Offerta formativa I.F.O.A. che si intende accreditare a Fondoprofessioni Pag. 1/121

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Offerta formativa I.F.O.A. che si intende accreditare a Fondoprofessioni Pag. 1/121"

Transcript

1 Offerta formativa I.F.O.A. che si intende accreditare a Fondoprofessioni Pag. 1/121 Controllo di gestione Edizione di Reggio Emilia, presso la sede di Ifoa in via G. Giglioli Valle 11. Edizione di Milano, presso la sede di Ifoa, in via Olmetto, 5. Edizione di Bari, presso la sede di Ifoa, in via De Bellis 7. Personale aziendale, anche non amministrativo, che coordina progetti e commesse; personale amministrativo che necessita di acquisire competenze ponte tra la contabilità generale ed il controllo di gestione o che deve aggiornarsi in tema di controllo di gestione. Il corso fornirà ai partecipanti gli strumenti utili per impostare correttamente ed efficacemente un sistema di controllo di gestione in azienda. I temi trattati nel corso di Controllo di Gestione copriranno la sfera contabile e analitica: lo studio dei centri di costo e di ricavo, l'attribuzione dei costi, i modelli di costing, gli strumenti di rilevazione e contabilità generale, l'analisi di budget, proiezioni, e ribaltamenti, oltre che una approfondita sezione sulla reportistica. Modulo 1 Il modello di controllo (8 ore) Cosa controllare: Centri di costo e Oggetti di controllo L analisi dei costi e dei ricavi: le Voci di Controllo Quale competenza attribuire ai costi: periodi e logiche di attribuzione Fissare le regole di funzionamento del sistema: i Criteri di gestione Le varie configurazioni di costo: formato e contenuti dei Conti Economici I modelli di costing: direct costing e full costing Le strutture e i criteri di ribaltamento dei costi Esercitazioni pratiche Modulo 2 - Gli strumenti di rilevazione (8 ore) L analisi dei dati e le procedure organizzative Contabilità generale, sottosistemi extracontabili e contabilità analitica I consuntivi contabili: criteri di rilevazione I consuntivi extracontabili: criteri di rilevazione I preconsuntivi: criteri di definizione e rilevazione I valori standard Il Budget originario e il aggiornato Esercitazioni pratiche Modulo 3 - Gli strumenti di elaborazione (8 ore) La mensilizzazione per competenza L elaborazione delle proiezioni a fine esercizio L elaborazione dei ribaltamenti L elaborazione dei costi standard e delle varianze L ottenimento dei report Esercitazioni pratiche Modulo 4 - Il reporting (8 ore) Il miglioramento delle performance Gli obiettivi del sistema di controllo Gli indicatori di performance Il disegno dei report Il controllo periodico dei risultati L utilizzo dei report ai fini delle decisioni aziendali

2 Offerta formativa I.F.O.A. che si intende accreditare a Fondoprofessioni Pag. 2/121 Esercitazioni pratiche La formazione prevede lezioni frontali, esercitazioni, casi pratici di studio e simulazioni. Il docente preparerà una dispensa ad hoc, che sarà consegnata ai partecipanti in formato digitale o cartaceo. Il corso, di 32 ore complessive, si svolgerà da settembre 2014 a novembre 2014 in tutte le sedi. Si prevede l attivazione del corso con un numero massimo di 16 iscritti formalizzati. Il percorso potrà essere attivato anche con un numero inferiore di iscritti, a discrezione dell ente. Al termine del corso, a coloro che avranno frequentato almeno il 70% delle ore previste, sarà rilasciato un attestato di frequenza. La quota individuale di partecipazione al corso è di euro 800,00 (ottocento), esenti iva, pagabili mediante bonifico bancario.

3 Offerta formativa I.F.O.A. che si intende accreditare a Fondoprofessioni Pag. 3/121 Basi di contabilità generale Edizione di Reggio Emilia, presso la sede di Ifoa in via G. Giglioli Valle 11. Edizione di Milano, presso la sede di ifoa, in via Olmetto, 5. Edizione di Bari, presso la sede di Ifoa, in via De Bellis 7. Personale aziendale che non possiede competenze di area amministrativa e che necessita di consolidare le proprie basi conoscitive. Il corso è finalizzato all'acquisizione delle competenze base in materia di rilevazioni contabili, rilevazioni di fatture di acquisto e vendita, metodi della contabilità del ciclo attivo e passivo: al termine della formazione i partecipanti sapranno utilizzare la logica delle scritture contabili in funzione delle esigenze di bilancio e assolvere gli adempimenti fiscali, al fine di maturare autonomia lavorativa per affiancare il management nelle scelte da affrontare. Modulo 1 - I principi delle rilevazioni contabili (8 ore) Valori della contabilità e tecnica della partita doppia Piano dei conti Creazione del piano dei conti nelle aziende industriali, commerciali, di servizi Esercitazioni pratiche Modulo 2 - Normativa civilistica e fiscale nazionale ed europea (8 ore) Normativa civilistica fiscale nazionale ed europea Bilancio civilistico e bilancio fiscale Lo scadenziario fiscale Esercitazioni pratiche Modulo 3 - Gli adempimenti contabili in campo IVA (8 ore) La contabilizzazione delle operazioni IVA Modalità e termine di registrazione dei documenti Casi di IVA indetraibile, fuori campo o non imponibile Esercitazioni pratiche Modulo 4 - Il metodo della partita doppia: operazioni attive e operazioni passive (8 ore) Il sistema della partita doppia: la logica, i concetti di dare e avere Registrazioni contabili del ciclo attivo, cessioni di beni e prestazioni di servizi Gestione contabile dei costi di vendita, trasporti, provvigioni, commissioni Esportazioni e vendite intracomunitarie Costi di esercizio e costi pluriennali Acquisti di beni materiali e immateriali Importazioni e acquisti intracomunitari Acquisti di servizi, leasing, consulenze, collaborazioni occasionali Il trattamento delle poste rettificative delle operazioni attive e passive Esercitazioni pratiche Modulo 5 - Le operazioni di assestamento e di riapertura dei conti (8 ore) Le rilevazioni contabili di fine anno La contabilizzazione di ratei, risconti, costi e ricavi sospesi, sopravvenienze attive e passive Esercitazioni pratiche La formazione prevede lezioni frontali, esercitazioni, casi pratici di studio e simulazioni.

4 Offerta formativa I.F.O.A. che si intende accreditare a Fondoprofessioni Pag. 4/121 Il docente preparerà una dispensa ad hoc, che sarà consegnata ai partecipanti in formato digitale o cartaceo. Il corso, di 40 ore complessive, si svolgerà da settembre 2014 a dicembre 2014 sulla sede di Reggio, da novembre 2014 a dicembre 2014 sulla sede di Milano, da novembre 2014 a febbraio 2015 sulla sede di Bari. Si prevede l attivazione del corso con un numero massimo di 16 iscritti formalizzati. Il percorso potrà essere attivato anche con un numero inferiore di iscritti, a discrezione dell ente. Al termine del corso, a coloro che avranno frequentato almeno il 70% delle ore previste, sarà rilasciato un attestato di frequenza. La quota individuale di partecipazione al corso è di euro 1000,00 (mille), esenti iva, pagabili mediante bonifico bancario. Per i richiedenti sarà possibile utilizzare la modalità di ricorso ad una società finanziaria per la rateizzazione della quota.

5 Offerta formativa I.F.O.A. che si intende accreditare a Fondoprofessioni Pag. 5/121 Corso avanzato di contabilità generale Edizione di Reggio Emilia, presso la sede di Ifoa in via G. Giglioli Valle 11. Edizione di Milano, presso la sede Ifoa in via Olmetto 5. Edizione di Bari, presso la sede di Ifoa, in via De Bellis 7. Addetti all ufficio amministrativo che vogliano approfondire le proprie competenze. Il corso ha l obiettivo di fornire ai partecipanti le conoscenze e le competenze avanzate necessarie per applicare i metodi della contabilità del ciclo attivo e passivo, utilizzare la logica delle scritture contabili in funzione delle esigenze di bilancio, assolvere gli adempimenti fiscali, utilizzare uno specifico software di contabilità. Modulo 1 15 ore rilevazioni contabili d'esercizio acquisti vendite, pagamenti, ritenute (ripasso) scritture di assestamento (ammortamenti, ratei e risconti) scritture di assestamento (accantonamenti e rilevazione imposte, chiusura e apertura conti) esercitazione pratica scritture assestamento e chiusura di bilancio esercitazione su software su scritture contabili d'esercizio Modulo 2 10 ore adempimenti fiscali (tipologia imposte, versamento, dichiarazioni ) prima parte - cenni IRES adempimenti fiscali (tipologia imposte, versamento, dichiarazioni ) seconda parte - cenni IRAP esempio calcolo IRES e IRAP Modulo 3 15 ore bilancio CEE nota integrativa relazione di gestione- tempistica e redazione analisi di bilancio e rendiconto finanziario normativa iva (operazioni imponibili non imponibili esenti, intracomunitarie) normativa iva (adempimenti obbligatori, registri iva, liquidazioni, versamenti) esercitazione pratica su software (scritt. assestamento, rilevazione iva, chiusura di bilancio) La formazione prevede lezioni frontali, esercitazioni, casi pratici di studio e simulazioni. Il docente preparerà una dispensa ad hoc, che sarà consegnata ai partecipanti in formato digitale o cartaceo. Il corso, di 40 ore complessive, si svolgerà da settembre 2014 a dicembre 2014 in tutte le sedi. Si prevede l attivazione del corso con un numero massimo di 16 iscritti formalizzati. Il percorso potrà essere attivato anche con un numero inferiore di iscritti, a discrezione dell ente. Al termine del corso, a coloro che avranno frequentato almeno il 70% delle ore previste, sarà rilasciato un attestato di frequenza.

6 Offerta formativa I.F.O.A. che si intende accreditare a Fondoprofessioni Pag. 6/121 La quota individuale di partecipazione al corso è di euro 1000,00 (mille), esenti iva, pagabili mediante bonifico bancario. Per i richiedenti sarà possibile utilizzare la modalità di ricorso ad una società finanziaria per la rateizzazione della quota.

7 Offerta formativa I.F.O.A. che si intende accreditare a Fondoprofessioni Pag. 7/121 Metodologie di Problem Solving Edizione di Reggio Emilia, presso la sede di Ifoa in via G. Giglioli Valle 11. Edizione di Bari, presso la sede di Ifoa, in via De Bellis 7. manager di qualunque livello ed area aziendale (da quella amministrativa, a quella tecnica, a quella organizzativa) tecnici aziendali di qualunque ruolo e livello Il corso vuole mettere i partecipanti in condizione di affrontare razionalmente problemi (cioè manifestazioni di non conformità, sia di tipo tecnico che organizzativo), e accrescere significativamente la probabilità di individuarne la causa vera, anche quando come spesso accade per le diverse esperienze di ruolo aziendale - le ipotesi di causa avanzate siano molto diversificate o si configurino come un rimpallo di responsabilità. L obiettivo non è quindi la semplice illustrazione di una metodologia, ma la costruzione di una mentalità manageriale e propositiva a fronte dei problemi. Modulo 1 - Problem solving (12 ore) La definizione delle priorità La fase di semplificazione della situazione (scomposizione di situazione complesse in situazioni più facilmente maneggevoli) La fase di individuazione della causa vera (analisi del problema reale) La fase di identificazione della soluzione ottimale e di presa della decisione (decision making) La fase di prevenzione dei problemi potenziali (rischi) Modulo 2 - Problem solving tradizionale (12 ore) Diagramma causa-effetto Istogrammi e Stratificazione dei dati per l analisi dei problemi Diagramma di Pareto Il modello di processo secondo P. Crosby La metodologia P.D.C.A. Il diagramma ad albero L obiettivo del corso è conseguito attraverso il ricorso a tre leve didattiche: illustrazione delle metodologie (come ragionano i manager delle aziende eccellenti quando devono risolvere il manifestarsi di una non conformità), sia quelle semplici e più tradizionali, che quelle avanzata ) illustrazione e sperimentazione in aula di come la metodologia viene tradotta in pratica (le tecniche ) esemplificazione attraverso casi didattici: i docenti illustreranno i processi di risoluzione delle problematiche a partire dalle situazioni proposte direttamente dai partecipanti Il docente preparerà una dispensa ad hoc, che sarà consegnata ai partecipanti in formato digitale o cartaceo. Il corso, di 24 ore complessive, si svolgerà in ottobre 2014 a Reggio Emilia e a novembre 2014 a Bari.

8 Offerta formativa I.F.O.A. che si intende accreditare a Fondoprofessioni Pag. 8/121 Si prevede l attivazione del corso con un numero massimo di 16 iscritti formalizzati. Il percorso potrà essere attivato anche con un numero inferiore di iscritti, a discrezione dell ente. Al termine del corso, a coloro che avranno frequentato almeno il 70% delle ore previste, sarà rilasciato un attestato di frequenza. La quota individuale di partecipazione al corso è di euro 750,00 (settecentocinquanta), esenti iva, pagabili mediante bonifico bancario.

9 Offerta formativa I.F.O.A. che si intende accreditare a Fondoprofessioni Pag. 9/121 Il bilancio per non addetti Edizione di Milano, presso la sede di Ifoa in via Olmetto 5 Personale inserito nelle diverse funzioni aziendali, motivato a rafforzare le proprie autonomie manageriali. Il corso ha l obiettivo di far acquisire ai partecipanti: le nozioni di base in materia di comprensione della struttura del bilancio d`esercizio e del valore delle poste la padronanza interpretativa sulle voci di bilancio da tenere sotto controllo la capacità di individuare i punti di forza e di debolezza della società presa in esame Modulo 1 Generalità (4 ore) Definizione dei più comuni termini di bilancio Esemplificazione pratica di rilevazioni contabili Modulo 2 - L informativa di bilancio (4 ore) La situazione patrimoniale civilistica e quella gestionale Il conto economico civilistico e quello gestionale La gestione caratteristica, quella straordinaria, quella fiscale La nota integrativa Il bilancio dal punto di vista gestionale, civilistico, fiscale Modulo 3 - I principi contabili relativi (4 ore) La politica degli ammortamenti Le immobilizzazioni tecniche e finanziarie I beni ceduti in leasing Modulo 4 - Come valutare l attendibilità del bilancio (4 ore) L attendibilità nella valorizzazione delle immobilizzazioni L attendibilità nella valorizzazione del magazzino I margini di discrezionalità nelle politiche di ammortamento Modulo 5 - Gli indici di bilancio come strumento di lettura (4 ore) Gli indicatori di equilibrio finanziario Di indici di liquidità Gli indici di efficienza Gli indici di redditività Modulo 6 - Leggere il bilancio (4 ore) Passare dal concetto di reddito a quello di redditività Determinare la redditività dell azienda, calcolarne il costo del capitale Misurare la performance aziendale sulla base della creazione del valore Comprendere l impatto del capitale investito sulla redditività Determinare il possibile sviluppo aziendale La formazione all aula verrà erogata tramite lezioni frontali, esercitazioni, casi pratici di studio, simulazioni. Il docente preparerà una dispensa ad hoc, che sarà consegnata ai partecipanti in formato digitale o cartaceo.

10 Offerta formativa I.F.O.A. che si intende accreditare a Fondoprofessioni Pag. 10/121 Il corso, di 24 ore complessive, si svolgerà in settembre e ottobre Si prevede l attivazione del corso con un numero massimo di 16 iscritti formalizzati. Il percorso potrà essere attivato anche con un numero inferiore di iscritti, a discrezione dell ente. Al termine del corso, a coloro che avranno frequentato almeno il 70% delle ore previste, sarà rilasciato un attestato di frequenza. La quota individuale di partecipazione al corso è di euro 700,00 (settecento), esenti iva, pagabili mediante bonifico bancario.

11 Offerta formativa I.F.O.A. che si intende accreditare a Fondoprofessioni Pag. 11/121 Gestione e amministrazione del personale (livello base) Edizione di Milano, presso la sede di Ifoa in via Olmetto 5 Edizione di Bari, presso la sede di Ifoa, in via De Bellis 7. Lavoratori addetti all ufficio personale, anche alla prima esperienza lavorativa. Il corso ha l obiettivo di sviluppare le competenze di base in materia di gestione amministrativa del personale dipendente per acquisire autonomia esecutiva nelle procedure mensili di gestione delle buste paga. Modulo 1 - I diversi tipi di contratto di lavoro utilizzati in azienda (8 ore) Le fonti del diritto del lavoro e il ruolo della giurisprudenza La contrattualistica italiana e le varie fattispecie di rapporto di lavoro: il lavoro subordinato, il lavoro autonomo, il rapporto di agenzia, la somministrazione Il datore di lavoro e gli obblighi verso gli enti e gli istituti Gli enti previdenziali e assicurativi Le regole del rapporto di lavoro e i libri obbligatori Modulo 2 - La costituzione del rapporto di lavoro (4 ore) Il contratto di lavoro subordinato Il contratto di lavoro autonomo Modulo 3 - Il rapporto di lavoro subordinato (8 ore) La retribuzione L orario di lavoro La gerarchia e i vincoli di fiducia e fedeltà Modulo 4 - La sospensione del rapporto di lavoro subordinato (8 ore) La malattia, la maternità, i congedi parentali, i permessi individuali L infortunio L aspettativa La Cassa Integrazione Guadagni Modulo 5 - Le tecniche di retribuzione (8 ore) Retribuzione fisse Retribuzione variabile Incentivi e fringe benefits Straordinario Trasferte e rimborsi spese Modulo 6 - Adempimenti previdenziali e assistenziali (4 ore) I.N.P.S e I.N.A.I.L. Cenni ad altre casse previste contrattualmente La formazione all aula verrà erogata tramite lezioni frontali, esercitazioni, casi pratici di studio, simulazioni. Il docente preparerà una dispensa ad hoc, che sarà consegnata ai partecipanti in formato digitale o cartaceo.

12 Offerta formativa I.F.O.A. che si intende accreditare a Fondoprofessioni Pag. 12/121 Il corso, di 40 ore complessive, si svolgerà da settembre 2014 a novembre 2014 nella sede di Milano e da novembre 2014 a febbraio 2015 nella sede di Bari. Si prevede l attivazione del corso con un numero massimo di 16 iscritti formalizzati. Il percorso potrà essere attivato anche con un numero inferiore di iscritti, a discrezione dell ente. Al termine del corso, a coloro che avranno frequentato almeno il 70% delle ore previste, sarà rilasciato un attestato di frequenza. La quota individuale di partecipazione al corso è di euro 1000,00 (mille), esenti iva, pagabili mediante bonifico bancario. Per i richiedenti sarà possibile utilizzare la modalità di ricorso ad una società finanziaria per la rateizzazione della quota.

13 Offerta formativa I.F.O.A. che si intende accreditare a Fondoprofessioni Pag. 13/121 Project Management Edizione di Reggio Emilia, presso la sede di Ifoa in via G. Giglioli Valle 11 Edizione di Milano, presso la sede di Ifoa in via Olmetto 5. Edizione di Bari, presso la sede di Ifoa, in via De Bellis 7. manager di qualunque livello ed area aziendale (da quella amministrativa, a quella tecnica, a quella organizzativa) tecnici aziendali di qualunque ruolo e livello Al termine del corso i partecipanti saranno in grado di: organizzare il lavoro nella prospettiva del conseguimento di un obiettivo, qualunque siano la tipologia e la complessità, in modo da assicurare il raggiungimento dei vantaggi attesi; sviluppare una mentalità manageriale e una forte attitudine al Problem Solving. La fase di valutazione della opportunità di destinare risorse ad un progetto: dal chiarimento della meta, alla valorizzazione dei vantaggi attesi, alla definizione dei costi, tempi ed individuazione e valutazione dei rischi La fase di organizzazione delle attività e del loro monitoraggio (WBS, OBS, CBS, PERT, GANTT, ecc.) La fase di gestione del programma di attività La gestione dei rapporti relazionali all interno del gruppo di progetto e fra il gruppo e tutti i ruoli aziendali indirettamente coinvolti, ad evitare il manifestarsi di atteggiamenti che ostacolino il conseguimento della meta Esercitazioni con Microsoft Project L obiettivo del corso è conseguito attraverso il ricorso a tre leve didattiche: illustrazione delle metodologie (come ragionano i manager delle aziende eccellenti quando devono risolvere il manifestarsi di una non conformità), sia quelle semplici e più tradizionali, che quelle avanzata ) illustrazione e sperimentazione in aula di come la metodologia viene tradotta in pratica (le tecniche ) esemplificazione attraverso casi didattici: i docenti illustreranno i processi di risoluzione delle problematiche a partire dalle situazioni proposte direttamente dai partecipanti Il docente preparerà una dispensa ad hoc, che sarà consegnata ai partecipanti in formato digitale o cartaceo. Il corso, di 32 ore complessive, si svolgerà da ottobre 2014 a dicembre 2014 nella sede di Milano, a novembre 2014 nella sede di Bari, a marzo 2015 nella sede di Reggio Emilia. Si prevede l attivazione del corso con un numero massimo di 16 iscritti formalizzati. Il percorso potrà essere attivato anche con un numero inferiore di iscritti, a discrezione dell ente.

14 Offerta formativa I.F.O.A. che si intende accreditare a Fondoprofessioni Pag. 14/121 Al termine del corso, a coloro che avranno frequentato almeno il 70% delle ore previste, sarà rilasciato un attestato di frequenza. La quota individuale di partecipazione al corso è di euro 800,00 (ottocento), esenti iva, pagabili mediante bonifico bancario.

15 Offerta formativa I.F.O.A. che si intende accreditare a Fondoprofessioni Pag. 15/121 Tecniche e psicologia della vendita (base) Edizione di Reggio Emilia, presso la sede di Ifoa in via G. Giglioli Valle 11. Edizione di Bari, presso la sede di Ifoa, in via De Bellis 7. Il corso si rivolge a tutti coloro che hanno l'esigenza di migliorare le capacità di negoziazione per concludere efficacemente una trattativa commerciale. Al termine del corso i partecipanti saranno in grado di condurre e chiudere una trattativa commerciale gestendo tutte le fasi del processo di vendita, acquisire e applicare metodi efficaci per l approccio al cliente e per focalizzarsi sui suoi reali bisogni, migliorare le capacità persuasive e negoziali nelle trattative commerciali. Il corso prevede un unico Modulo di 24 ore con i seguenti contenuti: Le fasi negoziali Il processo negoziale Tecniche di trattativa commerciale Gli errori negoziali Il venditore orientato al marketing Come comunicare all interno (colleghi) ed all esterno (clienti), metodi e strumenti on-line e off-line Sapere ascoltare, la vendita intesa come rapporto personalizzato con il cliente La gestione del feedback come strumento fondamentale di professionalità e fiducia Gestione e applicazione degli strumenti di fidelizzazione: la telefonata, la mail, la visita, fiere, meeting Come gestire al meglio le obiezioni del cliente Costruzione, gestione e strumenti di new business on-line e off-line (CRM) Simulazioni ed esercizi di negoziazione La formazione prevede lezioni frontali intervallate da simulazioni ed esercizi sulle tecniche di negoziazione. Il docente preparerà una dispensa ad hoc, che sarà consegnata ai partecipanti in formato digitale o cartaceo. Il corso, di 24 ore complessive, si svolgerà a febbraio e marzo 2015 in entrambe le sedi. Si prevede l attivazione del corso con un numero massimo di 16 iscritti formalizzati. Il percorso potrà essere attivato anche con un numero inferiore di iscritti, a discrezione dell ente. Al termine del corso, a coloro che avranno frequentato almeno il 70% delle ore previste, sarà rilasciato un attestato di frequenza.

16 Offerta formativa I.F.O.A. che si intende accreditare a Fondoprofessioni Pag. 16/121 La quota individuale di partecipazione al corso è di euro 750,00 (settecentocinquanta), esenti iva, pagabili mediante bonifico bancario.

17 Offerta formativa I.F.O.A. che si intende accreditare a Fondoprofessioni Pag. 17/121 Web Marketing: incorporare il web e i nuovi media nelle strategie di comunicazione Edizione di Reggio Emilia, presso la sede di Ifoa in via G. Giglioli Valle 11. Edizione di Bari, presso la sede di Ifoa, in via De Bellis 7. Il corso è rivolto a imprenditori, manager, consulenti, webmaster e in generale a tutti coloro che desiderano imparare a ottimizzare gli strumenti messi a disposizione dalla rete. L utilità e la rilevanza di Internet e dei nuovi media anche in area business non possono essere messe in discussione. Anche in un periodo di forte crisi il settore web cresce con tassi a due cifre e un numero sempre maggiore di aziende sposta i budget di comunicazione verso il mondo online. Al termine del corso i partecipanti sapranno: aumentare l efficacia del sito web e intercettare utenti potenzialmente interessati ai loro prodotti e servizi incorporare il web e i social media nella strategia di comunicazione tenere sotto controllo gli indicatori per valutare il successo delle iniziative on-line della propria azienda Modulo 1 (8 ore) Scenari: il web e la sua evoluzione Il ruolo del sito web dell azienda nella strategia di creazione del valore Misurare l efficacia del sito web mediante Google Analytics SEO: Ottimizzare il sito web per generare traffico gratuito dai motori di ricerca Modulo 2 (8 ore) La pubblicità su Internet e sui motori di ricerca: SEM e keyword advertising, display advertising, network di affiliazione Social Media Marketing: La pubblicità e la comunicazione sui social media e sui principali siti web 2.0 Misurare la performance sui social media Reputazione online e digital influence Lezioni frontali con dimostrazioni attive delle tecniche trattate e discussioni sulla possibile applicazione delle stesse ai casi delle aziende presenti in aula. Il docente preparerà una dispensa ad hoc, che sarà consegnata ai partecipanti in formato digitale. Il corso, di 16 ore complessive, si svolgerà a marzo 2015 in entrambe le sedi. Si prevede l attivazione del corso con un numero massimo di 16 iscritti formalizzati. Il percorso potrà essere attivato anche con un numero inferiore di iscritti, a discrezione dell ente. Al termine del corso, a coloro che avranno frequentato almeno il 70% delle ore previste, sarà rilasciato un attestato di frequenza.

18 Offerta formativa I.F.O.A. che si intende accreditare a Fondoprofessioni Pag. 18/121 La quota individuale di partecipazione al corso è di euro 560,00 (cinquecentosessanta), esenti iva, pagabili mediante bonifico bancario.

19 Offerta formativa I.F.O.A. che si intende accreditare a Fondoprofessioni Pag. 19/121 Vendere all estero: nuove tecniche di commercio internazionale Edizione di Reggio Emilia, presso la sede Ifoa in via G. Giglioli Valle 11 Edizione di Milano, presso la sede di Ifoa in via Olmetto 5 Edizione di Bari, presso la sede di Ifoa, in via De Bellis 7 Operatori di area estero, addetti uffici commerciali esteri, operatori amministrativi, operatori ufficio spedizioni. Il corso ha l obiettivo di fornire ai partecipanti, attraverso l analisi di casi pratici, una panoramica dei principali adempimenti, nel rispetto delle normative vigenti, per operare correttamente con l estero. Il corso prevede un unico modulo di 16 ore con i seguenti contenuti: Gli incoterms: analisi delle principali caratteristiche degli accordi commerciali di vendita L impatto degli incoterm sull emissione dei documenti di trasporto internazionali L impatto degli incoterm sulla gestione delle operazioni doganali L impatto degli incoterm sui pagamenti internazionali Le lettere di credito Pianificazione doganale Le dichiarazioni doganali di export Il ruolo della fattura commerciale con i suoi elementi essenziali La prova di avvenuta export (il codice MRN) Le dichiarazioni di libera esportazione: focus sul dual use Il certificato Eur1: l assunzione dello status di esportatore autorizzato a rilasciare dichiarazioni di origine preferenziale su fattura Il Made in: le indicazioni sui prodotti Il certificato di origine rilasciato dalla CCIAA Le temporanee export ed il carnet ATA Le cessioni in ambito UE: la prova dell avvenuta consegna intracomunitaria delle merci Le prestazioni di servizi in ambito UE La verifica della partita iva del partner comunitario La compilazione dell intra merci e servizi Durante il corso si alterneranno momenti di lezione frontale del docente ed esercitazioni pratiche con il diretto coinvolgimento dei partecipanti. Il docente preparerà una dispensa ad hoc, che sarà consegnata ai partecipanti in formato digitale o cartaceo. Il corso, di 16 ore complessive, si svolgerà in settembre 2014 nella sede di Reggio Emilia, in novembre 2014 nella sede di Milano e a marzo 2015 nella sede di Bari. Si prevede l attivazione del corso con un numero massimo di 16 iscritti formalizzati.

20 Offerta formativa I.F.O.A. che si intende accreditare a Fondoprofessioni Pag. 20/121 Il percorso potrà essere attivato anche con un numero inferiore di iscritti, a discrezione dell ente. Al termine del corso, a coloro che avranno frequentato almeno il 70% delle ore previste, sarà rilasciato un attestato di frequenza. La quota individuale di partecipazione al corso è di euro 560,00 (cinquecentosessanta), esenti iva, pagabili mediante bonifico bancario.

21 Offerta formativa I.F.O.A. che si intende accreditare a Fondoprofessioni Pag. 21/121 IVA nelle operazioni intracomunitarie e modelli intrastat Edizione di Milano, presso la sede di Ifoa in via Olmetto 5 Personale contabile addetto agli adempimenti IVA, responsabili amministrativi, responsabili ufficio fiscale. Il corso ha l obiettivo di fornire ai partecipanti uno strumento utile per assolvere correttamente ai vari obblighi formali e sostanziali imposti dalla vigente disciplina dell iva nonché una padronanza dei principi che regolano l applicazione dell imposta nelle operazioni intracomunitarie. Il corso prevede un unico modulo di 16 ore con i seguenti contenuti: L attuale assetto europeo in termini di politica fiscale e la nuova definizione della territorialità Le normative nazionali e comunitarie in materia di armonizzazione fiscale: la Direttiva n. 112/06; la Direttiva n. 123/06; il c. d. Iva package : le Direttive n. 08/08; n. 09/08; n. 117/08; il D. Lgs. N. 59/10; il D. Lgs. N. 18/10 e le modifiche apportate al DPR n. 633/72 Il reverse charge e aspetti sanzionatori connessi all indebita applicazione dell istituto L emersione dei nuovi soggetti passivi: gli enti commerciali Le prestazioni c. d. generiche ex art. 7-ter del DPR n. 633/72 Scambi con la Repubblica di S. Marino Le deroghe al nuovo regime: gli artt. 7 quater e ss. del DPR n. 633/72 e prassi ufficiale correlata La nuova procedura per il rimborso dell IVA assolta in uno Stato membro diverso da quello di stabilimento I nuovi elenchi riepilogativi delle operazioni intracomunitarie: le nuove formalità, le nuove modalità, le nuove periodicità e le nuove soglie ai fini della presentazione Gli adempimenti specificamente previsti per gli scambi intracomunitari di navi ed aeromobili, di energia elettrica, di gas, di merci acquisite o cedute come soccorsi d urgenza in regioni sinistrate. I soggetti delegati La tardiva presentazione e l omessa dichiarazione Le rettifiche La classificazione dei servizi Le merci escluse dalla rilevazione statistica Prassi prevista in materia di regimi particolari (es. autotrasportatori) Scopi connessi alla manovra finanziaria in atto Esercitazioni con casi pratici La formazione prevede lezioni frontali, esercitazioni, casi pratici di studio e simulazioni. Il docente preparerà una dispensa ad hoc, che sarà consegnata ai partecipanti in formato digitale o cartaceo. Il corso, di 16 ore complessive, si svolgerà a dicembre Si prevede l attivazione del corso con un numero massimo di 16 iscritti formalizzati. Il percorso potrà essere attivato anche con un numero inferiore di iscritti, a discrezione dell ente.

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu sigla: SH66 Pag. 1 di 7 SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL

Dettagli

GESTIONE STUDIO. Compatibile con: Win 7, Vista, XP

GESTIONE STUDIO. Compatibile con: Win 7, Vista, XP GESTIONE ADEMPIMENTI FISCALI Blustring fornisce la stampa dei quadri fiscali, cioè dei quadri del modello UNICO relativi alla produzione del reddito d impresa, o di lavoro autonomo (RG, RE, RF, dati di

Dettagli

PROGRAMMA PERCORSO SEMINARIALE

PROGRAMMA PERCORSO SEMINARIALE PROGRAMMA PERCORSO SEMINARIALE 16 E 17 GENNAIO 2013 Metodologia Didattica STUDIO DEL SORBO SRL L'attività didattica si avvale di metodologie finalizzate a rendere il partecipante protagonista del processo

Dettagli

C.A.P.A.C. Politecnico del Commercio e del Turismo

C.A.P.A.C. Politecnico del Commercio e del Turismo AVVISO FOR.TE 3/12 OFFERTA FORMATIVA CAPAC POLITECNICO DEL COMMERCIO E DEL TURISMO CF4819_2012 Sicurezza: formazione specifica basso rischio - aggiornamento 4 ore Lavoratori che devono frequentare il modulo

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

IMPORT EXPORT CAPIRE L IVA dall ABC alle operazioni complesse

IMPORT EXPORT CAPIRE L IVA dall ABC alle operazioni complesse CICLO DI SEMINARI febbraio/maggio 2008 IMPORT EXPORT CAPIRE L IVA dall ABC alle operazioni complesse CICLO DI SEMINARI IMPORT EXPORT CAPIRE L IVA dall ABC alle operazioni complesse 26 febbraio PRESUPPOSTI

Dettagli

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Ai Gentili Clienti Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Con i co. da 324 a 335 dell unico articolo della L. 24.12.2012 n. 228 (Legge di Stabilità 2013), l ordinamento

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

GESTIONE DEI CONFLITTI AZIENDALI E DELLE RELAZIONI SINDACALI MASTER PART TIME. When you have to be right

GESTIONE DEI CONFLITTI AZIENDALI E DELLE RELAZIONI SINDACALI MASTER PART TIME. When you have to be right MASTER PART TIME GESTIONE DEI CONFLITTI AZIENDALI E DELLE RELAZIONI SINDACALI 2 0 1 4 TERZA EDIZIONE R E G G I O E M I L I A When you have to be right LA SCUOLA DI FORMAZIONE IPSOA La Scuola di Formazione

Dettagli

ELENCHI INTRASTAT 2014: NOVITÀ E CONFERME

ELENCHI INTRASTAT 2014: NOVITÀ E CONFERME ABSTRACT ELENCHI INTRASTAT 2014: NOVITÀ E CONFERME Con l inizio del periodo d imposta pare opportuno soffermarsi sulla disciplina degli elenchi INTRASTAT, esaminando le novità in arrivo e ripercorrendo

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Corso di Certificazione in Business Process Management Progetto Didattico 2015 con la supervisione scientifica del Dipartimento di Informatica Università degli Studi di Torino Responsabile scientifico

Dettagli

SCUOLA NAZIONALE DEL BROKER MARITTIMO

SCUOLA NAZIONALE DEL BROKER MARITTIMO SCUOLA NAZIONALE DEL BROKER MARITTIMO Presentazione del corso Istituzionale Il broker marittimo: la figura professionale Lo Shipbroker, in italiano mediatore marittimo, è colui che media fra il proprietario

Dettagli

IL PROGETTO CERT APP: GLI STRUMENTI E I RISULTATI DELLA SPERIMENTAZIONE

IL PROGETTO CERT APP: GLI STRUMENTI E I RISULTATI DELLA SPERIMENTAZIONE IL PROGETTO CERT APP: GLI STRUMENTI E I RISULTATI DELLA SPERIMENTAZIONE 12 DICEMBRE 2013 JOB MATCHPOINT Eliana Branca Direttore Scuola Superiore del Commercio del Turismo dei Servizi e delle Professioni

Dettagli

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio:

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio: FATTURAZIONE In linea generale l Iva deve essere applicata sull ammontare complessivo di tutto ciò che è dovuto al cedente o al prestatore, quale controprestazione della cessione del bene o della prestazione

Dettagli

PROCEDURE DEL MODELLO ORGANIZZATIVO 231 PROCEDURE DI CONTROLLO INTERNO (PCI)

PROCEDURE DEL MODELLO ORGANIZZATIVO 231 PROCEDURE DI CONTROLLO INTERNO (PCI) Pag. 1 di 16 PROCEDURE DEL MODELLO Pag. 2 di 16 Indice PROCEDURE DEL MODELLO... 1 PCI 01 - VENDITA DI SERVIZI... 3 PCI 02 PROCEDIMENTI GIUDIZIALI ED ARBITRALI... 5 PCI 03 AUTORIZZAZIONI E RAPPORTI CON

Dettagli

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello STATO DELLE REVISIONI rev. n SINTESI DELLA MODIFICA DATA 0 05-05-2015 VERIFICA Direttore Qualità & Industrializzazione Maria Anzilotta APPROVAZIONE Direttore Generale Giampiero Belcredi rev. 0 del 2015-05-05

Dettagli

ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA LA PROPOSTA DI ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA

ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA LA PROPOSTA DI ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA LA PROPOSTA DI ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA Carlo Carta Responsabile Commerciale ENGINEERING SARDEGNA e IL GRUPPO ENGINEERING La prima realtà IT italiana. oltre 7.000 DIPENDENTI 7% del mercato

Dettagli

LICEO STATALE Carlo Montanari

LICEO STATALE Carlo Montanari Classe 1 Simple del verbo to be in tutte le sue forme Il Present Simple del verbo to have (got) in tutte le sue forme Gli aggettivi e pronomi possessivi Gli articoli a/an, the Il caso possessivo dei sostantivi

Dettagli

PRINCIPI DI REDAZIONE DEL BILANCIO D ESERCIZIO

PRINCIPI DI REDAZIONE DEL BILANCIO D ESERCIZIO PRINCIPI DI REDAZIONE DEL BILANCIO D ESERCIZIO IL BILANCIO D ESERCIZIO E UN DOCUMENTO AZIENDALE DI SINTESI, DI DERIVAZIONE CONTABILE, RIVOLTO A VARI DESTINATARI, CHE RAPPRESENTA IN TERMINI CONSUNTIVI E

Dettagli

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI Organizzato da Impact Hub Rovereto in collaborazione con TrentunoTre con la supervisione scientifica di ISIPM SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling settembre dicembre

Dettagli

IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA

IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA INDICE INTRODUZIONE scuola media obiettivo generale linee di fondo : mete educative e mete specifiche le abilità da sviluppare durante le sei sessioni alcune

Dettagli

Le novità per gli appalti pubblici

Le novità per gli appalti pubblici Le novità per gli appalti pubblici La legge 98/2013 contiene disposizioni urgenti per il rilancio dell economia del Paese e, fra queste, assumono particolare rilievo quelle in materia di appalti pubblici.

Dettagli

Operazioni, attività e passività in valuta estera

Operazioni, attività e passività in valuta estera OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Operazioni, attività e passività in valuta estera Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito,

Dettagli

LICEO DELLE SCIENZE UMANE LICEO ECONOMICO SOCIALE. PROGRAMMA ESAMI INTEGRATIVI/IDONEITA' DI INGLESE (1, 2, 3 e 4 anno) CLASSE PRIMA

LICEO DELLE SCIENZE UMANE LICEO ECONOMICO SOCIALE. PROGRAMMA ESAMI INTEGRATIVI/IDONEITA' DI INGLESE (1, 2, 3 e 4 anno) CLASSE PRIMA (1, 2, 3 e 4 anno) CLASSE PRIMA Simple del verbo to be in tutte le sue forme Il Present Simple del verbo to have (got) in tutte le sue forme I pronomi soggetto e complemento Gli aggettivi e pronomi possessivi

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15)

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) La redazione del bilancio civilistico 2014 : le principali novità. La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) dott. Paolo Farinella

Dettagli

Risk management come opportunità per un nuovo welfare

Risk management come opportunità per un nuovo welfare Risk management come opportunità per un nuovo welfare Il contesto economico e sociale in cui operano i comitati Uisp condiziona la loro attività mettendoli di fronte a criticità di natura organizzativa,

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO PERCORSO DI INSEGNAMENTO/APPRENDIMENTO TIPO DI UdP: SEMPLICE (monodisciplinare) ARTICOLATO (pluridisciplinare) Progetto didattico N. 1 Titolo : Let s investigate the world with our touch! Durata: Annuale

Dettagli

CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA

CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA (Operazione 2011-796/PR - approvata con Delibera di Giunta Provinciale n. 608 del 01/12/2011) BANDO DI SELEZIONE DOCENTI E CONSULENTI La Provincia di Parma ha

Dettagli

Il sistema informativo aziendale

Il sistema informativo aziendale Albez edutainment production Il sistema informativo aziendale III classe ITC 1 Alla fine di questo modulo sarai in grado di: conoscere funzioni, obiettivi e struttura del sistema informativo aziendale;

Dettagli

Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici

Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici SOMMARIO SERVIZI ALLE AZIENDE E AGLI ENTI PUBBLICI - accoglienza; - consulenza relativa alle comunicazioni obbligatorie; - servizio

Dettagli

TECNICHE DI NEGOZIAZIONE E DI REDAZIONE DEI CONTRATTI DI VENDITA E DI DISTRIBUZIONE COMMERCIALE

TECNICHE DI NEGOZIAZIONE E DI REDAZIONE DEI CONTRATTI DI VENDITA E DI DISTRIBUZIONE COMMERCIALE RIEPILOGO CORSI Tecniche di negoziazione e di redazione dei contratti di vendita e di distribuzione commerciale Talenti & Vendite: la gestione della relazione commerciale Capire per vendere Tecniche di

Dettagli

Seminario Europrogettazione - I nuovi programmi comunitari a gestione diretta per il periodo 2014-2020

Seminario Europrogettazione - I nuovi programmi comunitari a gestione diretta per il periodo 2014-2020 DATA: 29/8/2013 N. PROT: 475 A tutte le aziende/enti interessati Seminario Europrogettazione - I nuovi programmi comunitari a gestione diretta per il periodo 2014-2020 Roma, 15-16 ottobre 2013 Bruxelles,

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 SALES & MARKETING Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management

MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management Il Master universitario di 1 livello Banking and Financial Services Management è nato dall accordo tra la Scuola di Amministrazione Aziendale

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

LE NUOVE REGOLE DI FATTURAZIONE DAL 01 GENNAIO 2013 (Art. 1, commi da 324 a 335 ** Legge di Stabilità 2013 n. 228 del 24.12.2012)

LE NUOVE REGOLE DI FATTURAZIONE DAL 01 GENNAIO 2013 (Art. 1, commi da 324 a 335 ** Legge di Stabilità 2013 n. 228 del 24.12.2012) LE NUOVE REGOLE DI FATTURAZIONE DAL 01 GENNAIO 2013 (Art. 1, commi da 324 a 335 ** Legge di Stabilità 2013 n. 228 del 24.12.2012) Condividere la conoscenza è un modo per raggiungere l immortalità (Tensin

Dettagli

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018 IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018 Nel 2013 ingresso in 11 startup, di cui 6 startup innovative, una cessione, una

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E CONSIGLIO NAZIONALE DEI RAGIONIERI

CONSIGLIO NAZIONALE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E CONSIGLIO NAZIONALE DEI RAGIONIERI CONSIGLIO NAZIONALE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E CONSIGLIO NAZIONALE DEI RAGIONIERI COMMISSIONE PARITETICA PER I PRINCIPI DI REVISIONE LA COMPRENSIONE DELL IMPRESA E DEL SUO CONTESTO E LA VALUTAZIONE DEI

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA IL MIO PASSATO LE MIE ESPERIENZE COSA VOLEVO FARE DA GRANDE COME SONO IO? I MIEI DIFETTI LE MIE RELAZIONI LE MIE PASSIONI I SOGNI NEL CASSETTO IL MIO CANE IL MIO GATTO Comincio

Dettagli

MANUALE OPERATIVO INTRODUZIONE. Manuale Operativo

MANUALE OPERATIVO INTRODUZIONE. Manuale Operativo Pagina 1 di 24 INTRODUZIONE SEZ 0 Manuale Operativo DOCUMENTO TECNICO PER LA CERTIFICAZIONE DEL PROCESSO DI VENDITA DEGLI AGENTI E RAPPRESENTANTI DI COMMERCIO OPERANTI PRESSO UN AGENZIA DI RAPPRESENTANZA:

Dettagli

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA 1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 8051811 fax 045 8011566 - sito internet www.arena.it

Dettagli

Lavori in corso su ordinazione

Lavori in corso su ordinazione OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Lavori in corso su ordinazione Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica

Dettagli

dalla G.U. n. 199 del 28 agosto 2014 (s.o. n. 73) DECRETO LEGISLATIVO 10 agosto 2014, n. 126

dalla G.U. n. 199 del 28 agosto 2014 (s.o. n. 73) DECRETO LEGISLATIVO 10 agosto 2014, n. 126 dalla G.U. n. 199 del 28 agosto 2014 (s.o. n. 73) DECRETO LEGISLATIVO 10 agosto 2014, n. 126 Disposizioni integrative e correttive del decreto legislativo 23 giugno 2011, n. 118, recante disposizioni in

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

IL PRINCIPIO CONTABILE N. 10 RENDICONTO FINANZIARIO di Nicola Lucido

IL PRINCIPIO CONTABILE N. 10 RENDICONTO FINANZIARIO di Nicola Lucido IL PRINCIPIO CONTABILE N. 10 RENDICONTO FINANZIARIO di Nicola Lucido Sommario: 1. Il rendiconto finanziario 2. L OIC 10 ed il suo contenuto 3. La costruzione del rendiconto finanziario: il metodo diretto

Dettagli

FORMAZIONE SUL CAMPO IN FARMACIA

FORMAZIONE SUL CAMPO IN FARMACIA FORMAZIONE SUL CAMPO IN FARMACIA Proposte formative 2011 Novità accreditamento ECM FINALITA Per soddisfare l esigenza di aggiornamento professionale continuo, grazie all esperienza maturata da Vega nelle

Dettagli

OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO

OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO I NUOVI PRINCIPI CONTABILI. LA DISCIPLINA GENERALE DEL BILANCIO DI ESERCIZIO E CONSOLIDATO. OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO GABRIELE SANDRETTI MILANO, SALA

Dettagli

BRINGING LIGHT. il sistema informativo direzionale BUSINESS INTELLIGENCE & CORPORATE PERFORMANCE MANAGEMENT. i modelli funzionali sviluppati da Sme.

BRINGING LIGHT. il sistema informativo direzionale BUSINESS INTELLIGENCE & CORPORATE PERFORMANCE MANAGEMENT. i modelli funzionali sviluppati da Sme. Sme.UP ERP Retail BI & CPM Dynamic IT Mgt Web & Mobile Business Performance & Transformation 5% SCEGLIERE PER COMPETERE BI e CPM, una necessità per le aziende i modelli funzionali sviluppati da Sme.UP

Dettagli

MASTER MAGPA Argomenti Project Work

MASTER MAGPA Argomenti Project Work MASTER MAGPA Argomenti Project Work MODULO I LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE: PROFILO STORICO E SFIDE FUTURE Nome Relatore: Dott.ssa Ricciardelli (ricciardelli@lum.it) 1. Dal modello burocratico al New Public

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO La classe ha dimostrato fin dal primo momento grande attenzione e interesse verso gli

Dettagli

1. Premessa. Il contesto generale.

1. Premessa. Il contesto generale. Linee di indirizzo del Comitato interministeriale (d.p.c.m. 16 gennaio 2013) per la predisposizione, da parte del Dipartimento della funzione pubblica, del PIANO NAZIONALE ANTICORRUZIONE di cui alla legge

Dettagli

Programma di Compliance Antitrust. Allegato B al Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo ex D. LGS. 231/2001

Programma di Compliance Antitrust. Allegato B al Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo ex D. LGS. 231/2001 Programma di Compliance Antitrust Allegato B al Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo ex D. LGS. 231/2001 Approvato dal Consiglio di Amministrazione in data 19 febbraio 2015 Rev 0 del 19 febbraio

Dettagli

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School.

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. Avviso 2014C-01 del 30/12/2014 Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. La Fondazione Bologna University Business School (d ora in poi

Dettagli

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence.

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. Per le aziende manifatturiere, oggi e sempre più nel futuro individuare ed eliminare gli

Dettagli

1 BI Business Intelligence

1 BI Business Intelligence K Venture Corporate Finance Srl Via Papa Giovanni XXIII, 40F - 56025 Pontedera (PI) Tel/Fax 0587 482164 - Mail: info@kventure.it www.kventure.it 1 BI Business Intelligence Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

Dettagli

6. Le ricerche di marketing

6. Le ricerche di marketing Università degli Studi di Urbino Carlo Bo Facoltà di Lingue e Letterature Straniere Corso di Laurea in Lingue e Cultura per l Impresa 6. Le ricerche di marketing Prof. Fabio Forlani Urbino, 29/III/2011

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM 1. Introduzione 2. Pianificazione dell attività formativa ECM 3. Criteri per l assegnazione dei crediti nelle diverse tipologie di formazione ECM

Dettagli

Rendiconto finanziario

Rendiconto finanziario OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Rendiconto finanziario Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

OIC 23 - Lavori in corso su ordinazione

OIC 23 - Lavori in corso su ordinazione Luca Bilancini (Commercialista, Pubblicista, coordinatore scientifico MAP) OIC 23 - Lavori in corso su ordinazione 1 OIC 23 - Principali novità Non ci sono più i paragrafi relativi alle commesse in valuta

Dettagli

REGIME FORFETARIO 2015

REGIME FORFETARIO 2015 OGGETTO: Circolare 4.2015 Seregno, 19 gennaio 2015 REGIME FORFETARIO 2015 La Legge di Stabilità 2015, L. 190/2014 articolo 1 commi da 54 a 89, ha introdotto a partire dal 2015 un nuovo regime forfetario

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012 STUDIARE SVILUPPO SRL Sede legale: Via Vitorchiano, 123-00189 - Roma Capitale sociale 750.000 interamente versato Registro delle Imprese di Roma e Codice fiscale 07444831007 Partita IVA 07444831007 - R.E.A.

Dettagli

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE -

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - UNIVERSITÀ TELEMATICA LEONARDO DA VINCI A.A 2012/2013 MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - Direttore Prof. Massimo Sargiacomo Università G. d Annunzio

Dettagli

StarRock S.r.l. Bilancio 2014

StarRock S.r.l. Bilancio 2014 StarRock S.r.l. Bilancio 2014 Pagina 1 StarRock S.r.l. Sede legale in Milano 20135, Viale Sabotino 22 Capitale sociale sottoscritto Euro 35.910,84 i.v. Registro Imprese di Milano, Codice Fiscale, P.IVA

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

LO STATO PATRIMONIALE. A cura di Fabrizio Bava, Donatella Busso, Piero Pisoni

LO STATO PATRIMONIALE. A cura di Fabrizio Bava, Donatella Busso, Piero Pisoni LO STATO PATRIMONIALE A cura di Fabrizio Bava, Donatella Busso, Piero Pisoni LE MODIFICHE ALLO SCHEMA STATO PATRIMONIALE ATTIVO C.II.4.BIS CREDITI TRIBUTARI C.II.4.TER IMPOSTE ANTICIPATE STATO PATRIMONIALE

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE 7 TH QUALITY CONFERENCE Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE INFORMAZIONI DI BASE 1. Stato: Italia 2. Nome del progetto: La diffusione di Best Practice presso gli Uffici Giudiziari

Dettagli

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10 Indice La Missione 3 La Storia 4 I Valori 5 I Clienti 7 I Numeri 8 I Servizi 10 La Missione REVALO: un partner operativo insostituibile sul territorio. REVALO ha come scopo il mantenimento e l incremento

Dettagli

Definizione e struttura della comunicazione

Definizione e struttura della comunicazione Definizione e struttura della comunicazione Sono state date molteplici definizioni della comunicazione; la più semplice e comprensiva è forse questa: passaggio di un'informazione da un emittente ad un

Dettagli

Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione

Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione Delibera n.12/2013: Requisiti e procedimento per la nomina dei

Dettagli

eco adhoc La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti

eco adhoc La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti eco adhoc 2000 La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti eco adhoc 2000 è la soluzione specifica per ogni impresa che opera nel settore rifiuti con una completa copertura funzionale e la

Dettagli

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del GLI ASSI CULTURALI Nota rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del La normativa italiana dal 2007 13 L Asse dei linguaggi un adeguato utilizzo delle tecnologie dell

Dettagli

Rischio impresa. Rischio di revisione

Rischio impresa. Rischio di revisione Guida alla revisione legale PIANIFICAZIONE del LAVORO di REVISIONE LEGALE dei CONTI Formalizzazione delle attività da svolgere nelle carte di lavoro: determinazione del rischio di revisione, calcolo della

Dettagli

AGE.AGEDC001.REGISTRO UFFICIALE.0136693.19-11-2013-U

AGE.AGEDC001.REGISTRO UFFICIALE.0136693.19-11-2013-U COMUNICAZIONE POLIVALENTE (Comunicazione delle operazioni rilevanti ai fini IVA (art. 21 decreto legge n. 78/2010) - Comunicazione delle operazioni legate al turismo effettuate in contanti in deroga all

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

Organismo per la gestione degli elenchi degli agenti in attività finanziaria e dei mediatori creditizi. Circolare n. 19/14

Organismo per la gestione degli elenchi degli agenti in attività finanziaria e dei mediatori creditizi. Circolare n. 19/14 Organismo per la gestione degli elenchi degli agenti in attività finanziaria e dei mediatori creditizi Circolare n. 19/14 contenente disposizioni inerenti gli obblighi di formazione e di aggiornamento

Dettagli

News per i Clienti dello studio

News per i Clienti dello studio News per i Clienti dello studio Ai gentili clienti Loro sedi Il nuovo regime forfettario previsto dalla legge di stabilità per il 2015 Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che con la

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Modulo DATI INFORMATIVI FINANZIARI ANNUALI per gli emittenti industriali LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Data : 03/05/2011 Versione : 1.3 1 Revisioni Data Versione Cap./ Modificati 03/05/2010 1.0-13/05/2010

Dettagli

I RAPPORTI TRA DIRIGENTE SCOLASTICO E DIRETTORE DEI SERVIZI GENERALI ED

I RAPPORTI TRA DIRIGENTE SCOLASTICO E DIRETTORE DEI SERVIZI GENERALI ED I RAPPORTI TRA DIRIGENTE SCOLASTICO E DIRETTORE DEI SERVIZI GENERALI ED AMMINISTRATIVI: QUALE CONVIVENZA PER LA MIGLIORE FUNZIONALITÀ DELL ISTITUZIONE SCOLASTICA 1 A cura di Maria Michela Settineri IL

Dettagli

LA NON IMPONIBILITÀ IVA DELLE OPERAZIONI CON ORGANISMI COMUNITARI

LA NON IMPONIBILITÀ IVA DELLE OPERAZIONI CON ORGANISMI COMUNITARI LA NON IMPONIBILITÀ IVA DELLE OPERAZIONI CON ORGANISMI COMUNITARI Tratto dalla rivista IPSOA Pratica Fiscale e Professionale n. 8 del 25 febbraio 2008 A cura di Marco Peirolo Gruppo di studio Eutekne L

Dettagli

MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE

MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE Management Risorse Umane MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE La formazione di eccellenza al servizio dei Manager PRESENTAZIONE Il Master Triennale di Formazione Manageriale è un percorso di sviluppo

Dettagli

Cos è il BULATS. Quali sono i livelli del BULATS?

Cos è il BULATS. Quali sono i livelli del BULATS? Cos è il BULATS Il Business Language Testing Service (BULATS) è ideato per valutare il livello delle competenze linguistiche dei candidati che hanno necessità di utilizzare un lingua straniera (Inglese,

Dettagli

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria di UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria Master di I livello in Manager delle imprese sociali e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale Indirizzi: - Manager delle Imprese

Dettagli

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN La nuova impresa nasce da un idea, da un intuizione: la scoperta di una nuova tecnologia, l espansione della

Dettagli

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 2015/25992 Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate

Dettagli

Progetto Borse Studio/Lavoro 2014

Progetto Borse Studio/Lavoro 2014 Progetto Borse Studio/Lavoro 2014 RACCOLTA DI MANIFESTAZIONI DI INTERESSE DA PARTE DI IMPRESE ED ENTI OPERANTI SUL TERRITORIO DELLA PROVINCIA DELL AQUILA AD OSPITARE GIOVANI DESTINATARI DI BORSE DI STUDIO/LAVORO

Dettagli

LEGGE REGIONALE 10 marzo 2014, n. 8

LEGGE REGIONALE 10 marzo 2014, n. 8 9306 LEGGE REGIONALE 10 marzo 2014, n. 8 Norme per la sicurezza, la qualità e il benessere sul lavoro. IL CONSIGLIO REGIONALE HA APPROVATO IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE PROMULGA LA SEGUENTE LEGGE:

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli