PID subclinica ed infertilità. Luca Fallo Centro di Procreazione Assistita Università di Brescia

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PID subclinica ed infertilità. Luca Fallo Centro di Procreazione Assistita Università di Brescia"

Transcript

1 PID subclinica ed infertilità Luca Fallo Centro di Procreazione Assistita Università di Brescia

2 PID epidemiologia OMS: 340 milioni nuovi casi/anno (dati 1999) 1.5% incidenza/anno Infezione severa + frequente tra i 15 ed i 19 anni

3 PID ed infertilità Danno tubarico da pregressa PID nel 15-40% (paesi occidentali) e nel 65% (paesi in via di sviluppo) (Hull Br Med J 1985, Westrom Sex Trans Dis 1992) PID aumenta di 7 volte il rischio di gravid. ectopica (Joesoef Obstet Gynecol 1991) PID causa di dolore pelvico cronico 18-75% dei casi (Buchan Br J Obstet Gynecol 1993; Thurman 2006)

4 Storia naturale della PID Nelle PID vengono isolati sia microrganismi esogeni da MST che endogeni di provenienza vaginale 70-90% PID accompagnate da endometrite Diffusione ascendente dal tratto genitale inferiore verso il tratto superiore

5 Storia naturale della PID Sicuri e numerosi dati su associazione con endometrite e/o salpingite Paavonen Br J Obstet Gynecol 1987 Tomioka Sex Transm Dis 1987 Studi preliminari suggeriscono associazione tra infezioni del basso tratto genitale e infezioni pelviche in assenza di PID acuta Wiesenfeld, Obstet Gynec 2002

6 PID eziologia polimicrobica Neisseria Gonorrhoeae Chlamydia Trachomatis Anaerobi Vaginosi batterica 75% PID acute Presente in 70% PID Presente in 2/3 PID + raramente: Mycoplasma Genitalium Trichomonas Vaginalis Haemophilus influenzae Sutton MY, et al. Sex Transm Dis 2005 Soper Am J Obstet Gynec 1994

7 Criteri diagnostici di PID acuta Dolore pelvico o localizzato al basso addome Dolore in sede annessiale Dolore evocato alla visita ginecologica ed alla palpazione dell utero Criteri diagnostici aggiuntivi: Temperatura corporea > 38 C (RCOG) Leucoxantorrea Aumento VES e PCR Tampone positivo a Chlamydia e/o CDC, 2002 STD treatment guidelines Gonococco

8

9 PID SUBCLINICA Processo infiammatorio endopelvico clinicamente inapparente o silente ( Silent PID, Atypical PID )

10 PID SUBCLINICA Associazione tra infiammazione del tratto genitale inferiore ed endometrite senza evidenza di sintomi da PID acuta PID subclinica presente nel: 27% dei casi di donne con Chlamydia (OR 3.4) 26% dei casi di donne con Gonococco (OR 2.4) 15% delle donne con Vaginosi batterica (OR 2.7)

11 PID SUBCLINICA Danno tubarico (studi LPS) senza evidenza di pregressa PID acuta sintomatica

12 PID SUBCLINICA Associazione tra infertilità tubarica e pregressa infezione da Chlamydia e Gonococco senza evidenza di PID acuta sintomatica

13 Coorte, 1293 donne a rischio, Pittsburgh. PID acuta: criteri CDC PID subclinica: donne con cervicite mucopurulenta, infez.da VB, CH, GON o contatto con partner affetto da CH, GON o uretrite non gonococcica + endometrite Controlli: donne con caratteristiche analoghe

14 ENDOMETRITE subclinica Definizione istologica Kiviat, et al., Am J Surg Pathol 1990 Presenza di almeno 5 neutrofili (ingrandim. 400x) e almeno una plasmacellula (ingrandim 120x), sulla superficie del tessuto endometriale dopo fissazione con Ematossilina/Eosina

15 The recovery of Chlamydia, Neisseria and bacterial vaginosis

16 Women with subclinical PID

17 Subclinical PID - Symptoms Some women with PID are completely asymptomatic, and these women with subclinical infection may be at particolar risk for adverse reproductive outcomes because they remain Yudin et al., Am J Obstet Gynecol 2003 untreated. Up to 60% of salpingitis is not diagnosed or treated.

18 Patton DL et al, Obstet Gynecol 1989 Similar morphologic changes and alterations in ciliary function in the mucosa of the fallopian tubes in women with acute and silent PID

19 DIAGNOSI ISTOLOGICA Pipelle La biopsia endometriale rappresenta una delle modalità di diagnosi definitiva delle infezioni del tratto genitale superiore. Procedura invasiva e disagevole.

20 Diagnosi microbiologica Nessun test singolo ha 100% di specificità e sensibilità. Gonococco: coltura diretta da endocervice o con test di amplificazione mediante PCR (nucleic acid amplification test) Chlamidia: da endocervice con test di amplificazione mediante PCR; anche campione vulvovaginale sembra ugualmente predittivo (Horner & Boag, 2006) Alternativa: urinocoltura (> per partner)

21 Diagnosi cito/microbiologica Am J Obstet Gynecol 2003 Maggior probabilità di identificazione di leucociti nel secreto vaginale di donne con endometrite (OR 3.2) Assenza di leucociti su vetrino da secreto vaginale, esclude endometrite nel > 90% (VPN 94.5%) (Yudin, 2003) Presenza di leucociti nel secreto vaginale o di cervicite mucopurulenta ha sensibilità dell 88.9% nella diagnosi di endometrite (Peipert, 2000)

22 Diagnosi Sampling endometriale Laparoscopia

23 Trattamento dell endometrite subacuta Eckert, Am J Ob Gyn 2004

24 PEACH study Although the association between acuteam PID and infertility J Obstet Gynecol 2003 has long been recognized, the Terapia antibiotica, in caso di PID lieve, utile nel presence of endometritis in prevenire infertilità anche in caso di endometrite. women with mild or moderate

25 Infezione a rischio Criteri di identificazione + Cervicite mucopurulenta eventualmente accompagnata da: Perdite giallo-verdastre Cattivo odore Spotting intermestruale Perdite ematiche postcoitali Sintomi da cistite Wiesenfeld, Obstet Gynecol 2002 CDC Fact sheet, updated march 2011

26 Prevenzione infertilità da PID Diagnosi precoce della PID subclinica Trattare infezioni associate ad endometrite: Gonococco Vaginosi batterica Trichomonas Screening Chlamidia (?) Identificazione e trattamento partners infettati con gonococco o Chlamidia

27 Vaginosi batterica e PID Sindrome clinica causata dal passaggio da una predominanza nella flora vaginale di lattobacilli ad una ad alte concentrazioni di Gardnerella, Micoplasma e anaerobi Infez. del tratto genitale inferiore più frequente in età riproduttiva Circa 3 milioni casi/anno in USA Diagnosi di vaginosi batterica (almeno 3/4 criteri) ph > 4,5

28 Vaginosi batterica e PID Associata a PID ed endometrite (Korn ObstGyn 1995, Paavonen BrJObGyn 1987, Eschenbach AmJObGyn 1988) Donne affette da VB significativamente più esposte a infezione del tratto genitale superiore (Korn ObstGyn 1995, Soper AmJObGyn 1994, Wiesenfeld ObstGyn 2002) Donne affette da PID hanno frequentemente VB (Paavonen BrJObGyn 1987) Microrganismi associati a VB frequentemente isolati nel tratto genitale superiore in caso di

29 PID subclinica e ambiente vaginale

30 Chlamidia: epidemiologia Batterio intracellulare obbligato 89 milioni di nuovi casi nel mondo ogni anno Aumento di incidenza in Europa negli ultimi 10 anni Massima frequenza < 25 anni Infezione in corso non significa infezione recente (se non trattata, può persistere per molti anni) Maggiori sequele: Infertilità tubarica Gravidanza ectopica Infertilità maschile

31 Chlamidia impatto riproduttivo e patogenesi danno tubarico Effetto citotossico diretto sull epitelio ciliato (Baczynska, 2007) Altre ipotesi: Danno mediato dalla risposta anticorpale a proteina hsp-80 della superficie del batterio con conseguente risposta immunitaria e blocco tubarico o predisposizione ad impianto tubarico. (Ault 1988, Bjartling 2007)

32 Screening Chlamidia Studi randomizzati Screening riduce le PID del 50% (Scholes New Eng J Med 1996, Ostergard Clin Infect Dis 2000) U.S. Preventative Services Task Force 2000

33 CDC Infertility prevention program Chlamidia + Gonococco

34 NHS National Chlamydia screening program

35

36 Screening Chlamydia e Gonococco? Screening personale militare femminile (7000 reclute, coorte): non differenze (Clark Sex Trans Dis 2002). Diminuzione incidenza PID ancora prima di iniziare programmi di screening (Hillis Fam Plan Perspect 1995, Kamwendo Sex Trans Dis 1996) Dubbi metodologici su studi randomizzati: donne ad alto rischio, reinfezioni, endpoint=pid clinica, non sequele in donne asintomatiche (Gottlieb J Infect Dis 2010).

37 Per prevenire un caso di PID è necessario screening di 147 donne o trattare 13 donne con test positivo. Most cases of PID over 12 months were not prevented by a single Chlamydia screen and occurred in women who were negative for Chlamydia at baseline. This suggests the importance of incident infection

38 Conclusioni - 1 PID subclinica ha caratteristiche demografiche, microbiologiche ed, in parte, cliniche, simili alla PID acuta. Numerosi studi retrospettivi supportano associazione tra PID subclinica e infertilità Necessari studi prospettici per la valutazione delle sequele a lungo termine della PID subclinica.

39 Conclusioni - 2 Il trattamento tardivo della PID acuta è associato ad alto rischio di infertilità e GEU Non sempre PID subclinica evolve in PID acuta E verosimile che gli effetti sfavorevoli di un trattamento ritardato siano analoghi tra PID acuta e subclinica.

40 Conclusioni - 3 In caso di cervicite/endometrite, potenzialmente evolutiva ma non complicata: Azitromicina 1 g per os in dose singola oppure Doxiciclina 100 mg per os 2/die per 7 gg + Ceftriaxone 125 mg i.m. o Cefixime 400 mg os in dose singola (se dubbio per gonococco) + Metronidazolo 500 mg 2/die per 7 gg CDC (se Recomm. presente 2006 Eckert, Am J Ob Gyn 2004 vaginosi batterica)

41 Conclusioni - 4 Alta soglia di attenzione e bassa soglia di intervento terapeutico in caso di dubbio di PID subclinica: sacrificare specificità per aumentare la sensibilità!

La nuova epidemiologia delle Malattie a Trasmissione Sessuale (MTS). Oggi le Malattie a Trasmissione Sessuale (MTS) costituiscono un vasto gruppo di

La nuova epidemiologia delle Malattie a Trasmissione Sessuale (MTS). Oggi le Malattie a Trasmissione Sessuale (MTS) costituiscono un vasto gruppo di La nuova epidemiologia delle Malattie a Trasmissione Sessuale (MTS). Oggi le Malattie a Trasmissione Sessuale (MTS) costituiscono un vasto gruppo di malattie infettive molto diffuse e le cui cure assorbono

Dettagli

Endometriosi, infezioni vaginali, STD

Endometriosi, infezioni vaginali, STD Endometriosi, infezioni vaginali, STD Definizione: Endometriosi Presenza di ghiandole e stroma endometriali al di fuori dell utero Frequenza: 2-18% della popolazione femminile generale (di solito asintomatica)

Dettagli

Trichomonas vaginalis

Trichomonas vaginalis Trichomonas vaginalis Classificazione Regno Protista Sottoregno Protozoa Phylum Sarcomastigophora Subphylum Mastigophora Classe Zoomastigophorea Ordine Trichomonadida Genere Trichomonas Specie Trichomonas

Dettagli

Malattie a Trasmissione Sessuale (MTS).

Malattie a Trasmissione Sessuale (MTS). Malattie a Trasmissione Sessuale (MTS). Oggi le Malattie a Trasmissione Sessuale (MTS) costituiscono un vasto gruppo di malattie infettive molto diffuse e le cui cure assorbono ingenti risorse finanziarie.

Dettagli

Malattie sessualmente trasmesse

Malattie sessualmente trasmesse Seconda Università degli Studi di Napoli Dipartimento di Scienze Ginecologiche, Ostetriche e della Riproduzione Malattie sessualmente trasmesse XIX secolo Malattie veneree Ulcera molle Gonorrea Linfogranuloma

Dettagli

Dati epidemiologici sulle patologie della sfera sessuale in adolescenza. Luisa Mondo

Dati epidemiologici sulle patologie della sfera sessuale in adolescenza. Luisa Mondo Dati epidemiologici sulle patologie della sfera sessuale in adolescenza Luisa Mondo I.S.T. INFEZIONI SESSUALMENTE TRASMISSIBILI Sono infezioni che si contraggono attraverso rapporti sessuali con persone

Dettagli

Infezioni dell apparato genitale e PMA. Dr. Francesco M. Fusi Ospedali Riuniti Bergamo

Infezioni dell apparato genitale e PMA. Dr. Francesco M. Fusi Ospedali Riuniti Bergamo Infezioni dell apparato genitale e PMA Dr. Francesco M. Fusi Ospedali Riuniti Bergamo L infertilità e le infezioni Nella prima metà del 900 la causa più importante di infertilità era la sterilità tubarica

Dettagli

PROTOCOLLO PER UN SISTEMA DI SORVEGLIANZA E CONTROLLO DELLE MALATTIE SESSUALMENTE TRASMESSE IN PIEMONTE

PROTOCOLLO PER UN SISTEMA DI SORVEGLIANZA E CONTROLLO DELLE MALATTIE SESSUALMENTE TRASMESSE IN PIEMONTE Regione Piemonte Assessorato Sanità Assistenza Direzione Sanità Pubblica Settore Igiene e Sanità Pubblica PROTOCOLLO PER UN SISTEMA DI SORVEGLIANZA E CONTROLLO DELLE MALATTIE SESSUALMENTE TRASMESSE IN

Dettagli

UNIVERSITA' degli STUDI di PERUGIA Facoltà di MEDICINA e CHIRURGIA Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia AA 2011-2012.

UNIVERSITA' degli STUDI di PERUGIA Facoltà di MEDICINA e CHIRURGIA Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia AA 2011-2012. UNIVERSITA' degli STUDI di PERUGIA Facoltà di MEDICINA e CHIRURGIA Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia AA 2011-2012 Mycoplasmataceae Genere Mycoplasma: circa 100 specie Mycoplasma pneumoniae ( agente

Dettagli

LE INFEZIONI DELLE VIE URINARIE

LE INFEZIONI DELLE VIE URINARIE MEDICI PER SAN CIRO LE INFEZIONI DELLE VIE URINARIE Dr Ciro Lenti U.O. Nefrologia e Dialisi AUSL 11 Empoli P.O. San Miniato (PI) Le infezioni delle vie urinarie sono infezioni che possono riguardare i

Dettagli

VAGINITI & MMG. Sono la patologia ginecologica più frequente con cui si viene a contatto.

VAGINITI & MMG. Sono la patologia ginecologica più frequente con cui si viene a contatto. VAGINITI & MMG Sono la patologia ginecologica più frequente con cui si viene a contatto. La diagnosi e il trattamento spettano in prima istanza al mmg. Fra i miei assistiti le donne in età compresa fra

Dettagli

Malattia Infiammatoria Pelvica

Malattia Infiammatoria Pelvica Malattia Infiammatoria Pelvica Queste linee-guida riguardano le infezioni ascendenti nel tratto genitale femminile non correlate al parto e alla chirurgia e non includono le infezioni correlate agli actinomiceti.

Dettagli

Minerva Ginecol. 2010 Feb;62(1):1-5.

Minerva Ginecol. 2010 Feb;62(1):1-5. Minerva Ginecol. 2010 Feb;62(1):1-5. Beta-glucano e terapia delle candidosi recidivanti e delle disepitelizzazioni cutanee iatrogene Pietrantoni E., Signore F., Berardi G., Donadio F., Donadio C. Obiettivo.

Dettagli

Valutazione e trattamento delle secrezioni vaginali anomale

Valutazione e trattamento delle secrezioni vaginali anomale Clinica di Lino Del Pup - UO Oncologia Ginecologica, Istituto Nazionale Tumori, CRO, Aviano (PN) Valutazione e trattamento delle secrezioni vaginali anomale Le leucorree sono un disturbo diffuso e apparentemente

Dettagli

Malattie sessualmente trasmesse

Malattie sessualmente trasmesse Malattie sessualmente trasmesse Che cosa sono le malattie sessualmente trasmesse? Le malattie sessualmente trasmesse (MST) sono infezioni che si possono contrarre attraverso i rapporti sessuali. Sono causate

Dettagli

LA GESTIONE IN DEA DEL PAZIENTE CON DOLORE ADDOMINALE DA CAUSE NON TRAUMATICHE PISA 10 DICEMBRE 2015

LA GESTIONE IN DEA DEL PAZIENTE CON DOLORE ADDOMINALE DA CAUSE NON TRAUMATICHE PISA 10 DICEMBRE 2015 LA GESTIONE IN DEA DEL PAZIENTE CON DOLORE ADDOMINALE DA CAUSE NON TRAUMATICHE PISA 10 DICEMBRE 2015 LE PATOLOGIE DELLE VIE URINARIE E DELLO SCAVO PELVICO FEMMINILE Dr. ALESSANDRA TOZZINI Radiologia Pronto

Dettagli

Le malattie sessualmente trasmesse

Le malattie sessualmente trasmesse Le malattie sessualmente trasmesse (nell adolescente sessualmente attivo) Maria Rita Govoni U.O. Pediatria e Adolescentologia Az. Ospedaliero-Universitaria Ferrara 1 Malattie sessualmente trasmesse Individuo

Dettagli

«Cause infettive della infertilità della donna»

«Cause infettive della infertilità della donna» Diagnostica clinica e di laboratorio nella fisiopatologia femminile: fertilità e gravidanza 7 Convegno di Immunometria del Sud Italia Bari, 27 marzo 2015 Nicolaus Hotel «Cause infettive della infertilità

Dettagli

Epidemiologia delle Infezioni Sessualmente Trasmesse

Epidemiologia delle Infezioni Sessualmente Trasmesse Epidemiologia delle Infezioni Sessualmente Trasmesse Maria Cristina Salfa Centro Operativo AIDS Dipartimento di Malattie Infettive, Parassitarie ed Immunomediate Istituto Superiore di Sanità, Roma Corso

Dettagli

Intervista al Prof. Giuseppe Fumo Docente a contratto presso la Facoltà di Medicina dell Università degli Studi di Roma La Sapienza

Intervista al Prof. Giuseppe Fumo Docente a contratto presso la Facoltà di Medicina dell Università degli Studi di Roma La Sapienza Intervista al Prof. Giuseppe Fumo Docente a contratto presso la Facoltà di Medicina dell Università degli Studi di Roma La Sapienza e Chirurgia Il carcinoma cervicale è il primo tumore ad essere riconosciuto

Dettagli

Malattie a trasmissione sessuale

Malattie a trasmissione sessuale Malattie a trasmissione sessuale 1 Definizione Sono infezioni che colpiscono sia gli organi genitali che altre parti del corpo e che si trasmettono mediante i rapporti sessuali con persone infette. 2 Inquadramento

Dettagli

Infezioni delle vie urinarie

Infezioni delle vie urinarie Infezioni delle vie urinarie DEFINIZIONE Il termine infezione delle vie urinarie (Urinary tract infection UTI ) definisce la presenza di segni e sintomi delle vie urinarie associati a isolamento di microrganismi

Dettagli

Malattia infiammatoria pelvica

Malattia infiammatoria pelvica Università degli Studi di Padova Dipartimento di Scienze Ginecologiche e della Riproduzione Umana Scuola di Specializzazione in Ginecologia e Ostetricia Direttore Prof. Giovanni Battista Nardelli Malattia

Dettagli

Una recrudescenza delle malattie sessualmente trasmesse?

Una recrudescenza delle malattie sessualmente trasmesse? Salute Maria Bruna Pasticci Una recrudescenza delle malattie sessualmente trasmesse? Con il termine di malattie sessualmente trasmesse (MST) o si definiscono tutte le patologie che possono essere acquisite

Dettagli

UNIVERSITÁ DEGLI STUDI DI CATANIA. Dottorato di Ricerca XXIV CICLO. Coordinatore Gent.ma Prof.ssa A.M. Speciale. Dott.ssa Alessandra Iemmola

UNIVERSITÁ DEGLI STUDI DI CATANIA. Dottorato di Ricerca XXIV CICLO. Coordinatore Gent.ma Prof.ssa A.M. Speciale. Dott.ssa Alessandra Iemmola UNIVERSITÁ DEGLI STUDI DI CATANIA Dottorato di Ricerca Infezioni in Chirurgia Generale, in Geriatria in Ostetricia XXIV CICLO Coordinatore Gent.ma Prof.ssa A.M. Speciale Dott.ssa Alessandra Iemmola Infezioni

Dettagli

Infezioni in gravidanza e rischio ostetrico: sintomi e segni da non perdere

Infezioni in gravidanza e rischio ostetrico: sintomi e segni da non perdere Infezioni in gravidanza e rischio ostetrico: sintomi e segni da non perdere Filippo Murina Responsabile Servizio di Patologia Vulvare Ospedale V. Buzzi-ICP-Università di Milano Premesse Le infezioni acquisite

Dettagli

EPIDEMIOLOGIA. - Il carcinoma dell endometrio

EPIDEMIOLOGIA. - Il carcinoma dell endometrio Il Carcinoma dell Endometrio Prof. Francesco Sesti EPIDEMIOLOGIA - Il carcinoma dell endometrio endometrio rappresenta nel mondo il secondo tumore femminile con 189.000 nuovi casi per anno, preceduto solo

Dettagli

04/10/11. Toxoplasmosis Other (sifilide,.hbv, HIV,.) Rubella Cytomegalovirus Herpes simplex virus

04/10/11. Toxoplasmosis Other (sifilide,.hbv, HIV,.) Rubella Cytomegalovirus Herpes simplex virus Toxoplasmosis Other (sifilide,.hbv, HIV,.) Rubella Cytomegalovirus Herpes simplex virus Gravidanza e parto, una nuova coscienza femminile, un nuovo protagonismo maschile ISTAT 12 aprile 2001 1 Prevalenza

Dettagli

Dott. Paolo Bulgarelli

Dott. Paolo Bulgarelli LE INFEZIONI VAGINALI QUADRI COLPOSCOPICI l Dott. Paolo Bulgarelli UOC OSTETRICIA E GINECOLOGIA Direttore: Dott. Pietro Catapano Ospedale Mater Salutis, Legnago 31 Marzo 2012 Diagnosi delle Malattie della

Dettagli

MALATTIA INFIAMMATORIA PELVICA (PID).

MALATTIA INFIAMMATORIA PELVICA (PID). Lezione di Ginecologia 30 Aprile 03, 15.30-1730 Prof. Milani Pirola Alessandro Didattica non formale:discussione di casi clinici,con presentazione delle patologie analizzando l epidemiologia,l eziopatogenesi,

Dettagli

L esame microbiologico uretro-cervico-vaginale

L esame microbiologico uretro-cervico-vaginale L esame microbiologico uretro-cervico-vaginale Rosanna Predazzer Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari Provincia Autonoma di Trento U.O. Microbiologia e Virologia Ospedale S.chiara Trento 25 gennaio

Dettagli

Aprile 2011 - Workshop

Aprile 2011 - Workshop Aprile 2011 - Workshop Le cause di infertilità femminile Le cause di infertilità femminile Sono sempre di più le coppie che devono ricorrere alla fecondazione assistita per poter avere un bambino. Le cause

Dettagli

Trichomonas vaginalis

Trichomonas vaginalis Trichomonas vaginalis Flagellato trasmesso per via sessuale Colpisce entrambi i sessi, le donne tendono a rimanere infettanti per molto tempo (se non trattate). Nell uomo la tricomoniasi determina una

Dettagli

PAPILLOMA VIRUS UMANO E CARCINOMA DELLA CERVICE

PAPILLOMA VIRUS UMANO E CARCINOMA DELLA CERVICE PAPILLOMA VIRUS UMANO E CARCINOMA DELLA CERVICE Lo screening come forma di prevenzione LE INFEZIONI DA HPV (PAPILLOMA VIRUS UMANO) Cos è l HPV? L HPV è una categoria di virus molto diffusa. La trasmissione

Dettagli

FERTILITA BENE PREZIOSO: COME PRESERVARLA. Dott. F. PLOTTI, Dott.ssa F. GUZZO

FERTILITA BENE PREZIOSO: COME PRESERVARLA. Dott. F. PLOTTI, Dott.ssa F. GUZZO FERTILITA BENE PREZIOSO: COME PRESERVARLA Dott. F. PLOTTI, Dott.ssa F. GUZZO FERTILITA : BENE PREZIOSO TALK PLAN ü ANATOMIA E FISIOLOGIA ü INFERTILITA : EPIDEMIOLOGIA ED EZIOPATOGENESI ü FERTILITA : COME

Dettagli

IL PROGRAMMA DI SCREENING REGIONALE PER LA PREVENZIONE DEI TUMORI DEL COLLO DELL'UTERO

IL PROGRAMMA DI SCREENING REGIONALE PER LA PREVENZIONE DEI TUMORI DEL COLLO DELL'UTERO SCREENING DEL TUMORE DEL COLLO DELL'UTERO IL TUMORE DEL COLLO DELL UTERO Il tumore del collo dell utero (o della cervice) è uno dei tumori più frequenti nella donna. In Italia ogni anno ci sono 3.500 nuovi

Dettagli

MALATTIE SESSUALMENTE TRASMESSE (MST)

MALATTIE SESSUALMENTE TRASMESSE (MST) Lez. 5/12/2007 prof Cobellis MALATTIE SESSUALMENTE TRASMESSE (MST) Oggi parliamo di malattie sessualmente trasmesse e di malattia infiammatoria pelvica che sicuramente è uno dei motivi più frequenti di

Dettagli

21 giorni. 21 giorni. 21 giorni. Disponibile per tutti i Programmi. Disponibile per tutti i Programmi. Disponibile per tutti i Programmi

21 giorni. 21 giorni. 21 giorni. Disponibile per tutti i Programmi. Disponibile per tutti i Programmi. Disponibile per tutti i Programmi Calendario degli Esercizi 2014 Il seguente Calendario degli Esercizi fa riferimento a tutti i Programmi in questa sezione. Esercizio Inizio Esercizio Finestra d Esercizio Scadenza Inserimento 1 mercoledì,

Dettagli

http://www.ginecolink.net/percorso_non_medici/mst.htm

http://www.ginecolink.net/percorso_non_medici/mst.htm Pagina 1 di 6 Guida alle risorse web dedicate alla salute della donna Web Directory Più di 2500 links, a siti web mondiali e a documenti scientifici News Articoli selezionati dalle migliori riviste full-text

Dettagli

DEFINIZIONE DEGLI STRUMENTI PREVENTIVI PER LE IST

DEFINIZIONE DEGLI STRUMENTI PREVENTIVI PER LE IST Linee Guida per la gestione del paziente con infezione sessualmente trasmessa (IST). Italia, SIMAST 2010. DEFINIZIONE DEGLI STRUMENTI PREVENTIVI PER LE IST La prevenzione delle IST si rivolge ad un comportamento,

Dettagli

Progressi nelle tecniche ecografiche per la valtazione della pervietà tubarica

Progressi nelle tecniche ecografiche per la valtazione della pervietà tubarica Progressi nelle tecniche ecografiche per la valtazione della pervietà tubarica Dott. Walter CIAMPAGLIA Dott.ssa Patrizia POCOGNOLI Reproductive Medicine Unit GynePro Medical Centers Bologna, Italy Cause

Dettagli

Le tecniche molecolari nella diagnosi delle STD

Le tecniche molecolari nella diagnosi delle STD Le tecniche molecolari nella diagnosi delle STD Dott. Stefano Grandesso U.O.C. Laboratorio Analisi SSD Microbiologia Ospedale dell Angelo Mestre Azienda ULSS 12 Veneziana IST curabili: 448 milioni di nuovi

Dettagli

Influenza degli ormoni sessuali sull ecosistema vaginale

Influenza degli ormoni sessuali sull ecosistema vaginale Aggiornamenti in tema di flogosi urogenitali nella donna 27-05- 2011 Influenza degli ormoni sessuali sull ecosistema vaginale Prof. V. De Leo Dipartimento di Pediatria, Ostetricia e Medicina della Riproduzione

Dettagli

INFORMARE, TUTELARE, PREVENIRE

INFORMARE, TUTELARE, PREVENIRE TUMORE DELLA CERVICE, LESIONI PRE-CANCEROSE e INFEZIONI DA PAPILLOMAVIRUS Perché, come, chi? INFORMARE, TUTELARE, PREVENIRE www.wacc-network.org PERCHÉ PREVENIRE IL CANCRO Tube di Falloppio Ovaio Che cos

Dettagli

Corretta gestione della fattrice e dello stallone: come aumentare le probabilità di gravidanza

Corretta gestione della fattrice e dello stallone: come aumentare le probabilità di gravidanza Corretta gestione della fattrice e dello stallone: come aumentare le probabilità di gravidanza Michela Beccaglia DVM, PhD, Dipl. ECAR Libera Professionista, Lissone(MB) michela.beccaglia@libero.it 30 Ottobre

Dettagli

Breve viaggio alla scoperta delle Malattie Sessualmente Trasmissibili

Breve viaggio alla scoperta delle Malattie Sessualmente Trasmissibili Breve viaggio alla scoperta delle Malattie Sessualmente Trasmissibili Materiale elaborato con la supervisione della dott.ssa Barbara Ricciardi dai partecipanti al corso di formazione per volontari Comunicare

Dettagli

GastroPanel. Test clinico per la diagnosi di disturbi dello stomacoa partire da un campione di sangue

GastroPanel. Test clinico per la diagnosi di disturbi dello stomacoa partire da un campione di sangue GastroPanel Test clinico per la diagnosi di disturbi dello stomacoa partire da un campione di sangue Un test affidabile e di facile esecuzione che fornisce una serie di importanti indicazioni Segnala la

Dettagli

INTRODUZIONE. Capitolo 2 Anatomia della pelvi femminile Genitali esterni Genitali interni Test di autovalutazione

INTRODUZIONE. Capitolo 2 Anatomia della pelvi femminile Genitali esterni Genitali interni Test di autovalutazione INTRODUZIONE Capitolo 1 Anamnesi e visita ginecologica Anamnesi ostetrico-ginecologica Visita ginecologica Visita ostetrica Esami diagnostici strumentali Capitolo 2 Anatomia della pelvi femminile Genitali

Dettagli

WOMEN IN CHANGE Attualità e prospettive nella diagnostica di laboratorio LE INFEZIONI NELL ETA FERTILE ED IN MENOPAUSA Chiara Casolari Modena, 25-2727 marzo 2010 DONNE: FATTORI E CONDIZIONI CHE REGOLANO

Dettagli

USO ED ABUSO DEGLI ANTIBIOTICI NEL BAMBINO. Alfredo Guarino

USO ED ABUSO DEGLI ANTIBIOTICI NEL BAMBINO. Alfredo Guarino USO ED ABUSO DEGLI ANTIBIOTICI NEL BAMBINO Alfredo Guarino Outline della presentazione Dimensioni del problema Cause e conseguenze dell uso inappropriato di antibiotici Strategie per la razionalizzazione

Dettagli

INFEZIONI DELLE VIE URINARIE INFEZIONI BATTERICHE

INFEZIONI DELLE VIE URINARIE INFEZIONI BATTERICHE INFEZIONI DELLE VIE URINARIE INFEZIONI BATTERICHE Fonte : MSD-ITALIA http://www.msd-italia.it/altre/manuale/sez17/2272021.html Normalmente la via urinaria è sterile e molto resistente alla colonizzazione

Dettagli

LE INFEZIONI SESSUALMENTE TRASMESSE:

LE INFEZIONI SESSUALMENTE TRASMESSE: LE INFEZIONI SESSUALMENTE TRASMESSE: la conoscenza è il primo passo per combatterle www.aslbrescia.it A cura dell Azienda Sanitaria Locale di Brescia Servizio Medicina del Disagio Ambulatorio Malattie

Dettagli

Screening e trattamento dell infezione genitale da GBS in gravidanza

Screening e trattamento dell infezione genitale da GBS in gravidanza Le infezioni microbiologiche in Ostetricia e Ginecologia Bergamo, 27 Maggio 2011 Screening e trattamento dell infezione genitale da GBS in gravidanza Dr.ssa Stefania Rampello USS Area del parto - OORR

Dettagli

Allegato 04 Guida alla corretta effettuazione del prelievo e raccolta materiale biologico

Allegato 04 Guida alla corretta effettuazione del prelievo e raccolta materiale biologico egato 04 Pag. 1 di 8 del 20/09/2012 La finalità delle indagini microbiologiche è quella di diagnosticare le infezioni ed accertare i patogeni in causa, attraverso indagini dirette e /o colturali ( identificazione

Dettagli

TECNICHE DI II - III LIVELLO. Fecondazione in Vitro e Trasferimento dell embrione (FIVET)

TECNICHE DI II - III LIVELLO. Fecondazione in Vitro e Trasferimento dell embrione (FIVET) TECNICHE DI II - III LIVELLO Fecondazione in Vitro e Trasferimento dell embrione (FIVET) È una tecnica di PMA in cui i gameti (ovocita per la donna e spermatozoo per l uomo) si incontrano all esterno del

Dettagli

INFEZIONI DELLE VIE URINARIE

INFEZIONI DELLE VIE URINARIE INFEZIONI DELLE VIE URINARIE L'urina normale è sterile. L'isolamento di batteri nelle urine è legato alla colonizzazione batterica della mucosa del tratto urinario e/o dei reni. Le infezioni del tratto

Dettagli

La vaccinazione contro il papillomavirus

La vaccinazione contro il papillomavirus Conegliano, 9 maggio 2013 La vaccinazione contro il papillomavirus Dott.ssa Ester Chermaz Responsabile U.O. Profilassi delle Malattie Infettive Servizio Igiene e Sanità Pubblica ULSS 7 Pieve di Soligo

Dettagli

Scritto da Franco Lisi Venerdì 11 Marzo 2011 07:53 - Ultimo aggiornamento Giovedì 13 Febbraio 2014 11:10

Scritto da Franco Lisi Venerdì 11 Marzo 2011 07:53 - Ultimo aggiornamento Giovedì 13 Febbraio 2014 11:10 ENDOMETRIOSI E FERTILITA articolo redatto dal dott. Piero Carfagna pierocarfagna@gmail.com L endometriosi è una malattia associata ad infertilità che ha il suo periodo di massima incidenza nella fase di

Dettagli

Tassonomia Struttura e Fisiologia Modalità d infezione Epidemiologia

Tassonomia Struttura e Fisiologia Modalità d infezione Epidemiologia Tassonomia Struttura e Fisiologia Modalità d infezione Epidemiologia dott. Lazzeri Luca dott. Bartoli Gianluca Fisiopatologia Sindromi cliniche Diagnostica Terapia Genere Chlamydia C. trachomatis C. muridarum

Dettagli

malattie sessualmente trasmissibili

malattie sessualmente trasmissibili malattie sessualmente trasmissibili prevenzione, diagnosi e terapia a cura di Tiziano Cappelletto, ginecologo in collaborazione con Giampaolo Contemori, andrologo Sandro Pasquinucci, infettivologo Patrizio

Dettagli

LE FLOGOSI PELVICHE I consigli del microbiologo

LE FLOGOSI PELVICHE I consigli del microbiologo LE INFEZIONI IN GINECOLOGIA Mestre, 19 febbraio 2010 LE FLOGOSI PELVICHE I consigli del microbiologo Dott. Stefano Grandesso U.O.C. di Laboratorio Analisi Ospedale dell Angelo Mestre Azienda ULSS 12 Veneziana

Dettagli

Le Nuove Sfide Scientifiche, Tecniche ed Organizzative in Medicina di Laboratorio

Le Nuove Sfide Scientifiche, Tecniche ed Organizzative in Medicina di Laboratorio Le Nuove Sfide Scientifiche, Tecniche ed Organizzative in Medicina di Laboratorio Roma, 6 Novembre 2012 HHV-7 ASSOCIATED MENINGOENCEPHALITIS: AN UNFORGETTABLE CLINICAL CASE Relatore: D.ssa Loria Bianchi

Dettagli

L ematuria in età Pediatrica Giuliana Lama giuliana.lama@unina2.it

L ematuria in età Pediatrica Giuliana Lama giuliana.lama@unina2.it L ematuria in età Pediatrica Giuliana Lama giuliana.lama@unina2.it L ematuria è un segno clinico di frequente riscontro in età pediatrica (prevalenza dello 0,4-4,1 % in base ai criteri utilizzati per la

Dettagli

CHLAMYDIA Ag. MODALITA' DI RICHIESTA: Pazienti interni: tramite modulo interno prestampato. Pazienti esterni: tramite richiesta del medico curante.

CHLAMYDIA Ag. MODALITA' DI RICHIESTA: Pazienti interni: tramite modulo interno prestampato. Pazienti esterni: tramite richiesta del medico curante. MODALITA' DI RICHIESTA: Pazienti interni: tramite modulo interno prestampato. Pazienti esterni: tramite richiesta del medico curante. CHLAMYDIA Ag PREPARAZIONE DEL PAZIENTE ALL'ESAME: Per il campione da

Dettagli

La malattie a trasmissione sessuale (MST) La scuola incontra i giovani dalla consapevolezza alla sessualità sicura

La malattie a trasmissione sessuale (MST) La scuola incontra i giovani dalla consapevolezza alla sessualità sicura La malattie a trasmissione sessuale (MST) La scuola incontra i giovani dalla consapevolezza alla sessualità sicura No ginnastica Si sentimento, emozione MST IST IST Epidemiologia delle MST nel mondo WHO

Dettagli

Mini Dossier Prevenzione N. 8/07

Mini Dossier Prevenzione N. 8/07 Dossier Igiene intima Preservare il delicato equilibrio a livello urogenitale in modo da garantire alla donna un adeguato stato di benessere psico-fisico, e quindi di salute, non è impresa facile. Questo

Dettagli

batteriche sono S. aureus e streptococco ß-emolitico di gruppo B. L agente eziologico dell artrite

batteriche sono S. aureus e streptococco ß-emolitico di gruppo B. L agente eziologico dell artrite ARTRITI SETTICHE Dr. Gianluca Russo, Mingha Africa Onlus L artrite settica è una flogosi acuta causata dalla localizzazione di microrganismi a livello articolare che, nel 90% dei casi, colpisce un singolo

Dettagli

PRESTAZIONI SPECIALISTICHE PER LA TUTELA DELLA MATERNITA RESPONSABILE, ESCLUSE DALLA PARTECIPAZIONE AL COSTO IN FUNZIONE PRECONCEZIONALE

PRESTAZIONI SPECIALISTICHE PER LA TUTELA DELLA MATERNITA RESPONSABILE, ESCLUSE DALLA PARTECIPAZIONE AL COSTO IN FUNZIONE PRECONCEZIONALE ALLEGATO A PRESTAZIONI SPECIALISTICHE PER LA TUTELA DELLA MATERNITA RESPONSABILE, ESCLUSE DALLA PARTECIPAZIONE AL COSTO IN FUNZIONE PRECONCEZIONALE 1. Prestazioni specialistiche per la donna 89.26.1 PRIMA

Dettagli

L'integrazione delle competenze nelle strategie di prevenzione: il ruolo del medico di Medicina Generale. Filippo Anelli

L'integrazione delle competenze nelle strategie di prevenzione: il ruolo del medico di Medicina Generale. Filippo Anelli L'integrazione delle competenze nelle strategie di prevenzione: il ruolo del medico di Medicina Generale Filippo Anelli L infezione da HPV L HPV è il papilloma virus umano. Conosciamo più di 100 tipi di

Dettagli

DEFINIZIONE STI. Infezione sessualmente trasmessa = Infezione che può essere acquisita tramite contatto sessuale

DEFINIZIONE STI. Infezione sessualmente trasmessa = Infezione che può essere acquisita tramite contatto sessuale DEFINIZIONE STI Infezione sessualmente trasmessa = Infezione che può essere acquisita tramite contatto sessuale AGENTI SESSUALMENTE TRASMISSIBILI BATTERI Neisseria gonorrhoeae Chlamydia trachomatis Mycoplasma

Dettagli

Longevità della donna in un mondo che invecchia: clinica, etica e società Bollate 24 maggio 2008

Longevità della donna in un mondo che invecchia: clinica, etica e società Bollate 24 maggio 2008 Longevità della donna in un mondo che invecchia: clinica, etica e società Bollate 24 maggio 2008 Ornella Gottardi - U.O. Oncologia I.R.C.C.S. Multimedica Sesto S. Giovanni Epidemiologia dei tumori Disciplina

Dettagli

LA VACCINAZIONE CONTRO IL PAPILLOMAVIRUS UMANO (HPV) S.S. Pediatria Territoriale Servizio di Medicina Scolastica

LA VACCINAZIONE CONTRO IL PAPILLOMAVIRUS UMANO (HPV) S.S. Pediatria Territoriale Servizio di Medicina Scolastica LA VACCINAZIONE CONTRO IL PAPILLOMAVIRUS UMANO (HPV) S.S. Pediatria Territoriale Servizio di Medicina Scolastica LO SCREENING Uno dei principali obiettivi della medicina è diagnosticare una malattia il

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute Ministero della Salute SCHEDA DATI DOCUMENTO TAVOLO CONSULTIVO IN MATERIA DI TUTELA E CONOSCENZA DELLA FERTILITà E PREVENZIONE DELLE CAUSE DI INFERTILITA Denatalità In Italia la bassa soglia di sostituzione

Dettagli

Proposta di Percorso Diagnostico presentato durante il XXXVIII Congresso Nazionale AMCLI Rimini, 17-20 novembre 2009

Proposta di Percorso Diagnostico presentato durante il XXXVIII Congresso Nazionale AMCLI Rimini, 17-20 novembre 2009 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 VULVOVAGINITI AMCLI: Gruppo di Lavoro per le Infezioni Sessualmente

Dettagli

PAP TEST. Guida alla esecuzione ed interpretazione dei referti citologici

PAP TEST. Guida alla esecuzione ed interpretazione dei referti citologici PAP TEST Guida alla esecuzione ed interpretazione dei referti citologici UOS di Citopatologia UO di Anatomia ed Istologia Patologica UO di Microbiologia e Virologia Ospedale San Bortolo, Vicenza Revisione

Dettagli

La sindrome dell intestino irritabile post-infettiva

La sindrome dell intestino irritabile post-infettiva La sindrome dell intestino irritabile post-infettiva Dr.ssa Chiara Ricci Università di Brescia Spedali Civili, Brescia Definizione La sindrome dell intestino irritabile Disordine funzionale dell intestino

Dettagli

DOLORE PSICHE E QUALITA DI VITA

DOLORE PSICHE E QUALITA DI VITA Convegno Nazionale Società Italiana di Chirurgia Ginecologica Endometriosi: patologia, clinica ed impatto sociale Sabato 8 Marzo 2014 - Bergamo ENDOMETRIOSI DOLORE PSICHE E QUALITA DI VITA A. Signorelli

Dettagli

Esami a pioggia o mirati

Esami a pioggia o mirati Rimini, 23 marzo 2011 Esami a pioggia o mirati Daniela Spettoli WHO CC for evidence-based research synthesis and guideline development in reproductive health Criteri di valutazione di uno screening 22

Dettagli

Malattie dell apparato genitale femminile. www.mattiolifp.it

Malattie dell apparato genitale femminile. www.mattiolifp.it Malattie dell apparato genitale femminile Malformazioni ovaie salpingi utero vagina ipoplasie / agenesie = uni o bilaterali ovaie sopranumerarie ectopia aplasia = uni o bi-laterale ipoplasia duplicatura

Dettagli

Centro Regionale di Coordinamento della Salute e Medicina di Genere. Programma 2014-2015 Azione prioritaria in tema: Endometriosi

Centro Regionale di Coordinamento della Salute e Medicina di Genere. Programma 2014-2015 Azione prioritaria in tema: Endometriosi Centro Regionale di Coordinamento della Salute e Medicina di Genere Programma 2014-2015 Azione prioritaria in tema: Endometriosi Coordinatore: Prof. Felice Petraglia, AUOS Gruppo 1 Endometriosi Asl 10

Dettagli

Gravidanza extrauterina

Gravidanza extrauterina Gravidanza extrauterina L incidenza della GEU è compresa tra 0,8% e 2% del numero totale delle gravidanze. L incidenza della GEU è motivata sia dall aumento dell età femminile al momento del concepimento

Dettagli

Un adolescente con uno strano dolore addominale

Un adolescente con uno strano dolore addominale Un adolescente con uno strano dolore addominale Un caso elaborato da Cosetta Guazzi in collaborazione con l ambulatorio di ginecologia pediatrica dell UO di Ostetricia e Ginecologia di Reggio Emilia La

Dettagli

INSEMINAZIONE ARTIFICIALE OMOLOGA (CON IL SEME DEL PARTNER) CONSENSO INFORMATO SOCIETÀ SPAGNOLA DI FERTILITÀ

INSEMINAZIONE ARTIFICIALE OMOLOGA (CON IL SEME DEL PARTNER) CONSENSO INFORMATO SOCIETÀ SPAGNOLA DI FERTILITÀ INSEMINAZIONE ARTIFICIALE OMOLOGA (CON IL SEME DEL PARTNER) CONSENSO INFORMATO SOCIETÀ SPAGNOLA DI FERTILITÀ Sig.ra... maggiorenne, Documento d'identità/passaporto num..., stato civile..., e Sr/ Sig.ra...

Dettagli

Storia naturale dell epatite C

Storia naturale dell epatite C Storia naturale dell epatite C Infezione acuta: 75% anitterica/asintomatica. Alta percentuale di cronicizzazione. Decorso fulminante molto raro. Infezione cronica: portatori silenti; malattia non progressiva

Dettagli

UN SORRISO CONTRO ENDOMETRIOSI

UN SORRISO CONTRO ENDOMETRIOSI UN SORRISO CONTRO ENDOMETRIOSI Perchè nonostante tutto quello che abbiamo passato e passeremo, noi amiamo il nostro corpo! L allegria é l ingrediente principale nel composto della salute Artur Murphy ARIANNe

Dettagli

Introduzione ai Test di Avidità 3 Congresso NEWMICRO Padenghe sul Garda 20-22 Marzo 2013

Introduzione ai Test di Avidità 3 Congresso NEWMICRO Padenghe sul Garda 20-22 Marzo 2013 Introduzione ai Test di Avidità 3 Congresso NEWMICRO Padenghe sul Garda 20-22 Marzo 2013 Daniela Bernasconi Product Manager Infectious Disease Abbott Diagnostici Italia CMV e T. gondii Principali Differenze:

Dettagli

Patologia urinaria. IVU complicate pielonefriti. Gianesini dr. Giuseppe S.C. Urologia AO Ospedale di Circolo e Fond. Macchi Varese

Patologia urinaria. IVU complicate pielonefriti. Gianesini dr. Giuseppe S.C. Urologia AO Ospedale di Circolo e Fond. Macchi Varese Patologia urinaria IVU complicate pielonefriti coliche renali Gianesini dr. Giuseppe S.C. Urologia AO Ospedale di Circolo e Fond. Macchi Varese CLASSIFICAZIONE INFEZIONI VIE URINARIE Infezioni delle vie

Dettagli

IL TITOLO ANTISTREPTOLISINICO (TAS): E SEMPRE UTILE RICHIEDERLO? Dott. Giuseppe Di Mauro Dott. Lorenzo Mariniello ASL CE/2 Regione Campania

IL TITOLO ANTISTREPTOLISINICO (TAS): E SEMPRE UTILE RICHIEDERLO? Dott. Giuseppe Di Mauro Dott. Lorenzo Mariniello ASL CE/2 Regione Campania IL TITOLO ANTISTREPTOLISINICO (TAS): E SEMPRE UTILE RICHIEDERLO? Dott. Giuseppe Di Mauro Dott. Lorenzo Mariniello ASL CE/2 Regione Campania Che cos è il TAS? Il TAS rappresenta la concentrazione nel siero

Dettagli

riconoscere Sai nemiche? letue

riconoscere Sai nemiche? letue Sai riconoscere letue nemiche? Se le conosci le eviti Con la supervisione scientifica di Vincenzina Bruni Professore Ordinario di Ostetricia e Ginecologia Università di Firenze le malattie a trasmissione

Dettagli

PATOLOGIA MALFORMATIVA GENITALE

PATOLOGIA MALFORMATIVA GENITALE Rimini 24 Marzo 2011 PATOLOGIA MALFORMATIVA GENITALE Metella Dei Università degli Studi di Firenze Prevalenza: 8-10% della popolazione femminile Possibile associazione con anomalie di altri apparati: urinario

Dettagli

Antonino Perrone, Francesca Govoni

Antonino Perrone, Francesca Govoni Infertilità e laparoscopia: diagnosi e chirurgia conservativa Antonino Perrone, Francesca Govoni antonino.perrone@ausl.bologna.it Azienda USL di Bologna U.O. C. di Ginecologia ed Ostetricia, Ospedale Maggiore

Dettagli

Lesioni ghiandolari in campioni bioptici. Giovanni Negri Bolzano

Lesioni ghiandolari in campioni bioptici. Giovanni Negri Bolzano Lesioni ghiandolari in campioni bioptici Giovanni Negri Bolzano Pap test di invio con lesione ghiandolare in 40% dei casi AIS puro in 50.6% dei coni Colposcopia negativa in 24% dei casi Biopsia negativa

Dettagli

Biolife Italiana S.r.l.

Biolife Italiana S.r.l. N 302040 B I-4 03/2014 Pagina 1 di 5 MycoView Kit per l identificazione ed il test di resistenza dei micoplasmi urogenitali 1- INDICAZIONI D USO Il kit MycoView consente l identificazione e la differenziazione

Dettagli

Brunella Guerra Dipartimento di Scienze Ginecologiche Ostetriche e Pediatriche Ostetricia e Medicina dell Età Prenatale Università di Bologna

Brunella Guerra Dipartimento di Scienze Ginecologiche Ostetriche e Pediatriche Ostetricia e Medicina dell Età Prenatale Università di Bologna Adolescente e MST Brunella Guerra Dipartimento di Scienze Ginecologiche Ostetriche e Pediatriche Ostetricia e Medicina dell Età Prenatale Università di Bologna MST MST Incidenza complessiva in aumento

Dettagli

Inseminazione artificiale

Inseminazione artificiale Inseminazione artificiale In cosa consiste? L inseminazione artificiale è una tecnica di procreazione assistita che consiste nell introduzione di spermatozoi, trattati in precedenza in laboratorio, all

Dettagli

Le prostatiti aspetti socio-economici e impatto sulla qualità della vita

Le prostatiti aspetti socio-economici e impatto sulla qualità della vita Azienda Ospedaliera Istituti Clinici di Perfezionamento Presidio dei Poliambulatori Città di Milano Università degli Studi dell dell Insubria PROSTATITI diagnosi e terapie, evidenze e controversie Le prostatiti

Dettagli

Sonia Librizzi. Dati personali

Sonia Librizzi. Dati personali Sonia Librizzi Dati personali Stato civile: coniugata con n. 2 figli Nazionalità: italiana Data di nascita: 05-07-72 Luogo di nascita: Palermo Residenza: Via Eugenio L Emiro, 7-90135 - Palermo Tel. 091217271

Dettagli

UNIVERSITA' degli STUDI di PERUGIA Facoltà di MEDICINA e CHIRURGIA Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia AA 2011-2012.

UNIVERSITA' degli STUDI di PERUGIA Facoltà di MEDICINA e CHIRURGIA Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia AA 2011-2012. UNIVERSITA' degli STUDI di PERUGIA Facoltà di MEDICINA e CHIRURGIA Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia AA 2011-2012 Chlamydiaceae Chlamydiaceae: 2 generi Genere Chlamydia Chlamydia trachomatis Genere

Dettagli

Profilo assistenziale aborto chirurgico

Profilo assistenziale aborto chirurgico 30 anni di applicazione della legge 194 in Emilia-Romagna riflessioni e proposte Modena - 24 Novembre 2009 Profilo assistenziale aborto chirurgico Marinella Lenzi U.O.C Ostetricia e Ginecologia Direttore

Dettagli

Efficacia clinica e microbiologica di claritromicina nella terapia di coppia della infezione genitale da C. trachomatis

Efficacia clinica e microbiologica di claritromicina nella terapia di coppia della infezione genitale da C. trachomatis GIMMOC Vol. VIII N 2, 2004 99 Efficacia clinica e microbiologica di claritromicina nella terapia di coppia della infezione genitale da C. trachomatis Clinical microbiological efficacy of Clarythromycin

Dettagli