FRIUU NEL MONDO ORGANO UFFICIALE DEL L'ENTE «FRIULI NEL MONDO,, I DIREZIONE E AMMINISTRAZIONE: UDINE - VIA MISSIONARI, 2 - TELEFONO 55.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "FRIUU NEL MONDO ORGANO UFFICIALE DEL L'ENTE «FRIULI NEL MONDO,, I DIREZIONE E AMMINISTRAZIONE: UDINE - VIA MISSIONARI, 2 - TELEFONO 55."

Transcript

1 FRIUU NEL MONDO Anno X - Num. 88 Marzo 1Q6I Spedizione in abbon. postale - Gruppo III ORGANO UFFICIALE DEL L'ENTE «FRIULI NEL MONDO,, I DIREZIONE E AMMINISTRAZIONE: UDINE - VIA MISSIONARI, 2 - TELEFONO Abbon. annuo L. 600 Una copia > 50 Estere Aereo» // saluto del Friuli ai suoi figli migranti Anche l'ultimo scorcio del mese di gennaio e tulio il mese di febbraio hanno registrato, in Friuli, una fitta serie di manifestazioni in onore dei lavoratori che, dopo un breve soggiorno nei luoghi natali in seno alle proprie famiglie, hanno fallo ritorno ai Paesi d'emigrazione. Come sempre, tali «feste degli emigranti» sono risultate un caldo plebiscito di affetto di autorità e popolazione verso tutti coloro presenti o assenti che fossero alle cerimonie recano allo in tutto il mondo il nome della nostra regione, riaffermando con la laboriosità e la relliludine. con l'intraprendenza e la tenacia, le magnifiche doli della gente friulana. Non ci è possibile, per evidenti ragioni di spazio, dar notizia delle singole manifestazioni organizzala da enti e associazioni e da parroci e onorale dalla presenza di oratori di vaglia, e tulle svoltesi all'insegna della cordialità e della gratitudine per il lustro che al Friuli deriva dal contributo di civiltà e di progresso che i suoi emigrali danno a tante e tante Nazioni d'ogni continente. Daremo invece breve resoconto delle cerimonie che hanno avuto l'egida dell'ente, o cui rappresentanti dell'ente hanno dato l'apporto della loro lunga esperienza e della loro profonda conoscenza dei problemi relativi all'emigrazione. Particolare solennità ha assunto la «festa del l'emigrante» a Gemono per la presenza del presidente dell' Ente «Friuli nel mondo». ministro sen. Tiziano Tessitori, il quale ha rivolto ai lavoratori la sua appassionata esortazione a mantenere smnpre accesa, in ogni angolo del mondo, la fiaccola della friulanilà e ad essere degni continuatori delle tradizioni del nostro popolo «sali, onest. lavoradór». L'illustre oratore ha anche affrontato la questione della tutela del lavoro friulano all'estero, e a tal uopo non ha mancato di illustrare l'opera che l'ente da lui presieduto svolge perché non solo ai nostri corregionali, ma a tutti gli italiani nel mondo, siano assicurate dignitose condizioni di vita attraverso una legislazione che tenga nel dovuto conto le esigenze sociali che dal lavoro inteso come estrinsecazione delle migliori energie e capacità umane derivano. Il ministro Tessitori ha infine rivolto un caldo appello alla solidarietà e alla fratellanza, sottolineando come ciascun friulano all'estero sia una parte viva e vitale della «piccola patria» e come nell'aiuto reciproco, soprattutto nell'indigenza e nel bisogno, stia la miglior esaltazione e la pili alta prova della friulanilà. Ugualmente solenne, sempre alla presenza del presidente dell'ente «Friuli nel mondo». la festa degli emigranti del Mandamento di Codroipo, svoltasi il 29 gennaio a Sedegliana. Con il ministro san. Tessitori, erano presenti Fon. Mario Toros, il «papà degli emigranti» mons. Luigi Ridolfi. il dott. Ermete Pellizzari direttore dell'ente, Padre David Maria Tumido recentemente tornato in Friuli dopo una visita alle numerose comunità friulane del Canada, i sindaci di lutto il Mandamento, i familiari dei lavoratori. La manifestazione, organizzata da un Comitato presieduto dal sig. Valentino Boem ha avuto inizio con la celebrazione d'una S. Massa (officiava mons. Ridolfi. che al Vangelo ha rivolto toccanti parole d'affetto all'indirizzo degli emigranti) ed è proseguila con la deposizione d'una corona d'alloro dinanzi al monumento ai Caduti. La cerimonia ufficiale si é svolta nella sala del cinema, dove dopo la esecuzione di alcune villolte da parte del coro di S. Lorenzo di Sedegliano egregiamente diretto dal m.o cav. Leandro Plenizio il sindaco sig. Zapelli ha porlo il saluto della cittadinanza a tulli gli intervenuti e in particolare al ministro sen. Tessitori, rilevando come la presenza dell'illustre uomo di Governo fosse tanto più gradila e significativa per il fatto che anch'egli é figlio di Sedegliano. Prendendo la parola, il presidente dellente ha rivolto il suo più affettuoso pensiero ai lavoratori friulani che sotto tutti i meridiani e i paralleli della terra prestano la loro opera altamente apprezzala e ne ha esaltalo le doli di capacità e di tenacia, ne ha elogiato l'attaccamento alle loro famiglie e alla loro terra. Con smagliante oratoria, il ministro Tessitori ha poi rifatto la storia dell'emigrazione italiana nell'ultimo cinquantennio, contrapponendo alle tristi condizioni dei lavoratori ingaggiati da poco scrupolosi mediatori di manodopera lo stato attuale del fenomeno migratorio cui le autorità di Governo provvedono con una regolamentazione in alcune parli già precisa e soddisfacente e in altre suscettibile di maggiori conquiste..all'applaudito discorso del presidente dell'ente ha fatto seguito Padre David Maria Turoldo. anch'egli del luogo (il poeta e sacerdote friulano è nativo di Coderno, in Comune di.sedegliano), il quale ha desiato viva commozione con l'esaltazione dei sacrifici che i nostri corregionali affrontano all'estero e con il suo (Continua in seconda pagina) Incorniciala dai rami cui la primavera riporta le prime gemme e i primi fiori, un'inquadratura di Cemona. Per la gloria dei molti monumenti di cui la città mena legittimo vanto e per la soave grazia del suo paesaggio, assumiamo Gemono {filale simbola di tutto il Friuli per porgere ai nostri emigrati e ai loro cari, ai «Fogo/rtrs» e alle a Fameis y> in patria e all'estera l'augurio fraterno d'una Pasqua serena. ENTUSIASMO E GRATITUDINE PER UNA INIZIATIVA DELL'ENTE '* FRIULI NEL MONDO,, j CONSEGNATI AI NOSTRI CONNAZIONALI IN SANTIAGO GLI STEMMI ARALDICI DELLE PROVINCE D' ITALIA Se oggi la comunità italiana nel Chile ha un segno tangibile, e di altissima valore morale, della presenza della Patria, lo si deve a un'iniziativa attuala dall'ente «Friuli nel monda» e in particolare propugnata dal suo vicepresidente gen. Eugenio Morra: a Santiago, nella sede dello «Stadio ital'iano» (l'associazione cui fanno capo le comunità dei nastri connazionali e che svolge opera altamente benemerita ai fini di sempre piii saldi e proficui rapporti d'amicizia fra la Repubblica del Chile e l'italia), ha avuto luogo l's dicembre la solenne cerimonia della consegna degli stemmi araldici delie province d'italia, che ara ornano una parete della sala principale dell'.issociazione. Ed è stata, tale cerimonia, una manifestazione di vivissimo amore per la Patria lontana da parte di tutta la comunità, e insieme un tributo d'ammirazione e di simpatia alla «Famee furlane» (// Santiago, che con l'ente divide il merito della significativa realizzazione. L'iniziativa merita alcune righe di cronistoria. Il 14 agosto alla presenza del vicepresidente dell'ente, nasceva nella capitale chilena la «Famì'e furlane». In tale occasione, veniva formulata la proposta di raccogliere, nella sede dello «.Gladio italiana», sacchetti di terra provenienti da tutte le province della Penisola: in tal modo, ciascun componente della comunità avrebbe vista in certo senso «materializzata» la propria terra natale. All'attuazione dell'idea indubbiamente felice e suggestiva, e accolta dall'unanime consenso degli italiani residenti in Santiago si frapposero però numerose e gravi difficoltà : talché, seppure a malincuore, dolcette essere accantonata. Fu allora che il gen. Morra avanzò la proposta salutata con slancio ed entusiasmo dall'intera comunità italiana di Santiago, e in primo luogo dalla «Fami-e furlane» di collocare nella sede dello «Stadio» gli stemmi araldici riprodotti su formelle di inarmo da egregi artisti delle singole province d'italia. Il compito di interessare direttamente le Amministrazioni provinciali alla preparazione degli stemmi, e l'incarico di raccoglierli in un unico luogo e di spedirli successivamente al sodalizio friulano della capitale chilena, vennero assunti dall'ente «Friuli nel mando». Furono necessari circa tre anni di continua interessamento (corrispondenza, svincali di SANTIAGO DEL CHILE Il presidente della «Famòe furlane», sig. Pio Piemonte, consegna allo Stadio italiano, a nome dell'ente «Friuli nel mondo», gli stemmi araldici delle province italiane, che qui si vedano allineate sulla parete dell'associazione della nostra comunità nazionale. colli ferroviari, controlli...) per giungere alla realizzazione dell'iniziativa, che l'ente concludeva con la delicata operazione di spedizione «via mare» dal parto di Genova tramite l'ispettorato di frontiera con l'appoggio del Ministero degli Esteri (// tutti gli stemmi araldici raccolti. Ciò premessa, diamo ora lasciando la parola al presidente della «Famèe» (// Santiago, sig. Pio Piemonte la cronaca della cerimonia inaugurale di quello che potremmo definire il tempio degli affetti della comunità italiana nel Chile. Alla manifestazione erana state invitate tutte le Istituzioni e le autorità civili e religiose italiane della città: l'ambasciata d'italia, la Nunziatura apostolica, lo Stadio italiano, l'istituto italo-chileno di cultura, la Scuola italiana, la Società Italia e Umanitaria, il Banco italiana, oltre ai connazionali esponenti dell'industria e del commercio e delle varie assaciazioni culturali, benefiche e sportive. Analogamente, per otto giorni consecutivi, la collettività italiana era stata avvertita della cerimonia attraverso comunicati radiofonici. Foltissimo il pubblico che, alle ore 18 dell'8 dicembre, gremiva i meravigliosi giardini dello Stadio italiano, e che, all'arrivo delle autorità, ha fatto ingresso nel salone principale dell'associazione, mentre, riprodotte su dischi, risiianavana le note delle piti armoniose villotte del nastro Friuli. Il salone presentava un aspetto quanta mai imponente e suggestivo : la parete su cui erano allineati gli stemmi araldici era ricoperta da due enormi bandiere, una italiana e l'altra chilena. Su invita del presidente della Stadio, sig. Dante Lepori, nel profondo e commosso silenzio dell'uditorio, la signora Pia Lotti in Populin, della «Famèe» di Santiago, recideva il nastro tricolore che univa le due bandiere, e agli occhi dei convenuti, che prorompevano in un lungo applauso, si presentava la schieramento dei simboli delle province italiane; al centro, una larga di marmo bianca con la dedica : «A ricordo del gen. Eugenio Morra 14 agosto 1956 v; a sinistra della parete, sapra la carta geografica dell'italia, la scritta «L'Ente Friuli nel mando e la Famiglia friulana di Santiago offrono allo Stadio italiano gli stemmi delle province d'italia a ricordo della Patria lontana». Quindi il cappellano della Parrocchia italiana. Padre Antonio Mascarello, in rappresentanza della Nunziatura apostolica, impartiva la benedizione agli stemmi araldici. Prendeva subito dopo la parola il sig. Pio Piemonte, il quale dopo aver brevemente ricordato la genesi dell'iniziativa consegnava ufficialmente, a nome dell'ente «Iriuli nel mondo» e del sodalizio da lui presieduto, i simboli delle province italiane al presidente dello Stadio, e ringraziava tutti coloro che avevano contribuito alla realizzazione di tale tempio delle memorie e degli affetti, sottalineanda in particolare l'opera svolta in Italia dall'ente e dal gen. Morra. Era poi la volta del dott. Giorgia Cuneo, addetto commerciale dell'ambasciata d'italia, il quale poneva l'accento sull'alto significato della cerimonia e tesseva una smagliante elogia delle tradizioni di patriottismo del Friuli e delle doti di labario- (Continua in seconda pagina) Emigrazione di ieri e d'oggi A proposito dell'articolo pubblicata nel nostro numera del dicembre 1960 in cui davamo notizia del discorso pronuncialo dal presidente dell'ente, ministro sen. Tiziano Tessitori, in occasione della consegna dei premi per la fedeltà al lavoro nella sala Ajace di Udine, e in cui l'illustre parlamentare ricordava le condizioni dell'emigrazione friulana nel 1882 un nastro vecchio abbonato, il sig. G. B. Sivilotti, residente a Fan Eric, Canada, così ci scrive: Ringrazio il sen. T. Tessitori per aver ricordalo la vita infelice che dovevamo affrontare noi, vecchi emigranti. Io pure, per selle stagioni, sacrificai la mia giovinezza nel modo ricordalo dall'articolo del 1882 del giornale udinese; e a ripensarci sento nel mio sangue i brividi. Sono qui a dirvi che quelle sono sincere verità. Ma forse la nuove generazioni non ci credono!

2 Pag. 2 FRIULI NEL MONDO Marzo 1961 Sf^8S«^*W Gli emigranti di Claut posano per il gruppo fotografico in occasione della festa indetta in loro onore, subito dopo il pranzo sociale. Il SALUTO DEL FRIULI AllLI EMGBMTI (Continua dalla prima pagina) nostalgico saluto, rivolto anche a nome delle autorità e delle genti del Friuli, alle comunità dei nostri C(U-regionali, cosi tenacemente legale, nel ricordo e nell'amore, alla loro terra liuitana..alla bella, indimenticabile cerimonia ha fatto da suggello l'esecuzione di canti e di villolte (da notare che, con il coro di S. Lorenzo, hanno contribuito alla perfetta riuscita della «giornata dell'emigrante» anche la banda di Coderno presieduta dal sig..sippa e diretta dal m.o Paroni, e il coro misto della cantoria della chiesa di Sedegliano) e un rinfresco offerto a tulli i partecipanti dalla Banca ]iopolare di Codroipo. Tra le altre manifestazioni, merita una doverosa segnalazione la «festa della friulanilà» svoltasi a Billerio, per iniziativa della Pro loco, in onore degli emigranti Dopo musiche eseguite dal complesso dei «Biliroz», gli scrittori di «Risullive» Aurelio Cantoni, Dino Virgili, Alan Brusini e Riedo Puppo hanno dato lettura di alcuni loro componimenti in versi e in prosa..alla festa degli emigranti di Andreis ha partecipato, in rappresentanza dell'ente «Friuli nel mondo», il doti. Ermete Pellizzari, il quale si é reso interprete dei sentimenti di cordialità del presidente ministro Tessitori, e ha rivolto al folto uditorio parole di esaltazione per l'esempio di laboriosità dato dagli emigrati di tutta la Valcdlina in ogni circostanza e in ogni continente, e illustrato altresì l'opera svolta dall'ente in otto anni di vita affinché tra coloro che lasciano la terra natale e coloro che quassù rimangono ad attenderli si dipani il lucente e purissimo filo del ricordo costante..a Cornino di Forgaria ha parlato invece, quale rappresentante dell'ente, Ottavio Valerio : e le sue espressioni calde ed appassionate cosi nell'elogio per i lavoratori come nell'illustrazione dei principali problemi legati all'emigrazione hanno suscitato il più fervido consenso degli emigranti e dei loro familiari, strettisi intorno ai propri cari in una toccante manifestazione d'affetto. Gli stessi dott. Pellizzari e Ottavio Valerio hanno partecipalo infine alla festa in onore degli emigranti svoltasi ad Avasinis di Trasaghis. che é coincisa con la sidennità di S. Valentino e con l'omaggio della popolazione a mons. Luigi Ridolfi, cui ben a ragione le maestranze friulane all'estero hanno dato l'affettuoso nomignolo di «papà degli emigranti». avendo egli varcato più di 400 volte gli oceani per visitare le nostre comunità in tutto il mondo. Quel giorno, mons. Ridolfi aveva fallo dono dal nuovo organo, benedetto dall'arcivescovo di Udine mons. Zaffonalo, alla chiesa di Avasinis ; e la popolazione aveva voluto ricambiare con un altrellanlo significativo gesto : il dono d'un apparecchio radiofonico. Con commosse parole, il caro sacerdote, ringraziando, ha affermato che anche quella radio, ai pari di tutto ciò ch'egli possiede,.sarà lasciata in eredità ai bimbi del paese. Tanto il dott. Pellizzari che Ottavio Aalcrio hanno posto l'accento sulla magnifica opera di apostolato svolta da mons. Ridolfi e sul valore dell'entusiasmo che la sua presenza ha saputo sempre suscitare tra i lavoratori friulani all'estero, che nella sua asciutta e simpaticissima figura hanno visto una personificazione della «piccola patria». nella sua paterna parola hanno inleso la voce affelluosa dell'amala terra natale. L'ON. BARBINA PRESIDENTE DELL'ENTE TURISMO DI UDINE U decreto ministeriale con il quale Fon. dott. Faustino Barbina é stato nominato presidente dell'ente provinciale per il Turismo di Udine è stalo accolto in Friuli con viva ed unanime soddisfazione. E tale sentimento per l'importante incarico conferito all'esimio professionista friulano (è nato a Mortegliano il 31 gennaio 1900) particolarmente distintosi in campo amministrativo e sociale, dova ha acquisito larghe benemerenze, é motivo di rallegramento per l'ente «Friuli nel mondo», il cui collegio sindacale, sin dalla fondazione della nostra istituzione, appunto dall'on. Barbina é presieduto. Rileniamo pertanto opportuno ricordare per rapidi cenni ai nostri emigrali la molteplice e intensa attività svolta, nel giro dell'ultimo quindicennio, dal nuovo presidente dell'e.p.t. di Udine. Reduce dairinternamento in Dachau. il dottor Barbina venne eletto deputalo al Parlamciilo della Repubblica con largo numero di suffragi e fu presidente, nell'immediato dopoguerra, ddl'.amministrazione provinciale di Udine ; successivamente, sempre in Udine, fu designato alla presidenza delfenal-dopoiavoro e dell'ordine dei commercialisti e fu ciuisigliere comunale del capoluogo del Friuli e del suo ospedale civile, recando, in ogni incarico affidatogli, oltre a una profonda competenza e a una spiccata sensibilità, la sua passione di friulano di razza, unita alle doti di probità, laboriosità, tenacia e lungimiranza..attualmente. Fon. Barbina é vicepresidente dell'ente nazionale delle Casse rurali, vicepresidente della (Uissa di Risparmio di Udine e sindaco deirislituto federale di credito delle Casse di Risparmio delle Venezie. Un'allivilà la sua come é facile vedere anche dalla pura e semplice elencazione degli incarichi di responsabilità affidati alla sua vasta esperienza e dottrina in campo economico che testimonia da sola le capacità dell'on. Barbina e la larga considerazione in cui egli é tenuto nella regione. Ma noi non possiamo esimerci dal por- Sindaci del Friuli Ecco il terzo elenco dei sindaci eletti in provincia di Udine con la consultazione del 6 novembre 1960: Ovaro : cav. Giuseppe Micoli ; Pagnacco cav. Amedeo Freschi ; Palazzolo dei- lo.stella : geom. Mario De Candido : Paluzza: cav. Emilio Di Lena; Pasian di Prato: dott. Ricciotti Esente; Pasiano : sig. Giuseppe Diana ; Paularo : m.o Rino Sereni; Pavia di Udine: per. ind. Alarlo A oncini : Pinzano al Tagliamento : col. Davide Zannier; Pocenia: sig. Eraldo?vIonta; Polcenigo: m.o Antonio Rovere ; Porpetto : sig. Aldo Citossi ; Povoletto : geom. Enzo Ballico ; Pradamano ; geom..aldo Bonino: Praia di Pordenone : ing. Mario Manzin ; Prato Gamico : sig. Italo D'Agaro ; Pravisdomini : m.o Aldo Alarson; Precenicco : cav. Armati' do Castiglione: Premariacca : geom. Sergio Basso: Preone: sig. G. B. Eupleri; Prepotto cav. Odorico Rieppi ; Pulfero: Gli stemmi araldici a Santiago (Continua dalia prima pagina) sita, di serietà, di sanità morale e di spirito d'iniziativa dei friulani. Infine, il presidente dello Stadio italiano, sig. Lepori, rilevando l'opera svolta dall'ente fi Friuli nel mondo n e dal suo vicepresidente opera egregiamente affiancata dal sodalizio friulano di.santiago per la realizzazione d'un'iniziativa di sì importante valore spirituale per tutta la comunità italiana del Chile, si è impegnato, nel prendere in consegna gli stemmi, nan solo di custodirli con gelosa cura ma di prodigarsi con ogni mezzo perchè sempre più intensa brilli la fiamma dell'amore di tutti gli italiani nel Chile e dei loro figli verso la cara, amatissima Madrepatria lontana. * -Altra notizia da Santiago: il 15 gen-^ naia, la «Famèe» ha tenuto la sua annuale gita campestre nella località di Maìpìt, nella vigna del sig. Buttazzoni, nativo di Pantianicco. Invitati d'onore. il cancelliere dell'ambasciata italiana, dott. Fiori, e il direttore della Radio italiana nella capitale chilena, sig. Mario Fiori. Degne di elogio le attenzioni prodigate ai gitanti dalla padrona di casa, signora Maria Cristina Buttazzoni, che, validamente coadiuvata dal sig. Guido Spaggiari (un enologo emiliano, entusiasta ammiratore del sodalizio friulano), ha fatto sì che la scampagnata riuscisse piacevolissima anche sotto l'aspetto gastronomico. Il rappresentante dell'ambasciata, con elevale espressioni, ha puntualizzato le nobili finalità della «Faifièe» ed ha espresso l'augurio che tulle le collettività regionali italiane nel Chile ne seguano l'esemplo di serietà e di attaccamento alla Patria. Ha risposto esternando la gratitudine dei soci della «Famèe» per l'attestato di simpatia del rappresentante del Governo italiano il presidente sig. Piemonte. La lieta giornata si è chiusa con il nostalgico canto delle nostre incomparabili villotte e con il proponimento di far sempre onore al Friuli. m.o Franco lussa; Ragogna: cav. Renzo Molinam ; Ravasclelto ; sig. Eugenio De Crignis; Raveo : sig. Elio Bonanni : Renna del Roiale : sig. Alarino.Silvestri; Remanzacco: cav. Adolfo Angeli; Resia: sig. Enzo Lettig ; Resiutta : cav. Pietro Noi: Rigatalo: sig. Fabio D'Agaro; Rive d'.ircano: sig. Igino Marco Savio: Rivignano : sig. Franco Bertolissi ; Roncliis di Latisona : sig. Enrico Baraddlo ;.">. Giorgio della Rlchinvelda: geom. Angelo Zanetti; S. Giovanni al yatisone: prof. Nino D'Osualdo : S. Leonardo : m.o Egidio Scaunich ; S. Martino al Tagliamento : m.a Giannina Moratti ; San Pietra al Nat.: geom. Luigi Crudi;.San Quirino : cav. Guido Caltaruzza ; S. Maria la Loiiga: doti. Pierluigi Birri:.San ìlio al Tagl. : prof. Elio Susanna ; San Vito al Torre: sig. Aldo Zuttioni :.Sa» Vito di Fagagna : sig..alfeo Fabbro ; Sauris : sig. Giorgio Plozzer ;.Savogna: sig. Giovanni A'^ogrig; Sedegliano: cav..angelo Zapelli; Sesto al Reghena: sig. G. B. Battiston ; Socchieve ; geom. Giuseppe Bearzi : Stregua : sig. Natale Bergnach ; Sutrio : sig. Carlo Moro ; Ta'ipana: sig. Vittorio Noacco ; Tavagnacco : geom. Stella: T al mezzo : ing. Luigi Rinoldi ; Torreano: cav. uff. A'illorio Cudieio ; Torviscasa: cav. Luigi Dcluisa : Tramonti di Sotta: sig. Battista Marmai; Trasaghis: sig. Alodesto Di Giananlonio; Travesio : ing. Carlo Lizzier ; Treppo Cariiico : sig. Elio Cortolezzis ; Treppo Grande : sig. Ermenegildo Menotti : Tricesi- Ilio: dott. Roberto Sbudz : Trivignano bdinese: ing. Leo Bruseschi ; l alvasane: m.o Ferdinando De Carli; Vanno: cav. Alarlo Zatti ; Venzone : sig. Lodovico Querini ; Verzegnis: sig. Fidenzio Paschini ; lilla Santina: cav..aldo Plazzotta : Vivaro: sig. Umberto Colaulli: Zoppala: sig. Luigi Bomben ; Ziiglio ('amico: sig. G. B. Romano., : LEGGETE E DIFFONDETE FRIULI NEL MONDO re soprattutto l'accento sull'opera dall'on. Barbina svolta, in un lun^o ordine d'anni, a favore depli emifirati friulani, per il continuo, costante interessamento dimostrato per i problemi umani e sociali dei nostri lavoratori all'estero, che in lui hanno trovato un tenace assertore dei lo- L'on. Faustino Barbina. ro diritti e un amico leale e s(dlecito. Né i nostri emie;rati potevano attendersi meno dal suo sincent. radicato amore per il Friuli e per la sua jiente. Noi siamo certi che lon. Faustino Barbina, nel nuovo, importante incarico di presidente dell'fnte provinciale per il Turismo di Udine, saprà far valere le stesse belle doti di cui sinora ha dato felice ed inequivocabile prova ; e con tale certezza gli esprimiamo l'augurio più caloroso che, sotto la sua guida, le Associazioni turistiche friulane traggano benèfici e cospicui risultati. R A D I O P,. d ^,,fe,v, «Dopo in cà che ti sospiri - che ti clami da lontani - Benvignude sisilute, - henvignude ance chest an...». Chi non le conosce, queste pandé? Sono i versi con i quali il c<impianto G. B. Gallerio. «il p4»eta delle rondini». saluta il ritorno della primavera, e che il fertilissimo estro di Luigi (rarzoni ha rivestito di limpide, armoniose note. Appunto dalla bellezza della primavera ormai alle soglie, e dalle serenate - sospiri dell'anima - che si sciolgono nell'aria notturna, Radio «Friuli nel mondo )> ha tratto ispirazione per la sua 80<i trasmissione dedicata agli emigrati. F, ha voluto coglierli, i dolci aspetti della bella stagione, ad A- quilcia figlia di Roma e madre del Friuli, nella località cosi ricca di storia e di memorie per la presenza stessa della tomba dei dieci Militi ignoti accanto alla Basilica millenaria. Così, in un quadro canoro, la primavera friulana ha dato modo ad Frmete Pellizzari che la trasmissione ha curalo - di allacciare alcune stupende villotte d'autore: da «La viarte» di (iallerio e Garzoni al famoso «Cjant di -Vquilèe», da «Stelutis alpinis» e «Serenade» di Arturo Zardini a un nuov(» canto di Oreste Rosso ( sue le parole come la musica ) : u Sospirs da l'anime». L'esecuzione dei cinque componimenti è affidata al complesso corale di S. Giorgio di Nogaro. diretto dal m.o Bruno Sebastianutto : un'esecuzione di vero pregio. E e e pa r E F )rloi si lis oris a il Vorloi... sint a bati passa ; mio zovin mai noi vignimi a consola. Villotta sponte, pop olare Volate B.O.AX. i più moderni e veloci aerei del mondo collegano i 5 continenti -I NIGERIA e GHANA Turboelica Britannìa 312 partenza da Roma per: KANO: ogni martedì, mercoledì, giovedì, sabato e domenica LAGOS : ogni martedì, mercoledì, giovedì e sabato ACCRA: ogni venerdì e domenica (servizi B.O.A.C, NIGERIAN AIRWAYS e GHANA AIRWAYS) AUSTRALIA Aviogetti Boeing 707 partenze da Roma ogni martedì, giovedì e sabato, con arrivo, in meno di 3.S ore, a: DARWLN, BRISBANE, MELBOURNE e SYDNEY (servizi QANTAS - Linee Aeree Australiane) CANADA e U.S.A. Aviogetti Comet4-RoUs-Royce707 e Turboelica Brltannla 312 partenze (in coincidenza con i servizi B.E.A.) da: MIL.\NO: ogni giorno VENEZIA: ogni martedì, giovedì, venerdì, sabato e domenica TORINO: ogni giovedì e domenica R 0 M.\ : ogni giorno N.\POLI: ogni martedì, giovedì, sabato e domenica CLASSE TURISTICA PER NIGERIA, GHANA, L'AUSTRALIA, GLI STATI UNITI ED IL CANADA CLASSE ECONOMICA PER CANADA ed USA A TARIFFE CONSIDEREVOLMENTE RIDOTTE Prenotazioni e informazioni presso le Agenzie di Viaggi autorizzate, la BEA - British European Airways - Uffici di ROMA, MILANO, NAPOLI. VENEZIA, FIRENZE, TORINO, GENOVA, e gli Agenti Generali: per la Sicilia, le Isole Eolie e la provincia di Reggio Calabria, G. Micali s.r.l Via F. Crispi 18. Messina. per il Veneto (esclusa la provincia di Venezia), Trentino e Alto Adige, G. Cusmato Via Preti 34A. Castelfranco Veneto (Treviso). per Ascoli Piceno e provincia, U. Brunozzi Via Trento 28, Ascoli Piceno. per le prolinde di Asti, Alessandria, Novara e l'eccelli. Rag. G. Bonola Corso Garibaldi 29, Gattinara (Vercelli). Per il Friuli, Venezia Giulia e Trieste, V. Boem Via Candotti 9, Codroipo (Udine). della navigazione aerea le Vi offre i migliori servizi BRITISH OVEIÌSEAS AIRWAYS CORPORATION IN ASSOCIAZIONE CON LA S.A.A., LA C.A.A., LA E.A.AC, LA QANTAS. r^ LA TEAL, LA NISERIAN AIRWAYS E LA GHANA AIRWAYS. *<

3 Marzo 1961 FRIULI NEL MONDO Pag. 3 Un paese immensamente curo a tanti nostri emigrati: Trasaghis. LA "CITTA' DEI RAGAZZI,, D'UN MISSIONARIO BUIESE Tra i mi)lti missionari friulani che onorano souii lutti i meridiani e i paralleli la " piccola patria» natale, un cenno a parte spetta a Padre Pio Populin. da fkiia, della cui opera più recente in Brasile ci ha trasmesso notizie un altro sacerdote. P. Frei Mariano Maria Scaini. Padre Populin. che è Pideatore del- Timponente «Villafigio S..Antonio» per >li orfani della Ba.silica del Santo di Padova, sta attualmente costruendo in S. André, a 18 chilometri da S. Paulo, una o Città dei ragazzi n intitolala alla Immacolata, che darà ospitalità a ben 1500 giovanissimi. 1 lavori, anzi, sono a buon punto, essendo già slato costruito il primo padiglione, che in febbraio ha dato intanto accoglienza a 30 fanciulli abbandonati. Quanto prima verrà dato inizio ai lavori del secondo padiglione della grande realizzazione, che si estenderà su un"area di metri quadrati di terreno offerti in dono dalla Prefettura di Santo André, che per la grandiosa opera ha stanziato la sovvenzione di due milioni di cruzeiros. Il relativo decreto di concessione, proposto dal presidente della Camera dei nvereadores» sig. Bruno Daniel, è stato firmato dallo stesso prefetto di S. André, sig. Oswaldo Gimenez. La prima pietra dell'importantissima opera di assistenza sociale fu posta 18 aprile anniversario della fondazione del Municijiio di S..\ndré. I.a» Cidade Ci hanno lasciati,.. Romano Snaidero Una ferale notizia ci è stata recata dal 5Ì<r. Ezio Candussio, giunto dall'australia in Friuli per un breve soggiorno: la scimiparsa del sig. Romano Snaidero. avvenuta il 2.? settembre 1960 in Griffith, a seguito d"un morbo che purtroppo non perdona. Aveva 57 anni di età. e risiedeva in.\ustralia dal lontano Tre anni or sono era stato chiamato dalla slima e dalla fiducia dei nostri corregionali in Griffith a reggere le sorti, in qualità di presidente, di quel «Fogolàr furlàn». Al sodalizio, il sig. Romano Snaidero aveva dedicato tutte le migliori energie e tutto intero il proprio cuore: aveva soprattutto curato l'unione spirituale, i vincoli fraterni di tutti i friulani del luogo, perchè voleva che il «Fogolàr» fosse innanzi tutto una concorde e solidale famiglia. E fu egli il primo a trattare tulli i nostri corregionali con cordialità ed amicizia, con generosità e gentilezza, riservando le piìi attente pre mure per coloro che meno erano stati favoriti dalla fortuna. Per queste sue bellissime doti era amato da tutti indistintamente : e la sua scomparsa ha segnato pertanto, per il «Fogolàr furlàn» di Griffith. un lutto gravissimo. Ora. a sostituirlo alla presidenza del sodalizio, è stato chiamato il sig. Enrico Pividori. il quale ne siamo certi saprà acquistarsi non minori benemerenze di quelle del suo compianto predecessore..mia memoria di Romano Snaidero rivolgiamo il nostro commosso, accorato saluto : alla consorte e ai figli, nonché ai dirigenti e ai soci del «Fogolàr» di Griffith e ai friulani tutti colà residenti, formuliamo le espressioni del nostro più profondo e affettuoso cordoglio. Imaculadaii tale il nome della «Città dei ragazzi» risulterà composta da vari padiglioni in cui troveranno posto officine di arti e mestieri, sale per esposizione dei lavori e depositi dì materiale, teatro, cinematografo e palestra, scuole elementari e professionali, una bellissima chiesa, servizi centralizzati, campo sportivo e piscina. Non ve chi non comprenda l'eccezio. naie importanza di un'opera, come la (( Città dei ragazzi i> di S. André, rivolta allinfanzia abbandonata. Ed è Icgillimo l'orgoglio dei friulani al pensiero che tale imponente realizzazione si debba ad un sacerdote di Buia, a un missionario «nostro». D'EI M^ Ha davvero rajiione «La Fiamma» il jriornale dì lingua italiana deltaustralia quando, in una sua corrispondenza da Adelaide, afferma che la persona più felice nel periodo natalìzio è stata., nel nuovissimo continente, una ragazza friulana: Illa Lidia Gervasi, fì<;lia di emigrati da Nimis. Infatti, la giovane ( 20 anni, occhi verdi, aria spensierata, graziosa al punto da poter esser scambiata per una modella e da poter senz'altro affermarsi in un concorso di bellezza) ò stata la prima italiana a laurearsi in legge con due «first distinctions», una (( thrid distinction» e tre borse di studio. Pn>prio questa figlia di friulani, prima fra tutti i laureati dell'università di Adelaide, si è aggiudicata il «Thomas Gepp Prize» per aver raggiunto i più alti onori accademici in materie legali. lo «Stow Price» per aver meritato due o più distinzioni accademiche, e infine l'ambita borsa di studio «David Murray» accordata al laureato che abbia conti MESSAGGI DA ADELAIDE L'Ente «Friuli nel mando «ha convocato nella sua sede di via Missionari, in Udine, i familiari dei nostri emigrati residenti in Adelaide e di cui il «Fogolàr furlàiiìì del capoluogo del South Australia si era incaricalo di raccogliere i messaggi, spedendoli poi all'ente affinchè esso, a sua volta, li facesse ascoltare agli interessati: madri e spose, figli e parenti. Come è facile immaginare, l'incontro svoltosi nei nostri uffici è stalo dei piii lieti, e dei piii commoventi insieme. Sentimenti quelli della gioia e dell'emozione lull'altro che contrastanti fra loro: perchè riiidire attraverso un nastro magnetico una voce amata che non ci raggiunge da tanto tempo (talora da anni e anni) è come dar corpo a un'ombra che vive dentro di noi, come ritrovare il suona precisa d'una vibrazione che appartiene soltanto alla parte piìi gelosa del nastro spirita: ed è naturale, pertinto, che l'anima se ne rallegri sul ritmo del batticuore,.incora una volta, dunque, l'ente ha visto coronata da successo una iniziativa che si è dimostrata tra le pili gradite non solo da parte dei nostri corregionali all'estero e dei loro familiari in patria, ma anche da parte dell'intero Friuli, che segue con orgoglio e con simpatia quest'opera inlesa a rinsaldare i vincoli d'amore fra i membri lontani d'una stessu famiglia. ^ell'aiidiziane dei radiomessaggi da Adelaide si è inserito quest'anno un particolare oltremodo significativo: incaricati dell'ente si sano recati all'ospedale civile di Udine e hanno fatto ascoltare al padre dell'emigrato Enrico Basso i saluti che questi aveva inviato al caro genitore degente nel pio luogo. Quale maggior conforto, per il papà ammalato, che ricevere l'augurio del figliuolo residente in.australia standosene lì, nel suo letticcialo, e insieme vicino al cuore del suo diletto Enrico, grazie a quel messaggio, alla voce di quel nastro? Mons. Domenico Coinin. vescovo salesiano di Cuenca (Ecuador), in mezzo m bimbi di Miicas. una.yierduta località della foresta amazzonica equatoriale. Quest'anno, per niliistre prelato friulano ricorre il 67" anniversario della consacrazione sacerdotale : egli ha dunque felicemente superato le nozze di diamante con la Chiesa. A mons. Comin, che onora «Friuli nel mondo» della sua stima e della sua amicizia, gli auguri affettuosissimi (nostri e di tutti i figli del Friuli, in patria e all'estero) di «ad multas annos «. IL MAGO DEI TULIPANI Del friulano sig. Enore G. Bassi, che a buon diritto si è meritato l'appellati- \ o di «mago dei tulipani» e che in Argentina, presso Mar del Piata, ha creato una delle più suggestive zone floreali che si possano immaginare, noi ci siamo più d'una volta occupati da queste colonne. Non torneremmo sultargomento se dalla stampa argentina non avessimo appreso notizie intorno a nuovi risultati e riconoscimenti di questo nostro corregionale che ai fiori che sono tra le più soavi e belle creature di Dio dedica tutte le sue energie con anima di autentico artista. Mk GIOVAI i AimilA nuamente primeggiato durante tutto il corso universitario e che possieda le doti per proseguire gli studi in giurisprudenza. Unico inconveniente, per Illa Gervasi. quello dì non poter esercitare l'avvocatura quest'anno: ella infatti, ha soltanto vent'anni, e prima di intraprendela carriera forense deve averne compiuti 21. Ina vera «ragazza-miracolo», dunque, come «La Fiamma» la definisce. Ma vediamo un po' più da vicino. sempre sulla scorta delle notizie che il giornale australiano ci fornisce Illa Lidia Gervasi e la sua famiglia. II babbo, sig. Giovanni, emigrò dal natale paese di Nimis per il lontano continente nel 1925, ed è proprietario unitamente alla consorte, ancirella friulana di una fabbrica di mattoni in quel di dare. La famiglia risiede al n. 22 di Buller Street, Prospect, e in casa vivono i due coniugi, Illa e un'altra figliola, Tina, anche lei un piccolo prodigio, dal momento che numerosi sono già i succe.ssi conseguili nella Facoltà di Lettere della stessa Università di Adelaide. Come si vede, buon sangue non mente e non si smentisce. Quanto ad Illa. la «ragazza-miracolo». non è da dire che il forzato periodo di riposo sino al compimento del 21 anno di età le disjùaccia troppo ; non solo a\rà modo di godersi una vacanza (che riteniamo meritatissima), ma potrà acquisire un po' di pratica in uno dei più noli studi legali della capitale delr.australia meridionale, sotto la guida // gruppo dei gelalieri di Erto Casso residenti in Dalum (Germania) intorno al parroco del loro paese, don Luigi D'Oro, in occasione della visita dall'ottimo sacerdote effettuala ai nostri bravi lavoratori lontani. del penalista cattolico F. Moran. E, per di più, potrà dedicare parte del proprio tempo a «limare» com'ella dice il suo italiano: perchè (e ciò è assai significativo ) in casa Gervasi la lingua d'uso è una sola : il friulano. Valorizzano i marmi dei monti friulani Festa del lavoro, il 21 gennaio, a Torreano. Presenti il sen. Guglielmo Pelizzo, sindaco di Cividale. e le autorità locali, si è svolta la cerimonia inaugurale d'uno stabilimento di lavorazione di marmi friulani, che ha assunto il nome di «Friulana Marmi». L'iniziativa, che darà lavoro ad un gruppo di maestranze di quella zona depressa, si deve a due ex emigrati del paese : il geom. Antonino Piccare e il sig. Giustavo Flebus, tornati recentemente il primo dall'.\frica orientale e il secondo dal Venezuela. Dopo la benedizione impartita allo stabilimento da don Ugo Modotti, parroco di Torreano, il sen. Pelizzo ha tagliato il nastro inaugurale e ha preso poi la parola per sottolineare come la realizzazione dovuta a due lavoratori costituisca un nuovo atto di fiducia nell'iniziativa privata e ridondi a beneficio d'una località dove molti sono i bisogni e scarse le possibilità. L'oratore esprimeva infine il proprio compiacimento ed augurio ai due ex emigrati e alle maestranze. Rispondendo alle parole del sen. Pelizzo, il geom. Piccaro affermava che impegno dello stabilimento è quello di rivelare ai friulani l'esistenza di ottimi ruarmi nascosti nel cuore delle montagne della nostra cerchia prealpina (da Resia a Pontebba, da Moggio a Mi Iborghetto, da Prepotto a Loch di Pulfero e allo stesso Torreano) e quello di togliere alle dure strade dell'emigrazione valide braccia preziose al Friuli e a' «uo progresso economico. Tu ses simpri... Tu sès simpri in scnlinele su che ale di porton ; tu mi vens simpri plui biele par ch'o mueri di passion. (Villotta popolare) Impossibile dire quali e quante nuove qualità di tulipani e di giacinti, soprattutto, egli sia riuscito a produrre con sapienti e pazientissimi innesti. Diremo soltanto che alla XV^III Esposizione di orticoltura in Buenos Aires una superba collezione di tulipani del sig. Bassi suscitò la più ammirata meraviglia dei visitatori e gli fruttò una medaglia da parte della «Sociedad argentina de horticultores» : che periodici e quotidiani di varie città dedicano alle varietà dei suoi tulipani. e particolarmente al «tulipano nero» ottenuto dopo ben 19 anni di esperimenti articoli corredati da numerose fotografie ; che sul lavoro del nostro egregio corregionale vengono girati documentari distribuiti poi alle sale cinematografiche argentine; che, addirittura, la televisione bonarense ha diffuso un «servizio» sulla veramente prodigiosa attività di questo «mago» che onora il Friuli. Enore G. Bassi è instancabile, e appassionato come pochi crediamo del proprio lavoro : coloro che hanno avuto modo di avvicinarlo, di sentirlo parlare, dicono che egli è di un entusiasmo «contagioso». Si potrebbe fare, di un uomo, elogio più bello? E può non riempirci d'orgoglio il pensiero che egli è un friulano sempre più innamorato del suo Friuli lontano? Insignito in Perù al merito aeronautico «; / Nel corsa d'una solenne cerimonia svoltasi a Lima, il ministro della Aeronautica della Repubblica del Perù ha recentemente consegnato le decorazioni ad un gruppo di persone, tra cui quattro ex ministri e tre iwliani, per il contributo da essi dato al progresso dell'aviazione nazionale. Fra { tre italiani decorali, un friulano : il sig. Luciano Paslorulti, residente a Miraflores (Lima), di cui pubblichiamo la foto, e che è stato insignito della «gran cruz peruana al merito aeronàutico».

4 Pag. 4 FRIULI NEL MONDO Marzo 1961 MELBOUR^E La gara di tiro alla fune (sono in lizza le sifuadrc di Gradisca di Sedegliano e di Pazzo di ('odroipo) durante runniude (( picnic» del «Fogo lar» del Victoria. (Fot Co Sempre intensa a Melbourne Fattività del "Fogolàr furlàn^^ Inlensa. t-nnic sempre. I atti\ ita s\ oìta (.lai *! Fogolàr furlàn» di Melbourne, intorno cui ci riferisce, con la cnusuela puntualità e precisione, il segretario ont»- rario sig. Egilberto Martin. La manifestazione di maggior rilievo. in quest'ultimo scorcio di temp<i. è stata la riunione indetta per il 1" gennaio nella.^ede dei ('irctdo italiano «(!av<iur» per l'audizione degli 88 radiomessaggi inviati dai familiari attravers() TEnte «Friuli nel nicmidii». Ben 223 le pers(tne presenti, cui il presidente del siidalizio. sig. Cozzi. ri\<dgeva l'augurale benvenuto, sottolineando gli sforzi compiuti dalla nostra istituzione per il rinnovarsi d'una così apprezzata iniziativa. L'oratore esprìmeva anche l'au-spicio che i messaggi augurali per il 1962 possano essere ascollati nella sede, propria e definitiva, del u Fogolàr n. per la realizzazione della ( uale è stata aperta una sottttscrizione onde costituire un fondo a ciò destinato: sr>tt<»scrizione sia detto per inciso che ha già registrato numerose adesioni. Poi. dal nastro registrato, le voci dei cari lontani: ciascuno ha potuto coglierne, nel profondissimo e coniintissci silenzio dell'uditorio, ogni più lieve sfumatura e tutta Timmensa carica affettiva. Alcuni giorni prima - e precisamente il 26 dicembre il sodalizio friula- Il "Fogolàr,, di Adelaide per la nuova sede sociale L'assemblea del «Fogolàr furlàn» di Adelaide (Australia) convocata i)er l'il dicembre ha designato i componenti del nuovo Comitato direttivo. Le cariche.-ono state cosi distribuite: presidente, sig. Bruno \ ida : \ iccpresidenti : sigg. Oreste Beltrame e Oantc ('andetti; segretario: sig. Aldo Scarpin : tesoriere: sig. Lucio Auri; economo: sig. Mario Moretti; consiglieri: sigg. Aldo Di Giusto. Fausto Furlani. Leo Mìnarelli, Pftmpeo Patat ; consiglieri con incarichi particolari: sigg. Ines Geretti. Lucrezio Auri. \atale No- \ello. L'Ente u Friuli nel mondo» esprime ai neoeletti dirigenti del sodalizio di Adelaide gli auguri più fervidi di proficuo lavoro. Altre notizie intorno airulli\ilà della comunità friulana ci è stato dato apprendere dalla lettura del bollettino «Sttt la nape «, che, assai ben redatto, fornisce un accurato panorama della vita sociale del <( Fogolàr» di Adelaide. Così abbiami) saputo che anche per i nostri correiiionali delfaustralìa meridionale il problema che tiene occupati gli animi ',' quello della sede : a tale uopo, anzi, è stata aperta una sottoscrizione-prestito che ha visto uno slancio di generosità che ci auguriamo divenga quanto prima plci)i- ^citario. Coiuurique. già in sede <li una precedente assemblea, venne illustrata ai soci del sodalizio la cronistoria dellacc<(rdo preliminare per l'acquisto della proprietà Zuiani. sita in Briar Itoad, Felixtow, e che comporterà una spesa di 5632 sterline australiane, escluse le spese di legge. Tutto fa pertanto ritenere che tra non molto la nuova definitiva sede del «Fogolàr» (che annovera attualmente la più che confortante cifra di 260 iscritti) possa essere una radiosa realtà. un tli Melbourne aveva organizzato una riuscitissima gita nella tenuta denominata «Mayia Wamba». a Cheltenham. di proprietà dell'ex presidente del «Fogolàr». sig. De Luca: una gita svoltasi. per tutte le 350 persone che vi erano intervenute, all'insegna dell'allegria e della più schietta frìulanità. Poiché la seconda festa di :\atale cade, in.australia, nella i>ella stagione, alla scampagnata è stato dato il nome dì «Pasciite». (-i fu un po' di tutto - c<ìme ci informa sempre il sig. Martin in quella festa: dal suono, riprodotto, delle campane t.ii Sedegliano. alle villotte trasmesse da :iumerosi altoparlanti, dalla partita a bocce al concerto di villotte e al lialbj : ma presente era soprattutto la gaia atmosfera d'una qualunque sagra in un qualsiasi paese del nostro Friuli. Il momento saliente della festa fu dato dalla sfilata dei bimbi, tutti in costume friulano, dinanzi a un giudice singolarissimo. Baì>bo rsatale. che ebbe il suo bel daffare nell'assegnare i premi a tutti e nel proclamare vincitori due piccolissimi concorrenti : K(d)erto Zanon e Maria Pastorello, rispettivamente dì due anni e di due e mezzo, \on meno lieto il trattenimento del 29 gennaio nella conca di Warrandyte. presso il fiume Yarra. dove il «Fogolàr n di Melbourne ha tenuto la quarta edizione dell'annuale «picnic», con l'ormai tradizionale svolgimentfi dì competizioni e dì gare ricreativo-sporti\e. Affluenza altissima: oltre 400 persone: e serenità per tutti. L'incontro di calcio tra la squadra friulana, capitanala da Giuseppe Sabidussi, con la formazione della Juventus si concludeva con il salomonico risultato di i a 1 : le gare podistiche di e 1500 metri vedevano rispettivamente vincitori Adriano Clabassi di Gradisca di Sedegliano. Albert*» Gìrolami di padre fannese. e l'australiano Michael Burke : mentre Tullio Cominotto e la signora Dentesano sì aggiudicavano la corsa nei sacchi per le rispettive categorie e L. Sartori e la signora!maria Frmacora facevano propria la corsa all'uovft. La corsa a coppie era appannaggio dei coniugi Dentesano in un travolgente finale; invece la gara di tiro alla fune arenatasi nella fase di spareggi<i della semifinale - non da\a né vincitori ne vinti fra le squadre di ^«imis. Sedegliano. ('odroipo. Tarcent4i. Gradisca di Sedegliano Pozzo di Codroipo, Cordenons -- S, Foca. Travesio Azzano X e quella dei «vignadiz». o non friulani..\ termine delle gare, alcune parole del cappellano del a Fogolàr». padre ('olussi. al microfono, e la benedizione sui friulani presenti, sulle xamililie lontane, sul Friuli e sull'italia, t P UHiCiPRtIDRD D^ROSRRSO SN HOMBRe DE IR CIUORD o LA FAMIKA FbttiLAHA ^4 BH E L la DEL RESIDENTE EKTRANJERO OMO HOmgNftJE R SU FECUNOS ROSARIO^CUMR DE LS LOBOR BBNoesB ectobse 8 0e i960 La targa consegnata dalla Municipalità alla «Famèe juruuie» di Rosario nel corso della celebrazione della «Giornata del residente straniero». AMBITO RICONOSCIMENTO AL "FOGOLÀR,, DI ROSARIO n") Ottobre e novembre 1960: mesi di vita intensa, per il «Fogolàr» di Rosario (Argentina). E' quanto si desume da una lettera pervenutaci dal presidente e dal segretario del sodalizio, sigg. Primo Foschiano e Guido Zanette. i quali ci informano innanzitutto dell'ottima riuscita del u Dia del residente extranjero» istituito dalla Municipalità cittadina: in termini italiani, la «Giornata dell'emigratt»», I testcggiamenti, per la comunità friulana, ebbero inizio con l'accensione della simbolica (( lum» da parte del più vecchio fra i nostri corregionali in Rosario: il sig. Giovanni Peressin. da S. Martino a! Tagliamento. che può vantare la bella età di 95 anni. Ma applausi si sono meritati anche le bimbe e i giovani (d'ambo i sessi ) del neo costituito «Gruppo fol- Festeggiato il primo jiesuita ordinato in teri'a d'i^nstmlia C<»me brevemente preannunciato nel n(»stro numero dello scorso novembre, nella chiesa parrocchiale dell'inunacolata Concezione del centro suburbano di Hawlhorn. Melbourne, si è svolto il 7 gennaio un rito religioso di particolare rilievo: la prima ordinazione sacerdotale d'un gesuita in terra australiana. L'avvenimento, davvero unico, è stati» reso possibile grazie ad uno speciale permesso, concesso dal Padre generale dell'ordine, Il novello sacerdote è Padre Fermerei o Romanin, che è anche il primo friulano residente in Australia divenuto ministro di Dio a premio della fede cristiana dei pii genitori. Cesira e (Tiuseppe Romanin. da Villa d'arco dì C<»rdenons, e a coronamento dell'opera di apostolato svolta da una grande figura di gesuita, anch'egli friulano : Padre [ go Modotti, già cappellano della comunità italiana di Melbourne, e di cui a quasi 20 anni dalla partenza molti CMmservano ancora un vivissimo e grato ricordo. a»^fe^ig»»«w :;i & ^^^I^^K%'Ì^.ÙU».^'^!^^M^^^^^^^^^^^^KÌÌH^^^^^NBH m ' #, / / :! : MÉ^ ^^t0. ; *» ' «^ ^ 4» ^ mkmk f ^ If '^ H l ^ ^ S ^ "^s * ' " "" ""'"""iiip Abbiamo fatto cenno, più su. al padre v alla madre di Padre Ferruccio Romanin, Essi meritano anche perchè nella loro vita si compendiano l'esistenza e le vicissitudini di tanti nostri corregionali - un breve profilo. Giuseppe Romanin conobbe in assai gi<tvane età le dure esperienze dell'emigrazione: abbandonato il paese natii», fu dapprima fornaciaio in (Germania e - successivamente dopo la parentesi della guerra numdìale I9I5-I8 in qualità di aviatore in terra di Francia, sino a quando decise di raggiungere l'australia, dove lo attendeva (erano gli anni della depressione economica) la più nera miseria. Trovò il suo primo pane nella foresta vergine, lontano dalla cara sposa e dai suoi nove figlioli, i primi due dei (piali soltanto (l'uno di 11 e l'altro dì 9 anni) lo raggiungevano a dargli una mano nella costruzione della casa che. nei ritagli di tempo, aveva intrapreso a preparare per sé e per la propria famìglia. Anche la vita di ('esira Romanin fu un ininterrotto susseguirsi dì pene e di sacrifici d'ogni sorta: la buona mamma del futuro sacerdote conobbe solo fugaci ritorni e crudeli partenze, giorni e mesi d'ansia, ore d'angoscia. Fu certo la fitrza morale di quella santa donna, la sua incrollabile fede in Dio, a schiudere in Ferruccio Romanin la vocazione o : " ^ ' ' ^ j^m / MKÌ;g'^^ 1 ^^Bi HHJBIV ^^^Ff ^ P^ é <,^^^^^^^^^^^^^È ^ / J H. :. -. J'.*" m - ' 1 MELi?OLR!_\F! - l'lì gruppo di partecipanti, tulli friulani, alla scampagnata del a Fogolàr )) del 2ù dicemì)re. Sono, da sinistra a destra, in primo piano: Bruno Riga C. C. Cecchini. Maria Pozzo. Kvelino Vit. Arduino Torossì e nipotino. Maria Vit. Marisa Martin. In piedi: Milvia Tavian: nello sfondo, hi famiglia Camelli. E per essi (come per tutti del sod'ilizio ) tanta allegria. religiosa. Fatto si è che il giovane giun- -se. con gli anni, dal seminario al «Canisius College» di Pymble. nella?suova (Galles del Sud, e di qui all'altare. Quel giorno, il 7 gennaio, molti dei friulani residenti in Melbourne (tra gli altri, tutti i dirigenti del ufogolàr». con a capo il presidente sig. Cozzi) erano nella bellissima chiesa parrocchiale del- ITmmacolata d'una fra le più amene zone della città, a porgere il loro augurio a Padre Ferruccio Komanin. a luirgli festa nella lingua delia «pìccola patria» natale. Scriveteci: dateci notizie di voi e delle vostre attività. Faremo conoscere ai friulani in Italia e nel inondo le conquiste del vostro lavoro e della vostra tenacia. Consorzio Cooperativo cloristico friulano». che proprio quel giorno ( 8 ottobre ) sì esibivano per la prima volta in pubblico indossando i caratteristici costumi della nostra terra. E l'ammirazione non fu solo dei friulani. ma degli stessi argentini convenuti nella sede del <( Fogolàr» per il «gusta in compagnie». Fu appunto il «Grupp*» folcloristico friulano». forte di una ventina di elementi, a partecipare, l'indomani. al corteo delle cidlettività straniere in rappresentanza dell'italia insieme con quello piemontese: e va detto che fra arabi, cèchi, giapponesi, lituani, jugoslavi, pfdacchi. spagnoli, gli italiani fecero la loro bravissima figura, a giudicare dall'intensità degli applausi. Tra i festeggiamenti ufficiali indetti per quel lieto giorno dalle autorità argentine figurava anche un ricevimento. dati> dal gc)vernatore della Provincia e dal sindaco della città, nel corso del quale ai rappresentanti delle comunità straniere furono consegnati attestati di riconoscimenti». Il «Fogolàr furlàn» di Rosario ha ricevuto una targa con medaglia d' oro. e altra aurea medaglia veniva attribuita al sig. Peressin. residente in Argentina da ben 73 anni e largamente conosciuto come il più anziano ex macchinista delle ferrovie della Repubblica del Piata..\ltra festa il 15 dello stesso ottobre, nella sede del sodalizio, per l'elezione della «reginetta friulana di Rosario»: la scelta è caduta sulla gentile signorina Norma Peverini. Festa ancora il 23 ottobre: per iniziativa di Pio Agarinis. e sotti» gli auspici del «Fogolàr furlàn». della «Famiglia piemontese» e del «Circolo trentino». si costituiva il Gruppo di Rosario dell'associazione nazionale alpini: e Pio Aganaris veniva designato ad esserne il capo. Fra i presenti..antonio Lodolo, una ex «penna nera» friulana copertasi di gloria agli ordini d'uno dei più puri eroi d'italia : Cesare Battisti. Latterie Friulane Sede: UDINE - Via Valussi, 6 (Italia) Filiale: PORDENONE - Via Montereale Stabilimento case arto produzione e stagionatura del rinomato e tipico formaggio friulano Monlasio C.C.L.F. ESPORTAZIONE IN TUTTO IL MONDO

5 r Marzo 1961 V.. FRIULI NEL MONDO Pag. 5 Oiiatpi cjàcaris siot la iiape CE VITIS A VIVI! Cui sa mai se, d'in che volte ch'o sai stàt in tribunal, qualcìiidiin al s impense ancjemò di me? Ognìdun tal so puest, Pieri; e tu tu stàs benon ali dentri! cussi 'e pense dute la int di sest, dal predi al cjalidr, dal buteghir 'e coinariite. Scalogne no je a inzopedàsi in tun displasé o in dìs o in cent; ma a nassi cui distìn ledròs e resta cussi par dute la vite: che sì, ch'e je vere.scalogne. E la int a dìnii : Ma Pieri, corponon. ce iistu là a bazzilà? E vie sgagnint. Di frut 'o soi restrit uàrfin e 'o ài ancje scugnùt là a ciri. Podopo Cecot al mi à cjapàt te so farle e al mi à insegnàa il mistìr. Ma 'e je capitade la nere che mi à puartàt par dut il mont. indulà ch'o 'ndi ài viodudis e zercjadis di ogni fate: e no mi soi nancje dàt di maravèe. Fintremai che. dopo agii e agn di presonir. 'o soi tornai a cjase cui cjàf plen di robis : spcranzis. lunaris. plui che altri. 'O mi jeri metùt juste ben a lavora, che mi colà pe còce il cuviart de farle. E po' mi capita ancje di fa un brut salt in tun poz. par colpe de cuarde ch'e jere viere e frujade. O ài oliit instes cjolimi che fruiate che ogni sere mi faseve fa in biciclete la rive di.iltane : une ri vate che mai! O pensavi tra di me che la sto-. ie. dopo dut. 'e podeve ancje cambia. Invezzi mi cjatai in cia.ie ciin une femine che no cognossevi, piene dome di robis gnovis. Mate 'o soi slade. a maridàmi cun tun clostri come te! E cussi mi.soi visàt di ve tirade intarmi un'altre malore. Veiso savùt? Pieri al si è sfracajade une man fai dine' di une machigne. Ce brut càs! E vie ridi ni. Lis nestris TÌlotis Vago di Ludario 0 ce buino l'ago fres'cio di Ludario e Rigulàt. Volili cioli uno buracio par puartàlo a Cividàt. Cividàt no é uno vilo ma uno ponto di citàt. Di uno bando al trai il sarìoli, di che àto al è nulàt..'<u las cretos di Culino. su las monz di Rigulàt. ài ciatàt lo me muroso cu "1 rastiel a dortolà. Tra la eiso e la iiiurajo 1 ài voludo damandà : la rispuesto c'a mi à dado ju ciavei mi à fàt drecià. Popolare Veiso lei sul sfuei? Simpri puar Pieri: ma une brute pari, cheste volte. Lui al dls ch'ai è stàt un sbalgjo; ma si po' nome imagjnàsi: sul vagon in corse... Cui sa ce spali, che piiare siorute! E vie indenant, simpri cussi, che par une conte da ridi. Chest unviàr passai, s'impensai.so? Frét come glazze, e in cjase me noi jere ne fùc ne pan: dome la panarie vueide e il quadri dal Signor fiicjàt parsóre de piiarte. Jo 'o jeri iiarìt di une influenze e 'o jeri vignùt fùr, lassant a cjase la femine cui mài di stomi e il friitìn paralitic sul cjadreon. O jeri jes.siit a ciri ale. Ma Pieri, cun che muse di cadavar...! Va tal jet. va là... E due' a rispuindimi cussi. Fintremai che no ài podt'it plui risisti e mi soi niitùt a sberghelà cuintri di due' e cuintri di dut: puree che. in qualchi miit. 'e veve di fini..alare la int si intropà atór di me. Fermailu : al è un soversif. Che US vegni un colp. ja no soi né soversif ne nuje. E ce astu alare che tu sberli s? 'O.sberli parce ch'o ài fan : pe fan me e par che de me famee e pe viieslre ancje... Cjàcaris! Noaltris 'a sin stufs di violenzis... Pieri, ti cognos.sìn : vergogniti, che je ore. E va a vórel... E alare mi soi viodiit a muse a muse cu la societàt di uè... e mi soi sbrocàt cjapant a pugns un di clièi siòrs. Ma la societàt si è svindicade: parvie che chel omenat. colant j>ar tiare, al si tajà cun qualchi vrep di veri, e che mi cjatàrin un curtissut di sachete... Al basta nome che un tal lu viarzès. par che la colpe di une «a mane arniade «mi vignis dade di due'. Ce si puedial spietàsi di un omp di chel stamp ali? E vie in galere. E po' la cause in tribunal. Imputato Pietro Scarpa, feroce ago[res.*ore. dal passato torbido ed ecjiiivoco... al diseve il sfuei. Quanche due' a' colàrin. stracs di fevelà. su lis lòr sentis. al jevàsù il glia avocai: un pivel clamai di ufizi... Co' no si à une palanche te sachete. ce si puedial pratindi? Al domanda par me une sentenzie juste e comprensive. E, dopo tre mìnùz di cjamare di consci, il jìidis al pronunzia: un an e quatri mès. E la int. fevelant di sot-vòs. 'e cjatà la spiegazion di cheste me vitazze : Mi pareve che no podeve jessi nome une disdite! ALAN BRUSINI E' primavera: sul fogolàr non arde il ceppo: ma il bronzino delicati fiori dei campi. raccoglie i primi UNE PERAULUTE DI VICI DcMiian "e je la Pascile de \ ile di 'Sore : messis e funzions e bocje ce ustu?! Dut cassii. Pre i^cjefin al è hielzà daùr a vigni-sù pe cle\'e. a confessa femenutis ; e doman e» buinòre a' saran chi altris doì predis. per cui ch'ai ùl fa il so do\è di Cristian. Tu. Gjovanìn. e tu. Gasparul. fascimi il plasè di fermasi, s'o pue- (lis. miez^orule, a judànii a meti fùr elici ( iialri pczzòz e i tuinimcnz di fieste sui altàrs: che jo *o soi vieti e mi clòpiii lis ejarculis... \ eie li. ch'e ri\e me gnczze. ciimò ch'ai è finii dut I Poben. tu rivis juste a tinip par confessati. E disj a ]>re.scjcfiii che tu séis stade a Ldin cu la bocjc piturade eolòr di pomodoro fintremai là des orélis. Ti ài \Ì4>dude j(i. za iiiiez'ore a dism(tiità de coriere che tu parevis une mascare di joibe gra.sse : un spaventi K di uè a buinòre in ca. lu às \i'it eùr di là atòr rangjade in che maniere? Alancul mài che. prin di vigni in glesie. tu às.vùt il ben pinsir di lavati la muse! Di' pò. ninine. no parcè che tu seis fie di une me sur. e nancje par che tu ti tegnis masse in bon. ma pe veretàt tu tu saressis avonde une biele frutate. E alore par ce reson àstii di là a slapagnàti in che maniere, ogni volte che ti yen la ocasion di là in citàt? Crodistu di fa cui sa ce figure cu la int zivilizade. cun dute che vernis che tu slàrgis ^ui lavris o su Hs cèis? No capisti! che si viòt propit ali che tu vegnis fùr ile cojarìe? Lis fantazzinis di eundizion.si comèdin ancje lòr la fazzade ; ma lu fàsin cun tun fregul di misure, di man, di sapienze : vuatris invezzi, che magari no varessis dibisugne di nuje, parcè che il color e la piel frescje e vuestrc etàt no us mancje, "o butàis su pe muse i pistrùgns cu la cjazze. E 'o metèis intòrsi chci vistìs, salacór fùr di stagjim. plens di plelis, di grispis, di sachetulis. ili botons, di patachis di colòrs e di pralcsis, che ancje un vuarp al capis subìt che US ai à faz Betute la Randine. No si seso mai visadis che la int di zitàt par solit, si viest cun robe di buine ( ualitàt e di tai une vòre sclet? SCUETE come s'o vessis la cosse pe sehcne. par capi dal moment che se no seis di Gargagnà. "o seis di Surinis. o di Scugjalàr. o di Sacuéi. o di Somprivàl... E quan' ch'o si fermàis a cjalà lis mostris des buteghis di pìezzamente o di scarparìe. magari in tròp di tre o quatri. inderedant chei ch'a pàssin pe strade e 'o tirais i vói e si mostrais cui dét un articul o chel altri e 'o \ uicàis di mara\èe tanche cuninis, cui uèliso che no si visi donlri ch'o vignis? E quan'che si clamàis une cu le altre da lontan come s'o fossis te braìde. o che si faseis segnai cu la man come s'o fossis in mont. no s'inacuarzeiso che i zitadins no fàsin mai cussi? E al è dibant elio tacais a spreca par taliaii apene montadis in coriere: si sint ili eolp ce razze di talian di bosc ch'ai è il vuestri. Stait sul vuestri jessi. cjaris vualtris, ch'o semearéis contadinis. ma no gjaliiiis \ istidis di pavon. Chès a' son bausi iizzis ridiculis che no tàchin, mazzulatis! E cun cheste us doi la buine sere. B. M. (Da ustele di Nadàln pai 1061 ) IL CRIST 'DI IRT Come iisgnot. Viiiars Sant, in chitis lis glèsiis la prucission de sere si sliingje vie pai bore cui luininìiz a colòrs tes tazzis sui baicons de strade: Crisi miiart iisgnot al passe pai borcs siaràz e siitiirnos come tun fiineràl. Pàssial ancje lì diffir? Crist al passe pardiit. usgiiot. e al lasse daiir une ferade di sane e di liis te gnot di l inars Sant. E sanie Marie Madaleiie dal gran lameiil si parlìs carne usgnat cun tun biel plàit. cun lune biele vós di cà di agni criicifìs : dapìt de eros di Din "e!'«i disperade la femine dal pecjàt. In Neri, lassìi. la prucission de Passion dal Signor 'e ribàt vieris rapresentazians di glesie d'insomp dal tiitip. Za di jarsere i «tambiirins n a' Jan clamai pes stradis. e usgnat il vieli al ulze devant di due' un haston cun tun gjàl di len di sii e un fnttàt vistt'ìt a Mane, daiir, al piiarte la eros tal miez di doi di lór che lu jìidin. Il Crist di Aeri usgnat al tome a pati e a muri, tal pràt. pìiar omp di pais. Lis liis dai rifletórs a' sgjavin ombris in sot tes senis de Passion: l'ort di Cjetsemani. lì di Caife e di Pilato, e po' la via Crucis ch'e rive fin là dal cimiteri e po' "e tarile indolir lì de crucifission cui «manigoldos» e i saldàz: a' alzin in cjàr e in sane il Crist su la eros. Podopo a' gjuvin i custums. a' tirin-vie lis barbis. a' pòin-jii lis spadis. lis lanzis. i pugnai: a' tornili iiinign di ogni dì. a cjase lór... DINO VIRGILI Parzè fàstu Parzè fàstu che musate e chei voi d'indemoniàt? 'A tu sès come la lune che s' in'nule a zìi stelàt. Sòja jo che ti fai ombre che tu s('s cussi ledròs? Ao si piante une fumee co si sa di sei zelós. Tarne a jessi chel di prime: sclet e legri e mataran! No s'imposte la farine senze nn'onze di levàn. Soi TITE DI SANDRI passàt....soi passàt cheste niatine e il balcon jere siaràt. Jò 'i ài dit : «Mandi ninine!», e il balcon si è spalancàt. (Villotta popolare) j Una tipica, quotidiana scena di Carnia : un quadretto che potrebbe esser benissimo intitolato «Ragazze con capretta». E quan'ch'o seis pes stradis di Udin, al baste viòdius a cjaminà menant lis spalis. clopant come razzis. cui pas pesant hno scorcio panoramica di Osappo. con il Tagliamento.

6 Pag. 6 FRIULI NEL MONDO Ma 1061 MEMORir DI VIERTA La vierta "a s'iinpiava tare' parcé che il crùt al era dùr a mola ta la vii-, daparada dal cuel pa la banda di misdì. e il soreli al stenta\a a sica four li' ombreni' inclapidi' ta i meis luncs da l'uvier, via pa li' androni' cujeti. La nestra cjasa "a era scura : il lu.sour di plen di a' lu tignevin dome li' cjamari' alti" e i salars "dulà ch'a na si geva mai in timp dì freit. Sul finì mare" a' si cedava un pòc il gust dal fouc, 'a tacava la voa da cori a viert, da fermasi tai l'arcs a ciuci li" primi" Imgadi' di clip. Al pareva e al pararés inmò da dì che la cjasa "a na gjoldés mai la vierta; che 'a na passàs mai il pene' dai sio" miìrs e vadi il cour da la gent ch'ai stava drenti, il fiat da la vita ch"a tornava a impiasi pa la cjera. E pur il spìrit pi font di che cjasa suturna, cun me" agni" eh a' spiàvin il soreli riva a lengi i antii dai balcons, la piera dal fogalàr, ch'a' spetavin il molasi dal glac' e il timp da taca li" vori" pai pràz. Par lour la vierta "a era chel torna a tacà, chel giontà un an a chealtris cun che rondala avuàl di ce fa. chel dislurnìsi ( 1 ) dal cidinour da Luvier cu la cjasa piena di gent a vora. Ma me agna Arminia 'a tacava 'na stagjon par cont siò ch'ai menava dongja rosi' a masera. Ai li' puartavin i canauz da la vila ch'a imparavin un da Latri a presentasi su la puarta cui macuz par che jè ai des un biscot o una baia di sucar.,r m'impensi di chei macs mal infossegnàz (2) ch'a' impegnavin goz e vasuz sparniciaz par duti li stanzii' denant sanz e muarz,.su li' lavali', sui plans dai balcons, e j' m"impensi dai canais : 'na carona di musi" pi vivi' o smamidi', fermi" tal sit pi cujet da la memoria : li" grimi' sfazadi' dai pi granduz usaz ormai a vigni cu li' rosi" par cumbina il barat dal biscot. la vuardadura temala (.3) dai piciai che "i na aussavin sburtà la puarta a" cjaminavin su la ponta da li' damindi' pa Làndit (4) e a" si ferma vin tun cjanton fin che a' na sa ju 'odeva e a' na si ju faseva vigni drenti : qualchivolta al compariva il niostac' ingropat dal famei, invezi di me agna. e a lour a' vigneva poura e a' scjampavin via cui mac strent ta li" mans. Pestelacs e sclops (.5). rosi' di cucuc (6) e campaneli' a' nassevin Quant che fai... Quant che foi insomp la rive, mi voltai ojalà il pais. e vedei la me morose che pareve il paradis. (Villotta popolare) par me agna Arminia ta li "mans di chei canais : cun lour 'a faseva "na stagjon sola che 'a tornava a vivi ogni vierta, o che vadi a viveva simpri tun cjanton secret di jè daparàt dai agn, da li' stracuri' e ch'a discuergeva dome cui tirasi intòr rosi' e canais. NOVELE AURORE CJANTARUTE ( 1 ) snebbiarsi. (2) confezionati. ( 3 ) mite, timida. ( J I corridoio. (5) genziane!le. (6 ) narcisi.., :?^' ^ ^ ^ ^ ^MM^H^^^^^^^^B^K^^ j^..% ' ';^^,^:, ^.''}' :',^ Una bella, serenante immagine di Monteaperta : qimsi un paese di sogno. Zuan Prussian e Toni Pagjel Si Zuan Prussian al fò l'ultin a sejampà di San Denél. I siei compains a' jerin partiz di dis o undis ains e a' vevin falis za dis stagjons in Gjarmànie quant che lui cjapà il svol. In chei ains lì lui al jere stàt a scuele, al veve sbisiàt di muridòr. podopo al veve lavoràt a Darcjan tune fàrie. che j lave al cùr chel mistìr. Une dì al cjatà sul gjornàl che in.4rgjentine a' spictavin cun mil mans int ch'e saves il mistìr. A San Denèl noi veve la morose e al podè partì libar come un ucel. Vinc' ains, doi mistirs e une muse come un sclopon. In Americhe al lavorave di un scùr a chel altri..\ vincjetré ains al jere za paron di une pizzulc fàrie : une butegute nete e ordenade là ch'ai scomenzà a fa ce ch'ai veve tal cjàf: bielìsiis. lampionuz. puartonzins. fereadis. che la\e pòcje robe e si cjapave ben. Dopo qualchi an. due' i siòrs di chés bandis a' jerin siei aventórs. Lis frutatis di lajù tal mangjavin vif cui vói, ch'ai jere un toc di frutat, biont come un pipin. Ma lui noi alzave mai il cjàf: nome misura, travuardà, prova; e i lavòrs a' jessevin des sòs mans ch'a podevin là in qualunehe sei vetrine. Ma lis frutatis spagnulis no si rìndin... Une dì si presenta in te fàrie Ramira. la plui biele frute dal pais, fie di un giani siór spagnùl. Ramira 'e jentrà e no diseve nuje, vadi par no disturbàlu ch'ai jere di schene a scjaldà une lame. La viodè lui quant che si volta, e la lame in bore i colà partiare. Al cirive squasi di piata lis mans ch'a' jerin sporcjs. il sudòr j spissulave dal cerneli ; al parà-sù i cjavei cu la man rivoltade e j resta parsore i vói une strisse di frusìn. Ramira j fase bocje da ridi. Alore lui la saludà cun lun inchin..4ncje jè j rispuindè cui cjàf. ridint, e i domanda s'al \ ève timp di faj un lavorut : j coventave un lampionut di curidór in premure. Zuan j prometè che noi vares cjapàt in man nujaltri fin che no j vès consegnàt il lampion. Al cjapà note des mi-.suris. ma al ricomandà a Ramira di torna in mùt di tigni di voli il lavòr par ordin ch'ai lave indevant. Ramira no mancjà une dì, e duej doì. a fuarze di verifica e conseàsi, a' batèrin fùr il plui biel lampadari da l'.\rgjentine. Si sposàrin pòc timp dopo : là vie a' ùsin cussi. Dopo un par dains, lòr doi, cun tun frut e il missèr, a' lassàrin l'argjentine e a* lèrin in Spagne te zitàt dai viéi. Un remoto e operoso paese del nostro Friuli: Lusevera. Zuan, rivàt là, un pòc cui siei bèz. un pòc che lu judà so missèr. al impianta une grande fabriche di 'zugàtui. Dopo qualchi an al veve un centenàr di operaris sot di sé. A 'nd' ere ch'a vignivin di lontan e sul misdì si fermavin a mangjà une migneslrc e un ale di companadi in te fabriche..4' pajavin une cagnere, Zuan al jere un paron a la man e noi faseve piz di sudìzion. Une dì a' lèrin a clamala par colpe di un operari gnùf : un tipo rivàt da la.argjentine ch'ai trabasejave un spagnùl che Diu nus nardi. Si capive nome che si lamentave dal mangjà : lu cjatave masse gras. masse lami, masse salàt, cenee cuinze. Ogni dì une..41ore i cusinìrs a' lèrin a clama il paron e j presentàrin il zovin. D'indulà vègnistu? dissal Zuan. Da l'argjentine. Là-vìe no ài fat nuje di fortune e cumò mi par che no la fàs nancje chi al rispindè il zovin tun lengaz castilian cussi leàt di stenta a capilu. Ma tu. daùr il lengaz. no tu devis sèi spagnùl al le indevant Zuan: Dulà sestu nassùt? -\lore il zovin al segna cu la man lontan e al rispuindè : Eh, tune nazion lontane lontane, cuintri soreli jevàt.. Quale? dissal Zuan. Tune nazion che si dame Italie. '0 ài capit dissal Zuan '0 ài vùt stàt ancje jo là vie. Ma di ce zone vègnistu? Di une zone su insomp, che j disin Friùl. Po' viòt ce cumbinazion. '0 soi stàt ancje jo lassìi al spesseà Zuan fevelant simpri par castilian. E di ce pais mo', propit? Un pais di miserie : di San Dcnél al rispuindè inozent il zovin. E alore Zuan al jevà in pìs e al bergliela par furlàn : E di ce bore sestu? Dal bore di Sac al rispuindè il zovin par furlàn ancje lui e trimant. Cui? ~ Toni Pagjel. Fi di Drèe? 1 JO; E sàtu che jo e to pari 'o vin stàt a zujà in chel curtìl! E sàtu che li di te no jere nancje cinise sul fogolàr! E sàtu che pai mont si à di fa i furlans e no... Toni Pagjel al sares làt sot tiare, ma al scugnì sta lì fin che Zuan si fò sbrocàt : che anzit i impiegàz ch'a sintivin a berghelà, si smaraveavin che il paron al savès tantis lenghis. Ma Toni Pagjel al podè preà il Signor, veh! Si ferma in te fabriche e al cjatà lì la so fortune. Paraltri al mantignì simpri un grant agràt par Zuan. E quant ch'ai torna a San Denèl a fa la cjase gnove in bore di Sae, al picjà in cusìne il ritrai di Zuan in tune biele suaze. BEPO VIULIN PROVERBIOS DAL FRIÙL Une ridade giave un claut da casse. Bevi daurmàn, cenee spietà domàn. 'A vai pi un'ora di ligria che cent di malincunia. Par ogni ucél il siò nìt l'è biel. Noi è rost dut ce ch'ai fumé. Quan' che no si fàs mài, no si à póre nanee dal diàul. Si no tu lìs che lis sépin, di mancul di fslis. fàs Cui ch'a va davour ai faz dai aitris, al fai gì di miìl i siós. Dal biel timp e da la buna gent a na si stufa mai. La tristèrie 'e mene misèrie, la misèrie "e mene pedói, i pedói "e mangin ancje i vói. Cui ch'ai crót di fàle ai altris, le fàs par se. La belecja 'a vae 'a ven 'a è la bontàt che ch'a.no tu sàs lu ben se lu mài noi ven. San fos, san vès e san sarès son tre sanz che no judin. mantèn. Tóli lu ben quan' eh' al ven, e lu mài quan' ch'a si scuèn. Ancje la regine à vùt bisugne da vissine. I frus e i ciòcs 'e àn simpri l'agnul custode daùr. II rispièt "a si lu puarta cun se. Ics le Le sol US ài à] d Lis nestris vilolis Jesus jo! jo! La me finide di gioldude fa 1 amor vitine gioldé! cun speranze cun te. Oh e he strade tant batude. 'o le ài batude jo: o ai frujàt tre par di scarpis. e ; ncimò mi dìs di no. Popolare Miór un «no» cun biele maniere che un «sin cun brute ciere. Si fàs ce che si puès e no ce che si orès. Garbe la uve che no si pò cjapà. Lasse che il fuin vadi in su e laghe in jù. Quan" che dutis lis puartis son siaradis. si spalanche un portòn. Dopo tane" agn e tant timp. Laga "a torna al siò mulin. Pai mont a" na si ejata picjadi'. luanii" Chel che al à la code di pae. al à póre eha si brusi. 0 di schene o di pet "o vin due' il nestri difièt. No leàsi il cjàf denànt ch'ai duèli. Une volte si le fas a due', dós a qualchidun. tre a nissùn. Ta li" disgradi' a' si conòs ch'a voul ben. cui (Dal volume «Proverbi friulani». a cara di Lea D'Orlandi, edito dalla Filologica). Dal vèr «Dopo ch'ai metùt-sìi la elisine automatiche, la machigne di lava, il fior eletric, l'assensór e il tire-sii-polvar, 'o ài metùt in libertàt la massarìe e 'o ài cjolt un mecanic». BANCA DEL FRIULI Società per azioni - Esercizio 88 DIREZIONE GENERALE E SEDE CENTRALE: Via Prefettura, 11 UDINE tei AGENZIE DI CITTA': N. 1 - Via Ermes di Colloredo, 5 (Piazzale Osoppo) - Tel N. 2 - Via PoscoUe, 8 (Piazza del Pollame) - Tel N. 3 - Via Roma, 16 (Zona Stazione Ferroviaria) - Tel N. 4 - Via Pracchiuso, 83 (Piazzale Cividale) - Tel Capitale sociale L Riserve L FILIALI: Artegna, Aviano, Azzano X, Buia, Canova di Saclle, Casarsa della Delizia, Cervignano del Friuli, Cividale del Friuli, Codroipo, Conegllano, Cordenons, Cordovado, Cormons, Fagagna, Gemona del Friuli, Gorizia, Gradisca d'isonzo, Grado, Latisana, Lido di Jesolo, Lignano Sabbiadoro, Manlago, Mereto di Tomba, Moggio Udinese, Monfalcone, Montereale ValcelUna, Mortegliano, Ovaro, Pagnacco, Palmanova, Paluzza, Pavia di Udine, Pieve di Cadore, Pontebba, Porcia, Pordenone, Portogruaro, Prata di Pordenone, Bacile, S. Daniele del Friuli, S. Dona di Piave, San Giorgio di Livenza, San Giorgio di Nogaro, San Vito al Tagliamento, Spilimbergo, Talmassons, Tarcento, Tarvisio, Tolmezzo, Torviscosa, Trlceslmo, Trieste, Valvasone, Vittorio Veneto. R E C A P I T I : Clauzetto, Paedis, Medimo, Polcenigo, Travesio, Venzone. ESATTORIE CONSORZIALI: Aviano, Medimo, Moggio Udinese, Nimis, Ovaro, Paluzza, Pontebba, Pordenone, S. Daniele del Friuli, S. Giorgio di Nogaro, S. Vito al Tagliamento, Torviscosa. FONDI AMMINISTRATI: DEPOSITI FIDUCIARI: OLTRE 40 MILIARDI OLTRE 35 MILIARDI FRIULANI, domiciliate presso le Filiali della BANCA DEL FRIULI le vostre rimesse in Patria!

7 Marzo 1961 FRIULI NEL MONDO Pa?. 7 r ^ ^ NOTIZIE IN BREVE DA TUTTO IL FRIULI, ALL'OMBRA DEL fastello IL MLNISTRO sen. Tessitori ha ricevuto notizia dal titolare del Dicastero dei Trasporti che sono in progetto importanti lavori di sistemazione e di ammodernamento degli impianti ferroviari della stazione di 1 dine. Ln primo complesso dì lavori tra cui in particolare la demolizione e il rifacimento delle pensiline e dei marciapiedi per una spesa prevista di 110 milioni, è stato com- ]ireso in una graduatoria d'urgenza. NLMEROSE! le opere pubbliche in Friuli approvate dal Provveditorato regionale. Citiamo le pili importanti : Trasaghis: eostruzione di due fabbricati con 7 alloggi (.spesa: 18 milioni e mezzo); yimis: tre edifici con 18 alloggi: Aria: costruzione dell'edificio scolastico nella frazione di Cedarchis (10 milioni); Martignacco : ampliamento e sistemazione della scuola elementare (20 milioni): Pasian di Prato: secondo lotto delle reli idriche di distribuzione interna ; Pagnacco : fognatura nel capoluogo e nelle frazioni (49 milioni); Spilimbergo: costruzione d'un edificio per la scuola media e d'avviamento professionale (57 milioni ) : Pulfero : scuola per la frazione di Rodda (10 mili(mi e mezzo) e per le frazioni di Erbezzo. Calla e Goregnaxas in un unico edificio (11 milioni); Praia di Pordenone: ampliamento della scuola della frazione di Puia (4 milioni e mezzo). UDINE ha una nuova scuola elementare modello, immediatamente definita <i la scuola di vetro». in via Pordenone. Dappertutto, vetro e cristallo, in un complesso dove gli elementi fondamentali sono la luce e lo spazio. Un'opera che fa veramente onore alla città, avendo accentrato in sé quanto di più moderno e funzionale possa esservi nell'edilizia scolastica. La benedizione al meraviglioso edificio, che ospita già gli a- lunni del settore nord della città, è stata impartita dall'arcivescovo mons. Zaffonato alla presenza delle massime autorità della provincia. NEL CORSO di una riunione in Arci- \"escovado è stata discussa la sistemazione del Duomo di LMine. Tra le opere più urgenti figurano i lavori di ripristino della cupola, lesicmata da uno spezzonamento nel e degli affreschi delle cappelle, nonché la definitiva sede da assegnare all'arca marmorea contenente il corpo del Beato Bertrando, che attualmente si trova dietro l'aitar maggiore. Pradielis con il suo campanile e con il monumenta SI STA LAVORANDO alacremente per l'allestimento della mostra delle opere del pittore carnico Nicola Grassi, uno dei maggiori del Settecento italiano. La rassegna si terrà, da giugno a ottobre, nella chiesa di.s. Francesco e per l'occasione quadri dell'artista friulano giunlieranno a Udine da tutta l'europa, mentre una ricchissima monografia, dovuta alla competenza del prof. Giuseppe Gallo, uscirà a cura della Fondazione Cini di Venezia. Non v'è dubbio che la mostra avrà larga eco in sede nazionale e internazionale, essendo essa la sola iniziativa che possa stare accanto alla grande rassegna del Pordenone, tenuta nel E' intenzione del Comitato esecutivo che la mostra del Grassi costituisca la prima d'una lunga serie di manifestazioni : infatti, il Carneo, il Bombelli, il Carlevaris, la triade Grigoletti-Politi-Tominz attendono ancora la loro giusta valutazione. CON VIVO interesse è stata seguita, in tutto il Friuli, l'eclissi totale di sole del 15 febbraio. Il disco solare ottenebrato dalla luna è stato visibile per il 97 per cento. CON UNA VITTORIA, un pareggio e due sconfitte nelle quattro partite di campionato dal 29 gennaio al 19 febbraio, l'udinese è a quota 13 della classifica e perciò ancora in lotta per la salvezza. Ecco i risultati dei singoli incontri disputati: Atalanta-Udinese : 1-1; Juventus-Udinese : 5-1 ; Udinese-Roma : 2-1 ; Internazionale-Udinese : 1-0. GRADO // Campo dei Patriarchi e la chiesa della Madonna delle Grazie. DALLA FASCIA PEDEMONTANA PAGNACCO E' stato inaugurato il nuovo edificio scolastico (progettista l'arehitetto Giacomo Della Mea) che consta di dodici aule arredate con modernissimi banchi monoposto, di ampi alrii e servizi, di sala di riunione degli insegnanti, ufficio scolastico, ambulatorio, spogliatoi, refettorio, palestra. Completano l'efficientissìma opera che risponde egregiamente a tutte le esigenze della moderna didattica e pedagogia l'abitazione del custode e gli impianti termo-igienici. S. DANIELE E' pervenuta notizia al sindaco, cav. Zardi. che il Ministero dell'interno, a seguito del parere favorevole espresso dalla prima sezione del Consiglio di Stato, ha predisposto il decreto del Presidente della Repubblica con il quale viene disposto il trasferimento al Comune di S. Daniele della località Cimano di Majano. Con la pub- Idicazione del decreto sulla Gazzetta Ufficiale, l'annosa pratica, iniziata ancora nei lontano 1923, avrà finalmente la sua iisturale conclusione con l'accoglimento delle ripetute e giuste istanze di quella laboriosa popolazione. Una volta unificati, i due Cimano potranno chiedere, e eerto ottenere, quanto sta loro a cuore : la chiesa con il relativo cimitero, la scuola e tutti gli altri servizi che separatamente S. Daniele e Vlajano non j)ote\'ano concedere. BLIA Oltre un centinaio di alpini in congedo si sono radunati per la scelta del Direttivo della sezione. A presidente e vicepresidente sono stati eletti, rispettivamente. Tarcisio Molinaro e Giacomo Gallina. I consiglieri sono stati scelti fra le principali frazioni del Comune, al fine di tenere un costante legame fra i soci. RAGOGNA L'Amministrazione comunale ha dotato le scuole del capoluogo di una moderna macchina cinematografica sonora a passo ridotto. Festosissima la cerimonia inaugurale dell'apparecchio. TRICESIMO -- Con decreto del Presidente della Repubblica, registrato alla Corte dei conti, è stato approvato il piano regolatore del Comune, redatto dall'arch. Fiorin. Il progetto prevede : una zonizzazione del territorio comunale, impostato sulla distinzione fra capoluogo, frazioni e zona rurale ; il coordinamento e la sistemazione della rete viaria comunale con la strada statale n. 13, in via di ridimensionamento; la conservazione del centro storico nel suo ca- Carnia e Canal del Ferro TOLMEZZO In una riunione del Consorzio a suo tempo costituito fra i Comuni di Tolmezzo, Verzegnis, Gavazzo Carnico. Bordano. Trasaghis, Gemona e l'amministrazione provinciale per la manutenzione della strada Tolmezzo - Gavazzo - Lago - Gemona, è stalo deciso lo stanziamento di 15 milioni di lire per completare i lavori di sistemazione e di asfai tatura del tratto che dall'albergo al lago conduce a Interneppo, e l'appalto dei lavori di allargamento e di a- sfaltatura del tratto che da Avons (Tolmezzo ) porta a Gavazzo, con una spesa di 25 milioni. PRATO CARNICO Il Consiglio comunale ha deciso l'incremento delle spese per la manutenzione ordinaria delle strade e per gli impianti di illumina- ai Caduti. zi(me pubblica. E' prevista anche la costruzione, con il contributo dello Stato, delle scuole elementari per le frazioni di Sostasio e di Avausa per un importo dì 10 milioni. VERZEGNIS Fra le decisioni del Consiglio comunale segnaliamo l'assunzione d'un mutuo di 10 milioni per il finanziamento del primo lotto di lavori per la scuola elementare della frazione di Chiaicis. RESIA La strada Resia - Resiutta. recentemente passata all'.amministrazione provinciale, sarà asfaltata entro il In primavera avranno inizio i lavori di allargamento e di sistemazione. MOGGIO UDINESE Con la partecipazione di alte autorità civili e militari, gli alpini in congedo del Gruppo di Moggio hanno inaugurato il loro nuovo gagliardetto. Dopo una S. Messa e l'omaggio ai ("aduti. ha parlato Fon..Angelo Manaresi. già presidente nazionale dch'ana. La fanfara dell'ottavo, applauditissima. ha tenuto un concerto. CIIIUSAFORTE I soci delle sezioni donatori di sangue di Dogna e Chiusaforte si sono riuniti in quest'ultima località. Nel corso della simpatica manifestazione, ottimamente organizzata, è stato svolto un ampio programma di propaganda per la nobile iniziativa e sono state prelevate dosi del prezioso liquido. PONTEBBA La sezione del CAI dì Pontebba, per esigenze organizzative. :>i è fusa con la sezione «Monte Lussarì» di Tarvisio. MALBORGHETTO Dalla Cassa Depositi e prestiti è stato concesso al Comune un mutuo di 22 milioni o mezzo per il finanziamento di opere varie ; al Comune di Moggio Udinese sono stati concessi 35 milioni, sempre in mutuo, per l'edilizia scolastica. ratteristico verde ; la costruzione sull'area dell'ex foro boario di impianti e attrezzature d'uso pubblico. OSOPPO E' iniziata la costruzione della strada detta «Osovana», che partendo da Udine, dal quadrivio di via Colugna e via Cottmifieio proseguirà per Feletto Umberto, Pagnacco, Colloredo di Montalbano. Aveaeco. Avilla di Buia e Tomba. Si innesterà alla strada del Tagliamento (strada provinciale) presso Rivoli di Osoppo. Subito dopo sarà sistemata dall'amministrazione provinciale anche la strada che dal piazzale Dante di Osoppo arriva al ponte di Braulins. FAGAGN.V Il Ministero del Lavoro ha concesso un cantiere per la sistemazione delle strade che collegano al capoluogo le frazioni di S. Giovanni in Colle, Battaglia e Madrisio. Vi troveranno occupazione 30 operai per 102 giorni. TRASAGHIS Il 5 febbraio è stato costituito ad Avasinis il Gruppo alpini. Facevano ala al nuovo gagliardetto, che è stato benedetto dal parroco don Piccoli. Io stendardo della sezione di Gemona e quelli dei Gruppi ANA di Artegna, Interneppo, Venzone, Peonis e.alesso. Il discorso per la bella cerimonia è stato tenuto dal gen. Alvio Della Bianca. BORDANO E' in vìa di costituzione un'associazione turistica con il preciso fine di valorizzare lo stupendo lago dei Tre Comuni. MAJi* " ^O Dal Consiglio comunale è stata dt,v»sa l'approvazione del pr4)getto del secondo lotto della fognatura del capoluogo, mediante la richiesta d'un mutuo di quasi 4 milioni. Udine Sede centrala DALLA BASSA PALMANOVA Sul bastione Foscarini di Porta Aquileia, in mezzo ad una vasta oasi di verde, sta sorgendo (e i lavori sono ormai a buon punto) la nuova scuola materna, che comporterà una spesa totale di 35 milioni di lire. L'edificio fa parte d'un vasto piano di rinnovamento dell'edilizia scolastica coraggiosamente intrapreso dal Comune per dotare la città, in un prossimo futuro, di un «Centro studi» destinato ad accogliere tutta la i>opolazione studentesca. Altra notizia: Il Consiglio comunale ha approvato la contrattazione d'un mutuo di 25 milioni per il finanziamento dei lavori di ampliamento e ammodernamento della rete idrica e delle opere per il funzionamento della fognatura cittadina. PALAZZOLO DELLO STELLA Da parte della Cassa Depositi e prestiti è stato accordato al Comune un mutuo di 6 milioni e mezzo per opere stradali. Per quanto riguarda invece l'edilizia scolastica, un mutuo di 8 milioni è stato concesso al Comune di Mereto di Tomba e uno di 5 milioni al Comune di Pozzuolo. BAGNARIA ARSA Il Consiglio comunale ha approvato l'assunzione d'un mutuo di 15 milioni con la Cassa Depositi e pr?stiti per far fronte ai lavori di completamento dell'asfaltatura nei centri abitati, e in particolare nella frazione di Campolonghetto. Una quota del mutuo servirà per l'ammodernamento dell'illuminazione pubblica. AQUILEIA Il Comitato tecnico amministrativo del Provveditorato regionale alle opere pubbliche ha approvato il primo stralcio di lavori per la costruzione d'un edificio scolastico nel capoluogo. La spesa totale è di 60 milioni. S. GIORGIO DI NOGARO Il Gruppo dei marinai d'italia sangiorgìno ha eletto a proprio presidente, per il biennio , il sig. Remo Taverna. Dair Isontino FOGLIANO - REDIPUGLIA Alla presenza di parlamentari e delle maggiori autorità provinciali e locali è stata inaugurata la sede comunale, costruita in via S. Michele con una spesa di 20 milioni alla quale ha contribuito lo Stato. La Iienedizione al bell'edificio è stata impartita dall'arcivescovo di Gorizia, mons. Giacinto Ambrosi. MONFALCONE Dallo scalo gigante dei Cantieri Riuniti dell'adriatico è stata varata la superpetroliera «Agip Venezia», la terza costruita dai cantieri giuliani per la SNAM e che, con le sue 48 mila tonnellate, sarà l'ammiraglia della flotta dell'eni (Ente nazionale idrocarburi ). BANCA CATTOLICA DEL VENETO Capitale soc. e riserve : 1 miliardo e mezzo - Depositi fiduciari : 85 miliardi UFFICI DIPENDENTI DALLA SEDE DI UDINE Ami>ezzo - Baslllano - Bertlolo - Buia - Cervignano - Cividale - Clodig - Codroipo - Comeglians - Fagagna - Pomi Avoltri - Gorizia - Gemona - Latisana - Malano - Manzano - Moggio - Mortegliano - Nlmls - Osoppo - Palmanova - Paluzza - Pontebba - Rlvlgnano - S. Daniele del PrluU - S. Giorgio di Nogaro - S. Leonardo - B. Pietro al Natlsone - SeaegUano - Talmassons - Ta»%nto - Tarvisio - Tolmezzo - Trlceslmo - Villasantlna. OPERAZIONI IMPORT-EXPORT Banca agente per il commercio dei cambi. EMIGRATI rimettete i Vostri riipanni servendovi della BANCA CATTOLICA DEL VENETO

8 Pag. 8 FRIULI NEL MONDO Marzo 1961 DALLE VALLATE DEL NATISONE CIVID.4LE ^- Il Centro di addestramento professionale ha ricevuto un eccezionale impulso, tanto che la direzione è stata costretta a presentare al Ministero competente un progetto di ampliamento e ammodernamento dell'attuale scuola. E il Mi.nittero, preso atto dell'importanza dell'iniziativa e presa visione del progetto eh:: prevede officine, laboratori, aule, uffici, per una spesa di 75 milioni, ha disposto che i lavori vengano immediatamente iniziati con il getto delle fondamenta. CIVIDALE E' stata istituita una sala di ritrovo denominata «Fondazione Leicht» per ricordare il grande studioso friulano scomparso, e per dar modo a tante persone di riunirsi e di istruirsi. CIVID.4LE Alla sua seconda edizione, «Borghi alla ribalta» ha avuto il migliore dei successi. Sul palcoscenico del «Ducale» si sono avvicendati i rappresentanti dei vari borghi cittadini, esibendosi nel canto, nella musica, nella pittura, nello sport ed in altre attività. Vincitore è riuscito borgo S. Domenico. CASTELMONTE Dopo un anno di interruzione, quest'anno la gara automobilistica in salita Cividale-Castelmonte sarà ripresa grazie ad un sensibile contributo del Ministero per il turismo al Comitato organizzatore. Dal canto suo, la Provincia ha assicurato l'adeguata sistemazione del percorso su cui si svolgerà l'attesa manifestazione agonistica. SAVOGNA 11 Consiglio comunale ha deciso l'accensione d'un mutuo di 14 milioni per la costruzione, nella frazione montana di Masseris, dell'edificio che accoglierà la scuola elementare e materna. DRENCHIA La Cassa Depositi e prestiti ha concesso un mutuo di 2 milioni e mezzo al Comune per l'edilizia scolastica. S. GIOVANNI AL NAT. Sono stati appaltati i lavori per la costruzione della fognatura nella zona est del capoluogo per un importo di oltre 16 milioni. Inoltre, il Consiglio comunale ha approvato la spesa di 6 milioni per l'illuminazione pubblica e di 20 milioni per l'asfaltatura della strada principale. MANZANO A Parigi, al «Primo salone internazionale del mobile», che ha raccolto la più qualificata produzione mobiliera di tutta Europa, hanno esposto anche una ventina di aziende italiane ; ma, per quanto riguarda la sedia, tale privilegio è stato riservato soltanto alla produzione del Friuli orientale, che rappresenta ben r84 per cento del fabbisogno nazionale, con ventimila sedie finite giornaliere, destinate ai mercati italiani e stranieri. Alla grande esposizione parigina è stato chiamato, per il settore della sedia, il GESSEF (Gruppo esportatori sedie friulane), un organismo nato di recente, il quale ha curato l'allestimento di un ammiratissimo «stand», che ha raccolto esemplari dell'intera gamma di seggiole che escono dalle 180 grandi e piccole fabbriche del nostro Friuli. Da rilevare che gli operatori della Televisione italiana, in vista appunto della rassegna di Parigi, hanno filmato nella «zona della sedia» alcuni prodotti e alcuni momenti della lavorazione, che sono stati programmati in un'edizione serale del Telegiornale. Un angolo di Pesariis (Carnia) con la Casa Frazionale. DALLA DESTRA DALLA CASSA Depositi e prestiti sono stati concessi i.seguenti mutui a Comuni della Destra Tagliamento : Edilizia scolastica: Caneva di Sacìle 25 milioni, Clauzetto 8 e mezzo, Cordovado 12, Fanna 13 e mezzo; opere stradali: Prata 7, Travesio 5. PORDENONE Il capoluogo della Destra Tagliamento celebrerà il 27 marzo con solenni riti il centenario dell'unità d'italia. Il programma delle manifestazioni comprende, fra l'altro, l'apertura ufficiale del restaurato tempio della Santissima, monumento nazionale, che verrà dedicato ai pordenonesi morti in tutte le guerre, dal 1848 al secondo conflitto mondiale ; lo scoprimento d'una lapide sotto la loggia trecentesca del Municipio ai tre garibaldini pordenonesi che Friuli centrale LE.STIZZA Nell'anniversario della scomparsa, sono state ricordate due benemerite educatrici :.\nute Fabris, distintasi anche come poetessa e scrittrice, e Ghite Falescbìni, che molto si adoperò per l'elevamento delle donne rurali e per il funzionamento delle colonie. Della Faleschini saranno quanto prima pubblicati versi e opuscoli di carattere educativo. CORNO DI ROSAZZO E' in corso di elaborazione il progetto per l'illuminazione pubblica in tutte le vie del capoluogo e delle frazioni, a cominciare da Visinale. TORREANO Sì lavora per deviare l'alveo del torrente Chiaro, le cui acque costituiscono una minaccia per le campagne della frazione di Ronchis e per lo stesso abitato. La nuova sede municipale di Vivaro, inaugurata pochi mesi or sono. Pubblicando la fata del modernissimo e razionale edificio, ci p gradito trasmettere a tutti gli emigrati del Comune di Vivaro i saluti e gli auguri piti cordiali della popolazione e del sindaco sig. Umberto Colaulli. parteciparono alla spedizione dei Mille (Antonio Fantuzzi, l'avv. Enea Ellero e l'ing. G. B. Bertossi); l'allestimento di una mostra di cimeli del Risorgimento. PORDENONE Festa grande al «Villaggio del fanciullo» dell'opera Sacra Famiglia affidato alle cure di don Pietro Martin: dagli stabilimenti della Porsche-Dìcsel di Friedrichshaufen (Germania), dove lavorano alcuni ex allievi del Villaggio, è giunto un bellissimo regalo : un trattore nuovo fiammante, che sostituirà il vecchio somarello «Bruno» nella lavorazione del terreno intorno all'edificio, chiamato dai ragazzi «casa del pane». S. GIORGIO DELLA RICHINVEL- DA Con vivo piacere è stata appresa dalla popolazione la notizia dell' approvazione dei progetti per la costruzione degli edifici per le scuole elementari nelle frazioni di Aurava, Pozzo e Domanins, che si ritiene possano entrare in funzione nell'anno scolastico Frattanto, sono state portate a termine due importanti opere : la costruzione dell'acquedotto per Rauscedo e Domanins (spesa: 30 milioni) e la fognatura nelle due stesse frazioni (12 milioni). VITO D'ASIO Nel eorso d'una visita del sen. Giuseppe Cariato al sindaco di Vito d'asio, sig. Giovanni Marin, sono stati esaminati i problemi più vitali del Comune. Il parlamentare ha assicurato il proprio interessamento presso il Ministero dei LL.PP. per il secondo tronco dell'acquedotto della frazione di Pielungo (17 milioni) e per l'ampliamento dell'edificio scolastico della frazione di Casiacco (5 milioni e mezzo). E' intanto a buon punto la pratica per il reperimento dei fondi onde prolungare, nella prossima primavera, l'asfaltatura della strada della Val d'arzino. S. VITO AL TAGL. Nella sua par te strutturale il santuario di Madonna di Rosa è terminato : i finestroni e i roso ni sono stati sistemati con i relativi te^ lai e vetri ed è entrato anche in funzio' ne il riscaldamento ad aria condizionata Ciò è stalo possibile anche per il gene' roso intervento dei fedeli, fra cui molti residenti all'estero. SEQUALS Sono a buon punto i lavori della SAICI per la eostruzione di un nuovo bacino e di impianti idroelettrici sul torrente Sìlisia, affluente del Meduna. a monte dello sbarramento di Ponte Radi. CORDOVADO Da parte degli escavatori che lavorano per conto di alcune ditte friulane per l'approvvigionamento di materiale lapideo nel Tagliamento, è stato rinvenuto un eccezionale deposito di alberi di olmo di straordinaria grandezza sotterrati nel greto del fiume ad una profondità di oltre 5 metri. I tronchi hanno diametri che oltrepassano il metro, mentre la lunghezza è talora FRIULI IN BIBLIOTECA Proverbi friulani Confessiamo che raramente un libro ci ha procurato tanto interesse e diletto quanto la raccolta dei Proverbi friulani, che, a cura dì Lea D'Orlandi, ha visto Ilice or ora in un bel volume della Società filologica friulana per i tipi dell'editore Carlo Dorettì di Udine: un volume condotto con raro rigore di metodo sia nell'ordinamento che nel commento del davvero imponente materiale raccolto in molti anni dì pazienti ricerche. Ben a ragione l'illustre prof. Paolo Toschi. dell'università di Roma, che al volume ha apposto un'acuta prefazione, ha scritto che questa è una delle raccolte migliori che gli studi demologici italiani possano vantare ; e altrettanto a ragione il ministro.sen. Tiziano Tessitori, presidente della Filologica, ha affermato, in una lettera-introduzione al bellissimo libro, che questo lavoro della D'Orlandi è opera di erudizione e di poesìa insieme. E' stato giustamente affermato che o- gnì raccolta di proverbi è sempre una specie di rapsodia dell'esperienza umana. I proverbi friulani, pertanto, ridettono l'esperienza del nostro popolo : sono anzi lo specchio fedelissimo della sua anima, del suo carattere ; e dunque non sorprenderà se, a conti fatti, ci si avvedrà che queste sentenze e locuzioni, cogliendo soprattutto lo spunto dalle particolari condizioni di vita e d'ambiente del popolo. TAGLIAMENTO superiore ai venti metri. Un interessante particolare è dato dalla presenza delle radici : il che starebbe a dimostrare che gli alberi, in epoca remota, furono divelti sul luogo, oppure trasportati a valle dal Tagliamento in seguito ad importanti eventi meteorici. MANIACO - - Fra le principali delibere adottate dal Consiglio comunale segnaliamo l'assunzione d'un mutuo di 6 milioni per "esecuzione di opere pubbliche, l'approvazione del progetto di asfaltatura in via Gorizia e in via Chiasais, la concessione d'un contributo per restauri alla chiesa dì Fratta. CLAUZETTO «Meni puestin». al secolo Domenico Simoni, dopo 43 anni dì servizio e di recente insignito di medaglia d'oro da parte del Ministero delle Poste, è stato posto in quiescenza. Quanti chilometri ha percorso l'ottimo Meni in tanti anni di attività? quante lettere di emigrati ha recapitato alle famiglie? Anche da parte dei figli di Clauzetto all'estero, auguri cordiali. sono tutte un po' venate d'amarezza, anche se questa si vela sotto il sorriso e la battuta caustica. Opera altamente meritoria, questi Proverbi friulani, per l'iiiiportiintissimo contributo che essi recano alla conoscenza d'una delle manifestazioni più caratteristiche e spontanee di nostra gente. Siamone dunque grati a Lea D'Orlandi, alla cortesia della quale dobbiamo la concessione di riprodurre, nelle «Quatri cjacàris sot la nape», alcuni di questi (giusta le parole del sen. Tessitori) «simboli e segni perenni della nostra stirpe J>. Poesie vecchie e nuove di Kodolfo Pucelli Crediamo siano molti coloro che ignorano che uno dei più benemeriti divulgatori della lingua italiana negli.stati Uniti d'.america lo scrittore Rodolfo Pucelli, cui si deve, con un «corpus» veramente imponente di sillogi poetiche, un'ottima antologia di lirici italiani e italo-americani accolta con grandissimo favore tanto negli US.\ che nel nostro Paese è friulano, essendo nato ad Aquileia. E' assai arduo dire, nel breve spazio duna segnalazione, il numero dei consensi che la stampa italiana e straniera ha tributato all'opera di questo autore che da oltre un trentennio dà lustro alla nostra letteratura al di là dell'oceano : come per poter stendere un definitivo giudizio sulla sua arte sarebbe necessario aver letto tutti i suoi volumi, molti dei quali esauriti da tempo. Noi abbiamo tuttavia la ventura di aver esaminato or ora una delle raccolte di Rodolfo Pucelli fra le più ampie e impegnale : Poesie vecchie e nuove : e l'impressione che ne abbiamo tratto è quella di trovarci davvero dinanzi ad un poeta particolarmente dotato : così per la classicità dei componimenti (Pucelli, ligio alla propria formazione umanistica, preferisce le «torme chiuse», l'obbedienza alla rima e alla metrica: il che potrebbe anche essere una lezione di coerenza e un severo richiamo all'ordine per molti giovani poeti italiani d'oggi...) come per l'eleganza dell'espressione e per la squisita sensibilità. E sarà certamente motivo di orgoglio, per 1 friulani tutti, apprendere che tra non molto come ci auguriamo di Rodolfo Pucelli vedrà luce il poema «Gli astronauti», composto sin dal lontano 1911, e che alla luce delle recentissime conquiste spaziali ha tutto ii sapore di un'autentica «anticipazione». FRIULANI - ITALIANI NEL MONDO chìedele {sempre questa marca, la sola che VI garantisce il formaggio delle migliori lallerie del Friuli RAPPRESENTANZE ALL'ESTERO TODARO BROS. 489 Second Avenue - NEW YORK Stati Uniti PASQUALE BROS. LTD. 79 Wìngold Ave. - TORONTO Canada CHARLES RIBET 7 Rue De Birague - PARIGI Francia AUGUSTO RESINELLI S. A. Viale Stazione - BELLINZONA Svizzera DARIO LENARDUZZI Calle Marino Sur 76 - MARACAY Venezuela NEIL FULLER PTY. LTD. 24 Ferry Road - GLEBE-SYDNEY Australia DEJAIFFE-DU BOIS - MARCINELLE Belgio

9 .Marzo 1961 FRIULI NEL MONDO Pag. 9 POSTA SENZA FRANCOBOLLO AFRICA DI SOPRA Felice e Luigi - ADDIS \BEBA (Etiopia) - Il fratello, che dalle nostre colonne vi invia i suoi saluti più cari, ha provveduto al saldo dell'abbonamento 1960 (via aerea). Con vive grazie a tutti e tre. cordialità augurali. FERRARI Elisabetta - MOROGORO (Tanganjka) - Con rinnovate grazie per la gentile, graditi.ssima visita, accusiamo ricevuta del saldo per il Infinite vose care. P\RO Mario - "WESTONARIA (Sud Afr.) - Infinite grazie per le cortesi espressioni e per la sterlina che salda l'abbonamento 1961 (sostenit.). Saluti cari da Torviscosa. TR\NGONT Carlo - NAIROBI (Kenia) - Il doit. Pellizzari e tutti i collaboratori dell'ente e del giornale ricambiano di vero cuore i graditissimi auguri. ZATNA Riccardo - CAPETOWN (Sud Afr.) - L'abbonam. per il 1961 (il nostro periodico le perverrà per via aerea) ci è stato versato dal fratello dott. Giacomo, che le invia i suoi più affettuosi saluti ed auguri. Da noi. con mille grazie, cordialità da Indine. AlINTRAIvIA BORTOLOTTI Luigi - CHIPPENDA- T E - Il saldo dcu'abbonam per lei ci è stato versato dal nostro caro amico e prezioso collaboratore don Di Benedetto, che le invia i suoi più cordiali saluti da Cormons. Da noi. mille grazie e tantissime cordialità. CALLIGARO Adelmo - BUNBURY - Ringraziamo vivamente lei e famiglia per i graditi auguri che di cuore ricambiamo. Ojini bene! DECANO Regolo - PERTH - Rinnoviamo il nostro più vivo grazie per la cortese visita e per il saldo dell" abbonamento nonché gli auguri più fervidi per lei e per la gentile sposina. Ci ricordi caramente a tutti i soci del «Fogolàr». DE MARTIN Guido - BANKSTOWN (N.S.W.) - Poiché lei era a posto verso l'amministrazione del periodico sino a tutto il la sterlina inviataci vale quale saldo dcu'abbonam. I960. Grazie. Resta ancora scoperta l'annata in corso (1961). e confidiamo che lei, con suo conirnlo. \orrà provvedere in inerito. Cervhereni" di esaudire la sua richiesta ; intanto, la salutiamo con tutta cordialità da Toppo. FABRO Celso - ADELAIDE - A mezzo del sig. Krnianun. saldato l'abbonamento per il secondo semestre 1960 e primo seni Infinite grazie e cari saluti. ITALIA EUROPA DALMASSON Licurgo - TORINO - Rinnovale grazie per la gradita visita e per il saldo dcu'abbonam. per il secondo semestre I960 e primo sem (sostenitore). In attesa di stringerla di nuo- \o la mano, fervidi auguri a lei. alla sentile signora e alla bambina: parlicolari cordialità dall'amico prof. M'iiiicliini. DEL NEGRO rag. Adolfo - LORETO - Ringraziando per il saldo dcu'abbonam. I960, vivissimi Miti d'ogni bene. DE ROSA Egle - MILANO - Grazie: regolarmente ricevuto l'abbonam per lei e per il sig. Gualtiero Chiussi. Mille saluti ed auguri. GROSSO Pietro - MESTRE - Il saldo per il 1960 (grazie) ci è stato versato dal sig. Dall'.Abaco. che con noi cordialmente la saluta. GURISATTI Nino - VERONA - Grazie per l'assegno che ha sistemato l'abbonam Ricambiamo i graditi saluti. OLIVO prof. Silvio - ROMA - Ricordando la gradita, gentile visita, rinnoviamo il nostro grazie per l'abbonam Saluti cari da noi tutti, e in particolare dal prof. Mcnichini. SBRIZZI Celeste - S. GIORGIO RI- CHINV. - Abbiamo appreso con profondo dolore la notizia della scomparsa del suo ottimo fratello Noè. Nella luttuosa circostanza che così gravemente la colpisce, accetti, caro amico e collaboratore nostro. le più sentite esnressioni del nostro cordoglio. // nostro ringraziamento va anche ai seguenti signori, tatti residenti in Friuli, abbonati per Vannata a fianco di ciascuno segnata: Del Fabbro Sergio. Udine ; Di \ ciuilo Matilde. Colle dì Cavasso Nuovo, 1960 e 61. a mezzo del sig. Costante (jristofidi residente in Danimarca ; Durigon Guido. Rigolato. 1961, a mezzo del cav. Renalo (iressani : Furlani Maria. Gorizia, I960: (iasparotto don Guido. Gagliano di Cividale. sostenit. 1960; Lozcr mons. Giuseppe. Pordenone, sostenit : Sbrizzi Celeste, S. Giorgio della Richinvelda. 1961: Zaina dott. Giacomo, Udine, AUSTRIA FURLÀN prof. Alberto - SALISBUR GO - Le rinnoviamo il nostro più sentito grazie per la cortese visita ai nostri uffici e per il saldo dcu'abbonam Auguri d'ogni bene. FRAKCIA BOTTOS Emesto - PARIS - Ringraziando lei e famiglia per i graditi auguri (ricambiamo di vero cuore) vi ricordiamo con tutta cordialità. CARGNELLI Domenico - MON- TREUIL - Ben volentieri porgiamo gli auguri, a suo nome, ai familiari residenti in Caracas. Valle de la Pascua e a Melbourne, nonché a tutti i travesiani in patria e all'estero. Grazie di cuore per l'abbonam CASASOLA Francesco - PLAINE ST. DENIS - A mezzo del nostro caro amico e collaboratore cav. Giovanni Falcschini. sindaco di Osoppo, abbiamo ricevuto il saldo dcu'abbonam per lei. Grazie e saluti cordiali dal suo paese natale e dalla storica Fortezza. CASTENETTO Margherita - ABBE- VILLE - Come ringraziarla, gentile signora, delle belle, affettuose espressioni per il nostro lavoro?.siamo lieti e fieri che il nostro periodico le faccia del bene e le sia tanto gradito ; e saremo felici se, come lei spera, verrà a trovarci l'estate prossima. Auguri, cara amica nostra, e un mandi di tutto cuore. DARIO Antonio - PARIS - Grazie per il saldo dcu'abbonam versatoci a mezzo del sig. Florindo Dorigo. Saluti, cordialità, auguri. DE CANEVA Bruno - GENEVIL- LIERS - Le rinnoviamo il nostro ringraziamento per la gentile, gradita vìsita e per il saldo dcu'abbonam. per il secondo Sem e primo sem Mandi, ogni ben. DEL FORNO Ines e Natale - METZ..Anche a voi, infinite, cordiali grazie per esser venuti nei nostri uffici e per averci parlato di voi e della vostra nostalgìa per il Friuli. E grazie anche, naturalmente, per il saldo dcu'abbonam. 60. Au revoir. DORIGO Florindo - PARIS - Grazie ancora per la cortese visita e per il saldo dell'abbimam le stringiamo la mano con fervido auirurio. FABBRO Isidoro - BORDEAUX - Di tutto cuore, grazie per il saldo dcu'abbonam Infiniti voti di bene. FACCI G. B. - ST. MAURE - Con mille saluti da Zuglio Carnico, la ringraziamo dcu'abbonam. I960 (sostenit.). FORTE Lodovico - LA ROCHE PO- S.A"! > Infinite grazie: regolarmente ricevuto il saldo dell'abbonam. I960. Saluti cari da Avilla di Buia. GALA.NTE Cesare - DIJON - Saldato il 1960: grazie. La ricordiamo dal natale paese di Sequals, bencaugurando. GLION Gino - V.\LENCIE.NNES - Auguri e saluti affettuosi dal nipote, che facendoci visita, ha provveduto al saldo deli'abhoiiain. per il Grazie a tutt'e due. e vive cordialità. Il sig. Pietro Costantini, qui ritratta con la sorella, il cagnaia e i nipoti, saluta caramente i parenti e gli amici lutti residenti in La Piata. Comel e Villa Elisa e in tutta l'.irgentina. dove ha dimorata per ben mezzo secolo. Un gruppetto di friulani in Toronto (Canada) reduci da una battuta ili caccia. Da sinistra a destra :.Sergio Deganis. Giovanni Della Siega. Enea Pascutti (fratello del nolo calciatore del Bologna). Pietro Fella. Tiii di Forgaria e Berta Danielis. Essi tutti salutano caramente Ldine. i familiari, gli amici. LABOURDETTE FALESCHIXI D. - PARIS - Ringraziandola di tutto cuore, gentile signora, ricambiamo i saluti più fervidi e formuliamo per lei e famiglia i migliori auguri di prosperità. LENUZZA Amabile - PLESSIS RO BINSON - e Attilio - BOIS COLOM- BES - A mezzo del familiare sig..antonio Ugo, saldato per entrambi l'abbonam Grazie, saluti, voti d'ogni liene. LENUZZA Antonio Ugo - VILLE. NOMBLE - Grati per la gentile visita, che abbiamo molto gradito, accusiamo ricevuta dell'abbonam per lei e del saldo 1960 per i familiari sigg..amabile ed.attilio,.lu revoir. CERMAXIA FARRICELLI Maria ed Ennio - MO- SBACH - Grazie: il vaglia estero, pari a L ha saldato l'abbonam in qualità di «sostenitore». Infiniti voti d'ogni bene. LEON cav. Pietro - BOCHOLT (Westf.) - I 20 marchi, ai quali vanno aggiunti i 5 pervenutici con successiva lettera, la fanno nostro abbonato sostenit. per il 1961 e A'ivissime grazie. Come avrà visto, l'abbiamo puntualmente accontentata pubblicando nel nostro numero di febbraio la foto del «Pie de Pala». Voglia gradire i nostri più cordiali saluti da Clauzetto. PELLEGRINI Umberto - ZONS (Rheinland) - Il cav. Giovanni Falescbìni, sindaco di Osoppo e nostro prezioso collaboratore, inviandoci a suo nome 20 marchi a saldo dell'abbonam e 61 (siislenit.). ci jirega di trasmetterle i più fervidi auguri. Ci associamo cordialmente, ringraziando. IXOIIILTKRRA FERRARIN Angela - BIRMINGHAM - Da Solimbergo, il fratello Umberto, che a nostro mezzo le invia affettuosi saluti (ci associamo con viva cordialità), ci ha spedito vaglia a saldo dcu'abbonam. jier il secimdo semestre 1960 e primo seni Grazie vivissime a tutt'e due, e auguri cari. OSSO Rinaldo - CARMS - Regolarmente ricevuto il vaglia: saldato il Grazie. Saluti cordiali, bencaugurando. ZULIANI PEPPEREL Giacomina - LONDON - A lei e al sig. Vittorio, con vive grazie per gli auguri che caramente ricambiamo, mil salùz furlans. OLAKDA ANDRE AN Angelo - HERTONGE.N- BOSCH - Vivissime grazie per la rimessa bancaria, che ha saldato rabbonain. per le annate 1961 e 62. Cordialità augurali. SVIZZERA COSTA Jolanda - BERNA - Grazie: il vaglia estero ha saldato il La salutiamo con mille auguri di bene. DE PAOLI Antonio - BASILEA - Sì. caro amico: da Milano ci è regolarmente giunto il suo vaglia d'abbonam e da Basilea i graditi auguri. Grazie per l'uno e per gli altri. Ricambiamo voli d'ogni bene. ERMACORA Arsiero - BASILEA - Perdoni il ritardo (ma si è trattato di un disguido) con cui la ringraziamo degli abbonam a favore dei seguenti signori : Guido Ellero. -Antonio De Paoli, Umberto Fachin. Livio Volpatti. Virgilio Braida. Silvano Calligaro. E grazie, naturalmente, a ciascuno dei cari amici, cui porgiamo il nostro augurio migliore. FABRIZIO Mario - COUVET (Neuchatel ) - Rinnovate grazie per averci fatto visita e per averci saldato l'abbonam (sostenitore). Con molti voti augurali, cordialità. < FOGOLÀR FURLÀN» - BASILEA. Ringraziamo il segretario del sodalizio, sig. Domenico Marangone, per averci spedito oltre il suo i seguenti abbonamenti per il 1961: «Fogolàr». Fremdenpolizei, sigg. Virgilio Braida. Giovanni Ronco, Felice Pezzot. Licio Rimco. Pietro L'rsig, (iio\anni Mirolo, Amos Furlàn. Mario Avoledo, Bruno Serravalle. Tancredi Benedetti, Dino Floran. Elida Brondani. Complessivamente. dum ue, 15 abbonamenti. Successivamente, sempre a mezzo del caro sig. Marangone, ci Simo pervenuti i due abbonam per i sigg. Orfeo Brusini e Dino Duratti. A tutti indistintamente, con i sensi della nostra gratitudine, le espressioni del pili affettuoso augurio. E voti di vita intensa e feconda al veramente esemplare «Fogolàr» di Basilea. KRANKE Valentina - ZURIGO - A mezzo del sindaco di Osoppo, cav. Gio- \anni Faleschini, l'abbonam è stato saldato. Infinite grazie : salute e bene. GALINA Pietro - LE LOCLE - Rinnovate grazie per la gradita visita e per l'abbonam e rallegramenti vivissimi per i meritati successi conseguili anche in terra elvetica (ne abbiamo dato notizia nel nostro numero di febbraio). Questa foto è stata scattata il giorno di Natale a bordo della nave «Federico C.» e ritrae un gruppo di nostri corregionali diretti in Argentina o in Brasile. Essi sono : in piedi (da sinistra a destra) : Vittorio Marlin, da Prato Carnico, da oltre mezzo secolo residente in Cordoba, con la figlia Dina ; la sig. Nives Sfreddo, da Udine, coi figlioletti Paolo e Savina; la sig. Luigia Sian ved. Vivian. da Cordenons: la signorina Maria Turco con la cognata Elisabetta Vit in Turco (rispettivamente a destra e a sinistra del cappellano di bordo, mons. Adelchi Tavano, anch'egli friulano): la signorina Edda Modale, da Giais di Aviano; i coniugi Egidio Basso ed Emma Rigutto, da Rauscedo; i coniugi Giovanni Valvassori e Domenica Cruciani, da S. Vito al Tagl. Accosciati: Ermanno Feruglia, da Udine; Ottorino D'Agostino, da Bressa di Campoformida ; Guido De Tina, da Zompicchia di Codroipo; G. B. Turco, da Sedegliano; G. B. Cesco, da Castelnuovo del Friuli. Tutti salutano la «piccola patria», i familiari, amici e cono.'icenti. Saluti cari da noi tutti e una particolare stretta di mano dall'amico prof. Dino Meiiichini. JAIZA Pio - BASILEA - Il figlio Enzo, venuto a trovarci, ci ha versato per lei il saldo dell'abbonam Grazie anche per la visita fattaci da lei. Non manehiaiiio dì trasmettere i suoi saluti al fratello e ai cugini Pascoli residenti in Cordoba (Argentina) e alla figlia.\nita residente in.sydney (Australia). LIZZI Riccardo - OLTEN - Ancora grazie per la gentile visita fattaci e per il saldo dell'abbonam corrispostoci. Un caro, augurale mandi. LUCCHITTA Bruno - ZURIGO - Siamo grati anche a lei per aver voluto renderci gradita visita e per il saldo del secondo sem e di tutta l'annata (Jrazie ancora, e auguri. KORD AllERICA CAMADxt CHIARANDINI Umberto - TORON TO - Mil graziis de so telare e des buinis peraiilis..ancje chest an, il 1961, al è a puest. 'O saludìn par lui Udin e dal il Frinì. Ch'ai stedi ben, cun dute la tam'ee. Mandi di cùr. DE CECCO Ugo - CRAMBROOK - La sua gentile signora, facendoci gradita visita, ha.saldato l'abbonam. per lei per il secondo semestre I960, tutto il 1961 e primo sera (Jrazie di tutto cuore e auguri cordialissimi. DEL FABBRO Pietro - HAMILTON - A mezzo del familiare sig. Sergio ci è stato versato l'abbonam a suo favore, (rrazie cordiali, e saluti. DE ZORZI Renato - MOOSE JAW - 11 vaglia estero, pari a L ha saldato le tre intere annate 1960, 61 e 62. Infinite grazie e mille voti di bene. DOMINISSINI Sofocle - TORONTO - Esatto : i sei dollari sistemano le tre annate e 62. Grazie. Quanto alle notizie richiesteci, le abbiamo risposto a parte. Non manchiamo di salutare per lei Adegliacco. Udine e Cussiguacco, come è suo desiderio. FANIJTTI (iiacomo e Luigia - TO RONTO - Tanti saluti affettuosi a voi e famiglia da parte della signora Delfina Tomada. rispettivamente cognata e sorella, che ha jirovveduto a saldare il secondo semestre 1960 e primo semestre 1961 a vostro nome. Da noi. con vìve grazie, cordialità. FORTE Luciano - "W l.ndsor - All'abbonamento 1961 per lei ha provveduto il papà, che a nostro mezzo le invia tutti i suoi più affettuosi saluti ed auguri. Ringraziando, le stringiamo caramente la mano. GARDIN Gelindo - MONTREAL - Aeconlenteremo anche lei. Intanto, grazie per i saluti che cordialmente ricambiamo da Cordovado e per l'abbonam (;ATTE.SC0 Vanda e Pietro - NIA- (iara FALLS - Ringraziando per i graditissimi auguri, li ricambiamo centuplicati a nome del inìnistro sen. Tessitori, del \i(epresidcnle gen. Morra, del direttore doli. Pellizzari. dei collaboratori tutti dell'enle. GI:BIA>JI Rosina e Luigi - TORON TO - I vostri familiari, che ci hanno affidato il gradito incarico di caramente salutarvi a loro nome, hanno provveduto al saldo per il secondo semestre 1960 e primo semestre Grazie; mille cordialità. LIZIER Lilia - QUEBEC - Le siamo grati delle notizie forniteci e di averci informato del eambio d'indirizzo. Grazie anche per il saldo dell'abbonam Ben volentieri trasmettiamo il suo saluto a tutti i sequalsesi in patria e all'estero, e sicuri interpreti del loro sentimento a loro nome lo ricambiamo. Da parte nostra, aggiungiamo ogni augurio di bene e di felicità. SIVILOTTI G. B. - FORT ERIE - Graditissima la sua bella lettera, che è anche una testimonianza preziosa su quale era l'emigrazione nel Quante cose eambiate da allora, nevvero? Le trasmettiamo il saluto del ministro sen. Tessitori e il nostro più cordiale, con vive grazie per l'abbonamento Un ricordo caro da S. Daniele, a cui lei pensa con tanta nostalgia. TORTOLO Cipriano e Giacomo - TO RONTO - Abbiatevi i più affettuosi saluti da parte della sorella Lucia, che ha provveduto ad abbonare entrambi per il Da noi, con mille grazie, cordialità augurali. VENIER Agostino - TORONTO - Abbiamo risposto a parte alla sua cortese lettera. Qui la ringraziamo per gli auguri, che cordialmente ricanibiainn. STATI CKITI ALASTRA PLETTI Pierina - DE TROIT - Ricambiamo cordialmente i gentili, graditi auguri e ringraziamo per l'abbonamento Ogni più caro saluto da Udine e da l'agnul dal Ciscjèl. BEUZER Joe - SOUTH WENATCHEE - Il suo amico e compaesano sig. Giulio De Laurenti ci ha spedito rabbonamento a suo favore per il Grazie a tutt'e due. Siamo lieti di porgerle il nostro benvenuto fra noi e confidiamo che il periodico riscuota il suo interesse e il suo favore. La salutiamo con augurio e cordialità da S. Leonardo e da tutti i colli e i monti delle natali Convalli del Natisone. BIER Elvia - PHILADELPHIA - Abbiamo risposto a parte alla sua cortese lettera, fornendole tutte le notizie che ci è stato possìbile. Grazie per i due dollari a saldo dell'abbonamento Mille cordialità da Navarons di Mctluno. SALUMERIA J.I. 514, 2 Hill. AVH. XV.W YUIIK 0 Diretto importatore dt formaggio di Toppo del Prioli. 9 Salami impiirlati d'italio. e Proeciotto di Sao llaniele. 9 Pressi modici. e Si spedlaca in lotti gli Stati Uniti e in Canada.

10 Pag. IO FRIULI NEL MONDO Ma 1961 BOMBEN Maria ed Ernesto - S. FRAN CISCO - Le vostre espressioni sono molto gentili e noi ve ne siamo grati. Vi ringraziamo anche per l'abbonam CLODIG Elda - GARY - Carissima, è il fratello Dino che ti risponde e ti ringrazia per l'abbonamento Il piccolo Gabriele bacia con affetto i cuginetti, te e lo zio Albert : io e Gina, con un abbraccio, facciamo a tutti gli auguri più fervidi di felicità e di buona salute. COLUSSI Rosa - BRIDGEVILLE (Pa.) - Grazie: a posto il Ricambiamo cordialmente voti di bene. CRAGNOLINI Luigi - UTICA (N. Y.) - Al versamento dell'abbonamento 1961 a suo favore ha provveduto il nipote Redi, che le invia affettuosi saluti. Da noi, vive grazie e cordialità. DAL MOLIN Antonio - WASHING TON - Con lei. mittente della cordiale lettera, ringraziamo anche il familiare Mario e il sig. Orlando Lovisa per l'abbonamento a saldo dell'abbonam e Mille cordialità da Travesio, che non manchiamo di salutare per lei. DEGANLS Egidio - BRONX - Ancora grazie per la cortese, gradita visita e per il saldo dell'abbonamento 1960 e 61 per lei (sostenit.) e per ì familiari Augusto e Luigi, rispettivamente residenti in Villa Dominico e Cordoba (Argentina). Mandi, con una forte stretta di mano. DE L.AURENTI Giulio - SEATTLE - Regolarmente ricevuti i quattro dollari per l'abbonamento 1962 per lei (l'anno in corso era già slato saldato) e per l'abbonamento 1961 a favore del suo compaesano sig. Joe Beuzer. Grazie, e saluti cari da.s. Leonardo e dalle placide rive deu'erbezzo. DELLA PIETRA RomUdo - PHILA- DELPHI.A - Restando inteso che la promessa rimane sempre valida, la ringraziamo per il saldo dell'abbonam e le inviamo cari saluti da Cereivento e dal monte Te.nchia. nonché dal leggendario Pian delle Streghe, che come lei giustamente annota i.spirò il grande Carducci. DEL TIN Teresa - DETROIT - Con infiniti saluti da Maniago, grazie per i due dollari a saldo del secondo semestre 1960 e primo sem DE MARCO Luigi e D'AGNOLO Giuseppina - ROC^KFORD - Vivamente ringraziando per la gradita, gentile visita, accusiamo ricevuta del saldo d'abbonam. per il 1960 e 61. Auguri, auguri di cuore. DI GIOR(;iO-BIVENS Irma - LAKE- LAND (Fla.) - Appena ricevuta la sua Diver.se sono le strade che gli emigrali friulani, lasciando il laro paese, percorrano nel vasto mondo ; ma uno solo è il sentimento che da ogni continente li riconduce alla loro casa. Dopo molti anni di permanenza nelle Americhe, i fratelli Giuseppe e Benvenuto Palomb'it (rispett'ivamente a sinistra e a destra nella foto : il primo residente da 8 anni negli Slati Uniti, il seconda da un lustro nel Canada) si sono incontrati con il cugino Giuseppe Palomliit (al centro) residente da 13 anni ili Argentina. Luogo delvincontro, Cavasso Nuovo: da dove salutano i familiari e i compaesani tutti, in patria e all'estero, con l'augurio p'i'u curo. / fratelli Freschi, unitamente al loro papà, inviano da Tripoli un caro saluto ai familiari e a lutti gli amici in Friuli, con la speranza e l'augurio di rivederti quanta prima nell'amata terra natale. gentile lettera, ci siamo fatti premura di scrivere al fratello sig. Guido Di Giorgio, in Cavalicco, comunicandogli i desideri a noi espressi. E confidiamo che lei possa udire la voce dei suoi cari e vedere la loro foto. Infinite grazie per l'abbonam (sostenit.) speditoci e tante, tante cordialità. DINON Clemente - Vi'ILDWOOD - Rinnovale grazie per aver tatto visita ai nostri uffici e per averci versato il saldo dell'abbonam e 61 (sostenit.) per lei. e la quota per il secondo sem e per tutta l'annata 1961 a favore del sig. Ernesto PonteUo. residente in Maywood..Saluti augurali. DI POL Cesare - LOS ANGELES - I sigg. Caudana, che con viva cordialità la ricordano e la salutano, ci hanno versato per lei il saldo dell'abbonamento 1959 e Grazie mille: ogni bene. DOZZI Carlotta - PITTSBURG - 11 fratello, sig. Ottavio Beltrame, venuto a trovarci, ha saldato per lei la quota d'abbonamento per il secondo semestre 1960 e per tutto il Grazie a tutt'e due. Con i saluti più cari del suo familiare, sì abbia le nostre cordialità. FABBRO Giuseppe - CHICAGO - L'abbonamento 1960 ci è stato saldato (grazie) dalla gentile signora.\iigclina Lui. che con noi cordialmente la saluta. FACCIIIN Domenico - GREENWICH (Conn.) - Con il nostro grazie per l'abbonamento 1961, un caro pensiero da Tramonti di Sopra a lei e famiglia. FERRARIN Ottorino - TRENTON - Ricordando con vivo piacere la sua gradita visita ai nostri uffici, rinnoviamo il grazie per l'abbonamento FRANCESCHINI Jolanda - BRONX - Grazie: regolarmente ricevuti i due dollari a saldo dell'abbonamento Con molti saluti, ausuri cari. FRANCESCON Isolina e Osvaldo - COLUMBUS - Ricambiando centuplicati i graditi auguri, grazie per il saldo dell'abbonam GERARDO Angelina - NEWARK - Il v^aglia estero, pari a L è giunto regolarmente e ha saldato l'abbonamento per le due annate I960 e 61. Grazie cordiali, e voti dì salute e prosperità. LENARDUZZI Eraclito - MANUEL (Tex.) - Poiché lei ha regolarmente saldato l'abbonamento 1960, i cinque dollari inviatici sistemano, in qualità di sostenitore, l'abbonamento per il Grazie di cuore. Assai volentieri salutiamo per lei gli amici di Pinzano al Tagliamento in patria e all'estero. LOVISA Luigi - KENNET SQUARE (Pa.) - Da Cavasso Nuovo, molti cari saluti ; da noi vive grazie per il saldo dell'abbonamento LOMSA Orlando - WASHINGTON - Teniamo a rassicurarla che. a mezzo del sig..antonio Dal Molin, ci è regolarmente pervenuta la quota a saldo degli abbonamenti 1960 e 61. Con cordiali grazie, auguri di bene. LUI Angelina e Romano - CHICAGO - Rinnovale grazie per la gradita, gentile \isila e per il saldo dcirabbonamento 1959 e Auguri cari; e a ben rivederci! ONGARO Giovanni - CLEVELAND - Esatto : i cinque dollari saldano rabbonamento 1960 e 61 come «sostenitore». Grazie infinite. Di vero cuore ringraziamo, contraccambiando, per i graditi auguri, e salutiamo per lei Istrago di Spilimbergo e tutti i friulani in ogni continente. PETOVELLO Sebastian - VINELAND (N.J.) - Grazie per l'inxio dell'abbonam La salutiamo cordialmente da San Daniele. PIEMONTE Teofilo - S.ALEM - Il 1961 é a posto. Ha provveduto all'uopo il familiare Padre Faustino, missionario nel Guatemala. Grazie, saluti, auguri. PONTELLO Ernesto - MAYWOOD L'abbonamento per il secondo semestre 1960 e per tutto il 1961 ci é stato versato a suo nome dal sig. Clemente Dinon, che ci ha fatto gradita visita. Vive grazie a tutt'e due, e molte cordialità. SALVADOR Maria ed Enrico - MI- CHIGAMAIE - Con cari saluti da S. Lorenzo di Sedegliano e da Rivignano, vìve grazie per rabbonamento 1961 e 62 FRIULANI ALL'ESTERO inveshfe i Vosfri risparmi in modo tranquillo e redditizio acquistando appartamenti modernissimi a TORINO una delle più belle città italiane. Richiedete offerte dettagliate - senza nessuna spesa - al rag. GIUSEPPE DEGLI UOMINI Torino - Via Alpi 5 - lei (sostenit.. \ ia aerea). Rinnovate felicitazioni e auguri cordiali per il 42o anniversario del vostro matrimonio. SARTOR Domenica ed Emilio - Rl- VERSIDE - A voi e famiglia tutta, infinite grazie per gli auguri che abbiamo molto gradito e che ricambiamo centuplicati. TOSOLINI Egidio ed Elvira - UPLAND (Calif.) - Infiniti ringraziamenti per i graditi auguri, che di cuore ricambiamo, e per l'abbonam Saluti da Tricesimo. CENTRO AMERICA GrATE.MAI>A D'AGNOLO Cesira - GUATEMALA - Da Fanna natale, il nostro più vivo grazie per l'abbonamento sostenitore 1962 (per l'anno in eorso, l'abbonamento sempre sostenitore é già slato versato) e gli auguri più fervidi di prosperità e salute. PIEMONTE P. Faustino - RETAL- HULEU - Il 1961 é a posto tanto per lei che per il familiare sig. Teofilo. Grazie di cuore. A parte, come ogni anno. le abbiamo spedito Io «Strolic furlàn» e r«.avanti cui bruni»..auguri, auguri di fecondo apostolato. SUD ARGENTINA AMERICA BARBORINI Carlo - BANFIELD (B.A.) - La gentile signora Ernesta Martinuzzi, di cui ci è gradito trasmetterle i saluti, ci ha versato per lei l'abbonam Grazie a tutt'e due. e cordialità. BIASUTTO Oreste - BLENOS AIRES - Da Lucca, il sig. Sergio Aragni ci ha spedito vaglia di L a suo favore. Pertanto, l'abbonamento 1960 e 61 é saldato. Mille grazie e saluti cari da Meduna di Livenza. COSTANTINI Pietro - M. B. CON- NET - Rinnovate grazie per la gentile visita e per l'abbonamento sostenitore 1961 versatoci. Con l'augurio di ri\edercì presto, una cordiale stretta di mano. CRESSATTI Albino - FLORIDA (B. A.) - All'abbonamento 1961 per lei ha provveduto la sorella Pasqua, che a nostro mezzo le invia i piìi affettuosi saluti, ai quali, ringraziando, ci associamo. DEGANLS Auausto - VILLA DOMI- NICO - e DEGANIS Luigi - CORDOBA - Il saldo dell'abbonamento 1960 e 61 per voi ci é stato versato, in occasione d'una cortese e gradita visita ai nostri uffici, dal familiare sig. Egidio, residente in Bronx (U.S.A). Grazie a tutti e tre, e auguri cari. DELLA PICCA Annibale - SANTOS LUGARES (B.A.) - Il sig. Juri. da lei incaricato, ha fedelmente assolto il compito : ha saldato per lei l'abbonamento Vive grazie : cordialità. DEL MISSIER Marco - BUENOS AI RES - Le rinnoviamo il più sentito grazie per la gradita visita e per il saldo delle annate 1960 e 61..Auguri, e arri- \'cderci! DE LUCA Carlo - GODOY CRUZ - Il cugino Giuseppe, che dalle nostre colonne caramente la saluta, ha provveduto al saldo dell'abbonamento per il 1960 e Mille grazie e voti di bene. DE MONTE Angelo e Fulvio - VIL LA REGINA - Rinnoviamo il nostro grazie al sig. Fulvio per aver gentilmente visitato i nostri uffici e per aver provveduto al saldo del secondo semestre 1960 e tutto il 1961 per sé, e per aver sistemato le tre annate 1959, 60 e 61 a nome del sig. Angelo. Cordiali saluti, beneausurando. ERMACORA G. B. - CANADA DE GO.MEZ - Abbiamo risposto a parte alla sua gradila lettera. Qui accusiamo regolare ricevuta dell'abbonamento Vive cordialità da Ziraceo. ERMACORA Giuseppe LOMAS DE ZAMORA - Ringraziandola caramente per averci saldato I' abbonamento 1960 (sostenitore), ben volentieri salutiamo il natio paese di.alontenars, che lei, pur dodo quarantanni di assenza, ricorda con tanto affetto. Si abbia, amico, i nostri auguri più fervidi. FACILE Giuseppe - S. ISIDORO (B. A.) - La sorella Maria ci ha corrisposto la quota d'abbonamento 1960 per lei. (grazie. Ai saluti affettuosi della sua familiare aggiungiamo i nostri cordiali. GALLIUSSI Dante - BUENOS AIRES - II vaglia estero, pari a L. 1080, ha saldato l'abbonamento Grazie e fervidi voti dì salute e prosperità. GASPARINI Corrado e Primo - BUE NOS AIRES - 'O saludìn valenlir par siór Corrado l'italie, il Friùl e Carpenét eh' 'a son 37 ains che no ju viot plui. E lu ringraziin di cùr pa l'abonament che nus à mandai par due' e doi «a saldo 1960». Mandi, e che Diu us dedi simpri dal ben. GHIRARDI Agostino - ROSARIO - II sig. Falvìo Poloni ci ha spedito da Rho (Milano) vaglia di L a saldo delle annate 1960 e 61 a suo favore. Con vivissime grazie, saluti e auguri. GIAVEDONI Lauro e Dante - CORDO BA - Rinnovando il nostro più vivo grazie al sig. Lauro per la gradita visita di cui ha voluto onorarci, accusiamo ricevuta dell'abbonamento e 62 a nome di entrambi. Grati, esprimiamo i migliori auguri d'ogni bene. logna G. B. - VILLA REGINA - Dal sig. Giacomo Moro di Tolmezzo ci è stato regolarmente trasmesso l'importo di L quale saldo dell'abbonamento sostenitore per il I960. Grazie a lei e al suo amico, e auguri cari dalle stupende vallate della Carnia. LUVISOTTO, fratelli - FLORENCIO VARELA - (rrazie dì vero cuore. Ricambiamo, con un'affettuosa stretta di mano, i graditissimi auguri. SBRIZZI Guido - BUENOS AIRES - 11 familiare sig. Celeste, nostro caro amico e collaboratore, ha provveduto a versarci per lei il saldo per il primo semestre Vive grazie a tutl'e due. e cordialità. SLMONINl Maddalena e Giacomo - TL(.UMAN - Grazie di vero cuore: ricambiamo con affetto saluti ed auguri. UANO Anna - BIALET MASSE (Cordoba) - Da S. Daniele, il sig. Roberto Pillano ci ha spedilo assegno di L quale abbonamento 1961 per lei. Grazie a tutt'e due, e cordialità. VI DONI Eugenia - LINIERS (B.A.) - Riceva mille saluti e un abbraccio dalla sorella Wilma, che ha provveduto a saldare l'abbonam. per il primo semestre del 1961 per lei. Da noi, con infinite grazie, auguri di tutto cuore per la sua salute e un carissimo mandi. ZILLE Sante - BUENOS AIRES - Da Pordenone, il fratello Giuseppe ci ha spedito vaglia d'abbonamento 1961 a suo favore. Grazie di cuore. Con i saluti del suo familiare, le giungano graditi i nostri. RRASILE DI POI Lidia - ARARAQUARA - Ringraziandola per l'abbonamento 1961 versatoci, ci è gradito tra.smetlerle i saluti e gli auguri più cordiali di Ottavio Valerio e famiglia, ('i associamo di vero ciktrc. ECI'AROR SANDRON P. Edoardo - ESMERAL- DAS - Le abbiamo risposto a parte. Purtroppo, non ci é possibile pubblicare alcuna delle foto inviateci, che essendo troppo sfocate non risulterebbero alla ripr(»duzione zincografica. Infiniti auguri per la sua nobile, santa opera di bene. TRUGrAV ZANNIER dott. Guido - MONTEVI- DEO - Le siamo vivamente grati dì tutto : per le cortesi espressioni per il nostro lavoro, per gli auguri che ricambiamo con affetto, per i tre dollari a saldo del 1961 e a conguaglio del Le stringiamo forte forte la mano, con cordiale augurio. I T A L I A Hot» - SU» CEHTBO IMEBIC* lotd I SII PICIFICO l»'vi'li:)liiil.'m INDIA. rakistan. ESTREMO ORIENTE - AUSTRAtIt SUD UtlCk. SOMAUA CONGO ANGOIA EGITTO. ISRAEIE - UBANO. SIRIA GRECIA CirBO TURCHIA MAR NERO. OAtMAZIA LIBIA - TUNISI. SICIUA. SARDEGNA MALTA MARSIGLIA SPAGNA UFFICIO CORSICA NORD EUROPA RAVPRESESTA^ZA c n I \ E Fio Mercalovecchio. 12. Tel GRUPPO -FINMARE- FERRERÒ Federico - CARACAS - I quattro dollari hanno saldato l'abbonamento per il secondo semestre 1959 e tutto il 1960 (sostenit.). Vive grazie e cordiali saluti. (;ENNAR0 Ciro - CARACAS - A mezzo del «Fogolàr») ci sono pervenuti i 10 dollari a ^aldo dell'abbonamento 1959 e 1960 (sostenit.: via aerea). Abbiamiprovveduto a rettificare l'indirizzo. (Jrnzie infinite di tutto; auguri cari. ERMETE Direttore UDINE - Pniazzo della Sede centrale PELLIZZARI responsabile Tipografi» 6. B. Doretti Udine Antorizz. Trih. Udine l() , n. 116 La CASSA di RISPARMIO di UDINE FONDATA NEL 1876 è il salvadanaio del risparmiatore friulano PER LE VOSTRE RIMESSE PER I VOSTRI DEPOSITI SERVITEVI DI NOI DATI AL 31 DICEMBRE 1959 Patrimonio L Beneficenza erogata nell'ultimo decennio» Depositi fiduciari» FILIALI 3 AGENZIE DI CITTÀ 8 ESATTORIE

============================================ II DOMENICA DOPO NATALE (ANNO C) ======================================================================

============================================ II DOMENICA DOPO NATALE (ANNO C) ====================================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO 03.01.2016 Grado della Celebrazione: DOMENICA Colore liturgico: Bianco ============================================ II DOMENICA

Dettagli

PROGRAMMA DELLE MANIFESTAZIONI

PROGRAMMA DELLE MANIFESTAZIONI Diocesi San Marco Argentano-Scalea Parrocchia Santa Maria del Piano VERBICARO Solenni Festeggiamenti in onore di MARIA SANTISSIMA DELLE GRAZIE - PATRONA DI VERBICARO 23 giugno-3 luglio 2013 Cari Verbicaresi,

Dettagli

Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace!

Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace! LA NOSTRA Parrocchia S.Maria di Lourdes VOCE MILANO - via Induno,12 - via Monviso 25 DICEMBRE 2OO5 Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace! Vi lascio in pace, vi

Dettagli

Dagli Appennini alle Ande Newsletter n 11 Aprile 2008

Dagli Appennini alle Ande Newsletter n 11 Aprile 2008 Formazione montuosa Sierra peruviana Dagli Appennini alle Ande Newsletter n 11 Aprile 2008 In questo numero: Seconda domenica di maggio: Festa della Mamma Volontari in azione! Alcune poesie dedicate alla

Dettagli

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013 per Bambini dai 7 ai 10 anni DIOCESI DI FOSSANO Commissione Diocesana Pastorale Ragazzi Ehi!!

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

Pro r p o ost s e past s or o a r li l per l'anno 2010/2011

Pro r p o ost s e past s or o a r li l per l'anno 2010/2011 Proposte pastorali per l'anno 2010/2011 LITURGIA A - Settimana Eucaristica: 10-17 ottobre 2010 per tutta la Comunità Pastorale: tema Eucarestia e vita. B - Celebrazioni Comunitarie alle ore 21.00: 1 settembre,

Dettagli

3. Rito della benedizione senza la Messa

3. Rito della benedizione senza la Messa 3. Rito della benedizione senza la Messa INIZIO 500. Quando la comunità è già riunita, si può cantare il Salmo 33 (34) o eseguire un altro canto adatto. Terminato il canto, tutti si fanno il segno della

Dettagli

IL PRESEPE DEL TRENTINO IN PIAZZA SAN PIETRO

IL PRESEPE DEL TRENTINO IN PIAZZA SAN PIETRO IL PRESEPE DEL TRENTINO IN PIAZZA SAN PIETRO La gioia del dono ono emozioni di grande intensità e gioia quelle rimaste nel cuore dei Trentini all indomani della sciata memorabile di Papa Giovanni Paolo

Dettagli

CANTORI DELLA STELLA. Non è mai troppo tardi. per le strade del ticino. per formare un gruppo di Cantori della Stella.

CANTORI DELLA STELLA. Non è mai troppo tardi. per le strade del ticino. per formare un gruppo di Cantori della Stella. Non è mai troppo tardi per formare un gruppo di Cantori della Stella. Se desiderate formare un gruppo e volete una mano non esitate a chiamarci. Abbiamo fatto tesoro dei consigli e dell esperienza dei

Dettagli

BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA

BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA I A6 BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA Parrocchia Domenica CANTO D INIZIO NEL TUO SILENZIO Nel tuo silenzio accolgo il mistero venuto a vivere dentro di me, sei tu che vieni, o forse è più vero

Dettagli

La Santa Sede CELEBRAZIONE EUCARISTICA A CONCLUSIONE DEL «FAMILYFEST» OMELIA DI GIOVANNI PAOLO II. Domenica, 6 giugno 1993

La Santa Sede CELEBRAZIONE EUCARISTICA A CONCLUSIONE DEL «FAMILYFEST» OMELIA DI GIOVANNI PAOLO II. Domenica, 6 giugno 1993 La Santa Sede CELEBRAZIONE EUCARISTICA A CONCLUSIONE DEL «FAMILYFEST» OMELIA DI GIOVANNI PAOLO II Domenica, 6 giugno 1993 1. Che il Signore cammini in mezzo a noi (Es 34, 9). Così prega Mosè, presentandosi

Dettagli

Arcidiocesi di Udine Ufficio Diocesano per la Pastorale della Famiglia. Pregare nell assemblea liturgica con le famiglie nell anno della Carità

Arcidiocesi di Udine Ufficio Diocesano per la Pastorale della Famiglia. Pregare nell assemblea liturgica con le famiglie nell anno della Carità Arcidiocesi di Udine Ufficio Diocesano per la Pastorale della Famiglia Pregare nell assemblea liturgica con le famiglie nell anno della Carità IN PREGHIERA PER TUTTE LE FAMIGLIE NELLA FESTA DELLA SANTA

Dettagli

CONTIAMO MOLTO AUGURA TANTISSIMI AUGURI DI BUON NATALE ANCHE A TUTTI VOI ^_^

CONTIAMO MOLTO AUGURA TANTISSIMI AUGURI DI BUON NATALE ANCHE A TUTTI VOI ^_^ FRASI DI NATALE - BELLE FRASI DI AUGURI DI NATALE Scegli le migliori Frasi di Natale per fare tanti Auguri di Buon Natale Prepara il tuo sorriso migliore, a Natale tutti vogliono essere felici. Regala

Dettagli

CAPPELLA della Sapienza Università di Roma Città Universitaria La Cappella della Sapienza è una comunità cristiana presente ed operante nella realtà universitaria dell Ateneo di Roma. Si propone di essere

Dettagli

«Vado e tornerò da voi.»

«Vado e tornerò da voi.» sito internet: www.chiesasanbenedetto.it e-mail: info@chiesasanbenedetto.it 5 maggio 2013 Liturgia delle ore della Seconda Settimana Sesta Domenica di Pasqua/c Giornata di sensibilizzazione per l 8xmille

Dettagli

$ % % $ % & ' ( )!! *, # " #,

$ % % $ % & ' ( )!! *, #  #, !! " # $ % % $ % & ' ( )!! * + '! #,, # " #, * -. & - A Cigliano è evidente un soddisfacente livello di vita sociale, culturale ed economico, che si esprime in varie iniziative a cura delle numerose associazioni

Dettagli

DICEMBRE 2013 ANNO 4 - NUMERO 1 L ECO DELL OPERA PIA OPERA PIA CORBETTA - VIA GENTILINI, 4 BORGOLAVEZZARO TEL. 0321-885215

DICEMBRE 2013 ANNO 4 - NUMERO 1 L ECO DELL OPERA PIA OPERA PIA CORBETTA - VIA GENTILINI, 4 BORGOLAVEZZARO TEL. 0321-885215 DICEMBRE 2013 ANNO 4 - NUMERO 1 L ECO DELL OPERA PIA OPERA PIA CORBETTA - VIA GENTILINI, 4 BORGOLAVEZZARO TEL. 0321-885215 Anche quest anno ormai sta volgendo al termine. Con tanta gioia nel cuore posso

Dettagli

EPIFANIA DEL SIGNORE Liturgia del 5 e 6 gennaio

EPIFANIA DEL SIGNORE Liturgia del 5 e 6 gennaio EPIFANIA DEL SIGNORE Liturgia del 5 e 6 gennaio Grado della Celebrazione: Solennità' Colore liturgico: Bianco INTRODUZIONE (solo giorno 6) L Epifania è la manifestazione del Cristo nella carne dell uomo

Dettagli

"Fratello Lupo" Lettere dal carcere a cura di Fra Beppe Prioli

Fratello Lupo Lettere dal carcere a cura di Fra Beppe Prioli Fratello Lupo - 2003 n.2 "Fratello Lupo" Lettere dal carcere a cura di Fra Beppe Prioli Caro Fra Beppe, ti ringrazio della lettera che mi hai scritto, e come vedi ti do mie notizie. Io qui sto lavorando

Dettagli

Grave lutto colpisce il tiro a volo piemontese Immaturamente è mancato Enzo Peroglio storico Dirigente del Tav Baldissero Canavese

Grave lutto colpisce il tiro a volo piemontese Immaturamente è mancato Enzo Peroglio storico Dirigente del Tav Baldissero Canavese Grave lutto colpisce il tiro a volo piemontese Immaturamente è mancato Enzo Peroglio storico Dirigente del Tav Baldissero Canavese Profonda commozione dei dirigenti Fitav, del settore giovanile e di Johnny

Dettagli

LAMPADA. CALENDARIO SS.MESSE 11-19 Aprile 2015. 12 Aprile 2015 DOMENICA DELLA DIVINA MISERICORDIA

LAMPADA. CALENDARIO SS.MESSE 11-19 Aprile 2015. 12 Aprile 2015 DOMENICA DELLA DIVINA MISERICORDIA CALENDARIO SS.MESSE 11-19 Aprile 2015 DATA Domenica II di Pasqua in albis Divina Misericordia INTENZIONE Sabato 11 18.30 Def. Marcuzzi Pietro / def. Fam. Jogna Prat Angelo/ def. Pupulin Anna e Bertoia

Dettagli

La Santa Sede DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II DURANTE LA VISITA ALLA PARROCCHIA DI SAN LEONE I. Domenica, 17 dicembre 1989

La Santa Sede DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II DURANTE LA VISITA ALLA PARROCCHIA DI SAN LEONE I. Domenica, 17 dicembre 1989 La Santa Sede DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II DURANTE LA VISITA ALLA PARROCCHIA DI SAN LEONE I Domenica, 17 dicembre 1989 Alla popolazione del quartiere Una visita ad un quartiere difficile quella che compie

Dettagli

PROGETTO MUSICA e TEATRO. La storia del Natale

PROGETTO MUSICA e TEATRO. La storia del Natale PROGETTO MUSICA e TEATRO La storia del Natale Il Progetto Musica e Teatro per l anno scolastico 2014/2015 è nato dalla decisione di tutti gli insegnanti del plesso di voler proseguire nel potenziamento

Dettagli

Vorrei avere mille lingue. Settimana di Animazione Missionaria. 10-18 ottobre 2015 PARROCCHIA SAN GASPARE DEL BUFALO

Vorrei avere mille lingue. Settimana di Animazione Missionaria. 10-18 ottobre 2015 PARROCCHIA SAN GASPARE DEL BUFALO Settimana di Animazione Missionaria in occasione dei festeggiamenti in onore di San Gaspare del Bufalo e del Bicentenario di fondazione di Missionari del Preziosissimo Sangue Vorrei avere mille lingue

Dettagli

Parrocchie di Villadossola

Parrocchie di Villadossola I funerali nelle nostre comunità Parrocchie di Villadossola Ai familiari dei fedeli defunti Cari familiari, sono don Massimo, il parroco di Villadossola. Vi raggiungo a nome delle comunità cristiane di

Dettagli

Diocesi di Caserta Santuario di San Michele Arcangelo e Santa Maria del Monte Programma invernale del Santuario 25 Anniversario della Madonna del Monte Anno Mariano 1987-2012 novembre-aprile 2011-2012

Dettagli

ENGLISH FRANCAIS ITALIANO

ENGLISH FRANCAIS ITALIANO ENGLISH FRANCAIS ITALIANO 1 ITALIAN L idea L idea nasce in seno al segretariato del Consiglio delle Conferenze Episcopali d Europa (CCEE). All indomani dell elezione di Papa Francesco, del Papa venuto

Dettagli

!! " " " # $ "! %& ' ( " # ))' * * * +!" +

!!    # $ ! %& ' (  # ))' * * * +! + !! " " " # $ "! %& ' ( " # ))' * * * +!" + , $ "!$ " " - )." $ -! $-$ ) / / " )/ 0 1 +, %" " --!/ + 2 /!" "-! - " ".!! $ # 3 # ""!"! % 4 + - " " 5 6 6 7 8& - $ -)" 9! %+! " #! $ % 4 + : ;, < = > 0 " )"

Dettagli

Parrocchia Maria SS. Immacolata Fiumefreddo di Sicilia. GESU rimani sempre in mezzo a noi, Giornata di spiritualità PRIMA COMUNIONE di

Parrocchia Maria SS. Immacolata Fiumefreddo di Sicilia. GESU rimani sempre in mezzo a noi, Giornata di spiritualità PRIMA COMUNIONE di Parrocchia Maria SS. Immacolata Fiumefreddo di Sicilia GESU rimani sempre in mezzo a noi, per aiutarci a volerci bene, come TU vuoi a tutti noi. Giornata di spiritualità PRIMA COMUNIONE di 12 Iniziamo

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi. In quale luogo puoi ascoltare i dialoghi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo. DEVI SCRIVERE LE TUE

Dettagli

Leggete le Beatitudini, vi farà bene.

Leggete le Beatitudini, vi farà bene. Il tema della XXXI Giornata Mondiale della gioventù Cracovia 2016 - è racchiuso nelle parole Beati i misericordiosi, perché troveranno misericordia (Mt 5:7). Il Santo Padre Francesco ha scelto la quinta

Dettagli

POESIE DAL CUORE. Concorso "Don Bosco 2012. Prendimi per mano... Don Bosco

POESIE DAL CUORE. Concorso Don Bosco 2012. Prendimi per mano... Don Bosco POESIE DAL CUORE Concorso "Don Bosco 2012 Prendimi per mano... Don Bosco di Matteo Melis, 3 a A (primo classificato) Proprio tu sei l amico più importante PeR ragazzi come me PiEno di ideali, desideri

Dettagli

POESIE SULLA FAMIGLIA

POESIE SULLA FAMIGLIA I S T I T U T O S. T E R E S A D I G E S Ù Scuola Primaria POESIE SULLA FAMIGLIA A CURA DEI BAMBINI DELLA QUARTA PRIMARIA a.s. 2010/2011 via Ardea, 16-00183 Roma www.stjroma.it La gratitudine va a mamma

Dettagli

ISCRIZIONE CATECHESI Cammini di educazione e formazione cristiana per bambini, ragazzi e adolescenti

ISCRIZIONE CATECHESI Cammini di educazione e formazione cristiana per bambini, ragazzi e adolescenti DOMENICA 27 SETTEMBRE Parrocchia SS. Nazario e Celso MM. - Urgnano Oratorio S. Giovanni Bosco FESTA DI INIZIO ANNO PASTORALE Ore 10.30 S. MESSA di apertura del nuovo ANNO PASTORALE In questa occasione

Dettagli

Doc. 11 di Don Salvatore Conte

Doc. 11 di Don Salvatore Conte Doc. 11 LETTERE A NUCCIA di Don Salvatore Conte Taranto 19 / 12 / 1969 ho ricevuto la tua gradita lettera e ti ringrazio del ricordo e delle preghiere. Anche io sento il disagio della lontananza che mi

Dettagli

«La strada della Verità è nella Chiesa di Dio»

«La strada della Verità è nella Chiesa di Dio» «La strada della Verità è nella Chiesa di Dio» «Mi presento a voi come la Madonna delle Rose dal Cuore Immacolato, Regina del Cielo, Madre delle famiglie, Portatrice di Pace nei vostri cuori». del 25 agosto

Dettagli

MAURICIO SILVA DAL CIELO CI GUARDA SORRIDENTE

MAURICIO SILVA DAL CIELO CI GUARDA SORRIDENTE MAURICIO SILVA DAL CIELO CI GUARDA SORRIDENTE Dalle lunghe meditazioni solitarie di fratel Carlo de Foucauld, ora beatificato dalla Chiesa, era nata l idea della Fraternità. Gesù si era fatto chiamare

Dettagli

Scuola dell infanzia S. Gregorio Magno

Scuola dell infanzia S. Gregorio Magno Parrocchia di S. Gregorio Magno Scuola dell infanzia S. Gregorio Magno via Boccaccio, 91-35128 Padova, P. IVA 03386430288, C.F. 80041130289 Tel.e Fax 049-8071565, E mail: scuolamaterna@sangregoriomagnopadova.it,

Dettagli

PRESENTAZIONE INDICE

PRESENTAZIONE INDICE PRESENTAZIONE Quest anno noi ragazzi di prima C, con l aiuto dell insegnante di Lettere, abbiamo deciso di comporre alcune brevi poesie per creare un atmosfera natalizia dolce e festosa. Oltre a rallegrarvi

Dettagli

CERIMONIA DI GIURAMENTO DEGLI ALLIEVI DELL ACCADEMIA NAVALE Intervento del Capo di Stato Maggiore della Difesa Generale Biagio ABRATE

CERIMONIA DI GIURAMENTO DEGLI ALLIEVI DELL ACCADEMIA NAVALE Intervento del Capo di Stato Maggiore della Difesa Generale Biagio ABRATE CERIMONIA DI GIURAMENTO DEGLI ALLIEVI DELL ACCADEMIA NAVALE Intervento del Capo di Stato Maggiore della Difesa Generale Biagio ABRATE Livorno, 3 dicembre 2011 Signor Ministro della Difesa, Ammiraglio Giampaolo

Dettagli

ITINERARIO PER L INIZIAZIONE CRISTIANA DEI FANCIULLI GIÀ BATTEZZATI

ITINERARIO PER L INIZIAZIONE CRISTIANA DEI FANCIULLI GIÀ BATTEZZATI ITINERARIO PER L INIZIAZIONE CRISTIANA DEI FANCIULLI GIÀ BATTEZZATI 1 Ti ringraziamo, Signore, perché ci permetti di entrare in questo itinerario di formazione e di comunione con tutti i fratelli. Guidaci

Dettagli

dalla Messa alla vita

dalla Messa alla vita dalla Messa alla vita 12 RITI DI INTRODUZIONE 8 IL SIGNORE CI INVITA ALLA SUA MENSA. Dio non si stanca mai di invitarci a far festa con Lui, e gli ospiti non si fanno aspettare, arrivano puntuali. Entriamo,

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

GRUPPO DI EBREI ADOTTATI

GRUPPO DI EBREI ADOTTATI GRUPPO DI EBREI ADOTTATI Il 15 giugno 2009, pranzai presso la Villa Immacolata a Torreglia (PD), nello stesso tavolo con la signora Alberoni Angelina detta Imelda di Vigodarzere. In quella circostanza

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2013/14

ANNO SCOLASTICO 2013/14 ANNO SCOLASTICO 2013/14 LA LETTERA AL SINDACO L INVITO DEL SINDACO Palermo, 6 Novembre 2013 Caro Sindaco, siamo gli alunni della classe 4^ C della scuola Francesco Orestano che si trova a Brancaccio, in

Dettagli

Come da tradizione, anche quest anno Frossasco

Come da tradizione, anche quest anno Frossasco Sagra degli Abbà 2011 Come da tradizione, anche quest anno Frossasco si appresta a celebrare la Sagra degli Abbà le cui radici risiedono nel medioevo. Era una ricorrenza importante: nei giorni della festa

Dettagli

Oleggio, 21/12/2014. IV Domenica di Avvento - Anno B

Oleggio, 21/12/2014. IV Domenica di Avvento - Anno B 1 Letture: 2 Samuele 7, 1-5.8.12.14.16 Salmo 89 (88) Romani 16, 25-27 Vangelo: Luca 1, 26-38 Oleggio, 21/12/2014 IV Domenica di Avvento - Anno B NEL NOME DEL PADRE, DEL FIGLIO E DELLO SPIRITO SANTO. AMEN!

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

«Salus populi suprema lex esto» (Cicerone)

«Salus populi suprema lex esto» (Cicerone) INTERVENTO PER LA POSA DELLA PRIMA PIETRA DELLA NUOVA CASERMA DEI CARABINIERI DI OGGIONO 14 MARZO 2010. «Salus populi suprema lex esto» (Cicerone) In questa splendida giornata, in cui anche il clima dopo

Dettagli

Ogni gruppo, partendo dalla 1a elementare fino alle Medie, presenta un segno ed il motivo del ringraziamento (vedi allegato)

Ogni gruppo, partendo dalla 1a elementare fino alle Medie, presenta un segno ed il motivo del ringraziamento (vedi allegato) Conclusione dell anno catechistico Elementari e Medie Venerdì 30 maggio 2014 FESTA DEL GRAZIE Saluto e accoglienza (don Giancarlo) Canto: Alleluia, la nostra festa Presentazione dell incontro (Roberta)

Dettagli

LA VOCE DEGLI ANTA. Autunno

LA VOCE DEGLI ANTA. Autunno È lieta di presentarvi LA VOCE DEGLI ANTA Numero 10, Ottobre 2015 Autunno La terra si veste del giallo delle foglie in autunno. Il vento raccoglie i sussurri dei trepidi uccelli e gioca coi rami avvizziti

Dettagli

Al carissimo Bernardo Ciddio Michele di Thunder Bay

Al carissimo Bernardo Ciddio Michele di Thunder Bay GRIMALDI 2000 Ottobre/Novembre 2005 Società 8 Al carissimo Bernardo Ciddio Michele di Thunder Bay Michele carissimo, ho ricevuto la mensa folla di parenti ed amici erano lì to, la stima per il grande coraggio

Dettagli

Novena di Natale 2015

Novena di Natale 2015 Novena di Natale 2015 io vidi, ed ecco, una porta aperta nel cielo (Apocalisse 4,1) La Porta della Misericordia Signore Gesù Cristo, tu ci hai insegnato a essere misericordiosi come il Padre celeste, e

Dettagli

PARROCCHIA SACRO CUORE FESTA DEL PERDONO TI STRINGEVO TRA LE BRACCIA

PARROCCHIA SACRO CUORE FESTA DEL PERDONO TI STRINGEVO TRA LE BRACCIA PARROCCHIA SACRO CUORE FESTA DEL PERDONO TI STRINGEVO TRA LE BRACCIA 2 maggio 2015 Canto iniziale Cel. Nel nome del Padre TI PORTAVO IN BRACCIO Una notte un uomo fece un sogno. Sognò che stava camminando

Dettagli

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27 MESSA VIGILIARE 18.00 In questa festa della Sacra Famiglia vorrei soffermarmi su un aspetto del brano di vangelo che abbiamo appena ascoltato. Maria e Giuseppe, insieme, cercano angosciati Gesù. Cosa può

Dettagli

"DON DD EGUAMIODI PINO DER O MA n, LA TARGA CHE RICORDA LA VOSTRA GENEROSITA'

DON DD EGUAMIODI PINO DER O MA n, LA TARGA CHE RICORDA LA VOSTRA GENEROSITA' "DON DD EGUAMIODI PINO DER O MA n, LA TARGA CHE RICORDA LA VOSTRA GENEROSITA' PADIGLIONE DI PEDIATRIA "ANTONIETTA CONTU DEROMA" IL NUNZIOAP05TOLlC05.E.MONS.VITO RALLO BENEDICE IL CENTRO PEDIATRICO IL NUZIO

Dettagli

Sante Messe della Settimana

Sante Messe della Settimana Sante Messe della Settimana Domenica 5 maggio 2013 VI Domenica di Pasqua C Ore 10.30 Pro populo, In ringraziamento Bet Vittorio e Moschet Anna Maria, In ringraziamento Famiglia Pasqualetto, Defunti Famiglie

Dettagli

GESU E UN DONO PER TUTTI

GESU E UN DONO PER TUTTI GESU E UN DONO PER TUTTI OGGI VIENE ANCHE DA TE LA CREAZIONE IN PRINCIPIO TUTTO ERA VUOTO E BUIO NON VI ERANO NE UOMINI NE ALBERI NE ANIMALI E NEMMENO CASE VI ERA SOLTANTO DIO NON SI VEDEVA NIENTE PERCHE

Dettagli

NATALE DEL SIGNORE (ANNO C) Messa del giorno Grado della Celebrazione: Solennità Colore liturgico: Bianco

NATALE DEL SIGNORE (ANNO C) Messa del giorno Grado della Celebrazione: Solennità Colore liturgico: Bianco NATALE DEL SIGNORE (ANNO C) Messa del giorno Grado della Celebrazione: Solennità Colore liturgico: Bianco INTRODUZIONE Il tempo di Natale è un tempo di doni - un dono dice gratuità, attenzione reciproca,

Dettagli

IL PROGETTO EDUCATIVO DEL PRESEMINARIO S. PIO X

IL PROGETTO EDUCATIVO DEL PRESEMINARIO S. PIO X Nella pedagogia degli anni 70 qualcuno arrivava a parlare di una impossibilità di scelta in età infantile e adolescenziale, e di conseguenza riteneva che il Preseminario (e anche il seminario minore) non

Dettagli

Da Sua Santità Papa Tawadros Secondo Messaggio Natalizio 2013

Da Sua Santità Papa Tawadros Secondo Messaggio Natalizio 2013 Da Sua Santità Papa Tawadros Secondo Messaggio Natalizio 2013 Amati figli, mi congratulo con voi per la Festa della gloriosa Natività... Siano con voi le benedizioni del Nascituro della mangiatoia santa,

Dettagli

XXXVIII PREMIO SAN ROCCO

XXXVIII PREMIO SAN ROCCO XXXVIII PREMIO SAN ROCCO Nell ambito delle iniziative inserite nella Festa di San Rocco, la consegna del premio omonimo rappresenta un momento particolarmente toccante e significativo. Come è noto il santo

Dettagli

La Santa Sede PELLEGRINAGGIO APOSTOLICO IN AUSTRALIA DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II AGLI INSEGNANTI E AGLI STUDENTI DELLE SCUOLE CATTOLICHE

La Santa Sede PELLEGRINAGGIO APOSTOLICO IN AUSTRALIA DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II AGLI INSEGNANTI E AGLI STUDENTI DELLE SCUOLE CATTOLICHE La Santa Sede PELLEGRINAGGIO APOSTOLICO IN AUSTRALIA DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II AGLI INSEGNANTI E AGLI STUDENTI DELLE SCUOLE CATTOLICHE Melbourne (Australia), 28 novembre 1986 Cari fratelli e sorelle

Dettagli

OPERA FRANCESCANA DELLA PIETÁ

OPERA FRANCESCANA DELLA PIETÁ OPERA FRANCESCANA DELLA PIETÁ Calendario Liturgico Ottobre 2013 Il mese di ottobre è dedicato alla devozione al SS. Rosario. Inoltre nelle Cappelle del Cuore Immacolato di Maria a Campi Bisenzio e della

Dettagli

di Lendinara serate del

di Lendinara serate del a 35 sorriso del sagra cucina buona della e di Lendinara dal 10 al 15 luglio 2015 serate del PESCE: 10 11 12 serate del RISOTTO: 13 14 15 2 35 a Sagra paesana di RASA - 10-15 luglio 2015 Cari concittadini,

Dettagli

Un nuovo anno pastorale è iniziato

Un nuovo anno pastorale è iniziato Un nuovo anno pastorale è iniziato Nella lettera pastorale consegnata alla Diocesi all inizio dell anno pastorale il nostro Vescovo Enrico ci ha indicato alcune priorità che concretizzano il tema proposto

Dettagli

Associazione CENTRO GIOVANILE DON GIOVANNI MACCANI

Associazione CENTRO GIOVANILE DON GIOVANNI MACCANI Associazione CENTRO GIOVANILE DON GIOVANNI MACCANI Largo Fermo Stella, 3 23100 - Sondrio Bilancio dell anno 2013 Caro Socio, anche quest anno, come previsto dallo statuto vigente, la nostra Associazione

Dettagli

SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II. Don Przemyslaw Kwiatkowski

SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II. Don Przemyslaw Kwiatkowski SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II Don Przemyslaw Kwiatkowski Ciao a tutti! Siamo Alberto e Silvia di Cherasco, in Piemonte e siamo sposati da quasi 6 anni. E noi siamo Alberto

Dettagli

5 per mille 2012 Distribuzione delle scelte e degli importi per attività sociali del comune di residenza Friuli Venezia Giulia

5 per mille 2012 Distribuzione delle scelte e degli importi per attività sociali del comune di residenza Friuli Venezia Giulia 00466330305 AIELLO DEL FRIULI UD FRIULI VENEZIA GIULIA 51 1.050,92 84002950305 AMARO UD FRIULI VENEZIA GIULIA 30 364,25 84001250301 AMPEZZO UD FRIULI VENEZIA GIULIA 36 483,56 81000570937 ANDREIS PN FRIULI

Dettagli

INDICAZIONI LITURGICO-PASTORALI

INDICAZIONI LITURGICO-PASTORALI INDICAZIONI LITURGICO-PASTORALI Giornata di preghiera per il Bicentenario della Diocesi 1816-2016 Giubileo della Misericordia Domenica 25 ottobre 2015 PREMESSA In vista dell apertura del Bicentenario della

Dettagli

APPARIZIONI DI NOSTRA SIGNORA DI ANGUERA (BRASILE), 1987-

APPARIZIONI DI NOSTRA SIGNORA DI ANGUERA (BRASILE), 1987- APPARIZIONI DI NOSTRA SIGNORA DI ANGUERA (BRASILE), 1987- Anguera, 05 giugno 2010 Ciò che vi ho rivelato qui non l ho mai rivelato prima in nessuna delle mie apparizioni nel mondo. Solo in questa terra

Dettagli

Grandi avvenimenti prodigiosi avvennero in mezzo alla gente tramite le mani degli apostoli.

Grandi avvenimenti prodigiosi avvennero in mezzo alla gente tramite le mani degli apostoli. Grandi avvenimenti prodigiosi avvennero in mezzo alla gente tramite le mani degli apostoli. (Atti degli Apostoli, capitolo 5 versetto 12) Questo libretto è di: Un sacramento cos è? Come l acqua purifica,

Dettagli

7 x 10 cm CHIUSO 7 x 10 cm APERTO FORMATI

7 x 10 cm CHIUSO 7 x 10 cm APERTO FORMATI Ricordami Sempre 7 x 10 cm CHIUSO 7 x 10 cm APERTO FORMATI FORMATI 9 x 13 cm APERTO 9 x 13 cm CHIUSO FORMATI FORMATI 10 x 15 cm APERTO FORMATI 10 x 15 cm CHIUSO ARTE 001_AR 002_AR 003_AR ARTE 004_AR ARTE

Dettagli

una profonda devozione eucaristica può aver significato fuori di una dimensione di servizio. L attualità del servizio di Allucio è altrettanto forte:

una profonda devozione eucaristica può aver significato fuori di una dimensione di servizio. L attualità del servizio di Allucio è altrettanto forte: Sant Allucio 2015 «Beato l uomo che trova grande gioia nei tuoi comandamenti» perché i comandamenti del Signore sono gioia, perché il comando del Signore è amare e la gioia più grande di ogni cuore è proprio

Dettagli

CA' NOSTRA NEWS NOTIZIE DA CA' NOSTRA "DALLAS BUYERS CLUB"

CA' NOSTRA NEWS NOTIZIE DA CA' NOSTRA DALLAS BUYERS CLUB CA' NOSTRA NEWS Numero 11, maggio 2016 Giornalisti: Giorgio, Bruno, Bruno, Elia, Mimmo, Roberto, Luigi, Evaristo, Julie, Leonardo e Andrea Redattrice: Federica NOTIZIE DA CA' NOSTRA " " Una penna e un

Dettagli

PARROCCHIA SAN BERNARDO CALENDARIO settimana dal 24 al 31 gennaio 2016

PARROCCHIA SAN BERNARDO CALENDARIO settimana dal 24 al 31 gennaio 2016 PARROCCHIA SAN BERNARDO CALENDARIO settimana dal 24 al 31 gennaio 2016 DOMENICA 24 Gennaio ore 9,00-11,00 S. MESSA Presentazione Gruppo Rinnovamento nello Spirito LUNEDI' 25 Gennaio Non c'è la messa ore

Dettagli

L'Associazione piange la scomparsa di Bruno Ravagnani. "Un Australiano con Mantova nel cuore"

L'Associazione piange la scomparsa di Bruno Ravagnani. Un Australiano con Mantova nel cuore Il nostro amico Sergio Scaglietti ci ha informato che il viaggio terreno di Bruno Ravagnani si è concluso il 9 aprile scorso. Ci uniamo al dolore della famiglia per la perdita del caro congiunto. Ho conosciuto

Dettagli

«È stupendo vivere nell amore»

«È stupendo vivere nell amore» «È stupendo vivere nell amore» «È stupendo vivere nell amore» La storia di don Luigi Monza Testo di Francesca Pedretti Illustrazioni di Claudia Chinaglia Immaginate un piccolo paese, poco lontano da qui...

Dettagli

REGOLAMENTO. Concorso Nazionale per Arti figurative ART FOR PEACE.015. ART1 : Le Opere, dovranno ispirarsi e/o citare al loro interno FINALITA

REGOLAMENTO. Concorso Nazionale per Arti figurative ART FOR PEACE.015. ART1 : Le Opere, dovranno ispirarsi e/o citare al loro interno FINALITA Concorso Nazionale per Arti figurative ART FOR PEACE.015 Peace-LAB/People4Peace & TPRF The Prem Rawat Foundation Words of Peace Global Television in Collaborazione con: OFFICINA EDUCATIVA / Partecipazione

Dettagli

La prima confessione di nostro figlio

La prima confessione di nostro figlio GLI INTERROGATIVI CHE ATTENDONO LA VOSTRA RISPOSTA Parrocchia San Nicolò di Bari Pistunina - Messina QUANDO MI DEVO CONFESSARE ANCORA? Quando senti in te il desiderio di migliorare la tua condotta di figlio

Dettagli

CENA PASQUALE EBRAICA

CENA PASQUALE EBRAICA PARROCCHIA B.V.M. IMMACOLATA CENA PASQUALE EBRAICA per i ragazzi della Prima Comunione Sabato 4 aprile 2009 - Ore 16,00 CAPPUCCINI ORISTANO 1 momento - La schiavitù del popolo d Israele (I ragazzi sono

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

dal 1 dicembre al 10 gennaio

dal 1 dicembre al 10 gennaio DICEMBRE ORARIO SANTE MESSE dal 1 dicembre al 10 gennaio In Basilica: Prefestiva : ore 18.00 Festive : ore 7.30-9.30-11.00-18.00 ore 17.45 Celebrazione dei Vespri Feriali: ore 7.00-9.00 tutti i giorni

Dettagli

IN CARCERE MA LIBERI!

IN CARCERE MA LIBERI! PATRIZIO ASTORRI GENNARO CAROTENUTO TULLIO MENGON SILVANO SPAGNUOLO LORENZO ZOCCA IN CARCERE MA LIBERI! Terza edizione Chirico INDICE Presentazione del Cardinale Michele Giordano XI Lettera del cappellano

Dettagli

Scuola dell Infanzia Sacra Famiglia Via Roma,7 Arese

Scuola dell Infanzia Sacra Famiglia Via Roma,7 Arese Scuola dell Infanzia Sacra Famiglia Via Roma,7 Arese RIFERIMENTI LEGISLATIVI DAGLI ORIENTAMENTI PER IL CONTRIBUTO AI PIANI PERSONALIZZATI DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DI INSEGNAMENTO DI RELIGIONE CATTOLICA

Dettagli

alla cara memoria di Roberto Longhi

alla cara memoria di Roberto Longhi alla cara memoria di Roberto Longhi Copyright - Galleria Lorenzclli - Bergamo. Settembre 1972 LA MOSTRA È POSTA SOTTO L'EGIDA DEL GIORNALE DI BERGAMO UN INCONTRO BERGAMASCO Ceresa - Baschenis nelle collezioni

Dettagli

ULTIMO SABATO DI NOVEMBRE

ULTIMO SABATO DI NOVEMBRE Dicembre 2009 ULTIMO SABATO DI NOVEMBRE Sabato 28 novembre si è svolta la tredicesima edizione della Giornata Nazionale della Colletta Alimentare. Anche nella nostra provincia la mobilitazione è stata

Dettagli

Prot.n.142/12-na Circ.n.35/12

Prot.n.142/12-na Circ.n.35/12 Prot.n.142/12-na Circ.n.35/12 Roma, 12 settembre 2012 Ai Presidenti provinciali Ai Presidenti regionali Ai Consiglieri nazionali Ai Referenti regionali per il settore pedagogico Alle Segreterie provinciali

Dettagli

INAUGURAZIONE NUOVO ANNO CATECHISTICO

INAUGURAZIONE NUOVO ANNO CATECHISTICO 1. Inaugurazione ufficiale del nuovo anno di catechismo: Biccari 12 Ottobre ore 10,00. Riportiamo il testo della celebrazione. INAUGURAZIONE NUOVO ANNO CATECHISTICO Inizio: Si esce dalla sagrestia con

Dettagli

Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla!

Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla! Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla! Quarta Primaria - Istituto Santa Teresa di Gesù - Roma a.s. 2010/2011 Con tanto affetto... un grande grazie anche da me! :-) Serena Grazie Maestra

Dettagli

Provincia di Lecce REGOLAMENTO Per l uso dello Stemma, del Gonfalone, della fascia tricolore, delle bandiere e per il cerimoniale del Comune.

Provincia di Lecce REGOLAMENTO Per l uso dello Stemma, del Gonfalone, della fascia tricolore, delle bandiere e per il cerimoniale del Comune. Città di Nardò Provincia di Lecce REGOLAMENTO Per l uso dello Stemma, del Gonfalone, della fascia tricolore, delle bandiere e per il cerimoniale del Comune. - 1 - Capo I CONTENUTO DEL REGOLAMENTO Art.1

Dettagli

PARROCCHIE O.F.M. PIEMONTE

PARROCCHIE O.F.M. PIEMONTE PARROCCHIE O.F.M. PIEMONTE PARROCCHIA SAN BERNARDINO DA SIENA TORINO 1907: anno di fondazione della Parrocchia 20.000: abitanti della Parrocchia 5 frati operanti in Parrocchia 1 diacono permanente diocesano

Dettagli

stelle, perle e mistero

stelle, perle e mistero C A P I T O L O 01 In questo capitolo si parla di un piccolo paese sul mare. Elenca una serie di parole che hanno relazione con il mare. Elencate una serie di parole che hanno relazione con il mare. Poi,

Dettagli

Istituto Paritario S. Giuseppe Via Bazzini 10 20131 Milano Anno 21 giugno 2014

Istituto Paritario S. Giuseppe Via Bazzini 10 20131 Milano Anno 21 giugno 2014 Istituto Paritario S. Giuseppe Via Bazzini 10 20131 Milano Anno 21 giugno 2014 Al Papa il 10 maggio ho portato la mia gratitudine per i 35 anni di insegnamento all Istituto San Giuseppe Andare dal Papa

Dettagli

Presentazione delle iniziative per la Canonizzazione di Papa Giovanni XXIII

Presentazione delle iniziative per la Canonizzazione di Papa Giovanni XXIII Diocesi di Bergamo Presentazione delle iniziative per la Canonizzazione di Papa Giovanni XXIII Lo scorso 30 settembre Papa Francesco ha annunciato l evento straordinario della Canonizzazione di Papa Giovanni

Dettagli

DICEMBRE IN ORATORIO S. NATALE 2014

DICEMBRE IN ORATORIO S. NATALE 2014 CENTRO PARROCCHIALE OSNAGO PROGRAMMA DICEMBRE IN ORATORIO S. NATALE 2014 È Natale È Natale ogni volta che sorridi a un fratello e gli tendi la mano. È Natale ogni volta che rimani in silenzio per ascoltare

Dettagli

Il Convegno Regionale dei Gruppi del

Il Convegno Regionale dei Gruppi del E D I T O D A L L A C O N F R A T E R N I T A D E L S A N T I S S I M O S A C R A M E N T O DI S A N T A M A R I A IN T R A S T E V E R E I miei Gruppi di Preghiera di Roma e del Lazio A N N O V I I I

Dettagli

Luigi Broggini. In fondo al Corso. poesie. Le Lettere

Luigi Broggini. In fondo al Corso. poesie. Le Lettere Luigi Broggini In fondo al Corso poesie Le Lettere Paesaggio romano con leone di pietra, 1932. Se qualcuno chiede di me digli che abito sul Corso dove i giorni sono ugualmente felici e le ragazze più belle.

Dettagli

Il progetto pastorale della Parrocchia di Gesù Divino Maestro

Il progetto pastorale della Parrocchia di Gesù Divino Maestro Il progetto pastorale della Parrocchia di Gesù Divino Maestro 1. INTRODUZIONE La parrocchia si pone l'obiettivo di costruire una comunità nella quale ogni cristiano si impegni a: 1. conoscere meglio Cristo

Dettagli