PROGRAMMA OPERATIVO PER L ANNO 2010

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PROGRAMMA OPERATIVO PER L ANNO 2010"

Transcript

1 CONSIGLIO REGIONALE DEL VENETO PROGRAMMA OPERATIVO PER L ANNO 200 DIREZIONE REGIONALE AMMINISTRAZIONE, BILANCIO E SERVIZI

2 Scheda progetto/attività n Programma operativo 200 della DABS Nuovo progetto (miglioramento) 23/02/200 08:38 Consolidamento del processo di controllo direzionale e avvio di una prima fase di attuazione del controllo strategico (art 2 Unità complessa bilancio e ragioneria - Ufficio programmazione, bilancio e controllo di gestione - Ufficio ragioneria - Ufficio informativo contabile Unità complessa per il sistema informativo; Uffici della Direzione ABS; Centri di ; Ufficio qualità e innovazione La gestione delle risorse finanziarie e logistiche - Direttiva XIX P06 Pianificare, programmare, gestire e controllare le risorse finanziarie Supporto alla Segreteria generale e ai titolari dei Centri di responsabilita' per produrre report estratti dai dati presenti a sistema, esportabili in formato Microsoft Excel e Access, per la rielaborazione a fini informativi 2 Redazione del Report informativo di sintesi di controllo su elementi gestionali interni, con cadenza trimestrale (20/0/200, 5/04/200, 5/07/200, 3/0/200) in relazione ai fabbisogni di sviluppo informativo dell'ufficio di Presidenza, della Segreteria qenerale e dei titolari dei Centri di responsabilita' 3/0/200 3 Supporto ai Responsabili di processo nel monitoraggio degli indicatori individuati dalla Direzione operativa, secondo la frequenza di valutazione stabilita 4 5 Supporto alla Segreteria generale e ai titolari dei centri di responsabilita' nella lettura periodica e coordinata degli indicatori finanziari, degli indicatori di processo e degli indicatori di risultato, attraverso la predisposizione di appositi report, anche in accompagnamento alle relazioni sull'attivita' svolta dei titolari dei Centri di responsabilita' Sperimentare l'utilizzo di una web application come sistema informativo di controllo, inteso come sistema strutturato nel quale raccogliere sistematicamente le informazioni univoche e necessarie per misurare il grado di delle direttive e delle attivita' descritte nel Programma operativo, necessarie per raggiungere i risultati previsti, le risorse impiegate, la rilevanza attuale degli obiettivi originariamente posti e l'opportunita' di un eventuale ri-aggiustamento o modifica in relazione all'andamento delle variabili interne ed esterne Le funzionalita' di tale web application saranno traslate nel nuovo sistema informativo in corso di e ampliate con il collegamento e l'estrazione dei dati per la rilevazione automatica degli indicatori di processo e di risultato la cui rappresentazione trovera' collocazione nel cruscotto informativo per l'ufficio di Presidenza La rilevazione automatica degli indicatori riguardera' tutte le attivita' e i processi del Consiglio regionale che saranno supportati da apposito software Avviare una prima fase di attuazione del controllo strategico non solo come strumento di mera verifica dell'operato del management in termini di rispondenza tra risultati conseguiti e obiettivi predefiniti, ma come strumento di valutazione interna delle scelte strategiche pianificate e delle azioni programmate ed attuate, per migliorare i processi interni (rappresentati nei diagrammi del SGQ) e la crescita e l'apprendimento in senso strategico e organizzativo, con l'obiettivo di una maggiore efficacia dell'azione ed una maggiore efficienza nella dei risultati Assistenza qualificata in materia di controllo strategico ,00 Totale 0000,00 NOTE Testo Autore Data e ora 45

3 NOTE Testo Per l'attuazione del presente progetto si prevede la collaborazione con uno o più docenti universitari individuati da parte del titolare del con proprio atto rappop Autore Data e ora 23/02/200 08:02 46

4 Scheda progetto/attività n 20 Programma operativo 200 della DABS Attività di ordinaria gestione /02/200 :35 Pianificazione, programmazione, gestione e controllo delle risorse finanziarie (processo P06) ed erogazione fondo spese di rappresentanza e fondi all'associazione ex consiglieri e alla Conferenza dei presidenti delle assemblee e consigli delle regioni (art 2 Unità complessa bilancio e ragioneria - Ufficio programmazione, bilancio e controllo di gestione - Ufficio ragioneria - Ufficio informativo contabile Unità complessa per il sistema informativo; Uffici della Direzione ABS Altro (vedi P06 Pianificare, programmare, gestire e controllare le risorse finanziarie 2 3 Predisposizione delle proposte di deliberazione, di competenza della direzione ABS, per l'assegnazione dei fondi di rappresentanza ai componenti dell'ufficio di Presidenza, per l'erogazione del contributo alla Conferenza dei presidenti dell'assemblea e dei consigli delle regioni e all'associazione ex consiglieri e per l'assegnazione delle aperture di credito ai Funzionari delegati Effettuazione di tutte le attivita' previste dalla P06 in capo agli uffici della Direzione, inclusi gli adempimenti del sostituto d'imposta con riferimento ai redditi di lavoro autonomo erogati Vigilanza sulla regolarita' del funzionamento del servizio di tesoreria per conto dell'ufficio di Presidenza (art 54 Regolamento di contabilita') In particolare sui flussi di cassa e sulle condizioni economiche applicate sul conto intestato al Consiglio regionale e sugli eventuali conti intestati ai Funzionari delegati (verifica sulla correttezza del calcolo dei tassi di interesse da applicare sulle giacenze dei conti correnti; verifica periodica, a campione, sulla rispondenza dei termini di valuta nelle operazioni effettuate dal Tesoriere; verifica puntuale delle eventuali spese addebitate e degli altri servizi offerti secondo quanto previsto dal capitolato e dalla convenzione per l'espletamento del servizio di tesoreria) Inoltre supporto per l'emissione, nonché gestione delle carte di credito dei titolari autorizzati Rapporti con il servizio di tesoreria per il funzionamento dello sportello bancomat presso la sede di palazzo Ferro-Fini 4 Formazione del personale addetto, nelle materie di competenza, sulle novita' introdotte dalla legislazione nazionale e regionale e dalla regolamentazione interna che abbiano un qualche riflesso sulla gestione delle risorse finanziarie del Consiglio regionale e sulle modifiche dei documenti amministrativi conseguenti all'ampliamento del supporto informativo-contabile e all'utilizzo di eventuali nuovi software Finalità indicate nel processo P06 Supporto alla Direzione operativa sulla gestione delle risorse finanziarie assegnate al Consiglio Facilitare il compito delle strutture, fornendo indicazioni ed assistenza, al fine di garantire il rispetto dei tempi e delle modalità previste nel regolamento di contabilità Conformità degli atti amministrativi e contabili prodotti dalle strutture del Consiglio regionale alla normativa contabile vigente Accrescimento professionale del personale in ambito contabile Fondo spese di rappresentanza dei componenti dell'ufficio di Presidenza ,00 Spese diverse e in genere di amministrazione (imposte, tasse, valori bollati) ,00 47

5 Sviluppo supporti informativo-informatici ,00 Assistenza sistema informativo ,00 Spesa per la partecipazione all'attività della Conferenza dei presidenti e dell'assemblea e dei consigli delle regioni ,00 Contributo a favore dell'associazione tra gli ex consiglieri ,00 Irap e oneri fiscali e previdenziali ,00 Totale 93823,00 48

6 Scheda progetto/attività n 3 Programma operativo 200 della DABS Attività di ordinaria gestione Amministrazione trattamento economico e giuridico dei Gruppi consiliari /02/200 :39 (art 2 Unità Complessa Servizi Generali, Consiglieri, Gruppi e Personale; Ufficio Amministrazione consiglieri e gruppi consiliari Altro (vedi P24 Attribuzione e controllo dei contributi ai Gruppi consiliari Predisposizione atti di determinazione dei contributi spettanti ai Gruppi consiliari ed erogazione mensile degli stessi(mensilmente) Efficace gestione dei contributi spettanti ai Gruppi consiliari Vedi P24 Contributo finanziario ai Gruppi consiliari ,00 Contributi per spese di spedizione, telefoniche, di cancelleria, ecc ,00 Totale ,00 49

7 Scheda progetto/attività n 4 Programma operativo 200 della DABS Attività di ordinaria gestione /02/200 :48 Amministrazione trattamento economico e giuridico dei consiglieri, assessori, ex consiglieri e loro familiari, difensore civico (art 2 Unità Complessa Servizi Generali, Consiglieri, Gruppi e Personale; Ufficio Amministrazione consiglieri e gruppi consiliari Altro (vedi P09 Gestire l'amministrazione dei consiglieri e degli ex consiglieri Sviluppo attivit? descritte nella procedura P09 del Sistema gestione qualita' Adempimenti relativi al passaggio dali' VIII legislatura alla IX legislatura Istruttoria e predisposizione degli atti per l'erogazione degli assegni di fine mandato per gli ex Consiglieri/Assessori non rieletti nella IX legislatura 2 Istruttoria e predisposizione degli atti per l'erogazione degli assegni vitalizi per gli ex Consiglieri/Assessori aventi diritto, non rieletti nella IX legislatura 3 Istruttoria e predisposizione degli atti per il versamento dei contributi volontari da parte degli ex Consiglieri Adempimenti relativi all'erogazione degli emolumenti dei Consiglieri regionali; in particolare: Gestione d'ufficio, salvo periodica presa d'atto da parte dell'ufficio di Presidenza, delle variazioni del trattamento economico conseguente alle variazioni di funzione, dell'auto di servizio o del domicilio/residenza (mensilmente) 2 Predisposizione proposta di deliberazione di determinazione delle diarie e dei rimborsi spese valide per l'anno in corso per missioni fuori del territorio regionale (entro il mese di febbraio) 3 Verifica della documentazione relativa alle missioni dei consiglieri e predisposizione della proposta di deliberazione per la liquidazione (bimestralmente entro i termini fissati nella P09) 4 Aggiornamento delle decorrenze e dei parametri/valori delle tabelle del software utilizzato per l'elaborazione dei cedolini sulla base dei documenti e provvedimenti pervenuti entro il giorno 0 del mese di riferimento Elaborazione dei cedolini, controlli e verifiche, emissione del ruolo di pagamento Liquidazione dei cedolini e delle relative trattenute da riversare (mensilmente entro i termini fissati nella P09) 5 Gestione della contribuzione figurativa dei consiglieri: - predisposizione circolare per!'informazione ai consiglieri; - liquidazione dei contributi da versare per conto dei consiglieri; - predisposizione certificazione da allegare alla domanda di contribuzione figurativa che i consiglieri devono presentare all'ente previdenziale di appartenenza (marzo-settembre) Analisi costante delle novta' nella normativa fiscale, per la tempestiva individuazione degli adempimenti cui e' tenuto il Consiglio regionale, anche mediante il supporto del consulente fiscale Organizzazione, con l'intervento del consulente fiscale, di incontri di formazione del personale delle strutture amministrative del Consiglio regionale e dei Gruppi consiliari nella materia fiscale 30/09/200 6 Redazione dei versamenti mensili delle ritenute, dei contributi previdenziali e dell'irap Adempimenti periodici: - Compilazione e consegna delle certificazioni annuali rilasciate dal Consiglio regionale in qualita' di sostituto d'imposta (mod CUD); - Predisposizione e invio della dichiarazione annuale dei sostituti d'imposta (mod 770 semplificato); - Predisposizione e trasmissione della dichiarazione annuale IRAP; Termini previsti dalla legge Maggiore tempismo e precisione nello svolgimento degli adempimenti relativi alle concessioni degli assegni vitalizi, di reversibilità, di fine mandato e degli altri provvedimenti che riguardano i consiglieri e gli ex consiglieri 50

8 Maggior tempismo e precisione nel fornire le informazioni richieste dai Consiglieri ed ex Consiglieri Rapida consultazione di tutti i dati Spese per indennità di carica e di funzione ai componenti del Consiglio regionale ,00 Rimborso spese ai Consiglieri regli per la partecipazione all'attività di istituto: diaria e spese trasporto Indennità e rimborso spese ai componenti del Consiglio regionale per le missioni effettuate per l'esercizio del loro mandato , ,00 Spesa per il rilascio di abbonamenti autostradali e pagamento pedaggi ,00 Assegno vitalizio ,00 Assegno di reversibilità ,00 Assegno di fine mandato ,00 Rimborso agli ex Consiglieri regionali dei contributi versati ,00 Pedaggi autostradali auto di servizio ,00 Assistenza software per applicazioni web della Direzione ABS ,00 Spese per la gestione del sistema informativo ,00 Formazione ,00 Spese per assistenza fiscale qualificata ,00 Indennità di carica e di missione del Difensore civico regionale ,00 Totale ,00 5

9 Scheda progetto/attività n 5 Programma operativo 200 della DABS Attività di ordinaria gestione 9/02/200 7:0 Organizzazione servizi generali e ausiliari a diretto beneficio dei consiglieri regionali, dei Gruppi consiliari, del Difensore civico e del personale dipendente (art 2 Ufficio Economato e utenze tecniche Ufficio Contratti Altro (vedi PXX P06 P07 P09 P25 Prenotazioni alberghiere e acquisto biglietti di viaggio per le missioni dei consiglieri e del personale; gestione del contratto con l'agenzia di viaggi nonché liquidazione della relativa spesapredisposizione del capitolato speciale d'appalto relativo alla gara per l'affidamento del servizio d'agenzia di viaggio per il Consiglio regionale 2 Gestione del servizio di mensa e dei buoni pasto per il personale dipendente 3 Gestione della cassa economale 4 Custodia carte di credito, telepass e viacard 5 Liquidazione della spesa relativa alla gestione della mensa oltre i normali orari di apertura 6 Liquidazione delle spese postali 7 8 Fornitura di cancelleria, quotidiani e periodici e altro materiale di consumo ordinario necessario per il funzionamento degli uffici del Consiglio regionale Liquidazione dei canoni relativi ai posti auto presso l'autorimessa di Piazzale Roma a favore dei Consiglieri, degli Assessori e del Difensore Civico Maggiore efficacia dei servizi prestati a favore dei consiglieri, dei Gruppi consiliari, del Difensore civico e dei dipendenti Impiego più efficiente delle relative risorse attraverso il monitoraggio dei costi sostenuti con l'utilizzo delle stesse diretto anche al contenimento della spesa Missioni Consiglieri ,00 Posti auto Consiglieri ,00 Ospitalità ,00 Assistenza e servizi prestati durante le sedute del Consiglio e delle Commissioni ,00 Spese postali, telegrafiche e di spedizione ,00 Materiali di cancelleria e varie d'ufficio ,00 52

10 Imposte e tasse ,00 Piccoli acquisti di beni mobili ,00 Attrezzature mensa ,00 Utenze telefoniche , Spese per la sicurezza del lavoro ,00 Riscaldamento, energia elettrica, acqua ,30 Acquisto, noleggio ed esercizio automezzi ,00 Acquisto, noleggio ed esercizio natanti ,00 Acquisto volumi ,00 Giornali e riviste ,00 Sviluppo sistema informativo ,00 Missioni dipendenti ,00 Divise del personale ,00 Servizio mensa per il personale ,00 Missioni personale dei Gruppi C ,00 Servizio mensa personale dei Gruppi C ,00 Utenze telefoniche Gruppi C ,97 Missioni del Difensore civico ,00 Posto auto e piccole spese Difensore civico ,00 Totale ,38 53

11 Scheda progetto/attività n 6 Programma operativo 200 della DABS Attività di ordinaria gestione Servizi Ausiliari e di Rimessa /02/200 7:36 (art 2 Unità Complessa Servizi Generali e Ausiliari Ufficio contratti Altro (vedi PXY P07 P0 Acquisto di n nuova autovettura 2 Manutenzione, gestione e noleggio degli automezzi e dei natanti 3 4 Predisposizione foglio descrittivo dei lavori ed elenco prezzi relativo all'indizione nuova gara, da espletarsi nel corrente anno, per l'affidamento incarico della manutenzione natanti per il biennio con eventuale rinnovo del contratto per ulteriori due anni Gestione servizio trasporto natante munito di pedana sollevatrice per disabili 5 Acquisto carburante per automezzi e natanti 6 Gestione della dotazione di divise per il personale 7 Gestione concessione ponte radio, manutenzione apparecchiature del ponte radio e dei ricevitori GPS installati sui motoscafi Maggiore efficacia nell'espletamento del servizio ausiliario e di rimessa al fine di garantire il corretto, puntuale e tempestivo adempimento nei confronti del Consiglio regionale e dei suoi organi Espletare con competenza e professionalità l'attività dei compiti assegnati Spese per funzionamento di un ponte radio-canoni e manutenzioni ,00 Spese per la pulizia, illuminazione, riscaldamento, acqua, vigilanza degli uffici e altri servizi ausiliari ,00 Acquisto, noleggio ed esercizio automezzi ,00 Acquisto, noleggio ed esercizio natanti ,00 Totale ,00 54

12 Scheda progetto/attività n 7 Programma operativo 200 della DABS Attività di ordinaria gestione Servizi generali e gestione ufficio contratti /02/200 :53 (art 2 Ufficio Contratti Altro (vedi P25 Affidamento di lavori ed acquisizione di servizi e forniture Gestione dei rapporti con le compagnie di assicurazione e con il broker del Consiglio regionale, nonché liquidazione delle relative spese Gestione delle procedure di gara inerenti alle attivita' della Direzione Amministrazione, Bilancio e Servizi, stesura schemi dei relativi contratti e verifica requisiti dell'aggiudicatario Supporto giuridico alle strutture del Consiglio regionale in materia di adempimenti delle gare di aggiudicazione dei contratti pubblici Redazione di modelli di atti relativi alla procedura di gara (bando, disciplinare, capitolato speciale, istanza di partecipazione e lettere tipo) 5 Gestione albo fornitori 6 Scadenza incarico di intermediazione assicurativa e riassicurazione Assicurazione Consiglieri ,00 Assicurazione sedi del Consiglio regionale ,00 Spese diverse (contributo all'autorita' di vigilanza e spese diverse) ,00 Pubblicazione bandi di gara ,00 Assistenza consulenziale specialistica ,00 Totale 67000,00 55

13 Scheda progetto/attività n 8 Programma operativo 200 della DABS Attività di ordinaria gestione /02/200 :56 Gestione delle risorse umane e rimborso alla Giunta regionale della spesa per emolumenti personale dipendente del Consiglio regionale (art 2 Direzione regionale Amministrazione, Bilancio e Servizi - UC servizi generali, consiglieri, gruppi e personale - Ufficio formazione del personale Altro (vedi P07 Gestire l'amministrazione del personale Provvedere alla gestione amministrativa delle risorse umane del Consiglio regionale attraverso i vari provvedimenti di mobilita', nonché attraverso la gestione delle presenze/assenze Procedere al controllo ed al rimborso alla Giunta regionale della spesa anticipata per gli stipendi dei dipendenti del Consiglio regionale con specifica imputazione ai rispettivi capitoli di bilancio Analisi e sviluppo del modello organizzativo, garantendo nel contempo la ordinaria gestione del personale ed il rimborso degli stipendi anticipati dalla Giunta Spesa per stipendi, parte fissa e contributi, dei dipendenti del Consiglio regionale ,00 Spesa per stipendi, parte variabile, dei dipendenti del Consiglio regionale ,00 Spesa per il rimborso delle spese di missione dei dipendenti del Consiglio ,00 Spesa per stipendi, parte tissa e contributi, dei dipendenti del Consiglio regionale assegnati alle segreterie di Gruppi consiliari Spesa per stipendi, parte variabile, dei dipendenti del Consiglio regionale assegnati alle segreterie di Gruppi consiliari Spesa per il rimborso delle spese di missione dei dipendenti del Consiglio regionale assegnati alle segreterie di Gruppi consiliari , , ,00 Totale ,00 56

14 Scheda progetto/attività n 9 Programma operativo 200 della DABS Attività di ordinaria gestione 04/02/200 4:53 Gestione dei contratti di somministrazione di lavoro a tempo determinato al Consiglio regionale (art 2 Direzione regionale Amministrazione, Bilancio e UC servizi generali, consiglieri, gruppi e personale - Ufficio amministrazione del personale Altro (vedi P07 Gestire l'amministrazione del personale Gestione del contratto di somministrazione di lavoro a tempo determinato e conseguente gestione amministrativa - contabile Riscontrare la rispondenza del costo fatturato di somministrazione lavoro e conseguente monitoraggio Predisposizione della liquidazione o della richiesta di chiarimenti entro 20 giorni dalla data di arrivo alla direzione Amministrazione Bilancio e Servizi Somministrazione di lavoro a tempo determinato ,00 Totale ,00 57

15 Scheda progetto/attività n 0 Programma operativo 200 della DABS Nuovo progetto (miglioramento) Realizzazione dei corsi in house ed avviamento a corsi a catalogo in coerenza con i risultati dell'analisi delle competenze 04/02/200 3:07 (art 2 Unità complessa servizi generali, consiglieri, gruppi e personale - Ufficio risorse umane e formazione Gruppo di Lavoro per la Formazione DIRETTIVE SPECIFICHE PER LA GESTIONE DELLA FASE DI TRANSIZIONE - Direttiva XXIII P08 Formare il personale Elaborazione del piano formativo Realizzazione degli interventi formativi interni ivi previsti Avviamento ai corsi esterni per esigenze specialistiche Progettazione, programmazione e organizzazione dei corsi interni previsti e predisposizione dei decreti di iscrizione ai corsi esterni eventualmente richiesti Corsi interni e corsi esterni ,00 Totale 20000,00 58

16 Scheda progetto/attività n Programma operativo 200 della DABS Nuovo progetto (miglioramento) Realizzazione di corsi di aggiornamento per il personale dirigenziale del Consiglio regionale 05/02/200 0:00 (art 2 Unità complessa servizi generali, consiglieri, gruppi e personale - Ufficio risorse Gruppo di Lavoro per la Formazione DIRETTIVE SPECIFICHE PER LA GESTIONE DELLA FASE DI TRANSIZIONE - Direttiva XXIII P08 Formare il personale Realizzazione dei percorsi di formazione approvati dal Gruppo di lavoro per la formazione Realizzazione dei corsi approvati Formazione dirigenziale ,00 Totale 5000,00 59

17 Scheda progetto/attività n 2 Programma operativo 200 della DABS Nuovo progetto (miglioramento) 04/02/200 3: Interventi mirati di formazione iniziale riservati al nuovo personale dei Gruppi consiliari e delle segreterie politiche (art 2 Unità complessa servizi generali, consiglieri, gruppi e personale - Ufficio risorse umane e formazione Gruppo di Lavoro per la Formazione DIRETTIVE SPECIFICHE PER LA GESTIONE DELLA FASE DI TRANSIZIONE - Direttiva XXIII P08 Formare il personale Realizzazione di iniziative formative per le figure professionali in servizio presso le Segreterie dei Gruppi consiliari e dei componenti l'ufficio di Presidenza, in ingresso presso il Consiglio regionale a seguito dell'avvio della nuova legislatura Realizzazione dei corsi interni previsti nel piano formativo Formazione personale Segreterie politiche ,00 Totale 0000,00 60

PIANI PROGRAMMA 2008

PIANI PROGRAMMA 2008 PIANI PROGRAMMA 2008 ASSEMBLEA LEGISLATIVA E.R. 2 DIREZIONE GENERALE... 9 PIANIFICAZIONE, PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO DEI RISULTATI...11 Scheda S698 Bilancio annuale di previsione, variazioni di bilancio

Dettagli

COMUNE DI DIGNANO REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO

COMUNE DI DIGNANO REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO COMUNE DI DIGNANO Provincia di UDINE REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO *** Testo coordinato Allegato alla deliberazione C.C. n 10 del 21-02-2011 SOMMARIO Art. 1 - Istituzione del servizio Art. 2

Dettagli

PROVINCIA DI ROMA. Regolamento Servizio di Economato

PROVINCIA DI ROMA. Regolamento Servizio di Economato PROVINCIA DI ROMA Regolamento Servizio di Economato Adottato con delibera del Consiglio Provinciale: n. 1111 dell 1 marzo 1995 Aggiornato con delibera del Consiglio Provinciale n. 34 del 12 luglio 2010

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART.

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART. Universita Telematica UNIVERSITAS MERCATORUM REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART. 125, COMMA 12 DEL D.L.VO

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI

AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI In base alla Deliberazione del Direttore Generale n. 312 del 18 ottobre 2012 si è provveduto all istituzione e disciplina dell Albo dei Fornitori dell

Dettagli

responsabile procedimento respons abile

responsabile procedimento respons abile Elaborazione indennità mensili amministratori Cedolino mensile per Sindaco e Assessori mensile - no entro il 27 di ogni mese Predisposizione F24EP (per versamento oneri previdenziali e ritenute operate

Dettagli

Ministero dell'istruzione, dell'universita' e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale LAZIO ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. CADUTI DI NASSIRIYA

Ministero dell'istruzione, dell'universita' e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale LAZIO ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. CADUTI DI NASSIRIYA A A01 Funzionamento amministrativo generale Aggr. Voce Sotto voce ENTRATE 01 Avanzo di amministrazione presunto 15.000,00 01 Non vincolato 11.602,54 02 Vincolato 3.397,46 02 Finanziamenti dello Stato 1.500,00

Dettagli

COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD -

COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD - COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD - REGOLAMENTO DI CONTABILITÀ SOMMARIO: Capo I - Le competenze del servizio economico-finanziario Capo II - La programmazione

Dettagli

- Altri servizi generali. QUADRO A Elementi specifici. Gestione Associata in Unione di comuni

- Altri servizi generali. QUADRO A Elementi specifici. Gestione Associata in Unione di comuni generali di amministrazione, di gestione e di controllo - Organi istituzionali, partecipazione e decentramento - Segreteria generale, Personale e Organizzazione - Gestione economica, Finanziaria, Programmazione,

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO COMUNE DI CISTERNA DI LATINA Medaglia d argento al Valor Civile REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 52 del 11.05.2009 a cura di : Dott. Bruno Lorello

Dettagli

eco adhoc La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti

eco adhoc La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti eco adhoc 2000 La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti eco adhoc 2000 è la soluzione specifica per ogni impresa che opera nel settore rifiuti con una completa copertura funzionale e la

Dettagli

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Gruppo di Lavoro ITACA Regioni/Presidenza del Consiglio dei Ministri Aggiornamento 14 novembre 2011 Dipartimento

Dettagli

REGOLAMENTO INTERNO DELL UFFICIO SEGRETERIA

REGOLAMENTO INTERNO DELL UFFICIO SEGRETERIA REGOLAMENTO INTERNO DELL UFFICIO SEGRETERIA PREMESSA Le attività dell Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri di Ravenna sono regolate dal DLCPS 233/1946, dal DPR 221/1950 e dalla legge 409/1985

Dettagli

SPAI di Puclini Carlo

SPAI di Puclini Carlo CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA INDICE 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

Codice Unico di Progetto degli Investimenti pubblici CUP

Codice Unico di Progetto degli Investimenti pubblici CUP Codice Unico di Progetto degli Investimenti pubblici CUP CHE COS E IL CUP Il CUP (CODICE UNICO DI PROGETTO) è un'etichetta stabile che identifica e accompagna un progetto d'investimento pubblico, sin dalla

Dettagli

Fattura elettronica: esenzioni

Fattura elettronica: esenzioni Fattura elettronica: esenzioni Con l entrata in vigore del sistema della fatturazione elettronica, istituita dall articolo 1, commi da 209 a 213 della legge 24 dicembre 2007, n. 244 e regolamentata dal

Dettagli

(Lombardia, BUR 18 novembre 2014, n. 47) LA GIUNTA REGIONALE

(Lombardia, BUR 18 novembre 2014, n. 47) LA GIUNTA REGIONALE Deliberazione Giunta Regionale 14 novembre 2014 n. 10/2637 Determinazioni in ordine a: "Promozione e coordinamento dell'utilizzo del patrimonio mobiliare dismesso dalle strutture sanitarie e sociosanitarie

Dettagli

CITTÀ DI MOGLIANO VENETO PROVINCIA DI TREVISO

CITTÀ DI MOGLIANO VENETO PROVINCIA DI TREVISO COPIA Reg. pubbl. N. lì CITTÀ DI MOGLIANO VENETO PROVINCIA DI TREVISO DETERMINAZIONE N. 569 DEL 28-08-2013 - CORPO DI POLIZIA LOCALE - OGGETTO: Canone per utilizzo Pos gsm della Cassa di Risparmio del

Dettagli

Erogazione di altri benefici

Erogazione di altri benefici N. Operazione Esecutore Note/moduli/ attrezzature connessi alla borsa di studio borsa servizi 1 Mobilità Internazionale: Il bando di concorso per la borsa di studio prevede che l Azienda conceda integrazioni

Dettagli

Bando regionale per il sostegno di:

Bando regionale per il sostegno di: Bando regionale per il sostegno di: Programma Operativo Regionale Competitività regionale e occupazione F.E.S.R. 2007/2013 Asse 1 Innovazione e transizione produttiva Attività I.3.2 Adozione delle tecnologie

Dettagli

Accademia Beauty and Hair

Accademia Beauty and Hair INDICE CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI Allegato 1 COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI REGOLAMENTO PER LA DOTAZIONE FINANZIARIA COMUNALE PER INTERVENTI DI MANUTENZIONE ORDINARIA E DI FUNZIONAMENTO IN FAVORE DEGLI ISTITUTI DI ISTRUZIONE PRIMARIA

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome CAPPELLI CRISTINA Telefono Uff. 050 509750 Fax 050 509471 E-mail c.cappelli@sns.it Nazionalità ITALIANA ESPERIENZA LAVORATIVA Nome e

Dettagli

PROCEDURE DEL MODELLO ORGANIZZATIVO 231 PROCEDURE DI CONTROLLO INTERNO (PCI)

PROCEDURE DEL MODELLO ORGANIZZATIVO 231 PROCEDURE DI CONTROLLO INTERNO (PCI) Pag. 1 di 16 PROCEDURE DEL MODELLO Pag. 2 di 16 Indice PROCEDURE DEL MODELLO... 1 PCI 01 - VENDITA DI SERVIZI... 3 PCI 02 PROCEDIMENTI GIUDIZIALI ED ARBITRALI... 5 PCI 03 AUTORIZZAZIONI E RAPPORTI CON

Dettagli

S T A T O P A T R I M O N I A L E 31/12/2012 31/12/2011

S T A T O P A T R I M O N I A L E 31/12/2012 31/12/2011 Ditta 005034 Data: 05/04/2013 Ora: 15.13 Pag.001 A.I.R. - ASSOCIAZIONE ITALIANA RETT - ONLUS VIALE BRACCI 1 53100 SIENA SI ESERCIZIO DAL 01/01/2012 AL 31/12/2012 BILANCIO IN FORMA ABBREVIATA AI SENSI DELL'ART.2435

Dettagli

Regolamento per l'accesso agli atti amministrativi

Regolamento per l'accesso agli atti amministrativi MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO LICEO GINNASIO STATALE "M. T. CICERONE" RMPC29000G Via Fontana Vecchia, 2 00044 FRASCATI tel. 06.9416530 fax 06.9417120 Cod.

Dettagli

TARIFFA PROFESSIONALE CONSULENTI DEL LAVORO MINISTERO DI GRAZIA E GIUSTIZIA. DECRETO 15 LUGLIO 1992, n. 430 (G.U. n. 265 10/11/92)

TARIFFA PROFESSIONALE CONSULENTI DEL LAVORO MINISTERO DI GRAZIA E GIUSTIZIA. DECRETO 15 LUGLIO 1992, n. 430 (G.U. n. 265 10/11/92) TARIFFA PROFESSIONALE CONSULENTI DEL LAVORO MINISTERO DI GRAZIA E GIUSTIZIA DECRETO 15 LUGLIO 1992, n. 430 (G.U. n. 265 10/11/92) REGOLAMENTO RECANTE APPROVAZIONE DELLE DELIBERAZIONI IN DATA 16 MAGGIO

Dettagli

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN La nuova impresa nasce da un idea, da un intuizione: la scoperta di una nuova tecnologia, l espansione della

Dettagli

COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto)

COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto) COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto) REGOLAMENTO DI ISTITUZIONE DELLE POSIZIONI ORGANIZZATIVE Art. 1 - Area delle posizione organizzative 1. Nel rispetto dei criteri generali contenuti nelle disposizioni

Dettagli

Mod B (art. 2 c. 6) SCHEDA ILLUSTRATIVA FINANZIARIA Esercizio finanziario 2015. Progetto/attività A A01 Funzionamento amministrativo generale ENTRATE

Mod B (art. 2 c. 6) SCHEDA ILLUSTRATIVA FINANZIARIA Esercizio finanziario 2015. Progetto/attività A A01 Funzionamento amministrativo generale ENTRATE A A01 Funzionamento amministrativo generale Aggr. Voce Sotto voce ENTRATE 01 Avanzo di amministrazione presunto 31.551,42 01 Non vincolato 30.426,92 02 Vincolato 1.124,50 02 Finanziamenti dello Stato 52.872,58

Dettagli

OGGETTO:Programma Integrato Urbano PIU Europa PO FESR Campania 2007-2013 Asse 6 Obiettivo Operativo 6.1.

OGGETTO:Programma Integrato Urbano PIU Europa PO FESR Campania 2007-2013 Asse 6 Obiettivo Operativo 6.1. *** *,. * *** La tua Campania cresce in Europa Via De Turris n.16 "Palazzo S. Anna" Te/. 081 3900565 fax 081 3900592 e-mail: urbanistica@comune.castellanunare-di-stabia.napoli.it pec: urbanistica.stabia@asmepec.it

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI Si esamina il trattamento dei benefici concessi a dipendenti, collaboratori e amministratori - collaboratori. I fringe benefits costituiscono la parte della

Dettagli

Il Sottoscritto. chiede. dichiara:

Il Sottoscritto. chiede. dichiara: P.G. n. del Comune di Vicenza Settore Interventi Sociali Ufficio Prestazioni al Cittadino timbro e firma per ricevuta RICHIESTA DI CONTRIBUTO PER IL RIENTRO DEI VENETI NEL MONDO (ART. 8, L.R. 2/2003) Il

Dettagli

PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo----------

PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo---------- PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo---------- ESTRATTO DELLE DELIBERAZIONI DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO CON POTERI DELLA GIUNTA Atto con dichiarazione di immediata eseguibilità: art. 134, comma 4, D.Lgs.267/2000

Dettagli

AMMINISTRAZIONE GENERALE

AMMINISTRAZIONE GENERALE AMMINISTRAZIONE GENERALE Codice Responsabile PRGA1 AMMINISTRAZIONE GENERALE MARCUZZI PAOLO A1P01 n 1 - Associativismo AMMINISTRAZIONE GENERALE Descrizione - partecipazione ai processi di associativismo

Dettagli

REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI. Art. 1 - Fonti

REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI. Art. 1 - Fonti REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI Art. 1 - Fonti 1. Il presente Regolamento disciplina la composizione, la durata e le modalità di funzionamento del Collegio dei Revisori

Dettagli

GESTIONE STUDIO. Compatibile con: Win 7, Vista, XP

GESTIONE STUDIO. Compatibile con: Win 7, Vista, XP GESTIONE ADEMPIMENTI FISCALI Blustring fornisce la stampa dei quadri fiscali, cioè dei quadri del modello UNICO relativi alla produzione del reddito d impresa, o di lavoro autonomo (RG, RE, RF, dati di

Dettagli

Organismo per la gestione degli elenchi degli agenti in attività finanziaria e dei mediatori creditizi. Circolare n. 19/14

Organismo per la gestione degli elenchi degli agenti in attività finanziaria e dei mediatori creditizi. Circolare n. 19/14 Organismo per la gestione degli elenchi degli agenti in attività finanziaria e dei mediatori creditizi Circolare n. 19/14 contenente disposizioni inerenti gli obblighi di formazione e di aggiornamento

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LE POLITICHE DI INTERNAZIONALIZZAZIONE E LA PROMOZIONE DEGLI SCAMBI IL DIRETTORE GENERALE Visto l articolo 30 del Decreto Legge 12 settembre 2014,

Dettagli

A.R.C.E.A. Agenzia della Regione Calabria per. le Erogazioni in Agricoltura

A.R.C.E.A. Agenzia della Regione Calabria per. le Erogazioni in Agricoltura A.R.C.E.A. Agenzia della Regione Calabria per le Erogazioni in Agricoltura Regolamento per l istituzione di un elenco di operatori economici di fiducia ai sensi dell art. 125, comma 12 del D.lgs. n. 163

Dettagli

CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO

CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO 1. Il presente Codice di Comportamento integrativo definisce, in applicazione dell'art. 54 del DLgs. n. 165/2001 come riformulato dall'art.1, comma

Dettagli

Città Metropolitana di Roma Capitale SEGRETERIA TECNICO OPERATIVA ATO 2 LAZIO CENTRALE - ROMA. e-mail: atodue@cittametropolitanaroma.gov.

Città Metropolitana di Roma Capitale SEGRETERIA TECNICO OPERATIVA ATO 2 LAZIO CENTRALE - ROMA. e-mail: atodue@cittametropolitanaroma.gov. Città Metropolitana di Roma Capitale SEGRETERIA TECNICO OPERATIVA ATO 2 LAZIO CENTRALE - ROMA e-mail: atodue@cittametropolitanaroma.gov.it Proposta n. 3560 del 03/08/2015 RIFERIMENTI CONTABILI Anno bilancio

Dettagli

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO Settore di intervento: Assistenza agli anziani Sede di attuazione del Benevento 1- VIA DEI LONGOBARDI 9 progetto: Numero di volontari richiesti: 4 Attività di

Dettagli

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE Modello 730 precompilato e fatturazione elettronica Roma, 11 marzo 2015 2 PREMESSA Signori

Dettagli

Mod B (art. 2 c. 6) SCHEDA ILLUSTRATIVA FINANZIARIA Esercizio finanziario 2015. Progetto/attività A A01 Funzionamento amministrativo generale ENTRATE

Mod B (art. 2 c. 6) SCHEDA ILLUSTRATIVA FINANZIARIA Esercizio finanziario 2015. Progetto/attività A A01 Funzionamento amministrativo generale ENTRATE A A01 Funzionamento amministrativo generale Aggr. Voce Sotto voce ENTRATE 01 Avanzo di amministrazione presunto 2.572,26 02 Vincolato 2.572,26 01 Funzionamento amministrativo e didattico - Dematerializzazione

Dettagli

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI Assessorato alla f amiglia, all Educazione ed ai Giov ani Municipio Roma III U.O. Serv izi Sociali, Educativ i e Scolastici Allegato n. 3 al Bando d Istruttoria Pubblica per l intervento Nuovi PercHorsi

Dettagli

> IL RIMBORSO PARTE VI DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI

> IL RIMBORSO PARTE VI DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI PARTE VI > IL RIMBORSO DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI Rimborsi risultanti dal modello Unico Rimborsi eseguiti su richiesta 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI Accredito su conto corrente

Dettagli

INPDAP - Mod. PP (Piccolo Prestito) Protocollo distinta: anno... n... All' INPDAP Direzione Centrale Credito e Welfare

INPDAP - Mod. PP (Piccolo Prestito) Protocollo distinta: anno... n... All' INPDAP Direzione Centrale Credito e Welfare INPDAP - Mod. PP (Piccolo Prestito) Protocollo distinta: anno...... n... All' INPDAP Direzione Centrale Credito e Welfare Ufficio ex Enam Area Piccolo Credito Lista: settore.. n.... Largo Josemaria Escriva

Dettagli

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 2015/25992 Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate

Dettagli

Capo 1. Art.1 - (Definizione dell istituto dell indennità di posizione della categoria EP)

Capo 1. Art.1 - (Definizione dell istituto dell indennità di posizione della categoria EP) REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L APPLICAZIONE DEGLI ARTT.75 CONFERIMENTO E REVOCA DI INCARICHI AL PERSONALE DELLA CATEGORIA EP E 76 RETRIBUZIONE DI POSIZIONE E RETRIBUZIONE DI RISULTATO DEL CCNL 16.10.2008

Dettagli

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani Comune di Ragusa Regolamento assistenza domiciliare agli anziani REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI approvato con delib. C.C. n.9 del del 24/02/84 modificato con delib. C.C.

Dettagli

R E G O L A M E N T O PER IL FUNZIONAMENTO DELLA MENSA SCOLASTICA

R E G O L A M E N T O PER IL FUNZIONAMENTO DELLA MENSA SCOLASTICA Allegato alla deliberazione consiliare n. 03 del 31.01.2014 COMUNE DI ROTA D IMAGNA PROVINCIA DI BERGAMO TELEFONO E FAX 035/868068 C.F. 00382800167 UFFICI: VIA VITTORIO EMANUELE, 3-24037 ROTA D IMAGNA

Dettagli

PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA DECRETO LEGISLATIVO 14 MARZO 2013 N. 33

PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA DECRETO LEGISLATIVO 14 MARZO 2013 N. 33 Settore Segreteria e Direzione generale Ufficio Trasparenza e Comunicazione PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA DECRETO LEGISLATIVO 14 MARZO 2013 N. 33 Relazione anno 2014 a cura del Segretario Generale e della

Dettagli

Ministero dell Interno DIPARTIMENTO PER GLI AFFARI INTERNI E TERRITORIALI DIREZIONE CENTRALE DELLA FINANZA LOCALE

Ministero dell Interno DIPARTIMENTO PER GLI AFFARI INTERNI E TERRITORIALI DIREZIONE CENTRALE DELLA FINANZA LOCALE Ministero dell Interno DIPARTIMENTO PER GLI AFFARI INTERNI E TERRITORIALI DIREZIONE CENTRALE DELLA FINANZA LOCALE IL DIRETTORE CENTRALE Visto l articolo 47 comma 1, del decreto legge 24 aprile 2014, n.

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

1. Premessa. Il contesto generale.

1. Premessa. Il contesto generale. Linee di indirizzo del Comitato interministeriale (d.p.c.m. 16 gennaio 2013) per la predisposizione, da parte del Dipartimento della funzione pubblica, del PIANO NAZIONALE ANTICORRUZIONE di cui alla legge

Dettagli

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A.

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. 2011/2012 Art. 1 Oggetto del bando 1. L Università degli Studi di Siena

Dettagli

C O M U N E DI M O L I T E R N O

C O M U N E DI M O L I T E R N O C O M U N E DI M O L I T E R N O (Provincia di Potenza) REGOLAMENTO SUI CONTROLLI INTERNI Approvato con delibera consiliare n.05 del 6/02/2013 modificato con delibera consiliare n. 54 del 30/11/2013 Indice

Dettagli

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO PER L INDIVIDUAZIONE DEI PROFESSIONISTI DA INVITARE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

PROGRAMMA. ANTICORRUZIONE E GESTIONE DELLA COSA PUBBLICA. ADEMPIMENTI, PRASSI OPERATIVA E MODELLI ORGANIZZATIVI 20 gennaio 2014

PROGRAMMA. ANTICORRUZIONE E GESTIONE DELLA COSA PUBBLICA. ADEMPIMENTI, PRASSI OPERATIVA E MODELLI ORGANIZZATIVI 20 gennaio 2014 PROGRAMMA ANTICORRUZIONE E GESTIONE DELLA COSA PUBBLICA. ADEMPIMENTI, PRASSI OPERATIVA E MODELLI ORGANIZZATIVI 20 gennaio 2014 Avv. Renato Botrugno - Avvocato in Roma La normativa prevista dalla legge

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI RIMBORSI DELLE SPESE SOSTENUTE DAL PERSONALE DIPENDENTE INVIATO IN MISSIONE

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI RIMBORSI DELLE SPESE SOSTENUTE DAL PERSONALE DIPENDENTE INVIATO IN MISSIONE I REGOLAMENTI PROVINCIALI: N. 59 PROVINCIA DI PADOVA REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI RIMBORSI DELLE SPESE SOSTENUTE DAL PERSONALE DIPENDENTE INVIATO IN MISSIONE Approvato con D.G.P. in data 19.4.2012

Dettagli

PROGETTO ACCOGLIENZA RIFUGIATI SOMALI

PROGETTO ACCOGLIENZA RIFUGIATI SOMALI ASSOCIAZIONE ROS ACCOGLIENZA ONLUS Piazza del Popolo, 22 Castagneto Carducci (LI) Tel. 0565 765244 FAX 0586 766091 PROGETTO ACCOGLIENZA RIFUGIATI SOMALI Target I beneficiari del progetto saranno circa

Dettagli

REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE PICCOLE IMPRESE

REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE PICCOLE IMPRESE REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE PICCOLE IMPRESE INDICE Art. 1 - Oggetto e finalità del regolamento Art. 2 - Requisiti di ammissibilità al contributo Art. 3 - Tipologie di spese ammissibili

Dettagli

REGOLAMENTO UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO

REGOLAMENTO UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO 1 ' UFFICIO GENERALE DELLE RISORSE, ORGANIZZAZIONE E BILANCIO Ufficio X ex DGPOB Ufficio relazioni con il pubblico e Centro di documentazione REGOLAMENTO UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO SOMMARIO CAPO

Dettagli

Chi può presentare la domanda

Chi può presentare la domanda BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER FAVORIRE LA CRESCITA DELLE IMPRESE SUI MERCATI INTERNAZIONALI II QUADRIMESTRE 2014 AFRQ2/14 La Camera di Commercio di Frosinone, attraverso ASPIN, Azienda Speciale

Dettagli

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta PIAZZA MUNICIPIO C.F.81000730853 P.IVA. 01556350856 BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE (periodo dall 01/01/2011

Dettagli

NORME E CONDIZIONI PER L UTILIZZO DEL TELEPASS PER IL PAGAMENTO DEI PARCHEGGI

NORME E CONDIZIONI PER L UTILIZZO DEL TELEPASS PER IL PAGAMENTO DEI PARCHEGGI Norme e Condizioni per il Pagamento dei Parcheggi con il Telepass NORME E CONDIZIONI PER L UTILIZZO DEL TELEPASS PER IL PAGAMENTO DEI PARCHEGGI Art. 1 1.1 Le presenti norme e condizioni disciplinano l

Dettagli

CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida

CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida ALL. 5 CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida ***** Regolamento sul funzionamento dell Organismo Indipendente di valutazione \ Approvato con deliberazione

Dettagli

Regolamento di Accesso agli atti amministrativi

Regolamento di Accesso agli atti amministrativi ISTITUTO COMPRENSIVO DANTE ALIGHIERI 20027 RESCALDINA (Milano) Via Matteotti, 2 - (0331) 57.61.34 - Fax (0331) 57.91.63 - E-MAIL ic.alighieri@libero.it - Sito Web : www.alighierirescaldina.it Regolamento

Dettagli

STATUTO ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE

STATUTO ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE STATUTO L Associazione denominata CORILA - Consorzio per il coordinamento delle ricerche inerenti al sistema lagunare di Venezia, è costituita ai sensi degli artt. 14

Dettagli

Provincia di Venezia

Provincia di Venezia Provincia di Venezia POLITICHE ATTIVE PER IL LAVORO Determinazione N. 1145 / 2014 Responsabile del procedimento: GRANDESSO NICOLETTA Oggetto: DEFINIZIONE DEL CRONO PROGRAMMA PER IL 2014/2016 RELATIVO AI

Dettagli

ATTIVITA SPORTIVE DILETTANTISTICHE LE PRINCIPALI REGOLE FISCALI

ATTIVITA SPORTIVE DILETTANTISTICHE LE PRINCIPALI REGOLE FISCALI ATTIVITA SPORTIVE DILETTANTISTICHE LE PRINCIPALI REGOLE FISCALI 1. Aspetti fiscali generali Gli enti di tipo associativo, di cui fanno parte anche le associazioni sportive dilettantistiche, sono assoggettate

Dettagli

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE Allegato sub. A alla Determinazione n. del Rep. C O M U N E D I T R E B A S E L E G H E P R O V I N C I A D I P A D O V A CONVENZIONE INCARICO PER LA PROGETTAZIONE DEFINITIVA - ESECUTIVA, DIREZIONE LAVORI,

Dettagli

OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353

OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER TITOLI ED ESAMI A N. 5 POSTI A TEMPO PIENO ED

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 Bonus IRPEF 80 euro Nel nuovo modello 730/2015 trova spazio il bonus IRPEF 80 euro ricevuto nel 2014, essendo previsto l obbligo di

Dettagli

PRINCIPIO DI REVISIONE (SA Italia) 250B LE VERIFICHE DELLA REGOLARE TENUTA DELLA CONTABILITÀ SOCIALE

PRINCIPIO DI REVISIONE (SA Italia) 250B LE VERIFICHE DELLA REGOLARE TENUTA DELLA CONTABILITÀ SOCIALE PRINCIPIO DI REVISIONE (SA Italia) 250B LE VERIFICHE DELLA REGOLARE TENUTA DELLA CONTABILITÀ SOCIALE (In vigore per le verifiche della regolare tenuta della contabilità sociale svolte dal 1 gennaio 2015)

Dettagli

L'anno duemiladieci, addì 30 del mese di aprile con la presente scrittura privata, da valere ad ogni effetto di legge, TRA

L'anno duemiladieci, addì 30 del mese di aprile con la presente scrittura privata, da valere ad ogni effetto di legge, TRA Repertorio Unione Terre di Pianura n. 7 del 30/04/2010 CONVENZIONE TRA I COMUNI DI BARICELLA, BUDRIO, GRANAROLO DELL EMILIA, MINERBIO E L UNIONE DI COMUNI TERRE DI PIANURA PER IL CONFERIMENTO DELLE FUNZIONI

Dettagli

COMUNE DI CAMINO (AL) REGOLAMENTO SUI CONTROLLI INTERNI. Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 3 del 25/1/2013

COMUNE DI CAMINO (AL) REGOLAMENTO SUI CONTROLLI INTERNI. Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 3 del 25/1/2013 COMUNE DI CAMINO (AL) REGOLAMENTO SUI CONTROLLI INTERNI Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 3 del 25/1/2013 INDICE TITOLO I PRINCIPI GENERALI... 3 Articolo 1 Oggetto... 3 Articolo 2 Sistema

Dettagli

AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE SIRACUSA

AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE SIRACUSA REGIONE SICILIANA AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE SIRACUSA REGOLAMENTO PER L AUTORIZZAZIONE E LA DISCIPLINA DEGLI INCARICHI ESTERNI OCCASIONALi, NON COMPRESI NEI COMPITI E DOVERI D UFFICIO, CONFERITI AL

Dettagli

Progetto Borse Studio/Lavoro 2014

Progetto Borse Studio/Lavoro 2014 Progetto Borse Studio/Lavoro 2014 RACCOLTA DI MANIFESTAZIONI DI INTERESSE DA PARTE DI IMPRESE ED ENTI OPERANTI SUL TERRITORIO DELLA PROVINCIA DELL AQUILA AD OSPITARE GIOVANI DESTINATARI DI BORSE DI STUDIO/LAVORO

Dettagli

Linee guida per la predisposizione del rendiconto circa la destinazione delle quote del 5 per mille dell Irpef

Linee guida per la predisposizione del rendiconto circa la destinazione delle quote del 5 per mille dell Irpef Direzione Generale per il terzo settore e le formazioni sociali Linee guida per la predisposizione del rendiconto circa la destinazione delle quote del 5 per mille dell Irpef PREMESSA Fonti normative dell

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ope Facility management per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ingegneria dell efficienza aziendale Società per i Servizi Integrati

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL DIRITTO DI ACCESSO AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL DIRITTO DI ACCESSO AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL DIRITTO DI ACCESSO AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI Indice TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1 Principi Generali Art. 2 Oggetto del Regolamento Art. 3 Diritto di informazione

Dettagli

COLF E BADANTI. Via Abruzzi, 3-00187 Roma tel. 06/8440761 - fax 06/42085830 caaf.nazionale@cisl.it www.caafcisl.it

COLF E BADANTI. Via Abruzzi, 3-00187 Roma tel. 06/8440761 - fax 06/42085830 caaf.nazionale@cisl.it www.caafcisl.it COLF E BADANTI Lo sportello Colf e Badanti del Caf Cisl nasce per fornire alle famiglie tutta l assistenza necessaria per la gestione del rapporto di lavoro di colf, assistenti familiari, baby sitter,

Dettagli

COMUNE DI CAPOTERRA Provincia di Cagliari

COMUNE DI CAPOTERRA Provincia di Cagliari COMUNE DI CAPOTERRA Provincia di Cagliari UFFICIO DEL SEGRETARIO GENERALE Responsabile Settore Affari del Personale-Anticorruzione-Trasparenza CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO Il

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 30/7 DEL 29.7.2014

DELIBERAZIONE N. 30/7 DEL 29.7.2014 Oggetto: Assegnazione all Azienda ASL n. 8 di Cagliari dell espletamento della procedura per l affidamento del servizio di realizzazione del sistema informatico per la gestione dell accreditamento dei

Dettagli

STATUTO DEL CONSORZIO TRA I COMUNI DI BORGARO TORINESE E CASELLE TORINESE

STATUTO DEL CONSORZIO TRA I COMUNI DI BORGARO TORINESE E CASELLE TORINESE STATUTO DEL CONSORZIO TRA I COMUNI DI BORGARO TORINESE E CASELLE TORINESE ART. 1- DENOMINAZIONE E NATURA DEL CONSORZIO 1. Il Consorzio già esistente tra i Comuni, nel cui territorio ricade la Frazione

Dettagli

HELP 03 RIMBORSI SPESE

HELP 03 RIMBORSI SPESE a cura di Flavio Chistè RIMBORSI SPESE RIMBORSI SPESE Nella gestione ordinaria degli enti non commerciali accade spesso che vengano erogate delle somme ai collaboratori, ai professionisti e ai dipendenti

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER GLI INCENTIVI ALLE IMPRESE IL DIRETTORE GENERALE Visto il decreto del Ministro dello sviluppo economico 8 marzo 2013, pubblicato nella Gazzetta

Dettagli

28.02.2012 08.03.2012 08.07.2014, 25.09.2014, 11.11.2014, 10.12.2014, 22.12.2014, 14.01.2015 10.02.2015) 12.11.2014, 02.12.2014 23.12.

28.02.2012 08.03.2012 08.07.2014, 25.09.2014, 11.11.2014, 10.12.2014, 22.12.2014, 14.01.2015 10.02.2015) 12.11.2014, 02.12.2014 23.12. Disposizioni regolamentari relative agli Organi Ausiliari approvate dal Senato Accademico in data 28.02.2012 e dal Consiglio di Amministrazione in data 08.03.2012 e successivamente modificate dal Senato

Dettagli

COMUNE DI ALSENO Provincia di Piacenza

COMUNE DI ALSENO Provincia di Piacenza COMUNE DI ALSENO Provincia di Piacenza REGOLAMENTO SULL ORDINAMENTO DEGLI UFFICI E DEI SERVIZI Approvato con deliberazione di G.C. n. 232 in data 30.09.1998 Modificato con deliberazione di G.C. n. 102

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

ALLEGATO 1 ALLA DELIBERA. 148/2014- GRIGLIA DI RILEVAZIONE AL 31/12/2014. Curricula. Compensi di qualsiasi natura connessi all'assunzione della carica

ALLEGATO 1 ALLA DELIBERA. 148/2014- GRIGLIA DI RILEVAZIONE AL 31/12/2014. Curricula. Compensi di qualsiasi natura connessi all'assunzione della carica mministrazione BEDOLLO 31/1/215 LLEGTO 1 LL DELIBER. 148/214- GRIGLI DI RILEVZIONE L 31/12/214 livello 1 (Macrofamiglie) Denominazione sotto-sezione 2 livello (Tipologie di dati) mbito soggettivo (vedi

Dettagli

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU)

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) REGIONE TOSCANA AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO DI LAVORO AUTONOMO LIBERO PROFESSIONALE A T. D. PER L'ACQUISIZIONE DI PRESTAZIONI

Dettagli

CIRCOLARE N. 15/E. Roma, 10 maggio 2013. Direzione Centrale Normativa

CIRCOLARE N. 15/E. Roma, 10 maggio 2013. Direzione Centrale Normativa CIRCOLARE N. 15/E Direzione Centrale Normativa Roma, 10 maggio 2013 OGGETTO: Imposta di bollo applicabile agli estratti di conto corrente, ai rendiconti dei libretti di risparmio ed alle comunicazioni

Dettagli