PROGRAMMA OPERATIVO PER L ANNO 2010

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PROGRAMMA OPERATIVO PER L ANNO 2010"

Transcript

1 CONSIGLIO REGIONALE DEL VENETO PROGRAMMA OPERATIVO PER L ANNO 200 DIREZIONE REGIONALE AMMINISTRAZIONE, BILANCIO E SERVIZI

2 Scheda progetto/attività n Programma operativo 200 della DABS Nuovo progetto (miglioramento) 23/02/200 08:38 Consolidamento del processo di controllo direzionale e avvio di una prima fase di attuazione del controllo strategico (art 2 Unità complessa bilancio e ragioneria - Ufficio programmazione, bilancio e controllo di gestione - Ufficio ragioneria - Ufficio informativo contabile Unità complessa per il sistema informativo; Uffici della Direzione ABS; Centri di ; Ufficio qualità e innovazione La gestione delle risorse finanziarie e logistiche - Direttiva XIX P06 Pianificare, programmare, gestire e controllare le risorse finanziarie Supporto alla Segreteria generale e ai titolari dei Centri di responsabilita' per produrre report estratti dai dati presenti a sistema, esportabili in formato Microsoft Excel e Access, per la rielaborazione a fini informativi 2 Redazione del Report informativo di sintesi di controllo su elementi gestionali interni, con cadenza trimestrale (20/0/200, 5/04/200, 5/07/200, 3/0/200) in relazione ai fabbisogni di sviluppo informativo dell'ufficio di Presidenza, della Segreteria qenerale e dei titolari dei Centri di responsabilita' 3/0/200 3 Supporto ai Responsabili di processo nel monitoraggio degli indicatori individuati dalla Direzione operativa, secondo la frequenza di valutazione stabilita 4 5 Supporto alla Segreteria generale e ai titolari dei centri di responsabilita' nella lettura periodica e coordinata degli indicatori finanziari, degli indicatori di processo e degli indicatori di risultato, attraverso la predisposizione di appositi report, anche in accompagnamento alle relazioni sull'attivita' svolta dei titolari dei Centri di responsabilita' Sperimentare l'utilizzo di una web application come sistema informativo di controllo, inteso come sistema strutturato nel quale raccogliere sistematicamente le informazioni univoche e necessarie per misurare il grado di delle direttive e delle attivita' descritte nel Programma operativo, necessarie per raggiungere i risultati previsti, le risorse impiegate, la rilevanza attuale degli obiettivi originariamente posti e l'opportunita' di un eventuale ri-aggiustamento o modifica in relazione all'andamento delle variabili interne ed esterne Le funzionalita' di tale web application saranno traslate nel nuovo sistema informativo in corso di e ampliate con il collegamento e l'estrazione dei dati per la rilevazione automatica degli indicatori di processo e di risultato la cui rappresentazione trovera' collocazione nel cruscotto informativo per l'ufficio di Presidenza La rilevazione automatica degli indicatori riguardera' tutte le attivita' e i processi del Consiglio regionale che saranno supportati da apposito software Avviare una prima fase di attuazione del controllo strategico non solo come strumento di mera verifica dell'operato del management in termini di rispondenza tra risultati conseguiti e obiettivi predefiniti, ma come strumento di valutazione interna delle scelte strategiche pianificate e delle azioni programmate ed attuate, per migliorare i processi interni (rappresentati nei diagrammi del SGQ) e la crescita e l'apprendimento in senso strategico e organizzativo, con l'obiettivo di una maggiore efficacia dell'azione ed una maggiore efficienza nella dei risultati Assistenza qualificata in materia di controllo strategico ,00 Totale 0000,00 NOTE Testo Autore Data e ora 45

3 NOTE Testo Per l'attuazione del presente progetto si prevede la collaborazione con uno o più docenti universitari individuati da parte del titolare del con proprio atto rappop Autore Data e ora 23/02/200 08:02 46

4 Scheda progetto/attività n 20 Programma operativo 200 della DABS Attività di ordinaria gestione /02/200 :35 Pianificazione, programmazione, gestione e controllo delle risorse finanziarie (processo P06) ed erogazione fondo spese di rappresentanza e fondi all'associazione ex consiglieri e alla Conferenza dei presidenti delle assemblee e consigli delle regioni (art 2 Unità complessa bilancio e ragioneria - Ufficio programmazione, bilancio e controllo di gestione - Ufficio ragioneria - Ufficio informativo contabile Unità complessa per il sistema informativo; Uffici della Direzione ABS Altro (vedi P06 Pianificare, programmare, gestire e controllare le risorse finanziarie 2 3 Predisposizione delle proposte di deliberazione, di competenza della direzione ABS, per l'assegnazione dei fondi di rappresentanza ai componenti dell'ufficio di Presidenza, per l'erogazione del contributo alla Conferenza dei presidenti dell'assemblea e dei consigli delle regioni e all'associazione ex consiglieri e per l'assegnazione delle aperture di credito ai Funzionari delegati Effettuazione di tutte le attivita' previste dalla P06 in capo agli uffici della Direzione, inclusi gli adempimenti del sostituto d'imposta con riferimento ai redditi di lavoro autonomo erogati Vigilanza sulla regolarita' del funzionamento del servizio di tesoreria per conto dell'ufficio di Presidenza (art 54 Regolamento di contabilita') In particolare sui flussi di cassa e sulle condizioni economiche applicate sul conto intestato al Consiglio regionale e sugli eventuali conti intestati ai Funzionari delegati (verifica sulla correttezza del calcolo dei tassi di interesse da applicare sulle giacenze dei conti correnti; verifica periodica, a campione, sulla rispondenza dei termini di valuta nelle operazioni effettuate dal Tesoriere; verifica puntuale delle eventuali spese addebitate e degli altri servizi offerti secondo quanto previsto dal capitolato e dalla convenzione per l'espletamento del servizio di tesoreria) Inoltre supporto per l'emissione, nonché gestione delle carte di credito dei titolari autorizzati Rapporti con il servizio di tesoreria per il funzionamento dello sportello bancomat presso la sede di palazzo Ferro-Fini 4 Formazione del personale addetto, nelle materie di competenza, sulle novita' introdotte dalla legislazione nazionale e regionale e dalla regolamentazione interna che abbiano un qualche riflesso sulla gestione delle risorse finanziarie del Consiglio regionale e sulle modifiche dei documenti amministrativi conseguenti all'ampliamento del supporto informativo-contabile e all'utilizzo di eventuali nuovi software Finalità indicate nel processo P06 Supporto alla Direzione operativa sulla gestione delle risorse finanziarie assegnate al Consiglio Facilitare il compito delle strutture, fornendo indicazioni ed assistenza, al fine di garantire il rispetto dei tempi e delle modalità previste nel regolamento di contabilità Conformità degli atti amministrativi e contabili prodotti dalle strutture del Consiglio regionale alla normativa contabile vigente Accrescimento professionale del personale in ambito contabile Fondo spese di rappresentanza dei componenti dell'ufficio di Presidenza ,00 Spese diverse e in genere di amministrazione (imposte, tasse, valori bollati) ,00 47

5 Sviluppo supporti informativo-informatici ,00 Assistenza sistema informativo ,00 Spesa per la partecipazione all'attività della Conferenza dei presidenti e dell'assemblea e dei consigli delle regioni ,00 Contributo a favore dell'associazione tra gli ex consiglieri ,00 Irap e oneri fiscali e previdenziali ,00 Totale 93823,00 48

6 Scheda progetto/attività n 3 Programma operativo 200 della DABS Attività di ordinaria gestione Amministrazione trattamento economico e giuridico dei Gruppi consiliari /02/200 :39 (art 2 Unità Complessa Servizi Generali, Consiglieri, Gruppi e Personale; Ufficio Amministrazione consiglieri e gruppi consiliari Altro (vedi P24 Attribuzione e controllo dei contributi ai Gruppi consiliari Predisposizione atti di determinazione dei contributi spettanti ai Gruppi consiliari ed erogazione mensile degli stessi(mensilmente) Efficace gestione dei contributi spettanti ai Gruppi consiliari Vedi P24 Contributo finanziario ai Gruppi consiliari ,00 Contributi per spese di spedizione, telefoniche, di cancelleria, ecc ,00 Totale ,00 49

7 Scheda progetto/attività n 4 Programma operativo 200 della DABS Attività di ordinaria gestione /02/200 :48 Amministrazione trattamento economico e giuridico dei consiglieri, assessori, ex consiglieri e loro familiari, difensore civico (art 2 Unità Complessa Servizi Generali, Consiglieri, Gruppi e Personale; Ufficio Amministrazione consiglieri e gruppi consiliari Altro (vedi P09 Gestire l'amministrazione dei consiglieri e degli ex consiglieri Sviluppo attivit? descritte nella procedura P09 del Sistema gestione qualita' Adempimenti relativi al passaggio dali' VIII legislatura alla IX legislatura Istruttoria e predisposizione degli atti per l'erogazione degli assegni di fine mandato per gli ex Consiglieri/Assessori non rieletti nella IX legislatura 2 Istruttoria e predisposizione degli atti per l'erogazione degli assegni vitalizi per gli ex Consiglieri/Assessori aventi diritto, non rieletti nella IX legislatura 3 Istruttoria e predisposizione degli atti per il versamento dei contributi volontari da parte degli ex Consiglieri Adempimenti relativi all'erogazione degli emolumenti dei Consiglieri regionali; in particolare: Gestione d'ufficio, salvo periodica presa d'atto da parte dell'ufficio di Presidenza, delle variazioni del trattamento economico conseguente alle variazioni di funzione, dell'auto di servizio o del domicilio/residenza (mensilmente) 2 Predisposizione proposta di deliberazione di determinazione delle diarie e dei rimborsi spese valide per l'anno in corso per missioni fuori del territorio regionale (entro il mese di febbraio) 3 Verifica della documentazione relativa alle missioni dei consiglieri e predisposizione della proposta di deliberazione per la liquidazione (bimestralmente entro i termini fissati nella P09) 4 Aggiornamento delle decorrenze e dei parametri/valori delle tabelle del software utilizzato per l'elaborazione dei cedolini sulla base dei documenti e provvedimenti pervenuti entro il giorno 0 del mese di riferimento Elaborazione dei cedolini, controlli e verifiche, emissione del ruolo di pagamento Liquidazione dei cedolini e delle relative trattenute da riversare (mensilmente entro i termini fissati nella P09) 5 Gestione della contribuzione figurativa dei consiglieri: - predisposizione circolare per!'informazione ai consiglieri; - liquidazione dei contributi da versare per conto dei consiglieri; - predisposizione certificazione da allegare alla domanda di contribuzione figurativa che i consiglieri devono presentare all'ente previdenziale di appartenenza (marzo-settembre) Analisi costante delle novta' nella normativa fiscale, per la tempestiva individuazione degli adempimenti cui e' tenuto il Consiglio regionale, anche mediante il supporto del consulente fiscale Organizzazione, con l'intervento del consulente fiscale, di incontri di formazione del personale delle strutture amministrative del Consiglio regionale e dei Gruppi consiliari nella materia fiscale 30/09/200 6 Redazione dei versamenti mensili delle ritenute, dei contributi previdenziali e dell'irap Adempimenti periodici: - Compilazione e consegna delle certificazioni annuali rilasciate dal Consiglio regionale in qualita' di sostituto d'imposta (mod CUD); - Predisposizione e invio della dichiarazione annuale dei sostituti d'imposta (mod 770 semplificato); - Predisposizione e trasmissione della dichiarazione annuale IRAP; Termini previsti dalla legge Maggiore tempismo e precisione nello svolgimento degli adempimenti relativi alle concessioni degli assegni vitalizi, di reversibilità, di fine mandato e degli altri provvedimenti che riguardano i consiglieri e gli ex consiglieri 50

8 Maggior tempismo e precisione nel fornire le informazioni richieste dai Consiglieri ed ex Consiglieri Rapida consultazione di tutti i dati Spese per indennità di carica e di funzione ai componenti del Consiglio regionale ,00 Rimborso spese ai Consiglieri regli per la partecipazione all'attività di istituto: diaria e spese trasporto Indennità e rimborso spese ai componenti del Consiglio regionale per le missioni effettuate per l'esercizio del loro mandato , ,00 Spesa per il rilascio di abbonamenti autostradali e pagamento pedaggi ,00 Assegno vitalizio ,00 Assegno di reversibilità ,00 Assegno di fine mandato ,00 Rimborso agli ex Consiglieri regionali dei contributi versati ,00 Pedaggi autostradali auto di servizio ,00 Assistenza software per applicazioni web della Direzione ABS ,00 Spese per la gestione del sistema informativo ,00 Formazione ,00 Spese per assistenza fiscale qualificata ,00 Indennità di carica e di missione del Difensore civico regionale ,00 Totale ,00 5

9 Scheda progetto/attività n 5 Programma operativo 200 della DABS Attività di ordinaria gestione 9/02/200 7:0 Organizzazione servizi generali e ausiliari a diretto beneficio dei consiglieri regionali, dei Gruppi consiliari, del Difensore civico e del personale dipendente (art 2 Ufficio Economato e utenze tecniche Ufficio Contratti Altro (vedi PXX P06 P07 P09 P25 Prenotazioni alberghiere e acquisto biglietti di viaggio per le missioni dei consiglieri e del personale; gestione del contratto con l'agenzia di viaggi nonché liquidazione della relativa spesapredisposizione del capitolato speciale d'appalto relativo alla gara per l'affidamento del servizio d'agenzia di viaggio per il Consiglio regionale 2 Gestione del servizio di mensa e dei buoni pasto per il personale dipendente 3 Gestione della cassa economale 4 Custodia carte di credito, telepass e viacard 5 Liquidazione della spesa relativa alla gestione della mensa oltre i normali orari di apertura 6 Liquidazione delle spese postali 7 8 Fornitura di cancelleria, quotidiani e periodici e altro materiale di consumo ordinario necessario per il funzionamento degli uffici del Consiglio regionale Liquidazione dei canoni relativi ai posti auto presso l'autorimessa di Piazzale Roma a favore dei Consiglieri, degli Assessori e del Difensore Civico Maggiore efficacia dei servizi prestati a favore dei consiglieri, dei Gruppi consiliari, del Difensore civico e dei dipendenti Impiego più efficiente delle relative risorse attraverso il monitoraggio dei costi sostenuti con l'utilizzo delle stesse diretto anche al contenimento della spesa Missioni Consiglieri ,00 Posti auto Consiglieri ,00 Ospitalità ,00 Assistenza e servizi prestati durante le sedute del Consiglio e delle Commissioni ,00 Spese postali, telegrafiche e di spedizione ,00 Materiali di cancelleria e varie d'ufficio ,00 52

10 Imposte e tasse ,00 Piccoli acquisti di beni mobili ,00 Attrezzature mensa ,00 Utenze telefoniche , Spese per la sicurezza del lavoro ,00 Riscaldamento, energia elettrica, acqua ,30 Acquisto, noleggio ed esercizio automezzi ,00 Acquisto, noleggio ed esercizio natanti ,00 Acquisto volumi ,00 Giornali e riviste ,00 Sviluppo sistema informativo ,00 Missioni dipendenti ,00 Divise del personale ,00 Servizio mensa per il personale ,00 Missioni personale dei Gruppi C ,00 Servizio mensa personale dei Gruppi C ,00 Utenze telefoniche Gruppi C ,97 Missioni del Difensore civico ,00 Posto auto e piccole spese Difensore civico ,00 Totale ,38 53

11 Scheda progetto/attività n 6 Programma operativo 200 della DABS Attività di ordinaria gestione Servizi Ausiliari e di Rimessa /02/200 7:36 (art 2 Unità Complessa Servizi Generali e Ausiliari Ufficio contratti Altro (vedi PXY P07 P0 Acquisto di n nuova autovettura 2 Manutenzione, gestione e noleggio degli automezzi e dei natanti 3 4 Predisposizione foglio descrittivo dei lavori ed elenco prezzi relativo all'indizione nuova gara, da espletarsi nel corrente anno, per l'affidamento incarico della manutenzione natanti per il biennio con eventuale rinnovo del contratto per ulteriori due anni Gestione servizio trasporto natante munito di pedana sollevatrice per disabili 5 Acquisto carburante per automezzi e natanti 6 Gestione della dotazione di divise per il personale 7 Gestione concessione ponte radio, manutenzione apparecchiature del ponte radio e dei ricevitori GPS installati sui motoscafi Maggiore efficacia nell'espletamento del servizio ausiliario e di rimessa al fine di garantire il corretto, puntuale e tempestivo adempimento nei confronti del Consiglio regionale e dei suoi organi Espletare con competenza e professionalità l'attività dei compiti assegnati Spese per funzionamento di un ponte radio-canoni e manutenzioni ,00 Spese per la pulizia, illuminazione, riscaldamento, acqua, vigilanza degli uffici e altri servizi ausiliari ,00 Acquisto, noleggio ed esercizio automezzi ,00 Acquisto, noleggio ed esercizio natanti ,00 Totale ,00 54

12 Scheda progetto/attività n 7 Programma operativo 200 della DABS Attività di ordinaria gestione Servizi generali e gestione ufficio contratti /02/200 :53 (art 2 Ufficio Contratti Altro (vedi P25 Affidamento di lavori ed acquisizione di servizi e forniture Gestione dei rapporti con le compagnie di assicurazione e con il broker del Consiglio regionale, nonché liquidazione delle relative spese Gestione delle procedure di gara inerenti alle attivita' della Direzione Amministrazione, Bilancio e Servizi, stesura schemi dei relativi contratti e verifica requisiti dell'aggiudicatario Supporto giuridico alle strutture del Consiglio regionale in materia di adempimenti delle gare di aggiudicazione dei contratti pubblici Redazione di modelli di atti relativi alla procedura di gara (bando, disciplinare, capitolato speciale, istanza di partecipazione e lettere tipo) 5 Gestione albo fornitori 6 Scadenza incarico di intermediazione assicurativa e riassicurazione Assicurazione Consiglieri ,00 Assicurazione sedi del Consiglio regionale ,00 Spese diverse (contributo all'autorita' di vigilanza e spese diverse) ,00 Pubblicazione bandi di gara ,00 Assistenza consulenziale specialistica ,00 Totale 67000,00 55

13 Scheda progetto/attività n 8 Programma operativo 200 della DABS Attività di ordinaria gestione /02/200 :56 Gestione delle risorse umane e rimborso alla Giunta regionale della spesa per emolumenti personale dipendente del Consiglio regionale (art 2 Direzione regionale Amministrazione, Bilancio e Servizi - UC servizi generali, consiglieri, gruppi e personale - Ufficio formazione del personale Altro (vedi P07 Gestire l'amministrazione del personale Provvedere alla gestione amministrativa delle risorse umane del Consiglio regionale attraverso i vari provvedimenti di mobilita', nonché attraverso la gestione delle presenze/assenze Procedere al controllo ed al rimborso alla Giunta regionale della spesa anticipata per gli stipendi dei dipendenti del Consiglio regionale con specifica imputazione ai rispettivi capitoli di bilancio Analisi e sviluppo del modello organizzativo, garantendo nel contempo la ordinaria gestione del personale ed il rimborso degli stipendi anticipati dalla Giunta Spesa per stipendi, parte fissa e contributi, dei dipendenti del Consiglio regionale ,00 Spesa per stipendi, parte variabile, dei dipendenti del Consiglio regionale ,00 Spesa per il rimborso delle spese di missione dei dipendenti del Consiglio ,00 Spesa per stipendi, parte tissa e contributi, dei dipendenti del Consiglio regionale assegnati alle segreterie di Gruppi consiliari Spesa per stipendi, parte variabile, dei dipendenti del Consiglio regionale assegnati alle segreterie di Gruppi consiliari Spesa per il rimborso delle spese di missione dei dipendenti del Consiglio regionale assegnati alle segreterie di Gruppi consiliari , , ,00 Totale ,00 56

14 Scheda progetto/attività n 9 Programma operativo 200 della DABS Attività di ordinaria gestione 04/02/200 4:53 Gestione dei contratti di somministrazione di lavoro a tempo determinato al Consiglio regionale (art 2 Direzione regionale Amministrazione, Bilancio e UC servizi generali, consiglieri, gruppi e personale - Ufficio amministrazione del personale Altro (vedi P07 Gestire l'amministrazione del personale Gestione del contratto di somministrazione di lavoro a tempo determinato e conseguente gestione amministrativa - contabile Riscontrare la rispondenza del costo fatturato di somministrazione lavoro e conseguente monitoraggio Predisposizione della liquidazione o della richiesta di chiarimenti entro 20 giorni dalla data di arrivo alla direzione Amministrazione Bilancio e Servizi Somministrazione di lavoro a tempo determinato ,00 Totale ,00 57

15 Scheda progetto/attività n 0 Programma operativo 200 della DABS Nuovo progetto (miglioramento) Realizzazione dei corsi in house ed avviamento a corsi a catalogo in coerenza con i risultati dell'analisi delle competenze 04/02/200 3:07 (art 2 Unità complessa servizi generali, consiglieri, gruppi e personale - Ufficio risorse umane e formazione Gruppo di Lavoro per la Formazione DIRETTIVE SPECIFICHE PER LA GESTIONE DELLA FASE DI TRANSIZIONE - Direttiva XXIII P08 Formare il personale Elaborazione del piano formativo Realizzazione degli interventi formativi interni ivi previsti Avviamento ai corsi esterni per esigenze specialistiche Progettazione, programmazione e organizzazione dei corsi interni previsti e predisposizione dei decreti di iscrizione ai corsi esterni eventualmente richiesti Corsi interni e corsi esterni ,00 Totale 20000,00 58

16 Scheda progetto/attività n Programma operativo 200 della DABS Nuovo progetto (miglioramento) Realizzazione di corsi di aggiornamento per il personale dirigenziale del Consiglio regionale 05/02/200 0:00 (art 2 Unità complessa servizi generali, consiglieri, gruppi e personale - Ufficio risorse Gruppo di Lavoro per la Formazione DIRETTIVE SPECIFICHE PER LA GESTIONE DELLA FASE DI TRANSIZIONE - Direttiva XXIII P08 Formare il personale Realizzazione dei percorsi di formazione approvati dal Gruppo di lavoro per la formazione Realizzazione dei corsi approvati Formazione dirigenziale ,00 Totale 5000,00 59

17 Scheda progetto/attività n 2 Programma operativo 200 della DABS Nuovo progetto (miglioramento) 04/02/200 3: Interventi mirati di formazione iniziale riservati al nuovo personale dei Gruppi consiliari e delle segreterie politiche (art 2 Unità complessa servizi generali, consiglieri, gruppi e personale - Ufficio risorse umane e formazione Gruppo di Lavoro per la Formazione DIRETTIVE SPECIFICHE PER LA GESTIONE DELLA FASE DI TRANSIZIONE - Direttiva XXIII P08 Formare il personale Realizzazione di iniziative formative per le figure professionali in servizio presso le Segreterie dei Gruppi consiliari e dei componenti l'ufficio di Presidenza, in ingresso presso il Consiglio regionale a seguito dell'avvio della nuova legislatura Realizzazione dei corsi interni previsti nel piano formativo Formazione personale Segreterie politiche ,00 Totale 0000,00 60

PROVINCIA DI VERCELLI REGOLAMENTO DEL SERVIZIO ECONOMATO/PROVVEDITORATO E DELLA CASSA ECONOMALE

PROVINCIA DI VERCELLI REGOLAMENTO DEL SERVIZIO ECONOMATO/PROVVEDITORATO E DELLA CASSA ECONOMALE PROVINCIA DI VERCELLI REGOLAMENTO DEL SERVIZIO ECONOMATO/PROVVEDITORATO E DELLA CASSA ECONOMALE Approvato dal C.P. con delibera n. 117 del 06.04.2004 Aggiornamento dei limiti di valore con delibera G.P.

Dettagli

DELIBERAZIONE DELL UFFICIO DI PRESIDENZA DEL CONSIGLIO REGIONALE N. 54 DEL 30 LUGLIO 2014

DELIBERAZIONE DELL UFFICIO DI PRESIDENZA DEL CONSIGLIO REGIONALE N. 54 DEL 30 LUGLIO 2014 DELIBERAZIONE DELL UFFICIO DI PRESIDENZA DEL CONSIGLIO REGIONALE N. 54 DEL 30 LUGLIO 2014 Liquidazione dell assegno di fine mandato, di cui all art. 19 bis della legge regionale 9/1973, agli ex consiglieri

Dettagli

Relazione finale sullo stato di attuazione del PROGRAMMA OPERATIVO 2012

Relazione finale sullo stato di attuazione del PROGRAMMA OPERATIVO 2012 18 CONSIGLIO REGIONALE DEL VENETO Relazione finale sullo stato di attuazione del PROGRAMMA OPERATIVO 2012 DIREZIONE REGIONALE AMMINISTRAZIONE, BILANCIO E SERVIZI 19 STATO DI ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA OPERATIVO

Dettagli

COMUNE DI PONTOGLIO. Provincia di Brescia REGOLAMENTO COMUNALE PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO

COMUNE DI PONTOGLIO. Provincia di Brescia REGOLAMENTO COMUNALE PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO COMUNE DI PONTOGLIO Provincia di Brescia REGOLAMENTO COMUNALE PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO Indice Art. 1 Servizio di Economato Art. 2 Economo Comunale Art. 3 Funzioni del Servizio di Economato Art. 4 Indennità

Dettagli

PROGRAMMA OPERATIVO PER L ANNO 2015

PROGRAMMA OPERATIVO PER L ANNO 2015 CONSIGLIO REGIONALE DEL VENETO PROGRAMMA OPERATIVO PER L ANNO 2015 SERVIZIO ATTIVITA E RAPPORTI ISTITUZIONALI 47 Scheda Progetto 28.1 PROSECUZIONE INIZIATIVE ED EVENTI DI PRESTIGIO E DI QUALITA' CULTURALE

Dettagli

REGOLAMENTO DELL UFFICIO ECONOMATO. Approvato con deliberazione del Consiglio di Amministrazione n. 38 del 24.09.2009

REGOLAMENTO DELL UFFICIO ECONOMATO. Approvato con deliberazione del Consiglio di Amministrazione n. 38 del 24.09.2009 REGOLAMENTO DELL UFFICIO ECONOMATO Approvato con deliberazione del Consiglio di Amministrazione n. 38 del 24.09.2009 Pubblicato all Albo pretorio del Parco Adda Nord dal 30.09.2009 al 15.10.2009 ART. 1

Dettagli

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI CASSA ECONOMALE

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI CASSA ECONOMALE PROVINCIA DI LIVORNO REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI CASSA ECONOMALE Approvato con deliberazione del Consiglio Provinciale n. 38/04.03.2010 Modificato con deliberazione del Consiglio provinciale n. 58/10.06.2011

Dettagli

Disposizioni per l acquisizione di beni, servizi e lavori con i fondi della cassa economale

Disposizioni per l acquisizione di beni, servizi e lavori con i fondi della cassa economale Agenzia Lucana di Sviluppo e di Innovazione in Agricoltura Disposizioni per l acquisizione di beni, servizi e lavori con i fondi della cassa economale Regolamento dell Area Servizi Interni Ultima modifica:

Dettagli

DELIBERA DELL UFFICIO DI PRESIDENZA DEL CONSIGLIO REGIONALE 30 ottobre 2013, n. 69

DELIBERA DELL UFFICIO DI PRESIDENZA DEL CONSIGLIO REGIONALE 30 ottobre 2013, n. 69 L.R. 52/1980 DELIBERA DELL UFFICIO DI PRESIDENZA DEL CONSIGLIO REGIONALE 30 ottobre 2013, n. 69 Regolamento di attuazione della legge regionale 28 ottobre 1980, n. 52 come modificata dalla legge regionale

Dettagli

SPESA CAMERA - CONTI DEFINITIVI 2012

SPESA CAMERA - CONTI DEFINITIVI 2012 SPESA CAMERA - CONTI DEFINITIVI 2012 Quota avanzo di amministrazione da assegnare agli esercizi successivi titolo 1 spese correnti Categoria I. Deputati. RENZI = CHITI 176 289 430.49 176289430.49 Cap.

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO COMUNALE

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO COMUNALE REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO COMUNALE Art. 1 Il servizio di economato di questo comune, istituito dall art. 83 del Regolamento Comunale di Contabilità, è in accordo con la normativa vigente

Dettagli

SIOPE Pagina 1 PAGAMENTI PER CODICI GESTIONALI. Ente Codice 000141639000000 UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI GENOVA (ATENEO) Periodo ANNUALE 2013

SIOPE Pagina 1 PAGAMENTI PER CODICI GESTIONALI. Ente Codice 000141639000000 UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI GENOVA (ATENEO) Periodo ANNUALE 2013 SIOPE Pagina 1 Ente Codice 000141639000000 Ente Descrizione UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI GENOVA (ATENEO) Categoria Universita' Sotto Categoria UNIVERSITA Periodo ANNUALE 2013 Prospetto PAGAMENTI PER CODICI

Dettagli

PROSPETTO GENERALE DEI LIMITI DI DELEGA Allegato 2 DELEGATI CAPITOLI

PROSPETTO GENERALE DEI LIMITI DI DELEGA Allegato 2 DELEGATI CAPITOLI Cap. 110 - Compensi al Presidente ed ai Nei limiti previsti dalla legge. Membri dell'autorità Cap. 111 - Oneri previdenziali ed assistenziali a carico dell'autorità Cap. 112 - Rimborso spese di missione

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE SPESE ECONOMALI, DI PRONTA CASSA E DELL UTILIZZO DELLE CARTE DI CREDITO

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE SPESE ECONOMALI, DI PRONTA CASSA E DELL UTILIZZO DELLE CARTE DI CREDITO REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE SPESE ECONOMALI, DI PRONTA CASSA E DELL UTILIZZO DELLE CARTE DI CREDITO Indice TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI Art.1 Ambito di applicazione Art. 2 Definizioni TITOLO

Dettagli

LISTA VARIAZIONI DI BILANCIO (ORDINATE PER CAPITOLO)

LISTA VARIAZIONI DI BILANCIO (ORDINATE PER CAPITOLO) Pagina 1 CAPITOLO DI ENTRATA DELIBERA IMPORTO NOTE 1 2.0 Avanzo Amministrazione al 31/12/2012 859.527,46 (+) 0,00 (+) 2.0 859.527,46 0,00 1 3.0 Avanzo Amministrazione vincolato al 31/12/2012 861.754,84

Dettagli

COMUNE DI PIANEZZA REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO

COMUNE DI PIANEZZA REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO COMUNE DI PIANEZZA REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO Allegato alla deliberazione del consiglio comunale 52 del 24 luglio 2003 1 ARTICOLO 1 Oggetto del regolamento 1. Il presente regolamento stabilisce

Dettagli

AMMINISTRAZIONE DEI MONOPOLI DI STATO

AMMINISTRAZIONE DEI MONOPOLI DI STATO ENTRATA 021 /540 Indice analitico capitoli Foglio 1 di 1 Cap/Art UdV Foglio Cap/Art UdV Foglio Cap/Art UdV Foglio 114 (1.1) 1 di 3 2001 (1.1) 3 di 3 115 (1.1) 1 di 3 2002 (1.1) 3 di 3 131 (1.1) 1 di 3

Dettagli

Categoria. Pagina 1 SIOPE. DlSPONIBILITA' LIQUIDE

Categoria. Pagina 1 SIOPE. DlSPONIBILITA' LIQUIDE DlSPONIBILITA' LIQUIDE SIOPE Pagina 1 Ente Codice Ente Descrizione Categoria Sotto Categoria Periodo Prospetto Tipo Report Data ultimo aggiornamento Data stampa Importi in EURO 000715784000000 UN]VERSlTA'

Dettagli

PROSPETTI DATI CONSUNTIVI SIOPE

PROSPETTI DATI CONSUNTIVI SIOPE P R O V I N C I A D I Settore Risorse Finanziarie S A S S A R I Allegato alla deliberazione del Consiglio Provinciale n. 15 del 30.04.2014 PROSPETTI DATI CONSUNTIVI SIOPE ESERCIZIO FINANZIARIO 2013 (ART.

Dettagli

CAMERA DI COMMERCIO DI VERONA REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI CASSA ECONOMALE. (Approvato con delibera del Consiglio camerale n. 19 del 17 dicembre 2013)

CAMERA DI COMMERCIO DI VERONA REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI CASSA ECONOMALE. (Approvato con delibera del Consiglio camerale n. 19 del 17 dicembre 2013) CAMERA DI COMMERCIO DI VERONA REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI CASSA ECONOMALE (Approvato con delibera del Consiglio camerale n. 19 del 17 dicembre 2013) INDICE PARTE PRIMA NORMATIVA DI RIFERIMENTO Art. 1 Oggetto

Dettagli

REGOLAMENTO DI ECONOMATO E DI CASSA APPROVATO CON DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 67 DEL 28.11.2012

REGOLAMENTO DI ECONOMATO E DI CASSA APPROVATO CON DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 67 DEL 28.11.2012 REGOLAMENTO DI ECONOMATO E DI CASSA APPROVATO CON DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 67 DEL 28.11.2012 IN VIGORE DAL 20.12.2012 INDICE Art. 1 - Oggetto e contenuto del Regolamento Art. 2 - Organizzazione

Dettagli

COMUNE DI DIGNANO REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO

COMUNE DI DIGNANO REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO COMUNE DI DIGNANO Provincia di UDINE REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO *** Testo coordinato Allegato alla deliberazione C.C. n 10 del 21-02-2011 SOMMARIO Art. 1 - Istituzione del servizio Art. 2

Dettagli

COMUNE DI PEDEMONTE ETNEO PROVINCIA DI CATANIA SETTORE FINANZIARIO CONTABILE

COMUNE DI PEDEMONTE ETNEO PROVINCIA DI CATANIA SETTORE FINANZIARIO CONTABILE COMUNE DI PEDEMONTE ETNEO PROVINCIA DI CATANIA SETTORE FINANZIARIO CONTABILE 44 (o(0 r Determinazione dirigenziale n.40 del 09.05.2012 OGGETTO: Assegnazione responsabilità di procedimento. Premesso che

Dettagli

VERONA INNOVAZIONE REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI CASSA ECONOMALE

VERONA INNOVAZIONE REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI CASSA ECONOMALE VERONA INNOVAZIONE REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI CASSA ECONOMALE PARTE I DISPOSIZIONI COMUNI ARTICOLO 1 (Oggetto del regolamento) 1. Il presente regolamento disciplina il funzionamento del servizio di Cassa

Dettagli

AREA SERVIZI FINANZIARI E TRIBUTARI E DEL PERSONALE

AREA SERVIZI FINANZIARI E TRIBUTARI E DEL PERSONALE AREA SERVIZI FINANZIARI E TRIBUTARI E DEL PERSONALE servizi per la gestione delle risorse economico-finanziarie servizi di provveditorato ed economato servizi tributari servizio del personale servizi istituzionali

Dettagli

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI CASSA ECONOMALE. della Camera di Commercio di Livorno

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI CASSA ECONOMALE. della Camera di Commercio di Livorno REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI CASSA ECONOMALE della Camera di Commercio di Livorno Approvato dalla Giunta camerale con deliberazione n. 17 del 7 marzo 2014 INDICE Art. 1 - Oggetto del Regolamento Art. 2

Dettagli

Relazione finale sullo stato di attuazione del PROGRAMMA OPERATIVO 2011

Relazione finale sullo stato di attuazione del PROGRAMMA OPERATIVO 2011 CONSIGLIO REGIONALE DEL VENETO Relazione finale sullo stato di attuazione del PROGRAMMA OPERATIVO 2011 SERVIZIO DELL UFFICIO DEL DIFENSORE CIVICO 211 Scheda progetto/attività n. 1.4 Relazione sull'attività

Dettagli

Ministero dell'istruzione, dell'universita' e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale EMILIA ROMAGNA ISTITUTO COMPRENSIVO I.C. N.

Ministero dell'istruzione, dell'universita' e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale EMILIA ROMAGNA ISTITUTO COMPRENSIVO I.C. N. Pag. 1 01 Personale 3.710,84 1.483,76 1.483,76 0,00 2.227,08 25.399,11 25.399,11 8.067,41 17.331,70 17.331,70 01 Supplenze brevi e saltuarie docenti 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 12.911,09 12.911,09 0,00 12.911,09

Dettagli

PREVENTIVO FINANZIARIO GESTIONALE. Avanzo di amministrazione iniziale presunto 124.150,10 Fondo iniziale di cassa presunto 168.833,04.

PREVENTIVO FINANZIARIO GESTIONALE. Avanzo di amministrazione iniziale presunto 124.150,10 Fondo iniziale di cassa presunto 168.833,04. PARTE I - ENTRATE Anno 2015 fine cassa per Avanzo di amministrazione iniziale presunto 124.150,10 155.947,01 Fondo iniziale di cassa presunto 168.833,04 1 TITOLO I - ENTRATE CORRENTI 1.1 ENTRATE CONTRIBUTIVE

Dettagli

BILANCIO PREVENTIVO E CONSUNTIVO

BILANCIO PREVENTIVO E CONSUNTIVO BILANCIO PREVENTIVO E CONSUNTIVO (Documento di sintesi del bilancio di previsione del Consiglio regionale per l'esercizio 2014 e bilancio pluriennale per il triennio 2014 2016 approvato con delibera Consiliare

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO . COMUNE DI USMATE VELATE Provincia di Milano Corso Italia n. 22 20040 USMATE VELATE Cod.Fisc.01482570155 REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO - Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n

Dettagli

INDICE. Art.1 (Oggetto e contenuto del Regolamento)

INDICE. Art.1 (Oggetto e contenuto del Regolamento) REGOLAMENTO DI ECONOMATO E DI CASSA APPROVATO CON DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N.72 DEL 19 DICEMBRE 2002 DIVENUTA ESECUTIVA IL 10 GENNAIO 2003 Successiva integrazione con DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO

Dettagli

Palazzo Cesaroni Piazza Italia, 2-06121 PERUGIA http://www.crumbria.it

Palazzo Cesaroni Piazza Italia, 2-06121 PERUGIA http://www.crumbria.it Regolamento per l'assegnazione e l uso delle autovetture in dotazione al Consiglio regionale. Sostituzione del Regolamento n. 274 del 28 dicembre 2012. Art. 1 (Oggetto e competenze) 1.Il presente Regolamento

Dettagli

Allegato A) alla delibera del CdA n. 35 del 30.12.2010

Allegato A) alla delibera del CdA n. 35 del 30.12.2010 Allegato A) alla delibera del CdA n. 35 del 30.12.2010 ACCORDO TRA L UNIONE DI COMUNI TERRE DI CASTELLI E L AZIENDA PUBBLICA DI SERVIZI ALLA PERSONA (ASP) GIORGIO GASPARINI PER LA GESTIONE DI FUNZIONI

Dettagli

COMUNE di FICARRA REGOLAMENTO COMUNALE DEL SERVIZIO DI ECONOMATO

COMUNE di FICARRA REGOLAMENTO COMUNALE DEL SERVIZIO DI ECONOMATO COMUNE di FICARRA Provincia di Messina REGOLAMENTO COMUNALE DEL SERVIZIO DI ECONOMATO ART.1 ISTITUZIONE DEL SERVIZIO 1. In applicazione del disposto del comma 7 dell art.3 del D.Lgs. 25 febbraio 1995,

Dettagli

Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi Monte Falterona e Campigna Pagina 1 di 397

Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi Monte Falterona e Campigna Pagina 1 di 397 Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi Monte Falterona e Campigna Pagina 1 di 397 Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi Monte Falterona e Campigna Pagina 2 di 397 RENDICONTO FINANZIARIO DECISIONALE

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL FONDO ECONOMALE DELLA SCUOLA NORMALE SUPERIORE

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL FONDO ECONOMALE DELLA SCUOLA NORMALE SUPERIORE Art.1 Oggetto REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL FONDO ECONOMALE DELLA SCUOLA NORMALE SUPERIORE (emanato con Decreto del Direttore n. 237 del 05.06.2014, pubblicato in pari data all Albo Ufficiale on-line

Dettagli

COMUNE DI SANSEPOLCRO

COMUNE DI SANSEPOLCRO COMUNE DI SANSEPOLCRO REGOLAMENTO PER LE MISSIONI DEGLI AMMINISTRATORI COMUNALI Approvato con delibera del Consiglio comunale n. 231 del 23.12.1991 Modificato con delibera del Consiglio comunale n. 10

Dettagli

REGOLAMENTO PER I RIMBORSI SPESE E DIRITTI DI SEGRETERIA

REGOLAMENTO PER I RIMBORSI SPESE E DIRITTI DI SEGRETERIA pag.1/6 Il presente regolamento viene redatto: - in conformità di quanto disposto all art 42 del R.D. n. 2537 del 23.10.1925 A) RIMBORSO SPESE Art. 1: Retribuzioni e spese rimborsabili Tutte le attività

Dettagli

PIANI PROGRAMMA 2008

PIANI PROGRAMMA 2008 PIANI PROGRAMMA 2008 ASSEMBLEA LEGISLATIVA E.R. 2 DIREZIONE GENERALE... 9 PIANIFICAZIONE, PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO DEI RISULTATI...11 Scheda S698 Bilancio annuale di previsione, variazioni di bilancio

Dettagli

ALLEGATO III DISPOSIZIONI FINANZIARIE. PARAGRAFO 1 Disposizioni generali

ALLEGATO III DISPOSIZIONI FINANZIARIE. PARAGRAFO 1 Disposizioni generali ALLEGATO III DISPOSIZIONI FINANZIARIE PARAGRAFO 1 Disposizioni generali La sovvenzione si basa sul principio del cofinanziamento, in quanto completa il contributo finanziario del beneficiario. L importo

Dettagli

Venerdì 9 ottobre. Domenica 11 ottobre

Venerdì 9 ottobre. Domenica 11 ottobre Personale Entro oggi effettuare il versamento all Inpdap delle quote dovute per il mese precedente per l ammortamento delle sovvenzioni in conto concessione del quinto delle retribuzioni, cumulativamente

Dettagli

ALLEGATO B BILANCIO DI PREVISIONE 2015 E TRIENNALE 2015-2017 RELAZIONE ILLUSTRATIVA. Premessa

ALLEGATO B BILANCIO DI PREVISIONE 2015 E TRIENNALE 2015-2017 RELAZIONE ILLUSTRATIVA. Premessa ALLEGATO B BILANCIO DI PREVISIONE 2015 E TRIENNALE 2015-2017 RELAZIONE ILLUSTRATIVA Premessa Il bilancio dell Assemblea Legislativa regionale, ai sensi della vigente normativa ( l.r. n. 31/2001 e d.lgs

Dettagli

(omissis) L Ufficio di Presidenza, unanime, delibera

(omissis) L Ufficio di Presidenza, unanime, delibera REGIONE PIEMONTE BU12 21/03/2013 Deliberazione dell Ufficio di Presidenza del Consiglio Regionale 8 febbraio 2013, n. 22/2013 Gruppi consiliari. Prime disposizioni attuative del capo III della legge regionale

Dettagli

!"#$%&'()4%EE,)F%>'(#&%

!#$%&'()4%EE,)F%>'(#&% GALLERIA DELLE ESPERIENZE Controllo di Gestione: Best Practices!"#$%&'()4%EE,)F%>'(#&%!"#$%&'()'"(*+',"( (-./012 3#4(3% &#'% imposta comunale sugli immobili 3111 imposta comunale sulla pubblicità 3112

Dettagli

COMUNE DI ROVIGO Settore Attività Economico Finanziarie Sezione Ragioneria. (All. I)

COMUNE DI ROVIGO Settore Attività Economico Finanziarie Sezione Ragioneria. (All. I) COMUNE DI ROVIGO Settore Attività Economico Finanziarie Sezione Ragioneria (All. I) INCASSI PER CODICI GESTIONALI SIOPE Pagina 1 Ente Codice 000033453 Ente Descrizione COMUNE DI ROVIGO Categoria Province

Dettagli

CONSORZIO PER L AREA DI SVILUPPO INDUSTRIALE DI BARI

CONSORZIO PER L AREA DI SVILUPPO INDUSTRIALE DI BARI CONSORZIO PER L AREA DI SVILUPPO INDUSTRIALE DI BARI Regolamento di Economato (Approvato con deliberazione dell assemblea dei soci del 25 giugno 2009 n. 2) Consorzio per l Area di Sviluppo Industriale

Dettagli

COMUNE DI LARI Provincia di Pisa REGOLAMENTO DEL TRATTAMENTO ECONOMICO RELATIVO ALLE MISSIONI DEGLI AMMINISTRATORI E SPESE DI RAPPRESENTANZA

COMUNE DI LARI Provincia di Pisa REGOLAMENTO DEL TRATTAMENTO ECONOMICO RELATIVO ALLE MISSIONI DEGLI AMMINISTRATORI E SPESE DI RAPPRESENTANZA COMUNE DI LARI Provincia di Pisa REGOLAMENTO DEL TRATTAMENTO ECONOMICO RELATIVO ALLE MISSIONI DEGLI AMMINISTRATORI E SPESE DI RAPPRESENTANZA Approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 83 del 29.11.2006

Dettagli

A.DI.S.U. PERUGIA. : Bilancio di Previsione su 6 colonne : D:\AscotWeb\tmp\ascotweb\FBI34481.ist. Data della stampa : 16/02/2015

A.DI.S.U. PERUGIA. : Bilancio di Previsione su 6 colonne : D:\AscotWeb\tmp\ascotweb\FBI34481.ist. Data della stampa : 16/02/2015 A.DI.S.U. PERUGIA Stampa : Bilancio di Previsione su 6 colonne Nome file : D:\AscotWeb\tmp\ascotweb\FBI34481.ist Eseguito da : F00CAPST Data della stampa : 16/02/2015 +----------------------------------------------+

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL TRATTAMENTO DI MISSIONE DEL PERSONALE DI ARPA PIEMONTE

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL TRATTAMENTO DI MISSIONE DEL PERSONALE DI ARPA PIEMONTE REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL TRATTAMENTO DI MISSIONE DEL PERSONALE DI ARPA PIEMONTE Art. 1 - Oggetto CAPO I PRINCIPI GENERALI 1. Il presente regolamento, nel rispetto dei principi stabiliti in materia

Dettagli

Gestione Competenza. Accertamenti. di cui gestione competenza

Gestione Competenza. Accertamenti. di cui gestione competenza Dati di sintesi consuntivo 2013 ENTRATE Università degli Studi di Bergamo Accertamenti Riscossioni E100 ENTRATE PROPRIE 42.962.807,56 27.344.328,30 28.421.968,05 23.325.655,61 15.706.914,87 14.540.839,51

Dettagli

Estratto dal Manuale delle politiche e delle procedure della Fondazione di partecipazione Perugiassisi 2019

Estratto dal Manuale delle politiche e delle procedure della Fondazione di partecipazione Perugiassisi 2019 Estratto dal Manuale delle politiche e delle procedure della Fondazione di partecipazione Perugiassisi 2019 Politiche e Procedure per l'acquisto in economia di beni e servizi Politiche In ragione della

Dettagli

Allegato A - ELENCO DOCUMENTAZIONE RICHIESTA PROGETTI DI RICERCA INDUSTRIALE E SVILUPPO PRECOMPETITIVO

Allegato A - ELENCO DOCUMENTAZIONE RICHIESTA PROGETTI DI RICERCA INDUSTRIALE E SVILUPPO PRECOMPETITIVO Allegato A - ELENCO DOCUMENTAZIONE RICHIESTA PROGETTI DI RICERCA INDUSTRIALE E SVILUPPO PRECOMPETITIVO 1) SPESE RENDICONTATE IN A) Personale Per le spese A.1 Personale dipendente i documenti richiesti

Dettagli

REGOLAMENTO DI ECONOMATO E DI CASSA

REGOLAMENTO DI ECONOMATO E DI CASSA CITTA DI STRESA (Provincia del Verbano-Cusio-Ossola) REGOLAMENTO DI ECONOMATO E DI CASSA Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 104 del 27.12.2013 INDICE Art. 1 - Oggetto e contenuto del

Dettagli

Regolamento per gli acquisti con cassa economale

Regolamento per gli acquisti con cassa economale Regolamento per gli acquisti con cassa economale GESEM SRL Regolamento per gli acquisti con cassa economale GeSeM Srl Sede Legale: Piazza Cinque Giornate, 20 20020 Arese gesem@legalmail.it Determina Amministratore

Dettagli

Spettabile PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Servizio politiche sociali e abitative Via Zambra n. 42 38121 - TRENTO

Spettabile PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Servizio politiche sociali e abitative Via Zambra n. 42 38121 - TRENTO Marca da bollo Mod. A1 Spettabile PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Servizio politiche sociali e abitative Via Zambra n. 42 38121 - TRENTO Oggetto: Domanda di contributo ai sensi del comma 1 dell'articolo 16

Dettagli

Regolamento del servizio di Economato

Regolamento del servizio di Economato Regolamento del servizio di Economato Comune di Follonica Pag. 1 INDICE Comune di Follonica Pag. 2 Art. 1 - Istituzione del servizio di economato 4 Art. 2 - Cauzione 4 Art. 3 - Indennità rischio di cassa

Dettagli

Procedimenti Amministrativi

Procedimenti Amministrativi Procedimenti Amministrativi Denominazione del procedimento Organismo interno di Valutazione Sistema di valutazione e valutazione della performance Piano della Performance Relazione sulla Performance Documento

Dettagli

Regolamento per la gestione delle spese in economia e del fondo economale

Regolamento per la gestione delle spese in economia e del fondo economale Regolamento per la gestione delle spese in economia e del fondo economale TITOLO I GESTIONE ACQUISTI IN ECONOMIA... 2 Articolo 1 - Oggetto... 2 Articolo 2 - Limiti... 2 Articolo 3 - Amministrazione diretta...

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CATANIA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CATANIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CATANIA Area Finanziaria Decreto Interministeriale 01.03.2007 criteri per l omogenea redazione dei conti consuntivi delle università. - Esercizio 2008 - Consolidato Ateneo UNIVERSITA

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE "VARIAZIONE" -- Data 30/10/2014 -- Aggregato ENTRATE Voce Sottovoce 01 Avanzo di Amministrazione presunto 1.194,00 0,00 1.194,00 01 Non Vincolato 0,00 0,00 0,00 02 Vincolato 1.194,00 0,00 1.194,00 02 Finanziamenti

Dettagli

AUTOMOBILE CLUB PADOVA REGOLAMENTO DEL FONDO ECONOMALE

AUTOMOBILE CLUB PADOVA REGOLAMENTO DEL FONDO ECONOMALE AUTOMOBILE CLUB PADOVA REGOLAMENTO DEL FONDO ECONOMALE Approvato con Delibera del Consiglio Direttivo con delibera del 08/01/2013 1 Sommario Articolo 1 Contenuto del Regolamento Finalità e Definizioni

Dettagli

Università degli Studi di BARI USCITE (Amministrazione centrale - Interventi diritto allo studio)

Università degli Studi di BARI USCITE (Amministrazione centrale - Interventi diritto allo studio) S100 RISORSE UMANE S110 PERSONALE A TEMPO INDETERMINATO S111 Competenze fisse personale a tempo in 1111 Competenze fisse al personale docente e ai ricercatori a tempo in 1112 Competenze fisse ai dirigenti

Dettagli

ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE STATALE "MACEDONIO MELLONI"

ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE STATALE MACEDONIO MELLONI 1 Personale 471.971,72 1 Supplenze brevi e saltuarie docenti 15.96 15.96 2 Supplenze brevi e saltuarie ATA 1.395,00 1.395,00 3 Compensi accessori a carico FIS docenti 136.954,61 132.576,27 1.189,50 3.188,84

Dettagli

Comune Castel San Giovanni

Comune Castel San Giovanni Comune Castel San Giovanni Approvato deliberazione Consiglio comunale n. 44 del 29.11.2013 1 I N D I C E Articolo 1 - Scopo del Regolamento pag. 1 Articolo 2 - Affidamento del servizio economato pag. 1

Dettagli

AMT AMT AMT AMT AMT AMT FACSIMILE FACSIMILE

AMT AMT AMT AMT AMT AMT FACSIMILE FACSIMILE 1 CONVENZIONE PER IL DISIMPEGNO DEL SERVIZIO DI CASSA A) Servizio di cassa per il triennio 2011, 2012, 2013. ART. 1 L A.M.T. affida il proprio servizio di cassa, all istituto di credito....operante su

Dettagli

ORDINE FARMACISTI DELLA PROVINCIA DI PAVIA

ORDINE FARMACISTI DELLA PROVINCIA DI PAVIA ORDINE FARMACISTI DELLA PROVINCIA DI PAVIA PREVENTIVO FINANZIARIO GESTIONALE - ENTRATE 2015 PREVENTIVO FINANZIARIO GESTIONALE - ENTRATE Prev. Iniz. Variaz. prev. Prev. finale Preventivo 2015 Quote Iscritti

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CATANIA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CATANIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CATANIA Area Finanziaria Decreto Interministeriale 01.03.2007 criteri per l omogenea redazione dei conti consuntivi delle università. VALORI DELLE FUNZIONI - Esercizio 2014 -

Dettagli

UNIONE COMUNI DELLA PRESOLANA P.E.G. ANNO 2015

UNIONE COMUNI DELLA PRESOLANA P.E.G. ANNO 2015 Data : 31-07-2015 Pagina 1 UNIONE COMUNI DELLA PRESOLANA P.E.G. ANNO 2015 USCITE RESPONSABILE 1 RESPONSABILE SERVIZIO AFFARI GENERALI E FINANZIARIO Data : 31-07-2015 Pagina 2 Centro di Costo 0 Capitolo

Dettagli

ENTRATE Voce Elementare CONSUNTIVO ESERCIZIO 200. PER FUNZIONE

ENTRATE Voce Elementare CONSUNTIVO ESERCIZIO 200. PER FUNZIONE ENTRATE Voce Elementare Accertamenti Accertamenti Accertamenti Accertamenti Accertamenti Accertamenti Ricavi Ricavi Ricavi Ricavi Ricavi Ricavi al 01/01 al 31/12 Avanzo di amministrazione accertato AAAP

Dettagli

Servizi di staff Personale Uffici Personale Competenze esemplificative di procedimento

Servizi di staff Personale Uffici Personale Competenze esemplificative di procedimento Amministrazione trasparente art. 13, comma 1, lett. b) D.Lgs. n. 33/2013 Articolazione degli uffici, competenze e risorse a disposizione di ciascun ufficio La struttura organizzativa degli Uffici dell

Dettagli

PROVINCIA DI BARLETTA-ANDRIA-TRANI REGOLAMENTO SUL SISTEMA DEI CONTROLLI INTERNI

PROVINCIA DI BARLETTA-ANDRIA-TRANI REGOLAMENTO SUL SISTEMA DEI CONTROLLI INTERNI PROVINCIA DI BARLETTA-ANDRIA-TRANI REGOLAMENTO SUL SISTEMA DEI CONTROLLI INTERNI Approvato con delibera del Consiglio Comunale n. 3 del 11 Marzo 2013 Sommario TITOLO I PRINCIPI E FINALITÀ...1 ART. 1 (Finalità)...1

Dettagli

01 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di controllo 01 Organi istituzionali, partecipazione e decentramento

01 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di controllo 01 Organi istituzionali, partecipazione e decentramento 01 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di controllo 01 Organi istituzionali, partecipazione e decentramento importo di spesa 319.832,27 Competenze fisse per il personale a tempo indeterminato

Dettagli

Gestire gli Aspetti Contabili e di Bilancio

Gestire gli Aspetti Contabili e di Bilancio Scopo Responsabile Fornitore del Processo Input Cliente del Processo Output Indicatori Riferimenti Normativi Processi Correlati Sistemi Informatici Gestione preventiva e consuntiva dei dati economici e

Dettagli

Settore Gestione e Organizzazione Risorse Umane

Settore Gestione e Organizzazione Risorse Umane Settore Gestione e Organizzazione Risorse Umane REGOLAMENTO PER L USO DEI VEICOLI DELLA PROVINCIA DI BRESCIA REGOLAMENTO PER L USO DEI VEICOLI DELLA PROVINCIA DI BRESCIA. Art. 1 1. Il presente regolamento

Dettagli

SCHEDA PEG - ANNO 2014

SCHEDA PEG - ANNO 2014 - CODICE - VOCE 100 PRESIDENTE-ASSESSORI-CONSIGLIERI 245.646,00 245.646,00 1001000 PERSONALE 56.443,00 56.443,00 10001 - Competenze fisse personale 56.443,00 1001100 ACQUISTO BENI DI CONSUMO 800,00 800,00

Dettagli

Schema di bilancio e Piano dei Conti dei Consorzi di Bonifica Contabilità finanziaria

Schema di bilancio e Piano dei Conti dei Consorzi di Bonifica Contabilità finanziaria Allegato A alla Delib.G.R. n. 3/31 del 31.1.2014 Schema di bilancio e Piano dei Conti dei Consorzi di Bonifica Contabilità finanziaria 1/15 Sommario 1. Premessa... 3 2. Schema di bilancio... 3 3. Piano

Dettagli

AGENZIA PER LA MOBILITA METROPOLITANA

AGENZIA PER LA MOBILITA METROPOLITANA ESTRATTO DEL VERBALE DEL CONSIGLIO D AMMINISTRAZIONE DEL 26/03/2008 n. 3 Il giorno 26/03/2008, a partire dalle ore 10, presso la sede dell Agenzia in via Belfiore n. 23/C, Torino, sono presenti i componenti

Dettagli

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 14 novembre 2011, n. 0267/Pres.

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 14 novembre 2011, n. 0267/Pres. L.R. 11/1996, art. 5 B.U.R. 23/11/2011, n. 47 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 14 novembre 2011, n. 0267/Pres. Regolamento recante criteri e le modalità di concessione del finanziamento, nonché le

Dettagli

Università degli Studi della BASILICATA USCITE (Consolidato d'ateneo)

Università degli Studi della BASILICATA USCITE (Consolidato d'ateneo) DAAP Disavanzo di amministrazione accertato nell'esercizio precedente 0 S100 RISORSE UMANE 39.820.913 39.445.153 38.444.457 38.082.142 378.270 1.376.456 S110 PERSONALE A TEMPO INDETERMINATO 26.495.221

Dettagli

CITTA DI VITTORIA PROVINCIA DI RAGUSA DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE

CITTA DI VITTORIA PROVINCIA DI RAGUSA DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE CITTA DI VITTORIA PROVINCIA DI RAGUSA UNITA DI STAFF GABINETTO DEL SINDACO E COMUNICAZIONE ISTITUZIONALE Servizio Gestione Amministrativa del Personale DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE Data 30.04.2013 Atto

Dettagli

ALLEGATO 2 DEL PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L'INTEGRITÀ

ALLEGATO 2 DEL PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L'INTEGRITÀ ALLEGATO 2 DEL PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L'INTEGRITÀ Programma per la Trasparenza e l'integrità Art. 10 Programma per la trasparenza e l'integrità. 5 anni Annuale Art. 12 Riferimenti normativi

Dettagli

PROVINCIA DI ROMA. Regolamento Servizio di Economato

PROVINCIA DI ROMA. Regolamento Servizio di Economato PROVINCIA DI ROMA Regolamento Servizio di Economato Adottato con delibera del Consiglio Provinciale: n. 1111 dell 1 marzo 1995 Aggiornato con delibera del Consiglio Provinciale n. 34 del 12 luglio 2010

Dettagli

BILANCIO DI PREVISIONE 2011

BILANCIO DI PREVISIONE 2011 BILANCIO DI 2011 SERIE DI CAPITOLO USCITE TITOLO I II PROGETTO INDICE SERIE DI CAPITOLO USCITE Titolo Funzioni Descrizione Pagina 1 TITOLO I - Spese correnti 1 01 Funzioni generali di amministrazione,

Dettagli

ISTITUTO TUMORI GIOVANNI PAOLO II

ISTITUTO TUMORI GIOVANNI PAOLO II ALLEGATO ALLA DELIBERAZIONE n. del REGOLAMENTO DELLA MISSIONE E DEL SERVIZIO FUORI SEDE Riferimenti normativi - Legge 18/12/1973 n. 836 e s.m.i. (trattamento economico di missione dei dipendenti dello

Dettagli

ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI BRINDISI PREVENTIVO ECONOMICO ENTRATE

ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI BRINDISI PREVENTIVO ECONOMICO ENTRATE ENTRATE 50:01:01 Contributi annuali ordinari 2014 294.260,00 2013 286.040,00 50:01:02 Tassa prima iscrizione Albo 7.000,00 10.500,00 50:01:03 Tassa prima iscrizione Praticanti 7.200,00 7.020,00 50:01:00

Dettagli

REGOLAMENTO PER GLI APPALTI, FORNITURE E SPESE IN ECONOMIA DELL AZIENDA MULTISERVIZI ROVERETO

REGOLAMENTO PER GLI APPALTI, FORNITURE E SPESE IN ECONOMIA DELL AZIENDA MULTISERVIZI ROVERETO Comune di Rovereto Provincia di Trento REGOLAMENTO PER GLI APPALTI, FORNITURE E SPESE IN ECONOMIA DELL AZIENDA MULTISERVIZI ROVERETO Approvato con deliberazione del Consiglio comunale 23.10.2000, n. 90

Dettagli

Ente Codice 000700930 Ente Descrizione REGIONE BASILICATA Periodo MENSILE 12/2010 Prospetto INCASSI PER CODICI GESTIONALI

Ente Codice 000700930 Ente Descrizione REGIONE BASILICATA Periodo MENSILE 12/2010 Prospetto INCASSI PER CODICI GESTIONALI Ente Codice 000700930 Ente Descrizione REGIONE BASILICATA Periodo MENSILE 12/2010 Prospetto INCASSI PER CODICI GESTIONALI 000700930 - REGIONE BASILICATA TITOLO 1o: ENTRATE DERIVANTI DA TRIBUTI PROPRI DELLA

Dettagli

DETERMINAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE

DETERMINAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE CITTA DI VITTORIA PROVINCIA DI RAGUSA DETERMINAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE Data 24.03.2011 Atto n 807 OGGETTO: Approvazione Organizzazione Interna della Direzione Generale. IL DIRETTORE GENERALE Premesso

Dettagli

REGIONE PIEMONTE ENTE DI GESTIONE DELLE AREE PROTETTE DELLA VALLE SESIA L.R. 29 giugno 2009, n. 19 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

REGIONE PIEMONTE ENTE DI GESTIONE DELLE AREE PROTETTE DELLA VALLE SESIA L.R. 29 giugno 2009, n. 19 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE REGIONE PIEMONTE ENTE DI GESTIONE DELLE AREE PROTETTE DELLA VALLE SESIA L.R. 29 giugno 2009, n. 19 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 15 del 22/01/2015 CON IMPEGNO DI SPESA [ X ] SENZA IMPEGNO DI SPESA [ ]

Dettagli

Progettazione e controllo attività formativa

Progettazione e controllo attività formativa Pag. 1 di 6 TITOLO DEL CORSO: TIPOLOGIA: SU COMMESSA FINANZIATO (BANDO) GRUPPO DI LAVORO: NOME COMPETENZE / MANSIONI Responsabile del Progetto 1) DEFINIZIONE DELLE SPECIFICHE DEL SERVIZIO 1.1 Dati di base

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELLE CASSE ECONOMALI DEL~'~E~~",,<1Ì1~'<,y; CENTRALE E DELLE SEZIONI PERIFERICHE DELL'ISTITUTO ZOOPROFILATJ'ICO".

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELLE CASSE ECONOMALI DEL~'~E~~,,<1Ì1~'<,y; CENTRALE E DELLE SEZIONI PERIFERICHE DELL'ISTITUTO ZOOPROFILATJ'ICO. Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell'umbria e delle Marche#:';:;':;'-:i;i.?:~::" ';;','.., ;.;~,\ l,..: "'"'~~-. '":r'"l I~::. ~1Y:::b~.-''.!~; ~~lt".~! REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELLE CASSE ECONOMALI

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE GIORDANO BRUNO

LICEO SCIENTIFICO STATALE GIORDANO BRUNO Personale 283.937,8 Supplenze brevi e saltuarie docenti 6.43,7 6.43,7 2 Ritenute previdenziali e assistenziali 2 Supplenze brevi e saltuarie ATA 678,22 678,22 2 Ritenute previdenziali e assistenziali 3

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE GIORDANO BRUNO

LICEO SCIENTIFICO STATALE GIORDANO BRUNO Personale 407.44, Supplenze brevi e saltuarie docenti 4.293,2 4.293,2 2 Ritenute previdenziali e assistenziali 2 Supplenze brevi e saltuarie ATA 4.293, 4.293, 2 Ritenute previdenziali e assistenziali 3

Dettagli

Relazione del Presidente Relazione del Collegio dei Revisori Contabili Variazione Preventivo economico Centrale riepilogativo Variazione Preventivo

Relazione del Presidente Relazione del Collegio dei Revisori Contabili Variazione Preventivo economico Centrale riepilogativo Variazione Preventivo Relazione del Presidente Relazione del Collegio dei Revisori Contabili Variazione economico Centrale riepilogativo Variazione economico Organizzazione Territoriale riepilogativo Variazione economico Centrale

Dettagli

I.N.A.F. PREVENTIVO FINANZIARIO GESTIONALE - Esercizio 2014

I.N.A.F. PREVENTIVO FINANZIARIO GESTIONALE - Esercizio 2014 PREVENTIVO FINANZIARIO GESTIONALE - Esercizio PARTE I - ENTRATA Residui attivi corso ( iniziali ) Avanzo di cassa presunto 65.431.595,69 Avanzo di amministrazione presunto 75.451.723,09.. TOTALE TOTALE

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEI MEZZI COMUNALI, PER LA DISCIPLINA DELLE TRASFERTE E PER IL RIMBORSO DELLE SPESE DI VIAGGIO SOSTENUTE DAI DIPENDENTI

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEI MEZZI COMUNALI, PER LA DISCIPLINA DELLE TRASFERTE E PER IL RIMBORSO DELLE SPESE DI VIAGGIO SOSTENUTE DAI DIPENDENTI REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEI MEZZI COMUNALI, PER LA DISCIPLINA DELLE TRASFERTE E PER IL RIMBORSO DELLE SPESE DI VIAGGIO SOSTENUTE DAI DIPENDENTI (Regolamento a latere del Regolamento sull Ordinamento

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO CAPOL. D.D. -S.NICOLA LA STRADA-

ISTITUTO COMPRENSIVO CAPOL. D.D. -S.NICOLA LA STRADA- 1 Personale 166.107,24 1 Supplenze brevi e saltuarie docenti 10.398,15 1 Compensi netti 7.873,82 2 Ritenute previdenziali e assistenziali 1.263,31 3 Ritenute erariali 1.261,02 2 Supplenze brevi e saltuarie

Dettagli

AREA SERVIZI AMMINISTRATIVI

AREA SERVIZI AMMINISTRATIVI ISTITUTO COMPRENSIVO DI CASALE SUL SILE Piazza All arma dei Carabinieri, 7/a 31032 Casale sul Sile (TV) AREA SERVIZI AMMINISTRATIVI Tutti i servizi di segreteria sono informatizzati. Gli uffici di segreteria,

Dettagli

DIREZIONE DIDATTICA GROSSETO 5 - "R.FUCINI"

DIREZIONE DIDATTICA GROSSETO 5 - R.FUCINI 1 Personale 285.220,31 1 Supplenze brevi e saltuarie docenti 48.967,88 48.967,88 2 Ritenute previdenziali e assistenziali 2 Supplenze brevi e saltuarie ATA 2 Ritenute previdenziali e assistenziali 3 Compensi

Dettagli