REPORT P.D.O. ORDINARIA 2014

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "REPORT P.D.O. ORDINARIA 2014"

Transcript

1 REPORT P.D.O. ORDINARIA 2014 Attivit : Ordinaria 2014 Ordinaria 2014 codice personale : 1 anno POD : 2014 data inizio : 01/01/2014 data scadenza : 31/12/2014 note :

2 SERVIZIO: DIREZIONE GENERALE Report PDO

3 ELENCO OBIETTIVI UFFICIO: BILANCIO E CONTABILITA'' BILANCIO DI PREVISIONE GARANTIRE L'OPERATIVITA' GESTIONALE DELL'ENTE LIMITANDO IL RICORSO ALL'ESERCIZIO PROVVISORIO O ALLA GESTIONE PROVVISORIA CASSA ECONOMALE CERTIFICAZIONE DEI CREDITI ATTRAVERSO LA PIATTAFORMA WEB DEL MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE DIVERSO UTILIZZO MUTUI CONTRATTI CON LA CASSA DEPOSITI E PRESTITI FLESSIBILITA DEL BILANCIO - GARANTIRE LA FLESSIBILITA DEL BILANCIO DI PREVISIONE ATTRAVERSO LA GESTIONE FONDO DI RISERVA E IL RICORSO ALLE VARIAZIONI DI BILANCIO GESTIONE ADEMPIMENTI TRIBUTARI E FISCALI VARI GESTIONE CONTABILE DELLE ENTRATE PER I CONTRIBUTI EROGATI DALLE FONDAZIONI GESTIONE DEI CONTI CORRENTI POSTALI GESTIONE DEL BILANCIO ENTRATE CORRENTI GESTIONE DEL BILANCIO INVESTIMENTI (RICHIESTA SOMMINISTRAZIONE MUTUO CDP, LIQUIDAZIONE, PAGAMENTI) GESTIONE DEL BILANCIO SPESA CORRENTE GESTIONE DELL'INDEBITAMENTO DELL'ENTE GESTIONE E MONITORAGGIO DELLE ENTRATE DERIVANTI DA TRASFERIMENTI ERARIALI, ADDIZIONALI E COMPARTECIPAZIONI AD IMPOSTE GESTIONE ENTRATE DA INTERESSI ATTIVI SU DEPOSITI BANCARI E ALTRO GESTIONE FONDI ROTATIVI PROGETTUALIT INTERNA ED ESTERNA GESTIONE FONDO SVALUTAZIONE CREDITI GESTIONE MONETARIA - GESTIONE DEI FLUSSI DI CASSA LIMITANDO IL RICORSO ALL'ANTICPAZIONE DI TESORERIA GESTIONE SPESA ATTIVIT ORGANO DI REVISIONE ECONOMICO-FINANZIARIA GESTIONE SPESE PER ACQUISTI VARI SERVIZIO GESTIONE RISORSE ECONOMICHE MUTUI CASA PATTO DI STABILITA' - MONITORAGGIO OBIETTIVO QUANTIFICAZIONE LIMITI ALLA ESECUZIONE FORZATA EX ART.159 D.LGS.267/00 RENDICONTAZIONE CONTRIBUTI STRAORDINARI RENDICONTO DELLA GESTIONE SALVAGUARDIA DEGLI EQUILIBRI DI BILANCIO EX ART.193 D.LGS.267/2000 E RACCOLTA INFORMAZIONI CIRCA LA PRESENZA DI SITUAZIONI DEBITORIE FUORI BILANCIO SUPPORTO E COLLABORAZIONE ALL'ATTIVIT DEL COLLEGIO DEI REVISORI UFFICIO: GARE,ASSICURAZIONI,AZIENDE PARTECIPATE CONTRATTI DI AFFITTO CONTRATTI DI APPALTO E SCRITTURE PRIVATE SOGGETTE A REGISTRAZIONE CONTRATTI DI COMPRAVENDITA CONVENZIONI E COMODATI ESTRAZIONE E RIELABORAZIONE DATI SULLE SOCIETA' A SEGUITO DI RICHIESTE VARIE GARE DI APPALTO PER REALIZZAZIONE OPERE LAVORI PUBBLICI, FORNITURE E SERVIZI PUBBLICI GESTIONE CONTABILE BUONI ECONOMALI GESTIONE CONTABILE ENTI PARTECIPATI DAL COMUNE DI CAPANNORI GESTIONE DELLE POLIZZE ASSICURATIVE STIPULATE A TUTELA DEL COMUNE DI CAPANNORI GESTIONE SERVIZIO BROKERAGGIO LEGGE FINANZIARIA: PREDISPOSIZIONE ED INVIO DATI SULLE AZIENDE ALLA FUNZIONE PUBBLICA LIQUIDAZIONE DIRITTI DI SEGRETERIA OPERAZIONI DI ACQUISTO/CESSIONE DI QUOTE SOCIETARIE PREDISPOSIZIONE DI ESTRATTI INERENTI LA PUBBLICAZIONE DI APPALTI PUBBLICAZIONE ESITI DI GARA SCRITTURE PRIVATE REGISTRABILI IN CASO D USO UFFICIO: PERSONALE AMMINISTRATORI - DETERMINAZIONE INDENNITA' IN BASE AL RENDICONTO AMMINISTRATORI - GESTIONE INDENNITA' AMMINISTRATORI - GESTIONE QUOTE FORFETTARIE AMMINISTRATORI - LIQUIDAZIONE GETTONI E RIMBORSI CHILOMETRICI AGLI ESPERTI DEL COLLEGIO COMUNALE PER IL PAESAGGIO AMMINISTRATORI - RIMBORSI AI DATORI DI LAVORO APPLICAZIONE DEL CCNL DEI SEGRETARI COMUNALI E PROVINCIALI

4 DIRIGENTI - FONDO E RELAZIONI SINDACALI GEST. ECON. - BUONI PASTO: CONTROLLO TIMBRATURE, CALCOLO COSTO E LIQUIDAZIONE FATTURE GEST. ECON. - CAPANNORI SERVIZI: GESTIONE PERSONALE COMANDATO GEST. ECON. - CONGUAGLIO DI FINE ANNO GEST. ECON. - CONTRATTI NAZIONALI E DECENTRATI: APPLICAZIONE GEST. ECON. - CUD: CONTROLLO, ELABORAZIONE E SPEDIZIONE A DIPENDENTI E AMMINISTRATORI GEST. ECON. - DENUNCE 730: RITIRO, CONSEGNA AL CAF E CONSEGUENTI CONGUAGLI D'IMPOSTA RELATIVI ALLE DICHIARAZIONI 730 GEST. ECON. - DENUNCIA ANNUALE AUTOLIQUIDAZIONE INAIL GEST. ECON. - DENUNCIA ANNUALE IRAP GEST. ECON. - DENUNCIA ANNUALE MODELLO 770 GEST. ECON. - DENUNCIA MENSILE DMA GEST. ECON. - DENUNCIA MENSILE GESTIONE CREDITI GEST. ECON. - DENUNCIA MENSILE INPGI GEST. ECON. - DENUNCIA MENSILE UNIEMENS GEST. ECON. - F24EP COMPILAZIONE ED INVIO GEST. ECON. - PRODUTTIVITA' DEL PERSONALE GEST. ECON. - REGISTRAZIONE E MONITORAGGIO ORE DI STRAORDINARIO. GEST. ECON. - RIMBORSI VARI AI DIPENDENTI PER TRASFERTE GEST. ECON. - STIPENDI: GESTIONE PROCEDURA GEST. ECON. - TIROCINI FORMATIVI GEST. ECON./GIUR. - CONTO ANNUALE E RELAZIONE AL CONTO ANNUALE GEST. ECON./GIUR. - OPERAZIONE TRASPARENZA GEST. ECON./GIUR. - RILEVAZIONE DEL MONITORAGGIO TRIMESTRALE GEST. ECON./GIUR. - SOSE: COMPILAZIONE TABELLE GEST. GIUR. - OPERAZIONE TRASPARENZA: ADEMPIMENTI RELATIVI ALLE ASSENZE DEL PERSONALE GEST. GIUR. - ACQUISIZIONE ON LINE CERTIFICATI DI MALATTIA GEST. GIUR. - ASPETTATIVE, PERMESSI E LEGGI SPECIALI GEST. GIUR. - ATTESTAZIONI DI SERVIZIO GEST. GIUR. - CONTRATTO INDIVIDUALE DI LAVORO GEST. GIUR. - DENUNCE INFORTUNI DEL PERSONALE DIPENDENTE GEST. GIUR. - DENUNCIA ANNUALE DIPENDENTI APPARTENENTI ALLE CATEGORIE PROTETTE GEST. GIUR. - DENUNCIA ANNUALE PERMESSI LEGGE 104 GEST. GIUR. - DIRITTO ALLO STUDIO (ART. 15 CCNL ) GEST. GIUR. - DISTACCHI E PERMESSI SINDACALI: GESTIONE E TRASMISSIONE ALLA FUNZIONE PUBBLICA (GEDAP) GEST. GIUR. - DOTAZIONI ORGANICHE GEST. GIUR. - FRONT-OFFICE GEST. GIUR. - INCARICHI DI COLLABORAZIONE ESTERNA: AUTORIZZAZIONE AI DIPENDENTI GEST. GIUR. - INCARICHI ESTERNI CONFERITI DALL' ENTE: TRASMISSIONE SEMESTRALE ALL' ANAGRAFE DELLE PRESTAZIONI DELLA FUNZIONE PUBBLICA GEST. GIUR. - INFERMITA' PER CAUSE DI SERVIZIO: PROCEDIMENTO E ISTRUTTORIA PER IL RICONOSCIMENTO GEST. GIUR. - MEDICINA DEL LAVORO: INCARICHI AL MEDICO COMPETENTE PER LA MEDICINA DEL LAVORO, AL MEDICO OCULISTA E AL LABORATORIO DI ANALISI GEST. GIUR. - MEDICINA DEL LAVORO: RICOGNIZIONE ED ACQUISTO DI CASSETTE PRONTO SOCCORSO GEST. GIUR. - MEDICINA DEL LAVORO: VISITE MEDICHE GEST. GIUR. - MOBILITA' IN ENTRATA CON PUBBLICAZIONE DELL' AVVISO GEST. GIUR. - MOBILITA' IN ENTRATA: GESTIONE DELLE RICHIESTE VOLONTARIE GEST. GIUR. - MOBILITA' IN USCITA GEST. GIUR. - MOBILITA' INTERNE ALL' ENTE GEST. GIUR. - MONITORAGGIO LAVORO FLESSIBILE GEST. GIUR. - ORARIO GEST. GIUR. - PERSONALE: VARIAZIONI RAPPORTO DI LAVORO (TEMPO PIENO, PART-TIME) GEST. GIUR. - PIANO ASSUNZIONI GEST. GIUR. - PIANO TRIENNALE DELLE AZIONI POSITIVE GEST. GIUR. - PRESENZE/ASSENZE DEL PERSONALE GEST. GIUR. - PROCEDIMENTI DISCIPLINARI: ADEMPIMENTI GEST. GIUR. - PROCEDURA "MAGELLANO" GEST. GIUR. - PRODUTTIVITA' DEL PERSONALE: SCHEDE DI VALUTAZIONE GEST. GIUR. - PROFILI PROFESSIONALI GEST. GIUR. - RECLUTAMENTO PER IL PERSONALE A TEMPO DETERMINATO: SELEZIONI GEST. GIUR. - RECLUTAMENTO PER IL PERSONALE DI RUOLO E A TEMPO DETERMINATO: CENTRO PER L' IMPIEGO GEST. GIUR. - RECLUTAMENTO PER IL PERSONALE DI RUOLO: CONCORSI GEST. GIUR. - RELAZIONI SINDACALI AREA DIPENDENTI GEST. GIUR. - RICOGNIZIONE ANNUALE PERSONALE IN SOVRANNUMERO GEST. GIUR. - VISITE FISCALI DEL PERSONALE DIPENDENTE GEST. GIUR. RECLUTAMENTO PER IL PERSONALE: PROCEDURA DI ASSUNZIONE GEST. PREV. - CONDONI PREVIDENZIALI

5 GEST. PREV. - GESTIONE PROCEDURA PREVIDENZIALE: MODELLO 98 E PA04 PER SISTEMAZIONI CONTRIBUTIVE E CALCOLI PENSIONE GEST. PREV. - GESTIONE PROCEDURA PREVIDENZIALE: MODELLO TFR/1, TFR/2, MODELLO 350/P E MODELLO 350 FOGLIO AGGIUNTIVO PER TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO PER PERSONALE DI RUOLO E A TEMPO DETERMINATO GEST. PREV. - PENSIONATI BENEFICI CONTRATTUALI L. 336/70 PIANI DI AMMORTAMENTO QUOTE GEST. PREV. - PENSIONI: GESTIONE PROCEDURA GEST. PREV. - PROGETTO PASSWEB I.N.P.D.A.P.: GESTIONE E AGGIORNAMENTO BANCA DATI GEST. PREV. - RISCATTI E RICONGIUNZIONI IL CRUSCOTTO DIREZIONALE ORGANIZZAZIONE ENTE PROCEDIMENTI DISCIPLINARI PROGRAMM. - BILANCIO TECNICO UFFICIO PERSONALE PROGRAMM. - CONSUNTIVO PEG/PDO UFFICIO PERSONALE PROGRAMM. - CONSUNTIVO SPESA PERSONALE PROGRAMM. - CORTE DEI CONTI, REVISORI DEI CONTI, ECC: ESTRAZIONE DATI E COMPILAZIONE TABELLE PROGRAMM. - FONDO MIGLIORAMENTO EFFICIENZA SERVIZI: DETERMINAZIONE E GESTIONE PROGRAMM. - FONDO MIGLIORAMENTO EFFICIENZA SERVIZI: RIDETERMINAZIONE A SEGUITO DI QUANTIFICAZIONE ECONOMIA SULLE MALATTIE DEI DIPENDENTI PROGRAMM. - FONDO MIGLIORAMENTO EFFICIENZA SERVIZI: RIDETERMINAZIONE A SEGUITO DI RIDUZIONE FONDO PER CESSAZIONI DIPENDENTI PROGRAMM. - PEG/PDO UFFICIO PERSONALE PROGRAMM. - SPESA DEL PERSONALE: MONITORAGGIO E RICHIESTA VARIAZIONI DI BILANCIO PROGRAMM. - STATO DI ATTUAZIONE DEGLI OBIETTIVI UFFICIO PERSONALE UFFICIO: SEGRETERIA GENERALE ACQUISIZIONE DOTAZIONE NECESSARIA PER LA SICUREZZA DEI LAVORATORI ATTIVIT DI CONSULENZA PROCEDIMENTALE PREGIUDIZIALE E PRECONTENZIOSA ATTIVIT RELATIVA ALLA PREDISPOSIZIONE DI DELIBERAZIONI DI CONSIGLIO COMUNALE ATTIVIT RELATIVA ALLA PREDISPOSIZIONE DI DELIBERAZIONI DI GIUNTA COMUNALE ATTIVITÀ DI SUPERVISIONE E COORDINAMENTO DELLE SPESE PER ATTIVITÀ ISTITUZIONALI AUDITING INTERNO E CONTROLLO SUCCESSIVO SUGLI ATTI AMMINISTRATIVI COMUNICAZIONE INTERNA CONVOCAZIONE COMMISSIONE CAPIGRUPPO CORTE CONTI - INVIO DATI INCARICHI E SPESE PUBBLICIT, ECC. DI IMPORTO SUPERIORE A 5.000,00 DIFESA IN GIUDIZIO (ENTE ATTORE) DIFESA IN GIUDIZIO (ENTE CONVENUTO) DIRIGENTI - CONFERENZA DEI DIRIGENTI E RAPPORTI DIRIGENTI - PESATURA POSIZIONI DIRIGENTI E ALTE PROFESSIONALITA' - VALUTAZIONE RISULTATO E-GOV - ANALISI E VALUTAZIONE NUOVI SOFTWARE E-GOV - OTTIMIZZAZIONE PROCEDURE INFORMATICHE NELL'ENTE E-GOV - PIANO TRIENNALE INFORMATICO FORMAZIONE - GESTIONE DELLA FORMAZIONE FORMAZIONE - GESTIONE RICHIESTE FORMATIVE DEGLI AMMINISTRATORI FORMAZIONE - PIANO DELLA FORMAZIONE FUNZIONI DI SEGRETERIA DELLA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO GEST. ECON. BUONI ECONOMALI INCARICHI AL RESPONSABILE DEL SERVIZIO PREVENZIONE ISTRUZIONE DELLA DELIBERAZIONE DI RICONOSCIMENTO DEL DEBITO FUORI BILANCIO ITER POST DELIBERATIVO PER DEBITI FUORI BILANCIO MENSA - GESTIONE APPALTO OIV - SUPPORTO TECNICO ORGANIZZAZIONE ENTE P&C - CONTABILITA' ANALITICA P&C - PREDISPOSIZIONE BILANCIO TECNICO P&C - PREDISPOSIZIONE PEG-PDO P&C - RELAZIONE PREVISIONALE E PROGRAMMATICA P&C - VERIFICA DELLO STATO DI ATTUAZIONE DEGLI OBIETTIVI PO - VALUTAZIONE RISULTATO PO E AP - PESATURA PO E AP - PROCEDURA PRIVACY-REDAZIONE DEL DOCUMENTO PRIVACY SUL TRATTAMENTO DEI DATI PROCEDIMENTI DISCIPLINARI PROCEDIMENTO DI ACCESSO AGLI ATTI PROGETTI SPECIALI - SUPERVISIONE RACCORDO FRA GLI UFFICI PER ANALISI E RACCOLTA DI DATI DI VARIA TIPOLOGIA REFERTO SEMESTRALE SULLA REGOLARITA' DELLA GESTIONE E SULL'ADEGUATEZZA ED EFFICACIA DEL SISTEMA DEI CONTROLLI INTERNI REGOLAMENTI E ATTI NORMATIVI RESIDUI - ANALISI

6 RILASCIO ATTESTAZIONI DI PRESENZA SEGRETERIA - ATTIVITA' COLLEGATE SERVIZIO DI STENOTIPIA DELLE SEDUTE DEL CONSIGLIO COMUNALE SERVIZIO SEGRETERIA GENERALE SITO WEB ISTITUZIONALE - GESTIONE - ATTRIBUZIONE INDENNITA' - PROCEDURA UFFICIO: TRIBUTI - ENTRATE ACCERTAMENTO ICI AGGIORNAMENTO REGOLAMENTI COMUNALI CANONE OCCUPAZIONE SPAZI ED AREE PUBBLICHE (C.O.S.A.P.) GESTIONE ADDIZIONALE IRPEF GESTIONE DEL DIRITTO SULLE PUBBLICHE AFFISSIONI GESTIONE DELLA IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICIT GESTIONE ORDINARIA IMU E ACCERTAMENTO GESTIONE PAGAMENTO FATTURE SCUOLE TIA GESTIONE TARES/TARSU/TIA

7 UFFICIO: BILANCIO E CONTABILITA''

8 BILANCIO DI PREVISIONE GARANTIRE L'OPERATIVITA' GESTIONALE DELL'ENTE LIMITANDO IL RICORSO ALL'ESERCIZIO PROVVISORIO O ALLA GESTIONE PROVVISORIA GARANTIRE L'OPERATIVITA' GESTIONALE DELL'ENTE LIMITANDO IL RICORSO ALL'ESERCIZIO PROVVISORIO O ALLA GESTIONE PROVVISORIA. L'OBIETTIVO SI INSERISCE NEL QUADRO DI UNA POLITICA VOLTA AD IMPLEMENTARE L'EFFICIENZA DELL'ENTE. L'obiettivo raggiunto se: Presentazione proposta deliberazione di approvazione del bilancio di previsione entro i termini indicati dall'assessore di riferimento (penalit 10% per ogni settimana di ritardo) DIREZIONE GENERALE BILANCIO E CONTABILITA'' CONTABILITA'' SERVIZIO FINANZIARIO TAZIOLI FABIANO MASINI DONATELLA GRADI MICHELA DIRIGENTE REFERENTE U.O.S. Richiesta e raccolta previsioni di bilancio Sicraweb Analisi previsioni di bilancio e confronto con Dirigenti e Assessori di riferimento Sicraweb Verifica compatibilit proposte stanziamenti con le risorse disponibili e proposta di bilancio in pareggio Registro protocollo Archivio Entro i termini stabiliti dalla ufficio Registro ordini del Predisposizione documentazione (proposte di delibera, relazione normativa (TUEL e Decreto giorno Giunta/Consiglio previsionale e programmatica, relazione tecnica, ecc.) Ministero Interno) presso la Segreteria Generale Adempimenti conseguenti all'approvazione del bilancio di previsione Sicraweb

9 CASSA ECONOMALE Realizzazione delle attivit collegate alla gestione della cassa economale (buoni economali, anticipazioni) DIREZIONE GENERALE BILANCIO E CONTABILITA'' CONTABILITA'' GESTIONE DELLA CASSA ECONOMALE TAZIOLI FABIANO MASINI DONATELLA BERTOLUCCI PAOLA U.O.S. ISTRUTTORE ASSEGNAZIONE PLAFOND E IMPEGNO SPESE UFFICIO REGISTRO DETERMINAZIONI DIRIGENZIALI PAGAMENTO BUONI D'ORDINE IMMEDIATO REGISTRO ORDINATIVI DI USCITA PRESSO IL SERVIZIO GESTIONE RISORSE ECONOMICHE REDAZIONE CONTO GIUDIZIALE ANNUALE CASSA ECONOMALE IN ATTI AL SERVIZIO ENTRO 30 GG. DALLA GESTIONE RISORSE CHIUSURA ESERCIZIO ECONOMICHE RENDICONTAZIONE TRIMESTRALE SPESE PER BUONI D' ORDINE ENTRO 30 GG. SUCCESSIVI AL TRIMESTRE DI RIFERIMENTO REGISTRO DETERMINAZIONI DIRIGENZIALI

10 CERTIFICAZIONE DEI CREDITI ATTRAVERSO LA PIATTAFORMA WEB DEL MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE Certificazione dei crediti vantati dai fornitori dell'ente ai sensi del decreto del Ministro dell'economia e delle finanze 25 giugno 2012 e successive modifiche ed integrazioni attraverso la piattaforma web del Ministero dell'economia e delle Finanze entro 30 giorni dall'assegnazione dell'istanza all'a.p. Ufficio Bilancio e Contabilit. DIREZIONE GENERALE BILANCIO E CONTABILITA'' CONTABILITA'' SERVIZIO FINANZIARIO Certificazione dei crediti vantati dai fornitori nei confronti dell'ente attraverso la piattaforma web del MEF Sito web Ministero Economia e Finanze:

11 DIVERSO UTILIZZO MUTUI CONTRATTI CON LA CASSA DEPOSITI E PRESTITI REALIZZAZIONE ATTIVITA'''''''' COLLEGATE ALLE PROCEDURE PER IL DIVERSO UTILIZZO MUTUI CONTRATTI CON LA CASSA DEPOSITI E PRESTITI DIREZIONE GENERALE BILANCIO E CONTABILITA'' CONTABILITA'' SERVIZIO FINANZIARIO GIUSTI PATRIZIA TAZIOLI FABIANO DIRIGENTE REFERENTE Entro i termini stabiliti dal VERIFICA PRELIMINARE DELLE CONDIZIONI PER IL RICORSO AL parere allegato alla regolamento comunale di DIVERSO UTILIZZO DELLA QUOTA DI PRESTITO NON EROGATA deliberazione di giunta contabilit RICHIESTA DI DEVOLUZIONE In media, entro 30 giorni dal ricevimento di comunicazione da parte del Servizio Lavori Pubblici Registro protocollo e/o avviso ricezione fax allegato alla richiesta conservato in atti all'ufficio Bilancio

12 FLESSIBILITA DEL BILANCIO - GARANTIRE LA FLESSIBILITA DEL BILANCIO DI PREVISIONE ATTRAVERSO LA GESTIONE FONDO DI RISERVA E IL RICORSO ALLE VARIAZIONI DI BILANCIO Garantire la flessibilit del bilancio attraverso le variazioni e/o l'utilizzo del fondo di riserva nei limiti delle risorse finanziarie disponibili. DIREZIONE GENERALE BILANCIO E CONTABILITA'' CONTABILITA'' SERVIZIO FINANZIARIO GRADI MICHELA MASINI DONATELLA TAZIOLI FABIANO U.O.S. DIRIGENTE REFERENTE S FONDO DI RISERVA ,61 TOTALE SPESE FINANZIATE = ,61 TOTALE SPESE NON FINANZIATE = 0,00 TOTALE ENTRATE ATTIVE = 0,00 TOTALE ENTRATE NON ATTIVE = 0,00 Entro i termini stabiliti per Stima previsione Fondo di riserva da inserire nel bilancio Registro deliberazioni G.M e l'approvazione del bilancio preventivo C.C. preventivo Eventuale parere su utilizzo fondo di riserva Acquisizione richieste di variazione da parte dei vari Servizi e predisposizione deliberazione consiliare con i relativi allegati Entro i termini stabiliti dal regolamento comunale di contabilit Entro i termini concordati con l'assessore di riferimento in base alle esigenze e alle priorit dell'amministrazione Parere allegato alla proposta di deliberazione Sicraweb

13 GESTIONE ADEMPIMENTI TRIBUTARI E FISCALI VARI Gestione degli adempimenti collegati a: 1) versamento dei contributi e delle altre ritenute sugli stipendi: quote sindacali, cessioni V, polizze assicurative, quote INPGI, contributi INPS, INPDAP, IRPEF, INAIL, quote forfetarie. 2) versamento INPS e IRAP su prestazioni occasionali 3) versamento IRPEF su prestazioni occasionali e su altri contributi erogati dall'ente a soggetti privati 4) fatturazione attiva 5) adempimenti IVA 6) attivit di supporto al consulente fiscale DIREZIONE GENERALE BILANCIO E CONTABILITA'' CONTABILITA'' SERVIZIO FINANZIARIO TAZIOLI FABIANO MASINI DONATELLA PACINI MANUELA DIRIGENTE U.O.S S ESTERNALIZZAZIONE SERVIZI ED INCARICHI , S IVA A DEBITO DEL COMUNE , E RIMBORSO ERARIO CREDITO I.V.A ,00 TOTALE SPESE FINANZIATE = ,00 TOTALE SPESE NON FINANZIATE = 0,00 TOTALE ENTRATE ATTIVE = ,00 TOTALE ENTRATE NON ATTIVE = 0,00 Gestione adempimenti fiscali e tributari vari Ascotweb Archivio ufficio

14 GESTIONE CONTABILE DELLE ENTRATE PER I CONTRIBUTI EROGATI DALLE FONDAZIONI Procedura di accertamento e verifica della riscossione delle entrate relative ai contributi erogati dalle Fondazioni e da enti vari per la realizzazione di alcune iniziative e/o per l''''''''acquisto di beni in conto capitale. DIREZIONE GENERALE BILANCIO E CONTABILITA'' CONTABILITA'' GESTIONE UNITARIA DELLE SPONSORIZZAZIONI TAZIOLI FABIANO BERTOLANI CLAUDIA DIRIGENTE E INTROITI PER SPONSORIZZAZIONI EVENTI CULTURALI , E CONTRIBUTI IN CONTO CAPITALE DA PRIVATI ED ENTI DIVERSI ,00 TOTALE SPESE FINANZIATE = 0,00 TOTALE SPESE NON FINANZIATE = 0,00 TOTALE ENTRATE ATTIVE = ,00 TOTALE ENTRATE NON ATTIVE = 0,00 PREDISPOSIZIONE DETERMINAZIONE DI ACCERTAMENTO ENTRATA RELATIVAMENTE AD OGNI CONTRIBUTO EROGATO DALLE FONDAZIONI ENTRO IL 31/12 DETERMINAZIONE

15 GESTIONE DEI CONTI CORRENTI POSTALI MONITORAGGIO SALDI E RICHIESTA PRELEVAMENTI SOMME DA RIVERSARE IN CASSA DIREZIONE GENERALE BILANCIO E CONTABILITA'' CONTABILITA'' SERVIZIO FINANZIARIO TAZIOLI FABIANO DELLA SANTA ROSANNA DIRIGENTE REFERENTE ISTRUTTORE Verifica saldi conti correnti postali 31/12 Archivio ufficio Predisposizione e invio specifica comunicazione al Tesoriere Entro 3 giorni dalla verifica Posta Elettronica Archivio dei saldi conti correnti postali interno

16 GESTIONE DEL BILANCIO ENTRATE CORRENTI Gestione del bilancio entrate correnti: dalla verifica della correttezza degli atti di accertamento alla registrazione contabile. DIREZIONE GENERALE BILANCIO E CONTABILITA'' CONTABILITA'' SERVIZIO FINANZIARIO TAZIOLI FABIANO DELLA SANTA ROSANNA E ENTRATE PER RUOLI VARI (S.10390) , S SPESE PER RUOLI VARI (E.30390) ,00 TOTALE SPESE FINANZIATE = ,00 TOTALE SPESE NON FINANZIATE = 0,00 TOTALE ENTRATE ATTIVE = ,00 TOTALE ENTRATE NON ATTIVE = 0,00 Verifica correttezza atti accertamento entrate Entro i termini stabiliti dal regolamento comunale di Sicraweb contabilit Registrazione contabile Entro i termini stabiliti dal regolamento comunale di Ascotweb contabilit Visto di regolarit contabile Entro i termini stabiliti dal regolamento comunale di Sicraweb contabilit Emissione reversali di incasso Ascotweb

17 GESTIONE DEL BILANCIO INVESTIMENTI (RICHIESTA SOMMINISTRAZIONE MUTUO CDP, LIQUIDAZIONE, PAGAMENTI) Gestione del bilancio investimenti: dalla richiesta di somministrazione del mutuo Cassa DDPP, alla liquidazione, ai pagamenti. DIREZIONE GENERALE BILANCIO E CONTABILITA'' CONTABILITA'' SERVIZIO FINANZIARIO GIUSTI PATRIZIA MASINI DONATELLA ISTRUTTORE U.O.S S MUTUI DEPOSITATI SU CONTO FRUTTIFERO (CAP. E ) 0, E MUTUI DEPOSITATI SU CONTO FRUTTIFERO (CAP.U.20184) 0,00 TOTALE SPESE FINANZIATE = 0,00 TOTALE SPESE NON FINANZIATE = 0,00 TOTALE ENTRATE ATTIVE = 0,00 TOTALE ENTRATE NON ATTIVE = 0,00 Predisposizione e inoltro richiesta somministrazione mutuo Inoltro entro 30 giorni dall''''''''arrivo della richiesta regolarmente firmata Ricevuta Fax Archivio interno dall''''''''ufficio competente Riscossione somma somministrata da CDP Emissione reversale di incasso entro i termini stabiliti dal regolamento Ascotweb comunale di contabilit Pagamento beneficiario Entro 30 giorni dall''''''''incasso della somma somministrata da CDP Ascotweb

18 GESTIONE DEL BILANCIO SPESA CORRENTE Gestione del bilancio spesa corrente: dalla verifica della correttezza degli atti di impegno di spesa alla registrazione contabile. DIREZIONE GENERALE BILANCIO E CONTABILITA'' CONTABILITA'' SERVIZIO FINANZIARIO TAZIOLI FABIANO MASINI DONATELLA PACINI MANUELA MANCUSO MARIA CONCETTA RICCI BRUNELLA GRADI MICHELA DIRIGENTE U.O.S. ISTRUTTORE X ESECUTORE X ESECUTORE Entro i termini stabiliti dal Verifica correttezza e completezza atto di impegno di spesa e regolamento comunale di registrazione impegno in contabilit contabilit Sicraweb Firma Parere regolarit contabile Entro i termini stabiliti dal regolamento comunale di Sicraweb contabilit Verifica e registrazione fatture e altri documenti giustificativi della spesa Gestione contabile delle liquidazioni ed emissione mandati di pagamento Ascotweb

19 GESTIONE DELL'INDEBITAMENTO DELL'ENTE Gestione dell'indebitamento coerentemente con le scelte strategiche dell'amministrazione che per il 2013 ha previsto il ricorso all'anticipazione di liquidit di Cassa DDPP ai sensi del DL 35/2013 per e a mutui per il finanziamento di investimenti per L'obiettivo il rispetto delle scadenze prevista per il pagamento delle rate dei mutui al fine di evitare di incorrere in oneri aggiuntivi a carico dell'ente. DIREZIONE GENERALE BILANCIO E CONTABILITA'' CONTABILITA'' SERVIZIO FINANZIARIO TAZIOLI FABIANO MASINI DONATELLA GRADI MICHELA DIRIGENTE U.O.S S INTERESSI PASSIVI SU MUTUI CDP SPA 3.000, S INTERESSI PASSIVI MUTUI CDP TESORO 0, S INTERESSI PASSIVI MUTUI CDP SPA 3.000, S FONDO OSCILLAZIONE TASSI 0, S INTERESSI PASSIVI MUTUI CDP TESORO , S INTERESSI PASSIVI MUTUI CDP SPA , S INTERESSI PASSIVI MUTUI CDP TESORO 0, S INTERESSI PASSIVI MUTUI ENTI SETTORE PUBBLICO 0, S INTERESSI PASSIVI MUTUI ALTRI SOGGETTI , S INTERESSI DI PREAMMORTAMENTO 0, S INTERESSI PASSIVI MUTUI CDP SPA , S INTERESSI PASSIVI MUTUI CDP TESORO 0, S INTERESSI PASSIVI MUTUI CDP SPA , S INTERESSI PASSIVI MUTUI CDP TESORO 0, S INTERESSI PASSIVI MUTUI ENTI SETTORE PUBBLICO 0, S INTERESSI PASSIVI MUTUI ALTRI SOGGETTI 6.000, S INTERESSI PASSIVI MUTUI CDP SPA , S INTERESSI PASSIVI MUTUI CDP TESORO 8.000, S INTERESSSI PASSIVI MUTUI ENTI SETTORE PUBBLICO 0, S INTERESSI PASSIVI MUTUI ALTRI SOGGETTI , S INTERESSI PASSIVI MUTUI ALTRI SOGGETTI 5.000, S INTERESSI PASSIVI MUTUI CDP SPA 3.000, S INTERESSI PASSIVI MUTUI CDP TESORO 0, S INTERESSI PASSIVI MUTUI ALTRI SOGGETTI 0, S INTERESSI PASSIVI MUTUI CDP SPA , S INTERESSI PASSIVI MUTUI CDP TESORO 0, S INTERESSI PASSIVI MUTUI ENTI SETTORE PUBBLICO 0, S INTERESSI PASSIVI ALTRI SOGGETTI , S INTERESSI PASSIVI MUTUI ENTI SETTORE PUBBLICO 0, S INTERESSI PASSIVI MUTUI ALTRI SOGGETTI 6.000, S INTERESSI PASSIVI MUTUI CDP SPA , S INTERESSI PASSIVI MUTUI CDP TESORO , S INTERESSI PASSIVI MUTUI ALTRI SOGGETTI 0, S INTERESSI PASSIVI MUTUI CDP SPA ,00

20 S INTERESSI PASSIVI MUTUI CDP TESORO 0, S INTERESSI PASSIVI MUTUI CDP SPA , S INTERESSI PASSIVI MUTUI CDP TESORO 0, S INTERESSI PASSIVI MUTUI CDP SPA , S INTERESSI PASSIVI MUTUI CDP TESORO 0, S INTERESSI PASSIVI MUTUI ENTI SETTORE PUBBLICO 0, S INTERESSI PASSIVI ALTRI SOGGETTI , S INTERESSI PASSIVI MUTUI CDP SPA 9.000, S INTERESSI PASSIVI MUTUI CDP TESORO 0, S INTERESSI PASSIVI SU MUTUI CDP SPA 8.000, S INTERESSI PASSIVI MUTUI CDP TESORO 0, S INTERESSI PASSIVI MUTUI ENTI SETTORE PUBBLICO 0, S INTERESSI PASSIVI MUTUI CDP SPA , S INTERESSI PASSIVI MUTUI CDP TESORO 1.000, S INTERESSI PASSIVI MUTUI ENTI SETTORE PUBBLICO 0, S INTERESSI PASSIVI MUTUI ENTI SETTORE PUBBLICO 0, S INTERESSI PASSIVI MUTUI CDP SPA 3.000, S INTERESSI PASSIVI MUTUI CDP TESORO 0, S INTERESSI PASSIVI MUTUI CDP SPA , S INTERESSI PASSIVI MUTUI CDP TESORO 0, S INTERESSI PASSIVI MUTUI ALTRI SOGGETTI 3.000, S INTERESSI PASSIVI MUTUI 0, S INTERESSI PASSIVI MUTUI 0, S QUOTA CAPITALE AMMORTAMENTO MUTUI CASSA DDPP SPA , S QUOTE CAPITALE AMMORTAMENTO MUTUI CASSA DDPP GESTIONE TESORO , S QUOTA CAPITALE AMMORTAMENTO MUTUI DEL SETTORE PUBBLICO 0, S QUOTA CAPITALE AMMORTAMENTO MUTUI DA ALTRI SOGGETTI ,00 TOTALE SPESE FINANZIATE = ,00 TOTALE SPESE NON FINANZIATE = 0,00 TOTALE ENTRATE ATTIVE = 0,00 TOTALE ENTRATE NON ATTIVE = 0,00 L'obiettivo raggiunto se N. mutui contratti/n. mutui richiesti = 100% Altro Contrazione mutui con Cassa Depositi e Prestiti e altri Istituti di indicatore di natura Sicraweb credito economico-finanziaria: Spese finanziate con mutuo/totale bilancio investimenti Gestione indebitamento pregresso e piani ammortamento Ascotweb Gestione somme dei mutui inutilizzate depositati extra tesoreria unica Ascotweb

21 GESTIONE E MONITORAGGIO DELLE ENTRATE DERIVANTI DA TRASFERIMENTI ERARIALI, ADDIZIONALI E COMPARTECIPAZIONI AD IMPOSTE MONITORAGGIO TRASFERIMENTI ERARIALI, CERTIFICAZIONE IVA E TRASPORTO PUBBLICO LOCALE, ADDIZIONALE IRPEF ED ENEL, COMPARTECIPAZIONE IRPEF DIREZIONE GENERALE BILANCIO E CONTABILITA'' CONTABILITA'' SERVIZIO FINANZIARIO TAZIOLI FABIANO DELLA SANTA ROSANNA PACINI MANUELA CRUSO GIUSEPPINA ISTRUTTORE ISTRUTTORE DIRIGENTE REFERENTE E COMPARTECIPAZIONE IRPEF 0, E ADDIZIONALE ENEL 0, E CONTRIBUTO ORDINARIO 0, E CONTRIBUTO CONSOLIDATO 0, E CONTRIBUTO SVILUPPO DEGLI INVESTIMENTI , E ALTRI CONTRIBUTI STATO , E CONTRIBUTO FUNZIONI TRASFERITE 0, E FONDO ORDINARIO INVESTIMENTI 0, E COMPARTECIPAZIONE IVA 0, E ENTRATE DA FONDO SPERIMENTALE DI RIEQUILIBRIO , E ENTRATE DA FONDO DI SOLIDARIETA'''''''' COMUNALE , S ALIMENTAZIONE FONDO DI SOLIDARIETA'''' COMUNALE ,00 TOTALE SPESE FINANZIATE = ,00 TOTALE SPESE NON FINANZIATE = 0,00 TOTALE ENTRATE ATTIVE = ,00 TOTALE ENTRATE NON ATTIVE = 0,00 Acquisizione dati sui trasferimenti e compartecipazioni dai Ministeri competenti e da altre fonti e costante attivit di monitoraggio durante tutto l'anno Accertamento entrata ed emissione eventuali reversali incasso 31/12 AscotWeb

22 GESTIONE ENTRATE DA INTERESSI ATTIVI SU DEPOSITI BANCARI E ALTRO Attivit di monitoraggio e gestione delle entrate derivanti da interessi attivi su depositi bancari e giacenze mutui e altro DIREZIONE GENERALE BILANCIO E CONTABILITA'' CONTABILITA'' SERVIZIO FINANZIARIO TAZIOLI FABIANO MASINI DONATELLA DELLA SANTA ROSANNA DIRIGENTE U.O.S. ISTRUTTORE E INTERESSI ATTIVI SU DEPOSITI BANCARI, MUTUI ECC , E INTROITI DIVERSI STRAORDINARI , E RIMBORSO MUTUO CDP SPOGLIATOIO PALESTRA DI S. LEONARDO , E CONTRIBUTI DA TESORERIA COMUNALE COME DA CONVENZIONE 0,00 TOTALE SPESE FINANZIATE = 0,00 TOTALE SPESE NON FINANZIATE = 0,00 TOTALE ENTRATE ATTIVE = ,00 TOTALE ENTRATE NON ATTIVE = 0,00 Entro i termini stabiliti dalla Registro deliberazioni GM e Stima previsione entrata normativa per l'approvazione CC del bilancio di previsione Registrazioni contabili accertamento entrata ed emissione 31/12 AscotWeb eventuali reversali incasso

23 GESTIONE FONDI ROTATIVI PROGETTUALIT INTERNA ED ESTERNA REGISTRAZIONI CONTABILI SUI CAPITOLI DI ENTRATA E DI SPESA RELATIVI AI FONDI ROTATIVI DIREZIONE GENERALE BILANCIO E CONTABILITA'' CONTABILITA'' SERVIZIO FINANZIARIO TAZIOLI FABIANO GIUSTI PATRIZIA BERTOLUCCI PAOLA DIRIGENTE SPECIALISTA AMMINISTRATIVO CONTABILE FONDO ROTATIVO S PROGETTUALITA'''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''' ,00 ESTERNA (E30340) S FONDO ROTATIVO PROGETTUALITA'''''''''''''''''''''''''''''''' INTERNA ,00 (E30350) E F.DO ROTATIVO PROGETTUALITA'''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''' ,00 ESTERNA (U 11100) E F.DO ROTATIVO PROGETTUALITA'''''''''''''''''''''''''''''''' INTERNA (U 11110) ,00 TOTALE SPESE FINANZIATE = ,00 TOTALE SPESE NON FINANZIATE = 0,00 TOTALE ENTRATE ATTIVE = ,00 TOTALE ENTRATE NON ATTIVE = 0,00 Registrazioni contabili impegni spesa e accertamenti entrata 31/12 AscotWeb Cancellazione registrazioni contabili "provvisorie" ed effettuazione registrazioni contabli "definitive" a seguito di stipula mutuo 31/12/2008 AscotWeb

24 GESTIONE FONDO SVALUTAZIONE CREDITI Previsione stanziamento e utilizzo secondo i principi contabili. Il fondo non va impegnato, ma confluisce a fine esercizio nel risultato di amministrazione. DIREZIONE GENERALE BILANCIO E CONTABILITA'' CONTABILITA'' SERVIZIO FINANZIARIO TAZIOLI FABIANO DIRIGENTE REFERENTE S FONDO SVALUTAZIONE CREDITI ,00 TOTALE SPESE FINANZIATE = ,00 TOTALE SPESE NON FINANZIATE = 0,00 TOTALE ENTRATE ATTIVE = 0,00 TOTALE ENTRATE NON ATTIVE = 0,00 Stima Fondo Svalutazione Crediti da inserire nel bilancio Registro deliberazioni G.M. e 31/03 preventivo C.C.

- Altri servizi generali. QUADRO A Elementi specifici. Gestione Associata in Unione di comuni

- Altri servizi generali. QUADRO A Elementi specifici. Gestione Associata in Unione di comuni generali di amministrazione, di gestione e di controllo - Organi istituzionali, partecipazione e decentramento - Segreteria generale, Personale e Organizzazione - Gestione economica, Finanziaria, Programmazione,

Dettagli

COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD -

COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD - COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD - REGOLAMENTO DI CONTABILITÀ SOMMARIO: Capo I - Le competenze del servizio economico-finanziario Capo II - La programmazione

Dettagli

responsabile procedimento respons abile

responsabile procedimento respons abile Elaborazione indennità mensili amministratori Cedolino mensile per Sindaco e Assessori mensile - no entro il 27 di ogni mese Predisposizione F24EP (per versamento oneri previdenziali e ritenute operate

Dettagli

COMUNE DI DIGNANO REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO

COMUNE DI DIGNANO REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO COMUNE DI DIGNANO Provincia di UDINE REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO *** Testo coordinato Allegato alla deliberazione C.C. n 10 del 21-02-2011 SOMMARIO Art. 1 - Istituzione del servizio Art. 2

Dettagli

LEZIONE 2 L ORDINAMENTO COMUNALE RIPORTATO NEL T.U.E.L. (D.LGS N. 267/2000 E SUCC. MODIFICHE)

LEZIONE 2 L ORDINAMENTO COMUNALE RIPORTATO NEL T.U.E.L. (D.LGS N. 267/2000 E SUCC. MODIFICHE) Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione Locale LEZIONE 2 L ORDINAMENTO COMUNALE RIPORTATO NEL T.U.E.L. (D.LGS N. 267/2000 E SUCC. MODIFICHE) ELEMENTI DI CONTABILITA RIFERITI ALLA FASE DELLA SPESA

Dettagli

C O M U N E DI M O L I T E R N O

C O M U N E DI M O L I T E R N O C O M U N E DI M O L I T E R N O (Provincia di Potenza) REGOLAMENTO SUI CONTROLLI INTERNI Approvato con delibera consiliare n.05 del 6/02/2013 modificato con delibera consiliare n. 54 del 30/11/2013 Indice

Dettagli

COMUNE DI BRIGNANO GERA D ADDA (Provincia di Bergamo) Regolamento recante la disciplina dei Controlli interni

COMUNE DI BRIGNANO GERA D ADDA (Provincia di Bergamo) Regolamento recante la disciplina dei Controlli interni COMUNE DI BRIGNANO GERA D'ADDA (c_b178) - Codice AOO: AOOBRIGNANOADDA - Reg. nr.0001628/2013 del 18/02/2013 ALLEGATO A alla deliberazione del Consiglio comunale n. 2 del 04.02.2013 COMUNE DI BRIGNANO GERA

Dettagli

ALLEGATO 4 ALTRI ENTI IN CONTABILITA' FINANZIARIA

ALLEGATO 4 ALTRI ENTI IN CONTABILITA' FINANZIARIA Prospetto di cui all'art. 8, comma 1,D.L. 66/2014 (enti in contabilità finanziaria) Bilancio di Previsione 2015 E I Entrate correnti di natura tributaria, contributiva e perequativa 0 0 E II Tributi 0

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO COMUNE DI CISTERNA DI LATINA Medaglia d argento al Valor Civile REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 52 del 11.05.2009 a cura di : Dott. Bruno Lorello

Dettagli

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA COMUNE DI COLLESANO Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA DETERMINAZIONE N. _791_ DEL _16.12.2013 (n int. _299_ del _16.12.2013_) OGGETTO: Lavori di Riqualificazione Quartiere Bagherino-Stazzone

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome CAPPELLI CRISTINA Telefono Uff. 050 509750 Fax 050 509471 E-mail c.cappelli@sns.it Nazionalità ITALIANA ESPERIENZA LAVORATIVA Nome e

Dettagli

L ORDINAMENTO FINANZIARIO E CONTABILE DEGLI ENTI LOCALI. Slides a cura del dott. Paolo Longoni

L ORDINAMENTO FINANZIARIO E CONTABILE DEGLI ENTI LOCALI. Slides a cura del dott. Paolo Longoni L ORDINAMENTO FINANZIARIO E CONTABILE DEGLI ENTI LOCALI 1 Slides a cura del dott. Paolo Longoni!1 PARLARE DI CONTABILITÀ NEGLI ENTI LOCALI.. Significa adottare un punto di vista diverso da quello in uso

Dettagli

REGOLAMENTO INTERNO DELL UFFICIO SEGRETERIA

REGOLAMENTO INTERNO DELL UFFICIO SEGRETERIA REGOLAMENTO INTERNO DELL UFFICIO SEGRETERIA PREMESSA Le attività dell Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri di Ravenna sono regolate dal DLCPS 233/1946, dal DPR 221/1950 e dalla legge 409/1985

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati Pagina 1/8 FOGLIO INFORMATIVO 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati INFORMAZIONI SULLA BANCA CASSA DI RISPARMIO DI VOLTERRA S.p.A. Sede Legale: Piazza dei Priori, 16/18 56048 Volterra (PI) Tel.:

Dettagli

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti CIRCOLARE 11/E Roma, 23 marzo 2015 OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti 2 INDICE 1 DESTINATARI DELLA DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA... 5

Dettagli

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 2015/25992 Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate

Dettagli

dalla G.U. n. 199 del 28 agosto 2014 (s.o. n. 73) DECRETO LEGISLATIVO 10 agosto 2014, n. 126

dalla G.U. n. 199 del 28 agosto 2014 (s.o. n. 73) DECRETO LEGISLATIVO 10 agosto 2014, n. 126 dalla G.U. n. 199 del 28 agosto 2014 (s.o. n. 73) DECRETO LEGISLATIVO 10 agosto 2014, n. 126 Disposizioni integrative e correttive del decreto legislativo 23 giugno 2011, n. 118, recante disposizioni in

Dettagli

COMUNE DI LARI Provincia di Pisa

COMUNE DI LARI Provincia di Pisa COMUNE DI LARI Provincia di Pisa DETERMINAZIONE N. 519 Numerazione servizio 201 Data di registrazione 17/12/2009 COPIA Oggetto : DECRETO DI ESPROPRIO RELATIVO A PROCEDIMENTO ESPROPRIATIVO PER PUBBLICA

Dettagli

PIANI PROGRAMMA 2008

PIANI PROGRAMMA 2008 PIANI PROGRAMMA 2008 ASSEMBLEA LEGISLATIVA E.R. 2 DIREZIONE GENERALE... 9 PIANIFICAZIONE, PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO DEI RISULTATI...11 Scheda S698 Bilancio annuale di previsione, variazioni di bilancio

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER GLI INCENTIVI ALLE IMPRESE Circolare 10 febbraio 2014, n. 4567 Termini e modalità di presentazione delle domande per la concessione e l erogazione

Dettagli

COMUNE DI CAMINO (AL) REGOLAMENTO SUI CONTROLLI INTERNI. Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 3 del 25/1/2013

COMUNE DI CAMINO (AL) REGOLAMENTO SUI CONTROLLI INTERNI. Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 3 del 25/1/2013 COMUNE DI CAMINO (AL) REGOLAMENTO SUI CONTROLLI INTERNI Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 3 del 25/1/2013 INDICE TITOLO I PRINCIPI GENERALI... 3 Articolo 1 Oggetto... 3 Articolo 2 Sistema

Dettagli

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO FOGLIO INFORMATIVO NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO INFORMAZIONI SULLA BANCA UNIPOL BANCA S.p.A. SEDE LEGALE

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO

CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO 1. Il presente Codice di Comportamento integrativo definisce, in applicazione dell'art. 54 del DLgs. n. 165/2001 come riformulato dall'art.1, comma

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA RELATIVO ALLE MODALITA E TEMPI DI RIVERSAMENTO DEL TRIBUTO PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI AMBIENTALI (TEFA) TRA

PROTOCOLLO D INTESA RELATIVO ALLE MODALITA E TEMPI DI RIVERSAMENTO DEL TRIBUTO PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI AMBIENTALI (TEFA) TRA PROTOCOLLO D INTESA RELATIVO ALLE MODALITA E TEMPI DI RIVERSAMENTO DEL TRIBUTO PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI AMBIENTALI (TEFA) TRA L Amministrazione Città metropolitana di Roma Capitale, con sede in Roma,

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida

CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida ALL. 5 CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida ***** Regolamento sul funzionamento dell Organismo Indipendente di valutazione \ Approvato con deliberazione

Dettagli

CORSO DI DIRITTO SPORTIVO I RAPPORTI DI LAVORO ALL INTERNO DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE AVV. MARIA ELENA PORQUEDDU

CORSO DI DIRITTO SPORTIVO I RAPPORTI DI LAVORO ALL INTERNO DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE AVV. MARIA ELENA PORQUEDDU CORSO DI DIRITTO SPORTIVO I RAPPORTI DI LAVORO ALL INTERNO DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE AVV. MARIA ELENA PORQUEDDU INTRODUZIONE ALLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE IN QUALSIASI FORMA COSTITUITE

Dettagli

REGOLAMENTO PER L AMMINISTRAZIONE E LA CONTABILITÀ DEGLI ENTI PUBBLICI DI CUI ALLA LEGGE 20 MARZO 1975, N. 70

REGOLAMENTO PER L AMMINISTRAZIONE E LA CONTABILITÀ DEGLI ENTI PUBBLICI DI CUI ALLA LEGGE 20 MARZO 1975, N. 70 REGOLAMENTO PER L AMMINISTRAZIONE E LA CONTABILITÀ DEGLI ENTI PUBBLICI DI CUI ALLA LEGGE 20 MARZO 1975, N. 70 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1 - Definizioni e denominazioni 3 Art. 2 - Ambito

Dettagli

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale.

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. 9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. Art. 27 Adeguamento della legge regionale n.3/2007 alla normativa nazionale 1. Alla legge

Dettagli

COMUNE DI ALSENO Provincia di Piacenza

COMUNE DI ALSENO Provincia di Piacenza COMUNE DI ALSENO Provincia di Piacenza REGOLAMENTO SULL ORDINAMENTO DEGLI UFFICI E DEI SERVIZI Approvato con deliberazione di G.C. n. 232 in data 30.09.1998 Modificato con deliberazione di G.C. n. 102

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

Regolamento di Accesso agli atti amministrativi

Regolamento di Accesso agli atti amministrativi ISTITUTO COMPRENSIVO DANTE ALIGHIERI 20027 RESCALDINA (Milano) Via Matteotti, 2 - (0331) 57.61.34 - Fax (0331) 57.91.63 - E-MAIL ic.alighieri@libero.it - Sito Web : www.alighierirescaldina.it Regolamento

Dettagli

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017.

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017. Prot. n. 0000 /2013 Torrebelvicino, 07 febbraio 2013 SETTORE ECONOMICO FINANZIARIO RACCOMANDATA A.R. Spett.le OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA

Dettagli

PROCEDURE DEL MODELLO ORGANIZZATIVO 231 PROCEDURE DI CONTROLLO INTERNO (PCI)

PROCEDURE DEL MODELLO ORGANIZZATIVO 231 PROCEDURE DI CONTROLLO INTERNO (PCI) Pag. 1 di 16 PROCEDURE DEL MODELLO Pag. 2 di 16 Indice PROCEDURE DEL MODELLO... 1 PCI 01 - VENDITA DI SERVIZI... 3 PCI 02 PROCEDIMENTI GIUDIZIALI ED ARBITRALI... 5 PCI 03 AUTORIZZAZIONI E RAPPORTI CON

Dettagli

COMUNE DI FINALE EMILIA

COMUNE DI FINALE EMILIA COMUNE DI FINALE EMILIA PROVINCIA DI MODENA DETERMINAZIONE N. 398 DEL 17/05/2011 PROPOSTA N. 93 Centro di Responsabilità: Servizio Economato,patrimonio,servizi Informatici, Ambiente Servizio: Patrimonio

Dettagli

AVVISO PUBBLICO SELEZIONE DEI PROGETTI DI INFORMAZIONE ED EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO PROMOSSI DALLE ONG DOTAZIONE FINANZIARIA 2015

AVVISO PUBBLICO SELEZIONE DEI PROGETTI DI INFORMAZIONE ED EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO PROMOSSI DALLE ONG DOTAZIONE FINANZIARIA 2015 AVVISO PUBBLICO SELEZIONE DEI PROGETTI DI INFORMAZIONE ED EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO PROMOSSI DALLE ONG DOTAZIONE FINANZIARIA 2015 DATA DI PUBBLICAZIONE DELL ESTRATTO DEL BANDO SULLA GURI: DATA DI SCADENZA

Dettagli

COMUNE DI CAPOTERRA Provincia di Cagliari

COMUNE DI CAPOTERRA Provincia di Cagliari COMUNE DI CAPOTERRA Provincia di Cagliari UFFICIO DEL SEGRETARIO GENERALE Responsabile Settore Affari del Personale-Anticorruzione-Trasparenza CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO Il

Dettagli

REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI. Art. 1 - Fonti

REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI. Art. 1 - Fonti REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI Art. 1 - Fonti 1. Il presente Regolamento disciplina la composizione, la durata e le modalità di funzionamento del Collegio dei Revisori

Dettagli

Bilancio finale di liquidazione e piano di Riparto

Bilancio finale di liquidazione e piano di Riparto Bilancio finale di liquidazione e piano di Riparto Natura e composizione Non vi sono specifiche indicazioni in merito alle modalità di redazione del bilancio; Il bilancio finale di liquidazione dovrebbe

Dettagli

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE Modello 730 precompilato e fatturazione elettronica Roma, 11 marzo 2015 2 PREMESSA Signori

Dettagli

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego DECRETO 28 maggio 2001, n.295 Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego Capo I Art. 1 Definizioni 1. Nel presente regolamento l'espressione: a)

Dettagli

Circolare N. 2 del 8 Gennaio 2015

Circolare N. 2 del 8 Gennaio 2015 Circolare N. 2 del 8 Gennaio 2015 Credito annuale IVA 2014 al via la compensazione fino ad 5.000,00 Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che dal 1 gennaio 2015, è possibile procedere

Dettagli

UNIONE TERRED ACQUA IL RESPONSABILE P.O.

UNIONE TERRED ACQUA IL RESPONSABILE P.O. SERVIZIO PERSONALE SCADENZA 13/08/2015 AVVISO DI MOBILITA PER EVENTUALE ASSUNZIONE A TEMPO INDETERMINATO E TEMPO PIENO, DI N. 1 POSTO DI ISTRUTTORE DIRETTIVO AMMINISTRATIVO CAT. GIUR. D1, DEL COMUNE DI

Dettagli

IL PROCESSO DI ARMONIZZAZIONE CONTABILE DEGLI ENTI TERRITORIALI EX D.LGS. 118/2011. Elementi innovativi e principali impatti

IL PROCESSO DI ARMONIZZAZIONE CONTABILE DEGLI ENTI TERRITORIALI EX D.LGS. 118/2011. Elementi innovativi e principali impatti IL PROCESSO DI ARMONIZZAZIONE CONTABILE DEGLI ENTI TERRITORIALI EX D.LGS. 118/2011 Elementi innovativi e principali impatti Agenda 1. Il modello contabile previsto dal D.lgs 118/2011 Contesto normativo

Dettagli

FONDAZIONE FORENSE DI PESARO

FONDAZIONE FORENSE DI PESARO FONDAZIONE FORENSE DI PESARO Palazzo di Giustizia, Piazzale Carducci n. 12 GUIDA PRATICA ALL ACQUISTO DI IMMOBILI ALL ASTA Perché acquistare un immobile all asta? Acquistare all asta è spesso più conveniente.

Dettagli

Le novità per gli appalti pubblici

Le novità per gli appalti pubblici Le novità per gli appalti pubblici La legge 98/2013 contiene disposizioni urgenti per il rilancio dell economia del Paese e, fra queste, assumono particolare rilievo quelle in materia di appalti pubblici.

Dettagli

TRA. REGIONE TOSCANA (C.fisc. in persona di autorizzato alla sottoscrizione del presente atto a seguito di deliberazione della Giunta regionale n.

TRA. REGIONE TOSCANA (C.fisc. in persona di autorizzato alla sottoscrizione del presente atto a seguito di deliberazione della Giunta regionale n. PROTOCOLLO D INTESA PER LO SMOBILIZZO DEI CREDITI DEI SOGGETTI DEL TERZO SETTORE NEI CONFRONTI DEGLI ENTI LOCALI E DEL SERVIZIO SANITARIO DELLA TOSCANA TRA REGIONE TOSCANA (C.fisc. in persona di autorizzato

Dettagli

GUIDA PRATICA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI

GUIDA PRATICA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI GUIDA PRATICA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI (CON PARTICOLARE RIFERIMENTO ALLA PROCEDURA TELEMATICA) Versione 1.3 del 26/11/2012 Sommario Premessa... 3 1 Introduzione... 4 1.1 Il contesto normativo...

Dettagli

DIREZIONE PROVINCIALE INPS DI TERAMO PRESTAZIONI CREDITIZIE INPS GESTIONE DIPENDENTI PUBBLICI

DIREZIONE PROVINCIALE INPS DI TERAMO PRESTAZIONI CREDITIZIE INPS GESTIONE DIPENDENTI PUBBLICI DIREZIONE PROVINCIALE INPS DI TERAMO PRESTAZIONI CREDITIZIE INPS GESTIONE DIPENDENTI PUBBLICI Marzo 2014 Con il presente riepilogo si forniscono indicazioni di dettaglio sulle prestazioni creditizie erogate

Dettagli

VADEMECUM BREVE GUIDA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI

VADEMECUM BREVE GUIDA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI VADEMECUM BREVE GUIDA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI 28 luglio 2014 Sommario 1 Cos è la certificazione dei crediti... 3 1.1 Quali crediti possono essere certificati... 3 1.2 A quali amministrazioni o

Dettagli

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale Giunta Regionale Direzione Generale delle Politiche Territoriali, Ambientali e per la Mobilità Area di Coordinamento Mobilità e Infrastrutture Settore Pianificazione del Sistema Integrato della Mobilità

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI TRENTO (Approvato con delibera del Consiglio in data 12 gennaio

Dettagli

Distinti saluti Il responsabile

Distinti saluti Il responsabile ENTI PUBBLICI Roma, 15/05/2013 Spett.le COMUNE DI MONTAGNAREALE Posizione 000000000000001686 Rif. 2166 del 30/04/2013 Oggetto: Anticipazione di liquidità, ai sensi dell'art. 1, comma 13 del D. L. 8 aprile

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15)

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) La redazione del bilancio civilistico 2014 : le principali novità. La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) dott. Paolo Farinella

Dettagli

Il mutuo per la casa in parole semplici

Il mutuo per la casa in parole semplici LE GUIDE DELLA BANCA D ITALIA Il mutuo per la casa in parole semplici La SCELTA e i COSTI I DIRITTI del cliente I CONTATTI utili Il mutuo dalla A alla Z ISSN 2384-8871 (stampa) ISSN 2283-5989 (online)

Dettagli

Autorizzazione per l'anno 2015 all'emissione della bollettazione in acconto per il primo semestre da parte del soggetto gestore AMA

Autorizzazione per l'anno 2015 all'emissione della bollettazione in acconto per il primo semestre da parte del soggetto gestore AMA Protocollo RC n. 4480/15 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 20 FEBBRAIO 2015) L anno duemilaquindici, il giorno di venerdì venti del mese di febbraio, alle ore

Dettagli

AMMINISTRAZIONE GENERALE

AMMINISTRAZIONE GENERALE AMMINISTRAZIONE GENERALE Codice Responsabile PRGA1 AMMINISTRAZIONE GENERALE MARCUZZI PAOLO A1P01 n 1 - Associativismo AMMINISTRAZIONE GENERALE Descrizione - partecipazione ai processi di associativismo

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME ART. 1 Oggetto Il presente regolamento disciplina le procedure per la trasformazione dei rapporti di lavoro da tempo pieno a tempo parziale dei dipendenti

Dettagli

Adempimenti fiscali nel fallimento

Adempimenti fiscali nel fallimento ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI ED ESPERTI CONTABILI DI LECCO Adempimenti fiscali nel fallimento A cura della Commissione di studio in materia fallimentare e concorsuale Febbraio 2011 INDICE 1. Apertura

Dettagli

Approvazione delle modifiche al modello di versamento F24 enti pubblici ed alle relative specifiche tecniche Introduzione del secondo codice fiscale

Approvazione delle modifiche al modello di versamento F24 enti pubblici ed alle relative specifiche tecniche Introduzione del secondo codice fiscale Prot. n. 2012/140335 Approvazione delle modifiche al modello di versamento F24 enti pubblici ed alle relative specifiche tecniche Introduzione del secondo codice fiscale IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base

Dettagli

Comune di Grado Provincia di Gorizia

Comune di Grado Provincia di Gorizia Comune di Grado Provincia di Gorizia REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEGLI INCENTIVI PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI LAVORI PUBBLICI, AI SENSI DELL ART.11 DELLA LEGGE REGIONALE 31 MAGGIO 2002,

Dettagli

IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO

IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO Patrizia Clementi IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO La legge Biagi 1 ha disciplinato sotto il profilo civilistico le collaborazioni coordinate e continuative, già presenti nel nostro

Dettagli

Chi può presentare la domanda

Chi può presentare la domanda BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER FAVORIRE LA CRESCITA DELLE IMPRESE SUI MERCATI INTERNAZIONALI II QUADRIMESTRE 2014 AFRQ2/14 La Camera di Commercio di Frosinone, attraverso ASPIN, Azienda Speciale

Dettagli

TARIFFA PROFESSIONALE CONSULENTI DEL LAVORO MINISTERO DI GRAZIA E GIUSTIZIA. DECRETO 15 LUGLIO 1992, n. 430 (G.U. n. 265 10/11/92)

TARIFFA PROFESSIONALE CONSULENTI DEL LAVORO MINISTERO DI GRAZIA E GIUSTIZIA. DECRETO 15 LUGLIO 1992, n. 430 (G.U. n. 265 10/11/92) TARIFFA PROFESSIONALE CONSULENTI DEL LAVORO MINISTERO DI GRAZIA E GIUSTIZIA DECRETO 15 LUGLIO 1992, n. 430 (G.U. n. 265 10/11/92) REGOLAMENTO RECANTE APPROVAZIONE DELLE DELIBERAZIONI IN DATA 16 MAGGIO

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E DI FUNZIONAMENTO DELLO SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA S U E Settore URBANISTICA ED EDILIZIA PRIVATA Febbraio 2013 TITOLO I PRINCIPI GENERALI... 3 Art. 1 Definizioni... 3

Dettagli

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE Comune di Castel San Pietro Terme Provincia di Bologna SERVIZIO RISORSE UMANE DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE APPROVATO CON DELIBERAZIONE GC. N. 159 IN DATA 4/11/2008 ART. 1 Oggetto Dipendenti

Dettagli

DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA

DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA PER CHI E PREDISPOSTA COSA OCCORRE PER VISUALIZZARLA QUANDO E ONLINE I DATI PRESENTI NELLA DICHIARAZIONE MODIFICA E PRESENTAZIONE I VANTAGGI DEL MODELLO PRECOMPILATO Direzione

Dettagli

La CANCELLAZIONE di: dal REGISTRO delle IMPRESE e dall ALBO delle IMPRESE ARTIGIANE

La CANCELLAZIONE di: dal REGISTRO delle IMPRESE e dall ALBO delle IMPRESE ARTIGIANE Registro Imprese La CANCELLAZIONE di: Imprese Individuali Società di Persone Società di Capitale dal REGISTRO delle IMPRESE e dall ALBO delle IMPRESE ARTIGIANE Indice Introduzione pag. 3 Cancellazione

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI LOMAGNA (Prov. di Lecco) Contratto Rep. n. del SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG 6170496661 L anno duemilaquindici addì del mese di presso

Dettagli

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA 1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 8051811 fax 045 8011566 - sito internet www.arena.it

Dettagli

L'anno duemilaquattordici, il giorno ventidue del mese di agosto, nel proprio ufficio, IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

L'anno duemilaquattordici, il giorno ventidue del mese di agosto, nel proprio ufficio, IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO C O M U N E D I A L A N N O (PROVINCIA DI PESCARA) DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO AREA AFFARI GENERALI - UFFICIO PERSONALE N. 162 del Reg. Oggetto: PROCEDURA DI MOBILITA, PER TITOLI E COLLOQUIO

Dettagli

Prot.n. 39056 Brescia, 16.9.2002 DETERMINAZIONE N. 273/SG : CRITERI GENERALI PER LA DISCIPLINA DEL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE.

Prot.n. 39056 Brescia, 16.9.2002 DETERMINAZIONE N. 273/SG : CRITERI GENERALI PER LA DISCIPLINA DEL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE. Prot.n. 39056 Brescia, 16.9.2002 DETERMINAZIONE N. 273/SG : CRITERI GENERALI PER LA DISCIPLINA DEL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE. IL SEGRETARIO GENERALE con la capacità e con i poteri del privato

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI

AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI In base alla Deliberazione del Direttore Generale n. 312 del 18 ottobre 2012 si è provveduto all istituzione e disciplina dell Albo dei Fornitori dell

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

Vademecum per Contratti in Modalità Elettronica

Vademecum per Contratti in Modalità Elettronica Provincia di Milano Vademecum per Contratti in Modalità Elettronica Art. 11, comma 13, D.Lgs. 163/2006 Segretario Generale Diodora Valerino Staff Segretario Erminia Figini NUOVE DISPOSIZIONI NORMATIVE

Dettagli

Federazione Lavoratori Pubblici e Funzioni Pubbliche. A.N.A.AM. Scuola. Associazione Nazionale Assistenti Amministrativi

Federazione Lavoratori Pubblici e Funzioni Pubbliche. A.N.A.AM. Scuola. Associazione Nazionale Assistenti Amministrativi A tutti i Colleghi Assistenti Amministrativi delle Segreterie Scolastiche Italiane RIVENDICHIAMO LA QUALIFICA DI VIDEOTERMINALISTA CON UNA PETIZIONE ON LINE AL MINISTERO. Lavoriamo con il computer ma non

Dettagli

Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me.

Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me. Informazioni sulla banca. Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me. Intesa Sanpaolo S.p.A. Sede legale e amministrativa: Piazza San Carlo 156-10121 Torino. Tel.: 800.303.306 (Privati),

Dettagli

Vista la Legge Regionale 24 Marzo 1974 n. 18; Vista la Legge Regionale 4 Febbraio 1997 n. 7; Vista la Legge Regionale 16.1.2001. n. 28 e s.m.i.

Vista la Legge Regionale 24 Marzo 1974 n. 18; Vista la Legge Regionale 4 Febbraio 1997 n. 7; Vista la Legge Regionale 16.1.2001. n. 28 e s.m.i. 28501 di dare atto che il presente provvedimento non comporta alcun mutamento qualitativo e quantitativo di entrata o di spesa né a carico del bilancio regionale né a carico degli enti per i cui debiti

Dettagli

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI Si esamina il trattamento dei benefici concessi a dipendenti, collaboratori e amministratori - collaboratori. I fringe benefits costituiscono la parte della

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER GLI INCENTIVI ALLE IMPRESE IL DIRETTORE GENERALE Visto il decreto del Ministro dello sviluppo economico 8 marzo 2013, pubblicato nella Gazzetta

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI E AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI E AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI E AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI Premessa L accesso agli atti ed ai documenti amministrativi, introdotto nel nostro ordinamento dalla Legge 7 agosto 1990, n. 241, costituisce

Dettagli

I provvedimenti anti-crisi del Governo italiano adottati nel 2009. PARTE 1

I provvedimenti anti-crisi del Governo italiano adottati nel 2009. PARTE 1 I provvedimenti anti-crisi del Governo italiano adottati nel 2009. PARTE 1 A cura dell Avv. Laura Lunghi *** Nel corso del 2009, il Governo italiano ha continuato ad agire nell ambito di un azione concertata

Dettagli

LA COMPENSAZIONE DEI RUOLI ERARIALI

LA COMPENSAZIONE DEI RUOLI ERARIALI Circolare N. 21 Area: TAX & LAW Periodico plurisettimanale 18 marzo 2011 LA COMPENSAZIONE DEI RUOLI ERARIALI Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del DM 10 febbraio 2011, trovano piena attuazione

Dettagli

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA. Visto l'articolo 20 della legge 15 marzo 1997, n. 59, allegato 1, numeri 94, 97 e 98, e successive modificazioni;

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA. Visto l'articolo 20 della legge 15 marzo 1997, n. 59, allegato 1, numeri 94, 97 e 98, e successive modificazioni; D.P.R. 14-12-1999 n. 558 Regolamento recante norme per la semplificazione della disciplina in materia di registro delle imprese, nonché per la semplificazione dei procedimenti relativi alla denuncia di

Dettagli

CIRCOLARE N. 1276. a) istituiti per soddisfare specificatamente esigenze di interesse generale, aventi carattere non industriale o commerciale;

CIRCOLARE N. 1276. a) istituiti per soddisfare specificatamente esigenze di interesse generale, aventi carattere non industriale o commerciale; CIRCOLARE N. 1276 Condizioni generali per l accesso al credito della gestione separata della Cassa depositi e prestiti società per azioni (CDP), ai sensi dell art. 5 comma 7 lettera a), primo periodo,

Dettagli

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE E DELLE INCOMPATIBILITA

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE E DELLE INCOMPATIBILITA Città di Medicina Via Libertà 103 40059 Medicina (BO) Partita I.V.A. 00508891207 Cod. Fisc.00421580374 Tel 0516979111 Fax 0516979222 personale@comune.medicina.bo.it DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO

Dettagli

INTRODUZIONE AL RAPPORTO TRA PEG E PDO

INTRODUZIONE AL RAPPORTO TRA PEG E PDO INTRODUZIONE AL RAPPORTO TRA PEG E PDO Generalmente il piano dettagliato degli obiettivi (art. 108 e 197 del Tuel) coincide con la c.d. parte descrittiva del Peg, cioè quella parte che individua gli obiettivi

Dettagli

L'anno duemiladieci, addì 30 del mese di aprile con la presente scrittura privata, da valere ad ogni effetto di legge, TRA

L'anno duemiladieci, addì 30 del mese di aprile con la presente scrittura privata, da valere ad ogni effetto di legge, TRA Repertorio Unione Terre di Pianura n. 7 del 30/04/2010 CONVENZIONE TRA I COMUNI DI BARICELLA, BUDRIO, GRANAROLO DELL EMILIA, MINERBIO E L UNIONE DI COMUNI TERRE DI PIANURA PER IL CONFERIMENTO DELLE FUNZIONI

Dettagli

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO COMUNE DI VILLANOVA SULL ARDA PROVINCIA DI PIACENZA ---------------------- Tel. 0523/837927 (n. 3 linee a ric. autom.) Codice Fiscale 00215750332 Fax 0523/837757 Partita IVA 00215750332 Prot. n 2868 BANDO

Dettagli

COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto)

COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto) COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto) REGOLAMENTO DI ISTITUZIONE DELLE POSIZIONI ORGANIZZATIVE Art. 1 - Area delle posizione organizzative 1. Nel rispetto dei criteri generali contenuti nelle disposizioni

Dettagli

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO E AZIENDE-UTENTI L IMPATTO DELLE PROCEDURE INFORMATIZZATE a cura di Germana Di Domenico Elaborazione grafica di ANNA NARDONE Monografie sul Mercato del lavoro e le politiche

Dettagli

Erogazione di altri benefici

Erogazione di altri benefici N. Operazione Esecutore Note/moduli/ attrezzature connessi alla borsa di studio borsa servizi 1 Mobilità Internazionale: Il bando di concorso per la borsa di studio prevede che l Azienda conceda integrazioni

Dettagli

dello dei E DEI Stato Sta tale dell per CF Mini e dei cotra Via 69, per delle che , con zzetta dest 63, ), ha per 147, che dest per il euro che

dello dei E DEI Stato Sta tale dell per CF Mini e dei cotra Via 69, per delle che , con zzetta dest 63, ), ha per 147, che dest per il euro che A LLEGATO Min nistero delle Infrastrutture e dei Trasporti DIPARTIMENTO PER LE INFRASTRUTTURE, I SERVIZI INFORMATIVI E STATISTICI DIREZIONE GENERALE EDILIZIA STATALE E INTERVENTI SPECIALI CONVENZIONE TRA

Dettagli

Bando regionale per il sostegno di:

Bando regionale per il sostegno di: Bando regionale per il sostegno di: Programma Operativo Regionale Competitività regionale e occupazione F.E.S.R. 2007/2013 Asse 1 Innovazione e transizione produttiva Attività I.3.2 Adozione delle tecnologie

Dettagli

Comune di MERCATELLO SUL METAURO Provincia di Pesaro e Urbino CONTRATTO COLLETTIVO DECENTRATO INTEGRATIVO ANNO 2010

Comune di MERCATELLO SUL METAURO Provincia di Pesaro e Urbino CONTRATTO COLLETTIVO DECENTRATO INTEGRATIVO ANNO 2010 Comune di MERCATELLO SUL METAURO Provincia di Pesaro e Urbino CONTRATTO COLLETTIVO DECENTRATO INTEGRATIVO ANNO 2010 Sottoscritto definitivamente in data 20 dicembre 2010 Comune di MERCATELLO SUL METAURO

Dettagli

TABELLA B. RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8

TABELLA B. RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8 TABELLA B RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8 1 B1) Disponibilità dei locali B1.1) Scansione del documento di disponibilità esclusiva dei locali della sede operativa per almeno tre

Dettagli

Decreto Legge 6/7/2011 n. 98 (G.U. 6/7/2011 n. 155) Disposizioni urgenti per la stabilizzazione finanziaria

Decreto Legge 6/7/2011 n. 98 (G.U. 6/7/2011 n. 155) Disposizioni urgenti per la stabilizzazione finanziaria Legge n. 111 del 15 luglio 2011 - Conversione in legge, con modificazioni, del DL 98/11 recante disposizioni urgenti per la stabilizzazione finanziaria. (GU n. 164 del 16-07-2011) Decreto Legge 6/7/2011

Dettagli