Concetti base di informatica

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Concetti base di informatica"

Transcript

1 Concetti base di informatica

2 Processo e algoritmo Con tale termine si intende indicare l'attività di esecuzione di un compito o algoritmo. La ricetta di una pietanza rappresenta l'algoritmo da seguire Nel momento in cui comincio a realizzare la ricetta, eseguo un processo In informatica quindi il processo è la fase di esecuzione di un algoritmo di una procedura

3 Processore È un dispositivo elettronico, presente nei calcolatori, in grado di eseguire algoritmi e quindi di fare cose Se chiedo al computer di fare una serie di calcoli Excel allora sarà il processore che li esegue realmente Se chiedo al computer di creare un filmato dalle mie foto delle vacanze, è il processore che materialmente esegue la creazione (rendering) del filmato.

4 Numerazione binaria Il calcolatore lavora in aritmetica binaria basata su sole due simboli, 0 ed 1. La sua elettronica è infatti basata su elementi bistabili cioè in grado di assumere due posizioni diverse ON ed OFF Pertanto esso è predisposto all'uso dell'aritmetica a due simboli, mentre noi siamo abituati ad usare quella a 10 simboli (0,1,2... 9).

5 I numeri in aritmetica binaria Un numero in aritmetica binaria ha solo i due simboli 0 e 1 per cui appare cosi: A cosa corrisponde tale numero? Esiste la seguente tabella: Il computer esaurisce subito la 1 cifra in quanto può usare solo 2 simboli Il numero 9 usa addirittura 4 cifre binarie

6 Aritmetica binaria È ovvio che il calcolatore scrive numeri con molte più cifre delle nostre A parità di valore il numero in aritmetica binaria è più lungo

7 Aritmetica posizionale In entrambe le aritmetiche il valore di un numero aumenta se spostiamo a sinistra un simbolo: Il numero 7100 usa gli stessi simboli 7, 1 e 0 di 1070 ma vale di più. Quindi la posizione del 7 incide sul valore del numero

8 Aritmetica posizionale Il motivo è questo: ogni posizione ha un suo peso : la prima sono le unità, la seconda le decine, la terza cifra sono le centinaia è pari ad 1 migliaio più 7 decine, quindi: 1070=1*103+7*101 Mentre 7010 è pari a 7 migliaia e 1 decina: 7010=7*103+1*101 (potenze di 10 perché l'aritmetica è decimale) Morale: il valore del numero dipende dalla posizione dei simboli

9 Aritmetica posizionale Anche l'aritmetica binaria è posizionale Il numero 5 e 6 hanno entrambi 2 simboli 1 ed un simbolo 0 ma hanno posti diversi! Vale che: = 1*2 +1*2 2 1 (Potenze di 2 perché l'aritmetica è binaria)

10 Aritmetica posizionale 110 = 1*2 +1*2 2 1 (Potenze di 2 perché l'aritmetica è binaria) Il numero sopra è effettivamente equivalente a 6 (sei) infatti: 110 = 1*2 +1*2 = =4+2=

11 Conversione di base Si scrive che: (110)2 = (6)10 Dove il pedice 2 ed il pedice 10 indicano in che base è da intendersi il numero. In altre parole il numero 110 iscritto in base 2 è pari al numero 6 scritto in base 10 cioè quella che usiamo di solito.

12 Conversione di base Per fare la conversione di base si usa la regola: somma di potenze di 2, cioè si sommano le potenze di 2 ciascuna moltiplicata per la cifra corrispondente. Esempi : 111 = 1*22+1*21+1*20 = 4+2+1= = 1*24+1*22+1*21 =16+4+2= 22 Quindi 7 nel primo caso e 22 nel secondo.

13 Potenze di 2 20 = 1 21 = 2 22 = 4 23 = 8 24 = = = = = 256 Mano mano che aumenta l'esponente, i valori raddoppiano.

14 Conversione in binario Per ottenere un numero in binario si effettua la 137 Resti 68 1 divisione ricorsiva per Si prende il numero dalla colonna dei resti 8 1 Il numero si deve leggere dal basso verso l'alto

15 Verifica A quanto equivale questo numero?... dobbiamo convertirlo in decimale e dovremmo trovare = 1*20+1*23+1*27 = = = 137

16 Esercizi: 1100 = 1*22+1*23 = 4+8= = 1*20+1*22+1*23 = 1+4+8= = 1*20+1*27 = 128+1= = 1*21+1*27 = 128+2=130 Per abbreviare, contate da sinistra 1,2,4,8,16,32,64, : = 128+2= = =140

17 Variabili binarie e connettivi logici Una variabile può contenere un numero binario a = E le variabili binarie 0 / 1 possono essere sostituite da Vero / Falso Sulle variabili binarie posso applicare le operazioni di somma, prodotto, sottrazione, divisione come per l'algebra decimale Inoltre esistono i seguenti connettivi logici : e, o, non

18 Connettivi o O sta per oppure e il connettivo o si scrive tra due variabili in questo modo: aob A seconda dei valori di a e b il connettivo vale: a b aob F F F F V V V F V V V V

19 Connettivi o a Or b Quando tale connettivo è vero? O sta per oppure, dunque (a Or b) è vera se a oppure b è vera a b aob F F F F V V V F V V V V

20 Connettivi e a AND b Quando tale connettivo è vero? AND sta per e, entrambi, dunque (a AND b) è vera se entrambe, contemporaneamente a e b sono vere a b a AND b F F F F V F V F F V V V

21 Connettivi non a NOT b Quando tale connettivo è vero? NOT sta per non, dunque (Not b) è vera quando b è falso b NOT b F V V F

22 Espressioni logiche F = b OR (a AND b) Questa è una espressione con connettivi logici e variabili binarie (dette anche booleane) Si risolve costruendo la tabella della Verità corrispondente: a b a AND b F F F F F F V F V V F F F V V V V F è la OR tra la seconda colonna e la terza

23 Porte logiche Ognuno dei 3 connettivi logici AND, OR, NOT si rappresenta con una porta logica AND OR NOT

24 Porte logiche Ogni porta logica ha in ingresso le due variabili a e b ed in uscita il valore del connettivo. AND OR A a AND b B A B NOT B a OR b Not b

25 Espressioni logiche F = b OR (a AND b) Questa espressione è equivalente ad un circuito logico:

26 Sistema di elaborazione Le componenti hardware di un S.E. Sono: CPU - Central Processing Unit (processore) RAM - Memoria centrale INPUT - Dispositivi di input (tastiera) OUTPUT - Dispositivi di output (video, stampanti) HDD - Memoria di massa (DVDdrive, Usb key...) Le componenti software sono: I sistemi operativi e di base I software applicativi

27 Tipi di calcolatori Tascabili: lettori multimediali, mini controllori PDA: personal digital assistant (palmari, smartphone, tablet, notebook, desktop pc) Grandi sistemi di elaborazione: mainframe e supercomputer.

28 Reti informatiche Sono su scala locale, metropolitana o sovranazionale. LAN, MAN, WAN, GAN La rete Globale si estende su tutto il globo terrestre, esempi sono Internet, la rete delle università, dei centri di ricerca, reti militari.

29 La CPU Central Processing Unit ALU unità aritmetica e logica Registri: unità elementari di memoria usate per contenere risultati di operazioni in corso e dati temporanei. CU unità di controllo Esegue i calcoli matematico aritmetici, di logica Controlla e gestisce lo spostamento dei dati all'interno della CPU Clock (temporizzatore) Da il tempo a tutte le unità, ad ogni impulso del clock viene fatto uno spostamento dati o operazione

30 CPU

31 Specifiche della CPU Le caratteristiche di una CPU sono: La velocità del clock Il numero di Core cioè di nuclei interni Nota bene che: La velocità varia tra 1GHz e 4 GHz circa Ghz significa miliardi di Hz impulsi al secondo. I Core sono 1, 2, 4, 6, 8 Ogni CPU possiede al suo interno più CPU collegate a fare il lavoro contemporaneamente.

32 Dual Core o Quad Core

33 8 Core al microscopio

34 Le memorie Una memoria RAM è realizzata su schede di forma rettangolare (barrette, dimm) contenenti chip di memoria. Per avere memorie più grandi: Uso più chip (4, 8, 16) Uso chip più grandi (128MB, 256MB, 512MB) Uso più bacchette

35 Termini relativi alle memorie Chip: scheggia di silicio, rettangolino di plastica in cui è contenuta memoria elettronica. Pin: contatti elettronici che le bacchette di ram hanno per collegarsi alla scheda madre Bit e Byte unita di misura della memoria 1 Byte = 8 Bit KB, MB, GB, TB multipli del Byte Kb, Mb, Gb, Tb multipli del Bit

36 Unità di misura 1 Byte = 8 Bit 1 Kbyte = 8 KBit = 1024 Byte = 8192 bit 1 Mbyte = 8 MBit = 1024 Kbyte = 8192 Kbit 1 Gbyte = 8 GBit = 1024 Mbyte = 8192 Mbit 1 Tbyte = 8 TBit = 1024 Gbyte = 8192 Gbit

37 Ascii estesa È una tabella con 256 elementi (ASCII estesa) contenente tutti i caratteri alfanumerici, cioè numeri, lettere, simboli, punteggiatura, quindi *é:;>< Servono 8 bit per memorizzare informazioni 256 caratteri

38 Ascii standard Ha solo 128 caratteri, in figura una porzione.

39 All'interno della memoria È come una griglia: ogni quadratino è una cella di memoria e contiene una informazione Ogni cella può essere di 8bit, 16bit, 32bit, 64bit ed è anche chiamata parola o word Alcune memorie sono a sola lettura cioè non ci si può aggiungere altre informazioni o modificare le esistenti cella cella cella cella

40 Schema memoria RAM

41 Parametri memorie Dimensione parola: 8bit, 16bit, 32bit, 64bit Capacità della memoria (4GB, 8GB, 16GB) Modalità di accesso: solo lettura o r/w Volatilità: alcune memorie funzionano anche se non alimentate da corrente, altre no Velocità: si misura in nano-secondi (access time) Frequenza: si misura in MHz

42 Indirizzo Per trovare un dato in una cella di memoria (word) bisogna conoscerne l'indirizzo Anche gli indirizzi sono espressi in bit

43 Ram e Rom La ROM (readly only memory) è di sola lettura La RAM (random access memory) è di scrittura e lettura Una ROM è ad uso esclusivo dell'hardware (della scheda grafica, della mainboard, delle periferiche), non è per inserirci dati e ne contiene pochi (128Kb, 256MB). Questo vuol dire che non si può salvare alcun dato in una ROM Non è una memoria di massa Non è gestita dal sistema operativo

44 Altre memorie La memoria CACHE è inserita tra la cpu e la ram È più veloce della RAM e quasi quanto il processore

45 Operazioni con i numeri binari

46 Somma di numeri binari Regole della somma: 0+0=0 0+1=1 1+0=1 1+1=0 con riporto di 1 In rosso sono indicati i riporti Esempio di somma =

47 Verifica della somma Convertendo i numeri: = =2+8+32= = = = =57 effettivamente 42+15=57

48 Sottrazione Regole: 0-0=0 1-0=1 1-1=0 0-1=1 con prestito da sinistra Esempio: = Quando capita la sottrazione 0-1, si segna 1 come risultato e si cambiano tutte le cifre a sinistra fino al simbolo 1

49 Verifica della Sottrazione Esempio: = = = 1011=1+2+8= = = = 122

50 Unità di input Elenco delle più importanti unità di inserimento dati: 1)Mouse 2)Tastiera 3)Touchpad 4)Lettore di codici a barre 5)Stilo 6)Scanner 7)Webcam 8)Digital camera 9)Microfono

51 Unità di output Elenco delle più note unità di riproduzione dei dati: 1)Stampante laser, inkjet 2)Plotter 3)Casse acustiche 4)Cuffie 5)Monitor / video 6)Proiettore

52 Unità input / output Alcune unità con funzione doppia di i/o: 1)Modem 2)Touchscreen

53 Osservazioni sulle stampanti Le stampanti possono essere di 4 o 5 tipi principali: 1)Inkjet (getto di inchiostro) 2)Laser 3)A trasferimento termico 4)Ad impatto 5)Ad aghi Gli ultimi due tipi erano molto diffuse fino agli anni

54 Osservazioni sulle stampanti Le stampanti... 1)sono dotate di una propria memoria a bordo, più ce ne è più pagine riescono a memorizzare per la stampa e più veloci sono 2)sono dotate di un proprio processore: il processore elabora le pagine da stampare e le trasforma da sequenze di bit in ordini per la testina a getto di inchiostro o per il fusore della laser. 3)si connettono al computer tramite cavo e porta di comunicazione. Sono utilizzate la USB e la porta di rete 4)si connettono via wireless tramite bluetooth o wifi

55 Le memorie di massa Si chiamano memorie di massa perché: SERVONO A MEMORIZZARE MASSE DI DATI Sono memorie: Permanenti Con elevata capacità Talora estraibili o esterne Meno veloci delle memorie centrali

56 Memorie di massa Elenco delle memorie di massa maggiormente note / usate: Hard disk drive (dischi fissi) Solid state drive (dischi a stato solido) Masterizzatori DVD USB key (pennette) Tape o nastri Masterizzatori CDROM Memorie SD / Compact flash Catridge

57 Hard disk drive Al suo interno il disco rigido possiede uno o più piatti I piatti sono di tipo metallico e magnetizzabili Un braccio meccanico si sposta sul piatto che gira Alla punta vi è una elettrocalamita L'elettrocalamita magnetizza il piatto A seconda della polarità si ha 1 o 0 Tutto questo è controllato da un controller cioè un processore

58 Hard disk drive

59 Hard disk drive Piatto rotante e testina controller

60 Piatto del HDD Il disco del HDD è di plastica ricoperto di uno strato metallico magnetico. Quando viene costruito, viene fatta la formattazione fisica con la quale si creano: 1) Tracce (cerchi) 2) Settori (spicchi) 3) Blocchi

61 Come funziona il HDD Per leggere i dati sul disco rigido succede che: 1 passo: posizionamento della testina sulla traccia 2 passo: rotazione del piatto sotto la testina 3 passo: lettura dei dati sul/sui blocchi. 2 1

62 Capacità = 500GB, 1 TB, 2 TB... 4TB Tempo di accesso = Seek time posizionamento della testina + Latency giro del disco + Transfer rate lettura/scrittura

63 Formattazione La formattazione serve a ripulire il disco rigido o l'unità di memoria di massa. 2 tipi formattazione: Formattazione fisica Formattazione logica Viene fatta la quando è costruito il drive Consiste nel creare tracce, settori, cluster Serve a creare cartelle e file, ripulisce il disco da tutti i dati vecchi, cancella ogni tato.

64 Incisione laser DVD - CD

65 DVD e CDrom drive-masterizzatori Scrivono su un disco di plastica sparando un laser su di esso che lo brucia creando buchi (PIT) = 1 oppure non creandoli (LAND) = 0 PIT buco LAND piatto

66 Velocità di un CDROM drive I primi drive avevano velocità tali da poter scrivere/leggere 150KB ogni secondo poi le velocità sono raddoppiate, quadruplicate Velocità 1x = 150 KB/sec 2x = 300 KB/sec... 32x = 4800 KB/sec = 4,69MB/sec 48x = 7200 KB/sec = 7,03 MB/sec

67 HDD vs CDrom Velocità a confronto: 100 MB/sec 10 MB/sec

68 Cassette a nastro magnetico Servono per fare il backup dei dati Sono cassette con nastro avvolgibile Capacità elevata 1TB Velocità molto bassa Costo basso ( 15 ) SVANTAGGIO La cassetta va avvolta ogni volta fino al punto in cui c'è il programma che serve

69 Porte ed interfacce Porta USB: Porta seriale: trasmettere i bit uno trasmette i bit in per volta su un'unica linea ad serie ma ad alta alta velocità, creata molti anni fa, velocità è ora in disuso nei computer da ufficio Porta parallela: trasmette più bit per volta (8 o 16 per volta) anche essa è in disuso sui pc per ufficio, serviva per le stampanti

70 Software Software Di base Software Applicativo Sistemi operativi Programmi scritti dall'utente Tools software Programmi applicativi Driver Linguaggi e compilatori

71 Release o versioni Ogni software viene rilasciato una prima volta e poi aggiornato in versioni successive: Alcune delle versioni di Windows sono: Windows 3.0 Windows 95 Windows 98 Windows Me Windows XP Windows 7 Windows 8

72 I sistemi operativi Funzioni del sistema operativo: Gestione del processore, memoria centrale, memoria di massa, periferiche, Interfaccia verso l'utente

73 3 tipi di interfaccia utente A menù Grafica GUI Grafic user interface Testuale CLI Command line interface

74 Linguaggi di programmazione

75 Licenza software Open source Freeware Shareware software libero e modificabile nel codice sorgente software libero non modificabile software condiviso a tempo o in forma limitata.

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory.

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory. @ PC (Personal computer): Questa sigla identificò il primo personal IBM del 1981 a cura di R.Mangini Archiviazione: Il sistema operativo si occupa di archiviare i file. Background (sfondo): Cursore: Nei

Dettagli

Bus di sistema. Bus di sistema

Bus di sistema. Bus di sistema Bus di sistema Permette la comunicazione (scambio di dati) tra i diversi dispositivi che costituiscono il calcolatore E costituito da un insieme di fili metallici che danno luogo ad un collegamento aperto

Dettagli

ECDL - Modulo 1 - Concetti base delle tecnologie ICT

ECDL - Modulo 1 - Concetti base delle tecnologie ICT ECDL - Modulo 1 - Concetti base delle tecnologie ICT Roberto Albiero 1. Concetti generali 1.1 Hardware, Software, Tecnologia dell Informazione Chi avrebbe pensato, solo quindici anni fa, alla possibilità

Dettagli

I componenti di un Sistema di elaborazione. CPU (central process unit)

I componenti di un Sistema di elaborazione. CPU (central process unit) I componenti di un Sistema di elaborazione. CPU (central process unit) I componenti di un Sistema di elaborazione. CPU (central process unit) La C.P.U. è il dispositivo che esegue materialmente gli ALGORITMI.

Dettagli

Informatica Applicata

Informatica Applicata Ing. Irina Trubitsyna Concetti Introduttivi Programma del corso Obiettivi: Il corso di illustra i principi fondamentali della programmazione con riferimento al linguaggio C. In particolare privilegia gli

Dettagli

La Struttura dell'elaboratore

La Struttura dell'elaboratore La Struttura dell'elaboratore CHE COS' E' UN COMPUTER? Un computer è un apparecchio elettronico che, strutturalmente, non ha niente di diverso da un televisore, uno stereo, un telefono cellulare o una

Dettagli

Lezione 1. 1 All inizio di ogni capitolo vengono indicati gli obiettivi della lezione sotto forma di domande la cui risposta è lo scopo

Lezione 1. 1 All inizio di ogni capitolo vengono indicati gli obiettivi della lezione sotto forma di domande la cui risposta è lo scopo Lezione 1 Obiettivi della lezione: 1 Cos è un calcolatore? Cosa c è dentro un calcolatore? Come funziona un calcolatore? Quanti tipi di calcolatori esistono? Il calcolatore nella accezione più generale

Dettagli

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Un po di Storia ISP & Web Engineering ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Breve cenno sulla storia dell informatica: dagli albori ai giorni nostri; L evoluzione di Windows: dalla

Dettagli

Architettura dei Calcolatori

Architettura dei Calcolatori Architettura dei Calcolatori Sistema di memoria parte prima Ing. dell Automazione A.A. 2011/12 Gabriele Cecchetti Sistema di memoria parte prima Sommario: Banco di registri Generalità sulla memoria Tecnologie

Dettagli

COS'É UN COMPUTER? Struttura e Software

COS'É UN COMPUTER? Struttura e Software COS'É UN COMPUTER? Struttura e Software Un computer è un apparecchio elettronico che, strutturalmente, non ha niente di diverso da un televisore, uno stereo, un telefono cellulare o una calcolatrice, semplicemente

Dettagli

ECDL Modulo 1 Concetti base dell ITC

ECDL Modulo 1 Concetti base dell ITC ECDL Modulo 1 Concetti base dell ITC Syllabus 5.0 Roberto Albiero Modulo 1 Concetti di base dell ICT Questo modulo permetterà al discente di comprendere i concetti fondamentali delle Tecnologie dell Informazione

Dettagli

Informatica. Scopo della lezione

Informatica. Scopo della lezione 1 Informatica per laurea diarea non informatica LEZIONE 1 - Cos è l informatica 2 Scopo della lezione Introdurre le nozioni base della materia Definire le differenze tra hardware e software Individuare

Dettagli

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8 Creare e ripristinare immagine di con Windows 8 La versione Pro di Windows 8 offre un interessante strumento per il backup del computer: la possibilità di creare un immagine completa del, ovvero la copia

Dettagli

Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS)

Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS) Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS) EZChrom Edition e ChemStation Edition Requisiti hardware e software Agilent Technologies Informazioni legali Agilent Technologies, Inc. 2013 Nessuna parte

Dettagli

Guida rapida all uso di ECM Titanium

Guida rapida all uso di ECM Titanium Guida rapida all uso di ECM Titanium Introduzione Questa guida contiene una spiegazione semplificata del funzionamento del software per Chiputilizzare al meglio il Tuning ECM Titanium ed include tutte

Dettagli

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Guida all Uso L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Cos è la Business Key La Business Key è una chiavetta USB portatile, facile da usare, inseribile

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

Guida Dell di base all'acquisto dei server

Guida Dell di base all'acquisto dei server Guida Dell di base all'acquisto dei server Per le piccole aziende che dispongono di più computer è opportuno investire in un server che aiuti a garantire la sicurezza e l'organizzazione dei dati, consentendo

Dettagli

Un ripasso di aritmetica: Conversione dalla base 10 alla base 16

Un ripasso di aritmetica: Conversione dalla base 10 alla base 16 Un ripasso di aritmetica: Conversione dalla base 1 alla base 16 Dato un numero N rappresentato in base dieci, la sua rappresentazione in base sedici sarà del tipo: c m c m-1... c 1 c (le c i sono cifre

Dettagli

Schema Tipologia a Stella

Schema Tipologia a Stella Cos'e' esattamente una rete! Una LAN (Local Area Network) è un insieme di dispositivi informatici collegati fra loro, che utilizzano un linguaggio che consente a ciascuno di essi di scambiare informazioni.

Dettagli

Uso del computer e gestione dei file

Uso del computer e gestione dei file 1 di 1 Uso del computer e gestione dei file Argomenti trattati: Sistema operativo Microsoft Windows: interfaccia grafica e suoi elementi di base Avvio e chiusura di Windows Le FINESTRE e la loro gestione:

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 telecamere. I sistemi di acquisizione ed archiviazione

Dettagli

Introduzione agli algoritmi e alla programmazione in VisualBasic.Net

Introduzione agli algoritmi e alla programmazione in VisualBasic.Net Lezione 1 Introduzione agli algoritmi e alla programmazione in VisualBasic.Net Definizione di utente e di programmatore L utente è qualsiasi persona che usa il computer anche se non è in grado di programmarlo

Dettagli

Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0

Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0 Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0 G. Pettarin ECDL Modulo 2: Sistema Operativo 2 Modulo 2 Il sistema operativo Windows

Dettagli

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer:

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. <file> tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Cos è un protocollo? Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Ciao Ciao Hai l ora? 2:00 tempo TCP connection request TCP connection reply. Get http://www.di.unito.it/index.htm Domanda:

Dettagli

Virtualizzazione e installazione Linux

Virtualizzazione e installazione Linux Virtualizzazione e installazione Linux Federico De Meo, Davide Quaglia, Simone Bronuzzi Lo scopo di questa esercitazione è quello di introdurre il concetto di virtualizzazione, di creare un ambiente virtuale

Dettagli

Progetti reali con ARDUINO

Progetti reali con ARDUINO Progetti reali con ARDUINO Introduzione alla scheda Arduino (parte 2ª) ver. Classe 3BN (elettronica) marzo 22 Giorgio Carpignano I.I.S. Primo LEVI - TORINO Il menù per oggi Lettura dei pulsanti Comunicazione

Dettagli

Software 2. Classificazione del software. Software di sistema

Software 2. Classificazione del software. Software di sistema Software 2 Insieme di istruzioni e programmi che consentono il funzionamento del computer Il software indica all hardware quali sono le operazioni da eseguire per svolgere determinati compiti Valore spesso

Dettagli

Lezione su Informatica di Base

Lezione su Informatica di Base Lezione su Informatica di Base Esplora Risorse, Gestione Cartelle, Alcuni tasti di scelta Rapida Domenico Capano D.C. Viterbo: Lunedì 21 Novembre 2005 Indice Una nota su questa lezione...4 Introduzione:

Dettagli

Informatica. PARSeC Research Group

Informatica. PARSeC Research Group Informatica Ing. Mauro Iacono Seconda Università degli Studi di Napoli Facoltà di Studi Politici e per l Alta Formazione Europea e Mediterranea Jean Monnet PARSeC Research Group Introduzione: L informatica

Dettagli

Boot Camp Guida di installazione e configurazione

Boot Camp Guida di installazione e configurazione Boot Camp Guida di installazione e configurazione Indice 3 Introduzione 4 Panoramica dell'installazione 4 Passo 1: Verificare la presenza di aggiornamenti 4 Passo 2: Per preparare il Mac per Windows 4

Dettagli

Serduino - SERRA CON ARDUINO

Serduino - SERRA CON ARDUINO Serduino - SERRA CON ARDUINO 1 Componenti Facchini Riccardo (responsabile parte hardware) Guglielmetti Andrea (responsabile parte software) Laurenti Lorenzo (progettazione hardware) Rigolli Andrea (reparto

Dettagli

Guida pratica di base

Guida pratica di base Adolfo Catelli Guida pratica di base Windows XP Professional Dicembre 2008 Sommario Accedere a Windows XP 4 Avviare Windows XP 4 Uscire da Windows XP 5 L interfaccia utente di Windows XP 6 Il desktop di

Dettagli

Fondamenti di Informatica 300 ed oltre esercizi di teoria

Fondamenti di Informatica 300 ed oltre esercizi di teoria Fondamenti di Informatica 300 ed oltre esercizi di teoria Fulvio Corno Antonio Lioy Politecnico di Torino Dip. di Automatica e Informatica v. 4.02 01/09/2009 Indice 1 Introduzione 2 1.1 Nota metodologica........................................

Dettagli

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Alex Gotev 1 Contenuti Che cos'è Puppy Linux? Come posso averlo? Come si avvia? Che programmi include? Installazione su Chiavetta USB Domande

Dettagli

Manuale d uso. Congratulazioni per aver scelto e-tab. Ti ringraziamo per la Tua fiducia e la decisione di comprare il nostro prodotto!

Manuale d uso. Congratulazioni per aver scelto e-tab. Ti ringraziamo per la Tua fiducia e la decisione di comprare il nostro prodotto! Manuale d uso Congratulazioni per aver scelto e-tab. Ti ringraziamo per la Tua fiducia e la decisione di comprare il nostro prodotto! Giacchè noi costantemente aggiorniamo e miglioriamo il Tuo e-tab, potrebbero

Dettagli

Setup e installazione

Setup e installazione Setup e installazione 2 Prima di muovere i primi passi con Blender e avventurarci nel vasto mondo della computer grafica, dobbiamo assicurarci di disporre di due cose: un computer e Blender. 6 Capitolo

Dettagli

Installazione LINUX 10.0

Installazione LINUX 10.0 Installazione LINUX 10.0 1 Principali passi Prima di iniziare con l'installazione è necessario entrare nel menu di configurazione del PC (F2 durante lo start-up) e selezionare nel menu di set-up il boot

Dettagli

DEFT Zero Guida Rapida

DEFT Zero Guida Rapida DEFT Zero Guida Rapida Indice Indice... 1 Premessa... 1 Modalità di avvio... 1 1) GUI mode, RAM preload... 2 2) GUI mode... 2 3) Text mode... 2 Modalità di mount dei dispositivi... 3 Mount di dispositivi

Dettagli

Procedura corretta per mappare con ECM Titanium

Procedura corretta per mappare con ECM Titanium Procedura corretta per mappare con ECM Titanium Introduzione: In questo documento troverete tutte le informazioni utili per mappare correttamente con il software ECM Titanium, partendo dalla lettura del

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

Elementi di informatica

Elementi di informatica Elementi di informatica Sistemi di numerazione posizionali Rappresentazione dei numeri Rappresentazione dei numeri nei calcolatori rappresentazioni finalizzate ad algoritmi efficienti per le operazioni

Dettagli

Manuale d Uso. Ref: 04061

Manuale d Uso. Ref: 04061 Manuale d Uso Ref: 04061 1 Grazie per aver acquistato il lettore digitale ENERGY SISTEM INNGENIO 2000. Questo manuale fornisce istruzioni operative dettagliate e spiegazioni delle funzioni per godere al

Dettagli

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO...

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO... Modulo A Programmiamo in Pascal Unità didattiche 1. Installiamo il Dev-Pascal 2. Il programma e le variabili 3. Input dei dati 4. Utilizziamo gli operatori matematici e commentiamo il codice COSA IMPAREREMO...

Dettagli

> MULTI TASKING > MULTI PROCESS > MULTI CORE

> MULTI TASKING > MULTI PROCESS > MULTI CORE > MULTI TASKING > MULTI PROCESS > MULTI CORE WorkNC V21 multicore 64 bits : Benefici di WorkNC Aumento generale della produttività, grazie alle nuove tecnologie multi-core, 64 bit e Windows 7 Calcolo di

Dettagli

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA Supponiamo di voler eseguire una istantanea del nostro desktop, quella che in gergo si chiama Screenshot (da screen, schermo, e shot, scatto fotografico).

Dettagli

Samsung Data Migration v2.6 Introduzione e Guida all'installazione

Samsung Data Migration v2.6 Introduzione e Guida all'installazione Samsung Data Migration v2.6 Introduzione e Guida all'installazione 2013. 12 (Revisione 2.6.) Esclusione di responsabilità legale SAMSUNG ELECTRONICS SI RISERVA IL DIRITTO DI MODIFICARE I PRODOTTI, LE INFORMAZIONI

Dettagli

Guida all utilizzo del dispositivo USB

Guida all utilizzo del dispositivo USB Guida all utilizzo del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1. Glossario... 3 2. Guida all utilizzo del dispositivo USB... 4 2.1 Funzionamento del

Dettagli

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO Precisione del riconoscimento Velocità di riconoscimento Configurazione del sistema Correzione Regolazione della

Dettagli

Guida alla migrazione da Windows XP a Linux

Guida alla migrazione da Windows XP a Linux 2014/04/13 20:48 1/12 Guida alla migrazione da Windows XP a Linux Guida alla migrazione da Windows XP a Linux Introduzione Il prossimo 8 aprile, Microsoft cesserà il supporto e gli aggiornamenti per Windows

Dettagli

Zeroshell su vmware ESXi 4.1

Zeroshell su vmware ESXi 4.1 Zeroshell su vmware ESXi 4.1 Introduzione Vediamo come installare Zeroshell su Vmware ESXi 4.1 usando come immagine quella per IDE,SATA e USB da 1GB. Cosa ci serve prima di iniziare: Una distro Live io

Dettagli

1601 NEI PROGRAMMI PER WINDOWS LA SEQUENZA "CTRL+V" E' NORMALMENTE ASSOCIATA A: a) Velocizzare un comando b) Incollare c) Accedere al menu start

1601 NEI PROGRAMMI PER WINDOWS LA SEQUENZA CTRL+V E' NORMALMENTE ASSOCIATA A: a) Velocizzare un comando b) Incollare c) Accedere al menu start 1601 NEI PROGRAMMI PER WINDOWS LA SEQUENZA "CTRL+V" E' NORMALMENTE ASSOCIATA A: a) Velocizzare un comando b) Incollare c) Accedere al menu start 1602 QUALE TRA I SEGUENTI HARD DISK E' IL PIU' CAPIENTE?

Dettagli

Marco Giorgi. Palazzo di Giustizia di Torino 30 marzo 2012

Marco Giorgi. Palazzo di Giustizia di Torino 30 marzo 2012 Marco Giorgi Palazzo di Giustizia di Torino 30 marzo 2012 Post mortem (Dopo lo spegnimento del sistema) Si smonta il dispositivo e lo si collega ad un PC dedicato all'acquisizione Live forensics (Direttamente

Dettagli

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente 2015 Seagate Technology LLC. Tutti i diritti riservati. Seagate, Seagate Technology, il logo Wave e FreeAgent sono marchi depositati o marchi registrati

Dettagli

Università di Torino Facoltà di Scienze MFN Corso di Studi in Informatica. Programmazione I - corso B a.a. 2009-10. prof.

Università di Torino Facoltà di Scienze MFN Corso di Studi in Informatica. Programmazione I - corso B a.a. 2009-10. prof. Università di Torino Facoltà di Scienze MFN Corso di Studi in Informatica Programmazione I - corso B a.a. 009-10 prof. Viviana Bono Blocco 9 Metodi statici: passaggio parametri, variabili locali, record

Dettagli

Codifica dei numeri negativi

Codifica dei numeri negativi E. Calabrese: Fondamenti di Informatica Rappresentazione numerica-1 Rappresentazione in complemento a 2 Codifica dei numeri negativi Per rappresentare numeri interi negativi si usa la cosiddetta rappresentazione

Dettagli

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento minilector/usb minilector/usb...1 Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento...1 1. La segnalazione luminosa (led) su minilector lampeggia?... 1 2. Inserendo una smartcard il led si accende

Dettagli

Trasmissione Seriale e Parallela. Interfacce di Comunicazione. Esempio di Decodifica del Segnale. Ricezione e Decodifica. Prof.

Trasmissione Seriale e Parallela. Interfacce di Comunicazione. Esempio di Decodifica del Segnale. Ricezione e Decodifica. Prof. Interfacce di Comunicazione Università degli studi di Salerno Laurea in Informatica I semestre 03/04 Prof. Vincenzo Auletta auletta@dia.unisa.it http://www.dia.unisa.it/professori/auletta/ 2 Trasmissione

Dettagli

MANUALE DOS INTRODUZIONE

MANUALE DOS INTRODUZIONE MANUALE DOS INTRODUZIONE Il DOS è il vecchio sistema operativo, che fino a qualche anno fa era il più diffuso sui PC, prima dell avvento di Windows 95 e successori. Le caratteristiche principali di questo

Dettagli

Lezione n.19 Processori RISC e CISC

Lezione n.19 Processori RISC e CISC Lezione n.19 Processori RISC e CISC 1 Processori RISC e Superscalari Motivazioni che hanno portato alla realizzazione di queste architetture Sommario: Confronto tra le architetture CISC e RISC Prestazioni

Dettagli

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis Descrizione Generale Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis EOLO DAVIS rappresenta una soluzione wireless di stazione meteorologica, basata su sensoristica Davis Instruments, con possibilità di mettere

Dettagli

Testi della Guida introduttiva a cura di Martin Ley. Revisione e controllo qualità: Cristina Bachmann, Heiko Bischoff, Marion Bröer, Sabine Pfeifer,

Testi della Guida introduttiva a cura di Martin Ley. Revisione e controllo qualità: Cristina Bachmann, Heiko Bischoff, Marion Bröer, Sabine Pfeifer, Guida Introduttiva Testi della Guida introduttiva a cura di Martin Ley. Revisione e controllo qualità: Cristina Bachmann, Heiko Bischoff, Marion Bröer, Sabine Pfeifer, Heike Schilling. Data di rilascio:

Dettagli

Architetture CISC e RISC

Architetture CISC e RISC FONDAMENTI DI INFORMATICA Prof. PIER LUCA MONTESSORO Facoltà di Ingegneria Università degli Studi di Udine Architetture CISC e RISC 2000 Pier Luca Montessoro (si veda la nota di copyright alla slide n.

Dettagli

Gestione Informatica dell archivio documenti. Computer software. Versione 7

Gestione Informatica dell archivio documenti. Computer software. Versione 7 Computer software Versione 7 Produttore MultiMedia it S.n.c. Distributore TeamSystem S.p.a. Caratteristiche Tecniche Linguaggio di Programmazione Sistema operativo client Sistema operativo server Occupazione

Dettagli

Siamo così arrivati all aritmetica modulare, ma anche a individuare alcuni aspetti di come funziona l aritmetica del calcolatore come vedremo.

Siamo così arrivati all aritmetica modulare, ma anche a individuare alcuni aspetti di come funziona l aritmetica del calcolatore come vedremo. DALLE PESATE ALL ARITMETICA FINITA IN BASE 2 Si è trovato, partendo da un problema concreto, che con la base 2, utilizzando alcune potenze della base, operando con solo addizioni, posso ottenere tutti

Dettagli

Presentazione del prodotto Easy-TO versione 5.1

Presentazione del prodotto Easy-TO versione 5.1 Presentazione del prodotto Easy-TO versione 5.1 Easy-TO è il software professionale per il Tour Operator moderno. Progettato e distribuito in Italia e all estero da Travel Software srl (Milano), un partner

Dettagli

Risolvere un problema significa individuare un procedimento che permetta di arrivare al risultato partendo dai dati

Risolvere un problema significa individuare un procedimento che permetta di arrivare al risultato partendo dai dati Algoritmi Algoritmi Risolvere un problema significa individuare un procedimento che permetta di arrivare al risultato partendo dai dati Il procedimento (chiamato algoritmo) è composto da passi elementari

Dettagli

Manuale dell'amministratore

Manuale dell'amministratore Manuale dell'amministratore di LapLink Host 2 Introduzione a LapLink Host 4 Requisiti per LapLink Host 6 Esecuzione dell'installazione silent di LapLink Host 8 Modifica del file di procedura per l'installazione

Dettagli

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale InterWrite SchoolBoard è un software per lavagna elettronica di facile utilizzo. Può essere adoperata anche da studenti diversamente

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

ADS-2100e Scanner desktop ad alta velocità per l'ufficio

ADS-2100e Scanner desktop ad alta velocità per l'ufficio ADS-2100e Scanner desktop ad alta Alimentatore automatico documenti da 50 fogli Alta qualità di scansione Velocità di scansione 24 ppm automatica fronte-retro Caratteristiche: Alta qualità Lo scanner ad

Dettagli

Potenze di 10 e il SI

Potenze di 10 e il SI Le potenze di 10 e il SI - 1 Potenze di 10 e il SI Particolare importanza assumono le potenze del numero 10, poiché permettono di semplificare la scrittura di numeri grandissimi e piccolissimi. Tradurre

Dettagli

Glossario dei termini informatici più comuni

Glossario dei termini informatici più comuni 1 Glossario dei termini informatici più comuni @ Simbolo usato negli indirizzi di posta elettronica, si legge at o chiocciolina. Account Profilo di un utente che corrisponde ad una casella di posta e a

Dettagli

Software Emeris Communication Manager

Software Emeris Communication Manager ecm Software Emeris Communication Manager Manuale operativo Fantini Cosmi S.p.A. Via dell Osio 6 20090 Caleppio di Settala MI Tel 02.956821 - Fax 02.95307006 e-mail: info@fantinicosmi.it http://www.fantinicosmi.it

Dettagli

Nella prima lezione... Che cos è il Digitale. Prima parte: Che cos è il Digitale. Che cos è il Digitale. Che cos è il Digitale

Nella prima lezione... Che cos è il Digitale. Prima parte: Che cos è il Digitale. Che cos è il Digitale. Che cos è il Digitale !"$#%!" #% Nella prima lezione... Definizione di Informatica Cosa è una soluzione algoritmica Esempi di algoritmi cicalese@dia.unisa.it 2 Prima parte: Società dell informazione Ma cosa vuol dire società

Dettagli

Acronis Compute with Confidence, Acronis Startup Recovery Manager, Acronis Active Restore ed il logo Acronis sono marchi di proprietà di Acronis, Inc.

Acronis Compute with Confidence, Acronis Startup Recovery Manager, Acronis Active Restore ed il logo Acronis sono marchi di proprietà di Acronis, Inc. Copyright Acronis, Inc., 2000-2011.Tutti i diritti riservati. Acronis e Acronis Secure Zone sono marchi registrati di Acronis, Inc. Acronis Compute with Confidence, Acronis Startup Recovery Manager, Acronis

Dettagli

Corso di Informatica Generale (C. L. Economia e Commercio) Ing. Valerio Lacagnina Rappresentazione in virgola mobile

Corso di Informatica Generale (C. L. Economia e Commercio) Ing. Valerio Lacagnina Rappresentazione in virgola mobile Problemi connessi all utilizzo di un numero di bit limitato Abbiamo visto quali sono i vantaggi dell utilizzo della rappresentazione in complemento alla base: corrispondenza biunivoca fra rappresentazione

Dettagli

Guida introduttiva. Installazione di Rosetta Stone

Guida introduttiva. Installazione di Rosetta Stone A Installazione di Rosetta Stone Windows: Inserire il CD-ROM dell'applicazione Rosetta Stone. Selezionare la lingua dell'interfaccia utente. 4 5 Seguire i suggerimenti per continuare l'installazione. Selezionare

Dettagli

Una scuola vuole monitorare la potenza elettrica continua di un pannello fotovoltaico

Una scuola vuole monitorare la potenza elettrica continua di un pannello fotovoltaico ESAME DI STATO PER ISTITUTI PROFESSIONALI Corso di Ordinamento Indirizzo: Tecnico delle industrie elettroniche Tema di: Elettronica, telecomunicazioni ed applicazioni Gaetano D Antona Il tema proposto

Dettagli

Sistemi Operativi. Interfaccia del File System FILE SYSTEM : INTERFACCIA. Concetto di File. Metodi di Accesso. Struttura delle Directory

Sistemi Operativi. Interfaccia del File System FILE SYSTEM : INTERFACCIA. Concetto di File. Metodi di Accesso. Struttura delle Directory FILE SYSTEM : INTERFACCIA 8.1 Interfaccia del File System Concetto di File Metodi di Accesso Struttura delle Directory Montaggio del File System Condivisione di File Protezione 8.2 Concetto di File File

Dettagli

In questo manuale, si fa riferimento a ipod touch 5a generazione e iphone 5 con il solo termine iphone con connettore Lightning.

In questo manuale, si fa riferimento a ipod touch 5a generazione e iphone 5 con il solo termine iphone con connettore Lightning. In questo manuale, si fa riferimento a ipod touch 5a generazione e iphone 5 con il solo termine iphone con connettore Lightning. Per collegare un iphone con connettore Lightning ad SPH-DA100 AppRadio e

Dettagli

Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode

Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode Istruzioni sull aggiornamento per i modelli di navigazione: AVIC-F40BT, AVIC-F940BT, AVIC-F840BT e AVIC-F8430BT

Dettagli

Soluzioni multifunzionali, ideali per gestire ogni flusso di lavoro

Soluzioni multifunzionali, ideali per gestire ogni flusso di lavoro Soluzioni multifunzionali, ideali per gestire ogni flusso di lavoro Sistemi digitali per l ufficio sempre più efficienti e facili da usare Ottenere massima efficienza ed elevata professionalità, pur mantenendo

Dettagli

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli

CAPITOLO PRIMO IL CONCETTO DI ALGORITMO 1

CAPITOLO PRIMO IL CONCETTO DI ALGORITMO 1 1.1 Che cos è un algoritmo CAPITOLO PRIMO IL CONCETTO DI ALGORITMO 1 Gli algoritmi sono metodi per la soluzione di problemi. Possiamo caratterizzare un problema mediante i dati di cui si dispone all inizio

Dettagli

Manuale di installazione. Data Protector Express. Hewlett-Packard Company

Manuale di installazione. Data Protector Express. Hewlett-Packard Company Manuale di installazione Data Protector Express Hewlett-Packard Company ii Manuale di installazione di Data Protector Express. Copyright Marchi Copyright 2005 Hewlett-Packard Limited. Ottobre 2005 Numero

Dettagli

COPERTURA WI-FI (aree chiamate HOT SPOT)

COPERTURA WI-FI (aree chiamate HOT SPOT) Wi-Fi Amantea Il Comune di Amantea offre a cittadini e turisti la connessione gratuita tramite tecnologia wi-fi. Il progetto inserisce Amantea nella rete wi-fi Guglielmo ( www.guglielmo.biz), già attivo

Dettagli

SMARTCARD Studente: Elvis Ciotti Prof: Luciano Margara 1

SMARTCARD Studente: Elvis Ciotti Prof: Luciano Margara 1 SMARTCARD Studente: Elvis Ciotti Prof: Luciano Margara 1 Introduzione SmartCard: Carta intelligente Evoluzione della carta magnetica Simile a piccolo computer : contiene memoria (a contatti elettrici)

Dettagli

Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z. Progettata da Vodafone

Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z. Progettata da Vodafone Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z Progettata da Vodafone Benvenuti nel mondo della comunicazione in mobilità 1 Benvenuti 2 Impostazione della Vodafone Internet Key 4 Windows 7, Windows Vista,

Dettagli

Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto

Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto Augusto Scatolini (webmaster@comunecampagnano.it) Ver. 1.0 (marzo 2009) ultimo aggiornamento aprile 2009 Easy Peasy è una distribuzione

Dettagli

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Uno degli aspetti progettuali più importanti di un sistema Control4 è la rete. Una rete mal progettata, in molti casi, si tradurrà

Dettagli

TRACER218 MODULO DATALOGGER RS485 MODBUS SPECIFICA PRELIMINARE

TRACER218 MODULO DATALOGGER RS485 MODBUS SPECIFICA PRELIMINARE TRACER218 MODULO DATALOGGER RS485 MODBUS SPECIFICA PRELIMINARE V.00 AGOSTO 2012 CARATTERISTICHE TECNICHE Il modulo TRACER218 485 è un dispositivo con porta di comunicazione RS485 basata su protocollo MODBUS

Dettagli

Controllo industriale SE-609

Controllo industriale SE-609 Controllo industriale SE-609 Controllo e visualizzazione uniti come soluzione per l automazione con comandi mediante touch Controlli industriali all avanguardia per impianti per il trattamento termico

Dettagli

NONNI SU INTERNET. Guida pratica all uso del PC. Fondazione Mondo Digitale

NONNI SU INTERNET. Guida pratica all uso del PC. Fondazione Mondo Digitale Nonni su Internet NONNI SU INTERNET Guida pratica all uso del PC Fondazione Mondo Digitale Guida pratica all uso del PC Questo manuale è a cura della Fondazione Mondo Digitale, con la supervisione del

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

Guida alle memorie Flash. Memorie Flash portatili per computer, fotocamere digitali, smartphone e altri dispositivi mobili

Guida alle memorie Flash. Memorie Flash portatili per computer, fotocamere digitali, smartphone e altri dispositivi mobili Memorie Flash portatili per computer, fotocamere digitali, smartphone e altri dispositivi mobili Kingston, l azienda indipendente produttrice di memorie leader nel mondo, offre un ampia gamma di schede

Dettagli