Lavorare fino allo sfinimento?

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Lavorare fino allo sfinimento?"

Transcript

1 Dr. Gerhard Schwarz, Lavorare fino allo sfinimento? La parola d ordine per risolvere i problemi di finanziamento degli enti previden ziali è «flessibilizzazione». Se non si attua una riforma, non rimane altro che prendere in mano le redini della propria previdenza. Notenstein: Matusalemme generò suo figlio Lamech all età di 187 anni e visse poi altri 782 anni. Patriarca antidiluviano dell Antico Testamento, egli raggiunse così la proverbiale età biblica di 969 anni. Se anziché in anni calcolassimo in mesi lunari giungeremmo comunque alla non trascurabile età di 78.5 anni, che corrispondono a una vita estremamente lunga per il passato, ma non certo per oggi, epoca in cui i Matusalemme si stanno gradualmente moltiplicando. Una buona notizia nell ottica individuale, ma di fatto una situazione gravosa per i sistemi previdenziali del mondo occidentale. Al fine di assicurarne la finanziabilità, numerosi paesi hanno cominciato a innalzare l età pensionabile, con il risultato che già dodici nazioni industrializzate l hanno portata a 67 o 68 anni, con la realistica prospettiva di nuovi ritocchi verso l alto. Signor Schwarz, dobbiamo davvero lavorare fino allo sfinimento? Gerhard Schwarz: Questa domanda polemica avrebbe dovuto essere posta semmai al tempo in cui l Assicurazione vecchiaia e superstiti (AVS) fu introdotta. E nel 1891, quando in Germania entrò in vigore la prima assicurazione pen si onistica di ispirazione moderna, sotto l egida di Otto von Bismarck, essa non sarebbe stata neppure polemica, poiché l età pensionabile era fissata a 70 anni, un traguardo che davvero pochissimi lavoratori riuscivano a raggiungere. Nel 1948, quando in Svizzera nacque l AVS con la sua età pensionabile di 65 anni per entrambi i sessi, dopo il pensionamento l uomo aveva mediamente una speranza di vita di buoni 12 anni, mentre oggi essa è salita a circa 19 anni. Come evidenziato dal grafico, per le donne risulta essere di tre o quattro anni in più, per cui se non sono vittime di una grave malattia o di un infortunio vivono fino a 90 anni e oltre. Gli svizzeri invecchiano sempre di più Aspettativa di vita Uomini alla nascita Donne alla nascita Fonte: Ufficio federale di statistica Uomini all età di 65 anni Donne all età di 65 anni A ciò si aggiunge che questi 20 anni e più possono essere vissuti sostanzialmente più a lungo in buone condizioni fisiche. Notoriamente, l ultimo anno di vita è sempre il più costoso in termini di spese sanitarie, a prescindere che si raggiunga 1

2 un età molto avanzata o solo avanzata. Quindi, anche se si eleva di tre anni l età pensionabile, all inizio del pensionamento si sarebbe ancora 16 anni lontani dallo «sfinimento», mentre 50 o 60 anni or sono erano 12. Dobbiamo trovare una transizione fluida verso quella età in cui non svolgeremo più un lavoro retribuito. Ma la sua domanda è fuorviante anche sotto due altri aspetti. Da un lato, l espressione «fino allo sfinimento» suggerisce un lavoro durissimo sino alla fine, ma se in futuro lavoreremo più a lungo, ipotesi di cui sono convinto, sarà anche necessario trovare nella vecchiaia un altro ritmo, un altro mix tra professione e tempo libero, in modo da compiere una transizione fluida verso quella età in cui non svolgeremo più un lavoro retribuito. Ma a tale proposito devono entrare in gioco e fare la loro parte non solo il mondo politico e i lavoratori, ma anche i datori di lavoro. Questa partecipazione non è affatto scontata ovunque. D altro lato lei afferma che «dobbiamo lavorare», ma sono certo che molte persone lavorano con piacere, anche le più mature e persino quelle che hanno esercitato professioni molto impegnative dal punto di vista fisico. Se non hanno compromesso la loro salute, aiutano amici o parenti oppure svolgono persino un lavoro retribuito e, se il legislatore glielo vieta, anche a nero se necessario. Il lavoro dona un senso all individuo e conferisce una sensazione di utilità. E non stupisce che nelle tradizionali ripartizioni dei ruoli nelle famiglie le donne, che proseguono il loro lavoro domestico e familiare, convivano più facilmente con l invecchiamento e riescano a battersi meglio degli uomini anche sul piano della salute quando cade la mannaia dell età pensionabile legale. La follia del nostro sistema risiede in una grottesca tripartizione della vita. La follia del nostro sistema risiede in una grottesca tripartizione della vita. Dapprima c è il periodo della formazione, sempre più lungo e spesso fino ai 30 anni. Poi segue la carriera, in cui alle persone è richiesto l impegno più assoluto, la disponibilità a lavorare così duramente da compromettere la salute e il matrimonio o addirittura da mandare in pezzi entrambi, e poi arriva il tempo in cui ci si dovrebbe godere la vita. Sarebbe molto più ragionevole riuscire a godersi un po la vita già prima, allungare ampiamente il periodo attivo, ma in contropartita lavorare meno intensamente il che non sarebbe proprio «lavorare fino allo sfinimento». Flessibilizzazione è sempre sinonimo di individualizzazione. Notenstein: Vivere più a lungo significa quindi lavorare più a lungo, anche se non fino allo sfinimento. Ma lei non promuove un innalzamento globale dell età di pensionamento, bensì un passaggio fluido al pensionamento. Per consentirne l attuazione occorre quindi una flessibilizzazione del lavoro e della previdenza, tenendo opportunamente conto delle esigenze e delle capacità squisitamente personali. Al riguardo è interessante il raffronto internazionale: esistono paesi che hanno flessibilizzato i loro sistemi previdenziali in un processo democratico conformandoli alle mutate circostanze? Oppure tutti e dodici i paesi menzionati in apertura non sono che vittime della crisi finanziaria ai quali non è rimasta altra risorsa che aumentare l età pensionabile, senza tuttavia ottenere un ampio consenso da parte della popolazione? Gerhard Schwarz: Lei ha ragione, non si può fare di ogni erba un fascio. Per questo non mi spingerei al punto di chiedere allo Stato il varo di incentivi per una vita lavorativa più lunga. In verità sarebbe più che sufficiente eliminare tutte le distorsioni e conferire alle rendite basi corrette in termini attuariali: chi lavora più a lungo può percepire poi una rendita più elevata e non deve essere certo punito per questo, ad esempio fiscalmente, e chi va in pensione prima deve accettare una riduzione proporzionale della rendita. Questo vale per la larga maggioranza della popolazione. Naturalmente, per le persone che per motivi di salute non sono più abili al lavoro occorre trovare una soluzione individuale. Ma in merito alla sua domanda, cioè se l innalzamento dell età pensionabile nei dodici paesi menzionati è stato accettato a grandi linee semplicemente perché era praticamente inevitabile a fronte delle casse vuote, il pensiero corre a paesi come la Germania, che a piccoli passi intende aumentare l età di pensionamento a 67 anni entro il Mi sembra che in questo paese, visto che ci si è adoperati per tro vare soluzioni molto accomodanti per la generazione di transizione, non siano messi troppo male con il consenso. In Danimarca hanno optato per un piano un poco più flessibile, «intelligente», e si stanno accingendo a innalzare a 67 anni l età di pensionamento entro il 2027 per poi adeguarla regolarmente all aspettativa di vita. In media tutte le generazioni di pensionati dovrebbero quindi godersi la pensione per un periodo di tempo uguale, ossia 14.5 anni. Trovo tuttavia molto più illuminante ciò che è stato realizzato in Svezia, dove la mannaia dell età è stata abolita già nel Da allora si può percepire una piccola pensione al più presto a 61 anni di età (non 2

3 è possibile evitare di definire una soglia inferiore). Ma la legge consente anche di continuare a lavorare praticamente senza limiti. La rendita aumenta a ogni anno di lavoro in più secondo un calcolo attuariale preciso. Ritengo altrettanto importante la possibilità di percepire una rendita parziale a partire da questa soglia di età, quindi ad esempio lavorare al 60 per cento e percepire una rendita per il 40 per cento. È molto importante per il passaggio morbido al pensionamento e solo una tale transizione risponde alle diverse situazioni di vita delle persone. Nella politica del welfare una soluzione universale è altrettanto improponibile quanto una taglia unica nell abbigliamento. Forse in passato noi economisti, coerenti con la realtà dei fatti, abbiamo eccessivamente sottolineato che le riforme delle pensioni sono un imperativo della scarsità di risorse, che le promesse di rendite non sono semplicemente finanziabili. Ma nella fattispecie c è qualcosa di più, si tratta dell equità tra coloro che hanno grossomodo lo stesso reddito, ma che vogliono andare in pensione con diverso anticipo. E si tratta di riconoscere che nella politica del welfare una soluzione universale è altrettanto improponibile quanto una taglia unica nell abbigliamento. Notenstein: Focalizziamo per un momento l attenzione sulla problematica del finanziamento. Il sistema svizzero prevede prestazioni in aspettativa che dovrebbero essere finanziate correttamente, ciò che oggi però non sempre accade. Da un lato si pongono i problemi demografici del primo pilastro a ripartizione: dalla sua introduzione i parametri fondamentali dell AVS non sono mutati, sebbene il rapporto tra soggetti attivi e pensionati stia cambiando drasticamente. Nel 1948 circa sette attivi versavano contributi per un pensionato, oggi sono 3.5 e nel 2050 non saranno neppure due. Dall altro, anche nel secondo pilastro finanziato con il sistema della capitalizzazione si annidano problemi di finanziamento, imputabili soprattutto a un aliquota di conversione eccessivamente elevata che indica l ammontare delle rendite annue in cui deve essere convertito il capitale di vecchiaia disponibile al momento del pensionamento. A fronte di un aliquota di conversione del 6,8 per cento, un nuovo pensionato con un patrimonio previdenziale di un milione di franchi percepisce una rendita annua vitalizia di franchi. Il problema? Il tasso non tiene sufficientemente conto dell aspettativa di vita, che è cresciuta dall introduzione della Legge federale sulla previdenza professionale per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità. Il denaro che i pensionati percepiscono dalla loro cassa pensione negli ultimi anni di vita non è quindi quello che hanno accantonato di persona, ma quello apportato dai membri più giovani della cassa pensione ancora inseriti nel processo lavorativo. I pensionati vivono a spese della generazione più giovane Contributi di risparmio e rendite nell'ambito del 2 pilastro Fase di risparmio Fonte: rappresentazione propria Aspettativa di vita effettiva Aspettativa di vita presunta Fase di percepimento Contributi di risparmio Rendite Lacuna di finanziamento Da varie votazioni popolari e parlamentari è emersa la presenza nel sistema previdenziale di un dilemma tra politica e matematica attuariale. Molto di quanto appare auspicabile nell ottica politica non è finanziabile. Al tempo stesso le misure che conferirebbero una solida base finanziaria agli istituti di previdenza non sono politicamente attuabili. Come uscire da questo dilemma? Per ogni nuovo pensionato ridistri - buiamo contributi fino a franchi. Un autentico furto di rendite. Gerhard Schwarz: Ciò che lei descrive è di fatto molto più drammatico. Da un lato la speranza di vita ci penalizza: l aliquota di conversione del 6,8 per cento in vigore dal 2014 in modo ugualitario per uomini e donne riposa sull aspettativa di vita antecedente al 1990, che nel frattempo è però salita di circa tre anni. Dall altro, tuttavia, anche i mercati finanziari non contribuiscono, come illustrato dal grafico: mentre i calcoli delle rendite si fondano su un rendimento medio annuo del 4 per cento del capitale risparmiato, dal 2000 la performance si situa solo al 2,9 per cento. E per questo ridistribuiamo somme ingenti che, a seconda dell aliquota di con ver sione ritenuta corretta, oscillano tra 600 milioni e 1.5 miliardi, e non dai ricchi ai bisognosi, bensì dalla popolazione attiva ai pensionati, a prescindere da come se la passano questi ultimi. Per ogni nuovo pensionato parliamo di importi fino a franchi. Un autentico furto di rendite. 3

4 I mercati finanziari non riescono a tenere il passo con le rendite in aspettativa Performance necessaria ed effettiva, indicizzata Indice di riferimento con il 25% di azioni Tasso d interesse implicito (4%) Fonte: Avenir Suisse Osservazione: per evitare l insorgere di lacune di finanziamento, un aliquota di conversione del 6,8 per cento implica un rendimento annuo necessario di ca. il 4 per cento. Non bisogna neppure farsi illusioni: queste falle non si possono tappare né con la crescita demografica né con l immigrazione. La difficoltà risiede nel fatto che una riforma dell AVS è assolutamente imperativa sotto il profilo economico, ma sul piano politico le possibilità in tal senso sono ancora ridotte. Trovo particolarmente riuscito il modello svedese tratteggiato in precedenza. Ma sapendo quali difficoltà incontra la Svizzera persino per attuare riforme relativamente marginali, a breve termine questo modello appare del tutto irrealistico. Una prima via d uscita si aprirebbe se le casse pensioni con prestazioni integrate ovvero quelle conosciute come casse mantello, che accolgono oggi circa l 85 per cento degli assicurati e che erogano prestazioni sia obbligatorie (prestazione minima richiesta dalla LPP per salari annui fino a franchi) che sovraobbligatorie (gli importi risparmiati oltre il regime obbligatorio) abbassassero l aliquota di conversione sull intero avere di vecchiaia. È una prassi spesso già seguita, tanto che oggi in Svizzera l aliquota di conversione effettiva si aggira in media attorno al 6,5 per cento. Inoltre va da sé che occorrono misure per evitare che in questa trasformazione la generazione di transizione venga eccessivamente penalizzata. In ultima analisi ci si dovrebbe muovere verso il decentramento delle decisioni, quindi non prescrivere alcuna aliquota di conversione minima, ma lasciar fare alle singole casse pensioni. Anche questo modello esiste già, e precisamente nel Liechtenstein, dove la legge sulla previdenza professionale è stata realizzata cinque anni dopo l introduzione della LPP, identificando ed evitando un errore capitale della legge svizzera: nel Principato la definizione dell aliquota di conversione è di esclusiva competenza del consiglio di fondazione del singolo istituto di previdenza, di modo che è possibile tenere in opportuna considerazione le situazioni assai diverse delle casse ascrivibili alla piramide dell età e alle condizioni finanziarie. Non bisogna farsi illusioni: le falle non si possono tappare né con la crescita demografica né con l immigrazione. Notenstein: Ridurre le aliquote di conversione sulla totalità degli averi di vecchiaia nelle casse mantello è una soluzione di ripiego nella migliore delle ipotesi, giacché un aliquota di conversione eccessivamente elevata nella previdenza obbligatoria non significa altro che un aliquota troppo bassa nel regime sovraobbligatorio. Ne consegue di nuovo una ridistribuzione, seppur più compatibile nella dimensione politico sociale, dai redditi più alti a quelli più bassi, anziché dal giovane all anziano. In ultima analisi nessuna generazione deve potersi arricchire a spese dei suoi figli. A questo scenario si contrappone il modello delle due casse pensioni, ossia una bipartizione della previdenza professionale in una soluzione di base nel regime obbligatorio e in una soluzione per i quadri nella parte sovraobbligatoria. Una simile soluzione è suggerita dal fatto che è esclusa una ridistribuzione sulla base di un aliquota di conversione errata. A tale proposito la legge offre spazi di manovra che vanno sfruttati: a partire da un dato stipendio, oggi le casse pensioni possono proporre ai loro assicurati di definire personalmente entro determinati limiti la strategia d investimento, cosicché ciascuno può scegliere la strategia che meglio risponde alle proprie condizioni di vita e preferenze personali. Chi dunque Sfruttare gli spazi di manovra della LPP per la diversificazione Modello delle due casse pensioni Previdenza di base Previdenza per i quadri Fonte: rappresentazione propria Strategia d investimento individuale per ciascun assicurato: focus sul rendimento di mercato corretto per il rischio Strategia d investimento uniforme per tutti gli assicurati nella cassa pensione: focus sulla copertura dei rischi e sulla sicurezza (tassi d interesse garantiti) 4

5 vuole invertire la rotta rispetto al forte peso delle obbligazioni nella previdenza di base può farlo con una strategia orientata ai valori reali nel regime sovraobbligatorio. Da due anni le casse pensioni hanno inoltre la possibilità di definire in modo flessibile l età pensionabile: un pensionamento può essere rinviato fino al 70 anno di età, se il dipendente e il datore di lavoro lo desiderano. Una simile flessibilizzazione, anche se certamente utile e molto invitante per chi la può sfruttare, di fatto non risolve ancora il problema di fondo dell intero sistema. In ultima analisi nessuna generazione deve potersi arricchire a spese dei suoi figli. Ed è appunto questo patto intergenerazionale che viene sempre più violato in Svizzera. Ciò che accade da noi, accade già da tempo nella maggior parte degli altri paesi industrializzati, dove spesse volte i sistemi pensionistici sono quasi esclusivamente a ripartizione e a seguito dello sviluppo demografico non sono più finanziabili, se non attraverso un ulteriore indebitamento su ampia scala. Se dunque non si fa più affidamento sul sistema previdenziale e non si intravedono segnali di correzione da parte del mondo politico, ognuno non dovrebbe forse agire in autonomia e prendere in mano il timone? Contare su se stessi e programmare personalmente la previdenza non è fondamentalmente una cattiva strategia. Gerhard Schwarz: Contare su stessi e programmare personalmente la previdenza non è fondamentalmente una cattiva strategia e corrisponde alla visione liberale dell uomo. In questo, il terzo pilastro è senza ombra di dubbio la componente più liberale del sistema svizzero dei tre pilastri. Ancora più vicino alla concezione liberalista è naturalmente il risparmio integralmente libero, in nessun modo incentivato (o ostacolato) fiscalmente. Un ampia quota individuale di previdenza consente inoltre di rispecchiare molto meglio le esigenze personali. E infine la combinazione di sistema a ripartizione e sistema a capitalizzazione e di decisioni d investimento da parte dello Stato, di casse pensioni e del singolo comporta un eccellente diversificazione dei rischi. Per questo sarei incline a rafforzare il terzo pilastro e il risparmio privato e a ridimensionare il secondo e il primo pilastro. Prendere in mano le redini è un idea che mi tenta e piace anche perché il patto intergenerazionale è decisamente una finzione. L espressione è purtroppo parecchio abusata, giacché si finge che le due parti abbiano firmato un contratto. Un buon esempio del fatto che il più delle volte i concetti mutuati dalla famiglia non sono applicabili senza danni alla società. Friedrich August von Hayek, premio Nobel per l eco nomia nel 1974, vi ha accennato nel suo ultimo libro «Die verhängnisvolle Anmassung». Mentre all interno della famiglia aiuto reciproco, amore, aspettative sociali e pressioni sociali fanno sì che i genitori provvedano ai loro figli e i nonni ai loro nipoti e viceversa, nell anonimato della società di massa tutto questo si dissolve. Perché i giovani devono attingere sempre più al loro reddito per finanziare le crescenti esigenze della generazione più anziana dettate dalla maggiore longevità? Il patto intergenerazionale è decisamente una finzione. L espressione è purtroppo parecchio abusata, giacché si finge che le due parti abbiano firmato un contratto. Nel vecchio patto generazionale intrafamiliare era di cruciale importanza anche l eredità, utilizzata occasionalmente come strumento di pressione per ottenere coercitivamente un comportamento corretto e ubbidiente e il sostegno dei figli nonché dei figli dei figli. Ma il più delle volte si trattava semplicemente di ciò che la generazione più vecchia poteva dare, insieme all educazione e alla formazione, a quella più giovane in cambio, in buona sostanza, delle cure, del sostegno e del finanziamento dell esistenza quotidiana. A causa della speranza di vita, i discendenti ricevevano questa eredità perlopiù nella fase della vita attiva, quando potevano averne realmente bisogno. Viceversa, entro il 2020 due terzi degli eredi avranno più di 55 anni, quindi quando si stanno già avvicinando all età di pensionamento, per cui godranno per così dire di una doppia previdenza: da un lato hanno pagato contributi LPP per una vita, che a questo punto danno i loro frutti, e dall altro dispongono del patrimonio ereditato. Notenstein: Ovviamente il tema dell eredità ha un importanza primaria per la scelta della strategia d investimento. Nei nostri colloqui con i clienti constatiamo che gli investitori che desiderano tramandare il loro patrimonio ai propri discendenti dispongono di un orizzonte temporale molto più lungo e sono quindi in grado di esporsi a rischi più elevati con aspettative di rendimento proporzionalmente più gratificanti. Se la successione viene ostacolata, come dibattuto oggi, la generazione più anziana consumerà più rapidamente il suo patrimonio e lo investirà a scadenze decisamente più brevi. In tempi di massiccio indebitamento pubblico il patrimonio vincolato in un sistema di capitalizzazione è vulnerabile a forme più o meno drastiche di esproprio. 5

6 Ma torniamo all affermazione secondo cui si può fare sempre meno affidamento sul sistema previdenziale e che sarebbe pertanto opportuno guardare maggiormente a se stessi. Questa tesi è confortata da altri motivi ancora: oggi le disposizioni d investimento per le casse pensioni privilegiano da più parti una cospicua quota obbligazionaria. In tempi di sovrabbondanza di liquidità e di tassi zero gli strumenti a reddito fisso non sono però più al riparo dai rischi e fruttano rendimenti insufficienti. In linea generale si emanano sempre più disposizioni d investimento che sfociano in una quota minima di titoli pubblici. Così facendo lo Stato e gli esempi nel mondo sono numerosissimi assicura una domanda costantemente sufficiente dei propri titoli di debito. In tempi di massiccio indebitamento pubblico il patrimonio vincolato in un sistema di capitalizzazione è vulnerabile a forme più o meno drastiche di esproprio. Forte peso delle obbligazioni indotto dallo Stato Allocazione patrimoniale di casse pensioni svizzere Varie Investimenti presso il datore di lavoro Ipoteche Investimenti alternativi Mezzi liquidi e investimenti a breve termine Immobili Azioni Obbligazioni Fonte: Ufficio federale di statistica 1,9% 1,6% 2,4% 6,1% 7,4% 17,5% 25,7% 37,3% Su questo sfondo preoccupa anche la tendenza a privilegiare gli investimenti simmetrici agli indici, quantomeno nel comparto obbligazionario. Al riguardo, simmetria all indice significa che le controparti più fortemente indebitate hanno la maggiore ponderazione e quindi relativamente alle obbligazioni statali di qualità (presumibilmente) elevata che i paesi altamente indebitati Giappone, Stati Uniti, Gran Bretagna, Francia e Italia rappresentano il 75 per cento dell indice. In rapporto al grado di indebitamento e al disavanzo pubblico, paesi più sicuri come Norvegia, Corea del Sud, Svezia, Australia e Svizzera totalizzano invece solo il quattro per cento. Per contro, il rendimento reale delle obbligazioni di entrambe le categorie di paesi non differisce, per cui l investitore non viene ripagato per il rischio a cui si espone investendo in paesi indebitati. Conoscendo il forte peso delle obbligazioni e la simmetria all indice del patrimonio previdenziale, il singolo farebbe quindi bene a diversificare e a invertire la rotta del suo patrimonio privato. Qual è la sua opinione in merito? Nel settore obbligazionario simmetria all indice significa che le controparti più fortemente indebitate hanno la maggiore ponderazione. Gerhard Schwarz: Se si aspetta qualche consiglio d investimento sta chiedendo alla persona sbagliata. Ma posso portare qualche riflessione di fondo. La prima è che l orizzonte temporale ricopre realmente un ruolo importante. Un orizzonte più lungo consente di assorbire più facilmente eventuali perdite o di attendere che gli investimenti siano di nuovo redditizi. Poiché allo stesso tempo rischio e performance sono quasi inseparabili, la capacità di rischio è un fondamento essenziale della previdenza per la vecchiaia. Per questo è consigliabile cominciare a programmarla quanto prima. Sarebbe utile e opportuno un inizio anticipato del regime obbligatorio LPP, ad esempio a 18 anni anziché solo a 25. L orizzonte temporale si allunga ugualmente se in sede di investimento il pensiero va oltre la propria morte, giacché questo approccio consente una strategia d investimento molto più aggressiva. Ma poiché il successo dell investimento va a profitto anche delle generazioni future nella forma di un eredità più consistente, si dovrebbe pensare a una ripartizione del rischio. I giovani devono dare una certa sicurezza di base agli anziani; solo a quel punto saranno disposti a seguire un profilo di rischio a lungo termine. Il corpetto che le casse pensioni sono costrette a portare è troppo stretto e stringe nei punti sbagliati. In secondo luogo mi sembra evidente che il corpetto che le casse pensioni sono costrette a indossare è troppo stretto e stringe nei punti sbagliati, sicché è nell interesse primario degli assicurati adoperarsi affinché le casse pensioni ottengano uno spazio di manovra più ampio in modo da poter rispondere alla loro situazione specifica e a quella dei loro clienti. Soprattutto sarebbe importante e auspicabile che si archiviasse finalmente la fiducia nella sicurezza dei titoli pubblici e si consentisse una diversificazione più ampia alle casse. Non si dovrebbe neppure fare di tutta l erba un fascio: se adeguatamente diversificate, le obbligazioni societarie sono molto più sicure delle obbligazioni statali. Pur se queste ultime vengono continuamente rifinanziate senza pari in 6

7 un sistema piramidale, al tempo stesso manca sempre più la sostanza, la base duratura. Nei prossimi decenni la crescita che assicura le rendite avverrà in Asia, Africa e America piuttosto che in Svizzera. In terzo luogo, stanti le anomalie e gli sviluppi indesiderati nel secondo pilastro è importante che le persone risparmino nel terzo pilastro e in forme previdenziali che vanno oltre, e sarebbe auspicabile che correggessero e compensassero gli errori nel settore gestito strettamente a livello statale. Laddove il legislatore prevede nella LPP una quota irresponsabilmente elevata di titoli di Stato, nella propria sfera d influenza l investitore dovrebbe puntare con proporzionale vigore sulle imprese private. Laddove nell ambito obbligatorio si privilegiano gli strumenti a bassa incidenza di capitale proprio si dovrebbe aggiungere più capitale di rischio ai risparmi disponibili. E laddove le disposizioni statali consentono, con miope provincialismo, solo una quota relativamente piccola di investimenti esteri, si dovrebbe tenere conto nel patrimonio privato della globalizzazione e del fatto che nei prossimi decenni la crescita che assicura le rendite avverrà in Asia, Africa e America piuttosto che in Svizzera. Infine sono convinto, per quanto fuori moda possa sembrare, che una proprietà abitativa ad uso proprio sia una delle strategie previdenziali più intelligenti in tempi di incertezza e aberrazioni normative. Questo investimento frutta come rendimento un reddito in natura sicuro e i proprietari fintantoché possono abitare fino alla morte nella loro casa non devono curarsi del valore di vendita così come del prezzo al quale potrebbero affittare il loro immobile o della domanda di come sarebbero andate le cose se avessero investito diversamente il loro denaro e pagato una pigione. L immobile può anche esprimere una performance peggiore rispetto ad altri investimenti, ma appunto in tempi economicamente così incerti, sospesi tra paure di spinte inflazionistiche e deflazionistiche, esso rappresenta di fatto una formidabile garanzia delle condizioni di vita, e questo in prospettiva di un esigenza primaria non solo esistenziale, bensì anche emozionale. Notenstein: Signor Schwarz, la ringraziamo per questo interessante colloquio. Conclusioni di Notenstein Chi lavora fino allo sfinimento non ha bisogno di una previdenza. Naturalmente nessuno vuole un simile destino, per cui è importante fare qualche riflessione di fondo sull argomento. Nel colloquio con il Dr. Gerhard Schwarz ci siamo chinati sui problemi che affliggono il sistema pensionistico, tematizzandone le possibili soluzioni e le implicazioni per gli investitori. Riepiloghiamo brevemente le conclusioni salienti: L uomo invecchia sempre di più. Se da un lato è una buona notizia, dall altro è uno sviluppo che grava pesantemente sugli istituti previdenziali. Alcuni paesi hanno già cominciato a innalzare e a flessibilizzare l età pensionabile, indicando la direzione di marcia agli altri. Nel 1948, in Svizzera erano circa sette gli attivi che versavano contributi AVS per un pensionato, oggi sono 3.5 e nel 2050 non saranno neppure due. A causa della crescente aspettativa di vita e dei magri rendimenti dei mercati finanziari anche la previdenza professionale, che opera con il sistema di capitalizzazione, incontra problemi di finanziamento sempre più gravi. Per ogni nuovo pensionato vengono nel frattempo ridistribuiti fino a franchi attingendo al capitale risparmiato. Si fa sempre meno affidamento sui sistemi previdenziali, poiché le correzioni non sono politicamente sdoganabili e la loro attuazione è quasi impossibile. Il singolo è quindi costretto ad agire in autonomia e a prendere in mano il timone, per cui occorre cominciare quanto prima con la previdenza nell ambito del patrimonio privato al fine di approfittare di un orizzonte d investimento più lungo e di una capacità di rischio più elevata. A partire da un determinato stipendio, la previdenza professionale consente agli assicurati di alcune casse pensioni di scegliere personalmente la loro strategia d investimento nel regime sovraobbligatorio. Con una strategia orientata ai valori reali, gli assicurati hanno così modo di invertire la rotta rispetto al forte peso delle obbligazioni nella previdenza di base. Come contraltare allo stretto corpetto indossato dalle casse pensioni, nell allocare il patrimonio disponibile l investitore dovrebbe privilegiare le obbligazioni societarie, le azioni e un ampia diversificazione internazionale, senza trascurare anche la proprietà abitativa ad uso proprio. 7

8 Interlocutore di Notenstein Il Dr. Gerhard Schwarz è economista e direttore del think tank Avenir Suisse nonché professore incaricato all Università di Zurigo. In precedenza è stato responsabile della redazione economica e caporedattore aggiunto della Neue Zürcher Zeitung. Gerhard Schwarz è anche autore ed editore di numerosi libri, l ultimo dei quali è «Ideen für die Schweiz» (terza edizione, Zurigo 2013). Dal 2002 al 2011 è stato presidente della società Friedrich A. von Hayek (Friburgo in Brisgovia). Ricopre inoltre la carica di vicepresidente della Progress Foundation (Zurigo) e dal 2010 è membro del Consiglio della Mont Pelerin Society. Gerhard Schwarz ha studiato economia politica e aziendale a San Gallo, Great Barrington (Massachusetts) e Cambridge (Massachusetts). Interlocutori per Notenstein Il Dialogo con Notenstein è stato condotto dal Dr. Michael Zurkinden, Consulenza d investimento e gestione patrimoniale, in collaborazione con il Dr. Ivan Adamovich, responsabile Clientela privata internazionale e membro della Direzione Generale, Patrick Revey, responsabile Clientela istituzionale e membro della Direzione Generale, Corinne Marti, Consulenza d investimento e gestione patrimoniale, e il Dr. Pascal Gisclon, Macro Research. Dialogo con Notenstein Il Dialogo con Notenstein vuole stimolare a interrogarsi e a riflettere sulle tendenze economiche e sociali più significative del nostro tempo e a tematizzarne le possibili implicazioni per gli investitori. A scadenza bimestrale gli esperti di Notenstein si intrattengono a colloquio con una personalità del mondo economico o scientifico invitandola al dibattito e al confronto con i nostri riscontri e le nostre tesi con l obiettivo dichiarato di generare una conoscenza che possa, in ultima analisi, trovare applicazione anche nella pratica. Siamo aperti alle opinioni controverse che sono la linfa dello scambio di idee. Il Dialogo con Notenstein si svolge in forma di colloquio scritto sull arco di più giorni. Questa modalità di scambio consente di esplorare serenamente e a fondo argomenti d interesse, in un epoca spesse volte connotata da una sovrabbondanza disorientante di informazioni. Archivio I numeri pubblicati finora del Dialogo con Notenstein possono essere consultati sul sito «In un senso più ampio la proprietà viene scardinata nell Occidente sovraindebitato.» Dr. h.c. Beat Kappeler, Dialogo con Notenstein, aprile 2013 «Gli Stati Uniti sono al verde. Non lo saranno fra 30, 15 o 5 anni. Lo sono adesso.» Prof. Dr. Laurence J. Kotlikoff, Dialogo con Notenstein, febbraio 2013 «Il franco ha contratto con l euro un matrimonio senza convenzione matrimoniale.» Prof. Dr. Thomas Straubhaar, Dialogo con Notenstein, dicembre 2012 «Le opportunità sono straordinarie. La popolazione mondiale continua a crescere e le persone in media vivono sempre più a lungo.» Dr. Severin Schwan, CEO Roche, Dialogo con Notenstein, ottobre 2012 «Verso i consulenti che predicono le evoluzioni di mercato nutro la stessa fiducia che ho nei rinati.» Prof. Dr. Reiner Eichenberger, Dialogo con Notenstein, giugno 2012 «Di fronte al mare di liquidità che le misure di politica monetaria, convenzionali e non, hanno creato, è alto il rischio di bolle.» Prof. Dr. Aymo Brunetti, Dialogo con Notenstein, aprile 2012 Sigla editoriale Edizione Dialogo con Notenstein n. 7, giugno 2013 Editore Notenstein Banca Privata SA, Bohl 17, casella postale, CH-9004 San Gallo, Servizio lettori Feedback e ordinazioni vanno inoltrati al sito o per posta. Oltre al Dialogo, la banca privata Notenstein pubblica il commento giornaliero Notenstein Brunch (in lingua tedesca) e più volte all anno la rivista d informazione Focus Asia. ISSN SAN GALLO BASILEA BERNA COIRA GINEVRA LOCARNO LOSANNA L UCERNA LUGANO SCIAFFUSA WINTERTHUR ZURIGO

Entusiasmo? «Guardo al futuro con tranquillità.» Buone prospettive con la Previdenza privata. Qualsiasi sia il suo progetto, noi siamo al suo fianco.

Entusiasmo? «Guardo al futuro con tranquillità.» Buone prospettive con la Previdenza privata. Qualsiasi sia il suo progetto, noi siamo al suo fianco. Entusiasmo? «Guardo al futuro con tranquillità.» Buone prospettive con la Previdenza privata. Qualsiasi sia il suo progetto, noi siamo al suo fianco. La Sua Assicurazione svizzera. 1/7 Helvetia PV-Prospetto

Dettagli

IL NUOVO SISTEMA PENSIONISTICO

IL NUOVO SISTEMA PENSIONISTICO IL NUOVO SISTEMA PENSIONISTICO PENSIONI: DAL 1 GENNAIO 2012 è CAMBIAto TUTTO Una nuova riforma pensionistica L evoluzione demografica ha determinato un aumento esponenziale del numero dei pensionati rispetto

Dettagli

COMMENTO DEL SERVIZIO POLITICHE FISCALI E PREVIDENZIALI DELLA UIL AL LIBRO BIANCO SUL FUTURO DEL MODELLO SOCIALE

COMMENTO DEL SERVIZIO POLITICHE FISCALI E PREVIDENZIALI DELLA UIL AL LIBRO BIANCO SUL FUTURO DEL MODELLO SOCIALE COMMENTO DEL SERVIZIO POLITICHE FISCALI E PREVIDENZIALI DELLA UIL AL LIBRO BIANCO SUL FUTURO DEL MODELLO SOCIALE Il Libro Bianco sul Welfare presentato dal Ministro del Lavoro si muove su uno scenario

Dettagli

Portrait. Contributi e prestazioni. Piani assicurativi e le loro possibilità di combinazione Disposizioni comuni

Portrait. Contributi e prestazioni. Piani assicurativi e le loro possibilità di combinazione Disposizioni comuni Portrait Contributi e prestazioni Piani assicurativi e le loro possibilità di combinazione Disposizioni comuni Sono determinanti le disposizioni del Regolamento Berna, febbraio 2008 I nostri Piani delle

Dettagli

Pensione sempre più lontana i Lavoratori Autonomi Andamenti di carriera e calcolo pensionistico nel lavoro autonomo

Pensione sempre più lontana i Lavoratori Autonomi Andamenti di carriera e calcolo pensionistico nel lavoro autonomo Pensione sempre più lontana i Lavoratori Autonomi Andamenti di carriera e calcolo pensionistico nel lavoro autonomo Quando si parla di previdenza del lavoro autonomo il riferimento normativo ancor oggi

Dettagli

La vostra consulenza personale. Il futuro comincia qui.

La vostra consulenza personale. Il futuro comincia qui. La vostra consulenza personale Il futuro comincia qui. Qualunque sia la fase della vita in cui vi trovate, noi vi diamo sicurezza finanziaria. La vostra consulenza personale 3 La vostra consulenza personale

Dettagli

Per saperne di più. L evoluzione del sistema pensionistico in Italia

Per saperne di più. L evoluzione del sistema pensionistico in Italia Nel corso degli ultimi trent anni il sistema previdenziale italiano è stato interessato da riforme strutturali finalizzate: al progressivo controllo della spesa pubblica per pensioni, che stava assumendo

Dettagli

Orientare la previdenza del personale al rendimento: con LPP Invest.

Orientare la previdenza del personale al rendimento: con LPP Invest. Orientare la previdenza del personale al rendimento: con LPP Invest. Chiedete a noi. T 058 280 1000 (24 h), www.helvetia.ch Maggior influsso sulla strategia di investimento della vostra previdenza del

Dettagli

10.060. Decreto federale concernente l'iniziativa popolare "Sicurezza dell'alloggio per i pensionati" ARGOMENTI PRO

10.060. Decreto federale concernente l'iniziativa popolare Sicurezza dell'alloggio per i pensionati ARGOMENTI PRO 10.060 Decreto federale concernente l'iniziativa popolare "Sicurezza dell'alloggio per i pensionati" ARGOMENTI PRO Argomenti-In breve Iniziativa Sicurezza dell alloggio per i pensionati in breve Occasione

Dettagli

Azimut Previdenza. A ciascuno il suo futuro.

Azimut Previdenza. A ciascuno il suo futuro. Azimut Previdenza A ciascuno il suo futuro. con Azimut PrevidenzA il futuro tiene sempre il tuo stesso PAsso. Il tuo futuro previdenziale è un cammino che inizia già da oggi. Scegli di affrontarlo con

Dettagli

Azimut Previdenza A CIASCUNO IL SUO FUTURO.

Azimut Previdenza A CIASCUNO IL SUO FUTURO. Azimut Previdenza A CIASCUNO IL SUO FUTURO. CON AZIMUT PREVIDENZA IL FUTURO TIENE SEMPRE IL TUO STESSO PASSO. Il tuo futuro previdenziale è un cammino che inizia già da oggi. Scegli di affrontarlo con

Dettagli

Pronti per il futuro. Con la previdenza privata. Come ottimizzare la previdenza privata con il terzo pilastro.

Pronti per il futuro. Con la previdenza privata. Come ottimizzare la previdenza privata con il terzo pilastro. Pronti per il futuro. Con la previdenza privata. Come ottimizzare la previdenza privata con il terzo pilastro. Pronti per il futuro. Affinché i vostri sogni e i vostri desideri diventino un giorno realtà,

Dettagli

IL GENIO DEL SALVADANAIO

IL GENIO DEL SALVADANAIO IL GENIO DEL SALVADANAIO L importanza di un Fondo Pensione per i giovani. Al tuo fianco, ogni giorno 6 ANNI L ISCRIZIONE AL FONDO PENSIONE Chiara ha 6 anni e il padre ha deciso di regalarle il Genio del

Dettagli

n. 183 2 novembre 2011

n. 183 2 novembre 2011 n. 183 2 novembre 2011 ATTIVITA FERROVIARIE Convocazione Responsabili Regionali Attività Ferroviarie LOGISTICA TRASPORTO MERCI E SPEDIZIONI Autamarocchi conferma incontro DIPARTIMENTO DIRITTI Pari opportunità:

Dettagli

La previdenza in Europa

La previdenza in Europa La previdenza in Europa Dati tratti da: «LEGISLAZIONE STRANIERA. MATERIALI DI LEGISLAZIONE COMPARATA» Camera dei Deputati, giugno 2013 Una premessa Le pensioni, in Italia come negli altri paesi europei,

Dettagli

Venezia Venerdì 20 Novembre

Venezia Venerdì 20 Novembre Venezia Venerdì 20 Novembre LA PREVIDENZA PER IL MEDICO E L ODONTOIATRA: MIRAGGIO O REALTA Sala convegni dell OMCeO Venezia, Via Mestrina 86 - Mestre . Compito dell ordine professionale E anche stimolare

Dettagli

2007: LA RIFORMA PREVIDENZIALE Guida pratica alle novità previdenziali e fiscali

2007: LA RIFORMA PREVIDENZIALE Guida pratica alle novità previdenziali e fiscali 2007: LA RIFORMA PREVIDENZIALE Guida pratica alle novità previdenziali e fiscali RIFORMA TFR E PREVIDENZA INTEGRATIVA Sarebbero dovute entrare in vigore il prossimo anno, il 2008. Con un anno di anticipo,

Dettagli

* Evoluzione della. previdenza complementare nel mutato scenario previdenziale obbligatorio

* Evoluzione della. previdenza complementare nel mutato scenario previdenziale obbligatorio * Evoluzione della previdenza complementare nel mutato scenario previdenziale obbligatorio * La pensione pubblica *La previdenza complementare *I numeri della previdenza complementare in Italia *Le questioni

Dettagli

Investire. Costituzione del patrimonio zweiplus Trarre vantaggio dai fondi. E di più.

Investire. Costituzione del patrimonio zweiplus Trarre vantaggio dai fondi. E di più. Investire Costituzione del patrimonio zweiplus Trarre vantaggio dai fondi. E di più. Unbenannt-3.indd 1 27.1.2009 14:12:11 Uhr E il suo denaro rende di più. La consulenza della bank zweiplus. Stimata investitrice,

Dettagli

1 Il presente promemoria fornisce informazioni sui contributi

1 Il presente promemoria fornisce informazioni sui contributi 2.09 Stato al 1 gennaio 2010 Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere In generale 1 Il presente promemoria fornisce informazioni sui contributi che i lavoratori indipendenti

Dettagli

La riforma delle pensioni. Obiettivi e strumenti Nuove regole Misure temporanee

La riforma delle pensioni. Obiettivi e strumenti Nuove regole Misure temporanee La riforma delle pensioni Obiettivi e strumenti Nuove regole Misure temporanee Obiettivi Strumenti 2 Obiettivi e strumenti della riforma sostenibilità I REQUISITI DI PENSIONAMENTO SONO LEGATI ALLA LONGEVITA'

Dettagli

Principio dei tre pilastri

Principio dei tre pilastri Dipartimento federale dell interno/ Ufficio federale delle assicurazioni sociali Incontro con i media del 26 maggio 2003 (Ile Saint-Pierre) - Documentazione Garanzia ed evoluzione della previdenza professionale

Dettagli

Verso il multicomparto

Verso il multicomparto Verso il multicomparto Guida alla scelta della linea di investimento più adatta Il Fondo Pensione per il personale della Deutsche Bank Spa è prossimo al passaggio al multicomparto. I risparmi saranno immessi

Dettagli

Penalizzati per legge. Un piano pensione pubblico molto più oneroso di uno privato

Penalizzati per legge. Un piano pensione pubblico molto più oneroso di uno privato La Gestione Separata INPS Penalizzati per legge. Un piano pensione pubblico molto più oneroso di uno privato Silvestro De Falco Roma aprile 2011 www.actainrete.it Che cos è la Gestione Separata La gestione

Dettagli

Piramide società. Rapporto attivi/non attivi

Piramide società. Rapporto attivi/non attivi C era una volta. Le pensioni ieri ed oggi Dalla riforma Amato a Monti. I fondamentali della previdenza Piramide società Spesa Protezione sociale Speranza di vita Rapporto attivi/non attivi L invecchiamento

Dettagli

Le banche tra tassi e risparmiatori Famiglie e banche: interessi più bassi e depositi in crescita

Le banche tra tassi e risparmiatori Famiglie e banche: interessi più bassi e depositi in crescita Economia > News > Italia - lunedì 13 gennaio 2014, 16:00 www.lindro.it Segnali positivi Le banche tra tassi e risparmiatori Famiglie e banche: interessi più bassi e depositi in crescita Antonio Forte La

Dettagli

2.09 Stato al 1 gennaio 2013

2.09 Stato al 1 gennaio 2013 2.09 Stato al 1 gennaio 2013 Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere In generale 1 Il presente promemoria fornisce informazioni sui contributi che i lavoratori indipendenti

Dettagli

1. Primo conto d esercizio della previdenza professionale. 2. Sintesi. 2.1 Volume delle attività nel settore della previdenza professionale

1. Primo conto d esercizio della previdenza professionale. 2. Sintesi. 2.1 Volume delle attività nel settore della previdenza professionale Rapporto dell UFAP sul rilevamento dei dati e sulla pubblicazione dei conti d esercizio 2005 della previdenza professionale delle imprese svizzere di assicurazione sulla vita 1. Primo conto d esercizio

Dettagli

Assicurazioni sociali e lavoro a tempo parziale. assegni famiglia.

Assicurazioni sociali e lavoro a tempo parziale. assegni famiglia. Assicurazioni sociali e lavoro a tempo parziale importanti per tutti coloro che lavorano a tempo parziale e allevano figli o assistono familiari. sull AVS, l AI, la previdenza professionale, nonché sull

Dettagli

IL FUTURO DELLE PENSIONI:

IL FUTURO DELLE PENSIONI: IL FUTURO DELLE PENSIONI: PIÙ EQUITÀ, PIÙ SOLIDARIETÀ, PIÙ SOSTENIBILITÀ SOCIALE. Analisi e proposte della CGIL Dicembre 2009 A cura del Dipartimento Welfare e Nuovi Diritti - Cgil Nazionale 1 GLI EFFETTI

Dettagli

Pianificare il futuro

Pianificare il futuro Pianificare il futuro THINK private. Linea Planning Banca Fideuram Banca Fideuram è uno dei principali protagonisti del private banking in Europa, con oltre 50 miliardi di euro di attività in gestione.

Dettagli

Previdenza professionale sicura e a misura

Previdenza professionale sicura e a misura Previdenza professionale sicura e a misura Nella previdenza professionale la sicurezza delle prestazioni che garantiamo nel futuro è il bene più prezioso per Lei e per noi. Di conseguenza agiamo coscienti

Dettagli

80 è il nuovo. Uno studio sul comportamento previdenziale della Svizzera

80 è il nuovo. Uno studio sul comportamento previdenziale della Svizzera 80 è il nuovo 60 Uno studio sul comportamento previdenziale della Svizzera Quando siamo considerati «vecchi»? Come abitiamo quando siamo anziani? Cosa ci aspettiamo dalla nostra previdenza? Come investiamo

Dettagli

LA MIA PENSIONE DI DOMANI:

LA MIA PENSIONE DI DOMANI: LA MIA PENSIONE DI DOMANI: QUALI VANTAGGI DAL FONDO PENSIONE? QUESITI E SOLUZIONI SULLA PREVIDENZA INTEGRATIVA. ADESIONI INDIVIDUALI: SPECIALE LAVORATORI AUTONOMI E DIPENDENTI CHE NON CONFERISCONO IL TFR

Dettagli

Swiss Life Business Premium. Maggiore libertà di scelta nella previdenza professionale

Swiss Life Business Premium. Maggiore libertà di scelta nella previdenza professionale Swiss Life Business Premium Maggiore libertà di scelta nella previdenza professionale 2 Swiss Life Business Premium Il meglio del vostro patrimonio di previdenza. Swiss Life Business Premium 3 Lo sapevate

Dettagli

Germania: il modello da seguire?

Germania: il modello da seguire? Daniel Gros Germania: il modello da seguire? Negli ultimi dieci anni l economia europea ha visto svariati rovesciamenti di fronte: la Germania, ad esempio, da malato d Europa ne è diventato il modello.

Dettagli

TFR IN AZIENDA O NEL FONDO PENSIONE: COSA MI CONVIENE?

TFR IN AZIENDA O NEL FONDO PENSIONE: COSA MI CONVIENE? TFR IN AZIENDA O NEL FONDO PENSIONE: COSA MI CONVIENE? QUESITI E SOLUZIONI SULLA PREVIDENZA INTEGRATIVA. SPECIALE LAVORATORI DIPENDENTI LA PREVIDENZA? È CAMBIATA Le modifiche introdotte dalla Riforma Dini

Dettagli

La partecipazione finanziaria per una nuova Europa sociale

La partecipazione finanziaria per una nuova Europa sociale La partecipazione finanziaria per una nuova Europa sociale Il Cammino verso una Regolamentazione Europea: L Approccio Modulare Employee Stock Ownership Plans (ESOP): Un veicolo per garantire la successione

Dettagli

TFR IN BUSTA: UNA SIMULAZIONE TRA RIPRESA ECONOMICA E MANCATA CONTRIBUZIONE

TFR IN BUSTA: UNA SIMULAZIONE TRA RIPRESA ECONOMICA E MANCATA CONTRIBUZIONE TFR IN BUSTA: UNA SIMULAZIONE TRA RIPRESA ECONOMICA E MANCATA CONTRIBUZIONE Silvia Leonardi Massimiliano Giacchè Ordine degli Attuari Giornata Nazionale della Previdenza Napoli 14 Maggio 2015 Indice 2

Dettagli

Il vostro obiettivo è restare liberi e indipendenti

Il vostro obiettivo è restare liberi e indipendenti Previdenza Con le nostre soluzioni di previdenza, che consentono di beneficiare di allettanti agevolazioni fiscali, potete guardare al futuro in tutta tranquillità. Il vostro obiettivo è restare liberi

Dettagli

RISPARMIO E PREVIDENZA

RISPARMIO E PREVIDENZA RISPARMIO E PREVIDENZA 1 RISPARMIO E PREVIDENZA RISPARMIARE CON IL CONTO DI RISPARMIO Pagina 3 RISPARMIARE CON IL CONTO DI RISPARMIO 60+ Pagina 4 RISPARMIARE CON IL DEPOSITO A TERMINE Pagina 5 PREVIDENZA

Dettagli

Argomenti Pro 13.107. Dokumentation Documentation Documentazione

Argomenti Pro 13.107. Dokumentation Documentation Documentazione Parlamentsdienste Services du Parlement Servizi 13.107 del Parlamento Servetschs dal parlament Argomenti Pro Tassare le eredità milionarie per finanziare la nostra AVS (Riforma dell imposta sulle successioni).

Dettagli

Entusiasmo? «Soluzioni particolari per esigenze particolari.»

Entusiasmo? «Soluzioni particolari per esigenze particolari.» Entusiasmo? «Soluzioni particolari per esigenze particolari.» Helvetia Previdenza per i quadri. Un complemento brillante alla previdenza professionale. La Sua Assicurazione svizzera. 1/8 Helvetia Previdenza

Dettagli

DOCUMENTO PER IL SOTTOSEGRETARIO AL LAVORO ON.LE JOLE SANTELLI

DOCUMENTO PER IL SOTTOSEGRETARIO AL LAVORO ON.LE JOLE SANTELLI DOCUMENTO PER IL SOTTOSEGRETARIO AL LAVORO ON.LE JOLE SANTELLI Premessa I Trattamenti Pensionistici In Italia, come anche in tutti i paesi maggiormente industrializzati, alla precarietà del mercato del

Dettagli

Pronti per il futuro. In ogni fase della vita. La previdenza ideale. Per voi che vivete in famiglia, in coppia o da single.

Pronti per il futuro. In ogni fase della vita. La previdenza ideale. Per voi che vivete in famiglia, in coppia o da single. Pronti per il futuro. In ogni fase della vita. La previdenza ideale. Per voi che vivete in famiglia, in coppia o da single. La vostra famiglia ha un futuro. La nostra società è cambiata, e con essa anche

Dettagli

Direzione Regionale Inpdap Sicilia Sede Inpdap di Catania. Le pensioni obbligatorie dei dipendenti pubblici

Direzione Regionale Inpdap Sicilia Sede Inpdap di Catania. Le pensioni obbligatorie dei dipendenti pubblici Direzione Regionale Inpdap Sicilia Sede Inpdap di Catania Giornata per il Futuro Seminario sulla previdenza obbligatoria e complementare: conoscere per comprendere, comprendere per decidere Le pensioni

Dettagli

Entusiasmo? «Sapere in buone mani la mia previdenza per la vecchiaia.»

Entusiasmo? «Sapere in buone mani la mia previdenza per la vecchiaia.» Entusiasmo? «Sapere in buone mani la mia previdenza per la vecchiaia.» Helvetia Soluzioni di libero passaggio. Investire l avere di previdenza in base al bisogno. La Sua Assicurazione svizzera. Libero

Dettagli

La nostra offerta per la previdenza. Ottimizzare l onere fiscale e godere di condizioni preferenziali

La nostra offerta per la previdenza. Ottimizzare l onere fiscale e godere di condizioni preferenziali La nostra offerta per la previdenza Ottimizzare l onere fiscale e godere di condizioni preferenziali La nostra vita cambia continuamente. Ma il desiderio dell indipendenza finanziaria rimane una costante.

Dettagli

L avere di vecchiaia del pensionato è rimunerato con il tasso di interesse tecnico.

L avere di vecchiaia del pensionato è rimunerato con il tasso di interesse tecnico. Tasso di interesse tecnico per la determinazione dell aliquota di conversione della rendita nella previdenza professionale sovrabbligatoria 11.2003 / UFAP Ramo Vita I. Compendio L aliquota di conversione

Dettagli

PREVIDENZA OGGI E DOMANI. ASCOM PENSIONSKASSE (APK) BREVE GUIDA

PREVIDENZA OGGI E DOMANI. ASCOM PENSIONSKASSE (APK) BREVE GUIDA PREVIDENZA OGGI E DOMANI. ASCOM PENSIONSKASSE (APK) BREVE GUIDA PREVIDENZA GLOBALE TRE È IL NUMERO PERFETTO In Svizzera la previdenza globale si fonda su tre pilastri Come lavoratori dipendenti siete assicurati

Dettagli

Misure volte a gettare le fondamenta per un avvenire sicuro della CPE

Misure volte a gettare le fondamenta per un avvenire sicuro della CPE Risposte alle domande più frequenti (FAQ) Misure volte a gettare le fondamenta per un avvenire sicuro della CPE 1. Dal 2014, l aliquota di conversione legale LPP all età di 65 anni è del 6,8%. È ammissibile

Dettagli

LA RIFORMA DELLE PENSIONI: ISTRUZIONI PER L'USO

LA RIFORMA DELLE PENSIONI: ISTRUZIONI PER L'USO LA RIFORMA DELLE PENSIONI: ISTRUZIONI PER L'USO D.L. 201/2011 Il D.L. 201/2011, convertito nella L. 214/2011 (nota come Riforma delle pensioni), ha modificato in modo radicale il sistema previdenziale

Dettagli

Gli indici per l analisi di bilancio. Relazione di

Gli indici per l analisi di bilancio. Relazione di Gli indici per l analisi di bilancio Relazione di Giorgio Caprioli Gli indici di solidità Gli indici di solidità studiano il rapporto tra le parti alte dello Stato Patrimoniale, ossia tra Capitale proprio

Dettagli

Gli italiani hanno smesso di chiedere prestiti: -3,3% nei primi nove mesi dell anno rispetto al 2012 ma -24% rispetto agli anni pre crisi.

Gli italiani hanno smesso di chiedere prestiti: -3,3% nei primi nove mesi dell anno rispetto al 2012 ma -24% rispetto agli anni pre crisi. BAROMETRO CRIF DELLA DOMANDA DI PRESTITI DA PARTE DELLE FAMIGLIE Gli italiani hanno smesso di chiedere prestiti: -3,3% nei primi nove mesi dell anno rispetto al 2012 ma -24% rispetto agli anni pre crisi.

Dettagli

LE PENSIONI DI ANZIANITA IN EUROPA QUADRO SCHEMATICO DELLA LEGISLAZIONE VIGENTE

LE PENSIONI DI ANZIANITA IN EUROPA QUADRO SCHEMATICO DELLA LEGISLAZIONE VIGENTE LE PENSIONI DI ANZIANITA IN EUROPA QUADRO SCHEMATICO DELLA LEGISLAZIONE VIGENTE AUSTRIA BELGIO CIPRO DANIMARCA ESTONIA FINLANDIA FRANCIA La pensione ordinaria è erogata al compimento del 60 anno di età

Dettagli

Sulla disoccupazione, tuttavia, ci sarebbe qualcosa da aggiungere. In questi giorni sentiamo ripetere, dai giornali e dalle tv, che il tasso di

Sulla disoccupazione, tuttavia, ci sarebbe qualcosa da aggiungere. In questi giorni sentiamo ripetere, dai giornali e dalle tv, che il tasso di ECONOMIA Disoccupazione mai così alta nella storia d Italia La serie storica dell Istat si ferma al 1977, ma guardando i dati del collocamento e i vecchi censimenti si scopre che nella crisi del 1929 e

Dettagli

Indice p. 1. Introduzione p. 2. Le forme d investimento messe a confronto: vantaggi e svantaggi p. 2. Alcune tipologie di profili d investimento p.

Indice p. 1. Introduzione p. 2. Le forme d investimento messe a confronto: vantaggi e svantaggi p. 2. Alcune tipologie di profili d investimento p. Conti deposito e altre forme di investimento: a quanto ammonta il rendimento e qual è la forma di Indice: Indice p. 1 Introduzione p. 2 Le forme d investimento messe a confronto: vantaggi e svantaggi p.

Dettagli

FONDINPS - Fondo pensione complementare INPS Iscritto n. 500 all Albo Covip

FONDINPS - Fondo pensione complementare INPS Iscritto n. 500 all Albo Covip DOCUMENTO SUL REGIIME FIISCALE Il sistema previdenziale italiano, da oltre un decennio, è stato oggetto di numerose riforme volte, da un lato, a riorganizzare ed armonizzare i trattamenti previdenziali

Dettagli

PlanoPension, RythmoPension Rendite vitalizie. Il vostro reddito garantito a vita in tutta flessibilità e serenità

PlanoPension, RythmoPension Rendite vitalizie. Il vostro reddito garantito a vita in tutta flessibilità e serenità PlanoPension, RythmoPension Rendite vitalizie Il vostro reddito garantito a vita in tutta flessibilità e serenità PlanoPension, RythmoPension Vaudoise Pianificate un pensionamento sereno Per una quiescenza

Dettagli

Prassi della Confederazione in materia di prepensionamento per ragioni organizzative e per cause di malattia

Prassi della Confederazione in materia di prepensionamento per ragioni organizzative e per cause di malattia Prassi della Confederazione in materia di prepensionamento per ragioni organizzative e per cause di malattia Perizia attuariale relativa alla Cassa pensioni della Confederazione (CPC) Riassunto Autore:

Dettagli

Milano 22 settembre 2011 Roma luglio 2011

Milano 22 settembre 2011 Roma luglio 2011 Ordine Nazionale Attuari Seminario LA PREVIDENZA PUBBLICA NEI 150 ANNI DELL UNITA D ITALIA Cinzia Ferrara* Milano 22 settembre 2011 Roma luglio 2011 (*) La relazione è svolta a titolo personale 150 D ITALIA

Dettagli

LA POLITICA FISCALE PER IL RISPARMIO. LE SCELTE FATTE. ALCUNI EFFETTI

LA POLITICA FISCALE PER IL RISPARMIO. LE SCELTE FATTE. ALCUNI EFFETTI LA POLITICA FISCALE PER IL RISPARMIO. LE SCELTE FATTE. ALCUNI EFFETTI Norberto Arquilla * L analisi di ciò che è stato fatto, nel corso degli ultimi anni, per la fiscalità del settore del risparmio non

Dettagli

Lavoro e previdenza in Agriturismo. Il ruolo dell INPS.

Lavoro e previdenza in Agriturismo. Il ruolo dell INPS. Lavoro e previdenza in Agriturismo. Il ruolo dell INPS. Per delineare il ruolo dell INPS nel sistema agrituristico è necessario fare una breve premessa generale sul ruolo dell INPS nel sistema Paese Italia.

Dettagli

Cosa è necessario sapere sulla riforma pensionistica per non incorrere in sorprese sgradevoli al momento della pensione

Cosa è necessario sapere sulla riforma pensionistica per non incorrere in sorprese sgradevoli al momento della pensione La breve nota che segue, redatta dal Comitato Pari Opportunità della Provincia, invita i lavoratori e le lavoratrici a riflettere sulle recenti modiche alla normativa pensionistica, al fine di poter pianificare,

Dettagli

MODI DI FINANZIAMENTO DELL ECONOMIA

MODI DI FINANZIAMENTO DELL ECONOMIA MODI DI FINANZIAMENTO DELL ECONOMIA 1 OPERATORI FINANZIARI ATTIVI E PASSIVI Gli operatori finanziari possono essere divisi in quattro gruppi: Le famiglie; Le imprese; La pubblica amministrazione; il resto

Dettagli

Art. 38, comma 2, Costituzione: I lavoratori hanno diritto che siano preveduti ed assicurati mezzi adeguati alle loro esigenze di vita in caso di

Art. 38, comma 2, Costituzione: I lavoratori hanno diritto che siano preveduti ed assicurati mezzi adeguati alle loro esigenze di vita in caso di Le pensioni Art. 38, comma 2, Costituzione: I lavoratori hanno diritto che siano preveduti ed assicurati mezzi adeguati alle loro esigenze di vita in caso di infortunio, malattia, invalidità e vecchiaia,

Dettagli

Economia. La parola economia viene dal Greco antico oikos nomia: le regole che governano la casa

Economia. La parola economia viene dal Greco antico oikos nomia: le regole che governano la casa Economia La parola economia viene dal Greco antico oikos nomia: le regole che governano la casa DIECI PRINCIPI DELL ECONOMIA Così come in una famiglia, anche in una economia si devono affrontare molte

Dettagli

LA NUOVA PENSIONE ANTICIPATA (GIA PENSIONE DI ANZIANITA )

LA NUOVA PENSIONE ANTICIPATA (GIA PENSIONE DI ANZIANITA ) LA NUOVA PENSIONE ANTICIPATA (GIA PENSIONE DI ANZIANITA ) L attuale Governo Monti ha iniziato il suo operato indicando tre parole d ordine: rigore, crescita ed equità. Ad oggi però è stato applicato ampiamente

Dettagli

INTRODUZIONE CAPITOLO PRIMO LO SCENARIO NAZIONALE CAPITOLO SECONDO CENNI SULLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE INDICE

INTRODUZIONE CAPITOLO PRIMO LO SCENARIO NAZIONALE CAPITOLO SECONDO CENNI SULLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE INDICE INDICE INTRODUZIONE pag. 1 CAPITOLO PRIMO LO SCENARIO NAZIONALE pag. 5 I.1 NASCITA DELLA PREVIDENZA ITALIANA pag. 8 I.2 TERMINOLOGIA RICORRENTE pag. 9 I.3 DAL DOPOGUERRA AI GIORNI NOSTRI pag. 11 I.4 LE

Dettagli

per una legge regionale sul reddito minimo garantito

per una legge regionale sul reddito minimo garantito per una legge regionale sul reddito minimo garantito YES WE CASH! PER UNA LEGGE REGIONALE SUL REDDITO MINIMO GARANTITO Gli effetti della crisi, sempre più devastanti, sono ormai una realtà per tutti noi;

Dettagli

Invecchiare con cura: tutelare la libertà di scelta dell anziano e dei familiari

Invecchiare con cura: tutelare la libertà di scelta dell anziano e dei familiari Nono Seminario regionale della Rete europea dei difensori civici Cardiff 22 24 giugno Seconda sessione: Promuovere i diritti di una popolazione che invecchia Invecchiare con cura: tutelare la libertà di

Dettagli

Regolamento d investimento della Fondazione collettiva Perspectiva per la previdenza professionale. Edizione gennaio 2015

Regolamento d investimento della Fondazione collettiva Perspectiva per la previdenza professionale. Edizione gennaio 2015 Regolamento d investimento della Fondazione collettiva Perspectiva per la previdenza professionale Edizione gennaio 2015 2 Regolamento d investimento della Fondazione collettiva Perspectiva per la previdenza

Dettagli

Abolire la povertà, un dovere per l Europa di domani

Abolire la povertà, un dovere per l Europa di domani Abolire la povertà, un dovere per l Europa di domani 20 maggio 2014 di Anthony Barnes Atkinson (*) La Stampa 19.5.14 Il grande economista inglese Anthony Atkinson rilancia il progetto di un reddito-base

Dettagli

Il calcolo della pensione INPS e il Sistema Previdenziale in Italia

Il calcolo della pensione INPS e il Sistema Previdenziale in Italia La Previdenza Sociale in Italia Il calcolo della pensione INPS e il Sistema Previdenziale in Italia BBF&Partners, Servizi per la Gestione delle Risorse Umane 1 2 L Assicurazione Previdenziale Obbligatoria

Dettagli

2014/2015: Retrospettiva e prospettive future. Risparmio in titoli per conti Risparmio 3 e di libero passaggio

2014/2015: Retrospettiva e prospettive future. Risparmio in titoli per conti Risparmio 3 e di libero passaggio 2014/2015: Retrospettiva e prospettive future Risparmio in titoli per conti Risparmio 3 e di libero passaggio Retrospettiva 2014 La comunicazione relativa a una riduzione solo graduale degli acquisti di

Dettagli

Prefettura RIMINI 10/03/2015. L evoluzione del sistema previdenziale: il passaggio dal sistema retributivo a quello contributivo

Prefettura RIMINI 10/03/2015. L evoluzione del sistema previdenziale: il passaggio dal sistema retributivo a quello contributivo Prefettura RIMINI 10/03/2015 L evoluzione del sistema previdenziale: il passaggio dal sistema retributivo a quello contributivo 1919 Nascita della tutela obbligatoria per i lavoratori dipendenti L Istituto

Dettagli

LA PENSIONE DI VECCHIAIA E DI ANZIANITA' PRIMA E DOPO LA RIFORMA FORNERO

LA PENSIONE DI VECCHIAIA E DI ANZIANITA' PRIMA E DOPO LA RIFORMA FORNERO LA PENSIONE DI VECCHIAIA E DI ANZIANITA' PRIMA E DOPO LA RIFORMA FORNERO Negli ultimi anni nel nostro Paese si sono susseguite varie riforme che già soddisfacevano le richieste dell'unione Europea di avere

Dettagli

SONDAGGIO IPSOS Acri Responsabilità individuali e collettive rispetto al risparmio

SONDAGGIO IPSOS Acri Responsabilità individuali e collettive rispetto al risparmio Via Mauro Macchi, 61 20124 MILANO Public Affairs S.r.l. SONDAGGIO IPSOS Acri Responsabilità individuali e collettive rispetto al risparmio NOTA INFORMATIVA da allegare al sondaggio (in ottemperanza al

Dettagli

LA PREVIDENZA COMPLEMENTARE

LA PREVIDENZA COMPLEMENTARE LA PREVIDENZA COMPLEMENTARE INDICE INTRODUZIONE IL TFR LA PREVVIDENZA COMPLEMENTARE IL FINANZIAMENTO DELLE FORME PENSIONISTICHE FORME DI ADESIONE AGEVOLAZIONI FISCALI TASSAZIONE DELLE PRESTAZIONI TRASFERIMENTO

Dettagli

Circolare N.165 del 12 Dicembre 2011. Decreto Salva Italia. Le novità in materia di pensione

Circolare N.165 del 12 Dicembre 2011. Decreto Salva Italia. Le novità in materia di pensione Circolare N.165 del 12 Dicembre 2011 Decreto Salva Italia. Le novità in materia di pensione Decreto Salva Italia: le novità in materia di pensione Gentile cliente, con la presente, desideriamo informarla

Dettagli

BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO

BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO La banca è un istituto che compie operazioni monetarie e finanziarie utilizzando il denaro proprio e quello dei clienti. In particolare la Banca effettua

Dettagli

Statistiche e osservazioni sul cumulo delle prestazioni pensionistiche. a cura di: Luca Inglese e Oreste Nazzaro

Statistiche e osservazioni sul cumulo delle prestazioni pensionistiche. a cura di: Luca Inglese e Oreste Nazzaro Statistiche e osservazioni sul cumulo delle prestazioni pensionistiche a cura di: Luca Inglese e Oreste Nazzaro Introduzione Un aspetto al quale è stata dedicata relativamente poca attenzione durante gli

Dettagli

Luigi Pelliccia PENSIONI E PREVIDENZA 2011

Luigi Pelliccia PENSIONI E PREVIDENZA 2011 Luigi Pelliccia PENSIONI E PREVIDENZA 2011 Luigi Pelliccia Pensioni e previdenza 2011 SINTESI Le pensioni rappresentano una materia apparentemente complessa, ma nella realtà affascinante perché consente

Dettagli

Il ruolo del Credito in Sardegna

Il ruolo del Credito in Sardegna Il ruolo del Credito in Sardegna Seminario del 16 luglio 2007 Vorrei circoscrivere il perimetro del mio intervento alle problematiche che coinvolgono il target di clientela di Artigiancassa. Noi infatti

Dettagli

AUDIZIONE. Commissione Lavoro Pubblico e Privato Camera dei Deputati LIBRO VERDE SULLE PENSIONI

AUDIZIONE. Commissione Lavoro Pubblico e Privato Camera dei Deputati LIBRO VERDE SULLE PENSIONI AUDIZIONE Commissione Lavoro Pubblico e Privato Camera dei Deputati LIBRO VERDE SULLE PENSIONI ROMA, 14 OTTOBRE 2010 I sistemi di sicurezza sociale sono sviluppati in Europa più che in altre parti del

Dettagli

29 Il Sistema Monetario

29 Il Sistema Monetario 29 Il Sistema Monetario LA MONETA Si definisce moneta l insieme dei valori utilizzati in un sistema economico dagli individui (famiglie, imprese) per acquistare beni e servizi. La moneta ha tre funzioni

Dettagli

Meno pensioni più welfare due anni dopo. Tito Boeri Roma 19 gennaio 2004

Meno pensioni più welfare due anni dopo. Tito Boeri Roma 19 gennaio 2004 Meno pensioni più welfare due anni dopo Tito Boeri Roma 19 gennaio 2004 Indice Meno pensioni: le ragioni per completare le riforme. Valutando le proposte: La riforma (Maroni)Tremonti Le proposte alternative

Dettagli

I mercati assicurativi

I mercati assicurativi I mercati NB: Questi lucidi presentano solo parzialmente gli argomenti trattati ttati in classe. In particolare non contengono i modelli economici per i quali si rinvia direttamente al libro di testo e

Dettagli

SCHEMA DI SINTESI SULLA NORMATIVA DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE *

SCHEMA DI SINTESI SULLA NORMATIVA DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE * SCHEMA DI SINTESI SULLA NORMATIVA DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE * Chi è interessato dalla Riforma Sono interessati alla riforma della previdenza complementare attuata con il decreto legislativo n. 252/2005

Dettagli

IL QUADRO DEL CREDITO IN UMBRIA

IL QUADRO DEL CREDITO IN UMBRIA IL QUADRO DEL CREDITO IN UMBRIA Perugia, 24 ottobre 2014 In collaborazione con Impieghi: il quadro al 30/06/2014 (dati in mln di e composizione %) IMPIEGHI (in milioni di euro) 1 - IMPRESE 2 - FAMIGLIE

Dettagli

LAVORO IL MERCATO DEL LAVORO IN SICILIA E LE FORZE DI LAVORO POTENZIALI

LAVORO IL MERCATO DEL LAVORO IN SICILIA E LE FORZE DI LAVORO POTENZIALI LAVORO NOTIZIARIO DI STATISTICHE REGIONALI A CURA DEL SERVIZIO STATISTICA DELLA REGIONE SICILIANA IN COLLABORAZIONE CON ISTAT ANNO 6 N.1/2014 In questo notiziario torniamo ad occuparci di mercato del nella

Dettagli

Corso di Scienza delle finanze. Lezione 4. IL sistema pensionistico (1 parte)

Corso di Scienza delle finanze. Lezione 4. IL sistema pensionistico (1 parte) Corso di Scienza delle finanze Lezione 4 IL sistema pensionistico (1 parte) Definizioni Il sistema pensionistico Le ragioni dell intervento pubblico Confronto fra sistemi pensionistici a) rendimento b)

Dettagli

2 pilastro, LPP Previdenza professionale

2 pilastro, LPP Previdenza professionale 2 pilastro, LPP Previdenza professionale La previdenza professionale è parte integrante del secondo pilastro e serve a mantenere il tenore di vita abituale. 1. Contesto In Svizzera la previdenza per la

Dettagli

Esempio basato sullo schema di Scheda sintetica. SCHEDA SINTETICA Informazioni chiave per gli aderenti (in vigore dal ******)

Esempio basato sullo schema di Scheda sintetica. SCHEDA SINTETICA Informazioni chiave per gli aderenti (in vigore dal ******) Esempio basato sullo schema di Scheda sintetica OMEGA FONDO P E N S I O N E N E G O Z I A L E P E R I L A V O R A T O R I D E L S E T T O R E ALFA ( O M E G A ) iscritto all Albo tenuto dalla COVIP con

Dettagli

Il Piano Finanziario Parte 2: Equilibrio e Investimento

Il Piano Finanziario Parte 2: Equilibrio e Investimento Il Piano Finanziario Parte 2: Equilibrio e Investimento Non aspettare, il tempo non potrà mai essere " quello giusto". Inizia da dove ti trovi, e lavora con qualsiasi strumento di cui disponi, troverai

Dettagli

RISCATTARE LA LAUREA:CONVIENE O NON CONVIENE?

RISCATTARE LA LAUREA:CONVIENE O NON CONVIENE? RISCATTARE LA LAUREA:CONVIENE O NON CONVIENE? La possibilità, per i lavoratori dipendenti ed autonomi, di riscattare, ai fini pensionistici, il periodo di studi universitari necessario al conseguimento

Dettagli

Nutzung von Vorsorgegeldern zur Finanzierung von selbstgenutztem Wohneigentum

Nutzung von Vorsorgegeldern zur Finanzierung von selbstgenutztem Wohneigentum Nutzung von Vorsorgegeldern zur Finanzierung von selbstgenutztem Wohneigentum Eine deskriptive Analyse Prof. Dr. Yvonne Seiler Zimmermann printed in switzerland Gedruckt in der Schweiz stampato in Svizzera

Dettagli

INTERVENTO DEL DR. FABIO CERCHIAI, PRESIDENTE FeBAF XLIV GIORNATA DEL CREDITO ROMA, 3 OTTOBRE 2012

INTERVENTO DEL DR. FABIO CERCHIAI, PRESIDENTE FeBAF XLIV GIORNATA DEL CREDITO ROMA, 3 OTTOBRE 2012 INTERVENTO DEL DR. FABIO CERCHIAI, PRESIDENTE FeBAF XLIV GIORNATA DEL CREDITO ROMA, 3 OTTOBRE 2012 Si può essere quotati in Borsa e avere un ottica di lungo periodo? E come recuperare un merito creditizio

Dettagli

Perspectiva: previdenza professionale con lungimiranza. Fondazione collettiva per la previdenza professionale

Perspectiva: previdenza professionale con lungimiranza. Fondazione collettiva per la previdenza professionale Perspectiva: previdenza professionale con lungimiranza Fondazione collettiva per la previdenza professionale Un futuro sereno grazie a Perspectiva Sfruttare completamente le opportunità di rendimento e

Dettagli

F.N.A.A.R.C. FONDAZIONE ENASARCO: UNA RIFORMA DELLA PREVIDENZA IN FAVORE DEGLI AGENTI DI COMMERCIO.

F.N.A.A.R.C. FONDAZIONE ENASARCO: UNA RIFORMA DELLA PREVIDENZA IN FAVORE DEGLI AGENTI DI COMMERCIO. F.N.A.A.R.C. Federazione Nazionale Associazioni Agenti e Rappresentanti di Commercio AI SIGNORI PRESIDENTI DELLE ASSOCIAZIONI ADERENTI AI SIGNORI CONSIGLIERI DELLA F.N.A.A.R.C. LORO SEDI Prot. 229/2010/LS/lm

Dettagli