MODULO 1 - GLI STRUMENTI DI BASE CONTENUTI UNITÀ 1 - GLI INSIEMI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MODULO 1 - GLI STRUMENTI DI BASE CONTENUTI UNITÀ 1 - GLI INSIEMI"

Transcript

1 MODULO 1 - GLI STRUMENTI DI BASE CONTENUTI UNITÀ 1 - GLI INSIEMI - Nota storica (Galilei - Cantor - Russell - Zermelo) - Gli insiemi matematici e la loro rappresntazione - Concetto di insieme - Gli elementi - Insiemi matematici - Insiemi finiti ed infiniti - Insieme unitario e coppia - Rappresentazione per elencazione - Rappresentazione per caratteristica - Rappresentazione grafica - Nota storica (Eulero - Venn) - Insiemi uguali - Insieme vuoto - I sottoinsiemi - Relazione di inclusione - Sottoinsiemi propri e impropri - Insieme delle parti - Insieme universo - Le operazioni con gli insiemi - Intersezione di insiemi - Insiemi disgiunti - Proprietà dell intersezione - Unione di insiemi - Proprietà dell unione - Differenza insiemistica - Complementazione - Proprietà della complementazione - Leggi di De Morgan - Partizione di un insieme - Coppia ordinata di elementi - Prodotto cartesiano - Rappresentazione grafica del prodotto cartesiano: tabella matriciale - Rappresentazione grafica del prodotto cartesiano: reticolo - Rappresentazione grafica del prodotto cartesiano: ad albero CONTENUTI UNITÀ 2 - LE OPERAZIONI - Le leggi di composizione - Definizione di operazione - Legge di composizione interna - Tavola di composizione - Proprietà delle operazioni - Proprietà commutativa - Proprietà associativa - Elemento neutro - Elemento simmetrico - Elemento assorbente - Proprietà distributiva settembre 02 ottobre 02 ottobre 03 CONTENUTI UNITÀ 3 - LA LOGICA DELLE PROPOSIZIONI - Significato di logica - Nota storica (Aristotele - Leibniz - Frege) - La logica formale e il linguaggio - Alfabeto, parola, proposizione, sintassi, semantica, FBF - Le proposizioni matematiche - Proposizioni semplici - Proposizioni composte - Gli operatori logici - La negazione - La congiunzione - La disgiunzione inclusiva - La disgiunzione esclusiva - L implicazione materiale o condizionale novembre 02

2 CONTENUTI UNITÀ 3 - LA LOGICA DELLE PROPOSIZIONI - La doppia implicazione - Le espressioni logiche - Le proposizioni equivalenti - Proprietà delle operazioni logiche - Tautologie - Contraddizioni - Connettivi e circuiti elettrici CONTENUTI UNITÀ 4 - LA LOGICA DEI PREDICATI - I quantificatori - Quantificatore universale - Quantificatore esistenziale - Quantificatori e proposizioni matematiche - La negazione con i quantificatori - Le regole di deduzione logica - Regola di inferenza deduttiva (modus ponens) - Regola di inferenza della controinversa (modus tollens) Unità 5 - LE RELAZIONI CONTENUTI UNITÀ 5 - LE RELAZIONI - La relazione binaria - Preimmagine, immagine, dominio e codominio - Rappresentazione grafica di una relazione binaria - Diagramma sagittale o grafo - Rappresentazione cartesiana o reticolo - Tabella a doppia entrata o rappresentazione matriciale - La relazione inversa - Le relazioni definite in un insieme - Grafo di una relazione in un insieme - Grafo, nodi, lati - Le proprietà di una relazione - Proprietà riflessiva - Proprietà antiriflessiva - Proprietà simmetrica - Proprietà antisimmetrica - Proprietà transitiva - Relazioni di equivalenza - Insieme quoziente - Relazioni d ordine - Relazione d ordine largo - Relazione d ordine stretto - Relazione d ordine totale - Relazione d ordine parziale - Insieme totalmente ordinato - Insieme parzialmente ordinato dicembre 02 gennaio 03 gennaio 03

3 Unità 6 - LE FUNZIONI CONTENUTI UNITÀ 6 - LE FUNZIONI - Il concetto di funzione o applicazione - Variabile dipendente e indipendente, dominio, codominio - La funzione costante e la funzione numerica - La funzione inversa - Classificazione delle funzioni - Funzioni iniettive - Funzioni suriettive - Funzioni biiettive - Le funzioni composte - Prodotto delle funzioni febbraio 03 MODULO 2 GLI INSIEMI NUMERICI CONTENUTI UNITÀ 1 - I NUMERI NATURALI - Il concetto di numero naturale - Insiemi equipotenti - Definizione di numero naturale - il successivo di un numero naturale - La semiretta numerica - Il confronto tra numeri naturali - Legge di tricotomia - Relazioni d ordine stretto e totale - N è totalmente ordinato - Le operazioni in N - L addizione e proprietà - La sottrazione e proprietà - La moltiplicazione e proprietà - La divisione e proprietà - L elevamento a potenza e proprietà - Le espressioni aritmetiche - La divisibilità e i numeri primi - Multipli e sottomultipli - Criteri di divisibilità - Scomposizione in fattori primi - Nota storica (Euclide Eratostene) - M.C.D. e m.c.m. di numeri naturali CONTENUTI UNITÀ 2 - I SISTEMI DI NUMERAZIONE - Il sistema di numerazione binaria - Forma polinomiale di un numero naturale - Passaggio dal sistema binario al sistema decimale - Passaggio dal sistema decimale al sistema binario febbraio 03 novembre 02

4 Unità 3 - I NUMERI RAZIONALI ASSOLUTI CONTENUTI UNITÀ 3 - I NUMERI RAZIONALI ASSOLUTI - Insieme dei numeri razionali assoluti - Le frazioni - Nota storica (Egizi -Papiro Rhind) - Definizione di frazione - Frazione propria, impropria, apparente - Frazioni equivalenti - Frazione irriducibile o ridotta ai minimi termini - Confronto di frazioni - Le operazioni con le frazioni - L addizione (def. addendi e somma) - La sottrazione (def. differenza) - La moltiplicazione (def. prodotto) - Inversa di una frazione non nulla - La divisione (def. quoziente) - L elevamento a potenza - I numeri razionali assoluti - Confronto di numeri razionali assoluti - Le operazioni in Q a - L addizione - La sottrazione - La moltiplicazione - La divisione - L elevamento a potenza di un numero razionale - Q a ampliamento di N - I numeri decimali - Definizione di frazione decimale - Trasformazione di una frazione in numero decimale - Frazione generatrice di un numero decimale marzo 03 Unità 5 - I NUMERI RELATIVI CONTENUTI UNITÀ 5 - I NUMERI RELATIVI - L insieme Z dei numeri interi relativi - Retta numerica orientata e simmetrizzazione della semiretta numerica - Numeri interi relativi negativi e positivi - Definizione di numero intero relativo - Insieme Z dei numeri interi relativi - Confronto in Z - Numeri interi relativi concordi e discordi - Valore assoluto di un numero intero relativo - Numeri interi relativi uguali, disuguali, opposti marzo 03

5 Unità 5 - I NUMERI RELATIVI CONTENUTI UNITÀ 5 - I NUMERI RELATIVI - Le operazioni in Z - L addizione L addizione di più termini - Le proprietà dell addizione - Regole pratiche - La sottrazione - Proprietà invariantiva - L addizione algebrica e le espressioni algebriche - La moltiplicazione Regola dei segni - Le proprietà della moltiplicazione - La divisione - Le proprietà della divisione - Potenza di numeri interi relativi - Le proprietà delle potenze - Gli insiemi N e Z - L insieme Q dei numeri razionali relativi - Le operazioni in Q - L addizione e la sottrazione - La moltiplicazione e la divisione - L elevamento a potenza - Le potenze a esponente intero negativo aprile 03

6 MODULO 3 IL CALCOLO LETTERALE CONTENUTI UNITÀ 1 - I MONOMI - Le espressioni algebriche letterali - Definizione di espressione algebrica letterale - Valore di una espressione algebrica letterale - Espressioni letterali e funzioni - Costanti e variabili in una espressione algebrica letterale - Dominio di una espressione algebrica letterale - Espressioni identiche - Definizione di identità - Il monomio - Definizione di monomio - Monomio ridotto a forma normale - Coefficiente e parte letterale - Grado di un monomio rispetto ad una lettera - Grado complessivo di un monomio - Monomi simili - Monomi uguali - Monomi opposti - Le operazioni con i monomi - Addizione e sottrazione - Somma algebrica - Proprietà dell addizione di monomi - Moltiplicazione - Proprietà della moltiplicazione di monomi - Elevamento a potenza - Proprietà della potenza di un monomio - Divisione - Frazione algebrica - Operazioni possibili in M - M.C.D. di monomi - m.c.m. di monomi maggio 03 Unità 2 - I POLINOMI CONTENUTI UNITÀ 2 - I POLINOMI - Generalità sui polinomi - Definizione di polinomio - Classificazione dei polinomi in base al numero dei termini - Polinomio nullo - Grado complessivo di un polinomio - Grado di un polinomio rispetto ad una lettera - Polinomio omogeneo - Polinomi ordinati - Polinomi completi e incompleti - I polinomi come funzioni - Zero del polinomio - Principio di identità dei polinomi maggio 03

7 Unità 2 - I POLINOMI - Le operazioni con i polinomi - Addizione e sottrazione - Polinomio opposto - Proprietà dell addizione di polinomi - Moltiplicazione - Moltiplicazione di un polinomio per un monomio - Moltiplicazione di polinomi - Legge di annullamento del prodotto - Proprietà della moltiplicazione di polinomi - I prodotti notevoli - Prodotto della somma di due monomi per la loro differenza - Quadrato di un binomio - Significato geometrico del quadrato di un binomio - Quadrato di un polinomio - Significato geometrico del quadrato di un polinomio - Cubo di un binomio - Significato geometrico del cubo di un binomio - Potenza di un binomio - Triangolo di Tartaglia - Sviluppo della potenza ennesima di un binomio e caratteristiche maggio 03 Unità 3 - LA DIVISIONE DI POLINOMI CONTENUTI UNITÀ 3 - LA DIVISIONE DI POLINOMI - La divisione di un polinomio per un monomio - Polinomio divisibile per un monomio - Frazione algebrica - La divisione di polinomi - Richiami sulla divisione tra numeri naturali - Quoziente intero, resto, quoziente esatto - Algoritmo per la divisione tra polinomi - Prova della correttezza della divisione - Il teorema del resto - Enunciato del teorema del resto - Il teorema di Ruffini - La regola di Ruffini - Nota storica - Algoritmo dell applicazione della regola di Ruffini - Applicazioni del teorema e della regola di Ruffini maggio / giugno 03

8 MODULO 5 - GEOMETRIA CONTENUTI UNITÀ 1 - IL PIANO EUCLIDEO - Significato di geometria - Cenni storici sull evoluzione della geometria - La geometria sperimentale o intuitiva - La geometria ipotetico-deduttiva o razionale - Assiomi o postulati - Requisiti degli assiomi: completezza, indipendenza, compatibilità - Corollari, definizioni e teoremi - Parti di un teorema: soggetto, ipotesi tesi - Dimostrazione diretta (m.ponens) e inversa o per assurdo (m.tollens) - Enti geometrici fondamentali: punto, retta, piano - Assioma di appartenenza (A1-A4) - Punti e rette complanari - Rette incidenti - Terne di punti allineati - Assioma di ordinamento (A5) - Retta orientata - Legge di tricotomia Relazione d ordine totale - Retta densa retta limitata - Semirette e segmenti - Definizione di semiretta - Definizione di segmento - Segmenti consecutivi e adiacenti - Semipiani e angoli - Assioma di partizione del piano (A6) - Definizione di angolo - Angolo concavo e convesso - Corda di un angolo - Angolo piatto, giro, nullo - Angoli consecutivi e adiacenti - Angoli opposti al vertice - Figure e poligoni - Definizione di figura piana - Figura convessa e concava - Definizione di poligonale - Definizione di poligono - Diagonale e corda di un poligono - Classificazione dei poligoni in base al numero dei lati - Angoli interni ed esterni di un poligono ottobre/ novembre 02 gennaio 03

9 CONTENUTI UNITÀ 1 - IL PIANO EUCLIDEO - L assioma della distanza (A7) - Lunghezza di un segmento - Disuguaglianze triangolari - Le isometrie - Nota storica (Peano e Hilbert) - Definizione di trasformazione del piano - Definizione di isometria - Figure congruenti o isometriche - Relazione di congruenza (R,S,T) - Proprietà della relazione di congruenza - Assiomi di congruenza (A8-A11) - Assioma del trasporto di un segmento (A12) - Assioma di invertibilità di un segmanto (A13) - Assioma del trasporto degli angoli (A14) - Assioma di invertibilità degli angoli (A15) - Confronto tra segmenti - Come si confrontano due segmenti - Operazioni tra segmenti - Addizione - Sottrazione - Multipli e sottomultipli di un segmento - Assioma di Archimede (A16) - Assioma della divisibilità (A17) - Punto medio di un segmento - Confronto tra angoli - Come si confrontano due angoli - Operazioni con gli angoli - Addizione - Sottrazione - Multipli e sottomultipli di un angolo - Assioma di Archimede (A18) - Assioma della divisibilità degli angoli (A19) - Angolo retto, acuto, ottuso - Angoli complementari, supplementari - Ampiezza di un angolo - Assioma dell ampiezza di un angolo (A20) - Sistema sessagesimale - Ampiezza in radianti marzo 03 aprile / maggio 03

10 CONTENUTI UNITÀ 2 - CRITERI DI CONGRUENZA - Definizione e classificazione dei triangoli - Punti esterni ed interni di un triangolo - Lato e angolo opposti e adiacenti - Triangolo isoscele, equilatero, scaleno - Criteri di congruenza dei triangoli - Primo criterio di congruenza: Se 2 triangoli hanno congruenti 2 lati e l angolo tra essi compreso, allora sono congruenti - Dimostrazione - Corollario: In un triangolo isoscele gli angoli alla base sono congruenti - Dimostrazione - Secondo criterio di congruenza: Se 2 triangoli hanno congruenti 2 angoli e il lato a essi adiacente, allora sono congruenti - Dimostrazione - Corollario - Se un triangolo ha 2 angoli congruenti, allora è isoscele - Dimostrazione - Teorema CNS affinché un triangolo sia isoscele è che abbia 2 angoli congruenti - Terzo criterio di congruenza: Se 2 triangoli hanno i 3 lati rispettivamente congruenti, allora sono congruenti - Dimostrazione - Criterio di congruenza dei poligoni INFORMATICA - MODULO 1 IL COMPUTER maggio/ giugno 03 CONTENUTI UNITÀ 1 - HARDWARE E SOFTWARE - Definizione di informatica - Informatica, Telematica, Cibernetica, Robotica - Hardware e software - La CPU - ALU e unità di controllo - Le memorie principali: RAM, ROM, cache memory - Le memorie principali: harddisk, floppy disk, CD rom, CD R, CD RW,DVD - Periferiche - Periferiche di input e output - Tastiera (I), mouse (I), videotouche (I/O), scanner (I), monitor (O), stampante (O), modem (I/O) ottobre 02 - Collegamenti tra periferiche (porte) - Funzionamento del computer - Trasmissione dei dati - Il bit - Il byte - Il kilobyte, il megabyte, il gigabyte - Capienza della RAM, della cache, del FD e dell hard disk - Approfondimento: la grafica (slot/motherboard/pixel/svga/acceleratori) - Approfondimento: sistemi multimediali (scheda video/scheda audio/ MIDI/ lettori CD e DVD/ masterizzatori)

11 CONTENUTI UNITÀ 2 - IL LINGUAGGIO DEL COMPUTER - Bit e codice ASCII - Codice binario - I linguaggi di programmazione - Alfabeto, parole, regole sintattiche e semantiche - Il linguaggio macchina - Traduttori, interpreti e compilatori - Linguaggi ad alto e a basso livello - L assembly - Linguaggi ad alto livello: BASIC, Visual Basic, C, C++, Cobol, Fortran, Pascal, Delphi, Prolog, HTML, Java - Glossario: ambienti e finestre novembre / dicembre 02 CONTENUTI UNITÀ 3 - ENTRIAMO IN WINDOWS - Primi contatti - Il sistema operativo - Il Windows - Le icone - Le finestre - Sistema Multitasking - Versioni di Windows - Operazioni per entrare in ambiente Windows - Conclusione della sessione di lavoro da Windows INFORMATICA - MODULO 2 GLI ALGORITMI CONTENUTI UNITÀ 7 - STRUTTURE SEQUENZIALI - Il campo di azione del computer - I diagrammi a blocchi - Il linguaggio di progetto CONTENUTI UNITÀ 8 - STRUTTURE DI SELEZIONE - La selezione binaria - Regole di indentazione - Diagrammi strutturali o di Nassi-Schneidermann - La selezione semplice - La selezione nidificata - La selezione multipla ottobre 02 dicembre 02 marzo 03 CONTENUTI UNITÀ 9 - STRUTTURE ITERATIVE - La struttura mentre... esegui - La struttura ripeti... sino a quando - Struttura enumerativa maggio 03

12 INFORMATICA - MODULO 3 PROGRAMMARE IN PASCAL: VARIABILI E TIPI DI DATO CONTENUTI UNITÀ 11 - PRIMI CONTATTI - Primi passi in ambiente Turbo Pascal - Entrare in TP da Windows - Scrivere un programma - Salvare un programma - Uscire dall ambiente TP - Chiudere la sessione di windows gennaio / febbraio 03 CONTENUTI UNITÀ 12 - ESPLORIAMO L AMBIENTE PASCAL (1) - Gli errori - Aprire un programma precedentemente salvato - Compilazione e debugging - Eseguire il programma - Uscire dall ambiente TP gennaio / febbraio 03 CONTENUTI UNITÀ 15 - ESPLORIAMO IL TP PER WINDOWS - L ambiente di lavoro - Entrare in TP da windows - Aprire un nuovo file e scrivere un programma - Compilare - Salvare - Uscire dal TP e ritornare al desktop di Windows - Correzione degli errori - Aprire un file precedentemente salvato - Esecuzione del programma - Chiudere la sessione da Windows CONTENUTI UNITÀ 16 - PRIMO PROGRAMMA IN PASCAL - La struttura di un programma in Pascal - Program, var, begin, clrscr, end - Write, Writeln, read, readln gennaio / febbraio 03 febbraio 03 CONTENUTI UNITÀ 17 - DATI DI TIPO NUMERICO: INTEGER E REAL - Tipo integer - Tipo real - Funzioni predefinite sqr e sqrt - Funzioni predefinite mod e div febbraio 03

13 - Tipo char - Tipo string - Tipo boolean CONTENUTI UNITÀ 18 - DATI DI TIPO ALFANUMERICO INFORMATICA - MODULO 5 LA ITERAZIONE IN PASCAL febbraio 03 CONTENUTI UNITÀ 25 - ITERAZIONE: while... do - Programmi con il ciclo while... do - Ciclo infinito - Controllo sui dati immessi dall utente marzo 03 CONTENUTI UNITÀ 26 - ITERAZIONE ENUMERATIVA: for... to... do - Programmi con il ciclo for... to... do - Cicli annidati - Ciclo decrescente CONTENUTI UNITÀ 27 - ITERAZIONE: repeat... until - Programmi con il ciclo repeat... until - Differenze tra i cicli Barcellona, giugno maggio 03 maggio 03 Gli alunni L insegnante

Obiettivi Cognitivi OBIETTIVI MINIMI

Obiettivi Cognitivi OBIETTIVI MINIMI Docente Materia Classe Mugno Eugenio Matematica 1F Programmazione Preventiva Anno Scolastico 2012/2013 Data 25/11/2012 Obiettivi Cognitivi OBIETTIVI MINIMI conoscere il concetto di numero intero; conoscere

Dettagli

LICEO STATALE G. MAZZINI

LICEO STATALE G. MAZZINI LICEO STATALE G. MAZZINI LICEO LINGUISTICO LICEO DELLE SCIENZE UMANE LICEO DELLE SCIENZE UMANE OPZIONE ECONOMICO-SOCIALE Viale Aldo Ferrari, 37 Tel. 0187743000 19122 La Spezia Fax 0187743208 www.liceomazzini.org

Dettagli

Liceo Scientifico Statale. Leonardo da Vinci. Fisica. Programma svolto durante l anno scolastico 2012/13 CLASSE I B. DOCENTE Elda Chirico

Liceo Scientifico Statale. Leonardo da Vinci. Fisica. Programma svolto durante l anno scolastico 2012/13 CLASSE I B. DOCENTE Elda Chirico Liceo Scientifico Statale Leonardo da Vinci Fisica Programma svolto durante l anno scolastico 2012/13 CLASSE I B DOCENTE Elda Chirico Le Grandezze. Introduzione alla fisica. Metodo sperimentale. Grandezze

Dettagli

PROGRAMMA SVOLTO NELLA CLASSE I E A.S. 2012/2013 DISCIPLINA : MATEMATICA DOCENTI : CECILIA SAMPIERI, TAMARA CECCONI

PROGRAMMA SVOLTO NELLA CLASSE I E A.S. 2012/2013 DISCIPLINA : MATEMATICA DOCENTI : CECILIA SAMPIERI, TAMARA CECCONI PROGRAMMA SVOLTO NELLA CLASSE I E A.S. 2012/2013 LIBRO DI TESTO:L. Sasso Nuova Matematica a colori Algebra e Geometria 1 edizione Azzurra ed. Petrini TEMA A I numeri e linguaggio della Matemati Unità 1

Dettagli

Mestre 7/6/2012 Prof. Mauro Martignon Prof. Martina Zuccon Per gli studenti

Mestre 7/6/2012 Prof. Mauro Martignon Prof. Martina Zuccon Per gli studenti Programma di Informatica svolto nella classe 1C del Liceo Scientifico G.Bruno anno scolastico 2011-12. Obiettivi generali dell informatica; caratteristiche fondamentali di un computer; hardware e software,

Dettagli

Liceo Scientifico G. Galilei Anno Scolastico 2014/2015 Classe I D PROGRAMMA DI MATEMATICA. Prof. Boscagli Ivano. Libri di testo: M. Bergamini, A.

Liceo Scientifico G. Galilei Anno Scolastico 2014/2015 Classe I D PROGRAMMA DI MATEMATICA. Prof. Boscagli Ivano. Libri di testo: M. Bergamini, A. Liceo Scientifico G. Galilei Anno Scolastico 2014/2015 Classe I D PROGRAMMA DI MATEMATICA. Prof. Boscagli Ivano. Libri di testo: M. Bergamini, A. Trifone, G. Barozzi Algebra.blu con Statistica, Vol.1,

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO VALLE DI SCALVE

ISTITUTO COMPRENSIVO VALLE DI SCALVE ISTITUTO COMPRENSIVO VALLE DI SCALVE Scuola dell Infanzia Scuola Primaria Scuola Secondaria 1 e 2 grado 24020 VILMINORE DI SCALVE (BG) 0346-51066 - 0346-50056 - ic.vallescalve@tiscali.it MATERIA: MATEMATICA

Dettagli

PROGRAMMA CONSUNTIVO

PROGRAMMA CONSUNTIVO PAGINA: 1 PROGRAMMA CONSUNTIVO A.S.2014-15 SCUOLA: Liceo Linguistico Teatro alla Scala DOCENTE: BASSO RICCI MARIA MATERIA: MATEMATICA- INFORMATICA Classe 2 Sezione A CONTENUTI Sistemi lineari numerici

Dettagli

CLASSE 1ª Manutenzione e Assistenza Tecnica

CLASSE 1ª Manutenzione e Assistenza Tecnica CLASSE 1ª Manutenzione e Assistenza Tecnica Programma svolto di MATEMATICA Anno scolastico 2013/14 ELEMENTI DI RACCORDO CON LA SCUOLA MEDIA GLI INSIEMI CALCOLO LETTERALE GEOMETRIA - Ordinamento, proprietà,

Dettagli

MODULO DI MATEMATICA. di accesso al triennio. Potenze. Proporzioni. Figure piane. Calcolo di aree

MODULO DI MATEMATICA. di accesso al triennio. Potenze. Proporzioni. Figure piane. Calcolo di aree MODULO DI MATEMATICA di accesso al triennio Abilità interessate Utilizzare terminologia specifica. Essere consapevoli della necessità di un linguaggio condiviso. Utilizzare il disegno geometrico, per assimilare

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE DI MATEMATICA. Prof. Angelo Bozza

PIANO DI LAVORO ANNUALE DI MATEMATICA. Prof. Angelo Bozza LICEO SCIENTIFICO STATALE A. GRAMSCI - IVREA ANNO SCOLASTICO 2013-2014 CLASSE 1^F - S.A. PIANO DI LAVORO ANNUALE DI MATEMATICA Prof. Angelo Bozza FINALITA SPECIFICHE DELLA DISCIPLINA E DIDATTICI Le finalità

Dettagli

DISCIPLINA: MATEMATICA INDIRIZZO: FINANZA E MARKETING CLASSE: 1 FM DOCENTE : MARINA MARTINELLI. Testo in adozione Settembre Ottobre

DISCIPLINA: MATEMATICA INDIRIZZO: FINANZA E MARKETING CLASSE: 1 FM DOCENTE : MARINA MARTINELLI. Testo in adozione Settembre Ottobre Pagina 1 di 5 DISCIPLINA: MATEMATICA INDIRIZZO: FINANZA E MARKETING CLASSE: 1 FM DOCENTE : MARINA MARTINELLI Elenco moduli Argomenti Strumenti / Testi 1 I numeri Naturali, Interi e Razionali Addizione,

Dettagli

PROGRAMMAZIONE MATEMATICA BIENNIO A.S. 2014-2015

PROGRAMMAZIONE MATEMATICA BIENNIO A.S. 2014-2015 PROGRAMMAZIONE MATEMATICA BIENNIO A.S. 2014-2015 - Finalità della matematica - Promuovere le facoltà intuitive e logiche - Educare a procedimenti sperimentali oltre che di astrazione e di formazione dei

Dettagli

I.I.S. "MARGHERITA DI SAVOIA" a.s. 20014-2015 LICEO LINGUISTICO classe I BL Programma di MATEMATICA

I.I.S. MARGHERITA DI SAVOIA a.s. 20014-2015 LICEO LINGUISTICO classe I BL Programma di MATEMATICA classe I BL Numeri naturali L insieme dei numeri naturali e le quattro operazioni aritmetiche. Le potenze. Espressioni. Divisibilità, numeri primi. M.C.D. e m.c.m. Numeri interi relativi L insieme dei

Dettagli

Docente: DI LISCIA F. CLASSE 1T MODULO 1: GLI INSIEMI NUMERICI

Docente: DI LISCIA F. CLASSE 1T MODULO 1: GLI INSIEMI NUMERICI Docente: DI LISCIA F. Materia: MATEMATICA CLASSE 1T MODULO 1: GLI INSIEMI NUMERICI Insiemi numerici: numeri naturali, proprietà delle operazioni aritmetiche; Potenze e loro proprietà; Criteri di divisibilità;

Dettagli

MATEMATICA. PRIMO ANNO (Liceo Classico e Liceo delle Scienze Umane)

MATEMATICA. PRIMO ANNO (Liceo Classico e Liceo delle Scienze Umane) 1/7 PRIMO ANNO Testo consigliato: BERGAMINI TRIFONE BAROZZI, Matematica.azzurro, vol. 1, Zanichelli Obiettivi minimi. Acquisire il linguaggio specifico della disciplina; sviluppare espressioni algebriche

Dettagli

PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE prof. Tomasetig Laura A.S. 2014/2015 CLASSE 1ACAT MATERIA: Matematica

PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE prof. Tomasetig Laura A.S. 2014/2015 CLASSE 1ACAT MATERIA: Matematica PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE prof. Tomasetig Laura A.S. 2014/2015 CLASSE 1ACAT MATERIA: Matematica Modulo n. 1: Insiemi Collocazione temporale: settembre-dicembre Strategie didattiche: L insegnamento dei

Dettagli

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE I.T.C. GEOMETRI L. EINAUDI - MURAVERA - CLASSE 4A AFM

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE I.T.C. GEOMETRI L. EINAUDI - MURAVERA - CLASSE 4A AFM ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE I.T.C. GEOMETRI L. EINAUDI - MURAVERA - CLASSE 4A AFM MATEMATICA DOCENTI Marina Pilia Enrico Sedda PROGRAMMA A.S. 2014/2015 PROGRAMMA DI MATEMATICA CLASSE 4A AFM ANNO SCOLASTICO

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE

PROGRAMMAZIONE ANNUALE Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca I.I.S. CATERINA CANIANA Via Polaresco 19 24129 Bergamo Tel:035 250547 035 253492 Fax:035 4328401 http://www.istitutocaniana.it email: canianaipssc@istitutocaniana.it

Dettagli

ANALISI DELLA SITUAZIONE DI PARTENZA

ANALISI DELLA SITUAZIONE DI PARTENZA ISTITUTO TECNICO STATALE AD INDIRIZZO COMMERCIALE IGEA - MARKETING GEOMETRI - PROGRAMMATORI TURISTICO G FILANGIERI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE ANNO SCOLASTICO 2010/2011 INDIRIZZO DI STUDI

Dettagli

modulo A1.1 modulo A1.2 livello A1 modulo A2.1 modulo A2.2 matematica livello A2 livello A3

modulo A1.1 modulo A1.2 livello A1 modulo A2.1 modulo A2.2 matematica livello A2 livello A3 livello A1 modulo A1.1 modulo A1.2 matematica livello A2 modulo A2.1 modulo A2.2 livello A insiemi e appartenenza interpretazione grafica nel piano traslazioni proprietà commutatività associatività elemento

Dettagli

razionali Figura 1. Rappresentazione degli insiemi numerici Numeri reali algebrici trascendenti frazionari decimali finiti

razionali Figura 1. Rappresentazione degli insiemi numerici Numeri reali algebrici trascendenti frazionari decimali finiti 4. Insiemi numerici 4.1 Insiemi numerici Insieme dei numeri naturali = {0,1,,3,,} Insieme dei numeri interi relativi = {..., 3,, 1,0, + 1, +, + 3, } Insieme dei numeri razionali n 1 1 1 1 = : n, m \{0}

Dettagli

MATEMATICA PRIMO BIENNIO LICEO DELLE SCIENZE UMANE

MATEMATICA PRIMO BIENNIO LICEO DELLE SCIENZE UMANE MATEMATICA PRIMO BIENNIO LICEO DELLE SCIENZE UMANE Profilo generale e competenze Al termine del percorso liceale lo studente dovrà padroneggiare i principali concetti e metodi di base della matematica,

Dettagli

CLASSI PRIME tecnico 4 ORE

CLASSI PRIME tecnico 4 ORE PIANO ANNUALE a.s. 2012/2013 CLASSI PRIME tecnico 4 ORE Settembre Ottobre Novembre dicembre dicembre gennaio- 15 aprile 15 aprile 15 maggio Somministrazione di test di ingresso. Insiemi numerici Operazioni

Dettagli

Programmazione didattica classe 1A Schilpario, Anno Scolastico: 2014/2015

Programmazione didattica classe 1A Schilpario, Anno Scolastico: 2014/2015 METODOLOGIA DIDATTICA E STRUMENTI Le lezioni teoriche vengono sviluppate a partire da momenti pratici e di osservazione di fenomeni. I principi teorici verranno quindi o presentati dall insegnate o ricavati

Dettagli

RELAZIONI E PROPRIETA 1

RELAZIONI E PROPRIETA 1 C. De Fusco Relazioni e loro proprietà 1 RELAZIONI E PROPRIETA 1 Generalità. 2 Relazioni particolari tra insiemi.. 3 Relazioni tra numeri 6 Proprietà delle relazioni in un insieme 9 Relazioni di equivalenza.

Dettagli

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE POLO COMMERCIALE ARTISTICO GRAFICO MUSICALE

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE POLO COMMERCIALE ARTISTICO GRAFICO MUSICALE a.s.2011/2012 A CURA DEL RESPONSABILE DI AMBITO CAGNESCHI FEDERICA / IMPERATORE DOLORES L AMBITO DISCIPLINARE DI MATEMATICA STABILISCE CHE: 1. I docenti prevedono un congruo numero di ore per il recupero

Dettagli

Anno Scolastico 2009/2010. Verbale n 1 del 01/10/2009

Anno Scolastico 2009/2010. Verbale n 1 del 01/10/2009 Anno Scolastico 2009/2010 Verbale n 1 del 01/10/2009 Oggi giovedì primo ottobre 2009 alle ore 15.00 si riunisce il coordinamento disciplinare di Matematica del biennio per discutere il seguente O.d.G.:

Dettagli

CORSO BIELLA CONCETTI FONDAMENTALI DI ARITMETICA, ALGEBRA E GEOMETRIA PER LA SCUOLA DELL OBBLIGO MARTEDI 19/02/2013 TEMA

CORSO BIELLA CONCETTI FONDAMENTALI DI ARITMETICA, ALGEBRA E GEOMETRIA PER LA SCUOLA DELL OBBLIGO MARTEDI 19/02/2013 TEMA CORSO BIELLA CONCETTI FONDAMENTALI DI ARITMETICA, ALGEBRA E GEOMETRIA PER LA SCUOLA DELL OBBLIGO MARTEDI 19/02/201 TEMA OPERAZIONI CON I NUMERI E LORO PROPRIETA. NASCONO LE STRUTTURE ALGEBRICHE. 1 TESTO

Dettagli

Prof. G. Gozzi classe 1 linguistico sez. F - matematica ordinamento 1. Liceo Classico, Scientifico e Linguistico A.Aprosio

Prof. G. Gozzi classe 1 linguistico sez. F - matematica ordinamento 1. Liceo Classico, Scientifico e Linguistico A.Aprosio Prof. G. Gozzi classe 1 linguistico sez. F - matematica ordinamento 1 Liceo Classico, Scientifico e Linguistico A.Aprosio PROGRAMMAZIONE INIZIALE DI MATEMATICA Classe 1 sez. F - anno scolastico 2013-2014

Dettagli

AREA MATEMATICO-SCIENTIFICO-TECNOLOGICA MATEMATICA

AREA MATEMATICO-SCIENTIFICO-TECNOLOGICA MATEMATICA AREA MATEMATICO-SCIENTIFICO-TECNOLOGICA MATEMATICA TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO. L alunno ha rafforzato un atteggiamento positivo rispetto

Dettagli

Classe: 1 a A AFM...2 Classe: 1 a B AFM...3 Classe: 2 a A AFM...4 Classe: 3 a A AFM...5 Classe: 4 a A IGEA...6

Classe: 1 a A AFM...2 Classe: 1 a B AFM...3 Classe: 2 a A AFM...4 Classe: 3 a A AFM...5 Classe: 4 a A IGEA...6 Classe: 1 a A AFM...2 Classe: 1 a B AFM...3 Classe: 2 a A AFM...4 Classe: 3 a A AFM...5 Classe: 4 a A IGEA...6 Classe: 1 a A AFM GLI INSIEMI NUMERICI E LE OPERAZIONI Ripasso del calcolo numerico: espressioni

Dettagli

Liceo Marie Curie (Meda) Scientifico Classico Linguistico PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE

Liceo Marie Curie (Meda) Scientifico Classico Linguistico PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE Liceo Marie Curie (Meda) Scientifico Classico Linguistico PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE a.s. 2015/16 CLASSE 1DS Indirizzo di studio Liceo scientifico Docente Paola Carcano Disciplina Monte

Dettagli

RELAZIONI BINARIE. Proprietà delle relazioni Data una relazione R, definita in un insieme non vuoto U, si hanno le seguenti proprietà :

RELAZIONI BINARIE. Proprietà delle relazioni Data una relazione R, definita in un insieme non vuoto U, si hanno le seguenti proprietà : RELAZIONI INARIE Dati due insiemi non vuoti, A detto dominio e detto codominio, eventualmente coincidenti, si chiama relazione binaria (o corrispondenza) di A in, e si indica con f : A, (oppure R ) una

Dettagli

Programmazione del dipartimento di MATEMATICA per il quinquennio

Programmazione del dipartimento di MATEMATICA per il quinquennio IPIA C. CORRENTI Programmazione del dipartimento di MATEMATICA per il quinquennio FINALITA DELL INSEGNAMENTO DELLA MATEMATICA Promuovere le facoltà intuitive e logiche Educare ai processi di astrazione

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA RIFERITA ALLA DISCIPLINA :MATEMATICA

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA RIFERITA ALLA DISCIPLINA :MATEMATICA Istituto Istruzione Superiore A. Venturi Modena Liceo artistico - Istituto Professionale Grafica Via Rainusso, 66-41124 MODENA Sede di riferimento (Via de Servi, 21-41121 MODENA) tel. 059-222156 / 245330

Dettagli

CLASSE terza SEZIONE E A.S. 2014-15 PROGRAMMA SVOLTO

CLASSE terza SEZIONE E A.S. 2014-15 PROGRAMMA SVOLTO CLASSE terza SEZIONE E A.S. 2014-15 L insieme dei numeri razionali. Equazioni e disequazioni di primo grado Sistemi di equazioni e disequazioni di primo grado.. IL PIANO CARTESIANO Il piano cartesiano.

Dettagli

Elementi di Informatica

Elementi di Informatica Università degli Studi di Udine Facoltà di Ingegneria CORSO DI LAUREA IN SCIENZE dell ARCHITETTURA Elementi di Informatica Algoritmi, e Programmi D. Gubiani 29 marzo 2010 D. Gubiani Algoritmi, e Programmi

Dettagli

DIARIO DEL CORSO DI ALGEBRA A.A. 2013/14 DOCENTE: ANDREA CARANTI

DIARIO DEL CORSO DI ALGEBRA A.A. 2013/14 DOCENTE: ANDREA CARANTI DIARIO DEL CORSO DI ALGEBRA A.A. 2013/14 DOCENTE: ANDREA CARANTI Lezione 1. lunedí 16 settembre 2013 (2 ore) Presentazione del corso. Esercizio: cosa succede a moltiplicare per 2, 3, 4,... il numero 142857,

Dettagli

DOCENTE Graziella Trovati DISCIPLINA Matematica

DOCENTE Graziella Trovati DISCIPLINA Matematica Programmazione disciplinare A.S. 2014/15 Classe 1 E DOCENTE Graziella Trovati DISCIPLINA Matematica 1. Situazione di partenza della classe Competenze disciplinari e/o trasversali Strumenti di verifica

Dettagli

PIANO DI LAVORO DI MATEMATICA LICEO SCIENTIFICO LICEO SCIENTIFICO OPZIONE SCIENZE APPLICATE LICEO SCIENTIFICO SPORTIVO PRIMO BIENNIO A.S.

PIANO DI LAVORO DI MATEMATICA LICEO SCIENTIFICO LICEO SCIENTIFICO OPZIONE SCIENZE APPLICATE LICEO SCIENTIFICO SPORTIVO PRIMO BIENNIO A.S. LICEO SCIENTIFICO STATALE EDOARDO AMALDI Liceo Scientifico Scienze Applicate Liceo Sportivo Cod. Mecc. BGPS17000D.F. 80032770168 Via Locatelli, 16-24022 LZANO LOMBARDO (BG) tel. 035-511377 - fax 035-516569

Dettagli

DIARIO DEL CORSO DI ALGEBRA A.A. 2012/13 DOCENTE: ANDREA CARANTI

DIARIO DEL CORSO DI ALGEBRA A.A. 2012/13 DOCENTE: ANDREA CARANTI DIARIO DEL CORSO DI ALGEBRA A.A. 2012/13 DOCENTE: ANDREA CARANTI Lezione 1. lunedí 17 settembre 2011 (1 ora) Presentazione del corso. Esercizio: cosa succede a moltiplicare per 2, 3, 4,... il numero 052631578947368421,

Dettagli

Insegnante: BASAGLIA MARINA

Insegnante: BASAGLIA MARINA PIANO DI LAVORO DI MATEMATICA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 CLASSE 1 B LICEO SCIENTIFICO Insegnante: BASAGLIA MARINA Obiettivi specifici della disciplina Applicare i principi e i processi matematici nel contesto

Dettagli

Piano di lavoro annuale a.s. 2013/2014

Piano di lavoro annuale a.s. 2013/2014 Piano di lavoro annuale a.s. 2013/2014 Docente: Frank Ilde Materia: Matematica Classe: 1^ASA 1. Nel primo consiglio di classe sono stati definiti gli obiettivi educativo-cognitivi generali che sono stati

Dettagli

Sallustio Bandini. Matematica. Istituto Tecnico Statale Programmatori Ragionieri Geometri Lingue Straniere

Sallustio Bandini. Matematica. Istituto Tecnico Statale Programmatori Ragionieri Geometri Lingue Straniere FINALITA DELL INSEGNAMENTO Sallustio Bandini Istituto Tecnico Statale Programmatori Ragionieri Geometri Lingue Straniere Agenzia Formativa Accreditata dalla Regione Toscana Matematica La Matematica, parte

Dettagli

1 introdurre le monete per l importo necessario. 2 selezionare la quantità di zucchero. 3 selezionare la bevanda desiderata

1 introdurre le monete per l importo necessario. 2 selezionare la quantità di zucchero. 3 selezionare la bevanda desiderata Esempi di Problema: Prendere un Caffè al Distributore Università degli Studi di Udine Facoltà di Ingegneria CORSO DI LAUREA IN SCIENZE dell ARCHITETTURA Elementi di Informatica, e Programmi D. Gubiani

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE LICEO GINNASIO JACOPO STELLINI Piazza I Maggio, 26-33100 Udine Tel. 0432 504577 Fax. 0432 511490 Codice fiscale 80023240304 e-mail: info@liceostellini.it - Indirizzo Internet: www.stelliniudine.gov.it

Dettagli

ISTITUTO D'ISTRUZIONE SUPERIORE A. MOTTI PROGRAMMAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2014 /2015

ISTITUTO D'ISTRUZIONE SUPERIORE A. MOTTI PROGRAMMAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2014 /2015 ISTITUTO D'ISTRUZIONE SUPERIORE A. MOTTI PROGRAMMAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2014 /2015 A047 MATEMATICA CLASSE PRIMA PROFESSIONALE DOCENTI : CARAFFI ALESSANDRA, CORREGGI MARIA GRAZIA, FAZIO ANGELA,

Dettagli

PROGRAMMAZIONE INDIVIDUALE DOCENTE ANNO SCOLASTICO 2013-14 PROF. ROBERTA BIAGI. MATERIA: Matematica CLASSE I E

PROGRAMMAZIONE INDIVIDUALE DOCENTE ANNO SCOLASTICO 2013-14 PROF. ROBERTA BIAGI. MATERIA: Matematica CLASSE I E PROGRAMMAZIONE INDIVIDUALE DOCENTE ANNO SCOLASTICO 2013-14 PROF. ROBERTA BIAGI MATERIA: Matematica CLASSE I E DATA DI PRESENTAZIONE: 28 novembre 2013 Finalità della disciplina La finalità della disciplina

Dettagli

PROGRAMMA di INFORMATICA E LABORATORIO Classi prime Servizi Commerciali (Grafica)

PROGRAMMA di INFORMATICA E LABORATORIO Classi prime Servizi Commerciali (Grafica) Istituto Kandinsky Anno Scolastico 2011-2012 PROGRAMMA di INFORMATICA E LABORATORIO Classi prime Servizi Commerciali (Grafica) INFORMAZIONE, DATI E LORO CODIFICA o Definizione di Informatica o Differenza

Dettagli

PIANO DI LAVORO A.S. 2013/14. Liceo SCIENTIFICO GOBETTI OMEGNA

PIANO DI LAVORO A.S. 2013/14. Liceo SCIENTIFICO GOBETTI OMEGNA PIANO DI LAVORO A.S. 2013/14 Liceo SCIENTIFICO GOBETTI OMEGNA Professoressa LILIANA PIZZI Disciplina MATEMATICA Classe PRIMA sezione B Data: 12 Ottobre 2013 A. LIVELLI DI PARTENZA TEST E/O GRIGLIE DI OSSERVAZIONE

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FERRARA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FERRARA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FERRARA Anno Accademico 2012/2013 REGISTRO DELL ATTIVITÀ DIDATTICA Docente: ANDREOTTI MIRCO Titolo del corso: MATEMATICA ED ELEMENTI DI STATISTICA Corso: CORSO UFFICIALE Corso

Dettagli

Aritmetica: operazioni ed espressioni

Aritmetica: operazioni ed espressioni / A SCUOLA DI MATEMATICA Lezioni di matematica a cura di Eugenio Amitrano Argomento n. : operazioni ed espressioni Ricostruzione di un abaco dell epoca romana - Museo RGZ di Magonza (Germania) Libero da

Dettagli

TEST PSICOMETRICO. Corso preparatorio all esame in italiano del 2014

TEST PSICOMETRICO. Corso preparatorio all esame in italiano del 2014 TEST PSICOMETRICO Corso preparatorio all esame in italiano del 2014 Febbraio Marzo 2014 Docente: Giacomo Sassun E-mail: gsassun@yahoo.it info@israeluni.it Realizzato grazie al contributo dell UNIONE DELLE

Dettagli

Fondamenti di Informatica II

Fondamenti di Informatica II Fondamenti di Informatica II Ilaria Castelli castelli@dii.unisi.it Università degli Studi di Siena Dipartimento di Ingegneria dell Informazione A.A. 2009/2010 I. Castelli Introduzione, A.A. 2009/2010 1/8

Dettagli

PIANO DI LAVORO DI MATEMATICA CLASSE I G

PIANO DI LAVORO DI MATEMATICA CLASSE I G PIANO DI LAVORO DI MATEMATICA CLASSE I G Insegnante: Gianluigi Bertin Obiettivi specifici della disciplina Applicare i principi e i processi matematici nel contesto quotidiano Cogliere analogie strutturali

Dettagli

Insiemi con un operazione

Insiemi con un operazione Capitolo 3 Insiemi con un operazione 3.1 Gruppoidi, semigruppi, monoidi Definizione 309 Un operazione binaria su un insieme G è una funzione: f : G G G Quindi, un operazione binaria f su un insieme G è

Dettagli

Ministero della Pubblica Istruzione Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio

Ministero della Pubblica Istruzione Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio Ministero della Pubblica Istruzione Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio LICEO SCIENTIFICO STATALE GIUSEPPE PEANO 00142 Roma - Via Francesco Morandini, 38 - XIX Distretto DIPARTIMENTO di MATEMATICA,

Dettagli

Algebra e Geometria. Ingegneria Meccanica e dei Materiali Sez (2) Ingegneria dell Automazione Industriale Sez (2)

Algebra e Geometria. Ingegneria Meccanica e dei Materiali Sez (2) Ingegneria dell Automazione Industriale Sez (2) Algebra e Geometria Ingegneria Meccanica e dei Materiali Sez (2) Ingegneria dell Automazione Industriale Sez (2) Traccia delle lezioni che saranno svolte nell anno accademico 2012/13 I seguenti appunti

Dettagli

APPUNTI DEL CORSO DI ANALISI MATEMATICA 1

APPUNTI DEL CORSO DI ANALISI MATEMATICA 1 APPUNTI DEL CORSO DI ANALISI MATEMATICA 1 Gino Tironi Stesura provvisoria del 24 settembre, 2007. ii Indice 1 Insiemi e logica 1 1.1 Preliminari......................................... 1 1.2 Cenni di

Dettagli

Amministrazione, finanza e marketing - Turismo Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER U. di A.

Amministrazione, finanza e marketing - Turismo Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER U. di A. UdA n. 1 Titolo: Disequazioni algebriche Saper esprimere in linguaggio matematico disuguaglianze e disequazioni Risolvere problemi mediante l uso di disequazioni algebriche Le disequazioni I principi delle

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO N 1 LANCIANO - SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO CURRICOLO VERTICALE - Classe Prima MATEMATICA a.s. 2014/2015

ISTITUTO COMPRENSIVO N 1 LANCIANO - SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO CURRICOLO VERTICALE - Classe Prima MATEMATICA a.s. 2014/2015 NUMERI. SPAZIO E FIGURE. RELAZIONI, FUNZIONI, MISURE, DATI E PREVISIONI Le sociali e ISTITUTO COMPRENSIVO N 1 LANCIANO - SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO CURRICOLO VERTICALE - Classe Prima MATEMATICA procedure

Dettagli

Programma di scienze umane

Programma di scienze umane Programma di scienze umane Anno sc. 2010 / 2011 Classe I Bu Il pensiero pedagogico nel mondo antico. -I poemi omerici: educazione, virtù, saggezza. - La nascita della filosofia. -Struttura della pòlis.

Dettagli

Curricolo verticale MATEMATICA Scuola primaria CLASSE 1^

Curricolo verticale MATEMATICA Scuola primaria CLASSE 1^ Curricolo verticale MATEMATICA Scuola primaria Istituto Comprensivo Novellara CLASSE 1^ NUCLEI TEMATICI ABILITA CONOSCENZE METODOLOGIA TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE NUMERI Tecniche e procedure

Dettagli

Teoria degli insiemi

Teoria degli insiemi Teoria degli insiemi pag 1 Easy Matematica di dolfo Scimone Teoria degli insiemi Il concetto di insieme si assume come primitivo, cioè non riconducibile a concetti precedentemente definiti. Sinonimi di

Dettagli

L informatica comprende:

L informatica comprende: Varie definizioni: INFORMATICA Scienza degli elaboratori elettronici (Computer Science) Scienza dell informazione Definizione proposta: Scienza della rappresentazione e dell elaborazione dell informazione

Dettagli

Il calcolatore. Struttura fondamentale dell elaboratore ed elementi di programmazione. L informazione digitale. Hardware e Software

Il calcolatore. Struttura fondamentale dell elaboratore ed elementi di programmazione. L informazione digitale. Hardware e Software Struttura fondamentale dell elaboratore ed elementi di programmazione Corso: Laboratorio Matematico-Informatico I Titolare del Corso: Nicoletta Del Buono Il calcolatore I calcolatori elettronici sono stati

Dettagli

Corso PAS Anno 2014. ESEMPIO. Per n = 3, Z 3 contiene 3 elementi:

Corso PAS Anno 2014. ESEMPIO. Per n = 3, Z 3 contiene 3 elementi: Corso PAS Anno 2014 Matematica e didattica 3 Correzione esercizi 1. Definizione. Sia n un fissato intero maggiore di 1. Dati due interi a, b si dice che a è congruo a b modulo n, e si scrive a b (mod n),

Dettagli

Matematica Discreta. Gianfranco Niesi. Appunti per il corso di. C.S. in Informatica. Dipartimento di Matematica A.A. 2005-2006

Matematica Discreta. Gianfranco Niesi. Appunti per il corso di. C.S. in Informatica. Dipartimento di Matematica A.A. 2005-2006 Appunti per il corso di Matematica Discreta C.S. in Informatica UNIVERSITÀ DI GENOVA A.A. 2005-2006 Gianfranco Niesi Dipartimento di Matematica URL: http://www.dima.unige.it/ niesi 4 ottobre 2005 2 Indice

Dettagli

Indice generale. Modulo 1 Algebra 2

Indice generale. Modulo 1 Algebra 2 Indice generale Modulo 1 Algebra 2 Capitolo 1 Scomposizione in fattori. Equazioni di grado superiore al primo 1.1 La scomposizione in fattori 2 1.2 Raccoglimento a fattor comune 3 1.3 Raccoglimenti successivi

Dettagli

INDICAZIONI DI LAVORO E DI METODO

INDICAZIONI DI LAVORO E DI METODO INDICAZIONI DI LAVORO E DI METODO Individuare gli argomenti nei quali la preparazione è insufficiente o lacunosa Formulare un programma di ripasso, distribuendo uniformemente il lavoro nell'arco dei mesi

Dettagli

PROGRAMMA SVOLTO - CLASSE PRIMA sez. R - ITT. ALGAROTTI - A.S. 2014/15. Insegnante: Roberto Bottazzo Materia: FISICA

PROGRAMMA SVOLTO - CLASSE PRIMA sez. R - ITT. ALGAROTTI - A.S. 2014/15. Insegnante: Roberto Bottazzo Materia: FISICA PROGRAMMA SVOLTO - CLASSE PRIMA sez. R - ITT. ALGAROTTI - A.S. 2014/15 Materia: FISICA 1) INTRODUZIONE ALLA SCIENZA E AL METODO SCIENTIFICO La Scienza moderna. Galileo ed il metodo sperimentale. Grandezze

Dettagli

ISTITUTO D'ISTRUZIONE SUPERIORE A. MOTTI PROGRAMMAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2014 /2015 COMPETENZE ABILITA /CAPACITA CONOSCENZE

ISTITUTO D'ISTRUZIONE SUPERIORE A. MOTTI PROGRAMMAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2014 /2015 COMPETENZE ABILITA /CAPACITA CONOSCENZE ISTITUTO D'ISTRUZIONE SUPERIORE A. MOTTI PROGRAMMAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2014 /2015 A047 MATEMATICA CLASSE PRIMA/SECONDA PROFESSIONALE CORSO SERALE DOCENTE: LUBRANO LOBIANCO ANIELLO Legenda: In

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE G. D. CASSINI

LICEO SCIENTIFICO STATALE G. D. CASSINI PROGRAMMAZIONE DI MATEMATICA CLASSI PRIME NUCLEI TEMATICI E METODOLOGIA. Nucleo 1 Nucleo 2 Nucleo 3 Nucleo 4 Nucleo 5 Ambiente di lavoro (in generale) e linguaggio della matematica Ambiente e linguaggio

Dettagli

COSTRUZIONI E DISEGNO RELATIVO E NOZIONI DI GEOMETRIA DESCRITTIVA (SEZIONE DI AGRIMENSURA)

COSTRUZIONI E DISEGNO RELATIVO E NOZIONI DI GEOMETRIA DESCRITTIVA (SEZIONE DI AGRIMENSURA) Istruzioni e programmi d insegnamento per gli istituti tecnici approvati con regio decreto 2 ottobre 1891 n. 622 (Raccolta ufficiale delle leggi e dei decreti del Regno d Italia, Roma, Stamperia Reale,

Dettagli

a.s. 2015/2016 Prof.ssa MARIA GRAZIA SCIABICA

a.s. 2015/2016 Prof.ssa MARIA GRAZIA SCIABICA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA MATEMATICA 1 a B AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING a.s. 2015/2016 Prof.ssa MARIA GRAZIA SCIABICA FINALITA' L'insegnamento della Matematica nel primo biennio degli Istituti Tecnici

Dettagli

FONDAZIONE MALAVASI LICEO SCIENTIFICO SPORTIVO. PIANO DI LAVORO E PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINA: MATEMATICA DOCENTE: Prof.

FONDAZIONE MALAVASI LICEO SCIENTIFICO SPORTIVO. PIANO DI LAVORO E PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINA: MATEMATICA DOCENTE: Prof. FONDAZIONE MALAVASI LICEO SCIENTIFICO SPORTIVO PIANO DI LAVORO E PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINA: MATEMATICA DOCENTE: Prof. ssa Laura Piazzi CLASSE I A.S.2014 /2015 2 OBIETTIVI E COMPETENZE 2.1 OBIETTIVI

Dettagli

Quaderni di Informatica. InforMateMatica. Luigino Calvi

Quaderni di Informatica. InforMateMatica. Luigino Calvi Quaderni di Informatica InforMateMatica Luigino Calvi I.I.S. Negrelli-Forcellini - Feltre 2014 ii Indice 1 Insiemi, Relazioni e Funzioni 1 1.1 ELEMENTI ED INSIEMI...................... 2 1.2 RELAZIONI..............................

Dettagli

GEOMETRIA PIANA CENNI STORICI

GEOMETRIA PIANA CENNI STORICI GEOMETRIA PIANA CENNI STORICI Le origini della geometria sono antichissime e, per lo più, legate a necessità pratiche. Le tavolette e i papiri egiziani, risalenti al 2000 a.c., mettono in evidenza che

Dettagli

Liceo Classico Scientifico Isaac NEWTON via Paleologi 22 - Chivasso

Liceo Classico Scientifico Isaac NEWTON via Paleologi 22 - Chivasso Liceo Classico Scientifico Isaac NEWTON via Paleologi 22 - Chivasso Mod. D01 Rev. 1 01.09.2011 Documento PIANO DI LAVORO DI DIPARTIMENTO Dipartimento MATEMATICA e FISICA - SCIENTIFICO Anno scolastico 2014-2015

Dettagli

I Insiemi e funzioni

I Insiemi e funzioni I Insiemi e funzioni 1. INSIEMI ED OPERAZIONI SU DI ESSI 1.1. Insiemi Dal punto di vista intuitivo, il concetto di insieme può essere fatto corrispondere all atto mentale mediante il quale associamo alcuni

Dettagli

MONIA MONTANARI. Appunti di Trattamento Testi. Capitolo 1 Il Computer

MONIA MONTANARI. Appunti di Trattamento Testi. Capitolo 1 Il Computer MONIA MONTANARI Appunti di Trattamento Testi Capitolo 1 Il Computer 1. Introduzione La parola informatica indica la scienza che rileva ed elabora l informazione, infatti : Informatica Informazione Automatica

Dettagli

1. INTRODUZIONE ALL INFORMATICA. LA RAPPRESENTAZIONE DELLE INFORMAZIONI

1. INTRODUZIONE ALL INFORMATICA. LA RAPPRESENTAZIONE DELLE INFORMAZIONI LICEO SCIENTIFICO STATALE F. LUSSANA BERGAMO PROGRAMMA SVOLTO Disciplina: INFORMATICA Docente: LUCARELLI STEFANIA Classe: PRIMA Sezione: O Anno Scolastico 2013/2014 1. INTRODUZIONE ALL INFORMATICA. LA

Dettagli

Liceo Scientifico G. Galilei Trebisacce

Liceo Scientifico G. Galilei Trebisacce Liceo Scientifico G. Galilei Trebisacce Anno Scolastico 2011-2012 Prova di Matematica : Relazioni + Geometria Alunno: Classe: 1 C 05.06.2012 prof. Mimmo Corrado 1. Dati gli insiemi =2,3,5,7 e =2,4,6, rappresenta

Dettagli

INDICE CAPITOLO 1 I NUMERI NATURALI

INDICE CAPITOLO 1 I NUMERI NATURALI INDICE CAPITOLO 1 I NUMERI NATURALI 1.1 Il sistema decimale 1 1. Numeri primi 1 Teorema della fattorizzazione unica Teorema di Euclide (i numeri primi sono infiniti) 1.3 Massimo comun divisore ed algoritmo

Dettagli

I numeri relativi. Il calcolo letterale

I numeri relativi. Il calcolo letterale Indice Il numero unità I numeri relativi VIII Indice L insieme R Gli insiemi Z e Q Confronto di numeri relativi Le operazioni fondamentali in Z e Q 0 L addizione 0 La sottrazione La somma algebrica La

Dettagli

DIPARTIMENTO DI MATEMATICA Liceo scientifico e liceo scientifico delle scienze applicate

DIPARTIMENTO DI MATEMATICA Liceo scientifico e liceo scientifico delle scienze applicate 1. Profilo generale DIPARTIMENTO DI MATEMATICA Liceo scientifico e liceo scientifico delle scienze applicate PRIMO BIENNIO L insegnamento di matematica nel primo biennio ha come finalità l acquisizione

Dettagli

Programma dell' esame di maturità generale. Matematica

Programma dell' esame di maturità generale. Matematica Programma dell' esame di maturità generale Matematica SPLOŠNA MATURA Il Programma dell'esame di Maturità generale ha validità dalla sessione primaverile dell'anno 2009 fino a quando entra in uso quello

Dettagli

PIANO DI LAVORO PERSONALE MATERIA: MATEMATICA

PIANO DI LAVORO PERSONALE MATERIA: MATEMATICA OBIETTIVI GENERALI DELLA DISCIPLINA NEL BIENNIO Lo studio della matematica contribuisce alla crescita intellettuale e alla formazione critica degli studenti promuovendo: lo sviluppo di capacità sia intuitive

Dettagli

Algebra di Boole ed Elementi di Logica

Algebra di Boole ed Elementi di Logica Algebra di Boole ed Elementi di Logica 53 Cenni all algebra di Boole L algebra di Boole (inventata da G. Boole, britannico, seconda metà 8), o algebra della logica, si basa su operazioni logiche Le operazioni

Dettagli

CORSO DI MATEMATICA Per il primo biennio Algebra 2

CORSO DI MATEMATICA Per il primo biennio Algebra 2 MARIOLINA CAPPADONNA CORSO DI MATEMATICA Per il primo biennio Algebra EDITORE ULRICO HOEPLI MILANO INDICE Presentazione IX Calcolo letterale (ª parte) I radicali Frazioni algebriche. Monomi frazionari.

Dettagli

Numeri naturali numeri naturali minore maggiore Operazioni con numeri naturali

Numeri naturali numeri naturali minore maggiore Operazioni con numeri naturali 1 Numeri naturali La successione di tutti i numeri del tipo: 0,1, 2, 3, 4,..., n,... forma l'insieme dei numeri naturali, che si indica con il simbolo N. Tale insieme si può disporre in maniera ordinata

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DEL CHIESE

ISTITUTO COMPRENSIVO DEL CHIESE ISTITUTO COMPRENSIVO DEL CHIESE Piano di studio di istituto di Matematica Competenza 1 al termine del 4 biennio (seconda e terza media) Strumenti 1)Utilizzare con sicurezza le tecniche e le procedure del

Dettagli

CODIFICA BINARIA. ... sono rappresentati ricorrendo a simboli che sintezzano il concetto di numerosità.

CODIFICA BINARIA. ... sono rappresentati ricorrendo a simboli che sintezzano il concetto di numerosità. I METODI DI NUMERAZIONE I numeri naturali... sono rappresentati ricorrendo a simboli che sintezzano il concetto di numerosità. Il numero dei simboli usati per valutare la numerosità costituisce la base

Dettagli

LIBRO DI TESTO: Il nuovo Dal bit al web AUTORI: Barbero-Vaschetto CASA EDITRICE: LINX

LIBRO DI TESTO: Il nuovo Dal bit al web AUTORI: Barbero-Vaschetto CASA EDITRICE: LINX PROGRAMMA EFFETTIVAMENTE SVOLTO Disciplina: INFORMATICA Docente: SALVATORE D URSO L. S. Scienze Applicate - Classe: PRIMA - Sezione: N - Anno Scolastico 2014/2015 LIBRO DI TESTO: Il nuovo Dal bit al web

Dettagli

Geometria analitica di base (prima parte)

Geometria analitica di base (prima parte) SAPERE Al termine di questo capitolo, avrai appreso: come fissare un sistema di riferimento cartesiano ortogonale il significato di equazione di una retta il significato di coefficiente angolare di una

Dettagli

Capitolo I STRUTTURE ALGEBRICHE ELEMENTARI

Capitolo I STRUTTURE ALGEBRICHE ELEMENTARI Capitolo I STRUTTURE ALGEBRICHE ELEMENTARI In matematica, per semplificare la stesura di un testo, si fa ricorso ad un linguaggio specifico. In questo capitolo vengono fornite in maniera sintetica le nozioni

Dettagli

SOMMARIO. 13.1 I radicali pag. 3. 13.2 I radicali aritmetici pag. 5. 13.3 Moltiplicazione e divisione fra radicali aritmetici pag.

SOMMARIO. 13.1 I radicali pag. 3. 13.2 I radicali aritmetici pag. 5. 13.3 Moltiplicazione e divisione fra radicali aritmetici pag. SOMMARIO CAPITOLO : I RADICALI. I radicali pag.. I radicali aritmetici pag.. Moltiplicazione e divisione fra radicali aritmetici pag.. Potenza di un radicale aritmetico pag.. Trasporto di un fattore esterno

Dettagli

Programmazione di Matematica. Anno Scolastico 2015/2016. Classe 1 B AFM IIS Cigna-Baruffi-Garelli TESTI. OBIETTIVI EDUCATIVI e DIDATTICI TRASVERSALI

Programmazione di Matematica. Anno Scolastico 2015/2016. Classe 1 B AFM IIS Cigna-Baruffi-Garelli TESTI. OBIETTIVI EDUCATIVI e DIDATTICI TRASVERSALI Programmazione di Matematica Anno Scolastico 2015/2016 Classe 1 B AFM IIS Cigna-Baruffi-Garelli La classe dimostra un sufficiente interesse per la disciplina e la partecipazione è attiva solo per alcuni;

Dettagli

set 19 9.19 numeri la cui somma delle cifre dà un multiplo di tre sono divisibili per tre.

set 19 9.19 numeri la cui somma delle cifre dà un multiplo di tre sono divisibili per tre. MULTIPLO: IL NUMERO CHE CONTIENE UN ALTRO NUMERO UN CERTO NUMERO DI VOLTE ESATTAMENTE. LI ( I MULTIPLI) OTTENGO MOLTIPLICANDO UN NUMERO PER QUALSIASI ALTRO NUMERO: IL PRODOTTO é IL MULTIPLO. IL MULTIPLO

Dettagli