UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO DIVISIONE RICERCA E RELAZIONI INTERNAZIONALI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO DIVISIONE RICERCA E RELAZIONI INTERNAZIONALI"

Transcript

1 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO DIVISIONE RICERCA E RELAZIONI INTERNAZIONALI Tabella riassuntiva dei titoli dei progetti di ricerca di proposta per l'attivazione di assegni biennali AZIONE A - Contenimento del BRAIN DRAIN AREA 1 SCIENZE MATEMATICHE E INFORMATICHE totale titoli di progetto n. 13 Dipartimento di Informatica (n. titoli di progetto Luca ROVERSI Previsione statica sull'uso di tempo e spazio del software per dispositivi mobili attraverso metodi logico-strutturali 7) Mariangiola DEZANI Scopo del progetto di ricerca è definire e valutare "traits" dinamici con un sistema di tipi associato che permettano evoluzione dinamica e riconfigurazioni a tempo di esecuzion Pietro TORASSO Supervisione intelligente di sistemi autonomi con sviluppo di metodologie di pianificazione, cooperazione, monitoraggio e riconfigurazione automatica Luca CONSOLE Leonardo LESMO Maria Luisa SAPINO Maria Luisa SAPINO Dipartimento di Matematica(n. titoli di progetto Gianluca GARELLO 6) Ferdinando ARZARELLO Marco FERRARIS Sergio CONSOLE Mario VALENZANO Franco PASTRONE AREA 2 SCIENZE FISICHE totale titoli di progetto n. 13 Dipartimento di Fisica Generale (n. titoli di Gianni NAVARRA Silvano MASSAGLIA Sistemi di rappresentazione della conoscenza e ragionamento per applicazioni adattive in ambito Web2.0 Interpretazione del linguaggio naturale e trattamento efficiente di casi rilevanti di ambiguità semantica Analisi di documenti testuali e multimediali, orientata a visualizzazione e navigazione efficienti su dispositivi mobili (in applicazioni volte all intrattenimento o alla riabilitazion Acquisizione, memorizzazione ed indicizzazione di dati provenienti da sensori per l analisi spazio-temporale in contesti di ambient intelligence, quali le smart homes, o gli ambienti di lifelong care Analisi Microlocale: applicazioni alle equazioni iperboliche ed alla teoria dei segnal Elaborazione di un modello dei processi di apprendimento della matematica in allievi che usano le tecnologie informatiche Vincoli non olonomi e vakonomici nelle teorie relativistiche di campo Olonomia e simmetria in geometria Riemanniana Fibrati vettoriali e fasci riflessivi su varietà algebriche proiettive Modellizzazione di solidi con microstrutture (solidi granulari, microstrutture vettoriali in dimensioni 1 e 2) e propagazione di onde non lineari in tali corp Studio di raggi cosmici di altissima energia. Analisi esperimenti, interazioni adroniche, ed interpretazioni astrofisich Studio delle proprietà dinamiche, dei meccanismi di instabilità e dei processi di radiazione di flussi astrofisici Guido BOFFETTA Ferruccio BALESTRA Dipartimento di Fisica Sperimentale (n. titoli di Claudio MANFREDOTTI Claudio MANFREDOTTI Ezio MENICHETTI Massimo MASERA Alessandra ROMERO Dipartimento di Fisica Teorica (n. titoli di Ferdinando GLIOZZI Mauro ANSELMINO Wanda Maria ALBERICO Nicolao FORNENGO AREA 3 SCIENZE CHIMICHE totale titoli di progetto n. 28 Dipartimento di Chimica Analitica (n. titoli di Gianfranco GIRAUDI Marco VINCENTI Dipartimento di Chimica Generale e Organica Guido VISCARDI Applicata (n. titoli di progetto 6) Paola BENZI Lorenza OPERTI Enzo MONTONERI Rita FOCHI Paolo VENTURELLO Dipartimento di Chimica I.F.M. (n. titoli di Dominique SCALARONE progetto 19) Claudio MORTERRA Giuseppina CERRATO Gloria BERLIER Salvatore COLUCCIA Enrica GIANOTTI Gianmario MARTRA Mario CHIESA Carlo NERVI Adriano ZECCHINA Domenica SCARANO Bartolomeo CIVALLERI Roberto DOVESI Silvia CASASSA Marcello BARICCO Marcello BARICCO Roberto GOBETTO Silvia BORDIGA Gabriele RICCHIARDI Dipartimento di Scienza e Tecnologia del Giancarlo CRAVOTTO Farmaco (n. titoli di progetto 1) Studio numerico dell'invarianza conforme in sistemi turbolenti in due dimension Studio della struttura a quark della materia nucleare. Misura della massa del neutrino muonico Sviluppo e ottimizzazione di tecniche di microscopia ionica per la caratterizzazione di beni culturali e modificazione di materiali avanza Caratterizzazione spettrometrica e dosimetrica di campi di neutroni per applicazioni mediche, industriali e archeometrich Raccolta e analisi dei dati dell Osservatorio Pierre Auger, con lo scopo principale di studiare la composizione e le sorgenti puntiformi dei raggi cosmici di energia ultraelevat Studio della produzione di particelle contenenti quark pesanti in collisioni adroniche ad altissima energia al Large Hadron Collider del CERN Ricerca di risonanze con stati finali a due e quattro leptoni e ottimizzazione del software di ricostruzione dei leptoni nell'esperimento CMS al CERN (Ginevra Metodi non perturbativi in Teorie di Campo Quantistiche Fisica Adronica: studio della struttura interna dei protoni e neutroni; moto intrinseco ed orbitale dei costituenti ed il loro spin Studio della materia adronica ad alte temperature e/o densità e fenomenologia degli urti di ioni relativistic Fisica Astroparticellare Teorica: studio delle problematiche inerenti alla ricerca della materia oscura e alla spiegazione teorica dell'energia oscura dell'univers Sviluppo di librerie combinatoriali per la preparazione di peptidi leganti, loro caratterizzazione e utilizzo in sistemi di pre-concentrazione selettiv Sviluppo e valisazione di protocolli multiresiduali per la determinazione di sostanze di uso illecito in formulati e campioni biologi Sintesi e caratterizzazione di molecole foattive per applicazioni nel Fotovoltaico Organico ed nell'imaging Ottic Materiali tecnologici: sintesi a basso impatto ambientale e caratterizzazione Simulazione delle reazioni di gas serra in atmosfera e individuazione di processi degradativi per il loro abbattiment Scarti di biomassa come fonte rinnovabile di energia e prodotti chimici per l'industria ad impatto ambientale amichevol Dimetil ditiocarbonati quali non tossici e non rischiosi sostituti del fosgene in processi d'importanza industrial Reagenti organometallici in sintesi organica Il progetto prevede l utilizzo di copolimeri a blocchi auto-assemblanti per la preparazione di film sottili e templanti di potenziale interesse in settori quali: immagazzinamento di energia, fotovoltaico, coatings a elevate prestazioni. Caratterizzazione dell attività/reattività di materiali bioattivi e/o adatti al rilascio di farmaci. Studio chimico-fisico di materiali ossidici nanostrutturati per adsorbimento ed applicazioni in catalisi Sviluppo di materiali nanostrutturati funzionalizzati per applicazioni come biomateriali ed in catalitis Applicazione della risonanza magnetica per il restauro dei beni culturali Immobilizzazione di enzimi in matrici silicee mesoporose Sviluppo di catalizzatori per la valorizzazione del gas naturale Sintesi e caratterizzazione di ossidi semiconduttori nanostrutturati. Effetti del drogaggio con atomi non metallici sull assorbimento di luce visibil Sintesi e caratterizzazione di composti fluorescenti per applicazioni in biologia molecolare Catalizzatori nanostrutturati per sintesi selettive Carboni ad alta area superficiale, funzionalizzati con Azoto e Boro Studio della reattività e delle proprietà catalitiche delle zeoliti con metodi quanto-meccanic Messa a punto di strumenti di calcolo per lo studio delle proprietà di risposta non lineare dei sistemi cristallini Sviluppo ed applicazione di nuovi codici di calcolo per lo studio an initio della correlazione elettronica in sistemi cristallin Vetri metallic massivi Materiali per l'immagazzinamento di idrogeno Tecniche innovative per l'ottenimento di polimorfi e loro caraterizzazione mediante NMR allo sato solido Catalizzatori a base di ferro per reazioni Fischer-Tropsch Ricerca sulle applicazioni delle nanotecnologie alla produzione e trasformazione di materiali avanzati, presso il laboratorio NISLabVCO Nuove procedure sintetiche di liquidi ionici chirali e loro impiego come solventi innovativi per la preparazione di fine chemicals e nuovi materiali. AREA 4 - SCIENZE AGRARIE totale titoli di progetto n. 33 Dipartimento di Agronomia Selvicoltura e Elena ACCATI L impiego dei marcatori molecolari per lo studio della biodiversità e la caratterizzazione di germoplasma nel settore delle piante ornamental Gestione del Territorio (n. titoli di progetto 9 Giovanni BOVIO Studio dell applicazione del fuoco prescritto per la gestione conservativa della brughiera pedemontana acalluna vulgaris in Piemonte Andrea CAVALLERO Potenziali indicatori della dieta animale con erbe alpine nei prodotti caseari derivat Andrea CAVALLERO Modelli di gestione pastorale per la valorizzazione della biodiversità nel territorio alpino Aldo FERRERO Utilizzazione dei composti allelopatici nella gestione sostenibile delle piante infestant Carlo GRIGNANI Gestione agronomica della fertilizzazione ed emissione dei gas serra Renzo MOTTA Le pinete delle aree alpine: analisi dei processi successionali in corso e modellizzazione delle dinamiche forestali per la sostenibilità della risorsa Silvana NICOLA La nutrizione delle specie orticole da foglia allevate in coltura fuori suolo per il miglioramento della qualità di processo e di prodotto nel settore della IV gamm Amedeo REYNERI Tecniche innovative per la produzione di cereali ad uso alimentare e zootecnico a basso contenuto in micotossine Dipartimento di Colture Arboree (n. titoli di Giovanna GIACALONE Evoluzione della qualità nutrizionale e sicurezza alimentare in frutta di IV gamma sottoposta a differenti regimi di conservazion progetto 10) Giovanna GIACALONE Influenza di differenti tecniche colturali sull estrinsecazione della qualità postraccolta in fruttiferi maggiori e mino Roberto BOTTA Analisi molecolari in Corylus avellana L. per la caratterizzazione genetica del germoplasma coltivato e lo studio dei meccanismi di incompatibilità fioral Roberto BOTTA Studio molecolare dell interazione pianta-fitofago nell infestazione da cinipide galligeno del castagno per la definizione di strategie dbreeding Claudio LOVISOLO Studio ecofisiologico e molecolare del recupero degli embolismi inarabidopsis thaliana e Vitis vinifera. 1/5

2 Andrea SCHUBERT Giancarlo BOUNOUS Giancarlo BOUNOUS Gabriele Loris BECCARO Gabriele Loris BECCARO Dipartimento di Economia e Ingegneria Agraria, Roberto CHIABRANDO Forestale e Ambientale (n. titoli di Gabriele GARNERO Risposte molecolari di genotipi di vite all attività trofica discaphoideus titanus Valutazione chimico-sensoriale e tecnologica dell attitudine alla trasformazione dei frutti di mirtillo gigante americano: studio di innovazioni di processo e di prodott Il gelso in Piemonte: studio ed applicazione di tecniche per il recupero degli esemplari e per la valorizzazione di una specie frutticola di rinnovato interesse commercial Nuove tecnologie per uno sviluppo competitivo del vivaismo frutticolo piemontese: impiego di marcatori molecolari per la certificazione genetica delle produzioni tradiziona Studio ed applicazione di tecniche innovative per la propagazione del castagno da frutto Uso di immagini digitali nel visibile e all'infrarosso per l'analisi delle risorse agro-foresta Modelli digitali e ortoimmagini nei modelli di gestione del territorio Dipartimento di Scienze Zootecniche (n. titoli di Ivo ZOCCARATO progetto 1) Dipartimento di Valorizzazione e Protezione Risorse agroforestali (n. titoli di progetto 11) Giacomo TAMIETTI Franco AJMONE MARSAN Luisella CELI Alberto ALMA Alberto ALMA Domenico BOSCO Paola FERRAZZI Luciana TAVELLA Ermanno ZANINI Giovanni NICOLOTTI Sergio LANTERI AREA 5 - SCIENZE DELLA TERRA totale titoli di progetto n. 7 Dipartimento di Scienze della Terra (n. titoli di Roberto LANZA Giulio PAVIA Pierangelo CLARI Studio dell effetto dei tannini nella alimentazione dei monogastrici ai fini della riduzione dell escrezione azotata Inquinamento della granella di mais da tossine prodotte da Fusarium sp: effetto di fattori ambientali e genetici sulla sintesi delle fumonisin Il ruolo delle particelle fini di origine naturale nel trasporto dei contaminanti metallici tra i comparti ambienta Suoli forestali e cambiamento climatico: effetto della riforestazione sull accumulo di C e sulle dinamiche della sostanza organica Studio dei microrganismi simbionti di artropodi vettori di patologie umane e vegetali e di nuove strategie di controllo simbiotico della trasmission Rischi associati all introduzione e diffusione di insetti esotici. Accertamento dell impatto ambientale e strategie di controllo, in particolare la lotta biologica Caratterizzazione genetica delle popolazioni di Hyalesthes obsoletus e loro associazione con diversi ceppi del fitoplasma del legno nero della vite Indagini di campo e di laboratorio sugli effetti del Poncho - nuovo insetticida impiegato per la concia dei semi di mais - suapis mellifera e su altri apoidei Ricerche su insetti vettori di virus a piante coltivate, preoccupanti per l agricoltura piemontese Indici fisico-strutturali della vulnerabilità dei suoli ai fenomeni di flash flood e di liquefazione basati su stabilità e dimensione frattale degli aggrega Sviluppo di un metodo biomolecolare per l'individuazione e identificazione di funghi agenti di carie su piante arboree ornamentali: applicazioni gestionali in arboricoltura urbana e studi ecologici delle comunità fungine Analisi proteomica in Cynara cardunculus per l'identificazione di metaboliti secondari di interesse farmaceutico e di geni coinvolti nel loro pathway di biosintes Analisi delle proprietà magnetiche di successioni sedimentarie neogeniche dell'area Mediterranea: uno strumento fondamentale per studi di stratigrafia integrata ad alta risoluzione e per ricostruzioni paleoclimatiche paleoambientali di intervalli chiave Biocronologia a vertebrati e paleoambiente della prima diffusione umana in Europa a partire dal Pleistocene Inferiore di Pirro Nor Rianalisi stratigrafico-strutturale del settore occidentale delle Alpi Liguri finalizzata alla ricostruzione dell'evoluzione paleogeografica e geodinamica dei Domini Brianzonese esterno e Delfinese Provenzale Paola CADOPPI Marco GIARDINO Dipartimento di Scienze Mineralogiche e Roberto COMPAGNONI Petrologiche (n. titoli di Elena BELLUSO AREA 6 - SCIENZE BIOLOGICHE totale titoli di progetto n. 22 Dipartimento di Biologia Animale e dell Uomo Guido BADINO (n. titoli di progetto 12) Emilio BALLETTO Aldo FASOLO Cristina GIACOMA Renzo LEVI Davide LOVISOLO Isabelle PERROTEAU / Patrizia BOVOLIN Daniela PESSANI Enrica PESSIONE Antonio ROLANDO Gabriella SELLA / Cristina LORENZI Michele DE BORTOLI (Centro Interdipartimentale Sistemi Complessi in Biologia e Medicina Molecolare) Studio dell'interazione tra circolazione di fluidi idrotermali e sistemi di faglia, mediante combinazione di analisi geologico- strutturali e di modellizzazione idrogeologica, finalizzato al potenziale sfruttamento delle risorse geotermiche. Metodi innovativi per la raccolta, l'elaborazione informatica, l'interpretazione e la rappresentazione cartografica di dati geomorfologici sui fenomeni ftanosi dell'arco alpino occidenta Controllo strutturale sulla distribuzione delle vene a minerali fibrosi nelle serpentiniti della Zona Piemontese, Alpi Occidenta Caratterizzazione del particolato minerale aerodiperso tramite TEM-EDS e SEM-EDS Aree protette e conservazione della teriofauna: sviluppo di modelli bayesiani per l analisi della connettività e delle reti ecologiche in Piemont Studio del rapporto ospite parassita nel sistema Maculinea-Myrmica: indagine sulla comunicazione interspecifica chimica e sonor Ruolo della stimolazione sensoriale nel controllo della neurogenesi nel sistema olfattivo di animali posnatali ed adult Nuove metodologie per il monitoraggio di effetti immunodepressivi da inquinamento delle acque superficia Controllo del calcio intracellulare in miociti e cellule mesenchimali di topi esprimenti HGF in modo condizionale cardiaco specific Segnali di calcio e controllo della crescita e orientamento neuritico in neuroni in via di sviluppo: un approccio biofisico Trasmissione del segnale glutamatergico in progenitori neuronali e interazioni con il sistema neuregulin/erbb4. Monitoraggio di una popolazione piemontese del gambero di fiume usando la tecnica della marcatura-ricattura: efficacia del modello Robust Desig Indagini proteomiche e biochimiche per valutare le potenzialità probiotiche di batteri lattici selezionat Analisi delle relazioni tra biodiversità e funzionalità ecosistemica nei vigneti del Piemonte per promuovere gestioni ecosostenibili: un approccio multi-scalar Significato adattativo della transizione dall'ermafroditismo al gonocorismo in organismi animal Biologia molecolare di Sistema della risposta genomica agli ormoni steroidei Dipartimento di Biologia Vegetale (n. titoli di progetti 5) Sperimentale (n. titoli di progetti 1) Dipartimento di Scienza e Tecnologia del Farmaco (n. titoli di progetti 1 Paola BONFANTE Luisa LANFRANCO Elena MARTINO Giovanna VARESE Giovanna VARESE Francesco M. BACCINO Gianni BALLIANO Funghi simbionti arbuscolari e i loro endobatteri: analisi di genomica e proteomica in un contesto evolutiv Analisi di genomica funzionale applicate alle interazioni pianta- fungo simbiont Studio della biodiversità genetica e funzionale delle comunità fungine dei suoli serpentinitici: dalla metagenomica alla metaproteomic Screening di ceppi fungini per la selezione e caratterizzazione di nuovi enzimi ossidoriduttasici di interesse industriale Studi di bioassorbimento tramite biomasse fungine per la bonifica di reflui industriali contaminati da inquinanti organici e metalli pesan Correzione dell'atrofia muscolare in un modello sperimentale di cachessia neoplastica mediante iperespressione locale di IGF-I Enzimi della biosintesi degli steroli come bersagli di farmaci Dipartimento di Scienze Oncologiche (n. titoli Michele DE BORTOLI Biologia molecolare dei complessi di corepressione trascrizionale di progetto 3) Daniela TAVERNA Ruolo dei mirnas nella tumorigenesi Enrico GIRAUDO Sviluppo di terapie anti-angiogenetiche in modelli di oncogenesi in animali geneticamente modifica AREA 7 - SCIENZE MEDICHE SPERIMENTALI totale titoli di progetti n. 45 Dipartimento di Anatomia, Farmacologia e Carola PONZETTO Modelli Murini di tumorigenesi Medicina Legale (n. titoli di progetto 8) Marco SASSOE' Sviluppo e plasticità delle sinapsi inibitorie nel sistema nervoso centrale Maurizio GIUSTETTO Basi neurobiologiche della sindrome di Rett: ruolo del gene MeCP2 nell'organizzazione e nella plasticità delle connessioni sinaptiche Alessandro VERCELLI Trapianti di progenitori neurali nella corteccia cerebrale di tipo per lo studio dello sviluppo corticale Giampiero MUCCIOLI Peptidi prodotti dal gene ghrelin Tiziana CREPALDI Modelli murini per studiare la funzione di HGF/c-met nella morfogenesi del cuore e nella riparazione del miocardio dopo infart Carola EVA Topi geneticamente ingenierizzati:un modello innovativo per lo sviluppo di antidepressivi che regolano la neurogenes Gian Paolo ZARA Valutazione farmacologica e tossicologica di nuove formulazioni biotecnologiche per migliorare il direzionamento e la penetrazione dei farmaci in organi specifi Dipartimento di Genetica, Biolologia e Antonio AMOROSO Ricerca dei geni che influenzano la riuscita dei trapianti (Progetto strategico Ministero della salute 2006: il buon uso dell'organo Biochimica (n. titoli di Paolo ARESE Ruolo della emozoina (pigmento malarico) nella patogenesi della diseritropoiesi malarica. Analisi del meccanismo d'azione del 4-idrossinonenal GianPiero PESCARMONA Uso dei glicosaminoglicani di pesce per aumentare l'entrata del ferro nelle cellule; valutazione del meccanismo molecolare in vitro su cellule sinovia Francesco TURRINI Sviluppo di antibody microarrays per ricerca e valida-zione di nuovi marcatori tumorali: diagnosi e strati-ficazione per rischio di pazienti con carcinoma della vescica Dario Antonio GHIGO (Centro Citotossicità e genotossicità della silice cristallina contenuta in terre di diatomee su colture di cellule epiteliali polmonari umane. Interdipartimentale "G. Scansetti" per lo Studio degli Amianti e di Altri Particolati Nocivi) Maurizio PAROLA Cellule staminali mesenchimali come possibili precursori di elementi simil-miofibroblastici in corso di fibrogenesi epatic 2/5

3 Sperimentale (n. titoli di progetti 4) Antonella MIGLIETTA Effetto di nsaids sul sistema beta-catenina/e-caderina in cellule di carcinoma del colon Manuela ARAGNO Stress ossidativo come meccanismo di danno tessutale nel diabete mellito e nella sindrome metabolica: studi sperimentali e clinici per convalidare nuove strategie terapeutich Francesco NOVELLI Inibizione della crescita del adenocarcinoma pancreatico mediante il targeting dei recettori del plasminogeno Dipartimento di Neuroscienze (n. titoli di Ferdinando ROSSI Meccanismi di specificazione dei neuroni cerebellari e loro integrazione nei circuiti corticali in condizioni normali o patologich Piergiorgio STRATA Studio dei meccanismi cellulari e molecolari con i quali l'attività controlla il rimodellamento assonale e delle spine nella corteccia cerebellar Benedetto SACCHETTI Meccanismi neurali dei processi di apprendimento e memoria e dei processi motivazional Caterina GUIOT Funzioni avanzate in diagnostica ultrasonica: elaborazione, validazione sperimentale e certificazione di protocolli operativ Filippo TEMPIA Alterazioni neuronali in modelli del morbo di Alzheime Dipartimento di Sanità Pubblica e di Roberta SILIQUINI Definizione e produzione di procedure e Linee Guida per la valutazione di impatto sulla salute delle politiche di gener Microbiologia (n. titoli di Dario GREGORI Metodi statistici per l analisi di sistemi biomedici compless Dipartimento di Scienze Biomediche e Anna SAPINO Modulazione fenotipica delle cellule stromali di tumori umani in risposta a trattamenti farmacologic Oncologia Umana (n. titoli di Franco MERLETTI Valutazione degli effetti del bando del fumo nei locali pubblici sui tassi di ricovero per infarto miocardico in Piemonte e in Italia Lorenzo RICHIARDI Ricerca di marcatori nelle urine per migliorare l'accuratezza della diagnosi di tumore della vescica e per il monitoraggio delle recidive Roberto CHIARLE La vaccinazione contro ALK come terapia nei linfomi anaplastic Giorgio INGHIRAMI Scoperta e validazione funzionale di nuove molecole bersaglio per la terapia dei linfomi Dipartimento di Scienze Cliniche e Biologiche Stefano GEUNA Sviluppo di strategie innovative, basate sul trapianto cellulare e la terapia genica, per promuovere la rigenerazione dei nervi periferici in seguito a lesion (n. titoli di Claudia GIACHINO Analisi della risposta alle rotture della doppia elica del DNA in pazienti affetti da Atassia Telangectasia e sindrome di Nijmegen: basi genetiche della predisposizione a traslocazioni cromosomich Salvatore BOZZARO Identificazione e analisi funzionale di geni che regolano la fagocitosi e le interazioni ospite-patogeno Giuseppe POLI Meccanismi molecolari di rimodellamento vascolare indotto da prodotti di ossidazione del colesterolo in corso di aterosclerosi Dipartimento di Scienze Oncologiche (n. titoli Federico BUSSOLINO Biologia dei sistemi applica alla biologia vascolare: modellizazione in silico delle vie di segnale dei recettori endoteliali tirosinia cina di progetto 7) Alberto BARDELLI Analisi mutazionale e funzionale di geni coinvolti nella progressione neoplastic Guido SERINI Meccanismo di regolazione dell attivazione delle integrine in cellule vascolar Maria Flavia DI RENZO Identificazione della cellula staminale bersaglio della trasformazione nell osteosarcoma umano, che diventa il serbatoio dal quale il cancro si approvvigion Luca TAMAGNONE Ruolo delle semaforine e dei loro recettori nel controllo della invasivita tumorale e delle metastasi. Meccanismi cellulari e vie di segnalazione Paolo COMOGLIO La crescita invasiva: un programma genetico per le cellule staminali e i per i tumori, controllato da MET e dalle semaforine Silvia GIORDANO Meccanismi di interferenza a RNA per la regolazione dei Recettori Tirosina Chinasici responsabili della progressione tumoral Centro di Biotecnologie Molecolari - Scuola Ferdinando DI CUNTO Caratterizzazione in vitro e in vivo di TTC3, una nuova proteina neuronale potenzialmente implicata nella patogenesi della sindrome di Dow Interdipartimentale per le Biotecnologie (n. titoliemilio HIRSCH Generazione di un topo knock out per ARHGAP15 e analisi del fenotipo a livello della migrazione leucocitaria e delle malattie infiammatori di Emilio HIRSCH Studio in topi geneticamente modificati del ruolo della PI3KCIIalfa nella segnalazione intracellulare in modelli murini di tumorigene Fiorella ALTRUDA Studio dello sviluppo delle cellule muscolari lisce utilizzando lo "zebrafish" come organismo modell Mara BRANCACCIO Analisi della funzione di chp-1 in vivo AREA 8 - SCIENZE DELL'ANTICHITA', FILOLOGICO-LETTERARIE E STORICO ARTISTICHE totale titloli di progetto n. 10 Dipartimento di Discipline Artistiche Musicali e Roberto ALONGE / Paolo BERTINETTI Il teatro inglese di fine novecento dello Spettacolo (n. titoli di progetto 1) Dipartimento di Scienze Antropologiche, Carlo LIPPOLIS La diffusione dell'arte e della cultura greco-romana in Asia in età ellenistica e romana imperiale ele relative interrelazioni con le culture orientali, in particolare in Mesopotamia, Iran e Asia Centra Archeologiche e Storico Territoriali (n. titoli di Marcella BAGNASCO Il vasellame metallico di Delfi. Offerte e forme di religiosità in un santuario panellenic Dipartimento di Scienze del Linguaggio e Sabina CANOBBIO atlanti linguistici Letterature Moderne e Comparate (n. titoli di Franco MARENCO la letteratura delle catastrofi del novecento Virginia PULCINI gli anglicismi nella lingua italiana e compilazione dizionari Sergio ZOPPI il mito del teatro francese del novecento Marco CUGNO La letteratura dell io tra diario, autobiografia e memorialistica nella letteratura romena modern Dipartimento di Scienze Letterarie e Filologiche Carla MARELLO Il linguaggio dei giornali di provincia piemontesi. Indagini morfologiche e sintattiche, confronto con la lingua della stampa a tiratura nazionale. (n. titoli di progetto 1) Centro Interdisciplinare di ricerche e studi delle Annina CHIARLONI Studi di genere in prospettiva interdisciplinare donne (CIRSDe) (n. titoli di progetto 1) AREA 9 - SCIENZE STORICHE E FILOSOFICHE totale titoli di progetto n. 21 Dipartimento di Filosofia (n. titoli di progetto 6) Maurizio FERRARIS Riferimenti intra-temporali Guido FERRARO modi di creazione collaborativa dei contenuti dei media, tradizionali e nuovi (dalla letteratura al web) ruolo autoriale di social network Enrico GUGLIELMINETTI i sentimenti della possibilita : incertezza, instabilita insicurezza Andrea POMA kant e helmholtz Marco RAVERA etica e ontologia del dialogo Gianni VATTIMO letture anarchiche di heidegger Dipartimento di Scienze Antropologiche, Archeologiche e Storico Territoriali (n. titoli di Francesco REMOTTI Antropologia della persona. Le diverse concezioni culturali della persona. I problemi della sua costruzione (antropo-poiesi). La sua incidenza nel dibattito bio-etico e sociale contemporaneo (dai problemi della biologia a quelli dei flussi migratori e dei modelli di convivenza) Paola SERENO Terreno, testo e carta nella costruzione dei saperi geografici tra Sette e Ottocento. Dipartimento di Storia (n. titoli di progetto 13) Luciano ALLEGRA La città e la costruzione delle moderne reti sociali. Luciano ALLEGRA La crescita urbana nell Europa moderna: modelli di insediamento e sviluppo economico Marco BUTTINO La costruzione dello stato coloniale e sovietico in Asia Centrale e nel Caucaso in una prospettiva comparata all interno della storia coloniale europea (secoli XIX-XX): le istituzioni dello stato e i loro archivi. Silvio CATALDI Atene allo specchio. La cerchia dei personaggi platonici della Repubblica e del Timeo Enrica CULASSO Le forme locali del potere politico in Grecia tra IV sec. Ed età ellenistica. Mondo politico e stati federali Massimo FIRPO Tradizione savonaroliana ed eresia protestante nella Firenze del cinquecento Silvia GIORCELLI Traduzione e commento dell epistolario di Papa Pelagio I Maria Carla LAMBERTI Le grandi città e la politica contro l urbanesimo del fascismo. L immigrazione e la crescita demografica a Torino fra le due guerre in una prospettiva comparativ Gian Giacomo MIGONE La situazione dei prigionieri tedeschi in mano statunitense in Germania ( ) Monachesimo, gnosticismo e manicheismo. Contatti tra cristianesimo e dualismi nell Egitto tardoantic Aspetti demonologici nella letteratura pseudoclementina: possessione e esorcismo cristiano. Indagine storico-letteraria sui testi e le pratiche, le fonti, le relazioni reciproche e finalit Storia del monachesimo: I monasteri in Egitto tra il IV e il VII secolo come società aperta e luogo di propagazione del cristianesimo copto Sergio RODA Evoluzione istituzionale dei quattro principali dipartimenti della burocrazia palatina romana nel V secolo d. C. e indagine sul reclutamento dei titolar AREA 10 - SCIENZE PEDAGOGICHE E PSICOLOGICHE totale titoli di progetto n. 14 Dipartimento di Psicologia (n. titoli di progetto Norma DE PICCOLI Comunità locali e salute. Aspetti oggettivi e soggettivi del benessere psicosociale in contesti piemontesi caratterizzati da diversa densità abitativa (aree urbane vs. rurali 12) Dario GALATI Aspetti cognitivi, affettivi, relazionali e socio-culturali dell autismo in età evolutiva: un confronto transculturale tra Italia e Cub Silvia CIAIRANO Adattamento ed implementazione di interventi testati per contrastare i comportamenti a rischio degli adolescent Giuliano GEMINIANI Neuropsicologia dei processi emotivi consapevoli e non-consapevol Laura BONICA Fattori di rischio e di protezione nelle transizioni scolastiche e nell orientamento precoce al lavoro di adolescenti di origine operaia o immigrat Renato MICELI Sviluppo e validazione di strumenti per la misura dei comportamenti a rischio in adolescenz Gabriella BORCA La guida pericolosa nell'ambito dei comportamenti a rischio in adolescenza. Funzioni del comportamento, fattori di rischio e di protezione Bruno G. BARA Il progetto mira a delineare il profilo psicologico di un campione di pazienti cardiopatici, con particolare riferimento ai significati attribuiti al proprio corpo, e a valutare l efficacia di un breve intervento psicologico gruppo, differenziato in base al tipo di profilo emerso Monica BUCCIARELLI Studio di un metodo facilitante l apprendimento dell arabo come seconda lingua attraverso l uso di immagini pittoriche e associazioni metaforich Maurizio TIRASSA Desideriamo indagare in pazienti con Autismo la compromissione qualitativa dell'interazione sociale, attraverso il meccanismo neuronale che permette la comprensione d intenzioni comunicative, utilizzando la risonanza magnetica funzionale (fmri) Gian Piero QUAGLINO Antecedenti e risultati del mentoring in organizzazione: evidenze empiriche in contesti aziendal Gian Piero QUAGLINO Stress e spillover lavoro-famiglia in diverse realtà lavorative italiane Dipartimento di Scienze Sociali (n. titoli di Luca Ostilio RICOLFI Divergenze territoriali del sistema Italia. Un nuovo schema di interpretazione alla prova dei dati Luca Ostilio RICOLFI Vulnerabilità e rischio in Piemonte, in Italia e in Europa alla luce dei dati empirici 3/5

Lista dei Settori Concorsuali con i relativi settori scientifico disciplinari

Lista dei Settori Concorsuali con i relativi settori scientifico disciplinari Lista dei Settri Cncrsuali cn i relativi settri scientific disciplinari 01/A1 - LOGICA MATEMATICA E MATEMATICHE COMPLEMENTARI MAT/01 MAT/04 01/A2 - GEOMETRIA E ALGEBRA MAT/02 MAT/03 01/A3 - ANALISI MATEMATICA,

Dettagli

U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I T O R I N O

U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I T O R I N O U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I T O R I N O Il Centro della Innovazione Nato inizialmente per ospitare alcune attività didattiche dell Università di Torino, il complesso polifunzionale di Via

Dettagli

Congresso. Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma

Congresso. Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma Congresso Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma Nel corso degli ultimi anni lo studio degli aspetti nutrizionali, dei

Dettagli

Le cellule staminali pluripotenti (embrionali) Prof. Fulvio Gandolfi Università degli Studi di Milano

Le cellule staminali pluripotenti (embrionali) Prof. Fulvio Gandolfi Università degli Studi di Milano Le cellule staminali pluripotenti (embrionali) Prof. Fulvio Gandolfi Università degli Studi di Milano Facoltà di Medicina Veterinaria Embriologia e Terapia Genica e Cellulare Le cellule staminali adulte:

Dettagli

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE L EVENTO ASSEGNERÀ CREDITI ECM Sabato 16 giugno 2012 ore 8,30 UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE SEDE DEL CORSO Via Masaccio, 19 MILANO PER ISCRIZIONI www.chirurgiavascolaremilano.it Il Convegno

Dettagli

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE SI PARTE DALLA VITAMINA D Relatore dr Donata Soppelsa Medico di medicina generale Associato alla Società Italiana di Nutriceutica Quali domande? E sufficiente l integrazione

Dettagli

GRUPPO DI LAVORO VALUTAZIONE CARDIOVASCOLARE

GRUPPO DI LAVORO VALUTAZIONE CARDIOVASCOLARE 2013 GRUPPO DI LAVORO VALUTAZIONE CARDIOVASCOLARE IDENTIFICAZIONE DI PAZIENTI AD ALTO RISCHIO DI CARDIOTOSSICITA RADIOINDOTTA (RIHD) A cura di: Monica Anselmino (coordinatrice) Alessandro Bonzano Mario

Dettagli

EQUIPARAZIONI TRA LAUREE DI VECCHIO ORDINAMENTO, LAUREE SPECIALISTICHE E LAUREE MAGISTRALI

EQUIPARAZIONI TRA LAUREE DI VECCHIO ORDINAMENTO, LAUREE SPECIALISTICHE E LAUREE MAGISTRALI EQUIPARAZIONI TRA LAUREE DI VECCHIO ORDINAMENTO, LAUREE SPECIALISTICHE E LAUREE MAGISTRALI Ai fini della partecipazione ai pubblici concorsi: nei bandi che fanno riferimento all ordinamento previgente

Dettagli

Il giardino nella macchina

Il giardino nella macchina Idee per una rilettura Il giardino nella macchina La nuova scienza della vita artificiale Claus Emmeche Bollati Boringhieri, 1996 È possibile la vita artificiale? In che modo gli strumenti offerti dalla

Dettagli

REaD REtina and Diabetes

REaD REtina and Diabetes Progetto ECM di formazione scientifico-pratico sulla retinopatia diabetica REaD REtina and Diabetes S.p.A. Via G. Spadolini 7 Iscrizione al Registro delle 20141 Milano - Italia Imprese di Milano n. 2000629

Dettagli

OSTEOPOROSI. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI. *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* Resp. Dott.

OSTEOPOROSI. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI. *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* Resp. Dott. C. I. D. I. M. U. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI Resp. Dott. Antonio Vercelli OSTEOPOROSI *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* *Cos è l osteoporosi?* L osteoporosi

Dettagli

I METALLI PESANTI NEL LATTE

I METALLI PESANTI NEL LATTE I METALLI PESANTI NEL LATTE di Serraino Andrea Dipartimento di Sanità Pubblica Veterinaria e Patologia Animale - Facoltà Medicina Veterinaria - Università di Bologna - Alma Mater Studiorum. I metalli sono

Dettagli

ENERGIA. Massimo Telesca ARPA FVG Indirizzo tecnicoscientifico. e coordinamento dei Dipartimenti provinciali

ENERGIA. Massimo Telesca ARPA FVG Indirizzo tecnicoscientifico. e coordinamento dei Dipartimenti provinciali ENERGIA 269 ENERGIA Il ricorso all utilizzo di fonti rinnovabili sovvenzionate comporta dei potenziali impatti ambientali. Fra questi, vi sono l alterazione dei corsi d acqua a causa delle derivazioni

Dettagli

English as a Second Language

English as a Second Language 1. sviluppo della capacità di usare l inglese per comunicare 2. fornire le competenze di base richieste per gli studi successivi 3. sviluppo della consapevolezza della natura del linguaggio e dei mezzi

Dettagli

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA . LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA Gruppo di esperti costituito presso l Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione (INRAN)

Dettagli

I Convegno di Neuroautoimmunità. Prato, Polo Universitario. 20-21 Febbraio 2015

I Convegno di Neuroautoimmunità. Prato, Polo Universitario. 20-21 Febbraio 2015 I Convegno di Neuroautoimmunità Prato, Polo Universitario 20-21 Febbraio 2015 PATROCINI RICHIESTI Patrocini richiesti Carissimi, Lettera dei Presidenti è con grande piacere che Vi invitiamo il 21 e 22

Dettagli

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei Allegato A Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei I percorsi liceali forniscono allo studente gli strumenti culturali e metodologici per una comprensione approfondita della realtà, affinché

Dettagli

STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? 2. Come nasce la sperimentazione clinica e che tipi di studi esistono?

STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? 2. Come nasce la sperimentazione clinica e che tipi di studi esistono? STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? Si definisce sperimentazione clinica, o studio clinico controllato, (in inglese: clinical trial), un esperimento scientifico che genera dati

Dettagli

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS)

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Che cos é? Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) La sindrome di Blau è una malattia genetica. I pazienti affetti presentano rash

Dettagli

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza Con la vaccinazione l influenza si allontana La prevenzione dell influenza La vaccinazione antinfluenzale è il mezzo più efficace di protezione dalla malattia e di riduzione delle sue complicanze per le

Dettagli

CONFERENZA STATO-REGIONI. Seduta del 20 dicembre 2001

CONFERENZA STATO-REGIONI. Seduta del 20 dicembre 2001 (rep.atti n. 1358 del 20 dicembre 2001) CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 20 dicembre 2001 OGGETTO: Accordo tra il Ministro della salute, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano, sugli

Dettagli

Cosa dovrebbero sapere i genitori sulla sicurezza delle radiazioni per uso medico

Cosa dovrebbero sapere i genitori sulla sicurezza delle radiazioni per uso medico Cosa dovrebbero sapere i genitori sulla sicurezza delle radiazioni per uso medico Gli esami radiologici consentono ai medici di effettuare la diagnosi e decidere il corretto iter terapeutico dei loro pazienti.

Dettagli

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del GLI ASSI CULTURALI Nota rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del La normativa italiana dal 2007 13 L Asse dei linguaggi un adeguato utilizzo delle tecnologie dell

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE. Programmazione didattica a.a. 2014/2015

UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE. Programmazione didattica a.a. 2014/2015 UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE CORSO DI LAUREA IN BIOTECNOLOGIE Classe L2 Programmazione didattica a.a. 2014/2015 Per l anno accademico 2014-2015

Dettagli

GUIDA ALLA RIFORMA. Profili d uscita, competenze di base, risultati di apprendimento e quadri orari dei nuovi istituti tecnici e professionali

GUIDA ALLA RIFORMA. Profili d uscita, competenze di base, risultati di apprendimento e quadri orari dei nuovi istituti tecnici e professionali GUIDA ALLA RIFORMA degli istituti tecnici e professionali Profili d uscita, competenze di base, risultati di apprendimento e quadri orari dei nuovi istituti tecnici e professionali Il futuro è la nostra

Dettagli

Staff - S.C. Neuropsichiatria Infantile

Staff - S.C. Neuropsichiatria Infantile INFORMAZIONI PERSONALI Nome Attilio Vercelloni Data di nascita 28/01/1960 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio dirigente medico ASL DI VERCELLI Staff - S.C. Neuropsichiatria

Dettagli

Psicopatologia della DI, QdC, QdV

Psicopatologia della DI, QdC, QdV La psicopatologia nella disabilità intellettiva Dr. Luigi Croce psichiatra, docente all Università Cattolica di Brescia Ravenna 09/03/2012 Luigi Croce Università Cattolica Brescia croce.luigi@tin.it Disabilità,

Dettagli

Indice. Giuseppe Galli Presentazione... 1

Indice. Giuseppe Galli Presentazione... 1 Indice Presentazione... 1 Livelli di realtà... 5 1. Realtà fisica e realtà fenomenica... 5 2. Annullamento dell identità numerica tra oggetto fisico e oggetto fenomenico... 8 3. Individualità degli oggetti

Dettagli

Gli Omega-3 e la Vitamina D contro l Alzheimer - Le nuove prospettive per il terzo millennio -

Gli Omega-3 e la Vitamina D contro l Alzheimer - Le nuove prospettive per il terzo millennio - nutrizione & composizione corporea fisioterapia & recupero funzionale medicina d alta quota piani di allenamento articoli, studi, ricerche dal mondo della Nutrizione, delle Terapie Fisiche, delle Neuroscienze

Dettagli

Monossido d azoto NO (Nitric Oxide) Messaggero del segnale cellulare. Molecola regolatoria nel sistema nervoso centrale e periferico

Monossido d azoto NO (Nitric Oxide) Messaggero del segnale cellulare. Molecola regolatoria nel sistema nervoso centrale e periferico Monossido d azoto NO (Nitric Oxide) Ruolo biologico: Messaggero del segnale cellulare Molecola regolatoria nel sistema cardiovascolare Molecola regolatoria nel sistema nervoso centrale e periferico Componente

Dettagli

Dichiarazione Popolazione e cultura

Dichiarazione Popolazione e cultura IX/11/1 Dichiarazione Popolazione e cultura I Ministri delle Parti contraenti della Convenzione delle Alpi attribuiscono agli aspetti socio economici e socio culturali indicati all art 2, comma 2, lettera

Dettagli

La sicurezza dell LHC Il Large Hadron Collider (LHC) può raggiungere un energia che nessun altro acceleratore di particelle ha mai ottenuto finora,

La sicurezza dell LHC Il Large Hadron Collider (LHC) può raggiungere un energia che nessun altro acceleratore di particelle ha mai ottenuto finora, La sicurezza dell LHC Il Large Hadron Collider (LHC) può raggiungere un energia che nessun altro acceleratore di particelle ha mai ottenuto finora, ma la natura produce di continuo energie superiori nelle

Dettagli

DELIBERAZIONE N X / 2525 Seduta del 17/10/2014

DELIBERAZIONE N X / 2525 Seduta del 17/10/2014 DELIBERAZIONE N X / 2525 Seduta del 17/10/2014 Presidente ROBERTO MARONI Assessori regionali MARIO MANTOVANI Vice Presidente VALENTINA APREA VIVIANA BECCALOSSI SIMONA BORDONALI PAOLA BULBARELLI MARIA CRISTINA

Dettagli

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD)

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Che cos è? Il deficit di mevalonato chinasi è una malattia genetica. E un errore congenito

Dettagli

La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità

La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità Dott. Mag. Nicola Torina Coordinatore infermieristico Unità Terapia Intensiva di Rianimazione Metodologie operative

Dettagli

scaricato da www.sunhope.it

scaricato da www.sunhope.it SECONDA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI I CLINICA NEUROLOGICA Direttore:Prof. R. Cotrufo Fisiopatologia dei disordini della sensibilità, con particolare riguardo al dolore neuropatico 2009 Organizzazione

Dettagli

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL PIEMONTE UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE : CUNEO

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL PIEMONTE UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE : CUNEO GRADUATORIA TITOLARI SU DOTAZIONE ORGANICA PROVINCIALE - SC. SEC. DI II GRADO PAG. 1 SI COMUNICANO, ORDINATI PER DATI ANAGRAFICI E DISTINTI PER CLASSE DI CONCORSO, I SEGUENTI DATI RELATIVI AI DOCENTI TITOLARI

Dettagli

ORGAN ON A CHIP. Un promettente sostituto alla sperimentazione animale

ORGAN ON A CHIP. Un promettente sostituto alla sperimentazione animale ORGAN ON A CHIP Un promettente sostituto alla sperimentazione animale 1 1.Fasi di sviluppo di un farmaco La ricerca e lo sviluppo di un farmaco sono indirizzate al processo dell identificazione di molecole

Dettagli

D.A.I. NEUROSCIENZE CLINICHE, ANESTESIOLOGIA E FARMACOUTILIZZAZIONE

D.A.I. NEUROSCIENZE CLINICHE, ANESTESIOLOGIA E FARMACOUTILIZZAZIONE Pag. 51 D.A.I. NEUROSCIENZE CLINICHE, ANESTESIOLOGIA E FARMACOUTILIZZAZIONE Responsabile: Prof. Lucio SANTORO Sedi: Edifici 17 16-11G - 20 Direzione 4645 Segreteria 2788 Fax 2657 Portineria 2355 U.O.C.

Dettagli

RELAZIONE SUL SISTEMA DI ALLERTA EUROPEO

RELAZIONE SUL SISTEMA DI ALLERTA EUROPEO RELAZIONE SUL SISTEMA DI ALLERTA EUROPEO M.G. PRIMO TRIMESTRE 2014 Il presente rapporto è stato realizzato dalla Direzione Generale per l'igiene e la Sicurezza degli Alimenti e la Nutrizione Direttore

Dettagli

Cos è un analisi genetica (test genetico)?

Cos è un analisi genetica (test genetico)? 12 Cos è un analisi genetica (test genetico)? Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra Luglio 2008 Questo lavoro è sponsorizzato dal Consorzio EU-FP6 EuroGentest,

Dettagli

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 1 S Corso: AGRARIA, AGROLIMENTARE AGROINDUSTRIA - BIENNIO

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 1 S Corso: AGRARIA, AGROLIMENTARE AGROINDUSTRIA - BIENNIO Classe: 1 S RELIGIONE 9788805070725 TRENTI ZELINDO / MAURIZIO LUCILLO / ROMIO ROBERTO OSPITE INATTESO (L') / CON NULLA OSTA CEI U SEI 15,00 Si Si No ITALIANO GRAMMATICA 9788805073542 DEGANI ANNA / MANDELLI

Dettagli

LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA. Silva Marzetti

LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA. Silva Marzetti L EUROPA E LE RISORSE AMBIENTALI, ENERGETICHE E ALIMENTARI BOLOGNA, 16 MARZO 2015 LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA Silva Marzetti Scuola di Economia, Management e Statistica Università

Dettagli

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi.

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi. Pagina 1 di 14 SOMMARIO Sommario...1 Introduzione...2 1. Scopo...2 2. campo di applicazione...3 3 Riferimenti...3 3.1 Riferimenti esterni...3 3.2 Riferimenti interni...3 4. Abbreviazioni utilizzate...4

Dettagli

Gestione delle avversità in agricoltura biologica

Gestione delle avversità in agricoltura biologica Gestione delle avversità in agricoltura biologica Anna La Torre Consiglio per la ricerca in agricoltura e l analisi dell economia agraria Centro di ricerca per la patologia vegetale «Noi ereditiamo la

Dettagli

Arpa Emilia-Romagna. Elenco incarichi conferiti ai Consulenti e Collaboratori esterni nell'anno 2006 - periodo annuale

Arpa Emilia-Romagna. Elenco incarichi conferiti ai Consulenti e Collaboratori esterni nell'anno 2006 - periodo annuale Arpa Emilia-Romagna. Elenco incarichi conferiti ai Consulenti e Collaboratori esterni nell'anno 2006 - periodo annuale Nominativo / SCS AZIONINNOVA SPA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BOLOGNA UNIVERSITA' LA

Dettagli

GIALLUMI DELLA VITE: aggiornamenti tecnici

GIALLUMI DELLA VITE: aggiornamenti tecnici FEASR Programma di Sviluppo Rurale 2007-2013 Misura 111B Informazione e diffusione della conoscenza GIALLUMI DELLA VITE: aggiornamenti tecnici Piero Attilio Bianco DI.S.A.A - C.I.R.I.V.E. CENTRO INTERDIPARTIMENTALE

Dettagli

Che cos è la luce? (Luce, colori, visioni.quale sarà mai il loro segreto?) Prof. Gianluca Todisco

Che cos è la luce? (Luce, colori, visioni.quale sarà mai il loro segreto?) Prof. Gianluca Todisco Che cos è la luce? (Luce, colori, visioni.quale sarà mai il loro segreto?) 1 LA LUCE NELLA STORIA Nell antica Grecia c era chi (i pitagorici) pensavano che ci fossero dei fili sottili che partono dagli

Dettagli

1. Manifestano la loro azione negativa solo in età adulta avanzata

1. Manifestano la loro azione negativa solo in età adulta avanzata Perché invecchiamo? La selezione naturale opera in maniera da consentire agli organismi con i migliori assetti genotipici di tramandare i propri geni alla prole attraverso la riproduzione. Come si intuisce

Dettagli

Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo

Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo La dieta, il microbiota intestinale e la salute digestiva sono intrecciati fra loro. Questi legami e il potenziale benefico dei probiotici

Dettagli

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Sede: Dipartimento di Scienze Ambientali, sez. Botanica ed Ecologia - Via Pontoni, 5

Dettagli

Istituto Superiore Vincenzo Cardarelli Istituto Tecnico per Geometri Liceo Artistico A.S. 2014 2015

Istituto Superiore Vincenzo Cardarelli Istituto Tecnico per Geometri Liceo Artistico A.S. 2014 2015 Istituto Superiore Vincenzo Cardarelli Istituto Tecnico per Geometri Liceo Artistico A.S. 2014 2015 Piano di lavoro annuale Materia : Fisica Classi Quinte Blocchi tematici Competenze Traguardi formativi

Dettagli

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l università, l alta formazione artistica, musicale e coreutica e per la ricerca ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework

Dettagli

Introduzione ai Microarray

Introduzione ai Microarray Introduzione ai Microarray Anastasios Koutsos Alexandra Manaia Julia Willingale-Theune Versione 2.3 Versione italiana ELLS European Learning Laboratory for the Life Sciences Anastasios Koutsos, Alexandra

Dettagli

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Il CAS (Centro Assistenza Servizi): Aspetti organizzativi e criticità Dott. Vittorio Fusco ASO Alessandria La Rete Oncologica: obiettivi Rispondere all incremento

Dettagli

UNIVERSITA DI PISA FACOLTA DI INGEGNERIA CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA ELETTRONICA ANNO ACCADEMICO 2004-2005 TESI DI LAUREA

UNIVERSITA DI PISA FACOLTA DI INGEGNERIA CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA ELETTRONICA ANNO ACCADEMICO 2004-2005 TESI DI LAUREA UNIVERSITA DI PISA FACOLTA DI INGEGNERIA CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA ELETTRONICA ANNO ACCADEMICO 2004-2005 TESI DI LAUREA SVILUPPO DI METODI DECONVOLUTIVI PER L INDIVIDUAZIONE DI SORGENTI INDIPENDENTI

Dettagli

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta isstock Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta 7 PAA Programma generale di azione dell Unione in materia di ambiente fino al 2020 A partire dalla metà degli anni 70 del secolo scorso, la politica

Dettagli

1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO

1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO 1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO Sono molte le definizioni di allenamento: Definizione generale: E un processo che produce nell organismo un cambiamento di stato che può essere fisico, motorio, psicologico.

Dettagli

COS E LA PRODUZIONE INTEGRATA?

COS E LA PRODUZIONE INTEGRATA? Cos è la Produzione Integrata (PI). Con questo scritto desidero fare una cronistoria sulla produzione integrata, un sistema di lotta iniziato negli anni 80, dove un ticinese nella persona del Dott. Mario

Dettagli

Deceduti Regione LOMBARDIA

Deceduti Regione LOMBARDIA Tumore della vescica Di maggior rilievo nei maschi (più di 3/4 dei casi), presenta variazioni geografiche di entità modestissima, minori di ogni altro tipo di carcinoma. Il 9-95% circa è costituito da

Dettagli

TRATTAMENTI. Elaborazione piani di trattamento in radioterapia con fasci esterni e 30

TRATTAMENTI. Elaborazione piani di trattamento in radioterapia con fasci esterni e 30 TRATTAMENTI 1 Accesso e custodia C/C DH 2 Accesso e custodia dati pazienti informatizzati 3 Accesso e custodia faldoni cartacei referti 4 Agenda prenotazione esami interni 5 Agenda prenotazione visite

Dettagli

VADEMECUM PER MISURA DELLA VITAMINA D (25-idrossivitamina D e 1,25-diidrossivitamina D)

VADEMECUM PER MISURA DELLA VITAMINA D (25-idrossivitamina D e 1,25-diidrossivitamina D) DAI Diagnostica di Laboratorio - Laboratorio Generale - Direttore Dr. Gianni Messeri Gentile Collega, negli ultimi anni abbiamo assistito ad un incremento delle richieste di dosaggio di vitamina D (25-

Dettagli

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA BASILICATA UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE : MATERA

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA BASILICATA UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE : MATERA GRADUATORIA TITOLARI SU DOTAZIONE ORGANICA PROVINCIALE - SC. SEC. DI II GRADO PAG. 1 SI COMUNICANO, ORDINATI PER DATI ANAGRAFICI E DISTINTI PER CLASSE DI CONCORSO, I SEGUENTI DATI RELATIVI AI DOCENTI TITOLARI

Dettagli

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO Il nucleo familiare è composto da : - Il richiedente l esenzione - il coniuge (non legalmente ed effettivamente separato) indipendentemente dalla sua situazione reddituale - dai familiari a carico fiscalmente

Dettagli

RISORSE ENERGETICHE AREA 9 FONTI DI ENERGIA DA DOVE PROVIENE L ENERGIA? 10/12/2013 COME SFRUTTIAMO L ENERGIA DEL SOLE?

RISORSE ENERGETICHE AREA 9 FONTI DI ENERGIA DA DOVE PROVIENE L ENERGIA? 10/12/2013 COME SFRUTTIAMO L ENERGIA DEL SOLE? RISORSE ENERGETICHE ENERGIA 2 AREA 9 FONTI DI ENERGIA E INDISPENSABILE ALLA VITA SULLA TERRA ELEMENTO INDISPENSABILE PER SVILUPPO SOCIALE ED ECONOMICO FINO AD ORA: CONTINUO INCREMENTO DI PRODUZIONE E CONSUMO

Dettagli

La programmazione di uno studio clinico: dalla domanda al disegno

La programmazione di uno studio clinico: dalla domanda al disegno Metodo epidemiologici per la clinica _efficacia / 1 La programmazione di uno studio clinico: dalla domanda al disegno La buona ricerca clinica Non è etico ciò che non è rilevante scientificamente Non è

Dettagli

I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica

I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica I Edizione 28 Settembre 2012 II Edizione 23 Novembre 2012 Martinengo - Sala Congressi Diapath L evento è stato

Dettagli

CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI

CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI PREMESSO CHE Nel 2001 è stata adottata in Italia la prima Carta dei diritti dei bambini in ospedale. Tale Carta era già ispirata alle norme

Dettagli

Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni

Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni Ferrara, giovedì 27 Settembre 2012 Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni Giacomo Zanni (Dipartimento di Ingegneria ENDIF, Università di Ferrara) giacomo.zanni@unife.it SOMMARIO

Dettagli

Lo screening cervicale.

Lo screening cervicale. Lo screening cervicale. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire e gli esercizi di riabilitazione)

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

Il ruolo delle bio-energie nell'uso sostenibile delle fonti energetiche rinnovabili (FER)

Il ruolo delle bio-energie nell'uso sostenibile delle fonti energetiche rinnovabili (FER) Il ruolo delle bio-energie nell'uso sostenibile delle fonti energetiche rinnovabili (FER) Maurizio Gualtieri ENEA UTTS 0161-483370 Informazioni: eventienea_ispra@enea.it 14 maggio 2014 - ISPRA Sommario

Dettagli

Ereditarietà legata al cromosoma X

Ereditarietà legata al cromosoma X 16 Ereditarietà legata al cromosoma X Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra e dal Parco tecnologico di Londra IDEAS Genetic Knowledge Park in accordo alle

Dettagli

Next MMG Semplicità per il mondo della medicina

Next MMG Semplicità per il mondo della medicina 2014 Next MMG Semplicità per il mondo della medicina Documento che illustra le principali caratteristiche di Next MMG EvoluS Srl Corso Unione Sovietica 612/15B 10135 Torino tel: 011.1966 5793/4 info@evolu-s.it

Dettagli

L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA. Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa

L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA. Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa L atleta moderno ha bisogno di un maggior numero di adattamenti metabolici all esercizio fisico.

Dettagli

Con l Europa investiamo nel vostro futuro

Con l Europa investiamo nel vostro futuro Facilitatore ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE ELENA DI SAVOIA PIERO CALAMANDREI ISTITUTO TECNICO STATALE TECNOLOGICO ECONOMICO CHIMICA MATERIALI E BIOTECNOLOGIE SANITARIE AMBIENTALI AMMINISTRAZIONE

Dettagli

L analisi dei villi coriali

L analisi dei villi coriali 12 L analisi dei villi coriali Testo modificato dagli opuscoli prodotti dal Royal College of Obstetricians and Gynaecologists dell Ospedale Guy s and St Thomas di Londra. www.rcog.org.uk/index.asp?pageid=625

Dettagli

Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina

Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina Traduzione 1 Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina (Convenzione sui diritti dell uomo e la biomedicina)

Dettagli

Ricerca, Qualità, Sicurezza e Salute

Ricerca, Qualità, Sicurezza e Salute Ricerca, Qualità, Sicurezza e Salute Chi Siamo Hygeia Lab S.r.l. nasce nel 2011 dalla passione e dal desiderio di giovani laureati di continuare la crescita e la formazione scientifica. E una Start-Up

Dettagli

Dipartimento Cure primarie ed attività distrettuali S.C. Medicina di base e specialistica. Evento Formativo Residenziale

Dipartimento Cure primarie ed attività distrettuali S.C. Medicina di base e specialistica. Evento Formativo Residenziale Dipartimento Cure primarie ed attività distrettuali S.C. Medicina di base e specialistica Evento Formativo Residenziale PREVENZIONE ONCOLOGICA IN MEDICINA GENERALE Savona Aulla Magna,, Pallazziina Viigiiolla,,

Dettagli

Titolo evento formativo: Accuratezza del dato glicemico e management del DMT2: fin da SUBITO oltre l HbA1c.

Titolo evento formativo: Accuratezza del dato glicemico e management del DMT2: fin da SUBITO oltre l HbA1c. Titolo evento formativo: Accuratezza del dato glicemico e management del DMT2: fin da SUBITO oltre l HbA1c. Data e Sede: 1-2 dicembre 2010 - Roma Evento ECM N N. rif. ECM 10033589 crediti 9 Programma e

Dettagli

COGNOME NOME DATA NASCITA PRV NASCITA PUNT. UTI PUNT. EXTIT SCUOLA DI RICONF. COD. PREC CAMPORESE MARIA 27/02/1956 SA 0,00 0,00 SISD00201T

COGNOME NOME DATA NASCITA PRV NASCITA PUNT. UTI PUNT. EXTIT SCUOLA DI RICONF. COD. PREC CAMPORESE MARIA 27/02/1956 SA 0,00 0,00 SISD00201T INDIVIDUARE IL PERSONALE DOCENTE DA UTILIZZARE PAG. 1 CLASSE DI CONCORSO:A017 DISCIPLINE ECONOMICO AZIENDALI ANZIVINO MARILENA 07/12/1968 FG 30,00 0,00 CAMPORESE MARIA 27/02/1956 SA 0,00 0,00 SISD00201T

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi Tra Il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, con sede in Via Cristoforo Colombo, 44, 00187

Dettagli

DOMANDE E RISPOSTE 1. Che cos è un vaccino? 2. Che cosa si intende con i termini immunità, risposta immune e risposta immunitaria?

DOMANDE E RISPOSTE 1. Che cos è un vaccino? 2. Che cosa si intende con i termini immunità, risposta immune e risposta immunitaria? DOMANDE E RISPOSTE 1. Che cos è un vaccino? Un vaccino è un prodotto la cui somministrazione è in grado di indurre una risposta immunitaria specifica contro un determinato microrganismo (virus, batterio

Dettagli

Milano 2015. RIPARLIAMO DI IMPLANTOLOGIA.indd 1. Giovedì, Giovedì, RIPARLIAMO DI. Milano 2015

Milano 2015. RIPARLIAMO DI IMPLANTOLOGIA.indd 1. Giovedì, Giovedì, RIPARLIAMO DI. Milano 2015 Giovedì, Giovedì, RIPARLIAMO DI IMPLANTOLOGIA RIPARLIAMO DI IMPLANTOLOGIA 26 marzo - 16 aprile - 7 maggio 18 giugno - 9 luglio - 24 settembre 8 ottobre - 19 novembre Relatori Dr. Alessandro Ceccherini,

Dettagli

1 Congresso Nazionale ANFeA Roma, Auditorium ISPRA 1 e 2 dicembre 2011

1 Congresso Nazionale ANFeA Roma, Auditorium ISPRA 1 e 2 dicembre 2011 1 Congresso Nazionale ANFeA Roma, Auditorium ISPRA 1 e 2 dicembre 2011 DETERMINAZIONE DEI PARAMETRI DI CAPTAZIONE DEI NUCLEI DELLA BASE DA ESAME DATSCAN CON I 123 TRAMITE SOFTWARE BASAL GANGLIA MATCHING

Dettagli

PROGRAMMAZIONE. Anno Scolastico 2009-10 IGIENE ED EDUCAZIONE SANITARIA

PROGRAMMAZIONE. Anno Scolastico 2009-10 IGIENE ED EDUCAZIONE SANITARIA PROGRAMMAZIONE Anno Scolastico 2009-10 IGIENE ED EDUCAZIONE SANITARIA Classe: 4^ LTS/A - SALUTE Insegnante: Claudio Furioso Ore preventivo: 132 SCANSIONE MODULI N TITOLO MODULO set ott nov dic gen feb

Dettagli

Fisica delle Particelle: esperimenti. Fabio Bossi (LNF-INFN) fabio.bossi@lnf.infn.it

Fisica delle Particelle: esperimenti. Fabio Bossi (LNF-INFN) fabio.bossi@lnf.infn.it Fisica delle Particelle: esperimenti Fabio Bossi (LNF-INFN) fabio.bossi@lnf.infn.it Il processo scientifico di conoscenza Esperimento Osservazione quantitativa di fenomeni riguardanti alcune particelle

Dettagli

Problemi e metodi della ricerca! educativa sperimentale

Problemi e metodi della ricerca! educativa sperimentale Prof. Benedetto Vertecchi che cosa! impareremo? 1-2 Problemi e metodi della ricerca! educativa sperimentale 1 quali apporti concorrono a definire la conoscenza educativa? 3-4 la pedagogia sperimentale!

Dettagli

La trascrizione negli eucarioti. Prof. Savino; dispense di Biologia Molecolare, Corso di Laurea in Biotecnologie

La trascrizione negli eucarioti. Prof. Savino; dispense di Biologia Molecolare, Corso di Laurea in Biotecnologie La trascrizione negli eucarioti Il promotore eucariotico L inizio della trascrizione negli eucarioti necessita della RNA polimerasi e dei fattori di trascrizione. Qualsiasi proteina sia necessaria per

Dettagli

ELENCO DRG AD ALTO RISCHIO DI NON APPROPRIATEZZA IN REGIME DI DEGENZA ORDINARIA

ELENCO DRG AD ALTO RISCHIO DI NON APPROPRIATEZZA IN REGIME DI DEGENZA ORDINARIA ELENCO DRG AD ALTO RISCHIO DI NON APPROPRIATEZZA IN REGIME DI DEGENZA ORDINARIA Codice Descrizione DRG 006 Decompressione tunnel carpale Allegato 6 A 008 INTERVENTI SU NERVI PERIFERICI E CRANICI E ALTRI

Dettagli

ELEMENTI DI NOVITÀ E DI CAMBIAMENTO

ELEMENTI DI NOVITÀ E DI CAMBIAMENTO Ufficio XVI - Ambito territoriale per la provincia di Reggio Emilia Ufficio Educazione Fisica e Sportiva ELEMENTI DI NOVITÀ E DI CAMBIAMENTO Prof. PAOLO SECLÌ Docente di Attività motoria per l età evolutiva

Dettagli

LA REFERTAZIONE DELLA PET-TC ONCOLOGICA con 18F-FDG: istruzioni pratiche per un referto standardizzato e di qualità

LA REFERTAZIONE DELLA PET-TC ONCOLOGICA con 18F-FDG: istruzioni pratiche per un referto standardizzato e di qualità LA REFERTAZIONE DELLA PET-TC ONCOLOGICA con 18F-FDG: istruzioni pratiche per un referto standardizzato e di qualità Maria Lucia Calcagni, Paola Castaldi, Alessandro Giordano Università Cattolica del S.

Dettagli

La ricerca empirica: una definizione

La ricerca empirica: una definizione Lucido 35/51 La ricerca empirica: una definizione La ricerca empirica si distingue da altri tipi di ricerca per tre aspetti (Ricolfi, 23): 1. produce asserti o stabilisce nessi tra asserti ipotesi teorie,

Dettagli

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola IC n 5 L.Coletti Progetto GREEN SCHOOL Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola GREEN SCHOOL Principio fondante del Progetto GREEN SCHOOL..Coniugare conoscenza, ambiente, comportamenti nell

Dettagli

Croce Rossa Italiana Sala Operativa Nazionale. Legnano, li 02 dicembre 2014 Protocollo: 11033/2014. Oggetto: Ebola.

Croce Rossa Italiana Sala Operativa Nazionale. Legnano, li 02 dicembre 2014 Protocollo: 11033/2014. Oggetto: Ebola. Legnano, li 02 dicembre 2014 Protocollo: 11033/2014 protocollo elettronico n. CRI/CC/0084024/2014 Oggetto: Ebola. Ai DRAE, loro sedi Ai Presidenti, loro sedi Ai Comitati Regionali, loro sedi All Ispettorato

Dettagli

Che cos'è il radon? Il gas radon è rilevabile con i sensi?

Che cos'è il radon? Il gas radon è rilevabile con i sensi? Che cos'è il radon? Il Radon è un gas inodore e incolore presente in natura. Il suo isotopo (atomo di uno stesso elemento chimico con numero di protoni fisso e numero di neutroni variabile) 222Rn è radioattivo

Dettagli

Classi di concorso (D.M. 39/98) e abilitazioni

Classi di concorso (D.M. 39/98) e abilitazioni Classi di concorso (D.M. 39/98) e abilitazioni Classi di concorso tabella A 1/A Aerotecnica e costruzioni aeronautiche 2/A Anatomia, fisiopatologia oculare e laboratorio di misure oftalmiche 3/A Arte del

Dettagli

LA VALUTAZIONE NEUROPSICOLOGICA COME MISURA CHIAVE PER LA DIAGNOSI PRECOCE DEL DNC LIEVE: L ESPERIENZA DELLA REGIONE PIEMONTE

LA VALUTAZIONE NEUROPSICOLOGICA COME MISURA CHIAVE PER LA DIAGNOSI PRECOCE DEL DNC LIEVE: L ESPERIENZA DELLA REGIONE PIEMONTE VIII Convegno IL CONTRIBUTO DELLE UNITA VALUTAZIONE ALZHEIMER NELL ASSISTENZA DEI PAZIENTI CON DEMENZA LA VALUTAZIONE NEUROPSICOLOGICA COME MISURA CHIAVE PER LA DIAGNOSI PRECOCE DEL DNC LIEVE: L ESPERIENZA

Dettagli