Osservatorio Astronomico di Cagliari

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Osservatorio Astronomico di Cagliari"

Transcript

1 D.D. n 2 del 21 Ottobre 2010 Il Direttore VISTA la Legge 27 dicembre 1997, n 449, ed in particolare l art. 51, comma 6, recante misure per la stabilizzazione della finanza pubblica; il Decreto Ministeriale 11 febbraio 1998, concernente la determinazione dell importo e dei criteri per il conferimento di assegni per la collaborazione ad attività di ricerca; il Decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445 in materia delle certificazioni amministrative il Decreto legislativo 4 giugno 2003 n. 138, che dispone il riordino dell INAF; il decreto del MIUR 26 febbraio 2004, prot. n.45/2004 che ha rideterminato l importo annuo lordo degli assegni di ricerca; il Regolamento di Organizzazione e Funzionamento dell INAF; il Regolamento sull amministrazione, sulla contabilità e sull attività contrattuale dell INAF; VISTA CONSIDERATO il Regolamento del Personale dell INAF il Decreto 21/2007 datato 7 luglio 2007 del Commissario Straordinario dell INAF, che assegna la competenza dell adozione degli atti gestionali e dell attività contrattuale del progetto SRT al Direttore del progetto SRT, prof. Nicolò D Amico; la disposizione di emanazione di un bando per il conferimento di un assegno di ricerca, da parte del Direttore del Progetto SRT Prof. Nicolò D Amico dal titolo "Sviluppo ed implementazione di software per il controllo del Sardinia Radio Telescope"; che l assegno di ricerca trova copertura finanziaria sul CRA " ASI SRT" Cap "Borse di Studio e Assegni di ricerca" del centro di costo 1.10 "Osservatorio ";

2 DECRETA Art. 1 Oggetto della selezione E indetta una selezione pubblica per titoli ed eventuale colloquio per il conferimento di n. 1 assegno di ricerca dal titolo "Sviluppo ed implementazione di software per il controllo del Sardinia Radio Telescope", nell ambito del progetto di ricerca SRT da svolgersi presso l'inaf Osservatorio. Programma schematico della ricerca: L'attività prevede la progettazione, lo sviluppo e implementazione di componenti costituenti il software di controllo del Sardinia Radio Telescope (SRT), dei front-end e back-end che si utilizzeranno per le osservazioni. Il software di controllo del radiotelescopio SRT è basato su un'infrastruttura costituita da un modello ad oggetti (oggetti distribuiti - distributed object), implementati come oggetti CORBA, secondo una architettura Component/Container. Per realizzare tale architettura è necessario descrivere le interfacce e le proprietà dei vari componenti mediante il linguaggio idl (interface definition language), e realizzare l'implementazione seguendo i paradigmi della programmazione ad oggetti mediante uno dei linguaggi supportati da ACS (C++, Python in particolare). Art.2 Durata e importo dell assegno L assegno di ricerca avrà la durata di due anni e potrà essere rinnovato fino al massimo previsto dalla normativa vigente previa verifica da parte del Responsabile Scientifico in merito all attività svolta, all andamento del progetto di ricerca ed alla disponibilità finanziaria. In ogni caso gli assegni hanno durata non superiore a quattro anni e possono essere rinnovati nel limite massimo di otto anni con lo stesso soggetto, ovvero di quattro anni se il titolare ha usufruito della borsa di dottorato di ricerca. L importo annuo lordo dell assegno è pari ad ,00 comprensivo degli oneri a carico dell assegnista, ed è corrisposto in rate mensili posticipate. L importo è da intendersi al netto degli oneri a carico dell ente. Si applicano in materia fiscale le disposizioni di cui all art.4 della legge 476/1984 e s.m.i. ed in materia previdenziale quelle di cui all art.2 co.26 e seguenti della L. 335/1995 e s.m.i.

3 Art. 3 Requisiti di ammissione Possono partecipare alla selezione i soggetti che, a prescindere dalla cittadinanza, siano in possesso del seguente requisiti alla data di scadenza del termine per la presentazione delle domande di ammissione. Diploma di laurea (vecchio ordinamento) o laurea specialistica (nuovo ordinamento) in Ingegneria Elettronica o in Informatica. La Commissione Esaminatrice valuterà la necessaria equipollenza dell eventuale titolo di studio rilasciato da università o istituto superiore esteri. I candidati sono ammessi con riserva alla procedura; l amministrazione può disporre in ogni momento, con provvedimento motivato, l esclusione dalla procedura stessa. Tale provvedimento verrà comunicato all interessato con raccomandata con avviso di ricevimento. Non possono essere titolari di assegni di ricerca i dipendenti di ruolo delle Università, degli Osservatori Astronomici, Astrofisici e Vesuviano, degli Enti Pubblici e delle Istituzioni di ricerca di cui all art. 8 del D.P.C.M , n. 593 e successive modificazioni e integrazioni, l ENEA e l ASI. Ai vincitori in servizio presso pubbliche amministrazioni diverse da quelle indicate dal comma precedente del presente articolo potrà essere conferito l assegno previo collocamento in aspettativa senza assegni per la durata del contratto. Non è ammesso il cumulo con borse a qualsiasi titolo conferite, tranne quelle concesse da istituzioni nazionali o straniere utili ad integrare, con soggiorni all estero, l attività di ricerca dei titolari di assegni. Non è altresì ammesso il cumulo con proventi di attività professionali o di rapporti di lavoro svolti in modo continuativo. L assegnatario, all atto dell accettazione dell assegno, dovrà rilasciare apposita dichiarazione di non sussistenza delle situazioni inammissibili di cumulo. Art. 4 Domanda di ammissione e termine di presentazione La domanda di ammissione alla selezione, redatta in carta semplice secondo il modello (allegato 1), datata e firmata dal candidato, e corredata della documentazione richiesta, dovrà essere presentata direttamente presso la sede dell'inaf Osservatorio o fatte pervenire tramite corriere autorizzato o a mezzo lettera raccomandata con avviso di ricevimento, indirizzandole al Direttore dell'inaf Osservatorio, Loc. Poggio dei Pini Strada Capoterra entro il giorno 15 Novembre 2010, alle ore Detto termine è perentorio e non si terrà conto delle domande pervenute successivamente, come non verranno prese in considerazione eventuali domande incomplete. Il plico, contenente la domanda e tutta la documentazione, dovrà riportare chiaramente il cognome, nome e la dicitura Assegno di ricerca: "Sviluppo ed implementazione di software per il controllo del Sardinia Radio Telescope". Ai sensi dell'art. 39 del DPR 445/2000, la firma del candidato in calce all'istanza di ammissione alla selezione non è soggetta ad autenticazione.

4 L'omissione della firma comporterà l'esclusione dalla selezione. Parimenti saranno escluse le domande per le quali si evincerà difformità e/o palese incongruenza tra quanto dichiarato nelle stesse e la documentazione allegata. I candidati esclusi dalla selezione, con provvedimento motivato del Direttore dell'osservatorio, saranno avvisati a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento. L'Osservatorio non assumerà alcuna responsabilità per ogni eventuale ritardo o disguido postale o mancato recapito per le proprie comunicazioni dirette ai candidati in caso di omessa o tardiva segnalazione di cambiamento dell'indirizzo riportato nella domanda di ammissione alla selezione. Nella domanda il candidato dovrà dichiarare, sotto la propria responsabilità, a pena di esclusione dalla procedura selettiva stessa: a) nome e cognome; b) data e luogo di nascita; c) residenza e preciso domicilio eletto ai fini della partecipazione alla procedura; d) la cittadinanza posseduta; e) godimento dei diritti civili e politici nello stato di cittadinanza; f) il possesso del titolo di studio specificato nell art.3 del bando. Il candidato dovrà altresì indicare l Università che ha rilasciato il titolo, la data del conseguimento, la votazione riportata nell esame di laurea. I candidati in possesso di titolo di studio conseguito all estero dovranno inoltre specificare che lo stesso, in base alla normativa vigente in materia, sia stato dichiarato equipollente al titolo richiesto dal presente bando. In mancanza di tale dichiarazione il candidato deve allegare copia del certificato di laurea dal quale risulti anche l elenco degli esami e voto finale per la necessaria valutazione da parte della Commissione esaminatrice. g) se abbia usufruito o usufruisca tuttora di altri assegni di ricerca o di contratti di ricerca o di borse di studio di altri enti pubblici e privati e la durata se abbia usufruito o usufruisca tuttora di altri assegni di ricerca o di contratti di ricerca o di borse di studio di altri enti pubblici e privati e la durata ovvero di non fruire di borse a qualsiasi titolo conferite (con esclusione di quelle utili ad integrare l attività di ricerca con soggiorni all estero concesse da istituzioni nazionali o straniere) e di non svolgere attività professionali o effettuare lavorative in modo continuativo ovvero di trovarsi in una o più delle condizioni sopra indicate e di essere a conoscenza di quanto previsto in merito all art. 3 del bando; h) di non essere dipendente di ruolo delle Università e degli Osservatori Astronomici, Astrofisici e Vesuviano gli enti pubblici e le istituzioni di ricerca di cui all art. 8 del DPCM ,n. 593, e successive modificazioni e integrazioni, l ENEA e l ASI e di non essere iscritto a corsi universitari post-laurea ovvero di trovarsi in una o più delle condizioni sopra indicate e di essere a conoscenza di quanto previsto in merito all art. 3 del bando; i) di non aver riportato condanne penali né di avere procedimenti penali in corso, precisando in caso contrario quali condanne o procedimenti sussistano; j) di conoscere la lingua inglese; k) indirizzo a cui inviare le comunicazioni relative alla selezione, con l indicazione, se possibile del numero di telefono e recapito . La firma è obbligatoria a pena di nullità della domanda.

5 Art. 5 Titoli e curriculum Costituiscono titoli preferenziali: Master, assegni e/o borse di ricerca attinenti l'attività da svolgere con particolare riferimento ai linguaggi di programmazione C++, Python, idl, ai tools di sviluppo e progettazione(uml, CVS, SVN, Verilog, HDL), al sistema operativo Linux, alla programmazione in architettura CORBA, e al framework Alma Common Software (ACS). Per la valutazione dei titoli ed in conformità a quanto dettato dall art.2 del Decreto 11 febbraio 1998 del MIUR, andranno allegati alla domanda: a) curriculum vitae et studiorum con breve descrizione della propria attività scientifica e/o professionale debitamente firmato; b) certificato di laurea; c) elenco delle pubblicazioni con allegate copie di quelle attinenti il programma di ricerca; d) qualsiasi altro lavoro e pubblicazioni che si ritengano utili ai fini della selezione. Ai sensi DPR 445/2000 i certificati di cui al punto b) possono essere sostituiti, per i cittadini italiani e dell Unione Europea, da una dichiarazione sostitutiva di certificazione o dichiarati conformi all originale (vedi allegato 2). La certificazione deve essere datata, firmata e corredata da una fotocopia di un valido documento di identità. Nell autocertificazione il candidato dovrà citare i titoli posseduti indicandone tutti i dati necessari per ogni eventuale verifica da parte dell amministrazione. I cittadini extracomunitari residenti in Italia possono avvalersi delle dichiarazioni sostitutive di cui sopra, limitatamente ai casi in cui si tratti di comprovare stati, fatti e qualità personali certificabili o attestabili da parte di soggetti pubblici o privati. Art. 6 Commissione esaminatrice La commissione esaminatrice è nominata con decreto del direttore dell'inaf Osservatorio, ed è composta da tre membri esperti nel settore di ricerca, di cui uno potrà essere il responsabile dell attività di ricerca e da un segretario appartenente all ufficio amministrativo. La selezione è per titoli, eventualmente integrata da colloquio di approfondimento qualora la Commissione Esaminatrice lo ritenga opportuno. L eventuale colloquio sarà inteso ad accertare l attitudine alla ricerca e la valenza professionale utile all espletamento della specifica attività a cui si riferisce la selezione. La Commissione predeterminerà e verbalizzerà i criteri di valutazione dell eventuale successivo colloquio di approfondimento e vaglio ulteriore dei candidati.

6 Art. 7 Modalità di selezione e graduatoria La Commissione, procede alla selezione mediante la valutazione dei titoli ed un eventuale colloquio. La Commissione dispone complessivamente di 100 punti, di cui 70 punti per i titoli e 30 per l eventuale colloquio. I criteri di valutazione dei titoli sono stabiliti prima dell esame delle domande pervenute. Sono valutati come titoli, tra gli altri, il voto di laurea, il dottorato di ricerca, l'attinenza dei titoli di studio con il programma di ricerca oggetto della selezione, i diplomi di specializzazione e gli attestati di frequenza di corsi di perfezionamento post-laurea, conseguiti in Italia o all'estero, nonché lo svolgimento di una documentata attività di ricerca presso soggetti pubblici e privati con contratti, borse di studio o incarichi, sia in Italia che all'estero, le pubblicazioni. La valutazione dei titoli verrà determinata secondo i criteri individuati nel bando, fermo restando che il punteggio massimo per la valutazione dei titoli non dovrà essere superiore a 70 punti. Potranno essere ammessi all eventuale colloquio i candidati che avranno ottenuto, nella valutazione dei titoli un punteggio non inferiore a 40. Qualora, la Commissione ritenga opportuno integrare la valutazione dei titoli con il colloquio, l avviso di convocazione è inviato ai candidati mediante lettera raccomandata A/R almeno 15 gg prima. Nella lettera di convocazione sarà riportato anche il punteggio ottenuto nella valutazione dei titoli. Per essere ammessi all eventuale colloquio i candidati dovranno essere provvisti di idoneo documento di identità. La Commissione procederà alla designazione del vincitore, stilando inoltre una graduatoria di merito, secondo l ordine decrescente risultante dalla somma del punteggio assegnato nella valutazione dei titoli e del punteggio riportato nell eventuale colloquio di approfondimento. La graduatoria e i giudizi espressi dalla Commissione, approvati con decreto del Direttore dell INAF Osservatorio, saranno resi pubblici a mezzo di affissione all Albo ufficiale della struttura. La graduatoria sarà inoltre disponibile sul sito della struttura e potrà essere utilizzata nel caso di rinuncia e di dimissioni del vincitore. Art. 8 Formalizzazione del rapporto L Amministrazione provvederà a convocare il vincitore della selezione al fine di procedere alla stipula del contratto che regolerà la collaborazione all attività di ricerca. In tale comunicazione sarà altresì indicata la data di decorrenza del contratto stesso. Entro il termine perentorio di cinque giorni dalla data di ricevimento della predetta comunicazione, l assegnatario provvederà a rilasciare formale dichiarazione di accettazione dell assegno di ricerca senza riserve ed alle condizioni che verranno indicate nel contratto che verrà stipulato alla data e nel luogo stabiliti dall'inaf Osservatorio. Entro lo stesso termine l assegnatario che intende rinunciare dovrà far pervenire all'inaf Osservatorio la dichiarazione di rinuncia all assegno. In questo caso l assegno potrà essere conferito al secondo candidato in graduatoria, e a seguire, ove anche l ulteriore candidato rinunci.

7 Nella dichiarazione contrattuale di accettazione dell assegno, l assegnatario dovrà dare esplicita assicurazione, sotto la propria personale responsabilità, che non usufruirà, durante tutto il periodo di durata dell assegno, di borse di studio, tranne quelle concesse da istituzioni italiane o straniere utili ad integrare, con soggiorni all estero, l attività di ricerca, né di sovvenzioni o assegni analoghi. La stipulazione del contratto, destinato alla formazione, non dà in nessun caso luogo ad un rapporto di lavoro subordinato né a diritti in ordine all accesso ai ruoli dell INAF. L assegno di ricerca di cui alla presente selezione non dà luogo a trattamento assistenziale e previdenziale, salvo quanto previsto in materia dalla legge n. 335/1995. Il titolare dell assegno di ricerca sarà tenuto a provvedere personalmente alla propria assicurazione contro le malattie, ove non usufruisca già dei servizi sanitari ai sensi della legge n. 833/1978, e contro gli infortuni sul lavoro, senza alcun onere a carico dell'inaf Osservatorio di Cagliari, e dovrà darne comunicazione scritta all Amministrazione allegando copia della polizza pena la decadenza dell assegno. Per quanto riguarda i rischi da responsabilità civile verso terzi, l assegnista sarà coperto da polizza assicurativa stipulata dall INAF. La polizza non copre la responsabilità civile dell assegnista verso l INAF. All'INAF Osservatorio è espressamente riconosciuta la facoltà di considerare, con apposita dichiarazione direttoriale, risolto il contratto di ricerca che sarà stipulato con il vincitore dell assegno, qualora la periodica valutazione dell attività svolta, dietro relazione del Responsabile scientifico di progetto, non dia esito soddisfacente e in presenza di rilevante e ripetuto riscontro di inadempienza. Come nel caso predetto di rinuncia esplicita, anche nel caso di decadenza del vincitore, per inottemperanza di quanto contemplato dal presente bando, o per mancata stipula di contratto, l assegno di ricerca potrà essere assegnato con conforme contratto al candidato successivo, secondo l ordine della graduatoria. Costituirà in ogni caso condizione risolutiva del contratto, senza obbligo di preavviso, e previa retribuzione della prestazione comunque effettuata, a concorrenza di rata mensile di assegno, l annullamento della procedura di selezione che costituisce il presupposto del conferimento. Art. 9 Decorrenza e obblighi La data di decorrenza dell assegno è stabilita insindacabilmente dal Direttore dell'inaf Osservatorio, all atto della convocazione per la stipula del contratto. Il Responsabile scientifico dell'assegno di Ricerca avrà il compito di sovraintendere e coordinare l attività di ricerca dell assegnista. L assegnista ha l obbligo: a) di sottoscrivere preliminarmente il contratto regolante la collaborazione all attività di ricerca preventivata e quant altro ivi contemplato; b) di iniziare puntualmente, salvo motivato impedimento temporaneo da comunicare tempestivamente all'inaf Osservatorio, alla data indicata contrattualmente l attività di ricerca in programma presso la sede dell INAF; c) di continuare regolarmente ed ininterrottamente l attività di ricerca per l intero periodo dell assegno;

8 d) di osservare tutte le norme interne dell'inaf Osservatorio e le altre disposizioni impartite dal Direttore e dal Responsabile scientifico di programma; e) di redigere ogni sei mesi una relazione sull attività svolta che dovrà essere vistata dal Responsabile Scientifico. L assegnista non può svolgere alcuna attività didattica. E invece consentita un attività scientificoseminariale, che non può comunque superare le 30 ore annue. Il titolare di assegni può frequentare corsi di dottorato di ricerca anche in deroga al numero determinato, per ciascuna Università secondo le modalità previste dalle stesse, fermo restando il superamento delle prove di ammissione L assegnista che dopo avere iniziato a svolgere l attività di ricerca in programma non la prosegua regolarmente ed ininterrottamente senza giustificato motivo, per l intera durata dell assegno, o che si renda responsabile di gravi e ripetute mancanze, o che infine, dietro parere del Responsabile di progetto, dia prova di palesemente insufficiente attitudine alla ricerca in programma, potrà incorrere nella risoluzione del contratto con conseguente interdizione dall ulteriore fruizione dell assegno con atto motivato del Direttore. Dell eventuale avvio del procedimento interno volto a decisione di risoluzione del contratto verrà data comunicazione all interessato, che avrà facoltà di sottoporre ogni propria controdeduzione in merito con memoria scritta indirizzata al Direttore dell'inaf Osservatorio. Della conclusione dello stesso procedimento, sia in caso di semplice rimessa agli atti, senza conseguenze ulteriori, sia in caso di effettiva decisione di risoluzione del contratto, verrà parimenti data comunicazione motivata all interessato. Possono essere giustificate sospensioni temporanee nella fruizione dell assegno di ricerca solo nel caso che il titolare necessiti di assentarsi per condizioni di gravidanza e puerperio, per malattia di durata superiore a un mese, o per altro grave motivo. Le condizioni di sospensione dell assegno andranno debitamente comprovate e documentate, e comunicate tempestivamente all'inaf Osservatorio, fermo restando che la disposizione di ogni eventuale rinvio sarà condizionata dalla ulteriore valutazione del Direttore e da vincoli oggettivi di bilancio. In caso di recesso dal contratto, l assegnista è tenuto a dare un preavviso pari a trenta giorni. Il termine di preavviso decorre dal giorno 1 o dal giorno 16 di ciascun mese. In caso di mancato preavviso l Amministrazione ha il diritto di trattenere o recuperare dall assegnista un importo corrispondente alla retribuzione per il periodo di preavviso non dato. La restante quota dello stesso potrà essere assegnata ad altro candidato successivo in ordine di graduatoria, previa apposita stipula contrattuale. L'INAF Osservatorio si riserva comunque di adottare, in qualsiasi momento, ogni forma di accertamento ritenuta opportuna ed adeguata volta a definire lo stato delle ricerche in corso da parte del destinatario dell assegno di ricerca. Art. 10 Restituzione della documentazione I candidati potranno chiedere, entro sei mesi dall espletamento della procedura, la restituzione, con spese a loro carico, della documentazione presentata. Tale restituzione sarà effettuata salvo eventuale contenzioso in atto. Trascorso tale termine l I.N.A.F. disporrà del materiale secondo le proprie esigenze, senza alcuna responsabilità.

9 Art.11 Trattamento dati personali Ai sensi dell'art. 13, comma 1, del D.Lgs. n. 196/2003 e successive modiche, i dati personali forniti dai candidati saranno raccolti presso l'inaf Osservatorio per le finalità di gestione della presente selezione pubblica e dei rapporti conseguenti. Il conferimento di tali dati è indispensabile ai fini della valutazione dei requisiti per l'ammissione alla selezione, pena l'esclusione dalla stessa. Le medesime informazioni potranno essere comunicate alle Amministrazioni Pubbliche direttamente interessate alla posizione giuridica, economica e previdenziale del titolare del contratto. Il candidato godrà dei diritti di cui all'art. 7 del predetto decreto legislativo, tra i quali il diritto di accesso ai dati che lo riguardano, il diritto di rettificare, aggiornare, completare o cancellare i dati erronei, incompleti o raccolti in termini non conformi alla legge, nonché il diritto di opporsi al loro trattamento per motivi legittimi. Tali diritti potranno essere fatti valere nei confronti dal Direttore dell'inaf Osservatorio, titolare e responsabile del trattamento dei dati. Art. 12 Pubblicità La pubblicità integrale del presente bando viene disposta via rete informatica con trasmissione agli Osservatori astronomici e astrofisici e alle istituzioni scientifiche di settore in genere, pubblicazione sul sito web dell INAF (www.inaf.it) e dal Direttore dell'inaf Osservatorio di Cagliari e con affissione all Albo Ufficiale dello stesso. Art. 13 Norme di rinvio Per quanto applicabile alla procedura di conferimento di assegni di ricerca, l INAF Osservatorio assicura l osservanza delle vigenti norme in materia di pari opportunità tra uomini e donne. Per quanto non contemplato dal presente bando, l INAF Osservatorio si atterrà, ove applicabile in analogia, alla vigente disciplina di legge in materia di concorsi pubblici. Art. 14 Responsabile del procedimento Ai sensi della legge 7 agosto 1990, n. 241, il responsabile del procedimento concorsuale di cui al presente bando è la Dr.ssa Maria Renata Schirru, Responsabile dell Ufficio Amministrativo dell'inaf Osservatorio (Tel ). Capoterra, 21 Ottobre 2010 Il Direttore Dr. Andrea Possenti

Art. 2 Requisiti e titoli di studio

Art. 2 Requisiti e titoli di studio D.D. n. 172 IL DIRETTORE VISTA la legge 27 dicembre 1997, n. 449, ed in particolare l art. 51, comma 6; il decreto del Ministro dell Università e della Ricerca Scientifica e Tecnologica 11 febbraio 1998;

Dettagli

INAF-ISTITUTO NAZIONALE DI ASTROFISICA

INAF-ISTITUTO NAZIONALE DI ASTROFISICA INAF INAF-ISTITUTO NAZIONALE DI ASTROFISICA OSSERVATORIO ASTRONOMICO DI CAPODIMONTE OAC DECRETO N. 41/09 Pubblica selezione per titoli ed eventuale colloquio per il conferimento di un assegno di ricerca

Dettagli

ISTITUTO NAZIONALE DI ASTROFISICA NATIONAL INSTITUTE FOR ASTROPHYSICS OSSERVATORIO ASTRONOMICO DI PADOVA

ISTITUTO NAZIONALE DI ASTROFISICA NATIONAL INSTITUTE FOR ASTROPHYSICS OSSERVATORIO ASTRONOMICO DI PADOVA DECRETO N. 30/2009 ISTITUTO NAZIONALE DI ASTROFISICA NATIONAL INSTITUTE FOR ASTROPHYSICS OSSERVATORIO ASTRONOMICO DI PADOVA SELEZIONE PER IL CONFERIMENTO DI UNA BORSA DI STUDIO PER LAUREATI, DAL TITOLO

Dettagli

ISTITUTO NAZIONALE DI ASTROFISICA

ISTITUTO NAZIONALE DI ASTROFISICA INAF ISTITUTO NAZIONALE DI ASTROFISICA OSSERVATORIO ASTRONOMICO DI CAPODIMONTE OAC DECRETO N.1/06 Selezione per titoli ed eventuale colloquio per il conferimento di un assegno di ricerca annuale per laureati,

Dettagli

INAF. Istituto Nazionale di Astrofisica. Osservatorio Astronomico di Palermo Giuseppe S. Vaiana

INAF. Istituto Nazionale di Astrofisica. Osservatorio Astronomico di Palermo Giuseppe S. Vaiana D. D. 60/2015 INAF Osservatorio Astronomico di Palermo Giuseppe S. Vaiana Selezione per titoli ed eventuale colloquio per il conferimento di n. 2 borse di studio dal titolo: Studio delle problematiche

Dettagli

DECRETA: (1) Attività di supporto per la preparazione di una richiesta di finanziamento della comunità europea nel settore asterosismologico.

DECRETA: (1) Attività di supporto per la preparazione di una richiesta di finanziamento della comunità europea nel settore asterosismologico. Direzione Determina Direttoriale n. 50 del 24/02/2014 Selezione per titoli ed eventuale colloquio per il conferimento di una borsa di studio della durata di tre mesi dal titolo Supporto per applicazione

Dettagli

Direzione. Determina Direttoriale n. 210 del 22/07/2015

Direzione. Determina Direttoriale n. 210 del 22/07/2015 Direzione Determina Direttoriale n. 210 del 22/07/2015 Selezione per titoli ed eventuale colloquio per il conferimento di una borsa di studio di durata semestrale dal titolo Fund raising in sinergia con

Dettagli

DECRETA: Ai candidati si richiede esperienza e competenza specifica nelle seguenti aree tematiche:

DECRETA: Ai candidati si richiede esperienza e competenza specifica nelle seguenti aree tematiche: Direzione Determina Direttoriale n. 224 del 24/07/2014 Selezione per titoli ed eventuale colloquio per il conferimento di una borsa di studio della durata di due mesi dal titolo Applicazione di tecniche

Dettagli

SCUOLA NORMALE SUPERIORE DI PISA IL DIRETTORE

SCUOLA NORMALE SUPERIORE DI PISA IL DIRETTORE Decreto n.730 SCUOLA NORMALE SUPERIORE DI PISA IL DIRETTORE DRU/PGP/CS/CP VISTO lo Statuto della Scuola emanato con D.D.n.290 del 15.3.1995 e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n.72 del 27.3.1995, e successive

Dettagli

Direzione. Decreto n. 152 del 12/11/2013

Direzione. Decreto n. 152 del 12/11/2013 Direzione Decreto n. 152 del 12/11/2013 Selezione per titoli ed eventuale colloquio per il conferimento di una borsa di studio della durata di 3 mesi dal titolo Analisi delle curve di luce CoRoT e Kepler

Dettagli

OSSERVATORIO ASTROFISICO DI CATANIA. Decreto Direttoriale n. 22/12

OSSERVATORIO ASTROFISICO DI CATANIA. Decreto Direttoriale n. 22/12 Decreto Direttoriale n. 22/12 PUBBLICA SELEZIONE PER IL CONFERIMENTO DI DUE INCARICHI DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA PRESSO L INAF-OSSERVATORIO ASTROFISICO DI CATANIA IL DIRETTORE Visto il

Dettagli

BANDO DI CONCORSO PER L ATTRIBUZIONE DI UNA BORSA DI STUDIO IL DIRETTORE DEL CENTRO DI RICERCA E. PIAGGIO

BANDO DI CONCORSO PER L ATTRIBUZIONE DI UNA BORSA DI STUDIO IL DIRETTORE DEL CENTRO DI RICERCA E. PIAGGIO BANDO DI CONCORSO PER L ATTRIBUZIONE DI UNA BORSA DI STUDIO IL DIRETTORE DEL CENTRO DI RICERCA E. PIAGGIO Visto: il Regolamento per le borse di studio e di approfondimento dell'università di Pisa emanato

Dettagli

IL RETTORE DECRETO DEL RETTORE. Data 06/07/2015. Protocollo 16954-VII/1. Rep. D.R n. 805-2015. Area Didattica Servizi agli Studenti e Alta Formazione

IL RETTORE DECRETO DEL RETTORE. Data 06/07/2015. Protocollo 16954-VII/1. Rep. D.R n. 805-2015. Area Didattica Servizi agli Studenti e Alta Formazione Protocollo 16954-VII/1 Data 06/07/2015 Rep. D.R n. 805-2015 Area Didattica Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile Dott. Tommaso

Dettagli

Bologna, 31 luglio 2006 Protocollo 861/2006

Bologna, 31 luglio 2006 Protocollo 861/2006 Bologna, 31 luglio 2006 Protocollo 861/2006 PUBBLICA SELEZIONE PER IL CONFERIMENTO DI N. 1 ASSEGNO DI RICERCA NELL'AMBITO DEL CONTRATTO DI RICERCA "SKADS SQUARE KILOMETRE ARRAY DESIGN STUDY UE FRAME PROGRAMME

Dettagli

17/04/2015 IL RETTORE

17/04/2015 IL RETTORE Protocollo 7882 VII/1 Data 26/03/2015 Rep. D.R n. 377-2015 Area Didattica Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile Dott. Tommaso Vasco

Dettagli

BANDO DI CONCORSO PER L ATTRIBUZIONE DI UNA BORSA DI STUDIO

BANDO DI CONCORSO PER L ATTRIBUZIONE DI UNA BORSA DI STUDIO BANDO DI CONCORSO PER L ATTRIBUZIONE DI UNA BORSA DI STUDIO IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA CHIMICA, CHIMICA INDUSTRIALE E SCIENZA DEI MATERIALI Visto: il regolamento dell Università di Pisa

Dettagli

IL RETTORE IL RETTORE

IL RETTORE IL RETTORE Protocollo 32143 VII/1 Data 23/12/2014 Rep. D.R n. 1682-2014 Area Didattica Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile Dott. Tommaso

Dettagli

ARTICOLO 1 (Conferimento) ARTICOLO 2 (Requisiti per l ammissione)

ARTICOLO 1 (Conferimento) ARTICOLO 2 (Requisiti per l ammissione) ARTICOLO 1 (Conferimento) L Università degli Studi Giustino Fortunato Telematica bandisce un concorso, per titoli e colloquio, per il conferimento di n. 1 assegno per lo svolgimento di attività di ricerca,

Dettagli

Bando di concorso per l attribuzione di una Borsa di Studio e di Approfondimento. Il Direttore del Dipartimento di Economia e Management

Bando di concorso per l attribuzione di una Borsa di Studio e di Approfondimento. Il Direttore del Dipartimento di Economia e Management Affisso all albo in data 08/09/2015 prot.n. 3154 Scadenza presentazione domande 24/09/2015 Bando di concorso per l attribuzione di una Borsa di Studio e di Approfondimento Il Direttore del Dipartimento

Dettagli

18/03/2015 IL RETTORE

18/03/2015 IL RETTORE Protocollo 4599 Data 26/02/2015 Rep. D.R n. 241-2015 Area Didattica Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile Dott. Tommaso Vasco Oggetto

Dettagli

TITOLO I Disposizioni Generali. Articolo 1 Oggetto e finalità

TITOLO I Disposizioni Generali. Articolo 1 Oggetto e finalità REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DI ASSEGNI PER LO SVOLGIMENTO DI ATTIVITA DI RICERCA, AI SENSI DELL ARTICOLO 22 DELLA LEGGE 30 DICEMBRE 2010, N. 240 (emanato con Decreto Rettorale del 29 marzo 2011, numero

Dettagli

POLITECNICO DI BARI DIREZIONE DIDATTICA, RICERCA E RELAZIONI INTERNAZIONALI Settore Diritto allo Studio

POLITECNICO DI BARI DIREZIONE DIDATTICA, RICERCA E RELAZIONI INTERNAZIONALI Settore Diritto allo Studio D.R. n. 386 POLITECNICO DI BARI DIREZIONE DIDATTICA, RICERCA E RELAZIONI INTERNAZIONALI Settore Diritto allo Studio IL RETTORE VISTO lo statuto del Politecnico di Bari; VISTA la Legge 30 novembre 1989,

Dettagli

SELEZIONE PUBBLICA PER IL CONFERIMENTO DI N 1 ASSEGNO PER LA COLLABORAZIONE AD ATTIVITÁ DI RICERCA

SELEZIONE PUBBLICA PER IL CONFERIMENTO DI N 1 ASSEGNO PER LA COLLABORAZIONE AD ATTIVITÁ DI RICERCA SELEZIONE PUBBLICA PER IL CONFERIMENTO DI N 1 ASSEGNO PER LA COLLABORAZIONE AD ATTIVITÁ DI RICERCA Nell ambito del progetto Misure volte al sostegno dei giovani laureati tipologia progettuale assegni di

Dettagli

DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA DELL INFORMAZIONE

DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA DELL INFORMAZIONE U N I V E R S I T À D I P I S A DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA DELL INFORMAZIONE 31-01 BANDO DI CONCORSO PER L ATTRIBUZIONE DI N.1 BORSA DI RICERCA IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA DELL INFORMAZIONE:

Dettagli

DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA INDUSTRIALE E DELL INFORMAZIONE

DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA INDUSTRIALE E DELL INFORMAZIONE Seconda Università degli Studi di Napoli DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA INDUSTRIALE E DELL INFORMAZIONE Real Casa dell Annunziata Via Roma, 29 81031 Aversa (CE) Tel/Fax 081.5010290 Tel. 081.5010226 Fax 081.5037042

Dettagli

Prot. n. 19847-VII/1 Data 03/08/2015 DR 959-2015

Prot. n. 19847-VII/1 Data 03/08/2015 DR 959-2015 Prot. n. 19847-VII/1 Data 03/08/2015 DR 959-2015 AFFISSO ALL'ALBO UFFICIALE DELL UNIVERSITÀ il giorno 03/08/2015 Il termine per la presentazione delle domande scade improrogabilmente il giorno 10/09/2015

Dettagli

DECRETO DEL RETTORE. Data 17/12/2013. Protocollo 30890 VII/1. Rep. D.R n. 1309-2013. Area Didattica Servizi agli Studenti e Alta Formazione

DECRETO DEL RETTORE. Data 17/12/2013. Protocollo 30890 VII/1. Rep. D.R n. 1309-2013. Area Didattica Servizi agli Studenti e Alta Formazione Protocollo 30890 VII/1 Data 17/12/2013 Rep. D.R n. 1309-2013 Area Didattica Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile Dott. Tommaso

Dettagli

ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI VIA DELLA LUNGARA, 10-00165 ROMA

ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI VIA DELLA LUNGARA, 10-00165 ROMA ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI VIA DELLA LUNGARA, 10-00165 ROMA PUBBLICA SELEZIONE A UNA BORSA DI STUDIO POST-LAUREA «MINO BONTEMPELLI» PER RICERCHE NEL CAMPO DELLE SCIENZE MATEMATICHE PER IL 2015* Art.

Dettagli

Bando di concorso per l attribuzione di una Borsa di Studio e Approfondimento

Bando di concorso per l attribuzione di una Borsa di Studio e Approfondimento Prot. 1081/2014 Affisso all Albo in data Bando di concorso per l attribuzione di una Borsa di Studio e Approfondimento IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA VISTO: lo Statuto dell Università di Pisa,

Dettagli

REGIONE PIEMONTE AGENZIA REGIONALE PER LA PROTEZIONE AMBIENTALE DEL PIEMONTE

REGIONE PIEMONTE AGENZIA REGIONALE PER LA PROTEZIONE AMBIENTALE DEL PIEMONTE REGIONE PIEMONTE AGENZIA REGIONALE PER LA PROTEZIONE AMBIENTALE DEL PIEMONTE ENTE DI DIRITTO PUBBLICO Istituita con Legge Regionale n.60 del 13 Aprile 1995 Sede legale: Via Pio VII, n. 9-10135 TORINO CODICE

Dettagli

AFFISSO ALL'ALBO UFFICIALE DELL UNIVERSITÀ il giorno 18/02/2014

AFFISSO ALL'ALBO UFFICIALE DELL UNIVERSITÀ il giorno 18/02/2014 Protocollo 4440 VII/1 Data 18/02/2014 Rep. D.R n. 278-2014 Area Didattica Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile Dott. Tommaso Vasco

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PALERMO

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PALERMO Università degli Studi di Palermo Decreto n. 2164/2015 Titolo III Classe 13 Fascicolo N. 45843 23/06/2015 UOR UOB21 CC RPA M. Maddalena IL RETTORE Visto il Decreto n 78 del 04.06.2015 del Direttore del

Dettagli

"Vincenzo Cerulli" - TERAMO

Vincenzo Cerulli - TERAMO o A p ISTITUTO NAZIONALE DI ASTROFISICA " rt CI 11. yc OSSERVATORIO ASTRONOMICO DI COLLURANIA l>, O "voizvs D.D. n. 11 /2014 Selezione per titoli ed eventuale colloquio per il conferimento di n. 1 borsa

Dettagli

ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI VIA DELLA LUNGARA, 10-00165 ROMA

ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI VIA DELLA LUNGARA, 10-00165 ROMA ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI VIA DELLA LUNGARA, 10-00165 ROMA PUBBLICA SELEZIONE A DUE BORSE DI STUDIO BIENNALI POST DOTTORATO DELLA FONDAZIONE «GIUSEPPE LEVI» PER RICERCHE NEL CAMPO DELLA NEUROBIOLOGIA

Dettagli

ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI

ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI PUBBLICA SELEZIONE A UNA BORSA DI STUDIO POST DOTTORATO NEL CAMPO DELL ARCHEOLOGIA CLASSICA Codice: 03_GRA_A Art. 1 (Tipologia della borsa di studio) L Accademia Nazionale

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DI BORSE DI STUDIO, ASSEGNI DI RICERCA, BORSE DOTTORATO DI RICERCA E SOGGIORNI DI STUDIO ALL ESTERO INDICE

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DI BORSE DI STUDIO, ASSEGNI DI RICERCA, BORSE DOTTORATO DI RICERCA E SOGGIORNI DI STUDIO ALL ESTERO INDICE REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DI BORSE DI STUDIO, ASSEGNI DI RICERCA, BORSE DOTTORATO DI RICERCA E SOGGIORNI DI STUDIO ALL ESTERO TITOLO I Ambito di applicazione e definizioni INDICE Articolo 1 TITOLO

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DI BORSE DI FORMAZIONE ALL ATTIVITA DI RICERCA ISTITUITE DALLA FONDAZIONE UNIVERSITÀ G.D ANNUNZIO

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DI BORSE DI FORMAZIONE ALL ATTIVITA DI RICERCA ISTITUITE DALLA FONDAZIONE UNIVERSITÀ G.D ANNUNZIO REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DI BORSE DI FORMAZIONE ALL ATTIVITA DI RICERCA ISTITUITE DALLA FONDAZIONE UNIVERSITÀ G.D ANNUNZIO CAPO I NORME GENERALI Articolo 1 (Oggetto, requisiti e finalità) 1) Il

Dettagli

DISCIPLINARE DELL INRIM PER IL CONFERIMENTO DI ASSEGNI DI RICERCA

DISCIPLINARE DELL INRIM PER IL CONFERIMENTO DI ASSEGNI DI RICERCA DISCIPLINARE DELL INRIM PER IL CONFERIMENTO DI ASSEGNI DI RICERCA approvato dal Consiglio di Amministrazione in data 29 maggio 2014 INDICE Premessa Disposizioni Art. 1 Oggetto e ambito di applicazione

Dettagli

L'Amministrazione non assume alcuna responsabilità per la dispersione delle comunicazioni dipendenti da inesatta indicazione del recapito da parte

L'Amministrazione non assume alcuna responsabilità per la dispersione delle comunicazioni dipendenti da inesatta indicazione del recapito da parte BANDO DI CONCORSO PER L ATTRIBUZIONE DI N. 1 BORSA DI RICERCA IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI INFORMATICA VISTO: lo Statuto dell'università di Pisa, emanato con D.R. n. 2711 del 27 febbraio 2012 e pubblicato

Dettagli

05/11/2015 IL RETTORE

05/11/2015 IL RETTORE Protocollo 25552 -VII/1 Data 12/10/2015 Rep. D.R n. 1177-2015 Area Didattica Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile Dott. Tommaso

Dettagli

FAQ Assegni di Ricerca

FAQ Assegni di Ricerca FAQ Assegni di Ricerca 1. Che cos'è un assegno di ricerca? L'assegno di ricerca è uno strumento volto a finanziare un contratto di collaborazione per attività di ricerca stipulato tra un Università o ente

Dettagli

Concorso per il conferimento di borse di studio di perfezionamento all estero per l anno 2014

Concorso per il conferimento di borse di studio di perfezionamento all estero per l anno 2014 Fondazione Prof. Antonio Imbesi Università di Messina Concorso per il conferimento di borse di studio di perfezionamento all estero per l anno 2014 La Fondazione Prof. Antonio Imbesi, riconosciuta l importanza

Dettagli

U.S.R. IL RETTORE DECRETA

U.S.R. IL RETTORE DECRETA DR/2015/3557 del 19/10/2015 Firmatari: MANFREDI Gaetano U.S.R. IL RETTORE VISTA la Legge 30/12/2010, n. 240 recante norme in materia di organizzazione delle università, di personale accademico e reclutamento,

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI N.1 ASSEGNO DI RICERCA NELL AMBITO DEL PROGRAMMA OPERATIVO REGIONALE FONDO SOCIALE EUROPEO 2007-2013

AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI N.1 ASSEGNO DI RICERCA NELL AMBITO DEL PROGRAMMA OPERATIVO REGIONALE FONDO SOCIALE EUROPEO 2007-2013 AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI N.1 ASSEGNO DI RICERCA NELL AMBITO DEL PROGRAMMA OPERATIVO REGIONALE FONDO SOCIALE EUROPEO 2007-2013 IL PRESIDENTE VISTO che con D.D. n. 21 del 14/02/2014 della Regione

Dettagli

DECRETO N. 600 IL RETTORE,

DECRETO N. 600 IL RETTORE, DECRETO N. 600 IL RETTORE, VISTO l art. 22 della Legge n. 240 del 30 dicembre 2010 con cui vengono disciplinati gli assegni per la collaborazione ad attività di ricerca; VISTO il D.M. n. 102 del 9 marzo

Dettagli

Il sistema di crediti utilizzato prevede, per ciascun anno di corso, l assegnazione di 60 crediti. ART. 2 REQUISITI DI AMMISSIONE

Il sistema di crediti utilizzato prevede, per ciascun anno di corso, l assegnazione di 60 crediti. ART. 2 REQUISITI DI AMMISSIONE N _2186_ Concorso pubblico, per titoli e colloquio, per l ammissione al corso di Dottorato di Ricerca Internazionale Franco-Italiano in Politiche Penali Europee IL RETTORE - VISTO l art. 7 del D.M. del

Dettagli

Dipartimento di Ricerca Traslazionale e delle Nuove Tecnologie in Medicina e Chirurgia. Bando di concorso per l attribuzione di una Borsa di ricerca

Dipartimento di Ricerca Traslazionale e delle Nuove Tecnologie in Medicina e Chirurgia. Bando di concorso per l attribuzione di una Borsa di ricerca Affisso all Albo in data 20/05/2014 Scadenza 05/06/2014 Bando di concorso per l attribuzione di una Borsa di ricerca IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI RICERCA TRASLAZIONALE E DELLE NUOVE TECNOLOGIE IN MEDICINA

Dettagli

Concorso per il conferimento di n. 2 borse di studio e di ricerca per l anno 2015

Concorso per il conferimento di n. 2 borse di studio e di ricerca per l anno 2015 Fondazione Prof. Antonio Imbesi Università di Messina Concorso per il conferimento di n. 2 borse di studio e di ricerca per l anno 2015 La Fondazione Prof. Antonio Imbesi, riconosciuta l importanza che

Dettagli

DECRETA ART. 1 ART. 2

DECRETA ART. 1 ART. 2 BANDO DI SELEZIONE PER L ASSEGNAZIONE DI 1 (UNA) BORSA DI STUDIO AVENTE AD OGGETTO ATTIVITA DI RICERCA DA SVOLGERSI PRESSO IL CENTRO DI RICERCA PER IL TRASPORTO E LA LOGISTICA DELLA SAPIENZA UNIVERSITA

Dettagli

BANDO PER IL CONFERIMENTO DI N. 8 BORSE DI STUDIO FINANZIATE DALL ARTA ABRUZZO DA CONFERIRE A LAUREATI

BANDO PER IL CONFERIMENTO DI N. 8 BORSE DI STUDIO FINANZIATE DALL ARTA ABRUZZO DA CONFERIRE A LAUREATI BANDO PER IL CONFERIMENTO DI N. 8 BORSE DI STUDIO FINANZIATE DALL ARTA ABRUZZO DA CONFERIRE A LAUREATI ART.1 ISTITUZIONE DELLA BORSA DI STUDIO E SUE CARATTERISTICHE L Arta Abruzzo istituisce n. 8 borse

Dettagli

05/11/2015 IL RETTORE

05/11/2015 IL RETTORE Protocollo 25557-VII/1 Data 12/10/2015 Rep. D.R n. 1178-2015 Area Didattica Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile Dott. Tommaso

Dettagli

Università degli Studi di Napoli Parthenope

Università degli Studi di Napoli Parthenope Pos. DSA N. 28 Rif. Bando: A.R. AMIAV/FIRB/OPEN-SOURCE HUMAN ACTIVITY RECOGNITION DIPARTIMENTO DI SCIENZE APPLICATE BANDO DI SELEZIONE PER L'ATTRIBUZIONE DI ASSEGNI DI RICERCA Visto Visto Preso Atto l

Dettagli

IL DIRETTORE DELL ISTITUTO DIRPOLIS

IL DIRETTORE DELL ISTITUTO DIRPOLIS Provvedimento n IL DIRETTORE DELL ISTITUTO DIRPOLIS VISTO: lo Statuto della Scuola emanato con D.D. n. 770 del 9 dicembre 2011; VISTO: il D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445, testo unico delle disposizioni

Dettagli

ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI

ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI PUBBLICA SELEZIONE A DUE BORSE DI STUDIO NEL CAMPO DELL ARCHEOLOGIA ETRUSCO-ITALICA Art. 1 (Tipologia della borsa di studio) L Accademia Nazionale dei Lincei con i fondi

Dettagli

Dipartimento di Informatica Università degli Studi di Roma "La Sapienza"

Dipartimento di Informatica Università degli Studi di Roma La Sapienza Dipartimento di Informatica Università degli Studi di Roma "La Sapienza" BANDO DI SELEZIONE N. 01/2010 PER IL CONFERIMENTO DI ASSEGNI PER LA COLLABORAZIONE AD ATTIVITA DI RICERCA CO-FINANZIATO DALLA REGIONE

Dettagli

IL RETTORE. la Legge n. 398 del 30 novembre 1989, recante la disciplina delle borse di studio presso gli

IL RETTORE. la Legge n. 398 del 30 novembre 1989, recante la disciplina delle borse di studio presso gli IL RETTORE Atenei; la Legge n. 398 del 30 novembre 1989, recante la disciplina delle borse di studio presso gli la Legge n. 240 del 30 dicembre 2010, in particolare l art. 29, comma 11, lettera b) che

Dettagli

Emanato con Decreto Rettorale n. 23, prot. n. 1789/A3 del 9 marzo 2006 e s.m. e i. (D.R. n. 89, prot. n. 6629/I3, del 24 luglio 2015)

Emanato con Decreto Rettorale n. 23, prot. n. 1789/A3 del 9 marzo 2006 e s.m. e i. (D.R. n. 89, prot. n. 6629/I3, del 24 luglio 2015) Emanato con Decreto Rettorale n. 23, prot. n. 1789/A3 del 9 marzo 2006 e s.m. e i. (D.R. n. 89, prot. n. 6629/I3, del 24 luglio 2015) REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DI BORSE DI STUDIO PER LA COLLABORAZIONE

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SASSARI DIPARTIMENTO di ARCHITETTURA, DESIGN e URBANISTICA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SASSARI DIPARTIMENTO di ARCHITETTURA, DESIGN e URBANISTICA Decreto n. 36 /2014 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SASSARI DIPARTIMENTO di ARCHITETTURA, DESIGN e URBANISTICA Prot. 414 del 04.04.2014 Fascicolo: 2014-III/13.21 «Borsa di studio per lo svolgimento della seguente

Dettagli

APPLICAZIONE PILOTA DEI SISTEMI DI GESTIONE AMBIENTALE NELLE AREE PROTETTE

APPLICAZIONE PILOTA DEI SISTEMI DI GESTIONE AMBIENTALE NELLE AREE PROTETTE ENTE DI GESTIONE DEL SISTEMA DELLE AREE PROTETTE DELLA FASCIA FLUVIALE DEL PO (TRATTO VERCELLESE/ALESSANDRINO) E DEL TORRENTE ORBA Bando di concorso pubblico per l'assegnazione di n. 9 borse di studio

Dettagli

B A N D O D I S E L E Z I O N E B O R S E D I S T U D I O

B A N D O D I S E L E Z I O N E B O R S E D I S T U D I O Allegato alla determinazione del Segretario Generale n. 210 del 14.06.2013 B A N D O D I S E L E Z I O N E B O R S E D I S T U D I O Il termine per la presentazione delle domande di partecipazione alla

Dettagli

IL RESPONSABILE AMMINISTRATIVO DELEGATO DEL DIPARTIMENTO

IL RESPONSABILE AMMINISTRATIVO DELEGATO DEL DIPARTIMENTO Roma, 29.07.2015 Prot. n. 601/15 Bando di selezione per il conferimento di 1 assegno per lo svolgimento di attività di ricerca Categoria B tipo 2 IL RESPONSABILE AMMINISTRATIVO DELEGATO DEL DIPARTIMENTO

Dettagli

AVVISO PUBBLICO (rif. Dipemi/Occ/04/2015/Master)

AVVISO PUBBLICO (rif. Dipemi/Occ/04/2015/Master) Bando di selezione pubblica, per titoli, presso il Dipartimento di Economia Management, Istituzioni per il conferimento di n. 1 incarico di lavoro autonomo, per prestazione occasionale, da svolgere nell

Dettagli

AVVISA E INDETTO UN BANDO DI CONCORSO PER L ASSEGNAZIONE DI N.

AVVISA E INDETTO UN BANDO DI CONCORSO PER L ASSEGNAZIONE DI N. IL PRESIDENTE vista la delibera del 25.11.2011 del Consiglio di Amministrazione della Fondazione Pescarabruzzo, con la quale viene autorizzato ad istituire ed attivare, per l anno 2012, una Borsa di Ricerca

Dettagli

(Rif. COINOR_BORSE_02_015) ART. 1

(Rif. COINOR_BORSE_02_015) ART. 1 BANDO DI SELEZIONE PER L ASSEGNAZIONE DI N. 1 BORSA DI STUDIO AVENTE AD OGGETTO ATTIVITA DI ANALISI E DISSEMINAZIONE DEI RISULTATI IN TEMA DI INTERNAZIONALIZZAZIONE DA SVOLGERSI PRESSO IL CENTRO DI SERVIZIO

Dettagli

DIPARTIMENTO DI LINGUE E LETTERATURE STRANIERE E CULTURE MODERNE. Data pubblicazione bando: 15/07/15 Data scadenza bando: 31/07/15

DIPARTIMENTO DI LINGUE E LETTERATURE STRANIERE E CULTURE MODERNE. Data pubblicazione bando: 15/07/15 Data scadenza bando: 31/07/15 PROTOCOLLO n 109 del 15 LUGLIO 2015 Data pubblicazione bando: 15/07/15 Data scadenza bando: 31/07/15 Cod. 12/15 BANDO PER IL CONFERIMENTO DI N. 1 CONTRATTO DELL' ART. 104 DEL REGOLAMENTO DI ATENEO PER

Dettagli

CORSO DI DOTTORATO DI RICERCA in Scienze e Tecnologie per l Ambiente e la Salute

CORSO DI DOTTORATO DI RICERCA in Scienze e Tecnologie per l Ambiente e la Salute Settore Servizi Post-Laurea Unità Organizzativa Esami di Stato, Dottorati e Master ALLEGATO 1 BANDO DI CONCORSO PER L AMMISSIONE AI CORSI DI DOTTORATO DI RICERCA CON SEDE AMMINISTRATIVA PRESSO LA UNIVERSITÀ

Dettagli

Università degli Studi di Napoli Federico II Dipartimento di Ingegneria Civile, Edile e Ambientale

Università degli Studi di Napoli Federico II Dipartimento di Ingegneria Civile, Edile e Ambientale Rif: CoCoDicea 25/14 PUBBLICA SELEZIONE PER LA PROCEDURA DI VALUTAZIONE COMPARATIVA, PER TITOLI E COLLOQUIO, INTESA A SELEZIONARE UN SOGGETTO DISPONIBILE A STIPULARE PRESSO IL DICEA UN CONTRATTO DI DIRITTO

Dettagli

ART. 1 ART. 2 ART. 3 ART. 4. Gli aspiranti alla selezione per l assegnazione della borsa, devono essere in possesso dei requisiti di seguito indicati:

ART. 1 ART. 2 ART. 3 ART. 4. Gli aspiranti alla selezione per l assegnazione della borsa, devono essere in possesso dei requisiti di seguito indicati: BANDO DI SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DI N. 1 BORSA DI STUDIO DELLA DURATA DI ANNI UNO, PER LAUREATO IN SCIENZE BIOLOGICHE O MEDICINA E CHIRURGIA, PER LA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO DAL TITOLO:

Dettagli

POLITECNICO DI MILANO P.zza L.da Vinci, 32 20133 Milano

POLITECNICO DI MILANO P.zza L.da Vinci, 32 20133 Milano POLITECNICO DI MILANO P.zza L.da Vinci, 32 20133 Milano BANDO DI SELEZIONE PUBBLICA PER L'ATTRIBUZIONE DI UNA BORSA DI STUDIO POST DOTTORATO LEGGE 30/11/1989, n. 398 SCADENZA BANDO: 03.09.2009 Art. 1 Oggetto

Dettagli

Affissione 13.09.2012 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA DIPARTIMENTO DI SCIENZE BIOCHIMICHE A. ROSSI FANELLI

Affissione 13.09.2012 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA DIPARTIMENTO DI SCIENZE BIOCHIMICHE A. ROSSI FANELLI Affissione 13.09.2012 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA DIPARTIMENTO DI SCIENZE BIOCHIMICHE A. ROSSI FANELLI BANDO N. B/13/2012 PER L'ASSEGNAZIONE DI DUE BORSE DI STUDIO PER ATTIVITA' DI RICERCA

Dettagli

POR CALABRIA FSE 2007/2013 ASSE IV, OB. OPERATIVO L.1 e L.3 L.3 PIANO REGIONALE PER LE RISORSE UMANE PIANO D AZIONE 2011/2013.

POR CALABRIA FSE 2007/2013 ASSE IV, OB. OPERATIVO L.1 e L.3 L.3 PIANO REGIONALE PER LE RISORSE UMANE PIANO D AZIONE 2011/2013. UNIONE EUROPEA Fondo Sociale Europeo REGIONE CALABRIA CENTRO LINGUISTICO DI ATENEO POR CALABRIA FSE 2007/2013 ASSE IV, OB. OPERATIVO L.1 e L.3 PIANO REGIONALE PER LE RISORSE UMANE PIANO D AZIONE 2011/2013

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SASSARI DIPARTIMENTO di ARCHITETTURA, DESIGN e URBANISTICA Decreto n. 131/2015. Prot. 833 del 07/07/2015

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SASSARI DIPARTIMENTO di ARCHITETTURA, DESIGN e URBANISTICA Decreto n. 131/2015. Prot. 833 del 07/07/2015 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SASSARI DIPARTIMENTO di ARCHITETTURA, DESIGN e URBANISTICA Decreto n. 131/2015 Prot. 833 del 07/07/2015 AVVISO di PROCEDURA COMPARATIVA Borsa di studio per attività di controllo

Dettagli

Allegato n. 1 al Provvedimento del Direttore dell Istituto di Biorobotica n 647 / 2014.

Allegato n. 1 al Provvedimento del Direttore dell Istituto di Biorobotica n 647 / 2014. Allegato n. 1 al Provvedimento del Direttore dell Istituto di Biorobotica n 647 / 2014. Concorso per l attribuzione di una borsa di studio/ricerca per laureati Classe di Scienze Sperimentali Settore di

Dettagli

AG DR. n. 884 IL RETTORE. VISTO il Decreto Ministeriale n. 509 del 3 novembre 1999;

AG DR. n. 884 IL RETTORE. VISTO il Decreto Ministeriale n. 509 del 3 novembre 1999; AG DR. n. 884 IL RETTORE VISTO il Decreto Ministeriale n. 509 del 3 novembre 1999; VISTO il Regolamento dei corsi di perfezionamento, di aggiornamento professionale e di formazione permanente e dei corsi

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO DIPARTIMENTO DI CHIMICA I.F.M.

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO DIPARTIMENTO DI CHIMICA I.F.M. UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO DIPARTIMENTO DI CHIMICA I.F.M. COREP Consorzio per la ricerca e l Educazione Permanente Il COREP e il Dipartimento di Chimica I.F.M., nell ambito del Progetto PROVIN, iniziativa

Dettagli

Università degli studi di Palermo

Università degli studi di Palermo M. Maddalena Università degli studi di Palermo Decreto n. 2669/2007 IL RETTORE Vista la delibera del Consiglio di Dipartimento di Colture Arboree del 07.02.2007, che approva la richiesta del Prof. P. Inglese

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA DIPARTIMENTO DI BIOTECNOLOGIE CELLULARI ED EMATOLOGIA VIA CHIETI 7 00161 ROMA - TEL. 0644238232 FAX 0644252865 Bando di selezione pubblica, per titoli e colloquio,

Dettagli

Dipartimento di Scienze Agrarie e Forestali DAFNE IL DIRETTORE

Dipartimento di Scienze Agrarie e Forestali DAFNE IL DIRETTORE Dipartimento di Scienze Agrarie e Forestali DAFNE IL DIRETTORE VISTO il Regolamento Generale dell Università degli Studi della Tuscia, emanato con D.R. n. 1373 del 26.10.2000 ed, in particolare, l art.

Dettagli

AVVISO PUBBLICO BORSA STUDIO

AVVISO PUBBLICO BORSA STUDIO SCADENZA: GIOVEDI 13 NOVEMBRE 2014 (BUR n. 315 del 29/10/2014) AVVISO PUBBLICO BORSA STUDIO L Azienda U.S.L. della Romagna, in attuazione della deliberazione del Direttore Generale n. 1036 dell 1/10/2014

Dettagli

Centro Regionale Information Communication Technology

Centro Regionale Information Communication Technology Prot. n. 849 del 11/05/2015 CeRICT scrl Centro Regionale Information Communication Technology Selezione, per titoli e colloquio, per il conferimento di n. 1 contratto di collaborazione a progetto per attività

Dettagli

Università degli studi di Palermo

Università degli studi di Palermo M. Maddalena Università degli studi di Palermo Decreto n. 451/2008 IL RETTORE Vista la delibera del Consiglio del Dipartimento di Ingegneria Informatica del 28.11.2007, che approva l attivazione, tramite

Dettagli

(RIF. DIETI 24/2015) ART.

(RIF. DIETI 24/2015) ART. BANDO DI SELEZIONE PER L ASSEGNAZIONE DI N. 1 BORSA DI STUDIO AVENTE AD OGGETTO ATTIVITÀ DI RICERCA DA SVOLGERSI PRESSO IL DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA ELETTRICA E DELLE TECNOLOGIE DELL INFORMAZIONE: Analisi

Dettagli

BANDO DI CONCORSO PER L ATTRIBUZIONE DI UNA BORSA DI STUDIO IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA NATURA E DEL TERRITORIO

BANDO DI CONCORSO PER L ATTRIBUZIONE DI UNA BORSA DI STUDIO IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA NATURA E DEL TERRITORIO DECRETO N. 04/2015 SCADENZA ore 13:00 del 23.01.2015 PROT. 23 del 09.01.2015 BANDO DI CONCORSO PER L ATTRIBUZIONE DI UNA BORSA DI STUDIO IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA NATURA E DEL TERRITORIO

Dettagli

FAQ DOTTORATI DI RICERCA

FAQ DOTTORATI DI RICERCA i UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CAGLIARI FAQ DOTTORATI DI RICERCA 1) Quali sono le norme che disciplinano il Dottorato di Ricerca? 2) Come posso accedere al Dottorato di Ricerca? 3) Quali sono i requisiti

Dettagli

AVVISO PUBBLICO (rif. Dipemi/Cococo/01/2015/Master)

AVVISO PUBBLICO (rif. Dipemi/Cococo/01/2015/Master) Bando di selezione pubblica, per titoli e colloquio, presso il Dipartimento di Economia Management, Istituzioni per il conferimento di n. 1 incarico di collaborazione coordinata e continuativa da espletarsi

Dettagli

DIPARTIMENTO DI SCIENZE MEDICHE DI BASE, NEUROSCIENZE ED ORGANI DI SENSO

DIPARTIMENTO DI SCIENZE MEDICHE DI BASE, NEUROSCIENZE ED ORGANI DI SENSO DECRETO DIRETTORIALE N. 52 DEL 05.06.2013 SELEZIONE PUBBLICA, PER TITOLI, PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO INDIVIDUALE CON CONTRATTO DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA VISTA DEL DIPARTIMENTO

Dettagli

Centro Regionale Information Communication Technology CeRICT scrl

Centro Regionale Information Communication Technology CeRICT scrl Prot. n. 401 del 24/03/2014 Centro Regionale Information Communication Technology CeRICT scrl Selezione per titoli e colloquio, per il conferimento di un incarico di prestazione occasionale per attività

Dettagli

Dipartimento di INFORMATICA Università degli Studi di Roma "La Sapienza"

Dipartimento di INFORMATICA Università degli Studi di Roma La Sapienza Dipartimento di INFORMATICA Università degli Studi di Roma "La Sapienza" BANDO DI SELEZIONE PER IL CONFERIMENTO DI ASSEGNI PER LO SVOLGIMENTO DI ATTIVITÀ DI RICERCA DI CATEGORIA B) BANDO N. 15 IL DIRETTORE

Dettagli

Università degli Studi G. D Annunzio di Chieti Pescara

Università degli Studi G. D Annunzio di Chieti Pescara Università degli Studi G. D Annunzio di Chieti Pescara Dipartimento di Biomorfologia BANDO DI CONCORSO PER L ATTRIBUZIONE DI N. 1 BORSA DI STUDIO PER ATTIVITA DI RICERCA NELL AMBITO DEL PROGETTO DI RICERCA

Dettagli

Università degli Studi della Basilicata Dipartimento delle Culture Europee e del Mediterraneo: Architettura, Ambiente, Patrimoni culturali (DiCEM)

Università degli Studi della Basilicata Dipartimento delle Culture Europee e del Mediterraneo: Architettura, Ambiente, Patrimoni culturali (DiCEM) Procedura comparativa per il conferimento di n. 1 CONTRATTO DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA presso il Dipartimento delle Culture Europee e del Mediterraneo: responsabile scientifico prof. Bartolomeo

Dettagli

Dipartimento di Scienze e Tecnologie per l Agricoltura,le Foreste,la Natura e l Energia DAFNE IL DIRETTORE

Dipartimento di Scienze e Tecnologie per l Agricoltura,le Foreste,la Natura e l Energia DAFNE IL DIRETTORE Dipartimento di Scienze e Tecnologie per l Agricoltura,le Foreste,la Natura e l Energia DAFNE IL DIRETTORE VISTO il Regolamento Generale dell Università degli Studi della Tuscia, emanato con D.R. n. 1373

Dettagli

Società di Sviluppo Locale

Società di Sviluppo Locale Società di Sviluppo Locale BANDO DI SELEZIONE PUBBLICA per titoli, prova scritta e colloquio, finalizzata alla formazione di una graduatoria per l assunzione di una figura amministrativa da impiegare con

Dettagli

BANDO DI SELEZIONE N. 19/DIP. ECONOMIA PER N. 1 BORSA DI STUDIO A PROGETTO. presso. Dipartimento di Economia ANNO 2010

BANDO DI SELEZIONE N. 19/DIP. ECONOMIA PER N. 1 BORSA DI STUDIO A PROGETTO. presso. Dipartimento di Economia ANNO 2010 ID 2004949 DD. 18.11.2010 BANDO DI SELEZIONE N. 19/DIP. ECONOMIA PER N. 1 BORSA DI STUDIO A PROGETTO presso Dipartimento di Economia ANNO 2010 Il termine ultimo di presentazione della domanda è: 16 dicembre

Dettagli

IL RESPONSABILE RENDE NOTO

IL RESPONSABILE RENDE NOTO Prot. N. 0000076 BANDO SPECIALE DI CONCORSO PUBBLICO PER TITOLI ED ESAMI FINALIZZATO A VALORIZZARE CON APPOSITO PUNTEGGIO L ESPERIENZA PROFESSIONALE MATURATA DAL PERSONALE PRECARIO DI QUESTO COMUNE AI

Dettagli

AVVISO DI SELEZIONE PRIVATA

AVVISO DI SELEZIONE PRIVATA AVVISO DI SELEZIONE PRIVATA per l assegnazione di un Contratto di Collaborazione Coordinata e Continuativa a Progetto di N 1 posizione di Project Manager Junior per l implementazione del Progetto Magazzini

Dettagli

DIPARTIMENTO DI GIURISPRUDENZA E SCIENZE POLITICHE, ECONOMICHE E SOCIALI

DIPARTIMENTO DI GIURISPRUDENZA E SCIENZE POLITICHE, ECONOMICHE E SOCIALI Prot. n. 941 del 17.04.2014 Pubblicato il 28.04.2014 Scade il 12.05.2014 ore 12.00 BANDO DI CONCORSO PER IL CONFERIMENTO DI UNA (N. 1) BORSA DI STUDIO PER ADDESTRAMENTO E PERFEZIONAMENTO ALLA RICERCA PER

Dettagli

DECRETA. ART. 3 La selezione avviene per titoli ed esame in forma di colloquio.

DECRETA. ART. 3 La selezione avviene per titoli ed esame in forma di colloquio. DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA DELL'INFORMAZIONE, ELETTRONICA E TELECOMUNICAZIONI BANDO DI SELEZIONE PER L' ASSEGNAZIONE DI 1 (UNA) BORSA DI STUDIO AVENTE AD OGGETTO ATTIVITA' DI RICERCA DA SVOLGERSI PRESSO

Dettagli

CONFERIMENTO INCARICO LAVORO AUTONOMO PRESTAZIONE OCCASIONALE AVVISO PUBBLICO Rif. DMCC/OCCASIONALE/12/2015

CONFERIMENTO INCARICO LAVORO AUTONOMO PRESTAZIONE OCCASIONALE AVVISO PUBBLICO Rif. DMCC/OCCASIONALE/12/2015 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II Scuola di Medicina e Chirurgia Dipartimento di Medicina Clinica e Chirurgia Direttore Prof. Giovanni Di Minno CONFERIMENTO INCARICO LAVORO AUTONOMO PRESTAZIONE

Dettagli

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10 Protocollo 7481-VII.1 Data 20.03.2015 Rep. DDIP n. 169 Settore Amministrazione e contabilità Responsabile Maria De Benedittis Oggetto Procedura selettiva pubblica per titoli e colloquio per la stipula

Dettagli

ISTITUTO NAZIONALE DI FISICA NUCLEARE

ISTITUTO NAZIONALE DI FISICA NUCLEARE ISTITUTO NAZIONALE DI FISICA NUCLEARE CONSIGLIO DIRETTIVO DELIBERAZIONE N. 12368 Il Consiglio Direttivo dell'istituto Nazionale di Fisica Nucleare, riunito in Roma nei giorni 24 e 25 maggio 2012 alla presenza

Dettagli