San Sebastiano. Fare clic per modificare lo stile del sottotitolo dello schema. Polizia Municipale. di RAGUSA 23/10/09

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "San Sebastiano. Fare clic per modificare lo stile del sottotitolo dello schema. Polizia Municipale. di RAGUSA 23/10/09"

Transcript

1 San Sebastiano Fare clic per modificare lo stile del sottotitolo dello schema Polizia Municipale // di RAGUSA

2 Il Sindaco di Ragusa Nello Dipasquale L occasione della Festa di S. Sebastiano, Patrono dei Vigili Urbani, è propizia per ricordare la grande operosità, impegno, disponibilità, pazienza, professionalità, messa in campo quotidianamente dalla Polizia Municipale, cui penso vada il ringraziamento non solo dell Amministrazione Comunale che ho l onore di rappresentare ma anche di tutta la cittadinanza. Tale ricorrenza quindi mi offre l occasione per mostrare il mio personale apprezzamento per il lavoro svolto da tutto il Corpo della Polizia Municipale. L attività portata avanti in grande sinergia tra l organo politico ed in particolare dal mio delegato, Assessore Michele Tasca, ed il Settore della Polizia Municipale, ci consente oggi di potere raccogliere i frutti di un lavoro serio ed attento. I nostri vigili urbani, impegnati nei diversi compiti d istituto, sempre presenti nel controllo del territorio, hanno dimostrato la capacità di essere vicini al cittadino e nello stesso tempo, laddove necessario, l autorevolezza necessaria per imporre il rispetto della legge // Nello Dipasquale

3 L Assessore alla Polizia Municipale Michele Tasca La ricorrenza della cerimonia è l occasione per ritrovarsi insieme a tutti gli appartenenti al Corpo di P.M., personale amministrativo e Operatori di P.M. in pensione, e fare nel contempo un bilancio dell attività svolta durante l anno. E dall istituzione del Corpo, risalente al con la denominazione di Corpo delle Guardie per il Servizio di Buon Ordine che i nostri Vigili, nell accezione comune, svolgono ogni giorno il loro servizio nella nostra e per la nostra città. Il loro è un lavoro difficile e delicato perché, nell immaginario collettivo, più che guardare all importanza dei servizi svolti nell interesse della sicurezza collettiva ed al rispetto dell ordine, pensa al Vigile solo come colui che disciplina il traffico e fa le multe, ma le competenze sono progressivamente aumentate e l impegno del Corpo si estende anche in tanti altri aspetti della vita cittadina, da quello sociale alla tradizionale vigilanza annonaria, dall abusivismo commerciale a quello edilizio, dalla tutela dell ambiente ai rilievi degli incidenti stradali, dall attività di Polizia Giudiziaria alla presenza in occasioni di manifestazioni di ogni genere, da quella culturale a quella religiosa, da quella sportiva a quella turistica. Rispondere a queste esigenze equivale all impegno dell Amministrazione Comunale che, attraverso il Corpo di P.M., mira a migliorare sempre più il rapporto con la città e i sui cittadini, ognuno con i propri bisogni ed aspettative. L obiettivo comune è quello di rendere migliore la vita nella nostra città, dove possa essere sempre più piacevole e sicuro abitare, guidare, divertirsi. E quindi con grande piacere che colgo l occasione della ricorrenza annuale per i festeggiamenti in onore di San Sebastiano, Protettore della Polizia Municipale, per esprimere un sentito e doveroso ringraziamento e apprezzamento per il sostegno e la piena e fattiva collaborazione, garantita in ogni momento e circostanza, anche quella più avversa e difficoltosa, per la professionalità e per l impegno profuso senza limiti di tempo o di competenza, dimostrando di aver apprezzato il contributo dell Amministrazione per l annosa vicenda delle progressioni verticali, non ancora del tutto completate, ed all istituzione del fondo di assistenza e previdenza per gli Agenti di P.M. del quale si era cominciato a parlare fin dal. Un ringraziamento è rivolto al Sindaco per la fiducia riposta in me avendomi delegato alla guida della P.M., incarico che cerco, in ogni momento, di assolvere con dedizione, passione e determinazione, con l impegno e la costante presenza intesa come segnale inequivocabile di vicinanza tra l Amministrazione e il personale di un Settore particolare, diverso dagli altri, pronto a ricercare soluzioni tempestivamente. La Polizia Municipale di Ragusa è un Settore in continua e costante evoluzione, in linea con la politica del fare, punto di riferimento della quotidiana azione amministrativa attivata dal capo di questa Amministrazione che è portata avanti con ambizione e nella certezza di vedere il futuro di questa nostra città così come diceva lo slogan presentato in campagna elettorale Ragusa Grande di nuovo. Concludo con una breve ma significativa frase che mi auguro possa giungere a quante più persone affinché i proponimenti possano trasformarsi in realtà: Ogni giorno, tutti i giorni, insieme, amministrazione, agenti e cittadini, per garantire democrazia, legalità, sviluppo, con il massimo impegno // Michele Tasca

4 Il Comandante della Polizia Municipale dott. Rodolfo Turrisi Al di là delle frasi e delle parole di circostanza voglio sottolineare il costante e non facile compito che oggi l Operatore di Polizia Locale è chiamato a svolgere. La figura del vigile urbano, oggi Agente di Polizia Locale, è cambiata nel tempo, non solo per la dimensione dei centri abitati, che sono diventati sempre più grandi ed hanno cancellato il rapporto di conoscenza diretta, ma anche per i molteplici compiti che è chiamato a svolgere e che rendono a volte complesso ed articolato il suo lavoro, ispirato alla tutela e salvaguardia della vivibilità e della sicurezza del cittadino. La festa di San Sebastiano rappresenta il momento in cui la Polizia Municipale riflette sul proprio operato, traccia il bilancio dei risultati raggiunti e individua le linee per l anno iniziato. La nostra realtà sociale mostra elementi di grande complessità: tassi crescenti d incremento dell immigrazione che ci avviano ad un modello sociale sempre più multirazziale; un centro storico interessato da politiche di rivalutazione urbanistica ed architettonica; una periferia in espansione; un aumento considerevole dei volumi di traffico veicolare. Sono tutti elementi che se da un lato rappresentano dati di ricchezza e sviluppo socio-economico, dall altro possono avere ripercussioni negative aumentando la percezione di insicurezza dei cittadini e dell intera comunità. Proprio nella convinzione che la sicurezza urbana sia il fine fondamentale che ogni organizzazione di polizia modernamente intesa deve tendenzialmente traguardare, l intero Comando si è mosso impostando le proprie azioni e strategie d intervento al rispetto della legalità, assicurando sia i doverosi controlli, sia una sempre maggiore visibilità sul territorio. Il raggiungimento degli obiettivi individuati dall Amministrazione tramite il programma di governo, ha impegnato tutti gli appartenenti al Corpo di Polizia Municipale e l occasione di questa solennità è propizia per ringraziare tutti gli Agenti, Sottufficiali ed Ufficiali per la preziosa attività prestata nell espletamento dei molteplici compiti d istituto. Rodolfo Turrisi //

5 Qualche anno fa., la Polizia Municipale di Ragusa aprile monumento ai caduti p.zza S.Giovanni // Fronte e retro della foto fornita dal ten. a.r. Vincenzo Raniolo

6 Febbraio giurament o Novembre Novembre Novembre // Ottobre Il materiale fotografico, in questa pagina, è stato fornito dal ten. a.r. Salvatore La Terra

7 Febbraio giurament o Febbraio Novembre // Febbraio Il materiale fotografico, in questa pagina, è stato fornito dall Isp. a.r. Angelo Martorana

8 giuramento Il materiale fotografico, in questa pagina e nelle seguenti, è stato fornito dall Isp. a.r. Domenico Paparazzo //

9 gennaio San Sebastian o //

10 // La prima multa

11 p.zza Libertà Benedizione dei veicoli dicembre // Assisi

12 Corso di educazione stradale Corso di educazione stradale Corso di educazione stradale //

13 Il Corpo della Polizia Municipale di Ragusa è oggi formato da unità ed organizzato in servizi amento e e Amministrativa Relazioni con l esterno {BAE-C-C-BED-ACC} {F-AC-E-B-DF} dott. Rodolfo Turrisi servizio {DECF-BA-E-B-ADAFDAF} {ACFF-DBF-D--FADF} servizio servizio dott. Rosario Spata dott.ssa Concetta Criscione servizio {EE-B---ACCEDE} Polizia Giudiziaria Mobilità Urbana // dott. ssa Rosalba Lucenti {BC-A-AC-C-CC} e Trasporti

14 Assegnazione e attrezzaturepratiche di servizio Servizio AFFARI GENERALI e COORDINAMENTO responsabile: Commissario Capo Servizio dott.ssa Rosalba Lucenti {ACCE-BA-E-EBB-FFBC} U.O. Segreteria Comando resp. Dott.ssa Rosalba Lucenti {DFB-C-CB--CCCFB} U.O. Accoglienza pubblico //

15 Servizio MOBILITA URBANA responsabile: Commissario Capo Servizio dott. Rosario Spata Pronto Intervento {DCAA---C-AFF} {ABCBDF-AA-E-ABC-ECA} U.O. Viabilità e Segnaletica U.O. Impianti pubblicitari {ECBF--FB-AB-ACEDF} {EEE--DB-CE-AECAB} U. OperativaU.O. Viabilità Coordinamento e // {CDECE-B-A-BD-EEF} Controllo sul U.O. territorio Sala Operativa

16 Servizio POLIZIA ANNONARIA responsabile: Commissario Capo Servizio dott.ssa Concetta Criscione.O..ccertamenti Polizia U.O. Mercati Annona Ambientale eefiere Notifiche {DCAA---C-AFF} U.O. Violazioni Amministrative //

17 Servizio responsabile: Dirigente {BDADA-F-CE-C-FCEA} {DEAC---A-EDCBDA} POLIZIA GIUDIZIARIA dott. Rodolfo Turrisi {AC-B-C-D-EEC} O. Giudiziaria Minori -U.Organizzativa Disagio SocialeIncidentistica U.O. Polizia Edilizia {CFAB-BD-C-A-BC} {FED----ABFDC} U.OperativaSezione Incidentistica distaccata di P.G. presso la Pr //

18 Il territorio d intervento della Polizia Municipale di Ragusa // Centro abitato Centro storico Frazione balneare di Marina di Rg Frazione balneare di P.ta Braccetto Centro turistico di Donnafugata Frazione di S.Giacomo

19 La Sede della Polizia Municipale Il Comando di Polizia Municipale di Ragusa è ubicato in via M. Spadola n. Gli uffici rimangono aperti al pubblico nei seguenti giorni ed orari: Lunedì dalle. Martedì dalle. Mercoledì alle. alle. dalle. alle. Giovedì dalle. alle. Venerdì dalle. alle. oppure telefonicamente ai seguenti numeri: Sala Operativa / Centro Ascolto: / Segreteria Comando: Viabilità, Segnaletica e Impianti Pubblicitari: Inserimento dati: / Ricorsi e cartelle di pagamento: Protocollo e assegnazione pratiche: Accertamenti e notifiche: Polizia Giudiziaria: Polizia Commerciale: Polizia Ambientale: Polizia Edilizia: Incidentistica: / Comandante: Assessore alla Polizia Municipale: //

20 Risultati e analisi Fare clic per modificare lo stile del sottotitolo dell attività dello schema svolta dalla Polizia Municipale //

21 SERVIZIO Affari Generali e Coordinamento Relazioni con l esterno resp. Dott.ssa Rosala Lucenti Servizio Affari Generali Coordinamento Relazioni con l esterno reps. Dott.ssa Rosalba Lucenti //

22 Educazion e stradale SERVIZIO Affari Generali Coordinamento Relazioni con l esterno resp. Dott.ssa Rosala Lucenti U.O. SEGRETERIA COMANDO Così come negli anni scorsi, anche nel alcuni tra gli Operatori della Polizia Municipale di Ragusa: Ag. Fornaro Maria, Isp. Ravallese Umberto, Isp. Piccione Rosalba, Isp. Criscione Giovanna, C.I.S. Schininà Giuseppa, C.I.S. Cascone Lucia, hanno contribuito all educazione stradale degli studenti nelle scuole primarie (Paolo Vetri e Gianni Rodari) ed alla preparazione agli esami, degli studenti delle scuole di grado (Istituto Vann Antò), per il rilascio del patentino obbligatorio per la conduzione del ciclomotore. //

23 SERVIZIO Affari Generali Coordinamento Relazioni con l esterno resp. Dott.ssa Rosala Lucenti U.O. SEGRETERIA COMANDO L elevato numero di vittime che si registra nella popolazione tra i e i anni fa sì che gli incidenti stradali rappresentino la prima causa di mortalità per i giovani e questo dimostra che il conseguimento della patente non è sufficiente per infondere nei giovani, nei confronti della strada e della guida, l indispensabile atteggiamento di responsabilità e prudenza. Per mirare a questo obiettivo è necessario un percorso di educazione alla sicurezza stradale che cominci nell infanzia e accompagni i giovani lungo tutto il loro percorso di formazione. Solo investendo sui guidatori di domani è possibile diffondere e radicare la cultura della sicurezza. L alto tasso di mortalità che caratterizza i cosiddetti utenti deboli della strada, a cui appartengono pedoni, ciclisti e motociclisti, rivela inoltre che l educazione alla sicurezza stradale non è utile solo in vista del conseguimento della patente di guida, ma anche per muoversi per la strada, a piedi e in bici, in modo consapevole e sicuro. Le cause degli incidenti confermano la necessità di investire sull educazione stradale per modificare i comportamenti scorretti dei conducenti, che rappresentano la principale causa dei sinistri. Bisogna investire su azioni preventive di media e lunga durata che racchiudano in sé una dimensione cognitiva (si cambia un comportamento quando se ne conoscono gli aspetti pericolosi), un elemento di affettività (perché un comportamento cambi in maniera stabile bisogna che si modifichino le abitudini e che si colgano i vantaggi di questo cambiamento) e una dimensione sociale (perché un comportamento si modifichi è necessario che il cambiamento sia approvato dall ambiente sociale di riferimento e non sia invece in contrasto). È fondamentale quindi che anche le scuole diano priorità e continuità operativa a iniziative in questo ambito. Formare le giovani generazioni significa investire sul futuro, ma affinché gli interventi educativi abbiano notevoli ricadute anche sul presente è necessario rendere i ragazzi ben consapevoli del ruolo di educatori alla cultura della sicurezza stradale che essi possono rivestire in famiglia (tanto verso gli adulti quanto verso i propri coetanei) e all interno del gruppo dei pari. //

24 Il rispetto delle regole è uno stile di vita che s impara da piccoli. e si condivide da grandi //

25 Sicurezza stradale Guid In collaborazione con il RAGUSA TOURING MOTOCLUB, SERVIZIO Affari Generali Coordinamento Relazioni con l esterno resp. Dott.ssa Rosala Lucenti U.O. SEGRETERIA COMANDO la Polizia Municipale ha partecipato alla campagna di sensibilizzazione alla sicurezza stradale, rivolta soprattutto ai conducenti dei veicoli a due ruote. Lo stand è stato allestito in diverse zona della città, dal supermercato Iper Le Dune, ad Ibla in piazza Pola in occasione dei festeggiamenti in onore di San Giorgio, a piazza Libertà in occasione di Telethon. In tutte le occasioni è stato possibile far provare ai visitatori il simulatore di guida, l etilometro e visionare altra strumentazione in dotazione del Comando di P.M. quale l autovelox //

26 In collaborazione con l ACI di Ragusa Vacanze coi fiocchi SERVIZIO Affari Generali Coordinamento Relazioni con l esterno resp. Dott.ssa Rosala Lucenti U.O. SEGRETERIA COMANDO Vacanze sicure per fare Vacanze coi fiocchi Piero Angela, Diego Abatantuono, Carmen Consoli, Carlo Lucarelli, Gianrico Carofiglio, Giorgio Panariello, Snoopy, Diabolik e tanti altri personaggi reali e immaginari si mobilitano contro la strage annunciata delle vacanze:. vite che si perdono sulle strade tra luglio e agosto Sulle strade, nel periodo luglio-agosto, ci sono. vite da salvare. Sono quelle che, secondo i dati negli ultimi anni, rischiano di andare perdute sulle strade delle vacanze anche quest anno. al giorno. Sarebbe un errore imputare questa strage soltanto agli incidenti. In strada troppe volte non si muore per caso. Si muore perché in tanti non rispettano le regole. Gli eroi dei fumetti e personaggi del mondo della scienza, della cultura, dello spettacolo e dello sport si mobilitano questa estate per contrastare la strage annunciata e far crescere la consapevolezza che sia possibile ridurre drasticamente il numero delle vittime. E così Snoopy si ritrova al fianco di Diego Abatantuono, Diabolik insieme a Carmen Consoli, Martin Mystère con Piero Angela, Dylan Dog con Carlo Lucarelli, Luporosso con Giorgio Panariello per invitare tutti a mettere la sicurezza al primo posto, a non lasciarsi sedurre dal fascino dalla velocità, a stare lontani da droghe, alcol e medicinali prima di mettersi in viaggio, ad utilizzare le cinture di sicurezza, il casco e i seggiolini per i bambini, ad evitare di distrarsi in auto con il cellulare, a lasciar perdere i sorpassi azzardati in sintesi a guidare con prudenza perché arrivare (e poi ritornare) è più importante che partire. Coinvolti nella campagna sono anche Margherita Hack, Beppe Severgnini, gli scrittori Mario Rigoni Stern e Gianrico Carofiglio, il campione olimpico Stefano Baldini, Caparezza, i comici Vito, Vergassola e Marco Della Noce, Carlo Petrini, Beppe Carletti de I Nomadi. Tanti volti noti insieme per la campagna Vacanze coi fiocchi che torna per l ottavo anno sulle strade italiane sotto l Alto Patronato del Presidente della Repubblica e con una rete di oltre aderenti tra istituzioni, associazioni, aziende sanitarie, delegazioni Aci, società autostradali, radio e TV. In tutta Italia verranno distribuiti. di libretti che hanno in copertina Snoopy, il più famoso brachetto del mondo. All interno vignette disegnate da Vauro, Bucchi, Maramotti, Pillinini, Gomboli, Maitema, D Alfonso e altri fumettisti, foto di personaggi associate a messaggi, riflessioni degli esperti dell Istituto Superiore di Sanità Franco Taggi e Teodora Macchia e dei docenti universitari Fanny Cappello e Gioia Di Cristofaro. Quest anno al centro dell attenzione vengono posti i problemi che coinvolgono i giovani. Ogni giorno (dati ) sulle strade italiane muoiono cinque ragazzi nella fascia di età - anni e più di trecento rimangono feriti. Complessivamente nel i morti in questa fascia di età sono stati. (% del ) e. sono stati i feriti (% del ). Un aiuto importante per la diffusione del messaggio della campagna viene dal SILB, il sindacato delle discoteche, che diffonderà i materiali della campagna presso i. locali aderenti. L obiettivo di Vacanze coi fiocchi è di ricordare ai giovani, ma non solo, che in strada non è permesso sbagliare perché in gioco viene messa l unica vita che abbiamo. In gioco c è la vita di tanti innocenti che potrebbero pagare le conseguenze di comportamenti poco o per niente responsabili. La campagna è coordinata a livello nazionale dal Centro Antartide di Bologna e durerà tutta l estate. Tutti i materiali della campagna sono scaricabili dalla sezione Press Area del sito Per maggiori informazioni: Francesco Bedussi Centro Antartide - Centro Studi e Comunicazione Ambientale Via Rizzoli, - Bologna Centralino. Diretto. //

27 SERVIZIO Affari Generali Coordinamento Relazioni con l esterno resp. Dott.ssa Rosala Lucenti U.O. CASERMAGGIO U.O. Casermaggio C.I.S. Cascone Lucia - Isp. Ricci Anna All approvazione del bilancio comunale viene stabilito il badget che ogni settore ha la facoltà di impegnare, durante l anno, per l acquisto di beni e servizi. Quest anno dall U.O. Casermaggio è stato gestito un P.E.G. (Piano Economico di Gestione) pari a circa. euro che è stato utilizzato per la fornitura di: Massa vestiario per il personale Veicoli di servizio Attrezzature informatiche (stampanti, fotocamere, pen drive, monitor, PC) Arredi per gli uffici Armamento per il personale con qualifica di PS TSN esercitazioni di tiro Park card e verbali di accertamento per il controllo delle aree a tariffazione oraria Corsi di formazione per il personale Apparecchi ricetrasmettitori per il personale Aggiornamenti ai prontuari delle infrazioni al C.d.S. Verbali auto imbustanti per la notifica Collegamenti informatici con ACI, PRA, DDT e Montepaschi Serit Spese per spedizione verbali tramite PT Gestione e manifestazione eventi Acquisto e apposizione segnaletica stradale, verticale ed orizzontale Manutenzioni e riparazioni attrezzature Bus navetta in occasioni speciali ( e Novembre e San Giorgio) Minute spese //

28 SERVIZIO Affari Generali Coordinamento Relazioni con l esterno resp. Dott.ssa Rosala Lucenti U.O. CASERMAGGIO U.O. Casermaggio C.I.S. Cascone Lucia - Isp. Ricci Anna Fondi economali: Determine dirigenziali di attribuzione Determine dirigenziali liquidazione spese Contabilità fatture Forniture per uffici: Richieste ad Uff. Economale Richiesta preventivi a fornitori Verbale di consegna Fornitura per il personale: Bando di gara Invito fornitori Verbale apertura plichi Determina aggiudicazione Affidamento incarico Verbale di consegna Richiesta integrazione/sostituzione Determina dirigenziale liquidazione Acquisto beni e servizi: Determina dirigenziale impegno spesa Invito fornitori Verbale apertura plichi Determina di aggiudicazione Trasmissione determina ad aggiudicatario Verbale di consegna Determina dirigenziale di liquidazione Licenze e N.O. taxi e NCC: Bando di gara Rilascio licenza Rinnovo licenza N.O. collaudo/scollaudo Volture Zone blu gestione Coop. Sociale: Verbale di consegna Fatturazione Comunicazioni //

29 SERVIZIO Affari Generali Coordinamento Relazioni con l esterno resp. Dott.ssa Rosala Lucenti U.O. SEGRETERIA COMANDO U.O. Segreteria Comando C.I.S. Cascone Lucia - Isp. Ricci Anna Dirigente: Determine dirigenziali Disposizioni di servizio Comunicazioni ad altri Settori Comunicazioni ad altri Enti Comunicati stampa Organizzazione eventi/ corsi Comunicazioni interne/ // esterne Gestione eventi del

30 SERVIZIO Affari Generali Coordinamento Relazioni con l esterno resp. Dott.ssa Rosala Lucenti U.O. GESTIONE dei VEICOLI e delle ATTREZZATURE di SERVIZIO U.O. Gestione dei veicoli ed attrezzature di Il Comando di P.M. di Ragusa ha in dotazione i sotto elencati veicoli la cui gestione e manutenzione è affidata all U.O. in esame: autovetture ciclomotori motoveicoli pulmino posti furgone postazione mobile U.O. AUTOPARCO Gennaio Giugno II trimestre I semes tre Luglio Agost o Settembre II I trimes tre Ottobre Novembre Dicembre IV t rimestre II semestre Febbraio Marzo I trimestre Aprile Maggio // varie acquisto ricambi recupero veicoli in avaria interventi in autonomia lavaggio trasferimento veicolo intervento effettuato verifica inter vento sostituzione pneumatico lavaggio riparazione pneumatico intervento in autonomia intervento effettuato convergenza-equilibratura gommista ver ifica intervento veicolo guasto revisione intervento in autonomia elettrauto intervento effettuato ver ifica intervento veicolo guasto intervento in autonomia meccanico

31 U.O. Personale e Servizi SERVIZIO Affari Generali Coordinamento Relazioni con l esterno resp. Dott.ssa Rosalba Lucenti U.O. PERSONALE e SERVIZI resp. Dott.ssa Concetta Criscione resp. Dott.ssa Concetta Criscione Tutto il personale della Polizia Municipale di Ragusa presta il suo servizio in base a quanto previsto nel foglio giornaliero, dove sono indicate le Unità Operativo/Organizzative ed il personale assegnato, la fascia oraria, antimeridiana, pomeridiana o notturna. Nello stesso foglio è indicato il personale che presterà servizio in regime di straordinario (se programmabile, ad es. assistenza agli Organi e partecipazione al P.M.S.) ed è elencato il personale reperibile che, in caso di necessità, sarà chiamato a prestare servizio in straordinario, inoltre sono indicati // quanti sono gli operatori assenti per

32 SERVIZIO Affari Generali Coordinamento Relazioni con l esterno resp. Dott.ssa Rosalba Lucenti U.O. PERSONALE e SERVIZI resp. Dott.ssa Concetta Criscione Nel U.O. SERVIZI E PERSONALE Back Office Front Office anti m. pomer. serale nott. I semestre ORDINARIO I semestre STRAORDINARIO personale amministr. antim. pomer. serale nott. to tale antim. pomer. tota le Ragusa Ibla Marina di Ragusa Donnafugata Front Office Front Office Front Office antim. pomer. serale nott. I semestre II semestre ORDINARIO I semestre STRAORDINARIO I semestre ORDINARIO STRAORDINARIO anno tota le antim. pomer. antim. pomer. serale nott. tota le front office Ragusa - Ibla - Marina di Rg Donnafugata Front Office to tale anti m. pomer. serale nott. antim. pomer. serale nott. CONSIGLIO COMUNALE im pie go personale di P.M. Il Grafico evidenzia l'impiego del personale (Gen-Dic ) disaggregato in servizi di Back Office e Front Office, straordinario e ordinario Nelle ore antimeridiane la strumentazione operativa della P.M. è proiettata sul terrirorio con il massimo numero di unità. In considerazione del periodo preso in esame (Gen-Dic ), l'impiego deflette progressivam ente nelle ore pomeridiane fino ad azzerarsi nelle ore notturne dei mesi invernali e aumentare in quelli estivi //

33 Nel U.O. SERVIZI E PERSONALE Back Office Front Office antim. pomer. serale nott. I semestre ORDINARIO I semestre STRAORD. II semestre ORDINAR IO I semestre II semestre ORDINARIO II semestre STRAORDINAR IO STRAORDINARIO anno personale amministr. a ntim. pomer. serale n ott. antim. pomer. Ragusa Donnafugata Front Office Front Office Fro nt Office antim. pome r. serale nott. antim. pome r. antim. p omer. serale no tt. no tt. Front Office an tim. pomer. serale Ragusa - Ibla - Marin a di Rg Donna fu gata CONSIGLIO COMUNALE Marina di Ragusa Ibla front office antim. pomer. serale nott. impiego personale di P.M. Il Grafico evidenzia l'impiego del personale (Gen-Dic ) disaggregato in servizi di Back Office e Front Office, straordinario e ordinario FRONT OFFICE Nelle ore antimeridiane la strumentazione operativa della P.M. è proiettata sul terrirorio con il massimo numero di unità. In considerazione del periodo preso in esame (Gen-Dic ), l'impiego deflette progressivamente nelle ore pomeridiane fino ad azzerarsi nelle ore notturne dei mesi invernali e aumentare in quelli estivi //

34 SERVIZIO Affari Generali Coordinamento Relazioni con l esterno resp. Dott.ssa Rosalba Lucenti U.C. VIOLAZIONI al C.d.S. resp. Dott.ssa Nunziata Amarù U. Complessa Violazioni al C.d.S. L Unità in esame è definita complessa in quanto riunisce U.O. e precisamente: U. Inserimento dati U. Cartelle di pagamento U. Ricorsi Tutte le violazioni al Codice della Strada, rilevate da ogni Operatore di Polizia Municipale, vengono consegnate all U.O. Coordinamento e Controllo che, dopo una prima catalogazione e riepilogo, di cui copia è consegnata all U.O. Statistiche, le consegna all U. Inserimento dati che provvede alla archiviazione dell atto prima che questo venga notificato all autore della violazione ed in attesa che il responsabile produca pagamento o presenti ricorso //

35 SERVIZIO Affari Generali Coordinamento Relazioni con l esterno resp. Dott.ssa Rosalba Lucenti U. INSERIMENTO DATI resp. Dott.ssa Nunziata Amarù U.O. Inserimento dati C.I.S. Buffa Pietro C.I.S. La Cognata Giovanni Isp. C. Campo Maria Isp. Leggio Maria Ass. Carfì Giovanni Sig.ra Raniolo Antonietta Sig.ra Gurrieri Marinella Sig.ra Ruggieri Marisa Al Personale assegnato all Unità in esame spetta in primo luogo il compito di inserire in un data base i dati riportati negli avvisi di contravvenzione o nei verbali di contestazione (data, ora, luogo, tipo e targa del veicolo, norma del C.d.S. violata e numero di matricola dell Agente accertatore), successivamente archiviare quanti fra questi risultano pagati, nell arco di un breve periodo, e procedere alla stampa del verbale dei rimanenti che dovrà essere notificato entro giorni dalla data della commessa violazione, pena l archiviazione dell atto per decorrenza dei termini. Alla stessa Unità compete la trasmissione all Autorità competente (Prefettura, D.D.T.) dei documenti ritirati dall Agente accertatore a seguito di violazione di particolari norme del C.d.S. (patente di guida, carta di circolazione, certificato di idoneità tecnica). I dati che seguono non provengono dal data base dell U.O. in argomento ma sono stati raccolti dall U.O. Statistiche //

36 gennaio febbraio marzo trimestre aprile maggio giugno trimestre I semestre luglio agosto settembre trimestre ottobre novembre dicembre trimestre II semestre RAGUSA Divieto di sosta Divieto di fermata Divieto di accesso disco orario Sosta fuori parcheggio Sosta non parallela Zone blu/riservato residenti Sosta in pross. Intersezione Sosta davanti cassonetti mancato uso casco conducente maggiorenne mancato uso casco conducente minorenne cinture di sicurezza passeggero ciclomotore conducente minorenne passeggero ciclomotore conducente maggiorenne Sosta sul marciapiede Sosta su attrav pedonali uso cellulare fermi amministrativi sequestri amministrativi Patente di guida ritirate Carta di circolazione ritirate Sequestri amministrativi Fermi amministrativi Uso del cellulare Mancato uso delle cinture Passeggero su ciclomotore Mancato uso del casco Sosta nello spazio riservato Bus Sosta in doppia fila Sosta passo carrabile Sosta riservata BUS Sosta riservata a disabili Sosta sugli attravers. pedonali Sosta sul marciapiede Sosta davanti a passo carrabile o spazio di manovra Sosta nello spazio riservato ai disabili Sosta riservata motoveicoli Sosta in doppia fila Sosta nello spazio riservata ai motoveicoli Sosta davanti ai C.R.U. Sosta in prossimità d intersezione Sosta non parallela Sosta fuori parcheggio Passaggio con semaforo rosso Mancata o errata esposizione del disco orario Divieto di accesso Divieto di fermata Divieto di sosta carta circolazione RITIRATA patente RITIRATA // SERVIZIO Affari Generali Coordinamento Relazioni con l esterno altro TOTALE SCHEMA ANNUALE DELLE PRINCIPALI INFRAZIONI Rosso semaforico violazioni alle norme del C.d.S. rilevate durante l anno: Divieto di transito A Rag le principali

37 gennaio febbraio marzo trimestre aprile maggio giugno trimestre I semestre luglio agosto settembre trimestre ottobre novembre dicembre trimestre II semestre A Ibla: IBLA Divieto di sosta Divieto di fermata Divieto di transito Divieto di accesso disco orario Sosta fuori parcheggio Sosta non parallela Zone blu/riservato residenti Sosta in pross. Intersezione Sosta davanti cassonetti Sosta riservata motoveicoli Sosta nello spazio riservata ai motoveicoli Sosta nello spazio riservato ai disabili Sosta davanti a passo carrabile o spazio di manovra Sosta sul marciapiede Sosta in doppia fila Sosta nello spazio riservato Bus Mancato uso delle cinture Fermi amministrativi Sequestri amministrativi Carta di circolazione ritirate Patente di guida ritirate Sosta sul marciapiede Sosta su attrav pedonali Sosta in doppia fila Sosta riservata BUS cinture di sicurezza mancato uso casco conducente minorenne mancato uso casco conducente maggiorenne passeggero ciclomotore conducente minorenne passeggero ciclomotore conducente maggiorenne uso cellulare Sosta in prossimità d intersezione Sosta non parallela Sosta fuori parcheggio Sosta nelle zone riservate ai residenti Divieto di accesso Divieto di transito Divieto di fermata Divieto di sosta Sosta passo carrabile Sosta riservata a disabili le principali violazioni alle norme del C.d.S. rilevate durante l anno: fermi amministrativi sequestri amministrativi carta circolazione RITIRATA patente RITIRATA altro // SERVIZIO Affari Generali Coordinamento Relazioni con l esterno TOTALE SCHEMA ANNUALE DELLE PRINCIPALI INFRAZIONI Rosso semaforico

38 MARINA di RG Divieto di fermata Divieto di accesso disco orario Sosta fuori parcheggio Sosta non parallela Zone blu/riservato residenti Sosta in pross. Intersezione Sosta davanti cassonetti Sosta sul marciapiede Sosta in doppia fila mancato uso casco conducente maggiorenne mancato uso casco conducente minorenne cinture di sicurezza passeggero ciclomotore conducente minorenne passeggero ciclomotore conducente maggiorenne Sosta riservata BUS uso cellulare fermi amministrativi sequestri amministrativi Patente di guida ritirate Carta di circolazione ritirate Sequestri amministrativi Fermi amministrativi Uso del cellulare Mancato uso delle cinture Sosta passo carrabile Sosta su attrav pedonali Passeggero su ciclomotore Mancato uso del casco Sosta nello spazio riservato Bus Sosta in doppia fila Sosta sugli attraversamenti pedonali Sosta sul marciapiede Sosta davanti a passo carrabile o spazio di manovra Sosta nello spazio riservato ai disabili Sosta nello spazio riservata ai motoveicoli Sosta davanti ai C.R.U. Sosta in prossimità d intersezione Sosta non parallela Sosta fuori parcheggio Passaggio semaforo rosso Mancata o errata esposizione del disco orario Sosta riservata motoveicoli Sosta riservata a disabili Divieto di accesso Divieto di transito Divieto di fermata Divieto di sosta carta circolazione RITIRATA patente RITIRATA altro // SERVIZIO Affari Generali Coordinamento Relazioni con l esterno TOTALE SCHEMA ANNUALE DELLE PRINCIPALI INFRAZIONI Rosso semaforico alle norme del C.d.S. rilevate durante l anno: Divieto di sosta Divieto di transito le principali violazioni gennaio febbraio marzo trimestre aprile maggio giugno trimestre I semestre luglio agosto settembre trimestre ottobre novembre dicembre trimestre II semestre A Mari na

39 gennaio febbraio marzo trimestre aprile maggio giugno trimestre I semestre luglio agosto settembre trimestre ottobre novembre dicembre trimestre II semestre disco orario Sosta fuori parcheggio Sosta in pross. Intersezione Sosta riservata a disabili Sosta sul marciapiede Sosta su attrav pedonali Sosta in doppia fila Sosta riservata BUS mancato uso casco conducente maggiorenne mancato uso casco conducente minorenne cinture di sicurezza uso cellulare fermi amministrativi sequestri amministrativi carta circolazione RITIRATA altro // passeggero ciclomotore conducente minorenne passeggero ciclomotore conducente maggiorenne patente RITIRATA SERVIZIO Affari Generali Coordinamento Relazioni con l esterno Sosta passo carrabile Sosta riservata motoveicoli TOTALE SCHEMA ANNUALE DELLE PRINCIPALI INFRAZIONI Divieto di accesso Sosta davanti cassonetti Patente di guida ritirate Carta di circolazione ritirate Sequestri amministrativi Fermi amministrativi Uso del cellulare Mancato uso delle cinture Passeggero su ciclomotore Mancato uso del casco Sosta nello spazio riservato Bus Sosta in doppia fila Sosta sugli attraversamenti pedonali Sosta sul marciapiede Sosta davanti a passo carrabile o spazio di manovra Sosta nello spazio riservato ai disabili Divieto di transito Zone blu/riservato residenti Sosta nello spazio riservata ai motoveicoli Sosta davanti ai C.R.U. Sosta in prossimità d intersezione Sosta riservata ai residenti Sosta non parallela Sosta fuori parcheggio Passaggio a semaforo rosso Mancata o errata esposizione del disco orario Divieto di accesso Divieto di transito Divieto di fermata Sosta non parallela Divieto di fermata Divieto di sosta Divieto di sosta Rosso semaforico alle norme del C.d.S. rilevate durante l anno: Ragusa Ibla Marina di Rg le principali violazioni Sull intero territorio ad esclusione delle infrazioni rilevate a seguito di rilievo incidente stradale:

40 L operatività della P.M. si è dispiegata tra esigenze di prevenzione ed irrinunciabile azione sanzionatoria finalizzata a correggere comportamenti del cittadino/automobilista non principali infrazioni sul territorio comunale nell'anno conformi alla norma. SERVIZIO Affari Generali Coordinamento Relazioni con l esterno resp. Dott.ssa Rosalba Lucenti U. O. //

41 SERVIZIO Affari Generali Coordinamento Relazioni con l esterno resp. Dott.ssa Rosalba Lucenti U.. CARTELLE di PAGAMENTO U.O. RICORSI resp. Dott.ssa Nunziata Amarù U.O. Cartelle di pagamento U.O. Ricorsi C.I.S. Scannavino Giuseppe C.I.S. Carrubba Maria Istanze discarico ruoli Accolte in autotutela Respinte Discarico ruoli emessi Post-riforma Provvedimenti di rateizzazione Ricorsi al Giudice di Pace Pratiche di sospensione patente di guida Rimborso versamenti violazioni C.d.S. Rendiconti sanzioni amministrative e ruoli // Pre-riforma

42 Discarico cartelle esattoriali Le cartelle esattoriali emesse a seguito di mancato pagamento dei verbali elevati ai sensi del C.d.S., durante il periodo in esame, sono state. Sono stati emessi provvedimenti di discarico di cui in autotutela e per sentenza del G.d.P. per un ammontare complessivo di.,,, /.,.,,.,.,, /., /.,.,.,,,.,.,.,.,.,.,.,,,,,,,,,.,,,.,, /.,,., /,,,,,,.,.,.,.,,%,%,% destinatario della pretesa di pagamento non proprietario del veicolo.%,% notifica atto senza raccomandata (compiuta giacenza),%,% destinatario della pretesa di pagamento deceduto,%,% iscrizione a ruolo di verbale pagato,%,%,%.%,%,% mancanza di presupposti per iscrizione a ruolo di verbale,%,% errato importo iscritto a ruolo,% verbale archiviato dalla Prefettura // verbale archiviato con sentenza del G.di P. mancanza atto e/o documentazione attestante la notifica,%,%,%,%,%,%,%,,,,% iscrizione a ruolo di verbale non titolo esecutivo per ricorso non esitato dall'ente importo prescrizione della riscossione determinata dall'esattore soggetto estraneo alla pretesa di pagamento,., vizi nella notifica dell'atto iscrizione a ruolo di verbale non titolo esecutivo per ricorso non esitato dalla Prefettura,,,.,,,.,,., Principali Motivazioni discarico, n provvedimenti importo n provvedimenti / importo n provvedimenti Anno Verbale Anno Ruolo importo n provvedimenti percentuale n provvedimenti /., /, per sentenza del G.d.P., in autotutela, percentuale n provvedimenti, in autotutela per sentenza del G.d.P.,, Anno Verbale Anno Ruolo, in autotutela per sentenza del G.d.P., per sentenza del G.d.P. in autotutela / DISCARICO CARTELLE ESATTORIALI DISCARICO CARTELLE ESATTORIALI (.. -..) (.. -..) importo n provvedimenti in autotutela per sentenza del G.d.P. Anno Verbale Anno Ruolo importo n provvedimenti Anno Verbale in autotutela per sentenza del G.d.P. Anno Ruolo DISCARICO CARTELLE ESATTORIALI DISCARICO CARTELLE ESATTORIALI (.. -..) (.. -..).,

43 parere contrario ( sem) ( sem) Ricorsi Giurisdizionali ( sem) parere favorevole parere contrario ( sem) ( sem) parere favorevole parere contrario ( sem) ( sem) ( sem) parere favorevole parere contrario parere favorevole Ricorsi Amministrativi Accompagnati da provvedimento di archiviazione in autotutela Eccepiscono diverse motivazioni Notifica differita della violazione in caso d incidente stradale mancanza della firma autografa del responsabile del procedimento inserimento dati errata applicazione degli artt. e del C.d.S. insussistenza della norma violata nel caso d incidente stradale mancata contestazione immediata della violazione per passaggio con semaforo rosso e autovelox vizi di forma segnaletica stradale carente Stato di necessità per cure mediche urgenti Medici in visita domiciliare urgente Veicoli comunali servizio urgente Veicoli in servizio di polizia giudiziaria ( sem) ( sem) ( sem) Provvedimenti di archiviazione in autotutela ( sem) TOTALE Ancora da esaminare Veicoli al servizio dell organizzazione per manifestazioni/spettacoli Organi di stampa Relazione agente accertatore Errata compilazione o trascrizione da Coop. Aurora Veicoli rubati Autorizzati alla sosta residenti (Ibla) servizio Istituzionale veicolo autorizzato segnaletica poco visibile, insufficiente, apposta fuori dai termini previsti da reg. esec. C.d.S. TOTALE //

44 SERVIZIO Mobilità Urbana resp. Dott. Rosario Spata Servizio Mobilità Urbana resp. Dott. Rosario Spata //

45 SERVIZIO Mobilità Urbana resp. Dott. Rosario Spata U.O. VIABILITA e SEGNALETICA Unità Organizzativa Viabilità e Segnaletica e U.O. Impianti All U.Organizzativa Viabilità e Segnaletica e a quella di recente istituzione U.O. Impianti Pubblicitari sono assegnati Operatori di P.M. e unità di Personale Amministrativo: C.I.S. Fiorenza Antonino Isp. Ravallese Umberto Sig.ra Borrometi Laura Sig.ra Graffeo Angela L U.O. in esame si occupa di: Autorizzazioni, Nulla Osta e Pareri in occasione di manifestazioni Ordinanze Permanenti e Temporanee per provvedimenti di viabilità Pass per la sosta e/o transito nelle Z.T.L. e nelle aree di sosta a pagamento o a limitazione oraria Passi carrabili e Spazi di manovra Contrassegni per diversamente abili // Pareri per autorizzazioni di impianti pubblicitari

46 SERVIZIO Mobilità Urbana resp. Dott. Rosario Spata U.O. VIABILITA e SEGNALETICA Nel le manifestazioni che si sono svolte nel territorio del comune di Ragusa e che hanno impegnato il personale della Polizia Municipale sono state mentre nel si sono registrate manifestazioni manifestazioni nel territorio del Comune di Ragusa // MARINA di Rg Ragusa Ibla Donnafugata P.ta Braccetto S.Giacomo

47 Unità Organizzativa Viabilità e Segnaletica Ordinanze Permanenti Ordinanze Temporanee Posteggi personalizzati RCM Posteggi RCM Sosta per carico/scarico merci Consegna segnaletica passo carrabile Pratiche passo carrabile Pratiche spazio di manovra Pareri Autorizzazioni - N.O. per manifestazioni o esecuzione lavori Contrassegno RCM rilascio rinnovo rilascio Aut. Sosta zone a tempo/tariffa oraria rinnovo Comunicazioni per occupaz. Suolo pubb. Pass transito/sosta IBLA Pass transito/sosta MARINA di RG Pass transito/sosta temporanei //

48 SERVIZIO Mobilità Urbana resp. Dott. Rosario Spata U.O. COORDINAMENTO e CONTROLLO U.O. PRONTO INTERVENTO U.O. VIABILITA Unità Organizzativa Coordinamento e Controllo sul territorio C.I.S. Malandrino Giovanni C.I.S. Schininà Giuseppa U. Operativa Pronto Intervento Isp. C. Cafiso Assunta Cavaleri Giuseppe Isp. Piccione Rosalba Spadaro Giuseppe Isp. Dipasquale Concetta Tumino Giorgio. Isp.P. Attardo Salvatore. Isp. Giannì Franca. Isp. Molè Giuseppe. Isp. Criscione Giovanna. Ag. Aliotta Salvatore. Ag. Distefano Rosaria. Ag. Longobardi Salvatore. Ag. Calabrò Beniamino. Ag. Garigali Antonina. Ag. Fornaro Maria. Ag. La Perla Maria Luisa. Ag. Lacognata Salvatore. Ag. Martorana Salvatrice. Ag. Muliere Giovanni. Ag. Poidomani Massimo. Ag. Perricone Ottaviano Isp. Isp. Isp. Unità Operativa Viabilità. Ag. Giunta Francesco //.. Ag. Donato Domenica Ag. Di Caro Donatella

49 SERVIZIO Mobilità Urbana resp. Dott. Rosario Spata U.O. SALA OPERATIVA Sala Operativa e Centro Ascolto All Unità Operativa in esame sono Assegnati Operatori di P.M.: Isp.C. Cappello Giorgio Isp. Cilio Nunziata Isp. Dimartino Elena che si avvicendano seguendo i turni dell U.Operativa Pronto Intervento. La Sala Operativa riceve tutte le segnalazioni e le richieste d intervento fatte dai cittadini nonché quelle provenienti dagli altri Settori del Comune. Comunica con tutti gli Operatori di P.M. in servizio sul territorio e coordina, di concerto con il Responsabile di turno dell Unità Operativa Coordinamento e Controllo sul territorio, gli interventi e la eventuale priorità in caso di concomitanza di richiesta //

50 SERVIZIO Mobilità Urbana resp. Dott. Rosario Spata U.O. SALA OPERATIVA Sala Operativa e Centro Ascolto Isp. Cappello Giorgio - Isp. Cilio Nunziata - Isp. le richieste d intervento e le segnalazioni pervenute alla Sala Operativa sono state Si è disposta la rimozione di veicoli: per passo carrabile o spazio di manovra occupato ; sosta nello spazio riservato ai diversamente abili, sosta con intralcio alla circolazione veicolare e/o pedonale, sosta sul marciapiede, sosta in doppia fila, sosta nello spazio riservato alla sosta o manovra degli autobus, sosta in divieto di fermata, sosta nello spazio riservato agli operatori commerciali nelle giornate di mercato rionale, come sanzione accessoria dove previsto dal C.d.S. o da O.S. // le richieste d intervento e le segnalazioni pervenute alla Sala Operativa sono state Si è disposta la rimozione di veicoli, per passo carrabile o spazio di manovra occupato, sosta nello spazio riservato ai diversamente abili, sosta con intralcio alla circolazione veicolare e/o pedonale, sosta sul marciapiede, sosta in doppia fila, sosta nello spazio riservato alla sosta o manovra degli autobus, sosta in divieto di fermata, sosta nello spazio riservato agli operatori commerciali nelle giornate di mercato rionale, come sanzione accessoria dove previsto dal C.d.S. o da O.S.

51 SERVIZIO Mobilità Urbana resp. Dott. Rosario Spata U.O. SALA OPERATIVA SALA OPERATIVA Ragusa in cide nte str ada le ab uso ed ili zio pa sso carrabil e po sto d isab il i sosta irregol are circo lazi on e/sosta bus di stu rbo qu ie te p ubb li ca pe rdite acq ua/fog na rifiu ti urba ni e/o sp ecia li vei coli i n stato di a bba ndo no can e fe rito can i rand agi peri col osi carca sse ani mali maltrattamen to ani mali occu pazi one a busi va al lo ggi via bil ità VVFF/uff. tecni co manca nza d' acqu a semaforo n on fun zionante pa lo/al ber o peri col ante rissa impi an ti p ubb li citari - fly in te rventi co nd. me te o avve rse atti vand ali ci pro nto soccorso socia le TSO pre sunta perdi ta g as ord ine p ubb li co vari e // Marina di RG set. -- ago lug dic nov ott set ago lug giu mag apr mar feb gen richieste d'intervento - segnalazioni

52 SERVIZIO Mobilità Urbana resp. Dott. Rosario Spata U.O. SALA OPERATIVA richieste d'intervento e segnalazioni nell'anno //

53 SERVIZIO Mobilità Urbana resp. Dott. Rosario Spata U.O. SALA OPERATIVA SALA OPERATIVA set Ragusa ago lug dic nov ott set ago lug giu mag apr mar feb gen richieste d'intervento - segnalazioni Marina di RG in cide nte str ada le ab uso ed ili zio pa sso carrabil e po sto d isab il i sosta irregol are circo lazi on e/sosta bus di stu rbo qu ie te p ubb li ca pe rdite acq ua/fog na rifiu ti urba ni e/o sp ecia li vei coli i n stato di a bba ndo no can e fe rito can i rand agi peri col osi carca sse ani mali maltrattamen to ani mali occu pazi one a busi va al lo ggi via bil ità VVFF/uff. tecni co manca nza d' acqu a semaforo n on fun zionante pa lo/al ber o peri col ante rissa impi an ti p ubb li citari - fly in te rventi co nd. me te o avve rse atti vand ali ci pro nto soccorso socia le TSO pre sunta perdi ta g as ord ine p ubb li co vari e //

54 //

55 SERVIZIO Mobilità Urbana resp. Dott. Rosario Spata U.O. SALA OPERATIVA TOTALE II semestre IV trimestre Dicembre Novembre Ottobre III trimestre Settembre Agosto Luglio I semestre II trimestre Giugno Maggio Aprile I trimestre Marzo Febbraio Gennaio VEICOLI RIMOSSI passo carrabile e/o spazio di manovra sosta riservata ai dis abili sosta in divieto di fermata sosta con intralcio alla circolazione sosta nello spazio riservato sosta/manovra BUS sosta sul marciapiede sosta in doppia fila sosta riservata ad altri veicoli e/o operatori comm. sosta in zona vietata con rimozione - altro TOTALE passo carrabile e/o spazio di manovra sosta riservata ai dis abili sosta in divieto di fermata sosta con intralcio alla circolazione sosta nello spazio riservato sosta/manovra BUS sosta sul marciapiede sosta in doppia fila sosta riservata ad altri veicoli e/o operatori comm. sosta in zona vietata con rimozione - altro TOTALE // TOTALE II semestre IV trimestre Dicembre Novembre Ottobre III trimestre Settembre Agosto Luglio I semestre II trimestr e Giugno Maggio Aprile I trimestre Marzo Febbraio Gennaio VEICOLI RIMOSSI

56 SERVIZIO Polizia Locale e Amministrativa resp. Dott.ssa Concetta Criscione Servizio Polizia Locale e Amministrativa resp. Dott.ssa Concetta Criscione //

57 SERVIZIO Polizia Locale ed Amministrativa resp. Dott. ssa Concetta Criscione U.O.Violazioni Amministrative U.O.Violazioni Amministrative Di recente istituzione, l U.O. Violazioni Amministrative ha il compito di svolgere tutti gli atti consequenziali agli accertamenti effettuati dal Personale assegnato al SERVIZIO ove si ravvisano violazioni amministrative alla normativa vigente, fungendo pertanto da collettore con il Personale che opera nel territorio ed il trasgressore al quale viene contestata e notificata l infrazione e, nel caso in cui quest ultimo, entro il termine ultimo, non abbia prodotto pagamento o abbia presentato ricorso, l U.O. si occupa di trasmettere gli atti al Settore Avvocatura del Comune per il prosieguo del procedimento ovvero l emissione dell Ordinanza d Ingiunzione. Dalla data d istituzione alla fine del sono stati effettuati accertamenti per i quali si è proceduto alla redazione degli atti conseguenti. //

58 SERVIZIO Polizia Locale ed Amministrativa resp. Dott. ssa Concetta Criscione U.O.Annona U.O. Fiere e Mercati U. Operativa Annona Mercati e Fiere C.I.S. Fortunato Biagio - C.I.S. Gurrieri Carmelo Isp. Benincasa Santo - Isp. Nobile Rosario - Isp. Iacono Carmelo Ag. Giudice Marilena - Ag. Iacono Concettina Nel corso dell anno in esame si sono potuti espletati i compiti di competenza in maniera più assidua anche in quei settori ove prima talune problematiche erano curate solo occasionalmente o nei momenti di emergenza, inoltre è stato intensificato il controllo sulle vendite promozionali e di liquidazione, venendo incontro alle richieste provenienti in tal senso dalle Associazioni di Categoria, ciò è stato possibile con l incremento del personale assegnato all U.O. in argomento a seguito del riassetto organizzativo di tutto il Personale di P.M. Mercati rionali Fiere zootecniche Vendite straordinarie Comunicazioni Verifiche Violazioni Commercio su area pubblica Verifiche Violazioni Commercio su area privata Verifiche Violazioni Verifiche su comunicazione della CCIAA Verifiche su comunicazione Sett. Sviluppo Economico Sequestri amministrativi Sequestri penali Occupazione suolo pubblico esercizi commerciali // Verifiche Violazioni

59 SERVIZIO Polizia Locale ed Amministrativa resp. Dott. ssa Concetta Criscione U.O.POLIZIA AMBIENTALE U.O. Polizia Ambientale C.I.S. Guastella Salvatore L Attività in esame si occupa della tutela dell ambiente, tenendo in considerazione diversi aspetti quali ad esempio quelli di seguito elencati che, nell anno appena trascorso, hanno costituito parte dell attività svolta : Attività d indagine Notifica atti giudiziari Lotti inedificati: Veicoli fuori uso: verifiche rimozioni Veicoli in abbandono Autorizzazioni Impianti Pubblicitari: pareri Rispetto O.M. decoro urbano: verifiche violazioni Monitoraggio siti a rischio discarica: Abbandono/deposito rifiuti: Illeciti penali: Inquinamento acustico: violazioni // verifiche violazioni verifiche rimozioni sequestri verifiche violazioni verifiche violazione verifiche violazioni sequestri

60 SERVIZIO Polizia Giudiziaria resp. Dott. Rodolfo Turrisi Comandante P.M. Servizio Polizia Giudiziaria resp. Dott. Rodolfo Turrisi Comandante della P.M. //

61 SERVIZIO Polizia Giudiziaria resp. Dott. Rodolfo Turrisi U.Operativa ed U.Organizzativa Incidentistica U. Organizzativa ed U.Operativa Incidentistica C.I.S. Di Stefano Nunzio - C.I.S. Lo Monaco Giovanna C.I.S Bertone Massimo - C.I.S. Bracchitta Vincenzo Isp. Cilia Francesco - Isp. Migliorisi Salvatore Sig. Vitale Vincenzo Pratiche incidenti con feriti CNR Procura della Repubblica II comunicazione ad A.G. e DTT SIS Pratiche incidenti senza feriti Comunicazioni ad altro Settore Comunicazioni ad altro Ente Rilascio copia rapporto incidente Rilascio copia rapporto incidente aut. P.R. Relazione e richiesta archiviazione Integrazione rilievi planimetrici Verbale spontanee dichiarazioni //

62 SERVIZIO Polizia Giudiziaria resp. Dott. Rodolfo Turrisi U.Operativa ed U.Organizzativa Incidentistica II trimestre I semestre III trimestre Ottobre Novembre Dicembre IV trimestre II semestre // Luglio Agosto Settembre solo danni con feriti Aprile Maggio Giugno mortale I trimestre solo danni con feriti mortale S. Giacomo S.Giacomo solo danni Ibla con feriti mortale Ibla con feriti Marina di RG solo danni mortale Ragusa con feriti Gennaio Febbraio Marzo mortale tipologia sinistro Marina di RG Ragusa incidenti nel territorio Nell anno la Polizia Municipale di Ragusa ha rilevato, sull intero territorio di competenza, incidenti e fra questi sono stati gli incidenti con feriti e quelli con soli danni ai veicoli. Nella tabella sottostante si può leggere la distinzione nelle diverse aree e, in ciascuna di esse, la diversa tipologia di sinistro solo danni

63 SERVIZIO Polizia Giudiziaria resp. Dott. Rodolfo Turrisi U.Operativa ed U.Organizzativa Incidentistica Nell anno la Polizia Municipale di Ragusa ha rilevato, sull intero territorio di competenza, incidenti e fra questi sono stati gli incidenti con feriti e quelli con soli danni ai veicoli e sono stati mortali. Nel tabella sottostante si può leggere la distinzione nelle diverse aree e, in ciascuna di esse, la diversa tipologia di sinistro tip ologia sin istro solo danni mortale con feriti solo danni mortale con feriti // con feriti solo danni mortale S.Giacomo solo danni Ibla con feriti con feriti mortale Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre Ragusa mortale Marina di RG solo danni

64 SERVIZIO Polizia Giudiziaria resp. Dott. Rodolfo Turrisi U.Operativa ed U.Organizzativa Incidentistica I veicoli coinvolti negli incidenti rilevati nell anno sono stati: autovetture motocicli ciclomotori autocarri i pedoni che hanno riportato lesioni VEICOLI E PEDONI COINVOLTI IN SINISTRI NELL'ANNO II trimestre I semestre Luglio Agosto Settembre III trimestre Ottobre Novembre Dicembre IV trim estre II semestre // PEDONI AU TOCA RRI CICLOMOTORI MOTOC IC LI A UTO Aprile Maggio Giugno PED ON E I trimestre AUTOC ARRO C IC LOMOTORE MOTOC IC LO AU TO PED ON E AUTOCARR O MOTOCICL O AUTO Gennaio Febbraio Marzo MOTOCICL O AU TO PEDONE IBLA AU TOC AR RO CICL OMOTOR E Marina di RG CICLOMOTORE RAGUSA

65 SERVIZIO Polizia Giudiziaria resp. Dott. Rodolfo Turrisi U.Operativa ed U.Organizzativa Incidentistica autobus veic oli di servizio pedone autovettura motocic lo ciclomotore autocarro autobus veicoli di serviz io pedone autovettura motociclo cic lomotore autocarro autobus veic oli di servizio pedone autovettura motociclo ciclomotore autocarro autobus veicoli di servizio pedone // S.Giacomo autocarro Ibla cic lomotore Marina di RG motociclo Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre Ragusa autovettura I veicoli coinvolti negli incidenti rilevati nell anno sono stati: autovetture motocicli ciclomotori autocarri i pedoni che hanno riportato lesioni

66 SERVIZIO Polizia Giudiziaria resp. Dott. Rodolfo Turrisi U.Operativa ed U.Organizzativa Incidentistica Le persone coinvolte negli incidenti rilevati nell anno, tra conducenti e trasportati, sono state ed in particolare maggiorenni e minori persone coinvolte S.Giacomo maggiorenne minorenne maggiorenne minorenne maggiorenne minorenne prognosi < = gg conducente minorenne prognosi > gg p.r.= riservata m = mortale trasportato maggiorenne prognosi < = gg trasportato minorenne prognosi > gg p.r.= riservata m = mortale trasportato trasportato conducente maggiorenne trasportato maggiorenne prognosi < = gg trasportato minorenne prognosi > gg p.r.= riservata m = mortale trasportato trasportato maggiorenne prognosi < = gg trasportato minorenne prognosi > gg p.r.= riservata m = mortale // minorenne maggiorenne Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre conducente minorenne Ibla maggiorenne Marina di RG Ragusa

67 SERVIZIO Polizia Giudiziaria resp. Dott. Rodolfo Turrisi U.Operativa ed U.Organizzativa Incidentistica Le persone coinvolte negli incidenti rilevati nell anno, tra conducenti e trasportati, sono state ed in particolare maggiorenni e minori maggiorenne minorenne maggiorenne minorenne prognosi < = gg conducente minorenne prognosi > gg p.r.= riservata m = mortale trasportato maggiorenne prognosi < = gg trasportato minorenne prognosi > gg p.r.= riservata m = mortale trasportato trasportato conducente maggior enne trasportato maggiorenne prognosi < = gg trasportato minorenne prognosi > gg p.r.= riservata m = mortale trasportato trasportato maggiorenne prognosi < = gg trasportato minorenne prognosi > gg p.r.= riservata m = mortale // minorenne maggiorenne S.Giacomo minorenne Ibla maggiorenne Marina di RG minorenne maggiorenne Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre conducente Ragusa persone coinvolte

68 SERVIZIO Polizia Giudiziaria resp. Dott. Rodolfo Turrisi U.Operativa ed U.Organizzativa Incidentistica TOTALE II trimestre I s emestre IV trimestre II semes tre La fascia oraria durante la quale si sono registrati più incidenti, nell anno, è stata quella tra le ore. e le ore. come evidenzia il grafico //.-. FASCE ORARIE Gennaio Febbraio Marzo I trimestre Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre III trim estre Ottobre Novembre Dicembre

GENNAIO Articoli e Comma Tipo N. Violaz. Tot.. 7 Circolava in c.a. in senso contrario a quello consentito dalla segnaletica verticale Verbali 1 41,00

GENNAIO Articoli e Comma Tipo N. Violaz. Tot.. 7 Circolava in c.a. in senso contrario a quello consentito dalla segnaletica verticale Verbali 1 41,00 GENNAIO 7 Alla guida del veicolo non rispettava le prescrizioni imposte dalla segnaletica verticale indicante il senso rotatorio. Verbali 2 82,00 7 In c.a. lasciava in sosta il veicolo nonostante il divieto

Dettagli

Tabella dei punti decurtati dalla "patente a punti" secondo il nuovo codice della strada

Tabella dei punti decurtati dalla patente a punti secondo il nuovo codice della strada Tabella dei punti decurtati dalla "patente a punti" secondo il nuovo codice della strada Descrizione Punti Articolo sottratti Art. 141 Comma 9, 2 periodo Gare di velocità con veicoli a motore decise di

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR

REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR Indice degli articoli Art. 1 Definizioni...2 Art. 2 Oggetto ed ambito di applicazione...2 Art. 3 Deroghe al divieto di circolazione

Dettagli

g) prescrivere orari e riservare spazi per i veicoli utilizzati per il carico e lo scarico di cose;

g) prescrivere orari e riservare spazi per i veicoli utilizzati per il carico e lo scarico di cose; articolo 7: Regolamentazione della circolazione nei centri abitati 1. Nei centri abitati i comuni possono, con ordinanza del sindaco: a) adottare i provvedimenti indicati nell'art. 6, commi 1, 2 e 4; b)

Dettagli

Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO

Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO Taviano Città dei Fiori (Lecce Italy) Decreto sindacale 02 lì 22 gennaio 2014 Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO VISTA la legge 191/98, recante modifiche

Dettagli

Tavola 1 Incidenti stradali, morti e feriti

Tavola 1 Incidenti stradali, morti e feriti PRINCIPALI EVIDENZE DELL INCIDENTALITÀ STRADALE IN ITALIA I numeri dell incidentalità stradale italiana Nel 2011, in Italia si sono registrati 205.638 incidenti stradali, che hanno causato 3.860 morti

Dettagli

ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 30 DICEMBRE 2014)

ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 30 DICEMBRE 2014) Protocollo RC n. 28105/14 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 30 DICEMBRE 2014) L anno duemilaquattordici, il giorno di martedì trenta del mese di dicembre, alle

Dettagli

SETTORE LAVORI PUBBLICI e PATRIMONIO Lecco, 20 marzo 2012 Servizio Viabilità N 71 R.O. SR.gf

SETTORE LAVORI PUBBLICI e PATRIMONIO Lecco, 20 marzo 2012 Servizio Viabilità N 71 R.O. SR.gf SETTORE LAVORI PUBBLICI e PATRIMONIO Lecco, 20 marzo 2012 Servizio Viabilità N 71 R.O. SR.gf OGGETTO: Organizzazione Zona a Traffico Limitato Centro storico IL SINDACO Premesso che, per fronteggiare le

Dettagli

Comune di San Giustino. STUDIO DELLA VIABILITÀ nella frazione di Selci IPOTESI PROGETTUALI

Comune di San Giustino. STUDIO DELLA VIABILITÀ nella frazione di Selci IPOTESI PROGETTUALI Comune di San Giustino STUDIO DELLA VIABILITÀ nella frazione di Selci IPOTESI PROGETTUALI Presentazione pubblica del 19.02.2015 IPOTESI PROGETTUALI CONSIDERAZIONI PRELIMINARI TUTELARE L ACCESSIBILITÀ AI

Dettagli

BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ

BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ Tra le modifiche introdotte nell agosto 2010 all art. 186, C.d.S., vi è anche l inserimento del nuovo comma 9 bis, che prevede l applicazione del lavoro

Dettagli

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA Allegato n.3 Schema di contratto per il comodato d uso gratuito di n. 3 autoveicoli appositamente attrezzati per il trasporto di persone con disabilità e n. 2 autoveicoli per le attività istituzionali

Dettagli

Nel procedimento per la sospensione dell esecuzione del provvedimento impugnato (art. 5, L. 742/1969).

Nel procedimento per la sospensione dell esecuzione del provvedimento impugnato (art. 5, L. 742/1969). Il commento 1. Premessa La sospensione feriale dei termini è prevista dall art. 1, co. 1, della L. 07/10/1969, n. 742 1, il quale dispone che: Il decorso dei termini processuali relativi alle giurisdizioni

Dettagli

www.italy-ontheroad.it

www.italy-ontheroad.it www.italy-ontheroad.it Rotonda, rotatoria: istruzioni per l uso. Negli ultimi anni la rotonda, o rotatoria stradale, si è molto diffusa sostituendo gran parte delle aree semaforizzate, ma l utente della

Dettagli

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale.

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione - CNR progetto internazionale "La città dei bambini" Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Non mi mancava la memoria o l intelligenza,

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE BRATTI, BRAGA, TINO IANNUZZI, MARIANI

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE BRATTI, BRAGA, TINO IANNUZZI, MARIANI Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 111 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI BRATTI, BRAGA, TINO IANNUZZI, MARIANI Modifiche al codice della strada, di cui al decreto

Dettagli

LA guida DI CHI è ALLA GUIDA

LA guida DI CHI è ALLA GUIDA la guida DI CHI è alla guida SERVIZIO CLIENTI Per tutte le tue domande risponde un solo numero Servizio Clienti Contatta lo 06 65 67 12 35 da lunedì a venerdì, dalle 8.30 alle 18.00 o manda un e-mail a

Dettagli

RN_COM_RIMINI MONOGRAFIA COM

RN_COM_RIMINI MONOGRAFIA COM RN_COM_RIMINI MONOGRAFIA COM Ubicazione dell edificio sede del COM: Comune di : RIMINI Località : Padulli Indirizzo : Via Marecchiese n.193/195 Dati Generali Stralcio C.T.R.: 256113 Coordinate (lat. long.):

Dettagli

Articolo 3, comma 3- Viene così riformulato Il Contrassegno è predisposto per una validità di cinque anni. Approvato unanime.

Articolo 3, comma 3- Viene così riformulato Il Contrassegno è predisposto per una validità di cinque anni. Approvato unanime. 1 2 3 Preso atto, inoltre, che la I Commissione consiliare permanente - Affari Generali e Istituzionali con verbale del 29 settembre 2011, qui allegato, ha espresso parere favorevole, sulla proposta in

Dettagli

PRIORITY. Precedenza

PRIORITY. Precedenza www.italy-ontheroad.it PRIORITY Precedenza Informazioni generali e consigli. Ciao, sono Namauel Sono una voce amica che prova ad aiutarti, con qualche consiglio, nella circolazione stradale. Mi rivolgo

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

SEZIONE I LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11

SEZIONE I LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11 SEZIONE I 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11 LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI LEGGE REGIONALE 3 aprile 2006, n. 12 Norme in materia di polizia comunale. IL CONSIGLIO REGIONALE

Dettagli

N. 00244/2015 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte.

N. 00244/2015 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte. N. 00244/2015 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte (Sezione Seconda) ha pronunciato la presente SENTENZA ex art. 60 cod. proc.

Dettagli

All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI. Art. 1-

All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI. Art. 1- All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI Art. 1- Diritti e doveri degli studenti I diritti e i doveri degli studenti sono disciplinati dagli art. 2 e 3 del D.P.R. 21

Dettagli

Istituzione della figura di Agente Ambientale.

Istituzione della figura di Agente Ambientale. Estratto del verbale della seduta della Giunta Comunale NUMERO DI REGISTRO SEDUTA DEL 7 21 gennaio 2015 Oggetto : Istituzione della figura di Agente Ambientale. Il giorno 21 gennaio 2015 in Cremona, con

Dettagli

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Allegato A alla delibera n. 129/15/CONS REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Articolo 1 Definizioni 1. Ai fini del presente

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME ART. 1 Oggetto Il presente regolamento disciplina le procedure per la trasformazione dei rapporti di lavoro da tempo pieno a tempo parziale dei dipendenti

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI Assessorato alla f amiglia, all Educazione ed ai Giov ani Municipio Roma III U.O. Serv izi Sociali, Educativ i e Scolastici Allegato n. 3 al Bando d Istruttoria Pubblica per l intervento Nuovi PercHorsi

Dettagli

ORDINANZA N. 324 / 2008 DISCIPLINA ACCESSO E SOSTA Z.T.L. DELIBERAZIONE G.C. N. 124 DEL 13/05/2008. IL DIRIGENTE

ORDINANZA N. 324 / 2008 DISCIPLINA ACCESSO E SOSTA Z.T.L. DELIBERAZIONE G.C. N. 124 DEL 13/05/2008. IL DIRIGENTE COMANDO POLIZIA MUNICIPALE ORDINANZA N. 324 / 2008 Oggetto : DISCIPLINA ACCESSO E SOSTA Z.T.L. DELIBERAZIONE G.C. N. 124 DEL 13/05/2008. IL DIRIGENTE Visto l atto deliberativo del Consiglio Comunale n

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI

REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI Art. 1 Oggetto. Il Comune di Varedo, nell ottica di garantire una sempre maggiore attenzione alle politiche sportive e ricordando i principi ispiratori del

Dettagli

COMUNE DI ROTTOFRENO Provincia di Piacenza SETTORE: SVILUPPO ECONOMICO cod: SE UFFICIO: COMMERCIO cod: ELENCO DEI PROCEDIMENTI

COMUNE DI ROTTOFRENO Provincia di Piacenza SETTORE: SVILUPPO ECONOMICO cod: SE UFFICIO: COMMERCIO cod: ELENCO DEI PROCEDIMENTI rev.0 -data:pagina 1 di 10 TTORE: SVILUPPO ECONOMICO cod: 01 COM 1- Esercizio di vicinato: (Sup di vendita fino a 250 mq.) apertura, trasferimento di sede, ampliamento della superficie, subentro, cessazione,

Dettagli

Capitolato Tecnico. Pagina 1

Capitolato Tecnico. Pagina 1 Gara a procedura aperta per l affidamento dei servizi di facchinaggio della sede di SACE sita in Roma Piazza Poli 37/42 - CIG 5778360584 Pagina 1 1 PREMESSA 3 2 Oggetto dell Appalto 3 3 Durata dell Appalto

Dettagli

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 C 1 I V I T A S E M P L I T Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 SCUOLA CIVICA DI MUSICA DI TEMPIO PAUSANIA In collaborazione con i comuni

Dettagli

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE Comune di Castel San Pietro Terme Provincia di Bologna SERVIZIO RISORSE UMANE DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE APPROVATO CON DELIBERAZIONE GC. N. 159 IN DATA 4/11/2008 ART. 1 Oggetto Dipendenti

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI Art. 1 - Oggetto del Regolamento Il presente documento regolamenta l esercizio del diritto di accesso ai documenti amministrativi in conformità a quanto

Dettagli

Sommario. Introduzione. Pagina. Regole fondamentali 3. Prudenza con i pedoni 5. I mezzi di trasporto pubblici 7. La precedenza da destra 9

Sommario. Introduzione. Pagina. Regole fondamentali 3. Prudenza con i pedoni 5. I mezzi di trasporto pubblici 7. La precedenza da destra 9 La precedenza ed io Sommario Pagina Regole fondamentali 3 Prudenza con i pedoni 5 I mezzi di trasporto pubblici 7 La precedenza da destra 9 Segnali stradali 10 Segnali luminosi 12 Il traffico in senso

Dettagli

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO PER L INDIVIDUAZIONE DEI PROFESSIONISTI DA INVITARE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

Unione di Comuni della Romagna forlivese. Corpo Unico di Polizia Municipale. Unità Operativa Giro d'italia 2015. Martedì 19/05/2015

Unione di Comuni della Romagna forlivese. Corpo Unico di Polizia Municipale. Unità Operativa Giro d'italia 2015. Martedì 19/05/2015 Martedì 9/05/05 (semaforica) Libertà/ Oriani/Marconi Presidi fissi di viabilità: 07.5-.45 07.5-0.45.5-fine Via Oriani 07.5-.45 07.5-.45 Informazioni+viabilità (rimozioni dalle ore 08.00) Via Oriani (parcheggi

Dettagli

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it)

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) Oggetto:Richiesta di ammissione alla Consulta delle Organizzazioni che operano nel settore delle

Dettagli

Le patenti sono 15, ciascuna con una sua autonomia, senza categorie e sottocategorie.

Le patenti sono 15, ciascuna con una sua autonomia, senza categorie e sottocategorie. ENTRA IN VIGORE LA PATENTE UNICA EUROPEA (parte generale) 19 gennaio 2013: entra in vigore la patente dell Unione Europea, unica ed uguale per tutti i cittadini europei, in formato card, con la foto digitale

Dettagli

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani Comune di Ragusa Regolamento assistenza domiciliare agli anziani REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI approvato con delib. C.C. n.9 del del 24/02/84 modificato con delib. C.C.

Dettagli

SCHEMI OPERATIVI. Indice: COPIA AGGIORNATA 07.04.2013. Redatti dal Commissario Aggiunto Gianni Sansonne

SCHEMI OPERATIVI. Indice: COPIA AGGIORNATA 07.04.2013. Redatti dal Commissario Aggiunto Gianni Sansonne SCHEMI OPERATIVI COPIA AGGIORNATA 07.04.2013 Redatti dal Commissario Aggiunto Gianni Sansonne Indice:. Pagina 2: Equiparazione delle patenti rilasciate fino al 18.01.13 alle nuove categorie previste dal19.01.13;.

Dettagli

Carcere & Scuola: ne vale la Pena

Carcere & Scuola: ne vale la Pena PROGETTO DI EDUCAZIONE ALLA LEGALITA E CIVILTA Carcere & Scuola: ne vale la Pena Scuola di Alta Formazione in Scienze Criminologiche, Istituto FDE, Mantova Associazione LIBRA Rete per lo Studio e lo Sviluppo

Dettagli

Comune di Fusignano ATTIVITA' ORDINARIE 2013 - 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Amministrativa. Sottoreport Comune

Comune di Fusignano ATTIVITA' ORDINARIE 2013 - 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Amministrativa. Sottoreport Comune CdC CDR009 RESP. SEGRETERIA GENERALE PROGETTO RPP: AREA AMMINISTRATIVA RESPONSABILE: GIANGRANDI TIZIANA 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Amministrativa 1 UFFICIO SEGRETERIA

Dettagli

CITTA' DI ALZANO LOMBARDO

CITTA' DI ALZANO LOMBARDO CITTA' DI ALZANO LOMBARDO PROVINCIA DI BERGAMO Partita IVA 00220080162 Codice Fiscale 220080162 REGOLAMENTO COMUNALE PER L ESERCIZIO DEL COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE APPROVATO CON DELIBERA C.C. N 27 DEL

Dettagli

La nostra offerta Anno scolastico 2014-2015

La nostra offerta Anno scolastico 2014-2015 La nostra offerta Anno scolastico 2014-2015 Gentile Famiglia, nel presente opuscolo trovate il Contratto di corresponsabilità educativa e formativa ed il Contratto di prestazione educativa e formativa.

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL AMMINISTRAZIONE COMUNALE

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL AMMINISTRAZIONE COMUNALE = = = = = = REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL AMMINISTRAZIONE COMUNALE Adottato con deliberazioni consiliari n. 56 dell 08.11.95 e n. 6 del 24.01.96 INDICE Art. 1 Oggetto e finalità

Dettagli

RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI TEMPORANEE DI PUBBLICO SPETTACOLO

RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI TEMPORANEE DI PUBBLICO SPETTACOLO C O M U N E D I R O V E R B E L L A Via Solferino e San Martino, 1 46048 Roverbella Tel. 0376/6918220 Fax 0376/694515 PEC PROTOCOLLO : roverbella.mn@legalmail.it RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI

Dettagli

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 E, P.C. EGREGIO DOTT. MATTEO CLAUDIO ZARRELLA PRESIDENTE DEL TRIBUNALE DI LAGONEGRO Via Lagonegro - 85042 LAGONEGRO (Pz) Trasmissione al telefax 0973.2333115

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO COMUNE DI CISTERNA DI LATINA Medaglia d argento al Valor Civile REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 52 del 11.05.2009 a cura di : Dott. Bruno Lorello

Dettagli

SETTORE ATTIVITA' INTERFUNZIONALI - SERVIZI AMMINISTRATIVI ED ESPROPRI PROGRAMMAZIONE CONTROLLO

SETTORE ATTIVITA' INTERFUNZIONALI - SERVIZI AMMINISTRATIVI ED ESPROPRI PROGRAMMAZIONE CONTROLLO SETTORE ATTIVITA' INTERFUNZIONALI - SERVIZI AMMINISTRATIVI ED ESPROPRI PROGRAMMAZIONE CONTROLLO AP/ap Determinazione n. DD-2015-391 esecutiva dal 06/03/2015 Protocollo Generale n. PG-2015-22551 del 05/03/2015

Dettagli

PRONTI PER L INVERNO 2014-2015

PRONTI PER L INVERNO 2014-2015 PRONTI PER L INVERNO 2014-2015 Automobile Club Reggio Emilia Non rimanere bloccato... usa il trasporto pubblico con MI MUOVOCARD o tieni in tasca il tuo biglietto multicorsa MI MUOVO CARD Abbonamenti mensili

Dettagli

OGGETTO: Piano coordinato di interventi per la sicurezza urbana e il decoro

OGGETTO: Piano coordinato di interventi per la sicurezza urbana e il decoro A Sua Eccellenza il Signor Prefetto di Roma OGGETTO: Piano coordinato di interventi per la sicurezza urbana e il decoro Signor Prefetto, come abbiamo concordato nei nostri precedenti incontri, Le scrivo

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

sul ricorso numero di registro generale 6522 del 2007, proposto da:

sul ricorso numero di registro generale 6522 del 2007, proposto da: N. 00513/2015 REG.PROV.COLL. N. 06522/2007 REG.RIC. R E P U B B L I C A I T A L I A N A Il Tribunale Amministrativo Regionale della Campania (Sezione Quarta) ha pronunciato la presente ORDINANZA sul ricorso

Dettagli

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007)

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) COMUNE DI NORMA Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) Articolo 1 SCOPI DEL REGOLAMENTO 1. L Amministrazione Comunale, in

Dettagli

Guida alle prestazioni ambulatoriali

Guida alle prestazioni ambulatoriali Az i e n d a O s p e d a l i e r a O s p e d a l i Riuniti Papardo-Piemonte M e s s i n a P r e s i d i o O s p e d a l i e r o P AP AR D O Guida alle prestazioni ambulatoriali Gentile Signore/a, l Azienda,

Dettagli

SEZIONE PRIMAVERA PROGETTO DI AMPLIAMENTO DELL OFFERTA FORMATIVA RIVOLTO AI BAMBINI DAI 24 36 MESI A.S. 2012/13

SEZIONE PRIMAVERA PROGETTO DI AMPLIAMENTO DELL OFFERTA FORMATIVA RIVOLTO AI BAMBINI DAI 24 36 MESI A.S. 2012/13 Con l Europa investiamo nel vostro futuro DIREZIONE DIDATTICA STATALE Circolo San Giovanni Bosco C.so Fornari, 68-70056 - MOLFETTA (Ba) Tel 080809 Fax 0808070 Codice Fiscale N 80047079 Distretto n. 6 Molfetta

Dettagli

Sintesi dei diritti dei passeggeri che viaggiano in autobus 1

Sintesi dei diritti dei passeggeri che viaggiano in autobus 1 Sintesi dei diritti dei passeggeri che viaggiano in autobus 1 Il regolamento (CE) n. 181/2011 (in appresso il regolamento ) entra in vigore il 1 marzo 2013. Esso prevede una serie minima di diritti dei

Dettagli

Comune di MERCATELLO SUL METAURO Provincia di Pesaro e Urbino CONTRATTO COLLETTIVO DECENTRATO INTEGRATIVO ANNO 2010

Comune di MERCATELLO SUL METAURO Provincia di Pesaro e Urbino CONTRATTO COLLETTIVO DECENTRATO INTEGRATIVO ANNO 2010 Comune di MERCATELLO SUL METAURO Provincia di Pesaro e Urbino CONTRATTO COLLETTIVO DECENTRATO INTEGRATIVO ANNO 2010 Sottoscritto definitivamente in data 20 dicembre 2010 Comune di MERCATELLO SUL METAURO

Dettagli

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE E DELLE INCOMPATIBILITA

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE E DELLE INCOMPATIBILITA Città di Medicina Via Libertà 103 40059 Medicina (BO) Partita I.V.A. 00508891207 Cod. Fisc.00421580374 Tel 0516979111 Fax 0516979222 personale@comune.medicina.bo.it DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO

Dettagli

A.R.C.E.A. Agenzia della Regione Calabria per. le Erogazioni in Agricoltura

A.R.C.E.A. Agenzia della Regione Calabria per. le Erogazioni in Agricoltura A.R.C.E.A. Agenzia della Regione Calabria per le Erogazioni in Agricoltura Regolamento per l istituzione di un elenco di operatori economici di fiducia ai sensi dell art. 125, comma 12 del D.lgs. n. 163

Dettagli

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica . (FAC-SIMILE ISTANZA DI PARTEZIPAZIONE) AL COMUNE DI PIANA DEGLI ALBANESI DIREZIONE A.E.S. LAVORI PUBBLICI E PROGETTAZIONE VIA P. TOGLIATTI, 2 90037 PIANA DEGLI ALBANESI (PA) Il sottoscritto.... nato

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA di CONDUCENTE Cognome Nome 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART.

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART. Universita Telematica UNIVERSITAS MERCATORUM REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART. 125, COMMA 12 DEL D.L.VO

Dettagli

COSTO SERVIZI EROGATI - ANNO 2013

COSTO SERVIZI EROGATI - ANNO 2013 - ANNO 2013 TIPOLOGIA DEI A DEI (*) PERSONA LE A STAFF 1 - GIURICO ISTITUZIONALE Servizio sportello per il cittadino Organizzazione e guida alle opere d'arte presenti nelle sale della sede. Concessione

Dettagli

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA COMUNE DI COLLESANO Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA DETERMINAZIONE N. _791_ DEL _16.12.2013 (n int. _299_ del _16.12.2013_) OGGETTO: Lavori di Riqualificazione Quartiere Bagherino-Stazzone

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI E AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI E AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI E AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI Premessa L accesso agli atti ed ai documenti amministrativi, introdotto nel nostro ordinamento dalla Legge 7 agosto 1990, n. 241, costituisce

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO

CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO 1. Il presente Codice di Comportamento integrativo definisce, in applicazione dell'art. 54 del DLgs. n. 165/2001 come riformulato dall'art.1, comma

Dettagli

REGOLAMENTO Autorizzazione al funzionamento e Accreditamento delle strutture, Accreditamento Soggetti erogatori Servizi Sociali

REGOLAMENTO Autorizzazione al funzionamento e Accreditamento delle strutture, Accreditamento Soggetti erogatori Servizi Sociali AMBITO TERRITORIALE DI AGNONE AGNONE BELMONTE DEL SANNIO CAPRACOTTA CAROVILLI CASTEL DEL GIUDICE CASTELVERRINO PESCOPENNATARO PIETRABBONDANTE POGGIO SANNITA SAN PIETRO AVELLANA SANT ANGELO DEL PESCO VASTOGIRARDI

Dettagli

COMUNE DI BRIGNANO GERA D ADDA (Provincia di Bergamo) Regolamento recante la disciplina dei Controlli interni

COMUNE DI BRIGNANO GERA D ADDA (Provincia di Bergamo) Regolamento recante la disciplina dei Controlli interni COMUNE DI BRIGNANO GERA D'ADDA (c_b178) - Codice AOO: AOOBRIGNANOADDA - Reg. nr.0001628/2013 del 18/02/2013 ALLEGATO A alla deliberazione del Consiglio comunale n. 2 del 04.02.2013 COMUNE DI BRIGNANO GERA

Dettagli

La contravvenzione. Nei casi in cui l'importo della contravvenzione va da un minimo a un

La contravvenzione. Nei casi in cui l'importo della contravvenzione va da un minimo a un La contravvenzione Nei casi in cui l'importo della contravvenzione va da un minimo a un massimo, in base a quale criterio viene fissata la somma da pagare? Si tiene conto della gravità della violazione,

Dettagli

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di:

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di: Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014 Sede di Torino RUGGIERI Nicoletta Maria Mobility Manager Elaborazione e Cura di: CAGGIANIELLO Giorgio SAPIO Michele VENTURA Lorella Amministrazione

Dettagli

Ministero dei lavori pubblici

Ministero dei lavori pubblici Ministero dei lavori pubblici ISPETTORATO GENERALE PER LA CIRCOLAZIONE E LA SICUREZZA STRADALE Prot. n. 3698 Alle Amministrazioni Comunali Loro Sedi Oggetto: Linee guida per la redazione dei piani urbani

Dettagli

15. Provvedere ad una programmazione puntuale e coordinata dell attività didattica ed in particolare delle prove di valutazione scritta ed orale.

15. Provvedere ad una programmazione puntuale e coordinata dell attività didattica ed in particolare delle prove di valutazione scritta ed orale. PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITA NORME DI COMPORTAMENTO DOCENTI: I docenti si impegnano a: 1. Fornire con il comportamento in classe esempio di buona condotta ed esercizio di virtù. 2. Curare la chiarezza

Dettagli

Roma, 11 marzo 2011. 1. Premessa

Roma, 11 marzo 2011. 1. Premessa CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Accertamento Roma, 11 marzo 2011 OGGETTO : Attività di controllo in relazione al divieto di compensazione, in presenza di ruoli scaduti, di cui all articolo 31, comma

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DELL ATTIVITA DI ALLIETAMENTO, DI TRATTENIMENTO E DI PUBBLICO SPETTACOLO

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DELL ATTIVITA DI ALLIETAMENTO, DI TRATTENIMENTO E DI PUBBLICO SPETTACOLO COMUNE DI SOCCHIEVE Prov. Udine REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DELL ATTIVITA DI ALLIETAMENTO, DI TRATTENIMENTO E DI PUBBLICO SPETTACOLO Approvato con deliberazione Del C.C. n 29 del 24/8/2007 REGOLAMENTO

Dettagli

OGGETTO: Sospensione feriale: si riparte il 17 settembre

OGGETTO: Sospensione feriale: si riparte il 17 settembre Informativa per la clientela di studio N. 131 del 05.09.2012 Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: Sospensione feriale: si riparte il 17 settembre Gentile Cliente, con la stesura del presente documento

Dettagli

IL PROCEDIMENTO DI OPPOSIZIONE AVVERSO SANZIONI AMMINISTRATIVE PER VIOLAZIONI AL CODICE DELLA STRADA AVV. S. VIRGILIO CORSO AVVOCATI

IL PROCEDIMENTO DI OPPOSIZIONE AVVERSO SANZIONI AMMINISTRATIVE PER VIOLAZIONI AL CODICE DELLA STRADA AVV. S. VIRGILIO CORSO AVVOCATI CORSO AVVOCATI MODULO FORMAZIONE GIOVANI AVVOCATI OPPOSIZIONE SANZIONE AMMINISTRATIVA QUADERNO N. 6 1 Il procedimento di opposizione avverso sanzioni amministrative per violazioni al Codice della Strada

Dettagli

REGIONE PUGLIA AZIENDA SANITARIA LOCALE DELLA PROVINCIA DI FOGGIA (Istituita con L.R. 28/12/2006, n. 39)

REGIONE PUGLIA AZIENDA SANITARIA LOCALE DELLA PROVINCIA DI FOGGIA (Istituita con L.R. 28/12/2006, n. 39) DELIBERAZIONE n.806 del 01/07/2014 REGIONE PUGLIA AZIENDA SANITARIA LOCALE DELLA PROVINCIA DI FOGGIA (Istituita con L.R. 28/12/2006, n. 39) DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE n.806 del 01/07/2014 Proposta

Dettagli

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI ART. 1 Campo di applicazione e definizioni 1. Il presente regolamento

Dettagli

Consigli per una guida in sicurezza

Consigli per una guida in sicurezza Consigli per una guida in sicurezza cosa fare prima di mettersi in viaggio cosa fare durante il viaggio Stagione invernale 2014-2015 In caso di neve INDICE Prima di mettersi in viaggio 1 2 3 4 5 PAG 4-

Dettagli

IL PROCEDIMENTO DISCIPLINARE

IL PROCEDIMENTO DISCIPLINARE IL PROCEDIMENTO DISCIPLINARE COSA CAMBIA CON LA RIFORMA PREVISTA NEL D.LGS DI ATTUAZIONE DELLA LEGGE DELEGA 15/2009. L OBBLIGO DI AFFISSIONE DEL CODICE DISCIPLINARE La pubblicazione sul sito istituzionale

Dettagli

Fiscal News N. 206. Sospensione feriale dei termini processuali. La circolare di aggiornamento professionale 23.07.2013. Premessa

Fiscal News N. 206. Sospensione feriale dei termini processuali. La circolare di aggiornamento professionale 23.07.2013. Premessa Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 206 23.07.2013 Sospensione feriale dei termini processuali Categoria: Contenzioso Sottocategoria: Processo tributario Anche quest anno, come di

Dettagli

Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review

Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review Ing. Francesco Porzio Padova, 5 Giugno 2013 f.porzio@porzioepartners.it

Dettagli

Condizioni generali di fornitura

Condizioni generali di fornitura Condizioni generali di fornitura 1) Responsabilità di trasporto Resa e imballo a ns. carico. 2) Custodia dopo consegna in cantiere Dopo la posa da parte ns. del materiale / macchine in cantiere la responsabilità

Dettagli

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O AUTODICHIARAZIONE Oggetto: Appalto n. FNN2012/0003

Dettagli

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente)

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) TU Per San Lazzaro Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) Territorio: Urbanistica: Cosa: Agevolazioni per la riqualificazione dell esistente:

Dettagli

Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013. (Seduta del 28 Ottobre 2013)

Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013. (Seduta del 28 Ottobre 2013) Municipio Roma V (ex VI e VII) Unità di Direzione Servizio di Assistenza agli Organi Istituzionali Ufficio Consiglio Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI

Dettagli

Ufficio studi IL LAVORO NEL TURISMO

Ufficio studi IL LAVORO NEL TURISMO Ufficio studi I dati più recenti indicano in oltre 1,4 milioni il numero degli occupati nelle imprese del turismo. Il 68% sono dipendenti. Per conto dell EBNT (Ente Bilaterale Nazionale del Turismo) Fipe,

Dettagli

LEGGE 27 LUGLIO, N.212. "Disposizioni in materia di statuto dei diritti del contribuente"

LEGGE 27 LUGLIO, N.212. Disposizioni in materia di statuto dei diritti del contribuente LEGGE 27 LUGLIO, N.212 "Disposizioni in materia di statuto dei diritti del contribuente" pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 177 del 31 luglio 2000 Art. 1. (Princìpi generali) 1. Le disposizioni della

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

Il Ministro della Pubblica Istruzione

Il Ministro della Pubblica Istruzione Prot. n. 30/dip./segr. Roma, 15 marzo 2007 Ai Direttori Generali Regionali Loro Sedi Ai Dirigenti degli Uffici scolastici provinciali Loro Sedi Al Sovrintendente Scolastico per la Provincia di Bolzano

Dettagli

TABELLA B. RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8

TABELLA B. RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8 TABELLA B RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8 1 B1) Disponibilità dei locali B1.1) Scansione del documento di disponibilità esclusiva dei locali della sede operativa per almeno tre

Dettagli

fac-simile dichiarazione di cui alla Busta 1) punto 1.2 dell art. 2 del disciplinare di gara

fac-simile dichiarazione di cui alla Busta 1) punto 1.2 dell art. 2 del disciplinare di gara fac-simile dichiarazione di cui alla Busta 1) punto 1.2 dell art. 2 del disciplinare di gara Oggetto: Procedura aperta per la fornitura di generatori di molibdeno tecnezio per l U.O.C. di Medicina Nucleare

Dettagli

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017.

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017. Prot. n. 0000 /2013 Torrebelvicino, 07 febbraio 2013 SETTORE ECONOMICO FINANZIARIO RACCOMANDATA A.R. Spett.le OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA

Dettagli

OCCUPARE IL SUOLO PUBBLICO

OCCUPARE IL SUOLO PUBBLICO Ph. Città di Torino/Archivio Storico della Città di Torino OCCUPARE IL SUOLO PUBBLICO Lo spazio pubblico della città è il patrimonio collettivo di una comunità locale, luogo in cui interagiscono e si

Dettagli

Il sottoscritto... nato il.. a... in qualità di... dell impresa... con sede in... via. n. telefono...n. fax... indirizzo e-mail...pec...

Il sottoscritto... nato il.. a... in qualità di... dell impresa... con sede in... via. n. telefono...n. fax... indirizzo e-mail...pec... ALLEGATO A Istanza di inserimento nell Elenco operatori economici consultabile dall AGC 14 Trasporti e Viabilità Settore Demanio Marittimo Opere Marittime nelle procedure negoziate di cui all art. 125

Dettagli

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta PIAZZA MUNICIPIO C.F.81000730853 P.IVA. 01556350856 BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE (periodo dall 01/01/2011

Dettagli