150 anni di attività bancaria

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "150 anni di attività bancaria"

Transcript

1 150 anni di attività bancaria

2

3 Sommario 4 Introduzione 6 Cronologia storica L arrivo del XXI secolo 37 Prospettive 3

4 Introduzione Nel 2012 UBS celebra il suo 150 anniversario. Questo importante traguardo nella nostra lunga storia evidenzia il ruolo di spicco svolto dal Gruppo nell evoluzione del moderno settore bancario globale e la posizione cruciale occupata in seno alla tradizione bancaria elvetica. In Svizzera, l attività bancaria vanta una tradizione molto lunga, risalente all epoca medioevale. Questo ricco passato spiega in parte la percezione, diffusa tanto in patria quanto all estero, che la Svizzera sia sempre stata una solida piazza finanziaria, un opinione ripresa e rafforzata sia nella narrativa di genere che in altri media. In effetti, il settore bancario svizzero ha raggiunto dimensioni e portata internazionale soprattutto nella seconda metà del XX secolo, uno sviluppo che è stato ampiamente influenzato dall Unione di Banche Svizzere (UBS) e dalla Società di Banca Svizzera (SBS), i due istituti che nel 1998 si sono fusi e hanno dato vita a UBS. Ciononostante, le radici del moderno sistema bancario elvetico affondano solidamente nella seconda metà del XIX secolo. In quell epoca, nascono le banche precorritrici dell Unione di Banche Svizzere e della SBS, che contribuirono attivamente alla costruzione della moderna società industriale svizzera. La prima, la Banca di Winterthur, viene fondata nel 1862 e si fonde con la Toggenburger Bank nel 1912, dando vita all Unione di Banche Svizzere. Nel 1872 viene quindi fondato il Basler Bankverein che, dopo una serie di fusioni, diventa la Società di Banca Svizzera. Uno dei principali obiettivi della fusione che ha dato vita a UBS nel 1998 era quello di istituire una società autenticamente globale che consentisse ai clienti privati, aziendali, istituzionali e a enti di diritto pubblico di tutto il mondo di accedere a servizi e mercati, consulenze ed esecuzione di ordini e mandati d altissima qualità. A seguito della fusione, la neosocietà UBS AG ha potuto beneficiare da subito di un patrimonio inestimabile di conoscenze ed esperienze pluriennali nonché di legami commerciali molto stretti in numerosi Paesi. Al di fuori della Svizzera, i predecessori elvetici di UBS avevano aperto da lungo tempo uffici in molte città di tutto il mondo, di cui il più antico è quello a Londra, inaugurato esattamente un secolo prima della fusione. In tempi più recenti, svariate acquisizioni hanno considerevolmente rafforzato le radici globali di UBS. Anche alcune imprese acquisite da Unione di Banche Svizzere, SBS e UBS negli anni 80, 90 e nel 2000 operavano già dal XIX secolo, quali ad esempio la società statunitense d intermediazione Paine Webber su cui poggia l odierna UBS Wealth Management Americas. Fra gli altri esempi del patrimonio storico di UBS figurano Phillips & Drew, predecessore di UBS Global Asset Management, fondata nel 1895, e S.G. Warburg, una delle colonne portanti dell attuale UBS Investment Bank, nata qualche decennio più tardi. Questo opuscolo passa in rassegna i primi 150 anni della storia di UBS, concentrandosi in modo particolare sul modo in cui il nostro passato si intreccia con quello politico ed economico del nostro L approccio dinamico al cambiamento è stato la chiave del successo della società. 4

5 mercato domestico, la Svizzera. Abbiamo illustrato i processi attraverso i quali UBS si è evoluta nel corso degli anni, sottolineando le importanti radici internazionali dell odierna UBS. Questa pubblicazione non ha comunque carattere esaustivo e non intende offrire un esposizione completa della storia aziendale di UBS né tanto meno della Svizzera. Ci auguriamo tuttavia che essa possa offrirvi una panoramica interessante della storia del nostro Gruppo. Naturalmente la storia di UBS non finisce qui. Come dimostra questa retrospettiva, l approccio dinamico al cambiamento la capacità di identificare e sfruttare le opportunità e di affrontare le sfide è stato la chiave del successo della società e continuerà a esserlo anche in futuro. Il simbolo delle tre chiavi della SBS e il logo dell Unione di Banche Svizzere sono fusi nell attuale logo di UBS. 5

6 Cronologia storica Dalla nascita della Banca di Winterthur nel 1862, oltre 300 istituti finanziari, dalle banche private e casse di risparmio ai gestori patrimoniali e agli intermediari fino alle banche commerciali, sono entrati a far parte dell odierna UBS. Tutte queste acquisizioni e fusioni hanno arricchito il patrimonio storico del nostro Gruppo e contribuito a rendere molteplice e globale il suo bagaglio di esperienza. Nel seguente diagramma sono indicati alcuni dei nostri principali precursori, tra cui spiccano ovviamente l Unione di Banche Svizzere e la Società di Banca Svizzera. Insieme ad altri, gli istituti finanziari riportati nel diagramma hanno svolto un ruolo importante nello sviluppo che ha portato all odierna UBS. 6

7 7

8 Dalla Banca di Winterthur all Unione di Banche Svizzere 1862 La Banca di Winterthur inizia la sua attività operativa La Toggenburger Bank viene fondata a Lichtensteig, nel Canton San Gallo Fondazione del Basler Bankverein a Basilea. 1879/ Fondazione di Jackson & Curtis e poi di Paine & Webber a Boston G. A. Phillips & Co. viene fondata a Londra per poi diventare Phillips & Drew In seguito a fusioni e acquisizioni, il Basler Bankverein diventa la Società di Banca Svizzera (SBS) SBS è la prima banca svizzera ad aprire un ufficio a Londra SBS inizia la pubblicazione periodica di analisi economiche La Banca di Winterthur acquista l edificio in Banhnhofstrasse 44 ed è ammessa alle negoziazioni della borsa di Zurigo Dalla fusione della Banca di Winterthur con la Toggenburger Bank nasce l Unione di Banche Svizzere.

9 La Banca di Winterthur, nella città omonima. Il comitato fondatore della Banca di Winterthur. La Toggenburger Bank a Lichtensteig. L odierna UBS è il risultato della fusione, avvenuta nel 1998, tra due importanti banche svizzere: la Società di Banca Svizzera e l Unione di Banche Svizzere. Al momento della fusione, entrambe le banche vantavano una lunga storia con radici che affondano nella seconda metà del XIX secolo. Le origini storiche di UBS sono strettamente legate all affermazione della Svizzera moderna, sia in termini politici che economici. Nel 1848 la Svizzera abbandona l assetto di federazione di 22 Stati indipendenti e diventa uno Stato federale. Con il nuovo Stato federale svizzero nasce anche un area economica unitaria. All epoca, l economia del Paese era dominata dalle industrie del cotone e della seta, seguite da quella dell orologeria. Esistevano già 170 banche, oltre ad un numero imprecisato di banchieri privati. Ciò che mancava, tuttavia, era una banca in grado di finanziare l industrializzazione del Paese, in particolare la costruzione del sistema ferroviario. Verso la tarda metà del XIX secolo, ogni anno venivano investiti 50 milioni di franchi svizzeri nella rete ferroviaria per soddisfare l inarrestabile domanda generata dal processo d industrializzazione. Dalla Banca di Winterthur all Unione di Banche Svizzere La Banca di Winterthur era la banca ideale per soddisfare tale esigenza. Terminato con successo il periodo di sottoscrizione delle sue azioni il 25 giugno 1862, la Banca di Winterthur fu ufficialmente istituita con un capitale azionario iniziale di 5 milioni di franchi. Veniva così posata la prima pietra di quella che sarebbe diventata l odierna UBS. Scegliendo di adottare il nome della città d origine, la Banca di Winterthur sostenne attivamente lo sviluppo commerciale e industriale della regione. Winterthur, allora una cittadina di abitanti, nella seconda metà del XIX secolo era destinata ad affermarsi quale centro industriale della Svizzera nordorientale. La città rivestì un ruolo fondamentale nella costruzione ed espansione del sistema ferroviario nazionale, sia all interno della regione che mediante le sue fabbriche, prime fra tutte quelle della Schweizerische Lokomotiv- und Maschinenfabrik (Società svizzera per la costruzione di locomotive e macchine). Nel 1863 avvenne un altro evento significativo: la fondazione, nella piccola cittadina di Lichtensteig, della Toggenburger Bank, così chiamata in onore della regione di Toggenburg nel Cantone di San Gallo, nella Svizzera orientale. Con un capitale iniziale di 1,5 milioni di franchi, la Toggenburger Bank si occupava quasi esclusivamente di attività ipotecarie e di risparmio sul mercato domestico, ma contribuì anche allo sviluppo 9

10 dell industria locale del ricamo. Nel 1912, la fusione della Banca di Winterthur e della Toggenburger Bank diede vita all Unione di Banche Svizzere. Basler Bankverein diventa Società di Banca Svizzera (SBS) Mentre Winterthur divenne il fulcro dell industrializzazione della Svizzera nella regione di Zurigo, la città di Basilea, al confine con Francia e Germania, dominò l economia nell area nordoccidentale del Paese. Con i suoi abitanti circa, Basilea fu uno dei crocevia strategici dell Europa centrale nel La città beneficiò della sua posizione di spicco nell industria dei nastri e dei tessuti di seta, un importante settore d esportazione di allora, e della funzione di punto d appoggio per importanti mercanti, rappresentanti e agenti di vendita. A Basilea operavano da tempo diverse banche private, tra cui il precursore diretto della Società di Banca Svizzera (SBS), il Basler Bankverein, giunto all apice del successo nel Nel 1854, sei istituti di credito firmarono un accordo per la concessione congiunta di prestiti. Nel 1856, i membri di questo consorzio di banche, noto col nome di Bankverein, decisero di «dar vita a un importante istituzione finanziaria nella città di Basilea sotto forma di società per azioni». L obiettivo venne raggiunto nel 1872, con la costituzione del Basler Bankverein come banca vera e propria. Nel 1912, la fusione della Banca di Winterthur e della Toggenburger Bank diede vita all Unione di Banche Svizzere. La prossimità di Basilea alla Germania contribuì a plasmare le origini del Basler Bankverein. La disfatta della Francia a opera della Prussia negli anni e la successiva unificazione della Germania misero in moto un massiccio boom economico e finanziario, che si propagò anche in Svizzera. Il protocollo per la costituzione del Basler Bankverein fu firmato a Francoforte e fu proprio una banca tedesca a fornire il capitale necessario, di concerto con le sei banche private di Basilea. Il nuovo istituto, dotato di un capitale azionario iniziale di 30 milioni di franchi svizzeri, ebbe fin dall inizio una vocazione internazionale, come dimostra il fatto che 7 dei suoi 17 amministratori fondatori erano domiciliati al di fuori della Svizzera. Analogamente alla Banca di Winterthur, anche il Basler Bankverein Banconote in franchi svizzeri emesse dalla Toggenburger Bank. Prospetto di emissione del Basler Bankverein, Il Basler Bankverein a Basilea. 10

11 svolse un ruolo significativo nel rapido processo di industrializzazione della Svizzera, soprattutto aiutando Basilea ad affermarsi quale polo dell industria chimica elvetica e finanziando la costruzione del sistema ferroviario. Di fatto, il progetto ferroviario più ambizioso dell epoca venne realizzato con la partecipazione attiva sia del Basler Bankverein che della Banca di Winterthur. Nel 1882 fu completato il tunnel del Gottardo, lungo 15 km e costato 227 milioni di franchi svizzeri, dando finalmente vita al primo collegamento ferroviario attraverso le Alpi svizzere. Il Basler Bankverein contribuì sia in termini finanziari che di personale alla costruzione, mentre la Banca di Winterthur finanziò le locomotive che avrebbero inaugurato questa straordinaria opera d ingegneria. Nei decenni successivi, il Basler Bankverein si ampliò a seguito della fusione con i due istituti Zürcher Bankverein (Zurigo) e Schweizerische Unionbank (San Gallo). Dopo l acquisizione della Basler Depositen-Bank, nel 1897 la banca assunse la nuova denominazione di Società di Banca Svizzera (SBS). Zurigo e Basilea A dieci anni di distanza l uno dall altra, sia il Basler Bankverein che la Banca di Winterthur puntarono su Zurigo, il primo attraverso la fusione con lo Zürcher Bankverein e la costruzione di una sede a Paradeplatz, la piazza che è oggi l emblema del settore bancario di Zurigo. Nel 1906 la Banca di Winterthur rilevò un edificio al civico 44 della Bahnhofstrasse. La struttura, sita in una strada costruita meno di cinquant anni prima ed esattamente di fronte all attuale sede centrale di UBS, era collegata in modo ottimale con la borsa di Zurigo. Dopo aver aperto i battenti nel 1880, durante la prima metà del XX secolo la borsa si affermò come il maggiore mercato di titoli della Svizzera. Fondata nel 1905 per decreto federale, la Banca nazionale svizzera (BNS), la banca centrale del Paese, cominciò a operare a Berna e Zurigo intorno agli stessi anni, più precisamente nel Questa istituzione fu e rimane essenziale ai fini dello sviluppo futuro dell economia svizzera in generale e del settore finanziario in particolare. Il franco svizzero venne introdotto quale valuta a corso legale nel 1850, sostituendo 13 divise e 319 diverse monete; tuttavia, prima della fonda zione della BNS, l emissione di franchi svizzeri nei vari conii avveniva ad opera di decine di banche commerciali sparse in tutto il Paese, tra cui la Toggenburger Bank. Nel 1907 questo sistema ad hoc Paine, Webber & Co., Boston, Bahnhofstrasse / Poststrasse, Zurigo, Costruzione del traforo del Gottardo. 11

12 Fröschengraben, Zurigo, successivamente parte della Bahnhofstrasse. Edificio della SBS, Paradeplatz, Zurigo, L accordo di fusione tra la Banca di Winterthur e la Toggenburger Bank, Uffici dell Unione di Banche Svizzere, Münzhof, Bahnhofstrasse, Zurigo. venne sostituito dal franco svizzero coniato in modo standardizzato dalla BNS in base al sistema aureo. Benché la presenza di entrambi i precursori di UBS fosse radicata a Zurigo, le loro sedi centrali restarono altrove: la SBS non spostò mai il suo quartier generale dalla sede originaria di Basilea, mentre l Unione di Banche Svizzere mantenne due sedi cen trali, una a Winterthur e una a San Gallo, fino al Successivamente la banca spostò la sua sede principale a Zurigo, in un edificio chiamato non a caso Münzhof («palazzo della zecca»). Il quartier generale aveva oramai sede al civico 45 della Bahnhofstrasse, aperto nel 1917, un edificio rivestito in pietra bugnata, con ornamenti in ferro battuto su finestre e porte, che ispirava un forte senso di solidità e stabilità. Oggi, con le due sedi centrali di Basilea e Zurigo, l attuale struttura giuridica di UBS mantiene inalterato il legame con questi sviluppi storici. L arrivo del XX secolo Nel 1912, con un capitale azionario iniziale di 35 milioni di franchi svizzeri, nacque l Unione di Banche Svizzere. Sin da prima della fusione, la Banca di Winterthur e la Toggenburger Bank avevano ampliato la loro presenza all interno del territorio svizzero finanziando numerose iniziative di grande rilevanza per il futuro del Paese, tra cui l espansione del settore assicurativo elvetico. Ciononostante, la SBS si spinse oltre, in termini di espansione geografica, diventando la prima banca svizzera ad approdare nella City di Londra, che già allora era un importante piazza finanziaria. Il 1 luglio 1898, lo Swiss Bankverein aprì a Londra i battenti della sua nuova filiale, al civico 40 di Threadneedle Street. Si trattava solo della quarta filiale di SBS (dopo Basilea, Zurigo e San Gallo), a riprova di come la banca avesse da sempre riconosciuto l importanza di una presenza internazionale. Nell arco dei decenni successivi, la filiale londinese della SBS divenne il centro di tutte le sue attività estere. Stabilire una presenza a Londra era essenziale per poter svolgere un ruolo attivo nei principali sviluppi globali. A quell epoca Londra era indubbiamente la principale piazza finanziaria globale e, stando a una stima contemporanea, la sua rilevanza per l economia mondiale era dimostrata dal fatto che metà delle 160 banche che allora popolavano la City non era britannica. Dopo essersi inizialmente concentrata sulle attività internazionali di banca commerciale fra cui spiccavano i finanziamenti alle importazioni verso la Russia e l erogazione di prestiti per lo sviluppo delle ferrovie nell Asia orientale la SBS ampliò presto le proprie attività a Londra rilevando la banca privata Blake, Boissevain & Co. Ciò le consentì di accedere ad articolate operazioni in valori mobiliari in Olanda e negli Stati Uniti nonché di estendere ulteriormente i propri contatti in Svizzera 12

13 Il patrimonio storico di UBS Wealth Management Americas Oggi come oggi, è noto che la presenza globale di UBS attinge a piene mani dalle sue profonde radici storiche nel Regno Unito e negli USA. Ciò deriva non solo dalla precoce consapevolezza della necessità di essere presenti nelle principali piazze finanziarie del mondo, ma anche dal fatto che importanti precursori di UBS erano già presenti in tali Paesi. L esempio più rimarchevole è quello relativo alla fondazione di due ditte di broker a Boston nell ultimo scorcio del XIX secolo. William A. Paine e Wallace G. Webber aprirono i battenti nel 1880 (Paine, Webber & Co. dal 1881) nella stessa strada che ospitava la società tra Charles C. Jackson e Laurence Curtis (Jackson & Curtis), fondata nel Nel 1942, queste due illustri società si fusero, gettando le basi dell odierna UBS Wealth Management Americas. Nel corso della prima metà del XX secolo, Paine, Webber & Co. era sotto il controllo della famiglia Paine. Nel settembre 1929 William A. Paine, ritenuto uno degli uomini più ricchi del New England, morì esattamente un mese prima del nefasto «Venerdì nero» che avrebbe segnato l inizio del crollo di Wall Street. Sia Jackson & Curtis che Paine, Webber & Co. sopravvissero al tracollo, ma probabilmente il perdurare degli effetti della La presenza globale di UBS attinge a piene mani dalle sue profonde radici storiche nel Regno Unito e negli USA. Grande Depressione finì per accelerare le loro trattative di fusione nel Il 29 giugno 1942 venne siglata l operazione che diede vita a Paine, Webber, Jackson & Curtis (PWJ&C). Nell America del dopoguerra, contraddistinta da una rapida crescita della ricchezza, le attività di PWJ&C si svilupparono rapidamente. Dalle 23 filiali detenute all epoca della fusione nel 1942, la società raggiunse 30 uffici nel 1955, saliti a 45 dieci anni più tardi. Nel 1963, il quartier generale di PWJ&C fu trasferito da Boston a New York. Le fusioni, acquisizioni e i cambiamenti successivi assicurarono all azienda una presenza solida nel settore degli strumenti a reddito fisso (F.S. Smithers & Co, 1973), una società d investimento di tipo chiuso (Abacus Fund, 1972) nonché una società di analisi e consulenza in materia di investimenti (Mitchell Hutchins, 1977). Con l acquisizione di Abacus, il gruppo entrò in borsa e due anni più tardi decise di dotarsi di una struttura con una holding, Paine Webber Inc., e una controllata principale, PWJ&C. Nel 1980 la società contava già 161 filiali sparse in 42 Stati americani, con sei uffici in Europa e Asia. Paine Webber vantava una presenza consolidata in tutta l America e il suo rinomato slogan pubblicitario «Thank You, Paine Webber» la rese famosa anche al di fuori della sua considerevole cerchia di clienti. La società continuò a espandersi fino alla sua acquisizione a opera di UBS verso la fine del Nel 1995 aveva acquisito la società di brokeraggio e investment banking Kidder, Peabody & Co. Ancora nell aprile 2000, Paine Webber aveva rilevato J.C. Bradford & Co., integrando così con 900 broker la base preesistente di 7600 broker e aggiungendo ai 452 miliardi di dollari di patrimonio gestito 46 miliardi di dollari. 13

14 Sopravvivere alle prime crisi Sul finire del XIX secolo, il processo d industrializzazione in Paesi quali la Svizzera procedeva a un ritmo senza precedenti. Tuttavia, lo sviluppo economico in Europa e negli Stati Uniti fu scosso, a intervalli regolari, da diverse crisi. Anche i predecessori dell odierna UBS furono toccati da tali eventi. Proprio mentre nel 1872 la Banca di Winterthur annunciava un dividendo complessivo dell 11% per i propri azionisti, una tempesta di dimensioni colossali si profilava all orizzonte. Il 9 maggio 1873, Europa e Stati Uniti vennero travolti da una grave depressione economica destinata a perdurare fino al 1879 e oltre. La crisi costrinse la banca a creare un «conto di liquidazione» su cui accantonare metà delle proprie riserve ordinarie per coprire le perdite correnti e future. A fine 1879, il conto fu aumentato a 1,9 milioni di franchi svizzeri e finì per essere utilizzato per intero. Nel 1883, la Banca di Winterthur aveva esaurito inoltre tutte le riserve proprie, pari a 1,3 milioni di franchi, e si trovava a dover far fronte a un saldo negativo di quasi 2 milioni di franchi. Nel 1883 il corso azionario dell istituto crollò a 350 franchi (dai 650 di dieci anni prima) e nel periodo la banca non fu in grado di distribuire alcun dividendo. A seguito di tali eventi, nel 1884 il Consiglio di amministrazione venne quasi completamente rinnovato. Solo tre degli amministratori precedenti rimasero in Consiglio e nessuno di loro aveva partecipato alla fondazione della banca nel Nel 1895 la Banca di Winterthur riemerse dalla crisi esattamente come l altro grande predecessore di UBS, il Basler Bankverein, che pochi anni prima era stato costretto ad ammettere pubblicamente di trovarsi «in una condizione precaria». Negli Stati Uniti, Paine, Webber & Co. dovette fare i conti con la crisi finanziaria del 1883 e, dieci anni più tardi, con il Panico del 1893, che costrinse Wallace Webber, cofondatore della società, a ritirarsi. Purtroppo, quando Webber tentò di ritirare il suo capitale dall impresa, «non vi era nulla da prelevare». Paine, Webber & Co. sopravvisse anche a questa crisi. Successivamente William A. Paine commentò la crisi del 1893 con queste parole: «C erano voluti tredici anni per conquistare la fiducia delle persone e sviluppare le risorse per affrontare una simile battaglia e, quando abbiamo dovuto farlo, vincere non è stata per noi un impresa tanto ardua come lo è stato per molte altre imprese più ricche». Rue de la Corraterie, Ginevra,

15 e Germania. Nel febbraio 1912 fu aperta una seconda filiale nel West End di Londra, nei pressi della sede delle Ferrovie Federali Svizzere, con l intenzione di servire il redditizio settore dei viaggi e del turismo. Al termine degli sconvolgimenti della Prima guerra mondiale, la SBS riuscì rapidamente a (ri)affermarsi come una delle maggiori banche estere a Londra. A riprova del suo spirito innovativo e precursore, fu proprio nel nuovo edificio all angolo tra Gresham Street e Coleman Street che venne installata la prima centralina telefonica interna di Londra. Nel 1912 la SBS iniziò a guardare al di là delle coste europee, verso quel Paese che stava sottraendo alla Gran Bretagna il primato di maggiore potenza economica mondiale, gli Stati Uniti d America. Sebbene esistessero già allora relazioni d affari con gli Stati Uniti, la SBS dovette però attendere fino all inizio dell altra grande guerra, ossia sino al 1939, prima di potersi stabilire a pieno titolo a New York, un vero e proprio crocevia della finanza mondiale. Sfortunatamente, l instaurarsi di tali relazioni coincise per la banca con uno degli eventi più tragici nella storia del turismo e dei viaggi. Diretti a New York per una missione d affari, il presidente della SBS e il suo successore sopravvissero alla tragedia che avrebbe colpito la nave su cui viaggiavano, il Titanic. Nonostante le attività estere della SBS, all inizio del XX secolo nessuna banca svizzera era classificata tra le prime 50 banche globali. Nel 1900, il settore elvetico dei servizi finanziari si collocava al settimo posto a livello mondiale, dopo Londra, Parigi, Berlino, New York, Bruxelles e Amsterdam un risultato destinato a mutare profondamente nei decenni successivi. Verso la fine degli anni 40 il settore finanziario svizzero era salito al terzo posto, subito dietro a New York e Londra. All inizio del XX secolo nessuna banca svizzera era classificata tra le prime 50 banche globali. Uffici dell Unione di Banche Svizzere, Aarau. Uffici della SBS, San Gallo. 15

16 Tempi drammatici Prima guerra mondiale, crisi economica e Seconda guerra mondiale 1912 Costituzione dell Associazione svizzera dei banchieri Unione di Banche Svizzere inaugura il suo nuovo edificio in Bahnhofstrasse 45, a Zurigo, ancor oggi la sede principale di UBS Unione di Banche Svizzere istituisce un fondo pensione per i suoi collaboratori Dillon, Read & Co., New York, lancia il primo fondo d investimento chiuso dalla fine della Prima guerra mondiale Unione di Banche Svizzere lancia SBG-Blätter, il notiziario trimestrale redatto dal proprio personale SBS partecipa alla fondazione del primo fondo immobiliare svizzero (Swissimmobil Serie D) Unione di Banche Svizzere fonda Intrag, una società con sede a Zurigo dedita alla gestione di fondi d investimento Intrag costituisce AMCA, il primo fondo d investimento svizzero con quote d investimento flessibili Dalla fusione di Jackson & Curtis e Paine, Webber & Co. nasce Paine, Webber, Jackson & Curtis, con sede principale a Boston Unione di Banche Svizzere trasferisce la sede principale da Winterthur e San Gallo a Zurigo. 16

17 Il «Venerdì nero», New York, ottobre La SBS a Londra, anni 20. La Svizzera durante la Prima guerra mondiale. Quando nel 1914 scoppiò la Prima guerra mondiale, sia l Unione di Banche Svizzere che la SBS entrarono a far parte a pieno titolo del circolo elvetico delle cosiddette grandi banche. Di fatto, le radici storiche di tutte le attuali divisioni operative di UBS affondano in quest epoca. Ciò vale anche per le attività di gestione patrimoniale del Gruppo anche se le aziende che precedettero UBS non crearono dipartimenti esplicitamente dediti al «private banking» fino agli anni 90. Tali servizi furono offerti pressoché da subito. La Toggenburger Bank, ad esempio, vantava un servizio specializzato per «capitalisti e di gestione patrimoniale». Tradotto dal legalese dell epoca, la banca precisava che tale servizio (ospitato in un ufficio separato dotato di un ingresso indipendente) doveva «fornire unicamente solidi investimenti di capitale e desistere strenuamente dall incoraggiare i clienti a rischiare oltre i propri mezzi o a investire in titoli dubbi, giacché ciò contravveniva ai principi e alla tradizione della banca». Pertanto, le attività di consulenza d investimento e gestione patrimoniale erano svolte usualmente da singoli gestori che curavano singoli clienti facoltosi, pur rimanendo alquanto marginali rispetto alle operazioni complessive dei predecessori di UBS. La Prima guerra mondiale e il dopoguerra Domiciliate in un Paese rimasto neutrale sia durante la Prima che nella Seconda guerra mondiale, l Unione di Banche Svizzere e la SBS beneficiarono della stabilità della Svizzera, una caratteristica che esercitava grande attrattiva presso i clienti. Sebbene l impatto della Prima guerra mondiale fosse stato chiaramente avvertito anche in Svizzera, la neutralità del Paese aiutò a proteggere i suoi cittadini dalla distruzione senza precedenti e dall elevatissimo numero di vittime che colpirono le nazioni confinanti. Le devastazioni della Prima guerra mondiale ebbero comunque ripercussioni su alcune industrie elvetiche. Nel 1922, ad esempio, la SBS celebrò il suo 50 anniversario, donando per l occasione un orologio da tasca svizzero a ognuno dei suoi collaboratori. La donazione contribuì in modo fondamentale al rilancio del settore dell orologeria svizzera che aveva registrato una drammatica contrazione delle esportazioni verso gli Stati Uniti. 17

18 All inizio degli anni 20, il numero di collaboratori della SBS superò per la prima volta le 2000 unità e le 1000 presso l Unione di Banche Svizzere, a testimonianza del fatto che l impatto economico della guerra sulle due banche non era stato particolarmente drammatico. I due istituti, tuttavia, non rimasero immuni dai contraccolpi della Prima guerra mondiale, in particolare dall instabilità politica ed economica di gran parte dell Europa. Nel dopoguerra, la Germania allora come oggi il vero fulcro dell economia europea dovette affrontare importanti sfide economiche e finanziarie, culminate nel 1923 con livelli record d inflazione. Malgrado la parziale stabilità raggiunta negli anni successivi, l «epoca d oro degli anni 20» non era destinata a durare. Nel 1929, la Grande Depressione arrestò in modo radicale la ripresa economica e finanziaria di molti Paesi in tutto il mondo. La Grande depressione Il 3 settembre 1929, la borsa di New York compì un grande balzo in avanti portandosi a quota 381 punti, un livello che non raggiungerà più per oltre un quarto di secolo. Nessuno si aspettava comunque che Wall Street fosse destinata al crollo che seguì a fine ottobre (con il Dow Jones piombato al minimo storico di 41 punti nel luglio 1932). Il commento contenuto in un opuscolo che commemorava il 50 anniversario di Jackson & Curtis a fine 1929 ci dà un idea dell irrazionale ottimismo che permeava questa fase della crisi: «Le condizioni finanziarie dell America sono talmente solide che il crollo non è caratterizzato da eventi così drammatici come nel 1893 e nel Si è trattato di un breve temporale, nel bel mezzo di una giornata di sole». di Jackson & Curtis, la Paine, Webber & Co., coinvolta nel tracollo dell impero ferroviario di Van Sweringen, a seguito del quale le azioni ferroviarie detenute a titolo di garanzia collaterale per i 33 milioni di dollari dovuti a Paine, Webber & Co. dovettero essere vendute in perdita. In Svizzera, la spirale discendente dell economia internazionale trova il suo emblema nella situazione disastrosa della rinomata industria orologiera del Paese. Durante gli anni 30, due terzi delle esportazioni di tale settore collassarono e circa la metà dei suoi collaboratori perse il posto di lavoro. Anche il costante aumento delle assunzioni presso i predecessori di UBS subì un inversione di tendenza: tra il 1931 e il 1936 l Unione di Banche Svizzere tagliò il suo organico di un quarto. I tumulti politici ed economici di questo decennio simboleggiati e accelerati da eventi drammatici quali il collasso nel 1931 della Creditanstalt nell Austria, la banca più grande di tutta l Europa centro-orientale, esposero il sistema finanziario elvetico a pericolose turbolenze. Nel 1933, la Svizzera fu costretta a salvare una delle sue grandi banche, la Banca popolare svizzera, rilevando 100 milioni di franchi di capitale cooperativo dell istituto, pari a poco meno di un quarto della spesa federa A fronte del rapido peggioramento dell economia USA, è lecito pensare che l opuscolo celebrativo di Jackson & Curtis con le sue rosee previsioni presto smentite non sia rimasto a lungo in circolazione. Uno degli eventi più drammatici dei primi anni 30 riguarda proprio la futura partner della fusione La Seconda guerra mondiale. New York a fine anni

19 I tumulti politici ed economici degli anni 30 esposero il sistema finanziario elvetico a pericolose turbolenze. le complessiva di quell anno. Altre banche furono meno fortunate: circa 60 vennero acquisite o liquidate tra il 1930 e il Nel 1936 la Svizzera fu costretta a svalutare il franco (del 30%) per la prima e, sino ad ora, ultima volta. Nemmeno l Unione di Banche Svizzere e la SBS furono risparmiate da tali avversità. Il bilancio dell Unione di Banche Svizzere passò da quasi 1 miliardo del 1930 a 441 milioni di franchi nel 1935 (per poi riprendersi solo gradualmente). Un importante fattore nell aggravamento della situazione riguardò le cosiddette «attività non trasferibili», un eufemismo che designava gli attivi immobilizzati all estero (principalmente in Germania). A metà degli anni 30, l Unione di Banche Svizzere ridusse tali attivi e fu costretta ad adottare misure molto rigorose. Le riserve della banca furono dimezzate, il suo capitale sociale diminuito da 100 milioni di franchi del 1933 a 40 milioni di franchi nel 1936, il dividendo azionario tagliato e i salari ridotti. Tuttavia, nel 1938 i salari tornarono a salire come pure l organico. Anche la SBS vide il proprio bilancio scendere dal livello massimo di 1,6 miliardi di franchi nel 1930 a quello minimo di circa 1 miliardo di franchi nel Tra il 1930 e il 1939, la banca dovette ammortizzare 32,5 milioni di franchi, un operazione che nel 1935 la costrinse a sottoporre tutti i crediti esistenti a un attenta valutazione. Gli impegni la cui solidità non fosse garantita al 100% o che presentavano rendimenti inadeguati furono, ove possibile, liquidati o quantomeno ridotti. Al contempo, la SBS approfittò della crisi per consolidare altre aree d attività, ad esempio prestando maggiore attenzione «alla cura e all ampliamento della propria cerchia di clienti privati». In particolare, il lascito più duraturo della crisi fu la decisione della SBS di commissionare un nuovo logo. Nel 1937, la banca optò per le tre chiavi, simbolo di fiducia, sicurezza e discrezione, che ancora oggi troneggiano nel logo UBS. Il segreto bancario Si può affermare che le chiavi della SBS simboleggiano anche un altra eredità degli anni 30 rilevante per l intero settore finanziario elvetico. Quando negli anni le autorità elvetiche introdussero la Legge federale sulle banche e le casse di risparmio, la prima legge bancaria nazionale, inclusero un articolo destinato a essere successivamente oggetto di svariate discussioni e di innumerevoli rappresentazioni letterarie e cinematografiche. L articolo 47 della nuova legge fa riferimento esplicito al segreto bancario, un aspetto del sistema bancario elvetico che caratterizzava di fatto da lungo tempo le relazioni delle banche con la loro clientela. Come ebbe a osservare uno storico, il segreto bancario era «diventato un codice di riservatezza non scritto analogo a quello offerto da avvocati, medici e preti». A titolo esemplificativo, i regolamenti dell Unione di Banche Svizzere facevano riferimento sin dal 1915 a una «norma di confidenzialità» per i collaboratori della banca. Nel 1939, quando ormai l inizio delle ostilità si profilava all orizzonte, la SBS aprì una succursale a New York. Allorché nel settembre 1939, dopo nemmeno una generazione, scoppiò il secondo conflitto mondiale, la Svizzera dichiarò la sua neutralità esattamente come aveva fatto allo scoppio della Prima SBS Londra, sede evacuata nel Surrey,

20 guerra mondiale. In effetti, una dichiarazione diversa avrebbe stupito il mondo. La Svizzera vantava dopotutto una lunga tradizione di neutralità, adottata prima di qualunque altra nazione e riconosciuta a livello internazionale, prima negli atti del Congresso di Vienna e poi nel Ufficialmente neutrale sin dal 1815, la Svizzera ha finito per essere identificata con il suo stato di neutralità, sia in patria che all estero. Prima del 1939, la Germania aveva lungamente contribuito in modo significativo all economia svizzera. Sarebbe tuttavia sbagliato sostenere che, durante la guerra, la Svizzera avesse scelto volontariamente di ridirezionare i propri scambi commerciali esteri dalla Gran Bretagna e Francia verso la Germania. Dopo la sconfitta della Francia nel 1940, e vista la posizione della Svizzera in un Europa dominata dalla Germania, lo spostamento degli scambi commerciali era nell ordine naturale delle cose. Nonostante la crescita esponenziale degli scambi con la Germania, il calo del commercio svizzero con l Occidente fu comunque massiccio. Oltre all aspetto economico, anche la neutralità della Svizzera e il suo stato di centro finanziario internazionale consentirono alla Germania di usufruire di importanti servizi finanziari prestati dal vicino del Sud. A decenni di distanza dalla guerra, i rapporti tra Svizzera e Germania, e i terribili effetti delle azioni disumane perpetrate dal regime nazista in territorio tedesco e in vaste aree dell Europa, divennero oggetto di un accesa controversia che interessava in particolar modo il ruolo delle banche elvetiche in tale periodo. Durante gli anni 90 vennero intentate diverse class action nei confronti delle banche in merito ai conti dormienti risalenti alla Seconda guerra mondiale. Tra il 1996 e il 1999, gli istituti di credito svizzeri si sottoposero a un indagine indipendente, unica nel suo genere, allo scopo di identificare le eventuali attività correlate all olocausto risalenti agli anni della Seconda guerra mondiale o precedenti. Circa 650 periti forensi, sotto la supervisione di un ex presidente della Federal Reserve statunitense e del cosiddetto «Comitato Volcker» (Independent Committee of Eminent Persons, ICEP), ebbero accesso incondizionato a tutte le relazioni di conto presso 63 banche svizzere. L ICEP giunse alla conclusione che non vi erano prove né della distruzione sistematica delle documentazioni relative ai conti delle vittime delle persecuzioni naziste né di un processo discriminatorio nei loro confronti. Secondo l ICEP, tuttavia, esistevano prove certe di azioni dubbie e ingannevoli compiute da alcune banche nella gestione dei conti delle vittime. Tali sviluppi raggiunsero l apice esattamente nel momento in cui l Unione di Banche Svizzere e la SBS stavano negoziando la loro fusione. Nell agosto 1998 venne finalmente raggiunto un accordo, in base al quale gli istituti di credito elvetici accettarono di pagare 1,25 miliardi di dollari USA. L accordo conciliativo formale divenne definitivo il 30 marzo 1999 e le banche Verso la metà degli anni 30, le autorità elvetiche introdussero la Legge federale sulle banche e le casse di risparmio, la prima legge bancaria nazionale. versarono la rata finale nel L elaborazione successiva delle richieste di risarcimento e dei pagamenti in denaro ebbe luogo sotto l intera responsabilità di un giudice di New York e dei mediatori giudiziari da lui nominati. UBS e le altre banche coinvolte nella transazione non ebbero alcun influsso su tale processo. La sede principale della Banca Federale a Berna, intorno al

GAM. I nostri servizi di società di gestione

GAM. I nostri servizi di società di gestione GAM I nostri servizi di società di gestione Una partnership con GAM assicura i seguenti vantaggi: Forniamo sostanza e servizi di società di gestione in Lussemburgo Offriamo servizi di alta qualità abbinati

Dettagli

Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari

Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari Circ.-CFB 98/2 Commerciante di valori mobiliari Pagina 1 Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari (Commerciante di valori mobiliari)

Dettagli

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse?

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Your Global Investment Authority Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Gli

Dettagli

In breve Febbraio 2015

In breve Febbraio 2015 In breve In breve Febbraio 2015 La nostra principale responsabilità è rappresentata dagli interessi dei nostri clienti. Il principio per tutti i soci è essere disponibili ad incontrare i clienti, e farlo

Dettagli

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014 Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano Agosto 2014 Banca Generali in pillole Banca Generali è uno degli assetgathererdi maggior successo e in grande crescita nel mercato italiano, con oltre

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

CHE COS'È UNA BANCA? PARTE 2 Le banche al centro della crisi finanziaria

CHE COS'È UNA BANCA? PARTE 2 Le banche al centro della crisi finanziaria Crisi bancarie L'attività bancaria comporta l'assunzione di rischi L'attività tipica delle banche implica inevitabilmente dei rischi. Anzitutto, se un mutuatario non rimborsa il prestito ricevuto, la banca

Dettagli

Al vostro livello. Tre clienti tre storie di successo.

Al vostro livello. Tre clienti tre storie di successo. Al vostro livello. Tre clienti tre storie di successo. Reiner Gfeller. Responsabile Asset Management. Allianz Suisse Immobiliare SA. La Allianz Suisse Immobiliare SA collabora dal 2011 con Livit. L azienda

Dettagli

La nostra storia, il vostro futuro.

La nostra storia, il vostro futuro. La nostra storia, il vostro futuro. JPMorgan Funds - Corporate La nostra storia, il vostro futuro. W were e wer La nostra tradizione, la vostra sicurezza Go as far as you can see; when you get there, you

Dettagli

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti L incontro annuale su: Mercati dei Titoli di Stato e gestione del Debito Pubblico nei Paesi Emergenti è organizzato con il patrocinio del Gruppo di lavoro sulla gestione del debito pubblico dell OECD,

Dettagli

POLITICA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DI INVESTIMENTO (EXECUTION POLICY)

POLITICA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DI INVESTIMENTO (EXECUTION POLICY) POLITICA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DI INVESTIMENTO (EXECUTION POLICY) 15.11.2013 La presente politica intende definire la strategia di esecuzione degli ordini di negoziazione inerenti a strumenti finanziari

Dettagli

Lettera agli azionisti

Lettera agli azionisti Lettera agli azionisti Esercizio 24 2 Messaggio dei dirigenti del gruppo Gentili signore e signori Rolf Dörig e Patrick Frost Il 24 è stato un anno molto positivo per Swiss Life. Anche quest anno la performance

Dettagli

Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli. Le migliori condizioni per il suo patrimonio

Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli. Le migliori condizioni per il suo patrimonio Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli Le migliori condizioni per il suo patrimonio 2-3 Sommario 01 Il nostro modello dei prezzi 4 02 La nostra gestione patrimoniale 5 03 La

Dettagli

Dal Morgarten a Vienna, tra mito e storiografia

Dal Morgarten a Vienna, tra mito e storiografia ANNIVERSARI STORICI Dal Morgarten a Vienna, tra mito e storiografia Di Andrea Tognina Altre lingue: 5 15 MARZO 2015-11:00 Un memoriale di Marignano: l'ossario dei caduti della battaglia conservato a Santa

Dettagli

Facciamo emergere i vostri valori.

Facciamo emergere i vostri valori. Facciamo emergere i vostri valori. www.arnerbank.ch BANCA ARNER SA Piazza Manzoni 8 6901 Lugano Switzerland P. +41 (0)91 912 62 22 F. +41 (0)91 912 61 20 www.arnerbank.ch Indice Banca: gli obiettivi Clienti:

Dettagli

Il mandato di gestione patrimoniale. La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione

Il mandato di gestione patrimoniale. La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione Il mandato di gestione patrimoniale La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione Il mandato di gestione patrimoniale LGT l assistenza professionale per i suoi investimenti Le

Dettagli

Guido Candela, Paolo Figini - Economia del turismo, 2ª edizione

Guido Candela, Paolo Figini - Economia del turismo, 2ª edizione 8.2.4 La gestione finanziaria La gestione finanziaria non dev essere confusa con la contabilità: quest ultima, infatti, ha come contenuto proprio le rilevazioni contabili e il reperimento dei dati finanziari,

Dettagli

Repower guarda al futuro con fiducia

Repower guarda al futuro con fiducia Repower guarda al futuro con fiducia Giovanni Jochum Quale membro della Direzione di Repower, società con sede a Poschiavo, desidero presentare il mio punto di vista sui fattori che stanno cambiando radicalmente

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

S.A.S. Principe Max von und zu Liechtenstein, CEO di LGT

S.A.S. Principe Max von und zu Liechtenstein, CEO di LGT Breve ritratto «Focalizzazione, continuità, prospettiva globale e l opportunità per i clienti di coinvestire con la proprietaria e i collaboratori ci hanno aiutato a sviluppare ulteriormente la nostra

Dettagli

LE RISERVE AUREE DELLA BANCA D ITALIA

LE RISERVE AUREE DELLA BANCA D ITALIA LE RISERVE AUREE DELLA BANCA D ITALIA Perché la Banca d Italia detiene le riserve ufficiali del Paese? La proprietà delle riserve ufficiali è assegnata per legge alla Banca d Italia. La Banca d Italia

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 7 maggio 2015 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 Nel 2015 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,7% in termini reali, cui seguirà una crescita dell

Dettagli

Patto per una Svizzera produttiva

Patto per una Svizzera produttiva Unia Segretariato centrale Weltpoststrasse 20 CH-3000 Berna 15 T +41 31 350 21 11 F +41 31 350 22 11 www.unia.ch Patto per una Svizzera produttiva La Svizzera ha bisogno di un fondo per la produzione basato

Dettagli

I mutamenti tecnologici fra le due guerre.

I mutamenti tecnologici fra le due guerre. I mutamenti tecnologici fra le due guerre. Vediamo ora i cambiamenti tecnologici tra le due guerre. È difficile passare in rassegna tutti i più importanti cambiamenti tecnologici della seconda rivoluzione

Dettagli

MATERIALE DI STORIA PER LA TERZA PROVA (TIPOLOGIA C ). ECONOMIA, FINANZA, FISCO.

MATERIALE DI STORIA PER LA TERZA PROVA (TIPOLOGIA C ). ECONOMIA, FINANZA, FISCO. MATERIALE DI STORIA PER LA TERZA PROVA (TIPOLOGIA C ). ECONOMIA, FINANZA, FISCO. di A. Lalomia Premessa Si propongono di seguito venticinque items di Storia da utilizzare per una terza prova su argomenti

Dettagli

Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale

Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale www.bsp.lu Dicembre 2013 1 Con la Legge 22 marzo 2004, il Lussemburgo si è dotato, di uno strumento legislativo completo che ha

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 5 maggio 2014 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 Nel 2014 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,6% in termini reali, seguito da una crescita dell

Dettagli

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori ABC degli investimenti Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori I vantaggi di investire con Fidelity Worldwide Investment Specializzazione Fidelity è una società indipendente e si

Dettagli

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI Il presente documento (di seguito Policy ) descrive le modalità con le quali vengono trattati gli ordini, aventi ad oggetto strumenti finanziari,

Dettagli

INTERESSE E CAPITALE FITTIZIO

INTERESSE E CAPITALE FITTIZIO INTERESSE E CAPITALE FITTIZIO La finanziarizzazione dell economia Di Osvaldo Lamperti Per valutare meglio l attuale fase di crisi del capitalismo globalizzato è necessario fare alcune considerazioni sui

Dettagli

IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca

IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca Ricerca comunitaria idee cooperazione persone euratom capacità IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca Guida tascabile per i nuovi partecipanti Europe Direct è un servizio

Dettagli

Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale.

Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale. Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale. Questo il risultato di una ricerca di Natixis Global Asset Management, secondo cui di fronte a questo dilemma si

Dettagli

CONTINUANO A CRESCERE I CANONI DI LOCAZIONE NELLE VIE COMMERCIALI PIU COSTOSE A LIVELLO GLOBALE

CONTINUANO A CRESCERE I CANONI DI LOCAZIONE NELLE VIE COMMERCIALI PIU COSTOSE A LIVELLO GLOBALE COMUNICATO STAMPA Claudia Buccini +39 02 63799210 claudia.buccini@eur.cushwake.com CONTINUANO A CRESCERE I CANONI DI LOCAZIONE NELLE VIE COMMERCIALI PIU COSTOSE A LIVELLO GLOBALE Causeway Bay a Hong Kong

Dettagli

Contribuite anche voi al nostro successo.

Contribuite anche voi al nostro successo. Entusiasmo da condividere. Contribuite anche voi al nostro successo. 1 Premi Nel 2009 e nel 2012, PostFinance è stata insignita del marchio «Friendly Work Space» per la sua sistematica gestione della salute.

Dettagli

Lo scopo dell IFAD. Dove lavoriamo 1. Come lavoriamo

Lo scopo dell IFAD. Dove lavoriamo 1. Come lavoriamo L IFAD in breve Lo scopo dell IFAD La finalità del Fondo Internazionale per lo Sviluppo Agricolo (IFAD) è mettere le popolazioni rurali povere in condizione di raggiungere una maggiore sicurezza alimentare,

Dettagli

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A.

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A. Comunicato Stampa Methorios Capital S.p.A. Approvata la Relazione Semestrale Consolidata al 30 giugno 2013 Acquistato un ulteriore 16,2% del capitale di Astrim S.p.A. Costituzione della controllata Methorios

Dettagli

4. Introduzione ai prodotti derivati. Stefano Di Colli

4. Introduzione ai prodotti derivati. Stefano Di Colli 4. Introduzione ai prodotti derivati Metodi Statistici per il Credito e la Finanza Stefano Di Colli Che cos è un derivato? I derivati sono strumenti il cui valore dipende dal valore di altre più fondamentali

Dettagli

2008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari. applicabili all esecuzione di transazioni su titoli

2008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari. applicabili all esecuzione di transazioni su titoli 008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari applicabili all esecuzione di transazioni su titoli Indice Preambolo... 3 A Direttive generali... 4 Art. Base legale... 4 Art. Oggetto... 5 B

Dettagli

BSI E GLI EXTERNAL ASSET MANAGER. PIÙ DI UNA COLLABORAZIONE, DEDIZIONE E PASSIONE.

BSI E GLI EXTERNAL ASSET MANAGER. PIÙ DI UNA COLLABORAZIONE, DEDIZIONE E PASSIONE. BANCHIERI SVIZZERI DAL 1873 BSI E GLI EXTERNAL ASSET MANAGER. PIÙ DI UNA COLLABORAZIONE, DEDIZIONE E PASSIONE. INSIEME CON UN UNICO OBIETTIVO: LA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE 04.C.08 EAM Gestori Esterni_IT.qxd:-

Dettagli

L agricoltura nell Europa industrializzata

L agricoltura nell Europa industrializzata L agricoltura nell Europa industrializzata L agricoltura delle società industrializzate europee si differenzia da quella dell età moderna per gli attrezzi, le fonti di energia, i macchinari utilizzati

Dettagli

Gli immobili sono nel nostro DNA.

Gli immobili sono nel nostro DNA. Gli immobili sono nel nostro DNA. FBS Real Estate. Valutare gli immobili per rivalutarli. FBS Real Estate nasce nel 2006 a Milano, dove tuttora conserva la sede legale e direzionale. Nelle prime fasi,

Dettagli

Operazioni, attività e passività in valuta estera

Operazioni, attività e passività in valuta estera OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Operazioni, attività e passività in valuta estera Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito,

Dettagli

CERVED RATING AGENCY. Politica in materia di conflitti di interesse

CERVED RATING AGENCY. Politica in materia di conflitti di interesse CERVED RATING AGENCY Politica in materia di conflitti di interesse maggio 2014 1 Cerved Rating Agency S.p.A. è specializzata nella valutazione del merito creditizio di imprese non finanziarie di grandi,

Dettagli

Gli anni 1920 e l industria dell automobile

Gli anni 1920 e l industria dell automobile Gli anni 1920 e l industria dell automobile Gli anni 20 e l industria dell automobile L economia americana fu colpita nel 1921 da una dura depressione, provocata da una brusca diminuzione delle esportazioni,

Dettagli

Nuova finanza per la green industry

Nuova finanza per la green industry Nuova finanza per la green industry Green Investor Day / Milano, 9 maggio 2013 Barriere di contesto a una nuova stagione di crescita OSTACOLI PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE Fine degli incentivi e dello sviluppo

Dettagli

Camponovo Asset Management SA, Via S. Balestra 6, PO Box 165, 6830 Chiasso-Switzerland Phone + 41 91 683 63 43, Fax + 41 91 683 69 15,

Camponovo Asset Management SA, Via S. Balestra 6, PO Box 165, 6830 Chiasso-Switzerland Phone + 41 91 683 63 43, Fax + 41 91 683 69 15, SA, Via S. Balestra 6, PO Box 165, 6830 Chiasso-Switzerland Phone + 41 91 683 63 43, Fax + 41 91 683 69 15, info@camponovoam.com La Gestione Patrimoniale Un felice connubio fra tradizione, tecnologia e

Dettagli

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI 1 INTRODUZIONE Il Consiglio di Amministrazione di Kairos Julius Baer Sim (di seguito la KJBSIM ) ha approvato il presente documento al fine di formalizzare

Dettagli

LO SVILUPPO SOSTENIBILE Il quadro generale di riferimento LA QUESTIONE AMBIENTALE E LO SVILUPPO SOSTENIBILE La questione ambientale: i limiti imposti dall ambiente allo sviluppo economico Lo sviluppo sostenibile:

Dettagli

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life 3 Indice 1. Autorizzazione e valori depositati 4 2. Apertura di un deposito 4 3. Autorizzazione di iscrizione

Dettagli

AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA

AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA Axpo Italia AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA UN GRUPPO A DIMENSIONE EUROPEA Axpo opera direttamente in oltre 20 paesi europei L Italia è uno dei mercati principali del gruppo Axpo in Italia Alla presenza

Dettagli

La speculazione La speculazione può avvenire in due modi: al rialzo o al ribasso. La speculazione al rialzo è attuata da quegli operatori che,

La speculazione La speculazione può avvenire in due modi: al rialzo o al ribasso. La speculazione al rialzo è attuata da quegli operatori che, La speculazione La speculazione può avvenire in due modi: al rialzo o al ribasso. La speculazione al rialzo è attuata da quegli operatori che, prevedendo un aumento delle quotazioni dei titoli, li acquistano,

Dettagli

Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager

Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager Featured Solution Marzo 2015 Your Global Investment Authority Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager Lo scorso ottobre la Commissione europea

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

L opera italiana. Paola Dubini Alberto Monti ASK Research Center, Università Bocconi Venezia, 23 Maggio 2014. Scala.

L opera italiana. Paola Dubini Alberto Monti ASK Research Center, Università Bocconi Venezia, 23 Maggio 2014. Scala. Fo oto Erio Piccaglian ni Teatro alla S Scala L opera italiana nel panorama mondiale Paola Dubini Alberto Monti ASK Research Center, Università Bocconi Venezia, 23 Maggio 2014 ASK: CHI, PERCHE, COSA Siamo

Dettagli

La partecipazione finanziaria per una nuova Europa sociale

La partecipazione finanziaria per una nuova Europa sociale La partecipazione finanziaria per una nuova Europa sociale Il Cammino verso una Regolamentazione Europea: L Approccio Modulare Employee Stock Ownership Plans (ESOP): Un veicolo per garantire la successione

Dettagli

Ignazio Musu, Università Ca Foscari di Venezia. Mercati finanziari e governo della globalizzazione.

Ignazio Musu, Università Ca Foscari di Venezia. Mercati finanziari e governo della globalizzazione. 1 Ignazio Musu, Università Ca Foscari di Venezia. Mercati finanziari e governo della globalizzazione. Il ruolo della finanza nell economia. La finanza svolge un ruolo essenziale nell economia. Questo ruolo

Dettagli

IL MERCATO FINANZIARIO

IL MERCATO FINANZIARIO IL MERCATO FINANZIARIO Prima della legge bancaria del 1936, in Italia, era molto diffusa la banca mista, ossia un tipo di banca che erogava sia prestiti a breve che a medio lungo termine. Ma nel 1936 il

Dettagli

Come evitare i rischi di una due diligence tradizionale

Come evitare i rischi di una due diligence tradizionale Mergers & Acquisitions Come evitare i rischi di una due diligence tradizionale Di Michael May, Patricia Anslinger e Justin Jenk Un controllo troppo affrettato e una focalizzazione troppo rigida sono la

Dettagli

11/11. Anthilia Capital Partners SGR. Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia. Maggio 2011.

11/11. Anthilia Capital Partners SGR. Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia. Maggio 2011. 11/11 Anthilia Capital Partners SGR Maggio 2011 Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia Eugenio Namor Anthilia Capital Partners Lugano Fund Forum 22 novembre 2011 Industria

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Lezione di Corporate e Investment Banking Università degli Studi di Roma Tre Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Massimo Caratelli, febbraio 2006 ma.caratelli@uniroma3.it

Dettagli

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi il risparmio, dove lo ora? metto le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi Vademecum del risparmiatore le principali domande emerse da una recente ricerca di mercato 1

Dettagli

Manuale del Trader. Benvenuti nel fantastico mondo del trading binario!

Manuale del Trader. Benvenuti nel fantastico mondo del trading binario! Manuale del Trader Benvenuti nel fantastico mondo del trading binario! Questo manuale spiega esattamente cosa sono le opzioni binarie, come investire e familiarizzare con il nostro sito web. Se avete delle

Dettagli

LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA

LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA I DESTINATION CENTER I Destination Center COS è UN DESTINATION CENTER? SHOPPING SPORT DIVERTIMENTO Un Destination Center e una combinazione di aree tematiche,

Dettagli

Sfide strategiche nell Asset Management

Sfide strategiche nell Asset Management Financial Services Banking Sfide strategiche nell Asset Management Enrico Trevisan, Alberto Laratta 1 Introduzione L'attuale crisi finanziaria (ed economica) ha significativamente inciso sui profitti dell'industria

Dettagli

Caratteristiche del Fondo

Caratteristiche del Fondo Caratteristiche del Fondo EQUI MEDITERRANEO FUND e un fondo costituito sotto forma di SICAV SIF ed è un comparto dedicato della piattaforma EQUI SICAV - SIF, una Società a capitale Variabile Lussemburghese

Dettagli

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A.

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A. COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E LA BORSA Ufficio Mercati Alla cortese attenzione del dott. Salini Telefax n. 06 8477 757 Ufficio OPA Alla cortese attenzione della dott.sa Mazzarella Telefax n. 06

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Fonti normative Il principale testo normativo che disciplina il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato è il decreto legislativo 1 aprile

Dettagli

I ricavi del calcio in Europa sfiorano i 20 miliardi di Euro (+5%) La Serie A arriva a quota 1,7 miliardi di Euro (+6%)

I ricavi del calcio in Europa sfiorano i 20 miliardi di Euro (+5%) La Serie A arriva a quota 1,7 miliardi di Euro (+6%) Deloitte Italy Spa Via Tortona 25 20144 Milano Tel: +39 02 83326111 www.deloitte.it Contatti Barbara Tagliaferri Ufficio Stampa Deloitte Tel: +39 02 83326141 Email: btagliaferri@deloitte.it Marco Lastrico

Dettagli

Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari. Documento di Sintesi

Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari. Documento di Sintesi Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari Documento di Sintesi Documento redatto ai sensi dell art. 48, comma 3, del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Dettagli

Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria. Società bancarie di comodo ed entità puramente contabili

Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria. Società bancarie di comodo ed entità puramente contabili Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria Società bancarie di comodo ed entità puramente contabili Gennaio 2003 Membri del Gruppo di lavoro sull attività bancaria transfrontaliera Copresidenti: Charles

Dettagli

Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria

Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria Liquidity Coverage Ratio: requisiti di informativa pubblica Gennaio 2014 (versione aggiornata al 20 marzo 2014) La presente pubblicazione è consultabile sul

Dettagli

Panoramica su Holcim. Holcim (Svizzera) SA

Panoramica su Holcim. Holcim (Svizzera) SA Strength. Strength. Performance. Performance. Passion. Passion. Panoramica su Holcim Holcim (Svizzera) SA Un Gruppo globale con radici svizzere Innovativi verso il secondo secolo Innovazione, sostenibilità

Dettagli

La Svizzera in cifre.

La Svizzera in cifre. ab Edizione 2014 / 2015 Addetti per divisione economica 20 8 La Svizzera in cifre. UBS Partner di Svizzera Turismo Addetti per settori Settore primario Agricoltura 12 Settore secondario Industria, artigianato

Dettagli

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT I MINIBOND: nuovi canali di finanziamento alle imprese a supporto della crescita e dello sviluppo 15Luglio 2015 IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT Dr. Gabriele Cappellini Amministratore Delegato Fondo Italiano

Dettagli

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi ONDI OMUNI: AI A CELTA IUSTA Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi CONOSCERE I FONDI D INVESTIMENTO, PER FARE SCELTE CONSAPEVOLI I fondi comuni sono

Dettagli

Partenariato transatlantico su commercio e investimenti. Parte normativa

Partenariato transatlantico su commercio e investimenti. Parte normativa Partenariato transatlantico su commercio e investimenti Parte normativa settembre 2013 2 I presidenti Barroso, Van Rompuy e Obama hanno chiarito che la riduzione delle barriere normative al commercio costituisce

Dettagli

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Ai Gentili Clienti Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Con i co. da 324 a 335 dell unico articolo della L. 24.12.2012 n. 228 (Legge di Stabilità 2013), l ordinamento

Dettagli

Garnell Garnell Garnell

Garnell Garnell Garnell Il veliero Garnell è un grande esempio di capacità di uscire dagli schemi, saper valutare il cambio di rotta per arrivare serenamente a destinazione, anche nei contesti più turbolenti Il 14 agosto 1919

Dettagli

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente un grande evento mondiale una grande festa popolare Che cos è Far east Film Festival? Un grande evento popolare Far East

Dettagli

Agricoltura Bio nel mondo: la superficie

Agricoltura Bio nel mondo: la superficie Agricoltura Bio nel mondo: la superficie L agricoltura biologica occupa una superficie di circa 37,04 milioni di ettari nel 2010. Le dimensioni a livello globale sono rimaste pressoché stabili rispetto

Dettagli

Analisi della comunicazione del gioco nella sua evoluzione

Analisi della comunicazione del gioco nella sua evoluzione Nel nostro Paese il gioco ha sempre avuto radici profonde - Caratteristiche degli italiani in genere - Fattori difficilmente riconducibili a valutazioni precise (dal momento che propensione al guadagno

Dettagli

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018 IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018 Nel 2013 ingresso in 11 startup, di cui 6 startup innovative, una cessione, una

Dettagli

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

La Banca nazionale in breve

La Banca nazionale in breve La Banca nazionale in breve La Banca nazionale in breve Indice 2 La Banca nazionale in breve Introduzione 5 1 Il mandato della Banca nazionale 6 2 La strategia di politica monetaria 9 3 L attuazione della

Dettagli

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI Indice 1 Introduzione 2 2 Come ERA collabora con i fornitori 3 Se siete il fornitore attualmente utilizzato dal cliente Se siete dei fornitori potenziali Se vi aggiudicate

Dettagli

Il comune non può costituire una fondazione per ricerca di finanziamenti

Il comune non può costituire una fondazione per ricerca di finanziamenti ........ Reperimento risorse per interventi in ambito culturale e sociale Il comune non può costituire una fondazione per ricerca di finanziamenti di Federica Caponi Consulente di enti locali... Non è

Dettagli

Capitolo 5. Il mercato della moneta

Capitolo 5. Il mercato della moneta Capitolo 5 Il mercato della moneta 5.1 Che cosa è moneta In un economia di mercato i beni non si scambiano fra loro, ma si scambiano con moneta: a fronte di un flusso reale di prodotti e di servizi sta

Dettagli

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Nicola Romito Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Esperienza Presidente at Power Capital aprile 2013 - Presente (1 anno 4 mesi) * Consulenza per gli investimenti, gestione di portafoglio

Dettagli

DICHIARAZIONE DELL ORGANIZZAZIONE INTERNAZIONALE DEL LAVORO SUI PRINCIPI E I DIRITTI FONDAMENTALI NEL LAVORO E SUOI SEGUITI

DICHIARAZIONE DELL ORGANIZZAZIONE INTERNAZIONALE DEL LAVORO SUI PRINCIPI E I DIRITTI FONDAMENTALI NEL LAVORO E SUOI SEGUITI DICHIARAZIONE DELL ORGANIZZAZIONE INTERNAZIONALE DEL LAVORO SUI PRINCIPI E I DIRITTI FONDAMENTALI NEL LAVORO E SUOI SEGUITI adottata dalla Conferenza internazionale del Lavoro nella sua Ottantaseiesima

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

Detrazione Fiscale e Scambio sul Posto

Detrazione Fiscale e Scambio sul Posto Gentile Cliente, il momento storico della fine del Conto Energia in Italia è arrivato lo scorso 6 luglio ed ha rappresentato un punto di svolta per tutti gli operatori del solare. La tanto discussa grid

Dettagli

Una panoramica su oltre 70 anni di Pro Helvetia

Una panoramica su oltre 70 anni di Pro Helvetia Una panoramica su oltre 70 anni di Pro Helvetia La Fondazione svizzera per la cultura Pro Helvetia vanta più di 70 anni di esperienza in materia di sostegno alla cultura. Fu fondata nel 1939, poco prima

Dettagli

GUARDIAN asset management software. Solutions. The safe partner for your business

GUARDIAN asset management software. Solutions. The safe partner for your business Portfolio Management GUARDIAN Solutions The safe partner for your business Swiss-Rev si pone come società con un alto grado di specializzazione e flessibilità nell ambito di soluzioni software per il settore

Dettagli

Aspetti salienti delle statistiche internazionali BRI 1

Aspetti salienti delle statistiche internazionali BRI 1 Aspetti salienti delle statistiche internazionali BRI 1 La BRI, in collaborazione con le banche centrali e le autorità monetarie di tutto il mondo, raccoglie e diffonde varie serie di dati sull attività

Dettagli

INTRODUZIONE ALLA BORSA

INTRODUZIONE ALLA BORSA INTRODUZIONE ALLA BORSA Informazioni guida per gli insegnanti delle scuole superiori CHE COSA È LA BORSA? Una piazza, dove avviene la compravvendita di titoli. La determinazione delle quotazioni è di solito

Dettagli

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP FIAMP FEDERAZIONE ITALIANA DELL ACCESSORIO MODA E PERSONA AIMPES ASSOCIAZIONE ITALIANA MANIFATTURIERI PELLI E SUCCEDANEI ANCI ASSOCIAZIONE NAZIONALE CALZATURIFICI ITALIANI ANFAO ASSOCIAZIONE NAZIONALE

Dettagli

Q1 2014. Previsioni. Manpower sull Occupazione Italia. Indagine Manpower

Q1 2014. Previsioni. Manpower sull Occupazione Italia. Indagine Manpower Previsioni Q1 14 Manpower sull Occupazione Italia Indagine Manpower Previsioni Manpower sull Occupazione Italia Indice Q1/14 Previsioni Manpower sull Occupazione in Italia 1 Confronto tra aree geografiche

Dettagli

Uno sguardo sull ILO. Organizzazione Internazionale del Lavoro

Uno sguardo sull ILO. Organizzazione Internazionale del Lavoro Uno sguardo sull ILO Organizzazione Internazionale del Lavoro La pace universale e duratura può essere fondata soltanto sulla giustizia sociale Costituzione dell OIL, 1919 Uno sguardo su ll I LO L Organizzazione

Dettagli