TemWay Quadri modulari per distribuzione elettrica

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "TemWay 3000. Quadri modulari per distribuzione elettrica"

Transcript

1 TemWay 3000 Quadri modulari per distribuzione elettrica

2 Indice 3 TemWay Norme e certificazioni 6 Caratteristiche generali Grado di protezione IP Carpenteria Forma di segregazione Risalita cavi Larghezza Profondità 10 Elementi per la composizione del quadro Struttura Pannello posteriore con o senza alette di ventilazione Pannello laterale con o senza alette di ventilazione Porta anteriore vetro o cieca Porta interna cieca Piastra interna Quinta di segregazione Pannello e porta canala Ripiano o segregazione orizzontale Segregazione verticale tra strutture affiancate Zoccolo supplementare Struttura per accessibilità anteriore 16 Cubicoli interruttori 17 Codici cubicoli interruttori 18 Portelle e accessori Portella forata DIN Portella cieca Piastra di fondo Frontalini Altri cubicoli Accessori Supporto di fissaggio interruttori scatolati 20 Forma di segregazione Figure TemWay 3000 con interruttori scatolati TemWay 3000 con interruttori aperti 32 Composizione fronte quadro Struttura 690mm, 845mm, 1000mm 35 Senso di manovra degli interruttori 35 Potenza dissipabile Potenza dissipabile nei quadri TemWay 3000 con e senza aperture di ventilazione Potenza dissipata per polo dagli interruttori Terasaki tipo scatolato, aperto, modulare Potenza dissipata dalle sbarre di distribuzione Fattore di contemporaneità 41 Sistemi di Cablaggio Elettrico Sistema di distribuzione principale Sistema di distribuzione secondaria Sbarre per il collegamento degli interruttori Disegni portasbarre Disegni sistema di distribuzione secondaria Determinazione della distanza tra i supporti 46 Esempi di composizione Esempio n. 1 - n. 2 - n. 3 - n. 4 - n Strutture profondità 250mm 52 Cassette metalliche 55 Dati necessari per la definizione/composizione del quadro TemWay

3 TemWay 3000 TemWay 3000 è la nuova serie di quadri modulari della Terasaki per la distribuzione principale, secondaria e terminale dell energia elettrica in sistemi a bassa tensione con correnti nominali fino a 3000A e per correnti di breve durata 50kA per 1s. I quadri TemWay 3000 sono unità ANS costituite da unità AS realizzate, provate e certificate in conformità alle Norme IEC e CEI 17-13/1. I quadri TemWay 3000 sono stati progettati e realizzati per soddisfare le più svariate esigenze installative e studiati per l'installazione degli interruttori Terasaki tipo aperto, scatolato e modulare, nonchè di ogni altro tipo di apparecchiatura e dispositivo ausiliario e non. La modularità costruttiva permette di realizzare strutture di larghezza e profondità adattabili a qualsiasi esigenza di distribuzione del settore terziario e industriale. Figura 1 Figura 2 Figura TemWay 3000

4 Norme e certificazioni I quadri TemWay 3000 sono stati progettati e realizzati nel pieno rispetto delle Norme CEI 17-13/1 e IEC per correnti nominali fino a 3000A e certificati presso il laboratorio del Centro Elettrotecnico Sperimentale Italiano (CESI) per correnti di breve durata fino a 50kA per 1s, con il certificato CER-96/ TemWay

5 TERASAKI ITALIA S.r.l. s.u. via Campania, SEGRATE (MI) Tel. (02) / Fax (02) / Dichiarazione di conformità direttiva bassa tensione La Terasaki Italia S.r.l. dichiara che i quadri di bassa tensione della serie TemWay 3000 rispondono a quanto previsto dalla direttiva comunitaria: CEE 93/68 in materia di marcatura CE (DL 25/11/96 n.626) sono costruiti a regola d'arte in conformità alla: Norma CEI EN (classificazione CEI 17-13/1) I quadri TemWay 3000 devono essere scelti e impiegati correttamente seguendo scrupolosamente le indicazioni e istruzioni riportate su cataloghi e fogli di istruzioni, nonchè le prescrizioni normative, legislative e le regole di buona tecnica applicabili. Qualora queste non vengano rispettate, la presente dichiarazione è da ritenersi nulla a tutti gli effetti. Terasaki Italia SEDE LEGALE: Piazza Meda, Milano - Cap. Soc. Euro i.v. - Trib. di Milano /86 - Reg. Impr. MI C.F./P.IVA TemWay 3000

6 Caratteristiche generali Grado di protezione IP Il grado di protezione di un quadro è identificato dalle lettere IP seguite da due cifre. La prima cifra (da 0 a 6) indica il grado di protezione contro la penetrazione all interno del quadro di corpi solidi e contro il contatto delle persone con parti interne attive: IP 0X, IP 1X, IP 2X, IP 3X, IP 4X, IP 5X, IP 6X La seconda cifra (da 0 a 8) indica il grado di protezione del quadro contro l ingresso dannoso dell acqua: Le due cifre si influenzano a vicenda. I quadri TemWay 3000 presentano il grado di protezione: IP X0, IP X1, IP X2, IP X3, IP X4, IP X5, IP X6, IP X7, IP X8 - IP 30, standard, quando sono previsti per l installazione all interno e se non è richiesta la protezione contro l ingresso dell acqua; - IP 40, con doppia porta (a vetri o cieca), come sopra e quando è richiesta la protezione contro manovre da parte di persone non addestrate; - IP 55, con doppia porta e kit di guarnizioni, quando è prescritto il grado di protezione contro gli effetti dannosi provocati dall ingresso dell acqua. Significato della prima cifra: 0 non protetto 1 protetto contro l'accesso a parti pericolose con il dorso della mano e contro corpi solidi di diametro > 50mm 2 protetto contro l'accesso a parti pericolose con il dito di prova e contro corpi solidi di diametro >12,5mm 3 protetto contro l'accesso a parti pericolose con attrezzo (es. cacciavite) e contro corpi solidi di diametro > 2,5mm 4 protetto contro l'accesso a parti pericolose con un filo e contro corpi solidi di diametro > 1mm 5 protetto contro l'accesso a parti pericolose con un filo e contro la polvere 6 protetto contro l'accesso a parti pericolose con un filo e totalmente contro la polvere Significato della seconda cifra: 0 Non protetto 1 Protetto contro la caduta verticale di goccie d'acqua 2 Protetto contro la caduta verticale di goccie d'acqua con inclinazione max di 15 3 Protetto contro la pioggia 4 Protetto contro gli spruzzi 5 Protetto contro i getti d'acqua 6 Protetto contro i getti d'acqua potenti 7 Protetto contro gli effetti della immersione temporanea 8 Protetto contro gli effetti della immersione continua TemWay

7 Carpenteria I quadri TemWay 3000 sono realizzati in lamiera prezincata con trattamento sendzimir spessore 15/10. L'ausilio di saldatrici a filo continuo con CO 2, utilizzate per assiemare i montanti verticali con le traverse laterali, garantisce una perfetta omogeneità delle saldature. Le strutture sono assiemate con l'utilizzo di bulloneria zincata. La verniciatura delle strutture e delle porte/portelle esterne è a base di polveri epossidiche termoindurenti di spessore 60 micron, con finitura bucciato fine semilucido. Viene utilizzato un impianto a ciclo automatico con cottura in forno a 180 C. Il colore standard è il grigio RAL Altri colori vengono forniti su richiesta. Forma di segregazione Per forma di segregazione si intende il tipo di suddivisione prevista all'interno del quadro mediante barriere o diaframmi, metallici o isolanti L'assemblaggio dei quadri TemWay 3000 è possibile con una delle seguenti forme di segregazione - 1: nessuna segregazione; - 2: segregazione delle sbarre di alimentazione dalle unità funzionali; - 3: segregazione delle sbarre di alimentazione dalle unità funzionali e separazione di tutte le unità funzionali l'una dall'altra,esclusi i loro teminali di uscita; - 4: segregazione delle sbarre di alimentazione dalle unità funzionali e separazione di tutte le unità funzionali l'una dall'altra, compresi i loro terminali di uscita. Per ulteriori dettagli e informazioni fare riferimento al capitolo "Forma di segregazione". Risalita cavi I quadri TemWay 3000 prevedono strutture base di profondità 400, 600 e 800mm e larghezza 690, 845 e 1000mm. La struttura da 690mm non prevede nessuna risalita cavi. La struttura da 845mm prevede una risalita cavi di 155mm sul lato destro o sinistro. La struttura da 1000mm prevede tre soluzioni: una risalita cavi di 310mm sul lato destro o sinistro, oppure due risalite cavi di 155mm sul lato destro e sinistro. E' stata prevista inoltre una struttura base di larghezza 400mm da affiancare a quelle standard quando viene richiesta l'accessibilià dal fronte alla parte posteriore del quadro. Nella configurazione "power center" la risalita cavi della struttura base da 845mm è prevista sul lato destro (vedi capitolo "Forma di segregazione") TemWay 3000

8 Caratteristiche generali Larghezza La larghezza delle strutture TemWay 3000 è a passo standardizzato, per consentire il facile alloggiamento di apparecchiature e interruttori Terasaki di qualsiasi taglia. Tre le misure: 690, 845, 1000mm. L'altezza è unica: 2100mm. Profondità Le strutture TemWay 3000 si articolano su tre profondità base: 400, 600 e 800mm. Se l'installazione prevede un quadro con profondità maggiore vengono assemblate due strutture per ricavare profondità multiple. Codice Struttura A [mm] B [mm] C [mm] D [mm] S0690X S0690X S0690X S0845X S0845X S0845X S1000X S1000X S1000X TemWay

9 Struttura Vista Frontale Vista Laterale Sezioni TemWay 3000

10 Elementi per la composizione del quadro Struttura (1) Pannello Posteriore (2) Pannello Posteriore con Alette di Ventilazione (2) Pannello Laterale (2) (3) Codice H x L x P [mm] Codice H x L [mm] Codice H x L [mm] Codice H x L [mm] S0690X x 690 x 400 PP x 690 PP0690-A 2000 x 690 PL x 400 S0690X x 690 x 600 PP x 690 PP0690-A 2000 x 690 PL x 600 S0690X x 690 x 800 PP x 690 PP0690-A 2000 x 690 PL x 800 S0845X x 845 x 400 PP x 845 PP0845-A 2000 x 845 PL x 400 S0845X x 845 x 600 PP x 845 PP0845-A 2000 x 845 PL x 600 S0845X x 845 x 800 PP x 845 PP0845-A 2000 x 845 PL x 800 S1000X x 1000 x 400 PP x 1000 PP1000-A 2000 x 1000 PL x 400 S1000X x 1000 x 600 PP x 1000 PP1000-A 2000 x 1000 PL x 600 S1000X x 1000 x 800 PP x 1000 PP1000-A 2000 x 1000 PL x 800 Sezione 1 - Struttura 2 - Pannello posteriore 3 - Pannello laterale 4 - Porta anteriore vetro/cieca 5 - Pannello/porta canala 6 - Quinta di segregazione 7 - Cubicolo interruttore (portella/piastra di fondo) 8 - Ripiano interruttore (segregazione orizzontale) 9 - Piastra interna TemWay

11 Pannello Laterale con Alette di Ventilazione (2) Porta Anteriore Vetro (4) Porta Anteriore Cieca Porta Interna Cieca (5) Codice H x L [mm] Codice H x L [mm] Codice H x L [mm] Codice H x L [mm] PL400-A 2000 x 400 PV x 690 PC x 690 PI x 590 PL600-A 2000 x 600 PV x 690 PC x 690 PI x 590 PL800-A 2000 x 800 PV x 690 PC x 690 PI x 590 PL400-A 2000 x 400 PV x 845 PC x 845 PI x 745 PL600-A 2000 x 600 PV x 845 PC x 845 PI x 745 PL800-A 2000 x 800 PV x 845 PC x 845 PI x 745 PL400-A 2000 x 400 PV x 1000 PC x 1000 PI x 900 PL600-A 2000 x 600 PV x 1000 PC x 1000 PI x 900 PL800-A 2000 x 800 PV x 1000 PC x 1000 PI x 900 Note (1) Gli elementi per la composizione del quadro vengono forniti completi degli accessori per il montaggio. La struttura base è costituita da montanti, traverse, zoccolo standard e tetto. (2) Per i quadri con grado di protezione IP30 e IP40 prevedere pannelli laterali, pannello posteriore e tetto con alette di ventilazione. (3) Prevedere due pannelli laterali per struttura. In caso di più strutture affiancate prevedere i pannelli laterali per i lati estremi e, se richiesta, la segregazione verticale tra le diverse strutture. (4) La porta anteriore vetro è in cristallo temperato. (5) La porta interna cieca può essere forata a richiesta per l'installazione di apparecchiature. L'installazione di interruttori modulari prevede fino a 36moduli per fila per PI745 e fino a 45 moduli per fila per PI TemWay 3000

12 Elementi per la composizione del quadro Struttura (1) Piastra Interna (6) Quinta di Segregazione (7) Codice H x L x P [mm] Codice H x L [mm] Codice P [mm] Codice P [mm] S0690X x 690 x 400 PIASTRAI590L 1850 x QS S0690X x 690 x 600 PIASTRAI590L 1850 x QS S0690X x 690 x 800 PIASTRAI590L 1850 x QS S0845X x 845 x 400 PIASTRAI745L 1850 x 745 QS QS S0845X x 845 x 600 PIASTRAI745L 1850 x 745 QS QS S0845X x 845 x 800 PIASTRAI745L 1850 x 745 QS QS S1000X x 1000 x 400 PIASTRAI900L 1850 x 900 QS QS S1000X x 1000 x 600 PIASTRAI900L 1850 x 900 QS QS S1000X x 1000 x 800 PIASTRAI900L 1850 x 900 QS QS Note (6) La piastra interna può essere fissata a profondità diverse, secondo le esigenze. (7) Per ogni struttura larghezza 690mm con cubicoli interruttori prevedere due quinte di segregazione profondità 120mm. Per ogni struttura larghezza 845mm e 1000mm con pannello o porta canala prevedere una ulteriore quinta di segregazione profondità 120mm. Non è possibile fissare i cubicoli interruttori sulle quinte di segregazione QS400, QS600 e QS800. TemWay

13 Pannello Canala (8) Porta Canala (8) Codice H x L [mm] Codice H x L [mm] Codice H x L [mm] Codice H x L [mm] PCANALA x PCANALA x PCANALA x PCANALA x PCANALA x PCANALA x PCANALA x 155 PCANALA x 310 PCANALA x 155 PCANALA x 310 PCANALA x 155 PCANALA x 310 PCANALA x 155 PCANALA x 310 PCANALA x 155 PCANALA x 310 PCANALA x 155 PCANALA x 310 Note (8) Il pannello canala è imbullonato alla struttura. La porta canala è incernierata alla struttura e viene fornita completa di piastra posteriore di segregazione dal vano sbarre, munita di fori con tappo in gomma per il passaggio cavi ausiliari. La porta canala può, a richiesta, essere forata per l'installazione di relè differenziali, strumenti di misura, commutatori, ecc TemWay 3000

14 Elementi per la composizione del quadro Struttura (1) Ripiano o Segregazione Orizzontale (9) Codice H x L x P [mm] Codice L x P [mm] Codice L x P [mm] S0690X x 690 x 400 S0690X x 690 x 600 S0690X x 690 x 800 R590X x 400 SCUB 520 x 120 R590X x 600 SCUB 520 x 120 R590X x 800 SCUB 520 x 120 S0845X x 845 x 400 S0845X x 845 x 600 S0845X x 845 x 800 R745X x 400 SCUB 520 x 120 R745X x 600 SCUB 520 x 120 R745X x 800 SCUB 520 x 120 S1000X x 1000 x 400 S1000X x 1000 x 600 S1000X x 1000 x 800 R900X x 400 SCUB 520 x 120 R900X x 600 SCUB 520 x 120 R900X x 800 SCUB 520 x 120 Note (9) Per i quadri con forma di segregazione 3 e 4 prevedere i ripiani (segregazione orizzontale) di profondità 120mm (codice SCUB) per la segregazione in alto e in basso dei cubicoli interruttori. TemWay

15 Segregazione Verticale tra Strutture Affiancate Zoccolo Supplementare (10) Struttura per Accessibilità Anteriore (11) Codice H x P [mm] Codice HxLxP [mm] Codice H x L x P [mm] SEGREGA x 400 Z0690X x 690 x 400 SAA x 400 x 400 SEGREGA x 600 Z0690X x 690 x 600 SAA x 400 x 600 SEGREGA x 800 Z0690X x 690 x 800 SAA x 400 x 800 SEGREGA x 400 Z0845X x 845 x 400 SAA x 400 x 400 SEGREGA x 600 Z0845X x 845 x 600 SAA x 400 x 600 SEGREGA x 800 Z0845X x 845 x 800 SAA x 400 x 800 SEGREGA x 400 Z1000X x 1000 x 400 SAA x 400 x 400 SEGREGA x 600 Z1000X x 1000 x 600 SAA x 400 x 600 SEGREGA x 800 Z1000X x 1000 x 800 SAA x 400 x 800 Note (10) All'interno dello zoccolo supplementare si può accedere previa rimozione delle protezioni. La struttura base è corredata di zoccolo standard. (11) La struttura per accessibilità anteriore può essere affiancata alla struttura base delle configurazioni tipo con interruttori scatolati o aperti (vedi capitolo "Forma di segregazione") per permettere l'accessibilità dal fronte alla parte posteriore del quadro. Per altre configurazioni contattare Terasaki TemWay 3000

16 Cubicoli interruttori Tipo H x L [mm] I 200 x 590 Cubicolo Interruttore XE100NS XS125CJ/NJ XH125NJ XE225NS XS/XH160NJ XS/XH250NJ Note Il cubicolo degli interruttori scatolati viene fornito completo di portella e piastra di fondo forata. L'interruttore viene installato, standard, in orizzontale. Prevedere i ripiani in alto e in basso (segregazioni orizzontali) necessari per l'eventuale segregazione forma 3 e 4 (profondità 120mm, codice SCUB). II 250 x 590 III 350 x 590 XH250PE XS400CJ/NJ XS400CE/SE XH400SE XE600NS XS630CJ/NJ XS630CE/SE XH630SE XS800NJ/SE XH800SE XS1250SE E' prevista la possibilità di installare in verticale, in un unico cubicolo: fino a 3 interruttori taglia 125A. oppure fino a 3 interruttori taglia 250A. E' prevista inoltre la possibilità di installare in verticale o in orizzontale un interruttore XS1600SE 3 e 4 poli in esecuzione con attacchi posteriori o sezionabile. (Vedi paragrafo "Altri cubicoli"). Il cubicolo degli interruttori aperti viene fornito completo di portella, piastra posteriore e segregazione in alto e in basso. La piastra posteriore realizza la segregazione sul fondo e sui lati (forma di segregazione 3 e 4). IV 575 x 590 AT06 AT12 AT16 AT20 AT25 AT32 Gli interruttori aperti AT25 e AT32 possono essere installati solo su quadri di larghezza 1000mm (vedi TemWay 3000 con interruttori aperti Tipologia A, B, C e D nel capitolo "Forma di segregazione"). Le dimensioni dei cubicoli degli interruttori in esecuzione sezionabile sono diverse rispetto a quelle delle altre esecuzioni, vedi tabella nella pagina seguente. Per interruttori scatolati con comando motore contattare Terasaki. Per interruttori con interblocco meccanico contattare Terasaki. TemWay

17 Codici cubicoli interruttori Interruttore Esecuzione / Poli H x L Attacchi Anteriori Attacchi Posteriori Rimovibile Estraibile [mm] FC RC PM DO (Tipo) XE100NS C1003PAA - C1003PAP - C10030ES XS125CJ 200 x 590 (I) XS125NJ XH125NJ C1253PAA C1254PAA C1253PAP C1254PAP C1253PES C1254PES x 590 (I) XE225NS C2253PAA - C2253PAP - C2253PES x 590 (I) XS160NJ XS250NJ C2503PAA C2504PAA C2503PAP C2504PAP C2503PES C2504PES x 590 (I) XH160NJ XH250NJ C2503PSE C2504PSE 350 x 590 XS400CJ XS400NJ C4003PAA C4004PAA C4003PAP C4004PAP C4003PES C4004PES 250 x 590 (II) XS400CE XS400NE C4003PSE C4004PSE 450 x 590 XH400NE XE600NS - - C6003PAP - C6003PES x 590 (III) XS630CJ XS630NJ XS630CE - - C8003PAP C8004PAP C8003PES C8004PES 350 x 590 (III) XS630NE XH630NE XS800NJ C8003PSE C8004PSE 550 x 590 XS800NE XH800NE XS1250NE - - C12503PAP C12504PAP C12503PES C12504PES 350 x 590 (III) C12503PSE C12504PSE 550 x 590 AT12 AT16 AT CAT203PAP CAT204PAP - - CAT203PSE CAT204PSE 575 x 590 (IV) AT25 AT CAT323PAP CAT324PAP - - CAT323PSE CAT324PSE 745 x TemWay 3000

18 Portelle e accessori Portella forata DIN H x L [mm] 200 x x x 590 Moduli DIN 28 (su 1 fila) 56 (su 2 file) 84 (su 3 file) Codice P1FDIN P2FDIN P3FDIN Le portelle vengono fornite complete di due supporti di fissaggio guida DIN (codice SDIN) per ogni fila. Se la guida DIN viene impiegata in altra posizione all'interno del quadro o con portella cieca, prevedere due supporti di fissaggio (codice SDIN) per ogni guida. I supporti permettono il fissaggio sia della guida DIN che della canalina portacavi. Portella cieca H x L [mm] 200 x x x 590 Codice P0F200 P0F375 P0F550 Piastra di fondo H x L [mm] 175x x x590 Codice PIASTRAF175H PIASTRAF350H PIASTRAF525H Frontalini H x L [mm] 25 x x x x 590 Codice F025 F050 F100 F175 Frontalino Alettato (175x590mm) Frontalino (200x590mm) 2 strumenti + 2 commutatori Frontalino (200x590mm) 4 strumenti + 1 commutatore Codice Codice Codice F175-A MISURA22 MISURA41 I frontalini MISURA 22 E MISURA 41 hanno forature standard per strumenti di dimensioni 96x96mm e commutatore di diametro 22mm. Per strumenti di dimensioni 72x72mm e commutatore di diametro diverso, specificare nell'ordine. TemWay

19 Altri cubicoli Cubicolo unico per installazione verticale di tre interruttori taglia 125A/250A Taglia H x L [mm] 125 (verticale) 275x (verticale) 275x590 Codice C0125X3V C0250X3V Taglia H x L [mm] 125 (verticale + ELB 125) 350x (verticale + ELB 250) 350x590 Codice C0125X3VELB C0250X3VELB ELB 125 e ELB 250: sganciatori differenziali previsti per l'abbinamento con gli interruttori automatici scatolati della Terasaki taglia 125A e 250A. Nota - Gli interruttori scatolati taglia 630A, 800A, 1250A in esecuzione sezionabile possono essere installati in posizione verticale. I relativi cubicoli hanno dimensioni 500x590mm per 630A e 800A e 600x590mm per 1250A. Cubicoli per interruttori scatolati taglia 1600A attacchi posteriori con installazione orizzontale o verticale Taglia H x L [mm] 1600 (orizzontale) 500x (verticale) 500x590 Codice C160034PO C160034PV Per l'esecuzione sezionabile la dimensione del cubicolo diventa 600x590mm (solo installazione verticale) e il codice C160034PVSE. Accessori Supporto Fissaggio DIN Traversino Ammarro Cavi Montante Interno Codice Codice Codice SDIN T400 (400mm) T600 (600mm) T800 (800mm) MONT Supporto di fissaggio interruttore scatolato Per l'installazione di interruttori scatolati, in esecuzione con attacchi frontali, su piastra interna, deve essere utilizzato il supporto di fissaggio interruttore scatolato, codice SMCCB seguito dalla taglia dell'interruttore (250A, 400A, 630A, 800A), affinche la leva di manovra sia portata a filo portella TemWay 3000

20 Forma di Segregazione Per forma di segregazione si intende il tipo di suddivisione prevista all interno del quadro. La segregazione mediante barriere o diaframmi ha lo scopo di: - assicurare la protezione contro i contatti diretti, in caso di accesso ad una parte del quadro posta fuori tensione, rispetto al resto del quadro rimasto in tensione; - ridurre la probabilità di innesco e di propagazione di un arco interno; - impedire il passaggio di corpi solidi fra parti diverse del quadro. La Norma CEI EN (CEI17-13/1) specifica le seguenti quattro diverse forme di segregazione: Forma 1 Nessuna segregazione. Forma 2 Segregazione delle sbarre di alimentazione dalle unità funzionali. Forma 3a Segregazione delle sbarre di alimentazione dalle unità funzionali e segregazione di tutte le unità funzionali l una dall altra, ad eccezione dei loro terminali di collegamento ai conduttori esterni. I terminali per i conduttori esterni non devono essere necessariamente segregati dalle sbarre. Forma 3b Segregazione delle sbarre di alimentazione dalle unità funzionali e segregazione di tutte le unità funzionali l una dall altra. Segregazione dei terminali per i conduttori esterni dalle unità funzionali, ma non l uno dall altro. Forma 4 Segregazione delle sbarre di alimentazione dalle unità funzionali e segregazione di tutte le unità funzionali l una dall altra, compresi i terminali per i conduttori esterni, che sono parte integrante dell unità funzionale. Nel caso specifico le unità funzionali sono gli interruttori. I quadri TemWay sono stati progettati conformemente a quanto richiesto dalla normativa. La segregazione tra gli interruttori, forma 3 e 4, è utile quando vengono utilizzati dispositivi di comando e protezione rimovibili (plug-in) o estraibili (draw-out), perchè in tal caso si può intervenire in completa sicurezza contro i contatti diretti. La forma di segregazione deve essere scelta in relazione alle esigenze di manutenzione, di continuità di servizio e di addestramento del personale. Gli elementi necessari per realizzare le diverse forme di segregazione vengono messi in evidenza nelle figure che seguono. I disegni, invece, sono relativi a configurazioni tipo con interruttori scatolati e con interruttori aperti per forma di segregazione 4. Legenda 1 - quinta di segregazione 120mm 9 - ripiano segregazione forma cubicolo interruttore (portella e piastra di fondo) 10 - segregazione lato sx forma 3 e piastra di fondo canala 11 - pannello laterale 4 - traversino ammarro cavi 12 - pannello posteriore 5 - portasbarre 13 - portelle 6 - quinta di segregazione forma 3b 14 - porta canala 7 - segregazione sbarre verticali forma 3b 15 - segregazione sbarre orizzontali 8 - pannello in PVC segregazione forma segregazione orizzontale 120mm TemWay

21 Figura 1 Caratteristiche del quadro struttura 2100x845x600mm; Colore RAL 7032; Forma di segregazione 4; Grado di protezione IP40. Vista anteriore con porta anteriore vetro, porta canala e portelle cubicoli interruttori aperte TemWay 3000

22 Forma di Segregazione Figura 2 Caratteristiche del quadro struttura 2100x845x600mm; Colore RAL 7032; Forma di segregazione 4; Grado di protezione IP40. Vista posteriore con pannello posteriore rimosso TemWay

23 Figura 3 Caratteristiche del quadro struttura 2100x845x600mm; Colore RAL 7032; Forma di segregazione 4; Grado di protezione IP40. Vista posteriore con segregazione sbarre orizzontali e segregazione sbarre verticali rimosse TemWay 3000

24 Forma di Segregazione Figura 4 Caratteristiche del quadro struttura 2100x845x600mm; Colore RAL 7032; Forma di segregazione 4; Grado di protezione IP40. Vista laterale con pannello laterale rimosso TemWay

25 TemWay 3000 con interruttori scatolati - Configurazione tipo per forma di segregazione 4 Sezione dall'alto Sezione laterale Note Per correnti nominali fino a 1000A prevedere strutture con profondità 600mm. Per correnti nominali oltre 1000A e fino a 1600A prevedere strutture con profondità 800mm TemWay 3000

26 Forma di Segregazione TemWay 3000 con interruttori aperti - Tipologia A per forma di segregazione 4 Per l'alimentazione di due diversi sistemi di barre con distribuzione in alto. Vista frontale Sezione laterale Sezione dall'alto TemWay

27 TemWay 3000 con interruttori aperti - Tipologia B per forma di segregazione 4 Per l'alimentazione di uno stesso sistema di barre con distribuzione in alto. Vista frontale Sezione laterale Sezione dall'alto TemWay 3000

28 Forma di Segregazione TemWay 3000 con interruttori aperti - Tipologia C per forma di segregazione 4 Per l'alimentazione di due diversi sistemi di barre con distribuzione in basso. Vista frontale Sezione laterale Sezione dall'alto TemWay

29 TemWay 3000 con interruttori aperti - Tipologia D per forma di segregazione 4 Per l'alimentazione di un solo sistema di barre con distribuzione in alto e interruttore in basso. Vista frontale Sezione laterale Sezione dall'alto TemWay 3000

30 Forma di Segregazione TemWay 3000 con interruttori aperti - Tipologia E per forma di segregazione 4 Per l'alimentazione di due diversi sistemi di barre con congiuntore e distribuzione in alto. Vista frontale Sezione laterale Sezione dall'alto TemWay

31 Elementi per la segregazione dei quadri TemWay 3000 con interruttori scatolati Codice Riferimento in "Legenda" Descrizione PSF4PVC 8 Pannello di segregazione forma 4 in PVC QSF Quinta di segregazione forma 3b quadro profondità 600mm QSF Quinta di segregazione forma 3b quadro profondità 800mm RSF Ripiano di segregazione forma 4 quadro profondità 600mm RSF Ripiano di segregazione forma 4 quadro profondità 800mm SBO Segregazione sbarre orizzontali quadro profondità 600mm SBO Segregazione sbarre orizzontali quadro profondità 800mm SBV 7 Segregazione sbarre verticali forma 3b (1 pezzo) SSXF Segregazione lato sinistro forma 3-4 quadro profondità 600mm SSXF Segregazione lato sinistro forma 3-4 quadro profondità 800mm Il traversino ammarro cavi sul lato sinistro non è necessario se è prevista la segregazione lato sinistro forma 3 e 4. Elementi per la segregazione dei quadri TemWay 3000 con interruttori aperti Codice KITAB0845 KITAB1000 KITC0845 KITC1000 KITD0845 KITD1000 KITE1000 Descrizione Kit di segregazione quadro "Tipologia A - B" larghezza 845mm Kit di segregazione quadro "Tipologia A - B" larghezza 1000mm Kit di segregazione quadro "Tipologia C" larghezza 845mm Kit di segregazione quadro "Tipologia C" larghezza 1000mm Kit di segregazione quadro "Tipologia D" larghezza 845mm Kit di segregazione quadro "Tipologia D" larghezza 1000mm Kit di segregazione quadro "Tipologia E" larghezza 1000mm TemWay 3000

32 Composizione fronte quadro Struttura 690mm In questa e nelle due pagine seguenti vengono riportate le tre strutture fondamentali di larghezza 690mm, 845mm e 1000mm con l'indicazione del passo 25mm in modo da poter comporre il fronte quadro secondo le proprie esigenze. E' sufficiente fotocopiare la pagina con la struttura che interessa e tracciare le linee che delimitano le portelle e le eventuali risalite cavi. TemWay

33 Struttura 845mm E' sufficiente fotocopiare la pagina con la struttura che interessa e tracciare le linee che delimitano le portelle e le eventuali risalite cavi TemWay 3000

34 Composizione fronte quadro Struttura 1000mm E' sufficiente fotocopiare la pagina con la struttura che interessa e tracciare le linee che delimitano le portelle e le eventuali risalite cavi. TemWay

35 Senso di manovra degli interruttori I quadri TemWay 3000 sono stati predisposti per l'installazione degli interruttori scatolati in posizione orizzontale. Sono comunque previste anche installazioni in posizione verticale (vedi taglia 125A, 250A, 1600A). Gli interruttori aperti possono essere installati solo verticalmente. Tutti gli interruttori possono essere alimentati sia dal lato ON (alto) che dal lato OFF (basso). Il senso di manovra degli interruttori è conforme a quanto stabilito dalla Norma CEI 16-5 (IEC 447). Installazione in posizione verticale Installazione in posizione orizzontale Potenza dissipabile La Norma CEI EN (classificazione CEI 17-13/1) distingue tra due categorie di quadri: - AS apparecchiature di serie Apparecchiatura di protezione e manovra conforme ad un tipo o ad un sistema costruttivo prestabilito senza scostamenti tali da modificarne in modo determinante le prestazioni rispetto all'apparecchiatura tipo provata secondo quanto prescritto nella Norma. - ANS apparecchiature non di serie Apparecchiatura di protezione e manovra contenente sia sistemazioni verificate con prove di tipo, sia sistemazioni non verificate con prove di tipo, purchè queste ultime siano derivate (per esempio attraverso il calcolo) da sistemazioni verificate che abbiano superato le prove previste. Le verifiche mediante calcolo o misure semplificate, consentite in alternativa alle prove di tipo, riguardano il riscaldamento, la tenuta al cortocircuito e l'isolamento. I quadri TemWay 3000 sono unità ANS costituite da unità AS realizzate, provate e certificate in conformità alla Norma CEI EN (classificazione CEI 17-13/1). Per i quadri ANS (senza ventilazione forzata) la valutazione delle sovratemperature è quindi consentita anche mediante calcolo, che può essere condotto conformemente alla Norma CEI Il metodo determina la sovratemperatura all'interno del quadro per effetto delle potenze dissipate dagli apparecchi e dai conduttori installati nel quadro. Nelle tabelle che seguono vengono riportati i valori di potenza dissipabile nei quadri TemWay 3000 affinchè la sovratemperatura massima nella parte superiore del quadro non sia maggiore di 30 C, superficie metallica, o 40 C se la parte superiore del quadro non richiede di essere toccata in condizioni normali di servizio. I valori, ottenuti da prove e da calcoli, tengono conto, oltre che della massima temperatura dell'aria all'interno del quadro, delle dimensioni del quadro, del tipo di installazione, dell'assenza di diaframmi orizzontali interni. Per la verifica, nelle condizioni riportate, sarà quindi sufficiente confrontare il valore reale di potenza dissipata dall'apparecchiatura e dai conduttori installati nel quadro o nella singola struttura, nel caso di più strutture affiancate, con il valore di potenza riportato in tabella per una data struttura, con o senza aperture di ventilazione (IP30/IP40 oppure IP55). Per semplificare ulteriormente il calcolo, nelle pagine che seguono sono stati riportati anche i valori di potenza dissipata per polo dagli interruttori Terasaki sia scatolati, serie TemBreak, che aperti, serie TemPower, che modulari, serie TemDin TemWay 3000

ALPHA MED Quadri per applicazioni medicali

ALPHA MED Quadri per applicazioni medicali ALPHA MED Quadri per applicazioni medicali /2 Introduzione /5 Norme di riferimento e interruttori magnetotermici /6 Trasformatore d isolamento e di sicurezza / Controllore d isolamento e pannelli di controllo

Dettagli

Interruttori di posizione precablati serie FA

Interruttori di posizione precablati serie FA Interruttori di posizione precablati serie FA Diagramma di selezione 01 08 10 11 1 15 1 0 guarnizione guarnizione esterna in esterna in gomma gomma AZIONATORI 1 51 5 54 55 56 5 leva leva regolabile di

Dettagli

Gli interruttori ABB nei quadri di bassa tensione

Gli interruttori ABB nei quadri di bassa tensione Dicembre 2006 Gli interruttori ABB nei quadri di bassa tensione 1SDC007103G0902 Gli interruttori ABB nei quadri di bassa tensione Indice Introduzione... 2 1 Il riscaldamento nei quadri elettrici 1.1 Generalità...

Dettagli

Interruttori di sicurezza ad azionatore separato con sblocco a serratura

Interruttori di sicurezza ad azionatore separato con sblocco a serratura Interruttori di sicurezza ad azionatore separato con sblocco a serratura Diagramma di selezione VF KEYF VF KEYF1 VF KEYF2 VF KEYF3 VF KEYF7 VF KEYF AZIONATORI UNITA DI CONTATTO 1 2 21 22 2NO+1NC FD FP

Dettagli

Sistem Cube PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES

Sistem Cube PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES LIMITED WARRANTY PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES Sistem Cube La centrale Sistem Cube è una soluzione geniale per tutti gli spazi ridotti. Compattezza, razionalità e potenza la rendono adatta

Dettagli

Protezione degli apparecchi utilizzatori Acti 9

Protezione degli apparecchi utilizzatori Acti 9 Protezione degli apparecchi utilizzatori Acti 9 Interruttori per protezione motore P5M 68 Ausiliari per interruttore P5M 70 Sezionatori-fusibili STI 7 Limitatori di sovratensione di Tipo PRF Master 7 Limitatori

Dettagli

CATALOGO 2010 MAS. Nuovi quadri ad uso medico

CATALOGO 2010 MAS. Nuovi quadri ad uso medico CATALOGO 2010 MAS Nuovi quadri ad uso medico INDICE NUOVI QUADRI PER LOCALI AD USO MEDICO 2 TUTTI I VANTAGGI DELLA GAMMA MAS 4 NUOVI SORVEGLIATORI E PANNELLI RIPETITORI 6 CATALOGO 8 INFORMAZIONI TECNICHE

Dettagli

Guide Guide su rotelle, guide su sfera Quadro, e sistema di estrazione portatastiere

Guide Guide su rotelle, guide su sfera Quadro, e sistema di estrazione portatastiere Guide Guide su rotelle, guide su sfera Quadro, e sistema di estrazione portatastiere Sommario Kit di assemblaggio InnoTech 2-3 Guida Quadro 6-7 Guide su sfere 8-11 Guide su rotelle 12-13 Portatastiere

Dettagli

PROTEZIONE DAI CONTATTI DIRETTI ED INDIRETTI

PROTEZIONE DAI CONTATTI DIRETTI ED INDIRETTI PROTEZIONE DAI CONTATTI DIRETTI ED INDIRETTI Appunti a cura dell Ing. Emanuela Pazzola Tutore del corso di Elettrotecnica per meccanici, chimici e biomedici A.A. 2005/2006 Facoltà d Ingegneria dell Università

Dettagli

ITALIANO. Q quadri da cantiere vuoti o. assemblati in fabbrica (ASC)

ITALIANO. Q quadri da cantiere vuoti o. assemblati in fabbrica (ASC) ITALIANO Q quadri da cantiere vuoti o assemblati in fabbrica (ASC) i presentazione prodotti L azienda e il prodotto La SpA INDUSTRIA LOMBARDA MATERIALE ELETTRICO opera a Milano dal 1938 nel settore elettrotecnico

Dettagli

Wolly 2 EDILIZIA VERTICALE

Wolly 2 EDILIZIA VERTICALE LIMITED WARRANTY EDILIZIA VERTICALE Wolly 2 La centrale che per la sua versatilità di installazione ha rivoluzionato il concetto di aspirapolvere centralizzato, consentendo la sua installazione anche nei

Dettagli

2capitolo. Alimentazione elettrica

2capitolo. Alimentazione elettrica 2capitolo Alimentazione elettrica Regole fondamentali, norme e condotte da seguire per gestire l'interfaccia tra la distribuzione elettrica e la macchina. Presentazione delle funzioni di alimentazione,

Dettagli

Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I)

Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I) Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I) 5. MOTORE ELETTRICO 2 Generalità 2 CONFIGURAZIONE PART-WINDING 2 CONFIGURAZIONE STELLA-TRIANGOLO 3 Isolamento del motore elettrico 5 Dispositivi di

Dettagli

Termocoppie per alte temperature serie Rosemount 1075 e 1099

Termocoppie per alte temperature serie Rosemount 1075 e 1099 Termocoppie per alte temperature serie Rosemount 1075 e 1099 Misure precise e affidabili in applicazioni ad alta temperatura, come il trattamento termico e i processi di combustione Materiali ceramici

Dettagli

SEGNI GRAFICI E SIMBOLI ELETTRICI PER SCHEMI DI IMPIANTO

SEGNI GRAFICI E SIMBOLI ELETTRICI PER SCHEMI DI IMPIANTO LA PROTEZIONE DELLE CONDUTTURE CONTRO LE SOVRACORRENTI DEFINIZIONI NORMA CEI 64-8/2 TIPOLOGIE DI SOVRACORRENTI + ESEMPI SEGNI GRAFICI E SIMBOLI ELETTRICI PER SCHEMI DI IMPIANTO DISPOSITIVI DI PROTEZIONE

Dettagli

Sensore di temperatura ambiente TEMPSENSOR-AMBIENT

Sensore di temperatura ambiente TEMPSENSOR-AMBIENT Sensore di temperatura ambiente TEMPSENSOR-AMBIENT Istruzioni per l'installazione TempsensorAmb-IIT110610 98-0042610 Versione 1.0 IT SMA Solar Technology AG Indice Indice 1 Avvertenze su queste istruzioni.....................

Dettagli

REC HRA 350 UNITA' DI RECUPERO ATTIVA

REC HRA 350 UNITA' DI RECUPERO ATTIVA REC HRA 350 UNITA' DI RECUPERO ATTIVA Unita' di climatizzazione autonoma con recupero calore passivo efficienza di recupero > 50% e recupero di calore attivo riscaldamento, raffrescamento e ricambio aria

Dettagli

Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo WAGO INGRESSI/USCITE remoti e Fieldbus

Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo WAGO INGRESSI/USCITE remoti e Fieldbus Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo 86-W Sistema integrato compatto di valvole con I/O elettronici Sistemi personalizzati premontati e collaudati per il pilotaggio del

Dettagli

SERIE TK20 MANUALE DI ASSEMBLAGGIO Italiano

SERIE TK20 MANUALE DI ASSEMBLAGGIO Italiano SERIE MANUALE DI ASSEMBLAGGIO Italiano PAG. 1 ESPLOSO ANTA MOBILE VISTA LATO AUTOMATISMO PAG. 2 MONTAGGIO GUARNIZIONE SU VETRO (ANTA MOBILE E ANTA FISSA) Attrezzi e materiali da utilizzare per il montaggio:

Dettagli

ESEDRA ENERGIA. S o c i e t à C o o p. S o c. SISTEMI DI FISSAGGIO PER PANNELLI SOLARI C A T A L O G O 2 0 1 1

ESEDRA ENERGIA. S o c i e t à C o o p. S o c. SISTEMI DI FISSAGGIO PER PANNELLI SOLARI C A T A L O G O 2 0 1 1 ESEDRA ENERGIA S o c i e t à C o o p. S o c. SISTEMI DI FISSAGGIO PER PANNELLI SOLARI C A T A L O G O 2 0 1 1 La decennale esperienza di Esedra nel mondo delle energie rinnovabili ha dato vita alla linea

Dettagli

La potenza della natura, il controllo della tecnologia Dall esperienza ABB, OVR PV: protezione dalle sovratensioni in impianti fotovoltaici

La potenza della natura, il controllo della tecnologia Dall esperienza ABB, OVR PV: protezione dalle sovratensioni in impianti fotovoltaici La potenza della natura, il controllo della tecnologia Dall esperienza ABB, OVR PV: protezione dalle sovratensioni in impianti fotovoltaici Fatti per il sole, minacciati dalle scariche atmosferiche L importanza

Dettagli

Catalogo Tecnico 2012 OLA 20

Catalogo Tecnico 2012 OLA 20 Catalogo Tecnico 2012 OLA 20 Catalogo Tecnico 2012 OLA 20 CATALOGO TECNICO SCARICATO DA WWW.SNAIDEROPARTNERS.COM IL CATALOGO È SOGGETTO AD AGGIORNAMENTI PERIODICI SEGNALATI ALL INTERNO DI EXTRANET: PRIMA

Dettagli

IMPIANTI ELETTTRICI parte II

IMPIANTI ELETTTRICI parte II IMPIANTI ELETTTRICI parte II di Delucca Ing. Diego PROTEZIONE DI UN IMPIANTO DAI SOVRACCARICHI E DAI CORTO CIRCUITI Una corrente I che passa in un cavo di sezione S, di portata IZ è chiamata di sovracorrente

Dettagli

CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING

CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING POTENZA FRIGORIFERA DA 4 A 26,8 kw ED.P 161 SF E K 98 FC La gamma di condizionatori

Dettagli

MOTORI ECCITAZIONE SERIE DERIVATA COMPOSTA 2-3-4-5-6 MORSETTI MOTORI ECCITAZIONE SEPARATA 24-48

MOTORI ECCITAZIONE SERIE DERIVATA COMPOSTA 2-3-4-5-6 MORSETTI MOTORI ECCITAZIONE SEPARATA 24-48 Motori elettrici in corrente continua dal 1954 Elettropompe oleodinamiche sollevamento e idroguida 1200 modelli diversi da 200W a 50kW MOTORI ECCITAZIONE SERIE DERIVATA COMPOSTA 2-3-4-5-6 MORSETTI MOTORI

Dettagli

G722/... G723/... G723H/... G724/... G725/...

G722/... G723/... G723H/... G724/... G725/... F80/MC F80/MCB F80/MMR F80/SG F80/SGB F7FA0AP-0W0 F9H0AP-0W0 = Led indicazione di guasto per cortocircuito = Led Indicazione di guast o verso terra = Pulsante interfaccia utente = Indicazione sezionamento

Dettagli

PERICOLI DERIVANTI DALLA CORRENTE ELETTRICA

PERICOLI DERIVANTI DALLA CORRENTE ELETTRICA PERICOLI DERIVANTI DALLA CORRENTE ELETTRICA CONTATTI DIRETTI contatti con elementi attivi dell impianto elettrico che normalmente sono in tensione CONTATTI INDIRETTI contatti con masse che possono trovarsi

Dettagli

DESCRIZIONE. Elettrodi per rilevazione acqua. Dimensioni contenitore ca.: 71 (L) x 71 (H) x 30 (P) mm. (Da abbinare a modulo sonda art.

DESCRIZIONE. Elettrodi per rilevazione acqua. Dimensioni contenitore ca.: 71 (L) x 71 (H) x 30 (P) mm. (Da abbinare a modulo sonda art. 1009/001 1009/002D 1009/002S 1009/005D 1009/005S Frontale piatto da 25 mm per serratura e maniglia Personal Lock Frontale destro da 40 mm per serratura e maniglia Personal Lock Frontale sinistro da 40

Dettagli

PT-27. Torcia per il taglio con arco al plasma. Manuale di istruzioni (IT)

PT-27. Torcia per il taglio con arco al plasma. Manuale di istruzioni (IT) PT-27 Torcia per il taglio con arco al plasma Manuale di istruzioni (IT) 0558005270 186 INDICE Sezione/Titolo Pagina 1.0 Precauzioni per la sicurezza........................................................................

Dettagli

MBC-300-SE MBC-700-SE MBC-1200-SE MBC-300-N MBC-700-N

MBC-300-SE MBC-700-SE MBC-1200-SE MBC-300-N MBC-700-N GasMultiBloc Combinato per regolazione e sicurezza Servoregolatore di pressione MBC-300-SE MBC-700-SE MBC-10-SE MBC-300-N MBC-700-N 7.01 Max. pressione di esercizio 3 mbar (36 kpa) forma compatta grande

Dettagli

Sicurezza nella progettazione e nella realizzazione degli impianti elettrici. Gulisano Antonino

Sicurezza nella progettazione e nella realizzazione degli impianti elettrici. Gulisano Antonino Sicurezza nella progettazione e nella realizzazione degli impianti elettrici Infortuni Ogni giorno si verificano quasi quattro (4) infortuni mortali sul lavoro. Di questi uno (1) avviene per cause elettriche.

Dettagli

1 Sifoni per vasca da bagno Geberit

1 Sifoni per vasca da bagno Geberit Sifoni per vasca da bagno Geberit. Sistema.............................................. 4.. Introduzione............................................. 4.. Descrizione del sistema.................................

Dettagli

Errata Corrige. Variante. &(, 2WW Guida per la definizione della documentazione di progetto degli impianti elettrici.

Errata Corrige. Variante. &(, 2WW Guida per la definizione della documentazione di progetto degli impianti elettrici. 1250(&(, &(, 2WW Guida per la definizione della documentazione di progetto degli impianti elettrici. &(, Legge 46/ 90 - Guida per la compilazione della dichiarazione di conformità e relativi allegati &(,9

Dettagli

Misura di livello Microondo guidate Descrizione del prodotto VEGAFLEX 61 4 20 ma/hart. Livelli Soglie Pressione

Misura di livello Microondo guidate Descrizione del prodotto VEGAFLEX 61 4 20 ma/hart. Livelli Soglie Pressione Misura di livello Microondo guidate Descrizione del prodotto VEGAFLEX 61 4 20 ma/hart Livelli Soglie Pressione 2 VEGAFLEX 61 4 20 ma/hart Indice Indice 1 Descrizione dell'apparecchio...4 1.1 Struttura...

Dettagli

L impianto elettrico nei piccoli cantieri edili

L impianto elettrico nei piccoli cantieri edili Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia AZIENDE PER I SERVIZI SANITARI DIPARTIMENTI DI PREVENZIONE Servizi Prevenzione e Sicurezza degli Ambienti di Lavoro Ufficio Operativo dd. 29/09/2011 L impianto elettrico

Dettagli

ELEMENTI DI RISCHIO ELETTRICO. Ing. Guido Saule

ELEMENTI DI RISCHIO ELETTRICO. Ing. Guido Saule 1 ELEMENTI DI RISCHIO ELETTRICO Ing. Guido Saule Valori delle tensioni nominali di esercizio delle macchine ed impianti elettrici 2 - sistemi di Categoria 0 (zero), chiamati anche a bassissima tensione,

Dettagli

Descrizione del prodotto

Descrizione del prodotto Dati tecnici 2CDC501067D0901 ABB i-bus KNX Descrizione del prodotto Gli alimentatori di linea KNX con bobina integrata generano e controllano la tensione del sistema KNX (SELV). Con la bobina integrata

Dettagli

Milliamp Process Clamp Meter

Milliamp Process Clamp Meter 771 Milliamp Process Clamp Meter Foglio di istruzioni Introduzione La pinza amperometrica di processo Fluke 771 ( la pinza ) è uno strumento palmare, alimentato a pile, che serve a misurare valori da 4

Dettagli

Valvole di zona Serie 571T, 560T, 561T Attuatore elettrotermico Serie 580T

Valvole di zona Serie 571T, 560T, 561T Attuatore elettrotermico Serie 580T Valvole di zona Serie 571T, 560T, 561T Attuatore elettrotermico Serie 580T 02F051 571T 560T 561T 566T 565T 531T 580T Caratteristiche principali: Comando funzionamento manuale/automatico esterno Microinterruttore

Dettagli

Il motore asincrono trifase

Il motore asincrono trifase 7 Giugno 2008 1SDC007106G0901 Quaderni di Applicazione Tecnica Il motore asincrono trifase Generalità ed offerta ABB per il coordinamento delle protezioni Quaderni di Applicazione Tecnica Il motore asincrono

Dettagli

Citofono senza fili. Installazione. ed uso. (fascicolo staccabile all interno)

Citofono senza fili. Installazione. ed uso. (fascicolo staccabile all interno) Citofono senza fili Installazione ed uso (fascicolo staccabile all interno) Sommario Presentazione... 3 Descrizione... 4 La postazione esterna... 4 La placca esterna... 4 Il quadro elettronico... 4 La

Dettagli

ENERGY SAVING MOTORS ECM IP65-IP66

ENERGY SAVING MOTORS ECM IP65-IP66 ENERGY SAVING MOTORS ECM IP65-IP66 Il nostro contributo al risparmio energetico e alla riduzione delle emissioni di CO2 È ormai universalmente riconosciuta la necessità di adottare misure efficaci mirate

Dettagli

Scatole da incasso. Scatole da incasso per pareti in muratura - CARATTERISTICHE TECNICHE

Scatole da incasso. Scatole da incasso per pareti in muratura - CARATTERISTICHE TECNICHE Scatole da incasso Scatole da incasso per pareti in muratura - CARATTERISTICHE TECNICHE Principali caratteristiche tecnopolimero ad alta resistenza e indeformabilità temperatura durante l installazione

Dettagli

EFFETTO ANTIGHIACCIO: La potenza occorrente al metro quadro per prevenire la

EFFETTO ANTIGHIACCIO: La potenza occorrente al metro quadro per prevenire la Sistema scaldante resistivo per la protezione antighiaccio ed antineve di superfici esterne Il sistema scaldante ha lo scopo di evitare la formazione di ghiaccio e l accumulo di neve su superfici esterne

Dettagli

GRUPPI REFRIGERANTI ALIMENTATI AD ACQUA CALDA

GRUPPI REFRIGERANTI ALIMENTATI AD ACQUA CALDA GRUPPI REFRIGERANTI ALIMENTATI AD ACQUA CALDA 1 Specifiche tecniche WFC-SC 10, 20 & 30 Ver. 03.04 SERIE WFC-SC. SEZIONE 1: SPECIFICHE TECNICHE 1 Indice Ver. 03.04 1. Informazioni generali Pagina 1.1 Designazione

Dettagli

Industrial Batteries Europa Medio Oriente Africa ITALIANO

Industrial Batteries Europa Medio Oriente Africa ITALIANO Secure Power Solutions Industrial Batteries Europa Medio Oriente Africa ITALIANO AGM VRLA (regolate da valvola) FG FGL FGC FGH FGHL AGM VRLA AGM VRLA AGM VRLA AGM VRLA AGM VRLA Le batterie FIAMM con tecnologia

Dettagli

MODULO SOLARE A DUE VIE PER IMPIANTI SVUOTAMENTO

MODULO SOLARE A DUE VIE PER IMPIANTI SVUOTAMENTO Schede tecniche Moduli Solari MODULO SOLARE A DUE VIE PER IMPIANTI SVUOTAMENTO Il gruppo con circolatore solare da 1 (180 mm), completamente montato e collaudato, consiste di: RITORNO: Misuratore regolatore

Dettagli

domaqua m Ogni goccia conta! domaqua m - contatori sopraintonaco

domaqua m Ogni goccia conta! domaqua m - contatori sopraintonaco domaqua m Ogni goccia conta! domaqua m - contatori sopraintonaco domaqua m - contatori sopraintonaco domaqua m ista rappresenta l'alternativa economica per molte possibilità applicative. Essendo un contatore

Dettagli

Mobilità elettrica: sistemi di ricarica e componenti

Mobilità elettrica: sistemi di ricarica e componenti Mobilità elettrica: sistemi di ricarica e componenti Italia Tipo 2 con e senza shutter. Solo da MENNEKES. Colonnine di ricarica, stazioni di ricarica a parete e Home Charger con tipo 2 e shutter: Tutto

Dettagli

SUNSAVER TM MANUALE DELL'OPERATORE. e-mail: info@morningstarcorp.com web: www.morningstarcorp.com REGOLATORE FOTOVOLTAICO

SUNSAVER TM MANUALE DELL'OPERATORE. e-mail: info@morningstarcorp.com web: www.morningstarcorp.com REGOLATORE FOTOVOLTAICO SUNSAVER TM REGOLATORE FOTOVOLTAICO MANUALE DELL'OPERATORE e-mail: info@morningstarcorp.com web: www.morningstarcorp.com MANUALE DELL'OPERATORE RIEPILOGO SPECIFICHE Volt sistema Volt PV massimi Ingresso

Dettagli

FORM. superiori a 80 cm. 1,1 4,2 L-2,2 L

FORM. superiori a 80 cm. 1,1 4,2 L-2,2 L FORM FORM è un calorifero estremamente versatile ed elegante grazie alla forma particolare dei collettori e alle dimensioni dei tubi radianti, decisamente ridotte (ø1 mm). Form è prodotto in due modelli:

Dettagli

Sistema FS Uno Istruzione di montaggio. 1 Generalità 2. 2 Palificazione 3. 3 Montaggio dei singoli gruppi dei componenti 4. 4 Elenco dei componenti 6

Sistema FS Uno Istruzione di montaggio. 1 Generalità 2. 2 Palificazione 3. 3 Montaggio dei singoli gruppi dei componenti 4. 4 Elenco dei componenti 6 Sistema FS Uno Istruzione di montaggio CONTENUTO Pagina 1 Generalità 2 2 Palificazione 3 3 Montaggio dei singoli gruppi dei componenti 4 4 Elenco dei componenti 6 5 Rappresentazione esplosa del sistema

Dettagli

MAGIC.SENS rivelatore d'incendio automatico LSN

MAGIC.SENS rivelatore d'incendio automatico LSN Sistemi di Rivelazione Incendio MAGIC.SENS rivelatore d'incendio automatico LSN MAGIC.SENS rivelatore d'incendio automatico LSN Proprietà del rivelatore adatte all'utilizzo in ambienti interni Regolazione

Dettagli

Pannello agli infrarossi con lampada alogena ELIR Per tutte le applicazioni esterne in cui si desidera un'elevata flessibilità.

Pannello agli infrarossi con lampada alogena ELIR Per tutte le applicazioni esterne in cui si desidera un'elevata flessibilità. 1200 W Riscaldamento elettrico 1 model Pannello agli infrarossi con lampada alogena ELIR Per tutte le applicazioni esterne in cui si desidera un'elevata flessibilità. Applicazioni ELIR offre un riscaldamento

Dettagli

Elegant ECM. La serie è composta da 12 modelli: la versione RE-ECM, Condizionatore Pensile

Elegant ECM. La serie è composta da 12 modelli: la versione RE-ECM, Condizionatore Pensile Elegant ECM Condizionatore Pensile I condizionatori Elegant ECM Sabiana permettono, con costi molto contenuti, di riscaldare e raffrescare piccoli e medi ambienti, quali negozi, sale di esposizione, autorimesse,

Dettagli

IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI

IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI LINEE D INDIRIZZO PER LA VALUTAZIONE DEI RISCHI CORRELATI ALL INSTALLAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOTAICI SU EDIFICI DESTINATI

Dettagli

Istruzioni rapide per l esercizio di pompe idrauliche tipo LP azionate con aria compressa secondo D 7280 e D 7280 H

Istruzioni rapide per l esercizio di pompe idrauliche tipo LP azionate con aria compressa secondo D 7280 e D 7280 H Istruzioni rapide per l esercizio di pompe idrauliche tipo LP azionate con aria compressa secondo D 7280 e D 7280 H 1. Aria compressa e attacco idraulico Fluido in pressione Azionamento Aria compressa,

Dettagli

REGOLE TECNICHE PER LA CONNESSIONE DI IMPIANTI DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA

REGOLE TECNICHE PER LA CONNESSIONE DI IMPIANTI DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA RTC REGOLE TECNICHE PER LA CONNESSIONE DI IMPIANTI DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA ALLA RETE DI DISTRIBUZIONE IN BASSA TENSIONE DELL AZIENDA PUBBLISERVIZI BRUNICO INDICE 1. Scopo 3 2. Campo di applicazione

Dettagli

Manuale d uso. Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche

Manuale d uso. Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche Manuale d uso Regolatore di carica EP5 con crepuscolare Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche ITALIANO IMPORTANTI INFORMAZIONI SULLA SICUREZZA Questo manuale contiene importanti informazioni sulla

Dettagli

Unità monoblocco aria - aria. Scroll : solo unità NE. modello 65 a 155 GAMMA LIMITI OPERATIVI. Batteria interna. Batteria esterna

Unità monoblocco aria - aria. Scroll : solo unità NE. modello 65 a 155 GAMMA LIMITI OPERATIVI. Batteria interna. Batteria esterna Unità monoblocco Potenza frigorifera: da 11 a 70.6 kw Potenza calorifica: da 11.7 a 75.2 kw Unità verticali compatte Ventilatori centrifughi Aspirazione e mandata canalizzate Gestione free-cooling con

Dettagli

IMPIANTI ELETTRICI CIVILI

IMPIANTI ELETTRICI CIVILI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI FIRENZE Facoltà di Architettura Corso di Fisica Tecnica Ambientale Prof. F. Sciurpi - Prof. S. Secchi A.A. A 2011-20122012 IMPIANTI ELETTRICI CIVILI Per. Ind. Luca Baglioni Dott.

Dettagli

MOTORI ELETTRICI IN CORRENTE CONTINUA. Catalogo Tecnico

MOTORI ELETTRICI IN CORRENTE CONTINUA. Catalogo Tecnico MOTORI ELETTRICI IN CORRENTE CONTINUA Catalogo Tecnico Aprile 21 L azienda Brevini Fluid Power è stata costituita nel 23 a Reggio Emilia dove mantiene la sua sede centrale. Brevini Fluid Power produce

Dettagli

Guida alla scelta di motori a corrente continua

Guida alla scelta di motori a corrente continua Motori Motori in in corrente corrente continua continua 5 Guida alla scelta di motori a corrente continua Riddutore Coppia massima (Nm)! Tipo di riduttore!,5, 8 8 8 Potenza utile (W) Motore diretto (Nm)

Dettagli

- Relazione Impianto fotovoltaico e Schemi di calcolo elettrico e termico quadri elettrici

- Relazione Impianto fotovoltaico e Schemi di calcolo elettrico e termico quadri elettrici - Relazione Impianto fotovoltaico e Schemi di calcolo elettrico e termico quadri elettrici INDICE RELAZIONE TECNICA.... PREMESSA.... Oggetto e valenza dell iniziativa.... DATI DI PROGETTO... 4. Dati di

Dettagli

... Printed by Italsoft S.r.l. - www.italsoft.net

... Printed by Italsoft S.r.l. - www.italsoft.net ........... COMUNITA' MONTANA MUGELLO Oggetto dei lavori: REALIZZAZIONE DI NUOVO LOCALE TECNICO - I DIACCI II LOTTO Progettista: Geom. Francesco Minniti COMPUTO METRICO ESTIMATIVO 2 LOTTO - COMPUTO METRICO

Dettagli

Trasmissioni a cinghia dentata SIT - CLASSICA passo in pollici. Trasmissioni a cinghia. dentata CLASSICA

Trasmissioni a cinghia dentata SIT - CLASSICA passo in pollici. Trasmissioni a cinghia. dentata CLASSICA Trasmissioni a cinghia dentata SIT - CLASSICA passo in pollici Trasmissioni a cinghia dentata CLASSICA INDICE Trasmissione a cinghia dentata SIT - CLASSICA passo in pollici Pag. Cinghie dentate CLASSICE

Dettagli

DC AC POWER INVERTERS ONDA SINOSOIDALE PURA AP12-1000NS / AP12-1500NS AP24-1000NS / AP24-1500NS LIBRETTO PER LA MESSA IN SERVIZIO E L UTILIZZO

DC AC POWER INVERTERS ONDA SINOSOIDALE PURA AP12-1000NS / AP12-1500NS AP24-1000NS / AP24-1500NS LIBRETTO PER LA MESSA IN SERVIZIO E L UTILIZZO DC AC POWER INVERTERS ONDA SINOSOIDALE PURA AP12-1000NS / AP12-1500NS AP24-1000NS / AP24-1500NS LIBRETTO PER LA MESSA IN SERVIZIO E L UTILIZZO - PRECAUZIONI DI SICUREZZA - LEGGERE ATTENTAMENTE PRIMA DELL

Dettagli

Unità fan coil. Dati Tecnici EEDIT12-400

Unità fan coil. Dati Tecnici EEDIT12-400 Unità fan coil Dati Tecnici EEDIT12-400 FWL-DAT FWM-DAT FWV-DAT FWL-DAF FWM-DAF FWV-DAF Unità fan coil Dati Tecnici EEDIT12-400 FWL-DAT FWM-DAT FWV-DAT FWL-DAF FWM-DAF FWV-DAF Indice Indice Unità tipo

Dettagli

Catalogo profili per strutture e banchi e linee modulari

Catalogo profili per strutture e banchi e linee modulari Profilati in alluminio a disegno/standard/speciali Dissipatori di calore in barre Dissipatori di calore ad ALTO RENDIMENTO Dissipatori di calore per LED Dissipatori di calore lavorati a disegno e anodizzati

Dettagli

MINI-ESCAVATORE. ViO20-4. 2230/2335 kg. Call for Yanmar solutions

MINI-ESCAVATORE. ViO20-4. 2230/2335 kg. Call for Yanmar solutions MINI-ESCAVATORE 2230/2335 kg Call for Yanmar solutions COMPATTEZZA Il è un mini-escavatore con sporgenza posteriore realmente nulla. Il contrappeso e la parte posteriore del telaio superiore della macchina

Dettagli

CAPITOLO X PERICOLOSITA DELLA CORRENTE ELETTRICA E PROTEZIONE DELLE PERSONE CONTRO IL RISCHIO ELETTRICO

CAPITOLO X PERICOLOSITA DELLA CORRENTE ELETTRICA E PROTEZIONE DELLE PERSONE CONTRO IL RISCHIO ELETTRICO CAPITOLO X PERICOLOSITA DELLA CORRENTE ELETTRICA E PROTEZIONE DELLE PERSONE CONTRO IL RISCHIO ELETTRICO 1. Elementi di elettrofisiologia I fenomeni elettrici inerenti il corpo umano e l analisi degli effetti

Dettagli

Accessori per inverter SMA Kit ventola aggiuntiva FANKIT01-10

Accessori per inverter SMA Kit ventola aggiuntiva FANKIT01-10 Accessori per inverter SMA Kit ventola aggiuntiva FANKIT01-10 Istruzioni per l installazione FANKIT01-IA-it-12 IMIT-FANK-TL21 Versione 1.2 IT SMA Solar Technology AG Indice Indice 1 Indicazioni relative

Dettagli

Sensore su fascetta stringitubo 0085 Rosemount

Sensore su fascetta stringitubo 0085 Rosemount Bollettino tecnico Gennaio 2013 00813-0102-4952, Rev. DC Sensore su fascetta stringitubo 0085 Rosemount Design non intrusivo per una misura di temperatura facile e veloce in applicazioni su tubazioni Sensori

Dettagli

E.P. VIT s.r.l. 004 02 048 025 ZB FINITURA LUNGHEZZA DIAMETRO MATERIALE TIPOLOGIA PRODOTTO

E.P. VIT s.r.l. 004 02 048 025 ZB FINITURA LUNGHEZZA DIAMETRO MATERIALE TIPOLOGIA PRODOTTO LISTINO PREZZI E.P. VIT s.r.l. opera da oltre un decennio nel mercato della commercializzazione di VITERIA, BULLONERIA E SISTEMI DI FISSAGGIO MECCANICI. L azienda si pone quale obiettivo l offerta di prodotti

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE

MANUALE DI INSTALLAZIONE MANUALE DI INSTALLAZIONE La soluzione in nero La soluzione Comax La soluzione Quadmax La soluzione universale La soluzione estetica La soluzione Utility Il modulo Honey Versione IEC TSM_IEC_IM_2011_RevA

Dettagli

Avviatore d emergenza 12-24 Volts 4500-2250 A

Avviatore d emergenza 12-24 Volts 4500-2250 A 443 00 49960 443 00 49961 443 00 49366 443 00 49630 443 00 49963 443 00 49964 443 00 49965 976-12 V 2250 A AVVIATORE 976 C-CARICATORE AUTOM. 220V/RICAMBIO 918 BATT-BATTERIA 12 V 2250 A/RICAMBIO 955 CAVO

Dettagli

- Seminario tecnico -

- Seminario tecnico - Con il contributo di Presentano: - Seminario tecnico - prevenzione delle cadute dall alto con dispositivi di ancoraggio «linee vita» Orario: dalle 16,00 alle 18,00 presso GENIOMECCANICA SA, Via Essagra

Dettagli

Serie 12 - Interruttore orario 16 A. Caratteristiche SERIE 12 12.01 12.11 12.31

Serie 12 - Interruttore orario 16 A. Caratteristiche SERIE 12 12.01 12.11 12.31 Serie - nterruttore orario 16 A SERE Caratteristiche.01.11.31 nterruttore orario elettromeccanico - Giornaliero * - Settimanale ** Tipo.01-1 contatto in scambio 16 A larghezza 35.8 mm Tipo.11-1 contatto

Dettagli

GUIDA TECNICA. La distribuzione in bassa tensione. Dispositivi di apertura. Correnti di sovraccarico. Protezione fusibile. Correnti di corto circuito

GUIDA TECNICA. La distribuzione in bassa tensione. Dispositivi di apertura. Correnti di sovraccarico. Protezione fusibile. Correnti di corto circuito GUIDA TECNICA La distribuzione in bassa tensione Scemi di collegamento a terra 480 Tensioni, sovratensioni 482 Qualità dell energia 483 Miglioramento della qualità della rete 488 489 Dispositivi di apertura

Dettagli

Sistemi elettrici secondo la tensione ed il loro modo di collegamento a terra. Sistemi elettrici e messa a terra -- Programma LEONARDO

Sistemi elettrici secondo la tensione ed il loro modo di collegamento a terra. Sistemi elettrici e messa a terra -- Programma LEONARDO Sistemi elettrici secondo la tensione ed il loro modo di collegamento a terra Classificazione dei sistemi in categorie secondo la loro tensione nominale In relazione alla loro tensione nominale i sistemi

Dettagli

AC Anywhere. Inverter. Manuale utente. F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W

AC Anywhere. Inverter. Manuale utente. F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W AC Anywhere Inverter (prodotto di classe II) Manuale utente F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W Leggere attentamente le istruzioni riguardanti l installazione e l utilizzo prima di utilizzare

Dettagli

LAVORI DI MANUTENZIONE SU IMPIANTI ELETTRICI. Disposizioni per l esecuzione di lavori in tensione -- Programma LEONARDO

LAVORI DI MANUTENZIONE SU IMPIANTI ELETTRICI. Disposizioni per l esecuzione di lavori in tensione -- Programma LEONARDO LAVORI DI MANUTENZIONE SU IMPIANTI ELETTRICI Lavori di manutenzione su impianti elettrici Manutenzione Atto, effetto, insieme delle operazioni volte allo scopo di mantenere efficiente ed in buono stato,

Dettagli

GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI

GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI Introduzione Le dimensioni delle cabine degli ascensori debbono rispettare valori minimi stabiliti dalle normative vigenti,

Dettagli

Protezione dai contatti indiretti

Protezione dai contatti indiretti Protezione dai contatti indiretti Se una persona entra in contatto contemporaneamente con due parti di un impianto a potenziale diverso si trova sottoposto ad una tensione che può essere pericolosa. l

Dettagli

Interfacce 24 V AC/DC con relé e zoccolo

Interfacce 24 V AC/DC con relé e zoccolo Interfacce V /D con relé e zoccolo ± Interfacce a giorno con comune ingresso negativo o positivo e comune contatti unico odice 0 0 0 0 0 0 0 00 V ± 0% V /D V /D V /D V /D V /D V /D V /D V /D contatti 0

Dettagli

Elettrificatori per recinti

Elettrificatori per recinti Elettrificatori per recinti 721 Cod. R315527 Elettri catore multifunzione PASTORELLO SUPER PRO 10.000 Articolo professionale, dotato di rotoregolatore a 3 posizioni per 3 diverse elettroscariche. Può funzionare

Dettagli

Saldatura ad arco Generalità

Saldatura ad arco Generalità Saldatura ad arco Saldatura ad arco Generalità Marchio CE: il passaporto qualità, conformità, sicurezza degli utenti 2 direttive europee Direttiva 89/336/CEE del 03 maggio 1989 applicabile dall 01/01/96.

Dettagli

Guide a sfere su rotaia

Guide a sfere su rotaia Guide a sfere su rotaia RI 82 202/2003-04 The Drive & Control Company Rexroth Tecnica del movimento lineare Guide a sfere su rotaia Guide a rulli su rotaia Guide lineari con manicotti a sfere Guide a sfere

Dettagli

Long Carbon Europe Sections and Merchant Bars. Trave Angelina TM. Perfetta combinazione di forza, leggerezza e trasparenza

Long Carbon Europe Sections and Merchant Bars. Trave Angelina TM. Perfetta combinazione di forza, leggerezza e trasparenza Long Carbon Europe Sections and Merchant Bars Trave Angelina TM Perfetta combinazione di forza, leggerezza e trasparenza Trave Angelina TM Un idea brillante, applicata ad un prodotto industriale Slanciata,

Dettagli

U.D.: LABORATORIO ELETTRICITA

U.D.: LABORATORIO ELETTRICITA U.D.: LABORATORIO ELETTRICITA 1 ATTREZZI MATERIALI 2 Tavoletta compensato Misure: 30cmx20-30 cm spellafili punteruolo cacciavite Nastro isolante Metro da falegname e matita Lampadine da 4,5V o 1,5V pinza

Dettagli

Serrature a 3 punti di chiusura. a cilindro europeo per porte in alluminio e ferro

Serrature a 3 punti di chiusura. a cilindro europeo per porte in alluminio e ferro Serrature a 3 punti di chiusura a cilindro europeo per porte in alluminio e ferro Serrature a 3 punti di chiusura a cilindro europeo per porte in alluminio e ferro ElEvata sicurezza - Catenaccio laterale

Dettagli

Aquaflex Roof. Membrana elastica liquida con fibre, pronta all uso, per impermeabilizzare in continuo superfici da lasciare a vista

Aquaflex Roof. Membrana elastica liquida con fibre, pronta all uso, per impermeabilizzare in continuo superfici da lasciare a vista Membrana elastica liquida con fibre, pronta all uso, per impermeabilizzare in continuo superfici da lasciare a vista CAMPI DI APPLICAZIONE Impermeabilizzazione di: coperture piane; balconi e terrazzi;

Dettagli

Facil, Arc Automazioni a braccio per cancelli a battente

Facil, Arc Automazioni a braccio per cancelli a battente ITA Automazioni a braccio per cancelli a battente TM Advanced entrance technology Facil - Arc La soluzione ideale per le situazioni complesse Semplicità e versatilità sono le parole che meglio descrivono

Dettagli

2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA

2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA 2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA 2.1 Principio del processo La saldatura a resistenza a pressione si fonda sulla produzione di una giunzione intima, per effetto dell energia termica e meccanica. L energia

Dettagli

Basta un tocco leggero in un punto qualunque del frontale e il cassetto si apre senza difficoltà esercitare una leggera pressione o una lieve spinta

Basta un tocco leggero in un punto qualunque del frontale e il cassetto si apre senza difficoltà esercitare una leggera pressione o una lieve spinta Apertura agevole al tocco Apertura affidabile senza maniglia Nel moderno design del mobile, i frontali senza maniglia svolgono un ruolo sempre più importante. Con il supporto per l apertura meccanico di

Dettagli

pag. 1 Num.Ord. TARIFFA E DEGLI Quantità R. E L E M E N T I unitario TOTALE R I P O R T O

pag. 1 Num.Ord. TARIFFA E DEGLI Quantità R. E L E M E N T I unitario TOTALE R I P O R T O pag. 1 R I P O R T O 023573g Valvola a sfera in ottone cromato di diam. 2" con maniglia a leva gialla. Si intende compreso nel prezzo la mano d'opera e quanto altro necessario a rendere l'opera finita

Dettagli

Il miglior investimento che tu possa fare. Riscaldamento sottopavimento per ogni ambiente

Il miglior investimento che tu possa fare. Riscaldamento sottopavimento per ogni ambiente Il miglior investimento che tu possa fare Riscaldamento sottopavimento per ogni ambiente Il miglior investimento che tu possa fare Se progettate di rinnovare o costruire un nuovo bagno, una cucina o un

Dettagli

LAMPADE A VAPORI DI MERCURIO AD ALTA PRESSIONE

LAMPADE A VAPORI DI MERCURIO AD ALTA PRESSIONE Pag. 1 di 20 LAMPADE A VAPORI DI MERCURIO AD ALTA PRESSIONE Funzione Responsabile Supporto Tecnico Descrizione delle revisioni 0: Prima emissione FI 00 SU 0002 0 1: Revisione Generale IN 01 SU 0002 1 2:

Dettagli

P od o u d z u io i n o e n e d e d l e l l a l a c o c r o ren e t n e e a l a t l er e na n t a a alternatori. gruppi elettrogeni

P od o u d z u io i n o e n e d e d l e l l a l a c o c r o ren e t n e e a l a t l er e na n t a a alternatori. gruppi elettrogeni Produzione della corrente alternata La generazione di corrente alternata viene ottenuta con macchine elettriche dette alternatori. Per piccole potenze si usano i gruppi elettrogeni. Nelle centrali elettriche

Dettagli

REGOLE TECNICHE DI CONNESSIONE DI UTENTI ATTIVI E PASSIVI ALLE RETI MT DI AEM TORINO DISTRIBUZIONE S.p.A.

REGOLE TECNICHE DI CONNESSIONE DI UTENTI ATTIVI E PASSIVI ALLE RETI MT DI AEM TORINO DISTRIBUZIONE S.p.A. REGOLE TECNICHE DI CONNESSIONE DI UTENTI ATTIVI E PASSIVI ALLE RETI MT DI AEM TORINO DISTRIBUZIONE S.p.A. Pagina 1 di 48 INDICE 1. SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE... 5 2. BASI PRINCIPALI E DEFINIZIONI...

Dettagli