesso MODULARITA'. I moduli del software garantiscono la piena integrazione dei dati e delle informazioni ed inoltre consentono anche all'azienda di acquistare singoli moduli e realizzare un'informatizzazione graduale del Sistema di Qualità sia in termini di apprendimento che di costi. AGGIORNAMENTO. I programmi di PrometeoQualità vengono sistematicamente aggiornati per tenere conto dell'evoluzione delle norme ISO e dell'interpretazione che ne danno i principali organismi di certificazione. STRUTTURA. Il software è progettato per funzionare sia su singoli Personal Computer che in rete di PC, nel familiare ambiente Microsoft Windows. Si interfacciano in modo molto intuitivo e familiare con i più diffusi strumenti di Microsoft Office. La compatibilità software è assicurata per tutte le versioni di Microsoft Windows. VANTAGGI. I vantaggi derivanti dall implementazione di un software sono: miglioramento del controllo del Sistema di gestione della Qualità; riduzione del tempo e delle risorse utilizzate per la gestione del Sistema Qualità; individuazione degli eventuali problemi; determinazione di contromisure tempestive.

2 Indice dei Moduli di PrometeoQualità: Gestione Documenti Risorse Umane Strumenti di misura Valutazione Fornitori Non Conformità - Azioni Correttive - Azioni Preventive Campionature da Fornitore / Benestare Campionature a Cliente Customer Satisfaction Verifiche Ispettive Planner Aziendale Scadenziario Processi Aziendali Progettazione e Sviluppo Piano di industrializzazione del Prodotto Indicatori Aziendali - Cruscotto Validazione macchine e prodotti

3 Gestione Documenti Soddisfa il punto della Norma (Tenuta sotto controllo dei Documenti). E lo strumento per la redazione e la diffusione dell anagrafica documentale aziendale sia di provenienza interna che esterna. Offre la possibilità di redigere, registrare, organizzare, diffondere in maniera controllata l intero patrimonio di manuali, procedure e istruzioni. Si interfaccia con qualsiasi applicazione Windows di redazione testi. La diffusione della documentazione avviene anche attraverso (ogni utente viene avvisato della presenza di una nuova versione attraverso un messaggio nella propria casella elettronica) con la certezza di avere sempre disponibile l ultima versione approvata del documento. Vengono proposti strumenti per il controllo, la sicurezza e la riservatezza dei documenti disponibili. E possibile allegare altri documenti, immagini o post-it a completamento dell informazione. Sono stati previsti strumenti per gestire la correlazione padre-figlio tra documenti. I documenti obsoleti non vengono eliminati, ma accantonati, è sempre disponibile esaminare e valutare la storia delle revisioni, La consultazione della documentazione approvata e distribuita può avvenire anche utilizzando una struttura ad albero (che rappresenta la classificazione gerarchica dei documenti), preparata per ogni manuale o tipologia di documento, facilitandone la ricerca nell accedervi attraverso la sua posizione logica. Registrare tutti i documenti del SGQ e dei documenti esterni Iter di approvazione e distribuzione completo e controllato Preparare elenco documenti del SGQ e del loro stato di revisione Stampare la ricevuta di consegna dei documenti Definire a quali funzioni aziendali deve essere consegnato un documento o viceversa :individuare i documenti che devono essere consegnati ad una funzioni aziendale Monitorare eventuali problemi nella distribuzione. Definire e gestire la Struttura dei Documenti Correlare i documenti con legame padre-figlio Allegare altri documenti o immagini

4 Risorse Umane Soddisfa il punto 6.2 della Norma (Risorse Umane). Gestisce le anagrafiche delle risorse umane, i fabbisogni del personale, le competenze e gli skills, la ricerca e la selezione, la valutazione e la formazione dei dipendenti (attivi,interinali e dimessi). Il sistema inoltre consente di integrare le informazioni anagrafici di base con altri dati aziendali, retributivi e sanitari. Provvede a fornire l elenco delle competenze, qualifiche e incarichi. Definisce le funzioni ed il mansionario per ogni figura professionale aziendale Propone, pianifica, gestisce e valuta corsi di formazione ed aggiornamento assegnando eventuali punteggi ai partecipanti Gestisce ed implementa la Matrice di Polivalenza del Personale per individuare la persona più qualificata a ricoprire il ruolo nella figura professionale desiderata. Provvedere alla stampa dell organigramma aziendale. Registrare le funzioni aziendali Registrare le competenze richieste per ogni funzione aziendale Registrare le competenze, la formazione e la qualificazione di ogni dipendente Valutare il grado di copertura delle competenze di ogni figura professionale con i dipendenti aziendali Individuare le competenze mancanti o insufficienti e proporre un piano preventivo di addestramento e di formazione Definire un piano preventivo di formazione Registrare il consuntivo del piano di formazione Registrare i corsi effettuati Aggiornare la scheda dipendente e le relative competenze Preparare ed aggiornare la matrice di polivalenza delle figure aziendali Registrare i risultati della formazione Definizione dell Organigramma Aziendale

5 Strumenti di misura Soddisfa il punto 7.6 della Norma (Tenuta sotto controllo dispositivi) L affidabilità delle misurazioni dipende dall efficacia e dall efficienza degli strumenti di misura. Questo modulo permette di catalogare gli strumenti di misura (primari, secondari, campioni interni ed esterni, o dismessi) e gestirne lo stato, gli eventi, le caratteristiche da controllare, l utilizzo nei cicli di controllo, la successione delle tarature effettuate e le eventuali manutenzioni straordinarie. Attraverso l impostazione della frequenza di controllo verranno notificati tempestivamente agli operatori Il Programma dà la possibilità di definire l anagrafica degli Strumenti di Misura (sia primari che secondari) specificando per ognuno di essi l elenco delle caratteristiche da controllare, con la relativa frequenza di controllo, nonché i valori quota di riferimento. In questo modo si attiverà automaticamente un planner che notificherà preventivamente, con appositi segnali visivi, la scadenza della taratura. Durante la fase di registrazione della taratura effettuata, ci si può limitare ha fornire l esito della stessa, ma è anche possibile definire nello specifico le misure rilevate od eventualmente linkare il certificato di collaudo che mi è stato inviato, nel caso in cui la taratura sia stata effettuata da un ente esterno alla mia azienda. Il programma è completato da una serie completa di statistiche. Inserimento degli strumenti di misurazione Definizione delle caratteristiche dello strumento e della loro frequenza di taratura Registrazione delle tarature e delle manutenzioni (comprensiva delle misure rilevate) Stampa della scheda strumento Stampa del piano di taratura annuale Individuazione degli strumenti scaduti Utilità per sostituzione strumento in tutti i Cicli in cui è presente

6 Valutazione dei Fornitori Soddisfa il punto 7.4 della Norma (Approvvigionamenti). Esegue la valutazione dei fornitori in base a dei parametri prestabiliti. Permette di definire strutture diverse di valutazione in funzione anche della tipologia di prodotto/servizio che mi viene fornito. Ogni parametro di valutazione potrà assumere valore numerico oggettivo o soggettivo. Se soggettivo sarà una attribuzione fatta a discrezione dall operatore; se oggettivo,dipenderà dalle performance del fornitore, rilevabili automaticamente dai controlli in Accettazione Arrivi. L elaborazione determinerà un punteggio rapportato in centesimi. Tale valore potrà essere utilizzato per determinare o meno il passaggio del Fornitore ad una Classe di merito precedente o successiva che ne determinerà l assegnazione ad una diversa modalità di controllo in accettazione arrivi. Il punteggio ottenuto può essere ribaltato sull anagrafica dei fornitori, per avere sotto controllo lo storico delle valutazioni. Definizione gerarchica della Struttura di Valutazione Acquisizione automatica dei punteggi dagli altri moduli della procedura Storico delle Valutazioni Passaggio del Fornitore a Classi di Merito in funzione del punteggio ottenuto

7 Non Conformità - Azioni Correttive Azioni Preventive Soddisfa il punto 8.3 (Tenuta sotto controllo dei prodotti Non Conformità); (Azioni Correttive) (Azioni Preventive) Il programma dà la possibilità di definire i dati relativi alla Non conformità (Prodotto, Causale di anomalia, Area in cui si è manifestata etc.), ma anche la possibilità di definire la data di prevista chiusura della stessa evidenziando conseguentemente tutte le N.C. scadute o prossime alla scadenza. Al momento della redazione della N.C. è possibile definire una lista di distribuzione alla quale inviare una notifica automatica, nonché impostare tutti i link alla varia documentazione abbinata (foglio excel,word,pdf, fotografie etc.). Definendo poi l elenco delle varie attività che devono essere implementate per poter giungere alla chiusura della N.C., si va di fatto ad alimentare il modulo relativo al Planner Aziendale. Le Azioni Correttive e quelle Preventive sono archiviate in moduli appositi, ma possono anche essere linkate dalla singola N.C.; in questo modo, la stessa A.C. e/o Preventiva, può essere abbinata e quindi riutilizzata anche per Non Conformità che si sono manifestate in momenti differenti. E importante notare che le Non Conformità possono anche essere generate automaticamente dagli altri moduli (accettazione arrivi, controlli in produzione, visite ispettive ) velocizzando per tanto il caricamento delle informazioni. Registrazione delle Non Conformità Elenco delle NC e del relativo status Registrazione delle Azioni Correttive Elenco delle Azioni Correttive e del relativo status Registrazione delle Azioni Preventive Elenco delle Azioni Preventive e del relativo status Notifica via Possibilità di ereditare informazioni da altri moduli

8 Campionature da Fornitore Soddisfa il punto 7.4 della Norma (Approvvigionamenti). Vengono registrati i risultati delle prove e gli esiti delle campionature eseguite sui prodotti del fornitore. Alla registrazione di Campionatura possono essere allegati documenti di vario formato e fotografie quale completamento e integrazione alle informazioni già disponibili. Preparare elenco dei fornitori qualificati Fornire direttamente o indirettamente (attraverso il gestionale ) il riferimento agli ordini fornitori Statistica esiti

9 Campionatura a Cliente E una verticalizzazione della norma ISO TS. Vengono registrati i risultati delle prove e gli esiti delle campionature eseguite sui prodotti prima di essere inviati al cliente per la prima campionatura. E possibile agganciare l eventuale ciclo di controllo e definire nel dettaglio le misure rilevate. Alla registrazione di Campionatura possono essere allegati documenti di vario formato e fotografie quale completamento e integrazione alle informazioni già disponibili. Gestione delle campionature a cliente Causali e motivi del campionamento Aggancio con il ciclo di controllo Dettaglio delle misure rilevate Lista distribuzione e collegamento della stessa all invio tramite posta elettronica

10 Customer Satisfaction Soddisfa il punto 5.2 della Norma (Attenzione Focalizzata al Cliente). VALUTAZIONE SODDISFAZIONE CLIENTE Esegue la valutazione della soddisfazione cliente in base a dei parametri prestabiliti. Permette di definire strutture diverse di valutazione in funzione anche della tipologia di prodotto/servizio che viene fornito. Ogni parametro di valutazione potrà assumere valore numerico oggettivo o soggettivo. Se soggettivo sarà una attribuzione fatta a discrezione dall operatore; se oggettivo,dipenderà dalle performance effettuate nei confronti del cliente, rilevabili automaticamente dai vari moduli del sistema ERP aziendale e/o dagli altri moduli della procedura del sistema qualità. L elaborazione determinerà un punteggio rapportato in centesimi. Il punteggio ottenuto può essere ribaltato sull anagrafica dei clienti, per avere sotto controllo lo storico delle valutazioni. INDAGINI SODDISFAZIONE CLIENTE Attraverso questionari d indagine è possibile fare un analisi completa e dettagliata della soddisfazione cliente con le indicazioni fornite direttamente dalla sua azienda. Definizione gerarchica della Struttura di Valutazione Acquisizione automatica dei punteggi dagli altri moduli della procedura o dal gestionale ERP Storico delle Valutazioni Impostazione di questionari con indicizzazione delle domande (che diventano requisiti di valutazione da parte dell azienda, registrabili e misurabili).

11 Soddisfa il punto (Monitoraggio e misurazioni) della Norma Verifiche Ispettive Viene definita l anagrafica delle Verifiche Ispettive con la possibilità di correlare tutta la documentazione in merito. E possibile ereditare delle liste di distribuzione cui verrà inviata la notifica via della verifica. La definizione della Check List è pratica ed intuitiva cosi come la redazione dei dati del rapporto.un pratico scadenziario, ricorda in modo preventivo la data in cui avverrà la Verifica. Gestione delle Visite e Verifiche Emissione delle notifiche Stampa rapporto della visita Stampa e preparazione del questionario Stampa dei risultati Rapporti di NON CONFORMITA

12 Planner Aziendale - Scadenzario Soddisfa il la Norma OHSAS e la ISO E possibile definire tutte le scadenze aziendali e non solo specificatamente quelle del sistema qualità. Il caricamento delle prime avverrà manualmente, per quanto riguarda le seconde, sono innescate direttamente dai singoli moduli del software. Le varie scadenze vengono abbinate ad uno o più utenti; l operatore che si connette con la propria password al sistema, ha per tanto modo di accedere solo alle scadenze di propria compensa. La proposta delle attività da svolgere avviene sia in forma grafica che su supporto cartaceo. A consuntivo è possibile effettuare statistiche incrociate sulle attività svolte. Definizione delle attività Specifica delle scadenze Inserimento e variazione scadenze Ricerca e visualizzazione scadenze Visualizzazione delle attività Statistiche a consuntivo delle attività svolte

13 Processi Aziendali Soddisfa il punto 4.1 (Requisiti Generali) Nel momento in cui si decide di definire il proprio sistema di qualità, è necessario impostare la struttura logica dei processi aziendali. Il sistema, con un pratico diagramma personalizzabile direttamente dall utente, fornisce lo strumento specifico richiesto dalla norma. Ogni singolo processo sarà identificato da un Process Owner e correlato di tutta la documentazione nonché delle informazioni di Input e di Output allo stesso. Processi e sottoprocessi Definizione della struttura dei processi Ricerca dei processi Link alla documentazione prevista per ogni processo

14 Progettazione e Sviluppo Si riferisce al punto 7.3 (Progettazione e Sviluppo) Il modulo fornisce un supporto a definire l insieme organizzato di attività che dovranno essere svolte all interno dell attività di progettazione per raggiungere un obiettivo definito, con risorse definite e in un tempo prefissato. La gestione del progetto con l ausilio di questo modulo si attua attraverso l utilizzo di un insieme di tecniche, che mirano a identificare, tracciare, gestire e risolvere i problemi del progetto, a distribuire, a tutti gli interessati, le informazioni sul di esso, a identificare, gestire e mitigarne i rischi ed infine a gestire l'intero piano di lavoro per assicurarsi che il lavoro sia stato assegnato e realizzato nei tempi. In modo dinamico e parametrico è possibile definire l intera sequenza di attività che si dovranno implementare. FUNZIONI PREVISTE Definizione delle attività in macro categorie e dettaglio in multilivello Visualizzatore gantt del carico delle attività/risorse Monitoring del progetto dall ideazione al lancio del prodotto/serviz io.

15 Piano Industrializzazione Prodotto E una verticalizzazione della norma ISO TS. In modo dinamico e parametrico è possibile definire l intera sequenza di attività che si dovranno implementare per giungere alla realizzazione di un nuovo prodotto finito. Dall ordine della materie prime e delle attrezzature, passando per la definizione della Distinta Base, i cicli di Lavorazione e quelli di controllo sino alla campionatura per benestare. Il sistema è in grado di agganciare gli altri moduli del gestionale di magazzino e/o produzione. Definizione delle attività Gestione del piano di industrializzazione del prodotto e sue correlazioni a documenti, immagini e clienti Aggancio diretto ai moduli specifici del Gestionale di Magazzino

16 Indicatori Aziendali - Cruscotto La norma richiede al punto 8.4, l analisi dei dati: è necessario cioè avere sempre sotto controllo l intero sistema qualità, verificando se si è in linea con gli obbiettivi che ci si era prefissati. Il Cruscotto della Qualità è lo strumento ideale: per ogni punto della norma sono stati implementati degli indicatori che secondo la logica del Semaforo evidenziano in modo immediato l andamento del sistema qualità. E importante notare come i livelli di riferimento che determinano la variazione di colore degli indicatori, siano parametrizzabili direttamente dall utente; è inoltre possibile definire degli indicatori aggiuntivi a quelli già implementati, in modo semplice ed intuitivo. Il responsabile del controllo qualità è in grado così di amministrare a livello centralizzato tutti i controlli di fabbrica con un unico cruscotto. Strumento per l analisi e la valutazione direzionale dei dati relativi alla procedura QUALITA Possibilità di personalizzare gli indicatori

17 Validazione Macchine e Prodotti Soddisfa il punto 7.5 (Produzione ed erogazione di servizi) della Norma. Strumento che permette di definire la periodica validazione di macchine/impianti ed articoli con la possibilità di accentrare tutta la documentazione correlata. Gestione della Validazione su Macchine Gestione della validazione sui prodotti Stampa del piano di validazione

18 Importazioni PrometeoQualità è in grado di collegarsi a tutte le principali basi dati presenti sul mercato per un importazione in tempo reale di tutte le anagrafiche (Articoli, Clienti, Fornitori, ) nonché delle registrazioni d acquisto,produzione e vendita per i relativi controlli in funzione dei Cicli. Esportazioni Le registrazioni e le rilevazioni effettuate da PrometeoQualità possono essere trasferite in vari formati al Gestionale di Magazzino e/o produzione nonché interfacciarsi in modo molto intuitivo e familiare con i più diffusi strumenti di Microsoft Office. Parametri La personalizzazione dei moduli software è un modulo vero è proprio del software PrometeoQualità. Definizione del livello di controllo del sistema in funzione della funzione svolta Organizzazione/personaliz zazione dei Menu dell applicativo Parametrizzazione dei progressivi di tutte le anagrafiche Impostazione dei parametri gestionali di tutti i Moduli

UNI EN ISO 9001 (Sistemi per la Gestione della Qualità) e sono implementabili per gestire in modo analogo anche le altre norme collegate;

UNI EN ISO 9001 (Sistemi per la Gestione della Qualità) e sono implementabili per gestire in modo analogo anche le altre norme collegate; PrometeoQualità è un software applicativo progettato e realizzato per la gestione del sistema Qualità aziendale. Il software è articolato in moduli indipendenti ma collegati fra loro, eccezionali per funzionalità,

Dettagli

COMETA QUALITA. Presentazione

COMETA QUALITA. Presentazione COMETA QUALITA Presentazione Il software attraverso una moderna e quanto semplicissima interfaccia utente permette di gestire tutti gli aspetti legati al sistema di gestione per la qualità secondo la normativa

Dettagli

NSQ / il Software di Qualità

NSQ / il Software di Qualità La soluzione informatica per la costruzione di un Sistema Qualità Norme di riferimento: UNI EN ISO 9000:2005 Sistema di gestione per la qualità - Fondamenti e vocabolario UNI EN ISO 9001:2008 Sistema di

Dettagli

Il nuovo pacchetto per la gestione della qualità

Il nuovo pacchetto per la gestione della qualità Documenti in formato Microsoft Word Files modificabili completamente dall utente Grafica professionale completa a colori Formattazione pre-impostata Manuale di qualità completo Procedure e moduli completi

Dettagli

Costi e Tempi della Manutenzione sotto controllo? La soluzione è il software PrometeoManutenzione. Casi reali e dimostrazione.

Costi e Tempi della Manutenzione sotto controllo? La soluzione è il software PrometeoManutenzione. Casi reali e dimostrazione. Costi e Tempi della Manutenzione sotto controllo? La soluzione è il software PrometeoManutenzione. Casi reali e dimostrazione. MCM Mostra Convegno della Manutenzione Industriale 29 Ottobre 2013 ore 10.25

Dettagli

LA NORMA UNI EN ISO 9001: 2000 E LA CERTIFICAZIONE. C-La Norma UNI EN ISO 9001: 2000 e la certificazione 1

LA NORMA UNI EN ISO 9001: 2000 E LA CERTIFICAZIONE. C-La Norma UNI EN ISO 9001: 2000 e la certificazione 1 LA NORMA UNI EN ISO 9001: 2000 E LA CERTIFICAZIONE C-La Norma UNI EN ISO 9001: 2000 e la certificazione 1 LE NORME SERIE ISO 9000 Guidare e condurre con successo un'organizzazione richiede che questa sia

Dettagli

Sistema di gestione UNI EN ISO 9001. C.so Garibaldi, n. 56-00195 Roma (RM) Tel. 0612345678 - Fax. 061234567 DEMO PROCEDURE WINPLE

Sistema di gestione UNI EN ISO 9001. C.so Garibaldi, n. 56-00195 Roma (RM) Tel. 0612345678 - Fax. 061234567 DEMO PROCEDURE WINPLE Sistema di gestione UNI EN ISO 9001 MANUALE DI QUALITÀ INTRODUZIONE MAN-00 Organizzazione AZIENDA s.p.a. C.so Garibaldi, n. 56-00195 Roma (RM) Tel. 0612345678 - Fax. 061234567 Web : www.nomeazienda.it

Dettagli

PROCEDURE 9001 Versione 2.0 Edizione 2015

PROCEDURE 9001 Versione 2.0 Edizione 2015 Qualità UNI EN ISO 9001:2008 v2.0 Edizione 2015 PROCEDURE 9001 Versione 2.0 Edizione 2015 Kit documentale con manuale, procedure, modulistica, checklist ed allegati per la realizzazione di sistemi di gestione

Dettagli

MANUALE DELLA QUALITÀ Pag. 1 di 10

MANUALE DELLA QUALITÀ Pag. 1 di 10 MANUALE DELLA QUALITÀ Pag. 1 di 10 INDICE IL SISTEMA DI GESTIONE DELLA QUALITÀ Requisiti generali Responsabilità Struttura del sistema documentale e requisiti relativi alla documentazione Struttura dei

Dettagli

Quarta - Sistema Informativo Qualità Ambiente Sicurezza

Quarta - Sistema Informativo Qualità Ambiente Sicurezza Quarta - Sistema Informativo Qualità Ambiente Sicurezza Quarta, la soluzione informatica per la costruzione di un Sistema Qualità, Ambiente e Sicurezza fortemente integrato è in grado di garantire l efficacia

Dettagli

BtoWeb QS Caratteristiche e funzionalità: BtoWeb QS

BtoWeb QS Caratteristiche e funzionalità: BtoWeb QS www.btoweb.it L unione tra il know-how gestionale e organizzativo maturato in oltre 12 anni di consulenza e l esperienza nell ambito dell informatizzazione dei processi ha consentito a Sinergest lo sviluppo

Dettagli

5.A.1 Controllo statistico di processo (SPC)

5.A.1 Controllo statistico di processo (SPC) 5.A.1 Controllo statistico di processo (SPC) F [2.A.3] Gli obiettivi che si vogliono raggiungere sono relativi alla comprensione del metodo, all utilizzo sistematico delle, alla progettazione di un controllo

Dettagli

6.A.1 Logistica interna ed esterna

6.A.1 Logistica interna ed esterna 6.A.1 Logistica interna ed esterna Il corso si propone di fornire un quadro chiaro di inquadramento della logistica e delle sue principali funzioni in azienda. Si vogliono altresì fornire gli strumenti

Dettagli

Prometeo, la manutenzione a portata di mano. Come tenere sotto controllo tempi e costi. Casi reali e dimostrazione.

Prometeo, la manutenzione a portata di mano. Come tenere sotto controllo tempi e costi. Casi reali e dimostrazione. Prometeo, la manutenzione a portata di mano. Come tenere sotto controllo tempi e costi. Casi reali e dimostrazione. MCM Mostra Convegno della Manutenzione Industriale 27 Ottobre 2015 ore 11:25 Aula C Massimiliano

Dettagli

Figure di Presidio Richieste dall All.II.2: Responsabile Unità Operativa Sede Principale del Sistema di gestione della Qualità Aziendale

Figure di Presidio Richieste dall All.II.2: Responsabile Unità Operativa Sede Principale del Sistema di gestione della Qualità Aziendale Allocazione delle Attività dei responsabili posti a presidio dei processi Aziendali e delle sedi operative di Roma e Cassino, secondo quanto richiesto dalla DGR 968/07 e dall All.II.2, all interno del

Dettagli

SISTEMA DI GESTIONE PER LA QUALITA 1. REQUISITI GENERALI...2

SISTEMA DI GESTIONE PER LA QUALITA 1. REQUISITI GENERALI...2 Pagina 1 di 10 INDICE 1. REQUISITI GENERALI...2 2. REQUISITI RELATIVI ALLA DOCUMENTAZIONE...4 2.1. QUALITÀ...4 2.2. TENUTA SOTTO CONTROLLO DEI DOCUMENTI...5 2.3. TENUTA SOTTO CONTROLLO DELLE REGISTRAZIONI...9

Dettagli

Costi e Tempi della Manutenzione sotto controllo? La soluzione è il software PrometeoManutenzione. Casi reali e dimostrazione.

Costi e Tempi della Manutenzione sotto controllo? La soluzione è il software PrometeoManutenzione. Casi reali e dimostrazione. Costi e Tempi della Manutenzione sotto controllo? La soluzione è il software PrometeoManutenzione. Casi reali e dimostrazione. MCM Mostra Convegno della Manutenzione Industriale 10 Aprile 2014 ore 15.10

Dettagli

2.A.1 Il design of experiments (DOE) criteri di attuazione in azienda

2.A.1 Il design of experiments (DOE) criteri di attuazione in azienda 2.A.1 Il design of experiments (DOE) criteri di attuazione in azienda Favorire la comprensione e l applicabilità delle metodiche del DOE nelle sue diverse applicazioni, in modo da permettere un reale controllo

Dettagli

Manuale della qualità

Manuale della qualità Sistema di gestione per la qualità Pag. 1 di 10 SISTEMA DI GESTIONE PER LA QUALITÀ 1. REQUISITI GENERALI L ISTITUTO SUPERIORE L. LOTTO di Trescore Balneario si è dotato di un Sistema di gestione per la

Dettagli

PrometeoManutenzione è un prodotto software, dedicato alla programmazione ed alla gestione della manutenzione e sicurezza degli impianti aziendali.

PrometeoManutenzione è un prodotto software, dedicato alla programmazione ed alla gestione della manutenzione e sicurezza degli impianti aziendali. PrometeoManutenzione è un prodotto software, dedicato alla programmazione ed alla gestione della manutenzione e sicurezza degli impianti aziendali. PrometeoManutenzione supporta la manutenzione programmata

Dettagli

Basic Standard Suite WEB. Contatto. fidelizzare

Basic Standard Suite WEB. Contatto. fidelizzare Basic Standard Suite WEB organizzare collaborazione Memorizzare Comunicare CONDIVISIONE QuALSIASI Contatto fidelizzare Dovunque Gestione ricerca Attività File è la soluzione software di nuova concezione

Dettagli

Il tassello mancante per gestire la sicurezza nella tua azienda.

Il tassello mancante per gestire la sicurezza nella tua azienda. Il tassello mancante per gestire la sicurezza nella tua azienda. gestione integrata sicurezza e ambiente gestione integrata sicurezza e ambiente Azienda Unità operativa Adempimenti Sistemi di gestione

Dettagli

CLS Citiemme Lotus Suite

CLS Citiemme Lotus Suite CLS Il pacchetto CLS v1.0 () è stato sviluppato da CITIEMME Informatica con tecnologia Lotus Notes 6.5 per andare incontro ad una serie di fabbisogni aziendali. E' composto da una serie di moduli alcuni

Dettagli

Anche le sostanze pericolose possono essere censite, legate ai dipendenti ed abbinate ai fattori di rischio e dpi.

Anche le sostanze pericolose possono essere censite, legate ai dipendenti ed abbinate ai fattori di rischio e dpi. PrometeoSicurezza è un prodotto software, dedicato alla gestione della sicurezza in azienda secondo quanto previsto dal Decreto Legge81/08 (ex D.Lgs. 626/94) e dal successivo decreto 106/09. PrometeoSicurezza

Dettagli

MyMax PROCEDURA QUALITA Processo di Approvvigionamento PQ07b Ed. 0 Rev. 1 Pag. 1 di 10

MyMax PROCEDURA QUALITA Processo di Approvvigionamento PQ07b Ed. 0 Rev. 1 Pag. 1 di 10 PQ07b Ed. 0 Rev. 1 Pag. 1 di 10 1.0 Scopo e campo di applicazione Lo scopo della procedura è quello di definire le principali attività svolte dall Organizzazione per garantire l'affidabilità degli approvvigionamenti

Dettagli

Responsabili qualità nelle PMI manifatturiere

Responsabili qualità nelle PMI manifatturiere M MODULI generali Fornire le informazioni e gli strumenti idonei alla impostazione di un sistema di gestione per la qualità in una pmi di produzione Comprendere le esigenze dei clienti Valutare la soddisfazione

Dettagli

Cover. La soluzione gestionale per conoscere ed elaborare i TEMPI di produzione ottimizzandone i METODI di realizzo.

Cover. La soluzione gestionale per conoscere ed elaborare i TEMPI di produzione ottimizzandone i METODI di realizzo. Cover La soluzione gestionale per conoscere ed elaborare i TEMPI di produzione ottimizzandone i METODI di realizzo. Tempi e Metodi Realizzato sull esperienza vissuta in prima persona all interno delle

Dettagli

GSS, ossia Gestione Salute & Sicurezza, è un efficace Suite software strutturata in vari moduli per gestire la Sicurezza e la Salute nell ambiente di lavoro. Gestione delle informazioni in modalità "Mono

Dettagli

la piattaforma completa e scalabile che integra CAD e CAM con un sistema ERP per la gestione della produzione per le aziende che lavorano la lamiera

la piattaforma completa e scalabile che integra CAD e CAM con un sistema ERP per la gestione della produzione per le aziende che lavorano la lamiera la piattaforma completa e scalabile che integra CAD e CAM con un sistema ERP per la gestione della produzione per le aziende che lavorano la lamiera L'utilizzo di prodotti che operano sulla stessa base

Dettagli

MANUALE DI GESTIONE DELLA QUALITÀ

MANUALE DI GESTIONE DELLA QUALITÀ Pag. 1 / 9 MISURAZIONI, ANALISI E MIGLIORAMENTO Indice: 8.0 - Oggetto 8.1 - Pianificazione delle misurazioni 8.2 - Misurazione e monitoraggio delle prestazioni del sistema 8.3 - Controllo del prodotto/servizio

Dettagli

DALLERA BIGLIERI RECUPERI SRL

DALLERA BIGLIERI RECUPERI SRL Edizione nr. 02 Revisione nr. 01 Data: 26 / 08 / 2010 DALLERA BIGLIERI SRL MANUALE SISTEMA DI GESTIONE INTEGRATO PER LA QUALITÀ E L AMBIENTE DISTRIBUZIONE REDATTO IN CONFORMITÀ ALLE NORME UNI EN ISO 9001:2008

Dettagli

!" # $ % # "!& Autorizzazione iniziale n. Sorveglianza n.. Estensione n..

! # $ % # !& Autorizzazione iniziale n. Sorveglianza n.. Estensione n.. Pagina 1 di 13 Autorizzazione iniziale n. Sorveglianza n.. Estensione n.. CHECK-LIST PER L ESECUZIONE DELLA VISITA DI VALUTAZIONE DEI LABORATORI CHE DEVONO ESSERE AUTORIZZATI ALL ESECUZIONE DELLA VERIFICAZIONE

Dettagli

Supporto ai fini della gestione della Sicurezza (Legge 81.08) e della gestione Qualità

Supporto ai fini della gestione della Sicurezza (Legge 81.08) e della gestione Qualità Supporto ai fini della gestione della Sicurezza (Legge 81.08) e della gestione Qualità A chi è diretto Può essere utilizzato in diversi settori aziendali da responsabili/addetti a: Formazione Sicurezza

Dettagli

LA NUOVA NORMA ISO 9001:2000 (VISION 2000)

LA NUOVA NORMA ISO 9001:2000 (VISION 2000) LA NUOVA NORMA ISO 9001:2000 (VISION 2000) INTRODUZIONE Il 15 dicembre 2000, come atteso, è entrata puntualmente in vigore la nuova norma relativa ai Sistemi di Gestione della Qualità ISO 9001:2000 (altrimenti

Dettagli

Bologna 8, 13 e 15 luglio 2015 ore 14:30 / 18:30

Bologna 8, 13 e 15 luglio 2015 ore 14:30 / 18:30 Bologna 8, 13 e 15 luglio 2015 ore 14:30 / 18:30 ANALISI, REVISIONE E IMPLEMENTAZIONE DI UN MODELLO ORGANIZZATIVO IN QUALITÀ NELLO STUDIO LEGALE OBIETTIVI Master Breve di formazione personalizzata Il Master

Dettagli

CQT2000 LIMS. Soluzioni LIMS per i laboratori industriali e i laboratori conto terzi. Il punto di riferimento per il vostro laboratorio

CQT2000 LIMS. Soluzioni LIMS per i laboratori industriali e i laboratori conto terzi. Il punto di riferimento per il vostro laboratorio CQT2000 LIMS Soluzioni LIMS per i laboratori industriali e i laboratori conto terzi Il punto di riferimento per il vostro laboratorio CQT2000 LIMS, il software LIMS per il laboratorio di prove CQT2000

Dettagli

www.buildingthefuture.it Software sistemi integrati Qualità. Sicurezza. Ambiente

www.buildingthefuture.it Software sistemi integrati Qualità. Sicurezza. Ambiente www.buildingthefuture.it Software sistemi integrati Qualità. Sicurezza. Ambiente Sinergest Suite è l innovativa soluzione software che permette una gestione flessibile ed integrata dei processi relativi

Dettagli

MASTER GESTIONE INTEGRATA

MASTER GESTIONE INTEGRATA MASTER GESTIONE INTEGRATA ESPERTI in SISTEMI DI GESTIONE AZIENDALE: QUALITA, AMBIENTE E SICUREZZA ISO serie 9000, ISO serie 14000, OHSAS 18001, OHSAS 18002, ISO 22000, ISO 27001, Reg. EMAS, ISO 19011,

Dettagli

UNI CEI EN ISO/IEC 17025 Sez. 4 e requisiti SINAL per l accreditamento dei laboratori

UNI CEI EN ISO/IEC 17025 Sez. 4 e requisiti SINAL per l accreditamento dei laboratori UNI CEI EN ISO/IEC 17025 Sez. 4 e requisiti SINAL per l accreditamento dei laboratori Struttura della norma ISO/IEC 17025 1. Scopo 2. Riferimenti normativi 3. Termini e definizioni 4. Requisiti gestionali

Dettagli

Procedura per la tenuta sotto controllo delle registrazioni PA.AQ.02. Copia in distribuzione controllata. Copia in distribuzione non controllata

Procedura per la tenuta sotto controllo delle registrazioni PA.AQ.02. Copia in distribuzione controllata. Copia in distribuzione non controllata Pag.: 1 di 7 Copia in distribuzione controllata Copia in distribuzione non controllata Referente del documento: Referente Sistema Qualità (Dott. I. Cerretini) Indice delle revisioni Codice Documento Revisione

Dettagli

La CERTIFICAZIONE DEI SISTEMI DI GESTIONE AZIENDALE

La CERTIFICAZIONE DEI SISTEMI DI GESTIONE AZIENDALE La CERTIFICAZIONE DEI SISTEMI DI GESTIONE AZIENDALE CERTIQUALITY Via. G. Giardino, 4 - MILANO 02.806917.1 SANDRO COSSU VALUTATORE SISTEMI DI GESTIONE CERTIQUALITY Oristano 27 Maggio 2008 GLI STRUMENTI

Dettagli

JACK IL PROGRAMMA GESTIONALE CHE FACILITA IL LAVORO AZIENDALE

JACK IL PROGRAMMA GESTIONALE CHE FACILITA IL LAVORO AZIENDALE JACK IL PROGRAMMA GESTIONALE CHE FACILITA IL LAVORO AZIENDALE Jack può essere acquistato in una configurazione a scelta, includendo i moduli software effettivamente necessari. Ogni successiva espansione

Dettagli

Sistema di gestione per la qualità

Sistema di gestione per la qualità Revisione 04 Pag. 1 di 10 INDICE 1 OBIETTIVO... 2 2 CAMPO DI APPLICAZIONE DEL SISTEMA DI GESTIONE PER LA QUALITÀ... 2 3 PRINCIPI E STRUTTURA DEL SISTEMA DI GESTIONE PER LA QUALITÀ E PER L ACCREDITAMENTO...

Dettagli

Ed. Rev Data Nota di Revisione. 1 0 12/10/09 Prima Emissione. Controllata Consegnata a Non Controllata Data Consegna 12/10/09. Copia n.

Ed. Rev Data Nota di Revisione. 1 0 12/10/09 Prima Emissione. Controllata Consegnata a Non Controllata Data Consegna 12/10/09. Copia n. MANUALE DI GESTIONE PER LA QUALITÀ in accordo alla Norma UNI EN ISO 9001:2008 Il presente Manuale di garanzia della Qualità è di proprietà della IMPRESA COSTRUZIONI BERNA FRANCESCO e non è riproducibile,

Dettagli

Via Frà Bartolomeo da Pisa, 1 20144 Milano Tel 02 36 53 29 74 Fax 02 700 59 920 www.carmaconsulting.net www.marcaturace.eu

Via Frà Bartolomeo da Pisa, 1 20144 Milano Tel 02 36 53 29 74 Fax 02 700 59 920 www.carmaconsulting.net www.marcaturace.eu Via Frà Bartolomeo da Pisa, 1 20144 Milano Tel 02 36 53 29 74 Fax 02 700 59 920 www.carmaconsulting.net www.marcaturace.eu CHI SIAMO Carmaconsulting nasce dall intuizione dei soci fondatori di offrire

Dettagli

MANUALE DI GESTIONE PER LA QUALITA'

MANUALE DI GESTIONE PER LA QUALITA' Edizione 2 MANUALE DELLA QUALITA Copertina rev. 2 Settembre 03 Pagina 1/1 PROVINCIA DI PADOVA SETTORE SISTEMI INFORMATIVI Piazza Antenore 3 35121 Padova MANUALE DI GESTIONE PER LA QUALITA' Copia controllata

Dettagli

MANUALE DI GESTIONE DELLA QUALITÀ

MANUALE DI GESTIONE DELLA QUALITÀ MANUALE DI GESTIONE DELLA QUALITÀ Codice MGQ 4 Pag. 1 / 16 SISTEMA DI GESTIONE PER LA QUALITA Indice: 4.0 - Oggetto 4.1 - Generalità 4.2 Requisiti relativi alla documentazione 4.3 - Controllo delle registrazioni

Dettagli

Carta della Qualità dell Offerta Formativa Perform

Carta della Qualità dell Offerta Formativa Perform 1. LIVELLO STRATEGICO Carta della Qualità dell Offerta Formativa Perform 1.1 POLITICA DELLA QUALITÀ La dirigenza di Unindustria Perform Srl intende perseguire, quale mission dell Organizzazione, il miglioramento

Dettagli

Modulo 1 Concetti di base della Qualità

Modulo 1 Concetti di base della Qualità Syllabus rev. 1.04 Modulo 1 Concetti di base della Qualità Il seguente Syllabus è relativo al Modulo 1, Concetti e approcci di base per la gestione della qualità in una organizzazione, e fornisce i fondamenti

Dettagli

Manuale Gestione Qualità

Manuale Gestione Qualità 2.0 REQUISITI GENERALI E DESCRIZIONE DEI PROSSI Groupservice ha stabilito, attuato e documentato un Sistema Gestione Qualità mantenendone l'aggiornamento e verificandone costantemente l'efficacia, nell'ottica

Dettagli

LA SOLUZIONE PRINCIPALI FUNZIONALITÀ A CHI SI RIVOLGE

LA SOLUZIONE PRINCIPALI FUNZIONALITÀ A CHI SI RIVOLGE LA SOLUZIONE HYDRA è una procedura software modulare progettata e realizzata per soddisfare le esigenze di Aziende, Enti Pubblici e Privati che desiderano controllare e gestire tutte le informazioni riguardanti

Dettagli

Sezione 4 Requisiti Gestionali

Sezione 4 Requisiti Gestionali INDICE Sezione 4 Requisiti Gestionali 4.1 Organizzazione... 2 4.1.1 Organigramma funzionale... 3 4.1.2 Quadro Mansioni e Competenze... 4 4.2 Sistema di Gestione Qualità... 6 4.2.1 Gestione della Politica

Dettagli

JACK IL PROGRAMMA GESTIONALE CHE FACILITA IL LAVORO AZIENDALE

JACK IL PROGRAMMA GESTIONALE CHE FACILITA IL LAVORO AZIENDALE JACK IL PROGRAMMA GESTIONALE CHE FACILITA IL LAVORO AZIENDALE Caratteristiche Modulare e facilmente integrabile, il gestionali Jack è lo strumento indispensabile per risolvere con semplicità e immediatezza

Dettagli

ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI BERGAMO

ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI BERGAMO ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI BERGAMO 24121 BERGAMO - Pass. Canonici Lateranensi, 1 - (Via G. Camozzi, 95) - tel. 035.223.234 - fax 035.235.238 www.ordineingegneri.bergamo.it - e-mail: ordine@ordineingegneri.bergamo.it

Dettagli

TENUTA SOTTO CONTROLLO DELLE REGISTRAZIONI

TENUTA SOTTO CONTROLLO DELLE REGISTRAZIONI Rev.0 Data 10.10.2002 TENUTA SOTTO CONTROLLO DELLE REGISTRAZIONI Indice: 1.0 SCOPO 2.0 CAMPO DI APPLICAZIONE 3.0 RIFERIMENTI E DEFINIZIONI 4.0 RESPONSABILITÀ 5.0 MODALITÀ ESECUTIVE 6.0 ARCHIVIAZIONE 7.0

Dettagli

4.A.1 Il front line ed il back office

4.A.1 Il front line ed il back office 4.A.1 Il front line ed il back office [1.B.2] > Gestione della manutenzione Gli obiettivi del corso sono innanzi tutto quello di fornire un inquadramento delle caratteristiche e del front line e del back

Dettagli

ANNO 2015 ALLEGATO II.1 CARTA DI QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA

ANNO 2015 ALLEGATO II.1 CARTA DI QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA ANNO 2015 ALLEGATO II.1 CARTA DI QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA 1. LIVELLO STRATEGICO IRS EUROPA società cooperativa opera in un mercato estremamente competitivo e fortemente mutevole in cui il successo

Dettagli

e qualità della produzione nell automotive

e qualità della produzione nell automotive PRODUZIONE AUTOMOTIVE Certificazione ISO/TS e qualità della produzione nell automotive Immagine Fiat di Fabrizio Crosta e Sergio Pio Angelillis Grazie all introduzione di un sistema software integrato

Dettagli

MANUALE DELLA QUALITÀ DI

MANUALE DELLA QUALITÀ DI MANUALE DELLA QUALITÀ Pag. 1 di 13 MANUALE DELLA QUALITÀ DI Copia master Copia in emissione controllata (il destinatario di questo documento ha l obbligo di conservarlo e di restituirlo, su richiesta della

Dettagli

Breve guida alla conoscenza dei principi del Sistema Gestione Qualità e della norma UNI EN ISO 9001:2008

Breve guida alla conoscenza dei principi del Sistema Gestione Qualità e della norma UNI EN ISO 9001:2008 ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE+ J. NIZZOLA TREZZO SULL ADDA Breve guida alla conoscenza dei principi del Sistema Gestione Qualità e della norma UNI EN ISO 9001:2008 REDAZIONE VERIFICA APPROVAZIONE EMISSIONE

Dettagli

GESTIONE ACQUISTI E FORNITORI

GESTIONE ACQUISTI E FORNITORI rev. 02 Data: 30-09-2009 pag. 1 11 SOMMARIO 1. PIANIFICAZIONE... 2 1.1. SCOPO DELLA PROCEDURA GESTIONALE... 2 1.2. OBIETTIVI E STANDARD DEL PROCESSO... 2 1.3. RESPONSABILITÀ E RISORSE COINVOLTE... 2 2.

Dettagli

Addition, tutto in un unica soluzione

Addition, tutto in un unica soluzione Addition, tutto in un unica soluzione Addition è un applicativo Web progettato e costruito per adattarsi alle esigenze delle imprese. Non prevede un organizzazione in moduli, mette a disposizione delle

Dettagli

PASSAGGIO ALLA ISO 9000:2000 LA GESTIONE DELLE PICCOLE AZIENDE IN OTTICA VISION

PASSAGGIO ALLA ISO 9000:2000 LA GESTIONE DELLE PICCOLE AZIENDE IN OTTICA VISION PASSAGGIO ALLA ISO 9000:2000 LA GESTIONE DELLE PICCOLE AZIENDE IN OTTICA VISION PIETRO REMONTI 1 2 APPROCCIO BASATO SUI PROCESSI UN RISULTATO DESIDERATO È OTTENUTO IN MODO PIÙ EFFICACE SE RISORSE E ATTIVITÀ

Dettagli

CARTA DI QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA

CARTA DI QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA ALLEGATO II.1 1. LIVELLO STRATEGICO CARTA DI QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA IRS Europa s.c. opera in un mercato estremamente competitivo e fortemente mutevole in cui il successo d impresa, il mantenimento

Dettagli

ECA 1.00/B. Maschera di Accesso al Programma

ECA 1.00/B. Maschera di Accesso al Programma ECA 1.00/B Lo scopo dell applicazione ECA (Esecuzione Contrattuale Automatizzata) è il controllo e l automazione delle operazioni legate all attività sia di sorveglianza che di esecuzione contrattuale.

Dettagli

AGGIORNAMENTI Ed. Data Descrizione Verifica INDICE

AGGIORNAMENTI Ed. Data Descrizione Verifica INDICE Pag.: 1/7 REDAZIONE A CURA DI Francesca Valvo RSGQ DOCUMENTO APPROVATO DA Gabriella Ianni Direzione SEA Abruzzo Emissione AGGIORNAMENTI Ed. Data Descrizione Verifica 01 2011-10-10 Prima Emissione RSGQ

Dettagli

PROFILO AZIENDALE. Le soluzioni in oggetto sono supportate dall introduzione di sistemi di controllo gestionali su base informatica.

PROFILO AZIENDALE. Le soluzioni in oggetto sono supportate dall introduzione di sistemi di controllo gestionali su base informatica. PROFILO AZIENDALE La Società GP PROGETTI è una realtà aziendale altamente innovativa, con una presenza affermata sul territorio nazionale. La sede è ubicata a Sarezzo in provincia di Brescia. La GP PROGETTI

Dettagli

Bologna 8, 13 e 15 luglio 2015 ore 14:30 / 18:30

Bologna 8, 13 e 15 luglio 2015 ore 14:30 / 18:30 Bologna 8, 13 e 15 luglio 2015 ore 14:30 / 18:30 ANALISI, REVISIONE E IMPLEMENTAZIONE DI UN MODELLO ORGANIZZATIVO IN QUALITÀ NELLO STUDIO LEGALE ACEF Associazione Culturale Economia e Finanza è lieta di

Dettagli

VALUTARE, QUALIFICARE E MONITORARE I FORNITORI

VALUTARE, QUALIFICARE E MONITORARE I FORNITORI VALUTARE, QUALIFICARE E MONITORARE I FORNITORI Rev. Data Causale Redazione Verifica Approvazione 00 Xx/xx/xxxx Prima emissione INDICE SCOPO DELLA PROCEDURA RESPONSABILITÀ CAMPO DI APPLICAZIONE MODALITÀ

Dettagli

Scheda tecnica. UnaLogica s.r.l.

Scheda tecnica. UnaLogica s.r.l. Scheda tecnica Sede legale: Via Conciliazione 90 46100 Mantova (Italy) Sede operativa: Cisa 146/B 46034 Borgo Virgilio (MN) P.Iva / C.Fisc. e Registro Imprese di Mantova 02367690209 REA MN 246875 - Capitale

Dettagli

Effettuare gli audit interni

Effettuare gli audit interni Scopo Definire le modalità per la gestione delle verifiche ispettive interne Fornitore del Processo Input Cliente del Processo Qualità (centrale) e Referenti Qualità delle sedi territoriali Direzione Qualità

Dettagli

roj X Soluzione SCM Experience the Innovation www.solgenia.com

roj X Soluzione SCM Experience the Innovation www.solgenia.com roj X Soluzione SCM www.solgenia.com Experience the Innovation OBIET T IVO: catena del valore www.solgenia.com Experience the Innovation 2 Proj è la soluzione Solgenia in ambito ERP e SCM per l ottimizzazione

Dettagli

COME MIGLIORARE IL PROPRIO BUSINESS?

COME MIGLIORARE IL PROPRIO BUSINESS? COME MIGLIORARE IL PROPRIO BUSINESS? Le soluzioni INNOVA CRM sono la risposta L ESIGENZA DI UN NUOVO SISTEMA GESTIONALE E tipico e auspicabile per un Azienda, nel corso degli anni, avere un processo di

Dettagli

Modulo 1 Concetti di base della Qualità

Modulo 1 Concetti di base della Qualità Syllabus rev. 1.03 Modulo 1 Concetti di base della Qualità Il seguente Syllabus è relativo al Modulo 1, Concetti e approcci di base per la gestione della qualità in una organizzazione, e fornisce i fondamenti

Dettagli

Copyright ANAS 2004. Immagine grafica Segno Associati

Copyright ANAS 2004. Immagine grafica Segno Associati Copyright ANAS 2004 Immagine grafica Segno Associati Sommario Il libro Bianco delle strade 5 Introduzione di Vincenzo Pozzi 9 L Anas e la certificazione UNI ISO 9001/2000 1. La norma ISO 9001/2000 ed

Dettagli

la soluzione software per la gestione completa della sicurezza sul lavoro

la soluzione software per la gestione completa della sicurezza sul lavoro Safe on the Work la soluzione software per la gestione completa della sicurezza sul lavoro Safe on the work E rivolto ai responsabili dei Servizi di Prevenzione e Protezione o ai datori di lavoro Consente

Dettagli

Azione su un prodotto-servizio NC, per renderlo conforme ai requisiti

Azione su un prodotto-servizio NC, per renderlo conforme ai requisiti Partipilo dr. Valerio ODONTOIATRIA E SISTEMA QUALITA Data: 14-07-09 Pag. 4 di 5 Prodotto (Uni en iso Prodotto di proprietà dei cliente (documentazione della) (uni 10722-3:1999) (modifica della) (uni en

Dettagli

MARKETING ORGANIZZAZIONE SVILUPPO COMMERCIALE SOFTWARE & WEB

MARKETING ORGANIZZAZIONE SVILUPPO COMMERCIALE SOFTWARE & WEB ORGANIZZAZIONE SVILUPPO COMMERCIALE MARKETING SOFTWARE & WEB Siamo un gruppo di professionisti qualificati con esperienze in aziende di produzione, servizi e multiutility; mettiamo in comune le nostre

Dettagli

PROGETTI DI SERVIZIO CIVILE UNIVERSALE PROVINCIALE

PROGETTI DI SERVIZIO CIVILE UNIVERSALE PROVINCIALE PROGETTI DI SERVIZIO CIVILE UNIVERSALE PROVINCIALE Titolo progetto: Ente: ALDEBRA SPA Indirizzo: VIA LINZ, 13 38121 TRENTO Recapito telefonico: 0461/302400 Indirizzo e-mail: info@aldebra.com Indirizzo

Dettagli

DAL CRM AL CONTROLLO DI GESTIONE. tutto questo e molto di più

DAL CRM AL CONTROLLO DI GESTIONE. tutto questo e molto di più by DAL CRM AL CONTROLLO DI GESTIONE tutto questo e molto di più INDICE INTRODUZIONE PANORAMICA FUNZIONALITÀ I MODULI INFORMAZIONI TECNICHE INTRODUZIONE SYSLab PLANNER+ è la soluzione di gestionale e CRM

Dettagli

Software sistemi integrati Qualità. Sicurezza. Ambiente

Software sistemi integrati Qualità. Sicurezza. Ambiente Software sistemi integrati Qualità. Sicurezza. Ambiente Sinergest Suite è l innovativa soluzione software che permette una gestione flessibile ed integrata dei processi relativi a sistemi qualità, sicurezza

Dettagli

Le procedure gestionali del SGQ di UTFUS TF GQL

Le procedure gestionali del SGQ di UTFUS TF GQL Le procedure gestionali del SGQ di UTFUS TF GQL Sommario Procedure gestionali obbligatorie secondo ISO 9001:2008; Gestione Documenti; Audit Interni; Non Conformità; Azioni di miglioramento (azioni correttive

Dettagli

PROCEDURA ORGANIZZATIVA AUDIT INTERNI

PROCEDURA ORGANIZZATIVA AUDIT INTERNI Pagina 1 di 9 INDICE: 1. SCOPO 2. APPLICABILITÀ 3. CONFORMITÀ 4. RESPONSABILITA 5. DOCUMENTI DI RIFERIMENTO 6 ACRONIMI UTILIZZATI NELLA PROCEDURA 7. DESCRIZIONE DELLA PROCEDURA 8. MODULISTICA 9 ALLEGATI

Dettagli

QUESTIONARIO QUALIFICAZIONE FORNITORE

QUESTIONARIO QUALIFICAZIONE FORNITORE Data: Spett.le Società vi informiamo che (inserire nome azienda) ha attivato un sistema di valutazione, qualificazione e monitoraggio dei propri fornitori. Nell ambito del nostro Sistema di Gestione della

Dettagli

Norme per l organizzazione - ISO serie 9000

Norme per l organizzazione - ISO serie 9000 Norme per l organizzazione - ISO serie 9000 Le norme cosiddette organizzative definiscono le caratteristiche ed i requisiti che sono stati definiti come necessari e qualificanti per le organizzazioni al

Dettagli

LINEA GUIDA PER L APPLICAZIONE ALLE ATTIVITA SVOLTE DA UNO STUDIO TECNICO PER GEOMETRI

LINEA GUIDA PER L APPLICAZIONE ALLE ATTIVITA SVOLTE DA UNO STUDIO TECNICO PER GEOMETRI COLLEGIO DEI GEOMETRI DELLA PROVINCIA DI FORLI -CESENA MANUALE DI GESTIONE PER LA QUALITÀ LINEA GUIDA PER L APPLICAZIONE ALLE ATTIVITA SVOLTE DA UNO STUDIO TECNICO PER GEOMETRI Il presente Manuale è stato

Dettagli

ANALISI, REVISIONE E IMPLEMENTAZIONE DI UN MODELLO ORGANIZZATIVO IN QUALITA NELLO STUDIO LEGALE

ANALISI, REVISIONE E IMPLEMENTAZIONE DI UN MODELLO ORGANIZZATIVO IN QUALITA NELLO STUDIO LEGALE 22 aprile 2015 ore 14:30 / 18:30 Sala della Fondazione Forense Bolognese Via del Cane, 10/a Presiede e modera Avv. Federico Canova Consigliere dell Ordine degli Avvocati di Bologna ANALISI,REVISIONEEIMPLEMENTAZIONEDIUNMODELLO

Dettagli

ALLEGATO ALLA PROCEDURA PROCEDURA N. PQ 7.4-01

ALLEGATO ALLA PROCEDURA PROCEDURA N. PQ 7.4-01 N. SOMMARIO PAGINA 1 SCOPO 2 2 CAMPO DI APPLICAZIONE 2 3 RIFERIMENTI E DOCUMENTI RICHIAMATI 2 4 TERMINI E DEFINIZIONI 2 5 RESPONSABILITÀ 2 6 MODALITÀ OPERATIVE 2 TIPO COPIA N. COPIA DESTINATARIO/ UBICAZIONE

Dettagli

CAP04 Gestione del Processo di Consulenza Tecnica

CAP04 Gestione del Processo di Consulenza Tecnica CAP04 Gestione del Processo di Consulenza Tecnica 1 di 7 INDICE 1 Pianificazione della realizzazione del prodotto... 2 2 Processi relativi al cliente... 2 2.1 Analisi dei bisogni, determinazione dei requisiti

Dettagli

Caratteristiche generali: Principali funzionalità:

Caratteristiche generali: Principali funzionalità: L entrata in vigore del Regolamento CE 178/2002 ha portato alla ribalta il tema della tracciabilità agroalimentare, rendendola obbligatoria a partire dal 1 gennaio 2005. Adottare un sistema di tracciabilità

Dettagli

Gestire le NC, le Azioni Correttive e Preventive, il Miglioramento

Gestire le NC, le Azioni Correttive e Preventive, il Miglioramento Scopo Responsabile Fornitore del Processo Input Cliente del Processo Output Indicatori Riferimenti Normativi Processi Correlati Sistemi Informatici Definire le modalità e le responsabilità per la gestione

Dettagli

Presentazione. Gli Obiettivi. I Vantaggi

Presentazione. Gli Obiettivi. I Vantaggi Presentazione è la soluzione informatica specifica per le Aziende e le Organizzazioni che intendono implementare e mantenere attivo il proprio Sistema di Gestione Qualità, Ambiente e Sicurezza, in conformità

Dettagli

MANUALE DELLA QUALITÀ SEZIONE 5.1: FUNZIONAMENTO DEL SISTEMA DI GESTIONE PER LA QUALITÀ

MANUALE DELLA QUALITÀ SEZIONE 5.1: FUNZIONAMENTO DEL SISTEMA DI GESTIONE PER LA QUALITÀ REV. 00 pagina 1/4 MANUALE DELLA QUALITÀ Rif.to: UNI EN ISO 9001:2008 PARTE 5: RESPONSABILITÀ DELLA DIREZIONE SEZIONE 5.1: FUNZIONAMENTO DEL SISTEMA DI GESTIONE PER LA QUALITÀ SOMMARIO A Impegno della

Dettagli

non richiede installazioni perchè è

non richiede installazioni perchè è quase online è una applicazione web della famiglia gesti online nata dalla partnership tra Studio Ferroli Associati e la software-house Acknow. La competenza maturata da Studio Ferroli Associati nel campo

Dettagli

Ph@ses 3003. Sistema informativo di fabbrica 1/12

Ph@ses 3003. Sistema informativo di fabbrica 1/12 Ph@ses 3003 Sistema informativo di fabbrica 1/12 1 Indice 1 Indice...2 2 Introduzione...3 3 Il prodotto: Ph@ses 3003...3 4 Tecnologia...3 5 Schema logico generale di produzione...4 5.1 Layuot logico di

Dettagli

DISCIPLINARE TECNICO

DISCIPLINARE TECNICO Premessa ALLEGATO A del Capitolato Speciale d Appalto DISCIPLINARE TECNICO L Azienda Sanitaria Provinciale di Catanzaro (di seguito anche ), con la presente procedura intende dotarsi di un Sistema

Dettagli

R. De Pari. CO0142 rev. B 1

R. De Pari. CO0142 rev. B 1 R. De Pari CO0142 rev. B 1 VERIFICA ISPETTIVA PER LA QUALITÀ (O AUDIT DELLA QUALITÀ) - DEFINIZIONE Processo sistematico, indipendente e documentato per ottenere evidenze della Verifica Ispettiva e valutarle

Dettagli

I N F I N I T Y P R O J E C T SAFETY SOLUTION

I N F I N I T Y P R O J E C T SAFETY SOLUTION I N F I N I T Y P R O J E C T SAFETY SOLUTION SAFETY SOLUTION I VANTAGGI GI Base dati unica ed integrata La base dati unica a tutti gli applicativi della suite HR Zucchetti è una caratteristica che nessun

Dettagli

IL GIUSTO PARTNER. www.licon.it

IL GIUSTO PARTNER. www.licon.it IL GIUSTO PARTNER www.licon.it Affidatevi ad un consulente globale LICON si propone alle aziende come un consulente globale per lo sviluppo di soluzioni gestionali personalizzate ad alto valore aggiunto,

Dettagli