A cura di Adolfo Vescovo. SCHEDA XI - Gli incidenti stradali - pagina1 di 12

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "A cura di Adolfo Vescovo. SCHEDA XI - Gli incidenti stradali - pagina1 di 12"

Transcript

1 SCHEDA XI. Gli incidenti stradali A cura di Adolfo Vescovo - pagina1 di 12

2 Sezione La responsabilità e la copertura assicurativa In Italia, la norma primaria che regola la materia della responsabilità derivante da incidente stradale è l Art del Codice Civile che cita testualmente: Il conducente di un veicolo senza guida di rotaie è obbligato a risarcire il danno prodotto a persone o a cose dalla circolazione del veicolo, se non prova di aver fatto tutto il possibile per evitare il danno. Nel caso di scontro tra veicoli si presume, fino a prova contraria, che ciascuno dei conducenti abbia concorso ugualmente a produrre il danno subito dai singoli veicoli. Il proprietario del veicolo o, in sua vece, l'usufruttuario o l acquirente con patto di riservato dominio, è responsabile in solido col conducente, se non prova che la circolazione del veicolo è avvenuta contro la sua volontà. In ogni caso le persone indicate dai commi precedenti sono responsabili dai danni derivati da vizi di costruzione o da difetto di manutenzione del veicolo. Fino al 1969 i veicoli potevano circolare anche senza assicurazione in quanto questa era facoltativa. In assenza di una copertura assicurativa il danneggiato doveva ottenere il risarcimento del danno direttamente dal responsabile dell incidente. Questo fatto creava notevoli problemi e contenziosi che si risolvevano spesso con l impossibilità, da parte del danneggiato, di recuperare il dovuto. La situazione viene risolta con la Legge 24/12/69, n. 990 che ha introdotto in Italia l obbligatorietà dell assicurazione per danni a terzi a seguito di circolazione stradale. Negli anni tale legge è stata perfezionata ed integrata da alcune modifiche derivanti anche dal recepimento di direttive comunitarie atte ad uniformare la materia per tutti i Paesi della comunità. Fino a non molti anni fa, il conducente italiano che si recava all estero aveva bisogno di una particolare estensione assicurativa, la cosiddetta carta verde, che oggi, a seguito appunto dell omogeneità delle coperture assicurative, non viene più richiesta da numerosi Stati. Una delle più significative integrazioni viene introdotta dall Art. 28 della Legge 19 Febbraio 92, n. 142 che ha esteso il diritto al risarcimento dei danni fisici anche ai familiari del conducente responsabile del sinistro (rimangono esclusi solo i danni alle cose dei familiari). Molte persone pensano che l aver stipulato un contratto di assicurazione li metta al riparo da qualsiasi richiesta di denaro. Tale convincimento è errato perché: il massimale prescelto potrebbe essere troppo basso e, quindi, non sufficiente a coprire integralmente l importo da risarcire; la polizza potrebbe prevedere una franchigia a carico dell assicurato; e, caso più grave, la Compagnia, dopo aver pagato il danno alla controparte, potrebbe richiedere all assicurato il rimborso di quanto pagato ( diritto di rivalsa ). L Art. 18 della Legge 990 dice:... Per l intero massimale di polizza l assicuratore non può opporre al danneggiato, che agisce direttamente nei suoi confronti, eccezioni derivanti dal contratto, né clausole che prevedano l eventuale contributo dell assicurato al risarcimento del danno. L assicuratore ha tuttavia diritto di rivalsa verso l assicurato nella misura in cui avrebbe avuto contrattualmente diritto di rifiutare o ridurre la propria prestazione. - pagina2 di 12

3 Che cosa significa? La legge stabilisce che la Compagnia che assicura un determinato veicolo è obbligata a pagare il dovuto alla controparte (il danneggiato deve essere sempre tutelato) ma poi può, in alcuni casi, rivalersi sul conducente responsabile del sinistro. Quali sono i casi in cui l assicuratore può esercitare la rivalsa? Nelle Norme che regolano l assicurazione R.C. Auto è espressamente previsto che l assicurazione non é operante: se il conducente non è abilitato a norma delle disposizioni in vigore, salvo il caso di patente scaduta da non oltre 180 giorni e successivamente rinnovata alle stesse condizioni di validità e prescrizioni precedentemente esistenti; nel caso di assicurazione della responsabilità per i danni subiti dai terzi trasportati, se il trasporto non è effettuato in conformità alle disposizioni vigenti od alle indicazioni della carta di circolazione; nel caso di veicolo guidato da persona in stato di ebbrezza o sotto l influenza di sostanze stupefacenti ovvero alla quale sia stata applicata la sanzione ai sensi degli Artt. 186 e 187 D.Lgs. 30 Aprile 1992, n Nei predetti casi ed in tutti gli altri in cui sia applicabile l Art. 18 della Legge n. 990, la Compagnia di Assicurazione eserciterà il diritto di rivalsa per le somme che abbia dovuto pagare al terzo in conseguenza dell inopponibilità di eccezioni prevista dalla citata norma. Come si può evitare la rivalsa? Sottoscrivendo dei contratti assicurativi che prevedano l esclusione o la limitazione della rivalsa ma soprattutto rispettando le regole indicate alla precedente Sezione IX e, più precisamente: bisogna controllare la patente ricordandosi di rinnovarla prima della scadenza; sul veicolo non possono salire più persone di quante sono previste dalla carta di circolazione; non bisogna mettersi alla guida di un veicolo se è stato assunto alcool o si è sotto l effetto di sostanze stupefacenti. Il diritto al risarcimento di un danno prodotto dalla circolazione dei veicoli di ogni specie si prescrive in due anni (Art del Codice Civile) Sezione Il risarcimento diretto (D.P.R. 254/2006) Il 31 dicembre 2006, dopo quasi trent anni di attività, ha cessato di operare il Consorzio per l Indennizzo Diretto. La relativa Convenzione (CID) venne sottoscritta nel 1978 e prevedeva una procedura semplice e rapida per ottenere il risarcimento dei danni subiti in un incidente stradale direttamente dal proprio assicuratore invece che dall'assicuratore del veicolo responsabile. Limitata inizialmente ai soli danni a cose, dal giugno del 2004 la procedura CID era stata estesa anche ai sinistri con danni alle persone. Nel 2006 è stata promulgata una legge definita Risarcimento Diretto (D.P.R. 254/2006) che ha modificato sensibilmente tutte le norme relative all indennizzo di un danno da circolazione stradale. La prima differenza è che mentre la Convenzione CID si - pagina3 di 12

4 basava su un accordo volontario tra le varie Compagnie di assicurazione, l adesione alla nuova Convenzione CARD (Convenzione tra gli Assicuratori per il Risarcimento Diretto) è obbligatoria per legge per tutte le Imprese nazionali di Assicurazione che esercitano il ramo Responsabilità Civile Autoveicoli in Italia. La nuova legge è diventata operativa per tutti i sinistri auto accaduti dal 01 Febbraio La procedura di risarcimento diretto stabilisce che il conducente o il relativo proprietario, che non si ritiene, in tutto o in parte, responsabile dell incidente, non deve più inoltrare la richiesta dei danni all assicuratore del veicolo responsabile dell incidente, ma deve invece indirizzare la richiesta al proprio assicuratore. L assicuratore, dopo aver accertato la totale o parziale ragione del proprio assicurato, provvederà a liquidare i danni subiti e ad agire in rivalsa nei confronti dell assicuratore del veicolo responsabile del sinistro. Perché si possa applicare il Risarcimento Diretto è condizione obbligatoria che ci sia stata collisione tra due veicoli a motore, entrambi identificati, con targa italiana e regolarmente assicurati con Compagnie che aderiscano alla CARD (ricordo che l adesione è facoltativa solo per le imprese estere). L incidente deve essere avvenuto in Italia, Repubblica di San Marino o Città del Vaticano e i veicoli devono essere immatricolati nei predetti Stati. A differenza di quanto era previsto con la CID, con la nuova procedura vengono compresi, tra i veicoli targati, anche le macchine agricole ed i ciclomotori purché provvisti della nuova targa (introdotta dal D.P.R. 153/2006 in vigore dal 14/07/2006). Sono inoltre inclusi i danni derivanti da urto con un rimorchio agganciato alla motrice oppure con una parte di un veicolo identificato distaccatasi dallo stesso. Non è possibile avvalersi della procedura di Risarcimento Diretto in caso di: 1) incidente che coinvolge un solo veicolo a motore (richiesta di risarcimento danni all assicuratore del responsabile civile); 2) incidente con più di due veicoli (richiesta di risarcimento danni all assicuratore del responsabile civile); 3) incidente accaduto all estero (richiesta di risarcimento al mandatario dei sinistri oppure all organismo di indennizzo italiano CONSAP); 4) incidente accaduto in Italia con un veicolo con targa non italiana (richiesta di risarcimento danni all UCI); 5) assenza di collisione tra due veicoli (richiesta di risarcimento danni all assicuratore del responsabile civile); 6) collisione con rimorchi non agganciati alla motrice (richiesta di risarcimento danni all assicuratore del responsabile civile); 7) collisione con veicolo non identificato (richiesta di risarcimento danni al Fondo di Garanzia delle Vittime della Strada); 8) collisione con veicolo non assicurato (richiesta di risarcimento danni al Fondo di Garanzia delle Vittime della Strada). Nel caso sussistano tutte le condizioni per poter aderire alla procedura di Risarcimento Diretto verranno risarciti i seguenti danni: - pagina4 di 12

5 - i danni subiti dal veicolo assicurato senza alcun limite; - i danni alle cose trasportate di proprietà del conducente e dell Assicurato, proprietario del veicolo, senza alcun limite; - le lesioni subite dal conducente (proprietario o meno del veicolo) fino al 9% di Invalidità Permanente (c.d. lesioni di lieve entità). Il Codice delle Assicurazioni stabilisce che, ogni qual volta si verifichi un sinistro tra veicoli soggetti all assicurazione obbligatoria R.C.Auto, i conducenti o, se persone diverse, i proprietari dei veicoli devono denunciare il sinistro alla propria Compagnia di assicurazione utilizzando il Modulo di Constatazione Amichevole (CAI), comunemente noto come modulo blu. Rispetto a tutte le informazioni richieste dal modulo, devono essere riportate almeno le seguenti: 1) nomi degli assicurati; 2) nomi delle compagnie di assicurazione (da rilevare sul contrassegno esposto sul parabrezza); 3) targhe dei veicoli coinvolti nel sinistro; 4) circostanze del sinistro desumibili dalla casistica indicata al centro del modulo o dal grafico dell'incidente; 5) data dell incidente 6) firma dei due conducenti o assicurati (se possibile) o firma del conducente o assicurato in caso di disaccordo sulle modalità dell incidente. La denuncia di sinistro deve essere presentata sia dal conducente/proprietario che non si ritiene responsabile del sinistro sia dal conducente/proprietario che riconosce la propria responsabilità per la causazione dell incidente. E molto importante che il modulo blu sia firmato da entrambi i conducenti, poiché se vi è firma congiunta: - il conducente che si è assunto la responsabilità dell incidente non potrà successivamente modificare la versione dei fatti in modo da disconoscere la sua responsabilità; - i tempi di risposta della Compagnia per la liquidazione dei danni al veicolo ed alle cose trasportate si accorciano da giorni. Modulo CAI Constatazione Amichevole d Incidente (in vigore dal 2004) - pagina5 di 12

6 Come abbiamo appena visto, gli unici soggetti che possono avvalersi dell indennizzo diretto sono il proprietario ed il conducente del veicolo. Tuttavia, dal 1 gennaio 2006 era già cambiata la normativa relativa al risarcimento del danno del terzo trasportato (i passeggeri del veicolo). La nuova normativa ha semplificato il processo di risarcimento per il terzo trasportato che deve sempre rivolgersi all assicuratore del veicolo sul quale era a bordo, indipendentemente dall accertamento della responsabilità per la causazione del sinistro. In questo caso, però, l assicuratore del veicolo provvederà a liquidare il danno entro il limite del massimale minimo di legge (attualmente euro ,35). Se il danno supera detto massimale minimo, il terzo trasportato può richiedere la parte eccedente al responsabile civile ed al suo assicuratore, se il responsabile è assicurato per la R.C.Auto e sempre che sia assicurato per un massimale superiore a quello minimo di legge. Sezione Tipologie di incidente stradale Prima di affrontare il tema del comportamento da tenere in caso di incidente stradale che coinvolge un veicolo di soccorso, dobbiamo vedere quali sono le differenti tipologie di incidente e, soprattutto, quali sono le relative caratteristiche e conseguenze. Possiamo distinguere gli incidenti stradali in: incidente (anche autonomo) senza feriti con solo danni a cose (altri veicoli e/o strutture fisse); - pagina6 di 12

7 incidente con feriti lievi (trasportati o terzi); incidente con feriti gravi; incidenti con feriti con lesioni gravissime; incidente mortale In tutti i casi sopra indicati bisogna seguire alcune regole fondamentali previste espressamente dal Codice della Strada. L Art 189 del C.d.S. intitolato Comportamento in caso di incidente prevede che: l utente della strada, in caso di incidente comunque ricollegabile al suo comportamento, ha l obbligo di fermarsi e prestare assistenza; non deve creare intralcio alla circolazione; deve fornire le proprie generalità, nonché le altre informazioni utili ai fini risarcitori, alle persone danneggiate Il mancato rispetto di quanto sopra comporta, oltre alla sanzione amministrativa, anche la perdita di punti dalla patente: non osservare gli obblighi previsti in caso di incidente (intralcio alla circolazione, scambio generalità) < 2 punti; non fermarsi in caso di incidente con soli danni a cose (causato dal proprio comportamento) < 4 punti; darsi alla fuga in caso di incidente con gravi danni ai veicoli e/o danni alle persone (causato dal proprio comportamento) < 10 punti + sospensione della patente Incidente senza feriti con solo danni a cose Nell incidente nessuna persona è rimasta ferita ma si sono verificati danni alle cose (altri veicoli, strutture strada, proprietà private). In questo caso può essere elevata una sanzione ai sensi dell Art. 15 del C.d.S. con obbligo del ripristino dei luoghi. In autostrada l incidente può essere rilevato dagli ausiliari della viabilità (che però non emettono sanzioni). I veicoli, se marcianti, devono essere rimossi nel caso ostruiscano la circolazione (Art. 189 comma 3 C.d.S.). Se non si provvede in merito, la sanzione prevede anche la decurtazione di 2 punti dalla patente. In questa tipologia di sinistro non emerge una responsabilità penale. Incidenti con feriti norme generali In tutti gli incidenti con feriti, siano essi lievi o gravi, il conducente coinvolto deve: attivarsi per il soccorso dei feriti; non rimuovere i veicoli; aspettare sul posto le Forze dell ordine Nei casi di incidenti con feriti su segnalazione degli organi di Polizia Stradale può essere disposta dalla Prefettura la sospensione della patente e dal Dipartimento Trasporti Terrestri la revisione della patente (è necessario, di conseguenza, rifare l esame) - pagina7 di 12

8 Chiunque, in caso di incidente comunque ricollegabile al suo comportamento con danno alle persone, non ottempera all obbligo di fermarsi, è punito con la reclusione da tre mesi a tre anni. Si applica la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida da uno a tre anni. Sono applicabili le misure previste dagli artt. 281 (divieto di espatrio), 282 (obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria), 283 (obbligo di dimora) e 284 (arresti domiciliari) del Codice di Procedura Penale ed è possibile procedere all arresto, ai sensi dell art.381 del C.P.P. (comma 6 art. 189 C.d.S. modificato dal l art. 2, legge 9 aprile 2003, n 72). Chiunque, in caso di incidente comunque ricollegabile al suo comportamento, non ottempera all obbligo di prestare l assistenza occorrente alle persone ferite, è punito con la reclusione da sei mesi a tre anni. Si applica la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida per un periodo non inferiore ad un anno e sei mesi e non superiore a cinque anni (comma 7 art C.d.S. modificato dall art. 2, legge 9 aprile 2003, n 72). Incidenti con feriti lievi In caso di incidente con feriti, anche se lievi, è obbligatorio aspettare le Forze dell Ordine in quanto l incidente deve essere rilevato. I veicoli non devono essere rimossi a meno che non risultino essere in posizione pericolosa per gli altri utenti della strada, come può accadere, per esempio, in autostrada. In questo caso vale la protezione legale offerta dall art. 54 del Codice Penale (Stato di necessità) secondo il quale non è punibile chi ha commesso il fatto per esservi stato costretto dalla necessità di salvare se od altri dal pericolo attuale di un danno grave alla persona. Al responsabile vengono elevati i contesti ai sensi del Codice della Strada. In presenza di feriti lievi non emerge una responsabilità penale a meno che uno dei feriti non eserciti il diritto di querela (art 120 C.P.) per lesioni (art. 590 C.P.) Incidente con feriti gravi o gravissimi Come possiamo capire se ci troviamo di fronte ad un sinistro con feriti lievi o piuttosto con feriti gravi o gravissimi? La risposta ci viene data dal Codice Penale che all Art. 583 così stabilisce: La lesione personale è grave 1) se dal fatto deriva una malattia che metta in pericolo la vita della persona offesa, ovvero una malattia o un incapacità di attendere alle ordinarie occupazioni per un tempo superiore ai quaranta giorni; 2) se il fatto produce l indebolimento permanente di un senso o di un organo. La lesione personale è gravissima quando dall evento deriva 1) una malattia certamente o probabilmente insanabile 2) la perdita di un senso 3) la perdita di un arto o mutilazione che lo renda inservibile 4) la perdita dell uso di un organo 5) la perdita della capacità di procreare 6) lo sfregio permanente al volto 7) una grave difficoltà nella favella - pagina8 di 12

9 Indipendentemente dalla gravità delle lesioni ed in considerazione del fatto che ci troviamo nell ambito della non volontarietà degli eventi (per gli incidenti stradali si parla sempre di colpa e non di dolo ), anche in questi casi non emerge una responsabilità penale salvo sempre il diritto di querela per lesioni che può essere esercitato da parte della persona offesa. Può essere disposto il sequestro del veicolo ai sensi e per le finalità previste dall art. 354 C.P.P. Incidente mortale Il comportamento che un conducente deve tenere, se rimane coinvolto in un incidente mortale, è analogo a quello che abbiamo già visto nel caso di incidente con soli feriti. Quelle che cambiano sensibilmente sono, invece, le procedure e le conseguenze di siffatto evento. Innanzitutto dobbiamo ricordarci che il luogo dove è accaduto l incidente viene trattato come una vera e propria scena del crimine. Gli agenti che intervengono sul posto devono esperire rilievi fotografici e planimetrici e viene disposto il sequestro penale dei veicoli coinvolti. A differenza di quanto avviene per le lesioni personali colpose, dove non sussiste responsabilità penale se non a seguito di querela, per l ipotesi di reato di omicidio colposo la denuncia penale scatta d ufficio (art. 589 C.P.). In caso di condanna la pena è della reclusione da uno a cinque anni. Sezione Coinvolgimento in incidente stradale Nota bene: in questa sezione del Manuale affrontiamo i casi nei quali potremmo trovarci quando, durante lo svolgimento del turno di servizio, rimaniamo coinvolti in un incidente a bordo dell ambulanza. Le indicazioni che seguono rappresentano uno schema generale di comportamento che tiene presente, in primo luogo, quanto previsto dalla Legge e, secondariamente, le esigenze di sicurezza e di tutela dell autista e dell Associazione di appartenenza. Non si tratta, quindi, di regole obbligatorie (ad eccezione degli obblighi derivanti dalla Legge) ma di norme comportamentali consigliate e che andrebbero concordate con la Centrale Operativa 118 di competenza. Poniamoci le seguenti domande per provare a riassumere le situazioni in cui potremmo trovarci quando abbiamo un incidente stradale alla guida di una autoambulanza: 1) l ambulanza, dopo l incidente, è marciante? 2) l incidente ha causato feriti? 3) sono in servizio o fuori servizio? 4) sono con paziente a bordo? 5) sono in codice verde o giallo/rosso? Le prime regole da rispettare, indipendentemente dalle risposte date, sono quelle generali che abbiamo visto al capitolo precedente. Abbiamo l obbligo di: fermarci (anche in codice rosso con paziente a bordo) prestare soccorso agli eventuali feriti - pagina9 di 12

10 fornire le nostre generalità 1) L ambulanza è marciante? NO Se ci troviamo in questa situazione, indipendentemente dal fatto di essere in servizio o fuori servizio; in codice verde o giallo/rosso; con o senza feriti la procedura da adottare è la seguente: accertarsi delle condizioni di salute di tutte le persone coinvolte nell incidente; avvisare la C.O. dell interruzione del servizio e dell indisponibilità del mezzo; se abbiamo un paziente a bordo, richiedere alla C.O. l invio di un altro mezzo per il trasporto del paziente; se l incidente ha causato feriti, richiedere l invio dei mezzi di soccorso e l intervento delle FF.OO. per i rilevamenti; continuare a monitorare il paziente e/o gli eventuali feriti fino all arrivo dei mezzi in ausilio; scambiare le generalità con gli altri coinvolti; se possibile, compilare la Constatazione Amichevole di Incidente (se permesso dalle disposizioni interne dell Associazione) 1) L ambulanza è marciante? SI 2) L incidente ha causato feriti? NO In questo caso adotterò delle procedure leggermente differenti nel caso in cui, al momento del sinistro, il mio mezzo è con oppure senza paziente a bordo, indipendentemente da tutte le altre varianti (in o fuori servizio e codice del servizio). Ambulanza con paziente a bordo 1) sospendere la marcia 2) accertarsi delle condizioni di tutte le persone coinvolte 3) contattare la C.O. 4) provvedere ad un breve scambio di informazioni (associazione, nome della controparte, targhe, recapiti telefonici) 5) proseguire il servizio 6) a missione ultimata contattare la controparte e provvedere allo scambio completo delle generalità ed eventualmente compilare la Constatazione Amichevole di Incidente Ambulanza senza paziente a bordo 1) sospendere la marcia 2) accertarsi delle condizioni di tutte le persone coinvolte 3) contattare la C.O. per l eventuale interruzione del servizio > se il servizio viene sospeso - pagina10 di 12

11 4) provvedere allo scambio completo delle generalità e, se possibile, compilare la Constatazione Amichevole di Incidente > se il servizio non viene sospeso 5) provvedere ad un breve scambio di informazioni (associazione, nome della controparte, targhe, recapiti telefonici) 6) proseguire il servizio 7) a missione ultimata contattare la controparte e provvedere allo scambio completo delle generalità e, se possibile, compilare la Constatazione Amichevole di Incidente 1) L ambulanza è marciante? SI 2) L incidente ha causato feriti? SI In questo caso è opportuno distinguere tre situazioni in cui ci possiamo trovare al momento del coinvolgimento nel sinistro: senza paziente a bordo (scarico) con paziente non critico a bordo (carico codice verde) con paziente critico a bordo (carico codice giallo/rosso) Ambulanza senza paziente a bordo (a scarico) 1) sospendere la marcia verso la destinazione 2) accertarsi delle condizioni di tutte le persone coinvolte 3) contattare la C.O. per richiedere l interruzione del servizio e l invio dei mezzi di soccorso 4) richiedere l intervento delle FF.OO. per i rilevamenti 5) continuare a prestare soccorso ai feriti fino all arrivo dei mezzi in ausilio 6) effettuare lo scambio delle generalità con gli altri coinvolti e, se possibile, compilare la Constatazione Amichevole di Incidente. Se il servizio non viene sospeso dalla C.O.: 7) provvedere ad un breve scambio di informazioni (associazione, nome della controparte, targhe, recapiti telefonici) 8) proseguire il servizio 9) a missione ultimata contattare la controparte e provvedere allo scambio completo delle generalità ed eventualmente compilare la Constatazione accertare le reali condizioni dei coinvolti Ambulanza con paziente non critico a bordo (a carico in codice verde) 1) sospendere la marcia verso la destinazione 2) accertarsi delle condizioni di tutte le persone coinvolte rispetto alla gravità del paziente - pagina11 di 12

12 3) contattare la C.O. e, sulla base delle precedenti valutazioni, concordare se proseguire verso la destinazione o attendere un secondo mezzo di soccorso 4) richiedere l intervento delle FF.OO. per i rilevamenti 5) continuare a prestare soccorso ai feriti fino all arrivo dei mezzi in ausilio 6) effettuare lo scambio delle generalità con gli altri coinvolti e, se possibile, compilare la Constatazione Amichevole di Incidente. Se il servizio non viene sospeso dalla C.O.: 7) provvedere ad un breve scambio di informazioni (associazione, nome della controparte, targhe, recapiti telefonici) 8) proseguire il servizio 9) a missione ultimata contattare la controparte e provvedere allo scambio completo delle generalità ed eventualmente compilare la Constatazione accertare le reali condizioni dei coinvolti Ambulanza con paziente critico a bordo (a carico in codice giallo/rosso) 1) sospendere la marcia verso la destinazione 2) accertarsi delle condizioni di tutte le persone coinvolte rispetto alla gravità del paziente 3) contattare la C.O. e, sulla base delle precedenti valutazioni, concordare se proseguire verso la destinazione o attendere un secondo mezzo di soccorso 4) richiedere l intervento delle FF.OO. per i rilevamenti 5) continuare a prestare soccorso al paziente ed ai feriti fino all arrivo dei mezzi in ausilio 6) effettuare lo scambio delle generalità con gli altri coinvolti e, se possibile, compilare la Constatazione Amichevole di Incidente. Se il servizio non viene sospeso dalla C.O.: 7) provvedere ad un breve scambio di informazioni (associazione, nome della controparte, targhe, recapiti telefonici) 8) proseguire il servizio 9) a missione ultimata contattare la controparte e provvedere allo scambio completo delle generalità ed eventualmente compilare la Constatazione accertare le reali condizioni dei coinvolti. - pagina12 di 12

La denuncia di sinistro

La denuncia di sinistro Capitolo 1 La denuncia di sinistro Bibliografia: Legislazione: C. BUZZONE-M. CURTI, Formulario RC auto, Ipsoa, Milano 2006. D.P.R. n. 254/2006. La denuncia di sinistro ha lo scopo di portare all attenzione

Dettagli

Assicurazione e Responsabilità Civile e Penale

Assicurazione e Responsabilità Civile e Penale Assicurazione e Responsabilità Civile e Penale Pagina 1 La responsabilità civile grava (è): sul conducente; sul proprietario del veicolo in solido. Non grava sul proprietario quando può dimostrare che

Dettagli

Cose da sapere IL BOLLINO BLU

Cose da sapere IL BOLLINO BLU Cose da sapere IL BOLLINO BLU Il Bollino Blu è un certificato che dimostra l avvenuto controllo dei gas di scarico di un automobile, per i Comuni e le aree a traffico limitato delle città in cui questo

Dettagli

L ASSICURAZIONE R.C. AUTO PRINCIPI GENERALI

L ASSICURAZIONE R.C. AUTO PRINCIPI GENERALI L ASSICURAZIONE R.C. AUTO PRINCIPI GENERALI Vittorio Verdone Direttore Auto, Distribuzione, Consumatori e Servizi Informatici -ANIA Università LUISS Guido Carli Roma, 25 ottobre 2010 1 PROGRAMMA DEI LAVORI

Dettagli

GUIDEpratiche LE PAROLE DELL ASSICURAZIONE COME ORIENTARSI NEL MONDO DELLE POLIZZE AUTO L INFORMAZIONE SEMPRE A PORTATA DI MANO

GUIDEpratiche LE PAROLE DELL ASSICURAZIONE COME ORIENTARSI NEL MONDO DELLE POLIZZE AUTO L INFORMAZIONE SEMPRE A PORTATA DI MANO GUIDEpratiche L INFORMAZIONE SEMPRE A PORTATA DI MANO LE PAROLE DELL ASSICURAZIONE COME ORIENTARSI NEL MONDO DELLE POLIZZE AUTO UN UTILE GLOSSARIO PER LA POLIZZA AUTO COME ORIENTARSI NEL MONDO DELLE ASSICURAZIONI

Dettagli

In caso di Incidente da circolazione

In caso di Incidente da circolazione 1. Il Risarcimento Diretto Dal 1 febbraio 2007 è in vigore, a seguito delle modifiche introdotte dal Codice delle Assicurazioni Private, la procedura di Risarcimento Diretto, applicabile a molte tipologie

Dettagli

LA LIQUIDAZIONE DEI DANNI NELL ASSICURAZIONE R.C. AUTO

LA LIQUIDAZIONE DEI DANNI NELL ASSICURAZIONE R.C. AUTO TRASPARENZA E QUALITÀ LA LIQUIDAZIONE DEI DANNI NELL ASSICURAZIONE R.C. AUTO Terza Edizione La guida pratica alle procedure di risarcimento per l utente r.c. auto Documento realizzato da: ADICONSUM Questo

Dettagli

1) Risarcimento Diretto

1) Risarcimento Diretto 1) Risarcimento Diretto Cos'è È la nuova procedura di rimborso assicurativo, in vigore dal 1 febbraio 2007, che in caso di incidente stradale ti consente di ottenere il risarcimento direttamente dalla

Dettagli

LA LIQUIDAZIONE DEI DANNI NELL ASSICURAZIONE R.C. AUTO

LA LIQUIDAZIONE DEI DANNI NELL ASSICURAZIONE R.C. AUTO TRASPARENZA E QUALITÀ LA LIQUIDAZIONE DEI DANNI NELL ASSICURAZIONE R.C. AUTO Edizione 2002 La guida pratica alle procedure di risarcimento per l utente r.c. auto Documento realizzato da: Associazione Indipendente

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER LA POLIZZA DI RESPONSABILITA CIVILE DERIVANTE DALLA CIRCOLAZIONE DEI VEICOLI A MOTORE E NATANTI

CAPITOLATO SPECIALE PER LA POLIZZA DI RESPONSABILITA CIVILE DERIVANTE DALLA CIRCOLAZIONE DEI VEICOLI A MOTORE E NATANTI CAPITOLATO SPECIALE PER LA POLIZZA DI RESPONSABILITA CIVILE DERIVANTE DALLA CIRCOLAZIONE DEI VEICOLI A MOTORE E NATANTI CONTRAENTE: COMUNE DI BIBBIENA ASSICURAZIONE NELLA FORMA LIBRO MATRICOLA 1 SEZ. 1

Dettagli

UDF Il ramo auto Il contratto Il proprietario del veicolo Le garanzie: responsabilità civile auto (RCA) Le garanzie corpi veicoli terrestri (CVT)

UDF Il ramo auto Il contratto Il proprietario del veicolo Le garanzie: responsabilità civile auto (RCA) Le garanzie corpi veicoli terrestri (CVT) Il ramo auto Il contratto la struttura e le particolarità del contratto auto Il proprietario del veicolo individuare chi è l assicurato; il caso del leasing Le garanzie: responsabilità civile auto (RCA)

Dettagli

CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE Settore di Sicurezza Urbana Nucleo Infortunistica Stradale

CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE Settore di Sicurezza Urbana Nucleo Infortunistica Stradale CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE Settore di Sicurezza Urbana Nucleo Infortunistica Stradale Novità sul fronte assicurativo per i sinistri stradali. Dal 1 giugno 2004 con la compilazione del modulo CID è possibile

Dettagli

INDICE. Che cos è l indennizzo diretto? Il modulo blu di constatazione amichevole: ecco cosa scrivere! La richiesta di risarcimento

INDICE. Che cos è l indennizzo diretto? Il modulo blu di constatazione amichevole: ecco cosa scrivere! La richiesta di risarcimento INDICE 03 04 05 06 07 08 Che cos è l indennizzo diretto? Il modulo blu di constatazione amichevole: ecco cosa scrivere! La richiesta di risarcimento Come e quando disdire la polizza rca Esempio di disdetta

Dettagli

http://alca.intra.infocamere.it/esam/esamiquestservlet

http://alca.intra.infocamere.it/esam/esamiquestservlet Pagina 1 di 6 NORME DI COMPORTAMENTO TAXI ED AUTONOLEGGIO CON CONDUCENTE 1) Qual è la formula assicurativa R.C.A. che premia l'assicurato che nel corso dell'anno non ha provocato danni a terzi? A [*] Bonus-Malus

Dettagli

Assicurazione Auto. Diritti del consumatore. Campagna di informazione in tema di RC Auto e Conciliazione

Assicurazione Auto. Diritti del consumatore. Campagna di informazione in tema di RC Auto e Conciliazione Assicurazione Auto Diritti del consumatore Campagna di informazione in tema di RC Auto e Conciliazione GLOSSARIETTO ANIA: è l'associazione che rappresenta le imprese di assicurazione operanti in Italia.

Dettagli

Caricamenti Carta verde Certificato di assicurazione Condizioni generali di assicurazione Constatazione amichevole di incidente Contraente

Caricamenti Carta verde Certificato di assicurazione Condizioni generali di assicurazione Constatazione amichevole di incidente Contraente Glossario A Agente di Assicurazione - Soggetto che, mettendo a disposizione del pubblico la propria competenza tecnica, svolge stabilmente in forma professionale ed autonoma l incarico di provvedere a

Dettagli

Agente intermediario che agisce in nome o per conto di una o più imprese di assicurazione

Agente intermediario che agisce in nome o per conto di una o più imprese di assicurazione GLOSSARIO DEI TERMINI ASSICURATIVI Agente intermediario che agisce in nome o per conto di una o più imprese di assicurazione Aspettativa periodo di tempo che intercorre tra la data di stipulazione della

Dettagli

SEZIONE RESPONSABILITÀ CIVILE

SEZIONE RESPONSABILITÀ CIVILE COSA ASSICURA COSA ASSICURA 2.1 OGGETTO DEL CONTRATTO Reale Mutua tiene indenne l Assicurato, entro i massimali convenuti in polizza, di quanto questi sia tenuto a pagare, quale civilmente responsabile

Dettagli

IL RISARCIMENTO DIRETTO. E CON L INDENNIZZO DIRETTO LO È ANCORA DI PIÙ.

IL RISARCIMENTO DIRETTO. E CON L INDENNIZZO DIRETTO LO È ANCORA DI PIÙ. L agente Aurora è sempre dalla tua parte. IL RISARCIMENTO DIRETTO. E CON L INDENNIZZO DIRETTO LO È ANCORA DI PIÙ. Perché in caso di sinistro, se sei tu il danneggiato, è lui che ti assiste: evitandoti

Dettagli

POLIZZA AUTO. Nota informativa

POLIZZA AUTO. Nota informativa POLIZZA AUTO Nota informativa La presente nota informativa è stata predisposta dall impresa Credemassicurazioni S.p.A. in conformità alle indicazioni contenute nel D.Lgs. 7 settembre 2005, n. 209, nelle

Dettagli

La Fondazione ANIA collabora con la Polizia Stradale al progetto ICARO dal 2005

La Fondazione ANIA collabora con la Polizia Stradale al progetto ICARO dal 2005 La Fondazione Ania per la sicurezza stradale La Fondazione Ania per la Sicurezza Stradale nasce nel 2004 per volontà delle Compagnie di assicurazione, al fine di contribuire all impegno assunto da tutti

Dettagli

In Viaggio con Helvetia Italia Assicurazioni

In Viaggio con Helvetia Italia Assicurazioni 1 2 Cos è In Viaggio? E una polizza assicurativa Auto che offre, oltre alla garanzia obbligatoria RCA, una gamma completa di garanzie accessorie per soddisfare ogni esigenza legata alla circolazione di:

Dettagli

MODULO DENUNCIA SINISTRO Polizza Responsabilità Civile Auto / Garanzie Accessorie

MODULO DENUNCIA SINISTRO Polizza Responsabilità Civile Auto / Garanzie Accessorie RACCOMANDATA A/R CONSEGNATO A MANO Spett.le RCAPOINT Sede di Quartu Sant Elena Via Venezia n. 25/A 09045 Quartu Sant Elena (CA) MODULO DENUNCIA SINISTRO Polizza Responsabilità Civile Auto / Garanzie Accessorie

Dettagli

INDENNIZZO DIRETTO EX ART. 149 CODICE DELLE ASSICURAZIONI

INDENNIZZO DIRETTO EX ART. 149 CODICE DELLE ASSICURAZIONI INDENNIZZO DIRETTO EX ART. 149 CODICE DELLE ASSICURAZIONI di Guido Belli Cultore di diritto civile nell Università di Bologna SOMMARIO: 1. Il risarcimento diretto. 2. Ambito di applicazione. 3. Questioni

Dettagli

Manuale per il risarcimento RCA

Manuale per il risarcimento RCA Manuale per il risarcimento RCA Il nuovo Codice delle Assicurazioni ha profondamente mutato il sistema di liquidazione dei sinistri, offrendo tra l altro nuove opportunità di ottenere in tempi rapidi e

Dettagli

INAIL: Istituto Nazionale per l Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

INAIL: Istituto Nazionale per l Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro Logo INAIL INAIL: Istituto Nazionale per l Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro Detiene le banche dati sugli infortuni sul lavoro e le malattie lavoro correlate Assicura i lavoratori contro gli

Dettagli

AutoMia Reale. 6 a 4 a. 2 a A B C D E F G H I. 26 a 30 a 34 a 36 a. 38 a. Contratto di assicurazione per la tutela nella circolazione e nei viaggi

AutoMia Reale. 6 a 4 a. 2 a A B C D E F G H I. 26 a 30 a 34 a 36 a. 38 a. Contratto di assicurazione per la tutela nella circolazione e nei viaggi a14 a 12 10 a 8 a 6 a 4 a a a18 16 a 20 22 a A UTO M I 24 a 26 a 28 a 30 a 32 a 34 a 36 a 38 a CLASSI DI MERITO 2 a A B C L D E F G H I AUTOVETTURE AutoMia Reale Contratto di assicurazione per la tutela

Dettagli

La polizza globale per i veicoli a motore

La polizza globale per i veicoli a motore Auto & Libertà La polizza globale per i veicoli a motore Modello 1500/X - Edizione dicembre 2010 Contratto di Assicurazione di Responsabilità Civile per la circolazione dei veicoli a motore AUTOBUS, VEICOLI

Dettagli

CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE. R C Natanti

CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE. R C Natanti CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE R C Natanti Definizioni Termini assicurativi ed espressioni tecniche ai quali le Parti attribuiscono, nell ambito del presente contratto, il significato qui precisato: Assicurato:

Dettagli

RISARCIMENTO DIRETTO

RISARCIMENTO DIRETTO RISARCIMENTO DIRETTO QUELLO CHE SI DEVE SAPERE E FARE DIVISIONE SPECIALE RC AUTO A cura di Andrea Caldirola Responsabile Ufficio Sinistri Gruppo Assiteca indiceindiceindiceindic Andrea Caldirola Responsabile

Dettagli

Benvenuto nel mondo ES mobility

Benvenuto nel mondo ES mobility Benvenuto nel mondo ES mobility Gentile Cliente, benvenuto alla guida di una vettura Attraverso la sottoscrizione del contratto di Noleggio a Lungo Termine, avrà a disposizione un veicolo con durata e

Dettagli

Articolo 193 comma 4 bis: assicurazione falsa o contraffatta. Come agire? di Maurizio Marchi*

Articolo 193 comma 4 bis: assicurazione falsa o contraffatta. Come agire? di Maurizio Marchi* Articolo 193 comma 4 bis: assicurazione falsa o contraffatta. Come agire? di Maurizio Marchi* Soffermiamoci prima di tutto sulle parole circolazione, veicoli a motore e rimorchi. Circolazione: tenuto conto

Dettagli

COGNIZIONE DEI PRINCIPI APPLICABILI IN MATERIA DI ASSICURAZIONE, CONTABILITA COMMERCIALE, REGIME DELLE TARIFFE PREZZI E CONDIZIONI DI TRASPORTO.

COGNIZIONE DEI PRINCIPI APPLICABILI IN MATERIA DI ASSICURAZIONE, CONTABILITA COMMERCIALE, REGIME DELLE TARIFFE PREZZI E CONDIZIONI DI TRASPORTO. COGNIZIONE DEI PRINCIPI APPLICABILI IN MATERIA DI ASSICURAZIONE, CONTABILITA COMMERCIALE, REGIME DELLE TARIFFE PREZZI E CONDIZIONI DI TRASPORTO. C C 1 Qual è la formula assicurativa R.C.A. che premia l

Dettagli

tutto quello che c'e' da sapere sulla tua nuova rca

tutto quello che c'e' da sapere sulla tua nuova rca tutto quello che c'e' da sapere sulla tua nuova rca Guida realizzata da ADOC Contenuti a cura di Manuela Invidiato e Sonia Di Simine Grafica e impaginazione di Flavio Mollicone Cittadinanzattiva, Adiconsum,

Dettagli

CRAL STIAMOINCONTATTO Convenzione Fondiaria/Sai per i Soci

CRAL STIAMOINCONTATTO Convenzione Fondiaria/Sai per i Soci CRAL STIAMOINCONTATTO Convenzione Fondiaria/Sai per i Soci Sconto 20% sulla tariffa RC Tasso incendio e furto 13 x mille senza franchigia ( fino a 20.000 ) Atti vandalici/eventi atmosferici compresi Cristalli

Dettagli

CONTRAENTE: COMUNE DI ARZACHENA via Firenze 2-07021 Arzachena DURATA: TRE ANNI DECORRENZA: ORE 24:00 DEL 31 DICEMBRE 2015

CONTRAENTE: COMUNE DI ARZACHENA via Firenze 2-07021 Arzachena DURATA: TRE ANNI DECORRENZA: ORE 24:00 DEL 31 DICEMBRE 2015 COMUNE DI ARZACHENA Provincia di Olbia - Tempio CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO POLIZZA TRIENNALE RC AUTO PER I VEICOLI COMUNALI 2016-2018 LIBRO MATRICOLA CONTRAENTE: COMUNE DI ARZACHENA via Firenze 2-07021

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE R.C.AUTO

CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE R.C.AUTO CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE R.C.AUTO CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE R.C.AUTO MOD. 1500N VIAGGIARSICURI PLUS DEFINIZIONI Nel testo che segue si intendono: - per Assicurato : la persona fisica

Dettagli

Polizza assicurativa auto i vantaggi della Convenzione Alumni ATLEC

Polizza assicurativa auto i vantaggi della Convenzione Alumni ATLEC Polizza assicurativa auto i vantaggi della Convenzione Alumni ATLEC Caratteristiche Polizza Auto On Line Copertura assicurativa completa con garanzia Responsabilità Civile Auto (RCA), obbligatoria per

Dettagli

La polizza globale per i veicoli a motore

La polizza globale per i veicoli a motore Auto & Libertà La polizza globale per i veicoli a motore Modello 1500/X - Edizione ottobre 2014 Contratto di Assicurazione di Responsabilità Civile per la circolazione dei veicoli a motore AUTOBUS, VEICOLI

Dettagli

ART. 1. (Disposizioni in materia di assicurazione r.c. auto)

ART. 1. (Disposizioni in materia di assicurazione r.c. auto) SCHEMA DI DISEGNO DI LEGGE RECANTE DISPOSIZIONI IN MATERIA DI ASSICURAZIONE R.C. AUTO ART. 1 (Disposizioni in materia di assicurazione r.c. auto) 1. Al decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209, e successive

Dettagli

LA FASE STRAGIUDIZIALE

LA FASE STRAGIUDIZIALE INDICE SOMMARIO Presentazione... 5 Normativa di riferimento LA FASE STRAGIUDIZIALE 1. Provv. (Isvap) 13 dicembre 2002, n. 2136. Approvazione del modulo di denuncia di sinistro per l assicurazione obbligatoria

Dettagli

CONDIZIONI DEL CONTRATTO BASE OBBLIGATORIO DI RCA (RESPONSABILITÀ CIVILE AUTO)

CONDIZIONI DEL CONTRATTO BASE OBBLIGATORIO DI RCA (RESPONSABILITÀ CIVILE AUTO) Regolamento PROVVISORIO (*) recante la definizione del «contratto base» di assicurazione obbligatoria della responsabilità civile derivante dalla circolazione dei veicoli a motore, di cui

Dettagli

BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ

BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ Tra le modifiche introdotte nell agosto 2010 all art. 186, C.d.S., vi è anche l inserimento del nuovo comma 9 bis, che prevede l applicazione del lavoro

Dettagli

CIRCOLARE N. 303 del 2 Giugno 1997

CIRCOLARE N. 303 del 2 Giugno 1997 CIRCOLARE N. 303 del 2 Giugno 1997 OGGETTO: art. 123 del decreto legislativo n. 175 del 17 marzo 1995: obblighi di informativa nei contratti di assicurazione diretta diversa dalla assicurazione sulla vita.

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER L ASSICURAZIONE AUTO RISCHI DIVERSI CONTRAENTE: COMUNE DI BIBBIENA

CAPITOLATO SPECIALE PER L ASSICURAZIONE AUTO RISCHI DIVERSI CONTRAENTE: COMUNE DI BIBBIENA CAPITOLATO SPECIALE PER L ASSICURAZIONE AUTO RISCHI DIVERSI CONTRAENTE: COMUNE DI BIBBIENA 1 D E F I N I Z I O N I Nel testo che segue si intendono: - per Assicurazione : il contratto di assicurazione

Dettagli

NOTA INFORMATIVA. Il contraente deve prendere visione delle condizioni di assicurazione prima della sottoscrizione della polizza

NOTA INFORMATIVA. Il contraente deve prendere visione delle condizioni di assicurazione prima della sottoscrizione della polizza NOTA INFORMATIVA contratto di assicurazione Novit Auto- motocicli e ciclomotori contratto di assicurazione di responsabilità civile per la circolazione dei veicoli a motore modello n.1060 del 1 dicembre

Dettagli

Benvenuto nel mondo ESmobility

Benvenuto nel mondo ESmobility Benvenuto nel mondo ESmobility Gentile Cliente, benvenuto alla guida di una vettura Attraverso la sottoscrizione del contratto di Noleggio a Lungo Termine, avrà a disposizione un veicolo con durata e chilometraggio

Dettagli

PARTE SPECIALE Sezione VII. Sicurezza e salute sul lavoro

PARTE SPECIALE Sezione VII. Sicurezza e salute sul lavoro PARTE SPECIALE Sezione VII Sicurezza e salute sul lavoro PARTE SPECIALE Sezione VII Sommario 1.Le fattispecie dei reati presupposto (Art. 25 septies D. Lgs. 231/01)... 3 2.Processi Sensibili... 4 3.Regole

Dettagli

PERITI & PERIZIE. manuale per la preparazione dell esame scritto CONSAP RUOLO DEI PERITI ASSICURATIVI

PERITI & PERIZIE. manuale per la preparazione dell esame scritto CONSAP RUOLO DEI PERITI ASSICURATIVI Salvatore Infantino - Alessio Stefano Burato PERITI & PERIZIE manuale per la preparazione dell esame scritto CONSAP RUOLO DEI PERITI ASSICURATIVI Tutti i Questionari d'esame dal 2008 al 2013 commentati

Dettagli

La polizza globale per i veicoli a motore

La polizza globale per i veicoli a motore Auto & Libertà La polizza globale per i veicoli a motore Modello 1500/A - Edizione ottobre 2014 Contratto di Assicurazione di Responsabilità Civile per la circolazione dei veicoli a motore AUTOVETTURE

Dettagli

POLIZZA PER L ASSICURAZIONE DELLA RESPONSABILITÀ CIVILE AUTO LIBRO MATRICOLA

POLIZZA PER L ASSICURAZIONE DELLA RESPONSABILITÀ CIVILE AUTO LIBRO MATRICOLA Contraente / Ente POLIZZA PER L ASSICURAZIONE DELLA RESPONSABILITÀ CIVILE AUTO LIBRO MATRICOLA Partita I.V.A. COMUNE DI GUALTIERI 00440630358 sede legale c.a.p. Località Piazza Bentivoglio 26 42044 GUALTIERI

Dettagli

NUOVA TESTATINA DA AGGIORNA

NUOVA TESTATINA DA AGGIORNA NUOVA TESTATINA DA AGGIORNA Benvenuto in InChiaro Assicurazioni! InChiaro Assicurazioni è la compagnia che nasce dall esperienza del Gruppo Banca Sella, con i suoi 2 anni di storia, e dalle competenze

Dettagli

TUTELA DELLA CIRCOLAZIONE

TUTELA DELLA CIRCOLAZIONE TUTELA DELLA CIRCOLAZIONE Art. 1) - Rischi assicurati Con riferimento all art. 1 delle Condizioni Generali di Assicurazione, la garanzia riguarda esclusivamente i sinistri concernenti il veicolo o la persona

Dettagli

CODICE DELLE ASSICURAZIONI: decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209;

CODICE DELLE ASSICURAZIONI: decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209; Istruzioni per la compilazione dei registri assicurativi, dei moduli di vigilanza allegati al bilancio di esercizio e dei prospetti di vigilanza da allegare alla relazione semestrale nonchè per la trasmissione

Dettagli

La polizza RC auto. Ultimo consiglio: Ogni premio è trattabile.

La polizza RC auto. Ultimo consiglio: Ogni premio è trattabile. 2 La polizza RC auto Da ottobre 2009 a ottobre 2011, secondo i dati ISVAP, gli incrementi tariffari medi nazionali sono stati pari al 26,9% per un 40enne in classe di massimo bonus, al 20,2% per un 18enne

Dettagli

Legge 12 dicembre 2002, n. 273 (S.O. n. 230/L alla G.U. 14 dicembre 2002, n. 293)

Legge 12 dicembre 2002, n. 273 (S.O. n. 230/L alla G.U. 14 dicembre 2002, n. 293) Legge 12 dicembre 2002, n. 273 (S.O. n. 230/L alla G.U. 14 dicembre 2002, n. 293) Misure per favorire l iniziativa privata e lo sviluppo della concorrenza Capo III DISPOSIZIONI IN MATERIA DI RC AUTO 1

Dettagli

Area Protezione Beni e Patrimonio. Ad Hoc. Unico L ASSICURAZIONE SU MISURA PER I VEICOLI A MOTORE. Mod. 12.028

Area Protezione Beni e Patrimonio. Ad Hoc. Unico L ASSICURAZIONE SU MISURA PER I VEICOLI A MOTORE. Mod. 12.028 Edizione Aprile 2009 Area Protezione Beni e Patrimonio Ad Hoc Unico L ASSICURAZIONE SU MISURA PER I VEICOLI A MOTORE Mod. 12.028 Indice 1 Nota Informativa 4 Definizioni 8 Condizioni Generali di Assicurazione

Dettagli

L assicurazione RCAUTO

L assicurazione RCAUTO L assicurazione IN CHIARO L assicurazione RCAUTO I testi del volume sono tratti dai contenuti della piattaforma informatica www.formazioneaniaconsumatori.it, realizzata per la formazione a distanza degli

Dettagli

Veicoli diversi da autovetture, ciclomotori e motocicli

Veicoli diversi da autovetture, ciclomotori e motocicli Prodotto Auto InChiaro Contratto di assicurazione di Responsabilità Civile per veicoli diversi da autovetture, ciclomotori e motocicli e altri rischi Veicoli diversi da autovetture, ciclomotori e motocicli

Dettagli

RC Natanti. Edizione 03/06. MRA - Mod. 3004. Il presente allegato forma parte integrante della polizza MRA - Mod. 3003 - Ed. 03/03

RC Natanti. Edizione 03/06. MRA - Mod. 3004. Il presente allegato forma parte integrante della polizza MRA - Mod. 3003 - Ed. 03/03 RC Natanti MRA - Mod. 3004 Edizione 03/06 Il presente allegato forma parte integrante della polizza MRA - Mod. 3003 - Ed. 03/03 INDICE DEFINIZIONI pag. 1 CONDIZIONI GENERALI pag. 2 CONDIZIONI SPECIALI

Dettagli

Capitolo 7. Il ramo assistenza e tutela legale. 1. L assicurazione assistenza

Capitolo 7. Il ramo assistenza e tutela legale. 1. L assicurazione assistenza Capitolo 7 Il ramo assistenza e tutela legale 1. L assicurazione assistenza. - 2. L assicurazione tutela legale. 1. L assicurazione assistenza A) Nozione L art. 175 del Codice delle Assicurazioni definisce

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER POLIZZA RESPONSABILITÀ CIVILE AUTO, VEICOLI DI PROPRIETA DEL COMUNE DI MONTECICCARDO (PU)

CAPITOLATO SPECIALE PER POLIZZA RESPONSABILITÀ CIVILE AUTO, VEICOLI DI PROPRIETA DEL COMUNE DI MONTECICCARDO (PU) CAPITOLATO SPECIALE PER POLIZZA RESPONSABILITÀ CIVILE AUTO, VEICOLI DI PROPRIETA DEL COMUNE DI MONTECICCARDO (PU) EFFETTO: 31.12.2006 SCADENZA PRIMA RATA: 31.12.2007 SCADENZA CONTRATTO 31.12.2010 POLIZZA

Dettagli

NOTA INFORMATIVA. Il contraente deve prendere visione delle condizioni di assicurazione prima della sottoscrizione della polizza

NOTA INFORMATIVA. Il contraente deve prendere visione delle condizioni di assicurazione prima della sottoscrizione della polizza NOTA INFORMATIVA contratto di assicurazione Novit Auto- NATANTI contratto di assicurazione di responsabilità civile per la circolazione dei natanti modello n. 1060 del 1 dicembre 2010 La presente nota

Dettagli

D.P.R. 18 luglio 2006, n. 254

D.P.R. 18 luglio 2006, n. 254 397 D.P.R. 18 luglio 2006, n. 254 Art. 1 2. D.P.R. 18 luglio 2006, n. 254. Regolamento recante disciplina del risarcimento diretto dei danni derivanti dalla circolazione stradale, a norma dell articolo

Dettagli

Comune di Trapani. Pagina 1 di 9

Comune di Trapani. Pagina 1 di 9 Comune di Trapani Assicurazione della responsabilità civile auto, dell incendio, degli eventi atmosferici e socio-politici, degli infortuni dei conducenti, della tutela legale Capitolato contenente le

Dettagli

5 Condizioni Generali di Assicurazione Natanti

5 Condizioni Generali di Assicurazione Natanti 5 Condizioni Generali di Assicurazione Natanti CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE NATANTI Sommario Definizioni 1.10 Oggetto dell assicurazione 1.20 Esclusione e rivalsa 1.30 Dichiarazioni e comunicazioni

Dettagli

LOTTO N.08 CAPITOLATO SPECIALE PER POLIZZA RESPONSABILITÀ CIVILE AUTO E AUTO RISCHI DIVERSI VEICOLI DI PROPRIETA DEL COMUNE DI ROTTOFRENO (PC)

LOTTO N.08 CAPITOLATO SPECIALE PER POLIZZA RESPONSABILITÀ CIVILE AUTO E AUTO RISCHI DIVERSI VEICOLI DI PROPRIETA DEL COMUNE DI ROTTOFRENO (PC) LOTTO N.08 CAPITOLATO SPECIALE PER POLIZZA RESPONSABILITÀ CIVILE AUTO E AUTO RISCHI DIVERSI VEICOLI DI PROPRIETA DEL COMUNE DI ROTTOFRENO (PC) CONTRAENTE COMUNE DI ROTTOFRENO (PC) EFFETTO: 31.12.2009 SCADENZA

Dettagli

Guida pratica alle Assicurazioni

Guida pratica alle Assicurazioni Guida pratica alle Assicurazioni Le regole delle Assicurazioni R.C. Auto, Vita, Previdenziali e Malattia spiegate dall Autorità di vigilanza del settore Sommario Che cosa è l ISVAP 5 Assicurazioni R.C.

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE AUTO RISCHI DIVERSI

CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE AUTO RISCHI DIVERSI CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE AUTO RISCHI DIVERSI 1. OGGETTO DELL ASSICURAZIONE La Società si obbliga, fino alla concorrenza degli importi indicati nell allegata scheda e nei limiti ed alle condizioni

Dettagli

Agli stranieri che guidano un veicolo in Giappone

Agli stranieri che guidano un veicolo in Giappone 7.1.2011 Divisione Patenti Agli stranieri che guidano un veicolo in Giappone Introduzione Questo opuscolo è stato predisposto per spiegarvi le regole principali del Codice della Strada giapponese. Tenete

Dettagli

Condizioni di assicurazione

Condizioni di assicurazione Mod. 5251 RCA - Ed. 08/14 Autovetture Condizioni di assicurazione 1 di 96 2 di 96 1.1 DECORRENZA DELLA GARANZIA E PAGAMENTO DEL PREMIO L assicurazione ha effetto dal giorno e dall ora indicati in polizza

Dettagli

COPERTURA ASSICURATIVA DELLA RESPONSABILITA' CIVILE OBBLIGATORIA

COPERTURA ASSICURATIVA DELLA RESPONSABILITA' CIVILE OBBLIGATORIA DEFINIZIONI COPERTURA ASSICURATIVA DELLA RESPONSABILITA' CIVILE OBBLIGATORIA Nel testo che segue, si intende per: Amministrazione: Il Comune di.., Contraente della polizza; Assicurato: il soggetto, persona

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE Affidamento polizze assicurative RCA veicoli del Comune di Salice Salentino per l anno 2015

CAPITOLATO SPECIALE Affidamento polizze assicurative RCA veicoli del Comune di Salice Salentino per l anno 2015 COMUNE DI SALICE SALENTINO Provincia di LECCE ***** CAPITOLATO SPECIALE Affidamento polizze assicurative RCA veicoli del Comune di Salice Salentino per l anno 2015 DEFINIZIONI - per Legge: - per Regolamento:

Dettagli

AVVISO OGGETTO: INDAGINE DI MERCATO PER AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO ASSICURATIVO DI RESPONSABILITA CIVILE AUTO FORMA LIBRO MATRICOLA.

AVVISO OGGETTO: INDAGINE DI MERCATO PER AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO ASSICURATIVO DI RESPONSABILITA CIVILE AUTO FORMA LIBRO MATRICOLA. Prot. n. 11512 del 24 marzo 2014 AVVISO OGGETTO: INDAGINE DI MERCATO PER AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO ASSICURATIVO DI RESPONSABILITA CIVILE AUTO FORMA LIBRO MATRICOLA. CIG 56747285AF Questa Azienda ULSS N.

Dettagli

CONVENZIONE PER L ASSICURAZIONE RESPONSABILITÀ CIVILE OBBLIGATORIA DEGLI ORGANIZZATORI DI GARE E MANIFESTAZIONI SPORTIVE AUTOMOBILISTICHE

CONVENZIONE PER L ASSICURAZIONE RESPONSABILITÀ CIVILE OBBLIGATORIA DEGLI ORGANIZZATORI DI GARE E MANIFESTAZIONI SPORTIVE AUTOMOBILISTICHE CONVENZIONE PER L ASSICURAZIONE RESPONSABILITÀ CIVILE OBBLIGATORIA DEGLI ORGANIZZATORI DI GARE E MANIFESTAZIONI SPORTIVE AUTOMOBILISTICHE 1 SOMMARIO Norme che regolano l assicurazione in generale 1 - Durata

Dettagli

GARANZIE COMPLEMENTARI AL FURTO/INCENDIO

GARANZIE COMPLEMENTARI AL FURTO/INCENDIO GARANZIE COMPLEMENTARI AL FURTO/INCENDIO (Garanzie valide soltanto se espressamente richiamate in polizza; non sono assicurabili natanti, ciclomotori e motocicli). Art. 32- PACCHETTO PIU - La Padana Assicurazioni

Dettagli

Trento 21 22 maggio 2013

Trento 21 22 maggio 2013 I PRINCIPALI REATI di INTERESSE DELLA POLIZIA LOCALE Trento 21 22 maggio 2013 GLI OCCHI DELL OPERATORE di PG DELITTO CONTRAVVENZIONE TENTATO CONSUMATO ISTANTANEO REATO PERMANENTE FLAGRANZA COMPETENZA MISURE

Dettagli

SAN CRISTOFORO Condizioni Generali di Assicurazione relative alla Responsabilità Civile AUTO

SAN CRISTOFORO Condizioni Generali di Assicurazione relative alla Responsabilità Civile AUTO SAN CRISTOFORO Condizioni Generali di Assicurazione relative alla Responsabilità Civile AUTO Definizioni Nel testo che segue si intendono: per Legge : la legge 24 dicembre 1969, n. 990, sull assicurazione

Dettagli

Polizia Locale. Catalogo dei corsi 2014. Corsi e Formazione professionale per la

Polizia Locale. Catalogo dei corsi 2014. Corsi e Formazione professionale per la Corsi e Formazione professionale per la Polizia Locale Catalogo dei corsi 2014 "Chiunque smetta di imparare è un vecchio, che abbia 20 anni o 80. Chi continua ad imparare, giorno dopo giorno, resta giovane.

Dettagli

DECRETO LIBERALIZZAZIONI (D.L. 1/2012) E L RCA

DECRETO LIBERALIZZAZIONI (D.L. 1/2012) E L RCA IL DECRETO LIBERALIZZAZIONI (D.L. 1/2012) E L RCA IL DECRETO LIBERALIZZAZIONI E L RCA Il c.d. decreto liberalizzazioni (D.L. 1/2012) interessa anche l RCA e, per essa, tutti gli operatori del settore,

Dettagli

MOTORI PIÙ LA POLIZZA PERSONALIZZATA CHE ASSICURA CON MODULARITÀ TUTTI I VEICOLI A MOTORE, DALL AUTO ALLA BARCA

MOTORI PIÙ LA POLIZZA PERSONALIZZATA CHE ASSICURA CON MODULARITÀ TUTTI I VEICOLI A MOTORE, DALL AUTO ALLA BARCA CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE EDIZIONE OTTOBRE 2009 FORMULA MOTORI PIÙ LA POLIZZA PERSONALIZZATA CHE ASSICURA CON MODULARITÀ TUTTI I VEICOLI A MOTORE, DALL AUTO ALLA BARCA Gentile Cliente, grazie per aver

Dettagli

La polizza globale per i veicoli a motore

La polizza globale per i veicoli a motore Auto & Libertà La polizza globale per i veicoli a motore Modello 1500/C - Edizione luglio 2014 Contratto di Assicurazione di Responsabilità Civile per la circolazione dei veicoli a motore CICLOMOTORI E

Dettagli

Nota informativa al Contraente

Nota informativa al Contraente Nota informativa al Contraente Rami danni - Auto La presente Nota Informativa ha lo scopo di fornire al Contraente (persona fisica o giuridica che sottoscrive il contratto di assicurazione) tutte le informazioni

Dettagli

VALORE AUTO. Contratto di assicurazione di Responsabilità Civile per la circolazione dei veicoli a motore e altri rischi Autovetture

VALORE AUTO. Contratto di assicurazione di Responsabilità Civile per la circolazione dei veicoli a motore e altri rischi Autovetture VALORE AUTO Contratto di assicurazione di Responsabilità Civile per la circolazione dei veicoli a motore e altri rischi Autovetture Il presente Fascicolo Informativo contenente la Nota Informativa comprensiva

Dettagli

Notizie Utili. Agenzia Vigentino - via B. Verro 89 /I - 20141 Milano - Tel 025696181/ 028436450/ 0256815745 - Fax 025696843

Notizie Utili. Agenzia Vigentino - via B. Verro 89 /I - 20141 Milano - Tel 025696181/ 028436450/ 0256815745 - Fax 025696843 Notizie Utili Agenzia Vigentino - via B. Verro 89 /I - 20141 Milano - Tel 025696181/ 028436450/ 0256815745 - Fax 025696843 Risposte a Domande Frequenti sull Assicurazione Auto Informativa Polizze (formato.pdf)

Dettagli

Allegato A - «CONTRATTO DI ASSICURAZIONE» Sezione I DEFINIZIONI

Allegato A - «CONTRATTO DI ASSICURAZIONE» Sezione I DEFINIZIONI Allegato A - «CONTRATTO DI ASSICURAZIONE» Nel testo che segue si intendono: Sezione I DEFINIZIONI per "Codice": il Codice delle assicurazioni private di cui al decreto legislativo 7 settembre 2005, n.

Dettagli

REGOLAMENTO UTILIZZO CAR SHARING FIAT Likes U

REGOLAMENTO UTILIZZO CAR SHARING FIAT Likes U REGOLAMENTO UTILIZZO CAR SHARING FIAT Likes U Il presente regolamento definisce le modalità d uso del servizio di car sharing gratuito di FIAT Likes U. ADESIONE AL SERVIZIO E PRENOTAZIONE Il servizio di

Dettagli

CAPITOLATO RESPONSABILITA CIVILE CIRCOLAZIONE DEI VEICOLO A MOTORE E RISCHI DIVERSI (INCENDIO/FURTO) ASSICURAZIONE CONDUCENTE.

CAPITOLATO RESPONSABILITA CIVILE CIRCOLAZIONE DEI VEICOLO A MOTORE E RISCHI DIVERSI (INCENDIO/FURTO) ASSICURAZIONE CONDUCENTE. CAPITOLATO RESPONSABILITA CIVILE CIRCOLAZIONE DEI VEICOLO A MOTORE E RISCHI DIVERSI (INCENDIO/FURTO) ASSICURAZIONE CONDUCENTE. CONTRAENTE CITTA DI MONTALTO UFFUGO (CS) DEFINIZIONI. Nel testo che segue,

Dettagli

COMUNE DI VALVERDE (Provincia di Catania)

COMUNE DI VALVERDE (Provincia di Catania) REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DELLE RICHIESTE DI RISARCIMEN- TO DANNI DERIVANTI DA RESPONSABILITÀ CIVILE VERSO TERZI (Approvato con delibera del Consiglio Comunale n. 9 del 17/03/2014) Sommario

Dettagli

INDICE SOMMARIO. CAPITOLO 1 IL FENOMENO DELLA CIRCOLAZIONE STRADALE di Gianluca Aldo Corvelli

INDICE SOMMARIO. CAPITOLO 1 IL FENOMENO DELLA CIRCOLAZIONE STRADALE di Gianluca Aldo Corvelli INDICE SOMMARIO CAPITOLO 1 IL FENOMENO DELLA CIRCOLAZIONE STRADALE di Gianluca Aldo Corvelli 1. Principi generali: circolazione e Costituzione.............. 1 1.1. Il nuovo codice della strada.........................

Dettagli

APPLICAZIONE Documento contrattuale che attua la Polizza con riferimento ad un singolo veicolo.

APPLICAZIONE Documento contrattuale che attua la Polizza con riferimento ad un singolo veicolo. CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE RCA PER VEICOLI A MOTORE (Ai sensi degli articoli 122 e seguenti del Decreto Legislativo n 209 del 7 settembre 2005- Nuovo Codice delle Assicurazioni Private ) DEFINIZIONI

Dettagli

L urto nella navigazione da diporto Inquadramento della disciplina ed aspetti applicativi

L urto nella navigazione da diporto Inquadramento della disciplina ed aspetti applicativi L urto nella navigazione da diporto Inquadramento della disciplina ed aspetti applicativi Avv. Enrico Mordiglia Studio Legale Mordiglia Genova - Milano Inquadramento normativo > Codice della nautica da

Dettagli

NOTA INFORMATIVA R.C. AUTO VEICOLI COMMERCIALI

NOTA INFORMATIVA R.C. AUTO VEICOLI COMMERCIALI NOTA INFORMATIVA R.C. AUTO VEICOLI COMMERCIALI Introduzione La presente nota informativa è redatta secondo lo schema predisposta dall ISVAP (reg. n. 35/2010), ma il suo contenuto non è soggetto alla preventiva

Dettagli

mini guida L assicurazione nei contratti profilati

mini guida L assicurazione nei contratti profilati mini guida L assicurazione nei contratti profilati Guida realizzata da Con il patrocinio ed il contributo finanziario del L ASSICURAZIONE NEI CONTRATTI PROFILATI Al momento della sottoscrizione del un

Dettagli

RC AUTO VEICOLI PROPRIETA COMUNALE

RC AUTO VEICOLI PROPRIETA COMUNALE 76 Comune di Recco Provincia di Genova LOTTO N 5 RC AUTO VEICOLI PROPRIETA COMUNALE KASKO VEICOLI IN MISSIONE Importo complessivo annuo posto a base di gara Euro 17.300,00 Allegato sub A5 RESPONSABILITA

Dettagli

INDICE. Schemi. Prefazione... XIII VII

INDICE. Schemi. Prefazione... XIII VII INDICE Prefazione... XIII Schemi I IL CONTRATTO DI ASSICURAZIONE... 3 1 Contratto di assicurazione in generale (art. 1882 c.c.)... 15 2 Contratto di assicurazione obbligatoria R.C.A. (art. 1917 c.c.)...

Dettagli

IL TUO BRACCIO DESTRO PER GESTIRE I SINISTRI

IL TUO BRACCIO DESTRO PER GESTIRE I SINISTRI IL TUO BRACCIO DESTRO PER GESTIRE I SINISTRI INDICE Introduzione pag. 1 Sul veicolo pag. 2 Se accade un sinistro pag. 3 Cosa fare subito dopo un sinistro pag. 4 Trovare un accordo è importante pag. 6 La

Dettagli

Per ulteriori informazioni accedere al sito web all indirizzo www.uilfpl.net selezionando la voce Assicurazioni

Per ulteriori informazioni accedere al sito web all indirizzo www.uilfpl.net selezionando la voce Assicurazioni LA UIL FPL HA MESSO IN ATTO UNA TUTELA ASSICURATIVA COMPLESSIVA PER I PROPRI ISCRITTI Questa soluzione è stata realizzata per far fronte alle crescenti sollecitazioni, in particolar modo dalle Aziende

Dettagli

CITTA' DI TORINO CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE SETTORE SICUREZZA STRADALE Ufficio Studi e Formazione

CITTA' DI TORINO CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE SETTORE SICUREZZA STRADALE Ufficio Studi e Formazione CITTA' DI TORINO CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE SETTORE SICUREZZA STRADALE Ufficio Studi e Formazione CIRCOLARE N. 121 Operativa OGGETTO: Circolazione stradale. Riforma C.d.S. Legge 15 luglio 2009, n. 94

Dettagli

PROVINCIA DI CAGLIARI ASSICURAZIONE GLOBALE

PROVINCIA DI CAGLIARI ASSICURAZIONE GLOBALE PROVINCIA DI CAGLIARI ASSICURAZIONE GLOBALE POLIZZA N 8 R.C. AUTO AUTO RISCHI DIVERSI NORME COMUNI DEFINIZIONI Nel testo che segue si intendono: Per legge : la legge 24 Dicembre 1969 N.990, sull assicurazione

Dettagli