SECONDO CONGRESSO NAZIONALE LAVORO AMBIENTE SOLIDARIETA' 24 GENNAIO 2015 INTERVENTO DI GABRIELE VESCO RESPONSABILE LAS VENETO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SECONDO CONGRESSO NAZIONALE LAVORO AMBIENTE SOLIDARIETA' 24 GENNAIO 2015 INTERVENTO DI GABRIELE VESCO RESPONSABILE LAS VENETO"

Transcript

1 SECONDO CONGRESSO NAZIONALE LAVORO AMBIENTE SOLIDARIETA' 24 GENNAIO 2015 INTERVENTO DI GABRIELE VESCO RESPONSABILE LAS VENETO Ritengo opportuno articolare il mio intervento in 2 diverse fasi: la prima inerente ad alcuni spunti sulla questione pensionistica, la seconda su alcuni elementi critici sull'attuale situazione politico-sindacale. (1) In un paese destinato al progressivo ed inesorabile invecchiamento, il problema dei pensionati e della previdenza assume un rilievo sia economico che sociale di notevole portata. Quasi 8 milioni di pensionati hanno un reddito inferiore ai 1000 (mille) euro, 2 milioni e mezzo inferiori ai 500 euro, 5 milioni e oltre hanno redditi tra i 500 e i 1000 euro, il 46% dei pensionati non arriva alla fine del mese. Ad aggravare ulteriormente il quadro c'è stato il ridimensionamento, per non dire la quasi cancellazione del sistema del "welfare state" che colpisce le famiglie e in particolare proprio i pensionati a basso reddito, le pensioni minime, o inferiori ai mille euro mensili. Su tale situazione di pensioni magrissime pesano l'estesa precarizzazione dei giovani (figli e nipoti) e la Privatizzazione dei servizi essenziali e il conseguente aumento dei costi, a causa del già citato smantellamento dello Stato Sociale, come la Sanità, che sempre più verrà tagliato e ridotto, abbandonando la sua Natura Universalistica, insieme a continue gabelle sulla prima casa. La contrattazione sociale dei sindacati pensionati confederali (più di 3 milioni di iscritti la sola Cgil), si limita ad una dimensione territoriale che svuota e depotenzia la forza d'impatto della categoria dei pensionati, frantumandola e riducendola ad una trattativa con gli enti locali, spesso sterile ed inefficace, con risultati inconsistenti, anche perché lo Stato continua a tagliare trasferimenti e risorse. Il taglio lineare dei trasferimenti è il prodotto della politica di responsabilità verso il sistema di compatibilità, perseguita dal PD, partito con cui la Cgil non

2 ha ancora rotto, nonostante la politica antisociale che sta praticando a tutti i livelli. L'utilizzo della categoria dei pensionati, potente forza umana di massa critica, si limita alle folte delegazioni presenti alle varie manifestazioni sindacali a livello nazionale, per mere questioni di comunicazione mediatica rispetto alla forza quantitativa della dimensione confederale. E' necessario, d'altro canto, lavorare all'interno del movimento dei pensionati, per valorizzare e potenziare quella sensibilità alla lotta che esprime la categoria, talvolta anche in forme di rabbia e disperazione, ma che vanno comunque convogliate e organizzate in modo incisivo e antagonista, spazzando via quelle forme imbelli e buoniste, come il frustrante e inutile invio di milioni di cartoline dei confederali, per ottenere gli ottanta euro mensili anche per coloro che sono in pensione (sic!). In un'europa diseguale per quanto riguarda il lavoro e le pensioni, contro un governo che tassa i pensionati non servono cartoline postali. I pensionati italiani sono i più tassati d'europa. La povertà è purtroppo una realtà che attraversa e coinvolge l'intero paese, superando ormai il 16% della popolazione. In un anno è aumentata del 2,3% particolarmente tra gli anziani. C'è quindi la necessità di un riordino pensionistico ma a favore dei pensionati! Tale riordino si deve attuare, adeguando la fiscalità che grava sulle pensioni, a quella degli altri stati europei. Da noi, in Italia, le pensioni che sono 1,5 volte il trattamento minimo, cioè 750 Euro mensili lordi, hanno trattenute complessive del 9,17% (Irpef allo Stato, al Comune, alla Regione)! In Spagna, nel Regno Unito, Francia e Germania per queste pensioni il fisco risulta essere zero (0). Per le pensioni di Euro per anno lordi, lo squilibrio risulta palese e la differenza tra lordo e netto, alta per noi italiani, è minima per gli altri europei, se non inesistente (Germania). Con tutto ciò si vuole dimostrare che il nostro sistema previdenziale è il più iniquo tra quelli europei. L'età pensionabile è la più alta, le pensioni risultano essere le più basse. Altro che 80 euro! A mio avviso, è necessario invece, costruire una vertenza nazionale per recuperare le tasse pagate in più e allinearsi alla media europea! Inoltre ogni qualvolta si parla di prelievo fiscale, la trattenuta in busta paga versata all'inps, si fa passare come tassa, in modo mistificato. Così non è. Le trattenute previdenziali non sono tasse, non entrano nelle casse dello Stato! Sono accantonate all'inps e servono per godere della pensione quando si lascia il lavoro dopo un totale di anni o dopo una data età.

3 Il sistema attuale continua a mantenere la CONFUSIONE tra Previdenza, pagata dai contributi, e Assistenza, che viene usata per accusare e denigrare la Previdenza pubblica, per mettere gli anziani contro i giovani, per dire che le spese dell'inps contribuiscono al buco del bilancio dello Stato e quindi al debito pubblico! Niente di più falso e fuorviante. Prestazioni Pensionistiche e Prestazioni Previdenziali (che si ricevono a fine vita lavorativa in cambio dei contributi versati) non sono la stessa cosa. Come Prestazioni Pensionistiche si intendono anche le invalidità civili, le pensioni sociali, le integrazioni al minimo, ecc., cioè assistenza che lo Stato eroga ai cittadini, utilizzando risorse che dovrebbero provenire, queste sì, dalle tasse che tutti pagano o dovrebbero pagare... Previdenza e Assistenza sono 2 voci di bilancio totalmente distinte tra loro! Il termine "Pensioni" si usa strumentalmente per scaricare sulla Previdenza i costi assistenziali. Altra bugia è che la spesa previdenziale italiana sia di molto superiore a quella della media europea. La media di spesa, invece, è del 15,1%; in Francia del 16,5 %; in Germania del 13,6%. In Italia viene calcolata pari al 18,8%, superiore quindi di 3,7 punti, ma comprendente il TFR. L'Italia è l'unico paese, come dicevamo, che ha un prelievo fiscale sulle pensioni, identico a quello dei redditi da lavoro, molto alto. Tanto da portare nelle casse dello Stato un cifra pari a ben il 2,5% della ricchezza prodotta (il famoso PIL). Le pensioni sono una risorsa non un costo per lo Stato! I costi per la Previdenza (vecchiaia e anzianità) sono stati nel 2011 di 131 miliardi, a fronte di contributi versati dai lavoratori pari a 151 miliardi. I Pensionati, con il loro prelievo fiscale, pagano le pensioni e interventi di tipo assistenziale. I dati ufficiali dell'inps ci dicono che le entrate contributive superano le prestazioni previdenziali, generando sempre un ATTIVO. Ma i politici e la stampa di regime ci raccontano quotidianamente una storia, o meglio, una fiaba diversa. (2) In una fase storica in cui 1 italiano su 6 vive con meno di 640 euro al mese, in cui come dicevamo, il 16% della popolazione è di fatto povera, vi è un 13,4% di disoccupazione (più di 6 milioni di disoccupati), un 43% di disoccupazione giovanile, e più di 1 milione sono i cassintegrati, lo scorso dicembre 2014 è stata approvata, in modo definitivo, una misura legislativa, una controriforma sul lavoro, che ci rende tutti meno liberi: il Jobs Act. Anziché sostenere Salari e Pensioni combattendo veramente la Precarietà, il governo Renzi

4 conseguentemente a quelli precedenti, precarizza ed impoverisce ancora di più il lavoro, i lavoratori. La guerra di classe parte dall'alto, e viene portata avanti dai poteri forti nazionali ed europei, contro i lavoratori, i precari, le fasce più deboli. Con i recenti provvedimenti, approvati dal Parlamento e dal centrosinistra renziano, ci sarà la libertà assoluta di licenziamento individuale e di gruppo. Si entra nel mercato del lavoro senza più tutele, un giovane lavoratore può essere licenziato in ogni momento: si chiama contratto a tutele crescenti (sic!). L'articolo18 della legge 300, che già era stato svuotato dal governo Monti-Fornero non esiste più. Il Jobs Act contiene anche il demansionamento e quindi un vero e proprio svilimento dei ruoli lavorativi. Tale provvedimento liberticida prevede inoltre il controllo a distanza, la videosorveglianza nei luoghi di lavoro, in poche parole lo spionaggio sui lavoratori, insieme all'aumento della tassazione sul Tfr, sulla previdenza complementare e un attacco agli ammortizzatori sociali. E' necessario quindi uscire da una crisi endemica di poca combattività che attraversa il sindacato, particolarmente la Cgil, oggi sotto attacco crescente, e rispondere contrattaccando, in modo conflittuale, ad un REGIME AUTORITARIO, che sta massacrando le garanzie e i diritti conquistati in lunghi anni di sacrifici e di lotte. Insomma un attacco feroce ai diritti ma io direi anche alle libertà democratiche. Si sta consegnando all'arbitrio padronale la condizione di milioni di giovani, condannandoli ad una vita di precarietà ed espedienti. Dopo lo sciopero della logistica del 16 ottobre, dopo la grande manifestazione della Cgil del 25 ottobre, dopo l'importante sciopero sociale del 14 novembre, che ha visto concretamente l'unirsi e l'intrecciarsi nella mobilitazione di lavoratori dipendenti, immigrati, precari, intermittenti, disoccupati, attraverso blocchi e presidi in tutta Italia, dopo il riuscito, anche se molto tardivo sciopero generale di 2 sindacati confederali, l'atteggiamento antisindacale e reazionario di questo governo di centrosinistra si è mantenuto in modo provocatorio. Diverse manifestazioni e momenti di antagonismo sociale, quindi, si sono visti in questi ultimi periodi, ma forse ancora troppo frammentati e senza ancora una concreta piattaforma che riunifichi le diverse lotte a tutti i livelli. Rispetto ai provvedimenti che l'esecutivo ha preso, con l'approvazione di una sedicente sinistra acefala e prona in Parlamento, è sempre più ineluttabile una massiccia e ferrea risposta nelle piazze e nei territori. Va costruito un blocco sociale di opposizione e resistenza a questo governo dell'austerità, eterodiretto dalla Banca Centrale Europea e dal Fondo Monetario Internazionale.

5 Oggi non siamo ancora alla dittatura, dove si impone lo scioglimento delle diverse organizzazioni sindacali come accadde nel regime fascista, in Italia, e nazista, in Germania. Ma certamente i sindacati, sia quelli conflittuali che quelli istituzionali, vengono oggi attaccati, denigrati e sbeffeggiati in un'atmosfera che non si era mai vissuta, nemmeno nei periodi più bui dei centrodestra democristiani. Il governo Renzi indica i sindacati dei lavoratori come una delle maggiori cause dei mali che attraversano il nostro paese. Secondo il pensiero della maggioranza del PD e dei vari ministri, i sindacati dovrebbero uscire dalla contrattazione collettiva, divenire soggetti di sola dimensione aziendale, fino ad una vera e propria contrattazione ad personam. Secondo loro i sindacati possono continuare ad esistere, ma in una condizione di passiva subalternità, pronti a firmare qualsiasi accordo gli venga sottoposto, pur di continuare ad esistere. Non è ancora fascismo, ma sicuramente un progetto di rilevanza autoritaria e antidemocratica quello che si vuole imporre nei luoghi di lavoro e nella società. Questo regime, sedicente democratico, non ha nulla a che vedere con i principi della Costituzione repubblicana, nata dalla Resistenza. E' necessaria un'opposizione radicale, che sappia costruire vie nuove ed originali, abbandonando ogni ritualità, apprendendo dai conflitti, e partendo da essi, far emergere nuove soggettività antagoniste. Soggettività che devono convergere in un progetto unitario di difesa, ma soprattutto di attacco ai gangli fondamentali di questo sistema. Venezia, gennaio 2015

Solidarietà Veneto - Fondo Pensione. Tavola rotonda. Giovani e Pensioni: quale educazione alla previdenza 1

Solidarietà Veneto - Fondo Pensione. Tavola rotonda. Giovani e Pensioni: quale educazione alla previdenza 1 Solidarietà Veneto - Fondo Pensione Tavola rotonda Giovani e Pensioni: quale educazione alla previdenza 1 Intervento di Antonio Finocchiaro Presidente della COVIP Vicenza, 22 novembre 2012 1 Il testo costituisce

Dettagli

La manovra del governo Monti

La manovra del governo Monti 1 La manovra del governo Monti La manovra del governo Monti realizza un intervento di dimensioni sostanzialmente costanti, tra i 20 e i 21 miliardi, in ciascuno degli anni del triennio 2012-2014 (20,185

Dettagli

LA STORIA DI UN VIAGGIO ACCIDENTATO PER LE SCELTE DELLA POLITICA.

LA STORIA DI UN VIAGGIO ACCIDENTATO PER LE SCELTE DELLA POLITICA. DOV'ERA LA CGIL? Al quesito post ideologico che as silla il presidente del consiglio dei ministri, Matteo Renzi, tentiamo di dare una risposta per i fatti e non per l'ideologia. Era il 2009 e la CGIL scriveva

Dettagli

La struttura del sistema previdenziale

La struttura del sistema previdenziale QUANDO ANDRÒ IN PENSIONE? QUANTI SOLDI PRENDERÒ? E IL MIO TFR? Il sistema previdenziale pubblico e complementare 1 La struttura del sistema previdenziale I pilastro: la previdenza pubblica II pilastro:

Dettagli

Prof. Luigi Trojano. Esci

Prof. Luigi Trojano. Esci 1 LE FORME DI RETRIBUZIONE GLI ELEMENTI DELLA RETRIBUZIONE IL SISTEMA DELLE ASSICURAZIONI SOCIALI GESTIONI INPS MOBILITA CONTRIBUTI INPS E RILEVAZIONE ASSEGNI FAMILIARI RAPPORTI CON L INAILL INAIL: CONGUAGLIO

Dettagli

TFR, PENSIONI: RESPINGIAMO NEI POSTI DI LAVORO, NELLE ASSEMBLEE, NELLE PIAZZE L ENNESIMA FREGATURA! Le pensioni degli operai e degli altri lavoratori

TFR, PENSIONI: RESPINGIAMO NEI POSTI DI LAVORO, NELLE ASSEMBLEE, NELLE PIAZZE L ENNESIMA FREGATURA! Le pensioni degli operai e degli altri lavoratori TFR, PENSIONI: RESPINGIAMO NEI POSTI DI LAVORO, NELLE ASSEMBLEE, NELLE PIAZZE L ENNESIMA FREGATURA! Le pensioni degli operai e degli altri lavoratori sono di nuovo sotto tiro. Già nella Finanziaria si

Dettagli

Cosa cambia per i precari?

Cosa cambia per i precari? Il protocollo sul welfare Cosa cambia per i precari? a cura di http:// precaridellaricerca@gmail.com Cosa e quando Il 23 luglio del 2007 il governo ha firmato insieme a sindacati confederali, Confindustria

Dettagli

Donne tra passato e futuro in rapporto alla famiglia, il lavoro, la società e la politica

Donne tra passato e futuro in rapporto alla famiglia, il lavoro, la società e la politica Donne tra passato e futuro in rapporto alla famiglia, il lavoro, la società e la politica Il Segretario Confederale Liliana Ocmin Indice I valori delle donne, i valori della Cisl pg. 3 Il sistema di Welfare

Dettagli

Il welfare a sostegno della previdenza dei professionisti

Il welfare a sostegno della previdenza dei professionisti Il welfare a sostegno della previdenza dei professionisti Tavola rotonda CNPR Roma, Hotel Nazionale - Piazza Montecitorio - 18 giugno 2015, ore 10,00 Antonietta Mundo Attuario, ex coordinatore generale

Dettagli

Lezione 8.3 LE PENSIONI: SVILUPPI RECENTI E PREVIDENZA INTEGRATIVA

Lezione 8.3 LE PENSIONI: SVILUPPI RECENTI E PREVIDENZA INTEGRATIVA Lezione 8.3 LE PENSIONI: SVILUPPI RECENTI E PREVIDENZA INTEGRATIVA SdW SISTEMI DI WELFARE (P. Silvestri, 2014-15) 1 CONTENUTO DELLA LEZIONE Riforma Dini: cenni ad aspetti di lungo periodo e alla disciplina

Dettagli

Verso lo Sciopero sociale: Strike Meeting Roma 12-13-14 Settembre

Verso lo Sciopero sociale: Strike Meeting Roma 12-13-14 Settembre Verso lo Sciopero sociale: Strike Meeting Roma 12-13-14 Settembre E tempo di sciopero sociale Europa 2014: sesto anno di crisi economica e sociale, le nostre vite sono caratterizzati da incertezza permanente,

Dettagli

Piramide società. Rapporto attivi/non attivi

Piramide società. Rapporto attivi/non attivi C era una volta. Le pensioni ieri ed oggi Dalla riforma Amato a Monti. I fondamentali della previdenza Piramide società Spesa Protezione sociale Speranza di vita Rapporto attivi/non attivi L invecchiamento

Dettagli

MEMORIA DELLA CGIL E DELLO SPI CGIL AUDIZIONE del 8 giugno 2015 XI COMMISSIONE CAMERA DEI DEPUTATI SU DECRETO LEGGE 65/2015 Disposizioni urgenti in

MEMORIA DELLA CGIL E DELLO SPI CGIL AUDIZIONE del 8 giugno 2015 XI COMMISSIONE CAMERA DEI DEPUTATI SU DECRETO LEGGE 65/2015 Disposizioni urgenti in MEMORIA DELLA CGIL E DELLO SPI CGIL AUDIZIONE del 8 giugno 2015 XI COMMISSIONE CAMERA DEI DEPUTATI SU DECRETO LEGGE 65/2015 Disposizioni urgenti in materia di pensioni, di ammortizzatori sociali e di garanzie

Dettagli

Legge di stabilità 2015. Dipartimento Formazione Cisl ER Versione 1.0

Legge di stabilità 2015. Dipartimento Formazione Cisl ER Versione 1.0 Legge di stabilità 2015 Dipartimento Formazione Cisl ER Versione 1.0 1 Indice L Europa e la legge di stabilità Il DEF La direzione complessiva della manovra Cosa non c è I principali provvedimenti Primo

Dettagli

LA VERITA' SULLE PENSIONI

LA VERITA' SULLE PENSIONI LA VERITA' SULLE PENSIONI Siamo bombardati dalla mattina alla sera da una serie di messaggi mediatici sulla crisi, sugli spread, sulle borse che crollano, sui miliardi che si bruciano. Ci dicono che siamo

Dettagli

RIFORMA DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE E TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO

RIFORMA DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE E TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO RIFORMA DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE E TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO Il 1 gennaio 2007 è entrato in vigore il d. lgs. 252/05 e i lavoratori, compresi i soci delle cooperative di lavoro, avranno 6 mesi

Dettagli

Per il rafforzamento dell identità culturale e politica della UIL.

Per il rafforzamento dell identità culturale e politica della UIL. Per il rafforzamento dell identità culturale e politica della UIL. Una proposta per il futuro. La natura solidaristica e democratica del sindacato si accompagna per la UIL alla sua indipendenza e alla

Dettagli

La Previdenza Complementare

La Previdenza Complementare La Previdenza Complementare Il sistema previdenziale italiano pagina 1 Indice Il sistema previdenziale italiano La previdenza complementare L adesione a previdenza complementare Le prestazioni della previdenza

Dettagli

SCHEDA DATI STATISTICO-ECONOMICI NOVEMBRE 2013. La crisi economica colpisce soprattutto i lavoratori.

SCHEDA DATI STATISTICO-ECONOMICI NOVEMBRE 2013. La crisi economica colpisce soprattutto i lavoratori. SCHEDA DATI STATISTICO-ECONOMICI NOVEMBRE 2013 1 La crisi economica colpisce soprattutto i lavoratori. A luglio 2013 gli occupati sono il 55,9% ossia 22 milioni 509 mila, mentre i disoccupati sono 3 milioni

Dettagli

Economia: dal Fisco all Immigrazione, la terapia d urto della Cgil contro la crisi

Economia: dal Fisco all Immigrazione, la terapia d urto della Cgil contro la crisi Economia: dal Fisco all Immigrazione, la terapia d urto della Cgil contro la crisi I 6 punti del manifesto-piattaforma oggi all'assemblea quadri e delegati Roma, 5 novembre - Un vero e proprio manifesto-piattaforma

Dettagli

Pensioni delle donne: un analisi di genere

Pensioni delle donne: un analisi di genere Argomento A cura dello Spi-Cgil dell Emilia-Romagna n. 1 gennaio 2015 Pensioni delle donne: un analisi di genere Questo numero è a cura di Roberto Battaglia e Gabriella Dionigi con la collaborazione di

Dettagli

IPSOA. Anno VI/31 Dicembre 1995 n. 4 PROBLEMI TECNICI DEI FONDI PENSIONE AUTORIZZATI ALL'EROGAZIONE DELLE RENDITE

IPSOA. Anno VI/31 Dicembre 1995 n. 4 PROBLEMI TECNICI DEI FONDI PENSIONE AUTORIZZATI ALL'EROGAZIONE DELLE RENDITE IPSOA DIRITTO & PRATICA DEL LAVORO - ORO Anno VI/31 Dicembre 1995 n. 4 PROBLEMI TECNICI DEI FONDI PENSIONE AUTORIZZATI ALL'EROGAZIONE DELLE RENDITE I limiti di autogestione dei fondi pensione complementari

Dettagli

PER IL LAVORO E LO SVILUPPO IL PIEMONTE OLTRE LA CRISI

PER IL LAVORO E LO SVILUPPO IL PIEMONTE OLTRE LA CRISI PER IL LAVORO E LO SVILUPPO IL PIEMONTE OLTRE LA CRISI Il quadro economico del Piemonte Il Piemonte è una delle regioni a più alta concentrazione industriale d Europa, tanto che ancora oggi, nella grave

Dettagli

LICIA CIANFRIGLIA (FP-CIDA) dirigente in attività

LICIA CIANFRIGLIA (FP-CIDA) dirigente in attività LICIA CIANFRIGLIA (FP-CIDA) dirigente in attività 1. IO SFIDUCIO IL GOVERNO PERCHE Rinuncia all efficienza delle Pubbliche Amministrazioni e a puntare sui dirigenti pur di utilizzare il pubblico impiego

Dettagli

LA SPESA SOCIALE IN EUROPA. Franco Chittolina

LA SPESA SOCIALE IN EUROPA. Franco Chittolina LA SPESA SOCIALE IN EUROPA Franco Chittolina IL MODELLO SOCIALE EUROPEO - cultura dei diritti + solidarietà tra i gruppi sociali, le generazioni e i territori della comunità cui si appartiene = il MSE

Dettagli

INDICE INTRODUZIONE. Sezione prima TEMI GENERALI E FONTI CAPITOLO I DIRITTO DEL LAVORO E DINTORNI

INDICE INTRODUZIONE. Sezione prima TEMI GENERALI E FONTI CAPITOLO I DIRITTO DEL LAVORO E DINTORNI INTRODUZIONE 1. Diritto e vita... 1 2. Fra metodo e filosofia... 4 3. Dal testo alla cosa... 6 4. Dalla cosa al testo: il linguaggio... 9 5. Alla ricerca della ratio: per un interpretazione bifocale...

Dettagli

Legge di Stabilità 2015 Le novità in materia di Lavoro

Legge di Stabilità 2015 Le novità in materia di Lavoro Legge di Stabilità 2015 Le novità in materia di Lavoro Direzione Sindacale Welfare Sicurezza sul lavoro Area Lavoro Sul Supplemento ordinario n. 99 alla Gazzetta Ufficiale n. 300 del 29 dicembre è stata

Dettagli

Roma, 29 gennaio 2015

Roma, 29 gennaio 2015 DIREZIONE GENERALE CIRCOLARE n. 2500 Roma, 29 gennaio 2015 ALLE ASSOCIAZIONI E AI SINDACATI TERRITORIALI ALLE UNIONI REGIONALI AI COMPONENTI DELLA GIUNTA ESECUTIVA AI COMPONENTI DEL CONSIGLIO NAZIONALE

Dettagli

Pensionati Cgil, Cisl e Uil ER: mercoledì 31 a Bologna manifestazione regionale. In 5mila al Paladozza per equità, pensioni e welfare 27 ott 12 Da

Pensionati Cgil, Cisl e Uil ER: mercoledì 31 a Bologna manifestazione regionale. In 5mila al Paladozza per equità, pensioni e welfare 27 ott 12 Da Pensionati Cgil, Cisl e Uil ER: mercoledì 31 a Bologna manifestazione regionale. In 5mila al Paladozza per equità, pensioni e welfare 27 ott 12 Da Piacenza e Rimini in trasferta a Bologna per chiedere

Dettagli

Alle Ust Cisl della Calabria ; Alle Federazioni Regionali ; Agli Enti e Associazioni ; LL.SS.

Alle Ust Cisl della Calabria ; Alle Federazioni Regionali ; Agli Enti e Associazioni ; LL.SS. Lamezia Terme, 19/05/2009 Prot. N 192 /09 Alle Ust Cisl della Calabria ; Alle Federazioni Regionali ; Agli Enti e Associazioni ; LL.SS. Oggetto : Sanità, Fiscalità e Ticket. Cari Amici, come sicuramente

Dettagli

Politica economica (A-D) Sapienza Università di Rome. Lo stato sociale. Giovanni Di Bartolomeo Sapienza Università di Roma

Politica economica (A-D) Sapienza Università di Rome. Lo stato sociale. Giovanni Di Bartolomeo Sapienza Università di Roma Politica economica (A-D) Sapienza Università di Rome Lo stato sociale Giovanni Di Bartolomeo Sapienza Università di Roma Motivazioni Fallimenti informativi e ruolo dei due teoremi dell economia del benessere

Dettagli

PENSIONI ED EQUITA SOCIALE. Mino Schianchi

PENSIONI ED EQUITA SOCIALE. Mino Schianchi PENSIONI ED EQUITA SOCIALE Mino Schianchi SEMPRE APERTI I CANTIERI DELLE PENSIONI Nei tempi che viviamo, è l incertezza la connotazione della vita sociale dei pensionati ai quali è resa quasi impossibile

Dettagli

Dal 1 marzo 2015 al 30 giugno 2018 i lavoratori del settore privato potranno chiedere l erogazione del Tfr in busta paga.

Dal 1 marzo 2015 al 30 giugno 2018 i lavoratori del settore privato potranno chiedere l erogazione del Tfr in busta paga. Lavorofisco.it Dal 1 marzo 2015 al 30 giugno 2018 i lavoratori del settore privato potranno chiedere l erogazione del Tfr in busta paga. La legge di Stabilità 2015 prevede, infatti, in via sperimentale

Dettagli

PERCHE LA PREVIDENZA COMPLEMENTARE

PERCHE LA PREVIDENZA COMPLEMENTARE PERCHE LA PREVIDENZA COMPLEMENTARE IL RUOLO SOCIO ECONOMICO Simona Orfella MAGGIO 2013 IL CONTESTO GENERALE Difficoltà finanziarie ed economiche paesi europei Instabilità politica Misure fiscali severe

Dettagli

TRATTAMENTO PENSIONISTICO

TRATTAMENTO PENSIONISTICO TRATTAMENTO PENSIONISTICO di Valerio Cai, dalla Gilda di Firenze, 2 dicembre 2005. Le riforme del sistema pensionistico, attuate a partire dal 1992, hanno mirato ad impedire il prepensionamento e a ridurre

Dettagli

FNP CISL Milano. Quando si lavora dopo la pensione. Quando il cumulo è consentito. Numero 99 Settembre 2014

FNP CISL Milano. Quando si lavora dopo la pensione. Quando il cumulo è consentito. Numero 99 Settembre 2014 Testi a cura di Salvatore Martorelli e Paolo Zani Numero 99 Settembre 2014 Quando si lavora dopo la pensione "Il lavoro allontana da noi tre grandi mali: la noia, il vizio ed il bisogno"! A questa massima

Dettagli

Documento di approfondimento della piattaforma unitaria Previdenza approvata dagli Esecutivi Cgil, Cisl e Uil il 10 giugno 2014

Documento di approfondimento della piattaforma unitaria Previdenza approvata dagli Esecutivi Cgil, Cisl e Uil il 10 giugno 2014 Documento di approfondimento della piattaforma unitaria Previdenza approvata dagli Esecutivi Cgil, Cisl e Uil il 10 giugno 2014 PREMESSA La situazione economica del nostro Paese è tuttora caratterizzata

Dettagli

FONDI A CAPITALIZZAZIONE (ASSICURAZIONI)

FONDI A CAPITALIZZAZIONE (ASSICURAZIONI) 16 FEEBBRAI IO 2007 ADDEERREENNTTEE CISALL INPS, TFR E TELEMACO LA NOSTRA OPINIONE IN TEMA DI PREVIDENZA: DALLA STORIA DEGLI ULTIMI CENTO ANNI DELLA PREVIDENZA ITALIANA, ALLE ULTIME NOVITÀ IN FATTO DI

Dettagli

Le Politiche Pensionistiche. Corso di Politiche Sociali Facoltà di Scienze della Formazione Università Milano Bicocca Anno Accademico 2011-2012

Le Politiche Pensionistiche. Corso di Politiche Sociali Facoltà di Scienze della Formazione Università Milano Bicocca Anno Accademico 2011-2012 Le Politiche Pensionistiche Corso di Politiche Sociali Facoltà di Scienze della Formazione Università Milano Bicocca Anno Accademico 2011-2012 In generale la pensione è una prestazione pecuniaria vitalizia

Dettagli

Le mani del Governo sulle pensioni

Le mani del Governo sulle pensioni Le mani del Governo sulle L Istat, come ogni anno, ha diffuso i dati sui trattamenti stici al 31 dicembre 2008 e sui relativi beneficiari. Il quadro che emerge non è nuovo e mette in evidenza le difficili

Dettagli

TFR IN BUSTA: UNA SIMULAZIONE TRA RIPRESA ECONOMICA E MANCATA CONTRIBUZIONE

TFR IN BUSTA: UNA SIMULAZIONE TRA RIPRESA ECONOMICA E MANCATA CONTRIBUZIONE TFR IN BUSTA: UNA SIMULAZIONE TRA RIPRESA ECONOMICA E MANCATA CONTRIBUZIONE Silvia Leonardi Massimiliano Giacchè Ordine degli Attuari Giornata Nazionale della Previdenza Napoli 14 Maggio 2015 Indice 2

Dettagli

IL JOBS ACT È UNA VERA RIFORMA DEL LAVORO (è la riforma del lavoro attesa da tempo).

IL JOBS ACT È UNA VERA RIFORMA DEL LAVORO (è la riforma del lavoro attesa da tempo). IL JOBS ACT È UNA VERA RIFORMA DEL LAVORO (è la riforma del lavoro attesa da tempo). È un cambiamento radicale: si passa dalla tutela del posto di lavoro alla tutela del lavoratore. Basta precarietà. Abbiamo

Dettagli

FAI UNA SCELTA DI PARTE

FAI UNA SCELTA DI PARTE IL PROGRAMMA DELLA SINISTRA L ARCOBALENO FAI UNA SCELTA DI PARTE Selezione dei punti riguardanti lavoro ed economia Una proposta al Paese La Sinistra L Arcobaleno avanza una proposta al Paese: - una nuova

Dettagli

La previdenza pubblica in atto prima della riforma Amato

La previdenza pubblica in atto prima della riforma Amato - Pensioni: l eterna emergenza dei conti pubblici è il cavallo di battaglia di coloro che puntano allo smantellamento della previdenza pubblica. Cambiano i governi ma non le scelte nei confronti del sistema

Dettagli

La consapevolezza di. 30giorni LA PREVIDENZA. questo difficile momento economico rende auspicabile una programmazione

La consapevolezza di. 30giorni LA PREVIDENZA. questo difficile momento economico rende auspicabile una programmazione LA PREVIDENZA CAPITALIZZAZIONE DEI MONTANTI CONTRIBUTIVI Con la modulare capitale e rendimento sono garantiti Con la pensione modulare è garantita la restituzione del capitale, maggiorato di rendimento.

Dettagli

XXV Congresso nazionale Fiom-Cgil Montesilvano 14-16 aprile 2010

XXV Congresso nazionale Fiom-Cgil Montesilvano 14-16 aprile 2010 Federazione Impiegati Operai Metallurgici nazionale Corso Trieste, 36-00198 Roma - tel. +39 06 85262341-2 fax +39 06 85303079 www.fiom.cgil.it - e-mail: protocollo@fiom.cgil.it XXV Congresso nazionale

Dettagli

Il calcolo della pensione INPS e il Sistema Previdenziale in Italia

Il calcolo della pensione INPS e il Sistema Previdenziale in Italia La Previdenza Sociale in Italia Il calcolo della pensione INPS e il Sistema Previdenziale in Italia BBF&Partners, Servizi per la Gestione delle Risorse Umane 1 2 L Assicurazione Previdenziale Obbligatoria

Dettagli

È nato Fondo Pensione Perseo

È nato Fondo Pensione Perseo È nato Fondo Pensione Perseo / Il futuro in cassaforte è nato Perseo Da oggi puoi pensare più serenamente al tuo futuro. Perseo è il Fondo pensione complementare destinato ai lavoratori delle Regioni

Dettagli

Da dove cominciare? Dalla mia Tesi

Da dove cominciare? Dalla mia Tesi Il TdP incontra gli ex esposti all Amianto: una Storia fatta di Persone Oristano 27 maggio 2011 M. FADDA - Asl Oristano Da dove cominciare? Dalla mia Tesi Mentre costruivo la mia Tesi di Laurea non immaginavo

Dettagli

La Cisl Informa: il TFR e la previdenza complementare

La Cisl Informa: il TFR e la previdenza complementare La Cisl Informa: il TFR e la previdenza complementare Le riforme del sistema previdenziale attuate negli anni 90 hanno apportato una serie di interventi restrittivi alle pensioni erogate dal sistema pubblico,

Dettagli

Comunicazione e promozione della Previdenza Complementare

Comunicazione e promozione della Previdenza Complementare Comunicazione e promozione della Previdenza Complementare INCA PERCHE? Per una maggiore responsabilizzazione ai fini previdenziali Non dimostrarsi neutrale rispetto alla convenienza COME? Quanto mi costa

Dettagli

riamo News Rendimenti dei compari di Priamo nel primo semestre del 2014 5,57% 2,00% 0,85% BILANCIO PRUDENTE

riamo News Rendimenti dei compari di Priamo nel primo semestre del 2014 5,57% 2,00% 0,85% BILANCIO PRUDENTE Mi è convenuto aderire a Priamo? Guardando ai rendimenti che Priamo ha ottenuto negli ultimi anni, la risposta è sicuramente sì. I risultati dei rendimenti conseguiti nel 2013 dai gestori finanziari selezionati

Dettagli

Pur aumentando le aliquote contributive e l età pensionabile, la previdenza obbligatoria, tutta, avrà una enorme diminuzione dei rendimenti.

Pur aumentando le aliquote contributive e l età pensionabile, la previdenza obbligatoria, tutta, avrà una enorme diminuzione dei rendimenti. Pur aumentando le aliquote contributive e l età pensionabile, la previdenza obbligatoria, tutta, avrà una enorme diminuzione dei rendimenti. Per quanto necessari, anche i riscatti, in particolare per i

Dettagli

2007: LA RIFORMA PREVIDENZIALE Guida pratica alle novità previdenziali e fiscali

2007: LA RIFORMA PREVIDENZIALE Guida pratica alle novità previdenziali e fiscali 2007: LA RIFORMA PREVIDENZIALE Guida pratica alle novità previdenziali e fiscali RIFORMA TFR E PREVIDENZA INTEGRATIVA Sarebbero dovute entrare in vigore il prossimo anno, il 2008. Con un anno di anticipo,

Dettagli

WELFARE INTEGRATO: QUALCOSA PIÙ DI UN IDEA

WELFARE INTEGRATO: QUALCOSA PIÙ DI UN IDEA Associazione Italiana per l Previdenza e Assistenza Complementare Giornata Nazionale della Previdenza Milano, Palazzo Mezzanotte 15 maggio 2015 WELFARE INTEGRATO: QUALCOSA PIÙ DI UN IDEA Indice Di cosa

Dettagli

SINISTRA ARCOBALENO PARTITO SOCIALISTA

SINISTRA ARCOBALENO PARTITO SOCIALISTA In vista delle elezioni politiche del 13 e 14 aprile e dell incontro da noi organizzato il 31 marzo 2008, abbiamo pensato di esaminare i programmi dei vari partiti e di produrre un documento che mette

Dettagli

La riforma delle pensioni: il «superbonus» e il punto sulla situazione

La riforma delle pensioni: il «superbonus» e il punto sulla situazione 21 Agevolazioni Contributive Politiche del lavoro La riforma delle pensioni: il «superbonus» e il punto sulla situazione Con il decreto del 6 ottobre 2004 il Ministro del Lavoro ha reso note le disposizioni

Dettagli

Come leggere la Busta Paga. A cura del Dipartimento Scientifico della Fondazione Studi - Consiglio Nazionale dei Consulenti del Lavoro

Come leggere la Busta Paga. A cura del Dipartimento Scientifico della Fondazione Studi - Consiglio Nazionale dei Consulenti del Lavoro Come leggere la Busta Paga A cura del Dipartimento Scientifico della Fondazione Studi - Consiglio Nazionale dei Consulenti del Lavoro CHE COS È E' un documento obbligatorio che indica la retribuzione,

Dettagli

Piacenza, 7 gennaio 2015 Alle Cooperative in indirizzo

Piacenza, 7 gennaio 2015 Alle Cooperative in indirizzo SERVIZIO SINDACALE Piacenza, 7 gennaio 2015 Alle Cooperative in indirizzo Prot. n. 1 Oggetto: Legge di stabilità 2015 - Legge 23 dicembre 2014, n. 190 Disposizioni per la formazione del bilancio annuale

Dettagli

IV Forum Confcommercio sul Fisco

IV Forum Confcommercio sul Fisco IV Forum Confcommercio sul Fisco Intervento del Ministro dell Economia e delle Finanze Prof. Pier Carlo Padoan al IV Forum Confcommercio sul Fisco Meno tasse, meno spesa Binomio per la ripresa Roma, 22

Dettagli

Pensioni? Prof. Alberto Brambilla Presidente Comitato Tecnico Scientifico Itinerari Previdenziali Aldai Milano Dicembre 2014

Pensioni? Prof. Alberto Brambilla Presidente Comitato Tecnico Scientifico Itinerari Previdenziali Aldai Milano Dicembre 2014 Pensioni? Prof. Alberto Brambilla Presidente Comitato Tecnico Scientifico Itinerari Previdenziali Aldai Milano Dicembre 2014 Pensioni? Il bollettino di guerra dopo la legge di stabilità 2014 Le nuove indicizzazioni

Dettagli

BILANCIO SOCIALE 2013

BILANCIO SOCIALE 2013 BILANCIO SOCIALE 2013 Abstract Premessa Il Bilancio Sociale 2013 rappresenta lo strumento principale attraverso il quale l'inps, in un'ottica di piena trasparenza, dà conto delle proprie attività ai cittadini,

Dettagli

Precariato e Welfare in Europa La tutela dei lavoratori precari in Belgio, Francia, Germania, Inghilterra e Spagna -1. - 7.

Precariato e Welfare in Europa La tutela dei lavoratori precari in Belgio, Francia, Germania, Inghilterra e Spagna -1. - 7. Precariato e Welfare in Europa La tutela dei lavoratori precari in Belgio, Francia, Germania, Inghilterra e Spagna A cura di Canio Lagala Ediesse, Roma, 2007 Sintesi SOMMARIO -1. Premessa -2. Il lavoro

Dettagli

OSSERVATORIO PREVIDENZA Anno VII n. 2 6 FEBBRAIO 2015

OSSERVATORIO PREVIDENZA Anno VII n. 2 6 FEBBRAIO 2015 OSSERVATORIO PREVIDENZA Anno VII n. 2 6 FEBBRAIO 2015 IN PRIMO PIANO IN QUESTO NUMERO In primo piano INPS. Sindacati, con Poletti incontro interlocutorio, attesa proposta Governo (Adnkronos) p. 1 Lo sciopero

Dettagli

Il nuovo sistema previdenziale dei Consulenti del Lavoro

Il nuovo sistema previdenziale dei Consulenti del Lavoro ENPACL Ente Nazionale di Previdenza e Assistenza per i Consulenti del Lavoro Il nuovo sistema previdenziale dei Consulenti del Lavoro Ipotesi di riforma Aprile 2012 Articolo 38 della Costituzione italiana

Dettagli

SCHEDA SU RIFORMA DELLE PENSIONI MONTI-FORNERO Nodi critici sintetici

SCHEDA SU RIFORMA DELLE PENSIONI MONTI-FORNERO Nodi critici sintetici SCHEDA SU RIFORMA DELLE PENSIONI MONTI-FORNERO Nodi critici sintetici Articolo 24 Dl 6.12.2011 1. Si tratta di una riforma non concertata, ma imposta, cosa che peraltro accade dal 2007, quando fu firmato

Dettagli

BONUS 80 EURO, BONUS BEBÈ E TFR IN BUSTA PAGA

BONUS 80 EURO, BONUS BEBÈ E TFR IN BUSTA PAGA S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO NUOVI ADEMPIMENTI FISCALI DOPO LA LEGGE DI STABILITÀ BONUS 80 EURO, BONUS BEBÈ E TFR IN BUSTA PAGA Francesca Gerosa Commissione Diritto Tributario Nazionale

Dettagli

n. 183 2 novembre 2011

n. 183 2 novembre 2011 n. 183 2 novembre 2011 ATTIVITA FERROVIARIE Convocazione Responsabili Regionali Attività Ferroviarie LOGISTICA TRASPORTO MERCI E SPEDIZIONI Autamarocchi conferma incontro DIPARTIMENTO DIRITTI Pari opportunità:

Dettagli

i dossier L EMPLOYMENT OUTLOOK 2013 DELL OCSE E IL RAPPORTO INPS SULLE PENSIONI www.freenewsonline.it www.freefoundation.com a cura di Renato Brunetta

i dossier L EMPLOYMENT OUTLOOK 2013 DELL OCSE E IL RAPPORTO INPS SULLE PENSIONI www.freenewsonline.it www.freefoundation.com a cura di Renato Brunetta www.freenewsonline.it i dossier www.freefoundation.com L EMPLOYMENT OUTLOOK 2013 DELL OCSE E IL RAPPORTO INPS SULLE PENSIONI 16 luglio 2013 a cura di Renato Brunetta EXECUTIVE SUMMARY 2 In data 16 luglio

Dettagli

Avere un figlio oggi è un privilegio?

Avere un figlio oggi è un privilegio? Avere un figlio oggi è un privilegio? 18 maggio 2010 Avere un figlio oggi è un privilegio? una sfida? un rischio troppo forte? un desiderio che viene continuamente rimandato? Sembrerebbe di sì, visto che

Dettagli

Riforma del lavoro e riforma delle pensioni: il massacro sociale è compiuto

Riforma del lavoro e riforma delle pensioni: il massacro sociale è compiuto Editoriale Lavoro Politico nr.4-2012 Riforma del lavoro e riforma delle pensioni: il massacro sociale è compiuto di Stefano Barbieri, direzione nazionale PdCI Siamo arrivati al dunque. Lo avevamo previsto

Dettagli

Enrica Chiappero-Martinetti Università di Pavia

Enrica Chiappero-Martinetti Università di Pavia NELLA TRAPPOLA DELLA CRISI, IL LAVORO COME QUESTIONE SOCIALE Le politiche sociali del lavoro Enrica Chiappero-Martinetti Università di Pavia Libertà e Giustizia, Scuola 2013, Collegio Spunti di discussione

Dettagli

ASPI E CONTRORIFORMA DEGLI AMMORTIZZATORI SOCIALI

ASPI E CONTRORIFORMA DEGLI AMMORTIZZATORI SOCIALI ASPI E CONTRORIFORMA DEGLI AMMORTIZZATORI SOCIALI ANCORA UN TASSELLO PER LA DISTRUZIONE DELLE TUTELE DEI LAVORATORI QUADERNI PER LA FORMAZIONE SINDACALE GENNAIO 2013 USB LAVORO PRIVATO lavoroprivato@usb.it

Dettagli

CASSA EDILE DELLA PROVINCIA DI GROSSETO

CASSA EDILE DELLA PROVINCIA DI GROSSETO CASSA EDILE DELLA PROVINCIA DI GROSSETO ENTE DI MUTUALITA ED ASSISTENZA 58100 GROSSETO VIA MONTEROSA N. 196 TEL..0564 454535 FAX 0564 454922 C.P. N.80 Prot. n 13186 Grosseto, 14 novembre 2003 A TUTTE LE

Dettagli

I PENSIONATI VOGLIONO DELLE RISPOSTE

I PENSIONATI VOGLIONO DELLE RISPOSTE CGIL SPI TORINO TORINO TORINO I PENSIONATI VOGLIONO DELLE RISPOSTE Nel corso degli ultimi anni la fase di contrattazione con i Comuni sulle loro politiche di bilancio, è andata incontro a molte difficoltà.

Dettagli

Milano 22 settembre 2011 Roma luglio 2011

Milano 22 settembre 2011 Roma luglio 2011 Ordine Nazionale Attuari Seminario LA PREVIDENZA PUBBLICA NEI 150 ANNI DELL UNITA D ITALIA Cinzia Ferrara* Milano 22 settembre 2011 Roma luglio 2011 (*) La relazione è svolta a titolo personale 150 D ITALIA

Dettagli

UN SISTEMA PREVIDENZIALE PIÙ FLESSIBILE

UN SISTEMA PREVIDENZIALE PIÙ FLESSIBILE UN SISTEMA PREVIDENZIALE PIÙ FLESSIBILE ALDO SMOLIZZA* Qualche anno fa svolgevo un attività internazionale e a seguito di quell attività conoscevo molto bene le indicazioni del Fondo Monetario Internazionale.

Dettagli

LA PREVIDENZA DEI CONSULENTI DEL LAVORO

LA PREVIDENZA DEI CONSULENTI DEL LAVORO LA PREVIDENZA DEI CONSULENTI DEL LAVORO Gennaio 2010 LA PREVIDENZA DEI CONSULENTI DEL LAVORO Cenni storici L ENPACL (Ente Nazionale di Previdenza e Assistenza per i Consulenti del Lavoro) fu istituito

Dettagli

Manovra Finanziaria 2010:

Manovra Finanziaria 2010: Manovra Finanziaria 2010: Confermati i tagli agli enti locali. Blocco degli stipendi per gli statali. Dal 2015 si alza l età per la pensione. Pensioni Dal 2015 i requisiti di età e la somma tra età e contributi

Dettagli

Dalla crisi economica alla crisi sociale: cause e rimedi

Dalla crisi economica alla crisi sociale: cause e rimedi Dalla crisi economica alla crisi sociale: cause e rimedi I numeri della disoccupazione Cercano lavoro 3 milioni 12% Scoraggiati 3 milioni 12% TOTALE 6 MILIONI 24% DISOCCUPAZIONE GIOVANILE 40% (700mila)

Dettagli

Il Civil Act di Renzi: il terzo settore molto profit.

Il Civil Act di Renzi: il terzo settore molto profit. Il Civil Act di Renzi: il terzo settore molto profit. La gestione della nuova ondata di precarizzazione, dello smantellamento dei servizi pubblici, alla ricerca di nuovo consenso clientelare nella crisi.

Dettagli

IL FONDOGOMMAPLASTICA: la nuova normativa dal 1 gennaio 2007. a cura di antonino guarino - antonino.guarino@gunis.it

IL FONDOGOMMAPLASTICA: la nuova normativa dal 1 gennaio 2007. a cura di antonino guarino - antonino.guarino@gunis.it IL FONDOGOMMAPLASTICA: la nuova normativa dal 1 gennaio 2007 a cura di antonino guarino - antonino.guarino@gunis.it Entro il 30 giugno 2007 dovremo fare una scelta importante, che si ripercuoterà sul futuro

Dettagli

I mutamenti del Welfare State. Genova, 7 Luglio 2015 1

I mutamenti del Welfare State. Genova, 7 Luglio 2015 1 I mutamenti del Welfare State 1 Il Welfare State Nel Welfare State gli unici due attori sono il governo e il mercato. La caratteristica principale del Welfare State è che il mercato produce ricchezza ma

Dettagli

Fondo Pensione Complementare

Fondo Pensione Complementare Fondo Pensione Complementare Per i lavoratori dei Ministeri, Enti Pubblici non Economici, della Presidenza del Consiglio dei Ministri, dell Università e Ricerca, dell Enac e del Cnel 1 Costituito il con

Dettagli

Pensioni oggi e domani con quali risorse, con quale fisco. Le proposte della Cgil BOZZA

Pensioni oggi e domani con quali risorse, con quale fisco. Le proposte della Cgil BOZZA Pensioni oggi e domani con quali risorse, con quale fisco. Le proposte della Cgil BOZZA Relazione di Roberto Battaglia a nome della segreteria regionale Spi Cgil Emilia Romagna Il titolo del nostro convegno

Dettagli

Lavoro & Previdenza La circolare su temi previdenziali e giurislavoristici

Lavoro & Previdenza La circolare su temi previdenziali e giurislavoristici Lavoro & Previdenza La circolare su temi previdenziali e giurislavoristici N. 68 13.04.2015 TFR in busta paga: il focus dei CdL Dal 3 aprile 2015 i lavoratori dipendenti possono chiedere la Qu.I.R. Categoria:

Dettagli

C era una volta il V.A.P. Riflessioni ed approfondimenti sull accordo per il PREMIO STRAORDINARIO 2012

C era una volta il V.A.P. Riflessioni ed approfondimenti sull accordo per il PREMIO STRAORDINARIO 2012 UNITÀ SINDACALE Falcri Silcea GRUPPO UNICREDIT C era una volta il V.A.P. Riflessioni ed approfondimenti sull accordo per il PREMIO STRAORDINARIO 2012 L accordo per l erogazione del Premio Straordinario

Dettagli

Relazione introduttiva

Relazione introduttiva Relazione introduttiva Bologna 31 MARZO 2011 ore 15 Una società per tutte le età. Quali politiche per gli anziani? Sala Topazio Palazzo degli Affari Piazza Costituzione, 8 - Bologna FORUM PROMOSSO DA CNA

Dettagli

Non è un Paese per giovani. E neppure per vecchi

Non è un Paese per giovani. E neppure per vecchi Non è un Paese per giovani. E neppure per vecchi Sei idee per una riforma delle pensioni Position Paper - Draft Settembre 2011 Il documento costituisce una prima bozza di un position paper che Vision svilupperà

Dettagli

I contributi minimi che il lavoratore versa all'interno del suo conto sono stabiliti dal contratto nazionale.

I contributi minimi che il lavoratore versa all'interno del suo conto sono stabiliti dal contratto nazionale. COSA SONO Sono Associazioni senza scopo di lucro istituite grazie a un contratto collettivo di lavoro o altro genere di accordo collettivo. Proprio perché la loro origine deriva da un contratto o da un

Dettagli

RIFORMA DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE

RIFORMA DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE RIFORMA DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE DESTINAZIONE DEL TFR MATURANDO A PARTIRE DALL 01.01.2007 IN APPLICAZIONE DELL ART. 8 COMMA 8 DEL DECRETO LEGISLATIVO 5 DICEMBRE 2005 N. 252 Ogni lavoratore del settore

Dettagli

PREVIDENZA COMPLEMENTARE: APRIAMO QUELLA PORTA...

PREVIDENZA COMPLEMENTARE: APRIAMO QUELLA PORTA... PREVIDENZA COMPLEMENTARE: APRIAMO QUELLA PORTA... a cura di Corrado Galeasso Pagina 1 INDICE Premessa... pag. 2 Focus sui fondi pensione... pag. 4 Dati statistici... pag. 5 Dati statistici regione Piemonte...

Dettagli

La previdenza in Europa

La previdenza in Europa La previdenza in Europa Dati tratti da: «LEGISLAZIONE STRANIERA. MATERIALI DI LEGISLAZIONE COMPARATA» Camera dei Deputati, giugno 2013 Una premessa Le pensioni, in Italia come negli altri paesi europei,

Dettagli

Azimut Previdenza A CIASCUNO IL SUO FUTURO.

Azimut Previdenza A CIASCUNO IL SUO FUTURO. Azimut Previdenza A CIASCUNO IL SUO FUTURO. CON AZIMUT PREVIDENZA IL FUTURO TIENE SEMPRE IL TUO STESSO PASSO. Il tuo futuro previdenziale è un cammino che inizia già da oggi. Scegli di affrontarlo con

Dettagli

Vediamo nel dettaglio quali sono questi vantaggi. Ogni aderente può:

Vediamo nel dettaglio quali sono questi vantaggi. Ogni aderente può: La previdenza complementare è un valido aiuto per mantenere, una volta in pensione, un tenore di vita simile a quello che si aveva durante l attività lavorativa. Tutti i dipendenti, con minore o maggiore

Dettagli

Fondo Pensione Complementare

Fondo Pensione Complementare Fondo Pensione Complementare Per i lavoratori dei Ministeri, Enti Pubblici non Economici, della Presidenza del Consiglio dei Ministri, dell Enac e del Cnel Sirio incontra i lavoratori dell Università La

Dettagli

Archivio della Direzione dell'om Fiat di Milano

Archivio della Direzione dell'om Fiat di Milano Archivio della Direzione dell'om Fiat di Milano 1 di 10 Archivio della Direzione dell'om Fiat di Milano Soggetto conservatore Associazione Archivio del lavoro Tipologia del livello di descrizione archivio

Dettagli

Art. 38, comma 2, Costituzione: I lavoratori hanno diritto che siano preveduti ed assicurati mezzi adeguati alle loro esigenze di vita in caso di

Art. 38, comma 2, Costituzione: I lavoratori hanno diritto che siano preveduti ed assicurati mezzi adeguati alle loro esigenze di vita in caso di Le pensioni Art. 38, comma 2, Costituzione: I lavoratori hanno diritto che siano preveduti ed assicurati mezzi adeguati alle loro esigenze di vita in caso di infortunio, malattia, invalidità e vecchiaia,

Dettagli

DOCUMENTO FINALE XVI CONGRESSO UIL

DOCUMENTO FINALE XVI CONGRESSO UIL DOCUMENTO FINALE XVI CONGRESSO UIL Il XVI Congresso nazionale della Uil, riunito a Roma dal 19 al 21.11.2014, esprime un sentito ringraziamento a Luigi Angeletti per la sua segreteria generale, che in

Dettagli

giovedì 12 dicembre 2013

giovedì 12 dicembre 2013 Ufficio Stampa CISL Bergamo Rassegna Stampa PENSIONI Povero Inps, cresce il buco nei conti La riforma Fornero ha risolto molti problemi. Ma nel 2015 lo Stato dovrà sborsare 100 miliari per ripianare il

Dettagli