Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "http://informando-uil.blogspot.com"

Transcript

1 Anno 3 - Numero 5 Maggio 2008 Notiziario mensile a cura del GAU Monaldi LE RAGIONI DEL VOTO Eduardo De Vendittis La lezione del voto 2008 ha confermato una verità grande quanto un grattacielo: in Italia guai a toccare il portafogli dei cittadini. Soprattutto in un periodo di magra, d incertezza e di recessione mondiale. Comunque sarebbero state impostate le elezioni, il risultato delle urne per Silvio Berlusconi non sarebbe cambiato di molto avrebbe stravinto ugualmente. Bastava fare un giro nelle fabbriche, tra gli operai alle prese con una busta paga più leggera, per capire che l aria lì era cambiata e che Berlusconi mieteva più consensi tra le tute blu che tra i borghesi dei salotti del denaro, quelli del weekend fisso a Parigi e a Londra. Altro che fascino delle chiacchiere di Bertinotti, anche la classe operaia voleva sperimentare il voto con i l p o r t a f o g l i. Walter Veltroni, dopo la caduta del governo Prodi, aveva intuito il temporale in arrivo e tutto si può dire del leader del Pd tranne che non avesse visto giusto. Lo smarcamento veltroniano nulla ha potuto davanti all alto indice di sgradimento accumulato dal governo Prodi, che dopo aver prestato ascolto alle richieste della sinistra radicale varando una Finanziaria 2006 di tasse anziché di tagli, ha peggiorato la situazione consentendo addirittura a Padoa-Schioppa di chiosare che le tasse sono bellissime producendo l effetto di un pugno allo stomaco nella testa di chi oltre a fare i salti mortali per non andare in rosso a fine mese doveva affrontare un nuovo balzo della fiscalità palese e occulta. Per non parlare di quella locale Berlusconi stavolta non ha promesso la luna o effetti speciali, si è limitato a dire che non avrebbe toccato le tasche dei contribuenti e ciò è bastato a riportarlo a Palazzo Chigi dove a breve comincerà il Berlusconi III. A dimostrazione che il Cavaliere, ritenuto dai sapientoni un dilettante della politica, sa mettersi in sintonia con i sentimenti della popolazione molto meglio di tanti protagonisti e osservatori bravi soltanto a parlarsi addosso. Che dire? Berlusconi non sarà Napoleone, ma un signore che torna per la terza volta alla guida del governo che si preannuncia pluriennale, è un leader importante, una personalità di livello che sta caratterizzando un epoca. Segue a pagina 8 La salute del nuovo governo. Giuseppe Scarpa Chiunque sarà il nuovo ministro della Salute, ci saranno enormi riflessi su tutte le tematiche legate all assistenza, all etica e a tutta la sanità in generale. Se andiamo a rivedere i programmi dei due schieramenti, vediamo che solo due punti risultano convergenti: l abbattimento delle liste d attese e l opposizione alle nomine da parte dei politici per le Asl e gli ospedali, ammesso che si mantengono le promesse. Ma su tante altre questioni si riaprirà il confronto o lo scontro tra maggioranza ed opposizione. La legge 194, per la tutela sociale della maternità e sull interruzione volontaria di gravidanza, nei mesi scorsi ha subito numerosi attacchi, proprio dallo schieramento cha ha vinto le elezioni, ritenendola ormai vecchia. Ricordiamo L esponente di Forza Italia S. Bondi che ha presentato diversi mesi fa una mozione in parlamento per modificarla, i vari cardinali e vescovi e non ultimo la moratoria sul diritto di nascere di Giuliano Ferrara che propongono addirittura di abolirla. Analogo ragionamento vale per la pillola abortiva RU486 ( che- va ripetuto e ricordato- è un anticoncezionale). Avrà un cammino facile? Sarà disponibile in tutte le strutture sanitarie del nostro paese? Se vediamo quando accade con la 194 e legittimo avere dubbi sul futuro della RU486. Non avrà facile cammino neanche il Testamento biologico (non centra con l eutanasia), sul quale negli ultimi anni sembrava esserci un ampia convergenza. Altra questione molto complessa è la legge 40, sulla fecondazione assistita, che molte sentenze hanno messo alle strette la normativa che, tra l altro non prevede la diagnosi reimpianto. E sotto gli occhi di tutti che da quando è stata approvata la legge, circa 5000 coppie sono andate all estero, e che altre faranno lo stesso viaggio della speranza. Non bisogna essere dei maghi per capire che scoppierà un'altra polemica su un'altra legge, la 180, sugli accertamenti e trattamenti sanitari volontari e obbligatori, che nei prossimi giorni festeggerà i suoi 30 anni di vita. I famosi matti che convinsero la maggioranza dell opinione pubblica che i manicomi dovevano essere chiusi. Oggi però qualcuno vuole che l Italia torni indietro, a prima della 180. Mi auguro che lo stesso diritto dell individuo e della collettività, mediante il Servizio Sanitario Nazionale, (SNS) non venga messo in discussione e che lo Stato continui a tutelare e garantire la salute a tutti i suoi cittadini.come sempre succede non contano i risultati ottenuti da queste leggi (194, 190), ma le emozioni, i sentimenti, le speculazioni, i pregiudizi che condizionano l essere umano.

2 Maggio 2008 Qualità e sicurezza del Sistema Sanitario Nazionale (SSN). Giuseppe Scarpa - Fonte del Ministero della Salute Il 16 novembre è stato approvato il Disegno di legge collegato alla finanziaria 2008, presentato dal Ministro della Salute Livia Turco per la qualità e sicurezza del Servizio sanitario nazionale. Il Disegno di legge nasce dall esigenza di migliorare la qualità e la sicurezza delle molteplici prestazioni erogate dalla sanità pubblica italiana e lo fa intervenendo in diversi ambiti del Ssn. A partire dall aggiornamento dei suoi grandi principi ispiratori, confermando l unitarietà, l universalità e l equità del sistema, ma alla luce dei cambiamenti del quadro costituzionale (che hanno visto un ruolo sempre più rilevante delle Regioni) e della necessità di garantire appieno i nuovi bisogni di salute della popolazione. Vengono ridefiniti gli strumenti di governo del sistema a partire dal Piano sanitario nazionale e dalla programmazione regionale, fino alla determinazione di un vero e proprio sistema nazionale di valutazione delle cure per monitorare costantemente i risultati di salute in rapporto agli obiettivi fissati dai piani nazionali e locali. Viene attuato il definitivo riordino della medicina territoriale per determinare un nuovo assetto delle cure e dell assistenza extraospedaliera, basato sulla continuità dell assistenza per tutto l arco della settimana e soprattutto indirizzando gli interventi verso i nuovi bisogni legati all invecchiamento e al la c resci ta d e ll e ma la t ti e c roniche. Nasce - ha dichiarato il ministro- il secondo pilastro del Ssn, per una medicina realmente vicina al cittadino in grado, di riqualificare l attività della rete ospedaliera, creare uno sportello unico assistenziale con una integrazione tra servizi sociali e sanitari, dove il cittadino possa trovare tutte le risposte e le soluzioni indipendentemente dal soggetto erogatore (Asl, Comuni, ecc.). Dopo l aziendalizzazione del sistema, la determinazione del diritto alla salute con la fissazione di livelli di assistenza omogenei su tutto il territorio, c era l esigenza di dare risposte alle domande di qualità e sicurezza che vengono giustamente dai cittadino. Qualità e sicurezza nelle cure, ma anche nei processi gestionali e organizzativi, trasparenza nelle nomine e nelle scelte di manager e primari coinvolgendo nella gestione e nelle decisioni gli operatori sanitari, attuando finalmente il tanto atteso governo clinico nelle Asl e negli ospedali. Qualità e sicurezza è anche avere i dirigenti con responsabilità gestionali completamente dedicati all azienda sanitaria pubblica per la quale lavorano e quindi con rapporto esclusivo per tutta la durata del loro incarico. E, ovviamente, qualità e sicurezza è dotare le Asl e gli ospedali degli strumenti giusti per gestire il rischio clinico per evitare errori e disorganizzazione che causano disservizi e malasanità. Insomma conclude il ministro è un servizio sanitario nazionale sempre più amico, responsabile, accogliente, trasparente, e interamente proiettato alla promozione e alla tutela della salute in qualità e sicurezza. Tortura sui detenuti, Bush: l ho autorizzata io ma non è illegale Il presidente George W. Bush ammette in un'intervista alla Abc che le torture sui detenuti furono da lui approvate, ma spiega di non aver mai partecipato direttamente alle riunioni in cui si decise di agire pesantemente sui terroristi, ma ha sempre saputo nel dettaglio le tecniche di pressione negli interrogatori, incluso l annegamento simultaneo e il waterboarding ( forma di tortura che consiste nell'immobilizzare un individuo e versare acqua sulla sua faccia per simulare l'annegamento, facendo credere al soggetto che la morte sia imminente). Bush non c era, come non era ad Abu Ghraib, né a Guantanamo, né nelle carceri segrete della Cia. Ma approvava il modo di fare, gli abusi, le torture asetticamente classificate sotto la voce «tecniche avanzate di interrogatorio» e dettagliatamente esaminate alla Casa Bianca. Vennero chiesti pareri legali che autorizzavano questa tecniche, in particolare sul waterboarding, una pratica per la quale il Congresso Usa ha recentemente chiesto la messa al bando, scontrandosi con il veto della Casa Bianca. Direttore Redazione Giuseppe Scarpa Redazione Eduardo De Vendittis Domenico Ferraro Domenico Puzone Disegni Elena Carluccio Hanno collaborato Salvatore Bontempo Ciro Scognamiglio Umberto Esposito Anna Maria Bonelli Gennaro Sanges Salvatore Bosco Mattia Amendola della Redazione Blog Redazione Indirizzo redazione Via leonardo Bianchi 2

3 La grande moda dei sondaggi sembra ancora imperversare e con lei, tutta una serie di banalità, luoghi comuni e relative disinformazioni. Insomma i soliti sondaggi del cactus. Piante e fiori a parte, un'ultima inchiesta condotta da varie associazioni, basandosi su una generica quanto puerile domanda, rivolta a pazienti, circa il loro rapporto con il personale medico ed infermieristico. Il risultato ha decretato che gli infermieri sarebbero una massa di maleducati sfaccendati ed incompetenti, individui che spudoratamente imperversano nelle corsie. Coloro che hanno condotto questa semplicistica ricerca, ovviamente, non si sono posti una serie di problematiche, che avrebbero dovuto tener ben presente, sia per la formulazione dei quesiti da sottoporre agli ammalati, sia per l analisi dei risultati ottenuti. Difatti, in questo tipo di sondaggi, non si tiene per niente conto della dipendenza psicologica che il paziente ha nei confronti del medico, tanto meno si fa riferimento alla consueta e quando odiosa tendenza, da parte dei mass media a presentare la categoria degli infermieri professionali come il classico elemento negativo, incapace ed inetto del sistema assistenziale sanitario. I SONDAGGI DEL CACTUS. Umberto Esposito Degli infermieri, infatti, si parla unicamente, quando c è qualche misero scandalo, qualche disfunzione da denunciare, oppure casi d isolata balordaggine come del resto accade in ogni categoria lavorativa. Nessun giornalista 0 organo d informazione collettiva, si preoccupa invece di scrivere, quelle infinite cose positive che al pari dei medici svolgono quotidianamente. L'opinione pubblica, in genere, si o- stina ad ignorare la dignità professionale ed il fondamentale ruolo che questa categoria riversa nell'ambito ospedaliero. La gente dovrebbe capire e sapere che si diventa infermieri professionali dopo 3 anni di studi, durante i quali si sostengono una serie di esami universitari a tutti gli effetti. Non a caso oggi il diploma d infermiere è considerato una vera e propria laurea. Bisognerebbe ricordare che questi "sfaccendati sono coloro che materialmente, fanno funzionare un reparto 0 una sala operatoria. Sono coloro che 24 ore su 24 passano giornate fra i letti dei pazienti e che eseguono compiti che vanno ben oltre le loro competenze, sopperendo cosi alla cronica situazione d emergenza delle nostre strutture Segreto di Stato, si aprono gli archivi. Maggio 2008 sanitarie. Tra le tante cose che si scrivono, consumando solo inchiostro e sinapsi cerebrali e che un infermiere, al momento del bisogno e costretto a trasformarsi in tutto quello che serve, se cosi non fosse, molti reparti non potrebbero funzionare per niente e forse molti pazienti, nemmeno avrebbero potuto rispondere alle "acute" domande dei sondaggi del cactus. Resta un ultima considerazione da fare circa la maleducazione del personale infermieristico. E' opinione comune, che l'infermiere è colui che sgarbatamente risponde a destra e a manca, non ha mai tempo e tratta male il parente ed il paziente stesso. Al di la di qualche isolatissimo episodio che non può essere generalizzato, sarebbe altrettanto interessante osservare come il comportamento degli stessi ammalati, ed affini, varia a secondo che ci sia il medico presente, oppure no. Non a caso, molti "accusatori", cosi pronti a denunciare la maleducazione degli infermieri rispetto ai medici, quando questi ultimi non sono presenti in reparto, diventano arroganti, prepotenti ed alquanto zotici nei riguardi della divisa bianca di turno. S ignorano ad esempio tutto una serie di regole: come gli orari di visita, il divieto di fumare, di sporcare 0 dar fastidio ad altri ammalati. Guai a farlo notare, si diventa, appunto, maleducati e sfaccendati il solito infermiere da sbattere su un qualsiasi sondaggio del cactus. È stato firmato il decreto sul segreto di Stato, si farà nuova luce su molte delle stragi degli anni di Piombo. Si alza così il velo degli anni più bui della storia d Italia. Il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, con delega sui servizi segreti, ha fatto sapere che da maggio sarà possibile chiedere di visionare determinati documenti. L'atteso regolamento sul segreto di Stato (primo dei regolamenti attuativi della legge di riforma dei servizi varato dal Governo), che aveva già avuto il parere favorevole del Comitato parlamentare per la sicurezza della Repubblica (Copasir) è stato così definitivamente varato dal Governo e firmato dal Presidente della Repubblica. 3

4 Maggio 2008 Via libera della Corte Suprema alla pena di morte. Napoli tra Chiese e Castelli. I quattro castelli di Napoli si metteranno «in mostra» per la quattordicesima edizione di «Maggio dei Monumenti». Anche quest anno la città diventerà un grande museo a cielo aperto, tra le meraviglie artistiche ed architettoniche partenopee. Tema della manifestazione, che si terrà dal 2 al 25 maggio, è «Itinerari d arte e cultura. Napoli tra Chiese e Castelli». Protagonisti assoluti saranno i quattro manieri della città, che faranno da speciale scenografia ad eventi, spettacoli e mostre. Castel Sant Elmo, offrirà ai visitatori, oltre ai suoi magnifici spalti panoramici, La Corte Suprema americana dopo 7 mesi ha rimosso l'ostacolo costituzionale che bloccava di fatto l'esecuzione della pena di morte con inezione letale. Per la Corte la procedura in vigore nello Stato rispetta l'ottavo emendamento della costituzione degli Stati Uniti", che proibisce qualsiasi punizione "crudele e inusuale" dei detenuti e riafferma (pur precisandone i contorni) la legalità dell'iniezione letale per i condannati a morte del Kentucky. La sentenza è stata e- messa quasi in contemporanea all'arrivo di Benedetto XVI alla Casa Bianca e al discorso di Bush sulla sacralità della vita, a confermare le contraddizioni e le ambiguità di un Paese pure profondamente religioso. La dura condanna della pena di morte, sancita dal Vaticano, non ha fatto breccia ancora nei cuori di molti cattolici degli States. Nello specifico la Corte ha respinto il ricorso inoltrato da due condannati a morte del Kentucky, secondo i quali l'attuale cocktail di tre sostanze (un sedativo, un prodotto paralizzante oltre alla sostanza killer) utilizzato nelle esecuzioni sarebbe contrario alla Costituzione. I due chiedevano semplicemente di essere uccisi con una dose massiccia di barbiturici, come succede ogni giorno per gli animali, visto che il cocktail dei tre prodotti letali è risultato molto doloroso in alcuni casi. La sentenza rappresenta un macigno sulla strada della moratoria nell'esecuzione della pena capitale. FISCO AMICO DELLE FAMIGLIE? Eduardo De Vendittis Oggi in Italia le famiglie con figli a carico vantano il triste record della pressione fiscale più pesante in Europa e non ricevono in cambio prestazioni sociali altrettanto consistenti.un sistema di deduzioni dal reddito, pari al costo reale di mantenimento dei familiari rappresenterebbe una risposta concreta per sopperire ad un fisco ingiusto. Se non si tiene conto del numero dei componenti del nucleo familiare per determinare il reddito imponibile si continuerà a favorire i single a scapito di chi fa figli e con grande sacrificio, cerca di avviarli ad un mestiere o una professione. Oggi nel 2008, la nostra scuola in Europa è quasi ultima sia per preparazione sia per disciplina. L'educazione dei figli è un diritto di libertà costituzionale dei genitori che oggi non può essere esercitato. Colpa la paura di infrangere lo strapotere di tanti «maestri»o presunti tali. Da tanti anni è denunciata la grave emergenza educativa che funesta l'apparato scolastico italiano. La tanto sbandierata parità con le scuole non statali, sancita da una legge del 2000, è rimasta sulla carta: dallo Stato arrivano pochi spiccioli per le paritarie, i genitori non sono liberi di fare una scelta serena e ponderata e finiscono imbottigliati nella strada che porta al gran carrozzone della scuola pubblica. Il cammino verso la parità scolastica tra pubblico e privato, purtroppo, è incompleto e incerto. La libertà di educazione rimane un diritto negato. Riconoscere la possibilità di scelta in questo settore rappresenterebbe la risposta più coerente non solo in materia di liberalizzazione, ma anche di piena attuazione della nostra Costituzione. Già oggi, in periodo di non concorrenza, uno studente delle paritarie costa molto meno di quello di una scuola pubblica. Per un bambino delle materne, lo Stato spende poco più di 6mila euro, contro i 584 della scuola paritaria. Stesso discorso per la primaria (7300 per un bambino della statale contro 866) e le secondarie di primo (7600 contro 106) e secondo grado, dove uno studente delle scuole paritarie costa 50 euro contro 8mila. Uno Stato che non vede la convenienza a mantenere un canale paritario efficiente è uno Stato incosciente. Attraverso specifiche politiche familiari integrate, lo Stato deve promuovere e tutelare la valenza sociale e pubblica della famiglia fondata sul matrimonio tra uomo e donna, portatrice sana di rinnovamento, sviluppo e benessere e base di partenza per tentare di uscire da una crisi che attanaglia sempre di più i lavoratori monoreddito italiani. l esposizione di opere d arte dei più importanti artisti napoletani, e serate di letture di brani dall opera di Margherite Yourcenar, il Maschio Angioino sarà la cornice di un vero e proprio festival, che dedicherà i quattro weekend di maggio ai quattro elementi, Fuoco, Aria, Terra e Acqua, rappresentati di volta in volta dalla musica di artisti napoletani, quali Peppe Barra, James Senese, importanti jazzisti partenopei e a finire gli Avion Travel. Castel Dell Ovo presterà la sua inconfondibile immagine per una rassegna sulla musica per il cinema, per la danza e le arti visive. 4

5 I nipotini dimenticati Ciro Scognamiglio 5 Maggio 2008 Tra coloro che apprezziamo, per come sanno presentare le loro tematiche sulle pagine di questo giornalaccio, vi sono tre menti eccelse (Lello, Umberto e Salvatore) che andrebbero rivalutate, se non altro, per la spontaneità e l ilarità che riescono a suscitare. Con loro, specie in questo periodo, ci piacerebbe parlare di nepotismo cioè l esercizio continuo di accordare favori ai parenti. Per il passato il favore era accordato ai nipoti (da qui l origine della parola) ed era una politica attuata da molti papi con lo scopo di accrescere i beni materiali della propria famiglia o di controllare meglio il territorio istituendo nuovi principati da assegnare ai familiari. Il primo caso citato dalla storia viene attribuito a Bonifazio VIII seguito, nel Cinquecento, da Alessandro VI Borgia, Clemente VII Medici, Paolo III Farnese fino ad arrivare ai nostri giorni in cui, la necessità di un migliore controllo dei tartassati e il bisogno impellente di avere i parenti vicini (anche i fetenti hanno un cuore!), ha permesso il dilagare, in maniera incontrollata, di tale fenomeno. Immagino le risate che si sono fatte le tre menti eccelse quando hanno saputo, attraverso un mega volantinaggio, di un ulteriore caso di nepotismo ricordando i nomi che girano per l Azienda teorizzando l appartenenza a qualcuno. Dalla laurea infermieristica al personale interinale, dalla dirigenza di settori specialistici ai settori che specialistici non sono ancora diventati ci sono famiglie altolocate e/o nullatenenti (per la par conditio) che possono vantare uno o più nomi a dispetto di chi continua a sperare in un vago trasferimento da altre strutture. In questa folla, in cui si tenta di inserire anche i lontani cugini o i figli illegittimi, un solo caso ha destato scalpore ed ha reso alcune persone nervose. Nell epoca attuale speriamo tanto che non si tratti di razzismo o di un volgare attacco ad un extracomunitario perché, in tal caso, non potremmo essere al fianco delle grandi masse produttrici nella giusta lotta contro l invasore. Se, invece, è l inizio di un attacco a sorpresa contro famiglie in via di estinzione per non permettere che lascino in Azienda familiari a cui dovremmo provvedere a nostre spese allora siamo pronti alla lotta con ogni mezzo, anche -Complimenti. Anche tu fai parte della Grande Famiglia? -Si, però sono solo il cugino del fratello! con una pernacchia. Non ci meravigliamo più di niente e tanta acqua è passata sotto i ponti; però ci sentiamo in dovere di arricciare il naso quando tutta l omertà che ricopre la nostra Azienda si vuole sfogare, e vuole dimostrare la sua falsa onestà, solo quando è sicura che nessuno potrà scalfire il muro di silenzio e delusione. Tanti muri sono caduti liberando pensieri intrisi di satira, critica e verità tenute sotterrate e chi apre il vaso di Pandora deve pensare anche a proteggersi dalle folate di vento gelido liberate. Se vogliamo parlarne cominciamo pure; però è giusto parlare di tutti i nipotini dimenticati.. e, anche, dei nonni. Sigarette addio... sto diventando mamma! Smettere di fumare è un atto d'amore verso il tuo bambino. Anna Maria Bonelli Lo rivelano le ricerche condotte dai medici specialisti dell American Heart Association e i dati statistici sui decessi per problemi legati al fumo (il numero dei decessi per cancro al polmone supera quello per il cancro al seno): il numero dei tabagisti e soprattutto delle donne fumatrici è sempre più in crescita. Il risultato è allarmante, soprattutto perché a fumare sono più spesso donne che non hanno ancora raggiunto la maggiore età. Ma per le donne i rischi non finiscono qui! Esistono, infatti, danni che riguardano solo il gentil sesso. Fumare prima o durante il periodo della gravidanza, per esempio, aumenta: Il rischio di morte in culla entro il primo anno di vita del neonato. Incremento del rischio cardiovascolare perché il fumo supera la placenta e danneggia direttamente il cuore e le arterie del feto. Ha un effetto nocivo sul corretto sviluppo del cuore del feto predisponendolo al rischio di aritmie mortali. Aumenta la probabilità di parto prematuro o che il bambino nasca sottopeso. Predispone il piccolo a soffrire di problemi respiratori nei primi diciotto mesi di vita. Incide negativamente sul normale sviluppo dell intelligenza del piccolo. Per controbilanciare i danni provocati dal fumo in gravidanza si rivela molto efficace l uso del latte materno che grazie al suo elevato contenuto di acidi grassi polinsaturi a lunga catena, promuove un maggiore sviluppo celebrale del bambino e annulla quasi completamente i danni provocati dal fumo passivo assorbito in gravidanza.

6 Maggio 2008 Richi e Pluto di Mattia Amendola ( I I parte) La casetta era immersa in una rigogliosa vegetazione dove erano state piantate delle querce secolari invitanti per refrigerarsi all ombra di esse e trascorrere piacevoli serate quando l arsura del caldo torrido si faceva sentire. Richi aveva legato ai fianchi di due querce un amaca trovatasi lì quasi come se la natura si fosse divertita a regalargli il soggiorno più confortevole. Dondolandosi tra quelle due querce trascorreva la maggior parte delle serate al chiar di luna, tra un boccone di torta che sua madre da poco aveva sfornato e una piacevole lettura. Finiva per poi addormentarsi con il muso ancora sporco di cioccolata e tra le dita penzolanti tra i buchi dell amaca, scendevano giù le briciole di dolciumi che non facevano in tempo a cadere giù sul prato che Pluto le raccoglieva al volo senza risparmiarne nessuna, leccandosi persino le sue dita. Pluto ormai stanco e soddisfatto si concede un meritato riposo tra quelle radici. Richi sosteneva che la lettura fosse la chiave d accesso per riscoprire la sua identità. Tra i suoi racconti preferiti c era Ventimila leghe sotto i mari perché identificava nel Capitano Nemo il suo presunto padre. Non trascorse molto tempo da quella lunga estate, che accanto alla sua fattoria, venne ad abitare una ragazzina, molto carina dai capelli rossi, molto vivace e con un fiocco colorato tra i suoi capelli. L incontro tra Melania e Richi fu casuale, tra i due nacque subito un idillio amichevole e duraturo. Trascorsero insieme parte della loro età adolescenziale. Richi e Melania vissero momenti felici che gli permisero di affrontare con una certa disinvoltura i disagi che gli preservava la vita man mano che crescevano. Alla fragilità di Richi faceva risalto il carattere deciso di Melania. D altra parte la dolcezza d animo si univa con la forza dello scudiero in modo tale che le due cose potessero attecchirsi, per poter meglio plasmare un corpo unito di bellezza esteriore e una forza interiore che permettono di evidenziare i rilievi più inaccessibili. Per poter abbandonare per sempre ai piedi del fiume non solo il relitto di una barca in disuso, che ha permesso di lasciare i loro vestitini candidi dell adolescenza, per vestirsi di abiti nuovo da indossare in ogni occasione. Melania conseguì gli studi universitari e per i suoi troppi impegni non fece più ritorno al villaggio. Richi si laureò in medicina con lo scopo unico di poter curare sua madre in quanto ella era affetta da una grave malattia. Daiana invece si specializzò in veterinaria e si dedicò completamente alla cura degli animali. Dopo alcuni anni di lavoro si sposò ed ebbe dei figli. Daiana decise di ritornare da sua madre per dedicarle più tempo, in modo da rendere meno pesante la sua solitudine, accompagnata dalla sua malattia. Daiana con i suoi figli non fece altro che rallegrare sua madre in quanto attraverso i nipotini rivedeva Richi alla sua stessa età ed era un ricordo felice. Dopo alcuni anni dalla venuta di Daiana, fecero ritorno al villaggio con profondo sbigottimento di tutti, anche Richi, sposatosi con una collega conosciuta ai tempi dell Università, aveva avuto dal suo matrimonio due figlie che resero ulteriormente gioioso il cuore di sua madre. Quei pochi anni di vita che l erano rimasti, le parve di essere rinata ai tempi dei suoi primi anni di matrimonio. Ormai sofferente per il riacutizzarsi della malattia, volle che tutti i suoi nipotini giurassero solennemente fedeltà ai valori della famiglia, e di non disunire per nessun motivo al mondo, l amore che si era costruita con tanta parsimonia e fedeltà. Un amore fondato su principi religiosi e morali, che le avevano permesso di formare nel seno della famiglia un solo cuore, come focolaio della casa. Un amore che sua madre aveva elargito con immensa solidarietà e trasmettendo a tutti, quel vincolo che tiene legato per l eternità tutti i suoi principi. SANITA', RAGAZZINI SEMPRE PIU' A RISCHIO ALCOL. Cresce il consumo di alcol, in particolare tra i giovanissimi e nel sesso femminile. Secondo il rapporto presentato dall'istituto superiore di sanità (Iss), in occasione dell'alcol prevention day, il 67% dei ragazzi tra i 13 e i 15 anni, dunque al di sotto dell'età legale, eccede nel bere, consumando frequentemente da due a quattro drink in una serata. In particolare, spiegano dall'iss, il 25% dei ragazzi e il 31% delle ragazze assumono più di due unità alcoliche a sera. Questi giovanissimi bevono soprattutto il sabato, ma anche negli altri giorni della settimana, seppur in prevalenza ridotta. Anche per i giovani di età superiore ai 15 anni la media di consumo è generalmente superiore ai due drink, in particolare fra il 46,8% dei ragazzi e il 30,6% delle ragazze. Il picco di prevalenza dei consumatori a rischio si verifica tra i 19 e i 24 anni, per poi diminuire dopo i 25 anni in entrambi i sessi. L'alcol uccide 12 mila persone l'anno in Italia e costa alla comunità milioni di euro di spesa sanitaria aggiuntiva. 6

7 AMICI, CONDONO EDILIZIO E I SOLITI AMICI. Salvatore Bontempo Spesso e volentieri nelle conversazioni tra amici e colleghi è di uso comune menzionare situazioni o fatti a volte senza alcun fondamento, anche fantastici e strabilianti (ho uno zio che ha un amico che conosce un tipo che gli ha raccontato etc ), poi capita che magari qualcuno a riguardo di un determinato argomento ne sappia qualcosa in più e qui scatta la curiosità ( ma io sapevo tutt altra cosa, è mai possibile?!? Andiamo a vedere etc.), capita spesso, fa parte da sempre del core delle conversazioni amichevoli; ti ricordi quella storia sui lavori usuranti che ci ha portato a credere quello che forse qualcuno voleva che credessimo? Io sicuramente non sono scevro dal fenomeno (attivamente e passivamente), mi sono quindi imposto un esercizio mentale/culturale/sadico: andare a verificare ciò che le persone dicono e documentare lo spunto mi è giunto dalla storia del condono; condono bloccato, vero?! Ma non c era una legge già approvata, promulgata ed edita sulla G.U.? ed infatti da qualche giorno sto cercando informazioni, ma sul blocco nessuna notizia (almeno fino ad ora), anzi, per completezza ti invio il link (http://www.edilportale.com/condonoedilizio/guida.asp) che ti permetterà di visualizzare una pagina di un sito dove potrai trovare tutte le informazioni in merito. Di una cosa sono quasi sicuro (e forse questa è la parte più importante), forse (è sempre meglio non dare nulla per scontato) ti sei fatto baggianare anche tu dal buon Silvio che da intervento in trasmissione televisiva, da te riportatomi, avrebbe asserito: non ci saranno più condoni, l ultimo è servito a scovare gli evasori. Anche a me (che di politica non capisco un tubo) suonano un po strane queste parole (forse il buon Silvio grazie a questa affermazione avrà incantato anche un buon marxista-leninista come te, ne esistono ancora?!?!), affermare il contrario varrebbe a dire che il buon Silvio non è poi tanto male come voi vetero-comunisti pensate: il condono serviva, e come! (ovviamente alle tasche sempre vuote della nostra Italia, la via facile del condono è sempre risultata utile) E successo però che alcune regioni di sinistra (vedi Campania ma non solo) hanno emanato leggi regionali più restrittive (tentativo piuttosto riuscito di boicottaggio politico) che hanno imposto dei limiti volumetrici più restrittivi ed aumentato gli oboli da versare all erario, ciò ha evidentemente Maggio 2008 danneggiato qualche grosso imprenditore edilizio che versati gli oboli, si è visto bloccare la pratica di sanatoria per limiti volumetrici superati. imprevisti del destino per chi ha soldi da investire! Verrebbe da dire: vi sta bene, beccateve questa berlusconiani fetenti abusivi!!!! Di contro posso dire che un giorno, guardando degli operai che eseguivano il solito abuso edilizio, riflettevo. La domanda di abitazioni è sempre in aumento, l offerta (anche grazie ai soliti investitori e speculatori) cala, ergo i prezzi salgono alle stelle e comprare casa per qualcuno diventa quasi una chimera. Facile dire che se i soldi non ce l hai la casa non la devi comprare: oggi se paghi l affitto stenti ad arrivare a fine mese, ormai è cosa nota (almeno per chi non ha ereditato l abitazione e vive di stipendio). Potrei aggiungere c h e i n a lc u n e zo n e dell Hinterland partenopeo le amministrazioni comunali non tengono conto, nei piani regolatori, della situazione demografica attuale (non ci sono i soldi per adeguare le reti idriche, elettriche, fognarie etc, o ci sono e vanno altrove?) e poi mi chiedo, che ne sarà di tutte quelle famiglie che vivono grazie al mondo dell edilizia ed indotto (tu per ovvie ragioni ne sai più di me in merito)? Sembra che stia scivolando nella demagogia e facile retorica che spesso vedo in tv, sulla stampa e anche (fortunatamente molto raramente) su questo giornalino, ma io quelle persone le ho conosciute veramente e ci ho anche lavorato (per molto poco tempo in verità) e non credo sia difficile capire che se si blocca anche questa via d uscita, per molte famiglie sarà la fame (è per questo che il fenomeno in minima parte viene tollerato?). Questo articolo era nato come una mail ad un amico, poi ho pensato che forse il buon direttore avrebbe consentito di dire la mia anche se, ripeto, di politica non ne capisco un fico secco. A qualcuno potrà sembrare qualunquista, buonisti, forse un po pecoreccio ed agreste (come avrebbe detto un caro amico) etc. ma qualcun altro si sarà immedesimato in qualche situazione riportata. Comunque quando siete con gli amici misurate le parole e non date per scontata la vostra verità, forse ce ne potrebbe essere un altra, chiunque voi siate o pensiate di essere! Tutto italiano il nuovo farmaco anti Hiv. È tutto italiano il nuovo farmaco contro l Aids: fa parte della classe degli inibitori dell integrasi e si chiama Isentress (raltegravir). Il farmaco, da oggi in commercio anche in Italia, è basato su una molecola che è stata scoperta a Pomezia dai ricercatori dell Irbm, (l Istituto Ricerche di Biologia Molecolare) "Pietro Angeletti". Italiani i ricercatori, made in Italy il prodotto e italiano anche il primo paziente che si è sottoposto al trattamento a base di raltegravir, che inibisce l enzima chiave per la replicazione dell Hiv, abbassando rapidamente la carica virale e portandola al di sotto delle 50 copie/ml, alzando notevolmente la conta dei linfociti senza però presentare gli effetti collaterali normalmente correlati alla somministrazione di terapie antiretrovirali. 7

8 Le iniziative di informando.uil Il libro è sempre stato uno strumento di diffusione e conservazione della cultura, fondamentale per lo sviluppo di una coscienza collettiva delle tradizioni culturali di tutto il mondo. Il 23 Aprile è stata la giornata Mondiale del Libro e dei diritti d autore, una data che rende omaggio a tre grandi scrittori che morirono il 23 aprile del 1616: Miguel de Cervantes, William Shakespeare e lo scrittore peruviano Garcilaso Inca de la Vega. Anche noi della redazione, approfittiamo di questa data per aprire sul nostro giornale uno spazio dove consiglieremo un pò di buona lettura. Maggio 2008 Un occasione da non perdere, la presentazione del romanzo di un nostro carissimo amico e collega, il 13 Maggio alle ore 10,00 nella biblioteca del nostro ospedale. L uomo del lago e il serpente di Vincenzo Aruta. in una felice ricostruzione d ambiente, da scenografo, piuttosto che da sceneggiatore, il protagonista, Carlos - Arvin, figlio di un marinaio, vive la drammatica rassegnazione di un popolo antico, e di un amore.. Gian Paolo Porreca Questo mese consigliamo : Il golpe di via fani di Giuseppe De Lutiis De Lutiis in questo libro colloca il sequestro e l assassinio dello statista nel quadro internazionale dell epoca, nel quale ambedue le grandi potenze vedevano con preoccupazione la possibile costituzione in Italia di una maggioranza politica a partecipazione comunista: gli Stati Uniti perché temevano l incrinarsi del carattere anticomunista dello schieramento occidentale e l Unione Sovietica perché un esperimento del genere avrebbe ridato fiato alle aspirazioni di autonomia dei paesi allora definiti «satelliti». Il libro contiene numerose novità ed elementi inediti relativi ad alcune figure storiche del terrorismo, fra le quali quella di Giovanni Senzani. Dall'11 maggio farmaci senza ricette in farmacia se la cura è urgente. Dall'11 maggio sarà possibile acquistare medicinali urgenti in farmacia anche se in quel momento si è sprovvisti della necessaria ricetta del medico. La misura, promossa dal ministero della salute e approvata dalla Conferenza Stato-Regioni, è stata pubblicata nella Gazzetta ufficiale dello scorso 12 aprile e diventerà operativa appunto l'11 maggio. L'obiettivo è garantire la non interruzione di un trattamento in corso per i casi di patologie croniche ed acute o in occasione di dimissione ospedaliera. L'erogazione di farmaci in tali situazioni, "non avviene a carico del Servizio sanitario nazionale". Nel caso di patologie croniche come diabete, ipertensione, broncopneumopatia, il farmacista può consegnare il medicinale a condizione che siano disponibili elementi che confermino che il paziente è in trattamento con il farmaco: un documento rilasciato dall'autorità sanitaria attestante la patologia; un documento firmato dal medico attestante la patologia cronica con l'indicazione del farmaco; una ricetta scaduta da non più di trenta giorni. Altre condizioni, che consentono al farmacista di poter consegnare il medicinale sono: la presenza nella stessa farmacia di una precedente ricetta o la conoscenza diretta dello stato di salute del paziente da parte del farmacista. LE RAGIONI DEL VOTO di Eduardo De Vendittis (Segue dalla prima pagina) Sarà che il berlusconismo è figlio delle sue tv, ma non sta scritto da nessuna parte che un magnate del video debba rivelarsi un fuoriclasse instancabile delle tribune politiche ed elettorali. Nella padania un altro capopartito sta gongolando più di Berlusconi: Umberto Bossi. La sua Lega è tornata ai livelli dei primi anni novanta a testimonianza che nelle valli padane il fenomeno leghista è più diffuso della nebbia. Veltroni ha cercato di correre ai ripari ma l incrocio tra berlusconismo e bossismo è tuttora inattaccabile sia in Veneto che in Lombardia e soprattutto in queste due regioni, vale la massima di Bill Clinton: «E l economia a decidere le elezioni». Lombardi e veneti si sentono assediati da uno Stato «predatore» più che «regolatore», che non restituisce in servizi il corrispettivo dei soldi pagati a sua maestà, il Fisco. Bossi, chiederà più ministeri ed eserciterà la sua forza per accelerare il cammino verso il federalismo fiscale. Ma lo show elettorale di Bossi impone anche al Sud un cambio di passo: PIU BUONGOVER- NO E MENO CLIENTELISMO. Inoltre, se Bossi è il classico animale politico, Di Pietro è tutto istinto e identità. Ha fondato la sua scommessa su «anti-berlusconismo» e «giustizialismo». Un calcolo azzeccato, dal momento che Mister Mani Pulite ha superato quota 4%, una cifra che sa di miracolo soprattutto se si riflette su un dato portante del voto 2008: la tendenza al bipartitismo, più che al bipolarismo, rilanciata dagli italiani.. Comunque, Berlusconi si prepara a governare con una maggioranza ampia, e non sarà un compito facile. Un consiglio: parta a razzo con le riforme e con i tagli agli sprechi della spesa pubblica con una bella sforbiciata a Province e Prefetture. Cerchi di dare credibilità e onorabilità agli italiani, rendi giustizia alla gente onesta realizzando uno stato snello ed efficace che sia vicino ai problemi quotidiani della famiglia che principalmente oggi è proiettata verso un futuro per i propri figli fatto di precarietà, illusioni e frustrazioni. 8

9 Per non dimenticare. Il Primo maggio: storia e significato di una ricorrenza. Il 1 Maggio nasce come momento di lotta internazionale di tutti i lavoratori, per affermare i propri diritti, per raggiungere obiettivi e per migliorare la propria condizione. Dal congresso dell'associazione internazionale dei lavoratori - la Prima Internazionale - riunito a Ginevra nel settembre 1866, scaturì una proposta concreta: "otto ore come limite legale dell'attività lavorativa". Attorno a questa proposta si sviluppò un grande movimento di lotta dei lavoratori statunitensi, lo Stato dell'illinois, nel 1866, approvò una legge che introduceva la giornata lavorativa di otto ore, ma con limitazioni tali da impedirne l'effettiva applicazione. La legge entrava in vigore il 1 Maggio 1867 e per quel giorno venne organizzata a Chicago una grande manifestazione con il più grande corteo mai visto per le strade della città americana. Il 1 maggio nasce il 20 luglio 1889, a Parigi, al congresso della Seconda Internazionale, che lancia l idea di una grande manifestazione simultanea in tutti i paesi e in tutte le città, nello stesso giorno, per chiedere la riduzione per legge della giornata lavorativa a otto ore. La data scelta è quella della grande manifesta- Maggio 2008 zione del 1 maggio 1886, svoltasi a Chicago e repressa nel sangue. Una feroce ondata repressiva si abbatté contro le organizzazioni sindacali e politiche dei lavoratori, le cui sedi furono devastate e chiuse e i sui dirigenti vennero arrestati. Furono condannati a morte otto noti esponenti anarchici, malgrado non ci fossero prove della loro partecipazione. Il ricordo dei "martiri di Chicago" era diventato simbolo di lotta per le otto ore e riviveva nella giornata ad essa dedicata: il 1 Maggio. Un clima di tensione viene alimentato dalla stampa conservatrice, su possibili episodi di violenza nello svolgimento della manifestazione del 1 Maggio del I governi, più o meno liberali o autoritari, allertarono tutti gli apparati repressivi. In Italia il governo di Francesco Crispi usa la mano pesante, attuando drastiche misure di prevenzione e vietando qualsiasi manifestazione pubblica sia per la giornata del 1 maggio che per la domenica successiva, 4 maggio. La mancanza di un coordinamento a livello nazionale, rappresenta un grave handicap dal punto di vista organizzativo. Proprio per questo la riuscita del 1 maggio 1890 costituisce una felice sorpresa, un salto di qualità del movimento dei lavoratori, che per la prima volta dà vita ad una mobilitazione su scala nazionale, per di più collegata ad un'iniziativa di carattere internazionale. Anche negli altri paesi il 1 maggio ha un'ottima riuscita. Visto il successo, viene deciso di replicarla per l'anno successivo, riconfermando la straordinaria conclusione positiva di quell'appuntamento, inducendo la Seconda Internazionale a rendere permanente quella che, da lì in avanti, dovrà essere la "festa dei lavoratori di tutti i paesi". Inizia così la tradizione del 1 maggio, un appuntamento al quale il movimento dei lavoratori si prepara con sempre minore improvvisazione e maggiore consapevolezza. La situazione muta radicalmente quando Mussolini arriva al potere e proibisce la celebrazione del 1 maggio. La festa del lavoro viene spostata al 21 aprile, giorno del cosiddetto Natale di Roma; così snaturata, essa non dice più niente ai lavoratori, mentre il 1 maggio assume una connotazione quanto mai "sovversiva". All'indomani della Liberazione, il 1 maggio 1945, partigiani e lavoratori, anziani militanti e giovani che non hanno memoria della festa del lavoro, si ritrovano insieme nelle piazze d'italia in un clima di entusiasmo. Appena due anni dopo il 1 maggio è segnato dalla strage di Portella della Ginestra dove gli uomini del bandito Giuliano fanno fuoco contro i lavoratori che assistono al comizio. Nel 1948 le piazze diventano lo scenario della profonda spaccatura che, di lì a poco, porterà alla scissione sindacale. Bisognerà attendere il 1970 per vedere di nuovo i lavoratori di ogni tendenza politica celebrare uniti la loro festa. Oggi un'unica grande manifestazione unitaria esaurisce il momento politico, mentre il concerto rock che da qualche anno Cgil, Cisl e Uil organizzano per i giovani sembra aderire perfettamente allo spirito del 1 maggio. 1 maggio 1886 manifestazione operaia svoltasi a Chicago 1 Maggio 2008 Festa dei lavoratori Napoli Piazza Dante - ore 18 9

10 Maggio 2008 Sono le due di notte volete entrare con me, per un attimo, nel mondo dei sogni? Vi farò conoscere la storia di Bianca, una pagina ovattata messa lì, alla fine di una rubrica qualunque, senza mai aver avuto la gioia, di essere macchiata da qualche goccia d inchiostro. Bianca lo sapeva, conosceva il suo compito in quella rubrica e sapeva che in quei grossi quadernoni, posti su una grossa scrivania, nessuno mai avrebbe scritto o magari sporcato con inchiostro la loro candida facciata. Lei, insieme con un cartone incolore, era, come detto, la rilegatura di una rubrica, quelle che servono a tenere tutti i fogli uniti. A volte si chiedeva il perché era toccato proprio a lei fare da rilegatura. Avrebbe sperato d essere la seconda pagina, oppure la terza, la quarta, la penultima niente. Il destino aveva voluto così! Fiumi d inchiostro si erano riversati su quella rubrica che prestava la sua opera in un ospedale. Una rubrica dove il personale, con una semplice penna senz anima, riportava notizie e resoconti di una giornata lavorativa. Anche la sua unica amica, posta all inizio della rubrica, ed anch essa appiccicata ad un cartone incolore, aveva gli stessi problemi. E Bianca ogni tanto, poiché poteva parlare solo con lei, visto che le altre pagine le emarginavano completamente, cercava di consolarla un pò, ricordandole che se erano state messe lì, un motivo ci doveva pur essere e forse anche importante. Ma quale motivo importante, rispondeva l amica siamo solo pagine inutili e piangeva! C erano giorni che Bianca, tentava qualche Piccola favoletta notturna. Umberto Esposito approccio con i grossi fogli pieni d inchiostro, che la precedevano: Ciao collega puoi dirmi per piacere cosa è accaduto in questa giornata? Sulle vostre pagine, gli umani scrivono tutto quello che succede lì fuori, mentre io, la mia amica e questi cartoni incolori non riusciamo mai a sapere niente!. Collega!! Come ti permetti di chiamarmi collega, stupida pagina? Zitta e pensa a tenere ben stretti i fogli, inutile pagine bianche! Bianca non rispose, non poteva rispondere. Così dopo aver salutato la sua amica, colta dallo sconforto, sì addormentò. I fogli di una rubrica possono sognare? Certo che possono! Con un po di fantasia, si può fare tutto. Infatti, Bianca quella notte sognò. Sognò tanto inchiostro, che come un fiume in piena, le passava sopra. Dolce liquido, nero, blu, rosso era felice. E in quel dolce e virtuale sognò, gli apparve l autore della rubrica il quale, vedendola piangere, disse: Sai, piccola pagina bianca, che ho dovuto lavorare tanto per costruire e mettere insieme, tutti questi fogli bianchi. Ma il lavoro più importante e gratificante per me, è stato quando grazie a te, alla tua amica e a quei pezzi di cartoni pressati, che voi ingiustamente definite incolori, ho dato uno spessore e una compattezza a tutti questi fogli. Non piangere, voi rappresentate le colonne di questa rubrica! Il contenuto di quello che si scrive su di un foglio, è importante, ma anche il vostro compito, non è da meno. L inchiostro col tempo sbiadisce, voi resterete sempre ben saldi. pensa Bianca se tutte queste centinaia di pagine impregnate d inchiostro, non avessero avuto una ben salda rilegatura immagina per un attimo cosa sarebbe successo? Non dovete essere tristi, voi avete un compito importantissimo in questa rubrica e spetta a te dimostrarlo! Il giorno dopo Bianca si svegliò meno triste del solito, ricordava tutto e ricordava soprattutto le parole dell autore della rubrica. Fu così che in un impeto d euforia e cinismo, attese la notte, poi a voce bassa per non svegliare le pagine inchiostrate che dormivano profondamente, chiamò sottovoce, la sua amica: Pallidina, Pallidina! (era il nome dell altra pagina ovattata) Che cosa succede Bianca? Che vuoi a quest ora? Vuoi divertirti un pò? Magari! Rispose l amica. Allora ascolta 10 bene e nel momento in cui mi sentirai gridare, dai un enorme strattone al cartoncino cui sei appiccicata, io contemporaneamente, farò lo stesso. Hai capito? Sì ho capito! Rispose perplessa l amica. Così, all ora stabilita, Bianca in un impeto d euforia, urlò a gran voce: Ora Pallidinaaaaaaa ora! Le pagine inchiostrate della rubrica, fecero un sobbalzo: Ma sei impazzita perché urli tanto? Bianca non era impazzita. Infatti, a quell enorme strappo dato in sincronia alla rilegatura, la stessa che teneva uniti tutti i fogli, cedette di colpo. Fu un vero disastro. Tutte le pagine, con la complicità del vento, volarono in aria, mentre il personale, medico, paramedico e gli stessi pazienti, cercavano di capire cosa stesse accadendo. Ognuno dava una versione di quello che era successo, alcuni litigavano, altri ridevano, mentre si cercava di recuperare quanti più fogli possibili. Faceva caldo, le finestre erano aperte e moltissimi fogli, finirono fuori della finestra fu un vero disastro. Bianca, Pallidina e i cartoncini incolori furono scaraventati fuori dalla finestra e portati dal vento, su una strada appena a- sfaltata, l asfalto era fresco e fu così, che tutti quei fogli incolori, e i cartoncini, furono assorbiti dal nero della pece, finirono la loro esistenza impregnati in un caldo colore nero ma felici. Morale della favola: non esiste il più o il meno importante, in un contesto lavorativo. Quando non si ha rispetto per gli altri e per se stessi, anche dei fogli, fogli incolori e inutili per la poca fantasia degli umani, possono far vale-

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini?

Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini? Lettera alle Mamme_Layout 1 11/09/2015 17:10 Pagina 1 Tribunale per i Minorenni dell Emilia Romagna Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini? Dialogo con le mamme che subiscono violenza in famiglia

Dettagli

Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini?

Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini? Priority mom Tribunale per i Minorenni dell Emilia Romagna Cosa posso fare per interrompere subito la violenza? rivolgiti alle Forze dell Ordine o al Servizio Sociale più vicino chiedi aiuto al Centro

Dettagli

Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini?

Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini? Tribunale per i Minorenni dell Emilia Romagna Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini? Dialogo con le mamme che subiscono violenza in famiglia per conoscere l intervento della giustizia minorile Indice:

Dettagli

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile Novembre 2011 Nel primo incontro di questo giornalino ognuno di noi ha proposto la sua definizione di lavoro minorile e ha raccontato la sua esperienza. personale.

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

C eraunavoltaunalbumdifotoscolorite

C eraunavoltaunalbumdifotoscolorite C eraunavoltaunalbumdifotoscolorite C era una volta un album di foto scolorite. Un vecchio album di nome Sansone. Sansone era stato acquistato nel 1973 in un mercatino di Parigi da una certa signora Loudville.

Dettagli

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013 per Bambini dai 7 ai 10 anni DIOCESI DI FOSSANO Commissione Diocesana Pastorale Ragazzi Ehi!!

Dettagli

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.)

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) 23 febbraio 2014 penultima dopo l Epifania h. 18.00-11.30 (Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) Celebriamo la Messa vigiliare

Dettagli

La cenerentola di casa

La cenerentola di casa La cenerentola di casa Audrina Assamoi LA CENERENTOLA DI CASA CABLAN romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Audrina Assamoi Tutti i diritti riservati Questa storia è dedicata a tutti quelli che

Dettagli

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript 2013 H I G H E R S C H O O L C E R T I F I C A T E E X A M I N A T I O N Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: SILVIO:

Dettagli

Intervista con Elsa Moccetti

Intervista con Elsa Moccetti Intervista con Elsa Moccetti [L intervista è condotta da Sonja Gilg di Creafactory SA. Intervengono altre due persone di cui un ospite: Antonietta Santschi] Dicevo, che è stata una mia scelta di venire

Dettagli

Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013

Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013 Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013 Obiettivi: - informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara - dare alcune indicazioni pratiche - suggerire alcuni

Dettagli

un nuovo lavoro 3 Le parole dell attività 2 fanno parte di un dialogo fra due ragazze. Secondo voi, di quale inizio parlano?

un nuovo lavoro 3 Le parole dell attività 2 fanno parte di un dialogo fra due ragazze. Secondo voi, di quale inizio parlano? Per cominciare... 1 Osservate le foto e spiegate, nella vostra lingua, quale inizio è più importante per voi. Perché? una nuova casa un nuovo corso un nuovo lavoro 2 Quali di queste parole conoscete o

Dettagli

Codice Deontologico del Volontario adottato dalla Federazione Cure Palliative

Codice Deontologico del Volontario adottato dalla Federazione Cure Palliative Art.5. Agisce senza fini di lucro anche indiretto e non accetta regali o favori, se non di modico valore. ASSOCIAZIONE VOLONTARI ASSISTENZA PAZIENTI ONCOLOGICI Codice Deontologico del Volontario adottato

Dettagli

Logopedia in musica e. canzoni

Logopedia in musica e. canzoni Logopedia in musica e canzoni Un Lavoro di Gruppo, Giugno 2013 INTRODUZIONE Siamo un gruppo di persone, chi ricoverato in Degenza e chi in Day Hospital, del Presidio Ausiliatrice-don Gnocchi di Torino

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

Tabelle descrittive al tempo zero. Tabella 1. Dati socio-demografici e clinici dei pazienti

Tabelle descrittive al tempo zero. Tabella 1. Dati socio-demografici e clinici dei pazienti Tabelle relative ai pazienti con depressione maggiore e ai loro familiari adulti e minori che hanno partecipato allo studio e sono stati rivalutati a sei mesi - dati preliminari a conclusione dello studio

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

ANGELA RAINONE POESIE

ANGELA RAINONE POESIE 1 ANGELA RAINONE POESIE EDIZIONE GAZZETTA DIE MORRESI EMIGRATI Famiglia Rainone Angela Lugano Svizzera 2 3 PREFAZIONE Tra i giovani che hanno sporadicamente inviato delle poesie per pubblicarle sulla Gazzetta

Dettagli

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione I poeti generalmente amano i gatti, perché i poeti non nutrono dubbi sulla loro superiorità. Marion C. Garrety che per prima leggi nel mio dolore e silenziosamente ti offri a lenirlo senza chiedere nulla

Dettagli

I segreti della mente

I segreti della mente Vittorino Andreoli I segreti della mente Capire, riconoscere, affrontare i segnali della psiche Rizzoli Proprietà letteraria riservata 2013 RCS Libri S.p.A., Milano ISBN 978-88-17-06413-2 Prima edizione:

Dettagli

NOTIZIE DALL INTERNO

NOTIZIE DALL INTERNO Istituto Comprensivo Cantù2 Scuola Primaria di Fecchio Anno 7. Numero 3 Giugno 2012 SCUOLA IN...FORMA Pag. 2 NOTIZIE DALL INTERNO (CURIOSANDO NELLA SCUOLA) A CURA DI ALICE, TABATA, MATTEO CAMESASCA (QUINTA)

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

stelle, perle e mistero

stelle, perle e mistero C A P I T O L O 01 In questo capitolo si parla di un piccolo paese sul mare. Elenca una serie di parole che hanno relazione con il mare. Elencate una serie di parole che hanno relazione con il mare. Poi,

Dettagli

Giovanna Quadri ROCCONTI

Giovanna Quadri ROCCONTI Racconti Giovanna Quadri ROCCONTI Paura e coraggio. Queste donne con il loro coraggio, il loro amore, nella società e nel farsi prossimo, hanno vinto il male con il bene. La giustizia a trionfato. però

Dettagli

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE INTRODUZIONE AL QUESTIONARIO Questo questionario viene usato per scopi scientifici. Non ci sono risposte giuste o sbagliate. Dopo aver letto attentamente

Dettagli

CONSIGLI PER IL VOLONTARIO

CONSIGLI PER IL VOLONTARIO ASSOCIAZIONE VOLONTARI ASSISTENZA PAZIENTI ONCOLOGICI MESTRE CONSIGLI PER IL VOLONTARIO INDICE Cosa fare pag. 4 Consigli pag. 7 Cosa non fare pag. 8 Codice deontologico del volontario pag. 10 Caro Amico,

Dettagli

Livello CILS A2 Modulo bambini

Livello CILS A2 Modulo bambini Livello CILS A2 Modulo bambini MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI

Dettagli

OLIVIERO TOSCANI. SOVVERSIVO CREATIVO a cura della redazione

OLIVIERO TOSCANI. SOVVERSIVO CREATIVO a cura della redazione OLIVIERO TOSCANI SOVVERSIVO CREATIVO a cura della redazione D. Quando si nasce e si cresce in una famiglia dove si respira fotografia, diventare fotografo è un atto dovuto o può rappresentare, in ogni

Dettagli

- 1 reference coded [0,86% Coverage]

<Documents\bo_min_9_M_18_ita_stu> - 1 reference coded [0,86% Coverage] - 1 reference coded [0,86% Coverage] Reference 1-0,86% Coverage E le altre funzioni, le fotografie, o, non so le altre cose che può offrire il cellulare sono cose che

Dettagli

-------------------------------------------------------------------------------------------------------

------------------------------------------------------------------------------------------------------- pelle su pelle Testo tratto dalle interviste realizzate in occasione della festa del volontariato - Casalecchio di Reno 22 aprile 2013 a cura dell associazione di promozione sociale Gruppo Elettrogeno

Dettagli

La vita dei numeri ultimi

La vita dei numeri ultimi La vita dei numeri ultimi Orazio La Boccetta LA VITA DEI NUMERI ULTIMI racconto Dedicato a tutta la mia famiglia e i miei migliori amici a Pietro soprattutto ed in particolare a mio padre Andrea e mia

Dettagli

Come migliorare la tua relazione di coppia

Come migliorare la tua relazione di coppia Ettore Amato Come migliorare la tua relazione di coppia 3 strategie per essere felici insieme I Quaderni di Amore Maleducato Note di Copyright Prima di fare qualunque cosa con questo Quaderno di Amore

Dettagli

BASILICA PAPALE DI SAN PIETRO

BASILICA PAPALE DI SAN PIETRO BASILICA PAPALE DI SAN PIETRO 20 ANNIVERSARIO EVANGELIUM VITAE 25 MARZO 2015... 1) Oggi ricordiamo il Sì di Maria alla vita, quella vita che prodigiosamente sbocciò nel suo grembo immacolato. Mentre ricordiamo

Dettagli

ALTRO CHE ATTACCO ALLA MAGISTRATURA

ALTRO CHE ATTACCO ALLA MAGISTRATURA a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Il Popolo della Libertà Berlusconi Presidente 87 ALTRO CHE ATTACCO ALLA MAGISTRATURA Stralcio del discorso del Presidente Silvio Berlusconi sulla

Dettagli

Questa è la nostra vita un figlio a tutti i costi.

Questa è la nostra vita un figlio a tutti i costi. Questa è la nostra vita un figlio a tutti i costi. Una sera, dopo aver messo a letto mio figlio, stanca dopo una giornata molto impegnata, ho deciso di andare a letto presto, ma non riuscivo ad addormentarmi,

Dettagli

Gruppo G.R.E.M. Piemonte e Valle d Aosta. Attività di animazione: LA FAMIGLIA KIT DI ANIMAZIONE

Gruppo G.R.E.M. Piemonte e Valle d Aosta. Attività di animazione: LA FAMIGLIA KIT DI ANIMAZIONE Gruppo G.R.E.M Piemonte e Valle d Aosta Attività di animazione: LA FAMIGLIA KIT DI ANIMAZIONE Il kit, pensato per l animazione di bambini, ragazzi e adulti sul tema famiglia è così composto: - 1 gioco

Dettagli

B- Si, infatti lui non avrebbe mai pensato che avrei potuto mettere un attività di questo tipo

B- Si, infatti lui non avrebbe mai pensato che avrei potuto mettere un attività di questo tipo INTERVISTA 9 I- Prima di svolgere questa attività, svolgeva un altro lavoro B- Io ho sempre lavorato in proprio, finito il liceo ho deciso di non andare all università, prima ho avuto un giornale di annunci

Dettagli

GESU E UN DONO PER TUTTI

GESU E UN DONO PER TUTTI GESU E UN DONO PER TUTTI OGGI VIENE ANCHE DA TE LA CREAZIONE IN PRINCIPIO TUTTO ERA VUOTO E BUIO NON VI ERANO NE UOMINI NE ALBERI NE ANIMALI E NEMMENO CASE VI ERA SOLTANTO DIO NON SI VEDEVA NIENTE PERCHE

Dettagli

Salvatore Salamone. Manuale d istruzione per. Coppie che. Scoppiano QUALCOSA SI PUÒ FARE! ... tutto sommato un libro d amore

Salvatore Salamone. Manuale d istruzione per. Coppie che. Scoppiano QUALCOSA SI PUÒ FARE! ... tutto sommato un libro d amore Salvatore Salamone Manuale d istruzione per Coppie che Scoppiano QUALCOSA SI PUÒ FARE!... tutto sommato un libro d amore CAPITOLO 11 I nemici della coppia Sono molti e di diversa natura i problemi e le

Dettagli

Unità 6. Al Pronto Soccorso. Lavoriamo sulla comprensione. Università per Stranieri di Siena Livello A1. In questa unità imparerai:

Unità 6. Al Pronto Soccorso. Lavoriamo sulla comprensione. Università per Stranieri di Siena Livello A1. In questa unità imparerai: Unità 6 Al Pronto Soccorso In questa unità imparerai: a comprendere testi che danno informazioni su come funziona il Pronto Soccorso parole relative all accesso e al ricovero al Pronto Soccorso l uso degli

Dettagli

Alcol: sai cosa bevi? Più sai meno rischi! UN PROGRAMMA IN 6 PUNTI PER CAMBIARE LE ABITUDINI DEVI SMETTERE DI BERE? quando smettere di bere

Alcol: sai cosa bevi? Più sai meno rischi! UN PROGRAMMA IN 6 PUNTI PER CAMBIARE LE ABITUDINI DEVI SMETTERE DI BERE? quando smettere di bere quando smettere di bere DEVI SMETTERE DI BERE? Se il bere é una scelta libera e consapevole da parte di un individuo, é anche vero che molti non si trovano nelle condizioni di poter bere e continuare a

Dettagli

Palomba Chiara 2D. Alice si è ora svegliata

Palomba Chiara 2D. Alice si è ora svegliata ISIS F.S. NITTI Palomba Chiara 2D Alice si è ora svegliata La mia storia ha inizio sei anni fa,quando ho conosciuto quello che pensavo fosse l amore della mia vita. All inizio era tutto perfetto: c era

Dettagli

TEATRO COMUNALE CORSINI. giovedì 28 febbraio 2013

TEATRO COMUNALE CORSINI. giovedì 28 febbraio 2013 TEATRO COMUNALE CORSINI giovedì 28 febbraio 2013 Credo che tutti i ragazzi in questa fase di età abbiamo bisogno di uscire con gli amici e quindi di libertà. Credo che questo spettacolo voglia proprio

Dettagli

BELLA LUNA (Marco Calliari / Marco Calliari, Lysandre Champagne, Carlos Araya, Luzio Altobelli, Alexis Dumais)

BELLA LUNA (Marco Calliari / Marco Calliari, Lysandre Champagne, Carlos Araya, Luzio Altobelli, Alexis Dumais) BELLA LUNA (Marco Calliari / Marco Calliari, Lysandre Champagne, Carlos Araya, Luzio Altobelli, Alexis Dumais) Quando la notte scende giu devo mi fidare Mi fidare su sta luce se ci sei E se ci sei tu in

Dettagli

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Continuers. (Section I Listening and Responding) Transcript

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Continuers. (Section I Listening and Responding) Transcript 2014 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: Ciao, Flavia. Mi sono divertito moltissimo sabato

Dettagli

Racconti di me. Un regalo

Racconti di me. Un regalo 1 Racconti di me di Cetta De Luca Un regalo Io non regalo oggetti. Magari un sogno, un emozione qualcosa che rimanga nella vita di valore. A volte solo un ricordo, a volte me stessa. 2 Apparenza Tu che

Dettagli

CONCORSO : REGOLIAMOCI

CONCORSO : REGOLIAMOCI CONCORSO : REGOLIAMOCI Per studenti tra gli 8 e i 13 anni. Sceneggiatura film : IL SOLE I.C. Marino S. Rosa Napoli Classe II E IL SOLE Nella reception di una clinica molto famosa Christian che ha subito

Dettagli

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27 MESSA VIGILIARE 18.00 In questa festa della Sacra Famiglia vorrei soffermarmi su un aspetto del brano di vangelo che abbiamo appena ascoltato. Maria e Giuseppe, insieme, cercano angosciati Gesù. Cosa può

Dettagli

DOSSIER MESE DEGLI INCONTRI

DOSSIER MESE DEGLI INCONTRI DOSSIER MESE DEGLI INCONTRI 1 Caro educatore, quest'anno, come ben sai, Il richiamo al Concilio Vaticano II ha rappresentato il filo conduttore del cammino di tutti i ragazzi, i giovani e gli adulti di

Dettagli

DISAGIO E DIPENDENZA

DISAGIO E DIPENDENZA DISAGIO E DIPENDENZA Scuola media di Selvino anno scolastico 2008-2009 Dott. Gian Battista Marchesi Presentazione del corso Tre incontri di due ore per ogni singola classe Primo incontro: Linee di confine

Dettagli

TEST DI GRAMMATICA 1 NOME e COGNOME INIZIO CORSO. COMPLETARE CON GLI ARTICOLI DETERMINATIVI O INDETERMINATIVI Esempio: Il mio amico è un architetto.

TEST DI GRAMMATICA 1 NOME e COGNOME INIZIO CORSO. COMPLETARE CON GLI ARTICOLI DETERMINATIVI O INDETERMINATIVI Esempio: Il mio amico è un architetto. TEST DI GRAMMATICA 1 NOME e COGNOME INIZIO CORSO COMPLETARE CON GLI ARTICOLI DETERMINATIVI O INDETERMINATIVI Esempio: Il mio amico è un architetto. 1) studente abita a Firenze. 3) Io conosco città italiane.

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

Gellindo Ghiandedoro e il triste compleanno di Bellondina

Gellindo Ghiandedoro e il triste compleanno di Bellondina Gellindo Ghiandedoro e il triste compleanno di Bellondina I RACCONTI DEL BOSCO DELLE VENTI QUERCE - FIABA DI MAURO NERI - ILLUSTRAZIONI DI FULBER Quando al mattino Gellindo si sveglia al suono della prima

Dettagli

1 Consiglio. Esercizi 1 1

1 Consiglio. Esercizi 1 1 1 Consiglio Prima di andare a dormire scrivi cinque parole italiane che ti interessano. La mattina dopo, prima di alzarti, cerca di ricordarti le parole scritte la sera prima. 1 Animali Fai il cruciverba.

Dettagli

Sin da quando sono molto piccoli, i bambini sperimentano il mondo attraverso le

Sin da quando sono molto piccoli, i bambini sperimentano il mondo attraverso le Indice Introduzione 7 Miagolina si presenta 11 Quella volta che Miagolina è caduta nel buco della vasca 24 Quando è nato Spigolo 44 Miagolina e le parole storte 56 Spigolo va all asilo 75 Miagolina si

Dettagli

Dark alice in wonderland

Dark alice in wonderland Dark alice in wonderland Laura D Agostino DARK ALICE IN WONDERLAND racconto Ad Elisa, Ciasky, Ary e al mio Bianconiglio Per aver sempre creduto in me TUTTE LE CANZONI FINISCONO MA E UN BUON MOTIVO PER

Dettagli

E ora inventiamo una vita.

E ora inventiamo una vita. E ora inventiamo una vita. - Venga Cristina, facciamo due chiacchiere. Il ragioniere dell'ufficio personale si accomoda e con un respiro inizia il suo discorso. Lei sa vero che ha maturato l'età per il

Dettagli

RELAZIONE CONGRESSO DI CIRCOLO DELL 11 OTTOBRE 2014 CANDIDATO SEGRETARIO: LOCCI ROSALINA CONDIVISIONE - RESPONSABILITA - COMPETENZE

RELAZIONE CONGRESSO DI CIRCOLO DELL 11 OTTOBRE 2014 CANDIDATO SEGRETARIO: LOCCI ROSALINA CONDIVISIONE - RESPONSABILITA - COMPETENZE RELAZIONE CONGRESSO DI CIRCOLO DELL 11 OTTOBRE 2014 CANDIDATO SEGRETARIO: LOCCI ROSALINA CONDIVISIONE - RESPONSABILITA - COMPETENZE Saluto tutti i presenti: iscritti, simpatizzanti rappresentanti dei partiti..

Dettagli

CATEGORIA: POESIA. BERTOLLO GIORGIA Classe 2^A Scuola Media N. Dalle Laste Marostica. Social day 5 aprile 2014

CATEGORIA: POESIA. BERTOLLO GIORGIA Classe 2^A Scuola Media N. Dalle Laste Marostica. Social day 5 aprile 2014 CATEGORIA: POESIA BERTOLLO GIORGIA Classe 2^A Scuola Media N. Dalle Laste Marostica Social day 5 aprile 2014 Saluta il pony e l' asinello prendi la forca ed il rastrello corri a lavorare, è ora di guadagnare!!

Dettagli

Parrocchia Maria SS. Immacolata Fiumefreddo di Sicilia. GESU rimani sempre in mezzo a noi, Giornata di spiritualità PRIMA COMUNIONE di

Parrocchia Maria SS. Immacolata Fiumefreddo di Sicilia. GESU rimani sempre in mezzo a noi, Giornata di spiritualità PRIMA COMUNIONE di Parrocchia Maria SS. Immacolata Fiumefreddo di Sicilia GESU rimani sempre in mezzo a noi, per aiutarci a volerci bene, come TU vuoi a tutti noi. Giornata di spiritualità PRIMA COMUNIONE di 12 Iniziamo

Dettagli

Come ti immagini gi insegnanti?

Come ti immagini gi insegnanti? a Come ti immagini gi insegnanti? Quello dell insegnante è un ruolo complesso, in cui entrano in gioco diverse caratteristiche della persona che lo esercita e della posizione che l insegnante occupa nella

Dettagli

IL FUMO DELLA SIGARETTA. PERCHE FA MALE E COSA DICE LABIBBIA IMMAGINE - 21 agosto 2015

IL FUMO DELLA SIGARETTA. PERCHE FA MALE E COSA DICE LABIBBIA IMMAGINE - 21 agosto 2015 IL FUMO DELLA SIGARETTA PERCHE FA MALE E COSA DICE LABIBBIA IMMAGINE - 21 agosto 2015 1 Introduzione Il FUMO COSA SI FUMA? Le sostanze che si aspirano dalle sigarette sono parecchie e ognuna di queste

Dettagli

IL COLORE ROSSO DELLE GINESTRE

IL COLORE ROSSO DELLE GINESTRE IL COLORE ROSSO DELLE GINESTRE Rappresentazione teatrale degli Alunni dell'ic di San Cipirello Esplorazione della Memoria Alle radici del Primo Maggio A.S. 2014 / 15 Narratore È il primo maggio. Un'anziana

Dettagli

Australia. Il sogno infranto di un giovane emigrante italiano

Australia. Il sogno infranto di un giovane emigrante italiano Australia Il sogno infranto di un giovane emigrante italiano Ogni riferimento a fatti realmente accaduti o luoghi e/o a persone realmente esistenti è da ritenersi puramente casuale. Antonino Santamaria

Dettagli

Realizzato dai bambini del Primo Circolo Didattico Classe 4^ C Sede Moretti

Realizzato dai bambini del Primo Circolo Didattico Classe 4^ C Sede Moretti Realizzato dai bambini del Primo Circolo Didattico Classe 4^ C Sede Moretti Va bene diventare cameriere però, mangiare tutto quel cibo e bere prima, durante e dopo il pasto è esagerato! Per fortuna che

Dettagli

MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI!!

MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI!! MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI Ciao e Benvenuta in questo straordinario percorso che ti permetterà di compiere un primo passo per IMPARARE a vedere finalmente il denaro in modo DIFFERENTE Innanzitutto

Dettagli

Un racconto di Guido Quarzo. Una gita in LA BUONA STRADA DELLA SICUREZZA

Un racconto di Guido Quarzo. Una gita in LA BUONA STRADA DELLA SICUREZZA Un racconto di Guido Quarzo Una gita in LA BUONA STRADA DELLA SICUREZZA Una gita in Un racconto di Guido Quarzo è una bella fortuna che la scuola dove Paolo e Lucia frequentano la seconda elementare, ospiti

Dettagli

OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006

OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006 OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006 I. Vieni Signore Gesù!. Così la chiesa ha ripetuto spesso nella preghiera di Avvento. Così la chiesa, le nostre comunità, ciascuno di noi ha predisposto il cuore

Dettagli

RIACCENDI LA TUA PASSIONE PER LA FISIOTERAPIA IN 5 PASSI

RIACCENDI LA TUA PASSIONE PER LA FISIOTERAPIA IN 5 PASSI RIACCENDI LA TUA PASSIONE PER LA FISIOTERAPIA IN 5 PASSI WWW.FISIOPROGRAM-INTENSIVE.COM Come accendere e coltivare la tua passione per la Fisioterapia: Nell articolo precedente FISIOTERAPISTI MOTIVATI

Dettagli

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 CLAUDIO BELOTTI LA VITA COME TU LA VUOI La belotti1.indd vita come tu 2 la vuoi_testo intero.indd 3 23/05/11 10/06/11 14.02 15:35 la vita come tu la vuoi Proprietà Letteraria

Dettagli

LA RAGAZZA DELLA FOTO

LA RAGAZZA DELLA FOTO dai 9 anni LA RAGAZZA DELLA FOTO LIA LEVI Illustrazioni di Desideria Guicciardini Serie Arancio n 78 Pagine: 240 Codice: 978-88-566-3995-7 Anno di pubblicazione: 2014 L AUTRICE Lia Levi, di famiglia ebrea,

Dettagli

La spiaggia di fiori

La spiaggia di fiori 37 La spiaggia di fiori U na nuova alba stava nascendo e qualcosa di nuovo anche in me. Remai per un po in direzione di quella luce all orizzonte, fino a che l oceano di acqua iniziò pian piano a ritirarsi

Dettagli

1 Alunno Preferisco non imparare nulla ma essere libero.

1 Alunno Preferisco non imparare nulla ma essere libero. Prigionieri di ombre Quando il ragionare dei bambini diventa scrittura teatrale. Si tratta di rifare un cammino già fatto. Riprendere quanto già detto, e non soltanto nella forma scritta, bensì nelle espressioni,

Dettagli

Gaia. Il viaggio continua

Gaia. Il viaggio continua Gaia Il viaggio continua Laura Virgini GAIA Il viaggio continua Romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright 2014 Laura Virgini Tutti i diritti riservati A Te che Hai reso possibile l impossibile. A Te

Dettagli

Maschere a Venezia VERO O FALSO

Maschere a Venezia VERO O FALSO 45 VERO O FALSO CAP I 1) Altiero Ranelli è il direttore de Il Gazzettino di Venezia 2) Altiero Ranelli ha trovato delle lettere su MONDO-NET 3) Colombina è la sorella di Pantalone 4) La sera di carnevale,

Dettagli

L OSTE SI ACCOSTÒ A RENZO PER CONVINCERLO AD ANDARE A DORMIRE. IL GIOVANE PROVÒ AD ALZARSI E DOPO SORRETTO DALL UOMO CHE LO PORTÒ

L OSTE SI ACCOSTÒ A RENZO PER CONVINCERLO AD ANDARE A DORMIRE. IL GIOVANE PROVÒ AD ALZARSI E DOPO SORRETTO DALL UOMO CHE LO PORTÒ CAPITOLO XV L OSTE SI ACCOSTÒ A RENZO PER CONVINCERLO AD ANDARE A DORMIRE. IL GIOVANE PROVÒ AD ALZARSI E DOPO IL TERZO TENTATIVO SI SOLLEVÒ, SORRETTO DALL UOMO CHE LO PORTÒ NELLA CAMERA. VEDENDO IL LETTO,

Dettagli

Non è necessario stampare questo file, puoi anche solo scrivere le risposte in maniera chiara e ordinata su un foglio a parte

Non è necessario stampare questo file, puoi anche solo scrivere le risposte in maniera chiara e ordinata su un foglio a parte Compiti delle vacanze estive per chi in agosto sarà al livello 3 Non è necessario stampare questo file, puoi anche solo scrivere le risposte in maniera chiara e ordinata su un foglio a parte Questi compiti

Dettagli

PROGETTO ACCOGLIENZA: All asilo con Gigi

PROGETTO ACCOGLIENZA: All asilo con Gigi PROGETTO ACCOGLIENZA: All asilo con Gigi Motivazione del gruppo Comincia l anno educativo per i bambini del nido. Alcuni bimbi entrano per la prima volta al nido e devono attraversare il periodo delicato

Dettagli

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B Il Quotidiano in Classe Classe III sez. B Report degli articoli pubblicati Dagli studenti sul HYPERLINK "iloquotidiano.it" Ilquotidianoinclasse.it Allestimento di Lorenzo Testa Supervisione di Chiara Marra

Dettagli

Tu sei nel cuore di Fondo Est!

Tu sei nel cuore di Fondo Est! Tu sei nel cuore di Fondo Est! Prevenzione della Sindrome Metabolica 1 Fondo EST in collaborazione con Unisalute ti invita a partecipare alla campagna TU SEI NEL CUORE DI FONDO EST. Si tratta di uno screening

Dettagli

Progetto Alcol: andiamoci piano 2014

Progetto Alcol: andiamoci piano 2014 Ser.T. A.S.L. TO 4 Settimo Torinese Istituti Superiori 8 Marzo Galileo Ferraris Progetto Alcol: andiamoci piano 2014 Questionario Maschio Femmina Età. 1) Nel tuo gruppo di amici quali sono i criteri per

Dettagli

- 1 reference coded [3,14% Coverage]

<Documents\bo_min_11_M_16_ita_stu> - 1 reference coded [3,14% Coverage] - 1 reference coded [3,14% Coverage] Reference 1-3,14% Coverage quindi ti informi sulle cose che ti interessano? sì, sui blog dei miei amici ah, i tuoi amici hanno dei

Dettagli

La famiglia. La famiglia fa notizia Collega le foto all articolo corrispondente. Donne in carriera l ora del dietrofront

La famiglia. La famiglia fa notizia Collega le foto all articolo corrispondente. Donne in carriera l ora del dietrofront La famiglia La famiglia fa notizia Collega le foto all articolo corrispondente. b. a. c. d. f. e. Nonni a scuola dai nipoti oggi lezione di Internet Nove scuole, 900 anziani, 900 ragazzi Obiettivo: creare

Dettagli

Uscire dalla violenza si può. Centro Antiviolenza. Thamaia. Guida per le donne che subiscono violenza

Uscire dalla violenza si può. Centro Antiviolenza. Thamaia. Guida per le donne che subiscono violenza Uscire dalla violenza si può Centro Antiviolenza Thamaia Guida per le donne che subiscono violenza SUCCEDE ANCHE A TE? Ti dice continuamente che è tutto suo perchè è lui che guadagna i soldi? Devi giustificare

Dettagli

CONVEGNO GIOVANI AVULSS DALLA RESPONSABILITA AL SERVIZIO. COMO 16-18 maggio 2014 IL SERVIZIO RESPONSABILE NELL AVULSS. Relatrice: Barbara Sigismondo

CONVEGNO GIOVANI AVULSS DALLA RESPONSABILITA AL SERVIZIO. COMO 16-18 maggio 2014 IL SERVIZIO RESPONSABILE NELL AVULSS. Relatrice: Barbara Sigismondo CONVEGNO GIOVANI AVULSS DALLA RESPONSABILITA AL SERVIZIO COMO 16-18 maggio 2014 IL SERVIZIO RESPONSABILE NELL AVULSS Relatrice: Barbara Sigismondo Presidente Sede Avulss Lecce * * * * * Buongiorno a tutti,

Dettagli

La XXIV giornata mondiale della salute mentale: il 10 Ottobre 2015

La XXIV giornata mondiale della salute mentale: il 10 Ottobre 2015 La XXIV giornata mondiale della salute mentale: il 10 Ottobre 2015 Evento Flashmob Pensieri raccolti nel gruppo: Sabato ci siamo trovati al Centro e dopo aver indossato le magliette siamo andati tutti

Dettagli

Paola Dell Orto presidentessa di Agedo (L Associazione di genitori di omosessuali)

Paola Dell Orto presidentessa di Agedo (L Associazione di genitori di omosessuali) Paola Dell Orto presidentessa di Agedo (L Associazione di genitori di omosessuali) Al mare, verso gli undici anni, avevo fatto amicizia con un bagnino. Una cosa innocentissima, ma mia madre mi chiedeva

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

difendiamo i nostri figli * 20 giugno - AMDG

difendiamo i nostri figli * 20 giugno - AMDG difendiamo i nostri figli * 20 giugno - AMDG intervento di alfredo mantovano Care amiche e cari amici! una giornalista poco fa mi chiedeva di riassumere in poche parole-chiave il messaggio che il popolo

Dettagli

FAMIGLIA ED EDUCAZIONE

FAMIGLIA ED EDUCAZIONE FAMIGLIA ED EDUCAZIONE Card. Carlo Caffarra Cari genitori, ho desiderato profondamente questo incontro con voi, il mio primo incontro con un gruppo di genitori nel mio servizio pastorale a Bologna. Sono

Dettagli

le #piccolecose che amo di te

le #piccolecose che amo di te Cleo Toms le #piccolecose che amo di te Romanzo Proprietà letteraria riservata 2016 RCS Libri S.p.A., Milano ISBN 978-88-17-08605-9 Prima edizione: febbraio 2016 Illustrazioni: Damiano Groppi Questo libro

Dettagli

INTERVENTO del card. Giuseppe BETORI

INTERVENTO del card. Giuseppe BETORI Convegno Regionale FISM Toscana 2014 LE SCUOLE PARITARIE E IL MODELLO TOSCANO. LAVORI IN CORSO! Novità, impegni e progetti per un sistema scolastico realmente integrato e paritario Firenze, Convitto della

Dettagli

Vincenzo Cerami* * Scrittore. Intervento non rivisto dall autore.

Vincenzo Cerami* * Scrittore. Intervento non rivisto dall autore. Vincenzo Cerami* Sono venuto a questo confronto senza preparare nulla. Sentendo gli interventi di chi mi ha preceduto sono tornato con la mente agli anni dell università. Stavo ripensando a Roma. Gli operai

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

Informazioni per utenti e familiari

Informazioni per utenti e familiari LA DEPRESSIONE MAGGIORE Informazioni per utenti e familiari In questa dispensa parleremo di depressione e dei problemi che può dare nella vita di una persona. Nella vita, è comune attraversare periodi

Dettagli

Accoglienza: storie La storia del piccolo Arco Baleno

Accoglienza: storie La storia del piccolo Arco Baleno Accoglienza: storie La storia del piccolo Arco Baleno Il piccolo Arco Baleno viveva tutto solo sopra una nuvola. La sua nuvoletta aveva tutte le comodità: un letto con una grande coperta colorata, tantissimi

Dettagli

Mariantò cronaca di una vita!

Mariantò cronaca di una vita! Mariantò cronaca di una vita! Maria Antonietta Di Falco MARIANTÒ CRONACA DI UNA VITA! www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Maria Antonietta Di Falco Tutti i diritti riservati Dedicato alla mia meravigliosa

Dettagli