Crisi finanziaria e dell economia reale: il ruolo del mercato

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Crisi finanziaria e dell economia reale: il ruolo del mercato"

Transcript

1 GIUSEPPE G. SANTORSOLA Crisi finanziaria e dell economia reale: il ruolo del mercato Cerchiamo di capire perché la crisi è nata, come si è sviluppata, qual è stato il ruolo del mercato, da molti posto sotto accusa per assenza di regole restrittive. Il che non vuol dire che ci sia troppo liberalismo o troppo liberismo o troppo libertarismo. Certamente c è stato un utilizzo dei gradi di libertà di cui qualcheduno ha approfittato. Il mercato è di per sé una cosa buona, e questa è l ipotesi che mi propongo di dimostrare, ma come tutte le cose buone lo puoi anche utilizzare male. È un meccanismo che negli ultimi mesi è stato più volte all ordine del giorno: i derivati sono una cosa buona, solo che la gente li usa male; i fondi speculativi sono delle cose utili, solo che la gente li usa malissimo. La prima ipotesi che propongo è questa: non esistono paesi ricchi, ma paesi che crescono, e questo è associabile al concetto di una famiglia o di una persona, una persona che nasce ricca, ma che non lavora, cioè non cresce, non produce, non è utile, vivrà comodamente ma non crea ricchezza; il problema, quindi, non è partire da una situazione cospicua, ma essere in grado di generare con continuità, una continuità di crescita della ricchezza stessa. Non tutti i paesi sono uguali, un bel paese africano che abbia un saggio di sviluppo del Pil del 15% all anno, povero era e, purtroppo, povero resterà per un bel po : questo perché il 15% di 10 dollari al mese di reddito procapite, diventa 11,5 dollari a testa, che pochi erano e pochi continuano ad essere. Un paese come gli Stati Uniti in cui il reddito procapite fosse 60 mila dollari, è chiaro che se cresce anche del 2% continua a mantenere un vantaggio differenziale che, anzi, accelera rispetto a tanti altri paesi, infatti il 2% di 60mila dollari sono 1200 dollari, quindi dieci volte quello che sono i 15 dollari in più dell esempio di prima. Per cui anche il mito che la Cina vada al 10% all anno, va configurato con l ipotesi che al momento, di 1 miliardo e 300milioni di cinesi, 300milioni hanno cominciato a capire come va la vita e ce n è un miliardo che si trova in uno stato, ancora, di grande arretratezza. E lo stesso si può dire per l India. Questo ci lascia pensare a cosa succederà del mondo, quando man mano i milioni di cinesi, che sanno consumare e possono decidere liberamente cosa fare della propria ricchezza, da 300milioni passassero a 350, poi a 400 e così via, ogni volta è una bomba di mercato che si apre anche per delle aziende che vogliono andare là a vendere, oltre che al rischio che vengano loro a vendere di qua, bisogna vedere chi dei due è più bravo. Un altra ipotesi è che non esistono paesi fortunati perché hanno le risorse. La dimostrazione sono i paesi arabi del petrolio, che sotto un certo aspetto sono fortunati perché si sono trovati, senza faticare, qualcosa che ha consentito di cambiare il loro stile di vita. O meglio: che gli avrebbe consentito di cambiare il loro stile di vita, perché nonostante tutto quel- 140

2 lo che è successo, essi non hanno un particolare grado di sviluppo, la popolazione non è particolarmente felice, non ci sono ospedali, case, autostrade, di cui i cittadini possano vantarsi. Ci sono delle eccezioni: ad esempio, una pista coperta di sci in mezzo al deserto, però manca l ospedale dove curare la gamba che si spacca sugli sci. Per cui, alcuni paesi ricchi, apparentemente fortunati, non sono in grado di sfruttare bene ciò che gli capita. Un esempio contrario è la Norvegia: un giorno ha trovato in un mare pieno di ghiaccio un bel po di petrolio, con il quale ha risolto gran parte dei suoi problemi. Aveva già scuole e ospedali: ne hanno approfittato per farne altri. I norvegesi sono pochi, meno di 5 milioni, e stanno fuori dall Europa e dai pasticci che l Europa ogni tanto combina. Un idea che ai liberisti, ai liberali e al liberalismo non piace è il fatto che vi siano aiuti e sovvenzioni, e una delle novità della crisi è che gli Stati, invece di dare aiuti, come negli anni precedenti e nelle crisi precedenti, in cui le cose che non andavano venivano comprate dallo Stato e poi gestite, gli Stati ora si sono messi d accordo per intervenire pro tempore, cioè quasi tutte le misure che sono state assunte, sia dagli americani, dai tedeschi, dagli inglesi, ma anche dagli italiani, sono delle misure in cui lo Stato dice, sei nei guai? Ti do una mano, ma più ti do una mano più ti costerà. Un esempio sono i cosiddetti Tremonti-Bond, cioè le obbligazioni che lo Stato compra emesse da banche che non stanno troppo bene. Il meccanismo tecnico di questi Tremonti-Bond è che più li tieni e più ti costano, per cui l invito è: carpisci l aiuto, utilizzalo in un tempo breve, poi restituiscilo. Questo è un messaggio nuovo, di uno Stato che fa da ponte e non da datore, come è stato negli anni 60. C è anche da dire che l economia ha la capacità di costruire lentamente, e, quindi, di distruggere lentamente. La finanza, invece, ha la virtù di costruire più velocemente e di distruggere velocemente, è volatile, è leggera, è cartacea, non è solida. Diventare ricchi con l impresa è faticoso e lungo, ma una volta che sei ricco, ci vuole moltissima capacità per distruggerla velocemente: nella finanza, invece, i tempi sono molto più ristretti e questa crisi l ha dimostrato. Vediamo alcuni temi, che non è detto che siano nati con questa crisi, ma convivono con questa crisi: abbiamo molte aziende, direi le più potenti d Italia, che non sono delle aziende industriali, ma sono delle aziende che si occupano di utilities, di gas, di luce, di telefoni, di autostrade, e che sono state privatizzate: Aspettiamo a chiamarli imprenditori, perché loro hanno un grande vantaggio, hanno una concessione, per cui non sono vere imprese alcuni dei grandi motori dell economia italiana (Eni, Enel, Società Autostrade, Telecom, ecc.), ma sono aziende che utilizzano una concessione. Diverso è non avere un mercato sicuro e dover lottare per vendere qualcosa, queste sono le imprese e questo è il vero mercato. Una delle tendenze che abbiamo in questi ultimi anni è che le regole cambiano troppo frequentemente, forse perché non siamo sicuri del perimetro che abbiamo disegnato al momento. L antitrust svolge un ruolo specifico, che è quello di dettare delle regole alle quali tutti si uniformano e combattono la battaglia di mercato. Un altro problema che si scontra con il concetto di liberismo e di liberalismo, è la regolazione dei servizi pubblici locali, anche qui è una concessione, una volta che hai la concessione per la metropolitana, per la luce, per i lampioni, tu sei a posto come mercato di riferimento, quindi sai che avrai dei ricavi e da lì poi gestisci l economicità, e anche questa non è impresa, e anche privatizzandole, comunque non crei un vero e proprio mercato, perché tu privatizzi, ma gli offri su un piatto un tot di contratti già pronti. La stessa faccenda riguarda il mercato delle comunicazioni, in cui non esistendo 4 linee ferroviarie, puoi sceglierne solo una. Un altro tema è quello di considerare che la competizione, che è il nocciolo del mercato, non vuol dire assenza di collaborazione o assenza di regolamentazione, per cui bisogna 141

3 trovare i punti forti di ogni settore e su quelli collaborare, concentrare lo sforzo competitivo sulle variabili su cui si gioca il successo o l insuccesso di ogni azienda, e per alcuni settori, trovare il punto di forza, non è facile, ma può essere la distribuzione, la sicurezza, il marchio, bisogna ragionare un po in quest ottica, e non tutti lo fanno. Recentemente sono state poste le basi per alcune riforme in campo del diritto, con delle riforme che hanno creato uno spazio di libertà gestionale, di cui ancora molte imprese non hanno approfittato adeguatamente. Se c è una cosa che a livello comunitario è disarmonico, e che a livello italiano è nevrotico nella continuità con cui mutua, è la disciplina fiscale, tant è vero, che si sfruttano le asimmetrie internazionali per localizzarli in Irlanda o in Lussemburgo per sfruttare le differenze di normativa fiscale. Ma anche a livello europeo queste normative esistono, se pensate che uno dei paesi fondatori dell Unione Europea, ha ragione di esistere come Stato soltanto per motivi fiscali, ed è il Lussemburgo. Questa è la finanza, questi sono i mercati finanziari, tutti questi temi si incontrano con il tema liberalismo, liberismo, a seconda se l ottica è più strettamente tecnico-finanziaria o se è più politico-istituzionale. Un mercato è l incontro di tante domande, di tante offerte relative a tanti beni e a tanti servizi, simili fra di loro, ma ognuna di queste domande e di queste offerte è portata da soggetti diversi, che hanno ragioni e motivazioni diverse, che hanno comportamenti diversi, ma che si incontrano in un medesimo luogo anche virtuale. Quando tutti vogliono una cosa, non è mercato, quando tutti vogliono vendere una cosa, non è mercato, anzi, in quel caso il mercato impazzisce. Il mercato è una gran partita di tiro alla fune dove le due squadre sono molto simili fra di loro e prima di decidere chi vince, c è una lunga battaglia di acquisti, di vendita, di prezzi che salgono, di prezzi che scendono. La finanza è l altra parte del sistema economico rispetto alla produzione. L economia si basa su prodotti espressi da prezzi per quantità, la finanza è espressa da mezzi di pagamento e dalla velocità con cui noi spendiamo i mezzi di pagamento; questi stanno bene insieme quando la totale dei prezzi per quantità è uguagliato dal totale dei mezzi di pagamento. E questo è il compito che si chiede ad una banca centrale. La finanza senza economia reale non ha senso, perché è carta, e la carta, quando piove, dopo un po si rovina, non è più utilizzabile, per cui deve attecchirsi ad un economia solida, reale, utile. Anche se è un parassita, la finanza fa bene all economia reale, ma non può esserci 80 kg di parassita su sette grappoli d uva, perché a quel punto il parassita, per poter sopravvivere deve massacrare quella poca uva che c è. Al culmine della crisi c è stato un totale di finanza che era pari a 9 volte il Pil del mondo, troppo parassita rispetto a un Pil che non era in grado di sopportarlo. Per cui la finanza è utilissima se presa a dosi ragionevoli. Ad esempio, l aragosta è una cosa buona,ma non riesci mangiarne due intere. Quindi la finanza deve mettersi addosso all economia reale. Uno dei rischi di questa crisi è che laddove si è rovinata la vite, ci vorranno molti trimestri per recuperare la situazione di crisi che si è generata. Se è vero che la rivista Fortune ha detto che Wall Street è stata ingorda e ha fatto una copertina in cui c era una cravatta messa come cappio per strangolare i banchieri, dall altra il Papa in un enciclica ha parlato di ingordigia proprio come una delle cause determinanti della situazione attuale. L economia è la gestione delle risorse scarse, e tutte le risorse sono scarse, se non fossero scarse sarebbero gratis; uno dei principi del liberismo economico è che nessun pasto è gratis, ovvero se non pagate voi, qualcuno paga per voi. Invece, ci sono alcuni momenti dei cicli economici in cui taluni si illudono che i pasti siano gratis. L intero sistema economico, ha pensato di avere delle gratuità e alcuni, tramite la finanza, hanno pensato di poter guadagnare senza sudare, ma con la stessa facilità con cui hai guadagnato poi perdi, per cui 142

4 è sempre da considerare come un atto estemporaneo e temporaneo, cioè non puoi basare il tuo modello di vita sulla continuità dei risultati che ottieni in campo finanziario. Per cui dovresti stipare in un cassetto delle quote di riserva di quello che guadagni nei momenti eccellenti, per poter gestire momenti in cui, invece, le cose vanno male. La finanza è la sommatoria algebrica di vittorie, pareggi e sconfitte. Ritornando alla copertina di Fortune di un anno fa, vediamo cos era successo: a un certo punto l economia americana e soprattutto le banche, avendo esaurito la possibilità di finanziare la gente normale, si è posta l obiettivo di finanziare gli anormali, i sub-prime, cioè coloro i quali non meritavano credito. Le cose andavano così bene che pensavi di poterti consentire il lusso di finanziare anche il più rischioso, tanto il rischio non lo sopportavi tu, ma lo vendevi al mercato: questo è un esempio negativo dell utilizzo del mercato. La banca dava dei mutui ad un homeless, in maniera tale che la casa se la potesse consentire, e gli finanziava il % del costo della sua casa, tanto le case crescevano di prezzo,e quindi tu eri garantito da un bene che, man mano che il mutuo passava il suo tempo di restituzione, cresceva di valore; per cui prestavo ad uno che non aveva nulla, più del valore della casa che si comprava, anzi molto spesso andavo da gente che, nei precedenti anni, si era sacrificata per comprare la casa, pagandola con il mutuo, e gli davo un attrattiva per cui non aveva soldi, e gli facevo ipotecare la casa. Questa storia è finita con un sacco di gente che non poteva pagare le rate, si è assunta un impegno di pagarle in 20 o 30 anni. Per qualche mese ce l hanno fatta. poi è diventato difficile, e si è giocata la casa. Ma questo è capitato anche alle banche, che si sono rimpinzate di case, immobilizzando, così, gran parte dei loro asset in qualcosa che non girava, e quindi non erano più in grado di finanziare l economia che gira, che funziona, e allora hanno preferito distruggere le case, piuttosto che vendere a prezzi troppo bassi o doverle mantenere in attesa di trovare qualcuno che le ricomprasse. Questa è stata la loro punizione per aver cercato la possibilità di finanziare della gente povera oltre le sue capacità, per spuntare dei tassi più alti, in un momento in cui i tassi di mercato erano, invece, bassi. Qualche banca ha cominciato ad avere delle cartolarizzazioni con dentro dei prestiti che andavano male, le altre banche si sono fatte impressionare pensando di avere anche loro le stesse cartolarizzazioni, e quindi il panico è sorto perché hanno cominciato a temere di avere le stesse porcherie di qualcuno che cominciava già a star male, e questo ha creato panico, panic selling vuol dire non vendere per bisogno, ma perché si ha paura. A ottobre 2008 le quotazioni non sono bassissime, ma la gente ha paura, il numero di borsa lo si raggiunge a marzo 2009, ma nessuno ha panico, per cui non è il livello della quotazione quello che genera preoccupazione, ma è il non sapere cosa fai perché non sai cosa fare domani, e questa è la situazione dell ottobre 2008, e non quando, invece, le quotazioni erano ancora più basse, anzi, quando le abbiamo viste così basse abbiamo pensato di comprare, e la borsa e i mercati hanno cominciato a risalire. Ma è successa anche un altra cosa: le banche fra loro si scambiano denaro tutti i giorni e lo scambiano sulla base della convinzione che tanto domani lo restituiscono. Quando hanno visto che qualcuna cominciava a stare male, hanno cominciato a non prestarseli più, per paura che non glieli restituissero più, e questo mancato scambio di denaro ha creato delle asimmetrie nel bilanciamento, che rompono il sistema. Vediamo ora le statistiche della crisi, ad esempio, quanto è stata grave la caduta di questa crisi? Come intensità è la crisi peggiore della storia,cioè in un anno, 40% del valore delle società quotate è stato bruciato, solo quella del 29 è stata uguale. È successo che l indice sistematico migliore per inquadrare come funziona un mercato azionario o anche uno obbligazionario, è la volatilità; nel 2008 la volatilità del mercato azionario è impazzita, perché 143

5 da una media che è intorno al 10-20%, si è passati velocemente, prima con qualche segnale che non abbiamo colto, al 70% di volatilità, che non regge nessuno. Quanto è durato il mercato in ribasso? 400 giorni, dopo questi il mercato ha ricominciato a salire. Nel totale della crisi, di quanto è sceso il mercato? La crisi peggiore è quella del 29, alla fine il mercato aveva perso l 80% di quello che era all inizio; quella del 37 aveva pesato per oltre la metà del valore; quella del 200 ha bruciato metà del valore; e questa ha bruciato il 40%. Alla luce di tutto questo ci sono tre parole inglesi che definiscono le crisi: il drawback, ovvero l inconveniente, se le cose sembrano andare in un certo modo, ad un certo punto succede qualcosa che inverte la situazione, e i mercati sono pieni di drawbacks; ci sono altri due modelli, il primo parla di crash e il secondo parla di crack, non c è bisogno di sapere l inglese di capire, crash è quando una cosa si spezza, si rompe. Ma questa crisi è stato un crash o un crack? Nel 29 fu sicuramente un crack, ma nel 2008 è stato un crash, un grande crash, un rumore pazzesco, ma nulla di rotto, il che non vuol dire che non c è una crisi, che non si fatichi a rimettersi a posto. Ma ora quanto tempo ci vorrà prima che l economia ritorni con l andamento che aveva prima del crash? Può un economia che ha bisogno di occupazione, di Pil, di aziende da finanziare, da risanare, aspettare 8 anni? Non c è risposta. Ora, la crisi in finanza non c è più, la crisi è nell economia reale, che è il governo del Pil, dei prezzi, dell inflazione, della bilancia dei pagamenti, dell occupazione. Parliamo ora degli effetti di tutto questo: le banche sono anche delle carogne,e si comportano un po come quegli animali che quando hanno combinato dei guai da una parte si trasferiscono da un altra parte, portando con sé tutte le malattie che hanno. Negli ultimi anni, allora, è successo che i papà non sono stati tanto attenti, e visto che i figli, pur prendendosi dei rischi un po pericolosi, riuscivano ad avere degli ottimi risultati, li hanno lasciati un po fare, anzi, in America, il legislatore ha lanciato una norma attraverso la quale le banche potevano fare quello che volevano, autogestendosi, in questo modo, per un po di tempo hanno fatto tanti profitti, e poi tanti guai. C è da dire, che si è fatta sempre più confusione tra banca normale e banca di investimento, in pratica, le banche commerciali, ingorde, hanno cominciato a voler fare il lavoro delle banche d investimento, per cui c è stato uno sviluppo dei mutui crediti facili, non perché le banche si sono assunte maggiori rischi, ma perché li hanno ceduti al mercato, le cartolarizzazioni di cui abbiamo parlato in precedenza. E poi abbiamo avuto una serie di nuovi controlli, imposti alle banche, agli intermediari, e sono 10 anni che ogni 6 mesi viene fuori una nuova regola di controllo, ma troppi controlli vogliono dire nessun controllo, per cui la sensazione che abbiamo è che negli ultimi anni siano state tese delle reti di controllo che catturano troppa roba, ma che non sono idonee ad allertare sui pericoli veri. Per di più, per esigenze di trasparenza, l ossatura di questi controlli è stata comunicata a tutto il mondo, ma anche ai mascalzoni, che così, hanno imparato a sciare sulla pista evitando i paletti che avrebbero suonato. Ma in un mercato rischioso si deve fare in modo, che chi non se la sente di sciare, eviti di farlo, e il mercato ha bisogno di questo, non che tutti sciino. E poi ci sono i grandi accusati, i derivati. I derivati sono nati per coprire. Quando andate in montagna mettete qualcosa di pesante, ma non sette giacche a vento, ma una sola adatta. Questo vuol dire che i rischi vanno coperti in maniera adeguata: non è che stra-coprendoti eviti i rischi, perché poi quando fa caldo si suda, e non sai dove mettere le sette giacche a vento. I rischi vanno affrontati conoscendoli e pareggiandoli, per cui comprare troppi derivati quando non servono vuol dire correre il rischio che pensavi di coprire. 144

Vivere il Sogno. Vivere è bello, vivere bene è meglio!!! Diventa fan su Facebook: Tutte le novità da subito

Vivere il Sogno. Vivere è bello, vivere bene è meglio!!! Diventa fan su Facebook: Tutte le novità da subito Vivere il Sogno Vivere è bello, vivere bene è meglio!!! Diventa fan su Facebook: Tutte le novità da subito VIVERE IL SOGNO!!! 4 semplici passi per la TUA indipendenza finanziaria. (Indipendenza finanziaria)

Dettagli

La fiducia. alle scelte di risparmio. Educare i giovani alla finanza e. consapevoli

La fiducia. alle scelte di risparmio. Educare i giovani alla finanza e. consapevoli dicembre 2010 Percorso formativo sperimentale di educazione economico-finanziaria Educare i giovani alla finanza e alle scelte di risparmio consapevoli La fiducia 2 La fiducia Durata: 1 ora. Obiettivo

Dettagli

ADESSO VI SPIEGHIAMO PERCHÉ IL PREZZO DEL PETROLIO DIMINUISCE

ADESSO VI SPIEGHIAMO PERCHÉ IL PREZZO DEL PETROLIO DIMINUISCE 835 ADESSO VI SPIEGHIAMO PERCHÉ IL PREZZO DEL PETROLIO DIMINUISCE 24 novembre 2014 a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia Berlusconi Presidente Il Popolo della Libertà EXECUTIVE

Dettagli

Non mi resta che augurarvi buona lettura, sperando di aiutarvi a diventare tanti Papà Ricchi! 1. IL RICCO NON LAVORA PER DENARO

Non mi resta che augurarvi buona lettura, sperando di aiutarvi a diventare tanti Papà Ricchi! 1. IL RICCO NON LAVORA PER DENARO Credo che nella vita sia capitato a tutti di pensare a come gestire al meglio i propri guadagni cercando di pianificare entrate ed uscite per capire se, tolti i soldi per vivere, ne rimanessero abbastanza

Dettagli

La ricchezza delle famiglie italiane (miliardi di euro)

La ricchezza delle famiglie italiane (miliardi di euro) Banca Nazionale del Lavoro Gruppo BNP Paribas Via Vittorio Veneto 119 187 Roma Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 159/22 del 9/4/22 Le opinioni espresse non impegnano la responsabilità della banca.

Dettagli

L'oro è l elemento più importante del sistema finanziario mondiale

L'oro è l elemento più importante del sistema finanziario mondiale Cos è l Oro? 1. L oro è il metallo più prezioso, è sinonimo di ricchezza ed eccellenza. 2. L oro non dipende dai governi. 3. L oro non è tassato. 4. L oro non ha scadenza e non si deteriora. 5. L oro non

Dettagli

LA TUA OPPORTUNITA' Stai pensando a sogni ed obiettivi per il tuo DOMANI?

LA TUA OPPORTUNITA' Stai pensando a sogni ed obiettivi per il tuo DOMANI? LA TUA OPPORTUNITA' Stai pensando a sogni ed obiettivi per il tuo DOMANI?...Inizia OGGI a compiere i primi passi per far si che si possano realizzare nella TUA VITA. NON FERMARTI ALL APPARENZA! INTRODUZIONE

Dettagli

Genesi di una crisi finanziaria

Genesi di una crisi finanziaria Genesi di una crisi finanziaria Il ruolo della finanza Per descrivere lo scenario attuale occorre partire da alcune osservazioni di carattere generale. La prima, molto importante, è che negli ultimi cinque

Dettagli

Ormai sono passati quasi 20 anni da quando, terminate le scuole superiori, ho fondato la prima società di software.

Ormai sono passati quasi 20 anni da quando, terminate le scuole superiori, ho fondato la prima società di software. PREFAZIONE Ormai sono passati quasi 20 anni da quando, terminate le scuole superiori, ho fondato la prima società di software. Ho costituito, oltre 29 aziende in Italia e all estero, ed ormai ho una certa

Dettagli

Quello che i libri sulle diete e sul fitness non ti diranno mai.

Quello che i libri sulle diete e sul fitness non ti diranno mai. Quello che i libri sulle diete e sul fitness non ti diranno mai. Prima di tutto voglio farti i complimenti per l apertura mentale che ti ha portato a voler scaricare questo mini ebook. Infatti, non è da

Dettagli

Quello Che Non Ti Dicono Sul Network Marketing

Quello Che Non Ti Dicono Sul Network Marketing Quello Che Non Ti Dicono Sul Network Marketing Ciao da Matteo Nodari di Network Marketing Top Strategy! Come ti dicevo il network marketing è uno dei settori più controversi e fraintesi di tutti i tempi.

Dettagli

GUIDA PER DIVENTARE IMPRENDITORE NEL NETWORK MARKETING PERCHE IL NETWORK MARKETING E LA SCELTA MIGLIORE PER DIVENTARE IMPRENDITORI

GUIDA PER DIVENTARE IMPRENDITORE NEL NETWORK MARKETING PERCHE IL NETWORK MARKETING E LA SCELTA MIGLIORE PER DIVENTARE IMPRENDITORI GUIDA PER DIVENTARE IMPRENDITORE NEL NETWORK MARKETING PERCHE IL NETWORK MARKETING E LA SCELTA MIGLIORE PER DIVENTARE IMPRENDITORI http://www.creatoridibusiness.net Ciao e grazie per aver scaricato questo

Dettagli

di prossima pubblicazione:

di prossima pubblicazione: di prossima pubblicazione: 1 (la sintesi) Fare cessare l artificiale scarsità di moneta in Italia L economia italiana sta asfissiando a causa della scarsità di moneta. Gli altri problemi di sprechi e inefficienze

Dettagli

GIACOMO BRUNO NETWORK MARKETING 3X PARTE 1

GIACOMO BRUNO NETWORK MARKETING 3X PARTE 1 GIACOMO BRUNO NETWORK MARKETING 3X PARTE 1 I 18 Segreti per Avere Successo nel Multi-Level Marketing 2 Titolo NETWORK MARKETING 3X Autore Giacomo Bruno Editore Bruno Editore Sito internet http://www.brunoeditore.it

Dettagli

Consegna Digitale Automatizzata Come Vendere in

Consegna Digitale Automatizzata Come Vendere in Consegna Digitale Automatizzata Come Vendere in Automatico Prodotti Digitali sul Tuo Sito Internet e su Ebay Copyright Roberto Sartoris Tutti I Diritti Sono Riservati Puoi regalare questo ebook a chi vuoi,

Dettagli

Dov è andata a finire l inflazione?

Dov è andata a finire l inflazione? 24 novembre 2001 Dov è andata a finire l inflazione? Sono oramai parecchi anni (dai primi anni 90) che la massa monetaria mondiale cresce ininterrottamente dell 8% all anno nel mondo occidentale con punte

Dettagli

TNT IV. Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video)

TNT IV. Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video) TNT IV Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video) Al fine di aiutare la comprensione delle principali tecniche di Joe, soprattutto quelle spiegate nelle appendici del libro che

Dettagli

Reporter di informazione COME FARTI CONTATTARE...

Reporter di informazione COME FARTI CONTATTARE... Reporter di informazione COME FARTI CONTATTARE... Questo e' il primo reporter che rivelo per un perido di tempo limitato: ''Gratuitamente'' a seguire nelle pagine del sito troverai gli altri 6. @ Se tu

Dettagli

Scegli la strada giusta per il Tuo Futuro... LAVORA CON NOI!..."

Scegli la strada giusta per il Tuo Futuro... LAVORA CON NOI!... Scegli la strada giusta per il Tuo Futuro... LAVORA CON NOI!..." INTRODUZIONE Concediti il tempo necessario per leggere e studiare attentamente questo materiale, perché potrebbe cambiare la tua vita e

Dettagli

Louise L. Hay. vivi bene adesso. Ebook

Louise L. Hay. vivi bene adesso. Ebook Louise L. Hay vivi bene adesso Ebook Traduzione: Katia Prando Editing: Enza Casalino Revisione: Martina Marselli, Gioele Cortesi Impaginazione: Matteo Venturi 2 E ora parliamo di autostima. Non avrai mai

Dettagli

i dossier DI BOLLA IN BOLLA www.freefoundation.com 22 dicembre 2011 A cura di Renato Brunetta

i dossier DI BOLLA IN BOLLA www.freefoundation.com 22 dicembre 2011 A cura di Renato Brunetta 17 i dossier www.freefoundation.com DI BOLLA IN BOLLA 22 dicembre 2011 A cura di Renato Brunetta PREMESSA 2 Sapete qual è stata la madre di tutte le bolle? È successo molto tempo fa, per caso. L hanno

Dettagli

I SEGRETI DEL LAVORO PIU RICHIESTO NEGLI ANNI DELLA CRISI

I SEGRETI DEL LAVORO PIU RICHIESTO NEGLI ANNI DELLA CRISI SPECIAL REPORT I SEGRETI DEL LAVORO PIU RICHIESTO NEGLI ANNI DELLA CRISI Come assicurarti soldi e posto di lavoro nel bel mezzo della crisi economica. www.advisortelefonica.it Complimenti! Se stai leggendo

Dettagli

Una guida per avviare il tuo business e guadagnare online. chi non ha un lavoro, è precario, è in condizioni economiche difficili

Una guida per avviare il tuo business e guadagnare online. chi non ha un lavoro, è precario, è in condizioni economiche difficili COME PARTIRE Una guida per avviare il tuo business e guadagnare online Questo report si pone l obiettivo di dare una concreta speranza a chi non ha un lavoro, è precario, è in condizioni economiche difficili

Dettagli

Valore attuale, obiettivi dell impresa e corporate governance. dott. Matteo Rossi

Valore attuale, obiettivi dell impresa e corporate governance. dott. Matteo Rossi Valore attuale, obiettivi dell impresa e corporate governance dott. Matteo Rossi Prospetto F/I Happy Finance Conto Economico 2008 2009 Reddito Netto 350-500 Ammortamenti 800 800 Accantonamenti 2000 300

Dettagli

Illustrazioni, ideazione grafica e impaginazione realizzate da MoaiStudio di Canovi Christian e Roggerone Maurizio www.moaistudio.

Illustrazioni, ideazione grafica e impaginazione realizzate da MoaiStudio di Canovi Christian e Roggerone Maurizio www.moaistudio. Illustrazioni, ideazione grafica e impaginazione realizzate da MoaiStudio di Canovi Christian e Roggerone Maurizio www.moaistudio.com Storia di Milena Lanzetta SE C È UN GIORNO DELLA SETTIMANA CHE FILIPPO

Dettagli

Saper usare correttamente le ricerche di mercato è la linea di confine che separa i bravi professionisti del marketing da chi improvvisa.

Saper usare correttamente le ricerche di mercato è la linea di confine che separa i bravi professionisti del marketing da chi improvvisa. 1. Il confine tra dilettanti e professionisti Saper usare correttamente le ricerche di mercato è la linea di confine che separa i bravi professionisti del marketing da chi improvvisa. Le ricerche di mercato,

Dettagli

Mathema Advisors: Market Report. Quadro Macro e Valutazione dei Rischi - Maggio 2014

Mathema Advisors: Market Report. Quadro Macro e Valutazione dei Rischi - Maggio 2014 Mathema Advisors: Market Report Quadro Macro e Valutazione dei Rischi - Maggio 2014 CONTENUTI Pag.3 - Analisi Macro: Quadro Globale Pag.6 - Analisi del Rischio Pag.9 - Disclaimer 2 Analisi Macro Quadro

Dettagli

È difficile immaginare un mondo senza soldi, vero? ( forse oggi un pò meno ) Prima che I soldi fossero inventati, la gente doveva acquisire il

È difficile immaginare un mondo senza soldi, vero? ( forse oggi un pò meno ) Prima che I soldi fossero inventati, la gente doveva acquisire il È difficile immaginare un mondo senza soldi, vero? ( forse oggi un pò meno ) Prima che I soldi fossero inventati, la gente doveva acquisire il necessario commerciando/scambiando delle cose Perchè la gente

Dettagli

E possibile che anche tu ti trovi in una situazione simile?

E possibile che anche tu ti trovi in una situazione simile? 4 leve efficaci per trovare più clienti e aumentare le vendite e i profitti del tuo business online senza spendere un solo euro in pubblicità aggiuntiva: il potere di aumentare le conversioni Se hai già

Dettagli

MA COSA SARA QUELLO STRANO BIDONE? VIAGGIO AVVENTUROSO NEL MONDO DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA A CISTERNA D ASTI 1 19 NOVEMBRE 2010

MA COSA SARA QUELLO STRANO BIDONE? VIAGGIO AVVENTUROSO NEL MONDO DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA A CISTERNA D ASTI 1 19 NOVEMBRE 2010 MA COSA SARA QUELLO STRANO BIDONE? VIAGGIO AVVENTUROSO NEL MONDO DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA A CISTERNA D ASTI 1 19 NOVEMBRE 2010 Il cantoniere di Cisterna, Roberto Massocco, ci ha portato un bel bidone

Dettagli

Da questo articolo, consultabile per intero ( clicca qui ), ho tradotto alcuni punti che ritengo illuminanti per ognuno di noi.

Da questo articolo, consultabile per intero ( clicca qui ), ho tradotto alcuni punti che ritengo illuminanti per ognuno di noi. "Successo senza paura nel lavoro e nella vita" di Geshe Michael Roach Da questo articolo, consultabile per intero ( clicca qui ), ho tradotto alcuni punti che ritengo illuminanti per ognuno di noi. Note

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

La ricchezza finanziaria delle famiglie italiane

La ricchezza finanziaria delle famiglie italiane Banca Nazionale del Lavoro Gruppo BNP Paribas Via Vittorio Veneto 119 187 Roma Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 159/22 del 9/4/22 Le opinioni espresse non impegnano la responsabilità della banca.

Dettagli

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 CLAUDIO BELOTTI LA VITA COME TU LA VUOI La belotti1.indd vita come tu 2 la vuoi_testo intero.indd 3 23/05/11 10/06/11 14.02 15:35 la vita come tu la vuoi Proprietà Letteraria

Dettagli

Avete mai sentito parlare della corsa del topo?

Avete mai sentito parlare della corsa del topo? Avete mai sentito parlare della corsa del topo? Avete presente il criceto che corre nella ruota fino allo sfinimento tutti i giorni? Beh, forse non ne avete piena consapevolezza ma anche voi, anche noi

Dettagli

I temi caldi di inizio 2014: la parola ai gestori alternativi

I temi caldi di inizio 2014: la parola ai gestori alternativi I temi caldi di inizio 2014: la parola ai gestori alternativi No. No. 6 7 - - Dicembre Febbraio 2013 2014 No. 7 - Febbraio 2014 N. 67 Dicembre Febbraio 2014 2013 2 Il presente documento sintetizza la visione

Dettagli

ALLE DONNE. di Nancy Cooklin. Copyright 2012 Good Mood ISBN 978-88-6277-548-9

ALLE DONNE. di Nancy Cooklin. Copyright 2012 Good Mood ISBN 978-88-6277-548-9 COME VENDERE ALLE DONNE di Nancy Cooklin Copyright 2012 Good Mood ISBN 978-88-6277-548-9 PRESENTAZIONE... 3 IMPREVISTI NELLA VENDITA... 7 BIOGRAFIA AUTRICE... 14 PRESENTAZIONE Ciao sono Nancy Cooklin,

Dettagli

scopri i 7 rischi che corri 5 servizi che devi dall agenzia immobiliare

scopri i 7 rischi che corri 5 servizi che devi dall agenzia immobiliare 1 scopri i 7 rischi che corri nell acquisto della tua nuova casa e le 3 soluzioni che possono salvarti dall acquisto sbagliato. 5 servizi che devi pretendere dall agenzia immobiliare 2 Che si tratti dell

Dettagli

PIL e tasso di crescita.

PIL e tasso di crescita. PIL e tasso di crescita. 1.1 Il lungo periodo PIL è una sigla molto usata per indicare il livello di attività di un sistema economico. Il Prodotto Interno Lordo, misura l insieme dei beni e servizi finali,

Dettagli

Money Expert Diario di Bordo 27 settembre 2012

Money Expert Diario di Bordo 27 settembre 2012 Money Expert Diario di Bordo 27 settembre 2012 Le azioni non premiano più? A proposito dell equity premium Tutti a dieta (di asset) Con buona pace dell equity premium La parola ai guru L equity premium

Dettagli

La competizione è serrata e la posta è alta. In fatti la posta è l hotel-casinò che stai costruendo.

La competizione è serrata e la posta è alta. In fatti la posta è l hotel-casinò che stai costruendo. PREMESSA (pag.2) Sei un multimilionario Non avendo niente di meglio da fare, tu e i tuoi amici multimilionari vi siete incontrati e avete deciso di sfidarvi nel vedere chi riesce a costruire il più prestigioso

Dettagli

LA DIFFICILE BATTAGLIA CONTRO LA DISOCCUPAZIONE E LE STRATEGIE DI POLITICA MONETARIA

LA DIFFICILE BATTAGLIA CONTRO LA DISOCCUPAZIONE E LE STRATEGIE DI POLITICA MONETARIA 237 LA DIFFICILE BATTAGLIA CONTRO LA DISOCCUPAZIONE E LE STRATEGIE DI POLITICA MONETARIA 11 luglio 2013 a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Il Popolo della Libertà Berlusconi Presidente

Dettagli

Se questo non ti sta portando il risultato che speravi, ti suggeriamo di leggere qui di seguito:

Se questo non ti sta portando il risultato che speravi, ti suggeriamo di leggere qui di seguito: Strategia Web Sergio Minozzi Imprenditore dell'informática da 20 anni, 12 anni ha lavorato nel settore di web marketing, di cui 5 negli Stati Uniti, Insegnante all'universitá Amministrativa Aziendale.

Dettagli

VENDERE BENE LA TUA CASA,

VENDERE BENE LA TUA CASA, 1 SCOPRI I SEGRETI PER VENDERE BENE LA TUA CASA, E LE AZIONI COMMERCIALI SBAGLIATE DA NON COMMETTERE. 2 Oggi il nostro compito è quello di proteggerti da tutto ciò che potrebbe trasformare Vendita di casa

Dettagli

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript 2013 H I G H E R S C H O O L C E R T I F I C A T E E X A M I N A T I O N Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: SILVIO:

Dettagli

L economia: i mercati e lo Stato

L economia: i mercati e lo Stato Economia: una lezione per le scuole elementari * L economia: i mercati e lo Stato * L autore ringrazia le cavie, gli alunni della classe V B delle scuole Don Milanidi Bologna e le insegnati 1 Un breve

Dettagli

Tratterò un argomento che riguarda, in questo momento particolare, il rapporto delle piccole e

Tratterò un argomento che riguarda, in questo momento particolare, il rapporto delle piccole e Parlamento della Padania Sarego, 4 febbraio 2012 On. Maurizio Fugatti Grazie, buongiorno a tutti. Tratterò un argomento che riguarda, in questo momento particolare, il rapporto delle piccole e medie imprese

Dettagli

Via Belzoni 80 Via Belzoni 80 35121 Padova 35121 Padova tel +39 049 8278464 tel +39 049 8278458 fax +39 049 8278451 fax +39 049 8278451

Via Belzoni 80 Via Belzoni 80 35121 Padova 35121 Padova tel +39 049 8278464 tel +39 049 8278458 fax +39 049 8278451 fax +39 049 8278451 La.R.I.O.S. Laboratorio di Ricerca ed Intervento per l Orientamento alle Scelte DPSS Dipartimento di Psicologia dello Sviluppo e della Socializzazione Centro di Ateneo di Servizi e Ricerca per la Disabilità,

Dettagli

La crisi del sistema. Dicembre 2008 www.quattrogatti.info

La crisi del sistema. Dicembre 2008 www.quattrogatti.info La crisi del sistema Dicembre 2008 www.quattrogatti.info Credevo avessimo solo comprato una casa! Stiamo vivendo la più grande crisi finanziaria dopo quella degli anni 30 La crisi finanziaria si sta trasformando

Dettagli

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B Il Quotidiano in Classe Classe III sez. B Report degli articoli pubblicati Dagli studenti sul HYPERLINK "iloquotidiano.it" Ilquotidianoinclasse.it Allestimento di Lorenzo Testa Supervisione di Chiara Marra

Dettagli

GIACOMO BRUNO IL METODO 3-CLIENTI

GIACOMO BRUNO IL METODO 3-CLIENTI GIACOMO BRUNO IL METODO 3-CLIENTI Come Crearsi dei Guadagni Esponenziali sin dal Primo Mese con un Metodo Semplice e Duplicabile 2 Titolo IL METODO 3-CLIENTI Autore Giacomo Bruno Questo libro è gratuito

Dettagli

Consumi finali delle famiglie pro-capite

Consumi finali delle famiglie pro-capite Banca Nazionale del Lavoro Gruppo BNP Paribas Via Vittorio Veneto 119 187 Roma Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 159/22 del 9/4/22 Le opinioni espresse non impegnano la responsabilità della banca.

Dettagli

WARREN MOSLER LE SETTE INNOCENTI FRODI CAPITALI

WARREN MOSLER LE SETTE INNOCENTI FRODI CAPITALI WARREN MOSLER LE SETTE INNOCENTI FRODI CAPITALI PRIMA FRODE Il governo (quello sovrano, non quello che ha rinunciato alla sovranità come il nostro) spende ciò che raccoglie con tasse e prestiti. FALSO!

Dettagli

Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi. pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una

Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi. pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una modifica dell ordine del giorno? (Voci confuse). Io direi che per logica

Dettagli

FRANCESCO GIAVAZZI ECONOMISTA

FRANCESCO GIAVAZZI ECONOMISTA FRANCESCO GIAVAZZI ECONOMISTA Grazie. Dirò anche due cose su Venezia, impiegherò dieci minuti. Fatemi ricominciare riprendendo da dove ci siamo fermati questa mattina. E difficile per una persona che per

Dettagli

Introduzione dell autore

Introduzione dell autore Introduzione dell autore Scrivo questo libro nel gennaio del 1998, in pieno boom della Borsa italiana, sapendo che arriverà il tempo in cui i molti che si sono avvicinati a Piazza degli Affari, allettati

Dettagli

[NRG] Power Sponsoring Video#1 Trascrizione del video:

[NRG] Power Sponsoring Video#1 Trascrizione del video: [NRG] Power Sponsoring Video#1 Trascrizione del video: "Come venire invitato: Perché i contatti dal mercato freddo sono morti, e che cosa fare ora... " Ciao il mio nome è Alessandro Zani e io sono il creatore

Dettagli

- 1 reference coded [1,94% Coverage]

<Documents\bo_min_3_F_17_ita_stu> - 1 reference coded [1,94% Coverage] - 1 reference coded [1,94% Coverage] Reference 1-1,94% Coverage Spesso andiamo al cinese, prendiamo il cibo da asporto, è raro che andiamo fuori a mangiare, anzi quando

Dettagli

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore!

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! oppure La Pubblicità su Google Come funziona? Sergio Minozzi Imprenditore di informatica da più di 20 anni. Per 12 anni ha lavorato

Dettagli

L ENIGMA DI BERNANKE (E DELLA FED)

L ENIGMA DI BERNANKE (E DELLA FED) 609 i dossier www.freefoundation.com L ENIGMA DI BERNANKE (E DELLA FED) 23 settembre 2013 a cura di Renato Brunetta EXECUTIVE SUMMARY 2 Nella giornata del 18 settembre la Federal Reserve, andando contro

Dettagli

CASA DI CHARLIE. In scena la mamma che cucina, la nonna che cuce e Charlie che fa i compiti. Entra il nonno.

CASA DI CHARLIE. In scena la mamma che cucina, la nonna che cuce e Charlie che fa i compiti. Entra il nonno. NONNO: Sera a tutti. MAMMA: Ciao papà. CASA DI CHARLIE In scena la mamma che cucina, la nonna che cuce e Charlie che fa i compiti. Entra il nonno. CHARLIE: Ciao nonno. NONNA: Ciao caro. MAMMA: La zuppa

Dettagli

Copyright 2010, Editrice Giochi S.p.A. Tutti i Diritti Riservati. Metropoli è un marchio registrato Editrice Giochi S.p.A. www.editricegiochi.

Copyright 2010, Editrice Giochi S.p.A. Tutti i Diritti Riservati. Metropoli è un marchio registrato Editrice Giochi S.p.A. www.editricegiochi. Copyright 2010, Editrice Giochi S.p.A. Tutti i Diritti Riservati. Metropoli è un marchio registrato Editrice Giochi S.p.A. www.editricegiochi.it SCOPO DEL GIOCO COSTRUIRE LA CITTÀ DI METROPOLI, GUADAGNARE

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING!

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING! COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING Grazie per aver scaricato questo EBOOK Mi chiamo Fabio Marchione e faccio network marketing dal 2012, sono innamorato e affascinato da questo sistema di business

Dettagli

CROLLO BORSA/ 1. Sapelli: l Europa ha fallito il salvataggio dell Italia Il Sussidiario.it INT. Giulio Sapelli

CROLLO BORSA/ 1. Sapelli: l Europa ha fallito il salvataggio dell Italia Il Sussidiario.it INT. Giulio Sapelli CROLLO BORSA/ 1. Sapelli: l Europa ha fallito il salvataggio dell Italia Il Sussidiario.it INT. Giulio Sapelli Già si erano visti alcuni segnali preoccupanti prima di Pasqua, con la Borsa di Milano tornata

Dettagli

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di RACCONTO TRATTO DAL LIBRO DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di Roberta Griffini, Francesca Matichecchia, Debora Roversi, Marzia Tanzini Disegno di Pat Carra Filcams Cgil Milano Margherita impiegata

Dettagli

Gli investimenti pubblici in Italia, Germania e Francia. (valori concatenati; 2007=100) 70 2007 2008 2009 2010 2011 2012 2013 Italia Germania Francia

Gli investimenti pubblici in Italia, Germania e Francia. (valori concatenati; 2007=100) 70 2007 2008 2009 2010 2011 2012 2013 Italia Germania Francia Banca Nazionale del Lavoro Gruppo BNP Paribas Via Vittorio Veneto 119 00187 Roma Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 159/2002 del 9/4/2002 Le opinioni espresse non impegnano la responsabilità della

Dettagli

Nel 2006, ultimo anno che ha fatto segnare un incremento delle vendite, si vendevano 5,5 milioni di copie al giorno; in un lustro si è bruciato

Nel 2006, ultimo anno che ha fatto segnare un incremento delle vendite, si vendevano 5,5 milioni di copie al giorno; in un lustro si è bruciato 1 Nel 2006, ultimo anno che ha fatto segnare un incremento delle vendite, si vendevano 5,5 milioni di copie al giorno; in un lustro si è bruciato quindi un milione di copie, pari a poco meno del 20% del

Dettagli

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione Economia > News > Italia - mercoledì 16 aprile 2014, 12:00 www.lindro.it Sulla fame non si spreca La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo

Dettagli

IL RISCHIO DI INVESTIRE IN AZIONI DIMINUISCE CON IL PASSARE DEL TEMPO?

IL RISCHIO DI INVESTIRE IN AZIONI DIMINUISCE CON IL PASSARE DEL TEMPO? IL RISCHIO DI INVESTIRE IN AZIONI DIMINUISCE CON IL PASSARE DEL TEMPO? Versione preliminare: 1 Agosto 28 Nicola Zanella E-mail: n.zanella@yahoo.it ABSTRACT I seguenti grafici riguardano il rischio di investire

Dettagli

Hai mai guidato una macchina?

Hai mai guidato una macchina? INDICE CAPITOLO UNO Al posto di guida 7 CAPITOLO DUE Un segreto sulla rabbia 13 CAPITOLO TRE Arrabbiarti ti aiuta a farti degli amici? 23 CAPITOLO QUATTRO Al fuoco, al fuoco! 27 CAPITOLO CINQUE Metodo

Dettagli

Telefono: ALLA CORTESE ATTENZIONE : AMMINISTRATORE, PROPRIETA O DIRETTORE GENERALE

Telefono: ALLA CORTESE ATTENZIONE : AMMINISTRATORE, PROPRIETA O DIRETTORE GENERALE EPOCH BUSINESS ANALYSIS Azienda: Indirizzo: Nome Persona: Mansione: Telefono: E Mail: ALLA CORTESE ATTENZIONE : AMMINISTRATORE, PROPRIETA O DIRETTORE GENERALE ISTRUZIONI: Questa è un analisi del potenziale

Dettagli

Grafico del livello di attività per 90 giorni

Grafico del livello di attività per 90 giorni Grafico del livello di attività per giorni "Gli agenti immobiliari di Successo fanno quello che gli agenti immobiliari normali non amano fare." Salvatore Coddetta. Il lavoro di agente immobiliare è quello

Dettagli

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi ONDI OMUNI: AI A CELTA IUSTA Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi CONOSCERE I FONDI D INVESTIMENTO, PER FARE SCELTE CONSAPEVOLI I fondi comuni sono

Dettagli

[NRG] Power Sponsoring Video#5 Trascrizione del video :

[NRG] Power Sponsoring Video#5 Trascrizione del video : [NRG] Power Sponsoring Video#5 Trascrizione del video : "Come essere pagato per generare contatti " Bene, oggi parliamo di soldi, e come farne di più, a partire proprio da ora, nel tuo business. Quindi,

Dettagli

GIANLUIGI BALLARANI. I 10 Errori di Chi Non Riesce a Rendere Negli Esami Come Vorrebbe

GIANLUIGI BALLARANI. I 10 Errori di Chi Non Riesce a Rendere Negli Esami Come Vorrebbe GIANLUIGI BALLARANI I 10 Errori di Chi Non Riesce a Rendere Negli Esami Come Vorrebbe Individuarli e correggerli VOLUME 3 1 GIANLUIGI BALLARANI Autore di Esami No Problem Esami No Problem Tecniche per

Dettagli

e arrivano le prime perdite

e arrivano le prime perdite e arrivano le prime perdite Con i prezzi delle case in ribasso, le banche che avevano concesso molti mutui subprime ora iniziano a registrare delle perdite sempre più grandi. Concessione del mutuo Pignoramento

Dettagli

10 DOMANDE per iniziare a fare trading con gli Spread sulle Commodities

10 DOMANDE per iniziare a fare trading con gli Spread sulle Commodities 10 DOMANDE per iniziare a fare trading con gli Spread sulle Commodities 1. E difficile per un principiante fare trading con gli spread? A differenza di quanto potrebbe pensare un neofita, fare trading

Dettagli

L ETICA DELL ECCELLENZA

L ETICA DELL ECCELLENZA INTRODUZIONE Nel gestire le nostre organizzazioni e nel costruire le nostre carriere abbiamo bisogno di principi che trascendano il tempo. Abbiamo bisogno di standard elevati l'etica dell'eccellenza. Price

Dettagli

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript 2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: Ciao Monica, vuoi venire al concerto di Cold

Dettagli

I segreti del network marketing

I segreti del network marketing I segreti del network marketing Introduzione Segreto n.1: Diventa lo sponsor che vorresti avere Segreto n.2: Come assumere correttamente Segreto eto n.3: Cosa devi comunicare ai nuovi membri del tuo team

Dettagli

SEMPLICE STRATEGIA SULLE OPZIONI BINARIE

SEMPLICE STRATEGIA SULLE OPZIONI BINARIE Titolo SEMPLICE STRATEGIA SULLE OPZIONI BINARIE Autore Dove Investire Sito internet http://www.doveinvestire.com Broker consigliato http://www.24option.com/it ATTENZIONE: tutti i diritti sono riservati

Dettagli

Una guida passo per passo al trading delle Opzioni Binarie. www.cedarfinance.com

Una guida passo per passo al trading delle Opzioni Binarie. www.cedarfinance.com Una guida passo per passo al trading delle Opzioni Binarie www.cedarfinance.com Index 3 Le ragioni fondamentali per fare trading con le Opzioni Binarie 4 Opzioni Binarie: Una storia 5 Come eseguire uno

Dettagli

PROGETTI PER IL FUTURO

PROGETTI PER IL FUTURO PROGETTI PER IL FUTURO 77 LA NOSTRA ANTOLOGIA La mia vita la vivo io Oggi mi sento integrato molto bene qui perché ho perso le paure che avevo, ho cambiato molti pensieri: adesso non ho più paura di quello

Dettagli

DICEMBRE 2009. Ufficio Studi PROSPETTIVE E DETERMINANTI DEL PREZZO DEL PETROLIO

DICEMBRE 2009. Ufficio Studi PROSPETTIVE E DETERMINANTI DEL PREZZO DEL PETROLIO DICEMBRE 2009 Ufficio Studi PROSPETTIVE E DETERMINANTI DEL PREZZO DEL PETROLIO Prospettive e Determinanti del Prezzo del Petrolio Bruno Chiarini Recessione e petrolio Occorre ricordare che l economia italiana

Dettagli

BILANCI DELLE FAMIGLIE

BILANCI DELLE FAMIGLIE Il bilancio della famiglia Marzo 2010 BILANCI DELLE FAMIGLIE Marzo 2010 Introduzione Lo studio pone l accento sull analisi dei bilanci delle famiglie negli ultimi anni, che sono prese come fulcro e che

Dettagli

condividi Alchimia Digitale >> ARTICOLI LAMPO

condividi Alchimia Digitale >> ARTICOLI LAMPO condividi Alchimia Digitale >> ARTICOLI LAMPO Introduzione Immagina questo... Ti siedi per scrivere un articolo. Apri un nuovo documento di testo sul tuo computer, metti le dita sulla tastiera... e poi

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

Strategia d investimento

Strategia d investimento Strategia d investimento Indicatori dell Asset Allocation Strategia d investimento (asset classes, valute, duration obbligazionarie) Bollettino mensile no. 3 marzo 15 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi

Dettagli

SCHIACCIARE DEI NUMERI

SCHIACCIARE DEI NUMERI Scuola dell'infanzia Barchetta Sezione 4 anni Ins.: Rosa Aggazio PROVIAMO AD ANDARE INDIETRO NEL TEMPO: ESTATE, MACCHINA FOTOGRAFICA E VIA ALLA RICERCA DI NUMERI! LE FOTO SONO UN OTTIMO AIUTO PER PORTARCI

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!!

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!! IL TUO CORPO NON E STUPIDO Avrai sicuramente sentito parlare di postura corretta e magari spesso ti sei sentito dire di stare più dritto con la schiena o di non tenere le spalle chiuse. Nonostante se ne

Dettagli

operatori finanziari in piazza Godiasco Salice Terme 14-15-16 settembre 2012

operatori finanziari in piazza Godiasco Salice Terme 14-15-16 settembre 2012 1 operatori finanziari in piazza Godiasco Salice Terme 14-15-16 settembre 2012 Interventi sul tema: Le origini della crisi La bolla dei sub-prime e il fallimento di Lehman Brothers La globalizzazione dei

Dettagli

MERCATO IMMOBILIARE: CRISI FINANZIARIA?

MERCATO IMMOBILIARE: CRISI FINANZIARIA? MERCATO IMMOBILIARE: CRISI FINANZIARIA? MILANO, 24 Giugno 2008 La crisi Immobiliare in Europa - Lorenzo Greppi CRISI IMMOBILIARE E PARAMETRI DI RISCHIO La crisi internazionale ha avuto pesanti riflessi

Dettagli

La speculazione La speculazione può avvenire in due modi: al rialzo o al ribasso. La speculazione al rialzo è attuata da quegli operatori che,

La speculazione La speculazione può avvenire in due modi: al rialzo o al ribasso. La speculazione al rialzo è attuata da quegli operatori che, La speculazione La speculazione può avvenire in due modi: al rialzo o al ribasso. La speculazione al rialzo è attuata da quegli operatori che, prevedendo un aumento delle quotazioni dei titoli, li acquistano,

Dettagli

Apocalittico. 1 Metapontino: la zona pianeggiante della Basilicata che si affaccia sul Mar Ionio

Apocalittico. 1 Metapontino: la zona pianeggiante della Basilicata che si affaccia sul Mar Ionio Intervistato: Angelo Cotugno, Segretario Generale della CGIL della Provincia di Matera Soggetto: Matera (sviluppo urbanistico, condizioni di vita fino agli anni 50, sua storia personale di vita nei Sassi,

Dettagli

Lezione 12 Risparmio privato e Debito Pubblico. Leonardo Bargigli

Lezione 12 Risparmio privato e Debito Pubblico. Leonardo Bargigli Lezione 12 Risparmio privato e Debito Pubblico Leonardo Bargigli Risparmio privato Gli individui desiderano risparmiare per poter trasferire potere d acquisto nel tempo e per poter coprire necessità impreviste

Dettagli

La diffusione del gioco d azzardo tra i giovani. Simone Feder

La diffusione del gioco d azzardo tra i giovani. Simone Feder La diffusione del gioco d azzardo tra i giovani Simone Feder 2004: Fabio Fabio, un ragazzo di 15 anni chiedeva un consiglio per aiutare suo padre, caduto da alcuni mesi in una rete sconosciuta che catturava

Dettagli

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile Novembre 2011 Nel primo incontro di questo giornalino ognuno di noi ha proposto la sua definizione di lavoro minorile e ha raccontato la sua esperienza. personale.

Dettagli

Corso di. Economia Politica

Corso di. Economia Politica Prof.ssa Blanchard, Maria Laura Macroeconomia Parisi, PhD; Una parisi@eco.unibs.it; prospettiva europea, DEM Università Il Mulino di 2011 Brescia Capitolo I. Un Viaggio intorno al mondo Corso di Economia

Dettagli