Evento informativo sulla mobilità aziendale introduzione della tassa di collegamento. giovedì 7 luglio Cadempino

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Evento informativo sulla mobilità aziendale introduzione della tassa di collegamento. giovedì 7 luglio Cadempino"

Transcript

1 Evento informativo sulla mobilità aziendale introduzione della tassa di collegamento giovedì 7 luglio Cadempino

2 Indice 2 u u u u u Dati essenziali della tassa di collegamento Riduzione della tassa per chi diminuisce il numero di posteggi Decreto legislativo di 2 milioni di CHF per provvedimenti di mobilità aziendale Conseguenze in caso di nuova edificazione e di ristrutturazione di edifici aziendali (ampliamento compreso) Prossimi passi di AITI

3 Dati essenziali della tassa di collegamento 3 ü Iscritto nella Legge sui trasporti pubblici sin dal 1994 e approvato in forma modificata dal Parlamento cantonale nel dicembre 2015, il principio della tassa di collegamento prevede che chi genera importanti correnti di traffico è tenuto a contribuire al finanziamento dell offerta di trasporto pubblico tramite il versamento di una tassa di collegamento ü La Legge sui trasporti pubblici con il relativo Regolamento sulla tassa di collegamento sono stati pubblicati il 1 luglio 2016 sul Foglio ufficiale. Entro trenta giorni dalla loro pubblicazione è possibile inoltrare ricorso al Tribunale federale chiedendo eventualmente l effetto sospensivo. Ricorsi sono possibili anche contro la singola decisione di tassazione ü A essere assoggettati dal 1 agosto 2016, per un periodo di prova di 3 anni, saranno 194 proprietari di aree di parcheggio (aziende, centri commerciali, Confederazione, Cantone e Comuni) con più di 50 posti auto, presenti in 67 comuni del territorio ticinese, in prevalenza nel Sottoceneri

4 Dati essenziali della tassa di collegamento 4 I Comuni dove si pagherà la tassa: Agno, Arbedo-Castione, Ascona, Balerna, Bedano, Bellinzona, Biasca, Bioggio, Brione s/minusio, Brissago, Cadempino, Cadenazzo, Camorino, Canobbio, Caslano, Castel San Pietro, Chiasso, Chiasso-Pedrinate, Claro, Coldrerio, Collina d'oro-gentilino, Collina d'oro-montagnola, Comano, Cresciano, Cugnasco, Gerra-Cugnasco, Cureglia, Gambarogno Magadino, Gambarogno-Contone, Giubiasco, Gordola, Grancia, Gravesano, Gudo, Lamone, Lavertezzo, Locarno, Losone, Lugano-Barbengo, Lugano-Breganzona, Lugano-Cadro, Lugano-Castagnola, Lugano-Davesco Soragno, Lugano- Gandria, Lugano, Lugano-Pambio Noranco, Lugano-Pazzallo, Lugano- Pregassona, Lugano-Viganello, Magliaso, Manno, Maroggia, Massagno, Melano, Melide, Mendrisio-Capolago, Mendrisio-Genestrerio, Mendrisio- Ligornetto, Mendrisio, Mendrisio-Rancate, Mezzovico-Vira, Minusio, Monte Carasso, Monte Ceneri, Sigirino, Monte Ceneri-Rivera, Morbio Inferiore, Muralto, Muzzano, Novazzano, Orselina, Osogna, Paradiso, Ponte Tresa, Porza, Pura, Riva San Vitale, Ronco s/ascona, Sant'Antonino, Savosa, Sementina, Sorengo, Stabio, Tenero-Contra, Torricella-Taverne, Vacallo, Vezia

5 Dati essenziali della tassa di collegamento 5 ü A stabilire l ammontare della tassa è il Regolamento d applicazione. Essa è fissata in CHF 3.50 al giorno per posteggi destinati al personale e ad altri utenti che si spostano in modo sistematico e in CHF 1.50 per stalli destinati a clienti e visitatori. La tassa è applicata ai proprietari di superfici con almeno 50 posteggi ü I giorni di assoggettamento si calcolano sui giorni lavorativi dell anno, che potranno essere 250 (se 5 giorni lavorativi alla settimana), 300 (se 6 giorni lavorativi alla settimana) o 360 (se 7 giorni lavorativi alla settimana) ü Non sono soggetti alla tassa i posti auto e gli spazi destinati esclusivamente al servizio di abitazioni e a veicoli di servizio, fornitori, carico e scarico, esposizione e deposito ü Sono esentati anche i posti auto destinati esclusivamente ad attività alberghiere e di ristorazione, di svago e culturali (strutture sportive, espositive, cinema, teatri ecc.) o ai visitatori di strutture sociosanitarie o di culto

6 Dati essenziali della tassa di collegamento 6 ü Ai posteggi con meno di 100 posti auto si applica una riduzione progressiva della tassa, laddove la riduzione massima ammonta al 15% ed è conseguita in presenza di 50 posti auto ü I proprietari assoggettati alla tassa sono tenuti a dichiarare all autorità competente i dati necessari per il calcolo della tassa e a notificare i relativi cambiamenti. I proprietari assoggettati sono tenuti a fare tutto il necessario per consentire una tassazione completa ed esatta ü L autorità competente ha la facoltà di compiere tutti gli atti necessari all imposizione della tassa, segnatamente di eseguire o far eseguire il conteggio dei posteggi potenzialmente oggetto della tassa, se necessario anche senza preavviso e accedendo alla proprietà privata ü Se i proprietari assoggettati, nonostante diffida, non soddisfano i loro obblighi procedurali oppure se la tassa non può essere accertata esattamente per mancanza di dati, l autorità competente esegue la tassazione d ufficio in base a una valutazione ponderata

7 Dati essenziali della tassa di collegamento 7 ü La tassa non viene prelevata sui park and ride e sui posteggi pubblici così de finiti dai piani regolatori (limitatamente ai posteggi non riservati o concessi in abbonamento a utenti/pendolari) ü A specificare quali sono i posteggi esentati dalla tassa e a definire i concetti di connessione spaziale e funzionale è il Regolamento d applicazione ü Per connessione spaziale si intende un posteggio unitario situato però su due mappali diversi, quindi da calcolare come un tutt uno ü Situazione analoga per un parcheggio che ha una connessione funzionale, ovvero stalli suddivisi su più mappali, ma che adempiono a una medesima funzione. L esempio più semplice è quello dei negozi, dove per uno stesso centro commerciale possono esserci più posteggi in aree separate

8 Riduzione della tassa per chi riduce il numero di posteggi 8 ü In base all articolo 35f della Legge sui trasporti pubblici Gli assoggettati che riducono volontariamente il numero dei posti auto in esercizio beneficiano di una riduzione della tassa ü Un posto auto si considera dismesso quando è reso durevolmente inaccessibile agli autoveicoli e la dismissione è notificata al Municipio giusta l art. 11 della legge edilizia cantonale del 13 marzo 1991 ü La riduzione della tassa è concessa una tantum e ammonta all importo della tassa teoricamente dovuta durante un intero anno per i posti auto dismessi ü La riduzione di posteggi in applicazione dell art. 60 cpv. 4 del Regolamento della legge sullo sviluppo territoriale (RLst) del 20 dicembre 2011 (combinazione con un Piano di mobilità) permette di ottenere una riduzione ulteriore della tassa, equivalente al 25% dell importo della tassa teoricamente dovuta durante un anno intero per i posti auto così dismessi

9 Riduzione della tassa per chi riduce il numero di posteggi 9 ü La riduzione conseguente all introduzione di un Piano di mobilità è accordata per analogia anche in caso di formazione di nuovi posteggi in misura inferiore al numero dei posteggi necessari giusta l art. 60 cpv.1, 2 e 3 RLst. ü Lo sconto sarà valido anche per chi si è già mosso in questo senso, senza cioè attendere l entrata in vigore della tassa di collegamento

10 Decreto legislativo per provvedimenti di mobilità aziendale 10 Art. 1 È costituito un fondo di fr per il finanziamento di provvedimenti a favore della mobilità aziendale e altri progetti. Art. 2 ll fondo è utilizzato per sostenere l allestimento del piano di mobilità aziendale e le misure attuate da aziende insediate in Ticino che tramite lo stesso promuovono efficacemente la riduzione degli spostamenti con l automobile da parte dei propri dipendenti. Art. 3 Il Consiglio di Stato fissa, mediante decreto esecutivo, i criteri per la gestione del fondo e le relative modalità di accesso.

11 Decreto legislativo per provvedimenti di mobilità aziendale 11 Art. 4 Il Consiglio di Stato decide le modalità di finanziamento del fondo valutando la possibilità di attingere a una quota parte della tassa di collegamento. Art. 5 Trascorso il periodo quadro di 4 anni dalla costituzione del fondo il Consiglio di Stato presenta al Gran Consiglio un rapporto sui risultati conseguiti.

12 Decreto legislativo per provvedimenti di mobilità aziendale 12 ü Le domande per l ottenimento di un contributo devono essere presentate presso la Sezione della mobilità del DT, attraverso i moduli ufficiali scaricabili al sito internet e allegando un Piano di mobilità aziendale che indichi almeno: lo stato di fatto (numero di dipendenti; mezzi, tipo e abitudini di spostamento dei dipendenti; numero di posteggi esistenti) il numero di viaggi in automobile che non vengono più effettuati il numero di posteggi che vengono eliminati le possibilità di trasporto in alternativa all automobile con un solo occupante le eventuali altre misure la modalità per la gestione delle misure i costi e la tempistica di realizzazione

13 Decreto legislativo per provvedimenti di mobilità aziendale 13 ü Prima di ottenere i contributi si dovrà dimostrare che la misura garantisce un effettiva riduzione degli spostamenti con l automobile utilizzata singolarmente e del numero di posteggi, e che l ente promotore (costituito da uno o più soggetti giuridici) è tenuto a offrire garanzie di operatività a lungo termine ü I piani di mobilità aziendale, per i quali è previsto un contributo fino ad un massimo del 50% delle spese effettive, potranno essere studiati anche a livello di comparto. Attraverso lo studio di Piani di comparto, si potrà optare per un servizio di car poolig, di bike sharing, o di navette aziendali (acquisto o noleggio)

14 Decreto legislativo per provvedimenti di mobilità aziendale 14 Nel dettaglio, il contributo sarà concesso una tantum al netto di eventuali contributi di terzi, secondo i seguenti parametri: a) Piano di mobilità aziendale: fr. 2'000, al massimo il 50% delle spese effettive b) Piano di mobilità aziendale di comparto: l ente promotore può beneficiare di un contributo dal 50% all 80% della spesa fino ad un massimo di fr. 25'000 c) Biciclette aziendali: pensiline e posteggi per biciclette: fr. 100 per posto bicicletta, fino ad un massimo del 20% della spesa computabile; acquisto di biciclette per il bike sharing aziendale: fr. 200 per bicicletta convenzionale, rispettivamente fr. 600 per bicicletta elettrica, fino ad un massimo del 20% del costo

15 Decreto legislativo per provvedimenti di mobilità aziendale 15 d) Car pooling: per l avviamento del servizio in funzione del numero di dipendenti dell azienda: aziende con meno di 100 dipendenti: fr. 1'000 fino ad un massimo del 20% dei costi aziende che impiegano dai 100 ai 199 dipendenti: fr. 1'500 aziende che impiegano dai 200 ai 299 dipendenti: fr. 2'000 aziende con 300 e più dipendenti: fr. 2'500, più fr. 500 per ulteriori 100 dipendenti

16 Decreto legislativo per provvedimenti di mobilità aziendale 16 e) Navetta aziendale: per l avviamento del servizio in funzione del numero di dipendenti dell azienda: aziende con meno di 100 dipendenti: fr. 1'000, fino ad un massimo del 20% dei costi aziende che impiegano dai 100 ai 199 dipendenti: fr. 1'500 aziende che impiegano dai 200 ai 299 dipendenti: fr. 2'000 aziende con 300 e più dipendenti: fr. 2'500, più fr. 500 per ulteriori 100 dipendenti Per l acquisto di veicoli: furgoncini fino a 3'500 kg per il trasporto di persone con oltre 9 posti a sedere compreso quello del conducente (Classe M1): contributo del 20% del prezzo fino ad un massimo di fr. 10'000 autobus con peso totale fino a kg (classe M2): contributo del 20% del prezzo fino ad un massimo di fr. 35'000 autobus (classe M3): contributo del 20% del prezzo fino ad un massimo di fr. 50'000

17 Decreto legislativo per provvedimenti di mobilità aziendale 17 f) Infrastruttura per l attuazione delle misure in favore della mobilità aziendale: il contributo è stabilito in base all efficacia del progetto, ritenuto un massimo del 20% della spesa. Fra le misure finanziabili si segnalano le infrastrutture a favore di: - primo e ultimo chilometro, a esclusione delle misure di competenza comunale - infrastruttura aziendale per il telelavoro - sistemi per videoconferenze

18 Conseguenze in caso di nuova edificazione e ristrutturazione di edifici aziendali (ampliamento compreso) 18 In caso di nuova edificazione, di ristrutturazione di edifici aziendali o anche di ampliamento di edifici esistenti e di cambio di destinazione d uso è necessario richiedere una licenza di costruzione. La conseguenza probabile di questa azione è quella di diminuire (anche in maniera importante) il numero dei posteggi esistenti a disposizione dell azienda e dei suoi collaboratori. Il nuovo Regolamento cantonale posteggi privati (Rcpp) viene applicato a tutti i posteggi privati, compresi quelli ad uso comune, per la cui realizzazione viene presentata una domanda di costruzione relativa a nuove edificazioni, come pure a riattazioni importanti, o a cambiamenti di destinazione. La condizione è che questi interventi comportino un cambiamento sostanziale dei parametri di riferimento per il calcolo del fabbisogno dei posteggi. Nella determinazione del numero dei posteggi necessari e autorizzati il Cantone tiene conto della qualità del servizio del trasporto pubblico e applica i valori più restrittivi per il calcolo della cosiddetta superficie utile lorda (SUL) che definisce in conclusione il numero dei posteggi autorizzati.

19 Prossimi passi di AITI 19 a) Raccolta delle domande, dei dubbi e dei suggerimenti da parte delle aziende e segnalazione all autorità competente (AITI: tel oppure b) Organizzazione (agosto 2016, da confermare) di un momento informativo con il Dipartimento del Territorio per rispondere alle domande delle aziende c) Messa a disposizione attraverso specialisti di competenze allo scopo di trovare soluzioni per la mobilità aziendale d) Verifica dell efficacia della tassa di collegamento sulla riduzione del traffico veicolare (la tassa viene applicata per un periodo di prova di 3 anni a partire dal 1 agosto 2016)

20 Prossimi passi di AITI 20 e) Risposta alla consultazione concernente i provvedimenti in caso di inquinamento atmosferico acuto (scadenza: 31 agosto 2016) Restrizioni al traffico motorizzato Limitazione della velocità generalizzata su autostrade e semiautostrade a 80 km/h Divieto di sorpasso per i veicoli pesanti su autostrade e semiautostrade Limitazione della circolazione stradale a giorni alterni sulle strade cantonali e comunali Divieto generale di circolazione domenicale sulle strade cantonali e comunali

21 Evento mobilità aziendale 7 luglio Grazie dell attenzione

Regolamento cantonale posteggi privati (art RLst)

Regolamento cantonale posteggi privati (art RLst) Repubblica e Cantone Ticino Dipartimento del Territorio Regolamento cantonale posteggi privati (art. 51 62 RLst) Commentario 16.05.2014 DSTM / SM / UIT Sezione della mobilità Via Franco Zorzi 13 Casella

Dettagli

Legge sui trasporti pubblici del 6 dicembre 1994; modifica

Legge sui trasporti pubblici del 6 dicembre 1994; modifica 1 Foglio ufficiale 100/2015 Venerdì 18 dicembre 10517 Legge sui trasporti pubblici del 6 dicembre 1994; modifica IL GRAN CONSIGLIO DELLA REPUBBLICA E CANTONE TICINO visto il messaggio 4 novembre 2015 n.

Dettagli

Regolamento cantonale posteggi privati (art RLst)

Regolamento cantonale posteggi privati (art RLst) Repubblica e Cantone Ticino Dipartimento del Territorio Regolamento cantonale posteggi privati (art. 51 62 RLst) Commento esplicativo 12.04.2016 DSTM / SM / UIT Sezione della mobilità Via Franco Zorzi

Dettagli

DOMANDE E RISPOSTE Stato

DOMANDE E RISPOSTE Stato DOMANDE E RISPOSTE Stato 25.7.2016 1 Entrata in vigore della tassa Legge Regolamento 1.1 Da quando si applica la tassa? La tassa è applicata a partire dal 1 agosto 2016. Il Dipartimento sta elaborando

Dettagli

Incidenti della circolazione stradale

Incidenti della circolazione stradale Rapporto d attività 200 Incidenti della circolazione stradale Repubblica e Cantone Ticino Bellinzona Marzo 20 Polizia Cantonale Ticinese, Ufficio Statistica di polizia Repubblica e Cantone Ticino Dipartimento

Dettagli

Mobilità lenta. Mobilità. Grado di consolidamento Informazione preliminare Risultato intermedio Dato acquisito

Mobilità lenta. Mobilità. Grado di consolidamento Informazione preliminare Risultato intermedio Dato acquisito Scheda di Piano direttore (Schede 12.27 e 12.28 del PD 90) Mobilità Grado di consolidamento Informazione preliminare Risultato intermedio Dato acquisito Sfondo bianco: testo informativo Sfondo grigio:

Dettagli

> >> Modifiche del Piano direttore. Contenuto. n. 6 novembre Piano direttore cantonale

> >> Modifiche del Piano direttore. Contenuto. n. 6 novembre Piano direttore cantonale Piano direttore cantonale > >> Modifiche del Piano direttore n. 6 novembre 2014 Decisioni del Consiglio di Stato ai sensi dell articolo 17 Lst Contenuto Scheda M6 AlpTransit e progetti federali d infrastruttura

Dettagli

Atti ed avvisi comunali, patriziali, parrocchiali e consortili

Atti ed avvisi comunali, patriziali, parrocchiali e consortili Foglio ufficiale 38/2016 Venerdì 13 maggio 2016 1 Atti ed avvisi comunali, patriziali, parrocchiali e consortili Concorso per la nomina o l incarico di docenti delle scuole comunali I Municipi e le Delegazioni

Dettagli

IRAGNA. Ufficio di statistica del Cantone Ticino, maggio 2016

IRAGNA. Ufficio di statistica del Cantone Ticino, maggio 2016 IRAGNA L Altitudine (m s.l.m.): 286 Superficie (km 2 ): 18,39 Densità popolazione (ab./km 2 ): 30,61 Municipali: 5 Consiglieri comunali: 21 Regione: Tre Valli Distretto: Riviera Agglomerato:... Riferimento

Dettagli

COLLINA D ORO. Ufficio di statistica del Cantone Ticino, dicembre 2016

COLLINA D ORO. Ufficio di statistica del Cantone Ticino, dicembre 2016 COLLINA D ORO C Altitudine (m s.l.m.): 470 Superficie (km 2 ): 6,10 Densità popolazione (ab./km 2 ): 765,57 Municipali: 7 Consiglieri comunali: 30 Regione: Luganese Distretto: Lugano Carattere urbano:

Dettagli

Federica Corso Talento

Federica Corso Talento Pomeriggio di formazione 03.10.2016 Bellinzona Federica Corso Talento Repubblica e Cantone Ticino Dipartimento del territorio Tre funzioni chiave per un tema complesso Mobility manager aziendale: di regola

Dettagli

Strategia per una mobilità sostenibile

Strategia per una mobilità sostenibile Strategia per una mobilità sostenibile Conferenza stampa Venerdì Bellinzona Claudio Zali Consigliere di Stato e Direttore del Repubblica e Cantone Ticino Situazione 80 000 veicoli in più dal 1995 ad oggi

Dettagli

Prestazioni complementari cantonali (PC) alle rendite AVS e AI. 1. Diritto alle prestazioni

Prestazioni complementari cantonali (PC) alle rendite AVS e AI. 1. Diritto alle prestazioni Prestazioni complementari cantonali (PC) alle rendite AVS e AI 1. Diritto alle prestazioni Le prestazioni complementari sono delle prestazioni subordinate alla situazione economica del richiedente o dei

Dettagli

Cosa bisogna sapere sulla Assicurazione contro la disoccupazione

Cosa bisogna sapere sulla Assicurazione contro la disoccupazione Cosa bisogna sapere sulla Assicurazione contro la disoccupazione Cara assicurata, Caro assicurato, per facilitarle il contatto diretto con i problemi burocratici relativi alla disoccupazione e con i vari

Dettagli

BELLINZONA. Ufficio di statistica del Cantone Ticino, marzo 2015

BELLINZONA. Ufficio di statistica del Cantone Ticino, marzo 2015 BELLINZONA Altitudine (m s.l.m.): 239 Superficie (km 2 ): 19,15 Densità popolazione (ab./km 2 ): 937,96 Municipali: 7 Consiglieri comunali: 50 Regione: Bellinzonese Distretto: Bellinzona Agglomerato: Bellinzona

Dettagli

Ticino. Manifestazioni natalizie Weihnachtsveranstaltungen Manifestations de Noël Christmas events

Ticino. Manifestazioni natalizie Weihnachtsveranstaltungen Manifestations de Noël Christmas events Ticino. Manifestazioni natalizie 2016-2017 Weihnachtsveranstaltungen 2016-2017 Manifestations de Noël 2016-2017 Christmas events 2016-2017 events.ticino.ch 1 Organizzazione turistica regionale Bellinzona

Dettagli

Legge concernente le Circoscrizioni dei Comuni, Circoli e Distretti 1 (del 25 giugno 1803)

Legge concernente le Circoscrizioni dei Comuni, Circoli e Distretti 1 (del 25 giugno 1803) Legge concernente le Circoscrizioni dei Comuni, Circoli e Distretti 1 (del 25 giugno 1803) 2.1.1.1 IL PICCOLO CONSIGLIO DEL CANTONE TICINO d e c r e t a : DISTRETTO DI MENDRISIO Circolo di Mendrisio: Mendrisio

Dettagli

SC 6.2 Lugano-Chiasso

SC 6.2 Lugano-Chiasso SC 6.2 Lugano-Chiasso Informazioni generali e dati tecnici Cantoni interessati: Ticino Comuni interessati: Arogno, Balerna, Bissone, Carona, Castel San Pietro, Chiasso, Coldrerio, Collina d'oro, Cureglia,

Dettagli

Sorveglianza e controllo della zanzara tigre, Aedes albopictus (Stegomyia albopicta), in Ticino. Rapporto di attività 2015

Sorveglianza e controllo della zanzara tigre, Aedes albopictus (Stegomyia albopicta), in Ticino. Rapporto di attività 2015 Gruppo lavoro zanzare (GLZ) 25 febbraio 2016 Divisione della salute pubblica Dipartimento della sanità e della socialità 6501 Bellinzona Sorveglianza e controllo della zanzara tigre, Aedes albopictus (Stegomyia

Dettagli

Comune di Paradiso. Il progetto di mobilità aziendale del. cp 2682 6500 bellinzona. ottobre 2011-1 -

Comune di Paradiso. Il progetto di mobilità aziendale del. cp 2682 6500 bellinzona. ottobre 2011-1 - Il progetto di mobilità aziendale del Comune di Paradiso tiresia economia statistica datamining cp 2682 6500 bellinzona ottobre 2011-1 - 1. L organizzazione del progetto del Comune di Paradiso ottobre

Dettagli

Ticino. Manifestazioni natalizie 2014-2015 Weihnachtsveranstaltungen 2014-2015 Manifestations de Noël 2014-2015 Christmas events 2014-2015

Ticino. Manifestazioni natalizie 2014-2015 Weihnachtsveranstaltungen 2014-2015 Manifestations de Noël 2014-2015 Christmas events 2014-2015 Ticino. Manifestazioni natalizie 2014-2015 Weihnachtsveranstaltungen 2014-2015 Manifestations de Noël 2014-2015 Christmas events 2014-2015 events.ticino.ch 1 Bellinzona e Alto Ticino / Bellinzona und das

Dettagli

Mobilità aziendale: sfide e opportunità per il futuro

Mobilità aziendale: sfide e opportunità per il futuro Mobilità aziendale: sfide e opportunità per il futuro Giornata informativa Svizzera Energia Gestione della mobilità aziendale 15 ottobre 2014 Paradiso Federica Corso Talento Sezione della mobilità Repubblica

Dettagli

Rossinelli. Rossinelli. Marta Rossinelli, coordinatrice ambrosia in Ticino Servizio fitosanitario cantonale

Rossinelli. Rossinelli. Marta Rossinelli, coordinatrice ambrosia in Ticino Servizio fitosanitario cantonale Rossinelli Rossinelli Marta Rossinelli, coordinatrice ambrosia in Ticino Servizio fitosanitario cantonale INDICE Riassunto...3 1. INFORMAZIONE E SENSIBILIZZAZIONE...4 1.1 Giornate di sensibilizzazione...4

Dettagli

u Normale In base alle vostre esigenze, all interno degli orari compresi tra la tariffa super e quella eco.

u Normale In base alle vostre esigenze, all interno degli orari compresi tra la tariffa super e quella eco. I n o s t r i s e r v i z i d i c o r r i e r e Consegne in bicicletta - a partire da 9.- Fr. max. 35 x 30 x 45 cm. Trasportiamo tutto quello che è a misura di zaino in tempi record: documenti, fiori,

Dettagli

alla modifica della legge sui trasporti pubblici Argomentario

alla modifica della legge sui trasporti pubblici Argomentario Sì Argomentario Aprile 2016 SÌ 5 giugno 2016 2 INDICE Minore spreco di territorio...3 Risolvere il problema del traffico...4 Minore inquinamento dell aria...5 Finanziamento dei trasporti pubblici...6 Principio

Dettagli

Rete tram del Luganese Concluso il progetto di massima per la tappa prioritaria

Rete tram del Luganese Concluso il progetto di massima per la tappa prioritaria Rete tram del Luganese Concluso il progetto di massima per la tappa prioritaria Conferenza stampa del 19 dicembre 2011 Dipartimento del territorio - CRTL- Lugano - Manno - Bioggio Rete tram del Luganese

Dettagli

IL MUNICIPIO DI BIASCA

IL MUNICIPIO DI BIASCA ORDINANZA MUNICIPALE CONCERNENTE LA PROCEDURA DI POSA DI IMPIANTI PUBBLICITARI, DI INSEGNE E DI SCRITTE DESTINATE AL PUBBLICO (del 19 febbraio 2002) IL MUNICIPIO DI BIASCA Richiamati: - gli articoli 192

Dettagli

Presa di posizione di ASPAN sulla consultazione concernente l introduzione di una tassa di collegamento a carico dei grandi generatori di traffico.

Presa di posizione di ASPAN sulla consultazione concernente l introduzione di una tassa di collegamento a carico dei grandi generatori di traffico. Presa di posizione di ASPAN sulla consultazione concernente l introduzione di una tassa di collegamento a carico dei grandi generatori di traffico. 1) Premessa. Il Consiglio direttivo di ASPAN, nella seduta

Dettagli

La mobilità aziendale all Ospedale Regionale di Lugano. Luca Jelmoni Direttore

La mobilità aziendale all Ospedale Regionale di Lugano. Luca Jelmoni Direttore La mobilità aziendale all Ospedale Regionale di Lugano Luca Jelmoni Direttore Ospedale Regionale di Lugano Ospedale Civico Autosilo con 570 posti per pazienti, visitatori e collaboratori Piano regolatore

Dettagli

Pubblicazione annuale dei periti e supplenti comunali degli immobili locativi per il periodo 1 gennaio dicembre 2012

Pubblicazione annuale dei periti e supplenti comunali degli immobili locativi per il periodo 1 gennaio dicembre 2012 1 Foglio ufficiale 102/2012 Venerdì 21 dicembre 9955 Per motivi di protezione dei dati alcuni annunci del Foglio ufficiale non sono pubblicati nella versione elettronica, ma solo nella versione cartacea

Dettagli

CASE ANZIANI AUTORIZZATE NEL CANTONE TICINO Stato: 14.10.2013

CASE ANZIANI AUTORIZZATE NEL CANTONE TICINO Stato: 14.10.2013 DISTRETTO MENDRISIOTTO Casa per anziani Santa Lucia 48 Arzo 641.31.31 641.31.32 Casa anziani comunale 35 Via Stazione 8a Balerna 695.34.34 682.06.39 Istituto Luigi Rossi 45 Via Carlo Maderno 32 / Casella

Dettagli

PASQUA 2015 Agno Airolo Alto Malcantone Arbedo Arcegno

PASQUA 2015 Agno Airolo Alto Malcantone Arbedo Arcegno PASQUA 2015 Agno Giovedì Santo: Messa in Coena Domini ore 18.00 Via Crucis ore 20.00 Serocca Domenica di Pasqua: ore 8.45 Serocca; 10.00 Collegiata Lunedì di Pasqua: ore 10.00 Collegiata Airolo Giovedì

Dettagli

Legge federale in favore delle zone di rilancio economico 1

Legge federale in favore delle zone di rilancio economico 1 Legge federale in favore delle zone di rilancio economico 1 951.93 del 6 ottobre 1995 (Stato 7 novembre 2006) L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visti gli articoli 31 bis capoversi 2 e

Dettagli

REPUBBLICA E CANTONE TICINO Amministrazione fondi Lotteria intercanonale e Sport-toto

REPUBBLICA E CANTONE TICINO Amministrazione fondi Lotteria intercanonale e Sport-toto REPUBBLICA E CANTONE TICINO Amministrazione fondi Lotteria intercanonale e Sport-toto Fondo SPORT-TOTO Rendiconto beneficiari sussidi - ESERCIZIO 2010 TOTALE GENERALE 5'844'005.40 ATTIVITÀ FEDERAZIONI

Dettagli

COMUNICAZIONE INTERNA N. 27/2012 Area Personale

COMUNICAZIONE INTERNA N. 27/2012  Area Personale Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Dipartimento per i Trasporti, la Navigazione ed i Sistemi Informativi e Statistici Direzione Generale Territoriale del Nord-Ovest Ufficio Motorizzazione Civile

Dettagli

17 / 18 dicembre 2016 presso la palestra SPAI di Biasca

17 / 18 dicembre 2016 presso la palestra SPAI di Biasca CAMPIONATI TICINESI ATTREZZISTICA A SQUADRE 17 / 18 dicembre 2016 presso la palestra SPAI di Biasca organizzati dalla SFG Biasca SABATO 17 DICEMBRE Programma di gara mattino (campo 1) 08.50 Riunione squadre

Dettagli

ORDINANZA MUNICIPALE CONCERNENTE IL DISCIPLINAMENTO DI VOLI A BASSA QUOTA E GLI ATTERRAGGI ESTERNI EFFETTUATI CON ELICOTTERI

ORDINANZA MUNICIPALE CONCERNENTE IL DISCIPLINAMENTO DI VOLI A BASSA QUOTA E GLI ATTERRAGGI ESTERNI EFFETTUATI CON ELICOTTERI COMUNE DI RONCO s. ASCONA ORDINANZA MUNICIPALE CONCERNENTE IL DISCIPLINAMENTO DI VOLI A BASSA QUOTA E GLI ATTERRAGGI ESTERNI EFFETTUATI CON ELICOTTERI INDICE Art. 1 Scopo e campo d applicazione Art. 2

Dettagli

Ordinanza municipale concernente l uso dell autosilo Cervia

Ordinanza municipale concernente l uso dell autosilo Cervia 36 Ordinanza municipale concernente l uso dell autosilo Cervia Città di Bellinzona Art. 1 Oggetto Con la presente ordinanza il Municipio di Bellinzona intende disciplinare l uso dell autosilo Cervia (detto

Dettagli

FER: nuovi mezzi finanziari per la politica energetica comunale

FER: nuovi mezzi finanziari per la politica energetica comunale FER: nuovi mezzi finanziari per la politica energetica comunale Presentazione portale Comuni per la rendicontazione delle attività in ambito energetico 7, 9, 15 e 17 marzo 2016 Biasca, Mendrisio, Bioggio

Dettagli

la partecipazione alle consultazioni cantonali e federali nel 2011 in ticino

la partecipazione alle consultazioni cantonali e federali nel 2011 in ticino Analisi la partecipazione alle consultazioni cantonali e federali nel 11 in ticino Mauro Stanga Ufficio di statistica (Ustat) 77 Il sistema politico svizzero prevede un forte coinvolgimento dei cittadini,

Dettagli

Commentario al Regolamento cantonale posteggi privati

Commentario al Regolamento cantonale posteggi privati al Regolamento cantonale posteggi privati Capitolo I. Art.1 Disposizioni introduttive Scopo Il Regolamento è applicato a tutti i posteggi privati, compresi quelli privati ad uso comune, per la cui realizzazione

Dettagli

Il traffico in Ticino nel 2010

Il traffico in Ticino nel 2010 Repubblica e Cantone Ticino Dipartimento del territorio Divisione dello sviluppo territoriale e della mobilità Sezione della mobilità Il traffico in Ticino nel 2010 Dicembre 2011 Il presente rapporto ha

Dettagli

ELENCO COMUNI E RISPETTIVE AZIENDE DI DISTRIBUZIONE

ELENCO COMUNI E RISPETTIVE AZIENDE DI DISTRIBUZIONE Bellinzona, 27 ottobre 2010 ELENCO COMUNI E RISPETTIVE AZIENDE DI DISTRIBUZIONE Comune Azienda Elettrica Cantone Acquarossa Società Elettrica Sopracenerina SA TI Agno AIL SA Muzzano TI Airolo AEC Airolo

Dettagli

Legge sulla perequazione finanziaria intercomunale (del 25 giugno 2002)

Legge sulla perequazione finanziaria intercomunale (del 25 giugno 2002) Legge sulla perequazione finanziaria intercomunale (del 25 giugno 2002) 2.1.2.3 IL GRAN CONSIGLIO DELLA REPUBBLICA E CANTONE TICINO - visto il messaggio 30 gennaio 2002 n. 5200 del Consiglio di Stato;

Dettagli

A UNA NUOVA TASSA CHE COLPISCE I TICINESI

A UNA NUOVA TASSA CHE COLPISCE I TICINESI A UNA NUOVA TASSA CHE COLPISCE I TICINESI Votazione sulla Tassa di collegamento del 5 giugno 2016 Modifica della legge sui trasporti pubblici Alla cassa passiamo noi ticinesi. Comitato «Contro la tassa

Dettagli

AMMINISTRAZIONE CANTONALE - PIANO DI MOBILITÀ AZIENDALE. Incontro informativo per i funzionari dirigenti. Bellinzona, 9 settembre 2009

AMMINISTRAZIONE CANTONALE - PIANO DI MOBILITÀ AZIENDALE. Incontro informativo per i funzionari dirigenti. Bellinzona, 9 settembre 2009 AMMINISTRAZIONE CANTONALE - PIANO DI MOBILITÀ AZIENDALE Incontro informativo per i funzionari dirigenti Bellinzona, 9 settembre 2009 Dipartimento territorio - Dipartimento - finanze e economiae 1 MOBILITÀ

Dettagli

Ticino. Manifestazioni natalizie Weihnachtsveranstaltungen Manifestations de Noël Christmas events

Ticino. Manifestazioni natalizie Weihnachtsveranstaltungen Manifestations de Noël Christmas events Ticino. Manifestazioni natalizie 2016-2017 Weihnachtsveranstaltungen 2016-2017 Manifestations de Noël 2016-2017 Christmas events 2016-2017 events.ticino.ch 1 Organizzazione turistica regionale Bellinzona

Dettagli

ORDINANZA MUNICIPALE CONCERNENTE LE AGEVOLAZIONI DI PARCHEGGIO CONCESSE NELLE ZONE BLU. (del 12 giugno 2012)

ORDINANZA MUNICIPALE CONCERNENTE LE AGEVOLAZIONI DI PARCHEGGIO CONCESSE NELLE ZONE BLU. (del 12 giugno 2012) ORDINANZA MUNICIPALE CONCERNENTE LE AGEVOLAZIONI DI PARCHEGGIO CONCESSE NELLE ZONE BLU (del 12 giugno 2012) aggiornata con RM del 28.01.2013 aggiornata con RM del 2.04.2013 ORDINANZA MUNICIPALE CONCERNENTE

Dettagli

Patrimonio. Istanze con compiti da svolgere - i Comuni interessati (v. elenco al cap. 3) - gli enti responsabili dei parchi

Patrimonio. Istanze con compiti da svolgere - i Comuni interessati (v. elenco al cap. 3) - gli enti responsabili dei parchi Scheda di Piano direttore Patrimonio Grado di consolidamento Informazione preliminare Risultato intermedio Dato acquisito (per le singole misure, v. cap. 3) Sfondo bianco: testo informativo Sfondo grigio:

Dettagli

Ordinanza municipale concernente gli incentivi per l efficienza energetica e l impiego delle energie rinnovabili nell edilizia

Ordinanza municipale concernente gli incentivi per l efficienza energetica e l impiego delle energie rinnovabili nell edilizia COMUNE DI MELANO Ordinanza municipale concernente gli incentivi per l efficienza energetica e l impiego delle energie rinnovabili nell edilizia Motivazione I Comuni possono contribuire in modo decisivo

Dettagli

ANALISI DELLE EVIDENZE STATISTICHE ALLA BASE DI UNA RIDEFINIZIONE DEL TERRITORIO CANTONALE

ANALISI DELLE EVIDENZE STATISTICHE ALLA BASE DI UNA RIDEFINIZIONE DEL TERRITORIO CANTONALE ANALISI DELLE EVIDENZE STATISTICHE ALLA BASE DI UNA RIDEFINIZIONE DEL TERRITORIO CANTONALE 2 ANALISI DELLE EVIDENZE STATISTICHE ALLA BASE DI UNA RIDEFINIZIONE DEL TERRITORIO CANTONALE 2 Danilo Bruno, Lisa

Dettagli

PAL2 Programma di agglomerato del Luganese di seconda generazione

PAL2 Programma di agglomerato del Luganese di seconda generazione PAL2 Programma di agglomerato del Luganese di seconda generazione Fase 2 Misure di ordinamento territoriale ed infrastrutturali Presentazione pubblica 16 febbraio 2012 SAsa / sw PAL2 - Obiettivo generale

Dettagli

Buon Natale. Manifestazioni e mercatini natalizi in Ticino 2008/2009. ticino.ch

Buon Natale. Manifestazioni e mercatini natalizi in Ticino 2008/2009. ticino.ch Buon Natale. Manifestazioni e mercatini natalizi in Ticino 2008/2009 ticino.ch 15 novembre, Cadro, Centro Scolastico, Mercatino di Natale dalle ore 9.00 16 novembre, Olivone, Mercatino di Natale 22 novembre,

Dettagli

Regolamento della legge tributaria (del 18 ottobre 1994)

Regolamento della legge tributaria (del 18 ottobre 1994) Regolamento della legge tributaria (del 18 ottobre 1994) 10.2.1.1.1 IL CONSIGLIO DI STATO DELLA REPUBBLICA E CANTONE TICINO visto l articolo 322 della Legge tributaria del 21 giugno 1994 (LT); d e c r

Dettagli

Comune di Castel San Pietro

Comune di Castel San Pietro Comune di Castel San Pietro telefono 091 646 15 62 fax 091 646 89 24 e-mail info@castelsanpietro.ch 6874 Castel San Pietro, 14 gennaio 2015 MESSAGGIO MUNICIPALE N 01 / 2015 - ris. mun. n 1971 del 12.01.2015

Dettagli

CONVENZIONE INTERCOMUNALE INERENTE LA COSTRUZIONE E LA GESTIONE IN COMPROPRIETA DELL ACQUEDOTTO INTERCOMUNALE DEL BELLINZONESE

CONVENZIONE INTERCOMUNALE INERENTE LA COSTRUZIONE E LA GESTIONE IN COMPROPRIETA DELL ACQUEDOTTO INTERCOMUNALE DEL BELLINZONESE CONVENZIONE INTERCOMUNALE INERENTE LA COSTRUZIONE E LA GESTIONE IN COMPROPRIETA DELL ACQUEDOTTO INTERCOMUNALE DEL BELLINZONESE PREMESSE Premesso che i Comuni di Bellinzona, Claro, Gorduno, Gnosca, Lumino,

Dettagli

REGOLAMENTO Per la raccolta dei rifiuti

REGOLAMENTO Per la raccolta dei rifiuti REGOLAMENTO Per la raccolta dei rifiuti INDICE Art. 1 Competenze... 3 Art. 2 Modalità e luoghi di raccolta... 3 Art. 3 Giorni di raccolta... 3 Art. 4 Divieti... 3 Art. 5 Rifiuti ingombranti... 3 Art. 6

Dettagli

Regolamento Tariffario OAD FCT (RT) TASSE DI AFFILIAZIONE

Regolamento Tariffario OAD FCT (RT) TASSE DI AFFILIAZIONE Regolamento Tariffario OAD FCT (RT) In applicazione dell art. 18 lett. d e dell art. 36 degli Statuti dell associazione OAD FCT, l Assemblea Generale dei soci approva il presente Regolamento Tariffario.

Dettagli

Mobilità. Grado di consolidamento Informazione preliminare Risultato intermedio Dato acquisito

Mobilità. Grado di consolidamento Informazione preliminare Risultato intermedio Dato acquisito Scheda di Piano direttore Sistema ferroviario regionale Ticino-Lombardia - TILO Mobilità Grado di consolidamento Informazione preliminare Risultato intermedio Dato acquisito Sfondo bianco: testo informativo

Dettagli

Ticino. Manifestazioni natalizie 2015-2016 Weihnachtsveranstaltungen 2015-2016 Manifestations de Noël 2015-2016 Christmas events 2015-2016

Ticino. Manifestazioni natalizie 2015-2016 Weihnachtsveranstaltungen 2015-2016 Manifestations de Noël 2015-2016 Christmas events 2015-2016 Ticino. Manifestazioni natalizie 2015-2016 Weihnachtsveranstaltungen 2015-2016 Manifestations de Noël 2015-2016 Christmas events 2015-2016 events.ticino.ch 1 Organizzazione turistica regionale Bellinzona

Dettagli

Sezione delle circolazione Emissione imposte 2016

Sezione delle circolazione Emissione imposte 2016 Repubblica e Cantone Ticino Dipartimento delle istituzioni Sezione delle circolazione Emissione imposte 2016 Autore: Aldo Barboni Aggiunto e sostituto Caposezione Telefono: 091 814 98 00 Data: Camorino,

Dettagli

Locarno Monti della Trinità Orselina Brione s. Minusio (Linea 2) Brissago Posta Ronco s. Ascona Posta (Collina di Brissago, Linea 8)

Locarno Monti della Trinità Orselina Brione s. Minusio (Linea 2) Brissago Posta Ronco s. Ascona Posta (Collina di Brissago, Linea 8) 62.301 220 62.301 Ascona Locarno Tenero (Linea 1) û ätutte le corse â 091 7 40 62.302 Locarno Monti della Trinità Orselina Brione s. Minusio (Linea 2) ätutte le corse â 091 7 40 62.30 Ascona Sonnenhof

Dettagli

PROVVEDIMENTO N. PROT ROMA 16/09/2016

PROVVEDIMENTO N. PROT ROMA 16/09/2016 PROVVEDIMENTO N. PROT. 143239 ROMA 16/09/2016 Disposizioni in materia di imprese estere controllate. Criteri per determinare con modalità semplificata l effettivo livello di tassazione di cui al comma

Dettagli

REGOLAMENTO. Approvato con delib. CC n. 51/

REGOLAMENTO. Approvato con delib. CC n. 51/ REGOLAMENTO Criteri di utilizzazione delle somme relative a oneri di urbanizzazione secondaria da destinare a: -«Chiese ed altri edifici per servizi religiosi»; -«Centri civici e sociali, attrezzature

Dettagli

Circolare N.133 del 12 ottobre DL 138/2011. Ecco cosa cambia per le cooperative

Circolare N.133 del 12 ottobre DL 138/2011. Ecco cosa cambia per le cooperative Circolare N.133 del 12 ottobre 2011 DL 138/2011. Ecco cosa cambia per le cooperative DL 138/2011: ecco cosa cambia per le cooperative Gentile cliente, con la presente, desideriamo informarla che con la

Dettagli

REGOLAMENTO. per la ripartizione dei proventi derivanti da attività conto terzi. approvato dal Consiglio di Dipartimento del 28 febbraio 2013

REGOLAMENTO. per la ripartizione dei proventi derivanti da attività conto terzi. approvato dal Consiglio di Dipartimento del 28 febbraio 2013 REGOLAMENTO per la ripartizione dei proventi derivanti da attività conto terzi approvato dal Consiglio di Dipartimento del 28 febbraio 2013 Premesse Il presente Regolamento, in ottemperanza alle norme

Dettagli

AGGIORNAMENTO DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA, SECONDARIA E DI SMALTIMENTO DEI RIFIUTI. LA GIUNTA COMUNALE

AGGIORNAMENTO DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA, SECONDARIA E DI SMALTIMENTO DEI RIFIUTI. LA GIUNTA COMUNALE Delibera n. 17 del 4 febbraio 2009 OGGETTO: AGGIORNAMENTO DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA, SECONDARIA E DI SMALTIMENTO DEI RIFIUTI. LA GIUNTA COMUNALE Premesso e considerato che: i titoli abilitativi

Dettagli

Ordinanza sul finanziamento del prepensionamento e sull impiego del capitale comune

Ordinanza sul finanziamento del prepensionamento e sull impiego del capitale comune MUNICIPIO di MASSAGNO Ordinanza sul finanziamento del prepensionamento e sull impiego del capitale comune Ris. Mun. 13.04.2015 Il Municipio di Massagno, richiamati - il regolamento organico dei dipendenti

Dettagli

Patrimonio. Grado di consolidamento Informazione preliminare Risultato intermedio Dato acquisito

Patrimonio. Grado di consolidamento Informazione preliminare Risultato intermedio Dato acquisito Scheda di Piano direttore Patrimonio Grado di consolidamento Informazione preliminare Risultato intermedio Dato acquisito Sfondo bianco: testo informativo Sfondo grigio: testo vincolante Stato della procedura

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL SOSTEGNO ALLA FORMAZIONE E ALLE ATTIVITA SOCIALI E EDUCATIVE LOCALI EDIZIONE 11.02 REG.ED

REGOLAMENTO PER IL SOSTEGNO ALLA FORMAZIONE E ALLE ATTIVITA SOCIALI E EDUCATIVE LOCALI EDIZIONE 11.02 REG.ED REGOLAMENTO PER IL SOSTEGNO ALLA FORMAZIONE E ALLE ATTIVITA SOCIALI E EDUCATIVE LOCALI EDIZIONE 11.02 REG.ED IL CONSIGLIO COMUNALE DI MONTE CARASSO visto l art. 13 lett. a LOC, visto il messaggio municipale

Dettagli

sulla promozione degli investimenti privati nel settore dell energia

sulla promozione degli investimenti privati nel settore dell energia Ordinanza sulla promozione degli investimenti privati nel settore dell energia (Ordinanza sugli investimenti nell energia) 730.111 del 2 giugno 1997 (Stato il 24 giugno 1997) Il Consiglio federale svizzero,

Dettagli

Regolamento della legge tributaria (del 18 ottobre 1994)

Regolamento della legge tributaria (del 18 ottobre 1994) Regolamento della legge tributaria (del 18 ottobre 1994) 10.2.1.1.1 IL CONSIGLIO DI STATO DELLA REPUBBLICA E CANTONE TICINO visto l articolo 322 della Legge tributaria del 21 giugno 1994 (LT); Art. 1 1

Dettagli

Città di Cinisello Balsamo Corpo di Polizia Locale

Città di Cinisello Balsamo Corpo di Polizia Locale Città di Cinisello Balsamo Corpo di Polizia Locale Regolamento comunale per la disciplina dell'erogazione di servizi a titolo oneroso resi da parte della Polizia Locale a soggetti pubblici e privati Approvato

Dettagli

per professionisti dell edilizia

per professionisti dell edilizia Workshop per professionisti dell edilizia Legge edilizia del 13 marzo 1991 André Engelhardt Direttore UTC Locarno Bellinzona, 23.10.2013 Premesse Legge edilizia RUEn norme SIA/CECE/Minergie PEC ESTI CF

Dettagli

Regolamento Tariffario OAD FCT (RT)

Regolamento Tariffario OAD FCT (RT) Regolamento Tariffario OAD FCT (RT) In applicazione dell art. 18 lett. d e dell art. 36 degli Statuti dell associazione OAD FCT, l Assemblea Generale dei soci approva il presente Regolamento Tariffario.

Dettagli

Ticino Carnevali 2016 Fastnacht 2016 Carnavals 2016 Carnivals 2016. events.ticino.ch carnevali.ch

Ticino Carnevali 2016 Fastnacht 2016 Carnavals 2016 Carnivals 2016. events.ticino.ch carnevali.ch Ticino Carnevali 2016 Fastnacht 2016 Carnavals 2016 Carnivals 2016 events.ticino.ch carnevali.ch 1 Organizzazione turistica regionale Bellinzonese e Alto Ticino / Bellinzona und das Nord- Tessin / Bellinzona

Dettagli

del 10 febbraio 1993 (Stato 1 gennaio 2016)

del 10 febbraio 1993 (Stato 1 gennaio 2016) Ordinanza del DFF sulla deduzione delle spese professionali delle persone esercitanti un attività lucrativa dipendente ai fini dell imposta federale diretta (Ordinanza sulle spese professionali) 1 del

Dettagli

Comune di Soazza LEGGE COMUNALE PER IL PRELEVAMENTO DELLA TASSA DI SOGGIORNO

Comune di Soazza LEGGE COMUNALE PER IL PRELEVAMENTO DELLA TASSA DI SOGGIORNO Comune di Soazza Cantone dei Grigioni LEGGE COMUNALE PER IL PRELEVAMENTO DELLA TASSA DI SOGGIORNO Legge comunale per il prelevamento della tassa di soggiorno Pagina 1 di 5 Indice Art. 1 Soggetti alla tassa

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONTRIBUTO ALLE SPESE PER L'ALLOGGIO

REGOLAMENTO PER IL CONTRIBUTO ALLE SPESE PER L'ALLOGGIO COMUNE DI GORDOLA REGOLAMENTO PER IL CONTRIBUTO ALLE SPESE PER L'ALLOGGIO Art. 1 Scopo Il Comune di Gordola provvede alla concessione di sussidi diretti all'inquilino, allo scopo di alleviare l'onere di

Dettagli

Elenco diplomati DFA Anno accademico 2015/2016. Master in Insegnamento per il livello secondario I. Cognome Nome Domicilio Materia.

Elenco diplomati DFA Anno accademico 2015/2016. Master in Insegnamento per il livello secondario I. Cognome Nome Domicilio Materia. Elenco diplomati DFA Anno accademico 2015/2016 Master in Insegnamento per il livello secondario I 84 diplomati Cognome Nome Domicilio Materia Anderegg Doriana Chiasso Geografia Andreotti Jennifer Gordola

Dettagli

Repubblica e Cantone Ticino. Consiglio di Stato

Repubblica e Cantone Ticino. Consiglio di Stato Repubblica e Cantone Ticino Consiglio di Stato 2013 INDICE GENERALE Elenco centri di responsabilità budgetaria... Riassunti - conti di chiusura... 1 - ricapitolazione per genere di conto... 2 - ricapitolazione

Dettagli

Arcobaleno. Spostarsi con un solo biglietto. www.arcobaleno.ch

Arcobaleno. Spostarsi con un solo biglietto. www.arcobaleno.ch Arcobaleno. Spostarsi con un solo biglietto. www.arcobaleno.ch Gentili utenti, Arcobaleno ha il piacere di presentarsi a voi con una veste rinnovata. Questa pubblicazione, oltre a proporre informazioni

Dettagli

Ufficio federale di statistica UST Comunicato stampa 82 miliardi di franchi per i trasporti

Ufficio federale di statistica UST Comunicato stampa 82 miliardi di franchi per i trasporti Dipartimento federale dell'interno DFI Ufficio federale di statistica UST Comunicato stampa Embargo: 25.5.29, 9:15 11 Mobilità e trasporti N. 352-95-2 Conto dei trasporti 25 82 miliardi di franchi per

Dettagli

COMUNE DI SARNONICO Provincia di Trento. AVVISO ESPLORATIVO per separate manifestazioni di interesse inerenti

COMUNE DI SARNONICO Provincia di Trento. AVVISO ESPLORATIVO per separate manifestazioni di interesse inerenti COMUNE DI SARNONICO Provincia di Trento Allegato A AVVISO ESPLORATIVO per separate manifestazioni di interesse inerenti LA LOCAZIONE DI SPAZI PER RISTORAZIONE ESERCIZI PUBBLICI COMMERCIALI LA CESSIONE

Dettagli

Statistica incidenti della circolazione stradale. Rapporto annuale 2011

Statistica incidenti della circolazione stradale. Rapporto annuale 2011 Statistica incidenti della circolazione stradale Rapporto annuale 2011 2 Indice Indice... 3 1 Introduzione... 5 2 Panoramica... 7 2.1 Incidenti e conseguenze... 7 2.1.1 Incidentalità... 7 2.1.2 Incidenti

Dettagli

Arcobaleno. Spostarsi con un solo biglietto. www.arcobaleno.ch

Arcobaleno. Spostarsi con un solo biglietto. www.arcobaleno.ch Arcobaleno. Spostarsi con un solo biglietto. www.arcobaleno.ch Gentili utenti, Arcobaleno ha il piacere di presentarsi a voi con una veste rinnovata. Questa pubblicazione, oltre a proporre informazioni

Dettagli

Mobilità aziendale: sfide e opportunità per il futuro

Mobilità aziendale: sfide e opportunità per il futuro Mobilità aziendale: sfide e opportunità per il futuro I Convegno cantonale sulla mobilità aziendale 16 settembre 2014 Università della Svizzera Italiana, Lugano Federica Corso Talento Capo dell ufficio

Dettagli

Un traffico che cresce (tra privato e pubblico)

Un traffico che cresce (tra privato e pubblico) Un traffico che cresce (tra privato e pubblico) Il tema Maurizio Giacomazzi, Sezione della mobilità L analisi Congiuntura Introduzione Quotidianamente abbiamo a che fare con la mobilità. Per recarci al

Dettagli

Statistica incidenti della circolazione stradale. Rapporto annuale 2013

Statistica incidenti della circolazione stradale. Rapporto annuale 2013 Statistica incidenti della circolazione stradale Rapporto annuale 2013 2 Indice Indice... 3 1 Introduzione... 5 2 Panoramica... 7 2.1 Incidenti e conseguenze... 7 2.1.1 Incidentalità... 7 2.1.2 Incidenti

Dettagli

Comune di Balerna. IL CONSIGLIO COMUNALE DI BALERNA, richiamati:

Comune di Balerna. IL CONSIGLIO COMUNALE DI BALERNA, richiamati: Comune di Balerna REGOLAMENTO COMUNALE SULLA PARTECIPAZIONE DELLE FAMIGLIE ALLE PRESTAZIONI DELL ISTITUTO SCOLASTICO IL CONSIGLIO COMUNALE DI BALERNA, richiamati: l articolo 7 della Legge cantonale sulla

Dettagli

ORDINANZA MUNICIPALE concernente la posa di impianti pubblicitari, di insegne e di scritte destinate al pubblico O R D I N A :

ORDINANZA MUNICIPALE concernente la posa di impianti pubblicitari, di insegne e di scritte destinate al pubblico O R D I N A : Ris. mun. N 218/2002 del 26 febbraio 2002 ORDINANZA MUNICIPALE concernente la posa di impianti pubblicitari, di insegne e di scritte destinate al pubblico Il Municipio del Comune di Minusio, richiamati

Dettagli

Sezione 1: Definizioni e obiettivi di promozione. del 29 novembre 2016

Sezione 1: Definizioni e obiettivi di promozione. del 29 novembre 2016 Ordinanza del DFI concernente il regime di promozione in favore dei musei, delle collezioni e delle reti di terzi ai fini della salvaguardia del patrimonio culturale del 29 novembre 2016 Il Dipartimento

Dettagli

ORDINANZA MUNICIPALE CONCERNENTE LA POSA DI IMPIANTI PUBBLICITARI, DI INSEGNE E DI SCRITTE AL PUBBLICO

ORDINANZA MUNICIPALE CONCERNENTE LA POSA DI IMPIANTI PUBBLICITARI, DI INSEGNE E DI SCRITTE AL PUBBLICO ORDINANZA MUNICIPALE CONCERNENTE LA POSA DI IMPIANTI PUBBLICITARI, DI INSEGNE E DI SCRITTE AL PUBBLICO Il Municipio di Locarno, richiamati: gli art.li 192 LOC, 26 e 28 RALOC; la legge cantonale sugli impianti

Dettagli

Impiego di materiali riciclati nelle opere pubbliche stradali ticinesi

Impiego di materiali riciclati nelle opere pubbliche stradali ticinesi Impiego di materiali riciclati nelle opere pubbliche stradali ticinesi Convegno sul riciclaggio dei materiali inerti nell edilizia Data: 23 ottobre 2014 Luogo: Aula Magna SUPSI Trevano Giovanni Pettinari

Dettagli

del 10 febbraio 1993 (Stato 1 gennaio 2009)

del 10 febbraio 1993 (Stato 1 gennaio 2009) Ordinanza del DFF sulla deduzione delle spese professionali delle persone esercitanti un attività lucrativa dipendente ai fini dell imposta federale diretta (Ordinanza sulle spese professionali) 1 del

Dettagli

Executive Master in Business Administration (EMBA), 2004 valutazione studio postdiploma 5.20 / 6.00 valutazione lavoro di diploma 5.50 / 6.

Executive Master in Business Administration (EMBA), 2004 valutazione studio postdiploma 5.20 / 6.00 valutazione lavoro di diploma 5.50 / 6. Marco Bernasconi Profilo professionale Data di nascita: 1. novembre 1960 Diplomi e attestati: Disegnatore del genio civile e calcestruzzo armato, 1978 Executive Master in Business Administration (EMBA),

Dettagli

REGOLAMENTO PASSI CARRABILI

REGOLAMENTO PASSI CARRABILI REGOLAMENTO PASSI CARRABILI (Artt. 22, 26 e 27 del codice della strada Art.46 del relativo regolamento di esecuzione) APPROVATO CON DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE 21 APRILE 1997, N 15 Art. 1 Art.

Dettagli

COMUNE DI ASCIANO - PROVINCIA DI SIENA

COMUNE DI ASCIANO - PROVINCIA DI SIENA COMUNE DI ASCIANO - PROVINCIA DI SIENA REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI SOVVENZIONI E DI CONTRIBUTI, SUSSIDI ED AUSILI FINANZIARI PER LA PROMOZIONE DI ATTIVITA CULTURALI, DIDATTICO EDUCATIVE, ISTITUZIONALI,

Dettagli

Regolamento sugli esercizi pubblici e gli alberghi

Regolamento sugli esercizi pubblici e gli alberghi Regolamento sugli esercizi pubblici e gli alberghi Versione approvata dal municipio a mano dell assemblea comunale del 08.11.2012 INDICE Pagina I. Disposizioni generali Art. 1 Scopo 3 Art. 2 Vigilanza

Dettagli

Pagina FU Atto Nuovo Modifica (M) Scadenza Abrogazione (A) referendum

Pagina FU Atto Nuovo Modifica (M) Scadenza Abrogazione (A) referendum 1 Foglio ufficiale 36/2009 Venerdì 8 maggio 3380 Pagina FU Atto Nuovo Modifica (M) Scadenza Abrogazione (A) referendum 3125 Legge organica comunale (LOC), del 10 marzo 1987 (M) 20.04.2009 12.06.2009 3126

Dettagli