CONSIGLIO DIRETTIVO A.D.O.I.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CONSIGLIO DIRETTIVO A.D.O.I."

Transcript

1 programma

2

3 CONSIGLIO DIRETTIVO A.D.O.I. PRESIDENTE Patrizio Sedona VICE PRESIDENTI Mario Bellosta Federico Ricciuti SEGRETARIO Vincenzo Claudio Battarra TESORIERE Stefano Simonetti CONSIGLIERI Vincenzo Bettoli Carla Nobile Riccardo Pellicano Leonardo Zichichi PAST PRESIDENT Ornella De Pità

4 PRESIDENTE DEL CONGRESSO Patrizia Martini (Lucca) COORDINATORE SEGRETERIA SCIENTIFICA Carlo Mazzatenta (Lucca) SEGRETERIA SCIENTIFICA Giovanni Bagnoni (Livorno) Silvio Battistini (Massa Carrara) Carla Cardinali (Prato) Antonio Castelli (Arezzo) Luca Brandini (Empoli) Giovanni Lo Scocco (Prato) Riccardo Sirna (Grosseto)

5 Con il Patrocinio di:

6 Cari colleghi, Lucca ci attende dal 18 al 21 settembre 2013 nella splendida cornice rinascimentale della cinta muraria che si spiega intorno al nucleo storico della città. Le sessioni scientifiche si svolgeranno all interno del Palazzo Ducale ed arte e scienza dermatologica si uniranno nei quattro giorni del congresso. Come è consuetudine di questi ultimi anni le sessioni scientifiche saranno organizzate dai gruppi di studio dell ADOI e si alterneranno a simposi, letture e comunicazioni su temi classici ma anche estremamente innovativi come quelli che riguardano diagnosi e terapia di patologie neoplastiche, infiammatorie, genetiche, infettive, allergiche, ma non mancheranno sessioni di dermatologia cosmetologica e di innovazione tecnologica. Certi della vostra partecipazione attiva e numerosa che completerà la riuscita del 52 congresso, inviamo a tutti un caro saluto. Patrizio Sedona Presidente A.D.O.I. Ornella De Pità Past President A.D.O.I.

7 Cari colleghi e amici, ho avuto dal Consiglio Direttivo ADOI l onore di organizzare il 52 congresso nazionale a Lucca nel mese di Settembre. Spero che in questo congresso potremo condividere oltre alla qualità scientifica delle sessioni di aggiornamento cui i nostri congressi ci hanno ormai abituato, anche le atmosfere di una sede congressuale tanto inusuale quanto bella. Ci incontreremo nel cuore della città nota per l arborato cerchio, che con i suoi palazzi, le sue chiese e le sue piazze costituisce un ambiente esclusivo, ma subito familiare. Il programma dei lavori prevede come abituale, il primo giorno dedicato ai corsi teorico-pratici e la sessione inaugurale che quest anno sarà interamente occupata da una tavola rotonda/dibattito che avrà come argomento il presente e il futuro della dermatologia alla luce della riorganizzazione dei percorsi assistenziali e della sempre più ampia offerta di innovativi presidi terapeutici ad alto impatto economico. Parteciperanno alla tavola rotonda esperti nazionali di politiche sanitarie, rappresentanti dei pazienti, di farmindustria, farmacologi esperti di molecole in pipeline e ovviamente i dermatologi. Il secondo e terzo giorno saranno occupati da sessioni parallele in cui ciascun gruppo di lavoro avrà il proprio spazio per discutere gli argomenti di interesse specifico e presentare le novità. Come sempre i simposi tratteranno argomenti di particolare interesse e ospiteranno opinion leader internazionali. L ultimo giorno sarà dedicato alle news terapeutiche, alla consegna dei premi e alla presentazione dei progetti ADOI. A presto un caro saluto

8 ASSEMBLEA ADOI ASSEMBLEA A.D.O.I. ASSEMBLEA ADOI giovedì 19 settembre SALA ADEMOLLO ASSEMBLEA ADOI ASSEMBLEA ORDINARIA Possono partecipare all Assemblea i Soci in regola con il pagamento delle quote associative. venerdì 20 settembre ELEZIONI Rinnovo della seguente carica: PRESIDENTE INCOMING 8 Le operazioni di voto si svolgeranno il giorno 20 SETTEMBRE dalle ore 9.00 alle ore presso la segreteria A.D.O.I. al primo piano del Palazzo Ducale di Lucca. Alla votazione possono partecipare i Soci che hanno pagato la quota associativa entro il 31 marzo 2013.

9 sede del congresso La Scala Regia La Scala Regia fu progettata da Lorenzo Nottolini nel 1818, su commissione di Maria Luisa di Borbone, in sostituzione del precedente scalone cinquecentesco, eccessivamente lungo e faticoso. L ingresso venne spostato in faccia al quinto arco anziché al quarto. La prima rampa fu addossata al muro del Passaggio delle Carrozze. Documenti testimoniano che gli 83 scalini furono cavati a Carrara tra il dicembre del 1818 e il principio dell anno successivo. Lo scalone doveva coadiuvare la funzione celebrativa dei rinnovati ambienti del Quartiere del Trono. Improntato ad un austera semplicità è diviso in tre rampe ed ha la copertura voltata a botte con lacunari. L ascesa è scandita ritmicamente da lesene di ordine ionico, nei cui intervalli sono inseriti degli specchi con bassorilievi a stucco. La decorazione plastica, progettata dallo stesso Nottolini, commissionata agli scultori Guidotti e Paoli, prevedeva un vasto programma iconografico ridotto in fase realizzativa ad un unico binomio tematico: vittorie alate e grifoni con i simboli araldici dei Borbone, la Torre di Castiglia e il Giglio di Francia. La Sala degli Staffieri La Sala degli Staffieri è la prima del Quartiere di Parata. L imponente soffitto a cassettoni cinquecentesco è stato in parte manomesso per cancellare gli emblemi della Repubblica Lucchese. I lacunari dipinti mostrano motivi classici e al centro degli specchi campeggiano finti rosoni. Nella fascia alla sommità delle pareti si alternano festoni e pantere araldiche che sorreggono l emblema della Repubblica di Lucca. L ideazione dell imponente portale di arenaria è attribuita a Bartolomeo Ammannati. Nella parte centrale delle modanature del portale corre una lunga treccia che tocca i cinque cartigli in marmo statuario. Nei cartigli in basso sono rappresentati l emblema della Repubblica di Lucca, nei due in alto sono rappresentati i Santi protettori: S.Pietro e S.Paolino. Nel cartiglio centrale si legge la sigla S.P.Q.L., Senatus Popolusque Lucensium. Sulla parete sono conservati resti dell affresco di Pietro Testa La Libertà Lucchese vince il Tempo, dipinto tra il 1633 e il L affresco in precedenza occupava la lunetta della porta occidentale del Cortile degli Svizzeri da dove fu staccato ormai semidistrutto nel Loggia dell Ammannati Progettata da Bartolomeo Ammannati, la Loggia costituisce un elemento del complesso programma di ricostruzione del Palazzo. Il corpo di fabbrica fu voluto a chiusura dell attuale cortile degli Svizzeri e si configurò come l ingresso d onore del Palazzo. La Loggia si presenta come una maestosa galleria che domina Piazza Napoleone con le sue finestre di arenaria che la rendono luminosa: PALAZZO DUCALE 9

10 PALAZZO DUCALE palazzo ducale ad oriente si alternano tre finestre serliane con balaustre a colonnini torniti e due finestre classiche, mentre ad occidente si aprono cinque finestre serliane. Il pavimento a grandi mattonelle di cotto poligonali è cinquecentesco. Il soffitto a cassettoni è attribuito allo stesso Bartolomeo Ammannati. I cinque profondi lacunari sono sottolineati da ordini di mensolette con rosoni, cornici di varie fogge e torciglioni. I nodi strutturali sono evidenziati da altri rosoni scolpiti con piramidi aggettanti. Intorno alle finestre sono presenti le originali decorazioni a grottesche. Sala delle Guardie (SALA ADEMOLLO) L impianto architettonico della Sala destinata ai tempi della Repubblica ad ospitare il Consiglio Generale è cinquecentesco. I lacunari dipinti del soffitto a cassettoni mostrano motivi classici: greche, fogliami, ovuli, dentellature. Maria Luisa di Borbone nel 1820 commissionò il ciclo di affreschi al pittore milanese Luigi Ademollo, già attivo a Firenze a Palazzo Pitti e al Teatro La Pergola. Il tema iconografico è tratto dalle Storie dell Imperatore Traiano, esempio di Sovrano illuminato e magnanimo. La pittura riproduce tre finti arazzi. Dall ingresso della Sala guardando la parete sulla destra si osserva un porticato sorretto da quattro cariatidi con Traiano che congeda la sua guardia armata nella casa del cospiratore Licinio Sura; alle spalle la rappresentazione di Traiano che conduce la sposa Plotilla nella Domus Aurea e di fronte il Trionfo di Traiano. Le rappresentazioni sfruttano le ambientazioni imponenti della Roma antica. Sopra le porte laterali sono rappresentate figure allegoriche con trofei di armi sovrastate da finti rilievi con Storie di Traiano. Sulla parete finestrata è dipinta l Allegoria della Costanza Borbonica che appare trionfante su una biga trainata da due cavalli bianchi che calpestano i vizi napoleonici: Violenza, Invidia, Tradimento, a testimonianza del successo della Restaurazione. 10 Sala dei Ciambellani (SALA MARIA LUISA) La sala intitolata ai Ciambellani - era questo il titolo dei Nobili che avevano il privilegio di far parte della corte - è dominata dalla volta decorata a stucchi realizzati da Paoli e Guidotti. Divisa in riquadri geometrici, presenta al centro un rosone di foglie di acanto circondato dal nome della committente Maria Luisa di Borbone. Dalla geometria del cerchio centrale iscritto in un quadrato si passa alla forma rettangolare della Sala attraverso riquadri allungati raffiguranti tralci, festoni, mascheroni. Nei lati corti due coppie di putti sorreggono vasi e ghirlande. La fascia periferica della volta è divisa in dodici riquadri contenenti agli angoli quattro trofei d armi. Nei lati lunghi due coppie di grifoni con volute di acanto fronteggiano la rappresentazione della dea Pallade protettrice delle lettere e della pace. Nei lati corti due episodi testimoniano la magnanimità e la grandezza dell imperatore Carlo V.

11 Le quattro porte della sala sono in noce con decorazioni in bronzo dorato e sono sovrastate da stucchi rappresentanti le allegorie della Giustizia, con spada e bilancia, della Vittoria, con alloro e palma, della Temperanza con le briglie, della Prudenza, con il serpente e la tromba. Lo zoccolo che corre per tutta la lunghezza della sala propone l alternanza di elementi classici in stucco come: tripodi, scudi e armi. Sul pavimento in graniglia in tre toni sono rappresentati i gigli borbonici. Il caminetto in marmo bianco è ornato da decorazioni in bronzo dorato: due teste di Minerva e due fiaccole. Il disegno si deve probabilmente a Lorenzo Nottolini. L interno del fuoco è rivestito di maiolica. Nel corso dell intervento di restauro per il Giubileo anno 2000 la sala è stata dotata dei parati che possiamo oggi ammirare. I colori sono stati individuati in riferimento alla testimonianza dell Inventario Generale degli arredi presenti nel Palazzo all epoca del ducato borbonico. In particolare, per quanto riguarda la Sala dei Ciambellani, chiamata Salone degli Stucchi dorati, l inventario documenta la presenza di un parato a muro di stoffa fondo raso verde operato a fiori gialli. Sala del Trono (SALA ACCADEMIA 1) La Sala del Trono, come definita da Tommaso Trenta nella Guida del forestiere per la città e il contado di Lucca del 1820, è dominata dalla grande volta con al centro la tempera di Domenico Del Frate (1765 c.a.-1821) raffigurante la personificazione della Sapienza che troneggia sulle nuvole circondata da quattro virtù: la Giustizia con bilancia e spada, la Temperanza con redini e amorino, la Prudenza nell atto di specchiarsi e la Fortezza con leone e armi da guerra. Quattro putti nei tondi a fondo oro agli angoli del dipinto centrale sorreggono le Imprese dei Borbone: la Corona, a ricordo del Regno di Etruria di cui Maria Luisa era stata regina; la Torre di Castiglia; lo Scettro e gli Stemmi degli ordini cavallereschi, di cui i Borbone erano insigniti. I fregi monocromi che fingono stucchi riportano nuovamente, tra festoni di fiori, frutta e candelabri, i simboli araldici della famiglia. Lo zoccolo presenta una decorazione monocroma con festoni d alloro e corone di quercia, piante simboleggianti la gloria e la fortezza. In questa sala il re dava udienza e riceveva le credenziali degli ambasciatori. Sulla parete orientale due busti realizzati dallo scultore Norfini nel 1889: in alto, il busto di Antonio Mordini, vicepresidente del Consiglio Provinciale dal 1877 al 1889, e in basso, quello del giurista lucchese Francesco Carrara. Nel corso dell intervento di restauro per il Giubileo anno 2000 la sala è stata dotata dei parati che possiamo oggi ammirare. I colori sono stati individuati in riferimento alla testimonianza dell Inventario Generale degli arredi presenti nel Palazzo all epoca del ducato borbonico. 11

12 PALAZZO DUCALE palazzo ducale In particolare, per quanto riguarda il Gran Salone del Trono l inventario documenta la presenza di un parato a muro di stoffa fondo cremisi rasato. Sala dei Consiglieri (SALA ACCADEMIA 2) La Sala dei Consiglieri o dei Ministri presenta una volta con al centro una decorazione pittorica del pittore fiorentino Gaspero Martellini, la cui presenza è documentata anche in decori parietali nel Palazzo Pitti di Firenze. Il dipinto, realizzato come quadro riportato, rapprese nta la Sfida di Pallade e Nettuno per il nome da darsi ad Atene e allude all unità decisionale tra Re, Consiglieri e Popolo negli affari di stato. Un festone floreale incornicia la scena. I quattro monocromi ai lati raffigurano: Pericle, lo statista; Platone, il filosofo; Fidia, l artista; Solone, il legislatore. Le figure sono accompagnate da coppie di vittorie alate. Il camino è in marmo bianco di Carrara. Nell architrave che alterna bassorilievi a specchi di porfido in marmo bianco sono scolpiti tre amorini con tromba, coppa e flauto di Pan e ai lati coppie di amorini che lottano. I candelabri a grottesche delle paraste sono tratte dalle sculture di Stagio Stagi nel Duomo di Pietrasanta. Le porte, in legno di noce, sono decorate da esili racemi bronzei e protomi leonine. Nel corso dell intervento di restauro per il Giubileo anno 2000 la sala è stata dotata dei parati che possiamo oggi ammirare. I colori sono stati individuati in riferimento alla testimonianza dell Inventario Generale degli arredi presenti nel Palazzo all epoca del ducato borbonico. In particolare, per quanto riguarda la Sala dei Consiglieri l inventario documenta la presenza di un parato a mura di stoffa operata fondo bleu. 12

13 programma

14 CORSI 18 settembre 14 mercoledì 18 settembre SALA MARIA LUISA ECM: *CORSO TEORICO-PRATICO TERAPIA FOTODINAMICA Consigli e conoscenze per allestire e/o migliorare un ambulatorio di PDT Moderatori: Michele Pellegrino, Nerella Petrini, Riccardo Sirna 14:30 Principi Generali: Cenni fotochimici e fotobiologici Michele Pellegrino Molecole foto sensibilizzanti, sorgenti luminose e ruolo delle preparazioni galeniche Marina Venturini 15:00 Aspetti Pratici: Modalità esecutiva Riccardo Rossi 15:15 Aspetti Pratici: Consenso informato, limiti, eventi avversi e controindicazioni Pier Luigi Bruni, Michela Cicoletti 15:30 Aspetti terapeutici (indicazioni ministeriali e off-label) PDT in Dermatologia oncologica Dario Fai 15:45 Aspetti terapeutici (indicazioni ministeriali e off-label) Effetti a lungo termine del trattamento con PDT in pazienti oncologici Donato Calista 16:00 Aspetti terapeutici (indicazioni ministeriali e off-label) PDT in Dermatologia non oncologica Camilla Peccianti 16:15 Aspetti terapeutici (indicazioni ministeriali e off-label) PDT nel trattamento dell acne Antonia Gimma, Carla Cardinali 16:30 Discussione 17:00 Termine dei lavori *IL CORSO È A NUMERO CHIUSO E GRATUITO PER I SOCI ADOI, È INDISPENSABILE LA PRENOTAZIONE

15 mercoledì 18 settembre SALA RAPPRESENTANZA ECM: *CORSO DERMATOSCOPIA Moderatori: Gian Luigi Giovene, Pietro Rubegni 14:30 Nevo atipico-displastico vs. MM in situ: una sfida diagnostica Pierfrancesco Zampieri 14:45 Melanoma invasivo Riccardo Bono 15:00 Lesioni pigmentate della lamina ungueale Saturnino Gasparini 15:15 Lesioni spitzoidi Stefano Cavicchini 15:30 Diagnostica computer-assistita Pietro Rubegni 15:45 Refertazione dermoscopica Gian Luigi Giovene 16:00 Discussione 17:00 Termine dei lavori *IL CORSO È A NUMERO CHIUSO E GRATUITO PER I SOCI ADOI, È INDISPENSABILE LA PRENOTAZIONE SALA ACCADEMIA 1 ECM: *CORSO DI ALLERGOLOGIA Moderatore: Antonio Cristaudo 14:30 Gestione delle reazioni agli anestetici locali Lia Pirrotta 14:45 Gestione delle reazioni agli antibiotici ed antinfiammatori Mauro Giani 15:00 Gestione delle reazioni a veleno di imenotteri Lidia Francesconi 15:15 Gestione delle reazioni ad alimenti Francesca Palamara 15:30 Diagnostica in vitro Marina Ruffelli 15:45 Discussione 17:00 Termine dei lavori *IL CORSO È A NUMERO CHIUSO E GRATUITO PER I SOCI ADOI, È INDISPENSABILE LA PRENOTAZIONE CORSI 18 settembre 15

16 CORSI 18 settembre 16 mercoledì 18 settembre SALA ACCADEMIA 2 ECM: *CORSO PRATICO GESTIONALE PER L USO DI FILLER RIASSORBIBILI IN DERMATOLOGIA PLASTICA FILLER E DINTORNI Moderatori: Marina Romagnoli, Andrea Romani 14:30 Il paziente ed il trattamento estetico: il parere dello psichiatra Adelia Lucattini 14:45 La gestione del paziente ed il consenso informato nei trattamenti con finalità estetica Marina Romagnoli 15:00 Filler riassorbibili, caratteristiche e novità Alda Malasoma 15:30 Il lifting invisibile: ma è visibile? Esperienza personale nella valorizzazione dei volumi del volto Rosalba Russo 15:45 Tecniche di impianto semplici ed avanzate e la gestione delle complicanze Giovanni Salti 16:00 Discussione 17:00 Termine dei lavori *IL CORSO È A NUMERO CHIUSO E GRATUITO PER I SOCI ADOI, È INDISPENSABILE LA PRENOTAZIONE

17 mercoledì 18 settembre SALA ADEMOLLO SESSIONE INAUGURALE 17:00 Talkshow: IL FUTURO DELLA DERMATOLOGIA ALLA LUCE DELLE NUOVE TECNOLOGIE E DELLA RIORGANIZZAZIONE DEL SERVIZIO SANITARIO Moderatore: Giuliano Giubilei Corrado Blandizzi, Antonio D Urso, Loredano Giorni, Federico Lega, Patrizia Martini, Sabina Nuti, Elena Saftich, Patrizio Sedona PROGRAMMA 18 settembre 17

18 PROGRAMMA 19 settembre 18 giovedì 19 settembre SALA ADEMOLLO GRUPPO DI STUDIO DI DERMATOPATOLOGIA Lesioni melanocitarie tipiche ed atipiche tra la clinica ed il microscopio Moderatori: Ada Amantea, Stefano Simonetti 8:30 I nevi delle sedi speciali Franco Rongioletti 8:45 Nevi di Spitz, tumori spitzoidi atipici e melanoma in età pediatrica Carlo Francesco Tomasini 9:00 Atypical Blue Nevus/Malignant Blue Nevus/Animal Type Melanoma: What Is What Gerardo Ferrara 9:15 Dicussione GRUPPO DI STUDIO DI DERMATOLOGIA ONCOLOGICA E CHIRURGICA Il carcinoma difficile Moderatori: Massimo Gattoni, Stefano Lorenzi, Giancarlo Valenti 9:30 Il fiore in bocca: insidie e difficoltà dei carcinomi delle labbra Gioachino Caresana 9:45 Gestione chirurgica delle lesioni del canto interno dell occhio Michele Bertero 10:00 Il trattamento chirurgico delle neoplasie recidivanti o di grandi dimensioni localizzate al cuoio capelluto Gianluca Proietto 10:15 Management dermochirurgico di carcinomi difficili del tronco ed arti Roberto Cecchi GRUPPO DI STUDIO DI MELANOMA Videochirurgia del melanoma: how we do it Moderatori: Piero Covarelli, Giorgio Landi, Franco Picciotto 10:30 Melanoma primario Massimo Polverelli 10:45 Melanoma primario acrale Marco Simonacci 11:00 Linfonodo sentinella Franco Picciotto, Virginia Caliendo, Marcella Grassi, Danilo Lauro, Simone Ribero, Giuseppe Macripò 11:15 Linfectomie Piero Covarelli LETTURA MAGISTRALE 11:30 The influence of patient age on the incidence of sentinel node metastases among 28,000 melanoma patients Charles M. Balch SIMPOSIO (NO ECM) L innovazione dermatologica nel trattamento dei tumori della pelle: dal bisturi alla biologia molecolare Moderatori: Ornella De Pità, Nicola Pimpinelli

19 giovedì 19 settembre 12:30 L unmet need nel trattamento del carcinoma basocellulare avanzato Gian Marco Tomassini 12:45 Il pathway di Hedgehog: la nuova target therapy Vincenzo De Giorgi 13:00 Esperienza clinica nel trattamento del carcinoma basocellulare Laura Eibenschutz 13:15 La rivoluzione di Zelboraf nel melanoma metastatico Nicola Pimpinelli 13:30 Lunch 14:30 ASSEMBLEA DEI SOCI LA SFIDA DELLA ADERENZA TERAPEUTICA: LE TERAPIE TOPICHE Moderatori: Luca Brandini, Massimo Gattoni 16:30 L aderenza alle terapie topiche nelle patologie dermatologiche croniche Carlo Mazzatenta 16:45 Psoriasi: aderenza alla terapia topica Ornella De Pità 17:00 L aderenza alla terapia nei pazienti affetti da acne Vincenzo Bettoli 17:15 L importanza veicolo nell aderenza alla terapia topica Stefano Manfredini SIMPOSIO Storie di Psoriasi Moderatore: Antonio Castelli 17:30 Mi chiamano HeLLeR, colei che è tornata dall inferno. Storia di una rinascita grazie ai progressi della Medicina HeLLeR SALA MARIA LUISA GRUPPO DI STUDIO DI LASERTERAPIA DERMATOLOGICA Luce pulsata vs dye laser nel trattamento della couperose Moderatori: Davide Brunelli, Giorgio Retanda 8:30 Luce Pulsata Intensa (LPI) nel trattamento delle teleangectasie facciali Franco Scardigli 8:50 Il Dye Laser nel trattamento della couperose Giuseppe Scarcella 9:10 Discussione GRUPPO DI STUDIO DI DERMATOLOGIA COSMETOLOGICA Dermocosmesi: l innovazione tecnologica Moderatori: Mariuccia Bucci, Natalia Mochi, Diva Simonetto 9:30 Cosmesi funzionale e Hi-Tech Mariuccia Bucci PROGRAMMA 19 settembre 19

20 PROGRAMMA 19 settembre 20 giovedì 19 settembre 9:50 Le nanoparticelle nelle formulazioni cosmetiche Piera Fileccia 10:10 Importanza del dermocosmetico nell applicazione dell alta tecnologia Elisabetta Perosino GRUPPO DI STUDIO ACNE E PATOLOGIE CORRELATE Cosa sappiamo e cosa vorremmo sapere su: Moderatori: Vincenzo Bettoli, Roberto Cozzi 10:30 Acne Vincenzo Bettoli 10:50 Rosacea Carlo Pelfini 11:10 Idrosadenite suppurativa: cosa sappiamo e cosa vorremmo sapere Rossana Capezzera, Sandro Pasquinucci, Massimo Donini, Patrizio Sedona SIMPOSIO Rughe: arte e innovazione 11:30 Rughe e dintorni: esperienza internazionale (NO ECM) Gaetano Colabucci 11:40 I solchi del tempo nel tempo Stefano Zuffi 12:00 Le italiane e le rughe Enrico Finzi 12:20 Retinolo: innovazione e risultati visibili Enzo Berardesca SESSIONE Il volto dalla patologia all immagine Introduce: Ilaria Ghersetich 12:40 Quale futuro per l antibiotico nella terapia dell acne? Vincenzo Bettoli 12:55 Donne allo specchio Nerella Petrini, Annalisa Belpassi 13:30 Lunch 14:30 ASSEMBLEA DEI SOCI IN SALA ADEMOLLO LETTURE In tema di dermatosi immunomediate Moderatori: Silvio Battistini, Daniela Santa Massimino 16:30 Pemfigoide delle membrane mucose: nuove prospettive terapeutiche Giuseppe Cianchini 16:45 Attenti al Lupus! Paola Betto 16:55 Pioderma gangrenoso Marco Pini 17:05 Dermatite erpetiforme come strumento diagnostico di malattia celiaca Diletta Bonciani

21 giovedì 19 settembre 17:15 Celiachia e cute: alopecia areata universale e psoriasi in un paziente celiaco affetto da deficit selettivo di IgA Veronica Bonciolini SALA RAPPRESENTANZA A SCUOLA DAL MAESTRO Introducono: Vincenzo Claudio Battarra, Leonardo Zichichi 9:30 Test yourself in Casistica Clinica Michele Fimiani 10:30 Test yourself in Dermatologia Pediatrica Mauro Paradisi 11:30 Test yourself in Dermoscopia Vincenzo De Giorgi 12:30 Test yourself Fotografare le lesioni dermatologiche Riccardo Sirna 13:30 Lunch 14:30 ASSEMBLEA DEI SOCI IN SALA ADEMOLLO GRUPPO DI STUDIO DI DERMATOMICOLOGIA Ambiente, società, tradizione e innovazione: quale ruolo per la Dermatomicologia? Moderatori: Gianfranco Fenizi, Manuela Papini 16:30 Dermatolomicologia, ambiente e società Manuela Papini 16:45 Dermatomicologia nell anziano Andrea Altobella 17:00 Dermatomicologia e nuove tecniche diagnostiche Ivana Zacconi 17:15 Dermatomicologia e terapie innovative Elisa Difonzo LETTURE LIBERE Moderatori: Gianfranco Fenizi, Manuela Papini 17:30 Epidemiologia delle dermatomicosi a Roma dal 1970 al 2007 Jeanette Gaido 17:40 Leishamania: ipotesi di vaccino Rossella Filippetti SALA ACCADEMIA 1 GRUPPO DI STUDIO DI FOTODERMATOLOGIA La foto(chemio)terapia della psoriasi in pratica Moderatori: Piergiacomo Calzavara Pinton, Giovanni Leone 9:00 Fototerapia: dagli UVB Broad Band agli UVB Narrow Band Gianluca Peonia 9:10 PUVAterapia: possiamo considerarla ancora attuale? Marina Venturini PROGRAMMA 19 settembre 21

22 PROGRAMMA 19 settembre 22 giovedì 19 settembre 9:20 Targeted phototherapy e terapie in associazione Andrea Paro Vidolin 9:40 Problematiche attuali legate all erogazione delle prestazioni nell ambito del SSN Alessia Pacifico, Paolo Iacovelli 9:50 Discussione GRUPPO ITALIANO VITILIGINE E PATOLOGIA PIGMENTAZIONE (GIVEP) Iperpigmentazioni Moderatori: Angelo Carabelli, Mauro Picardo 10:00 Classificazione clinica delle iperpigmentazioni Mario Bellosta, Gloria Roveda 10:15 Novità sulla patogenesi delle iperpigmentazioni Mauro Picardo, Daniela Kovacs, Giorgia Cardinali 10:30 Trattamenti delle iperpigmentazioni Norma Cameli 10:45 Discussione SIMPOSIO Moderatore: Federico Ricciuti 11:00 Cheratosi attinica: nuovo approccio terapeutico Concetta Potenza GRUPPO DI STUDIO DI DIAGNOSTICA DERMATOLOGICA PER IMMAGINI Diagnostica non invasiva Moderatori: Franco Marsili, Riccardo Pellicano 11:30 Integrazione funzionale tra dermoscopia e microscopia confocale Ignazio Stanganelli 11:45 Dermatoscopia e dermatosi Riccardo Pellicano 12:00 Dermatoscopia e pediatria Elvira Moscarella 12:15 Dermatoscopia e geriatria Iris Zalaudek LETTURE in tema di oncologia Moderatori: Concetto Paolo Agnusdei, Felice Rotondi Aufiero 12:30 La cute come spia di alcune emopatie maligne Leonardo Zichichi 12:45 Tecniche ricostruttive nell oncologia cutanea del volto Vincenzo Schirripa 13:00 PTPRJ nel melanoma Ugo Bottoni 13:30 Lunch

23 giovedì 19 settembre 14:30 ASSEMBLEA DEI SOCI IN SALA ADEMOLLO LETTURE in tema di oncologia clinica e chirurgica Moderatori: Giovanni Bagnoni, Giulio Ferranti, Stefano La Greca 16:30 Interim Analysis of STEVIE, a Single-Arm, Open-Label, Multicentre Study to Evaluate the Safety of the Hedgehog Pathway Inhibitor Vismodegib in Patients with AdvanceBasal Cell Carcinoma (BCC) Vincenzo De Giorgi, Lisa Licitra, Ketty Peris, Johan Hansson, Jean-Jacques Grob, Nicole-Basset Seguin, Brigitte Dreno, Axel Hauschild, Michal Starnawski, Lada Mitchell, Damian Page, Alessandro Testori, Ruggero Ridolfi, Sergio Chimenti, Armando Santoro, Pier Giacomo Calzavara Pinton, Laura Eibeschutz, Paolo Ascierto Placca agiomatoide della faccia: case report Pierfrancesco De Giacomo, Giancarlo Valenti Carcinosarcomi primitivi cutanei: casistica e trattamento chirurgico Davide Strippoli, Laura Bigi, Carlo Bornacina, Tania Barbagallo, Fabrizio Fantini Melanoma sottile, ripresa di malattia e mortalità: studi retrospettivi Alice Verdelli, Imma Savarese, Marta Grazzini, Federica Scarfì, Teresa Oranges, Vincenzo De Giorgi Fumo e melanoma: studio retrospettivo Imma Savarese Correlazione fra numero di nevi melanocitici e spessore del melanoma. Studio retrospettivo su 818 pazienti Federica Scarfì, Alice Verdelli, Federica Papi, Susanna Rossari, Imma Savarese, Marta Grazzini, Sara Gandini, Vincenzo De Giorgi Cheratosi lichenoide: studio clinico - dermoscopico retrospettivo Teresa Oranges, Agata Janowska, Federica Papi, Federica Scarfi, Imma Savarese, Marta Grazzini, Daniela Massi, Vincenzo De Giorgi Carcinoma basocellulare della regione perioculare: tecniche ricostruttive Ginevra Pertusi, Massimo Gattoni, F. Dardano, M.L. Moia Inquietante lesione del volto in un uomo di razza nera Teresa Oranges, Agata Janowska, Alice Verdelli, Susanna Rossari, Imma Savarese, Marta Grazzini, Daniela Massi, Vincenzo De Giorgi Dermochirurgia periorbitaria Alessandro Quilici, Giuseppe Emilio Cannata, E. Ferrari 18:10 Discussione PROGRAMMA 19 settembre 23

24 PROGRAMMA 20 settembre 24 venerdì 20 settembre SALA ADEMOLLO GRUPPO DI STUDIO DI DERMATOLOGIA DEI MIGRANTI E TROPICALE Patologia infettiva tropicale, del migrante e del viaggiatore Moderatori: Gennaro Franco, Romano Mattei 8:30 Infezioni e parassitosi cutanee nel bambino di colore Marco Simonacci 8:50 Filariasi e podoconiosi Aldo Morrone 9:10 Treponematosi non veneree Gennaro Franco, R.Testa, G.Costanzo, C.Mirisola GRUPPO ITALIANO AIDS E MALATTIE SESSUALMENTE TRASMISSIBILI (GIAMST) La malattia da HIV/AIDS e il Dermatologo, oggi Moderatori: Aldo Di Carlo, Luigi Maria Valenzano 9:30 L infezione primaria da HIV Luigi Maria Valenzano 9:45 Le patologie opportunistiche Barbara Giomi, Giuliano Zuccati 10:00 Problematiche normative e comportamentali dell infezione da HIV Antonio Cristaudo, Alessandra Latini 10:15 Discussione GRUPPO DI STUDIO DI PATOLOGIA ANO-GENITALE La vulva Moderatori: Pompeo Donofrio, Alberto Ghilardi 10:30 Dal fisiologico al patologico Pompeo Donofrio, Paola Donofrio 10:45 Virosi vulvari Alessandra Latini, Aldo Di Carlo 11:00 Dermatofitosi dell area vulvare e dintorni Angela Maria Ferraris, Luigi Maria Valenzano 11:15 Lichen sclerosus Raffaele Filotico, Valentina Mastrandrea, Vincenzo Altamura TAVOLA ROTONDA Psoriasis: optimal care beyond the oceans Moderatori: Patrizia Martini, Michele Pellegrino, Marco Romanelli 11:30 La gestione clinico-terapeutica del paziente affetto da psoriasi: il consensus toscano Francesca Prignano 11:50 How do we care of patients with psoriasis Jerry Bagel 12:10 Discussione Patrizia Martini, Michele Pellegrino, Marco Romanelli

25 venerdì 20 settembre DERMATOLOGIA FRA SESSUALITÀ E MITOLOGIA Moderatori: Giuseppe Gaddoni, Carla Nobile 12:30 Da mi basia mille: il dermatologo tra Venere e Apollo Michele Lomuto 12:45 Lo strano caso di Marsia e Bartolomeo, entrambi rimasti senza pelle Vincenzo Claudio Battarra LETTURE LIBERE Moderatori: Giuseppe Gaddoni, Carla Nobile 13:00 Riconsiderare il NAPSI score? Alice Garzitto, Leonardo Pescitelli, Federica Ricceri, Lara Tripo, Francesca Prignano 13:30 Lunch Studio epidemiologico sull andamento delle Malattie Sessualmente Trasmesse in Toscana Elisa Lorenzoni, G. Zuccati, B. Giomi, L. Tiradritti, M. Foretic, C. Silvestri, F. Voller Efficacia e tollerabilità di AMP-CARE compresse nella clearance delle verruche ano-genitali: studio monocentrico osservazionale in un gruppo di soggetti adulti Valeria Gaspari, Antonietta D Antuono, Annalisa Patrizi GRUPPO DI STUDIO DI DERMATOLOGIA ALLERGOLOGICA Percorsi diagnostici ed opportunità terapeutiche per la dermatite eczematosa delle mani (DEM) Moderatori: Antonio Cristaudo, Massimo Gola 14:30 I dati dell Italian Hand Eczema Study Group Massimo Gola 14:40 Le difficoltà nella correlazione tra clinica e istologia Angelo Massimiliano D Erme 14:50 Influenze occupazionali di una patologia con decorso protratto Maria Cristina Acciai 15:00 Le opzioni terapeutiche disponibili e nuove opportunità Nicola Milanesi 15:10 Esperienze cliniche, impatto socio/economico e qualità della vita Massimo Gola 15:25 Conclusioni Antonio Cristaudo LETTURE in tema di allergologia Moderatori: Enrico Colombo, Carla Nobile 15:30 Gli antistaminici non sono tutti uguali Cataldo Patruno PROGRAMMA 20 settembre 25

Quest anno abbiamo pensato di realizzare un incontro ADOI - ISPLAD diverso dal solito, non solo perché si svolgerà nelle vicinanze di Roma in una

Quest anno abbiamo pensato di realizzare un incontro ADOI - ISPLAD diverso dal solito, non solo perché si svolgerà nelle vicinanze di Roma in una Quest anno abbiamo pensato di realizzare un incontro ADOI - ISPLAD diverso dal solito, non solo perché si svolgerà nelle vicinanze di Roma in una cittadina ricca di storia da scoprire, ma perché la struttura

Dettagli

I Convegno di Neuroautoimmunità. Prato, Polo Universitario. 20-21 Febbraio 2015

I Convegno di Neuroautoimmunità. Prato, Polo Universitario. 20-21 Febbraio 2015 I Convegno di Neuroautoimmunità Prato, Polo Universitario 20-21 Febbraio 2015 PATROCINI RICHIESTI Patrocini richiesti Carissimi, Lettera dei Presidenti è con grande piacere che Vi invitiamo il 21 e 22

Dettagli

48 Congresso SItI. Milano, 14-18 Ottobre 2015 Opportunita' d'intervento riservate agli Sponsors. www.siti2015.org

48 Congresso SItI. Milano, 14-18 Ottobre 2015 Opportunita' d'intervento riservate agli Sponsors. www.siti2015.org 48 Congresso Milano, 14-18 Ottobre 2015 Opportunita' d'intervento riservate agli Sponsors COMITATI Presidente del Congresso: Carlo Signorelli, Presidente Presidente Comitato organizzatore: Francesco Auxilia,

Dettagli

I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica

I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica I Edizione 28 Settembre 2012 II Edizione 23 Novembre 2012 Martinengo - Sala Congressi Diapath L evento è stato

Dettagli

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE L EVENTO ASSEGNERÀ CREDITI ECM Sabato 16 giugno 2012 ore 8,30 UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE SEDE DEL CORSO Via Masaccio, 19 MILANO PER ISCRIZIONI www.chirurgiavascolaremilano.it Il Convegno

Dettagli

La Terapia Farmacologica delle Malattie Infiammatorie Immuno-Mediate: dai Trattamenti Convenzionali ai Farmaci Biotecnologici

La Terapia Farmacologica delle Malattie Infiammatorie Immuno-Mediate: dai Trattamenti Convenzionali ai Farmaci Biotecnologici La Terapia Farmacologica delle Malattie Infiammatorie Immuno-Mediate: Presidenti Corrado Blandizzi Università di Pisa Pier Luigi Canonico Università del Piemonte Orientale BOLOGNA ROYAL HOTEL CARLTON 5-6-7

Dettagli

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE 25 foto di Sophie Anne Herin GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE ALTRE PAROLE PER DIRLO Diamo corpo e parola alla forza delle donne Libere di scegliere Libere di desiderare Libere di

Dettagli

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS)

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Che cos é? Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) La sindrome di Blau è una malattia genetica. I pazienti affetti presentano rash

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

Cardioaritmologia nel Lazio

Cardioaritmologia nel Lazio Cardioaritmologia nel Lazio Regione Lazio Roma, 27-28 marzo 2015 Ergife Palace Hotel PROGRAMMA AVANZATO Con il Patrocinio di ANCE Cardiologia Italiana del Territorio Sezione Regionale Lazio Coordinatori:

Dettagli

Dipartimento Cure primarie ed attività distrettuali S.C. Medicina di base e specialistica. Evento Formativo Residenziale

Dipartimento Cure primarie ed attività distrettuali S.C. Medicina di base e specialistica. Evento Formativo Residenziale Dipartimento Cure primarie ed attività distrettuali S.C. Medicina di base e specialistica Evento Formativo Residenziale PREVENZIONE ONCOLOGICA IN MEDICINA GENERALE Savona Aulla Magna,, Pallazziina Viigiiolla,,

Dettagli

Si terrà il 29. e 30 giugno. incremento. pediatrica. Diabetico. via Salvatore Puglisi, 15

Si terrà il 29. e 30 giugno. incremento. pediatrica. Diabetico. via Salvatore Puglisi, 15 Si terrà il 29 e 30 giugno 2015, presso la Sala Magna di Palazzo Chiaramonte Steri, il convegno dal titolo La Rete diabetologica pediatrica in Sicilia. Novità Organizzative e assistenziali: le nuove lineee

Dettagli

Arpa Emilia-Romagna. Elenco incarichi conferiti ai Consulenti e Collaboratori esterni nell'anno 2006 - periodo annuale

Arpa Emilia-Romagna. Elenco incarichi conferiti ai Consulenti e Collaboratori esterni nell'anno 2006 - periodo annuale Arpa Emilia-Romagna. Elenco incarichi conferiti ai Consulenti e Collaboratori esterni nell'anno 2006 - periodo annuale Nominativo / SCS AZIONINNOVA SPA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BOLOGNA UNIVERSITA' LA

Dettagli

Congresso. Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma

Congresso. Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma Congresso Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma Nel corso degli ultimi anni lo studio degli aspetti nutrizionali, dei

Dettagli

PERSONALE DOCENTE SCUOLA PRIMARIA - POSTI SOSTEGNO MINORATI PSICOFISICI

PERSONALE DOCENTE SCUOLA PRIMARIA - POSTI SOSTEGNO MINORATI PSICOFISICI PERSONALE DOCENTE SCUOLA PRIMARIA - POSTI SOSTEGNO MINORATI PSICOFISICI Giovedì 28 agosto 2014: inizio operazioni ore 10,00 PROV. 1 CISCO EMANUELA 02/02/1982 VI 2 RONCAGLIA FRANCESCA 06/03/1983 VI 3 PAGLIAMINUTA

Dettagli

INCONTR-AIOSS 2015 COMPETENZE E ETICA BEST PRACTICE VS. 15-17 Ottobre 2015 AIOSS. Hotel Serena Majestic Montesilvano Lido (PE)

INCONTR-AIOSS 2015 COMPETENZE E ETICA BEST PRACTICE VS. 15-17 Ottobre 2015 AIOSS. Hotel Serena Majestic Montesilvano Lido (PE) Brochure Montesilvano 2015 30/07/15 12: Pagina 1 Associazione Italiana Operatori Sanitari di Stomaterapia INCONTR- 2015 Certificazione EN ISO 9001:2008 IQ-0905-12 per formazione ed aggiornamento COMPETENZE

Dettagli

grafica editoriale / biennio lunedì 29 giugno 2015 ore 8:20

grafica editoriale / biennio lunedì 29 giugno 2015 ore 8:20 grafica editoriale / biennio lunedì 29 giugno 2015 ore 8:20 Sortino Consuelo Pisano Antonino Impellizzeri Giulia Petriglieri Emilio Silvestro Federica Ciadamidaro Rocco graphic design 3 / triennio lunedì

Dettagli

GRUPPO DI LAVORO VALUTAZIONE CARDIOVASCOLARE

GRUPPO DI LAVORO VALUTAZIONE CARDIOVASCOLARE 2013 GRUPPO DI LAVORO VALUTAZIONE CARDIOVASCOLARE IDENTIFICAZIONE DI PAZIENTI AD ALTO RISCHIO DI CARDIOTOSSICITA RADIOINDOTTA (RIHD) A cura di: Monica Anselmino (coordinatrice) Alessandro Bonzano Mario

Dettagli

64 CONGRESSO NAZIONALE SICPRE

64 CONGRESSO NAZIONALE SICPRE 64 CONGRESSO NAZIONALE SICPRE Società Italiana di Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica MILANO (16) 17-19 Settembre 2015 PROSPETTO SPONSOR INFORMAZIONI GENERALI: Presidente: Prof. Riccardo Mazzola,

Dettagli

- MZ GROUP - Standard di prodotto e servizio fornito

- MZ GROUP - Standard di prodotto e servizio fornito Pagina 1 di 13 - MZ GROUP - Standard di prodotto e servizio fornito SOMMARIO MZ GROUP pag. 3 MZ CONGRESSI S.RL. pag. 4 PIANIFICAZIONE 1. Scelta della sede congressuale pag. 5 2. Gestione pratica ECM (Educazione

Dettagli

CDS Allievi su pista - 2^ prova regionale 100 METRI MASTER F SERIE - RISULTATI. Clas. Cors. Pett. Atleta Anno Cat. Società Prestazione Punti

CDS Allievi su pista - 2^ prova regionale 100 METRI MASTER F SERIE - RISULTATI. Clas. Cors. Pett. Atleta Anno Cat. Società Prestazione Punti CDS Allievi su pista - 2^ prova regionale CDS Master Organizzazione: Trionfo Ligure - Genova RISULTATI 100 METRI MASTER F Serie Unica VILLA GENTILE - 18 Maggio 2013 Ora Inizio: 16:26 - Vento: +0.4 1 4

Dettagli

RAZIONALE OBIETTIVI DIDATTICI

RAZIONALE OBIETTIVI DIDATTICI RAZIONALE L Iperplasia Prostatica Benigna (IPB), a causa dell elevata prevalenza e incidenza, in virtù del progressivo invecchiamento della popolazione maschile, e grazie alla disponibilità di adeguati

Dettagli

COGNOME NOME DATA NASCITA PRV NASCITA PUNT. UTI PUNT. EXTIT SCUOLA DI RICONF. COD. PREC CAMPORESE MARIA 27/02/1956 SA 0,00 0,00 SISD00201T

COGNOME NOME DATA NASCITA PRV NASCITA PUNT. UTI PUNT. EXTIT SCUOLA DI RICONF. COD. PREC CAMPORESE MARIA 27/02/1956 SA 0,00 0,00 SISD00201T INDIVIDUARE IL PERSONALE DOCENTE DA UTILIZZARE PAG. 1 CLASSE DI CONCORSO:A017 DISCIPLINE ECONOMICO AZIENDALI ANZIVINO MARILENA 07/12/1968 FG 30,00 0,00 CAMPORESE MARIA 27/02/1956 SA 0,00 0,00 SISD00201T

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL PIEMONTE UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE : CUNEO

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL PIEMONTE UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE : CUNEO GRADUATORIA TITOLARI SU DOTAZIONE ORGANICA PROVINCIALE - SC. SEC. DI II GRADO PAG. 1 SI COMUNICANO, ORDINATI PER DATI ANAGRAFICI E DISTINTI PER CLASSE DI CONCORSO, I SEGUENTI DATI RELATIVI AI DOCENTI TITOLARI

Dettagli

Elenco per Classe. Pr. Alunno Data Nasc.

Elenco per Classe. Pr. Alunno Data Nasc. Classe: 3A TERZE E QUARTE NUOVO ORDINAMENTO LICEO SCIENTIFICO STATALE "P. RUGGIERI" MARSALA 1 ANGILERI VITO 11/02/1999 2 ARISTODEMO MARCO 17/03/1999 3 BONFRATELLO SAMUELE 26/06/1999 4 CAMAGNA MICHELE 12/05/1999

Dettagli

In cl. Ri s. Cod. Tip o. Su ppl en za

In cl. Ri s. Cod. Tip o. Su ppl en za Cod. Tip o In cl. Ri s Post o Cognome Nome Data Nascita Punt eggi o AN 1 PROIETTI MANCINI SIMONA 30/09/1975 200 AN 2 CALCATERRA LUCIA 24/09/1969 198 AN 3 COPPOLA MARIA TERESA 25/06/1962 196 AN 4 MARCON

Dettagli

Giovedì. Congresso Nazionale Aprile 2015. 16 Aprile. Florio Park Hotel Palermo. V Congresso Nazionale S.I.Der.P.

Giovedì. Congresso Nazionale Aprile 2015. 16 Aprile. Florio Park Hotel Palermo. V Congresso Nazionale S.I.Der.P. Giovedì 16 Aprile 16/18 Aprile 2015 Florio Park Hotel Palermo V S.I.Der.P. CONSIGLIO DIRETTIVO S.I.Der.P. Presidente Vice Presidente Consiglio Direttivo Segretario Tesoriere Revisori dei conti Revisori

Dettagli

LISTE REGIONALI LISTE PROVINCIALI

LISTE REGIONALI LISTE PROVINCIALI LISTE REGIONALI SEZ. 1 SEZ. 2 SEZ.3 SEZ.4 SEZ. 5 SEZ. 6 SEZ. 7 SEZ. 8 SEZ. 9 SEZ. 10 SEZ. 11 SEZ. 12 SEZ. 13 TOTALE LISTA N. 1 CANCELLERI Giovanni Carlo 72 103 104 106 70 53 90 91 59 86 77 89 96 1096 LISTA

Dettagli

nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto per una terapia personalizzata nuovi paradigmi 31 gennaio 2014 Genova

nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto per una terapia personalizzata nuovi paradigmi 31 gennaio 2014 Genova Genova 31 gennaio 2014 CORSO RESIDENZIALE nuovi paradigmi per una terapia personalizzata nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto CON IL PATROCINIO DI Obiettivi Il trattamento del

Dettagli

Lunedì 24 Novembre 2014

Lunedì 24 Novembre 2014 DIREZIONE SCIENTIFICA Ministero della Salute Commissione Nazionale Formazione Continua SEGRETERIA ORGANIZZATIVA Sanità Futura Formazione srl 2 4 / 2 5 N o v e m b r e 2 0 1 4 Pa l a z z o d e i c o n g

Dettagli

Istituto Compressivo Cantù 2 Scuola Primaria di Fecchio - Anno10 numero2 Aprile 2014. forma

Istituto Compressivo Cantù 2 Scuola Primaria di Fecchio - Anno10 numero2 Aprile 2014. forma Istituto Compressivo Cantù 2 Scuola Primaria di Fecchio - Anno10 numero2 Aprile 2014 la scuola in... forma Notizie dall interno curiosando nella scuola A cura di: Clara, Camilla, Lorenzo di classe 5, Elisa,

Dettagli

Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Programma di CORSO. Con il patrocinio di

Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Programma di CORSO. Con il patrocinio di Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Con il patrocinio di Corso di formazione ECM con metodo Problem Based Learning LE MALFORMAZIONI VASCOLARI CONGENITE: IL SOSPETTO DIAGNOSTICO E LA COMUNICAZIONE

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 *è stato invitato a partecipare; da confermare 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE - Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30-11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI

Dettagli

MODENA MODENA 1 MODENA 1 MODENA 1 RAVENNA 1 REGGIO EMILIA REGGIO EMILIA 1 RIMINI 1 PARMA 1 PARMA 1 FORLI CESENA 1

MODENA MODENA 1 MODENA 1 MODENA 1 RAVENNA 1 REGGIO EMILIA REGGIO EMILIA 1 RIMINI 1 PARMA 1 PARMA 1 FORLI CESENA 1 Posti disponibili A 245 CIACCI Angela pos.214 punt.70,20 CHEILAN Claria Marie pos.221 punt.70,00 MELLI CREMONINI Elisabetta pos.210 punt.70,50 MUCCHINO Valentina pos.212 punt.70,30 APPIGNANESI SIMONA pos.224

Dettagli

CLASSE DI CONCORSO:A019 DISCIPLINE GIURIDICHE ED ECONOMIC. CLASSE DI CONCORSO:A024 DISEGNO E STORIA DEL COSTUME

CLASSE DI CONCORSO:A019 DISCIPLINE GIURIDICHE ED ECONOMIC. CLASSE DI CONCORSO:A024 DISEGNO E STORIA DEL COSTUME CLASSE DI CONCORSO:A017 DISCIPLINE ECONOMICO-AZIENDALI BARONI SILVANA 06/03/1962 VV 262,00 C D DI VITO GREGORIO 12/09/1957 VV 193,00 C D DRAMISSINO ROSALBA 07/06/1960 CS 176,00 C D ** FIAMINGO ANTONIA

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

Graduatoria di Istituto I Fascia Personale Docente Scuola Primaria ORIC80400X Data Produzione Graduatoria Definitiva: 23/09/2014 Co. Pr ef er.

Graduatoria di Istituto I Fascia Personale Docente Scuola Primaria ORIC80400X Data Produzione Graduatoria Definitiva: 23/09/2014 Co. Pr ef er. Graduatoria di Istituto I Fascia Personale Docente Scuola Primaria ORIC80400X Data Produzione Graduatoria Definitiva: 23/09/2014 Co Tipo d. Incl. Po Posto Tip o Ris sto Cognome Nome Data Nascita Prov.

Dettagli

CI INTERESSA visione, strategia, politiche

CI INTERESSA visione, strategia, politiche CI INTERESSA visione, strategia, politiche 45 Convegno Santa Margherita Ligure Grand Hotel Miramare 5 6 giugno 2015 La politica e le politiche sono cose molto diverse. La prima troppo spesso sembra attenta

Dettagli

INCARICHI DI AMMINISTRAZIONE DI SOCIETA DI CAPITALI CONFERITI DAL COMUNE DI DESIO

INCARICHI DI AMMINISTRAZIONE DI SOCIETA DI CAPITALI CONFERITI DAL COMUNE DI DESIO Area Affari Generali Servizio Società Partecipate INCARICHI DI AMMINISTRAZIONE DI SOCIETA DI CAPITALI CONFERITI DAL COMUNE DI DESIO Di seguito si riportano i dati relativi alle partecipazioni in società

Dettagli

D E C R E T A 3 D ADDARIO TEODOLINDA AD01 ITC CASALBORDINO 5 DI BIASE LUCIA AD01 IM LANCIANO 6 DI BLASIO TERESA AD01 ITIS VASTO

D E C R E T A 3 D ADDARIO TEODOLINDA AD01 ITC CASALBORDINO 5 DI BIASE LUCIA AD01 IM LANCIANO 6 DI BLASIO TERESA AD01 ITIS VASTO Prot. n. AOOUSPCH2813 IL RESPONSABILE DELL UFFICIO VI VISTO il proprio atto n. 2462 del 22 luglio 2013, con il quale sono stati individuati i posti di sostegno agli alunni in situazione di handicap negli

Dettagli

D.A.I. NEUROSCIENZE CLINICHE, ANESTESIOLOGIA E FARMACOUTILIZZAZIONE

D.A.I. NEUROSCIENZE CLINICHE, ANESTESIOLOGIA E FARMACOUTILIZZAZIONE Pag. 51 D.A.I. NEUROSCIENZE CLINICHE, ANESTESIOLOGIA E FARMACOUTILIZZAZIONE Responsabile: Prof. Lucio SANTORO Sedi: Edifici 17 16-11G - 20 Direzione 4645 Segreteria 2788 Fax 2657 Portineria 2355 U.O.C.

Dettagli

Decorati al Valor Militare

Decorati al Valor Militare Cantalice ai suoi figli Caduti per la Patria nella Grande Guerra 1915 1918 Decorati al Valor Militare Caporale BOCCHINI Felice di Luigi - del 146 Reggimento fanteria, nato a Cantalice il 15 ottobre 1895,

Dettagli

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME PATROCINI E COLLABORAZIONI MINISTERO DELLA SALUTE MINISTERO DELLA SOLIDARIETA SOCIALE NOP NATIONAL O J E C T OUTCOME P R Assessorato alle Politiche Sociali Assessore Stefano Valdegamberi O sservatorio

Dettagli

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE REGIONE LAZIO Direttore Generale Dott. Vittorio Bonavita U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE Ospedale Sandro Pertini Direttore: Prof. Vincenzo Di Cintio Gentile paziente, Le diamo il benvenuto nella nostra Struttura

Dettagli

Foglio1. PROVVEDIMENTI AMMINISTRATIVI Art. 23, comma 1, lettera a) del D.Lgs. 14 Marzo 2013, n. 33 (Ufficio Tributi)

Foglio1. PROVVEDIMENTI AMMINISTRATIVI Art. 23, comma 1, lettera a) del D.Lgs. 14 Marzo 2013, n. 33 (Ufficio Tributi) PROVVEDIMENTI AMMINISTRATIVI Art. 23, comma 1, lettera a) del D.Lgs. 14 Marzo 2013, n. 33 (Ufficio Tributi) Autorizzazione/Atto Contenuto Destinatario Documentazione ANNA MARCHI MAZZINI Autorizzazione

Dettagli

DETERMINAZIONE N 1 DEL 2009

DETERMINAZIONE N 1 DEL 2009 Oggetto: approvazione graduatoria finale della selezione pubblica per titoli per il reperimento di figure professionali necessarie al funzionamento dell ufficio di Piano e per attività e servizi previsti

Dettagli

La degenerazione maculare legata all età (AMD) Informazioni ai malati -Progetto EUFEMIA

La degenerazione maculare legata all età (AMD) Informazioni ai malati -Progetto EUFEMIA Che cos è la degenerazione maculare? La degenerazione maculare è una malattia che interessa la regione centrale della retina (macula), deputata alla visione distinta necessaria per la lettura, la guida

Dettagli

ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE E PER GEOMETRI

ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE E PER GEOMETRI Classe : 1AG GEOMETRI "PROG. 5" FEDELE ALEX GARIANO FRANCESCO MENICHINI FEDERICO PARDOSSI LORENZO PIRROTTINA GIACOMO TERRENI FEDERICO MATEMATICA E INFORM. MATEMATICA E INFORM. MATEMATICA E INFORM. MATEMATICA

Dettagli

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Qualifica Professionale MARZIALI GIUSEPPE Medico Chirurgo, Specialista in Malattie dell Apparato Cardiovascolare,

Dettagli

La center multi service srl è una società europea che dal 1998 opera nel settore dei meetings e congressi, nella comunicazione integrata e nei

La center multi service srl è una società europea che dal 1998 opera nel settore dei meetings e congressi, nella comunicazione integrata e nei La center multi service srl è una società europea che dal 1998 opera nel settore dei meetings e congressi, nella comunicazione integrata e nei rapporti business to business. I settori di azione spaziano

Dettagli

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012 9 / 30 settembre 2012 Il progetto 2012 Il progetto 2012 di DimoreDesign, sulla scia del successo dell edizione 2011, ne riprende e amplia l obiettivo fondamentale di rendere fruibile il patrimonio artistico,

Dettagli

L analisi dei villi coriali

L analisi dei villi coriali 12 L analisi dei villi coriali Testo modificato dagli opuscoli prodotti dal Royal College of Obstetricians and Gynaecologists dell Ospedale Guy s and St Thomas di Londra. www.rcog.org.uk/index.asp?pageid=625

Dettagli

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI pag. 7 DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MA 28 Rev. 1 del 22/10/2011 Pagina 1 di 6 MISSIONE E VALORI L U.O.C. di Oncologia Medica si prende

Dettagli

F.I.N. Delegazione di Piacenza. 6^ Manifestazione Provinciale Propaganda. Pavia 19 Maggio 2013 P R O G R A M M A

F.I.N. Delegazione di Piacenza. 6^ Manifestazione Provinciale Propaganda. Pavia 19 Maggio 2013 P R O G R A M M A Staffette 4 x 25 Stile Libero 1 F SPORT VILLAGE (Azzoni-Mazzeo-Caravaggi-Costa) 2 F VOGHERESE N (Guida-Prizzon-Guagnini-Dragoti) 3 F CENTRO FIN PAVIA (Rossi-Beretta-.-Balduzzi)) 1 F/M MELEGNANO (Marchesoni-Gigli-Turazza-Benussi)

Dettagli

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza Commissione Nazionale dei Corsi di Laurea in Infermieristica La valutazione dei risultati dell apprendimento e qualità formativa dei Corsi di laurea in Infermieristica Milano, 10 giugno 2011 Realtà e problematiche

Dettagli

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Fabrizio Muscas Firenze, 1 Luglio 2011 ANCoM chi rappresenta? 8 Consorzi regionali 98 Cooperative di MMG 5000 Medici di Medicina Generale (MMG)

Dettagli

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico.

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire

Dettagli

LICEO GINNASIO "I. KANT" IV A V A. Composizione Consigli di Classe A.S. 2011-12. Classe: CINTI MARIA CARLA. Italiano GALLORO FELICIA.

LICEO GINNASIO I. KANT IV A V A. Composizione Consigli di Classe A.S. 2011-12. Classe: CINTI MARIA CARLA. Italiano GALLORO FELICIA. LICEO GINNASIO "I. KANT" Composizione Consigli di Classe A.S. 2011-12 IV A CINTI MARIA CARLA GALLORO FELICIA CINTI MARIA CARLA CINTI MARIA CARLA TEDESCHINI ALESSANDRA CRISTOFORI PAOLA MATTONI ANNAMARIA

Dettagli

XVI COPPA 4 STILI CITTA' DI TRENTO - pomeriggio

XVI COPPA 4 STILI CITTA' DI TRENTO - pomeriggio Trento dal 27/05/2012 al 27/05/2012 RIEPILOGO 100 Dorso Esordienti A Femminile - Serie 1) DONINI Valentina 00 RARI NANTES TRENTO 1'125 2) BAZZANELLA Chiara 00 2001 TEAM ASD - ROVER 1'153 3) CRISTOFALETTI

Dettagli

SANTA MESSA IN ONORE ED ALLA PRESENZA DI SUA EMINENZA REVERENDISSIMA IL CARDINALE LUIGI DE MAGISTRIS CAGLIARI, 22-02-2015

SANTA MESSA IN ONORE ED ALLA PRESENZA DI SUA EMINENZA REVERENDISSIMA IL CARDINALE LUIGI DE MAGISTRIS CAGLIARI, 22-02-2015 ORDINE DEI SANTI MAURIZIO E LAZZARO Delegazione Gran Magistrale della Sardegna SANTA MESSA IN ONORE ED ALLA PRESENZA DI SUA EMINENZA REVERENDISSIMA IL CARDINALE LUIGI DE MAGISTRIS CAGLIARI, 22-02-2015

Dettagli

Migliorare la gestione del paziente con BPCO in Medicina Generale.

Migliorare la gestione del paziente con BPCO in Medicina Generale. Progetto di audit clinico. Migliorare la gestione del paziente con BPCO in. Razionale. Numerose esperienze hanno dimostrato che la gestione del paziente con BPCO è subottimale. La diagnosi spesso non è

Dettagli

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi.

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi. Pagina 1 di 14 SOMMARIO Sommario...1 Introduzione...2 1. Scopo...2 2. campo di applicazione...3 3 Riferimenti...3 3.1 Riferimenti esterni...3 3.2 Riferimenti interni...3 4. Abbreviazioni utilizzate...4

Dettagli

COMUNITA SOL LEVANTE Carta dei Servizi 2010/2012

COMUNITA SOL LEVANTE Carta dei Servizi 2010/2012 COMUNITA SOL LEVANTE Carta dei Servizi 2010/2012 La Sol Levante nasce nel 1998 per dare una risposta alle esigenze delle persone, di ogni fascia d età, affette da disagio psichico e con problematiche in

Dettagli

HYPERMAP IPERTENSIONE E DANNO D'ORGANO: DALLE LINEE GUIDA ALLA GESTIONE CLINICA DEL PAZIENTE IPERTESO

HYPERMAP IPERTENSIONE E DANNO D'ORGANO: DALLE LINEE GUIDA ALLA GESTIONE CLINICA DEL PAZIENTE IPERTESO HYPERMAP IPERTENSIONE E DANNO D'ORGANO: DALLE LINEE GUIDA ALLA GESTIONE CLINICA DEL PAZIENTE IPERTESO Generalità (per informazioni specifiche sui singoli corsi (date, sedi,) consultare il sito del provider

Dettagli

ASSEGNAZIONE DOCENTI AI PLESSI, ALLE CLASSI, ALLE SEZIONI, ALLE DISCIPLINE

ASSEGNAZIONE DOCENTI AI PLESSI, ALLE CLASSI, ALLE SEZIONI, ALLE DISCIPLINE A.S. 2013-14 ASSEGNAZIONE DOCENTI AI PLESSI, ALLE CLASSI, ALLE SEZIONI, ALLE DISCIPLINE SCUOLA INFANZIA COLLE INNAMORATI Doc. curricolari Sostegno IRC Sezione A Cattelan Cristina Ranieri Paola (antimer.)

Dettagli

Esecuzione e Interpretazione / CHITARRA

Esecuzione e Interpretazione / CHITARRA Graduatoria Docenti aspiranti all UTILIZZAZIONE nei LICEI MUSICALI Anno Scolastico 0/ Esecuzione e Interpretazione / CHITARRA sul posto o sulla quota orario assegnata nell anno scolastico 0/ (docenti titolari

Dettagli

PROTOCOLLO ASSEMBLEA GENERALE ORDINARIA MCP 2015

PROTOCOLLO ASSEMBLEA GENERALE ORDINARIA MCP 2015 Poschiavo, 14 febbraio 2014 PROTOCOLLO ASSEMBLEA GENERALE ORDINARIA MCP 2015 L assemblea generale ordinaria del 2015 si è svolta presso il ristorante La Tana del Grillo a Pedemonte, in data 31 gennaio

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2014/2015. CLASSE - 4^A MANUTENZIONE E ASSISTENZA TECNICA (elettr./elettronico) MATERIA D INSEGNAMENTO

ANNO SCOLASTICO 2014/2015. CLASSE - 4^A MANUTENZIONE E ASSISTENZA TECNICA (elettr./elettronico) MATERIA D INSEGNAMENTO CLASSE - 4^A MANUTENZIONE E ASSISTENZA TECNICA (elettr./elettronico) BATTAGLIA FRANCESCO MATEMATICA Giovedì / 08.58 09.56 CECCHINI ANTONELLA INGLESE Riceve su appuntamento CEOTTO PIETRO TECN MECC ed APPLIC

Dettagli

Graduatoria di Istituto II Fascia Personale Docente Scuola Primaria CNIC841005 Data Produzione Graduatoria Provvisoria: 19/08/2014

Graduatoria di Istituto II Fascia Personale Docente Scuola Primaria CNIC841005 Data Produzione Graduatoria Provvisoria: 19/08/2014 Graduatoria di Istituto II Fascia Personale Docente Scuola Primaria CNIC841005 Data Produzione Graduatoria Provvisoria: 19/08/2014 Tipo Posto Cod. Tipo Posto Posto Cognome Nome Punteggio COMUNE AN 1 VICARI

Dettagli

Esordienti 2004-05 Maschi (50 mt) anno Società TEMPO 1 SARTORI ETTORE 2004 A PC 10''8 2 BOZZO ANDREA 2005 A5C 11''9 3 ZILIANI LUCA 2006 APC 12''2

Esordienti 2004-05 Maschi (50 mt) anno Società TEMPO 1 SARTORI ETTORE 2004 A PC 10''8 2 BOZZO ANDREA 2005 A5C 11''9 3 ZILIANI LUCA 2006 APC 12''2 Esordienti 2004-05 Maschi (50 mt) anno Società TEMPO 1 SARTORI ETTORE 2004 A PC 10''8 2 BOZZO ANDREA 2005 A5C 11''9 3 ZILIANI LUCA 2006 APC 12''2 Esordienti 2004-05 Femmine (50 mt) anno Società TEMPO 1

Dettagli

Lo screening cervicale.

Lo screening cervicale. Lo screening cervicale. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire e gli esercizi di riabilitazione)

Dettagli

A chi mi rivolgo? Cos è il diritto di accesso? Qual è la normativa di riferimento?

A chi mi rivolgo? Cos è il diritto di accesso? Qual è la normativa di riferimento? IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI A chi mi rivolgo? L' dell garantisce a tutti i soggetti interessati l'esercizio dei diritti d informazione e di accesso ai documenti amministrativi, e favorisce la conoscenza

Dettagli

Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo

Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo La storia del museo Il Museo deriva il suo nome da quello delle Muse, personaggi della mitologia greca. Le Muse erano 9 ed erano figlie

Dettagli

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA BASILICATA UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE : MATERA

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA BASILICATA UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE : MATERA GRADUATORIA TITOLARI SU DOTAZIONE ORGANICA PROVINCIALE - SC. SEC. DI II GRADO PAG. 1 SI COMUNICANO, ORDINATI PER DATI ANAGRAFICI E DISTINTI PER CLASSE DI CONCORSO, I SEGUENTI DATI RELATIVI AI DOCENTI TITOLARI

Dettagli

PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI

PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITA DI PADOVA PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI Preparato da Gruppo di Lavoro Ambulatori Clinica Ostetrico- Ginecologica Verificato da Servizio Qualità Verifica per

Dettagli

REaD REtina and Diabetes

REaD REtina and Diabetes Progetto ECM di formazione scientifico-pratico sulla retinopatia diabetica REaD REtina and Diabetes S.p.A. Via G. Spadolini 7 Iscrizione al Registro delle 20141 Milano - Italia Imprese di Milano n. 2000629

Dettagli

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO Il nucleo familiare è composto da : - Il richiedente l esenzione - il coniuge (non legalmente ed effettivamente separato) indipendentemente dalla sua situazione reddituale - dai familiari a carico fiscalmente

Dettagli

CORSO SULLE STRATEGIE DI COMUNICAZIONE AUMENTATIVA E ALTERNATIVA: DAL GIOCO ALL AUSILIO

CORSO SULLE STRATEGIE DI COMUNICAZIONE AUMENTATIVA E ALTERNATIVA: DAL GIOCO ALL AUSILIO Rif. Organizzatore 8568-10035201 IN COLLABORAZIONE CON ISTITUTO «LEONARDA VACCARI» PER LA RIEDUCAZIONE DEI FANCIULLI MINORATI PSICO - FISICI CORSO ECM CORSO SULLE STRATEGIE DI COMUNICAZIONE AUMENTATIVA

Dettagli

GESTIONE DELLE PROBLEMATICHE CHIRURGICHE DEL NEONATO: UPDATE COMUNICATO STAMPA

GESTIONE DELLE PROBLEMATICHE CHIRURGICHE DEL NEONATO: UPDATE COMUNICATO STAMPA GESTIONE DELLE PROBLEMATICHE CHIRURGICHE DEL NEONATO: UPDATE COMUNICATO STAMPA Si terrà a Catania dal 30 Maggio all 1 Giugno 2013 un importante evento a livello nazionale che tratterà la tematica del neonato

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

FREQUENZA COMPORTAMENTO CONOSCENZE ABILITÀ-ORIGINALITÀ APPRENDIMENTO max. 3 punti 0-1-2 punti max. 10 punti max. 10 punti media

FREQUENZA COMPORTAMENTO CONOSCENZE ABILITÀ-ORIGINALITÀ APPRENDIMENTO max. 3 punti 0-1-2 punti max. 10 punti max. 10 punti media Commissione 1 - COMMISSIONE AFFARI ESTERI (AFET) CHAIR: Ilaria BLASUCCI, Alessandro IANNAMORELLI TOTALE INCONTRI: CALCIOTTI LUDOVICA VAIANA VALENTINA DI CASTRO MATTEO VERNICA DIANA LE LUCA MARIANNA SBARDELLA

Dettagli

Titolo evento formativo: Accuratezza del dato glicemico e management del DMT2: fin da SUBITO oltre l HbA1c.

Titolo evento formativo: Accuratezza del dato glicemico e management del DMT2: fin da SUBITO oltre l HbA1c. Titolo evento formativo: Accuratezza del dato glicemico e management del DMT2: fin da SUBITO oltre l HbA1c. Data e Sede: 1-2 dicembre 2010 - Roma Evento ECM N N. rif. ECM 10033589 crediti 9 Programma e

Dettagli

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 1 A Corso: MANUTENZIONE ED ASSISTENZA TECNICA (BIENNIO COMUNE

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 1 A Corso: MANUTENZIONE ED ASSISTENZA TECNICA (BIENNIO COMUNE Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 1 A Corso: MANUTENZIONE ED ASSISTENZA TECNICA (BIENNIO COMUNE RELIGIONE 9788842674061 CONTADINI M ITINERARI DI IRC 2.0 VOLUME UNICO + DVD LIBRO DIGITALE

Dettagli

Fondazione Memofonte onlus Studio per l elaborazione informatica delle fonti storico-artistiche

Fondazione Memofonte onlus Studio per l elaborazione informatica delle fonti storico-artistiche c. 1 Illustrissimi signori Per la maggior facilità e chiarezza della stima dei mobili del patrimonio dell illustrissimo signor marchese bali Vincenzio Riccardi, incaricatami con il decreto delle signorie

Dettagli

Convegno. riflessioni PRESENTAZIONE. Copernico, 38. Via. Rev. 0 del 19/10/2010. pag. 1 di 6

Convegno. riflessioni PRESENTAZIONE. Copernico, 38. Via. Rev. 0 del 19/10/2010. pag. 1 di 6 Convegno AL TERMINE DI TELEMACO riflessioni a margine dell esperienza svolta www.telemaco.regione.lombardia.it Codice evento: SDSS 10092/AE VENERDI 12 NOVEMBRE 2010, ore 10.000 18.00 Politecnico di Milano

Dettagli

Soli eravamo e senza alcun sospetto... La psicoterapia della coppia e i suoi percorsi affettivi

Soli eravamo e senza alcun sospetto... La psicoterapia della coppia e i suoi percorsi affettivi ISIPSÉ Istituto di Specializzazione Scuola di Psicoterapia in Psicologia Psicoanalitica del Sé e Psicoanalisi Relazionale presenta il convegno internazionale Soli eravamo e senza alcun sospetto... La psicoterapia

Dettagli

PUNT. TOT. DICHIARATO PREC.

PUNT. TOT. DICHIARATO PREC. 1 A016 NUCIFORA LAURA 24/06/1962 205,00 ITG JUVARA SIRACUSA 1 A018 LASAGNA GIORGIO 11/09/1956 DOP 200,00 LIC.ART. NOTO 2 A018 GULINO MARIA TERESA 06/08/1961 DOP 118,00 LIC.ART. LENTINI 3 A018 INTERLANDI

Dettagli

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD)

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Che cos è? Il deficit di mevalonato chinasi è una malattia genetica. E un errore congenito

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

Cos è un analisi genetica (test genetico)?

Cos è un analisi genetica (test genetico)? 12 Cos è un analisi genetica (test genetico)? Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra Luglio 2008 Questo lavoro è sponsorizzato dal Consorzio EU-FP6 EuroGentest,

Dettagli

ISPETTORI DI PONTI E VIADOTTI

ISPETTORI DI PONTI E VIADOTTI ISPETTORI DI PONTI E VIADOTTI CERTIFICAZIONE UNI CEI EN ISO/IEC 1702 Corso 1 Livello In collaborazione con l Ordine degli Ingengeri della Provincia di Rimini Associazione CONGENIA Procedure per la valutazione

Dettagli

I TUMORI COLORETTALI GIOVANILI ( 40 ANNI) IN 25 ANNI DI UN REGISTRO SPECIALIZZATO

I TUMORI COLORETTALI GIOVANILI ( 40 ANNI) IN 25 ANNI DI UN REGISTRO SPECIALIZZATO Università degli studi di Modena e Reggio Emilia I TUMORI COLORETTALI GIOVANILI ( 40 ANNI) IN 25 ANNI DI UN REGISTRO SPECIALIZZATO Domati F., Maffei S., Kaleci S., Di Gregorio C., Pedroni M., Roncucci

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30 11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI Il settore della PA è tra le priorità dell agenda

Dettagli

Campionati Regionali Giovanili. Comitato Regionale Toscana

Campionati Regionali Giovanili. Comitato Regionale Toscana Campionati Regionali Giovanili Comitato Regionale Toscana Arezzo, 9-6-2013 Lista iscritti alle gare Campionati Regionali Giovanili Partecipanti 1-30/59 N.Tess... Giocatore NS. Cod.soc. Societa SMG SFG

Dettagli

Elenco Ditte. : (A1) : MILANO - NAPOLI Tratto : Barberino di Mugello - Incisa Valdarno Lotto 7 : [I1AA] FIRENZE (FI) Ditta

Elenco Ditte. : (A1) : MILANO - NAPOLI Tratto : Barberino di Mugello - Incisa Valdarno Lotto 7 : [I1AA] FIRENZE (FI) Ditta N. ORDINE 1 Commessa 110110-19 (A1) MILANO - NAPOLI Tratto Barberino di Mugello - Incisa Valdarno Lotto 7 Ditta BONCOMPAGNI Giuseppe n. a Citerna il 07.01.1952 propr. per 1/2;BONCOMPAGNI Luigi n. a Citerna

Dettagli

1. CINELLI ANNA MARIA 15/04/57 PN 151,00

1. CINELLI ANNA MARIA 15/04/57 PN 151,00 INDIVIDUARE IL PERSONALE DOCENTE DA UTILIZZARE PAG. 1 NOTA ESPLICATIVA I PUNTEGGI PER I DOCENTI INCLUSI NELLA PRESENTE GRADUATORIA SONO DETERMINATI NEL SEGUENTE MODO: 1) PER I DOCENTI GIA' TITOLARI SULLA

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli