Gianni Biagi Direzione Generale Politiche Formative, Beni e Attività Culturali Dirigente Settore Formazione Regione Toscana

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Gianni Biagi Direzione Generale Politiche Formative, Beni e Attività Culturali Dirigente Settore Formazione Regione Toscana"

Transcript

1 Il sistema di Web Learning della Regione Toscana Il progetto TRIO ( ) Gianni Biagi Direzione Generale Politiche Formative, Beni e Attività Culturali Dirigente Settore Formazione Regione Toscana Firenze, 15 gennaio 2010

2 L evoluzione del Sistema Regionale di Web Learning 1^ FASE (dal 1998 al 2001) 2^ FASE (dal 2002 al 2008) 3^ FASE (dal 2009 al 2011) Predisposizione delle strutture pubbliche di accesso ai servizi TRIO Costruzione di un primo catalogo tl corsi per la formazione a distanza Notevole espansione del catalogo corsi Erogazione di servizi agli utenti finali Estensione del sistema verso organizzazioni pubbliche e private Qualificazione dell offerta formativa Potenziamento dei servizi agli utenti Consolidamento del sistema su organizzazioni pubbliche e private Sviluppo di partenariati con Organismi Formativi Accreditati

3 IL PROGETTO TRIO OGGI

4 Quadro generale del progetto nel triennio UTENTI OFFERTA FORMATIVA SERVIZI SISTEMA DI MONITORAGGIO

5 Utenti TRIO e modalità di accesso al sistema TIPOLOGIA DI UTENTI Individuali X X Utenti di Web Learning Group (WLG) X X X Accesso da risorse private Accesso da risorse di organizzazioni (pubbliche o private) Accesso da strutture pubbliche (Poli territoriali e rete PAAS) MODALITA DI ACCESSO

6 Numero di iscritti a TRIO (serie storica) I soggetti iscritti a TRIO al 31/12/09 /09sono o complessivamente e e Di questi soggetti sono attivi

7 Il profilo degli iscritti a TRIO (con stato attivo) 65,2% 13,2% 11,3% 5,6% 3,3% 1,4% Prevalenza di occupati Netta prevalenza di utenti con titolo di studio di scuola superiore Maggioranza femminile il Il periodo di riferimento del dato è 01/07/02 31/12/09.

8 Il profilo degli iscritti a TRIO (con stato attivo) Il periodo di riferimento del dato è 01/07/02 31/12/09. Stratificazione perposizione posizione professionale: il 47,8% appartiene alla categoria impiegato o intermedio lavoro dipendente

9 Il profilo degli iscritti a TRIO (con stato attivo) Il periodo di riferimento del dato è 01/07/02 31/12/09. Stratificazione perscolarizzazione: il 40,1% ha undiploma dimaturità e undiploma di scuola superiore

10 Il profilo degli iscritti a TRIO (con stato attivo) Il periodo di riferimento del dato è 01/07/02 31/12/09. Stratificazione tifi i per provincia i di provenienza: il 57,4% proviene dalla dll Toscana, con prevalenza della provincia di Firenze

11 Il profilo degli iscritti a TRIO (con stato attivo) Il periodo di riferimento del dato è 01/07/02 31/12/09. Stratificazione per età: il 31,6% ha un età compresa tra i 18 e i 32 anni

12 Numero di iscritti a TRIO (tramite WLG) I soggetti iscritti ittia TRIO al 04/01/10 tramite WLG sono complessivamente * L impresa Limpresa registra il 39,2% dell utenza WLG La Pubblica Amministrazione i i nel suo complesso (7 categorie su 12) registra il 35,7%,, con prevalenza del settore sanitario * Dato relativo ai WLG attivati dal 29/04/2004

13 Numero di iscritti a TRIO (tramite WLG) TRIO per la Pubblica Amministrazione nella Regione Toscana: Iscritti tramite Web Learning Group WLG Regione Toscana WLG Enti Locali Dato relativo ai WLG attivati dal 29/04/2004

14 Numero di iscritti a TRIO (tramite WLG) TRIO per la Pubblica Amministrazione nella Regione Toscana: Iscritti tramite Web Learning Group WLG Sanità WLG Università e Istituti scolastici Dato relativo ai WLG attivati dal 29/04/2004

15 Prodotti disponibili in didateca Il periodo di riferimento del dato è 01/07/02 31/12/09. Ad oggi sono disponibili in totale prodotti a catalogo (on line e e book)

16 I corsi ordinati Al31/12/09 i t t iù di i i i i i i ll 13 M A Al 31/12/09 vi sono state più di iscrizioni ai corsi nelle 13 Macro Aree disponibili a catalogo

17 Icorsicompletati Al31/12/09 i il 40% d i i di ti i lt l t ti ll 13 M A Al 31/12/09 circa il 40% dei corsi ordinati risultano completati nelle 13 Macro Aree disponibili a catalogo

18 Le ore di formazione erogate Nel periodo gennaio dicembre 09 si registrano ore di formazione effettivamente erogate (Tf*) a favore di utenti dei corsi TRIO che arrivano al test finale, ae,con una media mensile enel periodo di oe. ore. * Tf = tempo effettivo di fruizione di un corso da parte di un utente, tracciato dalla piattaforma di teleformazione, purché l utente abbia completato il corso ed effettuato il lancio del test finale (indipendentemente dall esito del test)

19 La fidelizzazione dell utenza La fidelizzazione dell utente 84,15% la percentuale degli utenti attivi che, dopo aver concluso almeno un corso, ne frequentanoalmenounaltro almeno un altro. Ciòsignificache che, nelperiodo01/07/02 31/12/09, 5 utenti su 6 risultano fidelizzati

20 Customer satisfaction Dt Dato ottenuto t dall'indagine d i campionaria i condotta tlf telefonicamente t su un campione di 103 utenti che hanno completato un corso TRIO Il 95,1% degli utenti giudica positivo il ProgettoTRIO nel suo complesso

21 Offerta formativa: il piano operativo 2009 MANUTENZIONE (2009) TOTALE MODULI TOTALE ORE (stimato) 1. Manutenzione del catalogo Linea di sviluppo % NOTA Rafforzamento 92% Sicurezza sui luoghi di di aree tematiche chiave Percorsi legati al sistema dell Istruzione lavoro, Privacy, Igiene degli alimenti, Pubblica Amministrazione Educazione degli adulti, 8% progetto Diplomarsi online (www.diplomarsionline.i t) della Provincia e USP di Grosseto

22 Offerta formativa: il piano operativo 2009 PRODUZIONE DI NUOVI MODULI TOTALE MODULI TOTALE ORE (2009) (stimato) 2. Produzione di nuovi moduli formativi Linea di sviluppo % NOTA Percorsi certificabili legati al SRC Percorsi relativi a certificazioni di mercato Supporto a processi blended 38% 2 Figure Professionali 22% ECDL Health, EQDL Full, e Citizen 1,5% Rafforzamento aree 38,5% Le stesse della tematiche chiave manutenzione

23 IserviziTRIO Utenti singoli WLG relativi a organizzazioni pubbliche e imprese private WLG relativi a Organismi Formativi Accreditati SERVIZI. Help desk. Tutoraggio di orientamento. Tutoraggio di contenuto. Partecipazione a Forum tematici. Rilascio attestati di frequenza. Regolati da una specifica convenzione di servizio. Regolati da accordi di partenariato, nell ambito del Sistema Regionale delle Competenze

24 IserviziTRIO Il sistema TRIO è dotato di una Balanced Scorecard (BSC), un cruscotto navigabile per il monitoraggio degli obiettivi sui singoli servizi La BSC è disponibile sul Corporate Portal

25 Il monitoraggio del sistema La BSC di TRIO permette un monitoraggio i dlit del sistema a diversi i livelli lli di dettaglio in base alle esigenze dell utilizzatore Analisi sintetica dati dei 5 macroservizi (13) Analisi dei dati per classi di obiettivo Efficacia dei servizi (11) Efficienza dei servizi (13) Contenuti e metodi di qualità (4) Soddisfazione utenti e loro crescita numerica (5) Analisi di pochi (3) ma selezionati dati chiave Analisi di dettaglio dei dati dei servizi (36) Presentazione della BSC

26 IL CONTRIBUTO DI TRIO NELL AMBITO DELLA CIGS

27 Il contributo di TRIO nell ambito della CIG/1 AREZZO Coinvolgimento di 630 lavoratori, distribuiti tra Polo di Arezzo, Area Valdarno, Area Valtiberina, Area Valdichiana, Area Casentino, con fruizione nella quasi totalità dei casi di corsi dell area informatica (Word, Excel, reti informatiche, utilizzo di Internet, AutoCAD), contabilità e lingue FIRENZE e CIRCONDARIO EMPOLESE Coinvolgimento di 320 lavoratori, distribuiti tra Polo di Empoli e Castelfiorentino (266), Polo di San Casciano e San Bartolo a Cintoia (32), Polo di Figline (22), con fruizione nella quasi totalità dei casi di corsi di informatica di base (Word/Excel 2000) e lingue. GROSSETO Coinvolgimento di 9 lavoratori, nel settore turistico alberghiero e dei servizi

28 Il contributo di TRIO nell ambito della CIG/2 LIVORNO Coinvolgimento di 86 lavoratori distribuiti tra Polo di Piombino (16), Polo di Cecina (24), Polo di Livorno Gherardesca (45), Polo di Portoferraio (1) LUCCA Coinvolgimento di 240 lavoratori PISA Coinvolgimento di 100 lavoratori su attività già svolte e/o in programmazione. La fruizione dei contenuti ha riguardato prevalentemente le seguenti aree: sicurezza sui luoghi di lavoro, informatica e lingue

29 Il contributo di TRIO nell ambito della CIG/3 PISTOIA Coinvolgimento di 90 lavoratori SIENA Coinvolgimento di 228 lavoratori

30 Il contributo di TRIO nell ambito della CIG/4 Complessivamente i servizi di TRIO hanno interessato sulla base dei dati pervenuti ad oggi, lavoratori e interesseranno nel corso del 2010 ancora un numero consistente di cassa integrati.

31 IL PROGETTO TRIO DOMANI

32 Open source/1 Qualità e affidabilità 1 Efficienza Trasparenza e Riservatezza Nessun legame con il Fornitore Risparmio di costi (TCA 2 ) Interoperatività e Collaborazione Flessibilità 1 La fidelizzazione avviene per soddisfazione e non per licenza 2 Total Account Ownership, diversamente dal TCO misura l indice di (in)dipendenza di un programma

33 Moodle/1 Open source/2 Moodle si basa sulla teoria del costruttivismo sociale, secondo la quale un individuo d costruisce la propria formazione in maniera attiva attraverso l interazione con l ambiente circostante. L apprendimento si attua quindi attraverso il confronto con gli altri, scambiandosi informazioni, opinioni e materiali multimediali mediante l uso di forum, chat e link inseriti direttamente sulla piattaforma.

34 Moodle/2 Open source/4 L apprendimento avviene all interno di Contenitori Didattici rappresentati in Moodle dal concetto di Corso. Un Corso rappresenta dunque un vero e proprio ambiente di apprendimento, che grazie alla flessibilità di Moodle può concretizzarsi a diversi livelli : Modulo Trio WLG Collane didattiche i Percorsi Figure professionali

35 L architettura proposta vista logica

36 Da Saba a Moodle/1

37 Da Saba a Moodle/2

38 Il PROGRAMMA ANNUALE 2010

39 Il programma annuale 2010 OFFERTA FORMATIVA SERVIZI

40 Offerta formativa: le linee di sviluppo 2010 Focus sulle certificazioni relative al Sistema Regionale delle Competenze (certificato di competenze, attestato di qualifica) Ulteriore sviluppo di percorsi a sostegno di certificazioni di mercato Sviluppo di collane didattiche per l acquisizione delle Key Competences per il mercato del lavoro Sviluppo di percorsi legati al Sistema dell Istruzione Sviluppo delle risorse didattiche e dei processi legati ad un apprendimento non formale/informale

41 Composizione offerta formativa/1 1 Sviluppo di competenze certificabili Percorsi formativi 2 Sviluppo di conoscenze abilitanti l inserimento nel mercato del lavoro Collane didattiche 3 Supporto allo sviluppo di processi formativi blended (non certificabili) Percorsi formativi 4 Rafforzamento di aree tematiche chiave Moduli formativi 5 Sviluppo di risorse didattiche per favorire nuovi stili di apprendimento Podcast Aule Virtuali Registrate E book

42 Percorsi legati al Sistema Regionale delle Competenze Struttura del Repertorio dll delle Figure Professionali SETTORE REGIONALE FIGURA PROFESSIONALE Percorsi legati al Sistema Regionale delle Competenze PERFORMANCE AREA DI ATTIVITA (ADA) UNITA DI COMPETENZA (UC) CONOSCENZE CAPACITA

43 Composizione offerta formativa/2 Sviluppo competenze certificabili Area Sistema Regionale delle Competenze Area Certificazioni di mercato Area Sistema dell Istruzione Percorsi relativi alla copertura delle conoscenze di Figure Professionali dl del Repertorio Regionale Percorsi in area informatica Percorsi relativi alla legge regionale sull obbligo di istruzione, nell ambito dell Educazione degli Adulti

44 Composizione offerta formativa/3 Sviluppo di conoscenze abilitanti l inserimento nel mercato del lavoro Collane didattiche

45 Composizione offerta formativa/4 Supporto allo sviluppo di processi formativi blended (non certificabili) Area Percorsi tematici. Percorsi generabili anche dai moduli presenti a catalogo Area Sostegno alle esigenze territoriali. Percorsi costruibili in funzione di esigenze espresse dal territorio regionale

46 Composizione offerta formativa/5 Rafforzamento di aree tematiche chiave Area Informatica. Per assicurare la copertura di temi di grande interesse per gli utenti TRIO (suite Microsoft,Apple, open source) Area Nuova piattaforma Moduli propedeutici all utilizzo della nuova piattaforma Moodle

47 Composizione offerta formativa/6 Sviluppo di risorse didattiche per favorire nuovi stili di apprendimento Podcast Realizzazione i di alcune serie tematicheti di audio podcast, associate alle collane didattiche. Aule Virtuali Registrate (AVR) Registrazione di sessioni di Aula Virtuale, indirizzabili i a: a) Formazione sulla nuova piattaforma b) Orientamento sull offerta formativa c) Eventi seminariali

48 Composizione offerta formativa/7 Riorganizzazione del catalogo dell offerta formativa in formato coerente con il Sistema regionale delle Competenze Sviluppo di partenariati con gli Organismi Formativi Accreditati (OFA) ai fini della certificazione delle competenze Erogazione del servizio di Aula Virtuale Accompagnamento alla messa in esercizio della nuova piattaforma Sviluppo della rete dei WLG come strumento fondamentale del futuro Sviluppo di azioni promozionali sul territorio Attivazione dei due nuovi Poli negli Istituti di pena di San Gimignano e Pistoia

49 I protocolli d intesa Sono stati siglati 55 protocolli di intesa, di cui: PARTENARIATI INTERNAZIONALI (6) PARTENARIATI NAZIONALI (7) PARTENARIATI REGIONALI (42) Sono in programma partenariati con Organismi Formativi Accreditati ti in relazione agli obiettivi i relativi ltiial rilascio i delle dll certificazioni di competenza e/o di qualifica così come previsto dal SistemaRegionale delle Competenze

50 Struttura del modulo TRIO MODULO LO 1 LO 2 LO 3 LO n Test di ingresso Introduzione Lezioni/Argomenti/Verifiche formative Test di valutazione (ad estrazione casuale) Introduzione Test di ingresso Lezioni/Argomenti/Verifiche formative Test di valutazione (ad estrazione casuale) Introduzione Test di ingresso Lezioni/Argomenti/Verifiche formative Test di valutazione (ad estrazione casuale) L 1 L 2 L 3 L 1 L 2 L 3 L 1 L 2 L 3

51 Offerta formativa: obiettivi MANUTENZIONE E NUOVA PRODUZIONE TOTALE ORE 1. Manutenzione del catalogo 600 ore 2. Produzione di nuovi moduli formativi ore 3. Produzione di podcast 120 ore 4. Produzione di aule virtuali registrate 90 ore

52 Produzione di nuovi moduli formativi Un primo nuovo formato didattico

53 Produzione di nuovi moduli formativi Servizi iofferti Riferimentii Service Level Agreement Help desk ; Tutoraggio di orientamento sull offerta formativa Tutoraggio di contenuto in area linguistica Tutoraggio di contenuto in area informatica Tutoraggio di contenuto su altre aree tematiche Partecipazione a Forum tematici 8 ore lavorative 16 ore lavorative 16 ore lavorative 16 ore lavorative Invio di attestati di frequenza Entro un max. di 45 giorni i dalla richiesta

54 Il tutoraggio di contenuto Il dato è disponibile relativamente al periodo di effettivo tracciamento (giugno dicembre 09). Nel periodo giugno dicembre 09 sono state 787 in totale le richieste di tutoraggio di contenuto pervenute tramite i canali di comunicazione predisposti. Il tempo medio di rispostaalle alle richieste nel periodo è di 4,5 ore lavorative

55 Help desk Il periodo di riferimento del dato è aprile dicembre 09. Nel periodo aprile dicembre 09 sono state le richieste all Help Desk TRIO pervenute tramite i canali di comunicazione predisposti, p con una prevalenza delle richieste di assistenza tecnica di 1 livello. Il tempo medio di risposta alle richieste nel periodo è di 6,3 ore lavorative

56 Servizi offerti ai Web Learning Group Web Learning Group (WLG) Enti e organizzazioni pubbliche Imprese peseprivate Organismi Formativi Accreditati i Poli territoriali TRIO Poli gestiti dalle Province Poli gestiti da TRIO Per la specificità nei confronti del Sistema Regionale delle Competenze, gli organismi formativi accreditati sono trattati come un canale a sé stante I Poli territoriali non sono a rigore un WLG, ma richiedono servizi tipo WLG

57 Attività di partenariato/1 Lo sviluppo di collaborazione ed integrazione tra sistemi è uno degli obbiettivi del lavoro per dello sviluppo di TRIO Sono in corso: I lavori del Tavolo Interistituzionale con l obbiettivo di aprire il dibattito a livello nazionale per un ruolo strategico dell e e-learning nei processi di innovazione nella P.A. e nella Formazione con contatti con le Province di Trento e Bolzano, con le regioni Valle d Aosta, Basilicata e Emilia Romagna

58 Attività di partenariato /2 I rapporti con la regione Marche sul riuso di applicazioni e prodotti, con l obbiettivo di stipulare una apposita convenzione per il riuso delle infrastrutture informatiche e dei moduli didattici I rapporti con Isfol per la possibile collaborazione fra TRIO e Spf On line con lo scambio delle reciproche esperienze e conoscenze

59 Attività di partenariato/3 Sono già stati definiti: L accordo con la regione Emilia Romagna per lo scambio di moduli formativi tra TRIO e SELF concordando anche una apposita licenza di uso dei prodotti L accordo con la Provincia di Bolzano per lo scambio di moduli formativi nell ambito del progetto FSE Copernicus e TRIO.

60 Grazie

TRIO Il Sistema di Web Learning della Regione Toscana nella formazione professionale. Didamatica - Pisa, 7 maggio 2013

TRIO Il Sistema di Web Learning della Regione Toscana nella formazione professionale. Didamatica - Pisa, 7 maggio 2013 TRIO Il Sistema di Web Learning della Regione Toscana nella formazione professionale Didamatica - Pisa, 7 maggio 2013 2 TRIO è il Sistema di Web Learning della Regione Toscana che mette a disposizione

Dettagli

TRIO Il Sistema di Web Learning della Regione Toscana

TRIO Il Sistema di Web Learning della Regione Toscana TRIO Il Sistema di Web Learning della Regione Toscana E-learning nella pubblica amministrazione: esperienze a confronto Formez - 13 dicembre 2013 2 TRIO è il Sistema di Web Learning della Regione Toscana

Dettagli

Il programma TRIO e le valenze per i professionisti. Firenze, 13 luglio 2010

Il programma TRIO e le valenze per i professionisti. Firenze, 13 luglio 2010 1 Il programma TRIO e le valenze per i professionisti Firenze, 13 luglio 2010 2 TRIO è il Sistema di Web Learning della Regione Toscana che mette a disposizione di cittadini, enti pubblici e organizzazioni

Dettagli

SCHEDA DELLA PROVINCIA DI FIRENZE

SCHEDA DELLA PROVINCIA DI FIRENZE SCHEDA DELLA Convegno IL NUOVO TRIO PER LA TOSCANA DOMANI La formazione a distanza per lo sviluppo 15 gennaio 2010 Firenze Palazzo dei Congressi Introduzione La seguente scheda è finalizzata alla presentazione

Dettagli

Piattaforma elearning Trio GIANNI BIAGI

Piattaforma elearning Trio GIANNI BIAGI Piattaforma elearning Trio GIANNI BIAGI Regione Toscana- Dirigente del Settore Formazione e Orientamento TRIO Il sistema di web learning della Regione Toscana Progetto TOS.CA. Vibo Valentia, 28 marzo 2013

Dettagli

Il sistema di web learning della Regione Toscana

Il sistema di web learning della Regione Toscana Il sistema di web learning della Regione Toscana 1di34 Origini e sviluppo TRIO (Tecnologia, Ricerca, Innovazione, Orientamento) nasce alla fine del 1998 come programma di interventi sperimentali e innovativi

Dettagli

La formazione a distanza della Statistica comunale

La formazione a distanza della Statistica comunale La formazione a distanza della Statistica comunale Convegno nazionale USCI I numeri che non ti aspetti. La funzione statistica dei Comuni tra riforma e qualità dei servizi La statistica comunale tra rinnovamento

Dettagli

SCHEDA DELLA PROVINCIA DI FIRENZE

SCHEDA DELLA PROVINCIA DI FIRENZE SCHEDA DELLA Introduzione La seguente scheda è finalizzata alla presentazione dei dati sull utenza della Provincia di Firenze nonché delle esperienze realizzate a livello locale e rientranti a pieno titolo

Dettagli

La formazione cresce con te. Trio è il sistema di web learning della Regione Toscana

La formazione cresce con te. Trio è il sistema di web learning della Regione Toscana La formazione cresce con te Trio è il sistema di web learning della Regione Toscana 01 TRIO, web learning a portata di click TRIO è la risposta alle crescenti esigenze di formazione, una risorsa a disposizione

Dettagli

SCHEDA DELLA PROVINCIA DI LIVORNO

SCHEDA DELLA PROVINCIA DI LIVORNO SCHEDA DELLA Introduzione La seguente scheda è finalizzata alla presentazione dei dati sull utenza della Provincia di Livorno nonché delle esperienze realizzate a livello locale e rientranti a pieno titolo

Dettagli

La certificazione delle competenze: il caso dei valutatori/certificatori del sistema regionale delle competenze. Silvia Marconi

La certificazione delle competenze: il caso dei valutatori/certificatori del sistema regionale delle competenze. Silvia Marconi 1 La certificazione delle competenze: il caso dei valutatori/certificatori del sistema regionale delle competenze Silvia Marconi Firenze, 18 febbraio 2011 2 La Regione Toscana ha definito un sistema per

Dettagli

REP_Guidawlg-SE-061113-TRIO

REP_Guidawlg-SE-061113-TRIO REP_Guidawlg-SE-061113-TRIO Istruzioni per l accesso e il completamento dei corsi TRIO per gli utenti di un Web Learning Group 06 novembre 2013 Servizio A TRIO Versione Destinatari: referenti e utenti

Dettagli

Indirizzi per la regolamentazione dell Apprendistato professionalizzante o contratto di mestiere ai sensi del Regolamento 47/R del 2003 e s.m.i.

Indirizzi per la regolamentazione dell Apprendistato professionalizzante o contratto di mestiere ai sensi del Regolamento 47/R del 2003 e s.m.i. Allegato B Indirizzi per la regolamentazione dell Apprendistato professionalizzante o contratto di mestiere ai sensi del Regolamento 47/R del 2003 e s.m.i. Indirizzi per la regolamentazione dell Apprendistato

Dettagli

SCHEDA DELLA PROVINCIA DI FIRENZE

SCHEDA DELLA PROVINCIA DI FIRENZE SCHEDA DELLA Introduzione La seguente scheda è finalizzata alla presentazione dei dati sull utenza della Provincia di Firenze nonché delle esperienze realizzate a livello locale e rientranti a pieno titolo

Dettagli

TELESKILL ITALIA DESCRIZIONE SINTETICA DELLA LEARNING COMMUNITY

TELESKILL ITALIA DESCRIZIONE SINTETICA DELLA LEARNING COMMUNITY TELESKILL ITALIA DESCRIZIONE SINTETICA DELLA LEARNING COMMUNITY Giugno 2010 Teleskill Learning Community Teleskill Learning Community è un portale on-line che consente al cliente di gestire

Dettagli

elearnit propone una modalità di e-learning efficace, integrabile nei processi aziendali e semplice da usare.

elearnit propone una modalità di e-learning efficace, integrabile nei processi aziendali e semplice da usare. Gestire la conoscenza nell'era del web elearnit: un network di consulenti per la crescita della tua azienda Piattaforma di formazione via web senza costi di licenza Oggi molte aziende utilizzano la formazione

Dettagli

Il Sistema Permanente di Formazione on line del Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale

Il Sistema Permanente di Formazione on line del Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale Il Sistema Permanente di Formazione on line del Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale Il progetto SPF on line SPF on line è un progetto nazionale pubblico e gratuito di formazione continua È

Dettagli

Premesso che il Sistema di e-learning federato per la pubblica amministrazione dell Emilia-Romagna (SELF):

Premesso che il Sistema di e-learning federato per la pubblica amministrazione dell Emilia-Romagna (SELF): CONVENZIONE PER L ADESIONE AL SISTEMA DI E-LEARNING FEDERATO DELL EMILIA-ROMAGNA PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE E L UTILIZZO DEI SERVIZI PER LA FORMAZIONE Premesso che il Sistema di e-learning federato

Dettagli

LA FORMAZIONE PROFESSIONALE

LA FORMAZIONE PROFESSIONALE LA FORMAZIONE PROFESSIONALE I corsi di formazione professionale permettono di integrare le conoscenze scolastiche o di acquisire nuove conoscenze e competenze in ambiti diversi dall indirizzo di studio

Dettagli

INAIL Formazione Elearning e nuove tecnologie. e-learning INAIL. dai CBT al Collaborative Learning

INAIL Formazione Elearning e nuove tecnologie. e-learning INAIL. dai CBT al Collaborative Learning e-learning INAIL dai CBT al Collaborative Learning Elearning : direttive, linee guida e accordi 2000 Commissione Europea lancia l iniziativa: < E-learning Pensare l istruzione di domani > 2001 Direttiva

Dettagli

RiusaLO, la libreria di Learning Object della PA

RiusaLO, la libreria di Learning Object della PA RiusaLO, la libreria di Learning Object della PA 26 giugno 2013 Di cosa parleremo - Il Progetto ETICA pubblica nel sud e il Social learning - RiusaLO: obiettivi, contenuti e funzionalità della libreria

Dettagli

SPF On Line. Realizzazione del progetto e prospettive di sviluppo. ISFOL Area Risorse Strutturali e Umane dei Sistemi Formativi

SPF On Line. Realizzazione del progetto e prospettive di sviluppo. ISFOL Area Risorse Strutturali e Umane dei Sistemi Formativi SPF On Line Realizzazione del progetto e prospettive di sviluppo ISFOL Area Risorse Strutturali e Umane dei Sistemi Formativi Indice SPF On Line: la strategia progettuale e le componenti del sistema di

Dettagli

La piattaforma sicurezza.elis.org permette all'utente registrato di:

La piattaforma sicurezza.elis.org permette all'utente registrato di: Benvenuto nella piattaforma e-learning dedicata alla formazione in tema di Salute e Sicurezza. Nata per soddisfare le esigenze di decentramento delle attività di formazione, l ambiente di apprendimento

Dettagli

Classe 19 delle lauree in Scienze dell'educazione e della Formazione CORSO DI LAUREA A DISTANZA IN SCIENZE DELLA FORMAZIONE PROFESSIONALE

Classe 19 delle lauree in Scienze dell'educazione e della Formazione CORSO DI LAUREA A DISTANZA IN SCIENZE DELLA FORMAZIONE PROFESSIONALE Università degli Studi di Padova Facoltà di Scienze della Formazione Classe 19 delle lauree in Scienze dell'educazione e della Formazione CORSO DI LAUREA A DISTANZA IN SCIENZE DELLA FORMAZIONE PROFESSIONALE

Dettagli

Intesa sul sistema di formazione del personale A.T.A.

Intesa sul sistema di formazione del personale A.T.A. Intesa sul sistema di formazione del personale A.T.A. L anno 2004, il giorno 20 del mese di luglio, presso il Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca (di seguito indicato Miur), ai sensi

Dettagli

Spettabile. Termine attività PREMESSA

Spettabile. Termine attività PREMESSA Spettabile Ogetto: Regione Lazio - Bando per l educazione permanente degli adulti. Misura 1.a di Sistema. Delibera Giunta Regionale n. 30 dell 11/01/2001 - (Pubblicato nel BUR Lazio n.5 del 20 febbraio

Dettagli

Il progetto MiglioraPA e la promozione del Customer Satisfaction Management Laura Massoli Dipartimento Funzione Pubblica

Il progetto MiglioraPA e la promozione del Customer Satisfaction Management Laura Massoli Dipartimento Funzione Pubblica Il progetto MiglioraPA e la promozione del Customer Satisfaction Management Laura Massoli Dipartimento Funzione Pubblica Promuove la cultura della qualità dei servizi pubblici attraverso l introduzione

Dettagli

OSSERVATORIO TURISTICO DI DESTINAZIONE Comune di Montecatini Terme

OSSERVATORIO TURISTICO DI DESTINAZIONE Comune di Montecatini Terme Coordinatrice Prof.ssa Patrizia Romei Ricerca, analisi ed elaborazione dati Dott.ssa Annaluisa Capo OSSERVATORIO TURISTICO DI DESTINAZIONE Comune di Montecatini Terme Montecatini Terme OTD Fase 2 Report

Dettagli

REP_Guidawlg-SE-290410-TRIO

REP_Guidawlg-SE-290410-TRIO REP_Guidawlg-SE-290410-TRIO Istruzioni per l accesso e il completamento dei corsi TRIO per gli utenti di un Web Learning Group 29 aprile 20 Simone Borselli Trainer - Servizio A TRIO Versione Destinatari:

Dettagli

Elearnit Servizi Elearning a 360. http://www.elearnit.net http://elearnit.wordpress.com

Elearnit Servizi Elearning a 360. http://www.elearnit.net http://elearnit.wordpress.com Elearnit Servizi Elearning a 360 http://www.elearnit.net http://elearnit.wordpress.com E-learning Ridurre i costi Più efficienza Tracciare i risultati La formazione web-based può migliorare i vostri processi

Dettagli

PROGETTO PER LA FORMAZIONE PERMANENTE SULLA SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO

PROGETTO PER LA FORMAZIONE PERMANENTE SULLA SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO PROGETTO PER LA FORMAZIONE PERMANENTE SULLA SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO 1 INDICE 1. Premessa... 2 2. I NOSTRI CORSI... 4 3. OBIETTIVI... 6 4. MODALITÀ DI EROGAZIONE... 7 4.1. E-Learning... 7 4.2. In

Dettagli

Piattaforme Open Source e Web 2.0 a integrazione della didatt

Piattaforme Open Source e Web 2.0 a integrazione della didatt Piattaforme Open Source e Web 2.0 a integrazione della didattica in aula Ufficio Interventi Educativi USP Vicenza 27 Marzo 2010 L Idea Liceo Scientifico Quadri, Vicenza aula computer POF integrazione

Dettagli

NEWSLETTER PON AGOSTO 2015. In questo numero... La programmazione 2007-2013. La programmazione 2014-2020. L avviso LAN/WLAN

NEWSLETTER PON AGOSTO 2015. In questo numero... La programmazione 2007-2013. La programmazione 2014-2020. L avviso LAN/WLAN AGOSTO 2015 NEWSLETTER PON In questo numero... La programmazione 2007-2013 La programmazione 2014-2020 L avviso LAN/WLAN LA PROGRAMMAZIONE 2007-2013 Nel 2007 la Commissione Europea ha approvato per l Italia

Dettagli

www.ilsole24ore.com/master24 Dal 23 gennaio...

www.ilsole24ore.com/master24 Dal 23 gennaio... www.ilsole24ore.com/master24 Dal 23 gennaio... ...incontra in aula gli Esperti del Sole 24 ORE. Il mercato parla una nuova lingua. Per capirla c e il nuovo Master in Marketing & Comunicazione MASTER24:

Dettagli

PRESENTAZIONE SERVIZI P.M.I.

PRESENTAZIONE SERVIZI P.M.I. PRESENTAZIONE SERVIZI P.M.I. Profilo La Società Hermes nasce nel 2010 per portare sul mercato le esperienze maturate da un team di specialisti e ricercatori informatici che hanno operato per anni come

Dettagli

CDS_WLG-SE-210114-TRIO. Carta dei Servizi Web Learning Group

CDS_WLG-SE-210114-TRIO. Carta dei Servizi Web Learning Group Carta dei Servizi Web Learning Group Ver. 01 TRIO - Servizio di erogazione di formazione a distanza Ver. 01 Indice 1. Finalità e campo di applicazione... 1 1.1. Finalità... 1 1.2. Presentazione del servizio

Dettagli

Diplomarsi on line. Adulti che apprendono in. Provincia di Grosseto

Diplomarsi on line. Adulti che apprendono in. Provincia di Grosseto Diplomarsi on line Adulti che apprendono in Provincia di Grosseto Un progetto che parte dai bisogni Bisogni delle persone Bisogni Risposte Scarsa accessibilità zone periferiche Condizioni di lavoro e

Dettagli

U f f i c i o O f f e r t a F o r m a t i v a. S e t t o r e D i d a t t i c a O n l i n e. [ A p r i l e 2 0 1 4 ]

U f f i c i o O f f e r t a F o r m a t i v a. S e t t o r e D i d a t t i c a O n l i n e. [ A p r i l e 2 0 1 4 ] U f f i c i o O f f e r t a F o r m a t i v a S e t t o r e D i d a t t i c a O n l i n e [ A p r i l e 2 0 1 4 ] Moodle a Ca Foscari Autori: Matteo Ferrini Nicola Sanavio Roberta Scuttari Sommario 1.

Dettagli

Portali interattivi per l efficienza aziendale

Portali interattivi per l efficienza aziendale Portali interattivi per l efficienza aziendale Il contesto Aumento esponenziale dei dati e delle informazioni da gestire Difficoltà nel cercare informazioni Difficoltà nel prendere decisioni Web 2.0 e

Dettagli

Strumenti E learning. Presentazione tecnica

Strumenti E learning. Presentazione tecnica Strumenti E learning Presentazione tecnica Luglio 2008 Grazie all esperienza del proprio management e alla propria struttura tecnologica, InterAteneo è riuscito a creare un sistema di integrazione, tra

Dettagli

Via Stibina, 1 58100 Grosseto - Italia 0564 413228 +39 3283687688 s.giusti@laltracitta.it www.simonegiusti.eu Twitter @sigiusti

Via Stibina, 1 58100 Grosseto - Italia 0564 413228 +39 3283687688 s.giusti@laltracitta.it www.simonegiusti.eu Twitter @sigiusti INFORMAZIONI PERSONALI Simone Giusti Via Stibina, 1 58100 Grosseto - Italia 0564 413228 +39 3283687688 s.giusti@laltracitta.it www.simonegiusti.eu Twitter @sigiusti Sesso M Data di nascita 13/03/1969 Nazionalità

Dettagli

Disciplina dell offerta formativa regionale integrativa

Disciplina dell offerta formativa regionale integrativa Unione Europea Fondo Sociale Europeo Assessorato del Lavoro, Formazione Professionale, Cooperazione e Sicurezza Sociale MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI Direzione Generale per le Politiche

Dettagli

! "!! # $! % $ % &!!! '( & )* ' &!! '( +,! "! - $%!!!.! / &!' &% 0 '(!!!! )* $! " &!! 0 '

! !! # $! % $ % &!!! '( & )* ' &!! '( +,! ! - $%!!!.! / &!' &% 0 '(!!!! )* $!  &!! 0 ' " # $ % $ % & '( & )* ' & '( & ' +, " - $%. / & ' &% 0 '( )* $ " & 0 ' -, " - $ 10 2 " + ", &32' &456' - % 6, 2 +, " 524+& ' " 7 8 " $ - # " % 9 & ' ( & ' : " 2 ", " - % )* 0 ; 6: : " # ". / - 0, ) "#

Dettagli

Elementi base realizzazione piattaforma e-learning (FAD)

Elementi base realizzazione piattaforma e-learning (FAD) Allegato 5 SPECIFICHE TECNICHE Specifiche tecniche minime per servizio di realizzazione e gestione di Piattaforma Internet Portale digitale FORMAZIONE A DISTANZA (FAD) - FORMAZIONE HAND - OSSERVATORIO

Dettagli

1. FINALITÀ E DEFINIZIONE DELLE SPECIFICHE TECNICHE E FUNZIONALI

1. FINALITÀ E DEFINIZIONE DELLE SPECIFICHE TECNICHE E FUNZIONALI 1. FINALITÀ E DEFINIZIONE DELLE SPECIFICHE TECNICHE E FUNZIONALI Per implementare una piattaforma di e-learning occorre considerare diversi aspetti organizzativi, gestionali e tecnici legati essenzialmente

Dettagli

Master in Turismo Rurale

Master in Turismo Rurale Master in Turismo Rurale Il Master è inserito nel Catalogo Interregionale di Alta Formazione www.altaformazioneinrete.it GATEWAY TO LEARNING Titolo del corso: Master in Turismo Rurale Tipologia corso:

Dettagli

Il blended learning nel Master Part Time di formazione imprenditoriale in agricoltura: impianto metodologico, buone pratiche, prospettive di sviluppo

Il blended learning nel Master Part Time di formazione imprenditoriale in agricoltura: impianto metodologico, buone pratiche, prospettive di sviluppo Il blended learning nel Master Part Time di formazione imprenditoriale in agricoltura: impianto metodologico, buone pratiche, prospettive di sviluppo 1. Elementi generali Le attività didattiche del Master

Dettagli

IAMP ISTITUTO AVANZATO MULTIPROGETTO IL FUTURO E QUI

IAMP ISTITUTO AVANZATO MULTIPROGETTO IL FUTURO E QUI ISTITUTO AVANZATO MULTIPROGETTO IL FUTURO E QUI E-LEARNING + ON LINE - costi + RISULTATI PROGETTO PRESENTAZIONE GENERALE è un marchio commerciale di Studio Mandelli S.r.l., società specializzata in servizi

Dettagli

E-learning: esperienza nel Progetto STEEL

E-learning: esperienza nel Progetto STEEL Innovazione nella formazione universitaria Firenze, 21 marzo 2012 E-learning: esperienza nel Progetto STEEL Prof. Enrico Del Re Dipartimento di Elettronica e Telecomunicazioni Il progetto STEEL Progetto

Dettagli

e-learning per l internazionalizzazione delle PMI italiane

e-learning per l internazionalizzazione delle PMI italiane e-learning per l internazionalizzazione delle PMI italiane Il progetto e-learning ICE nasce da un indagine dei fabbisogni formativi delle piccole e medie imprese italiane, interessate a progetti di internazionalizzazione,

Dettagli

Formazione linguistica

Formazione linguistica Formazione linguistica Prosecuzione del Piano di formazione per lo sviluppo delle competenze linguistico - comunicative e metodologico - didattiche in lingua inglese degli insegnanti di scuola primaria

Dettagli

IL RESPONSABILE DELLA CONSERVAZIONE E DELLA DEMATERIALIZZAZIONE DOCUMENTALE

IL RESPONSABILE DELLA CONSERVAZIONE E DELLA DEMATERIALIZZAZIONE DOCUMENTALE IL RESPONSABILE DELLA CONSERVAZIONE E DELLA DEMATERIALIZZAZIONE DOCUMENTALE 2015 PA e Sanità Principi, modelli organizzativi e metodi concreti di attuazione degli obiettivi dell Agenda Digitale PA075 in

Dettagli

Open. City Platform. Il Cloud Computing per lo Smart Government. Eugenio Leone TD Group. Firenze 04 Aprile 2013

Open. City Platform. Il Cloud Computing per lo Smart Government. Eugenio Leone TD Group. Firenze 04 Aprile 2013 Open Il Cloud Computing per lo Smart Government City Platform Eugenio Leone TD Group Firenze 04 Aprile 2013 Agenda 2 Open City Platform: il Partneriato Il progetto 18 Comuni, 1 Comunità Montana e 2 Unioni

Dettagli

Social Learning E.T.I.CA. PUBBLICA NEL SUD

Social Learning E.T.I.CA. PUBBLICA NEL SUD Social Learning E.T.I.CA. PUBBLICA NEL SUD Indice: 1 Social Learning 2 Social Learning per E.T.I.CA. 3 RiusaLO 4 Percorsi integrati 5 Community 6 Best, la Banca dati delle Esperienze Trasferibili 7 Social

Dettagli

Poliformazione. Firenze. Borgo San Lorenzo c/o Comunità Montana. Pontassieve c/o Centro per l'impiego. c/o Novolab c/o I.T.T.

Poliformazione. Firenze. Borgo San Lorenzo c/o Comunità Montana. Pontassieve c/o Centro per l'impiego. c/o Novolab c/o I.T.T. L'esperienza della Provincia di Firenze Dott.ssa Valentina Cioni 15 Gennaio 2009 Poliformazione Campi Bisenzio Firenze c/o Provincia i di Firenze c/o Novolab c/o I.T.T. Marco Polo Borgo San Lorenzo c/o

Dettagli

Per la ricerca di soggetti qualificati per la progettazione e lo sviluppo del Portale agroalimentare

Per la ricerca di soggetti qualificati per la progettazione e lo sviluppo del Portale agroalimentare Per la ricerca di soggetti qualificati per la progettazione e lo sviluppo del Portale agroalimentare CIG: Z7A142CF56 Specifiche tecniche Sommario 1. Oggetto del servizio... 2 1.1 Documenti di riferimento...2

Dettagli

SCUOLA DIGITALE. Giuseppe Marucci Ispettore Tecnico MIUR- Roma

SCUOLA DIGITALE. Giuseppe Marucci Ispettore Tecnico MIUR- Roma SCUOLA DIGITALE Giuseppe Marucci Ispettore Tecnico MIUR- Roma Smart communities Alfabetizzazione informatica E-commerce Agenda digitale italiana E-government, Investimenti Sicurezza Infrastrutture Ricerca

Dettagli

Durata 28 ore DESTINATARI CONTENUTI ED OBIETTIVI

Durata 28 ore DESTINATARI CONTENUTI ED OBIETTIVI Corsi di formazione per Responsabili e Addetti al Servizio di Prevenzione e Protezione Art. 32 del D.Lgs 81/2008 e s.m.i. Accordo Stato regioni del 26 gennaio 2006 B024 Modulo A Durata 28 ore DESTINATARI

Dettagli

Lo strumento: dalla filosofia di Moodle, ai suoi aspetti tecnico/pratici Bologna, 27 marzo 2014

Lo strumento: dalla filosofia di Moodle, ai suoi aspetti tecnico/pratici Bologna, 27 marzo 2014 Lo strumento: dalla filosofia di Moodle, ai suoi aspetti tecnico/pratici Bologna, 27 marzo 2014 Le piattaforme Il concetto di ambiente di apprendimento riconduce storicamente a termini quali formazione

Dettagli

Progetto e_demps E-democracy con il Piano Strategico

Progetto e_demps E-democracy con il Piano Strategico Progetto e_demps E-democracy con il Piano Strategico Ente Coordinatore Comune di Pesaro Dott.ssa Fiorenza Martufi Servizio Pianificazione strategica Comune di Pesaro e_demps@comune.pesaro.ps.it Fasi e

Dettagli

LE PRATICHE DI GENERE NELLA PROGRAMMAZIONE FSE 2007-2013 Il progetto In Pratica Idee alla pari

LE PRATICHE DI GENERE NELLA PROGRAMMAZIONE FSE 2007-2013 Il progetto In Pratica Idee alla pari LE PRATICHE DI GENERE NELLA PROGRAMMAZIONE FSE 2007-2013 Il progetto In Pratica Idee alla pari Roma, 15 Maggio 2015 Dott.ssa Flavia Pesce - IRS Istituto per la Ricerca Sociale BRIGHT.LY LE FASI DEL PROGETTO

Dettagli

E-tutor: competenze per la formazione online

E-tutor: competenze per la formazione online Progetto Speciale Multiasse La Società della Conoscenza in Abruzzo PO FSE Abruzzo 2007-2013 Piano degli interventi 2011-2012-2013 INTERVENTO B) Formazione online per le aziende SYLLABUS E-tutor: competenze

Dettagli

Moodle al Formez, Imma Citarelli

Moodle al Formez, Imma Citarelli Moodle al Formez Dott.ssa Imma Citarelli Formez - Centro di Formazione e Studi Centro di competenza e-learning e Knowledge management Apprendimento autonomo Libri, riviste, convegni Risorse on line Il

Dettagli

Gianluca Vannuccini, Ciro Annicchiarico, Roberto De Vivo, Marco Materassi, Nicoletta Vergari Comune di Firenze

Gianluca Vannuccini, Ciro Annicchiarico, Roberto De Vivo, Marco Materassi, Nicoletta Vergari Comune di Firenze Strumenti: una business intelligence per la P.A. Gianluca Vannuccini, Ciro Annicchiarico, Roberto De Vivo, Marco Materassi, Nicoletta Vergari Comune di Firenze LA Business Intelligence per la P.A. La Business

Dettagli

Introduzione al Training Framework di LIFE+IMAGINE. Giorgio Saio, GISIG

Introduzione al Training Framework di LIFE+IMAGINE. Giorgio Saio, GISIG Introduzione al Training Framework di LIFE+IMAGINE Giorgio Saio, GISIG LIFE+IMAGINE Local Workshop, Genova, 30 Gennaio 2015 Il Training Framework è una infrastruttura: accessibile dal sito web del progetto,

Dettagli

IL PROGETTO E-LEARNING. della Ragioneria Generale dello Stato

IL PROGETTO E-LEARNING. della Ragioneria Generale dello Stato IL PROGETTO E-LEARNING della Ragioneria Generale dello Stato Il Contesto Nel corso degli ultimi anni, al fine di migliorare qualitativamente i servizi resi dalla P.A. e di renderla vicina alle esigenze

Dettagli

Il Servizio DIR - Didattica in Rete. Facoltà di Lettere e Filosofia

Il Servizio DIR - Didattica in Rete. Facoltà di Lettere e Filosofia Il Servizio DIR - Didattica in Rete Facoltà di Lettere e Filosofia Simonetta Todi Laboratorio Informatico della Facoltà di Lettere e Filosofia Università degli Studi del Piemonte Orientale A. Avogadro

Dettagli

Mariella Proietta. Introduzione

Mariella Proietta. Introduzione Mariella Proietta maripro@yahoo.it Joomla per una scuola secondaria superiore: una piattaforma per integrare l insegnamento della lingua straniera e migliorare la professionalità docente Introduzione L

Dettagli

I GIOVANI REGISTRATI AL PROGRAMMA SUPERANO LE 746 MILA UNITÀ, 13 MILA IN PIÙ RISPETTO ALLA SCORSA SETTIMANA

I GIOVANI REGISTRATI AL PROGRAMMA SUPERANO LE 746 MILA UNITÀ, 13 MILA IN PIÙ RISPETTO ALLA SCORSA SETTIMANA Roma, 11 Settembre 2015 I giovani presi in carico sono 441.589. A quasi 159 mila è stata proposta almeno una misura. Il Ministro Poletti ha dato il via al progetto Crescere in Digitale durante la conferenza

Dettagli

Il corso prevede attività sia on-line a distanza che in presenza, secondo una modalità didattica blended. Accanto ad insegnamenti teorici ampio

Il corso prevede attività sia on-line a distanza che in presenza, secondo una modalità didattica blended. Accanto ad insegnamenti teorici ampio Il corso prevede attività sia on-line a distanza che in presenza, secondo una modalità didattica blended. Accanto ad insegnamenti teorici ampio spazio sarà riservato ad approfondimenti di software base,

Dettagli

Classe G6 Piero Pelosi Relazione finale Esperienza Didattica Avanzata II Anno Moodle in Classe M.I.C.

Classe G6 Piero Pelosi Relazione finale Esperienza Didattica Avanzata II Anno Moodle in Classe M.I.C. Classe G6 Piero Pelosi Relazione finale Esperienza Didattica Avanzata II Anno Moodle in Classe M.I.C. Descrizione di contenuti, tempi, luoghi, fasi, modalità, strumenti e protagonisti http://moodlevarrone.netsons.org/moodle/

Dettagli

EasyCloud400. Il tuo AS/400. Come vuoi, quanto vuoi. Telecomunicazioni per l Emilia Romagna. Società del Gruppo Hera

EasyCloud400. Il tuo AS/400. Come vuoi, quanto vuoi. Telecomunicazioni per l Emilia Romagna. Società del Gruppo Hera EasyCloud400 Il tuo AS/400. Come vuoi, quanto vuoi. Telecomunicazioni per l Emilia Romagna Società del Gruppo Hera L opportunità Aumentare la flessibilità dell azienda in risposta ai cambiamenti dei mercati.

Dettagli

Il Diploma online Primo monitoraggio sugli allievi dei corsi

Il Diploma online Primo monitoraggio sugli allievi dei corsi Ufficio Scolastico Provinciale di Grosseto Provincia di Grosseto Arcidosso Cinigiano Capalbio Follonica Il Diploma online Primo monitoraggio sugli allievi dei corsi Isola del Giglio Monterotondo Marittimo

Dettagli

Minerva. Un ambiente integrato per la Didattica e la Divulgazione. dr. Augusto Pifferi. dr. Guido Righini. http://minerva.mlib.cnr.

Minerva. Un ambiente integrato per la Didattica e la Divulgazione. dr. Augusto Pifferi. dr. Guido Righini. http://minerva.mlib.cnr. Minerva Un ambiente integrato per la Didattica e la Divulgazione dr. Augusto Pifferi Istituto di Cristallografia C.N.R. dr. Guido Righini Istituto di Struttura della Materia C.N.R. http://minerva.mlib.cnr.it

Dettagli

Carta dei Servizi per lo Studente. a.a. 2014/2015

Carta dei Servizi per lo Studente. a.a. 2014/2015 Carta dei Servizi per lo Studente a.a. 2014/2015 INDICE ART. 1 PRINCIPI GENERALI E FINALITÀ... 3 ART. 2 CONTRATTO CON GLI STUDENTI... 3 ART. 3 TUTELA DEI DATI PERSONALI... 3 ART. 4 MATERIALE DIDATTICO...

Dettagli

METHODY: l unica one stop shop solution per i vostri progetti di e- learning

METHODY: l unica one stop shop solution per i vostri progetti di e- learning METHODY: l unica one stop shop solution per i vostri progetti di e- learning 1 METHODY: the one stop shop solution for your e-learning projects La FAD (Formazione a Distanza) dopo anni di sperimentazione

Dettagli

CURRICULUM VITAE FEDERICA FERRI

CURRICULUM VITAE FEDERICA FERRI CURRICULUM VITAE FEDERICA FERRI DATI PERSONALI Nata a: Grosseto Il: 13 Luglio 1982 Residente in: Loc. S. Andrea, 36 - Magliano in Toscana Codice Fiscale: FRRFRC82L53E202A Cellulare: 320/3280038 Indirizzo

Dettagli

per l Azienda Turistica

per l Azienda Turistica Marketing Comunicazione e Internet per l Azienda Turistica Rurale Il Corso è inserito nel Catalogo Interregionale di Alta Formazione www.altaformazioneinrete.it GATEWAY TO LEARNING Titolo del corso: Marketing,

Dettagli

Durata 6 ore OBIETTIVI DESTINATARI. ARTICOLAZIONE DEL CORSO Il corso e learning è articolato in tre moduli.

Durata 6 ore OBIETTIVI DESTINATARI. ARTICOLAZIONE DEL CORSO Il corso e learning è articolato in tre moduli. Corsi di formazione e informazione in materia di sicurezza destinati alle varie figure aziendali C011 Corso di aggiornamento destinato ai dirigenti Art. 37 comma 7 del D.Lgs 81/2008 e s.m.i. Accordo Stato

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo di residenza MASTI FERNANDO 35, VIA SANTORRE DI SANTAROSA, FIRENZE, ITALIA Indirizzo per eventuali

Dettagli

PROGETTO FORMATIVO ETICA E LEGALITÀ

PROGETTO FORMATIVO ETICA E LEGALITÀ PROGETTO FORMATIVO ETICA E LEGALITÀ PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE E CODICE DI COMPORTAMENTO EROGAZIONE IN MODALITA E-LEARNING DASEIN S.r.l. Sede Operativa di Torino: Lungo Dora Colletta 81-10153 Torino

Dettagli

Open City Platform OCP

Open City Platform OCP Open City Platform OCP Come rendere intelligente la città (un passo per volta)? Una piattaforma cloud aperta robusta, scalabile e flessibile per accelerare l attivazione digitale dei servizi della PA INFN

Dettagli

Modello Formativo. DIDATEC Corso base PON DIDATEC: Quadro culturale e aspetti metodologici. Concetta Grasso

Modello Formativo. DIDATEC Corso base PON DIDATEC: Quadro culturale e aspetti metodologici. Concetta Grasso Modello Formativo DIDATEC PON DIDATEC: Quadro culturale e aspetti metodologici Concetta Grasso Il docente nel XXI secolo la scuola dell insegnamento Ruolo, funzioni, profili professionali dell insegnante

Dettagli

Guida all utilizzo a cura di Francesco Lattari. Guida all utilizzo di moodle per studenti

Guida all utilizzo a cura di Francesco Lattari. Guida all utilizzo di moodle per studenti Guida all utilizzo a cura di Francesco Lattari Indice Introduzione p. 01 Come collegarsi p. 02 Come registrarsi p. 03 Come effettuare il login p. 04 La Home dello studente p. 05 Header e Funzionalità p.

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Data e luogo di nascita 28 marzo 1984, Vigevano

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Data e luogo di nascita 28 marzo 1984, Vigevano CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome e Cognome Valentina Bardozzo Data e luogo di nascita 28 marzo 1984, Vigevano Cittadinanza Italiana Codice fiscale BRDVNT84C68L872X Residenza Corso Milano 30/A,

Dettagli

MODULO I TRODUTTIVO. Premessa

MODULO I TRODUTTIVO. Premessa MODULO I TRODUTTIVO Indice Premessa Obiettivo del modulo Didattica blended Ragioni dell adozione del blended e-learning - Ragioni didattiche - Ragioni del lifelong learning Finalità e obiettivi Risultati

Dettagli

Responsabile del progetto: Dr. Giovanni Pillonca, Direttore IIC Haifa Israele

Responsabile del progetto: Dr. Giovanni Pillonca, Direttore IIC Haifa Israele Piattaforma didattica interattiva Responsabile del progetto: Dr. Giovanni Pillonca, Direttore IIC Haifa Israele Referenti per successivi contatti con l'amministrazione: Dr. Giovanni Pillonca, Direttore

Dettagli

Gli strumenti attivati: il portale web ReteVIA

Gli strumenti attivati: il portale web ReteVIA Formazione ed accompagnamento a supporto del processo di conferimento di funzioni in materia di VIA alle Province avviato con la l.r. 5/2010 Milano, 5 dicembre 2012 SEMINARIO LA VIA A PIU' VOCI. A CHE

Dettagli

Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca

Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca DDG 12 del 6 novembre 2014 IL DIRETTORE GENERALE VISTO il decreto legge 12 settembre 2013, n. 104, convertito, con modificazioni, nella legge 8 novembre 2013, n. 128, recante Misure urgenti in materia

Dettagli

FORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

FORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE FORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Codice fiscale Russomando Letizia RSSLTZ78S69H703B ESPERIENZA LAVORATIVA 05/2011 - in corso italia - Roma (Roma) Altre attività di consulenza

Dettagli

MASTER IN COMUNICAZIONE MULTIMEDIALE E DIDATTICA (biennale)

MASTER IN COMUNICAZIONE MULTIMEDIALE E DIDATTICA (biennale) Pagina 1 di 12 LA FORMAZIONE A DISTANZA ( FAD) COME ALUNNA: MASTER IN COMUNICAZIONE MULTIMEDIALE E DIDATTICA (biennale) LA FORMAZIONE ON-LINE COME ALUNNA: Corso on-line Garamond Introdudione al Sistema

Dettagli

Corso di Laurea in Scienze della Comunicazione dell Università di Cagliari Carta dei servizi per lo Studente

Corso di Laurea in Scienze della Comunicazione dell Università di Cagliari Carta dei servizi per lo Studente Corso di Laurea in Scienze della Comunicazione dell Università di Cagliari Carta dei servizi per lo Studente Art. 1 Principi generali e finalità 1. La Carta dei Servizi per lo Studente è regolata dal D.M.

Dettagli

CLOUD COMPUTING in Sanità

CLOUD COMPUTING in Sanità + CLOUD COMPUTING in Sanità Evoluzione o necessità : 2 esperienze a confronto Ing. Andrea Belardinelli Area Programmazione ed Innovazione Azienda USL6 Livorno + Esperienza di evoluzione Ospedale Valdarno

Dettagli

14 Bollettino Ufficiale. Serie Ordinaria n. 32 - Lunedì 05 agosto 2013

14 Bollettino Ufficiale. Serie Ordinaria n. 32 - Lunedì 05 agosto 2013 14 Bollettino Ufficiale D.G. Salute Circolare regionale 29 luglio 2013 - n. 17 Indicazioni in ordine ai criteri di realizzazione di corsi di formazione a distanza in modalità e-learning e avvio della sperimentazione

Dettagli

KPMG e-learning Solution La nostra offerta

KPMG e-learning Solution La nostra offerta KPMG e-learning Solution La nostra offerta BUSINESS PERFORMANCE SERVICES Aprile 2011 ADVISORY Agenda 1. Introduzione Il ruolo della tecnologia nella formazione Le opportunità offerte dall e-learning 2.

Dettagli

Strumenti per il supporto alla formazione a distanza e la didattica

Strumenti per il supporto alla formazione a distanza e la didattica Sommario Strumenti per il supporto alla formazione a distanza e la didattica Introduzione al portale SSIS infofactory - Laboratorio di Intelligenza Artificiale - Univ. degli Studi di Udine 3-4 Dicembre

Dettagli

Analisi di esperienze Open Source in ambito PA

Analisi di esperienze Open Source in ambito PA Analisi di esperienze Open Source in ambito PA Andrea Montemaggio Concreta-Mente a.montemaggio@gmail.com www.concreta-mente.it OSPA 2009 in sintesi Il concetto Open Source (Studies) nella Pubblica Amministrazione

Dettagli

Il Community Cloud per il Sistema Pubblico Trentino. Roma, 27 marzo 2014

Il Community Cloud per il Sistema Pubblico Trentino. Roma, 27 marzo 2014 Il Community Cloud per il Sistema Pubblico Trentino Roma, 27 marzo 2014 Informatica Trentina: società di sistema Società a capitale interamente pubblico per la diffusione di servizi ICT al comparto pubblico

Dettagli

INTERVENTO 6 ARCHITETTO GIUSEPPE MONTICELLI Formazione a Distanza (FAD) strumenti e metodi

INTERVENTO 6 ARCHITETTO GIUSEPPE MONTICELLI Formazione a Distanza (FAD) strumenti e metodi FEDERAZIONE ARCHITETTI PIANIFICATORI PAESAGGISTI CONSERVATORI TOSCANI AREZZO GROSSETO LIVORNO LUCCA PISTOIA PRATO SIENA FAD formazione a distanza Seminario formativo valido per 4 CFP obbligatori in materia

Dettagli

PROGETTO OSSERVATORIO DI SERVIZI,

PROGETTO OSSERVATORIO DI SERVIZI, PROGETTO OSSERVATORIO DI SERVIZI, SISTEMI E MATERIALI DI E-LEARNING QUESTIONARIO DI RILEVAZIONE * * * * * QUESTIONARIO RIVOLTO AD ENTI CHE OPERANO NEL SETTORE E-LEARNING Data Intervista: Intervistato:

Dettagli