F O R M A T O E U R O P E O

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "F O R M A T O E U R O P E O"

Transcript

1 F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E Il sottoscritto Giovanni Maria Soro Nato a Sassari il Consapevole delle sanzioni penali previste dall art. 76 del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445 e successive modifiche e integrazioni per le ipotesi di falsità in atti e dichiarazioni mendaci, dichiara sotto la propria responsabilità, ai sensi dell art. 46 e 47 dello stesso dpr 445/2000 e successive modifiche e integrazioni, quanto segue: INFORMAZIONI PERSONALI Nome e Cognome Nazionalità Giovanni Maria Soro Italiana Data di nascita 4 settembre 1970 ESPERIENZA LAVORATIVA Date (da a) Nome e indirizzo datore di lavoro Tipo di azienda o settore Tipo di impiego Principali mansioni e responsabilità Dal ad oggi ASP Istituti Milanesi Martinitt e Stelline e Pio Albergo Trivulzio Via Marostica n Milano Azienda di Servizi alla Persona DIRETTORE GENERALE dal e DIRETTORE AMMINISTRATIVO sino al (dal anche DIRETTORE GENERALE facente funzioni) Inquadramento contrattuale: Dirigente Il Direttore Generale è l organo a cui compete il perseguimento degli obiettivi ed i programmi aziendali così come approvati dal Consiglio d Amministrazione ed è il responsabile della gestione dell Azienda. Il Direttore Generale quale Direttore della Direzione Strategica - adempie quanto sopra attraverso il coordinamento con la Direzione Socio-sanitaria e Amministrativa, garantendo l unitarietà di azione e di approccio integrato ai problemi, così da supportare le decisioni sulla base di valutazioni di carattere sanitario, sociale ed economico-organizzativo. Il Direttore Generale nell ambito delle proprie competenze sottopone al Presidente per l approvazione da parte del Consiglio d Amministrazione: a) il piano di organizzazione e i piani pluriennali di attività; b) la relazione annuale sui risultati di gestione; c) lo schema dei Regolamenti; d) i bilanci consuntivi; e) la pianificazione delle risorse umane e dei processi di valutazione del personale; f) la negoziazione dei budget annuali per centri di responsabilità ai fini del controllo di gestione; g) la negoziazione con le rappresentanze del personale degli accordi decentrati nelle materie demandate a tale livello di contrattazione; h) le proposte di convenzioni; Il Direttore Amministrativo è componente della Direzione Strategica dell Azienda, assumendo diretta responsabilità delle funzioni attribuite alla propria competenza e concorre, con la formulazione di proposte e pareri, alla formazione delle decisioni della Direzione Generale e del Consiglio d Amministrazione. Risponde al Presidente ed al Consiglio di Amministrazione per il tramite del Direttore Generale. Il Direttore Amministrativo coadiuva il Direttore Generale nell esercizio delle funzioni di gestione Curriculum vitae di GIOVANNI MARIA SORO Pagina 1

2 complessiva dell Azienda, con particolare riferimento agli ambiti ed alle problematiche dell Area tecnico-amministrativa, curando il processo di integrazione ed omogeneizzazione all interno dell Azienda. Supporta il Direttore Generale nell assunzione di provvedimenti di competenza con il proprio parere di conformità giuridico e congruità economica. Assicura, nell ambito del processo di pianificazione strategica e di pianificazione annuale dell Azienda, il presidio ed il governo delle aree di responsabilità connesse al ruolo, individuandone le appropriate politiche gestionali e definendo gli orientamenti operativi delle strutture assegnate. Il Direttore Amministrativo dirige i servizi tecnico-amministrativi e fornisce indirizzi per l organizzazione ed il budget degli stessi e la scelta dei loro dirigenti. Costituisce riferimento principale per le tematiche giuridiche ed economiche dei rapporti con il Collegio dei Revisori. Individua gli obiettivi quantitativi e qualitativi dei servizi tecnici ed amministrativi, sviluppando le competenze mediante la costante ricerca della qualità dei processi e dell innovazione dei sistemi di gestione. Principali progetti nel periodo: Nuovo Regolamento di Organizzazione: predisposizione del nuovo Regolamento aziendale, sulla base delle linee di indirizzo definite dal CdA, nel quale sono state formalizzate le scelte strategiche di architettura organizzativa dell Azienda con individuazione delle strutture, delle responsabilità e dei processi di funzionamento dell organizzazione. Il regolamento è stato approvato dalla Regione. Piano Strategico di Razionalizzazione e Sviluppo definizione della metodologia di pianificazione strategica e predisposizione (in qualità di Project leader) del Piano nel quale sono riepilogati obiettivi strategici per il periodo di riferimento e le azioni con le previsioni economiche. Il Piano Strategico è stato presentato, discusso e approvato dalla Conferenza di Servizi. Esternalizzazione del Servizio di Odontoiatria: definizione della soluzione e del percorso di esternalizzazione del servizio finalizzato alla sua valorizzazione nel rispetto dell orientamento sociale e della sostenibilità economica. Relazioni Sindacali: come rappresentante della Direzione nella delegazione trattante di parte pubblica, impegnato in numerose contrattazioni, concertazioni con la parte sindacale (area comparto e area dirigenza). Nuove procedure per la gestione e la dismissione del patrimonio da reddito: implementazione delle nuove procedure per la gestione e dismissione del patrimonio da reddito in applicazione degli in dirizzi del CdA (valutazione e bandi per affitti, definizione del piano vendite ). Ridefinizione dell accordo con le organizzazioni sindacali degli inquilini: è stato modificato ed integrato l accordo per la gestione delle unità immobiliari affittate a canone agevolato con l introduzione di fasce di reddito e di nuovi riferimenti per il canone. Progetto di Aperture delle nuove strutture di offerta: gestione diretta dei progetti di apertura delle due nuove RSA di Via Pindaro e di Via Bezzi per un totale di circa 350 posti letto con la componente sanitaria, amministrativa e tecnica. L apertura è prevista per il Ristrutturazione del debito: definizione della soluzione per la ristrutturazione della posizione debitoria nei confronti delle banche (Nuovi affidamenti e Piano Vendite). Rivisitazione dei contratti di acquisizione: nell ottica della razionalizzazione dei processi di e dell efficienza di acquisto, sono stati analizzati e revisionati alcuni contratti i contratti in essere (es. pulizie) e si è ridefinito il percorso per la progressiva adesione agli acquisti centralizzati (es. farmaci e dispositivi medici) Razionalizzazioni organizzative aree dell Azienda: definizione di soluzioni organizzative finalizzate alla razionalizzazione della struttura e delle risorse umane (portineria, Direzione Sociosanitaria, Ufficio infermieristico, Cucina, personale a mansioni limitate nei processi assistenziali). Curriculum vitae di GIOVANNI MARIA SORO Pagina 2

3 Date (da a) Dal al Nome e indirizzo datore di lavoro Azienda Unità Sanitaria Locale di Piacenza. Via Taverna n Piacenza Tipo di azienda o settore Azienda Sanitaria Pubblica Tipo di impiego Direttore delle Attività Sociosanitarie Inquadramento contrattuale: Dirigente Principali mansioni e responsabilità Il Direttore dell attività socio-sanitaria fa parte della direzione strategica, e partecipa al processo di pianificazione strategica e concorre con la formulazione di proposte e pareri alla formazione delle decisioni della direzione generale. Presidia la funzione socio-sanitaria dal punto di vista dell adesione ai principi di sistema e garantisce l omogeneità sul territorio dell attuazione delle strategie aziendali; verifica la realizzazione di soluzioni organizzative finalizzate al raggiungimento della migliore integrazione sociosanitaria, anche al fine della necessaria uniformità aziendale, rapportandosi con il Direttore Sanitario. Garantisce le necessarie connessioni tra l'azienda e gli altri soggetti istituzionali per la costruzione del nuovo sistema di governance, legato agli obiettivi di salute e benessere e specificamente alla tematica della Non Autosufficienza Principali progetti seguiti quale delegato della Direzione Strategica: - Sistema Informativo Sociosanitario: l azienda si è impegnata nel progetto di disegno del Sistema Informativo Sociosanitario di ambito provinciale che coinvolge tutti gli stakeholder e gli attori del Sistema Sociosanitario (Regione, Provincia, Comuni e soggetti erogatori). Si è scelto di partire dalla definizione del modello operativo (processi, ruoli e strumenti) alla base del sistema informativo per arrivare poi alla definizione delle specifiche per l applicativo informatico che dovrà essere sviluppato ed implementato in termini di funzionalità, caratteristiche architetturali e strutturali. Stato Avanzamento: il documento tecnico è pronto si è in attesa dell autorizzazione per l avvio della procedura per la scelta del fornitore. - Accreditamento: la Regione nel luglio 2009 ha dato avvio al processo di accreditamento che ha visto coinvolti i distretti, i comuni, la Conferenza territoriale Sociale e Sanitaria e l Assessorato. L azienda ha deciso di dare un forte supporto a livello centrale con la costituzione di gruppi di lavoro sugli schemi di contratto e sul calcolo delle tariffe. Stato do avanzamento: siamo in fase di sottoscrizione dei contratti - Riprogettazione organizzativa del Servizio Sociale Distrettuale (ricondotto all interno del Dipartimento delle Cure Primarie) al fine di assicurare una maggiore integrazione con l assistenza primaria ed una coerenza con il modello organizzativo di riconduzione ai dipartimenti delle UO di produzione. - Ridefinizione del percorso di ripartizione e gestione del Fondo Regionale per la Non Autosufficienza orientato ad una maggiore integrazione e coordinamento tra i diversi distretti finalizzato a garantire la compatibilità in ambito provinciale Curriculum vitae di GIOVANNI MARIA SORO Pagina 3

4 Date (da a) al Nome e indirizzo datore di lavoro Tipo di azienda o settore Tipo di impiego Principali mansioni e responsabilità Azienda Unità Sanitaria Locale di Piacenza Via Taverna n Piacenza Azienda Sanitaria Pubblica Direttore della UO Riprogettazione Organizzativa Inquadramento: Dirigente La Struttura ha la responsabilità dell attuazione delle scelte organizzative e della definizione e gestione di progetti di cambiamento affidati dalla Direzione Aziendale. gestione dei progetti strategici aziendali connotati da forte innovazione gestionale, organizzativa, coordinamento e integrazione delle risorse coinvolte; supporto alla Direzione Strategica nelle attività relative all integrazione ed eventuale unificazione delle attività di supporto in ambito AVEN; analisi organizzativa delle funzioni di supporto, formulazione di eventuali proposte di riorganizzazione e coordinamento dei processi riorganizzativi conseguenti. Principali progetti seguiti quale delegato della Direzione Strategica: Modello logistico dei Farmaci e dei Dispositivi L Azienda USL di Piacenza - dall estate presso una UO Ospedaliera ha deciso di attivare una sperimentazione di nuove tecnologie e modelli di processo per la gestione ospedaliera informatizzata del farmaco che prevede l utilizzo della dose unitaria. La Azienda USL al fine di valutare i benefici, in termini di risultati di miglioramento organizzativo e clinico, e la convenienza economica del progetto ha deciso di sviluppare uno studio di fattibilità che partendo dall analisi dei risultati della sperimentazione (nel periodo Maggio Ottobre ) sviluppasse e valutasse (in termini di vantaggi e convenienza economica) l ipotesi di estensione a livello aziendale del progetto. In sintesi gli strumenti di riferimento utilizzati per sviluppare il progetto sono riportati nei punti seguenti e descritti sinteticamente: Studio di Fattibilità: lo studio di fattibilità ha permesso una valutazione sistematica e completa dei risultati realizzati nel corso della sperimentazione e la definizione degli elementi. Documento Tecnico di Progetto: il documento tecnico di progetto ha consentito la definizione delle specifiche esigenze, in termini di fabbisogni organizzativi e tecnologici, della Azienda Usl in merito ai due ambiti di riferimento dell appalto: - Farmaci - Dispositivi medici Stato avanzamento del progetto: il progetto si è concluso con l aggiudicazione della gara nell aprile del 2010 e la sottoscrizione del contratto ad ottobre Ora si à avviata tutta l attività operativa. Ridefinizione del Modello Organizzativo, Logistico e contrattuale della Struttura di nuova acquisizione della AUSL: è stato rimodulato il modello organizzativo di lavoro e lo spazio (lay out) di una struttura acquisita con contratto dalla AUSL e inizialmente (in relazione agli adempimenti della L. 120/07 sulla Libera Professione Intramoenia) dedicata alla LPI per consentire di concentrare l attività svolta prima in diverse strutture esterne e per utilizzare gli spazi per la riabilitazione per esterni dell Azienda. Stato Avanzamento del progetto: progetto concluso con la modifica del contratto (della durata di 9 anni) e l avvio dell attività sia di libera professione che di riabilitazione nella nuova struttura dal settembre Recupero di un area Storica del Patrimonio edilizio della ASL La ASL di Piacenza, d intesa con il Comune di Piacenza e con la Regione, ha avviato il percorso di valorizzazione dei Beni culturali che fanno parte del patrimonio aziendale. La Azienda USL di Piacenza ha ritenuto di aderire in toto al percorso regionale prevedendo nel Progetto Strategico Aziendale per la valorizzazione dei beni culturali della Azienda. Tra le azioni era previsto il Recupero e valorizzazione dell ex Convento Olivetano di San Sepolcro con lo sviluppo di una collaborazione con il Politecnico di Milano (sede di Piacenza) che ha garantito il supporto nella definizione delle differenti ipotesi di destinazione d uso della struttura considerando il disegno generale dello sviluppo urbanistico della città ed i vincoli strutturali e architettonici esistenti. Curriculum vitae di GIOVANNI MARIA SORO Pagina 4

5 Date (da a) al Nome e indirizzo datore di lavoro Azienda Unità Sanitaria Locale di Cagliari Tipo di azienda o settore Azienda Sanitaria Pubblica Tipo di impiego Direttore Amministrativo Aziendale Principali mansioni e responsabilità Il Direttore Amministrativo partecipa alla pianificazione strategica nella definizione delle linee di indirizzo e delle politiche Aziendali, esercita le funzioni attribuite alla sua competenza, concorre al governo Aziendale e dirige i servizi tecnico amministrativi dell Azienda. Nel governo complessivo dell Azienda partecipa al processo di programmazione e controllo della Asl nell ambito della Direzione Aziendale e degli organismi collegiali di cui fa parte. Nell espletamento delle funzioni attribuite alla sua competenza, il Direttore Amministrativo: Cura il buon andamento e l imparzialità dell azione amministrativa, le strategie di gestione del patrimonio, l integrazione organizzativa; Assicura la correttezza, completezza e trasparenza dei processi di formazione dei documenti amministrativi rappresentativi delle dinamiche economiche, finanziarie e patrimoniali dell Azienda. Progetti più rilevanti seguiti quale delegato della Direzione - Piano Strategico Triennale definizione della metodologia di pianificazione strategica e predisposizione (in qualità di Project leader) del Piano nel quale sono riepilogati obiettivi strategici per il periodo di riferimento, le scelte organizzative e le azioni con le previsioni economiche. - Atto aziendale: predisposizione dell atto aziendale, sulla base delle linee di indirizzo definite dalla Giunta Regionale, nel quale sono state formalizzate le scelte strategiche dell Azienda con individuazione dei dipartimenti e delle strutture complesse. - Contratti con soggetti erogatori privati: supporto dell Assessorato nella definizione del percorso per la definizione degli accordi contrattuali con i soggetti erogatori privati e contrattualizzazione di tutti i soggetti (circa 150) per la ASL di Cagliari : in diverse aree di assistenza: Assistenza Ospedaliera Assistenza specialistica ambulatoriale Assistenza nell area della Salute Mentale Assistenza nell area delle Tossicodipendenze Assistenza sociosanitaria (RSA, riabilitazione) - Progetti e azioni sull area del Farmaco tra le quali: Distribuzione in nome e per conto (DPC): predisposizione e avvio del contratto su base regionale sottoscritto dalle AASSLL della Regione - Federfarma - Distribuzione intermedia in applicazione dell accordo sperimentale regionale per la distribuzione dei farmaci di un allegato del PHT nelle farmacie territoriali convenzionate; Dose Unitaria: avvio, a seguito della sperimentazione, del progetto di distribuzione e somministrazione del farmaco con la metodologia della Dose Unitaria in un Presidio della ASL (più di 400 pl) con l aggiudicazione della gara per l implementazione della tecnologia e la gestione del servizio di distribuzione; Hub del farmaco: Elaborazione dello studio di fattibilità per la creazione dell hub del farmaco e predisposizione del capitolato tecnico utilizzato per l indizione della gara ad evidenza pubblica per la gestione in outsourcing delle attività logistiche di stoccaggio e distribuzione dei beni sanitari e non sanitari; - Azienda Mista: supporto dell Assessorato nella fase di costituzione (mappatura di strutture, personale, contratti, etc) ed avvio (gestione integrata dei servizi amministrativi) dell Azienda Ospedaliero Universitaria di Cagliari - Rizonizzazione della ASL con acquisizione di territori (34 Comuni) e popolazione (circa assistibili) a seguito della modifica delle circoscrizioni delle Province della Sardegna con acquisizione di strutture (tra cui un ospedale territoriale, una casa circondariale e numerose strutture territoriali), personale (420 dipendenti) e subentro nei contratti. - Relazioni Sindacali: come rappresentante della Direzione nella delegazione trattante di parte pubblica sono stato impegnato in numerose contrattazioni, concertazioni con la parte sindacale arrivando alla predisposizione di numerosi regolamenti (mobilità, orario, mensa, etc) ed alla sottoscrizione di diversi accordi (straordinario, incentivazione, etc). - Riorganizzazione delle funzioni amministrative: come responsabile dell intera area amministrativa ho dedicato una buona parte del tempo ad analizzare li processi di funzionamento delle diverse UO centrali e periferiche, attivando un piano di accentramento delle responsabilità e funzioni dalla periferia alle UO centrali finalizzato alla omogeneizzazione delle Curriculum vitae di GIOVANNI MARIA SORO Pagina 5

6 modalità ed al recupero di inefficienza. - Progetto SISAR: come tecnico e sponsor per conto della Direzione e dell Assessorato ho dato il contributo per la programmazione operativa di dettaglio e l avvio del grande progetto di informatizzazione delle ASL avviato dalla Regione Sardegna - Membro di diverse commissioni a livello regionale: - coordinatore del tavolo di monitoraggio per gli accordi Regione-Federfarma e Distribuzione intermedia - componente della Commissione paritetica AIOP Regione - componente della Commissione paritetica per la specialistica ambulatoriale - componente team per l avvio del progetto delle Centrali Territoriali d Acquisto a livello regionale -componente del Comitato di Direzione Strategica nell ambito del progetto SISAR Date (da a) Nome e indirizzo datore di lavoro Engineering Management Consulting Tipo di azienda o settore Società di Consulenza direzionale Tipo di impiego Manager (sino al 2003), Senior Manager (dal 2004) Inquadramento contrattuale: Dirigente Principali mansioni e responsabilità Nel primo periodo ho supportato l Amministratore Delegato nello start-up della Società all interno del Gruppo con la strutturazione della metodologia, l acquisizione delle risorse umane e lo sviluppo delle offerte commerciali. A livello di responsabilità attribuite sinteticamente possono essere riepilogate nei seguenti punti: gestione del budget commerciale in relazione alla programmazione aziendale; gestione dei progetti dal punto di vista di impostazione tecnico-metodologica; definizione delle metodologie di lavoro nei diversi ambiti di attività dei progetti. supporto dell AD nella gestione della società nel suo complesso in qualità di direttore Generale e Tecnico (incarichi non formalizzati). Una volta a regime ho svolto in modo strutturato le seguenti attività: Sviluppo di offerte commerciali con visite presso i clienti potenziali; Supporto dell AD nella pianificazione e definizione del budget aziendale; Gestione diretta dei progetti maggiormente complessi e/o innovativi; Coordinamento dei responsabili degli altri progetti.. Date (da a) Nome e indirizzo datore di lavoro KPMG Consulting. Tipo di azienda o settore Società di Consulenza direzionale Tipo di impiego Senior Consultant (sino al ) Manager (dal ) Inquadramento contrattuale: Dirigente (dal ) Principali mansioni e responsabilità Sviluppo di offerte commerciali con visite presso i clienti potenziali; Gestione diretta dei progetti maggiormente complessi e/o innovativi; Coordinamento dei responsabili degli altri progetti. DOCENZE E TESTIMONIANZE Date Annuale (dal 2003) Istituzione SDA Bocconi Corso MIMS, Master in Management della Sanità EMMAS Executive Master in Management Sanitario Date Annuale (dal 2010) Istituzione Università Cattolica Corso Aziende di Servizi Pubblici Date Annuale (anni ) Istituzione Università degli Studi di Cagliari Facoltà di Medicina Corso Corso di Specializzazione in Organizzazione Sanitaria Curriculum vitae di GIOVANNI MARIA SORO Pagina 6

7 CONVEGNI Partecipazione, in qualità di relatore, in numerosi convegni, incontri e sessioni di formazione ed in corsi di Management pubblico ALTRI INCARICHI FORMAZIONE PUBBLICAZIONI Il Sistema informativo socio-sanitario dell Ausl di Piacenza: modello di riferimento e percorso di implementazione articolo in Mecosan n Un modello logistico per farmaci monodose e device - Percorso, risultati e innovazioni del progetto sviluppato dalla Ausl di Piacenza. Un case study dalla sperimentazione all appalto AboutPharma 2010/82 La presa in carico della persona nel punto unico di accesso: il modello di governance sociosanitaria della ASL di Cagliari articolo in Mecosan n La Distribuzione diretta nella ASL di Cagliari situazione attuale e prospettive articolo in AboutPharma 2007/51 Il nuovo modello di logistica nella ASL di Cagliari: l hub del farmaco articolo in AboutPharma 2007/47 Farmaco giusto al paziente giusto nel momento giusto. L esperienza della dose unitaria nella ASL di Cagliari articolo in AboutPharma 2007/45 Le linee guida per il Sistema di programmazione e controllo delle Aziende sanitarie pubbliche della Regione Lazio articolo in Mecosan /55 Introduzione e sviluppo di sistemi di controllo direzionale nell assistenza sanitaria di base pubblicazione dell estratto della Tesi di Laurea in Mecosan 1994/10 Coordinatore del Network Direttori Attività Sociosanitarie della Regione Emilia Romagna sino al Socio promotore della Conferenza Permanente sulla Salute Mentale e Coordinatore del Gruppo di Lavoro sulla Comunicazione Docente di prima fascia del Formez dal 2006 Componente del Think Tank del Master in Management Sanitario (MIMS) presso la SDA Bocconi Date (da a) AA 1988/89 AA 1993/1994 Nome e tipo di istituto di istruzione Università Commerciale L. Bocconi o formazione Principali materie / abilità Economia aziendale. Titolo tesi di ricerca: professionali oggetto dello studio Introduzione e sviluppo di Sistemi di controllo Direzionale nell Assistenza Sanitaria di Base nelle nuove USL Azienda.. Relatore: Elio Borgonovi Correlatore: Francesco Longo L anno di Specializzazione è stato orientato all approfondimento delle tematiche legate al management Pubblico: - Organizzazione della PA - Strumenti di Programmazione della PA - Strumenti d Valutazione delle politiche e degli investimenti nella PA Qualifica conseguita Laurea in Economia Aziendale Voto: 110/110 e Lode. Date (da a) Nome e tipo di istituto di istruzione o formazione Principali materie / abilità professionali oggetto dello studio Qualifica conseguita Date (da a) Nome e tipo di istituto di istruzione o formazione al per un totale di 21 ore AUSL di Piacenza per tutti i Direttori delle Attività Sociosanitarie della Regione Emilia Romagna I ruoli di governance e le leve di service management dei meccanismi di trasformazione della domanda in bisogno Attestato Corso fine: per un totale di 120 ore Agenzia sanitaria e sociale regionale dell Emilia-Romagna in collaborazione con Université du Québec à Montréal Curriculum vitae di GIOVANNI MARIA SORO Pagina 7

8 Principali materie / abilità professionali oggetto dello studio Qualifica conseguita Date (da a) Nome e tipo di istituto di istruzione o formazione Principali materie / abilità professionali oggetto dello studio Qualifica conseguita Date (da a) Nome e tipo di istituto di istruzione o formazione Principali materie / abilità professionali oggetto dello studio Qualifica conseguita Coltivare l innovazione Programma di apprendimento, condotto utilizzando anche strumenti del web 2.0, finalizzato ad accelerare lo sviluppo di innovazioni nel sistema sociale e sanitario emiliano-romagnolo e, per certi versi, anche nel sistema educativo universitario, con particolare riferimento alla formazione dei nuovi professionisti che dovranno supportare tali innovazioni. Attestato Corso inizio: fine: per un totale di 56 ore Azienda Sanitaria Locale di Bologna per tutti i Direttori delle Attività Sociosanitarie della Regione Emilia Romagna Corso di Formazione Manageriale per i Direttori delle Attività Sociosanitarie della Regione Emilia Romagna. Attestato Corso Dal al per un totale di 120 ore di aula e 40 ore di project work Regione Sardegna Frequenza del corso di formazione in materia di sanità pubblica e di organizzazione e gestione sanitaria di cui all art. 3-bis, comma 4, del DLgs 502/92 e smi e dell art. 37 comma 1 della legge regionale n.40/2005 Attestazione di esito positivo del corso di formazione per Direttori Generali della Regione Sardegna istituito e realizzato secondo le indicazioni del Decreto del Ministero della Sanità del Disciplina dei corsi di formazione dei Direttori generali delle Aziende Sanitarie. Certificato rilasciato ai sensi dell articolo 3 bis del DLgs n.502/92 e smi. CAPACITÀ E COMPETENZE PERSONALI PRIMA LINGUA Italiano ALTRE LINGUE Capacità di lettura Capacità di scrittura Capacità di espressione orale Capacità di lettura Capacità di scrittura Capacità di espressione orale BREVE PROFILO PROFESSIONALE CAPACITÀ E COMPETENZE PROFESSIONALI Inglese Ottima Buona Buona Francese Ottima Buona Buona Esperto di Management pubblico attraverso esperienze sviluppate sia in ambito pubblico (Aziende Sanitarie Pubbliche) che privato (Società di consulenza direzionale) Le principali tematiche approfondite attraverso lo svolgimento dei diversi incarichi ricevuti in questi anni hanno riguardato le aree: - sistemi operativi e misurazione delle performance (pianificazione, programmazione e controllo di gestione), - progettazione organizzativa (strutture organizzative, ruoli, processi e procedure), - gestione del cambiamento organizzativo nell ambito di progetti IT complessi, - benchmarking, assessment e check up del sistema informativo e di controllo direzionale, - realizzazione di studi di fattibilità e piani strategici per le organizzazioni sanitarie. Nell attività professionale in ambito pubblico ho sviluppato capacità di direzione strategica e operativa di settori e ambiti delle Aziende Sanitarie Nell attività professionale in ambito privato ho sviluppato capacità organizzative nella gestione di clienti e progetti di diversa complessità e durata. Curriculum vitae di GIOVANNI MARIA SORO Pagina 8

9 Durante l intero percorso di carriera, inoltre, ho sviluppato qualità manageriali (leadership, coaching, negoziazione, gestione della relazione con il cliente e gestione dei conflitti interni/esterni, assertività) che mi hanno permesso di gestire e sviluppare in maniera efficace strutture organizzative, progetti e incarichi. CAPACITÀ E COMPETENZE TECNICHE Ho una consolidata conoscenza di metodologie, tecniche e approcci inerenti il management pubblico con una particolare attenzione al rapporto tra sviluppo strategico delle organizzazioni e sistemi informativi. Ho una conoscenza approfondita di tutte le principali tecniche di program e project management, di misurazione delle perfomance e di costing (BSC, ABC, Time Driven ABC, Direct & Full Costing, Target Costing, Benchmarking, etc), delle principali metodologie di Change Management, Business Process Reengineering e delle più importanti tecniche di modellazione dei processi aziendali (BPMN, EPC, DFD, IDEF,etc.). Ho sviluppato una conoscenza approfondita dei processi direzionali, amministrativi e clinici di un organizzazione sanitaria e dei processi amministrativi e direzionali nell ambito di differenti tipologie di Enti e Aziende della PA (Regione, Comune e Aziende di Servizi) E inoltre pratica quotidiana l utilizzo professionale del PC, delle risorse di rete, degli applicativi più diffusi. ALLEGATI CONSENSO AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI Si allega: Elenco dei principali progetti gestiti e coordinati nelle società di consulenza Il sottoscritto Giovanni Maria Soro, ai sensi di legge, autorizza al trattamento dei miei dati personali, contenuti nel presente Curriculum Vitae, e dichiara di essere informato dei diritti a me spettanti. Milano, 15 marzo 2013 Giovanni Maria Soro Curriculum vitae di GIOVANNI MARIA SORO Pagina 9

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA Premessa La struttura dipartimentale rappresenta il modello ordinario di gestione operativa delle

Dettagli

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a:

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a: 1 1.Obiettivi Il master ha l obiettivo di favorire lo sviluppo delle competenze manageriali nelle Aziende Sanitarie e Ospedaliere, negli IRCCS, nei Policlinici e nelle strutture di cura private approfondendo,

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA Art. 1 Finalità e compiti del Dipartimento ad attività integrata (DAI) di Medicina Interna

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse In base al dato riportato dal Sole

Dettagli

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome INTORBIDA STEFANO Data di Nascita 15/01/1962 Qualifica Dirigente Ingegnere Amministrazione ASUR - AREA VASTA N. 4 Incarico attuale DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Alessandra Aste Indirizzo VIA IS MIRRIONIS 92, 09121 CAGLIARI Telefono 070 6095934 3346152648 Fax 0706096059

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

84, via Angelica Balabanoff,00155, Roma

84, via Angelica Balabanoff,00155, Roma F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Franco Leccese 84, via Angelica Balabanoff,00155, Roma Telefono 3461722196 Fax Email Nazionalità

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCALA UMBERTO Nazionalità Italiana Data di nascita 28/02/1956 ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE Dal 01-05-2003 a tutt oggi Indirizzo sede

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo residenza Via Senatore di Giovanni 5 961 00 Siracusa Indirizzo studio VIALE SANTA PANAGIA, 141/C

Dettagli

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)...

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... INDICE 0. Profilo Sintetico... 2 I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... 3 II. Titoli scientifici o di progettazione (ultimi 5 anni)... 4 III. Titoli di formazione post- laurea... 6 IV.

Dettagli

Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione

Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione 1 di 11 ID_Candidato 19 Nome Cognome Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione fabrizio di bella Data_Nascita 31/01/1962 Luogo_Nascita Provincia_Nascita Residenza_Comune

Dettagli

PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA DECRETO LEGISLATIVO 14 MARZO 2013 N. 33

PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA DECRETO LEGISLATIVO 14 MARZO 2013 N. 33 Settore Segreteria e Direzione generale Ufficio Trasparenza e Comunicazione PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA DECRETO LEGISLATIVO 14 MARZO 2013 N. 33 Relazione anno 2014 a cura del Segretario Generale e della

Dettagli

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Fabrizio Muscas Firenze, 1 Luglio 2011 ANCoM chi rappresenta? 8 Consorzi regionali 98 Cooperative di MMG 5000 Medici di Medicina Generale (MMG)

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 30/7 DEL 29.7.2014

DELIBERAZIONE N. 30/7 DEL 29.7.2014 Oggetto: Assegnazione all Azienda ASL n. 8 di Cagliari dell espletamento della procedura per l affidamento del servizio di realizzazione del sistema informatico per la gestione dell accreditamento dei

Dettagli

SPAI di Puclini Carlo

SPAI di Puclini Carlo CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA INDICE 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE -

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - UNIVERSITÀ TELEMATICA LEONARDO DA VINCI A.A 2012/2013 MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - Direttore Prof. Massimo Sargiacomo Università G. d Annunzio

Dettagli

Curriculum Vitae Paolo Degl Innocenti

Curriculum Vitae Paolo Degl Innocenti INFORMAZIONI PERSONALI Paolo Degl Innocenti POSIZIONE RICOPERTA Responsabile di U.O. Agenzia del Demanio ESPERIENZA PROFESSIONALE Dal 1/7/2012 7/2006-6/2012 11/2005-7/2006 4/2004-10/2005 Responsabile Servizi

Dettagli

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A.

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Firenze, 27 novembre 2013 Classificazione Consip Public indice Il Programma per la razionalizzazione degli acquisti Focus: Convenzione per

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida

CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida ALL. 5 CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida ***** Regolamento sul funzionamento dell Organismo Indipendente di valutazione \ Approvato con deliberazione

Dettagli

TARZIA SALVATORE. s.tarzia@regcal.it

TARZIA SALVATORE. s.tarzia@regcal.it C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O INFORMAZIONI PERSONALI Nome TARZIA SALVATORE Telefono 0961 857310 Fax 0961 857279 E mail s.tarzia@regcal.it Nazionalità Luogo di Nascita Data di

Dettagli

LA FORMAZIONE PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE FINANZIATA DAL FONDO SOCIALE EUROPEO 1

LA FORMAZIONE PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE FINANZIATA DAL FONDO SOCIALE EUROPEO 1 LA FORMAZIONE PER LA PA FINANZIATA DAL FSE PARTE II - CAPITOLO 2 LA FORMAZIONE PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE FINANZIATA DAL FONDO SOCIALE EUROPEO 1 LA PROGRAMMAZIONE DELLE REGIONI E DELLE PROVINCE AUTONOME

Dettagli

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO CenTer - SCHEDA DOCUMENTO N 2467 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso universitario TIPO DI CORSO: Master di 1 Livello TITOLO: Gestione Integrata dei Patrimoni Immobiliari

Dettagli

IL SISTEMA SANITARIO IN ITALIA (SSN) e IL SUO PROCESSO DI EVOLUZIONE

IL SISTEMA SANITARIO IN ITALIA (SSN) e IL SUO PROCESSO DI EVOLUZIONE IL SISTEMA SANITARIO IN ITALIA (SSN) e IL SUO PROCESSO DI EVOLUZIONE La storia del SSN Ante 883/78 Legge 833/78 (Compromesso storico) (Creazione del SSN) Decreti Legislativi 502/92 (De Lorenzo) e 517/93

Dettagli

Allegato 5. Documento tecnico di progetto ECM REGIONALE. v. 1.6. 16 giugno 2014

Allegato 5. Documento tecnico di progetto ECM REGIONALE. v. 1.6. 16 giugno 2014 Allegato 5. Documento tecnico di progetto ECM REGIONALE v. 1.6 16 giugno 2014 Indice Indice...2 1. Introduzione...3 1.1 Il debito informativo del Co.Ge.A.P.S....3 1.2 Il debito informativo regionale...3

Dettagli

Dr. Maurizio Apicella

Dr. Maurizio Apicella Dr. Maurizio Apicella Nato a Campagna (SA) il 2.2.1962 Residente in Roma Coniugato con 2 figli FORMAZIONE 1985 Laurea in Giurisprudenza, Università di Salerno 1987 Master Formez per Consulenti di Direzione

Dettagli

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School.

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. Avviso 2014C-01 del 30/12/2014 Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. La Fondazione Bologna University Business School (d ora in poi

Dettagli

PROGETTO ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI

PROGETTO ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI PROGETTO ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI PIANO DISTRETTUALE DEGLI INTERVENTI del Distretto socio-sanitario di Corigliano Calabro Rif. Decreto Regione Calabria n. 15749 del 29/10/2008 ANALISI DELBISOGNO

Dettagli

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE 7 TH QUALITY CONFERENCE Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE INFORMAZIONI DI BASE 1. Stato: Italia 2. Nome del progetto: La diffusione di Best Practice presso gli Uffici Giudiziari

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E 1 F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome TELATTIN PIERLUIGI Indirizzo V.le Stadio 24/a 23100- SONDRIO (Italy) Telefono 0039/0342/201666; 0039/338/6421337

Dettagli

LA GESTIONE DEI PATRIMONI IMMOBILIARI. Asset, Property e facility management

LA GESTIONE DEI PATRIMONI IMMOBILIARI. Asset, Property e facility management LA GESTIONE DEI PATRIMONI IMMOBILIARI Asset, Property e facility management Roma 28 febbraio 2015 Relatore: Ing. Juan Pedro Grammaldo Argomenti trattati nei precedenti incontri Principi di Due Diligence

Dettagli

CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA

CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA (Operazione 2011-796/PR - approvata con Delibera di Giunta Provinciale n. 608 del 01/12/2011) BANDO DI SELEZIONE DOCENTI E CONSULENTI La Provincia di Parma ha

Dettagli

Dal 2002 a tutt oggi è Direttore Sanitario dell Ospedale di Mormanno.

Dal 2002 a tutt oggi è Direttore Sanitario dell Ospedale di Mormanno. C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome MARILENA MORANO Data di nascita 04-07-1956 Qualifica Direzione Sanitaria Amministrazione ASP COSENZA Incarico attuale DIRETTORE SANITARIO OSPEDALE

Dettagli

Accademia Beauty and Hair

Accademia Beauty and Hair INDICE CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

Innovative Procurement Process. Consulting

Innovative Procurement Process. Consulting Creare un rapporto di partnership contribuendo al raggiungimento degli obiettivi delle Case di cura nella gestione dei DM attraverso soluzione a valore aggiunto Innovative Procurement Process Consulting

Dettagli

LEGGE REGIONALE 10 marzo 2014, n. 8

LEGGE REGIONALE 10 marzo 2014, n. 8 9306 LEGGE REGIONALE 10 marzo 2014, n. 8 Norme per la sicurezza, la qualità e il benessere sul lavoro. IL CONSIGLIO REGIONALE HA APPROVATO IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE PROMULGA LA SEGUENTE LEGGE:

Dettagli

EMANUELA NANNINI F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA

EMANUELA NANNINI F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE La sottoscritta Nannini Emanuela nata ad Arezzo il 20.08.1965, consapevole della decadenza dai benefici di cui all art. 75 del DPR 445/2000 e dalle norme penali

Dettagli

Al Direttore Generale per l Università, lo Studente ed il Diritto allo studio universitario del Ministero Istruzione, Università e Ricerca

Al Direttore Generale per l Università, lo Studente ed il Diritto allo studio universitario del Ministero Istruzione, Università e Ricerca Parere n. 5 del 22/6/2011 Al Direttore Generale per l Università, lo Studente ed il Diritto allo studio universitario del Ministero Istruzione, Università e Ricerca Oggetto: Programmazione nazionale dei

Dettagli

Linee guida per le Scuole 2.0

Linee guida per le Scuole 2.0 Linee guida per le Scuole 2.0 Premesse Il progetto Scuole 2.0 ha fra i suoi obiettivi principali quello di sperimentare e analizzare, in un numero limitato e controllabile di casi, come l introduzione

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

9 Forum Risk Management in Sanità. Progetto e Health. Arezzo, 27 novembre 2014

9 Forum Risk Management in Sanità. Progetto e Health. Arezzo, 27 novembre 2014 9 Forum Risk Management in Sanità Tavolo interassociativo Assinform Progetto e Health Arezzo, 27 novembre 2014 1 Megatrend di mercato per una Sanità digitale Cloud Social Mobile health Big data IoT Fonte:

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI COGNOME, Nome NAGAR BERNARDO Data di nascita 12/03/1955 Posto di lavoro e indirizzo ASP PALERMO U.O.C.Coordinamento Staff Strategico U.O.S.Coordinamento Screening

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

RESOCONTO DELL ATTIVITÀ ITÀ DEI COMITATI CONSULTIVI MISTI

RESOCONTO DELL ATTIVITÀ ITÀ DEI COMITATI CONSULTIVI MISTI RESOCONTO DELL ATTIVITÀ ITÀ DEI COMITATI CONSULTIVI MISTI DEGLI UTENTI DELL AZIENDA USL DI PIACENZA - 2003/2006 I Comitati Consultivi Misti degli Utenti dell Azienda USL di Piacenza dal gennaio 2003 al

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Corso di Certificazione in Business Process Management Progetto Didattico 2015 con la supervisione scientifica del Dipartimento di Informatica Università degli Studi di Torino Responsabile scientifico

Dettagli

COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera

COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera Cap. 75010 Via Sandro Pertini, 11 Tel. 0835672016 Fax 0835672039 Cod. fiscale 80001220773 REGOLAMENTO COMUNALE RECANTE NORME PER LA RIPARTIZIONE DELL INCENTIVO DI

Dettagli

PROCEDURE DEL MODELLO ORGANIZZATIVO 231 PROCEDURE DI CONTROLLO INTERNO (PCI)

PROCEDURE DEL MODELLO ORGANIZZATIVO 231 PROCEDURE DI CONTROLLO INTERNO (PCI) Pag. 1 di 16 PROCEDURE DEL MODELLO Pag. 2 di 16 Indice PROCEDURE DEL MODELLO... 1 PCI 01 - VENDITA DI SERVIZI... 3 PCI 02 PROCEDIMENTI GIUDIZIALI ED ARBITRALI... 5 PCI 03 AUTORIZZAZIONI E RAPPORTI CON

Dettagli

Azienda Sanitaria Provinciale Trapani

Azienda Sanitaria Provinciale Trapani \ Regione Siciliana Azienda Sanitaria Provinciale Trapani Documento di Organizzazione Direzione Amministrativa Direzione Generale Direzione Sanitaria Staff Direzionale TP 1 Distretto Ospedaliero TP 2 Distretto

Dettagli

CORSO ANTINCENDIO BASE

CORSO ANTINCENDIO BASE Evento formativo Corso di addestramento CORSO ANTINCENDIO BASE 1. Premessa Il D.Lgs. 81/2008 e D.M. 10.03.98 stabiliscono, tra l altro, i criteri per la valutazione dei rischi incendio nei luoghi di lavoro

Dettagli

Comune di Grado Provincia di Gorizia

Comune di Grado Provincia di Gorizia Comune di Grado Provincia di Gorizia REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEGLI INCENTIVI PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI LAVORI PUBBLICI, AI SENSI DELL ART.11 DELLA LEGGE REGIONALE 31 MAGGIO 2002,

Dettagli

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE UNIVERSITA' DEGLI STUDI SASSARI UFFICIO TECNICO LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE, RESTAURO CONSERVATIVO E ADEGUAMENTO NORMATIVO DELL EDIFICIO SITO IN SASSARI IN LARGO PORTA NUOVA DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome E-mail PEC rdallanese@liuc.it raffaella.dallanese@odcecmilano.it Nazionalità Italiana Data di nascita 07,

Dettagli

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Art. 1 - Attivazione Master di II livello L Istituto di MANAGEMENT ha attivato presso la Scuola Superiore Sant Anna di Pisa, ai sensi dell art. 3 dello

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

MASTER MAGPA Argomenti Project Work

MASTER MAGPA Argomenti Project Work MASTER MAGPA Argomenti Project Work MODULO I LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE: PROFILO STORICO E SFIDE FUTURE Nome Relatore: Dott.ssa Ricciardelli (ricciardelli@lum.it) 1. Dal modello burocratico al New Public

Dettagli

FPA PROGETTI. presentazione SRL VIA PALMANOVA 24 20132 MILANO TEL. +39 02.2360126 FAX +39 02.70639971

FPA PROGETTI. presentazione SRL VIA PALMANOVA 24 20132 MILANO TEL. +39 02.2360126 FAX +39 02.70639971 presentazione FPA PROGETTI SRL VIA PALMANOVA 24 20132 MILANO TEL. +39 02.2360126 FAX +39 02.70639971 1 1. DATI SOCIETÀ FPA PROGETTI SRL SEDE IN MILANO VIA PALMANOVA 24 20132 TEL.02/2360126 02/26681716

Dettagli

La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura

La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura INTRODUZIONE L obiettivo è fornire la migliore cura per i pazienti con il coinvolgimento di tutto il personale

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

MINISTERO DELLA SALUTE

MINISTERO DELLA SALUTE b) unica prova orale su due materie, il cui svolgimento è subordinato al superamento della prova scritta: una prova su deontologia e ordinamento professionale; una prova su una tra le seguenti materie

Dettagli

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM 1. Introduzione 2. Pianificazione dell attività formativa ECM 3. Criteri per l assegnazione dei crediti nelle diverse tipologie di formazione ECM

Dettagli

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME PATROCINI E COLLABORAZIONI MINISTERO DELLA SALUTE MINISTERO DELLA SOLIDARIETA SOCIALE NOP NATIONAL O J E C T OUTCOME P R Assessorato alle Politiche Sociali Assessore Stefano Valdegamberi O sservatorio

Dettagli

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE Verbale n. 10 del 5 Novembre 2014 RIUNIONE Il giorno 5 Novembre 2014, alle ore 10.40, il Nucleo di Valutazione dell Università degli Studi del Sannio, si è riunito per discutere sugli argomenti iscritti

Dettagli

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI Organizzato da Impact Hub Rovereto in collaborazione con TrentunoTre con la supervisione scientifica di ISIPM SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling settembre dicembre

Dettagli

INTRODUZIONE AL RAPPORTO TRA PEG E PDO

INTRODUZIONE AL RAPPORTO TRA PEG E PDO INTRODUZIONE AL RAPPORTO TRA PEG E PDO Generalmente il piano dettagliato degli obiettivi (art. 108 e 197 del Tuel) coincide con la c.d. parte descrittiva del Peg, cioè quella parte che individua gli obiettivi

Dettagli

Statuto dell Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF)

Statuto dell Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF) Statuto dell Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF) INDICE Articolo 1 - Finalità e natura dell Ente 2 Articolo 2 - Attività dell INAF 3 Articolo 3 - Principi di organizzazione 5 Articolo 4 - Organi 6

Dettagli

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore Testo aggiornato al 29 novembre 2011 Legge 15 marzo 2010, n. 38 Gazzetta Ufficiale 19 marzo 2010, n. 65 Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore La Camera dei

Dettagli

Progetto VALUTAZIONE DELLE PERFORMANCE

Progetto VALUTAZIONE DELLE PERFORMANCE Direzione Generale per le Politiche Attive e Passive del Lavoro Progetto VALUTAZIONE DELLE PERFORMANCE Controlli interni e Ciclo della performance alla luce dell art.3 del D.L. 174/2012 Position Paper

Dettagli

di Francesco Verbaro 1

di Francesco Verbaro 1 IL LAVORO PUBBLICO TRA PROCESSI DI RIORGANIZZAZIONE E INNOVAZIONE PARTE II - CAPITOLO 1 I L L A V O R O P U B B L I C O T R A P R O C E S S I D I R I O R G A N I Z Z A Z I O N E E I N N O V A Z I O N E

Dettagli

AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE

AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE CENTRO ASSISTENZA PRIMARIA PRESSO IL DISTRETTO DI CIVIDALE Dicembre 2014 1 Indice Premessa 1) La progettualità

Dettagli

ORGANISMO INDIPENDENTE DI VALUTAZIONE AUSL DI FROSINONE

ORGANISMO INDIPENDENTE DI VALUTAZIONE AUSL DI FROSINONE ORGANISMO INDIPENDENTE DI VALUTAZIONE AUSL DI FROSINONE Esito monitoraggioal 30/09/2013 (ai sensi dell'art. 14, comma 4, lettera a ), del decreto legislativo 27 ottobre 2009, n.150) 1 30.09.2013 PREMESSA

Dettagli

BOZZA FUNZIONI DEL SERVIZIO SOCIALE PROFESSIONALE IN SANITÀ

BOZZA FUNZIONI DEL SERVIZIO SOCIALE PROFESSIONALE IN SANITÀ PREMESSA BOZZA FUNZIONI DEL SERVIZIO SOCIALE PROFESSIONALE IN SANITÀ La SALUTE è uno stato di pieno ben-essere fisico, mentale e sociale e non la semplice assenza di malattia o di infermità.il godimento

Dettagli

La definizione L approccio

La definizione L approccio I BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI (BES) La definizione Con la sigla BES si fa riferimento ai Bisogni Educativi Speciali portati da tutti quegli alunni che presentano difficoltà richiedenti interventi individualizzati

Dettagli

IL BUDGET DEGLI INVESTIMENTI E IL BUDGET ECONOMICO. dott.ssa Annaluisa Palma 1

IL BUDGET DEGLI INVESTIMENTI E IL BUDGET ECONOMICO. dott.ssa Annaluisa Palma 1 IL BUDGET DEGLI INVESTIMENTI E IL BUDGET ECONOMICO dott.ssa Annaluisa Palma 1 Indice Il budget: documenti amministrativi in cui si estrinseca; Forma e contenuti del budget degli investimenti; Gli scopi

Dettagli

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello STATO DELLE REVISIONI rev. n SINTESI DELLA MODIFICA DATA 0 05-05-2015 VERIFICA Direttore Qualità & Industrializzazione Maria Anzilotta APPROVAZIONE Direttore Generale Giampiero Belcredi rev. 0 del 2015-05-05

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

1 BI Business Intelligence

1 BI Business Intelligence K Venture Corporate Finance Srl Via Papa Giovanni XXIII, 40F - 56025 Pontedera (PI) Tel/Fax 0587 482164 - Mail: info@kventure.it www.kventure.it 1 BI Business Intelligence Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

Dettagli

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO Settore di intervento: Assistenza agli anziani Sede di attuazione del Benevento 1- VIA DEI LONGOBARDI 9 progetto: Numero di volontari richiesti: 4 Attività di

Dettagli

Capo 1. Art.1 - (Definizione dell istituto dell indennità di posizione della categoria EP)

Capo 1. Art.1 - (Definizione dell istituto dell indennità di posizione della categoria EP) REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L APPLICAZIONE DEGLI ARTT.75 CONFERIMENTO E REVOCA DI INCARICHI AL PERSONALE DELLA CATEGORIA EP E 76 RETRIBUZIONE DI POSIZIONE E RETRIBUZIONE DI RISULTATO DEL CCNL 16.10.2008

Dettagli

AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA

AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA PER I SERVIZI IDRICI E RIFIUTI CAMB/2014/60 del 12 novembre 2014 CONSIGLIO D AMBITO Oggetto: Servizio Idrico Integrato - Approvazione della revisione tariffaria

Dettagli

CONSIP PULIZIA SCUOLE: Servizi di pulizia ed altri servizi per le scuole ed i centri di formazione

CONSIP PULIZIA SCUOLE: Servizi di pulizia ed altri servizi per le scuole ed i centri di formazione Oggetto dell'iniziativa La Convenzione prevede la fornitura del servizio di pulizia ed altri servizi tesi al mantenimento del decoro e della funzionalità degli immobili delle Scuole e dei Centri di Formazione

Dettagli

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO Regione Puglia COMUNE DI VICO DEL GARGANO Provincia di Foggia - Ufficio Tecnico Comunale - III SETTORE - Largo Monastero, civ.6 e-mail aimolaelio@fastwebnet.it. e-mail aimolaelio@comune.vicodelgargano.fg.it

Dettagli

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10 Indice La Missione 3 La Storia 4 I Valori 5 I Clienti 7 I Numeri 8 I Servizi 10 La Missione REVALO: un partner operativo insostituibile sul territorio. REVALO ha come scopo il mantenimento e l incremento

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

COMUNE DI ALSENO Provincia di Piacenza

COMUNE DI ALSENO Provincia di Piacenza COMUNE DI ALSENO Provincia di Piacenza REGOLAMENTO SULL ORDINAMENTO DEGLI UFFICI E DEI SERVIZI Approvato con deliberazione di G.C. n. 232 in data 30.09.1998 Modificato con deliberazione di G.C. n. 102

Dettagli

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

CONVENZIONI. L art. 2, commi 569, 573 e 574, L. 24 dicembre 2007, n. 244 (Legge finanziaria 2008) prevede che:

CONVENZIONI. L art. 2, commi 569, 573 e 574, L. 24 dicembre 2007, n. 244 (Legge finanziaria 2008) prevede che: Prospetto esplicativo riguardante i requisiti soggettivi per l abilitazione ai servizi del Programma per la Razionalizzazione negli Acquisti della Pubblica Amministrazione CONVENZIONI L art. 26, commi

Dettagli

Prot.n. 39056 Brescia, 16.9.2002 DETERMINAZIONE N. 273/SG : CRITERI GENERALI PER LA DISCIPLINA DEL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE.

Prot.n. 39056 Brescia, 16.9.2002 DETERMINAZIONE N. 273/SG : CRITERI GENERALI PER LA DISCIPLINA DEL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE. Prot.n. 39056 Brescia, 16.9.2002 DETERMINAZIONE N. 273/SG : CRITERI GENERALI PER LA DISCIPLINA DEL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE. IL SEGRETARIO GENERALE con la capacità e con i poteri del privato

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

Direzione Politiche Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie 2015 01419/019 Servizio Anziani e Tutele CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

Direzione Politiche Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie 2015 01419/019 Servizio Anziani e Tutele CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Direzione Politiche Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie 2015 01419/019 Servizio Anziani e Tutele CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. Cronologico 71 approvata il 2 aprile 2015 DETERMINAZIONE:

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni

Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni! Statuto del Politecnico di Torino TITOLO 2 - ORGANI DI GOVERNO DEL POLITECNICO Art. 2.3 - Senato Accademico 1. Il Senato Accademico è

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli