Berlusconi e Renzi, lʼintesa passa per il filo del telefono

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Berlusconi e Renzi, lʼintesa passa per il filo del telefono"

Transcript

1 La sinistra a corto di militanti? Macché, sono tutti nelle stanze della Rai e in tv Girolamo Fragalà Non cʼè solo lʼannunziata che etichetta come «impresentabili» quelli del centrodestra. Non cʼè solo Fabio Fazio, che sembra il megafono del Pd. I militanti del servizio pubblico spuntano come funghi. Che Rai3 sia una rete di sinistra è cosa nota. Che sia zeppa di giornalisti e conduttori di sinistra è cosa altrettanto nota. Non si capisce bene perché continui questa consuetudine, nonostante siano lontani i tempi della spartizione politica, una rete alla Dc, una al Psi e una al Pci. Ma nessun democratico grida allo scandalo, come avviene invece quando si parla di Mediaset. La sinistra è padrona di Raitre per volere divino, nessuno deve indignarsi, nessuno deve d Italia ANNO LXII N.23 Registrazione Tribunale di Roma N del 23/2/76 mercoledì 29/1/2014 Berlusconi e Renzi, lʼintesa passa per il filo del telefono osare dire una parola. Il tutto però finisce una nuvola di demagogia, con frasi del tipo ci sono programmi di livello, culturali e magari radical-chic. Poi però cʼè sempre chi va sopra le righe, non trattenendo la natura di militante politico. Ecco che Loris Mazzetti, capostruttura di Rai3 a Milano, si lascia sfuggire una frase su twitter: «Brunetta va in tv e crolla lʼascolto, su twitter viene completamente ignorato, su facebook è inesistente, ma il suo padrone lo sa?». Una frase, tripli insulti. Tanto da scatenare la reazione dello stesso Brunetta, che ha presentato unʼinterrogazione parlamentare al presidente della Vigilanza Rai, Roberto Fico: «È inaccettabile che un funzionario Rai di lungo corso come Loris Mazzetti, in azienda dal 1980, giornalista de Il Fatto quotidiano, pubblichi dichiarazioni false, denigranti, gravemente offensive, tese a ridicolizzare un esponente politico, ospite di recente di una trasmissione di Rai3». E cita vari articoli del Codice Etico Rai che mettono spalle al muro Mazzetti. Ma al di là dei comportamenti personali di giornalisti, dirigenti e conduttori, resta sempre il mistero del perché Rai3 debba essere appannaggio di una parte politica. A meno che il servizio pubblico non sia inteso come servizio riservato al pubblico di sinistra. Cantare Faccetta nera non è reato, almeno davanti a una bottiglia di grappa Corrado Vitale «Se tu dallʼaltopiano guardi il mare». Alzi la mano chi non sʼè mai lasciato andare, magari dopo aver tracannato vari bicchieri di grappa e di vino per fare compagnia a un prelibato piatto di polenta con salsicce, a cantare in coro qualche vecchio inno politicamente scorretto. Naturalmente non sarà capitato né a uno di sinistra (che si canta gli inni suoi) né a un astemio (che non ha bisogno dellʼebbrezza etilica per cantare). È molto facile che possa invece capitare durante qualche raduno alpino, là dove la grappa si beve come acqua e lʼacqua non si beve proprio. Così, tra La Canzone del Piave, La Montanara, Sul Ponte di Bassano, ci possono scappare anche Faccetta nera o Giovinezza. Magari non tutti saranno dʼaccordo e si potrà accendere qualche baruffa. Ma poi tutto normalmente finisce in una patriottica bevuta riconciliatoria. Allʼadunata degli Alpini del 2012 a Bolzano non è però finita tanto bene, ma con una denuncia di apologia di fascismo. A farne le spese sono stati due alpini cinquantenni provenienti dal Veneto, i quali avevano magari un poʼ esegarato, avendo diffuso Faccetta nera per megafono. Ma vai a sapere che cosa si erano scolati prima. Oppure, se non avevano bevuto, è probabile che fossero comunque particolarmente euforici per il fatto di ritrovarsi tra tante penne nere. Comunque la faccenda ha avuto in questi giorni un lieto epilogo. Perché i due sono stati assolti dal giudice, dopo che le indagini, coordinate dal sostituto procuratore, avevano rivelato che si era trattato di un gesto goliardico, motivo per cui anche il pm aveva chiesto lʼassoluzione. Insomma, dopo tante decisioni giudiziarie un poʼ sconcertanti, siamo contenti, una volta tanto, di com- mentarne una allʼinsegna del buon senso. Detto questo, rimane il fatto che, quando ci si trova fra gente che non si conosce, è sempre bene limitarsi a cantare Quel mazzolin di fiori. Nessuno ci rimane male e si può sempre fare amicizia con qualche bella e simpatica ragazza.

2 2 Secolod Italia MERCOLEDì 29 GENNAIO 2014 Berlusconi e Renzi scelgono il telefono per parlarsi. La legge elettorale domani in aula Due, forse tre telefonate per fare il punto sulla legge elettorale. E poi, ancora, contatti costanti nei giorni scorsi. Matteo Renzi ha liquidato come «gossip delle agende» le voci su un suo possibile incontro in giornata con Silvio Berlusconi, ma ambienti parlamentari della maggioranza hanno fatto sapere che il dialogo tra i due è continuo. Come continuo è il lavoro degli sherpa di Pd e FI, impegnati a definire le modifiche al testo. Secondo le indiscrezioni, le trattative riguardano soprattutto la questione delle soglie di sbarramento, sia quella per i partiti che corrono da soli (8%) sia per quelli in coalizione (5%). Una discussione in cui Forza Italia starebbe spingendo per una norma salva-lega. Intanto, alla Camera lʼinizio della discussione generale slitta al 30 gennaio, come stabilito dalla conferenza dei capigruppo. In questo modo, se il programma verrà rispettato, le votazioni si svolgeranno a febbraio. In mattinata, Fratelli dʼitalia, Lega, Per lʼitalia, Sel e gruppo Misto avevano scritto una lettera alla presidente Laura Boldrini per chiedere più tempo «per poter discutere in commissione la legge elettorale: portare il testo in aula a gennaio non sia un totem», aveva spiegato Pino Pisicchio, presidente del gruppo Misto, parlando dellʼiniziativa. «Facciamo presente ha proseguito Pisicchio che lʼesame degli emendamenti in commis- «Sono bravi, sono tutti plurilaureati, tutti più bravi di me», diceva Beppe Grillo parlando dei suoi candidati. Chissà che cosa avrà pensato vedendo la diretta dellʼaula della Camera mentre parlava la cittadina Donatella Agostinelli, originaria di Jesi, lavoratrice precaria in uno studio commerciale, laureata in giurisprudenza allʼuniversità di Camerino, che nel corso del suo intervento contro il decreto Imu-Bankitalia ha confuso la manna caduta dal cielo con la mannaia. «Come formulato, il comma primo dellʼarticolo 3 ha sentenziato la deputata grillina consente il condono dellʼillecito, con effetto non solo sul piano amministrativo ma anche su quello penale. Insomma, una vera mannaia per gli speculatori edilizi». sione è appena iniziato: chiediamo che ci sia un tempo sufficiente per discutere un tema così importante come la legge elettorale. Solo il Pd e Forza Italia insistono perché arrivi in aula domani sera o il 30». La lettera non è stata firmata dal Nuovo centrodestra, ma il capogruppo Enrico Costa aveva spiegato che «la leggeremo e se dice cose ragionevoli la sosterremo». Secondo Renato Brunetta, con lʼapprodo in aula Lo strafalcione della grillina in aula: «Il decreto? Una mannaia per gli speculatori» Momenti di imbarazzo dei colleghi grillini? Qualcuno che tossisca o faccia capire lʼerrore marchiano degno delle gag di Nino Frassica? Mac- del testo per giovedì, «entro la fine di questa settimana la Camera approverà la norma che successivamente andrà a Palazzo Madama». «Lʼaccordo tra Berlusconi e Renzi, lʼaccordo tra Forza Italia e Pd regge, tiene. Nonostante lʼatteggiamento dei piccoli partiti, nonostante lʼostruzionismo di alcune forze politiche irresponsabili, nonostante la voglia di qualcuno di rifugiarsi in pratiche da Prima Repubblica, andiamo avanti con questa importante riforma», ha poi commentato Brunetta. Ma secondo Ignazio La Russa cʼè solo uno scenario che può giustificare una simile fretta: «Se Berlusconi e Renzi mi dicono che intendono votare a maggio, allora va bene contingentare lʼesame della legge elettorale; ma se no questa urgenza è inutile». «Se la legge elettorale non serve per votare subito, allora ha chiesto il presidente di FdI che fretta cʼè di approvarla senza lʼapprofondimento che è dovuto per una legge che dovrà valere almeno per dieci anni?». ché. Il vicino di scranno applaude convintamente e con lui gli altri compagni del Movimento 5 Stelle. Della deputata Agostinelli, capolista alla Camera per le Marche, in questi tempi sono passate poche iniziative. Tra queste gli insulti ai cittadini che avevano votato alle primarie del Pd. «Pecoroni contenti di dare due euro per farsi prendere per il culo». E pensare che la 39enne deputata jesina, allorché era stata eletta alle parlamentarie del Movimento (165 preferenze della Rete, in pratica con 165 clic) aveva messo le mani avanti con ironia: «Se sbaglio mi correggerete». Eccola accontentata.

3 MERCOLEDì 29 GENNAIO 2014 Secolod Italia 3 Mancano insegnanti di sostegno, il ministero dovrà risarcire le famiglie Il Miur dovrà risarcire i genitori di circa 80 studenti disabili a cui non sono stati assegnati insegnanti di sostegno per un numero di ore necessario a superare le difficoltà del percorso scolastico. Lo ha deciso il Tar della Sicilia, che già altre volte aveva condannato il ministero per le stesse inadempienze. I nuovi provvedimenti scaturiscono dai tagli decisi dalla direzione scolastica regionale per decine di istituti delle province di Palermo, Agrigento e Caltanissetta. Il ricorso dei genitori è stato ritenuto fondato. Il Tar ha infatti stabilito l'obbligo per il Miur di adottare tutte le misure di sostegno necessarie «per evitare che il soggetto disabile altrimenti fruisca solo nominalmente del percorso di istruzione». Per ogni alunno privo di insegnante di sostegno in un rapporto adeguato alla natura della disabilità il ministero dovrà risarcire le famiglie pagando mille euro per ogni mese in cui il servizio è mancato o è stato insufficiente. Ma non è l'unico guaio capitato addosso al ministero: «100 ragioni per dire basta!»: recitano così gli striscioni che i dirigenti scolastici hanno srotolato davanti al ministero dell'istruzione. Protestano per difendere le loro retribuzioni. «Ma l'ingiusta decurtazione della retribuzione dei dirigenti scolastici non è che una - spiega la Flc-Cgil che ha organizzato la mobilitazione - delle cento ragioni alla base della loro protesta. I dirigenti scolastici sono continuamente gravati di nuovi compiti e sono considerati i soggetti responsabili dell'applicazione di norme e adempimenti quasi sempre estranei alla scuola. Far funzionare bene le scuole sta diventando ogni giorno più difficile e pesante. A queste croniche difficoltà potrebbe aggiungersi ora una riduzione della loro retribuzione, a causa dell'intervento del Mef che si rifiuta di applicare i contratti integrativi già firmati». Con il sit-in al Miur i dirigenti scolastici vogliono dire basta a questa insopportabile situazione e invitano tutti i colleghi a far sentire la loro voce, «partecipando numerosi al sit-in e aggiungendo ai tanti motivi di disagio anche un loro motivo». Condominio, dalla riforma alle liti il dibattito si trasferisce sul web Dalla legge di riforma, alla privacy del condominio, i disagi postali, l' installazione delle canne fumarie, l'efficienza energetica, la raccolta differenziata fino alla realizzazione del sito condominiale e al dibattito sui compensi dell'amministratore. Sono questi alcuni dei temi che riguardano i condomini più dibattuti sui social network. È quanto risulta da un'indagine condotta in rete in occasione dell'anaci Day, che si è svolto ieri a Roma. La rete ha evidenziato che i cittadini proprietari di immobili hanno a cuore le parti comuni, discutono su riscaldamento, videosorveglianza, millesimi, animali domestici, voto assembleare, risparmio energetico, ascensore, antenne e tanto altro. Rossana De Angelis, presidente di Anaci Roma, tiene a precisare: «Questo nostro progetto è stato un grande successo ed è un grande valore aggiunto per l'indirizzo della nostra Associazione, in quanto abbiamo avuto la prova che il condominio è una vera comunità con diverse problematiche ed attenzione da parte dei cittadini. La nuova riforma ha radicalmente cambiato la figura dell'amministratore di condominio rendendolo obbligatoriamente più qualificato, è il primo referente responsabile per ogni atto nei confronti dei condomini e condomini amministrati». Rolling Stone dedica la copertina al Papa: «I tempi cambiano» Dopo la copertina di "Time" come persona dell'anno, Papa Francesco conquista anche la prima pagina della rivista musicale Rolling Stone. Sopra la foto del Pontefice, compare il titolo "dylaniano" ''I tempi stanno cambiando''. Quindi l'articolo interno, dedicato alla "rivoluzione gentile" portata avanti da Papa Bergoglio. La rivista specializzata in musica ma anche in cultura giovanile, dedica al Papa un profilo degno di una pop star. L'autore dell'articolo, Mark Binelli, sottolinea come Bergoglio sia stato capace in meno di un anno di pontificato di rilanciare il messaggio della Chiesa in tutto il mondo. Sin dallo scorso 13 marzo, il giorno in cui s'è insediato il 266esimo vicario di Cristo, le presenze agli eventi papali sono più che triplicate, arrivando alla cifra record di oltre 6,6 milioni di persone. Con i suoi toni umili, vicini alla gente comune, e soprattutto con le sue parole di attenzione agli ultimi, ai diseredati, ai più poveri, scrive il Rolling Stone, il Papa appare perfettamente adatto ai nostri tempi difficili. La sua scelta di archiviare i paramenti tradizionali più sgargianti, scegliendo la semplicità ha conquistato tutti. Quindi la rivista ricorda con grande evidenza le parole del pontefice sull'omosessualità, quando disse: "Chi sono io per giudicare?'' e le sue aspre critiche a un capitalismo selvaggio, senza regole. L'attenzione dei media su Bergoglio è testimoniata anche dalla nuova iniziativa dell'ansa che ha lanciato "Papa Francesco News". La nuova App è interamente dedicata a Papa Bergoglio ed è ricca di notizie, speciali e approfondimenti sul nuovo corso in Vaticano per essere informati ogni giorno in tempo reale sui principali eventi che coinvolgono Bergoglio, la sua svolta riformatrice, il suo stile, la visione della "chiesa povera". Le foto, i viaggi, i discorsi, i "fuori programma" del Papa venuto da lontano sono proposti, oltre che in italiano, in inglese, spagnolo e portoghese.

4 4 Secolod Italia MERCOLEDì 29 GENNAIO 2014 Ucraina, si dimettono premier e governo. Abolite le leggi speciali Antonio Pannullo Il primo ministro ucraino, Mikola Azarov, si è dimesso. Lo ha reso noto l'ufficio stampa del governo. In una nota pubblicata sul sito internet ufficiale del governo, Azarov, due volte premier dal marzo 2010, spiega di aver «preso personalmente la decisione di dimettersi per facilitare il raggiungimento di un compromesso socio-politico e di una soluzione pacifica al conflitto». La situazione di conflitto nel Paese, ha proseguito, «minaccia lo sviluppo economico e sociale in Ucraina nonché l'intera società ucraina e ogni cittadino». «Durante la contrapposizione il governo ha fatto tutto il possibile per una soluzione pacifica del conflitto, noi abbiamo fatto e continuiamo a fare di tutto per evitare lo spargimento di sangue, l'escalation della violenza, la violazione dei diritti dei cittadini», ha dichiarato ancora Azarov, che è un fedelissimo del presidente Viktor Ianukovich. «In questi anni difficili io ho fatto di tutto perché l'ucraina si potesse sviluppare normalmente come uno Stato europeo democratico. Io prendevo le decisioni e mi assumevo la responsabilità nell'interesse del popolo ucraino e quindi posso guardare onestamente negli occhi di ogni cittadino del nostro Paese, di ogni connazionale», ha aggiunto. «Oggi la cosa più importante è mantenere l'unità e l'integrità dell'ucraina e questo e assai più importante delle ambizioni o dei progetti personali di qualcuno. Proprio per questo ho preso questa decisione», ha concluso. Il presidente ucraino ha accettato le dimissioni del premier Mikola Azarov e del suo governo. Intanto si apprende che il parlamento ucraino ha abrogato le contestatissime leggi anti-protesta approvate il 16 americano, oltre all'innalzamento del salario minimo per i nuovi contratti dei lavoratori federali, chiederà al Congresso di introdurre una sorta di "scala mobile", indicizzando il salario orario all'inflazione e adeguando anche i contratti esistenti al reale costo della vita. La Casa Bianca spiega come dal 1938 il salario minimo è stato aumentato per 22 volte, ma è stato eroso da diversi periodi di alta inflazione. Indicizzare i salari consentirà di evitare un nuovo calo del loro valore reale. Barack Obama, inoltre, vuole chiedere con forza di non discriminare i disoccupati di lungo periodo, annunciando di aver strappato l'impegno di molte grandi aziende a modificare le proprie politiche di assunzione. Secondo quanto riporta il Wall Street Journal, Obama spiegherà alla nazione gennaio, che hanno portato all'inasprimento della crisi politica e agli scontri degli ultimi giorni tra polizia e manifestanti. A favore dell'abrogazione delle leggi si sono espressi 361 deputati su 450. Il risultato della votazione è stato accolto in aula da un lungo applauso. Inoltre il parlamento ucraino, prima di iniziare la sessione straordinaria per trovare una soluzione pacifica alla grave crisi politica che sta scuotendo il Paese, ha osservato un minuto di silenzio per onorare le vittime degli scontri tra manifestanti e polizia (tre secondo le autorità, sei secondo i manifestanti). Obama cambia strategia: aumento di stipendio ai dipendenti pubblici e dialogo con le grandi imprese per l'impiego Il presidente Usa Barack Obama aumenterà per decreto il salario minimo dei dipendenti federali da 7,25 a 10,10 dollari all'ora per i nuovi contratti. Lo scrive il Washington Post che cita un documento della Casa Bianca. Il presidente, scrive il sito web del quotidiano Usa, dovrebbe annunciare la misura nell'atteso discorso sullo Stato dell'unione. Secondo le informazioni del Washington Post, Obama rinnoverà inoltre il suo appello al Congresso per estendere l'aumento salariale minimo a tutti i lavoratori federali entro il 2015, e non solo ai nuovi contratti per i quali procederà per decreto. Sono circa due milioni i dipendenti federali in America, Ma solo una parte di essi ricevono il salario minimo attualmente fissato a 7.25 dollari. Il presidente che società come Procte&Gamble, Us Bancorpe Xerox hanno accettato di mettere in campo misure che favoriscano l'assunzione di lavoratori fuori dal mercato del lavoro da almeno sei mesi. Si tratta di un cambio di approccio al problema da parte della Casa Bianca che finora aveva tentato di agire attraverso il Congresso, proponendo testi di legge che vietano alle aziende di rifiutare assunzioni solo perché le domande arrivano da disoccupati di lungo periodo. Afghanistan tre auto blindate per ogni candidato alla presidenza Nell'Afghanistan "pacificato" dalle truppe occidentali, esistono sempre più mestieri a rischio: uno di questi è il candidato presidenziale, come nel Libano dei vecchi tempi. In vista dell'inizio della campagna elettorale per le elezioni presidenziali in Afghanistan, il governo ha infatti disposto che ognuno degli undici aspiranti alla massima carica del Paese avrà in dotazione tre auto blindate, altre tre normali e 35 agenti di polizia. Lo ha annunciato il portavoce del ministero dell'interno, Siddiq Siddiqi. In una conferenza stampa, riferisce l'agenzia Pajhwok, Siddiqi ha precisato che la decisione è stata adottata durante l'ultima riunione del Consiglio nazionale per la sicurezza. Il portavoce ha quindi chiesto ai candidati di presentarsi negli uffici del ministero per acquisire i veicoli e conoscere le regole per l'utilizzazione degli agenti. Gli stessi candidati, ha concluso, dovranno anche comunicare al ministero un elenco di loro eventuali guardie del corpo private. La Commissione elettorale indipendente (Iec) ha convalidato 11 candidature: di Abdullah Abdullah, Abdur Rab Rassoul Sayyaf, Qutbuddin Hilal, Abdul Rahim Wardak, Ashraf Ghani, Zalmay Rassoul, Sardar Mohammad Nadir Naeem, Qayyum Karzai, Hidayat Amin Arsala, Gul Agha Sherzai e Daud Sultanzoy. Intanto non si ferma l'emergenza terrorismo nel Paese: una donna pachistana è morta e le sue due figlie sono rimaste ferite per l'esplosione di un rudimentale ordigno nella Kurram Agency, territorio tribale al confine con l'afghanistan, il cui scoppio ha investito le tre donne che passavano nelle vicinanze.

5 MERCOLEDì 29 GENNAIO 2014 Secolod Italia 5 In Italia è boom di Facebook: iscritti 26 milioni, crescono gli ultracinquantenni Da 200mila persone a 26 milioni che visitano la piattaforma almeno una volta al mese: questa l'evoluzione in Italia dal 2007 ad oggi di Facebook, il social network di Mark Zuckerberg che il 4 febbraio compie dieci anni. Anche nel nostro Paese si è registrato un calo dei frequentatori più giovani, mentre è boom degli ultra 56enni che crescono al ritmo del 40% l'anno. «L'evoluzione di Facebook nel nostro Paese è interessante perché è stata spontanea, non drogata dai media», ha spiegato all'ansa Vincenzo Cosenza, uno dei maggiori esperti e analisti del settore, autore di una mappa dei social network nel mondo ripresa anche dall'autorevole blog americano Mashable.com. In Italia, secondo i dati forniti dall'osservatorio di Cosenza, è nel 2008 che avviene il primo salto di visibilità che porta gli utenti a superare il milione. Nel 2009 viene oltrepassata la soglia dei 10 milioni, nel 2011 quella dei 20 milioni. Fino ad arrivare agli at- tuali 26 milioni. Quelli che visitano la piattaforma almeno una volta al giorno sono invece 17 milioni di italiani. E negli anni si è avuto un incremento della consultazione in mobilità tanto che oggi gli utenti mensili da mobile sono 15 milioni. Nel corso del tempo è rimasta pressoché inalterata la suddivisione tra uomini e donne, rispettivamente al 52% e al 46%, con una quota di un 2% di non classificati. Invece, ciò che è mutato profondamente è stata la composizione delle età degli iscritti. «I primi colonizzatori di Facebook osserva Cosenza sono stati i 19-24enni che nel 2008 rappresentavano ben il 29% di tutta la popolazione iscritta. Insieme a loro i 25-29enni che erano il 22%. Oggi la prima categoria rappresenta solo il 18% degli utenti pari a 4,6 milioni di persone e la seconda il 12% ossia 3,2 milioni. In questa redistribuzione dovuta alla massificazione, ha assunto un peso prevalente la popolazione più anziana, soprattutto quella di età che ora rappresenta il 21% ossia 5,4 milioni di individui». Nell'ultimo periodo la fetta di iscritti che cresce di più, al ritmo di un 40% all'anno, è quella degli ultra 56enni. Cala, da settembre ormai, la fascia dei 13-18enni che anno su anno fa registrare un - 10%, diminuzione leggermente più pronunciata tra le donne. «Si tratta di un perdita di unità, non drammatica ma sintomatica di una difficoltà inedita di stare al passo con le esigenze dei più giovani ha infine spiegato Cosenza, responsabile della sede romana di Blogmeter. Samsung sfida Apple: accordo con Google sui brevetti Google e Samsung rafforzano la loro alleanza con un accordo globale sui brevetti, con il quale respingere la concorrenza e isolare" Apple. L'intesa riguarda i brevetti già depositati e quelli che lo saranno nei prossimi dieci anni, senza però prevedere il loro trasferimento di proprietà, il che si traduce nel fatto che Samsung non potrà usare i brevetti Google per difendersi nelle varie battaglie sulla proprietà intellettuale, soprattutto con Apple. L'accordo, di cui Google e Samsung non speci- Procreazione assistita, così la Corte Costituzionale ha "modificato" la legge 40 In 10 anni la legge 40, che regola la procreazione medicalmente assistita (Pma) in Italia, ha già visto per 28 volte l'intervento dei tribunali (con 19 bocciature) e la riscrittura di alcune sue parti con sentenza della Corte Costituzionale, unico organo, spiega l'avvocato Filomena Gallo, segretario dell'associazione Luca Coscioni, che può cancellare i divieti modificando leggi in vigore. Sono tre i pilastri della legge sulla fecondazione in vitro già abbattuti dai giudici: il divieto di produzione di più di tre embrioni, l'obbligo di impianto contemporaneo di tutti gli embrioni prodotti, su cui è intervenuta appunto la Consulta nel 2009, e il divieto di diagnosi preimpianto (ma per le coppie infertili, quelle che hanno accesso alla Pma, con intervento del Tar del Lazio sulle linee guida). Delle prescrizioni della legge 40 tuttora in vigore, il divieto di fecondazione eterologa (cioè di utilizzo di gameti, maschili o femminili che non appartengano alla coppia che accede alla Pma) e di donazione degli embrioni che non vengono impiantati alla ricerca scientifica saranno al vaglio della Consulta il prossimo 8 aprile. Sull'accesso per le coppie fertili portatrici di malattie geneticamente trasmissibili, oggetto dell'ordinanza del Tribunale di Roma, gli avvocati che si stanno occupando dei ricorsi stanno valutando la possibilità di chiedere alla Corte di esaminare l'ordinanza sempre l'8 aprile, riunendo i tre procedimenti. Su questo divieto in passato già ci sono stati l'intervento del Tribunale di Salerno (nel 2010) e della Corte europea di Strasburgo che nel 2012 aveva condannato l'italia per violazione di due norme della Convenzione per la salvaguardia dei diritti dell'uomo. Ecco la fotografia attuale della legge 40 (secondo una elaborazione dell'associazione Coscioni): Nel 2009 la Corte ha rimosso il divieto di produzione di più di tre embrioni; ha rimosso anche l'obbligo di contemporaneo impianto di tutti gli embrioni prodotti. Nel 2008 aveva annullato per "eccesso di potere" le Linee Guida per il divieto di indagini cliniche sull'embrione. Mentre il divieto di accesso alla Pma alle coppie fertili ma portatrici di patologie genetiche è attualmente oggetto della questione di costituzionalità sollevata dal Tribunale di Roma e in attesa di udienza davanti alla Corte Costituzionale. È invece ancora il vigore il divieto di accesso alla fecondazione assistita per single e coppie dello stesso sesso. ficano i dettagli finanziari, apre la strada a una più profonda collaborazione sulla ricerca e sullo sviluppo dei prodotti. «Lavorando insieme ad accordi come questi le società possono ridurre il potenziale di contenzioso e concentrarsi sull'innovazione», afferma Allen Lo di Google. «Google e Samsung stanno mostrando al resto dell'industria che c'è più da guadagnare dal cooperare che nell'impegnarsi in dispute sui brevetti non necessarie», mette in evidenza Seungho Ahn di Samsung. L'intesa è l'ultima di una serie di un complesso mosaico di alleanze sui brevetti fra i molti contenziosi aperti nell'industria degli smartphone. Lo scorso ottobre un consorzio di big dell'high tech, incluse Apple e Microsoft, ha depositato una denuncia contro Google, Samsung e altri produttori di dispositivi Android accusandoli di aver infranto i brevetti che lo stesso consorzio aveva acquistato dalla canadese Nortel Networks.

6 6 Secolod Italia MERCOLEDì 29 GENNAIO 2014 Milano, il flop della Giunta Pisapia: ammonta a 170 milioni di euro il buco di bilancio L'assessore Francesca Balzani ha certificato i numeri da dissesto delle casse comunali di Milano: 170 milioni di euro di buco. È il flop della Giunta messo nero su bianco», sottolinea Giulio Gallera, consigliere comunale e coordinatore cittadino di Forza Italia. «Sono cifre da mani nei capelli, cifre ingiustificabili dopo i salassi che hanno imposto ai milanesi continua Gallera In tre anni l'amministrazione Pisapia ha prelevato un miliardo di tasse dalle tasche dei cittadini: fanno più di 300 milioni l'anno: ma dove sono finiti questi soldi? Il primo anno hanno accusato la Nel quadro di un ampio giro di consultazione con le categorie produttive dell'umbria, che cade alla scadenza del primo anno di legislatura, con il duplice obiettivo di dar conto della propria attività parlamentare nonché di raccogliere problemi ed istanze del mondo economico sociale, l'on. Pietro Laffranco, deputato di Forza Italia, ha visitato la sede regionale della Coldiretti incontrando i vertici dell'organizzazione agricola, il presidente umbro Albano Agabiti ed il direttore regionale Alberto Bertinelli. «Abbiamo fatto il punto su una serie di questioni di interesse del mondo agricolo - ha detto Laffranco - ad iniziare da quelle all'esame del Parlamento. In particolare ci siamo soffermati precedente amministrazione, come da copione. Il secondo anno hanno accusato lo Stato, spedendo però i milanesi in coda a pagare la mini-maxi- Imu. Il terzo anno cambiano giochetto: chiedono all'opposizione di partecipare ad un "documento di indirizzo" che avrà come unico risultato quello di dilatare inutilmente i tempi di approvazione del Bilancio. Non ci stiamo: la Giunta faccia il suo lavoro: porti subito in aula il Bilancio. Noi daremo, come sempre, il nostro contributo propositivo e concreto nellʼinteresse esclusivo di Milano. E le nostre priorità sono sempre quelle: periferie, case popolari, Laffranco (Forza Italia): positivo incontro con la Coldiretti umbra sul buon esito delle decisioni prese dalla Camera sull'etichettatura dei prodotti agricoli, rispetto alla quale ho assicurato piena vigilanza sulla rapida emanazione dei decreti delegati che assicurino l'obbligo di indicazione dell'origine degli alimenti. Ci siamo scambiati opinioni sul notevolissimo risultato conseguito dall'agricoltura umbra in sede di ripartizione dei fondi europei del nuovo Piano di sviluppo rurale (alla nostra Regione spetteranno 878 milioni di euro in sette anni), concordando sulla necessità che siano destinate alle vere imprese agricole sul territorio. In ultimo - ha concluso Laffranco - ho dato piena adesione a continuare nell'impegno a sostegno del Made in Italy agroalimentare che rappresenta, in un mo- sicurezza, lavoro. Basta con i soldi a pioggia ai rom, basta con i finanziamenti una tantum alle associazioni amiche, basta con le giornate vegane e gli sprechi di Milano Ristorazione, basta con le zone a 30 allʼora, le piste ciclabili e gli altri ideologici provvedimenti sulla mobilità, basta con le vagonate di euro per ripulire l'aria in Mozambico, basta prendere in giro i quartieri con l'infornata di incubatori e startup che chiudono il giorno dopo. Basta chiacchiere». «Pisapia e Balzani non si illudano: non toglieremo le castagne dal fuoco a una Giunta che, dopo avere chiuso un bilancio lacrime e sangue a dicembre, adesso ha già un buco di 170 milioni di euro», rincara la dose Riccardo De Corato, di Fratelli d'italia, vicepresidente del Consiglio comunale, che così prosegue: «Noi dell'opposizione non faremo il lavoro che spetta alla Giunta. Ci devono dire loro dove andranno a prendere i soldi che mancano. Facciano delle proposte e noi le valuteremo. Hanno alzato al massimo le aliquote Imu garantendo che la differenza l'avrebbe messa il governo e invece i milanesi hanno dovuto ripianare», conclude De Corato. mento di forte difficoltà economica, una delle poche, autentiche leve di crescita dell'economia del nostro territorio». Il presidente e il direttore della Coldiretti Umbria, Agabiti e Bertinelli, hanno preso atto dellʼattenzione di Laffranco verso il settore agricolo regionale e nei confronti delle istanze della Coldiretti, sempre più impegnata nella valorizzazione delle produzioni locali e del lavoro degli imprenditori agricoli umbri. Piena sintonia con il deputato di Forza Italia - spiega Coldiretti - oltre che per la ripartizione dei fondi europei, anche sullʼimportanza rivestita dalle misure nazionali quali la gestione del rischio, la biodiversità animale ed il piano irriguo, fortemente sostenute da Coldiretti. Disabilità a Roma: chiude Scuola viva, appello a Zingaretti Scuola Viva Onlus ha annunciato la sua chiusura, unʼaltra realtà rischia di sparire dalla nostra città vittima di pressapochismo, negligenza e inettitudine dellʼamministrazione regionale. La comunicazione della presidente e i messaggi che stanno arrivando da tante famiglie non possono restare inascoltati, cʼè bisogno di un intervento concreto e immediato, ribadiamo lʼesigenza di metterci tutti insieme e continuare a far esistere Scuola Viva, anche perché da oggi decine e decine di disabili sono privi di assistenza e di quella che era una vera e propria casa»: lo dichiara Fabrizio Santori, consigliere di La Destra alla Regione Lazio e membro della commissione Politiche sociali, commentando lʼannuncio ufficiale della presidente Serenella Pocek di voler chiudere la struttura a causa delle inadempienze della Regione sullʼaccreditamento della stessa. «Scuola Viva è unʼeccellenza nella riabilitazione, storicamente impegnata in favore di gravi disabilità e con particolare attenzione ai bambini. Conta più di novanta operatori e oggi rischia di chiudere anzitutto per le gravi inadempienze della Regione Lazio. Ho presentato unʼinterrogazione urgente sulla questione e richiesto una immediata convocazione della commissione Politiche sociali. Nel quadrante sud-ovest di Roma qualsiasi famiglia che ha a che fare con problemi di disabilità conosce Scuola Viva della Magliana», conclude Santori.

7 MERCOLEDì 29 GENNAIO 2014 Secolod Italia 7 Torna sul palco Umberto Tozzi: al via il tour teatrale in Italia Settanta milioni di dischi venduti in tutto il mondo, A cinque anni dal suo ultimo tour, Umberto Tozzi torna dal 31 gennaio dal vivo con Yesterday Today, dal nome dell'ultimo doppio album, uscito due anni fa. Oltre ad eseguire per la prima volta dal vivo i brani del cd, che conteneva dieci brani inediti e i diciassette singoli più importanti della sua carriera rivisitati e riarrangiati, Tozzi regala al suo pubblico tre nuove canzoni: Sei tu l'immenso amore mio, Meravigliosa e Andrea, romanza in cui il cantautore duetta con il soprano Roberta Turri. Accompagnato dalla band di sempre, il cantautore offre oltre due ore di musica che spazia dai primi anni '70 (con tutti i grandi successi, da Gloria a Notte Rosa, Si può dare di più, Ti amo, Gli altri siamo noi, Immensamente, Gente di Mare, Tu e Stella stai ) fino ai giorni nostri. Il tour parte da Brescia il 31 gen- naio. Queste le date finora confermate: 31 gennaio Brescia (Palabanco), 1 febbraio Bergamo (Teatro Creberg), 8 febbraio Torino (Teatro Colosseo), 7 aprile Roma (Teatro Il Sistina), 11 aprile Milano (Teatro della Luna), 17 aprile Varese (Teatro Mario Apollonio), 30 aprile Sanremo (Teatro Ariston), 3 maggio Montecatini Terme (Teatro Verdi), 9 maggio Bologna (Teatro Duse). Il successo personale arrivò con Ti amo, che vinse il Festivalbar rimanendo in testa alla classifica dei singoli più venduti ininterrottamente da luglio a ottobre del 1977 (otto milioni di copie vendute nel mondo). Nel 1979 uscì la sua canzone più famosa, Gloria, che raggiunse quota 28 milioni di copie vendute nel mondo. Nella versione cantata da Laura Branignan conquistò il primo posto nella hit parade degli Stati Uniti, un risultato eccezionale. Stanno ritornando i mitici Anni Sessanta. Almeno nella moda. Per la musica si vedrà Sartorialità anni Sessanta nella collezione di Raffaella Frasca che a S.Spirito in Sassia ha chiuso la XIV edizione di AltaRoma AltaModa. Cocktail, sera e sposa. Sono questi i tre generi a cui punta la stilista che sfodera tutti le tecniche utilizzate nell'alta moda per abiti da grandi occasioni. In pedana, abiti a sirena, black & white, gonne a corolla tipicamente Fifty, lavorazioni a canestro, ricami a rete di jais, collari di pietre, nude look, da scollature e orli asimmetrici. Gli abiti in tulle e chiffon sono drappeggiati impreziositi da cordoncini e piume. Il punto vita è segnato da cinture platino con pietre rose gold. Le camicie bianche e nere d'organza presentano intarsi di pizzo e giocano con bustier in cuoio e pietre metalliche. Gli abiti in cady hanno generose scollature sulla schiena, spalline di pietre argento e sottili catene metalliche. In qualche caso puntano al nude look e a ricami-collier nei toni del grigio. Sfilano anche gilet di pelle color avorio decorati con pietre ambra e oro, pantaloni aderenti e un abito in pelle lavorato al laser. La palette di colori punta ai toni neutri: bianco, grigio, nero, beige cipria. L'abito da sposa ha la gonna a cupola completamente plissettata a formare una raggiera. Diversa scelta invece per Comeforbreakfast, marchio nato nel 2009 dall'incontro tra Antonio Romano e Francesco Alagna, arrivati in finale alla nona edizione del concorso Who is on next?: guardaroba per lei e per lui, con capi basic caratterizzati dalla vestibilità, è questo il mood della collezione dei due giovani. d Italia Quotidiano della Fondazione di Alleanza Nazionale Registrazione Tribunale di Roma N del 23/2/76 Vicedirettore Responsabile Girolamo Fragalà Editore SECOLO DʼITALIA SRL Fondatore Franz Turchi Consiglio di Amministrazione Tommaso Foti (Presidente) Alberto Dello Strologo (Amministratore delegato) Alessio Butti Antonio Giordano Antonio Triolo Ugo Lisi Via della Scrofa Roma tel. 06/ mail: Amministrazione Via della Scrofa Roma tel. 06/ mail: Abbonamenti Via della Scrofa Roma tel. 06/ mail: La testata fruisce dei contributi statali diretti di cui alla legge 7 agosto 1990 n. 250

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 Norme sui procedimenti e giudizi di accusa (Gazzetta Ufficiale 13 febbraio 1962, n. 39) Artt. 1-16 1 1 Articoli abrogati dall art. 9 della legge 10 maggio 1978, n. 170. Si

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina

Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina Traduzione 1 Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina (Convenzione sui diritti dell uomo e la biomedicina)

Dettagli

REGOLAMENTO. Articolo 1 Natura e Sede 3. Articolo 2 Durata. 3. Articolo 3 - Contrassegno 3. Articolo 4 Oggetto e finalità 3

REGOLAMENTO. Articolo 1 Natura e Sede 3. Articolo 2 Durata. 3. Articolo 3 - Contrassegno 3. Articolo 4 Oggetto e finalità 3 non statuto REGOLAMENTO pagina 2 di 5 Articolo 1 Natura e Sede 3 Articolo 2 Durata. 3 Articolo 3 - Contrassegno 3 Articolo 4 Oggetto e finalità 3 Articolo 5 Adesione al MoVimento 4 Articolo 6 Finanziamento

Dettagli

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco?

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Le elezioni per il prossimo Parlamento europeo sono state fissate per il 22-25 maggio 2014. Fra pochi mesi quindi i popoli europei

Dettagli

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Allegato 1 Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Progetto e Concorso Dalle aule parlamentari alle aule di scuola. Lezioni di Costituzione

Dettagli

I Militari possono far politica?

I Militari possono far politica? I Militari possono far politica? Il personale in servizio attivo delle Forze Armate (Esercito, Marina, Aeronautica, Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza) può fare politica? Siccome ci sono tanti mestatori,

Dettagli

Struttura giuridica e sede del Tribunale

Struttura giuridica e sede del Tribunale Bundesgericht Tribunal fédéral Benvenuti! Visita del Tribunale federale Tribunale federale Tribunal federal Vista della facciata frontale, Tribunale federale Losanna Foto: Philippe Dudouit L organizzazione

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum La prima operazione da fare, una volta ricevuti i moduli per la raccolta, è quella della Vidimazione. La vidimazione. Viene effettuata dal

Dettagli

La cooperativa Fai compie 30 anni

La cooperativa Fai compie 30 anni Anziani e assistenza La cooperativa Fai compie 30 anni TRENTO Fai, la prima cooperativa sociale che si occupa di assistenza domiciliare in Trentino, si prepara a festeggiare ben 30 anni di attività. Sabato

Dettagli

INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO

INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO 916 INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO Comunicazioni del presidente del Consiglio dei Ministri in vista del Consiglio europeo straordinario del 23 aprile 2015 22 aprile 2015 a

Dettagli

EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 RAPPORTO NAZIONALE

EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 RAPPORTO NAZIONALE Standard Eurobarometer European Commission EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 Standard Eurobarometer 63.4 / Spring 2005 TNS Opinion & Social RAPPORTO NAZIONALE ITALIA

Dettagli

LINEE GUIDA in materia di discriminazioni sul lavoro

LINEE GUIDA in materia di discriminazioni sul lavoro LINEE GUIDA in materia di discriminazioni sul lavoro (adottate dall Ente in data 10/06/2014) La Provincia di Cuneo intende promuovere un ambiente di lavoro scevro da qualsiasi tipologia di discriminazione.

Dettagli

inform@ata news n.02.15

inform@ata news n.02.15 Per contatti o segnalazioni: e-mail: r.fiore@flcgil.it siti internet: www.flc-cgiltorino.it www.flcgil.it inform@ata news n.02.15 la newsletter di informazione sulle problematiche del settore ATA della

Dettagli

GLI ITALIANI E LO STATO

GLI ITALIANI E LO STATO GLI ITALIANI E LO STATO Rapporto 2014 NOTA INFORMATIVA Il sondaggio è stato condotto da Demetra (sistema CATI) nel periodo 15 19 dicembre 2014. Il campione nazionale intervistato è tratto dall elenco di

Dettagli

Il Sindaco presenta la sua Giunta

Il Sindaco presenta la sua Giunta Comunicato stampa Il Sindaco presenta la sua Giunta Il primo cittadino ha svelato i nomi e le deleghe degli assessori che comporranno la Giunta. «Scelte condivise ha commentato Checchi, adottate sulla

Dettagli

inform@ata news n.02.14

inform@ata news n.02.14 inform@ata news n.02.14 Per contatti o segnalazioni: e-mail: r.fiore@flcgil.it siti internet: www.flc-cgiltorino.it www.flcgil.it la newsletter di informazione sulle problematiche del settore ATA della

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

ha pronunciato la presente

ha pronunciato la presente N. 02866/2015REG.PROV.COLL. N. 10557/2014 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Consiglio di Stato in sede giurisdizionale (Sezione Quarta) ha pronunciato la presente SENTENZA sul

Dettagli

LE FONTI DEL RAPPORTO DI LAVORO PRIVATO ALLE DIPENDENZE DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

LE FONTI DEL RAPPORTO DI LAVORO PRIVATO ALLE DIPENDENZE DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE LE FONTI DEL RAPPORTO DI LAVORO PRIVATO ALLE DIPENDENZE DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE REPORT ANNUALE - 2011 - ITALIA (Aprile 2011) Prof. Alessandra PIOGGIA INDICE 1. LA PRIVATIZZAZIONE 2. LE COMPETENZE

Dettagli

QUELL INUTILE GUERRA A PUTIN CHE PUÒ COSTARCI 3 MILIARDI

QUELL INUTILE GUERRA A PUTIN CHE PUÒ COSTARCI 3 MILIARDI 934 QUELL INUTILE GUERRA A PUTIN CHE PUÒ COSTARCI 3 MILIARDI R. Brunetta per Il Giornale 14 giugno 2015 a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia - Il Popolo della Libertà -

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

La par condicio. Sintesi dei principali adempimenti per l emittenza radiotelevisiva locale

La par condicio. Sintesi dei principali adempimenti per l emittenza radiotelevisiva locale La par condicio Sintesi dei principali adempimenti per l emittenza radiotelevisiva locale Par condicio fonti normative Legge 515/93 (Disciplina delle campagne elettorali per l elezione alla Camera dei

Dettagli

La Legge di Iniziativa Popolare per una Buona Scuola per la Repubblica (LIP) e la "Buona Scuola" di Matteo Renzi Confronto sintetico per punti

La Legge di Iniziativa Popolare per una Buona Scuola per la Repubblica (LIP) e la Buona Scuola di Matteo Renzi Confronto sintetico per punti La Legge di Iniziativa Popolare per una Buona Scuola per la Repubblica (LIP) e la "Buona Scuola" di Matteo Renzi Confronto sintetico per punti Genesi Principi Finalità Metodologia e didattica Apertura

Dettagli

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI UMANI. Preambolo

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI UMANI. Preambolo Il 10 dicembre 1948, l'assemblea Generale delle Nazioni Unite approvò e proclamò la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, il cui testo completo è stampato nelle pagine seguenti. Dopo questa solenne

Dettagli

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Attivita` culturali e Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 scuola@unicef.it pubblicazioni@unicef.it

Dettagli

Un esame del DdL n. 1385 e connessi non può esimersi dal considerare il contesto in cui tale disegno è nato e i vincoli che esso incontra:

Un esame del DdL n. 1385 e connessi non può esimersi dal considerare il contesto in cui tale disegno è nato e i vincoli che esso incontra: Un esame del DdL n. 1385 e connessi non può esimersi dal considerare il contesto in cui tale disegno è nato e i vincoli che esso incontra: Un primo vincolo è rappresentato dalla sentenza della Corte Costituzionale

Dettagli

La mobilità sociale tra Stato e mercato

La mobilità sociale tra Stato e mercato La mobilità sociale tra Stato e mercato di Carlo Lottieri, Università di Siena Nella cultura contemporanea si tende a guardare alla mobilità sociale intesa quale possibilità di ascendere da una posizione

Dettagli

In senato per un giorno Conversione in legge di un decreto-legge

In senato per un giorno Conversione in legge di un decreto-legge In senato per un giorno Conversione in legge di un decreto-legge Come nasce una legge: Dalla presentazione all approvazione definitiva Presentazione L iter di una legge inizia con la presentazione, al

Dettagli

Corte Europea dei Diritti dell Uomo. Domande e Risposte

Corte Europea dei Diritti dell Uomo. Domande e Risposte Corte Europea dei Diritti dell Uomo Domande e Risposte Domande e Risposte COS È LA CORTE EUROPEA DEI DIRITTI DELL UOMO? Queste domande e le relative risposte sono state preparate dalla cancelleria e non

Dettagli

Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto

Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto Ci sono momenti nella storia in cui i popoli sono chiamati a compiere scelte decisive. Per noi europei, l inizio del XXI secolo rappresenta uno di

Dettagli

Anno 2012 L USO DELLA LINGUA ITALIANA, DEI DIALETTI E DI ALTRE LINGUE IN ITALIA

Anno 2012 L USO DELLA LINGUA ITALIANA, DEI DIALETTI E DI ALTRE LINGUE IN ITALIA 27 ottobre 2014 Anno L USO DELLA LINGUA ITALIANA, DEI DIALETTI E DI ALTRE LINGUE IN ITALIA Nel, in Italia, il 53,1% delle persone di 18-74 anni (23 milioni 351mila individui) parla in prevalenza in famiglia.

Dettagli

Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale. Vantaggi. Imparare a fare trading dai maestri MARKETS.COM 02

Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale. Vantaggi. Imparare a fare trading dai maestri MARKETS.COM 02 Impar a il tr ading da i m aestr i Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale Cos'è l'analisi Fondamentale? L'analisi fondamentale esamina gli eventi che potrebbero influenzare il valore

Dettagli

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore!

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! oppure La Pubblicità su Google Come funziona? Sergio Minozzi Imprenditore di informatica da più di 20 anni. Per 12 anni ha lavorato

Dettagli

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM XXVIII TEMPO ORDINARIO 11 ottobre 2009 VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM Mc 10, 17-30 [In quel tempo], mentre Gesù andava per la strada, un tale gli corse incontro

Dettagli

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS MA IL CIELO È SEMPRE PIÙ BLU di Rino Gaetano Didattizzazione di Greta Mazzocato Univerisità Ca Foscari di Venezia Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Legge 15 luglio 1966 n. 604 Norme sui licenziamenti individuali. pubblicata nella G.U. n. 195 del 6 agosto 1966. con le modifiche della

Legge 15 luglio 1966 n. 604 Norme sui licenziamenti individuali. pubblicata nella G.U. n. 195 del 6 agosto 1966. con le modifiche della Legge 15 luglio 1966 n. 604 Norme sui licenziamenti individuali pubblicata nella G.U. n. 195 del 6 agosto 1966 con le modifiche della legge 4 novembre 2010, n. 183 (c.d. Collegato Lavoro) Legge 28 giugno

Dettagli

REGOLAMENTO CONCORSO UN MONDO TUTTO MIO

REGOLAMENTO CONCORSO UN MONDO TUTTO MIO REGOLAMENTO CONCORSO UN MONDO TUTTO MIO TEMA Il concorso Un mondo tutto mio è dedicato all ambiente in cui vivono i bambini, come è e come lo vorrebbero. L idea è far descrivere agli alunni il posto ideale

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*)

STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*) 1 STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*) I - Costituzione dell Accademia Articolo 1 1. L Accademia Nazionale dei Lincei, istituzione di alta cultura, con sede in Roma, ai sensi dell art. 33 della

Dettagli

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO La riorganizzazione dell ospedale dev essere affrontata in Consiglio In Consiglio comunale si parlerà ancora di riorganizzazione ospedaliera.

Dettagli

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA DECRETO-LEGGE 20 giugno 2012, n. 79 Misure urgenti per garantire la sicurezza dei cittadini, per assicurare la funzionalita' del Corpo nazionale dei vigili del fuoco e di altre strutture dell'amministrazione

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO

CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO 1. Il presente Codice di Comportamento integrativo definisce, in applicazione dell'art. 54 del DLgs. n. 165/2001 come riformulato dall'art.1, comma

Dettagli

CONVENZIONE EUROPEA SULL'ESERCIZIO DEI DIRITTI DEI MINORI

CONVENZIONE EUROPEA SULL'ESERCIZIO DEI DIRITTI DEI MINORI CONVENZIONE EUROPEA SULL'ESERCIZIO DEI DIRITTI DEI MINORI Adottata dal Consiglio d'europa a Strasburgo il 25 gennaio 1996 Preambolo Gli Stati membri del Consiglio d'europa e gli altri Stati, firmatari

Dettagli

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 REGOLAMENTO DEL PREMIO LETTERARIO LA GIARA PER I NUOVI TALENTI DELLA NARRATIVA ITALIANA 1) Il Premio fa capo alla Direzione Commerciale Rai, nel cui ambito

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME ART. 1 Oggetto Il presente regolamento disciplina le procedure per la trasformazione dei rapporti di lavoro da tempo pieno a tempo parziale dei dipendenti

Dettagli

Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono

Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono Contenuti: competenza lessicale: espressioni lessicali e metaforiche; competenza grammaticale: ripresa dei pronomi diretti e indiretti; competenza pragmatica:

Dettagli

LA LEGISLAZIONE ELETTORALE ITALIANA. Diritto costituzionale a.a. 2010/11 Parte speciale

LA LEGISLAZIONE ELETTORALE ITALIANA. Diritto costituzionale a.a. 2010/11 Parte speciale LA LEGISLAZIONE ELETTORALE ITALIANA Diritto costituzionale a.a. 2010/11 Parte speciale CARLO FUSARO I limiti della legislazione elettorale vigente LEGISLAZIONE ELETTORALE: complesso delle norme concernenti

Dettagli

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare 1 Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare.. 1. LA RAPPRESENTAZIONE DEI MEDIA Dal 23 aprile 2010 dai mezzi di comunicazione italiani, tramite: Agenzie stampa;

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL'UOMO DEL 1948

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL'UOMO DEL 1948 DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL'UOMO DEL 1948 PREAMBOLO Considerato che il riconoscimento della dignità inerente a tutti i membri della famiglia umana, e dei loro diritti, uguali ed inalienabili,

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

CHE COS E L EUTANASIA?

CHE COS E L EUTANASIA? CHE COS E L EUTANASIA? Che cosa si intende per eutanasia? Il termine eutanasia deriva dal greco: eu=buono, e thanatos=morte. Interpretato letteralmente quindi, esso significa: buona morte. Nel significato

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

Testi di: Simona Pigini Disegni di: Mario Dalbon

Testi di: Simona Pigini Disegni di: Mario Dalbon UNIONE NAZIONALE CONSUMATORI COMITATO REGIONALE E PROVINCIALE DI MILANO CONIACUT GUIDA PRATICA ALLA COMPRAVENDITA DELLA CASA Progetto cofinanziato dal Ministero delle Attività Produttive RegioneLombardia

Dettagli

Come è fatto un giornale?

Come è fatto un giornale? Come è fatto un giornale? 1. Com'è fatto un giornale? 2. Per iniziare o la testata è il titolo del giornale. o le manchette (manichette) sono dei box pubblicitari che le stanno al lato 3. La prima pagina

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

Sommario Rassegna Stampa

Sommario Rassegna Stampa Sommario Rassegna Stampa Pagina Testata Data Titolo Pag. Rubrica Edilizia 38 Il Sole 24 Ore 23/01/2015 IN BREVE - EDILIZIA 3 Rubrica Lavori pubblici 36 Il Messaggero - Cronaca di Roma 23/01/2015 DAL MUSEO

Dettagli

Accordo d Uso (settembre 2014)

Accordo d Uso (settembre 2014) Accordo d Uso (settembre 2014) Il seguente Accordo d uso, di seguito Accordo, disciplina l utilizzo del Servizio on line 4GUEST, di seguito Servizio, che prevede, la creazione di Viaggi, Itinerari, Percorsi,

Dettagli

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione Economia > News > Italia - mercoledì 16 aprile 2014, 12:00 www.lindro.it Sulla fame non si spreca La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo

Dettagli

2) Assenza di discriminazione e parità di trattamento nell ambito professionale

2) Assenza di discriminazione e parità di trattamento nell ambito professionale 2) Assenza di discriminazione e parità di trattamento nell ambito professionale a. Direttiva 2011/98/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 13 dicembre 2011, relativa a una procedura unica di domanda

Dettagli

Guida per genitori, bambini e giovani

Guida per genitori, bambini e giovani Guida per genitori, bambini e giovani Conseils régionaux de préven on et de sécurité (CRPS) Italiano - luglio 2012 Département de la sécurité et de l environnement (DSE) Département de la forma on, de

Dettagli

Tra gli odori inconfondibili del tartufo, dal prezzo mai come quest anno, inarrivabile,

Tra gli odori inconfondibili del tartufo, dal prezzo mai come quest anno, inarrivabile, Tra gli odori inconfondibili del tartufo, dal prezzo mai come quest anno, inarrivabile, e della cioccolata, in una cornice resa particolarmente suggestiva dal sole che illuminava la bella valle circostante,

Dettagli

MINISTERO DELLA SALUTE

MINISTERO DELLA SALUTE 1 di 10 07/02/2013 13:12 MINISTERO DELLA SALUTE DECRETO 10 ottobre 2012 Modalita' per l'esportazione o l'importazione di tessuti, cellule e cellule riproduttive umani destinati ad applicazioni sull'uomo.

Dettagli

COMUNE DI MACCAGNO con PINO e VEDDASCA

COMUNE DI MACCAGNO con PINO e VEDDASCA VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE DELIBERAZIONE N 26 del 30/09/2014 OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE E DETRAZIONI DELL'IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) - ANNO 2014 L'anno 2014, addì trenta

Dettagli

DOMANDA DI AGGIORNAMENTO AI FINI DELLA COSTITUZIONE DELLE GRADUATORIE PER L A.S. 2015/16

DOMANDA DI AGGIORNAMENTO AI FINI DELLA COSTITUZIONE DELLE GRADUATORIE PER L A.S. 2015/16 Modello B2 GRADUATORIE PERMANENTI DEL PERSONALE AMMINISTRATIVO, TECNICO E AUSILIARIO AI SENSI DELL ART. 554 DEL D.L.VO 297/94 (indizione concorsi nell a.s. 2014/15) DOMANDA DI AGGIORNAMENTO AI FINI DELLA

Dettagli

Forme e termini del procedimento disciplinare nel pubblico impiego

Forme e termini del procedimento disciplinare nel pubblico impiego Forme e termini del procedimento disciplinare nel pubblico impiego La riforma Brunetta, introdotta dal D.Lgs. 150/09, ha modificato profondamente il sistema disciplinare nel pubblico impiego, intervenendo

Dettagli

BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ

BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ Tra le modifiche introdotte nell agosto 2010 all art. 186, C.d.S., vi è anche l inserimento del nuovo comma 9 bis, che prevede l applicazione del lavoro

Dettagli

Di cosa parliamo quando parliamo di quote Alisa Del Re Università di Padova

Di cosa parliamo quando parliamo di quote Alisa Del Re Università di Padova Di cosa parliamo quando parliamo di quote Alisa Del Re Università di Padova Il capo del Governo Da almeno una decina d anni mi sono convinto che il passaggio delle quote è inevitabile. Una volta cambiato

Dettagli

a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia - Il Popolo della Libertà - Berlusconi Presidente 22 aprile 2015

a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia - Il Popolo della Libertà - Berlusconi Presidente 22 aprile 2015 a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia - Il Popolo della Libertà - Berlusconi Presidente 917 RISOLUZIONE GRUPPO FORZA ITALIA Risoluzione presentata dal Gruppo Forza Italia

Dettagli

Dov è andata a finire l inflazione?

Dov è andata a finire l inflazione? 24 novembre 2001 Dov è andata a finire l inflazione? Sono oramai parecchi anni (dai primi anni 90) che la massa monetaria mondiale cresce ininterrottamente dell 8% all anno nel mondo occidentale con punte

Dettagli

All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI. Art. 1-

All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI. Art. 1- All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI Art. 1- Diritti e doveri degli studenti I diritti e i doveri degli studenti sono disciplinati dagli art. 2 e 3 del D.P.R. 21

Dettagli

I "social protection floors" per la giustizia sociale e una globalizzazione equa

I social protection floors per la giustizia sociale e una globalizzazione equa Conferenza Internazionale del Lavoro 101^ Sessione 2012 IV Rapporto (2B) I "social protection floors" per la giustizia sociale e una globalizzazione equa Quarto punto dell'agenda Ufficio Internazionale

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

INDAGINE LAST CMR (COMMUNITY MEDIA RESEARCH) PER LA STAMPA

INDAGINE LAST CMR (COMMUNITY MEDIA RESEARCH) PER LA STAMPA INDAGINE LAST CMR (COMMUNITY MEDIA RESEARCH) PER LA STAMPA L epoca in cui viviamo, caratterizzata dalla velocità e dall informazione, vede limitate le nostre capacità previsionali. Non siamo più in grado

Dettagli

Qual è la mia copertura assicurativa? Piccola guida all assicurazione obbligatoria contro gli infortuni per i lavoratori dipendenti

Qual è la mia copertura assicurativa? Piccola guida all assicurazione obbligatoria contro gli infortuni per i lavoratori dipendenti Piccola guida all assicurazione obbligatoria contro gli infortuni per i lavoratori dipendenti 2 Questo opuscolo La informa sulla Sua situazione assicurativa spiegandole se e in che misura Lei è coperto

Dettagli

II. IL MESSAGGIO ALLE CAMERE: PRECEDENTI E FORME

II. IL MESSAGGIO ALLE CAMERE: PRECEDENTI E FORME II. IL MESSAGGIO ALLE CAMERE: PRECEDENTI E FORME DI SILVIO TRAVERSA \ Il potere di messaggio del Presidente della Repubblica è esplicitamente previsto da due disposizioni costituzionali: la prima, che

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI

ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI L argomento che tratterò è molto discusso in tutto il mondo. Per introdurlo meglio inizio a darvi alcune informazioni sul matrimonio omosessuale, il quale ha sempre

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94 DAL MEDICO A: Buongiorno, dottore. B: Buongiorno. A: Sono il signor El Assani. Lei è il dottor Cannavale? B: Si, piacere. Sono il dottor Cannavale. A: Dottore, da qualche giorno non mi sento bene. B: Che

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

ACCORDO TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL PRINCIPATO DI MONACO SULLO SCAMBIO DI INFORMAZIONI IN MATERIA FISCALE

ACCORDO TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL PRINCIPATO DI MONACO SULLO SCAMBIO DI INFORMAZIONI IN MATERIA FISCALE ACCORDO TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL PRINCIPATO DI MONACO SULLO SCAMBIO DI INFORMAZIONI IN MATERIA FISCALE Articolo 1 Oggetto e Ambito di applicazione dell Accordo Le autorità

Dettagli

Regolamento applicabile alla procedura seguita dinanzi al Consiglio costituzionale per il contenzioso dell elezione dei deputati e dei senatori 1

Regolamento applicabile alla procedura seguita dinanzi al Consiglio costituzionale per il contenzioso dell elezione dei deputati e dei senatori 1 Regolamento applicabile alla procedura seguita dinanzi al Consiglio costituzionale per il contenzioso dell elezione dei deputati e dei senatori 1 Modificato dalle decisioni del Consiglio costituzionale

Dettagli

MEDIA: A CIASCUNO IL SUO

MEDIA: A CIASCUNO IL SUO Gianpiero Gamaleri Ester Gandini Gamaleri MEDIA: A CIASCUNO IL SUO Le mail di Obama. Il blog di Grillo. I tweet di Renzi. La tv di Berlusconi ARMANDO EDITORE GAMALERI, Gianpiero GANDINI GAMALERI, Ester

Dettagli

Scheda approfondita LAVORO PART-TIME

Scheda approfondita LAVORO PART-TIME Scheda approfondita LAVORO PART-TIME Nozione Finalità Ambito soggettivo di applicazione Legenda Contenuto Precisazioni Riferimenti normativi Ambito oggettivo di applicazione Forma Durata Trattamento economico

Dettagli

Progetto Pedü: il futuro nella tradizione, sarà traino per un riscatto valtellinese - FOTO

Progetto Pedü: il futuro nella tradizione, sarà traino per un riscatto valtellinese - FOTO Lanzada - Campo Moro, 09 maggio 2015 Progetto Pedü: il futuro nella tradizione, sarà traino per un riscatto valtellinese - FOTO I pedü sono costituiti da una spessa suola di stoffa sulla quale è cucita

Dettagli

Testo estratto dagli archivi del sistema ItalgiureWeb del CED della Corte di Cassazione

Testo estratto dagli archivi del sistema ItalgiureWeb del CED della Corte di Cassazione Testo estratto dagli archivi del sistema ItalgiureWeb del CED della Corte di Cassazione LEGGE 20 FEBBRAIO 1958, n. 75 (GU n. 055 del 04/03/1958) ABOLIZIONE DELLA REGOLAMENTAZIONE DELLA PROSTITUZIONE E

Dettagli

Procura della Repubblica presso il Tribunale di MILANO

Procura della Repubblica presso il Tribunale di MILANO INFORMAZIONI GENERALI PER LA PERSONA INFORMATA SUI FATTI CITATA A COMPARIRE DAVANTI AL PUBBLICO MINISTERO Il decreto di citazione di persona informata sui fatti, per rendere sommarie informazioni testimoniali

Dettagli

Senato della Repubblica. Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Senato della Repubblica. Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Progetto e Concorso Vorrei una legge che... Anno scolastico 2014-2015 1. Oggetto e finalità Il Senato della Repubblica,

Dettagli