LE FRONTIERE DELLA RICERCA Leggere

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LE FRONTIERE DELLA RICERCA Leggere"

Transcript

1 LE FRONTIERE DELLA RICERCA Leggere UNA RICERCATRICE ESAMINAI BANDEGGIAMENTI di alcune sequenze geniche. La possibilità di utilizzare con successo queste tecniche è legata tanto ai progressi nella loro autoatizzazione quanto all'approfondiento delle conoscenze sulle funzioni dei geni e sulle loro possibili variazioni puntifori. di Sergio Pistoi nel LI Il rischio di incorrere in olte patologie e la capacità di risposta a differenti faraci dipendono anche dal proprio corredo genetico ara ha 30 anni, due figli e sebra il ritratto della salute. Fuori di casa, discute aniataente con i vicini. Poi di colpo, il draa. La donna si ette le ani al petto e pioba a terra fra lo sgoento degli astanti: nessuno sa coe fare per strapparla al pericolo. Dopo un attio, un violento spaso la squassa, facendola sobbalzare da terra. I vicini la osservano atterriti, teendo il peggio. E invece, pochi secondi dopo, Marina si rialza, provata dallo shock a ancora viva e vegeta. Per i edici dell'ospedale la diagnosi è facile: Marina ha avuto una fibrillazione ventricolare, un blocco letale del uscolo cardiaco, a ora sta bene: dopo un breve controllo la rianderanno a casa, copletaente ristabilita. Non è il caso di chiaare in causa i iracoli: Marina sapeva che la tragedia era in agguato, e non si è fatta cogliere ipreparata. Tepo pria, due delle sue sorelle erano orte giovanissie, fulinate da una alattia rara e subdola, la tachicardia catecolainergica bidirezionale: 78 LE SCIENZE 399 / novebre

2 senza alcun preavviso, un'eozione o uno sforzo anche inii erano bastati a far battere il loro cuore all'ipazzata, fino alla fibrillazione. Gli esai di routine, coe l'elettrocardiograa, sono spesso incapaci di evidenziare il disturbo, a un test genetico ha lanciato l'allare: Marina aveva ereditato l'alterazione genetica che già aveva ucciso le sue sorelle. «Si ti-atta di una utazione nel gene Ryr2, che serve a regolare l'attività elettrica del cuore. Il rischio di un attacco letale in questo caso è alto, aleno del 70 per cento» spiega Silvia Priori, cardiologa della Fondazione Maugeri di Pavia che, insiee a genetisti dell'università di Padova, ha scoperto la utazione e ha effettuato la diagnosi su Marina. «Sulla base del test abbiao consigliato a Marina una terapia faracologica e l'inseriento nel torace di un defibrillatore autoatico.» È stato questo inuscolo apparecchio, installato solo pochi esi pria, a sbloccare il cuore della giovane donna: l'abulanza, e un norale defibrillatore, sarebbero probabilente arrivati troppo tardi. Un test genetico ha significato la differenza fra la vita e la orte per Marina, ettendola in guardia sui rischi di una patologia gravissia pria che si anifestasse il inio sintoo. Coe lei, altre persone in tutto il ondo hanno beneficiato di esai siili, che evidenziano la suscettibilità genetica a contrarre alattie serie e invalidanti, perettendo di correre ai ripari. Purtroppo queste storie a lieto fine sono per ora casi eccezionali, liitati a un pugno di rare alattie di chiara origine ereditaria. Ma l'obiettivo dei ricercatori, e di tutte le aggiori industrie faraceutiche, è ora quello di svelare le caratteristiche genetiche individuali che ci rendono più o eno suscettibili alle alattie più couni, coe l'alzheier, i tuori, le alattie cardiovascol'ictus, o il diabete. All'orizzonte c'è la possibilità di adattare lo stile di vita al rischio che leggiao nel nostro DNA, oppure di intervenire con cure e faraci adeguati. Se oggi isuriao le inacce alla nostra salute in base a pochi paraetri validi per tutti, coe i livelli di colesterolo, la pressione, la quantità di sigarette che fuiao, si avvicina veloceente l'epoca in cui, grazie ai progressi della genetica, il nostro profilo di rischio diventerà più preciso e, soprattutto, personalizzato. Allo stesso tepo, però, si profila il pericolo di un uso distorto o discriinatorio di questo nuovo, foridabile struento. Conosci i tuoi geni, proteggi la tua salute Jean Dausset, preio Nobel per la edicina nel 1980, fu uno dei prii scienziati a intuire il valore predittivo degli studi genetici. Fu sua la scoperta, nell'uoo, degli antigeni di istocopatibilità FILA, olecole indispensabili per la risposta iunitaria e responsabili del rigetto dei trapianti, che si trovano sulla superficie dei globuli bianchi. Questi antigeni esistono in una quantità talente grande di varianti che è estreaente difficile trovare due individui istocopatibili, cioè con lo stesso profilo FILA. Studiando gli HLA nella popolazione, Dausset osservò che certe varianti erano spesso associate all'insorgere di alattie infiaatorie e autoiuni, coe il diabete giovanile o l'artrite reuatoide. A volte gli FILA rappresentano un fattore di rischio iportante: chi possiede una versione FILA chiaata B27, per esepio, ha una probabilità su cinque - circa 96 volte il norale - di aalarsi di spondilite anchilosante, una patologia infiaatoria delle vertebre. Il legae fra il profilo genetico di un individuo e la sua suscettibilità ad aalarsi apparve così forte che Dausset vide aprirsi una nuova era, quella della edicina predittiva: «Se durante la storia la edicina è stata pria solo curativa e poi preventiva oggi, l'ordine si sta invertendo: sarà anzitutto predittiva, poi preventiva, e solo coe ultia risorsa curativa». Oggi è chiaro che praticaente tutte le principali alattie che affliggono i paesi industrializzati, coe il diabete, l'asa, l'ipertensione e i tuori, hanno una coponente ereditaria tutt'altro L'inforatica al servizio della edicina predittiva Ceduto davanti al coputer, i..)collego a un sito Internet dove un prograa stabilirà il io profilo di rischio suggerendoi le isure da adottare per salvaguardare la ia salute. IPPM (Interactive Predictive Medicine) è un software predittivo - uno dei prii nel suo genere - realizzato da Lione] Chapy e da Helena Baranova dell'università di Cleront-Ferrand in Francia, che insiee alla genetista Eliane Albuisson hanno anche inaugurato quest'anno il prio diploa universitario in edicina predittiva. Quello che ho davanti è solo un prototipo del prograa, a una versione definitiva dovrebbe essere operativa entro l'anno prossio, assicura Chapy, che ha già fondato una società privata per coercializzare il servizio. Pagando una quota i edici Malattia Spondilite anchilosante Uveite e artrite (alattia di Reiter) Diabete giovanile Artrite reuatoide Psoriasi Celiachia Sclerosi ultipla Antigeni a rischio (tratto da: A.Milunsky, Your Generic Destiny) Tipo di FRA 62? DR 3/4 DR4 Cw6 DRB1*0301 DRB1*1501 potranno collegarsi a un sito crittografato e inserire i dati anagrafici e biologici del paziente, gli eventuali trattaenti in corso e alcune abitudini rilevanti, coe il fuo, l'alcool, la dieta, nonchè i risultati di alcuni test genetici irati. In pochi secondi il software fornisce un profilo personalizzato dei fattori di rischio per alattie più o eno frequenti, dalle alattie autoiuni a quelle cardiovascolari e ai tuori, accopagnato da una serie di consigli nutrizionali e terapeutici, ed eventualente l'indicazione per test più approfonditi. Il tutto è rigorosaente supportato dalle pubblicazioni scientifiche più recenti, a cui ogni voce fa riferiento. «Per i edici di base è sepre più difficile seguire i progressi della ricerca, soprattutto i tanti studi che orai si Rischio di alattia rispetto alla edia 96 volte volte 15 volte 6-14 volte 13 volte 11 volte 6 volte che trascurabile. Lo stesso vale per i più frequenti disturbi entali, coe la schizofrenia, l'autiso e la depressione. Per quest'ultia la coponente genetica è notevole: se uno di due geelli è depresso, in 8 casi su 10 anche l'altro sarà afflitto dallo stesso disturbo. È iportante distinguere fra le alattie in cui un solo gene funge da padrone assoluto - le alattie onogeniche - e quelle che invece risultano dall'interazione coplessa di più cause di tipo genetico e abientale: le alattie ultifattoriali. Le prie, coe la fibrosi cistica, le distrofie uscolari, la retinite pigentosa, sono causate dalla utazione di un unico gene e si ereditano con odalità prevedibili, seguendo le leggi classiche della genetica. Un test genetico per queste alattie di solito stabilisce in odo certo quali ebri di una faiglia sono o saranno alati, o eventualente portatori sani. Mentre queste alattie sono relativaente rare, tutte le patologie più frequenti sono ultifattoriali, perché risultano da una «associazione a delinquere» fra geni (spesso diverse decine) e le più svariate cause di origine abientale, coe l'alientazione, il fuo, lo stile di vita o il contatto con agenti tossici o infettivi. In questo caso le variazioni genetiche individuali deterinano la aggiore o inore suscettibilità alle alattie, a non sono necessarie né sufficienti perché queste si scatenino, e un test genetico può solo stabilire il rischio nei confronti di una alattia ultifattoriale, senza dare alcuna certezza. Chi è geneticaente predisposto al diabete, per esepio, ha aggiori probabilità di aalarsi rispetto alla edia, a ha anche buone chance di rianere sano per tutta la vita. Viceversa, persone senza alcun rischio evidente si ritrovano a essere diabetiche, contro ogni previsione. La appa del rischio Solo da poco più di un decennio, con l'avvento delle tecniche più recenti di biologia olecolare e l'evoluzione del Progetto genoa, i genetisti hanno ezzi tecnici e coraggio sufficienti per iniziare a dipanare l'enore atassa di cause genetiche e abientali che caratterizzano le alattie ultifattoriali. «Un'evoluzione fondaentale è stata la scoperta di nuovi e sepre più precisi arcatori, zone del genoa estreaente variabili da un individuo all'altro che funzionano da "bandierine", perettendo ai ricercatori di orientarsi nel patrionio genetico» racconta Giuseppe Pila, ricercatore del CNR di Cagliari che studia la predisposizione genetica all'asa. Con un etodo chiaato linkage i genetisti passano al setaccio il DNA di faiglie affette da una alattia, cercando di individuare i arcatori che sono più frequenteente presenti nei failiari alati rispetto a quelli sani. Dato che geni vicini si ereditano più spesso insiee, i ricercatori sanno che da qualche parte vicino a questi arcatori c'è aleno un gene coune a tutti gli individui alati. Si accuulano sui fattori di predisposizione - spiega Chapy. - Il nostro è un catalogo esperto, continuaente aggiornato, in grado di collegare fra loro i dati disponibili. Un po' coe aprire un libro alla pagina giusta quando serve.» Altre società stanno sperientando sistei predittivi di tipo copletaente diverso, focalizzati su una o poche patologie. La Predictive Medicine di Belont, nel Massachusetts, ad esepio, ha sviluppato un prograa per il trattaento personalizzato della depressione. Una rete neuronale analizza il profilo del paziente e lo confronta con quello di pazienti siili che hanno già ricevuto diversi trattaenti, prevedendo così quale faraco ha le igliori possibilità di successo nel caso specifico. tratta poi di restringere il capo fino a identificare il gene e le variazioni coinvolte nella patologia. «La densità dei arcatori all'interno del genoa è auentata enoreente negli ultii anni, perettendo analisi sepre più sofisticate. Oltre alle faiglie possiao oggi studiare intere popolazioni, coe quella sarda, per scoprire quali varianti di un gene sono più frequenteente associate a una alattia» spiega Pila. Con questi etodi gli scienziati hanno identificato centinaia di geni coinvolti nell'origine di alattie ultifattoriali coe l'ipertensione, l'asa, il diabete, l'autiso e olte altre. Si è scoperto che oltre il 35 per cento dei caucasici possiede una variante nel gene dell'angiotensinogeno - un iportante regolatore della funzione renale e della pressione sanguigna - che conferisce un fischio di ipertensione e di infarto fino a tre volte aggiore rispetto alla edia. La buona notizia è che queste persone rispondono più efficaceente degli altri a una dieta povera di sodio e agli ACE inibitori (un'iportante classe di anti-ipertensivi). Per ora, counque, i test di suscettibilità più usati sono quelli che isurano la predisposizione per alcuni tuori ereditari, coe il cancro failiare del seno e delle ovaie (dovuti ad alterazioni nei geni BRCA 1 e BRCA2), del colon-retto (geni MLH I e MSH2) e il carcinoa idollare della tiroide (gene REI]. Questi esai vengono proposti - previo colloquio con un consulente genetico - solo a chi ha una forte storia failiare per queste neoplasie relativaente rare. Via via che passiao a alattie più frequenti e coplesse, le cose si fanno più difficili, e l'utilità dei test genetici sepre eno evidente. Quando sapere non è potere Vale la pena sapere se una alattia potrà un giorno piobarci addosso? La risposta non è univoca. Se il rischio è ben definito, e se possiao prendere le nostre precauzioni per evitare il peggio, un test di suscettibilità può fare la differenza fra la vita e la orte. Viceversa, se non possiao fare nulla per scansare il pericolo, o se il rischio non appare abbastanza iportante e definito, l'inforazione può ritorcersi contro di noi. La alattia po- 80 LE SCIENZE 399 / novebre

3 trebbe aggredirci counque - oppure potrebbe non anifestarsi ai - entre ci angosciao e liitiao la nostra esistenza prendendo isure inutili. Non solo: se i dati finiscono nelle ani sbagliate possiao perdere il lavoro o vedere decuplicati i nostri prei di assicurazione. Un caso ebleatico riguarda il orbo di Alzheier. Nel 1993, dopo anni di ricerche, un gruppo di ricercatori statunitensi guidati da Allen Roses scoprì che la variante nuero 4 del gene per la apolipoproteina E - ApoE(4) - una proteina di trasporto dei grassi, era un chiaro fattore di predisposizione a questa alattia terribile e debilitante. Ma l'entusiaso per questa iportante scoperta si raffreddò quando fu chiaro che, anche per chi possiede queste varianti, il rischio assoluto non è ai aggiore del per cento. In altre parole, una discreta quantità di persone che possiedono la versione «sfortunata» non sviluppa ai la alattia, entre altri, dotati di un ApoE a prova di boba, si aalano counque: l'apoe(4) non è necessario né sufficiente per avere l'alzheier. Le linee-guida dei più autorevoli gruppi di lavoro statunitensi ed europei concordano oggi sul fatto che l'esae dell'apoe può servire a conferare la diagnosi in persone già affette, a non è di alcuna utilità per prevedere la alattia in individui senza sintoi. Il 15 per cento dei caucasici possiede la versione ApoE(4): ben pochi di loro vorrebbero sapere di avere un rischio 10 volte aggiore di Alzheier - e sopportarne l'ansia - finché non esisterà un odo efficace per prevenirlo. Lo stesso vale per la sindroe di Li-Fraueni, una grave alattia ereditaria dovuta alla utazione del gene p53, che predispone alla coparsa di tuori in quasi tutti i tessuti dell'organiso. «Anche in questo caso il test predittivo è in genere sconsigliato, dato che non si può fare nulla per prevenire questi tuori, che copaiono negli organi più disparati» affera Barbara Pasini, genetista del Centro di edicina predittiva e preventiva all'istituto tuori di Milano. Questi esepi illustrano un iportante principio della edicina predittiva: l'utilità dei test va di pari passo con la possibilità di effettuare una prevenzione. È auspicabile che in futuro un nuero sepre aggiore di patologie gravi si potrà prevenire con faraci, vaccini, grazie alla terapia genica o al trapianto di cellule stainali. Quando ciò avverrà, anche i test predittivi oggi inutili o addirittura dannosi diventeranno preziosi struenti per tutelare la nostra salute. Tutti a caccia di Snips La Orchid Bioscience di Princeton, nel New Jersey, è una delle tante società biotech che proprio della diversità uana hanno fatto tesoro. La sequenza del genoa pubblicata quest'anno è tutt'altro che la rappresentazione fedele della specie uana e della varietà che la caratterizza: è piuttosto uno standard di riferiento, che riproduce il patrionio genetico di pochi, anonii donatori di DNA. Ma già qualche anno fa un anipolo di ricercatori pubblici e privati aveva raccolto la prossia sfida della genoica: quella di scoprire e catalogare in odo sisteatico le differenze che rendono unico il DNA di ciascuno di noi. Oggi Prevenzione altaente efficace e accettabile I dati genetici e la tutela della privacy er chi si sottopone a un test genetico non solo c'è p l'angoscia per un responso che può cabiare le sorti della propria vita, a - a volte - anche la paura che i risultati finiscano nelle ani sbagliate. Negli Stati Uniti, dove sono le assicurazioni private a pagare le spese ediche, sono sepre più frequenti i casi di persone che sarebbero state licenziate o avrebbero difficoltà a stipulare una polizza assicurativa in seguito a un test che ha rivelato il rischio futuro di alattie gravi e invalidanti. Inoltre, un terzo di coloro che potrebbe beneficiare di un esae predittivo per patologie e tuori ereditari rinuncia al test per tiore che i risultati finiscano nelle ani della sua copagnia assicurativa o del datore di lavoro. In assenza di una legge federale, solo la età degli Stati aericani ha varato finora regole che ipediscono ai datori di lavoro privati, o alle assicurazioni, di richiedere e utilizzare il risultato di un test genetico. «Per ora il pericolo di discriinazione sebra più concreto per le polizze sulla vita; viceversa le copagnie non sono granché interessate al rischio genetico per le polizze che si rinnovano a cadenza annuale» affera Mark Hall, studioso di politiche sanitarie alla Wake Forest University in Carolina. Sulla tutela dei lavoratori, la questione è ancora più coplessa: «Bisognerà fare una distinzione fra i test chiaraente discriinatori e quelli che invece salvaguardano la salute: il datore di lavoro deve sapere, ad esepio, se un dipendente è aggiorente suscettibile a sviluppare un tuore a causa di una sostanza chiica che deve usare. Il contrario non sarebbe etico» sostiene Hall. In Europa, dove esistono sistei sanitari e previdenziali pubblici, lo spettro della discriinazione genetica appare eno inaccioso, a il problea coincia counque ad affiorare. In assenza di una legge counitaria, le regole variano da una nazione all'altra. Nel nostro paese la legge 675 sulla privacy prevede garanzie particolari per i dati genetici e vieta di fatto che questi vengano counicati a terzi. In Inghilterra, invece, una coissione governativa ha stabilito l'anno scorso che le assicurazioni hanno diritto di conoscere il risultato del test per la corea di Huntington eventualente effettuato dai clienti. Nessuna prevenzione efficace L'UTILITÀ' DI UN ESAME PREDITTIVO dipende in gran parte dalla possibilità di effettuare una prevenzione efficace, una volta appurata la predisposizione alla alattia. Per esepio la neoplasia endocrina ultipla è dovuta alla utazione dell'oncogene RET. Chi ha la utazione è praticaente certo di sviluppare un tuore alla tiroide: il test perette così di identificare le persone a rischio e di riuovere la tiroide. All'estreo opposto, il test per la alattia di Alzheier (non curabile) rischia solo di causare ansia o discriinazioni ingiustificate. GLI STUDI SUI GEMELLI sono il sistea più usato dagli studiosi per isurare la coponente genetica nelle alattie coplesse. Tutti i geelli - se non vengono separati - condividono lo stesso abiente pria e dopo la nascita. Ma entre i geelli eterozigoti hanno in coune solo una parte dei geni, gli oozigoti sono geneticaente identici: il confronto fra oozigoti ed eterozigoti perette quindi di valutare il peso della coponente ereditaria, indipendenteente dall'abiente. Maggiore è la probabilità che due geelli oozigoti siano entrabi alati rispetto agli eterozigoti, aggiore è la coponente genetica della alattia. ICTUS Probabilità che entrabi i geelli siano alati Geelli oozigoti 17,70% Geelli eterozigoti 3,60% IPERTENSIONE 30". 10 ASMA 59% 24% DIABETE GIOVANILE DIABETE NON INSULINO-DIPENDENTE 41-80% 10-40% SCLEROSI MULTIPLA 20, 5 MORBO DI ALZHEIMER 78% 39% :a SCHIZOFRENIA 46`- DEPRESSIONE 80% 10% AUTISMO GO% 05 TUMORE DEL SENO 17% 14% Dati: OMIM, Pubed Tutti i tipi di test Test diagnostici: servono a stabilire una diagnosi o a conferare un sospetto in un individuo già affetto. In questa categoria rientrano anche i test prenatali. Test preclinici o presintoatici: servono a stabilire se un individuo sano svilupperà una alattia genetica nel corso degli anni successivi. A questa categoria appartiene il test per la corea di Huntington. Test predittivi (o di suscettibilità) indicano la suscettibilità ad aalarsi in terini probabilistici. Test edico-legali: servono a stabilire l'identità di una persona, o deterinarne la paternità. Test di tipizzazione: per deterinare la copatibilità al trapianto. Faracogenetica: studia le diverse reazioni a un faraco in funzione di alcune caratteristiche genetiche (es. capacità di etabolizzare la sostanza, presenza di diversi recettori per il faraco eccetera) e perette così di «personalizzare» il trattaento. 82 LE SCIENZE 399 / novebre

4 Le cause genetiche dell'infertilità presenta una copleta assenza di speratozoi nel liquido seinale o una trasforazione del testosterone nella sua fora più attiva, il fecondazione assistita in casi di anoalie croosoiche sono, coe per ei paesi occidentali l'infertilità N colpisce il 15 per cento delle coppie che desiderano un figlio. In Italia si presue che circa nuove coppie all'anno siano affette da questa patologia e di conseguenza richiedano consulenze ediche per la soluzione del loro problea. Le cause sono da attribuirsi nel 40 per cento dei casi o alla donna o all'uoo e in un restante 20 per cento ad alterazioni che colpiscono conteporaneaente entrabi i partner. Negli ultii anni le sperientazioni volte a individuare le cause dell'infertilità hanno evidenziato che il 15 per cento degli uoini e il 10 per cento delle donne inferi sono affetti da alterazioni genetiche. Quando l'infertilità non trovava soluzione attraverso le tecniche di fecondazione assistita, l'alterazione genetica non destava preoccupazioni perché non poteva essere trasessa alla prole. Ora invece, coe fa notare Carlo Foresta, direttore del Centro di andrologia ed endocrinologia della riproduzione dell'università di Padova, le tecniche di fecondazione artificiale, consentendo di avere figli anche alle coppie con iportanti alterazioni del loro potenziale di fecondità, possono essere un veicolo di trasissione di tali difetti genetici. Nell'abito della Consensus Conference tenutasi quest'anno ad Abano Tere (PD), esperti di 12 società scientifiche nazionali e 4 internazionali hanno discusso quali diagnosi genetiche debbano essere effettuate nelle coppie inferi pria di sottoporre le coppie stesse a prograi di fecondazione assistita. Gli esperti, dopo un dibattito aperto e intenso, hanno raggiunto queste unanii conclusioni. lnfertilità aschile Analisi del coriotipo: questa indagine, che valuta le alterazioni del nuero e della struttura dei croosoi, dovrebbe essere effettuata in tutti i aschi infertili pria di qualsiasi fora di fecondazione assistita. Infatti le alterazioni croosoiche, sopratutto riguardanti i croosoi sessuali X e Y (per esepio 47, XXY e 4?, XYY), sono riscontrabili nel 15 per cento dei soggetti con azoosperia (assenza di speratozoi nel liquido seinale) e nel 5 per cento dei soggetti con grave oligozoosperia (ridotto nuero di speratozoi nel liquido seinale). Tuttavia è possibile anche riscontrare alterazioni del cariotipo in soggetti che presentano una oderata riduzione del nuero degli speratozoi o addirittura un nuero norale. Per questi otivi gli esperti consigliano di eseguire l'analisi del cariotipo anche nei casi in cui non si ottenga la gravidanza dopo un anno di rapporti irati pur in presenza di un esae seinologico apparenteente norale. Effettuare tecniche di fecondazione assistita utilizzando speratozoi con alterazioni croosoiche coporta un elevato rischio di trasissione dell'alterazione stessa alla prole. Analisi delle icrodelezioni del croosoa Y: le alterazioni di geni sul croosoa Y coinvolti nella regolazione della speratogenesi deterinano un iportante danno del processo speratogenetico con conseguente azoosperia od oligozoosperia grave. La frequenza di questa anoalia genetica nell'inferità aschile non riconducibile ad altre cause note è del per cento. Gli esperti hanno concordato nel suggerire l'analisi delle icrodelezioni del croosoa Y in tutti i soggetti infertili che presentino un esae seinale con copleta assenza di speratozoi o con una concentrazione inferiore a 10 ilioni per illilitro. Le conseguenze di una fertilizzazione ottenuta con speratozoi di soggetti affetti da questa anoalia genetica riguardano la trasissione dello stesso tipo di infertilità dal padre al figlio aschio. Analisi del gene per la fibrosi cistica: alterazioni di questo gene (CFTR) possono deterinare coe unico segno di alattia un'alterazione dei dotti deferenti che consentono l'uscita degli speratozoi dai testicoli. Nei soggetti che presentano l'assenza dei dotti deferenti un'alterazione del gene CFTR è presente in circa il 60 per cento dei casi. Gli esperti consigliano di eseguire questa indagine quando il soggetto infertile concentrazione inferiore ai 10 ilioni per illilitro associate ad anoalie delle vie escretrici. La conseguenza di una fertilizzazione ottenuta con speratozoi di soggetti con alterazioni del gene CFTR può essere il concepiento di figli affetti da fibrosi cistica conclaata se anche la partner fosse portatrice di anoalie dello stesso gene. Analisi del gene KAL./: poiché questo gene è iplicato nella regolazione degli oroni ipofisari LH ed FSH che stiolano il testicolo, un'alterazione di questo gene coporta un iposviluppo dei testicoli associato ad anosia (incapacità di sentire gli odori). Le conseguenze del passaggio alla prole di questa alterazione sono, oltre alla stessa patologia che ha interessato il paziente, rischi di anoalie anche a carico dello scheletro o di altri organi. Analisi del gene per il recettore degli androgeni (AR): un'alterazione del gene AR sebra essere la causa dell'infertilità nel 3 per cento dei soggetti infertili. L'analisi di questo gene è consigliata quando il quadro oronale depone per una scarsa sensibilità del recettore per gli androgeni. Le conseguenze della trasissione di questo gene alterato sono dipendenti dall'entità dell'insensibilità per gli androgeni e possono raggiungere la situazione conclaata di un soggetto aschio che presenta apparenze fisiche feinili per la copleta incapacità di riconoscere gli androgeni. Analisi del gene 5-alfa reduttasi: questo gene è necessario per la diidrotestosterone. Un'alterazione di questo gene coporta lo sviluppo di anoalie del tratto riproduttivo aschile che coprendono il criptorchidiso (ancata discesa dei testicoli nello scroto alla nascita), ipospadia (alterazione dello sbocco del eato uretrale) e ginecoastia (sviluppo della ghiandola aaria). Gli esperti consigliano l'analisi di questo gene nei soggetti infertili che presentano qualcuno di questi segni clinici. Infertilità feinile Analisi del cariotipo: l'analisi del nuero e della struttura dei croosoi dovrebbe essere effettuata in ogni donna pria di qualsiasi intervento di fecondazione assistita quando sono presenti alterazioni del ciclo estruale associate a paraetri oronali che depongono a favore di una disfunzione delle ovaie. L'indagine sui croosoi dovrebbe essere eseguita inoltre anche in donne infertili con un ciclo apparenteente norale dopo un anno di rapporti irati alla ricerca della gravidanza. Alterazioni croosoiche, coe ad esepio un croosoa X soprannuerario, possono non causare disfunzioni del ciclo. Infine gli esperti consigliano di eseguire l'analisi del cariotipo anche nelle situazioni di poliabortività, che in alcuni casi può dipendere proprio da una alterazione croosoica della donna. Le conseguenze dell'utilizzo di tecniche di l'uoo, un rischio olto elevato di trasettere alla prole l'alterazione genetica. Analisi del gene FRAXA: l'alterazione di questo gene può deterinare una disfunzione delle ovaie con conseguente disordine dei cicli estruali sino alla coparsa di una enopausa in giovane età. L'analisi di questo gene dovrebbe essere eseguita pria di ogni fora di fecondazione assistita nelle donne infertili che presentano alterazioni del ciclo con segni oronali di disfunzione ovarica. In questi casi una fecondazione artificiale potrebbe dar luogo a figli aschi con ritardo entale. Analisi del gene KALI: coe per l'uoo l'alterazione di questo gene deterina una deficiente stiolazione delle ovaie da parte dei centri ipotalao-ipofisari (deficienza di gonadotropine). Anche in questi casi la ridotta funzione ovarica si associa ad anosia. Analisi del gene per la fibrosi cistica: non è ancora chiaro se nelle donne una alterazione di questo gene interferisca con la norale fertilità. Gli esperti consigliano tuttavia di analizzare il gene CFTR pria di ogni fecondazione in vitro perché alterazioni di questo gene sono olto frequenti nella popolazione norale e per evitare di effettuare fecondazioni quando tutti e due i partner presentino anoalie di questo gene. La conseguenza potrebbe infatti essere quella di far nascere un figlio con fibrosi cistica conclaata. Adriano Giannini T> n n questi studi non sono più un lavoro da pionieri: su di essi si concentrano gli investienti di decine di società, dalle inuscole start up ai colossi della faraceutica e dell'inforatica. Fra due persone diverse la differenza in basi nucleotidiche (le lettere che copongono il patrionio genetico) è di circa una su Nel gergo dei genetisti, ogni differenza di base è chiaata Single Nucleotide Poliorphis (abbreviata SNP o, più sipaticaente, «snip»): considerando che il genoa uano contiene circa tre iliardi di «lettere», il nuero totale di SNP è di circa 3 ilioni. «Le SNP auentano enoreente la velocità degli studi genetici: entre i arcatori poliorfici sono soltanto riferienti indiretti da cui si parte per trovare le variazioni responsabili di una alattia, le SNP per definizione rappresentano direttaente queste variazioni, perettendo di bruciare le tappe» spiega Dale R. Pfost, fondatore della Orchid. «Inoltre la loro densità nel genoa è olto aggiore rispetto ai arcatori, e quindi la sensibilità dell'analisi si oltiplica.» Un consorzio nato nel 1999, a cui partecipano - con un investiento di 45 ilioni di dollari - il Wellcoe Trust, laboratori pubblici e 11 grandi ultinazionali faraceutiche, a anche giganti dell'inforatica coe IBM e Motorola, ha già pubblicato gratuitaente la appa di 1,4 ilioni di SNP, ricavate dall'analisi del genoa di 24 anonii donatori di etnie diverse. Anche i NIH statunitensi stanno appando SNP al rito di circa 90 ogni ese, rendendole di pubblico doinio. Altre banche dati di SNP sono invece private, coe quelle della francese Genset, della Curagen e della Celera di Craig Venter. I ricercatori possono oggi analizzare rapidaente igliaia di SNP nel DNA di pazienti «fino a trovare quelle che sono statisticaente più frequenti nelle persone alate rispetto a quelle sane, oppure in quelle che rispondono in odo avverso a un faraco» racconta Pfost. Poco lontano alcuni tecnici caricano il DNA di anonii pazienti in un enore sistea autoatico che ne identificherà e confronterà le SNP conosciute, fino al rito vertiginoso di un ilione al giorno. Oggi un sistea del genere occupa uno stanzone a, così coe è avvenuto per i coputer, la iniaturizzazione della genoica è orai alle porte. La rivoluzione è già iniziata con l'avvento dei cosiddetti icroarray o chip a DNA, supporti di silicio grandi coe un'unghia in grado di leggere igliaia di SNP in pochi inuti, grazie a un lettore laser e un coputer. Alcune società, coe la statunitense Affyetrix, hanno già esso in coercio chip a DNA per la ricerca clinica e la diagnostica di alattie genetiche e tuori. Il loro costo è ancora proibitivo, e le conoscenze che abbiao del nostro genoa sono ancora troppo rudientali per potere sfruttare in pieno le potenzialità cliniche di questa nuova tecnologia. Ma la strada è orai segnata, e un giorno i edici guarderanno al nostro profilo generico con la facilità con cui oggi leggono la gliceia o il tasso di colesterolo. Le proesse della faracogenoica Mia zia Wila non prende ai un certo faraco contro il al di testa: non le toglie il dolore e in più - così dice - le fa venire la nausea. Forse ia zia è fissata. Ma forse, in un futuro non lontano, un test rivelerà la sua incopatibilità genetica con il faraco e il suo edico le prescriverà un altro prodotto che invece ha ottie opportunità di essere efficace e ben tollerato dal suo organiso. La faracogenoica è la scienza che ira a individuare il rapporto fra il profilo genetico di un individuo e la sua reazione ai faraci, e che proette l'avvento di cure personalizzate, ritagliate a isura del DNA di ciascuno. Questa prospettiva è anche il otore principale che spinge le industrie faraceutiche a investire in odo assiccio negli studi sulle SNP e la diversità genetica. Una ricerca pubblicata tre anni fa sul «Journal of the Aerican Medical Association» stiò che aleno decessi ogni anno e due ilioni di ricoveri, nei soli Stati Uniti, sono dovuti a una reazione avversa ai faraci. Studi più recenti hanno fornito cifre eno ipressionanti, a counque preoccupanti: intorno ai 7000 casi all'anno. Molte di queste tragedie potrebbero essere evitate conoscendo eglio la predisposizione individuale ad avere una reazione avversa, perché qualsiasi faraco è destinato a fare i conti, in isura ag- LE SCIENZE 399/ novebre

5 Tante varianti nella partita a scacchi per la salute Anche l'infarto fa i conti con i geni Fattori di rischio genetici Interventi per ridurre il rischio IPERTENSIONE Nei paesi occidentali interessa circa 1 persona su 4; auenta il rischio di infarto e di ictus (fino al 40%)._ Si conoscono aleno dieci varianti genetiche che predispongo- no ad avere la pressione alta. La più studiata è nel gene del- fuare. l'angiotensinogeno (AGT). Altri geni iplicati sono quelli dell'adducina e dell'enzia convertitore dell'angiotensina (ACE). ASMA Colpisce il 5-10% della popolazione; in auento. Ridurre il consuo di sodio, terapie faracologiche, settere di Aleno 10 regioni del genoa sono associate alla alattia a Profilassi contro gli acari (la causa scatenante più coune). finora nessun gene identificato. DIABETE DI TIPO 2 (non insulino-dipendente) Affligge 1 persona so 4,13 sopra i 65 anni; aleno la età dei casi non è diagnosticata in tepo. Varianti in un gene di suscettibilità nel croosoa 2 (CAPN10) Esercizio fisico, dieta, settere di fuare. identificate di recente. Altre 10 regioni del genoa sono state associate alla alattia DIABETE DI TIPO 1 ( insulino-dipendente) Malattia autoiune. Colpisce 1-3 giovani ogni 1000 sotto i 20 anni. Chi possiede le varianti DR3 e DR4 dell'antigene di istocopatibilità (HLA) ha un rischio auentato di 15 volte. Aleno altre 15 regioni genoiche sono state associate alla alattia. Nessuno attualente disponibile. Recettore piastrinico del fibrinogeno. Una variante, PI (A2) presente nel 20 per cento degli aericani, sebra predisporre alla alattia. Aspirina FATTORI DI RISCHIO Recettore delle LDL (LRLR). Riozione del colesterolo «cattivo» LOL dal sangue. Si conoscono oltre 350 varianti del gene che influenzano i livelli di LOL. Apolipoproteina Al (ApoA1). Forazione del colesterolo «buono» HDL. Alcune varianti del gene tendono a causare bassi livelli di HDL. Apolipoproteina E (ApoE). Riozione delle LDL. Si conoscono oltre 30 varianti. La variante E4 è associata ad alti livelli di colesterolo «cattivo» e alle alattie coronariche. La E2 è associata a più bassi livelli di LDL e potrebbe essere un fattore protettivo. Entrabe le varianti dell'apoe auentano anche la suscettibilità all'alzheier. MTHFR. Eliinazione dell'oocisteina dal sangue. L'oocisteina favorisce la forazione delle placche aterosclerotiche. Circa 1 persona su 8 possiede una variante eno efficiente del gene e quindi livelli più alti di oocisteina nel sangue. Fuo Dieta ricca di grassi Vita sedentaria PREVENZIONE Faraci ipocolesteroleizzanti (es. statine) Acido folico Dieta equilibrata Attività fisica Enzia convertitore dell'angiotensina (ACE). Regolazione della funzione renale, della pressione, del uscolo cardiaco. Una variante presente nel 27% della popolazione sebra predisporre alle alattie coronariche, a non tutti concordano su questo dato. Infezioni Infiaazioni croniche ler Antinfiaatori Terapia antibiotica AUHEIMER Colpisce i persona su 5 dopo gli ottant'anni, 6-10 su 100 dopo i sessantacinque anni. Cli possiede due copie della versione E4 dell' apolipoproteina Nessuno attualente disponibile. Un Apo(E4) ha circa il 30% (uoini) o il 45% (donne) di probabilità sperientazione. di aalarsi; l'età di esordio è anticipata. Mutazioni nei geni della presenilina 1 (PS1) e della proteina ailoide (APP) causano fore failiari (rare) della alattia. TUMORE DEL SENO Colpisce i donna su 8 (Stati Uniti). Circa 1 caso su 10 è di origine failiare. Si conoscono centinaia di utazioni predisponenti nei geni BRCAI e BRCA2. Le donne che possiedono le utazioni hanno fino all'85% di probabilità di avere un giorno un tuore aario. AUTISMO Colpisce 2-10 babini ogni Una regione del croosoa 7, e forse una del croosoa 15, Nessun intervento attualente possibile. sono associate alla alattia. L'AUTORE SERGIO PISTOI è biologo olecolare e giornalista freelance. Collabora con riviste italiane e straniere tra cui «Le Scienze», «Scientific Aerican» e «Nature». È consulente per la counicazione scientifica di Telethon, per il quale ha fondato il portale dedicato alla divulgazione della genetica. vaccino è in fase di TUMORE DEL COLON-RETTO ~ ~ Il 5-10% dei casi è di origine ereditaria. Mutazioni nei geni MLH1 e MSH2 danno un rischio elevatissio. Colonoscopia periodica (riduce il rischio di oltre il 60%). NEOPLASIA ENDOCRINA MULTIPLA Malattia rara. Chi possiede utazioni nell'oncogene RETè praticaente certo Riozione della tiroide. di sviluppare tuore della tiroide. Tre diverse opzioni: a) sorveglianza (aografie, esai clinici); b) cheioprevenzione (taoxifene, raoxifene); c) riozione preventiva del seno e/o delle ovaie. BIBLIOGRAFIA EVANS J. P. e altri, The Coplexities of Predictive Genetic Testing, in «British Medical Journal», 322, pp , HIGGINS M., Epideiology and Prevention of Coronary Heart Disease in Failies, in «Aerican Journal of Medicine», 1, 108 (5), pp , 1 aprile LE MALATTIE CORONARICHE sono la principale causa di orte nei paesi industrializzati. I Centers for Disease Control statunitensi stiano che quest'anno oltre 1 ilione di persone negli USA saranno colpite. Aleno 250 geni sono coinvolti nell'origine di questa patologia, che consiste nel restringiento delle coronarie che portano il sangue al cuore, causando angina o infarto. La tabella ostra solo alcuni dei fattori genetici (in rosso) e abientali (in nero), che predispongono o proteggono da queste alattie. Sotto, un babino affetto da una grave deficienza iunitaria ereditaria che lo costringe a vivere in una «bolla» protettiva. giore o inore, con il background genetico dell'organiso. Le reazioni avverse costringono inoltre le industrie faraceutiche a ritirare i loro prodotti dal ercato, con perdite econoiche catastrofiche. Non stupisce quindi che tutte le aggiori case faraceutiche siano pronte a investire cifre da capogiro pur di evitare, aleno in parte, questi eventi draatici. La faracogenoica renderà anche la sperientazione clinica più veloce e eno costosa, perché peretterà di includere nello studio solo i pazienti il cui profilo genetico proette di rispondere eglio alla cura, e ai quali il faraco sarà destinato una volta esso in coercio. I geni più studiati dai faracologi, nonché storicaente più noti, sono quelli che servono a fabbricare gli enzii di biotrasforazione. Qualunque sia il faraco assunto, infatti, il suo destino ultio è quello di essere attaccato da uno di questi innuerevoli enzii detossificatori. Uno di essi, chiaato CYP2C6, contribuisce da solo al etaboliso di aleno 30 classi diverse di faraci couneente usati, coe i betabloccanti, gli antidepressivi triciclici, i derivati della orfina e gli antiaritiei, nonché di sostanze chiiche e neurotrasettitori. Un altro enzia, il TPMT (tiopurina etil trasferasi), può decidere il successo o eno della cheioterapia per la leuceia linfoblastica acuta, il più coune tuore dell'infanzia. I babini colpiti da una fora particolarente «pigra» dell'enzia eliinano olto più lentaente le tiopurine, una classe di cheioterapici usati couneente per curare la leuceia. Dato che il faraco si accuula nell'organiso di questi piccoli pazienti, una dose norale di tiopurine rischia di intossicarli, con effetti potenzialente letali. Un test genetico è oggi in grado di identificare i pazienti che hanno la fora «pigra» dell'enzia, a cui viene soinistrato appena un decio della dose di tiopurinb. Gli studi ostrano che questo accorgiento igliora decisaente l'efficacia della terapia e la sopravvivenza. Questi esepi sono solo la punta dell'iceberg: altri geni servono a fabbricare proteine che rendono un faraco più attivo, che lo trasportano verso o lontano dal suo bersaglio, oppure che costituiscono il bersaglio stesso. Ogni variante di questi geni può avere un'enore iportanza nella faracogenoica: proprio quello che i cacciatori di SNP sperano di trovare. 86 LE SCIENZE 399/novebre ?

La probabilità di avere non più di un maschio, significa la probabilità di averne 0 o 1: ( 0) P( 1)

La probabilità di avere non più di un maschio, significa la probabilità di averne 0 o 1: ( 0) P( 1) Esercizi sulle distribuzioni binoiale e poissoniana Esercizio n. Una coppia ha tre figli. Calcolare la probabilità che abbia non più di un aschio se la probabilità di avere un aschio od una feina è sepre

Dettagli

Nota metodologica Strategia di campionamento e livello di precisione dei risultati

Nota metodologica Strategia di campionamento e livello di precisione dei risultati Nota etodologica Strategia di capionaento e livello di precisione dei risultati 1. Obiettivi conoscitivi La popolaione di interesse dell indagine in oggetto, ossia l insiee delle unità statistiche intorno

Dettagli

Dai numeri naturali ai numeri reali

Dai numeri naturali ai numeri reali .1 Introduzione Dai nueri naturali ai nueri reali In questa unità didattica vogliao riprendere rapidaente le nostre conoscenze sugli insiei nuerici (N, Z e Q), e successivaente apliarle a coprendere i

Dettagli

Confronto fra valore del misurando e valore di riferimento (1 di 2)

Confronto fra valore del misurando e valore di riferimento (1 di 2) Confronto fra valore del isurando e valore di riferiento (1 di 2) Talvolta si deve espriere un parere sulla accettabilità o eno di una caratteristica fisica del isurando ediante il confronto fra il valore

Dettagli

Cosa succede in un laboratorio di genetica?

Cosa succede in un laboratorio di genetica? 12 laboratori potrebbero utilizzare campioni anonimi di DNA per lo sviluppo di nuovi test, o condividerli con altri in quanto parte dei programmi di Controllo di Qualità, a meno che si chieda specificatamente

Dettagli

LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI

LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI Che cos è la depressione? Tutti noi ci possiamo sentire tristi a volte, tuttavia la depressione è una cosa seria. La malattia della depressione a volte denominata Depressione

Dettagli

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD)

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Che cos è? Il deficit di mevalonato chinasi è una malattia genetica. E un errore congenito

Dettagli

ADOTTATO DALLA DIVISIONE DI CARDIOLOGIA DELL UNIVERSITA MAGNA GRAECIA

ADOTTATO DALLA DIVISIONE DI CARDIOLOGIA DELL UNIVERSITA MAGNA GRAECIA IL COLESTEROLO BENVENUTI NEL PROGRAMMA DI RIDUZIONE DEL COLESTEROLO The Low Down Cholesterol DELL American Heart Association ADOTTATO DALLA DIVISIONE DI CARDIOLOGIA DELL UNIVERSITA MAGNA GRAECIA www.unicz.it/cardio

Dettagli

CHE COS E L IPERTENSIONE ARTERIOSA E COME SI PUO CURARE

CHE COS E L IPERTENSIONE ARTERIOSA E COME SI PUO CURARE Lega Friulana per il Cuore CHE COS E L IPERTENSIONE ARTERIOSA E COME SI PUO CURARE Materiale predisposto dal dott. Diego Vanuzzo, Centro di Prevenzione Cardiovascolare, Udine a nome del Comitato Tecnico-Scientifico

Dettagli

Cos è un analisi genetica (test genetico)?

Cos è un analisi genetica (test genetico)? 12 Cos è un analisi genetica (test genetico)? Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra Luglio 2008 Questo lavoro è sponsorizzato dal Consorzio EU-FP6 EuroGentest,

Dettagli

GLI INDICI DEI COSTI DI COSTRUZIONE DI UN FABBRICATO RESIDENZIALE

GLI INDICI DEI COSTI DI COSTRUZIONE DI UN FABBRICATO RESIDENZIALE 21 arzo 2013 GLI INDICI DEI COSTI DI COSTRUZIONE DI UN FABBRICATO RESIDENZIALE La nuova base 2010 A partire dal ese di arzo 2013, l Istituto nazionale di statistica avvia la pubblicazione dei nuovi indici

Dettagli

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS)

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Che cos é? Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) La sindrome di Blau è una malattia genetica. I pazienti affetti presentano rash

Dettagli

Leica Lino L360, L2P5, L2+, L2, P5, P3

Leica Lino L360, L2P5, L2+, L2, P5, P3 Leica Lino L360, L25, L2+, L2, 5, 3 Manuale d'uso Versione 757665g Italiano Congratulazioni per aver acquistato Leica Lino. Le ore di sicurezza sono allegate al Manuale d'uso. Leggere attentaente le ore

Dettagli

Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina

Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina Traduzione 1 Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina (Convenzione sui diritti dell uomo e la biomedicina)

Dettagli

Cos'é un test genetico predittivo?

Cos'é un test genetico predittivo? 16 Orientamenti bioetici per i test genetici http://www.governo.it/bioetica/testi/191199.html IL GARANTE PER LA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI Autorizzazione al trattamento dei dati genetici - 22 febbraio

Dettagli

Ereditarietà legata al cromosoma X

Ereditarietà legata al cromosoma X 16 Ereditarietà legata al cromosoma X Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra e dal Parco tecnologico di Londra IDEAS Genetic Knowledge Park in accordo alle

Dettagli

Misure elettriche circuiti a corrente continua

Misure elettriche circuiti a corrente continua Misure elettriche circuiti a corrente continua Legge di oh Dato un conduttore che connette i terinali di una sorgente di forza elettrootrice si osserva nel conduttore stesso un passaggio di corrente elettrica

Dettagli

r~~f~~. --r-~r-r ---- _[::=_~- r-l

r~~f~~. --r-~r-r ---- _[::=_~- r-l In tutti i problei si userà coe velocità del suono in aria il valore 340 /s (valido per una teperatura dell'aria di circa 18 C), salvo diversa indicazione. La propagazione ondosa La figura seguente ostra

Dettagli

Test per portatori sani

Test per portatori sani 16 Test per portatori sani Tutti i nomi originali in questo opuscolo sono stati cambiati per proteggere l'identità degli intervistati. Queste informazioni sono state elaborate dal Genetic Interest Group.

Dettagli

La degenerazione maculare correlata all età (DME) è una malattia della retina, nel fondo dell occhio.

La degenerazione maculare correlata all età (DME) è una malattia della retina, nel fondo dell occhio. Che cos è la Degenerazione Maculare correlata all Età (DME)? La degenerazione maculare correlata all età (DME) è una malattia della retina, nel fondo dell occhio. Essa porta a una limitazione o alla perdita

Dettagli

CORSO INTEGRATO DI GENETICA E BIOLOGIA MOLECOLARE ESERCIZI DI GENETICA

CORSO INTEGRATO DI GENETICA E BIOLOGIA MOLECOLARE ESERCIZI DI GENETICA CORSO INTEGRATO DI GENETICA E BIOLOGIA MOLECOLARE ESERCIZI DI GENETICA (1) Dato il genotipo AaBb: quali sono i geni e quali gli alleli? Disegnate schematicamente questo genotipo con i geni concatenati

Dettagli

Castrazione e sterilizzazione

Castrazione e sterilizzazione Centro veterinario alla Ressiga Castrazione e sterilizzazione Indicazioni, controindicazioni, effetti collaterali ed alternative Dr. Roberto Mossi, medico veterinario 2 Castrazione e sterilizzazione Castrazione

Dettagli

L esercizio fisico come farmaco

L esercizio fisico come farmaco L esercizio fisico come farmaco L attività motoria come strumento di prevenzione e di terapia In questo breve manuale si fa riferimento a tipo, intensità, durata e frequenza dell attività fisica da soministrare

Dettagli

MASSICCIO. INNOVATIVO. CONTROLLATO. MANUALE PER LE COSTRUZIONI DI LEGNO MASSICCIO

MASSICCIO. INNOVATIVO. CONTROLLATO. MANUALE PER LE COSTRUZIONI DI LEGNO MASSICCIO www.senft-partner.at MASSICCIO. INNOVATIVO. CONTROLLATO. MANUALE PER LE COSTRUZIONI DI LEGNO MASSICCIO È tepo di riscoprire l essenza del legno su un apia base. La costruzione con questo ateriale sano

Dettagli

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata Cari pazienti! Vi sentite spesso fiacchi, stanchi, esauriti o giù di morale? Soffrite facilmente il freddo?

Dettagli

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto.

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Gentili congiunti, Questa piccola guida è stata creata per voi con l obiettivo di aiutarvi

Dettagli

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE SI PARTE DALLA VITAMINA D Relatore dr Donata Soppelsa Medico di medicina generale Associato alla Società Italiana di Nutriceutica Quali domande? E sufficiente l integrazione

Dettagli

La degenerazione maculare legata all età (AMD) Informazioni ai malati -Progetto EUFEMIA

La degenerazione maculare legata all età (AMD) Informazioni ai malati -Progetto EUFEMIA Che cos è la degenerazione maculare? La degenerazione maculare è una malattia che interessa la regione centrale della retina (macula), deputata alla visione distinta necessaria per la lettura, la guida

Dettagli

Altre informazioni sul papilloma virus (HPV)

Altre informazioni sul papilloma virus (HPV) Altre informazioni sul papilloma virus (HPV) Questo è un documento di approfondimento sull HPV. Prima di leggerlo guardate le informazioni di base contenute in Alcune informazioni sull esame per il papilloma

Dettagli

Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation. Sindrome di Behçet

Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation. Sindrome di Behçet Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Sindrome di Behçet Che cos è? La sindrome di Behçet (BS), o malattia di Behçet, è una vasculite sistemica (infiammazione dei vasi sanguigni) la

Dettagli

Terapia con pompa da contropulsazione Per aiutare il tuo cuore

Terapia con pompa da contropulsazione Per aiutare il tuo cuore Terapia con pompa da contropulsazione Per aiutare il tuo cuore Terapia con pompa da contropulsazione Per aiutare il tuo cuore Per pazienti con determinate condizioni cardiache, l impiego di una pompa

Dettagli

STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? 2. Come nasce la sperimentazione clinica e che tipi di studi esistono?

STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? 2. Come nasce la sperimentazione clinica e che tipi di studi esistono? STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? Si definisce sperimentazione clinica, o studio clinico controllato, (in inglese: clinical trial), un esperimento scientifico che genera dati

Dettagli

L analisi dei villi coriali

L analisi dei villi coriali 12 L analisi dei villi coriali Testo modificato dagli opuscoli prodotti dal Royal College of Obstetricians and Gynaecologists dell Ospedale Guy s and St Thomas di Londra. www.rcog.org.uk/index.asp?pageid=625

Dettagli

OSTEOPOROSI. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI. *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* Resp. Dott.

OSTEOPOROSI. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI. *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* Resp. Dott. C. I. D. I. M. U. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI Resp. Dott. Antonio Vercelli OSTEOPOROSI *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* *Cos è l osteoporosi?* L osteoporosi

Dettagli

Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica)

Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica) Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica) Cos è il diabete? Il diabete mellito, meglio noto come diabete, è una malattia che compare quando l organismo non produce insulina a sufficienza

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Locale di Novara. La defibrillazione precoce

Croce Rossa Italiana Comitato Locale di Novara. La defibrillazione precoce La defibrillazione precoce L'American Heart Association ha stimato che più di una persona ogni mille, in particolare tra i 45 e i 65 anni muore di morte improvvisa. La Morte Cardiaca Improvvisa (MCI) è

Dettagli

INFLUENZA. Che cos è

INFLUENZA. Che cos è INFLUENZA Che cos è L influenza è una malattia infettiva provocata da virus del genere Othomixovirus che colpiscono le vie aeree come naso, gola e polmoni. I soggetti colpiti nel nostro Paese vanno dai

Dettagli

BORTEZOMIB (Velcade)

BORTEZOMIB (Velcade) BORTEZOMIB (Velcade) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per maggiori

Dettagli

Cos è il diabete? Qual è effettivamente il problema? Parliamo di diabete N. 42

Cos è il diabete? Qual è effettivamente il problema? Parliamo di diabete N. 42 Parliamo di diabete N. 42 Revisione agosto 2010 Cos è il diabete? What is diabetes? - Italian Diabete è il nome dato a un gruppo di diverse malattie in cui vi è troppo glucosio nel sangue. Il pancreas

Dettagli

Impianti di Condizionamento: Impianti a tutt'aria e misti

Impianti di Condizionamento: Impianti a tutt'aria e misti Facoltà di Ingegneria - Polo di Rieti Corso di " Ipianti Tecnici per l'edilizia" Ipianti di Condizionaento: Ipianti a tutt'aria e isti Prof. Ing. Marco Roagna INTRODUZIONE Una volta noti i carichi sensibili

Dettagli

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO Il nucleo familiare è composto da : - Il richiedente l esenzione - il coniuge (non legalmente ed effettivamente separato) indipendentemente dalla sua situazione reddituale - dai familiari a carico fiscalmente

Dettagli

1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO

1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO 1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO Sono molte le definizioni di allenamento: Definizione generale: E un processo che produce nell organismo un cambiamento di stato che può essere fisico, motorio, psicologico.

Dettagli

Informazioni dal Servizio Farmaceutico Territoriale

Informazioni dal Servizio Farmaceutico Territoriale Informazioni dal Servizio Farmaceutico Territoriale Periodico di informazione per Medici & Farmacisti Anno XIII, N 2 Aprile 2013 A cura del DIP IP.. INTERAZIENDALEI ASSISTENZA FARMACEUTICA Via Berchet,

Dettagli

LE SCALE M U S I C A PER LA TUA SALUTE CALORIE AUTOSTIMA LONGEVITÀ EFFICIENZA. Aumenti la tua salute, se sali le scale. Perdi peso, se sali le scale

LE SCALE M U S I C A PER LA TUA SALUTE CALORIE AUTOSTIMA LONGEVITÀ EFFICIENZA. Aumenti la tua salute, se sali le scale. Perdi peso, se sali le scale SALUTE Aumenti la tua salute, CALORIE Perdi peso, AUTOSTIMA Accresci la tua autostima, LONGEVITÀ Allunghi la tua vita, EFFICIENZA Potenzi i tuoi muscoli e migliori il tuo equilibrio, LE SCALE M U S I C

Dettagli

Il desiderio insoddisfatto di un figlio: le cause

Il desiderio insoddisfatto di un figlio: le cause Il desiderio insoddisfatto di un figlio: le cause Si parla di "sterilità" quando dopo un anno di rapporti sessuali regolari non è ancora intervenuta una gravidanza. Le cause di una mancanza di figli non

Dettagli

ELENCO DRG AD ALTO RISCHIO DI NON APPROPRIATEZZA IN REGIME DI DEGENZA ORDINARIA

ELENCO DRG AD ALTO RISCHIO DI NON APPROPRIATEZZA IN REGIME DI DEGENZA ORDINARIA ELENCO DRG AD ALTO RISCHIO DI NON APPROPRIATEZZA IN REGIME DI DEGENZA ORDINARIA Codice Descrizione DRG 006 Decompressione tunnel carpale Allegato 6 A 008 INTERVENTI SU NERVI PERIFERICI E CRANICI E ALTRI

Dettagli

VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI 1 Questo schema di cura impiega i seguenti farmaci: vincristina, doxorubicina (adriamicina) o epidoxorubicina, cortisone. Le informazioni contenute in questo modello

Dettagli

Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore ARTRITI DA

Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore ARTRITI DA Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore LA GOTTA ED ALTRE ARTRITI DA CRISTALLI REGGIO EMILIA,, APRILE 2007 La Gotta ed altre Artriti da Cristalli

Dettagli

PRINCIPIO DI INDUZIONE. k =. 2. k 2 n(n + 1)(2n + 1) 6

PRINCIPIO DI INDUZIONE. k =. 2. k 2 n(n + 1)(2n + 1) 6 PRINCIPIO DI INDUZIONE LORENZO BRASCO Esercizio. Diostrare che per ogni n si ha nn. 2 Esercizio 2. Diostrare che per ogni n si ha 2 2 nn 2n. Soluzione Procediao per induzione: la 2 è ovviaente vera per

Dettagli

REaD REtina and Diabetes

REaD REtina and Diabetes Progetto ECM di formazione scientifico-pratico sulla retinopatia diabetica REaD REtina and Diabetes S.p.A. Via G. Spadolini 7 Iscrizione al Registro delle 20141 Milano - Italia Imprese di Milano n. 2000629

Dettagli

Aferesi terapeutica. Vivere con un elevato livello di colesterolo Quando dieta e farmaci non bastano

Aferesi terapeutica. Vivere con un elevato livello di colesterolo Quando dieta e farmaci non bastano Aferesi terapeutica Vivere con un elevato livello di colesterolo Quando dieta e farmaci non bastano Sommario: breve e dolce Parte 1: i dati 1 Parte 3: la lipidoaferesi 3 Colesterolo buono e colesterolo

Dettagli

Introduzione ai Microarray

Introduzione ai Microarray Introduzione ai Microarray Anastasios Koutsos Alexandra Manaia Julia Willingale-Theune Versione 2.3 Versione italiana ELLS European Learning Laboratory for the Life Sciences Anastasios Koutsos, Alexandra

Dettagli

INFORMAZIONI PER IL PAZIENTE CHE DEVE SOTTOPORSI A: SCINTIGRAFIA MIOCARDICA DA SFORZO O

INFORMAZIONI PER IL PAZIENTE CHE DEVE SOTTOPORSI A: SCINTIGRAFIA MIOCARDICA DA SFORZO O INFORMAZIONI PER IL PAZIENTE CHE DEVE SOTTOPORSI A: SCINTIGRAFIA MIOCARDICA DA SFORZO O CON STRESS FARMACOLOGICO Per la diagnosi e il trattamento delle seguenti patologie è indicato effettuare una scintigrafia

Dettagli

CompitoTotale_21Feb_tutti_2011.nb 1

CompitoTotale_21Feb_tutti_2011.nb 1 CopitoTotale_2Feb_tutti_20.nb L Sia data una distribuzione di carica positiva, disposta su una seicirconferenza di raggio R con densità lineare di carica costante l. Deterinare : al l espressione del capo

Dettagli

La nefropatia cronica. Una guida per i pazienti e le famiglie

La nefropatia cronica. Una guida per i pazienti e le famiglie La nefropatia cronica Una guida per i pazienti e le famiglie Iniziativa NKF-KDOQI (Kidney Disease Outcomes Quality Initiative) della National Kidney Foundation L'iniziativa Kidney Disease Outcomes Quality

Dettagli

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza Con la vaccinazione l influenza si allontana La prevenzione dell influenza La vaccinazione antinfluenzale è il mezzo più efficace di protezione dalla malattia e di riduzione delle sue complicanze per le

Dettagli

SINOSSI PROTOCOLLO STUDIO OSSERVAZIONALE

SINOSSI PROTOCOLLO STUDIO OSSERVAZIONALE SINOSSI PROTOCOLLO STUDIO OSSERVAZIONALE Studio prospettico, non interventistico, di coorte, sul rischio di tromboembolismo venoso (TEV) in pazienti sottoposti a un nuovo trattamento chemioterapico per

Dettagli

n Tumore n Infiammazione n Decadimento senile n Danno congenito n Infortunio n Colpo apoplettico n Idiopatico/criptogeno = senza una causa accertabile

n Tumore n Infiammazione n Decadimento senile n Danno congenito n Infortunio n Colpo apoplettico n Idiopatico/criptogeno = senza una causa accertabile Le cause più frequenti nelle diverse fasce d età Le indicazioni sulle singole cause citate nel capitolo precedente si riferivano a tutte le persone affette da epilessia, senza tener conto dell età delle

Dettagli

Gli Omega-3 e la Vitamina D contro l Alzheimer - Le nuove prospettive per il terzo millennio -

Gli Omega-3 e la Vitamina D contro l Alzheimer - Le nuove prospettive per il terzo millennio - nutrizione & composizione corporea fisioterapia & recupero funzionale medicina d alta quota piani di allenamento articoli, studi, ricerche dal mondo della Nutrizione, delle Terapie Fisiche, delle Neuroscienze

Dettagli

Conduzione di uno studio epidemiologico (osservazionale)

Conduzione di uno studio epidemiologico (osservazionale) Conduzione di uno studio epidemiologico (osservazionale) 1. Definisco l obiettivo e la relazione epidemiologica che voglio studiare 2. Definisco la base dello studio in modo che vi sia massimo contrasto

Dettagli

TIP Aerotermi TIP. Aerotermi come apparecchi a parete e soffitto Catalogo tecnico

TIP Aerotermi TIP. Aerotermi come apparecchi a parete e soffitto Catalogo tecnico TIP Aeroteri TIP Aeroteri coe apparecchi a parete e soffitto Catalogo tecnico Indice 01 Inforazioni sul prodotto 6 Panoraica 7 Dati sul prodotto 8 Guida alla scelta: Panoraica delle versioni 9 TIP in un

Dettagli

Un anno di Open AIFA

Un anno di Open AIFA Il dialogo con i pazienti. Bilancio dell Agenzia Un anno di Open AIFA Un anno di Open AIFA. 85 colloqui, 250 persone incontrate, oltre un centinaio tra documenti e dossier presentati e consultati in undici

Dettagli

ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC)

ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC) OSPEDALE FATEBENEFRATELLI E OFTALMICO Azienda Ospedaliera di rilievo nazionale M I L A N O S.C. RADIOLOGIA Direttore Dott. G. Oliva ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC) ESAMI DA ESEGUIRE (VALIDITA'

Dettagli

INFORMAZIONE E CONSENSO ALLA FLUORANGIOGRAFIA ED ALL ANGIOGRAFIA AL VERDE INDOCIANINA

INFORMAZIONE E CONSENSO ALLA FLUORANGIOGRAFIA ED ALL ANGIOGRAFIA AL VERDE INDOCIANINA INFORMAZIONE E CONSENSO ALLA FLUORANGIOGRAFIA ED ALL ANGIOGRAFIA AL VERDE INDOCIANINA FOGLIO INFORMATIVO PER IL PAZIENTE L angiografia retinica serve a studiare le malattie della retina; localizzare la

Dettagli

4. Quali possono essere le complicazioni dell influenza e quali sono le persone a rischio?

4. Quali possono essere le complicazioni dell influenza e quali sono le persone a rischio? Dipartimento federale dell'interno DFI Ufficio federale della sanità pubblica UFSP Malattie trasmissibili Stato al 05.10.2010 FAQ Influenza stagionale 1. Cos è l influenza? 2. Come si trasmette l influenza?

Dettagli

Le cellule staminali pluripotenti (embrionali) Prof. Fulvio Gandolfi Università degli Studi di Milano

Le cellule staminali pluripotenti (embrionali) Prof. Fulvio Gandolfi Università degli Studi di Milano Le cellule staminali pluripotenti (embrionali) Prof. Fulvio Gandolfi Università degli Studi di Milano Facoltà di Medicina Veterinaria Embriologia e Terapia Genica e Cellulare Le cellule staminali adulte:

Dettagli

Lista di controllo per la perdita di coscienza. Soffre di episodi inspiegati di. www.stars-italia.eu

Lista di controllo per la perdita di coscienza. Soffre di episodi inspiegati di. www.stars-italia.eu Collaboriamo con i pazienti, le famiglie e i professionisti sanitari per offrire assistenza e informazioni sulla sincope e sulle convulsioni anossiche riflesse Soffre di episodi inspiegati di Lista di

Dettagli

attività motorie per i senior euro 22,00

attività motorie per i senior euro 22,00 Le attività motorie Chi è il senior? Quali elementi di specificità deve contenere la programmazione delle attività motorie destinate a questa tipologia di utenti? Quali sono le capacità motorie che necessitano

Dettagli

5. Utilizzo e applicazioni attuali della genomica in Italia

5. Utilizzo e applicazioni attuali della genomica in Italia 5. Utilizzo e applicazioni attuali della genomica in Italia Attualmente in Italia la genomica per malattie complesse ha trovato un applicazione pratica in un numero molto ristretto di situazioni. I test

Dettagli

SMETTI DI FUMARE: COMINCIA A VOLERTI BENE!

SMETTI DI FUMARE: COMINCIA A VOLERTI BENE! SMETTI DI FUMARE: COMINCIA A VOLERTI BENE! Perché si inizia a fumare Tutti sanno che fumare fa male. Eppure, milioni di persone nel mondo accendono, in ogni istante, una sigaretta! Non se ne conoscono

Dettagli

Apparato scheletrico. Le funzioni dello scheletro

Apparato scheletrico. Le funzioni dello scheletro Apparato scheletrico Le funzioni dello scheletro Lo scheletro ha la funzione molto importante di sostenere l organismo e di dargli una forma; con l aiuto dei muscoli, a cui offre un attacco, permette al

Dettagli

La programmazione di uno studio clinico: dalla domanda al disegno

La programmazione di uno studio clinico: dalla domanda al disegno Metodo epidemiologici per la clinica _efficacia / 1 La programmazione di uno studio clinico: dalla domanda al disegno La buona ricerca clinica Non è etico ciò che non è rilevante scientificamente Non è

Dettagli

Monossido d azoto NO (Nitric Oxide) Messaggero del segnale cellulare. Molecola regolatoria nel sistema nervoso centrale e periferico

Monossido d azoto NO (Nitric Oxide) Messaggero del segnale cellulare. Molecola regolatoria nel sistema nervoso centrale e periferico Monossido d azoto NO (Nitric Oxide) Ruolo biologico: Messaggero del segnale cellulare Molecola regolatoria nel sistema cardiovascolare Molecola regolatoria nel sistema nervoso centrale e periferico Componente

Dettagli

Pubertà e Deficit di Ormone della Crescita. Serie N. 3

Pubertà e Deficit di Ormone della Crescita. Serie N. 3 Pubertà e Deficit di Ormone della Crescita Serie N. 3 Guida per il paziente Livello: medio Pubertà e Deficit di Ormone della Crescita - Serie 3 (Revisionato Agosto 2006) Questo opuscolo è stato prodotto

Dettagli

DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE CURE MEDICO-SANITARIE Studenti / stagiaires (DI PROVENIENZA DA UN PAESE NON CE/AELS)

DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE CURE MEDICO-SANITARIE Studenti / stagiaires (DI PROVENIENZA DA UN PAESE NON CE/AELS) CANTONE TICINO DIPARTIMENTO DELLA SANITÀ E DELLA SOCIALITÀ Istituto delle assicurazioni sociali TEL: 0041 / (0)91 821 92 92 FAX: 0041 / (0)91 821 93 99 DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE

Dettagli

a state of complete physical, men al , an social well ll-bei ng an not merely the absence of disease or infirmity

a state of complete physical, men al , an social well ll-bei ng an not merely the absence of disease or infirmity SALUTE: definizione Nel 1948, la World Health Assembly ha definito la salute come a state of complete physical, mental, and social well-being and not merely the absence of disease or infirmity. Nel1986

Dettagli

Lo spessore medio-intimale come marker di rischio cardiovascolare. Qual è il suo significato clinico e come si misura

Lo spessore medio-intimale come marker di rischio cardiovascolare. Qual è il suo significato clinico e come si misura Lo spessore medio-intimale come marker di rischio cardiovascolare. Qual è il suo significato clinico e come si misura Michele Liscio Riassunto L ecocolordoppler dei vasi sovraortici (TSA) rappresenta un

Dettagli

Cosa dovrebbero sapere i genitori sulla sicurezza delle radiazioni per uso medico

Cosa dovrebbero sapere i genitori sulla sicurezza delle radiazioni per uso medico Cosa dovrebbero sapere i genitori sulla sicurezza delle radiazioni per uso medico Gli esami radiologici consentono ai medici di effettuare la diagnosi e decidere il corretto iter terapeutico dei loro pazienti.

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

Identikit del drogato da lavoro

Identikit del drogato da lavoro INTERVISTA Identikit del drogato da lavoro Chi sono i cosiddetti workaholic? quanto è diffusa questa patologia? Abbiamo cercato di scoprirlo facendo qualche domanda al dottor Cesare Guerreschi, fondatore

Dettagli

Il deficit del fatt VIII prevale (5 volte in più rispetto al IX) Prevalenza nel mondo è di 1:10000-1:50000 L alta incidenza relativa di Emofilia A è

Il deficit del fatt VIII prevale (5 volte in più rispetto al IX) Prevalenza nel mondo è di 1:10000-1:50000 L alta incidenza relativa di Emofilia A è Emofilia Malattia ereditaria X cromosomica recessiva A deficit del fatt VIII B deficit del fatt IX Il deficit del fatt VIII prevale (5 volte in più rispetto al IX) Prevalenza nel mondo è di 1:10000-1:50000

Dettagli

La ricerca di nuovi farmaci e mirata alla malattie più diffuse

La ricerca di nuovi farmaci e mirata alla malattie più diffuse La ricerca di nuovi farmaci e mirata alla malattie più diffuse Due ingredienti affinchè si inizi la ricerca: 1. Il bigogno terapeutico 2. Il numero dei pazienti o popolazione Quando la malattia è rara

Dettagli

50 domande e risposte sul tema ipertensione arteriosa

50 domande e risposte sul tema ipertensione arteriosa 50 domande e risposte sul tema ipertensione arteriosa Gruppi di N Domanda Risposta argomenti Sintomi 1. Ho 52 anni e sono iperteso. Ultimamente vedo meno bene e l ottico mi ha prescritto degli occhiali.

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI COGNOME, Nome NAGAR BERNARDO Data di nascita 12/03/1955 Posto di lavoro e indirizzo ASP PALERMO U.O.C.Coordinamento Staff Strategico U.O.S.Coordinamento Screening

Dettagli

COME POSSO AIUTARE UNA DONNA CHE SUBISCE VIOLENZA.

COME POSSO AIUTARE UNA DONNA CHE SUBISCE VIOLENZA. COME POSSO AIUTARE UNA DONNA CHE SUBISCE VIOLENZA. Avere il sospetto o essere a conoscenza che una donna che conosciamo è vittima di violenza da parte del compagno/marito/amante/fidanzato (violenza intrafamiliare)

Dettagli

PROGRAMMAZIONE. Anno Scolastico 2009-10 IGIENE ED EDUCAZIONE SANITARIA

PROGRAMMAZIONE. Anno Scolastico 2009-10 IGIENE ED EDUCAZIONE SANITARIA PROGRAMMAZIONE Anno Scolastico 2009-10 IGIENE ED EDUCAZIONE SANITARIA Classe: 4^ LTS/A - SALUTE Insegnante: Claudio Furioso Ore preventivo: 132 SCANSIONE MODULI N TITOLO MODULO set ott nov dic gen feb

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE REGIONE LAZIO Direttore Generale Dott. Vittorio Bonavita U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE Ospedale Sandro Pertini Direttore: Prof. Vincenzo Di Cintio Gentile paziente, Le diamo il benvenuto nella nostra Struttura

Dettagli

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di gioco d azzardo patologico Testo redatto sulla

Dettagli

I.R.C.C.S. Oasi Maria SS. Troina (EN)

I.R.C.C.S. Oasi Maria SS. Troina (EN) I.R.C.C.S. Oasi Maria SS. Troina (EN) VALUTAZIONE DELLA TERAPIA FARMACOLOGICA PER LA CURA DEI COMPORTAMENTI PROBLEMATICI IN SOGGETTI CON SINDROME DI PRADER WILLI State per compilare un questionario sull'utilizzo

Dettagli

Altre informazioni sul virus HPV: informazioni approfondite per le utenti

Altre informazioni sul virus HPV: informazioni approfondite per le utenti Altre informazioni sul virus HPV: informazioni approfondite per le utenti Questo è un documento di approfondimento sull HPV. Prima di leggerlo consultate il documento Alcune informazioni sul virus HPV

Dettagli

MINISTERO DELLA SALUTE

MINISTERO DELLA SALUTE 1 di 10 07/02/2013 13:12 MINISTERO DELLA SALUTE DECRETO 10 ottobre 2012 Modalita' per l'esportazione o l'importazione di tessuti, cellule e cellule riproduttive umani destinati ad applicazioni sull'uomo.

Dettagli

Uno più uno fa tre. Informazione assistita per proteggere e curare la fertilità

Uno più uno fa tre. Informazione assistita per proteggere e curare la fertilità Uno più uno fa tre di Informazione assistita per proteggere e curare la fertilità La formula della fertilità Esiste una stretta relazione tra fertilità e stili di vita: individui perfettamente sani dal

Dettagli

DOMANDE E RISPOSTE 1. Che cos è un vaccino? 2. Che cosa si intende con i termini immunità, risposta immune e risposta immunitaria?

DOMANDE E RISPOSTE 1. Che cos è un vaccino? 2. Che cosa si intende con i termini immunità, risposta immune e risposta immunitaria? DOMANDE E RISPOSTE 1. Che cos è un vaccino? Un vaccino è un prodotto la cui somministrazione è in grado di indurre una risposta immunitaria specifica contro un determinato microrganismo (virus, batterio

Dettagli

CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO?

CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO? CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO? Il cuore è un organo che ha la funzione di pompare il sangue nell organismo. La parte destra del cuore pompa il sangue ai polmoni, dove viene depurato dall anidride carbonica

Dettagli

VITAMINA D : Nuove evidenze per una vitamina poco conosciuta

VITAMINA D : Nuove evidenze per una vitamina poco conosciuta - WELKOME FITNESS 2013 Evoluzione e ricerca nel mondo degli integratori Vitamina D3: aggiornamenti e nuove applicazioni Dott Marco Neri: Comitato Tecnico Nazionale FIPCF/CONI Comitato scientifico Federazione

Dettagli

MACCHINE ELETTRICHE. Stefano Pastore. Macchine in Corrente Continua

MACCHINE ELETTRICHE. Stefano Pastore. Macchine in Corrente Continua MACCHINE ELETTRICHE Mahine in Corrente Continua Stefano Pastore Dipartiento di Ingegneria e Arhitettura Corso di Elettrotenia (IN 043) a.a. 2012-13 Statore Sistea induttore (Statore): anello in ghisa o

Dettagli

GRUPPO DI LAVORO VALUTAZIONE CARDIOVASCOLARE

GRUPPO DI LAVORO VALUTAZIONE CARDIOVASCOLARE 2013 GRUPPO DI LAVORO VALUTAZIONE CARDIOVASCOLARE IDENTIFICAZIONE DI PAZIENTI AD ALTO RISCHIO DI CARDIOTOSSICITA RADIOINDOTTA (RIHD) A cura di: Monica Anselmino (coordinatrice) Alessandro Bonzano Mario

Dettagli

COS E LA PRODUZIONE INTEGRATA?

COS E LA PRODUZIONE INTEGRATA? Cos è la Produzione Integrata (PI). Con questo scritto desidero fare una cronistoria sulla produzione integrata, un sistema di lotta iniziato negli anni 80, dove un ticinese nella persona del Dott. Mario

Dettagli

Questa pubblicazione ha lo scopo di fornire alle persone che hanno avuto un

Questa pubblicazione ha lo scopo di fornire alle persone che hanno avuto un ??? Questa pubblicazione ha lo scopo di fornire alle persone che hanno avuto un infarto alcune informazioni utili a condurre la vita di ogni giorno con serenità e consapevolezza. Viene consegnata al momento

Dettagli